Divergenze tra le associazioni di categoria sull aumento dell Iva

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Divergenze tra le associazioni di categoria sull aumento dell Iva"

Transcript

1 02 dicembre 2011 NEWS ATTUALITA Divergenze tra le associazioni di categoria sull aumento dell Iva Fiavet e Assotravel, nella persona dei loro presidenti Cinzia Renzi e Andrea Giannetti, hanno espresso posizioni divergenti sui possibili effetti del rialzo dell aliquota Iva. Le paure di ripercussioni sulle agenzie di viaggi e sul comparto nel suo insieme sono in parte sminuite da Renzi, che commenta: Al momento non ci risultano rincari dovuti all aumento dell Iva, ma questo non esclude che, nelle prossime programmazioni, si possano verificare adeguamenti delle tariffe. Secondo Giannetti, invece, la marginalità è scesa dell 1%, una cifra pari all aumento dell aliquota Iva. Anche Federviaggio lancia un allarme sulla stima del contributo versato all Erario dalle aziende turistiche: secondo i calcoli dell associazione, infatti, il gettito globale del settore sarebbe di 8 mila euro l anno per ogni impresa. Migliori servizi per pax, regole trasparenti su slot e nuove regole contro inquinamento acustico Ue: un piano per evitare saturazioni scali europei Per migliorare le condizioni degli aeroporti europei, anche alla luce dell'aumento del traffico che ormai rischia di soffocare i maggiori scali, Bruxelles sta mettendo a punto un programma che prevede una migliore qualità ed efficienza dei servizi di assistenza a terra negli aeroporti, meccanismi di mercato trasparenti per lo scambio degli 'slot' e nuove procedure per la fissazione di norme sull'inquinamento acustico. Il 70% di tutti i ritardi subiti dai voli è causato oggi da problemi dovuti all'organizzazione a terra e non allo spazio aereo, ha spiegato il commissario Ue responsabile per i Trasporti, Siim Kallas. "Se la tendenza attuale non sarà corretta - ha aggiunto - 19 tra i principali aeroporti europei raggiungeranno un punto di saturazione entro il 2030". Sul fronte degli slot, le nuove proposte prevedono meccanismi di scambio trasparenti, portando dall'80% all'85% la soglia della norma che prevede la perdita degli 'slot' in mancanza di un loro utilizzo (secondo il principio 'use-it-or-lose-it', cioè se un determinato slot non viene utilizzato nell'orario prestabilito si perde). La Commissione ha inoltre presentato una serie di proposte per migliorare la qualità e l'efficienza dei servizi di assistenza a terra. In particolare, per i servizi attualmente oggetto di restrizioni (gestione dei bagagli, assistenza sulla rampa, assistenza carburante e olio, servizi merci e posta) il numero minimo di addetti per ogni aereo negli aeroporti di grandi dimensioni dovrebbe aumentare da due a tre. VIA DANTE N NUORO TEL/FAX 0784/ web: PARTITA IVA CODICE FISCALE

2 Trentino: stagione bianca al via Nel fine settimana del 3 e 4 dicembre dovrebbe entrare a regime la quasi totalità dell'offerta La stagione bianca in Trentino ormai è alle porte, anche se, a causa delle particolari condizioni climatiche di questo inverno, la maggioranza delle piste da sci e degli impianti di risalita apriranno solamente nel prossimo fine settimana, il 3 e il 4 dicembre. Il calendario per ora è fortemente condizionato dal clima, ancora troppo mite in quota, che non permette agli impianti di innevamento programmato di entrare in funzione, così come a pesare sull'inizio della stagione bianca è l'inversione termica che porta temperature più rigide nel fondovalle piuttosto che in quota. Nel fine settimana del 3 e 4 dicembre, invece, dovrebbe entrare a regime la quasi totalità dell'offerta bianca trentina, in vista del successivo ponte di Sant'Ambrogio. È possibile restare costantemente aggiornati sulle condizioni del manto nevoso in ogni angolo del Trentino grazie al servizio offerto sul sito internet di Trentino Marketing, all'indirizzo dove si può verificare l'apertura o meno dei diversi impianti. Ryanair blocca la vendita dei biglietti sui siti non autorizzati Ryanair ha annunciato che sarà più difficile per i siti non autorizzati accedere a Ryanair.com grazie all introduzione nel proprio sito dei servizi di sicurezza Recaptcha dopo il soddisfacente periodo di sperimentazione della scorsa settimana. I passeggeri che cercano le tariffe Ryanair dovranno inserire un codice alfanumerico per completare la propria ricerca: ciò assicura solo agli utenti reali il completamento delle ricerche e blocca le ricerche automatiche da parte di siti non autorizzati, che rivendono i biglietti Ryanair con costi aggiuntivi che i consumatori non pagano quando acquistano direttamente su Ryanair.com. I siti che confrontano i prezzi potranno continuare ad accedere alle tariffe Ryanair solo dopo aver sottoscritto un accordo di licenza a fronte di una donazione a scopo benefico di 100 euro. In Puglia la prima sede dell'università europea del turismo Viene inaugurata oggi a Castellana Grotte, in Puglia, verrà inaugurata la prima sede italiana dell'università europea del turismo, con l'avvio del primo corso di laurea in Politiche del Turismo. Nel corso dell'inaugurazione è previsto un convegno dal titolo 'Le politiche del turismo per la Puglia', che analizzarà la crescita e la 'maturità' della regione come destinazione turistica. Verranno infatti analizzati i successi raggiunti e le competenze da mettere in campo nel futuro prossimo, come la destagionalizzazione del turismo, l'integrazione dell'offerta turistica con il patrimonio culturale e naturale che la Puglia possiede, la programmazione degli interventi e su politiche di sviluppo coordinate fra enti pubblici e privati. GA International S.A. e ISTA insieme per una nuova partnership Viaggi nello spazio, adesso c'è l'assicurazione AGA International S.A., che opera in Italia con il marchio Mondial Assistance, e International Space Transport Association (ISTA), hanno firmato un accordo di partnership in esclusiva in vista dello sviluppo del turismo e dei voli commerciali verso lo spazio. I due partner si impegnano ad accompagnare i viaggiatori prima, durante e dopo il viaggio nello spazio. Il primo volo commerciale è programmato per ottobre 2012 ed è la prima volta nella storia in cui l'industria

3 spaziale sottoscrive un'assicurazione per questo tipo di missione. "ISTA mira a unire l'industria spaziale ai propri utenti. Non è mai accaduto prima che i viaggiatori dello spazio e gli operatori di voli spaziali riuscissero ad ottenere una copertura assicurativa", ha detto Ronald Heister, direttore generale ISTA. "Oggi forniamo una copertura assicurativa annuale a più di 30 milioni di persone in tutto il mondo - ha commentato Erick Morazin, direttore della struttura Global Accounts di AGA International S.A. - Vediamo nel turismo spaziale un nuovo mercato per la prossima generazione di viaggiatori. La nostra partnership con ISTA è la dimostrazione concreta del nostro supporto e del nostro interesse verso il settore dei viaggi nello spazio". Attualmente i due partner stanno sviluppando un'ampia gamma di assicurazioni di viaggio per i viaggiatori e gli scienziati che lavorano nello spazio e per le compagnie che operano nel settore dei voli spaziali, oltre a soluzioni di assistenza medica, ad un servizio di consulenza ed a servizi di assistenza alla persona per i viaggiatori nello spazio. Puglia: ipotesi tassa di soggiorno per Lesina I vacanzieri potrebbero pagare da 1 a 5 euro per ogni pernottamento L'ombra della tassa di soggiorno rischia di allungarsi anche sui vacanzieri stagionali di Lesina, località turistica pugliese, che potrebbero pagare da 1 a 5 euro per ogni pernottamento, secondo quanto si apprende da Daunianews.it, il quotidiano online della Provincia di Foggia. Al momento, secondo quanto fanno sapere gli amministratori lesinesi, l ipotesi più probabile è quella di applicare la tariffa minima di 1 euro al giorno, fermo restando che, come prevede il regolamento, l imposta non si applica oltre il quinto giorno consecutivo, per chi soggiorna nella stessa struttura ricettiva. Il Comune di Aosta dice sì alla tassa di soggiorno, ma non per il 2012 "Per il momento la materia è ancora da regolamentare e da chiarire anche con le parti", ha fatto sapere il sindaco Bruno Giordano Secondo quanto annunciato dal sindaco Bruno Giordano, il Comune di Aosta ha detto sì alla tassa di soggiorno, ma per il 2012 non la introdurrà. A tal proposito il sindaco ha dichiarato che l'introduzione dell'imposta "consentirà all'amministrazione comunale di destinare risorse aggiuntive ad interventi volti ad arricchire la valorizzazione della città. Tuttavia per il momento la materia è ancora da regolamentare e da chiarire anche con le parti, quindi la nostra scelta - ha aggiunto Giordano - è stata di non prevederla nella compilazione del bilancio del prossimo anno''. Intanto il presidente della Regione, Augusto Rollandin, si è espresso in merito, affermando che ''sulla tassa di soggiorno c'e' stata una polemica sopra le righe che non tiene conto della realta. Noi prevediamo semplicemente che il Comune possa introdurla. A fronte di una norma statale che parla della tassa di soggiorno, la Regione Valle d'aosta, che ha competenza primaria su questa materia, non poteva non legiferare sull'argomento, dando questa possibilità ai Comuni". NEWS AGENZIE DI VIAGGIO Fee Iata: la protesta degli adv contro l'aumento Gli agenti di viaggi si schierano contro l'aumento della fee annuale Iata. La decisione di adeguare al franco svizzero il sistema di riscossione della tassa causerebbe, secondo la distribuzione, incrementi del per cento, andando a incidere sui conti già deboli a causa della crisi. Per contrastare il provvedimento della Iata che dovrebbe entrare in vigore dal 1 gennaio prossimo, gli adv fanno fronte unico chiedendo, ai network e

4 alle associazioni di categoria, interventi che possano far rientrare la decisione. "Fiavet, Astoi e network si devono mettere d'accordo - afferma l'adv Stefania Morandi, titolare Morandi Tour, a Varese - e fare la voce grossa". Nel frattempo alcune agenzie hanno già deciso di staccarsi dalla Iata. "Paghiamo circa 280 euro l'anno, e il rincaro sarà di 60 euro" critica Carlo Maderna, titolare della Clio Viaggi di Inzago, in provincia di Milano. Ma le accuse all'associazione mondiale delle compagnie aeree vanno oltre l'aumento della fee: gli adv lamentano anche pagamenti cospicui per i corsi e la mancanza di garanzie in caso di rimborsi. NEWS TRASPORTI Domani sciopero assistenti Alitalia, poi si fermano lavoratori di Sea e Meridiana fly Disagi nel settore aereo il 2 e 16 dicembre Non è solo il settore ferroviario a farsi sentire. A dicembre sono previsti disagi anjche per chi sceglie l'aereo. Domani, venerdì, 2 dicembre, incroceranno le braccia, dalle 10 alle 14, gli assistenti di volo della compagnia Alitalia-Cai. Il 16 dicembre si fermerà il personale aeroportuale di Sea e Sea Handling degli aeroporti di Linate e Malpensa per 24 ore mentre gli assistenti di volo della compagnia Meridiana fly si asterranno dal lavoro dalle 14 alle 18. E da stasera, per 20 ore, fermi addetti notte, manutenzione, ristorazione e pulizie Fs, nuovo sciopero dei treni il 16 dicembre A neanche un mese di distanza dall'ultimo sciopero nazionale, il 15 e il 16 dicembre arriva un altro stop di 24 ore per bus, metro e treni, che colpirà tutta l'italia. La protesta è stata proclamata unitariamente dai sindacati in segno di protesta per il contratto fermo da tre anni. Il 15 dicembre prossimo si fermeranno gli addetti ai bus dei servizi extraurbani, mentre, il 16 incrocerà le braccia il personale di autobus, metro e tram dei servizi urbani. Il trasporto ferroviario si fermerà dalle 21 del 15 dicembre alla stessa ora del 16. Inoltre da stasera alle 21, per 24 ore, si asterrà dal lavoro il personale addetto all'accompagnamento notte, alla connessa manutenzione, alla ristorazione a bordo treno ed alle pulizie delle vetture ferroviarie. Nell'ultimo mese il fermento del settore si è fatto sentire. Oltre allo sciopero nazionale del 17 novembre scorso, al quale ha aderito anche il trasporto aereo, neanche una settimana fa, il 26 novembre, si sono fermati per 24 ore i treni, compresi quelli regionali, per uno sciopero indetto dall'orsa. Sciopero trasporti pubblici, 24 ore di sto 15 e 16 dicembre Tra targhe alterne, blocchi del traffico e smog non c è pace per i poveri cittadini che vorrebbero comprare i regali di Natale con la leggera tredicesima che gli è arrivata in tasca.

5 Oltre a tutti i problemi si aggiungerà anche un maxi sciopero di 24 ore che vedrà fermi i dipendenti di Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugltrasporti, Orsa Trasporti, Faisa e Fast. Le sigle sindacali hanno proclamato uno sciopero di 24 ore di treni e mezzi pubblici per il 15 e 16 dicembre prossimi a sostegno della vertenza per la sottoscrizione del nuovo contratto della mobilità. Il 15 dicembre toccherà a tutti gli addetti ai bus per i servizi extra-urbani mentre il 16 la protesta anche metro e tram dei servizi urbani. Si fermeranno anche i treni dalle del 15 dicembre fino alle del giorno 16 dicembre. Due settimane davvero di fuoco per i poveri mortali che non hanno auto blu con le quali andare in giro. NEWS ESTERI Congressuale, la Repubblica Ceca crea sinergie Ingresso ufficiale oggi nell'efapco in occasione dell'eibtm Gli organizzatori professionali di congressi hanno formato in Repubblica Ceca uno speciale gruppo con l obiettivo di diventare il 13 membro nazionale dell'efapco. Il nuovo gruppo opererà sulla stessa linea dei membri tedeschi, con il gruppo Pco del Prague Convention Bureau in rappresentanza dei migliori organizzatori di eventi del paese. "Dopo lunghe trattative con Lenka Zlebkova, amministratore delegato di Praga Convention Bureau, sono felice di dare il benvenuto ad un altro paese dell'europa dell est, che si unisce a Polonia ed Ungheria - ha detto Nicolas Le Brun, presidente del Efapco - Questo è il secondo membro dell est Europa che si unisce a noi nel 2011, dopo l'arrivo della Slovacchia all'inizio dell'anno". La Repubblica Ceca, come nuovo membro, si unisce agli altri paesi oggi, in occasione della riunione del Efapco, che si tiene presso la Eibtm di Barcellona. Le scadenze fiscali di dicembre Le principali scadenze fiscali di dicembre. Scadenza del NEWS NORME E TRIBUTI Prelievo erariale unico apparecchi da intrattenimento Adempimento: Versamento del prelievo erariale unico (PREU) sugli apparecchi da intrattenimento. Il versamento riguarda la seconda rata del VI periodo contabile (novembre-dicembre), pari al 25% del PREU dovuto per il IV periodo contabile (luglio-agosto). Soggetti: Esercenti attività di intrattenimento (concessionario di rete) ai quali Amministrazione Autonoma Monopoli di Stato (AAMS) ha rilasciato il nulla osta per gli apparecchi e i congegni da divertimento per il gioco lecito di cui all'art. 110, co. 6, R.D. n. 773/1931 (TULPS) Modalità: Il versamento va fatto, utilizzando il Modello F24, esclusivamente in via telematica.

6 Normativa di riferimento: - R.D. 18/06/1931, n. 773, art. 110 comma 6 - D.P.R. 26/10/1972, n. 640, art. 14-bis - D.P.R. 30/12/1999, n. 544, art. 6 - D.L. 30/09/2003, n. 269 art. 39, conv. con modif. dalla L. 326/2003; - D.L. 04/07/2006, n. 223, art. 37, co. 49; - D.M. 12/04/2007. Codice tributo: : prelievo erariale unico ed interessi - VI periodo contabile - sugli apparecchi e congegni da gioco di cui all'art. 110, c.6, del TULPS (ris. n. 239/E del 06/09/2007). Sanzioni: Sanzioni amministrative: - omesso o insufficiente versamento di imposte: sanzione pari al 30% dell'ammontare non versato; Scadenza del Modello Unico PF e SP - ravvedimento secondo acconto Adempimento: Ultimo giorno utile per regolarizzare, mediante il ravvedimento, il versamento del 2 acconto di IRPEF e IRAP dovuto in base alla dichiarazione Unico Persone fisiche o Unico Società di Persone usufruendo della riduzione della sanzione in misura pari allo 0,2% per ogni giorno di ritardo sino al quattordicesimo. Soggetti: Persone fisiche, società semplici, società di persone e soggetti equiparati Modalità: Il versamento va fatto, utilizzando il Modello F24, esclusivamente in via telematica per i titolari di partita IVA. Il ravvedimento comporta il versamento di una sanzione ridotta pari allo 0,2% per ogni giorno di ritardo, oltre agli interessi legali, a condizione che le violazioni oggetto della regolarizzazione non siano state già constatate e comunque non siano iniziati accessi, ispezioni, verifiche o altre attività amministrative di accertamento (inviti di comparizione, questionari, richiesta di documenti, ecc.) delle quali l'autore ed i soggetti solidalmente obbligati abbiano avuto formale conoscenza. Normativa di riferimento: - D.P.R. 29/09/1973, n. 602, art. 8; - L. 23/03/1977, n. 97, art. 1; - D.Lgs. 15/12/1997, n. 446, art. 30 e 31; - D.Lgs. 18/12/1997, n. 471, art. 13; - D.Lgs. 18/12/1997, n. 472, art. 13; - D.P.R. 07/12/2001, n. 435, art. 17 Codice tributo: : IRPEF acconto seconda rata o acconto in unica soluzione; : IRAP acconto seconda rata o acconto in unica soluzione; Sanzione pecuniaria Irpef Interessi sul ravvedimento - Irpef Sanzione pecuniaria Irap Interessi sul ravvedimento - Irap

7 Scadenza del Trasmissione corrispettivi imprese grande distribuzione Adempimento: Trasmissione dei corrispettivi relativi alle operazioni effettuate nel mese precedente. Soggetti: Imprese che operano del settore della grande distribuzione (ai sensi dell'art. 4, comma 1, lettere e) ed f) del D.Lgs. n. 114/1998) Modalità: La trasmissione, effettuata esclusivvamente in via telematica: 1. deve avvenire, distintamente per ciascun punto vendita e per ciascuna giornata, in conformità alle specifiche tecniche allegate al provvedimento 12/03/2009; 2. riguarda tutti i corrispettivi delle cessioni di beni e/o delle prestazioni di servizi relative a un mese solare; 3. va effettuata, anche per le giornate in cui vi sia assenza di corrispettivi. Normativa di riferimento: - Legge 30/12/2004, n. 311, art. 1, commi 429 e seguenti; - Provvedimento Ag. Entrate 12/03/2009; - Circolare 23/02/2006, n. 8/E; - Circolare 25/01/2010, n. 2/E. Sanzioni: Sanzione amministrativa: - mancata emissione di ricevute fiscali, scontrini fiscali o documenti di trasporto ovvero nell'emissione di tali documenti per importi inferiori a quelli reali: sanzione pari al 100% dell'imposta corrispondente all'importo non documentato; - omessa istallazione di registratori di cassa: sanzione da a euro e chiusura dell'esercizio da 15 giorni a 2 mesi NEWS STATISTICHE In Europa crescono i viaggi brevi I dati Ipk International per l Itb World Travel Trends Report Secondo i dati forniti da Ipk International per l Itb World Travel Trends Report, gli arrivi turistici in Europa sono cresciuti tra gennaio e agosto 2011 del 4,5%, a fronte di spese in aumento del 2%. I soggiorni da una a tre notti sono aumentati del 10%, mentre i soggiorni di durata maggiore ristagnano. Se da un lato, poi, i soggiorni brevi e le vacanze balneari sono in crescita, le visite nelle regioni rurali o i soggiorni sci sono calati rispettivamente del 7 e del 5%. La previsione dell anno prossimo è per una crescita degli arrivi in Europa del 2-3%. Il 43% degli europei interpellati in settembre ha dichiarato che viaggerà anche nel 2012 tanto quanto ha fatto quest anno, il 27% di più, il 20% di meno. Lo studio rileva anche che le prenotazioni su smartphone non hanno sin ora avuto un impatto significativo : solo il 3% dei viaggiatori utilizza il cellulare per prenotare un viaggio.

8 NEWS SARDEGNA NEWS SARDEGNA ATTUALITA SARDEGNA: CRISPONI VENERDI' PRESENTA BANDO PER VALORIZZAZIONE TURISTICA (ASCA) - Cagliari, 1 dic - Incontro tra Luigi Crisponi assessore del Turismo della Regione Sardegna con i sindaci dei comuni sardi coinvolti nei ''Progetti di qualita''', bando con il quale s'intendono finanziare aggregazioni di Comuni (minimo tre Comuni consorziati) per la valorizzazione turistica del patrimonio culturale. L'appuntamento e' per venerdi' alle nella sede della camera di Commercio di Nuoro, durante il quale Crisponi presentera' ufficialmente il bando pubblicato il 19 novembre. ''I 'Progetti di Qualita'' - si legge in una nota - rafforzano attivita' e interventi della Regione gia' avviati o ne potenziano altri gia' realizzati. Verranno privilegiate, infatti, le proposte che meglio garantiscano l'integrazione di attivita' articolate e coerenti con altre in fase di realizzazione. La loro finalita' e' la valorizzazione di sistemi di beni e di circuiti (o percorsi o itinerari) di valore e attrattivi e la fruizione degli stessi beni e circuiti all'interno di una filiera, anche con la creazione di pacchetti di offerta turistica''. Il contributo finanziario massimo per ciascun progetto e' pari a 850mila euro. Il cofinanziamento minimo dei soggetti beneficiari e' del 20 per cento. Il bando prevede che almeno il 50 per cento delle risorse finanziarie necessarie alla realizzazione dei progetti riguardino azioni a beneficio dell'intera aggregazione e che il restante 50 per cento possa essere destinato agli interventi dei singoli comuni. La documentazione relativa al bando e' consultabile sul sito della Regione e scaricabile da quello del Bic; la scadenza per la presentazione delle proposte e' il tre gennaio. Per qualsiasi informazione e' disopnibile l'indirizzo di posta elettronica Presentata la nuova "Bit" sarda Ma la Stl rischia di chiudere SASSARI. Il futuro della Stl Sardegna Nordovest è in bilico. Solo il 13 dicembre, durante la prossima asssemblea dei soci, si saprà se il sistema turistico locale della Provincia di Sassari soppravviverà ai tagli regionali o meno. In quel caso saranno i soci, l'amministrazione provinciale, i Comuni ma anche i privati a decidere in che modo utilizzare l'ente. In ballo ci sono tre anni di lavoro che corrono il rischio di andare dispersi. La notizia arriva quasi alla fine della conferenza stampa di stamattina durante la presentazione della

9 terza edizione della Borsa locale del turismo che si svolgerà il prossimo 2 dicembre alla Promocamera. Erano presenti la coordinatrice dell'stl Ornella Porcu, la responsabile delle relazioni esterne Adriana Mossa e il vicepresidente del Cda Salvatore Brichetto. Lo scopo dell'iniziativa, che quest'anno ha puntato il focus sulla natura e lo sport, è quello di far emergere le offerte dei servizi turistici del nordovest della Sardegna per agevolare il loro incontro con i tour operator locali. Si tratta di un workshop in cui tutti gli iscritti alla borsa incontreranno i tour operator del territorio per raccogliere informazioni dettagliate sulla loro attività con lo scopo di creare un database articolato sulle attività turistiche sportive e ambientali della Provincia di Sassari: si tratta in sostanza di "pacchetti" completi da offrire ai potenziali visitatori. I lavori saranno preceduti da interventi di esperti che illustreranno le tendenze del mercato e le potenzialità del territorio. Scalo per i diportisti mediterranei CAGLIARI. Via agli appalti, concepiti finalmente per costruire le opere progettate e farle funzionare subito: per evitare che i cantieri della nautica, atteso «volano» dell asfittica economia portuale, diventino una cattedrale del deserto, si parte prima con le opere a terra, vale a dire strade, snodi, ponti ed edifici di supporto e poi si continua col secondo lotto per moli, scivoli, capannoni ecc. Ieri mattina il presidente dell autorità portuale Piergiorgio Massidda ha disegnato un paio di tracce per lo sviluppo del porto, da cui ci si aspetta la moltiplicazione dei posti di lavoro. Una conferma della vitalità del porto di Cagliari è arrivata ieri con la notizia della nuova rotta passeggeri: quella per Valencia e Salerno che già è attiva per le merci ed è stata allargata ai passeggeri (si cambierà nave) per la costante richiesta di un tale collegamento da parte dell utenza. Perciò, dal 5 dicembre e per due volte la settimana, lo scalo del capoluogo sarà collegato con Valencia e Salerno. «Salerno - ha spiegato Massidda - sta diventando un punto di riferimento importante per i collegamenti con il sud dell Italia. Non è la sola novità: stiamo lavorando per poter garantire al più presto ulteriori collegamenti». Massidda ha anche lanciato l allarme su una possibile contrazione del traffico delle crociere, arrivato quest anno alla cifra record di 250 mila passeggeri: «Cagliari potrebbe subire un grosso danno - ha annunciato - per lo spostamento delle grandi barche delle più note compagnie nei porti dell Asia. Oltre che cercare di lavorare per evitare questa contrazione l Autorità portuale è pronta a sopperire con il diportismo, un settore in crescita e che può portare in città tanta occupazione». Intanto oggi c è una prima risposta, positiva, a questa possibilità che il mondo delle crociere si orienti diversamente da quanto ha fatto finora: da stamani Costa Crociere comincia i tour che hanno origine a Cagliari e qui tornano per lo sbarco dei passeggeri. Il lavorìo sui contatti cui si è riferito Massidda riguarda un ulteriore opportunità: quella che anche un operatore internazionale nel campo delle crociere scelga Cagliari come porto di partenze per le sue crociere nel Mediterraneo. Tornando alla cantieristica, perno dell economia scaturita dalla nautica da diporto che Masssidda vuole lanciare nello scalo cagliaritano (sull esatta indicazione del piano regolatore): lunedì si mette in moto l appalto, pubblicato sulla Gazzetta Europea, che entro due anni realizzerà le opere per rilanciare lo scalo industriale di Macchiareddu. «Il nostro porto - ha detto Massidda - può diventare uno dei più grandi del Mediterraneo per il diportismo con un potenziale da barche. Ecco che a questo punto diventa strategica la cantieristica: un progetto che sta suscitando grande interesse, abbiamo già diverse richieste da importanti gruppi del settore». La prima parte del piano (viabilità, opere stradali, impianti) riguarda le opere a terra ed è prevista una spesa di circa sette milioni di euro. Mentre è in corso di autorizzazione la seconda fase del maxipiano (altri 37 milioni di euro) questa volta per le opere a mare con moli, banchine e piazzali, dragaggi: l autorità portuale è in attesa delle autorizzazioni dal consiglio superiore dei Lavori pubblici e dal ministero dell Ambiente. Il nuovo distretto avrà una superficie di circa cinquantamila metri quadrati e potrà ospitare imbarcazioni dai dodici ai cinquanta metri. «Non vogliamo - ha aggiunto Massidda - che sia un accozzaglia di capannoni, ma immaginiamo un area che rispetti territorio e ambiente».

10 Ferrovie-Regione, si va in giudizio Il governatore Cappellacci avvia il procedimento legale sui beni statali dismessi «Abbiamo avviato il procedimento giudiziario da parte della Regione contro Rete ferroviaria italiana, in seguito al mancato trasferimento in seno alla disponibilità del patrimonio della Regione dei beni e dei diritti non più funzionali alle esigenze del trasporto ferroviario, come prescritto dall'articolo 14 dello Statuto sardo e dalla Legge costituzionale n 3, del 26 febbraio 1948». Lo hanno dichiarato il presidente Cappellacci e l'assessore Rassu in seguito al mancato adempimento da parte della società ferroviaria del trasferimento a titolo gratuito alla Regione di tutti gli immobili, già di proprietà statale, o di esercenti servizi di competenza statale, una volta cessata la propria finalizzazione a usi e servizi dello Stato. LE REGOLE «Lo Statuto deve essere rispettato - ha dichiarato Cappellacci - non possiamo permettere che la nostra Isola sia privata di quello che le spetta per legge». Non possiamo più attendere oltre, ha aggiunto l'assessore Rassu. «Ferroviaria italiana s.p.a ha disconosciuto ogni forma di applicazione alla propria organizzazione del dettato dello Statuto sardo. Dobbiamo adire le vie legali, consapevoli che prima di tutto vengono gli interessi dei sardi». Il provvedimento varato dall'esecutivo è un ulteriore passo nel cammino già intrapreso da tempo per la rivendicazione dei diritti della Regione dopo che Rete ferroviaria italiana ha proceduto, nell'ambito del territorio sardo, alla generalizzata dismissione del proprio patrimonio non più funzionale, alienandolo in completa disapplicazione del precetto costituzionale dello Statuto. IL DANNO Proprio la mancata applicazione delle norme in materia ha creato nel tempo un danno patrimoniale, subìto dall'erario regionale a seguito delle omesse devoluzioni immobiliari da parte dell'esercente del servizio ferroviario nell'ultimo decennio, di oltre 25 milioni e 450 mila euro pari ai ricavi conseguenti, ai proventi delle vendite realizzate e in disapplicazione della norma statutaria, per una quantificazione provvisoria per capitale interessi e rivalutazione pari a quasi 32 milioni. Di questi, ricavati dal calcolo del valore rivalutato con interessi legali dell'elenco degli 86 immobili che dovrebbero tornare a disposizione della Regione, oltre 4 milioni e 100 risultano per i beni siti nella provincia di Cagliari, 2 milioni e 380 mila per quelli in provincia di Sassari, oltre 252 mila nella provincia di Oristano e 24 milioni e 660 mila in quella di Olbia-Tempio. NEWS SARDEGNA TRASPORTI La Sardegna ricontratta le frequenze di continuità territoriale È previsto per domani un incontro fra Regione Sardegna e compagnie aeree per la stesura di un quadro di riferimento certo sulla rivisitazione dei voli e delle frequenze nei collegamenti finora garantiti in regime di continuità territoriale da e per la regione. Un problema emerso con la sospensione del collegamento fra Alghero e Milano di Alitalia definito nei giorni scorsi. Lo ha annunciato l'assessore regionale ai Trasporti Christian Solinas, che ha sostenuto come la regione nell'incontro di domani andrà a ricontrattare frequenze, scali e voli con la compagnie. Continuità territoriale, il governo fa il decreto e la Regione mette i soldi CAGLIARI. La legge-salvadanaio e il decreto, nello stesso giorno. È stato un martedì santo e benedetto per la continuità territoriale aerea. Ieri, in mattinata, il Consiglio regionale ha approvato a maggioranza la «copertura finanziaria», 57,5 milioni all anno, per le compensazioni. Poi in serata, da Roma, è arrivata la conferma che poche ore prima il ministro aveva firmato lo start-up che, nei fatti, dà l avvio all iter per assegnare le rotte da Alghero, Cagliari e Olbia alla volta di Roma e Milano. Primo volo, è scritto nel decreto, sabato 24 marzo E da allora in poi saranno sempre e solo biglietti con la tariffa unica: 45 euro (più tasse) per Fiumicino, 55 (più tasse) su Linate. Il dibattito, in Consiglio, è stato duro e acceso, con la maggioranza che ha fatto quadrato

11 (quasi nullo il fuoco amico) intorno alla giunta sulla legge-salvadanaio, mentre l opposizione ha sparato sempre ad alzo zero. È stato il Pd, insieme all Idv e a Sel, a mettere in campo le sue bocche da fuoco. Col capogruppo Giampaolo Diana e col vicepresidente del Consiglio, Mario Bruno, i democratici hanno detto: «Non siamo certo contrari alla tariffa unica, ben venga. Siamo però sconcertati dal fatto che la continuità anche per gli altri debbano pagarla soltanto i sardi, mentre lo Stato non ci metterà un centesimo». I colpi di cannone sull arrendevolezza della giunta nella Vertenza Entrate - da quella partita dovevano invece arrivare i soldi della continuità, ha detto Diana - sono proseguiti per tutta la mattina fino al voto palese. Il centrodestra ha detto un sì compatto alla «copertura finanziaria» proposta dall assessore Christian Solinas, mentre l opposizione no, con questa sottolineatura di Mario Bruno: «La verità è che l orologio della continuità territoriale è ritornato indietro di dieci anni e oggi navighiamo a vista per colpa degli errori di Cappellacci e dell arroganza delle compagnie». Poi, nel pomeriggio, il colpo di teatro (preparato?) del governatore, che insieme a Solinas, ha annunciato: «Leale e tempestivo, il ministro ha firmato, la proroga dell attuale contratto fino alla primavera del 2012 e poi dal 24 marzo avremo la tariffa unica per tutti». Ed è chiaro, a quel punto, che il dibattito è scivolato dal podio. Il decreto Passera. È dettagliato e ricalca i passaggi dello schema sottoscritto a ottobre dalla Regione, dall Enac e dal ministero al termine della conferenza di servizi. Non ci sono sorprese: c è la tariffa unica, ci sono le compensazioni nel caso in cui le compagnie non accettino il biglietto a costo fisso, ci sono il numero minimo e massimo di voli per ciascuna tratta. C è lo standard sulla qualità del servizio, con addirittura questa clausola: la distanza minima fra una poltrona e l altra non potrà essere inferiore ad ottanta centimetri, più confortevoli degli attuali sessantacinque, quelli delle «ginocchia in bocca». Poi ci sono le penali a carico delle compagnie che non rispetteranno il contratto. Questa è una novità: i «furbetti dei cieli» dal 2012 saranno banditi e non potranno più ricattare la Sardegna, altrimenti saranno loro a rimetterci. I voli Nell allegato del decreto, quello destinato a essere pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale europea, ogni tratta ha un suo capitolo. Il dettaglio è ancora segreto e non può che essere così. Da metà dicembre e per sessanta giorni sarà in corso una gara internazionale, dunque fino all apparizione pubblica del bando, vige l embargo. Comunque, le indiscrezioni non mancano. Si sa, ad esempio, che l Alghero-Roma oscillerà fra i due e i quattro voli giornalieri a seconda del periodo, con corse supplementari annunciate per l ora di pranzo (intorno alle 13) e nel pomeriggio (dalle 16 in poi). Con un ultimo possibile rientro da Fiumicino alle Nelle rotte da Cagliari, i voli giornalieri per Roma oscilleranno fra gli otto, nei mesi calmi, fino agli undici in quelli del pienone. La frequenza pretesa è pressappoco di un volo in partenza ogni ora, l ultimo sarà alle 21.30, e altrettanto è previsto per gli arrivi, con la richiesta anche di un atterraggio notturno a Elmas dopo le Il Cagliari-Milano avrà invece una forbice fra quattro e nove, con un aumento, in alta stagione, di tre sugli attuali sei. Più voli sono previsti anche da Olbia per Roma e Milano, col rafforzamento delle frequenze in estate e in primavera. Insomma, come annunciato dall assessore Solinas, «nel 2012 la Sardegna potrà contare su degli aereo-taxi a prezzo imposto». Speriamo bene. Coefficiente. Quello di riempimento è una delle pene, almeno così sostengono, per le compagnie. Ma attraverso un meccanismo ancora segreto e il probabile aumento del traffico, da marzo non dovrebbe essere mai inferiore al 62 per cento. Dunque, crollerà anche l alibi degli «aerei vuoti». Continuità 2. Nel decreto, non c è traccia dei collegamenti per gli altri aeroporti (Napoli, Torino, Venezia e Genova) ma l intenzione della Regione è di «favorirli» con quello che risparmierà dalla possibile asta per le compensazioni di prima fascia. Su questo punto, in Consiglio, il Pd è stato deciso: «I sardi che non viaggeranno per Roma e Milano, rischieranno così di pagare più del turista in partenza da Roma per la Sardegna». Se la stortura ci sarà, bisognerà rimediare Fenosu. Ieri il Consiglio ha approvato anche un ordine del giorno per inserire l aeroporto oristanese nel circuito della continuità. Ma è difficile, per i miracoli, in via Roma, si devono ancora attrezzare. Parte la gara per le tariffe scontate CAGLIARI. La procedura è partita, le scadenze sono decise. In settimana il ministero alle Infrastrutture e Trasporti invierà copia del decreto a Bruxelles, perché sia subito pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale Europea.

12 Proprio dal momento della pubblicazione, potrebbe essere intorno a metà dicembre, comincerà il conto alla rovescia per la nuova continuità territoriale aerea. La gara, com è sempre stato, sarà in due fasi: con o senza compensazioni economiche in palio. Prima fase. Dalla pubblicazione sulla Gazzetta, le compagnie avranno 60 giorni di tempo per accettare le tariffe imposte dalla Regione e gli articoli previsti dal contratto di servizio. Fra le clausole ci sono finalmente anche le penali (da mille a 2500 euro per ogni biglietto) a carico di chi non rispetterà frequenze, qualità del servizio e condizioni di vendita. Quella delle sanzioni - la più pesante arriva fino all esclusione dai voli per la Sardegna - è la vera rivoluzione: adesso chi sgarra, pagherà di tasca. Compagnie che, in busta chiusa indirizzata alla Regione, dovranno dunque scrivere solo sì o no ai biglietti unici da 45 e 55 euro (al netto delle tasse) per Roma e Milano. Chi accetterà l onere non avrà nessuna compensazione, ma neanche il monopolio sulle rotte assegnate. Altre compagnie potranno volare anche senza aver partecipato alla gara, ma è chiaro che pure loro dovranno applicare le tariffe uniche se non vorranno essere fuori mercato. Seconda fase. Se nessuna compagnia accetterà le tariffe imposte, scatterà l asta, con l ingresso in campo delle compensazioni, in totale 57,5 milioni l anno per tre anni. Sempre in busta chiusa indirizzata alla Regione, a quel punto, i partecipanti alla gara dovranno presentare le loro offerte al ribasso ma non sul costo dei biglietti, bensì sulle compensazioni. Vincerà, in sostanza, chi chiederà meno soldi alla Regione per ogni tratta. In cambio, avrà per 4 anni il monopolio sulla stessa rotta. Cappellacci: si va avanti verso ponte aereo con la Penisola Continuità territoriale, Passera ha firmato decreto Corrado Passera, ministro dello Sviluppo Economico, ha firmato il Decreto relativo all'imposizione degli oneri di servizio pubblico sulle rotte aeree per la Sardegna. A renderlo noto Ugo Cappellacci, presidente della Regione e Christian Solinas, assessore dei Trasporti. "Passo dopo passo andiamo avanti secondo la tabella di marcia - dichiarano - verso quel ponte aereo con la Penisola che rappresenta una sfida fondamentale non solo per la politica, ma per tutto il sistema-sardegna e che dovrà garantire sia il diritto alla mobilità dei sardi sia la creazione di un circuito positivo e virtuoso per il sistema produttivo e turistico della nostra Isola, attraverso l'attrazione di nuovi flussi di passeggeri". Intanto, luce verde dal Consiglio regionale della Sardegna per la leggina-stralcio alla Manovra Finanziaria che autorizza per il 2012 e per ciascuno degli anni 2013 e 2014 la spesa di 57 milioni e mezzo di euro per garantire la nuova continuità territoriale aerea da e per la Sardegna. Continuità aerea prorogata fino a marzo Siglato accordo tra Regione e compagnie Un aereo Meridiana in decollo L'attuale regime di continuità territoriale continuerà fino al 25 marzo 2012, in attesa del nuovo bando.

13 La Regione raggiunge l'obiettivo di prorogare l'attuale regime di continuità territoriale aerea sino al 25 marzo 2012, in attesa dei nuovi affidamenti delle rotte con gli oneri di servizio pubblico per la cosiddetta continuità territoriale 1, cioè quella tra gli scali di Cagliari, Olbia ed Alghero con gli aeroporti di Roma e Milano. Lo ha annunciato l'assessore regionale dei Trasporti, Christian Solinas, in una conferenza stampa successiva all'incontro con i rappresentati delle compagnie aeree interessate, Alitalia e Meridiana fly. "Le compagnie aumenteranno il numero dei voli disponibili nel periodo compreso tra il 20 dicembre e l'8 gennaio - ha spiegato Solinas - e il volo Alghero-Torino è confermato fino al 25 marzo. Dal 10 gennaio 2012 usciranno di scena i vetusti Md82 da circa 168 posti e verranno messi in servizio nuovi Airbus A (da 186 posti). Inoltre verrà ripristinato il volo Olbia-Cagliari dal 10 gennaio e il Cagliari-Bologna verrà mantenuto con le due rotte giornaliere. Dal 13 gennaio debutterà il nuovo Embraer da 99 posti sull'alghero-milano". Nel dettaglio, tra Cagliari e Roma Alitalia garantisce cinque voli e Meridiana fly tre, mentre sul Cagliari-Milano Linate ci sarà Alitalia con tre voli e Meridiana con due. Riguardo all'alghero-roma, Alitalia manterrà tre voli. Sull'Alghero-Milano saranno assicurati due voli. Da Olbia, dove vola in continuità solo Meridiana fly, per Milano resteranno due voli e tre per Roma. E' stata anche l'occasione per fare il punto sui tempi della nuova continuità territoriale, il cui decreto è stato già firmato dal ministro dei Trasporti, Corrado Passera. A metà dicembre si prevede la pubblicazione del bando nella gazzetta ufficiale dell'unione Europea, mentre le offerte di accettazione da parte delle compagnie dovranno arrivare entro il 15 febbraio (il 15 gennaio se gli oneri vengono accettati senza compensazione). «L'accordo con le compagnie? Un volano per la nostra economia» Soddisfatta la Giunta regionale, critiche dal segretario del Pd Silvio Lai La firma del decreto sulla nuova continuità aerea dà il via libera alla tariffa unica, un traguardo storico per la Sardegna. Due gli obiettivi raggiunti: il diritto alla mobilità dei sardi e lo sviluppo economico dell'isola. GLI INTROITI In particolare, con il nuovo schema la Giunta conta «di recuperare il traffico passeggeri perso dal 2007 ad oggi», ha detto l'assessore regionale ai Trasporti, Christian Solinas. Si parla di 500 mila persone in 4 anni, ma la stima è stata fatta al ribasso, tenendo conto della crisi. E quindi i viaggiatori potrebbero anche essere molto di più. «Secondo i calcoli della Banca d'italia, ogni passeggero spende in media 100 euro al giorno», ha spiegato ancora Solinas. «La cifra va moltiplicata per i quattro giorni medi di permanenza: circa 200 milioni di euro che saranno spesi nel territorio». Di questi il 21% (42 milioni euro) andranno all'iva «e quindi alle casse regionali, mentre gli altri saranno spesi nelle strutture e nei negozi dell'isola». Per fare questo, però, la Regione ha dovuto investire 57,5 milioni di euro e garantire un biglietto uguale per tutti i passeggeri, anche per i non residenti. MINISTERO Il risultato è stato raggiunto anche grazie alla rinnovata collaborazione con il ministro dello Sviluppo economico, Corrado Passera. «Quello dato dal ministro è un esempio di quella leale collaborazione istituzionale, elemento fondamentale per dare risposte ai territori», ha detto il presidente della Giunta. La settimana scorsa, infatti, Cappellacci aveva spiegato al nuovo esecutivo il percorso intrapreso dalla Sardegna prima in una lettera e poi nel successivo incontro. E la tempestività della risposta del ministro (con la firma del decreto) rappresentano per il governatore sardo «segno di buon auspicio per il prosieguo dei rapporti Stato-Regione. Quando le Istituzioni dialogano e collaborano, arrivano risultati concreti per la collettività». CRITICHE Lo stanziamento fa discutere però l'opposizione. Per il segretario del Pd sardo, Silvio Lai, il modello di continuità approvato è «fuori mercato ed è contrario agli interessi dei sardi». La vecchia continuità era a costo zero per Roma e Milano «e con 30 milioni permetteva ai sardi di viaggiare a costi ridotti con altre otto città», ha scritto in una nota. «La nuova continuità sarà solo per Roma e Milano e con un esborso doppio». Mentre le previsioni di aumento del traffico passeggeri verso la Sardegna «non sono comunque in grado di compensare gli svantaggi sulla mobilità verso tutte le altre tratte e quelli dovuti alla

14 mancata risoluzione della vertenza entrate». REPLICA Ma la Giunta rimanda l'accusa al mittente: «Gli oneri della continuità ricadono interamente sulla Regione in virtù di un accordo siglato da Soru nel 2006». Durante la discussione in Consiglio per la copertura finanziaria della continuità, Solinas aveva infatti sottolineato come la Giunta regionale sia pronta a iniziare una nuova contrattazione per rimettere in discussione quell'accordo. Ma per farlo servirebbe una legge nazionale su cui la Regione non ha potere diretto. Continuità aerea, intesa Regione-compagnie CAGLIARI. La continuità territoriale aerea da e per la Sardegna, scaduta a fine ottobre, verrà rispettata dalle compagnie Alitalia e Meridiana in regime di proroga fino all'inizio della prossima stagione estiva, fissato per il 25 marzo prossimo. L'intesa - come annunciato stasera dall'assessore ai Trasporti Christian Solinas - è stata raggiunta stamane in un incontro fra la Regione e i rappresentanti dei due vettori, il secondo dopo quello della scorsa settimana, convocato dopo la cancellazione unilaterale di alcuni voli e lo spostamento di orario di altri. La proroga riguarda sia i collegamenti della cosiddetta continuità territoriale principale (Ct1), cioè i collegamenti fra i tre scali sardi di Cagliari, Olbia e Olbia e i due aeroporti di Roma Fiumicino e Milano Linate, sia quelli della Ct2, ovvero i voli da e per destinazioni secondarie come Verona, Firenze, Bologna, Napoli, Palermo e Torino. "Alitalia ripristinerà il volo delle 9 da Cagliari per Fiumicino dal 12 dicembre prossimo, dopo aver riposizionato un aereo in città - ha spiegato l'assessore Solinas in una conferenza stampa a Cagliari - Sarà confermato fino al 25 marzo 2012 anche il volo Alghero-Torino. Meridiana, inoltre, ha annunciato che dal 10 gennaio prossimo volerà in Sardegna non più con i vecchi MD82 da 140 posti, ma con gli Airbus 319 e 320, che consentono una maggiore capacità di trasporto e migliore qualità. Da quella data sarà ripristinato anche il collegamento interno fra Olbia e Cagliari, con partenza al mattino dallo scalo gallurese e rientro la sera". I due vettori hanno anche annunciato un potenziamento dei voli della continuità territoriale nel periodo delle feste di fine anno, dal 20 dicembre prossimo all'8 gennaio Continuità, ripristinati i voli TRASPORTO AEREO. Incontro tra Regione e vettori che accettano la proroga fino al 25 marzo L'ultimatum: chi cancella i collegamenti perderà gli slot Aerei più nuovi ed efficienti e più voli per Roma e Milano. Queste, in sintesi, le novità dell'incontro di ieri tra la Regione e l'enac con i vertici di Alitalia e Meridiana fly. Pace fatta, quindi, anche se sembra che le compagnie siano state messe alle strette. Forte della proroga ufficiale prevista dal decreto ministeriale, secondo indiscrezioni, pare che la Regione abbia posto l'out out ai vettori: o si accettano tutte le regole della continuità o arrivano altre società aeree. Ha prevalso il senso di responsabilità con un avvicinamento reciproco sul numero dei voli e la prosecuzione dell'attuale regime sino al 25 marzo VOLI Le frequenze saranno aumentate. Per Roma saranno assicurati 8 voli da Cagliari (contro gli attuali 6), 3 da Olbia e altrettanti da Alghero. Mentre per Milano saranno 5 i collegamenti con il capoluogo sardo e 2 con gli altri scali. Il volo in più sull'alghero-linate, però, è stato quello più discusso: gli aerei partirebbero mezzo vuoti e un altro collegamento sarebbe in perdita. Dal 20 dicembre all'8 gennaio sarà però garantita una seconda partenza. Dal 13 gennaio, poi, arriverà sul secondo collegamento il nuovo aereo di Alitalia, un Embraer, che con una capienza di 99 passeggeri sarà più facile da riempire. «Ripartirà subito il Cagliari- Roma delle 9», ha aggiunto l'assessore ai Trasporti Christian Solinas, «e anche il Cagliari-Olbia». Il volo per la Gallura, poi, proseguirà per Verona assicurando quindi un ulteriore collegamento con il Veneto. Tutti i voli, inoltre, saranno incrementati per le feste. OLBIA «Con queste frequenze bilanciamo il diritto dei sardi alla

15 mobilità con l'interesse delle compagnie a non andare in perdita», ha detto Solinas. «Anche per loro non è un bel momento e se falliscono sono dolori per tutti». La Regione ha ottenuto che sulle rotte sarde non vengano più usati i vecchi Md 80: Meridiana fly li sostituirà dal 10 gennaio con i più efficienti Airbus. NUOVA CONTINUITÀ Ma non si placa la polemica sullo stanziamento dei contributi. Per Mario Bruno (Pd) «l'onere e la funzione relativa alla continuità sarebbero ancora a carico dello Stato», ha detto. «Eppure, in un momento di crisi come questo, abbiamo deciso di farcene carico noi». Ma per Solinas «chi è in Parlamento dovrebbe presentare una legge per rimettere in discussione l'accordo del 2006 che ha previsto il trasferimento di competenze». Soddisfatti, invece, gli emigrati sardi aderenti alla Fasi che ricordano come «gli emigrati tornino sempre più spesso nell'isola, anche per godersi la seconda casa e quindi spendere nell'isola», sottolinea la presidente Serafina Mascia. Intanto il decreto sul nuovo regime dovrebbe essere pubblicato tra 15 giorni nella Gazzetta europea. Meridiana fly mette in campo la flotta Airbus ALTRE ROTTE. Salva la Continuità 2 Le compagnie continueranno a collegare la Sardegna con Torino, Verona, Bologna, Firenze, Napoli e Palermo. Alitalia e Meridiana fly hanno accettato ufficialmente la proroga della cosiddetta Continuità 2, diversa cioè da Roma e Milano durante la riunione convocata con Regione ed Enac. Ripartirà subito l'alghero-torino, mentre su Bologna saranno mantenuti i due collegamenti giornalieri con Cagliari. «Manterremo i voli per i centri che hanno il maggiore afflusso per motivi di studio e di salute», ha confermato l'assessore ai Trasporti Christian Solinas. Da alcune settimane, però, gli orari di alcuni voli, come quelli per Firenze e Verona, non rispettano le esigenze della continuità. Secondo il decreto prorogato, i collegamenti dovrebbero partire dall'isola non oltre le 9,30 e tornare dopo le 20. Ma spesso l'andata e il ritorno sono concentrati all'ora di pranzo. Gli orari saranno riprogrammati, ma dopo il 10 gennaio. Le compagnie riorganizzeranno gli orari secondo le nuove esigenze. E per monitorare la situazione, Regione ed Enac terranno una riunione periodica con i vettori. NOVITÀ Il regime rimarrà invariato sino all'avvio della nuova continuità, ma lo schema sarà simile. «A noi servono punti di riferimento: penso a Torino e Verona (o Venezia) per il Nord, a Bologna e Firenze per l'asse centrale e a Napoli e Palermo per il Sud», ha precisato Solinas. «Questa è un'impalcatura che va limata ma che consentirebbe di raggiungere tutta l'italia». E anche su questi voli Meridiana fly rinnoverà la flotta dal 10 gennaio. Agli Md80 saranno sostituiti gli Airbus (A320 da 180 posti, e A319 da 132 posti). I nuovi aerei avranno base a Olbia e Cagliari, saranno più economici e incrementeranno la capacità giornaliera. Gli Md80, poi, rientreranno in servizio nei mesi di punta estivi. Possibile cancellare con meno del 50% dei biglietti venduti CAGLIARI. L accordo è stato raggiunto, non ci saranno più tagli sui voli dal 12 dicembre fino al 25 marzo È buono, ma la vecchia continuità, prorogata, resta comunque una regina sul patibolo. La ghigliottina, ancora una volta, è il coefficiente di riempimento. Purtroppo la Regione non è riuscita a far cambiare idea a Meridiana e Alitalia. Come in passato, le compagnie si sono appellate alla stramaledetta clausola del contratto, quello scaduto, che recita: «Se il rapporto fra posti disponibili e biglietti venduti su ciascuna tratta, è inferiore al 50 per cento, lo stesso volo potrà essere sospeso o cancellato». Le compagnie hanno giurato che da oggi in poi utilizzeranno il meno possibile l ammazza-voli, la speranza è che mantengano l impegno. In cambio, la Regione ha ottenuto che «le cancellazioni siano comunque comunicate almeno 2 giorni prima».

16 Tutti i voli ripristinati entro dieci giorni CAGLIARI. I giorni di passione saranno ancora dieci. Poi da lunedì 12 non ci saranno più tagli selvaggi nei voli da Alghero, Cagliari e Olbia per Roma, Milano, Torino, Verona, Firenze, Bologna, Napoli e Palermo. È tutto scritto e sottoscritto nel patto di non belligeranza firmato ieri fra la Regione e le compagnie aeree. La guerra dei cieli sta per finire. A sancirlo è stato il secondo e definitivo incontro fra l assessore regionale ai trasporti Christian Solinas e i portavoce di Cai-Alitalia-Airone e di Meridiana Fly-Air Italy. A spegnere l ultimo focolaio di lotta e litigio è stato, con molta probabilità, il tempestivo decreto di proroga firmato martedì dal ministro Passera. In quel provvedimento, c è scritto chiaramente che «l attuale regime, scaduto a ottobre, dovrà proseguire così com è fino al marzo, data in cui entrerà invece in vigore il nuovo contratto». E siccome alle compagnie quello che interessa è non essere tagliate fuori da quella gara, hanno fatto un passo indietro. Meglio la diplomazia, finalmente lo hanno capito, che esasperare gli animi con i tagli selvaggi di queste settimane. L impegno. Da oggi e fino al 12 dicembre Alitalia e Meridiana hanno giurato che «subito rimoduleranno» gli orari e le frequenze stabilite dall accordo scaduto. In sostanza, il volo Cagliari-Roma delle ore 9, adesso cancellato, sarà ripristinato da Alitalia. Lo stesso «salvataggio», ancora da metà dicembre, è stato accettato da Alitalia per il volo delle 7 da Alghero per Roma, quello finora quasi sempre cassato per il basso coefficiente di riempimento. Ancora per quanto riguarda Alghero, dal 12 dicembre ritornerà a essere una certezza il volo giornaliero per Torino. Mentre dal 13 gennaio sull Alghero-Milano entreranno in servizio gli Embraer da 99 posti, più piccoli degli attuali, e dunque diminuirà il rischio che la tratta sia cancellata per scarsa redditività. Dal canto suo, Meridiana ha confermato che lunedì «rivedrà l intera programmazione dei voli» e «comunque fino a marzo non effettuerà più tagli sulle partenze del pomeriggio da Cagliari e gli arrivi serali a Elmas». Inoltre, ha annunciato la conferma del volo giornaliero (era a rischio) di andata e ritorno per Bologna. E infine che «da Olbia ripartiranno tutti i voli previsti». Natale e dintorni. Le compagnie hanno detto che da metà dicembre e una settimana prima delle festività (Natale e Capodanno) le frequenze da Cagliari e Olbia per Roma e Milano saranno potenziate, con almeno due corse giornaliere. Sarebbe stato un suicidio non farlo: le prenotazioni ci sono. La novità. È l Olbia-Cagliari, partenza la mattina, rientro in serata, che dal 10 gennaio Meridiana ritornerà a inserire nella tabella oraria. È una vittoria per i pendolari. Soddisfazione. L assessore Solinas è stato preciso nel dire: «Non è stato facile raggiungere l accordo, perché proprio i voli nazionali sono quelli che risentono più degli internazionali il peso della crisi. Ma sono convinto che il periodo selvaggio di questi giorni sia finito e comunque il tavolo di confronto continuerà nei prossimi mesi, visto che tutti abbiamo preso l impegno di monitorare questa continuità, quella vecchia, fino a marzo». Il futuro. Martedì l assessore sarà a Bruxelles per concordare l iter del nuovo bando. La pubblicazione del decreto sulla Gazzetta ufficiale dell Ue sarà entro il 15 dicembre e da quel momento scatteranno i 30 giorni per l accettazione della tariffa imposta su Roma (45 più tasse) e Milano (55 più teste). Se nessuno accetterà, scatteranno altri 30 giorni, per la gara al ribasso sulle compensazioni (57,5 milioni) a favore delle compagnie. Le reazioni. Dura quella del Pd, col segretario Silvio Lai che ha accusato la giunta di aver scelto un modello di continuità «fuori mercato e contrario agli interessi dei sardi, che da marzo in poi saranno costretti a pagare anche per garantire la tariffa unica agli altri passeggeri». E il vicepresidente del Consiglio, Mario Bruno del Pd, ha chiesto alla giunta maggiore vigilanza sulle compagnie. Mentre la Federazione degli emigrati ha scritto: «Il primo passo è stato buono. Adesso vediamo cosa accadrà in primavera con l apertura delle buste». Sardegna: prorogata a marzo 2012 la Continuità territoriale La Continuità territoriale aerea con la Sardegna è stata prorogata sino al 25 marzo 2012, grazie a un accordo tra Regione, Alitalia e Meridiana fly. L'intesa è stata raggiunta dopo la scadenza di fine ottobre scorso ed è in attesa dei nuovi affidamenti delle rotte con gli oneri di servizio pubblico tra gli aeroporti sardi (Cagliari, Alghero e Olbia) e quelli di Roma e Milano. Alitalia e Meridiana fly aumenteranno pertanto il numero dei voli disponibili

17 nel periodo compreso tra il 20 dicembre 2011 e l'8 gennaio Tra Cagliari e Roma Alitalia garantirà 5 voli e Meridiana fly 3; sulla Cagliari-Linate Alitalia opererà 3 voli e Meridiana 2. Sulla rotta Alghero-Roma verranno mantenuti 3 voli Az e 2 sulla Alghero-Milano. La continuità aerea su Olbia sarà in esclusiva di Meridiana fly, con 3 voli per Roma e 2 per Milano. Per quanto attiene la nuova Continuità territoriale, a metà dicembre ci sarà la pubblicazione del bando sulla Gazzetta ufficiale Ue; le offerte delle compagnie aeree, invece, dovranno arrivare entro il 15 febbraio Fenosu: 3,7 milioni AEROPORTO. Lo scalo strategico per il traffico merci e servizi Fondi assegnati dal Piano trasporti regionale L'ordine del giorno approvato dal consiglio regionale su Fenosu, svela qualche arcano. La Regione, socio di minoranza nella società di gestione, assegna un ruolo importante all'aeroporto oristanese e attribuisce un finanziamento di euro per interventi di potenziamento strutturale, nel piano dei trasporti. Il buon senso direbbe che non si investe su una struttura destinata a morire dopo che sono stati spesi ben 20 milioni. Mario Diana, i capigruppo di tutti i partiti e i consiglieri regionali dell'oristanese ricordano che nel piano è previsto il collegamento ferroviario con Fenosu e il raddoppio dei binari nel tratto Oristano-Cagliari. Figura inoltre il completamento dei lavori per accogliere aerei fino a 90 passeggeri e l'allungamento della pista. Fenosu dunque assume una posizione strategica non tanto per il traffico passeggeri quanto «al trasporto merci, come sede di servizio per la protezione civile,l'antincendio e per le forze dell'ordine» Firmato il patto per il passaggio di Tirrenia a Cin È stato siglato l'accordo per la cessione di Tirrenia alla cordata Cin. L'intesa, riporta una nota di Uiltrasporti, prevede "il passaggio alla Cin di tutto il personale con il mantenimento dei diritti acquisiti normativi ed economici". Ultimo ostacolo da superare per il completamento dell'operazione resta dunque il via libera da parte della Commissione Europea. L'istruttoria Ue potrebbe concludersi entro i primi giorni di gennaio. Intanto Tirrenia ha aperto le vendite per la prossima stagione estiva con partenze da Genova, Civitavecchia e Napoli verso la Sardegna e la Sicilia. Passa a Cin tutto il personale di Tirrenia ROMA. Si è conclusa con la firma dell accordo la procedura di consultazione sindacale nell ambito della cessione di Tirrenia a Cin. Per l operatività dell intesa bisogna però attendere l Antitrust europeo. L accordo, siglato da Filt, Fit e Uilt garantisce il passaggio alla compagnia di tutto il personale, sia navigante che amministrativo. Saranno garantite le attuali condizioni retributive e anche quelle normative ed economiche in attesa del rinnovo del contratto scaduto lo scorso anno. «Ora per l operatività dell intesa siamo in attesa del pronunciamento dell Antitrust europeo sul rispetto della concorrenza nel passaggio di Tirrenia alla Cin», spiega la Filt, sottolineando che «intanto con l accordo, sottoscritto insieme a Fit Cisl e Uiltrasporti con i rappresentanti di Tirrenia in amministrazione straordinaria e di Cin abbiamo garantito, come chiedevamo sin dall inizio di questa lunga vertenza, il passaggio alla nuova compagnia di tutto il personale navigante e amministrativo, compresi i lavoratori in turno particolare legati all imbarco e il ricorso, in caso di necessità e prioritariamente, agli addetti iscritti alle liste stagionali e al turno generale storico».

18 "Artigiano in Fiera", la Sardegna in mostra a Milano con venti stand NEWS SARDEGNA EVENTI CAGLIARI. Un importante occasione di impulso per l artigianato tipico sardo, tradizionale e artistico, e un supporto alla promozione dell immagine dell Isola anche nei suoi aspetti più intimi, genuini e meno noti. Venti aziende isolane, accreditate dall assessorato del Turismo, Artigianato e Commercio, rappresenteranno la Regione Sardegna alla sedicesima edizione della mostra mercato "Artigiano in Fiera", che sarà inaugurata a Rho Fieramilano sabato 3 dicembre (alle 10.45) e resterà aperta sino a domenica 11. "Artigiano in fiera" è un evento unico, momento di incontro per conoscere e abbracciare le tradizioni e le culture del lavoro di tutto il mondo. Un luogo dove il visitatore non solo può ammirare l arte manifatturiera ma può entrare in contatto diretto con gli artigiani. L edizione 2011 ha un titolo significativo L artigianato: dalla tradizione all innovazione, una risposta alla crisi e metterà in mostra la creatività e i prodotti di circa 3 mila artigiani, provenienti da 110 Paesi, in 9 padiglioni del polo fieristico milanese, per offrire idee regalo originali, colori, tradizioni, storie e incontri. Quest anno tre saranno le novità di rilievo: Abitare la casa, salone esclusivo dedicato all arredamento artigianale di qualità; Moda e design, capi d abbigliamento, accessori e oggettistica, tutti made in Italy, curati nei dettagli e ricercati nello stile, e passione creativa, un area dove il visitatore potrà capire ciò che sta dietro alla creazione di un manufatto. Lo stand della Regione Sardegna è nel padiglione 2, un area espositiva di circa 240 metri quadri, ripartita in venti stand di circa 12 metri quadri, che ospiterà manufatti e prodotti isolani, all insegna del perfetto binomio di tradizione e innovazione, di venti imprese (2 di Sassari, 2 di Oristano, 2 di Borore, 2 di Dorgali, una ciascuna provenienti da Alghero, Arbus, Atzara, Castelsardo, Guspini, Narbolia, Ozieri, Porto Torres, Samugheo, Sennori, Solarussa e Villanovaforru). Ciascun artigiano esporrà e commercializzerà all'interno del proprio Stand esclusivamente le merci realizzate presso il proprio laboratorio. La partecipazione a una kermesse di tale prestigio rappresenta per le aziende isolane afferma l assessore Luigi Crisponi - un opportunità sotto vari punti di vista, prima di tutto economici e culturali. Durante questa mostra mercato, una delle più rinomate sul territorio nazionale e a livello internazionale, l artigiano è il vero protagonista, perché riesce a esprimere nelle sue produzioni esperienze di vita e della sua arte, che sono anche basi del suo essere imprenditore. In questo senso gli artigiani sardi sono perfettamente in tema: la loro creatività e la loro arte manifatturiera, oltre che essere una fondamentale risorsa economica per il territorio regionale, esprimono il patrimonio identitario di un intero popolo. L Artigiano in fiera aggiunge Crsiponi - è l evento di settore che meglio si adatta per la valorizzazione delle micro - piccole imprese artigiane, vero motore del comparto nella nostra regione, specialmente in questo periodo di grave crisi economica.

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

IMU: analisi dei versamenti 2012

IMU: analisi dei versamenti 2012 IMU: analisi dei versamenti 2012 1. Analisi dei versamenti complessivi I versamenti IMU totali aggiornati alle deleghe del 25 gennaio 2013 ammontano a circa 23,7 miliardi di euro, di cui 9,9 miliardi di

Dettagli

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore ATTIVITA FERROVIARIE RFI:Informativa e invio documentazione ACI GLOBALE Verbale di accordo e comunicato unitario AUTONOLEGGIO Comunicato unitario di proclamazione sciopero TRASPORTO MERCI LOGISTICA AUTOSTRADE

Dettagli

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere ...... Le partecipate...... Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere le partecipate comunali in perdita, i Comuni italiani dispongono ancora di un portafoglio di partecipazioni molto rilevante,

Dettagli

SMART MOVE: un autobus per amico

SMART MOVE: un autobus per amico SMART MOVE: un autobus per amico "SMART MOVE" è la campagna internazionale promossa dall'iru (International Road Transport Union) in tutti i Paesi europei con l'obiettivo di richiamare l'attenzione di

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI 1) NOZIONE DI PACCHETTO TURISTICO La nozione di pacchetto turistico è la seguente: i pacchetti turistici hanno ad oggetto i viaggi, le

Dettagli

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015 CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 26 marzo 2015 OGGETTO: Articolo 1, comma 154, legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge stabilità 2015) Contributo del cinque per mille dell

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

CIRCOLARE N. 2/DF. Ai Comuni

CIRCOLARE N. 2/DF. Ai Comuni CIRCOLARE N. 2/DF MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE DIPARTIMENTO DELLE FINANZE Roma, 11 maggio 2010 DIREZIONE FEDERALISMO FISCALE PROT. 10968/2010 Ai Comuni Alle Regioni Friuli-Venezia Giulia e Valle

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 11 marzo 2011 OGGETTO : Attività di controllo in relazione al divieto di compensazione, in presenza di ruoli scaduti, di cui all articolo 31, comma

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011 CIRCOLARE N. 45/E Roma, 12 ottobre 2011 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Aumento dell aliquota IVA ordinaria dal 20 al 21 per cento - Articolo 2, commi da 2-bis a 2-quater, decreto legge 13 agosto

Dettagli

D.L. 30 dicembre 2013, n. 151

D.L. 30 dicembre 2013, n. 151 D.L. 30 dicembre 2013, n. 151 Disposizioni di carattere finanziario indifferibili, finalizzate a garantire la funzionalità di enti locali, la realizzazione di misure in tema di infrastrutture, trasporti

Dettagli

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE UNICA NAZIONALE DEI CONIGLI VIVI DA CARNE DA ALLEVAMENTO NAZIONALE

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE UNICA NAZIONALE DEI CONIGLI VIVI DA CARNE DA ALLEVAMENTO NAZIONALE REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE UNICA NAZIONALE DEI CONIGLI VIVI DA CARNE DA ALLEVAMENTO NAZIONALE ARTICOLO 1 (Istituzione e scopo) Con Protocollo di intesa, posto in allegato (All. 1),

Dettagli

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Maggio 2012 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 15

Dettagli

IMMOBILI. Art.1. Art.2

IMMOBILI. Art.1. Art.2 Comune di Marta Provincia di Viterbo Piazza Umberto I n.1 010100 Marta (VT) Tel. 0769187381 Fax 0761873828 Sito web www..comune.marta.vt.it REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

PRIMI DATI SULLA SPERIMENTAZIONE DEL SOSTEGNO PER L INCLUSIONE ATTIVA (SIA) NEI GRANDI COMUNI

PRIMI DATI SULLA SPERIMENTAZIONE DEL SOSTEGNO PER L INCLUSIONE ATTIVA (SIA) NEI GRANDI COMUNI DIREZIONE GENERALE PER flash 29 L INCLUSIONE E LE POLITICHE SOCIALI PRIMI DATI SULLA SPERIMENTAZIONE DEL SOSTEGNO PER L INCLUSIONE ATTIVA (SIA) NEI GRANDI COMUNI Roma, 1 settembre 2014 Il punto di partenza:

Dettagli

CIRCOLARE N. 7/E Roma 20 marzo 2014. Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti. OGGETTO: Cinque per mille per l esercizio finanziario 2014

CIRCOLARE N. 7/E Roma 20 marzo 2014. Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti. OGGETTO: Cinque per mille per l esercizio finanziario 2014 CIRCOLARE N. 7/E Roma 20 marzo 2014 Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti OGGETTO: Cinque per mille per l esercizio finanziario 2014 2 INDICE PREMESSA 1. ADEMPIMENTI 1.1 Enti del volontariato 1.2

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE VISTO l art. 1, comma 639 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, che ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014, l imposta

Dettagli

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE Italiani Energia elettrica e metano costano poco, rispetto al resto d Europa, solo per livelli bassi di consumo. Man mano che l utilizzo aumenta, diventiamo

Dettagli

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper le famiglie in condizioni economiche precarie ROSIGNANO

Dettagli

IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO

IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO TARDIVO OD OMESSO VERSAMENTO SANZIONI - RICORSI IL RAVVEDIMENTO - COMPENSAZIONE RIMBORSI SCHEDA N. 3 Claudio Venturi Camera di Commercio Diritto Annuale

Dettagli

La deduzione IRAP. DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012

La deduzione IRAP. DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012 DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012 LE DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 La quota forfetaria deducibile per ogni singolo lavoratore subordinato

Dettagli

TESTO AGGIORNATO DEL DECRETO-LEGGE 20 marzo 2014, n. 34

TESTO AGGIORNATO DEL DECRETO-LEGGE 20 marzo 2014, n. 34 Pagina 1 di 7 TESTO AGGIORNATO DEL DECRETO-LEGGE 20 marzo 2014, n. 34 Testo del decreto-legge 20 marzo 2014, n. 34 (in Gazzetta Ufficiale - serie generale - n. 66 del 20 marzo 2014), coordinato con la

Dettagli

CONTRATTO DI SERVIZIO

CONTRATTO DI SERVIZIO Il presente contratto si basa su un accordo quadro stipulato fra l Associazione provinciale delle organizzazioni turistiche dell'alto Adige (LTS), le Associazioni e i Consorzi turistici dell Alto Adige

Dettagli

GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES)

GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES) WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES) A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA 1 SOMMARIO INTRODUZIONE... 3 I REQUISITI... 3 I SOGGETTI PASSIVI.....4 LA PROPORZIONALITÀ

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

COMUNE DI DIGNANO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

COMUNE DI DIGNANO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI DIGNANO Provincia di UDINE REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO *** Testo coordinato Allegato alla deliberazione C.C. n 10 del 21-02-2011 SOMMARIO Art. 1 - Istituzione del servizio Art. 2

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

** NOT FOR RELEASE OR DISTRIBUTION OR PUBLICATION IN WHOLE OR IN PART INTO THE UNITED STATES, AUSTRALIA, CANADA OR JAPAN **

** NOT FOR RELEASE OR DISTRIBUTION OR PUBLICATION IN WHOLE OR IN PART INTO THE UNITED STATES, AUSTRALIA, CANADA OR JAPAN ** Il Consiglio di Amministrazione di Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna S.p.A. approva il Bilancio Consolidato Intermedio al 31 marzo 2015: Traffico passeggeri in crescita del 4,5% nel primo trimestre

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

ARMANDO PERES: «L ITALIA SI MUOVA O PERDERÀ MOLTE OPPORTUNITÀ DI FAR CRESCERE IL BUSINESS CONGRESSUALE».

ARMANDO PERES: «L ITALIA SI MUOVA O PERDERÀ MOLTE OPPORTUNITÀ DI FAR CRESCERE IL BUSINESS CONGRESSUALE». Federcongressi&eventi è l associazione delle imprese e dei professionisti che lavorano nell industria italiana dei convegni, congressi ed eventi: un industria che dà lavoro a 287.741 persone, di cui 190.125

Dettagli

C O M U N E DI O P E R A

C O M U N E DI O P E R A copia Codice Ente 11047 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE IMU ANNO 2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza Ordinaria di Prima convocazione - seduta Pubblica. L'anno duemilaquattordici

Dettagli

GIORGIO MOTTOLA Chiedo scusa, io avevo preso il biglietto ad Alta Velocità per il treno delle 14.20. Posso prendere questo?

GIORGIO MOTTOLA Chiedo scusa, io avevo preso il biglietto ad Alta Velocità per il treno delle 14.20. Posso prendere questo? IL BIGLIETTO INFLESSIBILE di Giorgio Mottola CLAUDIA DI PASQUALE Tutto si gioca sull Alta Velocità. Intanto i pendolari si devono arrangiare perché sembra che non interessino a nessuno. Ma i passeggeri

Dettagli

Procura della Repubblica presso il Tribunale di MILANO

Procura della Repubblica presso il Tribunale di MILANO INFORMAZIONI GENERALI PER LA PERSONA INFORMATA SUI FATTI CITATA A COMPARIRE DAVANTI AL PUBBLICO MINISTERO Il decreto di citazione di persona informata sui fatti, per rendere sommarie informazioni testimoniali

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Ai sensi della L.R. 30/03/1988 n. 15 e s.m.i.

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Ai sensi della L.R. 30/03/1988 n. 15 e s.m.i. CODICE PRATICA *CODICE FISCALE* GGMMAAAA HH:MM Mod. Comunale (Modello 1088 Versione 001 2015) Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: COMUNICAZIONE

Dettagli

COMMISSIONE EUROPEA. Bruxelles, 15.01.2010 C (2010) 7

COMMISSIONE EUROPEA. Bruxelles, 15.01.2010 C (2010) 7 COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 15.01.2010 C (2010) 7 Oggetto: Aiuto di Stato N 540/2009 - Francia Proroga dell aiuto NN 155/2003 Realizzazione di un servizio sperimentale di autostrada ferroviaria e Aiuto

Dettagli

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi Le principali novità in materia di tassazione dei redditi fondiari Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

MA NDO VAI... ROMANI IN MOVIMENTO TRA CRISI ECONOMICA E MODELLI ALTERNATIVI

MA NDO VAI... ROMANI IN MOVIMENTO TRA CRISI ECONOMICA E MODELLI ALTERNATIVI MA NDO VAI... ROMANI IN MOVIMENTO TRA CRISI ECONOMICA E MODELLI ALTERNATIVI In questa fermata Audimob, l analisi dei dati si sofferma sui comportamenti in mobilità dei romani e dei residenti nei comuni

Dettagli

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA Collegno, 17 novembre 2014 CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA PROPOSTA DI TRENO STORICO RIEVOCATIVO DA TORINO A UDINE progetto per la realizzazione di una tradotta militare rievocativa, da Torino a Udine

Dettagli

Volare low cost LA NOSTRA INCHIESTA

Volare low cost LA NOSTRA INCHIESTA Volare low cost Q uanto tempo prima della partenza bisogna acquistare il biglietto aereo, per assicurarsi la tariffa più bassa? La domanda ce la siamo posta tutti, innumerevoli volte, senza capire nulla

Dettagli

Paghe. La retribuzione delle ore di viaggio Fabio Pappalardo - Consulente del lavoro

Paghe. La retribuzione delle ore di viaggio Fabio Pappalardo - Consulente del lavoro La retribuzione delle ore di viaggio Fabio Pappalardo - Consulente del lavoro Il luogo della prestazione lavorativa è un elemento fondamentale del contratto di lavoro subordinato. Per quanto nella maggior

Dettagli

Stabile la movimentazione passeggeri via traghetto negli scali considerati attesa a fine 2015 (+0,32% sul 2014).

Stabile la movimentazione passeggeri via traghetto negli scali considerati attesa a fine 2015 (+0,32% sul 2014). COMUNICATO STAMPA ADRIATIC SEA FORUM: al via oggi a Dubrovnik la seconda edizione di Adriatic Sea Forum cruise, ferry, sail & yacht, evento internazionale itinerante dedicato ai settori del turismo via

Dettagli

JOBS ACT: DISPOSIZIONI LEGGE N. 78 DEL 16/05/2014 DI CONVERSIONE DEL D.L. N. 34 DEL 20/03/2014

JOBS ACT: DISPOSIZIONI LEGGE N. 78 DEL 16/05/2014 DI CONVERSIONE DEL D.L. N. 34 DEL 20/03/2014 Tipologia: LAVORO Protocollo: 2006614 Data: 26 maggio 2014 Oggetto: Jobs Act: disposizioni Legge n. 78 del 16/05/2014 di conversione del D.L. n. 34 del 20/03/2014 Allegati: No JOBS ACT: DISPOSIZIONI LEGGE

Dettagli

RIDUZIONE CONTRIBUTO ORDINARIO A SEGUITO DEL PRESUNTO MAGGIOR GETTITO ICI FABBRICATI EX-RURALI, CAT. E, B

RIDUZIONE CONTRIBUTO ORDINARIO A SEGUITO DEL PRESUNTO MAGGIOR GETTITO ICI FABBRICATI EX-RURALI, CAT. E, B RIDUZIONE CONTRIBUTO ORDINARIO A SEGUITO DEL PRESUNTO MAGGIOR GETTITO ICI FABBRICATI EX-RURALI, CAT. E, B L articolo 2 commi da 39 a 46 del D.L. 262/2006 conv. L. 286/2006 aveva previsto per gli enti locali

Dettagli

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD -

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - REGOLAMENTO DI CONTABILITÀ SOMMARIO: Capo I - Le competenze del servizio economico-finanziario Capo II - La programmazione

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

inform@ata news n.02.15

inform@ata news n.02.15 Per contatti o segnalazioni: e-mail: r.fiore@flcgil.it siti internet: www.flc-cgiltorino.it www.flcgil.it inform@ata news n.02.15 la newsletter di informazione sulle problematiche del settore ATA della

Dettagli

I RAPPORTI DI LAVORO IN AMBITO SPORTIVO DILETTANTISTICO

I RAPPORTI DI LAVORO IN AMBITO SPORTIVO DILETTANTISTICO SERVIZIO DECENTRAMENTO E ASSISTENZA AMMINISTRATIVA AI PICCOLI COMUNI SERVIZIO PROGRAMMAZIONE E GESTIONE ATTIVITA TURISTICHE E SPORTIVE www.provincia.torino.gov.it FORUM IN MATERIA DI ENTI SPORTIVI DILETTANTISTICI

Dettagli

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI Risorse energetiche e struttura del mercato L Italia produce piccoli volumi di gas naturale

Dettagli

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Introduzione... 3 Università Politecnica delle Marche (Ancona)... 4 Università degli Studi di

Dettagli

Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020

Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 La spesa complessiva

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013

GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013 COMUNE DI VIGONZA UNITA OPERATIVA TRIBUTI GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013 Il decreto legge 21 maggio 2013 n 54 ha sospeso il versamento dell'acconto IMU per alcuni

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio Ai gentili clienti Loro sedi Il nuovo regime forfettario previsto dalla legge di stabilità per il 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che con la

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Circolare N. 21 Area: TAX & LAW Periodico plurisettimanale 18 marzo 2011 LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del DM 10 febbraio 2011, trovano piena attuazione

Dettagli

IL TRATTAMENTO FISCALE DELLE SPESE DI RAPPRESENTANZA

IL TRATTAMENTO FISCALE DELLE SPESE DI RAPPRESENTANZA IL TRATTAMENTO FISCALE DELLE SPESE DI RAPPRESENTANZA Una circolare dell Agenzia delle entrate chiarisce il trattamento fiscale delle spese di rappresentanza Con la circolare in oggetto, l Agenzia delle

Dettagli

SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI SULLA CERTEZZA DEL DIRITTO NEI RAPPORTI TRA FISCO E CONTRIBUENTE IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI SULLA CERTEZZA DEL DIRITTO NEI RAPPORTI TRA FISCO E CONTRIBUENTE IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI SULLA CERTEZZA DEL DIRITTO NEI RAPPORTI TRA FISCO E CONTRIBUENTE VISTI gli articoli 76 e 87 della Costituzione; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA VISTA la

Dettagli

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI Si esamina il trattamento dei benefici concessi a dipendenti, collaboratori e amministratori - collaboratori. I fringe benefits costituiscono la parte della

Dettagli

TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI»

TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI» TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI» Prefettura Ufficio Territoriale del Governo di Avellino a cura del dr. Pasquale Trocchia Dirigente del Ministero dell Interno Responsabile delle

Dettagli

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda TCS Carta Aziendale Soccorso stradale e protezione giuridica circolazione per veicoli aziendali TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda Un problema in viaggio? Ci pensa il Suo pattugliatore

Dettagli

Visto il decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385, testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia;

Visto il decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385, testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia; DECRETO LEGISLATIVO RECANTE ULTERIORI DISPOSIZIONI DI ATTUAZIONE DELLA DELEGA DI CUI ALL ARTICOLO 33, COMMA 1, LETTERA E), DELLA LEGGE 7 LUGLIO 2009, N. 88 Visti gli articoli 76 e 87 della Costituzione;

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE

JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE Lavoro Modena, 02 agosto 2014 JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE Legge n. 78 del 16 maggio 2014 di conversione, con modificazioni, del DL n. 34/2014 Ministero del Lavoro, Circolare n. 18

Dettagli

SOCIETA COOPERATIVE TRA PROFESSIONISTI: ASPETTI FISCALI. Bologna, 22 luglio 2014

SOCIETA COOPERATIVE TRA PROFESSIONISTI: ASPETTI FISCALI. Bologna, 22 luglio 2014 SOCIETA COOPERATIVE TRA PROFESSIONISTI: ASPETTI FISCALI Bologna, 22 luglio 2014 INQUADRAMENTO NORMATIVO FISCALE La nuova disciplina sulle società tra professionisti non contiene alcuna norma in merito

Dettagli

GLI ITALIANI E LO STATO

GLI ITALIANI E LO STATO GLI ITALIANI E LO STATO Rapporto 2014 NOTA INFORMATIVA Il sondaggio è stato condotto da Demetra (sistema CATI) nel periodo 15 19 dicembre 2014. Il campione nazionale intervistato è tratto dall elenco di

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Visto l'articolo 20 della legge 15 marzo 1997, n. 59, allegato 1, numeri 94, 97 e 98, e successive modificazioni;

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Visto l'articolo 20 della legge 15 marzo 1997, n. 59, allegato 1, numeri 94, 97 e 98, e successive modificazioni; D.P.R. 14-12-1999 n. 558 Regolamento recante norme per la semplificazione della disciplina in materia di registro delle imprese, nonché per la semplificazione dei procedimenti relativi alla denuncia di

Dettagli

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Articolo 1 Oggetto 1. Il presente disciplinare regolamenta la concessione e l utilizzo del Marchio La Sardegna Compra Verde.

Dettagli

Bando speciale BORSE LAVORO 2015

Bando speciale BORSE LAVORO 2015 Bando speciale BORSE LAVORO 2015 PREMESSA La Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia considera la mancanza di occasioni di lavoro per i giovani, in misura non più conosciuta da decenni, come

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI

INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI Rete Nazionale Gruppi di Acquisto Solidali www.retegas.org INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI Febbraio 2007 INTRODUZIONE I Gruppi di Acquisto Solidali (GAS) sono gruppi di persone

Dettagli

I CONTROLLI, pertanto, sono OBBLIGATORI, così come le procedure secondo le quali devono essere svolti.

I CONTROLLI, pertanto, sono OBBLIGATORI, così come le procedure secondo le quali devono essere svolti. INDICE Informazioni per i cittadini - 3 Campagna di controllo degli impianti termici - 3 Responsabile dell impianto termico - 4 La manutenzione degli impianti: frequenze temporali delle operazioni - 4

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

Sintesi dei diritti dei passeggeri che viaggiano in autobus 1

Sintesi dei diritti dei passeggeri che viaggiano in autobus 1 Sintesi dei diritti dei passeggeri che viaggiano in autobus 1 Il regolamento (CE) n. 181/2011 (in appresso il regolamento ) entra in vigore il 1 marzo 2013. Esso prevede una serie minima di diritti dei

Dettagli

Appello all azione: 10 interventi chiave per portare più gente in bicicletta più spesso in Europa

Appello all azione: 10 interventi chiave per portare più gente in bicicletta più spesso in Europa Appello all azione: 10 interventi chiave per portare più gente in bicicletta più spesso in Europa Manifesto dell'ecf per le elezioni al Parlamento Europeo del 2014 versione breve ECF gratefully acknowledges

Dettagli

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2.1 Gli effetti dell iscrizione nel Registro delle Imprese L art. 2 del d.lgs. 18 maggio 2001, n. 228 (in materia di orientamento e modernizzazione del settore

Dettagli

2.1 DATI NAZIONALI E TERRITORIALI (AREE E Regioni)

2.1 DATI NAZIONALI E TERRITORIALI (AREE E Regioni) ANALISI TERRITORIALE DEL VALORE DEL PATRIMONIO ABITATIVO Gli immobili in Italia - 2015 ANALISI TERRITORIALE DEL VALORE DEL PATRIMONIO ABITATIVO Nel presente capitolo è analizzata la distribuzione territoriale

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA Noi, i Ministri dell Energia di Canada, Francia, Germania, Italia,

Dettagli

STRESS DA LAVORO CORRELATO

STRESS DA LAVORO CORRELATO STRESS DA LAVORO CORRELATO Il presente documento costituisce uno strumento utile per l adempimento dell obbligo di valutazione dei rischi da stress da lavoro correlato sancito dal Testo Unico in materia

Dettagli

STUDI DI SETTORE: LE INDICAZIONI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE (Sunto della C.M. n.31/2007)

STUDI DI SETTORE: LE INDICAZIONI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE (Sunto della C.M. n.31/2007) STUDIO MINTO Associazione Professionale Commercialisti Revisori Contabili Consulenza del Lavoro Mirano (VE) Telefono 041/5701020 CIRCOLARE INFORMATIVA n. 16 Giugno 2007 STUDI DI SETTORE: LE INDICAZIONI

Dettagli

INFORMAZIONI VALIDE PER TUTTI I VIAGGI

INFORMAZIONI VALIDE PER TUTTI I VIAGGI INFORMAZIONI VALIDE PER TUTTI I VIAGGI Ogni programma è preceduto da una testatina contenente, in forma sintetica, le informazioni relative al viaggio. Lo spazio a disposizione nella scheda è limitato

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

Soluzioni di risparmio

Soluzioni di risparmio Soluzioni di risparmio Alla ricerca delle spese nascoste Visibile Gestita totalmente Aereo Treno Gestita tradizionalmente Servizi generalmente prenotati in anticipo e approvati dal line manager Meno potenziale

Dettagli

REGIME FORFETARIO 2015

REGIME FORFETARIO 2015 OGGETTO: Circolare 4.2015 Seregno, 19 gennaio 2015 REGIME FORFETARIO 2015 La Legge di Stabilità 2015, L. 190/2014 articolo 1 commi da 54 a 89, ha introdotto a partire dal 2015 un nuovo regime forfetario

Dettagli

SCIA valida anche ai fini dell art. 86 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, approvato con R.D. 18/6/1931, n. 773.

SCIA valida anche ai fini dell art. 86 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, approvato con R.D. 18/6/1931, n. 773. Modulo di segnalazione certificata di inizio attività per la somministrazione di alimenti e bevande all' interno dei circoli privati da presentare in carta libera Spazio per apporre il timbro di protocollo

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale

Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale COMUNE DI DIMARO Provincia di Trento Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale OGGETTO: A pprovazione disciplinare per il trasferimento volontario delle attività propedeutiche alla riscossione

Dettagli

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE La Santa Sede ed il Governo della Repubblica Italiana, qui di seguito denominati anche Parti contraenti; tenuto conto

Dettagli

LA VALUTAZIONE PUBBLICA. Altri ponti. di Pierluigi Matteraglia

LA VALUTAZIONE PUBBLICA. Altri ponti. di Pierluigi Matteraglia LA VALUTAZIONE PUBBLICA Altri ponti di Pierluigi Matteraglia «Meridiana», n. 41, 2001 I grandi ponti costruiti recentemente nel mondo sono parte di sistemi di attraversamento e collegamento di zone singolari

Dettagli

I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SUL REVERSE CHARGE

I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SUL REVERSE CHARGE I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SUL REVERSE CHARGE Circolare del 31 Marzo 2015 ABSTRACT Si fa seguito alla circolare FNC del 31 gennaio 2015 con la quale si sono offerte delle prime indicazioni

Dettagli