Indice. Introduzione pag. 3

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Indice. Introduzione pag. 3"

Transcript

1

2 Indice Introduzione pag. 3 1) Login pag. 4 2) Home di gestione pag. 5 2a Tutte le Pagine 2b Singola Pagina 2c Fogli di stile 2d Layout interni 2e Archivio immagini 2f Gestione utenti 3) Creare una nuova sezione pag. 13 4) Pagina avanzata e pagina semplice pag. 14 5) Struttura di una pagina semplice pag. 14 5a Informazioni generali 5b Proprietà della pagina 5c Tipi di layout 5d Contenuto della pagina 5e Proprietà dei link 5f Allegati alla pagina 5g Banner associati alla pagina 5h Script associati alla pagina 5i Pubblicazione 6) Creare e modificare una pagina pag. 48 6a Modifica in pagina (MIP) 6b Eliminazione pagina (CANC) 6c Vedi e Sposta pagina 7) Pagina avanzata (ADV) pag. 55 7a Pannello di controllo 7b Toolbar dei componenti 7c Principali moduli utilizzati 8) Mediacenter pag.68 9) Appendice, le soluzioni S2 -pag.71 9a Content Management System 9b Community e Extranet 9c Intranet e Collaboration 9d Soluzioni personalizzate 10) Glossario pag.76 2

3 Introduzione Internet è sicuramente uno degli strumenti più rapidi ed innovativi per veicolare informazioni. Rispetto ai metodi tradizionali il web offre la possibilità di raggiungere in tempo reale, chiunque possiede un collegamento a internet, per informarli, aggiornarli e interagire con loro. La creazione di un sito, tuttavia, non è un operazione alla portata di tutti. Bisogna, infatti, conoscere un linguaggio di programmazione e saper strutturare le informazioni in modo che la navigazione risulti sempre semplice e coerente. Abitualmente quindi la realizzazione dei siti è affidata a professionisti del web, con il vantaggio di ottenere un risultato di qualità, ma a scapito dell autonomia nella gestione delle informazioni e a sfavore anche del reale aggiornamento del sito, primo fattore critico del successo di un iniziativa web. Il processo editoriale tradizionale è inoltre articolato e lungo. L autore deve, infatti, elaborare i testi e selezionare le immagini, inviare tutto al servizio informatico di riferimento, che traduce le informazioni nei linguaggi web e le pubblica su internet. Questi passaggi non facilitano la tempestività di comunicazione nei confronti degli utenti e spesso demoralizzano le aspettative dei redattori, che restano lontani dall iter di strutturazione e disposizione. S2 Easyweb cambia le regole del processo editoriale sul web. Pubblicare e aggiornare in tempo reale su internet è possibile anche senza conoscere i linguaggi di programmazione e avere competenze specialistiche. Gli autori e la redazione diventano a tutti gli effetti proprietari dell informazione e provvedono autonomamente a elaborare e mettere online testi, immagini, allegati audio e video. La libreria di layout personalizzata permette di valorizzare i contenuti, nel rispetto della coerenza grafica del sito e di una struttura di navigazione razionale e funzionale. La gestione utenti consente, inoltre, di distribuire i compiti di redazione, attribuendo a ciascun responsabile aree specifiche di competenza. Agli autori non resta perciò che organizzare la struttura redazionale e decidere gli ambiti di pertinenza di ciascuno. 3

4 S2 Easyweb S2 Easyweb, Sistema Editoriale, è un prodotto della tecnologia S2 che permette, in totale agevolezza ed autonomia, di creare e pubblicare pagine web, grazie a layout predefiniti. Non richiede competenze specialistiche e consente alla struttura redazionale o al singolo utente abilitato di aggiornare i contenuti del sito in tempo reale, integrarne la struttura con nuove sezioni o pagine, eliminarle e monitorarne lo stato. Tutto questo, presentando ai navigatori un immagine sempre coerente e coordinata. 1 LOGIN - Redattore web, Utente, Unità redazionale o Amministratore, si collega ad Internet verso un Area riservata tramite un PC standard. (Fig.1) Figura 1 Si Accede alla Home di Gestione che in base al proprio profilo d utenza visualizza una o più funzioni. (Fig.2) Figura 2 Selezionando Gestione pagine sempre in base al proprio profilo d utenza si accede a una o più sezioni/pagine del sito. (Fig.3) Figura 3 4

5 2 HOME di GESTIONE Introduce alle funzioni principali di S2 Easyweb. Non sono sempre tutte abilitate e dipende dal tipo di utenza o installazioni richieste. Principalmente contiene i link di orientamento, monitoraggio e amministrazione del sito. 2a Gestione Pagine Tutte le Pagine La gestione dell intero sito può essere organizzata su diversi livelli redazionali ed affidata, quindi, ad un singolo utente e/o ad un unità redazionale complessa, ciascuno con diritti di pubblicazione su una o più sezioni del sito. La visione globale è riservata all Amministratore che ha poteri di redazione, controllo e abilitazione utenti. Una struttura tipo S2 Easyweb per la gestione pagine si presenta come in Fig. 4. Cerca in elenco: è un aiuto per una ricerca più rapida di elementi all interno dell albero del nostro Titolo della pagina. Si evidenziano le dipendenze gerarchiche. Il simbolo + indica la presenza di pagine figlie. Azioni possibili: Consultazione [VEDI] Modifica [MOD] Modifica in pagina [MIP] Inserimento [INS] Eliminazione [CANC] Traduzione [TRAD] Rendere riservata Spostamento Identificativo unico (ID) Tutte le pagine Elenco pagine scadute Figura 4 Data di scadenza Data di pubblicazione Layout utilizzato Stato della pagina (vedi Legenda) Data di modifica Autore della pagina Posizione della pagina 5

6 Per ogni sezione/pagina, il cui titolo compare in grassetto, e per le pagine gerarchicamente dipendenti è presente una serie di indicazioni: - le date di scadenza, di pubblicazione e dell ultima modifica avvenuta; - quali il numero identificativo; - il titolo; - l autore dell ultima modifica/pubblicazione avenuta; - il layout o modello usato per la pagina; - la posizione; - lo stato ( in scadenza, temporanea, ecc. vedi legenda dello stato delle pagine); - le azioni (vedi, modifica, modifica in pagina, inserisci, cancella, traduci, rendi la pagina riservata/blocca, sposta). Legenda dello stato delle pagine Le voci presenti nella Legenda, posta relativa allo stato delle pagine, sono: Figura 13 - Pagina di rimando: pagina/sezione che rinvia nuovamente a un'altra pagina o sezione su destinazione appositamente inserita. - Pagina dinamica: pagina realizzata e automatizzata dal Sistema Editoriale. - Pagina staticizzata: versione html statica di una pagina clone della versione dinamica realizzata tramite S2. - Pagina in scadenza: contrassegnata dall icona di colore arancio quando mancano meno di 90 giorni alla scadenza; dall icona di colore rosso quando mancano meno di 3 giorni alla scadenza. - Pagina scaduta: Icona di colore grigio. La pagina non più visibile online. La pagina non è perduta, viene automaticamente archiviata nell elenco apposito, al quale l Utente può accedere per recuperarla, modificandola e/o prorogando la data di scadenza. La scadenza della pagina comporta la perdita di visibilità anche per le eventuali pagine figlie. - Pagina temporanea: pagina non visibile online. Parcheggiata in un area temporanea in attesa di pubblicazione. - Pagina temporanea (da approvare): pagina non visibile online. Parcheggiata in un area temporanea in attesa di approvazione da parte di un responsabile di redazione, per la pubblicazione. - Pagina temporanea (da validare): pagina non visibile online, in attesa di validazione per la pubblicazione. La differenza tra una pagina in attesa di approvazione e una in attesa di validazione è di natura tecnica e attiene ai diversi processi di migrazione delle informazioni. In entrambi i casi la pagina non è immediatamente visibile online, ma necessita dell avallo di un responsabile di redazione per andare in linea. 6

7 Il menù superiore in alto raccoglie anche Singola pagina, Funzioni Web Master, Utenti di sistema, Fogli di stile, Layout interni e Archivio immagini. 2b Singola pagina Questa funzione permette di richiamare una pagina già esistente attraverso il numero identificativo (ID) della stessa, per potervi operare. 2c Fogli di stile Figura 5 E possibile attraverso questa funzione gestire i fogli di stile associati ai vari layout e/o pagine avanzate del sito, con la possibilità di modificare quelli esistenti, cancellarli o di crearne/uploadarne di nuovi ( AGGIUNGI FILE CSS ). Questa sezione è rivolta ad un profilo di utenza più esperta con una solida base di conoscenze di linguaggio html/css. Figura 6 7

8 2d Layout interni Questa funzione permette di gestire direttamente i layout delle pagine del sito: guidati dai modelli A e B si illustrano le possibili combinazioni di elementi grafici all interno di un layout di pagina (testata, spalla, piede, breadcrumbs ). L Utente più esperto ha anche la possibilità di generare un layout ex novo, sullo scheletro di quelli già esistenti nell archivio dei layout ( GENERA: ), eliminando o aggiungendo elementi grafici che giudica più funzionali all interno della pagina. Salvando le modifiche del proprio lavoro avrà, di fatto, aggiunto all elenco dei layout una nuova opzione grafica di impaginazione. Anche questa sezione, così come quella dei fogli di stile/css è rivolta ad un profilo di utenza più esperta con una solida base di conoscenze di linguaggio html/css. Mod. A Mod. B Figura 7 8

9 2e Archivio immagini L Archivio immagini consente di poter consultare ed utilizzare tutte le immagini (copiando l url che compare al loro fianco) che si trovano e sono state utilizzate all interno del sito. Infatti, ogni volta che inseriamo un immagine nella struttura di una pagina semplice, l immagine viene salvata ed inserita all interno di questa sezione. Figura 8 9

10 2f Gestione utenti E possibile, gestire gli utenti e abilitarli ad editare le pagine del sito. Questa funzione, di norma, è affidata agli amministratori del sito. Figura 9 S2 Easyweb permette la creazione di diversi profili di redazione, per la gestione dei flussi di pubblicazione diretti o mediati. L Amministratore del sistema, attraverso il modulo Gestione utenti, posto nel menù in alto, può abilitare gli utenti redattori, attribuire loro specifici diritti editoriali sull intero sito o solo sulle singole sezioni, modificarli o eliminarli. La maschera che compare cliccando sul link Gestione utenti propone il profilo dell utente amministratore, offrendo la possibilità di modificare i dati relativi. In basso sono collocati i link per l abilitazione dei nuovi utenti e la gestione dei loro diritti (Fig. 9). Il link gestione utenti di sistema consente la visualizzazione di tutti gli utenti del sistema e permette, oltre all eliminazione, anche la modifica dei diritti loro attribuiti (Fig. 10). Figura 10 10

11 Inserisci un nuovo utente apre un form (Fig. 11) Assegnato un nome utente e una password d accesso, l amministratore associa il profilo creato ad un gruppo e conferma l operazione. Figura 11 I gruppi disponibili per default nel sistema sono i seguenti: Amministratori del sito Capo Redattore Collaboratori Direzione Grafico Redattore A questi è possibile aggiungerne altri, in base alle esigenze specifiche del cliente. Gli Amministratori del sito sono tutti coloro che hanno tutti i permessi, sia editoriali sia sulla gestione degli utenti. Hanno visione dell intera struttura del sito, possono modificare, inserire ed eliminare pagine e sezioni, hanno diritti di pubblicazione immediata e possono amministrare le strutture redazionali. I Capo Redattori sono figure paragonabili ai caporedattori nelle gerarchie giornalistiche. Amministrano una o più sezioni del sito ed hanno, solitamente, poteri di pubblicazione diretta dei contenuti. I Collaboratori sono figure non stabili nella struttura redazionale, abilitati all occorrenza per specifici incarichi editoriali. Il loro contributo è quindi occasionale e, come i redattori semplici, possono avere poteri di pubblicazione diretta o mediata. La Direzione sono coloro che si occupano principalmente della parte amministrativa e direzionale della struttura a cui fa riferimento il sito e in genere accedono solo alle sezioni che li riguardano direttamente escludendo la parte restante del sito. I Redattori sono collaboratori dei responsabili di sezioni. Possono gestire solo alcune pagine delle sezioni, a volte anche intere sezioni. A differenza dei responsabili però, non hanno sempre poteri di pubblicazione diretta dei contenuti. I Grafici sono coloro i quali si occupano della gestione dei layout e della grafica delle pagine. L associazione di un Utente ad un gruppo non equivale all attribuzione di precisi permessi di gestione o accesso ai contenuti e ai flussi di pubblicazione. Si tratta, piuttosto, di una questione organizzativa che serve a razionalizzare la struttura gerarchica all interno del sistema. 11

12 I permessi sono invece attribuibili a ciascun utente anche in un momento successivo alla creazione del profilo, attraverso il pulsante modifica dati (Fig. 9), che permette di accedere ad una nuova maschera (Fig. 10). Figura 10 Diritti su pagine di tipo semplice è riferito alle pagine semplice ed offre, nella combo posta a lato le seguenti opzioni: 1 - gestione sezioni, strutture e contenuti. 2 - gestione sezioni, strutture e contenuti. 3 gestione contenuti. 4 - nessun diritto. Tipo diritto per pagine di tipo avanzato è riferito alle pagine avanzate ed offre, nella combo posta a lato le seguenti opzioni: 1 - gestione sezioni, strutture e contenuti. 2 - gestione sezioni, strutture e contenuti. 3 gestione contenuti. 4- nessun diritto. Il check box relativo ai diritti di redazione, approvazione, validazione e pubblicazione, validazione, pubblicazione e funzioni avanzate, permette di attribuire o non attribuire permessi di pubblicazione immediata delle pagine/sezioni all utente. Ad eccezione degli utenti con il profilo di amministratore, è possibile infatti attribuire diritti di approvazione, validazione e pubblicazione delle pagine a seconda dell utente. A partire dalla pagina consente di specificare la sezione del sito o la pagina singola sulla quale assegnare diritti all utente. Il link alla mappa del sito permette di visualizzare tutta l architettura del sito e sceglierne la sezione o la pagina di interesse. 12

13 3 Creare una nuova sezione/pagina del sito Cliccando su Pagine/tutte le pagine abbiamo detto che si visualizza l albero generale contenente tutte le pagine/sezioni del sito. Scegliere la sezione/pagina su cui si vuole intende lavorare e quindi creare una nuova pagina/sezione cliccando tra le Azioni il comando INS (Inserisci). Le pagine vengono create sempre al di sotto della pagina/sezione su cui si clicca. Figura 11 A questo punto si apre la finestra dove è necessario inserire il titolo della pagina/sezione. L Utente denomina la nuova sezione e sceglie se crearla come pagina semplice o come pagina avanzata, cliccando sui rispettivi tasti (Fig.11): - Crea nuova S2 semplice * - Crea nuova S2 avanzata * (* Vedi paragrafo 8 pagina 15) L Utente ha anche la possibilità di creare una copia di una pagina o sezione esistente, magari da utilizzare come modello, cliccando su mappa e selezionando la pagina interessata avviandone una copia (Fig. 12). Cliccando sulla pagina Che vogliamo copiare, il numero identificativo della pagina sarà assegnato ed inserito nel campo mappa. Cliccando su avvia copia verrà generata la copia della pagina selezionata. Se ad essere copiata è una pagina di tipo avanzato si può decidere di ereditare i componenti già condivisi. Figura 12 13

14 4 Pagina avanzata e la pagina semplice Una pagina avanzata, detta anche per componenti, è composta come un puzzle. Ogni tassello corrisponde ad un componente e può essere riempito con immagini, testi o foto; Script e/o oggetti di tipo flash..ecc...ecc alla fine la composizione dei vari tasselli darà vita ad una pagina completa. La creazione di una pagina per componenti è sicuramente più complessa della creazione di una pagina semplice e consigliata ad un utenza esperta. Nel paragrafo 7 pag.53 verrà analizzata più in dettaglio. La pagina S2 semplice è stata pensata per permettere a chiunque, senza particolare perizia, di editare e redigere pagine sul web in modo estremamente semplice ed intuitivo. La pagina da creare è già fornita, la veste grafica e il posizionamento degli elementi come l intestazione, il logo, il navigatore e il footer, è già decisa. Elementi, questi, uguali in tutto il sito, facili da individuare e chiari per qualsiasi tipo di utenza, anche quella meno esperta. L Utente, in fase di creazione di una nuova pagina o in modifica, sceglie solo il layout/modello da utilizzare, tra quelli messi a disposizione nella libreria personalizzata. Ciascun layout è perfettamente coerente con la grafica e la struttura del sito, ma al tempo stesso offre all Utente la possibilità di scegliere l organizzazione da dare ai testi e alle foto della pagina. Può scegliere, ad esempio, quello che prevede l inserimento di miniature o quello che sia fornito di spalla o ancora quello che visualizzi le pagine figlie o le sorelle. A questo punto non resta, perciò, che inserire i contenuti e pubblicare. 14

15 5 Struttura di una pagina semplice Quello che seguono, sono le schermate che si aprono dopo aver scelto di creare una nuova sezione/pagina, attivandola come pagina semplice. La pagina è suddivisa in diverse sezioni, ciascuna dedicata ad azioni specifiche. Informazioni generali Proprietà della pagina Contenuto della pagina (editor) 15

16 Contenuto della pagina Proprietà link Allegati 16

17 Allegati Banner Script Applica modifiche 17

18 5a Pagina semplice: Informazioni generali Le Informazioni generali riassumono alcune tra le principali proprietà della pagina/della sezione che si sta creando. Ne indica il numero identificativo, il titolo e la dipendenza gerarchica. È di mera consultazione. In testa alla sezione con le informazioni generali sono presenti due link che permettono all utente di cambiare la modalità con cui ha deciso di modificare la pagina. L utente infatti può cliccare su: - MIP: per utilizzare in alternativa lo strumento di modifica in pagina ; - OLD EDITOR: per utilizzare l editor testi presente sulle versioni precedenti di S2 Easyweb. Figura 14 5b Pagina semplice: Proprietà della pagina La sezione Proprietà della pagina si riferisce agli attributi che avrà la pagina/sezione. Figura 15 18

19 Sezione e sottosezione di appartenenza: indicano la collocazione della pagina/sezione all interno del sito. Questa informazione è assegnata automaticamente dal sistema. Lingua utilizzata nei contenuti: è la lingua utilizzata all interno della pagina. RSS: è la pagina corrispondente a quella che abbiamo creato/su cui stiamo lavorando in formato Really Simple Syndication, creata automaticamente dal sistema. Traduzione della pagina: se si vuole tradurre una pagina semplice in un altra lingua, è necessario operare prima una traduzione dei contenuti della pagina es. dall italiano all inglese, posizionarsi nella pagina tradotta, quindi quella in inglese ed inserire nel campo traduzione della pagina il codice identificativo (ID) della pagina corrispondente in italiano. A questo punto è stata generata una corrispondenza tra le due pagine all interno del sito. E possibile accedere a questa funzione anche dall albero del sito utilizzando il comando "TRAD" (Fig. 16 e 17). Figura 16 Figura 17 19

20 Layout per la visualizzazione: Cliccando sul menù a tendina posto a fianco vengono visualizzati tutti i layout a disposizione pre-caricati in fase di attivazione del sistema (fig. 18). I layout disponibili soddisfano le principali esigenze di impaginazione da parte dell utente. L icona di colore verde apre una finestra in pop-up che mostra l elenco dei layout disponibili nella libreria e delle caratteristiche di ciascuno (figura 19). Cliccando sull icona di colore bianco si ha, invece, l anteprima del layout selezionato. Se l Utente non sceglie alcun layout, il sistema assegna automaticamente quello di default, generalmente il primo disponibile. Figura 18 Figura 19 20

21 Layout per la visualizzazione test: permette di testare un layout tra quelli disponibili su diverse risoluzioni. Staticizzazione o rimando pagina: cliccando sul menù a tendina è possibile scegliere: - versione dinamica senza rimandi: (selezionato di default, in genere si addice alla maggior parte delle pagine create con S2 Easyweb); - versione semi-statica: è una pagina che presenta alcuni contenuti fissati, altri generati dinamicamente ogni volta che la pagina viene chiamata dal sistema di gestione. - rimando verso altra url on top: viene utilizzato per fare in modo che la stessa pagina che stiamo editando venga automaticamente rimandatia ad un altra pagina web della quale indichiamo la URL; la pagina di rimando viene visualizzata on top - sopra, - - nella stessa finestra di navigazione del browser. - rimando verso altra url in Iframe centrale: come sopra, solo che il contenuto della pagina web di cui si riporta il link (URL) viene mostrato all'interno della pagina che si sta editando. - rimando verso altra url in pop-up: funziona esattamente come la URL di rimando on top, l unica differenza è data dal fatto che la pagina a cui si rimanda non viene aperta all interno della stessa finestra del browser, bensì in una nuova finestra popup. Le pagine web dei siti creati con il CMS S2 Easyweb sono dinamiche. Significa che ogni volta che l utente digita sul suo browser la URL di una determinata pagina, contestualmente il programma aggancia tale pagina e la visualizza sul browser dell utente. Questo processo impiega un certo lasso di tempo e, nel caso il sito sia particolarmente visitato, genera la creazione di un numero elevato di pagine web contemporaneamente. Le pagine dinamiche visualizzate sono sempre aggiornate, all ultima modifica effettuata. Si può effettuare una "staticizzazione" delle pagine per velocizzare ulteriormente il sistema. In altri termini le pagine vengono create una solo volta dal sistema di gestione e girate all'utente che le chiede (cioè che digita la URL di quella pagina sul browser); ciò crea certamente un alleggerimento del sistema. E possibile incorrere in eventuali incoerenze nei contenuti, poiché come detto la pagina dinamica viene creata automaticamente, mentre quella statica/html richiama una pagina preesistente. L uso delle POP-UP è fortemente sconsigliato, in quanto tutti i browser più utilizzati e diffusi, per motivi di sicurezza e usabilità, bloccano in automatico questo tipo di finestre. URL virtuale: il sistema assegna automaticamente un URL (indirizzo) a ciascuna pagina. L utente può tuttavia, compilando questo campo, assegnare anche un altro indirizzo più significativo e più facile da ricordare, che permetta così un accesso diretto alla pagina web creata. Questo campo non è obbligatorio. 21

22 Layout per il menù delle pagine figlie: consente di scegliere come far visualizzare le pagine figlie della pagina/sezione creata. Le opzioni possibili sono diverse. Alcuni esempi di seguito: - visualizza in combo; - visualizza in orizzontale; - visualizza ad elenco puntato. Data di scadenza della pagina: il sistema propone automaticamente una data di scadenza della pagina web. L Utente può però fissarne una diversa (come ad esempio nel caso di bandi o condizioni particolari) oppure prevedere che la pagina non abbia mai scadenza, selezionando il relativo check box. Una volta scaduta, la pagina non è più visibile online sul sito, ma rimane a disposizione dei redattori nell apposita sezione del sistema di gestione denominata appunto Pagine scadute e può essere recuperata o riabilitata/modificata e rimessa online. Data di pubblicazione della pagina: Si riferisce alla data in cui la pagina è stata pubblicata e quindi resa visibile e disponibile online. E possibile posticipare la pubblicazione di una pagina; è sufficiente indicare la data e l ora in cui la pagina deve automaticamente andare online. 22

23 5c Tipi di layout I layout tipici di S2 Easyweb sono quelli con le seguenti caratteristiche personalizzabili: Layout Titolo - Sottotitolo - Testo - Fotografie/immagini - Allegati Layout Titolo - Sottotitolo - Testo - Fotografie/immagini - Allegati (senza il menù-colonna di sinistra) Layout Titolo - Sottotitolo - Testo - Fotografie/immagini - Elenco puntato pagine figlie - Allegati Layout Titolo - Sottotitolo - Testo - Fotografie/immagini - Elenco puntato pagine figlie - Allegati (senza il menù-colonna di sinistra) Layout Titolo - Sottotitolo - Testo - Fotografie/immagini - Elenco pagine figlie con miniatura - Allegati Layout Titolo - Sottotitolo - Testo - Fotografie/immagini - Elenco pagine figlie con miniatura - Allegati (senza il menù-colonna di sinistra) - Spalla a destra - Allegati Layout Titolo - Sottotitolo - Testo - Fotografie/immagini Layout Titolo - Sottotitolo - Testo - Fotografie/immagini - Spalla a destra che contiene gli Allegati Layout Titolo - Sottotitolo - Testo - Fotografie/immagini - Video - Allegati 23

24 Tutti i layout, di norma, contengono la testata identificativa, i breadcrumbs, il motore di ricerca, il menù principale e il footer. A questi è possibile aggiungerne altri. Layout 1.03 e 1.05 Questi layout permettono di creare pagine movimentate e briose. La particolarità che li contraddistinguono è che il contenuto delle pagine contrassegnate da questo layout è dato dalle figlie. Scelto uno tra questi due layout bisognerà procedere alla creazione delle figlie (se non sono già state create). In questo modo ciascuna di esse con il titolo, sottotitolo, introduzione e/o testo e la propria miniatura formerà una parte nella pagina madre. Questi elementi automaticamente verranno ripescati/visualizzati nella pagina madre e automaticamente saranno linkati alle pagine figlie. Layout 1.07 e 1.08 Questo layout permette di creare pagine corredate da spalla. La spalla è un elemento tipico dei menabò giornalistici e viene utilizzata per mettere in risalto elementi, notizie o immagini particolarmente importanti o contenuti a corredo della pagina. Il layout o veste della pagina va pensato in base al contenuto che vogliamo inserire. Se ad esempio vogliamo inserire un video e utilizziamo il layout 1.01 invece che il layout apposito per i video (ossia la famiglia 1.09), il video verrà allegato o collegato alla pagina ma non verrà visualizzato perché non previsto da questo tipo di modello. Se vogliamo visualizzare le miniature e utilizziamo il layout 1.03 invece che il layout 1.05, visualizzeremo soltanto un elenco puntato senza miniature perché non previste sul modello

25 5d Pagina semplice: Contenuto della pagina La sezione Contenuto della pagina permette di redigere a tutti gli effetti la pagina/sezione che si sta creando o che si sta modificando Figura 20 Il campo titolo eredita il nome attribuito alla pagina/sezione nella fase iniziale di creazione, è modificabile in qualsiasi momento. Il campo sottotitolo va compilato solo se lo riteniamo necessario e se da un qualcosa in più al titolo della pagina. La parte centrale testo centrale - è destinata a ricevere i contenuti veri e propri. Per default il sistema è impostato sulla compilazione del testo centrale pancia \della pagina. L editor avanzato permette di digitare i contenuti e personalizzarli attraverso i principali strumenti editoriali topo Microsoft Office Word (quali allineamenti, corsivo, grassetto, stile carattere ecc.). Il sistema di gestione permette anche di importare, attraverso il copia/incolla (CTRL + C, CTRL + V), testi da documenti di office o da pagine html. Il sistema supporta, nella versione standard, un massimo di caratteri, aumentabili a seconda delle specifiche esigenze della redazione. 25

26 Quando si copia/incolla del testo già digitato/esistente da un documento di tipo Word o da una pagina web è consigliato incollare il testo all interno dell editor utilizzando il tasto incolla come testo semplice. In questo modo il tipo di font/carattere, la dimensione, il colore e tutte le altre caratteristiche del testo centrale saranno attribuite automaticamente dal foglio di stile, garantendo armonizzazione e coerenza tra tutte le pagine e le sezioni del sito. In alternativa, nel caso si voglia lasciare inalterata la formattazione del testo d origine, utilizzare il tasto incolla da word. Incolla come testo semplice Figura 21 Il copia/incolla è un operazione molto comoda e veloce, che però nei casi citati determina l impossibilità di una corretta interpretazione da parte dell Editor, trattandosi di formati proprietari. Succede perciò di importare assieme al testo vero e proprio anche pezzi di codice, con effetti anche devastanti. Può verificarsi il superamento inconsapevole del limite massimo di caratteri consentiti dal sistema (cosa facilmente appurabile visualizzando l html attraverso l apposita etichetta rappresentata nella figura); può accadere che anche il testo incollato si costelli di una serie di punti interrogativi che simboleggiano proprio l impossibilità dell Editor di interpretare correttamente determinati passaggi. In questi casi occorre perciò revisionare sempre il testo importato. 26

27 Cliccando sul pulsantino spalla, l editor cambia, senza perdere quanto già scritto sul testo centrale, è semplicemente un piccolo cambio di schermata, e si abilita e dando la possibilità di redigere la parte riguardante la spalla (in questo caso è necessario un layout che la preveda es o 1.08) La spalla è, come nell'impaginazione di un giornale, l'immagine o l'articolo posti nell'angolo in alto a destra e serve per catturare l attenzione su un argomento o tematica importante. Figura 22 A seguire, l inserimento di Preocchiello, Occhiello, Firma e una o più parole chiave, separate da uno spazio, facilita la ricerca della pagina attraverso i motori di ricerca; non deve essere una parola uguale/già esistente nel corpo e nella spalla. I campi non sono obbligatori. (Fig. 23). Figura 23 27

28 Valutazione dell'autore sul contenuto: Il sistema può prevedere un meccanismo di valutazione dei contenuti delle pagine, visibile online solo se previsto da uno specifico layout. I campi a disposizione di default sono: scarso, mediocre, sufficiente, buono, ottimo (Fig. 24). Figura 24 Esempio: Nel caso del sito nella sezione relativa alle recensioni, per convenzione è stato definita l equiparazione di ogni campo di valutazione con una scala crescente di 5 valori (es. ottimo = 5 stelline; buono = 4 stelline; ecc.). In questo modo alle pagine verrà attribuito un valore stabilito dal recensore/redattore. ( Fig. 25). Figura 25 28

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sugli Elaboratori di Testo D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è un elaboratore di testo? 2 3 Cos è un elaboratore di testo? Cos è un elaboratore

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

MANUALE D USO LEXUN ver. 5.0. proprietà logos engineering - Sistema Qualità certificato ISO 9001 DNV Italia INDICE. 6. Flash top 6 C.

MANUALE D USO LEXUN ver. 5.0. proprietà logos engineering - Sistema Qualità certificato ISO 9001 DNV Italia INDICE. 6. Flash top 6 C. Pag. 1/24 INDICE A. AMMINISTRAZIONE pagina ADMIN Pannello di controllo 2 1. Password 2 2. Cambio lingua 2 3. Menù principale 3 4. Creazione sottomenù 3 5. Impostazione template 4 15. Pagina creata con

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso Parte 5 Adv WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso 1 di 30 Struttura di un Documento Complesso La realizzazione di un libro, di un documento tecnico o scientifico complesso, presenta

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 1) Introduzione Pg 3 2) L area amministratore Pg 3 2.1) ECM Pg 4 2.1.1) Sezione Struttura Pg 5 2.1.2) Sezione Documento Pg 7 2.1.3) Sezione Pubblicazione

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD WORD SOMMARIO 1. Muoversi nel testo... 1 2. Taglia, copia e incolla... 2 3. Aprire, salvare e chiudere... 3 4. Trovare e sostituire... 4 5. Visualizzare in modi diversi... 6 6. Formattare e incolonnare...

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2013 Progetto Istanze On Line ESAMI DI STATO ACQUISIZIONE MODELLO ES-1 ON-LINE 18 Febbraio 2013 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 COMPILAZIONE DEL MODULO

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2012 Progetto Istanze On Line MOBILITÀ IN ORGANICO DI DIRITTO PRESENTAZIONE DOMANDE PER LA SCUOLA SEC. DI I GRADO ON-LINE 13 Febbraio 2012 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA HOTSPOT Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA Hotspot è l innovativo servizio che offre ai suoi clienti accesso ad Internet gratuito, in modo semplice e veloce, grazie al collegamento

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

Banche Dati del Portale della Trasparenza. Manuale del sistema di gestione. Versione 2.4

Banche Dati del Portale della Trasparenza. Manuale del sistema di gestione. Versione 2.4 Banche Dati del Portale della Trasparenza Manuale del sistema di gestione Versione 2.4 Sommario Introduzione e definizioni principali... 3 Albero dei contenuti del sistema Banche Dati Trasparenza... 3

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

REP_Guidawlg-SE-061113-TRIO

REP_Guidawlg-SE-061113-TRIO REP_Guidawlg-SE-061113-TRIO Istruzioni per l accesso e il completamento dei corsi TRIO per gli utenti di un Web Learning Group 06 novembre 2013 Servizio A TRIO Versione Destinatari: referenti e utenti

Dettagli

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Guida all'installazione di SLPct Manuale utente Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Premessa Il redattore di atti giuridici esterno SLpct è stato implementato da Regione

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

Dipartimento del Tesoro

Dipartimento del Tesoro Dipartimento del Tesoro POWER POINT AVANZATO Indice 1 PROGETTAZIONE DELL ASPETTO...3 1.2 VISUALIZZARE GLI SCHEMI...4 1.3 CONTROLLARE L ASPETTO DELLE DIAPOSITIVE CON GLI SCHEMI...5 1.4 SALVARE UN MODELLO...6

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop...

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop... Kobo Desktop Manuale Utente INDICE Informazioni Generali... 4 Installare Kobo Desktop su Windows... 5 Installare Kobo Desktop su Mac... 6 Comprare ebook con Kobo Desktop... 8 Usare la Libreria di Kobo

Dettagli

FAQ sul prestito locale, interbibliotecario (ILL) e intersistemico (ISS) in SOL

FAQ sul prestito locale, interbibliotecario (ILL) e intersistemico (ISS) in SOL FAQ sul prestito locale, interbibliotecario (ILL) e intersistemico (ISS) in SOL PRESTITO LOCALE 1. Dove posso trovare informazioni dettagliate sul prestito locale e sulla gestione dei lettori? 2. Come

Dettagli

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT 1 1 Introduzione al programma 3 2 La prima volta con Powerpoint 3 3 Visualizzazione

Dettagli

Protocollo Informatico Manuale Utente ver. 3.8.0

Protocollo Informatico Manuale Utente ver. 3.8.0 - 1 - - Protocollo Informatico Pubblica Amministrazione Protocollo Informatico Manuale Utente ver. 3.8.0 Manuale utente - 1 - Proteus PA - 2 - - Protocollo Informatico Pubblica Amministrazione Indice 1

Dettagli

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE Access permette di specificare una maschera che deve essere visualizzata automaticamente all'apertura di un file. Vediamo come creare una maschera di

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

guida all'utilizzo del software

guida all'utilizzo del software guida all'utilizzo del software Il software Gestione Lido è un programma molto semplice e veloce che permette a gestori e proprietari di stabilimenti balneari di semplificare la gestione quotidiana dell?attività

Dettagli

Mail da Web. Caratteristiche generali di Virgilio Mail. Funzionalità di Virgilio Mail. Leggere la posta. Come scrivere un email.

Mail da Web. Caratteristiche generali di Virgilio Mail. Funzionalità di Virgilio Mail. Leggere la posta. Come scrivere un email. Mail da Web Caratteristiche generali di Virgilio Mail Funzionalità di Virgilio Mail Leggere la posta Come scrivere un email Giga Allegati Contatti Opzioni Caratteristiche generali di Virgilio Mail Virgilio

Dettagli

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it PROCEDURA E-COMMERCE BUSINESS TO BUSINESS Guida alla Compilazione di un ordine INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it INDICE 1. Autenticazione del nome utente

Dettagli

BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2

BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2 BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2 Premessa. In questa nuova versione è stata modificata la risoluzione (dimensione) generale delle finestre. Per gli utenti che navigano nella modalità a Finestre, la dimensione

Dettagli

Traduzione di TeamLab in altre lingue

Traduzione di TeamLab in altre lingue Lingue disponibili TeamLab è disponibile nelle seguenti lingue nel mese di gennaio 2012: Traduzioni complete Lingue tradotte parzialmente Inglese Tedesco Francese Spagnolo Russo Lettone Italiano Cinese

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni ADOBE READER XI Guida ed esercitazioni Guida di Reader Il contenuto di alcuni dei collegamenti potrebbe essere disponibile solo in inglese. Compilare moduli Il modulo è compilabile? Compilare moduli interattivi

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro)

Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro) Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro) Quando si realizzano dei documenti visivi per illustrare dati e informazioni chiave, bisogna sforzarsi di

Dettagli

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC Barra di Formattazione Barra Standard Barra del Menu Intestazione di colonna Barra di Calcolo Contenuto della cella attiva Indirizzo della cella attiva Cella attiva Intestazione

Dettagli

Procedura Import tracciato ministeriale

Procedura Import tracciato ministeriale Progetto SINTESI Dominio Provinciale Modulo Applicativo:COB Procedura Import tracciato ministeriale 1 INDICE 1 INTRODUZIONE... 3 2 LETTURA DEL FILE... 4 3 IMPORT DEI FILE... 10 4 VERIFICA DELLE BOZZE E

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

EndNote Web. Quick Reference Card THOMSON SCIENTIFIC

EndNote Web. Quick Reference Card THOMSON SCIENTIFIC THOMSON SCIENTIFIC EndNote Web Quick Reference Card Web è un servizio online ideato per aiutare studenti e ricercatori nel processo di scrittura di un documento di ricerca. ISI Web of Knowledge, EndNote

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

I Grafici. La creazione di un grafico

I Grafici. La creazione di un grafico I Grafici I grafici servono per illustrare meglio un concetto o per visualizzare una situazione di fatto e pertanto la scelta del tipo di grafico assume notevole importanza. Creare grafici con Excel è

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE

CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE 1 SOMMARIO 1 OBIETTIVI DEL DOCUMENTO...3 2 OFFERTA DEL FORNITORE...4 2.1 LOG ON...4 2.2 PAGINA INIZIALE...4 2.3 CREAZIONE OFFERTA...6 2.4 ACCESSO AL DOCUMENTALE...8

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line 09 aprile 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

Guida all uso di. La Vita Scolastica per ipad

Guida all uso di. La Vita Scolastica per ipad Guida all uso di La Vita Scolastica per ipad Guida all uso dell app La Vita Scolastica Giunti Scuola aprire L APPlicazione Per aprire l applicazione, toccate sullo schermo del vostro ipad l icona relativa.

Dettagli

Guida al programma 1

Guida al programma 1 Guida al programma 1 Vicenza, 08 gennaio 2006 MENU FILE FILE Cambia utente: da questa funzione è possibile effettuare la connessione al programma con un altro utente senza uscire dalla procedura. Uscita:

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente 1 Sommario 1 Introduzione... 3 1.1 Accesso al Self Care Web di Rete Unica... 4 2 Servizi Aziendali... 6 2.1 Centralino - Numero

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Pagina 1 di 9 Indice generale 1 Accesso alla raccolta... 3 2 Il pannello di controllo della raccolta e attivazione delle maschere...

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

Guida all utilizzo amministratori e conduttori (Data pubblicazione 20/11/2012)

Guida all utilizzo amministratori e conduttori (Data pubblicazione 20/11/2012) Guida all utilizzo amministratori e conduttori (Data pubblicazione 20/11/2012) www.skymeeting.net Indice Indice... 2 Introduzione... 3 Requisiti minimi richiesti per condurre un meeting... 4 Test di autodiagnosi...

Dettagli

Guida al portale produttori

Guida al portale produttori GUIDA AL PORTALE PRODUTTORI 1. SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 2. DEFINIZIONI... 3 3. GENERALITA... 4 3.1 CREAZIONE E STAMPA DOCUMENTI ALLEGATI... 5 3.2 INOLTRO AL DISTRIBUTORE... 7 4. REGISTRAZIONE AL PORTALE...

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

Manuale di installazione e d uso

Manuale di installazione e d uso Manuale di installazione e d uso 1 Indice Installazione del POS pag. 2 Funzionalità di Base - POS Sagem - Accesso Operatore pag. 2 - Leggere una Card/braccialetto Cliente con il lettore di prossimità TeliumPass

Dettagli

Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento -

Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento - Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento - Nota preliminare La presente guida, da considerarsi quale mera indicazione di massima fornita a titolo esemplificativo,

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi.

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Guida all uso Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Legenda Singolo = Fax o SMS da inviare ad un singolo destinatario Multiplo = Fax o SMS da inviare a tanti destinatari

Dettagli

Finanziamenti on line -

Finanziamenti on line - Finanziamenti on line - Manuale per la compilazione dei moduli di Gestione dei Progetti Finanziati del Sistema GEFO Rev. 02 Manuale GeFO Pagina 1 Indice 1. Introduzione... 4 1.1 Scopo e campo di applicazione...

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it IDom MANUALE UTENTE Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it 2 COPYRIGHT Tutti i nomi ed i marchi citati nel documento appartengono ai rispettivi proprietari. Le informazioni

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

Programma di gestione per service audio, luci, video Manuale operativo

Programma di gestione per service audio, luci, video Manuale operativo Programma di gestione per service audio, luci, video Manuale operativo Presentazione ServiceControl è l evoluzione del primo programma, scritto per gestire il mio service circa 12 anni fa. Il programma

Dettagli

MANUALE DI RIFERIMENTO

MANUALE DI RIFERIMENTO - Dominio Provinciale Tecnologia dei Processi UALE DI RIFERIMENTO Procedura COB Import tracciato Ministeriale Preparato da: Paolo.Meyer Firma Data Verificato da: Carlo di Fede Firma Data Approvato da:

Dettagli

2. GESTIONE DOCUMENTI NON SBN

2. GESTIONE DOCUMENTI NON SBN Istituto centrale per il catalogo unico delle biblioteche italiane e per le informazioni bibliografiche APPLICATIVO SBN-UNIX IN ARCHITETTURA CLIENT/SERVER 2. GESTIONE DOCUMENTI NON SBN Manuale d uso (Versione

Dettagli

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Pratiche... 10 Anagrafica... 13 Documenti... 15 Inserimento nuovo protocollo... 17 Invio

Dettagli

REGEL - Registro Docenti

REGEL - Registro Docenti REGEL - Registro Docenti INFORMAZIONI GENERALI Con il Registro Docenti online vengono compiute dai Docenti tutte le operazioni di registrazione delle attività quotidiane, le medesime che si eseguono sul

Dettagli

Se il corso non si avvia

Se il corso non si avvia Se il corso non si avvia Ci sono quattro possibili motivi per cui questo corso potrebbe non avviarsi correttamente. 1. I popup Il corso parte all'interno di una finestra di popup attivata da questa finestra

Dettagli

Guida all uso del portale dello studente

Guida all uso del portale dello studente Guida all uso del portale dello studente www.studente.unicas.it Versione 1.0 del 10/04/2010 Pagina 1 Sommario PREMESSA... 3 PROFILO... 7 AMICI... 9 POSTA... 10 IMPOSTAZIONI... 11 APPUNTI DI STUDIO... 12

Dettagli

GUIDA ALL USO CORRETTO DI MICROSOFT OFFICE WORD 2007 PER LA REALIZZAZIONE E LA FORMATTAZIONE DI DOCUMENTI PROFESSIONALI

GUIDA ALL USO CORRETTO DI MICROSOFT OFFICE WORD 2007 PER LA REALIZZAZIONE E LA FORMATTAZIONE DI DOCUMENTI PROFESSIONALI GUIDA ALL USO CORRETTO DI MICROSOFT OFFICE WORD 2007 PER LA REALIZZAZIONE E LA FORMATTAZIONE DI DOCUMENTI PROFESSIONALI Francesca Plebani Settembre 2009 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. WORD E L ASPETTO

Dettagli

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Protocollo... 9 Inserimento nuovo protocollo... 11 Invio SMS... 14 Ricerca... 18 Anagrafica...

Dettagli