"Leasing e Finanziamenti - Fondo di Garanzia MCC: novità e operatività in IBI"

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download ""Leasing e Finanziamenti - Fondo di Garanzia MCC: novità e operatività in IBI""

Transcript

1

2 "Leasing e Finanziamenti - Fondo di Garanzia MCC: novità e operatività in IBI" 2

3 Indice Principali Caratteristiche della normativa (con evidenza NOVITA Dicembre 2012) Regole istruttorie del Fondo Tipologia di operazioni ammesse da IBI Inserimento di un operazione a sistema (punti di attenzione su alcune maschere) Iniziative di marketing a supporto Confronto 3

4 Principali Caratteristiche della normativa E un intervento pubblico di garanzia sul credito alle Micro e PMI italiane il cui Ente Gestore unico e incaricato dello Stato è Medio Credito Centrale. E valido per qualunque operazione finanziaria (leasing e finanziamenti). E valido per tutto il territorio nazionale tranne 2 regioni (Toscana e Lazio). 4

5 Principali Caratteristiche della normativa : Imprese ammesse Micro, piccole e medie imprese anche artigiane operanti nei settori: C- estrazione di minerali D- Attività manifatturiere E- Produzione e distribuzione di energia elettrica, gas ed acqua F- Costruzioni G- Commercio all ingrosso o al dettaglio; riparazione di autoveicoli, motocicli e di beni personali e per la casa; H- Alberghi e ristoranti; I- Trasporti, magazzinaggio e comunicazioni K- Attività immobiliari, noleggio, informatica, ricerca, altre attività professionali ed imprenditoriali; M Istruzione; N- Sanità ed altri servizi sociali; O- Altri servizi pubblici, sociali e personali N.B. : sono ammesse anche le imprese di trasporto c/terzi 5

6 Principali caratteristiche della normativa: operazioni ammissibili Operazioni di leasing Tutte le tipologie di beni in leasing: Auto, veicoli commerciali, targato industriale,tutti i beni strumentali, gli immobili (ESCLUSO DA COSTRUIRE). E ammesso l USATO. ATTENZIONE per le imprese di trasporto c/terzi sono ESCLUSI dalla garanzia gli autoveicoli 6

7 Principali caratteristiche della normativa: operazioni ammissibili Mutui chirografari in pool per: Investimenti materiali ed immateriali, spese di ristrutturazione ed ammodernamento dell azienda ecc. Liquidità aziendale per acquisto scorte/ pagamento fornitori 7

8 Principali caratteristiche della normativa: territori ammessi Tutto il territorio nazionale ESCLUSO Lazio e Toscana. Per il leasing fa fede la sede operativa ATTIVA riportata sulla camerale e nel quale verranno ubicati i beni oggetto della richiesta di finanziamento per il quale viene concessa la garanzia MCC. Per il mutuo fa fede la sede legale. 8

9 Principali caratteristiche della normativa: natura della Garanzia Garanzia diretta, esplicita, incondizionata, irrevocabile (Basilea II) e copre, nei limiti dell importo massimo garantito, l ammontare delle esposizioni dei soggetti finanziatori nei confronti delle PMI. Ponderazione Zero: l intervento del fondo è assistito dalla garanzia di ultima istanza dello Stato che comporta, secondo le istruzioni di vigilanza della Banca d Italia, attenuazione del rischio di credito con azzeramento di assorbimento di capitale per i soggetti finanziatori sulla quota di finanziamento garantita. 9

10 Principali caratteristiche della normativa: Importo garantito - Per il LEASING è calcolato in % sull IMPORTO BENE al netto QUOTA ALLA STIPULA. - Per il MUTUO è calcolato sull IMPORTO EROGATO. Le imprese possono essere ammesse all intervento del fondo per un importo massimo garantito complessivo FINO a 2.5 Mln di plafond garantito per impresa. (NOVITA DICEMBRE 2012) 10

11 Principali caratteristiche della normativa: definizione di PMI OCCUPATI* FATTURATO (ml di Euro) TOTALE DI BILANCIO (ml di Euro) MICRO IMPRESA < 10 <= 2 <= 2 PICCOLA IMPRESA < 50 <= 10 <= 10 MEDIA IMPRESA < 250 <= 50 <= 43 *OCCUPATI: dipendenti dell impresa a tempo determinato o indeterminato, iscritti nel libro matricola dell impresa e legati all impresa da forme contrattuali che prevedono il vincolo di dipendenza, fatta eccezione di quelli posti in cassa integrazione straordinaria. (ex dm del 18/04/2005) 11

12 Principali caratteristiche della normativa: Copertura della garanzia TIPOLOGIA DI IMPRESA COPERTURA GARANZIA - Imprese ubicate nelle Regioni del Mezzogiorno (Abruzzo, Molise, Basilicata, Campania, Calabria, Puglia, Sardegna e Sicilia) - Imprese femminili - Imprese eventi sismici di maggio Imprese operanti nel settore trasporti ubicate nelle Regioni del Mezzogiorno fino al 80% - Altre Imprese ubicate nel restante territorio - Imprese operanti nel settore trasporti ubicate nel restante territorio fino al 70% NOVITA 2012 PERCENTUALI DI GARANZIA E INDIVIDUAZIONE DELLE REGIONI DEL MEZZOGIORNO 12

13 Principali caratteristiche della normativa: Copertura della perdita Nei limiti della copertura massima delle operazioni, la garanzia copre l ammontare dell esposizione per capitale, interessi contrattuali e di mora, calcolato al 60 giorno successivo all intimazione di pagamento nella misura delle percentuali precedentemente indicate. N.B.: il FONDO acquisisce diritto di surroga al fine di rivalersi sul soggetto beneficiario finale per le somme pagate a IBI 13

14 Principali caratteristiche della normativa: attivazione della garanzia Entro 3 mesi dalla delibera del MCC: IBI deve comunicare la propria delibera pena l inefficacia della garanzia; IBI deve versare una commissione al MCC (una tantum) che varia a seconda della tipologia e ubicazione impresa. IBI la riaddebita al cliente in sede di stipula ed è calcolata sull importo garantito. 14

15 Principali caratteristiche della normativa: costo della garanzia TIPOLOGIA IMPRESE - Imprese (di qualsiasi dimensione) nelle Regioni del Mezzogiorno - Imprese (di qualsiasi dimensione) femminili - Imprese (di qualsiasi dimensione) colpite dagli eventi sismici di maggio imprese (di qualsiasi dimensione) di trasporto c/terzi IMPORTO COMMISSIONI (% calcolata su importo garantito) 0% - Microimprese ubicate nei restanti territori 0,25% - Piccole imprese ubicate nei restanti territori 0,50% - Medie imprese ubicate nel restante territorio 1% NOVITA 2012 LE % COMMISSIONI SONO CAMBIATE ESEMPIO Media Impresa: F.TO > GARANZIA 70% > COMMISSIONE 3500 (1% DI ) 15

16 Principali caratteristiche: validità e efficacia della garanzia La garanzia è inefficace se è concessa su dati, notizie o dichiarazioni mendaci, inesatte o reticenti che il soggetto richiedente avrebbe potuto verificare con la diligenza professionale. Va presentata preventiva richiesta di variazione della delibera MCC nel caso in cui siano mutate: - Garanzie prestate - Finalità dell investimento prima dei 5 anni dall ammissione; - Titolarità del credito 16

17 Principali caratteristiche della normativa: validità e efficacia della garanzia Il finanziamento deve essere deliberato entro 3 mesi dalla delibera di garanzia del MCC. La decorrenza dell operazione deve avvenire entro tempi stabiliti da Mcc in funzione del prodotto: FINANZIAMENTI almeno il 25%, entro 6 mesi dalla delibera di ammissione al Fondo di Garanzia, pena la revoca della garanzia. In caso di finanziamenti a SAL l intero importo dovrà essere erogato entro 18 mesi dalla delibera Mcc. LEASING STRUMENTALE almeno il 25% dell Importo Bene deve essere erogato entro 6 mesi dalla delibera Mcc (si intende il pagamento al fornitore) decorrenza del contratto entro 18 mesi dalla delibera di ammissione al Fondo di Garanzia LEASING IMMOBILIARE almeno il 25% dell Importo Bene deve essere erogato entro 12 mesi dalla delibera Mcc (si intende il pagamento al fornitore) decorrenza del contratto entro 24 mesi dalla delibera di ammissione al Fondo di Garanzia 17

18 Regole istruttorie del Fondo Il modello di valutazione tiene in considerazione solo le ultime 2 annualità chiuse di bilancio o dich. redditi secondo le seguenti variabili: - settore economico di appartenenza - tipologia di regime contabile adottato - anzianità dell impresa Attenzione è sempre meglio inserire i dati infrannuali NB non vengono prese in considerazioni banche dati (Cerved, centrale protesti o pregiudizievoli, CRBIT, Assilea, Crif, CAI). 18

19 Regole istruttorie del Fondo Le imprese in contabilità ordinaria vengono distinte in due macrocategorie: A. industria manifatturiera, edilizia, società alberghiere con proprietà dell immobile B. commercio, servizi, società alberghiere locatarie dell immobile e autotrasporto merci su strada c/terzi ( cod. ISTAT 60.25) Gli indici sui quali viene basata la valutazione sono i seguenti: incidenza degli oneri finanziari su fatturato incidenza della gestione caratteristica sul fatturato copertura finanziaria delle immobilizzazioni indipendenza finanziaria indice di liquidità indice di rotazione dell attivo circolante 19

20 Regole istruttorie del Fondo Indicatori per modello valutazione imprese in contabilità ordinaria operanti nei settori: industria manifatturiera, edilizia, società alberghiere con proprietà dell immobile M.Prop.+ Deb.M-L/Immobilizzazioni (>= 1) M.Propri / Tot. Passivo (>= 10%) Oneri Finanziari / Fatturato (*) (<= 5%) M O L / Fatturato (*) (>= 0,15) (*) per l'edilizia: Valore della Produzione commercio, servizi, società alberghiere locatarie dell immobile e autotrasporto merci su strada c/terzi ( cod. ISTAT 60.25) Attivo Circolante / Passivo Circolante (>= 0,80) Attivo Circolante / Fatturato (<= 60%) Oneri Finanziari / Fatturato (<= 5%) M O L / Fatturato (>= 0,15) 20 20

21 Regole istruttorie del Fondo Le imprese in contabilità semplificata o forfetaria vengono distinte in due macrocategorie: A. imprese che presentano la voce rimanenze B. imprese che non presentano la voce rimanenze e quelle operanti nel settore autotrasporto merci su strada c/terzi (cod. ISTAT 60.25) Gli indici sui quali viene basata la valutazione sono i seguenti: incidenza degli oneri finanziari sul fatturato indice di redditività incidenza della gestione caratteristica sul fatturato giorni di rotazione del magazzino margine Operativo Netto su Fatturato 21

22 Regole istruttorie del Fondo Indicatori per modello valutazione imprese in contabilità semplificata che: presentano la voce rimanenze {[(RI+RF)/2]/vendite o fatturato}*365 (<=180) MOL / Fatturato (>=0,15) Oneri Finanziari / Fatturato (<= 5%) Utile di esercizio / Fatturato (>=6%) non presentano la voce rimanenze e quelle operanti nel settore autotrasporto merci su strada c/terzi ( cod. ISTAT 60.25) Margine Operativo Netto / Fatturato (>=0,10) Margine Operativo Lordo / Fatturato (>=0,15) Oneri Finanziari / Fatturato (<= 5%) Utile di esercizio / Fatturato (>=6%) 22

23 Regole istruttorie del Fondo Sulla base dei valori ottimali sono assegnati dei punteggi per ogni indicatore (da un min. di 0 a un max. di 3) Il punteggio totale per impresa X può variare tra un massimo di 12 punti e un minimo di 0 punti. le imprese sono suddivise nei tre seguenti livelli : LIVELLO PUNTEGGIO IMPRESA A x 9 B x pari a 7 o 8 C x < 7 23

24 Bilanci A - A B - A F A S C I A 1 Proposta positiva al Comitato previa valutazione del rapporto tra Ammontare del Finanziamento e Cash-flow dell impresa F A S C I A 2 Da valutare caso per caso sulla base di : situazione di bilancio aggiornata a data recente; A - B B - B C - B C - A A - C bilancio previsionale almeno triennale; progetto di investimento; rapporto tra Ammontare del Finanziamento e Cash-flow dell impresa; prospettive di mercato e di crescita dell impresa; garanzie prestate dall impresa, personali e rispondenza patrim. dei garanti; portafoglio ordini e precedenti ammissioni al Fondo regolarmente definite; relazione del richiedente sulle capacità dell mpresa di far fronte agli impegni; B - C C - C ulteriori informazioni acquisite sull impresa; rapporto : Attivo circolante - Rimanenze / Passivo circolante. F A S C I A 3 Proposta negativa al Comitato (Sempre se nell ultimo bilancio approvato Mezzi Propri / Totale passivo < 5%) 24

25 25

26 26

27 27

28 28

29 29

30 Regole istruttorie del Fondo Il gestore ha identificato secondo gli indici precedenti 4 fasce di scoring: 1. Fascia 1 ORDINARIA ( imprese di standing medio alto) 2. Fascia 1 SEMPLIFICATA ( imprese di standing medio alto) 3. Fascia 2 ( imprese di standing medio basso) 4. Fascia 3 ( imprese di standing basso) 30

31 Regole istruttorie del Fondo Caratteristiche Fascia 1 SEMPLIFICATA Impresa rientra nella FASCIA 1 del modello di valutazione Assenza di garanzie reali, bancarie o assicurative (solo fideiussioni) Importo del finanziamento 30% dell ultimo fatturato (20% nel caso di operazioni fino a 36 mesi ) Eventuale diminuzione del fatturato dell ultimo esercizio rispetto all esercizio precedente: < 40%; Impresa non presenta in uno degli ultimi bilanci approvati una perdita superiore al 5% del relativo fatturato 31

32 Regole istruttorie del Fondo Questi requisiti vengono sempre verificati (non rientrano nei parametri obbligatori per semplificata) Cash flow aziendale dell ultimo anno (utile + ammortamenti) deve essere superiore alla rata annuale dei finanziamenti in essere con il fondo Mezzi Propri / Totale Passivo del 5% (da ultimo bilancio approvato) 32

Fondo centrale di garanzia

Fondo centrale di garanzia Fondo centrale di garanzia 1 Riferimento Legge FONDO DI GARANZIA PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE LEGGE 662/96 ART. 2 COMMA 100 LETT. A); Tre forme di intervento: Garanzia Diretta, garanzia prestata dal

Dettagli

Sulla base dei valori di riferimento indicati sono assegnati alle imprese i seguenti punteggi: A 100% 3 75% < A < 100% 2 0 < A 75% 1

Sulla base dei valori di riferimento indicati sono assegnati alle imprese i seguenti punteggi: A 100% 3 75% < A < 100% 2 0 < A 75% 1 A. Procedura Ordinaria - Modello di valutazione per le imprese in contabilità ordinaria operanti nei settori: industria manifatturiera, edilizia, alberghi (società alberghiere proprietarie dell immobile),

Dettagli

FONDO DI GARANZIA L INTERVENTO PUBBLICO DI GARANZIA SUL CREDITO E MICROCREDITO ALLE PMI CRITERI DI ACCESSO E MODALITA OPERATIVE

FONDO DI GARANZIA L INTERVENTO PUBBLICO DI GARANZIA SUL CREDITO E MICROCREDITO ALLE PMI CRITERI DI ACCESSO E MODALITA OPERATIVE FONDO DI GARANZIA L INTERVENTO PUBBLICO DI GARANZIA SUL CREDITO E MICROCREDITO ALLE PMI CRITERI DI ACCESSO E MODALITA OPERATIVE Massimo Generali MPS Capital Services SpA RTI per la Gestione del Fondo di

Dettagli

CRITERI DI VALUTAZIONE ECONOMICO-FINANZIARIA DELLE IMPRESE PER L AMMISSIONE DELLE OPERAZIONI

CRITERI DI VALUTAZIONE ECONOMICO-FINANZIARIA DELLE IMPRESE PER L AMMISSIONE DELLE OPERAZIONI ALLEGATO 2 CRITERI DI VALUTAZIONE ECONOMICO-FINANZIARIA DELLE IMPRESE PER L AMMISSIONE DELLE OPERAZIONI Si esplicitano i criteri adottati, in via generale, dal Gestore - MCC per la presentazione delle

Dettagli

FONDO UNICO REGIONALE DI INGEGNERIA FINANZIARIA FONDO DI GARANZIA REGIONALE PER LE PMI

FONDO UNICO REGIONALE DI INGEGNERIA FINANZIARIA FONDO DI GARANZIA REGIONALE PER LE PMI UNIONE EUROPEA REGIONE CALABRIA REPUBBLICA ITALIANA POR CALABRIA FESR 2007/2013 Asse VII Sistemi Produttivi Obiettivo Specifico 7.1 Obiettivo Operativo 7.1.3 Linea di Intervento 7.1.3.1 Migliorare le condizioni

Dettagli

PARTE VI CRITERI DI VALUTAZIONE ECONOMICO-FINANZIARIA DELLE IMPRESE PER L AMMISSIONE DELLE OPERAZIONI

PARTE VI CRITERI DI VALUTAZIONE ECONOMICO-FINANZIARIA DELLE IMPRESE PER L AMMISSIONE DELLE OPERAZIONI ALLEGATO PARTE VI ECONOMICO-FINANZIARIA DELLE IMPRESE PER L AMMISSIONE DELLE OPERAZIONI Si esplicitano i criteri adottati, in via generale, dal Gestore per la presentazione delle proposte di delibera al

Dettagli

Fondo di Garanzia per le piccole e medie imprese L. 662/96 L. 266/97

Fondo di Garanzia per le piccole e medie imprese L. 662/96 L. 266/97 Fondo di Garanzia per le piccole e medie imprese L. 662/96 L. 266/97 GARANZIA DIRETTA (Banca) Oggetto e finalità Favorire l accesso alle fonti finanziarie delle PMI mediante la concessione di una garanzia

Dettagli

FONDO DI GARANZIA PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE ( GARANZIA DIRETTA )

FONDO DI GARANZIA PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE ( GARANZIA DIRETTA ) FONDO DI GARANZIA PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE ( GARANZIA DIRETTA ) Le disposizioni operative contenute nelle presente scheda informativa si applicano alle richieste pervenute a MCC Spa a partire dal

Dettagli

Fondo di Garanzia per le piccole e medie imprese L. 662/96 L. 266/97

Fondo di Garanzia per le piccole e medie imprese L. 662/96 L. 266/97 Fondo di Garanzia per le piccole e medie imprese L. 662/96 L. 266/97 Vers 3/2014 GARANZIA DIRETTA (Banca) Oggetto e finalità Favorire l accesso alle fonti finanziarie delle PMI mediante la concessione

Dettagli

Il Fondo di Garanzia. Novembre 2015 Finanza Agevolata ed Enti di Garanzia

Il Fondo di Garanzia. Novembre 2015 Finanza Agevolata ed Enti di Garanzia Il Fondo di Garanzia per le Piccole e Medie Imprese Novembre 2015 Finanza Agevolata ed Enti di Garanzia Il Fondo di Garanzia per le PMI E un Fondo di diritto pubblico, totalmente detenuto dallo Stato,

Dettagli

ALLEGATO 4 FONDO DI GARANZIA REGIONALE PO FESR BASILICATA 2007 2013. DGR Basilicata n. 2124 del 15.12.2009 e DGR Basilicata n. del.07.

ALLEGATO 4 FONDO DI GARANZIA REGIONALE PO FESR BASILICATA 2007 2013. DGR Basilicata n. 2124 del 15.12.2009 e DGR Basilicata n. del.07. ALLEGATO 4 - Pag. 1 di 13 ALLEGATO 4 FONDO DI GARANZIA REGIONALE PO FESR BASILICATA 2007 2013 DGR Basilicata n. 2124 del 15.12.2009 e DGR Basilicata n. del.07.2011 RICHIESTA DI AMMISSIONE ALLA CONTROGARANZIA

Dettagli

Il FONDO DI GARANZIA PER LE PMI

Il FONDO DI GARANZIA PER LE PMI Legge 662/1996 Il FONDO DI GARANZIA PER LE PMI L intervento pubblico di garanzia sul credito alle piccole e medie imprese LA NORMATIVA IN SINTESI Gestore unico MCC SpA Customer Relations Unit Fondo di

Dettagli

ALLEGATO (articolo 2, comma 1)

ALLEGATO (articolo 2, comma 1) ALLEGATO (articolo 2, comma 1) CRITERI DI VALUTAZIONE ECONOMICO-FINANZIARIA DELLE IMPRESE PER L AMMISSIONE DELLE OPERAZIONI PREMESSA I modelli di valutazione adottati sono distinti per procedura, per settore

Dettagli

ALLEGATO (articolo 2, comma 1)

ALLEGATO (articolo 2, comma 1) ALLEGATO (articolo 2, comma 1) CRITERI DI VALUTAZIONE ECONOMICO-FINANZIARIA DELLE IMPRESE PER L AMMISSIONE DELLE OPERAZIONI PREMESSA I modelli di valutazione adottati sono distinti per procedura, per settore

Dettagli

Agevolazioni finanziarie per le imprese del settore Autotrasporto merci per conto terzi

Agevolazioni finanziarie per le imprese del settore Autotrasporto merci per conto terzi 1 Agevolazioni finanziarie per le imprese del settore Autotrasporto merci per conto terzi Relatore: Cristiano Vincenzi (cristiano.vincenzi@bancopopolare.it) Responsabile Funzione Finanziamenti Agevolati

Dettagli

FONDO DI GARANZIA PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

FONDO DI GARANZIA PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE FONDO DI GARANZIA PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE Oggetto e finalità Favorire l accesso alle fonti finanziarie delle piccole e medie imprese mediante la concessione di una garanzia pubblica. Riferimenti

Dettagli

ALLEGATO 10 FONDO DI GARANZIA REGIONALE PO FESR BASILICATA 2007 2013

ALLEGATO 10 FONDO DI GARANZIA REGIONALE PO FESR BASILICATA 2007 2013 ALLEGATO 10 CIRCOLANTE - Pag. 1 di 16 ALLEGATO 10 FONDO DI GARANZIA REGIONALE PO FESR BASILICATA 2007 2013 DGR Basilicata n. 2124 del 15.12.2009 DGR Basilicata n. 353 del 04.04.2013 DGR Basilicata n. 965

Dettagli

Disposizioni Operative del Fondo di garanzia ALLEGATI

Disposizioni Operative del Fondo di garanzia ALLEGATI Il Fondo di garanzia per le PMI (Legge 662/1996, art. 2 comma 100, lett. a) Disposizioni Operative del Fondo di garanzia ALLEGATI INDICE ALLEGATI Allegato 1 Modulo garanzia diretta Allegato 1a Modulo garanzia

Dettagli

Il Fondo di Garanzia per le PMI

Il Fondo di Garanzia per le PMI Il Fondo di Garanzia per le PMI Sezione Speciale Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per le Pari Opportunità L assistenza alla Sezione Speciale per le Imprese Femminili Silvia Lorenzini

Dettagli

FONDO DI GARANZIA - Legge 662/96 OPERAZIONE DI GARANZIA DIRETTA - RICHIESTA DI AMMISSIONE PROCEDURA DI ACCESSO ALLA GARANZIA

FONDO DI GARANZIA - Legge 662/96 OPERAZIONE DI GARANZIA DIRETTA - RICHIESTA DI AMMISSIONE PROCEDURA DI ACCESSO ALLA GARANZIA Allegato 1 Modulo garanzia diretta - Pagina 1 di 35 FONDO DI GARANZIA - Legge 662/96 OPERAZIONE DI GARANZIA DIRETTA - RICHIESTA DI AMMISSIONE PROCEDURA DI ACCESSO ALLA GARANZIA (Barrare una casella) OPERAZIONE

Dettagli

RICHIESTA DI AMMISSIONE ALLA CONTROGARANZIA

RICHIESTA DI AMMISSIONE ALLA CONTROGARANZIA ALLEGATO 3 - Pag. 1 di 18 FONDO DI GARANZIA REGIONALE PO FESR BASILICATA 2007 2013 DGR Basilicata n. 2124 del 15.12.2009 e DGR Basilicata n. 1813 del 29.10.2010 RICHIESTA DI AMMISSIONE ALLA CONTROGARANZIA

Dettagli

Il Fondo di Garanzia per le PMI

Il Fondo di Garanzia per le PMI Il Fondo di Garanzia per le PMI Le Disposizioni Operative alla luce delle novità di recente adozione. Workshop in Assolombarda Fondo di Garanzia per le PMI: le nuove caratteristiche di intervento Guglielmo

Dettagli

Caro Lettore, Buona lettura!

Caro Lettore, Buona lettura! GUIDA PRATICA Caro Lettore, Semplificare e agevolare l accesso al credito. In questo momento di difficile congiuntura economica, sono queste le parole d ordine che hanno portato governo, banche e imprese

Dettagli

FONDO DI GARANZIA - Legge 662/96 RISERVA PON OPERAZIONE DI GARANZIA DIRETTA RICHIESTA DI AMMISSIONE A CONFERMA DELLA PRENOTAZIONE

FONDO DI GARANZIA - Legge 662/96 RISERVA PON OPERAZIONE DI GARANZIA DIRETTA RICHIESTA DI AMMISSIONE A CONFERMA DELLA PRENOTAZIONE Allegato 20a Modulo conferma garanzia diretta PON - Pagina 1 di 10 FONDO DI GARANZIA - Legge 662/96 RISERVA PON OPERAZIONE DI GARANZIA DIRETTA RICHIESTA DI AMMISSIONE A CONFERMA DELLA PRENOTAZIONE Data:

Dettagli

FONDO DI GARANZIA - Legge 662/96 RISERVA PON OPERAZIONE DI CONTROGARANZIA - RICHIESTA DI AMMISSIONE PROCEDURA DI ACCESSO ALLA GARANZIA

FONDO DI GARANZIA - Legge 662/96 RISERVA PON OPERAZIONE DI CONTROGARANZIA - RICHIESTA DI AMMISSIONE PROCEDURA DI ACCESSO ALLA GARANZIA Allegato 2a Modulo controgaranzia PON - Pagina 1 di 23 FONDO DI GARANZIA - Legge 662/96 RISERVA PON OPERAZIONE DI CONTROGARANZIA - RICHIESTA DI AMMISSIONE PROCEDURA DI ACCESSO ALLA GARANZIA (Barrare una

Dettagli

FONDO DI GARANZIA - Legge 662/96 RISERVA POI OPERAZIONE DI CONTROGARANZIA RICHIESTA DI AMMISSIONE A CONFERMA DELLA PRENOTAZIONE

FONDO DI GARANZIA - Legge 662/96 RISERVA POI OPERAZIONE DI CONTROGARANZIA RICHIESTA DI AMMISSIONE A CONFERMA DELLA PRENOTAZIONE Allegato 21b Modulo conferma controgaranzia POI - Pagina 1 di 13 FONDO DI GARANZIA - Legge 662/96 RISERVA POI (Barrare una casella) ATTIVITÀ 1.1: INTERVENTI DI ATTIVAZIONE DI FILIERE PRODUTTIVE CHE INTEGRINO

Dettagli

FONDO DI GARANZIA ROYALTIES COMUNE DI CIRO MARINA LINEE GUIDA OPERATIVE

FONDO DI GARANZIA ROYALTIES COMUNE DI CIRO MARINA LINEE GUIDA OPERATIVE UNIONE EUROPEA COMUNE DI CIRO MARINA REPUBBLICA ITALIANA ASSESSORATO BILANCIO E PROGRAMMAZIONE FONDO DI GARANZIA ROYALTIES COMUNE DI CIRO MARINA LINEE GUIDA OPERATIVE Entità e finalità del Fondo Il Fondo

Dettagli

REGIONE CALABRIA Dipartimento Attività Produttive

REGIONE CALABRIA Dipartimento Attività Produttive LEGGE 598/94 ART. 11 PACCHETTO INTEGRATO DI AGEVOLAZIONI (PIA) AGEVOLAZIONI PER: INVESTIMENTI CONSOLIDAMENTO DELLE PASSIVITA A BREVE SPESE PER GARANZIA Legge 598/94 - INVESTIMENTI TIPOLOGIA INVESTIMENTI

Dettagli

DISPOSIZIONI OPERATIVE PER L ACCESSO AL FONDO DI CONTROGARANZIA DI FIN.PROMO.TER S.C.P.A. PARTE I DEFINIZIONI

DISPOSIZIONI OPERATIVE PER L ACCESSO AL FONDO DI CONTROGARANZIA DI FIN.PROMO.TER S.C.P.A. PARTE I DEFINIZIONI DISPOSIZIONI OPERATIVE PER L ACCESSO AL FONDO DI CONTROGARANZIA DI FIN.PROMO.TER S.C.P.A. Nelle presenti disposizioni l espressione: PARTE I DEFINIZIONI a) Fondo, indica il Fondo interconsortile di controgaranzia

Dettagli

Veneto: L. R. 5/2001 Fondo di Rotazione per i finanziamenti agevolati alle piccole e medie imprese (PMI) Sezione A, Sezione B

Veneto: L. R. 5/2001 Fondo di Rotazione per i finanziamenti agevolati alle piccole e medie imprese (PMI) Sezione A, Sezione B Veneto: L. R. 5/2001 Fondo di Rotazione per i finanziamenti agevolati alle piccole e medie imprese (PMI) Sezione A, Sezione B Scadenze Fino ad esaurimento fondi. In breve La SEZIONE A del Fondo di rotazione

Dettagli

Il Fondo di garanzia per le PMI. (Legge 662/1996, art. 2 comma 100, lett. a)

Il Fondo di garanzia per le PMI. (Legge 662/1996, art. 2 comma 100, lett. a) Il Fondo di garanzia per le PMI (Legge 662/1996, art. 2 comma 1, lett. a) Report mensile I risultati al 3 aprile 215 1 Indice 1. Le domande presentate... 3 1.1 Le domande presentate nel periodo 1 gennaio-3

Dettagli

L intervento pubblico di garanzia per il credito alle piccole e medie imprese

L intervento pubblico di garanzia per il credito alle piccole e medie imprese L intervento pubblico di garanzia per il credito alle piccole e medie imprese Gruppo di Lavoro Fondi Strutturali Torino, 22 Novembre 2013 FOCUS GARANZIA DIRETTA prestata dal Fondo direttamente a favore

Dettagli

La riforma della Legge 488/92

La riforma della Legge 488/92 Ministero delle Attività Produttive IPI Istituto per la Promozione Industriale La riforma della Legge 488/92 Nuovi criteri e modalità per la concessione delle agevolazioni ex lege 488/92 a seguito della

Dettagli

FONDO DI GARANZIA - Legge 662/96 RISERVA PON RICHIESTA DI PRENOTAZIONE DELLA GARANZIA DA PARTE DEL SOGGETTO BENEFICIARIO FINALE

FONDO DI GARANZIA - Legge 662/96 RISERVA PON RICHIESTA DI PRENOTAZIONE DELLA GARANZIA DA PARTE DEL SOGGETTO BENEFICIARIO FINALE Allegato 18 Modulo prenotazione garanzia PON - Pagina 1 di 19 FONDO DI GARANZIA - Legge 662/96 RISERVA PON RICHIESTA DI PRENOTAZIONE DELLA GARANZIA DA PARTE DEL SOGGETTO BENEFICIARIO FINALE PROCEDURA DI

Dettagli

ALLEGATO 4 FONDO DI GARANZIA PER IL CIRCOLANTE DELLE IMPRESE

ALLEGATO 4 FONDO DI GARANZIA PER IL CIRCOLANTE DELLE IMPRESE ALLEGATO 4 - Pag. 1 di 21 ALLEGATO 4 FONDO DI GARANZIA PER IL CIRCOLANTE DELLE IMPRESE Art. 15 Legge Regionale n. 33 del 30.12.2010 DGR Basilicata n. 606 del 29/04/2011 (Regolamento) DGR Basilicata n.

Dettagli

Strumenti finanziari agevolati a sostegno delle PMI. Bergamo, Ottobre 2014

Strumenti finanziari agevolati a sostegno delle PMI. Bergamo, Ottobre 2014 Strumenti finanziari agevolati a sostegno delle PMI Bergamo, Ottobre 2014 Agenda Interventi Nazionali Interventi Regione Lombardia Interventi Regione Piemonte Interventi Regione Puglia 2 Agenda Interventi

Dettagli

FONDO DI INGEGNERIA FINANZIARIA DELLA REGIONE MARCHE

FONDO DI INGEGNERIA FINANZIARIA DELLA REGIONE MARCHE Allegato A Regione Marche Programma Operativo Marche F.S.E. 2007/2013 FONDO DI INGEGNERIA FINANZIARIA DELLA REGIONE MARCHE Intervento pubblico di garanzia sul Prestito d Onore regionale DISPOSIZIONI ATTUATIVE

Dettagli

PACCHETTO RIEQUILIBRIO FINANZIARIO

PACCHETTO RIEQUILIBRIO FINANZIARIO AGGIORNATO AL 16 NOVEMBRE 2010 PACCHETTO RIEQUILIBRIO FINANZIARIO Prodotti e servizi per il consolidamento delle passività a breve Pag. 1. Credimpresa BNL per associati Assolombarda Finanziamento per aziende

Dettagli

ALLEGATO 9 FONDO DI GARANZIA REGIONALE PO FESR BASILICATA 2007 2013

ALLEGATO 9 FONDO DI GARANZIA REGIONALE PO FESR BASILICATA 2007 2013 ALLEGATO 9 CIRCOLANTE - Pag. 1 di 16 ALLEGATO 9 FONDO DI GARANZIA REGIONALE PO FESR BASILICATA 2007 2013 DGR Basilicata n. 2124 del 15.12.2009 DGR Basilicata n. 353 del 04.04.2013 DGR Basilicata n. 1399

Dettagli

Il FONDO DI GARANZIA PER LE PMI

Il FONDO DI GARANZIA PER LE PMI Legge 662/1996 Il FONDO DI GARANZIA PER LE PMI L intervento pubblico di garanzia sul credito alle piccole e medie imprese LA NORMATIVA IN SINTESI Gestore unico MCC SpA Customer Relations Unit Edizione

Dettagli

Le misure contenute nel

Le misure contenute nel 16_21:Programma_Amva.qxd 04/07/2012 12.45 Pagina 16 16 AGEVOLAZIONI NAZIONALI INVESTIMENTI PRODUTTIVI Per il Fondo di garanzia in arrivo le nuove percentuali di copertura Ammesse anche le anticipazioni

Dettagli

Il FONDO DI GARANZIA PER LE PMI

Il FONDO DI GARANZIA PER LE PMI Legge 662/1996 Il FONDO DI GARANZIA PER LE PMI L intervento pubblico di garanzia sul credito alle piccole e medie imprese LA NORMATIVA IN SINTESI Servizio Assistenza alla Clientela MedioCredito Centrale

Dettagli

Il Fondo di garanzia per le PMI

Il Fondo di garanzia per le PMI Il Fondo di garanzia per le PMI Incontro Confindustria Pesaro Urbino Roberto Olivieri Mediocredito Italiano RTI Gestore del Fondo di Garanzia Team di Assistenza alla clientela Pesaro, 25 novembre 2014

Dettagli

DI INFORMATIVO GARANZIA PER LE PMI. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. Ministero dello Sviluppo Economico

DI INFORMATIVO GARANZIA PER LE PMI. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. Ministero dello Sviluppo Economico FONDO LIBRETTO DI INFORMATIVO GARANZIA PER SUL FONDO LE PICCOLE E DI MEDIE GARANZIA IMPRESE PER LE PMI Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dello Sviluppo Economico IL FONDO

Dettagli

FONDO GARANZIA PER LE PMI DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI CAGLIARI

FONDO GARANZIA PER LE PMI DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI CAGLIARI FONDO GARANZIA PER LE PMI DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI CAGLIARI Il Fondo di Garanzia è stato istituito dalla Camera di Commercio con apposito Regolamento, approvato con deliberazione del Consiglio camerale

Dettagli

Filiali di Unifidi Piacenza Parma Reggio Emilia Modena Bologna Ferrara Forlì Cesena Ravenna Rimini Unifidi Emilia Romagna

Filiali di Unifidi Piacenza Parma Reggio Emilia Modena Bologna Ferrara Forlì Cesena Ravenna Rimini Unifidi Emilia Romagna Filiali di Unifidi Piacenza Parma Reggio Emilia Modena Bologna Ferrara Forlì Cesena Ravenna Rimini Unifidi Emilia Romagna Chi può finanziare Unifidi? Tutte le PMI imprese iscritte alla CCIAA Artigianato

Dettagli

Roma, 21 Novembre 2013 Via Nazionale 60 Auditorium Antonio Nori

Roma, 21 Novembre 2013 Via Nazionale 60 Auditorium Antonio Nori Documento presentato dal dr. Gianni Triolo Responsabile Nazionale Credito Confesercenti Al Meeting Nazionale Estetica Benessere - Salute Made in Italy Professionalità e legalità Roma, 21 Novembre 2013

Dettagli

La legge 598/94. Piano di Investimento per i Settori Costruzioni, Commercio e Servizi

La legge 598/94. Piano di Investimento per i Settori Costruzioni, Commercio e Servizi La legge 598/94 La legge 598/94 è rivolta alle micro, piccole e medie imprese, costituite anche in forma di società cooperativa, comprese le imprese artigiane limitatamente al settore D Manifatturiero,

Dettagli

Fondo di garanzia per le Pmi: le ultime modifiche

Fondo di garanzia per le Pmi: le ultime modifiche Agevolazioni Finanziarie 21 di Pietro Gioja Gioja e associati Fondi di garanzia Fondo di garanzia per le Pmi: le ultime modifiche Numerose le novità introdotte dal Mise e da Banca del Mezzogiorno Mediocredito

Dettagli

Nuova Sabatini, Fondo Centrale di Garanzia per le PMI e CoopUp

Nuova Sabatini, Fondo Centrale di Garanzia per le PMI e CoopUp DIPARTIMENTO POLITICHE PER LO SVILUPPO Nuova Sabatini, Fondo Centrale di Garanzia per le PMI e CoopUp La normativa nazionale di supporto agli investimenti delle imprese cooperative ed altre opportunità

Dettagli

FONDO DI INGEGNERIA FINANZIARIA DELLA REGIONE MARCHE

FONDO DI INGEGNERIA FINANZIARIA DELLA REGIONE MARCHE Regione Marche Programma Operativo Marche F.E.S.R. 2007/2013 FONDO DI INGEGNERIA FINANZIARIA DELLA REGIONE MARCHE per l utilizzo di fonti da energia alternative e il risparmio energetico Intervento pubblico

Dettagli

DELLA REPUBBLICA ITALIANA MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO. Disposizioni per il rafforzamento del Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese.

DELLA REPUBBLICA ITALIANA MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO. Disposizioni per il rafforzamento del Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese. Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 56 del 8 marzo 2014 - Serie generale Spediz. abb. post. 45% - art. - 1, art. comma 2, comma 1 20/b Legge 27-02-2004, 23-12-1996, n. n. 46-662 Filiale -

Dettagli

Autoimpiego (D.Lgs 185/2000 Tit. II)

Autoimpiego (D.Lgs 185/2000 Tit. II) 1 Autoimpiego (D.Lgs 185/2000 Tit. II) L'Agenzia sostiene la realizzazione e l'avvio di piccole attività imprenditoriali da parte di disoccupati o persone in cerca di prima occupazione attraverso le seguenti

Dettagli

FONDO DI GARANZIA PER L IMPIANTISTICA SPORTIVA EX LEGE 289/2002, ARTICOLO 90, COMMA 12 E SUCCESSIVE MODIFICHE ED INTEGRAZIONI CRITERI DI GESTIONE

FONDO DI GARANZIA PER L IMPIANTISTICA SPORTIVA EX LEGE 289/2002, ARTICOLO 90, COMMA 12 E SUCCESSIVE MODIFICHE ED INTEGRAZIONI CRITERI DI GESTIONE FONDO DI GARANZIA PER L IMPIANTISTICA SPORTIVA EX LEGE 289/2002, ARTICOLO 90, COMMA 12 E SUCCESSIVE MODIFICHE ED INTEGRAZIONI CRITERI DI GESTIONE Definizioni Ai fini di quanto disciplinato dai presenti

Dettagli

Allegato 1. Finanziamenti SACE e Mutui con Fondi BEI fino ad esaurimento linee disponibili.

Allegato 1. Finanziamenti SACE e Mutui con Fondi BEI fino ad esaurimento linee disponibili. Accordo di collaborazione con Unindustria Reggio Emilia ottobre 2013 Finanziamenti BPER a valere su di un plafond complessivo di 40 (quaranta) milioni valido, salvo esaurimento, fino a tutto il 30 settembre

Dettagli

REGOLAMENTO OPERATIVO

REGOLAMENTO OPERATIVO REGOLAMENTO OPERATIVO degli interventi di garanzia agevolata attuati da Veneto Sviluppo mediante il supporto del Fondo Regionale costituito ai sensi della L.R. Veneto 19/04, DGR 1116 del 26 luglio 2011

Dettagli

FONDO DI GARANZIA - Legge 662/96 RISERVA PON RICHIESTA DI PRENOTAZIONE DELLA GARANZIA DA PARTE DEL SOGGETTO BENEFICIARIO FINALE

FONDO DI GARANZIA - Legge 662/96 RISERVA PON RICHIESTA DI PRENOTAZIONE DELLA GARANZIA DA PARTE DEL SOGGETTO BENEFICIARIO FINALE Allegato 18 Modulo prenotazione garanzia PON - Pagina 1 di 25 FONDO DI GARANZIA - Legge 662/96 RISERVA PON RICHIESTA DI PRENOTAZIONE DELLA GARANZIA DA PARTE DEL SOGGETTO BENEFICIARIO FINALE PROCEDURA DI

Dettagli

FONDO DI ROTAZIONE PER IL POLESINE - Sezione PMI Artigiane - DGR n. 362 del 20 febbraio 2007 (ex Misura 5.2 Obiettivo 2 1997-1999)

FONDO DI ROTAZIONE PER IL POLESINE - Sezione PMI Artigiane - DGR n. 362 del 20 febbraio 2007 (ex Misura 5.2 Obiettivo 2 1997-1999) FONDO DI ROTAZIONE PER IL POLESINE - Sezione PMI Artigiane - DGR n. 362 del 20 febbraio 2007 (ex Misura 5.2 Obiettivo 2 1997-1999) Disciplina di riferimento DGR 3985 del 16 dicembre 2008 (BUR n. 106 del

Dettagli

www.adadvisory.it AD ADVISORY & FdG Servizi per la valorizzazione delle opportunità offerte dal Fondo di Garanzia (FdG) Roma, maggio 15

www.adadvisory.it AD ADVISORY & FdG Servizi per la valorizzazione delle opportunità offerte dal Fondo di Garanzia (FdG) Roma, maggio 15 www.adadvisory.it AD ADVISORY & FdG Servizi per la valorizzazione delle opportunità offerte dal Fondo di Garanzia (FdG) Roma, maggio 15 Indice 1. AD Advisory (AD) La società 2. Situazione del credito alle

Dettagli

NUOVA FINANZA PER PMI. Pafinberg S.r.l Via Taramelli, 50 24121 Bergamo Tel: 035 271974 Fax: 035 224607 www.pafinberg.com info@pafinberg.

NUOVA FINANZA PER PMI. Pafinberg S.r.l Via Taramelli, 50 24121 Bergamo Tel: 035 271974 Fax: 035 224607 www.pafinberg.com info@pafinberg. NUOVA FINANZA PER PMI Credito Adesso La migliore soluzione per anticipare i contratti e finanziare il fabbisogno di capitale circolante CREDITO ADESSO Caratteristiche dell intervento A chi si rivolge?

Dettagli

REGOLAMENTO PER L AMMISSIONE ALL INTERVENTO DEL

REGOLAMENTO PER L AMMISSIONE ALL INTERVENTO DEL REGOLAMENTO PER L AMMISSIONE ALL INTERVENTO DEL FONDO DI GARANZIA A SOSTEGNO E PER LO SVILUPPO DELLE IMPRESE BENEFICIARIE DELLE AGEVOLAZIONI GESTITE DA SVILUPPO ITALIA SPA PAG. PARTE I DEFINIZIONI 2 PARTE

Dettagli

Autoimpiego (D.Lgs 185/2000 Tit. II)

Autoimpiego (D.Lgs 185/2000 Tit. II) 1 Autoimpiego (D.Lgs 185/2000 Tit. II) L'Agenzia sostiene la realizzazione e l'avvio di piccole attività imprenditoriali da parte di disoccupati o persone in cerca di prima occupazione attraverso le seguenti

Dettagli

Opportunità Agevolate per le imprese. Simona Bianchini Resp.Marketing Operativo

Opportunità Agevolate per le imprese. Simona Bianchini Resp.Marketing Operativo Opportunità Agevolate per le imprese Simona Bianchini Resp.Marketing Operativo 2 Indice Situazione attuale Strumenti agevolativi Strumenti condivisione del rischio Offerta di Iccrea BancaImpresa Situazione

Dettagli

REGIONE TOSCANA POR FESR 2007-2013

REGIONE TOSCANA POR FESR 2007-2013 Allegato A REGIONE TOSCANA POR FESR 2007-2013 STRUMENTI DI INGEGNERIA FINANZIARIA FONDO DI INGEGNERIA FINANZIARIA: FONDO UNICO ROTATIVO per PRESTITI POR CReO FESR 2007-2013 ( FURP ) Linea di intervento

Dettagli

Veneto: L. R. 2/2002 Fondo di Rotazione per la concessione di finanziamenti agevolati alle imprese artigiane

Veneto: L. R. 2/2002 Fondo di Rotazione per la concessione di finanziamenti agevolati alle imprese artigiane Veneto: L. R. 2/2002 Fondo di Rotazione per la concessione di finanziamenti agevolati alle imprese artigiane Scadenze Fino ad esaurimento fondi. In breve Il Fondo di Rotazione regionale per il settore

Dettagli

Seminario Il Fondo di Garanzia per le PMI al servizio delle imprese cinematografiche. * * * La garanzia dello Stato Un opportunità per le imprese

Seminario Il Fondo di Garanzia per le PMI al servizio delle imprese cinematografiche. * * * La garanzia dello Stato Un opportunità per le imprese Seminario Il Fondo di Garanzia per le PMI al servizio delle imprese cinematografiche * * * La garanzia dello Stato Un opportunità per le imprese Francesca Brunori Confindustria Area Fisco, Finanza e Welfare

Dettagli

Alcune opportunità di accesso al credito per le Imprese

Alcune opportunità di accesso al credito per le Imprese Alcune opportunità di accesso al credito per le Imprese Focus su mutui per ricapitalizzazione aziendale e capital light Riccardo Benanti Specialista di Finanza d'impresa Commerciale Corporate Region Sicilia

Dettagli

FIN.PROMO.TER. FINANZIARIA PROMOZIONE TERZIARIO SOCIETA CONSORTILE PER AZIONI REGOLAMENTO INTERNO. Premessa

FIN.PROMO.TER. FINANZIARIA PROMOZIONE TERZIARIO SOCIETA CONSORTILE PER AZIONI REGOLAMENTO INTERNO. Premessa FIN.PROMO.TER. FINANZIARIA PROMOZIONE TERZIARIO SOCIETA CONSORTILE PER AZIONI REGOLAMENTO INTERNO Premessa Il presente Regolamento disciplina gli interventi a favore della piccola e media impresa del commercio,

Dettagli

Leasing e Super Ammortamento

Leasing e Super Ammortamento Leasing e Super Ammortamento Gianluca De Candia Direttore Assilea Associazione Italiana Leasing Leasing - Favorire la ripresa attraverso gli investimenti Mercoledì 16 dicembre 2015 DAL 1 GENNAIO 2014 IMPORTANTI

Dettagli

REGIONE TOSCANA POR FESR 2007-2013

REGIONE TOSCANA POR FESR 2007-2013 Allegato A REGIONE TOSCANA POR FESR 2007-2013 STRUMENTI DI INGEGNERIA FINANZIARIA FONDO DI INGEGNERIA FINANZIARIA: FONDO UNICO ROTATIVO per PRESTITI POR CReO FESR 2007-2013 ( FURP ) Linea di intervento

Dettagli

Allegato 8 Richiesta di attivazione del Fondo di garanzia Garanzia diretta a prima richiesta Pag. 1 di 6

Allegato 8 Richiesta di attivazione del Fondo di garanzia Garanzia diretta a prima richiesta Pag. 1 di 6 Richiesta di attivazione del Fondo di garanzia Garanzia diretta a prima richiesta Pag. 1 di 6 Data: Spett.le Banca del Mezzogiorno - MedioCredito Centrale Spa Area Fondi di Garanzia e Interventi per il

Dettagli

I FINANZIAMENTI AGEVOLATI PER LE PMI VENETE

I FINANZIAMENTI AGEVOLATI PER LE PMI VENETE I FINANZIAMENTI AGEVOLATI PER LE PMI VENETE A cura di Leopoldo Noventa 1 Che cosa sono? I finanziamenti agevolati per le piccole e medie imprese operanti nella Regione Veneto sono finanziamenti erogati

Dettagli

RIEPILOGO AGEVOLAZIONI ATTIVE

RIEPILOGO AGEVOLAZIONI ATTIVE RIEPILOGO AGEVOLAZIONI ATTIVE AGEVOLAZIONI ATTIVE INVITALIA Prestito d Onore Regioni: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Molise, Puglia, Campania, Sardegna, Sicilia Microimpresa Regioni: Abruzzo, Basilicata,

Dettagli

MARKETING INFORMATION

MARKETING INFORMATION Gentile Concessionario, Come sicuramente avrete visto negli ultimi giorni, con una circolare il Ministero dello Sviluppo Economico ha dato il via alle agevolazioni della NUOVA LEGGE SABATINI per lo sviluppo

Dettagli

FRANCHISING DI: commercializzazione prodotti Erogazione di servizi produzione. Licenza commerciale o esercizio di vicinato

FRANCHISING DI: commercializzazione prodotti Erogazione di servizi produzione. Licenza commerciale o esercizio di vicinato SCHEDA PROGETTO E PROFILO RICHIESTO PER L AVVIO DELL INIZIATIVA Le informazioni riportate in questo documento sono fornite dal franchisor e costruite sull analisi storica dell andamento dei punti vendita.

Dettagli

STRUMENTI AGEVOLATIVI IN FAVORE DELL IMPRENDITORIA GIOVANILE Legge Regionale n. 57/1999

STRUMENTI AGEVOLATIVI IN FAVORE DELL IMPRENDITORIA GIOVANILE Legge Regionale n. 57/1999 STRUMENTI AGEVOLATIVI IN FAVORE DELL IMPRENDITORIA GIOVANILE Legge Regionale n. 57/1999 Disciplina di riferimento DGR 3929 del 4 dicembre 2007 (BUR n. 1 del 1 gennaio 2008) DGR 2096 del 7 luglio 2009 (BUR

Dettagli

AIDA DFKA e il Fondo di garanzia MCC per le PMI

AIDA DFKA e il Fondo di garanzia MCC per le PMI AIDA DFKA e il Fondo di garanzia MCC per le PMI Il modulo AIDA DFKA AIDA DFKA è un modulo aggiuntivo della banca dati AIDA implementato in relazione al Fondo di Garanzia gestito da MCC allo scopo di favorire

Dettagli

CONVEGNO GLI ATTUALI FINANZIAMENTI AGEVOLATI ALLE IMPRESE, CON PARTICOLARE RIFERIMENTO AI BREVETTI E AI MARCHI CONNESSI

CONVEGNO GLI ATTUALI FINANZIAMENTI AGEVOLATI ALLE IMPRESE, CON PARTICOLARE RIFERIMENTO AI BREVETTI E AI MARCHI CONNESSI CONVEGNO GLI ATTUALI FINANZIAMENTI AGEVOLATI ALLE IMPRESE, CON PARTICOLARE RIFERIMENTO AI BREVETTI E AI MARCHI CONNESSI Bergamo, 8 Novembre 2011 CONVEGNO FRIM LINEA D INTERVENTO N 8 START UP D IMPRESA

Dettagli

Circolare N. 43 del 18 Marzo 2016

Circolare N. 43 del 18 Marzo 2016 Circolare N. 43 del 18 Marzo 2016 Attività agricole: il subentro ed il rilancio delle attività gode di un finanziamento agevolato Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che con il decreto

Dettagli

FONDO DI ROTAZIONE PER L INNOVAZIONE TECNOLOGICA POR Veneto 2007-2013

FONDO DI ROTAZIONE PER L INNOVAZIONE TECNOLOGICA POR Veneto 2007-2013 FONDO DI ROTAZIONE PER L INNOVAZIONE TECNOLOGICA POR Veneto 2007-2013 Disciplina di riferimento POR Veneto 2007-2013, parte FESR. Asse 1 Linea d intervento 1.2 Ingegneria Finanziaria Azione 1.2.3. DGR

Dettagli

FINANZIAMENTO AGEVOLATO

FINANZIAMENTO AGEVOLATO FINANZIAMENTO AGEVOLATO MICROCREDITO CONTRIBUTO 40 MLN Il Microcredito è un fondo di garanzia istituito dal Ministero dello sviluppo economico ( MISE ), finanziato, per una cifra di 10 milioni di Euro,

Dettagli

ISA. svolge attività di supporto al Mipaaf nei procedimenti di erogazione delle agevolazioni relative ai contratti di filiera (L. 289/2002).

ISA. svolge attività di supporto al Mipaaf nei procedimenti di erogazione delle agevolazioni relative ai contratti di filiera (L. 289/2002). Commissione Agricoltura Senato - Roma, 25 Luglio 2013 Presentazione ISA è una società di intermediazione finanziaria, partecipata al 100% dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali (Mipaaf),

Dettagli

I J del codice di classificazione ISTAT con le esclusioni previste dalle regole di eligibilità BEI; - Il finanziamento deve essere destinato

I J del codice di classificazione ISTAT con le esclusioni previste dalle regole di eligibilità BEI; - Il finanziamento deve essere destinato Allegato 1 Invito alle banche a presentare manifestazione di interesse per la gestione di un plafond di 130 milioni di euro di provvista BEI da destinare a finanziamenti alle PMI della Regione Emilia-Romagna

Dettagli

FONDO DI ROTAZIONE PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI AGEVOLATI ALLE PMI ARTIGIANE Legge Regionale n. 2/2002

FONDO DI ROTAZIONE PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI AGEVOLATI ALLE PMI ARTIGIANE Legge Regionale n. 2/2002 FONDO DI ROTAZIONE PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI AGEVOLATI ALLE PMI ARTIGIANE Legge Regionale n. 2/2002 Disciplina di riferimento DGR n. 3985 del 16 dicembre 2008 (BUR n. 106 del 26 dicembre 2008)

Dettagli

C i r c o l a r e d e l 1 7 s e t t e m b r e 2 0 1 4 P a g. 1 di 10. Il Fondo Unico di Veneto Sviluppo per le PMI

C i r c o l a r e d e l 1 7 s e t t e m b r e 2 0 1 4 P a g. 1 di 10. Il Fondo Unico di Veneto Sviluppo per le PMI C i r c o l a r e d e l 1 7 s e t t e m b r e 2 0 1 4 P a g. 1 di 10 Circolare Numero 31/2014 Oggetto Il Fondo Unico di Veneto Sviluppo per le PMI Sommario La Regione Veneto ha semplificato e razionalizzato

Dettagli

STUDIO COMMERCIALE ROBERTO MY

STUDIO COMMERCIALE ROBERTO MY AGEVOLAZIONI PER LA MICROIMPRESA A CHI SI RIVOLGE Questa agevolazione è rivolta a persone che intendono avviare un attività imprenditoriale di piccola dimensione in forma di società di persone. 1 Sono

Dettagli

Margini relativi ai prestiti in punti base Categoria di rating

Margini relativi ai prestiti in punti base Categoria di rating Criteri e modalità per l applicazione della Comunicazione 2008/C14/02 della Commissione relativa alla revisione del metodo di fissazione dei tassi di riferimento per il Fondo rotativo Il nuovo prestito

Dettagli

AGEVOLAZIONI ED IMPRESE

AGEVOLAZIONI ED IMPRESE AGEVOLAZIONI ED IMPRESE BANDO ISI INAIL 2016 BENEFICIARI: Pmi, anche individuali,ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte alla Camera di Commercio Industria, Artigianato ed Agricoltura AGEVOLAZIONE:

Dettagli

FRANCHISING DI: commercializzazione prodotti Erogazione di servizi produzione

FRANCHISING DI: commercializzazione prodotti Erogazione di servizi produzione SCHEDA PROGETTO E PROFILO RICHIESTO PER L AVVIO DELL INIZIATIVA Le informazioni riportate in questo documento sono fornite dal franchisor e costruite sull analisi storica dell andamento dei punti vendita.

Dettagli

DOMANDE E RISPOSTE EDIZIONE DICEMBRE 2013

DOMANDE E RISPOSTE EDIZIONE DICEMBRE 2013 DOMANDE E RISPOSTE EDIZIONE DICEMBRE 2013 1. OPERAZIONI DI IMPORTO RIDOTTO (MICROCREDITO) Domanda. Una operazione di Microcredito estinta o parzialmente estinta consente di liberare, anche pro quota, il

Dettagli

FONDO DI GARANZIA - Legge 662/96 SEZIONE SPECIALE PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI - DIPARTIMENTO PER LE PARI OPPORTUNITA

FONDO DI GARANZIA - Legge 662/96 SEZIONE SPECIALE PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI - DIPARTIMENTO PER LE PARI OPPORTUNITA Allegato 22 Modulo prenotazione Sezione speciale Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per le Pari Opportunità - Pagina 1 di 30 FONDO DI GARANZIA - Legge 662/96 SEZIONE SPECIALE PRESIDENZA

Dettagli

VENETO SVILUPPO S.P.A. La finanziaria che fa crescere il Veneto

VENETO SVILUPPO S.P.A. La finanziaria che fa crescere il Veneto VENETO SVILUPPO S.P.A. La finanziaria che fa crescere il Veneto 2 Veneto Sviluppo: la Finanziaria della Regione del LA MISSION: Veneto Istituita con Legge Regionale n. 47 del 1975 FAVORIRE CRESCITA SISTEMA

Dettagli

FORMULARIO PER LE SOCIETA E COOPERATIVE

FORMULARIO PER LE SOCIETA E COOPERATIVE FORMULARIO PER LE SOCIETA E COOPERATIVE P.O.R. ABRUZZO Ob. 3 2000-2006 ALLEGATO PER LL.RR. 143/95 E 96/97 136/96-55/98 ANNUALITA MISURA / AZIONE (*) L.R. ART. (*) - Azione D3.1 per le LL.RR. 136/96 e 55/98

Dettagli

Il Fondo di Garanzia per le PMI L. 662/96

Il Fondo di Garanzia per le PMI L. 662/96 Il Fondo di Garanzia per le PMI L. 662/96 Incontro formativo con gli operatori del territorio Lo stato dell arte del Fondo di Garanzia per le PMI Le attività di informazione e formazione operativa per

Dettagli

L ISMEA I servizi Ismea Il subentro in agricoltura Agevolazioni per l insediamento dei giovani in agricoltura Il fondo di garanzia Informazioni e

L ISMEA I servizi Ismea Il subentro in agricoltura Agevolazioni per l insediamento dei giovani in agricoltura Il fondo di garanzia Informazioni e I Servizi ISMEA per i giovani imprenditori agricoli AGENDA L ISMEA I servizi Ismea Il subentro in agricoltura Agevolazioni per l insediamento dei giovani in agricoltura Il fondo di garanzia Informazioni

Dettagli

3 PASSI NELL IMPRESA E NEL LAVORO AUONOMO Gli elementi utili per aprire un attività imprenditoriale Rovigo, 14 maggio 2008

3 PASSI NELL IMPRESA E NEL LAVORO AUONOMO Gli elementi utili per aprire un attività imprenditoriale Rovigo, 14 maggio 2008 3 PASSI NELL IMPRESA E NEL LAVORO AUONOMO Gli elementi utili per aprire un attività imprenditoriale Rovigo, 14 maggio 2008 FINANZA AGEVOLATA Dott. Giorgio Cavallari FINANZIAMENTI AGEVOLATI AUTOIMPIEGO

Dettagli

Sabatini bis applicata al leasing

Sabatini bis applicata al leasing Convegno Federmacchine A.n.i.m.a Sabatini bis applicata al leasing Decreto Beni strumentali Chiara Palermo Area Consulenza Assilea 27 Febbraio 2014 2 Micro piccole e medie imprese: l ossatura del sistema

Dettagli

ELENCO DELLA DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLA RICHIESTA DI FINANZIAMENTO.

ELENCO DELLA DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLA RICHIESTA DI FINANZIAMENTO. ELENCO DELLA DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLA RICHIESTA DI FINANZIAMENTO. FOTOCOPIA DEL DOCUMENTO DI RICONOSCIMENTO IN CORSO DI VALIDITA E DEL CODICE FISCALE DEL LEGALE RAPPRESENTANTE E DEI SOCI DELLA SOCIETA.

Dettagli

FRANCHISING DI: commercializzazione prodotti Erogazione di servizi produzione

FRANCHISING DI: commercializzazione prodotti Erogazione di servizi produzione SCHEDA PROGETTO E PROFILO RICHIESTO PER L AVVIO DELL INIZIATIVA Le informazioni riportate in questo documento sono fornite dal franchisor e costruite sull analisi storica dell andamento dei punti vendita.

Dettagli

Fondo Centrale di Garanzia. Sezione speciale per le imprese femminili

Fondo Centrale di Garanzia. Sezione speciale per le imprese femminili Fondo Centrale di Garanzia Sezione speciale per le imprese femminili Aprile 2013 Crisi e imprenditoria femminile: quale risposta Nel momento di difficoltà che il nostro Paese sta attraversando, l imprenditoria

Dettagli