COMUNE DI SAVIGNANO SUL PANARO PROVINCIA DI MODENA. Deliberazione del Consiglio Comunale. N. 28 del 29/04/2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI SAVIGNANO SUL PANARO PROVINCIA DI MODENA. Deliberazione del Consiglio Comunale. N. 28 del 29/04/2014"

Transcript

1 COMUNE DI SAVIGNANO SUL PANARO PROVINCIA DI MODENA COPIA Deliberazione del Consiglio Comunale N. 28 del 29/04/2014 OGGETTO: RICONOSCIMENTO DI DEBITO FUORI BILANCIO PER SOCCOMBENZA IN GIUDIZIO. Seduta n. 6 Il Sindaco Germano Caroli ha convocato il Consiglio Comunale, in seduta di prima convocazione, l anno 2014 (duemilaquattordici) il giorno 29 (ventinove) del mese di aprile, alle ore nella Sala consiliare. La convocazione è stata partecipata ai signori consiglieri a norma di legge e secondo le modalità previste dal Regolamento del Consiglio Comunale di Savignano sul Panaro. Il Sindaco Germano Caroli assume la presidenza dell adunanza e, riconosciutane la legalità, dichiara aperta la seduta. Lo stesso Sindaco-Presidente procede, quindi, a designare scrutatori i consiglieri: Tedeschi, Vandini e Serra. Risultano presenti: presente assente Caroli Germano Sindaco X Consiglieri presenti assenti Consiglieri presenti assenti Linari Erio X Gozzoli Valdimira X Sirotti Fabio X Torreggiani Stefano X Tagliavini Riccardo X Tabilio Ana Maria X Balestri Angelo X Piccinini Maurizio X Tedeschi Maurizio X Savini Stefania X Vandini Natalino X Quartieri Cristina X Aldrovandi Mauro X Serra Maria Grazia X Mantovani Marcella X Bonaiuti Augusto X Assegnati: n. 17 In carica: n. 17 Totale Presenti: n. 12 Totale Assenti: n. 5 Assessore non consigliere presente assente Nini Davide X Assiste il Vice Segretario Comunale dott.ssa Elisabetta Manzini. La seduta è: (X) pubblica ( ) segreta. (X) Atto dichiarato immediatamente eseguibile. La presente deliberazione è stata pubblicata all albo Pretorio in data 07/05/2014 (prot. n ).

2

3 DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 28 del 29/04/2014 OGGETTO: RICONOSCIMENTO DI DEBITO FUORI BILANCIO PER SOCCOMBENZA IN GIUDIZIO. IL CONSIGLIO COMUNALE Preso atto che con sentenza del Tribunale Ordinario di Modena, nella causa civile n. 1283/2012 è stato condannato il comune di Savignano sul Panaro a corrispondere, in favore dell attore Galli Stefano, la somma di 2.000,00; Dato atto che la condanna, può essere ricondotta ad una serie di eventi negativi e concomitanti connessi alla attività condotta dalla difesa del comune (Avv. D Avella) ed in particolare all errore commesso dal difensore dell ente nel proporre ricorso ( l impugnazione doveva essere proposta con citazione e non con ricorso ); Evidenziato, brevemente, che: 1. in seguito ad una infrazione semaforica commessa dal Sig. Galli Stefano, veniva inviato, dal servizio di polizia municipale del comune di Savignano sul Panaro il verbale n 690 del 13/08/2010; 2. in sede di ricorso al verbale nr. 690 del 13/08/2010 promosso da Galli Stefano, il Giudice di Pace dott. Giglio, ha accolto l opposizione in quanto non vi sarebbe prova che il ricorrente ha proseguito la marcia invadendo l intersezione; 3. la decisione con cui si motiva l accoglimento, sulla valutazione delle sole immagini fotografiche senza considerare il filmato esistente dal quale si evince chiaramente l avvenuta infrazione, risultava, ad avviso dell ente, contestabile; 4. avverso tale pronuncia il comune di Savignano ha proposto appello al Tribunale Ordinario di Modena affidando l incarico all avvocato Enrico D Avella del Foro di Modena, con studio legale in Modena, via Emilia Est n. 60; 5. con determina n. 59 del /2012 venne affidato l incarico per la difesa dell ente all avv. D Avella Enrico; Tenuto inoltre conto che l amministrazione sta valutando le azioni per rivalersi nei confronti del legale la cui condotta ha contribuito a generare il debito di cui sopra; Visto l art. 194 del d.lgs 267/00 che stabilisce le condizioni per il riconoscimento dei debiti fuori bilancio ed in particolare il comma 1 lett. a) relativo ai debiti derivanti da sentenze esecutive; Ritenuto conseguentemente opportuno, alla luce di quanto sopra esposto, riconoscere il debito fuori bilancio di 2.256,00 comprensivo degli accessori di legge, ai sensi dell art. 194 comma 1 lettera a; Visto il pertinente verbale del revisore del conto; Udito il Sindaco-presidente che invita il Responsabile dell Area Servizi Finanziari, dott. Drusiani Damiano, a relazionare in merito al contenuto dell accapo oggetto di considerazione; Udito quindi il precitato dott. Drusiani, il quale precisa che tale debito è sorto a fronte di una sentenza esecutiva del Tribunale che condanna il Comune al pagamento delle spese di lite a seguito di una contestazione di una sanzione al codice della strada; tale condanna come precisato anche dalla sentenza - è stata commutata per un errore materiale da parte dell'avvocato. Con questo punto si approva il debito fuori bilancio, come la legge prescrive, poi sarà compito dell'ente chiedere il risarcimento all'avvocato stesso; Dato atto che lo sviluppo della discussione relativa alla proposta di deliberazione in oggetto è contenuto integralmente nella registrazione della seduta, su supporto digitale trattenuto agli atti; Visto lo Statuto Comunale;

4 (Segue deliberazione di Consiglio Comunale n. 28 del 29/04/2014) Visto il D.Lgs.vo 18 agosto 2000, n. 267 e successive modificazioni ed integrazioni; Dato atto che, ai sensi dell'art. 49 del D.Lgs. n. 267/2000, sulla proposta della presente deliberazione hanno espresso pareri favorevoli il Responsabile dell Area Servizi di Vigilanza dott. Cavazzoli Paolo, quale responsabile del servizio interessato, in ordine alla regolarità tecnica ed il Responsabile dell Area Servizi Finanziari dott. Damiano Drusiani, quale responsabile di ragioneria, in ordine alla regolarità contabile; Con la votazione che di seguito si riporta, resa in forma palese e per alzata di mano: PRESENTI: n. 12 (Caroli Germano, Linari Erio, Sirotti Fabio, Tagliavini Riccardo, Tedeschi Maurizio, Vandini Natalino, Aldrovandi Mauro, Gozzoli Valdimira, Tabilio Ana Maria, Savini Stefania, Quartieri Cristina, Serra Maria Grazia), ASTENUTI: n. 0, VOTANTI: n. 12, FAVOREVOLI: n. 12, CONTRARI: n. 0; DELIBERA 1) Di riconoscere il debito di 2.256,00 di cui alla premessa ai sensi della letta a) del 1 comma dell art. 194 del D.Lgs 267/00; 2) Di dare atto che la somma di cui al precedente punto farà carico al bilancio 2014, intervento ; 3) Di trasmettere, ai sensi dell art. 23 comma 5 della legge 289/02 il presente atto alla Procura Regionale della Corte dei Conti per l Emilia Romagna; 4) Di dare mandato ai competenti uffici comunali di provvedere con sollecitudine alla liquidazione di quanto sopra indicato. SUCCESSIVAMENTE Stante l'urgenza di provvedere in merito in relazione alla necessità di provvedere al pagamento imposto dalla sentenza di cui alla premessa al fine di evitare richieste di interessi moratori (alla luce anche del prossimo rinnovo del Consiglio Comunale), IL CONSIGLIO COMUNALE Con la votazione che di seguito si riporta, resa in forma palese e per alzata di mano: PRESENTI: n. 12 (Caroli Germano, Linari Erio, Sirotti Fabio, Tagliavini Riccardo, Tedeschi Maurizio, Vandini Natalino, Aldrovandi Mauro, Gozzoli Valdimira, Tabilio Ana Maria, Savini Stefania, Quartieri Cristina, Serra Maria Grazia), ASTENUTI: n. 0, VOTANTI: n. 12, FAVOREVOLI: n. 12, CONTRARI: n. 0; DELIBERA altresì di dichiarare il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi e per gli effetti di cui al comma 4 dell art. 134, del D. Lgs.vo n. 267 del 18/8/2000. ========================= IL SINDACO-PRESIDENTE alle ore 22.15, essendosi esaurita la trattazione di tutti gli argomenti di o.d.g., DICHIARA sciolta la presente seduta consiliare.

5 Comune di Savignano sul Panaro (Provincia di Modena) Proposta di deliberazione del Consiglio Comunale n. 28 del 29/04/2014 Area proponente POLIZIA MUNICIPALE Oggetto della proposta da deliberare RICONOSCIMENTO DI DEBITO FUORI BILANCIO PER SOCCOMBENZA IN GIUDIZIO. Ai sensi del comma 1 dell articolo 49 del D.lgs. 18 agosto 2000, n. 267, che testualmente recita: Su ogni proposta di deliberazione sottoposta alla Giunta ed al Consiglio che non sia mero atto di indirizzo deve essere richiesto il parere in ordine alla sola regolarità tecnica del responsabile del servizio interessato e, qualora comporti impegno di spesa o diminuzione di entrata, del responsabile di ragioneria in ordine alla regolarità contabile. I pareri sono inseriti nella deliberazione. Sulla proposta di deliberazione i sottoscritti esprimono il parere di cui al seguente prospetto: Per quanto concerne la regolarità tecnica esprime parere: Il Responsabile del servizio interessato Favorevole. Data 24/04/2014 Il responsabile (f.to Cavazzoli dott. Paolo) Il Responsabile di ragioneria Per quanto concerne la regolarità contabile esprime parere: Favorevole. Data 24/04/2014 Il responsabile (f.to Drusiani dott. Damiano)

6

7

8 Letto, approvato e sottoscritto. Comune di Savignano sul Panaro (Provincia di Modena) Deliberazione del Consiglio Comunale n. 28 del 29/04/2014 Il Presidente f.to Germano Caroli Il Vice Segretario Comunale f.to dott.ssa Elisabetta Manzini Certificato di pubblicazione Il presente atto deliberativo viene oggi pubblicato all Albo Pretorio e vi resterà per quindici giorni consecutivi ai sensi dell art. 124, comma 1, del Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n Savignano sul Panaro, li 07/05/2014 Il Vice Segretario Comunale f.to dott.ssa Elisabetta Manzini Dichiarazione di esecutività La presente deliberazione è divenuta esecutiva in data 18/05/2014 per decorrenza dei termini (decorsi 10 giorni dalla data di pubblicazione dell atto all Albo pretorio) ai sensi dell art. 134, comma 3, del Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n. 267). La presente deliberazione è stata dichiarata immediatamente eseguibile, ai sensi dell art. 134, comma 4, del Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n Savignano sul Panaro, li Il Vice Segretario Comunale dott.ssa Elisabetta Manzini Certificato di avvenuta pubblicazione Copia della presente deliberazione è stata pubblicata all Albo pretorio dal 07/05/2014 al 22/05/2014 e contro di essa non sono state prodotte opposizioni. Savignano sul Panaro, li Il Vice Segretario Comunale dott.ssa Elisabetta Manzini L originale è trattenuto agli atti del Servizio Affari Generali e Istituzionali