nuovo t...a INVALSI di Italiano Guida dell insegnante terza Classe edizione aggiornata Quaderno operativo per superare con successo la prova

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "nuovo t...a INVALSI di Italiano Guida dell insegnante terza Classe edizione aggiornata Quaderno operativo per superare con successo la prova"

Transcript

1 Maria Luisa Maggi lessandra Valenti nuovo t...a te in s 3 lasse terza Scuola Secondaria di primo grado Quaderno operativo per superare con successo la prova INVLSI di Italiano Guida dell insegnante edizione aggiornata in base alle prove nazionali 2013 Guida_IT_III media.indd 1 07/08/13 09:30

2 RE EITRIE Tutti i diritti sono riservati by Editrice rdea web s.r.l. Via apri, asoria (Napoli) Tel fax È assolutamente vietato riprodurre l opera anche parzialmente e utilizzare l impostazione, i concetti, gli spunti o le illustrazioni, senza l autorizzazione della casa Editrice rdea web s.r.l. zienda con sistema di gestione qualità certificato da NV = ISO 9001 = Ristampe Questo volume è stato stampato presso - rti Grafiche Italo ernia - Via apri, 67 - asoria (N) rt irector: Gianfranco e ngelis Ideazione e realizzazione grafica, copertina, impaginazione, illustrazioni, colorazione, revisione ed editing: Guida_IT_III media.indd 2 07/08/13 09:30

3 nuovo te in st...a Indice Parte Prima Giro di prova - SOLUZIONI Percorso Le tipologie testuali 1. Il testo narrativo - La volpe e il riccio 5 2. Il testo informativo -espositivo (misto) - Foreste e desertificazione 6 3. Il testo parzialmente argomentativo - onsigli per il domani ai giovani (e ai genitori) 7 4. Il testo regolativo (o conativo) - L antico gioco dell oca: istruzioni 8 Percorso La grammatica 1. Ortografia e punteggiatura 9 2. Morfologia: le parti variabili del discorso Morfologia: le parti invariabili del discorso Sintassi della frase semplice Sintassi del periodo Lessico 14 Parte Seconda Sulla linea di partenza - SOLUZIONI Prova 1 TESTO L attacchino 15 TESTO dolescenza seduta 17 Grammatica 18 Prova 2 TESTO L invasione degli extraterrestri 20 TESTO Lo spettacolo dell mazzonia: 1200 nuove specie scoperte in soli dieci anni 22 Grammatica 23 3 Guida_IT_III media.indd 3 07/08/13 09:30

4 Indice Prova 3 TESTO La zattera sul fiume 24 TESTO Quanto costa un bimbo nel primo anno di vita? 26 Grammatica 27 Prova 4 TESTO Parole di una nonna alla nipote lontana 28 TESTO In casa ianchini 30 Grammatica 31 Prova 5 TESTO Una visita indimenticabile 32 TESTO Per favore, abbassate il volume 34 Grammatica 36 Rilevazione degli apprendimenti - nno Scolastico Prova di Italiano 37 Griglia di correzione 58 4 Guida_IT_III media.indd 4 07/08/13 09:30

5 nuovo t in e s t...a Giro di prova - Soluzioni nuovo Le tipologie testuali Parte Prima Giro di prova - Soluzioni Percorso Le tipologie testuali 1. Il testo narrativo (pag. 10) La volpe e il riccio Item mbito di valutazione Risposta esatta ompito 1: Formato: risposta 2: Formato: risposta 3: Formato: risposta 4: Formato: risposta 5: Formato: risposta 6: Formato: risposta globale Individuare a quale tipologia testuale appartiene il brano globale Ricostruire il significato globale del testo indicando la frase che ne esprime meglio il contenuto globale Riconoscere un aspetto specifico del narratore Fare un inferenza diretta basandosi su un informazione data nel testo (he animale prudente, che animale compunto, pensa la volpe, rr ) Individuare un informazione specifica esplicitamente presente nel testo in forma sinonimica e parafrastica Individuare un informazione specifica esplicitamente presente nel testo in forma sinonimica e parafrastica 7: Formato: risposta Organizzazione logica entro e oltre la frase Riconoscere i rapporti tra frasi o porzioni di testo 8: Formato: risposta 9: Formato: risposta 10: Formato: risposta ompetenza lessicale Sostituire un lessema con uno di significato analogo ompetenza lessicale Sostituire un lessema con uno di significato analogo globale ogliere i sentimenti e gli atteggiamenti dei personaggi e le loro relazioni 5 Guida_IT_III media.indd 5 07/08/13 09:30

6 Parte Prima Giro di prova - Soluzioni 2. Il testo informativo-espositivo (misto) (pag. 15) Foreste e desertificazione Item mbito di valutazione Risposta esatta ompito 1: Formato: risposta Individuare un informazione specifica presente nel testo in forma parafrastica 2: Formato: risposta Individuare un informazione specifica presente nel testo in forma parafrastica 3: Formato: risposta chiusa complessa a. Non è una conseguenza; b. È una conseguenza; c. È una conseguenza Individuare informazioni specifiche presenti nel testo in forma parafrastica 4: Formato: risposta Individuare informazioni specifiche presenti nel testo in forma parafrastica 5: Formato: risposta Individuare un informazione specifica presente nel testo in forma parafrastica 6: Formato: risposta Individuare informazioni specifiche presenti nel testo in forma parafrastica 7: Formato: risposta Leggere e interpretare un testo non continuo Ricavare un informazione interpretando e integrando elementi dell illustrazione 8: Formato: risposta chiusa complessa Leggere e interpretare un testo non continuo a. Vero; b. Vero; c. Falso; d. Falso; e. Vero; f. Falso; g. Vero; h. Falso Ricavare informazioni interpretando gli elementi dell illustrazione e integrandoli opportunamente con le affermazioni del testo continuo 9: Formato: risposta globale Ricostruire il significato globale del testo indicando l opzione che ne esprime meglio il contenuto 10: Formato: risposta globale Individuare lo scopo per cui il testo è stato scritto 6 Guida_IT_III media.indd 6 07/08/13 09:30

7 Percorso Le tipologie testuali 3. Il testo parzialmente argomentativo (pag. 21) onsigli per il domani ai giovani (e ai genitori) Item mbito di valutazione Risposta esatta ompito 1: Formato: risposta Ricavare un informazione operando un inferenza semplice 2: Formato: risposta Organizzazione logica entro e oltre la frase omprendere nessi sintattici impliciti 3: Formato: risposta Individuare un informazione presente nel testo in forma sinonimica e parafrastica 4: Formato: risposta Individuare un informazione presente nel testo in forma sinonimica e parafrastica 5: Formato: risposta Organizzazione logica entro e oltre la frase omprendere le relazioni tra il significato di frasi 6: Formato: risposta ompetenza lessicale omprendere, nel contesto, l uso figurato del lessico 7: Formato: risposta ompetenza lessicale Riconoscere il significato di parole ed espressioni 8: Formato: risposta Individuare un informazione presente nel testo in forma sinonimica e parafrastica 9: Formato: risposta globale Individuare la tesi sostenuta dall autore indicando la frase che ne esprime meglio il contenuto 10: Formato: risposta globale Individuare lo scopo per cui il testo è stato scritto 7 Guida_IT_III media.indd 7 07/08/13 09:30

8 Parte Prima Giro di prova - Soluzioni 4. Il testo regolativo (o conativo) (pag. 26) L antico gioco dell oca: istruzioni Item mbito di valutazione Risposta esatta ompito 1: Formato: risposta globale ogliere lo scopo per cui il testo è stato scritto 2: Formato: risposta Ricavare un informazione operando un inferenza semplice ( il Gioco dell oca nacque nella Firenze di fine inquecento ) 3: Formato: risposta chiusa complessa a. no; b. sì; c. no; d. no; e. sì Individuare più informazioni specifiche esplicitamente presenti nel testo 4: Formato: risposta Si estrae a sorte Individuare un informazione specifica esplicitamente presente nel testo 5: Formato: risposta Individuare un informazione specifica esplicitamente presente nel testo 6: Formato: risposta Individuare un informazione specifica esplicitamente presente nel testo 7: Formato: risposta Scegliere tra due informazioni concorrenti quella pertinente alla domanda ( volte questa regola scatta proprio in corrispondenza con il simbolo dell oca; altre volte ) 8: Formato: risposta isogna essere raggiunti da un altro giocatore Individuare un informazione specifica esplicitamente presente nel testo 9: Formato: risposta ollegare informazioni presenti nel testo, formulando un inferenza complessa 10: Formato: risposta Individuare un informazione specifica esplicitamente presente nel testo 8 Guida_IT_III media.indd 8 07/08/13 09:30

9 Percorso La grammatica Percorso La grammatica 1. Ortografia e punteggiatura (pag. 31) Item ompito Risposta esatta 1: Formato: risposta 2: Formato: risposta 3: Formato: risposta 4: Formato: risposta Riconoscere l uso corretto degli apostrofi Riconoscere la corretta grafia di determinate parole Riconoscere la corretta grafia di determinate parole Riconoscere la corretta grafia di determinate parole 5: Formato: cloze Saper scrivere correttamente determinate parole a. coscienza; b. scienze; c. scenografia; d. incosciente 6: Formato: risposta 7: Formato: risposta Individuare un errore nell uso dei segni di punteggiatura Individuare un errore nell uso dei segni di punteggiatura 8: Formato: cloze Saper usare correttamente i segni di punteggiatura Zia amilla è in ritardo (,) come al solito (. P) er fortuna perché non ho ancora deciso che cosa portare (:) quando si sta via solo qualche giorno la scelta è più difficile (,) no (?) (L) a mia valigia è ancora in camera (,) vuota(. ) quella di Luca (,) il mio fratello più piccolo (,) ha già pensato la mamma (,) naturalmente (. P) iccolo fino a un certo punto (,) comunque (,) visto che i suoi bravi otto anni li ha e sarebbe anche ora che iniziasse a pensarci da solo a cose come il pigiama (,) le mutande (,) i calzini (.) 9: Formato: risposta 10: Formato: risposta Riconoscere l uso corretto degli apostrofi Saper scrivere correttamente determinate parole Fazzione Fazione; ccellerazione ccelerazione; Mobbile Mobile; iricchino irichino; Imaggine Immagine; coglienza ccoglienza 9 Guida_IT_III media.indd 9 07/08/13 09:30

10 Parte Prima Giro di prova - Soluzioni 2. Morfologia: le parti variabili del discorso (pag. 36) Item ompito Risposta esatta 1: Formato: risposta 2: Formato: risposta 3: Formato: risposta istinguere e denominare correttamente i pronomi Riconoscere e denominare correttamente le forme verbali Riconoscere e denominare correttamente le forme verbali 4: Formato: cloze Saper utilizzare correttamente le forme verbali venissi 5: Formato: risposta 6: Formato: risposta Riconoscere e saper denominare correttamente i diversi tipi di aggettivo Riconoscere e saper denominare correttamente le forme verbali a. Questo agg. dimostrativo; miei agg. possessivo. b. Quella - agg. dimostrativo; carina agg. qualificativo; gentile agg. qualificativo. c. il più volenteroso agg. qualificativo di grado superlativo relativo. d. due agg. numerale; nuovi agg. qualificativo. e. lcuni aggettivo indefinito; brillante agg. qualificativo 7: Formato: cloze Saper utilizzare in maniera corretta i pronomi relativi 8: Formato: cloze Saper utilizzare in maniera corretta le forme verbali 9: Formato: cloze Saper utilizzare in maniera corretta i pronomi relativi da cui; di cui abbia fatto a. che ho comprato il mese scorso; b. di cui (della quale) ti ho detto il nome 10: Formato: risposta Riconoscere e saper denominare correttamente le forme verbali 10 Guida_IT_III media.indd 10 07/08/13 09:30

11 Percorso La grammatica 3. Morfologia: le parti variabili del discorso (pag. 42) Item ompito Risposta esatta 1: Formato: risposta 2: Formato: risposta 3: Formato: risposta Sostituire una congiunzione con una di eguale funzione Riconoscere le varie forme di interiezione Riconoscere la funzione e la corretta denominazione delle congiunzioni 4: Formato: cloze Utilizzare in maniera corretta gli avverbi di modo a. bocconi; b. giustamente pienamente; c. facilmente; d. tranquillamente 5: Formato: risposta 6: Formato: risposta 7: Formato: risposta 8: Formato: risposta 9: Formato: risposta 10: Formato: risposta Utilizzare in maniera corretta le congiunzioni Riconoscere le diverse forme di preposizione istinguere e denominare correttamente gli avverbi istinguere le diverse funzioni di una parola omografa ( del : preposizione articolata articolo partitivo) istinguere le diverse funzioni di una parola omografa ( perché : valore finale valore causale) Riconoscere correttamente i diversi tipi di avverbio a. Valore finale; b. Valore causale; c. Valore causale; d. Valore finale 1. mai; 2. subito 11 Guida_IT_III media.indd 11 07/08/13 09:30

12 Parte Prima Giro di prova - Soluzioni 4. Sintassi della frase semplice (pag. 47) Item ompito Risposta esatta 1: Formato: risposta 2: Formato: risposta 3: Formato: risposta 4: Formato: risposta 5: Formato: risposta 6: Formato: risposta 7: Formato: risposta 8: Formato: risposta 9: Formato: risposta 10: Formato: risposta Riconoscere nella frase la funzione logico-sintattica dei complementi di luogo e d agente Riconoscere nella frase la funzione logico-sintattica dell attributo e dell apposizione Riconoscere nella frase la funzione logico-sintattica del complemento di modo (distinguendo tra complementi introdotti analogamente dalla preposizione con ) Riconoscere nella frase la funzione logico-sintattica del complemento di compagnia Riconoscere nella prima frase la funzione logico-sintattica di soggetto (in posizione postverbale), nella seconda la funzione logico-sintattica del complemento di causa efficiente Riconoscere nella frase la funzione logicosintattica del complemento oggetto partitivo e dell attributo Riconoscere nella prima frase la funzione logico-sintattica di soggetto (in posizione post-verbale), nella seconda la funzione logicosintattica di complemento oggetto (in forma pronominale) Riconoscere nella frase la funzione logicosintattica del complemento di argomento Riconoscere nella frase la funzione logicosintattica del complemento di fine Riconoscere nella frase la funzione logico-sintattica del predicato verbale (in questo caso costituito da verbo fraseologico + infinito: sono riuscita a raggiungerlo ) ttributo: grande pposizione: poeta a) soggetto; b) complemento di causa efficiente a) soggetto; b) complemento oggetto Uno 12 Guida_IT_III media.indd 12 07/08/13 09:30

13 Percorso La grammatica 5. Sintassi del periodo (pag. 52) Item ompito Risposta esatta 1: Formato: risposta 2: Formato: risposta 3: Formato: risposta 4: Formato: risposta chiusa complessa 5: Formato: risposta 6: Formato: risposta 7: Formato: risposta 8: Formato: risposta 9: Formato: risposta 10: Formato: risposta Individuare il numero dei periodi presenti nel testo Riconoscere una tipologia di proposizione principale Riconoscere una tipologia di proposizione subordinata Riconoscere la forma esplicita ed implicita dei verbi nelle proposizioni subordinate Riconoscere la funzione e il significato dei legami subordinanti Individuare le proposizioni in un periodo e riconoscerne l articolazione gerarchica Riconoscere una tipologia di proposizione subordinata (temporale) Individuare le proposizioni in un periodo e riconoscerne l articolazione gerarchica Individuare il tipo e l articolazione gerarchica di un periodo ipotetico Riconoscere una tipologia di proposizione subordinata (oggettiva) Quattro a) f. e.; b) f. i.; c) f. i.; d) f. e.; e) f. e.; f) f. i. a. che; b. perché Tipo: irrealtà; Protasi: Se avessi saputo ; podosi: sarei andata 13 Guida_IT_III media.indd 13 07/08/13 09:30

14 Parte Prima Giro di prova - Soluzioni 6. Lessico (pag. 58) Item ompito Risposta esatta 1: Formato: risposta 2: Formato: risposta Riconoscere le relazioni di significato tra le parole date (antonimia) Riconoscere le relazioni di significato tra le parole date (sinonimia) 3: Formato: matching Riconoscere l organizzazione delle parole in campi semantici mare increspato; capelli crespi; sole accecante; terra fertile; donna avvenente; pianta appassita; libro interessante; auto potente 4: Formato: risposta 5: Formato: risposta 6: Formato: risposta 7: Formato: risposta 8: Formato: risposta 9: Formato: risposta 10: Formato: risposta chiusa complessa Riconoscere l appartenenza delle parole date ai rispettivi campi semantici Riconoscere il fenomeno della polisemia Riconoscere i rapporti di significato tra le parole date (iperonimia) Riconoscere la figura retorica della metafora Riconoscere l organizzazione delle parole in famiglie lessicali Riconoscere l utilizzo delle parole in senso denotativo e/o connotativo Saper leggere un lemma di un dizionario a) ondulato; b) romanzo a) narrativa; b) albero; c) musica; d) colore terra a) connotativo; b) denotativo a. Vero; b. Vero; c. Falso; d. Vero 14 Guida_IT_III media.indd 14 07/08/13 09:30

15 nuovo t in e s t...a Parte Seconda Sulla linea di partenza - Soluzioni Prova 1 Testo L attacchino (pag. 63) Item mbito di valutazione Risposta esatta ompito 1: Formato: risposta ompetenza lessicale imbevuto, inzuppato Sostituire un lessema con uno di significato analogo 2: Formato: risposta omprendere il significato di una parte del testo 3: Formato: risposta ompetenza lessicale omprendere il significato di un vocabolo anche a partire dal contesto 4: Formato: risposta chiusa complessa globale a. F; b. V; c. F; d. V; e. V Individuare informazioni esplicitamente presenti nel testo 5: Formato: risposta ompetenza lessicale gesto da asino, azione sbagliata Sostituire un espressione con un altra di significato analogo 6: Formato: risposta ompetenza lessicale Sostituire un lessema con uno di significato analogo 7: Formato: risposta Fare un inferenza diretta basandosi su un informazione data nel testo 8: Formato: risposta ompetenza lessicale intorpidito, intirizzito Sostituire un lessema con uno di significato analogo 9: Formato: risposta ompetenza lessicale omprendere il significato di un espressione anche a partire dal contesto 10: Formato: risposta ompetenza lessicale Sostituire un lessema con uno di significato analogo 11: Formato: risposta chiusa complessa a. V; b. F; c. V; d. V Individuare informazioni esplicitamente presenti nel testo 15 Guida_IT_III media.indd 15 07/08/13 09:30

16 Parte Seconda Sulla linea di partenza - Soluzioni 12: Formato: risposta ompetenza lessicale Sostituire un lessema con uno di significato analogo 13: Formato: risposta chiusa complessa a. F; b. V; c. V; d. V Individuare informazioni esplicitamente presenti nel testo 14: Formato: risposta a riga 12 a riga 13 Individuare un informazione specifica esplicitamente presente nel testo 15: Formato: risposta ompetenza grammaticale Modificare la punteggiatura coerentemente con il testo 16: Formato: risposta Organizzazione logica entro e oltre la frase Individuare il referente di un pronome 17: Formato: risposta chiusa complessa globale b; d; e; c; a ogliere il senso globale del testo 18: Formato: risposta Organizzazione logica entro e oltre la frase Individuare il referente di un pronome 19: Formato: risposta ompetenza lessicale muoversi, alzarsi Sostituire un lessema con uno di significato analogo 16 Guida_IT_III media.indd 16 07/08/13 09:30

17 Prova 1 Testo dolescenza seduta (pag. 71) Item mbito di valutazione Risposta esatta ompito 1: Formato: risposta globale omprendere il significato globale di un testo 2: Formato: risposta Lettura e interpretazione di un testo non continuo Saper leggere e interpretare un testo non continuo 3: Formato: risposta Perché la parola seduta viene utilizzata in senso letterale e non metaforico Individuare un informazione specifica esplicitamente presente nel testo 4: Formato: risposta Individuare un informazione specifica esplicitamente presente nel testo 5: Formato: risposta Individuare un informazione specifica esplicitamente presente nel testo 6: Formato: risposta la sedentarietà Individuare un informazione specifica esplicitamente presente nel testo 7: Formato: risposta 4 ore; 4 ore; 1 ora e mezza; 1 ora e mezza Individuare informazioni specifiche esplicitamente presenti nel testo 8: Formato: risposta Individuare un informazione specifica presente nel testo 9: Formato: risposta Individuare un informazione specifica presente nel testo 10: Formato: risposta Individuare un informazione specifica presente nel testo 11: Formato: risposta Lettura e interpretazione di un testo non continuo le abitudini alimentari Individuare un informazione specifica esplicitamente presente nel testo Saper leggere una tabella 17 Guida_IT_III media.indd 17 07/08/13 09:30

18 Parte Seconda Sulla linea di partenza - Soluzioni 12: Formato: risposta Lettura e interpretazione di un testo non continuo il modo di pettinarsi Saper leggere una tabella 13: Formato: risposta chiusa complessa globale d; a; e; c; b globale del testo 14: Formato: risposta Lettura e interpretazione di un testo non continuo scelta del ragazzo/a Saper leggere una tabella Grammatica (pag. 77) Item mbito di valutazione Risposta esatta ompito 1: Formato: risposta chiusa complessa Ortografia a. Maschile; b. Femminile; c. Maschile; d. Maschile onoscere la funzione morfologica dell elisione nell articolo indeterminativo edurre il genere di un nome che inizia per vocale dalla forma apostrofata o non apostrofata del suo articolo indeterminativo 2: Formato: risposta Morfologia onoscere la funzione del pronome personale, del pronome possessivo, dell aggettivo possessivo e dell aggettivo dimostrativo 3: Formato: risposta Morfologia le professoresse; l esercizio; la prossima volta Identificare la diversa funzione morfologica di forme omografe: in particolare, di la e le (articolo o pronome) 4: Formato: risposta 5: Formato: risposta 6: Formato: risposta Sintassi Individuare la struttura sintattica di base della frase (il verbo e i suoi elementi obbligatori o argomenti) Sintassi Riconoscere i rapporti di subordinazione e coordinazione tra le frasi Sintassi Sapere che la funzione di soggetto non è sempre svolta da un nome o da un pronome, ma può essere ricoperta anche da altri elementi 7: Formato: risposta chiusa complessa Sintassi a. relativa; b. soggettiva; c. consecutiva; d. interrogativa indiretta; e. oggettiva onoscere la varietà dei rapporti di subordinazione tra le frasi segnalati dall introduttore subordinante che (congiunzione o pronome) 18 Guida_IT_III media.indd 18 07/08/13 09:30

19 Prova 1 8: Formato: risposta Morfologia Riconoscere e denominare correttamente le forme verbali 9: Formato: risposta chiusa complessa Lessico e semantica a1. prepotente; a2. modesta; b1. irritabile; b2. mite Trovare, per due aggettivi, i rispettivi sinonimi e contrari selezionandoli all interno di due terne date 10: Formato: risposta Lessico e semantica Identificare un particolare meccanismo di composizione delle parole 19 Guida_IT_III media.indd 19 07/08/13 09:30

20 Parte Seconda Sulla linea di partenza - Soluzioni Prova 2 Testo L invasione degli extraterrestri (pag. 81) Item mbito di valutazione Risposta esatta ompito 1: Formato: risposta globale Individuare il protagonista della storia 2: Formato: risposta globale Identificare il narratore 3: Formato: risposta ompetenza grammaticale il bambino Riconoscere nella frase la funzione logicosintattica del soggetto (sottinteso) 4: Formato: risposta spetti formali e retorici lle orecchie di lana omprendere il significato di un espressione figurata 5: Formato: risposta Individuare un informazione specifica esplicitamente presente nel testo 6: Formato: risposta globale Individuare il tema principale del testo 7: Formato: risposta chiusa complessa a. è un pensiero ; b. non è un pensiero ; c. è un pensiero ; d. non è un pensiero ; e. è un pensiero ogliere il punto di vista del narratore 8: Formato: risposta Individuare un informazione specifica esplicitamente presente nel testo 9: Formato: risposta Organizzazione logica entro e oltre la frase Individuare il referente di un avverbio di luogo 10: Formato: risposta Individuare informazioni specifiche presenti nel testo 11: Formato: risposta ompetenza lessicale Sostituire un lessema con uno di significato analogo 20 Guida_IT_III media.indd 20 07/08/13 09:30

21 Prova 2 12: Formato: risposta 13: Formato: risposta Individuare un informazione specifica esplicitamente presente nel testo Individuare un informazione specifica esplicitamente presente nel testo 14: Formato: risposta Organizzazione logica entro e oltre la frase Individuare il referente di un pronome 15: Formato: risposta ompetenza lessicale Sostituire un lessema con uno di significato analogo 16: Formato: risposta Organizzazione logica entro e oltre la frase Individuare le relazioni di significato tra due frasi o porzioni di testo 17: Formato: risposta Individuare un informazione specifica esplicitamente presente nel testo 18: Formato: risposta 19: Formato: risposta aperta articolata globale Elaborazione e interpretazione del testo Ricostruire il significato globale del testo indicando la frase che ne esprime meglio il tema centrale Immaginare il finale della storia 21 Guida_IT_III media.indd 21 07/08/13 09:30

22 Parte Seconda Sulla linea di partenza - Soluzioni Testo Lo spettacolo dell mazzonia: 1200 nuove specie scoperte in soli dieci anni (pag. 88) Item mbito di valutazione Risposta esatta ompito 1: Formato: risposta Individuare un informazione specifica esplicitamente presente nel testo 2: Formato: risposta ompetenza lessicale Riconoscere il rapporto di significato tra due parole (antonimia) 3: Formato: risposta chiusa complessa a) è stata compiuta dall uomo; b) non è stata compiuta dall uomo; c) è stata compiuta dall uomo; d) non è stata compiuta dall uomo; e) è stata compiuta dall uomo Individuare informazioni specifiche esplicitamente presenti nel testo 4: Formato: risposta globale Identificare il genere testuale 5: Formato: risposta Organizzazione logica entro e oltre la frase Individuare le relazioni di significato tra due frasi o porzioni di testo 6: Formato: risposta spetti retorici e formali omprendere il significato di un espressione idiomatica 7: Formato: risposta chiusa complessa globale ogliere lo scopo per cui il testo è stato scritto 8: Formato: risposta Organizzazione logica entro e oltre la frase nno 2010 Individuare il referente di un pronome 9: Formato: risposta ompetenza lessicale Individuare il significato nel contesto di una parola 10: Formato: risposta ercare informazioni nel testo per uno scopo specifico 11: Formato: risposta Ricavare un informazione implicita tratta dall enciclopedia personale dello studente 12: Formato: risposta aperta articolata Interpretazione del testo Esprimere un giudizio spiegando il proprio punto di vista in riferimento alle parole, riportate dall articolista, di una persona intervistata 22 Guida_IT_III media.indd 22 07/08/13 09:30

23 Prova 2 13: Formato: risposta Individuare un informazione specifica esplicitamente presente nel testo 14: Formato: risposta ompetenza grammaticale lo scambio energetico Riconoscere nella frase la funzione logicosintattica del soggetto Grammatica (pag. 93) Item mbito di valutazione Risposta esatta ompito 1: Formato: risposta 2: Formato: risposta 3: Formato: risposta Ortografia Saper scrivere le parole in forma corretta Ortografia onoscere e saper applicare le regole della divisione in sillabe Sintassi Riconoscere una tipologia di proposizione subordinata (soggettiva) 4: Formato: risposta Sintassi a) compl. di termine; b) soggetto Riconoscere la funzione logico-sintattica delle parole all interno di una frase 5: Formato: risposta 6: Formato: risposta 7: Formato: risposta 8: Formato: risposta 9: Formato: risposta 10: Formato: risposta Testualità Riconoscere la funzione dei segni di punteggiatura e saperli utilizzare correttamente Ortografia Riconoscere la corretta grafia di determinate parole Morfologia Riconoscere e saper denominare correttamente le forme verbali Morfologia Riconoscere e saper denominare correttamente le forme verbali Sintassi Riconoscere la funzione logico-sintattica delle parole all interno di una frase (complemento di moto a luogo) Morfologia Riconoscere le categorie lessicali degli avverbi 23 Guida_IT_III media.indd 23 07/08/13 09:30

24 Parte Seconda Sulla linea di partenza - Soluzioni Prova 3 Testo La zattera sul fiume (pag. 93) Item mbito di valutazione Risposta esatta ompito 1: Formato: risposta globale Individuare a quale genere testuale appartiene il brano 2: Formato: risposta globale Riconoscere un aspetto specifico del narratore 3: Formato: risposta ompetenza lessicale Sostituire un lessema con un altro di significato analogo 4: Formato: risposta Individuare un informazione specifica esplicitamente presente nel testo 5: Formato: risposta Individuare un informazione specifica esplicitamente presente nel testo 6: Formato: risposta ompetenza grammaticale si sente Riconoscere l ellissi del verbo 7: Formato: cloze fumo; pesce; esche; colazione; solitudine; oziare; battello; ruota Individuare e ricostruire una porzione di testo 8: Formato: matching Linea opaca: boschi; punti più scuri: chiatte commerciali; lunghe strisce nere: zattere Individuare e ricostruire il significato di una porzione di testo 9: Formato: risposta ompetenza lessicale Riconoscere il rapporto di significato tra le parole (sinonimia-antonimia) 10: Formato: risposta ompetenza lessicale Sostituire un lessema con un espressione di significato analogo 24 Guida_IT_III media.indd 24 07/08/13 09:30

25 Prova 3 11: Formato: risposta spetti retorici e formali Riconoscere la figura retorica dell onomatopea 12: Formato: risposta Individuare un informazione specifica esplicitamente presente nel testo 13: Formato: risposta spetti retorici e formali Riconoscere la figura retorica della similitudine 14: Formato: risposta globale Identificare l argomento principale del testo scegliendo un titolo alternativo 15: Formato: risposta Individuare un informazione specifica esplicitamente presente nel testo 16: Formato: risposta chiusa complessa a. sì; b. no; c. sì; d.sì; e. no Individuare informazioni specifiche esplicitamente presenti nel testo 17: Formato: risposta Narratore: le stelle sono nate da sole; Jim: le stelle sono state create da qualcuno, forse deposte dalla luna Individuare informazioni specifiche esplicitamente presenti nel testo 18: Formato: risposta ompetenza lessicale omprendere il significato di un espressione idiomatica 19: Formato: risposta Organizzazione logica entro e oltre la frase Modificare punteggiatura e connettivi senza modificare il significato 25 Guida_IT_III media.indd 25 07/08/13 09:30

26 Parte Seconda Sulla linea di partenza - Soluzioni Testo Quanto costa un bimbo nel primo anno di vita? (pag. 103) Item mbito di valutazione Risposta esatta ompito 1: Formato: risposta Organizzazione logica entro e oltre la frase Riconoscere il significato e la funzione di un connettivo frasale 2: Formato: risposta Individuare informazioni specifiche esplicitamente presenti nel testo 3: Formato: risposta globale Identificare l argomento principale di un testo 4: Formato: risposta Individuare un informazione specifica esplicitamente presente nel testo 5: Formato: risposta Individuare un informazione specifica esplicitamente presente nel testo 6: Formato: risposta Lettura e interpretazione di un testo non continuo Saper leggere e interpretare i dati di una tabella 7: Formato: risposta Lettura e interpretazione di un testo non continuo al numero e dalla marca dei pannolini Saper leggere e interpretare i dati di una tabella 8: Formato: risposta ompetenza grammaticale non possiamo Riconoscere l articolazione gerarchica di un periodo 9: Formato: risposta Individuare un informazione specifica esplicitamente presente nel testo 10: Formato: risposta Lettura e interpretazione di un testo non continuo Saper leggere e interpretare i dati di una tabella 11: Formato: risposta Lettura e interpretazione di un testo non continuo Saper leggere e interpretare i dati di una tabella 12: Formato: risposta Organizzazione logica entro e oltre la frase sono Riconoscere l ellissi del verbo 13: Formato: risposta ompetenza lessicale Sostituire un espressione con un lessema di significato analogo 14: Formato: risposta Lettura e interpretazione di un testo non continuo Saper riconoscere le funzioni della tabella rispetto al testo continuo 26 Guida_IT_III media.indd 26 07/08/13 09:30

27 Grammatica (pag. 108) Prova 3 Item mbito di valutazione Risposta esatta ompito 1: Formato: risposta 2: Formato: risposta Testualità Riconoscere il significato e la funzione dei connettivi e saperli utilizzare correttamente Sintassi Riconoscere nella frase la funzione logico-sintattica del complemento di fine 3: Formato: risposta Lessico e semantica Riconoscere il significato di una parola 4: Formato: risposta Figure retoriche Riconoscere la figura retorica della similitudine 5: Formato: risposta 6: Formato: risposta Morfologia a. davanti; b. dove Riconoscere la categoria lessicale dell avverbio di luogo Sintassi Riconoscere nella frase la funzione logico-sintattica del complemento oggetto partitivo 7: Formato: risposta Lessico e semantica Riconoscere le relazioni di significato tra le parole date (sinonimia) 8: Formato: risposta Lessico e semantica Riconoscere le relazioni di significato tra le parole date (antonimia) 9: Formato: risposta Sintassi Riconoscere nella frase la funzione logico-sintattica del complemento di mezzo 10: Formato: risposta chiusa complessa Lessico e semantica a. Falso; b Vero; c. Falso; d. Vero Saper leggere il lemma di un dizionario 27 Guida_IT_III media.indd 27 07/08/13 09:30

28 Parte Seconda Sulla linea di partenza - Soluzioni Prova 4 Testo Parole di una nonna alla nipote lontana (pag. 111) Item mbito di valutazione Risposta esatta ompito 1: Formato: risposta globale Identificare il genere testuale 2: Formato: risposta spetti retorici e formali Riconoscere la figura retorica della metafora 3: Formato: risposta Individuare un informazione specifica esplicitamente presente nel testo 4: Formato: risposta Individuare un informazione specifica esplicitamente presente nel testo 5: Formato: risposta Individuare un informazione specifica esplicitamente presente nel testo 6: Formato: risposta ompetenza lessicale Sostituire un espressione con una di significato analogo 7: Formato: risposta da riga 10 a riga 11 Individuare un informazione specifica esplicitamente presente nel testo 8: Formato: risposta Organizzazione logica entro e oltre la frase Riconoscere il rapporto tra frasi o porzioni di testo 9: Formato: risposta chiusa complessa a. F; b. F; c. V; d. V Individuare un informazione specifica esplicitamente presente nel testo 10: Formato: risposta Organizzazione logica entro e oltre la frase ai sogni Individuare il referente di un pronome 11: Formato: risposta ompetenza lessicale Riconoscere le relazioni di significato tra le parole (antonimia) 12: Formato: risposta Formulare un inferenza complessa, integrando e collegando informazioni presenti nel testo e informazioni tratte dall enciclopedia personale 28 Guida_IT_III media.indd 28 07/08/13 09:30

29 Prova 4 13: Formato: risposta Perché il cane stava sognando la ragazza, la vedeva davanti a lui; forse sognava di farle le feste perché era appena tornata a casa oppure ricordava una passeggiata particolarmente bella fatta con lei (accettabile anche: Perché sognava la ragazza) Individuare un informazione specifica esplicitamente presente nel testo 14: Formato: risposta ompetenza lessicale Sostituire un lessema con uno di significato analogo 15: Formato: risposta Individuare un informazione specifica esplicitamente presente nel testo 16: Formato: risposta Individuare un informazione specifica esplicitamente presente nel testo 17: Formato: risposta ompetenza lessicale cadenzato, scandito, periodico, regolare Sostituire un lessema con uno di significato analogo 18: Formato: risposta ompetenza lessicale Sostituire un lessema con uno di significato analogo 19: Formato: risposta ompetenza grammaticale Riconoscere la struttura di un nome ( falso alterato ) 29 Guida_IT_III media.indd 29 07/08/13 09:30

30 Parte Seconda Sulla linea di partenza - Soluzioni Testo In casa ianchini (pag. 118) Item mbito di valutazione Risposta esatta ompito 1: Formato: risposta globale ogliere lo scopo per cui è stato scritto il testo 2: Formato: risposta globale Inferire il rapporto tra i personaggi della vicenda 3: Formato: cloze ianchini; storia; balla; cena; 4 anni; divano; cowboy; corda Individuare e ricostruire una porzione di testo 4: Formato: risposta aperta articolata Interpretazione del testo I genitori devono agire con attenzione, i genitori devono essere equilibrati, i genitori devono essere comprensivi, i genitori non devono avere un atteggiamento accusatorio Sviluppare un interpretazione complessiva del testo, cogliendo il punto di vista dell autore 5: Formato: risposta ompetenza grammaticale Riconoscere nella frase la funzione logico-sintattica della subordinata finale 6: Formato: risposta Formulare un inferenza complessa, collegando informazioni presenti nel testo 7: Formato: risposta ompetenza lessicale Riconoscere il significato di una parola nel contesto 8: Formato: risposta ompetenza lessicale Riconoscere il significato di una parola nel contesto 9: Formato: risposta ompetenza grammaticale Riconoscere e saper denominare le forme verbali 10: Formato: risposta chiusa complessa a. Sandra; b. Luisa; c. Tommaso; d. Luisa; e. Giorgio; f. Luisa Individuare informazioni specifiche esplicitamente presenti nel testo 11: Formato: risposta Formulare un inferenza complessa, collegando informazioni presenti nel testo 12: Formato: risposta Organizzazione logica entro e oltre la frase Tommaso Riconoscere il referente di un pronome 13: Formato: risposta ompetenza lessicale Riconoscere il significato di una parola nel contesto 30 Guida_IT_III media.indd 30 07/08/13 09:30

31 Prova 3 14: Formato: risposta Organizzazione logica entro e oltre la frase Esplicitare un espressione implicita Grammatica (pag. 122) Item mbito di valutazione Risposta esatta ompito 1: Formato: risposta chiusa complessa Morfologia I: articolo; ragazzi: nome; adolescenti: aggettivo; raramente: avverbio; desiderano: verbo; stare: verbo; con: preposiz. semplice; i: articolo; genitori: nome Riconoscere le categorie grammaticali delle diverse parti del discorso 2: Formato: risposta Ortografia onoscere e saper applicare le regole d uso degli apostrofi (distinzione tra elisione e troncamento) 3: Formato: risposta Lessico e semantica Riconoscere le relazioni di significato tra le parole date (antonimia) 4: Formato: risposta 5: Formato: risposta Sintassi Riconoscere una tipologia di subordinata (interrogativa indiretta) Morfologia Riconoscere la categoria lessicale del pronome indefinito 6: Formato: risposta 7: Formato: risposta Sintassi deve tornare Riconoscere la funzione logicosintattica del predicato verbale (con verbo servile + verbo all infinito) Testualità Riconoscere la funzione dei segni di punteggiatura e saperli usare correttamente 8: Formato: risposta Sintassi pposizione: poeta; attributo: splendide Riconoscere la funzione logicosintattica dell apposizione e dell attributo 9: Formato: matching Sintassi Sebbene tu non ci creda: sub. concessiva; penso: reggente; di essere all altezza della situazione: sub. oggettiva Saper individuare le proposizioni di un periodo e riconoscerne l articolazione gerarchica 10: Formato: risposta Lessico e semantica Riconoscere le relazioni di significato tra le parole date (antonimia) 31 Guida_IT_III media.indd 31 07/08/13 09:30

32 Parte Seconda Sulla linea di partenza - Soluzioni Prova 5 Testo Una visita indimenticabile (pag. 125) Item mbito di valutazione Risposta esatta ompito 1: Formato: risposta globale Inferire l ambientazione della storia raccontata, integrando e collegando informazioni presenti nel testo e informazioni tratte dall enciclopedia personale dello studente ( loro permanenza al airo r. 11) 2: Formato: risposta globale Ricostruire il tempo della storia operando un inferenza semplice: nel testo sono presenti due riferimenti: le poche giornate ; i giorni del soggiorno. 3: Formato: risposta Ricavare un informazione attraverso un inferenza semplice: la zia assomiglia molto al padre del protagonista (rr.4-5) 4: Formato: risposta aperta articolata del testo Su ad è descritta come una ragazza di una bellezza particolare, attraente soprattutto quando indossa la galabiya elegante, splendente come tutte le spose. escrivere un personaggio utilizzando informazioni esplicitamente presenti nel testo 5: Formato: risposta Per comprare la dote, perché Su ad è prossima alle nozze Individuare un informazione specifica esplicitamente presente nel testo 6: Formato: risposta el-minya Individuare un informazione specifica esplicitamente presente nel testo 7: Formato: risposta chiusa complessa a. Falso; b. Vero; c. Vero; d. Falso; e. Vero a: ricavare un informazione attraverso un inferenza semplice: il protagonista frequenta la seconda elementare b-e: individuare informazioni specifiche esplicitamente presenti nel testo 8: Formato: risposta ompetenza lessicale Sostituire un lessema con uno di significato analogo 32 Guida_IT_III media.indd 32 07/08/13 09:30

33 Prova 5 9: Formato: risposta I vicoli, il tunnel e il monastero Individuare un informazione specifica esplicitamente presente nel testo 10: Formato: risposta ompetenza lessicale Sostituire un lessema con uno di significato analogo 11: Formato: risposta ompetenza lessicale Individuare il significato di una parola anche a partire dal contesto 12: Formato: risposta Non si conoscono affatto Ricavare un informazione attraverso un inferenza semplice: lo si deduce dal discorso tra la madre del protagonista e la madre di Su ad 13: Formato: risposta spetti retorici e formali ogliere l effetto retorico della disposizione dei verbi (climax discendente) 14: Formato: risposta un affamato blandito da una pagnotta appena sfornata Individuare un informazione specifica esplicitamente presente nel testo 15: Formato: risposta spetti retorici e formali Riconoscere le forme del discorso utilizzate nella narrazione 16: Formato: risposta globale Individuare un aspetto specifico del narratore 17: Formato: risposta spetti retorici e formali Valutare i caratteri linguistici e stilistici del testo 18: Formato: risposta chiusa complessa globale a. F; b. V; c. F; d. F Riconoscere le caratteristiche di un testo narrativo 19: Formato: risposta globale Identificare l argomento principale del testo scegliendo un titolo alternativo 33 Guida_IT_III media.indd 33 07/08/13 09:30

34 Parte Seconda Sulla linea di partenza - Soluzioni Testo Per favore, abbassate il volume (pag. 133) Item mbito di valutazione Risposta esatta ompito 1: Formato: risposta chiusa complessa globale a. Vero; b. Falso; c. Falso; d. Vero Individuare l organizzazione e l argomento principale del testo 2: Formato: risposta aperta univoca Neurobiologo alla Scuola Normale di Pisa Individuare un informazione specifica esplicitamente presente nel testo 3: Formato: risposta chiusa semplice Organizzazione logica entro e oltre la frase Riconoscere il rapporto tra frasi o porzioni di testo 4: Formato: risposta chiusa semplice ompetenza lessicale Sostituire un lessema con uno di significato analogo 5: Formato: risposta aperta articolata globale anno fisico: il rumore ad alta intensità danneggia la membrana del timpano, rendendola meno elastica, meno reattiva. anno psicologico: disturba la concentrazione, non permette il ragionamento logico complesso; un esposizione lunga può causare a lungo andare stress, nervosismo. Ricostruire il significato complessivo del testo 6: Formato: risposta aperta univoca moduli (per esempio il modulo della vista, dell udito ecc.) Individuare un informazione specifica esplicitamente presente nel testo 7: Formato: risposta chiusa semplice ompetenza grammaticale Riconoscere una tipologia di proposizione subordinata (concessiva) 8: Formato: risposta chiusa semplice ompetenza grammaticale Riconoscere forme e funzioni dei prefissi 9: Formato: risposta chiusa semplice Organizzazione logica entro e oltre la frase Individuare il rapporto tra due parole (opposizione) 34 Guida_IT_III media.indd 34 07/08/13 09:30

35 Prova 5 10: Formato: risposta Lettura e interpretazione di un testo non continuo Principali fonti di rumore la cui intensità è espressa in decibel ed effetti di livelli crescenti di rumore sull uomo Saper leggere e interpretare i dati di una tabella 11: Formato: risposta Lettura e interpretazione di un testo non continuo Individuare la funzione del testo non continuo rispetto al testo continuo 12: Formato: risposta Lettura e interpretazione di un testo non continuo Saper leggere e interpretare i dati di una tabella 13: Formato: risposta Lettura e interpretazione di un testo non continuo Tastiera del computer Saper leggere e interpretare i dati di una tabella 14: Formato: risposta spetti retorici e formali Valutare i caratteri linguistici e stilistici di un testo 35 Guida_IT_III media.indd 35 07/08/13 09:30

36 Parte Seconda Sulla linea di partenza - Soluzioni Grammatica (pag. 137) Item mbito di valutazione Risposta esatta ompito 1: Formato: risposta 2: Formato: risposta Morfologia Individuare la categoria morfologica di un nome Testualità Riconoscere le funzioni dei segni di punteggiatura e saperli usare correttamente 3: Formato: risposta chiusa complessa Formazione delle parole a. base: materiale, suffisso: -ismo; b. base: imballare, suffisso aggio; c. base: informazione, prefisso: dis-; d. base: tensione, prefisso: iper; e. base: cittadino, suffisso: -anza Individuare la funzione di prefissi e suffissi nella formazione delle parole 4: Formato: risposta 5: Formato: risposta Sintassi Riconoscere la funzione logicosintattica della subordinata oggettiva e distinguere tra forma esplicita e implicita Ortografia Saper scrivere le parole in maniera corretta 6: Formato: risposta Morfologia a. ddurre; b. Nuocere; c. Nascere; d. Scuotere; e. Succèdere Riconoscere le forme verbali dei verbi irregolari 7: Formato: risposta Lessico e semantica a vitreo; b. eburneo; c. marmoreo; d. plumbeo; e. ligneo onoscere aggettivi corrispondenti alle espressioni perifrastiche indicate 8: Formato: risposta chiusa complessa Lessico e semantica a: Falso; b: Vero; c: Falso; d: Vero; e: Vero; f: Falso Saper leggere un lemma di un dizionario 9: Formato: risposta Sintassi Riconoscere la funzione logicosintattica del complemento di unione 10: Formato: risposta Sintassi Tipo: ell irrealtà; podosi: avrei fatto una bella passeggiata nel parco; Protasi: Se non fossi dovuta andare alla riunione del club Riconoscere il tipo e l articolazione gerarchica di un periodo ipotetico 36 Guida_IT_III media.indd 36 07/08/13 09:30

37 37 Guida_IT_III media.indd 37 07/08/13 09:30

38 Rilevazione degli apprendimenti Prova di Italiano ( ) 38 Guida_IT_III media.indd 38 07/08/13 09:30

39 Rilevazione degli apprendimenti Prova di Italiano ( ) 39 Guida_IT_III media.indd 39 07/08/13 09:30

40 Rilevazione degli apprendimenti Prova di Italiano ( ) 40 Guida_IT_III media.indd 40 07/08/13 09:30

41 Rilevazione degli apprendimenti Prova di Italiano ( ) 41 Guida_IT_III media.indd 41 07/08/13 09:30

42 Rilevazione degli apprendimenti Prova di Italiano ( ) 42 Guida_IT_III media.indd 42 07/08/13 09:30

43 Rilevazione degli apprendimenti Prova di Italiano ( ) 43 Guida_IT_III media.indd 43 07/08/13 09:30

44 Rilevazione degli apprendimenti Prova di Italiano ( ) 44 Guida_IT_III media.indd 44 07/08/13 09:30

45 Rilevazione degli apprendimenti Prova di Italiano ( ) 45 Guida_IT_III media.indd 45 07/08/13 09:30

46 Rilevazione degli apprendimenti Prova di Italiano ( ) 46 Guida_IT_III media.indd 46 07/08/13 09:30

47 Rilevazione degli apprendimenti Prova di Italiano ( ) 47 Guida_IT_III media.indd 47 07/08/13 09:30

48 Rilevazione degli apprendimenti Prova di Italiano ( ) 48 Guida_IT_III media.indd 48 07/08/13 09:30

49 Rilevazione degli apprendimenti Prova di Italiano ( ) 49 Guida_IT_III media.indd 49 07/08/13 09:30

50 Rilevazione degli apprendimenti Prova di Italiano ( ) 50 Guida_IT_III media.indd 50 07/08/13 09:30

51 Rilevazione degli apprendimenti Prova di Italiano ( ) 51 Guida_IT_III media.indd 51 07/08/13 09:30

52 Rilevazione degli apprendimenti Prova di Italiano ( ) 52 Guida_IT_III media.indd 52 07/08/13 09:30

53 Rilevazione degli apprendimenti Prova di Italiano ( ) 53 Guida_IT_III media.indd 53 07/08/13 09:30

54 Rilevazione degli apprendimenti Prova di Italiano ( ) 54 Guida_IT_III media.indd 54 07/08/13 09:30

55 Rilevazione degli apprendimenti Prova di Italiano ( ) 55 Guida_IT_III media.indd 55 07/08/13 09:30

56 Rilevazione degli apprendimenti Prova di Italiano ( ) 56 Guida_IT_III media.indd 56 07/08/13 09:30

57 Rilevazione degli apprendimenti Prova di Italiano ( ) 57 Guida_IT_III media.indd 57 07/08/13 09:30

58 Rilevazione degli apprendimenti Griglia di correzione ( ) GRIGLI I ORREZIONE PRTE PRIM - TESTO IL RUMORINO RUELE omanda Risposta corretta 1 2 a. No; b. Sì; c. No; d. No; e. Sì ovatta La risposta è corretta se l alunno sceglie una delle tre risposte e la giustifica in maniera coerente con la scelta fatta. Esempi di risposte accettabili: 1) È sordo perché quando il professor La Stella gli parla alza le braccia e indica le orecchie indica le proprie orecchie (con il dito) non risponde al professor La Stella non sente il campanello dorme saporitamente mentre tutti gli altri inquilini non riescono a farlo non sente picchiare contro la porta non sente i calci e i pugni contro gli infissi non sente i sassi lanciati contro le finestre non sente il telefono non si accorge del rumore che fanno gli inquilini nel tentativo di svegliarlo 2) Non è sordo perché ha il telefono in casa si limita al buongiorno e all arrivederla suona il pianoforte 3) al testo non risulta chiaro perché opo aver scelto questa risposta, l alunno la giustifica con almeno un argomento a favore della sordità (vedi punto 1) e almeno uno a favore della non sordità (vedi punto 2). d esempio: non sente il telefono ma suona il pianoforte. 58 Guida_IT_III media.indd 58 07/08/13 09:30

59 Rilevazione degli apprendimenti Griglia di correzione ( ) omanda Risposta corretta Professore La Stella OPPURE Professore OPPURE La Stella OPPURE Signor La Stella ccettabile anche: inquilino primo piano a. No; b. Sì; c. Sì; d. No; e. No a. Sì; b. No; c. No; d. Sì Vibrazione dei tubi dell impianto idraulico ccettabile anche: rottura (guarnizione) pompa, tubatura, tubi, tubo rotto, guasto idraulico 59 Guida_IT_III media.indd 59 07/08/13 09:30

60 Rilevazione degli apprendimenti Griglia di correzione ( ) PRTE PRIM - TESTO L SUOL ELL VIT Quando i giovani si appassionano alla lettura omanda Risposta corretta Ha appassionato i ragazzi OPPURE Ha appassionato le persone alla lettura OPPURE Ha appassionato alla lettura milioni di persone OPPURE I ragazzi leggono molto di più OPPURE espressioni simili ivorano OPPURE divorare Insegnare OPPURE Insegnante OPPURE Professore (apolavori di) luci e ombre a. Sì; b. No; c. Sì; d. No a. È un aspetto citato nell articolo; b. Non è un aspetto citato nell articolo c. È un aspetto citato nell articolo d. Non è un aspetto citato nell articolo e. È un aspetto citato nell articolo 14 a. Obiezione = 2 Replica = 4 b. Obiezione = 1 Replica = 3 60 Guida_IT_III media.indd 60 07/08/13 09:30

61 Rilevazione degli apprendimenti Griglia di correzione ( ) PRTE SEON GRMMTI omanda Risposta corretta 1 a) a. Maschile; b. Femminile; c. Femminile; d. Maschile b) all apostrofo (che può essere presente solo se il nome è femminile) L apostrofo (c è solo al femminile) L apostrofo (non può esserci al maschile) alla presenza o meno dell apostrofo all articolo La ragazza vide la gatta, la accarezzò e le parlò con dolcezza, poi prese una scodella e la riempì di latte, ma la gatta non lo volle. a. Interrogativa indiretta; b. Oggettiva; c. Relativa; d. onsecutiva; e. Soggettiva; f. Relativa a.1 rozzo - a.2 raffinato b.1 collerico - b.2 calmo a. Vero; b. Falso; c. Vero; d. Falso; e. Falso; f. Vero 61 Guida_IT_III media.indd 61 07/08/13 09:30

62 ppunti Guida_IT_III media.indd 62 07/08/13 09:30

63 Guida_IT_III media.indd 63 07/08/13 09:30

64 nuovo t...a t e Italiano in s 3 lasse terza Scuola Secondaria di primo grado edizione aggiornata in base alle prove nazionali 2013 Guida dell insegnante Soluzioni di tutte le prove Prova nazionale e griglia di correzione La Guida dell insegnante fornisce, per ogni singolo item delle prove contenute nel volume: la soluzione; l indicazione del formato del quesito; l ambito di valutazione; il compito da svolgere. La Guida contiene inoltre il testo e la griglia di correzione della Prova ufficiale Guida per l insegnante allegato gratuito a Nuovo intest a Quaderno operativo per superare con successo la prova Invalsi di Italiano. Scuola secondaria di primo grado lasse terza Guida_IT_III media.indd 64 07/08/13 09:30

ITALIANO: competenza 1 - TERZO BIENNIO. classe V scuola primaria e classe I scuola secondaria COMPETENZE ABILITA CONOSCENZE

ITALIANO: competenza 1 - TERZO BIENNIO. classe V scuola primaria e classe I scuola secondaria COMPETENZE ABILITA CONOSCENZE ITALIANO: competenza 1 - TERZO BIENNIO classe V scuola primaria e classe I scuola secondaria COMPETENZE ABILITA CONOSCENZE Interagire e comunicare verbalmente in contesti di diversa natura Quando ascolta,

Dettagli

Indice del volume. 1 La comunicazione 2. 1 Per una corretta pronuncia. 2 Quale italiano? La nostra lingua, 2 Scrivere senza errori 39

Indice del volume. 1 La comunicazione 2. 1 Per una corretta pronuncia. 2 Quale italiano? La nostra lingua, 2 Scrivere senza errori 39 Parte I Premesse teoriche per un uso consapevole della lingua 1 Dal latino all italiano Come leggere i messaggi pubblicitari 1 La comunicazione 2 1 Cos è la comunicazione: significante, significato, segno

Dettagli

Istituto Comprensivo «G. Marconi», Castelfranco Emilia CURRICOLO VERTICALE DI GRAMMATICA e RIFLESSIONE LINGUISTICA

Istituto Comprensivo «G. Marconi», Castelfranco Emilia CURRICOLO VERTICALE DI GRAMMATICA e RIFLESSIONE LINGUISTICA Istituto Comprensivo «G. Marconi», Castelfranco Emilia CURRICOLO VERTICALE DI GRAMMATICA e RIFLESSIONE LINGUISTICA INDICE 1 - Prerequisiti in entrata alla Scuola Primaria 2 Scuola Primaria Classe prima

Dettagli

Tutti i diritti sono riservati. 2013 by Editrice Ardea web s.r.l.

Tutti i diritti sono riservati. 2013 by Editrice Ardea web s.r.l. ARDEA EDITRICE Tutti i diritti sono riservati. 2013 by Editrice Ardea web s.r.l. Via Capri, 67-80026 Casoria (Napoli) Tel. 081-7599674 fax 081-2509571 È assolutamente vietato riprodurre l opera anche parzialmente

Dettagli

PIANI DI STUDIO D'ISTITUTO ISTITUTO COMPRENSIVO BASSA ANAUNIA SCUOLA MEDIA DI DENNO A.S. 2012-2013 ITALIANO_CLASSE SECONDA

PIANI DI STUDIO D'ISTITUTO ISTITUTO COMPRENSIVO BASSA ANAUNIA SCUOLA MEDIA DI DENNO A.S. 2012-2013 ITALIANO_CLASSE SECONDA PIANI DI STUDIO D'ISTITUTO ISTITUTO COMPRENSIVO BASSA ANAUNIA SCUOLA MEDIA DI DENNO A.S. 2012-2013 ITALIANO_CLASSE SECONDA PSI_ITALIANO QUARTO BIENNIO_CLASSE SECONDA COMPETENZA ABILITA CONOSCENZE Competenza

Dettagli

CURRICOLO DI ITALIANO FINE CLASSE TERZA SCUOLA PRIMARIA

CURRICOLO DI ITALIANO FINE CLASSE TERZA SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI ITALIANO FINE CLASSE TERZA SCUOLA PRIMARIA Nucleo tematico Oralità Traguardi per lo sviluppo delle competenze -Partecipa a scambi comunicativi con compagni e docenti -Ascolta e comprende messaggi

Dettagli

4, 5 ANNO DELLA SCUOLA PRIMARIA

4, 5 ANNO DELLA SCUOLA PRIMARIA ASCOLTO E PARLATO Intervenire nel dialogo e nella conversazione in modo pertinente. Interagire nello scambio comunicativo formulando domande e risposte adeguate al contesto. Esprimere il proprio punto

Dettagli

Istituto Comprensivo di Cologna Veneta Curricolo Scuola Primaria a.s. 2015/2016

Istituto Comprensivo di Cologna Veneta Curricolo Scuola Primaria a.s. 2015/2016 Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria L allievo partecipa a scambi comunicativi (conversazioni, discussioni, di classe o di gruppi) con compagni e insegnanti rispettando

Dettagli

Competenza 3: Produrre testi in relazione a diversi scopi comunicativi. al termine del primo biennio della scuola primaria

Competenza 3: Produrre testi in relazione a diversi scopi comunicativi. al termine del primo biennio della scuola primaria Competenza 3: Produrre testi in relazione a diversi scopi comunicativi. al termine del primo biennio della scuola primaria Competenza Abilità Conoscenze Produrre testi in relazione a diversi scopi comunicativi

Dettagli

ITALIANO - CLASSE PRIMA

ITALIANO - CLASSE PRIMA ITALIANO - CLASSE PRIMA L alunno partecipa a scambi comunicativi con compagni e docenti (conversazione) attraverso messaggi semplici, chiari e pertinenti. Comprende semplici testi di intrattenimento e

Dettagli

Griglia di correzione Fascicolo di Italiano Prova Nazionale anno scolastico 2008-2009

Griglia di correzione Fascicolo di Italiano Prova Nazionale anno scolastico 2008-2009 Griglia di correzione Fascicolo di Italiano Prova Nazionale anno scolastico 2008-2009 Il buon nome - Chiavi di risposta e classificazione degli item Item Risposta corretta Ambito di valutazione Processi

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO REPUBBLICA ITALIANA ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI Via Giovanni XXIII, n. 64-38065 MORI Cod. Fisc. 94024510227 - Tel. 0464-918669 Fax 0464-911029 www.icmori.it e-mail: segr.ic.mori@scuole.provincia.tn.it

Dettagli

Istituto Comprensivo Perugia 9

Istituto Comprensivo Perugia 9 Istituto Comprensivo Perugia 9 Anno scolastico 2015/2016 Programmazione delle attività educativo didattiche SCUOLA PRIMARIA Disciplina ITALIANO CLASSE: PRIMA COMPETENZE SPECIFICHE ABILITA CONOSCENZE L

Dettagli

Soluzioni 1. Alla prova! ITALIANO. Copia gratuita allegata al volume Alla prova! ITALIANO 1. Carla Tondelli. Prima Classe Scuola Secondaria di I Grado

Soluzioni 1. Alla prova! ITALIANO. Copia gratuita allegata al volume Alla prova! ITALIANO 1. Carla Tondelli. Prima Classe Scuola Secondaria di I Grado arla Tondelli lla prova! ITLINO Soluzioni 1 opia gratuita allegata al volume lla prova! ITLINO 1 Prima lasse Scuola Secondaria di I Grado mista Testo conforme alla legge 30.10.2008 n. 133, art. 5 in materia

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI ITALIANO SECONDO BIENNIO

SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI ITALIANO SECONDO BIENNIO SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI ITALIANO SECONDO BIENNIO CLASSI TERZA E QUARTA Competenza 1. Interagire e comunicare oralmente in contesti di diversa natura. Al termine del II biennio ( 3^ e 4^ Scuola Primaria)

Dettagli

B. Comprendere il tema e le informazioni essenziali di un esposizione; comprendere lo scopo e l argomento di messaggi ascoltati.

B. Comprendere il tema e le informazioni essenziali di un esposizione; comprendere lo scopo e l argomento di messaggi ascoltati. ISTITUTO COMPRENSIVO DI CLUSONE A.S. 2014-2015 CURRICOLO DI ITALIANO Scuola Primaria Classe QUARTA _ QUARTO BIMESTRE_ COMPETENZE Indicazioni ABILITA CONOSCENZE AMBIENTE DI APPRENDIMENTO ASCOLTO E PARLATO

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE Disciplina ITALIANO a.s. 2015/2016 Classe: 1 Sez. E INDIRIZZO: Tecnico Nautico Trasporti e Logistica Docente : Prof.ssa Pasqualina Marrosu ANNO SCOLASTICO 2015/16

Dettagli

Soluzioni esercizi Prove Invalsi di italiano

Soluzioni esercizi Prove Invalsi di italiano 512 sezione e - strumenti per l insegnante soluzioni Soluzioni esercizi Prove Invalsi di italiano prova 1 - Cliccare non significa imparare Testo narrativo Comprensione del testo A1 Competenza testuale

Dettagli

Indice del volume. Dai suoni alle lettere. La fonetica

Indice del volume. Dai suoni alle lettere. La fonetica Indice del volume PARTE 1 Dai suoni alle lettere Fonetica, ortografia, punteggiatura 1 La fonetica Test d ingresso, p. 2 1 Pronuncia e scrittura... 3 2 L alfabeto... 3 Alle radici dell italiano Le lettere

Dettagli

QUADRO DI RIFERIMENTO COMPETENZA LINGUISTICA LINGUA MADRE (ITALIANO) Esame di Qualifica Professionale

QUADRO DI RIFERIMENTO COMPETENZA LINGUISTICA LINGUA MADRE (ITALIANO) Esame di Qualifica Professionale QUADRO DI RIFERIMENTO COMPETENZA LINGUISTICA LINGUA MADRE (ITALIANO) Esame di Qualifica Professionale Esame di Diploma Professionale I riferimenti per la costruzione delle prove sono: lo Standard Formativo

Dettagli

L alunno esprime: vissuti; emozioni, fatti.

L alunno esprime: vissuti; emozioni, fatti. CURRICOLO D ISTITUTO a. s. 2012 / 2013 CLASSE PRIMA SCUOLA PRIMARIA EUROPEA DI LEGITTIMAZIONE INDICAZIONI NAZIONALI PER IL CURRICOLO 2012 L alunno: SVILUPPO DELLE ASCOLTO L alunno ascolta: il lessico di

Dettagli

Programmazione di italiano per competenze

Programmazione di italiano per competenze Programmazione di italiano per 0050_GU042400775T@0013_0018.indd 13 10/03/15 09.34 Primo anno Lingua Primo anno Padroneggiare gli strumenti espressivi ed argomentativi indispensabili per gestire l interazione

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MUSSOLENTE SCUOLA PRIMARIA ITALIANO CLASSE PRIMA

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MUSSOLENTE SCUOLA PRIMARIA ITALIANO CLASSE PRIMA ISTITUTO COMPRENSIVO DI MUSSOLENTE SCUOLA PRIMARIA ITALIANO CLASSE PRIMA OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO PER LA CLASSE PRIMA E RELATIVI COMUNICAZIONE ORALE MANTENERE L ATTENZIONE SUL MESSAGGIO ORALE,

Dettagli

INGLESE - SCUOLA PRIMARIA Classe 1 a

INGLESE - SCUOLA PRIMARIA Classe 1 a INGLESE - SCUOLA PRIMARIA Classe a comprendere testi di vario tipo. Colori Oggetti di uso comune Animali domestici Numeri (-0) Identificare la corrispondenza parole/immagini e viceversa di : colorioggetti-animali-numeri

Dettagli

AREA DI APPRENDIMENTO: LINGUA ITALIANA

AREA DI APPRENDIMENTO: LINGUA ITALIANA AREA DI APPRENDIMENTO: LINGUA ITALIANA CLASSE 4^ a.s. 2012/2013 TRAGUARDI DI COMPETENZA ABILITÀ CONOSCENZE 1) PARTECIPARE A SCAMBI COMUNICATIVI DI VARIO GENERE CON Quando ascolta, l alunno è in grado di:

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO MUSSOLENTE SCUOLA MEDIA. Obiettivi specifici di apprendimento e relativi contenuti Primo biennio.

ISTITUTO COMPRENSIVO MUSSOLENTE SCUOLA MEDIA. Obiettivi specifici di apprendimento e relativi contenuti Primo biennio. ISTITUTO COMPRENSIVO MUSSOLENTE SCUOLA MEDIA Obiettivi specifici di apprendimento e relativi contenuti Primo biennio Obiettivi specifici ITALIANO Attività ASCOLTO - Applicare le strategie dell ascolto

Dettagli

ITALIANO, STORIA E GEOGRAFIA, LATINO E GRECO ITALIANO

ITALIANO, STORIA E GEOGRAFIA, LATINO E GRECO ITALIANO ITALIANO, STORIA E GEOGRAFIA, LATINO E GRECO PRIMO BIENNIO ITALIANO OBIETTIVI -Conoscenza delle strutture fondamentali della lingua italiana e delle sue relazioni con le altre lingue oggetto di studio,

Dettagli

PROGETTAZIONE CORSO DI STUDIO (materia: ITALIANO; classe 3^)

PROGETTAZIONE CORSO DI STUDIO (materia: ITALIANO; classe 3^) Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Statale di Calolziocorte Via F. Nullo,6 23801 CALOLZIOCORTE (LC) e.mail: lcic823002@istruzione.it - Tel: 0341/642405/630636

Dettagli

ITALIANO RIFLESSIONE SULLA LINGUA

ITALIANO RIFLESSIONE SULLA LINGUA RIFLESSIONE SULLA LINGUA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola secondaria di primo grado ü L alunno interagisce in modo efficace in diverse situazioni comunicative, sostiene

Dettagli

ITALIANO PRIMO BIENNIO: CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA

ITALIANO PRIMO BIENNIO: CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO PRIMO BIENNIO: CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA COMPETENZE ASCOLTARE E PARLARE ABILITÀ (l'alunno è in grado di) Nell ascolto: - assumere un atteggiamento di ascolto individuale e collettivo

Dettagli

CURRICOLO DI ITALIANO della scuola primaria

CURRICOLO DI ITALIANO della scuola primaria CURRICOLO DI ITALIANO della scuola primaria CURRICOLO DI ITALIANO al termine della classe prima della scuola primaria...2 CURRICOLO DI ITALIANO al termine della classe seconda della scuola primaria...5

Dettagli

COMPETENZE DISCIPLINARI Lingua italiana

COMPETENZE DISCIPLINARI Lingua italiana COMPETENZE DISCIPLINARI Lingua italiana AL TERMINE DEL PRIMO BIENNIO LINGUA ITALIANA COMPETENZA ABILITÀ CONOSCENZE Quando ascolta, l alunno è in grado di: - riconoscere una situazione di ascolto - assumere

Dettagli

LATINO (biennio linguistico)

LATINO (biennio linguistico) LATINO (biennio linguistico) OBIETTIVI (CLASSE I) Al termine della classe prima lo studente dovrà essere in possesso delle seguenti: morfologia e sintassi della lingua italiana (recupero e consolidamento

Dettagli

I.C. "L.DA VINCI" LIMBIATE CURRICOLO IN VERTICALE ANNO SCOLASTICO 2014/2015 ITALIANO SCUOLA D'INFANZIA

I.C. L.DA VINCI LIMBIATE CURRICOLO IN VERTICALE ANNO SCOLASTICO 2014/2015 ITALIANO SCUOLA D'INFANZIA ITALIANO SCUOLA D'INFANZIA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO (Al termine della scuola d'infanzia) L'alunno... Ascoltare e parlare (utilizza un lessico appropriato e

Dettagli

CURRICOLO ITALIANO SCUOLA PRIMARIA

CURRICOLO ITALIANO SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO ITALIANO SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA Traguardi per lo sviluppo delle competenze ASCOLTARE E PARLARE L alunno partecipa a scambi comunicativi (conversazione, discussione di classe o di gruppo)

Dettagli

della scuola secondaria di primo grado Non ci sono venti favorevoli per chi non sa dove andare Seneca

della scuola secondaria di primo grado Non ci sono venti favorevoli per chi non sa dove andare Seneca Istituto Comprensivo di Mozzate Viale Libertà, 3 22076 Mozzate (CO) tel. 0331 831491- fax 0331 262484 codice meccanografico COIC83400P c.f. 80017540131 email: COIC83400P@istruzione.it - info@comprensivomozzate.it

Dettagli

Tipologia Prove Venerdì 29 Gennaio 2010 10:01 - Ultimo aggiornamento Venerdì 18 Novembre 2011 10:49

Tipologia Prove Venerdì 29 Gennaio 2010 10:01 - Ultimo aggiornamento Venerdì 18 Novembre 2011 10:49 TIPOLOGIA PROVE Le prove delle eliminatorie saranno, per l edizione 2011-2012, esercizi delle tipologie rese disponibili dalla piattaforma net learning: quesiti a scelta multipla (una o più risposte da

Dettagli

Istituto Comprensivo statale Girolamo Fracastoro Cavaion Veronese. SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI italiano

Istituto Comprensivo statale Girolamo Fracastoro Cavaion Veronese. SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI italiano Istituto Comprensivo statale Girolamo Fracastoro Cavaion Veronese SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI italiano Competenze chiave Comunicazione nella madre lingua competenza digitale imparare a imparare competenze

Dettagli

Scuola dell'infanzia

Scuola dell'infanzia Scuola dell'infanzia I discorsi e le parole Ascoltare l insegnante e i compagni Comprendere consegne e semplici contenuti Verbalizzare semplici immagini Riferire un semplice evento Partecipare alle conversazioni

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2014/2015 PROGETTAZIONE DIDATTICA DI ITALIANO ABILITA CONOSCENZE CONTENUTI PERIODO

ANNO SCOLASTICO 2014/2015 PROGETTAZIONE DIDATTICA DI ITALIANO ABILITA CONOSCENZE CONTENUTI PERIODO CLASSE PRIMA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 PROGETTAZIONE DIDATTICA DI ITALIANO OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO ABILITA CONOSCENZE CONTENUTI PERIODO Ascolto e parlato Ascoltare testi prodotti da altri, anche trasmessi

Dettagli

LA GRAMMATICA NEL NUOVO QUADRO DI RIFERIMENTO INVALSI

LA GRAMMATICA NEL NUOVO QUADRO DI RIFERIMENTO INVALSI LA GRAMMATICA NEL NUOVO QUADRO DI RIFERIMENTO INVALSI (2 aprile 2013) http://www.invalsi.it/snvpn2013/documenti/qdr/qdr_italiano_obbligo_istruzione.pdf Dal par. 1.1.1. Le competenze sottese alla comprensione

Dettagli

Curricolo verticale di ITALIANO

Curricolo verticale di ITALIANO ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE SIANO SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO Curricolo verticale di ITALIANO ITALIANO - CLASSI PRIME Leggere e comprendere -Ascolta le informazioni principali di discorsi affrontati

Dettagli

Scuola Secondaria Statale di I grado Manara Valgimigli ALBIGNASEGO

Scuola Secondaria Statale di I grado Manara Valgimigli ALBIGNASEGO PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA Anno scolastico 2011/12 Docente Di Bella Carmela Disciplina Italiano Classe I Sezione F n. alunni 25 SITUAZIONE DI PARTENZA Livello della classe (indicare con X a sinistra):

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE a.s. 2014/2015 ITALIANO CLASSE PRIMA COMPETENZE

PIANO DI LAVORO ANNUALE a.s. 2014/2015 ITALIANO CLASSE PRIMA COMPETENZE Istituto Comprensivo di Calderara di Reno Scuola Secondaria di Primo Grado Due Risorgimenti PIANO DI LAVORO ANNUALE a.s. 2014/2015 ITALIANO CLASSE PRIMA COMPETENZE CONTENUTI LETTURA Conoscere le strategie

Dettagli

CONOSCENZE ABILITÀ METODOLOGIA/ STRATEGIE COMUNI EUROPEE Comunicazione nella madre lingua

CONOSCENZE ABILITÀ METODOLOGIA/ STRATEGIE COMUNI EUROPEE Comunicazione nella madre lingua ISTITUTO COMPRENSIVO 3 - VICENZA DIPARTIMENTO DI ITALIANO CURRICOLO DI LINGUA ITALIANA SCUOLA SECONDARIA Fine classe terza COMPETENZE CHIAVE COMPETENZE SPECIFICHE CONOSCENZE ABILITÀ METODOLOGIA/ STRATEGIE

Dettagli

LICEO LINGUISTICO E DELLE SCIENZE UMANE "F. DE SANCTIS" Via Fogazzaro, 18-95047 Paternò (CT) TEL. 095.6136687

LICEO LINGUISTICO E DELLE SCIENZE UMANE F. DE SANCTIS Via Fogazzaro, 18-95047 Paternò (CT) TEL. 095.6136687 ! LICEO LINGUISTICO E DELLE SCIENZE UMANE "F. DE SANCTIS" Via Fogazzaro, 18-95047 Paternò (CT) TEL. 095.6136687 Programmazione Didattica Disciplinare BIENNIO: CLASSI PRIME DISCIPLINA: ITALIANO A.S. 2015/2016

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE*

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE* Liceo Chiabrera Martini Classico-Linguistico-Artistico 17100 Savona Via Caboto, 2 - Tel. 019/821277-8 Fax 019/821277 Cod. fis. 92090320091 Cod. Mecc. SVIS00800D E-mail: classico@liceochiabrera.it www.chiabreramartini.it

Dettagli

ITALIANO SCUOLA PRIMARIA. ITALIANO - CLASSI PRIME Scuola Primaria

ITALIANO SCUOLA PRIMARIA. ITALIANO - CLASSI PRIME Scuola Primaria ITALIANO SCUOLA PRIMARIA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria L allievo partecipa a scambi comunicativi (conversazione, discussione di classe o di gruppo) con compagni

Dettagli

CURRICOLO ITALIANO CLASSE QUINTA

CURRICOLO ITALIANO CLASSE QUINTA CURRICOLO ITALIANO CLASSE QUINTA COMPETENZE NUCLEO FONDANTE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO Comunicare -Ascoltare con attenzione le collegamenti ASCOLTO E PARLATO comunicazioni degli adulti e e dei compagni

Dettagli

ItalIano. prove secondo il modello GUIDA. per l insegnante. classe seconda classe terza classe quarta classe quinta

ItalIano. prove secondo il modello GUIDA. per l insegnante. classe seconda classe terza classe quarta classe quinta ItalIano prove secondo il modello GUIDA per l insegnante classe seconda classe terza classe quarta classe quinta Indice INDICE DEL VOLUME 3 IL progetto DIDattICO 5 La guida per L INsEgNaNtE 6 prova intermedia

Dettagli

ITALIANO SCUOLA PRIMARIA CLASSE QUARTA

ITALIANO SCUOLA PRIMARIA CLASSE QUARTA ITALIANO SCUOLA PRIMARIA CLASSE QUARTA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE RELATIVI AD ASCOLTO E PARLATO L allievo partecipa a scambi comunicativi (conversazione, discussione di classe o di gruppo)

Dettagli

UNITÀ DI APPRENDIMENTO DISCIPLINARE CLASSE PRIMA

UNITÀ DI APPRENDIMENTO DISCIPLINARE CLASSE PRIMA UNITÀ DI APPRENDIMENTO DISCIPLINARE CLASSE PRIMA UA 1. VIAGGIANDO NEL FANTASTICO 1. Conosce le caratteristiche di un testo narrativo 2. Conosce alcune tipologie (favola, leggenda,fiaba, filastrocca) e

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO CASALSERUGO. Classe 1 Anno scolastico 2008/09

ISTITUTO COMPRENSIVO CASALSERUGO. Classe 1 Anno scolastico 2008/09 ISTITUTO COMPRENSIVO CASALSERUGO PROGRAMMAZIONE ANNUALE Ambito disciplinare: ITALIANO Classe 1 Anno scolastico 2008/09 TRAGUARDI DELLO SVILUPPO DELLE COMPETENZE al termine della scuola secondaria di 1

Dettagli

La valutazione dell italiano

La valutazione dell italiano La valutazione dell italiano Premessa: padronanza linguistica Numeri dell italiano QdR Prove lettura: testi e quesiti Prove grammatica Guide ANCORA IN CANTIERE La valutazione dell italiano Premessa: padronanza

Dettagli

! Approvato AD Data 01/06/2013

! Approvato AD Data 01/06/2013 1 Dipartimento di: Lettere Linguistico: latino 1. COMPETENZE DISCIPLINARI 2. ARTICOLAZIONE DELLE COMPETENZE DISCIPLINARI Anno scolastico: 2014-2015 X Primo biennio Secondo biennio Quinto anno Competenze

Dettagli

LINGUA ITALIANA PREMESSA

LINGUA ITALIANA PREMESSA LINGUA ITALIANA PREMESSA A nostro avviso è importante leggere i seguenti traguardi e obiettivi alla luce di alcune considerazioni che, peraltro, ritroviamo nel testo delle Indicazioni per il curricolo.

Dettagli

Test di Ingresso. Italiano classi prime

Test di Ingresso. Italiano classi prime Test di Ingresso Italiano classi prime 1. Inserisci nella frase il termine corretto: da, dà, da a. Ho fatto una lunga camminata casa al mare b. Non mi mai la mano c. il vestito a tua sorella 2. In quale

Dettagli

CURRICOLO DI ITALIANO PER COMPETENZE ISTITUTO COMPRENSIVO TIONE DI TRENTO

CURRICOLO DI ITALIANO PER COMPETENZE ISTITUTO COMPRENSIVO TIONE DI TRENTO CURRICOLO DI ITALIANO PER COMPETENZE ISTITUTO COMPRENSIVO TIONE DI TRENTO PRIMO BIENNIO (PRIMA E SECONDA SCUOLA PRIMARIA) COMPETENZA 1 ABILITA CONOSCENZE Interagire e comunicare verbalmente in contesti

Dettagli

FORMATIVI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ITALIANO

FORMATIVI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ITALIANO TRAGUARDI FORMATIVI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ITALIANO - L alunno è capace di interagire in modo efficace in diverse situazioni comunicative, sostenendo

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE D ISTITUTO ITALIANO

CURRICOLO VERTICALE D ISTITUTO ITALIANO CURRICOLO VERTICALE D ISTITUTO ITALIANO OBIETTIVO GENERALE COMPRENSIONE DELLA LINGUA ORALE 1. Prestare attenzione a chi parla 2. Saper comprendere messaggi orali 3. Capire il significato globale delle

Dettagli

PROGETTAZIONE CORSO DI STUDIO (materia: ITALIANO; classe 1^) Unità di apprendimento n. 1

PROGETTAZIONE CORSO DI STUDIO (materia: ITALIANO; classe 1^) Unità di apprendimento n. 1 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Statale di Calolziocorte Via F. Nullo,6 23801 CALOLZIOCORTE (LC) e.mail: lcic823002@istruzione.it - Tel: 0341/642405/630636

Dettagli

GRAMMATICA. Con l aiuto del professore, completa questa tabella per capire dove sei migliorato e in che cosa devi ancora esercitarti.

GRAMMATICA. Con l aiuto del professore, completa questa tabella per capire dove sei migliorato e in che cosa devi ancora esercitarti. Come sto andando in... analisi grammaticale Con l aiuto del professore, completa questa tabella per capire dove sei migliorato e in che cosa devi ancora esercitarti. NON HO FATTO ERRORI IN... ARTICOLO

Dettagli

AREA LINGUISTICO - ARTISTICO ESPRESSIVA ITALIANO

AREA LINGUISTICO - ARTISTICO ESPRESSIVA ITALIANO AREA LINGUISTICO - ARTISTICO ESPRESSIVA ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO L alunno è capace di interagire in modo efficace in diverse

Dettagli

LICEO LINGUISTICO E DELLE SCIENZE UMANE "F. DE SANCTIS" Via Fogazzaro, 18-95047 Paternò (CT) TEL. 095.6136687

LICEO LINGUISTICO E DELLE SCIENZE UMANE F. DE SANCTIS Via Fogazzaro, 18-95047 Paternò (CT) TEL. 095.6136687 ! LICEO LINGUISTICO E DELLE SCIENZE UMANE "F. DE SANCTIS" Via Fogazzaro, 18-95047 Paternò (CT) TEL. 095.6136687 Programmazione Didattica Disciplinare BIENNIO: CLASSI SECONDE DISCIPLINA: ITALIANO A.S. 2015/2016

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO LICEO SCIENTIFICO OPZIONE SCIENZE APPLICATE

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO LICEO SCIENTIFICO OPZIONE SCIENZE APPLICATE PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO LICEO SCIENTIFICO OPZIONE SCIENZE APPLICATE ANNO SCOLASTICO 2014/2015 1. PRIMO BIENNIO 1. PRIMO BIENNIO ANNO SCOLASTICO 2014-2015 DISCIPLINA : LINGUA

Dettagli

CURRICOLO di ITALIANO classe seconda

CURRICOLO di ITALIANO classe seconda CURRICOLO di ITALIANO classe seconda 1 SECONDA NUCLEO DISCIPLINARI: A - COLTO E PARLATO OBIETTIVO GENERALE: A - Ascoltare, comprendere e comunicare oralmente CONTENUTI Conversazioni e dialoghi. Discussioni

Dettagli

Dimostrare di mantenere l attenzione con differenti interlocutori ed in diversi ambiti

Dimostrare di mantenere l attenzione con differenti interlocutori ed in diversi ambiti ITALIANO PRIMARIA CLASSE I NUCLEI COMPETENZE OBIETTIVI DESCRITTORI CONOSCENZE ASCOLTO E PARLATO Mantenere l attenzione sul messaggio orale e sull interlocutore, nelle diverse situazioni comunicative Ascoltare

Dettagli

Articolazione delle prove. - comprensione locale del testo. - comprensione globale del testo. -competenza lessicale

Articolazione delle prove. - comprensione locale del testo. - comprensione globale del testo. -competenza lessicale Articolazione delle prove 1. La competenza TESTUALE 2. La competenza GRAMMA TICALE 3. La competenza LESSICALE - coesione testuale - coerenza testuale - inferenze - registro a. morfologia verbale, b. sistema

Dettagli

LINGUA ITALIANA. Scuola dell Infanzia. Saper comunicare oralmente. Condividere esperienze personali, emozioni, pensieri e comportamenti vissuti.

LINGUA ITALIANA. Scuola dell Infanzia. Saper comunicare oralmente. Condividere esperienze personali, emozioni, pensieri e comportamenti vissuti. LINGUA ITALIANA Scuola dell Infanzia Campi di esperienza Traguardi per lo sviluppo della competenza Abilità Conoscenze Il sé e l altro Il bambino: Saper comunicare oralmente. Le attività di routine quotidiane.

Dettagli

ELABORAZIONE CURATA DALLA FIGURA STRUMENTALE Ins. Dott.ssa MARIA ROSARIA SABINI

ELABORAZIONE CURATA DALLA FIGURA STRUMENTALE Ins. Dott.ssa MARIA ROSARIA SABINI 325 ELABORAZIONE CURATA DALLA FIGURA STRUMENTALE Ins. Dott.ssa MARIA ROSARIA SABINI 326 2 Modulo Operativo Le abilità linguistiche: parlare modulare Acquisire la capacità di comunicare oralmente il proprio

Dettagli

I T A L I A N O MATERIA OBIETTIVI INFANZIA

I T A L I A N O MATERIA OBIETTIVI INFANZIA MER BE SCRE E CMPREDERE FZ PRMR SECDR D GRD scolta e comprendere brevi messaggi e consegne. scolta e comprendere brevi racconti fiabe e favole lette dagli insegnanti. Mantiene l attenzione ponendosi in

Dettagli

CURRICOLO di ITALIANO classe terza

CURRICOLO di ITALIANO classe terza CURRICOLO di ITALIANO classe terza 1 TERZA NUCLEO DISCIPLINARE: A COLTO E PARLATO OBIETTIVO GENERALE: A - ascoltare, comprendere e comunicare oralmente CONTENUTI ATTIVITA Ascolto e comprensione di testi

Dettagli

Indice Tabella. Area di apprendimento Italiano Scuola Primaria Ascoltare e Parlare Leggere Scrivere Riflettere sulla lingua

Indice Tabella. Area di apprendimento Italiano Scuola Primaria Ascoltare e Parlare Leggere Scrivere Riflettere sulla lingua Indice Tabella Area di apprendimento Italiano Scuola Primaria Ascoltare e Parlare Leggere Scrivere Riflettere sulla lingua Area di apprendimento Italiano Scuola Secondaria Ascoltare e Parlare Leggere Scrivere

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO CASALSERUGO PROGRAMMAZIONE ANNUALE. Ambito disciplinare ITALIANO. Classe 3^ Sezione C - Casalserugo Anno scolastico 2008/09

ISTITUTO COMPRENSIVO CASALSERUGO PROGRAMMAZIONE ANNUALE. Ambito disciplinare ITALIANO. Classe 3^ Sezione C - Casalserugo Anno scolastico 2008/09 ISTITUTO COMPRENSIVO CASALSERUGO PROGRAMMAZIONE ANNUALE Ambito disciplinare ITALIANO Classe 3^ Sezione C - Casalserugo Anno scolastico 2008/09 TRAGUARDI DELLO SVILUPPO DELLE COMPETENZE al termine della

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2014/2015 ABILITA CONOSCENZE CONTENUTI PERIODO

ANNO SCOLASTICO 2014/2015 ABILITA CONOSCENZE CONTENUTI PERIODO CLASSE TERZA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO ABILITA CONOSCENZE CONTENUTI PERIODO Ascolto e parlato Ascoltare testi prodotti da altri, anche trasmessi dai media, riconoscendone la

Dettagli

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale del Veneto

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale del Veneto Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale del Veneto Istituto Comprensivo di Bosco Chiesanuova Piazzetta Alpini 5 37021 Bosco Chiesanuova Tel 045 6780 521-

Dettagli

IN CHIARO VERSIONE MISTA. Strumenti per una didattica inclusiva. Marcello Sensini

IN CHIARO VERSIONE MISTA. Strumenti per una didattica inclusiva. Marcello Sensini Marcello Sensini IN CHIARO Strumenti per una didattica inclusiva fonologia - morfologia - sintassi - lessico Regole semplifcate ed esercizi guidati Griglie per l analisi grammaticale e logica Mappe e strumenti

Dettagli

LINGUA ITALIANA CONOSCENZE

LINGUA ITALIANA CONOSCENZE Classe 1^ Scuola Secondaria di I Grado COMPETENZA DI OBIETTIVI DI RIFERIMENTO APPRENDIMENTO Ascoltare, comprendere e comunicare oralmente 1.1 Ascoltare per intervenire in modo pertinente nelle conversazioni.

Dettagli

STUDIO RAGIONATO USI DELLA VIRGOLA

STUDIO RAGIONATO USI DELLA VIRGOLA STUDIO RAGIONATO USI DELLA VIRGOLA 1 ) Funzione segmentatrice per separare il GERUNDIO o il PARTICIPIO PASSATO ad inizio frase = PROP. SUBORDINATE IMPLICITE ( TEMPORALI = quando / mentre / dopo che ; CAUSALI

Dettagli

ITALIANO CLASSI PRIME- SCUOLA PRIMARIA

ITALIANO CLASSI PRIME- SCUOLA PRIMARIA FINALITA Lo sviluppo di competenze linguistiche ampie e sicure è una condizione indispensabile per la crescita della persona e per l esercizio pieno della cittadinanza, per l accesso critico a tutti gli

Dettagli

PIANO DI LAVORO DISCIPLINARE ITALIANO

PIANO DI LAVORO DISCIPLINARE ITALIANO PIANO DI LAVORO DISCIPLINARE ITALIANO GRUPPO MATERIA :ITALIANO COORDINATORE: TIZIANA OLZERI ANNO SCOLASTICO: 2010-2011 Amministrazione Finanza e Marketing; Relazioni internazionali per il marketing Liceo

Dettagli

LA COMUNICAZIONE EFFICACE. Dagli studi sulla comprensione linguistica alle tecniche di scrittura controllata

LA COMUNICAZIONE EFFICACE. Dagli studi sulla comprensione linguistica alle tecniche di scrittura controllata LA COMUNICAZIONE EFFICACE Dagli studi sulla comprensione linguistica alle tecniche di scrittura controllata La lingua: sistema creativo governato da regole Onnipotenza semiotica Facoltà metalinguistica

Dettagli

ITALIANO L2 PER BAMBINI STRANIERI CORSO DI SECONDO LIVELLO

ITALIANO L2 PER BAMBINI STRANIERI CORSO DI SECONDO LIVELLO ISTITUTO COMPRENSIVO SCOLASTICO STATALE CARDARELLI - MASSAUA SCUOLA PRIMARIA VIA MASSAUA ITALIANO L2 PER BAMBINI STRANIERI CORSO DI SECONDO LIVELLO COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: Comunicazione in italiano

Dettagli

PIANO DI STUDIO PERSONALIZZATO CLASSI SECONDE E TERZE PRIMO BIENNIO

PIANO DI STUDIO PERSONALIZZATO CLASSI SECONDE E TERZE PRIMO BIENNIO PIANO DI STUDIO PERSONALIZZATO CLASSI SECONDE E TERZE PRIMO BIENNIO ITALIANO INDICATORE DISCIPLINARE Sviluppare le abilità di base come l ascoltare, il parlare, il leggere e lo scrivere per maturare padronanza

Dettagli

I DISCORSI E LE PAROLE

I DISCORSI E LE PAROLE SCUOLA DELL INFANZIA INDICATORI I DISCORSI E LE PAROLE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 3 anni 4 anni 5 anni ASCOLTARE E Ascoltare brevi e semplici racconti. Capire il messaggio delle parole usate dall insegnante.

Dettagli

Laboratorio sulla scrittura di sintesi nella scuola primaria. Bolzano 2 26 marzo 2015 Paola Iannacci

Laboratorio sulla scrittura di sintesi nella scuola primaria. Bolzano 2 26 marzo 2015 Paola Iannacci Laboratorio sulla scrittura di sintesi nella scuola primaria Bolzano 2 26 marzo 2015 Paola Iannacci Lo sfondo: la sintesi nelle Indicazioni nazionali del 2012 e ipotesi di curricolo Conoscenze di base

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA CLASSE I

SCUOLA PRIMARIA CLASSE I SCUOLA PRIMARIA CLASSE I ITALIANO INDICATORI OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO STANDARD PER LA VALUTAZIONE DELLE COMPETENZE Ascoltare e comprendere Leggere e comprendere Comunicare oralmente Mantenere l attenzione

Dettagli

Unità d apprendimento IL TEMPO CORRE E VA

Unità d apprendimento IL TEMPO CORRE E VA MOTIVAZIONE Istituto Comprensivo Gallicano nel Lazio Unità d apprendimento IL TEMPO CORRE E VA La dimensione del tempo, come quella dello spazio, nella società di oggi è stravolta dalla modalità e dalla

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE prof.ssa ANTONELLA PERESSINI A.S. 2015/2016 CLASSE 1 ALL MATERIA: LINGUA LATINA

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE prof.ssa ANTONELLA PERESSINI A.S. 2015/2016 CLASSE 1 ALL MATERIA: LINGUA LATINA PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE prof.ssa ANTONELLA PERESSINI A.S. 2015/2016 CLASSE 1 ALL MATERIA: LINGUA LATINA Modulo n. 1 INTRODUZIONE ALLO STUDIO DEL LATINO Collocazione temporale: settembre e ottobre riconoscere

Dettagli

SERVIZIO NAZIONALE DI VALUTAZIONE RILEVAZIONE DEGLI APPRENDIMENTI LA PROVA DI ITALIANO. per le classi II delle scuole secondarie di secondo grado.

SERVIZIO NAZIONALE DI VALUTAZIONE RILEVAZIONE DEGLI APPRENDIMENTI LA PROVA DI ITALIANO. per le classi II delle scuole secondarie di secondo grado. SERVIZIO NAZIONALE DI VALUTAZIONE RILEVAZIONE DEGLI APPRENDIMENTI LA PROVA DI ITALIANO Nota sui dati che accompagnano gli esempi di prove Gli esempi di prove sono stati somministrati ad una classe di seconda

Dettagli

DALLA MORFOLOGIA ALLA SINTASSI

DALLA MORFOLOGIA ALLA SINTASSI DALLA MORFOLOGIA ALLA SINTASSI MORFOLOGIA = STUDIO DELLA FORMAZIONE DELLA LINGUA. SINTASSI = STUDIO DEI RAPPORTI CHE LE PAROLE HANNO TRA LORO, DEI LORO RUOLI ALL INTERNO DELLA FRASE LA MORFOLOGIA GUARDA

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO ROSSELLA CASINI Scuola Secondaria di primo grado Gianni Rodari

ISTITUTO COMPRENSIVO ROSSELLA CASINI Scuola Secondaria di primo grado Gianni Rodari ISTITUTO COMPRENSIVO ROSSELLA CASINI Scuola Secondaria di primo grado Gianni Rodari PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE LETTERE SULLA BASE DELLE INDICAZIONI NAZIONALI PER IL CURRICULO DELLA SCUOLA DELL INFANZIA

Dettagli

DALLE PROVE SNV_2013

DALLE PROVE SNV_2013 DALLE PROVE SNV_2013 LA PROVA DI ITALIANO http://www.youtube.com/watch?feature=pl ayer_detailpage&v=0gjycvqjplu Valentina Dalla Villa LA COMPRENSIONE E un attivitàcostruttiva, interattiva e attiva che

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE LINGUA ITALIANA

CURRICOLO VERTICALE LINGUA ITALIANA ISTITUTO COMPRENSIVO DI CISANO BERGAMASCO CURRICOLO VERTICALE LINGUA ITALIANA SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA COMPETENZE DI AMBITO ABILITA CONOSCENZE ESPERIENZE DI APPRENDIMENTO 1 Ascolto e parlato Interagire

Dettagli

PROGRAMMAZIONE D'ISTITUTO

PROGRAMMAZIONE D'ISTITUTO ASCOLTARE PROGRAMMAZIONE D'ISTITUTO SCUOLA PRIMARIA ITALIANO CLASSE PRIMA Ascoltare e comprendere vari tipi di messaggi Rispettare le regole del dialogo. Comprendere messaggi brevi e semplici. Interagire

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE ITALIANO ANNO SCOLASTICO 2015/2016

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE ITALIANO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 CLASSE PRIMA L alunno partecipa a scambi comunicativi (conversazione, discussione

Dettagli

Liceo Scientifico Statale Innocenzo XII ANZIO (Roma) Programmazione Generale Dipartimento di Lettere BIENNIO SCIENTIFICO

Liceo Scientifico Statale Innocenzo XII ANZIO (Roma) Programmazione Generale Dipartimento di Lettere BIENNIO SCIENTIFICO Liceo Scientifico Statale Innocenzo XII ANZIO (Roma) Programmazione Generale Dipartimento di Lettere BIENNIO SCIENTIFICO ANNO SCOLASTICO 2014-2015 PREMESSA Questa programmazione fornisce orientamenti generali

Dettagli

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA L allievo partecipa a scambi comunicativi (conversazione, discussione di classe o di gruppo) con compagni e insegnanti

Dettagli

CURRICOLO DI ITALIANO SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CONOSCENZE / ATTIVITA

CURRICOLO DI ITALIANO SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CONOSCENZE / ATTIVITA CURRICOLO DI ITALIANO SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CONOSCENZE / ATTIVITA Ascolto e Parlato Saper interagire in modo efficace in diverse situazioni comunicative, per

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE a.s.2012/2013 ITALIANO A CURA DEL RESPONSABILE DEL DIPARTIMENTO Prof. David Baragiola 1 L AMBITO DISCIPLINARE DI ITALIANO STABILISCE

Dettagli