THE ART OF ENTERTAINMENT GENNAIO 2007

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "THE ART OF ENTERTAINMENT GENNAIO 2007"

Transcript

1 THE ART OF ENTERTAINMENT free magazine # 8 GENNAIO 2007

2 SABATO 27 GENNAIO RED PELLINI AND BOSS BASENTINI S GANG Andy Gravish - Foto Giulio Cappello 2 Jazzisti di tutto il mondo: unitevi!

3 Andy Gravish, trombettista americano, è uno dei tanti solisti che formano la inusuale jazz band di Red Pellini ed Emanuele Basentini. Formatosi alla Berklee College of Music di Boston è entrato poi a far parte dell orchestra del batterista Buddy Rich. Nel corso di una carriera che lui stesso definisce fortunata ha suonato con Sinatra, Tony Bennett, e con le big band di Artie Shaw e Cab Calloway. Sul finire degli anni 80 si è trasferito da Boston a New York dove ha continuato a suonare fino a due anni fa, quando si è trasferito in Italia. Andy, con la gang di Pellini e Basentini suoni jazz in stile anni 20, ma qual è il tuo genere di jazz preferito? Questa è una domanda difficile mi piace tutto. Quando ero giovane fui attratto inizialmente dalla musica di Dizzy Gillespie, di Miles Davis e di Charlie Parker. Si può dire che quello che mi ha colpito di più è il Be Bop e ciò che ne è seguito. Ti sei trasferito definitivamente qui in Italia? La maggior parte del nostro tempo la passiamo qui. Come è successo? Ho sposato un italiana sedici anni fa, e anche se abitavamo a New York venivamo spesso in Italia. Suonavo spesso in Sardegna perché mia moglie è sarda. Poi dei musicisti che abitavano lì si sono trasferiti a Roma e quindi, negli ultimi cinque anni, sono venuto spesso a suonare a Roma. Con chi hai suonato in Italia? In questi ultimi due anni ho avuto la fortuna di suonare con quasi tutti i migliori musicisti conosciuti: Enrico Pierannunzi, Roberto Gatto, Maurizio Gianmarco e anche tutti i musicisti romani. Parliamo dell esperimento della gang. Come ti è stato proposto? È una cosa che non mi aspettavo. Emanuele Basentini mi ha chiamato un paio di settimane prima di cominciare a registrare il disco (il cd inciso questa estate al Micca che uscirà a breve con l etichetta Micca Club Records, ndr) chiedendomi se ero interessato. Certo che lo ero! Alla musica di Bix Beiderbecke non posso dire di no. Dopo le registrazioni sono entrato a far parte della band. Una band che suona un repertorio d epoca con lo stile, e talvolta gli strumenti, dell epoca. Tu come trombettista suoni in maniera diversa rispetto al tuo solito? Certo: lo stile è diverso. Per questa musica servirebbe in realtà una cornetta: sarebbe lo strumento autenticamente d epoca. Mi è stata lasciata libertà di suonare come voglio; io comunque mi diverto a suonare diversi stili: c è sempre qualcosa da imparare. Ci sono negli Stati Uniti delle band dedite a questi repertori? Sì, ce ne sono molte. Nella band c è anche un elemento particolare: il fatto che vi vestiate con abiti in stile anni 20. È una cosa che ti piace? No, non proprio. Preferirei vestirmi come voglio. Secondo me non è necessario però non è un gran sacrificio. Altre attività, oltre la gang? Sto facendo molti concerti soprattutto come ospite di altri musicisti: duetti, quartetti, quintetti; ultimamente ho suonato con l orchestra di Dino e Franco Piana alla Casa del Jazz, e con la formazione di Riccardo Fassi. Che ne pensi dell ambiente musicale romano e italiano? Ci sono molti bravi musicisti. La differenza con New York è che qui c è divisione tra i musicisti. Rivalità? Gelosie? Non lo so. Bisognerebbe essere più uniti, invece si formano dei gruppi qua e là. Fare il musicista è già abbastanza difficile... Non che siamo uno contro l altro, ma a New York in questo senso le cose vanno meglio. Comunque i musicisti italiani sono ottimi. A parte il confronto impari con gli Stati Uniti, è vero che il jazz italiano è all avanguardia in Europa? Sì, assolutamente. In Italia ci sono più sovvenzioni che in America per il jazz. Ci sono molti posti in tutta Italia dove si da la possibilità ai musicisti di suonare. Perché il jazz ha preso così piede in Italia secondo te? Non solo in Italia, anche in Europa. Questo continente ha più storia e cultura dell America; parlo anche di cultura musicale. Per gli europei la cultura è qualcosa di diverso: fa parte dell anima. Emanuele Basentini: chitarra Fabiano Pellini: straight alto sax e arrangiamenti Massimo D Avola: sax tenore Paolo Farinelli: sax alto Leonardo Borghi: pianoforte Andy Gravish: tromba Marco Valeri: batteria Vincenzo Florio: contrabbasso 3

4 GIOVEDI 04 GENNAIO SERGIO COPPOTELLI QUARTET Come Marcello Rosa, Antonello Vannucchi, Cicci Santucci e tanti altri, passati per il palcoscenico del Micca, Sergio Coppotelli rappresenta la memoria del jazz nostrano. Ha iniziato appena dopo la guerra in quell ambiente in fermento che si nutriva di nuovi sound portati in Europa dagli americani. Coppotelli aveva una formazione per chitarra classica e una passione per i dischi jazz di quegli anni. Le prime collaborazioni gli hanno fatto incontrare Umberto Cesari e Carlo Loffredo; poi, grazie alla radio si susseguirono le session e i concerti con tutti gli artisti di nome dell epoca. Tra questi si confondono musicisti e compositori, italiani e stranieri: Piero Piccioni e Lelio Luttazzi, Gianni Basso e Armando Trovajoli, Gil Cuppini ed Enrico Pierannunzi, Gianni Ferrio e Gil Evans, Ennio Morricone e Lee Konitz. Maestro, che cosa ascolteremo durante il concerto? Il genere si può definire modern mainstream; alcuni brani, come Suspence hanno articolazioni ritmiche molto moderne con una breve apertura al Free Jazz. In particolare eseguiremo diversi brani originali tratti dalla Dallo Swing a John Coltrane IL CONCERTO DEL QUARTETTO DI SERGIO COPPOTELLI SI INSERISCE NELLA SCIA DI EVENTI DAL VIVO CHE HANNO PORTATO AL MICCA CLUB I NOMI STORICI DEL JAZZ ITALIANO. DAI TEMPI DELLE GRANDI ORCHESTRE RAI ALLE COLLABORAZIONI CON I COMPOSITORI DI COLONNE SONORE, QUASI 60 ANNI DI PASSIONE PER LA MUSICA. Sergio Coppotelli, chitarra Cinzia Gizzi, piano Pino Sallusti, basso Carlo Bordini, batteria 4

5 mia discografia. Ad esempio E non sbattere la porta (Don t slam the door) gran successo discografico e celebre sigla televisiva inciso anni fa da Bruno Martino; poi Remembering Gil, brano dedicato a Gil Evans che da il titolo al mio secondo cd, del Con Evans collaborai durante una serie di concerti con l orchestra dell RAI; lui mi omaggiò con il più bel complimento della mia lunghissima carriera: Sergio I am glad to hear you. So che ci sono anche brani di altri repertori. Si. proporremo standard di Ellington, Monk, Coltrane e altri, rivisitati con miei particolari arrangiamenti. Suoneremo La Paloma, il primo brano che il mio maestro di chitarra classica, Ricky Modesto mi fece studiare quando avevo appena 13 anni; e ancora Autumn Leaves Di Prever-Kosma, una mia interpretazione particolare per chitarra che prevede anche un improvvisazione libera insieme alla pianista Cinzia Gizzi. Una citazione speciale la merita Estate di Bruno Martino. Martino mi invitò a una jam session nel 1948, erano presenti musicisti che hanno segnato la storia del jazz : Piccioni, Trovajoli, Rotondo, Loffredo, Franco Chiari, Paolo Tagliaferro. Alla fine della sessione Martino, entusiasta, mi offrì il primo contratto di lavoro, avevo appena 18 anni e tutto cominciò da lì. Il genere beat conquista sempre più spazio nella programmazione dei concerti al Micca Club. Oltre al dj set del sabato, in cui Alessandro Casella scatena le danze proprio al ritmo del beat (e del boogaloo, Serata Beat e del R&B, e dello shake), dopo IL 5 GENNAIO le frequenti incursioni della scatenata band campana di Tony FARI ABBAGLIANTI LA BAND ROMANA DE I Borlotti e i suoi Flauers, protagonista qualche settimana fa du- VENTATA DI SONORITÀ PORTA AL MICCA UNA rante il toga party Satyricon, SIXTIES, NEL PIÙ PURO ecco salire sul palco del club una STILE BEAT ANNI 60. nuova proposta per gli appassionati delle sonorità sixties. I Fari Abbaglianti (il nome è una garanzia) sono il classico quintetto che si poteva vedere nei locali di Roma una quarantina di anni fa: una batteria (Marco Rovinelli), un basso (Marco Barbizzi), due chitarre (Marco Turriziani e Fabio Taddeo) e un cantante (Alessandro Bianchi), e poi microfoni sparsi per mettere su i cori e i contro canti che richiede il repertorio. Un repertorio fatto di nomi suggestivi, sia per chi ricorda di aver ascoltato dal vivo Dopo il concerto un nuovo frizzante, malizioso, sexy burlesque quegli artisti, sia per i giovani show di Miss Amber Topaz. Torna al Micca l appuntamento con che, sempre più, mostrano di apprezzare questo genere: Little il piccante spogliarello cantato e Tony, i Rockes, Caterina Caselli, coreografato dalla starlet inglese Mal, Rita Pavone, Edoardo Vianello e l indimenticato Rocky Ro- in perfetto ed elegante stile Las Vegas anni 40 e 50 berts (e soprattutto i loro successi) tornano sulla ribalta, riar- Foto Giulianini Micca Lab Amber Topaz nei panni di Eva al Micca Club rangiati dalla band per continuare a intrattenere, come allora, una nuova beat generation. VENERDI 05 GENNAIO FARI ABBAGLIANTI LIVE Alessandro Bianchi, voce Marco Turriziani, voce e chitarra Fabio Taddeo, chitarra Marco Barbizzi, voce e basso Marco Rovinelli, batteria 5

6 SABATO 6 GENNAIO MASSIMO D AVOLA QUARTET PER L INIZIO DEL NUOVO ANNO È ANNUNCIATO IL PRIMO DISCO DI MASSIMO D AVOLA PUBBLICATO CON L ETICHETTA DEL LOCALE: MICCA CLUB RECORDS. Giorgio Rosciglione e Gegé Munari Foto Giulianini - Micca lab Massimo D Avola, sax Giorgio Rosciglione,contrabbasso Gegé Munari, batteria Antonello Vannucchi, pianoforte Èormai prossima la pubblicazione del disco che il sassofonista ha registrato sul finire della scorsa estate al Micca Club. Nel concerto del 6 gennaio, nella grotta di via Pietro Micca, Massimo D Avola porterà in dono i brani del nuovo disco, suonati dallo stesso quartetto che li ha incisi. Il cd non mancherà di sorprendere gli appassionati del jazz, in quanto i brani originali, scritti da D Avola e da altri musicisti, e quelli di repertorio, rivisitati dal quartetto, che completano la track list del disco, sono un omaggio alla tradizione italica del jazz. D Avola afferma in questo lavoro la sua passione per il genere, e per il ruolo fondamentale ricoperto dai jazzisti del nostro paese nei decenni dal dopoguerra in poi. Non a caso, sia nel disco che sul palco del 6 gennaio, i musicisti che affiancano D Avola sono tutti degli artisti navigati, i cui nomi ricorrono più volte nella storia del jazz nostrano degli ultimi 50 anni: Giorgio Rosciglione al contrabbasso, Antonello Vannucchi al pianoforte e Gegè Munari alla batteria. Del resto il sassofonista siciliano, nonostante l età, ha frequentato molti dei decani del jazz, non solo italiani: ha avuto come maestro, e poi come amico, Tony Scott, italoamericano e storico interprete del jazz d oltreoceano che da anni vive a Roma; è stato per Massimo D Avola anni il sassofonista di Romano Mussolini; si accompagna di solito a nomi come Steve Grossman, Jeremy Pelt, Jason Marsalis o, tra gli italiani, Stefano Di Battista, Fabrizio Bosso, Flavio Boltro ed Emanuele Basentini. La sintesi di tutte queste esperienze si può dunque ascoltare dal palco del club, la sera dell Epifania, oppure dal disco che, in omaggio al luogo dove è nato, è stato intitolato Micca s Dream. Micca s Dream 6

7 Jazz à Gogo IL JAZZ CHE TI FA BALLARE TUTTI I MERCOLEDÌ DALLE ORE 22 MODERN JAZZ, BE BOP, STANDARDS & VOCALS, LATIN JAZZ, PIANO TRIO & HAMMOND JAZZ A CURA DEL DJ MARVIN J A Z Z D A L V I V O S U L PA L C O D E L M I C C A C L U B

8 SABATO 13 GENNAIO SILVIA MANCO QUARTET pugliese, trasferitasi a Roma da 11 anni, è una delle protagoniste della scena jazz della capitale. Nata artisticamente come pianista è L artista anche una apprezzata cantante; lei si definisce una pianista che canta. Silvia è cresciuta musicalmente con il padre musicista di piano bar; la sua musica invece ha una matrice decisamente jazzistica, caratterizzata dal suo timbro vocale calmo e suadente. Nel disco sono inseriti dieci brani, cinque dei quali sono originali (in italiano e in inglese) firmati dalla stessa pianista. Tempo al tempo è un pezzo bossanova medium tempo cantato in italiano. Rito Pagano, pezzo in 6/8, sempre in italiano, è composto con un accompagnamento ritmico in cui i protagonisti melodici sono la batteria e il basso. Look at the Firefly!, brano d ispirazione carioca, è tutto strumentale; un brano frizzante in cui voce, flauto e piano si esprimono all unisono. The Lazy Giaguaro, pezzo beat cantato in inglese è dedicato ad Alessandro Casella (direttore artistico del Micca Club e editore della rivista Il Giaguaro). L ultimo inedito, Please, è un altra bossanova in inglese, interpretata in chiave malinconica, lenta. Poi ci sono i brani di repertorio. Big City, il title track è un omaggio di Silvia a Shirley Horn e Blossom Diarie; un pezzo dal tema tranquillo ma accattivante con un giro armonico ed un groove fatti su misura anche per improvvisare. Moment to moment è un brano tra i meno noti di H.Mancini e J.Mercer; Silvia lo ha riarrangiato ispirandosi alle colonne sonore anni 60, in particolare alle musiche di Hugo Montenegro. Big City Is For Me SILVIA MANCO PRESENTA IL SUO PRIMO DISCO PUBBLICATO CON L ETICHETTA MICCA CLUB RECORDS. Silvia Manco, voce e piano Pietro Lussu, organo Hammond Armando Sciommeri, batteria Sandro Deidda, sax tenore e soprano, flauto 8 Copertina di Giulio Cappello - foto di Guido Laudani

9 Altro brano caro alla musicista Improvvisamente, di Gianni Ferrio, è una melodia raffinata che fa respirare un atmosfera quasi onirica con un testo poetico. Altro successo degli anni 60: Guarda che Luna di Fred Buscaglione. Ultimo pezzo, cover di un divertente brano francese cantato da France Gall, Jazz à Gogo ha un ritmo swing con un impronta pop ma con sonorità più usuali del mondo jazz. Di questo brano, Silvia ha rifatto una versione, fedele all originale, perfettamente in tono con le atmosfere del disco. (Alessandra Torrice) Silvia Manco Foto di Guido Laudani Micca Magazine A cura del Micca Lab Testi e foto all interno del locale: Giuliano Giulianini Grafica e Impaginazione: Francesco Panatta Ci sono dei gruppi e dei musicisti che ormai fanno parte del pantheon artistico del Micca Club. I loro concerti corrispondono a quei canoni di qualità, riferimenti stilistici e capacità di intrattenere piacevolmente il pubblico che sono le linee guida della programmazione del locale. Li riconoscete dal fatto che sono in cartellone quasi ogni mese (Todrani, la gang di Pellini e Basentini e tanti altri). Alcuni proprio una volta al mese, come i Blues Willies: miscellanea di professionisti, attori e appassionati musicisti che nella vita fanno anche altro, riuniti nella pseudo identità familiar-delinquenziale dei fratelli Maranzano. Il travestitismo del gruppo è funzionale a un concerto sui generis che mescola rock e jive, blues e R n B. Le anime della band sono: Claudio Gregori, noto al pubblico come Greg, attore, conduttore televisivo e radiofonico, fondatore di diverse formazioni musicali (JollyRockers, Latte e i suoi derivati, Jazzophone); e Max Paiella, attore comico, imitatore, e cantante dotato di una voce non comune, che da qualche anno sta riscuotendo un buon successo con la trasmissione satirica Il ruggito del coniglio su Radio Due, ed è presente anche in tv ne La tintoria, altra trasmissione satirica della seconda serata di Rai Tre. I Blues Willies si ispirano agli show di Dean Martin e Frank Sinatra, all ambiente scintillante della Las Vegas anni 50 e, per i loro alter ego da palcoscenico, ai guappi italo-ame- MERCOLEDI 31 GENNAIO BLUES WILLIES LIVE ricani dei film di Scorzese e Coppola. Sarà un appello per pochi, ma chi non li ha mai visti sul palco non sa che cosa si perde. C era una volta in America C ERANO UNA VOLTA FRANK SINATRA E I PICCIOTTI ITALO-AMERICANI, LE CONCERT HALL DEGLI ALBERGHI DI LAS VEGAS E I NIGHT DI NEW YORK, LE CANZONI DI DEAN MARTIN E I FILM DI SCORSESE. TUTTO QUESTO RIVIVE SUL PALCO DEL MICCA GRAZIE ALL IRONIA E ALLA TRASCINANTE ESIBIZIONE DEI BLUES WILLIES. Claudio Gregori, chitarra elettrica e voce Max Paiella, voce Luca Majnardi, tromba e voce Carlo Ficini, trombone e cori Giorgio Cuscito, sassofono tenore e cori Gigi Pezzi, sassofono contralto e cori Attilio Di Giovanni, pianoforte e tastiere Fancesco Redig de Campos, basso e contrabbasso Alfredo Agli, batteria e percussioni 9

10 GIOVEDI 18 GENNAIO MICHAEL BLASS FEAT. LEO CESARI & MARCO LODDO Quello del 18 gennaio è un classico esempio di concerto jazz che si può ascoltare al Micca Club. La serata del giovedì che, per quanto riguarda il dj set che segue il live, da qualche settimana ha assunto la denominazione di Stompin at Micca, è spesso dedicata a formazioni jazz che hanno nel piano il perno del discorso musicale. Quando poi, ad artisti italiani, ben conosciuti dall uditorio abituale del club, si ha la possibilità di aggiungere un prestigioso ospite straniero, ecco che la voca- Piano Trio zione del Micca giunge a compimento: offrire ai propri ospiti una panoramica, più ampia possibile, della scena musicale italiana ed europea, che risponda ad alti standard qualitativi nell ambito dei diversi generi di musica acustica. Michael Blass risponde a pieno a questa descrizione: il pianista belga, pur essendo attivo anche nell ambito della musica pop, è considerato tra i migliori interpreti della scena jazz francofona che, come quella italiana è tra le più della vocalist Antonella Aprea; e inoltre ha partecipato al disco di Emanuele Basentini e Red Pellini, di imminente pubblicazione, registrato qualche mese fa nei locali del nostro club. Leo Cesari, batterista romano, è molto attivo sulla scena italiana del jazz e non solo, avendo collaborato con diversi cantautori (Cammariere, Britti, Zampaglione) e avendo composto musiche per il programma Gaia di Rai Tre. Dalla ripresa della stagione artistica Cesari ha già suonato Michael Blass LEO CESARI E MARCO LODDO, AFFIANCANO UN OSPITE STRANIERO CHE PRESENTA AL MCCA UNA SELEZIONE DEL SUO REPERTORIO JAZZ: IL PIANISTA BELGA MICHAEL BLASS. Michael Blass, piano Leo Cesari, batteria Marco Loddo, contrabbasso Leo Cesari - Fotro Giulianini Micca Lab ricche ed attive d Europa. Il suo genere è il bebop, in cui mescola un esecuzione armonica e la lezione di pianisti moderni come Bill Evans ed Herbie Hancock. A fare gli onori di casa, sul palco del concerto dal vivo, saliranno due musicisti noti al nostro pubblico. Marco Loddo, contrabbasista, lo abbiamo già ammirato in una formazione due volte al Micca: in entrambe le occasioni si è esibito col suo settetto che sperimenta nuovi percorsi nu jazz attraverso contaminazioni beat, latin e bossanova. In questo concerto però, i due musicisti italiani presteranno la loro arte al repertorio dell ospite d onore della serata. 10

11 Le Boop Sisters non sono proprio sorelle; sono tre cantanti che, provenienti da diverse esperienze musicali, si sono ritrovate ad amare la stessa musica: il jazz classico, quelli che vengono definiti standard degli anni 30 e 40 (repertori di Duke Ellington e Hoagy Carmichael) e che la leader del gruppo, Francesca Biagi, preferisce definire, come fanno negli States, musica popolare americana: brani come That s how rhythm was born, Heebie jeebies, Shout sister shout, It don t mean a thing, Bye bye baby per citarne alcuni. La fonte di ispirazione principale del gruppo romano è il trio delle Boswell Sisters (Connie, Vet e Martha) tre vocalist bianche della New Orleans anni 30 che aprirono la strada ai gruppi vocali, cantando con i grandi del jazz di allora: i VENERDI 19 GENNAIO BOOP SISTERS LIVE Dorsey Brothers, Bing Crosby, Joe Venuti e Eddie Lang. Come accade per la Gang di Fabiano Pellini ed Emanuele Basentini (in concerto il 27 gennaio) anche il repertorio delle Boop Sisters è frutto di accurata ricerca filologica: la Biagi addirittura si è messa in contatto con la figlia di una delle sorelle Boswell per farsi mandare le partiture originali del trio. Le Boop Sisters sono insieme dal 2001; si esibiscono di solito in club e festival jazz, e sono note al pubblico per alcune partecipazioni radiofoniche ( Il ruggito del coniglio di Radio Due) e televisive: Dove osano le quaglie e la trasmissione dello scorso anno Speciale per me di Renzo Arbore. Nel 2003 hanno pubblicato il loro album d esordio: Boop! ; mentre di questi giorni è l uscita del secondo disco: Bibidi Bobidi Boop! dell etichetta Alfamusic. In questo album, al trio si affiancano musicisti di grande nome: da Lino Patruno a Emanuele Basentini, da Renzo Arbore a Luca Velotti. Il concerto sarà un mix di eleganza e ironia, classe e passione, swing e virtuosismi vocali; un repertorio di alta qualità che non è usuale ascoltare in un jazz club italiano. Francesca Biagi, voce Alessia Piermarini, voce Giò Giò Rapattoni, voce Alessandro Russo, chitarra Alessandro Bonanno, pianoforte Guido Giacomini, contrabbasso Carlo Battisti, batteria We have got that swing! IL MICCA TORNA A PROPORRE IL SOUND DEL JAZZ DELLE ORIGINI. SUL PALCO, IL 19 GENNAIO, SALGONO LE BOOP SISTERS, UN TRIO VOCALE TUTTO AL FEMMINILE CHE SI ISPIRA A DELLE PIONIERE DEL JAZZ: LE SORELLE BOSWELL. 11

12 12 SABATO 20 GENNAIO HAMMONDOLOGY BAND LIVE Raffaele Scoccia, organo Hammond Claudio Corvini, tromba Daniele Tittarelli, sax Mario Corvini, T-Bone Elio Volpini, chitarra Fabrizio Fratepietro, batteria Il progetto Hammondology riunisce intorno all organo di Raffaele Scoccia un gruppo di ottimi jazzisti italiani. L organista toscano ha messo in piedi la formazione circa tre anni fa, ottenendo subito un buon successo che ha portato il sestetto ad esibirsi nei migliori jazz club romani e in diversi festival. A garanzia di un sound vintage, molto coinvolgente per il pubblico, ci sono i nomi di Daniele Tittarelli, giovane e talentuoso sassofonista, di Mario e Claudio Corvini noti anche all estero, del chitarrista funk-rock Elio Volpini, e del batterista Fabrizio Fratepietro, che ha collaborato col suo stile funk anche con artisti pop, come Nada e Alex Britti. Scoccia, dal canto suo ha una storia molto ricca di esperienze musicali, discografiche e collaborazioni illustri. A sedici anni ha incontrato il maestro Luis Bacalov che lo ha spinto verso lo studio del pianoforte e lo ha incoraggiato a comporre musica. Il concerto live del 20 infatti sarà un mix di brani originali, scritti dall artista, e pezzi di repertorio di H.Mancini, J.Hendrix, Soulive, J.Scofield, alcuni riarrangiati dallo stesso Scoccia. Il giovane organista ha già all attivo un suo album, Out of Bounds pubblicato dall etichetta Don t Worry Records, e diversi singoli di jazz e soul. Inoltre ha collaborato con artisti di fama dell ambiente jazzistico e non solo: Cristiano Micalizzi, Marcello Rosa, Marco Siniscalco; poi Alex Britti, Luca Barbarossa e, nell anno appena trascorso Neffa e Claudio Baglioni, per i quali ha suonato l Hammond e la tastiera negli ultimi album incisi dai due cantanti. Il suo primo genere è stato il rock, ma poi Raffaele Scoccia si è dedicato al blues e ultimamente al jazz. La matrice è comunque sempre un blues-rock di cui il progetto Hammondology rappresenta la summa artistica perfetta. RAFFAELE SCOCCIA, GIOVANE MUSICISTA TOSCANO, PRESENTA AL MICCA IL SUO PROGETTO MUSICALE INCENTRATO SULL ORGANO HAMMOND E SULLE SONORITÀ BLUES, ROCK E JAZZ CHE NE POSSONO SCATENARE LE POTENZIALITÀ. Tutti i colori dell Hammond

13 Stompin at Micca OGNI GIOVEDÌ DALLE ORE ALESSANDRO CASELLA E MARVIN ESTRAGGONO DALLE LORO INESAURIBILI MINIERE DI VINILE I MIGLIORI BRANI BALLABILI DAGLI ANNI 20 AI 60: GEMME PREZIOSE DA RISCOPRIRE PER SCATENARE LA FRENESIA IN PISTA AL RITMO DI SWING, JAZZ, BEAT E SURF.

14 MIXING GLASS I LOCALI, I DRINK, I COCKTAIL CHE HANNO FATTO STORIA A CURA DI ANTONIO PARLAPIANO, BARMAN E FOOD & BEVERAGE EXPERT DEL MICCA CLUB. Di Antonio Parlapiano MIXING GLASS È ANCHE UNA RUBRICA RADIOFONICA IN ONDA OGNI GIORNO ALLE 14 SULLA RADIO ONLINE DEL PORTALE MICCACLUB.COM TRADER VIC S OAKLAND, SAN FRANCISCO Stanno tornando di moda in pompa magna i cosiddetti Tiki Parties, in voga negli anni 50 tanto nelle isole del Pacifico quanto nei locali in stile esotico della California. Tiki è un totem tipico della cultura Maori e rappresenta un bambino che sembra prendersi gioco di chi lo osserva; simboleggia la spensieratezza e la voglia pura di giocare e provare piaceri primordiali e gioiosi. Tutto ebbe inizio nel 1932 ad Oakland, San Francisco, quando Victor J. Bergeron, grazie a suo cognato carpentiere e a pochi dollari racimolati lavorando nella bottega gestita dal padre Victor Senior, costruì un pub sulla stessa strada della bottega di famiglia. Il locale, piccolo e costruito con materiali economici, era il coronamento del sogno del giovane Victor che dimostrava uno spiccato interesse per il business della ristorazione, oltre a doti non comuni nel preparare pietanze bevande stravaganti. L Hinky Dink s divenne in pochissimo tempo un luogo di culto ad Oakland, al punto che già nel 1936 veniva frequentato regolarmente da personaggi del calibro degli scrittori Herb Caen e Lucius Beebe. Il primo scriveva al tempo: Il migliore ristorante di tutta San Francisco si trova ad Oakland, il posto dove sovente si pensa di essere in spiaggia, sotto una luna luminosa e circondato di meravigliose ra- gazze. In effetti il locale, internamente in legno e paglia, dava realmente questa impressione, visto anche l arredamento completamente in stile polinesiano, con tamburi e maschere tribali praticamente ovunque, e soprattutto per i cibi e bevande serviti da Vic, risultavano una perfetta fusion americano-maori. Il tutto era condito da feste dove ci si vestiva con capi che ricordavano le isole del sud Pacifico la cui cultura veniva contaminata dalla crescente cultura surf americana; questo connubio speciale avrebbe poi creato uno stile di vita continuato ininterrottamente fino ai giorni nostri. Nel frattempo il crescente successo del pub portò alla ribalta Victor con lo pseudonimo The Trader, al punto tale che decise di cambiare il nome del locale in Trader Vic s. Nel 1944 Vic superò se stesso e lanciò definitivamente il Trader nel gotha dei migliori bar del pianeta, creando una delle pietre miliari della mixability: il cocktail Mai Tai, a base di rhum giamaicano, che determinerà il successo di tutte le operazioni future del marchio. Il Mai Tai è oggi considerato il capostipite della famiglia degli Exotic Drinks e come tutti questi veniva e viene tuttora preparato utilizzando parsimoniosamente aromatizzanti, come i liquori di frutta, e succhi o 14

15 centrifughe di frutta esotica fresca, al fine di esaltare gli aromi dell ingrediente principale: essenzialmente un rhum giamaicano o martinicano. In una lettera del 1970 Vic Bergeron rivendicò la paternità del drink in questione, messa in discussione da Eddie Sherman, redattore del quotidiano Honolulu Star Bulletin, che in un suo articolo si chiedeva chi fosse realmente il creatore della ricetta, proponendo diverse tesi. Bergeron ricordava come, dove, quando e per chi aveva inventato il drink: correva il 1944 e Vic, dopo il grande successo ottenuto dai molti exotic drink a base di rhum e frutta fresca da lui precedentemente proposti alla clientela del Trader, sentiva la necessità di creare la ricetta. Prese una bottiglia di rhum giamaicano J. Wray Nephew invecchiato 17 anni, di colore oro ambra, media struttura e con il tipico sapore pungente e speziato dei blend giamaicani. Per non sovrastare le proprietà organolettiche del rhum era necessario non utilizzare quantità elevate di succhi di frutta e aromatizzanti; così aggiunse succo di lime fresco, Victor J. Bergeron curaçao all arancia proveniente dall Olanda e orzata francese che donava un piacevole gusto tostato di mandorla. Agitò il tutto nel Boston Shaker con abbondante ghiaccio tritato e servì due drink in capienti bicchieri Highball da 450 ml. I drink vennero offerti a due amici al bancone, Eastham e Carrie Guild, che venivano direttamente da Tahiti. Carrie dopo il primo sorso esclamo: Mai Tai, Roa Ae! che in tahitiano significa più o meno non c è niente di meglio, in definitiva il migliore. Il cocktail ebbe sin dall inizio un successo incredibile al punto che si diffuse rapidamente in tutta la costa occidentale americana e nelle isole del sud Pacifico, mentre approdò alle Hawaii nel 1953, proposto in una carta di dieci drink preparata da Vic per i bar degli Hotel Royal Hawaiian, Moana e Surfrider, su commissione della Matson Steamship Lines. L anno successivo il Mai Tai fù introdotto nella lista delle bevande della linea aerea presidenziale degli Stati Uniti. Oggi purtroppo appare impossibile riproporre la ricetta originale creata da Vic nel 1944, data l impossibilità di reperire il rhum J. Wray Nephew 17 anni, anche se tuttavia ne esistono buone versioni con minore invecchiamento. In ogni caso è possibile utilizzare insieme due rhum diversi, come ad esempio lo Sugar Estate 1996, giamaicano dal gusto forte e pungente e il Damoiseau 1970 dalla Guadalupa, un rhum morbido e suadente dai profumi tostati e dolci con forte morbidezza e tenore alcolico, andrebbe bene anche un J. Bally Piramide, dall inconfondibile gusto dolce e tostato della frutta secca. Negli anni 40 la cultura Tiki, lanciata dal Trader Vic s, coinvolse il mondo intero, e a tal proposito lo scrittore Lucius Beebe scrisse: Trader Vic s è più di un istituzione di Oakland, la sua influenza è tanto ampia quanto il Pacifico e tanto profonda quanto un Myrtle Bank Punch. Oggi Trader Vic s è un azienda multinazionale che conta venticinque ristoranti e, tra gli altri business, un etichetta produttrice di distillati e liquori. Ora che il fenomeno Tiki sembra rifiorire, soprattutto in Europa, Trader Vic s è in forte espansione, con la prospettiva di cessione del marchio in franchising anche se, ovviamente, tutto il fascino della sua storia è legato indissolubilmente a Victor J. Trader Vic Bergeron e al suo sogno chiamato Hinky Dink s ad Oakland. 15

16 Bewerly Lewis, Giulio Todrani/Alan Soul e Claudio Gregori; tre dei tanti protagonisti che hanno reso speciali gli ultimi 12 mesi al Micca Club Foto Giulianini - Micca Lab Un altro CON UNA CORRISPONDENZA QUASI ESATTA A QUELLO giro? SOLARE, SI CHIUDE IL 12 GENNAIO IL PRIMO, FAVOLOSO ANNO DEL MICCA CLUB. 12 MESI DI CONCERTI, DJ SET, TRASMISSIONI RADIO, FESTE IN MASCHERA, MERCATINI E SPETTACOLI VARI. PRONTI PER IL PROSSIMO GIRO?

17 Alle 19 del 12 gennaio 2006, aprì ufficialmente al pubblico il Micca Club. C era stata un anteprima, in effetti: il party di capodanno; ma quel giovedì 12 c è stato il primo, vero contatto col pubblico, il primo collaudo per lo staff, gli artisti, gli impianti, il sistema delle prenotazioni online insomma tutto ciò che rende unico il Micca. I primi artisti a salire sul palco sono stati il gruppo dei Cosmonauti, la pianista e cantante Silvia Manco (assidua frequentatrice del club, non solo come musicista), l organista inglese Rory More e la vocalist Stefania Di Pierro, il 13, e poi subito un tour de force con il migliaio di Giulio Todrani, voce Ferruccio Corsi, sax alto Muzio Marcellini, piano e tastiere Maurizio Meo, basso elettrico Stefano Parenti, batteria Alfredo Posillipo, trombone Mirko Rinaldi, tromba Claudio Trippa, chitarra persone che ha assediato il locale il sabato seguente, 14 gennaio, per il concerto di Nicola Conte. Da lì in poi è stato un crescendo di iniziative e feste: circa 130 concerti dal vivo; un numero non facilmente quantificabile, ma sicuramente superiore, di dj set che hanno visto avvicendarsi una trentina di dj, italiani e non; una decina di Burlesque Show, il piccante spogliarello recitato, in stile anni 50, che fa spesso da intermezzo alle serate speciali e che rappresenta una delle novità assolute, per la piazza romana, introdotte dal Micca Club. E poi ancora le feste a tema in maschera: finora sono state sei, dal carnevale settecentesco ad VENERDI 12 GENNAIO ALAN SOUL E GLI ALANSELTZER LIVE halloween, dai due toga party alla serata western, al party in stile anni 20; e se ne annuncia una settima per il prossimo 20 febbraio a tema religioso. Dalle iniziali tre serate di apertura settimanale si è passati alle attuali cinque, avendo aggiunto il mercoledì, denominato Stompin at Micca, e la domenica, con l apertura anticipata alle 18 per dar modo di prendere l aperitivo e curiosare tra i banchi del mercatino vintage all interno delle sale. È cresciuta anche Radio Micca Club, la nostra duplice emittente (in FM e in streaming): alle iniziali due ore quotidiane del Radio Micca Show, si sono sommate le 24 ore dello streaming, arricchite da ben sette programmi tematici che vengono proposti ogni giorno, a rotazione settimanale. Insomma sia noi del club che i nostri ospiti hanno di che festeggiare, e l occasione sarà appunto il 12 gennaio, quando, a rappresentare tutti gli artisti che hanno reso speciale il 2006 appena passato, torneranno al Micca Alan Soul e gli Alanseltzer, la piccola big band di Giulio Todrani che propone i repertori dei mostri sacri del soul (Otis Redding, Ray Charles, James Brown). 17

18 MERCOLEDI 24 GENNAIO REMO ANZOVINO TRIO REMO ANZOVINO, PIANISTA FRIULANO, RIEVOCA LE SUGGESTIONI DEL CINEMA MUTO CON UN CONCERTO DAL VIVO ARRICCHITO DI PROIEZIONI DI VECCHI FILM. UN ABBINAMENTO INSOLITO CHE STA ALLA BASE DEL DISCO CHE IL MUSICISTA PRESENTA AL MICCA CLUB. Remo Anzovino, pianoforte Marco Anzovino, chitarre e percussioni Gianni Fassetto, fisarmonica Curiosa e inusuale la storia musicale di Remo Anzovino: compositore per vocazione, musicista per passione (di suo pratica la professione forense) ha conseguito recentemente una certa notorietà grazie al cinema muto. Dopo che la Cineteca di Bologna gli aveva commissionato la registrazione di musiche per celebri film muti, Remo Anzovino ha cominciato ad eseguire queste stesse musiche in veri concerti dal vivo, riscuotendo subito un buon successo. Successo moltiplicato all inverosimile quando questi brani sono stati raccolti in un album, Dispari pubblicato da La Frontiera/Rai Trade e diffusi tramite itunes. Il disco è stato in testa alla classifica dei dischi jazz dell estate scorsa, da ottobre è distribuito da C.N.I. per una produzione della Risorgive Records, ed anche un etichetta Newyorchese, Pumpaudio, ne ha acquisito la licenza per gli Stati Uniti. Il disco si avvale della partecipazione di sei straordinari strumentisti solisti e di un quartetto d archi per reinterpretare, sviluppandoli, i temi originali dei film. Un occasione dunque per conoscere una personalità musicale molto eclettica, che ha alle spalle esperienze diverse: dalle colonne sonore alle musiche di scena per il teatro, dalle canzoni per bambini ai soundtrack per filmati e spot pubblicitari. Nel concerto del Micca mancherà l ampia dimensione strumentale del disco, essendo la formazione di Anzovino ridotta a trio, ma si recupererà il fascino della proiezione delle pellicole musicate dal vivo (tra cui Nosferatu, di Murnau, e Nanuk l eschimese) che rievocerà i primordi del cinema muto. Come cent anni fa 18

19 In Funk We Trust TUTTI I GIOVEDÌ DALLE ORE 22 SE IL RITMO HA UN COLORE È IL NERO SE IL COLORE NERO HA UN RITMO È IL FUNK SE IL FUNK HA UN GIORNO È IL GIOVEDÌ SE IL GIOVEDÌ HA UN DJ È TUPPI B IL GIOVEDÌ DEL MICCA CLUB VIVE DELLE SELEZIONI FUNK DEL DJ RESIDENT TUPPI B

20 GIOVEDI 25 GENNAIO PIACERE...TODRANI LIVE JAZZ, ROCK E SWING, IN UN MIX AD ALTO TASSO ENERGETICO, MESSO IN SCENA DALLA BAND DI GIULIO TODRANI, CHE TORNA AL MICCA A DISTANZA DI UN MESE DALL ULTIMO CONCERTO. bless the child è un brano scritto nel 1939 che Billie Holiday ha interpretato per prima; di seguito l hanno cantato God Aretha Franklin, Ella Fitzgerald e, più recentemente, anche Stevie Wonder. Come fly with me, brano di punta dell album omonimo, è stato portato al successo da Frank Sinatra, nel I ve got you under my skin è invece del 36, un brano notissimo di Cole Porter, ripreso dallo stesso Sinatra negli anni 60, divenuto un classico grazie anche alle interpretazioni di Ella Fitzgerald, Dinah Washington e, ultimamente, Diana Krall, Michael Bublé e persino gli U2, che lo hanno inciso insieme a Frank Sinatra negli anni 90. Sono solo tre dei brani che si potranno ascoltare nel concerto della band Piacere Todrani, ma danno l idea dell atmosfera che si respirerà quel giovedì sera. Ormai al Micca conosciamo bene Giulio Todrani e le sue capacità istrioniche che fanno di un semplice concerto dal vivo uno show personale. Come Sinatra o Tony Bennett il nostro ama ammiccare al pubblico, conivolgerlo e tenerlo Giulio Todrani, voce Mirko Rinaldi, tromba Ferruccio Corsi, sax contralto Massimo Pirone, trombone Riccardo Biseo, piano Marco Camboni, contrabbasso Massimo D Agostino, batteria Il piacere è tutto nostro Foto Giulianini - Micca Lab Mirko Rinaldi attento allo svolgimento del repertorio del live. Un intrattenitore nel senso americano del termine: cioè un artista che non punta solo sulle proprie, pur poderose, capacità vocali; ma anche sulla mimica e su una duttilità musicale che lo porta, nell arco di una serata, prima su sonorità swing, poi al jazz, per poi, magari, stupire gli astanti inserendo un brano rock degli Oasis o dei Van Halen. Tutto da ascoltare dunque, e da vedere ; come pure, per completare il cerchio, è da non perdere l altro concerto di Todrani a gennaio, il 12, quando si esibirà nei panni di Alan Soul, su repertori (appunto) soul con il gruppo degli Alanseltzer. 20

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Il carnevale degli animali. Grande fantasia zoologica

Il carnevale degli animali. Grande fantasia zoologica Il carnevale degli animali di Camille Saint Saёns Grande fantasia zoologica Per due pianoforti e piccola orchestra Obiettivi del nostro lavoro Imparare a riconoscere il timbro di alcuni strumenti musicali.

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

leonildo marcheselli omaggio a b a l l a b i l i s e m p r e V e r d i d e l pa p à d e l l a F i l u z z i

leonildo marcheselli omaggio a b a l l a b i l i s e m p r e V e r d i d e l pa p à d e l l a F i l u z z i omaggio a leonildo marcheselli b a l l a b i l i s e m p r e V e r d i d e l pa p à d e l l a F i l u z z i I n t e r p r e t a t I d a g r a n d I f I s a r m o n I c I s t I massimo budriesi tiziano

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

in evidenza 2013-2014

in evidenza 2013-2014 in evidenza 2013-2014 Liberty of the Seas, la nave più incredibile del Mediterraneo A inaugurare gli imbarchi da Napoli sarà Liberty of the Seas, una nave straordinaria in partenza per la prima volta dall

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

CONCORSO UNA CANZONE DAL CUORE

CONCORSO UNA CANZONE DAL CUORE CONCORSO UNA CANZONE DAL CUORE REGOLAMENTO 2015 ART. 1. IL CONCORSO UNA CANZONE DAL CUORE 2015 A CARATTERE INTERNAZIONALE SI SVOLGERA ATTRAVERSO VARIE TAPPE IN TUTTA ITALIA DA AGOSTO A NOVEMBRE. LE TAPPE

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

DIALOGHI SUL COMPORRE

DIALOGHI SUL COMPORRE TORRI DELL ACQUA 2 workshop di composizione assistita da computer. Seminari, lezioni e concerti dal 28 al 30 dicembre presso le Torri dell'acqua di Budrio Il fondamentale ruolo interpretato dalle Torri

Dettagli

GLI ELEMENTI DI UNO SPOT PUBBLICITARIO

GLI ELEMENTI DI UNO SPOT PUBBLICITARIO GLI ELEMENTI DI UNO SPOT PUBBLICITARIO Uno spot pubblicitario è formato da tre elementi principali: IMMAGINI MUSICA PAROLE L INFLUENZA DELLO SPOT SULLO SPETTATORE LE IMMAGINI Possono, anche tramite l'utilizzo

Dettagli

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio IL FESTIVAL Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio della Tuscia ma con una forte vocazione internazionale, premiato al Jazzit Awards come

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

Un workshop eccezionale

Un workshop eccezionale Un posto splendido Ischia, l isola bella nel Golfo di Napoli, nata da un vulcano. Al sud dell Isola si trova un albergo in mezzo alla natura, 200 m sopra il mare, in un giardino romantico con le palme,

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA

CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA CORO VALCAVASIA Cavaso del Tomba (TV) CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA chi siamo Il progetto sulla grande guerra repertorio discografia recapiti, contatti Chi siamo Il coro Valcavasia

Dettagli

Quest inverno, ogni sabato ritorna l estate.

Quest inverno, ogni sabato ritorna l estate. VOLO incluso DA MILANO MALPENSA Quest inverno, ogni sabato ritorna l estate. a n t i l l e mar dei caraibi 2 0 1 3-1 4 Un arcipelago di isole di gioia e colore. Viaggia nel cuore delle Antille. Il ritmo

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

Ecco prima uno schema seguito dalla illustrazione degli elementi caratteristici.

Ecco prima uno schema seguito dalla illustrazione degli elementi caratteristici. Teoria musicale - 8 ALTRI MODI E SCALE Nell iniziare questo capitolo bisogna subito premettere che questi argomenti vengono trattati con specifiche limitazioni in quanto il discorso è estremamente vasto,

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA PARTECIPAZIONE AL SZIGET & HOME SOUND FEST 2015 PREMESSE FONDAMENTALI

REGOLAMENTO PER LA PARTECIPAZIONE AL SZIGET & HOME SOUND FEST 2015 PREMESSE FONDAMENTALI REGOLAMENTO PER LA PARTECIPAZIONE AL SZIGET & HOME SOUND FEST 2015 -- selezioni nazionali per il Sziget Festival 2015 di Budapest (HU) e per l Home Festival 2015 di Treviso -- La selezione denominata SZIGET

Dettagli

*** IL WEEKEND IN UN CLICK ***

*** IL WEEKEND IN UN CLICK *** 1 di 5 20/05/2014 13.12 home Cultura Natura Cibo In breve l'archivio della rivista chi siamo contatti English News *** IL WEEKEND IN UN CLICK *** Profumi, sapori e scorci indimenticabili. E' l'idea che

Dettagli

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD. LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA UNA STRAORDINARIA MOSTRA CHE AFFRONTA IL TEMA DEL CIBO DAL PUNTO DI VISTA SCIENTIFICO, SVELANDONE TUTTI

Dettagli

FINALMENTE HAI UN'ALTERNATIVA.

FINALMENTE HAI UN'ALTERNATIVA. MUSICA PER IL PUNTO VENDITA FINALMENTE HAI UN'ALTERNATIVA. DALL'EUROPA ARRIVA SOUNDREEF. EVOLUTA, CONVENIENTE, TUA. www.soundreef.com Finalmente sei libero di scegliere. Soundreef rivoluziona il settore

Dettagli

L impatto della musica nei locali pubblici. L utilizzo della musica è sempre più un aspetto fondamentale per le attività commerciali

L impatto della musica nei locali pubblici. L utilizzo della musica è sempre più un aspetto fondamentale per le attività commerciali L impatto della musica nei locali pubblici L utilizzo della musica è sempre più un aspetto fondamentale per le attività commerciali Le cinque verità 1. Le persone attribuiscono alla musica un enorme importanza.

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

con il Patrocinio della Città di Ostuni ORGANIZZA IL A N T O N I O L E G R O T T A G L I E 14-16 maggio 2014

con il Patrocinio della Città di Ostuni ORGANIZZA IL A N T O N I O L E G R O T T A G L I E 14-16 maggio 2014 SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO N. O. Barnaba- S. G. BOSCO di OSTUNI Sede centrale: N. O. Barnaba via C. Alberto,2 tel/fax 0831301527 Plesso S. G. Bosco Via G. Filangieri, 24 TEL./FAX 0831 332088 C.F. 90044950740

Dettagli

Ospitalità stagione sportiva 2014-2015

Ospitalità stagione sportiva 2014-2015 Ospitalità STAGIONE SPORTIVA 2014-2015 BENVENUTI A SAN SIRO Il nuovo modo di vivere la partita Amala e colora un emozione di nero e d azzurro. Inter Corporate 2014-15 è l esclusivo programma di Corporate

Dettagli

I PRONOMI PERSONALI. Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse)

I PRONOMI PERSONALI. Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse) I PRONOMI PERSONALI PRONOMI PERSONALI SOGGETTO Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse) Ella, esso, essa sono forme antiquate. Esso,

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΤΕΛΙΚΕΣ ΕΝΙΑΙΕΣ ΓΡΑΠΤΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ ΣΧΟΛΙΚΗ ΧΡΟΝΙΑ: 2014-2015 Μάθημα: Ιταλικά Επίπεδο: Ε1 Διάρκεια: 2 ώρες Υπογραφή

Dettagli

PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio

PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio GENER-AZIONI PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio Con il sostegno di Circuito Regionale Danza in Sardegna, Associazione Enti Locali

Dettagli

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia Patrizia Toia Patrizia Toia (born on 17 March 1950 in Pogliano Milanese) is an Italian politician and Member of the European Parliament for North-West with the Margherita Party, part of the Alliance of

Dettagli

L UOMO IL CUI NOME È PRONUNCIATO

L UOMO IL CUI NOME È PRONUNCIATO 1 Enrico Strobino L UOMO IL CUI NOME È PRONUNCIATO Incontro immaginario tra Steve Reich e Gianni Rodari PREMESSA L esperienza che qui presento è stata realizzata nella classe 1aG della Scuola Media S.

Dettagli

Matrimonio alle Seychelles

Matrimonio alle Seychelles Benvenuti nella nostra pagina Matrimoni! Qui potrete definire ogni dettaglio per il Vostro meraviglioso matrimonio a Praslin, La Digue o in qualsiasi piccola isola delle Seychelles, scegliendo sia le decorazioni

Dettagli

Istituto di Alta Formazione Musicale - Conservatorio Niccolò Paganini - Genova DIPARTIMENTO DI NUOVE TECNOLOGIE E LINGUAGGI MUSICALI SCUOLA DI JAZZ

Istituto di Alta Formazione Musicale - Conservatorio Niccolò Paganini - Genova DIPARTIMENTO DI NUOVE TECNOLOGIE E LINGUAGGI MUSICALI SCUOLA DI JAZZ Istituto di Alta Formazione Musicale - Conservatorio Niccolò Paganini - Genova DIPARTIMENTO DI NUOVE TECNOLOGIE E LINGUAGGI MUSICALI SCUOLA DI JAZZ DCPL07 - CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

LETTURE PER L'INFANZIA (dai 2 ANNI)

LETTURE PER L'INFANZIA (dai 2 ANNI) LETTURE PER L'INFANZIA (dai 2 ANNI) STORIE PICCINE PICCIO' (dai 2 ai 5 anni) Una selezione di storie adatte ai piu' piccoli. Libri per giocare, libri da guardare da gustare e ascoltare. Un momento di condivisione

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

OGGETTO Proposta Spettacoli

OGGETTO Proposta Spettacoli O n a r t s d i Soc.Coop.Artemente Via Ronchi 12, Ca tania Fax 095.2935784 Mobile 320 0752460 www.onarts.net - info@onarts.net OGGETTO Proposta Spettacoli Con la presente siamo lieti di presentarvi le

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

abbonamenti 2015.2016

abbonamenti 2015.2016 abbonamenti 2015.2016 FARE DEL NOSTRO STADIO UNA FORTEZZA Caro Interista, San Siro e piu bello quando ci sei tu, io lo so bene. L ho visto vibrare nelle sue notti piu belle. Ho sentito la spinta, la voglia

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Ciao ragazzi! - Lombardo Nosengo Ulysse

Ciao ragazzi! - Lombardo Nosengo Ulysse Unità 3 41 Il Vesuvio Ciao ragazzi! - Lombardo Nosengo Ulysse affresco - Pompei Capri Il golfo di Napoli Pompei Napoli Pompei Capri 42 L imperfetto indicativo L alternanza passato prossimo e imperfetto

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

Conjugate: prendere ammirare camminare entrare visitare sedersi divertirsi

Conjugate: prendere ammirare camminare entrare visitare sedersi divertirsi The IMPERFECT is used to express an action that took place in the past but whose duration cannot be specified. Its endings are identical in all three conjugations. io tu lui/lei noi voi loro -vo -vi -va

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

Come va? Come stanno queste persone? Guarda le immagini e ascolta. Cosa dici quando chiedi a qualcuno come sta? Con il Lei Con il tu

Come va? Come stanno queste persone? Guarda le immagini e ascolta. Cosa dici quando chiedi a qualcuno come sta? Con il Lei Con il tu Io e gli altri T CD 1 1 Come va? Come stanno queste persone? Guarda le immagini e ascolta. Cosa dici quando chiedi a qualcuno come sta? Con il Lei Con il tu Scrivi le risposte nell ordine giusto, dalla

Dettagli

HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain

HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain Communiqué de presse Octobre 2013 HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain Minimal e asimmetrici, due tavoli firmati Mjiila in HI-MACS Il design, è l arte di progettare degli oggetti per

Dettagli

AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA

AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA Chi siamo : C è una verità elementare, la cui ignoranza uccide innumerevoli idee e splendidi piani: nel momento in cui ti impegni a fondo anche la Provvidenza si muove. Infinite cose accadono per aiutarti,

Dettagli

La cenerentola Opera in musica di Gioacchino Rossini

La cenerentola Opera in musica di Gioacchino Rossini La cenerentola Opera in musica di Gioacchino Rossini Che cos è l Opera in musica L opera in musica (chiamata anche opera lirica o melodramma) è un genere teatrale nato a Firenze alla fine del Cinquecento.

Dettagli

GRUPPO TEATRALE STAGIONE TEATRALE 2011-2012

GRUPPO TEATRALE STAGIONE TEATRALE 2011-2012 GRUPPO TEATRALE STAGIONE TEATRALE 2011-2012 Che gibilée per quatter ghej! Con tutt el ben che te voeuri Il mercante di schiavi Qui si fa l Italia L ultimo arrivato e tutti sognano Chi la fa la spunti Chi

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

GLI ARISTOGIOCHI: UNA STORIA UN MUSICAL, UN GIOCO UN ARTE

GLI ARISTOGIOCHI: UNA STORIA UN MUSICAL, UN GIOCO UN ARTE GLI ARISTOGIOCHI: UNA STORIA UN MUSICAL, UN GIOCO UN ARTE Autore: Liliana Minutoli PROGETTO DIDATTICO PER APPRENDERE DA SUONI, PAROLE, IMMAGINI, MOVIMENTI CORPOREI A BAMBINI E MAESTRI! Eccoci qui insieme

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso L'ULTIMO PARADISO Lasciarsi alle spalle la vita caotica della città a partire alla volta di località tranquille, senza rumori nel completo relax sentendosi in paradiso,

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

Gioielli per ogni occasione

Gioielli per ogni occasione GUIDA REGALO Gioielli per ogni occasione I gioielli di una donna sono generalmente gli oggetti di maggior valore economico che possiede e spesso anche i più cari dal punto di vista affettivo. Oggi sul

Dettagli

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar.

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutto il fascino delle montagne dell Alto Adige, catturato nelle specialità L Alto Adige,

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e DIAGNOSTIC TEST - ITALIAN General Courses Level 1-6 This is a purely diagnostic test. Please only answer the questions that you are sure about. Since this is not an exam, please do not guess. Please stop

Dettagli

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Contenuti: competenza lessicale: espressioni lessicali e metaforiche; competenza grammaticale: ripresa dei pronomi diretti e indiretti; competenza pragmatica:

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

---------------- Ufficio Stampa

---------------- Ufficio Stampa Ufficio Stampa Presentazione del libro TeatrOpera: Esperimenti Scenici di Maria Grazia Pani Concerto spettacolo con voce recitante, soprani, tenore e pianoforte 11 maggio 2015 Teatro Sociale ----------------

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO: L attore alla scoperta del proprio Clown. di Giovanni Fusetti

Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO: L attore alla scoperta del proprio Clown. di Giovanni Fusetti Giovanni Fusetti racconta il ruolo del Clown nella sua pedagogia teatrale Articolo apparso sulla rivista del Piccolo Teatro Sperimentale della Versilia Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO:

Dettagli

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini.

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini. A) Le feste italiane Naturalmente la più grande festa per i bambini e gli italiani è Natale. In Italia non mancano mai l albero di Natale, il presepio e molti regalini: la sera della Vigilia, il ventiquattro

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

obotica per il relax A New York un esperienza all insegna della tecnologia senza rinunciare ai comfort

obotica per il relax A New York un esperienza all insegna della tecnologia senza rinunciare ai comfort l hotel hi-tech R obotica Se siete persone indipendenti e cercate un ambiente alternativo davvero easy, potete organizzare un giro intercontinentale a New York. Non solo per la città pulsante di vita e

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Martedì 10 dicembre, ore 18. Museo del Jazz. Guido Michelone presenta. Amy Winehouse Story

Martedì 10 dicembre, ore 18. Museo del Jazz. Guido Michelone presenta. Amy Winehouse Story Martedì 10 dicembre, ore 18 Museo del Jazz Guido Michelone presenta Amy Winehouse Story E un appuntamento senz altro lontano dalle consuete programmazioni quello proposto dal Museo del Jazz martedì 10

Dettagli

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira Sardegna Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas Su Balente e sa Emina con Michelangelo Pira presentazione di Bachisio Bandinu Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas

Dettagli

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Istituto Superiore di Studi Musicali "P. Mascagni" - Livorno Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Via Galilei

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Anche quest anno il tema di E state insieme si pone in continuità con gli anni precedenti! Vi ricordate come si chiamavano e qual era il tema? Velocemente li

Dettagli

El lugar de las fresas

El lugar de las fresas El lugar de las fresas Il luogo delle fragole Un anziana contadina italiana dedita al lavoro, un immigrato marrocchino appena arrivato in Italia, una giovane cineasta spagnola; Da un incontro casuale al

Dettagli

Riapre a Milano, nella sua storica sede di via Verdi al civico 5, lo showroom Surcanapé.

Riapre a Milano, nella sua storica sede di via Verdi al civico 5, lo showroom Surcanapé. Riapre a Milano, nella sua storica sede di via Verdi al civico 5, lo showroom Surcanapé. Situato nel cuore della capitale italiana della moda e del design, lo showroom si affaccia sulla strada con due

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli