Introduzione. w slot. piano metallico indefinito

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Introduzione. w slot. piano metallico indefinito"

Transcript

1 Apput d Atee Cptolo 6 Atee fessu toduoe... Studo del cmpo dto tmte le coet equvlet...3 Clcolo dell esste d doe...7 Sche d slot su ud d od ettole...9 Rchm sulle ude d od ettol...9 Applcoe d slot sulle pet delle ude d od... Schee sot... 3 Schee o sot... 6 Metodo semplfcto d poetto... 9 toduoe Cosdemo u po coduttoe metllco, supposto pefetto (coè co coducbltà σ ) e mmmo d ptce su d esso u fessu (o slot) molto stett ( ): L w slot L>>w po metllco defto Se l luhe d quest fessu, dct co L, è p me luhe d od, l stuttu è esttmete dule spetto l dpolo elettco / pecedetemete esmto. D quest dultà c cceteemo t poco modo ooso. L fessu può essee ecctt d u le d tsmssoe elt tmte u cvo cossle, come mostto ell fu seuete: Co molto stett tedmo de che l lhe deve essee molto moe dell luhe

2 Apput d Atee Cptolo 6 L m del cvo cossle vee coess d u estemtà dell fessu, mete l cl vee coess ll lt estemtà. Ge l ftto che l luhe L è molto moe dell lhe w dell fessu, s ottee u cmpo elettco tele ll petu, del tpo mostto ell fu seuete: E l E t Soo qu ppesette u compoete tsvesle E t ll fessu ed u compoete E lotudle d ess. e cpe melo come è ftto questo cmpo, l ossevmo che, cospode de qutto bod dell fessu, dt l dscotutà t delettco ( questo cso ) e metllo, deve sulte E, dove è l omle oett: questo sfc, pe quto ud bod ssto e desto, che l cmpo lotudle E, tele ll dscotutà, deve essee l ullo cospode d ess. Del esto, vedo supposto w<<, possmo ssumee che l cmpo E l s ullo su tutt l petu. Qud, l uc compoete pesete è E t ; sempe vtù del ftto che w<<, possmo che teee che E t s costte co l deoe tsvesle ll fessu, pe cu ess potà ve solo co. L dmeto specfco, pputo spetto, s può dedue dll dultà co l dpolo elettco: possmo coè pote che sult E t E s ( k ( L )) Abbmo duque u dmeto del tpo seuete: Autoe: Sdo etell

3 Atee fessu E () Come s vede, l cmpo s ull l estem (sempe coseue dell codoe E ), mete ssume vloe mssmo (E sk L) cospode del ceto (). Abbmo duque dvduto l dmeto del cmpo cospode dell petu. Questo c cosete, come sppmo, d dedue l cospodete cmpo dto. A tl poposto, scelmo d use l metodo delle coet equvlet. Studo del cmpo dto tmte le coet equvlet eele, sppmo che le coet equvlet possoo essee d tpo metco (dovute l cmpo elettco) e d tpo elettco (dovute l cmpo metco), secodo le seuet fomule eel, vlde puto pe puto d u supefce che ccod completmete l soete esme: J J es ms ( ) ( E E ) ptcole, possmo scelee d pedee E, pe cu J J es ms E Come supefce, cosdemo esttmete quell dell fessu. Scelmo, ptcole, d metlle tle supefce, modo d cotoccute le coet elettche e lsce d de solo le coet metche. Tuttv, questo modo, le oste coet o do spo lbeo, l che ppeset pe o u complcoe. D coseue, pplchmo l pcpo delle mm, elmdo l supefce metllc (pe cu smo desso spo lbeo) e ddoppmo le coet: E J ms 3 Autoe: Sdo etell

4 Apput d Atee Cptolo 6 Queste soo duque le coet equvlet, che sulto essee o ulle solo cospode dell fessu quto solo lì sult E. ptcole, s è E E s k L, pe cu vsto pm che l cmpo sull fessu è dto d t ( ( )) deducmo che le coet equvlet soo J ms E E t E s ( k ( L )) E s( k ( L )) Abbmo duque u coete metc equvlete che scoe ell deoe delle postve: J ms E y l dscoso ppe cocluso most u dffee fodmetle spetto quto tovto el cso del dpolo elettco /: ftt, quel cso, l dstbuoe dell coete luo l te e tle che l destà d coete fosse dett veso le postve pe > e veso le etve pe <; l coto, el cso dell fessu, l coete è sempe dett veso le postve: J ms J ms J ms J ms dpolo slot Quest cosdeoe compot u coseue fodmetle: l coete metc bbmo postulto poduà l coetto cmpo elettco sull petu solo cospode d >, mete vece, cospode d <, vemo u cmbo d seo. Detto pole pù semplc, possmo clcole l cmpo elettometco dto dll J ms pm postult e teelo coetto solo pe l Autoe: Sdo etell 4

5 Atee fessu semspo cospodete y>, mete vece el semspo cospodete y< dovemo effettue u semplce cmbmeto d seo. Admo duque cve l cmpo elettometco dto d J ms, ovvmete o lot. l pocedmeto è quello solto: pe pm cos, dobbmo deteme l potele vettoe metco, solvedo l seuete equoe dffeele d tpo om be oto: ( k ) A m εj ms L soluoe d quest equoe, ell su fom pù eele, è l seuete: jk ε e jk ( ' ) A m () J ms (')e dv' 4 V' secodo luoo, dl potele vettoe possmo sle cospodet cmp, tmte le seuet espesso: ( A ) jωa m jωµ ε E A m ε Aché codue oos pss ltc ecess solvee l tele d volume potto poco f, possmo pù pdmete sfutte l lo co l dpolo /; ftt, cosdedo sempe che w<<, l tele d volume dvet u tele d le, ssolutmete loo quello cotto ello studo dell doe del dpolo: jk L ε e jk ( ' ) A m () J ms (')e d' 4 el cso del dpolo /, l soluoe d questo tele e l pplcoe delle fomule pe l cmpo elettco ed l cmpo metco potvo lle seuet celeb espesso: cos cosθ jk e Eθ j s θ cos cosθ jk Eθ e ϕ j s θ Applcdo l dultà (l che sfc, evdetemete, suppoe L/, oss L/4), deducmo che l cmpo elettometco dto dll fessu è l seuete: L m 5 Autoe: Sdo etell

6 Apput d Atee Cptolo 6 dove tulmete bbmo supposto che ms ms E θ ϕ E J m J ms () J m s () wj () cos cosθ jk m e j s θ cos cosθ E θ m e j s θ jk ( k ( L )) wj m s( k ( L )) m s( k ( L )) bse lle cosdeo ftte pm, questo cmpo è vldo solo pe y>, mete vece, pe y<, bso opee u vesoe d seo. Cocludmo che l cmpo dto o lot d u fessu lu L dspost el po è l seuete: y > : E ϕ θ cos cos θ jk m e j s θ cos cos θ jk m e j s θ y < : E ϕ θ cos cos θ jk m e j s θ cos cos θ m e j s θ jk ptc, qud, l cmpo pe y< è semplcemete l mme d quello pe y>. L fu seuete ut che l cocetto: y< y> po y stto d coete metc y< y> po y fessu Autoe: Sdo etell 6

7 Atee fessu m d poseue, fccmo osseve due cose: pmo luoo, che l cmpo elettco e quello metco soo let dll eloe E ; secodo luoo, se cosdemo bod supeoe ed feoe dell fessu, sult che E E t J ms E s ( k ( L )) Clcolo dell esste d doe U volt cvto l cmpo dto dll fessu, possmo stude l ptte d doe d questo ptcole tpo d te, l fe d esempo d cve l esste d doe. L pm ossevoe che s può fe è tutv: dt l dultà spetto l cmpo dto dl dpolo /, sult detc l ptte d doe pputo e l dettvtà. Cocetmoc pecò solo sull esste d doe. Clcolmo pe pm cos l destà d pote (ttv) dst dll te dte: cos cos * θ * m p Re{ E } Re{ E } ϕ θ s θ cos cosθ Evdetemete, l fttoe detem l à ctto ptte d s θ doe, detco quello del dpolo /. tedo l destà d pote su u sfe d o, ottemo l pote totle dt: Sfe p( θ, ϕ)dω m p( θ) cos cosθ s θ s θdθdϕ p( θ) s θdθ s θdθ m cos cosθ dθ s θ el cso del dpolo /, l posecuoe d quest stess cot, m co l posto d, coduce otomete l sultto pe cu , d cu po s ottee u esste d doe p e sfutte questo sultto ed evte d poseue e clcol, possmo oe el modo seuete. pmo luoo, l posto d cosdee u esste d doe, cosdemo u mmette d doe, deft come quell mmette G che dssp u pote seuto d u tesoe V pplct suo cp: G V m 7 Autoe: Sdo etell

8 Apput d Atee Cptolo 6 el osto cso, l tesoe d cosdee è quell cospode d : cosdedo co u volt che w<<, possmo teee che m w E () w w m V t d cu qud sctusce che G 8 m e qud che che l mmette d doe vle 8 G Sosttuedo l espessoe d, ottemo duque m G 8 m m cos cosθ dθ 8 s θ cos cosθ dθ s θ el cso del dpolo /, l sultto cu s pevee è m m cos cosθ dθ s θ D qu deducmo che cos cosθ dθ s θ Sosttuedo llo ell espessoe d G, ottemo G ( ) 3 R 486 Ω l vloe tovto è bbst lto (cc 6,6 volte pù de de 73 Ω del dpolo /), l che ede quest te ptcolmete mbt elle pplco: ftt, bst poc coete (poveete dl cvo cossle) pe otteee u buo lvello del cmpo dto o, vceves, bst u pccolo cmpo cdete sull te pe otteee u buo coete teml d usct. A fote d quest vt, peò, c è che lo svto che sult dffcle tove lee d tsmssoe co mpede cttestc d 486 Ω, l che ede eelmete ecesso l uso d dttto tepost t te e le d lmetoe pputo. Autoe: Sdo etell 8

9 Atee fessu Sche d slot su ud d od ettole Atee dt solo slot soo spesso uste sul ee: l fessu vee ftt ptct dettmete sull cl. Molto spesso, ess è lu /4 e vee pefet s ll su stuttu dule, coè l te moopolo, s che l dpolo / d cu bbmo plto pm. Soo tuttv uste d fequete che le cosddette schee d slot, otteute ptcdo le fessue sulle pet metllche delle ude d od. Volmo llo stude dettltmete questo tpo d stuttue. Rchm sulllle ude d od ettoll e semplctà, cosdemo u ud d od ettole, del tpo potto ell fu seuete: y b L L ud è lu L e l su seoe è l b e lt. L deoe lotudle dell ud è stt pes pllel ll sse, pe cu l po y è quello tsvesle. Rcodmo pcpl sultt eltv d u stuttu d questo tpo, pe po psse vedee cos succede pese d slot su u delle pet metllche. u stuttu d questo tpo, è oto che l cmpo elettometco è esselmete quello del modo TE (modo domte), ctteto dlle seuet compoet: jβ E y E s e jβ E W s e jβ je cos e k Come s vede, l cmpo h te compoet: cscu d esse s pop luo l sse, è costte co y ed h dmeto susodle spetto d. Co W bbmo dcto l mmette d od, mete β è l costte d popoe: β k β W k 9 Autoe: Sdo etell

10 Apput d Atee Cptolo 6 L luhe d od è β 4 ed è evdetemete moe d. l cmpo elettometco ell eec seoe tsvesle s ottee poedo pputo : el cso cu s po, s ottee l cmpo ell seoe d esso, oss dove v l lmetoe (pott tmte u ppost le d tsmssoe, d esempo l solto cvo cossle): E y E s E W s je cos k tulmete, stmo fcedo l potes che o c s od fless ell ud, pe cu l cmpo (e qud che le cospodet tesoe e coete) bb solo l od dett. Come è oto, questo sultto s ottee solo se l ud è dttt oppue se è d luhe ft. Se vece o fosse spettt u d queste codo, vemmo che l od fless. e esempo, cosdemo u stuoe del tpo seuete: ud d'od d luhe ft cco L o dttto cossle Cosdemo d esempo l cmpo elettco luo y: pese d od dett ed od fless, esso sà del tpo E y E s e jβ E R s e jβ Autoe: Sdo etell

11 Atee fessu potmo che l ud s chus cotoccuto (pe cu L): questo cso, l codoe l cotoo sull coete è () e cospode d vee ullo che E, pe cu E E R ossmo pecò scvee l cmpo E y ell eec seoe come jβ jβ E y E s e E s e E s j s Se pssmo el domo del tempo ttsfomdo quest espessoe, ottemo jωt e (, y., t) Re{ E ye } E s s( β) s( ωt) bse quest espessoe, dto che l dpede d è sept d quell d t, o smo pù pese d u od che s pop, m d u od sto, che qud o tspot ee. detco dscoso vle ovvmete pe le lte due compoet d cmpo. Se l cco, chè essee L, fosse u eec L, semmo pese d u od dett ed u ves che possoo essee tepette el modo seuete: sepdo dll od dett u quot pte che compes esttmete l od fless, vemmo u od sto (che o tspot ee) cu s somm u od dett (quell mst dopo l sepoe d cu sop) esposble dell effettvo tsfemeto d ee dll soete l cco. Temt quest chm eel e pd sulle ude d od, pssmo vedee che succede qudo ptchmo delle fessue sulle loo pet metllche. ( β) Appllcoe d sllot sulllle pet delllle ude d od Dt l ud d od desctt el pecedete pfo, cosdemo l su fcc supeoe, d cu è d seuto pott u vst dll lto: E y L bse sultt tovt pm, le compoet del cmpo u eeco puto dell supefce metllc (pe cu yb) soo quelle potte fu. bse lle codo l cotoo, sppmo che u cmpo metco tele cospode d u dscotutà t metllo e delettco detem u folo d coete co destà Autoe: Sdo etell

12 Apput d Atee Cptolo 6 Autoe: Sdo etell ( ) ( ) ( ) ( ) S J bse quto tovto, l destà d coete peset u compoete luo ed u luo. Sosttuedo le espesso d ed e potdo l sse dell od fless, ottemo j W j W j S e s cos k j E e s E e cos k je J β β β Se pocedmo modo loo sull fcc ltele dell ud, ottemo quto seue: ( ) ( ) j lt e cos k je J β Tmte quest sultt, smo do d tcce l dmeto delle lee d coete sulle ve fcce dell ud, come potto ell fu seuete: A questo puto, dmo ptce delle fessue d esempo sull fcc supeoe dell ud: bse ll dmeto che bbmo tovto pe le lee d coete, sult evdete che uscemo d eccte le fessue (coè d due esse u cmpo elettometco tmte le lee d coete sull supefce metllc) solo ptto che esse tecetto le lee d coete modo oppotuo. Ad esempo, potemo poe l eeco slot tsveslmete lle lee d coete secodo u ceto olo

13 Atee fessu ϕ oppue che lotudlmete (coè co ϕ ) ptto peò d dstlo d u quttà (dett offset) dl ceto: Co scelte d questo tpo, o solo vemo otteuto delle tee dt co l effce pm desctt, m potemo che cotolle l testà dell loo ecctoe (e qud che del cospodete cmpo dto) semplcemete eoldo e ϕ. Questo c cosete d stete schee d slot co testà qulss d ecctoe, modo d otteee desdet dmm d doe (d esempo schee d tpo Chebyshev). Esstoo due tp d schee d slot, d cu pleemo e possm pf: schee sot e schee o sot. etmb cs, vedemo che l modello ccutle pmet dstbut dell ud d od co l slot cospode ll clssc le d tsmssoe co delle codutte poste tsveslmete due codutto dell le: l eec codutt, ell potes d ele fessue lotudl co u ceto offset, sult vee espessoe.9 cos b s,offset Schee sot U sche sote d slot s ottee el modo seuete: dt l fcc supeoe d u ud d od metllc ettole, s ptco su d ess delle petue stette, dsposte deoe lotudle (coè pllele ll sse dell ud), dstte u dll lt d u quttà / e poste ltetvmete d u pte e dll lt spetto ll le cetle dell fcc, co offset uule d etmbe le pt: offset quest stuttu, l ftto d ve dstto l slot d u quttà / f s che l cmpo (e qud l coete d ecctoe) cospode d cscuo slot subsc uo sfsmeto d d uo slot ll lto ( ). A questo sfsmeto, s Rcodmo, ftt, che l luhe d od d u od popoe è l dst t put dell od vet l stess fse, oss sfst d, pe cu u dst d me luhe d od cospode d uo sfsmeto d, coè d u vesoe d seo. 3 Autoe: Sdo etell

14 Apput d Atee Cptolo 6 ue po quello dovuto l ftto d poe l slot ltetvmete d u pte e dll lt dell le cetle: che qu lo sfsmeto è d, pe cu, sommdos ll lto, ottemo uo sfsmeto ullo. deftv, le coet d ecctoe de v slot soo tutte fse t loo e sppmo che quest è l defoe d sche d tee d tpo bodsde. l ccuto equvlete dell sche cosste u le d tsmssoe co codutte (dove è l umeo d slot), poste pllelo t due codutto dell le e dst / u dll lt, chus su u cotoccuto fle. Quest ultmo, e sempe ll sptu d /, f modo che l codutt ved, veso dest, u ccuto peto: ccuto peto e 3... L opo l ftto d ve mposto u dst d / lle codutte (coè l slot) f s che l codutt equvlete d esso dell te stuttu s l somm delle sole codutte: qud e Se llo V è l tesoe equvlete che sce cp del ccuto equvlete, l pote dt dl solo slot sà V D lt pte, o slot h u coete d ecctoe equvlete tle pe cu l pote dt sult k Mettedo llo seme le due espesso d, deducmo che è popoole ll dce qudt d. omo llo eecmete α Se volmo che ve dt tutt l pote dspoble, è ecesso che l codutt equvlete totle e sult ut: possmo pecò mpoe che Autoe: Sdo etell 4

15 Atee fessu α α e α bse quest eloe, u volt stblt lvell eltv d ecctoe del slot, smo do d clcole l chesto vloe d α. Tto pe fe u esempo semplce, cosdemo u sche d 5 elemet ed u dstbuoe tole dell coete luo l elemet dell sche, l che sfc chedee d esempo che ; ; 33 ; 4 ; 5 Co quest scelt, s tov, bse ll fomul pm otteut, che α.56. ot α e ote le coet, smo ovvmete do d deteme le codutte : fe, ot pmet dell le ( e b) e quell d lvoo ( e qud ), s possoo clcole cospodet offset d ttbue l slot, medte l à ctt eloe,offset.9 cos s b D quest, ftt, s cv che,offset s.9 cos b ell ptc, se s deve otteee u sche sote co u pefssto lvello de lob secod, s pocede eelmete poettdo l sche co u lvello pù bsso d quello chesto, modo che po l dffee ve compest dl effett delle tollee todotte dll eloe ptc dell sche. Ad esempo, voledo ele u sche d Chebyshev co lob secod d lmeo 3 db l d sotto del lobo pcple, s eseue l poetto cosdedo lob secod che so 35 db l d sotto del loo pcple; 5 db d dffee t poetto e specfche veoo ptcmete scompe ell eloe cocet dell stuttu. Ad o modo, selmo che, se lob secod devoo essee o pù d db l d sotto del lobo pcple, eelmete l sovdmesometo o sult ecesso. U ossevoe co pù mpotte, che se scott, è che u stuttu d questo tpo h u bd opetv molto pccol, quto lo sfsmeto d / t slot dcet è otteble solo cospode d u dt feque d lvoo. Questo è l motvo pe cu s pl d sche sote. L bd effettv d utlo cospode ll tevllo d fequee cospode delle qul l compotmeto dell sche, spetto quello dele ceto bd, dffesce o olte lmt pefsst. 5 Autoe: Sdo etell

16 Apput d Atee Cptolo 6 Schee o sot U sche o sote d slot è otteut modo smle d u sche sote, co due dffeee fodmetl: ftt, mete vee co utlto l cteo d poe l slot ltetvmete d u pte e dll lt spetto ll le cetle dell supefce metllc (secodo u offset uule pe tutt l slot), l sptu t uo slot e l lto o è pù ecessmete d / (dove codmo che è l luhe d od del cmpo ell ud d od, oss l dst t fot d od co l stess fse) ed olte l le vee chus su u cco dttto. Così fcedo, s può scelee l sptu d t slot dcet modo d podue u lobo pcple clto d u olo qulss ψ spetto ll omle ll supefce (m comuque cete el po coteete l sse dell sche stess), come llustto ell fu seuete: omle d ψ deoe fsco offset l ccuto equvlete pe questo tpo d sche è smle quello vsto pe le schee sot, co l dffee che ttt d le d tsmssoe t u codutt e l lt soo desso luh eecmete d e che l le o è pù chus su u cotoccuto, m su u codutt L: e 3... L d Questo ccuto è otteuto potdo che tutt l slot bbo u mmette d esso pumete coduttv (soo coè sot) e che le mmettee mutue t uo e l lto so tscubl. Avedo che fe co u sche d tee, possmo de deteme l suo fttoe d sche, che codmo essee cttestco dell dstbuoe eometc delle ve tee oché dell loo lmetoe: F ( θ, φ) e jkr Autoe: Sdo etell 6

17 Atee fessu l fsoe tee coto d come le tee soo lmette coete, tmte u modulo ed u fse. l teme espoele, vece, tee coto dell dves posoe delle tee spetto l eeco puto (,θ,φ) cu msumo l cmpo totle dto. el osto cso, bbmo che jβ d j e e l teme (ele) è semplcemete l mpe dell coete d ecctoe. l jβ d teme d fse e ppeset l fse, ell posoe cospodete ll -smo slot, del modo che s pop ell ud d od e qud cospode che ll fse del cmpo che ecct l -smo slot. l teme e j cospode vece semplcemete ll vesoe d fse dovut ll lte del slot spetto ll le cetle dell supefce su cu soo ptct. Sosttuedo, bbmo pecò che e quto ud l teme R F ( θ, φ) jk R e e jβ d e jk R e j, c bst osseve che ( d ) d ptcole, se cosdemo u eeco puto del po [y,], ottemo pe cu scvmo che F R d d cosθ d s ψ j j ψ ( ψβ) ( ) β d jk d s j ψ j j k s e e e e e e e Adesso, pe otteee u somm fse de v cotbut cospode dell olo ψ (lobo pcple), dobbmo evdetemete mpoe che l fse s sempe u multplo teo d : l codoe d mpoe è duque che ( s ψ β) d m k m, ±, ±, Esplctdo llo l sptu d, ottemo d k ( m ) ( m ) ( m ) ( m ) s ψ s ψ β s s ψ d j ( ψ ) Abbmo desso l lbetà d scelee vlo d m. Ad esempo, pe m ottemo d d s ψ s ψ d ( ) 7 Autoe: Sdo etell

18 Apput d Atee Cptolo 6 E ovvmete ecesso che s spettt l codoe <sψ<: mpoedo quest codoe, s tov, sempe pe m, che deve sulte < d < ( ) ( ) Qud, pe otteee l desdeto lobo pcple e scelee m, dobbmo pedee u qulss vloe d d compeso questo tevllo. Rpotmo, se esplcte clcol, cos succede pe lt vlo d m: m> m m< (m ) d ( ) d > ( (m ) d > ( ) ) L scelt dell uo o dell lto cso può essee ftt sceledo l cso che fosce l vloe moe d d. Ad esempo, elle usul fequee d utlo d questo tpo d tee ( 3 ), s tov che l cso d m- fosce u vloe d d feoe spetto quello foto dl cso d m. eele, deducmo llo che, l fe d otteee u solo lobo pcple, c ( m ) deve essee u sol soluoe pe ψ ell equoe d pe dves s ψ ( ) vlo d m. S tov fclmete che quest codoe s ottee sceledo 3 < d < ( ) ( ) che po cospode pedee m e d feoe l vloe chesto dl cso cu m-. mpoedo quest codoe, bbmo duque che ( m ) 3 < < ( ) ( s ψ ) ( ) oss < ( m ) < ( s ψ ) 3 Esplctdo popo l olo ψ, s otteoo suo vlo estem: 3 E bee sottolee che queste usul fequee d utlo soo tl pe cu sult sempe < <, l qule codoe dpede che dlle modltà d popoe ell ud. Autoe: Sdo etell 8

19 Atee fessu d s ψ d d d m m ( ) 3 ( d s ψ s ψ ) ( ) 3 ( ψ 9 3 ) Suppoedo. 5 ψ.5 Abbmo duque tovto che, quluque s l vloe d, l olo mmo è 9, mete vece l olo mssmo dpede d : cospode del vloe tpco.5, s ottee ψ m.5. bse quest vlo, deducmo che l lobo pcple può cope tutt l eoe posteoe (ψ m-9 ) e l eoe teoe fo ψ m.5. U cso ssolutmete ptcole è quello cu tutt l slot veoo post su d u solo lto spetto ll le cetle del po metllco. questo cso, petedo lo stesso ometo d pm s tov che < d < ed olte che ψ ψ m m 9 Suppoedo Metodo semplfcto d poetto el cso d u sche o sote compost d pecch slot (lmeo ) e dll qule s vol otteee u fsco o detto luo l omle ll sche stess, è possble use u metodo d poetto bbst semplce. l cocetto è quello pe cu, elle suddette potes, o slot d u pccol pte dell pote totle esso e olte ppeset solo u pccol dscotutà ell ud d od, pe cu poduce solo u mm flessoe dell od cdete. olte, l slot o veoo spt uo dll lto d /, pe cu le flesso dovute cscuo d ess o s sommo fse e qud l coeffcet d flessoe totle ll esso dell sche sult ch esso bsso. U ecceoe tutto questo s peset solo qudo d /, che è l codoe pe otteee u fsco detto luo l omle ll sche, el qul cso le sole flesso dovute l slot s sommo fse ll esso (codoe d so). dchmo co l lvello eltvo d ecctoe dell -smo slot: l pote dt d tle slot sà llo popoole d. D coseue, qudo specfchmo l desdet dstbuoe pe otteee l desdeto ptte d doe ( tem d mpe s del lobo pcple s de lob secod), d ftto specfchmo l pote meo d u costte d popooltà. dchmo co l foe d pote cdete che vee dsspt dl cco dttto (u vloe tpco è l 35% dell pote cdete, oss.35). Allo, se c mettmo cospode dell codutt pecedete l cco dttto L, l pote cdete sà. Se, cospode d, l tesoe 9 Autoe: Sdo etell

20 Apput d Atee Cptolo 6 Autoe: Sdo etell equvlete ttveso l le d tsmssoe d mpede cttestc ut vle V, vemo (ell potes d teee tscubl le flesso) che V Del esto, l pote dt dllo slot, co codutt, è V : d qu deducmo che V Adesso petmo l pocedmeto pe lo slot -: l pote cdete è questo cso -, dove l pote dt è V, d cu qud V ocededo toso, deducmo che, pe l eeco slot -smo, sult Del esto, se deomtoe umo e sottmo l teme, oss l pote complessvmete dt d pm - slot, ottemo tot mpoedo che l somm d e delle potee totl dte s p d, cocludmo che U volt tovte le sole codutte, possoo che essee cvt cospodet offset tmte l solt fomul s cos b.9 Autoe: Sdo etell

Lezione 19. Elementi interi ed estensioni intere.

Lezione 19. Elementi interi ed estensioni intere. Lezoe 9 Peequst: Modul ftamete geeat Elemet algebc Elemet te ed esteso tee Sa A u aello commutatvo utao sa B u suo sottoaello Tutt sottoaell cosdeat coteao l utà moltplcatva d A Defzoe 9 U elemeto α A

Dettagli

MATEMATICA FINANZIARIA CAP. 14 20

MATEMATICA FINANZIARIA CAP. 14 20 MTEMTIC FINNZIRI CP. 42 pputi di estimo INTERESSE SEMPLICE Iteesse semplice I C M C ( ) = fzioe di o [] C M G F M M G L S O N D Motte semplice di te costti 2 3 M R R R... R [2] 2 2 2 2 Poiché l fomul è

Dettagli

CAMPI DI FORZA CONSERVATIVI - ENERGIA POTENZIALE E POTENZIALE ELETTRICO

CAMPI DI FORZA CONSERVATIVI - ENERGIA POTENZIALE E POTENZIALE ELETTRICO CMPI DI OZ CONSEVTIVI - ENEGI POTENZIE E POTENZIE EETTICO Camp Vettoal Defzoe: u campo vettoale è ua egoe dello spazo, cu og puto è defto u vettoe. Ta camp vettoal d patcolae teesse fsca v soo camp d foza

Dettagli

VALORI MEDI (continua da Lezione 5)

VALORI MEDI (continua da Lezione 5) VALORI MEDI (cotu d Lezoe 5) Dott.ss Pol Vcrd 6. L ed rtetc è lere coè è vrte per trsforzo ler de dt. S u dstrbuzoe utr d ed A. Effettuo u trsforzoe lere delle osservzo coè b c d dove c e d soo due costt

Dettagli

Calcolo di autovalori

Calcolo di autovalori lcolo d utolor Dt l trce deterre l uero e ettore o ullo tl che l l utolore utoettore Esepo 9 9 b 8 b 8 b geerle o è ultplo d. Se però oero c soo due dreo lugo le qul fuo coe se fosse oltplcto per uo sclre.

Dettagli

capacità si può partire dalla sua definizione: C = e dalla relazione fra la differenza di potenziale ed il campo elettrico: V

capacità si può partire dalla sua definizione: C = e dalla relazione fra la differenza di potenziale ed il campo elettrico: V secizio (ll ppello 6/7/4) n conenstoe pino è costituito ue mtue qute i lto b septe un istnz. Il conenstoe viene completmente cicto ll tensione e poi scollegto ll bttei ust pe ciclo, così est isolto ll

Dettagli

Con una rappresentazione parametrica, una curva c è data come una funzione a valori vettoriali di un singolo parametro reale:

Con una rappresentazione parametrica, una curva c è data come una funzione a valori vettoriali di un singolo parametro reale: Co u rppresetzoe prmetrc, u curv c è dt come u fuzoe vlor vettorl d u sgolo prmetro rele: c : D R E t.c. c( u o ( x ( u... x ( u I cu o è l orge del rfermeto, D geere cocde co l tervllo [,] e x soo le

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BARI CATTEDRA DI MATEMATICA PER L'ECONOMIA DIPARTIMENTO DI SCIENZE ECONOMICHE E METODI MATEMATICI

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BARI CATTEDRA DI MATEMATICA PER L'ECONOMIA DIPARTIMENTO DI SCIENZE ECONOMICHE E METODI MATEMATICI FASCICOLO FUORI COMMERCIO DISTRIBUITO GRATUITAMENTE AGLI STUDENTI DEL CORSO DI MATEMATICA PER L'ECONOMIA ANNO ACCADEMICO 008-009 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BARI CATTEDRA DI MATEMATICA PER L'ECONOMIA DIPARTIMENTO

Dettagli

LE INCERTEZZE E LA LORO PROPAGAZIONE NELLE MISURE INDIRETTE

LE INCERTEZZE E LA LORO PROPAGAZIONE NELLE MISURE INDIRETTE LE INCERTEZZE E LA LORO PROPAGAZIONE NELLE MISURE INDIRETTE Pof. Agelo Ageletti -.s. 006/007 1) COME SI SCRIVE IL RISULTATO DI UNA MISURA Il modo miglioe pe espimee il isultto di u misu è quello di de,

Dettagli

Il lavoro è quindi una grandezza scalare le cui unita di misura sono: = Joule = J

Il lavoro è quindi una grandezza scalare le cui unita di misura sono: = Joule = J Ve. el 9/0/09 Lvoo e Eneg Denzone lvoo pe un oz cotnte Se un oz cotnte gce u un copo che eettu uno potmento ce che l oz compe un lvoo ento come: co ( co ) ove è l componente ell oz pllel llo potmento.

Dettagli

Momento di una forza rispettto ad un punto

Momento di una forza rispettto ad un punto Momento di un fo ispettto d un punto Rihimimo lune delle definiioni e popietà sui vettoi già disusse ll iniio del oso Podotto vettoile: ϑ ϑ sin sin θ Il vettoe è dietto lungo l pependiole l pino individuto

Dettagli

CIRCUITI EQUIVALENTI DELLE LINEE ELETTRICHE AEREE

CIRCUITI EQUIVALENTI DELLE LINEE ELETTRICHE AEREE Elettotecca : patmeto d Igegea dell Eega e de Sstem CIRCUITI EQUIVALENTI ELLE LINEE ELETTRICHE AEREE Coso d Lauea Igegea Elettca slde d 48 LE LINEE ELETTRICHE AEREE Sstem Tfase: lee elettche La peseza

Dettagli

La velocità massima espressa in metri al secondo e l accelerazione voluta sono: 1000

La velocità massima espressa in metri al secondo e l accelerazione voluta sono: 1000 Diesioeto di ssi di otore correte cotiu Si idividuio i pretri pricipli di u cchi correte cotiu eccitzioe idipedete i rdo di uovere u tr veloce ote che sio le seueti specifiche: Tesioe di lietzioe dell

Dettagli

Il teorema di Gauss e sue applicazioni

Il teorema di Gauss e sue applicazioni Il teoema di Gauss e sue applicazioi Cocetto di flusso Cosideiamo u campo uifome ed ua supeficie piaa pepedicolae alle liee di campo. Defiiamo flusso del campo attaveso la supeficie la uatità : = (misuata

Dettagli

APPLICAZIONI LINEARI

APPLICAZIONI LINEARI APPLICAZIONI LINEARI 1. DEFINIZIONE DI APPLICAZIONE LINEARE. Sio V e W due spzi vettorili su u medesimo cmpo K. Si :V W u ppliczioe di V i W. Si dice che l è u ppliczioe liere di V i W se soo veriicte

Dettagli

La classe che mostra la distribuzione più elevata è quella 60-90, che corrisponde a un uso elevato dell automobile. f i fr (= f i/n) fr% (=fr*100)

La classe che mostra la distribuzione più elevata è quella 60-90, che corrisponde a un uso elevato dell automobile. f i fr (= f i/n) fr% (=fr*100) ESERCIZIO Il Moblty Maager d u azeda ha rlevato l umero d chlometr percors settmaalmete da 60 mpegat. I dat soo rportat ello schema successvo. 67 4 93 58 66 87 5 53 86 8 7 47 56 70 54 86 48 43 60 58 5

Dettagli

Rendite a rate costanti posticipate in regime di interessi composti

Rendite a rate costanti posticipate in regime di interessi composti Redte rte cott regme d tere compot Redte rte cott potcpte regme d tere compot /32 Redte rte cott potcpte regme d tere compot 2/32 Redte rte cott potcpte regme d tere compot VALORE ATTUALE DI UNA RENDITA

Dettagli

Successioni e Progressioni

Successioni e Progressioni Successioi e Pogessioi Ua successioe è ua sequeza odiata di umei appateeti ad u isieme assegato: ad esempio, si possoo avee successioi di umei itei, azioali, eali, complessi Il pimo elemeto della sequeza

Dettagli

MATEMATICA FINANZIARIA 3. RENDITE

MATEMATICA FINANZIARIA 3. RENDITE MATEMATICA FINANZIAIA Prof. Adre Berrd 999 3. ENDITE Coro d Mtetc Fzr 999 d Adre Berrd Sezoe 3 ENDITA Operzoe fzr copot, crtterzzt d cdeze (,,...,,...,, rcuotere quelle cdeze,,...,,...,, t e d port d pgre

Dettagli

DOTTORATO DI RICERCA IN GEOFISICA-XXIIICICLO/ EQUAZIONI ALLE DERIVATE PARZIALI (Prof. BONAFEDE)

DOTTORATO DI RICERCA IN GEOFISICA-XXIIICICLO/ EQUAZIONI ALLE DERIVATE PARZIALI (Prof. BONAFEDE) DOTTORATO DI RICERCA IN GEOFISICA-XXIIICICLO/ EQUAZIONI ALLE DERIVATE PARZIALI (Prof. BONAFEDE) Mggi C. & Bccesci P. Soluzioe problem V Puto 1: T Clcolre l soluzioe stziori dell (1) euivle d imporre l

Dettagli

PROBLEMI DI TRASPORTO

PROBLEMI DI TRASPORTO Metod e modell per l supporto lle decso Prof Ferddo Pezzell - Ig Lug De Gov PROBLEMI DI TRSPORTO OFFERT IMPINTI UTENTI DOMND ( ) (org) (destzo) ( b ) (5) (8) (2) 2 2 (2) (3) 3 3 (9) 4 (9) c COSTO UNITRIO

Dettagli

CONVENTO. provincia. Sul convento di Sant'Antonio da Padova della terra di. Rotondella. L'Ill.mo Astorgio Agnesi, cavaliere napoletano e

CONVENTO. provincia. Sul convento di Sant'Antonio da Padova della terra di. Rotondella. L'Ill.mo Astorgio Agnesi, cavaliere napoletano e COMUNE DI ROTONDELLA CONVENTO DI SANT ANTONIO DA PADOVA Pof Gov Moeo Pbblczoe c Coo Sglo Ogg eo e olo l bell, c è ggo ecee cple eb pleeee fo p; p l e o oco cple vel Pe l eo e gfc coe o c poch pezz ggev,

Dettagli

2 Sistemi di equazioni lineari.

2 Sistemi di equazioni lineari. Sistemi di equzioi lieri. efiizioe. Si dice equzioe liere elle icogite equzioe dell form () + +...+ = o che (') i= i i = ove,,..., R si chimo coefficieti e R termie oto.,,..., ogi efiizioe. Si dice soluzioe

Dettagli

Parcheggio di scambio 2.200 auto

Parcheggio di scambio 2.200 auto ento Stud ettoe ott. olo sle ogetto cu l Responsble ch. Mco Muo es V o mnuell 31-00143 Rom Tel. 3286442061 - x 065011288 e-ml nfo@collellsteg.t www.collellsteg.t - ROLUNMNTO I VI. KOLR ROOST I VRINT L

Dettagli

Design of experiments (DOE) e Analisi statistica

Design of experiments (DOE) e Analisi statistica Desg of epermets (DOE) e Aals statstca L utlzzo fodametale della metodologa Desg of Epermets è approfodre la coosceza del sstema esame Determare le varabl pù sgfcatve; Determare l campo d varazoe delle

Dettagli

Attualizzazione. Attualizzazione

Attualizzazione. Attualizzazione Attualzzazoe Il problema erso alla captalzzazoe prede l ome d attualzzazoe Abbamo ua operazoe fazara elemetare e dato l motate M dobbamo determare l corrspodete captale zale C L'attualzzazoe è la operazoe

Dettagli

LEGENDA SIMBOLI NELLA COLONNA DEI TRENI

LEGENDA SIMBOLI NELLA COLONNA DEI TRENI LEGEND SMBOL NELL COLONN DE TREN s To Busss z To Euost tl lt Vlotà Q To Euost tl T To Euost Cty ~Svzo ffttuto o pullm g tusmo N To Pdolo dll Sotà Cslpo B To EuoCty svzo tzol duo D To EuoNght svzo tzol

Dettagli

CAP.IV TRASFORMAZIONE E CONVERSIONE DELL ENERGIA ELETTRICA

CAP.IV TRASFORMAZIONE E CONVERSIONE DELL ENERGIA ELETTRICA CAP. TRASFORMAZOE E COERSOE DE EERGA EETTRCA. Rchm sul tsfomtoe ele (o- pte) S efnsce tsfomtoe ele l oppo bpolo, ctteto lle elon v/v, /-/ ( - etto ppoto tsfomone- è numeo ele veso eo). Esso può essee letto

Dettagli

L INTEGRALE DEFINITO b f (x) d x a 1

L INTEGRALE DEFINITO b f (x) d x a 1 L INTEGRALE DEFINITO ( ) d ARGOMENTI. Il Trpezoide re del Trpezoide. L itegrle deiito de. Di Riem. Proprietà dell itegrle deiito teorem dell medi. L uzioe itegrle teorem di Torricelli-Brrow e corollrio

Dettagli

Lezione 22. Fattorizzazione di ideali.

Lezione 22. Fattorizzazione di ideali. Lezioe Peequisiti: Lezioi 0, Fattoizzazioe di ideali Teoema Sia A u domiio di Dedekid, e sia I u suo ideale popio o ullo Alloa esistoo uici ideali pimi o ulli P,, P a due a due distiti ed uici umei itei

Dettagli

I. COS E UNA SUCCESSIONE

I. COS E UNA SUCCESSIONE 5 - LE SUCCESSIONI I. COS E UNA SUCCESSIONE L sequez 0 = = 0 3 = 3 = 4 =... 3 5 = +... costituisce u esempio di SUCCESSIONE. 90 Ecco u ltro esempio di successioe: 3 4 = 3 = 3 3 = 3 4 = 3... = 3... U successioe

Dettagli

Costi di Entrata e Struttura del Mercato. Economia Industriale Università Bicocca A.A. 2012-2013 Christian Garavaglia

Costi di Entrata e Struttura del Mercato. Economia Industriale Università Bicocca A.A. 2012-2013 Christian Garavaglia Cost d Etrt e truttur del Merto Eoom Idustrle Uverstà Bo A.A. 2012-2013 Chrst Grvgl Cotesto e oett For bbmo lzzto l fuzometo d u merto olgopolsto osderdo ome dto l umero d mprese opert el merto. D os dpede

Dettagli

In questo capitolo vedremo solamente un caso di rendita, che useremo poi per generalizzare le rendite e dedurre tutti gli altri casi.

In questo capitolo vedremo solamente un caso di rendita, che useremo poi per generalizzare le rendite e dedurre tutti gli altri casi. 7. Redte I questo captolo edremo solamete u caso d redta, che useremo po per geeralzzare le redte e dedurre tutt gl altr cas. S defsce redta ua successoe d captal (rate) tutte da pagare, o tutte da rscuotere,

Dettagli

Obiettivi Specifici di apprendimento GEOGRAFIA. CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO (dalla Cl. I Sc.Primaria alla Cl. III Sc.Second. 1 gr.

Obiettivi Specifici di apprendimento GEOGRAFIA. CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO (dalla Cl. I Sc.Primaria alla Cl. III Sc.Second. 1 gr. bettv pecfc d ppendmento GGAFA VA D ( cpm cecond 1 g) A NNZ ABÀ sse cpm gnzzto tempo e spz (pm, po, mente, sop, sotto, dvnt, deto, vcno, ontno,snst, dest, ecc) sse cpm ement costtutv deo spzo vssuto: funzon,

Dettagli

Problemi: dinamica. blocco M: blocco m: i due corpi hanno stressa accelerazione a!!! T + decimali e cifre significative!!

Problemi: dinamica. blocco M: blocco m: i due corpi hanno stressa accelerazione a!!! T + decimali e cifre significative!! Poblemi: inmic. Un blocco i mss M. k scoe su un supeicie oizzontle senz ttito. le blocco è leto meinte un une che pss ttveso un pulei un secono blocco i mss m. k. une e pulei sono pive i mss. Mente il

Dettagli

Dimostrazione della Formula per la determinazione del numero di divisori-test di primalità, di Giorgio Lamberti

Dimostrazione della Formula per la determinazione del numero di divisori-test di primalità, di Giorgio Lamberti Gorgo Lambert Pag. Dmostrazoe della Formula per la determazoe del umero d dvsor-test d prmaltà, d Gorgo Lambert Eugeo Amtrao aveva proposto l'dea d ua formula per calcolare l umero d dvsor d u umero, da

Dettagli

3. PROGRAMMAZIONE LINEARE E ALTRE TECNICHE DI RICERCA OPERATIVA

3. PROGRAMMAZIONE LINEARE E ALTRE TECNICHE DI RICERCA OPERATIVA . PROGRAAZIONE LINEARE E ALTRE TECNICHE DI RICERCA OPERATIVA. Progrmmzoe lere due vrbl: rsoluzoe grfc Izmo l seguete cptolo rsolvedo u eserczo d ottmzzzoe vcolt teedo presete l procedmeto seguto per trovre

Dettagli

3. Si determini l area del segmento parabolico di base AB e si verifichi che essa è 3

3. Si determini l area del segmento parabolico di base AB e si verifichi che essa è 3 MINIERO DELL'IRUZIONE,DELL'UNIERIÀ E DELLA RICERCA CUOLE IALIANE ALL EERO EAMI DI AO DI LICEO CIENIFICO essioe Ordiri s 00/005 ECONDA PROA CRIA em di Mtemtic Il cdidto risolv uo dei due problemi e quesiti

Dettagli

ma non sono uguali fra loro

ma non sono uguali fra loro Defiizioe U fuzioe f defiit i D (doiio) si dice cotiu i u puto c D se esiste i tle puto (è cioè possiile clcolre f (c)); se esiste, fiito, il ite dell fuzioe per che tede c e se il vlore del ite coicide

Dettagli

SISTEMI DI CONDOTTE: La verifica idraulica

SISTEMI DI CONDOTTE: La verifica idraulica SISTEMI DI CONDOTTE: L vefc dulc Clo Cpon Unvestà degl Stud d Pv Dptmento d Ingegne Idulc e Ambentle Poszone del del poblem Rete esstente d cu è not l geomet E pefsst l eogzone (ppocco DDA: Demnd Dven

Dettagli

Approfondimento 7.4 - Altri tipi di test di significatività del coefficiente di correlazione di Pearson

Approfondimento 7.4 - Altri tipi di test di significatività del coefficiente di correlazione di Pearson Appofondmento 7.4 - Alt tp d test d sgnfcatvtà del coeffcente d coelazone d Peason Una delle cause pncpal della cattva ntepetazone del test d sgnfcatvtà d è che s fonda su un potes nulla pe cu ρ 0. In

Dettagli

Modello dinamico nello spazio dei giunti: relazione tra le coppie di attuazione ai giunti ed il moto della struttura

Modello dinamico nello spazio dei giunti: relazione tra le coppie di attuazione ai giunti ed il moto della struttura Damca Modello damco ello spazo de gut: relazoe tra le coppe d attuazoe a gut ed l moto della struttura smulazoe del moto aals e progettazoe delle traettore progettazoe del sstema d cotrollo progetto de

Dettagli

MACCHINA SINCRONA MODELLO NELLE VARIABILI DI FASE

MACCHINA SINCRONA MODELLO NELLE VARIABILI DI FASE G. SUPE UG OES E SSE EEOE l H SO g. 7 H SO OEO EE SE o o ll cch co è clco. Sullo o oo olg cou ugul o c lugo l o oo ch gl gc, b,c oo o lc loo. u coucoo gl olg cl, collg llo. l oo l o cch co. l ollo clco

Dettagli

ARGOMENTO: MISURA DELLA RESISTENZA ELETTRICA CON IL METODO VOLT-AMPEROMETRICO.

ARGOMENTO: MISURA DELLA RESISTENZA ELETTRICA CON IL METODO VOLT-AMPEROMETRICO. elazoe d laboratoro d Fsca corso M-Z Laboratoro d Fsca del Dpartmeto d Fsca e Astrooma dell Uverstà degl Stud d Cataa. Scala Stefaa. AGOMENTO: MSUA DELLA ESSTENZA ELETTCA CON L METODO OLT-AMPEOMETCO. NTODUZONE:

Dettagli

Algoritmi e Strutture Dati. Alberi Binari di Ricerca

Algoritmi e Strutture Dati. Alberi Binari di Ricerca Algortm e Strutture Dat Alber Bar d Rcerca Alber bar d rcerca Motvazo gestoe e rcerche grosse quattà d dat lste, array e alber o soo adeguat perché effcet tempo O) o spazo Esemp: Matemeto d archv DataBase)

Dettagli

2 PROPAGAZIONE DELLA LUCE

2 PROPAGAZIONE DELLA LUCE POPGZIONE DELL LUE Voglamo aalzzae che a succede quado u foe d oda coa sul suo cammo ua supefce esesa. Dobbamo dsguee caso cu la supefce sa ua supefce deleca o coduce. alzzamo azuo l caso cu la supefce

Dettagli

I radicali 1. Claudio CANCELLI (www.claudiocancelli.it)

I radicali 1. Claudio CANCELLI (www.claudiocancelli.it) I rdicli Cludio CANCELLI (www.cludioccelli.it) Ed..0 www.cludioccelli.it Dec. 0 I rdicli INDICE DEI CONTENUTI. I RADICALI... INDICE DI RADICE PARI...4 INDICE DI RADICE DISPARI...5 RADICALI SIMILI...6 PROPRIETA

Dettagli

I Mercati Finanziari

I Mercati Finanziari I Mecat Faza Il Mecato Fazao è l luoo d scambo del tumet Faza (Azo, Obblazo, evat, Moeta, Be Real. Lo scambo pesuppoe la fssazoe d u ezzo pe cascu ttolo detemato dal meccasmo della omada e dell Offeta.

Dettagli

Allegato alla Circolare n 9 dell 1/8/2005

Allegato alla Circolare n 9 dell 1/8/2005 Allegato alla Ccolae 9 dell /8/2005 Nota tecca llustatva della pocedua Gestoe mcozoe Mcozoe 998, tegata co la uova fuzoaltà Gestoe 335, mata alla elaboazoe d epot comual dvduatv delle mcozoe aomale. PREMESSA

Dettagli

, dove s n è la somma parziale n-esima definita da. lim s n = lim s n = + (= ). a n = a 1 + a 2 +...

, dove s n è la somma parziale n-esima definita da. lim s n = lim s n = + (= ). a n = a 1 + a 2 +... . serie umeriche Def. (serie). Dt u successioe ( ) (co R per ogi ), si chim serie di termie geerle l successioe (s ), dove s è l somm przile -esim defiit d () s = + 2 +... + = k. L serie coverge (semplicemete)

Dettagli

MATEMATICA FINANZIARIA 5. VALUTAZIONE DI PROGETTI ECONOMICO-FINANZIARI

MATEMATICA FINANZIARIA 5. VALUTAZIONE DI PROGETTI ECONOMICO-FINANZIARI MATEMATICA FINANZIARIA Pro. Andre Berrd 999 5. VALUTAZIONE DI PROGETTI ECONOMICO-FINANZIARI Corso d Mtemtc Fnnzr 999 d Andre Berrd Sezone 5 PROGETTO ECONOMICO-FINANZIARIO Un progetto economco-nnzro è un

Dettagli

G HOLDING SRL Depliant Titanium Q 2016 TQ 2016

G HOLDING SRL Depliant Titanium Q 2016 TQ 2016 HOLDIN SRL t l p e D Q m u t T 6 1 20 TQ I Prodott: Ttum Q U rvoluzoe e Bocd tutt tl Ttum Q PANE, ACQUA E ZUCCHERO PANE, ZUCCHERO E TITANIUM Q Test esegut mbete rele, o costrttv 5 WWW.LHOLDIN.IT d protezoe

Dettagli

EQUAZIONI ESPONENZIALI -- LOGARITMI

EQUAZIONI ESPONENZIALI -- LOGARITMI Equzioi espoezili e riti pg 1 Adolfo Sioe 1998 EQUAZIONI ESPONENZIALI -- LOGARITMI Fuzioe Espoezile Dto u uero rele positivo osiderio l fuzioe f : R R he d ogi eleeto R f orrispodere l'eleeto y =. Se =

Dettagli

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO SPERIMENTALE P.N.I. 2003

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO SPERIMENTALE P.N.I. 2003 ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO SPERIMENTALE P.N.I. Il cndidto risolv uno dei due problemi e 5 dei quesiti in cui si rticol il questionrio. PROBLEMA Nel pino sono dti: il cerchio di dimetro OA,

Dettagli

dal12gennai. o chiama il numero dedicato alle Iscrizioni On Line: 06 5849 4025

dal12gennai. o chiama il numero dedicato alle Iscrizioni On Line: 06 5849 4025 Annosco s co015/016 Denom nz onescuo www. s uz Cod cesc uo Con Adeco e ed ' nnosco s co01013, e sc z on ec ssp mede e s uz on sco s ches dogno d neeg do vvengonoesc us vmen e nmod à on ne. En n sc z onon

Dettagli

11. Geometria piana ( ) ( ) 1. Formule fondamentali. Rettangolo. A = b = h = = b h. b = base h = altezza. Quadrato

11. Geometria piana ( ) ( ) 1. Formule fondamentali. Rettangolo. A = b = h = = b h. b = base h = altezza. Quadrato 11. Geometi pin 1. Fomule fonmentli Rettngolo = h = h = h p= + h p= + h h= p = p h + ( ) = h = h h = = se = igonle p = peimeto h = ltezz = e p = semipeimeto Quto = l l = = l l = l = lto = igonle = e p

Dettagli

Passo dopo passo verso l infinito La mosca oscillante Paderno Del Grappa, 29 Agosto 2012

Passo dopo passo verso l infinito La mosca oscillante Paderno Del Grappa, 29 Agosto 2012 Po dopo po ero l iiito L moc ocillte Pdero Del Grpp, 9 Agoto 0 Boetur Polillo Liceo Scietiico Frceco Seeri, Slero Uo gurdo d iieme Mtemtic Ricreti Didttic Ricerc Liee guid Il Queito come ote Alii e trtegi

Dettagli

Esempi di Cinematica Diretta/Inversa. Massimo Cavallari. Corso di Robotica Prof.ssa Giuseppina Gini 2007/2008

Esempi di Cinematica Diretta/Inversa. Massimo Cavallari. Corso di Robotica Prof.ssa Giuseppina Gini 2007/2008 Eemp Cnemt Drett/Inver Mmo Cvllr Coro Robot rof. Gueppn Gn 7/8 Cnemt nver oone e Orentmento ell EnEffetor oone e Gunt Obettvo ell nemt nver è l rer elle relon per l lolo elle vrbl gunto, te l poone e l'orentmento

Dettagli

Progressioni geometriche

Progressioni geometriche Progressioi geometriche Comicimo co due esempi: Esempio Cosiderimo l successioe di umeri:, 6,, 4, 48, 96 L successioe è tle che si pss d u termie l successivo moltiplicdo il precedete per. Si dice che

Dettagli

frazione 1 n dell ammontare complessivo del carattere A x

frazione 1 n dell ammontare complessivo del carattere A x La Cocetrazoe Il cocetto d cocetrazoe rguarda l modo cu l ammotare totale d u carattere quattatvo trasferble s rpartsce tra utà statstche. Tato pù tale ammotare è addesato u sottoseme d utà, tato pù s

Dettagli

Valigia rigida: Sacca in tela: Fig. 35 Mod. 6/b

Valigia rigida: Sacca in tela: Fig. 35 Mod. 6/b t cchitu o uò mltit com ifiuto ubo (D 250705; Rv 02 dl 0072006 Codic: 909020006 Dcizio: Mii kit di oto itvto Scific mtil Vligi igid comto uico, co cochio otbil, lizzt co lli i fib di lgo ivtiti tmt i ylo

Dettagli

Elementi di Calcolo delle probabilità

Elementi di Calcolo delle probabilità Elemet d Clcolo delle probbltà PERCHÉ I TUDIA IL CALCOLO DELLE PROAILITÀ? Clcolo delle probbltà tto d certezz I cu s formo le decso Espermeto csule - prov U espermeto csule è u feomeo del modo rele per

Dettagli

Economia del turismo. Prof.ssa Carla Massidda

Economia del turismo. Prof.ssa Carla Massidda Economa del tusmo Pof.ssa Cala Massdda Pate 2 Agoment Defnzone d domanda tustca Detemnant della domanda tustca L elastctà della domanda tustca La stma della domanda tustca Defnzone d domanda tustca Dato

Dettagli

b) Relativamente alla variabile PREZZO, fornire una misura della variabilità della distribuzione attraverso

b) Relativamente alla variabile PREZZO, fornire una misura della variabilità della distribuzione attraverso ESERCIZIO Co rfermeto a dvers modell d auto del medesmo segmeto d mercato e cldrata s soo rlevat dat sul prezzo d lsto mglaa d euro (X), la veloctà massma dcharata km/h (Y) ed l peso kg (Z). I dat soo

Dettagli

TUTELA LA TUA PASSIONE TUTELA DELLA BICICLETTA

TUTELA LA TUA PASSIONE TUTELA DELLA BICICLETTA TUTELA LA TUA PASSIONE TUTELA DELLA BICICLETTA Siamo fermamente convinti che redigere un preciso quadro di riferimento, attestante le coperture Assicurative di un Cliente, consenta allo stesso di potersi

Dettagli

08/04/2002 Lucidi-Spettroscopia Ottica, Ettore Vittone

08/04/2002 Lucidi-Spettroscopia Ottica, Ettore Vittone La uce etate ua ba ottca è tasessa ao spettoeto dove u po spetto seco ocazza a uce su u etcoo d dazoe. La uce datta cde qud su u secodo speccho seco. Lo spetto è qud poettato su ua atce eae d CCD ed dat

Dettagli

FORMULARIO DI MATEMATICA

FORMULARIO DI MATEMATICA TEST UIVERSITARI FACILI - uitest.isswe.et FORMULARIO DI MATEMATICA Sommrio ALGEBRA... DISEQUAZIOI... 5 GEOMETRIA... 6 GEOMETRIA AALITICA... 7 FUZIOI ESPOEZIALI LOGARITMI... 9 TRIGOOMETRIA... CALCOLO COMBIATORIO...

Dettagli

REGRESSIONE LINEARE MULTIPLA

REGRESSIONE LINEARE MULTIPLA REGRESSIONE LINERE ULTIPL Itroduzoe Per u ù gevole lettur d questo ctolo s cosgl lo studo relre dell regressoe lere selce rgoeto trttto el Ctolo Iftt l regressoe lere ultl è u estesoe dell regressoe lere

Dettagli

IL MERCATO DELLA R.C. AUTO IN ITALIA: ANDAMENTI, CRITICITÀ E CONFRONTI EUROPEI

IL MERCATO DELLA R.C. AUTO IN ITALIA: ANDAMENTI, CRITICITÀ E CONFRONTI EUROPEI IL MERCATO DELLA R.C. AUTO IN ITALIA: ANDAMENTI, CRITICITÀ E CONFRONTI EUROPEI Dario Focarelli Direttore Generale ANIA Milano, 12 marzo 2013 «LA RESPONSABILITÀ CIVILE AUTOMOBILISTICA STRATEGIA, INNOVAZIONE

Dettagli

Modelli di Schedulazione

Modelli di Schedulazione EW Modell d Schedulazoe Idce Maccha Sgola Tepo d Copletaeto Totale Tepo d Copletaeto Totale Pesato Tepo d Rtardo Totale Maespa co set-up dpedete dalla sequeza Tepo d Copletaeto Totale co vcolo d precedeza

Dettagli

Nel gergo delle disequazioni vi sono dei simboli che devono essere conosciuti leggendoli da sinistra a destra:

Nel gergo delle disequazioni vi sono dei simboli che devono essere conosciuti leggendoli da sinistra a destra: Disequzioi Mrio Sdri DISEQUAZIONI Defiizioi U disequzioe è u disegugliz tr due espressioi che cotegoo icogite. Risolvere u disequzioe sigific trovre quell'isieme di vlori che, ttriuiti lle icogite, l redoo

Dettagli

SOLUZIONE PROBLEMI Insegnamento di Fisica dell Atmosfera Seconda prova in itinere

SOLUZIONE PROBLEMI Insegnamento di Fisica dell Atmosfera Seconda prova in itinere Doente: rof Dino Zri serittore: in lessio Bertò OLUZION PROBLMI Insenento i Fisi ell tosfer eon rov in itinere /3 Vlori elle ostnti Rio terrestre eio: 637 Rio solre eio: 7 5 Distnz ei terr-sole : 9 6 Vlore

Dettagli

Modelli di Flusso e Applicazioni: Andrea Scozzari. a.a. 2013-2014

Modelli di Flusso e Applicazioni: Andrea Scozzari. a.a. 2013-2014 Modell d Flusso e Applcazo: Adrea Scozzar a.a. 203-204 2 Il modello d Flusso d Costo Mmo: Problem d Flusso A u l V b c P S A ), ( m ) ( ) ( ), ( Problem rcoducbl a problem d Flusso Il problema del trasporto

Dettagli

Esercitazioni di Elettrotecnica: doppi-bipoli

Esercitazioni di Elettrotecnica: doppi-bipoli . Mffucc: serctzon su dopp-pol er.-9 Unerstà degl tud d ssno serctzon d lettrotecnc: dopp-pol prof. ntono Mffucc er.. ottore 9 . Mffucc: serctzon su dopp-pol er.-9. opp-pol n rege stzonro.. on rferento

Dettagli

16. LA RESISTENZA A FATICA: EFFETTO DELLA SOLLECITAZIONE MEDIA = (16.1,2) 2 2

16. LA RESISTENZA A FATICA: EFFETTO DELLA SOLLECITAZIONE MEDIA = (16.1,2) 2 2 G. etucci Lezioi di Cotuzioe di Mcchie 6. LA RESISTENZA A FATICA: EFFETTO DELLA SOLLECITAZIONE MEDIA I copoeti di cchi oo oggetti toie di cico vibile el tepo co dieeti odlità; i ig. oo otti lcui tipici

Dettagli

L assorbimento e lo strippaggio

L assorbimento e lo strippaggio assorbmeto e lo strppaggo Coloa a stad d ulbro (coloa a patt Il calcolo d ua coloa d assorbmeto/strppaggo d questo tpo parte dal blaco d matera. Chamado e le portate d lqudo A e d gas C relatve a due compoet

Dettagli

2014-2015 Corso TFA - A048 Matematica applicata. Didattica della matematica applicata all economia e alla finanza

2014-2015 Corso TFA - A048 Matematica applicata. Didattica della matematica applicata all economia e alla finanza Uverstà degl Stud d Ferrara 2014-2015 Corso TFA - A048 Matematca applcata Ddattca della matematca applcata all ecooma e alla faza 11 marzo 2015 Apput d ddattca della Matematca fazara Redte, ammortamet

Dettagli

Formula Bonus-Malus "l'abito non fa (più) il monaco"

Formula Bonus-Malus l'abito non fa (più) il monaco Formula Bonus-Malus "l'abito non fa (più) il monaco" Limiti e criticità dell'attuale formula Giovanni Sammartini Coordinatore Commissione Danni Roma, 7 giugno 2013 2000-2011: com'è cambiata la distribuzione

Dettagli

Metodi d integrazione di Montecarlo

Metodi d integrazione di Montecarlo Metodi d itegrzioe di Motecrlo Simulzioe l termie simulzioe ell su ccezioe scietific h u sigificto diverso dll ccezioe correte. Nell uso ordirio è sioimo si fizioe; ell uso scietifico è sioimo di imitzioe,

Dettagli

ESERCIZI SU DISTRIBUZIONI CAMPIONARIE

ESERCIZI SU DISTRIBUZIONI CAMPIONARIE Corso d Ifereza Statstca Eserctazo A.A. 009/0 ESERCIZI SU DISTRIBUZIONI CAMPIONARIE Eserczo I cosumator d marmellata ua data popolazoe soo l 40%. Determare la probabltà che, per u campoe beroullao d =

Dettagli

Leasing: aspetti finanziari e valutazione dei costi

Leasing: aspetti finanziari e valutazione dei costi Leasg: aspett fazar e valutazoe de cost Descrzoe Il leasg è u cotratto medate l quale ua parte (locatore), cede ad u altro soggetto (locataro), per u perodo d tempo prefssato, uo o pù be, sao ess mobl

Dettagli

P O M P E. Per un impianto generico, il cui schema è rappresentato in figura, si adotta la seguente terminologia: H g è la PREVALENZA GEODETICA

P O M P E. Per un impianto generico, il cui schema è rappresentato in figura, si adotta la seguente terminologia: H g è la PREVALENZA GEODETICA O M E Sono cchine IDRULIE OERTRII. Loro coito è quello di trferire l eneri eccnic di cui dionono in eneri idrulic. Quete cchine cedono l fluido incoriiile che le ttrer eneri di reione e/o eneri cinetic.

Dettagli

Fig. 4.1 - Struttura elementare del motore in corrente continua

Fig. 4.1 - Struttura elementare del motore in corrente continua 4 MACCHINA IN CORRENTE CONTINUA 4.1 Suu schm lmn P compn l pncpo funzonmno ll mcchn n con connu (m.c.c.) fccmo fmno ll suu lmn nc n Fg. 4.1. 1 A φ 2 B Fg. 4.1 - Suu lmn l moo n con connu Fg. 4.2 - Pcoso

Dettagli

B A N D O D I G A R A D A P P A L T O D I L A V O R I

B A N D O D I G A R A D A P P A L T O D I L A V O R I B A N D O D I G A R A D A P P A L T O D I L A V O R I S E Z I O N E I ) : A M M I N I ST R A Z I O N E A G G I U D I C A T R I C E I. 1 ) D e n o m i n a z i o ne, i n d ir i z z i e p u n t i d i c o

Dettagli

Matematica finanziaria avanzata III: la valutazione dei gestori

Matematica finanziaria avanzata III: la valutazione dei gestori Maemaca azaa aazaa III: la aluazoe de geso L dusa del spamo geso La aluazoe della peomace Redme Msue sk-adjused Msue basae su modell ecoomec Le gadezze lea I bechmak e le commsso La lodzzazoe de edme L

Dettagli

STATISTICA DESCRITTIVA

STATISTICA DESCRITTIVA COSIDERAZIOI PRELIMIARI SULLA STATISTICA La Statstca trae suo rsultat dall osservazoe de feome che c crcodao. Gl stess feome per essere oggetto d statstca devoo essere adeguatamete umeros modo tale che

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 6 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Golfo di Biscaglia. I b e r i. Madrid. Mulhacén 3478 M E D I T E R R A A R.

VOLUME 2 CAPITOLO 6 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Golfo di Biscaglia. I b e r i. Madrid. Mulhacén 3478 M E D I T E R R A A R. VOLUM 2 CAPTOLO 6 MODULO D L VNT RGON TALAN LA SPAGNA Cose d spee A. Le dee mpotnt l Qudo fsco l L Spgn h qus 40 mlon d btnt che vvono sopttutto nelle cttà e sulle coste l L econom spgnol è n fote svluppo

Dettagli

NETWORKING FIBRE OTTICHE

NETWORKING FIBRE OTTICHE NETWORKING FIBRE OTTICHE 39 FIBRE OTTICHE Gaie al costate pogesso tecologico e ai costi sempe più coteuti le fibe ottiche tovao oggi lago impiego elle eti cablate di ogi dimesioe. Dal piccolo ufficio co

Dettagli

Energia potenziale e dinamica del punto materiale

Energia potenziale e dinamica del punto materiale Enegia potenziale e dinamica del punto mateiale Definizione geneale di enegia potenziale (facoltativo) In modo geneale, la definizione di enegia potenziale può esee pesentata come segue. Sia un punto di

Dettagli

Atmosfera verso Bar -> Atm. = Bar * 1.013 hpa verso Hg -> hpa = Hg * 33,87 Hg verso hpa -> Hg = hpa * 0,0295

Atmosfera verso Bar -> Atm. = Bar * 1.013 hpa verso Hg -> hpa = Hg * 33,87 Hg verso hpa -> Hg = hpa * 0,0295 FORMULARIO DI NAVIGAZIONE Not Bee : L estesoe o si ssue essu esposbilit sul coteuto, e sull utilizzo di questo foulio Agoeto Pecis Appossit Ellissoide teeste 94 Seisse ggioe 6378,388 Seisse Mioe 6356,9

Dettagli

Statistica associativa ramo infortuni Anni 2009 e 2010

Statistica associativa ramo infortuni Anni 2009 e 2010 Statistica associativa ramo infortuni Anni 2009 e 2010 Ed. settembre 2013 Agenda Obiettivo della statistica Oggetto della statistica Grado di partecipazione Alcuni confronti con la statistica precedente

Dettagli

Laboratorio di FISICA 2. Misura della resistenza di un conduttore con il ponte di Wheatstone R + R R 3 + R4 E, (2) =, (3) i 2 V B = R 3 = V AC

Laboratorio di FISICA 2. Misura della resistenza di un conduttore con il ponte di Wheatstone R + R R 3 + R4 E, (2) =, (3) i 2 V B = R 3 = V AC Lortoro d FISICA Msur dell resstez d u coduttore co l pote d Whetstoe Il pote d Whetstoe è u crcuto dtto ll msur dell resstez d u coduttore per cofroto co ressteze ote. ello schem d Fgur l tter E lmet

Dettagli

www.scuolainweb.altervista.org Problemi di Fisica La Dinamica

www.scuolainweb.altervista.org Problemi di Fisica La Dinamica www.suolinweb.ltevist.og L Dinmi Poblemi di isi L Dinmi PROBLEA N. Un opo di mss m 4 kg viene spostto on un foz ostnte 3 N su un supefiie piv di ttito pe un ttto s,3 m. Supponendo he il opo inizilmente

Dettagli

Annuario 231. Per i professionisti che si occupano di D.Lgs. 231/2001 Per le aziende in cerca di professionisti

Annuario 231. Per i professionisti che si occupano di D.Lgs. 231/2001 Per le aziende in cerca di professionisti Per i professionisti che si occupano di D.Lgs. 231/2001 Per le aziende in cerca di professionisti Perché? Le recenti azioni giudiziarie hanno indotto nelle aziende la necessità di dotarsi di un modello

Dettagli

Arte Figurativa. Ginnasio Gian Rinaldo Carli settembre 2014

Arte Figurativa. Ginnasio Gian Rinaldo Carli settembre 2014 A Figuiv Gisio Gi Rildo Cli smb 2014 A ic. is io z li u ic d c s h c ssio p s i d m o F Op d po può m l io pz i l, o u u co il! d i ib u u s im è, Esp o im u o c il cmbi, m o m z z p p Il vlo, l bi l m

Dettagli

10. L ARIA UMIDA. p =

10. L ARIA UMIDA. p = 0. L AIA UIDA 0. Preess Coe è gà stto ete trttto el sesto ctolo, l coorteto d u sste gssoso ce uò essere cosderto gs dele ee descrtto dell'equzoe d stto: (0.) cu 834,3 J/(kolK) è l costte uersle de gs

Dettagli

ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2014

ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2014 ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2014 A CURA DELL AREA PROFESSIONALE STATISTICA A.G. FEBBRAIO 2015 ANDAMENTO MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA

Dettagli

Successioni e serie. Ermanno Travaglino

Successioni e serie. Ermanno Travaglino Successioi e serie Ermo Trvglio U successioe è u sequez ordit di umeri o di ltre grdezze, e u serie è l somm dei termii di tle sequez. U successioe si rppreset co l'espressioe,,,, ell qule è u itero positivo,

Dettagli

Lezione 1. I numeri complessi

Lezione 1. I numeri complessi Lezoe Prerequst: Numer real: assom ed operazo. Pao cartesao. Fuzo trgoometrche. I umer compless Nell'attuale teora de umer compless cofluscoo due fodametal dee, ua artmetca, l'altra geometrca. La prma,

Dettagli

CORSO DI METODI MATEMATICI PER L INGEGNERIA MECCANICA

CORSO DI METODI MATEMATICI PER L INGEGNERIA MECCANICA CORSO DI METODI MATEMATICI PER L INGEGNERIA MECCANICA. ALCUNE NOZIONI E STRUMENTI PRELIMINARI -RICHIAMI SUGLI SPAZI VETTORIALI Ricordimo che u vettore i R (o C ) e u -upl ordit di umeri reli (o complessi)

Dettagli