espansione globale integrazione verticale diversifica e-commerce

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "espansione globale integrazione verticale diversifica e-commerce"

Transcript

1

2 INDICE Introduzione Storia dell azienda Branding strategy Il prodotto Etica e sostenibilità Il prezzo La promozione La distribuzione Analisi quantitativa Confronto con i competitors Conclusioni

3 INTRODUZIONE Hermès è un azienda di moda francese che opera nel settore dei beni di lusso. Una delle maison più longeve dei nostri giorni, ora alla sesta generazione di famiglia, che impiega lavoratori in tutto il mondo e possiede 315 punti vendita esclusivi (dati aggiornati al 31/12/2013). Nata inizialmente come bottega che produceva bardature e finiture per cavalli, oggi il gruppo Hermès divide la sua attività in numerosi campi, che spaziano dalla tradizionale pelletteria, agli accessori fino agli articoli per la casa. La sua strategia mantiene l approccio familiare di amore per il lavoro ben fatto e gli oggetti raffinati della tradizione, con un attenzione continua all innovazione e al miglioramento. Quotata alla borsa di Parigi, Hermès è controllata all 80% del capitale dagli eredi del fondatore, ultimo dei quali è oggi Axel Dumas.

4 STORIA DELL AZIENDA il sellaio Thierry Hermès apre una bottega per bardature e finimenti da cavallo, a Parigi, in rue Basse-du- Rempart Hèrmes vince la medaglia d argento all Esposizione Universale trasferimento dell attività in quella che oggi è la sede storica, in rue du Faubourg Saint-Honoré a Parigi. Fine 800-inizio la maison diversifica la proposta merceologica, aprendo a capi in pelle di daino, gioielli dal sapore equestre, cinture, valigeria e alla prima collezione femminile. Anni 50 - l azienda diversifica ulteriormente l offerta con le linee di prêt-à-porter, gioielli, orologi, diari e foulard di seta espansione globale della rete distributiva, mediante i primi store esclusivi in giro per il mondo. Anni 90 - intrapresa una politica di acquisizioni nel campo delle industrie tessili (strategia di integrazione verticale) avviata per la prima volta l attività di e-commerce. Giugno Axel Dumas, membro della sesta generazione di famiglia, diventa il nuovo CEO.

5 BRANDING STRATEGY Posizionamento assoluto nella piramide del lusso Piacere dell acquisto Realizzazione di un sogno CLIENTE ASSOLUTO ASPIRAZIONALE ACCESSIBILE Elevato valore economico Simbolismo e identificazione La maison Hermès si pone non come oggetto di soddisfazione di bisogni, ma come realizzatore di sogni e desideri, e con le sue creazioni porta il sogno nella vita reale, legando tradizione e modernità.

6 BRANDING STRATEGY Il LOGO rappresenta una carrozza trainata da cavalli, ad identificare l identità aristocratica del brand e il legame con l attività originaria. Il COLORE ufficiale è l arancione, usato anche per le scatole contenenti i prodotti acquistati.

7 BRANDING STRATEGY Altri brand Oltre al marchio originario, la maison ha ampliato la sua offerta nel tempo con l aggiunta di nuovi brand: SHANG XIA Il brand Shang Xia è stato fondato nel 2007, con lo scopo di unire l heritage del design cinese e l arte dell artigianalità, in un dialogo tra tradizione e modernità. Le sue collezioni comprendono mobili straordinari, oggetti d arredo, accessori e preziosi capi d abbigliamento. Il marchio, come Hermès stesso, si posiziona al vertice della piramide del lusso. Il primo punto vendita è stato aperto nel 2010 a Shangai, seguito poi da un altro a Pechino nel 2012 ed è approdato in Europa nel 2013 con l apertura di un flagship store a Parigi.

8 BRANDING STRATEGY - Altri brand JOHN LOBB BOOTMAKER Brand acquisito nel 1976 dalla maison francese, nato come eccellenza nella produzione manuale di scarpe e stivali, con materie prime pregiate e rivolto a clienti illustri; ha poi ampliato la sua offerta con collezioni ready-to-wear. PETIT H È il brand eco-sostenibile di Hermès,, che crea oggetti e accessori di moda partendo da materiali riciclati o scartati, o da stoffe e tessuti recuperati da pezzi di design e di alta moda. Esso è affidato al talento creativo di Madame Pascale Mussard.

9 IL PRODOTTO Il portafoglio prodotti della maison francese presenta oggi 8 categorie merceologiche: 2% 6% 12% 6% 4% 4% 22% Suddivisione del fatturato per categorie merceologiche al 31/12/2013 Fonte: annual report % Pelleteria Abbigliamento & Accessori Seta e Tessile Altri prodotti Hermès Profumi Orologi Altri prodotti Articoli per la tavola

10 IL PRODOTTO - Artigianalità La maggior parte della produzione si trova in Francia ed è affidata ad esperti artigiani, ad eccezione di alcuni articoli che richiedono savoir-faire specifici: ad esempio l orologeria in Svizzera, la lavorazione del cachemire in Mongolia e della lana in Scozia e la laccatura in Vietnam.

11 IL PRODOTTO L heritage Oltre alla grande importanza data al passato e alla tradizione familiare, la maison si identifica in due prodotti passati alla storia e diventati icona anche grazie ai personaggi illustri che li hanno indossati: Borsa Kelly Creata nel 1935, divenne famosa nel dopoguerra grazie ad una fotografia del 1956 che ritraeva Grace Kelly con la borsa e che fece il giro del mondo dopo essere stata pubblicata su Life Magazine. Da questo momento prenderà il nome Borsa Kelly. Borsa Birkin Disegnata da Jean-Louis Dumas, stilista del brand, secondo le indicazioni dell attrice Jane Birkin.

12 ETICA E SOSTENIBILITA Hermès svolge la sua attività di impresa nel rispetto dell ambiente ecologico, sociale, economico e culturale. Per garantire questi accorgimenti, la maison sceglie fornitori, non solo attenti al pregio delle materie prime e maestri nelle lavorazioni, ma che seguano politiche sociali ed ambientali in linea con quelle dell azienda francese. Questo lavoro viene coordinato dal Sustainable Development Committee che ha pubblicato una Carta Etica per favorire il rispetto dei principi di Corporate Governance e stimolare i rapporti dell azienda con i suoi clienti, fornitori e shareholders. Nel 2003, la Divisione Industriale di Hermès ha elaborato degli obiettivi ancora validi, in termini di consumi e sprechi nelle fasi di produzione. Essi concernono l attuazione delle norme sulla sicurezza e sulla salute dei dipendenti sul luogo di lavoro, la scelta di materie prime maggiormente eco-friendly, la riduzione degli sprechi di produzione, il riciclaggio dei materiali, quando possibile e la riduzione delle emissioni di anidride carbonica.

13 ETICA E SOSTENIBILITA Un esempio recente dell impegno aziendale per uno sviluppo sostenibile è la circolazione di un codice di condotta di lavoro a tutti gli impiegati e l impiego di strumenti di monitoraggio all interno dell azienda. Inoltre, nel giugno 2012, l azienda ha collaborato con Livelihoods Fund, un progetto con lo scopo di piantare centinaia di milioni di piante e assicurare uno sviluppo economico alle popolazioni locali in Africa, India ed Indonesia.

14 ETICA E SOSTENIBILITA Fondation d Entreprise Hermès La Fondation d Entreprise Hermès è stata creata nel 2008, per consolidare e formalizzare l impegno di Hermès nei confronti dei valori umani e culturali. La fondazione offre inoltre supporto a organizzazioni partner in giro per il mondo, e, allo stesso tempo, finanzia e amministra progetti propri di: arti contemporanee, arti dello spettacolo, design (Prix Émile Hermès international design award), biodiversità.

15 IL PREZZO I beni hanno un altissimo valore simbolico, il che permette all azienda di applicare aumenti di prezzo, senza diminuire il volume di domanda. Hermès non ha mai ceduto alla tentazione di creare una linea di prodotti con un prezzo più accessibile, per ampliare la quota di mercato: Hermès has no desire to become masstige a mass producer of prestige goods. If we put a big H on a bag, we will sell millions. But what if to grow faster you compromise on quality and the finishing of the product? Then people will begin to say, Ah, you know Hermès is no longer the same. That s why we should never do that. It would be a capital sin when you have an asset, a jewel like Hermès. [ ] If people buy an Hermès bag, they know it is going to last them for 40 years. The bag isn t an expense, it s an investment. Patrick Thomas (CEO Hermès dal 2003 a gennaio 2014).

16 LA PROMOZIONE Hermès può essere considerata un azienda all avanguardia nel campo della comunicazione: questo grazie alle ingenti risorse investite ogni anno e all approccio innovativo delle tecniche utilizzate. Investimenti in comunicazione (milioni di ) Percentuale investimenti in comunicazione rispetto al fatturato ,2 5,6% ,9 5,2% ,2 5,2% ,4 5,3% Fonti: annual reports degli anni 2013, 2012, 2011, 2010

17 LA PROMOZIONE La strategia di base prevede la scelta di un tema annuale, utile a fornire al consumatore un insieme di immagini e valori rappresentativi del brand, e intorno al quale vengono poi sviluppate tutte le campagne pubblicitarie e le sfilate. Alcuni esempi dei temi degli ultimi anni: 2013 A sporting life 2014 Metamorphosis, an Hermès story 2012 Hermès, the gift of time

18 LA PROMOZIONE

19 LA PROMOZIONE Accanto ai metodi comunicativi tradizionali, hanno acquisito poi sempre più importanza nel tempo: IL CANALE DIGITALE E I SOCIAL MEDIA Le pagine ufficiali della maison sono oggi disponibili su: likes iscritti followers followers followers 2864 followers (Dati aggiornati a ottobre 2014).

20 LA PROMOZIONE LA EVENTS STRATEGY Idea della maison di dare visibilità al marchio e alle doti ad esso collegate (artigianalità, lusso, tradizione ecc.) mediante l organizzazione di eventi, ed in particolare: Saut Hermès, una corsa ad ostacoli a cavallo con i migliori corridori al mondo, organizzata al Grand Palais a Parigi; Leather Forever, un esibizione viaggiante che mette in mostra i pellami pregiati e la loro lavorazione da parte degli artigiani dell azienda, già approdata in 6 città del mondo (ultima Hong Kong, dal 7 al 28 settembre 2014); Festival des Métiers, un altra esibizione viaggiante simile alla precedente ma che comprende tutti i mestieri della maison: dai pellami, alla seta, alla ceramica; partita a Seattle nel 2011 ha avuto la sua più recente tappa a Sydney (dal 2 al 6 ottobre 2014).

21 LA PROMOZIONE Le locandine dei tre eventi.

22 LA DISTRIBUZIONE Il gruppo Hermès è presente sul mercato a livello mondiale con una strategia di distribuzione selettiva di tipo misto: COPERTURA DISTRIBUTIVA SELETTIVA: dovuta all elevata qualità dei prodotti e alla forte immagine di marca (marchio Hermès eletto secondo più potente brand del lusso da Millward Brown nel 2010); STRUTTURA VERTICALE DEL CANALE MISTA: coesistono differenti forme distributive, dirette (315 punti vendita esclusivi in giro per il mondo, vendita diretta online) e indirette (negozi specializzati, duty free) legate a diverse categorie di prodotto. (Dati aggiornati al 31/12/2013, fonte: annual report 2013)

23 LA DISTRIBUZIONE- Hermès nel mondo Il brand copre il mercato mondiale attraverso le sue boutique esclusive, sia a gestione diretta (branches, sono 203 in tutto il mondo), sia con contratto di franchising (concessionaires, sono 112 in tutto il mondo). (Fonte: annual report 2013, dati aggiornati al 31/12/2013)

24 LA DISTRIBUZIONE- Copertura diretta All interno di una strategia distributiva mista, la vendita diretta rimane quella prevalente. I punti vendita Hermès si trovano nelle vie più esclusive del mondo ed offrono al consumatore un esperienza lussuosa e unica a 360. L azienda continua a perseguire una strategia di espansione in questo senso, con l apertura di nuovi store e la ricollocazione e il rinnovo di alcuni già esistenti. Storica boutique Hermès in rue Faoubourg- Saint Honorè, Parigi

25 LA DISTRIBUZIONE- Copertura diretta Punti vendita esperienziali, alcuni esempi HERMES SEVRES, Parigi Questo flagship, inaugurato nel 2010, sorge sullo spazio di una piscina Art Nouveau degli anni 30 ed occupa una superficie complessiva di 2155 mq. Sposa a pieno la filosofia della maison: mantenimento della tradizione, attraverso il mosaico originale del pavimento della ex piscina, e innovazione, con la creazione di tre gabbie di legno intrecciato per l esposizione della collezione dedicata alla casa. Al suo interno sono presenti inoltre l atelier del fiorista Baptiste, un bookshop e una sala da tè, che serve le sue bevande in tazze di porcellana cinese firmate Hermès. Nel 2013 è stato poi installato uno spazio permanente dedicato alla collezione petit h.

26 LA DISTRIBUZIONE- Copertura diretta Punti vendita esperienziali, alcuni esempi Flagship store Hèrmes Sevres Esposizione collezione Petit h

27 LA DISTRIBUZIONE- Copertura diretta Punti vendita esperienziali, alcuni esempi HERMES VIA MONTE NAPOLEONE, Milano Inaugurato in ottobre 2013, questo flagship va a sostituire il suo predecessore in via Sant Andrea; è stato ampliato così lo spazio espositivo (ora di 600 mq). Per l occasione è stata creata una serie di prodotti speciali, in vendita in esclusiva nel nuovo negozio milanese: grandi classici e novità tutti in un originale color "giallo Milano". Flagship in via Monte Napoleone Bici da passeggio le Flaneur d Hermès, in vendita solo a MIlano

28 LA DISTRIBUZIONE- Copertura diretta Punti vendita esperienziali, alcuni esempi MAISON HERMES, Shangai Inaugurata a settembre 2014, è la quinta Maison Hermès dopo dopo quelle di Parigi (24 Faubourg Saint-Honoré), di New York (in Madison Avenue), di Tokyo (a Ginza) e di Seoul (a Dosan Park). Non sono semplici boutique, ma spazi fortemente identificativi, vetrine d'eccellenza per prodotti unici sul piano dei materiali di lusso, delle lavorazioni artigianali e dello stile. Quella di Shangai occupa oltre 1100 mq disposti su quattro piani, il cui attico è dedicato alle mostre temporanee; quella attuale, il cavallo Hermès, è curata dall artista Philippe Dumas, e fa riferimento sia all heritage dell azienda, sia alla cultura locale, in occasione dell anno del cavallo in Cina.

29 LA DISTRIBUZIONE- Copertura diretta Punti vendita esperienziali, alcuni esempi Maison Hermès, Shangai Il party per l inaugurazione con alcune delle opere esposte alla mostra «Il cavallo di Hermès»

30 LA DISTRIBUZIONE- Copertura diretta Altre tipologie di punti vendita Oltre agli spettacolari flagship store e alle numerose classiche boutique, più raramente, la maison si serve di altre forme distributive, da lei controllate direttamente; è il caso di: TEMPORARY STORES, come quello inaugurato nel 2013 nel design district di Miami SHOP IN SHOP, come lo store londinese situato all interno di Harrods, e recentemente ampliato di uno spazio dedicato a gioielleria e orologeria.

31 LA DISTRIBUZIONE- Copertura indiretta Dal punto di vista della distribuzione indiretta, oltre ai punti vendita monomarca con contratto in franchising (le cosiddette concessionaires), che sono 112 in tutto il mondo, coesistono altre forme distributive, anche se di minor importanza: rete specializzata, ovvero rete di intermediari (importatori ed agenti) che forniscono punti vendita multimarca al dettaglio, accuratamente selezionati; solitamente rivolta a quei consumatori che si avvicinano al brand per la prima volta; duty free stores, situati nei principali aeroporti internazionali e utili a seguire il cliente durante i suoi spostamenti. Entrambe queste reti distributive sono dedicate prevalentemente all orologeria, ai profumi e all arte della tavola. (Dati aggiornati al 31/12/2013, fonte: annual report 2013)

32 LA DISTRIBUZIONE- Il canale digitale Il sito web Hermès si sviluppa principalmente in tre sezioni; le prime due permettono la navigazione alla ricerca della boutique più vicina e l esplorazione dell universo Hermès nella sua complessità, attraverso i prodotti, i materiali e l artigianato. La terza parte riguarda invece la vendita diretta online, disponibile per l Italia solo da pochi anni. I prodotti simbolo della maison, le borse Kelly e Birkin, non sono però disponibili sullo store online, ma soltanto nei punti vendita fisici.

33 LA DISTRIBUZIONE- Strategia di crescita L obiettivo per il futuro della maison è quello di continuare nella direzione intrapresa già in passato, mediante lo sviluppo della rete di vendita al dettaglio. L apertura di nuove boutique sarà però limitata, dando priorità all espansione ed al rinnovo delle branches già esistenti. Oltre alla distribuzione, la crescita riguarda anche la capacità produttiva: continuerà l ampliamento delle due manifatture di prodotti in pelle aperte nel 2012 a Isère e Charente (Francia) e ne verranno aperte due completamente nuove nel 2016 in Franca Contea (Francia orientale).

34 ANALISI QUANTITATIVA SETTORE 2013 (fatturato in M ) FATTURATO PER SETTORE 2012 (fatturato in M ) 2011 (fatturato in M ) 2010 (fatturato in M ) Pelletteria e selleria Abbigliamento e accessori 1633,8 1596, ,1 745, Seta e tessili 453,9 424, Altri mètiers 216,4 165, Profumi 209,7 184, Orologi 167,2 172, Articoli per la tavola 61,2 60, Altri prodotti 169,6 134, TOTALE Fonti: annual reports anni 2013, 2012, 2011, Pelletteria e articoli di selleria comprendono borse e valigie, equitazione, agende e piccola pelletteria. - Abbigliamento ed accessori tra cui abbigliamento, maschili e femminili, cinture, accessori gioielli, guanti, cappelli e scarpe Hermes. -Altri prodotti sono le scarpe John Lobb e le attività produttive svolte a favore di terzi (la stampa di tessuti, profumi, abbronzatura,...).

35 ANALISI QUANTITATIVA 2013 % fatturato 2012 % fatturato 2011 % fatturato 2010 % fatturato EUROPA % % % % Francia ,3% % % % Resto Europa ,6% % % % AMERICHE ,7% % % % ASIA PACIFICA ,6% % % % Giappone ,3% % % % Resto Asia Pacifica ,2% % % % ALTRO 66 1,8% 53 1% 43 2% 32 1% FATTURATO CONSOLIDATO FATTURATO PER AREA GEOGRAFICA % % % % Fonti: annual reports anni 2013, 2012, 2011, 2010

36 ANALISI QUANTITATIVA EUROPA +10,9% +15,4% +17,1% Francia +10,4% +12,2% +13,2% Resto Europa +11,4% +18,2% +20,8% AMERICHE +10,3% +22,5% +20,7% ASIA PACIFICA +4% +28,6% +18% Giappone -15% +15,6% +4,1% Resto Asia Pacifica +13,4% +36,2% +28,1% ALTRO +25,8% +22,9% +36,5% FATTURATO CONSOLIDATO EVOLUZIONE DEL FATTURATO PER AREA GEOGRAFICA +7,8% +22,6% +18,3% Fonti: annual reports anni 2013, 2012, 2011, 2010

37 ANALISI QUANTITATIVA DISTRIBUZI ONE Canale esclusivo Hermès Canale specializzat o 2013 (fatturato in M ) FATTURATO PER CANALE DISTRIBUTIVO 2013 % 2012 (fatturato in M ) 2012 % 2011 (fatturato in M ) 2011 % 2010 (fatturato in M ) 2010 % 3147,2 83,81% ,15% ,77% ,17% 438,1 11,67% 417,32 11,98% ,28% ,29% Altri tipi 169,6 4,52% 134,9 3,87% 113 3,98% 86 3,58% TOTALE % 3484,2 100% % % Fonti: annual reports anni 2013, 2012, 2011, 2010

38 ANALISI QUANTITATIVA SUDDIVISIONE DEL FATTURATO PER CANALE DISTRIBUTIVO Fonti: annual reports anni 2013, 2012, 2011, 2010

39 ANALISI QUANTITATIVA RICAVI PER SETTORE DEL PRIMO SEMESTRE SETTORE Pelletteria e selleria Abbigliamento e accessori Prima metà 2014 (dati in M ) 840,7 779,9 440,6 395,6 Seta e tessili ,7 Altri mètiers 124,5 109,7 Profumi 114,6 106,7 Orologi 67,2 74,9 Altri articoli 103,3 98,6 TOTALE 1906,9 1767,2 Prima metà 2013 (dati in M ) Fonti: half year reports anni 2014, 2013

40 ANALISI QUANTITATIVA RICAVI PER AREA GEOGRAFICA DEL PRIMO SEMESTRE Prima metà 2014 (dati in M ) Prima metà 2013 (dati in M ) EUROPA 678,6 636,1 Francia 307,9 289,2 Resto Europa 370,8 346,9 AMERICHE 306,7 286,1 ASIA PACIFICO 883,1 812,6 Giappone 220,8 221,4 Resto dell Asia Pacifica 662,3 591,2 ALTRO 38,4 32,4 FATTURATO CONSOLIDATO 1906,9 1767,2 Fonti: half year reports anni 2014, 2013

41 ANALISI QUANTITATIVA DATI ANNUALI DI CONTO ECONOMICO 2011 (in M ) 2012 (in M ) 2013 (in M ) 2014 (stime in M ) 2015 (stime in M ) 2016 (stime in M ) Vendite EBITDA EBIT Fonte:

42 CONFRONTO CON I COMPETITORS ANALISI DEI FATTURATI Fonti:

43 CONFRONTO CON I COMPETITORS TOD S a gestione diretta 219 in franchising 84 NUMERO E TIPOLOGIA PUNTI VENDITA Hermès a gestione diretta 203 in franchising 112 Dati aggiornati al 31/12/2013. Fonti: -Hermès annual report Bilancio consolidato 2013 gruppo Salvatore Ferragamo -www.todsgroup.com, comunicato stampa 29/01/2014 Ferragamo a gestione diretta 355 in franchising 257

44 ALTRI COMPETITORS - LVMH Negli ultimi anni il rapporto tra la maison e il gruppo Lvmh è stato conflittuale, dopo l annuncio nel 2010 da parte di Lvmh di detenere il 14,2% del capitale di Hermès (percentuale aumentata fino al 23,5% attuale). Il 3/09/2014 è stata però una data di svolta: i due gruppi hanno firmato un accordo secondo il quale LVMH si impegnerà a distribuire gran parte delle sue azioni Hermès ai suoi shareholders (1 azione Hermès ogni 21 LVMH)e a non acquisirne di nuove per i prossimi 5 anni. A seguito di questa distribuzione, l 8,5% delle azioni Hermès rimarrà a titolo personale a Bernard Arnault, patron del gruppo LVMH. Fonte: Hermès, comunicato stampa del 3/09/2014

45 CONCLUSIONI Coerentemente con la visione che ha guidato l azienda sin dalla sua fondazione, Hermès manterrà la sua strategia di lungo termine basata su creatività, padronanza delle competenze, sviluppo della rete distributiva, rafforzamento della capacità produttiva e protezione dei fornitori. Nel futuro, più che mai, il focus sarà inoltre rivolto al continuo supporto e alla continua formazione delle donne e degli uomini che compongono Hermès, e che la rendono così unica. Fonte: annual report 2013.

CONTINUANO A CRESCERE I CANONI DI LOCAZIONE NELLE VIE COMMERCIALI PIU COSTOSE A LIVELLO GLOBALE

CONTINUANO A CRESCERE I CANONI DI LOCAZIONE NELLE VIE COMMERCIALI PIU COSTOSE A LIVELLO GLOBALE COMUNICATO STAMPA Claudia Buccini +39 02 63799210 claudia.buccini@eur.cushwake.com CONTINUANO A CRESCERE I CANONI DI LOCAZIONE NELLE VIE COMMERCIALI PIU COSTOSE A LIVELLO GLOBALE Causeway Bay a Hong Kong

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA I DESTINATION CENTER I Destination Center COS è UN DESTINATION CENTER? SHOPPING SPORT DIVERTIMENTO Un Destination Center e una combinazione di aree tematiche,

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

La nostra storia, il vostro futuro.

La nostra storia, il vostro futuro. La nostra storia, il vostro futuro. JPMorgan Funds - Corporate La nostra storia, il vostro futuro. W were e wer La nostra tradizione, la vostra sicurezza Go as far as you can see; when you get there, you

Dettagli

- GIOVEDÌ 9 APRILE DOMENICA 19 APRILE 2015 -

- GIOVEDÌ 9 APRILE DOMENICA 19 APRILE 2015 - COMUNICATO STAMPA PRESENTAZIONE DI UN ECCEZIONALE INSIEME DI CREAZIONI DI JEAN PROUVÉ E DI UNA SELEZIONE DI GIOIELLI E OROLOGI DA COLLEZIONE CHE SARANNO PROPOSTI NELLE PROSSIME ASTE. - GIOVEDÌ 9 APRILE

Dettagli

Il canale distributivo Prima e dopo Internet. Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco

Il canale distributivo Prima e dopo Internet. Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco Il canale distributivo Prima e dopo Internet Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco La distribuzione commerciale Il canale distributivo è un gruppo di imprese

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

Veneto. Interscambio commerciale con il Kazakhstan

Veneto. Interscambio commerciale con il Kazakhstan Veneto. Interscambio commerciale con il Kazakhstan Gian Angelo Bellati Segretario Generale Unioncamere Veneto Inaugurazione Consolato Onorario della Repubblica del Kazakhstan 29 gennaio 2013 Venezia www.unioncamereveneto.it

Dettagli

L opera italiana. Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014. Scala.

L opera italiana. Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014. Scala. Fo oto Erio Piccaglian ni Teatro alla S Scala L opera italiana nel panorama mondiale Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014 ASK: CHI, PERCHE, COSA Siamo

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

Valdigrano: quando l ambiente è un valore!

Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valutazione di impatto ambientale delle linee Valdigrano, Valbio e La Pasta di Franciacorta Programma per la valutazione dell impronta ambientale Progetto co-finanziato

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione Reliability Management La gestione del processo di Sviluppo Prodotto Ing. Andrea Calisti www.indcons.eu Chi sono... Andrea CALISTI Ingegnere meccanico dal 1995 al 2009 nel Gruppo Fiat Assistenza Clienti

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design

Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design Dove: Principioattivo Via Melzo 34, 20129 Milano Giorni/Orari apertura: 14/19

Dettagli

S.A.S. Principe Max von und zu Liechtenstein, CEO di LGT

S.A.S. Principe Max von und zu Liechtenstein, CEO di LGT Breve ritratto «Focalizzazione, continuità, prospettiva globale e l opportunità per i clienti di coinvestire con la proprietaria e i collaboratori ci hanno aiutato a sviluppare ulteriormente la nostra

Dettagli

LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE. PROGRAMMA ESAMI INTEGRATIVI/IDONEITA' DI INGLESE (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA

LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE. PROGRAMMA ESAMI INTEGRATIVI/IDONEITA' DI INGLESE (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA Simple del verbo to be in tutte le sue forme Il Present Simple del verbo to have (got) in tutte le sue forme I pronomi soggetto e complemento Gli aggettivi e pronomi possessivi

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

I dati Import-Export. 1 semestre 2014

I dati Import-Export. 1 semestre 2014 I dati Import-Export 1 semestre 2014 Import, Export e bilancia commerciale (valori in euro) Provincia di Mantova, Lombardia e Italia, 1 semestre 2014 (dati provvisori) import 2014 provvisorio export saldo

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

www.ipaper.com/europe Questa brochure è stata stampata su carta IP Pro-Design, certificata PEFC

www.ipaper.com/europe Questa brochure è stata stampata su carta IP Pro-Design, certificata PEFC www.ipaper.com/europe Questa brochure è stata stampata su carta IP Pro-Design, certificata PEFC Gestione forestale sostenibile Tutto quello che bisogna sapere Sommario 1. Che cosa si intende per gestione

Dettagli

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Maggio 2015 Scusi presidente, ma il commercio equo e solidale è profit o non profit? La

Dettagli

LICEO STATALE Carlo Montanari

LICEO STATALE Carlo Montanari Classe 1 Simple del verbo to be in tutte le sue forme Il Present Simple del verbo to have (got) in tutte le sue forme Gli aggettivi e pronomi possessivi Gli articoli a/an, the Il caso possessivo dei sostantivi

Dettagli

UMBRIA Import - Export. caratteri e dinamiche 2008-2014

UMBRIA Import - Export. caratteri e dinamiche 2008-2014 UMBRIA Import - Export caratteri e dinamiche 2008-2014 ROADSHOW PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE ITALIA PER LE IMPRESE Perugia, 18 dicembre 2014 1 Le imprese esportatrici umbre In questa sezione viene proposto

Dettagli

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Saint-Gobain, attraverso i suoi marchi, sviluppa e produce nuove generazioni di materiali con un approccio moderno e completo al mercato delle costruzioni:

Dettagli

Lezione 3. La struttura divisionale; la struttura a matrice e la struttura orizzontale

Lezione 3. La struttura divisionale; la struttura a matrice e la struttura orizzontale Lezione 3 La struttura divisionale; la struttura a matrice e la struttura orizzontale 1 LA STRUTTURA FUNZIONALE ALTA DIREZIONE Organizzazione Sistemi informativi Comunicazione Programmazione e controllo

Dettagli

LA VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTUALE

LA VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTUALE LA VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTUALE Prof. MARCO GIULIANI Docente di Economia Aziendale Università Politecnica delle Marche Socio LIVE m.giuliani@univpm.it Jesi, 11 ottobre 2013 1 Prime

Dettagli

40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine

40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine 40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine Le puttane sanno condividere le parti più private e delicate del corpo con perfetti sconosciuti. Le puttane hanno accesso a luoghi inaccessibili. Le puttane

Dettagli

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT LEAR ITALIA MES/LES PROJECT La peculiarità del progetto realizzato in Lear Italia da Hermes Reply è quello di integrare in un unica soluzione l execution della produzione (con il supporto dell RFID), della

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 Nel 2013 ingresso in 11 startup, di cui 6 startup innovative, una cessione, una

Dettagli

Il lavoro nell Europa medievale La bottega artigiana come luogo dell'apprendere e del produrre

Il lavoro nell Europa medievale La bottega artigiana come luogo dell'apprendere e del produrre Il lavoro nell Europa medievale La bottega artigiana come luogo dell'apprendere e del produrre Botteghe artigiane. Partic. da Ambrogio Lorenzetti, Effetti del buon governo nella città Palazzo Pubblico,

Dettagli

COMPANY PROFILE. Particolare attenzione viene riservata ai Servizi:

COMPANY PROFILE. Particolare attenzione viene riservata ai Servizi: COMPANY PROFILE L Azienda FAR S.p.A. ha i suoi stabilimenti di produzione in Italia e precisamente a CIMADOLMO in provincia di Treviso a pochi chilometri dalla città di VENEZIA. Nata nel 1991 si è inserita

Dettagli

DOVE. Comune di Milano www.comune.milano.it/parcocolombo parcocolombo@comune.milano.it

DOVE. Comune di Milano www.comune.milano.it/parcocolombo parcocolombo@comune.milano.it DOVE L area interessata dalla raccolta di idee si trova in via Cardellino 15 (nota anche come ex Campo Colombo), quartiere Inganni-Lorenteggio. Ha una superficie complessiva di circa 20.000 mq. ed è identificata

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Che bello sarebbe se i saldi durassero tutto l'anno. Quante volte

Che bello sarebbe se i saldi durassero tutto l'anno. Quante volte ANCHE QUEST'ANNO NE SONO NATI A DECINE. SONO GLI INDIRIZZI DELLO SHOPPING SCONTATO: TRA ABITI, SCARPE, GIOCHI, MOBILI, SPESA NON C'È CHE L'IMBARAZZO DELLA SCELTA. CON QUESTO SERVIZIO CHIUDIAMO IL NOSTRO

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari INTERSCAMBIO USA - Mondo 2011 2012 Var. IMPORT USA dal Mondo 508.850 552.432 8,56% EXPORT USA verso il Mondo 351.109 381.471 8,65% Saldo Commerciale - 157.741-170.961 INTERSCAMBIO USA - Unione Europea

Dettagli

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo Le raccomandazioni della CIDSE per la Conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile (Rio, 20-22 giugno 2012) Introduzione Il

Dettagli

www.unicreditprivate.it 800.710.710

www.unicreditprivate.it 800.710.710 www.unicreditprivate.it 800.710.710 Portfolio Life TM è la nuova soluzione finanziario-assicurativa Unit Linked a vita intera, realizzata da CreditRas Vita S.p.A. in esclusiva per UniCredit Private Banking.

Dettagli

E. Bisetto e D. Bordignon per

E. Bisetto e D. Bordignon per Personal Branding pensare, creare e gestire un brand a cura di E. Bisetto e D. Bordignon per Cosa significa Personal Branding Come si fa Personal Branding Come coniugare Brand Personale e Brand Aziendale

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

QUELLO CHE SAREMO DOMANI NASCE DALL ENERGIA DI OGGI.

QUELLO CHE SAREMO DOMANI NASCE DALL ENERGIA DI OGGI. QUELLO CHE SAREMO DOMANI NASCE DALL ENERGIA DI OGGI. I NUMERI DELLA NOSTRA SOLIDITÀ PRESENTE IN 22 PAESI DI 4 CONTINENTI 76 MILA PERSONE DI 12 CULTURE OLTRE 1.000 CENTRALI NEL MONDO + 78% DI PRODUZIONE

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI UTILIZZO

TERMINI E CONDIZIONI DI UTILIZZO Informazioni Societarie Fondazione Prada Largo Isarco 2 20139 Milano, Italia P.IVA e codice fiscale 08963760965 telefono +39.02.56662611 fax +39.02.56662601 email: amministrazione@fondazioneprada.org TERMINI

Dettagli

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it Il Gruppo Aruba La nostra storia 1994 : Fondazione 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it 2000: Nascita del brand Aruba come fornitore di servizi hosting, registrazione

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

L ATTIVITA DI RETAIL NEL SETTORE MODA: CASO GUCCI

L ATTIVITA DI RETAIL NEL SETTORE MODA: CASO GUCCI LUISS GUIDO CARLI di ROMA LIBERA UNIVERSITA INTERNAZIONALE DEGLI STUDI SOCIALI FACOLTA DI ECONOMIA CORSO DI LAUREA: MARKETING L ATTIVITA DI RETAIL NEL SETTORE MODA: CASO GUCCI RELATORE: PROF. MATTEO GIULIANO

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione COMUNICATO STAMPA AMPLIFON S.p.A.: L Assemblea degli azionisti approva il Bilancio al 31.12.2005 e delibera la distribuzione di un dividendo pari a Euro 0,30 per azione (+25% rispetto al 2004) con pagamento

Dettagli

Excellence Programs executive. Renaissance management

Excellence Programs executive. Renaissance management Excellence Programs executive Renaissance management Renaissance Management: Positive leaders in action! toscana 24.25.26 maggio 2012 Renaissance Management: positive leaders in action! Il mondo delle

Dettagli

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio IL FESTIVAL Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio della Tuscia ma con una forte vocazione internazionale, premiato al Jazzit Awards come

Dettagli

Riapre a Milano, nella sua storica sede di via Verdi al civico 5, lo showroom Surcanapé.

Riapre a Milano, nella sua storica sede di via Verdi al civico 5, lo showroom Surcanapé. Riapre a Milano, nella sua storica sede di via Verdi al civico 5, lo showroom Surcanapé. Situato nel cuore della capitale italiana della moda e del design, lo showroom si affaccia sulla strada con due

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

LOTTA A CONTRAFFAZIONE

LOTTA A CONTRAFFAZIONE LOTTA A CONTRAFFAZIONE ED ABUSIVISMO COMPRI FALSO? MA LO SAI CHE VADEMECUM2012 FEDERAZIONEMODAITALIA Via Durini, 14 20122 Milano www.federazionemodaitalia.it COMPRI FALSO? MA LO SAI CHE 1. Chi produce

Dettagli

Logistica digitale delle Operazioni a premio

Logistica digitale delle Operazioni a premio Logistica digitale delle Operazioni a premio La piattaforma logistica delle operazioni a premio digitali BITGIFT è la nuova piattaforma dedicata alla logistica digitale delle vostre operazioni a premio.

Dettagli

Una holding per sviluppare sinergie Pag. 1. Il Gruppo e le sue attività Pag. 2. La filosofia della holding Pag. 4

Una holding per sviluppare sinergie Pag. 1. Il Gruppo e le sue attività Pag. 2. La filosofia della holding Pag. 4 DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA Una holding per sviluppare sinergie Pag. 1 Il Gruppo e le sue attività Pag. 2 La filosofia della holding Pag. 4 Contact: Barabino & Partners Claudio Cosetti c.cosetti@barabino.it

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 PROGRAMMA: Area Management e Marketing dei Beni Culturali INTRODUZIONE AL MARKETING Introduzione ed Obiettivi Il marketing nell

Dettagli

Risk management come opportunità per un nuovo welfare

Risk management come opportunità per un nuovo welfare Risk management come opportunità per un nuovo welfare Il contesto economico e sociale in cui operano i comitati Uisp condiziona la loro attività mettendoli di fronte a criticità di natura organizzativa,

Dettagli

MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica

MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica Master of Arts MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica 1. Descrizione generale del programma Il conseguimento del titolo di «Master of Arts in Lingue e Letterature:

Dettagli

I dati pubblicati possono essere riprodotti purché ne venga citata la fonte

I dati pubblicati possono essere riprodotti purché ne venga citata la fonte IMPORT & EXPORT DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA 1 semestre 2013 A cura di: Vania Corazza Ufficio Statistica e Studi Piazza Mercanzia, 4 40125 - Bologna Tel. 051/6093421 Fax 051/6093467 E-mail: statistica@bo.camcom.it

Dettagli

index Un classico: Cirkant Sferos 50... P15

index Un classico: Cirkant Sferos 50... P15 index TAL showroom... P03 Novità: Siebe.... P04 Santiago vince il Red Dot Award... P05 Progetto: Selfridges London... P06 Manifestazione fieristica: Ecobuild... P07 Prodotto: Eckon... P08 Progetto: Office

Dettagli

HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain

HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain Communiqué de presse Octobre 2013 HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain Minimal e asimmetrici, due tavoli firmati Mjiila in HI-MACS Il design, è l arte di progettare degli oggetti per

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale

Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale Mergers & Acquisitions Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale Di Michael May, Patricia Anslinger e Justin Jenk Un controllo troppo affrettato e una focalizzazione troppo rigida sono la

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

L'Italia della bioedilizia è campione del mondo, ma per il Governo l'efficienza è una cenerentola

L'Italia della bioedilizia è campione del mondo, ma per il Governo l'efficienza è una cenerentola L'Italia della bioedilizia è campione del mondo, ma per il Governo l'efficienza è una cenerentola E' italiana la casa ad alta efficienza energetica campione del mondo che si è aggiudicata il primo posto

Dettagli

Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda

Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda COMUNICATO STAMPA Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda Al convegno L Italian Style nei paesi emergenti: mito o realtà? - Russia, India e Cina - presentata la quarta

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

PROGETTO DI RELAZIONE FINANZIARIA ANNUALE PER L ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2014 Guanzate 13 marzo 2015

PROGETTO DI RELAZIONE FINANZIARIA ANNUALE PER L ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2014 Guanzate 13 marzo 2015 PROGETTO DI RELAZIONE FINANZIARIA ANNUALEE PER L ESERCI IZIO AL 31 DICEMBRE 2014 Guanzate 13 marzo 20155 PAGINA BIANCA PAGINA BIANCA RATTI S.p.A. Sede in Guanzate (Como) Via Madonna, 30 Capitale Sociale

Dettagli

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé.

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. COLLECTION luna material and shapes evoke the celestial

Dettagli

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI QUADRO MACROECONOMICO IMPORT-EXPORT PAESI BASSI Il positivo quadro macroeconomico dei Paesi Bassi é confermato dagli indicatori economici pubblicati per il 2007. Di fatto l economia dei Paesi Bassi sta

Dettagli

Maggior comfort e snellezza tariffaria sui voli lungo raggio Air France

Maggior comfort e snellezza tariffaria sui voli lungo raggio Air France Maggior comfort e snellezza tariffaria sui voli lungo raggio Air France Servizio stampa di Air France - Ottobre 2009 - http://corporate.airfrance.com A BORDO : IL COMFORT INNANZITUTTO IN AEROPORTO : TRATTAMENTO

Dettagli

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004 ! VERBI CHE TERMINANO IN... COME COSTRUIRE IL SIMPLE PAST ESEMPIO e aggiungere -d live - lived date - dated consonante + y 1 vocale + 1 consonante (ma non w o y) cambiare y in i, poi aggiungere -ed raddoppiare

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Fatti trovare... Fatti preferire! Web Site» E-Commerce» Social Media» Web Marketing» Photo» Video» Graphic design

Fatti trovare... Fatti preferire! Web Site» E-Commerce» Social Media» Web Marketing» Photo» Video» Graphic design Fatti trovare... Fatti preferire! Web Site» E-Commerce» Social Media» Web Marketing» Photo» Video» Graphic design Come si trovano oggi i clienti? Così! ristorante pizzeria sul mare bel Perchè è importante

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D Present Perfect Affirmative Forma intera I have played we have played you have played you have played he has played

Dettagli

FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA

FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA novembre 2004 FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA CICLO DI FORMAZIONE SUL RUOLO E SULLA VALORIZZAZIONE DELLA MARCA NELLA VITA AZIENDALE 3, rue Henry Monnier F-75009 Paris www.arkema.com TEL (+33)

Dettagli

Presentazione Istituzionale Ottobre 2012

Presentazione Istituzionale Ottobre 2012 Società e Servizi di IR Presentazione Istituzionale Ottobre 2012 Noi Siamo una società indipendente di consulenza specializzata in Investor Relations e Comunicazione d Impresa. Siamo una giovane realtà,

Dettagli

ghd crea una comunità online professionale che si dedica all acconciatura. Grazie a hybris.

ghd crea una comunità online professionale che si dedica all acconciatura. Grazie a hybris. ghd crea una comunità online professionale che si dedica all acconciatura. Grazie a hybris. Sin dal lancio, avvenuto dieci anni fa, il marchio ghd è diventato sinonimo di prodotti di hair styling di fascia

Dettagli

Profili di affiliazione

Profili di affiliazione Profili di affiliazione - 2 - Che cosa è? Il profilo di affiliazione Agency permette di diventare partner di Millemotivi Franchising senza dover affittare o acquistare locali commerciali o macchinari.

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

FOCUS CINA SPEDIZIONI E SOLUZIONI LOGISTICHE PER IL MERCATO CINESE

FOCUS CINA SPEDIZIONI E SOLUZIONI LOGISTICHE PER IL MERCATO CINESE FOCUS CINA SPEDIZIONI E SOLUZIONI LOGISTICHE PER IL MERCATO CINESE TUVIA IN CINA Il Gruppo TUVIA è presente in Cina dal 2008 con uffici diretti a Shanghai, Pechino e Hong Kong. PECHINO Oltre alle filiali,

Dettagli

Sistematica di Ratisbona Classi principali per ARTE (LH LO)

Sistematica di Ratisbona Classi principali per ARTE (LH LO) Sistematica di Ratisbona Classi principali per ARTE (LH LO) La presente raccolta comprende solo le voci principali della classificazione di Ratisbona relativa all arte (LH LO) INDICE LD 3000 - LD 8000

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli

STUDIO DI SETTORE SM43U

STUDIO DI SETTORE SM43U ALLEGATO 3 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE SM43U NOTA TECNICA E METODOLOGICA CRITERI PER LA COSTRUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE Di seguito vengono esposti i criteri seguiti per la costruzione

Dettagli

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 Pag. 33 (diffusione:581000) La proprietà intellettuale è riconducibile alla fonte specificata in testa alla pagina. Il ritaglio stampa è

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli