l Azionista di Snam Snam Regolazione e strategie Snam 10 anni in Borsa Snam Il ritorno per gli azionisti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "l Azionista di Snam Snam Regolazione e strategie Snam 10 anni in Borsa Snam Il ritorno per gli azionisti"

Transcript

1 Dicmbr 2011 l Azionista La guida pr riprcorrr i ci anni Rgolazion stratgi 10 anni in Borsa Il ritorno pr gli azionisti La domani Adguamnto al Trzo Pacchtto Enrgia

2 2

3 Dicmbr 2011 Dicmbr 2011 l azionista La guida pr riprcorrr i ci anni Rgolazion stratgi 10 anni in Borsa Il ritorno pr gli azionisti La domani Adguamnto al Trzo Pacchtto Enrgia La rt domani, già oggi Contnuti Lttra agli azionisti Lttra agli azionisti Rgolazion stratgia Rgolazion stratgia La rgolazion... 6 La stratgia... 7 Il quadro rgolatorio di 4 businss anni storia 10 anni STORIA 10 anni attività... 9 I risultati prsguiti Il valor in Borsa Ritorno pr gli azionisti Trzo Pacchtto Enrgia Trzo Pacchtto Enrgia Adguamnto al Trzo Pacchtto Enrgia

4 Signori azionisti Stakholdrs, il 6 cmbr è una data important pr la nostra Socità. Essa rivoca un momnto fondamntal dlla nostra storia con la quotazion in Borsa avvnuta nl 2001, dopo il confrimnto tutt l attività svolt da in Italia nl trasporto, spacciamnto rigassificazion dl GNL. Sono passati 10 anni a mio avviso Rt Gas rapprsnta una storia succsso sia in trmini crazion valor pr i nostri azionisti ch pr lo sviluppo dl sistma Pas. Qusti risultati sono stati consguiti anch grazi alla possibilità ch abbiamo avuto oprar in un sistma rgolazion stabil, trasparnt d incntivant. Un sistma virtuoso, apprzzato a livllo intrnazional, ch abbiamo crcato smpr rafforzar attravrso un alogo continuo proattivo con il Rgolator. Crdo ch più ch l parol siano i numri la vra tstimonianza qullo ch abbiamo ralizzato: grazi ad invstimnti pr circa 7 miliar uro la rt trasporto in srcizio è passata da km a quasi km, la capacità trasporto è aumntata dl 50% d il volum gas trasportato si è incrmntato dai circa 70 miliar mtri cubi dl 2001 agli oltr 83 miliar mtri cubi dl Gstiamo 8 siti stoccaggio, 19 cntrali comprssion 50 mila chilomtri rt stribuzion. Dalla quotazion in Borsa Rt Gas ha smpr chiuso i bilanci in util stribuito vidn. Dal 2001 Rt Gas ha stribuito circa 4,7 miliar vidn, corrispondnti in ma a circa il 73% dll util ntto. Chi ha sottoscritto l azion in sd Offrta inizial ha maturato un significativo ritorno, pari a circa il 150%. Uno sforzo massiccio ch corntmnt con la nostra trazion industrial grazi alla cultura dll ccllnza ch prma tutto il nostro capital umano ci ha consntito rispondr da un lato all richist dl Pas sporr un sistma gas più sicuro più flssibil ngli approvvigionamnti; dall altro assicurar ritorni attrattivi sostnibili ai nostri azionisti. Tutto ciò mantnndo bn racata nlla nostra socità la cultura dllo sviluppo sostnibil, l attnzion massima ai tmi dlla sicurzza dlla qualità nll rogazion di srvizi. In qusto dcnnio prmtttmi ricordar anch la data dl giugno In uno scnario smpr più complsso comptitivo abbiamo acquisito da Eni l intro capital social Stogit d Italgas crando con GNL Italia un unico gruppo intgrato in grado coprir l intra filira dll attività rgolat dl businss dl gas in Italia. La sclta intgrar l quattro socità è stata fatta in lina con l aspttativ di nostri principali rfrnti: il mrcato gli azionisti, l Autorità rgolazion gli altri stakholdrs. Il procsso intgrazion, innanzitutto, va intrprtato com una risposta all incazioni ch ci provnivano dal mrcato, ch oltr a chidrci continuar a crar valor, ha partcipato con ntusiasmo all aumnto capital finalizzato allo sviluppo dl nuovo soggtto; un sgnal fiducia ch, a mio giuzio, ha rapprsntato il primo succsso dl nuovo Gruppo. Abbiamo costituito una nuova raltà ch pr capacità oprativa profilo mnsional è ladr a livllo Europo. L Autorità potrà quin alogar con un grand intrlocutor, capac far front con fficacia, sicurzza d fficinza all problmatich ch i mrcati nrgtici smpr più stsi d intgrati porranno ni prossimi anni. 4

5 Infin, ni confronti dgli altri stakholdrs il nuovo gruppo è guidato dall obbittivo consolidar la propria immagin soggtto rsponsabil trasparnt anch grazi all ultrior valorizzazion dl capital umano dl know how azindal. Grazi all impgno, alla profssionalità alla passion tutt l prson ch lavorano nl Gruppo oggi siamo in grado raccoglir i primi frutti dll sclt compiut nl In un momnto grand fficoltà com l attual, tutti i nostri incatori oprativi finanziari sono migliorati, ci consntono, anch grazi alla solità dlla nostra struttura capital, confrmar l prospttiv crazion valor sostnibil nl tmpo pr i nostri azionisti pr la collttività. Ma non vogliamo frmarci qui. Ni prossimi msi ni prossimi anni ci attndono nuov sfid nuovi traguar. Oggi la vuol porsi anch com l imprsa dlla filira ch sping l Italia a giocar la partita intrnazional dl gas, contribundo attivamnt a ralizzar un sistma gas hub nl sud Europa. Nl nostro piano invstimnti abbiamo slzionato progtti sclt ch crano l conzioni pr trasformar l Italia in Pas transito oltr ch consumo. Nll attività trasporto abbiamo avviato i progtti pr l invrsion di flussi da import ad xport ni punti intrconnssion con l Europa. Nllo stoccaggio abbiamo uno di maggiori sistmi in Europa con la prospttiva svilupparlo ultriormnt pr favorirn l utilizzo commrcial d industrial. Corntmnt con qusta ambizion uropa, oggi, abbiamo sottoposto all approvazion dll Assmbla dgli azionisti il confrimnto dl ramo d azinda trasporto alla socità oprativa ch lo gstirà a partir dal 1 gnnaio 2012 ch assumrà la dnominazion Rt Gas, tnuto conto dlla notorità dl marchio sia nll ambito spcifico businss sia nl mrcato in gnr. Si tratta una dlibra fondamntal, vrso il nuovo asstto dl Gruppo ch vdrà il nom oprar in qualità Corporat ch controlla al 100% l socità attiv nll attività trasporto, spacciamnto misura ( Rt Gas), stribuzion (Italgas), stoccaggio (Stogit) rigassificazion (GNL Italia). La nuova socità trasporto si configura com Oprator Inpndnt scondo quanto prvisto dal rcpimnto in ambito nazional dl trzo Pacchtto Enrgia dlla Commission Europa. Facciamo prtanto un ultrior passo pr favorir l armonizzazion dlla rgolazion a livllo Europo. A mio avviso, solo dotandosi un infrastruttura un mrcato Europo all intrno un contsto normativo armonizzato gli stati Mmbri possono srcitar politich riduzion di costi pr i consumatori, garantir gli approvvigionamnti vrsificandon l fonti. Sono convinto ch grazi al concorso tutt l prson ch quotianamnt lavorano nl Gruppo, al loro impgno, al loro ntusiasmo facndo lva sulla chiara vison stratgica ch ci carattrizza sul patrimonio conoscnz snza guali in Europa, saprmo sgnar ralizzar qusta nuova sfida ntusiasmant assicurando crscita valor sostnibil nl tmpo. è sinonimo trazion, continuità d innovazion. 5

6 LA REGOLAZIONE UNA REGOLAZIONE CHIARA E DEFINITA Il 15 novmbr dl 2000 nasc Rt Gas Italia S.p.A.; il 1 luglio 2001 ricv in confrimnto tutt l attività rlativ al trasporto spacciamnto gas natural rigassificazion gas natural liqufatto da, in ottmpranza al Dcrto Ltta*. Il 10 ottobr 2001 Rt Gas Italia mofica la dnominazion social in Rt Gas S.p.A. Il 6 cmbr 2001 Rt Gas si quota in borsa. Sin dalla sua costituzion Rt Gas è soggtta alla rgolazion dfinita dall Autorità pr l Enrgia Elttrica il Gas (AEEG), i cui principali lmnti sono rapprsntati da: Durata priodo rgolazion La durata dl priodo rgolazion ciascun businss è 4 anni Rgulatd Asst Bas La RAB dfinisc il valor dl capital invstito da una socità pr fornir il srvizio; il WACC idntifica il rnmnto riconosciuto al capital invstito vin calcolato scondo la mtodologia dl Capital Asst Pricing Modl (CAPM) Incntivi agli invstimnti Gli invstimnti vngono incntivati attravrso una rmunrazion aggiuntiva risptto al tasso ritorno bas (WACC) Efficinza oprativa L fficinza oprativa vin fissata attravrso un targt annual riduzion di costi oprativi pr la Socità * Il Dcrto Ltta (164/2000) imponva, ntro gnnaio 2002, la sparazion socitaria dll attività trasporto spacciamnto da tutt l altr attività dl sttor dl gas. 6

7 LA STRATEGIA...SI RIFLETTE IN UNA STRATEGIA SOLIDA E SFIDANTE Facndo lva sul quadro rgolatorio rifrimnto, Rt Gas ha smpr prsguito un modllo crscita sostnibil attravrso una stratgia businss finalizzata alla crazion valor pr gli azionisti, ad assicurar lo sviluppo dl sistma gas la sicurzza dgli approvvigionamnti, anch cornt con i rcnti obittivi sviluppo un hub italiano dl gas. INVESTIMENTI 2011/2014: 6,4 mld INVESTIMENTI 2011/2014: 6,4 mld INVESTIMENTI 2011/2014: 6,4 mld Piano stratgico socitario quadrinnal. Il piano stratgico prvd una crscita dlla RAB dl 4,3% nl quadrinnio Attravrso il proprio piano invstimnti la quota RAB incntivata è prvista aumntar dal 25% dl 2010 a circa il 40% dl Pr il 2012 la socità prvd raggiungr risparmi costi 80 milioni uro (calcolati, in trmini rali, sulla bas di costi fissi controllabili dl 2008) a parità primtro businss. 1,6 1,6 mld mld 4,8 4,8 mld mld 1,6 mld 4,8 mld RAB CONSOLIDATA* RAB CONSOLIDATA* RAB CONSOLIDATA* CAGR 4,3% CAGR 4,3% / / CAGR 4,3% % % 40% 20 25% 40% % E 2011E 2012E 2013E 2014E E 2011E 2012E 2013E 2014E RAB 2010E incntivata 2011E 2012E RAB con rmunrazion 2013E 2014E bas RAB incntivata RAB con rmunrazion bas RAB incntivata RAB con rmunrazion bas * Evoluzion dlla RAB calcolata considrando * un inflazion Evoluzion dlla annual RAB dl 2% sulla calcolata bas dl considrando quadro rgolatorio attual * un inflazion Evoluzion dlla annual RAB dl 2% sulla calcolata bas dl considrando quadro rgolatorio attual un inflazion annual dl 2% sulla bas dl quadro rgolatorio attual EFFICIENZA OPERATIVA DA PIANO * m EFFICIENZA OPERATIVA DA PIANO * m EFFICIENZA OPERATIVA DA PIANO * m Efficinza Efficinza total Attività 80 adzionali Efficinza total Attività total RiduzionAttività adzionali Riduzion costi adzionali 13 Riduzion costi 13 costi Obittivo 2012 >2012E Obittivo 2010 Risultati >2012E Obittivo 2010 Risultati >2012E * In 2010 trmini rali, Risultati basata sullo 2010 stsso primtro attività dl * In trmini rali, basata sullo stsso primtro attività dl * In trmini rali, basata sullo stsso primtro attività dl mld mld mld Crazion valor pr gli Azionisti 7

8 IL QUADRO REGOLATORIO DEI 4 BUSINESs A SUPPORTO DI un basso profilo rischio TRASPORTO DISTRIBUZIONE STOCCAGGIO RIGASSIFICAZIONE Trmin priodo Dicmbr 2013 Dicmbr 2012 Dicmbr 2014 Sttmbr 2012 RAB Costo storico rivalutato Costo storico rivalutato Costo storico rivalutato Costo storico rivalutato Mtodo paramtrico cspiti cntralizzati Dduzion Costi Ripristino riconosciuti WACC ral pr-tass 6,4% (trasporto) 6,9% (misura) 7,6% (stribuzion) 8,0% (misura) 6,7% 7,6% INCENTIVI su nuovi invstimnti +1% pr 5 anni (invstimnti in sicurzza) +2% pr 7/10 anni (invstimnti sviluppo) +3% pr 10/15 anni (invstimnti sviluppo ai punti ntrata) +2% pr 8 anni (sostituzion tubazioni in ghisa rinnovo sistmi odorizzazion gas) +4% pr 8 anni (sviluppo siti stoccaggio sistnti) +4% pr 16 anni (nuovi siti stoccaggio) +2% pr 8 anni (sviluppo capacità trminali sistnti <30%) +3% pr 16 anni (nuovi trminali o sviluppo capacità trminali sistnti >30%) EFFICIENZA X-factor 2,1% opx 3,2% opx stribuzion 3,6% opx misura 0,6% opx 0,5% opx 8

9 10 ANNI DI OPERATIONS 10 anni attivita A partir dall 1 luglio 2009 Rt Gas ha intgrato, attravrso l acquisizion da ni dl 100% dl capital social Stogit Italgas, l attività stoccaggio stribuzion gas, vntando oprator intgrato tutt l attività rgolat dl gas in Italia. 6 cmbr: cmbr: Rt Rt Gas Gas si si quota quota in in Borsa Borsa 1 luglio luglio 2009, 2009, acquisizion acquisizion Stogit Stogit Italgas: Italgas: Rt Rt Gas Gas vnta vnta oprator oprator intgrato intgrato tutt tutt l l attività attività rgolat rgolat dl dl gas gas in in Italia Italia FORNITURA FORNITURA INFRASTRUTTURE INFRASTRUTTURE VENDITA FORNITURA VENDITA FORNITURA INFRASTRUTTURE INFRASTRUTTURE VENDITA VENDITA Trasporto Trasporto spacciamnto Trasporto spacciamnto Stoccaggio Stoccaggio Trasporto spacciamnto spacciamnto Produzion Produzion domstica domstica Importazioni Importazioni Stoccaggio Stoccaggio GNL GNL Gnratori Gnratori Clinti Clinti industriali industriali Distribuzion Distribuzion Clinti Clinti rsidnziali rsidnziali Produzion Produzion domstica domstica GNL Importazioni GNL Distribuzion Importazioni rigassificazion Distribuzion rigassificazion Gnratori Gnratori Clinti Clinti industriali industriali Clinti Clinti rsidnziali rsidnziali Rt Rt Gas Gas è è il il principal principal oprator oprator trasporto trasporto spacciamnto spacciamnto gas gas natural natural d d è è l unico l unico oprator oprator italiano italiano nl nl businss businss dlla dlla rigassificazion rigassificazion dl dl Gas Gas natural natural liqufatto liqufatto (GNL) (GNL) Modllo Modllo ITO ITO 10 ANNI IN BORSA Ingrsso Ingrsso nll nll inc inc sostnibilità sostnibilità FTSE4Good FTSE4Good Dividndo Dividndo straornario straornario Aumnto Aumnto capital capital pr pr acquisizion acquisizion Italgas Italgas Stogit Stogit 6 cmbr: cmbr: quotazion quotazion in in Borsa Borsa Inizio Inizio piano piano buyback buyback Compltamnto Compltamnto piano piano buyback buyback Ingrsso Ingrsso nll inc nll inc sostnibilità sostnibilità Dow Dow Jons Jons Sustainability Sustainability Indx Indx Modllo Modllo ITO ITO

10 I RISULTATI PERSEGUITI RISULTATI II SEMESTRE 2001 (mln uro) RICAVI TOTALI 932 UTILE OPERATIVO 448 UTILE NETTO 183 INVESTIMENTI 256 EPS 0,09 uro VOLUMI DI GAS TRASPORTATI (pro-forma 2001) 70,38 miliar m 3 CHILOMETRI DI RETE DOMANDA GAS ITALIANA* 71,2 miliar m 3 * Valor pr l intro anno RISULTATI 2009*, anno dll acquisizion Stogit Italgas (mln uro) RICAVI TOTALI UTILE OPERATIVO UTILE NETTO 732 INVESTIMENTI EPS 0,28 uro VOLUMI DI GAS TRASPORTATI 76,90 miliar m 3 CHILOMETRI DI RETE DOMANDA GAS ITALIANA 78,02 miliar m 3 * Dati consolidati aggrgati, ch includono nl primtro consolidamnto Italgas Stogit a partir dal trzo trimstr

11 RISULTATI 2010 (mln uro) RICAVI TOTALI UTILE OPERATIVO UTILE NETTO INVESTIMENTI EPS 0,33 uro VOLUMI DI GAS TRASPORTATI 83,32 miliar m 3 CHILOMETRI DI RETE DOMANDA GAS ITALIANA 82,98 miliar m 3 11

12 Il valor in Borsa Andamnto dl titolo dalla quotazion ad oggi BASE = SRG FTSEMIB Eurostoxx 600 Utilitis 18/11: 3,38 6 c. 31 c. 31c. 31c. 31c. 31c. 31c. 31 c. 31 c. 31 c. 18 nov Evoluzion dlla capitalizzazion* mrcato ni 10 anni Primo anno quotazion: azioni in circolazion Compltamnto piano buyback: azioni in circolazion azioni in circolazion 12,4 12, azioni in circolazion 13,6 8,4 8,4 8,5 7,8 5,5 5,8 6,3 6,6 6,8 06/12/01 31/12/01 31/12/02 31/12/03 31/12/04 31/12/05 31/12/06 31/12/07 31/12/08 31/12/09 31/12/10 18/11/11 * Calcolata con il przzo mo dl priodo. Aumnto capital pr acquisizion Stogit Italgas 12

13 RITORNO PER GLI AZIONISTI Ni 10 anni quotazion Rt Gas ha smpr stribuito vidn ai suoi invstitori, pr un ammontar total 4,7 miliar, pari a circa il 73% dll util ntto. DIVIDEND YIELD % (DIVIDENDO ORDINARIO/PREZZO UFFICIALE A FINE ANNO) ,2 4,9 5,9 4,7 4,9 4,4 4,8 5,8 5,8 6,2 Dividndo pr azion 0,20 0,20 0,21 0,19 0,16 0,17 0,23 0,20 Politica 0,23 Crscita vidndo annual +4% 0,09 Istituzionali 31,5% 0,23 /azion Eni 59,8% Acconto 0,10 /azion Rtail 8,7% E 2012E Banca d'italia Azioni propri 1,51% TSR dal 2001 al 2011: 5,39% 148%* Eni Eni Istituzionali 59,8% Istituzionali 59,8% 31,5% Azionariato 31,5% Istituzionali Eni 30,98% 52,53% Il 6 cmbr 2001 il 40,24% dl capital vin quotato prsso il Mrcato Tlmatico Azionario. Il przzo collocamnto è stato 2,80 uro pr azion dal valor nominal 1 uro. La socità è ntrata a far part dll inc Rtail italiano MIB30 il 18 marzo Rtail Rtail 8,7% 9,59% A cmbr 2001, 8,7% con un ammontar azioni in circolazion A ottobr 2011, con un ammontar azioni in circolazion pari a , l azionariato ra così composto: pari a , l azionariato ra così composto: USA Canada Banca d'italia Azioni 3,98% propri Banca d'italia Rsto 1,51% dl mondo Azioni propri Eni 5,39% 1,51% Istituzionali UK Irlanda 0,97% 5,39% 59,8% 31,5% 10,54% Continntal Istituzionali Eni Eni 7,05% Istituzionali 30,98% 52,53% 30,98% 52,53% Italia ** 77,46% Rtail 8,7% Rtail Rtail 9,59% Ripartizion gografica 9,59% azionariato a: Ottobr dl 2002 Ottobr dl 2011 Banca d'italia USA Canada Azioni propri 1,51% 3,98% 5,39% USA Canada Rsto dl mondo 3,98% Rsto dl mondo USA UK Irlanda Canada Rsto 0,97% dl mondo UK Irlanda 0,97% 8,16% 10,54% 2,81% Istituzionali 10,54% Eni Continntal UK Irlanda Continntal 30,98% 52,53% 7,05% 4,66% 7,05% Continntal Italia ** Italia ** 11,51% 77,46% Italia** Rtail 77,46% 72,86% 9,59% USA Canada * Calcolato assumndo il 3,98% rinvstimnto di vidn nl titolo utilizzando il przzo mo priodo (1 gnnaio/18 novmbr 2011): 3,80. Rsto dl mondo ** La prcntual italiana è costituita dalla quota UK Irlanda 0,97% ni, dall azioni propri, dalla quota dlla Banca d Italia, dall USA azioni Canada dtnut da invstitori rtail da una prcntual controllata Rsto dl mondo da invstitori istituzionali (6,4% nll ottobr ,84% nll ottobr 2011). USA 10,54% Canada Rsto dl mondo 8,16% 2,81% 8,16% Continntal 2,81% UK Irlanda 7,05% UK Irlanda 4,66% 4,66% Italia ** Continntal 13

14 Adguamnto al Trzo Pacchtto Enrgia Alla luc dll implmntazion nll ornamnto italiano (D.Lgs. 1 giugno 2011, n. 93) di principi dlla rttiva 2009/73/CE (componnt il c.d. Trzo Pacchtto Enrgia ) in matria unbundling, il Gstor Trasporto Inpndnt (il Gstor ) dv conformarsi al modllo ITO - Indpndnt Transmission Oprator. A tal rifrimnto, Rt Gas S.p.A. ha avviato un progtto riorganizzazion socitaria consistnt, tra l altro, nl confrimnto dll intro complsso azindal rlativo all attività trasporto dl gas natural - con fftto a far data dal 1 gnnaio nl capital social Trasporto S.p.A., socità controllata da Rt Gas al 100%. Dalla mdsima data è prvista la variazion dnominazion social dlla Corporat in con attribuzion a Trasporto dlla dnominazion Rt Gas. Com fftto,, in qualità Corporat, dtrrà partcipazioni totalitari in quattro socità oprativ (GNL Italia, Italgas, Stogit, Trasporto), focalizzat sulla gstion sviluppo dl rispttivo businss. In rlazion all Controllat, srcitrà un ruolo inrizzo stratgico, rzion, coornamnto controllo d roghrà srvizi, nl risptto dlla sciplina dll unbundling. All sito dl confrimnto, la controllata Rt Gas sarà soggtta alla crtificazion dll AEEG qual Gstor conform al modllo ITO ( così dsignata dal Ministro dllo sviluppo conomico). Sono rquisiti ncssari: sponibilità tutt l risors (uman finanziari) ncssari allo svolgimnto dll attività trasporto dl gas. In particolar, il Gstor dovrà: - ssr propritario tutti i bni ncssari, comprsa la rt trasporto; - assumr tutto il prsonal ncssario; - sporr dll risors finanziari pr i progtti invstimnto futuri /o pr la sostituzion bni già sistnti; idntità non confonbil con qulla dll imprsa vrticalmnt intgrata (ni, sguito IVI ), attuata mant (i) una politica comunicazion marchi stinta da qull dll IVI (ii) la sparazion matrial di rispttivi uffici; inpndnza dall IVI, garantita da: - adguat rgol statutari idona organizzazion struttura gstion; - potri dcisionali ffttivi inpndnti in orn ai bni ncssari alla gstion, manutnzion sviluppo dl sistma trasporto; - vito partcipazioni azionari incrociat con parti dll IVI ch svolgano attività produzion fornitura; - controllo dll AEEG sull rlazioni commrciali finanziari con l IVI; modllo govrnanc ch prvda, con idoni rquisiti inpndnza: - Organo Sorvglianza con comptnz inrnti l adozion dll dcisioni avnti un impatto significativo sul valor dll attività dgli azionisti dl Gstor; Rsponsabili dlla gstion con comptnz inrnti l attività quotian, la gstion dlla rt l attività ncssari all laborazion dl piano dcnnal sviluppo dlla rt. Inoltr, sono prvisti un Rsponsabil dlla conformità, incaricato dl controllo dl monitoraggio sull attuazion dl programma admpimnti dl piano dcnnal sviluppo un Rvisor lgal di conti vrso da qullo incaricato dall IVI. Rdazion trasmission all autorità comptnti pr l opportun vrifich: all AEEG il programma admpimnti (rcant l misur ts a vitar condott scriminatori) pr l approvazion; all AEEG al MSE il piano dcnnal sviluppo dlla rt pr controllo monitoraggio. 14

15 S.p.A. Controllat continuranno a srcitar una gstion combinata dll attività trasporto, stribuzion, stoccaggio rigassificazion dl gas natural, in conformità al quadro normativo vignt, prsrvando l fficinz assicurat dopo l acquisizion Italgas Stogit. E prvisto l adguamnto dll rgol govrnanc S.p.A. garantndo la continuità allinamnto con l bst practic intrnazionali con i principi dl Coc Autosciplina Borsa l raccomandazioni dlla Consob, anch tramit l intgrazion di comitati con funzioni consultiv propositiv costituiti all intrno dl Consiglio Amministrazion l aggiornamnto dl comitato rzion costituito all pndnz dll Amministrator Dlgato S.p.A. L attual ramo trasporto S.p.A. opra, nlla sostanza, già in conformità all incazioni dl Trzo Pacchtto Enrgia. E la strada ch abbiamo sclto pr continuar a crscr non solo in Italia ma anch in Europa. 100% GNL ITALIA S.p.A. Rigassificazion dl gas natural liqufatto Trasporto spacciamnto dl gas natural S.p.A. Corporat 100% STOGIT S.p.A. Stoccaggio dl gas natural 100% ITALGAS S.p.A. Distribuzion dl gas natural 100% Rt Gas S.p.A. Trasporto, spacciamnto misura dl gas natural 15

16 Invstor Rlations T F La nostra sd Piazza Santa Barbara, San Donato Milans (Milano) - Italia 16

Le evoluzioni del Corporate Banking interbancario in Italia e in Europa

Le evoluzioni del Corporate Banking interbancario in Italia e in Europa Convgno ABI Tavola rotonda L voluzioni dl Corporat Banking intrbancario in Italia in Europa 11 cmbr 2009 Luigi Prissich DG Confindustria Srvizi innovativi Tcnologici Il Progtto Italia Digital Costruir

Dettagli

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI COMUNICATO STAMPA Informazioni rlativ ai piani di stock option di ITALMOBILIARE S.p.A. ITALCEMENTI S.p.A. già sottoposti alla dcision di rispttivi organi comptnti antcdntmnt

Dettagli

Le Reti di Impresa: aspetti operativi e commerciali

Le Reti di Impresa: aspetti operativi e commerciali L Rti Imprsa: asptti oprativi commrciali Stfano COCCHIERI Had of Soft Loans Contributions & Subsis Prugia, 21 Novmbr 2012 IL CONTRATTO DI RETE ll Contratto rapprsnta una forma aggrgativa ibrida aggiuntiva

Dettagli

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta REDATTO: APPROVATO: APPROVATO: INTERNAL AUDITOR COMITATO DI CONTROLLO INTERNO C.D.A. Luogo Data Pr ricvuta INDICE 1.0 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE 2.0 RIFERIMENTI NORMATIVI 3.0 DEFINIZIONI 4.0 RUOLI

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...)

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...) COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxlls, xxx COM (2001) yyy final Progtto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE dl (...) modificando la raccomandazion 96/280/CE rlativa alla dfinizion dll piccol mdi

Dettagli

INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE. Estensore TENNENINI MASSIMO. Responsabile del procedimento TENNENINI MASSIMO

INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE. Estensore TENNENINI MASSIMO. Responsabile del procedimento TENNENINI MASSIMO REGIONE LAZIO Dirzion Rgional: Ara: SVILUPPO ECONOMICO E ATTIVITA PRODUTTIVE INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE N. G09834 dl 08/07/2014 Proposta n. 11437 dl 01/07/2014 Oggtto: Attuazion

Dettagli

Accordo quadro-operativo. tra. ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane

Accordo quadro-operativo. tra. ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Accordo quadro-oprativo ICE - Agnzia pr la promozion all stro l intrnazionalizzazion dll imprs italian RtImprsa, Agnzia Confdral pr l Rti di Imprsa L ICE - Agnzia pr la promozion all stro intrnazionalizzazion

Dettagli

ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE

ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE a. STRATEGIE PER IL RECUPERO DESTINATARI Il Rcupro sarà rivolto agli alunni ch prsntano ancora difficoltà nll adozion di

Dettagli

SERVIZIO LUCE 3 - Criteri di sostenibilità

SERVIZIO LUCE 3 - Criteri di sostenibilità SERVIZIO LUCE 3 - Critri sostnibilità 1. Oggtto dll iniziativa La Convnzion ha com oggtto l attività acquisto dll nrgia lttrica, srcizio manutnzion dgli impianti illuminazion pubblica, nonché gli intrvnti

Dettagli

POR Calabria 2014-2020

POR Calabria 2014-2020 POR Calabria 20142020 Obittivo Tmatico 9 PROMUOVERE L INCLUSIONE SOCIALE, COMBATTERE LA POVERTÀ E OGNI FORMA DI DISCRIMINAZIONE Priorità 9 PROMUOVERE L INCLUSIONE SOCIALE, COMBATTERE LA POVERTÀ E OGNI

Dettagli

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base La Formazion in Bilancio dll Unità Prvisionali di Bas Con la Lgg 3 april 1997, n. 94 sono stat introdott l Unità Prvisionali di Bas (di sguito anch solo UPB), ch rapprsntano un di aggrgazion di capitoli

Dettagli

Sicurezza informativa: verso l integrazione dei sistemi di gestione per la sicurezza

Sicurezza informativa: verso l integrazione dei sistemi di gestione per la sicurezza Sicurzza informativa: vrso l intgrazion di sistmi di gstion pr la sicurzza Convgno ABI Banch Sicurzza 2006 Roma, 7 Giugno 2006 Raoul Savastano, Rsponsabil Srvizi Sicurzza KPMG Irm Advisory Agnda Il problma

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata PROTOCOLLO D INTESA tra Prfttura di Roma Univrsità di Roma La Sapinza Univrsità dgli Studi di Roma Tor Vrgata Univrsità dgli Studi Roma Tr 1 PREMESSO ch con dcrto dl Prsidnt dl Consiglio di Ministri dl

Dettagli

Comitato Tecnico Scientifico. Attività 2012 e feedback sul 2011. Roma, 15 febbraio 2012

Comitato Tecnico Scientifico. Attività 2012 e feedback sul 2011. Roma, 15 febbraio 2012 Comitato Tcnico Scintifico Attività 2012 fdback sul 2011 Roma, 15 fbbraio 2012 Fdback 2011 ITS national rports ITS Commit mting 15.12.2011 Stakholdrs platform ITSAdvisoryGroup Lgg comunitaria i 2011 2

Dettagli

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno PROGETTO PONTE TRA ORDINI DI SCUOLA Pr favorir la continuità ducativo didattica nl momnto dl passaggio da un ordin di scuola ad un altro, si labora un pont, sul modllo di qullo sottolncato. TEMPI SOGGETTI

Dettagli

Prot. n. AOODGEFID/7724 Roma, 12/05/2016. Al Dirigente Scolastico I.C. 1^ CASSINO VIA BELLINI, 1 03043 CASSINO FROSINONE LAZIO

Prot. n. AOODGEFID/7724 Roma, 12/05/2016. Al Dirigente Scolastico I.C. 1^ CASSINO VIA BELLINI, 1 03043 CASSINO FROSINONE LAZIO Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr la Programmazion la gstion dll risors uman, finanziari strumntali Dirzion Gnral pr intrvnti in matria di dilizia scolastica, pr la gstion

Dettagli

Pag. 1 di 7. 26 ore. SDA Bocconi. 26 ore F.S.G.M. Docente responsabile. Il concetto di CSR e i suoi impatti sulla governance aziendale.

Pag. 1 di 7. 26 ore. SDA Bocconi. 26 ore F.S.G.M. Docente responsabile. Il concetto di CSR e i suoi impatti sulla governance aziendale. Il conctto di CSR i suoi impatti sulla govrnanc azindal. 25-27 Ottobr 2012 conctti, principi strumnti di gstion in Italia nlla UE Gioacchino D Anglo I livlli di adozion gli strumnti dlla CSR. La gstion

Dettagli

Banche e responsabilità sociale. Angela Tanno

Banche e responsabilità sociale. Angela Tanno Banch rsponsabilità social Angla Tanno Da tmpo l ABI sta promuovndo prsso i suoi mmbri progtti ch mirano a sollcitar una maggior attnzion trasparnza vrso i loro clinti, al fin di accrscr la crdibilità

Dettagli

le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle rr.ss.aa. FABI DIRCREDITO SINFUB

le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle rr.ss.aa. FABI DIRCREDITO SINFUB In rlazion a quanto prvisto dall art.2120 C.C., dall norm di lgg dagli accordi collttivi vignti, convngono ch, in aggiunta alla casistica sprssamnt prvista, il dipndnt possa chidr la anticipazion dl proprio

Dettagli

Mondo UP. Mondo UP. Focus sui principali interventi formativi per il personale degli Uffici Postali 2005-2007. Aprile 2007 CNS - RU

Mondo UP. Mondo UP. Focus sui principali interventi formativi per il personale degli Uffici Postali 2005-2007. Aprile 2007 CNS - RU Mondo UP Mondo UP Focus sui principali intrvnti formativi pr il prsonal dgli Uffici Postali 2005-2007 April 2007 1 1 Focus sui principali programmi formativi Mondo UP INDICE Programmi formativi dcati a

Dettagli

Mercato globale delle materie prime: il caso Ferrero

Mercato globale delle materie prime: il caso Ferrero Mrcato global dll matri prim: il caso Frrro Mauro Fontana In un priodo di fort crisi, com qullo ch attualmnt stiamo vivndo, il vincolo dl potr di acquisto di consumatori assum un importanza fondamntal

Dettagli

Zerouno Executive Dinner

Zerouno Executive Dinner Zrouno Excutiv Dinnr Outsourcing stratgico Flssibilizzar l IT snza prdrn il controllo Annamaria Di Ruscio ruscio@ntconsulting.it Milano, 2 Dicmbr 2010 L priorità businss stanno cambiando: non più solo

Dettagli

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale Il punto sulla libralizzazion dl mrcato postal Andra Grillo Il punto di vista di Post Italian sul procsso di libralizzazion l implicazioni concorrnziali; l carattristich dl srvizio univrsal nll ambito

Dettagli

PIRELLI & C. REAL ESTATE S.P.A. DOCUMENTO DI INFORMAZIONE ANNUALE

PIRELLI & C. REAL ESTATE S.P.A. DOCUMENTO DI INFORMAZIONE ANNUALE PIRELLI & C. REAL ESTATE S.P.A. Sd in Milano, Via G. Ngri 10 Rgistro dll Imprs di Milano n. 02473170153 DOCUMENTO DI INFORMAZIONE ANNUALE (art. 54 dl Rgolamnto Emittnti Dlibra Consob n. 11971/1999) PERIODO

Dettagli

Corso di Alta Formazione/Specialist. Lead Auditor Sistemi di Gestione per la Sicurezza. (ISO 19011:2012 - OHSAS 18001:2007) (40 ore) ISTUM

Corso di Alta Formazione/Specialist. Lead Auditor Sistemi di Gestione per la Sicurezza. (ISO 19011:2012 - OHSAS 18001:2007) (40 ore) ISTUM Corso di Alta Formazion/Spcialist Lad Auditor Sistmi di Gstion pr la Sicurzza (ISO 19011:2012 - ) (40 or) ISTUM ISTITUTO DI STUDI DI MANAGEMENT Corso riconosciuto 40 or Augusto di Prima Porta (particolar

Dettagli

Normative e strumenti per una Telesanità al servizio delle imprese

Normative e strumenti per una Telesanità al servizio delle imprese Normativ strumnti pr una Tlsanità al srvizio dll imprs M.Carnillo Dirzion Mrcato - PAL Cntro Nord info.lgalmail@infocamr.it lgaldoc@infocamr infocamr.it www.lgalmail lgalmail.it www.lgaldoc lgaldoc.it

Dettagli

Deliberazione n. 246 del 10 aprile 2014

Deliberazione n. 246 del 10 aprile 2014 Dlibrazion n. 246 dl 10 april Dirttor Gnral Dr. Robrto Bollina Coadiuvato da: Giancarlo Bortolotti Dirttor Amministrativo Carlo Albrto Trsalvi Dirttor Sanitario Giuspp Giorgio Inì Dirttor Social Il prsnt

Dettagli

730, Unico 2014 e Studi di settore

730, Unico 2014 e Studi di settore 730, Unico 2014 Stu sttor Pillol aggiornamnto N. 39 27.06.2014 Il prosptto Dati bilancio in Unico2014 ENC. La riconciliazion dati dllo Stato Patrimonial nl prosptto Dati bilancio. Catgoria: Dichiarazion

Dettagli

L Osservatorio ABI Costing Benchmark : i risultati del Rapporto ABI 2004 e le analisi di posizionamento

L Osservatorio ABI Costing Benchmark : i risultati del Rapporto ABI 2004 e le analisi di posizionamento L Ossrvatorio ABI Costg Bnchmark : i risultati dl Rapporto ABI 2004 l anisi posizionamnto Albrto Bstrri Roma, 11 novmbr 2004 Aumnta l fficacia l dll politich contnimnto di Vi Vi sono sono 9 9 classi classi

Dettagli

Task Force deleghe al territorio Secondo incontro

Task Force deleghe al territorio Secondo incontro 1 Task Forc dlgh al trritorio Scondo incontro Roma 03 novmbr 2008 2 Immobili acquisti Esignz rilvat Strumnti gstionali Stratgia intrvnto Attività di gruppi lavoro trritoriali Prossimi Ambiti Analisi: S&S

Dettagli

ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI

ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI VERONA, L UNIVERSITA IUAV DI VENEZIA, L UNIVERSITA CA FOSCARI E L AZIENDA REGIONALE PER

Dettagli

LINEE GUIDA DEL BILANCIO SOCIALE CONFRONTO CON STANDARD INTERNAZIONALI

LINEE GUIDA DEL BILANCIO SOCIALE CONFRONTO CON STANDARD INTERNAZIONALI INNOVAZIONE E ACCOUNTABILITY NELLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE Polo Multifunzional RGS Sala Confrnz Roma 22 april 2008 LINEE GUIDA DEL BILANCIO SOCIALE CONFRONTO CON STANDARD INTERNAZIONALI Onna Gabrovc

Dettagli

17 settembre 2008 Palazzo della Cultura e dei Congressi di Bologna Dott. Fabrizio Zecchin SCS Azioninnova S.p.A.

17 settembre 2008 Palazzo della Cultura e dei Congressi di Bologna Dott. Fabrizio Zecchin SCS Azioninnova S.p.A. I SGSL il Modllo Organizzativo L lin guida INAIL la OHSAS 18001: carattristich spcificità 17 sttmbr 2008 Palazzo dlla Cultura di Congrssi di Bologna Dott. Fabrizio Zcchin SCS Azioninnova S.p.A. OBIETTIVO

Dettagli

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Cntro Rgional di Programmazion I n t r POR Sardgna FESR 2007/2013 - ASSE VI COMPETITIVITÀ Lina di attività 6.1.1.A Promozion

Dettagli

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA CONCORSO DI PROGETTAZIONE UNA NUOVA VIVIBILITA PER IL CENTRO DI NONANTOLA PROCESSO PARTECIPATIVO INTEGRATO CENTRO ANCH IO! REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA ESITO DELLE VOTAZIONI RACCOLTE DURANTE LE

Dettagli

Servizi di Issuing e Acquiring: sempre più alleati nella War on Cash. Fausto Bolognini CEO

Servizi di Issuing e Acquiring: sempre più alleati nella War on Cash. Fausto Bolognini CEO Srvizi Issuing Acquiring: smpr più allati nlla War on Cash Fausto Bolognini CEO Qurcia Softwar: Company Profil Qurcia Softwar nasc nl 1987 con la mission sviluppar soluzioni srvizi pr l banch nl mondo

Dettagli

b) promuovere e diffondere la cultura della legalità e della cittadinanza responsabile fra i giovani;

b) promuovere e diffondere la cultura della legalità e della cittadinanza responsabile fra i giovani; CONVENZIONE FRA IL COMUNE DI CASTEL MAGGIORE, L UNIONE RENO GALLIERA E I COMUNI DI ARGELATO, BENTIVOGLIO, SAN GIORGIO DI PIANO, SAN PIETRO IN CASALE, CASTELLO D ARGILE, PIEVE DI CENTO, GALLIERA, PER LA

Dettagli

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO Rprtorio n. 712/2014 Prot. n. 39292/X/4 dl 19.12.2014 Oggtto: dtrminazioni in ordin al subntro dll Univrsità di Brgamo, mdiant la cssion dl contratto disciplinata dal cod.civ. artt. 1406 sgg., ni contratti

Dettagli

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria Markting Multicanalità Stratgi, markting innovazion finanziaria Innovar attravrso la multicanalità: una sfida pr comptr nl mondo dl Privat Banking 4 Andra Ragaini, Banca Csar Ponti Giancarlo Cairoli, Banca

Dettagli

Big Switch: prospettive nel mercato elettrico italiano

Big Switch: prospettive nel mercato elettrico italiano Big Switch: prospttiv nl mrcato lttrico italiano Ottavio Slavio I mrcati lttrici libralizzati non smpr consntono ai consumatori finali di trarr vantaggio dalla concorrnza tra i produttori. Il caso ingls

Dettagli

L evoluzione dei Servizi IT vista dalle due discipline di Project e Service Management

L evoluzione dei Servizi IT vista dalle due discipline di Project e Service Management Con il patrocinio di: Sponsorizzato da: Il Framwork ITIL gli Standard di PMI : possibili sinrgi Milano, Vnrdì, 11 Luglio 2008 L voluzion di Srvizi IT vista dall du disciplin di Projct Srvic Managmnt Christian

Dettagli

ACCORDO DI COLLABORAZIONE

ACCORDO DI COLLABORAZIONE ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA EXPO 2015 S.p.A. Rgion Lombardia il Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Ufficio Scolastico Rgional pr la Lombardia in accordo con ANCI Lombardia Rgion Ecclsiastica

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SETTORE EDILIZIA Procsso Costruzion di difici di opr di inggnria civil/industrial Squnza di procsso

Dettagli

Generali operative. Ausiliario Sui compiti Semplice Interne con pochi soggetti. Di tipo indiretto. Discreta ampiezza delle soluzioni.

Generali operative. Ausiliario Sui compiti Semplice Interne con pochi soggetti. Di tipo indiretto. Discreta ampiezza delle soluzioni. ,352),/,352)(66,21$/,1(*/,(17,/2&$/,813266,%,/(02'(//2', '(6&5,=,21('(//$9252 GL5LFFDUGR*LRYDQQHWWL&H3$±/,8& A distanza di circa quattro anni dalla introduzion dl nuovo sistma di inquadramnto dl prsonal

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE G. CIGNA - G. BARUFFI - F. GARELLI

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE G. CIGNA - G. BARUFFI - F. GARELLI ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE G. CIGNA - G. BARUFFI - F. GARELLI PROGRAMMAZIONE INDIVIDUALE PIANO DIDATTICO ANNUALE A.S. 2015/2016 Matria: Tcnologi Informatich Class (docnt) 1^ACH - Prof. Musumci

Dettagli

MATER NITÀ. La legge recentemente approvata non si limita ad emanare. eciale. congedi parentali. Legge sui congedi parentali. Legge 8 marzo2000 n.

MATER NITÀ. La legge recentemente approvata non si limita ad emanare. eciale. congedi parentali. Legge sui congedi parentali. Legge 8 marzo2000 n. Lcco Sp ciale congdi parntali Lgg 8 marzo2000 n. 53 Lgg sui congdi parntali La lgg rcntmnt approvata non si limita ad manar disposizioni spcifich pr il sostgno dlla matrnità dlla patrnità, pr il diritto

Dettagli

PRAMAC S.P.A. in liquidazione

PRAMAC S.P.A. in liquidazione PRAMAC S.P.A. in liquidazion RELAZIONE SULLA REMUNERAZIONE 2012 Rdatta ai snsi dll art. 123-tr dl D. Lgs. 24 fbbraio 1998 n. 58 (TUF), dll art. 84 quatr dl Rgolamnto Emittnti d in conformità allo schma

Dettagli

VILLEVENET E AS S O C IAZ IO NE

VILLEVENET E AS S O C IAZ IO NE MINISTERO DELL'ISTRUZIONE DELL'UN IVERSITÀ E DELLA RICERCA Istituto Rgional Vill Vnt VILLEVENET E AS S O C IAZ IO NE PROTOCOLLO D'INTESA TRA l'ufficio Scolastico Rgional pr il Vnto l' A~sociazion pr l

Dettagli

Casi clinici Una Esperienza di Trattamento ACUDETOX Antifumo in Fabbrica

Casi clinici Una Esperienza di Trattamento ACUDETOX Antifumo in Fabbrica Una Esprinza di Trattamnto ACUDETOX Antifumo in Fabbrica Rmo ANGELINO Dirttor SC Dipndnz Patologich - ASL 10 Pinrolo TO, Antonio POTOSNJAK I.P. SC Dipndnz Patologich - ASL 10 Pinrolo TO Prmssa La rlazion

Dettagli

COMUNE DI PALERMO. c.a.p. 90133 c.f. 80016350821. la quale - seppure la scrivente continui a ritenere strategico il potenziamento

COMUNE DI PALERMO. c.a.p. 90133 c.f. 80016350821. la quale - seppure la scrivente continui a ritenere strategico il potenziamento COMUNE DI PALERMO Ara dll Politich di Sviluppo Fondi Strutturali Palazzo Calltti - Piazza Marìna, n.46-90133 PALERMO Tl.0917406363 Sito inlrnt h h h.comun.!alrmo it c.a.p. 90133 c.f. 80016350821 Al Sig.

Dettagli

RIFLESSI DEL NUOVO ASSETTO NORMATIVO FISCALE SULLE SCELTE ORGANIZZATIVE E OPERATIVE DELLE SOCIETA IMMOBILIARI

RIFLESSI DEL NUOVO ASSETTO NORMATIVO FISCALE SULLE SCELTE ORGANIZZATIVE E OPERATIVE DELLE SOCIETA IMMOBILIARI RIFLESSI DEL NUOVO ASSETTO NORMATIVO FISCALE SULLE SCELTE ORGANIZZATIVE E OPERATIVE DELLE SOCIETA IMMOBILIARI Riccardo Bolla Commrcialista in Gnova Milano Stuo Profssionisti CTS Bolla Quaglia Associati

Dettagli

Politica energetica e costi in bolletta. Giorgio Ragazzi

Politica energetica e costi in bolletta. Giorgio Ragazzi Politica nrgtica costi in bolltta Giorgio Ragazzi Il przzo dll nrgia lttrica in Italia è uno di più alti d Europa. Tra i vari motivi, in qusto articolo ci si soffrma in particolar sugli Onri gnrali di

Dettagli

PIANO DI MIGLIORAMENTO PROMUOVERE COMPETENZE PER UNA SCUOLA DI QUALITA. Anno scolastico 2015/2016. Allegato al Piano dell Offerta Formativa

PIANO DI MIGLIORAMENTO PROMUOVERE COMPETENZE PER UNA SCUOLA DI QUALITA. Anno scolastico 2015/2016. Allegato al Piano dell Offerta Formativa PIANO DI MIGLIORAMENTO PROMUOVERE COMPETENZE PER UNA SCUOLA DI QUALITA Anno scolastico 2015/ Allgato al Piano dll Offrta Formativa Dlibra dl Consiglio di Istituto n.4 dl 14/10/2015 PRIMA SEZIONE ANAGRAFICA

Dettagli

DOCUMENTO DI INFORMAZIONE ANNUALE

DOCUMENTO DI INFORMAZIONE ANNUALE CAMFIN S.p.A. Sd in Milano, Vial Piro Albrto Pirlli, 25 Rgistro dll Imprs di Milano 00795290154 Capital Social Euro 261.060.734,28 i.v. DOCUMENTO DI INFORMAZIONE ANNUALE (articolo 54 dl Rgolamnto Emittnti

Dettagli

Classe di abilitazione (o classe di concorso) Reclutamento docenti e Graduatorie http://www.istruzione.it/urp/reclutamento.shtml

Classe di abilitazione (o classe di concorso) Reclutamento docenti e Graduatorie http://www.istruzione.it/urp/reclutamento.shtml Class di abilitazion (o class di concorso) La class di concorso è una sigla alfa numrica con la qual si indica l insim di matri ch possono ssr insgnat da un docnt. Indica una particolar cattdra di insgnamnto,

Dettagli

Scopi e principali caratteristiche del mercato Valutazione delle azioni Regolamentazione

Scopi e principali caratteristiche del mercato Valutazione delle azioni Regolamentazione MERCATO AZIONARIO A.A. 2015/2016 Prof. Albrto Drassi adrassi@units.it DEAMS Univrsità di Trist ARGOMENTI Scopi principali carattristich dl mrcato Valutazion dll azioni Rgolamntazion 2 1 Rapprsntano l intrss

Dettagli

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R.

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R. Attori in rt pr la mobilità di risultati dll apprndimnto Dirtta WEB, 6 dicmbr 2011 Progtto I CARE Progtto CO.L.O.R. Elmnti distintivi complmntarità Michla Vcchia Fondazion CEFASS gli obittivi Facilitar

Dettagli

Convegno CBI 2009 Le nuove frontiere dell Innovazione nel rapporto Pubblica Amministrazione Locale e Banche Tesoriere

Convegno CBI 2009 Le nuove frontiere dell Innovazione nel rapporto Pubblica Amministrazione Locale e Banche Tesoriere Convgno CBI 2009 L nuov frontir dll Innovazion nl rapporto Pubblica Amministrazion Local Banch Tsorir Clauo Mauro Dirttor Division Imprs Pubblich Privat P.A. principal motor dll innovazion La Pubblica

Dettagli

Regimi di cambio. In questa lezione: Studiamo l economia aperta nel breve e nel medio periodo. Studiamo le crisi valutarie.

Regimi di cambio. In questa lezione: Studiamo l economia aperta nel breve e nel medio periodo. Studiamo le crisi valutarie. Rgimi di cambio In qusta lzion: Studiamo l conomia aprta nl brv nl mdio priodo. Studiamo l crisi valutari. Analizziamo brvmnt l Ar Valutari Ottimali. 279 Il mdio priodo Abbiamo visto ch gli fftti di politica

Dettagli

Il mercato elettrico dopo la liberalizzazione per i clienti domestici

Il mercato elettrico dopo la liberalizzazione per i clienti domestici Il mrcato lttrico dopo la libralizzazion pr i clinti domstici Paolo Cazzaniga Introduzion: struttura dl mrcato lttrico dlla tariffa Dal 1 luglio 2007 la libralizzazion dl mrcato lttrico è compltata: anch

Dettagli

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015 Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr il sistma ducativo di istruzion formazion Dirzion Gnral pr gli ordinamnti scolastici la valutazion dl sistma nazional di istruzion Circolar

Dettagli

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering Europan Cntr for Rsarch in Earthquak Enginring Parr sulla vntual obbligatorità di un intrvnto di adguamnto sismico nll ambito dll intrvnto di ristrutturazion, adguamnto ampliamnto dlla Casa Albrgo pr Anziani

Dettagli

04/11/2014. Coordinatore per la progettazione. Coordinatore per l esecuzione

04/11/2014. Coordinatore per la progettazione. Coordinatore per l esecuzione Committnt /o Rsponsabil di lavori Imprsa affidataria, Imprs scutrici Lavoratori autonomi 1 Committnt CHI E : soggtto pr conto dl qual l intra opra vin ralizzata, indipndntmnt da vntuali frazionamnti dlla

Dettagli

Migrazione ad impatto zero: 8 mesi per vincere la sfida Il Modello di Servizio di Quercia Software

Migrazione ad impatto zero: 8 mesi per vincere la sfida Il Modello di Servizio di Quercia Software Roma, 19 giugno Migrazion ad impatto zro: 8 msi pr vincr la sfida Il Modllo Srvizio Qurcia Softwar Fausto Bolognini Amministrator Dlgato Dirttor Gnral Qurcia Softwar: Qurcia Softwar nasc nl 1987 con la

Dettagli

Integrazione e Integratori delle Informazioni

Integrazione e Integratori delle Informazioni SC.S.I. A.S.O. Ordin Mauriziano Workshop intrrgional sui sistmi informativi pr la gstion la valutazion dll rti oncologich Torino 24-25 maggio 2007 Intgratori dll Andra Bo - A.S.O. Ordin Mauriziano - S.C.

Dettagli

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida.

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida. INTRODUZIONE Pr la prdisposizion dl piano, è ncssario far rifrimnto all Lin Guida. Lo schma proposto di sguito è stato sviluppato nll ambito dl progtto Miglioramnto dll prformanc dll istituzioni scolastich

Dettagli

Servizio post-vendita: il caso degli elettrodomenstici

Servizio post-vendita: il caso degli elettrodomenstici Srvizio post-vndita: il caso dgli lttrodomnstici Nicola Saccani L offrta di srvizi contstual alla vndita post-vndita, in molti sttori di bni di consumo durvol, è divntato un fattor diffrnziant d un arma

Dettagli

isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA

isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA prot2581_14.pdf http://www.istruzion.it/allgatì/2014/prot2581 M1URAOODGOS prot. 2581 Roma, 09/04/2014 isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA MATERNA ELftfctfTArtE H MEDIA «WALETTO (CTl Ai Dirttori Gnrali dgli

Dettagli

Parcheggi e altre rendite aeroportuali

Parcheggi e altre rendite aeroportuali Argomnti Parchggi altr rndit aroportuali Marco Ponti Elna Scopl La rgolamntazion dl sistma aroportual italiano fino al 2007 non ha vitato la formazion di rndit ingiustificat. In particolar l attività non-aviation,

Dettagli

COMUNE DI BOLOGNA Dipartimento Economia e Promozione della Città

COMUNE DI BOLOGNA Dipartimento Economia e Promozione della Città COMUNE DI BOLOGNA Dipartimnto Economia Promozion dlla Città Allgato C all Avviso pubblico pr la prsntazion di progtti di sviluppo alla Agnda Digital di Bologna Modllo di dichiarazion sul posssso di rquisiti

Dettagli

DOSSIER DELL INSEGNANTE PER LA VALORIZZAZIONE DEL MERITO

DOSSIER DELL INSEGNANTE PER LA VALORIZZAZIONE DEL MERITO DOSSIER DELL INSEGNANTE PER LA VALORIZZAZIONE DEL MERITO NOME COGNOME ANNO SCOLASTICO 05/06 a) PRIMO AMBITO QUALITA DELL INSEGNAMENTO E DEL CONTRIBUTO AL MIGLIORAMENTO DELL ISTITUZIONE SCOLASTICA, NONCHÉ

Dettagli

Il Pgt di Milano. Maria Spataro

Il Pgt di Milano. Maria Spataro Il Pgt di Milano Maria Spataro Anch Milano si è munita dl Pgt (Piano di govrno dl trritorio), adottato il 13/14 luglio 2010 approvato il 4 fbbraio 2011. Tuttavia ntrrà in vigor solo dalla data di pubblicazion

Dettagli

In vista dell organizzazione di un seminario dal tema: Comprendere l India: opportunità e strumenti di business per le aziende Italiane.

In vista dell organizzazione di un seminario dal tema: Comprendere l India: opportunità e strumenti di business per le aziende Italiane. In vista dll organizzazion di un sminario dal tma: Comprndr l India: opportunità strumnti di businss pr l azind Italian. Taranto, 22 Gnnaio 2009 Si chid la manifstazion d intrss con la compilazion dl sgunt

Dettagli

Conciliazione delle controversie: il ruolo delle associazioni di consumatori 1

Conciliazione delle controversie: il ruolo delle associazioni di consumatori 1 Argomnti Conciliazion dll controvrsi: il ruolo dll associazioni di consumatori 1 Pitro Pradri Il CNCU (Consiglio Nazional di Consumatori Utnti) ha approvato il documnto con il qual si chid al Ministro

Dettagli

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga Provvdimnto di Prdisposizion dl Programma Annual dll'srcizio finanziario 2014 Il Dsga Visto Il Rgolamnto crnnt l istruzioni gnrali sulla gstion amministrativotabil dll Istituzioni scolastich Dcrto 01 Fbbraio

Dettagli

Archiviazione intelligente

Archiviazione intelligente Archiviazion intllignt Srvizio di archiviazion chiavi in mano SOFTWARE di ultima gnrazion pr ottimizzar i procssi oprativi produttivi dlla tua azinda Flywb.it www.a3srl.it PROTOOLLO INFORMATIO DELLE P.A.

Dettagli

COMUNE DI TORBOLE CASAGLIA Provincia di Brescia

COMUNE DI TORBOLE CASAGLIA Provincia di Brescia COMUNE DI TORBOLE CASAGLIA Provincia di Brscia AREA DEMOGRAFICA, COMMERCIO, SPORTIVA E INFORMATICA DETERMINAZIONE N. 350 R.G. DEL 16-12-11 N. 41 Rg. Int. UFFICI COMUNALI, BIBLIOTECA COMUNALE, SCUOLA STATALE

Dettagli

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO. Provincia di Bologna REP. 16820 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA MUSEALE DI TERRED ACQUA

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO. Provincia di Bologna REP. 16820 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA MUSEALE DI TERRED ACQUA Esnt dall imposta di bollo ai snsi dll art. 16 dlla tablla allgato B) al D.P.R. 26/10/1972 N. 642 succ. modif. COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO Provincia di Bologna REP. 16820 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. fra. Il Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l Istruzione (di seguito MIUR)

PROTOCOLLO D INTESA. fra. Il Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l Istruzione (di seguito MIUR) PROTOCOLLO D INTESA fra Il Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr l Istruzion (di sguito MIUR) Il Ministro pr i Bni l Attività Culturali Dirzion Gnral pr lo Spttacolo dal Vivo

Dettagli

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria Markting Finanza Stratgi, markting innovazion finanziaria Innovazion finanziaria La social businss transformation nl sttor bancario, assicurativo finanziario. L innovazion nll ra social. 6 Srgio Spaccavnto,

Dettagli

SCHEDA VALUTAZIONE ANNUALE PERSONALE SCHEDA VALUTAZIONE NEOASSUNTO

SCHEDA VALUTAZIONE ANNUALE PERSONALE SCHEDA VALUTAZIONE NEOASSUNTO Rvision n 3 25/06/2012 SCHEDA VALUTAZIONE ANNUALE SCHEDA VALUTAZIONE NEOASSUNTO Cognom Nom Unità Oprativa Valutator Data valutazion Da compilar s noassunto: Data inizio priodo di prova Data valutazion

Dettagli

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO Giacomo Chilesotti. Elettronica ed Elettrotecnica-Informatica e Telecomunicazioni-Trasporti e Logistica PIANO DI MATERIA

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO Giacomo Chilesotti. Elettronica ed Elettrotecnica-Informatica e Telecomunicazioni-Trasporti e Logistica PIANO DI MATERIA 1. Dati gnrali ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO Giacomo Chsotti PIANO DI MATERIA Indirizzo lttronica Matria Rligion Cattolica o att. alt. Class quinta Anno scolastico: 2015/2016 2. : Sulla bas dll Indicazioni

Dettagli

ARCHIVIA Plus per Studi Commerciali. Archiviazione e conservazione sostitutiva documenti fiscali

ARCHIVIA Plus per Studi Commerciali. Archiviazione e conservazione sostitutiva documenti fiscali ARCHIVIA Plus pr Studi Commrciali Archiviazion consrvazion sostitutiva documnti fiscali ARCHIVIA Plus pr Studi Commrciali Archivia Plus Archivia Plus è il softwar pr la consrvazion sostitutiva ch consnt

Dettagli

1. Cos è l IT Governance. 2. I criteri con cui sviluppare un modello di IT Governance. 3. Il modello MEF-Consip

1. Cos è l IT Governance. 2. I criteri con cui sviluppare un modello di IT Governance. 3. Il modello MEF-Consip IMPLEMENTARE IMPLEMENTARE UN UN MODELLO MODELLO DI DI IT IT GOVERNANCE GOVERNANCE SOSTENIBILE SOSTENIBILE PER PER LA LA PROPRIA PROPRIA ORGANIZZAZIONE ORGANIZZAZIONE Giorgio Pagano 1 1. Cos è l IT Govrnanc

Dettagli

SIMT-POS 042 GESTIONE INDICATORI E MIGLIORAMENTO CONTINUO SIMT

SIMT-POS 042 GESTIONE INDICATORI E MIGLIORAMENTO CONTINUO SIMT 1 Prima Stsura Data: 14-08-2014 Rdattori: Gasbarri, Rizzo SIMT-POS 042 GESTIONE INDICATORI E MIGLIORAMENTO CONTINUO SIMT Indic 1 SCOPO... 2 2 CAMPO D APPLICAZIONE... 2 3 DOCUMENTI DI RIFERIMENTO... 2 4

Dettagli

IL RUOLO DELLA SPENDING REVIEW

IL RUOLO DELLA SPENDING REVIEW IL RUOLO DELLA SPENDING REVIEW PREMESSA 1. La spnding rviw, ch trova appoggio su numros sprinz intrnazionali, è una procdura di govrno lgata all dcisioni, alla gstion al controllo dlla spsa pubblica ch

Dettagli

ROMA MunicioioRoma lv Montesacro DIREZIONE

ROMA MunicioioRoma lv Montesacro DIREZIONE ROMA MunicioioRoma lv Montsacro DIREZIONE Comun Roma a) allgato pr crazion un SistmaVidoComunicazion Progtto sprimntal Trritorial SPECIALE CAPITOLATO E DURATADELL'APPALTO CARATTERISTICHE ART,1 OGGETTO,

Dettagli

Tra. di seguito le Parti

Tra. di seguito le Parti Protocollo di intsa SERVIRE CON LODE Tra il Politcnico di Torino C.F. n. 00518460019, con sd lgal in Torino, Corso Duca dgli Abruzzi, 24, rapprsntato dal Vic Rttor pr la Didattica Prof.ssa Anita Tabacco

Dettagli

PROGETTO MORDRAUD 2014

PROGETTO MORDRAUD 2014 PROGETTO MORDRAUD 2014 IL PRIMO LIBRO Mordraud Mordraud è è ilil titolo titolo a a sri sri romanzi romanzi Fantasy Fantasy scritti da Fabio Scalini. scritti da Fabio Scalini. IlIl primo primo libro libro

Dettagli

La liberalizzazione del mercato postale. Andrea Grillo

La liberalizzazione del mercato postale. Andrea Grillo La libralizzazion dl mrcato postal Andra Grillo Dal 1 o gnnaio 2011 è in vigor la dirttiva uropa pr la libralizzazion di srvizi postali. Già dal 1997 il lgislator uropo ha cominciato a dlinar un gradual

Dettagli

Banda larga: su tecnologia e innovazione si gioca il futuro del Paese

Banda larga: su tecnologia e innovazione si gioca il futuro del Paese Banda larga: su tcnologia innovazion si gioca il futuro dl Pas Antonllo Bustto Quando facciamo rifrimnto alla cosiddtta crisi conomica è bn inquadrar chiaramnt il fnomno. S guardiamo la Fig. 1 possiamo

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in SCIENZE RIABILITATIVE DELLE PROFESSIONI SANITARIE

Corso di Laurea Magistrale in SCIENZE RIABILITATIVE DELLE PROFESSIONI SANITARIE Corso di Laura Magistral in SCIEZE RIABILITATIVE DELLE PROFESSIOI SAITARIE CAPO I Disposizioni gnrali Art. 1 Prmssa ambito di comptnza 1. Il prsnt Rgolamnto, in conformità allo Statuto al Rgolamnto Didattico

Dettagli

UNI EN 1555 - PE 80 Ø75x6,8 S5 SDR 11 - M.O.P. 5 bar - POLIETILENE 100% VERGINE

UNI EN 1555 - PE 80 Ø75x6,8 S5 SDR 11 - M.O.P. 5 bar - POLIETILENE 100% VERGINE rsin 103 UNI EN 1555 - PE 80 Ø75x6,8 S5 SDR 11 - M.O.P. 5 bar - POLIETILENE % VERGINE Dalmin rsin UNI EN 12666 U Ø2 S16 PE SN 2 Dalminrs PEbd DN 40 PN 6 PER ACQUA POTABILE - POLIETILENE % VERGINE 103 UNI

Dettagli

ORGANO GOLD PIANO COMPENSI. E Facile, E semplice. E caffè. Italia

ORGANO GOLD PIANO COMPENSI. E Facile, E semplice. E caffè. Italia ORGANO GOLD PIANO COMPENSI E Facil, E smplic. E caffè. Italia INDICE Indic INTRODUZIONE...2 PIANO COMPENSI...3 DEFINIZIONI ED ACRONIMI.4 COME DIVENTARE UN INCARICATO ALLE VENDITE OG...5 I SETTE MODI PER

Dettagli

Collegio dei Periti Industriali e Periti Industriali Laureati della provincia di Bergamo

Collegio dei Periti Industriali e Periti Industriali Laureati della provincia di Bergamo Corso: Crtificatori Enrgtici dgli difici La crtificazion nrgtica in accordo con l procdur dlla rgion Lombardia Corso in fas di accrditamnto CENED Sriat (BG) maggio/giugno 2015 Corso organizzato da: In

Dettagli

ITACA, Ente di Formazione accreditato presso Regione Puglia,

ITACA, Ente di Formazione accreditato presso Regione Puglia, BANDO AMMISSIONE AL TRIENNIO 2008/2011 ITACA, Ent di Formazion accrditato prsso Rgion Puglia, apr l iscrizioni alla La Scuola Trinnal pr Attori Rgisti è finalizzata alla formazion di profssionalità autosufficinti

Dettagli

Il DIPARTIMENTO DI ECONOMIA SCIENZE E DIRITTO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI EMANA

Il DIPARTIMENTO DI ECONOMIA SCIENZE E DIRITTO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI EMANA Il DIPARTIMENTO DI ECONOMIA SCIENZE E DIRITTO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI EMANA il sgunt bando pr la coprtura di insgnamnti dl Dipartimnto di ECONOMIA, SCIENZE E DIRITTO mdiant contratti di diritto privato

Dettagli

Export. Il programma di promozione straordinaria attivato dal Mise

Export. Il programma di promozione straordinaria attivato dal Mise Expò Nwslttr dinformazion ddicata all tmatich dllintrnazionalizzazion a cura di Confagricoltura Anno I - n.4 - Novmbr 2013 Liniziativa è promossa dal Ministro dllo Sviluppo Economico nllambito dl Programma

Dettagli

58 Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 21 - Mercoledì 23 maggio 2012

58 Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 21 - Mercoledì 23 maggio 2012 58 Bollttino Ufficial D.G. Occupazion politich dl lavoro T. c. dl d.d.u.o. 18 maggio 2012 - n. 4341 Tsto coornato dl d.d.u.o. 18 maggio 2012 - n. 4341 Approvazion dll avviso Dot imprsa - Formazion imprntor,

Dettagli

Impegni Telecom: una questione scottante sul tavolo di AGCOM 1

Impegni Telecom: una questione scottante sul tavolo di AGCOM 1 Argomnti Impgni Tlcom: una qustion scottant sul tavolo di AGCOM 1 Stfano Quintarlli Gli impgni procomptitivi prsntati da Tlcom Italia all AGCOM sono, snza alcun dubbio, da rspingr o prché già dovuti in

Dettagli