Capitolato Speciale per la fornitura di n. 1 Mammografo Digitale con Tomosintesi per la S.C. Radiologia dell Ospedale Villa Scassi ( gara n.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Capitolato Speciale per la fornitura di n. 1 Mammografo Digitale con Tomosintesi per la S.C. Radiologia dell Ospedale Villa Scassi ( gara n."

Transcript

1 Capitolato Speciale per la fornitura di n. 1 Mammografo Digitale con Tomosintesi ( gara n ) (cig. n )

2 INDICE ART. 1 - PREMESSA... 3 ART. 2 - OGGETTO DEL CAPITOLATO... 3 ART. 3 - CARATTERISTICHE TECNICHE DI RIFERIMENTO PER LE APPARECCHIATURE OGGETTO DI GARA... 3 ART. 4 - SOPRALLUOGO... 9 ART. 5 - CARATTERISTICHE GENERALI DI FORNITURA ART. 6 - AMMONTARE DELL APPALTO ART. 7 - MODALITA DI AGGIUDICAZIONE ART. 8 - ASSISTENZA TECNICA IN CORSO D ESERCIZIO ART. 9 - VERIFICHE E PROVE ART FORMAZIONE ED ADDESTRAMENTO ART COLLAUDO ART GARANZIA ART TEMPO UTILE PER L'ULTIMAZIONE DELLA FORNITURA, PENALE PER RITARDO ART DISPOSIZIONI DA OSSERVARE IN RELAZIONE ALL ATTIVITA SANITARIA ART FORNITURA DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE Pagina 2 di 18

3 ART. 1 - PREMESSA Il presente capitolato speciale è formato da questo documento e da sei allegati, indicati come allegato 1 (dichiarazione di conformità tecnica), allegato 2 (questionario tecnico per la valutazione dell apparecchiatura offerta), allegato 3 (questionario per la valutazione delle attività di formazione delle apparecchiature offerte, dei servizi di supporto all installazione e della qualificazione del fornitore), allegato 4 (condizioni minime per l erogazione del servizio di manutenzione da parte della ditta aggiudicataria della fornitura), allegato 5 (DUVRI) e allegati A1_A2_A3_A4_B1_B2 (facsimile offerta economica). ART. 2 - OGGETTO DEL CAPITOLATO Il presente capitolato definisce tutti gli elementi necessari per l acquisto in lotto unico di un Mammografo Digitale con Tomosintesi. ART. 3 - CARATTERISTICHE TECNICHE DI RIFERIMENTO PER LE APPARECCHIATURE OGGETTO DI GARA E richiesto un Mammografo Digitale con Tomosintesi di ultima generazione La configurazione dovrà essere completa di unità di comando e visualizzazione delle immagini e una workstation di refertazione. Pagina 3 di 18

4 3.1. GENERATORE D ALTA TENSIONE Preferibilmente integrato nello stativo Ad alta frequenza con controllo a microprocessore Potenza non inferiore a 5 kw Tensione di lavoro regolabile almeno tra 25 kv e 35 kv, incremento minimo non superiore a 1 kv Ampio range di correnti : specificare ma Dotato di esposimetro automatico Sistema integrato per regolazione e valutazione dose/paziente 3.2. COMPLESSO RADIOGENO (TUBO RX + GUAINA) Tubo di ultima generazione specifico per mammografia, ad anodo rotante in tungsteno Elevata capacità termica, non inferiore a 300 khu Elevata dissipazione termica dell anodo, non inferiore a 40 khu/min Doppia macchia focale di dimensioni nominali (norme NEMA e IEC) non superiori rispettivamente a 0,3 x 0,3 mm (fuoco grande) e 0,15 x 0,15 mm (fuoco piccolo) Dotato di centratore luminoso Specificare modalità di filtrazione disponibili nella configurazione offerta Sistema di collimazione preferibilmente automatico in funzione della tipologia di esame 3.3. CONTROLLO ESPOSIZIONE Dispositivo di selezione automatica dei parametri di esposizione Specificare area di campionamento e numero di sensori di campionamento utilizzati per la misura Possibilità di personalizzare la calibrazione dell esposimetro da parte dell utilizzatore Tecnica di esposizione specifica per pazienti con protesi Tecnica semiautomatica (kv manuali e mas) e automatica con dose ghiandolare media entro i limiti di riferimento dei protocolli EU Dispositivo per il calcolo e la visualizzazione della Dose Ghiandolare Media (AGD) 3.4. DETETTORE DIGITALE Detettore digitale con tecnologia allo stato solido (DR) di ultima generazione specificare tecnologia costruttiva Curva di risposta sul piano (dose-valore lettura) preferibilmente lineare Detettore con area attiva non inferiore a 23x25 cm Elevata risoluzione spaziale non inferiore a 5 pl/mm in mammografia convenzionale Dimensione pixel non superiore a 100 micron Elevata risoluzione di contrasto non inferiore a 12 bit Elevato valore di DQE, non inferiore a 50% a 1 pl/mm Elevato valore di MTF, non inferiore a 50% a 5 pl/mm Griglia antidiffusione specificare caratteristiche 3.5. STATIVO A COLONNA Stativo di sostegno del gruppo radiogeno e del detettore, che consenta ampie possibilità di regolazione, facilità di accesso per agevolare l esecuzione dell esame mammografico, tomosintesi inclusa, garantendo elevate prestazioni ed ergonomia Ampie possibilità di movimentazioni Movimentazioni motorizzate Esecuzione di acquisizioni 3D tomosintesi Regolazione motorizzata dell altezza del piano di appoggio Pagina 4 di 18

5 Ampia escursione verticale del piano di appoggio, non inferiore a 70 cm Regolazione automatizzata della rotazione del sistema detettore-tubo, con indicazione digitale dell angolo Fulcro isocentrico Ampia distanza fuoco-detettore non inferiore a 65 cm Possibilità di accesso a paziente su sedia a rotelle 3.6. SISTEMA DI COMPRESSIONE Sistema di compressione automatica, manuale, mista, con regolazione fine Doppio pedale di compressione/decompressione Dotato di adeguato dispositivo per il rilascio del compressore in caso di emergenza o black out Compressione ottimizzata in funzione del paziente Visualizzazione su display digitale della forza di compressione applicata e dello spessore della mammella compressa Preferibilmente dotato di dispositivo per l ottimizzazione dell acquisizione di mammelle piccole e dense Preferibilmente dotato di dispositivo automatico per l ottimizzazione dell acquisizione del prolungamento ascellare Dotata di compressori di diverse grandezze Ampio set di accessori per la compressione mammaria mirata 3.7. MODULO PER TOMOSINTESI Deve essere incluso in fornitura tutto quanto (hardware e software) necessario ad eseguire esami con metodica tomosintesi con ricostruzione 3D della mammella Ridotto tempo complessivo di scansione Ridotto tempo complessivo di ricostruzione e di disponibilità dell esame 3D Ridotta dose somministrata al paziente: specificare valori di dose ghiandolare media rispetto ai diversi spessori Ampio formato di acquisizione (specificare dimensioni es. 24x30) Metodologia di scansione/ricostruzione : Specificare range angolare utilizzato per scansione Specificare numero di esposizioni utilizzate per scansione Indicare e descrivere sinteticamente algoritmo utilizzato per la ricostruzione Elencare eventuali pubblicazioni scientifiche Spessore di strato minimo Possibilità di acquisire immagini in tutte le angolazioni desiderate (es. CC, MLO, LM, ecc) Ridotto tempo di ricostruzione Elevata risoluzione immagine ricostruita : specificare dimensione pixel Visualizzazione: singole immagini cine loop Possibilità di acquisizione 2D, preferibilmente convenzionale (cioè non ricostruita dal 3D), e 3D nella stessa compressione Formato immagini ricostruite: Specificare se DICOM Specificare se inviabili e archiviabili su PACS Specificare se visualizzabili su altre workstation del PACS Modulo software di ricostruzione 3D per immagini di tomosintesi Certificazione CE Pagina 5 di 18

6 3.8. RADIO PROTEZIONISTICA E SISTEMI DI RIDUZIONE DELLA DOSE Dotato di sistema di protezione dell operatore mediante pannello di protezione anti-rx Sistema di registrazione, visualizzazione e documentazione della dose erogata integrata DICOM (come da D.Lgs. 187/2000) 3.9. PANNELLO DI CONTROLLO Posizionato in prossimità o integrato sull unità Sistema di comando per il controllo delle movimentazioni da parte dell operatore ad elevata ergonomia Descrivere funzionalità controllate CONSOLE DI COMANDO E ACQUISIZIONE Stazione di comando e preview Computer di elevate prestazioni Monitor LCD ad alta risoluzione (non inferiore a 2 Mpixel), dimensioni non inferiori a 20, ridotto tempo di refresh Elevata capacità di archiviazione su hard disk, non inferiore a immagini non compresse Masterizzatore DVD Interfaccia utente semplice e intuitiva, con almeno le seguenti funzionalità: selezione modalità d esame regolazione e visualizzazione dei parametri di lavoro visualizzazione della dose regolazione e visualizzazione della movimentazione dello stativo e del compressore visualizzazione immagini acquisite controlli funzionali Software operativo di gestione Software operativo per la gestione e l ottimizzazione dell immagine Sistema automatico per l inserimento dei dati sulle immagini acquisite, finalizzato all identificazione permanente, incluso il valore dosimetrico impartito al paziente Possibilità di esportare sia le immagini raw che quelle elaborate e ricostruite, con invio al PACS in formato DICOM Ridotto tempo di acquisizione e visualizzazione per singola immagine Ridotto tempo di visualizzazione dell immagine elaborata 2D e 3D Visualizzazione automatica dell immagine elaborata 2D e 3D Tempo di acquisizione fra due proiezioni successive di Tomosintesi il più breve possibile E inclusa in fornitura adeguata postazione (scrivania e poltrona) per l operatore WORKSTATION DI REFERTAZIONE Stazione dedicata al Medico Radiologo, in grado di visualizzare le immagini inviate dalla stazione di acquisizione Computer di elevate prestazioni, adeguate all uso in senologia Doppio monitor da refertazione : indipendenti, dedicati per mammografia ad alta risoluzione (non inferiore a 5 Mpixel) e dimensioni non inferiori a 21, privi di sfarfallamenti, che consentano di visualizzare le immagini full-screen in scala 1: Monitor di servizio LCD a colori, dimensioni non inferiori a KeyPad dedicata per il controllo delle principali operazioni Elevata capacità di archiviazione su hard disk, non inferiore a immagini non compresse Masterizzatore CD/DVD completo per il salvataggio di immagini in formato DICOM Pagina 6 di 18

7 Interfaccia utente semplice ed intuitiva Dotata di software operativi per la visualizzazione ed elaborazione di immagini ad alta risoluzione, dedicati alla mammografia Dotata di software operativi per la visualizzazione multimodale di esami non mammografici prelevati dal PACS Aziendale (RM, TC, US, ecc) Dotata di software e fotometro, preferibilmente integrato, per la calibrazione e i controlli di qualità dei monitor Possibilità di esportare sia le immagini raw che quelle elaborate ASL3 installerà sulla workstation il proprio software RIS-PACS. Il fornitore si impegna a supportare in tale attività di installazione, condizione necessaria per il collaudo positivo del sistema, i tecnici incaricati da ASL3. Tale installazione non comporterà limitazioni agli obblighi del fornitore in materia di assistenza tecnica e copertura contrattuale su hardware e software della workstation, ad eccezione del software installato da ASL Sarà valutata positivamente la fornitura della sincronizzazione con il sistema RIS-PACS di ASL3 del software di visualizzazione e refertazione offerto. Per sincronizzazione si intende un livello più evoluto di integrazione che consenta all operatore di gestire la parte anagrafica dei pazienti sul RIS-PACS aziendale con apertura automatica e contestualizzata (sul paziente selezionato) del software di visualizzazione e refertazione delle immagini offerto in fornitura Eventuale predisposizione per sistema CAD E inclusa in fornitura adeguata postazione (scrivania e poltrona) per l operatore CONFORMITA AGLI STANDARD DICOM E IHE Il sistema fornito dovrà essere conforme allo standard DICOM Modalità 2D: il sistema deve consentire di produrre immagini diagnostiche in formato DICOM e trasferirle, in modo autonomo e configurabile, al sistema RIS/PACS aziendale, secondo gli attuali standard di comunicazione le immagini prodotte dal sistema e dalla workstation, una volta trasferite all archivio digitale del sistema PACS, dovranno essere accessibili, visualizzabili e gestibili da qualunque stazione PACS dell Azienda (l azienda aggiudicataria si farà carico di garantire quanto richiesto) Modalità 3D: descrivere modalità di produzione, invio e archiviazione delle immagini diagnostiche ricostruite, nella configurazione offerta in gara, specificando se viene utilizzato il formato DICOM, se è possibile l invio e l archiviazione su PACS, se è possibile la visualizzazione su altre workstation PACS Sono richiesti i seguenti moduli DICOM e comunque tutto quanto sia necessario per la piena compatibilità e la totale trasmissione ed archiviazione dati con il sistema RIS/PACS dell ASL3: Console di acquisizione: - DICOM Store SCU/SCP - DICOM Worklist Management SCU - DICOM Print SCU - DICOM MG - DICOM MPPS - DICOM Query/retrieve - DICOM Storage Commitment Workstation di refertazione: - DICOM Print SCU - DICOM DCOM MG Pagina 7 di 18

8 - DICOM Query/retrieve - DICOM Storage Commitment Eventuali altri moduli DICOM inclusi in fornitura Sarà valutata positivamente la fornitura di moduli DICOM specifici per la Tomosintesi (es. DICOM Breast Tomosynthesis Image Storage) Conformità IHE: Il sistema deve preferibilmente supportare i profili di integrazione IHE Mammography Image e Scheduled Workflow (SWF) come Acquisition Modality Actor Il sistema deve preferibilmente supportare il profilo di integrazione IHE Portable Data for Imaging (PDI) come Media Creator Actor Eventuali altri profili IHE inclusi in fornitura Dovranno preferibilmente essere effettuati gli aggiornamenti gratuiti dei software installati: specificare Eventuale software di conversione in formato DICOM di immagini ricostruite 3D non Dicom ACCESSORI IN DOTAZIONE DI SERIE Dispositivo di ingrandimento geometrico senza griglia antidiffusione con rimozione preferibilmente automatica selezione automatica del fuoco piccolo almeno due fattori di ingrandimento fattore di ingrandimento massimo non inferiore a 1,8x completo di distanziatori, compressori e collimatori Fantoccio test con relativo software di analisi per le verifiche di qualità delle immagini DIGMAM (versione più recente disponibile) Spessori di PMMA che coprano tutta l area del rivelatore (7x1 cm + 1x0,5 cm + 1x4,5 cm) Filtro di Al di 2mm puro al 99,9999% per misure di DQE in accordo con relativa norma IEC Eventuali altri accessori inclusi in fornitura DISPONIBILITA DI ACCESSORI OPZIONALI Specificare quali sono disponibili (non inclusi in fornitura): Software CAD per refertazione assistita mammografica Software CAD 3D Software di valutazione automatica della densità Software per la ricostruzione immagini da tomosintesi a 2D Software per le procedure stereotassiche sotto guida tomosintesi Eventuali altri accessori disponibili Tra i suddetti accessori saranno valutati soltanto quelli già disponibili a listino, con marcatura CE La ditta offerente dovrà tassativamente presentare offerta nell allegato B1 o B2 al presente capitolato per TUTTI gli accessori già disponibili a listino, anche ulteriori rispetto a quelli sopra indicati Pagina 8 di 18

9 3.15. REQUISITI OBBLIGATORI (NON SOGGETTI A VALUTAZIONE) Tutte le componenti dell apparecchiatura e gli accessori e strumenti in fornitura devono essere nuovi Tutto il necessario (attività, servizi, materiali, ecc) a consegnare ed installare in sicurezza quanto fornito è a carico del fornitore Tutti gli imballi utilizzati per il trasporto dovranno essere rimossi e allontanati dal fornitore immediatamente dopo la consegna Tutto il necessario (compresi eventuali materiali di consumo) alla messa in uso di ogni sistema deve essere compreso in fornitura Fornitura e posa di quadro elettrico adeguato Fornitura ed installazione dei sistemi di protezione richiesti dalle normative vigenti Fornitura ed installazione di adeguati sistemi UPS per consolle e workstation Ogni sistema, compreso il modulo per la Tomosintesi, deve essere corredato già alla presentazione dell offerta di gara di tutte le certificazioni di conformità alle normative vigenti e alle direttive CEE (in particolare Direttiva 93/42/CEE s.m.i. e certificato di marcatura CE che dovrà essere prodotto all interno dell offerta tecnica) Conformità alle norme CEI vigenti Per ogni software applicativo deve essere fornito: 1 copia dei dischi di installazione, 1 copia dei dischi di ripristino del sistema operativo, 1 copia dei contratti di licenza originali rilasciati dalle case produttrici del software, 1 copia dei manuali d uso in italiano Ogni sistema deve essere corredato di n.2 copie dei manuali d uso in lingua italiana (di cui una in formato elettronico CD/DVD) Ogni sistema deve essere corredato di manuale di servizio per la manutenzione (possibilmente in formato elettronico e redatto in lingua italiana), comprensivo di schemi elettrici e circuitali, della descrizione delle funzionalità del software e di quanto necessario alla manutenzione preventiva e correttiva in conformità a quanto stabilito dalle normative: CEI UNI 9910 Raccomandazione n.9 del settembre 2008 del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Relativa check-list aggiornata sulla manutenzione preventiva (redatta in lingua italiana), con la periodicità prevista dal costruttore (per le attività di taratura, manutenzione programmata, ecc.) in conformità a quanto stabilito dalle normative CEI UNI 9910 Raccomandazione n.9 del settembre 2008 del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Integrazione con il sistema RIS-PACS dell ASL3 Genovese di mammografo, console e workstation. Tutte le attività necessarie (compresi eventuali oneri per software o hardware) a completare tale integrazione saranno a carico della ditta fornitrice Ogni sistema dovrà essere integrato nella rete informatica della ASL3 secondo le vigenti regole aziendali e secondo le indicazioni (protocolli, indirizzi, antivirus, ecc) che verranno fornite dalle Strutture Aziendali che gestiscono le reti e i sistemi informativi N. 1 corso/anno di addestramento e perfezionamento per medici e per TSRM di almeno una giornata da accreditare ed inserire nel programma di formazione dipartimentale per due anni consecutivi ART. 4 - SOPRALLUOGO Il concorrente è tenuto, pena esclusione dalla gara, ad effettuare una visita nei luoghi ove verrà eseguito l appalto tramite un proprio rappresentante (il legale rappresentante oppure un procuratore investito di idonei poteri o persona munita di apposita delega). L effettuazione di tale visita dovrà essere concordato con la S.S.D. Ingegneria Clinica contattando i numeri telefonici Pagina 9 di 18

10 010/ In esito a tale visita dovrà essere redatto apposito verbale di sopralluogo che dovrà essere allegato alla documentazione amministrativa. ART. 5 - CARATTERISTICHE GENERALI DI FORNITURA Le ditte che intendono partecipare dovranno presentare offerta per tutte le apparecchiature e l accessoristica richiesta, pena l esclusione. Tutte le apparecchiature offerte dovranno: essere complete di quanto necessario a garantire un livello di prestazioni elevato ed aggiornato ai livelli massimi oggi consentiti. Il sistema dovrà essere dotato di quanto la tecnologia mette a disposizione in osservanza della normativa di cui al D.Lgs. 230/95 e seguenti. essere offerte, nuove di fabbrica, nella versione più recente al momento dell installazione e in ogni caso in una versione sviluppabile successivamente mediante l implementazione delle nuove tecnologie che potranno essere introdotte nella pratica clinica. disporre delle funzionalità DICOM 3.0 complete (stampa, trasmissione, archiviazione, query/retrieve e worklist, ecc.) nella ultima versione disponibile e compliance IHE al massimo dei profili disponibili per il collegamento al sistema PACS, al sistema RIS ed ai sistemi di stampa presenti. Le funzionalità DICOM e i profili IHE dovranno essere costantemente aggiornati durante tutto il periodo di garanzia. Tale servizio dovrà essere incluso nel contratto di manutenzione tutto incluso post garanzia, nel caso venga stipulato. Il costo del collegamento deve essere conglobato nell offerta di ogni singola apparecchiatura La fornitura dovrà comprendere tutto quanto è necessario ad installare a regola d arte le apparecchiature offerte, compreso le opere di trasferimento, trasporto, facchinaggio, smaltimento degli imballi e quant altro la Ditta ritenga necessario per il corretto funzionamento delle apparecchiature offerte, nulla escluso. I sistemi devono essere consegnati funzionali e funzionanti in tutte le loro parti; in particolare dovranno essere insensibili ai disturbi di rete e dovrà essere assicurata la continuità di funzionamento dei sistemi di supporto alla vita, di elaborazione e memorizzazione dei dati e delle immagini, mediante l adozione di gruppi di continuità che garantiscano almeno 5 minuti di funzionamento e lo spegnimento automatico in caso di prolungamento dell interruzione elettrica. Le apparecchiature dovranno altresì: essere conformi alle norme di sicurezza vigenti a mezzo auto certificazione del fornitore e/o produttore, nonché del Notify Body per le apparecchiature di classe uguale o superiore alla IIA essere completa di due copie del manuale d uso in lingua italiana e di una copia del manuale per la manutenzione ordinaria e straordinaria in lingua italiana o inglese. La codifica dovrà necessariamente essere presente al momento della consegna del bene e verrà verificata in sede di collaudo di accettazione. ART. 6 - AMMONTARE DELL APPALTO L'importo a base di gara ammonta a complessivi ,00 (quattrocentomila/00) oltre IVA di legge e comprende: Pagina 10 di 18

11 l importo complessivo della fornitura dell apparecchiatura rispondente alle caratteristiche evidenziate nel presente Capitolato e comprensivo di garanzia full risk di almeno 24 mesi, per un importo complessivo, non superabile, da considerarsi CHIAVI IN MANO, pari ad _ ,00 (trecentomila/00) oltre IVA di legge, di cui ,00 (duemila/00) oltre iva di legge quale costi per la sicurezza, non soggetti a ribasso. L importo dei servizi di manutenzione nella tipologia full - risk (nulla escluso) calcolato per complessivi anni 6 (equivalente a 4 anni di contratto full-risk con 2 anni di garanzia, 3 anni di contratto full-risk con 3 anni di garanzia, e un anno in meno per ogni anno ulteriore di garanzia che la Ditta vorrà eventualmente includere nella fornitura di cui al precedente capoverso). Il servizio di manutenzione post garanzia non è oggetto di aggiudicazione nella presente procedura, ma la stazione appaltante si riserva di aggiudicarlo alla scadenza della garanzia, alle condizioni tecnico economiche indicate in offerta, nel caso si verifichino le condizioni di convenienza economica per la pubblica amministrazione. Tale importo ammonta ad ,00 (centomila/00) oltre IVA di legge ART. 7 - MODALITA DI AGGIUDICAZIONE L aggiudicazione sarà effettuata, per entrambi i lotti, in favore della ditta o delle ditte che avrà/avranno presentato l offerta economicamente più vantaggiosa ai sensi dell'art. 83 del D.Lgs.163/2006, in base ai seguenti elementi di valutazione: Requisito/ sottorequisi to Descrizione Punteggio massimo (W i o w y ) A. PREZZO 30 Non Soglia ammissibili tà (S i ) Soglia ammissibili tà percentuale (%S i = S i /W i ) Non B. GENERATORE, TUBO, ESPOSIMETRO, ,611 DETETTORE B.1. Generatore d alta tensione e complesso 2 Non radiogeno B.2. Controllo esposizione 4 Non Non B.3. Detettore 12 Non Non Non C. STATIVO / COMPRESSORE ,600 C.1. stativo / pannello di controllo 6 Non Non C.2. sistema di compressione 4 Non D. MODULO TOMOSINTESI ,550 Non E. CONSOLE / WORKSTATION / STANDARD / ,916 ACCESSORI E.1. console di comando e workstation di 5 Non refertazione E.2. conformita agli standard / accessori 7 Non Non Non F. ASSISTENZA TECNICA 5 3 0,600 G. FORMAZIONE 5 2 0,400 Pagina 11 di 18

12 In considerazione dell alto valore tecnico delle apparecchiature richieste non verranno ammesse alla fase successive gli offerenti le cui apparecchiature offerte non raggiungeranno almeno il valore soglia S i relativa al requisito. Il calcolo dell offerta economicamente più vantaggiosa sarà effettuato utilizzando il seguente metodo C (a) = Σ n [ W i * V (a) i ] dove: C(a) = indice di valutazione dell offerta (a); n = numero totale dei requisiti; Wi = punteggio massimo attribuito al requisito (i); V(a)i = coefficiente della prestazione dell offerta (a) rispetto al requisito (i) variabile tra zero e uno; Σn = sommatoria. Il coefficiente V(a)i verrà calcolato nel seguente modo REQUISITO PREZZO: PUNTEGGIO MASSIMO 30 PUNTI / 100 Il prezzo di riferimento ai fini dell aggiudicazione è quello risultante dalla sommatoria dei sotto elencati elementi di costo il cui valore deve essere inferiore all importo complessivo indicato all art. 6: Il prezzo di riferimento ai soli fini dell aggiudicazione è quello risultante dalla sommatoria dei sotto elencati elementi di costo : costo dell apparecchiatura e dei relativi accessori nella configurazione richiesta. oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso, pari ad 2.000,00 (duemila/00) costo del corso di addestramento per personale sanitario e tecnico previsto in non meno di 5 giorni lavorativi di stage di addestramento presso il luogo di installazione (la Ditta dovrà presentare un piano di addestramento). costo della fornitura dei servizi di manutenzione nella tipologia full - risk (nulla escluso) calcolato per anni 6 (equivalente a 4 anni di contratto full-risk con 2 anni di garanzia, 3 anni di contratto full-risk con 3 anni di garanzia, e un anno in meno per ogni anno ulteriore di garanzia). - Si precisa che nulla è dovuto nel periodo di garanzia per la sostituzione di eventuali componenti della macchina non funzionanti (compresi tubo a raggi x); Il servizio di manutenzione post garanzia non è oggetto di aggiudicazione nella presente procedura, ma l azienda appaltante si riserva di aggiudicarlo alla scadenza della garanzia, alle condizioni tecnico economiche indicate in offerta, nel caso si verifichino le condizioni di convenienza economica per la pubblica amministrazione. Il coefficiente relativo al requisito prezzo verrà calcolato sulla base del ribasso, rispetto all importo complessivo indicato all art. 6, al netto degli oneri per la sicurezza,, dell importo pari alla somma del canone ed assegnato secondo la seguente formula: V (a) i (per A i <= A soglia ) = X*A i / A soglia V (a) i (per A i > A soglia ) = X + (1,00-X)*[(A i - A soglia ) / (A max - A soglia )] Dove Pagina 12 di 18

13 X = 0,9 V (a) i A i = coefficiente attribuito al concorrente iesimo = valore dell offerta (ribasso) del concorrente iesimo A soglia = media aritmetica dei valori delle offerte (ribasso sul prezzo) dei concorrenti A max = valore dell offerta (ribasso) più conveniente La validità economica dell offerta dovrà essere di 180 giorni dalla data di scadenza della presentazione della stessa. REQUISITI DI NATURA QUALITATIVA: COMPLESSIVAMENTE PUNTEGGIO MASSIMO 70 PUNTI / 100 Il punteggio dei requisiti relativi alla qualità sarà attribuito da apposita Commissione tecnica. Per ogni elemento qualitativo (i), ciascun commissario assegnerà discrezionalmente un coefficiente variabile tra 0 ed 1. Conseguentemente verrà calcolata la media, Q (a)i,dei coefficienti attribuiti discrezionalmente dai singoli commissari. Laddove presenti sottorequisiti (Lotto 1 requisito B e C, lotto 2 requisito B) la media Q (a)i verrà calcolata con la seguente formula Q (a)i = (Σ m [ w y * q (a)y ])/W i Con: Q (a)i m w y q (a)y W i Definizione Significato Coefficiente medio assegnato per il requisito i all offerta (a) Numero di sottorequisiti relativi al requisito i Punteggio massimo attribuibile al sottorequisito y Coefficiente assegnato per il sottorequisito y all offerta (a), corrispondente alla valutazione media tra le valutazioni dei singoli commissari Punteggio massimo attribuibile al requisito i Successivamente si procederà, per le offerte i cui requisiti avranno superato la soglia percentuale %S (i), a trasformare la media dei coefficienti attribuiti ad ogni offerta da parte di tutti i commissari in coefficienti definitivi, riportando ad uno la media più alta e proporzionando a tale media massima le medie provvisorie prima calcolate applicando la seguente formula, in analogia a quanto utilizzato per il parametro prezzo: V (a) i (per Q i Max <> Q i Min ) = S (i) /W (i) + (1 S (i) /W (i) )*[( Q (a)i Q i Min )/( Q i Max Q i Min )] V (a) i (per Q i Max = Q i Min ) = 1 Con: V (a) i Definizione Significato Coefficiente definitivo requisito qualità attribuito all offerta n-esima Pagina 13 di 18

14 S (i) W (i) Q (a)i Q i Max Q i Min Definizione Significato Soglia ammissibilità Punteggio massimo attribuibile al requisito Coefficiente assegnato per l elemento i all offerta (a), corrispondente alla valutazione media tra le valutazioni dei singoli commissari in caso di assenza di sottorequisiti od al valore some sopra calcolato in caso di presenza di sottorequisiti Coefficiente massimo assegnato per il requisito i Coefficiente minimo assegnato per il requisito i La valutazione verrà effettuata sulla base della documentazione tecnica presentata dalla ditta composta da: - allegato 1, allegato 2, allegato 3, allegato 4 compilati e sottoscritti in ogni pagina; i medesimi allegati dovranno essere presentati anche su CD in formato.doc - documentazione tecnica, depliant e quant altro la ditta ritenga utile per la descrizione delle apparecchiature offerte; tutta la documentazione dovrà essere presentata anche su CD, in formato.pdf - piano di formazione del personale - proposta di assistenza tecnica (in garanzia e successivamente ad essa) - offerta economica senza prezzi compilati e sottoscritti in ogni pagina, per la valutazione chiara delle configurazioni di offerta; l offerta economica senza prezzi dovrà essere presentata anche su CD in formato.pdf così come gli allegati A, B senza prezzi in formato.doc. La Commissione tecnica potrà chiedere in qualsiasi momento ulteriori chiarimenti, qualora i dati forniti non fossero sufficienti o presenti in forma non adeguata, al fine delle necessarie equiparazioni e valutazioni. ART. 8 - ASSISTENZA TECNICA IN CORSO D ESERCIZIO Le condizioni contrattuali minime del servizio di manutenzione full risk all included valide per il periodo di garanzia e per l eventuale contratto di manutenzione post-garanzia sono indicate nell allegato 4 che deve essere sottoscritto per accettazione in sede di offerta, pena esclusione. La Ditta potrà indicare nell allegato 2 eventuali migliorie che verranno valutati qualitativamente ai fini dedll aggiudicazione. ART. 9 - VERIFICHE E PROVE L'Azienda appaltante ha facoltà di far eseguire da propri incaricati in fase di montaggio e di installazione controlli, verifiche, prove di funzionamento e di accertamento della qualità dei materiali impiegati; di esaminare in genere l'andamento dei lavori in relazione ai tempi previsti per la consegna. Qualora le apparecchiature e i materiali adoperati, anche se messi in opera, non presentino i requisiti richiesti, può essere ordinata per iscritto da parte degli incaricati la sostituzione. Pagina 14 di 18

15 Gli incaricati delle verifiche ed ispezioni redigono, in presenza di rappresentanti della Ditta, verbali con cui vengono poste in evidenza le manchevolezze, i difetti e le inadempienze rilevate. ART FORMAZIONE ED ADDESTRAMENTO Prima del collaudo la ditta aggiudicataria deve garantire la formazione al personale medico e tecnico di radiologia per l utilizzo dei sistemi offerti e al personale tecnico del Servizio di Ingegneria Clinica e di Fisica Sanitaria per le rispettive competenze di manutenzione. Tutti i momenti formativi dovranno, a meno di particolari eccezioni, essere effettuati nelle sedi di installazione e ospitare un numero di persone adeguato a non interrompere le rispettive attività. Il piano di formazione ed addestramento dovrà riportare lo schema dei corsi da effettuare, con relativa suddivisione per figura professionale (Medici Radiologi, Personale TSRM, Fisici sanitari e personale tecnico di Ingegneria Clinica): la quantità di ore di addestramento ritenute necessarie; le modalità di tale addestramento (in gruppo, con l indicazione della numerosità del gruppo, individuale, in loco o presso altra sede ecc.); la descrizione del materiale dei corsi di addestramento che verrà consegnato. L effettivo svolgimento di tutte le attività previste nei piani di formazione dovrà essere documentato mediante la presentazione di certificazioni di partecipazione da parte degli operatori interessati. La mancata presentazione di tale documentazione verrà considerata motivo di non rispondenza ai requisiti di collaudo. Tutte le attività previste nel piano sono da intendersi interamente a carico della Ditta aggiudicataria. La Ditta dovrà presentare una sintesi degli argomenti trattati sia per i corsi di formazione del personale medico, fisico e TSRM che per i corsi relativi al personale tecnico. Il corso di formazione del personale sanitario dovrà aver luogo prima del collaudo di accettazione. Il corso di formazione del personale tecnico di Ingegneria Clinica dovrà aver luogo comunque non oltre i primi sei mesi dalla data del collaudo. ART COLLAUDO Le sotto indicate procedure di collaudo valgono per tutte le apparecchiature offerte e possono essere applicate in tempi differenti, in funzione dei tempi di installazione dichiarati dalla ditta. Per ogni apparecchiatura, il collaudo, effettuato da apposita Commissione, in presenza di rappresentanti della Ditta aggiudicataria, dovrà accertare la corretta installazione, il perfetto funzionamento delle apparecchiature e delle relative attrezzature di supporto e la rispondenza della fornitura a quanto ordinato. Qualora, al termine dei lavori, non venga - per qualsiasi ragione - o completata la fornitura ovvero non sia possibile la sottoscrizione del collaudo - prima fase - la Commissione tecnica può eventualmente disporre, di concerto con la Ditta fornitrice, la messa in uso clinico dell impianto qualora i controlli di sicurezza e di funzionalità dell impianto e dell attrezzatura, siano stati eseguiti con esito positivo. La Ditta aggiudicataria al verificarsi delle condizioni su esposte può acconsentire alla messa in uso clinico dell impianto. Il Collaudo si articolerà comunque in due fasi: prima fase: verifica della completezza della fornitura e della corrispondenza all offerta, entro 5 giorni dalla data in cui la Ditta aggiudicataria notificherà completamento della fornitura. A tale data tutte le apparecchiature dovranno essere completamente funzionanti e pronte all uso clinico. Si procederà altresì alla verifica che le condizioni di installazione e funzionamento, Pagina 15 di 18

16 corrispondano alle indicazioni di offerta. La Ditta dovrà provvedere a proprie spese a rimediare ad eventuali non corrispondenze. Si dovrà altresì accertare: 1. l'esistenza dell'autocertificazione della Ditta che dichiari la rispondenza del prodotto effettivamente installato (individuato dal numero di matricola o di serie) alla normativa di sicurezza vigente; 2. la fornitura in due copie del manuale (in lingua italiana) contenente tutte le istruzioni necessarie per la corretta conduzione e l'uso giornaliero della apparecchiatura fornita (manuale d'uso); 3. la fornitura del manuale tecnico in lingua italiana o inglese (service) contenente tutte le istruzioni necessarie per la manutenzione ordinaria e straordinaria della apparecchiatura fornita comprensivo di schemi elettrici, circuitali e/o meccanici, descrizione delle modalità di ricerca guasto e taratura e tutto quanto è necessario per qualsiasi procedura di manutenzione; 4. descrizione su documento a parte, se non già comprese al punto 3, di tutte le operazioni di manutenzione preventiva necessarie a mantenere in perfetta efficienza l'apparecchiatura fornita; 5. tutte le certificazioni previste dalle normative applicabili presenti Solo al termine della prima fase di collaudo, la Ditta aggiudicataria potrà emettere fattura, il cui pagamento è in ogni modo vincolato al superamento della seconda fase di collaudo. seconda fase: il collaudo definitivo inizierà dopo 1 mese dalla conclusione della prima fase. Sarà eseguito alla presenza della Ditta appaltatrice ed avrà la durata massima di 3 giorni necessari per un controllo completo delle apparecchiature e della loro funzionalità. In caso di esito negativo, la Ditta aggiudicataria è tenuta a provvedere a propria cura e spese, e nel termine assegnatogli, agli adempimenti prescritti dalla Commissione di collaudo. La garanzia avrà decorrenza dal giorno in cui verrà sottoscritto il verbale di collaudo definitivo se positivo, ovvero dal momento in cui la Ditta adempirà alle prescrizioni formulate dalla commissione di collaudo. Nel periodo intercorrente tra la consegna ed il collaudo definitivo, la Ditta dovrà provvedere a propria cura e spese alla sostituzione, riparazione e manutenzione di qualsivoglia componente che dovesse risultare difettoso, non funzionante, non adatto all uso, ecc. Tutte le condizioni di cui sopra sono vincolanti per la buona riuscita del collaudo. La mancanza di una sola condizione, ovvero la mancanza delle password per accedere al sistema informatico, porterà alla non accettazione della fornitura. Solo a collaudo eseguito con esito favorevole avverrà la consegna definitiva alla Azienda appaltante e l'ammontare della fornitura potrà essere pagato alla Ditta aggiudicataria. ART GARANZIA La Ditta aggiudicataria dovrà garantire la buona qualità e la buona costruzione dei propri materiali, obbligandosi, durante il periodo di garanzia indicato in offerta, a riparare e/o a sostituire gratuitamente, con le modalità ed i termini indicati nella proposta di contratto FULL RISK ALL INCLUDED, quelle parti che per la qualità di materiale o per carenze di lavorazione o per imperfetto montaggio si dimostrassero difettose, sempre che ciò non derivi da imperizia o negligenza dell'utilizzatore, da sovraccarichi oltre i limiti contrattuali, da interventi non autorizzati, Pagina 16 di 18

17 da manomissioni eseguite o fatte eseguire dall'utilizzatore, o da uso improprio dell'apparecchiatura. Il periodo minimo di garanzia è di 24 mesi dalla data del collaudo 2 fase dell'apparecchiatura. La Ditta aggiudicataria ha l'obbligo di assicurare, a partire dalla data di collaudo 1 fase e fino al termine del periodo di garanzia, l'effettuazione totale della manutenzione (riparazioni, sostituzioni e tutte le operazioni di manutenzione ordinaria previste dai manuali d uso e manutenzione), nulla escluso e riservato, senza nessun onere da parte della Azienda appaltante dovendosi considerare questo servizio conglobato nel prezzo d'offerta. ART TEMPO UTILE PER L'ULTIMAZIONE DELLA FORNITURA, PENALE PER RITARDO A seguito della comunicazione alla Ditta vincitrice dell avvenuta aggiudicazione della fornitura, il tempo utile per la consegna e l installazione in condizioni di operatività del sistema da installarsi deve essere quello dichiarato dalla Ditta in sede di offerta e comunque non superiore ai 45 giorni naturali, successivi e continui, decorrenti dalla data di invio dell ordine da parte dell ASL3 Genovese. La ditta fornitrice dovrà provvedere a notificare in forma scritta al responsabile del procedimento l avvenuta l installazione in condizioni operative di ogni singola apparecchiatura offerta entro 10 giorni dalla data prevista in sede di offerta. In caso di assenza della notifica sopra citata, il giorno previsto per la consegna delle apparecchiature secondo quanto dichiarato dalla ditta aggiudicataria in sede di offerta, la commissione di collaudo, alla eventuale presenza della ditta fornitrice, non obbligatoria, procederà comunque a verificare lo stato di avanzamento dei lavori e della fornitura. Nel caso in cui i lavori non siano stati completati e/o la fornitura non sia stata completata e/o non risulti perfettamente funzionante, la commissione provvederà a redigere un verbale di constatazione dello stato di avanzamento della fornitura, che verrà inviato alla ditta fornitrice unitamente alla richiesta di comunicazione del termine previsto per la consegna finale e conseguente avvio delle operazioni di collaudo. In caso di accertato non completamento della fornitura secondo quanto previsto in offerta, inizierà il conteggio dei giorni di ritardo sui quali verrà calcolata la penale nella misura di 0,5% del valore della fornitura per ogni giorno di ritardo fino al ventesimo giorno naturale consecutivo e 1% del valore della fornitura per ogni ulteriore giorno di ritardo fino alla data di collaudo prima fase. Nel caso in cui non fosse possibile procedere alla sigla del collaudo prima fase, ma esistessero le condizioni per la messa in uso clinico le penali verranno ridotte del 50% rispetto a quanto sopra previsto per ogni giorno intercorrente tra la data di messa in uso clinico e di collaudo prima fase. Il conteggio terminerà il giorno, comunicato in forma scritta da parte della ditta aggiudicataria, dell ultimazione dei lavori con il completamento della fornitura e la piena funzionalità di quanto installato. ART DISPOSIZIONI DA OSSERVARE IN RELAZIONE ALL ATTIVITA SANITARIA L impresa deve garantire, senza invocare ulteriori compensi che: durante lo svolgimento delle attività di consegna e installazione, gli stessi non dovranno recare intralci al normale espletamento delle funzioni sanitarie le attività dovranno essere assoggettati a limitazioni di orario o ad eventuali sospensioni, qualora si rendessero indispensabili per il funzionamento delle attività suddette. qualsiasi intervento che possa influire sull attività sanitaria deve essere concordato con la Direzione lavori e la Direzione sanitaria (ad esempio interventi sulle linee elettriche, ecc) Pagina 17 di 18

18 all infuori dell orario normale, come pure nei giorni festivi, la Ditta non potrà a suo arbitrio, fare eseguire lavori che richiedono la sorveglianza da parte dell appaltatore. i giorni di sospensione dei lavori di installazione dovuti ad esigenze dell Azienda appaltante non saranno computate ai fini del tempo per la consegna del sistema funzionante ART FORNITURA DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE A insindacabile giudizio della ASL3 Genovese, al termine del periodo di garanzia, potrà essere attivato anche parzialmente per le apparecchiature offerte il contratto di fornitura del servizio di manutenzione nella tipologia "TUTTO COMPRESO (FULL RISK ALL INCLUDED) regolamentato secondo il capitolato per la manutenzione allegato al presente capitolato di fornitura (allegati 4) e nel rispetto dei parametri specificati in allegato 1. Durante il periodo di vigenza contrattuale, pari ad almeno 6 anni meno il n. di anni di garanzia, i prezzi di aggiudicazione del contratto di manutenzione nella tipologia "TUTTO COMPRESO (FULL RISK ALL INCLUDED) rimarranno fissi. Pagina 18 di 18

LOTTO N 6. N 1 PORTATILE DI RADIOGRAFIA PER ESAMI A POSTO LETTO per il P.O. San Martino di Oristano. SPECIFICHE TECNICHE

LOTTO N 6. N 1 PORTATILE DI RADIOGRAFIA PER ESAMI A POSTO LETTO per il P.O. San Martino di Oristano. SPECIFICHE TECNICHE LOTTO N 6 N 1 PORTATILE DI RADIOGRAFIA PER ESAMI A POSTO LETTO per il P.O. San Martino di Oristano. SPECIFICHE TECNICHE L apparecchiatura in oggetto dovrà essere caratterizzata da prestazioni di altissimo

Dettagli

ALLEGATO N 1 CARATTERISTICHE TECNICHE LOTTO N 1-

ALLEGATO N 1 CARATTERISTICHE TECNICHE LOTTO N 1- Fornitura e Posa in Opera di N 1 TAC multistrato con indice di acquisizione non inferiore a 16 (sedici) strati simultaneamente. L apparecchiatura in oggetto dovrà essere caratterizzata da prestazioni di

Dettagli

N. 1 TC MULTISLICE PER L OSPEDALE SAN CARLO DI VOLTRI CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI DEL SISTEMA

N. 1 TC MULTISLICE PER L OSPEDALE SAN CARLO DI VOLTRI CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI DEL SISTEMA ALLEGATO A) N. 1 TC MULTISLICE PER L OSPEDALE SAN CARLO DI VOLTRI CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI DEL SISTEMA E richiesta un unità tomografica computerizzata multistrato (TC Multislice) con scansione

Dettagli

QUESTIONARIO TECNICO - MODELLO T

QUESTIONARIO TECNICO - MODELLO T QUESTIONARIO TECNICO - MODELLO T DITTA Offerta n. - N. 2 MAMMOGRAFI DIGITALI PER L AZIENDA USL DI VITERBO Il sottoscritto legale rappresentante della Ditta, sotto la propria responsabilità, dichiara: 1.

Dettagli

A.O. Ospedale Niguarda Ca' Granda

A.O. Ospedale Niguarda Ca' Granda Compilare il questionario sottostante in tutte le sue parti (non è ammesso il rimando alle schede tecniche). Qualora non fosse possibile riportare le informazioni richieste nel questionario, il riferimento

Dettagli

Capitolato Speciale per la fornitura secondo la formula chiavi in mano di un tomografo assiale computerizzato multistrato, comprensivo di accessori

Capitolato Speciale per la fornitura secondo la formula chiavi in mano di un tomografo assiale computerizzato multistrato, comprensivo di accessori Capitolato Speciale per la fornitura secondo la formula chiavi in mano di un tomografo assiale computerizzato multistrato, comprensivo di accessori ed opere edili ed impiantistiche propedeutiche all installazione

Dettagli

TAC SPIRALE MULTISTRATO DA ALMENO 32 STRATI COMPLETA DI WORKSTATION DI POST-ELABORAZIONE INDIPENDENTE

TAC SPIRALE MULTISTRATO DA ALMENO 32 STRATI COMPLETA DI WORKSTATION DI POST-ELABORAZIONE INDIPENDENTE TAC SPIRALE MULTISTRATO DA ALMENO 32 STRATI COMPLETA DI WORKSTATION DI POST-ELABORAZIONE INDIPENDENTE CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI MINIME PENA L ESCLUSIONE SARANNO VALUTATI I SEGUENTI REQUISITI

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO LOTTO N. 1

CAPITOLATO TECNICO LOTTO N. 1 CAPITOLATO TECNICO LOTTO N. 1 Fornitura e installazione di n. 1 sistema tavolo telecomandato per radiologia digitale diretta (DR) - CND Z11031101 U.O.C. Radiologia dell AOU di Cagliari CIG N. 63883297DB

Dettagli

CAPITOLATO D ONERI N.1 SISTEMA DIGITALE PER RADIOLOGIA TORACICA OCCORRENTE ALLA S.C. DIAGNOSTICA PER IMMAGINI DEL P.O. DI SARONNO

CAPITOLATO D ONERI N.1 SISTEMA DIGITALE PER RADIOLOGIA TORACICA OCCORRENTE ALLA S.C. DIAGNOSTICA PER IMMAGINI DEL P.O. DI SARONNO CAPITOLATO D ONERI N.1 SISTEMA DIGITALE PER RADIOLOGIA TORACICA OCCORRENTE ALLA S.C. DIAGNOSTICA PER IMMAGINI DEL P.O. DI SARONNO Fabbisogno Sostituzione di apparecchiatura radiologica in uso presso il

Dettagli

Prot. n. 09250 P Cuneo li, 28/01/2013

Prot. n. 09250 P Cuneo li, 28/01/2013 DIPARTIMENTO LOGISTICO TECNICO S.C. ACQUISTI Via C. Boggio, 12 12100 CUNEO tel. 0171 450660 fax 0171 1865271 e-mail: acquisti@aslcn1.it Prot. n. 09250 P Cuneo li, 28/01/2013 Oggetto: PROCEDURA APERTA PER

Dettagli

CAPITOLATO APPARECCHIATURE RADIOLOGICHE TELECOMANDATE DIGITALI

CAPITOLATO APPARECCHIATURE RADIOLOGICHE TELECOMANDATE DIGITALI AZIENDA OSPEDALIERA PUGLIESE - CIACCIO AREA ACQUISIZIONE BENI E SERVIZI Sede legale: Via V. Cortese, 10 88100Catanzaro Via V. Cortese, 25-88100 CATANZARO Tel. 0961.883582 Fax 0961.883505 P.IVA 01991520790

Dettagli

FORNITURA DI APPARECCHIATURE DI RADIOLOGIA: CONFIGURAZIONI E CARATTERISTICHE TECNICHE, OPERATIVE E FUNZIONALI MINIME

FORNITURA DI APPARECCHIATURE DI RADIOLOGIA: CONFIGURAZIONI E CARATTERISTICHE TECNICHE, OPERATIVE E FUNZIONALI MINIME ALLEGATO 3 FORNITURA DI APPARECCHIATURE DI RADIOLOGIA: CONFIGURAZIONI E CARATTERISTICHE TECNICHE, OPERATIVE E FUNZIONALI MINIME LOTTO APPARECCHIATURA SPESA COMPLESSIVA IVA ESCLUSA 1 FORNITURA DI N. 1 APPARECCHIATURA

Dettagli

QUESTIONARIO TECNICO DITTA PRODUTTRICE: MODELLO OFFERTO

QUESTIONARIO TECNICO DITTA PRODUTTRICE: MODELLO OFFERTO QUESTIONARIO TECNICO DITTA PRODUTTRICE: MODELLO OFFERTO 1 GANTRY Diametro del tunnel Angoli inclinazione dello stativo (indicare se comandabile dalla consolle principale) Distanza fuoco-rivelatori in mm

Dettagli

Azienda Sanitaria Provinciale - Viale della Vittoria 321-92100 AGRIGENTO - C.F. e P.l. 02570930848. Spett.le Ditta. Indagine di mercato.

Azienda Sanitaria Provinciale - Viale della Vittoria 321-92100 AGRIGENTO - C.F. e P.l. 02570930848. Spett.le Ditta. Indagine di mercato. AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE UOC SERVIZIO PROVVEDITORATO Viale della Vittoria, 321 92100 Agrigento Telefono 0922 407268-407145 FAX 0922 407119 PROT: n, Spett.le Ditta Oggetto: Indagine di mercato. Questa

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO. Il telecomandato radiologico dovrà essere, in ogni caso, di ultima generazione immessa e presente sul mercato.

CAPITOLATO TECNICO. Il telecomandato radiologico dovrà essere, in ogni caso, di ultima generazione immessa e presente sul mercato. PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA ED INSTALLAZIONE, CHIAVI IN MANO, DI N. 1 TELECOMANDATO RADIOLOGICO CON STATIVO PENSILE PER IL SERVIZIO DI RADIOLOGIA DEL POLIAMBULATORIO DI SENORBÌ SIC

Dettagli

CAPITOLATO LINAC AREA ACQUISIZIONE BENI E SERVIZI AZIENDA OSPEDALIERA PUGLIESE - CIACCIO

CAPITOLATO LINAC AREA ACQUISIZIONE BENI E SERVIZI AZIENDA OSPEDALIERA PUGLIESE - CIACCIO AZIENDA OSPEDALIERA PUGLIESE - CIACCIO AREA ACQUISIZIONE BENI E SERVIZI Sede legale: Via V. Cortese, 10 88100Catanzaro Via V. Cortese, 25-88100 CATANZARO Tel. 0961.883582 Fax 0961.883505 P.IVA 01991520790

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici CAPITOLATO SPECIALE Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ammonta ad. 10250 oltre IVA al

Dettagli

CAPITOLATO SISTEMI MAMMOGRAFICI DIGITALI

CAPITOLATO SISTEMI MAMMOGRAFICI DIGITALI AZIENDA OSPEDALIERA PUGLIESE - CIACCIO AREA ACQUISIZIONE BENI E SERVIZI Sede legale: Via V. Cortese, 10 88100Catanzaro Via V. Cortese, 25-88100 CATANZARO Tel. 0961.883582 Fax 0961.883505 P.IVA 01991520790

Dettagli

CAPITOLATO SIMULATORE

CAPITOLATO SIMULATORE AZIENDA OSPEDALIERA PUGLIESE - CIACCIO AREA ACQUISIZIONE BENI E SERVIZI Sede legale: Via V. Cortese, 10 88100Catanzaro Via V. Cortese, 25-88100 CATANZARO Tel. 0961.883582 Fax 0961.883505 P.IVA 01991520790

Dettagli

DISCIPLINA DELLA GARA MODALITA DI PRESENTAZIONE E VALUTAZIONE DELLE OFFERTE

DISCIPLINA DELLA GARA MODALITA DI PRESENTAZIONE E VALUTAZIONE DELLE OFFERTE ALLEGATO F) 7 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO FORNITURA DI APPARATI RADIO TERMINALI OPERANTI IN TECNICA MULTIACESSO NUMERICA CON STANDARD ETSI TETRA E DEI SERVIZI CONNESSI DISCIPLINA DELLA GARA MODALITA DI

Dettagli

Allegato 5 CAPITOLATO TECNICO

Allegato 5 CAPITOLATO TECNICO Allegato 5 CAPITOLATO TECNICO Allegato 5 - Capitolato Tecnico Pag. 1 di 34 INDICE 1 OGGETTO...4 2 REQUISITI MINIMI DELLE APPARECCHIATURE E DEI DISPOSITIVI OPZIONALI...5 2.1 REQUISITI DI CONFORMITÀ... 5

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO CARATTERISTICHE TECNICHE DELLE ATTREZZATURE DA FORNIRE IN NOLEGGIO

CAPITOLATO TECNICO CARATTERISTICHE TECNICHE DELLE ATTREZZATURE DA FORNIRE IN NOLEGGIO ISTITUTO NAZIONALE PER LO STUDIO E LA CURA DEI TUMORI FONDAZIONE GIOVANNI PASCALE ISTITUTO DI RICOVERO E CURA A CARATTERE SCIENTIFICO Via Mariano Semmola - 80131 NAPOLI CAPITOLATO TECNICO PER LA FORNITURA

Dettagli

N.B.: il Servizio potrà essere incrementato o ridotto su richiesta dell AOPC, in funzione delle necessità assistenziali e del budget assegnato.

N.B.: il Servizio potrà essere incrementato o ridotto su richiesta dell AOPC, in funzione delle necessità assistenziali e del budget assegnato. 1 Procedura aperta per noleggio con la fornitura di prestazioni accessorie di una unità diagnostica PET/TC mobile presso l Azienda Ospedaliera Pugliese-De Lellis/Ciaccio -Catanzaro. CAPITOLATO TECNICO

Dettagli

Ns. rif: Milano 21/11/2013. ALLEGATO TECNICO PER n. 1 LASER per CO ORL e n.1 LASER PER CO NEUROCHIRURGIA

Ns. rif: Milano 21/11/2013. ALLEGATO TECNICO PER n. 1 LASER per CO ORL e n.1 LASER PER CO NEUROCHIRURGIA Ns. rif: Milano 21/11/2013 ALLEGATO TECNICO PER n. 1 LASER per CO ORL e n.1 LASER PER CO NEUROCHIRURGIA 1) SPECIFICHE TECNICHE Lotto N. 1 Laser per utilizzo in neurochirurgia (camera operatoria) per le

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO ATTI 285/2010. Pagina 1 di 18 SERVIZIO APPROVVIGIONAMENTI

CAPITOLATO TECNICO ATTI 285/2010. Pagina 1 di 18 SERVIZIO APPROVVIGIONAMENTI ATTI 285/2010 PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI APPARECCHIATURE RADIOLOGICHE OCCORRENTI ALLA STRUTTURA COMPLESSA DI RADIODIAGNOSTICA DELL AZIENDA OSPEDALIERA cod. CIG 0474331651 LOTTO 1 cod. CIG 04743348CA

Dettagli

Allegato sub 3 al Capitolato d Oneri Capitolato Tecnico Consegna, Collaudo, Garanzia e Manutenzione

Allegato sub 3 al Capitolato d Oneri Capitolato Tecnico Consegna, Collaudo, Garanzia e Manutenzione Allegato sub 3 al Capitolato d Oneri Capitolato Tecnico Consegna, Collaudo, Garanzia e Manutenzione CAPITOLATO TECNICO PER CONSEGNA, COLLAUDO, GARANZIA E MANUTENZIONE DI N. 1 SISTEMA PET/CT (Positron Emission

Dettagli

FORNITURA DI PERSONAL COMPUTER DESKTOP 6 SERVIZI IN CONVENZIONE

FORNITURA DI PERSONAL COMPUTER DESKTOP 6 SERVIZI IN CONVENZIONE FORNITURA DI PERSONAL COMPUTER DESKTOP 6 SERVIZI IN CONVENZIONE 1. SERVIZI COMPRESI NEL PREZZO DEI PERSONAL COMPUTER I servizi descritti nel presente paragrafo sono connessi ed accessori alla fornitura

Dettagli

Modalità di formulazione dell offerta

Modalità di formulazione dell offerta ALLEGATO - PARAMETRI E CRITERI DI VALUTAZIONE DELL OFFERTA PROCEDURA APERTA SOPRA SOGLIA COMUNITARIA CON IL CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE DELL OFFERTA ECONOMICAMENTE PIÙ VANTAGGIOSA PER L AFFIDAMENTO DEL

Dettagli

SISTEMA DIAGNOSTICO GAMMA CAMERA 1

SISTEMA DIAGNOSTICO GAMMA CAMERA 1 ALLEGATO A Azienda USL n. 8 Cagliari SISTEMA DIAGNOSTICO GAMMA CAMERA 1 Descrizione della fornitura ed esigenze cliniche: 1 Apparecchiature da fornire ed esigenze cliniche: 1 Esigenze cliniche 1 Caratteristiche

Dettagli

Contratto ad esecuzione periodica e continuativa. Contratto di fornitura di beni ALLEGATO N. 6

Contratto ad esecuzione periodica e continuativa. Contratto di fornitura di beni ALLEGATO N. 6 AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO Via Potito Petrone 85100 Potenza Telefono 0971612677 Fax 0971612551 e-mail: provveditore@ospedalesancarlo.it Codice Fiscale e Partita IVA 01186830764 Contratto ad

Dettagli

1) Ente Appaltante: ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE Marie Curie Piero Sraffa ViaF.lli Zoia, 130 MILANO - sito internet www.curiesraffa.

1) Ente Appaltante: ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE Marie Curie Piero Sraffa ViaF.lli Zoia, 130 MILANO - sito internet www.curiesraffa. OGGETTO: Bando di gara per la fornitura ed installazione degli apparati necessari all implementazione di un area WIFI nella scuola Numero di Gara CIG Z910EB074F In esecuzione del Decreto Prot N 1073 del

Dettagli

Allegato 4 elementi inerenti l informatizzazione

Allegato 4 elementi inerenti l informatizzazione Allegato 4 elementi inerenti l informatizzazione SOFTWARE PER LA GESTIONE DEL MAGAZZINO DEGLI AUSILI TERAPEUTICI 1. INFRASTRUTTURA... 2 2. CARATTERISTICHE DEL SOFTWARE... 2 3. ELABORAZIONI... 3 4. TEMPI

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE TO1 REGIONE PIEMONTE BANDO DI GARA. 1. Ente appaltante: ASL TO1, Via San Secondo 29, 10128 Torino (Tel.

AZIENDA SANITARIA LOCALE TO1 REGIONE PIEMONTE BANDO DI GARA. 1. Ente appaltante: ASL TO1, Via San Secondo 29, 10128 Torino (Tel. AZIENDA SANITARIA LOCALE TO1 REGIONE PIEMONTE BANDO DI GARA 1. Ente appaltante: ASL TO1, Via San Secondo 29, 10128 Torino (Tel. 0115662551, fax 0115662553, sito internet www.aslto1.it, indirizzo e- mail:

Dettagli

Istituto Comprensivo C. Lucilio - Distretto N 19. Centro Territoriale Permanente per l educazione e la formazione degli adulti

Istituto Comprensivo C. Lucilio - Distretto N 19. Centro Territoriale Permanente per l educazione e la formazione degli adulti Unione Europea Fondo Europeo di Sviluppo Regionale P.O.N Ambienti per l Apprendimento Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Dipartimento per la Programmazione D. G. per gli Affari Internazionali

Dettagli

TOMOGRAFO COMPUTERIZZATO MULTISLICE DI ALTA GAMMA A 64 SLICE

TOMOGRAFO COMPUTERIZZATO MULTISLICE DI ALTA GAMMA A 64 SLICE Allegato H OGGETTO: RISTRUTTURAZIONE DI ALCUNI LOCALI SITI AL PIANO SEMINTERRATO DELL OSPEDALE SAN CAMILLO DE LELLIS DI RIETI PER L ACQUISIZIONE E L INSTALLAZIONE DELLA DIAGNOSTICA TAC A SERVIZIO DEL PRONTO

Dettagli

Comune di Ponte San Pietro Cümü de Pùt San Piero Provincia di Bergamo Bèrghem

Comune di Ponte San Pietro Cümü de Pùt San Piero Provincia di Bergamo Bèrghem Comune di Ponte San Pietro Cümü de Pùt San Piero Provincia di Bergamo Bèrghem SETTORE 2 SERVIZIO 2.02 Gestione dei servizi sul territorio e delle infrastrutture Pianificazione e progettazione ll.pp. BANDO

Dettagli

Agenzia Intercent-ER 1

Agenzia Intercent-ER 1 PESONAL COMPUTER NOTEBOOK 4 - SERVIZI IN CONVENZIONE 1. SERVIZI COMPRESI NEL PREZZO DEI PERSONAL COMPUTER NOTEBOOK I servizi descritti nel presente paragrafo sono connessi ed accessori alla fornitura dei

Dettagli

Sistemi informatici in ambito radiologico. Architettura dei sistemi RIS-PACS RIS. Radiology Information System

Sistemi informatici in ambito radiologico. Architettura dei sistemi RIS-PACS RIS. Radiology Information System Sistemi informatici in ambito radiologico Dott. Ing. Andrea Badaloni A.A. 2015-2016 Architettura dei sistemi RIS-PACS Radiology Information System RIS Un sistema informatico dedicato all ambito radiologico

Dettagli

COMUNE DI LUZZI (PROVINCIA DI COSENZA) Programma di sviluppo rurale della Regione Calabria (P.S.R.) 2007/20013. Misure Attivabili da progetti integrati per le aree rurali PIAR. Misura 321. Biennio 2010/2011.

Dettagli

CONVENZIONE ACQUISTO PESONAL COMPUTER NOTEBOOK 3 - SERVIZI IN CONVENZIONE

CONVENZIONE ACQUISTO PESONAL COMPUTER NOTEBOOK 3 - SERVIZI IN CONVENZIONE CONVENZIONE ACQUISTO PESONAL COMPUTER NOTEBOOK 3 - SERVIZI IN CONVENZIONE 1. SERVIZI COMPRESI NEL PREZZO DEI PERSONAL COMPUTER NOTEBOOK I servizi descritti nel presente paragrafo sono connessi ed accessori

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA Istituto di Istruzione Secondaria Superiore "L. Fazzini V. Giuliani Loc. Macchia di Mauro - 71019 Vieste (FG) - Tel. 0884 706205 - Fax 0884 701017 FGIS00400G Cod.Fisc. 83002660716 sito web: www.fazzinivieste.it

Dettagli

Sistema di visualizzazione e manipolazione di immagini medicali tramite monitor ampio doppio touchscreen

Sistema di visualizzazione e manipolazione di immagini medicali tramite monitor ampio doppio touchscreen Allegato A CAPITOLATO TECNICO Sistema di visualizzazione e manipolazione di immagini medicali tramite monitor ampio doppio touchscreen LUOGO DI ESECUZIONE DELLA FORNITURA: Il sistema deve essere installato

Dettagli

IL SISTEMA INFORMATICO IN UN SERVIZIO DI NEURORADIOLOGIA PEDIATRICA

IL SISTEMA INFORMATICO IN UN SERVIZIO DI NEURORADIOLOGIA PEDIATRICA IL SISTEMA INFORMATICO IN UN SERVIZIO DI NEURORADIOLOGIA Dr. Luca Pazienza Dr. Nicola Zarrelli San Giovanni Rotondo (FG) 22-23 Ottobre 2004 PEDIATRICA Unità Operativa di Radiologia Poliambulatorio Giovanni

Dettagli

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città Prot. n. Cagliari, Spett. le Via Cap - Città OGGETTO: Procedura di affidamento diretto del servizio in economia inerente all imputazione sul SIL Sardegna dei dati relativi allo stato di attuazione degli

Dettagli

CONVENZIONE ACQUISTO PESONAL COMPUTER NOTEBOOK - SERVIZI IN CONVENZIONE -

CONVENZIONE ACQUISTO PESONAL COMPUTER NOTEBOOK - SERVIZI IN CONVENZIONE - CONVENZIONE ACQUISTO PESONAL COMPUTER NOTEBOOK - SERVIZI IN CONVENZIONE - 1. SERVIZI COMPRESI NEL PREZZO DEI PERSONAL COMPUTER NOTEBOOK I servizi descritti nel presente paragrafo sono connessi ed accessori

Dettagli

5) Domanda Risposta 6) Domanda Risposta 7) Domanda Risposta 8) Domanda Risposta 9) Domanda Risposta

5) Domanda Risposta 6) Domanda Risposta 7) Domanda Risposta 8) Domanda Risposta 9) Domanda Risposta Oggetto: Gara a procedura aperta per la fornitura di Apparecchiature di Radiologia, dispositivi accessori e dei servizi connessi ed opzionali per le Pubbliche Amministrazioni Ortopantomografi digitali

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Acquisto di n. 1 mini escavatore da impiegare nei lavori di manutenzione delle strade SALERNO, 10 ottobre 2012 IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO (ing. Bernardo Saja) Oggetto

Dettagli

Patrimonio e Servizi Tecnici Settore Apparecchiature Elettromedicali

Patrimonio e Servizi Tecnici Settore Apparecchiature Elettromedicali OGGETTO: PROCEDURA NEGOZIATA IN ECONOMIA PER L AFFIDAMENTO DELL EVENTUALE FORNITURA, IN UN UNICO LOTTO DI DEFIBRILLATORI DA DESTINARE AI DIVERSI PRESIDI DELLA ASL DI CAGLIARI. (Rif.Pistis/Secci). CAPITOLATO

Dettagli

ALLEGATO 2 dichiarazioni di conformità tecnica, questionario qualificazione del fornitore e dei servizi di supporto

ALLEGATO 2 dichiarazioni di conformità tecnica, questionario qualificazione del fornitore e dei servizi di supporto ALLEGATO 2 dichiarazioni di conformità tecnica, questionario qualificazione del fornitore e dei servizi di supporto Allegato 2.1 dichiarazioni di conformità tecnica, questionario qualificazione del fornitore

Dettagli

1. AMMINISTRAZIONE AFFIDATARIA Fondazione Accademia di Belle Arti di Verona - via Carlo Montanari 5 37122 - Verona

1. AMMINISTRAZIONE AFFIDATARIA Fondazione Accademia di Belle Arti di Verona - via Carlo Montanari 5 37122 - Verona CONFRONTO CONCORRENZIALE per l affidamento del servizio di noleggio di Macchine Fotocopiatrici presso la sede dell Accademia sita a Verona in via Carlo Montanari 5 Si indice una procedura di confronto

Dettagli

Farmacia di Lonato Srl Lonato del Garda (Bs)

Farmacia di Lonato Srl Lonato del Garda (Bs) Farmacia di Lonato Srl Lonato del Garda (Bs) BANDO DI GARA Appalto attraverso asta pubblica per la fornitura di materiale informatico e tecnico di farmacia, per l apertura di una nuova unità locale in

Dettagli

DITTA PRODUTTRICE MODELLO DITTA DISTRIBUTRICE ANNO DI IMMISSIONE SUL MERCATO ULTIMA VERSIONE GENERAZIONE NUMERO DI REPERTORIO CND

DITTA PRODUTTRICE MODELLO DITTA DISTRIBUTRICE ANNO DI IMMISSIONE SUL MERCATO ULTIMA VERSIONE GENERAZIONE NUMERO DI REPERTORIO CND DITTA PRODUTTRICE MODELLO DITTA DISTRIBUTRICE ANNO DI IMMISSIONE SUL MERCATO ULTIMA VERSIONE GENERAZIONE NUMERO DI REPERTORIO CND GANTRY DIAMETRO DEL TUNNEL (cm) INCLINAZIONE MASSIMA DEL GANTRY (IN GRADI

Dettagli

REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA PADOVA. Fornitura di Monitor Barco per la visualizzazione di immagini

REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA PADOVA. Fornitura di Monitor Barco per la visualizzazione di immagini REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA PADOVA Fornitura di Monitor Barco per la visualizzazione di immagini radiografiche per le Radiologie dell Azienda Ospedaliera e dell ULSS 16 di Padova Pr. n. 44/10 RM/iv

Dettagli

Articolo 1. Oggetto dell appalto... 3 Articolo 2. Oggetto della fornitura... 4

Articolo 1. Oggetto dell appalto... 3 Articolo 2. Oggetto della fornitura... 4 ALLEGATO 2 Capitolato d appalto per la fornitura di apparati di rete e materiale necessario al collegamento delle sedi della seconda fase di Lepida nel Comune di Carpi Pagina 1 di 9 Articolo 1. Oggetto

Dettagli

DISCIPLINARE. La procedura è in attuazione alla Determinazione n. 81 del 25/02/2014 del Dirigente dell Area Economico Finanziaria.

DISCIPLINARE. La procedura è in attuazione alla Determinazione n. 81 del 25/02/2014 del Dirigente dell Area Economico Finanziaria. FORNITURA DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE ATTREZZATURE INFORMATICHE DI PROPRIETA DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI NAPOLI AL DI FUORI DEL PERIODO DI GARANZIA INIZIALE ON SITE - CIG: 5654825D33 DISCIPLINARE Il

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ATTREZZATURE INDICE

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ATTREZZATURE INDICE CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ATTREZZATURE INDICE Art. 1 Oggetto della fornitura Art. 2 Importo dell appalto Art. 3 Caratteristiche della fornitura Art. 4 Criteri di aggiudicazione Art. 5 Termini e luoghi

Dettagli

Migliore effetto di contrasto grazie all elaborazione MUSICA² per una qualità delle immagini costante ed indipendente dall esame

Migliore effetto di contrasto grazie all elaborazione MUSICA² per una qualità delle immagini costante ed indipendente dall esame SISTEMA DI RADIOGRAFIA DIRETTA DX-D 600 Sistema di radiografia generale a doppio detettore ad alta produttività Flessibilità nelle configurazioni, da sistema completamente autoposizionante a semiautomatico

Dettagli

OGGETTO: Procedura Aperta per l affidamento della gestione in service del Laboratorio di AVVISO A TUTTE LE DITTE PARTECIPANTI

OGGETTO: Procedura Aperta per l affidamento della gestione in service del Laboratorio di AVVISO A TUTTE LE DITTE PARTECIPANTI Via Unità Italiana, 28-81100 Caserta SERVIZIO PROVVEDITORATO/ECONOMATO Tel. 0823/44.5226 Fax 0823/279581 OGGETTO: Procedura Aperta per l affidamento della gestione in service del Laboratorio di Emodinamica

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO TRATTATIVA PRIVATA PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INFORMATICA AGLI UTENTI DELL ATENEO FIORENTINO ANNO 2013

CAPITOLATO TECNICO TRATTATIVA PRIVATA PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INFORMATICA AGLI UTENTI DELL ATENEO FIORENTINO ANNO 2013 CAPITOLATO TECNICO TRATTATIVA PRIVATA PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INFORMATICA AGLI UTENTI DELL ATENEO FIORENTINO ANNO 2013 1 Oggetto della fornitura Il presente Capitolato ha per

Dettagli

S.C. TELECOMUNICAZIONI. Procedura negoziata per la manutenzione degli apparati fax Gara 08/D.04/10. Art. 1 Oggetto della procedura

S.C. TELECOMUNICAZIONI. Procedura negoziata per la manutenzione degli apparati fax Gara 08/D.04/10. Art. 1 Oggetto della procedura S.C. TELECOMUNICAZIONI SEDE LEGALE: Via San Secondo, 29 Torino, 22/11/2010 Prot. n. 124751/D.04.01.07.01 Spett. Ditta Oggetto: Procedura negoziata per la manutenzione degli apparati fax Gara 08/D.04/10

Dettagli

COMUNE DI SAMATZAI Provincia di Cagliari SERVIZI TECNICI

COMUNE DI SAMATZAI Provincia di Cagliari SERVIZI TECNICI COMUNE DI SAMATZAI Provincia di Cagliari SERVIZI TECNICI CAPITOLATO PER LA FORNITURA E POSA IN OPERA DI UN IMPIANTO DI CLIMATIZZAZIONE A MEZZO POMPA DI CALORE ARIA ARIA TIPO SPLIT DA REALIZZARE PRESSO

Dettagli

Tariffa Oraria Accordo Quadro x Ore stimate per la realizzazione =

Tariffa Oraria Accordo Quadro x Ore stimate per la realizzazione = Spettabile (Ragione Sociale Impresa) (Indirizzo completo) (cap) (Città) (Sigla Provincia) Richiesta di offerta trasmessa a mezzo (PEC/fax) OGGETTO: APPALTO SPECIFICO NELL AMBITO DELL ACCORDO QUADRO STIPULATO,

Dettagli

Annunzio Chieti Corso di Laurea in TSRM

Annunzio Chieti Corso di Laurea in TSRM Università G. D AnnunzioD Annunzio Chieti Corso di Laurea in TSRM Apparecchiature di Radioterapia: IL SIMULATORE Dr. Domenico Genovesi Chieti, 14 Marzo 2006 Simulatore Apparecchio radiologico dotato di:

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA PADOVA

AZIENDA OSPEDALIERA PADOVA REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA PADOVA FORNITURA DI N. 11 INCUBATRICI NEONATALI E N. 1 CULLA NEONATALE PER L U.O.C. PATOLOGIA NEONATALE * * * * * * DISCIPLINARE DI GARA Art. n. 1 OGGETTO DELLA GARA

Dettagli

COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA

COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE 1 In esecuzione della deliberazione di Consiglio

Dettagli

CONFIGURAZIONI E CARATTERISTICHE TECNICHE, OPERATIVE E FUNZIONALI MINIME LOTTO APPARECCHIATURA SPESA COMPLESSIVA IVA ESCLUSA

CONFIGURAZIONI E CARATTERISTICHE TECNICHE, OPERATIVE E FUNZIONALI MINIME LOTTO APPARECCHIATURA SPESA COMPLESSIVA IVA ESCLUSA ALLEGATO 3 CONFIGURAZIONI E CARATTERISTICHE TECNICHE, OPERATIVE E FUNZIONALI MINIME LOTTO APPARECCHIATURA SPESA COMPLESSIVA IVA ESCLUSA 1 FORNITURA ED INSTALLAZIONE DI N. 1 35.000,00 ORTOPANTOMOGRAFO CON

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO FORNITURA DEL SERVIZIO AUTOVELOX CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Il Sopraordinato al Comando della Polizia Municiaple V.Questore I. Dirigente Dott. Francesco Accordino ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO E MODALITA

Dettagli

Prot. n.5130/c14q Brescia 07 novembre 2013 /le. Il Dirigente scolastico dell Istituto Istruzione Superiore di Stato Andrea Mantegna di Brescia

Prot. n.5130/c14q Brescia 07 novembre 2013 /le. Il Dirigente scolastico dell Istituto Istruzione Superiore di Stato Andrea Mantegna di Brescia Istituto di Istruzione Superiore di Stato Andrea Mantegna Sede legale Via Fura, 96 C.F. 98092990179-25125 Brescia Tel. 030.3533151 030.3534893 Fax 030.3546123 e-mail: iabrescia@provincia.brescia.it sito

Dettagli

COMUNE DI FOLLONICA DISCIPLINARE DI GARA

COMUNE DI FOLLONICA DISCIPLINARE DI GARA COMUNE DI FOLLONICA DISCIPLINARE DI GARA Per rispondere alle necessità operative di vari uffici dell Ente si effettua la gara per le seguenti forniture: QUANTITÀ DESCRIZIONE n. 1 PC n. 1 Monitor LCD TFT

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO CONCESSIONE IN USO ESCLUSIVO IRREVOCABILE (I.R.U.) O, IN ALTERNATIVA, SERVIZIO DI FIBRA SPENTA, ALL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE PER ALMENO 24 MESI DI DUE COPPIE DI FIBRE

Dettagli

FORNITURA DI APPARECCHIATURE DIVERSE QUESTIONARI TECNICI

FORNITURA DI APPARECCHIATURE DIVERSE QUESTIONARI TECNICI ALLEGATO 2 FORNITURA DI APPARECCHIATURE DIVERSE QUESTIONARI TECNICI APPARECCHIATURA 1 FORNITURA ED INSTALLAZIONE DI N. 1 ORTOPANTOMOGRAFO CON TELERADIOGRAFO 2 FORNITURA DI N. 2 APPARECCHIATURE PORTATILI

Dettagli

N. 1 TOMOGRAFO A RISONANZA MAGNETICA APERTO A CAMPO VERTICALE AD ALTA INTENSITA PER LA U.O. RADIOLOGIA DEL PRESIDIO OSPEDALIERO VILLA SCASSI

N. 1 TOMOGRAFO A RISONANZA MAGNETICA APERTO A CAMPO VERTICALE AD ALTA INTENSITA PER LA U.O. RADIOLOGIA DEL PRESIDIO OSPEDALIERO VILLA SCASSI LOTTO 1 ( ALLEGATO A) N. 1 TOMOGRAFO A RISONANZA MAGNETICA APERTO A CAMPO VERTICALE AD ALTA INTENSITA PER LA U.O. RADIOLOGIA DEL PRESIDIO OSPEDALIERO VILLA SCASSI COMPOSIZIONE DEL SISTEMA E CARATTERISTICHE

Dettagli

Workflow Digitale in Radiologia Archiviazione e gestione degli esami DICOM, produzione CD/DVD e firma elettronica

Workflow Digitale in Radiologia Archiviazione e gestione degli esami DICOM, produzione CD/DVD e firma elettronica Workflow Digitale in Radiologia Archiviazione e gestione degli esami DICOM, produzione CD/DVD e firma elettronica Il nodo centrale del workflow digitale in radiologia è Equipe Pacs, il sistema in grado

Dettagli

Workstation e accessori. Tipo Descrizione, Configurazione minima e periferiche Quantità

Workstation e accessori. Tipo Descrizione, Configurazione minima e periferiche Quantità PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA IN UN UNICO LOTTO DI APPARECCHIATURE TECNOLOGICHE PER LE RADIOLOGIE AZIENDALI. Capitolato Speciale d Appalto Caratteristiche tecniche Workstation e accessori Tipo Descrizione,

Dettagli

OGGETTO: Bando di gara - cottimo fiduciario per l Acquisizione di offerte, per la fornitura tende filtranti per aule e laboratori della scuola

OGGETTO: Bando di gara - cottimo fiduciario per l Acquisizione di offerte, per la fornitura tende filtranti per aule e laboratori della scuola OGGETTO: Bando di gara - cottimo fiduciario per l Acquisizione di offerte, per la fornitura tende filtranti per aule e laboratori della scuola Numero di Gara CIG Z1814B62AA In esecuzione del Decreto Prot

Dettagli

Prot. N. VI/5/ 5505 Pomarance, lì 03/07/2014. Alle imprese fornitrici di arredo urbano. Sul MEPA. Loro SEDI

Prot. N. VI/5/ 5505 Pomarance, lì 03/07/2014. Alle imprese fornitrici di arredo urbano. Sul MEPA. Loro SEDI COMUNE DI POMARANCE Prov. di Pisa Allegato sub. A SETTORE GESTIONE DEL TERRITORIO P.za S. Anna n 1 56045 - Pomarance (PI) - Tel.0588/62311 Fax 0588/65470 Prot. N. VI/5/ 5505 Pomarance, lì 03/07/2014 Alle

Dettagli

GARA A PROCEDURA APERTA PER FORNITURA DI MICROSCOPIO OPERATORIO DA DESTINARE ALLA UOC OTORINOLARINGOIATRIA.

GARA A PROCEDURA APERTA PER FORNITURA DI MICROSCOPIO OPERATORIO DA DESTINARE ALLA UOC OTORINOLARINGOIATRIA. GARA A PROCEDURA APERTA PER FORNITURA DI MICROSCOPIO OPERATORIO DA DESTINARE ALLA UOC OTORINOLARINGOIATRIA. INDICE Art. 1 STAZIONE APPALTANTE Art. 2 OGGETTO DELL APPALTO Art. 3 PROCEDURA DI GARA E CRTITERIO

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO DI GARA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI VIGILANZA ANTINCENDIO DEL PRESIDIO OSPEDALIERO V.

CAPITOLATO TECNICO DI GARA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI VIGILANZA ANTINCENDIO DEL PRESIDIO OSPEDALIERO V. ALLEGATO A CAPITOLATO TECNICO DI GARA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI VIGILANZA ANTINCENDIO DEL PRESIDIO OSPEDALIERO V. CERVELLO 1 ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO PAG. 3 ART. 2PRESCRIZIONI

Dettagli

N 1 DIAGNOSTICA SCHELETRICA /TORACICA DIGITALE DIRETTA

N 1 DIAGNOSTICA SCHELETRICA /TORACICA DIGITALE DIRETTA Milano, 14/10/2014 CAPITOLATO SPECIALE PER L AGGIUDICAZIONE DEL CONTRATTO DI FORNITURA Di N. 1 DIAGNOSTICA SCHELETRICA/ TORACICA DIGITALE DIRETTA PER DEA All.2 - ALLEGATO TECNICO 1) SPECIFICHE TECNICHE

Dettagli

Capitolato speciale d oneri Procedura aperta per la fornitura di n. 8 autoveicoli con prodotti assicurativi e finanziari connessi

Capitolato speciale d oneri Procedura aperta per la fornitura di n. 8 autoveicoli con prodotti assicurativi e finanziari connessi Capitolato speciale d oneri Procedura aperta per la fornitura di n. 8 autoveicoli con prodotti assicurativi e finanziari connessi Pagina 1 di 8 INDICE ART. 1 OGGETTO ART. 2 QUALITÀ E CARATTERISTICHE ART.

Dettagli

COMUNE DI GEMONIO Provincia di Varese. Procedura aperta per i lavori di RISTRUTTURAZIONE SERBATOI CIVICO ACQUEDOTTO E OPERE PERTINENZIALI

COMUNE DI GEMONIO Provincia di Varese. Procedura aperta per i lavori di RISTRUTTURAZIONE SERBATOI CIVICO ACQUEDOTTO E OPERE PERTINENZIALI COMUNE DI GEMONIO Provincia di Varese Procedura aperta per i lavori di RISTRUTTURAZIONE SERBATOI CIVICO ACQUEDOTTO E OPERE PERTINENZIALI BANDO DI GARA 1) Amministrazione aggiudicatrice: Comune di Gemonio

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Prot. 9770 del 09/11/2012 CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Fornitura in Full Rent di n. 2 autovetture 4x4 SALERNO, 09/11/2012 IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO ing. Bernardo Saja Oggetto dell appalto Qualità

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO. - n.1 Vaschetta raccogli liquidi. - n.1 Poggiatesta regolabile in altezza. - n.1 Arco di supporto imbottito

CAPITOLATO TECNICO. - n.1 Vaschetta raccogli liquidi. - n.1 Poggiatesta regolabile in altezza. - n.1 Arco di supporto imbottito ALLEGATO N.1 CAPITOLATO TECNICO N.1 POLTRONA TRAVAGLIO PARTO Struttura letto articolata progettata per il maggior numero di posizioni di parto possibili, facilità di utilizzo, pulizia e disinfezione, superfici

Dettagli

STRUTTURA AZIENDALE PROVVEDITORATO ECONOMATO IL DIRIGENTE RESPONSABILE: DR. DAVIDE A. DAMANTI CAPITOLATO TECNICO

STRUTTURA AZIENDALE PROVVEDITORATO ECONOMATO IL DIRIGENTE RESPONSABILE: DR. DAVIDE A. DAMANTI CAPITOLATO TECNICO CAPITOLATO TECNICO PROCEDURA DI COTTIMO FIDUCIARIO AI SENSI DELL ART. 125 DEL D. LGS. 163/2006 E S.M.I. PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA E MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA HARDWARE E

Dettagli

PROCEDURA GENERALE PER LA MANUTENZIONE CORRETTIVA DELLE APPARECCHIATURE MEDICALI E DELLE ATTREZZATURE SANITARIE ACCESSORIE

PROCEDURA GENERALE PER LA MANUTENZIONE CORRETTIVA DELLE APPARECCHIATURE MEDICALI E DELLE ATTREZZATURE SANITARIE ACCESSORIE Ingegneria Clinica PROCEDURA GENERALE PER LA MANUTENZIONE CORRETTIVA DELLE APPARECCHIATURE MEDICALI E DELLE ATTREZZATURE SANITARIE ACCESSORIE 05/06/2014 Pag. 2 di 13 INDICE 1) Diagrammi di flusso... 2)

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA SAN CARLO Via Potito Petrone 85100 Potenza - Tel. 0971-61 11 11 Codice Fiscale e Partita IVA 01186830764

AZIENDA OSPEDALIERA SAN CARLO Via Potito Petrone 85100 Potenza - Tel. 0971-61 11 11 Codice Fiscale e Partita IVA 01186830764 Unità Operativa: Sistema Informativo Ospedaliero Tel. 0971 612582 Fax 0971-613115 e mail: sio.segreteria@ospedalesancarlo.it OGGETTO: Fornitura del Sistema RIS/PACS Regionale: chiarimenti. CHIARIMENTI

Dettagli

Provincia di Livorno POLIZIA MUNICIPALE GESTIONE ASSOCIATA Comuni di Castagneto Carducci e Bibbona

Provincia di Livorno POLIZIA MUNICIPALE GESTIONE ASSOCIATA Comuni di Castagneto Carducci e Bibbona AFFIDAMENTO IN OUTSOURCING, PER LA DURATA DI ANNI 2 (DUE), DELL INSERIMENTO, STAMPA E POSTALIZZAZIONE DELLE CONTRAVVENZIONI AL CODICE DELLA STRADA INCLUSA L ATTIVITA DI RISCOSSIONE ORDINARIA DELLE STESSE.

Dettagli

Disciplinare Tecnico Attrezzature radiologiche asl to 3

Disciplinare Tecnico Attrezzature radiologiche asl to 3 Disciplinare Tecnico Attrezzature radiologiche asl to 3 GARA PER LA FORNITURA DI: NOLEGGIO DI ATTREZZATURE RADIOLOGICHE DI TRATTAMENTO IMMAGINE (CR PANNELLI WIRELESS), STAMPA E RELATIVE PELLICOLE OCCORRENTI

Dettagli

CONDIZIONI PARTICOLARI DI RDO - RDO A CONSEGNE

CONDIZIONI PARTICOLARI DI RDO - RDO A CONSEGNE OGGETTO: RIPARTITE CONDIZIONI PARTICOLARI DI RDO - RDO A CONSEGNE PREMESSA Procedura telematica di acquisto ai sensi dell art. 125 del D.L.vo n. 163 del 12.04.06 e dell art. 328 del D.P.R. 05-10-2010,

Dettagli

I.N.P.D.A.P. ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL'AMMINISTRAZIONE PUBBLICA

I.N.P.D.A.P. ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL'AMMINISTRAZIONE PUBBLICA I.N.P.D.A.P. ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL'AMMINISTRAZIONE PUBBLICA DIREZIONE CENTRALE APPROVVIGIONAMENTI E PROVVEDITORATO Ufficio II Gare e Contratti CHIARIMENTI GARA A PROCEDURA

Dettagli

SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE PUGLIA AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI BRINDISI

SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE PUGLIA AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI BRINDISI SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE PUGLIA AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI BRINDISI N. 508 del registro deliberazioni AREA GESTIONE DEL PATRIMONIO num. prop.pdl 970-10 Oggetto: Indizione procedura

Dettagli

AVVISO 1. OGGETTO E FINALITÀ DELL AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO

AVVISO 1. OGGETTO E FINALITÀ DELL AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO AVVISO Il presente invito costituisce una procedura negoziata ai sensi dell art. 125 comma 1 lett. B) del D.leg. 163/06 e s.m.i. FINALIZZATO ALL INDIVIDUAZIONE DI UN FORNITORE PER LA MANUTENZIONE HARDWARE

Dettagli

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO CENTRO SOCIALE POLIFUNZIONALE IN FAVORE DI PERSONE DIVERSAMENTE ABILI DI ETA COMPRESA TRA I 18-65 ANNI

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO CENTRO SOCIALE POLIFUNZIONALE IN FAVORE DI PERSONE DIVERSAMENTE ABILI DI ETA COMPRESA TRA I 18-65 ANNI COMUNE DI MUGNANO DEL CARDINALE (Provincia di Avellino) AMBITO TERRITORIALE A6 ISTITUZIONE SOCIALE BAIANESE VALLO di LAURO Organismo di gestione del Piano di zona sociale L.n. 328/00 Prot. n. 2576 del

Dettagli

Ente Parco Nazionale Appennino Lucano Val d Agri Lagonegrese

Ente Parco Nazionale Appennino Lucano Val d Agri Lagonegrese Prot. n. 3589/U del 22/07/2014 AVVISO PUBBLICO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RIPARAZIONE ASSISTENZA E MANUTENZIONE HARDWARE E SOFTWARE. CIG Z0F1039655. IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO APPALTI E CONTRATTI

Dettagli

Area Amministrativo - Contabile

Area Amministrativo - Contabile P r o v i n c i a d i P i s t o i a Area Amministrativo - Contabile S e r v i z i o E c o n o m a t o P r o v v e d i t o r a t o P a t r i m o n i o m o b i l i a r e e S e r v i z i I n f o r m a t i

Dettagli

CAPITOLATO D ONERI SOMMARIO

CAPITOLATO D ONERI SOMMARIO ASTA PUBBLICA PER LA FORNITURA, PER LOTTI, DI STRUMENTAZIONE PER LA REALIZZAZIONE DI UN LABORATORIO SPECIALIZZATO PER LA RICERCA E L INNOVAZIONE SULLA FILIERA CARNI (D. LGS. 24/7/1992 N. 358. ART. 19 COMMA

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE ISPEZIONI DI SORVEGLIANZA PERIODICA

REGOLAMENTO PER LE ISPEZIONI DI SORVEGLIANZA PERIODICA REGOLAMENTO PER LE ISPEZIONI DI SORVEGLIANZA PERIODICA (Art. 13 D.P.R. 162/99) INDICE 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE 2. RIFERIMENTI LEGISLATIVI 3. NORME TECNICHE 4. GENERALITÀ 5. PERSONALE IMPIEGATO

Dettagli

ELABORATO TECNICO AL CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ALLEGATO 1)

ELABORATO TECNICO AL CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ALLEGATO 1) COMUNE DI MIRA Provincia di Venezia Via Livorno, 4-30034 Mira (Ve) - Tel. 041/56.28.362 - Fax 041/42.47.77 Indirizzo Internet: www.comune.mira.ve.it - PEC: comune.mira.ve@pecveneto.it Settore Servizi al

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Divisione III Sistemi Informativi RDO PER LA FORNITURA DI SERVIZI PER LA CONDUZIONE

Dettagli

PROVINCIA DI BRINDISI SETTORE PROTEZIONE CIVILE CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO. OGGETTO: Fornitura di un software per la gestione della Sala

PROVINCIA DI BRINDISI SETTORE PROTEZIONE CIVILE CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO. OGGETTO: Fornitura di un software per la gestione della Sala Allegato A alla Determinazione Dirigenziale n - del PROVINCIA DI BRINDISI SETTORE PROTEZIONE CIVILE CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO OGGETTO: Fornitura di un software per la gestione della Sala Operativa

Dettagli