DISTRETTO SOCIALE DELLA BASSA SABINA AMBITO RIETI 2

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DISTRETTO SOCIALE DELLA BASSA SABINA AMBITO RIETI 2"

Transcript

1 DISTRETTO SOCIALE DELLA BASSA SABINA AMBITO RIETI 2 Ente capofila: COMUNE DI POGGIO MIRTETO Tel Sito web: bassasabinasociale.it lì Ottobre 2013 Capitolato speciale per l affidamento a cottimo fiduciario del Servizio di Assistenza Domiciliare distrettuale Art. 1 Oggetto del cottimo fiduciario La presente procedura di affidamento ha per oggetto il Servizio di assistenza domiciliare rivolto alle persone in condizioni di autonomia ridotta e compromessa per motivi legati all età, a malattia o a disagio psico-sociale, residenti nei comuni del Distretto sociale Rieti 2. Il servizio di assistenza domiciliare è finalizzato all erogazione a domicilio delle prestazioni di sostegno alla persona e alla famiglia, che attraversa orizzontalmente tutte le fasce di età e categorie di bisogno riconoscendo un maggior peso alla popolazione anziana in genere e ai cittadini (di minore età, disabili, adulti) che, a causa dell insorgere di una condizione di compromessa autonomia o di grave disagio sociale risultino a rischio di istituzionalizzazione. Il servizio prevede la realizzazione delle seguenti attività rivolte alle persone anziane o con disabilità in condizione di parziale e totale non autosufficienza:.a Attività di aiuto personale nelle attività quotidiane quali:...a.1. alzarsi dal letto,...a.2. igiene personale,...a.3. bagno,...a.4. vestizione/svestizione,...a.5. preparazione dei pasti e alimentazione;.b Attività di aiuto nella gestione dell ambiente domestico e nel governo della casa consistente secondo un elenco esemplificativo ma non esaustivo in:...b.1. Riordino, pulizia e cura delle condizioni igieniche dell alloggio, dei mobili, dei pavimenti e dei servizi igienici....b.2. Riordino del letto e della stanza, cambio biancheria, del letto e del bagno, lavaggio e stiratura della stessa...b.3. Acquisto di generi alimentari e capi di vestiario, preparazione pasti caldi....b.4. Disbrigo di pratiche e commissioni (ufficio postale, comune, ASL)..c Attività di promozione e sviluppo della vita sociale e di relazione degli assistiti quali:...c.1. Organizzazione di visite da parte di parenti ed amici;...c.2. Accompagnamento per visite e passeggiate;...c.3. attività ricreative e di socializzazione;...c.4. coinvolgimento della rete sociale e familiare (parenti non conviventi, amici, vicini di casa, ecc.) anche al fine di favorire l inserimento e la partecipazione degli utenti nelle strutture ricreative, culturali, assistenziali, ecc. Più in generale gli interventi sono caratterizzati dall adozione di una metodologia finalizzata al mantenimento e allo sviluppo dell autonomia funzionale, affettivo - relazionale e sociale. L Amministrazione si riserva la facoltà di estendere il servizio anche a coloro che sono compresi in categorie ad alto rischio sanitario e/o sociale (persone con disabilità, invalidi, persone debilitate a causa di patologie rilevanti, ecc.), Inoltre il prestatore di servizi dovrà provvedere alla promozione del servizio, anche con la cura dei collegamenti funzionali ed istituzionali del territorio. 1

2 Art.2 Carattere del servizio I servizi oggetto della presente procedura di affidamento sono ad ogni effetto da considerarsi di pubblico interesse e, come tali, non potranno essere sospesi o abbandonati. In caso di sospensione o di abbandono, anche parziale, del servizio, eccettuati i casi di forza maggiore, l amministrazione potrà senz altro sostituirsi all appaltatore per l esecuzione di ufficio a danno e spese dell inadempiente, oltre ad applicare le previste penalità. Art.3 Durata dell appalto La durata dell appalto è stabilita in anni uno, nel periodo indicato nel Disciplinare di gara. Alla scadenza l appalto stesso si intende risolto di diritto senza alcuna formalità. Art. 4 Oneri dell appaltatore Per l esecuzione del servizio, oltre a quanto prescritto in altri punti del presente capitolato, l appaltatore si impegna a provvedere a sue spese: ad impegnare, per il servizio di assistenza domiciliare, sufficiente personale con l ausilio anche di idonee attrezzature; a fornire all ente appaltante, su richiesta, la certificazione di ottemperanza alle norme della legge 12 marzo 1999, n. 68 Norme per il diritto al lavoro dei disabili prevista all art. 17 della stessa legge. a fornire all ente appaltante, su richiesta, attestazione concernente i costi relativi alla sicurezza ai sensi del 3 comma dell art. 1 della legge 7 novembre 2000, n.327; al pagamento di tutte le imposte e tasse generali e speciali, senza rivalsa, che graveranno o potranno gravare in qualsiasi modo sull appaltatore, per tutti i servizi previsti nel presente capitolato; alle assicurazioni di ogni specie, anche per i danni e cose o persone; a tutte le spese di qualunque entità e specie, necessarie per la perfetta esecuzione dei servizi affidati. Resta comunque salva ogni possibilità di accertamento e controllo da parte dell amministrazione, circa il rispetto delle norme di cui al presente articolo. Art. 5 Mezzi, strumenti, materiali e abiti da lavoro L appaltatore dovrà provvedere a sue cure e spese a tutto il materiale necessario ed a tutte le attrezzature occorrenti per la completa e perfetta esecuzione del servizio. Tutto il materiale in uso dovrà essere tenuto in buono stato. L amministrazione dell ente appaltante avrà la facoltà di effettuare periodiche ispezioni per constatare lo stato di manutenzione delle attrezzature e dei materiali. L appaltatore si obbliga ad effettuare senza indugio le riparazioni e le sostituzioni che gli verranno ordinate. Art. 6 Modalità di esecuzione del servizio Lo svolgimento del servizio deve avvenire nel rispetto del regolamento e secondo tempi, modalità e quantità preventivamente approvati dalla stazione appaltante, che, in ogni caso, si riserva la facoltà di aumentare, diminuire o sospendere il numero delle prestazioni in relazione alle proprie capacità finanziarie ed in particolare nel rispetto delle seguenti modalità: 1. Gli utenti del servizio saranno indicati all impresa dall équipe psicosociale del Distretto Rieti 2 come previsto dal Regolamento del Servizio. 2. L impresa è tenuta a nominare un referente con funzioni di coordinamento tecnico e organizzativo che faccia da tramite per tutte le comunicazioni relative all organizzazione del Servizio con l incaricato indicato dal Distretto. 3. Per ogni utente sarà stilato dall ente appaltante un progetto globale di intervento contenente le modalità, le prestazioni e le indicazioni specifiche relative all intervento degli operatori dell impresa. 2

3 4. Tale progetto verrà riformulato assieme al referente tecnico e all assistente domiciliare alla luce di quanto emerge dai periodici incontri di supervisione e programmazione. 5. L impresa è tenuta a: concordare preliminarmente con l incaricato del Distretto eventuali cambi nell orario o nel giorno di servizio predefiniti. garantire e provvedere alla sostituzione dell operatore eventualmente impossibilitato a svolgere il servizio; comunicare tempestivamente ogni non conformità relativa alla programmazione del servizio concordata. 6. L operatore è tenuto a: partecipare alle periodiche riunioni di supervisione e di coordinamento indette dall équipe psico-sociale al fine di definire e condividere i progetti di intervento individuali; realizzare i progetti di intervento definiti rispettandone le indicazioni; utilizzare gli strumenti di monitoraggio del Servizio; utilizzare gli strumenti di auto-valutazione periodica. partecipare alle periodiche iniziative di aggiornamento e formazione continua; 7. L impresa aggiudicataria produce con cadenza mensile una relazione sull andamento del servizio espletato con allegato il registro delle non conformità e il piano delle azioni correttive intraprese, evidenziando eventuali problemi emersi nel servizio stesso al fine di studiare di concerto con l équipe psicosociale le soluzioni migliori. Art. 7 Personale L appaltatore dovrà disporre di un organico sufficiente ed idoneo a garantire un ottimo espletamento del servizio. Il personale deve essere capace e fisicamente idoneo. L ente appaltante si riserva di controllare l idoneità fisica del personale in servizio, il cui accertamento è demandato ai competenti servizi A.S.L. Il personale utilizzato dovrà possedere la qualifica professionale di Assistente domiciliare e dei servizi tutelari o Operatore socio sanitario o Assistente familiare o altro titolo equipollente. Qualora l impresa documenti l indisponibilità di operatori in possesso delle qualifiche citate, possono essere impiegati operatori in possesso di attestati di formazione di almeno 120 ore nell ambito dei servizi alla persona o con esperienza professionale certificata di assistente alla persona di almeno anni 2 continuativi; In servizio, il personale dovrà osservare un contegno corretto e rispettoso nei confronti sia della cittadinanza sia dell amministrazione. L appaltatore si impegna a sostituire i dipendenti che non osservassero siffatto contegno o fossero trascurati nel servizio od usassero un linguaggio scorretto e riprovevole. L appaltatore s impegna altresì a sanzionare il personale che abbia commesso scorrettezze su segnalazioni dell ente appaltante. Il procedimento disciplinare per i dipendenti dell appaltatore è quello stabilito per il personale dipendente dal comune di Poggio Mirteto ed indicato nel regolamento organico vigente. Nello svolgimento di tutti i servizi contemplati nel presente capitolato, devono essere sempre salvaguardati nel migliore dei modi l igiene ed il decoro. Il personale è tenuto all osservanza di tutte le disposizioni e regolamenti emanati dal comune di Poggio Mirteto o dal Distretto Rieti 2 e di quelle impartite dall appaltatore. L appaltatore è tenuto al rispetto del Contratto nazionale di lavoro della categoria e delle disposizioni di legge in materia assistenziale, assicurativa e previdenziale ed all osservanza di tutte le norme a tutela della salute e dell integrità fisica del personale. Per quanto non previsto dal presente capitolato, relativamente alla conservazione del posto di lavoro, saranno applicate le norme di legge dei contratti di categoria vigenti in materia e di tutte le condizioni di miglior favore in godimento. Art. 8 Svolgimento, controllo del servizio. Sanzioni Il responsabile del servizio, o persona da lui delegata, assume funzioni di direttore dei servizi, così come previsto dalla normativa in materia. 3

4 L accertamento della regolare esecuzione del servizio è demandata al servizio sociale sotto un duplice profilo: 1. verifica e controllo dell effettiva prestazione svolta dall appaltatore; 2. controllo della qualità e conformità della prestazione al capitolato. Il controllo avviene mediante compilazione da parte degli assistiti di apposito modulo nel quale si attesta la prestazione ricevuta e la qualità percepita. Per l anziano impossibilitato e per gli utenti di minore età, la compilazione viene fatta dal coniuge o dal parente più prossimo che ne ha cura, dal convivente o dal rappresentante legale. La compilazione del modulo ha cadenza mensile e fa parte, insieme alla relazione mensile, della documentazione da presentare all Ufficio di Piano del distretto Rieti 2 per la liquidazione del corrispettivo. L ente appaltante si riserva ogni altra forma di controllo che dovesse ritenere più opportuna. Si riserva altresì indagini domiciliari da effettuarsi a campione, laddove lo ritenga opportuno con discrezionalità insindacabile. L indagine domiciliare avverrà senza preavviso da parte dell amministrazione il cui funzionario, laddove accerti irregolarità o inadempienza, redigerà un verbale nel quale saranno inseriti ogni elemento utile ed eventuali testimonianze. Il predetto verbale verrà notificato al prestatore appaltatore nei cui confronti verrà aperto dall amministrazione un procedimento di contestazione. Il prestatore ha diritto a presentare giustificazioni ed osservazioni che saranno valutate dal Responsabile dell Ufficio di Piano. In caso di riconosciuta inadempienza, ovvero qualora le modalità di esecuzione del servizio ed i mezzi usati non dessero sicuro affidamento, o nel caso in cui il prestatore si rendesse responsabile di abituale trascuratezza, verrà comminata come sanzione la risoluzione di diritto del contratto con obbligo di risarcimento dei danni che l ente subisce per il disservizio e per l espletamento di una nuova gara che verrà fatta in danno della ditta inadempiente. Si considera abituale trascuratezza la inosservanza per due volte in un mese di uno qualsiasi degli obiettivi contemplati nel presente capitolato. Nell ipotesi di risoluzione per inadempimento, al prestatore verrà accordato il semplice importo del servizio regolarmente effettuato, con riduzione del 5% a titolo di penale, salvo il risarcimento di cui innanzi. Art. 9 Responsabilità dell appaltatore - Infortuni e danni L appaltatore è responsabile di qualsiasi danno ed inconveniente causati direttamente all amministrazione od a terzi dal personale addetto al servizio, e di ogni altro danno ed inconveniente dipendente dalla gestione del servizio stesso. A tale scopo, l appaltatore deve provvedere a prestare un apposita polizza fidejussoria assicurativa di cui all art. 9 comma 2. Art. 10 Collaborazione L appaltatore ed il personale dipendente dovranno segnalare immediatamente all ente appaltante tutte quelle circostanze e fatti rilevati, nell espletamento del loro compito, che possono impedire il regolare svolgimento del servizio. L appaltatore dovrà provvedere affinché un responsabile si rechi presso la sede dell ente appaltante per eventuali comunicazioni inerenti il servizio ogniqualvolta sia opportuno o necessario. Art. 11 Vigilanza e controllo L ente appaltante provvederà, a mezzo di propri agenti, ad effettuare la sorveglianza, la vigilanza ed il controllo sui servizi di cui in precedenza. Qualsiasi mancanza rilevata a carico dei dipendenti del servizio sarà accertata dagli agenti dell ente appaltante e comunicata all appaltatore. L appaltatore, entro due giorni dalla data della notifica dell inadempienza, potrà presentare le proprie deduzioni; in mancanza di queste, l amministrazione adotterà i provvedimenti del caso. 4

5 Art. 12 Penalità In caso di inadempimento agli obblighi dell appalto, l appaltatore, oltre ad ovviare all infrazione contestatagli nel termine stabilito, sarà passibile di pene pecuniarie da un minimo di 25,00 ad un massimo di 500,00, da applicarsi con provvedimento del funzionario responsabile. L applicazione della penale sarà preceduta da regolare contestazione dell inadempienza. L appaltatore, nei sette giorni dalla data di notifica dell inadempienza, potrà presentare le proprie giustificazioni sulle quali deciderà il funzionario responsabile del servizio. L ammontare delle penali sarà ritenuto dalle somme dovute all appaltatore ed all occorrenza sarà prelevato dalla cauzione. Art. 13 Esecuzione d ufficio Nel caso si verifichino deficienze ed abusi nell espletamento del servizio, l amministrazione potrà far eseguire d ufficio i lavori e quant altro necessario per il regolare assolvimento degli obblighi contrattuali, ove l appaltatore, espressamente diffidato, non vi ottemperi nel termine stabilito. L ammontare delle spese per l esecuzione d ufficio sarà ritenuto dalle somme dovute all appaltatore ed all occorrenza sarà prelevato dalla cauzione. Art. 14 Controversie - Arbitrato Contro l operato dei dipendenti dell appaltatore gli utenti possono ricorrere al Responsabile dell Ufficio di Piano, il quale decide secondo equità. La decisione sarà accettata dall appaltatore, rinunciando al ricorso all autorità giudiziaria salvo che non si rilevino evidenti violazioni di legge. E fatto salvo il ricorso all autorità giudiziaria nel caso che il predetto giudizio non venga accettato dal privato utente. Tutte le controversie che dovessero sorgere tra l ente appaltante e l appaltatore, così durante l appalto come al suo termine, saranno deferite ad un collegio arbitrale costituito da tre membri designati: uno dall ente appaltante, uno dall appaltatore, entrambi entro trenta giorni dalla richiesta di arbitrato, ed un terzo, con le funzioni di presidente, scelto di comune accordo tra le parti o, in caso di disaccordo, dal presidente del competente tribunale. Il collegio arbitrale giudicherà, come amichevole compositore, senza le forme di procedure per gli atti di istruzione. Il giudizio della commissione arbitrale sarà inappellabile e vincolante per le parti, le quali rinunciano espressamente al ricorso all autorità giudiziaria. Le spese del giudizio arbitrale, anticipate dalla parte che avrà presentato la domanda di arbitrato, saranno a carico della parte soccombente. Art. 15 Risoluzione del contratto L ente appaltante si riserva la facoltà di risolvere il contratto di appalto in qualunque tempo, senza alcun genere di indennità e compenso per l appaltatore, qualora le disposizioni prese ed i mezzi applicati per l espletamento del servizio non dessero sicuro affidamento a giudizio dell amministrazione, qualora il servizio stesso non fosse compiuto nel termine stabilito o si fossero verificate gravi irregolarità e negligenze in genere e nel caso di sopravvenuti gravi motivi di pubblico interesse. In tal caso, all appaltatore sarà accreditato il semplice importo del servizio regolarmente effettuato con deduzione, però, dell ammontare delle penali per i ritardi eventualmente già maturati al momento della risoluzione; tutto ciò con opportuna salvezza di ogni ragione ed azione di rivalsa di danni in conseguenza dell inadempimento da parte dello stesso appaltatore dei suoi impegni contrattuali. Il provvedimento di rescissione del contratto dovrà essere regolarmente notificato all appaltatore secondo le vigenti disposizioni di legge. 5

6 Art. 16 Osservanza di leggi e regolamenti L appalto sarà regolato dalle vigenti norme di leggi e regolamenti in materia di contabilità di Stato, di cui ai RR.DD 18/11/23, n e 23/05/24, n. 827 e successive modificazioni e dalle clausole e condizioni riportate nel nuovo capitolato d oneri generali vigente per le forniture ed i servizi eseguiti a cura del provveditorato generale dello Stato, dal Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n.163 Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture e successive modifiche e integrazioni e dal Regolamento del comune di Poggio Mirteto per l acquisizione in economia di beni, servizi e lavori (ex art. 125 Decreto Legislativo n. 163/2006).. La partecipazione all appalto de quo, oggetto del presente capitolato, comporta la piena ed incondizionata accettazione di tutte le clausole e condizioni previste nei regolamenti e nelle disposizioni di cui sopra. Oltre all osservanza di tutte le norme richiamate dal presente capitolato, l appaltatore avrà l obbligo di osservare e far osservare costantemente dal personale addetto tutte le disposizioni di legge ed i regolamenti in vigore che potessero venire emanate durante il corso dell appalto, comprese le norme regolamentari e le ordinanze municipali e, specialmente, quelle aventi rapporti con i servizi oggetto dell appalto. L ente appaltante potrà, in circostanze eccezionali, sentito il responsabile del competente servizio e su proposta di questi, emanare norme speciali sulle modalità di espletamento del servizio. Art. 17 Rispetto D.Lgs. 81/2008 L impresa è tenuta all osservanza delle disposizioni del D.Lgs. 9 aprile 2008, n.81 (Testo unico sulla salute e sicurezza sul lavoro) e successive modifiche e integrazioni. L impresa dovrà comunicare, al momento della stipula del contratto, il nominativo del Responsabile della Sicurezza. Art. 18 Rispetto D. Lgs. 30/06/03 n. 196 L impresa è tenuta all osservanza del Codice in materia di protezione dei dati personali (d.lg. 30 /06/2002 n. 196), nonchè ad indicare il Responsabile della Privacy. Art. 19 Rinvio Per quanto non espressamente previsto nel presente capitolato o erroneamente regolato, si fa riferimento alle disposizioni di legge e regolamenti in materia nonché ad ogni altra norma di carattere generale, in quanto compatibile. ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ 6

COMUNE DI LAURO. (Provincia di Avellino) CAPITOLATO SPECIALE. Art. 1 Oggetto del contratto

COMUNE DI LAURO. (Provincia di Avellino) CAPITOLATO SPECIALE. Art. 1 Oggetto del contratto COMUNE DI LAURO (Provincia di Avellino) CAPITOLATO SPECIALE Art. 1 Oggetto del contratto 1) Il contratto ha per oggetto il servizio di trasporto con uno scuolabus di proprietà comunale che viene assegnato

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE E REALIZZAZIONE DEL SERVIZIO SPAZIO GIOCO RIVOLTO ALLA PRIMA INFANZIA. TRIENNIO 2007/2010.

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE E REALIZZAZIONE DEL SERVIZIO SPAZIO GIOCO RIVOLTO ALLA PRIMA INFANZIA. TRIENNIO 2007/2010. CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE E REALIZZAZIONE DEL SERVIZIO SPAZIO GIOCO RIVOLTO ALLA PRIMA INFANZIA. TRIENNIO 2007/2010. ART. 1 Oggetto dell appalto L appalto ha per oggetto la

Dettagli

CITTÀ DI SAN VITO DEI NORMANNI

CITTÀ DI SAN VITO DEI NORMANNI CITTÀ DI SAN VITO DEI NORMANNI (Provincia di Brindisi) Assessorato ai Servizi Sociali Via De Gasperi - Tel. 0831-955400 Fax 0831-955429 Allegato determina n.101 /SS-2015 CAPITOLATO SPECIALE PER L APPALTO

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI Art.1 OGGETTO DEL CAPITOLATO Costituisce oggetto del presente capitolato l appalto del Servizio di Assistenza Domiciliare

Dettagli

Art. 10 Compiti del Comune

Art. 10 Compiti del Comune CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA MATERIALE DIVERSAMENTE ABILI: PERIODO DAL 15.06.2012-31.12.2012 (Assistenza domiciliare) PERIODO DAL 01.10.2012 31.12.2012 (Assistenza

Dettagli

ART. 4 MODALITA DI ESECUZIONE DEL SERVIZIO

ART. 4 MODALITA DI ESECUZIONE DEL SERVIZIO CAPITOLATO D ONERI REGOLANTE L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE PER ANZIANI E DIVERSAMENTE ABILI ART. 1 OGGETTO DURATA DELL APPALTO Oggetto dell appalto è l affidamento del servizio di

Dettagli

DISTRETTO SOCIO-SANITARIO n. 15 L. 328/00 PATTO PER LA GESTIONE DI INTERVENTI DOMICILIARI AI DISABILI. L anno il giorno del mese nei locali

DISTRETTO SOCIO-SANITARIO n. 15 L. 328/00 PATTO PER LA GESTIONE DI INTERVENTI DOMICILIARI AI DISABILI. L anno il giorno del mese nei locali DISTRETTO SOCIO-SANITARIO n. 15 L. 328/00 COMUNi: BRONTE MALETTO MANIACE E RANDAZZO Allegato : C PATTO PER LA GESTIONE DI INTERVENTI DOMICILIARI AI DISABILI L anno il giorno del mese nei locali, in via

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO COMUNE DI GUASILA.

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO COMUNE DI GUASILA. ALLEGATO 2 AL BANDO DI GARA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO COMUNE DI GUASILA. Art. 1 Norme regolatrici dell appalto L appalto ha per oggetto l

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER IL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO

CAPITOLATO SPECIALE PER IL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE PER IL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO CIG 50773444D0 OGGETTO DELL'INCARICO L affidamento ha per oggetto lo svolgimento del servizio di brokeraggio assicurativo professionale,

Dettagli

ALLEGATO F FRA VISTI PREMESSO

ALLEGATO F FRA VISTI PREMESSO ALLEGATO F SCHEMA DI CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI LADISPOLI E LA COOPERATIVA SOCIALE TIPO B, Al SENSI DELL'ART. 5 LEGGE 381/91, PER LA GESTIONE DELL UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO DEL COMUNE DI LADISPOLI

Dettagli

COMUNE DI SANT ANGELO IN VADO (PU)

COMUNE DI SANT ANGELO IN VADO (PU) COMUNE DI SANT ANGELO IN VADO (PU) Servizio Servizi Sociali CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L ESECUZIONE DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE (S.A.D.) PERIODO 01.01.2007 31.12.2009. Art. 1 - Oggetto

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI TREVIGNANO ROMANO. (Provincia di Roma)

REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI TREVIGNANO ROMANO. (Provincia di Roma) Repertorio n. REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI TREVIGNANO ROMANO (Provincia di Roma) CONTRATTO D APPALTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA SOCIALE E DOMICILIARE DESTINATO AI MINORI, DISABILI, ANZIANI RESIDENTI NEL

Dettagli

Casarano Collepasso Matino Parabita Ruffano Supersano Taurisano Provincia di Lecce

Casarano Collepasso Matino Parabita Ruffano Supersano Taurisano Provincia di Lecce Piano di Zona Ambito n. 4 Casarano Collepasso Matino Parabita Ruffano Supersano Taurisano Provincia di Lecce CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MEDICO COMPETENTE E SORVEGLIANZA SANITARIA AI SENSI DEL D. LGS.

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MEDICO COMPETENTE E SORVEGLIANZA SANITARIA AI SENSI DEL D. LGS. CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MEDICO COMPETENTE E SORVEGLIANZA SANITARIA AI SENSI DEL D. LGS. 81/2008 ART. 1. OGGETTO DEL SERVIZIO L incarico comporta lo svolgimento di

Dettagli

AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SORVEGLIANZA SANITARIA E MEDICO COMPETENTE AI SENSI DEL D.LGS 81/2008 PER IL PERIODO 1/1/2014 31/12/2014.

AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SORVEGLIANZA SANITARIA E MEDICO COMPETENTE AI SENSI DEL D.LGS 81/2008 PER IL PERIODO 1/1/2014 31/12/2014. AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SORVEGLIANZA SANITARIA E MEDICO COMPETENTE AI SENSI DEL D.LGS 81/2008 PER IL PERIODO 1/1/2014 31/12/2014. CAPITOLATO D ONERI Art. 1 Oggetto del servizio, durata e compenso.

Dettagli

SCHEMA CONTRATTO Di CONCESSIONE DEI SERVIZI DI PUBBLICA ILLUMINAZIONE E DEGLI IMPIANTI SEMAFORCI ALL INTERNO DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI RHO (MI)

SCHEMA CONTRATTO Di CONCESSIONE DEI SERVIZI DI PUBBLICA ILLUMINAZIONE E DEGLI IMPIANTI SEMAFORCI ALL INTERNO DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI RHO (MI) SCHEMA CONTRATTO Di CONCESSIONE DEI SERVIZI DI PUBBLICA ILLUMINAZIONE E DEGLI IMPIANTI SEMAFORCI ALL INTERNO DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI RHO (MI) Tra il Comune di RHO (di seguito, Comune ), in persona

Dettagli

C I T T A D I T A O R M I N A

C I T T A D I T A O R M I N A C I T T A D I T A O R M I N A PROVINCIA DI MESSINA Servizio di Solidarieta Sociale Oggetto: CONTRATTO PER I SERVIZI DI AIUTO DOMESTICO DISABILI GRAVI ASSISTENZA IGIENICO PERSONALE L anno duemila il giorno

Dettagli

Comune di San Giuliano Milanese Settore Economico Finanziario Servizio Economato

Comune di San Giuliano Milanese Settore Economico Finanziario Servizio Economato Comune di San Giuliano Milanese Settore Economico Finanziario Servizio Economato CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA, CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO - CIG

Dettagli

P R O V I N C I A D I C O S E N Z A Via Panoramica al Porto, 9 87020 TORTORA Codice Fiscale Partita I.V.A. 00407150788

P R O V I N C I A D I C O S E N Z A Via Panoramica al Porto, 9 87020 TORTORA Codice Fiscale Partita I.V.A. 00407150788 di COMUNE DI TORTORA P R O V I N C I A D I C O S E N Z A Via Panoramica al Porto, 9 87020 TORTORA Codice Fiscale Partita I.V.A. 00407150788 tel. 0985-7660240-7660216 (ufficio tecnico) fax 0985-7660400

Dettagli

COMUNE DI SESTO ED UNITI

COMUNE DI SESTO ED UNITI COMUNE DI SESTO ED UNITI Provincia di Cremona Gestione RSA Casa Soggiorno Nolli-Pigoli Allegato alla delibera G.C. n. 184 del 27.10.2009 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI

Dettagli

COMUNE DI FONTANELLA. Provincia di Bergamo. Oggetto: SCHEMA DI CONTRATTO PER LA FORNITURA ED ESECUZIONE

COMUNE DI FONTANELLA. Provincia di Bergamo. Oggetto: SCHEMA DI CONTRATTO PER LA FORNITURA ED ESECUZIONE Allegato 7 determinazione n. 68 del 04/05/2012 COMUNE DI FONTANELLA Provincia di Bergamo Oggetto: SCHEMA DI CONTRATTO PER LA FORNITURA ED ESECUZIONE DEL SISTEMA DI VIDEO-SORVEGLIANZA REPUBBLICA ITALIANA

Dettagli

Prot. 4785/B15 Napoli, 29/09/2014

Prot. 4785/B15 Napoli, 29/09/2014 M.I.U.R. NA I.C. 41 CONSOLE NAPOLI - Scuola dell infanzia - Scuola primaria Scuola Secondaria 1 Grado Via Diomede Carafa, 28 80124 Napoli - Uff. di segreteria 081 5702531 P.E. NAIC8CY00B@istruzione.it

Dettagli

CAPITOLATO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE NEL COMUNE DI VILLADOSE

CAPITOLATO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE NEL COMUNE DI VILLADOSE CAPITOLATO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE NEL COMUNE DI VILLADOSE ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha per oggetto il SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE (d ora in avanti: SAD)

Dettagli

COMUNE DI SESTO ED UNITI

COMUNE DI SESTO ED UNITI Allegato delibera GC n.63/2014 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEGLI ALUNNI DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO a.s. 2014/15 2015/16 2016/17 1. OGGETTO DELL APPALTO

Dettagli

APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA ASSICURATIVA BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE

APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA ASSICURATIVA BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA ASSICURATIVA BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO Il presente capitolato ha per oggetto l appalto del servizio professionale

Dettagli

COMUNE DI PETRALIA SOTTANA PROVINCIA DI PALERMO CAPOFILA DEL DISTRETTO SOCIO-SANITARIO N.35 DELLA REGIONE SICILIANA

COMUNE DI PETRALIA SOTTANA PROVINCIA DI PALERMO CAPOFILA DEL DISTRETTO SOCIO-SANITARIO N.35 DELLA REGIONE SICILIANA COMUNE DI PETRALIA SOTTANA PROVINCIA DI PALERMO CAPOFILA DEL DISTRETTO SOCIO-SANITARIO N.35 DELLA REGIONE SICILIANA REGOLAMENTO DI ACCREDITAMENTO DISTRETTUALE PER SERVIZI DI ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI

Dettagli

Ufficio Gare, Contratti e Acquisti CAPITOLATO PER IL BROKERAGGIO ASSICURATIVO

Ufficio Gare, Contratti e Acquisti CAPITOLATO PER IL BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO PER IL BROKERAGGIO ASSICURATIVO Art. 1 Finalità Il presente capitolato ha per oggetto l affidamento, da parte della Bari Multiservizi S.p.a. (in seguito, per semplicità, denominata società),

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE PER DISABILI GRAVI E GRAVISSIMI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE PER DISABILI GRAVI E GRAVISSIMI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE PER DISABILI GRAVI E GRAVISSIMI ART. 1 DEFINIZIONE DEI SERVIZI OGGETTO DEL REGOLAMENTO Il presente regolamento disciplina il Servizio di

Dettagli

APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE

APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE ART. 1 - OGGETTO DELL APPALTO Il presente capitolato ha per oggetto l appalto del servizio professionale di consulenza

Dettagli

Università degli Studi di Palermo

Università degli Studi di Palermo Università degli Studi di Palermo DISCIPLINARE DI INCARICO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO PROFESSIONALE DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PALERMO PER IL QUADRIENNIO

Dettagli

ART. 1 OGGETTO E PRESTAZIONI OGGETTO DELL INCARICO

ART. 1 OGGETTO E PRESTAZIONI OGGETTO DELL INCARICO CAPITOLATO D APPALTO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO DEL CONSIGLIO DELL ORDINE NAZIONALE DEI DOTTORI AGRONOMI E DEI DOTTORI FORESTALI SEDE IN VIA PO, 22

Dettagli

COMUNE DI RIMINI Direzione Risorse Finanziarie Settore Tributi ed Economato

COMUNE DI RIMINI Direzione Risorse Finanziarie Settore Tributi ed Economato Direzione Risorse Finanziarie Settore Tributi ed Economato U.O. Economato SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER IL COMUNE DI RIMINI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Il Responsabile (Dott.

Dettagli

CONTRATTO TRA IL COMUNE DI TERNI DIREZIONE SERVIZI SOCIALI E CULTURALI E LA SOCIETA COOPERATIVA SOCIALE

CONTRATTO TRA IL COMUNE DI TERNI DIREZIONE SERVIZI SOCIALI E CULTURALI E LA SOCIETA COOPERATIVA SOCIALE CONTRATTO TRA IL COMUNE DI TERNI DIREZIONE SERVIZI SOCIALI E CULTURALI E LA SOCIETA COOPERATIVA SOCIALE EDIT PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA LUDOTECA LA FRECCIA AZZURRA 1 SEMESTRE 2013. L anno duemilatredici,

Dettagli

Consiglio Regionale del Piemonte

Consiglio Regionale del Piemonte ALLEGATO N. 02 Consiglio Regionale del Piemonte CAPITOLATO PER L AFFIDAMENTO SERVIZIO CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER L ORDINE DEGLI ASSISTENTI SOCIALI VIA PIFFETTI, 49 10143 TORINO. Periodo:

Dettagli

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA COPIA COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA DELIBERAZIONE N. 41 in data: 02.10.2012 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: AFFIDAMENTO A DITTA SPECIALIZZATA DEL SERVIZIO DI

Dettagli

COMUNE di FORMIA Provincia di Latina

COMUNE di FORMIA Provincia di Latina COMUNE di FORMIA Provincia di Latina ALLEGATO AL BANDO DI GARA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA EDUCATIVA E TRASPORTO SCOLASTICO A FAVORE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE

Dettagli

Articolo. 1 Oggetto del servizio... 2. Articolo. 2 Requisiti... 3. Articolo. 3 Videoterminali 3. Articolo. 4 Esami clinici e biologici...

Articolo. 1 Oggetto del servizio... 2. Articolo. 2 Requisiti... 3. Articolo. 3 Videoterminali 3. Articolo. 4 Esami clinici e biologici... Articolo. 1 Oggetto del servizio... 2 Articolo. 2 Requisiti.... 3 Articolo. 3 Videoterminali 3 Articolo. 4 Esami clinici e biologici... 3 Articolo. 5 Rapporto con i lavoratori.... 3 Articolo. 6 Cause di

Dettagli

SERVIZIO PSICOLOGICO RIVOLTO A MINORI E FAMIGLIE E SERVIZIO AFFIDI DEI COMUNI DELL AMBITO DISTRETTUALE DI SOMMA LOMBARDO

SERVIZIO PSICOLOGICO RIVOLTO A MINORI E FAMIGLIE E SERVIZIO AFFIDI DEI COMUNI DELL AMBITO DISTRETTUALE DI SOMMA LOMBARDO Comune di Somma Lombardo SERVIZIO PSICOLOGICO RIVOLTO A MINORI E FAMIGLIE E SERVIZIO AFFIDI DEI COMUNI DELL AMBITO DISTRETTUALE DI SOMMA LOMBARDO PERIODO 01/04/2014 31/03/2017 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

Dettagli

CAPITOLATO - PARTE AMMINISTRATIVA

CAPITOLATO - PARTE AMMINISTRATIVA DIPARTIMENTO D MATEMATICA PURA E APPLICATA OGGETTO: Fornitura di n.253 (duecentocinquantatre) Personal Computer per i laboratori informatici di via Belzoni, n.7 piano terzo e in Torre Archimede, via Trieste,

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO.

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO. Comune di Avellino - Direzione Generale - BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DELLA REALIZZAZIONE DI UN PROGETTO DI IMPLEMENTAZIONE DI UN SISTEMA DI CONTABILITA ECONOMICO-PATRIMONIALE INTEGRATO CON LA CONTABILITA

Dettagli

www.ater.vr.it., protocolloatervr@legalmail.it.

www.ater.vr.it., protocolloatervr@legalmail.it. A.T.E.R. Azienda Territoriale per l Edilizia Residenziale della Provincia di VERONA Piazza Pozza 1/c,d,e - 37123 VERONA telefono 045-8062411 telefax 045-8062432 E-mail: info@ater.vr.it www.ater.vr.it.,

Dettagli

CAPITOLATO D ONERI PER IL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER IL COMUNE DI TRECATE PER PERIODO 2015-2018.

CAPITOLATO D ONERI PER IL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER IL COMUNE DI TRECATE PER PERIODO 2015-2018. CAPITOLATO D ONERI PER IL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER IL COMUNE DI TRECATE PER PERIODO 2015-2018. Art.1 Oggetto dell incarico L incarico ha per oggetto il servizio di assistenza per la gestione

Dettagli

COMUNE DI PALESTRINA

COMUNE DI PALESTRINA COMUNE DI PALESTRINA CAPITOLATO SPECIALE DI ONERI PER IL SERVIZIO DI ASSISTENZA AI PORTATORI DI HANDICAP PRESSO LE SCUOLE DELL OBBLIGO NONCHE ASSISTENZA DOMICILIARE HANDICAPPATI E ANZIANI PRE SCUOLA E

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER I SERVIZI DI PULIZIA E GUARDIANIA DEI LOCALI DEL MUSEO DEL TESSUTO DURANTE LA MOSTRA LO STILE DELLO ZAR.

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER I SERVIZI DI PULIZIA E GUARDIANIA DEI LOCALI DEL MUSEO DEL TESSUTO DURANTE LA MOSTRA LO STILE DELLO ZAR. ALLEGATO 1 PROVINCIA DI PRATO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER I SERVIZI DI PULIZIA E GUARDIANIA DEI LOCALI DEL MUSEO DEL TESSUTO DURANTE LA MOSTRA LO STILE DELLO ZAR. Pag. 1/7 PROVINCIA DI PRATO CAPITOLATO

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ANIMAZIONE E SOCIALIZZAZIONE DI AD PERSONAM

CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ANIMAZIONE E SOCIALIZZAZIONE DI AD PERSONAM CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ANIMAZIONE E SOCIALIZZAZIONE DI AD PERSONAM ART. 1 OGGETTO DEL CONTRATTO L appalto ha per oggetto il servizio di animazione e socializzazione rivolto

Dettagli

ART. 1 OGGETTO DELL INCARICO

ART. 1 OGGETTO DELL INCARICO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO DAL 01/06/2015 AL 31/05/2019 CIG.ZC613BE677 1 ART. 1 OGGETTO DELL INCARICO L incarico ha per oggetto lo svolgimento del Servizio di Brokeraggio

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE D APPALTO PER IL SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI E/O ADULTI INABILI.- L anno il giorno. del mese nei locali

SCHEMA DI CONVENZIONE D APPALTO PER IL SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI E/O ADULTI INABILI.- L anno il giorno. del mese nei locali C I T T A D I E R I C E PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI All. sub B SCHEMA DI CONVENZIONE D APPALTO PER IL SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI E/O ADULTI INABILI.- L anno il giorno del mese nei locali

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ELABORAZIONE STIPENDI ED ADEMPIMENTI PREVIDENZIALI E FISCALI CONNESSI

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ELABORAZIONE STIPENDI ED ADEMPIMENTI PREVIDENZIALI E FISCALI CONNESSI CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ELABORAZIONE STIPENDI ED ADEMPIMENTI PREVIDENZIALI E FISCALI CONNESSI PER IL PERSONALE DEL PARCO NAZIONALE VAL GRANDE 2016-2020 (CIG ZB415FBACD) Art.

Dettagli

Comune di Galatina. Provincia di Lecce *********** GESTIONE DEL SERVIZIO DI AFFISSIONE MANIFESTI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI GALATINA E FRAZIONI

Comune di Galatina. Provincia di Lecce *********** GESTIONE DEL SERVIZIO DI AFFISSIONE MANIFESTI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI GALATINA E FRAZIONI GESTIONE DEL SERVIZIO DI AFFISSIONE MANIFESTI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI GALATINA E FRAZIONI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO Oggetto dell Appalto è il Servizio di affissione

Dettagli

I.N.P.D.A.P. ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA

I.N.P.D.A.P. ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA I.N.P.D.A.P. ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA PROCEDURA APERTA FINALIZZATA ALLʹAFFIDAMENTO DEL SERVIZIO PROFESSIONALE DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA GESTIONE DEI CENTRI DI AGGREGAZIONE PER BAMBINI, BAMBINE E ADDOLESCENTI AQUILONE. Art. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO

CAPITOLATO SPECIALE PER LA GESTIONE DEI CENTRI DI AGGREGAZIONE PER BAMBINI, BAMBINE E ADDOLESCENTI AQUILONE. Art. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO CAPITOLATO SPECIALE PER LA GESTIONE DEI CENTRI DI AGGREGAZIONE PER BAMBINI, BAMBINE E ADDOLESCENTI AQUILONE Art. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO Il presente capitolato ha per oggetto l affidamento alla Società

Dettagli

COMUNE DI SAVA AREA PATRIMONIO E LAVORI PUBBLICI SERVIZI CIMITERIALI

COMUNE DI SAVA AREA PATRIMONIO E LAVORI PUBBLICI SERVIZI CIMITERIALI COMUNE DI SAVA (PROVINCIA DI TARANTO) AREA PATRIMONIO E LAVORI PUBBLICI SERVIZI CIMITERIALI CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI DI FORNITURA LASTRE DI MARMO PER LAPIDI E FORNITURA

Dettagli

COMUNE DI ASSEMINI Provincia di Cagliari

COMUNE DI ASSEMINI Provincia di Cagliari COMUNE DI ASSEMINI Provincia di Cagliari CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE E AIUTO ALLA PERSONA IN FAVORE DI ANZIANI E DISABILI ART 1 OGGETTO DEL CAPITOLATO

Dettagli

Contratto ad esecuzione periodica e continuativa. Contratto di fornitura di beni PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO STAMPANTI, FAX E FOTOCOPIATORI

Contratto ad esecuzione periodica e continuativa. Contratto di fornitura di beni PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO STAMPANTI, FAX E FOTOCOPIATORI AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO Via Potito Petrone 85100 Potenza Telefono 0971612677 Fax 0971612551 e-mail: provveditore@ospedalesancarlo.it Codice Fiscale e Partita IVA 01186830764 Contratto ad

Dettagli

(Provincia di Reggio Calabria)

(Provincia di Reggio Calabria) CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER SERVIZIO PUBBLICHE AFFISSIONI Art. 1 Oggetto dell appalto Costituisce oggetto del presente appalto l affidamento dell affissione di manifesti, avvisi e fotografie, di

Dettagli

CONTRATTO FRA IL COMUNE DI GENOVA E... PER L INSERIMENTO IN ALLOGGI PROTETTI PER GIOVANI

CONTRATTO FRA IL COMUNE DI GENOVA E... PER L INSERIMENTO IN ALLOGGI PROTETTI PER GIOVANI Cronologico n. del CONTRATTO FRA IL COMUNE DI GENOVA E... PER L INSERIMENTO IN ALLOGGI PROTETTI PER GIOVANI PERIODO 1/10/2013 30/09/2014 L anno..., il giorno..., del mese di... in Genova, con la presente

Dettagli

CONTRATTO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO PULIZIA/CUSTODIA DELLA PALESTRA TREPALLE

CONTRATTO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO PULIZIA/CUSTODIA DELLA PALESTRA TREPALLE CONTRATTO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO PULIZIA/CUSTODIA DELLA PALESTRA TREPALLE TRA lo Sporting Club Livigno, A.S.D. (C.F/P.IVA. N. 92007190140) con sede in Livigno, in Plazal Dali Schola n. 25, nella

Dettagli

COMUNE DI CASIER CAPITOLATO D ONERI. per il servizio di noleggio full service di macchine fotocopiatrici digitali per gli Uffici comunali

COMUNE DI CASIER CAPITOLATO D ONERI. per il servizio di noleggio full service di macchine fotocopiatrici digitali per gli Uffici comunali COMUNE DI CAER CAPITOLATO D ONERI per il servizio di noleggio full service di macchine fotocopiatrici digitali per gli Uffici comunali Art. 1 Oggetto dell appalto L appalto ha per oggetto il noleggio full-service

Dettagli

COMUNE DI MASSA E COZZILE (PROVINCIA di PISTOIA) SERVIZIO DI CONSULENZA E DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO

COMUNE DI MASSA E COZZILE (PROVINCIA di PISTOIA) SERVIZIO DI CONSULENZA E DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO ALLEGATO A SERVIZIO DI CONSULENZA E DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Art. 1 OGGETTO DELL APPALTO Il presente capitolato ha per oggetto il servizio di consulenza e brokeraggio assicurativo.

Dettagli

Settore Opere Pubbliche e Informatica INTEGRAZIONE AL CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER : Pulizia e gestione Servizi Igenici

Settore Opere Pubbliche e Informatica INTEGRAZIONE AL CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER : Pulizia e gestione Servizi Igenici COMUNE DI SANTA TERESA GALLURA Provincia di Olbia Tempio Piazza Villamarina n.1 07028 S.TERESA GALLURA tel 0789 740900 fax 0789 754794 info@comunesantateresagallura.it Settore Opere Pubbliche e Informatica

Dettagli

Art. 1: Oggetto dell appalto

Art. 1: Oggetto dell appalto Art. 1: Oggetto dell appalto Il presente capitolato ha per oggetto il servizio di consulenza e brokeraggio assicurativo, ed in particolare: o il servizio di assistenza, consulenza e gestione del programma

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO ART. 1 - OGGETTO E PRESTAZIONI OGGETTO DELL INCARICO

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO ART. 1 - OGGETTO E PRESTAZIONI OGGETTO DELL INCARICO CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO ART. 1 - OGGETTO E PRESTAZIONI OGGETTO DELL INCARICO L incarico ha per oggetto l affidamento di consulenza e

Dettagli

C O M U N E D I C O P E R T I N O P r o v i n c i a d i L e c c e AREA AFFARI GENERALI E FINANZIARI

C O M U N E D I C O P E R T I N O P r o v i n c i a d i L e c c e AREA AFFARI GENERALI E FINANZIARI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI AFFISSIONE MANIFESTI ED ALTRI SERVIZI AD ESSO CONNESSI PER UN PERIODO DI MESI DODICI (12) CAPO I CAPITOLATO DESCRITTIVO - PRESTAZIONALE ART.

Dettagli

COMUNI DEL DISTRETTO NORD

COMUNI DEL DISTRETTO NORD COMUNI DEL DISTRETTO NORD AGNANA CALABRA BIVONGI CAMINI CANOLO CAULONIA GIOIOSA JONICA GROTTERIA MAMMOLA MARINA DI GIOIOSA JONICA MARTONE MONASTERACE - PAZZANO PLACANICA RIACE ROCCELLA JONICA S. GIOVANNI

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO Art. 1 OGGETTO DELL INCARICO Il presente capitolato disciplina l'incarico inerente il servizio professionale di

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO SUB A 2 SETTORE: RAGIONERIA-FINANZA-PROVVEDITORATO CED SERVIZIO ECONOMATO-PROVVEDITORATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO SERVIZIO DI MANUTENZIONE, VERIFICA E RICARICA DEL PARCO ESTINTORI INSTALLATI NEGLI

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Consorzio per lo Sviluppo Industriale della Provincia di Potenza Centro Direzionale Zona Industriale 85050 TITO SCALO (PZ) Tel.0971/659111 Fax 0971/485881 Sito internet: www.consorzioasipz.it E-mail: asi@consorzioasipz.it

Dettagli

SERVIZIO DI RITIRO CARTA E CARTONE PROVENIENTI DA RACCOLTA DIFFERENZIATA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

SERVIZIO DI RITIRO CARTA E CARTONE PROVENIENTI DA RACCOLTA DIFFERENZIATA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZIO DI RITIRO CARTA E CARTONE PROVENIENTI DA RACCOLTA DIFFERENZIATA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SOMMARIO Titolo I DISPOSIZIONI GENERALI... 3 Art. 1 - Oggetto dell'appalto, stima quantitativi e importo

Dettagli

COMUNE DI LIPOMO REGIONE LOMBARDIA PROVINCIA DI COMO SERVIZI SOCIALI Tel. 55.83.61

COMUNE DI LIPOMO REGIONE LOMBARDIA PROVINCIA DI COMO SERVIZI SOCIALI Tel. 55.83.61 CAPITOLATO DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO SERVIZI DI ASSISTENZA EDUCATIVA, ASSISTENZA SERVIZI SCOLASTICI E CENTRO ESTIVO. PERIODO DAL 01.09.2014 AL 31.08.2017 ART. 1 OGGETTO Costituisce oggetto dell appalto

Dettagli

SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZAASSICURATIVA (BROKERAGGIOASSICURATIVO) CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO

SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZAASSICURATIVA (BROKERAGGIOASSICURATIVO) CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO Provincia Regionale di Catania Ufficio Provveditorato-Economato (codice fiscale 00397470873) SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZAASSICURATIVA (BROKERAGGIOASSICURATIVO) CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO ART.

Dettagli

COMUNE DI PIAZZA AL SERCHIO. Provincia di LUCCA

COMUNE DI PIAZZA AL SERCHIO. Provincia di LUCCA COMUNE DI PIAZZA AL SERCHIO Provincia di LUCCA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI SORVEGLIANZA ALUNNI SCUOLA MATERNA ED EVENTUALI DISABILI SCUOLA DELL OBBLIGO DURANTE IL TRASPORTO SCOLASTICO

Dettagli

Il giorno del mese di dell anno 2011 nella sede della ASL RM/A, - via Ariosto 3/5, in esecuzione della deliberazione n.

Il giorno del mese di dell anno 2011 nella sede della ASL RM/A, - via Ariosto 3/5, in esecuzione della deliberazione n. C O N V E N Z I O N E PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA NON SANITARIA AGLI OSPITI DELLA STRUTTURA RESIDENZIALE A BASSA INTENSITA ASSISTENZIALE PER PAZIENTI PSICHIATRICI DEL 2 DISTRETTO DELLA

Dettagli

COMUNE DI COMABBIO PROVINCIA DI VARESE CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

COMUNE DI COMABBIO PROVINCIA DI VARESE CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO COMUNE DI COMABBIO PROVINCIA DI VARESE Piazza Marconi, 1/1-21020 COMABBIO - P. IVA 00261830129 Tel. 0331.968.572 int.6 - fax. 0331.968.808 e- mail: poliziamunicipale@comune.comabbio.va.it CAPITOLATO SPECIALE

Dettagli

COMUNE DI SANT ARCANGELO (Provincia di Potenza)

COMUNE DI SANT ARCANGELO (Provincia di Potenza) COMUNE DI SANT ARCANGELO (Provincia di Potenza) Corso Vittorio EMANUELE Cap. 85037 Codice Fiscale : 82000110765 Partita I.V.A. : 01000220762 Tel. : 0973 618315 - Fax: 0973 619286 Rep. n. del atti non registrati

Dettagli

CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE DELLA GESTIONE DEL LIDO - PISCINA COMUNALE DI SUNA

CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE DELLA GESTIONE DEL LIDO - PISCINA COMUNALE DI SUNA CITTÀ DI VERBANIA Provincia del Verbano Cusio Ossola CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE DELLA GESTIONE DEL LIDO - PISCINA COMUNALE DI SUNA CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE DELLA GESTIONE DEL LIDO PISCINA COMUNALE

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici CAPITOLATO SPECIALE Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ammonta ad. 10250 oltre IVA al

Dettagli

C.I.S.A. Consorzio Intercomunale Socio Assistenziale Rivoli Rosta Villarbasse

C.I.S.A. Consorzio Intercomunale Socio Assistenziale Rivoli Rosta Villarbasse CAPITOLATO SPECIALE PER IL SERVIZIO DI ASSISTENZA SCOLASTICA - SOSTEGNO, AUTONOMIA E COMUNICAZIONE A FAVORE DI ALUNNI IN SITUAZIONE DI DISABILITÀ FREQUENTANTI LE SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA

Dettagli

REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA

REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA . REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI INFERMIERISTICI PRESSO LA CASA DI RECLUSIONE E LA CASA CIRCONDARIALE DI PADOVA. * * * * * * CAPITOLATO D ONERI

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO. Affidamento incarico Responsabile Servizio Protezione e Prevenzione (RSPP) CIG ZAC14E789D

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO. Affidamento incarico Responsabile Servizio Protezione e Prevenzione (RSPP) CIG ZAC14E789D SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Servizio Protezione Civile CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Affidamento incarico Responsabile Servizio Protezione e Prevenzione (RSPP) CIG ZAC14E789D ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO

Dettagli

COMUNE DI MELITO DI NAPOLI (Provincia di Napoli)

COMUNE DI MELITO DI NAPOLI (Provincia di Napoli) CIG: ZEA1783F9C COMUNE DI MELITO DI NAPOLI (Provincia di Napoli) ENTE CAPOFILA AMBITO TERRITORIALE N 16 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SUPPORTO AI SERVIZI SOCIALI PROFESSIONALI

Dettagli

CAPITOLATO D ONERI PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA E DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO CODICE CIG 09669608A0

CAPITOLATO D ONERI PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA E DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO CODICE CIG 09669608A0 Comune di Vedelago Settore LL.PP. Servizio LL.PP. Piazza Martiri della Libertà 16 31050 Vedelago (TV) codice fiscale e partita I.V.A. 00208680264 Capo Settore Mario Dal Negro Capo Servizio amm.vo Michela

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Comune di Nuoro Ente Capofila REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ART 1 Oggetto del regolamento. Il presente regolamento disciplina, nell ambito dei principi dell ordinamento e nel rispetto

Dettagli

Comune di S. MARGHERITA LIGURE (GENOVA) Piazza Mazzini n. 46 - TEL. 0185/205.1 - FAX 0185/280982 www.comune.santa-margherita-ligure.ge.

Comune di S. MARGHERITA LIGURE (GENOVA) Piazza Mazzini n. 46 - TEL. 0185/205.1 - FAX 0185/280982 www.comune.santa-margherita-ligure.ge. Comune di S. MARGHERITA LIGURE (GENOVA) Piazza Mazzini n. 46 - TEL. 0185/205.1 - FAX 0185/280982 www.comune.santa-margherita-ligure.ge.it CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA

Dettagli

SERVIZIO FINANZIARIO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO APPALTO PER IL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO CIG: [628659999A]

SERVIZIO FINANZIARIO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO APPALTO PER IL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO CIG: [628659999A] U N I O N E C O M U N I "MARMILLA" Barumini Collinas Furtei Genuri Gesturi Las Plassas - Lunamatrona Pauli Arbarei Sanluri Segariu Setzu - Siddi Tuili - Turri - Ussaramanna Villanovafranca - Villanovaforru

Dettagli

CAPITOLATO D ONERI PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PORTIERATO NELLE SEDI DELLA PROVINCIA DI PISA

CAPITOLATO D ONERI PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PORTIERATO NELLE SEDI DELLA PROVINCIA DI PISA Allegato E CAPITOLATO D ONERI PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PORTIERATO NELLE SEDI DELLA PROVINCIA DI PISA ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha per oggetto il servizio di portierato nelle seguenti

Dettagli

COMUNE DI CORSICO. Provincia di Milano SERVIZIO DI BROKERAGGIO E CONSULENZA ASSICURATIVA CAPITOLATO

COMUNE DI CORSICO. Provincia di Milano SERVIZIO DI BROKERAGGIO E CONSULENZA ASSICURATIVA CAPITOLATO COMUNE DI CORSICO Provincia di Milano SERVIZIO DI BROKERAGGIO E CONSULENZA ASSICURATIVA CAPITOLATO ART. 1 OGGETTO Il presente capitolato disciplina il servizio di brokeraggio e consulenza assicurativa,

Dettagli

COMUNE di SAN COLOMBANO AL LAMBRO BORGO INSIGNE (Titolo Araldico) Provincia di MILANO

COMUNE di SAN COLOMBANO AL LAMBRO BORGO INSIGNE (Titolo Araldico) Provincia di MILANO COMUNE di SAN COLOMBANO AL LAMBRO BORGO INSIGNE (Titolo Araldico) Provincia di MILANO PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER UN PERIODO DI 48 MESI CUP B44I11000010004

Dettagli

Bologna (P.IVA e C.F 02738771209) -

Bologna (P.IVA e C.F 02738771209) - Il presente atto, in quanto stipulato con una ONLUS di diritto (organizzazion non lucrativa di utilità sociale ) al sensi deii art. 10 comma 8 dei Decreto legislativo 4\12\1997 n. 460, è esente da imposta

Dettagli

SCHEMA TIPO DI CONTRATTO PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DELLA SEDE DELLA PREFETTURA

SCHEMA TIPO DI CONTRATTO PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DELLA SEDE DELLA PREFETTURA SCHEMA TIPO DI CONTRATTO PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DELLA SEDE DELLA PREFETTURA MINISTERO DELL INTERNO Prefettura Ufficio Territoriale del Governo di Nr. di rep. (Richiami alle esigenze da soddisfare

Dettagli

Art. 1 - Oggetto dell appalto. Art. 2 - Durata dell appalto

Art. 1 - Oggetto dell appalto. Art. 2 - Durata dell appalto ALLEGATO SUB A) COMUNE DI TRIESTE Area Risorse Economiche e Finanziarie ed Economato-Provveditorato Gestione Appalti e Servizi prot. 15-38/4-06 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO per l esecuzione del servizio

Dettagli

DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO

DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO D'ONERI CAPITOLATO D ONERI per L AFFIDAMENTO DELL INCARICO del SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO per l'istituto BATTISTI di COGLIATE per la DURATA di ANNI UNO ART. 1 - OGGETTO L appalto ha

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO ARTICOLO N.1 Oggetto Il presente Capitolato speciale concerne la prestazione del servizio di reception alla Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati di Trieste, da

Dettagli

DISCIPLINARE DI FORNITURA DEL SERVIZIO DI STAMPA DI LOCANDINE E MANIFESTI PER PROMOZIONE EVENTI FINALI NELL AMBITO DEL PROGETTO ALP CAMPUS GIOVANI

DISCIPLINARE DI FORNITURA DEL SERVIZIO DI STAMPA DI LOCANDINE E MANIFESTI PER PROMOZIONE EVENTI FINALI NELL AMBITO DEL PROGETTO ALP CAMPUS GIOVANI DISCIPLINARE DI FORNITURA DEL SERVIZIO DI STAMPA DI LOCANDINE E MANIFESTI PER PROMOZIONE EVENTI FINALI NELL AMBITO DEL PROGETTO ALP CAMPUS GIOVANI FINANZIATO DALL U.P.I. ALL INTERNO DEL PROGRAMMA AZIONE

Dettagli

Consiglio Nazionale delle Ricerche ISTITUTO DI FARMACOLOGIA TRASLAZIONALE Via Fosso del Cavaliere 100-00133 Roma CONTRATTO PER

Consiglio Nazionale delle Ricerche ISTITUTO DI FARMACOLOGIA TRASLAZIONALE Via Fosso del Cavaliere 100-00133 Roma CONTRATTO PER Consiglio Nazionale delle Ricerche ISTITUTO DI FARMACOLOGIA TRASLAZIONALE Via Fosso del Cavaliere 100-00133 Roma CONTRATTO PER Affidamento servizio di Smaltimento rifiuti speciali Roma li Prot. 1 INDICE

Dettagli

Comune di San Giovanni in Fiore

Comune di San Giovanni in Fiore Comune di San Giovanni in Fiore 87055 Provincia di Cosenza ****** 5 Servizio: Pubblica istruzione, cultura, servizi sociali, sport-turismo-spettacolo Via Livorno tel. 0984/977111 fax 0984/975698 E-Mail:

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI. Fornitura professionale di manodopera a termine OGGETTO. Area 02 Organizzazione e sviluppo COMMITTENTE/CONTRAENTE

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI. Fornitura professionale di manodopera a termine OGGETTO. Area 02 Organizzazione e sviluppo COMMITTENTE/CONTRAENTE CAPITOLATO SPECIALE D ONERI OGGETTO Fornitura professionale di manodopera a termine COMMITTENTE/CONTRAENTE RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO Area 02 Organizzazione e sviluppo Dott.ssa Marte Guglielmi DEFINIZIONI

Dettagli

DISCIPLINARE PER L ACCREDITAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE

DISCIPLINARE PER L ACCREDITAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE DISCIPLINARE PER L ACCREDITAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE - SAD - Servizio di assistenza domiciliare - ADH - Servizio educativo domiciliare disabili - SED - Servizio educativo minori Art.

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA CUCINA E DEL REFETTORIO SCOLASTICI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA CUCINA E DEL REFETTORIO SCOLASTICI REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA CUCINA E DEL REFETTORIO SCOLASTICI (Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 32 del 20/05/2015) Art. 1 Individuazione dei locali L Amministrazione Comunale,

Dettagli

CAPITOLATO PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI AFFISSIONE DI MANIFESTI E DELLA PICCOLA MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI.

CAPITOLATO PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI AFFISSIONE DI MANIFESTI E DELLA PICCOLA MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI. Comune di Livorno U. O.va Entrate - Patrimonio Ufficio Affissioni Pubblicità Tosap Passi Carrabili CAPITOLATO PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI AFFISSIONE DI MANIFESTI E DELLA PICCOLA MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI.

Dettagli

A l l e g a t o C. C O M U N E D I C I S T E R N A D I L A T I N A P r o v i n c i a d i L a t i n a SETTORE PROGRAMMAZIONE E SVILUPPO

A l l e g a t o C. C O M U N E D I C I S T E R N A D I L A T I N A P r o v i n c i a d i L a t i n a SETTORE PROGRAMMAZIONE E SVILUPPO A l l e g a t o C C O M U N E D I C I S T E R N A D I L A T I N A P r o v i n c i a d i L a t i n a SETTORE PROGRAMMAZIONE E SVILUPPO Capitolato d oneri per l aggiudicazione del servizio di brokeraggio

Dettagli