LA DOMOTICA POSSIBILE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LA DOMOTICA POSSIBILE"

Transcript

1 POLITECNICO DI MILANO Facoltà di Architettura e Società LA DOMOTICA POSSIBILE Caratteristiche, esperienze e stato dell arte dell ultima fase evolutiva dell abitare RELATORE: Prof. OLIVIERO TRONCONI Tesi di Laurea di : DANIELA MEROLLA Matricola : ANNO ACCADEMICO

2

3 «Quello che infonde coraggio ai nostri sogni è la convinzione di poterli realizzare [ ] Non si rivoluziona facendo rivoluzioni, si rivoluziona portando soluzioni» Le Corbusier, Urbanisme (1967)

4

5 Ringraziamenti Desidero ringraziare tutti coloro che mi sono stati vicini nel percorso finale di studi e che mi hanno dato la forza e lo stimolo per raggiungere questo importante traguardo. In modo particolare desidero dedicare questo lavoro a Cinzia, per la sua costante e amorevole presenza, lo spirito, le idee e l incoraggiamento, ingredienti che sono stati decisivi per non perdere mai di vista il mio obiettivo. Un ringraziamento sentito va al Prof. Oliviero Tronconi che, accompagnandomi nell intero lavoro, è stato una guida paziente, disponibile e fonte di continue sagge riflessioni. Ringrazio, quindi, mia sorella Milena per il gran cuore e la disponibilità totale, i miei genitori e tutti gli amici che mi hanno sempre sostenuta moralmente nell ultimo anno. Molti approfondimenti sono stati possibili grazie al confronto con referenti di diverse aziende, consulenti - system integrator e installatori specializzati; in particolare desidero citare la collaborazioni con Daniele Leonardi dello staff di Vividomotica (Easydom) e con Diego Marchente della AVD Consulting (Home innovation). Grazie anche al mio amico Fabrizio, che ha collaborato più volte, con acume e senso critico, a conversazioni amene, ma fondamentalmente preziose nella comprensione dei temi tecnici per me più gravosi; infine un grazie speciale a Roberta, amica e paziente lettrice del mio lavoro. 5

6

7 INDICE GENERALE Ringraziamenti pag. 5 Indici» 7 Abstract» 23 Introduzione» PRIMA PARTE INNOVAZIONE TECNOLOGICA E FORME DELL ABITARE CAPITOLO 1 - EVOLUZIONE DEL SISTEMA URBANO pag La città fortificata» La città pre-industriale e la casa-bottega» La città industriale» L industrialismo e i nuovi valori» Razionalizzazione e monetizzazione» La casa industriale: consumo e riproduzione» La metropoli industriale culla del Modernismo» La crisi della metropoli» La città post-industriale» I trend del mutamento: globalizzazione e conflitto» La condizione postmoderna» La città informatizzata» Paradigmi dell abitare contemporaneo: ubiquità e mobilità» La produzione attuale: economia leggera e indifferenza spaziale» La percezione della città: sostenibilità e spettacolarizzazione» Internet e la rivoluzione informatica» La città cablata: rete di servizi per la flessibilità abitativa» Il futuro dopo il PC: domotica, nanotecnologie e cibernetica» 54 Conclusioni» 57 7

8 Indice Generale CAPITOLO 2 - EVOLUZIONE DEL SISTEMA DOMESTICO pag Esordi della meccanizzazione domestica» La fabbrica entra in casa: la cucina di Francoforte» La casa elettrica» Applicazioni sperimentali per la casa del domani» Il cinema e il design nella visione del futuro» L intelligenza artificiale» L intelligenza artificiale nell automazione domestica» Da una tecnica intelligente a un architettura intelligente» Familiarizzare con la domotica: gli elettrodomestici intelligenti» Prodromi domotici» Stati Uniti: Casa Ahwatukee, Xanadu, Smart House e la villa di Bill Gates» Francia: Habiter Demain 2000» Italia: la Casa Telematica» Giappone: Tron House» Olanda: House of the Future» 94 Conclusioni» 96 CAPITOLO 3 - EVOLUZIONE DELLE FORME ABITATIVE pag La famiglia nella società italiana» Diffusione delle tecnologie ICT in Italia» Cyberspace, e-family, digital living» La percezione del pubblico e del privato negli spazi domestici» Aspetti concettuali dell abitare» L abitazione come complessità» Il bagno intelligente» Le smart kitchens» L intrattenimento in soggiorno» La domotica per l assistenza ad anziani e disabili» Requisiti dei sistemi integrati per l utenza ampliata» Trento e Aosta: edilizia pubblica domotizzata per fasce deboli» 127 8

9 Indice Generale 3.5 Il telelavoro» Forme di telelavoro» Pro e contro del telelavoro» Stime» L edificio, il progetto e i nuovi vincoli energetici» L Italia, il quadro energetico e i consumi civili» Le energie rinnovabili: da opportunità a necessità» 144 Conclusioni» 149 CAPITOLO 4 - EVOLUZIONE DEL MERCATO pag Le tecnologie d integrazione dei sistemi: dalla CIB alla Domotica» Building Automation e Home Automation a confronto» Sviluppo del mercato domotico: da impianto a sistema integrato» Integrazione impiantistica e progettazione evoluta» L automazione domestica, l automobile e il pubblico» I cambiamenti nel mercato» La filiera della domotica» Una nuova figura professionale: il system integrator» Caratteristiche ed evoluzione del mercato italiano della domotica» Il ruolo della ricerca e delle Associazioni» L esperienza di Homevolution» Percezione della domotica e sviluppi futuri della domanda» La domotica per un nuovo mercato immobiliare a valore aggiunto» Potenzialità evolutive della domotica» 181 Conclusioni» 182 SECONDA PARTE LA DOMOTICA: DEFINIZIONI, TECNOLOGIE, PROGETTI, NORME CAPITOLO 5 - L AUTOMAZIONE DOMESTICA» La domotica: definizione» Caratteristiche di un sistema domotico» Le aree applicative della Domotica» 189 9

10 Indice Generale Personalizzare un sistema domotico: gli scenari» La realizzazione di un impianto domotico» La scelta di un impianto domotico: soggetti e criteri» Architettura base di un sistema domotico» Schema di un progetto domotico» L analisi comportamentale e l offerta domotica» L importanza del precablaggio» Prime realizzazioni domotiche in Italia. Alcuni esempi dal web» Casa predimissioni di Sondalo» La casa Automatica» Internet Home» Quartiere EuroMilano-Certosa» Il Progetto Abrì» Norme di riferimento» Principali norme di riferimento per la domotica» Principali norme per impianti elettrici» La dichiarazione di conformità» Domotica e certificazione energetica degli edifici» 227 Conclusioni» 231 CAPITOLO 6 - RETI, CABLAGGI E MEZZI TRASMISSIVI pag Reti locali di comunicazione (LAN)» Concetti base nelle reti LAN» Modalità di comunicazione e topologia delle reti LAN» Classificazione delle topologie di rete» L automazione domestica: sistemi proprietari e sistemi aperti» Architettura delle reti domestiche» Caratteristiche e componenti dei sistemi BUS» Logica di un sistema BUS» Dimensionamenti e limiti topologici» Il limite della coabitazione dei cavi» Reti locali wireless (WLAN)»

11 Indice Generale 6.5 Cablaggio delle reti domotiche» Il cablaggio a onde convogliate» Il cablaggio strutturato» Mezzi trasmissivi» Cavi in rame non schermati» Doppini (twisted pair)» Cavi coassiali» Fibre ottiche» Onde radio» 268 Conclusioni» 269 CAPITOLO 7 - GLI STANDARD DI COMUNICAZIONE pag Standard americani» X-10» Lontalk (Lonworks)» Standard europei» Batibus» EIB (European Installation Bus)» EHS (European Home System)» KNX» SCS» EDS» Standard giapponesi» HBS» Standard internazionali» HES» Bluetooth» Wi-Fi e ZigBee» HAVi» OSGi» UPnP» No New Wires» 290 Conclusioni»

12 Indice Generale TERZA PARTE LE AREE APPLICATIVE DELLA PROGETTAZIONE INTEGRATA CAPITOLO 8 - SICUREZZA pag Security: la sicurezza antintrusione» Gli apparati di un sistema antintrusione» Rivelazione interna ed esterna» Sistemi di videosorveglianza (TVCC)» Sistemi di controllo accessi» Safety: la sicurezza delle persone e dei beni materiali» Sistemi antincendio» Protezione da gas nocivi» Protezione antiallagamento» 317 Conclusioni» 317 CAPITOLO 9 - CLIMATIZZAZIONE pag Sistemi di termoregolazione e climatizzazione domestica» Sistemi domotici di termoregolazione» Il controllo remoto dei sistemi di termoregolazione» Sistemi di ventilazione per la qualità dell'aria» Impianto solare termico» La telelettura dei consumi domestici» Consumi termici» I vantaggi della telelettura» Il controllo automatico di dispositivi antighiaccio-antineve per esterni» 334 Conclusioni» 336 CAPITOLO 10 - GESTIONE DEI CONSUMI E RISPARMIO ENERGETICO pag Controllo illuminazione artificiale» Controllo dimmerizzato» Regolazione automatica in funzione di movimento e presenza» Comando crepuscolare»

13 Indice Generale 10.2 Controllo illuminazione naturale» Controllo tapparelle» Controllo in funzione della luminosità» Elettrodomestici intelligenti e gestione carichi» Prese elettriche intelligenti per il risparmio casalingo» Eliminazione dello standby» Funzioni a completamento di un sistema domotico» Controllo Irrigazione» Aspirazione polvere centralizzata» Rilevazione parametri meteo» Impianto fotovoltaico» 355 Conclusioni» 358 CAPITOLO 11 - COMUNICAZIONE pag L interfaccia utente nei sistemi domotici» Tipologie d interfaccia utente» Comandi per l utenza ampliata» La comunicazione con la casa domotica» Citofonia e videocitofonia» Telefonia (traffico voce e connettività)» Connessioni a banda larga» Connessioni mobili: verso l ubiquitous computing» 378 Conclusioni» 380 CAPITOLO 12 - INTRATTENIMENTO E TEMPO LIBERO pag La gestione centralizzata dell intrattenimento domestico» Distribuzione audio e audio video multiroom» L home theater» Il controllo di un sistema A/V» La rivoluzione multimediale» 388 Conclusioni»

14 Indice Generale QUARTA PARTE STATO DELL ARTE E SVILUPPI FUTURI CAPITOLO 13 - L OFFERTA ITALIANA DI SISTEMI DOMOTICI pag Parametri per un analisi comparativa» I sistemi domotici» My Home - BTicino» Chorus - Gewiss» Cresnet - Crestron» Easydom Invista» Sistema casa 2000» By Me - Vimar» Domino - Duemmegi» Hi System - Home Innovation» Simple Home - Comelit» Home Sapiens - BPT» DomusTech - ABB Sace» Semplice - Urmet Domus» Bluedome - Logos01» Aurel - ZigBee» Analisi comparativa» Confronto applicazioni» Confronto prestazioni» 432 CONCLUSIONI» 438 Ipotesi per sviluppi futuri» 443 APPENDICI pag. 445 Appendice A: Pagine web» 446 Appendice B: Glossario» 449 Appendice C: Associazioni e standard» 464 BIBLIOGRAFIA pag. 473 Monografie» 474 Pubblicazioni online» 478 Pubblicazioni»

15 Indice Generale INDICE FIGURE CAPITOLO 1 Fig.1.1 Esempi di città fortificata: Brescello e Palmanova pag. 30 Fig.1.2 Marcel Breuer, poltrona Wassily e Walter Gropius, scuola Bauhaus a Dessau» 33 Fig.1.3 Città manifatturiera inglese dell Charlie Chaplin in Tempi Moderni (1936)» 36 Fig.1.4 Morfologia sociale della metropoli (Martinotti)» 45 Fig.1.5 Jean Nouvel, Istituto del Mondo Arabo, Parigi e 3Deluxe, Leonardo Glass Leonard Glass Cube, Bad Driburg» 49 Fig.1.6 F. O. Gehry, Museo Guggenheim a Bilbao, R. Piano e R. Rogers, Centre Pompidou a Parigi» 50 Fig.1.7 Robert Tinney, L Utopia Digitale dipinta sulle copertine della rivista Byte» 52 Fig.1.8 Future Cities: hopes and living into the 21th century (1979); Tomorrow s servants (1978)» 55 CAPITOLO 2 Fig.2.1 Una cromolitografia della serie En l An2000 di Villemard, BNFParigi pag. 60 Fig.2.2 Margarete Schütte-Lihotzky, Cucina di Francoforte ( )» 62 Fig.2.3 Figini e Pollini, disegno per l interno della Casa Elettrica e foto d epoca della vista esterna (1930)» 63 Fig.2.4 Piero Bottoni, cucina della Casa Elettrica (1930)» 64 Fig.2.5 Buckminster Fuller, pianta, sezione e plastico della Dymaxion House» 66 Fig.2.6 Esterno e interno della Wichita House (1945)» 67 Fig.2.7 La casa americana ieri e oggi (1934)» 68 Fig.2.8 Alison e Peter Smithson, cucina della House of the Future (1956) e Casa in Plastica francese» 69 Fig.2.9 Esterno e interno della Casa del Futuro, Monsanto Corporation (1956)» 70 Fig.2.10 Alex Pike, Casa Autonoma Sperimentale (1972) Archigram, Walking City e David Greene, Living Pod (1965)» 71 Fig.2.11 Futuro di Matti Suuronen, esterno, interno e blocco cucina (1968)» 72 Fig.2.12 Luigi Colani, monoblocco cucina Poggenpohl (1968) e Joe Colombo Blocco arredamento (1971)» 73 Fig.2.13 Charles Deaton, esterno e soggiorno della Sculptured House, Colorado ( )» 74 Fig.2.14 Kitchen Computer della Honeywell (1965) e un videotelefono della Bell-Western Electric (1968)» 75 Fig.2.15 Casa Ahwatukee e Smart House» 84 Fig.2.16 Xanadu house, esterno e soggiorno (1983)» 85 Fig.2.17 Casa di Bill Gates, vista dal lago Washington e interno» 87 15

16 Indice Generale Fig.2.18 Habiter Demain 2000, vista esterna (1990)» 89 Fig.2.19 Ciceronelettronico, strumento di accumulo di informazioni all interno dell ambiente urbano, con scambio all interno dello spazio privato (1972)» 91 Fig.2.20 Videocomunicatore, strumento telematico autogestito con possibilità di rapporto spazio pubblico - spazio privato (1972)» 92 Fig.2.21 La casa telematica, pranzo TV, letto matrimoniale e bagno con monitor(1982)» 92 Fig.2.22 Tron House, esterno e retro (1989)» 93 Fig.2.23 Tron House, atrio e sezione (1989)» 94 Fig.2.24 House of the Future, bagno ed esterno (1989)» 95 CAPITOLO 3 Fig.3.1 Scene di vita in Secondlife pag. 109 Fig.3.2 L occhio del moderno Big Brother informatico» 114 Fig.3.3 Box doccia 155 di Teuco e vasca Biosphere di Grandform» 120 Fig.3.4 Esempio di una Smart Kitchen e di Ariston Digital Merloni» 122 Fig.3.5 a) Esempio di soggiorno attrezzato con impianto Home Theatre e b) Beovision9 della B&O» 123 Fig.3.6 Apple Tv e il controller Mio Modero R4 di AMX» 124 Fig.3.7 Easy food, cucina tecnologica per disabili dal design funzionale e accessibile» 126 Fig.3.8 Foto dell esterno e camera da letto della Cellula abitativa domotizzata» 129 Fig.3.9 Maison Equipée: esterno e cucina» 130 Fig.3.10 Maison Equipée: camera da letto e bagno» 131 Fig.3.11 Evoluzione dell automazione nelle reti e nei sistemi d utenza» 140 CAPITOLO 4 Fig.4.1 Definizione di Computer Integrated Building pag. 152 Fig.4.2 Confronto tra progettazione tradizionale e progettazione integrata» 158 Fig.4.3 I vantaggi dell integrazione» 159 Fig.4.4 Evoluzione dal mercato tradizionale a quello odierno» 163 Fig.4.5 Schema riepilogativo della filiera della domotica» 166 Fig.4.6 La prima area d intervento dell integratore di sistema: la configurazione e messa in servizio dell impianto» 167 Fig.4.7 All integratore di sistema è richiesta la capacità di dialogo con tutti i soggetti coinvolti nella filiera» 168 Fig.4.8 La piramide dell integrazione domestica» 181 Fig.4.9 Filiera dei servizi tra utente e integratore residenziale»

17 Indice Generale CAPITOLO 5 Fig.5.1 Requisiti di un sistema integrato d automazione domestica pag. 188 Fig.5.2 Funzioni possibili nella casa domotica» 190 Fig.5.3 Uno scenario è attivabile con un singolo comando» 194 Fig.5.4 Il professionista deve saper proporre, preventivare e progettare la domotica» 196 Fig.5.5 Cucina e camera della Casa Pre-dimissioni di Sondalo (SO)» 206 Fig.5.6 Zona Home Theatre e pianta della Casa Automatica» 207 Fig.5.7 Salotto e cucina di Internet Home» 210 Fig.5.8 Area relax e Camera ragazzi di Internet Home» 211 Fig.5.9 Ingresso e cucina dell appartamento dimostrativo (EuroMilano Certosa)» 213 Fig.5.10 Piante degli appartamenti casatec e casasof» 216 Fig.5.11 Alcuni dettagli della casasof» 216 Fig.5.12 Alcuni dettagli della casatec» 217 Fig.5.13 Funzioni radiocomandate della casatec» 218 Fig.5.14 Marchi dei tre comitati elettrotecnici: IEC, CENELEC, CEI» 220 Fig.5.15 Attestato e targa di certificazione energetica in Lombardia e primo edificio realizzato in classe A Gold a Colognola (BG)» 231 CAPITOLO 6 Fig.6.1 Schema gerarchico e di collegamento tra reti LAN, MAN, WAN pag. 233 Fig.6.2 Esempi di collegamento punto-punto in ambito geografico e locale» 239 Fig.6.3 Collegamento punto-punto (maglia completa o parziale), e multipunto» 240 Fig.6.4 Differenti topologie di rete: anello, stella, BUS» 240 Fig.6.5 a) Architettura di rete centralizzata b) architettura di rete distribuita» 244 Fig.6.6 Comando tipo collegato solo al bus (My Home Bticino)» 248 Fig.6.7 L attuatore è collegato anche alla linea di potenza (My Home Bticino)» 248 Fig.6.8 Unità di controllo BCU» 249 Fig.6.9 Struttura di una unità di controllo BCU e schema indirizzamento telegramma» 250 Fig.6.10 Estensione massima di una linea a 4 segmenti con 64 dispositivi cad.» 251 Fig.6.11 Un notebook con diversi esempi di pc card, un cartello che pubblicizza un hotspot, e un esempio hardware di access point» 254 Fig.6.12 Un access point funge da ponte tra una rete LAN (es. Ethernet) e dei terminali wireless» 255 Fig.6.13 Cablaggio di un edificio» 256 Fig.6.14 Esempio di cablaggio strutturato» 259 Fig.6.15 Diversi tipi di armadi (rack), e componenti di una presa a muro (tipo RJ45)» 260 Fig.6.16 Topologia di un cablaggio strutturato di un comprensorio»

18 Indice Generale Fig.6.17 Sezioni di cavo UTP e STP» 264 Fig.6.18 Esempio di cavo UTP (Unshielded Twisted Pair), e connettore RJ45» 264 Fig.6.19 Connettori di cavo coassiale ad utilizzo televisivo, e cavo RG59» 265 Fig.6.20 Composizione di una fibra ottica» 266 CAPITOLO 7 Fig.7.1 Panoramica dei sistemi Bus pag. 270 Fig.7.2 Funzioni di controllo gestibili da un impianto a onde convogliate» 272 Fig.7.3 Logo dell Associazione Konnex, e marchio registrato KNX» 280 Fig.7.4 Schema di impianto SCS della BTicino» 282 Fig.7.5 Logo del protocollo Bluetooth» 285 Fig.7.6 Logo Wi-Fi (802.11)» 286 Fig.7.7 Rete domestica che sfrutta il protocollo ZigBee» 287 Fig.7.8 Rete OSGi e logo» 289 Fig.7.9 Rete UpnP e logo» 290 Fig.7.10 No New Wires (Intellon)» 291 CAPITOLO 8 Fig.8.1 Kit antintrusione per uso domestico Kyo 320 (Bentel) pag. 297 Fig.8.2 Antifurto attivato a zone tramite un inseritore nelle ore notturne; antifurto inserito dalla centrale multizona su tutta l abitazione (BTicino)» 298 Fig.8.3 Schema esempio di sistema antintrusione Simple Home (Comelit)» 299 Fig.8.4 Centralina d allarme con tastiera (Gewiss) o con touch-screen a icone semplificate (Brahms)» 300 Fig.8.5 Inseritore, disinseritore a chiave e parzializzatore a 4 zone (BTicino)» 301 Fig.8.6 Sirena filare da esterno con lampeggiatore (Risco)» 302 Fig.8.7 Barriere perimetrali a infrarosso attivo per esterni e interni» 303 Fig.8.8 Sistema di sorveglianza perimetrale esterna a microonde» 304 Fig.8.9 Diversi tipi di contatti magnetici e un sensore IR da parete (BTicino)» 306 Fig.8.10 TVCC da soffitto Dome (Panasonic) e una micro videocamera MPEG-4 wireless, la 207W (Axis)» 309 Fig.8.11 Sistema completo di videocontrollo domestico (BTicino)» 310 Fig.8.12 Lettore d impronte digitali E-key (TOCAhome), lettori con tastierino o a strisciamento per badge e lettore chiave transponder» 311 Fig.8.13 Centrale di rivelazione antincendio (Urmet Domus) e rivelatore ottico di fumo (BTicino)» 315 Fig.8.14 Rilevatore gas metano - GPL (BTicino); esempi di elettrovalvole (gas e idraulica)»

19 Indice Generale CAPITOLO 9 Fig.9.1 Schema impianto di termoregolazione a bus pag. 321 Fig.9.2 a) Termostato ambiente bus da parete Chorus (Gewiss) b) Con un sistema domotico è possibile parzializzare la temperatura in ogni zona» 322 Fig.9.3 Attuatore per comando della valvola radiatore o della valvola scaldasalviette» 323 Fig.9.4 a) Collettore solare per la produzione di acqua calda sanitaria (Solahart) b) Schema di controllo di un impianto solare termico integrato con KNX» 327 Fig.9.5 Contatore intelligente Enel» 330 Fig.9.6 a) Modulo di utenza con contatore di calore M-Bus (Vaillant) b) Gateway tra M-Bus e KNX» 331 Fig.9.7 Ripartitore di calore in radiofrequenza su un impianto a colonne montanti» 332 Fig.9.8 Percorsi e rampe protette da un sistema di riscaldamento in rete scaldante» 334 Fig.9.9 Rampa di accesso autorimessa con tubi scaldanti, dettaglio del tubo e del sensore di temperatura» 335 CAPITOLO 10 Fig.10.1 Schema impianto per un appartamento di ca.60 mq Simple home (Comelit) pag. 339 Fig.10.2 Attuatore dimmer universale KNX (Jung)» 340 Fig.10.3 a) Sensore di movimento per montaggio in scatola da incasso (Gewiss) b) Sensore di presenza per montaggio a soffitto (ABB)» 341 Fig.10.4 Kit automazione 5 tapparelle motorizzate Simple Home (Comelit)» 343 Fig.10.5 a) Attuatore comando motore EIB KNX per le tapparelle (Gewiss) b) Interfaccia touch-screen sistema By-Me, 4,3 serie civile Eikon (Vimar)» 344 Fig.10.6 Controllo delle tapparelle-luci da radiotrasmettitore modulare Stone (Nice)» 345 Fig.10.7 a) Sensore solare esterno wireless Sunis per l automazione di tende da sole b) Stazione meteo (con sensori luce-sole-vento) funzionante via radio (Nice)» 346 Fig.10.8 Forno Inspiro, frigorifero Screenfridge e lavatrice Sunny (Rex-Electrolux)» 347 Fig.10.9 Schema impianto gestione energia (BTicino)» 349 Fig Schema controllo carichi su rete a onde convogliate (BTicino)» 350 Fig Centralina d irrigazione automatica a 8 stazioni e sensore pioggia (Hunter)» 352 Fig Set di prese complete di presa aspirazione centralizzata (Fonti: Vividomotica/Sistemair)» 353 Fig Stazione meteo monoblocco (Theben)» 354 Fig Schema d impianto fotovoltaico a uso residenziale» 357 CAPITOLO 11 Fig.11.1 L integrazione multimediale nella comunicazione di una casa domotica pag. 360 Fig.11.2 a) Placca di comando con supporto e modulo di controllo abbinati (BTicino) b) Tastiera locale multifunzione serie Tebis (Hager)» 363 Fig.11.3 Telecomandi domotici multifunzione di Easydom e My Home (BTicino)»

20 Indice Generale Fig.11.4 Controllo via cellulare dello stato d illuminazione su imyhome (iphone per BTicino) o della temperatura col sistema Home Control Center» 365 Fig.11.5 Gestione di un impianto d automazione mediante PDA» 367 Fig.11.6 Tablet PC Hi-Vision (Home innovation) e portale del servizio MyHome Web» 369 Fig.11.7 Interfaccia touch-screen Master Chorus e touch-panel Instabus» 370 Fig.11.8 Dal progetto per lo standard al progetto per l utenza Ampliata (HBgroup)» 372 Fig.11.9 a) Comando a raggi infrarossi dotato di menù di sintesi vocale Sicare Pilot (Siemens) b) Esempi di switch (commutatori speciali a sensore)» 375 Fig Videocitofono da tavolo e impianto bus con TVCC e videocitofonia integrati» 376 CAPITOLO 12 Fig.12.1 Schema d impianto di diffusione sonora multicanale MyHome (BTicino) pag. 384 Fig.12.2 Esempi d impianto Home-Theater per una tipica mansarda o una sala» 385 Fig.12.3 Schema di un impianto Home-Theater a 5.1 canali» 386 Fig.12.4 Touch panel A/V integrato con sistema domotico e telecomando Multifunzione (Crestron)» 387 Fig.12.5 a) La televisione come interfaccia di un sistema domotico (Easydom); b) Ultra Mobile PC Q1 (Samsung)» 389 CAPITOLO 13 Fig.13.1 Automazione filare bus (SCS) e automazione wireless (RF) pag. 403 Fig.13.2 Interfacce supportate da My Home e salvavita Stop&Go (BTicino)» 404 Fig.13.3 I livelli d offerta di Gewiss: dall impianto tradizionale alla domotica avanzata» 406 Fig.13.4 Touch screen da parete, interfacciabile da remoto con iphone (Crestron)» 408 Fig.13.5 L integrazione centralizzata ed evoluta del sistema a processore Crestron» 409 Fig.13.6 a) Telecomando con pulsante comando vocale integrato Speaky b) Touch panel da 15 Easydom Invista (Fonte: Vividomotica)» 410 Fig.13.7 Cellulare, planimetria su Easydom Gestione Casa e modulo Easyblock» 411 Fig.13.8 Pannello touch screen e termostato ambiente Sistema Casa 2000» 412 Fig.13.9 Sistema bus By-Me interfacciato per comunicazione remota col cellulare» 414 Fig Dislocazione dei moduli di ingresso-uscita del sistema Domino (Duemmegi)» 416 Fig Diagramma periferiche sistema antintrusione Corsair (Duemmegi)» 417 Fig Schema architettura ibrida della piattaforma Hi-system (Home Innovation)» 419 Fig Touch-panel e tablet pc della serie SimpleHome (Comelit)» 420 Fig Prodotti della gamma Home Sapiens (Bpt)» 421 Fig Sistema DomusTech di ABB Sace» 423 Fig Modulo d automazione a basso consumo ZigBee (Aurel)»

21 Indice Generale INDICE TABELLE CAPITOLO 3 Tabella 3.1 Popolazione straniera residente in Italia e bilancio demografico Anni (Fonte Istat) pag. 98 Tabella 3.2 Famiglie per tipologia. Medie Anni e Anni (Fonte: Istat)» 99 Tabella 3.3 Famiglie per beni tecnologici posseduti e tipologia familiare Anni 2006 e 2007 (per 100 famiglie con le stesse caratteristiche Fonte: Istat)» 103 Tabella 3.4 Famiglie per beni tecnologici posseduti e ripartizione geografica Anni 2006 e 2007 (per 100 famiglie della stessa zona - Fonte Istat)» 104 Tabella 3.5 Persone che hanno usato Internet negli ultimi 3 mesi per attività svolta e classe d età - Anno 2007 (per 100 persone sulla tipologia dai 6 anni in su Fonte: Istat)» 107 Tabella 3.6 Persone che hanno usato Internet negli ultimi 12 mesi con alcuni strumenti - Anno 2007 (per 100 persone sulla tipologia dai 6 anni in su Fonte: Istat)» 108 Tabella 3.7 L evoluzione concettuale dell abitare (fonte Cresme/SI)» 117 Tabella 3.8 Motivi per scegliere il telelavoro (Fonte Teknova)» 134 Tabella 3.9 Motivi per non scegliere il telelavoro (Fonte Teknova)» 135 CAPITOLO 4 Tabella 4.1 Confronto tra Building Automation e Home Automation pag. 154 Tabella 4.2 Ostacoli alla diffusione della domotica (Fonte: Associazione Impresa Politecnico)» 171 Tabella 4.3 Dati consuntivi relativi al mercato italiano della domotica nel triennio (Fonte: Assodomotica/Cresme)» 173 CAPITOLO 5 Tabella 5.1 Tabella 5.2 Principali riferimenti legislativi e normativi concernenti il settore della domotica pag. 221 Norme concernenti l installazione degli impianti, l efficienza energetica e gli incentivi statali» 223 CAPITOLO 6 Tabella 6.1 Confronto tra reti di comunicazione pag. 234 Tabella 6.2 Comparazione delle caratteristiche dei principali mezzi trasmissivi»

22 Indice Generale CAPITOLO 7 Tabella 7.1 Distanze massime dall alimentatore Batibus di due punti in comunicazione, con l alimentatore posto al centro pag. 275 Tabella 7.2 Confronto tra lo ZigBee e i protocolli wireless più diffusi» 288 CAPITOLO 13 Tabella 13.1 Analisi comparativa: applicazioni pag. 429 Tabella 13.2 Analisi comparativa: prestazioni» 433 INDICE GRAFICI CAPITOLO 3 Grafico 3.1 Matrimoni celebrati in Italia e tasso di nuzialità Anni (per 1000 ab. - fonte Istat) pag. 100 Grafico 3.2 Famiglie per beni tecnologici posseduti - Anni 2006 e 2007» 102 Tabella 3.3 Famiglie con almeno un componente tra i anni che possiedono un accesso a internet da casa - Anno 2007 (per 100 famiglie sulla tipologia Fonte: Eurostat)» 105 Grafico 3.4 Persone di 6 anni e più che hanno usato Internet negli ultimi 12 mesi per sesso e classe d età - Anno 2007 (per 100 persone sulla tipologia)» 106 Grafico 3.5 Previsioni di sviluppo del telelavoro (applicata in AMM)» 136 Grafico 3.6 Prezzi del petrolio. Anni /elaborazione su dati DOE e BP Statistical Review of World Energy - Giugno 2008 (US $/barile)» 138 Grafico 3.7 a) Consumi di energia primaria per fonte; b) Consumi di energia per settore di uso finale (a. 2005, fonte:elaborazione ENEA su dati MSE)» 141 Grafico 3.8 Ripartizione dei consumi finali di energia nel settore residenziale (2006)» 142 Grafico 3.9 Consumi di energia per fonte, anno 2005 (Fonte: elaborazione ENEA su dati MSE)» 143 Grafico 3.10 Domanda di energia primaria per fonte, anno 2008» 144 CAPITOLO 4 Grafico 4.1 Previsioni di sviluppo del mercato italiano della domotica dal 2000 al 2010 in migliaia (Fonte:Firenze Tecnologia/Sistema Casa) pag. 169 Grafico 4.2 Inibitori all esecuzione di un impianto integrato (Fonte: Sistema Casa)» 170 Grafico 4.3 Previsioni Assodomotica per il mercato italiano domotico, n. di installazioni e volume d affari (Fonte: Assodomotica/Cnr Pisa)»

23 ABSTRACT Obiettivo della tesi è dimostrare se, come, dove e quando i sistemi domotici siano in grado di migliorare la qualità abitativa e le applicazioni realizzabili negli scenari domestici odierni. Certamente uno sguardo all indietro può illuminare il ruolo non trascurabile che da sempre hanno giocato le tecnologie sull architettura del proprio tempo (si pensi all introduzione di luce, gas e acqua nelle case o delle telecomunicazioni in seguito), senza tralasciare l influenza specifica degli eventi sociali, economici e culturali, che ha interessato l immaginario collettivo e lo stesso abitare; l innovazione, comunque, non è stata funzionale solo alla definizione del comfort, ma anche alla realizzazione di un economia dei consumi, che si è poi ulteriormente accresciuta nelle logiche delle reti infrastrutturali, atte a servire le molteplici utenze domestiche. Guardando al presente, però, non deve essere fatto l errore di scambiare la domotica per un area definitiva della progettazione residenziale, l ultimo atto di una storia della casa che non può mai ritenersi conclusa; semmai, essa è semplicemente emersa con forza nella fase evolutiva dell abitare a noi più vicina, e si è legata ai progressi della tecnologia dell informazione, che ha modificato il quotidiano delle consuetudini sociali, come pure lo stile di vita del singolo individuo. La familiarità nell uso dei prodotti informatici e delle moderne telecomunicazioni, acquisita dagli italiani negli ultimi anni, rispecchia un mercato consumer sempre più fecondo - giacché assecondato dal crollo del costo delle tecnologie stesse - che ha accresciuto l ottimismo degli operatori del settore della domotica, per quanto essa stenti ancora a decollare, a causa di una informazione inadeguata; ciò nonostante s intravedono le premesse di una crescita, incentivata dalle strategie della sostenibilità (funzionali al taglio dei consumi e all adozione di fonti energetiche alternative), nonché da una domanda gradualmente più consapevole ed esigente. Il vero valore aggiunto della domotica non sta, però, solo nella possibilità di ottimizzare i consumi domestici, ma nel creare - attraverso la sofisticazione delle applicazioni abitative tradizionali - nuove interazioni uomo-ambiente, che aprono le porte a una serie di significativi servizi, per la singola abitazione o per il condominio, per l utenza consueta come per quella ampliata, che, in una società che tende a invecchiare, è quanto di più attuale ci possa essere; un sistema domotico, infatti, non garantisce solo benessere e sicurezza, ma migliora la qualità della vita (compresa l autonomia), nel realizzare servizi di utilità sociale per anziani e persone affette da temporanea o permanente disabilità (teleassistenza, telesoccorso). Ecco perché oggi, in questo contesto, la domotica è una scelta decisamente possibile, se non addirittura opportuna. 23

GUIDA TECNICA 08. Linee guida funzionali MH08LF. BTicino SpA Via Messina, 38 20154 Milano - Italia www.bticino.it

GUIDA TECNICA 08. Linee guida funzionali MH08LF. BTicino SpA Via Messina, 38 20154 Milano - Italia www.bticino.it BTicino SpA Via Messina, 38 20154 Milano - Italia www.bticino.it Linee guida funzionali Piemonte Valle d Aosta Liguria UFFICIO REGIONALE 10098 RIVOLI (TO) c/o PRISMA 88 C.so Susa, 242 Tel. Q 011/9502611

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

Kit Domotici fai-da-te integrabili fra di loro, semplici da installare e da utilizzare.

Kit Domotici fai-da-te integrabili fra di loro, semplici da installare e da utilizzare. Per una casa più comoda, cura e intelligente, con un solo clic. Kit Domotici faidate integrabili fra di loro, semplici da installare e da utilizzare. www.easydo.it videosorveglianza, controllo carichi

Dettagli

Progetta facile, progetta domotico. Le soluzioni su misura per ogni ambiente.

Progetta facile, progetta domotico. Le soluzioni su misura per ogni ambiente. Progetta facile, progetta domotico. Le soluzioni su misura per ogni ambiente. C O S T R U I T E C I S O P R A Indice 3 3 La Domotica y Home 4 4 Le applicazioni 4 55 Le applicazioni integrate 56 6 Le linee

Dettagli

DEFENDER HYBRID. Sistema antintrusione ibrido wireless e filare. fracarro.com

DEFENDER HYBRID. Sistema antintrusione ibrido wireless e filare. fracarro.com DEFENDER HYBRID Sistema antintrusione ibrido wireless e filare Il sistema Un sistema completamente nuovo e flessibile Impianto filare o wireless? Da oggi Defender Hybrid Defender Hybrid rivoluziona il modo

Dettagli

POWERED BY SUN LEAF ROOF

POWERED BY SUN LEAF ROOF POWERED BY SUN LEAF ROOF DALLA COPERTURA COME PROTEZIONE... [...] essendo sorto dopo la scoperta del fuoco un principio di comunità fra uomini [...] cominciarono in tale assembramento alcuni a far tetti

Dettagli

ACCENDIAMO IL RISPARMIO

ACCENDIAMO IL RISPARMIO ACCENDIAMO IL RISPARMIO PUBBLICA ILLUMINAZIONE PER LA SMART CITY Ing. Paolo Di Lecce Tesoriere AIDI Amministratore Delegato Reverberi Enetec srl LA MISSION DI REVERBERI Reverberi Enetec è una trentennale

Dettagli

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai Articolo Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai INDICE Introduzione 3 Dieci cose che il vostro fornitore

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

TUTTO NUOVO UN MODO. CREDIT i IL SISTEMA

TUTTO NUOVO UN MODO. CREDIT i IL SISTEMA h ho om me e ToP-C op-class lass l liiv viin ng g T CREDIT i Dream Division Loc. Querce al Pino 53043 Chiusi (SI) Tel. 0578/275896 www.dreamdivision.it Persona di riferimento: Sig. Massimiliano Santoni

Dettagli

I mutamenti tecnologici fra le due guerre.

I mutamenti tecnologici fra le due guerre. I mutamenti tecnologici fra le due guerre. Vediamo ora i cambiamenti tecnologici tra le due guerre. È difficile passare in rassegna tutti i più importanti cambiamenti tecnologici della seconda rivoluzione

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE In un mercato delle Telecomunicazioni sempre più orientato alla riduzione delle tariffe e dei costi di

Dettagli

elettrotecnico/elettrotecnica

elettrotecnico/elettrotecnica Delibera n. 748 del 24.06.2014 ordinamento formativo per la professione oggetto di apprendistato di elettrotecnico/elettrotecnica 1. Il profilo professionale 2. Durata e titolo conseguibile 3. Referenziazioni

Dettagli

GUIDA ALLE SOLUZIONI

GUIDA ALLE SOLUZIONI La caratteristica delle trasmissioni digitali è " tutto o niente ": o il segnale è sufficiente, e quindi si riceve l'immagine, oppure è insufficiente, e allora l'immagine non c'è affatto. Non c'è quel

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Sempre collegato al tuo comfort con evohome

Sempre collegato al tuo comfort con evohome Sempre collegato al tuo comfort con evohome Pag 2 Comfort e controllo Comfort più controllo: proprio quello che puoi aspettarti da evohome Pag. 3 evohome Il sistema intelligente per il riscaldamento a

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO Forum Internazionale Green City Energy MED LO SVILUPPO DELLE SMART CITIES E DEI GREEN PORTS NELL AREA MEDITERANEA Convegno La produzione di energia rinnovabile nella Smart City Sessione Integrazione dei

Dettagli

HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE. GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE

HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE. GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE FACILITÀ TECNOLOGIA DISPONIBILITÀ ASSISTENZA D USO WI-FI IN 8 LINGUE TECNICA Collegamento

Dettagli

La Ville Radieuse di Le Corbusier

La Ville Radieuse di Le Corbusier Modelli 8: la città funzionale La Ville Radieuse di Le Corbusier Riferimenti bibliografici: - Le Corbusier, Verso una architettura, a cura di P. Cerri e P. Nicolin, trad. it., Longanesi, Milano, 1987 -

Dettagli

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno.

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. UPPLEVA Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. 5 anni di GARANZIA INCLUSA NEL PREZZO I televisori, i sistemi audio e gli occhiali 3D UPPLEVA sono garantiti 5 anni. Per saperne

Dettagli

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Indice Sistemi di citofonia e videocitofonia - Tecnologia e qualità... - Installazione più facile e rapida... 4 - I sistemi

Dettagli

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili.

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. Nella fisica classica l energia è definita come la capacità di un corpo o di un sistema di compiere lavoro (Lavoro: aggiungere o

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

L'Italia della bioedilizia è campione del mondo, ma per il Governo l'efficienza è una cenerentola

L'Italia della bioedilizia è campione del mondo, ma per il Governo l'efficienza è una cenerentola L'Italia della bioedilizia è campione del mondo, ma per il Governo l'efficienza è una cenerentola E' italiana la casa ad alta efficienza energetica campione del mondo che si è aggiudicata il primo posto

Dettagli

loro sedi OGGETTO: Risposta a quesiti su questioni antincendio.

loro sedi OGGETTO: Risposta a quesiti su questioni antincendio. Milano lì Ns. Rif.: 13 novembre 2013 820038.309 Agli Ordini e Collegi aderenti al C.I.P.I. loro sedi K:\Ufficio\07 Documenti\CIPI\820038 Comitato interpr. prevenzione incendi\820038 corrispondenza dal

Dettagli

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE UN SISTEMA INTEGRATO COMUNICAZIONE VERSO L ESTERNO Istituti di vigilanza Invio allarmi con protocollo CONTACT ID Comunicatore PSTN Espansione GSM Telefono

Dettagli

C M Y K C M Y K. 5. La normativa

C M Y K C M Y K. 5. La normativa 5. La normativa 5.1 Il quadro normativo Numerose sono le norme di riferimento per la pianificazione e la progettazione delle strade. Vengono sinteticamente enunciate quelle che riguardano la regolazione

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI Gli aggiornamenti più recenti Proroga dell agevolazione al 31 dicembre 2015 I quesiti più frequenti aggiornamento aprile 2015 ACQUISTI AGEVOLATI IMPORTO DETRAIBILE MODALITA

Dettagli

imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico

imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico istituto tecnico SETTORE TECNOLOGICO chimica e materiali elettronica e telecomunicazioni informatica meccanica e meccatronica

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

LA PIÙ COMPLETA, INNOVATIVA ED EFFICIENTE.

LA PIÙ COMPLETA, INNOVATIVA ED EFFICIENTE. LA PIÙ COMPLETA, INNOVATIVA ED EFFICIENTE. LA TUA CENTRALE D ALLARME. LA NOSTRA FILOSOFIA Leader nel settore dei sistemi di sicurezza e domotica, dal 1978 offre soluzioni tecnologiche all avanguardia.

Dettagli

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale CIRCOLAZIONE NATURALE NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale 1964 2014 Immergas. Una lunga storia alle spalle, insegna a guardare in avanti. Il 5 febbraio del 1964, Immergas nasceva dal

Dettagli

Definizione e struttura della comunicazione

Definizione e struttura della comunicazione Definizione e struttura della comunicazione Sono state date molteplici definizioni della comunicazione; la più semplice e comprensiva è forse questa: passaggio di un'informazione da un emittente ad un

Dettagli

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Saint-Gobain, attraverso i suoi marchi, sviluppa e produce nuove generazioni di materiali con un approccio moderno e completo al mercato delle costruzioni:

Dettagli

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese.

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione Promelit ipecs MG. Descrizione del Sistema: L azienda di oggi deve saper anche essere estesa : non confinata in

Dettagli

COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSM MAXI 7,5-10 - 15-20 HP

COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSM MAXI 7,5-10 - 15-20 HP LABORATORI INDUSTRIA COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSM MAXI HP SERVIZIO CLIENTI CSM Maxi la Gamma MAXI HP Una soluzione per ogni esigenza Versione su Basamento Particolarmente indicato per installazioni

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

ELEMENTII DII TECNIICA DEL CONTROLLO AMBIIENTALE. ISTITUTO UNIVERSITARIO DI ARCHITETTURA DI VENEZIA Laboratori di Progettazione Architettonica

ELEMENTII DII TECNIICA DEL CONTROLLO AMBIIENTALE. ISTITUTO UNIVERSITARIO DI ARCHITETTURA DI VENEZIA Laboratori di Progettazione Architettonica ISTITUTO UNIVERSITARIO DI ARCHITETTURA DI VENEZIA Laboratori di Progettazione Architettonica ELEMENTII DII TECNIICA DEL CONTROLLO AMBIIENTALE PROF.. GIIANCARLO ROSSII PARTE SECONDA 1 INTRODUZIONE TIPOLOGIE

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM NET V: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO 1 2. Economia e società nel mondo romano-germanico. ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO mondo romano germanico mondo bizantino mondo arabo Cartina 1 UN MONDO CON MOLTI BOSCHI, POCHI UOMINI E

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

DOVE. Comune di Milano www.comune.milano.it/parcocolombo parcocolombo@comune.milano.it

DOVE. Comune di Milano www.comune.milano.it/parcocolombo parcocolombo@comune.milano.it DOVE L area interessata dalla raccolta di idee si trova in via Cardellino 15 (nota anche come ex Campo Colombo), quartiere Inganni-Lorenteggio. Ha una superficie complessiva di circa 20.000 mq. ed è identificata

Dettagli

Anche se non è ancora stato definito nei dettagli il testo della nuova legge, il lungo lavorìo di preparazione ha fatto condensare alcune idee-guida

Anche se non è ancora stato definito nei dettagli il testo della nuova legge, il lungo lavorìo di preparazione ha fatto condensare alcune idee-guida Anche se non è ancora stato definito nei dettagli il testo della nuova legge, il lungo lavorìo di preparazione ha fatto condensare alcune idee-guida Anche la legge sulla riqualificazione urbana è un tassello

Dettagli

Impianti di climatizzazione

Impianti di climatizzazione Corso di IPIANTI TECNICI per l EDILIZIAl Impianti di climatizzazione Prof. Paolo ZAZZINI Dipartimento INGEO Università G. D Annunzio Pescara www.lft.unich.it IPIANTI DI CLIATIZZAZIONE Impianti di climatizzazione

Dettagli

IL SEGRETO DI UN BUON RIPARTITORE

IL SEGRETO DI UN BUON RIPARTITORE FOCUS TECNICO IL SEGRETO DI UN BUON RIPARTITORE ADEGUAMENTO ALLE NORMATIVE DETRAZIONI FISCALI SUDDIVISIONE PIÙ EQUA DELLE SPESE RISPARMIO IN BOLLETTA MINOR CONSUMO GLOBALE DI TUTTO IL CONDOMINIO COSTO

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro.

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro. La collana TOP è una famiglia di applicazioni appositamente studiata per il Terzo Settore. Essa è stata infatti realizzata in continua e fattiva collaborazione con i clienti. I programmi di questa collana

Dettagli

Mario Polito IARE: Press - ROMA

Mario Polito IARE: Press - ROMA Mario Polito info@mariopolito.it www.mariopolito.it IMPARARE A STUD IARE: LE TECNICHE DI STUDIO Come sottolineare, prendere appunti, creare schemi e mappe, archiviare Pubblicato dagli Editori Riuniti University

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

ESEMPI APPLICATIVI. esempi di progettazione ed installazione

ESEMPI APPLICATIVI. esempi di progettazione ed installazione lighting management ESEMPI APPLICATIVI esempi di progettazione ed installazione 2 INDICE LIGHTING MANAGEMENT ESEMPI APPLICATIVI 04 L offerta di BTICINO 05 ORGANIZZAZIONE DELLA GUIDA CONTROLLO LOCALE -

Dettagli

AMBIENTI RESIDENZIALI PRESTAZIONI D IMPIANTO

AMBIENTI RESIDENZIALI PRESTAZIONI D IMPIANTO NORMA CEI 648 ED. 0 CAPITOLO 37 AMBIENTI RESIDENZIALI PRESTAZIONI D IMPIANTO Indice 5 Introduzione Una nuova classificazione degli impianti 69 Quadro unità abitativa Generalità e dispositivi 6 0 Tabella

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Come la tecnologia può indirizzare il risparmio energetico

Come la tecnologia può indirizzare il risparmio energetico Come la tecnologia può indirizzare il risparmio energetico CITTÀ, RETI, EFFICIENZA ENERGETICA CAGLIARI, 10 APRILE 2015 a cura di Fabrizio Fasani Direttore Generale Energ.it Indice 1. Scenari del mercato

Dettagli

Sabiana SkyStar ECM con motore elettronico a basso consumo energetico

Sabiana SkyStar ECM con motore elettronico a basso consumo energetico Ventilconvettori Cassette Sabiana SkyStar ECM con motore elettronico a basso consumo energetico Se potessi avere il comfort ideale con metà dei consumi lo sceglieresti? I ventilconvettori Cassette SkyStar

Dettagli

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Marco Citterio, Gaetano Fasano Report RSE/2009/165 Ente per le Nuove tecnologie,

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

passione coinvolgente

passione coinvolgente passione coinvolgente Arte ed eleganza impreziosiscono gli interni di una villa appena ristrutturata. L arredo moderno incontra la creatività di artisti internazionali. progettazione d interni far arreda

Dettagli

CI-Obiettivi determinanti del ramo d' articoli elettrici

CI-Obiettivi determinanti del ramo d' articoli elettrici Der Verband für Stark- und Schwachstrominstallationen, Telekommunikation, IT- und Sicherheitsinstallationen, Anlagenbau, Gebäudetechnik L union pour les installations à courant fort et courant faible,

Dettagli

GUIDA RAPIDA ALL INSTALLAZIONE

GUIDA RAPIDA ALL INSTALLAZIONE GUIDA RAPIDA ALL INSTALLAZIONE Sommario DECODER CUBOVISION 1 TELECOMANDO 3 COLLEGAMENTO ALLA TV 4 COLLEGAMENTO A INTERNET 6 COLLEGAMENTO ANTENNA 8 COLLEGAMENTO ALLA RETE ELETTRICA 9 COLLEGAMENTO AUDIO

Dettagli

SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE

SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE DATI ASSISTITO Cognome Nome Data di nascita Cod. fiscale INDICATORE ADEGUATEZZA CONDIZIONE AMBIENTALE (Valutazione rete assistenziale + valutazione economica di base + valutazione

Dettagli

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp. CATTANEO & Co. - BG SC_I 01/2005 S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.it Realizzare un connubio perfetto fra

Dettagli

COMPANY PROFILE. Facility management Energy services Engineering General Contracting. FSI Servizi Integrati S.r.l. Settembre 13

COMPANY PROFILE. Facility management Energy services Engineering General Contracting. FSI Servizi Integrati S.r.l. Settembre 13 Facility management Energy services Engineering General Contracting COMPANY PROFILE Settembre 13 20834 Nova Milanese (MB) 1. Storia e mission FSI Servizi Integrati è una società di servizi giovane, di

Dettagli

Software per la gestione di palestre, centri benessere e sportivi

Software per la gestione di palestre, centri benessere e sportivi Software per la gestione di palestre, centri benessere e sportivi Applicazione gestionale progettata per gestire tutti gli aspetti di palestre, centri sportivi e centri benessere Sicuro Personalizzabile

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

4. Processo di elaborazione: Descrivi brevemente il processo di elaborazione/creazione del vostro progetto/pratica

4. Processo di elaborazione: Descrivi brevemente il processo di elaborazione/creazione del vostro progetto/pratica Descrizione della pratica 1. Identificazione Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica ISIS A. GRAMSCI-J.M. KEYNES Nome della pratica/progetto Consumare meno per consumare tutti Persona referente

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Repertorio Atti n. 1901 del 15 gennaio 2004 CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Oggetto: Accordo tra il Ministro dell istruzione, dell università e della ricerca, il Ministro del lavoro

Dettagli

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo L utopia dell educazione L educazione è un mezzo prezioso e indispensabile che

Dettagli

RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA,EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE

RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA,EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA,EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO ISTAT/PDC/NRE

Dettagli

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO COMUNE DI CANZO COMUNE DI CASTELMARTE COMUNE DI EUPILIO COMUNE DI LONONE AL SERINO COMUNE DI PROSERPIO COMUNE DI PUSIANO L AUDIT ENERETICO DELI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERETICO Una politica energetica

Dettagli

SISTEMA DI CONTROLLO ACCESSI FUNZIONANTE SU RETE LonWorks (ANSI/EIA 709, EN 14908) E CONFORME ALLE DIRETTIVE LonMark DI INTEROPERABILITA.

SISTEMA DI CONTROLLO ACCESSI FUNZIONANTE SU RETE LonWorks (ANSI/EIA 709, EN 14908) E CONFORME ALLE DIRETTIVE LonMark DI INTEROPERABILITA. APICE s.r.l. SISTEMA DI CONTROLLO ACCESSI FUNZIONANTE SU RETE LonWorks (ANSI/EIA 709, EN 14908) E CONFORME ALLE DIRETTIVE LonMark DI INTEROPERABILITA. Descrizione del sistema Luglio 2006 SISTEMA DI CONTROLLO

Dettagli

4 - Dati generali e climatici

4 - Dati generali e climatici 4 - Dati generali e climatici 88 Sommario 4.1 Dati catasto energetico... 91 4.1.1 Edificio... 91 4.1.2 Proprietario e responsabile dell impianto... 92 4.2 Dati generali... 96 4.2.1 Richiesta... 96 4.2.2

Dettagli

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA INDICE INTRODUZIONE scuola media obiettivo generale linee di fondo : mete educative e mete specifiche le abilità da sviluppare durante le sei sessioni alcune

Dettagli

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO Requisiti d'ammissione Dal Regolamento didattico del Conservatorio di Como Ex Art. 24: Ammissione ai corsi di

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Giocare é comunicare.

Giocare é comunicare. Giocare é comunicare. Presentazione del progetto ADIO, AdioScan (realizzazione e copyright CID, Centro Informatica Disabilità cp 61 CH 6903 Lugano (Svizzera)). Gabriele Scascighini, direttore del Centro

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina Cosa è il DSS L elevato sviluppo dei personal computer, delle reti di calcolatori, dei sistemi database di grandi dimensioni, e la forte espansione di modelli basati sui calcolatori rappresentano gli sviluppi

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

LA COMUNICAZIONE NON VERBALE IN ETA' PRESCOLARE.

LA COMUNICAZIONE NON VERBALE IN ETA' PRESCOLARE. Dipartimento di studi umanistici Corso di laurea in Scienze della Formazione Primaria Modulo di Elementi di Psicometria applicata alla didattica IV infanzia A.A. 2013/2014 LA COMUNICAZIONE NON VERBALE

Dettagli

SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE

SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE DATI ASSTITO Cognome Nome Data di nascita Cod. fiscale INDICATORE ADEGUATEZZA CONDIZIONE AMBIENTALE (Valutazione rete assistenziale + valutazione economica di base + valutazione

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

E-VISION Tempo. Timer luci a microprocessore. Manuale d uso e installazione

E-VISION Tempo. Timer luci a microprocessore. Manuale d uso e installazione E-VISION Tempo Timer luci a microprocessore Manuale d uso e installazione ELOS E-VISION - Tempo Controllo Luci Acquario a Microprocessore. 1. Semplice da programmare 2. Gestisce sia lampade a led sia lampade

Dettagli

TURBINE MP ROTATOR STATICI VALVOLE PROGRAMMATORI SENSORI SISTEMI CENTRALIZZATI MICRO. Sistema di controllo centrale

TURBINE MP ROTATOR STATICI VALVOLE PROGRAMMATORI SENSORI SISTEMI CENTRALIZZATI MICRO. Sistema di controllo centrale IMMS 3.0 TURBINE MP ROTATOR STATICI VALVOLE PROGRAMMATORI SENSORI SISTEMI CENTRALIZZATI MICRO Sistema di controllo centrale Aprite la finestra sul vostro mondo Il software di monitoraggio e gestione dell

Dettagli

DESCRIZIONE. Elettrodi per rilevazione acqua. Dimensioni contenitore ca.: 71 (L) x 71 (H) x 30 (P) mm. (Da abbinare a modulo sonda art.

DESCRIZIONE. Elettrodi per rilevazione acqua. Dimensioni contenitore ca.: 71 (L) x 71 (H) x 30 (P) mm. (Da abbinare a modulo sonda art. 1009/001 1009/002D 1009/002S 1009/005D 1009/005S Frontale piatto da 25 mm per serratura e maniglia Personal Lock Frontale destro da 40 mm per serratura e maniglia Personal Lock Frontale sinistro da 40

Dettagli

Release 3.0. Entra nella tua casa Domotica BTicino.

Release 3.0. Entra nella tua casa Domotica BTicino. Release 3.0 Entra nella tua casa Domotica BTicino. La Domotica My Home 1 Le applicazioni 2 Le linee 3 I contatti 4 1 La Domotica My Home La Domotica My Home 1 Una scelta fondamentale. Scegliere la Domotica

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 Pag. 33 (diffusione:581000) La proprietà intellettuale è riconducibile alla fonte specificata in testa alla pagina. Il ritaglio stampa è

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

Università di Roma Tor Vergata

Università di Roma Tor Vergata Università di Roma Tor Vergata Facoltà di Ingegneria Dipartimento di Ingegneria Industriale Corso di: TERMOTECNICA 1 IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE Ing. G. Bovesecchi gianluigi.bovesecchi@gmail.com 06-7259-7127

Dettagli