L ATTIVITA DEL REVISORE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L ATTIVITA DEL REVISORE"

Transcript

1 L ATTIVITA DEL REVISORE a cura di Furci Deborah Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nella presente presentazione, ivi inclusa la riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi senza previa autorizzazione.

2 L attività del revisore si esplica in base alle specifiche richieste del committente e, in via generale, attraverso le seguenti fasi: VERIFICA CONTABILE VERIFICA FISCALE VERIFICA DELLA RIPARTIZIONE DELLE SPESE IN BASE ALLE TABELLE MILLESIMALI VERIFICA SUI CONTRATTI VERIFICA CORRETTA ATTRIBUZIONE DEI COSTI 2

3 ATTIVITA DI REVISORE IN AMBITO CONTABILE 3

4 LA TENUTA DELLA CONTABILITA La corretta tenuta della contabilità è uno degli obblighi dell amministratore. i documenti e i registri previsti dalla norma (art. 1130/1130 bis c.c.) vanno redatti e conservati secondo i criteri di una regolare e sana amministrazione. Tutti La legge 220/2012 art. 11 (con l' introduzione dell'art bis c.c) stabilisce che le scritture contabili e le pezze giustificative debbano essere conservate per 10 anni dalla loro registrazione. 4

5 LA TENUTA DELLA CONTABILITA La conservazione decennale della documentazione è rilevante poiché dai suddetti documenti possono essere dedotti fatti e circostanze della vita condominiale, assolvendo inoltre una funzione storica ovvero quella di fornire la prova certa degli avvenimenti e delle decisioni dei condomini in ordine alla gestione dei beni comuni. 5

6 SCRITTURE CONTABILI La tenuta della contabilità non è da considerarsi un mero adempimento della gestione ma è lo specchio di una saggia ed oculata amministrazione dalla sua lettura se ne desumono informazioni. 6

7 SCRITTURE CONTABILI PARTITA SEMPLICE PARTITA DOPPIA 7

8 Partita Semplice Semplice da utilizzare Rilevazioni delle sole operazioni aventi manifestazione finanziaria Libro di cassa Non garantisce una rappresentazione veritiera della gestione Non consente un controllo incrociato Problematica nella redazione della situazione patrimoniale Partita Doppia Garantisce una rappresentazione veritiera della gestione Consente di effettuare un controllo incrociato Facilita la redazione della situazione patrimoniale Grande competenza e conoscenza da parte dell Amministratore 8

9 CONTABILILTA SECONDO IL PRINCIPIO DI CASSA L art c.c ultimo comma, afferma che l 'amministratore deve redigere il RENDICONTO ANNUALE.. Questo principio permette di stabilire le effettive somme introitate e esborsate. 9

10 CONTABILILTA SECONDO IL PRINCIPIO DI CASSA Ma si rischierebbe di avere carenze di informazione, pertanto nella RELAZIONE DELLO STATO PATRIMONIALE devono comparire : - crediti e debiti verso i terzi alla data di chiusura; - i fondi eventualmente accantonati - tutte le informazioni che si rendessero necessarie per una più completa informazione; 10

11 CONTABILITÀ SECONDO IL PRINCIPIO DELLA COMPETENZA Secondo questo principio non viene preso in considerazione l'effettivo esborso o introito monetario ma l'imputazione che di un costo o di un incasso viene fatto al relativo periodo amministrativo. 11

12 LA CASSAZIONE In merito alla scelta del principio di cassa o di competenza né il legislatore né la cassazione sono mai intervenuti. La cassazione, in tre sentenze 3231/ /1984 e 4751/1998 ha obbligato a rendere intellegibili ai condomini le voci di entrata e di uscita sancendo l'unico principio dell'intellegibilità. 12

13 PRINCIPIO DI CASSA PRINCIPIO DI COMPETENZA Rilevazioni in base alla manifestazione finanziaria Non sono presenti crediti/debiti Rilevazione indipendente dalla manifestazione finanziaria Costi e ricavi relativi all annualità Situazione contabile reale del Condominio Facilitano la formazione della situazione partimoniale 13

14 ART C.C. L art c.c. stabilisce che l amministratore deve curare la tenuta del registro di anagrafe condominiale, del registro dei verbali delle assemblee, del registro di nomina e revoca dell amministratore e del registro di contabilità. Sarà pertanto compito del revisore verificare che l amministratore ne abbia rispettato la corretta tenuta. 14

15 REGISTRO DI ANAGRAFE CONDOMINIALE Contiene le generalità: dei singoli proprietari, comproprietari e coniugi se in regime di comunione dei beni dei titolari di diritti reali (nuda proprietà, usufrutto) dei titolari di diritti personali di godimento (uso, abitazione) comprensive dei codici fiscali e della residenza o domicilio, i dati catastali di ciascuna unità immobiliare, nonché ogni dato relativo alle condizioni di sicurezza. Ogni variazione dei dati deve essere comunicata all amministratore in forma scritta entro 60 giorni. 15

16 REGISTRO DI ANAGRAFE CONDOMINIALE L amministratore, in caso di inerzia, mancanza o incompletezza delle comunicazioni, richiede con lettera raccomandata le informazioni necessarie alla tenuta del registro di anagrafe. Decorsi i 30 giorni in caso di omessa o incompleta risposta, l amministratore acquisisce le informazioni necessarie, addebitandone il costo ai responsabili. 16

17 REGISTRO DI ANAGRAFE CONDOMINIALE La verifica da parte del revisore del corretto censimento dei proprietari e dei titolari di diritti reali, di diritti personali o di godimento è fondamentale al fine di verificare: le corrette convocazioni poiché eventuali difetti del rispetto delle procedure formali potrebbero comportare impugnazioni di delibere e di approvazione di rendiconti preventivi. 17

18 REGISTRO DI ANAGRAFE CONDOMINIALE Trasparenza poiché i condomini sono tutti solidalmente ed illimitatamente responsabili per il pagamento delle spese condominiali. 18

19 RIGISTRO VERBALI ASSEMBLEE La norma vigente non prevede formalità di vidimazione (non recependo la normativa UNI del 1998) E consigliabile tuttavia far vidimare dai consiglieri condominiali detto registro prima della messa in uso 19

20 RIGISTRO VERBALI ASSEMBLEE Sul registro vanno trascritti: Le delibere, nonché le brevi dichiarazioni rese dai condomini che ne hanno fatto richiesta Le eventuali mancate costituzioni delle assemblee Deve invece essere allegato il regolamento condominiale ove adottato. ( obbligatorio se i condomini sono più di 10 Art com. 1) c.c.) 20

21 REGISTRO DI NOMINA E REVOCA AMMINISTRATORE Su detto registro vengono annotate in ordine cronologico: La data di nomina dell amministratore La data di revoca dell amministratore Gli estremi del provvedimento di revoca giudiziale 21

22 REGISTRO DI CONTABILITA art punto 7 Può essere unico o suddiviso in settori (entrate, uscite, gestione fondi) Devono essere iscritte entro 30 giorni le movimentazioni finanziarie Deve essere redatto secondo principi di trasparenza e chiarezza Contiene voci di entrata e uscita Possibilità di immediata verifica per il condomino (c/c registro) Mancato rispetto dei termini di registrazione = revoca 22

23 RENDICONTO CONDOMINIALE Art bis. (Rendiconto condominiale). - Il rendiconto condominiale contiene le voci di entrata e di uscita ed ogni altro dato inerente alla situazione patrimoniale del condominio, ai fondi disponibili ed alle eventuali riserve, che devono essere espressi in modo da consentire l immediata verifica. Si compone di un registro di compatibilità, di un riepilogo finanziario, nonché di una nota sintetica esplicativa della gestione con l indicazione anche dei rapporti in corso e delle questioni pendenti. 23

24 RENDICONTO CONDOMINIALE L assemblea condominiale può in qualsiasi momento o per più annualità specificamente identificate, nominare un revisore che verifichi la contabilità del condominio. La deliberazione è assunta con la maggioranza prevista per la nomina dell amministratore e la relativa spesa è riportata fra tutti i condomini sulla base dei millesimi di proprietà. I condomini e i titolari di diritti reali o di godimento sulle unità immobiliari possono prendere visione dei documenti giustificativi di spesa in ogni tempo ed estrarne copia a proprie spese. 24

25 RENDICONTO CONDOMINIALE Le scritture ed i documenti giustificativi devono essere conservati per dieci anni dalla data della relativa registrazione. L assemblea può anche nominare, oltre all amministratore, un consiglio di condominio composto da almeno tre condomini negli edifici di almeno dodici unità immobiliari. Il consiglio ha funzioni consultive e di controllo. 25

26 RENDICONTO CONDOMINIALE Il rendiconto condominiale, secondo la norma, deve contenere: Le voci di entrata e di uscita Ogni altro dato inerente alla situazione patrimoniale del condominio Ogni altro dato inerente ai fondi disponibili che devono essere espressi in modo da consentire l immediata verifica Ogni altro dato inerente alle eventuali riserve, che devono essere espressi in modo da consentire l immediata verifica. 26

27 IL RENDICONTO CONDOMINIALE Il rendiconto condominiale si compone dei seguenti documenti: - registro di contabilità - riepilogo finanziario - nata esplicativa della gestione che contenga: - indicazione dei rapporti in corso - indicazione delle questioni pendenti 27

28 Registro di contabilità art punto 7 Annotazione in ordine cronologico Condominio "Margherita" esercizio finanziario 2015 Data n. Descrizione c BANCA GIORNALE DI CASSA CASSA Entrata Uscita Saldo Entrata Uscita Saldo 19/03/14 Commissioni su bonifico 1, ,05 25,00 20/03/14 Spese bancarie x insoluti Mav 2, ,05 25,00 31/03/14 Spese emissione E/C - rendiconto - Comunicazioni 1, ,65 25,00 31/03/14 Competenze di chiusura 9, ,67 25,00 07/04/14 Imposta di bollo 24, ,97 25,00 16/04/14 F24 su ft. 36 Talento 9, ,29 25,00 16/04/14 F24 su ft. 377 Talento 9, ,61 25,00 28/04/14 ENEL Bim. Marzo-Aprile 42, ,44 25,00 08/05/14 Pagamento 2^ rata Sig. Verdi 289, ,40 25,00 12/05/14 Commissioni su bonifico 1, ,33 25,00 16/06/14 F24 su ft. 107 Talento 9, ,65 25,00 23/06/14 Spese postali personali 35, ,25 20,00 5,00 25/06/14 ENEL Bim. Maggio - Giugno 49, ,76 5,00 25/06/14 Commissioni su bonifico 1, ,69 5,00 30/06/14 Spese emissione E/C - rendiconto - Comunicazioni 0, ,99 5,00 30/06/14 Competenze di chiusura 9, ,06 5,00 06/07/14 Ascensori elevatori ft. 181 del 01/07/ , ,50 5,00 07/07/14 Imposta di bollo 24, ,60 5,00 10/07/14 Commissioni su bonifico 1, ,53 5,00 16/07/14 Pagamento 2^ rata Sig. Rossi 300, ,53 5,00 20/08/14 F24 su ft. 181 Talento 9, ,85 5,00 25/08/14 ENEL Bim. Luglio - Agosto , ,81 5,00 28 Movimentazioni di entrata e uscita Tenuta in modo informatizzato

29 Registro di contabilità art punto 7 RILEVAZIONE PAGAMENTO CONDOMINO Conti di segno opposto CONTO DARE AVERE Banca incasso rate c/bianchi 100,00 Crediti v/condomini 100,00 PAGAMENTO DI UNA FATTURA CONTO DARE AVERE Debiti v/fornitore X 500,00 Banca c/c 500,00 Complessità della scrittura 29

30 SITUAZIONE PATRIMONIALE ES ATTIVITA CREDITI LIQUIDITA Beni immobili PASSIVITA DEBITI UTILIZZO FIDI Capitale dei condomini Beni mobili Altri beni Crediti v/condomini rate ord. " Debiti v/fornitori es " " Debiti v/fornitori es. precedenti " " Debiti v/erario " Crediti v/condomini rate straord. " Crediti v/condomini esercizi prec. " C/C bancario " Debiti v/istituti di credito Fondo TFR dipendenti Fondo spese straordinarie " " " C/C postale " Ratei passivi Risconti passivi " Pacchetto titoli " Cassa " Ratei attivi Risconti attivi " Totale Attività Totale Passività Conguaglio negativo Conguaglio positivo Totale a pareggio Totale a pareggio 30

31 NOTA ESPLICATIVA DI GESTIONE Principio contabile utilizzato per rilevazioni contabili e rendicontazione Breve analisi sull andamento dell anno finanziario, fatti rilevanti Commento alle principali voci di spesa e entrata Analisi del «risultato di esercizio» Relazione in riferimento a controversie giudiziali in corso Informazioni sul personale dipendente Informazioni sui fornitori del condominio Conclusioni, aspettative per l anno futuro 31

32 IL RENDICONTO CONDOMINIALE Per presentare correttamente il rendiconto condominiale l'amministratore deve convocare l'assemblea per la relativa approvazione e rendere conto della sua gestione ( in virtù del rapporto di mandato) entro 180 gg dalla chiusura dell esercizio 32

33 IL RENDICONTO CONDOMINIALE In materia di rendiconto il Garante, con provvedimento 16 maggio 2006 ha affermato che l'amministratore è tenuto, nel rendiconto annuale, ad indicare quali sono i condomini morosi. La diffusione dei dati diversamente deve avvenire nel rispetto dei principi di pertinenza e non di eccedenza previsti dal D. Lgs.196/

34 ART bis RENDICONTO DI GESTIONE RIEPILOGO FINANZIARIO RAPPRESENTA ZIONE VERITIERA E CORRETTA SITUAZIONE PATRIMONIALE PRINCIPI CONTABILI NOTA ESPLICATIVA 34

35 CONDOTTA DELL AMMINISTRATORE L amministratore di condominio svolge le proprie funzioni in virtù di un mandato. Egli può rappresentare genericamente i condomini in forza della nomina conferitagli, ma l autorizzazione a compiere atti di riscossione, di esecuzione di pagamenti, gli viene conferita annualmente, con l approvazione del bilancio preventivo e consuntivo. 35

36 Il bilancio preventivo oltre a riportare le entrate e le uscite fissandone i loro importi, fissa anche i limiti dell azione gestionale. Alla fine di ogni anno amministrativo l amministratore è tenuto alla redazione del bilancio consuntivo al fine di rendere conto del suo operato. Confrontando il bilancio preventivo e quello consuntivo possono essere desunte informazioni relative alla efficienza della gestione. 36

37 Redatto in base alle spese sostenute l es. precedente Può essere comparativo con l esercizio precedente PREVENTIVO DI GESTIONE Relativo alla gestione ordinaria Ripartizione su base millesimale ai singoli condomini Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nella presente presentazione, ivi inclusa la riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi senza previa autorizzazione. 37

38 USCITE SUPERIORI ALLE ENTRATE Un eccessivo scostamento tra detti valori configura due ipotesi: Una previsione errata in sede di bilancio preventivo; L amministratore ha agito oltre i limiti dell autorizzazione concessa con conseguenti responsabilità se le uscite non erano necessarie o urgenti 38

39 GIACENZE CASSA Se il bilancio consuntivo evidenzia tra le attività un saldo cassa, l amministratore potrebbe non aver rispettato quanto previsto dall art c.c. «l amministratore è obbligato a far transitare le somme ricevute a qualunque titolo dai condomini o dai terzi, nonché quelle a qualsiasi titolo erogate per conto del condominio, su uno specifico conto corrente, postale o bancario intestato al condominio» 39

40 GIACENZE CASSA Se la cassa appare tra le passività si desume una scorretta contabilizzazione in quanto la cassa non può avere segno negativo 40

41 IL REGISTRO DI CONTABILTA Sono annotati in ordine cronologico entro 30 giorni da quello dell effettuazione i singoli movimenti di entrata e di uscita. 41

42 IL REGISTRO DELL INVENTARIO Anche se non obbligatorio come registro, è consigliabile, al posto del semplice inventario Il registro può essere suddiviso in due sezioni : - nella prima i beni comuni di natura immobiliare; - nella seconda i beni di natura mobiliare. 42

43 IL REGISTRO DEL PORTIERE Anche se non obbligatorio è consigliabile in cui annotare: - la data di assunzione; - i giorni di permesso; - i giorni di ferie; - i richiami per inosservanze; - gli ordini dati ; - ecc... 43

44 IL LIBRO UNICO DEL LAVORO Obbligatorio nel caso di condominio con dipendenti 44

45 IL LIBRO GIORNALE In cui sono riportate le entrate e le uscite in ordine cronologico. 45

46 SCHEDE DI ENTRATA Per conoscere con esattezza i pagamenti di ogni singolo condomino. 46

47 SCHEDE DI USCITA Per conoscere le spese per ogni singola uscita 47

48 PEZZE DI APPOGGIO Comprovanti i pagamenti e gli incassi 48

49 IL REGOLAMENTO DI CONDOMINIO E LA CONTABILITA Ancora oggi non risultano ben definiti i principi contabili che l amministratore deve seguire per assolvere alla funzione contabile. Per sopperire a tale mancanza intervengono i regolamenti di condominio che molto spesso sanciscono alcuni obblighi per l'amministratore in tema di contabilità. 49

50 IL REGOLAMENTO DI CONDOMINIO E LA CONTABILITA' E' fondamentale che il revisore conosca il regolamento del condominio chiamato a revisionare al fine di valutare se l'amministratore ha impostato una corretta gestione. Il soggetto deputato a far rispettare il regolamento del condominio è l'amministratore ed un suo eventuale comportamento omissivo potrebbe portare a gravi conseguenze giuridiche, come ad esempio, una azione di revoca o di responsabilità. 50

51 IL REGOLAMENTO DI CONDOMINIO E LA CONTABILITA' Le norme di carattere contabile contenute in un regolamento condominiale possono riguardare: - il periodo di bilancio; - l'obbligo di convocazione dell assemblea entro un periodo determinato; - l'obbligo di presentazione annuale dei documenti contabile; - la funzione di controllo del consiglio di condominio; 51

52 IL REGOLAMENTO DI CONDOMINIO E LA CONTABILITA' - la funzione di controllo dei condomini; - l'obbligo di tenuta dei registri contabili; -l'obbligo di tenuta di un conto corrente condominiale; - l'obbligo di presentazione della dichiarazione dei redditi dei sostituti d'imposta. 52

I corso di formazione periodica dell amministratore di condominio

I corso di formazione periodica dell amministratore di condominio I corso di formazione periodica dell amministratore di condominio Relatore Daniele Marchesini Marchesini dott. Daniele 1 Introduzione IL RENDICONTO CONDOMINIALE DOPO LA RIFORMA ESEMPI DI RENDICONTO E DI

Dettagli

3. Quali sono le principali attività dell amministratore in merito alla gestione delle spese per la manutenzione delle parti comuni?

3. Quali sono le principali attività dell amministratore in merito alla gestione delle spese per la manutenzione delle parti comuni? LE FUNZIONI DELL AMMINISTRATORE DI CONDOMINIO (ART. 1130 C.C.) A cura di: Avv. Alessandro Re - ASSOCOND 1.Quali sono le principali funzioni dell amministratore del condominio in merito all assemblea e

Dettagli

N. 01/2013. 13 Aprile 2013

N. 01/2013. 13 Aprile 2013 N. 01/2013 13 Aprile 2013 Il bilancio condominiale Innanzitutto cerchiamo di intenderci sul concetto di bilancio condominiale, termine non proprio del condominio ma delle società. In maniera estremamente

Dettagli

RIFORMA DEL CONDOMINIO E GESTIONE CONTABILE

RIFORMA DEL CONDOMINIO E GESTIONE CONTABILE RIFORMA DEL CONDOMINIO E GESTIONE CONTABILE Marco Castioni Corso Anaci 2013 2014 BUONA GESTIONE E TRASPARENZA minaccia esonero su richiesta anche di un solo condomino. Considerati casi di gravi irregolarità

Dettagli

LA FIGURA DELL AMMINISTRATORE PRIMA E DOPO LA RIFORMA

LA FIGURA DELL AMMINISTRATORE PRIMA E DOPO LA RIFORMA LA FIGURA DELL AMMINISTRATORE PRIMA E DOPO LA RIFORMA Rossana De Angelis ARTICOLO 1129 CODICE DEL 1942 CODICE DAL GIUGNO 2013 Nomina e revoca dell amministratore. Quando i condomini sono più di quattro,

Dettagli

AMMINISTRAZIONE E REVISIONE NEL CONDOMINIO

AMMINISTRAZIONE E REVISIONE NEL CONDOMINIO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO AMMINISTRAZIONE E REVISIONE NEL CONDOMINIO Dott.ssa Laura Restelli Milano, 18 maggio 2015 IL REVISORE DEI CONTI CONDOMINIALE Revisore Condominiale ART. 1130

Dettagli

1. PREMESSA... 2 2. PANORAMICA SUGLI ARTICOLI DEL C.C... 2 3. IL CONTO CORRENTE CONDOMINIALE... 3 4. IL RENDICONTO CONDOMINIALE...

1. PREMESSA... 2 2. PANORAMICA SUGLI ARTICOLI DEL C.C... 2 3. IL CONTO CORRENTE CONDOMINIALE... 3 4. IL RENDICONTO CONDOMINIALE... 1. PREMESSA... 2 2. PANORAMICA SUGLI ARTICOLI DEL C.C... 2 3. IL CONTO CORRENTE CONDOMINIALE... 3 4. IL RENDICONTO CONDOMINIALE... 3 Il Registro di contabilità... 4 Il Riepilogo Finanziario... 4 La nota

Dettagli

La revisione del condominio

La revisione del condominio 1 La revisione del condominio Art. 1130-bis. (Rendiconto condominiale). L assemblea condominiale può, in qualsiasi momento o per più annualità specificamente identificate, nominare un revisore che verifichi

Dettagli

Commento delle nuove disposizioni:

Commento delle nuove disposizioni: CHIARIMENTI IN MERITO VARIAZIONE ARTICOLI (Art.11 e nuovo art. 1130-bis) RENDICONTO - BILANCIO Art. 11. 1. Dopo l'articolo 1130 del codice civile è inserito il seguente: «Art. 1130-bis. -- (Rendiconto

Dettagli

IL RENDICONTO ANNUALE E LA CONTABILITA CONDOMINIALE

IL RENDICONTO ANNUALE E LA CONTABILITA CONDOMINIALE IL RENDICONTO ANNUALE E LA CONTABILITA CONDOMINIALE CONVEGNO ANACI DEL 18/07/2014 Estensore Rizzi Rag. Nicola Francesco Commercialista in Torino 1 IL RENDICONTO ANNUALE DI GESTIONE L amministratore alla

Dettagli

Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari. MANSIONARIO DELL AMMINISTRATORE CONDOMINIALE ANACI Provincia di Genova

Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari. MANSIONARIO DELL AMMINISTRATORE CONDOMINIALE ANACI Provincia di Genova Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari MANSIONARIO DELL AMMINISTRATORE CONDOMINIALE ANACI Provincia di Genova Suddivisione dei compensi I compensi dovuti all amministratore si

Dettagli

Dr. Valter Patrizi Amministrazione Immobili.

Dr. Valter Patrizi Amministrazione Immobili. A Tutti i sigg. Condomini Loro sedi OGGETTO: la Riforma del condominio. Un cambiamento sostanziale. Gentile Condòmino, con la stesura del presente documento informativo intendo metterla a conoscenza che

Dettagli

http://www.condominiointernet.it CONDOMINIOINTERNET Ing. A. Amendola & Ing. R. Di Giacomo 26/10/2015 info@condominiointernet.it

http://www.condominiointernet.it CONDOMINIOINTERNET Ing. A. Amendola & Ing. R. Di Giacomo 26/10/2015 info@condominiointernet.it Condominiointernet.it http://www.condominiointernet.it CONDOMINIOINTERNET 26/10/2015 info@condominiointernet.it 1 HOME PAGE del collaboratore COMUNICAZIONI Le comunicazioni vengono gestite con due modalità:

Dettagli

Regolamento di contabilità CAPO I FINALITA E CONTENUTO

Regolamento di contabilità CAPO I FINALITA E CONTENUTO Regolamento di contabilità Indice CAPO I FINALITA E CONTENUTO Art. 1 CAPO II BILANCIO E PROGRAMMAZIONE CAPO III GESTIONE DEL BILANCIO CAPO IV BILANCIO D ESERCIZIO CAPO V REVISIONE ECONOMICO-FINANZIARIA

Dettagli

Bilancio. Rendiconto Consuntivo Standard

Bilancio. Rendiconto Consuntivo Standard Bilancio Rendiconto Consuntivo Standard 1 Bilancio Anche se la legge non stabilisce un termine fisso entro cui l amministratore debba procedere alla presentazione del bilancio è bene che non superari i

Dettagli

Riforma del Condominio L.220/2012

Riforma del Condominio L.220/2012 Riforma del Condominio L.220/2012 IMPORTANTI NOVITA PER TUTTI PROPRIETARI, CONDUTTORI, AMMINISTRATORI ED ALTRI TITOLARI DI DIRITTI REALI E DI GODIMENTO LA RIFORMA DEL CONDOMINIO MODIFICA IL CODICE CIVILE,

Dettagli

L amministratore di condominio dopo la riforma della L. n. 220/2012

L amministratore di condominio dopo la riforma della L. n. 220/2012 L amministratore di condominio dopo la riforma della L. n. 220/2012 A cura di Marina Leogrande Manca ormai circa un mese al 18 giugno 2013, data di entrata in vigore della Legge n. 220 dell 11 dicembre

Dettagli

PARCO NATURALE REGIONALE DELLE ALPI LIGURI (Provincia Imperia) REGOLAMENTO DI CONTABILITA ECONOMICO-PATRIMONIALE

PARCO NATURALE REGIONALE DELLE ALPI LIGURI (Provincia Imperia) REGOLAMENTO DI CONTABILITA ECONOMICO-PATRIMONIALE REGOLAMENTO DI CONTABILITA ECONOMICO-PATRIMONIALE TITOLO I DOCUMENTI CONTABILI E GESTIONE DEL BILANCIO Articolo 1 Contabilità economico-patrimoniale L Ente Parco adotta, quale sistema di rilevazione dei

Dettagli

I.Ri.Fo.R. - ONLUS. Regolamento per la Gestione Finanziaria vers. 1

I.Ri.Fo.R. - ONLUS. Regolamento per la Gestione Finanziaria vers. 1 I.Ri.Fo.R. - ONLUS Regolamento per la Gestione Finanziaria vers. 1 CAPO I - BILANCIO DI PREVISIONE Articolo 1 - Principi generali 1. La gestione finanziaria della struttura nazionale e delle strutture

Dettagli

IL REGOLAMENTO AMMINISTRATIVO DELLE SEZIONI A.I.A.

IL REGOLAMENTO AMMINISTRATIVO DELLE SEZIONI A.I.A. IL REGOLAMENTO AMMINISTRATIVO DELLE SEZIONI A.I.A. All. D) ART. 1 RESPONSABILITÀ SEZIONALE L amministrazione delle sezioni è demandata al Presidente, il quale vi provvede di concerto con il Consiglio Direttivo

Dettagli

Associazione Intercomunale per Esercizio Sociale Consorzio per i Servizi alla Persona REGOLAMENTO DI CONTABILITA E GESTIONE PATRIMONIALE

Associazione Intercomunale per Esercizio Sociale Consorzio per i Servizi alla Persona REGOLAMENTO DI CONTABILITA E GESTIONE PATRIMONIALE Associazione Intercomunale per Esercizio Sociale Consorzio per i Servizi alla Persona REGOLAMENTO DI CONTABILITA E GESTIONE PATRIMONIALE SOMMARIO Art. 1 - Principi generali Pag. 3 Art. 2 - Esercizi Pag.

Dettagli

La contabilità condominiale ed il rendiconto della gestione

La contabilità condominiale ed il rendiconto della gestione 19 corso di formazione per amministratori condominiali La contabilità condominiale ed il rendiconto della gestione La contabilità condominiale ed il rendiconto della gestione Relatore: Dott. Matteo Gualandris

Dettagli

REGOLAMENTO DI CONTABILITA. Dell UFFICIO D AMBITO DELLA PROVINCIA DI MILANO AZIENDA SPECIALE

REGOLAMENTO DI CONTABILITA. Dell UFFICIO D AMBITO DELLA PROVINCIA DI MILANO AZIENDA SPECIALE REGOLAMENTO DI CONTABILITA Dell UFFICIO D AMBITO DELLA PROVINCIA DI MILANO AZIENDA SPECIALE Approvato con delibera n. 09 del C.D.A del 6 Agosto 2013 1 INDICE ART 1 NORMATIVA DI RIFERIMENTO... pag 3 ART

Dettagli

CONTRATTO TIPO AMMINISTRAZIONE CONDOMINIALE

CONTRATTO TIPO AMMINISTRAZIONE CONDOMINIALE CONTRATTO TIPO di AMMINISTRAZIONE CONDOMINIALE 1 CONTRATTO DI AMMINISTRAZIONE CONDOMINIALE Il condominio sito in via.. codice fiscale.., nella persona del sig.., delegato alla sottoscrizione del presente

Dettagli

BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE

BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE Tema d esame BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE ATTIVITÀ DIDATTICHE 1 MATERIE AZIENDALI (classe 5 a ITC) Il tema proposto è articolato in tre parti, di cui l ultima con tre alternative

Dettagli

REGOLAMENTO DI CONTABILITA GENERALE

REGOLAMENTO DI CONTABILITA GENERALE REGOLAMENTO DI CONTABILITA GENERALE Art. 1 - Oggetto e finalità 1. Il presente regolamento di contabilità, adottato in applicazione dell art. 71 terdecies della Legge regionale 24 febbraio 2005, n. 40

Dettagli

IL RENDICONTO CONDOMINIALE

IL RENDICONTO CONDOMINIALE IL RENDICONTO CONDOMINIALE 1 LA TENUTA DELLA CONTABILITA La corretta tenuta della contabilità è uno degli obblighi dell amministratore. Tutti i documenti e i registri previsti dalla norma (art. 1130/1130

Dettagli

CORSO PER REVISORI DELLA CONTABILITA' CONDOMINIALE (art. 1130 - bis Codice Civile) PROGRAMMA DAL 07 MAGGIO 2015 AL 25 GIUGNO 2015 (Durata 15 ore)

CORSO PER REVISORI DELLA CONTABILITA' CONDOMINIALE (art. 1130 - bis Codice Civile) PROGRAMMA DAL 07 MAGGIO 2015 AL 25 GIUGNO 2015 (Durata 15 ore) A.P.E. ASSOCIAZIONE PROPRIETA EDILIZIA Riviera Garibaldi, 19 31100 TREVISO Tel. 0422.579703 Fax 0422.574436 www.confediliziatreviso.it - e-mail: info@confediliziatreviso.it CORSO PER REVISORI DELLA CONTABILITA'

Dettagli

1.a. Aspetti gestionali

1.a. Aspetti gestionali 1.a. Aspetti gestionali Per le Associazioni sportive l attività istituzionale è quella svolta in conformità alle finalità statutarie e rivolta agli associati. Il decreto legislativo del 4 dicembre 1997,

Dettagli

Regolamento di contabilità e tesoreria del Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Vicenza

Regolamento di contabilità e tesoreria del Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Vicenza Regolamento di contabilità e tesoreria del Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Vicenza TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 - Ambito applicativo 1. Il presente regolamento disciplina le procedure

Dettagli

CONTABILITÀ ECONOMICA

CONTABILITÀ ECONOMICA CONTABILITÀ ECONOMICA PREVISIONE LIQUIDAZIONE RILEVAZIONE DEI MOVIMENTI MONETARI RICLASSIFICAZIONE DEI MOVIMENTI MONETARI IN BASE ALLA CAUSALE ECONOMICA: DI CAPITALE FINANZIARIO E DI REDDITO RILEVAZIONE

Dettagli

AZIENDA CASA EMILIA ROMAGNA PROVINCIA DI RIMINI REGOLAMENTO DI AMMINISTRAZIONE E CONTABILITA'

AZIENDA CASA EMILIA ROMAGNA PROVINCIA DI RIMINI REGOLAMENTO DI AMMINISTRAZIONE E CONTABILITA' AZIENDA CASA EMILIA ROMAGNA PROVINCIA DI RIMINI REGOLAMENTO DI AMMINISTRAZIONE E CONTABILITA' Approvato con Delibera del Consiglio di Amministrazione n. 25 del 17.12.2001 1 CAPO I FINALITA E CONTENUTO

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE PATRIMONIALE, ECONOMICA E FINANZIARIA

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE PATRIMONIALE, ECONOMICA E FINANZIARIA REGOLAMENTO PER LA GESTIONE PATRIMONIALE, ECONOMICA E FINANZIARIA REGOLAMENTO APPROVATO DALLA GIUNTA DI UNIONCAMERE LAZIO CON DELIBERAZIONE N. 64 DEL 30 SETTEMBRE 2013 Articolo 1 Definizione 1. L Unioncamere

Dettagli

REGOLAMENTO DI CONTABILITA

REGOLAMENTO DI CONTABILITA REGOLAMENTO DI CONTABILITA dell Azienda Speciale del Comune di Cavriago CavriagoServizi Approvato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 30 luglio 2008 I N D I C E CAPO I FINALITA E CONTENUTO

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO DI CONTABILITÀ E TESORERIA DEL CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI

REGOLAMENTO INTERNO DI CONTABILITÀ E TESORERIA DEL CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI REGOLAMENTO INTERNO DI CONTABILITÀ E TESORERIA DEL CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI Il Consiglio dell'ordine di Padova visto l'art. 24 comma 3 della Legge 247/2013che prevede che gli Ordini Circondariali

Dettagli

Regolamento di contabilità

Regolamento di contabilità Regolamento di contabilità Approvato con delibera n. 255 del 1 dicembre 2014 CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 (Denominazioni e oggetto) 1. Ai sensi del presente Regolamento si intendono per: a) Ministro,

Dettagli

CORSO PER AMMINISTRATORI DEL PROPRIO CONDOMINIO. PROGRAMMA DAL 07 MAGGIO 2015 AL 30 GIUGNO 2015 (Durata 19 ore)

CORSO PER AMMINISTRATORI DEL PROPRIO CONDOMINIO. PROGRAMMA DAL 07 MAGGIO 2015 AL 30 GIUGNO 2015 (Durata 19 ore) A.P.E. ASSOCIAZIONE PROPRIETA EDILIZIA Riviera Garibaldi, 19 31100 TREVISO Tel. 0422.579703 Fax 0422.574436 www.confediliziatreviso.it - e-mail: info@confediliziatreviso.it CORSO PER AMMINISTRATORI DEL

Dettagli

---------------------------------------------- ! " # $ % & $ ' (# # )$ * !"#$#% &#% ' (&!#) % '#% (!% (!#

---------------------------------------------- !  # $ % & $ ' (# # )$ * !#$#% &#% ' (&!#) % '#% (!% (!# ----------------------------------------------! " # $ % & $ ' (# # )$ *!"#$#% &#% ' (&!#) % '#% (!% (!# I N D I C E Art. 1 L Autogestione dei servizi accessori e degli spazi comuni Art. 2 Costituzione

Dettagli

SILA SVILUPPO AGENZIA PERMANENTE PER L'O

SILA SVILUPPO AGENZIA PERMANENTE PER L'O SILA SVILUPPO AGENZIA PERMANENTE PER L'O Sede in SPEZZANO DELLA SILA Codice Fiscale 02328170788 - Numero Rea COSENZA 157898 P.I.: 02328170788 Capitale Sociale Euro 42.400 i.v. Forma giuridica: SOCIETA'

Dettagli

MONTEDOMINI Azienda Pubblica di Servizi alla Persona REGOLAMENTO DI CONTABILITA

MONTEDOMINI Azienda Pubblica di Servizi alla Persona REGOLAMENTO DI CONTABILITA MONTEDOMINI Azienda Pubblica di Servizi alla Persona REGOLAMENTO DI CONTABILITA INDICE Art. 1 Oggetto e finalità Pag. 2 Art. 2 La disciplina contabile 2 Art. 3 Contabilità analitica 2 Art. 4 La programmazione

Dettagli

REGOLAMENTO GESTIONE CONTABILE

REGOLAMENTO GESTIONE CONTABILE AUTORITA D AMBITO N. 5 ASTIGIANO MONFERRATO Sede c/o Provincia di Asti - Uffici in Via Antica Zecca n 3-14100 ASTI Tel. 0141/351442 - Fax 0141/592263 E-mail ambito5.ato5@reteunitaria.piemonte.it www.ato5asti.it

Dettagli

CORSO PER AMMINISTRATORI DEL PROPRIO CONDOMINIO. PROGRAMMA DAL 15 OTTOBRE 2015 AL 26 NOVEMBRE 2015 (Durata 20 ore)

CORSO PER AMMINISTRATORI DEL PROPRIO CONDOMINIO. PROGRAMMA DAL 15 OTTOBRE 2015 AL 26 NOVEMBRE 2015 (Durata 20 ore) A.P.E. ASSOCIAZIONE PROPRIETA EDILIZIA Riviera Garibaldi, 19 31100 TREVISO Tel. 0422.579703 Fax 0422.574436 www.confediliziatreviso.it - e-mail: info@confediliziatreviso.it CORSO PER AMMINISTRATORI DEL

Dettagli

alla luce della nuova riforma IN BREVE: COS È CAMBIATO

alla luce della nuova riforma IN BREVE: COS È CAMBIATO Condominio alla luce della nuova riforma IN BREVE: COS È CAMBIATO L amministratore dovrà essere più qualificato L amministratore non può essere stato condannato per reati contro la PA L amministratore

Dettagli

Regolamento di Contabilità. Regolamento di Contabilità

Regolamento di Contabilità. Regolamento di Contabilità Regolamento di Contabilità Approvato con Delibera del C.d.A. n 44 dell 08/10/2012 1 Capo. I. DISPOSIZIONI GENERALI... 3 Art. 1. Scopo e ambito di applicazione... 3 Art. 2. Definizioni... 3 Capo. II. PROCEDURE

Dettagli

BILANCIO D ESERCIZIO NOTA INTEGRATIVA

BILANCIO D ESERCIZIO NOTA INTEGRATIVA BILANCIO D ESERCIZIO NOTA INTEGRATIVA 31/12/2014 STATO PATRIMONIALE Attivo 31/12/2014 31/12/2013 A) Quote associative ancora da versare B) Immobilizzazioni I - Immobilizzazioni immateriali: II - Immobilizzazioni

Dettagli

Regolamento per il servizio di Cassa Economale

Regolamento per il servizio di Cassa Economale Azienda di Servizi alla Persona Regolamento per il servizio di Cassa Economale Approvato con Delibera di CdA n. 4 del 27/02/2014 Sede Legale: Via Di Mezzo n. 1 47900 RIMINI Sede Amministrativa: Via Massimo

Dettagli

L AMMINISTRATORE NELLA RIFORMA DEL CONDOMINIO

L AMMINISTRATORE NELLA RIFORMA DEL CONDOMINIO ANACI VERONA presenta L AMMINISTRATORE NELLA RIFORMA DEL CONDOMINIO A cura del Centro Studi Via Virgilio Zavarise n.1 37125 - Verona - Tel: 045.8303295 - email info@anaci-verona.net http://www.anaci-verona.net

Dettagli

ANAGRAFE CONDOMINIALE

ANAGRAFE CONDOMINIALE ANAGRAFE CONDOMINIALE In base all art. 1130 c.c., così come modificato dalla L. 220/12, gli amministratori di condominio hanno l obbligo di curare la tenuta del registro di anagrafe condominiale contenente

Dettagli

FONDI RUSTICI S.p.A.

FONDI RUSTICI S.p.A. FONDI RUSTICI S.p.A. Sede in Peccioli, via Marconi n 5 Capitale sociale 9.000.000,00 interamente versato Cod.Fiscale Nr.Reg.Imp. 02108740503 Iscritta al Registro delle Imprese di PISA Nr. R.E.A. PI 181649

Dettagli

Seminari di aggiornamento sulla "Riforma del condominio"

Seminari di aggiornamento sulla Riforma del condominio ANACI Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari SEDE PROVINCIALE DI LECCE VIA TRAPANI 7/B Seminari di aggiornamento sulla "Riforma del condominio" Centro Studi Anaci LECCE INFO:

Dettagli

Studio Tecnico e Architettura Amministrazione e Gestione Condominiali Immobiliare Servizi CAF. Tariffario Amministrazioni Condominiali 2015

Studio Tecnico e Architettura Amministrazione e Gestione Condominiali Immobiliare Servizi CAF. Tariffario Amministrazioni Condominiali 2015 Tariffario Amministrazioni Condominiali 2015 Le tariffe applicate sono chiare e vengono calcolate in base al numero di unità immobiliari presenti nel Condominio che a sua volta determinano l impegno dell

Dettagli

Procedura. Amministrativo-Contabile. Servizio di Cassa Interno. Gestione Servizio di Cassa Interno

Procedura. Amministrativo-Contabile. Servizio di Cassa Interno. Gestione Servizio di Cassa Interno Procedura Amministrativo-Contabile Servizio di Cassa Interno Gestione Servizio di Cassa Interno (Approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 27/06/2012) Art. 1. OBIETTIVO La presente procedura contiene

Dettagli

RELAZIONE DEL COLLEGIO DEI REVISORI AL BILANCIO CONSUNTIVO 2014

RELAZIONE DEL COLLEGIO DEI REVISORI AL BILANCIO CONSUNTIVO 2014 RELAZIONE DEL COLLEGIO DEI REVISORI AL BILANCIO CONSUNTIVO 2014 Signori Soci, con riferimento all esercizio chiuso al 31 dicembre 2014 abbiamo svolto sia l'attività di vigilanza sia le funzioni di controllo

Dettagli

ASSOCIAZIONE ITALIANA ARBITRI

ASSOCIAZIONE ITALIANA ARBITRI ASSOCIAZIONE ITALIANA ARBITRI Il Regolamento associativo IL REGOLAMENTO AMMINISTRATIVO DEI COMITATI REGIONALI INDICE art. 1 Responsabilita Amministrativa 4 art. 2 Gestione Fondi.. 4 art. 3 Registri e

Dettagli

Procedura Amministrativo-Contabile Amministrazione del Personale. Gestione contabile spese del personale

Procedura Amministrativo-Contabile Amministrazione del Personale. Gestione contabile spese del personale Procedura Amministrativo-Contabile Amministrazione del Personale Gestione contabile spese del personale 1. OBIETTIVO...4 2. REFERENTI DELLA PRODURA...4 3. AMBITO DI APPLICAZIONE...4 4. DEFINIZIONI ED ACRONIMI...5

Dettagli

Articolo 227 Rendiconto della gestione

Articolo 227 Rendiconto della gestione TITOLO VI DLGS 267/200 RILEVAZIONE E DIMOSTRAZIONE DEI RISULTATI DI GESTIONE Articolo 227 Rendiconto della gestione 1. La dimostrazione dei risultati di gestione avviene mediante il rendiconto, il quale

Dettagli

CONTABILITA GENERALE REGOLE PER LE REGISTRAZIONI CONTABILI SCRITTURE DI COSTITUZIONE

CONTABILITA GENERALE REGOLE PER LE REGISTRAZIONI CONTABILI SCRITTURE DI COSTITUZIONE CONTABILITA GENERALE 15 REGOLE PER LE REGISTRAZIONI CONTABILI E SCRITTURE DI COSTITUZIONE 3 novembre 2006 Ragioneria Generale e Applicata - Parte seconda - La contabilità generale 1 Contabilità Generale

Dettagli

LA NOTA INTEGRATIVA GLI ALLEGATI AL BILANCIO

LA NOTA INTEGRATIVA GLI ALLEGATI AL BILANCIO LA NOTA INTEGRATIVA E GLI ALLEGATI AL BILANCIO NOTA INTEGRATIVA ART. 2423 comma 1 del Codice Civile: GLI AMMINISTRATORI DEVONO REDIGERE IL BILANCIO DI ESERCIZIO, COSTITUITO DALLO STATO PATRIMONIALE, DAL

Dettagli

REGOLAMENTO DI CONTABILITA E CONTROLLO DI GESTIONE DELL ATER DI UDINE TITOLO I PRINCIPI GENERALI. ART. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO DI CONTABILITA E CONTROLLO DI GESTIONE DELL ATER DI UDINE TITOLO I PRINCIPI GENERALI. ART. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO DI CONTABILITA E CONTROLLO DI GESTIONE DELL ATER DI UDINE TITOLO I PRINCIPI GENERALI ART. 1 Ambito di applicazione 1. Il presente regolamento disciplina gli aspetti contabili e gestionali dell

Dettagli

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI. Circoscrizione del Tribunale di Locri. Relazione del Tesoriere

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI. Circoscrizione del Tribunale di Locri. Relazione del Tesoriere ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI Circoscrizione del Tribunale di Locri Relazione del Tesoriere CONSUNTIVO ANNO 2009 ORDINE DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI Circoscrizione

Dettagli

REGOLAMENTO DI AMMINISTRAZIONE E CONTABILITA DELLE OT

REGOLAMENTO DI AMMINISTRAZIONE E CONTABILITA DELLE OT REGOLAMENTO DI AMMINISTRAZIONE E CONTABILITA DELLE OT Deliberato dal Consiglio Federale il 30 marzo 2014 R.A.C. OT DELIBERATO DAL CF IL 30 MARZO 2014 1 INDICE CAPO I INTRODUZIONE ART. 1 PRINCIPI GENERALI..

Dettagli

AMMINISTRATORE CONDOMINIALE

AMMINISTRATORE CONDOMINIALE AMMINISTRATORE CONDOMINIALE AI SENSI DELLA LEGGE 220/2012 Percorso formativo L obiettivo del corso Condominiale è quello di formare professionisti nella consulenza condominiale in relazione alla gestione

Dettagli

COMUNE DI PALERMO Settore Risorse Immobiliari Servizio Fitti

COMUNE DI PALERMO Settore Risorse Immobiliari Servizio Fitti COMUNE DI PALERMO Settore Risorse Immobiliari Servizio Fitti Regolamento per l autogestione degli alloggi E.R.P. e dei relativi servizi accessori e degli impianti e degli spazi comuni condominiali in edifici

Dettagli

Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori di Napoli e Provincia

Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori di Napoli e Provincia Costo del corso 350 massimo 35 partecipanti Corso di Abilitazione alla Professione di Amministratore di Condominio Corso di abilitazione alla professione di Amministratore di Condominio aggiornato alle

Dettagli

MODELLO TIPO DI BILANCIO CONDOMINIALE CONCORDATO

MODELLO TIPO DI BILANCIO CONDOMINIALE CONCORDATO MODELLO TIPO DI BILANCIO CONDOMINIALE CONCORDATO TRA LE SEGUENTI ASSOCIAZIONI: ADICONSUM (PIERALDO ISOLANI); UPPI (Giacomo Carini); ASSOCOND (Franco Casarano); FEDERPROPRIETA (Massimo Andersons); UNIAT

Dettagli

Analisi giuridica e guida operativa

Analisi giuridica e guida operativa Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili Circondario del Tribunale di Napoli ANACI Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari SEDI PROV.LI COMO E VARESE CORSO La

Dettagli

Nota integrativa al bilancio chiuso al 31/12/2014

Nota integrativa al bilancio chiuso al 31/12/2014 N.A.A.A. ONLUS Via San Maurizio, 6 10073 CIRIE -TO- C.F. 92023940015 Nota integrativa al bilancio chiuso al 31/12/2014 PREMESSA Il bilancio consuntivo dell esercizio chiuso al 31/12/2014 si compone di

Dettagli

REGOLAMENTO DELL UFFICIO ECONOMATO. Approvato con deliberazione del Consiglio di Amministrazione n. 38 del 24.09.2009

REGOLAMENTO DELL UFFICIO ECONOMATO. Approvato con deliberazione del Consiglio di Amministrazione n. 38 del 24.09.2009 REGOLAMENTO DELL UFFICIO ECONOMATO Approvato con deliberazione del Consiglio di Amministrazione n. 38 del 24.09.2009 Pubblicato all Albo pretorio del Parco Adda Nord dal 30.09.2009 al 15.10.2009 ART. 1

Dettagli

Regolamento di contabilità

Regolamento di contabilità Regolamento di contabilità Approvato con atto del Consiglio di Amministrazione n. 25 del 14/09/2012 14/09/2012 Pag. 1 Articolo 1 Oggetto del Regolamento INDICE Articolo 2 Documenti obbligatori Articolo

Dettagli

AUSER INSIEME PROVINCIALE DI TORINO Associazione di Promozione Sociale. Sede in Torino Via Salbertrand n. 57/25 Codice fiscale 97702630019

AUSER INSIEME PROVINCIALE DI TORINO Associazione di Promozione Sociale. Sede in Torino Via Salbertrand n. 57/25 Codice fiscale 97702630019 AUSER INSIEME PROVINCIALE DI TORINO Associazione di Promozione Sociale Sede in Torino Via Salbertrand n. 57/25 Codice fiscale 97702630019 Nota integrativa del bilancio al 31 dicembre 2011 ** ** ** I. STRUTTURA

Dettagli

CONFRONTO CON LE REGIONI SPERIMENTATRICI SULL ARMONIZZAZIONE CONTABILE DELLE REGIONI

CONFRONTO CON LE REGIONI SPERIMENTATRICI SULL ARMONIZZAZIONE CONTABILE DELLE REGIONI CONFRONTO CON LE REGIONI SPERIMENTATRICI SULL ARMONIZZAZIONE CONTABILE DELLE REGIONI IL RISULTATO DI AMMINISTRAZIONE (SECONDO L ATTUALE PRINCIPIO APPLICATO) E costituito dal fondo di cassa esistente al

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio Ai gentili clienti Loro sedi Recupero edilizio: ampliato il raggio d azione dell agevolazione Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che l Agenzia delle

Dettagli

ARTE - LA SPEZIA TABELLA TERMINI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI. Provvedimento di autorizzazione. Provvedimento di autorizzazione

ARTE - LA SPEZIA TABELLA TERMINI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI. Provvedimento di autorizzazione. Provvedimento di autorizzazione ARTE LA SPEZIA TABELLA TERMINI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI UFFICO BILANCIO CONTABILITA' ECONOMATO NORMA INIZIO PROC. ISTRUTTORIA ATTO FINALE tempi TERMINE O Budget L.R. 10/2008 Apertura conti Piano triennale

Dettagli

BILANCIO DI ESERCIZIO 31dicembre 2014

BILANCIO DI ESERCIZIO 31dicembre 2014 BILANCIO DI ESERCIZIO 31dicembre 2014 Letizia nel cuore Onlus Via Istria n.7-19124 La Spezia- c.f. 91082530113 Codice Fiscale 91082530113 Codice Fiscale 91082530113 BILANCIO D'ESERCIZIO AL 31/12/2014 S

Dettagli

L Istituto di Credito con sede in Via iscritto al Registro delle Imprese

L Istituto di Credito con sede in Via iscritto al Registro delle Imprese ALLEGATO 1 CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA tra L Associazione Pistoia Futura Laboratorio per la Programmazione Strategica della Provincia di Pistoia, con sede in Pistoia Piazza San

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 62 del 29 dicembre 2011 INDICE CAPO I Principi Generali Art. 1 Oggetto e scopo del Regolamento Art. 2 Organizzazione

Dettagli

RELAZIONE DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI - CONTO CONSUNTIVO 2007

RELAZIONE DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI - CONTO CONSUNTIVO 2007 RELAZIONE DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI - CONTO CONSUNTIVO 2007 - BILANCIO PREVENTIVO 2008 1 Relazione del Collegio dei Revisori dei Conti sul Conto Consuntivo 2007 I sottoscritti Pizzi Simona (Presidente),

Dettagli

Capitolo Terzo Gli obblighi di contabilità dell amministratore

Capitolo Terzo Gli obblighi di contabilità dell amministratore Capitolo Terzo Gli obblighi di contabilità dell amministratore 1. L amministratore diventa un ragioniere La tenuta della contabilità nel corso degli anni è andata evolvendosi, raggiungendo sempre maggiori

Dettagli

IMERA SVILUPPO 2010 SOC. CONSORTILE A.R.L. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2011

IMERA SVILUPPO 2010 SOC. CONSORTILE A.R.L. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2011 IMERA SVILUPPO 2010 SOC. CONSORTILE A.R.L. Reg. Imp. 96015140823 Rea 259417 Sede in VIA GARIBALDI 2 C/O UFFICI COMUNALI - 90018 TERMINI IMERESE (PA) Capitale sociale Euro 100.000,00 di cui Euro 79.250,00

Dettagli

PROGRAMMA DAL 07 MAGGIO 2015 AL 30 GIUGNO 2015 (Durata 21 ore)

PROGRAMMA DAL 07 MAGGIO 2015 AL 30 GIUGNO 2015 (Durata 21 ore) A.P.E. ASSOCIAZIONE PROPRIETA EDILIZIA Riviera Garibaldi, 19 31100 TREVISO Tel. 0422.579703 Fax 0422.574436 www.confediliziatreviso.it - e-mail: info@confediliziatreviso.it CORSO DI FORMAZIONE PERIODICA

Dettagli

STATO PATRIMONIALE AL 31/12/2013

STATO PATRIMONIALE AL 31/12/2013 STATO PATRIMONIALE AL 31/12/2013 31/12/2012 31/12/2013 A ATTIVO Crediti verso soci per versamenti ancora dovuti B Immobilizzazioni 204.984,48 328.310,48 I Immobilizzazioni immateriali II Immobilizzazioni

Dettagli

Il sistema informativo contabile. Prof.Sartirana

Il sistema informativo contabile. Prof.Sartirana Il sistema informativo contabile Prof.Sartirana I valori aziendali L azienda per gestire la propria attività dispone di un proprio patrimonio Il patrimonio aziendale si compone di un ATTIVO (comprendente

Dettagli

PACCHETTI INTEGRATI DI AGEVOLAZIONE (PIA) INDUSTRIA, ARTIGIANATO E SERVIZI AI SENSI DELLA D.G.R. n. 39/3 del 10.11.2010.

PACCHETTI INTEGRATI DI AGEVOLAZIONE (PIA) INDUSTRIA, ARTIGIANATO E SERVIZI AI SENSI DELLA D.G.R. n. 39/3 del 10.11.2010. UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO CENTRO REGIONALE DI PROGRAMMAZIONE PACCHETTI INTEGRATI DI

Dettagli

FORMULARIO PER LA REDAZIONE DEL REGISTRO DI ANAGRAFE CONDOMINIALE

FORMULARIO PER LA REDAZIONE DEL REGISTRO DI ANAGRAFE CONDOMINIALE FORMULARIO PER LA REDAZIONE DEL REGISTRO DI ANAGRAFE CONDOMINIALE ARTICOLO 1130 SESTO PUNTO C.C.: L amministratore deve: 6) curare la tenuta del registro di anagrafe condominiale contenente le generalità

Dettagli

COMITATO PER IL DONO - ONLUS BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2013 STATO PATRIMONIALE

COMITATO PER IL DONO - ONLUS BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2013 STATO PATRIMONIALE BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2013 STATO PATRIMONIALE ATTIVITA 2013 2012 PASSIVITÀ 2013 2012 Conto corrente 214.612 72.485 Fondi patrimoniali 63.044 0 Immobilizzazioni Software 678 1.355 Riserve 15.396 0 Beni

Dettagli

RIFORMA DEL CONDOMINIO 2013 SINTESI DELLE NOVITA

RIFORMA DEL CONDOMINIO 2013 SINTESI DELLE NOVITA RIFORMA DEL CONDOMINIO 2013 SINTESI DELLE NOVITA NOVITA PER LE PARTI COMUNI E INNOVAZIONI manutenzione ascensori Ampliamento definizione parti comuni - parti comuni: tutte le parti dell edificio di uso

Dettagli

DELIBERA DELL UFFICIO DI PRESIDENZA DEL CONSIGLIO REGIONALE 30 ottobre 2013, n. 69

DELIBERA DELL UFFICIO DI PRESIDENZA DEL CONSIGLIO REGIONALE 30 ottobre 2013, n. 69 L.R. 52/1980 DELIBERA DELL UFFICIO DI PRESIDENZA DEL CONSIGLIO REGIONALE 30 ottobre 2013, n. 69 Regolamento di attuazione della legge regionale 28 ottobre 1980, n. 52 come modificata dalla legge regionale

Dettagli

Associazione Dimore Storiche Italiane

Associazione Dimore Storiche Italiane Associazione Dimore Storiche Italiane BILANCIO CONSOLIDATO AL 31/12/2009 ATTIVITA' SEDE CENTRALE SEZIONI COMMERCIALE CONSOLIDATO CONSOLIDATO 2009 2008 MOBILI E ARREDI 7.651,38 0,00 0,00 7.651,38 7.651,38

Dettagli

REGOLAMENTO AUTOGESTIONE DEGLI ALLOGGI E DEI SERVIZI

REGOLAMENTO AUTOGESTIONE DEGLI ALLOGGI E DEI SERVIZI REGOLAMENTO AUTOGESTIONE DEGLI ALLOGGI E DEI SERVIZI Regolamento per la gestione autonoma dei servizi in applicazione della Legge regionale n. 22/2001 art. 22, 23 e 24 e della Delibera del Consiglio A.T.C.

Dettagli

DISCIPLINARE D INCARICO E RELATIVO TARIFFARIO DI AMMINISTRATORE

DISCIPLINARE D INCARICO E RELATIVO TARIFFARIO DI AMMINISTRATORE Via Roma 190 98029 Scaletta Zanclea Messina Tel. 0909596001 cell. 347 7559048 E-mail geom.nacci@alice.it E-mail studiotecnico@geometra-giuseppe-nacci.it Pec. Giuseppe.nacci@geopec.it Sito http://www.geometra-giuseppe-nacci.it

Dettagli

I. Nota sintetica esplicativa Condominio

I. Nota sintetica esplicativa Condominio I. Nota sintetica esplicativa Condominio Via. Gentili Sig.ri Condomini, Il Condominio di Via, è un complesso di n. palazzine, con un totale di n.. Appartamenti e n. negozi. Elenco dei servizi comuni e

Dettagli

Regolamento di economato e degli agenti contabili

Regolamento di economato e degli agenti contabili economato e degli agenti contabili COMUNE DI ROCCA SUSELLA (Provincia di Pavia) Regolamento di economato e degli agenti contabili INDICE TITOLO I - SERVIZIO ECONOMALE - Articolo 1 - Istituzione del servizio

Dettagli

Ivan Meo e Marta Jerovante. IL COMPENSO DELL AMMINISTRATORE DI CONDOMINIO Identificazione e problematiche irrisolte

Ivan Meo e Marta Jerovante. IL COMPENSO DELL AMMINISTRATORE DI CONDOMINIO Identificazione e problematiche irrisolte Ivan Meo e Marta Jerovante IL COMPENSO DELL AMMINISTRATORE DI CONDOMINIO Identificazione e problematiche irrisolte Ivan Meo e Marta Jerovante IL COMPENSO DELL AMMINISTRATORE DI CONDOMINIO Identificazione

Dettagli

COMUNE DI CALENDASCO Provincia di Piacenza

COMUNE DI CALENDASCO Provincia di Piacenza COMUNE DI CALENDASCO Provincia di Piacenza REGOLAMENTO COMUNALE DEL SERVIZIO ECONOMATO Approvato dal Consiglio Comunale in seduta 16/04/2009 atto n. 27 Art. 1 Istituzione del servizio economale TITOLO

Dettagli

Corso di Amministratore di condominio. L Amministratore Il Il Rendiconto Documenti Condominio Rappresentanza Privacy 1

Corso di Amministratore di condominio. L Amministratore Il Il Rendiconto Documenti Condominio Rappresentanza Privacy 1 Corso di Amministratore di condominio L Amministratore Il Il Rendiconto Documenti Condominio Rappresentanza Privacy 1 Nuove Norme Per fare l'amministratore è necessario essere in possesso di un diploma

Dettagli

COMUNE DI TOIRANO. Provincia di Savona REGOLAMENTO DEL SERVIZIO ECONOMATO

COMUNE DI TOIRANO. Provincia di Savona REGOLAMENTO DEL SERVIZIO ECONOMATO COMUNE DI TOIRANO Provincia di Savona REGOLAMENTO DEL SERVIZIO ECONOMATO TITOLO I Disposizioni generali Art. 1 Oggetto e scopo del regolamento 1. Il presente regolamento disciplina le procedure di acquisto,

Dettagli

Regolamento interno di contabilità e tesoreria del Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Pisa

Regolamento interno di contabilità e tesoreria del Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Pisa Regolamento interno di contabilità e tesoreria del Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Pisa PREMESSA Il Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Pisa, visto l art. 24, comma 3, L. 247/2012, che prevede

Dettagli

LINEE GUIDA. per la redazione del RENDICONTO CONDOMINIALE. ANACI Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobliari

LINEE GUIDA. per la redazione del RENDICONTO CONDOMINIALE. ANACI Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobliari LINEE GUIDA per la redazione del RENDICONTO CONDOMINIALE Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili del Tribunale di Napoli ANACI Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobliari

Dettagli

Detrazione Irpef spese ristrutturazione Casi risolti

Detrazione Irpef spese ristrutturazione Casi risolti Detrazione Irpef spese ristrutturazione Casi risolti Saverio Cinieri Dottore Commercialista Revisore Contabile Giornalista pubblicista Agg. 23/06/2015 1 Soggetti Circolare 10 giugno 2004, n. 24/E Nel caso

Dettagli

RELAZIONE DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI - CONTO CONSUNTIVO 2006

RELAZIONE DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI - CONTO CONSUNTIVO 2006 RELAZIONE DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI - CONTO CONSUNTIVO 2006 - BILANCIO PREVENTIVO 2007 1 Relazione del Collegio dei Revisori dei Conti sul Conto Consuntivo 2006 I sottoscritti Pizzi Simona (Presidente),

Dettagli