COMUNE DI MONTEROTONDO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI MONTEROTONDO"

Transcript

1 COMUNE DI MONTEROTONDO Provincia di Roma CAPITOLATO PER L AFFIDAMENTO delle ATTIVITA del Servizio di Assistenza Domiciliare per i i Bambini e gli Adolescenti. ARTICOLO 1 OGGETTO Oggetto del presente capitolato è la gestione del Servizio di Assistenza Domiciliare per bambini ed adolescenti. ARTICOLO 2 - DURATA ED IMPORTO DELL AFFIDAMENTO L affidamento avrà la durata di anni tre. L importo annuo previsto è di euro ,00 esclusa IVA (totale nei tre anni euro ,00). La copertura della spesa sarà prevista nei rispettivi capitoli di bilancio di previsione degli esercizi finanziari interessati. ARTICOLO 3 METODO di GARA L affidamento della gestione SAD Bambini ed Adolescenti avverrà nel rispetto del D.Lgvo n. 163/2006 e s.m.i., con aggiudicazione all offerta economicamente più vantaggiosa. ARTICOLO 4 CRITERI PER LA VALUTAZIONE DELLE OFFERTE Le offerte verranno valutate da apposita Commissione Comunale e saranno applicati i seguenti criteri di valutazione: il punteggio massimo è di 100 (cento), così articolato: 1 prezzo del servizio (costo complessivo della gestione) max 15 punti 2 organizzazione e gestione del Centro max 85 punti 1

2 A Prezzo del Servizio I quindici punti saranno assegnati all offerta più bassa, alle altre offerte i punti saranno assegnati in maniera inversamente proporzionale, secondo il seguente calcolo: 15 punti x offerta più bassa costo di ciascuna offerta B Organizzazione e gestione del Centro Sono a disposizione fino ad un massimo di ottantacinque punti, così distribuiti: a) personale impiegato (educatore, assistente sociale, psicologo, assistente domiciliare)= due punti per ogni operatore messo a disposizione con esperienza nel servizio almeno biennale fino ad un massimo di trenta punti; b) proposte migliorative nella gestione e nell organizzazione del Servizio = attività di progettazione, di coordinamento, di aggiornamento e di verifica fino ad un massimo di cinquantacinque punti. Si precisa che mentre l offerente resta impegnato per effetto della presentazione stessa dell offerta, l Amministrazione Comunale non assumerà verso di questi alcun obbligo se non quando tutti gli atti inerenti alla gara ed all aggiudicazione avranno conseguito piena efficacia giuridica. L Amministrazione si riserva la facoltà di non convalidare i risultati di gara per irregolarità formali o per motivi di opportunità e/o convenienza, senza che i concorrenti possano richiedere indennità o compensi di sorta. ART. 5 REQUISITI E MODALITA DI PARTECIPAZIONE 5.1 Requisiti Sono ammesse a partecipare Ditte, in forma singola o raggruppate o consorziate, che abbiano tra i loro scopi essenziali la gestione dei Servizi Sociali. I rapporti con la Ditta aggiudicataria saranno regolati da apposito contratto. Le Ditte, singole, raggruppate o consorziate, devono possedere i seguenti requisiti: 2

3 - situazione giuridica: a) di essere in possesso dell iscrizione alla C.C.I.A.A. per attività pertinente all oggetto della gara o, in caso di ditte provenienti da altri Stati membri, è richiesta l iscrizione in uno dei registri commerciali istituiti nel Paese di appartenenza; b) di essere iscritte all albo regionale per le cooperative sociali o comunque per le realtà nelle quali non sussiste normativa istitutiva di detti albi - possedere i requisiti richiesti dalla Legge Regionale del Lazio per l iscrizione ordinaria; c) di essere iscritte all albo ministeriale per le cooperative sociali ; d) di non trovarsi nelle condizioni di esclusione di cui all articolo 12 del D.Lgs. n. 157/95 e successive modifiche ed integrazioni; e) che ai sensi della Legge n. 55 / 90, e successive modifiche ed integrazioni, non sussistano a carico dei componenti dell organismo provvedimenti definitivi o procedimenti in corso ostativi all assunzione di pubblici servizi; f) di rispettare le norme e il C.C.N.L. di categoria per i lavoratori dipendenti; g) di non essere incorse nelle sanzioni interdittive previste dal D.Lgs. n. 231/2001; h) di essere in regola con la disposizioni della Legge n. 68/1999 in materia di diritto al lavoro dei disabili; i) di essere in possesso dei requisiti di conformità alle norme in materia di sicurezza e salute dei lavoratori; j) di essere in possesso dei requisiti per contrarre con la Pubbliche Amministrazioni; k) che alla gara non partecipi altra ditta o società controllata ai sensi dell articolo 2359 del c.c.; l) di essere iscritta allo schedario generale della cooperazione presso il Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale (in caso di Consorzio); m) di non essere coinvolte in situazioni oggettive lesive della par condicio tra i concorrenti e/o lesive della segretezza delle offerte; n) avere a disposizione personale impiegato con una dotazione minima come indicato successivamente, precisandone titoli di studio e professionali ed esperienze lavorative; - capacità economica e finanziaria : dimostrata con un fatturato minimo negli ultimi tre anni ( 2006/2008) pari a euro ,00 reso a Pubbliche Amministrazioni per servizi uguali a quello oggetto della presente gara. - capacità tecnica : dimostrata con a) dotazione delle seguenti figure professionali in possesso di documentati requisiti di esperienza e titolo professionale pertinente: n. 2 coordinatori e referenti per le attività del Servizio, (assistente sociale e psicologo); n. 10 educatori professionali; n. 4 operatori dell assistenza domiciliare, con diploma di scuola media superiore ed attestato di frequenza a corsi di formazione professionale per assistenti domiciliari e dei servizi tutelari. 5.2 Modalità di partecipazione Le Ditte, in possesso dei suddetti requisiti, che intendono partecipare alla gara, 3

4 dovranno far pervenire all Ufficio Protocollo del Comune di Monterotondo, Piazza Marconi n (Roma), entro le ore 12,00 del giorno fissato per la scadenza, l offerta di partecipazione, redatta in lingua italiana, sulla cui busta chiusa e sigillata con ceralacca deve essere evidenziato l oggetto dell appalto e la dicitura Offerta relativa al Servizio di Assistenza Bambini ed Adolescenti. Nella busta contenente l offerta dovranno essere chiuse le seguenti buste: 1. busta n. 1 contenente la documentazione di cui al punto 5.1; 2. busta n. 2 contenente la proposta progettuale; 3. busta n. 3 contenente l offerta economica ( costo orario della prestazione). In virtù della normativa vigente sulla documentazione amministrativa D.P.R. 445/2000, alla domanda di partecipazione, firmata dal legale rappresentante, dovrà essere allegata copia del documento di identità dello stesso. Si richiede, inoltre, pena l esclusione : - copia del verbale dell ultima ispezione effettuata dal Ministero del Lavoro; - copia dell atto costitutivo e dello statuto. In caso di associazione temporanea di impresa, le dichiarazioni sopra indicate debbono essere fatte da ciascun organismo associato. ARTICOLO 6 - OPERATORI 1 La ditta aggiudicataria dovrà gestire con proprio idoneo personale tutte le attività previste nel progetto. Deve, inoltre, essere garantita la presenza di una équipe tecnica composta dalle seguenti figure professionali, munite del relativo titolo e dell eventuale abilitazione all esercizio della professione: n. 1 psicologo; n. 1 assistente sociale; n. 10 educatori professionali; n. 4 operatori dell assistenza domiciliare, con diploma di scuola media superiore ed attestato di frequenza a corsi di formazione professionale per assistenti domiciliari e dei servizi tutelari, oppure con esperienza maturata nel settore educativo assistenziale. 2 La ditta aggiudicataria si impegna a fornire all inizio della gestione il nominativo degli operatori che intende utilizzare e la loro qualifica. Si impegna, inoltre, a sostituire gli operatori assenti, dandone immediata comunicazione al Settore Attività Sociali e comunicando il nominativo e la qualifica del personale supplente. ARTICOLO 7 PROGRAMMAZIONE E COORDINAMENTO La ditta aggiudicataria deve garantire: - il coordinamento degli interventi attuati dagli operatori; - il raccordo sistematico con i servizi che hanno in carico l utente; - l integrazione di tutte le attività con quelle svolte dagli operatori delle strutture pubbliche coinvolte 4

5 nel piano di assistenza; - la partecipazione alle riunioni di verifica e programmazione degli operatori secondo i tempi, la quantità ed i modi concordati con il Comune; - la continuità delle prestazioni da parte degli operatori impegnati nel servizio; - la documentazione dell attività svolta attraverso la compilazione puntuale e regolare della scheda delle prestazioni, presente nel domicilio di ciascun utente. ARTICOLO 8 PIANO DI INTERVENTO La Ditta aggiudicataria assume l impegno di effettuare, tramite i suoi operatori, gli interventi socioassistenziali presso gli utenti individuati dal Servizio di Assistenza Domiciliare del Comune. Gli interventi dovranno rispettare quanto contenuto nel Regolamento Comunale del Servizio di Assistenza Domiciliare, approvato con deliberazione consiliare n. 23 del , esecutiva ai sensi di legge. La segnalazione verrà accompagnata da ogni notizia utile per la conoscenza dell utente, nonché da una ipotesi di intervento. La ditta aggiudicataria concorda con il Servizio di Assistenza Domiciliare del Comune tempi e modalità per l approfondimento delle conoscenze dell utente. Il servizio sociale del Comune elabora un piano individuale di intervento, che preveda: - obiettivi; - tipologia delle prestazioni; - figure professionali impegnate; - numero delle ore settimanali assegnate (valutando se è necessario assicurare il servizio anche nei giorni festivi); - strumenti e metodi di verifica e di valutazione; - quantificazione economica dell intervento. Il Piano individuale di intervento viene sottoscritto da tutte le parti coinvolte (assistente sociale del Comune, assistente sociale della ditta aggiudicataria, familiare del bambino), così come indicato nel citato Regolamento. 5

6 I piani di intervento avranno modularità semestrale. Al termine di tale periodo la ditta aggiudicataria dovrà presentare una relazione sull intervento effettuato. Sulla base delle valutazioni congiunte tra la Ditta ed il Servizio di Assistenza Domiciliare del Comune sarà predisposto, se necessario, un nuovo piano di intervento o la dimissione dell utente. ARTICOLO 9 TIPOLOGIA DELLE PRESTAZIONI Il Servizio dovrà essere articolato su sette giorni alla settimana, compresi i giorni festivi, e si prefigge, attraverso interventi di aiuto alla famiglia ed al bambino/adolescente, il sostegno alla educazione del bambino/adolescente di sostegno alla vita di relazione di evitare l istituzionalizzazione e di favorire lo sviluppo dei livelli di autonomia personale dell utente, ricercando la possibilità di una vita integrata nel territorio. La ditta aggiudicataria dovrà fornire le seguenti prestazioni: a) interventi tesi a favorire lo sviluppo personale ed il rapporto con i membri del nucleo familiare e del contesto socio ambientale; b) interventi tesi a favorire lo sviluppo e l autonomia personale; c) interventi a carattere ludico ricreativi, laddove questi rappresentino il tramite per il pieno sviluppo delle capacità espressive dell utente in difficoltà; d) attività di accompagno a centri di terapia, ed attività culturali, sportive, ricreative e formative; e) interventi finalizzati a recupero dell autonomia nella cura della persona (vestizione, pulizia personale, nutrizione); f) espletamento di pratiche burocratiche con e/o per l utente. ARTICOLO 10 ATTIVITA DI LABORATORIO Per alcuni utenti possono essere previsti interventi di gruppo da effettuare presso il Centro di via Don Milani o presso i centri Diurni per Minori del territorio. 6

7 ARTICOLO 11 INCONTRI PROTETTI Il concessionario si impegna ad effettuare, su richiesta dei Servizi Sociali gli incontri protetti tra bambini e genitori non affidatari. Anche per tale servizio verrà stilato un apposito progetto con il Servizio Sociale, da condividere con i genitori del bambino. Gli incontri dovranno svolgersi nel luogo indicato dai Servizi Sociali. Il Comune di Monterotondo mette a disposizione per tali incontri i locali del Centro per la Famiglia di via Sardegna, adeguatamente allestiti a tale scopo. ARTICOLO 11 ACCOMPAGNO FUORI DAL COMUNE In riferimento alla lettera d) dell articolo 3, l attività di accompagno a centri di terapia può essere concessa, in casi particolari ed urgenti, anche per centri dislocati fuori dal Comune di Monterotondo, previa relazione dell assistente sociali del Comune, che ne motivi la necessità. Sarà obbligo del concessionario provvedere a stipulare adeguata polizza di assicurazione che provveda a coprire tutti i danni, che a persone e/o cose possano accadere durante le fasi di accompagno. ARTICOLO 12 MODALITA DI RAPPORTO DI RECIPROCA INFORMAZIONE 1 Il Comune si impegna a coordinare le attività del Servizio di Assistenza con un proprio operatore alla programmazione, alla definizione dei programmi socio - riabilitativi personalizzati, alla definizione degli obiettivi, alla verifica dei risultati conseguiti sia a livello globale che individuale. Nelle suddette attività il Comune di Monterotondo si avvarrà della collaborazione tecnica dei competenti servizi della ASL RM/G. 2 Il Comune si impegna, altresì, a comunicare con tempestività ogni decisione assunta dalla Amministrazione Comunale, che abbia riflessi sulle attività del Servizio. 7

8 3 La Ditta Aggiudicataria informa il Servizio Attività Sociali del Comune in merito ad ogni problematica sorta, che, per l urgenza o la specificità, non sia risolvibile nell ambito dei normali incontri di verifica e di programmazione. ARTICOLO 13 ORE DI LAVORO E COSTI Per la realizzazione dei servizi previsti dal presente contratto il concessionario si impegna a fornire un servizio che assicuri una media di almeno 330 ore mensili, accettando fin d ora di svolgere un numero maggiore di ore, qualora se ne presenti la necessità e l urgenza e siano disponibili ulteriori finanziamenti. L importo orario è di euro 23,00 (IVA esclusa) per prestazioni effettuate nei giorni feriali. Per prestazioni si intende il servizio reso all utente nel domicilio e fuori di esso, con l esclusione delle ore effettuate dagli operatori del concessionario per l organizzazione del servizio, per gli spostamenti necessari per raggiungere l utente, per la predisposizione dei piani di intervento, per le supervisioni che saranno comunque a carico del concessionario. Al concessionario verrà corrisposto un compenso pari ad 1/5 del costo della benzina per ogni chilometro percorso da ciascun mezzo di trasporto messo a disposizione dell utente, dietro presentazione di documento di utilizzo del medesimo. detti mezzi debbono essere attrezzati secondo le norme anti barriere architettoniche e abilitati al trasporto dei soggetti assistiti. Ai conducenti il mezzo sarà pagato un costo orario di euro 23,00 (IVA esclusa) per prestazioni effettuate nei giorni feriali. La richiesta del mezzo di trasporto dovrà essere presentata dal Comune con almeno dieci giorni di anticipo. I suddetti compensi orari saranno maggiorati del 30% per le ore di prestazioni effettuate in giornate festive e/o in orario notturno. Al concessionario è, inoltre, riconosciuto, per le attività di coordinamento e di programmazione di cui all articolo 7 il pagamento di n. 1 ( una) ora mensile ad utente. 8

9 ARTICOLO 14 - CONTROLLO DEL SERVIZIO Il Comune esercita la vigilanza ed il controllo sulle attività svolte dal concessionario, con particolare riguardo alla persistenza dei requisiti in base ai quali si è stipulata la convenzione. Il Comune esercita il controllo e la vigilanza sulla attività per quanto riguarda la qualità, la continuità, l intensità e la durata delle prestazioni così come definite dai piani individuali di intervento. ARTICOLO 15 - DURATA DELL AFFIDAMENTO Il contratto di affidamento del servizio ha la durata di anni tre a partire dalla data di stipula del contratto. La copertura della spesa sarà prevista nei rispettivi capitoli di bilancio di previsione degli esercizi finanziari interessati al servizio. ARTICOLO 17 ONERI a CARICO DELLA COOPERATIVA Sono a carico della Ditta Aggiudicataria tutti i costi dei lavoratori dipendenti o autonomi impegnati nell attività del Centro, compreso ogni genere assicurativo e previdenziale riguardante i suddetti operatori, esibendo documentazione in tal senso a conclusione di ogni anno finanziario. Sono, altresì, a carico della Ditta Aggiudicataria: a) spese generali di amministrazione ; b) spese di trasporto comprendenti carburante, imposta di bollo, assicurazione e riparazioni. c) spese per materiali di laboratorio. ARTICOLO 18 ONERI A CARICO DEL COMUNE Sono a carico del Comune i seguenti costi: a) la messa a disposizione dei locali di via Sardegna e di tutti quelli dei Centri che si renderanno disponibili; b) il pagamento delle attività convenzionate, così come indicato al successivo articolo 14. 9

10 ARTICOLO 19 MODALITA di RIMBORSO Per tutte le attività comprese nel presente capitolato, il Comune di Monterotondo pagherà le ore lavorate mensilmente, dietro presentazione di relativa fattura. ARTICOLO 20 GARANZIA DEL RISPETTO DEI DIRITTI e DELLA DIGNITA DEGLI UTENTI La Ditta Aggiudicataria è tenuta a garantire l assoluto rispetto dei diritti e della dignità degli utenti ed è consapevole che il mancato rispetto di tale obbligo costituisce negligenza grave, che può essere ritenuta dal Comune motivo di rescissione del contratto. ARTICOLO 21 RESPONSABILITA La responsabilità per l attuazione del servizio in questione farà esclusivamente carico alla Ditta Aggiudicataria restando escluso ogni rapporto tra il Comune e gli operatori a tal fine impegnati. ARTICOLO 22 - INADEMPIENZE In caso di inadempienze non reiterate riguardanti: - la intempestiva comunicazione al Comune dell interruzione della prestazione dovuta a cause imputabili al concessionario; - le variazioni apportate al piano di intervento non concordate ed autorizzate dal Comune; - l effettuazione di prestazioni di durata inferiore a quella prescritta ed autorizzata; - la negligenza dell operatore nell esecuzione delle prestazioni accertate dal Comune. Il Comune, previa contestazione scritta dal concessionario ed in assenza di risposta alla stessa nei tempi indicati o nel caso in cui gli elementi giustificativi non siano ritenuti validi, potrà disporre di trattenere il compenso dal 10% al 40% di quello dovuto per il mese a cui si riferiscono le inadempienze riscontrate. Il ripetersi di tale contestazione per tre volte nell arco di tempo della durata del contratto, comporta la risoluzione di diritto del contratto stesso. 10

11 ARTICOLO 22 RISOLUZIONE DEL CONTRATTO Nel caso di inadempienza di quanto previsto del presente contratto, il Comune è tenuto a contestare per iscritto le inadempienze stesse assegnando un termine per la rimozione delle medesime, in relazione al tipo di inadempienza. Trascorso tale termine, qualora la Ditta non abbia provveduto a sanarle, trattandosi di inadempienze che pregiudicano l attività convenzionata stessa. Il contratto è, altresì, risolto oltre che nei casi previsti dalle vigenti disposizioni di legge, nei casi seguenti: - modificazione delle finalità perseguite dalla Ditta o delle metodologie adottate nell espletamento del servizio non concordate con il Comune; - sovrapposizione di finanziamenti per gli interventi oggetto della presente convenzione; - eventuali sub convenzioni dell attività oggetto della convenzione ad altre Ditte, Associazioni, Cooperative o similari; - reiterate inadempienze agli obblighi previsti dalla presente convenzione; - mancata esecuzione secondo il profilo della normale correttezza e della buona fede, anche sotto il profilo amministrativo, contabile, assicurativo e previdenziale; - utilizzo improprio di ogni e qualsivoglia notizia o dato di cui la Ditta Aggiudicataria è venuta a conoscenza nell esercizio dei compiti affidateli. E data espressa facoltà al Comune di procedere a verifiche delle attività e degli atti contabili e amministrativi della Ditta aggiudicataria al fine di verificare il perfetto adempimento di tutte le obbligazioni assunte con la stipula della presente convenzione. ARTICOLO 23 NORME DI RIFERIMENTO Per quanto non espressamente previsto nel presente capitolato fa riferimento alle norme che regolano la materia. ARTICOLO 24 - CAUZIONE La Ditta aggiudicataria è tenuta al pagamento della cauzione nella misura del 10% dell importo indicato nel contratto. 11

12 ARTICOLO 25 SPESE Tutte le spese relative alla stipula del contratto sono a carico della Ditta. ARTICOLO 26 - FORO COMPETENTE Per ogni controversia è competente il Foro di Tivoli. A tal fine la Ditta elegge il domicilio nel Comune di Monterotondo. ARTICOLO 27 - RISPETTO DELLE LEGGI E DEI REGOLAMENTI Per quanto non espressamente previsto dal presente contratto, ai applicano le norme di cui agli articolo 1321 e seguenti del Codice Civile. Il concessionario è tenuto al rispetto di tutte le norme e regolamenti riguardanti la materia. 12

13 13

14 14

15 15

16 16

COMUNE DI MONTEROTONDO. Provincia di Roma CONTRATTO PER LA GESTIONE DEL PROGETTO SPAZIO GIOVANI

COMUNE DI MONTEROTONDO. Provincia di Roma CONTRATTO PER LA GESTIONE DEL PROGETTO SPAZIO GIOVANI COMUNE DI MONTEROTONDO Provincia di Roma CONTRATTO PER LA GESTIONE DEL PROGETTO SPAZIO GIOVANI Nell anno 2012 il giorno 28 del mese di Dicembre, nella sede del Comune di Monterotondo (RM) TRA - ANTONELLI

Dettagli

Il giorno del mese di dell anno 2011 nella sede della ASL RM/A, - via Ariosto 3/5, in esecuzione della deliberazione n.

Il giorno del mese di dell anno 2011 nella sede della ASL RM/A, - via Ariosto 3/5, in esecuzione della deliberazione n. C O N V E N Z I O N E PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA NON SANITARIA AGLI OSPITI DELLA STRUTTURA RESIDENZIALE A BASSA INTENSITA ASSISTENZIALE PER PAZIENTI PSICHIATRICI DEL 2 DISTRETTO DELLA

Dettagli

COMUNE DI PALESTRINA

COMUNE DI PALESTRINA COMUNE DI PALESTRINA CAPITOLATO SPECIALE DI ONERI PER IL SERVIZIO DI ASSISTENZA AI PORTATORI DI HANDICAP PRESSO LE SCUOLE DELL OBBLIGO NONCHE ASSISTENZA DOMICILIARE HANDICAPPATI E ANZIANI PRE SCUOLA E

Dettagli

COMUNE DI FONTE NUOVA Provincia di Roma

COMUNE DI FONTE NUOVA Provincia di Roma COMUNE DI FONTE NUOVA Provincia di Roma All. A ISTITUZIONE PER IL SOCIALE AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DI UNA COMUNITA ALLOGGIO UN GRUPPO APPARTAMENTO SEMI DI AUTONOMIA UNA COMUNITA ALLOGGIO GRUPPO APPARTAMENTO

Dettagli

Il giorno del mese di dell anno 2011 nella sede della ASL RM/A, - via Ariosto 3/5, in esecuzione della deliberazione n.

Il giorno del mese di dell anno 2011 nella sede della ASL RM/A, - via Ariosto 3/5, in esecuzione della deliberazione n. C O N V E N Z I O N E PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA NON SANITARIA AGLI OSPITI DELLE STRUTTURE RESIDENZIALI A BASSA INTENSITA ASSISTENZIALE PER PAZIENTI PSICHIATRICI DEL 1 DISTRETTO DELLA

Dettagli

Il giorno del mese di dell anno 2011 nella sede della ASL RM/A, - via Ariosto 3/5, in esecuzione della deliberazione n.

Il giorno del mese di dell anno 2011 nella sede della ASL RM/A, - via Ariosto 3/5, in esecuzione della deliberazione n. C O N V E N Z I O N E PER LO SVOLGIMENTO DELLE ATTIVITA DI RIABILITAZIONE E RISOCIALIZZAZIONE IN FAVORE DEGLI UTENTI DEI CENTRI DIURNI DI VIA PALESTRO 39, VIA DEI RIARI 48, P.ZZA GENTILE DA FABRIANO 7,

Dettagli

CAPITOLATO DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI E DISABILI

CAPITOLATO DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI E DISABILI CAPITOLATO DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI E DISABILI Il Comune di Vergiate ha necessità di integrare il Servizio di Assistenza Domiciliare Anziani e Disabili

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA GESTIONE DELL IMPIANTO SPORTIVO: PALESTRA ANNESSA ALLA SCUOLA L.DA VINCI In esecuzione della Delibera di Giunta n.

BANDO DI GARA PER LA GESTIONE DELL IMPIANTO SPORTIVO: PALESTRA ANNESSA ALLA SCUOLA L.DA VINCI In esecuzione della Delibera di Giunta n. BANDO DI GARA PER LA GESTIONE DELL IMPIANTO SPORTIVO: PALESTRA ANNESSA ALLA SCUOLA L.DA VINCI In esecuzione della Delibera di Giunta n.151-2013 e Determinazione del Responsabile del Settore 2 n97/2013

Dettagli

Unione di Comuni Verona Est

Unione di Comuni Verona Est Unione di Comuni Verona Est Tra i Comuni di Belfiore, Caldiero, Colognola ai Colli, Illasi e Mezzane di Sotto Piazzale Trento, 2 37030 - Colognola ai Colli Vr CF e P. IVA 03273550230 Tel. 045-7652305 Fax

Dettagli

CAPITOLATO DI APPALTO Allegato 5

CAPITOLATO DI APPALTO Allegato 5 CAPITOLATO DI APPALTO Allegato 5 ART.1 (Oggetto dell appalto) Il presente capitolato ha per oggetto l affidamento delle prestazioni di sostegno ai minori, alle famiglie di origine,alle famiglie affidatarie,

Dettagli

Prefettura Ufficio territoriale del Governo di Bologna

Prefettura Ufficio territoriale del Governo di Bologna A V V I S O P U B B L I C O PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEL CENTRO DI IDENTIFICAZIONE ED ESPULSIONE DI BOLOGNA. (Art. 27 del Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163 e ss.mm.ii.) 1. ENTE APPALTANTE

Dettagli

C O M U N E D I P I A N O R O

C O M U N E D I P I A N O R O CAPITOLATO RELATIVO ALLA GESTIONE DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA PER ALUNNI DISABILI Art. 1 - Oggetto e modalità di svolgimento del servizio Oggetto del presente capitolato è la gestione delle attività di

Dettagli

COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o

COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o Via IV Novembre, 12 C.A.P. 12083 - Tel.0174/244481-2 - Fax.0174/244730 e-mail: comune@comune.frabosa-sottana.cn.it PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA SCOLASTICA A SOGGETTI DISABILI RESIDENTI NEL COMUNE DI MORROVALLE (MC) (CIG N 5238342092)

APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA SCOLASTICA A SOGGETTI DISABILI RESIDENTI NEL COMUNE DI MORROVALLE (MC) (CIG N 5238342092) MORROVALLE SERVIZI S.R.L. APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA SCOLASTICA A SOGGETTI DISABILI RESIDENTI NEL COMUNE DI MORROVALLE (MC) (CIG N 5238342092) Art. 20 Allegato IIB D.lgs. n 163/2006

Dettagli

COMUNE DI OSASCO PROVINCIA DI TORINO. Tel. 0121.541180 Fax. 0121.541548 e-mail: osasco@ihnet.it

COMUNE DI OSASCO PROVINCIA DI TORINO. Tel. 0121.541180 Fax. 0121.541548 e-mail: osasco@ihnet.it COMUNE DI OSASCO PROVINCIA DI TORINO Tel. 0121.541180 Fax. 0121.541548 e-mail: osasco@ihnet.it PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO DEL COMUNE DI OSASCO

Dettagli

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE 01/06/2014 31/05/2019

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE 01/06/2014 31/05/2019 COMUNE DI LOCATELLO PROVINCIA DI BERGAMO CAP 24030 TELEFONO 035866028 FAX 035866330 UFFICI: PIAZZA LIBERTA 4 - C.F. 00542010160 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE 01/06/2014

Dettagli

COMUNE DI TORRACA Provincia di Salerno C.F. 84001450653 VIA FENICE,N.2 84030 TORRACA Tel. 0973/398127 Fax 0973/398255

COMUNE DI TORRACA Provincia di Salerno C.F. 84001450653 VIA FENICE,N.2 84030 TORRACA Tel. 0973/398127 Fax 0973/398255 COMUNE DI TORRACA Provincia di Salerno C.F. 84001450653 VIA FENICE,N.2 84030 TORRACA Tel. 0973/398127 Fax 0973/398255 AREA TECNICA CAPITOLATO DI GARA C.I.G. 0554938D4F- numero gara versamento 599561 ALLEGATO

Dettagli

C O M U N E D I L O N G A R E

C O M U N E D I L O N G A R E C O M U N E D I L O N G A R E Provincia di Vicenza PREMESSA AVVISO PER LA SELEZIONE DI COOPERATIVE SOCIALI DI TIPO B) A CUI AFFIDARE IL SERVIZIO DI PULIZIA IMMOBILI COMUNALI PER IL PERIODO 01/07/2014 30/06/2017

Dettagli

PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A

PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A DISCIPLINARE PROVINCIA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO PER LA COPERTURA RCT/RCO E RC PATRIMONIALE AMMINISTRATORI DELLA PROVINCIA DELL AQUUILA LOTTO UNICO ART.

Dettagli

COMUNE di BADESI PROVINCIA OLBIA-TEMPIO Area Servizi Sociali BANDO DI GARA ART. 1

COMUNE di BADESI PROVINCIA OLBIA-TEMPIO Area Servizi Sociali BANDO DI GARA ART. 1 COMUNE di BADESI PROVINCIA OLBIA-TEMPIO Area Servizi Sociali BANDO DI GARA Il responsabile dell Area Servizi Sociali rende noto che questo Comune intende procedere all appalto del servizio in oggetto:

Dettagli

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE 01/06/2014 31/05/2019

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE 01/06/2014 31/05/2019 COMUNE DI FUIPIANO VALLE IMAGNA PROVINCIA DI BERGAMO CAP 24030 TELEFONO 035856134 FAX 035/866402 UFFICI: VIA ARNOSTO 25 - C.F. 00542030168 fuipiano_valleimagna@tin.it comune.fuipianovalleimagna@pec.regione.lombardia.it

Dettagli

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili Circondario del Tribunale di Napoli Nord- Ente Pubblico non economico

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili Circondario del Tribunale di Napoli Nord- Ente Pubblico non economico Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili Circondario del Tribunale di Napoli Nord- Ente Pubblico non economico BANDO DI GARA SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DELL ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI

Dettagli

AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SORVEGLIANZA SANITARIA E MEDICO COMPETENTE AI SENSI DEL D.LGS 81/2008 PER IL PERIODO 1/1/2014 31/12/2014.

AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SORVEGLIANZA SANITARIA E MEDICO COMPETENTE AI SENSI DEL D.LGS 81/2008 PER IL PERIODO 1/1/2014 31/12/2014. AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SORVEGLIANZA SANITARIA E MEDICO COMPETENTE AI SENSI DEL D.LGS 81/2008 PER IL PERIODO 1/1/2014 31/12/2014. CAPITOLATO D ONERI Art. 1 Oggetto del servizio, durata e compenso.

Dettagli

Comune di Boscotrecase (Prov. di Napoli) - Cap: 80042 Indirizzo: Via Rio, 2 Tel. 081/5373838 5373707 Fax 081/8587201 C.F.

Comune di Boscotrecase (Prov. di Napoli) - Cap: 80042 Indirizzo: Via Rio, 2 Tel. 081/5373838 5373707 Fax 081/8587201 C.F. IL RESPONSABILE DEL 1 SETTORE In esecuzione alla deliberazione di G.C. n 69 del 29.4.2008; A V V I S A Che è indetta selezione pubblica per l affidamento dei servizi di: Assistenza domiciliare anziani

Dettagli

ESA S.p.A. Elbana Servizi Ambientali Provincia di Livorno

ESA S.p.A. Elbana Servizi Ambientali Provincia di Livorno ESA S.p.A. Elbana Servizi Ambientali Provincia di Livorno Bando di gara per l affidamento del servizio di raccolta differenziata di carta e cartone BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA INDICE 1. STAZIONE APPALTANTE...

Dettagli

COMUNE DI CARVICO (Provincia di Bergamo)

COMUNE DI CARVICO (Provincia di Bergamo) COMUNE DI CARVICO (Provincia di Bergamo) BANDO DI PUBBLICO INCANTO PER APPALTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA EDUCATIVA SCOLASTICA. PERIODO: SETTEMBRE 2009 / GIUGNO 2011 (COD. CIG 0336180083) ART. 1 ENTE AGGIUDICATORE

Dettagli

Comune di Castel Maggiore Provincia di Bologna

Comune di Castel Maggiore Provincia di Bologna Comune di Castel Maggiore Provincia di Bologna AVVISO DI GARA AD ASTA PUBBLICA Questa Amministrazione indice per il giorno 28/11/2005 alle ore 9,30, presso la Sala delle riunioni 1 piano del Municipio,

Dettagli

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA COPIA COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA DELIBERAZIONE N. 41 in data: 02.10.2012 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: AFFIDAMENTO A DITTA SPECIALIZZATA DEL SERVIZIO DI

Dettagli

AVVISO PUBBLICO REALIZZAZIONE DELLE ATTIVITA GESTIONALI DEL PROGETTO HOME CARE PREMIUM 2014

AVVISO PUBBLICO REALIZZAZIONE DELLE ATTIVITA GESTIONALI DEL PROGETTO HOME CARE PREMIUM 2014 Municipio IX U.O. SECS Servizio Sociale AVVISO PUBBLICO REALIZZAZIONE DELLE ATTIVITA GESTIONALI DEL PROGETTO HOME CARE PREMIUM 2014 Il Municipio Roma IX ha aderito (Atto di Adesione prot. n.109791 del

Dettagli

PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A

PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A DISCIPLINARE PROVINCIA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO RIGUARDANTE GLI AUTOMEZZI DI PROPRIETA DELL AMMINISTRAZIONE PER LA COPERTURA DEL RISCHIO RC AUTO, INCENDIO,

Dettagli

BANDO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE A FAVORE DI ANZIANI E DISABILI NON AUTOSUFFICENTI

BANDO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE A FAVORE DI ANZIANI E DISABILI NON AUTOSUFFICENTI BANDO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE A FAVORE DI ANZIANI E DISABILI NON AUTOSUFFICENTI CIG 560634456C Cat. 25 CPV 85312400-3 Pubbl. Albo Pretorio del Committente 13-02-2014 Pubbl.

Dettagli

GRUMO APPULA COMUNE CAPOFILA COMUNE DI GRUMO APPULA - CAPOFILA GESTORE DELL AREA SALUTE MENTALE SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE DISABILI MENTALI

GRUMO APPULA COMUNE CAPOFILA COMUNE DI GRUMO APPULA - CAPOFILA GESTORE DELL AREA SALUTE MENTALE SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE DISABILI MENTALI GRUMO APPULA COMUNE CAPOFILA COMUNE DI GRUMO APPULA - CAPOFILA GESTORE DELL AREA SALUTE MENTALE SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE DISABILI MENTALI 1) STAZIONE APPALTANTE: AMMINISTRAZIONE COMUNALE-PIAZZA

Dettagli

raccordo con gli insegnanti di classe per gli aspetti scolastico/educativi.

raccordo con gli insegnanti di classe per gli aspetti scolastico/educativi. CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA EDUCATIVA AD ALUNNI CON DISABILITA (PERIODO: 15 settembre 2015 / 30 giugno 2016) CIG: 63388665B3 Art. 1 OGGETTO Oggetto dell appalto

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE per l affidamento del Progetto Attività Motoria in acqua, Ginnastica Dolce e Posturale per Anziani

SCHEMA DI CONVENZIONE per l affidamento del Progetto Attività Motoria in acqua, Ginnastica Dolce e Posturale per Anziani Municipio Roma XIV Monte Mario U.O. Servizi Sociali ALLEGATO 4 SCHEMA DI CONVENZIONE per l affidamento del Progetto Attività Motoria in acqua, Ginnastica Dolce e Posturale per Anziani Art. 1 Oggetto dell

Dettagli

AMBITO ZONA DI GALATINA PROVINCIA DI LECCE

AMBITO ZONA DI GALATINA PROVINCIA DI LECCE AMBITO ZONA DI GALATINA PROVINCIA DI LECCE A M B I T O T E R R I T O R I A L E D I G A L A T I N A comprendente i Comuni di Galatina, Aradeo, Cutrofiano, Neviano, Sogliano C. e Soleto OGGETTO: BANDO DI

Dettagli

Disciplinare di gara. Il plico contenente la domanda di partecipazione unitamente alle offerte, pena l esclusione dalla

Disciplinare di gara. Il plico contenente la domanda di partecipazione unitamente alle offerte, pena l esclusione dalla PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI LAVAGGIO E SISTEMAZIONE DELLA VETRERIA E DEI MATERIALI DI LABORATORIO, PULIZIA DELLA STRUMENTAZIONE E DELLE SUPPELLETTILI DI LABORATORIO DELL AGENZIA

Dettagli

COMUNE DI BORGO SAN GIOVANNI PROVINCIA DI LODI TEL (0371) 97004 FAX (0371) 97191

COMUNE DI BORGO SAN GIOVANNI PROVINCIA DI LODI TEL (0371) 97004 FAX (0371) 97191 COMUNE DI BORGO SAN GIOVANNI PROVINCIA DI LODI TEL (0371) 97004 FAX (0371) 97191 AVVISO PER LA CONCESSIONE IN GESTIONE DELL IMPIANTO SPORTIVO Il Responsabile Ai sensi della D.Lgs. n. 163/2006; APPROVA

Dettagli

Via Michele Iacobucci n.4 L Aquila Fax:0862 644728 http://www.consiglio.regione.abruzzo.it

Via Michele Iacobucci n.4 L Aquila Fax:0862 644728 http://www.consiglio.regione.abruzzo.it REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE DELL ABRUZZO DIREZIONE ATTIVITA AMMINISTRATIVA Servizio Risorse Finanziarie e Strumentali Via Michele Iacobucci n.4 L Aquila Fax:0862 644728 http://www.consiglio.regione.abruzzo.it

Dettagli

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA AVVISO DI SELEZIONE PER CONFERIMENTO INCARICO DI SERVIZI ATTINENTI L INGEGNERIA E L ARCHITETTURA DI IMPORTO INFERIORE A 100.000,00 EURO MEDIANTE PROCEDURA

Dettagli

CITTA DI MARTINA FRANCA Provincia di Taranto

CITTA DI MARTINA FRANCA Provincia di Taranto CITTA DI MARTINA FRANCA Provincia di Taranto CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Gara di appalto per affidamento gestione servizio Manutenzione straordinaria strade extraurbane comunali. Art. 1 OGGETTO Il presente

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 67 DEL 19 DICEMBRE 2005

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 67 DEL 19 DICEMBRE 2005 REGIONE CAMPANIA - Settore Provveditorato ed Economato - Via P. Metastasio, 25 80125 Napoli - Bando di gara proceduraper l affidamento per un biennio del servizio di stampa e distribuzione dei cedolini

Dettagli

CAMPUS Leonardo da Vinci ISTITUTO Di ISTRUZIONE SUPERIORE UMBERTIDE

CAMPUS Leonardo da Vinci ISTITUTO Di ISTRUZIONE SUPERIORE UMBERTIDE CAMPUS Leonardo da Vinci ISTITUTO Di ISTRUZIONE SUPERIORE UMBERTIDE Via Tusicum - 06019 U M B E R T I D E (PG) Telefono: 0759413357 0759413144 - Fax: 0759415487 Telefono Ufficio Presidenza: 0759416140

Dettagli

C I T T A D I T A O R M I N A

C I T T A D I T A O R M I N A C I T T A D I T A O R M I N A PROVINCIA DI MESSINA Servizio di Solidarieta Sociale Oggetto: CONTRATTO PER I SERVIZI DI AIUTO DOMESTICO DISABILI GRAVI ASSISTENZA IGIENICO PERSONALE L anno duemila il giorno

Dettagli

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTAL ALLEGATO 4 CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO PER ANNI 3 DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO

Dettagli

COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA

COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE 1 In esecuzione della deliberazione di Consiglio

Dettagli

Spett.le Ditta. Periodo di affidamento Il periodo di affidamento del servizio avrà durata 24 mesi con decorrenza dal giorno dell affidamento.

Spett.le Ditta. Periodo di affidamento Il periodo di affidamento del servizio avrà durata 24 mesi con decorrenza dal giorno dell affidamento. servizio acquisti e contratti L Aquila 15 luglio 2014 Spett.le Ditta Prot 925 acq/dnc Lotto CIG: 585695502B OGGETTO: affidamento servizio di guardiania. La scrivente azienda intende avvalersi di una società

Dettagli

Avviso di gara. Luogo di prestazione Aviano. Durata della concessione: Ventidue anni decorrenti dalla data di stipula del contratto di concessione.

Avviso di gara. Luogo di prestazione Aviano. Durata della concessione: Ventidue anni decorrenti dalla data di stipula del contratto di concessione. PROCEDURA APERTA PER LA CONCESSIONE DEL DIRITTO DI SUPERFICIE SULL EDIFICIO ADIBITO A CASERMA DEI CARABINIERI DI PROPRIETA DEL COMUNE DI AVIANO PER LA PROGETTAZIONE, REALIZZAZIONE E GESTIONE DI IMPIANTI

Dettagli

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER IL CONFERIMENTO IN GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA Ente appaltante: Comune di Donori, Piazza Italia n. 11, 09040 DONORI Responsabile

Dettagli

Azienda Regionale Veneto Agricoltura Viale dell Università, 14 35020 Legnaro (PD)

Azienda Regionale Veneto Agricoltura Viale dell Università, 14 35020 Legnaro (PD) DISCIPLINARE DI GARA Veneto Agricoltura, Azienda Regionale per il settori Agricolo Forestale ed Agroalimentare, in esecuzione della DAU n. 423 del 10.09.2009, indice procedura aperta, ai sensi dell art.

Dettagli

Comune di Scarlino Gestione Patrimonio Agricolo - Forestale Regionale BANDITE DI SCARLINO

Comune di Scarlino Gestione Patrimonio Agricolo - Forestale Regionale BANDITE DI SCARLINO Comune di Scarlino Gestione Patrimonio Agricolo - Forestale Regionale BANDITE DI SCARLINO Comuni di Castiglione della Pescaia Follonica - Gavorrano Scarlino. AVVISO PUBBLICO AFFIDAMENTO DI INCARICO PER

Dettagli

)2*/,2&21',=,21, $33$/72 3(5 / $)),'$0(172 '(/ 6(59,=,2 ', 6200,1,675$=,21( ', /$9252 $ 7(50,1(

)2*/,2&21',=,21, $33$/72 3(5 / $)),'$0(172 '(/ 6(59,=,2 ', 6200,1,675$=,21( ', /$9252 $ 7(50,1( )2*/,2&21',=,21, $33$/72 3(5 / $)),'$0(172 '(/ 6(59,=,2 ', 6200,1,675$=,21( ', /$9252 $ 7(50,1( ART.1 OGGETTO Il presente appalto ha ad oggetto il servizio di somministrazione di lavoratori a termine,

Dettagli

ParmaInfanzia S.p.A.

ParmaInfanzia S.p.A. Sede Legale: via Tonale n. 6, 43100 Parma - Tel. 0521/709511; Sede Amministrativa: via Colorno n. 63, 43100 Parma; Tel. 0521/600611, Fax 0521/606260; Bando di gara mediante Pubblico Incanto per la gestione

Dettagli

COMUNE DI PIETRAPERZIA

COMUNE DI PIETRAPERZIA COMUNE DI PIETRAPERZIA PROVINCI DI ENNA BANDO DI GARA OGGETTO: Affidamento del servizio Assistenza domiciliare anziani nel Comune di Pietraperzia in esecuzione della Delibera di Giunta Comunale n. 105

Dettagli

AMBITO TERRITORIALE N. 6 (COMUNI DI MOLA DI BARI RUTIGLIANO NOICATTARO) UFFICIO DI PIANO

AMBITO TERRITORIALE N. 6 (COMUNI DI MOLA DI BARI RUTIGLIANO NOICATTARO) UFFICIO DI PIANO COMUNE DI NOICÀTTARO (Provincia di Bari) C.A.P. 70016 Tel. 080.4781313 Fax 080.4781298 C.F./P.Iva 05165930727 AMBITO TERRITORIALE N. 6 (COMUNI DI MOLA DI BARI RUTIGLIANO NOICATTARO) UFFICIO DI PIANO AVVISO

Dettagli

COMUNE DI FRANCICA Provincia di Vibo Valentia BANDO DI GARA

COMUNE DI FRANCICA Provincia di Vibo Valentia BANDO DI GARA COMUNE DI FRANCICA Provincia di Vibo Valentia BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE Dall 1.01.2010 al 31.12.2012 IL RESPONSABILE DEL SETTORE FINANZIARIO RENDE

Dettagli

Gara per corsi di madrelingua Inglese a.s. 2015/2016

Gara per corsi di madrelingua Inglese a.s. 2015/2016 Il Sistema di Qualità del Don Milani è certificato : UNI EN ISO 9001 2000 N SQ031295 10/06/2009 ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE Don L. MILANI MONTICHIARI BS Amministrazione Finanza e Marketing- Sistemi

Dettagli

CHIEDE. di partecipare alla gara informale per l affidamento dei servizi di cui all oggetto e a tal fine DICHIARA

CHIEDE. di partecipare alla gara informale per l affidamento dei servizi di cui all oggetto e a tal fine DICHIARA Modello A DOMANDA DI PARTECIPAZIONE E DICHIARAZIONE Il/La sottoscritto/a (cognome)... (nome)... nato/a il... a... in qualità di...... della Ditta... con sede legale in... prov... CAP... Via... n.... P.

Dettagli

Ristrutturazione Campanile di Castiglione

Ristrutturazione Campanile di Castiglione DISCIPLINARE DI GARA Ristrutturazione Campanile di Castiglione Il presente disciplinare costituisce integrazione al bando di gara relativamente alle procedure di appalto, ai requisiti e modalità di partecipazione

Dettagli

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO CENTRO SOCIALE POLIFUNZIONALE IN FAVORE DI PERSONE DIVERSAMENTE ABILI DI ETA COMPRESA TRA I 18-65 ANNI

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO CENTRO SOCIALE POLIFUNZIONALE IN FAVORE DI PERSONE DIVERSAMENTE ABILI DI ETA COMPRESA TRA I 18-65 ANNI COMUNE DI MUGNANO DEL CARDINALE (Provincia di Avellino) AMBITO TERRITORIALE A6 ISTITUZIONE SOCIALE BAIANESE VALLO di LAURO Organismo di gestione del Piano di zona sociale L.n. 328/00 Prot. n. 2576 del

Dettagli

Articolo 1 PROCEDURA DI GARA

Articolo 1 PROCEDURA DI GARA DISCIPLINARE DI GARA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI STABILI SEDE DEGLI UFFICI DEL CONSIGLIO REGIONALE IN TRIESTE LOTTO UNICO PERIODO TRE ANNI Articolo 1 PROCEDURA DI GARA L aggiudicazione

Dettagli

COMUNE DI MONTANO ANTILIA PROVINCIA DI SALERNO Via Giovanni Bovio 17 C.A.P 84060 tel. 0974/951053 fax 0974/951458 C.F 84000670657 P.

COMUNE DI MONTANO ANTILIA PROVINCIA DI SALERNO Via Giovanni Bovio 17 C.A.P 84060 tel. 0974/951053 fax 0974/951458 C.F 84000670657 P. COMUNE DI MONTANO ANTILIA PROVINCIA DI SALERNO Via Giovanni Bovio 17 C.A.P 84060 tel. 0974/951053 fax 0974/951458 C.F 84000670657 P.IVA 00340670657 AREA FINANZIARIA BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO, MEDIANTE

Dettagli

Tel: 045/6335807 Fax: 045/6335833

Tel: 045/6335807 Fax: 045/6335833 COMUNE DI MOZZECANE Via C. Bon Brenzoni 26 37060 Mozzecane (Vr) Codice Fiscale e Partita Iva 00354500233 www.comunemozzecane.it Settore Risorse interne e Tributi PEC : protocollo@pec.comunemozzecane.it

Dettagli

2. CONTENUTI DEL PROGETTO

2. CONTENUTI DEL PROGETTO Capitolato d'oneri e Disciplinare di Gara relativi all appalto per l assegnazione della progettazione e realizzazione della manifestazione Modena Terra di Motori Art.1. Oggetto La gara ha per oggetto la

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA GESTIONE DEI CENTRI DI AGGREGAZIONE PER BAMBINI, BAMBINE E ADDOLESCENTI AQUILONE. Art. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO

CAPITOLATO SPECIALE PER LA GESTIONE DEI CENTRI DI AGGREGAZIONE PER BAMBINI, BAMBINE E ADDOLESCENTI AQUILONE. Art. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO CAPITOLATO SPECIALE PER LA GESTIONE DEI CENTRI DI AGGREGAZIONE PER BAMBINI, BAMBINE E ADDOLESCENTI AQUILONE Art. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO Il presente capitolato ha per oggetto l affidamento alla Società

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

MODULO DI AUTOCERTIFICAZIONE (ai fini della compilazione del modulo leggere le avvertenze poste in calce allo stesso)

MODULO DI AUTOCERTIFICAZIONE (ai fini della compilazione del modulo leggere le avvertenze poste in calce allo stesso) All. n.1 Disciplinare di gara Alla cortese attenzione del Direttore Generale dell Azienda Ospedaliera Luigi Sacco di Milano MODULO DI AUTOCERTIFICAZIONE (ai fini della compilazione del modulo leggere le

Dettagli

Amministrazione Aggiudicatrice Oggetto dell appalto : Esclusa Condizioni partecipazione

Amministrazione Aggiudicatrice Oggetto dell appalto : Esclusa Condizioni partecipazione DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA PER LE SCUOLE PRIMARIE DI PRIMO GRADO SITE NEL COMUNE DI BORZONASCA PER GLI ANNI SCOLASTICI 2010/2011, 2011/2012 E 2012/2013 Amministrazione

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE VITTORIO ALFIERI

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE VITTORIO ALFIERI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE VITTORIO ALFIERI Via Cutro,114-88900 CROTONE E-mail kric812007@istruzione.it Sito web: www.icalfierikr.jimdo.com Prot. n. 3415 C/27 Crotone 28/09/2011 Allegati: n.1 Capitolato

Dettagli

AUTOMOBILE CLUB LIVORNO Via G. Verdi, 32 57126 LIVORNO

AUTOMOBILE CLUB LIVORNO Via G. Verdi, 32 57126 LIVORNO AUTOMOBILE CLUB LIVORNO Via G. Verdi, 32 57126 LIVORNO PROJECT FINANCING RELATIVO AL SERVIZIO INTEGRATO DI PROGETTAZIONE, REALIZZAZIONE E GESTIONE DI UN IMPIANTO DI DISTRIBUZIONE CARBURANTI CON CARATTERISTICHE

Dettagli

C O M U N E D I L U Z Z I 87040 ( Provincia di Cosenza)

C O M U N E D I L U Z Z I 87040 ( Provincia di Cosenza) C O M U N E D I L U Z Z I 87040 ( Provincia di Cosenza) Via S. Giuseppe Tel. 0984/549030 - Fax 0984/549239 CAPITOLATO SPECIALE d appalto servizio trasporto sociale per anziani non autosufficienti e soggetti

Dettagli

COMUNE DI BARUMINI. Provincia del Medio Campidano UFFICIO DI SERVIZIO SOCIALE

COMUNE DI BARUMINI. Provincia del Medio Campidano UFFICIO DI SERVIZIO SOCIALE COMUNE DI BARUMINI Provincia del Medio Campidano UFFICIO DI SERVIZIO SOCIALE Capitolato d'appalto per l affidamento del servizio di Assistenza domiciliare CAPITOLATO SPECIALE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO

Dettagli

DISCIPLINARE PER LA PARTECIPAZIONE ALLA GARA E PER LA PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE Allegato A CIG GENERALE 3487506CFB

DISCIPLINARE PER LA PARTECIPAZIONE ALLA GARA E PER LA PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE Allegato A CIG GENERALE 3487506CFB Comune di MONSERRATO Comunu de PAULI Settore Economico Finanziario DISCIPLINARE PER LA PARTECIPAZIONE ALLA GARA E PER LA PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE Allegato A CIG GENERALE 3487506CFB 1) Ente Aggiudicatore:

Dettagli

nat_ a il C.F. residente a in via n

nat_ a il C.F. residente a in via n SCHEDA A) Bollo da 14,62 ISTANZA DI PARTECIPAZIONE A PROCEDURA APERTA PER AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO MENSA SCOLASTICA SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA e SECONDARIA DI I^ GRADO PLESSO SCOLASTICO di ESTERZILI

Dettagli

_l_ sottoscritt nat_ a il, residente a, in Via n, in qualità di, dell azienda con sede a in Via n, C.F. P.IVA Tel. fax e mail ; CHIEDE

_l_ sottoscritt nat_ a il, residente a, in Via n, in qualità di, dell azienda con sede a in Via n, C.F. P.IVA Tel. fax e mail ; CHIEDE Modello A M a r c a da bo l l o da 14,6 2 Al Comune di Cabras P.zza Eleonora, 1 09072 CABRAS OR OGGETTO: Procedura aperta per l affidamento in concessione della gestione in via sperimentale del Mercato

Dettagli

Dipartimento Promozione dei Servizi Sociali e della Salute AVVISO PUBBLICO

Dipartimento Promozione dei Servizi Sociali e della Salute AVVISO PUBBLICO AVVISO PUBBLICO Criteri e modalità per la selezione di organismi esterni all Amministrazione Comunale, impegnati nello specifico settore, cui si intende affidare la realizzazione di un progetto volto a

Dettagli

- CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA.

- CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA. Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II 20153 Milano - CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA.

Dettagli

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Codice Identificativo Gara (CIG) 5493686D17. denominazione UNIVERSITA DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA UNISOB

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Codice Identificativo Gara (CIG) 5493686D17. denominazione UNIVERSITA DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA UNISOB BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Codice Identificativo Gara (CIG) 5493686D17 1. Amministrazione aggiudicatrice: denominazione UNIVERSITA DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA UNISOB indirizzo VIA SUOR ORSOLA

Dettagli

OSTELLO DELLA GIOVENTU L aggiudicataria dovrà garantire l apertura al pubblico dell Ostello della Gioventù per il periodo 1 aprile 31 ottobre.

OSTELLO DELLA GIOVENTU L aggiudicataria dovrà garantire l apertura al pubblico dell Ostello della Gioventù per il periodo 1 aprile 31 ottobre. CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA GESTIONE, VALORIZZAZIONE E PROMOZIONE DEL MUSEO DELLA CITTA, DELLO SCRIPTORIUM E DELL OSTELLO DEL COMUNE DI BOBBIO. ARTICOLO 1 Oggetto dell appalto. Il presente capitolato

Dettagli

SETTORE IMPIANTI E SERVIZI TECNOLOGICI SERVIZIO DI IGIENE URBANA AUTOPARCO ED AUTORIMESSA

SETTORE IMPIANTI E SERVIZI TECNOLOGICI SERVIZIO DI IGIENE URBANA AUTOPARCO ED AUTORIMESSA SETTORE IMPIANTI E SERVIZI TECNOLOGICI SERVIZIO DI IGIENE URBANA AUTOPARCO ED AUTORIMESSA AVVISO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE DELLE CARPENTERIE METALLICHE

Dettagli

- RAGGRUPPAMENTO DI IMPRESE CON (SPECIFICARE LE IMPRESE CHE FARANNO PARTE DEL RAGGRUPPAMENTO E INDICARE QUELLA CHE VERRA DESIGNATA CAPOGRUPPO):

- RAGGRUPPAMENTO DI IMPRESE CON (SPECIFICARE LE IMPRESE CHE FARANNO PARTE DEL RAGGRUPPAMENTO E INDICARE QUELLA CHE VERRA DESIGNATA CAPOGRUPPO): (ALLEGATO 1) MARCA DA BOLLO 14,62 DICHIARAZIONE DA COMPILARE E SOTTOSCRIVERE DA PARTE DEL CANDIDATO SECONDO QUANTO PREVISTO DAL BANDO DI GARA. DOMANDA DI PARTECIPAZIONE PER L APPALTO PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

GARA N PA 06/2010. AFFIDAMENTO DI INCARICO PROFESSIONALE RELATIVO ALLA REALIZZAZIONE DI STAZIONE DI RICARICA DI AUTOBUS A TRAZIONE ELETTRICA

GARA N PA 06/2010. AFFIDAMENTO DI INCARICO PROFESSIONALE RELATIVO ALLA REALIZZAZIONE DI STAZIONE DI RICARICA DI AUTOBUS A TRAZIONE ELETTRICA GARA N PA 06/2010. AFFIDAMENTO DI INCARICO PROFESSIONALE RELATIVO ALLA REALIZZAZIONE DI STAZIONE DI RICARICA DI AUTOBUS A TRAZIONE ELETTRICA DISCIPLINARE DI GARA NOVEMBRE 2010 1/7 Stazione appaltante:

Dettagli

CITTA DI CORBETTA Provincia di Milano

CITTA DI CORBETTA Provincia di Milano CITTA DI CORBETTA Provincia di Milano CIG Z860C834DD AVVISO DI AVVIO PROCEDURA NEGOZIATA (EX TRATTATIVA PRIVATA ), AI SENSI DELL ART. 57 DEL D. LGS. 163/2006 E S.M.I., PER L AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA

Dettagli

COMUNE DI BORDIGHERA (IM)

COMUNE DI BORDIGHERA (IM) COMUNE DI BORDIGHERA (IM) Repertorio n. APPALTO DEI SERVIZI DI (CIG ). ============= R E P U B B L I C A I T A L I A N A ============== L anno duemila, il giorno del mese di ( / / ), in Bordighera (Im),

Dettagli

Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II, n 3 20153 Milano

Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II, n 3 20153 Milano Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II, n 3 20153 Milano Oggetto: Disciplinare di gara per il servizio di somministrazione lavoro a tempo determinato Art. 1 Procedura semplificata ai

Dettagli

SERVIZIO FINANZIARIO BANDO DI GARA, MEDIANTE PROCEDURA APERTA, PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE

SERVIZIO FINANZIARIO BANDO DI GARA, MEDIANTE PROCEDURA APERTA, PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE C O M U N E D I D R A P I A (Provincia di Vibo Valentia) Corso Umberto, 89862 DRAPIA, tel. 096367094, fax 096367293, E-mail: ragioneria.drapia@asmepec.it Partita Iva e Codice Fiscale 00298600792 SERVIZIO

Dettagli

Art. 10 Compiti del Comune

Art. 10 Compiti del Comune CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA MATERIALE DIVERSAMENTE ABILI: PERIODO DAL 15.06.2012-31.12.2012 (Assistenza domiciliare) PERIODO DAL 01.10.2012 31.12.2012 (Assistenza

Dettagli

Prot. n. 7317/A35h Dalmine, 4 novembre 2015

Prot. n. 7317/A35h Dalmine, 4 novembre 2015 Prot. n. 7317/A35h Dalmine, 4 novembre 2015 Al Sito Web della scuola All Albo dell Istituto A tutti gli interessati Pubblicato sul sito il 04/11/2015 OGGETTO: Avviso pubblico per il reclutamento del Medico

Dettagli

BANDO DI GARA ACQUISTO AUTOVETTURE (ALLEGATO A1)

BANDO DI GARA ACQUISTO AUTOVETTURE (ALLEGATO A1) COMUNE DI LARI Provincia di Pisa Piazza V. Emanuele II n. 2 56035 Lari (PI) telefono: 0587/687511 fax: 0587/687575 Direzione Generale e-mail: segretario@comune.lari.pi.it BANDO DI GARA ACQUISTO AUTOVETTURE

Dettagli

COMUNE DI FONTE NUOVA Provincia di Roma CIG: 5944625BBA

COMUNE DI FONTE NUOVA Provincia di Roma CIG: 5944625BBA COMUNE DI FONTE NUOVA Provincia di Roma AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PROGETTAZIONE, INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE DEL SISTEMA SIM.FO CIG: 5944625BBA SIM.FO (Sistema Informativo Multicanale per il Comune

Dettagli

Comune di San Giustino Provincia di Perugia

Comune di San Giustino Provincia di Perugia Comune di San Giustino Provincia di Perugia BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEL PALAZZETTO DELLO SPORT DI SAN GIUSTINO CAPOLUOGO - C.I.G. n. Z8D09C286B. 1. Ente proponente: Comune di San

Dettagli

CAPITOLATO D ONERI PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA

CAPITOLATO D ONERI PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA CAPITOLATO D ONERI PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA Art. 1 Elementi di valutazione delle offerte 1. Il Servizio di Tesoreria del Comune di Sumirago può essere assunto da Istituti di credito di

Dettagli

BANDO PUBBLICO PER LOCAZIONE DI UN IMMOBILE AD USO COMMERCIALE DI PROPRIETA COMUNALE POSTO IN PIAZZA CAVOUR PIANO TERRA

BANDO PUBBLICO PER LOCAZIONE DI UN IMMOBILE AD USO COMMERCIALE DI PROPRIETA COMUNALE POSTO IN PIAZZA CAVOUR PIANO TERRA BANDO PUBBLICO PER LOCAZIONE DI UN IMMOBILE AD USO COMMERCIALE DI PROPRIETA COMUNALE POSTO IN PIAZZA CAVOUR PIANO TERRA L Amministrazione Comunale di Levanto intende concedere in locazione una unità immobiliare

Dettagli

REGIONE PIEMONTE PARCO NATURALE DEI LAGHI DI AVIGLIANA

REGIONE PIEMONTE PARCO NATURALE DEI LAGHI DI AVIGLIANA REGIONE PIEMONTE PARCO NATURALE DEI LAGHI DI AVIGLIANA Sede legale e uffici: via Montepirchiriano 54 10051 Avigliana (TO) tel. 011.9313000 fax. 011.9328055 E-MAIL: parco.avigliana@reteunitaria.piemonte.it

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE E REALIZZAZIONE DEL SERVIZIO SPAZIO GIOCO RIVOLTO ALLA PRIMA INFANZIA. TRIENNIO 2007/2010.

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE E REALIZZAZIONE DEL SERVIZIO SPAZIO GIOCO RIVOLTO ALLA PRIMA INFANZIA. TRIENNIO 2007/2010. CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE E REALIZZAZIONE DEL SERVIZIO SPAZIO GIOCO RIVOLTO ALLA PRIMA INFANZIA. TRIENNIO 2007/2010. ART. 1 Oggetto dell appalto L appalto ha per oggetto la

Dettagli

BANDO PER L AFFIDAMENTO, MEDIANTE PROCEDURA APERTA, DEL SERVIZIO DI GESTIONE DELLA BIBLIOTECA COMUNALE INFORMAGIOVANI - 2016/2018 - CIG 6455128C21

BANDO PER L AFFIDAMENTO, MEDIANTE PROCEDURA APERTA, DEL SERVIZIO DI GESTIONE DELLA BIBLIOTECA COMUNALE INFORMAGIOVANI - 2016/2018 - CIG 6455128C21 COMUNE DI NONE Città Metropolitana di Torino Piazza Cavour 9 Cod. Fis. Cf 85003190015 Tel. 011 9990848 Fax 011 9863053 E-mail:protocollo@comune.none.to.it BANDO PER L AFFIDAMENTO, MEDIANTE PROCEDURA APERTA,

Dettagli

CAPITOLATO D'ONERI PER SERVIZI DI INTERPRETARIATO E TRADUZIONE

CAPITOLATO D'ONERI PER SERVIZI DI INTERPRETARIATO E TRADUZIONE CAPITOLATO D'ONERI PER SERVIZI DI INTERPRETARIATO E TRADUZIONE 1. Oggetto della gara Oggetto del presente capitolato è la fornitura di servizi di interpretariato e traduzione per le attività della Provincia

Dettagli

Città di La Maddalena

Città di La Maddalena Città di La Maddalena Provincia di Olbia Tempio Area Amministrativa Settore Cultura, Pubblica Istruzione e Sport www.comune.lamaddalena.ot.it dirigente.malu@comunelamaddalena.it BANDO DI GARA PER LA GESTIONE

Dettagli