EVIDENZA LUG-2015 da pag. 3 foglio 1

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "EVIDENZA 13. 20-LUG-2015 da pag. 3 foglio 1 www.datastampa.it"

Transcript

1 Dati rilevati dagli Enti certificatori o autocertificati Tiratura: n.d. Diffusione: n.d. Lettori: n.d. 20-LUG-2015 da pag. 3 foglio 1 EVIDENZA 13

2 Dati rilevati dagli Enti certificatori o autocertificati Tiratura: n.d. Diffusione: n.d. Lettori: n.d. 20-LUG-2015 da pag. 2 foglio 1 / 4 EVIDENZA 14

3 Dati rilevati dagli Enti certificatori o autocertificati Tiratura: n.d. Diffusione: n.d. Lettori: n.d. 20-LUG-2015 da pag. 2 foglio 2 / 4 EVIDENZA 15

4 Dati rilevati dagli Enti certificatori o autocertificati Tiratura: n.d. Diffusione: n.d. Lettori: n.d. 20-LUG-2015 da pag. 2 foglio 3 / 4 EVIDENZA 16

5 Dati rilevati dagli Enti certificatori o autocertificati Tiratura: n.d. Diffusione: n.d. Lettori: n.d. 20-LUG-2015 da pag. 2 foglio 4 / 4 EVIDENZA 17

6 Tiratura 01/2015: Diffusione 01/2015: Lettori III 2014: Dati rilevati dagli Enti certificatori o autocertificati Dir. Resp.: Roberto Napoletano 25-APR-2015 da pag. 11 EVIDENZA 5

7 Tiratura 01/2015: Diffusione 01/2015: Lettori III 2014: Dati rilevati dagli Enti certificatori o autocertificati Dir. Resp.: Pierluigi Magnaschi 08-APR-2015 da pag. 24 EVIDENZA 12

8 Tiratura: n.d. Diffusione 10/2014: Lettori II 2014: Dati rilevati dagli Enti certificatori o autocertificati Dir. Resp.: Ezio Mauro 30-MAR-2015 da pag. 19 EVIDENZA 39

9 Tiratura: n.d. Diffusione 10/2014: Lettori II 2014: Dati rilevati dagli Enti certificatori o autocertificati Dir. Resp.: Ezio Mauro 30-MAR-2015 da pag. 19 EVIDENZA 40

10 Tiratura 01/2015: Diffusione 01/2015: Lettori III 2014: Dati rilevati dagli Enti certificatori o autocertificati Dir. Resp.: Pierangelo Giovanetti 29-MAR-2015 da pag. 5 EVIDENZA 13

11 Tiratura 01/2015: Diffusione 01/2015: Lettori III 2014: Dati rilevati dagli Enti certificatori o autocertificati Dir. Resp.: Pierangelo Giovanetti 29-MAR-2015 da pag. 5 EVIDENZA 14

12 Tiratura 01/2015: Diffusione 01/2015: Lettori III 2014: Dati rilevati dagli Enti certificatori o autocertificati Dir. Resp.: Alberto Faustini 27-MAR-2015 da pag. 8 EVIDENZA 53

13 Tiratura 01/2015: Diffusione 01/2015: Lettori III 2014: Dati rilevati dagli Enti certificatori o autocertificati Dir. Resp.: Pierangelo Giovanetti 27-MAR-2015 da pag. 8 EVIDENZA 40

14 Tiratura: n.d. Diffusione: n.d. Lettori: n.d. Dati rilevati dagli Enti certificatori o autocertificati Dir. Resp.: Nicolas Barré 25-MAR-2015 da pag. 17 Il vino italiano vuole far ripartire il motore delle esportazioni EVIDENZA 32

15 Tiratura: n.d. Diffusione: n.d. Lettori: n.d. Dati rilevati dagli Enti certificatori o autocertificati Dir. Resp.: Nicolas Barré 25-MAR-2015 da pag. 17 EVIDENZA 33

16 Tiratura: n.d. Diffusione 10/2014: Lettori II 2014: Dati rilevati dagli Enti certificatori o autocertificati Dir. Resp.: Ezio Mauro 23-MAR-2015 da pag. 61 EVIDENZA 42

17 Tiratura: n.d. Diffusione 10/2014: Lettori II 2014: Dati rilevati dagli Enti certificatori o autocertificati Dir. Resp.: Ezio Mauro 23-MAR-2015 da pag. 61 EVIDENZA 43

18 Tiratura: n.d. Diffusione 10/2014: Lettori II 2014: Dati rilevati dagli Enti certificatori o autocertificati Dir. Resp.: Ezio Mauro 23-MAR-2015 da pag. 61 EVIDENZA 44

19 Tiratura: n.d. Diffusione 10/2014: Lettori II 2014: Dati rilevati dagli Enti certificatori o autocertificati Dir. Resp.: Ezio Mauro 23-MAR-2015 da pag. 61 EVIDENZA 45

20 Tiratura 01/2015: Diffusione 01/2015: Lettori III 2014: Dati rilevati dagli Enti certificatori o autocertificati Dir. Resp.: Roberto Napoletano 21-MAR-2015 da pag. 12 EVIDENZA 1

21 Tiratura 01/2015: Diffusione 01/2015: Lettori III 2014: Dati rilevati dagli Enti certificatori o autocertificati Dir. Resp.: Ferruccio de Bortoli 21-MAR-2015 da pag. 47 EVIDENZA 2

22 Tiratura 01/2015: Diffusione 01/2015: Lettori III 2014: Dati rilevati dagli Enti certificatori o autocertificati Dir. Resp.: Mario Calabresi 21-MAR-2015 da pag. 22 EVIDENZA 3

23 Tiratura 01/2015: Diffusione 01/2015: Lettori III 2014: Dati rilevati dagli Enti certificatori o autocertificati Dir. Resp.: Virman Cusenza 21-MAR-2015 da pag. 19 EVIDENZA 4

24 Tiratura 01/2015: Diffusione 01/2015: Lettori III 2014: Dati rilevati dagli Enti certificatori o autocertificati Dir. Resp.: Alessandro Sallusti 21-MAR-2015 da pag. 22 EVIDENZA 5

25 Tiratura 01/2015: Diffusione 01/2015: Lettori III 2014: Dati rilevati dagli Enti certificatori o autocertificati Dir. Resp.: Alessandro Sallusti 21-MAR-2015 da pag. 22 EVIDENZA 6

26 Tiratura 01/2015: Diffusione 01/2015: Lettori III 2014: Dati rilevati dagli Enti certificatori o autocertificati Dir. Resp.: Alessandro Sallusti 21-MAR-2015 da pag. 22 EVIDENZA 7

27 Tiratura 01/2015: Diffusione 01/2015: Lettori III 2014: Dati rilevati dagli Enti certificatori o autocertificati Dir. Resp.: Alessandro Sallusti 21-MAR-2015 da pag. 22 EVIDENZA 8

28 Tiratura 01/2015: Diffusione 01/2015: Lettori III 2014: Dati rilevati dagli Enti certificatori o autocertificati Dir. Resp.: Alessandro Sallusti 21-MAR-2015 da pag. 22 EVIDENZA 9

29 Tiratura: n.d. Diffusione 12/2012: Lettori II 2014: Dati rilevati dagli Enti certificatori o autocertificati Dir. Resp.: Enrico Franco 21-MAR-2015 da pag. 11 EVIDENZA 10

30 Tiratura: n.d. Diffusione 12/2012: Lettori II 2014: Dati rilevati dagli Enti certificatori o autocertificati Dir. Resp.: Enrico Franco 21-MAR-2015 da pag. 11 EVIDENZA 11

31 anno 5 - n luglio 2014 trebicchieri IL SETTIMANALE ECONOMICO DEL GAMBERO ROSSO PERCHÉ IL VINO ITALIANO NON VA IN BORSA? TAPPI A corona? Il no del Consorzio dell'asti, ma c'è chi lo usa. A breve il nuovo disciplinare pag.2 HI TECH Arriva il drone delle vigne. Mentre la contraffazione si combatte con un'app pag.4 SPAGNA Troppo vino: spunta la proposta di bloccare 4 mln hl. Ed è subito polemica VETI La Russia dopo lo stop alla vendita di vino on line. Quali le misure Ue più paradossali? INVESTIMENTI Borsa? No grazie. Perché le cantine italiane snobbano i mercati azionari pag.5 pag.10 pag.12

32 Gli indici internazionali suggerirebbero una quotazione, ma il tessuto imprenditoriale italiano ha forti remore. Giv, Antinori, Zonin: "Ecco perchè non ci interessa". E se arrivassero gli stranieri a fare acquisti come nella moda? Quell'antico e radicato tabu della Borsa... a cura di Gianluca Atzeni Per molti, se non per tutti, un vero e proprio tabu. La quotazione sul mercato azionario resta una scelta ancora lontana dagli orizzonti e dalle prospettive di investimento delle aziende vitivinicole italiane. Nonostante molte di esse, a guardare i bilanci, appaiano in grado di operare il fatidico passo, c'è qualcosa che funge da freno, che non convince fino in fondo. E che non fa scoccare la scintilla. Nel resto del mondo, dalla Spagna al Nord America, dal Cile alla Francia, le società vinicole quotate sono 46, fanno grandi numeri e beneficiano di un generale trend positivo che da gennaio 2001 a marzo 2014, ha rilevato Mediobanca, ha visto crescere l'indice complessivo vinicolo del 225,7%, nettamente al di sopra della media delle Borse mondiali, a +61,8%. Va detto che non è andata bene per tutti i singoli Paesi (come Cina, Cile e Australia), ma l'elemento che colpisce è la latitanza delle società a passaporto italiano, nonostante le buone performance in termini di competitività. "In Italia il rapporto coi mercati finanziari è tradizionalmente trascurabile", scrive l'ufficio Studi Mediobanca nella consueta Indagine sul settore, ricordando che chi si misura coi mercati lo fa in modo indiretto, attraverso la quotazione della controllante che è socio industriale, nel caso di Campari, o investitore finanziario (nel caso di UnipolSai, Allianz con San Felice e Generali con Geneagricola). In maniera indiretta è in borsa anche Santa Margherita attraverso il Gruppo Zignago; dieci anni fa, si parlò di ingresso a Piazza Affari del più grande gruppo vinicolo italiano, il Giv; e nel 2007/08 tastò il terreno della quotazione anche la piemontese Giordano Vini. Casi sporadici. Ma quali sono i motivi di questa resistenza? Mancanza di coraggio, scarsa convenienza? A giudizio di Stefano Cordero di Montezemolo, economista e docente di finanza strategica presso le Università di Firenze e di Palermo, che nel 2005 assieme a Mediobanca pose le basi per la creazione dell'indice delle società vinicole quotate, "la situazione da allora a oggi non è mutata. Rispetto al vino, gli investitori concepiscono le imprese come aziende dal basso profilo di rischio; la proprietà resta una sorta di bene intangibile e la struttura patrimoniale, di stampo familiare, non li avvicina. Alla finanza, infatti, non interessa comprare terre e immobili perché si è visto che la rivalutazione di questi beni è opinabile. Per entrare in borsa, mancano inoltre precisi piani di crescita industriale, che dovrebbero basarsi sulla separazione del patrimonio agricolo fondiario da quello legato al prodotto trasformato". Per Davide Gaeta, docente di marketing agroalimentare all'università di Verona, uno dei motivi 12 INVESTIMENTI

33 l vino Redditività Redditività del vino del vino PERCHÉ IL MERCATO DELLE AZIONI NON ATTRAE: 5 MOTIVI PER NON QUOTARSI Il brand di monte aziende italiane è così forte da non richiedere la pubblicità legata alla Borsa In Italia il rapporto tra valore di Borsa e Pil è il più basso tra i Paesi occidentali Le imprese italiane sono più piccole rispetto ai competitor del vino. Questo rende la quotazione proporzionalmente più onerosa Le grandi italiane sono cooperative (azionariato diffuso) e questo complica operazioni di aumento di capitale, rendendo inutile l'offerta pubblica di vendita. Inoltre, i margini bassi legati alla specificità delle coop mal si conciliano con un mercato azionario che lavora sui dividendi L'elevata componente immobiliare di molte aziende italiane non interessa la Borsa. Occorrerebbe lo scorporo delle attività commerciali. (in %, ) (in %, ) si lega alla struttura familiare delle imprese del vino: "C'è una forte matrice culturale rurale, meno propensa a gestire il capitale in maniera condivisa; altra ragione è il nanismo delle 29,9 28,5 28,5 28,5 imprese 27,0 del vino 27,0 e anche quello della stessa Piazza Affari che, se 25,3 confrontata con altre borse 25,3 internazionali, 25,3 non appare ideale per raccogliere capitali. Oltre alla redditività bassa del settore, pesa una mentalità imprenditoriale che in Italia, paese di risparmiatori, è meno del sviluppata vino di altre realtà. Si pensi, ad esempio, alla Redditività borsa di Wall Street dove la formula del venture capital è quella (in %, ) più utilizzata". Anche Augusto Marinelli, docente ordinario 5,5 di economia 5,5 6,7agraria all'università 6,7di Firenze, 6,7 6,2 4,9 4,9 4,9 Redditività pone l'accento del vino sulla peculiare forma mentis italiana: 5,6 5,1 5,6 5,6 "Siamo molto bravi a produrre, ma meno nella fase commerciale. Fonte: Mediobanca - Indagine settore vino 5,5 4,9 6,7 6,2 C'è una mentalità padronale e aziendale e non imprenditoriale che intende misurarsi coi mercati finanziari. È comprensibile che andando in borsa ci si giochi in qualche modo il patrimonio. Inoltre, 29,9 non dimentichiamo 28,4 che ogni grande 28,4 azienda ha il suo marchio con cui andare alla conquista del mondo, ognuno con il proprio canale privilegiato". Qual è la posizione di alcuni importanti top seller italiani? Il gruppo Giv, col suo vice presidente Rolando Chiossi, è molto chiaro: "Effettivamente dieci anni fa si parlò 6,2 6,2 di un nostro interesse a 5,7 quotarci, ma 5,7a seguito del riassetto avvenuto nel Gruppo nel 2008/09, 4,8 con la fusione 4,8 fra Riunite e Civ e la presa 5,1 di controllo di Giv spa al 100% da parte della coop unificata, tale 28,4 ipotesi è venuta meno. Nel nuovo piano triennale, l'attenzione è su sviluppo ed efficienza. La Borsa è ipotesi esclusa". Sulla stessa linea la Casa vinicola 28,4 Zonin, altro grande player veneto che nella classifica Mediobanca vanta il maggiore sviluppo delle vendite (+66,9%): "Al 5,7 momento escludiamo una quotazione. 4,8 La nostra strategia è quella di espanderci, acquisendo tenute, consolidare e sviluppare i brand" spiega il finan- 5,7 4,8 5,1 (in %, ) 3,5 2,7 2,7 3,5 3,5 29,9 28, , LA REDDITIVITÀ DEL VINO IN ITALIA 25,3 ROI Redditività del ROE capitale ROI investito Mon ROI / VAROE Redditività ROE netta Mon / VA Mon / VA Margini 27, ,3 28,5 5,6 5,1 2,7 3, ,5 6, , , ,4 29,9 ROI ROE Mon / VA 5,6 5,1 2,7 3, ,7 29,9 4,

34 LA STRUTTURA PROPRIETARIA DELLE PRINCIPALI AZIENDE ESTERE QUOTATE La struttura è concentrata. Due le public company: le australiane Treasury Wine Estates e Australian Vintage. Le quattro francesi e la tedesca Sektkellerei Schloss Wachenheim sono a controllo familiare (discendenti dei fondatori), con quote sopra 70% per Lanson-BCC e Vranken-Pommery Monopole. In Viña Concha y Toro (51,3%), Constellation Brands (50% dei diritti di voto) e nella canadese Andrew Peller (35,2%) i primi azionisti sono ancora famiglie e persone fisiche. La cilena Viñas Santa Rita è controllata con una quota superiore all'80% da una conglomerata quotata, la Compañía Electro Metalúrgica. Nell'altra cilena, Viña San Pedro Tarapacá, il controllo è riferibile a una joint-venture tra Heineken e famiglia Luksic. Una multinazionale è anche nella sudafricana Distell Group: è il colosso SABMiller che col 29% si affianca alla quota di controllo riconducibile alla holding Remgro-Capevin Investment, col 57,7%. Infine, la famiglia Reina (Illva Saronno) detiene il 33% della Yantai Changyu Group che controlla il 50,4% della Yantai Changyu Pioneer Wine. (fonte Ufficio Studi Mediobanca - Indagine sul settore vinicolo 2014) cial controller Michele Zonin, che individua alcuni fattori chiave, tra cui quello affettivo: "Quotarsi provocherebbe una rivoluzione amministrativa in azienda; poi le grandi imprese italiane sono in mano alle famiglie e spogliarsi di una percentuale di quote per darle al mercato è difficile; c'è anche un mercato che non coglie la logica dei tempi lunghi del settore; e c'è un assottigliarsi della redditività, che però vanta un alto valore patrimoniale, spesso non considerato dalle banche. In conclusione, per andare in Borsa ci deve essere un motivo valido". Renzo Cotarella, a.d. di Antinori, sottolinea la non opportunità di una quotazione: "Un'ipotesi del genere è antitetica per un'azienda orientata alla qualità come Antinori, nel senso che i tempi lunghi e le performance non immediate del mondo del vino contrastano con la richiesta di performance trimestrali del mercato azionario. Imprese come la nostra devono talvolta saper rinunciare a fatturare se il vino non è valido. Come fai, poi, a spiegare al mercato che per quell'anno non potrai vendere il tuo prodotto di punta? C'è poi l'aspetto redditività: la gran parte delle imprese italiane ha un patrimonio troppo alto rispetto ai volumi venduti. E per andare in Borsa un'azienda deve possedere una spiccata azione commerciale, con pochi legami sugli asset patrimoniali, ossia vigneti e cantine. Antinori, su 150 milioni di fatturato, ha un ebitda del 40%, ma per raggiungere questo risultato sono stati investiti centinaia di milioni". Sette italiane sopra i 150mln di (fatturato 2012) LE PRIME 22 SOCIETA' MONDIALI PER FATTURATO (2012) In conclusione, quali sono i possibili scenari, dal momento che anche i fondi di investimento stentano ad entrare in maniera decisa nei capitali del vino? "Serve accorpare" dice Gaeta "creando gruppi di imprese sotto un'unica anima di controllo, con forte trasparenza. Occorre fare delle holding e conferirgli i marchi. Il modello è Constellation Brands. E soprattutto, visto che il marchio Italia è forte all'estero lascerei stare Piazza Affari per scegliere gli Usa". Per Ste- (fatturato 2012) fano Cordero di Montezemolo potrebbe essere buona: "Grazie agli imbottigliatori, che dovrebbero crescere approvvigionandosi di materia prima di qualità ed essere incentivati secondo principi di fornitura, nel senso che le aziende che a loro vendono il prodotto andrebbero sostenute in un piano di trasformazione da confezionatrici a fornitrici. Sul mercato dovrebbero, quindi, operare imprese commercialmente forti, sostenute da altre che garantiscono la materia prima. E questa visione, questa linea di tendenza, dovrebbe essere alla base di un progetto ministeriale. Visione che ho colto in altri Paesi, come Australia, Usa, Cile. In Italia, invece, ci sono tante aziende artigianali ma senza una struttura in grado di portarle sul mercato. Il rischio è che accada come nella moda, coi grandi marchi stranieri a fare campagna acquisti in caso di crisi. E potremmo ritrovarci impreparati". Sette italiane s Fonte: Mediobanca - Indagine settore vino INVESTIMENTI

35 Lettori: Diffusione: Dir. Resp.: Luca Landò 11-LUG-2014 da pag. 13

36 Lettori: Diffusione: n.d. Dir. Resp.: Ezio Mauro 30-GIU-2014 da pag. 21 EVIDENZA 11

37 Lettori: n.d. Diffusione: n.d. 09-MAG-2014 da pag. 5 EVIDENZA 46

38 RASSEGNA WEB affaritaliani.it Data Pubblicazione: 20/04/2014 Vini italiani Ferdinando Giordano alla conquista di Scandinavia e Usa Domenica, 20 aprile :35:00 Continua la campagna di conquista dei mercati internazionali da parte della Ferdinando Giordano Spa, l azienda vinicola che ha fatto della vendita diretta il fulcro del suo successo: dopo i recenti successi in Francia e Belgio, la cantina varca nuove frontiere e si apre a nuovi mercati in Scandinavia e Stati Uniti. Sul fronte europeo è pronta la campagna export sui paesi scandinavi, Norvegia, Svezia e Finlandia. La Scandinavia rappresenta un mercato vitale, con percentuali di crescita importanti nel consumo del vino, che sta vivendo un interessante cambio generazionale. In questi Paesi, infatti, i giovani consumatori si stanno avvicinando sempre più al vino ed alla sua cultura, in una modalità sempre più simile a quella dei Paesi produttori storici, come Italia e Francia. Giordano, leader in Italia nella vendita diretta del vino, si è introdotto in quest area partendo dalla Norvegia, dove la prima etichetta introdotta - un Primitivo di Manduria che Giordano produce nella cantina di sua proprietà a Torricella (Taranto) - ha riscosso un grande successo. Il mercato del vino nella penisola scandinava è un mercato particolare, regolamentato e gestito dal Monopolio centrale, che introduce un numero chiuso di prodotti alcolici che possono essere venduti rigorosamente nei negozi autorizzati.

39 RASSEGNA WEB affaritaliani.it Data Pubblicazione: 20/04/2014 Per rispondere alle nuove tendenze di gusto ed al crescente interesse degli scandinavi nei confronti del vino italiano, Giordano introdurrà nuove referenze tailor-made per questi mercati, tra cui il Fascino Passo, un vino prodotto da Uve NegroAmaro di Puglia. La previsione di vendita delle etichette Giordano in Svezia, Norvegia e Finlandia per il 2014 è di circa 120 mila bottiglie con l obiettivo di un ulteriore sviluppo negli anni successivi. Anche negli Stati Uniti - dove l azienda è approdata nel 2013 vendendo i suoi prodotti in California, Texas ed Illinois - il 2014 sarà l anno della conquista di nuovi mercati, come il Minnesota e il Nevada, due stati particolarmente interessanti perché la loro popolazione ha registrato tassi di aumento del consumo di vino tra i più alti degli Stati Uniti. L export commenta Simon Pietro Felice, ad di Giordano Spa - ha rappresentato quest anno il 49% del nostro fatturato, con una crescita di due punti percentuali rispetto allo scorso anno. L export rappresenta per noi, come per molte aziende italiane, una chiave di crescita molto importante. La famiglia Giordano produce vini fin dal 1900 e affonda le sue radici nelle Langhe, cuore dell eccellenza vinicola piemontese. Nel 1956 l azienda decise di vendere i propri vini esclusivamente col sistema della vendita diretta, senza intermediari. Grazie a questa intuizione, da piccola realtà contadina, dopo oltre cento anni di storia e quattro generazioni, pur conservando sempre la sua matrice famigliare, l'azienda è salita ai vertici nazionali del settore e figura oggi tra le prime aziende vinicole (secondo il ranking Mediobanca) con un fatturato di 101 milioni di euro (nel 2013). Oggi l Azienda conta oltre 3 milioni di consumatori in Italia e nel mondo.

40 Lettori: Diffusione: n.d. Dir. Resp.: Ezio Mauro 14-APR-2014 da pag. 6

41 Lettori: Diffusione: n.d. Dir. Resp.: Ezio Mauro 14-APR-2014 da pag. 6

42 Lettori: Diffusione: Dir. Resp.: Roberto Papetti 12-APR-2014 da pag. 26

43 Lettori: Diffusione: Dir. Resp.: Pierluigi Magnaschi 09-APR-2014 da pag. 20 EVIDENZA 26

44 Lettori: Diffusione: Dir. Resp.: Pierluigi Magnaschi 09-APR-2014 da pag. 20 EVIDENZA 27

45 Lettori: Diffusione: Dir. Resp.: Paolo Possamai 08-APR-2014 da pag. 8 EVIDENZA 24

46 Lettori: Diffusione: Dir. Resp.: Paolo Possamai 08-APR-2014 da pag. 8 EVIDENZA 25

47 Lettori: Diffusione: Dir. Resp.: Maurizio Cattaneo 08-APR-2014 da pag. 15 EVIDENZA 20

48 Lettori: n.d. Diffusione: n.d. Dir. Resp.: Nicolas Barré 07-APR-2014 da pag. 21 Boom delle esportazioni dei vini italiani EVIDENZA 10

49 Lettori: Diffusione: Dir. Resp.: Maurizio Cattaneo 06-APR-2014 da pag. 10 EVIDENZA 13

50 Lettori: Diffusione: Dir. Resp.: Maurizio Cattaneo 06-APR-2014 da pag. 10 EVIDENZA 14

51 Lettori: Diffusione: Dir. Resp.: Giovanni Morandi 05-APR-2014 da pag. 28 EVIDENZA 48

52 Lettori: n.d. Diffusione: n.d. Dir. Resp.: Girolamo Fragalà 05-APR-2014 da pag. 3 EVIDENZA 49

53 Lettori: n.d. Diffusione: n.d. Dir. Resp.: Alexis Brézet 05-APR-2014 da pag. 19 EVIDENZA 45

54 Lettori: n.d. Diffusione: n.d. Dir. Resp.: Gabriele Canè 05-APR-2014 da pag. 14 EVIDENZA 46

55 Lettori: Diffusione: Dir. Resp.: Pierangelo Giovanetti 05-APR-2014 da pag. 8 EVIDENZA 41

56 Lettori: Diffusione: Dir. Resp.: Alessandro Sallusti 05-APR-2014 da pag. 19 EVIDENZA 16

57 Lettori: Diffusione: Dir. Resp.: Alessandro Sallusti 05-APR-2014 da pag. 19 EVIDENZA 17

58 Lettori: Diffusione: Dir. Resp.: Alessandro Sallusti 05-APR-2014 da pag. 19 EVIDENZA 18

59 Lettori: Diffusione: Dir. Resp.: Roberto Napoletano 04-APR-2014 da pag. 12 EVIDENZA 1

60 Lettori: Diffusione: Dir. Resp.: Ferruccio de Bortoli 04-APR-2014 da pag. 41 EVIDENZA 2

61 Lettori: Diffusione: Dir. Resp.: Mario Calabresi 04-APR-2014 da pag. 23 EVIDENZA 3

62 Lettori: Diffusione: Dir. Resp.: Alessandro Sallusti 04-APR-2014 da pag. 21 EVIDENZA 4

63 Lettori: n.d. Diffusione: n.d. Dir. Resp.: Pierluigi Magnaschi 04-APR-2014 da pag. 10 EVIDENZA 5

64 Lettori: Diffusione: Dir. Resp.: Maurizio Cattaneo 04-APR-2014 da pag. 15 EVIDENZA 6

65 Lettori: Diffusione: Dir. Resp.: Lino Morgante 04-APR-2014 da pag. 10 EVIDENZA 7

66 Lettori: n.d. Diffusione: n.d. Dir. Resp.: Gabriele Canè 04-APR-2014 da pag. 23 EVIDENZA 8

67 Lettori: n.d. Diffusione: n.d. Dir. Resp.: Gabriele Canè 04-APR-2014 da pag. 17 EVIDENZA 9

68 Lettori: Diffusione: Dir. Resp.: Paolo Possamai 04-APR-2014 da pag. 12 EVIDENZA 10

69 Lettori: Diffusione: Dir. Resp.: Mario Ciancio Sanfilippo 04-APR-2014 da pag. 10 EVIDENZA 11

70 Il vino italiano batte la crisi: crescono fatturato e addetti - Repubblica.it Page 1 of 3 04/04/2014 Home Finanza con Bloomberg Calcolatori Finanza Personale Osserva Italia Il vino italiano batte la crisi: crescono fatturato e addetti Dal 2008 l'occupazione registra un +2,7%, mentre in Italia è esplosa la disoccupazione. Vola l'export. Surclassato il rendimento delle Borse: l'indice vinicolo elaborato da Mediobanca è aumentato del 225,7% contro il 61,8% dei listini di GIULIANO BALESTRERI STR Lo leggo dopo MILANO - Il vino batte la Borsa. Di più: il vino batte l'industria manifatturiera. E ancora: il vino supera il settore alimentare e delle bevande in particolare. Risultati che valgono sia in termini di reddittività che occupazionali. Insomma, la crisi che dal 2008 ha travolto il Vecchio continente continua a mietere vittime in tutti i comparti, ma pare lasciare indenne i produttori di vino italiani. Con Vinitaly alle porte, domenica l'inaugurazione ufficiale alla Fiera di Verona, è tempo di bilanci. A tirare le somme di un settore che resta fiore all'occhiello di un Paese appena uscito dalla recessione è Mediobanca secondo cui il 2013 si è chiuso con un aumento del fatturato del TAG 4,8% a 5,6 miliardi di euro (+7,7% l'aumento vino, Vinitaly, mediobanca, borsa l'anno prima). Una progressione trainata ancora una volta dall'estero (+7,7%) a dimostrazione che in tutto il mondo, Europa e Nord America in testa, piace "bere italiano". L'INFOGRAFICA. L'industria. Per dare un idea del fenomeno vino "made in Italy" basti pensare che lo scorso anno l'industria manifatturiera è rimasta sostanzialmente invariata (-0,3%) così come gli alimentari (+0,3%). Un discorso che va di pari passo con la dimensione ilmi Pub Com Pub Scriv

71 Il vino italiano batte la crisi: crescono fatturato e addetti - Repubblica.it Page 2 of 3 04/04/2014 occupazionale del comparto vinicolo: mentre la disoccupazione in Italia è esplosa dal 6,8% del 2008 al 12,2% dello scorso anno, il settore ha aumentato gli addetti del 2,7%. Divisi L Esp Societ CIR S La Borsa. Numeri che giustificano l'attenzione degli investitori verso le società del settore quotate in Borsa. Da gennaio 2001 a marzo di quest'anno l'indice del settore vinicolo elaborato da Mediobanca è cresciuto del 225,7% contro il 61,8% della Borse mondiali. Le performance però non sono uguali per tutti: se gli Usa e la Francia volano, Australia, Cina e Cile registrano rendimenti negativi, mentre l'italia resta ancora alla finestra non avendo alcuna società del settore quotata. Un dato che - secondo Piazzetta Cuccia - andrà aggiornato "se la crescita dei produttori italiani continuerà a seguire i trendi positivi descritti". Chi vince. Le bollicine made in Italy hanno chiuso un anno da record con un aumento delle vendite all'estero del 10,3% confermando il sorpasso ai danni dello champagne. Tra le cantine, invece, la maglia rosa va a Cantine Riunite-Giv con 534 milioni di fatturato (+4,2%) che valgono anche la settima piazza a livello mondiale. Sul podio anche Caviro (327 milioni, +15,2%) e Campari (228 milioni, 15,8%). Sul fronte della solidità dai bilanci vincono invece il Veneto e la Toscana con in testa Masi Agricola, Casa Vinicola Botter e Antinori. La produzione. L'Italia si conferma anche nel 2013 il principale produttore di vino al mondo con 44,9 milioni di ettolitri contro i 44,1 milioni della Francia e i 40 della Spagna. La produzione italiana lo scorso anno è salita rispetto ai 43,8 milioni di ettolitri del 2012, pari al 17% del totale mondiale e al 30% della Ue: il valore della produzione nostrana è stimato a 9,1 miliardi di euro. (03 aprile 2014) RIPRODUZIONE RISERVATA SULLO STESSO ARGOMENTO La Cina scopre le bollicine italiane. Vino, lo spumante traina l'export Il vino prova a sfondare in Cina, fronte comune tra le cantine italiane 10 luglio 2013 Il ritardo del vino italiano in Cina. Un portale web per recuperare terreno 9 giugno 2013 I consumi di vino crollano ai minimi dall'unità d'italia 6 aprile 2013

72 Il vino italiano batte la crisi: crescono fatturato e addetti - Repubblica.it Page 3 of 3 04/04/2014 Vino, l'italia sorpassa la Francia è il primo produttore al mondo 11 giugno 2011 Il vino italiano piace all'estero Un mercato da 4,4 miliardi 25 marzo 2012 Annata record per il vino italiano Le esportazioni superano i 4 miliardi 19 febbraio 2012

73 Report Mediobanca. Vino: attese prudenti ma positive per il Gambero Rosso Page 1 of 1 04/04/2014 Giovedì, 03 Aprile :19 Report Mediobanca. Vino: attese prudenti ma positive per il 2014 A cura di Gianluca Atzeni Cantine Riunite-Giv, Caviro e Campari wines sul podio per fatturato. La migliore performance complessiva per Masi Agricola. Gli indici internazionali di borsa continuano a crescere: investire nel vino è un buon affare. Cresce il fatturato italiano nel 2013 (+4,8%) in controtendenza con il settore alimentare (+0,3%) e manifatturiero (-0,3%). L'export assume un ruolo sempre più rilevante (+7,7%), mentre l indice di Borsa mondiale del settore vinicolo da gennaio 2001 è cresciuto del 225,7%. Prudenti ma comunque positive le attese per il 2014, con il 92% dei produttori che confida di non ridurre le vendite, anche se cala la quota degli ottimisti (solo l 8% prevede una crescita superiore al 10%). I dati emergono dall'indagine Mediobanca sul settore vinicolo (111 società con più di 25 milioni di fatturato), presentata oggi a Milano. Da notare come il settore vino italiano nell insieme registri una fiducia ma senza gli exploit del 2011 e 2012 quando gli ottimisti sfioravano il 40%. Chi non teme di perdere vendite sono i produttori di spumanti. I top seller Al vertice della graduatoria 2013 dei fatturati Cantine Riunite-GIV con 534 milioni di euro e un miglioramento del 4,2% sul La piazza d onore spetta a Caviro con 327 milioni e un incremento del +15,2% rispetto allo scorso anno. Terzo gradino del podio per la divisione vini della Campari (228 milioni, +15,8%); segue la Antinori a 166

trebicchieri PERCHÉ IL VINO ITALIANO NON VA IN BORSA? IL SETTIMANALE ECONOMICO DEL GAMBERO ROSSO anno 5 - n. 28-10 luglio 2014

trebicchieri PERCHÉ IL VINO ITALIANO NON VA IN BORSA? IL SETTIMANALE ECONOMICO DEL GAMBERO ROSSO anno 5 - n. 28-10 luglio 2014 anno 5 - n. 28-10 luglio 2014 trebicchieri IL SETTIMANALE ECONOMICO DEL GAMBERO ROSSO PERCHÉ IL VINO ITALIANO NON VA IN BORSA? TAPPI A corona? Il no del Consorzio dell'asti, ma c'è chi lo usa. A breve

Dettagli

IL VINO IN TAVOLA: TENDENZE e DATI. Overview:

IL VINO IN TAVOLA: TENDENZE e DATI. Overview: IL VINO IN TAVOLA: TENDENZE e DATI Overview: La prima settimana di Aprile si è svolta a Verona la 47 edizione del VINITALY che ha registrato 148.000 (+6% rispetto lo scorso anno) dei quali 50.000 esteri

Dettagli

LE PROSPETTIVE DI MERCATO PER IL VINO ITALIANO ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI

LE PROSPETTIVE DI MERCATO PER IL VINO ITALIANO ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI Conegliano, 20 febbraio 2014 DENIS PANTINI Direttore Agricoltura e Industria Alimentare Nomisma spa LE PROSPETTIVE DI MERCATO PER IL VINO ITALIANO ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI I temi di approfondimento

Dettagli

Le maggiori imprese vitivinicole italiane

Le maggiori imprese vitivinicole italiane Le maggiori imprese vitivinicole italiane Il contesto internazionale e la struttura dell industria italiana GABRIELE BARBARESCO Quinto Vicentino, 12 giugno 2013 Sommario 1. Il contesto internazionale:

Dettagli

Nel 2014 il vino italiano ha ritoccato verso l alto il proprio record in termini di esportazioni, assestandosi poco sotto a 5,1 miliardi di euro.

Nel 2014 il vino italiano ha ritoccato verso l alto il proprio record in termini di esportazioni, assestandosi poco sotto a 5,1 miliardi di euro. Denis Pantini e Paolo Bono, Nomisma Wine Monitor denis.pantini@nomisma.it paolo.bono@nomisma.it Nel 2014 il vino italiano ha ritoccato verso l alto il proprio record in termini di esportazioni, assestandosi

Dettagli

L ESPORTAZIONE DI VINO 1

L ESPORTAZIONE DI VINO 1 L ESPORTAZIONE DI VINO 1 Premessa L Italia, come è noto, è uno dei principali produttori di vino, contendendo di anno in anno alla Francia, a seconda dell andamento delle vendemmie, la leadership mondiale.

Dettagli

L export di vini Doc-Docg e Igt vale 4,3 miliardi euro: l 84% del totale

L export di vini Doc-Docg e Igt vale 4,3 miliardi euro: l 84% del totale Il commercio con l estero dell Italia: I vini Doc-Docg e PREVISIONI Igt nel 2014 di PRODUZIONE Il commercio con l estero dell Italia 14 aprile 2015 L export di vini Doc-Docg e Igt vale 4,3 miliardi euro:

Dettagli

17-OTT-2014 da pag. 9. Lettori: 189.000 Diffusione: 24.779. Dir. Resp.: Pierangelo Giovanetti. art EVIDENZA 15

17-OTT-2014 da pag. 9. Lettori: 189.000 Diffusione: 24.779. Dir. Resp.: Pierangelo Giovanetti. art EVIDENZA 15 Lettori: 189.000 Diffusione: 24.779 Dir. Resp.: Pierangelo Giovanetti 17-OTT-2014 da pag. 9 EVIDENZA 15 Lettori: n.d. Diffusione: 1.328 Dir. Resp.: Dionisio Ciccarese 15-OTT-2014 da pag. 5 EVIDENZA 20

Dettagli

INDAGINE SUL SETTORE VINICOLO. a cura dell Ufficio Studi di Mediobanca

INDAGINE SUL SETTORE VINICOLO. a cura dell Ufficio Studi di Mediobanca INDAGINE SUL SETTORE VINICOLO a cura dell Ufficio Studi di Mediobanca Aprile 2014 1 MEDIOBANCA DECRETO LEGISLATIVO n. 196 DEL 30-06-2003 SULLA TUTELA DELLA PRIVACY INFORMATIVA Ai sensi dell art. 13 del

Dettagli

ADN KRONOS SISAL: NEL 2011 RICAVI DI 525,2 MLN (+19,3%), EBITDA +10,9% RADIOCOR Sisal: nel 2011 volume d'affari in crescita del 17,6% (13,3 miliardi)

ADN KRONOS SISAL: NEL 2011 RICAVI DI 525,2 MLN (+19,3%), EBITDA +10,9% RADIOCOR Sisal: nel 2011 volume d'affari in crescita del 17,6% (13,3 miliardi) RISULTATI FINANZIARI 2011 Ufficio Stampa LANCIO STAMPA 6.02 AGENZIE STAMPA AGIPRO Giochi, Gruppo Sisal: nel 2011 volume d affari a 13,3 miliardi di euro (+17,6%) Giochi, Petrone (Ad Sisal): "Crescita grazie

Dettagli

Il mercato del vino: evoluzioni e tendenze. Maggio 2014

Il mercato del vino: evoluzioni e tendenze. Maggio 2014 Il mercato del vino: evoluzioni e tendenze Maggio 2014 1 Sommario 1. IL CONSUMO DI VINO 3 2. TENDENZE DEL COMMERCIO MONDIALE DI VINO NEL 2013 6 3. PRINCIPALI ESPORTATORI NEL 2013 8 4. PRINCIPALI IMPORTATORI

Dettagli

Fatturato in milioni Variazione % 2013/2012 Export Ebitda Ebit PFN Investimenti N Bottiglie Ettari vitati Dipendenti

Fatturato in milioni Variazione % 2013/2012 Export Ebitda Ebit PFN Investimenti N Bottiglie Ettari vitati Dipendenti N Azienda Vitivinicola Pag."1"di"6! La classifica 2013 delle più grandi cantine italiane Nella"tabella"la"graduatoria"delle"88"maggiori"imprese"vitivinicole"italiane"con"più"di"10"milioni"di"fatturato"2013"(da"bilancio"civilistico,"consolidato"o"aggregato)"L

Dettagli

L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE

L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE I DATI RELATIVI AL 2014 Nel 2014 l economia mondiale ha mantenuto lo stesso ritmo di crescita (+3,1%) dell anno precedente (+3,1%).

Dettagli

Articoli Selezionati ... 3. Bellinazzo Marco 4 ... 5

Articoli Selezionati ... 3. Bellinazzo Marco 4 ... 5 Articoli Selezionati EQUITALIA 10/09/14 businesspeople.it 0 Equitalia Giustizia: allo Stato 800 milioni... 1 10/09/14 repubblica.it 0 Equitalia: da sequestri e confische versati 800 mln allo Stato... 2

Dettagli

LA STRUTTURAZIONE ATTUALE DELLE IMPRESE DEL VINO ITALIANO PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE

LA STRUTTURAZIONE ATTUALE DELLE IMPRESE DEL VINO ITALIANO PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE 6 novembre 2015 LA STRUTTURAZIONE ATTUALE DELLE IMPRESE DEL VINO ITALIANO PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE DENIS PANTINI Direttore Area Agroalimentare Nomisma Responsabile Wine Monitor Outline Evoluzione dei

Dettagli

Le medie imprese italiane crescono e sono ottimiste per il futuro

Le medie imprese italiane crescono e sono ottimiste per il futuro Le medie imprese italiane crescono e sono ottimiste per il futuro Mediobanca e Unioncamere pubblicano la quattordicesima edizione dell indagine annuale sulle medie imprese italiane nel periodo 2004-2013

Dettagli

Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014. Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015

Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014. Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015 Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014 Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015 Discorso del Vice Ministro allo Sviluppo Economico, Carlo CALENDA Signor Presidente della Repubblica, Autorità

Dettagli

SETTORE ENOLOGICO. Introduzione all Information Analysis by

SETTORE ENOLOGICO. Introduzione all Information Analysis by SETTORE ENOLOGICO Introduzione all Information Analysis by SETTORE ENOLOGICO Introduzione all Information Analysis by Il monitoraggio è stato suddiviso in 3 aree tematiche di maggior interesse per il settore

Dettagli

Company Profile Maggio 2011 (Riservato( Riservato)

Company Profile Maggio 2011 (Riservato( Riservato) Company Profile Maggio 2011 (Riservato( 1 Le origini e lo sviluppo La capogruppo Giordano Vini Spa ha la propria sede legale a Valle Talloria, frazione di Diano d Alba, dove la famiglia Giordano iniziò

Dettagli

ITALIAN WINE BRANDS Q U OTA Z I O N E D E L P R I M O G R U P P O V I N I C O LO I TA L I A N O

ITALIAN WINE BRANDS Q U OTA Z I O N E D E L P R I M O G R U P P O V I N I C O LO I TA L I A N O ITALIAN WINE BRANDS Q U OTA Z I O N E D E L P R I M O G R U P P O V I N I C O LO I TA L I A N O COSTITUZIONE DEL PRIMO GRUPPO VINICOLO QUOTATO IN ITALIA Ottobre 2014 strettamente riservato e confidenziale

Dettagli

Rassegna Stampa martedi 09 dicembre 2014

Rassegna Stampa martedi 09 dicembre 2014 Rassegna Stampa martedi 09 dicembre 2014 Rassegna Stampa 09-12-2014 CONFINDUSTRIA MESSAGGERO 09/12/2014 13 CORRIERE DI VERONA 09/12/2014 19 Intervista a Federica Guidi - Altolà della Guidi: Confindustria

Dettagli

Rassegna Stampa sabato 27 settembre 2014

Rassegna Stampa sabato 27 settembre 2014 Rassegna Stampa sabato 27 settembre 2014 Rassegna Stampa 27-09-2014 CONFINDUSTRIA SOLE 24 ORE 27/09/2014 11 SOLE 24 ORE 27/09/2014 6 MESSAGGERO 27/09/2014 6 SOLE 24 ORE 27/09/2014 2 QUOTIDIANO ENERGIA

Dettagli

Il futuro delle Biotecnologie è nei nuovi investitori

Il futuro delle Biotecnologie è nei nuovi investitori Il futuro delle Biotecnologie è nei nuovi investitori Sommario Con un tasso di crescita di nuove imprese intorno al 50%, l Italia delle biotecnologie sta progressivamente recuperando il ritardo maturato

Dettagli

Industria: I risultati dell indagine congiunturale sul 1 trimestre 2012

Industria: I risultati dell indagine congiunturale sul 1 trimestre 2012 34indicatori Industria: stabile la produzione I risultati dell indagine congiunturale sul 1 trimestre 2012 E. S. Produzione sugli stessi livelli dello scorso anno, debole la domanda interna, ma rimane

Dettagli

Rassegna del 02/06/2013

Rassegna del 02/06/2013 Rassegna del 02/06/2013 CONFARTIGIANATO 02/06/13 Corriere di Viterbo 4 Le pratiche ambientali costano alle imprese 3,4 miliardi di euro... 1 02/06/13 Giornale 17 «La mia seconda vita? Ora la regalo agli

Dettagli

L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE 2 L INDUSTRIA MONDIALE DELLA MACCHINA UTENSILE 8

L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE 2 L INDUSTRIA MONDIALE DELLA MACCHINA UTENSILE 8 L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE 2 I DATI RELATIVI AL 2011 2 LE ESPORTAZIONI 4 LE CARATTERISTICHE STRUTTURALI 6 La macchina utensile 6 La robotica 7 L INDUSTRIA

Dettagli

L agroalimentare nell economia del Paese: occupazione, innovazione, qualità, consumi, export

L agroalimentare nell economia del Paese: occupazione, innovazione, qualità, consumi, export L agroalimentare nell economia del Paese: occupazione, innovazione, qualità, consumi, export Roberto Monducci Istituto nazionale di statistica Direttore del Dipartimento per i conti nazionali e le statistiche

Dettagli

GLI ITALIANI E IL VINO Comportamenti e. all acquisto diretto dal produttore

GLI ITALIANI E IL VINO Comportamenti e. all acquisto diretto dal produttore GLI ITALIANI E IL VINO Comportamenti e propensione all acquisto diretto dal produttore DENIS PANTINI Responsabile Area Agricoltura e Industria Alimentare Vinitaly, 8 aprile 2010 I temi di approfondimento

Dettagli

Tassi di crescita reale, su base congiunturale e tendenziale, del PIL e delle sue voci nel secondo trimestre 2015 (variazioni percentuali) 0,3

Tassi di crescita reale, su base congiunturale e tendenziale, del PIL e delle sue voci nel secondo trimestre 2015 (variazioni percentuali) 0,3 IL QUADRO AGGREGATO Come già avvenuto nel primo trimestre dell anno, anche nel secondo il prodotto interno lordo ha conosciuto una accelerazione sia congiunturale che tendenziale. Tra aprile e giugno dell

Dettagli

DALLA GREEN ECONOMY 102 MLD DI VALORE AGGIUNTO (IL 10,3%) E QUASI 3 MLN DI POSTI DI LAVORO

DALLA GREEN ECONOMY 102 MLD DI VALORE AGGIUNTO (IL 10,3%) E QUASI 3 MLN DI POSTI DI LAVORO I DATI DI GREENITALY DI FONDAZIONE SYMBOLA E UNIONCAMERE DALLA GREEN ECONOMY 102 MLD DI VALORE AGGIUNTO (IL 10,3%) E QUASI 3 MLN DI POSTI DI LAVORO 372MILA IMPRESE (24,5% DEL TOTALE) PUNTANO SULLA GREEN

Dettagli

MERCATO IMMOBILIARE EUROPEO OLTRE LA CRISI

MERCATO IMMOBILIARE EUROPEO OLTRE LA CRISI Grexit butta acqua sul fuoco" della ripresa, ma non la ferma MERCATO IMMOBILIARE EUROPEO OLTRE LA CRISI In Italia c'è ancora incertezza, ma piace agli investitori esteri Il no greco getta acqua sul fuoco

Dettagli

97MILA COPIE E-MAIL. Il quotidiano economico-finanziario del Nord Italia. Anna Maria Tarantola e Luigi Gubitosi

97MILA COPIE E-MAIL. Il quotidiano economico-finanziario del Nord Italia. Anna Maria Tarantola e Luigi Gubitosi 97MILA COPIE E-MAIL IN EDICOLA Il quotidiano economico-finanziario del Nord Italia Anna Maria Tarantola e Luigi Gubitosi SALE SU Luigi Lionetti assume la carica di direttore generale di Busch Italia, filiale

Dettagli

Il mercato internazionale dei prodotti biologici

Il mercato internazionale dei prodotti biologici Marzo 2014 Il mercato internazionale dei prodotti biologici In sintesi Il presente Report sintetizza i principali dati internazionali diffusi di recente in occasione della Fiera Biofach di Norimberga.

Dettagli

IL MERCATO DEL VINO IN BRASILE

IL MERCATO DEL VINO IN BRASILE Brasile IL MERCATO DEL VINO IN BRASILE Tra i BRIC (Brasile Russia India Cina paesi caratterizzati da una notevole crescita del PIL), il Brasile rappresenta il paese che indubbiamente sta dando segnali

Dettagli

www.sviluppoeconomico.gov.it PrideandPrejudice #laforzadellexport quello che non si dice del made in italy

www.sviluppoeconomico.gov.it PrideandPrejudice #laforzadellexport quello che non si dice del made in italy PrideandPrejudice #laforzadellexport quello che non si dice del made in italy INTRODUZIONE Un economia sempre più internazionalizzata: l export è il principale volano per la crescita dell economia italiana,

Dettagli

Lettori: 309.000 Diffusione: 100.600. Dir. Resp.: Osvaldo De Paolini. 24-DIC-2011 da pag. 4

Lettori: 309.000 Diffusione: 100.600. Dir. Resp.: Osvaldo De Paolini. 24-DIC-2011 da pag. 4 Lettori: 309.000 Diffusione: 100.600 Dir. Resp.: Osvaldo De Paolini 24-DIC-2011 da pag. 4 Lettori: 309.000 Diffusione: 100.600 Dir. Resp.: Osvaldo De Paolini 24-DIC-2011 da pag. 4 Lettori: 309.000 Diffusione:

Dettagli

Sintesi per la stampa. Rapporto Analisi dei Settori Industriali* Maggio 2016

Sintesi per la stampa. Rapporto Analisi dei Settori Industriali* Maggio 2016 Sintesi per la stampa Rapporto Analisi dei Settori Industriali* Maggio 2016 Il fatturato dell industria italiana rimarrà su ritmi di crescita ancora superiori al 2% nell anno in corso per poi entrare in

Dettagli

I Focus de l OIV. Il mercato dei vini spumati

I Focus de l OIV. Il mercato dei vini spumati I Focus de l OIV Il mercato dei vini spumati Il mercato dei vini spumanti è cresciuto nel corso degli ultimi anni grazie alla spinta di una forte domanda mondiale. La produzione è aumentata notevolmente:

Dettagli

IL VINO ITALIANO ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI: OPPORTUNITÀ E PROSPETTIVE FUTURE

IL VINO ITALIANO ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI: OPPORTUNITÀ E PROSPETTIVE FUTURE IL VINO ITALIANO ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI: OPPORTUNITÀ E DENIS PANTINI Direttore Area Agricoltura e Industria Alimentare Nomisma spa PROSPETTIVE FUTURE I temi di approfondimento I consumi

Dettagli

L Osservatorio b2b di Vinitaly OUTLOOK FOCUS MERCATO

L Osservatorio b2b di Vinitaly OUTLOOK FOCUS MERCATO OUTLOOK FOCUS MERCATO N. 3 - MARZO 2015 wine2wine: il forum sul business del vino Un evento per informarsi, aggiornarsi, riflettere, ispirarsi wine2wine è la piattaforma business to business di Veronafiere

Dettagli

INDUSTRIA ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA ITALIANA

INDUSTRIA ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA ITALIANA INDUSTRIA ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA ITALIANA Hannover Messe 2014 Walking Press Conference, 8 Aprile 2014 L industria Elettrotecnica ed Elettronica in Italia ANIE rappresenta da sessant anni l industria

Dettagli

Rassegna del 17/01/2014

Rassegna del 17/01/2014 Rassegna del 17/01/2014 ANIA 15/01/2014 Sole 24 Ore 25 Parte il tiro incrociato sul «pacchetto» Rc auto Caprino Maurizio 1 15/01/2014 Corriere della Sera 5 Le compagnie ammettono: Rc Auto più cara d'europa

Dettagli

IL PRESENTE RAPPORTO E STATO ELABORATO CON LE INFORMAZIONI DISPONIBILI AL 16 dicembre 2004 DA:

IL PRESENTE RAPPORTO E STATO ELABORATO CON LE INFORMAZIONI DISPONIBILI AL 16 dicembre 2004 DA: Istituto nazionale per il Commercio Estero PROMETEIA S.R.L. Evoluzione del commercio con l estero per aree e settori Gennaio 2005 PROMETEIA S.R.L. Via G. Marconi, 43 40122 Bologna 051-6480911 fax 051-220753

Dettagli

IL FUTURO DEL VINO (E IL VINO DEL FUTURO)

IL FUTURO DEL VINO (E IL VINO DEL FUTURO) I Forum di Cronache di Gusto Taormina, 20 ottobre 2014 IL FUTURO DEL VINO (E IL VINO DEL FUTURO) DENIS PANTINI Direttore Agricoltura e Industria Alimentare Nomisma spa I temi di approfondimento Lo scenario:

Dettagli

Rassegna del 31/12/2015

Rassegna del 31/12/2015 Rassegna del 31/12/2015... 31/12/15 Corriere della Sera 41 Editoria. Chiude Gazzetta tv Rcs, il fondo Vanguard al 2,3%... 1 31/12/15 Corriere della Sera 63 A fil di rete - «Dronista»: il nuovo mestiere

Dettagli

L INDUSTRIA DELL OLIO DI OLIVA

L INDUSTRIA DELL OLIO DI OLIVA E x e c u t i v e s u m m a r y L INDUSTRIA DELL OLIO DI OLIVA La fotografia La rilevanza del comparto. L industria dell olio di oliva in senso stretto contribuisce per il 3,5% al fatturato complessivo

Dettagli

2.1.3 Inquadramento: numeri, sviluppo storico, previsioni per il futuro

2.1.3 Inquadramento: numeri, sviluppo storico, previsioni per il futuro 2.1.3 Inquadramento: numeri, sviluppo storico, previsioni per il futuro Nel 2004 (dopo 3 anni di crescita stagnante dovuta principalmente agli effetti degli attacchi terroristici dell 11 settembre e all

Dettagli

Tipologia X Impresa. Cantina di Calasetta Via Roma, 134 09011 Calasetta. Tel. 0781 88413 Fax 0781 88876- e-mail info@cantinacalasetta.

Tipologia X Impresa. Cantina di Calasetta Via Roma, 134 09011 Calasetta. Tel. 0781 88413 Fax 0781 88876- e-mail info@cantinacalasetta. Soggetto Proponente Ragione Sociale: Società Cooperativa Agricola Cantina Sociale di Calasetta Indirizzo: Via Roma, 134 09011 Calasetta Telefono 0781/88413 Fax 0781/88871 E-mail info@cantinacalasetta.com

Dettagli

Adige 17/08/14 STAMPA LOCALE 3 In Italia i mutui più cari d'europa, in due anni le tasse a 107%... 1

Adige 17/08/14 STAMPA LOCALE 3 In Italia i mutui più cari d'europa, in due anni le tasse a 107%... 1 Articoli Selezionati Adige 17/08/14 STAMPA LOCALE 3 In Italia i mutui più cari d'europa, in due anni le tasse a 107%... 1 Arena - Giornale di Vicenza 17/08/14 ARTIGIANATO E PMI 8 Casa, in Italia i mutui

Dettagli

Newsletter #02 Settembre 2014 FOCUS: Indagine sul settore vinicolo

Newsletter #02 Settembre 2014 FOCUS: Indagine sul settore vinicolo Newsletter #02 Settembre 2014 FOCUS: Indagine sul settore vinicolo Il settore vinicolo in Italia e nel mondo Il settore del vino in Italia è uno dei pochi in controtendenza; infatti, secondo la recente

Dettagli

LE VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA FOCUS SULL INDUSTRIA FARMACEUTICA

LE VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA FOCUS SULL INDUSTRIA FARMACEUTICA LE VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA FOCUS SULL INDUSTRIA FARMACEUTICA Non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare, diceva Seneca. Oggi l Italia, con la crisi quasi alle spalle

Dettagli

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole-

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- A cura del dipartimento mercato del lavoro Formazione Ricerca della Camera del Lavoro Metropolitana di Milano

Dettagli

IL I L R EAL A L EST S A T T A E T RESI S D I E D NZIA I L A E Paola Dezza

IL I L R EAL A L EST S A T T A E T RESI S D I E D NZIA I L A E Paola Dezza IL REAL ESTATE RESIDENZIALE Paola Dezza Immobiliare, asset class vincente Le ricerche sull impiego del capitale nel lungo periodo mostrano quasi sempre l ottima prestazione del mattone rispetto ad altre

Dettagli

Il vino italiano tra mercato e finanza. I maggiori produttori italiani 2004-2013 Gabriele Barbaresco

Il vino italiano tra mercato e finanza. I maggiori produttori italiani 2004-2013 Gabriele Barbaresco Il vino italiano tra mercato e finanza. I maggiori produttori italiani 2004-2013 Gabriele Barbaresco Verona, 3 dicembre 2014, Wine2Wine Sommario 1. Il contesto internazionale e il posizionamento italiano

Dettagli

OSSERVATORIO FINANZIARIO

OSSERVATORIO FINANZIARIO OSSERVATORIO FINANZIARIO SULLE SOCIETÀ VINICOLE ITALIANE Analisi dei profili reddituali e finanziari di un campione rappresentativo delle diverse tipologie di società vinicole italiane 2 edizione, 2006

Dettagli

Il mercato del vino in Germania

Il mercato del vino in Germania Il mercato del vino in Germania Baccelle Enrico Aprile 212 milioni di euro milioni di litri Mercato del vino imbottigliato in Germania (GTI, Istituto Spagnolo Commercio Estero -ICEX-, Euromonitor, Aprile

Dettagli

Rassegna del 16/01/2015

Rassegna del 16/01/2015 Rassegna del 16/01/2015... 16/01/2015 Corriere della Sera 1 Prima pagina... 1 16/01/2015 Giornale 1 Prima pagina... 2 16/01/2015 Libero Quotidiano 1 Prima pagina... 3 16/01/2015 Messaggero 1 Prima pagina...

Dettagli

Rassegna Stampa. martedi 17 febbraio 2015. Servizi di Media Monitoring

Rassegna Stampa. martedi 17 febbraio 2015. Servizi di Media Monitoring Rassegna Stampa martedi 17 febbraio 2015 Dir. Resp.: Ezio Mauro Estratto da pag.: 47 Sezione: EVIDENZA, EUR SPA Tiratura: 458.614 Diffusione: 381.915 Lettori: 2.835.000 107-142-080 Peso: 22% 8 Dir. Resp.:

Dettagli

Economia debole, profitti deboli. -Il 2012 si prospetta ancora più duro-

Economia debole, profitti deboli. -Il 2012 si prospetta ancora più duro- NOTIZIE n 42 Economia debole, profitti deboli -Il 2012 si prospetta ancora più duro- 20 settembre 2011 (Singapore) - La IATA (l Associazione internazionale del trasporto aereo) ha annunciato un aggiornamento

Dettagli

Rassegna Stampa sabato 25 ottobre 2014

Rassegna Stampa sabato 25 ottobre 2014 Rassegna Stampa sabato 25 ottobre 2014 Rassegna Stampa 25-10-2014 CONFINDUSTRIA SOLE 24 ORE 25/10/2014 2 CORRIERE DELLA SERA 25/10/2014 5 SOLE 24 ORE 25/10/2014 8 MESSAGGERO 25/10/2014 2 SOLE 24 ORE 25/10/2014

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2011

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2011 SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE COMUNICATO STAMPA CRESCE DEL 4,3 PER CENTO IL RISPARMIO GESTITO IN IMMOBILI TOTALE MONDIALE A 1.450 MILIARDI DI EURO OBIETTIVO 100 MILIARDI

Dettagli

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali Decreto n. 34342 VISTO il Regolamento (CE) n. 1234/2007 del Consiglio, del 22 ottobre 2007, recante organizzazione comune dei mercati agricoli e disposizioni specifiche per taluni prodotti agricoli (regolamento

Dettagli

AGGIORNAMENTO DATI 1999 PER MERCATO ESTERO

AGGIORNAMENTO DATI 1999 PER MERCATO ESTERO AGGIORNAMENTO DATI 1999 PER MERCATO ESTERO ARRIVI STRANIERI 1999 PER PROVENIENZA U.S.A. 1% S DK 1% 2% CZ 2% CH 2% ALTRI 10% GB 8% E 1% B 3% NL 6% F 2% A 7% D 55% STATI 1999 arrivi e presenze in provincia

Dettagli

Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale

Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale OSSERVATORIO TURISTICO DELLA LIGURIA Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale Dossier Ottobre 2012 A cura di Panorama competitivo del turismo internazionale nel mondo

Dettagli

VALORI ECONOMICI DELL AGRICOLTURA 1

VALORI ECONOMICI DELL AGRICOLTURA 1 VALORI ECONOMICI DELL AGRICOLTURA 1 Secondo i dati forniti dall Eurostat, il valore della produzione dell industria agricola nell Unione Europea a 27 Stati Membri nel 2008 ammontava a circa 377 miliardi

Dettagli

1 Elaborazioni Euricse su dati forniti dalla Federazione Trentina della Cooperazione e da Raiffeisenverband Sudtirol.

1 Elaborazioni Euricse su dati forniti dalla Federazione Trentina della Cooperazione e da Raiffeisenverband Sudtirol. La storia e la teoria economica ci insegnano che il superamento della povertà in ambito agricolo è legato dalla capacità dei produttori di operare su una scala che consenta l accesso a mercati più ampi

Dettagli

Rassegna del 27/01/2015

Rassegna del 27/01/2015 Rassegna del 27/01/2015... 27/01/2015 Corriere della Sera 1 Prima pagina... 1 27/01/2015 Giornale 1 Prima pagina... 2 27/01/2015 Libero Quotidiano 1 Prima pagina... 3 27/01/2015 Messaggero 1 Prima pagina...

Dettagli

EXPO: PARLATO E BRUNO PRESENTANO IL RAPPORTO CREA SUL COMMERCIO ESTERO

EXPO: PARLATO E BRUNO PRESENTANO IL RAPPORTO CREA SUL COMMERCIO ESTERO EXPO: PARLATO E BRUNO PRESENTANO IL RAPPORTO CREA SUL COMMERCIO ESTERO 5144-01:07:15/13:05 - milano, (agra press) - nel 2014 per l'agroalimentare le esportazioni, pari a circa 35 miliardi di euro, sono

Dettagli

Luci e ombre della cooperazione vitivinicola in Abruzzo

Luci e ombre della cooperazione vitivinicola in Abruzzo CASE STUDY Luci e ombre della cooperazione vitivinicola in Abruzzo Emilio Chiodo Il settore vitivinicolo in Abruzzo Il settore vitivinicolo riveste un importanza rilevante nell economia Abruzzese, così

Dettagli

ProWein 2013: Articolo specializzato su spumante e vino frizzante - Ottobre 2012

ProWein 2013: Articolo specializzato su spumante e vino frizzante - Ottobre 2012 ProWein 2013: Articolo specializzato su spumante e vino frizzante - Ottobre 2012 Il mercato internazionale dello spumante e del vino frizzante visto sotto la lente d ingrandimento: buone prospettive di

Dettagli

Agganciare la ripresa, ma con quali capitali? 10 Annual Economia & Finanza Il Sole 24 Ore

Agganciare la ripresa, ma con quali capitali? 10 Annual Economia & Finanza Il Sole 24 Ore Agganciare la ripresa, ma con quali capitali? 10 Annual Economia & Finanza Il Sole 24 Ore Milano, 28 novembre 2013 Euro mld Il fardello dell economia italiana Debito pubblico dello Stato italiano 2.068.564.740.090

Dettagli

OSSERVATORIO COOPERAZIONE AGRICOLA ITALIANA

OSSERVATORIO COOPERAZIONE AGRICOLA ITALIANA OSSERVATORIO COOPERAZIONE AGRICOLA ITALIANA 2015 Cooperazione agroalimentare La cooperativa è un associazione autonoma di persone unite volontariamente per soddisfare le loro aspirazioni e bisogni economici,

Dettagli

Per l Expo tutto l agroalimentare italiano in un click

Per l Expo tutto l agroalimentare italiano in un click Per l Expo tutto l agroalimentare italiano in un click - 14 gennaio 2015 - L Italia, campione del mangiar bene e del buon vino, leader mondiale nella sicurezza alimentare e nell eco-sostenibilità delle

Dettagli

La ricchezza finanziaria delle famiglie italiane

La ricchezza finanziaria delle famiglie italiane Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/22 del 9/4/22 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della banca.

Dettagli

Settore delle Industrie Alimentari e Bevande

Settore delle Industrie Alimentari e Bevande Settore delle Industrie Alimentari e Bevande Tendenze e prospettive strategiche Gennaio 2015 La rilevanza del settore agroalimentare In Italia il processo di produzione e distribuzione di prodotti agroalimentari

Dettagli

Sondaggio sul Sentiment degli Investitori Globali

Sondaggio sul Sentiment degli Investitori Globali 2014 Sondaggio sul Sentiment degli Investitori Globali R I S U L T A T I P R I N C I P A L I I risultati del nostro Sondaggio sul Sentiment degli Investitori Globali del 2014 indicano che gli investitori

Dettagli

vorrei anzitutto ringraziare la Camera di Commercio di Novara e l Università Amedeo Avogadro per avermi

vorrei anzitutto ringraziare la Camera di Commercio di Novara e l Università Amedeo Avogadro per avermi La responsabilità sociale delle imprese nel contesto del processo di internazionalizzazione e globalizzazione dei mercati Novara, 28 novembre 2005 Intervento Cari amici, vorrei anzitutto ringraziare la

Dettagli

Rassegna del 15/03/2014

Rassegna del 15/03/2014 Rassegna del 15/03/2014 CONFARTIGIANATO 15/03/14 Corriere Mercantile 4 Gli artigiani bocciano i parlamentari "grillini" - I grillini bocciati dagli artigiani 15/03/14 La Notizia 12 Intervista a Mirco Della

Dettagli

Andamento della congiuntura economica in Germania

Andamento della congiuntura economica in Germania Andamento della congiuntura economica in Germania La flessione dell economia tedesca si è drasticamente rafforzata nel primo trimestre 2009 durante il quale il PIL ha subito un calo del 3,5% rispetto all

Dettagli

Lettori: 354.000 Diffusione: 46.346. Dir. Resp.: Giacomo Scanzi. 01-LUG-2011 da pag. 35

Lettori: 354.000 Diffusione: 46.346. Dir. Resp.: Giacomo Scanzi. 01-LUG-2011 da pag. 35 Lettori: 354.000 Diffusione: 46.346 Dir. Resp.: Giacomo Scanzi da pag. 35 Lettori: 354.000 Diffusione: 46.346 Dir. Resp.: Giacomo Scanzi da pag. 35 Lettori: n.d. Diffusione: n.d. Dir. Resp.: Maurizio Cattaneo

Dettagli

Quotidiano. www.ecostampa.it. Pag. 2. Fedagri

Quotidiano. www.ecostampa.it. Pag. 2. Fedagri Pag. 2 Pag. 3 Pag. 4 Pag. 5 Pag. 6 Settimanale Pag. 7 Settimanale Pag. 8 Settimanale Pag. 9 Pag. 11 Pag. 15 Pag. 12 Pag. 13 Pag. 14 Pag. 16 Pag. 22 Pag. 23 Settimanale Pag. 29 Settimanale Pag. 30 Pag.

Dettagli

IL VINO ITALIANO NEL MERCATO MONDIALE: OPPORTUNITÀ ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI DENIS PANTINI

IL VINO ITALIANO NEL MERCATO MONDIALE: OPPORTUNITÀ ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI DENIS PANTINI IL VINO ITALIANO NEL MERCATO MONDIALE: CRITICITÀ ED OPPORTUNITÀ ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI DENIS PANTINI Direttore Area Agricoltura e Industria Alimentare Nomisma spa I temi di approfondimento

Dettagli

Il mercato tedesco del vino

Il mercato tedesco del vino Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Ufficio di Berlino Nota Settoriale Il mercato tedesco del vino Berlino, marzo 2013 2 INDICE 1. Importanza del mercato

Dettagli

IL TOUR STATUNITENSE PROMETTE OTTIMI RISULTATI

IL TOUR STATUNITENSE PROMETTE OTTIMI RISULTATI newsletter, n 3 OTTOBRE 2015 www.simplyitaliangreatwines.com I.E.M. inaugura la stagione autunnale con l attesissimo Simply Italian U.S. tour, che il 26 e 28 ottobre 2015 toccherà rispettivamente le città

Dettagli

CONGIUNTURA AREA PELLE 2015 I TRIMESTRE SINTESI. Servizio Economico. Dati e commenti provengono da un campione e pertanto hanno un valore relativo

CONGIUNTURA AREA PELLE 2015 I TRIMESTRE SINTESI. Servizio Economico. Dati e commenti provengono da un campione e pertanto hanno un valore relativo CONGIUNTURA AREA PELLE Servizio Economico 2015 I TRIMESTRE Dati e commenti provengono da un campione e pertanto hanno un valore relativo SINTESI MATERIA PRIMA PREZZI L andamento dei listini nel primo trimestre

Dettagli

Rapporto Export SACE 2014-2017 / Executive Summary

Rapporto Export SACE 2014-2017 / Executive Summary executive summary Il Rapporto Export di quest anno si compone di due sezioni. Nella prima si analizzano le evoluzioni nella struttura dell export italiano tra il 2007 e il 2012, per valutare l impatto

Dettagli

Rassegna del 25/02/2013

Rassegna del 25/02/2013 Rassegna del 25/02/2013 CONFARTIGIANATO 25/02/13 Sole 24 Ore 15 Accordi integrativi al test della «nuova» produttività - Si riapre il Barbieri Francesca 1 cantiere della produttivà - Cantiere aperto sulla

Dettagli

Rassegna del 31/10/2015

Rassegna del 31/10/2015 Rassegna del 31/10/2015... 31/10/15 Corriere della Sera 10 Telecom, Niel sale al 15% Ma il governo: strategica E Parigi parla di conquista - Telecom, Niel sale ancora e va al 15% La Francia parla di conquista,

Dettagli

Le prime 75 aziende italiane operanti nel settore dei lapidei. a cura di Alessandra Graziani

Le prime 75 aziende italiane operanti nel settore dei lapidei. a cura di Alessandra Graziani Centro Studi OSSERVATORIO FILLEA GRANDI IMPRESE E LAVORO 13 Resoconto dell Osservatorio Materiali Le prime 75 aziende italiane operanti nel settore dei lapidei a cura di Alessandra Graziani Lucca, 26 marzo

Dettagli

Le tendenze globali della produzione di generi alimentari: meno quantità e più qualità

Le tendenze globali della produzione di generi alimentari: meno quantità e più qualità Conferenze stampa Anuga 2015 Le tendenze globali della produzione di generi alimentari: meno quantità e più qualità Dal 10 al 14 ottobre 2015 la fiera del Food & Beverage più grande e importante al mondo

Dettagli

Report Operativo Settimanale

Report Operativo Settimanale Report Operativo n 70 del 1 dicembre 2014 Una settimana decisamente tranquilla per l indice Ftse Mib che ha consolidato i valori attorno a quota 20000 punti. L inversione del trend negativo di medio periodo

Dettagli

Maggio 2010. Le donne al vertice delle imprese

Maggio 2010. Le donne al vertice delle imprese Maggio 2010 Le donne al vertice delle imprese Sintesi L indagine, che analizza il ruolo delle donne nei consigli d amministrazione delle società di capitale di maggiore dimensione (le circa 30 mila società

Dettagli

30 2015 RICAVI CARATTERISTICI AGGREGATI DI GIORDANO E PROVINCO IN CRESCITA DEL

30 2015 RICAVI CARATTERISTICI AGGREGATI DI GIORDANO E PROVINCO IN CRESCITA DEL COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione di IWB S.p.A. approva la Relazione finanziaria semestrale consolidata al 30 giugno 2015 RICAVI CARATTERISTICI AGGREGATI DI GIORDANO E PROVINCO IN CRESCITA

Dettagli

04-LUG-2013. da pag. 28. Quotidiano Milano. Lettori: 148.000

04-LUG-2013. da pag. 28. Quotidiano Milano. Lettori: 148.000 Milano 04-LUG-2013 Diffusione: 83.664 Lettori: 148.000 Direttore: Pierluigi Magnaschi da pag. 28 04-LUG-2013 Diffusione: n.d. Lettori: n.d. Direttore: Giovanni Morandi da pag. 24 Data Pagina Foglio 03-07-2013

Dettagli

L industria del Made in Italy e la route to market verso l internazionalizzazione. Spunti su come l Europa ci può aiutare

L industria del Made in Italy e la route to market verso l internazionalizzazione. Spunti su come l Europa ci può aiutare Milano, 28 aprile 2014 L industria del Made in Italy e la route to market verso l internazionalizzazione. Spunti su come l Europa ci può aiutare Paolo De Castro Presidente Commissione Agricoltura e Sviluppo

Dettagli

Il consumo di energia elettrica e il Pil in alcune economie. (anno 2009; % sul totale mondo) 8,7 5,7 3,7 3,8 4,6 1,8 1,9 2,6 3,0 5,6

Il consumo di energia elettrica e il Pil in alcune economie. (anno 2009; % sul totale mondo) 8,7 5,7 3,7 3,8 4,6 1,8 1,9 2,6 3,0 5,6 35 3 Il consumo di energia elettrica e il Pil in alcune economie (anno 29; % sul totale mondo) 28,3 25 2 15 16,4 18,2 24,1 22, 1 5 5,7 3,7 3,8 4,6 1,8 1,9 2,6 3, Regno Unito 5,6 8,7 Francia Germania Giappone

Dettagli

K I W I. DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità.

K I W I. DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità. K I W I DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità. in sintesi Superficie mondiale di kiwi: 160.000 ettari Produzione mondiale di kiwi: 1,3

Dettagli

Acquisti Domestici: Oli e grassi (1)

Acquisti Domestici: Oli e grassi (1) Consumi Indagini speciali News Panel Consumi Acquisti Domestici: Oli e grassi (1) N. 3 2000-2004 La tendenza degli acquisti La tendenza degli acquisti in volume 2000-2004 Il volume degli acquisti domestici

Dettagli

Comunicato stampa. Allianz Global Wealth Report: le famiglie svizzere si confermano le più ricche del mondo

Comunicato stampa. Allianz Global Wealth Report: le famiglie svizzere si confermano le più ricche del mondo Allianz Suisse Comunicazione Comunicato stampa Allianz Global Wealth Report: le famiglie svizzere si confermano le più ricche del mondo Il patrimonio finanziario netto globale supera quota 100'000 miliardi

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 22 novembre 2013 S.A.F.

Dettagli