MICROLOG MANUALE D USO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MICROLOG MANUALE D USO"

Transcript

1 MICROLOG MANUALE D USO

2 Pag. 2

3 INDICE INFORMAZIONI PER LA SICUREZZA DESCRIZIONE GENERALE CONTENUTO DELLA CONFEZIONE CARATTERISTICHE FUNZIONALI CARATTERISTICHE TECNICHE... 6 DATASHEET... 6 MORSETTIERA... 6 PINOUT... 8 DESCRIZIONE CONNESSIONI VERSO L ESTERNO INSTALLAZIONE PREPARAZIONE DELLA SIM CARD PREPARAZIONE DEL MICROLOG SIGNIFICATO DEI LED CONNESSIONE DIRETTA SU PORTA SERIALE COMANDI GENERALI GESTIONE UTENTI INGRESSI DIGITALI USCITE DIGITALI INGRESSI ANALOGICI DIAGNOSTICA MODEM GSM/GPRS ESPANSIONI DATA LOGGING VARIABILI MODBUS NOTE MESSAGGI DI CONFIGURAZIONE RESET DISPOSITIVO AGGIORNAMENTO DEL FIRMWARE MICROLOG AGGIORNAMENTO PER VIA SERIALE AVVERTENZE GARANZIA ED ASSISTENZA RESO E RIPARAZIONE Pag. 3

4 INFORMAZIONI PER LA SICUREZZA L'impiego di radiodispositivi può risultare inopportuno in prossimità di apparecchiature elettroniche. Non installare MICROLOG in prossimità di dispositivi medicali come pacemaker o protesi acustiche. MICROLOG può interferire con il regolare funzionamento di questi dispositivi. MICROLOG non deve essere utilizzato a bordo di aeromobili. Non installare MICROLOG in prossimità di stazioni petrolifere, depositi di carburante, impianti chimici siti di esplosione in quanto MICROLOG può disturbare il funzionamento di apparati tecnici. MICROLOG può generare interferenze se impiegato in prossimità di apparati televisivi, radio o personal computer. Al fine di evitare possibili danneggiamenti si raccomanda l'impiego degli accessori testati e specificati come compatibili con MICROLOG. Pag. 4

5 1. DESCRIZIONE GENERALE MICROLOG è un MODEM GSM/GPRS quad band (850/900/1800/1900). MICROLOG permette la comunicazione sulla rete GSM e consente l attivazione e la supervisione a distanza di un qualsiasi sistema ad esso collegato. Con l invio da telefono cellulare o fisso di uno specifico SMS, è possibile richiedere al MICROLOG lo stato degli ingressi analogici e digitali o attivare le uscite. Il MICROLOG può inviare un SMS spontaneo ad ogni cambiamento di stato degli ingressi, ad uno o più utenti. Le uscite possono essere attivate anche effettuando un semplice squillo al MICROLOG. Il MICROLOG è completamente configurabile mediante SMS di impostazione che permetteranno all utente di impiegarlo nelle più svariate applicazioni industriali o domestiche. Questo documento contiene le informazioni tecniche necessarie all installazione ed al funzionamento del MICROLOG. Per un corretto uso del prodotto si consiglia di leggere accuratamente questo manuale. Le informazioni contenute possono essere modificate senza alcun preavviso. 2. CONTENUTO DELLA CONFEZIONE N.1 MICROLOG N.1 Antenna Dual Band N.1 Manuale d uso 3. CARATTERISTICHE FUNZIONALI Il MICROLOG è completamente configurabile mediante l invio di particolari SMS d impostazione i quali permetteranno di: definire la modalità di attivazione delle uscite: aperta, chiusa, impulso di chiusura o impulso di apertura; definire lo stato attivo degli ingressi, chiusi o aperti; attivare le uscite con l invio di un SMS il cui testo può essere personalizzato dall utente; attivare un uscita con l invio di uno squillo; ricevere un avviso spontaneo, mediante SMS, da parte del MICROLOG al cambiamento di stato di un ingresso; ricevere l indicazione degli stati degli ingressi mediante SMS su invio di un messaggio di richiesta; ricevere un SMS periodico contenente il valore di conteggio degli ingressi digitali configurati come contatori; abilitare l uso del MICROLOG ai soli utenti registrati mediante riconoscimento del numero di telefono di chi invia l sms o effettua lo squillo; inviare SMS di controllo e comando con password se il numero di telefono dell utente che sta interagendo con il MICROLOG non è inserito in memoria. Pag. 5

6 4. CARATTERISTICHE TECNICHE Datasheet CPU CPU a 32 bits 384 kbytes Flash ROM 128 KBytes RAM 128 kbytes EEPROM espandibili a 256kBytes RTC interno tamponato DATALOGGER campioni di misura campioni di misura con l espansione di memoria risoluzione dell intervallo di campionamento da 1 minuto a minuti Possibilità di selezionare quale grandezza analogica deve essere memorizzata Buffer di memoria circolare che non cancella i dati precedenti dopo lo scarico Log degli ingressi digitali solo su cambiamento di stato Invio automatico dei dati a portale WEB Scarico dei dati da remoto tramite modem utilizzando il software Plant Manager I/O LEDs di segnalazione per I/O MODEM Dual o QuadBand GSM modem, 900/1800 e 850/1900 Mhz 4 ingressi digitali da collegare a un contatto pulito SMS, CSD, HCSD e GPRS 2 uscite relè 1A - 24V Compatibile con comandi AT standard e ingressi analogici configurabili da fabbrica (0 5V, 0 10V, 4 20mA, PTC/NTC) N. 1 porte seriali RS232 (DB9 femmina) N. 1 porta seriale RS485 ModBus (morsetto) Full Type Approved for phase 2+ Voce, SMS, dati and fax Porta SIM interno MECCANICHE AMBIENTALI Contenitore plastico IP41 per guida DIN Temperatura di funzionamento: -25 C 40 C Dimensioni: 90 x 70 x 65 mm Umidità relativa: da 0 a 80% senza condensa Connettore per antenna SMA Compatibile con comandi AT standard ALIMENTAZIONE E CONSUMI Alimentazione 9-32VDC/12-24VAC Consumo medio 100mA, 400mA in trasmissione SERVIZI GSM UTILIZZATI RING SMS Morsettiera Morsettiera superiore Morsettiera a vite per ingressi analogici Morsettiera a vite per ingressi digitali Morsettiera a vite per uscite relè Fig. 4.1 Pag. 6

7 Morsettiera inferiore Lettore SIM Card integrato accessibile dall esterno Connettore SMA-F per antenna Connettore DB9 per porta serialers232 Morsettiera a vite per porta seriale RS485 Morsettiera a vite per l alimentazione Fig. 4.2 Pag. 7

8 Pinout Analog Input 1 Relay 1 contacts Analog Input 2 Relay 2 contacts C o o o o AI2 AI1 Digital Input RL1 RL2 Led DI1 Led DI3 Led DO1 Led stato Led DI2 Led DI4 Led DO2 Power RS485 Power A B GND Ingresso analogico 2-2. Ingresso analogico Ingresso analogico 1-4. Ingresso analogico Comune ingressi digitali 6. Ingresso digitale 4 7. Ingresso digitale 3 8. Ingresso digitale 2 9. Ingresso digitale Relè Relè Relè Relè RS485 segnale A(+) 15. RS485 segnale B(-) 16. RS485 Gnd 17. Alimentaz. (+) 18. Alimentaz. (-) N.B. nel caso di alimentazione in alternata la polarità è indifferente Descrizione connessioni verso l esterno Alimentazione Ingressi analogici Ingressi digitali Il MICROLOG può essere alimentato sia con una tensione continua che con una alternata. Alimentazione in continua da 9 a 32 V. Alimentazione in alternata da 12 a 24 V Gli ingressi analogici possono essere configurati da fabbrica in 4 modi diversi: 4-20mA 0-5 V 0-10V ingressi per sonde PTC/NTC La configurazione standard prevede: l ingresso analogico 1 (morsetti 3-4): 4-20mA l ingresso analogico 2 (morsetti 1-2): 4-20mA Per configurazione diverse basta specificare la tipologia di ingresso desiderata al momento dell ordine I quattro ingressi digitali ricevono in ingresso un contatto pulito. N.B.: Evitare assolutamente di collegare tensione a questi ingressi Pag. 8

9 Uscite relè Le uscite relè del MICROLOG possono sopportare una corrente di 1A a 24V. N.B.: È assolutamente vietato collegare alta tensione ai relè del MICROLOG Porte seriali Le porte seriali RS232 e RS485 rispondondo allo standard elettrico relativo a queste porte di comunicazione. RS232 (DB9 femmina) PIN2 TX PIN3 RX PIN5 GND RS485 A + (ingresso 14) B - (ingresso 15) GND GND (ingresso 16) Pag. 9

10 5. INSTALLAZIONE Questo capitolo descrive la semplice procedura di installazione di MICROLOG. Prima di iniziare si dovrà disporre di: Una carta SIM abilitata alla registrazione sulla rete GSM. Un alimentatore che garantisca almeno una corrente di 500 ma. L installazione del MICROLOG deve essere fatta sempre in assenza di tensione. Seguire i passi sotto elencati per effettuare in modo corretto l installazione: 1. Inserire la SIM card nell apposita ferritoia (Fig. 4.2). Per l inserimento della SIM card seguire attentamente i passi descritti nel paragrafo seguente. 2. Fissare il MICROLOG su barra DIN in una posizione idonea, che consenta l accessibilità alla scheda SIM e garantisca la copertura GSM (verificare con un qualsiasi cellulare che ci sia campo). 3. Collegare ai morsetti indicati con Digital input un contatto pulito, quale può essere ad esempio un relè, un interruttore, un fine corsa o altro. Questi morsetti NON DEVONO ESSERE MAI IN TENSIONE, al fine di non danneggiare il MICROLOG. 4. Collegare ai morsetti indicati con Relais il carico da attivare (se è in bassa tensione), se è in alta tensione usare le uscite del MICROLOG come consenso. 5. Collegare ai morsetti indicati con AI1 e AI2 eventuali ingressi analogici compatibili con le caratteristiche elettriche del MICROLOG (Cap. 4). 6. Inserire l antenna GSM data in dotazione avvitandola delicatamente. 7. Collegare ai morsetti indicati con + e -, una sorgente di alimentazione compatibile con le caratteristiche di alimentazione del MICROLOG (Cap. 4). Preparazione della SIM Card 1. Inserire la SIM Card destinata al MICROLOG, in un qualsiasi telefono cellulare GSM al fine di disabilitare eventualmente il codice PIN e controllare la copertura di rete. 2. Non serve effettuare nessuna operazione nella rubrica della SIM card in quanto il MICROLOG gestisce tutti i numeri autonomamente. 3. Inserire nel MICROLOG la SIM Card con i contatti rivolti verso l alto (l angolo tagliato deve essere posto in alto a destra se il MICROLOG è visto di fronte). 4. Spingerla in avanti il più possibile. 5. Utilizzare un cacciavite fine per spingere la SIM finchè non si sente un click. 6. Togliere il cacciavite. La SIM è pronta all uso. Pag. 10

11 Preparazione del MICROLOG Fig Assicurarsi che il MICROLOG sia collegato elettricamente in modo corretto al dispositivo con il quale si vorrà interagire da remoto e alla sorgente di alimentazione. 2. Alimentare il sistema da controllare. 3. Alimentare il MICROLOG. 4. IL MICROLOG necessita di alcuni secondi per inizializzarsi. Durante questa fase il LED di STATO (S) lampeggia velocemente. Il modem GSM è alimentato e quindi dopo qualche istante si accenderà il LED POWER (P). La fase di inizializzazione termina con la verifica del segnale GSM. Il MICROLOG esegue 5 lampeggi dei led DI1, DI2, DI3, DI4, DO1 e DO2 che segnalano la qualità del segnale secondo la seguente tabella: n. 0 LED lampeggianti: NESSUN SEGNALE GSM (*) n. 1 LED lampeggianti: segnale GSM molto basso (*) n. 2 LED lampeggianti: segnale GSM basso n. 3 LED lampeggianti: segnale GSM discreto n. 4 LED lampeggianti: segnale GSM buono n. 5 LED lampeggianti: segnale GSM alto n. 6 LED lampeggianti: segnale GSM molto alto (*) Se lampeggiano meno di due LED il MICROLOG non può funzionare correttamente. 5. Terminata l inizializzazione il MICROLOG è attivo. Se l inizializzazione è terminata correttamente i LED STATO(S) e POWER(P) lampeggiano. I LED DI1, DI2, DI3, DI4 indicano lo stato degli ingressi digitali e DO1,DO2 indicano lo stato delle uscite relè. A questo punto è possibile interagire con il MICROLOG attraverso l invio di SMS standard per l attivazione delle uscite e il controllo dello stato degli ingressi, oppure inviare dei particolari SMS per la configurazione personalizzata. Pag. 11

12 Significato dei LED I led assumono significato diverso a secondo dello stato del MICROLOG. Si distinguno perciò due modi di funzionamento diversi: all accensione (boot) durante normale funzionamento (run) Durante la fase di boot la sequenza di accensione prevede: a) il led di stato lampeggia velocemente (accensione modem) b) il led power inizia a lampeggiare (modem acceso) c) a fine inizializzazione è visualizzata la qualità del segnale come descritto nel precedente paragrafo d) se si verificano errori di inizializzazione il led di stato rimane acceso La fase di run è contraddistinta dalle seguenti modalità: a) il led di stato lampeggia con una frequenza di 1 secondo b) il led power lampeggiante c) gli altri led rappresentano lo stato delle uscite e degli ingressi digitali (livello alto led ON) Connessione diretta su porta seriale MICROLOG è un modem GSM/GPRS, e come tale risponde alle caratteristiche generiche di modem standard comandabili tramite porta seriale RS232. MICROLOG possiede inoltre alcune caratteristiche non comuni a normali modem, è dotato infatti di ingressi e uscite analogico digitali che permettono di interagire con impianti elettromeccanici. Tutto l equipaggiamento hardware del MICROLOG è configurabile e impostabile tramite comandi che si possono inviare tarmite SMS o tramite la porta seriale. Per l invio dei comandi tramite porta seriale si deve: connettere il MICROLOG alla porta seriale di un PC; eseguire su PC una applicativo di gestione della seriale, come ad esempio Hyperterminal per Windows; impostare i parametri di comunicazione a 9600,N,8,1; digitare COMMAND, comparirà il prompt dei comandi CMD: ; digitare il comando seguito da INVIO (Cap. Comandi ); Per uscire dalla modalità comandi premere ESC. MICROLOG esce automaticamente da questa modalità dopo 30 sec. di inattività. Il capitolo seguente descrive tutti i comandi disponibili, che possono essere inviati anche per SMS. Pag. 12

13 6. COMANDI Generali ALLARMI <ON/OFF> Abilita l invio degli allarmi relativi allo stato degli ingressi <ON/OFF> Password amministratore ON: abilita l invio degli allarmi OFF: disabilita l invio degli allarmi MAXALARM <numero max allarmi> Imposta il numero massimo di allarmi che il MicroLog invia al giorno <numero max allarmi> Password amministratore Numero massimo di allarmi che verranno inviati. N.B.: impostare questa funzionalità per limitare il numero di allarmi quindi i costi dell invio degli SMS N.B.: non verranno inviati ulteriori messaggi di allarme oltre il limite impostato N.B.: il numero di messaggi di allarme viene azzerrato alle di ogni giorno CMD:Maxalarm Limita a 30 il numero di messaggi mandati nel corso della giornata STATO <tipo I/O> <numero I/O> Invia lo stato di tutto il dispositivo (ingressi digitali, uscite relè, ingressi analogici) se non vengono specificati né ingressi, né uscite nei campi successivi al comando; oppure lo stato degli ingressi o uscite specificati con i due campi successivi <tipo I/O> Tipo di I/O di cui si desidera sapere lo stato: (parametro opzionale) - DI: restituisce lo stato degli ingressi digitali - DO: restituisce lo stato delle uscite digitali - AI: restituisce lo stato degli ingressi analogici <numero I/O> Il numero dell ingresso o dell uscita (parametro opzionale) CMD:stato Stato di tutto l I/O SPIA:SPENTA ALLARME:OFF DI3:Off DI4:Off MOTORE:ACCESO D02:On TEMPERATURA:-1,0 C LIVELLO:0,0 M CMD:stato di Stato degli ingressi digitali SPIA:SPENTA ALLARME:OFF DI3:Off DI4:Off CMD:stato ai 1 Stato di uno specifico ingresso(an 1) TEMPERATURA:9,5 C Pag. 13

14 CONFIG <lista> Invia la configurazione attuale del WEBLOG <lista> Opzionale 1. Solo impostazioni di processo 2. Solo impostazioni DI 3. Solo impostazioni DO 4. Solo impostazioni AI Se il campo è vuoto il comando ritorna una lista completa di tutte le impostazioni. CMD:config Numero: PIN: Centro Serv.: allarmi:1 conferma:0 utenti:0 DI:8 DO:8 AI:4 ESP:0 DI1 DI1 m=0 Off On dh=0 dl=0 al=00 DI2 DI2 m=0 Off On dh=0 dl=0 al=00 DI3 DI3 m=0 Off On dh=0 dl=0 al=00 DI4 DI4 m=0 Off On dh=0 dl=0 al=00 DI5 DI5 m=0 Off On dh=0 dl=0 al=00 DI6 DI6 m=0 Off On dh=0 dl=0 al=00 DI7 DI7 m=0 Off On dh=0 dl=0 al=00 DI8 DI8 m=0 Off On dh=0 dl=0 al=00 DO1 DO1 m=0 Off On rit=0 dur=0 DO2 DO2 m=0 Off On rit=0 dur=0 DO3 DO3 m=0 Off On rit=0 dur=0 DO4 DO4 m=0 Off On rit=0 dur=0 DO5 DO5 m=0 Off On rit=0 dur=0 DO6 DO6 m=0 Off On rit=0 dur=0 DO7 DO7 m=0 Off On rit=0 dur=0 DO8 DO8 m=0 Off On rit=0 dur=0 AN1 AI1 min=0 max=1024 rmin:0 dec=0 um: alrm1=0 alrm2=0 rit1=0 rit2=0 mode:0 al0 AN2 AI2 min=0 max=1024 rmin:0 dec=0 um: alrm1=0 alrm2=0 rit1=0 rit2=0 mode:0 al0 AN3 AI3 min=0 max=1024 rmin:0 dec=0 um: alrm1=0 alrm2=0 rit1=0 rit2=0 mode:0 al0 AN4 AI4 min=0 max=1024 rmin:0 dec=0 um: alrm1=0 alrm2=0 rit1=0 rit2=0 mode:0 al0 LEGENDA: m=modo; dh:ritardo invio allarme alto; dl:ritardo invio allarme basso; al:abilitazione allarmi min:valore minimo max:valore massimo dec:nummero di decimali um:unità di misura alrm1: abilitazione allarme1 rit1: tempo invio allarme 1 alrm2: abilitazione allarme2 rit2: tempo invio allarme 2 NOME <nome impianto> Associa un nome al MICROLOG, in modo che venga incluso all inizio di ogni messaggio di allarme <nome impianto> Il nome descrittivo dell impianto MICROLOG CMD:nome 0000 telecontrollo Associa il nome telecontrollo al MICROLOG. In questo modo, ogni messaggio di allarme che il MICROLOG invierà, conterrà come prima parola telecontrollo. Pag. 14

15 NUMERO <nr. tel.> Imposta il numero della SIM del MICROLOG <nr. tel.> Password amministratore CMD:numero Numero di telefono della SIM del MICROLOG PIN <nr. PIN> Imposta il numero di PIN della SIM contenuta nel MICROLOG <nr. PIN> CMD:pin Password amministratore PIN della SIM nel MICROLOG VERSIONE Invia la versione del software e dell hardware CMD:versione Versioni Fw:2.0.6 Hw:1.0 CENTRO <nr. tel.> Imposta il numero del centro servizi della SIM del MICROLOG <nr. tel.> CMD:centro Numero del centro servizi NOTE: Numeri dei centri servizi più comuni: TIM: Vodafone: Wind: N.B.: Affinchè MICROLOG possa inviare i messaggi occorre impostare il numero del centro servizi PASSWORD <vecchia password> <nuova password> Imposta la nuova password amministratore <vecchia password> <nuova password> CMD:password Password amministratore Nuova password amministratore Pag. 15

16 DEFAULT Resetta il MICROLOG alla configurazione di fabbrica CMD:default 0000 Password amministratore MSG <tipo I/O> <numero I/O> <H/L> Restituisce il testo del messaggio inviato nei messagi di allarme <tipo I/O> <numero I/O> <H/L> Password amministratore Tipo di I/O di cui si desidera sapere lo stato: 1: DI 3: AI Il numero dell ingresso digitale o analogico 1: H se si vuole visualizzare il messaggio di allarme di livello alto 0: L se si vuole visualizzare il messaggio di allarme di livello basso CMD:MSG Restituisce il messaggio di allarme relativo all ingresso digitale 1 nello stato alto msg: allarme pompa AIUTO Invia la lista di comandi disponibile per l utente che ha inviato il comando CMD:aiuto <segue la lista di tutti i comandi> INFO Restituisce la versione firmware del modem, la modalità di reboot, data e ora dell ultima comunicazione col server CMD: INFO Restituisce: MDM:0.760 SYSRST:220 GPRS: 00:10:05 22/10/10 SETPORT <porta> <baudrate> <parità> <bit dati> <bit stop> Imposta i parametri di comunicazione della porta seriale specificata <porta> Porta seriale da impostare: <porta>=232 configura la porta RS232 (DB9) <porta>=485 configura la porta RS485 (morsetti) <baudrate> Velocità di comunicazione della porta (4800, 9600, 38400, 57600, ) <parità> Configura l impostazione di controllo parità sulla comunicazione (N=nessuna, E=pari, O=dispari) <bit dati> Numero di bit dati per ogni frame (7 o 8) <bit stop> Numero di bit di stop (1 o 2) Pag. 16

17 CMD:setport N 8 1 Imposta la porta seriale RS232 del MICROLOG a 9600 baud, nessun controllo di parità, 8 bit di dati e 1 bit di stop CMD:setport E 8 1 Imposta la porta seriale RS485 del MICROLOG a baud, parità pari, 8 bit di dati e 1 bit di stop OROLOGIO <giorno mese anno ore minuti> Legge e/o imposta data ed ora del MicroLog. <giorno mese anno ore minuti> Data da impostare CMD: OROLOGIO Imposta la data nel MICROLOG al 19 ottobre 2010 ore 16:15 CMD: OROLOGIO Legge l ora dal MICROLOG ABILITAZIONI <nome utente/telefono> Invia una lista delle abilitazioni configurate per il dato utente <nome utente/telefono> Il nome descrittivo dell utente o il suo numero di telefono. Es. Mario, , gestore, ABILITAZIONI 0000 Mario Invia la lista completa delle abilitazioni dell utente (livello amministratore) Mario Serv:30 Out:0 UTENTE AMMINISTRATORE ABILITAZIONI Invia la lista completa delle abilitazioni dell utente con il numero di telefono specificato Serv:20 Out:0 DI: abilitato a leggere lo stato di DI1,2 AI: DO: abilitato a cambiare stato di DO4,5 LEGENDA: Serv: 00=notifica allarmi disabilitata 10=notifica allarmi via sms 20=notifica allarmi tramite chiamata 30=notifica allarmi via sms e chiamata Pag. 17

18 CONFERMA <ON/OFF> Invia un messaggio di conferma alla ricezione di ogni SMS di configurazione ricevuto (nel caso non ci sia già una risposta al comando inviato) <ON/OFF> ON: Attiva la conferma OFF: Disattiva l invio del messaggio di conferma CMD:conferma 0000 on Attiva messaggio di conferma COMANDO OK [CONFERMA] ESEGUITO TRACE <0/1> <porta> Abilita/Disabilita il trace visualizzabile nella porta COM selezionata. <0/1> <porta> 0 Trace disabilitato 1 Trace abilitato 0 Trace visualizzabile nella porta COM0 RS232A CMD: TRACE Abilita il trace ed è visualizzabile nella porta COM 0 (DB9) < mittente> Imposta l indirizzo del MICROLOG < mittente> Nome del mittente visualizzato quando si ricevono dal MICROLOG CMD: 0000 Imposta il nome del mittente delle inviate dal MICROLOG come specificato Pag. 18

19 Gestione utenti NUOVO <telefono> <nome utente> <livello> <allarmi> <abilitazioni> < > Aggiunge un nuovo utente <telefono> <nome utente> <livello> <allarmi> <abilitazioni> Numero di telefono dell utilizzatore Il nome descrittivo dell utente. Es. Mario, Giuseppe, gestore Livello di utenza dell utente: 3: amministratore 2: utente standard 1: utente solo lettura, no impostazioni Abilitazione agli allarmi 0: nessun allarme 1: allarmi inviati via sms 2: allarmi inviati mediante squillo 3: allarmi inviati via sms e squillo Tipi di ingressi/uscite abilitate. Esempi: DI1,2,5 DO1 AI2,4 abilita: ingressi digitali 1, 2 e 5 (su espansione) uscita relè 1 ingresso analogico 2 e 4(su espansione) < > Indirizzo dell utente per la ricezioni degli allarmi tramite posta elettornica CMD: nuovo Admin 3 3 Aggiunge l utente Admin come amministratore (abilitato a tutti gli I/O). L utente è abilitato al controllo tramite SMS, squilli e alla ricezione di all indirizzo specificato. CMD: nuovo Utente2 2 1 DI1,3 Aggiunge l utente Utente2 come utente standard al controllo degli ingressi digitali 1 e 3. L utente è abilitato al controllo tramite SMS e alla ricezione di all indirizzo specificato. CANCELLA <nome utente/telefono> Cancella un utente <nome utente/telefono> Il nome descrittivo dell utente o il suo numero di telefono. Es. Mario, , gestore, CMD:cancella 0000 supervisore cancella l utente supervisore CMD:cancella cancella l utente con numero Pag. 19

20 UTENTI Invia la lista completa degli utenti inseriti. Il comando è disponibile solo agli amministratori. CMD:utenti Tel: Nome:UTENTE1 Liv:3 Tel: Nome:AMMINISTRATORE Liv:3 Tel:+39XXXXXXXXX Nome:SUPERVISORE Liv:2 ABILITATUTTI <ON/OFF> Rende possibile la configurazione del MICROLOG da tutti i numeri di cellulare (anche se non compresi in lista utenti) <ON/OFF> ON: abilita la configurazione del MICROLOG a qualsiasi numero di cellulare OFF: disabilita la funzionalità, consentendo la configurazione ai soli utenti registrati CMD:abilitatutti 0000 Abilita qualsiasi numero di cellulare a inviare e ricevere SMS di configurazione verso il MICROLOG Pag. 20

21 Ingressi Digitali CONF DI <n> <etichetta> <modo> <mnem 0> <mnem 1> Configura l ingresso digitale <n> <n> <etichetta> <modo> <mnem 0> <mnem 1> Numero dell ingresso Nome dell ingresso digitale scelto dall utente. Es. Rete, termica, Antiintrusione Modo di funzionamento NORMALE, CONTATORE, RESET (apre le uscite) Valore mnemonico dello stato 0. Es. Spento Valore mnemonico dello stato 1. Es. Acceso, Allarme CMD:conf di allarme normale assente attivo Imposta l ingresso 1 come normale attivo alto CMD:stato ALLARME:ASSENTE DI2:Off DI3:Off DI4:Off DO1:Off D02:On AI1:0 AI2:0 CMD:conf di termica normale OK Allarme Imposta l ingresso 2 come normale attivo alto CMD:conf di portata contatore Imposta l ingresso 3 come contatore (non servono i parametri mnem0 e mnem1) CMD:conf di clear reset Imposta l ingresso 4 come reset (non servono i parametri mnem0 e mnem1) Questa configurazione spegne tutte le uscite quando l ingresso 4 va alto CONTATORE <n> <inizio> <invio> <fine conteggio> <out> Imposta i parametri dell ingresso digitale <n> definito come contatore <n> Numero dell ingresso digitale usato come contatore <inizio> Valore di inizio del conteggio. Se non presente il conteggio inizia da 0 <invio> Frequenza invio tramite sms del valore del contatore espressa in minuti Inserire 0 per disabilitare l invio <fine conteggio> Numero di conteggi, raggiunto il quale il contatore invia un SMS e riparte da 0 <out> Uscita da attivare a fine conteggio (parametro opzionale). L uscita viene chiusa indipendentemente dalla modalità di programmazione CMD:conf di portata contatore Imposta l ingresso 3 come contatore (v. comando precedente) CMD:contatore Definisce che l ingresso contatore 3 inizia a contare da 1000, invia un SMS con il conteggio ogni 20 minuti, si ferma quando il conteggio arriva a (invia il messaggio agli utenti abilitati). Quando arriva a setta l uscita 2 e riprende a contare da 0. Pag. 21

22 ALLARMEDI <n> <H/L> <ritardo> <messaggio> Imposta allarme su ingresso digitale <n> <n> <H/L> <ritardo> <messaggio> Numero dell ingresso digitale H se l allarme deve scattare a ingresso chiuso L se l allarme deve scattare a ingresso aperto Ritardo in secondi prima di far scattare l allarme messaggio di testo che compare nell SMS di allarme (max 127 caratteri) CMD:allarmedi H 5 allarme attivo Imposta un allarme sull ingresso 1 quando assume il valore alto. L allarme si attiva dopo 5 secondi ed invia sul messaggio lo stato dell ingresso e il testo allarme attivo STATO DI <n> Invia un SMS con lo stato dell ingresso <n> se specificato. Lo stato viene inviato anche se il MICROLOG riceve un SMS con il nome dell ingresso es. termica, intrusione <n> Numero dell ingresso (opzionale) CMD:stato di Stato degli ingressi digitali SPIA:SPENTA ALLARME:OFF DI3:Off DI4:Off CMD:stato di 1 Stato di uno specifico ingresso (DI 1) SPIA:SPENTA Pag. 22

23 Uscite Digitali CONF DO <n> <etichetta> <modo> <mnem 0> <mnem 1> <ritardo> <durata impulso> Configura l uscita digitale <n> <n> <etichetta> <modo> <mnem 0> <mnem 1> Numero dell uscita Nome dell uscita digitale scelto dall utente. Es. pompa, rele, sirena Modo di funzionamento OPEN, CLOSE, PULSEO, PULSEC Valore mnemonico dello stato 0. Es. Spento Valore mnemonico dello stato 1. Es. Acceso, Allarme <ritardo> <durata impulso> Ritardo di attesa prima di accendere l uscita nei modi PULSEO e PULSEC Durata dell impulso (facoltativo) nei modi PULSEO e PULSEC CMD:conf do consenso pulseo chiuso aperto 3 2 Imposta l uscita 2 come uscita impulsiva con ritardo di attivazione di 3 secondi e durata dell impulso di 2 secondi ON <n/nome> Accende l uscita relè <n/nome> <n/nome> CMD:on 1 Accende l uscita 1 n: numero dell uscita nome: nome dell uscita SET <n/nome> Accende l uscita relè <n/nome> <n/nome> CMD:set 1 Accende l uscita 1 n: numero dell uscita nome: nome della risorsa OFF <n/nome> Spegne l uscita relè <n/nome uscita> <n/nome> CMD:off motore Spegne l uscita denominata motore n: numero dell uscita nome: nome della risorsa Pag. 23

24 RESET <n/nome> Spegne l uscita relè <n/nome uscita> <n/nome> CMD:reset motore Spegne l uscita denominata motore n: numero dell uscita nome: nome della risorsa SQUILLO <n> <utente> <modo> Configura l utente specificato ad abilitare l uscita <n> mediante uno squillo <n> <utente> <modo> Numero dell uscita Il nome descrittivo dell utente o il suo numero di telefono. Es. Mario, , gestore Modalità di attivazione dell uscita 0: disabilita la funzionalità SQUILLO 1: accende sempre 2: spegne sempre 3: toggle (accende se spento e vice-versa) CMD: squillo admin 1 Imposta lo squillo (RING) dell utente admin ad attivare l uscita 1 in modalità sempre set CMD: squillo Imposta lo squillo (RING) del numero specificato (che deve essere definito come utente) ad attivare l uscita 2 in modalità toggle (uno squillo accende, il successivo spegne) Pag. 24

25 Ingressi Analogici CONF AI <n> <etichetta> <min> <max> <decimali> <UM> <n> <etichetta> <range min> <range max> Numero dell ingresso Nome dell ingresso analogico scelto dall utente. Es. livello, portata, temperatura Valore minimo. Specificare il numero completo senza la virgola Valore massimo. Specificare il numero completo senza la virgola <decimali> <UM> Numero di decimali da visualizzare Etichetta unità di misura CMD: conf ai livello cm Imposta l ingresso 1 con nome livello che varia da 0 a 100,0 con 1 decimale. L unità di misura è cm. CMD: conf ai temp t Imposta l ingresso 2 con nome temp che varia da 20,00 a 100,00. STATO AI <n> Invia un SMS con lo stato dell ingresso analogico<n>. Lo stato viene inviato anche se il MICROLOG riceve un SMS con il nome dell ingresso es. temperatura, livello. <n> CMD: stato ai AI:345 AI2:23,00 Numero dell ingresso Stato di tutti gli ingressi analogici CMD: stato ai 2 Stato di uno specifico ingresso (AI 2) AI2:23,00 ALLARMEAI <n> <A/B> <valore> <H/L> <ritardo> <out> <modo> <messaggio> Imposta allarme su un ingresso analogico (AI) <n> <A/B> <valore> <H/L> <ritardo> <out> Numero dell ingresso MICROLOG gestisce 2 allarmi per ogni ingresso analogico, identificabili con A (primo allarme) e B (secondo allarme) Valore della soglia di allarme H: se l allarme deve scattare sopra la soglia L: se l allarme deve scattare sotto la soglia Ritardo in secondi prima di far scattare l allarme Uscita da attivare in caso di allarme 0: nessuna uscita 1: DO1 2: DO2 n: DOn dove n è il numero di un uscita anche su espansione Pag. 25

TB-SMS. Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso. Ver. 1.6.10 31/07/07

TB-SMS. Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso. Ver. 1.6.10 31/07/07 TB-SMS Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso Ver. 1.6.10 31/07/07 MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO INTRODUZIONE. Il combinatore TB-SMS offre la possibilità di inviare sms programmabili

Dettagli

MANUALE TECNICO 080406 E SMS

MANUALE TECNICO 080406 E SMS IT MANUALE TECNICO 080406 E SMS MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO INTRODUZIONE. Il combinatore E-SMS offre la possibilità di inviare sms programmabili a numeri telefonici preimpostati e di attivare uscite

Dettagli

Programmazione TELXXC

Programmazione TELXXC Manuale Programmazione Versione 5.0 Programmazione TELXXC TELLAB Via Monviso, 1/B 24010 Sorisole (Bg) info@tellab.it INDICE Programmazione e comandi... 2 Messaggio comando multiplo.. Formato... 3 Messaggi

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

MICROSPIA GSM PROFESSIONALE. 1 MICROFONO (cod. FT607M) 2 MICROFONI (cod. FT607M2)

MICROSPIA GSM PROFESSIONALE. 1 MICROFONO (cod. FT607M) 2 MICROFONI (cod. FT607M2) MANUALE UTENTE FT607M /FT607M2 MICROSPIA GSM PROFESSIONALE 1 MICROFONO (cod. FT607M) 2 MICROFONI (cod. FT607M2) FT607M /FT607M2 MANUALE UTENTE INDICE 1. Informazioni importanti.......................................4

Dettagli

XM100GSM SCHEDA GSM PER CENTRALI SERIE XM

XM100GSM SCHEDA GSM PER CENTRALI SERIE XM 1 Stato del combinatore direttamente sul display della Consolle XM Interrogazione credito residuo tramite SMS e inoltro SMS ricevuti Messaggi di allarme pre-registrati Completa integrazione con centrali

Dettagli

GUIDA CONFIGURAZIONE ED UTILIZZO GPS SAFE COME ANTIFURTO PER MOTO

GUIDA CONFIGURAZIONE ED UTILIZZO GPS SAFE COME ANTIFURTO PER MOTO GUIDA CFIGURAZIE ED UTILIZZO GPS SAFE COME ANTIFURTO PER MOTO Sommario: Download ed aggiornamento firmware GPS SAFE... 3 Track Manager, download ed installazione.... 4 Configurazione GPS SAFE ed utilizzo

Dettagli

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE UN SISTEMA INTEGRATO COMUNICAZIONE VERSO L ESTERNO Istituti di vigilanza Invio allarmi con protocollo CONTACT ID Comunicatore PSTN Espansione GSM Telefono

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Istruzioni per l uso Sartorius

Istruzioni per l uso Sartorius Istruzioni per l uso Sartorius Descrizione dell interfaccia per le bilance Entris, ED, GK e GW Indice Impiego previsto Indice.... 2 Impiego previsto.... 2 Funzionamento.... 2 Uscita dati.... 3 Formato

Dettagli

CE 100-8. CENTRALE FILO E RADIO (48 bit) MANUALE DI INSTALLAZIONE (VERSIONE 6.31)

CE 100-8. CENTRALE FILO E RADIO (48 bit) MANUALE DI INSTALLAZIONE (VERSIONE 6.31) CE 100-8 CENTRALE FILO E RADIO (48 bit) MANUALE DI INSTALLAZIONE (VERSIONE 6.31) AVVERTENZE Si ricorda che l installazione del prodotto deve essere effettuata da personale Specializzato. L'installatore

Dettagli

Pollicino Tracking F12 MANUALE UTENTE. 1. F12 Caratteristiche

Pollicino Tracking F12 MANUALE UTENTE. 1. F12 Caratteristiche F12 MANUALE UTENTE 1. F12 Caratteristiche Progettato per sopravvivere in condizioni difficili, fornendo regolari ed accurate registrazioni di posizione sfruttando un GPS all avanguardia sulla rete cellulare,

Dettagli

Attivatore Telefonico GSM

Attivatore Telefonico GSM Part. U1991B - 10/09-01 PC Attivatore Telefonico GSM art. F462 Istruzioni d uso INFORMAZIONI PER LA SICUREZZA L'impiego dell'attivatore GSM art. F462 in componenti o sistemi per supporto vita non è consentito

Dettagli

Caratteristiche principali

Caratteristiche principali Il regolatore semaforico Hydra nasce nel 1998 per iniziativa di CTS Engineering. Ottenute le necessarie certificazioni, già dalla prima installazione Hydra mostra sicurezza ed affidabilità, dando avvio

Dettagli

FORNASIER TIZIANO & C. S.a.s. Manuale d uso HUMITESTER

FORNASIER TIZIANO & C. S.a.s. Manuale d uso HUMITESTER FORNASIER TIZIANO & C. S.a.s. Manuale d uso HUMITESTER Versione 1.0 del 18.08.2009 Sommario Schermata iniziale Pag. 3 Descrizione tasti del menu Pag. 3 Pagina principale Pag. 4 Pagina set allarmi Pag.

Dettagli

MODBUS-RTU per. Specifiche protocollo di comunicazione MODBUS-RTU per controllo in rete dispositivi serie. Expert NANO 2ZN

MODBUS-RTU per. Specifiche protocollo di comunicazione MODBUS-RTU per controllo in rete dispositivi serie. Expert NANO 2ZN per Expert NANO 2ZN Specifiche protocollo di comunicazione MODBUS-RTU per controllo in rete dispositivi serie Expert NANO 2ZN Nome documento: MODBUS-RTU_NANO_2ZN_01-12_ITA Software installato: NANO_2ZN.hex

Dettagli

DPS-Promatic Telecom Control Systems. Famiglia TCS-AWS. Stazioni Metereologiche Autonome. connesse alla rete GSM. Guida rapida all'uso versione 1.

DPS-Promatic Telecom Control Systems. Famiglia TCS-AWS. Stazioni Metereologiche Autonome. connesse alla rete GSM. Guida rapida all'uso versione 1. DPS-Promatic Telecom Control Systems Famiglia TCS-AWS di Stazioni Metereologiche Autonome connesse alla rete GSM (www.dpspro.com) Guida rapida all'uso versione 1.0 Modelli che compongono a famiglia TCS-AWS:

Dettagli

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it IDom MANUALE UTENTE Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it 2 COPYRIGHT Tutti i nomi ed i marchi citati nel documento appartengono ai rispettivi proprietari. Le informazioni

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano AMICO CI SENTO Manuale di istruzioni - Italiano 1. Per iniziare 1.1 Batteria 1.1.1 Installare la batteria Rimuovere il coperchio della batteria. Allineare i contatti dorati della batteria con i relativi

Dettagli

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700 Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria +24VDC VDC OUTPUT MICROPROCESS. E P IN EXH OUT Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria 7 Trattamento

Dettagli

Manuale di installazione e d uso

Manuale di installazione e d uso Manuale di installazione e d uso 1 Indice Installazione del POS pag. 2 Funzionalità di Base - POS Sagem - Accesso Operatore pag. 2 - Leggere una Card/braccialetto Cliente con il lettore di prossimità TeliumPass

Dettagli

Manuale istruzioni. 01942 Comunicatore GSM-BUS

Manuale istruzioni. 01942 Comunicatore GSM-BUS Manuale istruzioni 01942 Comunicatore GSM-BUS Indice 1. Descrizione 2 2. Campo di applicazione 2 3. Contenuto della confezione 2 4. Vista frontale 3 5. Funzione dei tasti e led 4 6. Operazioni preliminari

Dettagli

LOCALIZZATORE SU RETE GSM

LOCALIZZATORE SU RETE GSM MANUALE UTENTE FT908M LOCALIZZATORE SU RETE GSM (cod. FT908M) Introduzione La ringraziamo per aver acquistato questo localizzatore miniaturizzato. Il dispositivo consente di localizzare una persona o un

Dettagli

Aladino Vision, il nuovo concetto di cordless

Aladino Vision, il nuovo concetto di cordless Gentile Cliente, Ti ringraziamo per aver scelto Aladino Vision. Aladino Vision è unico, essenziale, elegante e definisce un nuovo concetto per la telefonia cordless assegnando un ruolo attivo alla stazione

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

3ODQW:DWFK 0DQXDOHG LQVWDOOD]LRQHHXVR

3ODQW:DWFK 0DQXDOHG LQVWDOOD]LRQHHXVR Ã Ã 3ODQW:DWFK 0DQXDOHG LQVWDOOD]LRQHHXVR 9RJOLDPRIDUYLULVSDUPLDUHWHPSRHGHQDUR 9LDVVLFXULDPRFKHODFRPSOHWDOHWWXUDGLTXHVWRPDQXDOHYLJDUDQWLUjXQD FRUUHWWDLQVWDOOD]LRQHHGXQVLFXURXWLOL]]RGHOSURGRWWRGHVFULWWR

Dettagli

Telefono Sirio lassico

Telefono Sirio lassico GUIDA USO Telefono Sirio lassico 46755H Aprile 2013 3 Indice INTRODUZIONE...1 CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI...1 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE...1 INSTALLAZIONE...2 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO...3

Dettagli

Manuale istruzioni. 01913 Cronotermostato GSM. CLIMAPHONE

Manuale istruzioni. 01913 Cronotermostato GSM. CLIMAPHONE Manuale istruzioni 01913 Cronotermostato GSM. CLIMAPHONE Spazio riservato per annotare le tre cifre del PIN dell'eventuale password di protezione. Indice Principali operazioni a cura dell'utente............................................

Dettagli

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 Manuale d'istruzioni Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 382280 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato l'alimentatore DC Programmabile 382280 della Extech.

Dettagli

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino TITOLO ESPERIENZA: Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino PRODOTTI UTILIZZATI: OBIETTIVO: AUTORE: RINGRAZIAMENTI: Interfacciare e controllare un modello di nastro trasportatore

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

E-VISION Tempo. Timer luci a microprocessore. Manuale d uso e installazione

E-VISION Tempo. Timer luci a microprocessore. Manuale d uso e installazione E-VISION Tempo Timer luci a microprocessore Manuale d uso e installazione ELOS E-VISION - Tempo Controllo Luci Acquario a Microprocessore. 1. Semplice da programmare 2. Gestisce sia lampade a led sia lampade

Dettagli

Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16

Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16 Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16 Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo

Dettagli

Progetti reali con ARDUINO

Progetti reali con ARDUINO Progetti reali con ARDUINO Introduzione alla scheda Arduino (parte 2ª) ver. Classe 3BN (elettronica) marzo 22 Giorgio Carpignano I.I.S. Primo LEVI - TORINO Il menù per oggi Lettura dei pulsanti Comunicazione

Dettagli

D-CAM 500 SENSORE PIROELETTRICO CON TELECAMERA AUDIO INTEGRATA MANUALE DI INSTALLAZIONE

D-CAM 500 SENSORE PIROELETTRICO CON TELECAMERA AUDIO INTEGRATA MANUALE DI INSTALLAZIONE D-CAM 500 SENSORE PIROELETTRICO CON TELECAMERA AUDIO INTEGRATA MANUALE DI INSTALLAZIONE 1 MORSETTIERA INTERNA Qui di seguito è riportato lo schema della morsettiera interna: Morsettiera J1 12 V + - N.C.

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente www.ondacommunication.com CHIAVETTA INTERNET MT503HSA 7.2 MEGA UMTS/EDGE - HSDPA Manuale Utente Rev 1.0 33080, Roveredo in Piano (PN) Pagina 1 di 31 INDICE

Dettagli

Manuale d Uso. Ref: 04061

Manuale d Uso. Ref: 04061 Manuale d Uso Ref: 04061 1 Grazie per aver acquistato il lettore digitale ENERGY SISTEM INNGENIO 2000. Questo manuale fornisce istruzioni operative dettagliate e spiegazioni delle funzioni per godere al

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

ONDA H600 PC Card UMTS/GPRS - HSDPA. Manuale Utente

ONDA H600 PC Card UMTS/GPRS - HSDPA. Manuale Utente ONDA H600 PC Card UMTS/GPRS - HSDPA Manuale Utente 1 INDICE 1. Introduzione PC Card...3 1.1 Introduzione...3 1.2 Avvertenze e note...3 1.3 Utilizzo...4 1.4 Requisiti di sistema...4 1.5 Funzioni...4 1.6

Dettagli

Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione

Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione WWW.FUHR.DE Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione Le presenti istruzioni dovranno essere trasmesse dall addetto al montaggio all utente MBW24-IT/11.14-8

Dettagli

Stazione Meteorologica PCE-FWS 20

Stazione Meteorologica PCE-FWS 20 www.pce-italia.it Istruzioni d uso Stazione Meteorologica PCE-FWS 20 1 Istruzioni d uso www.pce-italia.it Indice dei contenuti Titolo 1. Visione generale... 3 2. Contenuto della spedizione... 3 3. Informazione

Dettagli

BTEL-GT. Manuale di installazione ed uso ISO 14001 IT-52588 ISO 9001 9105.BNT1 ISO 14001 9191.BNT2 ISO 9001 IT-52587 OHSAS 18001 OHSAS 18001

BTEL-GT. Manuale di installazione ed uso ISO 14001 IT-52588 ISO 9001 9105.BNT1 ISO 14001 9191.BNT2 ISO 9001 IT-52587 OHSAS 18001 OHSAS 18001 BTEL-GT Manuale di installazione ed uso 0470 ISO 9001 9105.BNT1 ISO 9001 IT-52587 ISO 14001 9191.BNT2 ISO 14001 IT-52588 OHSAS 18001 OHSAS 18001 9192.BSEC IT - 60983 Tab.1 N. I IDENTIFICAZIONE DELLE PARTI

Dettagli

74 319 0350 0 B3144x2. Controllore universale RMU7... Istruzioni operative. Synco 700

74 319 0350 0 B3144x2. Controllore universale RMU7... Istruzioni operative. Synco 700 74 319 0350 0 B3144x2 74 319 0350 0 Istruzioni operative Synco 700 Controllore universale RMU7... Sommario B3144x2...1 Elementi operativi...4 Display...4 Pulsante INFO...4 Manopola per selezione e conferma

Dettagli

Software Emeris Communication Manager

Software Emeris Communication Manager ecm Software Emeris Communication Manager Manuale operativo Fantini Cosmi S.p.A. Via dell Osio 6 20090 Caleppio di Settala MI Tel 02.956821 - Fax 02.95307006 e-mail: info@fantinicosmi.it http://www.fantinicosmi.it

Dettagli

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1 Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5 9356197 Edizione 1 DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ Noi, NOKIA CORPORATION, dichiariamo sotto la nostra esclusiva responsabilità che il prodotto SU-5 è conforme alle

Dettagli

Manuale di utilizzo centrale ST-V

Manuale di utilizzo centrale ST-V Accessori 1 Capitolo I : Introduzione 2 1.1 Funzioni 2 1.2 Pannello_ 5 1.3 I CON 5 Capitolo II : Installazione e connessione 6 2.1 Apertura della confezione 6 2.2 Installazione del pannello_ 6 2.3 Cablaggio

Dettagli

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I)

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) 5. MOTORE ELETTRICO 2 Generalità 2 CONFIGURAZIONE PART-WINDING 2 CONFIGURAZIONE STELLA-TRIANGOLO 3 Isolamento del motore elettrico 5 Dispositivi di

Dettagli

GRAZIE AD INTERNET OGGI POSSIAMO IMMAGINARE DI RAGGIUNGERE

GRAZIE AD INTERNET OGGI POSSIAMO IMMAGINARE DI RAGGIUNGERE IL CONCETTO DI M2M ESISTE ED È APPLICATO DA TEMPO I PRIMI SISTEMI DI TELEMETRIA ERANO RISERVATI A POCHI GRANDI SOGGETTI GRAZIE AD INTERNET OGGI POSSIAMO IMMAGINARE DI RAGGIUNGERE ANYT HIN NE ANYO QUA SI

Dettagli

MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2

MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2 MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2 Pag. 1 / 10 SOMMARIO: 1 INTRODUZIONE... 3 2 PANNELLO DI CONTROLLO... 4 2.1 I TASTI... 4 2.2 IL DISPLAY... 4 3 I MENU... 5 3.1 MODIFICA TERMOSTATO AMBIENTE RADIO...

Dettagli

TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE

TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE V.00 AGOSTO 2012 CARATTERISTICHE TECNICHE Il modulo TRACER218 485 è un dispositivo con porta di comunicazione RS485 basata su protocollo MODBUS

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente 1 Sommario 1 Introduzione... 3 1.1 Accesso al Self Care Web di Rete Unica... 4 2 Servizi Aziendali... 6 2.1 Centralino - Numero

Dettagli

UTC Fire & Security Italia

UTC Fire & Security Italia UTC Fire & Security Italia Corso tecnico V1.6 Sistema Advisor Advanced Versione Fw di riferimento 019.019.085 Obbiettivi del corso Questo corso Vi illustrerà la nuova centrale intrusione Advisor Advanced.

Dettagli

ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE

ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE Mediatrix 2102 ATA Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE SERVIZIO EUTELIAVOIP...3 COMPONENTI PRESENTI NELLA SCATOLA DEL MEDIATRIX 2102...3 COLLEGAMENTO

Dettagli

GM-GSM_ GM-GSM/_-TEMP

GM-GSM_ GM-GSM/_-TEMP MANUALE D USO E MANUTENZIONE DISPOSITIVI SERIE GM GM-GSM_ GM-GSM/_-TEMP MAN_000003_ita_(GM) ED: 4.1 del 01 Settembre 2009 Manuale Valido per Release Software dispositivi da V3.70 SHITEK TECHNOLOGY srl

Dettagli

Descrizione e modalità d uso del modulo pic-sms big

Descrizione e modalità d uso del modulo pic-sms big MANUALE D USO MODULI PIC-SMS Descrizione e modalità d uso del modulo pic-sms big Rev.0807 Pag.1 di 43 www.carrideo.it INDICE 1. I MODULI SMS... 4 1.1. DESCRIZIONE GENERALE... 4 1.2. DETTAGLI SUL MICROCONTROLLORE

Dettagli

Guida alle impostazioni generali

Guida alle impostazioni generali Istruzioni per l uso Guida alle impostazioni generali 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Collegamento della macchina Impostazioni di sistema Impostazioni Copiatrice/Document server Impostazioni fax Impostazioni Stampante

Dettagli

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Installazione Modem USB Momo Gestione segnale di rete Connessione Internet Messaggi di errore "Impossibile visualizzare la pagina" o "Pagina

Dettagli

QA-TEMP CONVERTITORE DI TEMPERATURA UNIVERSALE CONVERTITORE DI TEMPERATURA UNIVERSALE. eed quality electronic design

QA-TEMP CONVERTITORE DI TEMPERATURA UNIVERSALE CONVERTITORE DI TEMPERATURA UNIVERSALE. eed quality electronic design Power Fail Rx Tx Dout QEED www.q.it info@q.it CONVERTITORE DI TEMPERATURA UNIVERSALE Isolato a 4 vie - RS485 MODBUS- Datalogger CONVERTITORE DI TEMPERATURA UNIVERSALE Isolato a 4 vie - RS485 MODBUS- Datalogger

Dettagli

SIMATIC FM 351. Getting Started Edizione 02/2000

SIMATIC FM 351. Getting Started Edizione 02/2000 SIATIC F 351 Getting Started Edizione 02/2000 Le presenti informazioni guidano l utente, sulla base di un esempio concreto articolato in cinque fasi, nell esecuzione della messa in servizio fino ad ottenere

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

DVR Icatch serie X11 e X11Z iwatchdvr applicazione per iphone /ipad

DVR Icatch serie X11 e X11Z iwatchdvr applicazione per iphone /ipad DVR Icatch serie X11 e X11Z iwatchdvr applicazione per iphone /ipad Attraverso questo applicativo è possibile visualizzare tutti gli ingressi del DVR attraverso il cellulare. Per poter visionare le immagini

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Forerunner. 10 Manuale Utente. Luglio 2013 190-01472-31_0C Stampato a Taiwan

Forerunner. 10 Manuale Utente. Luglio 2013 190-01472-31_0C Stampato a Taiwan Forerunner 10 Manuale Utente Luglio 2013 190-01472-31_0C Stampato a Taiwan Tutti i diritti riservati. Ai sensi delle norme sul copyright, non è consentito copiare integralmente o parzialmente il presente

Dettagli

Manuale Tecnico di installazione e programmazione

Manuale Tecnico di installazione e programmazione Manuale Tecnico di installazione e programmazione AVVERTENZE Questo manuale contiene informazioni esclusive appartenenti alla Combivox Srl Unipersonale. I contenuti del manuale non possono essere utilizzati

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

INFORMAZIONI GENERALI...2 INSTALLAZIONE...5 CONFIGURAZIONE...6 ACQUISTO E REGISTRAZIONE...11 DOMANDE FREQUENTI:...13 CONTATTI:...

INFORMAZIONI GENERALI...2 INSTALLAZIONE...5 CONFIGURAZIONE...6 ACQUISTO E REGISTRAZIONE...11 DOMANDE FREQUENTI:...13 CONTATTI:... INFORMAZIONI GENERALI...2 INSTALLAZIONE...5 CONFIGURAZIONE...6 ACQUISTO E REGISTRAZIONE...11 DOMANDE FREQUENTI:...13 CONTATTI:...14 Ultimo Aggiornamento del Documento: 23 / Marzo / 2012 1 INFORMAZIONI

Dettagli

Videocitofonia a colori con cablaggio a 2 fili

Videocitofonia a colori con cablaggio a 2 fili IT MANUALE TECNICO MT SBC 0 Videocitofonia a colori con cablaggio a fili Assistenza tecnica Italia 046/750090 Commerciale Italia 046/75009 Technical service abroad (+9) 04675009 Export department (+9)

Dettagli

INDUSTRY PROCESS AND AUTOMATION SOLUTIONS. Lo strumento universale per la messa in esercizio e la diagnosi

INDUSTRY PROCESS AND AUTOMATION SOLUTIONS. Lo strumento universale per la messa in esercizio e la diagnosi Con Vplus, BONFIGLIOLI VECTRON offre uno strumento per la messa in esercizio, la parametrizzazione, il comando e la manutenzione. VPlus consente di generare, documentare e salvare le impostazioni dei parametri.

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di

Dettagli

CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO

CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO VALIDO PER MOD. DTCHARGE E 1000 CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO LEGGERE CON CURA IN OGNI SUA PARTE PRIMA DI ALIMENTARE TOGLIAMO IL COPERCHIO, COSA FARE?? Il DTWind monta alternatori tri fase. Ne consegue

Dettagli

Servizio HP Hardware Support Exchange

Servizio HP Hardware Support Exchange Servizio HP Hardware Support Exchange Servizi HP Il servizio HP Hardware Support Exchange offre un supporto affidabile e rapido per la sostituzione dei prodotti HP. Studiato in modo specifico per i prodotti

Dettagli

Assistenza. Contenuto della confezione. Modem router Wi-Fi D6200B Guida all'installazione

Assistenza. Contenuto della confezione. Modem router Wi-Fi D6200B Guida all'installazione Assistenza Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero di serie riportato sull'etichetta del prodotto e utilizzarlo per registrare

Dettagli

Citofono senza fili. Installazione. ed uso. (fascicolo staccabile all interno)

Citofono senza fili. Installazione. ed uso. (fascicolo staccabile all interno) Citofono senza fili Installazione ed uso (fascicolo staccabile all interno) Sommario Presentazione... 3 Descrizione... 4 La postazione esterna... 4 La placca esterna... 4 Il quadro elettronico... 4 La

Dettagli

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 MANUALE D ISTRUZIONE SEMPLIFICATO La centralina elettronica FAR art. 9600-9612-9613 è adatta all utilizzo su impianti di riscaldamento dotati di valvola

Dettagli

Serduino - SERRA CON ARDUINO

Serduino - SERRA CON ARDUINO Serduino - SERRA CON ARDUINO 1 Componenti Facchini Riccardo (responsabile parte hardware) Guglielmetti Andrea (responsabile parte software) Laurenti Lorenzo (progettazione hardware) Rigolli Andrea (reparto

Dettagli

Phonak ComPilot. Manuale d uso

Phonak ComPilot. Manuale d uso Phonak ComPilot Manuale d uso Indice 1. Benvenuto 5 2. Per conoscere il dispositivo ComPilot in uso 6 2.1 Legenda 7 2.2 Accessori 8 3. Come cominciare 9 3.1 Impostazione dell alimentatore 9 3.2 Come caricare

Dettagli

Access Key per i vostri UBS Online Services Istruzioni

Access Key per i vostri UBS Online Services Istruzioni ab Access Key per i vostri UBS Online Services Istruzioni www.ubs.com/online ab Disponibile anche in tedesco, francese e inglese. Dicembre 2014. 83378I (L45365) UBS 2014. Il simbolo delle chiavi e UBS

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

Centralina Compatta. Manuale d istruzioni. 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che. info@psg-online.de www.psg-online.de

Centralina Compatta. Manuale d istruzioni. 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che. info@psg-online.de www.psg-online.de Centralina Compatta 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che info@psg-online.de www.psg-online.de Manuale d istruzioni Messa in funzione Il regolatore viene fornito con le impostazioni standard pronto

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Questa guida riporta i passi relativi all'installazione ed all'utilizzo dell'app "RxCamLink" per il collegamento remoto in mobilità a sistemi TVCC basati

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP BOOTP e DHCP a.a. 2002/03 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/~auletta/ Università degli studi di Salerno Laurea e Diploma in Informatica 1 Inizializzazione degli Host Un

Dettagli

feeling feeling rf Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi Instruzioni per l uso Instrucciones de uso Manual de instruções

feeling feeling rf Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi Instruzioni per l uso Instrucciones de uso Manual de instruções feeling feeling rf D GB F E P NL CZ Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi nstruzioni per l uso nstrucciones de uso Manual de instruções Bedieningshandleiding Návod k obsluze 2 42 82 122 162

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S.

Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S. Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S. All accensione del Tab e dopo l eventuale inserimento del codice PIN sarà visibile la schermata iniziale. Per configurare

Dettagli

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Istruzioni sull aggiornamento per i modelli di navigazione: AVIC-F40BT, AVIC-F940BT, AVIC-F840BT e AVIC-F8430BT

Dettagli

IT MANUALE TECNICO MT SH39 IT ART. 21047335 - COMUNICATORE TELEFONICO GSM SMS MULTIFUNZIONE

IT MANUALE TECNICO MT SH39 IT ART. 21047335 - COMUNICATORE TELEFONICO GSM SMS MULTIFUNZIONE IT MANUALE TECNICO ART. 21047335 - COMUNICATORE TELEFONICO GSM SMS MULTIFUNZIONE Assistenza tecnica Italia 0346/750090 Commerciale Italia 0346/750091 Technical service abroad Export department (+39) 0346750092

Dettagli

Nota di applicazione: impostazione della comunicazione

Nota di applicazione: impostazione della comunicazione Nota di applicazione: impostazione della comunicazione Questa nota di applicazione descrive come installare e impostare la comunicazione tra l'inverter e il server di monitoraggio SolarEdge. Questo documento

Dettagli

Guida Titolo firma con certificato remoto DiKe 5.4.0. Sottotitolo

Guida Titolo firma con certificato remoto DiKe 5.4.0. Sottotitolo Guida Titolo firma con certificato remoto DiKe 5.4.0 Sottotitolo Pagina 2 di 14 Un doppio clic sull icona per avviare il programma. DiKe Pagina 3 di 14 Questa è la pagina principale del programma DiKe,

Dettagli

Funzioni nuove e modificate

Funzioni nuove e modificate Gigaset S675 IP, S685 IP, C470 IP, C475 IP: Funzioni nuove e modificate Questo documento integra il manuale di istruzioni dei telefoni VoIP Gigaset: Gigaset C470 IP, Gigaset C475 IP, Gigaset S675 IP e

Dettagli

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze.

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze. MONITOR DEFIBRILLATORE LIFEPAK 12 Il Monitor Defibrillatore LIFEPAK 12 è un dispositivo medicale che nasce per l emergenza e resiste ad urti, vibrazioni, cadute, polvere, pioggia e a tutte quelle naturali

Dettagli

Batterie per recinti. Batteria alcalina a secco 9 V. Batteria a secco 9 V zinco-carbonio

Batterie per recinti. Batteria alcalina a secco 9 V. Batteria a secco 9 V zinco-carbonio Batterie per recinti Batteria alcalina a secco 9 V Le batterie alcaline AKO 9 V mantengo un alto voltaggio costante per tutta la loro durata. Questo permette al recinto di mantenere un andamento costante

Dettagli

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Assistenza tecnica Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero

Dettagli

Manuale del fax. Istruzioni per l uso

Manuale del fax. Istruzioni per l uso Istruzioni per l uso Manuale del fax 1 2 3 4 5 6 Trasmissione Impostazioni di invio Ricezione Modifica/Conferma di informazioni di comunicazione Fax via computer Appendice Prima di utilizzare il prodotto

Dettagli