Sistemi IBM Open Power e IBM xseries

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sistemi IBM Open Power e IBM xseries"

Transcript

1 Sistemi IBM Open Power e IBM xseries ACG Express Applicazioni Contabili Gestionali Guida Applicativa Console Amministrativa Questo documento è pubblicato sul seguente indirizzo si consiglia di verificare periodicamente la pubblicazioni di aggiornamenti

2 Copyright IBM Corp. 2005, 2006 Questa guida si riferisce alla Versione 3 Rilascio 8 livello di modifica 0 ACG Express Console Amministrativa. Java and all Java-based trademarks are trademarks of Sun Microsystem, Inc. in the United States, other counties, or both. Il software "Caravel Core Classes" e la tecnologia Caravel che vengono installati come parte del prodotto ACG Express, sono proprietà della TransTOOLS, S.A., sono protetti dal corrispondente Copyright. 2

3 Indice 1. INTRODUZIONE CARATTERISTICHE GENERALI AVVIAMENTO DI ACG EXPRESS Avvio della Console in ambiente Windows Avvio della Console in ambiente Linux Deployment dell applicazione Registrazione della licenza della framework e inserimento parametri WebSphere Application Server Impostazioni relative alla memoria utilizzata da Websphere Creazione del database DB2 e Application Server sulla stessa macchina DB2 e Application Server su macchine diverse DB2 in ambiente Windows DB2 in ambiente Linux Ripristino dei database Passo 1: parametri di connessione al database Passo 2: ripristino dei database applicativo e di sistema LE ALTRE FUNZIONALITÀ DELLA CONSOLE AMMINISTRATIVA Login Configurazione del client della Framework di sistema Client Configuration Viewer Configurazione del Server della Framework di sistema Server Configuration Viewer Locazione del modello del database di prodotto (directory Data) Utente per la connessione Azione di Login Restore dei database (Restore DB) Restore dei database iniziali Restore di una singola libreria applicativa Restore di un singolo oggetto applicativo Salvataggio dei database (Salva DB) Salvataggio dei database del prodotto Salvataggio di una libreria applicativa Salvataggio di un singolo oggetto applicativo

4 4.4 Creazione Libreria Applicativa Creazione struttura multi azienda (Librerie Dati) Password Installazione delle correzioni (PTF) Migrazione Menu della Console Amministrativa COMMENTI E COMUNICAZIONI

5 1. Introduzione Lo scopo di questa guida è descrivere le principali caratteristiche applicative e operative del prodotto ACG Express Console Amministrativa versione 3 rilascio 8 livello di modifica 0. La guida potrà essere utilizzata sia per completare l installazione del prodotto ACG Express che per eseguire alcune funzionalità di supporto al suo funzionamento. La guida contiene due capitoli fondamentali: Avviamento di ACG Express: dove sono descritti i passi da effettuare per poter rendere operativo il prodotto (deployment, creazione e caricamento dei database, codici di autorizzazione) Le altre funzionalità della Console Amministrativa: dove sono descritte le funzioni che sono necessarie per poter utilizzare il prodotto (creazione di ambienti applicativi, caricamento delle correzioni, atc.). 5

6 2. Caratteristiche generali L installazione della Console Amministrativa sul sistema avviene contestualmente alla prima fase d installazione di ACG Express eseguita dal CD fornito da IBM. Il prodotto ACG Express Console Amministrativa contiene un insieme di funzionalità che hanno l obiettivo di gestire l installazione dei database del prodotto e di fornire all utente le funzioni di amministrazione comuni ai vari moduli applicativi. Vale la pena, a questo punto, fare un breve accenno all architettura di ACG Express, per poter spiegare perché è necessario fornire certe informazioni durante la fase di avviamento del prodotto. ACG Express si basa su una Framework di sistema costruita con il software Caravel Core Classes e la tecnologia Caravel. E possibile definire il comportamento a run time della Framework impostando alcuni parametri di configurazione attraverso le funzionalità messe a disposizione dalla Console Amministrativa. La Framework, in generale, consente di impostare un architettura Client-Server nella quale più parti client chiedono servizi ad un unica parte server, dove le parti client e le parti server potrebbero risiedere su processi separati oppure coesistere nello stesso processo. E per questo che nella Console Amministrativa i parametri di configurazione sono suddivisi tra parte client e parte server. In particolare, nel caso di questo rilascio di ACG Express il processo client e il processo server della Framework coesistono nello stesso processo. Le funzioni messe a disposizione dell utente con ACG Express Console Amministrativa sono le seguenti: Deployment dell applicazione web: consiste nell installazione dell applicazione web all interno dell Application Server IBM WebSphere Impostazione dei parametri di configurazione delle parti client e server della Framework di sistema: consente di modificare le informazioni presenti nei relativi file xml attraverso un interfaccia grafica Database: consiste nella dichiarazione dell istanza del database che dovrà essere utilizzata per la creazione dei database Creazione dei database dell applicazione: consiste nella creazione dei database indicati nel file di configurazione della Framework. Di default per ACG Express vengono creati i database di sistema e applicativo: LEOSYS e LEONARDO Ripristino dei database dell applicazione: consiste nel popolamento dei database creati precedentemente, ovvero nella creazione delle tabelle e nel caricamento di una serie di dati Installazione del database di demo: ACG Express distribuisce un database con un insieme di dati di prova che possono essere usati dall utente per effettuare prove di utilizzo Inserimento codice di autorizzazione dei prodotti applicativi: ogni modulo applicativo che fa parte di ACG Express ha bisogno di un codice di autorizzazione per poter andare in esecuzione. Tale funzionalità consente di caricare sul sistema i codici di autorizzazione forniti da IBM per ciascun modulo Salvataggio/Esportazione del database dell applicazione o di sue tabelle/librerie: consente di effettuare un salvataggio su disco dell intero database, di una singola libreria o di oggetti singoli del database Creazione di una libreria applicativa : consiste nella creazione di uno schema di database che conterrà le Azioni e i Menu di Modulo Base (vedi la corrispondente Guida 6

7 Applicativa) dell ambiente applicativo relativo. Tale libreria potrebbe essere utilizzata anche per contenere i dati aziendali Creazione di una struttura multi azienda: consiste nella definizione di una terna ordinata di schema che rappresentano, nell ordine, i dati di un azienda (libreria aziendale), i dati comuni a più aziende (libreria comune), i dati che possono contenere contemporaneamente dati di più aziende (libreria di gruppo) Installazione di correzioni/aggiornamenti di prodotto (PTF): consiste nell installazione degli aggiornamenti di ACG Express. Installazione di singoli prodotti: consiste nell installazione di singoli prodotti rilasciati successivamente. 7

8 3. Avviamento di ACG Express Questa parte della guida deve essere consultata da chi ha appena eseguito la prima fase di installazione di ACG Express da CD (si veda la guida all installazione) e deve eseguire la seconda fase di installazione, che indicheremo come fase di avviamento. Anche se i passi di avviamento sono descritti in dettaglio nei paragrafi che seguono nella Guida, viene riportata una tabella riassuntiva di tali passi. NOTA: la tabella si riferisce al caso più semplice in cui il DB2 sia installato sulla stessa macchina in cui è installato WebSphere (e quindi l applicazione web ACG Express): 8

9 Passo Azione Istruzioni/Commenti 1 Avviare la console Windows : Console da Start/Programmi/ACGExpress Linux: Lancio dello script./console_acgj.sh 2 Avviare l Application Server WebSphere 3 Deployment (pagina Applicazioni della Console). Consiste nell installazione dell applicazione all interno dell Application Server 4 Avviare l applicazione web appena installata dalla console di WebSphere 5 (W) Creazione dei database di ACG Express in ambiente Windows: Consiste nella creazione dei database LEONARDO (applicativo) e LEOSYS (di sistema) 5 (L) Creazione dei database di ACG Express in ambiente Linux: Consiste nella creazione dei database LEONARDO (applicativo) e LEOSYS (di sistema) 6 Restore DB. Consiste nella creazione delle tabelle, delle viste e degli indici propri di ACG Express nei database creati nei passi precedenti 7 Login alle funzioni della Console Amministrativa 8 Immissione delle password dei moduli applicativi Immettere: il nome che si vuole dare all applicazione ACG Express che verrà installata la locazione del file acg-express.war (che si trova nella directory di installazione di ACG Express) la home directory di WebSphere il nome dell Application Server il nome del nodo dell Application Server e attendere il messaggio di completamento. Se necessario, creare un istanza di DB2 utilizzando il comando db2icrt Prendere nota di Nome dell istanza del DB2 Nome dell utente associato all istanza e la sua password Disco su cui si trova l istanza Utilizzare la pagina DB2 della Console Amministrativa, dove vanno utilizzati alcuni dei dati annotati Se necessario, creare un istanza di DB2 utilizzando il wizard grafico del DB2 (lanciare lo script $DB2DIR/instance/db2isetup da root) Prendere nota di Nome dell istanza del DB2 Nome dell utente associato all istanza e la sua password (Es. db2acgj) Nome del gruppo di appartenenza (Es. db2grp) Nome della home directory (Es. /db2home/db2acgj) Numero della porta su cui è in ascolto l istanze del DB2 creata, l utente, la password Utilizzare la pagina DB2 della Console Amministrativa, dove vanno utilizzati alcuni dei dati annotati Pagina Login: Selezionare caravel.xml.properties Selezionare system.xml.properties Configurare di system.xml.properties Selezionare directory Data Pagina Restore DB Selezionare DB applicativo e DB di sistema Lanciare tasto Restore DB Attendere messaggio di fine Dalla pagina di Login, utilizzare il tasto Login per rendere operative le altre funzionalità della Console Amministrativa Richiedere a IBM i codici di autorizzazione all uso: verranno forniti con un file di testo Dalla pagina Passwords indicare la locazione del file di testo 9

10 3.1 Avvio della Console in ambiente Windows In ambiente Windows la prima fase dell installazione crea il meanu ACG Express nel menu Start/Programmi di Windows Da questa voce è possibile selezionare la sottovoce Console che consente di utilizzare tutte le funzionalità messe a disposizione da ACG Express Console Amministrativa. Verrà visualizzato il pannello principale dell applicazione. 3.2 Avvio della Console in ambiente Linux In ambiente Linux la console (che è un tool grafico) deve essere avviata attraverso i seguenti passi: Effettuare il login come utente root Verificare il contenuto della variabile LANG con il comando: echo $LANG Se il contenuto della la variabile differisce dal valore en_us.utf-8 ed è installato un sistema operativo in inglese, eseguire il comando: export LANG=en_US.UTF-8 se invece è installato un sistema operativo in italiano, eseguire il comando: export LANG=it_IT.UTF-8 Posizionarsi nella directory di installazione di ACG Express (il comando di default è: cd /opt/acgexpress ) Lanciare la console con il comando:./console_acgj.sh Verrà visualizzato il pannello principale dell applicazione. NOTA: Qualora vi fossero problemi con l esecuzione dello script verificare i relativi permessi di esecuzione dello script a livello di sistema operativo. 10

11 3.3 Deployment dell applicazione Questo passo costituisce l installazione del prodotto all interno dell Application Server IBM WebSphere che, come precisato nel documento che riguarda la prima fase dell installazione, costituisce un prerequisito di ACG Express. AVVERTENZA: Prima di procedere con il deployment dell applicazione web sotto Websphere, verificare che l Application Server sia stato avviato. Il pannello che viene visualizzato con l avvio della console amministrativa, mostra una cartella con più pagine. La prima pagina visualizzata è quella dal titolo Login e consente di accedere a tutte le funzioni della Console Amministrativa che utilizzano i database. Poiché si sta effettuando una prima installazione e i database non sono popolati,le altre funzioni della Console non sono accessibili. La prima operazione che deve essere fatta a questo punto è il deployment dell applicazione in IBM Websphere Application Server. Questa operazione è possibile dalla pagina intitolata Applicazioni. 11

12 Immettere le informazioni richieste come segue: Nome applicazione web: indicare il nome che si intende dare all applicazione all interno dell Application Server (il nome deve essere univoco). Il nome dato creerà la cartella Nome_applicazione.ear, all interno della quale verrà installata l applicazione vera e propria Percorso dell applicazione (file.war): indicare il percorso in cui è reperibile il file acg-express.war (ovvero l applicazione web da installare) Di default viene caricato il percorso dell applicazione contenuta nella directory Repository della directory di installazione del prodotto ACG Express. Per selezionare un altro eventuale percorso utilizzare il pulsante Cerca. HOME directory dell Application Server: indicare la directory di installazione dell Application Server (per esempio C:\Programmi\IBM\WebSphere). Per selezionare la directory utilizzare il pulsante Cerca. (Prima di selezionare il percorso verificare che l Application Server sia stato avviato) Nome del server: viene visualizzato il nome dell Application Server. Qualora esistessero più Application Server allora verrebbe reso operativo il pulsante che consente di selezionare un altro server Nome del nodo: viene visualizzato il nome del nodo in cui risiede l applicazione web.. Qualora esistessero più nodi allora verrebbe reso operativo il pulsante che consente di selezionare un altro nodo Dopo aver riempito i campi del pannello è possibile utilizzare il pulsante Deploy per avviare il deployment dell applicazione. Tale operazione potrà richiedere qualche minuto di tempo. Attendere il messaggio di completamento. Dando l OK verrà visualizzato il log delle operazioni effettuate per fare una verifica del suo corretto completamento. NOTA: una volta effettuato il deployment dell applicazione sarà possibile avviarla dalla console di WebSphere. 3.4 Registrazione della licenza della framework e inserimento parametri WebSphere Application Server Dopo aver eseguito il deployment dell applicazione web occorre registrare la licenza della framework, il numero e la chiave della licenza vanno richiesti utilizzando la procedura presente sul sito sezione password. cliccare sull icona che si trova nel pannello di Login della console, affianco al bottone Configura relativo al file system.xml.properties. 12

13 Verrà visualizzato il seguente pannello: LA REGISTRAZIONE PUO AVVENIRE IN DUE MODALITA : ON-LINE (CON CONNESSIONE AD INTERNET) OPPURE OFF-LINE. PARAMETRI OBBLIGATORI NECESSARI PER ENTRAMBE LE MODALITA DI REGISTRAZIONE Cartella di output indica la cartella/directory in cui verranno generati i file relative alla licenza, utilizzare il bottone Sfoglia per selezionarla. Licenza nr indica il numero di licenza ricevuto a seguito della richiesta. Chiave nr indica la chiave della licenza ricevuta a seguito della richiesta. Azione selezionare REGISTER per la prima registrazione. Qualora ci siano future modifiche alla framework che comportino il rilascio di una nuova versione sarà necessario eseguire l aggiornamento della licenza della framework selezionado UPDATE anzichè register. Nel caso si voglia annuallare una registrazione selezionare la voce UNREGISTER. L installazione di piu applicazioni web sullo stesso server comporta una sola registrazione. 13

14 Se si desidera eseguire la registrazione on-line premere Bottone OK ed attendere il messaggio di completamento. NOTA: Si consiglia di mantenere i dati relativi alla licenza (numero e chiave) per poter eseguire in futuro operazioni di aggiornamento o reinserimento della licenza stessa. SI CONSIGLIA DI UTILIZZARE LA MODALITA ON-LINE Qualora la registrazione on-line non fosse possibile utilizzare la modalità off-line selezionando la checkbox Reg. off-line. La checkbox Reg. off-line consente di eseguire la registrazione della licenza off-line (senza connessione ad internet) in due fasi, abilitando questa voce vengono visualizzati altri due parametri: PRIMA FASE o o o o Impostare il campo Cartella di output come indicato sopra. Impostare il campo Licenza nr. come indicato sopra. Impostare il campo Azione come indicato sopra. Output file con codice licenza: impostare il path della cartella in cui verrà generato il file code.txt contenente i dati necessari per la registrazione della licenza e premere OK. Ottenuto questo file sara necessario allegarlo alla chiamata per richiesta password che occorrera aprire attraverso il sito RICEVUTO IL FILE (key.txt ) CON LA CHIAVE DI REGISTRAZIONE PASSARE ALLA SECONDA FASE 14

15 SECONDA FASE o o o Impostare il campo Cartella di output come indicato sopra. Impostare il campo Azione come indicato sopra. - Input file con chiave di registrazione: Ottenuto il file con la chiave di registrazione (key.txt) e premere il bottone OK ed attendere il messaggio di completamento. Terminata la procedura di registrazione (sia on-line che off-line) occorre riportare il percorso della cartella/directory contente i file con i dati della licenza nel file di configurazione system.xml.properties, potete utilizzare l apposita funzione descritta nel capitolo Configurazione del Server della Framework di sistema (il pannello specifico per tale funzione è il License Validation del tool di configurazione ). 15

16 3.5 Impostazioni relative alla memoria utilizzata da Websphere Si raccomanda di modificare i parametri di WAS relativi alla gestione della quantita di memoria riservata alla JVM (Dimensione di heap massima), come indicato nelle immagini seguenti per evitare di incappare nell errore : Exception in thread "main" java.lang.outofmemoryerror: Java heap space WAS 6.x La dimensione impostata è in relazione alla quantita fisica di memoria installata nella macchina ed in particolare una corretta impostazione della dimensione heap iniziale riduce il sovraccarico della raccolta di dati inutilizzati, migliorando il tempo di risposta e la velocità di elaborazione del server. Se il valore è troppo basso, il server potrebbe fornire scarse prestazioni dovute al sovraccarico di un elevato numero di raccolte di dati inutilizzati minori. Se il valore è troppo elevato, l'utilizzo della memoria verrà sottodimensionato. Una corretta impostazione della dimensione heap massima riduce il sovraccarico della raccolta di dati inutilizzati mentre si controlla la capacità del server di soddisfare la richiesta di realizzazione di nuovi oggetti. Se il server non dispone di ulteriore memoria nell'heap e ciò non è causato da un malfunzionamento, potrebbe essere necessario aumentare questo valore. Se il valore è troppo basso, il server 16

17 potrebbe fornire scarse prestazioni dovute al sovraccarico di un elevato numero di raccolte di dati inutilizzati minori oppure avere spazio insufficiente per soddisfare la richiesta. Se il valore è troppo alto, la JVM (Java Virtual Machine) potrebbe impegnare della memoria che sarebbe meglio utilizzata da altri componenti nel sistema. Salvare le modifiche della configurazione e procedere al riavvio del server WAS. 3.6 Creazione del database Una volta effettuato il deployment dell applicazione si devono creare i database utilizzati da ACG Express. Prima di ciò è necessario avere a disposizione un istanza del DB2 in cui creare i database di ACG Express. Di seguito vengono riportate alcune indicazioni in merito, per gli ambienti Windows e Linux. Fare comunque riferimento alla documentazione del DB2 e alle informazioni presenti sui siti ufficiali IBM per maggiori dettagli. Ambiente Windows Di default in windows viene creata un istanza denominata DB2 qualora si volesse creare una nuova istanza di database è necessario utilizzare la console del DB2 e lanciare il comando db2icrt fornendo in particolare il nome dell istanza da creare, la porta sulla quale tale istanza sarà in ascolto e il nome di un utente. Ambiente Linux In questo caso DB2 mette a disposizione un tool grafico di creazione di un istanza. Questo è attivabile attraverso il lancio dello script $DB2DIR/instance/db2isetup, da root, dove $DB2DIR rappresenta la directory d installazione del DB2 (es. /opt/ibm/db2/v8.2). Durante l esecuzione di questo tool verrà richiesto: Il nome di un utente (per esempio db2acg) Il nome del gruppo di appartenenza (per esempio db2grp) la home directory (per esempio /db2home/db2acg) il numero della porta sulla quale, per quell istanza, è in ascolto il DB2 In entrambi gli ambienti si consiglia di annotare il nome dell istanza, la porta di ascolto, il nome e la password dell utente, la locazione dell istanza (nel caso di Windows il disco sul quale risiede l istanza; nel caso di Linux il percorso dell istanza). Tali informazioni saranno utili nei successivi passi di avviamento di ACG Express. Una volta creata o individuata l istanza del DB2 che dovrà essere considerata, si dovranno creare i database di ACG Express. Per fare questo si potranno usare due metodi diversi a seconda che il DB2 sia installato sulla stessa macchina dell Application Server oppure su una macchina diversa. I paragrafi seguenti entreranno nel dettaglio dei due casi. 17

18 Alla fine risulteranno creati i due database denominati LEOSYS e LEONARDO nell istanza del DB2 presa in considerazione DB2 e Application Server sulla stessa macchina Nel caso in cui il DB2 sia sulla stessa macchina dell Application Server si può utilizzare la pagina DB2 della Console Amministrativa: In questa pagina: Selezionare l istanza del DB2 che si vuole usare Immettere il nome dell utente proprietario dell istanza ora selezionata In ambiente Windows: Selezionare il disco sul quale è presente l istanza del DB2 selezionata In ambiente Linux: selezionare il percorso in cui si trova l istanza del DB2 selezionata Utilizzare il tasto Crea DB per procedere alla creazione dei database In questa fase vengono creati due database: LEONARDO, che è il database applicativo LEOSYS che è il database di sistema, ovvero l insieme delle tabelle che memorizzano oggetti di gestione del sistema, quali: code messaggi, code di stampa, code dati, profili utente, etc. 18

19 3.6.2 DB2 e Application Server su macchine diverse Se il DB2 risiede su una macchina diversa da quella dell Application Server è possibile creare i database di ACG Express attraverso delle operazioni che richiedono qualche intervento manuale da parte dell utente, secondo quanto riportato di seguito. Nella directory Database della directory di installazione di ACG Express, sono presenti i seguenti file: Modello_win_createDB.db2 Modello_runCreateDB.bat Modello_linux_createDB.db2 Modello_runCreateDB.sh Questi file devono essere copiati sulla macchina in cui risiede il DB2 e il loro contenuto deve essere modificato a seconda del sistema operativo installato su tale macchina (i dettagli nei paragrafi che seguono) DB2 in ambiente Windows Se il DB2 risiede su una macchina Windows diversa da quella dell Application Server, allora bisogna trasferire su questa macchina i file Modello_win_createDB.db2 Modello_runCreateDB.bat su una directory a scelta dell utente della macchina dove risiede il DB2, dove devono poi essere ridenominati come segue: createdb.db2 runcreatedb.bat E necessario personalizzare il contenuto di questi file modificando alcune informazioni legate all installazione del DB2. In particolare devono essere impostati l utente e la locazione dell istanza del DB2 che si vuole usare. Per fare questo operare come segue: Editare il file createdb.db2 (come un file di testo) Modificare l utente: quello preimpostato nel file è db2admin, dunque bisogna effettuare una ricerca della stringa db2admin e sostituirla con il nome dell utente usato. Questa informazione è presente 4 volte nel file Modificare la locazione dell istanza DB2 che deve essere usata: la locazione preimpostata è C: e per modificarla bisogna effettuare una ricerca della stringa C: e sostituirla con il nome del disco in cui si trova l istanza del DB2 che verrà usata (per esempio D: ). Questa informazione è presente 2 volte nel file. Salvare il file con le nuove informazioni immesse Editare il file runcreatedb.bat (come file di testo) 19

20 Modificare il nome dell istanza del DB2 che si vuole usare: effettuare una ricerca della stringa DB2 e sostituirla con il nome dell istanza che verrà usata. Questa informazione è presente 1 volta nel file lanciare l applicazone runcreatedb.bat Il lancio di questa procedura comporta la creazione dei due database LEOSYS e LEONARDO nell istanza del DB2 associata all utente indicato nei file modificati manualmente DB2 in ambiente Linux Se il DB2 risiede su una macchina Linux diversa da quella dell Application Server, allora bisogna trasferire su questa macchina i file Modello_linux_createDB.db2 Modello_runCreateDB.sh su una directory a scelta dell utente della macchina dove risiede il DB2, dove devono poi essere ridenominati come segue: createdb.db2 runcreatedb.sh E necessario personalizzare il contenuto di questi file modificando alcune informazioni legate all installazione del DB2. In particolare devono essere impostati l utente e la locazione dell istanza del DB2 che si vuole usare. Per fare questo operare come segue: Editare il file createdb.db2 (come un file di testo) Modificare l utente: quello preimpostato nel file è db2admin. Se indichiamo con utente il nome dell utente che si vuole usare, bisogna effettuare una ricerca della stringa USER db2admin e sostituirla con la stringa USER utente. Questa informazione è presente 4 volte nel file Modificare la locazione dell istanza DB2 che deve essere usata: la locazione preimpostata è /db2home/db2admin e per modificarla bisogna effettuare una ricerca della stringa /db2home/db2admin e sostituirla con il nome della locazione usata. Questa informazione è presente 6 volte nel file Salvare il file con le nuove informazioni immesse Editare il file runcreatedb.sh (come file di testo) Modificare il nome della locazione dell istanza del DB2 che si vuole usare. Per modificarla bisogna effettuare una ricerca della stringa /db2home/db2admin e sostituirla con il nome della locazione usata. Questa informazione è presente 1 volta nel file Eseguire il login con l utente proprietario dell istanza del DB (es. su db2acg) Posizionarsi sulla directory dove si trovano i file che si stanno modificando lanciare lo script runcreatedb.sh Il lancio di questa procedura comporta la creazione dei due database LEOSYS e LEONARDO nell istanza del DB2 associata all utente indicato nei file modificati manualmente. 20

21 3.7 Ripristino dei database Una volta creati i database è necessario creare le tabelle, le viste e gli indici in base alle informazioni caricate sulla macchina durante la prima fase dell installazione. Alcune di queste tabelle presentano dei dati precaricati. Per fare ciò è necessario: Impostare i parametri di configurazione della Framework di sistema, utili per la connessione ai database, dalla pagina Login della Console Fare il restore dei database dalla pagina Restore DB della Console Passo 1: parametri di connessione al database Questa operazione, possibile dalla pagina Login, serve per impostare i parametri di configurazione della Framework di sistema. In particolare, la configurazione della parte client della Framework si trova nel file caravel.xml.properties, mentre la configurazione della parte server della Framework si trova nel file system.xml.properties. Dalla pagina Login 21

22 devono essere effettuati i seguenti passi: Ricerca del file caravel.xml.properties tramite il bottone Cerca. Esso si trova nella cartella classes\com\ibm\leonardo nel percorso dell applicazione web installata NOTA 1: in questa fase non è necessario effettuare la configurazione del Client in quanto i parametri contenuti sono già impostati in modo corretto per la prima installaizone di ACG Express. NOTA 2: viene proposto di default il file dell ultima applicazione di cui è stato effettuato il deployment. Ricerca del file system.xml.properties tramite il bottone Cerca. Esso si trova nella cartella classes\com\ibm\leonardo\leonardosys nel percorso dell applicazione web installata NOTA 2: viene proposto di default il file dell ultima applicazione di cui è stato effettuato il deployment. Configurazione della parte server della Framework di sistema per la connessione al database del prodotto tramite il bottone Configura che si trova in corrispondenza di system.xml. properties. Per questa operazione fare riferimento al paragrafo Server Configuration Viewer Ricerca della directory Data che si trova all interno della directory Database nella directory di installazione del prodotto. Tale directory contiene il modello del database del prodotto che deve essere creato nel DB2 22

23 3.7.2 Passo 2: ripristino dei database applicativo e di sistema Una volta eseguiti i passi descritti nel paragrafo precedente risulterà operativa la pagina Restore DB. Su questa pagina: Selezionare la voce DB applicativo per popolare il database applicativo del prodotto, di default denominato LEONARDO Selezionare la voce DB di sistema per popolare il database di sistema/amministrativo del prodotto. In questa fase esso è denominato LEOSYS Utilizzare il tasto Restore DB e attendere che l operazione termini. Quest attività potrebbe svolgersi in un tempo relativamente lungo Durante questa fase verrà visualizzato una finestra di log, dove si potrà verificare il corretto esito dell operazione di restore dei database. A questo punto, dalla pagina Login sarà possibile eseguire il login tramite il pulsante Login che consentirà di accedere a tutte le altre funzionalità della Console. In particolare, una volta completate tutte le fasi di in istallazione di ACG Express sarà necessario immettere i codici di autorizzazione dei vari moduli applicativi che fanno parte della suite acquistata, utilizzando la pagina Passwords. Fare riferimento al paragrafo Password 23

2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati

2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati 2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati Sommario COME INSTALLARE STR VISION CPM... 3 Concetti base dell installazione Azienda... 4 Avvio installazione... 4 Scelta del tipo Installazione... 5 INSTALLAZIONE

Dettagli

ACG Express OpenPower e xseries

ACG Express OpenPower e xseries Applicazioni Contabili Gestionali ACG Express OpenPower e xseries Versione 01 R02 M01 GI13-0949-02 Note: Leggere attentamente quanto riportato nella sezione ``Nota'' prima di utilizzare le informazioni

Dettagli

FileMaker Pro 12. Guida di FileMaker Server

FileMaker Pro 12. Guida di FileMaker Server FileMaker Pro 12 Guida di FileMaker Server 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker è un marchio di FileMaker,

Dettagli

Gestione del database Gidas

Gestione del database Gidas Gestione del database Gidas Manuale utente Aggiornamento 20/06/2013 Cod. SWUM_00535_it Sommario 1. Introduzione... 3 2. Requisiti e creazione del Database Gidas... 3 2.1.1. SQL Server... 3 2.1.2. Requisiti

Dettagli

b phoops Manuale Installazione Software GIS per gestione toponomastica, grafo strade, numeri civici information management & design

b phoops Manuale Installazione Software GIS per gestione toponomastica, grafo strade, numeri civici information management & design information management & design p h o o p s s. r. l. v ia de l la T o r r e t t a 1 4-5 0 1 3 7 F ire n z e T e l + 3 9. 0 5 5. 3 9 8 5 6 7 0 F a x + 3 9. 0 5 5. 5 6 0 9 7 3 0 e - m a il : info @ p h o

Dettagli

IN-CHF on line Procedura di Installazione

IN-CHF on line Procedura di Installazione IN-CHF on line IN-CHF on line Procedura di Installazione Heart Care Foundation onlus www.heartcarefound.org Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri www.anmco.it Centro Studi ANMCO Firenze

Dettagli

Sartorius ProControl@Inline 3.x

Sartorius ProControl@Inline 3.x Manuale utente Sartorius ProControl@Inline 3.x Programma software Ethernet 98646-002-58 Indice Uso previsto 4 Caratteristiche 4 Tasti di scelta rapida comuni 4 Indicazioni legali 4 Lancio dell applicazione

Dettagli

BIMPublisher Manuale Tecnico

BIMPublisher Manuale Tecnico Manuale Tecnico Sommario 1 Cos è BIMPublisher...3 2 BIM Services Console...4 3 Installazione e prima configurazione...5 3.1 Configurazione...5 3.2 File di amministrazione...7 3.3 Database...7 3.4 Altre

Dettagli

Manuale d uso. Applicazione client Postecert Firma Digitale per Postemailbox

Manuale d uso. Applicazione client Postecert Firma Digitale per Postemailbox per Postemailbox Documento pubblico Pagina 1 di 22 Indice INTRODUZIONE... 3 REQUISITI... 3 SOFTWARE... 3 HARDWARE... 3 INSTALLAZIONE... 3 AGGIORNAMENTI... 4 AVVIO DELL APPLICAZIONE... 4 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE...

Dettagli

5733-R07 ACG Vision4 Logistica Guida di installazione

5733-R07 ACG Vision4 Logistica Guida di installazione 5733-R07 ACG Vision4 Logistica Guida di installazione Copyright ACG SRL 2014. Tutti i diritti riservati. Pagina 1 di 23 Seconda Edizione (Giugno 2014) Questa edizione si riferisce alla Versione 1 Rilascio

Dettagli

FileMaker 8. Installazione dei driver client FileMaker 8 ODBC e JDBC

FileMaker 8. Installazione dei driver client FileMaker 8 ODBC e JDBC FileMaker 8 Installazione dei driver client FileMaker 8 ODBC e JDBC 2004-2005 Filemaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker

Dettagli

MANUALE D USO MA-PMX-U-SFW-101 10-10

MANUALE D USO MA-PMX-U-SFW-101 10-10 GESTIONE DEL SISTEMA EASYMIX CONNECT E RELATIVO AGGIORNAMENTO MANUALE D USO MA-PMX-U-SFW-101 10-10 Sommario LAUNCH MANAGEMENT TOOL...3 APPLICATION UPDATE...4 MODULO SYSTEM MANAGEMENT...5 LINGUA... 6 DATE

Dettagli

Guida all installazione di Easy

Guida all installazione di Easy Guida all installazione di Easy ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE DEL SOFTWARE EASY Requisiti di sistema Sistemi operativi supportati: Windows 2000 Service Pack 4; Windows Server 2003 SP2(consigliato per

Dettagli

Compilazione rapporto di Audit in remoto

Compilazione rapporto di Audit in remoto Compilazione rapporto di Audit in remoto Installazione e manuale utente CSI S.p.A. V.le Lombardia 20-20021 Bollate (MI) Tel. 02.383301 Fax 02.3503940 E-mail: info@csi-spa.com Rev. 1.1 23/07/09 Indice Indice...

Dettagli

Manuale Utente CryptoClient

Manuale Utente CryptoClient Codice Documento: CERTMOB1.TT.DPMU12005.01 Firma Sicura Mobile Telecom Italia Trust Technologies S.r.l. - Documento Pubblico Tutti i diritti riservati Indice degli argomenti... 1 Firma Sicura Mobile...

Dettagli

Petra Provisioning Center, rel 3.1

Petra Provisioning Center, rel 3.1 Petra Provisioning Center, rel 3.1 Petra Provisioning Center, rel 3.1 Copyright 1996,2006Link s.r.l. 1 Questo documento contiene informazioni di proprietà riservata, protette da copyright. Tutti i diritti

Dettagli

FileMaker 12. Guida ODBC e JDBC

FileMaker 12. Guida ODBC e JDBC FileMaker 12 Guida ODBC e JDBC 2004 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker, Inc.

Dettagli

Hosting Applicativo Installazione Web Client

Hosting Applicativo Installazione Web Client Hosting Applicativo Installazione Web Client Utilizzo del portale di accesso e guida all installazione dei client Versione ridotta Marzo 2012 Hosting Applicativo Installazione Web Client 21 1 - Prerequisiti

Dettagli

quick start Istruzioni per l installazione

quick start Istruzioni per l installazione quick start Istruzioni per l installazione 1 Sommario Sommario... 2 Installazione... 3 Installazione del Server... 3 Attivazione del prodotto... 5 Installazione del Client... 6 Installazione dei Pacchetti

Dettagli

11/02/2015 MANUALE DI INSTALLAZIONE DELL APPLICAZIONE DESKTOP TELEMATICO VERSIONE 1.0

11/02/2015 MANUALE DI INSTALLAZIONE DELL APPLICAZIONE DESKTOP TELEMATICO VERSIONE 1.0 11/02/2015 MANUALE DI INSTALLAZIONE DELL APPLICAZIONE DESKTOP TELEMATICO VERSIONE 1.0 PAG. 2 DI 38 INDICE 1. PREMESSA 3 2. SCARICO DEL SOFTWARE 4 2.1 AMBIENTE WINDOWS 5 2.2 AMBIENTE MACINTOSH 6 2.3 AMBIENTE

Dettagli

ARGO PRESENZE LEGGIMI DEGLI AGGIORNAMENTI. Argo Presenze. Leggimi Aggiornamento 3.2.0. Data Pubblicazione 15-10-2013.

ARGO PRESENZE LEGGIMI DEGLI AGGIORNAMENTI. Argo Presenze. Leggimi Aggiornamento 3.2.0. Data Pubblicazione 15-10-2013. Argo Presenze Leggimi Aggiornamento 3.2.0 Data Pubblicazione 15-10-2013 Pagina 1 di 18 Aggiornamento 3.2.0 Variazioni Con la release 3.2.0 viene introdotto un nuovo driver per lo scarico delle transazioni

Dettagli

MANUALE SISTEMISTICO

MANUALE SISTEMISTICO Documento di Identity Management sabato, aprile 26, 2014 @ 0:15:17 Redatto da Approvazione Responsabile Funzionale Data Firma Responsabile Utente Responsabile Sviluppo Redatto da: Andrea Modica Pagina

Dettagli

NOTE TECNICHE DI CONFIGURAZIONE. Giugno 2009

NOTE TECNICHE DI CONFIGURAZIONE. Giugno 2009 NOTE TECNICHE DI CONFIGURAZIONE Giugno 2009 INDICE Configurazioni 3 Configurazioni Windows Firewall.. 3 Configurazioni Permessi DCOM. 4 Installazione Sql Server 2005 9 Prerequisiti Software 7 Installazione

Dettagli

License Service Manuale Tecnico

License Service Manuale Tecnico Manuale Tecnico Sommario 1. BIM Services Console...3 1.1. BIM Services Console: Menu e pulsanti di configurazione...3 1.2. Menù Azioni...4 1.3. Configurazione...4 1.4. Toolbar pulsanti...5 2. Installazione

Dettagli

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali TeamPortal Servizi integrati con ambienti Gestionali 12/2013 Pannello di controllo Pannello di controllo Avvia/Arresta/Riavvia/Stato TeamPortal: Gestisce start/stop/restart di tutti i servizi di TeamPortal

Dettagli

Manuale di riferimento di HP Web Jetadmin Database Connector Plug-in

Manuale di riferimento di HP Web Jetadmin Database Connector Plug-in Manuale di riferimento di HP Web Jetadmin Database Connector Plug-in Informazioni sul copyright 2004 Copyright Hewlett-Packard Development Company, L.P. Sono vietati la riproduzione, l'adattamento e la

Dettagli

Tutor System v 3.0 Guida all installazione ed all uso. Tutor System SVG. Guida all'installazione ed all uso

Tutor System v 3.0 Guida all installazione ed all uso. Tutor System SVG. Guida all'installazione ed all uso Tutor System SVG Guida all'installazione ed all uso Il contenuto di questa guida è copyright 2010 di SCM GROUP SPA. La guida può essere utilizzata solo al fine di supporto all'uso del software Tutor System

Dettagli

Installazione Client/Server

Installazione Client/Server Installazione Client/Server Sommario 1. Moduli di BIM...3 2. Installazione della suite...5 3. Configurazione moduli...9 3.1. BIMVision / BIMReader...9 3.1.1. Configurazione file di amministrazione...9

Dettagli

SYNERGY. Software di supervisione ed energy management MANUALE OPERATIVO

SYNERGY. Software di supervisione ed energy management MANUALE OPERATIVO SYNERGY Software di supervisione ed energy management MANUALE OPERATIVO INDICE 1 INTRODUZIONE... 4 2 REQUISITI HARDWARE E SOFTWARE... 4 3 SETUP... 4 4 ACCESSO A SYNERGY E UTENTI... 5 4.1 Utenti... 5 4.2

Dettagli

Objectway ActivTrack

Objectway ActivTrack Objectway ActivTrack Manuale Utente Gruppo ObjectWay Guida OW ActivTrack 1.0.docx 22-01-2012 Pag. 1 di 13 Indice 1. Che cosa è Ow ActivTrack... 3 1.1. Le caratteristiche principali di Ow ActivTrack...

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida alla configurazione dell installazione in rete

FileMaker Server 12. Guida alla configurazione dell installazione in rete FileMaker Server 12 Guida alla configurazione dell installazione in rete 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker

Dettagli

Esercitazioni di Basi di Dati

Esercitazioni di Basi di Dati Esercitazioni di Basi di Dati A.A. 2008-09 Dispense del corso Utilizzo base di pgadmin III Lorenzo Sarti sarti@dii.unisi.it PgAdmin III PgAdmin III è un sistema di progettazione e gestione grafica di database

Dettagli

MANUALE INSTALLAZIONE A.D.P. BILANCIO & BUDGET

MANUALE INSTALLAZIONE A.D.P. BILANCIO & BUDGET MANUALE INSTALLAZIONE A.D.P. BILANCIO & BUDGET Sommario AVVERTENZE...1 INSTALLAZIONE...5 AGGIORNAMENTO DI VERSIONE...6 REQUISITI MINIMI DI SISTEMA...7 CONFIGURAZIONE...7 DATABASE SUPPORTATI...7 AGGIORNAMENTO

Dettagli

Prima di iniziare la procedura d installazione, verificare che siano disponibili tutte le informazioni e le attrezzature necessarie

Prima di iniziare la procedura d installazione, verificare che siano disponibili tutte le informazioni e le attrezzature necessarie Il presente prodotto può essere configurato con un browser web aggiornato come Internet Explorer 6 o Netscape Navigator 6.2.3. DSL-504T ADSL Router Prima di cominciare Prima di iniziare la procedura d

Dettagli

CBC (EUROPE) Srl NOTA APPLICATIVA

CBC (EUROPE) Srl NOTA APPLICATIVA OPERAZIONI DA ESEGUIRE PRIMA DI PROCEDERE ALLA CONFIGURAZIONE ED INSTALLAZIONE DELLA PIATTAFORMA VSoIP 3.2 La presente nota applicativa dovrebbe essere intesa come checklist necessaria ad un corretto funzionamento

Dettagli

Istruzioni di installazione di IBM SPSS Modeler Server 15per Windows

Istruzioni di installazione di IBM SPSS Modeler Server 15per Windows Istruzioni di installazione di IBM SPSS Modeler Server 15per Windows IBM SPSS Modeler Server può essere installato e configurato per l esecuzione in modalità di analisi distribuita insieme ad altre installazioni

Dettagli

Manuale per la configurazione di AziendaSoft in rete

Manuale per la configurazione di AziendaSoft in rete Manuale per la configurazione di AziendaSoft in rete Data del manuale: 7/5/2013 Aggiornamento del manuale: 2.0 del 10/2/2014 Immagini tratte da Windows 7 Versione di AziendaSoft 7 Sommario 1. Premessa...

Dettagli

SQLSCHEDULER PER MS SQL SERVER EXPRESS

SQLSCHEDULER PER MS SQL SERVER EXPRESS KING Manuale Tecnico Documentazione ad uso esclusivo dell installatore della procedura SQLSCHEDULER PER MS SQL SERVER EXPRESS KING GESTIONALE - KING STUDIO - TURBODOC Aggiornato al 04/07/2011 DATALOG Soluzioni

Dettagli

Windows 2000, Windows XP e Windows Server 2003

Windows 2000, Windows XP e Windows Server 2003 Windows 2000, Windows XP e Windows Server 2003 Questo argomento include le seguenti sezioni: "Punti preliminari" a pagina 3-17 "Procedura rapida di installazione da CD-ROM" a pagina 3-17 "Altri metodi

Dettagli

UBUNTU: gli strumenti di condivisione risorse

UBUNTU: gli strumenti di condivisione risorse UBUNTU: gli strumenti di condivisione risorse condivisione 1o1 a cura di Danio Campolunghi La condivisione di risorse Verranno qui proposti gli strumenti grafici di serie messi a disposizione da Ubuntu

Dettagli

Indice documento. 1. Introduzione 1 1 2 2 2 3 3 3 4 4 4-8 9 9 9 9 10 10-12 13 14 14-15 15 15-16 16-17 17-18 18

Indice documento. 1. Introduzione 1 1 2 2 2 3 3 3 4 4 4-8 9 9 9 9 10 10-12 13 14 14-15 15 15-16 16-17 17-18 18 Indice documento 1. Introduzione a. Il portale web-cloud b. Cloud Drive c. Portale Local-Storage d. Vantaggi e svantaggi del cloud backup del local backup 2. Allacciamento a. CTera C200 b. CTera CloudPlug

Dettagli

Installazione di GFI MailArchiver

Installazione di GFI MailArchiver Installazione di GFI MailArchiver Requisiti di sistema di GFI MailArchiver Windows 2000/2003 Server oppure Advanced Server. Microsoft Exchange Server 2000/2003 (il prodotto è installato sulla macchina

Dettagli

Corso Eclipse. Prerequisiti. 1 Introduzione

Corso Eclipse. Prerequisiti. 1 Introduzione Corso Eclipse 1 Introduzione 1 Prerequisiti Uso elementare del pc Esecuzione ricerche su Internet Esecuzione download Conoscenza elementare della programmazione 2 1 Cos è Eclipse Eclipse è un IDE (Integrated

Dettagli

Gestione rifiuti VeLieRO

Gestione rifiuti VeLieRO Gestione rifiuti VeLieRO Installazione e configurazione Versione: 1.2.4 Ultima revisione: 13/08/2009 EnCoSistemi l informatica al servizio delle aziende www.encosistemi.it info@encosistemi.it Indice 1

Dettagli

Installazione e guida introduttiva. Per WebReporter 2012

Installazione e guida introduttiva. Per WebReporter 2012 Per WebReporter 2012 Ultimo aggiornamento: 13 settembre, 2012 Indice Installazione dei componenti essenziali... 1 Panoramica... 1 Passo 1 : Abilitare gli Internet Information Services... 1 Passo 2: Eseguire

Dettagli

IBM Access Connections 2.7 - Guida alla distribuzione

IBM Access Connections 2.7 - Guida alla distribuzione IBM Access Connections 2.7 - Guida alla distribuzione ii IBM Access Connections 2.7 - Guida alla distribuzione Indice Capitolo 1. A chi è rivolto questo manuale............... 1 Capitolo 2. Informazioni

Dettagli

SYNERGY. Software di supervisione ed energy management MANUALE OPERATIVO

SYNERGY. Software di supervisione ed energy management MANUALE OPERATIVO SYNERGY Software di supervisione ed energy management MANUALE OPERATIVO INDICE 1 INTRODUZIONE... 4 2 REQUISITI HARDWARE E SOFTWARE... 4 3 SETUP... 4 4 ACCESSO A SYNERGY E UTENTI... 5 4.1 Utenti... 5 4.2

Dettagli

Installazione Alfresco Avanzata

Installazione Alfresco Avanzata QBR Novembre 2011 Installazione Alfresco Avanzata www.qbreng.it I Passi da compiere Installare Java SE Development Kit (JDK) 6.0 (http://it.sun.com/) Installare Database - RDBMS Open Source MySQL (http://dev.mysql.com/downloads)

Dettagli

SOSEBI PAPERMAP2 MANUALE DELL UTENTE

SOSEBI PAPERMAP2 MANUALE DELL UTENTE SOSEBI PAPERMAP2 MANUALE DELL UTENTE S O. S E. B I. P R O D O T T I E S E R V I Z I P E R L E B I B L I O T E C H E So.Se.Bi. s.r.l. - via dell Artigianato, 9-09122 Cagliari Tel. 070 / 2110311 - Fax 070

Dettagli

CIT.00.IST.M.MT.02.#7.4.0# CRS-FORM-MES#142

CIT.00.IST.M.MT.02.#7.4.0# CRS-FORM-MES#142 Carta Regionale dei Servizi Carta Nazionale dei Servizi Installazione e configurazione PDL cittadino CRS-FORM-MES#142 INDICE DEI CONTENUTI 1 INTRODUZIONE... 2 1.1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE... 2 1.2

Dettagli

http://bcloud.brennercom.it/it/brennercom-b-cloud/applicazioni/26-0.html

http://bcloud.brennercom.it/it/brennercom-b-cloud/applicazioni/26-0.html b.backup Manuale Windows Questo manuale descrive le funzionalità di base del client b.backup illustra le operazioni necessarie per installare e attivare l applicazione, e spiega come eseguire un backup

Dettagli

AssetCenterTM Versione 3.51

AssetCenterTM Versione 3.51 AssetCenterTM Versione 3.51 Addendum 07 novembre 2000 ITEM ACT-3.51-IT-00795 Addendum - Italian Peregrine Systems, Inc., 1999-2000. Tutti i diritti riservati. Runtime Sybase SQL Anywhere : Sybase, Inc.

Dettagli

Supporto On Line Allegato FAQ

Supporto On Line Allegato FAQ Supporto On Line Allegato FAQ FAQ n.ro MAN-88NE8321850 Data ultima modifica 22/04/2011 Prodotto Tutti Modulo Tutti Oggetto Installazione di una nuova istanza di Sql Server Express 2008 R2 Prerequisiti

Dettagli

DEL SENDER GUIDA INTEGRATIVA ALL INSTALLAZIONE. Versione N.1.0. Data 11/05/2009. Sender - Guida integrativa alla installazione

DEL SENDER GUIDA INTEGRATIVA ALL INSTALLAZIONE. Versione N.1.0. Data 11/05/2009. Sender - Guida integrativa alla installazione GUIDA INTEGRATIVA ALL INSTALLAZIONE DEL SENDER Versione N.1.0 Data 11/05/2009 Versione 1.0, Data emissione 11/05/2009 Pag. 1 di 15 Revisione Capitolo Modifica Data 1.0 Prima Emissione 11/05/2009 Versione

Dettagli

Realizzato da: Ing. Francesco Cacozza

Realizzato da: Ing. Francesco Cacozza (ITALIANO) Software Gestionale Professionale Specifico per Comuni Realizzato da: Ing. Francesco Cacozza Indice Introduzione e requisiti tecnici 3 Installazione 5 Menu principale 6 Gestione 7 Dati Societari

Dettagli

Infinity Connect. Guida di riferimento

Infinity Connect. Guida di riferimento Infinity Connect Guida di riferimento La flessibilità, il dinamismo e la continua ricerca di Innovazione tecnologica che, da sempre, caratterizzano Il gruppo Zucchetti, hanno consentito la realizzazione

Dettagli

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali TeamPortal Servizi integrati con ambienti Gestionali 12/2013 Installazione Installazione tipica Linux Installazione teamportal-linux21-20xx0x00.exe Ambiente dove è installato SysInt/U: Copiare il file

Dettagli

hottimo procedura di installazione

hottimo procedura di installazione hottimo procedura di installazione LATO SERVER Per un corretto funzionamento di hottimo è necessario in primis installare all interno del server, Microsoft Sql Server 2008 (Versione minima Express Edition)

Dettagli

Configurazione manuale di ASM in IIS 7

Configurazione manuale di ASM in IIS 7 Archive Server for MDaemon Configurazione manuale di ASM in IIS 7 Premessa... 2 Installazioni ISAPI e CGI... 2 Prerequisiti... 3 Configurazione CGI... 4 Creare un nuovo pool di applicazioni riservato ad

Dettagli

Hosting Applicativo Installazione Web Client

Hosting Applicativo Installazione Web Client Hosting Applicativo Installazione Web Client Utilizzo del portale di accesso e guida all installazione dei client Marzo 2012 Hosting Applicativo Installazione Web Client Introduzione Le applicazioni CIA,

Dettagli

Istruzioni di installazione di IBM SPSS Modeler Server 15per UNIX

Istruzioni di installazione di IBM SPSS Modeler Server 15per UNIX Istruzioni di installazione di IBM SPSS Modeler Server 15per UNIX IBM SPSS Modeler Server può essere installato e configurato per l esecuzione in modalità di analisi distribuita insieme ad altre installazioni

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

NAL DI STAGING. Versione 1.0

NAL DI STAGING. Versione 1.0 NAL DI STAGING Versione 1.0 14/10/2008 Indice dei Contenuti 1. Introduzione... 3 2. Installazione NAL di staging... 3 VMWare Server... 3 Preistallazione su server linux... 6 Preinstallazione su server

Dettagli

Capitolo 1 Installazione del programma

Capitolo 1 Installazione del programma Capitolo 1 Installazione del programma Requisiti Hardware e Software Per effettuare l installazione del software Linea Qualità ISO, il computer deve presentare una configurazione minima così composta:

Dettagli

PC/CSA. Manuale di utilizzo del PC/CSA Specifiche tecniche per lo scarico automatico dei dati dei pagamenti delle violazioni al Codice della Strada

PC/CSA. Manuale di utilizzo del PC/CSA Specifiche tecniche per lo scarico automatico dei dati dei pagamenti delle violazioni al Codice della Strada PC/CSA Manuale di utilizzo del PC/CSA Specifiche tecniche per lo scarico automatico dei dati dei pagamenti delle violazioni al Codice della Strada PC/CSA-SPF-1.0 Versione del 18.04.2001 SOMMARIO 1 INTRODUZIONE

Dettagli

Istruzioni per l installazione

Istruzioni per l installazione MQSeries Everyplace Istruzioni per l installazione GC13-2909-00 MQSeries Everyplace Istruzioni per l installazione GC13-2909-00 Prima edizione (giugno 2000) Questa edizione si riferisce a MQSeries Everyplace

Dettagli

INTERNAV MANUALE DI INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE

INTERNAV MANUALE DI INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE INTERNAV MANUALE DI INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE InterNav 2.0.10 InterNav 2010 Guida all uso I diritti d autore del software Intenav sono di proprietà della Internavigare srl Versione manuale: dicembre

Dettagli

Servizi web in LabVIEW

Servizi web in LabVIEW Servizi web in LabVIEW Soluzioni possibili, come si utilizzano. 1 Soluzioni possibili WEB SERVER Dalla versione 5.1 di LabVIEW è possibile implementare un Web server che consente di operare da remoto sul

Dettagli

CERTIFICATI DIGITALI. Manuale Utente

CERTIFICATI DIGITALI. Manuale Utente CERTIFICATI DIGITALI Procedure di installazione, rimozione, archiviazione Manuale Utente versione 1.0 pag. 1 pag. 2 di30 Sommario CERTIFICATI DIGITALI...1 Manuale Utente...1 Sommario...2 Introduzione...3

Dettagli

DNNCenter. Installazione standard di DotNetNuke 5. per Windows Vista. Installazione Standard DotNetNuke 5 per Windows Vista

DNNCenter. Installazione standard di DotNetNuke 5. per Windows Vista. Installazione Standard DotNetNuke 5 per Windows Vista DNNCenter Installazione standard di DotNetNuke 5 per Windows Vista Copyright OPSI Srl www.opsi.it Pag. 1 of 28 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 1.1. Pre-requisiti... 3 2. DOWNLOAD DOTNETNUKE... 4 2.1. Download

Dettagli

INSTALLAZIONE MICROSOFT SQL Server 2005 Express Edition

INSTALLAZIONE MICROSOFT SQL Server 2005 Express Edition INSTALLAZIONE MICROSOFT SQL Server 2005 Express Edition Templ. 019.02 maggio 2006 1 PREFAZIONE... 2 2 INSTALLAZIONE DI MICROSOFT.NET FRAMEWORK 2.0... 2 3 INSTALLAZIONE DI SQL SERVER 2005 EXPRESS... 3 4

Dettagli

filrbox Guida all uso dell applicazione DESKTOP Pag. 1 di 27

filrbox Guida all uso dell applicazione DESKTOP Pag. 1 di 27 filrbox Guida all uso dell applicazione DESKTOP Pag. 1 di 27 Sommario Introduzione... 3 Download dell applicazione Desktop... 4 Scelta della versione da installare... 5 Installazione... 6 Installazione

Dettagli

Installazione e caratteristiche generali 1

Installazione e caratteristiche generali 1 Installazione e caratteristiche generali 1 Introduzione SIGLA Ultimate e SIGLA Start Edition possono essere utilizzati solo se sono soddisfatti i seguenti prerequisiti: Microsoft.Net Framework 3.5 (consigliato

Dettagli

Guida all uso. Instant Cloud Platform As A Service

Guida all uso. Instant Cloud Platform As A Service Guida all uso Instant Cloud Platform As A Service Prima edizione maggio 2014 Instant Cloud Platform As A Service Sommario Instant Cloud - Platform As A Service... 4 1 Introduzione... 4 2 Instant Cloud...

Dettagli

> Gestione Invalidi Civili <

> Gestione Invalidi Civili < > Gestione Invalidi Civili < GUIDA RAPIDA ALL'UTILIZZO DEL PRODOTTO (rev. 1.3) INSTALLAZIONE, ATTIVAZIONE E CONFIGURAZIONE INIZIALE ESECUZIONE DEL SOFTWARE INSERIMENTO ANAGRAFICA RICERCA ANAGRAFICA INSERIMENTO

Dettagli

R400. Copyright 2010 2014 JetLab S.r.l. Tutti i diritti riservati

R400. Copyright 2010 2014 JetLab S.r.l. Tutti i diritti riservati Copyright 2010 2014 JetLab S.r.l. Tutti i diritti riservati R400 Copyright 2010 2014 JetLab S.r.l. Tutti i diritti riservati R400 è un marchio di JetLab S.r.l. Microsoft, Windows, Windows NT, Windows XP,

Dettagli

Indice generale. Il BACK-END...3 COME CONFIGURARE JOOMLA...4 Sito...4 Locale...5 Contenuti...5

Indice generale. Il BACK-END...3 COME CONFIGURARE JOOMLA...4 Sito...4 Locale...5 Contenuti...5 Guida a Joomla Indice generale Il BACK-END...3 COME CONFIGURARE JOOMLA...4 Sito...4 Locale...5 Contenuti...5 Il BACK-END La gestione di un sito Joomla ha luogo attraverso il pannello di amministrazione

Dettagli

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email. La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.it) Introduzione In questa serie di articoli, vedremo come utilizzare

Dettagli

Procedura di Aggiornamento TO.M.M.YS. SQL 2005 e 2008

Procedura di Aggiornamento TO.M.M.YS. SQL 2005 e 2008 Questa procedura illustra passo passo gli step da compiere per aggiornare il programma TO.M.M.YS. che è stato installato con il supporto di Microsoft SQL 2005. ATTENZIONE: La presente procedura DEVE essere

Dettagli

Comando Generale Arma dei Carabinieri

Comando Generale Arma dei Carabinieri Comando Generale Arma dei Carabinieri Configurazioni per il collegamento al CONNECTRA Si Applica a: Windows 2000 sp4; Windows XP sp2; Data: 03 settembre 2007 Numero Revisione: 2.1 Configurazione per il

Dettagli

Guida rapida di installazione e configurazione

Guida rapida di installazione e configurazione Outlook Connector for MDaemon Guida rapida di installazione e configurazione Abstract... 2 Dove scaricare il plug-in Outlook Connector for MDaemon... 2 Installazione del plug-in Outlook Connector for MDaemon...

Dettagli

L ambiente di sviluppo Android Studio

L ambiente di sviluppo Android Studio L ambiente di sviluppo Android Studio Android Studio è un ambiente di sviluppo integrato (IDE, Integrated Development Environment) per la programmazione di app con Android. È un alternativa all utilizzo

Dettagli

PROCEDURE PER LA GESTIONE DEL SOFTWARE E DEI DATI. Installazione, Archiviazione e Ripristino dati per il software Iperthermo

PROCEDURE PER LA GESTIONE DEL SOFTWARE E DEI DATI. Installazione, Archiviazione e Ripristino dati per il software Iperthermo PROCEDURE PER LA GESTIONE DEL SOFTWARE E DEI DATI Installazione, Archiviazione e Ripristino dati per il software Iperthermo Indice 1. Installazione applicativo Iperthermo...2 1.1 Avvio del programma e

Dettagli

Cliccando con il tasto destro del mouse compare un menù a tendina il cui primo elemento è Configura Servizio:

Cliccando con il tasto destro del mouse compare un menù a tendina il cui primo elemento è Configura Servizio: Nota Salvatempo WKI Recovery 24 Aprile 2014 WKI Recovery - Service Il WKI Recovery - Service è un servizio che permette il backup e il ripristino degli archivi del Sistema Professionista. Rientra tra i

Dettagli

ISTRUZIONI per l utilizzo della Firma Digitale Banca Marche INDICE. 2. Predisposizione iniziale: Installazione Driver e Avvio Menù di Gestione

ISTRUZIONI per l utilizzo della Firma Digitale Banca Marche INDICE. 2. Predisposizione iniziale: Installazione Driver e Avvio Menù di Gestione ISTRUZIONI per l utilizzo della Firma Digitale Banca Marche INDICE 1. Introduzione 2. Predisposizione iniziale: Installazione Driver e Avvio Menù di Gestione 3. Accessi Successivi al Menù Gestione 4. Utilizzo

Dettagli

BRR4i. Backup, Repeat and Restore for IBM System i. (Vers. 2.0 del 27.02.2014)

BRR4i. Backup, Repeat and Restore for IBM System i. (Vers. 2.0 del 27.02.2014) BRR4i Backup, Repeat and Restore for IBM System i (Vers. 2.0 del 27.02.2014) Come mettere in sicurezza i salvataggi del vostro System i inviandoli ad una risorsa di rete. Sommario Caratteristiche... -

Dettagli

RepairsLab Manuale Utente. RepairsLab. Manuale Utente

RepairsLab Manuale Utente. RepairsLab. Manuale Utente Pag 1 di 16 RepairsLab Manuale Utente Per RepairsLab 1.0.4 Autore: Fabrizio Ferraiuolo Indice generale Introduzione...2 Installazione...2 Schermata principale...3 Configurazione...4 Configurazioni Base

Dettagli

Migrazione di HRD da un computer ad un altro

Migrazione di HRD da un computer ad un altro HRD : MIGRAZIONE DA UN VECCHIO PC A QUELLO NUOVO By Rick iw1awh Speso la situazione è la seguente : Ho passato diverso tempo a impostare HRD e a personalizzare i comandi verso la radio, le frequenze preferite,

Dettagli

Note di release Fiery X3e 31C-M Color Server, versione 1.0

Note di release Fiery X3e 31C-M Color Server, versione 1.0 Note di release Fiery X3e 31C-M Color Server, versione 1.0 Questo documento contiene informazioni relative al software del server Fiery X3e 31C-M Color Server, versione 1.0. Prima di usare l unità Fiery

Dettagli

Indice GAMMA. Guida utente

Indice GAMMA. Guida utente Indice GAMMA Schermata di benvenuto... 3 1.1.1 Connessione a SQL Server... 5 Uscita dalla procedura di installazione... 7 1.1.2 Aggiornamento DATABASE... 9 1.1.3 Aggiornamento CLIENT... 12 II Aggiornamento

Dettagli

Presentazione funzionale. (utente redattore) Portale SPORVIC

Presentazione funzionale. (utente redattore) Portale SPORVIC TD Group S.p.A. www.tdgroup.it Presentazione funzionale (utente redattore) Portale SPORVIC TD Group S.p.A. Via del Fischione, 19 56019 Vecchiano - Migliarino P. (PI) Tel. (+39) 050.8971 Fax (+39) 050.897

Dettagli

Servizio di Posta elettronica Certificata. Procedura di configurazione dei client di posta elettronica

Servizio di Posta elettronica Certificata. Procedura di configurazione dei client di posta elettronica Pag. 1 di 42 Servizio di Posta elettronica Certificata Procedura di configurazione dei client di posta elettronica Funzione 1 7-2-08 Firma 1)Direzione Sistemi 2)Direzione Tecnologie e Governo Elettronico

Dettagli

ATOLLO BACKUP GUIDA INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE

ATOLLO BACKUP GUIDA INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE ATOLLO BACKUP GUIDA INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE PREMESSA La presente guida è da considerarsi come aiuto per l utente per l installazione e configurazione di Atollo Backup. La guida non vuole approfondire

Dettagli

SPSS Inc. Data Access Pack - Istruzioni di installazione per Windows

SPSS Inc. Data Access Pack - Istruzioni di installazione per Windows i SPSS Inc. Data Access Pack - Istruzioni di installazione per Windows Per ulteriori informazioni sui prodotti software SPSS Inc., visitare il sito Web all indirizzo http://www.spss.it o contattare: SPSS

Dettagli

MANUALE INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE

MANUALE INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE ANUTEL Associazione Nazionale Uffici Tributi Enti Locali MANUALE INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE -Accerta TU -GEDAT -Leggi Dati ICI -Leggi RUOLO -Leggi Tarsu -Leggi Dati Tares -FacilityTares -Leggi Docfa

Dettagli

Installazione MS SQL Express e utilizzo con progetti PHMI

Installazione MS SQL Express e utilizzo con progetti PHMI Installazione MS SQL Express e utilizzo con progetti PHMI Introduzione La nota descrive l utilizzo del database Microsoft SQL Express 2008 in combinazione con progetti Premium HMI per sistemi Win32/64

Dettagli

Sistemi operativi I: Windows. Lezione I

Sistemi operativi I: Windows. Lezione I Sistemi operativi I: Windows Lezione I Scopo della lezione Richiamare le principali funzionalità di un sistema operativo Esemplificarle descrivendo la loro implementazione in Windows Introdurre alcuni

Dettagli