espansione globale integrazione verticale diversifica e-commerce

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "espansione globale integrazione verticale diversifica e-commerce"

Transcript

1

2 INDICE Introduzione Storia dell azienda Branding strategy Il prodotto Etica e sostenibilità Il prezzo La promozione La distribuzione Analisi quantitativa Confronto con i competitors Conclusioni

3 INTRODUZIONE Hermès è un azienda di moda francese che opera nel settore dei beni di lusso. Una delle maison più longeve dei nostri giorni, ora alla sesta generazione di famiglia, che impiega lavoratori in tutto il mondo e possiede 315 punti vendita esclusivi (dati aggiornati al 31/12/2013). Nata inizialmente come bottega che produceva bardature e finiture per cavalli, oggi il gruppo Hermès divide la sua attività in numerosi campi, che spaziano dalla tradizionale pelletteria, agli accessori fino agli articoli per la casa. La sua strategia mantiene l approccio familiare di amore per il lavoro ben fatto e gli oggetti raffinati della tradizione, con un attenzione continua all innovazione e al miglioramento. Quotata alla borsa di Parigi, Hermès è controllata all 80% del capitale dagli eredi del fondatore, ultimo dei quali è oggi Axel Dumas.

4 STORIA DELL AZIENDA il sellaio Thierry Hermès apre una bottega per bardature e finimenti da cavallo, a Parigi, in rue Basse-du- Rempart Hèrmes vince la medaglia d argento all Esposizione Universale trasferimento dell attività in quella che oggi è la sede storica, in rue du Faubourg Saint-Honoré a Parigi. Fine 800-inizio la maison diversifica la proposta merceologica, aprendo a capi in pelle di daino, gioielli dal sapore equestre, cinture, valigeria e alla prima collezione femminile. Anni 50 - l azienda diversifica ulteriormente l offerta con le linee di prêt-à-porter, gioielli, orologi, diari e foulard di seta espansione globale della rete distributiva, mediante i primi store esclusivi in giro per il mondo. Anni 90 - intrapresa una politica di acquisizioni nel campo delle industrie tessili (strategia di integrazione verticale) avviata per la prima volta l attività di e-commerce. Giugno Axel Dumas, membro della sesta generazione di famiglia, diventa il nuovo CEO.

5 BRANDING STRATEGY Posizionamento assoluto nella piramide del lusso Piacere dell acquisto Realizzazione di un sogno CLIENTE ASSOLUTO ASPIRAZIONALE ACCESSIBILE Elevato valore economico Simbolismo e identificazione La maison Hermès si pone non come oggetto di soddisfazione di bisogni, ma come realizzatore di sogni e desideri, e con le sue creazioni porta il sogno nella vita reale, legando tradizione e modernità.

6 BRANDING STRATEGY Il LOGO rappresenta una carrozza trainata da cavalli, ad identificare l identità aristocratica del brand e il legame con l attività originaria. Il COLORE ufficiale è l arancione, usato anche per le scatole contenenti i prodotti acquistati.

7 BRANDING STRATEGY Altri brand Oltre al marchio originario, la maison ha ampliato la sua offerta nel tempo con l aggiunta di nuovi brand: SHANG XIA Il brand Shang Xia è stato fondato nel 2007, con lo scopo di unire l heritage del design cinese e l arte dell artigianalità, in un dialogo tra tradizione e modernità. Le sue collezioni comprendono mobili straordinari, oggetti d arredo, accessori e preziosi capi d abbigliamento. Il marchio, come Hermès stesso, si posiziona al vertice della piramide del lusso. Il primo punto vendita è stato aperto nel 2010 a Shangai, seguito poi da un altro a Pechino nel 2012 ed è approdato in Europa nel 2013 con l apertura di un flagship store a Parigi.

8 BRANDING STRATEGY - Altri brand JOHN LOBB BOOTMAKER Brand acquisito nel 1976 dalla maison francese, nato come eccellenza nella produzione manuale di scarpe e stivali, con materie prime pregiate e rivolto a clienti illustri; ha poi ampliato la sua offerta con collezioni ready-to-wear. PETIT H È il brand eco-sostenibile di Hermès,, che crea oggetti e accessori di moda partendo da materiali riciclati o scartati, o da stoffe e tessuti recuperati da pezzi di design e di alta moda. Esso è affidato al talento creativo di Madame Pascale Mussard.

9 IL PRODOTTO Il portafoglio prodotti della maison francese presenta oggi 8 categorie merceologiche: 2% 6% 12% 6% 4% 4% 22% Suddivisione del fatturato per categorie merceologiche al 31/12/2013 Fonte: annual report % Pelleteria Abbigliamento & Accessori Seta e Tessile Altri prodotti Hermès Profumi Orologi Altri prodotti Articoli per la tavola

10 IL PRODOTTO - Artigianalità La maggior parte della produzione si trova in Francia ed è affidata ad esperti artigiani, ad eccezione di alcuni articoli che richiedono savoir-faire specifici: ad esempio l orologeria in Svizzera, la lavorazione del cachemire in Mongolia e della lana in Scozia e la laccatura in Vietnam.

11 IL PRODOTTO L heritage Oltre alla grande importanza data al passato e alla tradizione familiare, la maison si identifica in due prodotti passati alla storia e diventati icona anche grazie ai personaggi illustri che li hanno indossati: Borsa Kelly Creata nel 1935, divenne famosa nel dopoguerra grazie ad una fotografia del 1956 che ritraeva Grace Kelly con la borsa e che fece il giro del mondo dopo essere stata pubblicata su Life Magazine. Da questo momento prenderà il nome Borsa Kelly. Borsa Birkin Disegnata da Jean-Louis Dumas, stilista del brand, secondo le indicazioni dell attrice Jane Birkin.

12 ETICA E SOSTENIBILITA Hermès svolge la sua attività di impresa nel rispetto dell ambiente ecologico, sociale, economico e culturale. Per garantire questi accorgimenti, la maison sceglie fornitori, non solo attenti al pregio delle materie prime e maestri nelle lavorazioni, ma che seguano politiche sociali ed ambientali in linea con quelle dell azienda francese. Questo lavoro viene coordinato dal Sustainable Development Committee che ha pubblicato una Carta Etica per favorire il rispetto dei principi di Corporate Governance e stimolare i rapporti dell azienda con i suoi clienti, fornitori e shareholders. Nel 2003, la Divisione Industriale di Hermès ha elaborato degli obiettivi ancora validi, in termini di consumi e sprechi nelle fasi di produzione. Essi concernono l attuazione delle norme sulla sicurezza e sulla salute dei dipendenti sul luogo di lavoro, la scelta di materie prime maggiormente eco-friendly, la riduzione degli sprechi di produzione, il riciclaggio dei materiali, quando possibile e la riduzione delle emissioni di anidride carbonica.

13 ETICA E SOSTENIBILITA Un esempio recente dell impegno aziendale per uno sviluppo sostenibile è la circolazione di un codice di condotta di lavoro a tutti gli impiegati e l impiego di strumenti di monitoraggio all interno dell azienda. Inoltre, nel giugno 2012, l azienda ha collaborato con Livelihoods Fund, un progetto con lo scopo di piantare centinaia di milioni di piante e assicurare uno sviluppo economico alle popolazioni locali in Africa, India ed Indonesia.

14 ETICA E SOSTENIBILITA Fondation d Entreprise Hermès La Fondation d Entreprise Hermès è stata creata nel 2008, per consolidare e formalizzare l impegno di Hermès nei confronti dei valori umani e culturali. La fondazione offre inoltre supporto a organizzazioni partner in giro per il mondo, e, allo stesso tempo, finanzia e amministra progetti propri di: arti contemporanee, arti dello spettacolo, design (Prix Émile Hermès international design award), biodiversità.

15 IL PREZZO I beni hanno un altissimo valore simbolico, il che permette all azienda di applicare aumenti di prezzo, senza diminuire il volume di domanda. Hermès non ha mai ceduto alla tentazione di creare una linea di prodotti con un prezzo più accessibile, per ampliare la quota di mercato: Hermès has no desire to become masstige a mass producer of prestige goods. If we put a big H on a bag, we will sell millions. But what if to grow faster you compromise on quality and the finishing of the product? Then people will begin to say, Ah, you know Hermès is no longer the same. That s why we should never do that. It would be a capital sin when you have an asset, a jewel like Hermès. [ ] If people buy an Hermès bag, they know it is going to last them for 40 years. The bag isn t an expense, it s an investment. Patrick Thomas (CEO Hermès dal 2003 a gennaio 2014).

16 LA PROMOZIONE Hermès può essere considerata un azienda all avanguardia nel campo della comunicazione: questo grazie alle ingenti risorse investite ogni anno e all approccio innovativo delle tecniche utilizzate. Investimenti in comunicazione (milioni di ) Percentuale investimenti in comunicazione rispetto al fatturato ,2 5,6% ,9 5,2% ,2 5,2% ,4 5,3% Fonti: annual reports degli anni 2013, 2012, 2011, 2010

17 LA PROMOZIONE La strategia di base prevede la scelta di un tema annuale, utile a fornire al consumatore un insieme di immagini e valori rappresentativi del brand, e intorno al quale vengono poi sviluppate tutte le campagne pubblicitarie e le sfilate. Alcuni esempi dei temi degli ultimi anni: 2013 A sporting life 2014 Metamorphosis, an Hermès story 2012 Hermès, the gift of time

18 LA PROMOZIONE

19 LA PROMOZIONE Accanto ai metodi comunicativi tradizionali, hanno acquisito poi sempre più importanza nel tempo: IL CANALE DIGITALE E I SOCIAL MEDIA Le pagine ufficiali della maison sono oggi disponibili su: likes iscritti followers followers followers 2864 followers (Dati aggiornati a ottobre 2014).

20 LA PROMOZIONE LA EVENTS STRATEGY Idea della maison di dare visibilità al marchio e alle doti ad esso collegate (artigianalità, lusso, tradizione ecc.) mediante l organizzazione di eventi, ed in particolare: Saut Hermès, una corsa ad ostacoli a cavallo con i migliori corridori al mondo, organizzata al Grand Palais a Parigi; Leather Forever, un esibizione viaggiante che mette in mostra i pellami pregiati e la loro lavorazione da parte degli artigiani dell azienda, già approdata in 6 città del mondo (ultima Hong Kong, dal 7 al 28 settembre 2014); Festival des Métiers, un altra esibizione viaggiante simile alla precedente ma che comprende tutti i mestieri della maison: dai pellami, alla seta, alla ceramica; partita a Seattle nel 2011 ha avuto la sua più recente tappa a Sydney (dal 2 al 6 ottobre 2014).

21 LA PROMOZIONE Le locandine dei tre eventi.

22 LA DISTRIBUZIONE Il gruppo Hermès è presente sul mercato a livello mondiale con una strategia di distribuzione selettiva di tipo misto: COPERTURA DISTRIBUTIVA SELETTIVA: dovuta all elevata qualità dei prodotti e alla forte immagine di marca (marchio Hermès eletto secondo più potente brand del lusso da Millward Brown nel 2010); STRUTTURA VERTICALE DEL CANALE MISTA: coesistono differenti forme distributive, dirette (315 punti vendita esclusivi in giro per il mondo, vendita diretta online) e indirette (negozi specializzati, duty free) legate a diverse categorie di prodotto. (Dati aggiornati al 31/12/2013, fonte: annual report 2013)

23 LA DISTRIBUZIONE- Hermès nel mondo Il brand copre il mercato mondiale attraverso le sue boutique esclusive, sia a gestione diretta (branches, sono 203 in tutto il mondo), sia con contratto di franchising (concessionaires, sono 112 in tutto il mondo). (Fonte: annual report 2013, dati aggiornati al 31/12/2013)

24 LA DISTRIBUZIONE- Copertura diretta All interno di una strategia distributiva mista, la vendita diretta rimane quella prevalente. I punti vendita Hermès si trovano nelle vie più esclusive del mondo ed offrono al consumatore un esperienza lussuosa e unica a 360. L azienda continua a perseguire una strategia di espansione in questo senso, con l apertura di nuovi store e la ricollocazione e il rinnovo di alcuni già esistenti. Storica boutique Hermès in rue Faoubourg- Saint Honorè, Parigi

25 LA DISTRIBUZIONE- Copertura diretta Punti vendita esperienziali, alcuni esempi HERMES SEVRES, Parigi Questo flagship, inaugurato nel 2010, sorge sullo spazio di una piscina Art Nouveau degli anni 30 ed occupa una superficie complessiva di 2155 mq. Sposa a pieno la filosofia della maison: mantenimento della tradizione, attraverso il mosaico originale del pavimento della ex piscina, e innovazione, con la creazione di tre gabbie di legno intrecciato per l esposizione della collezione dedicata alla casa. Al suo interno sono presenti inoltre l atelier del fiorista Baptiste, un bookshop e una sala da tè, che serve le sue bevande in tazze di porcellana cinese firmate Hermès. Nel 2013 è stato poi installato uno spazio permanente dedicato alla collezione petit h.

26 LA DISTRIBUZIONE- Copertura diretta Punti vendita esperienziali, alcuni esempi Flagship store Hèrmes Sevres Esposizione collezione Petit h

27 LA DISTRIBUZIONE- Copertura diretta Punti vendita esperienziali, alcuni esempi HERMES VIA MONTE NAPOLEONE, Milano Inaugurato in ottobre 2013, questo flagship va a sostituire il suo predecessore in via Sant Andrea; è stato ampliato così lo spazio espositivo (ora di 600 mq). Per l occasione è stata creata una serie di prodotti speciali, in vendita in esclusiva nel nuovo negozio milanese: grandi classici e novità tutti in un originale color "giallo Milano". Flagship in via Monte Napoleone Bici da passeggio le Flaneur d Hermès, in vendita solo a MIlano

28 LA DISTRIBUZIONE- Copertura diretta Punti vendita esperienziali, alcuni esempi MAISON HERMES, Shangai Inaugurata a settembre 2014, è la quinta Maison Hermès dopo dopo quelle di Parigi (24 Faubourg Saint-Honoré), di New York (in Madison Avenue), di Tokyo (a Ginza) e di Seoul (a Dosan Park). Non sono semplici boutique, ma spazi fortemente identificativi, vetrine d'eccellenza per prodotti unici sul piano dei materiali di lusso, delle lavorazioni artigianali e dello stile. Quella di Shangai occupa oltre 1100 mq disposti su quattro piani, il cui attico è dedicato alle mostre temporanee; quella attuale, il cavallo Hermès, è curata dall artista Philippe Dumas, e fa riferimento sia all heritage dell azienda, sia alla cultura locale, in occasione dell anno del cavallo in Cina.

29 LA DISTRIBUZIONE- Copertura diretta Punti vendita esperienziali, alcuni esempi Maison Hermès, Shangai Il party per l inaugurazione con alcune delle opere esposte alla mostra «Il cavallo di Hermès»

30 LA DISTRIBUZIONE- Copertura diretta Altre tipologie di punti vendita Oltre agli spettacolari flagship store e alle numerose classiche boutique, più raramente, la maison si serve di altre forme distributive, da lei controllate direttamente; è il caso di: TEMPORARY STORES, come quello inaugurato nel 2013 nel design district di Miami SHOP IN SHOP, come lo store londinese situato all interno di Harrods, e recentemente ampliato di uno spazio dedicato a gioielleria e orologeria.

31 LA DISTRIBUZIONE- Copertura indiretta Dal punto di vista della distribuzione indiretta, oltre ai punti vendita monomarca con contratto in franchising (le cosiddette concessionaires), che sono 112 in tutto il mondo, coesistono altre forme distributive, anche se di minor importanza: rete specializzata, ovvero rete di intermediari (importatori ed agenti) che forniscono punti vendita multimarca al dettaglio, accuratamente selezionati; solitamente rivolta a quei consumatori che si avvicinano al brand per la prima volta; duty free stores, situati nei principali aeroporti internazionali e utili a seguire il cliente durante i suoi spostamenti. Entrambe queste reti distributive sono dedicate prevalentemente all orologeria, ai profumi e all arte della tavola. (Dati aggiornati al 31/12/2013, fonte: annual report 2013)

32 LA DISTRIBUZIONE- Il canale digitale Il sito web Hermès si sviluppa principalmente in tre sezioni; le prime due permettono la navigazione alla ricerca della boutique più vicina e l esplorazione dell universo Hermès nella sua complessità, attraverso i prodotti, i materiali e l artigianato. La terza parte riguarda invece la vendita diretta online, disponibile per l Italia solo da pochi anni. I prodotti simbolo della maison, le borse Kelly e Birkin, non sono però disponibili sullo store online, ma soltanto nei punti vendita fisici.

33 LA DISTRIBUZIONE- Strategia di crescita L obiettivo per il futuro della maison è quello di continuare nella direzione intrapresa già in passato, mediante lo sviluppo della rete di vendita al dettaglio. L apertura di nuove boutique sarà però limitata, dando priorità all espansione ed al rinnovo delle branches già esistenti. Oltre alla distribuzione, la crescita riguarda anche la capacità produttiva: continuerà l ampliamento delle due manifatture di prodotti in pelle aperte nel 2012 a Isère e Charente (Francia) e ne verranno aperte due completamente nuove nel 2016 in Franca Contea (Francia orientale).

34 ANALISI QUANTITATIVA SETTORE 2013 (fatturato in M ) FATTURATO PER SETTORE 2012 (fatturato in M ) 2011 (fatturato in M ) 2010 (fatturato in M ) Pelletteria e selleria Abbigliamento e accessori 1633,8 1596, ,1 745, Seta e tessili 453,9 424, Altri mètiers 216,4 165, Profumi 209,7 184, Orologi 167,2 172, Articoli per la tavola 61,2 60, Altri prodotti 169,6 134, TOTALE Fonti: annual reports anni 2013, 2012, 2011, Pelletteria e articoli di selleria comprendono borse e valigie, equitazione, agende e piccola pelletteria. - Abbigliamento ed accessori tra cui abbigliamento, maschili e femminili, cinture, accessori gioielli, guanti, cappelli e scarpe Hermes. -Altri prodotti sono le scarpe John Lobb e le attività produttive svolte a favore di terzi (la stampa di tessuti, profumi, abbronzatura,...).

35 ANALISI QUANTITATIVA 2013 % fatturato 2012 % fatturato 2011 % fatturato 2010 % fatturato EUROPA % % % % Francia ,3% % % % Resto Europa ,6% % % % AMERICHE ,7% % % % ASIA PACIFICA ,6% % % % Giappone ,3% % % % Resto Asia Pacifica ,2% % % % ALTRO 66 1,8% 53 1% 43 2% 32 1% FATTURATO CONSOLIDATO FATTURATO PER AREA GEOGRAFICA % % % % Fonti: annual reports anni 2013, 2012, 2011, 2010

36 ANALISI QUANTITATIVA EUROPA +10,9% +15,4% +17,1% Francia +10,4% +12,2% +13,2% Resto Europa +11,4% +18,2% +20,8% AMERICHE +10,3% +22,5% +20,7% ASIA PACIFICA +4% +28,6% +18% Giappone -15% +15,6% +4,1% Resto Asia Pacifica +13,4% +36,2% +28,1% ALTRO +25,8% +22,9% +36,5% FATTURATO CONSOLIDATO EVOLUZIONE DEL FATTURATO PER AREA GEOGRAFICA +7,8% +22,6% +18,3% Fonti: annual reports anni 2013, 2012, 2011, 2010

37 ANALISI QUANTITATIVA DISTRIBUZI ONE Canale esclusivo Hermès Canale specializzat o 2013 (fatturato in M ) FATTURATO PER CANALE DISTRIBUTIVO 2013 % 2012 (fatturato in M ) 2012 % 2011 (fatturato in M ) 2011 % 2010 (fatturato in M ) 2010 % 3147,2 83,81% ,15% ,77% ,17% 438,1 11,67% 417,32 11,98% ,28% ,29% Altri tipi 169,6 4,52% 134,9 3,87% 113 3,98% 86 3,58% TOTALE % 3484,2 100% % % Fonti: annual reports anni 2013, 2012, 2011, 2010

38 ANALISI QUANTITATIVA SUDDIVISIONE DEL FATTURATO PER CANALE DISTRIBUTIVO Fonti: annual reports anni 2013, 2012, 2011, 2010

39 ANALISI QUANTITATIVA RICAVI PER SETTORE DEL PRIMO SEMESTRE SETTORE Pelletteria e selleria Abbigliamento e accessori Prima metà 2014 (dati in M ) 840,7 779,9 440,6 395,6 Seta e tessili ,7 Altri mètiers 124,5 109,7 Profumi 114,6 106,7 Orologi 67,2 74,9 Altri articoli 103,3 98,6 TOTALE 1906,9 1767,2 Prima metà 2013 (dati in M ) Fonti: half year reports anni 2014, 2013

40 ANALISI QUANTITATIVA RICAVI PER AREA GEOGRAFICA DEL PRIMO SEMESTRE Prima metà 2014 (dati in M ) Prima metà 2013 (dati in M ) EUROPA 678,6 636,1 Francia 307,9 289,2 Resto Europa 370,8 346,9 AMERICHE 306,7 286,1 ASIA PACIFICO 883,1 812,6 Giappone 220,8 221,4 Resto dell Asia Pacifica 662,3 591,2 ALTRO 38,4 32,4 FATTURATO CONSOLIDATO 1906,9 1767,2 Fonti: half year reports anni 2014, 2013

41 ANALISI QUANTITATIVA DATI ANNUALI DI CONTO ECONOMICO 2011 (in M ) 2012 (in M ) 2013 (in M ) 2014 (stime in M ) 2015 (stime in M ) 2016 (stime in M ) Vendite EBITDA EBIT Fonte:

42 CONFRONTO CON I COMPETITORS ANALISI DEI FATTURATI Fonti:

43 CONFRONTO CON I COMPETITORS TOD S a gestione diretta 219 in franchising 84 NUMERO E TIPOLOGIA PUNTI VENDITA Hermès a gestione diretta 203 in franchising 112 Dati aggiornati al 31/12/2013. Fonti: -Hermès annual report Bilancio consolidato 2013 gruppo Salvatore Ferragamo -www.todsgroup.com, comunicato stampa 29/01/2014 Ferragamo a gestione diretta 355 in franchising 257

44 ALTRI COMPETITORS - LVMH Negli ultimi anni il rapporto tra la maison e il gruppo Lvmh è stato conflittuale, dopo l annuncio nel 2010 da parte di Lvmh di detenere il 14,2% del capitale di Hermès (percentuale aumentata fino al 23,5% attuale). Il 3/09/2014 è stata però una data di svolta: i due gruppi hanno firmato un accordo secondo il quale LVMH si impegnerà a distribuire gran parte delle sue azioni Hermès ai suoi shareholders (1 azione Hermès ogni 21 LVMH)e a non acquisirne di nuove per i prossimi 5 anni. A seguito di questa distribuzione, l 8,5% delle azioni Hermès rimarrà a titolo personale a Bernard Arnault, patron del gruppo LVMH. Fonte: Hermès, comunicato stampa del 3/09/2014

45 CONCLUSIONI Coerentemente con la visione che ha guidato l azienda sin dalla sua fondazione, Hermès manterrà la sua strategia di lungo termine basata su creatività, padronanza delle competenze, sviluppo della rete distributiva, rafforzamento della capacità produttiva e protezione dei fornitori. Nel futuro, più che mai, il focus sarà inoltre rivolto al continuo supporto e alla continua formazione delle donne e degli uomini che compongono Hermès, e che la rendono così unica. Fonte: annual report 2013.

TOD S S.p.A. i ricavi del Gruppo nel 2014 sono pari a 965,6 milioni di Euro, allineati all anno precedente; +4,5% nel quarto trimestre.

TOD S S.p.A. i ricavi del Gruppo nel 2014 sono pari a 965,6 milioni di Euro, allineati all anno precedente; +4,5% nel quarto trimestre. Sant Elpidio a Mare, 22 gennaio 2015 TOD S S.p.A. i ricavi del Gruppo nel sono pari a 965,6 milioni di Euro, allineati all anno precedente; +4,5% nel quarto trimestre. Approvati dal Consiglio di Amministrazione

Dettagli

Comunicato Stampa BRUNELLO CUCINELLI: il C.d.A. esamina i Ricavi Netti Preliminari della gestione del primo semestre 2014.

Comunicato Stampa BRUNELLO CUCINELLI: il C.d.A. esamina i Ricavi Netti Preliminari della gestione del primo semestre 2014. Comunicato Stampa BRUNELLO CUCINELLI: il C.d.A. esamina i Ricavi Netti Preliminari della gestione del primo semestre 2014. Ricavi netti 1 a 175,8 milioni di Euro, in crescita dell 11,6% (a cambi correnti

Dettagli

valori in milioni di Euro esercizio 2005 esercizio 2004 var. %

valori in milioni di Euro esercizio 2005 esercizio 2004 var. % Milano, 30 marzo 2006 TOD S S.p.A.: eccellenti risultati nell esercizio 2005 (Ricavi: +19,5%, EBITDA: +27%, EBIT: +34%, utile netto: +39%). Dividendo 2005: 1 Euro per azione, più che raddoppiato rispetto

Dettagli

TOD S S.p.A. crescita dei ricavi dell 1% circa nel terzo trimestre del 2014; margine EBITDA del 21,7% nei 9 mesi, a cambi costanti

TOD S S.p.A. crescita dei ricavi dell 1% circa nel terzo trimestre del 2014; margine EBITDA del 21,7% nei 9 mesi, a cambi costanti Milano, 12 novembre 2014 TOD S S.p.A. crescita dei ricavi dell 1% circa nel terzo trimestre del 2014; margine EBITDA del 21,7% nei 9 mesi, a cambi costanti Approvato dal Consiglio di Amministrazione il

Dettagli

JAY AHR P R E S S K I T. www.3ds.com/fashionlab

JAY AHR P R E S S K I T. www.3ds.com/fashionlab JAY AHR P R E S S K I T www.3ds.com/fashionlab FashionLab UNA FUSIONE FRA STILE E INNOVAZIONE FashionLab è un incubatore tecnologico dedicato a stilisti e designer di moda. Obiettivo? Sposare la creatività

Dettagli

TOD S S.p.A. Solida crescita del Gruppo nei primi nove mesi del 2012 ricavi: +7,3% (Tod s: +16,9%); il margine Ebitda sale al 26,6%

TOD S S.p.A. Solida crescita del Gruppo nei primi nove mesi del 2012 ricavi: +7,3% (Tod s: +16,9%); il margine Ebitda sale al 26,6% Milano, 13 novembre TOD S S.p.A. Solida crescita del Gruppo nei primi nove mesi del ricavi: +7,3% (Tod s: +16,9%); il margine Ebitda sale al 26,6% Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto

Dettagli

TOD S S.p.A. crescita dei ricavi del 6,2% nei primi nove mesi del 2015 con margine EBITDA del 20,3%

TOD S S.p.A. crescita dei ricavi del 6,2% nei primi nove mesi del 2015 con margine EBITDA del 20,3% Milano, 11 novembre 2015 TOD S S.p.A. crescita dei ricavi del 6,2% nei primi nove mesi del 2015 con margine EBITDA del 20,3% Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Ricavi consolidati da vendite a +16,1%

COMUNICATO STAMPA. Ricavi consolidati da vendite a +16,1% COMUNICATO STAMPA Damiani S.p.A.: Il Consiglio di Amministrazione ha approvato la Relazione finanziaria semestrale al 30 settembre 2013 relativo al primo semestre dell esercizio 2013/2014 Ricavi consolidati

Dettagli

IL CALZOLAIO DEI SOGNI

IL CALZOLAIO DEI SOGNI IL CALZOLAIO DEI SOGNI La storia dell azienda 1914-1945 1945-1980 1981-2001 2002-2011 1914-1927:emigra a Boston e in California, dove apre un laboratorio per la creazione di scarpe su misura, acquisendo

Dettagli

Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del Gruppo Tod s relativo ai primi tre mesi del 2013

Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del Gruppo Tod s relativo ai primi tre mesi del 2013 Sant Elpidio a Mare, 14 maggio TOD S S.p.A. Forte crescita dei ricavi all estero (Cina: +55,4%, Americhe: +31%). Italia: -26,7%. Solida crescita nei DOS (+16,8%). Confermata l ottima redditività del Gruppo,

Dettagli

Salvatore Ferragamo S.p.A.

Salvatore Ferragamo S.p.A. COMUNICATO STAMPA Dati Preliminari di Vendita del Gruppo per l Esercizio 2014 Continua la crescita delle vendite del Gruppo Salvatore Ferragamo Ricavi dell anno 2014 a 1.332 milioni di euro, in aumento

Dettagli

Comunicato Stampa BRUNELLO CUCINELLI: il C.d.A. esamina i Ricavi Netti Preliminari della gestione del primo semestre 2015

Comunicato Stampa BRUNELLO CUCINELLI: il C.d.A. esamina i Ricavi Netti Preliminari della gestione del primo semestre 2015 Comunicato Stampa BRUNELLO CUCINELLI: il C.d.A. esamina i Ricavi Netti Preliminari della gestione del primo semestre 2015 Ricavi netti 1 a 200,3 milioni di Euro, +13,9% a cambi correnti rispetto al 30

Dettagli

Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del Gruppo Tod s relativo ai primi nove mesi del 2013

Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del Gruppo Tod s relativo ai primi nove mesi del 2013 Milano, 13 novembre 2013 TOD S S.p.A. Solida crescita dei ricavi all estero (Greater China: +28%, Americhe: +14%). Confermata l ottima redditività del Gruppo (margine Ebitda: 26,5%). Aumentate le disponibilità

Dettagli

Breil: un orologio... da non toccare di Stefano FONTANA

Breil: un orologio... da non toccare di Stefano FONTANA Breil: un orologio... da non toccare di Stefano FONTANA Esaminiamo la storia e le strategie della Binda Italia spa, società che propone al mercato un offerta contrassegnata dal marchio Breil e da altri

Dettagli

TOD S S.p.A. continua lo sviluppo internazionale del Gruppo. Rafforzata la posizione finanziaria.

TOD S S.p.A. continua lo sviluppo internazionale del Gruppo. Rafforzata la posizione finanziaria. Milano, 14 maggio TOD S S.p.A. continua lo sviluppo internazionale del Gruppo. Rafforzata la posizione finanziaria. Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del

Dettagli

Il Piano Straordinario per il Made in Italy: il Sistema Moda-Persona. Milano, 4 Febbraio 2015

Il Piano Straordinario per il Made in Italy: il Sistema Moda-Persona. Milano, 4 Febbraio 2015 Il Piano Straordinario per il Made in Italy: il Sistema Moda-Persona Milano, 4 Febbraio 2015 1 Il Piano per la Moda-Persona 2015 Il Governo recepisce le priorità del settore declinando un piano di filiera

Dettagli

Approvati dal Consiglio di Amministrazione i dati preliminari di vendita dell esercizio 2013

Approvati dal Consiglio di Amministrazione i dati preliminari di vendita dell esercizio 2013 Sant Elpidio a Mare, 29 gennaio 2014 TOD S S.p.A.: i ricavi del Gruppo, a cambi costanti, salgono a 979,2 milioni nell (+1,7%); crescita a doppia cifra in Greater China e nelle Americhe. Ottima performance

Dettagli

LE PROSPETTIVE NEL SETTORE DEL LUSSO

LE PROSPETTIVE NEL SETTORE DEL LUSSO http://www.sinedi.com ARTICOLO 19 GENNAIO 2008 LE PROSPETTIVE NEL SETTORE DEL LUSSO Anche per il 2007 Altagamma, l associazione che riunisce le aziende del lusso, in collaborazione con Bain & Company,

Dettagli

TOD S S.p.A. crescita dei ricavi dell 1,5% nel primo trimestre 2015.

TOD S S.p.A. crescita dei ricavi dell 1,5% nel primo trimestre 2015. Milano, 13 maggio TOD S S.p.A. crescita dei ricavi dell 1,5% nel primo trimestre. Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del Gruppo Tod s relativo ai primi tre

Dettagli

Hong Kong e Cina Mercati di forte interesse per la moda Made in Italy Opportunità e analisi dei fattori di rischio per l export italiano

Hong Kong e Cina Mercati di forte interesse per la moda Made in Italy Opportunità e analisi dei fattori di rischio per l export italiano Hong Kong e Cina Mercati di forte interesse per la moda Made in Italy Opportunità e analisi dei fattori di rischio per l export italiano Milano 16 marzo 2012 Stefano de Paoli Strategie di inserimento nel

Dettagli

The Genuine Spirit of Polo

The Genuine Spirit of Polo The Genuine Spirit of Polo The U.S. Polo Assn. brand speaks to what is authentic about the sport, honors the tradition and grandeur of polo, and creates an inclusive environment where everyone can be part

Dettagli

Il marchio della Medusa: mito moderno di immaginazione e avanguardia pag. 1. Il posizionamento, i brand e le aree di business pag.

Il marchio della Medusa: mito moderno di immaginazione e avanguardia pag. 1. Il posizionamento, i brand e le aree di business pag. DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA STAMPA GRUPPO ERSACE Il marchio della Medusa: mito moderno di immaginazione e avanguardia pag. 1 Il posizionamento, i brand e le aree di business pag. 3 La struttura

Dettagli

Il primo retailer italiano nel settore della gioielleria Pag. 1. Il mercato e le strategie di sviluppo Pag. 2. Strategia di marchi Pag.

Il primo retailer italiano nel settore della gioielleria Pag. 1. Il mercato e le strategie di sviluppo Pag. 2. Strategia di marchi Pag. DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA Il primo retailer italiano nel settore della gioielleria Pag. 1 Il mercato e le strategie di sviluppo Pag. 2 Strategia di marchi Pag. 3 I risultati economico finanziari

Dettagli

TOD S S.p.A.: Ricavi del Gruppo pari a 965,5 milioni nell esercizio 2014; margine EBITDA del 20%. Dividendo a 2 Euro (con pay-out del 63%).

TOD S S.p.A.: Ricavi del Gruppo pari a 965,5 milioni nell esercizio 2014; margine EBITDA del 20%. Dividendo a 2 Euro (con pay-out del 63%). Milano, 12 marzo 2015 TOD S S.p.A.: Ricavi del Gruppo pari a 965,5 milioni nell esercizio 2014; margine EBITDA del 20%. Dividendo a 2 Euro (con pay-out del 63%). Approvato dal Consiglio di Amministrazione

Dettagli

TOD S S.p.A. Crescita dei ricavi e miglioramento della redditività nel secondo trimestre 2013 (ricavi: +8,4%, EBITDA: +15,9%)

TOD S S.p.A. Crescita dei ricavi e miglioramento della redditività nel secondo trimestre 2013 (ricavi: +8,4%, EBITDA: +15,9%) Sant Elpidio a Mare, 7 agosto 2013 TOD S S.p.A. Crescita dei ricavi e miglioramento della redditività nel secondo trimestre 2013 (ricavi: +8,4%, EBITDA: +15,9%) Approvata dal Consiglio di Amministrazione

Dettagli

Il Social media e I Top brands nel mercato del Fashion. Uno sguardo alle performance in ambito Social media dei migliori marchi della moda

Il Social media e I Top brands nel mercato del Fashion. Uno sguardo alle performance in ambito Social media dei migliori marchi della moda Il Social media e I Top brands nel mercato del Fashion Uno sguardo alle performance in ambito Social media dei migliori marchi della moda Lo studio L Italia e la moda vanno insieme come un cavallo e la

Dettagli

MONCLER S.P.A.: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE DEL PRIMO TRIMESTRE 2014 1

MONCLER S.P.A.: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE DEL PRIMO TRIMESTRE 2014 1 MONCLER S.P.A.: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE DEL PRIMO TRIMESTRE 2014 1 MONCLER: RICAVI IN CRESCITA NEL PRIMO TRIMESTRE 2014, +19% A CAMBI COSTANTI Ricavi

Dettagli

La vetrina. Focus cliente

La vetrina. Focus cliente Focus cliente La vetrina 1 BIALETTI from inside. L azienda, fondata nel 1919 da Alfonso Bialetti, è nata come officina per la produzione di semilavorati in alluminio. Nel 1933 l atelier per la progettazione

Dettagli

MONCLER S.P.A.: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2014 1

MONCLER S.P.A.: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2014 1 MONCLER S.P.A.: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2014 1 MONCLER: RICAVI IN CRESCITA DEL 18% A TASSI DI CAMBIO COSTANTI Ricavi Consolidati: Euro

Dettagli

INDICE CENNI STORICI E MISSION PRODOTTI E BREVETTI ANALISI DEL PORTER E SWOT ANALISI ECONOMICO-FINANZIARIA ANALISI STRATEGICA

INDICE CENNI STORICI E MISSION PRODOTTI E BREVETTI ANALISI DEL PORTER E SWOT ANALISI ECONOMICO-FINANZIARIA ANALISI STRATEGICA INDICE CENNI STORICI E MISSION STRUTTURA AZIENDALE PRODOTTI E BREVETTI ANALISI DEL PORTER E SWOT ANALISI ECONOMICO-FINANZIARIA ANALISI STRATEGICA CENNI STORICI Primi anni 90: Mario Moretti Polegato brevetta

Dettagli

una storia di famiglia di un marchio ma prima di tutto è la storia di una famiglia. Da cinque generazioni si creano scarpe fatte a mano.

una storia di famiglia di un marchio ma prima di tutto è la storia di una famiglia. Da cinque generazioni si creano scarpe fatte a mano. Dal 1923 una storia di famiglia 1 Pakerson è la storia di un marchio ma prima di tutto è la storia di una famiglia. Da cinque generazioni nella famiglia Brotini si creano scarpe fatte a mano. Il primo

Dettagli

Quali sfide Tito per lo prese le sup n ply t azio chai ne n del fashion- lusso? sottotitolo Milano, XX mese 20XX

Quali sfide Tito per lo prese le sup n ply t azio chai ne n del fashion- lusso? sottotitolo Milano, XX mese 20XX Titolo presentazione Quali sfide per le supply chain del fashionsottotitolo lusso? Alessandro Brun Milano, XX mese 20XX Quali sfide per le supply chain del fashion-lusso? l settore del fashion-lusso continua

Dettagli

COMPANY PROFILE 2014

COMPANY PROFILE 2014 COMPANY PROFILE 204 THE NAME WHAT S BEHIND THE BRAND PRIMADONNA IL MARCHIO PRIMADONNA COLLECTION NASCE NEL 200 DA UN'INTUIZIONE DEL FONDATORE NONCHÉ CEO IL SIG. VALERIO TATARELLA. È IL FRUTTO DI UN LAVORO

Dettagli

COMPANY PROFILE COMPANY PROFILE

COMPANY PROFILE COMPANY PROFILE L azienda Il prodotto I negozi Contatti L AZIENDA storia CLASS nasce nel 1979 frutto di una grande attenzione all universo femminile nel quale ha espresso il suo ideale di donna ispirato da un minimalismo

Dettagli

espressione di un carattere

espressione di un carattere espressione di un carattere Collezione CROCE DI MALTA espressione di un carattere Pryngeps da quasi 60 anni rappresenta un riferimento dell Italian style nel mondo. La storia dell azienda mette in luce

Dettagli

STELLA MCCARTNEY APRE UNA BOUTIQUE A DUBAI

STELLA MCCARTNEY APRE UNA BOUTIQUE A DUBAI STELLA MCCARTNEY APRE UNA BOUTIQUE A DUBAI Londra, 4 febbraio 2009 Stella McCartney continua la sua espansione in Medio Oriente con l'inaugurazione del primo store a Dubai, che segue la recente apertura

Dettagli

PRESENTAZIONE AZIENDALE. www.gruppograziella.it

PRESENTAZIONE AZIENDALE. www.gruppograziella.it PRESENTAZIONE AZIENDALE www.gruppograziella.it About Us GRAZIELLA Group Spa, proprietaria del marchio GRAZIELLA, è un azienda italiana del fashion fondata nel 1958. Nata per iniziativa di Graziella Buoncompagni,

Dettagli

DIP Diffusione Italiana Preziosi Spa. Company Profile

DIP Diffusione Italiana Preziosi Spa. Company Profile DIP Diffusione Italiana Preziosi Spa BLUESPIRIT Company Profile Uno sguardo d insieme Storia dell azienda e del suo successo Le tappe fondamentali I brand Il piano marketing Il format Bluespirit Scheda

Dettagli

The Director, il film su Frida Giannini

The Director, il film su Frida Giannini 1 / 6 CANALI Donna HOME NEWS PERSONAGGI SPETTACOLI BENESSERE SALUTE AMORE FAMIGLIA MODA CULTURA VIAGGI PERSONAGGI The Director, il film su Frida Giannini Più video James Franco e Christine Voros portano

Dettagli

Laura Maffeis Un esposizione a regola d arte

Laura Maffeis Un esposizione a regola d arte in show room Stanze d Autore Laura Maffeis Un esposizione a regola d arte Già forte di una lunga esperienza nella vendita di finiture d interni, la Tasselli Edilizia di Prato si rinnova con lo showroom

Dettagli

Bags and accessories made in Italy in genuine leather.

Bags and accessories made in Italy in genuine leather. Bags and accessories made in Italy in genuine leather. MY CHOICE dal 1977. L amore per i dettagli, il desiderio di uno stile unico. Dall intuizione dei fratelli Mariano e Francesco Di Lillo, terza generazione,

Dettagli

È sempre italiano un terzo del lusso mondiale

È sempre italiano un terzo del lusso mondiale Deloitte Italy Spa Via Tortona 25 20144 Milano Tel: +39 02 83326111 www.deloitte.it Contatti Barbara Tagliaferri Ufficio Stampa Deloitte Tel: +39 02 83326141 Email: btagliaferri@deloitte.it Marco Lastrico

Dettagli

SERVIZI NEI MUSEI: ATTIVITÀ COMMERCIALI

SERVIZI NEI MUSEI: ATTIVITÀ COMMERCIALI MUSEOLOGIA E CONSERVAZIONE DEI BENI MUSEALI SERVIZI NEI MUSEI: ATTIVITÀ COMMERCIALI Barbara Soresina Responsabile Attività Commerciali 9 DICEMBRE 2013 01.1 BISOGNO DEI VISITATORI PERCHÉ ATTIVITÀ COMMERCIALI

Dettagli

Santa Lucia. Via Mantovana, 38 - VERONA T. +39 045 8622214

Santa Lucia. Via Mantovana, 38 - VERONA T. +39 045 8622214 gruppobenetti.com Santa Lucia M ezzo secolo di storia nel settore della gioielleria italiana e dell orologeria, scandito dai plus che sono le colonne portanti del suo successo: l eleganza dei preziosi

Dettagli

Essere Digital Frontrunners: suggerimenti e sfide da affrontare per diventare una grande impresa digitale

Essere Digital Frontrunners: suggerimenti e sfide da affrontare per diventare una grande impresa digitale Essere Digital Frontrunners: suggerimenti e sfide da affrontare per diventare una Federico Marchetti Fondatore e Amministratore Delegato Assolombarda, 26 febbraio 2013 Il Partner Globale di Internet Retail

Dettagli

Contraffazione e pirateria

Contraffazione e pirateria Diritto dei beni immateriali Contraffazione e pirateria Statistica 2009 Valore degli invii trattenuti e quantità di interventi * Valore totale in milioni di CHF Quantità di interventi * Traffico delle

Dettagli

MONCLER S.P.A.: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 MARZO 2015 1

MONCLER S.P.A.: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 MARZO 2015 1 MONCLER S.P.A.: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 MARZO 2015 1 MONCLER: RICAVI IN CRESCITA DEL 30% A CAMBI COSTANTI. UTILE NETTO A EURO 40 MILIONI (+69%)

Dettagli

ANTICHI PELLETTIERI COMUNICATO STAMPA Cavriago, 2 dicembre 2011. Cooptazione di un membro del Consiglio di Amministrazione

ANTICHI PELLETTIERI COMUNICATO STAMPA Cavriago, 2 dicembre 2011. Cooptazione di un membro del Consiglio di Amministrazione ANTICHI PELLETTIERI COMUNICATO STAMPA Cavriago, 2 dicembre 2011 Cooptazione di un membro del Consiglio di Amministrazione Il Consiglio di Amministrazione di Antichi Pellettieri S.p.A. ha deliberato oggi

Dettagli

Progettazione e realizzazione Stand ed Eventi Fieristici

Progettazione e realizzazione Stand ed Eventi Fieristici Progettazione e realizzazione Stand ed Eventi Fieristici Analisi e rilievo Concept e anteprime /rendering Progettazione tecnica e analisi costi Scelta e coordinamento fornitori per installazione Servizi

Dettagli

STUDIO DI SETTORE UM05U ATTIVITÀ 52.42.1 COMMERCIO AL DETTAGLIO DI ATTIVITÀ 52.42.2 COMMERCIO AL DETTAGLIO DI

STUDIO DI SETTORE UM05U ATTIVITÀ 52.42.1 COMMERCIO AL DETTAGLIO DI ATTIVITÀ 52.42.2 COMMERCIO AL DETTAGLIO DI STUDIO DI SETTORE UM05U ATTIVITÀ 52.42.1 COMMERCIO AL DETTAGLIO DI CONFEZIONI PER ADULTI ATTIVITÀ 52.42.2 COMMERCIO AL DETTAGLIO DI CONFEZIONI PER BAMBINI E NEONATI ATTIVITÀ 52.42.3 COMMERCIO AL DETTAGLIO

Dettagli

MILANO THE MALL PORTA NUOVA VARESINE 13-14-15 FEBBRAIO 2016 MILANO WWW.SALONDUCHOCOLAT.IT

MILANO THE MALL PORTA NUOVA VARESINE 13-14-15 FEBBRAIO 2016 MILANO WWW.SALONDUCHOCOLAT.IT MILANO 13-14-15 FEBBRAIO 2016 MILANO THE MALL PORTA NUOVA VARESINE WWW.SALONDUCHOCOLAT.IT La manifestazione nasce 20 anni fa a PARIGI OGGI NEL MONDO RAGGIUNGE... 4 Continenti 30 Cittá 9000 Espositori 165

Dettagli

LE OPPORTUNITÀ DI BUSINESS NEL SETTORE DELL ABBIGLIAMENTO INDIANO

LE OPPORTUNITÀ DI BUSINESS NEL SETTORE DELL ABBIGLIAMENTO INDIANO LE OPPORTUNITÀ DI BUSINESS NEL SETTORE DELL ABBIGLIAMENTO INDIANO 1 Introduzione La nuova legge sugli Investimenti Diretti Esteri nel multi-brand retail apre nuovi scenari e nuove opportunità all interno

Dettagli

LE BANCHE PER LA CULTURA

LE BANCHE PER LA CULTURA LE BANCHE PER LA CULTURA PIANO D AZIONE 2014-2015 II AGGIORNAMENTO L OBIETTVO: VALORIZZARE L IMPEGNO NELLA CULTURA DELLE IMPRESE BANCARIE ABI, con la collaborazione degli Associati, promuove un azione

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

Area Studi Mediobanca Top Moda Italia e Aziende Moda Italia 2009-2013

Area Studi Mediobanca Top Moda Italia e Aziende Moda Italia 2009-2013 Area Studi Mediobanca Top Moda e Aziende Moda 2009-2013 Quadro del settore Il giro d affari mondiale della moda (beni di lusso per la persona) è stimato nel 2013 in circa 218 mld. di euro. 1 Il 2013 ha

Dettagli

CONOSCENZA DEL MERCATO ED ESPERIENZA NELLA GESTIONE DI GRANDI CENTRI COMMERCIALI IN CINA.

CONOSCENZA DEL MERCATO ED ESPERIENZA NELLA GESTIONE DI GRANDI CENTRI COMMERCIALI IN CINA. IFF-EU.COM 1 CONOSCENZA DEL MERCATO ED ESPERIENZA NELLA GESTIONE DI GRANDI CENTRI COMMERCIALI IN CINA. La multinazionale IFFG, newco panasiatica con sedi a Shanghai, Singapore e Hangzhou, ha iniziato il

Dettagli

30 aziende 3000 dipendenti. 1 obiettivo comune: la. creazione di un centro tecnologico formativo per il settore orologiero

30 aziende 3000 dipendenti. 1 obiettivo comune: la. creazione di un centro tecnologico formativo per il settore orologiero 30 aziende 3000 dipendenti 1 obiettivo comune: la creazione di un centro tecnologico formativo per il settore orologiero L Associazione ticinese dell industria orologiera (ATIO) nasce con la principale

Dettagli

BRERA MILANO-MADE IN ITALY

BRERA MILANO-MADE IN ITALY Chi siamo BRERA MILANO-MADE IN ITALY L'Italia è la culla della creativ ità. La tradizione artigianale e lo stile Italiano sono conosciuti ed ammirati in tutto il mondo, tanto che il marchio Made in Italy

Dettagli

LUSSO E CRISI: DIARIO DI SOPRAVVIVENZA

LUSSO E CRISI: DIARIO DI SOPRAVVIVENZA ABSTRACT LUSSO E CRISI: DIARIO DI SOPRAVVIVENZA Per poter comprendere a fondo cosa si intende per lusso e per moda e individuare punti di forza e di debolezza di queste realtà durante la recente crisi

Dettagli

Premio Accademia Del Profumo 2012

Premio Accademia Del Profumo 2012 Page 1 of 6 SPECIALI GALLERYMEDIACENTERSITEMAPARCHIVIOPUBBLICITA'CONTATTIPARTNER Inv ABITARE ARTE E CULTURA BARCHE BEAUTY FASHION GUSTO MOTORI OROLOGI PEOPLE & BRAND TEMPO LIBERO VIAGGI E VACANZE LUXPOKER

Dettagli

Un settore d eccellenza

Un settore d eccellenza Abitare Un settore d eccellenza Il Sistema Abitare Italia rappresenta una sintesi felice di diversi settori merceologici caratterizzati da un elevato contenuto qualitativo sia di prodotto che di processo.

Dettagli

CONOSCENZA DEL MERCATO ED ESPERIENZA NELLA GESTIONE DI GRANDI CENTRI COMMERCIALI IN CINA.

CONOSCENZA DEL MERCATO ED ESPERIENZA NELLA GESTIONE DI GRANDI CENTRI COMMERCIALI IN CINA. IFF-EU.COM 1 CONOSCENZA DEL MERCATO ED ESPERIENZA NELLA GESTIONE DI GRANDI CENTRI COMMERCIALI IN CINA. La multinazionale IFF, newco panasiatica con sedi a Shanghai, Singapore e Hangzhou, ha iniziato il

Dettagli

Maestro orologiaio e inventore

Maestro orologiaio e inventore 02 Maestro orologiaio e inventore Passione per la scienza, amore per l orologeria Autentico artista, François-Paul Journe esplora la misura del tempo per soddisfare il suo bisogno di creare. E da quel

Dettagli

Fideuram Multibrand. Linea Value

Fideuram Multibrand. Linea Value Fideuram Multibrand Linea Value Banca Fideuram mette a disposizione dei propri clienti Fideuram Multibrand, una gamma completa che unisce all offerta della Casa oltre 700 tra fondi comuni e SICAV di rinomate

Dettagli

Il design nel tessuto per arredamento

Il design nel tessuto per arredamento Il design nel tessuto per arredamento Nello specifico progettare tessile per arredo significa creare un prodotto portatore di significati simbolici, che ci comunica per immagini e colori; per questo il

Dettagli

Gentili Signori, cari amici,

Gentili Signori, cari amici, Gentili Signori, cari amici, Dopo la bellissima esperienza a Pechino, credo che si siano aperti nuovi orizzonti di reciproco interesse. Permettetemi tuttavia una premessa. La mia attività ha la fortuna

Dettagli

AMMINISTRAZIONE FINANZA E CONTROLLO ACQUISTI E LOGISTICA AZIENDA COMMERCIALE PRODUZIONE E CONTROLLO QUALITA

AMMINISTRAZIONE FINANZA E CONTROLLO ACQUISTI E LOGISTICA AZIENDA COMMERCIALE PRODUZIONE E CONTROLLO QUALITA Desiderio si avvale di laboratori di pluriennale esperienza, nella confezione di capi d intimo, lingerie, costumi da bagno, presenti nel territorio di Fabriano, che contano addetti altamente specializzati

Dettagli

Stefanel Progetto website, ecommerce & social. Stefanel Progetto Website, ecommerce & social. Kettydo Digital, Meaningful

Stefanel Progetto website, ecommerce & social. Stefanel Progetto Website, ecommerce & social. Kettydo Digital, Meaningful Stefanel Progetto website, ecommerce & social Documento di presentazione del progetto Milano, 6 febbraio 2012 Articolazione dei contenuti 1. Cenni sull azienda 2. Cenni sull agenzia 3. Strategia: Seduction

Dettagli

Benito Pellecchia. La cura nello scegliere, è ciò che fa la differenza tra un capo d abbigliamento e uno stile di vita.

Benito Pellecchia. La cura nello scegliere, è ciò che fa la differenza tra un capo d abbigliamento e uno stile di vita. Benito Pellecchia La cura nello scegliere, è ciò che fa la differenza tra un capo d abbigliamento e uno stile di vita. 1966 anno di aperturqa del primo storico negozio al centro di Giugliano. Nel segno

Dettagli

Salvatore Ferragamo S.p.A.

Salvatore Ferragamo S.p.A. COMUNICATO STAMPA Salvatore Ferragamo S.p.A. Il Consiglio di Amministrazione approva la Relazione Finanziaria Semestrale Consolidata al 30 giugno 2015 Continua la crescita dei Ricavi e dei Profitti del

Dettagli

Client SOLLECITI / Rimini. Styling per servizio fotografico, destinato alla campagna pubblicitaria. Effettuato presso Super Studio Milano.

Client SOLLECITI / Rimini. Styling per servizio fotografico, destinato alla campagna pubblicitaria. Effettuato presso Super Studio Milano. SOLLECITI / Rimini Styling per servizio fotografico, destinato alla campagna pubblicitaria. Effettuato presso Super Studio Milano. JUST CAVALLI / Milano Visualizzazione della linea accessori Just Cavalli,

Dettagli

Stampa Gennaio 2013. Messe Frankfurt: Textiles & Textile Technologies. Messe Frankfurt: la numero uno del mondo nel campo delle fiere tessili

Stampa Gennaio 2013. Messe Frankfurt: Textiles & Textile Technologies. Messe Frankfurt: la numero uno del mondo nel campo delle fiere tessili Stampa Gennaio 2013 Stefan Jakob Tel. +49 69 75 75-58 22 Fax +49 69 75 75-95 822 Stefan.Jakob@messefrankfurt.com www.messefrankfurt.com pressemitteilung_texpertise_brands_januar_2 013_it Messe Frankfurt:

Dettagli

Ringraziamenti. Evoluzione storica e fenomenologica del mercato italiano dell orologeria 1. 1.1 Premessa 1. 1.2 Glialboridelmercato 1

Ringraziamenti. Evoluzione storica e fenomenologica del mercato italiano dell orologeria 1. 1.1 Premessa 1. 1.2 Glialboridelmercato 1 Prefazione di Guido Corbetta Presentazione di Giacomo Bozzi Ringraziamenti XIII XV XIX 1 Evoluzione storica e fenomenologica del mercato italiano dell orologeria 1 1.1 Premessa 1 1.2 Glialboridelmercato

Dettagli

Diamo futuro alle tue idee

Diamo futuro alle tue idee Diamo futuro alle tue idee FASHION & COMMUNICATION SCHOOL Formazione specialistica nell area Abbigliamento, Calzatura e Accessori, Comunicazione, Graphic e Web Design. Scegli una professione a misura del

Dettagli

CASO INDITEX - ZARA. Fatturato 12.527 11.084 13% Utile Netto 1.732 1.314 32% Numero di Negozi 5.044 4.607 437. Numero di Paesi 77 74 3

CASO INDITEX - ZARA. Fatturato 12.527 11.084 13% Utile Netto 1.732 1.314 32% Numero di Negozi 5.044 4.607 437. Numero di Paesi 77 74 3 Barbara Francioni CASO INDITEX - ZARA Inditex, uno dei più grandi gruppi di distribuzione di moda a livello internazionale, conta più di 5.000 punti vendita in 78 Paesi Il primo negozio Zara aprì nel 1975

Dettagli

CRISTIANO. di CRISTIANO BURANI. Milano Moda Donna 23 Settembre 2009

CRISTIANO. di CRISTIANO BURANI. Milano Moda Donna 23 Settembre 2009 di BURANI Milano Moda Donna 23 Settembre 2009 Il designer BURANI, al suo debutto Milanese con la Collezione Donna PE 2010 di BURANI, presenta i suoi abiti e la sua linea di accessori impreziositi di CRYSTALLIZED

Dettagli

Cento anni fa Milano Milano RADICI Nel 1899 due italiani, Cesare Isotta e Vincenzo Fraschini, a Milano, crearono la fabbrica di auto di lusso più importante della storia moderna. Principi, duchi, maharajà,

Dettagli

MONCLER S.P.A.: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE HA APPROVATO IL PROGETTO DI BILANCIO RELATIVO ALL ESERCIZIO 2013

MONCLER S.P.A.: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE HA APPROVATO IL PROGETTO DI BILANCIO RELATIVO ALL ESERCIZIO 2013 MONCLER S.P.A.: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE HA APPROVATO IL PROGETTO DI BILANCIO RELATIVO ALL ESERCIZIO 2013 MONCLER: CONTINUA ANCHE NEL 2013 LA CRESCITA DEI RICAVI E DEGLI UTILI PROPOSTO DIVIDENDO

Dettagli

Liu Jo Luxury: il brand che da Hong Kong punta ai mercati internazionali

Liu Jo Luxury: il brand che da Hong Kong punta ai mercati internazionali Liu Jo Luxury: il brand che da Hong Kong punta ai mercati internazionali Una premessa Il mio intervento sarà un po anomalo. Non vi racconterò il caso di un azienda diventata un caso di successo utilizzando

Dettagli

MANAS. Da calzaturificio a Brand. Prof.ssa Elena Cedrola - Università degli Studi di Macerata - Economia e Gestione delle Imprese e Marketing

MANAS. Da calzaturificio a Brand. Prof.ssa Elena Cedrola - Università degli Studi di Macerata - Economia e Gestione delle Imprese e Marketing MANAS Da calzaturificio a Brand LA STORIA Da piccolo laboratorio artigianale ad industria di successo 1956 Giuseppe Sagripanti FONDATORE della Manas 1960 Introduzione di nuove tecnologie e il continuo

Dettagli

SCHEDA PARTNERS MAIN PARTNER

SCHEDA PARTNERS MAIN PARTNER SCHEDA S MAIN Misael, Main Partner del Concorso, è un Progetto creativo che nasce nel 2007 per Volontà di Michael Haerens ed Isabelle Qian, presidenti di una famosa casa di produzione che hanno avvertito

Dettagli

Salvatore Ferragamo S.p.A.

Salvatore Ferragamo S.p.A. COMUNICATO STAMPA Salvatore Ferragamo S.p.A. Il Consiglio di Amministrazione approva il Resoconto Intermedio Consolidato di Gestione al 30 settembre 2014 Continua la crescita del Gruppo Salvatore Ferragamo:

Dettagli

L IMMAGINE DI DAMIANI GIOIELLI

L IMMAGINE DI DAMIANI GIOIELLI L IMMAGINE DI DAMIANI GIOIELLI Lavoro di Corporate Identity and Image Prof.ssa Barbara Gaudenzi Anno Accademico 2006/2007 Bottura Luca, Maistrelli Sara, Soave Paolo, Spessotto Diego LA STORIA DI DAMIANI

Dettagli

LANA DI CHARME Progetto da favola La favola della lana

LANA DI CHARME Progetto da favola La favola della lana LANA DI CHARME Comunicato La lana Stampa Progetto da favola La favola della lana 2015 2015 IN OCCASIONE DI PITTI UOMO 88 (FIRENZE, 16-19 GIUGNO 2015) VITALE BARBERIS CANONICO PROMUOVE IL RINASCIMENTO DELLA

Dettagli

PARIGI + MILANO MADEMOISELLE À LA MODE: LES SUJETS DU DÉSIR...

PARIGI + MILANO MADEMOISELLE À LA MODE: LES SUJETS DU DÉSIR... PARIGI + MILANO MADEMOISELLE À LA MODE: LES SUJETS DU DÉSIR... Seconda tappa del progetto Mademoiselle à la mode, firmato Kartell. Dopo l appuntamento di Parigi tenutosi in occasione di Maison&Objet 2007,

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2015 / 2016 SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO. ATTiVITà didattica

ANNO SCOLASTICO 2015 / 2016 SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO. ATTiVITà didattica ANNO SCOLASTICO 2015 / 2016 SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO ATTiVITà didattica MUSEo del tessuto Con i suoi 3.600 mq di superficie espositiva, il Museo del Tessuto è il più dinamico centro culturale d Italia

Dettagli

ITALCEMENTI. Il cemento per la creatività. i.design EFFIX

ITALCEMENTI. Il cemento per la creatività. i.design EFFIX ITALCEMENTI Il cemento per la creatività i.design E se un cemento potesse seguire la tua creatività? Scopri i.design EFFIX, materiale che diventa materia creativa. i.design EFFIX è una innovativa formulazione

Dettagli

TREND: GLI AMBIENTI CHE SOGNI NEL RISPETTO DEL PIANETA

TREND: GLI AMBIENTI CHE SOGNI NEL RISPETTO DEL PIANETA Green Update Dicembre 2009 TREND: GLI AMBIENTI CHE SOGNI NEL RISPETTO DEL PIANETA A poco più di un anno dal lancio dell Eco-philosophy, TREND GROUP presenta i primi, importanti risultati frutto della nuova

Dettagli

PROGRAMMA PERSONAL COLLECTION (FINAL WORK)

PROGRAMMA PERSONAL COLLECTION (FINAL WORK) Corso Triennale FASHION ACCESORIES Il settore Moda è uno dei più affascinanti e competitivi. Le professioni che ruotano al suo interno sono davvero tante e in continua evoluzione. Il fashion designer di

Dettagli

TIGER: UNA STORIA DI SUCCESSO

TIGER: UNA STORIA DI SUCCESSO TIGER: UNA STORIA DI SUCCESSO Ana Combalia Garcia CRM & CONCEPT MANAGER Tiger Italia 1 Torino 26 Marzo 2015 LA NOSTRA STORIA Da umili origini in un piccolo stagno Il primo negozio Tiger aprì a Copenaghen

Dettagli

Istituto di Formazione per la Moda

Istituto di Formazione per la Moda Istituto di Formazione per la Moda Istituto di Formazione per la Moda Accademia del Lusso è l istituto italiano specializzato nella formazione di figure professionali per i principali settori della moda:

Dettagli

Tod s continua la crescita, ricavi 2012 prossimi al miliardo

Tod s continua la crescita, ricavi 2012 prossimi al miliardo Tod s continua la crescita, ricavi 2012 prossimi al miliardo Ci siamo quotati nel 2000 presentandoci agli investitori con obiettivi e strategie ben definite, che poi abbiamo implementato con successo.

Dettagli

CONTINUANO A CRESCERE I CANONI DI LOCAZIONE NELLE VIE COMMERCIALI PIU COSTOSE A LIVELLO GLOBALE

CONTINUANO A CRESCERE I CANONI DI LOCAZIONE NELLE VIE COMMERCIALI PIU COSTOSE A LIVELLO GLOBALE COMUNICATO STAMPA Claudia Buccini +39 02 63799210 claudia.buccini@eur.cushwake.com CONTINUANO A CRESCERE I CANONI DI LOCAZIONE NELLE VIE COMMERCIALI PIU COSTOSE A LIVELLO GLOBALE Causeway Bay a Hong Kong

Dettagli

Eccellenti risultati nel primo semestre 2011, il migliore di sempre. Crescono il fatturato (+8%), l Ebitda (+16%) e l Utile netto (+11%).

Eccellenti risultati nel primo semestre 2011, il migliore di sempre. Crescono il fatturato (+8%), l Ebitda (+16%) e l Utile netto (+11%). COMUNICATO STAMPA Eccellenti risultati nel primo semestre 2011, il migliore di sempre. Crescono il fatturato (+8%), l Ebitda (+16%) e l Utile netto (+11%). Fatturato: 125,2 milioni di euro (115,6 milioni

Dettagli

Comunicato stampa della Giorgio Fedon & Figli S.p.A.

Comunicato stampa della Giorgio Fedon & Figli S.p.A. Comunicato stampa della Giorgio Fedon & Figli S.p.A. RAGIONE SOCIALE - SEDE LEGALE Giorgio Fedon & Figli S.p.A. Via dell Occhiale, 11 - Vallesella 32040 Domegge di Cadore (BL) Codice fiscale e Partita

Dettagli

Guido Ferretti Amministratore Delegato Gruppo CALEFFI

Guido Ferretti Amministratore Delegato Gruppo CALEFFI Guido Ferretti Amministratore Delegato Gruppo CALEFFI OVERVIEW CALEFFI Specializzata nella produzione e commercializzazione di collezioni moda e lusso per la casa, ètra i principali operatori del settore

Dettagli

LANA DI CHARME Progetto da favola La favola della lana. #VBCshowroom

LANA DI CHARME Progetto da favola La favola della lana. #VBCshowroom LANA DI CHARME Comunicato La lana Stampa Progetto da favola La favola della lana 2015 #VBCshowroom A MILANO INAUGURA LO SHOWROOM DI VITALE BARBERIS CANONICO Il suo primo spazio espositivo in Via Fatebenefratelli

Dettagli

Il Marchio di Venezia il progetto

Il Marchio di Venezia il progetto Il Marchio di Venezia il progetto Il Marchio di Venezia: una cronistoria Il Comune presenta ufficialmente il Marchio di Venezia, disegnato da Thibaut Mathieu sotto la direzione artistica di Philippe Starck,

Dettagli

MADE IN ITALY SENZA ITALY?

MADE IN ITALY SENZA ITALY? MADE IN ITALY SENZA ITALY? I nuovi scenari della Moda e del Lusso Intervento di David Pambianco Venerdì, 8 novembre 2013 Palazzo Mezzanotte - Piazza degli Affari 6, Milano SEMPRE PIU BRAND ITALIANI ACQUISITI

Dettagli