VM5-GSM INTERFACCIA PSTN/GSM. BPT Spa. Centro direzionale e Sede legale Via Cornia, 1/b Sesto al Reghena (PN) - Italia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "VM5-GSM INTERFACCIA PSTN/GSM. BPT Spa. Centro direzionale e Sede legale Via Cornia, 1/b 33079 Sesto al Reghena (PN) - Italia"

Transcript

1 BPT Spa Centro direzionale e Sede legale Via Cornia, 1/b Sesto al Reghena (PN) - Italia VM5-GSM INTERFACCIA PSTN/GSM Manuale Installatore V1.0 Dicembre 2005

2 INDICE 1. INTRODUZIONE 4 2. CONNESSIONI 4 3. PCB DEL VM5 E SUE PARTI 5 4. DELLE MORSETTIERE E DEI TERMINALI 6 5. VM5 - PROGRAMMAZIONE 7 6. INDICAZIONI 9 7. UTILIZZO DEL VM5 COME INTERFACCIA PSTN/GSM CON INGRESSI E USCITE DI ALLARME COME PROGRAMMARE I NUMERI DI TELEFONO TLX COME PROGRAMMARE GLI INGRESSI IPX COME PROGRAMMARE LE USCITE OPX USCITE DI ALLARME OAX LINK TRA INGRESSI E NUMERI DI TELEFONO - LKX INGRESSI RITARDATI PRIMA DELLA CHIAMATA - DLX FILTRO INGRESSI - IFX NUMERI DI TELEFONO TOX PER FUNZIONE 'CLIP' NUMERI TELEFONICI DI SICUREZZA - TKX INFORMAZIONI SUL CREDITO DI SIM CARD RICARICABILI - VX PARAMETRI DI SETUP DEL VM5 GSM PERSONALIZZAZIONE MESSAGGI SMS VM5 COMANDI REMOTI TRAMITE SMS RICEZIONE DEI PARAMETRI PROGRAMMATI VIA SMS CONTROLLARE E/O CAMBIARE LO STATO DEL SISTEMA (ON/OFF) VERIFICARE LO STATO DEGLI INGRESSI CONTROLLO REMOTO DELLE USCITE 26 2

3 11. CANCELLARE TUTTI I DATI DALLA SIM CARD CAMBIARE I PARAMETRI TRAMITE COMANDI SMS INIZIALIZZAZIONE DEL DISPOSITIVO APPENDICE A FUNZIONI AGGIUNTIVE DEL VM LINK AI NUMERI DI TELEFONO PER MANCANZA ALIMENTAZIONE LK6, LK LINK AI NUMERI DI TELEFONO PER BATTERIA BASSA LK8, LK FILTRO MANCANZA ALIMENTAZIONE VMT FILTRO BATTERIA BASSA VBT MESSAGGI SMS PER MANCANZA ALIMENTAZIONE E BATTERIA BASSA CONTATORE INGRESSI DI ALLARME - IC TEMPO RESET CONTATORI INGRESSI DI ALLARMI IR TEMPO DI RE-INVIO MESSAGGIO SMS DI ALLARME - IA FUNZIONE DI RESET DEL MODULO GSM - MRES SPECIFICHE TECNICHE CONTATTI ERRORE. IL SEGNALIBRO NON È DEFINITO. 3

4 1. INTRODUZIONE L interfaccia VM5-GSM funziona unicamente con Moduli GSM Sony-Ericsson (solo quelli forniti da Pinkerton); l'interfaccia non esegue elaborazioni ma permette l invio, tramite linea PSTN, di messaggi vocali e/o informazioni digitali (tutti i formati) provenienti da un qualsiasi combinatore (ATP3, ATP4, ecc.) o centrale di allarme con comunicatore. In caso di manomissione della linea telefonica, la comunicazione commuta sulla rete GSM, assicurando quindi il buon esito delle chiamate. L'utilizzo di un apparecchio telefonico in derivazione permette di effettuare telefonate direttamente attraverso il cellulare, nel caso di mancanza della linea PSTN. NOTA: le funzioni base del VM5-GSM sono esattamente le stesse del VM3-GSM. Il VM5- GSM dispone di ingressi e uscite addizionali che possono essere programmati esattamente come il combinatore PKN4-GSM PLUS. Di fabbrica, le uscite e gli ingressi hanno le stesse funzionalità del VM3-GSM. E' possibile collegare il VM5 con differenti apparati telefonici: Centrali di allarme con comunicatore digitale o vocale a bordo Combinatori telefonici Telefoni standard Centrali PABX E anche: Comunicazioni telefonica in assenza di linea PSTN Comunicazione da GSM a GSM per economizzare le spese telefoniche NOTE: - Il VM3 è un' interfaccia tra una linea telefonica analogica e la rete GSM; è quindi possibile trasmettere gli stessi dati provenienti da una qualsiasi centrale di allarme o da altri dispositivi di comunicazione (es: Protocolli ID, Messaggi vocali, ecc.), oppure utilizzarla per dialoghi vocali diretti tra due utenti (GSM GSM, PSTN-GSM, ecc). - Il DISPOSITIVO FUNZIONA UNICAMENTE CON SIM-CARD TIM OPPURE OMNITEL; si ricorda inoltre che le SIM devono essere di tipo STANDARD (cioè abilitate per voce e SMS) e non abilitate per fax, dati, o con più numeri. - Inserire ed estrarre la SIM card solamente a dispositivo disalimentato! 2. CONNESSIONI Inserire la SIM Card in un qualunque cellulare GSM per effettuare la programmazione (Vedere il Cap. Programmazione). Al termine della programmazione inserire la SIM Card nel Modulo GSM. Connettere l unità telefonica: centrale, combinatore, telefono, ecc nei morsetti Ta1/Tb1. Connettere la batteria di Back-up da 12Vcc / 0,8Ah (morsetti +12Vdc BATT e GND BATT). Connettere la linea telefonica PSTN standard se presente nei morsetti Tla/TLb. Alimentare il VM5 con 12Vcc (morsetti +12Vdc e GND). E possibile alimentare il VM5 tramite l alimentazione ausiliaria di una centrale. 4

5 3. PCB DEL VM5 E SUE PARTI 5

6 4. DELLE MORSETTIERE E DEI TERMINALI +12V BATT/GND BATT Connettore per la batteria di back up. Utilizzando il box in metallo, è possibile alloggiare una batteria da 0,8 Ah/12Vcc. Il connettore faston rosso si collega al polo positivo e quello nero al polo negativo. +12Vdc/GND - Connettore per Alimentazione. + 12Vcc: morsetto positivo, GND: morsetto negativo. Ta1/Tb2 - Morsettiera per connettere il VM5 ad una linea telefonica in derivazione (es. il telefono di casa). Nel caso si connetta una linea telefonica PSTN nei morsetti Tla/Tlb, tutte le comunicazioni verranno inviate tramite tale linea PSTN. In caso di taglio o guasto della linea telefonica, il VM5 commuta sulla linea artificiale ed invia le comunicazioni tramite rete GSM. In caso di assenza totale della linea PSTN, il VM5 opera esclusivamente attraverso la rete GSM. Ta1 terminale TIP Tb1 terminale RING TLa/TLb - Morsettiera per la linea telefonica standard. E' possibile collegare una linea telefonica standard (PSTN) o la linea interna di un centralino (PABX). TLa - Linea telefonica Standard - linea a TLb - Linea telefonica Standard - linea b GND Morsetto di terra TAMP/TAMP - Morsetto NC di Tamper, relativo allo switch di tamper presente sul PCB. IN1 Ingresso di allarme 1. Può essere NA (normalmente aperto), GND o +12Vdc a dare, o NC (normalmente chiuso), GND o +12Vdc a mancare. Predefinito: NA, GND a dare. IN2 Ingresso di allarme 2. Può essere NA (normalmente aperto), GND o +12Vdc a dare, o NC (normalmente chiuso), GND o +12Vdc a mancare. Predefinito: NA, GND a dare. IN3 Ingresso di allarme 3. Può essere NA (normalmente aperto), GND o +12Vdc a dare, o NC (normalmente chiuso), GND o +12Vdc a mancare. Predefinito: NA, GND a dare. IN4 Ingresso di allarme 4. Può essere NA (normalmente aperto), GND o +12Vdc a dare, o NC (normalmente chiuso), GND o +12Vdc a mancare. Predefinito: NA, GND a dare. NOTA: di fabbrica, l ingresso 4 è programmato come Priorità rete GSM. Collegando il corretto potenziale all ingresso 4 (vedere programmazione del parametro IP4), il VM5 commuterà automaticamente sulla rete GSM anche in presenza di linea PSTN. USCITA 1 Uscita per guasti, controllo remoto o allarme. Uscita di tipo OC (Open Collector) con portata massima di 220mA. Di fabbrica tale uscita opera come segnalazione guasto linea PSTN. USCITA 2 Uscita per guasti, controllo remoto o allarme. Uscita di tipo OC (Open Collector) con portata massima di 220mA. Di fabbrica tale uscita opera come segnalazione guasto linea GSM. USCITA 3 Uscita per guasti, controllo remoto o allarme. Uscita di tipo OC (Open Collector) con portata massima di 220mA. Di fabbrica tale uscita indica basso livello segnale GSM. 6

7 USCITA 4 Uscita per guasti, controllo remoto o allarme. Uscita di tipo OC (Open Collector) con portata massima di 220mA. Di fabbrica tale uscita non è associata a nessun guasto e può essere utilizzata per il controllo remoto o segnalazioni di allarme. 5. VM5 - PROGRAMMAZIONE IMPORTANTE!!! Prima di inserire la SIM card nel modulo GSM disabilitare il codice PIN!!! Tutti i valori immessi sotto la voce della rubrica della SIM card devono essere in MAIUSCOLO. Per programmare il VM5 occorre impostare alcuni parametri nella SIM CARD; a questo proposito occorre utilizzare un telefono cellulare, in quanto il modulo GSM del VM5 non consente una programmazione diretta. Nelle seguenti tabelle sono presenti le diciture e ; per una corretta programmazione tramite cellulare, inserire le sigle riportate alla voce (in maiuscolo) nelle posizioni in cui di solito si programmano i nomi della rubrica, e inserire i numeri di telefono da chiamare o le cifre di programmazione per le altre funzioni nelle posizioni in cui di solito si programmano i numeri di telefono corrispondenti ai nomi inseriti. Ogni funzione del VM5 occupa una sola posizione di memoria della SIM-card. Si ricorda che non è necessario programmare i valori di default, se questi corrispondono ai valori desiderati. Solo in presenza di malfunzionamenti, possibili nel caso di SIM-card usate, occorre programmare tutti i parametri necessari, anche quelli di default. Tutti di parametri e i numeri di telefono sono memorizzati nella Rubrica della SIM card, sfruttando i Nomi e i Numeri di Telefono della Rubrica della SIM stessa. Tramite un qualsiasi cellulare è possibile programmare tali valori, indipendentemente dall indirizzo della rubrica in cui ogni dato verrà memorizzato. Solo gli indirizzi 98 e 99 della rubrica risultano già assegnati alle funzioni RFT e Versione del Firmware rispettivamente e, pertanto, possono essere ricercati e modificati con nuovi valori. Al termine della programmazione inserire la SIM card nel modulo GSM ed alimentare il dispositivo. E possibile programmare il VM5 anche tramite l invio di SMS. Per le funzioni base del VM5 è possibile programmare i parametri seguenti: LANET prefisso telefonico locale della linea PSTN (massimo 4 cifre) TLCHK verifica periodica linea PSTN (da 1 a 250 sec) IDCON formato CONTACT ID (1 = ON, 0 = OFF) GSMPR ritardo commutazione su rete GSM per ingresso 4 (da 1 a 250 sec) OUTPR numero per accedere alla linea esterna di un centralino PABX (una cifra da 0 a 9) 7

8 RUBRICA TELEFONICA DELLA SIM CARD Rubrica >< Rubrica >< Default Commenti LANET vuoto Non è necessario l utilizzo di tale parametro TLCHK vuoto 5 sec. Test linea PSTN ogni 10 sec. IDCON vuoto o»0«canale Voce Normale GSMPR vuoto OUTPR vuoto NOTA: Utilizzando una SIM card nuova o senza nessun parametro programmato, il VM5 si programmerà automaticamente sui valori di fabbrica (vedere tabella precedente). Esempio di programmazione dei parametri Si supponga di dover fissare il prefisso di Bologna (051) sebbene tale operazione possa essere effettuata sui numeri di telefono programmati in centrale. Il VM3 risulta inoltre connesso ad un centralino che richiede lo»0«per accedere alla linea esterna. La linea PSTN viene monitorata ogni 30 secondi. Attivando l'ingresso 4, il VM5 commuta su rete GSM con un ritardo di 15 secondi. Il centro di ricezione allarmi utilizza il formato Contact ID. Programmare il VM5 come di seguito indicato: ESEMPIO DI PROGRAMMAZIONE RUBRICA SIM CARD Rubrica >< Rubrica >< Commenti LANET 051 Prefisso di Bologna TLCHK 30 Test linea PSTN ogni 30 sec. IDCON 1 Protocollo Contact ID GSMPR 15 Ritardo commutazione su rete GSM di 15 sec dopo l attivazione dell ingresso 4 OUTPR 0 Prefisso di uscita per centralino PABX NOTA: se il valore di TLCHK è impostato a 0, il test della linea telefonica PSTN risulta disabilitato! Tutti i parametri precedenti possono essere programmati attraverso un comando SMS. Per l esempio precedente, il messaggio SMS risulta: ;LANET=051;TLCHK=30;IDCON=1;GSMPR=15;OUTPR=0; ;+LANET=051;TLCHK=30;IDCON=1;GSMPR=15;OUTPR=0; 8

9 6. INDICAZIONI Per le indicazioni di stato, il VM5 utilizza tre LED: LED 1 Blu Indica il livello del segnale GSM. I lampeggi variano da 1 (segnale scarso) fino a 5 (segnale molto buono). LED 2 Verde Indica lo stato di ON o di OFF dell unità. Quando il LED è ON (acceso), anche l unità è ON e gli ingressi di allarme sono attivi. Quando il LED è OFF (spento), l unità è OFF e gli ingressi di allarme non sono attivi. LED 3 Rosso Il LED 3 si attiva quando la linea PSTN risulta assente o guasta (per esempio è stata tagliata). Quando il LED è»on«, il VM5 automaticamente utilizza la rete GSM per le trasmissioni. LED SMD MODULO GSM Verde Indica il funzionamento del modulo GSM SONY-ERICSSON GM47. Se acceso fisso, indica la mancanza di collegamento con la rete GSM. Se lampeggiante, indica il corretto funzionamento del modulo GSM e la sua connessione alla rete GSM. 9

10 7. UTILIZZO DEL VM5 COME INTERFACCIA PSTN/GSM CON INGRESSI E USCITE DI ALLARME Il VM5 possiede tutte le funzionalità di un interfaccia PSTN/GSM (come il VM3), ma con in aggiunta le funzionalità di un combinatore GSM (ma senza la parte di memorizzazione ed invio di messaggi a sintesi vocale) dotato di 4 ingressi e 4 uscite di allarme controllabili anche remotamente. La programmazione di tali opzioni è analoga a quella del combinatore GSM PKN4-GSM PLUS. 7.1 COME PROGRAMMARE I NUMERI DI TELEFONO TLx I parametri TLx permettono di programmare i numeri da avvisare in caso di allarme TABELLA DI PROGRAMMAIZONE DIRETTAMENTE SULLA SIM TL0 Numero di telefono 1 TL1 Numero di telefono 2 TL2 Numero di telefono 3 TL3 Numero di telefono 4 TL4 Numero di telefono 5 TL5 Numero di telefono 6 TL6 Numero di telefono 7 TL7 Numero di telefono 8 TL8 Numero di telefono 9 TL9 Numero di telefono 10 Il VM5 invia, per ogni canale, una serie di toni DTMF come messaggio di allarme, un SMS da 14 caratteri o entrambi. Se la sigla (es.tl2) è seguita da C, verrà inviato il solo messaggio DTMF; se la sigla è seguita da S, verrà inviato il solo SMS. Se non si aggiunge nessuna lettera, verranno inviati sia il messaggio DTMF che l SMS. Esempio di programmazione dei TLx: nel caso si desideri mandare un messaggio DTMF ed un SMS al numero di telefono 1, il solo messaggio DTMF al telefono 2 e il solo SMS al telefono 3, si programmi come di seguito indicato. ESEMPIO: TL Numero di telefono 1 (DTMF & SMS) TL1C Numero di telefono 2 (solo DTMF) TL2S Numero di telefono 3 (solo SMS) 10

11 7.1.2 TLx PROGRAMMAZIONE REMOTA TRAMITE SMS ;TL0= ;TL1C= ;TL2S= ; ;+TL0= ;TL1C= ;TL2S= ; 7.3 COME PROGRAMMARE GLI INGRESSI IPx Gli ingressi di allarme (IPx) sono attivabili in 4 differenti modi: possono essere NC o NA, attivabili con un positivo o negativo, a dare o a mancare. Il valore [x] va sostituito con un valore da 0 a 4 a seconda dell ingresso che si vuole programmare. Il valore 3 è relativo ad un ingresso disabilitato (magari per ovviare ad un sensore guasto), mentre quelli da 4 a 6 sono rispettivamente uguali ai valori da 0 a 1 con la differenza che verrà inviato un SMS di conferma del ripristino dell ingresso, dopo ogni attivazione. IPx = 0 Normalmente Aperto negativo (GND) a dare IPx = 1 Normalmente Chiuso positivo o negativo a mancare IPx = 2 Normalmente Aperto positivo (+ 12VDC) a dare IPx = 3 Ingresso disabilitato IPx = 4 = Come IPx = 0 + SMS di conferma di ripristino ingresso IPx = 5 = Come IPx = 1 + SMS di conferma di ripristino ingresso IPx = 6 = Come IPx = 2 + SMS di conferma di ripristino ingresso NB: Per la programmazione degli SMS di ripristino, si faccia riferimento al Paragrafo 7.13; in particolare per gli ingressi da 1 a 4 utilizzare gli SMS da #6 a #9 rispettivamente COLLEGAMENTO DEGLI INGRESSI Programming code on SIM: IP =0 Programming code on SIM: IP =2 Programming code on SIM: IP =1 Programming code on SIM: IP =1 PKN4 - Inputs (In1 - In4, RST) PKN4 - Inputs (In1 - In4, RST) PKN4 - Inputs (In1 - In4, RST) PKN4 - Inputs (In1 - In4, RST) N.O. N.O. N.C. N.C. Negative voltage (GND) Positive voltage (+ 12VDC) Negative voltage (GND) Positive voltage (+ 12VDC) TABELLA DI PROGRAMMAZIONE INGRESSI IPx IP0 0 Stato ingresso di Reset (Sistema ON/OFF) IP1 0 Stato ingresso di Allarme 1 IP2 0 Stato ingresso di Allarme 2 IP3 0 Stato ingresso di Allarme 3 IP4 0 Stato ingresso di Allarme 4 11

12 Esempio: programmare l ingresso di Reset come NA negativo a dare, l ingresso IP1 come NA negativo a dare, l ingresso IP2 come NC (positivo o negativo) a mancare, l ingresso IP3 come positivo a dare e l ingresso IP4 come NA negativo a dare con SMS di conferma. ESEMPIO: IP0 0 Stato di ingresso di Reset: NA GND a dare IP1 0 Stato ingresso di Allarme 1: NA GND a dare IP2 1 Stato ingresso di Allarme 2: NC +12V o GND a dare IP3 2 Stato ingresso di Allarme 3: NA +12V a dare IP4 4 Stato ingresso di Allarme 4: NA GND a dare + SMS # IPx PROGRAMMAZIONE REMOTA TRAMITE SMS ;IP0=0;IP1=0;IP2=1;IP3=2;IP4=4; ;+IP0=0;IP1=0;IP2=1;IP3=2;IP4=4; 7.4 COME PROGRAMMARE LE USCITE OPx Il VM5-GSM è provvisto di 4 uscite open collector (da 220mA) e ciascuna può essere attivata remotamente in due modi: BI-stabile o MONO-stabile. Le uscite sono negativo a dare o a mancare a seconda della programmazione. Un uscita può essere programmata per segnalazioni di guasto della linea GSM, PSTN o per indicare il termine della validità della SIM Card (in tal caso si attiva sulla base dei parametri RFL ed RFT, descritti nel Paragrafo 7.12). Il valore [x] va sostituito con un valore da 1 a 4 a seconda dell uscita che si vuole programmare COLLEGAMENTO DELLE USCITE OPx PKN4 - Outputs (Out1 - Out4) PKN4 - Outputs (Out1 - Out4) LED Relay 12VDC R 1K Positive voltage (+ 12VDC) Positive voltage (+ 12VDC) 12

13 7.4.2 TABELLA DI PROGRAMMAZIONE STATO USCITE OPx OP1 245 Segnalazione guasto linea PSTN OP2 241 Segnalazione guasto linea GSM OP3 247 Segnalazione basso livello GSM OP4 243 Segnalazione promemoria scadenza SIM-card OP (x) = 0 Uscita disabilitata OP (x) = 1 Uscita BI-stabile : modo ON/OFF OP (x) = da 2 a 240 Uscita MONO-stabile da 2 a 240 sec: modo impulsivo OP (x) = 241 Guasto linea GSM (H/L negativo a dare) OP (x) = 242 Guasto linea GSM (L/H negativo a mancare) OP (x) = 243 Promemoria scadenza SIM card (H/L negativo a dare) OP (x) = 244 Promemoria scadenza SIM card (H/L negativo a mancare) OP (x) = 245 Guasto linea PSTN (H/L negativo a dare) OP (x) = 246 Guasto linea PSTN (L/H negativo a mancare) OP (x) = 247 Basso segnale GSM (H/L negativo a dare) OP (x) = 248 Basse segnale GSM (L/H negativo a mancare) Esempio di programmazione delle uscite OPx: programmare l uscita OP1 come BI-stabile, l uscita OP2 guasto linea PSTN (negativo a dare), l uscita OP3 come MONO-stabile della durata di 20 sec e l uscita OP4 come guasto linea GSM, negativo a dare: ESEMPIO: OP1 1 Uscita BI-stabile, modo ON/OFF OP2 245 Guasto linea PSTN (negativo a dare) OP3 20 Uscita MONO-stabile, durata 20 secondi OP4 241 Guasto linea GSM (negativo a dare) OPx PROGRAMMAZIONE REMOTA TRAMITE SMS ;OP1=1;OP2=245;OP3=20;OP4=241; ;+OP1=1;OP2=245;OP3=20;OP4=241; 7.5 USCITE DI ALLARME OAx Nell eventualità sia necessario attivare un allarme locale (per esempio una sirena da interno), è possibile programmare una qualsiasi uscita del PKN4 PLUS per tale funzione. Il tipo di Uscita comandabile deve essere programmata come BI-stabile (ON/OFF) o MONO-stabile (ON per un tempo prefissato) e viene impostato tramite il parametro OPx. 13

14 Il valore [x] va sostituito con un valore da 1 a 4 a seconda dell Ingresso di allarme che deve comandare l uscita. Es: OA4=31 l Ingresso di allarme 4 attiverà l Uscita di allarme 3. NB: Solo le uscite programmate come BI-stabili o MONO-stabili (parametri 1 o 2-240) possono essere associate alla funzione OAx; è possibile scegliere una diversa combinazione tra Ingressi e Uscite di Allarme TABELLA DI PROGRAMMAZIONE USCITE DI ALLARME OAx OA1 OA2 OA3 OA4 L Ingresso 1 non attiva nessuna uscita L Ingresso 2 non attiva nessuna uscita L Ingresso 3 non attiva nessuna uscita L Ingresso 4 non attiva nessuna uscita Esempio: L Ingressi 1 (IN1) e l Ingresso 2 (IN2) attiveranno la prima Uscita (OUT1), l Ingresso 3 (IN3) attiverà la seconda Uscita (OUT2) e l Ingresso 4 (IN4) attiverà la terza Uscita (OUT3). ESEMPIO: OA1 11 L Ingresso 1 attiva l Uscita 1 in caso di allarme OA2 11 L Ingresso 2 attiva l Uscita 1 in caso di allarme OA3 21 L Ingresso 3 attiva l Uscita 2 in caso di allarme OA4 31 L Ingresso 4 attiva l Uscita 3 in caso di allarme NOTA: La prima cifra è il numero dell Uscita, mentre la seconda deve essere sempre OAx PROGRAMMAZIONE REMOTA TRAMITE SMS ;OA1=11;OA2=11;OA3=21;OA4=31; ;+OA1=11;OA2=11;OA3=21;OA4=31; 7.6 LINK TRA INGRESSI E NUMERI DI TELEFONO - LKx E possibile assegnare ad ogni ingresso una qualsiasi combinazione dei 10 numeri di telefono da chiamare o a cui inviare l SMS. L assegnazione degli ingressi ai numeri di telefono è 14

15 realizzato tramite i LINK LK1-LK4. In particolare LK0 è il link per inviare unicamente l SMS di avviso relativo allo scadere della SIM Card, mentre LK5 permette l invio dell SMS relativo al solo test periodico. NB: E obbligatorio programmare i Link relativi ai canali di allarme che si vogliono utilizzare, mentre LK0 ed LK5 non devono essere programmati se non si utilizzano le funzioni ad essi associate TABELLA DI PROGRAMMAZIONE DEI LINK TRA INGRESSI E NUMERI DI TELEFONO LKx LK0 LK1 LK2 LK3 LK4 LK5 Scadenza SIM: Invio dell SMS (#0) ai Num. Telefonici (TL0 - TL9) Numeri telefonici per Ingresso 1 (TL0 - TL9) Numeri telefonici per Ingresso 2 (TL0 - TL9) Numeri telefonici per Ingresso 3 (TL0 - TL9) Numeri telefonici per Ingresso 4 (TL0 - TL9) Test Periodico PTM: invio dell SMS (#5) ai Num. Telef. (TL0 - TL9) Esempio di programmazione dei Link LKx: allo scadere della SIM (si vedano i parametri RFL ed RFT) l SMS [#0] verrà inviato al secondo, quarto e quinto numero di telefono (corrispondenti a TL1, TL3 e TL4); l ingresso 3 chiama e/o invia un SMS al primo e il terzo numero di telefono (corrispondenti a TL0 e TL2); l ingresso 4 chiama e/o invia un SMS al settimo numero di telefono (TL6); il test periodico (si veda il parametro PTM) verrà inviato, tramite l SMS [#5], al primo, al sesto e al decimo numero di telefono (corrispondenti a TL0, TL5 e TL9). Attenzione: si noti che la numerazione dei telefoni parte da 0 fino a 9. ESEMPIO: LK0 134 L SMS [#0] verrà inviato ai numeri 2, 4 e 5 (TL1, TL3 e TL4) LK3 02 L ingresso 3 chiama i numeri 1 e 3 (TL0 e TL2) LK4 6 L ingresso 4 chiama il numero 7 (TL6) LK5 059 L SMS [#5] verrà inviato ai numeri 1, 6 e 10 (TL0, TL5, TL9) LKx PROGRAMMAZIONE REMOTA TRAMITE SMS ;LK0=134;LK3=02;LK4=6;LK5=059; ;+LK0=134;LK3=02;LK4=6;LK5=059; 15

16 7.7 INGRESSI RITARDATI PRIMA DELLA CHIAMATA - DLx Ogni ingresso può attivare i cicli di allarme con un ritardo pari ad un massimo di 240sec. Il valore di fabbrica è 10 e indica che gli ingressi inviano la segnalazione di allarme con 10 secondi di ritardo; 0 indica l assenza di ritardo (ovvero l attivazione immediata dell allarme). L allarme viene inviato anche se l ingresso si ripristina prima del ritardo programmato. Valori programmabili: secondi TABELLA DI PROGRAMMAZIONE DEI RITARDI DLx DEGLI INGRESSI DL1 10 Ritardo di chiamata relativo all Ingresso 1 (10sec) DL2 10 Ritardo di chiamata relativo all Ingresso 1 (10sec) DL3 10 Ritardo di chiamata relativo all Ingresso 1 (10sec) DL4 10 Ritardo di chiamata relativo all Ingresso 1 (10sec) Esempio: ritardare di 30 secondi gli Ingressi 1 e 4 e di 20 secondi gli Ingressi 2 e 3. ESEMPIO: DL1 30 L allarme relativo all ingresso 1 è ritardato di 30 sec. DL2 20 L allarme relativo all ingresso 1 è ritardato di 20 sec. DL3 20 L allarme relativo all ingresso 1 è ritardato di 20 sec. DL4 30 L allarme relativo all ingresso 1 è ritardato di 30 sec DLx - PROGRAMMAZIONE REMOTA TRAMITE SMS ;DL1=30;DL2=20;DL3=20;DL4=30; ;+DL1=30;DL2=20;DL3=20;DL4=30; 7.8 FILTRO INGRESSI - IFx Il parametro IFx determina la durata minima dell impulso necessario per attivare un allarme, ovvero la sensibilità dell ingresso, programmabile da 1 fino a 240 secondi. NB: Non programmando la funzione, il sistema imposta automaticamente la sensibilità degli ingressi pari a 0,5sec. Valori consentiti da 1sec a 240sec (valori programmabili da 1 a 240 rispettivamente). Con le normali centrali di allarme si suggerisce di lasciare il valore di fabbrica. 16

17 7.8.1 FILTRO INGRESSI IFx TABELLA DI PROGRAMMAZIONE DA SIM CARD IF0 IF1 IF2 IF3 IF4 Sensibilità filtro ingresso ON/OFF RST (0,5 sec) Sensibilità filtro ingresso 1 (0,5 sec) Sensibilità filtro ingresso 2 (0,5 sec) Sensibilità filtro ingresso 3 (0,5 sec) Sensibilità filtro ingresso 4 (0,5 sec) Esempio: impostare l Ingresso di RESET/ON-OFF e l Ingresso 4 con una sensibilità di 0,5 sec (valore di default); l Ingresso 1 con una sensibilità di 5 sec; l Ingresso 2 di 30 sec e l Ingresso 3 di 2 sec. ESEMPIO: IF0 0 Sensibilità filtro ingresso ON/OFF RST (0,5 sec) IF1 5 Sensibilità Ingresso 1 5 sec IF2 30 Sensibilità Ingresso 2 30 sec IF3 2 Sensibilità Ingresso 3 2 sec IF4 0 Sensibilità Ingresso 4 0,5 sec (default) IFx PROGRAMMAZIONE REMOTA TRAMITE SMS ;IF0=0;IF1=5;IF2=30;IF3=2;IF4=0; ;+IF0=0;IF1=5;IF2=30;IF3=2;IF4=0; 7.9 NUMERI DI TELEFONO TOx PER FUNZIONE 'CLIP' La Funzione CLIP (Calling Line Identification Presentation), consiste in una serie di numeri telefonici memorizzati nella rubrica della SIM-CARD, da TO0 a TO9, che possono eseguire, senza accumulare costi nel traffico telefonico del combinatore e del chiamante, le seguenti operazioni: o Attivare una delle Uscite del VM5-GSM (parametri da 1 a 4 rispettivamente) o Commutare lo stato (ON/OFF) del sistema (parametro 0) o Controllo del sistema tramite la funzione di richiamata (parametro 5) ATTENZIONE: - Se non si utilizzano le funzioni CLIP, tali numeri non si devono programmare. - Per utilizzare la commutazione delle uscite, queste devono essere programmate come BIstabili o MONO-stabili. 17

18 NOTA: Con un numero di telefono è possibile attivare solo una delle 3 funzioni! Per utilizzare la funzione CLIP è necessario chiamare l interfaccia VM5-GSM e teminare la chiamata VM5 dopo il primo squillo TABELLA DI PROGRAMMAZIONE PER NUMERI CLIP TOx TO0:X TO1:X TO2:X TO3:X TO4:X TO5:X TO6:X TO7:X TO8:X TO9:X 1 numero telefonico funzione CLIP 2 numero telefonico funzione CLIP 3 numero telefonico funzione CLIP 4 numero telefonico funzione CLIP 5 numero telefonico funzione CLIP 6 numero telefonico funzione CLIP 7 numero telefonico funzione CLIP 8 numero telefonico funzione CLIP 9 numero telefonico funzione CLIP 10 numero telefonico funzione CLIP Sostituire la x con uno dei seguenti valori (si ricordi di programmare il valore [:] tra la stringa e il valore x ): X=0 Sistema ON/OFF (Inserimento/Disinserimento) X=1-4 Attivazione da Uscita 1 a Uscita 4 (rispettivamente) X=5 Funzione di Richiamata verso il numero chiamante Esempio di programmazione dei numeri telefonici TOx: TO0 attiva l Uscita 3, TO1 varia lo stato (ON/OFF) del sistema e TO2 attiva la Richiamata verso il numero chiamante. ESEMPIO: TO0: numero telefonico funzione CLIP attiva Uscita 3 TO1: numero telefonico funzione CLIP sistema ON/OFF TO2: numero telefonico funzione CLIP - richiamata Attenzione: si noti che la numerazione dei telefoni parte da TOx - PROGRAMMAZIONE REMOTA TRAMITE SMS ;TO0:3= ;TO1:0= ;TO2:5= ; ;+TO0:3= ;TO1:0= ;TO2:5= ; 18

19 7.10 NUMERI TELEFONICI DI SICUREZZA - TKx Solamente i numeri di telefono memorizzati nella rubrica della SIM CARD da TK0 a TK9, possono accedere alla programmazione e al controllo remoto del VM5-GSM (chiamando il numero del VM5 o spedendogli SMS). Tali numeri di telefono sono divisi in due gruppi: - TK0 TK4: numeri di telefono con accesso totale alla programmazione e al controllo remoto; - TK5 TK9: numeri di telefono solo con accesso al controllo remoto e non alla programmazione. NOTA: Prima di programmare i numeri TK, il VM5 accetta TUTTE LE CHIAMATE; la programmazione remota via SMS e il controllo remoto è possibile da ogni numero di telefono! TABELLA DI PROGRAMMAZIONE NUMERI TELEFONICI TKx TK0 TK1 TK2 TK3 TK4 TK5 TK6 TK7 TK8 TK9 1 num telefonico di sicurezza (funzioni e programmaz.) 2 num telefonico di sicurezza (funzioni e programmaz.) 3 num telefonico di sicurezza (funzioni e programmaz.) 4 num telefonico di sicurezza (funzioni e programmaz.) 5 num telefonico di sicurezza (funzioni e programmaz.) 6 num telefonico di sicurezza (solo funzioni) 7 num telefonico di sicurezza (solo funzioni) 8 num telefonico di sicurezza (solo funzioni) 9 num telefonico di sicurezza (solo funzioni) 10 num telefonico di sicurezza (solo funzioni) Esempio di programmazione dei numeri di sicurezza TKx: programmare TK0 e TK1 con controllo remoto completo (funzioni e programmazione) e TK5 e TK6 con controllo remoto parziale (solo funzioni): ESEMPIO: TK num telefonico di sicurezza accesso completo TK num telefonico di sicurezza accesso completo TK num telefonico di sicurezza accesso parziale TK num telefonico di sicurezza accesso parziale TKx - PROGRAMMAZIONE REMOTA TRAMITE SMS ;TK0= ;TK1= ;TK5= ;TK6= ; ;+TK0= ;TK1= ;TK5= ;TK6= ; 19

20 NB: Prima di programmare ogni numero TK nella rubrica della SIM-CARD, chiunque può accedere alla programmazione e al controllo remoto del VM5-GSM, ma dopo aver programmato i valori TK, solo tali numeri avranno diritto di accesso! Se non si vuole l accesso remoto alla programmazione o al controllo e, pertanto, non si vuole che altri lo facciano, occorre comunque programmare un numero TKx anche inesistente (ad esempio una cifra qualsiasi, come: 1, 0, 99, ecc) INFORMAZIONI SUL CREDITO DI SIM CARD RICARICABILI - Vx Nel caso si adoperino SIM-CARD ricaricabili all interno dell interfaccia VM5-GSM, è molto frequente voler conoscere la situazione del credito residuo. I provider GSM forniscono informazioni sul credito mediante tecniche differenti. Al momento sono disponibili 3 modalità di programmazione per tale funzione, sebbene per l Italia solo due di esse siano applicabili. Le funzioni preposte a tale scopo sono le Vx. I paragrafi e indicano come abilitare tali funzioni, mentre nel Paragrafo viene indicato come richiamarle per ottenere il credito TABELLA DI PROGRAMMAZIONE PER CREDITO RESIDUO - Vx V1 *XXX# * + Numero +# V2PRE CRE SIN 4916 Invio SMS al numero del provider Telecom V3 404 Invio SMS al numero del provider Omnitel V1=*448# per SIMOBIL; *123# per MOBITEL, *777# per VEGA Questo metodo può essere utilizzato da qualsiasi utente che richiede il credito residuo attraverso il suo telefono GSM (premere [*]+[numero provider]+[#] e il tasto invio chiamata). Questa funzione non deve essere utilizzata con i provider italiani. V2: metodo utilizzabile da qualsiasi utente creando un messaggio SMS (composto dalla stringa PRE CRE SIN) da inviare al numero del provider (4916). Tale esempio è riferito al provider italiano TIM. V3: metodo utilizzabile da qualsiasi utente, semplicemente inviando un SMS al numero del provider (404). Tale esempio è riferito al provider italiano Vodafone Vx - PROGRAMMAZIONE REMOTA TRAMITE SMS 1. V1 (Simobil) ;V1=*448#; 2. V2 (TIM) ;V2PRE CRE SIN=4916; 3. V3 (Vodafone) ;V3=404; NB: Inviando queste stringhe si esegue la programmazione di tali parametri e non la richiesta del credito. Per sapere come ricevere informazioni sul credito dal provider GSM utilizzare i comandi di STAMPA di V1, V2 o V3; si veda il Paragrafo

TB-SMS. Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso. Ver. 1.6.10 31/07/07

TB-SMS. Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso. Ver. 1.6.10 31/07/07 TB-SMS Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso Ver. 1.6.10 31/07/07 MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO INTRODUZIONE. Il combinatore TB-SMS offre la possibilità di inviare sms programmabili

Dettagli

XM100GSM SCHEDA GSM PER CENTRALI SERIE XM

XM100GSM SCHEDA GSM PER CENTRALI SERIE XM 1 Stato del combinatore direttamente sul display della Consolle XM Interrogazione credito residuo tramite SMS e inoltro SMS ricevuti Messaggi di allarme pre-registrati Completa integrazione con centrali

Dettagli

MANUALE TECNICO 080406 E SMS

MANUALE TECNICO 080406 E SMS IT MANUALE TECNICO 080406 E SMS MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO INTRODUZIONE. Il combinatore E-SMS offre la possibilità di inviare sms programmabili a numeri telefonici preimpostati e di attivare uscite

Dettagli

BTEL-GT. Manuale di installazione ed uso ISO 14001 IT-52588 ISO 9001 9105.BNT1 ISO 14001 9191.BNT2 ISO 9001 IT-52587 OHSAS 18001 OHSAS 18001

BTEL-GT. Manuale di installazione ed uso ISO 14001 IT-52588 ISO 9001 9105.BNT1 ISO 14001 9191.BNT2 ISO 9001 IT-52587 OHSAS 18001 OHSAS 18001 BTEL-GT Manuale di installazione ed uso 0470 ISO 9001 9105.BNT1 ISO 9001 IT-52587 ISO 14001 9191.BNT2 ISO 14001 IT-52588 OHSAS 18001 OHSAS 18001 9192.BSEC IT - 60983 Tab.1 N. I IDENTIFICAZIONE DELLE PARTI

Dettagli

Programmazione TELXXC

Programmazione TELXXC Manuale Programmazione Versione 5.0 Programmazione TELXXC TELLAB Via Monviso, 1/B 24010 Sorisole (Bg) info@tellab.it INDICE Programmazione e comandi... 2 Messaggio comando multiplo.. Formato... 3 Messaggi

Dettagli

MICROSPIA GSM PROFESSIONALE. 1 MICROFONO (cod. FT607M) 2 MICROFONI (cod. FT607M2)

MICROSPIA GSM PROFESSIONALE. 1 MICROFONO (cod. FT607M) 2 MICROFONI (cod. FT607M2) MANUALE UTENTE FT607M /FT607M2 MICROSPIA GSM PROFESSIONALE 1 MICROFONO (cod. FT607M) 2 MICROFONI (cod. FT607M2) FT607M /FT607M2 MANUALE UTENTE INDICE 1. Informazioni importanti.......................................4

Dettagli

Manuale istruzioni. 01942 Comunicatore GSM-BUS

Manuale istruzioni. 01942 Comunicatore GSM-BUS Manuale istruzioni 01942 Comunicatore GSM-BUS Indice 1. Descrizione 2 2. Campo di applicazione 2 3. Contenuto della confezione 2 4. Vista frontale 3 5. Funzione dei tasti e led 4 6. Operazioni preliminari

Dettagli

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE UN SISTEMA INTEGRATO COMUNICAZIONE VERSO L ESTERNO Istituti di vigilanza Invio allarmi con protocollo CONTACT ID Comunicatore PSTN Espansione GSM Telefono

Dettagli

Manuale istruzioni. 01913 Cronotermostato GSM. CLIMAPHONE

Manuale istruzioni. 01913 Cronotermostato GSM. CLIMAPHONE Manuale istruzioni 01913 Cronotermostato GSM. CLIMAPHONE Spazio riservato per annotare le tre cifre del PIN dell'eventuale password di protezione. Indice Principali operazioni a cura dell'utente............................................

Dettagli

CE 100-8. CENTRALE FILO E RADIO (48 bit) MANUALE DI INSTALLAZIONE (VERSIONE 6.31)

CE 100-8. CENTRALE FILO E RADIO (48 bit) MANUALE DI INSTALLAZIONE (VERSIONE 6.31) CE 100-8 CENTRALE FILO E RADIO (48 bit) MANUALE DI INSTALLAZIONE (VERSIONE 6.31) AVVERTENZE Si ricorda che l installazione del prodotto deve essere effettuata da personale Specializzato. L'installatore

Dettagli

Manuale di utilizzo centrale ST-V

Manuale di utilizzo centrale ST-V Accessori 1 Capitolo I : Introduzione 2 1.1 Funzioni 2 1.2 Pannello_ 5 1.3 I CON 5 Capitolo II : Installazione e connessione 6 2.1 Apertura della confezione 6 2.2 Installazione del pannello_ 6 2.3 Cablaggio

Dettagli

Aladino Vision, il nuovo concetto di cordless

Aladino Vision, il nuovo concetto di cordless Gentile Cliente, Ti ringraziamo per aver scelto Aladino Vision. Aladino Vision è unico, essenziale, elegante e definisce un nuovo concetto per la telefonia cordless assegnando un ruolo attivo alla stazione

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

Pollicino Tracking F12 MANUALE UTENTE. 1. F12 Caratteristiche

Pollicino Tracking F12 MANUALE UTENTE. 1. F12 Caratteristiche F12 MANUALE UTENTE 1. F12 Caratteristiche Progettato per sopravvivere in condizioni difficili, fornendo regolari ed accurate registrazioni di posizione sfruttando un GPS all avanguardia sulla rete cellulare,

Dettagli

Telefono Sirio lassico

Telefono Sirio lassico GUIDA USO Telefono Sirio lassico 46755H Aprile 2013 3 Indice INTRODUZIONE...1 CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI...1 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE...1 INSTALLAZIONE...2 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO...3

Dettagli

LOCALIZZATORE SU RETE GSM

LOCALIZZATORE SU RETE GSM MANUALE UTENTE FT908M LOCALIZZATORE SU RETE GSM (cod. FT908M) Introduzione La ringraziamo per aver acquistato questo localizzatore miniaturizzato. Il dispositivo consente di localizzare una persona o un

Dettagli

Attivatore Telefonico GSM

Attivatore Telefonico GSM Part. U1991B - 10/09-01 PC Attivatore Telefonico GSM art. F462 Istruzioni d uso INFORMAZIONI PER LA SICUREZZA L'impiego dell'attivatore GSM art. F462 in componenti o sistemi per supporto vita non è consentito

Dettagli

Serie Motorola D1110. Telefono Cordless Digitale con Segreteria Telefonica

Serie Motorola D1110. Telefono Cordless Digitale con Segreteria Telefonica Serie Motorola D1110 Telefono Cordless Digitale con Segreteria Telefonica Avvertenza Servirsi unicamente di batterie ricaricabili. Caricare il portatile per 24 ore prima dell uso. Benvenuti... al vostro

Dettagli

Manuale d uso. Servizio Segreteria Telefonica Memotel. per Clienti con linea Fibra

Manuale d uso. Servizio Segreteria Telefonica Memotel. per Clienti con linea Fibra Manuale d uso Servizio Segreteria Telefonica Memotel per Clienti con linea Fibra 1 INDICE 1. GUIDA AL PRIMO UTILIZZO 2. CONFIGURAZIONE SEGRETERIA 3. CONSULTAZIONE SEGRETERIA 4. NOTIFICHE MESSAGGI 5. ASCOLTO

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per l Utente. Guida ai ai Servizi Voce per l Utente

Guida ai Servizi Voce per l Utente. Guida ai ai Servizi Voce per l Utente Guida ai Servizi Voce per l Utente Guida ai ai Servizi Voce per l Utente 1 Indice Introduzione... 3 1 Servizi Voce Base... 4 1.1 Gestione delle chiamate... 4 1.2 Gestione del Numero Fisso sul cellulare...

Dettagli

UTC Fire & Security Italia

UTC Fire & Security Italia UTC Fire & Security Italia Corso tecnico V1.6 Sistema Advisor Advanced Versione Fw di riferimento 019.019.085 Obbiettivi del corso Questo corso Vi illustrerà la nuova centrale intrusione Advisor Advanced.

Dettagli

D-CAM 500 SENSORE PIROELETTRICO CON TELECAMERA AUDIO INTEGRATA MANUALE DI INSTALLAZIONE

D-CAM 500 SENSORE PIROELETTRICO CON TELECAMERA AUDIO INTEGRATA MANUALE DI INSTALLAZIONE D-CAM 500 SENSORE PIROELETTRICO CON TELECAMERA AUDIO INTEGRATA MANUALE DI INSTALLAZIONE 1 MORSETTIERA INTERNA Qui di seguito è riportato lo schema della morsettiera interna: Morsettiera J1 12 V + - N.C.

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Istruzioni per l uso Sartorius

Istruzioni per l uso Sartorius Istruzioni per l uso Sartorius Descrizione dell interfaccia per le bilance Entris, ED, GK e GW Indice Impiego previsto Indice.... 2 Impiego previsto.... 2 Funzionamento.... 2 Uscita dati.... 3 Formato

Dettagli

Manuale Tecnico di installazione e programmazione

Manuale Tecnico di installazione e programmazione Manuale Tecnico di installazione e programmazione AVVERTENZE Questo manuale contiene informazioni esclusive appartenenti alla Combivox Srl Unipersonale. I contenuti del manuale non possono essere utilizzati

Dettagli

ANTIFURTO PER CANTIERI

ANTIFURTO PER CANTIERI ANTIFURTO PER CANTIERI Manuale di installazione - Ver. 1.1 DEMOKIT 1 Indice Indice... 2 1. INTRODUZIONE... 3 2. DESCRIZIONE DEI DISPOSITIVI... 3 2.1 Centrale Edilsecurity... 3 3. INSTALLAZIONE E PROGRAMMAZIONE

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

DPS-Promatic Telecom Control Systems. Famiglia TCS-AWS. Stazioni Metereologiche Autonome. connesse alla rete GSM. Guida rapida all'uso versione 1.

DPS-Promatic Telecom Control Systems. Famiglia TCS-AWS. Stazioni Metereologiche Autonome. connesse alla rete GSM. Guida rapida all'uso versione 1. DPS-Promatic Telecom Control Systems Famiglia TCS-AWS di Stazioni Metereologiche Autonome connesse alla rete GSM (www.dpspro.com) Guida rapida all'uso versione 1.0 Modelli che compongono a famiglia TCS-AWS:

Dettagli

Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione

Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione WWW.FUHR.DE Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione Le presenti istruzioni dovranno essere trasmesse dall addetto al montaggio all utente MBW24-IT/11.14-8

Dettagli

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano AMICO CI SENTO Manuale di istruzioni - Italiano 1. Per iniziare 1.1 Batteria 1.1.1 Installare la batteria Rimuovere il coperchio della batteria. Allineare i contatti dorati della batteria con i relativi

Dettagli

Galaxy Dimension. Manuale di installazione. Honeywell Security

Galaxy Dimension. Manuale di installazione. Honeywell Security Galaxy Dimension Manuale di installazione Honeywell Security Sommario Sommario INTRODUZIONE... 1-1 Varianti disponibili... 1-1 SEZIONE 1: CONFIGURAZIONE RAPIDA... 1-3 SEZIONE 2: ARCHITETTURA DI SISTEMA...

Dettagli

ascom Ascotel Office 25 Istruzioni per l'uso con norme di sicurezza www.ascom.com/ec/documents 20321611it_ba_b0

ascom Ascotel Office 25 Istruzioni per l'uso con norme di sicurezza www.ascom.com/ec/documents 20321611it_ba_b0 ascom Ascotel Office 25 Istruzioni per l'uso con norme di sicurezza www.ascom.com/ec/documents 20321611it_ba_b0 1 2 3 4 Elementi di comando e visualizzazione Elementi di comando e visualizzazione 11 12

Dettagli

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino TITOLO ESPERIENZA: Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino PRODOTTI UTILIZZATI: OBIETTIVO: AUTORE: RINGRAZIAMENTI: Interfacciare e controllare un modello di nastro trasportatore

Dettagli

Avena 135/135 Duo. T elefono cordless analogico DECT. Istruzioni per l uso

Avena 135/135 Duo. T elefono cordless analogico DECT. Istruzioni per l uso Avena 135/135 Duo T elefono cordless analogico DECT Istruzioni per l uso Attenzione: istruzioni per l uso con avvertenze di sicurezza! Leggerle attentamente prima di mettere in funzione l apparecchio e

Dettagli

IT MANUALE TECNICO MT SH39 IT ART. 21047335 - COMUNICATORE TELEFONICO GSM SMS MULTIFUNZIONE

IT MANUALE TECNICO MT SH39 IT ART. 21047335 - COMUNICATORE TELEFONICO GSM SMS MULTIFUNZIONE IT MANUALE TECNICO ART. 21047335 - COMUNICATORE TELEFONICO GSM SMS MULTIFUNZIONE Assistenza tecnica Italia 0346/750090 Commerciale Italia 0346/750091 Technical service abroad Export department (+39) 0346750092

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Funzioni nuove e modificate

Funzioni nuove e modificate Gigaset S675 IP, S685 IP, C470 IP, C475 IP: Funzioni nuove e modificate Questo documento integra il manuale di istruzioni dei telefoni VoIP Gigaset: Gigaset C470 IP, Gigaset C475 IP, Gigaset S675 IP e

Dettagli

Bravo Gold. Manuale istruzioni - italiano

Bravo Gold. Manuale istruzioni - italiano Bravo Gold Manuale istruzioni - italiano 1. INSTALLAZIONE DEL TELEFONO 1.1 Connessione della base Connettore cavo telefonico Connettore alimentazione 1) Collegate l alimentazione e la linea telefonica

Dettagli

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 Manuale d'istruzioni Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 382280 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato l'alimentatore DC Programmabile 382280 della Extech.

Dettagli

CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO

CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO VALIDO PER MOD. DTCHARGE E 1000 CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO LEGGERE CON CURA IN OGNI SUA PARTE PRIMA DI ALIMENTARE TOGLIAMO IL COPERCHIO, COSA FARE?? Il DTWind monta alternatori tri fase. Ne consegue

Dettagli

TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE

TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE V.00 AGOSTO 2012 CARATTERISTICHE TECNICHE Il modulo TRACER218 485 è un dispositivo con porta di comunicazione RS485 basata su protocollo MODBUS

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente 1 Sommario 1 Introduzione... 3 1.1 Accesso al Self Care Web di Rete Unica... 4 2 Servizi Aziendali... 6 2.1 Centralino - Numero

Dettagli

4832015 FOTOCAMERA GSM. Manuale Utente. Versione manuale 1.9

4832015 FOTOCAMERA GSM. Manuale Utente. Versione manuale 1.9 4832015 FOTOCAMERA GSM Manuale Utente Versione manuale 1.9 4832015 Fotocamera GSM con controllo Remoto Grazie per aver acquistato questo dispositivo. Questa telecamera controllata a distanza, è in grado

Dettagli

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1 Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5 9356197 Edizione 1 DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ Noi, NOKIA CORPORATION, dichiariamo sotto la nostra esclusiva responsabilità che il prodotto SU-5 è conforme alle

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2

MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2 MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2 Pag. 1 / 10 SOMMARIO: 1 INTRODUZIONE... 3 2 PANNELLO DI CONTROLLO... 4 2.1 I TASTI... 4 2.2 IL DISPLAY... 4 3 I MENU... 5 3.1 MODIFICA TERMOSTATO AMBIENTE RADIO...

Dettagli

GUIDA CONFIGURAZIONE ED UTILIZZO GPS SAFE COME ANTIFURTO PER MOTO

GUIDA CONFIGURAZIONE ED UTILIZZO GPS SAFE COME ANTIFURTO PER MOTO GUIDA CFIGURAZIE ED UTILIZZO GPS SAFE COME ANTIFURTO PER MOTO Sommario: Download ed aggiornamento firmware GPS SAFE... 3 Track Manager, download ed installazione.... 4 Configurazione GPS SAFE ed utilizzo

Dettagli

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700 Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria +24VDC VDC OUTPUT MICROPROCESS. E P IN EXH OUT Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria 7 Trattamento

Dettagli

GRAZIE AD INTERNET OGGI POSSIAMO IMMAGINARE DI RAGGIUNGERE

GRAZIE AD INTERNET OGGI POSSIAMO IMMAGINARE DI RAGGIUNGERE IL CONCETTO DI M2M ESISTE ED È APPLICATO DA TEMPO I PRIMI SISTEMI DI TELEMETRIA ERANO RISERVATI A POCHI GRANDI SOGGETTI GRAZIE AD INTERNET OGGI POSSIAMO IMMAGINARE DI RAGGIUNGERE ANYT HIN NE ANYO QUA SI

Dettagli

Caratteristiche principali

Caratteristiche principali Il regolatore semaforico Hydra nasce nel 1998 per iniziativa di CTS Engineering. Ottenute le necessarie certificazioni, già dalla prima installazione Hydra mostra sicurezza ed affidabilità, dando avvio

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

VAV-EasySet per VARYCONTROL

VAV-EasySet per VARYCONTROL 5/3.6/I/3 per VARYCONTROL Per la sanificazione di regolatori di portata TROX Italia S.p.A. Telefono 2-98 29 741 Telefax 2-98 29 74 6 Via Piemonte 23 C e-mail trox@trox.it 298 San Giuliano Milanese (MI)

Dettagli

Batterie per recinti. Batteria alcalina a secco 9 V. Batteria a secco 9 V zinco-carbonio

Batterie per recinti. Batteria alcalina a secco 9 V. Batteria a secco 9 V zinco-carbonio Batterie per recinti Batteria alcalina a secco 9 V Le batterie alcaline AKO 9 V mantengo un alto voltaggio costante per tutta la loro durata. Questo permette al recinto di mantenere un andamento costante

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line 09 aprile 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Descrizione e modalità d uso del modulo pic-sms big

Descrizione e modalità d uso del modulo pic-sms big MANUALE D USO MODULI PIC-SMS Descrizione e modalità d uso del modulo pic-sms big Rev.0807 Pag.1 di 43 www.carrideo.it INDICE 1. I MODULI SMS... 4 1.1. DESCRIZIONE GENERALE... 4 1.2. DETTAGLI SUL MICROCONTROLLORE

Dettagli

Centralina rivelazione e spegnimento

Centralina rivelazione e spegnimento Centralina rivelazione e spegnimento 3 zone rivelazione e 1 zona spegnimento Certificata CPD in accordo alle EN 12094-1:2003, 54-2 e 54-4 Manuale D uso 1 INTRODUZIONE 4 1.1 Scopo del manuale 4 1.2 Prima

Dettagli

1. DESCRIZIONE BLACK VOICE... 2 2. COME EFFETTUARE LE CHIAMATE... 4 3. COME TRASFERIRE UNA CHIAMATA ALL'INTERNO DELL'AZIENDA... 4

1. DESCRIZIONE BLACK VOICE... 2 2. COME EFFETTUARE LE CHIAMATE... 4 3. COME TRASFERIRE UNA CHIAMATA ALL'INTERNO DELL'AZIENDA... 4 INDICE GENERALE 1. DESCRIZIONE BLACK VOICE... 2 2. COME EFFETTUARE LE CHIAMATE... 4 3. COME TRASFERIRE UNA CHIAMATA ALL'INTERNO DELL'AZIENDA... 4 4. COME DEVIARE LE CHIAMATE SU UN ALTRO APPARECCHIO...

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

Progetti reali con ARDUINO

Progetti reali con ARDUINO Progetti reali con ARDUINO Introduzione alla scheda Arduino (parte 2ª) ver. Classe 3BN (elettronica) marzo 22 Giorgio Carpignano I.I.S. Primo LEVI - TORINO Il menù per oggi Lettura dei pulsanti Comunicazione

Dettagli

GM-GSM_ GM-GSM/_-TEMP

GM-GSM_ GM-GSM/_-TEMP MANUALE D USO E MANUTENZIONE DISPOSITIVI SERIE GM GM-GSM_ GM-GSM/_-TEMP MAN_000003_ita_(GM) ED: 4.1 del 01 Settembre 2009 Manuale Valido per Release Software dispositivi da V3.70 SHITEK TECHNOLOGY srl

Dettagli

Manuale d Uso. Ref: 04061

Manuale d Uso. Ref: 04061 Manuale d Uso Ref: 04061 1 Grazie per aver acquistato il lettore digitale ENERGY SISTEM INNGENIO 2000. Questo manuale fornisce istruzioni operative dettagliate e spiegazioni delle funzioni per godere al

Dettagli

Dichiarazione di conformità alle normative FCC SAR 1. Informazioni sul certificato (SAR) 6. Disimballaggio di SO-2510 7

Dichiarazione di conformità alle normative FCC SAR 1. Informazioni sul certificato (SAR) 6. Disimballaggio di SO-2510 7 SO-2510 01 Prima di usare il dispositivo Dichiarazione di conformità alle normative FCC SAR Dichiarazione di conformità alle normative FCC SAR 1 Dichiarazione di conformità FCC in materia di interferenze

Dettagli

Phonak ComPilot. Manuale d uso

Phonak ComPilot. Manuale d uso Phonak ComPilot Manuale d uso Indice 1. Benvenuto 5 2. Per conoscere il dispositivo ComPilot in uso 6 2.1 Legenda 7 2.2 Accessori 8 3. Come cominciare 9 3.1 Impostazione dell alimentatore 9 3.2 Come caricare

Dettagli

BARON Manuale di istruzioni Italian

BARON Manuale di istruzioni Italian BARON Manuale di istruzioni Italian Introduzione: (1). Vista d assieme del telefono 1.1. 1.1 Tasti Tasto Funzione SIM1 /SIM2 Fine / Accensione Tasto OK Tasto di navigazione Tasto opzioni sinistro/destro

Dettagli

Portatile Gigaset SL37

Portatile Gigaset SL37 Portatile Gigaset SL37 Portatile Gigaset SL37 20 19 18 16 17 15 14 13 12 11 10 9 Ð ½òÃ V INT 1 15.11.07 09:45? SMS 8 1 2 1 Display in stand-by 2 Livello di carica della batteria = e V U (da scarica a carica)

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

MANUALE UTENTE. PowerMaster-10 G2. www.visonic.com. Sistema di allarme via radio bidirezionale

MANUALE UTENTE. PowerMaster-10 G2. www.visonic.com. Sistema di allarme via radio bidirezionale MANUALE UTENTE PowerMaster-10 G2 Sistema di allarme via radio bidirezionale www.visonic.com PowerMaster-10/30 G2 Guida dell'utente 1. Introduzione... 3 Premessa... 3 Panoramica... 3 Caratteristiche del

Dettagli

Alimentazione 1. INFORMAZIONI GENERALI

Alimentazione 1. INFORMAZIONI GENERALI Alimentazione 1. INFORMAZIONI GENERALI Il cavo di alimentazione è rigidamente fissato nella parte inferiore del terminale (fig.1), tale cavo deve essere connesso al trasformatore esterno (fig. ) e, questi,

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Arduino: Programmazione

Arduino: Programmazione Programmazione formalmente ispirata al linguaggio C da cui deriva. I programmi in ARDUINO sono chiamati Sketch. Un programma è una serie di istruzioni che vengono lette dall alto verso il basso e convertite

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

Bravo 10. Telefono con vivavoce e grandi tasti. Manuale d`istruzioni-italiano

Bravo 10. Telefono con vivavoce e grandi tasti. Manuale d`istruzioni-italiano Bravo 10 Telefono con vivavoce e grandi tasti Manuale d`istruzioni-italiano Caratteristiche principali PRESTAZIONI SPECIALI Conversazione in vivavoce Grandi tasti con numeri ben visibili Grande indicatore

Dettagli

INFORMAZIONI GENERALI...2 INSTALLAZIONE...5 CONFIGURAZIONE...6 ACQUISTO E REGISTRAZIONE...11 DOMANDE FREQUENTI:...13 CONTATTI:...

INFORMAZIONI GENERALI...2 INSTALLAZIONE...5 CONFIGURAZIONE...6 ACQUISTO E REGISTRAZIONE...11 DOMANDE FREQUENTI:...13 CONTATTI:... INFORMAZIONI GENERALI...2 INSTALLAZIONE...5 CONFIGURAZIONE...6 ACQUISTO E REGISTRAZIONE...11 DOMANDE FREQUENTI:...13 CONTATTI:...14 Ultimo Aggiornamento del Documento: 23 / Marzo / 2012 1 INFORMAZIONI

Dettagli

LA PIÙ COMPLETA, INNOVATIVA ED EFFICIENTE.

LA PIÙ COMPLETA, INNOVATIVA ED EFFICIENTE. LA PIÙ COMPLETA, INNOVATIVA ED EFFICIENTE. LA TUA CENTRALE D ALLARME. LA NOSTRA FILOSOFIA Leader nel settore dei sistemi di sicurezza e domotica, dal 1978 offre soluzioni tecnologiche all avanguardia.

Dettagli

Peltor DECT-Com II. The Sound Solution. User s manual for DECT-Com II

Peltor DECT-Com II. The Sound Solution. User s manual for DECT-Com II Peltor DECT-Com II The Sound Solution User s manual for DECT-Com II DECT 1.8 GHz GUIDA RAPIDA Peltor DECT-Com II Pulsante Funzione [M] [+] [ ] [M] e [+] [M] e [ ] Accende/spegne l unità DECT-Com II Seleziona

Dettagli

Manuale del fax. Istruzioni per l uso

Manuale del fax. Istruzioni per l uso Istruzioni per l uso Manuale del fax 1 2 3 4 5 6 Trasmissione Impostazioni di invio Ricezione Modifica/Conferma di informazioni di comunicazione Fax via computer Appendice Prima di utilizzare il prodotto

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Guida Rapida. Guida Rapida. Telefoni. Progetto. Collegati ai sistemi Progetto. PROMELIT Meglio comunicare meglio.

Guida Rapida. Guida Rapida. Telefoni. Progetto. Collegati ai sistemi Progetto. PROMELIT Meglio comunicare meglio. Guida Rapida Guida Rapida Progetto Telefoni N e x t Collegati ai sistemi Progetto 35 PROMELT Meglio comunicare meglio. Telefoni PROGETTO NEXT Telefono ntercomunicante PROGETTO NEXT l Vs. apparecchio ha

Dettagli

Centralina Compatta. Manuale d istruzioni. 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che. info@psg-online.de www.psg-online.de

Centralina Compatta. Manuale d istruzioni. 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che. info@psg-online.de www.psg-online.de Centralina Compatta 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che info@psg-online.de www.psg-online.de Manuale d istruzioni Messa in funzione Il regolatore viene fornito con le impostazioni standard pronto

Dettagli

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme.

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme. Guida operatore del registratore TruVision Vista Live Sull immagine live dello schermo vengono visualizzati laa data e l ora corrente, il nome della telecamera e viene indicato se è in corso la registrazione.

Dettagli

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze.

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze. MONITOR DEFIBRILLATORE LIFEPAK 12 Il Monitor Defibrillatore LIFEPAK 12 è un dispositivo medicale che nasce per l emergenza e resiste ad urti, vibrazioni, cadute, polvere, pioggia e a tutte quelle naturali

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

MANUALE UTENTE ND-08 CONTENUTI

MANUALE UTENTE ND-08 CONTENUTI MANUALE UTENTE ND-08 CONTENUTI 1. Informazioni basilari 1.1 Breve introduzione 2. Come procedere prima dell utilizzo 2.1 Nome e spiegazione di ogni parte 2.1.1 Mappa illustrativa 2.1.2 Descrizione delle

Dettagli

Distributore per la Campania : Centro Sicurezza Campano di Marcello Cioffi Via Ben Hur 74-80126 Napoli Tel. sede 081 7679155 / email :

Distributore per la Campania : Centro Sicurezza Campano di Marcello Cioffi Via Ben Hur 74-80126 Napoli Tel. sede 081 7679155 / email : Distributore per la Campania : Centro Sicurezza Campano di Marcello Cioffi Via Ben Hur 74-80126 Napoli Tel. sede 081 7679155 / email : info@sicurezzacsc.it sito : www.sicurezzacsc.it 2 NEXTtec progetta

Dettagli

Manuale d uso del Nokia 6610i. 9230886 Edizione 2

Manuale d uso del Nokia 6610i. 9230886 Edizione 2 Manuale d uso del Nokia 6610i 9230886 Edizione 2 DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ Noi, NOKIA CORPORATION dichiariamo sotto la nostra esclusiva responsabilità che il prodotto RM-37 è conforme alle disposizioni

Dettagli

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili 2012 NETGEAR, Inc. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte della presente pubblicazione può essere riprodotta, trasmessa, trascritta,

Dettagli

feeling feeling rf Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi Instruzioni per l uso Instrucciones de uso Manual de instruções

feeling feeling rf Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi Instruzioni per l uso Instrucciones de uso Manual de instruções feeling feeling rf D GB F E P NL CZ Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi nstruzioni per l uso nstrucciones de uso Manual de instruções Bedieningshandleiding Návod k obsluze 2 42 82 122 162

Dettagli

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP BOOTP e DHCP a.a. 2002/03 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/~auletta/ Università degli studi di Salerno Laurea e Diploma in Informatica 1 Inizializzazione degli Host Un

Dettagli

LOCALIZZATORE GPS/GSM miniatura

LOCALIZZATORE GPS/GSM miniatura LOCALIZZATORE GPS/GSM miniatura CON BATTERIA RICARICABILE (cod. ) Introduzione La ringraziamo per aver acquistato questo localizzatore satellitare miniaturizzato. Il dispositivo rileva la propria posizione

Dettagli

Trasmissione Seriale e Parallela. Interfacce di Comunicazione. Esempio di Decodifica del Segnale. Ricezione e Decodifica. Prof.

Trasmissione Seriale e Parallela. Interfacce di Comunicazione. Esempio di Decodifica del Segnale. Ricezione e Decodifica. Prof. Interfacce di Comunicazione Università degli studi di Salerno Laurea in Informatica I semestre 03/04 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/professori/auletta/ 2 Trasmissione

Dettagli

3ODQW:DWFK 0DQXDOHG LQVWDOOD]LRQHHXVR

3ODQW:DWFK 0DQXDOHG LQVWDOOD]LRQHHXVR Ã Ã 3ODQW:DWFK 0DQXDOHG LQVWDOOD]LRQHHXVR 9RJOLDPRIDUYLULVSDUPLDUHWHPSRHGHQDUR 9LDVVLFXULDPRFKHODFRPSOHWDOHWWXUDGLTXHVWRPDQXDOHYLJDUDQWLUjXQD FRUUHWWDLQVWDOOD]LRQHHGXQVLFXURXWLOL]]RGHOSURGRWWRGHVFULWWR

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A.

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A. Mobile Messaging SMS Copyright 2015 VOLA S.p.A. INDICE Mobile Messaging SMS. 2 SMS e sistemi aziendali.. 2 Creare campagne di mobile marketing con i servizi Vola SMS.. 3 VOLASMS per inviare SMS da web..

Dettagli

DEFENDER HYBRID. Sistema antintrusione ibrido wireless e filare. fracarro.com

DEFENDER HYBRID. Sistema antintrusione ibrido wireless e filare. fracarro.com DEFENDER HYBRID Sistema antintrusione ibrido wireless e filare Il sistema Un sistema completamente nuovo e flessibile Impianto filare o wireless? Da oggi Defender Hybrid Defender Hybrid rivoluziona il modo

Dettagli

www.sms2biz.it Soluzioni professionali per la gestione e l invio di SMS

www.sms2biz.it Soluzioni professionali per la gestione e l invio di SMS www.sms2biz.it Soluzioni professionali per la gestione e l invio di SMS Introduzione La nostra soluzione sms2biz.it, Vi mette a disposizione un ambiente web per una gestione professionale dell invio di

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Videocitofonia a colori con cablaggio a 2 fili

Videocitofonia a colori con cablaggio a 2 fili IT MANUALE TECNICO MT SBC 0 Videocitofonia a colori con cablaggio a fili Assistenza tecnica Italia 046/750090 Commerciale Italia 046/75009 Technical service abroad (+9) 04675009 Export department (+9)

Dettagli

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata Giampiero Carboni Davide Travaglia David Board Rev 5058-CO900C Interfaccia operatore a livello di sito FactoryTalk

Dettagli

minor costo delle chiamate, su nazionali e internazionali

minor costo delle chiamate, su nazionali e internazionali Il Voice Over IP è una tecnologia che permette di effettuare una conversazione telefonica sfruttando la connessione ad internet piuttosto che la rete telefonica tradizionale. Con le soluzioni VOIP potete

Dettagli