COMUNICARE GRAFICAMENTE: APPLICAZIONI IN MICROSOFT OFFICE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNICARE GRAFICAMENTE: APPLICAZIONI IN MICROSOFT OFFICE"

Transcript

1 LABORATORIO 1 COMUNICARE GRAFICAMENTE: APPLICAZIONI IN MICROSOFT OFFICE di Lucia BARALE e Luca CAGLIERO MATERIE: ECONOMIA AZIENDALE e INFORMATICA (Biennio IT e IP) Le versioni più recenti del pacchetto Microsoft Office offrono strumenti raffinati per arricchire il testo con la grafica e con i contenuti multimediali. L articolo presenta, con il supporto di alcuni esempi collegati alle Linee Guida di Economia aziendale del primo biennio, le funzioni del word processor Microsoft Word e del software di generazione di presentazioni Microsoft PowerPoint utili alla gestione della multimedialità. LA GRAFICA NEI SOFTWARE DI COMUNICAZIONE Il primo strumento software che ha rivoluzionato la comunicazione è stato senz altro il word processor; scrivere al computer anziché con carta e penna è stato veramente un cambiamento epocale, che si è ormai diffuso e quasi generalizzato a livello personale e domestico ma, soprattutto, in ambiente lavorativo e nella Pubblica Amministrazione. Più recentemente si è affermato un secondo strumento utile alla comunicazione: il software per l elaborazione, cioè di presentazioni multimediali, che tiene conto delle caratteristiche specifiche della comunicazione testuale-visiva: sinteticità, effetto emozionale e percettivo proprio delle immagini, integrazione con l esposizione orale ecc. Se il word processor ha sostituito carta e penna, le presentazioni multimediali tendono a sostituire la lavagna e le classiche diapositive. Chi ha avuto modo di cimentarsi con i primi software di scrittura può facilmente constatare che, nel corso di poche decine di anni, l informatica ha modificato la comunicazione in modo radicale. La multimedialità, ovvero l integrazione tra testo scritto e supporti grafici, audio e video, ha reso il personal computer uno strumento indispensabile per supportare la comunicazione. L opportunità di integrare prodotti realizzati mediante applicativi diversi (word processor, presentazioni multimediali, fogli elettronici, software specifici per il disegno o il trattamento delle immagini, dei suoni e dei filmati) ha ampliato le possibilità di utilizzare in modo sinergico prodotti multimediali differenti. Il pacchetto Microsoft Office, a partire dalla versione 2007, ha potenziato e raffinato gli strumenti per arricchire il testo con la grafica e con contenuti multimediali; a tal fine, il word processor Microsoft Word 2007 e il software di generazione di presentazioni Microsoft PowerPoint 2007 racchiudono funzionalità e strumenti comuni utili alla gestione della multimedialità. Di seguito saranno evidenziate le caratteristiche di alcuni comandi presenti nella scheda Inserisci del gruppo Illustrazioni, che si trovano in entrambi i software applicativi: con i pulsanti Immagine e Grafico è possibile inserire all interno di un testo i due corrispondenti elementi grafici. L immagine può essere collocata secondo specifiche differenti rispetto al testo. La sua disposizione è regolabile mediante il comando Formato-Disponi-Disposizione testo; per esempio, con l opzione In linea con il testo l immagine si allinea nel paragrafo come se si trattasse di testo; quando si aggiunge o si elimina del testo, la posizione dell immagine si modifica di conseguenza. L opzione Incorniciato dispone invece il testo attorno ai lati del rettangolo che racchiude l immagine; essa non si sposta quando si aggiunge o si elimina del testo. È possibile trascinarla per riposizionarla. Oppure ancora l immagine può essere disposta Dietro al testo e si vede in sottofondo. Con il pulsante SmartArt l utente trova già pronti schemi grafici da utilizzare in contesti diversi: per contenere elenchi, per indicare processi o cicli comprendenti più fasi, per rappresentare relazioni o gerarchie. All interno degli schemi si possono inserire testi e anche immagini, oltre a scegliere stili, colori e dimensioni. Il pulsante Forme mette a disposizione una lunga serie di strumenti per il disegno: linee e frecce, forme geometriche, simboli per i diagrammi di flusso, oggetti decorativi. In Microsoft PowerPoint 2007 sono presenti anche forme per costruire pulsanti da inserire nelle slide per rimandi di pagina o rinvii a un documento, filmato o suono esterno al file.pptx.

2 LABORATORIO 2 Nella figura a lato è visibile il menu di forme disponibili, suddivise in categorie. L ultima voce in fondo al menu è Nuova area disegno, che colloca nel testo un riquadro entro cui disegnare le varie forme e cui successivamente potranno essere assegnati un contorno e uno sfondo. Il vantaggio, nel caso di un disegno costituito da diverse forme, è di poter considerare il disegno nel suo insieme, determinandone dimensioni e collocazione nel testo. Il riquadro dell area di disegno viene proposto automaticamente se si inizia scegliendo una forma (cerchio, rettangolo, linea ), è comunque possibile cancellarlo con il tasto Canc. Nell utilizzo, però, esso si rivela utile, a meno che si voglia disegnare una forma isolata. Contemporaneamente all area di disegno si apre la scheda Strumenti disegno-formato, che contiene, oltre a Inserisci forme, gli altri gruppi di comandi necessari per assegnare effetti, colori, dimensioni ecc. La scheda scompare se si clicca fuori dal riquadro, per ricomparire con l operazione inversa. Disegnare una forma è molto semplice: è sufficiente, puntare con il mouse e trascinare regolando altezza e larghezza; ogni forma è delimitata da un riquadro rettangolare. Disegnata la forma, si possono variare: le dimensioni, agendo su uno dei quadratini del contorno con il cursore a forma ; la posizione, trascinando quando il cursore assume la forma. Dopo averle evidenziate con il mouse, si possono usare con le forme i comandi Taglia, Copia, Incolla e Copia formato come si fa con il testo. Sotto la voce Linee sono raccolte linee e curve; le prime nove opzioni, contornate in rosso nella figura, hanno le proprietà di connettori, perché collegano in modo automatico due forme in modo che, nel caso di un loro spostamento, il collegamento le segue. Scelto il connettore (per esempio, la linea spezzata) e portato il mouse sulla prima forma da collegare si evidenziano, in colore blu, i possibili punti di collegamento; dopo aver cliccato su quello prescelto, si fa la stessa operazione sulla seconda forma e il collegamento è stabilito (le estremità diventano cerchietti rossi). Con il pulsante Figura a mano libera si può tracciare una linea o una spezzata: si clicca in corrispondenza del punto di inizio e poi di ogni punto successivo; tenendo contemporaneamente schiacciato il tasto Shift, si tracciano solo linee orizzontali o verticali. Se la spezzata non è chiusa, si termina con un doppio clic. Per spiegare l utilizzo dei comandi, presentiamo la costruzione di illustrazioni grafiche di alcuni concetti relativi ai seguenti argomenti previsti dalle Linee Guida di Economia aziendale per il primo biennio: l Azienda e le sue caratteristiche; il contratto di compravendita. L AZIENDA E LE SUE CARATTERISTICHE Per enunciare le caratteristiche di un oggetto, di una funzione o di un concetto si ricorre spesso a elenchi; per chiarezza espositiva le voci in elenco sono separate da segni di punteggiatura e disposte su righe diverse. I word processor con-

3 LABORATORIO 3 sentono di gestire in modo automatico i punti elenco con o senza numerazione; per movimentare il testo e per rendere più immediate la percezione e la memorizzazione, può essere utile accompagnarli con schemi grafici. ELENCHI Consideriamo il seguente elenco che riassume gli elementi costitutivi del sistema aziendale e proponiamoci di costruire uno schema grafico equivalente. ESEMPIO Obiettivo: schematizzare, con ausilio di strumenti grafici, le caratteristiche del sistema aziendale. Gli elementi essenziali che costituiscono il sistema aziendale sono: la mission, lo scopo che l azienda si prefigge di raggiungere; l organizzazione, la struttura stabile pensata e costruita per agire efficacemente in vista del fine; le risorse umane, presenti nelle diverse funzioni dell azienda in cui offrono il loro apporto di lavoro intellettuale o manuale; il patrimonio, costituito dai beni materiali e immateriali utilizzati, prodotti, venduti o consumati nel funzionamento aziendale; le operazioni gestionali, con cui si svolge nel tempo e nello spazio l attività aziendale. Per costruire uno schema grafico utilizziamo Illustrazioni-Forme iniziando con l area di disegno e tracciando al suo interno un cerchio centrale (forma Ovale, che diventa un cerchio se si tiene schiacciato contemporaneamente il tasto Shift) e, a raggiera, cinque rettangoli arrotondati; le forme sono visibili nella figura che segue. Al cerchio centrale è stato attribuito un effetto di ombreggiatura con Formato-Effetti ombreggiatura; in tutte le forme è stata aggiunta una scritta con il pulsante Modifica testo. Può risultare necessario modificare le dimensioni della forma oppure del testo per renderlo visibile interamente; per la sua formattazione si usano i comandi della scheda Home. Per tracciare le frecce di collegamento è stato usato il pulsante Figura a mano libera perché, in questo caso, i collegamenti automatici dei connettori non offrono sufficiente libertà nella scelta dei punti. Cliccando sul bordo dell area di disegno, con i comandi della scheda Formato si può impostare: lo stile, il colore di sfondo e le caratteristiche dell eventuale contorno; sono disponibili sia stili precostituiti sia comandi specifici relativi a contorno e riempimento; le dimensioni dell area di disegno; gli eventuali effetti di ombreggiatura e di tridimensionalità; il layout, cioè la disposizione del disegno rispetto al testo; per esempio, con l opzione Incorniciato il riquadro può essere trascinato all interno del testo nella posizione prescelta.

4 LABORATORIO 4 La scheda Formato e le relative opzioni restano molto simili se, anziché l area di disegno, si evidenzia una singola forma al suo interno per agire su di essa. Può rivelarsi utile l uso del pulsante Disponi-Raggruppa: individuate più forme con successivi clic del mouse mantenendo schiacciato il tasto Ctrl, il comando Raggruppa permette di considerare le varie forme come un insieme unico, per esempio per uno spostamento o un operazione di copia-incolla. Con Separa si torna invece a forme indipendenti. Costruire un area di disegno accurata richiede, oltre alla conoscenza dei comandi, una buona disponibilità di tempo; chi prepara una presentazione può invece essere spinto dall esigenza di sintetizzare in tempi ristretti un lavoro molto ampio, spesso per accompagnare, con una serie di immagini chiarificatrici, un esposizione verbale. In questo caso può ottenere rapidamente risultati validi ricorrendo agli schemi-elenco supportati da SmartArt. Aperta una nuova presentazione in Microsoft PowerPoint 2007, si assegna alla diapositiva il layout Vuota e si inserisce una casella di testo. A questo punto è possibile copiare dal documento Word (o digitare) l elenco puntato con le caratteristiche del Sistema Azienda; una seconda casella può essere collocata al di sopra con un titolo per la diapositiva. Per snellire l immagine, l elenco viene semplificato lasciando solo i titoli delle caratteristiche (mission, organizzazione ecc.); evidenziato con il mouse l intero elenco, si attiva il pulsante Converti in SmartArt del gruppo Home-Paragrafo e si sceglie l elemento più adatto tra quelli compresi nella finestra. Dopo la conferma, l elenco si trasforma in uno schema grafico; agendo sui bordi, come con una qualsiasi immagine, si possono modificare le dimensioni e la posizione all interno della slide; le scritte vengono adeguate automaticamente. Riprendendo l esempio delle caratteristiche del Sistema aziendale, quella sottostante è la riproduzione di una diapositiva creata in Microsoft PowerPoint 2007 con SmartArt. Gli elementi del Sistema Azienda Cliccando sullo schema, si aprono le schede Strumenti SmartArt-Progettazione e Strumenti SmartArt-Formato, con cui è possibile modificare colori, stili e altri aspetti grafici. È possibile anche rivedere la scelta del layout con il pulsante Progettazione-Layout-Altri layout, aprendo la finestra con l elenco completo delle opzioni. GRAFICI Sebbene Microsoft Word e PowerPoint non siano strumenti specifici per rielaborazioni di tipo matematico-statistico, è tuttavia possibile generare grafici da serie di dati e inserirli in un documento o una presentazione; la procedura di creazione s interfaccia automaticamente con il foglio elettronico Microsoft Excel per la gestione della serie, ma può essere gestita interamente all interno di Microsoft Word o PowerPoint. Consideriamo il seguente esempio in cui si propone la creazione di un grafico per visualizzare l andamento di una serie di dati in ambito aziendale.

5 LABORATORIO 5 Obiettivo: descrivere i dati mediante una rappresentazione grafica. ESEMPIO Un azienda ha conseguito nel 2011 le seguenti vendite (espresse in unità di prodotto), suddivise per trimestre, relative ai prodotti codificati P1, P2 e P3. Vendite esercizio 2011 Prodotto P1 Prodotto P2 Prodotto P3 1 trimestre trimestre trimestre trimestre All interno dell applicazione Microsoft PowerPoint 2007, si sceglie il layout Titolo e contenuto per una nuova diapositiva e si digita il titolo; successivamente, si clicca sull icona del grafico e si sceglie come tipo Istogramma. Si apre automaticamente un foglio Microsoft Excel 2007 avente un impostazione predefinita, in cui è possibile inserire i dati d interesse come illustrato nelle figure sottostanti. Tornando alla visualizzazione principale, nella diapositiva compare il grafico desiderato. Con il pulsante Modifica dati del gruppo Progettazione-Dati è possibile riaprire il foglio Excel e modificare nuovamente i valori numerici. Le schede Progettazione, Layout e Formato di Microsoft PowerPoint, rese disponibili con un clic del mouse sul grafico, contengono tutti i pulsanti tipici di Microsoft Excel per formattare il grafico (selezione del titolo, caratteristica della griglia, contenuto delle etichette ecc.).

6 LABORATORIO 6 RELAZIONI E GERARCHIE I grafici risultano utili anche per descrivere relazioni tra elementi, persone e strutture; a livello aziendale trovano applicazione, per esempio, nel descrivere la distribuzione dei ruoli e delle gerarchie tra i vari livelli dell organizzazione. Nella figura a lato riportata (Elenco piramide in SmartArt) è rappresentata la scala gerarchica delle responsabilità nell impresa. La struttura organizzativa aziendale è meglio precisata nella descrizione seguente; come esempio di applicazione dello strumento ci proponiamo di illustrarla mediante un organigramma. ESEMPIO Obiettivo: rappresentare la struttura organizzativa aziendale mediante un organigramma. 1 livello: vertice strategico, cui competono le decisioni fondamentali; 2 livello: direzione generale, con compiti di coordinamento tra i manager dei vari settori; 3 livello: direzioni di funzioni (personale, commerciale, produzione, amministrazione-finanza); 4 livello: responsabili delle unità operative; 5 livello: unità operative. Sono presenti due organi di staff: ufficio legale a disposizione dell Amministratore delegato; segreteria di direzione al servizio del Direttore generale. La costruzione dell organigramma si realizza in modo analogo in Microsoft Word e PowerPoint A tale scopo, è richiesta la selezione del layout Organigramma, compreso tra le Gerarchie di SmartArt; esso presenta due livelli gerarchici e una dipendenza di staff. Sulla sinistra è posto il riquadro di testo, che può essere usato per digitare il testo; la relazione di staff è indicata con la freccia anziché con il puntino. I comandi per costruire un organigramma corrispondente alla descrizione sono racchiusi nel gruppo Progettazione- Crea elemento grafico: Aggiungi forma permette di aggiungere un rettangolo allo stesso livello di quello individuato (prima/dopo), a un livello superiore (sopra) o inferiore (sotto) o con legame di staff (Assistente); Alza di livello/abbassa di livello consente di modificare la posizione di un rettangolo nella gerarchia dell organigramma; Layout permette di scegliere la disposizione di un ramo dell organigramma (standard in orizzontale o in verticale); Riquadro di testo consente di visualizzare o nascondere il riquadro per digitare il testo.

7 LABORATORIO 7 Le caratteristiche grafiche dell organigramma sono personalizzabili mediante le modalità già descritte in precedenza. Un esempio di risultato finale è il seguente: IL CONTRATTO DI COMPRAVENDITA Gli schemi grafici possono rivelarsi assai utili nella descrizione di procedimenti, fasi e cicli; in tal caso per evidenziare l ordine di successione è particolarmente indicato in Microsoft Word e PowerPoint 2007 l uso di connettori, come linee o frecce. Inoltre è possibile aggiungere elementi che chiariscano le caratteristiche di ogni fase o i legami tra esse. Un esempio di applicazione di tali strumenti è descritto qui di seguito. I PROCESSI Consideriamo il contratto di compravendita. ESEMPIO Obiettivo: riassumere, con l ausilio di strumenti grafici, il processo di compravendita. Le fasi in cui si svolge un contatto di compravendita sono: la trattativa, durante la quale venditore e compratore si incontrano, vengono esposte le caratteristiche della merce, vengono richiesti chiarimenti e garanzie, viene ricercato un prezzo che soddisfi entrambe le parti; la stipulazione, alla quale si perviene quando la trattativa si conclude con un accordo. Il contratto può essere stipulato in forma scritta (obbligatoria nella compravendita di immobili), per corrispondenza, in forma verbale o tramite agenti o rappresentanti di commercio; l esecuzione, in cui il venditore consegna la merce e il compratore paga il prezzo pattuito. Nella scheda Progettazione di SmartArt è possibile scegliere tra diverse tipologie di schemi presenti all interno della categoria Processi; nella figura a pagina seguente è riprodotto il layout Processo sfalsato. Il testo è riportato su due livelli; nel layout prescelto il testo 2 è inserito, come elenco puntato, all interno della forma che contiene anche il testo 1.

8 LABORATORIO 8 Evidenziato lo schema e aperta la scheda Progettazione, portando il cursore del mouse sui vari layout è possibile visualizzare un anteprima dello schema con lo stesso testo, ma con layout differenti; nel layout Processo in evidenza, per esempio, il testo di livello 2 è evidenziato in forme diverse da quelle del testo di livello 1.. ;.. È qui riportato uno schema analogo costruito con Inserisci-Forme. In questo caso per collegare i rettangoli smussati sono usate delle frecce come connettori; se si spostano le forme, i collegamenti rimangono. Le frecce (in generale, le linee) possono essere modificate con il pulsante Formato-Contorno forma, regolando colore, spessore, eventuale tratteggio o orientamento e motivo grafico. Nell esempio sotto riportato le didascalie associate a ciascuna fase sono state inserite in forme rettangolari e portate in secondo piano rispetto ai riquadri delle intestazioni; per ottenere il risultato indicato, è necessario individuare la forma e selezionare Formato-Disponi-Porta in secondo piano. La panoramica sugli strumenti grafici di Microsoft Word e PowerPoint 2007 proposta in questa esposizione non intende essere esaustiva: si è voluto fornire al lettore soltanto un quadro complessivo dei principali strumenti a disposizione. In conclusione, ribadendo l importanza della multimedialità nella comunicazione odierna, richiamiamo una regola di buon senso di cui va sempre tenuto conto nella realizzazione di un testo scritto: se è vero che un immagine vale più di cento parole, un eccesso di contenuti grafici e multimediali può rendere la lettura poco agevole o dispersiva; conviene pertanto farne un uso mirato e accorto, funzionale al destinatario e al messaggio comunicativo prescelti.

Laboratorio Informatico di base A.A. 2013/2014 Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche Università della Calabria Dott.

Laboratorio Informatico di base A.A. 2013/2014 Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche Università della Calabria Dott. Strumenti di presentazione (Microsoft PowerPoint) Laboratorio Informatico di base A.A. 2013/2014 Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche Università della Calabria Dott. Pierluigi Muoio (pierluigi.muoio@unical.it)

Dettagli

Dipartimento di Storia, Società e Studi sull Uomo Università del Salento Ing. Maria Grazia Celentano Mariagrazia.celentano@gmail.

Dipartimento di Storia, Società e Studi sull Uomo Università del Salento Ing. Maria Grazia Celentano Mariagrazia.celentano@gmail. Dipartimento di Storia, Società e Studi sull Uomo Università del Salento Ing. Maria Grazia Celentano Mariagrazia.celentano@gmail.com Indice: La finestra di Word Barra del titolo Barra dei menu Barra degli

Dettagli

USARE WORD. - non solo per scrivere - Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica

USARE WORD. - non solo per scrivere - Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica Pagina 1 di 32 USARE WORD - non solo per scrivere - Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica Indice: - La finestra di Word pag. 2 - Barra del titolo pag. 3 - Barra dei menu pag.

Dettagli

USARE WORD - non solo per scrivere -

USARE WORD - non solo per scrivere - GUIDA WORD USARE WORD - non solo per scrivere - corso Word Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica Indice: - La finestra di Word pag. 2 - Barra del titolo pag. 3 - Barra dei menu

Dettagli

STRUMENTI DI PRESENTAZIONE POWERPOINT 2003

STRUMENTI DI PRESENTAZIONE POWERPOINT 2003 STRUMENTI DI PRESENTAZIONE POWERPOINT 2003 INDICE 1 Strumenti di Presentazione... 4 2 Concetti generali di PowerPoint... 5 2.1 APRIRE POWERPOINT... 5 2.2 SELEZIONE DEL LAYOUT... 6 2.3 SALVARE LA PRESENTAZIONE...

Dettagli

Creazione di un elemento grafico SmartArt Crea una nuova diapositiva con layout Titolo e contenuto.

Creazione di un elemento grafico SmartArt Crea una nuova diapositiva con layout Titolo e contenuto. G. Pettarin ECDL Modulo 6: Strumenti di presentazione 98 6. Gli Smartart Con gli elementi grafici SmartArt si può rappresentare visivamente le informazioni e i concetti che si vuole illustrare. È possibile

Dettagli

paragrafo. Testo Incorniciato Con bordo completo Testo Incorniciato Con bordo incompleto

paragrafo. Testo Incorniciato Con bordo completo Testo Incorniciato Con bordo incompleto Applicare bordi e sfondi ai paragrafi Word permette di creare un bordo attorno ad un intera pagina o solo attorno a paragrafi selezionati. Il testo risulta incorniciato in un rettangolo completo dei quattro

Dettagli

3.3 Formattazione. Formattare un testo. Copyright 2008 Apogeo. Formattazione del carattere

3.3 Formattazione. Formattare un testo. Copyright 2008 Apogeo. Formattazione del carattere 3.3 Formattazione Formattare un testo Modificare la formattazione del carattere Cambiare il font di un testo selezionato Modificare la dimensione e il tipo di carattere Formattazione del carattere In Word,

Dettagli

CREARE MAPPE CONCETTUALI CON POWER POINT PowerPoint della versione 2003 di Office

CREARE MAPPE CONCETTUALI CON POWER POINT PowerPoint della versione 2003 di Office CREARE MAPPE CONCETTUALI CON POWER POINT PowerPoint della versione 2003 di Office INTRODUZIONE Le mappe concettuali sono strumenti utili per lo studio e la comunicazione. Sono disponibili vari software

Dettagli

Prof. Antonio Sestini

Prof. Antonio Sestini Prof. Antonio Sestini 1 - Formattazione Disposizione del testo intorno ad una tabella Selezionare la tabella Dal menù contestuale scegliere il comando «proprietà» Selezionare lo stile di disposizione del

Dettagli

Microsoft PowerPoint

Microsoft PowerPoint Microsoft introduzione a E' un programma che si utilizza per creare presentazioni grafiche con estrema semplicità e rapidità. Si possono realizzare presentazioni aziendali diapositive per riunioni di marketing

Dettagli

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione Anno 2009/2010 Syllabus 5.0 Microsoft PowerPoint è un software progettato

Dettagli

UTILIZZO DI WORD PROCESSOR

UTILIZZO DI WORD PROCESSOR UTILIZZO DI WORD PROCESSOR (ELABORAZIONE TESTI) Laboratorio Informatico di base A.A. 2013/2014 Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche Università della Calabria Dott. Pierluigi Muoio (pierluigi.muoio@unical.it)

Dettagli

MANUALE OPERATIVO EXCEL 2003

MANUALE OPERATIVO EXCEL 2003 1. Novità di Excel 2003 MANUALE OPERATIVO EXCEL 2003 CAPITOLO 1 Microsoft Office Excel 2003 ha introdotto alcune novità ed ha apportato miglioramenti ad alcune funzioni già esistenti nelle precedenti versioni

Dettagli

PATENTE EUROPEA DEL COMPUTER

PATENTE EUROPEA DEL COMPUTER PATENTE EUROPEA DEL COMPUTER 4.0 MODULO 6 Powerpoint A cura di Mimmo Corrado MODULO 6 - STRUMENTI DI PRESENTAZIONE 2 FINALITÁ Il Modulo 6 - Strumenti di presentazione, richiede che il candidato dimostri

Dettagli

Istituto Alberghiero De Filippi Attività di Terza Area Corso ECDL a.s. 2009-2010 MODULO 3 ECDL. Elaboratore di testi Microsoft Word ECDL

Istituto Alberghiero De Filippi Attività di Terza Area Corso ECDL a.s. 2009-2010 MODULO 3 ECDL. Elaboratore di testi Microsoft Word ECDL Istituto Alberghiero De Filippi Attività di Terza Area Corso ECDL a.s. 2009-2010 MODULO 3 ECDL Elaboratore di testi Microsoft Word ECDL Microsoft Word consente di creare in modo rapido lettere, promemoria,

Dettagli

L interfaccia di P.P.07

L interfaccia di P.P.07 1 L interfaccia di P.P.07 Barra Multifunzione Anteprima delle slide Corpo della Slide Qui sotto vediamo la barra multifunzione della scheda Home. Ogni barra è divisa in sezioni: la barra Home ha le sezioni

Dettagli

MICROSOFT WORD. Funzioni ed ambiente di lavoro

MICROSOFT WORD. Funzioni ed ambiente di lavoro INFORMATICA MICROSOFT WORD Prof. D Agostino Funzioni ed ambiente di lavoro...1 Interfaccia di Word...1 Stesso discorso per i menu a disposizione sulla barra dei menu: posizionando il puntatore del mouse

Dettagli

Creare e formattare i documenti

Creare e formattare i documenti Università di L Aquila Facoltà di Biotecnologie Esame di INFORMATICA Elaborazione di testi Creare e formattare i documenti 1 IL WORD PROCESSOR I programmi per l elaborazione di testi ( detti anche di videoscrittura

Dettagli

Modulo 4 Strumenti di presentazione

Modulo 4 Strumenti di presentazione Modulo 4 Strumenti di presentazione Scopo del modulo è mettere l allievo in grado di: o descrivere le funzionalità di un software per generare presentazioni. o utilizzare gli strumenti standard per creare

Dettagli

FONDAMENTI DI INFORMATICA. 3 Elaborazione testi

FONDAMENTI DI INFORMATICA. 3 Elaborazione testi FONDAMENTI DI INFORMATICA 3 Elaborazione testi Microsoft office word Concetti generali Operazioni principali Formattazione Oggetti Stampa unione Preparazione della stampa Schermata iniziale di Word Come

Dettagli

Free.intershop.it Manuali gratis online Microsoft Office Power Point

Free.intershop.it Manuali gratis online Microsoft Office Power Point Free.intershop.it Manuali gratis online Microsoft Office Power Point Power Point Con la definizione di Strumenti di presentazione, si indicano programmi in grado di preparare presentazioni efficaci di

Dettagli

Corso di Informatica di Base

Corso di Informatica di Base Corso di Informatica di Base LEZIONE N 3 Cortina d Ampezzo, 4 dicembre 2008 ELABORAZIONE TESTI Grazie all impiego di programmi per l elaborazione dei testi, oggi è possibile creare documenti dall aspetto

Dettagli

Come costruire una presentazione. PowerPoint 1. ! PowerPoint permette la realizzazione di presentazioni video ipertestuali, animate e multimediali

Come costruire una presentazione. PowerPoint 1. ! PowerPoint permette la realizzazione di presentazioni video ipertestuali, animate e multimediali PowerPoint Come costruire una presentazione PowerPoint 1 Introduzione! PowerPoint è uno degli strumenti presenti nella suite Office di Microsoft! PowerPoint permette la realizzazione di presentazioni video

Dettagli

INDICE L ambiente di lavoro... 2 Interfaccia di Word... 2 Le visualizzazioni... 5 Digitazione e revisione del testo...6 Modalità di selezione del

INDICE L ambiente di lavoro... 2 Interfaccia di Word... 2 Le visualizzazioni... 5 Digitazione e revisione del testo...6 Modalità di selezione del INDICE L ambiente di lavoro... 2 Interfaccia di Word... 2 Le visualizzazioni... 5 Digitazione e revisione del testo...6 Modalità di selezione del testo... 6 Selezione attraverso il mouse... 6 Selezione

Dettagli

FINALITÁ MODULO 6 - STRUMENTI DI PRESENTAZIONE 2

FINALITÁ MODULO 6 - STRUMENTI DI PRESENTAZIONE 2 PATENTE EUROPEA DEL COMPUTER 5.0 MODULO 6 Strumenti di presentazione PowerPoint 2007 A cura di Mimmo Corrado Dicembre 2011 MODULO 6 - STRUMENTI DI PRESENTAZIONE 2 FINALITÁ Il Modulo 6, strumenti di presentazione,

Dettagli

Power Point prima lezione

Power Point prima lezione 1 Power Point prima lezione Aprire il programma Il programma Power Point serve per creare presentazioni. Si apre dal menu start programmi o con l icona l sul desktop 1 Aprire il programma Il programma

Dettagli

Word Elaborazione testi

Word Elaborazione testi I seguenti appunti sono tratti da : Consiglio Nazionale delle ricerche ECDL Test Center modulo 3 Syllabus 5.0 Roberto Albiero Dispense di MS Word 2003 a cura di Paolo PAVAN - pavan@netlink.it Word Elaborazione

Dettagli

4. Fondamenti per la produttività informatica

4. Fondamenti per la produttività informatica Pagina 36 di 47 4. Fondamenti per la produttività informatica In questo modulo saranno compiuti i primi passi con i software applicativi più diffusi (elaboratore testi, elaboratore presentazioni ed elaboratore

Dettagli

Realizzare una presentazione con PowerPoint

Realizzare una presentazione con PowerPoint Realizzare una presentazione con PowerPoint Indice Interfaccia di PowerPoint... 1 Avvio di PowerPoint e creazione di una nuova presentazione... 2 Inserimento di titoli e immagini... 4 Inserimento di altre

Dettagli

Lezione 6 Introduzione a Microsoft Excel Parte Terza

Lezione 6 Introduzione a Microsoft Excel Parte Terza Lezione 6 Introduzione a Microsoft Excel Parte Terza I grafici in Excel... 1 Creazione di grafici con i dati di un foglio di lavoro... 1 Ricerca del tipo di grafico più adatto... 3 Modifica del grafico...

Dettagli

Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 4. Lezione 3: Grafici Impostazione e verifica del foglio Opzioni di stampa. Anno 2011/2012 Syllabus 5.

Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 4. Lezione 3: Grafici Impostazione e verifica del foglio Opzioni di stampa. Anno 2011/2012 Syllabus 5. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 4 Lezione 3: Grafici Impostazione e verifica del foglio Opzioni di stampa Anno 2011/2012 Syllabus 5.0 Una delle funzioni più importanti di un foglio elettronico

Dettagli

Software applicativi. Videoscrittura:

Software applicativi. Videoscrittura: Software applicativi Videoscrittura: dal Blocco Note a Microsoft Word I programmi di videoscrittura I programmi di videoscrittura sono la categoria di software più utilizzata in assoluto. Tutti hanno bisogno

Dettagli

L interfaccia di Microsoft Word 2007

L interfaccia di Microsoft Word 2007 L interfaccia di Microsoft Word 2007 Microsoft Word 2007 è un Word Processor, ovvero un programma di trattamento testi. La novità di questa versione riguarda la barra multifunzione, nella quale i comandi

Dettagli

Breve guida a WORD per Windows

Breve guida a WORD per Windows 1. COSA È Il Word della Microsoft è pacchetto applicativo commerciale che rientra nella categoria dei word processor (elaboratori di testi). Il Word consente il trattamento avanzato di testi e grafica,

Dettagli

POWER POINT BASE. Dipartimento del Tesoro

POWER POINT BASE. Dipartimento del Tesoro Dipartimento del Tesoro POWER POINT BASE Sommario 1 INIZIARE CON POWERPOINT...4 1.2 AVVIARE POWERPOINT...4 1.3 CREAZIONE DI UNA NUOVA PRESENTAZIONE...5 1.4 CREARE IL CONTENUTO...6 1.5 SCELTA DI UN MODELLO...8

Dettagli

Microsoft Word 2007. La BARRA DI ACCESSO RAPIDO, che contiene alcuni comandi sempre visibili e può essere personalizzata.

Microsoft Word 2007. La BARRA DI ACCESSO RAPIDO, che contiene alcuni comandi sempre visibili e può essere personalizzata. Microsoft Word 2007 Microsoft Office Word è il programma di elaborazione testi di Microsoft all interno del pacchetto Office. Oggi Word ha un enorme diffusione, tanto da diventare l editor di testi più

Dettagli

Le piccole guide per un facile sapere

Le piccole guide per un facile sapere Le piccole guide per un facile sapere Dario Tenore versione 2 - Syllabus 5.0 Tutto il contenuto di questa guida è proprietà del suo autore, Dario Tenore. E vietata la riproduzione, traduzione, copia (totale

Dettagli

ECDL Modulo 6 Strumenti di presentazione

ECDL Modulo 6 Strumenti di presentazione ECDL Modulo 6 Strumenti di presentazione Syllabus 5.0 Roberto Albiero Modulo 6 Strumenti di presentazione Questo modulo permetterà al discente di acquisire competenza nell utilizzo del software di presentazione,

Dettagli

Lezione 5 Introduzione a Microsoft Excel Parte Seconda

Lezione 5 Introduzione a Microsoft Excel Parte Seconda Lezione 5 Introduzione a Microsoft Excel Parte Seconda Utilizzo delle funzioni... 1 Utilizzo di intervalli nelle formule... 2 Riferimenti di cella e di intervallo... 5 Indirizzi assoluti, relativi e misti...

Dettagli

Tabelle 3.4. Unità didattica. Copyright 2009 Apogeo. Obiettivi. Prerequisiti

Tabelle 3.4. Unità didattica. Copyright 2009 Apogeo. Obiettivi. Prerequisiti Unità didattica 3.4 In questa unità realizzerai un annuncio da appendere in una bacheca per la vendita del tuo lettore MP3. Il tuo annuncio deve essere gradevole e armonioso in modo che, tra tanti altri

Dettagli

MICROSOFT WORD INTRODUZIONE

MICROSOFT WORD INTRODUZIONE 1 MICROSOFT WORD INTRODUZIONE Word è il programma più diffuso per elaborazione di testi, il cui scopo fondamentale è assistere l utente nelle operazioni di digitazione, revisione e formattazione di testi.

Dettagli

Word Processor: WORD (livello base) Classificazione

Word Processor: WORD (livello base) Classificazione Parte 5 Word Processor: WORD (livello base) Elementi di Informatica - AA 2008/2009 - MS Word 1 di 60 Classificazione Esistono diversi strumenti per la realizzazione di documenti testuali: Editor di testo

Dettagli

Il mago delle presentazioni: PowerPoint

Il mago delle presentazioni: PowerPoint Informatica 2 livello/2ªb 21-02-2006 10:46 Pagina 48 Il mago delle presentazioni: è un programma di Microsoft che ti permette di creare presentazioni multimediali per mostrare, a chi vuoi, un tuo lavoro,

Dettagli

APPUNTI WORD PER WINDOWS

APPUNTI WORD PER WINDOWS COBASLID Accedemia Ligustica di Belle Arti Laboratorio d informatica a.a 2005/06 prof Spaccini Gianfranco APPUNTI WORD PER WINDOWS 1. COSA È 2. NOZIONI DI BASE 2.1 COME AVVIARE WORD 2.2 LA FINESTRA DI

Dettagli

G. Pettarin ECDL Modulo 3: Word 84

G. Pettarin ECDL Modulo 3: Word 84 G. Pettarin ECDL Modulo 3: Word 84 La scheda vai a La scheda Vai è probabilmente la meno utilizzata delle tre: permette di spostarsi in un certo punto del documento, ad esempio su una determinata pagina

Dettagli

Breve guida ai principale comandi di Microsoft Word 2010. Corso PON " I Pitagorici Digitali"

Breve guida ai principale comandi di Microsoft Word 2010. Corso PON  I Pitagorici Digitali Breve guida ai principale comandi di Microsoft Word 2010 Corso PON " I Pitagorici Digitali" 1 In questa breve guida saranno raccolti le principale funzionalità attivabili su Word 2010 in funzione degli

Dettagli

Versione aggiornata al 11.11.2014

Versione aggiornata al 11.11.2014 Word Processing Versione aggiornata al 11.11.2014 A cura di Massimiliano Del Gaizo Massimiliano Del Gaizo Pagina 1 SCHEDA (RIBBON) HOME 1. I L G R U P P O C A R AT T E R E Word ci offre la possibilità,

Dettagli

g. Ferrari m. cerini d. giallongo Piattaforma matematica Informatica Aritmetica 1 trevisini EDITORE

g. Ferrari m. cerini d. giallongo Piattaforma matematica Informatica Aritmetica 1 trevisini EDITORE g. Ferrari m. cerini d. giallongo Piattaforma matematica Aritmetica 1 trevisini EDITORE 2 Excel: la matematica con i fogli di calcolo Excel è il programma di fogli di calcolo, o fogli elettronici, più

Dettagli

CREARE UN JUKEBOX CON POWERPOINT

CREARE UN JUKEBOX CON POWERPOINT CREARE UN JUKEBOX CON POWERPOINT La creazione di un Jukebox con PowerPoint ti consentirà di sfruttare alcune interessanti funzioni di questo programma, che potrai riutilizzare in futuro anche per altri

Dettagli

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 3 Elaborazione testi Word Argomenti del Syllabus 5.0

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 3 Elaborazione testi Word Argomenti del Syllabus 5.0 Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 3 Elaborazione testi Word Argomenti del Syllabus 5.0 G. Pettarin ECDL Modulo 3: Word 2 Modulo 3 Elaborazione testi Word G. Pettarin ECDL

Dettagli

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 6 Strumenti di presentazione PowerPoint Argomenti del Syllabus 5.

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 6 Strumenti di presentazione PowerPoint Argomenti del Syllabus 5. Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 6 Strumenti di presentazione PowerPoint Argomenti del Syllabus 5.0 G. Pettarin ECDL Modulo 6: Strumenti di presentazione 2 Modulo 6 PowerPoint

Dettagli

&RUVRGLLQWURGX]LRQH DOO LQIRUPDWLFD. Microsoft Word. Tutorial

&RUVRGLLQWURGX]LRQH DOO LQIRUPDWLFD. Microsoft Word. Tutorial &RUVRGLLQWURGX]LRQH DOO LQIRUPDWLFD Microsoft Word Tutorial Sommario Introduzione Formattazione del documento Formattazione della pagina Layout di pagina particolari Personalizzazione del documento Integrazione

Dettagli

Università degli Studi di Napoli Federico II Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Infermieristica

Università degli Studi di Napoli Federico II Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Infermieristica Università degli Studi di Napoli Federico II Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Infermieristica Corso di Sistemi di Elaborazione delle Informazioni A.A. 2011/2012 Prof. Ing. Ivan Giammona

Dettagli

CONTROLLO ORTOGRAFICO E GRAMMATICALE

CONTROLLO ORTOGRAFICO E GRAMMATICALE CONTROLLO ORTOGRAFICO E GRAMMATICALE Quando una parola non è presente nel dizionario di Word, oppure nello scrivere una frase si commettono errori grammaticali, allora si può eseguire una delle seguenti

Dettagli

Istituto Comprensivo Arsoli 1 WORD

Istituto Comprensivo Arsoli 1 WORD Istituto Comprensivo Arsoli 1 WORD Per iniziare a scrivere con un programma di videoscrittura fai clic su Start, quindi spostati su Tutti i Programmi: tra essi c è il pacchetto Microsoft Office, quindi

Dettagli

Piccola guida a Microsoft Word 2003

Piccola guida a Microsoft Word 2003 Pagina 1 di 8 Indice Piccola guida a Microsoft Word 2003 ELEMENTI DI CARATTERE GENERALE I. Per visualizzare le barre degli strumenti II. Per inserire un intestazione o un piè di pagina III. Per modificare

Dettagli

Concetti di base della Tecnologia dell'informazione e della Comunicazione. Studio Elfra sas Via F.lli Ruffini 9 17031 Albenga SV 0182596058

Concetti di base della Tecnologia dell'informazione e della Comunicazione. Studio Elfra sas Via F.lli Ruffini 9 17031 Albenga SV 0182596058 by Studio Elfra sas Concetti di base della Tecnologia dell'informazione e della Comunicazione Aggiornato a Aprile 2009 Informatica di base 1 Elaborazione testi I word processor, o programmi per l'elaborazione

Dettagli

DISPENSA PER MICROSOFT WORD 2010

DISPENSA PER MICROSOFT WORD 2010 DISPENSA PER MICROSOFT WORD 2010 Esistono molte versioni di Microsoft Word, dalle più vecchie ( Word 97, Word 2000, Word 2003 e infine Word 2010 ). Creazione di documenti Avvio di Word 1. Fare clic sul

Dettagli

Guida rapida all uso del software LuxiBoard 3.0

Guida rapida all uso del software LuxiBoard 3.0 L avagna I nterattiva M ultimediale Guida rapida all uso del software LuxiBoard 3.0 1. Barra degli strumenti principale La barra principale raggruppa gli strumenti utilizzati più frequentemente. È possibile

Dettagli

Modulo 6 Strumenti di presentazione

Modulo 6 Strumenti di presentazione Modulo 6 Strumenti di presentazione Roberto Albiero 1 Concetti generali Gli strumenti di presentazione servono a creare presentazioni informatiche multimediali tramite la realizzazione di diapositive

Dettagli

www.informarsi.net MODULO 6 ECDL - EIPASS STRUMENTI DI PRESENTAZIONE - PRESENTATIONS Microsoft PowerPoint http://www.informarsi.net/ecdl/powerpoint/

www.informarsi.net MODULO 6 ECDL - EIPASS STRUMENTI DI PRESENTAZIONE - PRESENTATIONS Microsoft PowerPoint http://www.informarsi.net/ecdl/powerpoint/ MODULO 6 ECDL - EIPASS STRUMENTI DI PRESENTAZIONE - PRESENTATIONS Microsoft PowerPoint http:///ecdl/powerpoint/ INTERFACCIA UTENTE TIPICA DI UN SOFTWARE DI PRESENTAZIONE APERTURA E SALVATAGGIO DI UNA PRESENTAZIONE

Dettagli

Concetti Fondamentali

Concetti Fondamentali EXCEL Modulo 1 Concetti Fondamentali Excel è un applicazione che si può utilizzare per: Creare un foglio elettronico; costruire database; Disegnare grafici; Cos è un Foglio Elettronico? Un enorme foglio

Dettagli

Excel Foglio elettronico: esempio

Excel Foglio elettronico: esempio Excel Sist.Elaborazione Inf. excel 1 Foglio elettronico: esempio Sist.Elaborazione Inf. excel 2 Foglio elettronico o spreadsheet griglia o tabella di celle o caselle in cui è possibile inserire: diversi

Dettagli

MODULO 5 Basi di dati (database)

MODULO 5 Basi di dati (database) MODULO 5 Basi di dati (database) I contenuti del modulo: questo modulo riguarda la conoscenza da parte del candidato dei concetti fondamentali sulle basi di dati e la sua capacità di utilizzarli. Il modulo

Dettagli

Operazioni fondamentali

Operazioni fondamentali Elaborazione testi Le seguenti indicazioni valgono per Word 2007, ma le procedure per Word 2010 sono molto simile. In alcuni casi (per esempio, Pulsante Office /File) ci sono indicazioni entrambe le versioni.

Dettagli

Obiettivi del corso. Creare, modificare e formattare un semplice database costituito da tabelle, query, maschere e report utilizzando Access 2000.

Obiettivi del corso. Creare, modificare e formattare un semplice database costituito da tabelle, query, maschere e report utilizzando Access 2000. ECDL Excel 2000 Obiettivi del corso Creare, modificare e formattare un semplice database costituito da tabelle, query, maschere e report utilizzando Access 2000. Progettare un semplice database Avviare

Dettagli

Operazioni di base per l inserimento del testo

Operazioni di base per l inserimento del testo Office automation dispensa n.2 su Word Pagina 1 di 13 Operazioni di base per l inserimento del testo Usando un elaboratore di testi è consigliabile seguire alcune regole di scrittura che permettono di

Dettagli

Scrivere la tesi di laurea in Microsoft Word

Scrivere la tesi di laurea in Microsoft Word I quaderni didattici della Facoltà di Agraria Attività di tutorato Scrivere la tesi di laurea in Microsoft Word Facoltà di Agraria Università di Napoli Federico II a cura di Francesco Giannino e Anna Staiano

Dettagli

SCRIVERE TESTI CON WORD

SCRIVERE TESTI CON WORD SCRIVERE TESTI CON WORD Per scrivere una lettera, un libro, una tesi, o un semplice cartello occorre un programma di elaborazione testo. Queste lezioni fanno riferimento al programma più conosciuto: Microsoft

Dettagli

Programma Corso Office ECDL

Programma Corso Office ECDL Programma Corso Office ECDL FASE DI AULA PRIMA LEZIONE MICROSOFT WORD Concetti generali: Primi passi Aprire (e chiudere) Microsoft Word. Aprire uno o più documenti. Creare un nuovo documento (predefinito

Dettagli

MS Word per la TESI. Barra degli strumenti. Rientri. Formattare un paragrafo. Cos è? Barra degli strumenti

MS Word per la TESI. Barra degli strumenti. Rientri. Formattare un paragrafo. Cos è? Barra degli strumenti MS Word per la TESI Barra degli strumenti Cos è? Barra degli strumenti Formattazione di un paragrafo Formattazione dei caratteri Gli stili Tabelle, figure, formule Intestazione e piè di pagina Indice e

Dettagli

MICROSOFT ACCESS. Fabrizio Barani 1

MICROSOFT ACCESS. Fabrizio Barani 1 MICROSOFT ACCESS Premessa ACCESS è un programma di gestione di banche dati, consente la creazione e modifica dei contenitori di informazioni di un database (tabelle), l inserimento di dati anche mediante

Dettagli

CORSO PRATICO WinWord

CORSO PRATICO WinWord CORSO PRATICO WinWord AUTORE: Renato Avato 1. Strumenti Principali di Word Il piano di lavoro di Word comprende: La Barra del Titolo, dove sono posizionate le icone di ridimensionamento: riduci finestra

Dettagli

MODULO3-Microsoft word

MODULO3-Microsoft word MODULO3-Microsoft word I principali elementi della finestra di WORD sono: BARRA MULTIFUNZIONE : contiene tutti i comandi disponibili pulsante OFFICE : consente di aprire un menù, sulla sinistra del quale

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Leonardo da VINCI FASANO (BR) P.O.N. ANNUALITÀ 2013 - Obiettivo C1 MODULO ECDL4 MODULO 4

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Leonardo da VINCI FASANO (BR) P.O.N. ANNUALITÀ 2013 - Obiettivo C1 MODULO ECDL4 MODULO 4 ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Leonardo da VINCI FASANO (BR) P.O.N. ANNUALITÀ 2013 - Obiettivo C1 MODULO ECDL4 MODULO 4 Il Foglio elettronico: Excel 2010 Lisa Donnaloia - lisa.donnaloia@libero.it

Dettagli

Operazioni fondamentali

Operazioni fondamentali Foglio elettronico Le seguenti indicazioni valgono per Excel 2007, ma le procedure per Excel 2010 sono molto simile. In alcuni casi (per esempio, Pulsante Office /File) ci sono indicazioni entrambe le

Dettagli

Indice PARTE PRIMA INTRODUZIONE A MICROSOFT OFFICE 2007 1

Indice PARTE PRIMA INTRODUZIONE A MICROSOFT OFFICE 2007 1 office sommario 4-04-2007 15:09 Pagina V Indice Introduzione XXVII PARTE PRIMA INTRODUZIONE A MICROSOFT OFFICE 2007 1 Capitolo 1 Un primo sguardo 3 1.1 Un interfaccia tutta nuova 3 La barra multifunzione

Dettagli

Laboratorio di Informatica. Facoltà di Economia Università di Foggia. Prof. Crescenzio Gallo

Laboratorio di Informatica. Facoltà di Economia Università di Foggia. Prof. Crescenzio Gallo . Laboratorio di Informatica Facoltà di Economia Università di Foggia Prof. Crescenzio Gallo Word è un programma di elaborazione testi che consente di creare, modificare e formattare documenti in modo

Dettagli

Capitolo 1 GESTIONE DEL SOFTWARE APPLICATIVO:

Capitolo 1 GESTIONE DEL SOFTWARE APPLICATIVO: Capitolo 1 GESTIONE DEL SOFTWARE APPLICATIVO: IL WORD PROCESSOR SOMMARIO 1. Introduzione. - 2. Requisiti di base per le operazioni di Word Processing. - 3. La creazione di un documento di testo. - 4. La

Dettagli

Esercitazione n. 7: Presentazioni

Esercitazione n. 7: Presentazioni + Strumenti digitali per la comunicazione A.A 2013/14 Esercitazione n. 7: Presentazioni Scopo: Creare una presentazione con Microsoft PowerPoint 2010. Scegliere uno sfondo, uno stile per i caratteri, diversi

Dettagli

Microsoft Office 2007 Principali innovazioni

Microsoft Office 2007 Principali innovazioni Microsoft Office 2007 Principali innovazioni A cura di Sergio Balsimelli (s.balsimelli@tiscalinet.it) Office 2007 si basa su una nuova interfaccia utente chiamata "Ribbon introdotta nelle principali applicazioni

Dettagli

Introduzione a Word. Prima di iniziare. Competenze che saranno acquisite. Requisiti. Tempo stimato per il completamento:

Introduzione a Word. Prima di iniziare. Competenze che saranno acquisite. Requisiti. Tempo stimato per il completamento: Introduzione a Word Word è una potente applicazione di elaborazione testi e layout, ma per utilizzarla nel modo più efficace è necessario comprenderne gli elementi di base. Questa esercitazione illustra

Dettagli

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sugli Elaboratori di Testo D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è un elaboratore di testo? 2 3 Cos è un elaboratore di testo? Cos è un elaboratore

Dettagli

Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione (ICT)

Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione (ICT) Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione (ICT) Descrizione Corso Intermedio Il programma del corso Intermedio si sviluppa utilizzando le nozioni di base relative ad alcuni applicativi della suite

Dettagli

MANUALE PERSONALIZZAZIONE STAMPE PROGRAMMI ARGO DEL 12/05/2008

MANUALE PERSONALIZZAZIONE STAMPE PROGRAMMI ARGO DEL 12/05/2008 MANUALE PERSONALIZZAZIONE STAMPE PROGRAMMI ARGO DEL 12/05/2008 Tutti i nominativi riportati in questo documento sono inventati e non riconducibili a nessuna persona realmente esistente (in ottemperanza

Dettagli

Modulo AM3 Elaborazione Testi

Modulo AM3 Elaborazione Testi Edizione 2011 Silvana Lombardi Piero Del Gamba Modulo AM3 Elaborazione Testi Guida introduttiva Syllabus 2.0 Livello Avanzato Software di Riferimento: Microsoft Word XP/2007 Silvana Lombardi Piero Del

Dettagli

Videoscrittura: Microsoft Word

Videoscrittura: Microsoft Word I programmi di videoscrittura Software applicativi Videoscrittura: Microsoft Word I programmi di videoscrittura sono la categoria di software più utilizzata in assoluto. Tutti hanno bisogno di scrivere,

Dettagli

Suite di produttività office automation

Suite di produttività office automation Suite di produttività office automation Cosa è una SUITE Una suite è una collezione di applicativi software ciascuno dei quali svolge un ruolo specifico all interno di un medesimo ambito (es: sicurezza,

Dettagli

MODULO 4: FOGLIO ELETTRONICO (EXCEL)

MODULO 4: FOGLIO ELETTRONICO (EXCEL) MODULO 4: FOGLIO ELETTRONICO (EXCEL) 1. Introduzione ai fogli elettronici I fogli elettronici sono delle applicazioni che permettono di sfruttare le potenzialità di calcolo dei Personal computer. Essi

Dettagli

B C. Panoramica di Access 2010. Elementi dell interfaccia

B C. Panoramica di Access 2010. Elementi dell interfaccia Panoramica di Access 2010 A B C D E Elementi dell interfaccia A Scheda File (visualizzazione Backstage) Consente l accesso alla nuova visualizzazione backstage di Access 2010, che contiene un menu di comandi

Dettagli

MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE PRIMI PASSI

MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE PRIMI PASSI MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE Si tratta di un software appartenente alla categoria dei fogli di calcolo: con essi si intendono veri e propri fogli elettronici, ciascuno dei quali è diviso in righe e colonne,

Dettagli

Condividere i documenti

Condividere i documenti Appendice Condividere i documenti Quando si lavora in gruppo su uno stesso documento, spesso succede che ciascun redattore stampi una copia del testo per segnare su di essa, a mano, le proprie annotazioni

Dettagli

STRUMENTI. Impostare una presentazione I programmi di presentazione

STRUMENTI. Impostare una presentazione I programmi di presentazione STRUMENTI Impostare una presentazione I programmi di presentazione I programmi per la creazione di documenti multimediali basati su diapositive (o lucidi) consentono di presentare, a un pubblico più o

Dettagli

Massimo Curci, Fabrizio Recchia... Errore. Il segnalibro non è definito. Elisa Donzella... Errore. Il segnalibro non è definito.

Massimo Curci, Fabrizio Recchia... Errore. Il segnalibro non è definito. Elisa Donzella... Errore. Il segnalibro non è definito. Word 2000 Core SOMMARIO Premessa... 4 Utilizzare il comando Annulla, Ripristina e Ripeti... 5 Applicare formato carattere: grassetto, corsivo e sottolineato... 5 Utilizzare il controllo ortografico...

Dettagli

Modulo AM3 Elaborazione Testi

Modulo AM3 Elaborazione Testi Edizione 2010 Silvana Lombardi Piero Del Gamba Modulo AM3 Elaborazione Testi Guida introduttiva Syllabus 2.0 Livello Avanzato Software di Riferimento: Microsoft Word XP/2007 Silvana Lombardi Piero Del

Dettagli

PIANO di LAVORO A. S. 2014/ 2015 I.P.I.A. G. PLANA

PIANO di LAVORO A. S. 2014/ 2015 I.P.I.A. G. PLANA Nome docente Vessecchia Laura Materia insegnata T.I.C. Classe I A/B Manutenzione Ore complessive di insegnamento 2 ore sett. ( tot. 66) Clippy extra - Corso di informatica per il primo biennio - Vol.1

Dettagli

IMPARIAMO WORD. Nella prima lezione abbiamo digitato un breve testo e abbiamo imparato i comandi base per formattarlo, salvarlo e stamparlo.

IMPARIAMO WORD. Nella prima lezione abbiamo digitato un breve testo e abbiamo imparato i comandi base per formattarlo, salvarlo e stamparlo. II^ lezione IMPARIAMO WORD Nella prima lezione abbiamo digitato un breve testo e abbiamo imparato i comandi base per formattarlo, salvarlo e stamparlo. Oggi prendiamo in esame, uno per uno, i comandi della

Dettagli

Indice III. Indice. Unità 1 Il personal computer, 1. Unità 2 AutoCAD, 9

Indice III. Indice. Unità 1 Il personal computer, 1. Unità 2 AutoCAD, 9 Indice III Indice Unità 1 Il personal computer, 1 1.1 Struttura del personal computer, 2 1.2 Il software, 5 1.3 I dispositivi informatici di stampa, 6 1.4 Il disegno al computer, 7 1.5 La fotografia digitale,

Dettagli

Laboratorio informatico di base

Laboratorio informatico di base Laboratorio informatico di base A.A. 2013/2014 Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche (DISCAG) Università della Calabria Dott. Pierluigi Muoio (pierluigi.muoio@unical.it) Sito Web del corso: www.griadlearn.unical.it/labinf

Dettagli