COMUNICARE GRAFICAMENTE: APPLICAZIONI IN MICROSOFT OFFICE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNICARE GRAFICAMENTE: APPLICAZIONI IN MICROSOFT OFFICE"

Transcript

1 LABORATORIO 1 COMUNICARE GRAFICAMENTE: APPLICAZIONI IN MICROSOFT OFFICE di Lucia BARALE e Luca CAGLIERO MATERIE: ECONOMIA AZIENDALE e INFORMATICA (Biennio IT e IP) Le versioni più recenti del pacchetto Microsoft Office offrono strumenti raffinati per arricchire il testo con la grafica e con i contenuti multimediali. L articolo presenta, con il supporto di alcuni esempi collegati alle Linee Guida di Economia aziendale del primo biennio, le funzioni del word processor Microsoft Word e del software di generazione di presentazioni Microsoft PowerPoint utili alla gestione della multimedialità. LA GRAFICA NEI SOFTWARE DI COMUNICAZIONE Il primo strumento software che ha rivoluzionato la comunicazione è stato senz altro il word processor; scrivere al computer anziché con carta e penna è stato veramente un cambiamento epocale, che si è ormai diffuso e quasi generalizzato a livello personale e domestico ma, soprattutto, in ambiente lavorativo e nella Pubblica Amministrazione. Più recentemente si è affermato un secondo strumento utile alla comunicazione: il software per l elaborazione, cioè di presentazioni multimediali, che tiene conto delle caratteristiche specifiche della comunicazione testuale-visiva: sinteticità, effetto emozionale e percettivo proprio delle immagini, integrazione con l esposizione orale ecc. Se il word processor ha sostituito carta e penna, le presentazioni multimediali tendono a sostituire la lavagna e le classiche diapositive. Chi ha avuto modo di cimentarsi con i primi software di scrittura può facilmente constatare che, nel corso di poche decine di anni, l informatica ha modificato la comunicazione in modo radicale. La multimedialità, ovvero l integrazione tra testo scritto e supporti grafici, audio e video, ha reso il personal computer uno strumento indispensabile per supportare la comunicazione. L opportunità di integrare prodotti realizzati mediante applicativi diversi (word processor, presentazioni multimediali, fogli elettronici, software specifici per il disegno o il trattamento delle immagini, dei suoni e dei filmati) ha ampliato le possibilità di utilizzare in modo sinergico prodotti multimediali differenti. Il pacchetto Microsoft Office, a partire dalla versione 2007, ha potenziato e raffinato gli strumenti per arricchire il testo con la grafica e con contenuti multimediali; a tal fine, il word processor Microsoft Word 2007 e il software di generazione di presentazioni Microsoft PowerPoint 2007 racchiudono funzionalità e strumenti comuni utili alla gestione della multimedialità. Di seguito saranno evidenziate le caratteristiche di alcuni comandi presenti nella scheda Inserisci del gruppo Illustrazioni, che si trovano in entrambi i software applicativi: con i pulsanti Immagine e Grafico è possibile inserire all interno di un testo i due corrispondenti elementi grafici. L immagine può essere collocata secondo specifiche differenti rispetto al testo. La sua disposizione è regolabile mediante il comando Formato-Disponi-Disposizione testo; per esempio, con l opzione In linea con il testo l immagine si allinea nel paragrafo come se si trattasse di testo; quando si aggiunge o si elimina del testo, la posizione dell immagine si modifica di conseguenza. L opzione Incorniciato dispone invece il testo attorno ai lati del rettangolo che racchiude l immagine; essa non si sposta quando si aggiunge o si elimina del testo. È possibile trascinarla per riposizionarla. Oppure ancora l immagine può essere disposta Dietro al testo e si vede in sottofondo. Con il pulsante SmartArt l utente trova già pronti schemi grafici da utilizzare in contesti diversi: per contenere elenchi, per indicare processi o cicli comprendenti più fasi, per rappresentare relazioni o gerarchie. All interno degli schemi si possono inserire testi e anche immagini, oltre a scegliere stili, colori e dimensioni. Il pulsante Forme mette a disposizione una lunga serie di strumenti per il disegno: linee e frecce, forme geometriche, simboli per i diagrammi di flusso, oggetti decorativi. In Microsoft PowerPoint 2007 sono presenti anche forme per costruire pulsanti da inserire nelle slide per rimandi di pagina o rinvii a un documento, filmato o suono esterno al file.pptx.

2 LABORATORIO 2 Nella figura a lato è visibile il menu di forme disponibili, suddivise in categorie. L ultima voce in fondo al menu è Nuova area disegno, che colloca nel testo un riquadro entro cui disegnare le varie forme e cui successivamente potranno essere assegnati un contorno e uno sfondo. Il vantaggio, nel caso di un disegno costituito da diverse forme, è di poter considerare il disegno nel suo insieme, determinandone dimensioni e collocazione nel testo. Il riquadro dell area di disegno viene proposto automaticamente se si inizia scegliendo una forma (cerchio, rettangolo, linea ), è comunque possibile cancellarlo con il tasto Canc. Nell utilizzo, però, esso si rivela utile, a meno che si voglia disegnare una forma isolata. Contemporaneamente all area di disegno si apre la scheda Strumenti disegno-formato, che contiene, oltre a Inserisci forme, gli altri gruppi di comandi necessari per assegnare effetti, colori, dimensioni ecc. La scheda scompare se si clicca fuori dal riquadro, per ricomparire con l operazione inversa. Disegnare una forma è molto semplice: è sufficiente, puntare con il mouse e trascinare regolando altezza e larghezza; ogni forma è delimitata da un riquadro rettangolare. Disegnata la forma, si possono variare: le dimensioni, agendo su uno dei quadratini del contorno con il cursore a forma ; la posizione, trascinando quando il cursore assume la forma. Dopo averle evidenziate con il mouse, si possono usare con le forme i comandi Taglia, Copia, Incolla e Copia formato come si fa con il testo. Sotto la voce Linee sono raccolte linee e curve; le prime nove opzioni, contornate in rosso nella figura, hanno le proprietà di connettori, perché collegano in modo automatico due forme in modo che, nel caso di un loro spostamento, il collegamento le segue. Scelto il connettore (per esempio, la linea spezzata) e portato il mouse sulla prima forma da collegare si evidenziano, in colore blu, i possibili punti di collegamento; dopo aver cliccato su quello prescelto, si fa la stessa operazione sulla seconda forma e il collegamento è stabilito (le estremità diventano cerchietti rossi). Con il pulsante Figura a mano libera si può tracciare una linea o una spezzata: si clicca in corrispondenza del punto di inizio e poi di ogni punto successivo; tenendo contemporaneamente schiacciato il tasto Shift, si tracciano solo linee orizzontali o verticali. Se la spezzata non è chiusa, si termina con un doppio clic. Per spiegare l utilizzo dei comandi, presentiamo la costruzione di illustrazioni grafiche di alcuni concetti relativi ai seguenti argomenti previsti dalle Linee Guida di Economia aziendale per il primo biennio: l Azienda e le sue caratteristiche; il contratto di compravendita. L AZIENDA E LE SUE CARATTERISTICHE Per enunciare le caratteristiche di un oggetto, di una funzione o di un concetto si ricorre spesso a elenchi; per chiarezza espositiva le voci in elenco sono separate da segni di punteggiatura e disposte su righe diverse. I word processor con-

3 LABORATORIO 3 sentono di gestire in modo automatico i punti elenco con o senza numerazione; per movimentare il testo e per rendere più immediate la percezione e la memorizzazione, può essere utile accompagnarli con schemi grafici. ELENCHI Consideriamo il seguente elenco che riassume gli elementi costitutivi del sistema aziendale e proponiamoci di costruire uno schema grafico equivalente. ESEMPIO Obiettivo: schematizzare, con ausilio di strumenti grafici, le caratteristiche del sistema aziendale. Gli elementi essenziali che costituiscono il sistema aziendale sono: la mission, lo scopo che l azienda si prefigge di raggiungere; l organizzazione, la struttura stabile pensata e costruita per agire efficacemente in vista del fine; le risorse umane, presenti nelle diverse funzioni dell azienda in cui offrono il loro apporto di lavoro intellettuale o manuale; il patrimonio, costituito dai beni materiali e immateriali utilizzati, prodotti, venduti o consumati nel funzionamento aziendale; le operazioni gestionali, con cui si svolge nel tempo e nello spazio l attività aziendale. Per costruire uno schema grafico utilizziamo Illustrazioni-Forme iniziando con l area di disegno e tracciando al suo interno un cerchio centrale (forma Ovale, che diventa un cerchio se si tiene schiacciato contemporaneamente il tasto Shift) e, a raggiera, cinque rettangoli arrotondati; le forme sono visibili nella figura che segue. Al cerchio centrale è stato attribuito un effetto di ombreggiatura con Formato-Effetti ombreggiatura; in tutte le forme è stata aggiunta una scritta con il pulsante Modifica testo. Può risultare necessario modificare le dimensioni della forma oppure del testo per renderlo visibile interamente; per la sua formattazione si usano i comandi della scheda Home. Per tracciare le frecce di collegamento è stato usato il pulsante Figura a mano libera perché, in questo caso, i collegamenti automatici dei connettori non offrono sufficiente libertà nella scelta dei punti. Cliccando sul bordo dell area di disegno, con i comandi della scheda Formato si può impostare: lo stile, il colore di sfondo e le caratteristiche dell eventuale contorno; sono disponibili sia stili precostituiti sia comandi specifici relativi a contorno e riempimento; le dimensioni dell area di disegno; gli eventuali effetti di ombreggiatura e di tridimensionalità; il layout, cioè la disposizione del disegno rispetto al testo; per esempio, con l opzione Incorniciato il riquadro può essere trascinato all interno del testo nella posizione prescelta.

4 LABORATORIO 4 La scheda Formato e le relative opzioni restano molto simili se, anziché l area di disegno, si evidenzia una singola forma al suo interno per agire su di essa. Può rivelarsi utile l uso del pulsante Disponi-Raggruppa: individuate più forme con successivi clic del mouse mantenendo schiacciato il tasto Ctrl, il comando Raggruppa permette di considerare le varie forme come un insieme unico, per esempio per uno spostamento o un operazione di copia-incolla. Con Separa si torna invece a forme indipendenti. Costruire un area di disegno accurata richiede, oltre alla conoscenza dei comandi, una buona disponibilità di tempo; chi prepara una presentazione può invece essere spinto dall esigenza di sintetizzare in tempi ristretti un lavoro molto ampio, spesso per accompagnare, con una serie di immagini chiarificatrici, un esposizione verbale. In questo caso può ottenere rapidamente risultati validi ricorrendo agli schemi-elenco supportati da SmartArt. Aperta una nuova presentazione in Microsoft PowerPoint 2007, si assegna alla diapositiva il layout Vuota e si inserisce una casella di testo. A questo punto è possibile copiare dal documento Word (o digitare) l elenco puntato con le caratteristiche del Sistema Azienda; una seconda casella può essere collocata al di sopra con un titolo per la diapositiva. Per snellire l immagine, l elenco viene semplificato lasciando solo i titoli delle caratteristiche (mission, organizzazione ecc.); evidenziato con il mouse l intero elenco, si attiva il pulsante Converti in SmartArt del gruppo Home-Paragrafo e si sceglie l elemento più adatto tra quelli compresi nella finestra. Dopo la conferma, l elenco si trasforma in uno schema grafico; agendo sui bordi, come con una qualsiasi immagine, si possono modificare le dimensioni e la posizione all interno della slide; le scritte vengono adeguate automaticamente. Riprendendo l esempio delle caratteristiche del Sistema aziendale, quella sottostante è la riproduzione di una diapositiva creata in Microsoft PowerPoint 2007 con SmartArt. Gli elementi del Sistema Azienda Cliccando sullo schema, si aprono le schede Strumenti SmartArt-Progettazione e Strumenti SmartArt-Formato, con cui è possibile modificare colori, stili e altri aspetti grafici. È possibile anche rivedere la scelta del layout con il pulsante Progettazione-Layout-Altri layout, aprendo la finestra con l elenco completo delle opzioni. GRAFICI Sebbene Microsoft Word e PowerPoint non siano strumenti specifici per rielaborazioni di tipo matematico-statistico, è tuttavia possibile generare grafici da serie di dati e inserirli in un documento o una presentazione; la procedura di creazione s interfaccia automaticamente con il foglio elettronico Microsoft Excel per la gestione della serie, ma può essere gestita interamente all interno di Microsoft Word o PowerPoint. Consideriamo il seguente esempio in cui si propone la creazione di un grafico per visualizzare l andamento di una serie di dati in ambito aziendale.

5 LABORATORIO 5 Obiettivo: descrivere i dati mediante una rappresentazione grafica. ESEMPIO Un azienda ha conseguito nel 2011 le seguenti vendite (espresse in unità di prodotto), suddivise per trimestre, relative ai prodotti codificati P1, P2 e P3. Vendite esercizio 2011 Prodotto P1 Prodotto P2 Prodotto P3 1 trimestre trimestre trimestre trimestre All interno dell applicazione Microsoft PowerPoint 2007, si sceglie il layout Titolo e contenuto per una nuova diapositiva e si digita il titolo; successivamente, si clicca sull icona del grafico e si sceglie come tipo Istogramma. Si apre automaticamente un foglio Microsoft Excel 2007 avente un impostazione predefinita, in cui è possibile inserire i dati d interesse come illustrato nelle figure sottostanti. Tornando alla visualizzazione principale, nella diapositiva compare il grafico desiderato. Con il pulsante Modifica dati del gruppo Progettazione-Dati è possibile riaprire il foglio Excel e modificare nuovamente i valori numerici. Le schede Progettazione, Layout e Formato di Microsoft PowerPoint, rese disponibili con un clic del mouse sul grafico, contengono tutti i pulsanti tipici di Microsoft Excel per formattare il grafico (selezione del titolo, caratteristica della griglia, contenuto delle etichette ecc.).

6 LABORATORIO 6 RELAZIONI E GERARCHIE I grafici risultano utili anche per descrivere relazioni tra elementi, persone e strutture; a livello aziendale trovano applicazione, per esempio, nel descrivere la distribuzione dei ruoli e delle gerarchie tra i vari livelli dell organizzazione. Nella figura a lato riportata (Elenco piramide in SmartArt) è rappresentata la scala gerarchica delle responsabilità nell impresa. La struttura organizzativa aziendale è meglio precisata nella descrizione seguente; come esempio di applicazione dello strumento ci proponiamo di illustrarla mediante un organigramma. ESEMPIO Obiettivo: rappresentare la struttura organizzativa aziendale mediante un organigramma. 1 livello: vertice strategico, cui competono le decisioni fondamentali; 2 livello: direzione generale, con compiti di coordinamento tra i manager dei vari settori; 3 livello: direzioni di funzioni (personale, commerciale, produzione, amministrazione-finanza); 4 livello: responsabili delle unità operative; 5 livello: unità operative. Sono presenti due organi di staff: ufficio legale a disposizione dell Amministratore delegato; segreteria di direzione al servizio del Direttore generale. La costruzione dell organigramma si realizza in modo analogo in Microsoft Word e PowerPoint A tale scopo, è richiesta la selezione del layout Organigramma, compreso tra le Gerarchie di SmartArt; esso presenta due livelli gerarchici e una dipendenza di staff. Sulla sinistra è posto il riquadro di testo, che può essere usato per digitare il testo; la relazione di staff è indicata con la freccia anziché con il puntino. I comandi per costruire un organigramma corrispondente alla descrizione sono racchiusi nel gruppo Progettazione- Crea elemento grafico: Aggiungi forma permette di aggiungere un rettangolo allo stesso livello di quello individuato (prima/dopo), a un livello superiore (sopra) o inferiore (sotto) o con legame di staff (Assistente); Alza di livello/abbassa di livello consente di modificare la posizione di un rettangolo nella gerarchia dell organigramma; Layout permette di scegliere la disposizione di un ramo dell organigramma (standard in orizzontale o in verticale); Riquadro di testo consente di visualizzare o nascondere il riquadro per digitare il testo.

7 LABORATORIO 7 Le caratteristiche grafiche dell organigramma sono personalizzabili mediante le modalità già descritte in precedenza. Un esempio di risultato finale è il seguente: IL CONTRATTO DI COMPRAVENDITA Gli schemi grafici possono rivelarsi assai utili nella descrizione di procedimenti, fasi e cicli; in tal caso per evidenziare l ordine di successione è particolarmente indicato in Microsoft Word e PowerPoint 2007 l uso di connettori, come linee o frecce. Inoltre è possibile aggiungere elementi che chiariscano le caratteristiche di ogni fase o i legami tra esse. Un esempio di applicazione di tali strumenti è descritto qui di seguito. I PROCESSI Consideriamo il contratto di compravendita. ESEMPIO Obiettivo: riassumere, con l ausilio di strumenti grafici, il processo di compravendita. Le fasi in cui si svolge un contatto di compravendita sono: la trattativa, durante la quale venditore e compratore si incontrano, vengono esposte le caratteristiche della merce, vengono richiesti chiarimenti e garanzie, viene ricercato un prezzo che soddisfi entrambe le parti; la stipulazione, alla quale si perviene quando la trattativa si conclude con un accordo. Il contratto può essere stipulato in forma scritta (obbligatoria nella compravendita di immobili), per corrispondenza, in forma verbale o tramite agenti o rappresentanti di commercio; l esecuzione, in cui il venditore consegna la merce e il compratore paga il prezzo pattuito. Nella scheda Progettazione di SmartArt è possibile scegliere tra diverse tipologie di schemi presenti all interno della categoria Processi; nella figura a pagina seguente è riprodotto il layout Processo sfalsato. Il testo è riportato su due livelli; nel layout prescelto il testo 2 è inserito, come elenco puntato, all interno della forma che contiene anche il testo 1.

8 LABORATORIO 8 Evidenziato lo schema e aperta la scheda Progettazione, portando il cursore del mouse sui vari layout è possibile visualizzare un anteprima dello schema con lo stesso testo, ma con layout differenti; nel layout Processo in evidenza, per esempio, il testo di livello 2 è evidenziato in forme diverse da quelle del testo di livello 1.. ;.. È qui riportato uno schema analogo costruito con Inserisci-Forme. In questo caso per collegare i rettangoli smussati sono usate delle frecce come connettori; se si spostano le forme, i collegamenti rimangono. Le frecce (in generale, le linee) possono essere modificate con il pulsante Formato-Contorno forma, regolando colore, spessore, eventuale tratteggio o orientamento e motivo grafico. Nell esempio sotto riportato le didascalie associate a ciascuna fase sono state inserite in forme rettangolari e portate in secondo piano rispetto ai riquadri delle intestazioni; per ottenere il risultato indicato, è necessario individuare la forma e selezionare Formato-Disponi-Porta in secondo piano. La panoramica sugli strumenti grafici di Microsoft Word e PowerPoint 2007 proposta in questa esposizione non intende essere esaustiva: si è voluto fornire al lettore soltanto un quadro complessivo dei principali strumenti a disposizione. In conclusione, ribadendo l importanza della multimedialità nella comunicazione odierna, richiamiamo una regola di buon senso di cui va sempre tenuto conto nella realizzazione di un testo scritto: se è vero che un immagine vale più di cento parole, un eccesso di contenuti grafici e multimediali può rendere la lettura poco agevole o dispersiva; conviene pertanto farne un uso mirato e accorto, funzionale al destinatario e al messaggio comunicativo prescelti.

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sugli Elaboratori di Testo D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è un elaboratore di testo? 2 3 Cos è un elaboratore di testo? Cos è un elaboratore

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

I Grafici. La creazione di un grafico

I Grafici. La creazione di un grafico I Grafici I grafici servono per illustrare meglio un concetto o per visualizzare una situazione di fatto e pertanto la scelta del tipo di grafico assume notevole importanza. Creare grafici con Excel è

Dettagli

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT 1 1 Introduzione al programma 3 2 La prima volta con Powerpoint 3 3 Visualizzazione

Dettagli

Dipartimento del Tesoro

Dipartimento del Tesoro Dipartimento del Tesoro POWER POINT AVANZATO Indice 1 PROGETTAZIONE DELL ASPETTO...3 1.2 VISUALIZZARE GLI SCHEMI...4 1.3 CONTROLLARE L ASPETTO DELLE DIAPOSITIVE CON GLI SCHEMI...5 1.4 SALVARE UN MODELLO...6

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

Che cos è la LIM? L utilizzo didattico della LIM La LIM consente di andare incontro a diversi stili

Che cos è la LIM? L utilizzo didattico della LIM La LIM consente di andare incontro a diversi stili Che cos è la LIM? La LIM, Lavagna Interattiva Multimediale, è una lavagna arricchita da potenzialità digitali e multimediali. Si tratta di una periferica collegata al computer, che rende possibile visualizzare

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

Cos è Excel. Uno spreadsheet : un foglio elettronico. è una lavagna di lavoro, suddivisa in celle, cosciente del contenuto delle celle stesse

Cos è Excel. Uno spreadsheet : un foglio elettronico. è una lavagna di lavoro, suddivisa in celle, cosciente del contenuto delle celle stesse Cos è Excel Uno spreadsheet : un foglio elettronico è una lavagna di lavoro, suddivisa in celle, cosciente del contenuto delle celle stesse I dati contenuti nelle celle possono essere elaborati ponendo

Dettagli

Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento.

Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento. Excel: le funzioni Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento. DEFINIZIONE: Le funzioni sono dei procedimenti

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso Parte 5 Adv WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso 1 di 30 Struttura di un Documento Complesso La realizzazione di un libro, di un documento tecnico o scientifico complesso, presenta

Dettagli

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE Access permette di specificare una maschera che deve essere visualizzata automaticamente all'apertura di un file. Vediamo come creare una maschera di

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD WORD SOMMARIO 1. Muoversi nel testo... 1 2. Taglia, copia e incolla... 2 3. Aprire, salvare e chiudere... 3 4. Trovare e sostituire... 4 5. Visualizzare in modi diversi... 6 6. Formattare e incolonnare...

Dettagli

IN BASSO NELLA FINESTRA C È LA BARRA DI DISEGNO. SE NON È VISIBILE, FARE CLIC SUL MENU IN ALTO: VISUALIZZA / BARRE DEGLI STRUMENTI / DISEGNO

IN BASSO NELLA FINESTRA C È LA BARRA DI DISEGNO. SE NON È VISIBILE, FARE CLIC SUL MENU IN ALTO: VISUALIZZA / BARRE DEGLI STRUMENTI / DISEGNO FARE UNA MAPPA CON OPENOFFICE IMPRESS START/PROGRAMMI APRIRE IMPRESS SCEGLIERE PRESENTAZIONE VUOTA. POI CLIC SU AVANTI E DI NUOVO SU AVANTI. QUANDO AVANTI NON COMPARE PIÙ, FARE CLIC SU CREA CHIUDERE LE

Dettagli

GUIDA ALL USO CORRETTO DI MICROSOFT OFFICE WORD 2007 PER LA REALIZZAZIONE E LA FORMATTAZIONE DI DOCUMENTI PROFESSIONALI

GUIDA ALL USO CORRETTO DI MICROSOFT OFFICE WORD 2007 PER LA REALIZZAZIONE E LA FORMATTAZIONE DI DOCUMENTI PROFESSIONALI GUIDA ALL USO CORRETTO DI MICROSOFT OFFICE WORD 2007 PER LA REALIZZAZIONE E LA FORMATTAZIONE DI DOCUMENTI PROFESSIONALI Francesca Plebani Settembre 2009 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. WORD E L ASPETTO

Dettagli

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC Barra di Formattazione Barra Standard Barra del Menu Intestazione di colonna Barra di Calcolo Contenuto della cella attiva Indirizzo della cella attiva Cella attiva Intestazione

Dettagli

Importazione dati da Excel

Importazione dati da Excel Nota Salvatempo Spesometro 4.3 19 MARZO 2015 Importazione dati da Excel In previsione della prossima scadenza dell'invio del Modello Polivalente (Spesometro scadenza aprile 2015), è stata implementata

Dettagli

Non tutto, ma un po di tutto

Non tutto, ma un po di tutto ALFREDO MANGIA Non tutto, ma un po di tutto Nozioni fondamentali per conoscere e usare un foglio di calcolo. Corso di alfabetizzazione all informatica Settembre 2004 SCUOLA MEDIA GARIBALDI Genzano di Roma

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Cos è. un programma di presentazione. Strumenti di presentazione. Che cos è. una presentazione. Diapositive

Cos è. un programma di presentazione. Strumenti di presentazione. Che cos è. una presentazione. Diapositive Cos è un programma di presentazione Strumenti di presentazione Impostare e creare una presentazione Le applicazioni software per organizzare e presentare in pubblico informazioni multimediali Organizzazione

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno La Vista CAS L ambiente di lavoro Le celle Assegnazione di una variabile o di una funzione / visualizzazione

Dettagli

ITCG Cattaneo via Matilde di canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (RE) SEZIONE I.T.I. - Corso di Fisica - prof. Massimo Manvilli

ITCG Cattaneo via Matilde di canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (RE) SEZIONE I.T.I. - Corso di Fisica - prof. Massimo Manvilli ITCG C. CATTANEO via Matilde di Canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (Reggio Emilia) Costruzione del grafico di una funzione con Microsoft Excel Supponiamo di aver costruito la tabella riportata in figura

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

REGEL - Registro Docenti

REGEL - Registro Docenti REGEL - Registro Docenti INFORMAZIONI GENERALI Con il Registro Docenti online vengono compiute dai Docenti tutte le operazioni di registrazione delle attività quotidiane, le medesime che si eseguono sul

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

con software libero Modulo 4 Spreadsheets (Fogli elettronici) Pag. 1

con software libero Modulo 4 Spreadsheets (Fogli elettronici) Pag. 1 con software libero Modulo 4 Spreadsheets (Fogli elettronici) Pag. 1 Indice generale GUIDA A CALC 3.5... 3 1 Utilizzo dell'applicazione... 3 1.1 LAVORARE CON IL FOGLIO ELETTRONICO...3 1.2 MIGLIORARE LA

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

Guida rapida. Cos è GeoGebra? Notizie in pillole

Guida rapida. Cos è GeoGebra? Notizie in pillole Guida rapida Cos è GeoGebra? Un pacchetto completo di software di matematica dinamica Dedicato all apprendimento e all insegnamento a qualsiasi livello scolastico Riunisce geometria, algebra, tabelle,

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Laboratorio Database. Docente Prof. Giuseppe Landolfi

Laboratorio Database. Docente Prof. Giuseppe Landolfi Laboratorio Database Docente Prof. Giuseppe Landolfi Manuale Laboratorio Database Scritto dal Prof.Giuseppe Landolfi per S.M.S Pietramelara Access 2000 Introduzione Che cos'è un Database Il modo migliore

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM SPOSTARE un file o una sottodirectory da una directory ad un altra COPIARE un file o una directory da una directory all altra RINOMINARE un file o una directory CANCELLARE un file o una directory CREARE

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL

FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL Inserire una funzione dalla barra dei menu Clicca sulla scheda "Formule" e clicca su "Fx" (Inserisci Funzione). Dalla finestra di dialogo "Inserisci Funzione" clicca sulla categoria

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

MANAGEMENT SCHOOL MASTER IN PROJECT MANAGEMENT

MANAGEMENT SCHOOL MASTER IN PROJECT MANAGEMENT Presentazione Obiettivo Il master Project Manager nasce con un duplice intento: fornire, a manager e imprenditori, un concreto contributo e strumenti per migliorare le capacità di gestione di progetti;

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 G. Pettarin ECDL Modulo 2: Sistema Operativo 2 Modulo 2 Il sistema operativo Windows

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

La finestra di Avvio di Excel

La finestra di Avvio di Excel Con Excel si possono fare molte cose, ma alla base di tutto c è il foglio di lavoro. Lavorare con Excel significa essenzialmente immettere numeri in un foglio di lavoro ed eseguire calcoli sui numeri immessi.

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme.

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme. Guida operatore del registratore TruVision Vista Live Sull immagine live dello schermo vengono visualizzati laa data e l ora corrente, il nome della telecamera e viene indicato se è in corso la registrazione.

Dettagli

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA HOTSPOT Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA Hotspot è l innovativo servizio che offre ai suoi clienti accesso ad Internet gratuito, in modo semplice e veloce, grazie al collegamento

Dettagli

per Scanner Serie 4800/2400

per Scanner Serie 4800/2400 Agosto, 2003 Guida d installazione e guida utente per Scanner Serie 4800/2400 Copyright 2003 Visioneer. Tutti i diritti riservati. La protezione reclamata per il copyright include tutte le forme, gli aspetti

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

AUTOMATIZZARE UN'AZIONE COMUNE DI WORD USANDO UNA MACRO

AUTOMATIZZARE UN'AZIONE COMUNE DI WORD USANDO UNA MACRO AUTOMATIZZARE UN'AZIONE COMUNE DI WORD USANDO UNA MACRO Con questa esercitazione guidata imparerai a realizzare una macro. Una macro è costituita da una serie di istruzioni pre-registrate che possono essere

Dettagli

Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto

Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate

Dettagli

How to Develop Accessible Linux Applications

How to Develop Accessible Linux Applications How to Develop Accessible Linux Applications Sharon Snider Copyright 2002 IBM Corporation v1.1, 2002-05-03 Diario delle Revisioni Revisione v1.1 2002-05-03 Revisionato da: sds Convertito in DocBook XML

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

HORIZON SQL PREVENTIVO

HORIZON SQL PREVENTIVO 1/7 HORIZON SQL PREVENTIVO Preventivo... 1 Modalità di composizione del testo... 4 Dettaglia ogni singola prestazione... 4 Dettaglia ogni singola prestazione raggruppando gli allegati... 4 Raggruppa per

Dettagli

Gestione Studio Legale

Gestione Studio Legale Gestione Studio Legale Il software più facile ed efficace per disegnare l organizzazione dello Studio. Manuale operativo Gestione Studio Legale Il software più facile ed efficace per disegnare l organizzazione

Dettagli

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali Manuale d uso Gestione Aziendale Software per l azienda Software per librerie Software per agenti editoriali 1997-2008 Bazzacco Maurizio Tutti i diritti riservati. Prima edizione: settembre 2003. Finito

Dettagli

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1 Manuale dell'utente Registrazione del prodotto Se si registra il prodotto SMART, si verrà informati delle nuove funzionalità e aggiornamenti software disponibili. Registrazione

Dettagli

Nitro Reader 3 Guida per l' utente

Nitro Reader 3 Guida per l' utente Nitro Reader 3 Guida per l' utente In questa Guida per l'utente Benvenuti in Nitro Reader 3 1 Come usare questa guida 1 Trovare rapidamente le informazioni giuste 1 Per eseguire una ricerca basata su parole

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro)

Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro) Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro) Quando si realizzano dei documenti visivi per illustrare dati e informazioni chiave, bisogna sforzarsi di

Dettagli

PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA

PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA SEDE: ORDINE DEI MEDICI E DEGLI ODONTOIATRI DELLA PROVINCIA DI LECCE Via Nazario Sauro, n. 31 LECCE Presentazione Progetto: Dal 9 Novembre 2013

Dettagli

5.2. Pipetta. 2: Lo strumento di luce/ombra

5.2. Pipetta. 2: Lo strumento di luce/ombra 2: Lo strumento di luce/ombra Scostamento Luce a «0%» e Ombra a «100%» Con lo strumento di luce/ombra possono essere fissati il punto più chiaro, il punto medio e quello più scuro dell immagine. Sotto

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

Meetecho s.r.l. Web Conferencing and Collaboration tools. Guida all installazione e all uso di Meetecho beta

Meetecho s.r.l. Web Conferencing and Collaboration tools. Guida all installazione e all uso di Meetecho beta Web Conferencing and Collaboration tools Passo 1: registrazione presso il sito Accedere al sito www.meetecho.com e registrarsi tramite l apposito form presente nella sezione Reserved Area. In fase di registrazione

Dettagli

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i!

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! Manuale Utente S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! INDICE INDICE... 3 INTRODUZIONE... 3 Riguardo questo manuale...3 Informazioni su VOLT 3 Destinatari 3 Software Richiesto 3 Novità su Volt...3

Dettagli

GFI Product Manual. Manuale per il client fax

GFI Product Manual. Manuale per il client fax GFI Product Manual Manuale per il client fax http://www.gfi.com info@gfi.com Le informazioni contenute nel presente documento sono soggette a modifiche senza preavviso. Le società, i nomi e i dati utilizzati

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni ADOBE READER XI Guida ed esercitazioni Guida di Reader Il contenuto di alcuni dei collegamenti potrebbe essere disponibile solo in inglese. Compilare moduli Il modulo è compilabile? Compilare moduli interattivi

Dettagli

Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari

Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari Sistema Regionale ECM Pagina 1 di 7 1 Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari 1. Presentazione: L evento, destinato alle figure professionali di Tecnici

Dettagli

Presentazioni efficaci: come si usa prezi?

Presentazioni efficaci: come si usa prezi? Presentazioni efficaci: come si usa prezi? a cura di Lorenzo Amadei (amadei@iol.it) versione 5 febbraio 2013 Cos è prezi Prezi (http://prezi.com/) è un applicazione online per creare presentazioni. In

Dettagli

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 1) Introduzione Pg 3 2) L area amministratore Pg 3 2.1) ECM Pg 4 2.1.1) Sezione Struttura Pg 5 2.1.2) Sezione Documento Pg 7 2.1.3) Sezione Pubblicazione

Dettagli

ADOBE PREMIERE ELEMENTS. Guida ed esercitazioni

ADOBE PREMIERE ELEMENTS. Guida ed esercitazioni ADOBE PREMIERE ELEMENTS Guida ed esercitazioni Novità Novità di Adobe Premiere Elements 13 Adobe Premiere Elements 13 offre nuove funzioni e miglioramenti che facilitano la creazione di filmati d impatto.

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli

Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli v 4.0 1. Requisiti software Lo studente deve essere dotato di connessione internet

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

AlboTop. Software di gestione Albo per Ordini Assistenti Sociali

AlboTop. Software di gestione Albo per Ordini Assistenti Sociali AlboTop Software di gestione Albo per Ordini Assistenti Sociali Introduzione AlboTop è il nuovo software della ISI Sviluppo Informatico per la gestione dell Albo professionale dell Ordine Assistenti Sociali.

Dettagli

Laboratorio di Statistica con Excel

Laboratorio di Statistica con Excel Università di Torino QUADERNI DIDATTICI del Dipartimento di Matematica G. Peano MARIA GARETTO Laboratorio di Statistica con Excel Soluzioni Corso di Laurea in Biotecnologie A.A. 2009/2010 Quaderno # 46

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

Esercitazioni di Excel

Esercitazioni di Excel Esercitazioni di Excel A cura dei proff. A. Khaleghi ed A. Piergiovanni. Queste esercitazioni hanno lo scopo di permettere agli studenti di familiarizzare con alcuni comandi specifici di Excel, che sono

Dettagli