SCOPRENDO LA CIVILTÀ ABBIAMO RICOSTRUITO GLI ELEMENTI DELLA NOSTRA CIVILTÀ CERCANDO DI SPIEGARLI AD UN ALIENO.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SCOPRENDO LA CIVILTÀ ABBIAMO RICOSTRUITO GLI ELEMENTI DELLA NOSTRA CIVILTÀ CERCANDO DI SPIEGARLI AD UN ALIENO."

Transcript

1 SCOPRENDO LA CIVILTÀ ABBIAMO RICOSTRUITO GLI ELEMENTI DELLA NOSTRA CIVILTÀ CERCANDO DI SPIEGARLI AD UN ALIENO. CIVILTÀ: INSIEME DI ELEMENTI CHE CARATTERIZZANO UN POPOLO CHE VIVE IN UN DETERMINATO PERIODO STORICO.

2 CHE COS'È UNA CIVILTÀ? GLI STORICI CHIAMANO CIVILTÀ L'INSIEME DELLE CARATTERISTICHE DI UN POPOLO. IL TERMINE DERIVA DAL LATINO CIVIS CHE VUOL DIRE CITTÀ. UN QUADRO DI CIVILTÀ È LA RICOSTRUZIONE DEL MODO DI VIVERE DI UN POPOLO, GLI ASPETTI CHE LO CARATTERIZZANO (INDICATORI DI CIVILTÀ). TEMPO E LUOGO ECONOMIA SOCIETÀ TECNOLOGIA ARTE E CULTURA RELIGIONE USANZE Indica il periodo in cui una civiltà si sviluppa e l'ambiente in cui vive. Indica le attività esercitate dagli uomini per vivere. Indica il modo in cui una società si organizza (regole, chi comanda). Indica le invenzioni e le scoperte di un popolo. Indica il modo in cui quel popolo si esprimeva. Indica in che cosa si crede e come si onorano le città. Indica come erano i passatempi, i cibi, i vestiti, le abitazioni

3 IL NEOLITICO LA PAROLA NEOLITICO VIENE DA DUE TERMINI GRECI: NEO, CHE SIGNIFICA NUOVO, E LÍTHOS, CHE SIGNIFICA PIETRA. IL NEOLITICO È QUINDI L'ETÀ DELLA PIETRA NUOVA: INFATTI L'UOMO, IN QUESTO PERIODO, IMPARÒ A LAVORARE LA PIETRA E A RENDERLA LISCIA, LEVIGATA. INIZIÒ CIRCA ANNI FA, QUANDO SULLA TERRA VIVEVA GIÀ L'HOMO SAPIENS SAPIENS, E TERMINÒ CIRCA ANNI FA QUANDO INIZIÒ LA STORIA. DUE SONO LE PRINCIPALI SCOPERTE CHE SEGNARONO IL PASSAGGIO DAL PALEOLITICO AL NEOLITICO: LA SCOPERTA DELL'AGRICOLTURA E L'ALLEVAMENTO DEGLI ANIMALI. PER COLTIVARE LA TERRA E PER ALLEVARE GLI ANIMALI C'ERA BISOGNO DI MOLTE PERSONE: I FIGLI, UNA VOLTA DIVENUTI ADULTI, INIZIARONO QUINDI A UNIRE LA LORO FAMIGLIA CON QUELLA DEI PROPRI GENITORI. PER EFFETTO DI QUESTI PROFONDI MUTAMENTI L'UOMO NON FU PIÙ NOMADE, MA DIVENNE SEDENTARIO. INOLTRE QUANDO L'UOMO INIZIÒ A COLTIVARE I CAMPI E AD ALLEVARE GLI ANIMALI, AUMENTÒ IL CIBO CHE AVEVA A DISPOSIZIONE. VICINO AI CORSI D ACQUA NACQUERO QUINDI I PRIMI VILLAGGI, CIOÈ GRUPPI DI CASE COSTRUITE UNA VICINA ALL'ALTRA. NEL VILLAGGIO VI ERANO: LE CASE DOVE ABITAVANO LE VARIE FAMIGLIE; I FORNI USATI PER LA COTTURA DELL'ARGILLA E DEI METALLI; I GRANAI NEI QUALI VENIVANO CONSERVATE LE RISERVE DI CIBO E DI SEMI. NONOSTANTE LA VITA DEL VILLAGGIO SI SVOLGESSE SOPRATTUTTO ALL'APERTO, L'UOMO INIZIÒ A COSTRUIRE LE PRIME CASE. ALCUNE TRAVI DI LEGNO NE FORMAVANO LA STRUTTURA, MENTRE I MATTONI ERANO REALIZZATI CON ARGILLA E PAGLIA MESCOLATI TRA LORO E LASCIATI SECCARE AL SOLE DENTRO DELLE FORME DI LEGNO. LE CASE ERANO PRIVE DI PORTE ED ERANO FORMATE DA UN'UNICA GRANDE STANZA CENTRALE. IN UN ANGOLO SI TROVAVA UN FOCOLARE. NELLE ABITAZIONI VI ERANO UTENSILI COME SCODELLE, PICCOLE MACINE, VASI. LE ABITAZIONI FISSE, PERÒ, POTEVANO ESSERE FACILMENTE AGGREDITE DAI NEMICI O DAGLI ANIMALI FEROCI. PER QUESTA RAGIONE, VERSO LA FINE DEL NEOLITICO, L'UOMO INIZIÒ A COSTRUIRLE NELLE ZONE DOVE L'ACQUA RAPPRESENTAVA UN OSTACOLO NATURALE RISPETTO AD EVENTUALI ATTACCHI. NACQUERO COSÌ LE PALAFITTE: CAPANNE COSTRUITE SU DEI LUNGHI PALI CONFICCATI SUL FONDO DI UN LAGO O DI UNA PALUDE. ESSE ERANO COLLEGATE ALLA TERRAFERMA MEDIANTE DELLE PASSERELLE CHE, DURANTE LA NOTTE, VENIVANO RITIRATE.

4 NORMALMENTE, NEL VILLAGGIO, GLI ABITANTI SI DIVIDEVANO I COMPITI E INIZIARONO A SPECIALIZZARSI SEMPRE PIÙ NEI LAVORI CHE SVOLGEVANO. LE DONNE LAVORAVANO I MATERIALI PER FARNE INDUMENTI: TESSEVANO LA LANA E ALCUNE FIBRE VEGETALI E LAVORAVANO LE PELLI DEGLI ANIMALI PER OTTENERE I TESSUTI. ALCUNI UOMINI COLTIVAVANO LA TERRA E ALLEVAVANO GLI ANIMALI. ALTRI COSTRUIVANO VASI DI ARGILLA O FABBRICAVANO UTENSILI E ARMI FONDENDO I METALLI. PER POTER VIVERE IN GRUPPO L'UOMO INIZIÒ A DARSI DELLE REGOLE. NASCEVANO COSÌ DEI GRUPPI DI PERSONE, CHIAMATE COMUNITÀ, CHE CONDIVIDEVANO LE STESSE REGOLE, LE STESSE ABITUDINI, LO STESSO LINGUAGGIO. LE COMUNITÀ ERANO FORMATE DA FAMIGLIE RIUNITE INSIEME, LEGATE DA RAPPORTI DI PARENTELA. OGNI FAMIGLIA COSTITUIVA UN CLAN E AVEVA UN CAPO. IN GENERE IL CAPO ERA LA PERSONA PIÙ ANZIANA DELLA FAMIGLIA E PRENDEVA LE DECISIONI PER TUTTA LA FAMIGLIA. LE DECISIONI CHE RIGUARDAVANO TUTTE LE FAMIGLIE DEL VILLAGGIO, INVECE, VENIVANO PRESE RADUNANDO INSIEME TUTTI I CAPI DELLE FAMIGLIE. I COMPONENTI DELLE COMUNITÀ SI RIUNIVANO TUTTI INSIEME PER PREGARE, DANZARE E ONORARE I MORTI. L'UOMO DEL NEOLITICO AVEVA IMPARATO A LEVIGARE LA PIETRA E AD OTTENERE DA ESSA STRUMENTI SEMPRE PIÙ PERFEZIONATI COME ZAPPE, FALCI, ASCE, ARATRI, ARCHI, FRECCE E LANCE. REALIZZAVA MACINE IN PIETRA PER SCHIACCIARE I CHICCHI DEI CEREALI ED OTTENERNE LA FARINA. SCOPRÌ L'ARGILLA, CIOÈ UNA TERRA CHE IMPASTATA CON L'ACQUA DIVENTA MORBIDA E PUÒ ESSERE LAVORATA PER OTTENERE VASI, TAZZE, PIATTI. IMPARÒ INOLTRE A LAVORARE I METALLI. IN QUESTO PERIODO SI SVILUPPARONO LA LAVORAZIONE DELLA CERAMICA, L'ARTIGIANATO E LE PRIME FORME DI COMMERCIO. SI SVILUPPÒ L'ARTE. L'UOMO COMINCIÒ ANCHE A COSTRUIRE DEI MONUMENTI PER ADORARE I PROPRI DEI.

5 LA CIVILTÀ DEL NEOLITICO Organizza in tabella le informazioni sulla civiltà del Neolitico TEMPO E LUOGO INIZIÒ CIRCA ANNI FA E TERMINÒ CIRCA ANNI FA. LE PRIME CIVILTÀ INIZIARONO A SVILUPPARSI VICINO A CORSI D ACQUA. AGRICOLTURA, ALLEVAMENTO, LAVORAZIONE DEI TESSUTI, ECONOMIA LAVORAZIONE DEI METALLI, LAVORAZIONE DELLA CERAMICA, ARTIGIANATO, BARATTO E PRIME FORME DI COMMERCIO. SPECIALIZZAZIONE NEI LAVORI. LE COMUNITÀ CONDIVIDEVANO LE SOCIETÀ TECNOLOGI A ARTE E CULTURA STESSE REGOLE: ERANO FORMATE DA TUTTE LE FAMIGLIE, OGNI FAMIGLIA AVEVA UN CAPO. PIETRA LEVIGATA: ZAPPE, FALCI, ARCHI, FRECCE, ARGILLA: VASI, TAZZE, PIATTI. CERAMICA. LAVORAZIONE DEI METALLI. UTENSILI E PIATTI. SI SVILUPPÒ L ARTE. COSTRUZIONE DI MONUMENTI PER ADORARE GLI DEI. RELIGIONE USANZE SI RIUNIVANO TUTTI INSIEME NELLA COMUNITÀ PER PREGARE, DANZARE E ONORARE I MORTI. COSTRUIVANO MONUMENTI PER ADORARE GLI DEI. DIVENNERO SEDENTARI: PRIME CASE CON STRUTTURA IN LEGNO E MATTONI IN ARGILLA E PAGLIA. PALAFITTE. VESTITI DI LANA, FIBRE VEGETALI E PELLI.

6 TEMPO E LUOGO NELLA PARTE NORD-OCCIDENTALE DELL ITALIA, NEL PERIODO COMPRESO TRA I 2900 E I 2400 ANNI FA FIORÌ LA CULTURA DI GOLASECCA. ANCHE NEL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DI BERGAMO (NELLA ZONA A OVEST, FINO ALLE RIVE DEL FIUME SERIO) GLI ARCHEOLOGI HANNO TROVATO MOLTI REPERTI. ECONOMIA I GOLASECCHIANI SI SONO OCCUPATI DI CACCIA, PESCA, AGRICOLTURA MA ANCHE ALLEVAMENTO E ARTIGIANATO. ERANO ANCHE ABILI COMMERCIANTI, SCAMBIAVANO INFATTI I LORO PRODOTTI CON I POPOLI VICINI. C ERANO DELLE FAMIGLIE PIÙ POTENTI CHE AMMINISTRAVANO IL VILLAGGIO. SOCIETÀ QUESTE DI SOLITO SI OCCUPAVANO DEL COMMERCIO CON LE POPOLAZIONI VICINE. SI DISTINGUEVANO DALLE ALTRE PER LA RICCHEZZA DEGLI ORNAMENTI INDOSSATI, RITROVATI POI NEI CORREDI FUNERARI. SAPPIAMO CHE I GOLASECCHIANI CONOSCEVANO LA RUOTA O L USO SPECIALIZZATO DI MATERIALI DIVERSI PER LA COSTRUZIONE DI CASE E TECNOLOGIA OGGETTI. LE ISCRIZIONI SULLE TOMBE O ALTRI SUPPORTI CI FANNO INTENDERE CHE I GOLASECCHIANI SAPEVANO SCRIVERE E CHE LA SCRITTURA AVEVA FINI COMMERCIALI. ARTE E CULTURA NON ABBIAMO INFORMAZIONI PRECISE SU QUEST INDICATORE POSSIAMO PERÒ AFFERMARE CHE I GOLASECCHIANI ERANO SOLITI DECORARE CON FORME GEOMETRICHE LE URNE FUNERARIE, UTILIZZANDO COLORI NATURALI. CONSIDERAVANO SACRI ALCUNI LUOGHI DOVE, SECONDO LE CREDENZE, RELIGIONE VIVEVANO DEGLI SPIRITI. AD ESEMPIO ERA PRESENTE IL CULTO DELLE SORGENTI E DELLE ACQUE. LA CULTURA DI GOLASECCA È NOTA SOPRATTUTTO PER LE USANZE FUNEBRI. LE ABITAZIONI ERANO CAPANNE DI PICCOLE DIMENSIONI COSTITUITE DA UNA STRUTTURA DI TRONCHI E PAGLIA ESSICCATA. SI CIBAVANO DI CARNE E PESCE PROVENIENTI DA ATTIVITÀ DI CACCIA, USANZE ALLEVAMENTO E PESCA, MA ANCHE DI CEREALI PROVENIENTI DALL AGRICOLTURA. GLI ABITI ERANO IN LANA E LINO, MA ANCHE PELLI DI ANIMALI E CUOIO. I COLORI PIÙ UTILIZZATI ERANO IL ROSSO E IL GIALLO PARCHÈ FACILMENTE REPERIBILI IN NATURA. ERANO SOLITI PORTARE GIOIELLI IN METALLO COME ORNAMENTO.

7 LA SCRITTURA ARCAICA L INVENZIONE DELLA SCRITTURA RISALE A CIRCA ANNI FA IN MESOPOTAMIA. LA PRIMA SCRITTURA IN MESOPOTAMIA NACQUE SOTTO FORMA DI SEMPLICI SEGNI SCALFITI SULLA SUPERFICIE DI UNA PALLA VUOTA DI CRETA. PICCOLI BASTONCINI DI ARGILLA, CHE RAPPRESENTAVANO BENI QUALI PECORE, CAPRE, GIARE DI OLIO, ERANO POSTI ALL INTERNO DI PALLE DI ARGILLA COME PROVA DELLO SCAMBIO COMMERCIALE. I SEGNI ERANO SCALFITI SULLA SUPERFICIE DELLA PALLA DI ARGILLA PER DOCUMENTARNE IL CONTENUTO. INIZIALMENTE GLI STESSI PEZZI RAPPRESENTAVANO I BENI CIÒ CHE VENIVA SEGNATO SULL ESTERNO DEL CONTENITORE ERA SEMPLICEMENTE UNA DESCRIZIONE DEL CONTENUTO. I PEZZI DIVENTARONO TUTTAVIA INUTILI, UNA VOLTA CHE COMINCIÒ A DIFFONDERSI L ABITUDINE DELL ANNOTAZIONE. LA PALLA DI ARGILLA DIVENNE POI UNA TAVOLETTA PIANA DI ARGILLA, E LE ANNOTAZIONI SCALFITE GRADUALMENTE FORMARONO LA BASE DEL PRIMO SISTEMA DI SCRITTURA DEL MONDO ANTICO. L ARGILLA ERA IL MATERIALE SU CUI POTER SCRIVERE PIÙ DISPONIBILE IN MESOPOTAMIA. POICHÉ È DIFFICILE SCALFIRE DEI SEGNI SULL ARGILLA COTTA, GLI SCRIBI IMPARARONO A RICORRERE A QUELLA ANCORA FRESCA, USANDO UNO STILO A PUNTA RETTANGOLARE. QUASI TUTTI I SEGNI USATI DERIVAVANO DA RAFFIGURAZIONI IDENTIFICABILI DI OGGETTI REALI. UN SISTEMA DI SCRITTURA PITTOGRAFICO ERA ALQUANTO PREZIOSO PER I BUROCRATI DEL TEMPIO E I MERCANTI CHE LO USAVANO PER TENERE LA CONTABILITÀ DI ENTRATE E TRATTAZIONI. QUESTA TAVOLETTA È PROBABILMENTE UN TESTO DI CONTABILITÀ, MA NON SI È ANCORA RIUSCITI A COMPRENDERNE IL SIGNIFICATO.

8 QUESTE TAVOLETTE IN ARGILLA DELLA SIRIA, RISALENTI AL A. C. CIRCA, APPARTENGONO PROBABILMENTE ALLA PRIMA FASE DELLA SCRITTURA. I CIRCOLI RAPPRESENTANO IL NUMERO 10, I PITTOGRAMMI DEGLI ANIMALI: UNA CAPRA E FORSE UNA PECORA. LE TAVOLETTE RINVENUTE A URUK, NELL ATTUALE IRAQ, RISALGONO FORSE A UNA FASE SUCCESSIVA: RECANO I SEGNI DELLE SOLE TESTE DEGLI ANIMALI, IL CHE SUGGERISCE UNA CRESCENTE STILIZZAZIONE DEI PITTOGRAMMI. I PITTOGRAMMI DI QUESTA TAVOLETTA DI ARGILLA DELLA MESOPOTAMIA PROBABILMENTE REGISTRAVANO I RACCOLTI.

9 A CHE PERIODO RISALGONO LE TAVOLETTE? LE TAVOLETTE IN ARGILLA RISALGONO AL A. C. CIRCA. DOVE SONO STATE RINVENUTE? LE TAVOLETTE SONO STATE RITROVATE IN SIRIA E A URUK, NELL ATTUALE IRAQ. CHE COSA RAPPRESENTANO I SEGNI INCISI? TAVOLETTE IN SIRIA: I CIRCOLI RAPPRESENTANO IL NUMERO 10, I PITTOGRAMMI GLI ANIMALI. TAVOLETTE DI URUK: I PITTOGRAMMI VENIVANO USATI PER REGISTRARE I RACCOLTI. DOVE NACQUE LA PRIMA FORMA DI SCRITTURA? LA PRIMA FORMA DI SCRITTURA NACQUE IN MESOPOTAMIA CIRCA ANNI FA. SU QUALE OGGETTO SI SCRIVEVA? GLI UOMINI SCRIVEVANO SEMPLICI SEGNI SCALFITI SULLA SUPERFICIE DI UNA PALLA VUOTA DI CRETA, CHE POI DIVENNE UNA TAVOLETTA PIANA D ARGILLA. CHE COSA RAPPRESENTAVANO I SEGNI IMPRESSI SULL ARGILLA? RAPPRESENTAVANO I BENI COME PECORE, CAPRE, GIARE DI OLIO, BUOI, ORZO,

10 LA LINEA DEL TEMPO LO STORICO PER RICOSTRUIRE GLI AVVENIMENTI DEL PASSATO, COLLOCA I FATTI SU UNA LINEA IMMAGINARIA DEL TEMPO, DISPONENDOLI IN ORDINE CRONOLOGICO. IN ITALIA E IN BUONA PERTE DEL MONDO LA NASCITA DI GESÙ È CONSIDERATO L'ANNO 0: PUNTO DI RIFERIMENTO PER RIORDINARE GLI EVENTI ACCADUTI.

11

12

EVOLUZIONE NELLA PREISTORIA

EVOLUZIONE NELLA PREISTORIA EVOLUZIONE NELLA PREISTORIA PREISTORIA SCIMMIE ANTROPOMORFE: SONO SIMILI ALL UOMO VIVONO SUGLI ALBERI NELLE FORESTE DELL AFRICA DIVENTANO ONNIVORE: MANGIANO TUTTO, ANCHE LA CARNE DA QUADRUPEDI DIVENTANO

Dettagli

Il Neolitico. Che cosa sai già? Che cosa imparerai?

Il Neolitico. Che cosa sai già? Che cosa imparerai? Nel periodo del Neolitico gli uomini hanno cambiato il loro modo di vivere: da cacciatori e raccoglitori sono diventati agricoltori e allevatori. Che cosa sai già? Dove abitavano gli uomini nel Neolitico?

Dettagli

I popoli italici. Mondadori Education

I popoli italici. Mondadori Education I popoli italici Fin dalla Preistoria l Italia è stata abitata da popolazioni provenienti dall Europa centrale. Questi popoli avevano origini, lingue e culture differenti e si stabilirono in diverse zone

Dettagli

LE PRIME CIVILTA. A cura di ANNA CARMELITANO SI SVILUPPARONO. Vicino ai FIUMI TIGRI, EUFRATE NILO INDO GIALLO VISSERO VISSERO VISSERO VISSERO

LE PRIME CIVILTA. A cura di ANNA CARMELITANO SI SVILUPPARONO. Vicino ai FIUMI TIGRI, EUFRATE NILO INDO GIALLO VISSERO VISSERO VISSERO VISSERO A cura di ANNA CARMELITANO LE PRIME CIVILTA SI SVILUPPARONO Vicino ai FIUMI TIGRI, EUFRATE NILO INDO GIALLO VISSERO VISSERO VISSERO VISSERO I SUMERI, GLI EGIZI GLI INDIANI I CINESI I BABILONESI GLI ASSIRI

Dettagli

CHE COS È LA STORIA? Lavoro sulle parole

CHE COS È LA STORIA? Lavoro sulle parole CHE COS È LA STORIA? Studiare un libro di Storia vuol dire fare un viaggio interessante in un mondo nuovo: questo viaggio porta nel passato! La Storia vuole raccontare i fatti del passato come sono realmente

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA DI RIVALTA Reggio Emilia CLASSI 5^A e 5^B Anno scolastico 2010-2011

SCUOLA PRIMARIA DI RIVALTA Reggio Emilia CLASSI 5^A e 5^B Anno scolastico 2010-2011 SCUOLA PRIMARIA DI RIVALTA Reggio Emilia CLASSI 5^A e 5^B Anno scolastico 2010-2011 Gli Etruschi dell Etruria Padana, nel VI secolo a.c., vivevano vicino al fiume Eridano ( il Po ), in villaggi di capanne

Dettagli

STORIA PER CLASSE TERZA

STORIA PER CLASSE TERZA STORIA PER CLASSE TERZA Il presente file riporta alcuni testi semplificati di storia di classe terza per una bambina che conosce discretamente l italiano. Tali testi riguardano la preistoria, compresa

Dettagli

Il Neolitico. Le nostre lontane origini. quando dove aspetto fisico abilità. Africa, Asia ed Europa meridionali.

Il Neolitico. Le nostre lontane origini. quando dove aspetto fisico abilità. Africa, Asia ed Europa meridionali. il testo: Uguali e diversi. Alle radici dell umanità. 01 Le nostre lontane origini L homo sapiens sapiens è comparso in Africa circa 40000 (quarantamila) anni fa. L homo sapiens è il risultato di una lunga

Dettagli

Breve guida per diventare un valente archeologo, con qualche domanda per vedere quanto sei bravo. Nome e cognome. Classe

Breve guida per diventare un valente archeologo, con qualche domanda per vedere quanto sei bravo. Nome e cognome. Classe Comune di Anzola dell Emilia Breve guida per diventare un valente archeologo, con qualche domanda per vedere quanto sei bravo Nome e cognome Classe Forse avete già sentito la parola archeologia, oppure

Dettagli

Scuola dell infanzia. Percorsi proposti:

Scuola dell infanzia. Percorsi proposti: Museo Nazionale Preistorico Etnografico L. Pigorini w w w.pigorini/beniculturali.it Scuola dell infanzia Una serie di percorsi ludico-didattici rivolti in particolare alla scuola dell infanzia, per dare

Dettagli

Manuale. sua mappa concettuale. Prodotto dagli insegnanti Sparàno Valeria e Merci Christian. per gli alunni del Belgruppolo della Classe Quinta A

Manuale. sua mappa concettuale. Prodotto dagli insegnanti Sparàno Valeria e Merci Christian. per gli alunni del Belgruppolo della Classe Quinta A Manuale per costruire e la il riassucco di un testo sua mappa concettuale Prodotto dagli insegnanti Sparàno Valeria e Merci Christian per gli alunni del Belgruppolo della Classe Quinta A della Scuola Primaria

Dettagli

Il mio libro di storia Nome alunno classe as.2013/14 maestra Valeria

Il mio libro di storia Nome alunno classe as.2013/14 maestra Valeria Il mio libro di storia Nome alunno classe as.2013/14 maestra Valeria INIZIA Indice arcaica Bang Big primaria secondaria terziaria La Pangea quaternaria Le ere L' evoluzione dell'uomo ETA DELLA PIETRA NEOLITICO

Dettagli

LA CIVILTÀ CINESE. Dove. Lavoro sul testo. La civiltà cinese è nata lungo il Fiume Giallo, che scende dalla catena dell Himalaya.

LA CIVILTÀ CINESE. Dove. Lavoro sul testo. La civiltà cinese è nata lungo il Fiume Giallo, che scende dalla catena dell Himalaya. LA CIVILTÀ CINESE Dove La civiltà cinese è nata lungo il iume Giallo, che scende dalla catena dell Himalaya. Perché si chiama iume Giallo? Giallastro: un colore giallo sporco, non brillante. Perché in

Dettagli

nuove tecniche di estrazione e lavorazione della selce varie forme d arte agricoltura Neolitico, nuova età della pietra neos=nuovo lithos= pietra

nuove tecniche di estrazione e lavorazione della selce varie forme d arte agricoltura Neolitico, nuova età della pietra neos=nuovo lithos= pietra IL NEOLITICO Brevi indicazioni didattiche. Iniziamo il percorso con un richiamo al Paleolitico domandando agli alunni quale fosse la maggiore preoccupazione degli uomini di allora. Tra i bisogni primari

Dettagli

IC Conti JESI. Chiara Compagnucci compaychiara@hotmail.com Classe IV A F

IC Conti JESI. Chiara Compagnucci compaychiara@hotmail.com Classe IV A F IC Conti JESI Chiara Compagnucci compaychiara@hotmail.com Classe IV A F CENTRO- PERIFERIA Mappa Concettuale CENTRO PERIFERIA = SPAZI GERACHICIZZATI con SCAMBIO INEGUALE caratterizzati dall intercambiabilità

Dettagli

Prof.ssa F. Carta. Liceo Classico G.M. Dettori Cagliari

Prof.ssa F. Carta. Liceo Classico G.M. Dettori Cagliari 1 Ere geologiche Archeozoica Paleozoica Mesozoica Cenozoica Neozoica o quaternaria (era in cui compare l uomo) 2 Processo di ominazione 3 I primati, comparsi circa 60 milioni di anni fa, vivevano sugli

Dettagli

PERCORSI DIDATTICI PRESENTAZIONE ANNO SCOLASTICO 2013/2014

PERCORSI DIDATTICI PRESENTAZIONE ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PERCORSI DIDATTICI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PRESENTAZIONE Anche per l anno scolastico 2013/2014 la Cooperativa Colline Metallifere torna a proporre alle scuole primarie e secondarie i Percorsi Didattici

Dettagli

RELIGIONE. In ogni città c era un dio preferito. Tutti però credevano in Baal e la moglie Astarte.

RELIGIONE. In ogni città c era un dio preferito. Tutti però credevano in Baal e la moglie Astarte. RELIGIONE I Fenici erano un popolo molto religioso: erano politeisti, cioè credevano in molti dei. Questi dei erano i fenomeni naturali: la pioggia, i tuoni, i fulmini, i fiumi, i mari, le stagioni, la

Dettagli

PROPOSTE SCUOLE 2015-2016

PROPOSTE SCUOLE 2015-2016 PROPOSTE SCUOLE 2015-2016 L'insolita visita guidata I laboratori del LABENUR Il Museo LABENUR a scuola Programma di laboratori, visite guidate, attività didattiche per l'anno 2015-2016 a cura di Anemos

Dettagli

greci.notebook September 29, 2015 civiltà greca

greci.notebook September 29, 2015 civiltà greca greci.notebook September 29, 2015 civiltà greca 1 Le origini Mentre nel Mar Mediterraneo si sviluppava la civiltà cretese in Grecia vi erano molti villaggi e alcune città più importanti. Una di queste

Dettagli

LE CIVILTÀ DELLA MESOPOTAMIA

LE CIVILTÀ DELLA MESOPOTAMIA LE CIVILTÀ DELLA MESOPOTAMIA Osserva la carta a pagina 20 del tuo libro: vedi una larga pianura dove scorrono due grandi fiumi, il Tigri e l Eufrate. Gli antichi hanno chiamato questa terra Mesopotamia,

Dettagli

ALLE ORIGINI DELL AGRICOLTURA UNA GRANDE RIVOLUZIONE

ALLE ORIGINI DELL AGRICOLTURA UNA GRANDE RIVOLUZIONE ALLE ORIGINI DELL AGRICOLTURA UNA GRANDE RIVOLUZIONE La fine delle grandi glaciazioni Circa 13000 anni fa si innescò una serie di cambiamenti climatici connessi al riscaldamento globale che modificarono

Dettagli

LE CIVILTÀ CRETESE E MICENEA

LE CIVILTÀ CRETESE E MICENEA LE CIVILTÀ CRETESE E MICENEA Creta è l isola più grande dell arcipelago greco. Si trova al centro del Mar Mediterraneo. L isola aveva un territorio fertile. Queste caratteristiche dell isola hanno permesso

Dettagli

Note per l'insegnante

Note per l'insegnante LA STAMPA Note per l'insegnante 1. Abbiamo realizzato molti disegni illustrativi del testo perché abbiamo pensato che sarebbe bello che fossero i bambini ad illustrare i testi 2. I titoli posti come domande

Dettagli

Rispondi alle seguenti domande

Rispondi alle seguenti domande Gli affreschi e i rilievi delle pareti di templi e piramidi raccontano la storia dell antico Egitto. Si potrebbero paragonare a dei grandi libri illustrati di storia. Gli studiosi hanno così potuto conoscere

Dettagli

www.fantavolando.it AGRICOLTURA ETRUSCA

www.fantavolando.it AGRICOLTURA ETRUSCA AGRICOLTURA ETRUSCA Gli Etruschi svilupparono techiche agricole che permisero di ottenere prodotti di qualità come il vino e l olio oltre che il grano. La grande produzione di grano venne spesso esportata

Dettagli

OFFERTA DIDATTICA 2013/2014

OFFERTA DIDATTICA 2013/2014 L archeologia, il cui nome deriva dal greco e significa discorso sulle cose antiche, e la scienza che studia la storia dell uomo e le civiltà del passato tramite l analisi dei reperti archeologici rinvenuti

Dettagli

a.s. 2014-2015 GLI ALUNNI DELLA CLASSE IV DELLA SCUOLA PRIMARIA DI GROSOTTO PRESENTANO

a.s. 2014-2015 GLI ALUNNI DELLA CLASSE IV DELLA SCUOLA PRIMARIA DI GROSOTTO PRESENTANO a.s. 2014-2015 GLI ALUNNI DELLA CLASSE IV DELLA SCUOLA PRIMARIA DI GROSOTTO PRESENTANO LA CIVILTÀ EGIZIA LUOGO SOCIETÀ TEMPO ASPETTI DI VITA QUOTIDIANA CLICCA SULL OVALE CHE PREFERISCI RELIGIONE ECONOMIA

Dettagli

ffllffl EO! ITr Guida alle attività didattiche MUSEO REGIONE TOSCANA Comune di Grosseto MUSEO ARCHEOLOGICO E D'ARTE DELLA MAREMMA

ffllffl EO! ITr Guida alle attività didattiche MUSEO REGIONE TOSCANA Comune di Grosseto MUSEO ARCHEOLOGICO E D'ARTE DELLA MAREMMA Comune di Grosseto AL EO! Guida alle attività didattiche REGIONE TOSCANA ITr,M :,; I i[ 1,1.A MAREMMA MUSEO ARCHEOLOGICO E D'ARTE DELLA MAREMMA ffllffl MUSEO ARCHEOLOGICO E D'ARTE DELLA MAREMMA Coordinamento:

Dettagli

Le Botteghe dell Insegnare

Le Botteghe dell Insegnare Le Botteghe dell Insegnare percorso 2013-2014 Elaborato a cura di Daniela Bellomo classe III B del Liceo Linguistico annesso all ITC Giulio Cesare Bari; anno scolastico 2013/14 Per molti secoli la casa

Dettagli

COME SI VESTIVANO NELL ANTICA ROMA?

COME SI VESTIVANO NELL ANTICA ROMA? COME SI VESTIVANO NELL ANTICA ROMA? Nell antica Roma tutti si mettevano un vestito lungo. Questo vestito si chiama tunica. Uomini e donne legavano la tunica con una cintura. Sopra la tunica le donne ricche

Dettagli

Questa storia parla di tre esploratori del popolo Taooiy, mandati avanti per trovare un posto adatto in cui vivere. All inizio del nostro viaggio noi

Questa storia parla di tre esploratori del popolo Taooiy, mandati avanti per trovare un posto adatto in cui vivere. All inizio del nostro viaggio noi Il popolo Taooiy Questa storia parla di tre esploratori del popolo Taooiy, mandati avanti per trovare un posto adatto in cui vivere. All inizio del nostro viaggio noi esploratori abbiamo perlustrato la

Dettagli

Cavriana Museo Archeologico dell Alto Mantovano

Cavriana Museo Archeologico dell Alto Mantovano Cavriana Museo Archeologico dell Alto Mantovano Cavriana Museo Archeologico dell Alto Mantovano Il Museo Archeologico dell Alto Mantovano, fondato nel 1967 e allestito a cura del Gruppo Archeologico Cavriana,

Dettagli

Storia facile per la classe terza

Storia facile per la classe terza Strumenti per la didattica, l educazione, la riabilitazione, il recupero e il sostegno Collana diretta da Dario Ianes Carlo Scataglini per la classe terza L origine della Terra e la Preistoria Scuola primaria

Dettagli

LA CULTURA VILLANOVIANA

LA CULTURA VILLANOVIANA LA CULTURA VILLANOVIANA Percorso per le classi quinte della scuola primaria Col termine villanoviano si definisce convenzionalmente un aspetto culturale dell Italia protostorica (IX-VIII secolo a.c.),

Dettagli

LINK CORRELATI: Test interattivo (Quiz Faber): Quiz_evoluzione uomo

LINK CORRELATI: Test interattivo (Quiz Faber): Quiz_evoluzione uomo NOME FILE: L evoluzione dell uomo_a2 CODICE DOCUMENTO: S STORIA A A2 P 2 DESCRIZIONE DOCUMENTO: proposta di testo semplificato di storia SCUOLA: primaria CLASSE: 3^ LINK CORRELATI: Test interattivo (Quiz

Dettagli

L INTERVISTA IMPOSSIBILE

L INTERVISTA IMPOSSIBILE Rete delle geostorie Istituto Comprensivo Spinea 1 (VE) Scuola primaria Vivaldi Classe 3 Anno scolastico 2013-14 Ins. Nadia Paterno L INTERVISTA IMPOSSIBILE L intervista impossibile : immaginate di intervistare

Dettagli

MUSEO CIVICO ARCHEOLOGICO GIOVANNI RAMBOTTI DI DESENZANO D/G

MUSEO CIVICO ARCHEOLOGICO GIOVANNI RAMBOTTI DI DESENZANO D/G MUSEO CIVICO ARCHEOLOGICO GIOVANNI RAMBOTTI DI DESENZANO D/G OFFERTA DEI SERVIZI EDUCATIVI Il Museo Civico Archeologico Rambotti di Desenzano ha aperto nel 1990 e dall anno scolastico 2008-2009 l attività

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI DI VILLAMASSARGIA Anno scolastico 2013 2014. Progettazione annuale STORIA. Classe 3 a A

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI DI VILLAMASSARGIA Anno scolastico 2013 2014. Progettazione annuale STORIA. Classe 3 a A ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI DI VILLAMASSARGIA Anno scolastico 2013 2014 Progettazione annuale di STORIA Classe 3 a A Insegnante Floris Silvia Premessa La storia ha un grande valore formativo,

Dettagli

MUSEO CIVICO ARCHEOLOGICO A. CRESPELLANI di BAZZANO

MUSEO CIVICO ARCHEOLOGICO A. CRESPELLANI di BAZZANO MUSEO CIVICO ARCHEOLOGICO A. CRESPELLANI di BAZZANO Estate 2013 LABORATORI PER I CENTRI ESTIVI OGGI FACCIO UN VASO Ai bambini verranno mostrate alcune semplici immagini per illustrare le attività di estrazione,

Dettagli

IL LAVORO L ARTIGIANO NELLA VALLE DELL ALLI. L uomo da sempre ha cercato di migliorare la propria condizione di vita.

IL LAVORO L ARTIGIANO NELLA VALLE DELL ALLI. L uomo da sempre ha cercato di migliorare la propria condizione di vita. IL LAVORO L ARTIGIANO NELLA VALLE DELL ALLI L uomo da sempre ha cercato di migliorare la propria condizione di vita. Sin dalla creazione l uomo con i pochi mezzi e i pochi materiali che aveva a disposizione

Dettagli

Servizi per la didattica 2014/2015

Servizi per la didattica 2014/2015 Servizi per la didattica 2014/2015 Servizio didattico Tel. 06-49913924 Fax 06-49913653 Dott.ssa La Marca: 349-2360256 Dott.ssa Savino: 320-4871773 DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELL ANTICHITÀ Sulle orme della

Dettagli

LE CIVILTÀ ITALICHE. Scopro le parole. 1 Voyager 5, pagina 33

LE CIVILTÀ ITALICHE. Scopro le parole. 1 Voyager 5, pagina 33 LE CIVILTÀ ITALICHE La civiltà greca si è sviluppata sulle coste del Mar Mediterraneo; nello stesso periodo nella penisola italica (cioè dell Italia) vivevano altre popolazioni, popoli, che avevano usi

Dettagli

Classe IV materiali di lavoro Storia vita nel Medioevo L'ALIMENTAZIONE DEI CONTADINI

Classe IV materiali di lavoro Storia vita nel Medioevo L'ALIMENTAZIONE DEI CONTADINI Scheda 13 L'ALIMENTAZIONE DEI CONTADINI 1. Leggi attentamente il paragrafo seguente, ritaglialo e incollalo sul quaderno. Trova un titolo adeguato e scrivilo; quindi ritaglia ed incolla i disegni che rappresentano

Dettagli

PROGRAMMA ANNO SCOLASTICO 2011-2012

PROGRAMMA ANNO SCOLASTICO 2011-2012 PROGRAMMA ANNO SCOLASTICO 2011-2012 DI PALO IN PALAFITTA ALLA SCOPERTA DEL SITO ARCHEOLOGICO DEL LAVAGNONE DI DESENZANO E DELLA VITA IN UN VILLAGGIO PALAFITTICOLO DELL ETÀ DEL B RONZO. T IPOLOGIA Percorso

Dettagli

Canneto sull'oglio Museo Civico

Canneto sull'oglio Museo Civico Canneto sull'oglio Museo Civico Canneto sull'oglio Museo Civico Recapiti - Canneto sull'oglio tel. 0376 70175 segreteria.tecnica@comune.canneto.mn.it www.comune.canneto.mn.it A COME ARGILLA, MATERIA PER

Dettagli

visite su prenotazione

visite su prenotazione visite su prenotazione L Archeodromo delle Madonie Un parco-museo da vivere, da toccare, da sperimentare! L Archeodromo delle Madonie è un parco didattico a tema archeologico, al cui interno è stata allestita

Dettagli

IL GEOGRAFO E I SUOI AIUTANTI

IL GEOGRAFO E I SUOI AIUTANTI IL GEOGRAFO E I SUOI AIUTANTI La geografia studia le caratteristiche dell ambiente in cui viviamo, cioè la Terra. Per fare questo, il geografo deve studiare: com è fatto il territorio (per esempio se ci

Dettagli

LA NOSTRA IPOTESI SEMBRA GIUSTA...

LA NOSTRA IPOTESI SEMBRA GIUSTA... LABORATORIO ARCHEOLOGICO DEGLI ALUNNI DI 3 a - 4 a A - 4 a B DELLA Scuola Primaria di Sedegliano Anno Scolastico 2009-2010 LA NOSTRA IPOTESI SEMBRA GIUSTA... Le fotografie sono state scattate nel corso

Dettagli

Un orto di classe. Curare la terra, nutrire la vita. Classi 3 A e 3 C Scuola Primaria A. Bergonzi a.s. 2014/2015

Un orto di classe. Curare la terra, nutrire la vita. Classi 3 A e 3 C Scuola Primaria A. Bergonzi a.s. 2014/2015 Un orto di classe Curare la terra, nutrire la vita Classi 3 A e 3 C Scuola Primaria A. Bergonzi a.s. 2014/2015 C'era una volta... Già dalla classe prima i nostri alunni hanno familiarizzato con l orto

Dettagli

LA FORNACE DI SANT'ARPINO*

LA FORNACE DI SANT'ARPINO* LA FORNACE DI SANT'ARPINO* * L'articolo è tratto da uno dei cartelli esplicativi preparati dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici delle province di Caserta e Benevento in collaborazione con l'architetto

Dettagli

GLI STRUMENTI MUSICALI DEGLI EGIZI

GLI STRUMENTI MUSICALI DEGLI EGIZI GLI STRUMENTI MUSICALI DEGLI EGIZI I FLAUTI Erano lunghi, sottili,dritti o leggermente arcuati. Soffiandovi dentro producevano un suono molto dolce. Chiudendo i buchi variava l altezza del suono prodotto.

Dettagli

Hatshepsut la donna faraone

Hatshepsut la donna faraone Hatshepsut la donna faraone Sai che nell antico Egitto non esisteva la parola regina? Esisteva una parola che significava moglie del re perché, per molto tempo, solo l uomo poteva diventare faraone eppure

Dettagli

COME SI VIVEVA IN UN INSULA? COMPLETA. Si dormiva su Ci si riscaldava con Si prendeva luce da.. Si prendeva acqua da. Al piano terra si trovavano le..

COME SI VIVEVA IN UN INSULA? COMPLETA. Si dormiva su Ci si riscaldava con Si prendeva luce da.. Si prendeva acqua da. Al piano terra si trovavano le.. ROMA REPUBBLICANA: LE CASE DEI PLEBEI Mentre la popolazione di Roma cresceva, si costruivano case sempre più alte: le INSULAE. Erano grandi case, di diversi piani e ci abitavano quelli che potevano pagare

Dettagli

Schemi e racconti storici scritti dagli alunni delle classi terze della scuola primaria di Miradolo Terme anno scolastico 2008-2009

Schemi e racconti storici scritti dagli alunni delle classi terze della scuola primaria di Miradolo Terme anno scolastico 2008-2009 La preistoria raccontata da noi bambini Schemi e racconti storici scritti dagli alunni delle classi terze della scuola primaria di Miradolo Terme anno scolastico 2008-2009 AFRICA circa 30 milioni di anni

Dettagli

La specie umana fra passato e futuro

La specie umana fra passato e futuro La specie umana fra passato e futuro 2 a parte (Società civile) Leonardo Beccarisi Corso di Ecologia Università degli Studi di Roma Tre 10 marzo 2011 18 a lezione Sommario 1 Società civile Origini della

Dettagli

Visita didattica al museo della preistoria Paolo Graziosi via Sant Egidio- Firenze

Visita didattica al museo della preistoria Paolo Graziosi via Sant Egidio- Firenze Visita didattica al museo della preistoria Paolo Graziosi via Sant Egidio- Firenze Il giorno mercoledì 12 novembre la nostra classe (1 F) ha visitato il museo della preistoria Paolo Graziosi. Il museo

Dettagli

Evoluzione della carta nel corso dei secoli

Evoluzione della carta nel corso dei secoli Evoluzione della carta nel corso dei secoli Introduzione della carta Le prime iscrizioni di cui si ha notizia risalgono a 4.000 anni prima di Cristo. èin Egitto che s inizia a produrre un primo materiale

Dettagli

LO STORICO AL LAVORO. Sulle tracce del passato: le fonti. 1 Voyager 4, pagina 2

LO STORICO AL LAVORO. Sulle tracce del passato: le fonti. 1 Voyager 4, pagina 2 Lo storico al lavoro LO STORICO AL LAVORO Sulle tracce del passato: le fonti Per ricostruire gli eventi (cioè i fatti, gli avvenimenti) del passato, lo storico cerca le tracce dei fatti accaduti. Queste

Dettagli

STORIE DI DEI, DI UOMINI E DI EROI

STORIE DI DEI, DI UOMINI E DI EROI Scuola Primaria - Classi 3 A & 3 B a.s. 2012-2013 Scuola in galleria, Galleria Nazionale, Parma 14 Febbraio 2013 STORIE DI DEI, DI UOMINI E DI EROI CHI SONO GLI DEI? CHE COSA HANNO DI DIVERSO DAGLI UOMINI?

Dettagli

Oppure si lavorava l argilla con il tornio (figg. 4 5).

Oppure si lavorava l argilla con il tornio (figg. 4 5). Ceramica Nell antichità il vaso non era un semplice un semplice oggetto utile nella vita quotidiana, ma era anche merce di scambio. Il lavoro del vasaio, inizialmente era collegato alle stagioni e dunque

Dettagli

FORMAGGIO. Autore: Irene Mondelli Periodo: PREISTORIA

FORMAGGIO. Autore: Irene Mondelli Periodo: PREISTORIA FORMAGGIO Autore: Irene Mondelli Periodo: PREISTORIA Nel quadro preistorico del Paradigma della Continuità Paleolitica (PCP) l etimologia e la storia dei tre nomi del formaggio lat. caseum, lat. *formaticum

Dettagli

Quando l uomo scoprì di esistere

Quando l uomo scoprì di esistere laboratorio Prerequisiti 1 conoscere i contenuti relativi alla preistoria collocare i contenuti appresi nello spazio e nel tempo comprendere e conoscere il concetto-chiave di cultura Obiettivi riflettere

Dettagli

PERCORSI DIDATTICI 2011 2012 SCUOLA PRIMARIA CLASSI III

PERCORSI DIDATTICI 2011 2012 SCUOLA PRIMARIA CLASSI III Comune di Rosignano Marittimo U.O. Attività Culturali Museo Archeologico Palazzo Bombardieri Coop. Capitolium s.r.l. PERCORSI DIDATTICI 2011 2012 SCUOLA PRIMARIA CLASSI III MUSEO ARCHEOLOGICO PALAZZO BOMBARDIERI

Dettagli

Le fonti della storia

Le fonti della storia Le fonti della storia Per comprendere bene queste pagine devi conoscere il significato delle parole autoctono ed editto. Aiutati con il dizionario: Autoctono:... Editto:.... La storia è una scienza che

Dettagli

Laboratori didattici per bambini e ragazzi

Laboratori didattici per bambini e ragazzi Laboratori didattici per bambini e ragazzi SCUOLA DELL INFANZIA/SCUOLA PRIMARIA (I CICLO) TEMATICA: ARCHEOLOGIA PER I Più PICCOLI Favole in museo Obiettivi: l'approccio alla storia avviene attraverso la

Dettagli

COME SI PRODUCEVA, COSA SI CONSUMAVA, COME SI VIVEVA IN EUROPA

COME SI PRODUCEVA, COSA SI CONSUMAVA, COME SI VIVEVA IN EUROPA Scheda 1 Introduzione Lo scopo di questo gruppo di schede è di presentare alcuni aspetti della grande trasformazione dei modi di produrre, consumare e vivere avvenuta in alcuni paesi europei (Inghilterra,

Dettagli

LA SCUOLA IN MUSEO - PER IL TRIENNIO DELLA SCUOLA PRIMARIA

LA SCUOLA IN MUSEO - PER IL TRIENNIO DELLA SCUOLA PRIMARIA LA SCUOLA IN MUSEO - PER IL TRIENNIO DELLA SCUOLA PRIMARIA Per accompagnare e approfondire l insegnamento scolastico delle antiche civiltà, si propone una serie incontri che si potranno adottare o per

Dettagli

Archeologia a scuola

Archeologia a scuola Archeologia a scuola Progetto per attività didattiche archeologiche per le scuole primarie e secondarie proposto da: Museo di Archeologia per Roma UNIVERSITA DI ROMA TOR VERGATA Piccoli Archeologi Progetto

Dettagli

LA SCRITTURA: memoria degli uomini

LA SCRITTURA: memoria degli uomini LA SCRITTURA: memoria degli uomini Roberto Iozzino ASL Roma A Via dei Sardi 35 tel 0677307774 ARIEE-APS Via Alvise Cadamosto 14 06 45665257 Diciassettemila anni fa alcuni uomini tracciano i primi disegni.

Dettagli

PROGETTO SCUOLEINSIEME

PROGETTO SCUOLEINSIEME Bando Fondazione Cariplo PROMUOVERE PERCORSI DI INTEGRAZIONE INTERCULTURALE TRA SCUOLA E TERRITORIO PROGETTO SCUOLEINSIEME UNITÀ DIDATTICA SEMPLIFICATA Elaborata da: Dott.ssa Bellante Ilaria A cura di:

Dettagli

LA COSTRUZIONE DELLA CATTEDRALE

LA COSTRUZIONE DELLA CATTEDRALE LA COSTRUZIONE DELLA CATTEDRALE I blocchi di pietra calcarea destinati alla costruzione degli archi,venivano tagliati con precisione e uniti con la malta (calce,sabbia,acqua). Una volta che gli archi si

Dettagli

LE ORIGINI DEL GIOCO DELLA DAMA

LE ORIGINI DEL GIOCO DELLA DAMA LE ORIGINI DEL GIOCO DELLA DAMA Le ricerche archeologiche hanno confermato che il gioco della dama ha origini antichissime. Il più antico completo da gioco, composto da una damiera (tavola) e le pedine

Dettagli

L ANTICO EGITTO. GLI EGIZI E LA RELIGIONE a cura di Angela Madia Pagina 1

L ANTICO EGITTO. GLI EGIZI E LA RELIGIONE a cura di Angela Madia Pagina 1 L ANTICO EGITTO. GLI EGIZI E LA RELIGIONE a cura di Angela Madia Pagina 1 Premessa Titolo del presente lavoro è L antico Egitto. Gli Egizi e la Religione. Questo testo semplificato vuole essere un aiuto

Dettagli

L INCENDIO. In questa sezione i mparerai a conoscere il FUOCO, un fenomeno utile ma che può

L INCENDIO. In questa sezione i mparerai a conoscere il FUOCO, un fenomeno utile ma che può L INCENDIO Che cos è un incendio? In questa sezione i mparerai a conoscere il FUOCO, un fenomeno utile ma che può essere dannoso per le piante e per gli animali e pericoloso per tutti gli esseri viventi

Dettagli

I LABORATORI. del SABATO al MUSEO Il maggio museale della Sapienza

I LABORATORI. del SABATO al MUSEO Il maggio museale della Sapienza I LABORATORI del SABATO al MUSEO Il maggio museale della Sapienza 7, 14, 21 e 28 maggio 2016 7 maggio 2016 Circolando L avventuroso viaggio del sangue attraverso le vie del corpo umano. Prima un filmato

Dettagli

PROGRAMMAZIONE MODULARE DI STORIA CLASSE PRIMA INDIRIZZI: AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING - TURISMO SEZIONE TECNICO

PROGRAMMAZIONE MODULARE DI STORIA CLASSE PRIMA INDIRIZZI: AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING - TURISMO SEZIONE TECNICO PROGRAMMAZIONE MODULARE DI STORIA CLASSE PRIMA INDIRIZZI: AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING - TURISMO SEZIONE TECNICO MOD. 1 LA COLONIZZAZIONE UMANA DELLA TERRA - Conoscere e comprendere gli eventi

Dettagli

UNO SCORCIO AFRICANO A VERONA

UNO SCORCIO AFRICANO A VERONA UNO SCORCIO AFRICANO A VERONA Giovedì 5 marzo noi alunni di I B siamo andati, insieme alla classe 1E, in visita al Museo Africano di Verona. Siamo partiti con l autobus di linea e siamo arrivati nel cortile

Dettagli

IL MIO QUADERNO INVALSI

IL MIO QUADERNO INVALSI GABRIELLA PORINO LIBRO MISTO PROGETTO IL MIO QUADERNO INVALSI PROVE INVALSI DI ITALIANO TESTO INFORMATIVO DI ARGOMENTO GEOGRAFICO GABRIELLA PORINO IL MIO QUADERNO INVALSI PROVE INVALSI DI ITALIANO TESTO

Dettagli

Unità di apprendimento semplificata

Unità di apprendimento semplificata Unità di apprendimento semplificata Per alunni con difficoltà di apprendimento, per alunni non italofoni, per il ripasso e il recupero Testo di Amalia Guzzelloni, IP Bertarelli, Milano La prof.ssa Guzzelloni

Dettagli

Museo e Parco archeologico di Cecina Coop. Capitolium, Il Cosmo, Itinera Tel/fax 0586/769022, mobile 340/1446885

Museo e Parco archeologico di Cecina Coop. Capitolium, Il Cosmo, Itinera Tel/fax 0586/769022, mobile 340/1446885 Alla cortese attenzione Direzione Didattica I Circolo Direzione Didattica II Circolo Direzione Scuola Media Statale G. Galilei Progetto Archeologia PIA - A. S. 2009-2010 Anche per l anno scolastico 2009-2010,

Dettagli

Unità dal volto antico. Le radici archeologiche dell immagine dell Italia. Dialogo con il mondo della scuola

Unità dal volto antico. Le radici archeologiche dell immagine dell Italia. Dialogo con il mondo della scuola Unità dal volto antico Le radici archeologiche dell immagine dell Italia Dialogo con il mondo della scuola Un nome, una terra Italia: casa comune fin dall antichità di Luca Mercuri Archeologo della Soprintendenza

Dettagli

L alimentazione: Alla scoperta del gusto

L alimentazione: Alla scoperta del gusto L alimentazione: Alla scoperta del gusto Breve storia del cibo Anche se preferiamo un bel piatto di pasta siamo tutti accomunati dal bisogno di cibo.oggi non è fame ma è questione di gusto. L uomo primitivo

Dettagli

GLI OLMECHI. SCUBlMONDO 4 STORlA

GLI OLMECHI. SCUBlMONDO 4 STORlA GLI OLMECHI La civiltà Olmeca si sviluppò tra il 1200 e il 400 a.c. Gli studiosi hanno deciso di chiamarla Olmeca, utilizzando l antica definizione azteca della regione del Golfo del Messico in cui vissero,

Dettagli

LA CLASSE III B SCUOLA PRIMARIA DON MILANI ANNO SCOLASTICO 2009-2010 Ins. LUISELLA ZUCCARO - MARIA LUISA CALLEGARI

LA CLASSE III B SCUOLA PRIMARIA DON MILANI ANNO SCOLASTICO 2009-2010 Ins. LUISELLA ZUCCARO - MARIA LUISA CALLEGARI LA CLASSE III B SCUOLA PRIMARIA DON MILANI ANNO SCOLASTICO 2009-2010 Ins. LUISELLA ZUCCARO - MARIA LUISA CALLEGARI CLAUDIO, MATTEO, LUCAS, ELISA, GIULIA L, GIULIA M., MAURO, SIMONE, ALESSANDRO, GABRIELE,

Dettagli

G R E C I UNITA DIDATTICA FACILITATA LA CIVILTA GRECA. La Grecia è una penisola bagnata dal Mar Mediterraneo, circondata da altre isole più piccole.

G R E C I UNITA DIDATTICA FACILITATA LA CIVILTA GRECA. La Grecia è una penisola bagnata dal Mar Mediterraneo, circondata da altre isole più piccole. I G R E C I UNITA DIDATTICA FACILITATA LA CIVILTA GRECA La Grecia è una penisola bagnata dal Mar Mediterraneo, circondata da altre isole più piccole. PENISOLA: territorio bagnato tre parti dal mare ed

Dettagli

Nel regno dei Saevates

Nel regno dei Saevates Nel regno dei Saevates Esplora il museo MANSIO SEBATVM! illustrationi: gruppegut La cartella di lavoro appartiene a Chi erano i Saevates? Nella seconda Età del Ferro il popolo dei Saevates insediava la

Dettagli

Introduzione all archeologia percorso per le classi terze della scuola primaria

Introduzione all archeologia percorso per le classi terze della scuola primaria Introduzione all archeologia percorso per le classi terze della scuola primaria SINTESI DEL PRIMO INCONTRO Nel presentare ai bambini la parola archeologia, si scopre che essi l associano, quasi invariabilmente,

Dettagli

La terra di Punt. Per saperne di più. Ricostruire la storia

La terra di Punt. Per saperne di più. Ricostruire la storia Ricostruire la storia La terra di Punt Tuthmosi II ebbe, come tutti gli altri faraoni, molte mogli, ma la sua preferita era Hatshepsut, da cui però ebbe soltanto figlie femmine. Alla morte di Tuthmosi

Dettagli

Il mio libro di storia

Il mio libro di storia Il mio libro di storia INIZIA a.s. 2013/2014 maestra Valeria Famà Indice Sumeri Assiri Mesopotamia Gli Egizi Babilonesi Il mio laboratorio di storia La valle dell'indo La civiltà cinese Gli Ebrei I Fenici

Dettagli

CIRÎ,TOCJÂ, PROVÂ PAR SCUVIERGI IL MONT

CIRÎ,TOCJÂ, PROVÂ PAR SCUVIERGI IL MONT CIRÎ,TOCJÂ, PROVÂ PAR SCUVIERGI IL MONT Scoprire il territorio attraverso l archeologia sperimentale Nell'ambito del progetto didattico CIRÎ,TOCJÂ, PROVÂ PAR SCUVIERGI IL MONT in lingua friulana, per l'anno

Dettagli

LA STORIA pagine per l insegnante Per far capire agli alunni il concetto di Storia, mostriamo loro un immagine allegorica e guidiamoli a comprenderne

LA STORIA pagine per l insegnante Per far capire agli alunni il concetto di Storia, mostriamo loro un immagine allegorica e guidiamoli a comprenderne LA STORIA pagine per l insegnante Per far capire agli alunni il concetto di Storia, mostriamo loro un immagine allegorica e guidiamoli a comprenderne la simbologia con domande stimolo: - Perché la Storia

Dettagli

L ANNO SCORSO TU HAI RACCONTATO LA TUA STORIA PERSONALE CERCANDO DELLE ANCHE INTORNO A TE CI SONO DELLE TRACCE CHE SE IMPARI A LEGGERE TI FANNO

L ANNO SCORSO TU HAI RACCONTATO LA TUA STORIA PERSONALE CERCANDO DELLE ANCHE INTORNO A TE CI SONO DELLE TRACCE CHE SE IMPARI A LEGGERE TI FANNO IL TEMPO CHE PASSA FA CAMBIARE LA COSE E LE PERSONE. L ANNO SCORSO TU HAI RACCONTATO LA TUA STORIA PERSONALE CERCANDO DELLE TRACCE. ANCHE INTORNO A TE CI SONO DELLE TRACCE CHE SE IMPARI A LEGGERE TI FANNO

Dettagli

VISITA GUIDATA ALLE NECROPOLI GRECHE (13/03/15)

VISITA GUIDATA ALLE NECROPOLI GRECHE (13/03/15) VISITA GUIDATA ALLE NECROPOLI GRECHE (13/03/15) Taranto fu fondata nel 706 a.c. dai coloni spartani, rendendo schiave le popolazioni indigene locali. Si estendeva dalla penisola del borgo antico fino alle

Dettagli

Progetto CANTIERI APERTI. Lavoro svolto da: Sirtori Eros, Medoro Maria Rosaria, Canuto Giorgia,D Adda Veronica,Tassi Nicole, Boulejiouch Salim

Progetto CANTIERI APERTI. Lavoro svolto da: Sirtori Eros, Medoro Maria Rosaria, Canuto Giorgia,D Adda Veronica,Tassi Nicole, Boulejiouch Salim Progetto CANTIERI APERTI Lavoro svolto da: Sirtori Eros, Medoro Maria Rosaria, Canuto Giorgia,D Adda Veronica,Tassi Nicole, Boulejiouch Salim Argomenti inerenti al progetto Treviglio: dalle origini ad

Dettagli

EXPO 2015 WWF: LE BUONE ABITUDINI ALIMENTARI FANNO BENE AL PIANETA EVENTI SUL TERRITORIO PER EXPO 2015 OASI WWF PERSANO

EXPO 2015 WWF: LE BUONE ABITUDINI ALIMENTARI FANNO BENE AL PIANETA EVENTI SUL TERRITORIO PER EXPO 2015 OASI WWF PERSANO EXPO 2015 WWF: LE BUONE ABITUDINI ALIMENTARI FANNO BENE AL PIANETA EVENTI SUL TERRITORIO PER EXPO 2015 OASI WWF PERSANO TUTELA DELLA BIODIVERSITA ED AGRICOLTURA BIOLOGICA Domenica 25 Ottobre 2015 con inizio

Dettagli

LA PIRAMIDE ALIMENTARE E IL SIMBOLO DELLA SANA ED EQUILIBRATA ALIMENTAZIONE E CI DEVE GUIDARE NELLA SCELTA GIORNALIERA DEGLI ALIMENTI.

LA PIRAMIDE ALIMENTARE E IL SIMBOLO DELLA SANA ED EQUILIBRATA ALIMENTAZIONE E CI DEVE GUIDARE NELLA SCELTA GIORNALIERA DEGLI ALIMENTI. LA PIRAMIDE ALIMENTARE E IL SIMBOLO DELLA SANA ED EQUILIBRATA ALIMENTAZIONE E CI DEVE GUIDARE NELLA SCELTA GIORNALIERA DEGLI ALIMENTI. ALLA BASE DELLA PIRAMIDE SONO PRESENTI GLI ALIMENTI CHE POSSIAMO UTILIZZARE

Dettagli

Asilo Infantile di Chiavari PROGETTO FATTORIA

Asilo Infantile di Chiavari PROGETTO FATTORIA Asilo Infantile di Chiavari PROGETTO FATTORIA SCUOLA DELL INFANZIA DELLA TORRE ANNO SCOLASTICO 2012-2013 31/08/2011 1 Il progetto nasce prima di tutto dalla consapevolezza che l ambiente, sia naturale

Dettagli

Cinque occasioni da non perdere. Nazionale.

Cinque occasioni da non perdere. Nazionale. Cinque occasioni da non perdere 1 Il Museo 2 I Templi 3 L anfiteatro. Nazionale. Paestum Una città antica. 4 Il Comune di 5 Il Parco Nazionale del Cilento e Valle di Capaccio, una meraviglia ed una scoperta

Dettagli

I POPOLI DEI FIUMI GLI EGIZI. Istituto Comprensivo di Buddusò - Scuola Primaria - Ins. Dore

I POPOLI DEI FIUMI GLI EGIZI. Istituto Comprensivo di Buddusò - Scuola Primaria - Ins. Dore I POPOLI DEI FIUMI GLI EGIZI Istituto Comprensivo di Buddusò - Scuola Primaria - Ins. Dore Nella parte settentrionale dell Africa, circa 6000 anni fa, si sviluppò la civiltà egizia sulle rive del fiume

Dettagli