Tecnologie informatiche

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Tecnologie informatiche"

Transcript

1 Federico Tibone Tecnologie informatiche Comunicare con il computer Materiale didattico ECDL validato da AICA AICA Associazione Italiana per l Informatica ed il Calcolo Automatico

2 Federico Tibone Tecnologie informatiche multimediale Comunicare con il computer con Windows XP Materiale didattico ECDL validato da AICA AICA Associazione Italiana per l Informatica ed il Calcolo Automatico AICA, licenziataria esclusiva in Italia del programma ECDL (European Computer Driving Licence), attesta che il materiale didattico validato copre puntualmente e integralmente gli argomenti previsti nel Syllabus ECDL e necessari per il conseguimento della patente europea del computer. Di conseguenza AICA autorizza sul presente materiale didattico l uso del marchio ECDL, registrato dalla Fondazione ECDL di Dublino e protetto dalle leggi vigenti. La presente validazione riguarda i moduli da 1 a 7. Su questo sito ci sono esercitazioni per l esame ECDL, filmati, immagini interattive ed esercizi interattivi. Alcuni contenuti sono accessibili a tutti, altri sono riservati. SE VUOI ACCEDERE AI CONTENUTI ONLINE RISERVATI Studente Se hai acquistato Tecnologie informatiche - edizione multimediale, l accesso è gratuito La prima volta: 1. Vai su e seleziona Registrati ora* 2. Segui le istruzioni per trovare la chiave di attivazione stampata nella prima pagina del libro e inseriscila nel modulo online 3. Finita la registrazione, entra nel sito del libro con il tuo indirizzo e la password Insegnante Se sei già registrato in vai nella sezione Le mie applicazioni della tua area personale. Se non sei registrato: 1. Vai su e seleziona Registrati ora 2. Segui i tre passaggi per registrarti come insegnante di informatica 3. Una volta confermata la registrazione, seleziona Le mie applicazioni (oppure entra nel sito del libro con il tuo indirizzo e la password) Dalla seconda volta in poi, puoi entrare direttamente nel sito del libro con il tuo indirizzo e la password * La registrazione su è unica per tutte le opere del catalogo. Se ti sei già registrato, per accedere alle risorse di altri volumi non occorre registrarsi di nuovo. Accedi a con il tuo indirizzo e la password, e aggiungi quest opera inserendo solo la chiave di attivazione. Per maggiori informazioni:

3 Copyright 2010 Zanichelli editore S.p.A., Bologna [6154] I diritti di elaborazione in qualsiasi forma o opera, di memorizzazione anche digitale su supporti di qualsiasi tipo (inclusi magnetici e ottici), di riproduzione e di adattamento totale o parziale con qualsiasi mezzo (compresi i microfilm e le copie fotostatiche), i diritti di noleggio, di prestito e di traduzione sono riservati per tutti i paesi. L acquisto della presente copia dell opera non implica il trasferimento dei suddetti diritti né li esaurisce. Le fotocopie per uso personale (cioè privato e individuale, con esclusione quindi di strumenti di uso collettivo) possono essere effettuate, nei limiti del 15% di ciascun volume, dietro pagamento alla S.I.A.E del compenso previsto dall art. 68, commi 4 e 5, della legge 22 aprile 1941 n Tali fotocopie possono essere effettuate negli esercizi commerciali convenzionati S.I.A.E. o con altre modalità indicate da S.I.A.E. Per le riproduzioni ad uso non personale (ad esempio: professionale, economico, commerciale, strumenti di studio collettivi, come dispense e simili) l editore potrà concedere a pagamento l autorizzazione a riprodurre un numero di pagine non superiore al 15% delle pagine del presente volume. Le richieste per tale tipo di riproduzione vanno inoltrate a Associazione Italiana per i Diritti di Riproduzione delle Opere dell ingegno (AIDRO) Corso di Porta Romana, n Milano e sito web Fonti delle illustrazioni 12 (a): terekhov igor/shutterstock 12 (b): Vartanov Anatoly/Shutterstock 12 (c): Pakhnyushcha /Shutterstock 13: Konstantin Sutyagin/Shutterstock 16: Adam Przezak/Shutterstock 17: Marcus Miranda/Shutterstock 18: vieloryb/shutterstock 19: Lucian Coman /Shutterstock 43: Feverpitch/Shutterstock 57: webphotographeer/istockphoto L editore, per quanto di propria spettanza, considera rare le opere fuori del proprio catalogo editoriale, consultabile al sito La fotocopia dei soli esemplari esistenti nelle biblioteche di tali opere è consentita, oltre il limite del 15%, non essendo concorrenziale all opera. Non possono considerarsi rare le opere di cui esiste, nel catalogo dell editore, una successiva edizione, le opere presenti in cataloghi di altri editori o le opere antologiche. Nei contratti di cessione è esclusa, per biblioteche, istituti di istruzione, musei ed archivi, la facoltà di cui all art ter legge diritto d autore. Maggiori informazioni sul nostro sito: Realizzazione editoriale: Redazione: Matteo Fornesi Segreteria di redazione: Deborah Lorenzini Progetto grafico: Roberto Marchetti Composizione e impaginazione: Pierangelo Bassignana, Sergio Nano Disegni: Studio Emme Grafica +, Bologna e Norma, Parma Disegni da cd-rom: Jens Bonnke, Directions in Technology, Artville, Jonathan Evans, Working Plans e Working Plans 2, Artville Fotografie: Carlo Gardini, Parma e Federico Tibone Contributi: Rilettura dei testi: Norma, Parma Revisione e controllo della copertura del Syllabus: Antonino Letizia Il modulo 8 e i progetti dall 11 al 15 sono a cura di Dario Guidotti CD-ROM: Realizzazione multimediale: Infmedia s.r.l., Roma Marchi registrati: Microsoft, MS-Dos, Windows98, Windows2000, WindowsXP, WordPad, Word, Excel, Access, Internet Explorer, Outlook, PowerPoint sono marchi registrati della Microsoft Corporation Firefox è un marchio registrato della Mozilla Foundation Apple, MacOS, Macintosh sono marchi registrati della Apple Computer Inc. Copertina: Progetto grafico: Miguel Sal & C., Bologna Realizzazione: Roberto Marchetti Immagine di copertina: Janaka Dharmasena/Shutterstock Prima edizione: marzo 2010 L impegno a mantenere invariato il contenuto di questo volume per un quinquennio (art. 5 legge n. 169/2008) è comunicato nel catalogo Zanichelli, disponibile anche online sul sito ai sensi del DM 41 dell 8 aprile 2009, All. 1/B. Zanichelli editore S.p.A. opera con sistema qualità certificato CertiCarGraf n. 477 secondo la norma UNI EN ISO 9001:2008

4 Sommario MODULO B MODULO 1 Concetti di base delle TIC 1. Comunicare 2 2. La rappresentazione digitale dei dati 4 3. Gli algoritmi e i diagrammi di flusso 6 4. I linguaggi di programmazione 8 5. Hardware e software, input e output I diversi tipi di computer e altri dispositivi elettronici Il computer nella vita quotidiana La comunicazione in Rete Le telecomunicazioni Le reti di computer e Internet Multimedialità, interattività e ipertestualità L architettura del personal computer La memoria RAM Il microprocessore o CPU Il bus e il trasferimento dei dati La memorizzazione dei dati Il disco rigido o hard disk Il CD-ROM e il DVD Che cosa succede quando si avvia il computer Il monitor e le periferiche di output Tastiera, mouse e periferiche di input Software di sistema e applicazioni A che cosa serve il sistema operativo L interfaccia grafica A che cosa serve il software applicativo Sicurezza dei dati e privacy Diritti d autore, freeware, shareware e open source Computer, ergonomia e salute 56 Verifica le tue conoscenze 58 Verifica le tue abilità 60 MODULO 2 Uso del computer e gestione dei file 1. Il desktop o scrivania Creare e rinominare cartelle e file Aprire, salvare e chiudere un file Lavorare con le finestre L organizzazione delle cartelle Spostare, copiare, eliminare Cercare file e cartelle File di dati e file di programma Stampare un file L installazione delle applicazioni L uso simultaneo di più applicazioni Le Guide (o help) in linea I virus informatici 86 Verifica le tue conoscenze 88 Verifica le tue abilità 90 MODULO 3 Elaborazione di testi 1. A che cosa serve il word processor Creare e salvare un documento Modificare un documento salvato Le impostazioni generali Inserire e selezionare il testo Copiare, spostare e cancellare Trovare e sostituire parole o frasi Le formattazioni più comuni Visualizzazioni e opzioni di Word Formattazioni avanzate Usare modelli e stili Rivedere e rifinire un documento Stampare i documenti Creare tabelle Lavorare con le immagini La stampa unione La composizione e l unione 124 Verifica le tue conoscenze 126 Verifica le tue abilità 128 SOMMARIO III

5 MODULO 4 Foglio elettronico 1. Che cos è un foglio elettronico Primi passi con Excel Gestire una cartella di lavoro Operare su celle, righe e colonne Formattare i testi Operare con i numeri Trovare e ordinare i dati Calcolare Velocizzare l immissione dei dati Utilizzare le funzioni fornite da Excel Operazioni avanzate con le formule Creare grafici Modificare i grafici Preparare il foglio per la stampa Stampare un file 158 Verifica le tue conoscenze 160 Verifica le tue abilità 162 MODULO 5 Uso delle basi di dati 1. Cos è e a cosa serve un database Progettare il database La mia videoteca Gli strumenti generali dei database Primi passi con Access Creare le tabelle Le caratteristiche dei campi Le prime operazioni con i dati Modificare la struttura delle tabelle Operazioni sui record Interrogare i database Query avanzate Le maschere I report Report avanzati 190 Verifica le tue conoscenze 192 Verifica le tue abilità 194 MODULO 6 Strumenti di presentazione 1. Che cos è un programma di presentazione Primi passi con PowerPoint Gestire una presentazione Funzioni utili Formattare il testo Lavorare con paragrafi e segnaposto Gestire le immagini Usare filmati e ClipArt Inserire e gestire grafici e tabelle Sceneggiare una presentazione Creare disegni Linee e altri elementi grafici Usare effetti multimediali Creare organigrammi Completare la presentazione Stampare una presentazione 226 Verifica le tue conoscenze 228 Verifica le tue abilità 230 MODULO 7 Navigazione web e comunicazione 1. Internet e il World Wide Web Comunicare via Internet Usare il browser Impostare il browser Navigare in Internet Cercare informazioni in Internet Salvare e stampare pagine web Prelevare dati e informazioni da Internet La posta elettronica Ricevere e inviare messaggi Rispondere ai messaggi Usare l indirizzario Organizzare i messaggi 256 Verifica le tue conoscenze 258 Verifica le tue abilità 260 IV SOMMARIO

6 MODULO 8 Lavorare con immagini, suoni e filmati 1. Disegnare con il computer L elaborazione delle immagini La gestione dei suoni da parte del computer L elaborazione dei suoni con gli editor audio Il video digitale Il montaggio di un filmato I formati dei file multimediali 274 Verifica le tue conoscenze 276 Verifica le tue abilità 278 PROGETTI 1. Fare diagrammi di flusso di attività quotidiane Deframmentare il disco fisso del computer Contare in base Aprire, salvare, spostare, copiare Impaginare con Word Rappresentare funzioni matematiche con Excel Analizzare un database per il commercio online Fare il karaoke con PowerPoint Andare da A a B via Internet Esplorare le proprietà delle immagini digitali Creare un video musicale Usare creativamente suoni e immagini Preparare un audioguida Trasmettere diversi messaggi con un video Realizzare un video didattico 294 Com è organizzato il corso IL LIBRO LA TEORIA Il corso Tecnologie informatiche contiene 8 MODULI e una sezione di progetti. Nelle schede vi sono riferimenti puntuali al Syllabus 5.0 dell ECDL. Il numero che trovi a fianco del testo, infatti, indica il punto del Syllabus a cui quel testo si riferisce. Al termine di ogni scheda sono proposti: un esercizio a cui rispondere con carta e penna o da svolgere al computer un approfondimento sull evoluzione del computer: cenni storici, sviluppo dei sistemi operativi e delle applicazioni. GLI ESERCIZI Ogni MODULO termina con esercizi suddivisi in: verifiche delle conoscenze: test a scelta multipla, completamenti, vero/falso verifiche delle abilità: esercitazioni per l esame ECDL costituite da attività da svolgere al computer. IL CD-ROM Il CD-ROM contiene: 160 esercizi interattivi 6 esercitazioni per la verifica delle abilità (con soluzione filmata) 11 filmati che mostrano «dal vivo» le operazioni più comuni 14 immagini interattive che permettono di esplorare le funzioni dei programmi. MODULO B IL SITO WEB Il sito web associato al corso contiene, oltre alle risorse presenti nel CD-ROM allegato al corso, altre esercitazioni per la verifica delle abilità (con soluzione filmata). SOMMARIO V

7 Impara a imparare L Unione Europea ha individuato la capacità di apprendere come una delle competenze chiave per i cittadini della società della conoscenza. La capacità di apprendere, cioè imparare a imparare, mette in gioco diverse competenze: cercare e controllare le informazioni, individuare collegamenti e relazioni, comunicare nella propria lingua e nelle lingue straniere, progettare, collaborare e risolvere problemi della vita reale. Lo studio delle tecnologie informatiche favorisce l acquisizione di queste competenze chiave attraverso l esercizio delle competenze specifiche della disciplina. IL QUADRO DELLE COMPETENZE Competenza Riconoscere le principali forme di gestione e controllo dell informazione e della comunicazione e operare con esse con particolare riferimento all ambito tecnico-scientifico. Essere consapevole delle potenzialità e dei limiti delle tecnologie informatiche nel contesto in cui sono applicate. Come si sviluppa in questo libro? Sono trattati i principali software per la produttività individuale (Word, Excel, Access, PowerPoint), l utilizzo della Rete per navigare, la comunicazione attraverso il web e i multimedia. Si fa riferimento a esempi pratici sull utilizzo delle tecnologie informatiche, in modo da mettere in evidenza come e per quali obiettivi possono essere applicate. Dov è in questo libro? In tutto il libro. In tutto il libro. Per esempio A pagg : come creare grafici con Excel, elaborando graficamente gli insiemi di dati contenuti in un foglio elettronico. A pagg : come funziona la posta elettronica e quali sono le caratteristiche dei messaggi. Da pag. 82 a pag. 87: come utilizzare simultaneamente più applicazioni, come ricorrere agli Help in linea, cosa sono i virus informatici e come difendersi da essi. A pagg : un riassunto delle principali caratteristiche dei tipi di file che contengono immagini, audio e video. Per sapere quali formati utilizzare in base all uso che se ne deve fare. VI

8 MODULO1 Concetti di base MODULO 1 delle TIC Questo MODULO illustra i concetti fondamentali delle Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione (TIC in italiano, ITC in inglese). Al termine di questo MODULO, come richiesto dal Syllabus 5.0 dell ECDL, lo studente sarà in grado di: comprendere che cos è l hardware, conoscere i fattori che influiscono sulle prestazioni di un computer e sapere che cosa sono le periferiche comprendere che cos è il software e fornire esempi di applicazioni di uso comune e di sistemi operativi comprendere come vengono utilizzate le reti informatiche e conoscere le diverse modalità di collegamento a Internet comprendere cosa sono le Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione e fornire esempi della loro applicazione pratica nella vita quotidiana comprendere i problemi di igiene e sicurezza associati all uso dei computer riconoscere importanti problematiche di sicurezza informatica associate all impiego dei computer riconoscere importanti problematiche legali relative al diritto di riproduzione (copyright) e alla protezione dei dati associate all impiego dei computer. 1 Comunicare 11 Multimedialità, interattività e ipertestualità 21 Tastiera, mouse e periferiche di input 2 La rappresentazione digitale dei dati 12 L architettura del personal computer 22 Software di sistema e applicazioni 3 Gli algoritmi e i diagrammi di flusso 13 La memoria RAM 23 A che cosa serve il sistema operativo 4 I linguaggi di programmazione 14 Il microprocessore o CPU 24 L interfaccia grafica 5 Hardware e software, input e output 15 Il bus e il trasferimento dei dati 25 A che cosa serve il software applicativo 6 I diversi tipi di computer e altri dispositivi elettronici 16 La memorizzazione dei dati 26 Sicurezza dei dati e privacy 7 Il computer nella vita quotidiana 17 Il disco rigido o hard disk 27 Diritti d autore, freeware, shareware e open source 8 La comunicazione in Rete 18 Il CD-ROM e il DVD 28 Computer, ergonomia e salute 9 Le telecomunicazioni 19 Che cosa succede quando si avvia un computer 10 Le reti di computer e Internet 20 Il monitor e le periferiche di output 1

9 1 Comunicare Perché lo scambio di informazioni è importante, e come il computer può facilitare la comunicazione tra le persone Per gli esseri umani la comunicazione, cioè lo scambio di informazioni, è un ingrediente essenziale della vita sociale. Comunichiamo continuamente tra noi, mediante il linguaggio verbale e i gesti, la parola scritta e le immagini, i rumori e la musica. La nostra società è detta società dell informazione perché moltissime attività si basano sulla trasmissione o sulla comunicazione di informazioni. In questo contesto, il computer (nelle sue molteplici incarnazioni) sta assumendo un ruolo e un importanza sempre crescenti. I mezzi di comunicazione. La trasmissione di informazioni richiede sempre la presenza di due interlocutori: chi trasmette e chi riceve. Quando parliamo, per esempio, trasmettiamo messaggi verbali che sono ricevuti da chi ci ascolta. Affinché vi sia comunicazione, la trasmissione delle informazioni deve essere bidirezionale, cioè a due vie: ciascun interlocutore per una parte del tempo trasmette informazioni, e per un altra parte del tempo le riceve. Alcuni tra i cosiddetti mezzi di comunicazione di massa (mass media in inglese) sono invece undirezionali: si tratta quindi in realtà di mezzi di trasmissione, non di comunicazione. La televisione, la radio e i giornali, per esempio, raggiungono con i loro messaggi milioni di persone, le quali non hanno però la possibilità di rispondere. Il telefono invece consente una vera comunicazione a distanza tra due persone, perché dà a entrambe la possibilità di esprimersi e di trasmettere i propri messaggi. Il computer elabora le informazioni. Come vedremo in dettaglio nelle prossime schede, il computer è una macchina formata da dispositivi elettronici e meccanici (hardware) controllati da opportuni programmi (software). Lo scopo di questa macchina è elaborare informazioni, cioè trasformare dati forniti dall utente o da un altro computer (input) in altri dati (output) che sono poi messi a disposizione dell utente o di altri computer. Un buon esempio di che cosa significhi elaborare le informazioni, in un contesto non informatico, è la traduzione di un testo da una lingua a un altra. In una traduzione, le parole che veicolano le informazioni vengono trasformate in altre parole, con uno scopo ben preciso: rendere comprensibile il messaggio contenuto nel testo a persone che usano un linguaggio diverso dal nostro. Nel corso della trasformazione può essere necessario cambiare i simboli usati, come avviene per esempio se si traduce dall italiano al russo, o viceversa. Anche nel caso del computer, l elaborazione delle informazioni è una sorta di «traduzione». Essa può consistere per esempio: nella manipolazione matematica dei dati, mediante calcoli che il computer effettua più rapidamente e con maggior precisione rispetto a quanto potremmo fare noi nell organizzazione dei dati in strutture ordinate, come nel caso dell impaginazione di un documento che digitiamo sulla tastiera nella conversione di dati numerici in altri tipi di informazioni, per esempio immagini, grafici, suoni. 2

10 Il computer e la comunicazione. Il computer nella società di oggi non è più soltanto un utile dispositivo capace di trattare rapidamente grandi quantità di informazioni. Grazie alla diffusione delle reti che lo collegano ad altri computer anche lontani, esso è diventato uno strumento prezioso per la comunicazione. Una buona parte di questo corso (e in modo specifico il MODULO 7) è dedicata proprio a quelle applicazioni che negli ultimi anni hanno rivoluzionato il nostro modo di comunicare. INFORMATICA E IT La parola informatica (crasi di informazione + automatica) descrive la scienza del trattamento automatico delle informazioni mediante il computer. In inglese l espressione equivalente è computer science, scienza del calcolatore. La sigla IT (Information Technology, tecnologia dell informazione) descrive l industria legata al computer, dai produttori di chip (o microprocessori) ai programmatori che realizzano siti web per Internet. La diffusione dei servizi legati a Internet, a cominciare dalla posta elettronica, ha facilitato enormemente lo scambio di informazioni tra persone di tutto il mondo, quasi annullando le distanze geografiche e temporali. MODULO 1 I protocolli. Ogni volta che ha luogo una comunicazione, gli interlocutori (che siano persone oppure macchine) seguono un insieme di regole accettate da entrambi, o protocollo. Questo serve a far sì che la comunicazione non sia ambigua, cioè che tutti i partecipanti possano capire il significato dei messaggi trasmessi. Più avanti vedremo come il concetto di protocollo si applichi nel caso della comunicazione tra computer. Per ora ci limitiamo a osservare che anche nella vita quotidiana usiamo continuamente magari senza rendercene conto protocolli di comunicazione ben definiti. Per esempio, quando incontri una persona che conosci e con la quale vuoi chiacchierare (cioè avere una comunicazione), per prima cosa la saluterai: dirai «ciao», oppure «buongiorno», e le stringerai la mano, oppure le darai un bacio, a seconda del grado di confidenza che esiste tra di voi. Queste forme verbali e gestuali di saluto sono i principali protocolli delle nostre relazioni sociali. Ciascuno di noi li usa in modo quasi automatico e si aspetta che gli altri facciano altrettanto. In società e culture diverse dalla nostra, questi protocolli cambiano; in Giappone, per esempio, ci si saluta con un inchino. Quando si viaggia, perciò, la prima cosa da imparare sono i protocolli in uso nei luoghi visitati: soltanto così saremo in grado di comunicare in modo efficace con le persone che incontreremo. ESERCIZI Scrivi qui sotto due esempi di protocolli comunemente usati per segnalare l inizio e la fine di una comunicazione via telefono: IL COMPUTER IN EVOLUZIONE all inizio: alla fine: Altri esercizi a pagina 58 Perché due computer possano comunicare tra loro, occorre avere: una linea di trasmissione di dati che collega i due computer due dispositivi di interfaccia tra i computer e la linea di trasmissione un software che consenta ai due computer di dialogare tra loro. La linea che trasporta i dati di solito è una connessione fisica (per esempio un cavo di fibre ottiche), ma è anche possibile una trasmissione «senza fili», in inglese wireless, tramite segnali radio. Il modem (modulatore-demodulatore) è un dispositivo che trasforma i segnali digitali in segnali analogici, e viceversa. 3

11 2 La rappresentazione digitale dei dati La differenza tra analogico e digitale, il sistema binario usato dal computer e le unità di misura dell informazione La rappresentazione dei dati è il modo in cui codifichiamo e memorizziamo informazioni sul mondo che ci circonda. I dati si possono rappresentare in modo analogico oppure digitale. Nei dispositivi analogici i dati variano in modo continuo. Così in un orologio analogico la lancetta dei minuti e quella delle ore si spostano in modo graduale, senza soluzione di continuità. Un dispositivo digitale invece descrive i dati usando numeri discreti, cioè discontinui: un orologio digitale mostra l ora 10:09 per un intero minuto prima di passare all ora successiva, 10:10. Gli strumenti di tipo digitale sono facilmente collegabili al computer, che al proprio interno rappresenta le informazioni in forma numerica Il sistema binario. Il sistema di numerazione binario (o in base 2) è un sistema posizionale: le cifre cioè assumono un valore diverso a seconda della posizione in cui si trovano all interno di un numero. Lo stesso accade nel sistema decimale: 427 e 247 rappresentano due numeri diversi, sebbene le cifre siano le stesse. Nel sistema decimale le cifre vanno da 0 a 9; invece le cifre binarie sono soltanto 0 e 1. Dato un numero binario, per trovare il valore decimale corrispondente si moltiplicano le cifre binarie per le potenze crescenti di 2 (iniziando a destra con il fattore 2 0, che vale 1, per poi proseguire verso sinistra con 2 1 = 2, 2 2 = 4, 2 3 = 8 e così via) e infine si sommano tutti i valori ottenuti. Per esempio, il numero binario (che si legge «uno zero zero uno zero») corrisponde al numero decimale 18. Infatti: = (1 x 2 4 ) + (0 x 2 3 ) + (0 x 2 2 ) + (1 x 2 1 ) + (0 x 2 0 ) = = 18. Per convertire invece un numero da decimale a binario, il metodo più semplice è questo: si divide il numero decimale per 2 e si registra il valore del resto; poi si applica la stessa procedura al risultato della divisione, e così via fino a quando si ottiene come risultato 1. Il numero binario cercato è allora dato da 1 seguito dall elenco dei resti ottenuti, ma in ordine inverso rispetto a quello in cui li si è trovati. Se per esempio si parte dal numero decimale 18, ecco la procedura da seguire: 18 : 2 = 9 con resto 0 9 : 2 = 4 con resto 1 4 : 2 = 2 con resto 0 2 : 2 = 1 con resto 0 Il risultato dell ultima divisione, seguito dai resti ordinati dal basso verso l alto, dà l equivalente binario del decimale 18, ossia: I bit e i byte. Il computer usa il sistema binario perché i suoi dispositivi elettronici possono assumere due stati, come l interruttore di una lampadina: spento vale 0, acceso 1. Così una serie di impulsi elettrici può spostare dati da un dispositivo del computer all altro. Ogni cifra binaria, 0 o 1, è dunque un unità di misura dell informazione; la si chiama bit (contrazione dell inglese binary digit, che significa appunto cifra binaria). In genere il computer usa «pacchetti» di 8 bit per rappresentare un numero, una lettera o un simbolo. Una serie di otto bit è chiamata byte: e sono quindi due esempi di byte. Le unità di misura della capacità di memoria. Le dimensioni dei documenti (o file) memorizzati nel computer e la capacità dei supporti di memorizzazione in cui 4

12 essi vengono conservati si misurano in kilobyte (kb, pari a circa 1000 byte), megabyte (MB, pari a circa 1000 kb), gigabyte (GB, pari a circa 1000 MB) o terabyte (TB, pari a circa 1000 GB), come mostra la tabella 1. Tabella 1 Le unità di misura dell informazione usate in informatica per misurare la capacità di memoria dei supporti di memorizzazione dei dati. MODULO 1 simbolo B kb unità di misura byte kilobyte megabyte MB equivale a 8 bit 1024 byte = 2 10 byte 1024 kilobyte = byte = 2 20 byte ossia a... un carattere alfanumerico un terzo di una pagina di testo circa 300 pagine di testo gigabyte GB 1024 megabyte = kilobyte = 2 30 byte circa pagine di testo terabyte TB 1024 gigabyte = megabyte = 2 40 byte circa 300 milioni di pagine di testo La rappresentazione dei caratteri e delle immagini. I caratteri che digitiamo sulla tastiera sono gestiti dal computer in forma binaria tramite il codice ASCII (American Standard Code for Information Interchange), una tabella che contiene 256 simboli caratteri numerici, alfabetici e di punteggiatura e associa a ognuno un valore numerico rappresentabile con un byte. La lettera A, per esempio, è il carattere numero 65 nel codice ASCII: quando digitiamo una A, perciò, il computer usa in realtà il numero binario Anche le immagini, per essere gestite dal computer, devono essere rappresentate come sequenze di 0 e 1. A questo scopo ogni immagine è suddivisa in una griglia di piccoli quadratini chiamati punti o pixel. Se si usa soltanto il bianco e il nero, si può assegnare il bit 1 a ogni punto bianco e il bit 0 a ogni punto nero. L immagine della figura 1, per esempio, può essere memorizzata con questa sequenza di cifre binarie (iniziando in alto a sinistra e leggendo per righe): Per mostrare l immagine, la scheda grafica del computer legge i bit e accende (valore 1) o lascia spenti (valore 0) i quadratini della griglia di pixel che forma il monitor. Le immagini a colori sono rappresentate come mescolanza dei colori primari rosso, verde e blu. Questo sistema RGB (dalle iniziali dei tre colori in inglese) richiede per ogni pixel un numero di bit che dipende dal numero dei colori che si vuole poter rappresentare; un immagine con molte sfumature occuperà più spazio di memoria. Figura 1 ESERCIZI A Quale valore decimale corrisponde al numero binario ? B Come si rappresenta nel sistema binario il numero decimale 235? Altri esercizi a pagina 58 IL COMPUTER IN EVOLUZIONE Per dare un idea del progresso che si è verificato nell informatica grazie alla miniaturizzazione dei componenti elettronici, un normale computer portatile odierno ha una capacità di elaborazione e di memoria enormemente superiore a quella dei computer che nel 1969 aiutarono gli astronauti statunitensi ad arrivare sulla Luna. Nei calcolatori del modulo lunare dell Apollo 11, per esempio, il disco rigido aveva una capacità di memoria dell ordine di appena 100 kilobyte: un milionesimo di quella disponibile in una odierna chiavetta USB che possiamo portare in tasca! Oggi sistemi operativi come Microsoft Vista o Windows 7 richiedono almeno 1 gigabyte di RAM: questa è la quantità di memoria di cui bisogna disporre per poter anche soltanto mettere in funzione il personal computer. 5

MODULO 1. 1.1 Il personal computer. ISIS STRINGHER Corso Serale Anno scolastico 2010/11 Classe 1 Commerciale

MODULO 1. 1.1 Il personal computer. ISIS STRINGHER Corso Serale Anno scolastico 2010/11 Classe 1 Commerciale MODULO 1 1.1 Il personal computer ISIS STRINGHER Corso Serale Anno scolastico 2010/11 Classe 1 Commerciale 1.1 Il personal computer Il PC Hardware e software Classificazioni del software Relazione tra

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE ERBORISTICHE E DEI PRODOTTI NUTRACEUTICI

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE ERBORISTICHE E DEI PRODOTTI NUTRACEUTICI CORSO DI LAUREA IN SCIENZE ERBORISTICHE E DEI PRODOTTI NUTRACEUTICI Informatica con esercitazioni Prof. Onofrio Greco Modulo 1 Concetti di base dell ICT Modulo 2 Uso del Computer e Gestione dei File Modulo

Dettagli

La patente del computer 5.0

La patente del computer 5.0 Federico Tibone La patente del computer 5.0 Versione per Windows 7 e Office 2007 Materiale didattico ECDL validato da AICA Il CD-ROM contiene: Simulatore Maxisoft Esame ECDL AICA Associazione Italiana

Dettagli

MONIA MONTANARI. Appunti di Trattamento Testi. Capitolo 1 Il Computer

MONIA MONTANARI. Appunti di Trattamento Testi. Capitolo 1 Il Computer MONIA MONTANARI Appunti di Trattamento Testi Capitolo 1 Il Computer 1. Introduzione La parola informatica indica la scienza che rileva ed elabora l informazione, infatti : Informatica Informazione Automatica

Dettagli

MDRSystem di Rosario Medaglia Modulo 1

MDRSystem di Rosario Medaglia Modulo 1 IL COMPUTER Esistono principalmente due tipi di computer di uso comune: IL PC, PERSONAL COMPUTER è un computer che viene posato su un tavolo e che per la sua considerevole mole ed accessori a seguito,

Dettagli

Termini che è necessario capire:

Termini che è necessario capire: Per iniziare 1........................................ Termini che è necessario capire: Hardware Software Information Technology (IT) Mainframe Laptop computer Unità centrale di elaborazione (CPU) Hard

Dettagli

CHE COSA FAREMO INSIEME?

CHE COSA FAREMO INSIEME? CHE COSA FAREMO INSIEME? Impareremo a conoscere il computer per poter sfruttare al meglio alcune sue caratteristiche Raccoglieremo informazioni preziose perché non si può amare chi non si conosce IL COMPUTER

Dettagli

APPUNTI CONCETTI DI BASE

APPUNTI CONCETTI DI BASE www.informarsi.net APPUNTI CONCETTI DI BASE Struttura di un elaboratore Un computer è paragonabile a una grande scatola in cui sono immessi dei dati, i quali, una volta immagazzinati, elaborati e processati,

Dettagli

51) Linux è: A) un sistema operativo B) una periferica C) un applicazione

51) Linux è: A) un sistema operativo B) una periferica C) un applicazione Conoscenze Informatiche 51) Linux è: A) un sistema operativo B) una periferica C) un applicazione 52) Un provider è: A) un ente che fornisce a terzi l accesso a Internet B) un protocollo di connessione

Dettagli

Ferrante Patrizia Ghezzi Nuccia Pagano Salvatore Previtali Ferruccio Russo Francesco. Computer

Ferrante Patrizia Ghezzi Nuccia Pagano Salvatore Previtali Ferruccio Russo Francesco. Computer Computer Il computer, o elaboratore elettronico, è la macchina per la gestione automatica delle informazioni Componenti: Hardware (la parte fisica del computer) Software (la parte intangibile, insieme

Dettagli

PROGRAMMA FORMATIVO: ARCHITETTURA DEI COMPUTERS, PERIFERICHE, SOFTWARE APPLICATIVO, SISTEMI OPERATIVI, INTERNET E SERVIZI, WEB, RETI DI COMPUTER

PROGRAMMA FORMATIVO: ARCHITETTURA DEI COMPUTERS, PERIFERICHE, SOFTWARE APPLICATIVO, SISTEMI OPERATIVI, INTERNET E SERVIZI, WEB, RETI DI COMPUTER PROGRAMMA FORMATIVO: ARCHITETTURA DEI COMPUTERS, PERIFERICHE, SOFTWARE APPLICATIVO, SISTEMI OPERATIVI, INTERNET E SERVIZI, WEB, RETI DI COMPUTER Architettura dei calcolatori (hardware e software base )

Dettagli

INFORMATICA 1 ANNO. Prof. Stefano Rizza

INFORMATICA 1 ANNO. Prof. Stefano Rizza INFORMATICA 1 ANNO Prof. Stefano Rizza PROGRAMMA MINISTERIALE 1 1. Utilizzare strumenti tecnologici ed informatici per consultare archivi, gestire informazioni, analizzare dati (riferimento ECDL Start)

Dettagli

Modulo 1 Esercitazione n 1

Modulo 1 Esercitazione n 1 Modulo 1 Esercitazione n 1 Apri il programma di elaborazione testi WordPad e ricopia il testo che segue (immagini escluse), rispettando la formattazione. Per allineare il testo in colonne occorre spostarsi

Dettagli

IL COMPUTER APPUNTI PER LEZIONI NELLE 3 CLASSI LA MACCHINA DELLA 3 RIVOLUZIONE INDUSTRIALE. A CURA DEL Prof. Giuseppe Capuano

IL COMPUTER APPUNTI PER LEZIONI NELLE 3 CLASSI LA MACCHINA DELLA 3 RIVOLUZIONE INDUSTRIALE. A CURA DEL Prof. Giuseppe Capuano IL COMPUTER LA MACCHINA DELLA 3 RIVOLUZIONE INDUSTRIALE APPUNTI PER LEZIONI NELLE 3 CLASSI A CURA DEL Prof. Giuseppe Capuano LA TRASMISSIONE IN BINARIO I computer hanno un loro modo di rappresentare i

Dettagli

INFORMATICA DI BASE CLASSE PRIMA Prof. Eandi Danilo www.da80ea.altervista.org INFORMATICA DI BASE

INFORMATICA DI BASE CLASSE PRIMA Prof. Eandi Danilo www.da80ea.altervista.org INFORMATICA DI BASE INFORMATICA DI BASE CHE COSA È UN COMPUTER Un computer è un elaboratore elettronico, cioè una macchina elettronica programmabile in grado di eseguire automaticamente operazioni logico-aritmetiche sui dati

Dettagli

Book 1. Conoscere i computer. Cos'è un dispositivo: Hardware, Software, Sistemi operativi e Applicazioni.

Book 1. Conoscere i computer. Cos'è un dispositivo: Hardware, Software, Sistemi operativi e Applicazioni. Book 1 Conoscere i computer Cos'è un dispositivo: Hardware, Software, Sistemi operativi e Applicazioni. Centro Servizi Regionale Pane e Internet Redazione a cura di Roger Ottani, Grazia Guermandi, Sara

Dettagli

MODULO 01. Come è fatto un computer

MODULO 01. Come è fatto un computer MODULO 01 Come è fatto un computer MODULO 01 Unità didattica 03 Conosciamo i tipi di computer e le periferiche In questa lezione impareremo: a conoscere le periferiche di input e di output, cioè gli strumenti

Dettagli

Il sistema di elaborazione

Il sistema di elaborazione Il sistema di elaborazione Hardware e software Hardware e software Un sistema di elaborazione è formato da: parti hardware: componenti fisiche parti software: componenti logiche i dati da trattare le correlazioni

Dettagli

Hardware, software e dati

Hardware, software e dati Hardware, software e dati. Hardware il corpo del computer. Software i programmi del computer. Dati la memoria del computer ICT per la terza età Le video lezioni della Fondazione Mondo Digitale Diapositiva

Dettagli

Germano Pettarin ECDL Modulo 1 Concetti di base delle tecnologie ICT

Germano Pettarin ECDL Modulo 1 Concetti di base delle tecnologie ICT Germano Pettarin ECDL Modulo 1 Concetti di base delle tecnologie ICT E-book per la preparazione all ECDL Argomenti del Syllabus 5.0 G. Pettarin ECDL Modulo 1: Concetti di base 2 Modulo 1 Concetti base

Dettagli

unità didattica 2 Concetti generali seguimi prerequisiti Nessuna conoscenza particolare

unità didattica 2 Concetti generali seguimi prerequisiti Nessuna conoscenza particolare unità didattica 2 Concetti generali prerequisiti Nessuna conoscenza particolare obiettivi Saper distinguere tra classi di computer Saper identificare le parti che compongono un computer Conoscere i fattori

Dettagli

CORSO DI INFORMATICA DI BASE - 1 e 2 Ciclo 2013-2014. Programma del Corso Sistemi Microsoft Windows

CORSO DI INFORMATICA DI BASE - 1 e 2 Ciclo 2013-2014. Programma del Corso Sistemi Microsoft Windows CORSO DI INFORMATICA DI BASE - 1 e 2 Ciclo 2013-2014 Programma del Corso Sistemi Microsoft Windows CORSO BASE DI INFORMATICA Il corso di base è indicato per i principianti e per gli autodidatti che vogliono

Dettagli

+ TELEMATICA = TELEcomunicazioni + informatica Informatica applicata alle telecomunicazioni

+ TELEMATICA = TELEcomunicazioni + informatica Informatica applicata alle telecomunicazioni Cosa è l I.C.T I.T. (Information Technology) significa INFORMATICA = INFORMazione + automatica Scienza per la gestione delle informazioni in modo automatico, cioè attraverso il computer + TELEMATICA =

Dettagli

Elementi di informatica

Elementi di informatica Elementi di informatica L elaboratore elettronico (ovvero, il computer ) Monitor Unità centrale Casse acustiche Mouse Tastiera PREMESSA Insegnare con l'ausilio dei multimedia è una tecnica che giunge agli

Dettagli

Corso base per l uso del computer. Corso organizzato da:

Corso base per l uso del computer. Corso organizzato da: Corso base per l uso del computer Corso organizzato da: S Programma del Corso Ing. Roberto Aiello www.robertoaiello.net info@robertoaiello.net +39 334.95.75.404 S S Informatica S Cos è un Computer Il personal

Dettagli

NOZIONI ELEMENTARI DI HARDWARE E SOFTWARE

NOZIONI ELEMENTARI DI HARDWARE E SOFTWARE CORSO INTRODUTTIVO DI INFORMATICA NOZIONI ELEMENTARI DI HARDWARE E SOFTWARE Dott. Paolo Righetto 1 CORSO INTRODUTTIVO DI INFORMATICA Percorso dell incontro: 1) Alcuni elementi della configurazione hardware

Dettagli

Il Personal Computer. Cos è Lo schema di massima Che cosa ci possiamo fare. www.vincenzocalabro.it 1

Il Personal Computer. Cos è Lo schema di massima Che cosa ci possiamo fare. www.vincenzocalabro.it 1 Il Personal Computer Cos è Lo schema di massima Che cosa ci possiamo fare www.vincenzocalabro.it 1 Cos è Il Personal Computer è un elaboratore di informazioni utilizzato da un singolo utente. Le informazioni

Dettagli

Fondamenti di Informatica Laurea in Ingegneria Civile e Ingegneria per l Ambiente e il Territorio

Fondamenti di Informatica Laurea in Ingegneria Civile e Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università degli Studi di Parma Fondamenti di Informatica Laurea in Ingegneria Civile e Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Rappresentazione dell Informazione

Dettagli

Concetti Teorici di Base sull informatica

Concetti Teorici di Base sull informatica Concetti Teorici di Base sull informatica INFORMATICA: È la scienza che studia l informazione e l elaborazione dei dati e il loro trattamento automatico mediante gli elaboratori elettronici. PROGRAMMA:

Dettagli

INFORMATION TECNOLOGY. a cura di Alessandro Padovani padoale@email.it

INFORMATION TECNOLOGY. a cura di Alessandro Padovani padoale@email.it INFORMATION TECNOLOGY 1 a cura di Alessandro Padovani padoale@email.it 1 IT, HARDWARE E SOFTWARE Information Tecnology (o Informazione automatica): tecnologia hadware e software utilizzata per la progettazione

Dettagli

MODULO 01. MODULO 01 Unità didattica 3. In questa lezione impareremo: Come è fatto un computer. Periferiche e tipi di computer

MODULO 01. MODULO 01 Unità didattica 3. In questa lezione impareremo: Come è fatto un computer. Periferiche e tipi di computer MODULO 01 Come è fatto un computer MODULO 01 Unità didattica 3 Periferiche e tipi di computer In questa lezione impareremo: a conoscere le periferiche di input e di output, cioè gli strumenti che permettono

Dettagli

Sommario. Copyright 2008 Apogeo

Sommario. Copyright 2008 Apogeo Sommario Prefazione xix Modulo 1 Concetti di base della Tecnologia dell Informazione 1 1.1 Fondamenti 3 Algoritmi...3 Diagramma di flusso...4 Progettare algoritmi non numerici...5 Progettare algoritmi

Dettagli

5. Quale tra le seguenti unità di input ha la stessa funzione del mouse? Scanner Plotter Trackball Touch screen

5. Quale tra le seguenti unità di input ha la stessa funzione del mouse? Scanner Plotter Trackball Touch screen Esiste una sola risposta corretta per le domande che riportano il simbolo per le scelte 1. Quale delle seguenti affermazioni è corretta? Nella trasmissione a commutazione di pacchetto: Sulla stessa linea

Dettagli

PROGRAMMA FINALE SVOLTO CLASSE 1 BT A.S. 2014/15

PROGRAMMA FINALE SVOLTO CLASSE 1 BT A.S. 2014/15 Istituto di Istruzione Superiore V. Bachelet Istituto Tecnico Commerciale - Liceo Linguistico Liceo Scientifico Liceo Scienze Umane Via Stignani, 63/65 20081 Abbiategrasso Mi PROGRAMMA FINALE SVOLTO CLASSE

Dettagli

BIBLIOTECA COMUNALE DI BORUTTA

BIBLIOTECA COMUNALE DI BORUTTA BIBLIOTECA COMUNALE DI BORUTTA CORSO DI INFORMATICA DI BASE AVVISO Si informano gli interessati che presso la sala informatica annessa alla biblioteca comunale sarà attivato un corso di informatica di

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file. Elaborazione testi. Foglio elettronico. Strumenti di presentazione

Uso del computer e gestione dei file. Elaborazione testi. Foglio elettronico. Strumenti di presentazione Il è finalizzato a elevare il livello di competenza nell utilizzo del computer, del pacchetto Office e delle principali funzionalità di Internet. Il percorso formativo si struttura in 7 moduli Concetti

Dettagli

MEMORIE DI MASSA E PERIFERICHE

MEMORIE DI MASSA E PERIFERICHE MEMORIE DI MASSA E PERIFERICHE Tecnologie Informatiche 1 Il computer» È una macchina elettronica con lo scopo di elaborare dati in modo automatico, veloce, sicuro ed efficiente.» E formato dall hardware

Dettagli

ic t 1 NozIoNI generali di INformatICa a m r o f i in 1. INformatICa e ItC i d l a infor ma- r e tica rappresentazione elaborazione memorizzazione

ic t 1 NozIoNI generali di INformatICa a m r o f i in 1. INformatICa e ItC i d l a infor ma- r e tica rappresentazione elaborazione memorizzazione 1 1. Informatica e ITC Nozioni generali di informatica La parola «informatica» è la contrazione dei termini «informazione» e «automatica». È la scienza che studia le tecniche di rappresentazione, elaborazione,

Dettagli

ISIS C.Facchinetti Sede: via Azimonti, 5 21053 Castellanza Modulo Gestione Qualità UNI EN ISO 9001 : 2008

ISIS C.Facchinetti Sede: via Azimonti, 5 21053 Castellanza Modulo Gestione Qualità UNI EN ISO 9001 : 2008 PIANO DI STUDIO DELLA DISCIPLINA - TECNOLOGIE INFORMATICHE CLASSI 1 e - PIANO DELLE UDA ANNO SCOLASTICO 2013-2014 UDA COMPETENZE della UDA ABILITA UDA UDA n. 1 Struttura hardware del computer e rappresentazione

Dettagli

Istituto tecnico commerciale e per geometri Enrico Fermi

Istituto tecnico commerciale e per geometri Enrico Fermi Istituto tecnico commerciale e per geometri Enrico Fermi Argomenti: Il modello logico funzionale i componenti dell'elaboratore; i bus; Relazione svolta dall'alunno/a : GARUFI CARLA della 3 B progr 2011/2012.

Dettagli

Il Computer. Per capire che cosa è il computer, occorre partire dal concetto di:

Il Computer. Per capire che cosa è il computer, occorre partire dal concetto di: Il Computer Cos'è il computer? Per capire che cosa è il computer, occorre partire dal concetto di: INFORMATICA = INFORmazione automatica E' la scienza che si occupa del trattamento automatico delle informazioni.

Dettagli

COM'E' COMPOSTO IL PC L'Hardware sono le componenti fisiche del computer, quelle che posso toccare con mano:

COM'E' COMPOSTO IL PC L'Hardware sono le componenti fisiche del computer, quelle che posso toccare con mano: IL COMPUTER Esistono principalmente due tipi di computer di uso comune: IL PC, PERSONAL COMPUTER è un computer che viene posato su un tavolo e che per la sua considerevole mole ed accessori a seguito,

Dettagli

Linguaggio e Architettura

Linguaggio e Architettura Parte 1 Linguaggio e Architettura IL LINGUAGGIO DELL INFORMATICA 1.1 1 Importante imparare il linguaggio dell informatica L uso Lusodella terminologia giusta è basilare per imparare una nuova disciplina

Dettagli

TEST DI INGRESSO Corso Saper Utilizzare il PC

TEST DI INGRESSO Corso Saper Utilizzare il PC TEST DI INGRESSO Corso Saper Utilizzare il PC Pagina 1 1. Che cos'è il Case? A Unità di Peso dei Computer. B Microprocessore. C Scatola metallica che racchiude tutte le componenti fisiche di un computer

Dettagli

Note operative per Windows XP

Note operative per Windows XP Note operative per Windows XP AVVIO E ARRESTO DEL SISTEMA All avvio del computer, quando l utente preme l interruttore di accensione, vengono attivati i processi di inizializzazione con i quali si effettua

Dettagli

ECDL MODULO 1 Concetti di base della tecnologia dell informazione. Prof. Michele Barcellona

ECDL MODULO 1 Concetti di base della tecnologia dell informazione. Prof. Michele Barcellona ECDL MODULO 1 Concetti di base della tecnologia dell informazione Prof. Michele Barcellona Hardware Software e Information Technology Informatica INFOrmazione automatica La scienza che si propone di raccogliere,

Dettagli

Elementi hardware di un personal computer desktop 2012

Elementi hardware di un personal computer desktop 2012 IIS Bonfantini Novara -Laboratorio di informatica 2012 Pagina 1 PERSONAL COMPUTER I personal computer sono quelli usati per lavoro d'ufficio o in ambito domestico da un solo utente per volta. Un ulteriore

Dettagli

Programma Corso Office ECDL

Programma Corso Office ECDL Programma Corso Office ECDL FASE DI AULA PRIMA LEZIONE MICROSOFT WORD Concetti generali: Primi passi Aprire (e chiudere) Microsoft Word. Aprire uno o più documenti. Creare un nuovo documento (predefinito

Dettagli

Informatica. Classe Prima

Informatica. Classe Prima Informatica Classe Prima Obiettivo formativo Conoscenze Abilità Conoscere e utilizzare il computer per semplici attività didattiche Conoscere i componenti principali del computer. o Distinguere le parti

Dettagli

Istituti Tecnico Industriale Statale

Istituti Tecnico Industriale Statale Istituti Tecnico Industriale Statale Francesco Giordani Via Laviano 81100 Caserta Classe 1 - Sezione B Spec. MECCANICA Tecnologie informatiche PIANO di LAVORO a.s. 2015/2016 Docente Prof. Francesco Ocarino

Dettagli

Il sistema di elaborazione Hardware e software

Il sistema di elaborazione Hardware e software Il sistema di elaborazione Hardware e software A. Lorenzi M. Govoni TECNOLOGIE INFORMATICHE. Release 2.0 Atlas Hardware e software Un sistema di elaborazione è formato da: parti hardware: componenti fisiche

Dettagli

Hardware, software e periferiche. Facoltà di Lettere e Filosofia anno accademico 2008/2009 secondo semestre

Hardware, software e periferiche. Facoltà di Lettere e Filosofia anno accademico 2008/2009 secondo semestre Hardware, software e periferiche Facoltà di Lettere e Filosofia anno accademico 2008/2009 secondo semestre Riepilogo - Concetti di base dell informatica L'informatica è quel settore scientifico disciplinare

Dettagli

Corsi Speciali Abilitanti Indirizzo 2: Fisico-Matematico Modulo Didattico: Elementi di Informatica Classi: 48/A TEST D INGRESSO

Corsi Speciali Abilitanti Indirizzo 2: Fisico-Matematico Modulo Didattico: Elementi di Informatica Classi: 48/A TEST D INGRESSO Corsi Speciali Abilitanti Indirizzo 2: Fisico-Matematico Modulo Didattico: Elementi di Informatica Classi: 48/A TEST D INGRESSO NOME: COGNOME: LAUREA IN: ABILITAZIONI CONSEGUITE: ESPERIENZE DIDATTICHE

Dettagli

TECNOLOGIE INFORMATICHE

TECNOLOGIE INFORMATICHE I.I.S.S. FOSSATI DA PASSANO LA SPEZIA PROGRAMMA di TECNOLOGIE INFORMATICHE A.S. 2012/2013 CLASSE : 1^ INDIRIZZO: Tecnologico Argomenti richiesti per sostenere l Esame Integrativo per l ammissione alla

Dettagli

Scuola Secondaria di Primo Grado Anna Frank Nome Cognome classe anno sc. 2008/09 INFORMATICA

Scuola Secondaria di Primo Grado Anna Frank Nome Cognome classe anno sc. 2008/09 INFORMATICA Scuola Secondaria di Primo Grado Anna Frank Nome Cognome classe anno sc. 2008/09 INFORMATICA Il termine informatica riassume due parole, informazione automatica, e si occupa dei sistemi per l elaborazione

Dettagli

CLASSE PRIMA INDIRIZZO AFM - TURISTICO DESCRIZIONE Unità di Apprendimento. Competenze attese a livello di UdA

CLASSE PRIMA INDIRIZZO AFM - TURISTICO DESCRIZIONE Unità di Apprendimento. Competenze attese a livello di UdA MATERIA INFORMATICA CLASSE PRIMA INDIRIZZO AFM - TURISTICO DESCRIZIONE Unità di Apprendimento UdA n. 1 Titolo: IL COMPUTER: CONCETTI DI BASE - Saper far funzionare correttamente il computer - Sapersi muovere

Dettagli

COMPUTER ESSENTIAL 1.1. Esperto Emilia Desiderio

COMPUTER ESSENTIAL 1.1. Esperto Emilia Desiderio COMPUTER ESSENTIAL 1.1 Esperto Emilia Desiderio INFORMATICA Definizione: disciplinain continua evoluzione che cerca di riprodurre le capacità del cervello umano. lostudio sistemico di algoritmi che descrivono

Dettagli

Modulo 1 Concetti teorici di base

Modulo 1 Concetti teorici di base Modulo 1 Concetti teorici di base 1 Quale delle seguenti frasi rappresenta il significato di ICT (Tecnologie per l informazione e la comunicazione)? La progettazione e l utilizzo dei computer Le scienze

Dettagli

Lez. 2 L elaborazione

Lez. 2 L elaborazione Lez. 2 L elaborazione Prof. Giovanni Mettivier 1 Dott. Giovanni Mettivier, PhD Dipartimento Scienze Fisiche Università di Napoli Federico II Compl. Univ. Monte S.Angelo Via Cintia, I-80126, Napoli mettivier@na.infn.it

Dettagli

Il seguente Syllabus è relativo al Modulo 1, Concetti di base dell ICT, e fornisce i fondamenti per il test di tipo teorico relativo a questo modulo.

Il seguente Syllabus è relativo al Modulo 1, Concetti di base dell ICT, e fornisce i fondamenti per il test di tipo teorico relativo a questo modulo. 1 Concetti di base dell ICT Il seguente Syllabus è relativo al Modulo 1, Concetti di base dell ICT, e fornisce i fondamenti per il test di tipo teorico relativo a questo modulo. Scopi del modulo Modulo

Dettagli

Corso di Informatica Generale (C. L. Economia e Commercio) Ing. Valerio Lacagnina Rappresentazione dell informazione negli elaboratori

Corso di Informatica Generale (C. L. Economia e Commercio) Ing. Valerio Lacagnina Rappresentazione dell informazione negli elaboratori Informazione e computer Si può rappresentare l informazione attraverso varie forme: Numeri Testi Suoni Immagini 0001010010100101010 Computer Cerchiamo di capire come tutte queste informazioni possano essere

Dettagli

Test di verifica 1.2 per il Modulo 1 della Patente Europea

Test di verifica 1.2 per il Modulo 1 della Patente Europea Test di verifica 1.2 per il Modulo 1 della Patente Europea Esiste una sola risposta corretta per le domande che riportano il simbolo O mentre ci sono più risposte corrette per le domande con il simbolo

Dettagli

INDICE PROGRAMMA CORSO

INDICE PROGRAMMA CORSO INDICE PROGRAMMA CORSO PRIMA LEZIONE: Componenti di un computer: Hardware, Software e caratteristiche delle periferiche. SECONDA LEZIONE: Elementi principali dello schermo di Windows: Desktop, Icone, Mouse,

Dettagli

Il Computer (Sistema per l Elaborazione delle Informazioni o calcolatore elettronico) è un

Il Computer (Sistema per l Elaborazione delle Informazioni o calcolatore elettronico) è un Pagina 18 di 47 2. Analisi delle componenti hardware di un computer 2.1 L hardware 2.1.1 Componenti principali di un computer L Informatica (da Informazione + Automatica) è la disciplina che studia la

Dettagli

Sommario. MODULO 1 Concetti di base della tecnologia dell informazione, 1

Sommario. MODULO 1 Concetti di base della tecnologia dell informazione, 1 Sommario MODULO 1 Concetti di base della tecnologia dell informazione, 1 UD 1.1 Algoritmo, 3 L algoritmo, 4 Diagramma di flusso, 4 Progettare algoritmi non numerici, 5 Progettare algoritmi numerici, 5

Dettagli

Il computer: primi elementi

Il computer: primi elementi Il computer: primi elementi Tommaso Motta T. Motta Il computer: primi elementi 1 Informazioni Computer = mezzo per memorizzare, elaborare, comunicare e trasmettere le informazioni Tutte le informazioni

Dettagli

CAD B condotto da Daniela Sidari 05.11.2012

CAD B condotto da Daniela Sidari 05.11.2012 CAD B condotto da Daniela Sidari 05.11.2012 COS È L INFORMATICA? Il termine informatica proviene dalla lingua francese, esattamente da INFORmation electronique ou automatique ; tale termine intende che

Dettagli

CAPITOLO 1 - INTRODUZIONE ALL INFORMATICA

CAPITOLO 1 - INTRODUZIONE ALL INFORMATICA Da sempre l uomo ha bisogno di rappresentare, trasmettere ed elaborare informazioni di varia natura, ad esempio numeri, frasi, immagini, suoni, concetti o addirittura sensazioni. Tutte le nostre attività

Dettagli

Test di verifica 1.2 per il Modulo 1 della Patente Europea

Test di verifica 1.2 per il Modulo 1 della Patente Europea Test di verifica 1.2 per il Modulo 1 della Patente Europea Esiste una sola risposta corretta per le domande che riportano il simbolo per le scelte, mentre ci sono più risposte corrette per le domande con

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE Anno Scolastico 2014-2015

PIANO DI LAVORO ANNUALE Anno Scolastico 2014-2015 Istituto di Istruzione Superiore ITALO CALVINO telefono: 0257500115 via Guido Rossa 20089 ROZZANO MI fax: 0257500163 Sezione Associata: telefono: 025300901 via Karl Marx 4 - Noverasco - 20090 OPERA MI

Dettagli

Modulo 1 Test di verifica. Concetti teorici di base delle T.I.C.

Modulo 1 Test di verifica. Concetti teorici di base delle T.I.C. Modulo 1 Test di verifica Concetti teorici di base delle T.I.C. Test n. 1 Quali tra le seguenti non sono memorie di massa? CDROM Hard disk RAM Floppy disk Cache Test n. 1 Quali tra le seguenti non sono

Dettagli

6. Quale è l unità che esegue le singole istruzioni e governa le varie parti del computer? % ALU % CPU % LAN % WAN

6. Quale è l unità che esegue le singole istruzioni e governa le varie parti del computer? % ALU % CPU % LAN % WAN MODULO 1 Testo 1.03 1. In una istruzione, un operando è: % Il dato su cui operare % L indirizzo di memoria di un dato su cui operare % Il tipo di operazione da eseguire % Il risultato di una istruzione

Dettagli

Concetti di base della Tecnologia dell Informazione Uso del computer e gestione dei file Elaborazione testi Fogli di Calcolo Reti informatiche

Concetti di base della Tecnologia dell Informazione Uso del computer e gestione dei file Elaborazione testi Fogli di Calcolo Reti informatiche Concetti di base della Tecnologia dell Informazione Uso del computer e gestione dei file Elaborazione testi Fogli di Calcolo Reti informatiche Laboratorio di Informatica - CLEF 7 Ci sono due modi per non

Dettagli

PROVA DI CONOSCENZA CORSO DI ALFABETIZZAZIONE INFORMATICA 20 Dicembre 2002 Testo A

PROVA DI CONOSCENZA CORSO DI ALFABETIZZAZIONE INFORMATICA 20 Dicembre 2002 Testo A PROVA DI CONOSCENZA CORSO DI ALFABETIZZAZIONE INFORMATICA 20 Dicembre 2002 Testo A 1) Le memorie a semiconduttore: a) Sono usate principalmente per la memoria centrale b) Vengono usate esclusivamente per

Dettagli

PROFILO DELL ANIMATORE DEL PNSD

PROFILO DELL ANIMATORE DEL PNSD PROFILO DELL ANIMATORE DEL PNSD FORMAZIONE INTERNA: stimolare la formazione interna alla scuola negli ambiti del PNSD, attraverso l organizzazione di laboratori formativi (senza essere necessariamente

Dettagli

STRUTTURA DI UN COMPUTER

STRUTTURA DI UN COMPUTER STRUTTURA DI UN COMPUTER Il computer si serve di dati che vengono immessi da sistemi di INPUT (tastiera, mouse ecc.), vengono elaborati e restituiti da sistemi di OUTPUT (schermo, stampante ecc.). La parte

Dettagli

Modulo 1 Concetti di base del computer

Modulo 1 Concetti di base del computer Modulo 1 Concetti di base del computer Il presente modulo definisce i concetti e le competenze fondamentali per l uso dei dispositivi elettronici, la creazione e la gestione dei file, le reti e la sicurezza

Dettagli

Corso: Informatica+ Andrea Cremonini. Lezione del 20/10/2014

Corso: Informatica+ Andrea Cremonini. Lezione del 20/10/2014 Corso: Informatica+ Andrea Cremonini Lezione del 20/10/2014 1 Cosa è un computer? Un elaboratore di dati e immagini Uno smartphone Il decoder di Sky Una console di gioco siamo circondati! andrea.cremon

Dettagli

Il computer. Federico Tibone. L hardware, il software, la programmazione multimediale

Il computer. Federico Tibone. L hardware, il software, la programmazione multimediale Il computer Federico Tibone L hardware, il software, la programmazione multimediale Federico Tibone Il computer L hardware, il software, la programmazione multimediale con la collaborazione di Nicoletta

Dettagli

Note operative per Windows 7

Note operative per Windows 7 Note operative per Windows 7 AVVIO E ARRESTO DEL SISTEMA All avvio del computer, quando l utente preme l interruttore di accensione, vengono attivati i processi di inizializzazione con i quali si effettua

Dettagli

ORGANIZZAZIONE MODULARE E PER UNITÀ FORMATIVE

ORGANIZZAZIONE MODULARE E PER UNITÀ FORMATIVE ORGANIZZAZIONE MODULARE E PER UNITÀ FORMATIVE AREA DELLE COMPETENZE INFORMATICHE (Ore 96) U.F.C. n. 1 CONCETTI TEORICI DI BASE DELLA TECNOLOGIA DELL INFORMAZIONE Far acquisire conoscenze sulle componenti

Dettagli

Esercitazione per esame Ecdl - 1 modulo

Esercitazione per esame Ecdl - 1 modulo Esercitazione per esame Ecdl - 1 modulo Nome:... Cognome... Telefono... 1. Il millennium bug è: % Un problema hardware di tutti i computer al cambio del millennio % Un problema del software di tutti i

Dettagli

1) Una periferica di input è: A) il mouse B) il monitor C) la stampante

1) Una periferica di input è: A) il mouse B) il monitor C) la stampante CONOSCENZE DI INFORMATICA 1) Una periferica di input è: A) il mouse B) il monitor C) la stampante 2) Una memoria in sola lettura con la particolarità di essere cancellata in particolari condizioni è detta:

Dettagli

Il computer. Il computer: un insieme di elementi. L'hardware

Il computer. Il computer: un insieme di elementi. L'hardware Il computer Il computer: un insieme di elementi Il computer è una macchina elettronica destinata all'elaborazione dei dati secondo una sequenza di istruzioni. Il computer è formato da due insiemi di elementi:

Dettagli

Informatica 1 Lezione 1

Informatica 1 Lezione 1 Informatica 1 Lezione 1 Concetti base: Hardware È l insieme delle parti fisiche, elettroniche e meccaniche che compongono il computer, quali il chip, il mouse, il lettore CDROM, il monitor, le schede,

Dettagli

Il sistema di elaborazione

Il sistema di elaborazione Il sistema di elaborazione Stefano Brocchi stefano.brocchi@unifi.it Stefano Brocchi Il sistema di elaborazione 1 / 37 Informatica Il termine informatica deriva dalle parole informazione e automatica Stefano

Dettagli

MODULO 01. Come è fatto un computer

MODULO 01. Come è fatto un computer MODULO 01 Come è fatto un computer MODULO 01 Unità didattica 02 Guardiamo dentro alla scatola: l hardware In questa lezione impareremo: a conoscere le parti che permettono a un computer di elaborare e

Dettagli

In ingegneria elettronica e informatica con il termine hardware si indica la parte fisica di un computer, ovvero tutte quelle parti elettroniche,

In ingegneria elettronica e informatica con il termine hardware si indica la parte fisica di un computer, ovvero tutte quelle parti elettroniche, In ingegneria elettronica e informatica con il termine hardware si indica la parte fisica di un computer, ovvero tutte quelle parti elettroniche, elettriche, meccaniche, magnetiche, ottiche che ne consentono

Dettagli

Informazione analogica e digitale

Informazione analogica e digitale L informazione L informazione si può: rappresentare elaborare gestire trasmettere reperire L informatica offre la possibilità di effettuare queste operazioni in modo automatico. Informazione analogica

Dettagli

Il termine informatica deriva dall unione di due parole: informazione e automatica. Il P.C.

Il termine informatica deriva dall unione di due parole: informazione e automatica. Il P.C. Il termine informatica deriva dall unione di due parole: informazione e automatica. Il P.C. Hardware: parte fisica, cioè l insieme di tutte le componenti fisiche, meccaniche, elettriche e ottiche, necessarie

Dettagli

Appendice Giorgio Falchi

Appendice Giorgio Falchi LE ESTENSIONI DEI FILE In Windows i nomi dei file terminano con un punto di separazione seguito generalmente da una estensione di tre caratteri, la stessa cosa accade anche per gli applicativi che girano

Dettagli

Addetto all ufficio informatizzato

Addetto all ufficio informatizzato 0RGXOR Addetto all ufficio informatizzato 3UHUHTXLVLWL Nessuno 2VVHUYD]LRQL LQWURGXWWLYH 5LVXOWDWR DWWHVR $WWLYLWj Il corso è articolato in cinque moduli, ognuno dei quali è strutturato in modo da rendere

Dettagli

Syllabus IC3 2005. Computing Fundamentals

Syllabus IC3 2005. Computing Fundamentals Syllabus IC3 2005 Computing Fundamentals? Identificare i vari tipi di computer, come elaborano le informazioni e come interagiscono con altri sistemi e dispositivi informatici? Individuare la funzione

Dettagli

Informatica in pillole. conoscere l informatica

Informatica in pillole. conoscere l informatica Informatica in pillole conoscere l informatica Intro La macchina Interazione uomo-macchina brevi cenni: il computer Funzionamento e differenze delle memorie (DVD/USB/HardDisk) Masterizzazione, formattazione

Dettagli

LE CARATTERISTICHE DEL PCVer.(1.0)

LE CARATTERISTICHE DEL PCVer.(1.0) LE CARATTERISTICHE DEL PCVer.(1.0) Un computer è un apparecchio elettronico che, strutturalmente, non ha niente di diverso da un televisore, uno stereo, un telefono cellulare o una calcolatrice, semplicemente

Dettagli

Con questo termine si individuano tutti i componenti fisici dei sistemi informatici. Tutto quello che si può toccare è hardware.

Con questo termine si individuano tutti i componenti fisici dei sistemi informatici. Tutto quello che si può toccare è hardware. 2008-10-28 - pagina 1 di 7 Informatica (Informazione Automatica) memorizzare elaborazione trasmissione (telematica) Complessità operazione testo audio immagini video realtà virtuale memorizzare 1 10 100

Dettagli

Uso di un browser (con riferimento a Microsoft Internet Explorer 6.0)

Uso di un browser (con riferimento a Microsoft Internet Explorer 6.0) Uso di un browser (con riferimento a Microsoft Internet Explorer 6.0) Nota Bene: Si raccomanda di leggere queste dispense di fronte al computer, provando passo dopo passo le funzionalità descritte. Per

Dettagli

Modulo 1. Concetti di base della Tecnologia dell Informazione ( Parte 1.1)

Modulo 1. Concetti di base della Tecnologia dell Informazione ( Parte 1.1) Modulo 1 Concetti di base della Tecnologia dell Informazione ( Parte 1.1) Prof. Valerio Vaglio Gallipoli Rielaborazione: prof. Claudio Pellegrini - Sondrio L elaboratore elettronico Nasce come strumento

Dettagli