Il Regolamento (CE) REACH n. 1907/2006

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il Regolamento (CE) REACH n. 1907/2006"

Transcript

1 MONOGRAFIA Il Regolamento (CE) REACH n. 1907/2006 Il 1 giugno 2007 è entrato in vigore il Regolamento n.1907/2006 per la Registrazione, Valutazione e Autorizzazione delle sostanze chimiche, definito con l acronimo REACH (Registration Evaluation Authorization and restriction of Chemicals). Tale testo unico normativo sostituisce la maggior parte della legislazione comunitaria in materia di sostanze chimiche 1, introduce un sistema integrato per la loro registrazione, valutazione, autorizzazione e restrizione, imponendo precisi obblighi a fabbricanti, importatori ed utilizzatori delle sostanze stesse, e crea l Agenzia europea delle sostanze chimiche (ECHA) alla quale affida un ruolo centrale di coordinamento e attuazione in tutto il processo. In base alla nuova disciplina, le sostanze chimiche sono divise in due categorie: 1. sostanze soggette ad un regime transitorio (art. 3, punto 20), cosiddette PHASE-IN 2. sostanze nuove che non rientrano in tale definizione, cosiddette NON PHASE-IN, che non potranno beneficiare di un regime transitorio Nella prima categoria rientrano le sostanze che soddisfano almeno una delle seguenti condizioni: sostanza compresa nell'inventario europeo delle sostanze chimiche esistenti a carattere commerciale (EINECS) 2 ; sostanza fabbricata nella Comunità o nei paesi che hanno aderito all'unione europea il 1 gennaio 1995 o il 1 maggio 2004, ma non immessa sul mercato dal fabbricante o dall importatore, almeno una volta nei quindici anni precedenti l'entrata in vigore del presente Regolamento, a condizione che ne sia fornita la prova documentale; sostanze classificate come ex polimeri il cui elenco è disponibile in ESIS (sistema europeo di informazione sulle sostanze chimiche). Soggetti coinvolti Il REACH interessa non solo le sostanze in quanto tali ma anche quelle contenute nei preparati 3 (detergenti, vernici, additivi, miscele varie) e quelle che compongono i materiali di cui sono fatti gli articoli 4 (tessuti, parti metalliche, oggetti in plastica). Coinvolge, pertanto, nella sua applicazione, non solo i fabbricanti e gli importatori di sostanze, ma anche gli utilizzatori a valle, ovvero coloro che impiegano le sostanze per la preparazione di prodotti o di articoli, nonché gli importatori di questi ultimi da Paesi Extra UE. 1 Per sostanza s intende un elemento chimico e i suoi composti, allo stato naturale o ottenuta tramite un procedimento di fabbricazione, compresi gli additivi necessari a mantenerne la stabilità e le impurità derivanti dal procedimento utilizzato, ma escludendo i solventi che possono essere separati senza compromettere la stabilità della sostanza o modificarne la composizione. 2 L elenco completo dell inventario europeo delle sostanze chimiche esistenti a carattere commerciale (EINECS) è disponibile nel sistema europeo di informazione sulle sostanze chimiche (ESIS, 3 Il termine preparato si utilizza per identificare due o più sostanze miscelate tra loro. 4 Articolo è il termine usato per un oggetto a cui sono dati, durante la produzione, una forma, una superficie o un disegno particolari che ne determinano la funzione in misura maggiore della sua composizione chimica (es. prodotti manufatti come automobili, prodotti tessili, chip elettronici). EUROINDUSTRIA N. 1/2009-1

2 Adempimenti del Regolamento REACH 1 Pre-registrazione REACH ha previsto un periodo di sei mesi, dal 1 giugno al 1 dicembre 2008, in cui è stato possibile effettuare una pre-registrazione delle sostanze soggette ad un regime transitorio (PHASE-IN). Questo per agevolare la graduale implementazione dei nuovi obblighi e per consentire all ECHA di raccogliere tutte le informazioni disponibili, al fine di mettere in contatto i soggetti interessati alla registrazione della stessa sostanza chimica ed evitare la duplicazione di test e costi di registrazione. Per tali sostanze, pertanto, gli obblighi di registrazione saranno consentiti in periodi successivi, in base sia alla fascia di tonnellaggio in cui ricade la sostanza sia alla relativa pericolosità, così come riportato nello schema 1 che sintetizza il quadro cronologico complessivo degli adempimenti previsti. Schema 1 Quadro cronologico degli adempimenti 01/06/ /12/ /11/ /05/ /05/2018 Pre-registrazione Registrazione di: t/anno sostanze immesse sul mercato 1 t/anno sostanze CMR (con effetti cancerogeni, mutageni, e tossici per la riproduzione) 100 t/anno sostanze altamente tossiche per gli organismi acquatici e l'ambiente acquatico Registrazione di: 100 t/anno sostanze Registrazione di: 1 t/anno sostanze Nuove sostanze La fase di pre-registrazione si è conclusa il 1 dicembre 2008, raggiungendo numeri oltre le previsioni (grafico 1); le sostanze pre-registrate sono state pari a circa contro le inizialmente EUROINDUSTRIA N. 1/2009-2

3 previste 5. Va detto però che molte delle pre-registrazioni potrebbero essere di cautela, doppie oppure di prova, pertanto, l ECHA sta provvedendo ad effettuare un controllo sulla completezza dei dati. Grafico 1 Numero di d i pre-registrazioni registrazioni n. pre-registrazioni n. imprese pre-registranti Germania UK Francia Polonia Paesi Bassi Italia Spagna Irlanda Belgio Estonia Registrazione (Titolo II-art.5-24, Titolo III-art.25-30): comporta, per i 2 fabbricanti e gli importatori di sostanze preparati, in quantità superiori ad 1 t/anno, l obbligo di presentare all ECHA un fascicolo contenente le Registrazione informazioni sulle sostanze e sui rischi connessi e le misure appropriate di gestione dei rischi. Senza registrazione, le sostanze non possono essere fabbricate ed immesse sul mercato. Le informazioni necessarie per determinare le proprietà delle sostanze variano a seconda dei quantitativi, espressi in tonnellate, di sostanza fabbricata o importata. Più elevato è il tonnellaggio, più sono necessarie informazioni sulle proprietà intrinseche della sostanza chimica. Per raccogliere le informazioni necessarie, REACH prevede la condivisione dei dati fra i dichiaranti (SIEF) 6. Diverse sono le situazioni: - Per sostanze fabbricate o importate in quantitativi di 10 tonnellate, la relazione sulla sicurezza chimica (CSR) documenta i pericoli e la classificazione della sostanza ed indica, nella valutazione, se la sostanza è persistente, bioaccumulabile e tossica (PBT) o molto persistente e molto bioaccumulabile (vpvb). 5 La lista delle sostanze pre-registrate è disponibile su 6 Il SIEF è un Forum per lo scambio di informazioni sulle sostanze. Al SIEF parteciperanno tutti coloro che abbiano eseguito una preregistrazione. Un SIEF non prevede una forma giuridica prestabilita, i partecipanti saranno dunque liberi di organizzarsi in consorzi o altre forme di partenariato. I membri di un SIEF condivideranno e valuteranno i dati e predisporranno le parti comuni della registrazione (trasmissione comune). I SIEF saranno operativi fino al 1 giugno EUROINDUSTRIA N. 1/2009-3

4 - Se la sostanza è classificata come pericolosa o PBT o vpvb, va realizzata una valutazione dell'esposizione e una caratterizzazione del rischio utilizzando scenari d'esposizione per ogni uso della sostanza 7. I dichiaranti devono pagare una tassa per la presentazione del fascicolo 8. Inoltre, nei casi in cui una sostanza è fabbricata o importata da più imprese, i dichiaranti devono presentare congiuntamente le informazioni sulle proprietà pericolose della sostanza e sulla sua classificazione e, se sono concordi, possono anche presentare una relazione congiunta sulla sicurezza chimica. 3 Valutazione Il Regolamento REACH prevede due tipi di valutazione (Titolo VI - art.40-54), oltre a quella inserita nella relazione sulla sicurezza chimica: 1. valutazione delle proposte di sperimentazione, effettuata dall Agenzia ECHA; 2. valutazione delle sostanze, effettuata dagli Stati membri. 4 Autorizzazione (Titolo VII - art.55-66). L obbligo di autorizzazione è richiesto per le sostanze estremamente problematiche, ossia quelle che, per i criteri di classificazione, sono considerate cancerogene, mutagene e tossiche per la riproduzione (CMR), nonché quelle che risultano persistenti, bioaccumulabili e tossiche nell ambiente, e molto persistenti e molto bioaccumulabili. Viene rilasciata solo se si dimostra che non esiste un prodotto alternativo non così classificato. 5 Restrizione (Titolo VIII - art e Allegato XVII). La procedura di restrizione all immissione sul mercato e all uso si applica ad alcune sostanze maggiormente pericolose già identificate e inserite nell allegato XVII del Regolamento. Autorità Nazionale Competente L Autorità competente a livello nazionale è il Ministero della salute, che opera d intesa con il Ministero dell ambiente e della tutela del territorio e del mare, il Ministero dello sviluppo economico e il Dipartimento per le politiche comunitarie della Presidenza del Consiglio dei Ministri, coordinandosi con le Regioni e le Province Autonome. Il Ministero ha il compito di: - stabilire le sanzioni per le infrazioni alle disposizioni del Regolamento REACH; 7 Gli scenari d'esposizione sono una serie di condizioni che descrivono il modo in cui le sostanze sono fabbricate o utilizzate durante il loro ciclo di vita e il modo in cui il fabbricante o l'importatore controlla o raccomanda agli utilizzatori a valle di controllare l'esposizione a cui sono soggette le persone e l'ambiente. 8 Sul sito nella sezione Testo del Regolamento è disponibile il Regolamento della Commissione 340/2008 relativo alle tariffe ed oneri da pagare all ECHA. EUROINDUSTRIA N. 1/2009-4

5 - predisporre le relazioni periodiche sulle attività ai fini della verifica della Commissione europea sulla corretta applicazione del Regolamento; - avviare il sistema dei controlli ufficiali per verificare l attuazione delle prescrizioni da parte di tutti i soggetti della catena di distribuzione delle sostanze (produzione/importazione, uso, immissione sul mercato delle sostanze, come tali o contenute nei preparati o negli articoli). Sanzioni In singoli Stati membri devono stabilire un appropriato quadro di sanzioni per l'inosservanza delle disposizioni del Regolamento. Lo schema di decreto legislativo è in corso di approvazione da parte del Governo. Sono previste sanzioni amministrative fino a 120mila euro, nei casi più gravi; la violazione degli obblighi di registrazione delle sostanze presso l ECHA è invece punita con sanzioni fino a 90mila euro; la sperimentazione ingiustificata su animali è colpita con sanzioni da 10mila a 60mila euro. Obblighi e compiti per le imprese Il Regolamento REACH richiede alle imprese di adeguare i propri sistemi organizzativi aziendali e l acquisizione di competenze per lo svolgimento dei compiti previsti dal REACH. In relazione al quantitativo ed al grado di pericolosità delle sostanze, i fabbricanti e/o gli importatori hanno diversi obblighi: - in caso di sostanze e preparati classificati come pericolosi va fornita all acquirente una scheda di sicurezza; - per le sostanze prodotte o importate in quantità a 10 t/anno, indipendentemente dal tipo di classificazione, va predisposta una relazione sulla sicurezza chimica ; - per le sostanze soggette ad un processo di valutazione, i titolari delle registrazioni devono eseguire i saggi supplementari richiesti dagli Stati membri; - per le sostanze soggette all obbligo di autorizzazione, va presentato all ECHA un fascicolo che dimostri l adeguatezza del controllo dei rischi, riporti un analisi delle eventuali sostanze o tecnologie alternative disponibili e, se necessario, un analisi socio-economica. Sicuramente un aspetto innovativo del Regolamento è rappresentato dal SIEF, un forum per condividere dati e altre informazioni relativamente a una determinata sostanza, i cui partecipanti devono rispondere alle domande di informazioni provenienti da altri partecipanti e, su richiesta, mettere a disposizione degli altri partecipanti gli studi esistenti. Infine, le imprese hanno la possibilità di costituirsi in Consorzi che, anche se non sono espressamente previsti dal Regolamento REACH, rappresentano lo strumento forse più adeguato per la raccolta dei dati delle imprese interessate alla registrazione di una stessa sostanza. EUROINDUSTRIA N. 1/2009-5

6 Dopo la pre-registrazione registrazione 1. Fabbricanti e/o importato di sostanze e di articoli contenenti sostanze Tutti i fabbricanti e/o importatori di sostanze PHASE-IN (in quanto tali o se contenute in un preparato o se presenti in articoli da cui possono essere rilasciate in condizioni d uso normali o ragionevolmente prevedibili) in quantitativi di 1 t/anno che NON hanno pre-registrato devono sospendere le attività che interessano tali sostanze ed effettuare la registrazione. Potranno riprendere l attività lavorativa solo dopo aver ottenuto il numero di registrazione dall ECHA. Per avere tale numero dovranno: 1. Presentare una inquiry (art. 26, Regolamento REACH) all ECHA per verificare se una registrazione, o una inquiry, è stata già presentata per la stessa sostanza. 2. Condividere con gli altri potenziali dichiaranti della stessa sostanza i dati sulle proprietà chimico-fisiche, tossicologiche ed eco tossicologiche necessari per la compilazione del dossier di registrazione. 3. Presentare un dossier completo all ECHA, compreso il pagamento di una tariffa. Un impresa ha la possibilità di pre-registrare dopo il 1 dicembre 2008 solamente se 9 : 1. Può dimostrare che ha sede nella Comunità Europea e se sta fabbricando o importando sostanze PHASE-IN (in quanto tali o come componenti di un preparato) per la prima volta dopo il 1 dicembre 2008 in quantità di 1 t/anno. 2. Può dimostrare che ha sede nella Comunità europea e che si stanno producendo o importando articoli contenenti sostanze (in quantitativi di 1 t/anno) che possono essere rilasciate in condizioni d uso normali o ragionevolmente prevedibili per la prima volta dopo il 1 dicembre Si veda per un maggior dettaglio articolo 28, paragrafo 6, del Regolamento REACH, nei documenti orientativi Guida alla condivisione dei dati (sezione Fabbricate o importate per la prima volta?) e Guida ai requisiti per le sostanze contenute in articoli (sezione Verifica della conformità). EUROINDUSTRIA N. 1/2009-6

7 2. Utilizzatori a valle Gli utilizzatori a valle che non fabbricano e/o non importano sostanze non avevano l obbligo di pre-registrare le sostanze PHASE-IN. Tutti gli utilizzatori a valle che acquistano sostanze da fornitori fuori dal territorio comunitario, per il Regolamento REACH, sono considerati importatori e per questo sono soggetti ad obblighi di registrazione, salvo il caso in cui fornitore extra UE abbia deciso di nominare un suo Only Representative Se il fornitore non ha pre-registrato l utilizzatore a valle non può commercializzare la sostanza fino a quando il fornitore non ha provveduto alla registrazione. In attesa l utilizzatore a valle ha diverse alternative: 1. Rivolgersi ad un altro fornitore comunitario che abbia pre-registrato la sostanza di interesse. 2. Notificare all ECHA l interesse per una sostanza, i suoi dati e quelli del suo attuale fornitore; l ECHA pubblicherà sul proprio sito web il nome della sostanza e, su richiesta, potrà fornire ad un potenziale fornitore i dati dell utilizzatore a valle.. 3. Importare da imprese extra UE assumendo il ruolo di importatore e avendo così la possibilità di effettuare una pre-registrazione tardiva, così come ricordato in precedenza. Le scadenze temporali sono: al più tardi 6 mesi dopo la fabbricazione o l importazione di quantitativi > di 1 tonnellata; almeno 12 mesi prima del relativo termine transitorio per la registrazione. Infine, a livello legislativo, va sottolineato che il processo di aggiornamento delle disposizioni relative alle sostanze chimiche, iniziato con il Regolamento Reach, è stato completato dalla pubblicazione del Regolamento 1272/2008 CLP, in vigore dal 20 gennaio Tale Regolamento detta nuovi parametri per la classificazione, l imballaggio e l etichettatura delle sostanze e delle miscele chimiche, allineando l UE ai criteri del GHS (Sistema Mondiale Armonizzato) che unifica, a livello mondiale, la descrizione dei rischi connessi alla gestione delle sostanze. I Regolamenti Reach e CLP rappresentano, quindi, il quadro di riferimento normativo per tutti gli aspetti inerenti le sostanze chimiche. Documentazione di approfondimento Commissione Europea - DG Imprese e Industria: Agenzia Europea per le Sostanze Chimiche: Helpdesk italiano: Ministero della Salute: gua=italiano&menu=reach EUROINDUSTRIA N. 1/2009-7

Il REACH in 16 punti. federchimica.it

Il REACH in 16 punti. federchimica.it Il REACH in 16 punti federchimica.it Il REACH in 16 punti Cos è il REACH? 1. Il REACH - Registration, Evaluation, Authorisation of Chemicals - è l acronimo con cui si indica il nuovo Regolamento europeo

Dettagli

Il Regolamento REACH: elementi principali e criticità

Il Regolamento REACH: elementi principali e criticità Direzione Centrale Tecnico Scientifica Il Regolamento REACH: elementi principali e criticità Ilaria Malerba Cagliari, 14 maggio 2007 Direttiva 67/548. Sostanze Pericolose + Adeguamenti Obiettivo del nuovo

Dettagli

Gli obblighi degli Utilizzatori a Valle sotto il Regolamento REACH. Asso Service Bari 21.03.2011

Gli obblighi degli Utilizzatori a Valle sotto il Regolamento REACH. Asso Service Bari 21.03.2011 Gli obblighi degli Utilizzatori a Valle sotto il Regolamento REACH Asso Service Bari 21.03.2011 ELEMENTI ESSENZIALI del REACH L onere della prova relativo alla sicurezza delle sostanze chimiche è trasferito

Dettagli

Iter pratico di Pre-registrazione

Iter pratico di Pre-registrazione Iter pratico di Si potrà continuare a produrre, importare od utilizzare una sostanza chimica unicamente se è questa stata preregistrata e registrata in tempo! Reference: ECHA-08-B-01-IT Date: 25/04/2008

Dettagli

Settembre 2014. Sustaining the future

Settembre 2014. Sustaining the future Settembre 2014 Sustaining the future Il REACH dei coloranti IL REGOLAMENTO REACH Il Regolamento REACH EU 1907/2006 Registration, Evaluation, Authorisation of Chemicals Il REACH è un Regolamento Europeo

Dettagli

Le sanzioni, le tariffe e le ispezioni

Le sanzioni, le tariffe e le ispezioni Le sanzioni, le tariffe e le ispezioni Pietro Pistolese Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali Milano, 19 novembre 2008 1 VIGILANZA E CONTROLLO PROGRAMMA OPERATIVO Tavolo di lavoro

Dettagli

REACH: IL REGOLAMENTO CHE RIVOLUZIONERA LA CHIMICA EUROPEA PREMESSA

REACH: IL REGOLAMENTO CHE RIVOLUZIONERA LA CHIMICA EUROPEA PREMESSA REACH: IL REGOLAMENTO CHE RIVOLUZIONERA LA CHIMICA EUROPEA PREMESSA Il nuovo regolamento sulla chimica europea, denominato REACH (Reg. n. 1907/2006) è entrato in vigore il 1 giugno 2007 anche se la prima

Dettagli

Agenti chimici: il regolamento CLP

Agenti chimici: il regolamento CLP Informazioni sulla tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori Gennaio 2013 Pillole di sicurezza A cura del RSPP e dell Unità Organizzativa a Supporto del Servizio di Prevenzione e Protezione

Dettagli

Prossime scadenze e obblighi: REACH, CLP, esds " Chiara Pozzi Direzione Tecnico Scientifica Federchimica

Prossime scadenze e obblighi: REACH, CLP, esds  Chiara Pozzi Direzione Tecnico Scientifica Federchimica Prossime scadenze e obblighi: REACH, CLP, esds " Chiara Pozzi Direzione Tecnico Scientifica Federchimica Milano, 3 maggio 2013 Timing di attuazione del Regolamento REACH Pre-registrazione 2008 2009 2010

Dettagli

Regolamento CLP e la Scheda di Dati di Sicurezza

Regolamento CLP e la Scheda di Dati di Sicurezza Dipinto inizio 900 artista sconosciuto Regolamento CLP e la Scheda di Dati di Sicurezza Seminario regionale Firenze venerdì 9 novembre 2012 1 NORMATIVA SPECIFICA D.Lgs.194/95 che recepiva la direttiva

Dettagli

I LEGAMI TRA CLP E REACH: LE SDS E GLI SCENARI DI ESPOSIZIONE. Ilaria Malerba

I LEGAMI TRA CLP E REACH: LE SDS E GLI SCENARI DI ESPOSIZIONE. Ilaria Malerba I LEGAMI TRA CLP E : LE SDS E GLI SCENARI DI ESPOSIZIONE Ilaria Malerba Bologna, 11 Giugno 2009 GHS Identificazione del pericolo Pericoli chimico-fisici Pericoli per la salute Pericoli per l ambiente Strumenti

Dettagli

Regolamenti REACH e CLP: Istruzioni Operative per gli Utilizzatori a Valle

Regolamenti REACH e CLP: Istruzioni Operative per gli Utilizzatori a Valle Regolamenti REACH e CLP: Istruzioni Operative per gli Utilizzatori a Valle 24 ottobre 2014 Auditorium ASL Monza e Brianza Antonietta Covone - Referente REACH ASL Monza e Brianza 1 FINALITÀ DEL DOCUMENTO

Dettagli

3 a Conferenza sul regolamento REACH

3 a Conferenza sul regolamento REACH 3 a Conferenza sul regolamento REACH Roma, 14 Novembre 2011 Quadro generale: registrazione delle sostanze, notifica delle sostanze contenute negli articoli e condivisione dei dati Dott. Carlo Zaghi Direttore

Dettagli

REACH e CLP: i problemi emersi e le soluzioni suggerite

REACH e CLP: i problemi emersi e le soluzioni suggerite REACH e CLP: i problemi emersi e le soluzioni suggerite Chiara Pozzi Ufficio Sicurezza Prodotti Direzione Tecnico Scientifica Milano, 15 aprile 2010 REACH e CLP GHS Identificazione del pericolo Pericoli

Dettagli

Il Regolamento CE/1272/2008. Barbara Maresta Eigenmann & Veronelli S.p.A. Milano, 22 settembre 2010

Il Regolamento CE/1272/2008. Barbara Maresta Eigenmann & Veronelli S.p.A. Milano, 22 settembre 2010 Il Regolamento CE/1272/2008 Barbara Maresta Eigenmann & Veronelli S.p.A. Milano, 22 settembre 2010 1 Contenuto Classificazione ed etichettatura - scadenze Tempistiche delle SDS Conseguenze dell entrata

Dettagli

Cliccando appare il seguente testo e indice di sottocapitoli, cliccando su ognuno di essi compaiono i relativi testi di seguito presentati:

Cliccando appare il seguente testo e indice di sottocapitoli, cliccando su ognuno di essi compaiono i relativi testi di seguito presentati: Testi per sito assovernici IL PUNTO SULLE NORME DI SETTORE Cliccando appare il seguente testo e indice di sottocapitoli, cliccando su ognuno di essi compaiono i relativi testi di seguito presentati: Assovernici,

Dettagli

Regolamenti REACH e CLP Istruzioni Operative per gli Utilizzatori a Valle. Antonietta Covone - Dirigente Chimico - ASL Monza e Brianza

Regolamenti REACH e CLP Istruzioni Operative per gli Utilizzatori a Valle. Antonietta Covone - Dirigente Chimico - ASL Monza e Brianza Regolamenti REACH e CLP Istruzioni Operative per gli Utilizzatori a Valle 1 Antonietta Covone - Dirigente Chimico - ASL Monza e Brianza FINALITÀ DEL DOCUMENTO Illustrare i principali adempimenti REACH/CLP

Dettagli

Come dovrà operare nel REACH una Impresa di formulazione: simulazione delle azioni da compiere

Come dovrà operare nel REACH una Impresa di formulazione: simulazione delle azioni da compiere Direzione Centrale Tecnico Scientifica Come dovrà operare nel REACH una Impresa di formulazione: simulazione delle azioni da compiere Stefano Arpisella Cagliari, 14 maggio 2007 Vernice V1 Attività Preliminari

Dettagli

IL RUOLO DELL AUTORITÀ COMPETENTE PER L APPLICAZIONE DEL REGOLAMENTO REACH IN ITALIA

IL RUOLO DELL AUTORITÀ COMPETENTE PER L APPLICAZIONE DEL REGOLAMENTO REACH IN ITALIA IL RUOLO DELL AUTORITÀ COMPETENTE PER L APPLICAZIONE DEL REGOLAMENTO REACH IN ITALIA Bologna, 8 giugno 2007 DOTT. SALVATORE SQUARCIONE 1 1 LEGGE 6 APRILE 2007, N. 46 ART.5 BIS CHI PROVVEDE ALL ATTUAZIONE

Dettagli

Progetto Regionale. Linea Assistenza

Progetto Regionale. Linea Assistenza Progetto Regionale Regolamento REACH: Sviluppo delle modalità di controllo e prevenzione sanitaria mediante informazione e collaborazione con le imprese produttrici di sostanze pericolose Linea Assistenza

Dettagli

VALUTAZIONE DEL RISCHIO CHIMICO: IL NUOVO MODELLO INFORIK della Regione Piemonte

VALUTAZIONE DEL RISCHIO CHIMICO: IL NUOVO MODELLO INFORIK della Regione Piemonte VALUTAZIONE DEL RISCHIO CHIMICO: IL NUOVO MODELLO INFORIK della Regione Piemonte L impatto del REACh e del CLP nel modello di valutazione Torino, 16 Novembre 2013 Claudia Sudano Registration, Evaluation,

Dettagli

Panoramica sugli obblighi REACH. Stefano Arpisella

Panoramica sugli obblighi REACH. Stefano Arpisella Panoramica sugli obblighi REACH Stefano Arpisella 25 marzo 2015 CENTRO REACH v Il Centro Reach è una Società a responsabilità limitata costituita il 20 febbraio 2007, su iniziativa di Federchimica e di

Dettagli

Adempimenti per gli utilizzatori di sostanze (Downstream users) Schede di sicurezza (SDS) Recupero sostanze UTILIZZATORE (DU)

Adempimenti per gli utilizzatori di sostanze (Downstream users) Schede di sicurezza (SDS) Recupero sostanze UTILIZZATORE (DU) REACH Adempimenti per gli utilizzatori di sostanze (Downstream users) Schede di sicurezza (SDS) Recupero sostanze Frosinone- 8 Maggio 2008 Dr Roberto Monguzzi 1 UTILIZZATORE (DU) Chi sono i DOWNSTREAM

Dettagli

Numero 4 /2012 Seminario europeo: Regolamento REACH e CLP - stato di attuazione

Numero 4 /2012 Seminario europeo: Regolamento REACH e CLP - stato di attuazione Numero 4 /2012 Seminario europeo: Regolamento REACH e CLP - stato di attuazione Nel corso del 7 seminario sulla Protezione dei lavoratori e sostanze chimiche organizzato dall ETUI e tenutosi a Montreuil

Dettagli

I Prodotti Fitosanitari alla luce dei Regolamenti REACH e CLP

I Prodotti Fitosanitari alla luce dei Regolamenti REACH e CLP DIPARTIMENTO DI SANITA PUBBLICA Corso di aggiornamento PESTICIDI RISCHI OCCUPAZIONALI E AMBIENTALI Reggio Emilia 25 gennaio 2014 I Prodotti Fitosanitari alla luce dei Regolamenti REACH e CLP Patrizia Ferdenzi

Dettagli

Regolamento CLP ricadute sulla normativa per la salute e sicurezza nei luoghi di lavoro

Regolamento CLP ricadute sulla normativa per la salute e sicurezza nei luoghi di lavoro Regolamento CLP ricadute sulla normativa per la salute e sicurezza nei luoghi di lavoro Ludovica Malaguti Aliberti Centro Nazionale Sostanze Chimiche Istituto Superiore di Sanità Protezione da sostanze

Dettagli

Le ricadute dei Regolamenti REACH e CLP in materia. e sicurezza dei lavoratori

Le ricadute dei Regolamenti REACH e CLP in materia. e sicurezza dei lavoratori Le ricadute dei Regolamenti REACH e CLP in materia di tutela della salute e sicurezza dei lavoratori Antonello Poles S.O.S. Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro ASS n. 3 Alto Friuli Concetti

Dettagli

Gabriella Nicotra (AUSL di Bologna) 12 dicembre 2014

Gabriella Nicotra (AUSL di Bologna) 12 dicembre 2014 Il lavoro svolto dal nucleo REACH CLP nell anno 2014 Gabriella Nicotra (AUSL di Bologna) 12 dicembre 2014 Regolamenti comunitari che hanno assorbito le precedenti direttive Regolamento REACH (Registration,

Dettagli

REACH, CLP e la scheda dati di sicurezza. vai alla scheda del libro SICUREZZA. I Regolamenti. altri titoli. Veronica Cirillo.

REACH, CLP e la scheda dati di sicurezza. vai alla scheda del libro SICUREZZA. I Regolamenti. altri titoli. Veronica Cirillo. SICUREZZA altri titoli Veronica Cirillo l'autore vai alla scheda del libro I Regolamenti REACH, CLP e la scheda dati di sicurezza Guida pratica alla comunicazione del rischio dal 1 giugno 2015 Veronica

Dettagli

Il Regolamento REACH n. 1907/2006: gli adempimenti per le Vetrerie. Marchio UNI per vetrate isolanti. Immagine: Fonte ECHA

Il Regolamento REACH n. 1907/2006: gli adempimenti per le Vetrerie. Marchio UNI per vetrate isolanti. Immagine: Fonte ECHA Il Regolamento REACH n. 1907/2006: gli adempimenti per le Vetrerie Marchio UNI per vetrate isolanti Immagine: Fonte ECHA Aprile 2012 2 INDICE Introduzione Pag. 5 PREMESSA 7 1) IL REGOLAMENTO REACH 9 1.1.

Dettagli

Comunità Europea ha fissato l obiettivo di rendere sicuro al massimo il commercio delle sostanze chimiche. Dal 2001, la Commissione dell'ue

Comunità Europea ha fissato l obiettivo di rendere sicuro al massimo il commercio delle sostanze chimiche. Dal 2001, la Commissione dell'ue Nell'interesse dei consumatori, la Comunità Europea ha fissato l obiettivo di rendere sicuro al massimo il commercio delle sostanze chimiche. Dal 2001, la Commissione dell'ue presentava il suo denominato

Dettagli

REACH/CLP Le ricadute della nuova normativa sulla operatività dei RLS

REACH/CLP Le ricadute della nuova normativa sulla operatività dei RLS Seminario SIRS Questioni di etichetta REACH/CLP Le ricadute della nuova normativa sulla operatività dei RLS Bologna, 18 novembre 2011 Luca Lenzi RLSSA/RSU Chimica Industria REACH Registrazione, Valutazione,

Dettagli

I regolamenti REACH e CLP: attori coinvolti e adempimenti. Antonio Mazzone Università degli Studi di Bari antonio.mazzone@uniba.it

I regolamenti REACH e CLP: attori coinvolti e adempimenti. Antonio Mazzone Università degli Studi di Bari antonio.mazzone@uniba.it I regolamenti REACH e CLP: attori coinvolti e adempimenti Antonio Mazzone Università degli Studi di Bari antonio.mazzone@uniba.it il Regolamento REACH Regolamento (CE) 1907/2006 Registration, Evaluation,

Dettagli

Programma di attività pluriennale 2011-2013

Programma di attività pluriennale 2011-2013 Programma di attività pluriennale 2011-2013 Riferimento: ECHA-MB/24/2010 definitivo (documento adottato dal Consiglio di Amministrazione dell ECHA) ISBN: 978-92-9217-471-2 ISSN: 1831-693X Data: 22 giugno

Dettagli

www.progettoscenari.it

www.progettoscenari.it Giornata di Studio REACH LA SVOLTA DI UN REGOLAMENTO: COME PREPARARSI AL MEGLIO Aggiornamento delle schede di sicurezza (SDS) Anna Caldiroli www.progettoscenari.it Indice La scheda di sicurezza (SDS) Quando

Dettagli

Eigenmann & Veronelli S.p.A. Come è cambiata la comunicazione lungo la filiera nell era REACH

Eigenmann & Veronelli S.p.A. Come è cambiata la comunicazione lungo la filiera nell era REACH Eigenmann & Veronelli S.p.A. Come è cambiata la comunicazione lungo la filiera nell era REACH B. Maresta Milano, 05 giugno 2013 1 Uno degli obiettivi di REACH e CLP è di uniformare e armonizzare il modo

Dettagli

Presentazione REACH & CLP

Presentazione REACH & CLP Presentazione REACH & CLP In breve Anno 2011 Azienda con sistema gestione qualità certificato UNI EN ISO 9001:2008 Nr 50 100 9099 REACH Il REACH Registration, Evaluation, Authorisation of Chemicals è il

Dettagli

Nota informativa: REGOLAMENTO CLP novità per gli utilizzatori (CE) n. 1272/2008. ing. Andrea Raviolo

Nota informativa: REGOLAMENTO CLP novità per gli utilizzatori (CE) n. 1272/2008. ing. Andrea Raviolo Nota informativa: REGOLAMENTO CLP novità per gli utilizzatori (CE) n. 1272/2008 ing. Andrea Raviolo Ordine degli Ingegneri della Provincia di Modena Commissione H&S - 14/07/2015 Regolamento (CE) n. 1272/2008

Dettagli

IL RUOLO DEGLI IMPORTATORI E/O FABBRICANTI E DEI FORMULATORI

IL RUOLO DEGLI IMPORTATORI E/O FABBRICANTI E DEI FORMULATORI IL RUOLO DEGLI IMPORTATORI E/O FABBRICANTI E DEI FORMULATORI DEI CHEMICALS IN UE E EEA Quali problematiche da affrontare Come fare per essere conformi Dott.ssa Simona Crementieri - Resp. Area Vendite Flashpoint

Dettagli

GUIDA al regolamento REACH

GUIDA al regolamento REACH GUIDA al regolamento REACH Con i suoi regolamenti e direttive, l Unione Europea entra nella vita dei cittadini di tanti Stati diversi. Questi strumenti, però, proprio perché affrontano temi specialistici

Dettagli

Le schede dei dati di sicurezza secondo REACH e CLP. Dott.ssa Cristina Bancomina - S.C. Igiene Sanità Pubblica

Le schede dei dati di sicurezza secondo REACH e CLP. Dott.ssa Cristina Bancomina - S.C. Igiene Sanità Pubblica Le schede dei dati di sicurezza secondo REACH e CLP Dott.ssa Cristina Bancomina - S.C. Igiene Sanità Pubblica Schede di sicurezza - normativa La Dir. 67/548/CEE e la Dir. 1999/45/CE hanno stabilito l obbligo

Dettagli

REGOLAMENTI REACH E CLP Istruzioni operative per gli Utilizzatori a valle

REGOLAMENTI REACH E CLP Istruzioni operative per gli Utilizzatori a valle REGOLAMENTI REACH E CLP Istruzioni operative per gli Utilizzatori a valle Rev. 01 - Novembre 2012 Documento elaborato dall ASL di MONZA e BRIANZA in collaborazione con Confindustria Monza, APA Confartigianato,

Dettagli

Ministero della Salute. Piano nazionale delle attività di controllo sui prodotti chimici Anno 2015

Ministero della Salute. Piano nazionale delle attività di controllo sui prodotti chimici Anno 2015 Ministero della Salute Piano nazionale delle attività di controllo sui prodotti chimici Anno 2015 13 febbraio 2015 PIANO NAZIONALE DELLE ATTIVITÀ DI CONTROLLO SULL APPLICAZIONE DEI REGOLAMENTI (CE) N.

Dettagli

FUNZIONI AZIENDALI COINVOLTE NELL APPLICAZIONE DEL REACH E CLP ACQUISTO SOSTANZE (TAL QUALI O IN MISCELA)

FUNZIONI AZIENDALI COINVOLTE NELL APPLICAZIONE DEL REACH E CLP ACQUISTO SOSTANZE (TAL QUALI O IN MISCELA) Da restituire entro il 15 febbraio 2103 a: ASL di Monza e Brianza - Dipartimento di Prevenzione Medica Servizio Prevenzione Sicurezza Ambienti Lavoro via Novara, 3 20832 Desio (MB) e-mail psaldirezione@aslmb.it

Dettagli

FREQUENTLY ASKED QUESTIONS (FAQ) SUI CONTROLLI PREVISTI DAI REGOLAMENTI REACH E CLP IN LOMBARDIA (versione 1.0)

FREQUENTLY ASKED QUESTIONS (FAQ) SUI CONTROLLI PREVISTI DAI REGOLAMENTI REACH E CLP IN LOMBARDIA (versione 1.0) FREQUENTLY ASKED QUESTIONS (FAQ) SUI CONTROLLI PREVISTI DAI REGOLAMENTI REACH E CLP IN LOMBARDIA (versione 1.0) 1 PREMESSA A seguito dei primi controlli programmati coerentemente agli indirizzi del Piano

Dettagli

Sostanze chimiche pericolose: classificazione ed etichettatura

Sostanze chimiche pericolose: classificazione ed etichettatura Eva Pietrantonio Fulvio D Orsi Sostanze chimiche pericolose: classificazione ed etichettatura Come cambia la regolamentazione delle sostanze pericolose dalla direttiva 67/548/CEE al Regolamento 1907/2006

Dettagli

Attuazione e applicazione del regolamento REACH: sfide e prospettive Milano, 21 maggio 2010

Attuazione e applicazione del regolamento REACH: sfide e prospettive Milano, 21 maggio 2010 Attuazione e applicazione del regolamento REACH: sfide e prospettive Milano, 21 maggio 2010 Ruolo della Commissione Europea, degli Stati membri e delle Regioni Dott. Carlo Zaghi Dirigente Divisione VII

Dettagli

GHS CLP La nuova classificazione ed etichettatura dei prodotti chimici pericolosi

GHS CLP La nuova classificazione ed etichettatura dei prodotti chimici pericolosi GHS Cosa significa A causa dei possibili effetti negativi che i prodotti chimici possono avere sull uomo e sull ambiente, nel mondo alcuni stati e regioni hanno regolamentato la loro classificazione (identificazione

Dettagli

Attivitá dei Comitati dell ECHA e Valutazione dei Dossier

Attivitá dei Comitati dell ECHA e Valutazione dei Dossier Attivitá dei Comitati dell ECHA e Valutazione dei Dossier II CONFERENZA NAZIONALE SUL REGOLAMENTO REACH 11 Dicembre 2009 Claudio Carlon ECHA Evaluation http://echa.europa.eu 1 Comitati dell ECHA Attivitá

Dettagli

REACH e CLP PARTE I PREMESSA

REACH e CLP PARTE I PREMESSA REACH e CLP PARTE I PREMESSA CHE COSA È IL CLP? Il Regolamento CLP (acronimo di Classification, Labeling and Packagin) è il nuovo regolamento europeo relativo alla classificazione, all etichettatura e

Dettagli

Normative trasversali: SGP e REACh. Dr. Guido Bottini Area Tecnico-normativa Unipro 3 novembre 2004

Normative trasversali: SGP e REACh. Dr. Guido Bottini Area Tecnico-normativa Unipro 3 novembre 2004 Normative trasversali: SGP e REACh Dr. Guido Bottini Area Tecnico-normativa Unipro 3 novembre 2004 Sicurezza Generale dei Prodotti Nuova direttiva: 2001/95/CE del 3 dicembre 2001 (G.U.C.E. il 15 gennaio

Dettagli

Guida per gli utilizzatori a valle

Guida per gli utilizzatori a valle Guida per gli utilizzatori a valle Gennaio 2008 Guida all attuazione del regolamento REACH AVVISO LEGALE Il presente documento contiene una guida a REACH, che illustra gli obblighi imposti dal regolamento

Dettagli

Il piano nazionale dei controlli sul regolamento Reach.

Il piano nazionale dei controlli sul regolamento Reach. Il piano nazionale dei controlli sul regolamento Reach. Prime esperienze di vigilanza da parte delle Regioni. Tecnico della Prevenzione dott. Peruzzo Massimo 23 Maggio 2012 Controlli: evoluzione normativa

Dettagli

Aggiornamenti nella valutazione e nella gestione del rischio chimico negli ambienti di lavoro

Aggiornamenti nella valutazione e nella gestione del rischio chimico negli ambienti di lavoro EUGENIO MELANI Aggiornamenti nella valutazione e nella gestione del rischio chimico negli ambienti di lavoro 26/02/13 1 ORDINE DEI CHIMICI DI BRESCIA - 26 FEBBRAIO 2013 D. Lgs. n. 52/1997 (dir.67/548/cee)

Dettagli

I SIEF nel Regolamento Reach. Milano 18 maggio 2010 - Lovells. Isabella Moscato Helpdesk REACH

I SIEF nel Regolamento Reach. Milano 18 maggio 2010 - Lovells. Isabella Moscato Helpdesk REACH I SIEF nel Regolamento Reach Milano 18 maggio 2010 - Lovells Isabella Moscato Helpdesk REACH NOZIONI BASE Obiettivo principale: migliorare la protezione della salute umana e dell'ambiente attraverso una

Dettagli

Guida pratica 8: Come comunicare le modifiche dell identità delle persone giuridiche

Guida pratica 8: Come comunicare le modifiche dell identità delle persone giuridiche Guida pratica 8: Come comunicare le modifiche dell identità delle persone giuridiche AVVISO LEGALE Il presente documento contiene una guida a REACH che illustra gli obblighi imposti dal regolamento REACH

Dettagli

Guida alle prescrizioni in materia di sostanze contenute in articoli

Guida alle prescrizioni in materia di sostanze contenute in articoli Guida alle prescrizioni in materia di sostanze contenute in articoli Maggio 2008 Guida per l attuazione del regolamento REACH AVVISO LEGALE Il presente documento contiene una serie di orientamenti sul

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute DIPARTIMENTO PER LA SANITÀ PUBBLICA VETERINARIA, DELLA SICUREZZA ALIMENTARE E DEGLI ORGANI COLLEGIALI PER LA TUTELA DELLA SALUTE DIREZIONE GENERALE PER L IGIENE E LA SICUREZZA DEGLI

Dettagli

Master Universitario di II livello. in REACH (Registration, Evaluation, Authorisation and restriction of Chemicals) Pietro Pistolese

Master Universitario di II livello. in REACH (Registration, Evaluation, Authorisation and restriction of Chemicals) Pietro Pistolese Master Universitario di II livello in REACH (Registration, Evaluation, Authorisation and restriction of Chemicals) Pietro Pistolese Ministero della Salute Camerino 2/03/2012 La REGISTRAZIONE Sostanze da

Dettagli

Sanzioni CLP e REACH

Sanzioni CLP e REACH Sanzioni CLP e REACH Pubblichiamo 2 tabelle predisposte dal Dott. Marzio Marziani, che ringraziamo vivamente, riassuntive delle sanzioni e relative a: Sanzioni Regolamento CLP, previste dal D.Lgs. 186

Dettagli

Le novità per il settore degli agrofarmaci

Le novità per il settore degli agrofarmaci Il Regolamento CE n. 1272/2008 (CLP) relativo alla classificazione, all'etichettatura e all'imballaggio delle sostanze e delle miscele. Le novità per il settore degli agrofarmaci Maria Grazia Camisa -

Dettagli

REACH CLP. Scheda di sicurezza. Reg. 1907/06/CE Registration Evaluation Authorization CHemicals. Reg. 1272/08/CE Classification Labelling Packaging

REACH CLP. Scheda di sicurezza. Reg. 1907/06/CE Registration Evaluation Authorization CHemicals. Reg. 1272/08/CE Classification Labelling Packaging Antonella De Pasquale, Ispettore REACH - CLP Capannori, 21 marzo 2013 CLP REACH Reg. 1272/08/CE Classification Labelling Packaging Reg. 1907/06/CE Registration Evaluation Authorization CHemicals Scheda

Dettagli

Relazione sull attuazione della direttiva 1999/13/CE sulla limitazione delle emissioni di composti organici volatili

Relazione sull attuazione della direttiva 1999/13/CE sulla limitazione delle emissioni di composti organici volatili Relazione sull attuazione della direttiva 1999/1/CE sulla limitazione delle emissioni di composti organici volatili (redatta ai sensi dell articolo 11 della direttiva 1999/1/CE secondo il formato stabilito

Dettagli

(Atti legislativi) DIRETTIVE

(Atti legislativi) DIRETTIVE 5.3.2014 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 65/1 I (Atti legislativi) DIRETTIVE DIRETTIVA 2014/27/UE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 26 febbraio 2014 che modifica le direttive 92/58/CEE,

Dettagli

Guida ai rifiuti e alle sostanze recuperate

Guida ai rifiuti e alle sostanze recuperate Guida ai rifiuti e alle sostanze recuperate Versione: 2 maggio 2010 AVVISO LEGALE Il presente documento contiene una serie di informazioni sugli obblighi derivanti dal regolamento REACH e sulle relative

Dettagli

Guida alla condivisione dei dati

Guida alla condivisione dei dati 4 Versione 2.0 Aprile 2012 GUIDA Versione 2.0 Aprile 2012 3 Versione 2.0 Aprile 2012 AVVISO LEGALE Il presente documento contiene una serie di orientamenti sul regolamento REACH, che spiegano gli obblighi

Dettagli

Linee Guida inerenti compiti e azioni consigliate per gli utilizzatori a valle, secondo le disposizioni del Regolamento REACH (Regolamento CE

Linee Guida inerenti compiti e azioni consigliate per gli utilizzatori a valle, secondo le disposizioni del Regolamento REACH (Regolamento CE Linee Guida inerenti compiti e azioni consigliate per gli utilizzatori a valle secondo le disposizioni del Regolamento REACH (Regolamento CE 1907/2006) Giugno 2011 Chi è il DU Downstream user (utilizzatore

Dettagli

Guida alla registrazione

Guida alla registrazione GUIDA Maggio 2012 Versione 2.0 Guida per l attuazione del regolamento REACH 2 Versione 2.0 Maggio 2012 Versione Modifiche Data Versione 0 Prima edizione giugno 2007 Versione 1 Prima revisione 18/02/2008

Dettagli

Global Chemical Regulations Federchimica, 23 Novembre 2011. Il processo di registrazione in Serbia, Svizzera, Turchia.

Global Chemical Regulations Federchimica, 23 Novembre 2011. Il processo di registrazione in Serbia, Svizzera, Turchia. Global Chemical Regulations Federchimica, 23 Novembre 2011 Il processo di registrazione in Serbia, Svizzera, Turchia Sonia Khandjian Argomenti Processo di registrazione in: Serbia Turchia Svizzera Cenni

Dettagli

Il colloquio delle aziende con l ECHA: cosa comunicare, come comunicare

Il colloquio delle aziende con l ECHA: cosa comunicare, come comunicare Regolamento REACH (CE 1907/2006) Il colloquio delle aziende con l ECHA: cosa comunicare, come comunicare Raffaella Butera Servizio di Tossicologia Centro Antiveleni di Pavia - Centro Nazionale di Informazione

Dettagli

28.1.2011 Gazzetta ufficiale dell Unione europea C 28/1. (Informazioni)

28.1.2011 Gazzetta ufficiale dell Unione europea C 28/1. (Informazioni) 28.1.2011 Gazzetta ufficiale dell Unione europea C 28/1 IV (Informazioni) INFORMAZIONI PROVENIENTI DALLE ISTITUZIONI, DAGLI ORGANI E DAGLI ORGANISMI DELL'UNIONE EUROPEA COMMISSIONE EUROPEA Guida alla stesura

Dettagli

Relazione sulla Sicurezza Chimica (CSR): panoramica su requisiti e strumenti

Relazione sulla Sicurezza Chimica (CSR): panoramica su requisiti e strumenti Relazione sulla Sicurezza Chimica (CSR): panoramica su requisiti e strumenti Raffaella Butera Servizio di Tossicologia IRCCS Fondazione Maugeri e Università degli Studi di Pavia raffaella.butera@unipv.it

Dettagli

Direttive Europee. Direttive Europee

Direttive Europee. Direttive Europee Direttive Europee Direttive Europee CAMPO DI APPLICAZIONE IN ACCORDO CON LE DIRETTIVE EUROPEE APPLICAZIONE DIRETTIVA 2011/65/UE DEL PARLAMENTO EUROPEO SULLA RESTRIZIONE D USO DI DETERMINATE SOSTANZE PERICOLOSE

Dettagli

Modalità di controllo e disciplina sanzionatoria connessa ai regolamenti REACH e CLP. Stefano Arpisella

Modalità di controllo e disciplina sanzionatoria connessa ai regolamenti REACH e CLP. Stefano Arpisella Modalità di controllo e disciplina sanzionatoria connessa ai regolamenti REACH e CLP Stefano Arpisella 25 marzo 2015 Ispezioni -Autorità competenti I controlli possono esser effettuati dalle seguenti funzioni:

Dettagli

Il sistema di gestione per preparare le Imprese alle Ispezioni per il REACH. Alessandro Pozzi Certiquality

Il sistema di gestione per preparare le Imprese alle Ispezioni per il REACH. Alessandro Pozzi Certiquality Il sistema di gestione per preparare le Imprese alle Ispezioni per il REACH Alessandro Pozzi Certiquality CERTIQUALITY IN ITALIA SEDE DI MILANO UFFICIO DI VENEZIA FONDATO NEL 1989 CERTIQUALITY OPERA OGGI

Dettagli

Convegno: IL REACH QUESTO (S)CONOSCIUTO

Convegno: IL REACH QUESTO (S)CONOSCIUTO Convegno: IL REACH QUESTO (S)CONOSCIUTO Esperienze di attività di vigilanza nella regione FVG. La verifica della conformità delle schede dati di sicurezza. Antonello POLES AAS n. 3 «Alto Friuli Collinare

Dettagli

Orientamenti sui monomeri e i polimeri

Orientamenti sui monomeri e i polimeri ORIENTAMENTI Orientamenti sui monomeri e i polimeri Aprile 2012 Versione 2.0 Guida per l attuazione del regolamento REACH 2 Versione 2.0 Aprile 2012 Versione Modifiche Data Versione 0 Prima edizione Giugno

Dettagli

Supporto alle imprese per gli obblighi del REACH

Supporto alle imprese per gli obblighi del REACH Supporto alle imprese per gli obblighi del REACH Bologna, 17 giugno 2015 Francesca Giannotti Helpdesk REACH Ministero dello Sviluppo Economico I livelli di supporto alle imprese per il REACH A chi ci si

Dettagli

Programma di attività pluriennale 2012-2014

Programma di attività pluriennale 2012-2014 2012-2014 Riferimento: ECHA-MB/25/2011 finale (documento adottato dal consiglio di amministrazione dell ECHA) ISBN: 92-9217-561-IT ISSN: 1831-6905 Data: 21 giugno 20111 Lingua: italiano Per inviare eventuali

Dettagli

UTILIZZATORE A VALLE

UTILIZZATORE A VALLE Il Regolamento REACH LE IMPLICAZIONI PER GLI UTILIZZATORI A VALLE NELLA PROCEDURA DI PRE-REGISTRAZIONE E REGISTRAZIONE DELLE SOSTANZE CHIMICHE Lamezia Terme - Lunedì, 7 luglio 2008 Relatore: Gianluca Stocco

Dettagli

Reach, CLP e D.Lgs. 81/08

Reach, CLP e D.Lgs. 81/08 Reach, CLP e D.Lgs. 81/08 Novità nella valutazione del rischio da esposizione dei lavoratori ad agenti chimici pericolosi Tecnico della Prevenzione dott. Massimo Peruzzo Valutazione del rischio chimico

Dettagli

Il regolamento CLP sulla classificazione ed etichettatura delle sostanze pericolose Debora Romoli

Il regolamento CLP sulla classificazione ed etichettatura delle sostanze pericolose Debora Romoli Il regolamento CLP sulla classificazione ed etichettatura delle sostanze pericolose Debora Romoli ISPRA Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale Regolamento CLP Il Parlamento europeo

Dettagli

Regolamento REACH. Il ruolo delle istituzioni comunitarie, nazionali e locali nell ambito della vigilanza per l applicazione del regolamento REACH

Regolamento REACH. Il ruolo delle istituzioni comunitarie, nazionali e locali nell ambito della vigilanza per l applicazione del regolamento REACH Regolamento REACH Il ruolo delle istituzioni comunitarie, nazionali e locali nell ambito della vigilanza per l applicazione del regolamento REACH Dr. Roberto Brisotto - A.S.S.n.5 Bassa Friulana Udine 2

Dettagli

Informazioni aggiuntive sui regolamenti REACh e CLP per gli Utilizzatori a Valle

Informazioni aggiuntive sui regolamenti REACh e CLP per gli Utilizzatori a Valle Informazioni aggiuntive sui regolamenti REACh e CLP per gli Utilizzatori a Valle a cura del gruppo RREACh del Dipartimento di Prevenzione Medica della ASL di Lecco Servizio Igiene e Sanità Pubblica (*)

Dettagli

REACH Scambio di informazioni all interno della catena di approvvigionamento Comunicazione degli usi identificati Nuove schede di sicurezza (SDS)

REACH Scambio di informazioni all interno della catena di approvvigionamento Comunicazione degli usi identificati Nuove schede di sicurezza (SDS) REACH Scambio di informazioni all interno della catena di approvvigionamento Comunicazione degli usi identificati Nuove schede di sicurezza (SDS) Regolamento CE n 1907/2006 GUUE L396 30-12-2006 FEDERACCIAI

Dettagli

Il Regolamento REACh e la Check Compliance: proposta di Linee Guida

Il Regolamento REACh e la Check Compliance: proposta di Linee Guida Il Regolamento REACh e la Check Compliance: proposta di Linee Guida Piero Franz- Certiquality Bologna - 20 Giugno 2011 CERTIQUALITY IN ITALIA SEDE DI MILANO UFFICIO DI VENEZIA FONDATO NEL 1989 CERTIQUALITY

Dettagli

La revisione della direttiva 98/8/CE

La revisione della direttiva 98/8/CE I prodotti biocidi: peculiarità dell applicazione della direttiva 98/8/CE nel sistema normativo italiano Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali 25 giugno 2009 La revisione della direttiva

Dettagli

REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) N. 254/2013 DELLA COMMISSIONE

REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) N. 254/2013 DELLA COMMISSIONE 21.3.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 79/7 REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) N. 254/2013 DELLA COMMISSIONE del 20 marzo 2013 che modifica il regolamento (CE) n. 340/2008 della Commissione relativo

Dettagli

Reach: cosa fare dopo la pre-registrazione? Dr. Pier Giorgio Dalzero

Reach: cosa fare dopo la pre-registrazione? Dr. Pier Giorgio Dalzero Reach: cosa fare dopo la pre-registrazione? Dr. Pier Giorgio Dalzero Il programma dell intervento Le pre-registrazioni: stato dell arte I compiti di Importatori e produttori I compiti degli utilizzatori

Dettagli

Tale database è consultabile via web all indirizzo: www.dsa.minambiente.it/sitodesc

Tale database è consultabile via web all indirizzo: www.dsa.minambiente.it/sitodesc Accesso alle informazioni sulle sostanze chimiche Sviluppo di un database sulle informazioni ecotossicologiche ed ambientali alla luce del Regolamento REACH Dott. ssa Anna Barra Caracciolo*, Dott. Carlo

Dettagli

VETERINARIA, LA NUTRIZIONE E LA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI

VETERINARIA, LA NUTRIZIONE E LA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI Ministero della Salute DIPARTIMENTO PER LA SANITÀ PUBBLICA VETERINARIA, LA NUTRIZIONE E LA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI DIREZIONE GENERALE DELLA SICUREZZA ALIMENTARE E NUTRIZIONE Uff. VII IL REGOLAMENTO (CE)

Dettagli

Compilazione delle schede di dati di sicurezza

Compilazione delle schede di dati di sicurezza GUIDA IN PILLOLE Compilazione delle schede di dati di sicurezza Il documento si propone di spiegare in termini semplici i principi e gli obblighi principali relativi alla compilazione e alla fornitura

Dettagli

La sorveglianza del mercato alla luce del nuovo regolamento 528/2012 (UE)

La sorveglianza del mercato alla luce del nuovo regolamento 528/2012 (UE) 1 La sorveglianza del mercato alla luce del nuovo regolamento 528/2012 (UE) M A R I S T E L L A R U B B I A N I C S C - ISS ROMA Monitoraggio delle Conformità e Sorveglianza del Mercato Attività di controllo

Dettagli

Il Regolamento REACH

Il Regolamento REACH Il Regolamento REACH CORSO di FORMAZIONE SU DISPOSIZIONI DEL REGOLAMENTO REACH Relatore: Gianluca Stocco Torino Martedì 23 e Mercoledì 24 settembre 2008 La Normativa prima del Regolamento REACH PREMESSA

Dettagli

Master di II livello in: "Gestione delle sostanze chimiche - REACH e CLP" edizione A.A. 2013-2014

Master di II livello in: Gestione delle sostanze chimiche - REACH e CLP edizione A.A. 2013-2014 Master di II livello in: "Gestione delle sostanze chimiche - REACH e CLP" edizione A.A. 2013-2014 Direttore: prof. Luisa Schenetti Organizzato da: Dipartimento di Scienze della Vita e dall Ordine Provinciale

Dettagli

Come impostare e gestire un piano di sostituzione di un sostanza estremamente preoccupante (SVHC)

Come impostare e gestire un piano di sostituzione di un sostanza estremamente preoccupante (SVHC) Come impostare e gestire un piano di sostituzione di un sostanza estremamente preoccupante (SVHC) 24 Aprile 2009 AUTORIZZAZIONE Scopo: garantire il controllo o la sostituzione delle sostanze di high concern.

Dettagli

Guida introduttiva al regolamento CLP

Guida introduttiva al regolamento CLP Guida introduttiva al regolamento CLP Il regolamento CLP è il regolamento (CE) n. 1272/2008 relativo alla classificazione, all etichettatura e all imballaggio delle AVVISO LEGALE Il presente documento

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI NAPOLI "FEDERICO II"

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI NAPOLI "FEDERICO II" DIPARTIMENTO DI FARMACIA MASTER di II LIVELLO in REACH: Registration, Evaluation, Authorisation and restriction of Chemicals (CE n.1907/2006). TESI DI MASTER

Dettagli

La classificazione CLP nelle miscele

La classificazione CLP nelle miscele La classificazione CLP nelle miscele Maria Alessandrelli Centro Nazionale Sostanze Chimiche Istituto Superiore di Sanità Workshop L APPLICAZIONE DEL REGOLAMENTO REACH: SVILUPPI SUGLI SCENARI DI ESPOSIZIONE

Dettagli

Evoluzione dei Regolamenti REACH e CLP dopo la scadenza del giugno 2013. Dott. Pietro Pistolese Ministero della salute. Milano, 29 ottobre 2013 1

Evoluzione dei Regolamenti REACH e CLP dopo la scadenza del giugno 2013. Dott. Pietro Pistolese Ministero della salute. Milano, 29 ottobre 2013 1 Evoluzione dei Regolamenti REACH e CLP dopo la scadenza del giugno 2013 Dott. Pietro Pistolese Ministero della salute Milano, 29 ottobre 2013 1 REACH&CLP: primi passaggi Dal 2008, fabbricanti e importatori

Dettagli