COMUNE DI TERRALBA SERVIZI TERRITORIALI ALLA PERSONA BANDO DI GARA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI TERRALBA SERVIZI TERRITORIALI ALLA PERSONA BANDO DI GARA"

Transcript

1 COMUNE DI TERRALBA (Provincia di Oristano) Via Baccelli n Terralba Tel. 0783/85301 Fax 0783/ SERVIZI TERRITORIALI ALLA PERSONA BANDO DI GARA AFFIDAMENTO SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE E DEGLI INTERVENTI PER LA NON AUTOSUFFICIENZA Servizio incluso negli appalti di cui all allegato II B della legge regionale 5/2007 e D.Lgs. 163/2006 CODICE CIG B Il RESPONSABILE DEL SERVIZIO In esecuzione della propria determinazione n 831 del RENDE NOTO che il Comune di Terralba intende affidare con procedura ad evidenza pubblica il servizio di assistenza domiciliare e degli interventi del fondo regionale per la non autosufficienza per la durata di anni 1 (uno), a decorrere dalla data di attivazione del servizio (presumibilmente ). Le offerte dovranno pervenire, a pena di esclusione, entro e non oltre le ore 12,30 del giorno mercoledì 5 febbraio 2014 all ufficio Protocollo del Comune, secondo le modalità specificate nel presente bando. Lo svolgimento della gara avverrà osservando il seguente calendario: 1^ FASE: venerdì 7 febbraio 2014, alle ore 10,00 e seguenti, in seduta pubblica, presso la sala giunta (1 piano palazzo comunale) si procederà all apertura dei plichi contenenti la documentazione amministrativa e alla verifica della regolarità della documentazione; verranno aperte, inoltre, le buste contenenti i progetti tecnici e verificata la loro regolarità formale. Le ditte che risulteranno in regola con la documentazione richiesta verranno ammesse alla fase successiva; 2^ FASE: in una o più sedute riservate, la commissione di gara procederà alla valutazione delle offerte tecniche (progetti) secondo i criteri appresso indicati e all assegnazione dei relativi punteggi; 3^ FASE: in seduta pubblica (la cui data e luogo verrà preventivamente comunicata alle ditte interessate), dopo aver dato lettura dei punteggi attribuiti all offerta tecnica di ciascun concorrente ammesso, si procederà all apertura delle buste contenenti le offerte economiche e alla lettura dei ribassi effettuati. Verrà, quindi, calcolato il punteggio complessivo (offerta tecnica + offerta economica) e formata la graduatoria.

2 L aggiudicazione avverrà a favore della ditta che totalizzerà il punteggio più elevato, ottenuto sommando i punti dell offerta tecnica con quelli dell offerta economica. In caso di parità di punteggio complessivo prevarrà la ditta che avrà ottenuto il punteggio più elevato rispetto al progetto tecnico. In caso di ulteriore parità si procederà ad estrazione a sorte. Resta ferma, in ogni caso, la facoltà che la Commissione proceda, prima dell aggiudicazione definitiva, alla verifica della congruità dell'offerta anormalmente bassa. La gara avrà inizio nel giorno e ora stabilita anche se nessuno dei concorrenti sarà presente. La Commissione di gara si riserva la facoltà: di procedere alla richiesta di chiarimenti e/o precisazioni con riferimento ai contenuti dell offerta; di procedere ad aggiudicazione anche nel caso di una sola offerta valida, salvo che questa non sia ritenuta contraria all interesse pubblico; di non procedere all aggiudicazione per eventuale carenza qualitativa delle offerte, senza che ciò comporti pretesa alcuna da parte delle ditte concorrenti. AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE Comune di Terralba, via Baccelli, n 1 (09098) TERRALBA (OR) - Tel Fax sito internet: indirizzo P.E.C.: OGGETTO DELL APPALTO Servizio assistenza domiciliare e interventi del fondo regionale sulla non autosufficienza, come specificamente descritto nel capitolato speciale al quale si rimanda. ALLEGATI Costituiscono parte integrante e sostanziale del presente bando di gara: il capitolato speciale (All. 1); il Modello ISTANZA e DSU (All. 2); il Modello DSU (All. 2/BIS); il Modello ESPERIENZA EQUIPE DI LAVORO PROPOSTA (All. 3); il Modello OFFERTA ECONOMICA COSTI SICUREZZA (All. 4); DISCIPLINA Il presente appalto è incluso nell allegato II/B del D.Lgs 163/2006. La procedura di affidamento sarà, pertanto, regolata esclusivamente: dagli articoli 20, 68, 69 e 225 del codice dei contratti pubblici (D.Lgs. 12/04/2006 n 163); dal bando di gara, capitolato speciale e allegati; da altri eventuali articoli del citato D.Lgs. 163/2006 espressamente richiamati nel bando e documenti di gara. Avvalendosi della facoltà prevista dall art. 65, comma 4 e art. 225, comma 8 del D.Lgs. 163/2006, la stazione appaltante non procederà alla pubblicazione dell avviso sui risultati della procedura di affidamento e dell avviso relativo all appalto aggiudicato secondo le modalità stabilite dai citati articoli. L esito di gara verrà comunque pubblicato nell Albo Pretorio Informatico del Comune, sul sito istituzionale della Regione e comunicato a ciascuna delle ditte partecipanti. DURATA DELL APPALTO Anni 1 (uno) con decorrenza dalla data di avvio del servizio (presumibilmente ). La stazione appaltante si riserva la facoltà di avvalersi - compatibilmente alle disponibilità delle risorse di bilancio e dei fondi RAS, nonché al vincolo del patto di stabilità interno - della procedura negoziata di cui all art. 57, comma 5, lett. b) del Decreto Legislativo 12 Aprile 2006, n 163, ai fini dell affidamento del servizio in oggetto per i 2 (due) anni successivi al primo. Alla scadenza, il rapporto è sciolto di diritto, senza alcuna formalità. L aggiudicatario, tuttavia, alla scadenza dell appalto è tenuto a garantire, nelle more dell espletamento della nuova gara, e comunque per un periodo non eccedente un semestre, qualora ne sussista la necessità e su espressa richiesta della stazione appaltante, la prosecuzione del servizio agli stessi patti e condizioni. L Amministrazione aggiudicatrice potrà richiedere l anticipazione dell esecuzione dell appalto, in pendenza della stipulazione del contratto. LUOGO DI ESECUZIONE Centro abitato, frazioni e, in generale, intero territorio comunale.

3 CATEGORIA SERVIZIO CATEGORIA DEL SERVIZIO: N. 25 Servizi sociali e sanitari (Allegato II B del D.Lgs. 163/2006) CPC: 93 CPV: Servizi di assistenza sociale IMPORTO STIMATO DELL APPALTO L importo annuo presunto dell appalto è pari a ,00 (al netto dell IVA), di cui: ,00 (al netto dell IVA) finanziato con fondi di bilancio comunale; ,00 (al netto dell IVA) finanziato con fondi RAS per piani personalizzati di cui alla legge 162/98; ,00 (al netto dell IVA) finanziato con fondi RAS per programmi Ritornare a casa. I suddetti importi hanno carattere meramente indicativo e possono variare in più o in meno (anche in modo significativo), in relazione all effettivo finanziamento dei suddetti piani e programmi riconosciuto dalla RAS e alla scelta delle famiglie interessate di avvalersi della gestione diretta. Nell ipotesi di ricorso alla procedura negoziata di cui all art. 57, comma 5, lett. b) del D. Lgs. 163/2006 per l affidamento del servizio per ulteriori 2 (due) anni, l importo triennale presunto dell appalto sarà pari a ,00 (al netto dell IVA), di cui: ,00 (al netto dell IVA) finanziato con fondi di bilancio comunale; ,00 (al netto dell IVA) finanziato con fondi RAS per piani personalizzati di cui alla legge 162/98; ,00 (al netto dell IVA) finanziato con fondi RAS per programmi Ritornare a casa. Detto importo presunto non vincola assolutamente l'amministrazione comunale che sarà tenuta a corrispondere alla ditta aggiudicataria unicamente l'importo pari al costo orario del servizio offerto in sede di gara (distinto per coordinatore e A.D.E.S.T. o O.S.S.) moltiplicato per il numero di ore di servizio effettivamente svolte. N PRESUNTO ORE DI SERVIZIO In un anno contrattuale vengono stimate complessivamente n ore di servizio, così distinte: COORDINATORE A.D.E.S.T./ O.S.S. per assistenza domiciliare con fondi di bilancio comunale A.D.E.S.T./ O.S.S. per assistenza domiciliare piani personalizzati ex lege 162/98 A.D.E.S.T./ O.S.S. per assistenza domiciliare programmi Ritornare a casa N ore 480 N ore 6000 N ore 6540 N ore 3000 Nell ipotesi di ricorso alla procedura negoziata di cui all art. 57, comma 5, lett. b) del D. Lgs. 163/2006 per l affidamento del servizio per ulteriori 2 anni, il n complessivo di ore stimate è pari al triplo delle ore suindicate. Tale numero di ore presunte - come già puntualizzato sopra - ha carattere meramente indicativo e non vincola in alcun modo l'amministrazione comunale che sarà tenuta a corrispondere alla ditta un importo pari al costo orario del servizio moltiplicato per il numero di ore effettivamente svolte, in rapporto alle reali esigenze rilevate dal servizio sociale comunale e, per quanto attiene ai piani personalizzati ex lege 162/98 e programmi Ritornare a casa, in rapporto all effettivo ammontare del finanziamento concesso dalla RAS e alla scelta della modalità della gestione diretta da parte delle famiglie interessate. IMPORTO ORARIO A BASE DI GARA Il prezzo orario del servizio a base di gara è: di 22,50 (al netto dell'iva), per ogni ora effettiva del coordinatore; di 19,00 (al netto dell'iva), per ogni ora effettiva dell assistente domiciliare e dei servizi tutelari (A.D.E.S.T.) e/o operatore socio sanitario (O.S.S). Qualora vi siano richieste di fruizione del servizio nei giorni festivi e notturni, sarà praticata una maggiorazione della tariffa oraria, conformemente alle statuizioni del relativo CCNL. PROCEDURA DI AFFIDAMENTO Procedura aperta.

4 DUVRI Per quanto attiene alla presenza dei rischi da interferenza, considerate le caratteristiche del presente appalto non si è reso necessario redigere il DUVRI, in quanto non sono state riscontrate interferenze per le quali intraprendere misure di prevenzione e protezione atte ad eliminare e/o ridurre i rischi. I relativi costi sono, pertanto, pari a zero. PUBBLICITA E INFORMAZIONI La documentazione di gara è pubblicata integralmente nell Albo Pretorio Informatico del Comune e nel sito istituzionale della Regione, specificamente: sezione Albo Pretorio, sotto sezione bandi, concorsi e gare d appalto ; sezione Bandi e Gare. La documentazione di gara potrà altresì essere richiesta, previo versamento dei diritti per rilascio di copia, all ufficio Servizi Territoriali alla Persona ( primo piano palazzo comunale, via Baccelli 1) tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, dalle ore 10,00 alle ore 12,30 e il martedì dalle ore 16,00 alle 18,00. Per ulteriori informazioni e chiarimenti, gli interessati potranno rivolgersi al responsabile del servizio Servizi Territoriali alla Persona - primo piano palazzo comunale, via Baccelli 1 - dr. Tiziano Lampis - tel oppure all istruttore amministrativo sig.ra Doloretta Mocci - tel COMUNICAZIONI La stazione appaltante comunicherà con le ditte partecipanti e con l aggiudicatario mediante fax ed e non risponderà in caso di errata comunicazione del numero di fax o dell indirizzo di posta elettronica, oppure nell ipotesi in cui tali supporti non risultino funzionanti. CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE L aggiudicazione avverrà con il criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa. Le offerte verranno valutate in base ai seguenti elementi: 1) PROGETTO TECNICO - Punteggio massimo attribuibile: punti 75 2) PREZZO - Punteggio massimo attribuibile: punti 25 PROGETTO TECNICO - Punteggio massimo attribuibile: punti 75 Il progetto tecnico proposto dalla ditta dovrà rispettare gli standard minimi previsti nel capitolato e le proposte innovative e migliorative dovranno avere carattere meramente integrativo delle modalità di effettuazione del servizio previste in capitolato, senza che da ciò possa derivare alcun onere aggiuntivo per il Comune. Per garantire la par condicio tra ditte concorrenti e allo scopo di uniformare la procedura di gara e l azione amministrativa ai principi di semplificazione, economicità ed efficienza, l elaborato progettuale dovrà essere redatto su pagine formato A4, solo fronte, senza suddivisione in due o più colonne. L elaborato non dovrà superare n 25 (venticinque) pagine e ciascuna pagina non dovrà contenere più di 35 righe. Le pagine dovranno essere numerate (non va numerata e conteggiata la copertina). In allegato all elaborato progettuale (quindi in aggiunta alle 25 pagine) dovrà essere prodotto il modello ESPERIENZA EQUIPE DI LAVORO PROPOSTA (All. 3 ), debitamente compilato. Il progetto tecnico dovrà recare, preferibilmente, un indice riassuntivo ed essere strutturato in capitoli e paragrafi in base ai parametri e sub-criteri indicati nella tabella sotto riportata. Il linguaggio, anche se tecnico, dovrà essere per quanto possibile chiaro e semplice. ATTENZIONE! Qualora il progetto tecnico dovesse contenere più di 25 (venticinque) pagine, la commissione di gara esaminerà e valuterà esclusivamente le prime venticinque pagine e il modello ESPERIENZA EQUIPE DI LAVORO PROPOSTA. Non verranno presi in considerazione e valutati ulteriori documenti cartacei o su supporto informatico allegati al progetto.

5 PARAMETRI DI VALUTAZIONE E CRITERI ASSEGNAZIONE PUNTEGGIO PARAMETRI SUB-CRITERI E/O PRECISAZIONI PUNTI Analisi e conoscenza della tipologia d utenza destinataria del servizio, nonché individuazione e descrizione dei bisogni e delle ANALISI DEI BISOGNI E DELLE RISORSE CAPACITA E QUALITA ORGANIZZATIVA problematiche specifiche dei soggetti e famiglie coinvolte (max. punti 5) Individuazione delle risorse formali e informali operanti nel territorio e descrizione degli interventi concreti che possono essere attuati in collaborazione e sinergia, nell ambito dell area della disabilità e della non autosufficienza (max. punti 5) Titolo ed esperienza professionale del personale che verrà impiegato dalla ditta nella gestione del servizio di assistenza domiciliare nel Comune di Terralba, in caso di aggiudicazione. (max. punti 14) Utilizzando l apposito modello predisposto dalla stazione appaltante (Modello All. 3 ), la ditta dovrà specificare il titolo di studio e/o professionale posseduto da ciascuno degli operatori dell equipe di lavoro proposta, i mesi di esperienza professionale acquisita da ciascun operatore nel settore specifico dell assistenza domiciliare, in particolare: per il coordinatore è richiesto il titolo di studio di assistente sociale; i primi due anni (24 mesi) di esperienza professionale non verranno valutati; devono essere indicati esclusivamente i mesi di esperienza acquisita dall assistente sociale in qualità di coordinatore; verranno assegnati 0,50 punti per ogni anno (anche non continuativo) di esperienza, fino ad un massimo di punti 3; per gli operatori è richiesto il titolo di assistente domiciliare e dei servizi tutelari (A.D.E.S.T.) e/o di operatore socio sanitario (O.S.S.); il primo anno (12 mesi) di esperienza professionale non verrà valutato; verranno assegnati 0,20 punti per ciascun anno (anche non continuativo) di esperienza professionale acquisita dal singolo operatore, per non più di punti 1 (uno) per ogni operatore; la ditta è tenuta a proporre un numero minimo di 11 (undici) e massimo di 13 (tredici) operatori, di cui almeno uno di sesso maschile; per l esperienza professionale degli operatori potrà essere assegnato un punteggio massimo complessivo di 11 punti; non verrà assegnato alcun punteggio agli eventuali operatori proposti dalla ditta privi del titolo di studio e/o professionale sopra richiesti; qualora la ditta non proponga l operatore di sesso maschile, verrà detratto un punto dal punteggio totalizzato per l esperienza professionale degli operatori, fermo restando che la ditta in caso di aggiudicazione avrà l obbligo, prima della stipula del contratto, di individuare e inserire nel gruppo di lavoro un operatore di genere maschile. nella fase di predisposizione e presentazione dell offerta non è necessaria l indicazione delle generalità (nome e cognome, data di nascita) degli operatori, fermo restando che in caso di aggiudicazione la ditta è obbligata ad utilizzare personale in possesso dei titoli ed esperienza professionale proposti in sede di gara, pena la mancata stipula del contratto e l affidamento del servizio al concorrente che segue in graduatoria, nonché l eventuale incameramento della cauzione provvisoria. Massimo punti 10 Massimo punti 30

6 CAPACITA E QUALITA GESTIONALE PROPOSTE MIGLIORATIVE E INNOVATIVE MONITORAGGIO E VALUTAZIONE DEL SERVIZIO Piano dettagliato di formazione/aggiornamento che la ditta concorrente si impegna ad adottare nei confronti del personale che verrà destinato a gestire il servizio oggetto dell appalto. Previa analisi dei bisogni formativi, dovranno essere specificate le modalità operative e il numero di ore di formazione (max. punti 4) Descrizione specifica e concreta del ruolo e dei compiti del coordinatore (max. punti 4) Descrizione specifica e concreta del ruolo e dei compiti degli operatori (max. punti 4) Strategie per prevenire e contenere il turn over degli operatori della ditta, avendo cura di specificare criteri, modalità e tempistica di sostituzione del personale assente per cause improvvise (es. malattie) o programmate (es. ferie), per periodi brevi (es. permessi) o lunghi (es. maternità), anche valutando situazioni di carattere straordinario che possono verificarsi nel servizio (max. punti 4) Piano di attuazione del servizio con descrizione delle specifiche modalità operativo/gestionali (compresi i tempi di attivazione degli interventi) e degli strumenti operativi (max. punti 6) Modalità di collaborazione e coinvolgimento delle famiglie (max. punti 4) Individuazione di specifiche problematiche di carattere organizzativo/ gestionale che possono presentarsi nella fase esecutiva e misure per la soluzione e/o prevenzione delle problematiche rilevate (max. punti 5) Misure organizzative per il miglior raccordo e interazione tra la ditta e il servizio sociale comunale (max. punti 5) I servizi migliorativi proposti devono essere descritti in modo chiaro e dettagliato, avendo cura di precisare termini, tempi e modalità di attuazione, nonché obiettivi e misure organizzativo/gestionali, in modo da poterne apprezzare il grado di concretezza, utilità e realizzabilità. Le proposte migliorative verranno valutate anche in base alla loro portata innovativa. Dovranno essere integrative rispetto allo standard definito in capitolato, senza alcun onere aggiuntivo a carico dell Ente Metodologia di rilevazione dei dati e di valutazione per la verifica e il monitoraggio periodici degli interventi attivati, dell andamento complessivo e della qualità del servizio, nonché dei singoli interventi rispetto agli obiettivi prestabiliti Massimo punti 20 Massimo punti 8 Massimo punti 7 ATTENZIONE! Nella valutazione del progetto tecnico si terrà conto dei seguenti criteri motivazionali: grado di adeguatezza, coerenza interna, specificità, concretezza, realizzabilità, affidabilità delle misure organizzativo/gestionali e soluzioni proposte dalla ditta, avendo riguardo al contesto socioterritoriale di riferimento ed alla specifica tipologia d utenza. L attribuzione dei punteggi ai singoli contenuti del progetto tecnico avverrà assegnando un coefficiente compreso tra 0 e 1, espresso in valori centesimali, a ciascuno dei suddetti parametri e sub-criteri. Il coefficiente di valutazione sarà pari a zero in corrispondenza della prestazione minima e ad uno in corrispondenza della prestazione massima, come specificato nel seguente schema: Ottimo 1,00 Distinto 0,80 Buono 0,60 Sufficiente 0,40 Mediocre 0,20 Non valutabile 0,00

7 Il suddetto schema di coefficienti verrà applicato ai parametri e sub-criteri sopra indicati, ad eccezione dei parametri e sub-criteri per i quali sia stato stabilito un diverso ed apposito sistema di attribuzione del punteggio (es. esperienza professionale del personale impiegato). Il punteggio verrà assegnato moltiplicando il coefficiente di valutazione attribuito alla offerta progettuale per il relativo fattore ponderale. Ad esempio, se alle proposte innovative e migliorative del servizio viene attribuito un fattore ponderale pari a 8 e, rispetto a tale specifico parametro, il coefficiente che la commissione di gara intende attribuire al progetto è 0,60 (buono), verrà attribuito un punteggio di 4,80 (8 x 0,60). Il punteggio complessivo di ciascun progetto tecnico sarà dato dalla somma dei punti assegnati rispetto ai singoli parametri di riferimento. CLAUSOLA DI SBARRAMENTO Tenuto conto delle peculiarità del servizio, non saranno ammesse alle fasi successive della gara le offerte tecniche che abbiano ottenuto una valutazione inferiore al punteggio minimo di 30 punti, con conseguente esclusione dalla gara. OFFERTA ECONOMICA - Punteggio massimo attribuibile: punti 25 Alla ditta che presenterà il ribasso più elevato sull importo a base di gara per il coordinatore e l ADEST/OSS, verranno assegnati 25 punti. Alle altre offerte verrà attribuito un punteggio calcolato moltiplicando l offerta più bassa per venticinque e dividendo il prodotto ottenuto per il prezzo offerto dalla singola ditta Il risultato così ottenuto verrà moltiplicato per l indice correttivo (0,95), secondo la seguente formula: PREZZO PIU BASSO X 25 X 0,95 PREZZO OFFERTO (con punteggio espresso in centesimi e arrotondamento in eccesso se la terza cifra decimale del risultato ottenuto è pari o superiore a cinque). ATTENZIONE! la percentuale di ribasso deve essere la stessa per i due importi orari posti a base di gara. Nell offerta economica devono essere specificamente indicati, a pena di esclusione, I COSTI RELATIVI ALLA SICUREZZA, i quali devono risultare congrui rispetto all'entità e alle caratteristiche del servizio oggetto del presente appalto. Per la redazione dell offerta economica e la dichiarazione dei costi relativi alla sicurezza potrà essere utilizzato l apposito modello predisposto dalla stazione appaltante (Allegato 4 ) e sottoscritto dal legale rappresentante della ditta. OFFERTE ANOMALE La commissione potrà procederà, prima dell aggiudicazione definitiva, alla verifica della congruità di offerte anormalmente basse, vale a dire di offerte in relazione alle quali sia i punti relativi al prezzo, sia la somma dei punti relativi agli altri elementi di valutazione, siano entrambi pari o superiori ai quattro quinti dei corrispondenti punti massimi previsti dal bando di gara. CAPACITA TECNICA E PROFESSIONALE A pena di esclusione, la ditta deve aver prestato nel triennio precedente la data di pubblicazione del bando (anni solari ) almeno n 1 (uno) servizio di ASSISTENZA DOMICILIARE per conto di enti pubblici, di durata non inferiore ad un anno (da intendersi come 12 mesi consecutivi). CAPACITA ECONOMICA E FINANZIARIA A pena di esclusione, la ditta deve aver realizzato complessivamente, nel triennio antecedente la data di pubblicazione del bando (anni solari ) un fatturato nel settore specifico dei servizi di ASSISTENZA DOMICILIARE non inferiore a ,00 e un fatturato globale non inferiore a ,00. CERTIFICAZIONE DI QUALITA Per partecipare alla gara è richiesto, a pena di esclusione, il possesso di idonea Certificazione del Sistema di Qualità aziendale, in corso di validità, rilasciata da organismi accreditati, conforme alla normativa europea. In caso di ATI o Consorzi la certificazione deve essere posseduta dalla capofila o dal consorzio.

8 AVVALIMENTO L avvalimento è ammesso, a pena di esclusione, nelle forme e limiti stabiliti dall art. 49 del D.Lgs. 163/2006 per gli appalti pubblici di servizi. Dovranno, pertanto, essere rese le dichiarazioni, nonché prodotta l intera documentazione prevista nel citato articolo 49. RAGGRUPPAMENTI TEMPORANEI E CONSORZI I raggruppamenti temporanei e i consorzi sono ammessi a partecipare, a pena di esclusione, nelle forme e limiti stabiliti agli articoli 34, 35, 36, 37 del D.Lgs. 163/2006, nonché altre norme specifiche contenute nel medesimo decreto legislativo, a pena di esclusione. OBBLIGHI TRACCIABILITÀ FLUSSI FINANZIARI L aggiudicatario è tenuto ad assolvere a tutti gli obblighi previsti dall art. 3 della legge n. 136/2010 al fine di assicurare la tracciabilità dei movimenti finanziari relativi all appalto. FINANZIAMENTO DEL SERVIZIO La copertura finanziaria è garantita con fondi di bilancio comunale (fondo unico, ex art. 10, L.R. 2/2007) fondi RAS e quota di compartecipazione utenti. CAUZIONE PROVVISORIA Ai sensi dell art. 75 del D.Lgs. 163/2006, l offerta presentata dalla ditta dovrà essere corredata da cauzione provvisoria di 6.121,20, pari al 2% dell importo stimato dell appalto, a copertura della mancata sottoscrizione del contratto per fatto dell aggiudicatario. La garanzia deve avere validità per almeno centottanta giorni dalla data di presentazione dell offerta. La cauzione potrà essere costituita: a. da deposito in contanti (infruttifero) mediante versamento su c.c.p. n intestato al Comune di Terralba Servizio Tesoreria ; b. da fideiussione bancaria o assicurativa o rilasciata da un intermediario finanziario iscritto nell elenco speciale di cui all art. 106 del Decreto Legislativo 1 settembre 1993, n. 385, che svolge in via esclusiva o prevalente attività di rilascio di garanzie, a ciò autorizzato dal Ministero dell Economia e delle Finanze. La fidejussione bancaria, assicurativa o rilasciata da intermediario finanziario dovrà recare espressa clausola: di rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale; di rinuncia all eccezione di cui all art. 1957, comma 2, del codice civile; di operatività entro 15 (quindici giorni), a semplice richiesta scritta della stazione appaltante. Essa sarà restituita ai concorrenti non aggiudicatari, dopo l aggiudicazione provvisoria, e all aggiudicatario all atto della stipula del contratto. Le imprese alle quali venga rilasciata da organismi accreditati, ai sensi delle norme europee della serie UNI CEI EN 45000, la certificazione di sistema di qualità conforme alla UNI CEI ISO 9000, ovvero la dichiarazione della presenza di elementi significativi e tra loro correlati di tale sistema, usufruiscono del beneficio che la cauzione e la garanzia fidejussoria sono ridotte del 50% per le imprese certificate. Per fruire di tale beneficio, l operatore economico segnala, in sede di offerta, il possesso di tale requisito, e lo documenta nei modi prescritti dalle norme vigenti. L offerta dovrà essere altresì corredata, a pena di esclusione, dall impegno di un fideiussore a rilasciare la garanzia fideiussoria per l esecuzione del contratto di cui all art. 113, qualora l offerente risultasse affidatario (art. 75 comma 8 D. Lgs. 163/2006). CAUZIONE DEFINITIVA Ai sensi dell art. 113 del D.Lgs. 163/2006, l aggiudicatario, all atto dell aggiudicazione definitiva, è obbligato a costituire una cauzione d importo pari al 10% del prezzo di aggiudicazione. In caso di aggiudicazione con ribasso d asta superiore al 10%, la garanzia fideiussoria verrà aumentata così come stabilito dall art. 113, comma 1 del D.Lgs. 163/2006. La cauzione potrà essere costituita: a. da deposito in contanti (infruttifero) mediante versamento su c.c.p. n intestato al Comune di Terralba Servizio Tesoreria ; b. da fideiussione bancaria o assicurativa o rilasciata da un intermediario finanziario iscritto nell elenco speciale di cui all art. 106 del Decreto Legislativo 1 settembre 1993, n. 385, che svolge in via esclusiva o prevalente attività di rilascio di garanzie, a ciò autorizzato dal Ministero dell Economia e delle Finanze. La fidejussione bancaria, assicurativa o rilasciata da intermediario finanziario dovrà recare espressa clausola: di rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale; di rinuncia all eccezione di cui all art. 1957, comma 2, del codice civile; di operatività entro 15 (quindici giorni), a semplice richiesta scritta dell'amministrazione comunale. La cauzione definitiva costituirà la garanzia:

9 dell'esatto adempimento degli obblighi contrattuali; del risarcimento dei danni provocati dalla ditta aggiudicatrice e dal personale da essa impiegato; dei rimborsi di somme che l Amministrazione dovesse effettuare per fatto colpevole della ditta affidataria e del personale da essa impiegato. Nei casi suindicati l Amministrazione provvederà ad incamerare la cauzione fino a concorrenza delle somme necessarie, con obbligo dell appaltatore di reintegrare l importo cauzionale originario. Tale cauzione sarà svincolata solo a conclusione del rapporto, su richiesta della ditta appaltatrice e previa verifica finale della regolare esecuzione dell appalto. La mancata costituzione della cauzione definitiva, determina la decadenza dell offerente dall aggiudicazione. Le imprese alle quali venga rilasciata da organismi accreditati, ai sensi delle norme europee della serie UNI CEI EN 45000, la certificazione di sistema di qualità conforme alla UNI CEI ISO 9000, ovvero la dichiarazione della presenza di elementi significativi e tra loro correlati di tale sistema, usufruiscono del beneficio che la cauzione e la garanzia fidejussoria sono ridotte del 50% per le imprese certificate. CODICE CIG - VERSAMENTO CONTRIBUTO AD AUTORITA VIGILANZA CONTRATTI PUBBLICI Ai sensi dell art. 1, commi 65 e 67, della legge n. 266 del , l offerta del concorrente è corredata, a pena di esclusione, dal versamento della contribuzione a favore dell AVCP nella misura di. 80,00, così come indicato nella Deliberazione della stessa Autorità del , da effettuare con una delle seguenti modalità: online mediante carta di credito dei circuiti Visa, MasterCard, Diners, American Express. Per eseguire il pagamento sarà necessario collegarsi al Servizio Riscossione e seguire le istruzioni a video. A riprova dell'avvenuto pagamento, l utente otterrà la ricevuta di pagamento, da stampare e allegare all offerta, all indirizzo di posta elettronica indicato in sede di iscrizione. La ricevuta potrà inoltre essere stampata in qualunque momento accedendo alla lista dei pagamenti effettuati disponibile on line sul Servizio di Riscossione ; in contanti, muniti del modello di pagamento rilasciato dal Servizio di riscossione, presso tutti i punti vendita della rete dei tabaccai lottisti abilitati al pagamento di bollette e bollettini. All indirizzo https://www.lottomaticaitalia.it/servizi/homepage.html è disponibile la funzione Cerca il punto vendita più vicino a te. Lo scontrino rilasciato dal punto vendita dovrà essere allegato in originale all offerta. Per eseguire il pagamento, indipendentemente dalla modalità di versamento utilizzata, sarà comunque necessario iscriversi on line al Servizio di Riscossione raggiungibile all indirizzo Per i soli operatori economici esteri, è possibile effettuare il pagamento anche tramite bonifico bancario internazionale, sul conto corrente bancario n , aperto presso il Monte dei Paschi di Siena (IBAN: IT 77 O ), (BIC: PASCITMMROM) intestato all'autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture. La causale del versamento deve riportare esclusivamente il codice identificativo ai fini fiscali utilizzato nel Paese di residenza o di sede del partecipante e il codice CIG che identifica la procedura alla quale si intende partecipare. RICORSO - ORGANO COMPETENTE L Organismo responsabile delle procedure di ricorso è il T.A.R. Sardegna, Via Sassari, Cagliari. Il termine per la presentazione del ricorso è 30 gg. dalla data di comunicazione dell aggiudicazione definitiva. L ufficio presso il quale richiedere ulteriori informazioni è quello riportato sopra alla voce PUBBLICITA E INFORMAZIONI. POLIZZA RCT La ditta aggiudicataria dovrà stipulare un adeguata polizza assicurativa dei rischi RCT/RCO derivanti dalla gestione del servizio. Copia del documento di polizza dovrà essere consegnato al Comune all'atto della stipula del contratto. Il massimale non potrà essere inferiore a ,00 di euro. VINCOLO DELL OFFERENTE L offerente resta vincolato per n 180 a decorrere dalla data di scadenza della presentazione delle offerte. CESSIONE DE CONTRATTO E SUBAPPALTO E vietata la cessione del contratto e il subappalto.

10 SOGGETTI AMMESSI ALLA GARA La partecipazione alla gara è riservata agli operatori economici di cui all art. 34 del D.Lgs. 163/2006. Possono partecipare anche i consorzi e raggruppamenti temporanei di imprese, nel rispetto delle disposizioni contenute negli articoli 34, 35, 36, 37 del citato D.Lgs. 163/2006, nonché altre norme specifiche contenute nel medesimo decreto legislativo. Non sono ammesse offerte presentate da associazioni di volontariato. I soggetti partecipanti devono essere abilitati allo svolgimento del servizio in oggetto ed essere in possesso dei seguenti requisiti: 1. iscrizione alla C.C.I.A.A. per la categoria cui appartiene il servizio oggetto del presente appalto; 2. per le cooperative, iscrizione all albo delle società cooperative istituito ai sensi del D.M presso il Ministero delle Attività Produttive con indicazione del numero, della data e della sezione di iscrizione nonché della categoria di appartenenza; oppure 3. iscrizione all albo regionale delle cooperative sociali (per la regione Sardegna L.R. n 16/1997 o iscrizione ad analogo registro della regione o stato di appartenenza all Unione Europea); 4. possesso dei requisiti di capacità tecnico-professionale ed economico-finanziaria sopra specificati; 5. possesso dei requisiti di ordine generale di cui all art. 38 del D.Lgs. 163/2006; 6. possesso dei requisiti e trovarsi nelle condizioni elencate nel MODELLO di Istanza e Dichiarazione Sostitutiva Unica (Allegati 2 e 2/BIS ) che costituisce parte integrante e sostanziale del presente bando. I suddetti requisiti devono sussistere al momento della richiesta di partecipazione alla gara e persistere per tutta la durata del contratto. PERSONE AMMESSE AD ASSISTERE ALLE OPERAZIONI DI GARA La seduta di gara è pubblica e, pertanto, chiunque potrà assistervi, salve le ipotesi di seduta non pubblica. Avranno diritto di parola esclusivamente i rappresentanti legali delle ditte partecipanti o loro delegati. MODALITÀ E TERMINE DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA Per partecipare alla suddetta gara la ditta dovrà far pervenire, a pena di esclusione, entro e non oltre le ore 12,30 del giorno 05 febbraio 2014 all ufficio Protocollo del Comune, esclusivamente a mezzo posta o tramite agenzia di recapito autorizzata oppure consegna a mano, un plico sigillato con ceralacca oppure con materiale di tipo adesivo che, aderendo sui lembi di chiusura, ne escluda la manomissione, nonché controfirmato sui lembi di chiusura (non è necessaria la sigillatura e controfirma dei lembi preincollati di fabbrica, a condizione che venga garantita l integrità del plico). Oltre le ore 12,30 del giorno sopra indicato non potrà essere validamente presentata alcuna offerta, anche se sostitutiva o integrativa di offerta precedente. Il recapito del plico rimane ad esclusivo rischio del mittente ove per qualsiasi motivo lo stesso non giunga a destinazione in tempo utile. Il plico dovrà contenere l indicazione e recapito del mittente ed essere indirizzato a: COMUNE DI TERRALBA, VIA BACCELLI, n TERRALBA (OR), nonché recare la seguente dicitura: OFFERTA GARA PER AFFIDAMENTO SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE. Nel plico dovranno essere inserite 3 (TRE) buste a loro volta sigillate e controfirmate con le medesime modalità sopra specificate, recanti l indicazione e recapito del mittente, del destinatario e della dicitura OFFERTA GARA PER AFFIDAMENTO SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE, nonché del relativo contenuto e precisamente: BUSTA contenente DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA ; BUSTA contenente PROGETTO TECNICO ; BUSTA contenente OFFERTA ECONOMICA. Le buste di cui sopra dovranno contenere i sotto elencati documenti, redatti in lingua italiana: La BUSTA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA dovrà contenere: A. L istanza di partecipazione alla gara e contestuale dichiarazione sostitutiva unica, resa con le modalità e ai sensi del DPR 445/2000, nonché dell art. 38, commi 2 e 3 del D.Lgs. 163/2006, da redigersi secondo il MODELLO allegato 2 che costituisce parte integrante e sostanziale del presente bando. Le dichiarazioni riportate nel suddetto MODELLO (ad eccezione di quelle riguardanti una diversa tipologia d impresa) devono essere debitamente rese dalla ditta partecipante mediante compilazione delle parti in bianco, a pena di esclusione dalla gara. Fanno eccezione quelle ipotesi per le quali la stazione appaltante potrà invitare, ai sensi dell art. 46 del D.Lgs. 163/2006, i concorrenti a completare o a fornire chiarimenti in ordine al contenuto dei certificati, documenti e dichiarazioni presentati. La dichiarazione deve essere datata e sottoscritta dal legale rappresentante della ditta, del consorzio o dell associazione temporanea d imprese. In caso di A.T.I. non ancora costituita, deve essere sottoscritta da tutti i rappresentanti legali di ogni ditta intenzionata ad aderire. B. Dichiarazione sostitutiva unica sui requisiti di cui all art. 38, comma 1, lett. b) e c) del D.Lgs. 163/2006, resa con le modalità e ai sensi del DPR 445/2000, utilizzando il MODELLO allegato 2/BIS. Tale dichiarazione

11 dovrà essere resa, a pena di esclusione, da tutti i soggetti indicati nel suddetto art. 38, comma 1, lett. b) e c) del D.Lgs. 163/2006. C. Copia fotostatica di documento/i di identità in corso di validità del/i sottoscrittore/i. D. La documentazione attestante il versamento della cauzione provvisoria. In caso di fidejussione bancaria, assicurativa o rilasciata da intermediario finanziario, la medesima dovrà recare espressa clausola: di rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale; di rinuncia all eccezione di cui all art. 1957, comma 2, del codice civile; di operatività entro 15 (quindici giorni), a semplice richiesta scritta dell'amministrazione comunale. E. Dichiarazione d impegno di un fideiussore a rilasciare la garanzia fideiussoria per l esecuzione del contratto, di cui all art. 113, qualora l offerente risultasse affidatario (articolo 75, comma 8, D.Lgs. 163/2006). F. Solo in caso di avvalimento, le dichiarazioni e documentazione prevista dall art. 49 del D.Lgs. 163/2006. G. Ricevuta del versamento del contributo all AVCP. Attenzione! I suddetti documenti contraddistinti con le lettere A, B, C, D, E, F sono richiesti a pena di esclusione. Relativamente al punto G, costituisce causa di esclusione il mancato versamento del contributo all AVCP ai sensi dell art. 1, commi 65, 67 della legge 23 dicembre 2005 n 266. La BUSTA PROGETTO TECNICO dovrà contenere: 1. l elaborato progettuale, sottoscritto dal legale/i rappresentante/i e redatto in modo conforme alle prescrizioni del presente bando di gara, capitolato speciale ed allegati; 2. il modello ESPERIENZA EQUIPE DI LAVORO PROPOSTA (All. 3) debitamente compilato. L elaborato progettuale e il modello esperienza equipe di lavoro proposta, dovranno, a pena di esclusione, essere sottoscritti dal legale rappresentante della ditta e, in caso di offerta congiunta, dai rappresentanti delle imprese raggruppate. La BUSTA OFFERTA ECONOMICA dovrà contenere: L offerta economica e l indicazione specifica dei costi relativi alla sicurezza, a pena di esclusione, da redigersi in conformità al modello OFFERTA ECONOMICA COSTI SICUREZZA (All. 4). Si precisa che i costi relativi alla sicurezza devono risultare congrui rispetto all'entità e alle caratteristiche del servizio oggetto del presente appalto. L offerta deve: essere redatta in lingua italiana, su carta resa legale ai sensi delle disposizioni vigenti in materia di bollo, sia in cifre che in lettere; essere senza riserve e condizioni, a pena di esclusione; indicare la percentuale di ribasso offerta e il conseguente prezzo orario del servizio al netto del ribasso offerto. Ad entrambi i prezzi orari a base di gara dovrà essere applicata la medesima percentuale di ribasso; essere sottoscritta con firma leggibile per esteso dal rappresentante legale della ditta offerente; in caso di offerta congiunta, essere sottoscritta da tutti i rappresentanti delle imprese raggruppate e specificare le parti del servizio che saranno eseguite dalle singole imprese e contenere l impegno che in caso di aggiudicazione della gara, le stesse imprese si conformeranno alla disciplina prevista dall art. 37 del D.Lgs. 163/2006. ATTENZIONE! La mancata sottoscrizione dell offerta economica (nella quale vanno specificati anche i costi sulla sicurezza) è causa di esclusione dalla gara. PRESCRIZIONI A PENA DI ESCLUSIONE Oltre a quelle previste dall art. 46, comma 1 bis, del D.Lgs. 163/2006 ed a quelle già specificamente ed espressamente previste nel presente bando, costituiscono cause di esclusione dalla gara: la mancata apposizione della ceralacca oppure di materiale di tipo adesivo e della controfirma del legale rappresentante sui lembi di chiusura del plico e delle tre buste contenute nel plico. Non è necessaria la sigillatura e la controfirma dei lembi preincollati di fabbrica, a condizione che venga garantita l integrità del plico;

12 la mancata compilazione delle parti in bianco contenute nel MODELLO ISTANZA e DSU (ad eccezione di quelle riguardanti una diversa tipologia d impresa). Faranno, altresì, eccezione quelle ipotesi per le quali la stazione appaltante potrà invitare, ai sensi dell art. 46 del D.Lgs. 163/2006, i concorrenti a completare o a fornire chiarimenti in ordine al contenuto dei certificati, documenti e dichiarazioni presentati. La mancanza di una o più delle dichiarazioni elencate nel MODELLO ISTANZA e DSU, escluse quelle dichiarazioni che si riferiscono a diversa tipologia d impresa o quelle per le quali la stazione appaltante potrà invitare, ai sensi dell art. 46 del D.Lgs. 163/2006, i concorrenti a completare o a fornire chiarimenti in ordine al contenuto dei certificati, documenti e dichiarazioni presentati; la mancata indicazione, all esterno del plico, dell intestazione del mittente, del recapito dello stesso e della dicitura OFFERTA GARAPER AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE. la mancata indicazione, all esterno delle 3 (tre) buste inserite nel plico, di quanto contenuto in ciascuna delle stesse, rispettivamente: BUSTA contenente DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA ; BUSTA contenente PROGETTO TECNICO ; BUSTA contenente OFFERTA ECONOMICA. La mancata sottoscrizione dell Istanza di partecipazione e Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU), del documento sull esperienza dell equipe di lavoro proposta e del documento contenente l offerta economica e i costi relativi alla sicurezza. La mancata sottoscrizione dell OFFERTA TECNICA. le offerte in aumento rispetto al prezzo a base di gara; le offerte condizionate, le offerte parziali, limitate ad una sola o più parte del servizio oggetto dell affidamento, le offerte espresse in modo indeterminato o con riferimento ad offerta relativa ad altro appalto; le offerte che rechino abrasioni o correzioni nell indicazione del prezzo in modo tale da rendere dubbia l effettiva volontà dell offerente. TUTELA DEI DATI PERSONALI Nella procedura di gara saranno rispettati i principi di riservatezza delle informazioni fornite, ai sensi del D.lgs n. 196/03 e successive modificazioni, compatibilmente con le funzioni istituzionali, le disposizioni di legge e regolamenti concernenti i pubblici appalti e le disposizioni riguardanti il diritto di accesso ai documenti ed alle informazioni. I dati personali forniti dalle Imprese concorrenti saranno raccolti e conservati presso il Servizio Servizi Territoriali alla persona del Comune di Terralba. Il responsabile del trattamento è il Dott. Tiziano Lampis, incaricata del trattamento è la sig.ra Doloretta Mocci. COMUNICAZIONI Al fine di consentire all Amministrazione di effettuare le comunicazioni previste dall art. 79 del D. Lgs. n. 163/2006, come novellato dall art. 2 del D. Lgs. n. 53/2010, i concorrenti dovranno indicare nella dichiarazione sostitutiva, il numero di fax, l indirizzo postale e l indirizzo di posta elettronica. Si avverte che in caso di mancata o errata indicazione dei suddetti indirizzi l amministrazione non sarà responsabile per il tardivo o mancato recapito delle comunicazioni. N.B. Tutte le eventuali variazioni, integrazioni, aggiornamenti, al bando verranno pubblicate sul sito Pertanto i concorrenti sono tenuti a consultare regolarmente lo stesso, non assumendosi la stazione appaltante alcuna responsabilità in merito ad eventuali mancate acquisizioni delle informazioni pubblicate. FORMA DEL CONTRATTO Il contratto verrà stipulato nella forma pubblico - amministrativa. SPESE CONTRATTUALI Tutte le spese contrattuali (spese di rogito, segreteria, bolli, imposta di registrazione) saranno a carico della ditta aggiudicataria e vengono quantificate approssimativamente in 2.000,00. PRECISAZIONI a. Il recapito del plico rimane ad esclusivo rischio del mittente ove per qualsiasi motivo lo stesso non giunga a destinazione in tempo utile. b. Non sono ammesse alla gara offerte in aumento, ovvero indeterminate o condizionate. c. Ai sensi degli articoli 43 e 71 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445 è facoltà dell amministrazione procedere d ufficio alla verifica delle dichiarazioni rese in sede di gara. In ogni caso si procederà alla verifica delle dichiarazioni rese dal soggetto che risulterà aggiudicatario della gara. d. E fatta salva la facoltà delle imprese di includere all interno della busta direttamente le certificazioni rilasciate dagli enti competenti.

13 f. L amministrazione comunale si riserva la facoltà, per sopravvenute ragioni di pubblico interesse, di interrompere la procedura di individuazione dell affidatario del servizio in qualsiasi momento, ovvero di non procedere all aggiudicazione, senza che i partecipanti possano vantare alcuna pretesa anche di tipo risarcitorio nei confronti dell amministrazione stessa. Terralba, 08/01/2014 IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO (Dr. Tiziano Lampis)

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA In esecuzione della deliberazione di Giunta Comunale n. 17 del 14.02.2011 è indetta trattativa privata per

Dettagli

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE Importo superiore a 150.000 euro ed inferiore a 1.000.000 euro 1 Sommario 1. Oggetto, durata ed importo dell appalto...

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA. PREORDINATA ALL AFFIDAMENTO AI SENSI DEL D. LGS. 163/06 DEI SERVIZI DI PULIZIA DEI LOCALI, DEGLI IMPIANTI SPORTIVI E DELLE ATTREZZATURE PRESSO IL CENTRO SPORTIVO DELLA

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA AVVISO PUBBLICO E DISCIPLINARE DI GARA D APPALTO Affidamento di servizio di cui all allegato II B Art. 20 D. Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. Affidamento di n. 1 azione progettuale denominata Sportello sociale

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

Il Presidente. Pavia, 15 aprile 2015. EB/dc Prot. Spett.le. Alla cortese attenzione Sig. via fax. anticipata via mail a

Il Presidente. Pavia, 15 aprile 2015. EB/dc Prot. Spett.le. Alla cortese attenzione Sig. via fax. anticipata via mail a Il Presidente Pavia, 15 aprile 2015 EB/dc Prot. Spett.le Alla cortese attenzione Sig. via fax anticipata via mail a OGGETTO: Procedura negoziata per l affidamento del servizio di copertura assicurativa

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a 150.000 euro ed inferiore a 1.000.000 euro 1 Sommario 1. Oggetto,

Dettagli

Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42

Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42 Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42 1 DISCIPLINARE DI GARA GARA EUROPEA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA (Norme Integrative al bando di gara mediante procedura aperta)

DISCIPLINARE DI GARA (Norme Integrative al bando di gara mediante procedura aperta) AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO Ospedale S. Carlo di Potenza Ospedale S. Francesco di Paola di Pescopagano Via Potito Petrone 85100 Potenza Codice Fiscale e Partita IVA 01186830764 DISCIPLINARE

Dettagli

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate.

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate. Roma, 5 marzo 2010 AREA COORDINAMENTO AFFARI AMMINISTRATIVI Ufficio Affari Amministrativi Contabilità e Bilancio Prot. UAA-AIFA F.3./a.23734/P OGGETTO: Gara d appalto mediante cottimo fiduciario per l

Dettagli

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 Disciplinare di gara pubblica per l affidamento dei servizi di trasporto funzionali all espletamento

Dettagli

STA ST Z A IO Z N IO E U

STA ST Z A IO Z N IO E U MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI PROVVEDITORATO INTERREGIONALE PER LE OPERE PUBBLICHE CAMPANIA MOLISE UFFICIO DIRIGENZIALE V UFFICIO TECNICO III UNITA OPERATIVA DI CASERTA Via Cesare Battisti

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA SPECIALISTICA E DEI SERVIZI DI SVILUPPO, MANUTENZIONE ED EVOLUZIONE DEI SISTEMI DI BUSINESS PROCESS MANAGEMENT (BPM) E DI BUSINESS

Dettagli

CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare

CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare COMUNE DI BARLETTA CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA N. 1/2009 Il Comune di Barletta, in esecuzione della Determinazione Dirigenziale n.

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI AUTOMEZZI, MACCHINARI ED ATTREZZATURE, ALLESTITE PER USO PROTEZIONE CIVILE, ATTE A COSTITUIRE PARTE DELLA COLONNA MOBILE PER IL SERVIZIO PROTEZIONE

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

INSIEL Informatica per il Sistema degli Enti Locali S.p.A. con socio unico Sede Legale: Trieste, Via San Francesco d Assisi n.

INSIEL Informatica per il Sistema degli Enti Locali S.p.A. con socio unico Sede Legale: Trieste, Via San Francesco d Assisi n. CIG 60528780F1 Pag.1 di 34 INSIEL Informatica per il Sistema degli Enti Locali S.p.A. con socio unico Sede Legale: Trieste, Via San Francesco d Assisi n. 43 GE 08-14 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DEL D.LGS.

Dettagli

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra-

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra- . ROMA CAPITALE BANDO DI GARA D'APPALTO SEZIONE I) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale - Dipartimento Risorse Economiche - Direzione per la

Dettagli

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO R E G I O N E V E N E T O R E J O N V E N E T O P R O V I N C I A D I B E L L U N O P R O V I N Z I A D E B E L U N COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO CAP 32043 Corso Italia, 33 Tel. 0436 4291

Dettagli

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano.

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Prot. n. 5789 Bordano, 04.12.2014 POR FESR 2007 2013 Obiettivo

Dettagli

Provincia di Belluno DIREZIONE GENERALE SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI, ESPROPRI.

Provincia di Belluno DIREZIONE GENERALE SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI, ESPROPRI. Provincia di Belluno DIREZIONE GENERALE SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI, ESPROPRI. Prot. n. 41227/app del 21/06/2007 PUBBLICO INCANTO (PROCEDURA APERTA) PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO DELLE OPERE

Dettagli

Codice Identificativo Gara, CIG: 03154838CC

Codice Identificativo Gara, CIG: 03154838CC ACCORDO QUADRO BIENNALE PER I SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO DI MOBILI, MACCHINE ED ARREDI PER UFFICIO, APPARECCHIATURE INFORMATICHE ED ELETTRONICHE, DOCUMENTAZIONE CARTACEA DA TRASFERIRE NELLA NUOVA

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C

COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C Il presente concorso è disciplinato dalla Direttiva 2004/18/CE. I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI

Dettagli

SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti

SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti PROCEDURA APERTA n. 121/2009 Disciplinare di gara per l appalto, in quattro lotti, del servizio di pulizia, disinfezione ed

Dettagli

COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS

COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS UFFICIO LAVORI PUBBLICI LAVÔRS PUBLICS Tel. 0432 99 20 21 - Fax 0432 99 20 51 lavori.pubblici@com-gonars.regione.fvg.it

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

COMUNE DI FORCE. (Provincia Ascoli Piceno)

COMUNE DI FORCE. (Provincia Ascoli Piceno) COMUNE DI FORCE PROT. N. 5794 del 15 dicembre 2014 (Provincia Ascoli Piceno) BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE - AI SENSI DELL ART. 30 DEL D.LGS. 163/2006 - DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri Ministero per i Beni e le Attività Culturali DIPARTIMENTO PER I BENI ARCHIVISTICI E LIBRARI DIREZIONE GENERALE PER I BENI LIBRARI E GLI ISTITUTI CULTURALI PUBBLICO INCANTO TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O.

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O. SERVIZIO PERSONALE SCADENZA 13/08/2015 AVVISO DI MOBILITA PER EVENTUALE ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO E TEMPO PIENO, DI N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO CAT. GIUR. D1, DEL COMUNE DI

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE DI SASSARI

TRIBUNALE CIVILE DI SASSARI TRIBUNALE CIVILE DI SASSARI UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI Disposizioni generali in materia di espropriazione immobiliare Modalità di presentazione delle offerte e di svolgimento delle procedure di VENDITA

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 MOD. 2 - Busta A AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D.LGS. 163/2006 E DELL ART. 326 DEL DPR 207/2010, PER L AFFIDAMENTO QUADRIENNALE DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. CIG: 30590339E1 DICHIARAZIONE

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 Roma

Dettagli

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA.

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. CIG: 5066492974 Quesito 1 Domanda: Nel Capitolato Tecnico

Dettagli

LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE

LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE IN PROVINCIA DI COMO ED. 2009 Coordinamento del progetto: Osservatorio Territoriale per la provincia di Como per le Imprese di pulizia In collaborazione

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA Art. 1 - Oggetto Il presente disciplinare di gara ha per oggetto le norme di partecipazione alla successiva gara,

Dettagli

Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO

Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO La Dichiarazione Sostitutiva di Atto Notorio, da compilarsi in caso di Offerta Segreta o Offerta

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE SELEZIONE PUBBLICA PER ESAMI, PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER ASSUNZIONI A TEMPO DETERMINATO DI ASSISTENTE AI SERVIZI AMMINISTRATIVI E CONTABILI CAT. C1. IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE,

Dettagli

Disciplinare di gara PREMESSO:

Disciplinare di gara PREMESSO: DISCIPLINARE DI GARA TELEMATICA PER L AFFIDAMENTO IN VIA NON ESCLUSIVA DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER L ANALISI, LA COPERTURA E LA GESTIONE DEI RISCHI RIGUARDANTI POLIZZE DI INTERESSE DELLA

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

C O M U N E D I M O D I C A

C O M U N E D I M O D I C A C O M U N E D I M O D I C A XI SETTORE Sezione 1 a - Manutenzione Strade e Illuminazione BANDO DI GARA Ai fini del presente bando-disciplinare si intende per: - CODICE : il D.Lgs. 12 aprile 2006, n. 163

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA AL COMUNE DI OLGIATE MOLGORA VIA STAZIONE 20 - OLGIATE MOLGORA (LC) GARA A PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI RACCOLTA E TRASPORTO

Dettagli

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA AVVISO PUBBLICO PER UNA INDAGINE DI MERCATO FINALIZZATA ALL AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIREZIONE DELL ESECUZIONE DELL APPALTO PER LA FORNITURA, INSTALLAZIONE E MESSA IN OPERA DI UN SISTEMA DI RADIOCOMUNICAZIONI

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA

PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA L Amministrazione Città metropolitana di Roma Capitale, con sede in Roma,

Dettagli

2) RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Ins. Maria Lorizio Istruttore Direttivo Amm.vo

2) RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Ins. Maria Lorizio Istruttore Direttivo Amm.vo COMUNE DI PUTIGNANO BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA PER IL SERVIZIO DI FACCHINAGGIO E DI POSIZIONAMENTO, TENUTA IN EFFICIENZA E RIMOZIONE TRANSENNE E SEGNALETICA MOBILE. Allegato A alla determina dirigenziale

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO Modello B Comune di Saluzzo Via Macallè, 9 12037 SALUZZO PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DELLA POLIZZA DI ASSICURAZIONE A FAVORE DEL COMUNE DI SALUZZO RELATIVA A INCENDIO E ALTRI EVENTI, FURTO E

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il SCHEMA DI MANIFESTAZIONE D INTERESSE Spett.le COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE Ufficio Lavori Pubblici Piazza 28 ottobre 1918, n. 1 31025 Santa Lucia di Piave (TV) comune.santaluciadipiave.tv@pecveneto.it.

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO

AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO 1 PUBBLICATO ALL ALBO DELL ASL 2 SAVONESE IL 08.01.2010 SCADE IL 28.01.2010 AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO In attuazione della deliberazione del Direttore Generale

Dettagli

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CROTONE Prot. n. 25161 del 21/05/2012 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Fornitura di Prodotti Disinfestanti e Derattizzanti

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture

Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture BANDI-TIPO per l affidamento di lavori pubblici di importo superiore a 150.000 euro nei settori ordinari Documento di Consultazione

Dettagli

Regione Marche ERSU di Camerino (MC)

Regione Marche ERSU di Camerino (MC) DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL ERSU DI CAMERINO N. 261 DEL 29/03/2011: OGGETTO: APPROVAZIONE DEL BANDO DI SELEZIONE PER IL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

AVVISO DI PUBBLICA SELEZIONE PER L AMMISSIONE AL CORSO INTEGRATIVO/ABBREVIATO PER OPERATORE SOCIO SANITARIO Anno Formativo 2014/2015

AVVISO DI PUBBLICA SELEZIONE PER L AMMISSIONE AL CORSO INTEGRATIVO/ABBREVIATO PER OPERATORE SOCIO SANITARIO Anno Formativo 2014/2015 U.O.S.D. FORMAZIONE EDUCAZIONE E PROMOZIONE DELLA SALUTE Scadenza 15 DICEMBRE 2014 AVVISO DI PUBBLICA SELEZIONE PER L AMMISSIONE AL CORSO INTEGRATIVO/ABBREVIATO PER OPERATORE SOCIO SANITARIO Anno Formativo

Dettagli

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO QUESITO n. 1 con riferimento all'elenco dei servizi analoghi prestati nell'ultimo triennio (2004/2005/2006) volevo cortesemente sapere se i certificati di buona esecuzione rilasciati dai committenti devono

Dettagli

Categoria Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale Regolamento Sistema di Qualificazione

Categoria Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale Regolamento Sistema di Qualificazione ALBO FORNITORI POSTE ITALIANE S.P.A. CATEGORIA SERVIZI DI PULIZIA ED IGIENE AMBIENTALE REGOLAMENTO DEL SISTEMA DI QUALIFICAZIONE Pagina 1 di 20 INDICE 1. DISPOSIZIONI GENERALI...3 1.1. Premessa e ambito

Dettagli

I-Roma: Servizi di pulizia di uffici 2010/S 139-214139 BANDO DI GARA. Servizi

I-Roma: Servizi di pulizia di uffici 2010/S 139-214139 BANDO DI GARA. Servizi GU/S S139 21/07/2010 214139-2010-IT Stati membri - Appalto di servizi - Avviso di gara - Procedura aperta 1/4 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:214139-2010:text:it:html I-Roma:

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE Protocollo n. 195080/2008 Approvazione del formulario contenente i dati degli investimenti in attività di ricerca e sviluppo ammissibili al credito d imposta di cui all articolo 1, commi da 280 a 283,

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI

Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI BANDO PER LA VENDITA DI TERRENI CON PATTO DI RISERVATO DOMINIO A FAVORE DI GIOVANI LAUREATI (Determinazione del Direttore Generale n. 642 del 06/12/2012) Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI 1. L Istituto

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

A.R.T.E. GENOVA BANDO DI GARA D APPALTO DI SERVIZI

A.R.T.E. GENOVA BANDO DI GARA D APPALTO DI SERVIZI A.R.T.E. GENOVA BANDO DI GARA D APPALTO DI SERVIZI I.1) STAZIONE APPALTANTE: A.R.T.E. Azienda Regionale Territoriale per l Edilizia della Provincia di Genova via B. Castello civ.3 16121 Genova tel. 010.53901

Dettagli

procedura conforme all art. 34 del D.I. n.44 del 01/02/01

procedura conforme all art. 34 del D.I. n.44 del 01/02/01 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE 3 SAN BERNARDINO BORGO TRENTO Scuola dell Infanzia Scuola Primaria Scuola Secondaria di Primo Grado Centro Territoriale Permanente Via G. Camozzini, 5 37126 Verona (VR) Tel.

Dettagli

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Forniamo in questo articolo le risposte ai 53 quesiti ricevuti

Dettagli

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l Energia e l Ambiente - indirizzo postale:

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

Avviso Pubblico Giovani Attivi

Avviso Pubblico Giovani Attivi All. A Avviso Pubblico Giovani Attivi P.O.R. Campania FSE 2007-2013 Asse III Obiettivo Specifico: g) Sviluppare percorsi di integrazione e migliorare il (re)inserimento lavorativo dei soggetti svantaggiati

Dettagli

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV.

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV. All. 2) al Disciplinare di gara Spett.le Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE Via Pisa - P.zza Giovanni XXIII 95037 - San Giovanni La Punta Oggetto: GARA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI RELATIVI

Dettagli

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Art. 1 Personale avente diritto I rapporti di lavoro a tempo parziale possono essere attivati nei confronti dei dipendenti comunali a tempo

Dettagli

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica . (FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTEZIPAZIONE) AL COMUNE DI PIANA DEGLI ALBANESI DIREZIONE A.E.S. LAVORI PUBBLICI E PROGETTAZIONE VIA P. TOGLIATTI, 2 90037 PIANA DEGLI ALBANESI (PA) Il sottoscritto.... nato

Dettagli