AREA COMMERCIALE / LOGISTICA. edit di documenti con articoli non censiti) e quando viene importato un file articoli.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AREA COMMERCIALE / LOGISTICA. edit di documenti con articoli non censiti) e quando viene importato un file articoli."

Transcript

1 Migliorie apportate Nr. Nazione Testo AREA COMMERCIALE / LOGISTICA 4015 Numero iscrizione albo autotrasportatori Nonostante dal sito del Ministero dei Trasporti il numero di iscrizione all'albo degli autotrasportatori risulti di 10 caratteri e più precisamente 2 caratteri per la provincia, 7 cifre e 1 carattere per il PIN, sono state registrate diverse segnalazioni in cui il codice sembra essere di più caratteri. Si richiede pertanto, per maggiore flessibilità, di portare il campo presente in Anagrafica Vettori ad una lunghezza di 20 caratteri Obbligo inserimento codice articolo Si richiede che in tutti i documenti di vendita e acquisto (ordini compresi) e nei movimenti di magazzino non sia possibile indicare un codice articolo inesistente. Il controllo viene eseguito anche nel caso di codice articolo vuoto ( se il tipo riga è merce o servizio). Viene aggiunto un nuovo parametro tra i Parametri Articoli "Verifica esistenza codice articolo". Il controllo non è previsto: quando si caricano documenti e movimenti di magazzino pregressi con articoli non esistenti ( o in edit di documenti con articoli non censiti) e quando viene importato un file articoli Importazione file articoli Nel file relativo all'importazione articoli si richiede di poter indicare anche il codice dell'ubicazione Gestione lock in generazione movimenti di magazzino Se si modifica un DDT aggiungendo delle nuove righe e si salva impostando la generazione dei movimenti di magazzino, qualora gli articoli risultino lockati, per cui la registrazione del movimento non va a buon fine, attualmente viene rollbackata l'intera attività, sono pertanto perse anche le righe inserite nel DDT. Per evitare ciò si richiede che il lock sugli articoli sia già eseguito dal DDT in modo da avere la certezza che il movimento di magazzino sia sicuramente generato giacenza deposito combo-box associata al campo Articolo Si richiede di visualizzare la giacenza del deposito nella combo-box associata al campo Articolo, nei documenti e nei movimenti di magazzino, dove sono normalmente visualizzate le giacenze dell'articolo inserito e dei suoi articoli equivalenti. L'implementazione consiste quindi nel visualizzare la giacenza del deposito e non quella dei dati fiscali, in base all'impostazione di un nuovo parametro. Poichè l'implementazione riguarda Acquisti, Vendite e Magazzino il parametro andrebbe aggiunto nei Parametri Articoli. Nel caso in cui sul documento non sia presente alcun deposito viene mostrata la giacenza dei dati fiscali Controllo unità di misura articoli Si richiede di aggiungere un nuovo parametro tra i Parametri Articoli che se attivato controlli che: - in Anagrafica Articoli sia inserita un'unità di misura esistente - nei documenti e movimenti di magazzino sia inserita l'unità di misura base dell'articolo o un'unità di misura x cui esista il fattore di conversione con l'unità di misura base dell'articolo. Il nuovo parametro si può anche semplicemente chiamare Controllo unità di misura articolo. Il controllo scatta solo nel caso in cui sia presente sul documento o sul movimento di magazzino una quantità

2 CONAI 3979 IT Aggiornamento dati di default CONAI Si richiede di aggiornare i dati di default CONAI con i nuovi valori che entreranno in vigore l'01/01/2010. Il consiglio di amministrazione Conai ha deliberato la variazione del Contributo Ambientale sugli imballaggi in vetro a partire dal 1 Gennaio A decorrere da tale data il Contributo passerà dagli attuali 10,32 Euro/ton a 15,82 Euro/ton MAGAZZINO 4017 Registrazione movimenti di magazzino Questa implementazione ha lo scopo di risolvere l'anomalia n per cui modificando il rapporto tra l'unità di misura base e le unità di misura alternative dell'articolo o generiche la quantità in unità di misura base memorizzata sui movimenti di magazzino non viene aggiornata e di conseguenza i saldi di magazzino dell'articolo risultano errati. Non è mai consigliabile modificare il rapporto tra le unità di misura, è piuttosto consigliabile definire una nuova unità di misura. Ci possono essere però particolari situazioni in cui è necessario modificare l'unità di misura base dell'articolo e definire la precedente unità di misura base come alternativa. In questa particolare condizione sarà poi necessario eseguire la nuova procedura che viene aggiunta in Servizi Magazzino Manutenzione Registrazione movimenti di magazzino. Tale procedura risalva e pertanto aggiorna tutti i valori calcolati dalle righe dei movimenti di magazzino, selezionabili da data registrazione a data registrazione e da codice articolo a codice articolo. Questa nuova procedura va in sostituzione della Assegnazione Qta UM Base nei Movimenti di Magazzino, che effettua esattamente le stesse operazioni, ma senza nessun criterio di selezione. Quando in un'unità di misura alternativa si modifica il coefficiente di conversione Mago.Net rilascia un messaggio di avvertimento e sconsiglia tale operazione. Questo messaggio deve essere modificato. Questa parte "Se si cancellano i coefficienti di conversione non si potrà piu' effettuare una ricostruzione affidabile dei movimenti trascorsi e anche le liste che lavorano in unità di misura base forniranno valori non piu' attendibili." deve essere elimata e deve invece essere aggiunta questa frase: "Tale operazione può invalidare i saldi di magazzino. E' pertanto indispensabile eseguire successivamente la procedura Servizi Manutenzione Magazzino Registrazione Movimenti di Magazzino." Questa frase "Non si consiglia di cancellare tale unità di misura. Si vuole cancellarla comunque?" va sostituita con "Si vuole procedere con la modifica dell'unità di misura?" 4014 Valorizzazione dei deposito La gestione di valorizzazione per depositi non è attiva. In questa condizione, si richiede l'implementazione di una nuova funzione esterna che consenta di valorizzare i diversi depositi in tempi più ragionevoli. Viene implementata una nuova funzione esterna di woorm che anziché scorrere tutti i movimenti di magazzino per determinare la disponibilità di un deposito ad una certa data, legge i dati di sintesi dalla tabella contenente i saldi per periodo e scorre escludivamente i movimenti di magazzino relativi all'ultimo periodo. Seguendo la stessa regola, sono state già implementate le funzioni esterne descritte nel progetto Non è stata eliminata la vecchia funzione, ma ne è stata creata una nuova chiamata CWoormMultiStorageFunction_OnHandToDateByStorage Codice ubicazione obbligatorio se previsto sul deposito Si richiede di poter rendere obbligatoria l'indicazione del codice ubicazione nei documenti di vendita, di acquisto e nei movimenti di magazzino, se nel deposito è stato impostato il parametro Usa ubicazioni. Nei Parametri del Magazzino è già presente il parametro "Azione quando l'ubicazione è necessaria ma non gestita". Questo parametro è attualmente preso in considerazione dai soli movimenti di magazzino. Deve essere considerato anche dai documenti di vendita e di acquisto. Il controllo deve scattare in tutti i documenti del modulo acquisti e vendite a cui viene associata una causale di magazzino con in uso la scheda Ubicazioni e che quindi possono generare transazioni di magazzino

3 4009 Rettifica Inventariale con gestione ubicazioni L'attuale funzione di Rettifiche Inventariali non consente di elaborare più di un'ubicazione alla volta. Si richiede una nuova funzione, molto simile a quella già esistente, ma che consenta di analizzare per uno stesso deposito lotti ed ubicazioni contemporanamente. Attenzione che a causa dell'attuale struttura delle tabelle dei saldi o si sceglie l'opzione per analizzare i depositi e in questo modo vengono estratte le quantità per deposito e lotto oppure si imposta di analizzare le ubicazioni. In quest'ultimo caso i dati sono estratti dalla tabella dei saldi delle ubicazioni, pertanto se esistono nello stesso deposito delle quantità non ubicate esse non verranno prese in considerazione. Dovrebbe essere prassi comune indicare sempre l'ubicazione su un deposito ubicato e non avere pertanto casi come quello sopra descritto. La nuova funzione è alternativa alla vecchia, la sua presenza a menu è subordinata ad un nuovo parametro di magazzino: "Usa rettifica inventariale per ubicazioni" Deve essere possibile selezionare per un deposito, da codice ubicazione a codice ubicazione. Mago.Net deve visualizzare la quantità registrata sul database e a fronte di un deposito, lotto ed ubicazione consentire di indicare la quantità effettivamente presente a magazzino. Già nella vecchia procedura viene visualizzata la quantità risultante ed indicando la quantità reale viene calcolata la quantità da sottrarre o sommare per rettificare il magazzino. La nuova procedura deve ragionare in modo del tutto simile, ma consentendo un'analisi più coerente con la realtà e che comprenda quindi anche lotti ed ubicazioni. Anche l'importazione del file articoli deve essere rivista in un'ottica di gestione di depositi lotti ed ubicazioni Chiusura di magazzino - Azzeramento carichi LIFO/FIFO Si richiede la possibilità di ripartire nel nuovo esercizio con il magazzino non riportando le quantità dell'esercizio precedente e registrando le quantità iniziali tramite un movimento di inventario, anche in presenza del lifo/fifo a scatti continui. A tale scopo deve essere rivista la procedura di Chiusura del Magazzino nella quale sarà possibile specificare se riportare le quantità nel nuovo esercizio. Qualora si decida di non riportare le quantità inziali anche i carichi LIFO/FIFO devono essere azzerati. Ne verranno creati di nuovi proprio a partire dal movimento di inventario, manualmente registrato Ricostruzione lotti Allo scopo di velocizzare la procedura di ricostruzione lotti e di conseguenza anche la procedura di ricostruzione saldi di magazzino, sono state apportate le seguenti modifiche: - è possibile indicare di non ricostruire tutti i lotti, ma solo quelli con la data di esaurimento successiva ad una certa data. In questo modo si può evitare di ricostruire i lotti esauriti negli esercizi precedenti; L'algoritmo di ricostruzione e' stato anche modificato in modo tale che, se la procedura viene lanciata per tutti gli articoli, si eviti di scorrere l'intera anagrafica articoli, ma vada direttamente sui lotti Procedura di Consolidamento valori di Magazzino Le aziende che lavorano con le valorizzazioni puntuali possono non voler lavorare con le rigidita che questo tipo di valorizzazioni impongono (stretta sequenza delle operazioni carichi/scarichi/variazioni, blocchi su variazioni di valore/quantita ecc.). Se per esempio, in una valorizzazione lifo-fifo, si registrano prima gli scarichi che i carichi il programma non e piu in grado di ricostruire la situazione corretta di magazzino (cio si può verificare solo se si eliminano i parametri di blocco che sono stati appunto definit per consentire all utente di lavorare correttamente con questo tipo di valorizzazione). Il programma deve essere attrezzato per gestire tutti i diversi tipi di operazioni che l utente vuole effettuare svincolandolo dall onere di sequenza delle operazioni stesse. Deve ad esempio essere possibile registrare uno scarico anche se la bolla di - 3 -

4 carico non è stata ancora inserita. La soluzione adottata e la seguente: l utente puo lavorare liberamente, imputando e variando i dati, quindi, lavorando con valori potenzialmente presunti e che vengono consolidati poi, periodicamente, lanciando un apposita procedura Ricostruzione saldi con Lifo/Fifo a scatti Nel caso in cui ci sia almeno un articolo gestito a LIFO/FIFO a scatti continui e nella ricostruzione saldi di magazzino si imposti di azzerare i dati iniziali dell'articolo e di NON allineare i dati iniziali con i finali dell'esercizio precedente si richiede di aggiungere un messaggio di avvertimento che avvisi l'utente che così facendo si possono avere dei disallineamenti tra i dati fiscali ed i carichi LIFO/FIFO che rimarrebbero aperti. Aggiungere il seguente messaggio: Attenzione! Nell'esercizio corrente risulta almeno un articolo di magazzino gestito a Lifo/Fifo a scatti continui. Se il magazzino risulta disallineato si consiglia la registrazione di rettifiche inventariali in modo da mantenere i dati fiscali di magazzino congruenti con i carichi Lifo/Fifo Controllo quantità a magazzino I controlli attualmente presenti per le quantità a magazzino, quali ad esempio i Parametri Multideposito, si basano sulla scorta minima, se presente. Si richiede di raddoppiare i controlli, dove presenti, in modo che si possano impostare valori diversi per il controllo sul sottoscorta o sull'insufficienza Articolo non soggetto a sconto di piede Si richiede di inserire una nuova opzione in Anagrafica Articoli per definire che su tale articolo, richiamato nei documenti del ciclo attivo, non deve essere applicato lo sconto di piede Procedura rettifiche inventariali Si richiede di aggiungere una nuova opzione nella finestra di dialogo della procedura Rettifiche Inventariali per poter scegliere se includere nell'estrazione anche i lotti con disponibilita' diversa da zero Ricostruzione saldi di magazzino dal periodo Si richiede di poter eseguire la ricostruzione di magazzino a partire da un periodo (ad esempio Settembre 2009). Considerato che i tempi della ricostruzione sono piuttosto lunghi ed alcuni mesi potrebbero essere già stati chiusi, può non avere senso ricostruire l'intero esercizio, ma solo un periodo. La ricostruzione per periodo si basa su nuove tabelle, che memorizzano i saldi per periodo, deve essere pertanto eseguita una prima ricostruzione di tutti i periodi per popolare le tabelle con i dati pregressi Controllo sottoscorta sui depositi I controlli sul sottoscorta attualmente presenti nei Parametri Multideposito devono essere impostabili anche sul singolo deposito. Impostando l'avvertimento o il blocco sul deposito questi diventano prioritari rispetto ai parametri multideposito. Impostando Ignora deve essere visualizzato un messaggio che evidenzi qual è l'impostazione dei Parametri Multideposito. L'impostazione del deposito vale anche per Lotti e Ubicazioni. In particolare per quanto riguarda i Lotti l'impostazione del deposito è indipendente dall'impostazione del parametro Ammette sovrascarico lotti presente in Anagrafica Clienti. Effettuando i test della miglioria si è evidenziata l'anomalia 19048: impostando il blocco per il sottoscorta negli ordini, in caso di sottoscorta il messaggio non è bloccante mentre solo in caso di insufficienza il messaggio diventa bloccante. Tale comportamento è sempre stato presente, non è certo usuale bloccare l'inserimento di un ordine da cliente solo perché questo provoca sottoscorta, nel caso in cui il parametro sia impostato ad Avverti o ad Ignora il programma funziona - 4 -

5 correttmente. ORDINI 3826 Tipo vendita negli ordini da clienti Si richiede di poter impostare sull'ordine da Cliente, tramite un nuovo parametro, se il tipo vendita è da dettagliare o meno riga per riga. Se tale opzione non è impostata il Tipo vendita va indicato una sola volta in testa all'ordine e poi automaticamente assegnato a tutte le righe, indipendentemente dal tipo vendita indicato per quell'articolo nella relativa anagrafica, ed il campo Tipo vendita nelle righe non risulta editabile Conferma Ordini Fornitore Si richiede la possibilità di gestire le conferme sugli ordini a fornitore. Più in particolare si vuole poter tener traccia, a livello di riga di ordine, della data di consegna confermata, la quantità che verrà consegnata e del numero di conferma assegnata dal fornitore stesso. VENDITE 4041 Spunta completa fatture immediate Si richiede di modificare il report Spunta completa fatture immediate in modo che sia possibile selezionare anche i clienti disattivi 4010 Gestione IVA su omaggi clienti CEE Nel caso in cui il tipo vendita sia omaggio imponibile o omaggio totale ed il cliente sia un soggetto CEE si richiede che sia in automatico attribuito alle righe il codice IVA dell'articolo al posto dell'esenzione IVA per articolo 41, normalmente assegnato quando si imposta che in caso di esenzione prevale l'iva del cliente. Il codice IVA previsto per l'articolo deve essere attribuito al posto del codice IVA di esenzione in base all'impostazione di un nuovo parametro, aggiunto tra i Parametri Vendite "In caso di clienti CEE gli omaggi sono assoggettati all'aliquota IVA dell'articolo". Tale miglioria va applicata a tutti i documenti di vendita Procedure batch di evasione ordini fatturazione differita Allo scopo di velocizzare le procedure batch di evasione dei documenti si richiede di poter saltare la selezione dei documenti e di procedere immediatamente all'esecuzione. Si è infatti notato che il caricamento della griglia di selezione dei documenti richiede un pò di tempo, che può risultare inutile quando comunque vanno elaborati tutti i documenti rientranti nei criteri di selezione Funzione di Stampa Registra - movimenti CONAI Si richiede di includere l'aggiornamento dei movimenti conai e RAEE tra le operazioni da selezionare/deselezionare nella procedura di stampa/registra 3863 Evasione automatica Picking List Nel travaso di una picking list in DDT si richiede di non riportare la data di partenza presente sulla picking, ma di mantenere la data di partenza assegnata al DDT e corrispondente alla data di applicazione Criterio di rottura su sconto di piede Tra i criteri di rottura opzionali per la fatturazione differita si richiede di aggiungere lo sconto di piede del documento. AGENTI 4031 Capoarea su Offerte Cliente - 5 -

6 In conseguenza della miglioria 3875 che permette l'inserimento dell'agente e del capoarea anche sulle sedi dei clienti, è necessario poter indicare già a livello di offerta cliente oltre all'agente anche il campoarea. in fase di upgrade del database se è presente il capoarea sul cliente o sul contatto, questo deve essere automaticamente assegnato alle offerte Agente su sedi cliente Si richiede di poter specificare il codice agente e capoarea anche sulle sedi del cliente. Nei documenti sarà riportato l'agente e il capoarea impostati nella sede di spedizione del documento: se non presenti entrambi saranno riportati, come in precedenza, l'agente ed il capoarea presenti in anagrafica cliente. AREE COMUNI A TUTTI I MODULI 3211 Data entry dei parametri in uso esclusivo I documenti che modificano parametri o settings, dato che sono cashati, possono eseguire il salvataggio dei dati solo se non ci sono altri documenti aperti. I documenti interessati da questa modifica rilasciano un messaggio di avvertimento quando si cerca di entrare in nuovo o in modifica del documento se ci sono altri documenti aperti e non permettono di salvare i dati se nel frattempo non sono stati chiusi tutti gli altri documenti. La logica è stata estesa anche all'anagrafica Azienda e all'anagrafica Divise, per quest'ultima solo nel caso si stia modificando la divisa base. ANAGRAFICHE 4036 IT Iscrizione REA Nelle anagrafiche clienti, fornitori, contatti, fornitori potenziali e vettori aggiunto il campo: Iscrizione REA. Il campo era già presente in anagrafica azienda IT Aggiornamento file di default banche ABI-CAB Aggiornamento al 30/09/2009 del file di default opzionale delle Banche di Italia codificate come ABI-CAB Copia Anagrafica Cliente/Fornitore Copiando in un nuovo Codice Cliente/Fornitore l anagrafica di un codice già esistente (tramite il bottone Copia), viene ora tenuta traccia del codice Cliente/Fornitore da cui la nuova anagrafica è derivata Orario lavoro nei Contatti Aggiunto il campo "Orario di lavoro" anche nell'anagrafica contatti/fornitori potenziali Contropartite nei contatti/fornitori potenziali Si richiede l'inserimento delle contropartite merci e servizi nell'anagrafica dei contatti/fornitori potenziali per poter trasferire queste informazioni nella trasformazione da contatto/fornitore potenziale a cliente/fornitore Copia condizioni di pagamento In anagrafica Condizioni di pagamento è ora disponibile il bottone di copia automatica Annotazioni sedi clienti/fornitori Si richiede la possibilità di avere un campo annotazioni per ogni sede presente nell'anagrafica cliente/fornitore 3722 IT Controllo esistenza partita IVA E' ora possibile controllare l esistenza di una partita IVA tramite il programma presente sul sito dell'agenzia delle Entrate. Per eseguire il controllo è sufficiente posizionarsi su un qualsiasi campo di tipo Partita IVA (o Codice Fiscale se trattasi di un numero) premere il tasto destro del mouse; apparirà un rettangolo con la dicitura "Controllo esistenza partite IVA", clikkando su di esso verrà lanciato Internet Explorer (o altro browser utilizzato). La pagina visualizzata conterrà l'indicazione dell'esistenza o meno della partita IVA di Mago. La ricerca è associata all'acceleratore Shift-F

7 Il controllo può essere effettuato per i paesi dell'unione Europea aderenti al VIES (Sistema elettronico di scambio dati sull'iva). Se possibile il programma effettua il controllo in base alla nazione indicata nel campo ISO Stato, in mancanza viene utilizzato il codice indicato nei parametri Clienti Fornitori Note in visualizzazione contabilità Le note nell'anagrafica cliente e fornitore possono ora essere visualizzate anche nei documenti contabili emessi e ricevuti oltre che nei documenti di vendita e di acquisto. CONTABILITÀ 4037 Conti riclassificati per contropartita Nel caso di conti riclassificati per contropartita, i saldi calcolati considerano anche eventuali sottoconti, per esempio indicando mastro con contropartita un altro mastro, nel calcolo del saldo verranno considerati anche le righe con eventuali mastrini e sottoconti. Esempio: Mastro 02 con contropartita mastrino 0706 indica ogni combinazione di conti nei sottolivelli di 02 (0201, , 0202, , , 0203, , 020) con 0706 (0706, , , ) 4021 IT Registri e Riepiloghi IVA alla data Nella stampa dei registri e dei riepiloghi IVA è possibile indicare la data fin cui considerare le registrazioni contabili, nella stampa dei registri è inoltre possibile indicare anche la data da cui riprendere a stampare le registrazioni contabili, tali funzionalità sono utili per esempio per calcolare l'acconto IVA con metodo analitico al 20 di Dicembre. Nella stampa dei registri e dei riepiloghi IVA con data fino a cui considerare le registrazioni contabili, non è supportato il caso di corrispettivi a ventilazione, per cui in questo caso la selezione alla data è disabilitata. In caso di report registri o riepiloghi personalizzati, per avere la corretta gestione dei filtri sulle date occorre riportare analoghe modifiche di quelle adottate sui report standard Filtro per modello in fincato primanota Nella stampa fincato primanota è ora possibile filtrare per un modello contabile specifico Ricostruzione saldi contabili Nela procedura di ricostruzione dei saldi contabili è ora possibile filtrare per codice conto o cliente/fornitore specifico IT Lentezza nei saldi contabili, miglioramento prestazioni Le funzioni di calcolo dei saldi contabili (sia dei conti che dei Clienti/Fornitori) sono state ottimizzate. Il miglioramento riguarda gli utenti che in anagrafica azienda, hanno indicato una data di passaggio all'euro. Tale data serve ancora nel caso si vadano a rivedere o a stampare i dati relativi a quel periodo IT; HU Plafond utilizzato e documenti da ricevere Anche i documenti da ricevere aggiornano ora i dati del plafond utilizzato in appositi campi previsionali, in questo modo la stampa del prospetto di utilizzo del plafond propone ora i campi "Plafond utilizzato Documenti da Ricevere nel periodo" e "Plafond utilizzato Documenti da Ricevere complessivo" valorizzati. Per valorizzare i dati pregressi del plafond previsionale occorre eseguire una ricostruzione del plafond nei Servizi Copia movimento previsionale con segno negativo Inserire la possibilità di copiare un movimento previsionale ma con gli importi con segno negativo (permette di stornare il movimento previsionale di assestamento senza cancellarlo; comodo per effettuare bilanci comparativi infraannuali assestati) (As esempio in data 30/03/09 esegui l'assestamento ed in data 01/04/09 faccio il medesimo articolo di assestamento ma con segno negativo; ciò permette di elaborare successivi assestamenti infraannuali senza cancellare i precedenti) - 7 -

8 Nel bottone di Genera con nuova natura, è ora possibile indicare di impostare gli importi negativi nella registrazione da generare, tale opzione è disponibile solo se si sta generando un movimento di natura previsionale, non collegati a partite Registrazione automatica ratei/risconti pluriennali Nel caso di ratei/risconti pluriennali, la procedura di registrazione automatica, imposta ora nelle registrazioni di giroconto iniziale i dati del rateo/risconto (importo, data inizio e fine godimento, anno commerciale) nel caso questo abbia fine godimento successivo la data di chiusura dell'esercizio contabile in corso. In questo modo negli anni successivi la procedura imputa correttamente le parti di quota di competenza fino alla fine godimento. Inoltre il flag Ratei/Risconti nel modello contabile effettua ora il solo controllo di avvertimento, i dati relativi ai ratei e i risconti sono liberamente editabili in tutte le registrazioni contabili con righe associate ai conti economici indipendentemente dal flag del modello IT; HU Data Competenza Plafond Nei Documenti di Acquisto e nei Documenti Contabili Ricevuti è stato aggiunto il campo "Data competenza plafond". Tale data è modificabile e viene utilizzata per aggiornare il plafond utilizzato nel periodo. Il campo nasce impostato nei documenti contabili ricevuti esistenti uguale alla data competenza IVA della registrazione, mentre nei documenti di acquisto nasce vuoto e viene impostato secondo i default al momento di entrare in modifica o in nuovo sul documento. Nei Parametri Contabilità è possibile indicare che la competenza plafond è per data documento (invece che per data competenza IVA), impostando tale parametro la data competenza plafond viene proposta uguale alla data documento. Alternativamente è possibile indicare che la data competenza plafond rimane vuota e la registrazione non viene salvata senza di essa, di modo che l'utente sia consapevole di cosa vi inserisce. Il campo "Data competenza plafond" è disponibile anche nei Documenti da ricevere, trasformando un documento da ricevere in uno di diversa natura viene richiesta anche la "Data competenza plafond". Nei documenti di acquisto si ha un diverso comportamento nel caso si tratti di un documento contabilizzabile o meno: - nel primo caso (Bolla di Carico) la data competenza plafond viene posta uguale alla data di protocollatura (data di competenza) e la stessa viene copiata al momento del travaso della Bolla di Carico in Fattura. - nel secondo caso (Fattura) la data competenza plafond viene impostata in base a quanto specificato nei parametri contabili (vuota, data documento fornitore o data di registrazione) a meno che il documento non provenga da una Bolla di Carico, in questo caso la data non viene sovrascritta Bilancio a sezioni contrapposte con segno saldo conti e subtotali Nel bilancio a sezioni contrapposte si richiede di avere i subtotali separati per segno se si seleziona la stampa visualizzando i valori sulla base del segno del saldo dei conti Chiusura temporanea esercizio contabile e saldi previsionali Nella procedura di chiusura temporanea contabile è ora possibile considerare anche i saldi previsionali nel riporto dei saldi contabili e clienti/fornitori Lista schemi di riclassificazione - Migliorie Nella spunta riclassificazioni di bilancio è ora possibile impostare un ordinamento per numero riga e codice elemento, invece che per codice elemento (utile per es. nello schema del conto economico dove le voci 22.a, 22.b e 22.c devono comparire alla fine) Nel caso di stampa del dettaglio dei saldi dei conti è ora possibile: - non stampare la riga relativa al codice riclassificato padre dei conti - non stampare il dettaglio saldi dei conti facendi capo ad un mastro riclassificato (per es. i saldi dei ricavi e dei costi nel dettaglio dell'utile) - 8 -

9 - non stampare il saldo del conto se ha segno opposto a quello riclassificato 3871 IT Basilea per office 2007 Si richiede che il documento Basilea2 per excel/magic Documents sia privo di "macro" e non richieda operazioni specifiche per l'installazione Trasformazione del documento "Basilea2" in un documento Magic Documents costituito da un report di Mago agganciato alle celle di excel tramite il suo schema XSD 3989 IT MAV chiusura cliente in incasso Nei Parametri Incassi, è ora possibile in caso di chiusura cliente in presentazione, indicare tramite un parametro che gli effetti di tipo MAV chiudono il cliente all'incasso, senza prevedere alcun giroconto contabile nè chiusura del partitario in fase di presentazione. Nel caso il nuovo parametro sia attivo, in fase di incasso è possibile registrare l'incasso dei MAV solo nel caso tutti i tipi di effetti selezionati siano MAV, non sono ciò gestiti incassi misti di MAV con altri tipi di effetto IT Inserimento operazioni Intrastat dai documenti ricevuti in contabilità Si richiede che inserendo movimenti Intrastat dai documenti ricevuti della contabilità l'operatore sia avvertito se la data del documento si riferisce ad un periodo di presentazione Intrastat differente da quello di registrazione. Ad esempio, qualora il regime di presentazione dell'elenco Intrastat Acquisti sia mensile, se si registra a giugno una fattura ricevuta con data documento 31/5 il programma deve avvertire l'operatore che tale documento potrebbe essere di competenza di un periodo Intrastat precedente. GESTIONE PARTITE 4038 Hotlink distinte bancarie presentate Sulle finestre e sui reports che richiedono il numero distinta bancaria è ora disponibile l'hotlink che visualizza numero distinta, data e banca di presentazione, al tasto F8 è associata la ricerca per numero distinta, al tasto F9 la ricerca per banca di presentazione. L'ordinamento è comunque per data più recente, numero e banca Filtro distinte con effetti totalmente incassati in Incasso effetti Nelle procedure di Accettazione e di Incasso Effetti non vengono più visualizzate le distinte nelle quali sono già stati incassati tutti gli effetti. Analogamente nel Pagamento mandati per le distinte con tutti i mandati pagati Filtro distinta per banca Nelle procedure di accettazione e di incasso effetti e in quella di pagamento mandati, le distinte visualizzate nella combo sono ora solo quelle della banca selezionata (se presente). CONTABILITÀ ANALITICA 3885 Generazione movimenti analitici da movimenti di magazzino Nella generazione analitica dai movimenti di magazzino è ora possibile filtrare per causali di magazzino collegate alla contabilità analitica Registrazione movimenti analitici da Acquisti in data documento Nella generazione movimenti analitici dal Modulo Acquisti è possibile richiedere di registrare i movimenti analitici dei documenti di acquisto in Data documento oltre che in Data di registrazione. E' inoltre possibile richiedere di impostare la data competenza dei movimenti analitici uguale alla data di registrazione del movimento e non a quella del documento di acquisto Lentezza bilanci contrapposti in analitica Migliorate le prestazioni nella generazione dei bilanci contrapposti in analitica, ora i mastri senza conti analitici vengono ignorati miglorando la velocità di generazione

10 AMMORTAMENTI 4003 IT Dismissione con calcolo ammortamento fiscale Nei Parametri Cespiti è ora possibile attivare il calcolo e la generazione dei movimenti di ammortamento fiscali contestualmente alla dismissione del cespite con lo stesso principio applicato per l'ammortamento di bilancio IT Dismissione cespite affrancato per eliminazione La dismissione per eliminazione deve generare un movimento di plusvalenza invece che di sopravvenienza passiva se il residuo è negativo. Il caso pratico è ad esempio la dismissione di un cespite affrancato nel periodo di sorveglianza, quando si rende necessario aumentare il fondo di ammortamento fiscale per annullare il riallineamento Liste cespiti Si richiede di aggiungere nei report Lista Cespiti per Classe, Ubicazione, Categoria, Codice padre, Centro di Costo e commessa anche l'ordinamento sul codice cespite FRAMEWORK 3816 Revisione setup E' necessario migliorare il processo di setup/aggiornamento del prodotto 3786 Eliminazione gestione utente EasyLookSystem Vista la possibilità di login multiple del nuovo TbLoader 3.0, viene meno la necessità della gestione dell'utente applicativo EasyLookSystem. Si rende necessario pertanto adottare le opportune modifiche al codice in modo che non venga più preso in considerazione, in tutti i vari ambiti del programma. Ovviamente non deve dare problemi con il pregresso Documenti di Mago.Net su WEB Si richiede la possibilità di interagire con i documenti di Mago.Net utilizzando un browser web Attivazione con Framework.NET 2.0 Si rende necessario permettere l'attivazione del prodotto anche se questo gira sul Framework.NET 2.0 per l'uscita della prima release del prodotto che girerà sul Framework.NET 2.0 È richiesto sia mantenuta la retrocompatibilità con le precedenti versioni del prodotto in modo che un utente che ha una vecchia versione che gira sul Framework.NET 1.1 riesca ad attivare ugualmente il suo prodotto Conversione piattaforma a Visual Studio 2008 Il Visual Studio 2008 è il nuovo ambiente di sviluppo I progetti di tipo WebServices sono stati modificati per impostare IIS come server di applicazione, ciò ha comportato la ricostruzione del file di solution con eliminazione dei file ".web..." di progetto. Occorre verificare ed eventualmente impostare sulle virtual directory il Framework 2.0 I precompiled header files non sono piu' supportati. Occorre fare dei test per valutare l'opportunità di averli per progetto o disabilitarli del tutto o diversificare in base alla dimensione del progetto (se ha molti file.cpp potrebbe essere meglio averlo, se sono pochi potrebbe essere peggio) Porting TestApplication/TestFramework Rinominata classe DItems in DWItems (W sta per Warehouse, nome utilizzato nell'applicazione per il magazzino) per evitare conflitti sull'attach dei ClientDocument con l'omonima classe di Erp e conseguente incompatibilità di installazione (nell'attach dei client document, il bind è rimasto basato sulla runtimeclass, e quindi sul nome della classe) Porting TbBaseCourse/TbAdvancedCourse. Rinominata la library TbBaseCourse.Sales.Orders in SaleOrders, per omonimia con la library

11 TestApplication.Masters.Orders e conseguente incompatibilità di installazione. Rinumerate alcune risorse ti tipo IDD per collisione con l'altra TestApplication Le combobox che contengono elementi hanno una tendina alta 0, si ci puo' muovere con le frecce per cambiare l'elemneto. Se invece sono vuote la tendina si apre di una dimensione ragionevole EASYLOOK 3835 Report lanciato in Easylook Sarebbe utile sapere negli eventi del report se il report è in esecuzione in modalità differente da quella normale E' stata aggiunta una nuova funzione interna che ritorna un valore logico: IsRemoteInterface() Quando il report è eseguito in Easylook, la funzione ritorna il valore vero 3742 Stampa in PDF Si richiede di implementare in Woorm la stampa in formato PDF senza ricorrere a driver di stampanti virtuali Si richiede di implementare in Easylook la stampa in formato PDF TASKBUILDER FRAMEWORK 4033 Utilizzo della rotellina del mouse Serabbe utile poter utilizzare la rotellina del mouse per scorrere le righe delle griglie Nel Bodyedit Nel Radar Nel Radar Woorm 3990 Miglioramento performance applicativo Si rende necessario migliorare le prestazioni dell'applicativo sia in termine di gestione dei dati sia in termine di fruibilità. Miglioramento apertura documenti: la descrizione xml dei documenti viene ora caricata solo se necessario ovvero nelle operazioni di Import\Export attraverso XTech, nella maschera della descrizione documenti, nella gestione dei profili, nelle operazioni di SetData, GetData di MagicDocument, MagicLink, lancio di Import\Export da TBScheduler Questo comporta un sensibile miglioramento nell'apertura dei documenti interattivi e degli ADM Miglioramento gestione dei dati: è sensibilmente migliorata la scrittura dei dati eliminando la rilettura dei valori delle colonne TBCreated, TBModified. La rilettura è possibile selezionando il relativo flag presente in Console Parameters\Framework\Connection 3980 Procedura di aggiornamento TbCreated e TbModified Si richiede la modifica e l'ottimizzazione dell'aggiornamento su database dei campi TBCreated e TBModified. Si richiede inoltre la possibilità di eliminare la la query di rilettura dei due campi sopra indicati subito dopo l'operazione di aggiornamento Nella Administration Console è stato aggiunto il parametro "ReadTraceColumnsAfterUpdate" nella sezione "Framework" "Connessione". Di default, la rilettura delle colonne è stata disabilitata. Riabilitando la query di rilettura sarà possibile una perdita di performance nelle procedure di inserimento e modifica dati Gestione del Lock a sottoinsiemi di contesto E' richiesta la possibilità di lock-are e unlock-are i record attraverso i table updater in sottoinsiemi rispetto al contesto di documento. In particolare tutti i record lock-ati per una particolare tabella. E' inoltre richiesta la possibilità di parametrizzare il numero di tentativi di lock per ciascuna FindRecord E' richiesta inoltre la possibilità di loccare i record delle tabelle relative alle foreign key di un DBT o di un sotto insieme di esso. Sono stati esposti nelle classi SqlLockMng, BaseContext, SqlObject, SqlTable, TableUpdater i seguenti nuovi metodi: void EnableLocksCache (const BOOL bvalue = TRUE) ; void ClearLocksCache (SqlTable* ptable, const CString slockcontextkey = _T("")); BOOL LockTableKey (SqlRecord* prec, LockRetriesMng* pretriesmng);

12 BOOL UnlockTableKeySqlRecord* prec); BOOL UnlockAllLockContextKeys(const CString& slockcontextkey); Ai metodi LockCurrent e FindRecord inoltre è stato aggiunto il parametro LockRetriesMng* pretriesmng che consente di personalizzare il comportamento della gestione dei tentativi di lock E' stata infine realizzata la classe CRecordLocker per consentire il lock cumulativo di insiemi di foreign keys Policy di esecuzione sugli EventHandler Si richiede di introdurre la possibilità di eseguire i metodi eventhandler a seconda della politica di licenza ed installazione del modulo o della DLL di appartenenza. Nella grammatica del file ModuleObjects/EventHandlerObjects.xml è stato aggiunto l'attributo executedeploypolicy sul tag <Function> che può essere valorizzato con i valori : "base" "full" "addon". Il comportamento di richiamo delle funzioni è stato quindi modificato come segue: - "base" (valore di default): l'evento viene chiamato anche se il modulo è installato con licenza base - "full" : l'evento viene chiamato solo se il modulo è installato con licenza full - "addon" : l'evento viene chiamato solo se la DLL di appartenenza è un addon licenziata 3870 Sostituzione componente Gantt Si richiede la sostituzione dell'ocx del Gantt Control con un nuovo componente che non sia di tipologia OCX e che supporti la localizzazione bulgara. Il nuovo componente inoltre va integrato con l'applicazione EasyLook. Il Gantt OCX è stato sostituito con il comopnente "Active Scheduler Gantt Component". Si tratta di un componente C# a cui è stata implementata una interfaccia C++ managed utilizzata da Task Builder. Nei parsed control è ora disponibile il nuovo control CGanttCtrl il cui utilizzo può essere sintetizzato come segue: - nella risorsa è necessario disegnare e dimensionare un control di tipologia Static (il placeholder) - nella BuildDataCtrlLinks è necessario AddLink-are il CGanttCtrl associandolo ad un DataObj di tipologia DataBool - il puntatore al control ritornato dall'addlink può essere utilizzato per richiamare tutti i metodi necessari ad impostare e disegnare un Gantt. Per un esempio esaustivo dell'utilizzo del nuovo control è possibile riferirsi al codice implementato nel modulo ERP/Manufacturing/CRP L'integrazione con la EasyLook application è stata implementata utilizzando delle immagini visualizzate su Web. L'applicazione Web, infatti, si limita a visualizzare il grafico senza consentire alcuna interazione sul control o sui task visualizzati Sostituire la runtimeclass di un sqlrecord nei dbt sarebbe utile poter aggiungere delle colonne ad un bodyedit posto in una procedura batch E' stato aggiunto ai client document un nuovo metodo virtuale CRuntimeClass* OnModifySqlRecordClass (DBTObject*, const CString& sdbtname, CRuntimeClass* pstandardsqlrecordclass); Il metodo è chiamato dai costruttori dei DBT Reimplementando il metodo è possibile ritornare la runtime class di una classe derivata dall'originale. Occorre aggiungere la direttiva DECLARE_DYNCREATE alla classe derivata 3834 Enums Viewer in Menu Manager Si richiede lo spostamento dell'enums Viewer dal ramo di menu Ambiente Tools di Amministrazione al menu di applicazione del Menu Manager. Inoltre l'enumsviewer non è più disponibile come programma eseguibile separatamente, ma risulta integrato nel Menu Manager. Per l'occasione è stato introdotto un nuvo menu "Actions" dove sono state portate le opzioni: Nuova Login, Cambia Login, Cambia data delle Operazioni, Enums Viewer

13 3523 Ristrutturazione logiche di scroll orizzontale del bodyedit Si richiede una ristrutturazione del codice del bodyedit per ridurre le duplicazioni delle logiche di scrolling orizzontale e l'eliminazione di malfunzionamenti quando e` attivo il lock delle colonne. Si richiede che, quando nel bodyedit ci si sposta verso destra per entrare in modifica su una cella non (completamente) visibile, venga effettuato uno scroll verso destra di una sola colonna, e non di una intera pagina. In altri termini, la colonna che si 'accende' deve rimanere l'ultima interamente visibile a destra e non diventare la prima visibile da sinistra Cache dell'informazioni di security light Poiche' ogni chiamata a funzione esterna interroga LoginManager per sapere se il namespace della funzione e` utilizzabile, occorre memorizzare in cache questa informazione per evitare chiamate inutili a LoginManager e migliorare le performance della chiamata a funzione 3454 WCF e SOAP Si richiede di introdurre la tecnologia Windows Communication Foundation nel layer che gestisce la comunicazione SOAP di TaskBuilder.Net Un servizio WCF è realizzabile utilizzando una classe managed, decorata in modo opportuno con attributi, da istanziare ed aggiungere ad un ServiceContainer messo a disposizione da WCF. Per integrare questa tecnologia nella piattaforma TaskBuilder si è dovuto: - Creare del codice mixed mode (managed/unmanaged) per gestire la comunicazione fra i due ambienti - Modificare microarea addin per fargli generare, in aggiunta al solito codice per la SOAP interface tradizionale, un metodo wrapper che effettui la chiamata alla funzione gestionale, a sua volta chiamato dal codice managed utilizzando p-invoke (in questo modo viene mantenuta la compatibilità pregressa a beneficio del ramo 2.10.x di ERP) - Siccome ognli library può apportare un proprio servizio, ma il servizio deve essere attivo PRIMA che la library sia caricata in memoria (verrà caricata al momento dell effettivo utilizzo del servizio), ne consegue che la classe managed che descrive il servizio da passare al service container deve essere definita ESTERNAMENTE alla library a cui si riferisce; allo scopo si è creato del codice che, a partire dai WebMethods.xml, genera al volo tali classi e le salva in un satellite assembly generato dinamicamente; la generazione viene effettuata solo quando cambia la data dell istallazione (analogamente a quanto stabilito per l aggiornamento delle dll sul client e delle varie cache).- L assembly dinamico viene salvato nella microareaclient Disconnessione del database Si richiede la possibilità di gestire la perdita di connessione del database cercando di ripristinarla automaticamente e riaprendo i documenti precedentemente aperti quando possibile. Quando il programma rileva un problema su database, controlla i seguenti errori: Per SQLSERVER: Connection Failure [DBTNETLIB] Connection Open Sql Server unaccessible or access denied [DBTNETLIB] General Connection error... [DBTNETLIB] Connection Read() General Network Error... [DBTNETLIB] Connection Write() General Network Error... : Per Oracle: ORA-01034: ORACLE not available ORA-01092: Oracle instance terminated. Disconnection forced ORA-01073: fatal connection error: unrecognized call type ORA-03113: end of file on communication channel

14 ORA-03114: not connected to Oracle Nel caso si verifichi uno degli errori sopraindicati, verrà presentata una finestra di ripristino della connessione del database. In questo caso il programma provvederà a chiudere tutte le operazioni in corso e a ripristinare la connessione al database. Se l'operazione ha successo, il programma provvederà a riaprire i documenti precedentemente aperti. Nel caso di documenti interattivi proverà a tornare in browse o un edit o in new del documento, mentre nel caso di report di Woorm proverà a rieseguire il report. Nel caso di fallimento del ripristino delle connessioni, verrà fornito l'errore originale ed invitato l'utente a disconnettersi dal programma. Il sistema di recovery è disabilitato nel caso di UnattendedMode. Tutte le operazioni di ripristino delle connessioni vengono memorizzate in un apposito file di log nella cartella Custom\<company><Logs>. I log di disconnessione possono essere visualizzati in Administration Console grazie al "Visualizzatore dei Log". Nelle "Iinformazioni di Sistema" "Parametri di Sistema" Framework" è stata aggiunta la sezione "Sistema di Riprisitino delle Connessioni con il Database" che consente di abilitare/disabilitare e personalizzare alcuni parametri utilizzati durante il tentativo di ripristino Ricerca enumerativi Sarebbe molto comodo se la ricerca degli enumerativi nell'enumsviewer partisse anche con il tasto Enter/Return premuto sulle tendine di ricerca stesse. Le combo di ricerca adesso intercettano il tasto Enter/Return ed eseguono la ricerca in automatico. E' stato eliminao il pulsante "Ricerca" che si trovava affianco alle tendine stesse in quanto inutile. Sarebbe utile poter visualizzare i seguenti dati di un'applicazione: - valore del primo enumerativo definito - valore dell'ultimo enumerativo definito - stato di attivazione dell'applicazione Nel menu di contesto di tasto destro del mouse e nel menu "Visualizza" è stata aggiunta la possibilità di visualizzare le "Informazioni di Applicazione". In questa finestra sono stati aggiunti i dati richiesti. Il messaggio di salvataggio dei parametri che viene visualizzato in chiusura della finstra è fastidioso. Sarebbe più utile il messaggio di conferma della chiusura della dialog. In chiusura della finestra, è stato sostituito il messaggio di salvataggio dei parametri con il messaggio di conferma di chiusura. I parametri vengono sempre salvati in automatico Evento OnBeforeRunReport E' stato modificato l'evento OnBeforeRunReport aggiungendo due nuovi parametri: - parametro di input woorminfohandle - parametrodi input\output controllerinfohandle 3194 Evidenziare il controllo con il fuoco Si richiede di evidenziare il control abilitato che è attivo in un certo momento. Il controllo con il fuoco avrà un colore di sfondo differente (giallo come default). La funzionalità potrà essere disabilitata ed il colore personalizzato tramite dei nuovi settings di ambiente Prestazioni caricamento delle DLL Si richiede di migliorare le prestazioni in fase di caricamento delle DLL 3019 Messaggio visualizzatore enumerativi. Si richiede di eliminare dal Visualizzatore Enumerativi il messaggio di avvenuta copia negli appunti del valore dell'enumerativo. Il messaggio è stato disabilitato, ma è possibile riabilitarlo tramite una nuova impostazione presente del menu di applicazione "Visualizza" alla voce "Visualizza il messaggio di Copia nella Clipboard". L'impostazione viene riletta e salvata nell'enumsviewersettings.xml salvato all'uscita del programma

15 2610 Multithreading Il multithreading permette di creare piu flussi di esecuzione contemporanei (thread) in modo da eseguire differenti task nello stesso momento diminuendo anche i tempi di esecuzione. Con la miglioria si introducono due macro modifiche: 1. La struttura applicativa passa da Multi Document Interface (MDI) a Single Document Interface (SDI), con la possibilità di aprire più documenti in contemporanea ma ognuno con una propria finestra principale, slegata da qualsiasi finestra contenitore. La finestra principale di applicazione (TbLoader), resasi così non più necessaria, e stata eliminata ed i suoi compiti sono passati al MenuManager. 2. Sono stati introdotti dei meccanismi di sincronizzazione per evitare che l accesso contemporaneo di più thread alla medesima risorsa conduca a fenomeni di dirty read e/o di crash applicativo (spesso un thread ha bisogno dei risultati di un altro, oppure deve sovrascrivere i dati di un altro ma non prima di un dato momento od ha letto/caricato dei dati che sono stati modificati da altri thread) Eliminare dipendenza da ZLib Occorre eliminare la dipendenza dalla ZLib e sostituirla con le funzioni esistenti nel framework Dot.Net E' stata sostituita dalle classi System::IO::Packaging 3810 Eliminazione libreria LeadTool Occorre rimuovere il supporto per l'utilizzo delle librerie grafiche LeadTool in quanto ormai obsolete 2994 Woorm e RadarWoorm User Interface Sarebbe utile migliorare la user interface del Radar Woorm. E' lento ad aprirsi. All'apertura della finestra dovrebbe permettere la visualizzazione di tutte le righe della tabella del report. Nel caso in cui le righe non siano tutte visibili, la selezione delle righe non visualizzate dovrebbe imporre lo scrolling della finestra ed eventualmente il cambio pagina. Quando il RadarReport non è in editing, la selezione delle colonne deve avvenire con il semplice click (senza dover necessariamente premere il tasto control) La toolbar principale di Woorm sarà ridisegnata raggruppando i pulsanti dell'esportazione per fare posto a nuovi pulsanti destinati a facilitare alcune operazioni di uso frequente. Parte di questi pulsanti sono già mostrati nella toolbar ausiliaria del RadarWoorm anche se disattivi. Tale toolbar si unificherà con la principale. Sarebbe utile aggiungere un pulsante (icona binocolo) per attivare la ricerca sulla colonna selezionata, o su tutta la tabella correntemente selezionata. Se non ve nè già una ne verrà selezionata una in automatico. Sarebbe utile aggiungere due pulsanti per attivare l'ordinamento ascendente e discendente sulla colonna selezionata. Sarebbe utile aggiungere due pulsanti (allarga e stringi) per allargare e restringere l'altezza delle righe. Tale azione agisce sulla struttura del report analogamente alla funzionalità di "visione facilitata", pertanto se si entra in modifica del report vengono mantenute le nuove impostazioni. MAILCONNECTOR 3792 Supporto Libreria Smtp del Dot.Net 2 Si richiede di introdurre il supporto della libreria Smtp del Dot.Net 2 Rimosso il supporto della libreria Extended Mapi poichè affetta da troppe anomalie SECURITY 2820 Protezione ricorsiva sugli oggetti figli Tramite il menu di contesto dei nodi di menu è possibile proteggere tutti gli oggetti contenuti nel ramo di menu selezionato, compresi gli oggetti figli delle form. Invece selezionando direttamente un oggetto del terzo pannello la protezione non è applicata in maniera ricorsiva sugli oggetti figli dall'oggetto selezionato

16 CONSOLE: AZIENDE, UTENTI, DB 3994 Estensione funzionalità in importazione dati Si richiede di aggiungere una funzionalità al wizard di importazione dati dell'administration Console. Oltre alle opzioni già disponibili, si chiede di consentire di browsare il file system e di scegliere una directory contenente i file xml con i dati da importare. Si richiede di eliminare il flag 'Solo aziende amministrate', caricando nell'apposita combobox tutte le aziende disponibili. Si richiede di eliminare i parametri nella finestra che consentivano di scegliere nel dettaglio i singoli file xml oppure di scegliere solo tra le directory contenenti tali file. Adesso i file xml presenti nelle directory vengono sempre visualizzati Reference tra file xml di Default e di Esempio Dato il proliferare di duplicazione di contenuto tra i file xml di Default e di Esempio (a parità di Edizione) e i conseguenti benefici di: 1) avere una riduzione della dimensione dei files in fase di installazione del prodotto, 2) di dover modificare le informazioni solo in un punto e renderle disponibili per le altre configurazioni, si richiede di estendere la sintassi di tali file xml consentendo di inserire un reference tra file xml identici, APPARTENTI ALLO STESSO MODULO E ALLA STESSA COUNTRY. E' possibile specificare degli attributi al nodo DataTables che consentono di inserire un reference ad un altro file. Gli attributi sono i seguenti: 1) hasreference="true/false" 2) refconfiguration="nome configurazione" (ad es. Basic) 3) refedition="nome edizione" (ad es. Professional) Se l attributo hasreference non è indicato oppure è impostato a false, gli attributi refconfiguration e refedition non vengono presi in considerazione. Se l attributo refedition non è indicato si considera l edizione corrente di appartenenza del file. L attributo refconfiguration è sempre necessario. Tale modalità di reference é utilizzabile anche con i file opzionali (ad es. l elenco delle Banche) ed anche per i file di Append. Non è gestito combinare l attributo hasreference a true e specificare in coda ulteriori righe di dati: queste verranno ignorate dal processo di importazione Controller dei thread attivi in tbservices Si richiede di aggiungere in console un'interfaccia che permetta di enumerare ed eventualmente terminare i processi e i thread attivi istanziati tramite tbservices ad uso e consumo di EasyLook e MagicLink 3525 Eliminazione utilizzo componente SQLDMO Si richiede l'abbandono dell'utilizzo del componente COM SQLDMO per le procedure dell'administration Console. Le procedure coinvolte sono: 1) Creazione database 2) Backup database 3) Restore database 4) Clonazione azienda 5) Elenco server SQL disponibili in rete 6) Elenco databases presenti su un server 7) Eliminazione controllo preventivo di installazione di SQLDMO.dll 3318 LogViewer unico di Administration Console E richiesta la creazione di un visualizzatore di log unico per tutti i log prodotti dall'applicativo. Il visualizzatore deve essere accessibile dalla Administration Console. Nella Administration Console è stata aggiunta

17 l'opzione "Visualizzazione dei Log" nel ramo "Informazioni di Sistema" 3231 Bottone "Salva" delle impostazioni generali. Eliminare il bottone "Salva" dal ramo "Impostazioni Generali" in Administration Console. Per salvare le impostazioni rendere disponibile il "dischetto" sulla toolbar Doppio click su elementi console Il doppio click sugli elementi visualizzati nella parte sinistra della Console fa accedere alle proprietà dell'oggetto stesso Selezione database in AdministrationConsole In creazione/associazione azienda a database, l'administrationconsole non deve presentare come selezionabile il database di sistema (almeno quello a cui è collegata la Console). Sia per l'azienda sia per il database di sistema non devono essere selezionabili i database di sistema e di esempio di SqlServer (master, model, msdb, pubs, tempdb, Northwind e AdventureWorks). STARTUP CLIENT: START, CHECKER 2891 diagnostica login Quando si fa login si deve verificare che non venga data l'eccezione quando la connessione supera il massimo numero di connessioni di iis TASKBUILDER FRAMEWORK: WOORM 4028 Ancoraggio campi singoli ad un intervallo di colonne Sarebbe utile poter ancorare un campo singolo ad un intervallo di colonne 4001 Numero massimo di righe e indice della riga corrente di una tabella di Woorm Sarebbe utile poter conoscere negli eventi del report il numero massino di righe di una certa tabella e l'indice della riga corrente. Ad esempio puo' servire per emettere una azione di FoormFeed anticipata per evitare il troncamento di un gruppo di righe che si vuole mantenere unite in una stessa pagina durante il display manuale di una tabella Sono state aggiunte due nuove funzioni: - integer Framework.TbWoormViewer.TbWoormViewer.GetTableRows (string table_name) Ritorna il numero massimo di righe della tabella di cui si è fornito il nome. - integer Framework.TbWoormViewer.TbWoormViewer.GetTableCurrentRow (string table_name) Ritorna l'indice della riga corrente. della tabella di cui si è fornito il nome indicizzazione stringhe Sarebbe utile poter utilizzare l'operatore di indicizzazione sui campi stringa ( field[index] ) analogamente ai campi di tipo array Per uniformità con le funzioni interne che lavorano con i campi di tipo stringa, l'indice del primo carattere è uguale ad 1 Easylook supporta la nuova sintassi TbLocalizer riconosce la nuova sintassi 1985 IT Link nei report Si richiede che sia visibile la sottolineatura anche nei campi singoli e non solo nelle colonne dei report, quando il campo ha associato una linkform E che il cursore cambi nella "manina" DISTINTA, CICLI E ANAGRAFICHE 4039 Anagrafica distinta base Ridigitando o modificando il codice di un componente tutte le informazioni presenti sulla riga relative allo sfrido devono

18 rimanere invariate Copia Distinta Base E' ora possibile effettuare la copia di una distinta base anche in fase di modifca di una distinta, purchè non siano compilate le schede Componenti e Operazioni\Fasi 4008 Componente a quantità fissa In anagrafica distinta base si richiede di poter inserire una quantità fissa per i componenti, indipendente dalla quantità da produrre Gestione degli Engineering Change Orders E' stata inserita la gestione degli Engineering Change Orders (ECO) in Mago.NET Enterprise 3628 KanBan Si richiede di gestire il kanban Per dettagli sulla funzionalità Kanban è possibile consultare l'help online disponibile sul nostro sito internet. MRP 3976 Make or Buy Semplice E' stata implementata una gestione leggera del Make or Buy. Le nuove funzionalità sono: (Questa miglioria è disponibile solo in MRP avanzato) - Aggiunta di un parametro sull'articolo, nella scheda MRP, che identifichi i semilavorati e prodotti finiti che possono essere prodotti od acquistati (Make or Buy) - Nella conferma OdP proposti aggiunta di una selezione che permetta di visualizzare tutti gli OdP o solo quelli relativi ad articoli Make or Buy - Nella griglia della conferma OdP per gli OdP degli articoli Make or Buy sarà possibile scegliere se generare l'odp o direttamente l'ordine al fornitore. In questo caso nella griglia saranno editabili tutti i campi necessari alla generazione dell'ordine al fornitore - L'algoritmo MRP (sia base che avanzato) comunque terrà conto anche di eventuali OdP che sono stati generati per articoli che nel frattempo hanno cambiato la natura in acquisto Per i suddetti OdP non verranno generati ne gli eventuali Ordini a Fornitore ne gli Odp figli perchè l'algoritmo MRP non eseguirà nessuna esplosione della relativa distinta essendo l'articolo con natura acquisto 3971 Gestione Quantità massima ordinabile in MRP Si richiede di gestire la quantità massima ordinabile. La procedura in caso il fabbisogno del prodotto superasse la quantià massima ordinabile, genererà tanti ordini con la quantità massima ordinabile fino ad arrivare alla quantità necesaria DOCUMENTI E PROCEDURE PRODUZIONE 4030 Flag utilizzo depositi in Avanzamento produzione E 'stata inserito nella procedura di avanzamento della produzione un flag che permette di considerare la quantità disponibile su tutti i depositi abilitati al prelievo di produzione quando vengono analizzate le fasi esterne 4026 Progress bar al lancio Si inserisce all'interno della maschera della procedura di lancio in produzione una status bar che via via si andrà a riempire durante l'esecuzione. Questa funzionalità permetterà di avere una stima visiva dello stato di avanzamento e dei tempi di completamento della procedura in base alle selezioni effettuate. Si inserisce inoltre una bitmap nei dati di testa dell'odp esplicativa dell'avanzamento della produzione in merito all'ordine di produzione selezionato Visualizzazione dati di testa OdP Si richiede la visualizzazione nei dati di testa dell'ordine di produzione di: - Lotto di produzione (del finito-semifinito)

19 - Qta prodotta - Qta seconda scelta - Qta scarto 4016 Buono di prelievo e lotti Si richiede l'aggiunta di un parametro che impedisca il salvataggio del buono di prelievo se ci sono, per articoli gestiti a lotti, delle righe di tipo prelievo con quantità prelevate senza codice lotto Ricerca lotti nel buono di prelievo Si richiede l'inserimento di un nuovo parametro di produzione che consenta di scegliere se visualizzare o meno come disponibili, in fase di ricerca dei lotti da buono di prelievo, anche i lotti con quantità zero che non sono mai stati movimentati. Attivando il parametro è possibile selezionare per il prelievo anche i nuovi lotti, inseriti precedentemente o al volo, che risultano con quantità zero non perchè siano esauriti ma solo perchè non sono ancora stati movimentati. Invece disattivando il parametro è possibile velocizzare la ricerca dei lotti in quanto vengono visualizzati solo quelli con quantità effettivamente disponibili a magazzino per il prelievo Movimentazione Distinta Base E' stata riorganizzata la procedura di movimentazione distinta base Ora la procedura è suddivisa in schede e: - e' stata aggiunta la possibilita' di caricare anche le operazioni per assegnare i costi di produzione - e' possibile movimentare i carichi del prodotto finito e dei semilavorati utilizzando il costo dei relativi componenti ed operazioni (Metodo di valorizzazione "Costo di produzione") - e' possibile movimentare gli scarichi dei semilavorati e delle materie prime utilizzando un costo indicato direttamente sulla riga (Metodo di valorizzazione "Manuale") ATTENZIONE: la gestione delle operazioni e dei costi di produzione è SOLO in Produzione Avanzata ed Enterprise Edition 3864 Deposito di prelievo nello stabilimento E' necessario che i depositi di prelievo indicati sullo stabilimento siano i depositi da cui vengono prelevati i materiali e i semilavorati necessari per produrre il prodotto finito cui è associato il codice stabilimento. Attualmente dal deposito di prelievo indicato sullo stabilimento vengono prelevati tutti gli articoli che hanno associato quel codice stabilimento in anagrafica. Per gli articoli con natura acquisto lo stabilimento non viene preso in considerazione per cui all'inserimento deve essere rilasciato un messaggio di avvertimento in tal senso. [5ott09] - si e` scelto di rendere readonly il campo "stabilimento" quando la natura dell'articolo e` "acquisto" Poichè l'mrp accorpa i fabbisogni per i materiali, la disponibilità verrà controllata sempre su tutti i depositi che hanno abilitato in anagrafica il parametro "Abilita prelievo da questo deposito per MRP". Non viene quindi effettuata nessuna analisi della disponibilità dei depositi in base allo stabilimento associato agli articoli che ne determinano il fabbisogno. Se lo stabilimento sull'articolo viene compilato, l'avanzamento in produzione controlla la disponibilità dell'articolo utilizzando il corrispondente deposito dello stabilimento, a seconda della natura dell'articolo e del tipo di lavorazione Riordino a Fornitore Materiali Mancanti Si richiede l'inserimento nella maschera della procedura di Riordino a Fornitore Materiali Mancanti di due nuove opzioni che consentano di scegliere se suddividere o meno le righe con le quantità da riordinare in base al Centro di costo e al Codice Ordine Cliente. La procedura dovra' proporre, quindi, in griglia piu' righe per uno stesso articolo anche a rottura di chiave Ordini da Cliente/ Centro di Costo (oltre che per altri campi gia' presenti come Commessa, Lotto di Riordino, Fornitore...) SORGENTI

20 4032 IT TB_EXPORT per DCategories - Cespiti Aggiunto il TB_EXPORT per la classe DCategories nei cespiti IT TB_EXPORT Aggiunto il TB_EXPORT per le classi CTaxIdNumberBranchesBodyCFEdit e CContactsTabManager IT; CH Puntatore al saldaconto pubblico Reso pubblico il puntatore m_pclearing per accedere al saldaconto da primanota

SI CONSIGLIA DI DISATTIVARE TEMPORANEAMENTE EVENTUALI SOFTWARE ANTIVIRUS PRIMA DI PROCEDERE CON IL CARICAMENTO DELL'AGGIORNAMENTO.

SI CONSIGLIA DI DISATTIVARE TEMPORANEAMENTE EVENTUALI SOFTWARE ANTIVIRUS PRIMA DI PROCEDERE CON IL CARICAMENTO DELL'AGGIORNAMENTO. Operazioni preliminari Gestionale 1 ZUCCHETTI ver. 5.0.0 Prima di installare la nuova versione è obbligatorio eseguire un salvataggio completo dei dati comuni e dei dati di tutte le aziende di lavoro.

Dettagli

ELENCO MIGLIORIE INCLUSE DALLA 10.0.0 ALLA 14.3.0

ELENCO MIGLIORIE INCLUSE DALLA 10.0.0 ALLA 14.3.0 ELENCO MIGLIORIE INCLUSE DALLA 10.0.0 ALLA 14.3.0 NUOVE PRINCIPALI FUNZIONALITÀ 14.3.0 GENERAZIONE FILE EFFETTI IN FORMATO SEPA Dal programma 'Incassi e Pagamenti Automatici' è ora possibile generare file

Dettagli

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Le funzionalità di X-Cross La sofisticata tecnologia di CrossModel, oltre a permettere di lavorare in Internet come nel proprio ufficio e ad avere una

Dettagli

Import Dati Release 4.0

Import Dati Release 4.0 Piattaforma Applicativa Gestionale Import Dati Release 4.0 COPYRIGHT 2000-2005 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati.questa pubblicazione contiene informazioni protette da copyright. Nessuna

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Caratteristiche generali programma gestionale S.G.A.

Caratteristiche generali programma gestionale S.G.A. Caratteristiche generali programma gestionale S.G.A. Gestione Contabile : Piano dei conti : Suddivisione a 2 o 3 livelli del piano dei conti Definizione della coordinata CEE a livello di piano dei conti

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Piattaforma Applicativa Gestionale. Import dati. Release 7.0

Piattaforma Applicativa Gestionale. Import dati. Release 7.0 Piattaforma Applicativa Gestionale Import dati Release 7.0 COPYRIGHT 2000-2012 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati. Questa pubblicazione contiene informazioni protette da copyright. Nessuna

Dettagli

HORIZON SQL PREVENTIVO

HORIZON SQL PREVENTIVO 1/7 HORIZON SQL PREVENTIVO Preventivo... 1 Modalità di composizione del testo... 4 Dettaglia ogni singola prestazione... 4 Dettaglia ogni singola prestazione raggruppando gli allegati... 4 Raggruppa per

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

SimplyFatt2 (versione Standard, Professional, Network e ipad) Versione 2.7.1 GUIDA UTENTE

SimplyFatt2 (versione Standard, Professional, Network e ipad) Versione 2.7.1 GUIDA UTENTE SimplyFatt2 (versione Standard, Professional, Network e ipad) Versione 2.7.1 GUIDA UTENTE Copyright 2008-2014 Lucanasoft di Vincenzo Azzone Tutti i diritti riservati. 1 Indice Generale INTRODUZIONE!...

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali Manuale d uso Gestione Aziendale Software per l azienda Software per librerie Software per agenti editoriali 1997-2008 Bazzacco Maurizio Tutti i diritti riservati. Prima edizione: settembre 2003. Finito

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

L E A D E R I N S E M P L I C I T A SOFTWARE GESTIONALE

L E A D E R I N S E M P L I C I T A SOFTWARE GESTIONALE L E A D E R I N S E M P L I C I T A SOFTWARE GESTIONALE IL MONDO CAMBIA IN FRETTA. MEGLIO ESSERE DINAMICO Siamo una società vicentina, fondata nel 1999, specializzata nella realizzazione di software gestionali

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

MANUALE D USO G.ALI.LE.O GALILEO. Manuale d uso. Versione 1.1.0. [OFR] - Progetto GALILEO - Manuale d uso

MANUALE D USO G.ALI.LE.O GALILEO. Manuale d uso. Versione 1.1.0. [OFR] - Progetto GALILEO - Manuale d uso [OFR] - - G.ALI.LE.O Versione 1.1.0 MANUALE D USO pag. 1 di 85 [OFR] - - pag. 2 di 85 [OFR] - - Sommario 1 - Introduzione... 6 2 - Gestione ALbI digitale Ordini (G.ALI.LE.O.)... 7 2.1 - Schema di principio...

Dettagli

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata Giampiero Carboni Davide Travaglia David Board Rev 5058-CO900C Interfaccia operatore a livello di sito FactoryTalk

Dettagli

Guida al programma 1

Guida al programma 1 Guida al programma 1 Vicenza, 08 gennaio 2006 MENU FILE FILE Cambia utente: da questa funzione è possibile effettuare la connessione al programma con un altro utente senza uscire dalla procedura. Uscita:

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email. La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.it) Introduzione In questa serie di articoli, vedremo come utilizzare

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

PROGRAMMA ROMANO Versione Tricolore 12.8.14.100 Revisione 13.9.27.100

PROGRAMMA ROMANO Versione Tricolore 12.8.14.100 Revisione 13.9.27.100 Gestione degli Ordini Indice generale Gestione degli Ordini...1 Introduzione...1 Associare una Casa Editrice ad un Distributore...1 Creazione della scheda cliente nella Rubrica Clienti...2 Inserimento

Dettagli

guida all'utilizzo del software

guida all'utilizzo del software guida all'utilizzo del software Il software Gestione Lido è un programma molto semplice e veloce che permette a gestori e proprietari di stabilimenti balneari di semplificare la gestione quotidiana dell?attività

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 è la soluzione specifica per ogni impresa che opera nel settore rifiuti con una completa copertura funzionale e la

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

Gestionale 2 Zucchetti www.gestionale2.it

Gestionale 2 Zucchetti www.gestionale2.it Gestionale 2 Zucchetti www.gestionale2.it La versione 2012 di Gestionale2 presenta numerose novità : novità applicative : dashboard aziendali: i nuovi cruscotti per l analisi del fatturato, delle scadenze

Dettagli

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12 Data ultima revisione del presente documento: domenica 8 maggio 2011 Indice Sommario Descrizione prodotto.... 3 Licenza e assunzione di responsabilità utente finale:... 4 Prerequisiti:... 5 Sistema Operativo:...

Dettagli

AlboTop. Software di gestione Albo per Ordini Assistenti Sociali

AlboTop. Software di gestione Albo per Ordini Assistenti Sociali AlboTop Software di gestione Albo per Ordini Assistenti Sociali Introduzione AlboTop è il nuovo software della ISI Sviluppo Informatico per la gestione dell Albo professionale dell Ordine Assistenti Sociali.

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di supporto

Dettagli

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP GESTIONE ADEMPIMENTI FISCALI Blustring fornisce la stampa dei quadri fiscali, cioè dei quadri del modello UNICO relativi alla produzione del reddito d impresa, o di lavoro autonomo (RG, RE, RF, dati di

Dettagli

Principali funzionalità di Tustena CRM

Principali funzionalità di Tustena CRM Principali funzionalità di Tustena CRM Importazione dati o Importazione da file dati di liste sequenziali per aziende, contatti, lead, attività e prodotti. o Deduplica automatica dei dati importati con

Dettagli

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Guida all'installazione di SLPct Manuale utente Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Premessa Il redattore di atti giuridici esterno SLpct è stato implementato da Regione

Dettagli

MANUALE ELENCO CLIENTI FORNITORI

MANUALE ELENCO CLIENTI FORNITORI MANUALE ELENCO CLIENTI FORNITORI 2 MANUALE ELENCO CLIENTI FORNITORI Indice MANUALE ELENCO CLIENTI FORNITORI 3 MANUALE ELENCO CLIENTI FORNITORI 3 1 MANUALE ELENCO CLIENTI FORNITORI L'elenco prevede 5 sezioni

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

Spesometro/Modello di comunicazione polivalente risposte alle domande più frequenti

Spesometro/Modello di comunicazione polivalente risposte alle domande più frequenti Suite Contabile Fiscale 08 novembre 2013 Spesometro/Modello di comunicazione polivalente risposte alle domande più frequenti 1) Domanda: Come posso verificare i codici fiscali errati delle anagrafiche

Dettagli

L Evoluzione del Software per la Gestione Aziendale

L Evoluzione del Software per la Gestione Aziendale L Evoluzione del Software per la Gestione Aziendale GAMMA EVOLUTION Caratteristiche Funzionali Con la sua impostazione modulare, GAMMA EVOLUTION fornisce gli strumenti per una completa ed efficace gestione

Dettagli

Gamma EVOLUTION. L Evoluzione del Software per la Gestione Aziendale

Gamma EVOLUTION. L Evoluzione del Software per la Gestione Aziendale Gamma EVOLUTION L Evoluzione del Software per la Gestione Aziendale Gamma Evolution Caratteristiche Tecniche Linguaggio di programmazione: ACUCOBOLGT Case di sviluppo: TOTEM Sistema operativo: WINDOWS,

Dettagli

Manuale Polizze Manager. ver 1.0

Manuale Polizze Manager. ver 1.0 Manuale Polizze Manager ver 1.0 Ultima revisione: 18/07/2011 Indice Manuale Polizze Manager Indice Introduzione Funzionamento di base Compagnie Agenti Agenti > Gestisci commissioni Configurazione > Commissioni

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

Card fidelity Interfaccia di vendita: risolto errore nella configurazione card fidelity se non si inserivano le soglie punti automatiche

Card fidelity Interfaccia di vendita: risolto errore nella configurazione card fidelity se non si inserivano le soglie punti automatiche AGGIORNAMENTO Programma Retail Shop Release 2.3.35 Data 18/11/2013 Tipo UPDATE NOTE DI INSTALLAZIONE Per installare l UPDATE è sufficiente eseguire il file RetailShopAutomationUpdate2335.exe. Questo UPDATE

Dettagli

Simplex Gestione Hotel

Simplex Gestione Hotel Simplex Gestione Hotel Revisione documento 01-2012 Questo documento contiene le istruzioni per l'utilizzo del software Simplex Gestione Hotel. E' consentita la riproduzione e la distribuzione da parte

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

INDICE NEWSLETTER. ELATOS SRL, Viale Andreis 74, Desenzano del Garda (BS) - 030 2071562 - commerciale@elatos.net - w w w.elatos.

INDICE NEWSLETTER. ELATOS SRL, Viale Andreis 74, Desenzano del Garda (BS) - 030 2071562 - commerciale@elatos.net - w w w.elatos. INDICE NEWSLETTER 30/03/12 Agenti: provvigioni fisse Controllo partite aperte Elenco Primanota Gestione collaudi IVA esigibilità differita Mastrini clienti e fornitori: situazione partite Primanota: importazione

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Pagina 1 di 9 Indice generale 1 Accesso alla raccolta... 3 2 Il pannello di controllo della raccolta e attivazione delle maschere...

Dettagli

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali TeamPortal Servizi integrati con ambienti Gestionali 12/2013 Modulo di Amministrazione Il modulo include tutte le principali funzioni di amministrazione e consente di gestire aspetti di configurazione

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Programma di gestione per service audio, luci, video Manuale operativo

Programma di gestione per service audio, luci, video Manuale operativo Programma di gestione per service audio, luci, video Manuale operativo Presentazione ServiceControl è l evoluzione del primo programma, scritto per gestire il mio service circa 12 anni fa. Il programma

Dettagli

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 Con questo aggiornamento sono state implementate una serie di funzionalità concernenti il tema della dematerializzazione e della gestione informatica dei documenti,

Dettagli

PASSEPARTOUT SPA Contenuti aggiornati a Giugno 2013

PASSEPARTOUT SPA Contenuti aggiornati a Giugno 2013 UNA SOLUZIONE INNOVATIVA Businesspass è la soluzione Cloud Computing, usufruibile anche tramite Tablet, ipad, iphone o Smartphone, per gestire l intero processo amministrativo e gestionale dello Studio,

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02

INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02 INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02 Download Si può scaricare gratuitamente la versione per il proprio sistema operativo (Windows, MacOS, Linux) dal sito: http://www.codeblocks.org

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

GESTIONE CENTRI DI COSTO

GESTIONE CENTRI DI COSTO GESTIONE CENTRI DI COSTO Basta attribuire un conto economico ad un solo centro di costo fisso, oppure ad un centro di costo generico che, a sua volta, ridistribuisce a percentuale fissa su altri centri

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

NOTE OPERATIVE DI RELEASE

NOTE OPERATIVE DI RELEASE NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release. RELEASE Versione 24.00.00 GAMMA EVOLUTION

Dettagli

Configurazione Area51 e Bilance Bizerba

Configurazione Area51 e Bilance Bizerba Configurazione Area51 e Bilance Bizerba Ultimo Aggiornamento: 20 settembre 2014 Installazione software Bizerba... 1 Struttura file bz00varp.dat... 5 Configurazione Area51... 6 Note tecniche... 8 Gestione

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

L Azienda che comunica in tempo reale

L Azienda che comunica in tempo reale Il servizio gestionale SaaS INNOVATIVO per la gestione delle PMI Negli ultimi anni si sta verificando un insieme di cambiamenti nel panorama delle aziende L Azienda che comunica in tempo reale La competizione

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE Access permette di specificare una maschera che deve essere visualizzata automaticamente all'apertura di un file. Vediamo come creare una maschera di

Dettagli

Teorema New Gestione condominio

Teorema New Gestione condominio Teorema New Gestione condominio manuale per l'utente 1 Indice Introduzione e condizioni di utilizzo del software La licenza d'uso Supporto tecnico e aggiornamenti I moduli e le versione di Teorema per

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

MANUALE OPERATIVO. Programma per la gestione associativa Versione 5.x

MANUALE OPERATIVO. Programma per la gestione associativa Versione 5.x Associazione Volontari Italiani del Sangue Viale E. Forlanini, 23 20134 Milano Tel. 02/70006786 Fax. 02/70006643 Sito Internet: www.avis.it - Email: avis.nazionale@avis.it Programma per la gestione associativa

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE

PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE SETTEMBRE 2013 DATASIEL S.p.A Pag. 2/23 INDICE 1. INTRODUZIONE...3 1.1. Scopo...3 1.2. Servizio Assistenza Utenti...3 2. UTILIZZO DEL PROGRAMMA...4 2.1. Ricevere

Dettagli

PMS (PROJECT MANAGEMENT SYSTEM) SOFTWARE PER LA GESTIONE DI UN UNITÁ DI PROJECT MANAGEMENT

PMS (PROJECT MANAGEMENT SYSTEM) SOFTWARE PER LA GESTIONE DI UN UNITÁ DI PROJECT MANAGEMENT PMS SYSTEM PMS (PROJECT MANAGEMENT SYSTEM) SOFTWARE PER LA GESTIONE DI UN UNITÁ DI PROJECT MANAGEMENT Giovanni Serpelloni 1), Massimo Margiotta 2) 1. Centro di Medicina Preventiva e Comunitaria Azienda

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

Cicli in Visual Basic for Application. For contatore = inizio To fine istruzioni Next contatore

Cicli in Visual Basic for Application. For contatore = inizio To fine istruzioni Next contatore Cicli in Visual Basic for Application Le strutture del programma che ripetono l'esecuzione di una o più istruzioni sono chiamate Cicli. Alcune strutture per i cicli sono costruite in modo da venire eseguite

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

Come difendersi dai VIRUS

Come difendersi dai VIRUS Come difendersi dai VIRUS DEFINIZIONE Un virus è un programma, cioè una serie di istruzioni, scritte in un linguaggio di programmazione, in passato era di solito di basso livello*, mentre con l'avvento

Dettagli

Test di comunicazione tra due LOGO! 0BA7: Master - Master

Test di comunicazione tra due LOGO! 0BA7: Master - Master Industry Test di comunicazione tra due LOGO! 0BA7: Master - Master Dispositivi utilizzati: - 2 LOGO! 0BA7 (6ED1 052-1MD00-0AB7) - Scalance X-208 LOGO! 0BA7 Client IP: 192.168.0.1 LOGO! 0BA7 Server IP:

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it PROCEDURA E-COMMERCE BUSINESS TO BUSINESS Guida alla Compilazione di un ordine INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it INDICE 1. Autenticazione del nome utente

Dettagli

Manuale installazione DiKe Util

Manuale installazione DiKe Util Manuale installazione DiKe Util Andare sul sito Internet: www.firma.infocert.it Cliccare su software nella sezione rossa INSTALLAZIONE: comparirà la seguente pagina 1 Selezionare, nel menu di sinistra,

Dettagli

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers La procedura di installazione è divisa in tre parti : Installazione dell archivio MySql, sul quale vengono salvati

Dettagli

Porta di Accesso versione 5.0.12

Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 1 di 22 Controlli da effettuare in seguito al verificarsi di ERRORE 10 nell utilizzo di XML SAIA Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 2 di 22 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. VERIFICHE DA ESEGUIRE...3

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Importazione dati da Excel

Importazione dati da Excel Nota Salvatempo Spesometro 4.3 19 MARZO 2015 Importazione dati da Excel In previsione della prossima scadenza dell'invio del Modello Polivalente (Spesometro scadenza aprile 2015), è stata implementata

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Progettisti dentro e oltre l impresa MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Pag 1 di 31 INTRODUZIONE Questo documento ha lo scopo di illustrare le modalità di installazione e configurazione dell

Dettagli