TESTI DIGITALI. COMUNICAZIONE FORMATIVA E AMBIENTI PER IL KNOWLEDGE MANAGEMENT

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TESTI DIGITALI. COMUNICAZIONE FORMATIVA E AMBIENTI PER IL KNOWLEDGE MANAGEMENT"

Transcript

1 Gianluca Torrini TESTI DIGITALI. COMUNICAZIONE FORMATIVA E AMBIENTI PER IL KNOWLEDGE MANAGEMENT 2010 Communication Strategies Lab - - ComunicazioneGenerativa.org pdf in

2 2

3 Sommario Introduzione 1. Ebook e ereader Breve storia dell editoria digitale Il mercato degli ebook: alcuni dati statistici Editoria digitale: le peculiarità comunicative dell ebook Accesso all acquisto del testo Memorizzazione e portabilità del testo - la biblioteca personale Aggiornamento del testo Il testo come cabina di regia di una comunicazione interattiva L amatorializzazione dei contenuti Lettura e scrittura: operazioni sul testo L industria del libro digitale Il copyright Ebook e biblioteche L oggetto comunicativo e il suo utilizzo: dalla condivisione alla cooperazione Il miraggio democratico dei Social Network Ebook e social networking L ambiente di comunicazione per il knowledgement: ebook, socialità e comunicazione formativa Comunicazione generativa e organizzazione Organizzazione e knowledge management Knowledge management e dissemination scientifica 211 Conclusioni: conoscenza, felicità, editoria multimediale BIBLIOGRAFIA

4 4

5 Introduzione Da tempo assistiamo ad un fenomeno, non limitato al nostro Paese bensì condiviso a livello internazionale, di rafforzamento di quel partito d opinione favorevole ad una massiccia colonizzazione della scuola da parte delle nuove tecnologie: un movimento di pensiero spesso sostenuto non solo da mass media generalisti e di settore, ma anche dagli stessi protagonisti delle pratiche formative. Alla base di tale convinzione gioca un ipotizzata necessità di costruire ambienti formativi sempre al passo con le tecnologie che si sviluppano e prendono piede in altri e differenti contesti sociali, per, in qualche modo, garantire una continuità tra ciò che sta accadendo fuori e dentro la scuola. Tale visione è sostenuta e incoraggiata, oltretutto, da una società che pare essere sempre più integrata nel suo rapporto con le tecnologie tanto da farle diventare un elemento che fanno moda, in voga, basti pensare a ciò che accade con il valore simbolico, bel oltre quello d uso, che hanno i prodotti di casa Apple. Una tendenza capace di rivalutare un homo technologicus che, da individuo nerd solitario perennemente davanti ad un monitor, è diventato al contrario un punto di riferimento per il vivere al passo con i tempi, in un concetto che può essere ben riassunto dal termine inglese, dalla valenza più che positiva, di geek. Chiaro come, in un contesto del genere, anche la scuola si sia trovata a fare i conti con sempre più tecno-entusiasti, che quotidianamente redigono blog sulla formazione, sperimentano gli 5

6 ultimi device digitali, utilizzano le funzionalità inedite dei social network, portano in classe i dispositivi che utilizzano a casa. Ma, al di là delle mode del momento, l apertura alle tecnologie nelle pratiche di comunicazione formativa non può essere governata allineandosi ad una visione negativa o positiva maturata a priori, qualsiasi essa sia: appare al contrario ogni giorno più importante che l adozione dei nuovi media debba passare da una serie di riflessioni imprescindibili, di considerazioni che facciano dell oggettività e del metodo scientifico le loro basi metodologiche. Riflessioni, inoltre, che necessitano di andare oltre analisi che troppo spesso non fanno altro che ribadire nodi concettuali oramai sufficientemente indagati, come per esempio quelli relativi al contenuto e al contenitore (ovvero all importanza che i testi destinati ad un particolare device debbano essere sceneggiati per quel device) da un lato o all educazione ai media dall altro (insegnare le potenzialità del digitale piuttosto che l uso specifico di un mass medium), tanto per fare due esempi, che hanno monopolizzato le scienze della comunicazione degli ultimi anni. Pare invece giunto il momento chiaramente non di scordare, ma di andare oltre l esigenza di sottolineare che i testi vadano remediati per ogni medium specifico, che si debbano sfruttare le caratteristiche comunicative di ogni mezzo, che non sia sufficiente trasformare in bit un libro cartaceo per creare un ebook: considerazioni fondamentali, strutturali, ma che non devono rappresentare un punto d arrivo delle scienze della comunicazione. A queste riflessioni urge allora affiancarne delle altre, troppo spesso dimenticate, che prendano in considerazione ulteriori aspetti centrali: quali ambienti sviluppare a supporto dell utilizzo delle nuove tecnologie? Quali comportamenti comunicativi si 6

7 attiveranno? E dove, in quali luoghi? Come si affiancheranno agli altri comportamenti, imprescindibili, che già sono socialmente condivisi? Comportamenti imitativi, basati su strutture gerarchiche ben definite, oppure creativi, relazionali? E su quali modelli comunicativi, erogativi, multidirezionali, trasmissivi [Toschi 2011] e via dicendo basano la loro architettura? Quali sono le funzionalità in grado di garantire il governo delle dinamiche relative alla conoscenza che tali mezzi attivano? Che tipo di alfabetizzazione è garantita ai protagonisti della comunicazione formativa? C è infatti una sostanziale differenza tra dire che tutti gli insegnanti debbano possedere le competenze per governare i mezzi di comunicazione digitali e il sostenere che tali mezzi di comunicazione debbano essere utilizzati nella didattica. Soprattutto in relazione al concetto di conoscenza, che in questo lavoro si tenta di affrontare sotto diversi punti di vista, emerge la necessità di una riflessione, sistematica, su come le nuove tecnologie, e più specificatamente l ebook, scelto come casus per la sua repentina diffusione tra i consumatori, possano interagire nelle dinamiche interattive della comunicazione formativa. In primo luogo come ambienti in grado, grazie al fenomeno della convergenza digitale [Jenkins 2006], di gestire e collegare non soltanto risorse tecnologhe diverse, ma anche individui e gruppi sociali prima distanti, abbassando in modo mai sperimentato prima i costi organizzativi [Shirky 2010] necessari a collegare nel tempo e nello spazio le persone. Tale facilità di interconnessione non comporta, però e ancora una volta, una conseguente crescita di due fattori comunicativi fondamentali per guardare con entusiasmo all adozione delle tecnologie a scuola: il primo, relativo alla possibilità di creare 7

8 dinamiche di knowledgement in grado di massimizzare i potenziali vantaggi che derivano dall interazione fra reale e digitale, strutturando cioè ambienti comunicativi in grado di andare a impattare con forza sulle regole sociali stesse che li ha prodotti; il secondo, in relazione allo sviluppo di una consapevolezza e competenza individuale, di una crescita capace di porre le persone in grado di governare le grammatiche della comunicazione e non di subirne quelle imposte da altri, fino a farli responsabilmente decidere e capire se e quali tecnologie possano rappresentare un reale sostegno alle pratiche formative e non una moda del momento. Per quanto riguarda il primo punto, appare imprescindibile riuscire a maturare la consapevolezza che l ingresso di una tecnologia nel contesto scolastico non possa avvenire senza di pari passo strutturare ambienti di gestione della conoscenza in grado di sistematizzare le attività digitali con quelle non digitali, siano esse la condivisone di appunti o sottolineature, la creazione di un testo scolastico in modalità print on demand, o la resa ipertestuale e multicodice di un contenuto che prima non lo era. Pare controproducente, cioè, pensare esclusivamente ai contenuti o al contenitore, come fin troppo spesso è avvenuto, tralasciando l analisi ecologica dell ambiente di fruizione del mezzo di comunicazione, includendo in questa riflessione le modalità di utilizzo sia in classe sia a casa e come una nuova grammatica vada ad influire sulle attività consolidate quotidiane. In merito al secondo punto, strettamente legato al precedente, l adozione dei media digitali a scuola non ha fino ad ora sufficientemente esaminato i modelli comunicativi sottostanti le architetture dell informazione proprie delle tecnologie. Pur predicando una maggiore interazione e democratizzazione negli 8

9 ambienti formativi, fenomeno dovuto principalmente all ingresso di nuovi strumenti comunicativi digitali che si sono autodefiniti fin da subito come social, si è invece fin troppo spesso dotato le scuole di media ancora legati ad un approccio comunicativo Gerarchico- Imitativo-Trasmissivo, che poco o nulla sono andati a modificare l impianto delle dinamiche relazionali in classe. Mezzi di comunicazione cioè che, pur autosottolineando le loro caratteristiche partecipative, personalizzanti, di sostegno alla valorizzazione di un intelligenza collettiva, al contrario hanno presentato strutture rigide, imposte da logiche da database, dove all utente si è dato al massimo l opportunità di cliccare su un mi piace o di lasciare un commento rigorosamente limitato nella lunghezza e nelle caratteristiche multimediali. Se il paradigma comunicativo rimane lo stesso, è impensabile demandare alle tecnologie l onere di cambiare gli ambienti con il solo fatto di essere inserite in nuovi contesti, nel nostro caso in quelli dove normalmente si esplicitano dinamiche di comunicazione formativa. Il modello che soggiace ad ogni pratica comunicativa, spesso celato da architetture tecnologiche, rappresenta invece uno dei fattori chiave nello sviluppo della capacità critica, creativa di ogni individuo, e per questo assume ancora più importanza nelle dinamiche formative. Le tecnologie digitali, fino ad oggi utilizzate ad un livello minimo di potenzialità, hanno dato vita invece a pratiche per lo più simili a quelle dei media analogici, accusati di essere monodirezionali, scarsamente interattivi, da uno a molti. Anche quando la disseminazione delle tecnologie nelle scuole è avvenuta con successo, grazie per esempio a ingenti investimenti governativi, ci si è spesso dimenticati di avviare un analisi delle 9

10 modalità comunicative a cui si faceva riferimento: mezzi e ambienti di comunicazione che si dichiarano aperti, interattivi, social, spesso offrono agli utenti pochissime possibilità creative, limitando le attività a sceneggiature decise dall alto, a possibilità che possono sì andare a cambiare i contenuti dell ambiente, magari pubblicando un video, un commento o una qualsiasi nota vocale, ma mai l ambiente stesso, rigidamente controllato da chi detiene le grammatiche della comunicazione. Da tali riflessioni è nato questo contributo: un tentativo per provare a fare luce sulle dinamiche di adozione nella scuola di una nuova particolare tecnologia, quella dell ebook, che rischia di esser calata sulle teste degli insegnanti senza averne prima studiato e progettato le modalità di interazione fra device e ambiente reale di riferimento e di utilizzo, sia esso reale o digitale. Una tecnologia che, rispetto alla Lavagna Interattiva Multimediale per esempio, si presenta con sostanziali differenze e peculiarità che probabilmente ne faranno un caso paradigmatico di studio nei prossimi anni. Prima di tutto, l ebook è un oggetto che offre un suo utilizzo sia personale che collettivo, permettendo una lettura individuale ma anche l accesso ad ambienti sociali di condivisione di commenti, testi, indicazioni, contenuti paratestuali. Poi, l ebook è un oggetto facilmente acquistabile e, soprattutto, prepotentemente alla moda : basta sfogliare i depliant pubblicitari nelle cassette della posta per credere, con decine di ereader dai colori e dalle dimensioni differenti. Non solo, ma a differenza di molte altre tecnologie, la crescita nelle vendite degli ebook è accelerata da una generale e massiccia presa di posizione delle case editrici, impegnate a digitalizzare, per ora non commentando l effettiva qualità dei contenuti prodotti, la più elevata quantità di 10

11 testi possibile. Infine, da non scordare la sostanziale somiglianza dell ebook con l oggetto principe della comunicazione formativa, ovvero quel libro sempre al centro di ogni dinamica scolastica. Gli aspetti ora citati fanno dell ebook un medium in procinto di diventare sempre più comune, e le statistiche non fanno altro che confermare questo trend: dagli ultimi dati resi noti dall Association of American Publishers (AAP) [http://www.publishers.org/index.html] per il mercato degli Stati Uniti, salta all occhio un aumento del 158,1% delle vendite di ebook nel Settembre 2010 rispetto a quello dell anno precedente, con una crescita del fatturato di quasi 40 milioni di dollari. E nell ultimo anno, complessivamente, le vendite di libri digitali hanno avuto un aumento del 188,4% [http://www.idpf.org/doc_library/industrystats.htm]: numeri che difficilmente lasciano spazio a interpretazioni che potrebbero descrivere il fenomeno dell editoria digitale come limitato ad un ristretto numero di persone e destinato a spegnersi. E l impegno in tal senso delle grandi aziende del web e dell elettronica vanno a testimoniare ancora una volta il trend di crescita di questa parte di mercato: Google ha da poco lanciato la nuova versione di GoogleBooks [http://books.google.com/], una piattaforma di lettura e di vendita di testi digitali che sfrutta nuovissime tecnologie di streaming testuale; ibookstore di Apple [http://itunes.apple.com/it/app/ibooks/id ?mt=8] è una delle applicazioni più scaricate per ipad e iphone, e lo stesso Steve Jobs ha presentato il tablet della casa di Cupertino ai mezzi d informazione sottolineando più volte le sue funzionalità di lettura; Amazon, la più grande azienda di distribuzione di libri del mondo, ha aperto a dicembre la propria filiale italiana, rendendo disponibile 11

12 anche nel nostro paese il Kindle, ovvero il lettore di ebook più venduto di sempre. L analisi delle dinamiche comunicative che si attivano con l utilizzo degli strumenti editoriali digitali, e al tempo stesso di quelle che sono ancora lontane da una loro effettiva esplicitazione in classe, appare quindi oggi improcrastinabile, nel tentativo di fare luce su grammatiche che andranno sempre più ad incidere sulle pratiche di gestione della conoscenza, di governo delle relazioni interpersonali, di sviluppo di ambienti digitali destinati a ridefinire i tempi e gli spazi dell apprendimento: fattori fondamentali per la riscrittura di una socialità inedita, la cui progettazione consapevole andrà a influire su individui e società tutta. 12

13 1. Ebook e ereader 1 Risulta estremamente soggettivo formalizzare la storia dell ebook e dell ereader, ovvero di oggetti i cui confini tecnici e funzionali sono ancora così poco delineati, fluidi, tanto da rendere perfino complicata una loro definizione in grado di comprenderne le diverse specificità che riguardano sia l hardware, ovvero il cosiddetto lettore, sia il software, dal sistema operativo alle caratteristiche comunicative e di interazione con i contenuti, sia, appunto, i testi digitali. L unica sistematizzazione riconosciuta in tal senso, e fondamentale per la comprensione del fenomeno dell editoria digitale, è quella che intende per ereader il dispositivo di lettura, cioè il contenitore, e per ebook il testo, ovvero il contenuto. Una 1 Il primo capitolo ed il secondo capitolo hanno dato vita ad un oggetto didattico pubblicato online dal titolo History of ebooks, in una sorta di sperimentazione delle relazioni che possono intercorrere tra testo cartaceo e testo digitale. Le informazioni storiche qui riportate, infatti, sono state riassunte in una cronologia interattiva disponibile all indirizzo La realizzazione di questa timeline mi ha dato la possibilità di rendere ipertestuali una serie di contenuti in una modalità altrimenti impensabile per un testo scritto su carta: link, immagini, video accompagnano ogni punto della cronologia, dando al lettore la possibilità di crearsi un proprio percorso sul web. La modalità di lettura della cronologia, poi, può essere decisa individualmente scegliendo tra una visualizzazione grafica ordinata cronologicamente, una lista testuale degli eventi o una sorta di galleria fotografica. Inoltre, la cronologia è facilmente risfruttabile in altri siti, grazie alla possibilità di embed: semplicemente copiando il codice HTML della timeline, è possibile ripubblicarla su qualsiasi altro ambiente digitale nonché condividerla sui principali social network come Facebook, Twitter e via dicendo. 13

14 tassonomia, però, dalle maglie così larghe che perde la sua funzione principale, ovvero quello di organizzare in contenitori idee e cose. Provando a limitare tale suddivisione, per ora in relazione al dispositivo di lettura e soprattutto in ambito commerciale, per ereader si intende in prima battuta il device elettronico a tecnologia eink, di cui parleremo più avanti, ovvero quei sistemi hardware che utilizzano l inchiostro elettronico e non display a LCD retroilluminati come i monitor dei normali computer. Ma, a complicare e ad allargare l insieme-mondo degli ereader, tale categoria pare smarrire il suo senso quando, invece delle caratteristiche tecniche, ci concentriamo su quelle comunicative: in questo senso, è un lettore qualsiasi apparecchio in grado di visualizzare testi digitali, comprendendo in questa definizione i vecchi PDA, cioè i Personal Digital Assistant, chiamati più comunemente palmari ed oggi sostituiti dagli smartphone, i cellulari, i tablet come l ipad 2, ma anche i personal computer, tutti dispositivi basati su monitor LCD retroilluminati che non garantiscono né una lunga durata della batteria né una lettura abituale e confortevole per l occhio. Se è difficile quindi stabilire le caratteristiche che fanno diventare un qualsiasi lettore di testi digitali un ereader, ancora più complicato è fissare i confini che definiscono la natura del contenuto letto, ovvero dell ebook. Se da un lato potremmo limitarci a 2 La presentazione al pubblico dell ipad, evento seguito da milioni di persone e sapientemente orchestrato dalle divisioni comunicazione e marketing di casa Apple, si è concentrata proprio sulla capacità del tablet di essere contemporaneamente un computer e un ereader di alta qualità. Tanto che, contestualmente alla conferenza stampa, Apple ha presentato un nuovo ambiente di vendita di libri digitali, l ibookstore, ufficialmente online dal 3 aprile 2010, un applicazione per ipad, iphone e ipod simile ad itunes per la musica, che permette l acquisto di libri elettronici in formato epub e pdf. 14

15 considerare ebook i libri cartacei trasformati in formato digitale e leggibili da ereader, sposando quindi una linea ancora una volta legata alla tecnologia piuttosto che al processo comunicativo, dall altro appare oramai anacronistico non chiamare libri digitali quelle pubblicazioni, magari amatoriali e non legate a case editrici, leggibili anche su tablet o altri device come smartphone, ma anche sul monitor del proprio personal computer. Aprendo a questa seconda vulgata, rischiamo però di considerare ebook qualsiasi testo digitalizzato, allontanandoci dalla definizione di libro come di un oggetto editoriale chiuso, con uno o più autori, con un codice di riconoscimento e via dicendo. Una definizione del genere mira a comprendere invece tutto quel movimento di self-publishing che, grazie alla scomparsa delle spese di composizione, di stampa e di distribuzione, ha permesso a qualsiasi persona, con pochissime competenze tecniche, di diventare di fatto editore di se stesso, confezionando in casa un prodotto pronto ad esser venduto: un ebook appunto. Per provare a chiarire un universo quindi difficilmente sistematizzabile, proviamo a considerare allora, brevemente, le caratteristiche puntuali degli ereader, per capire se sia possibile determinare o meno una categoria oggettiva in base alle specifiche tecniche di software ed hardware. Prima di tutto occorre fare una breve riflessione sul sistema operativo utilizzato dai lettori digitali: la scelta generale è sempre stata quella di affidarsi a sistemi open source, come Linux, tanto che sistemi come Windows CE (Compact Edition), sviluppato nel 1996 da Microsoft specificatamente per dispositivi palmari, sono rimasti del tutto marginali nelle scelte di mercato. I vantaggi dell utilizzo di sistemi open source, derivati soprattutto dal fatto di poter lasciare 15

16 ad una comunità aperta la possibilità di sviluppare applicazioni originariamente non pensate dalle case produttrici, sembra un trend destinato a durare ancora, visto che alcuni degli ultimi ereader messi in commercio, come l edge targato EnTourage, o il FnacBook sviluppato e venduto dalla FNAC, società francese di distribuzione di contenuti multimediali oramai presente in tutta Europa, hanno adottato Android, il nuovo sistema operativo, che, basandosi comunque sul cuore di Linux, dal 2008 sta prendendo sempre più campo soprattutto per quanto riguarda le applicazioni nel mercato della telefonia mobile. Tra le caratteristiche più facilmente individuabili dall utente, invece, può variare in modo significativo la dimensione dello schermo, che in generale va da 5 a 10.2 pollici, dimensioni che tentano di rispondere a tutte le diverse esigenze di trasportabilità del device. Pur arrivando a dimensioni ragguardevoli come i 10.2 pollici, che praticamente equivalgono alla dimensione standard dei netbook, però, rispetto ai 54 modelli elencati da Wikipedia [http://en.wikipedia.org/wiki/list_of_e-book_readers] come i più comuni, ben 37 sono dotati di un monitor a 6 pollici con orientamento del tutto simile ad un libro, ovvero ereader rettangolari e con il lato più breve parallelo al terreno, a differenza di tablet come l ipad che permettono la lettura anche con il rapporto tra lato lungo e corto uguale ai monitor dei computer. I 6 pollici sono quindi diventati un estensione praticamente standard, coniugando una buona qualità di lettura con il contenimento delle dimensioni dell ereader, e garantendo una qualità di risoluzione in pixel del monitor in 600 per 800 per il 76% dei device, anche se tale caratteristica sta migliorando rapidamente. 16

17 Continuando con l analisi delle specifiche legate ai monitor, quest ultimo, quando costruito con tecnologia a eink, è soltanto capace di visualizzare diverse tonalità di grigio e non colori, in un numero che generalmente tende ad un progressivo aumento, grazie alle migliori prestazioni tecnologiche legate all inchiostro elettronico. Ad oggi i nuovi device vengono commercializzati con 16 tonalità di grigio che, pur chiaramente non garantendo la stessa versatilità dei monitor LCD a colori, offrono comunque la possibilità di visualizzare con una certa qualità anche le immagini che richiedono un alta qualità di dettagli. In questo senso, i più grossi cambiamenti sono attesi per il , dato che diverse aziende hanno già annunciato la messa in vendita di monitor a tecnologia eink a colori, innovazione destinata a rivoluzionare il mercato dei libri digitali. Si potrà così comporre testi con la presenza di immagini policromiche, la cui assenza è invece un punto debole, debolissimo per libri di testo scolastici o per le case editrici specializzate in fumetti. Seguendo l evoluzione di gran parte degli smartphone e dei tablet, poi, il monitor degli ereader sta sempre più diventando un touchscreen, elemento che generalmente rende il loro utilizzo più semplice: così il funzionamento dei vari menu non è più legato necessariamente a pulsanti che rimangono sempre gli stessi, ma variano a seconda delle funzioni necessarie ad operare in un determinato contesto comunicativo, rendendo l utilizzo del device più intuitivo e permettendo, di conseguenza, un allargamento dell universo dei possibili utilizzatori, favorendo la crescita di contenuti sempre più diversificati. Altra caratteristica tecnica fondamentale per gli ereader è quella relativa alla memorizzazione dei dati, che può avvenire 17

18 grazie o ad un hard disk interno o ad apposite memory card. La capacità di storage dei dati è un aspetto fondamentale, perché amplifica proprio una delle peculiarità più vantaggiose degli ereader rispetto alla carta, ovvero la comodità di archiviazione, visto che ogni device può arrivare a contenere anche qualche migliaio di libri senza chiaramente aumentare di pesantezza. Sotto un punto di vista quantitativo, è sempre maggiore la qualità delle tecnologie di memorizzazione sia in termini di capacità sia in termini di grandezza del disco rigido. I primi ereader erano infatti commercializzati con una memoria interna molto limitata: il Sony Librè del 2004, per esempio, era dotato di soltanto 10M di Hard Disk, e si dovrà aspettare il 2008 per avere memorie interne che superassero il Giga di capacità. La limitatezza della capacità degli Hard Disk è stata però superata con la possibilità di inserire schede memoria esterne, generalmente con tecnologia Secure Digital, comunemente chiamata con il suo acronimo SD, in formato normale o MiniSD o MicroSD, che permettono all ereader di memorizzare anche 32Gb di ebook, corrispondenti a circa libri digitalizzati senza contenuti multimediali, trasformando un lettore digitali in una vera o propria biblioteca di media dimensioni. Proprio a causa della capacità degli ereader di ospitare una quantità fuori dal comune di libri in formato digitale, è divenuta sempre più importante la possibilità di organizzare i testi in cartelle, lasciando all utente stesso anche l opportunità di crearle di nuove, come accade sui personal computer, che ordinino gli ebook relativamente alle specifiche esigenze. La possibilità di creare delle directory interne al dispositivo, però, non è un opzione così comune negli ereader, pur trattandosi, soprattutto quando i testi diventano 18

19 molti, di un tool quasi imprescindibile: non tutti i nuovi ereader hanno infatti questa capacità, ma mettono a disposizione all utente, invece, cartelle già preconfezionate ed immodificabili che vanno dall autore, all anno di pubblicazione, al genere della pubblicazione e via dicendo. Altra caratteristica di fondamentale importanza per i lettori, che rianalizzeremo più avanti in relazione alle conseguenze sociali che essa provoca, è quella relativa alla presenza o meno di una porta d accesso ad Internet in generale ed al web in particolare, sia essa tramite scheda telefonica o rete Wi-Fi. Se la totalità degli ultimi tablet è progettata per garantire la connessione alla Rete, avendo questi device funzioni che aumentano la loro somiglianza con i vecchi palmari, questa volta però touchscreen, senza tastiera e di dimensioni più grandi, per quanto riguarda gli ereader puri la connessione ad Internet è pensata soprattutto in relazione all accesso da parte dell utente ai negozi di ebook online, e non tanto per la navigazione libera sulla Rete. Avere sempre a disposizione una connessione, infatti, permette al lettore di acquistare un libro in qualsiasi momento, cancellando la necessità di sincronizzare l ereader al computer: un passo che per i distributori e per gli editori vuole dire garantire ai lettori un tempo dell acquisto più dilatato, personalizzabile, estremamente più usabile e accessibile, allo stesso tempo creando, grazie alla registrazione online degli utenti ai siti di vendita, database di profili personali che contengono preziose informazioni sulle abitudini d acquisto, merce rara e imprescindibile per gli esperti di marketing. Inoltre, lato utente, avere una connessione con Internet integrata al proprio ereader può garantire l accesso ad ambienti online di gestione della conoscenza, di condivisione di materiali, di 19

20 community: un passo imprescindibile per poter utilizzare il lettore digitale come un vero e proprio mezzo che faccia risaltare le caratteristiche interattive e multimediali dell ebook, altrimenti legato a pratiche di semplice digitalizzazione del cartaceo. La connessione ad Internet, come vedremo più avanti, si pone infatti al centro di una serie di riflessioni che vanno al di là della semplice presenza tecnologica di una connessione senza fili: l ipertestualità dei testi digitali, la possibilità di trovare online approfondimenti all ebook che si sta leggendo, di redigere note o messaggi sul testo da condividere con gli altri lettori o con una classe, di allegare ai contenuti editoriali immagini, altri link, registrazioni audio, sono tutte caratteristiche in grado di cambiare radicalmente l utilizzo della tecnologia del libro, sfruttando appieno quelle che sono le caratteristiche della nuova scrittura digitale, sempre più interattiva, collaborativa, multimediale. Avere una connessione ad Internet, comunque, non dà garanzia di avere un software adatto per la navigazione online. Il Wi-Fi o l integrazione di una scheda SIM nell ereader, infatti, non vuole dire necessariamente permettere all utente di poter navigare in Internet. Inoltre, non tutti i device hanno installato un browser per la navigazione online, limitando di fatto l accesso soltanto ai negozi online delle case editrici, e anche quando un browser è previsto, le caratteristiche tecniche dell eink non aiutano certamente una navigazione veloce: la lentezza dell aggiornamento dell inchiostro elettronico, l assenza di colore, l incompatibilità con molti di quei siti che non prevedono una loro versione mobile, non permettono di sviluppare applicazioni o siti web in grado né di valorizzare le caratteristiche degli ereader né di lasciare all utente una user experience comunicativamente e strategicamente strutturata. 20

21 In questo senso, la limitazione imposta da un lato dalle specifiche tecniche dall inchiostro elettronico e dall altro dalle posizioni commerciali prese dai produttori degli ereader, come per esempio la proibizione di connettersi a tutte quelle manifestazioni relative al social networking, appaiono come freni ad un utilizzo esteso, creativo, personalizzato dei lettori tradizionali: proprio per questo la grande crescita delle vendite degli ebook è coincisa con lo sviluppo e la commercializzazione dei tablet, lettori che replicano certamente più le caratteristiche dei personal computer piuttosto che degli ereader. Tablet inoltre sostenuti da tutte quelle applicazioni web based di social networking, molto appetibili sul mercato, di cui gli utenti fanno esperienza quotidianamente navigando sui computer e sui cellulari, e sui quali i navigatori hanno generalmente sviluppato un alfabetizzazione sufficientemente elevata per poter interagire in ambienti di gestione della conoscenza. Tra le altre caratteristiche degli ereader da tenere in considerazione, soprattutto in vista di un loro utilizzo in campo formativo, il lettore audio del testo pone una serie di vantaggi rilevanti, non soltanto per ipovedenti o non vedenti, ma anche per la possibilità di poter partecipare ad una lettura collettiva di un testo digitalizzato. Purtroppo, i lettori vocali sono programmati generalmente soltanto per la lingua inglese, ed inoltre tale applicazione è sviluppata solo per pochi modelli di ereader, anche se la sua presenza sul Kindle della Amazon, uno dei device più venduti al mondo, ne garantisce un ampia diffusione sul mercato. Gran parte degli ereader, inoltre, ha al proprio interno un dizionario integrato, facilmente richiamabile dal menu durante la lettura di un ebook: una caratteristica che tende ad aumentare un ipertestualità che generalmente rimane fin troppo sopita durante 21

Che cos è e come funziona l e-book

Che cos è e come funziona l e-book Che cos è e come funziona l e-book 1/3 di Francesca Cosi e Alessandra Repossi Negli ultimi mesi si è parlato molto dell e-book e del fatto che presto rivoluzionerà il mondo dell editoria: sono stati organizzati

Dettagli

www.provincia.roma.it EBOOK COSA SONO COME SI USANO DOVE SI TROVANO di Luisa Capelli

www.provincia.roma.it EBOOK COSA SONO COME SI USANO DOVE SI TROVANO di Luisa Capelli www.provincia.roma.it EBOOK COSA SONO COME SI USANO DOVE SI TROVANO di Luisa Capelli 01 Nei secoli, ci siamo abituati a leggere in molti modi (pietra, pergamena, libri). I cambiamenti continueranno e noi

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Mini manuale di Audacity.

Mini manuale di Audacity. Mini manuale di Audacity. Questo mini manuale è parte del corso on-line Usare il software libero di Altrascuola. Il corso è erogato all'interno del portale per l'e-learning Altrascuola con la piattaforma

Dettagli

Mai più libri? Riccardo Lancellotti Dipartimento di Ingegneria Dell'Informazione Università di Modena e Reggio Emilia

Mai più libri? Riccardo Lancellotti Dipartimento di Ingegneria Dell'Informazione Università di Modena e Reggio Emilia Riccardo Lancellotti Dipartimento di Ingegneria Dell'Informazione Università di Modena e Reggio Emilia 1 Introduzione Diffusione del sapere informato elettronico, mercato con alto potenziale Contesto accademico

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

L 8 maggio 2002 il Ministero

L 8 maggio 2002 il Ministero > > > > > Prima strategia: ascoltare le esigenze degli utenti, semplificare il linguaggio e la navigazione del sito. Seconda: sviluppare al nostro interno le competenze e le tecnologie per gestire in proprio

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale dell e-learning nasce il futuro v secolo a. c. Con Agorà, nell antica Grecia, si indicava la piazza principale della polis, il suo cuore pulsante, il luogo per eccellenza di una fertilità culturale e scientifica

Dettagli

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive 1 MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive Cos è un servizio di e-learning SaaS, multimediale, interattivo

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

GUIDA ALL INSTALLAZIONE

GUIDA ALL INSTALLAZIONE GUIDA ALL INSTALLAZIONE INTRODUZIONE BENVENUTO Benvenuto in SPARK XL l applicazione TC WORKS dedicata al processamento, all editing e alla masterizzazione di segnali audio digitali. Il design di nuova

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

Francesco Fumelli. iphone. Cos è, come funziona. Simonelli electronic Book

Francesco Fumelli. iphone. Cos è, come funziona. Simonelli electronic Book Francesco Fumelli iphone The Line by Simonelli Editore Cos è, come funziona Simonelli electronic Book Simonelli electronic Book «iphone: Cos è, come funziona» di Francesco Fumelli ISBN 978-88-7647-327-2

Dettagli

Guida all uso del portale dello studente

Guida all uso del portale dello studente Guida all uso del portale dello studente www.studente.unicas.it Versione 1.0 del 10/04/2010 Pagina 1 Sommario PREMESSA... 3 PROFILO... 7 AMICI... 9 POSTA... 10 IMPOSTAZIONI... 11 APPUNTI DI STUDIO... 12

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE I rapporti di Eurydice PREMESSA Questo breve rapporto sull adozione dei libri di testo è nato in seguito a una specifica richiesta all unità italiana

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop...

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop... Kobo Desktop Manuale Utente INDICE Informazioni Generali... 4 Installare Kobo Desktop su Windows... 5 Installare Kobo Desktop su Mac... 6 Comprare ebook con Kobo Desktop... 8 Usare la Libreria di Kobo

Dettagli

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB?

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Registro 1 COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Guida pratica per muovere con successo i primi passi nel web INTRODUZIONE INDEX 3 6 9 L importanza di avere un dominio e gli obiettivi di quest opera Come è cambiato

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

SCUOLANEXT, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale!

SCUOLANEXT, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale! SCUOLANET, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale! SCUOLANET consente la piena digitalizzazione della scuola: completa

Dettagli

Catalogo formativo. Kaleidos Comunicazione Training Dpt. 01/01/2014

Catalogo formativo. Kaleidos Comunicazione Training Dpt. 01/01/2014 2014 Catalogo formativo Kaleidos Comunicazione Training Dpt. 01/01/2014 Internet Training Program Email Marketing Negli ultimi anni l email è diventata il principale strumento di comunicazione aziendale

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Dipartimento del Tesoro

Dipartimento del Tesoro Dipartimento del Tesoro POWER POINT AVANZATO Indice 1 PROGETTAZIONE DELL ASPETTO...3 1.2 VISUALIZZARE GLI SCHEMI...4 1.3 CONTROLLARE L ASPETTO DELLE DIAPOSITIVE CON GLI SCHEMI...5 1.4 SALVARE UN MODELLO...6

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Capitolo 2 Acquisizione di contenuti per Kindle...16. Fai acquisti nel Kindle Store, quando vuoi e dove vuoi...16

Capitolo 2 Acquisizione di contenuti per Kindle...16. Fai acquisti nel Kindle Store, quando vuoi e dove vuoi...16 Guida all uso di Kindle 2 Indice Indice Consigli e suggerimenti...5 Capitolo 1 Primi passi...9 Registrazione di Kindle Touch...9 Comandi di Kindle Touch...9 Azioni su schermo... 10 Tastiera su schermo...

Dettagli

Cosa fare in caso di perdita di smartphone o tablet

Cosa fare in caso di perdita di smartphone o tablet OUCH! Ottobre 2012 IN QUESTO NUMERO Introduzione Le precauzioni da prendere Cosa fare in caso di smarrimento o furto Cosa fare in caso di perdita di smartphone o tablet L AUTORE DI QUESTO NUMERO Heather

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Istruzioni sull aggiornamento per i modelli di navigazione: AVIC-F40BT, AVIC-F940BT, AVIC-F840BT e AVIC-F8430BT

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Fatti trovare... Fatti preferire! Web Site» E-Commerce» Social Media» Web Marketing» Photo» Video» Graphic design

Fatti trovare... Fatti preferire! Web Site» E-Commerce» Social Media» Web Marketing» Photo» Video» Graphic design Fatti trovare... Fatti preferire! Web Site» E-Commerce» Social Media» Web Marketing» Photo» Video» Graphic design Come si trovano oggi i clienti? Così! ristorante pizzeria sul mare bel Perchè è importante

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

Le novità di QuarkXPress 10.1

Le novità di QuarkXPress 10.1 Le novità di QuarkXPress 10.1 INDICE Indice Le novit di QuarkXPress 10.1...3 Nuove funzionalit...4 Guide dinamiche...4 Note...4 Libri...4 Redline...5 Altre nuove funzionalit...5 Note legali...6 ii LE NOVITÀ

Dettagli

app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet

app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet 2 app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet L integrazione delle piattaforme è il concetto

Dettagli

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A.

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A. Mobile Messaging SMS Copyright 2015 VOLA S.p.A. INDICE Mobile Messaging SMS. 2 SMS e sistemi aziendali.. 2 Creare campagne di mobile marketing con i servizi Vola SMS.. 3 VOLASMS per inviare SMS da web..

Dettagli

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI LO STRUMENTO PER GESTIRE A 360 LE ATTIVITÀ DELLO STUDIO, CON IL MOTORE DI RICERCA PIÙ INTELLIGENTE, L UNICO CHE TI CAPISCE AL VOLO. www.studiolegale.leggiditalia.it

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro.

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro. La collana TOP è una famiglia di applicazioni appositamente studiata per il Terzo Settore. Essa è stata infatti realizzata in continua e fattiva collaborazione con i clienti. I programmi di questa collana

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA L allievo partecipa a scambi comunicativi (conversazione, discussione di classe o di gruppo) con compagni e insegnanti

Dettagli

How to Develop Accessible Linux Applications

How to Develop Accessible Linux Applications How to Develop Accessible Linux Applications Sharon Snider Copyright 2002 IBM Corporation v1.1, 2002-05-03 Diario delle Revisioni Revisione v1.1 2002-05-03 Revisionato da: sds Convertito in DocBook XML

Dettagli

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno.

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. UPPLEVA Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. 5 anni di GARANZIA INCLUSA NEL PREZZO I televisori, i sistemi audio e gli occhiali 3D UPPLEVA sono garantiti 5 anni. Per saperne

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Gestisci. Organizza. Risparmia. Una lunga storia, uno sguardo sempre rivolto al futuro. InfoSvil è una società nata nel gennaio 1994 come

Dettagli

P R O C E D U R E Sommario Creazione di un nuovo account MediaJet... 2

P R O C E D U R E Sommario Creazione di un nuovo account MediaJet... 2 P R O C E D U R E Sommario Creazione di un nuovo account MediaJet... 2 Informazioni sul copyright e sui marchi.... 7 Creazione di un nuovo account MediaJet Lo Spazio di archiviazione online personale è

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Mario Polito IARE: Press - ROMA

Mario Polito IARE: Press - ROMA Mario Polito info@mariopolito.it www.mariopolito.it IMPARARE A STUD IARE: LE TECNICHE DI STUDIO Come sottolineare, prendere appunti, creare schemi e mappe, archiviare Pubblicato dagli Editori Riuniti University

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA

PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA SEDE: ORDINE DEI MEDICI E DEGLI ODONTOIATRI DELLA PROVINCIA DI LECCE Via Nazario Sauro, n. 31 LECCE Presentazione Progetto: Dal 9 Novembre 2013

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

Concorso per le scuole secondarie di I e II grado - TOGETHER IN EXPO 2015 -

Concorso per le scuole secondarie di I e II grado - TOGETHER IN EXPO 2015 - Concorso per le scuole secondarie di I e II grado - TOGETHER IN EXPO 2015 - L esposizione universale è, per eccellenza, il luogo delle visioni del futuro. Nutrire il pianeta, Energia per la vita è l invito

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Progetto VirtualCED Clustered

Progetto VirtualCED Clustered Progetto VirtualCED Clustered Un passo indietro Il progetto VirtualCED, descritto in un precedente articolo 1, è ormai stato implementato con successo. Riassumendo brevemente, si tratta di un progetto

Dettagli

Manuale d uso. Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto!

Manuale d uso. Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto! Manuale d uso Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto! Giacchè noi costantemente aggiorniamo e miglioriamo il Tuo e-tab, potrebbero

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY

GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY Con Kaspersky, adesso è possibile. www.kaspersky.it/business Be Ready for What's Next SOMMARIO Pagina 1. APERTI 24 ORE SU 24...2

Dettagli

Smartphone Innovations S.r.l. gestisce il sito www.stonexone.com ( Sito ). Smartphone Innovations S.r.l.

Smartphone Innovations S.r.l. gestisce il sito www.stonexone.com ( Sito ). Smartphone Innovations S.r.l. TERMINI E CONDIZIONI Smartphone Innovations S.r.l. gestisce il sito www.stonexone.com ( Sito ). Smartphone Innovations S.r.l. ha predisposto le seguenti Condizioni generali per l utilizzo del Servizio

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

Privacy Policy del sito http://www.plastic-glass.com

Privacy Policy del sito http://www.plastic-glass.com Cos'è una PRIVACY POLICY Privacy Policy del sito http://www.plastic-glass.com Questo documento, concernente le politiche di riservatezza dei dati personali di chi gestisce il sito Internet http://www.plastic-glass.com

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina Cosa è il DSS L elevato sviluppo dei personal computer, delle reti di calcolatori, dei sistemi database di grandi dimensioni, e la forte espansione di modelli basati sui calcolatori rappresentano gli sviluppi

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

EndNote Web. Quick Reference Card THOMSON SCIENTIFIC

EndNote Web. Quick Reference Card THOMSON SCIENTIFIC THOMSON SCIENTIFIC EndNote Web Quick Reference Card Web è un servizio online ideato per aiutare studenti e ricercatori nel processo di scrittura di un documento di ricerca. ISI Web of Knowledge, EndNote

Dettagli

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade)

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade) AGENDA DIGITALE ITALIANA 1. Struttura dell Agenda Italia, confronto con quella Europea La cabina di regia parte con il piede sbagliato poiché ridisegna l Agenda Europea modificandone l organizzazione e

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria Adriana Volpato P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria 19 Dicembre 2011 STRUMENTO didattico educativo individua gli strumenti fa emergere il vero alunno solo con DIAGNOSI consegnata si redige

Dettagli

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi Il portafoglio VidyoConferencing Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi La qualità HD di Vidyo mi permette di vedere e ascoltare

Dettagli

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta Guardare oltre L idea 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta I nostri moduli non hanno altrettante combinazioni possibili, ma la soluzione è sempre una, PERSONALIZZATA

Dettagli

Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento della pesca mediterranea

Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento della pesca mediterranea Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento della pesca mediterranea Ufficio del Responsabile Unico della Regione Sicilia per il Cluster Bio-Mediterraneo

Dettagli

Il software per la gestione smart del Call Center

Il software per la gestione smart del Call Center Connecting Business with Technology Solutions. Il software per la gestione smart del Call Center Center Group srl 1 Comunica : per la gestione intelligente del tuo call center Comunica è una web application

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO Francesco Marchione e Dario Richichi Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia Sezione di Palermo Indice Introduzione...

Dettagli

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sugli Elaboratori di Testo D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è un elaboratore di testo? 2 3 Cos è un elaboratore di testo? Cos è un elaboratore

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli