UL STANDARD DI CONDOTTA AZIENDALE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UL STANDARD DI CONDOTTA AZIENDALE"

Transcript

1 Informazioni legali aziendali N. documento: 00-LE-P0001 N.: 3.2 Data di emissione: 15/09/2011 Data di revisione: 31/07/2012 Data di entrata in vigore: 31/07/2012 Pagina 1 di 26 UL STANDARD DI CONDOTTA AZIENDALE MESSAGGIO DI KEITH WILLIAMS UL è ben conosciuta per l eccezionale servizio offerto, l affidabilità e l integrità. I capisaldi della nostra reputazione sono integrità e indipendenza, raggiunte grazie a severi criteri di conformità alle leggi e ai più elevati standard di condotta etica. L assoluta integrità del nome e della reputazione di UL sono requisiti imprescindibili per il compimento della nostra missione di sicurezza pubblica. Considerato il nostro ampliamento a livello di offerta di servizi e di impatto globale, dobbiamo continuare a investire su un ottima reputazione aziendale, fondata su integrità e comportamento etico. Le nostre azioni devono essere dettate da una chiara consapevolezza dei requisiti legali e normativi necessari, dai nostri criteri e procedure e da principi etici e valori condivisi. Questi Standard di condotta aziendale riflettono i nostri valori condivisi e il nostro impegno collettivo per mantenere gli elevati standard UL. Informano ognuno di noi degli obblighi etici e legali reciproci e nei confronti dell azienda, dei clienti e della società. Tutti a UL sono tenuti a conoscere e a rispettare tali standard. Ogni anno, ognuno di noi dovrà confermare di aver letto, compreso e rispettato gli Standard di condotta aziendali. Nel mondo complesso di oggi, molte volte la scelta giusta non è né semplice né ovvia. È praticamente impossibile che gli standard o i criteri possano prevedere qualsiasi tipo di situazione aziendale. Per questo vi incoraggiamo a discutere degli standard o delle potenziali violazioni agli standard, ai criteri UL o alle leggi in vigore con i vostri responsabili locali o il Direttore dell ufficio legale di UL o a utilizzare la linea telefonica etica riservata, come descritto negli standard. Le segnalazioni di violazione degli standard verranno considerate riservate nel limite del possibile e chiunque sospetti una violazione e la segnali in buona fede avrà la certezza di non subire ritorsioni. UL si guadagna ogni giorno la reputazione di azienda integra sul campo, grazie alle singole decisioni che prendiamo, su questioni fondamentali e marginali. UL è costantemente impegnata a svolgere la propria attività in modo equo, onesto e aperto. Adottiamo una politica di tolleranza zero riguardo alla corruzione e non facciamo affari con chi non accetta di fare lo stesso. Il nostro ininterrotto successo dipende da ognuno di noi: tutti dobbiamo rispettare i valori condivisi, agire con integrità, condividere informazioni in maniera aperta e imparare gli uni dagli altri, incoraggiando l innovazione e confidando nella responsabilità nostra e dei nostri colleghi. Grazie a tutti voi per l impegno profuso nel promuovere una reputazione di integrità, indipendenza ed eccellenza per UL. Keith Williams, Presidente e Amministratore Delegato Copyright UL LLC. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione senza le specifiche autorizzazioni. Questo è un documento controllato emesso elettronicamente. La versione presente sulla intranet UL è quella più aggiornata. Le copie cartacee non vengono controllate e potrebbero quindi non essere aggiornate. Chi legge una copia cartacea deve verificare l avvenuta revisione confrontando la versione con quella elettronica controllata.

2 Pagina 2 di 26 STANDARD DI CONDOTTA AZIENDALE SOMMARIO SOMMARIO... 2 PERCHÉ ABBIAMO FISSATO DEGLI STANDARD DI CONDOTTA AZIENDALE?... 4 CHI È IL RESPONSABILE DELLA CONDOTTA ETICA A UL?... 5 TUTTI... 5 RESPONSABILITÀ DEI MANAGER UL... 6 AZIONI DISCIPLINARI... 6 RICHIESTA DI CONSIGLI E COMUNICAZIONE DI DUBBI... 6 GESTIONE DELLE SEGNALAZIONI... 7 LINEA TELEFONICA PER L ETICA GLOBALE DI UL... 7 NESSUNA POLITICA DI RITORSIONE... 7 CONFLITTI DI INTERESSI... 8 ATTIVITÀ CON ALTRI STANDARD, CERTIFICAZIONI, PRODUZIONI, TRANSAZIONI COMMERICALI E ORGANIZZAZIONI PER LA PUBBLICA SICUREZZA... 9 RICEZIONE DI REGALI, RICONOSCIMENTI, ESPRESSIONI DI APPREZZAMENTO O MANCE... 9 OSPITALITÀ RIMBORSO DELLE SPESE DI VIAGGIO ONORARI OFFERTA DI REGALI DIVIETO DI ACCETTARE TANGENTI, BUSTARELLE, PAGAMENTI DISONESTI E ALTRE PRATICHE DI CORRUZIONE CONDIVISIONE DI SVAGHI E OSPITALITÀ O RIMBORSO DELLE SPESE DI VIAGGIO OFFERTA DI REGALI O SVAGHI A FUNZIONARI PUBBLICI PAGAMENTI AGEVOLATORI DONAZIONI IN BENEFICENZA CONTRATTI CON TERZI INFORMAZIONI RISERVATE COMUNICAZIONI VERIDICITÀ, PRECISIONE E COMPLETEZZA DEI RAPPORTI DI PROVA E ALTRO GESTIONE, CONSERVAZIONE E ARCHIVIAZIONE DEI RECORD LEGGI ANTITRUST E SULLA CONCORRENZA LEALE CONTABILITÀ, CONTROLLI INTERNI E PRATICHE DI REVISIONE APPROPRIAZIONE PERSONALE DI OPPORTUNITÀ COMMERCIALI DIVIETO DI INSIDER TRADING INTELLIGENZA COMPETITIVA PRATICHE PUBBLICITARIE E DI VENDITA CONFORMITÀ AMBIENTALE LAVORO A CONTRATTO CON ENTI GOVERNATIVI DIVERSITÀ E INCLUSIONE Vessazione e discriminazione Copyright UL LLC. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione senza le specifiche autorizzazioni. Questo è un documento controllato emesso

3 Pagina 3 di 26 Pari opportunità di impiego Rispetto dei diritti umani SALUTE, SICUREZZA E PROTEZIONE SUL POSTO DI LAVORO Violenza sul posto di lavoro Abuso di alcol e droga PROPRIETÀ INTELLETTUALE CONTROLLO DELLE ESPORTAZIONI E TRASFERIMENTO DI TECNOLOGIA SANZIONI COMMERCIALI E CONFORMITÀ ANTIBOICOTTAGGIO ATTIVITÀ POLITICA USO DEI BENI AZIENDALI USO DEL NOME O DELL INFLUENZA AZIENDALE Copyright UL LLC. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione senza le specifiche autorizzazioni. Questo è un documento controllato emesso

4 Pagina 4 di 26 PERCHÉ ABBIAMO FISSATO DEGLI STANDARD DI CONDOTTA AZIENDALE? UL ha sviluppato questi Standard di condotta aziendale per indicare la via e guidare i dipendenti in tutte le situazioni che presentano aspetti dubbi dal punto di vista etico o legale. Tali standard sono i criteri minimi che si applicano a tutti i dipendenti, al Consiglio di Amministrazione, al Presidente e all Amministratore Delegato e a tutti i membri del team gestionale di UL, nonché a chiunque lavori con o per conto di UL. Quando dovete prendere una decisione, chiedetevi sempre: Mi sto comportando in modo trasparente e onesto? È legale, etico e rispetta i criteri UL? È una decisione giusta, equa e imparziale? Avrei problemi a vedere questa decisione pubblicata tra le notizie o su Internet? Questa decisione potrebbe danneggiare la reputazione di UL? Quando avete dei dubbi su come gestire una situazione, contattate una delle risorse elencate in Richiesta di consigli e comunicazione di dubbi. Copyright UL LLC. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione senza le specifiche autorizzazioni. Questo è un documento controllato emesso

5 Pagina 5 di 26 CHI È IL RESPONSABILE DELLA CONDOTTA ETICA A UL? TUTTI Ognuno di noi deve: Impegnarsi a svolgere la propria attività in modo equo, onesto e aperto. Rispettare le leggi e soddisfare i più elevati standard etici in ogni frangente commerciale. Leggere, comprendere e rispettare questi Standard di condotta aziendale e tutti i criteri e le linee guida di UL relativi alle nostre attività. Prendere parte ai programmi di formazione e istruzione sull etica obbligatori per le nostre attività. Chiedere consigli ogni volta che si hanno dubbi su questioni riguardanti etica e conformità. Assumersi la responsabilità dell accuratezza e dell integrità del nostro lavoro e di documenti, record e informazioni aziendali su cui lavoriamo, compresi rapporti di prova, procedure, notifiche di autorizzazione per l uso del marchio UL e di altri documenti aziendali. Portare tempestivamente all attenzione di UL potenziali violazioni agli standard, ai criteri o alle leggi e regolamenti in vigore, contattando i responsabili locali o il Direttore dell ufficio legale di UL o utilizzando la linea telefonica etica di UL. Collaborare senza esitazioni a qualsiasi indagine su presunte violazioni degli standard, dei criteri, delle pratiche e delle procedure di UL o delle leggi e dei regolamenti applicabili. Copyright UL LLC. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione senza le specifiche autorizzazioni. Questo è un documento controllato emesso

6 Pagina 6 di 26 RESPONSABILITÀ DEI MANAGER UL Il Consiglio di Amministrazione di UL, il Presidente e l Amministratore Delegato, il Direttore dell ufficio Etica e conformità e gli altri membri incaricati della gestione aziendale hanno la responsabilità di agire in modo etico e di mantenere un tono alto all interno di UL. I direttori e i manager possono essere ritenuti direttamente responsabili qualora le persone loro sottoposte violino i presenti standard o non rispettino la legge. Tutti i manager UL devono garantire la conformità agli standard etici aziendali e alle leggi in vigore. Tutti i manager di UL devono: Impegnarsi a svolgere la propria attività in modo equo, onesto e aperto. Essere di esempio agendo in modo etico e promuovendo i più elevati standard etici. Creare un ambiente che incoraggi il personale a segnalare potenziali problemi o violazioni. Spiegare ai dipendenti perché è importante rispettare questi standard. Verificare che i dipendenti partecipino alla formazione su etica e conformità. Incoraggiare una discussione costante sugli standard e su potenziali situazioni problematiche. Rispondere in modo tempestivo e corretto alle domande poste dai dipendenti. Proteggere i dipendenti dalle ritorsioni qualora dovessero segnalare, in buona fede, azioni che ritengono violino gli standard, i criteri, le pratiche e le procedure di UL o le leggi e i regolamenti applicabili. Far rispettare gli Standard di condotta aziendale in modo coerente. AZIONI DISCIPLINARI Le violazioni degli standard, dei criteri, delle pratiche e delle procedure di UL o delle leggi e dei regolamenti applicabili possono comportare l applicazione di azioni disciplinari, compresa, in ultima istanza, la risoluzione del contratto di lavoro. I processi disciplinari specifici, compresi eventuali procedimenti legali, saranno regolati dalle leggi, dai criteri e dalle pratiche locali. RICHIESTA DI CONSIGLI E COMUNICAZIONE DI DUBBI Se sospettate che le vostre azioni o quelle di una terza persona possano violare gli standard, i criteri, le pratiche e le procedure di UL o le leggi e i regolamenti applicabili, siete tenuti a Copyright UL LLC. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione senza le specifiche autorizzazioni. Questo è un documento controllato emesso

7 Pagina 7 di 26 segnalarlo immediatamente e a chiedere consiglio. Se segnalate i vostri dubbi, contribuite a proteggere la reputazione e l integrità dei nostri dipendenti, della nostra azienda e del nostro marchio. Per segnalare eventuali dubbi e chiedere consiglio, contattate una delle seguenti persone o fonti: Il vostro responsabile o supervisore Il Direttore dell ufficio legale o l ufficio legale di UL Risorse umane La linea telefonica etica di UL visitando il sito web dedicato all etica globale di UL La linea telefonica utilizzando il numero verde o la chiamata a carico del destinatario (consultare la sezione Linea telefonica per l etica globale di UL) Messaggio all ufficio Etica e conformità di UL utilizzando l indirizzo GESTIONE DELLE SEGNALAZIONI UL mantiene, per quanto possibile e in conformità alle leggi applicabili, la massima riservatezza riguardo a tutte le segnalazioni. Tutte le segnalazioni verranno prese in esame in tempi rapidi e valutate con attenzione. Qualora la legge locale lo preveda, chiunque sia accusato di comportamento non adeguato avrà il diritto di accedere alle informazioni raccolte e di correggerle da eventuali errori. Se si è verificata una violazione dei criteri aziendali, il reparto Relazioni con i dipendenti individuerà l azione correttiva più appropriata in collaborazione con l ufficio Etica e conformità. LINEA TELEFONICA PER L ETICA GLOBALE DI UL Per fare domande o segnalare dubbi, è possibile chiamare la linea telefonica per l etica globale di UL al numero verde (gratuito da Stati Uniti e Canada). Per le chiamate internazionali, fate riferimento al sito web dedicato all etica globale di UL. Il personale della linea telefonica per l etica viene gestito da una società indipendente. È possibile fare domande o segnalare dubbi senza dichiarare il proprio nome, se lo si desidera. La linea telefonica è disponibile 24 ore al giorno e 7 giorni alla settimana e mette a disposizione un interprete su richiesta. UL prende molto seriamente tutte le chiamate a questa linea telefonica e gestisce tutte le informazioni raccolte in maniera riservata, entro i limiti imposti dalla legge. NESSUNA POLITICA DI RITORSIONE Nessuno verrà punito o rimproverato per aver esternato dubbi o fatto domande su potenziali violazioni di leggi, regolamenti, Standard di condotta aziendale di UL o criteri, pratiche e procedure che, secondo lui, potrebbero ragionevolmente avere avuto luogo. UL non tollererà alcun tipo di ritorsione contro dipendenti, clienti, fornitori o visitatori che hanno effettuato una segnalazione in buona fede e in conformità ai criteri, alle pratiche o alle procedure di UL o che hanno collaborato nelle eventuali indagini. Qualsiasi dichiarazione a scopo di ritorsione verrà esaminata e comporterà l applicazione di un adeguata azione, anche disciplinare se necessario, sulla base dei risultati dell indagine. Copyright UL LLC. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione senza le specifiche autorizzazioni. Questo è un documento controllato emesso

8 Pagina 8 di 26 CONFORMITÀ ALLE LEGGI E AI CRITERI E PROCEDURE DI UL UL si impegna costantemente ad agire in piena conformità alle leggi, alle regole e ai regolamenti vigenti nei paesi e nelle comunità in cui svolge la propria attività. Ha inoltre stabilito i propri criteri, standard e procedure. Quando lavora, ognuno di noi ha la responsabilità di conoscere e rispettare tutte le leggi, le regole e i regolamenti applicabili nei vari luoghi in cui lavoriamo e di agire in conformità ai criteri, agli standard e alle procedure operative di UL. Questi Standard di condotta aziendale intendono fissare standard e aspettative globali per tutti i collaboratori di UL. Si applicano a tutte le aziende, i paesi e le regioni in cui UL svolge la propria attività, salvo diversamente specificato negli standard stessi. Siamo ben consapevoli del fatto che le leggi, le normative doganali e le pratiche in generale differiscono a seconda del paese e della cultura. È quindi fondamentale per noi capire come questi standard possono essere adattati alle leggi, alle normative doganali e alle pratiche locali. Consideriamoli quindi una sorta di requisito minimo che va sempre e comunque rispettato. Se le leggi, i criteri o le pratiche commerciali locali richiedono il rispetto di standard più elevati, è vostro compito osservarli. L unico caso in cui è ammessa la non conformità agli standard è quando lo richiede la legge; in situazioni del genere, il Direttore dell ufficio legale deve essere informato in anticipo dell eccezione. In caso di dubbi o domande sui criteri, è possibile contattare una delle risorse indicate nella sezione Richiesta di consigli e comunicazione di dubbi. CONFLITTI DI INTERESSI Si definisce conflitto di interessi una situazione in cui un interesse o un attività personale interferisce o sembra interferire con gli interessi dell azienda. Anche solo il sospetto di un conflitto di interessi può portare gli altri a non fidarsi delle vostre azioni e della vostra integrità, così come di quelle di UL. Tutti i dipendenti sono tenuti ad agire nel miglior interesse di UL e a non lasciare che interessi personali o desiderio di guadagno influenzino il loro giudizio. È necessario evitare qualsiasi conflitto di interessi palese o sospetto, sia nello svolgimento delle vostre incombenze per conto di UL, sia nella gestione delle attività esterne che potrebbero avere effetti sull azienda. Potenziali conflitti di interessi possono sorgere in varie situazioni, ad esempio quando: Si lavora con i membri della propria famiglia. Si lavora o si ha un reale interesse finanziario in un azienda che fa concorrenza, collabora o vorrebbe collaborare con UL. Si svolge un secondo lavoro. Si amministra una propria attività. Si presta il proprio servizio come rappresentante eletto a livello locale, regionale o nazionale. Copyright UL LLC. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione senza le specifiche autorizzazioni. Questo è un documento controllato emesso

9 Pagina 9 di 26 Si ricopre il ruolo di direttore o funzionario in un altra azienda il cui lavoro influenza o è influenzato da quello di UL. Si evita di riferire che si intrattengono o si sono intrattenute relazioni con clienti attualmente in contatto con UL. Forse la parola chiave da ricordare per quanto riguarda il conflitto di interessi è comunicazione. Valutate attentamente la vostra situazione per individuare conflitti di interessi reali o potenziali. Se ritenete di essere coinvolti in un conflitto di interessi reale o potenziale, dovete comunicare il problema al vostro responsabile e al Direttore dell ufficio legale di UL. Per ulteriori informazioni sul conflitto di interessi, consultate i Criteri sul conflitto di interessi di UL. Per visualizzare le domande più frequenti, visitate il sito web dell ufficio legale di UL. ATTIVITÀ CON ALTRI STANDARD, CERTIFICAZIONI, PRODUZIONI, TRANSAZIONI COMMERICALI E ORGANIZZAZIONI PER LA PUBBLICA SICUREZZA È possibile che UL e i suoi dipendenti abbiano occasione di partecipare o unirsi alla creazione di norme, alla definizione di standard e criteri, alla valutazione della conformità o alla gestione di certificazioni, produzioni, transazioni commerciali e organizzazioni per la pubblica sicurezza. Prima di partecipare o lavorare per queste organizzazioni o accettare una posizione del genere, è necessario ricevere l approvazione dei dirigenti senior. Inoltre, l ufficio tecnico deve verificare anticipatamente l appartenenza ai comitati tecnici (ad esempio alle commissioni per la creazione di norme del NEC ). Per chiarimenti e indicazioni per il personale UL designato a rappresentare l azienda e a partecipare all attività dei comitati tecnici e sugli standard di organizzazioni esterne, è possibile consultare il Manuale sulla partecipazione a comitati esterni. Per ulteriori informazioni sull interazione con associazioni commerciali e di settore, contattate l ufficio per gli affari governativi. RICEZIONE DI REGALI, RICONOSCIMENTI, ESPRESSIONI DI APPREZZAMENTO O MANCE La missione di sicurezza pubblica di UL è fortemente influenzata dall integrità che siamo in grado di dimostrare. Consumatori, produttori, rivenditori, regolatori e altri ancora si fidano di UL anche grazie alla nostra indipendenza. Accettando regali e svaghi inappropriati da terzi potremmo far sorgere dubbi sulla nostra indipendenza e integrità. Tutti i dipendenti di UL devono attenersi alle seguenti disposizioni: Non sollecitare mai regali, svaghi o favori di qualsiasi valore a persone o aziende con cui UL intrattiene o potrebbe intrattenere relazioni di affari in futuro. Non agire mai in modo che un fornitore o un cliente si trovi nella posizione di sentirsi obbligato a offrire regali, svaghi o favori personali per fare affari o continuare a fare affari con UL. Non accettare mai regali in denaro. Qualora se ne ricevesse uno, è necessario rimetterlo immediatamente al proprio supervisore e segnalare il fatto all ufficio Etica e conformità. Copyright UL LLC. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione senza le specifiche autorizzazioni. Questo è un documento controllato emesso

10 Pagina 10 di 26 I regali non in denaro che non sono frequenti e hanno valore nominale (come penne promozionali, t-shirt, calendari, oggetti commemorativi ecc.) possono essere accettati, a patto che soddisfino i requisiti seguenti: Siano commisurati alle usuali pratiche commerciali locali. Non possano essere interpretati come tangenti o bustarelle o offerti in cambio di un servizio. Non violino le leggi e, per quanto voi potete saperne, non violino le regole aziendali dell offerente. Non provochino alcun tipo di imbarazzo per UL qualora vengano portati all attenzione del pubblico. Se superano il valore nominale, vengano segnalati al proprio supervisore e/o all ufficio Etica e conformità di UL. Non superino nessuno dei limiti di valore specifici fissati dai responsabili locali. Nota : le persone incaricate di eseguire test e ispezioni sul campo o fornire servizi di revisione possono essere soggette a maggiori divieti stabiliti dalla loro unità aziendale o dai dirigenti. OSPITALITÀ Alcuni tipi di svaghi, ospitalità o altre forme di incontro sociale sono un aspetto normale e appropriato dei rapporti di UL con terze parti. Gli eventi sportivi, ad esempio, o altre uscite sociali o contatti simili possono migliorare i rapporti commerciali. Anche in questo caso, è opportuno usare il buon senso. Un invito a partecipare ad attività che comportano una spesa o raggiungono un tenore tale da poter essere interpretate come mirate a influenzare il giudizio indipendente di UL o che UL non potrebbe o vorrebbe in nessun caso ricambiare deve essere gentilmente declinato. Accettare un rinfresco o un pasto ragionevole nel corso di un pranzo di lavoro o di un incontro simile non comporta invece nessuna controindicazione. Lo stesso non si può dire di pasti o svaghi esageratamente importanti. In caso di dubbi, vi invitiamo a consultare le fonti indicate nella sezione Richiesta di consigli e comunicazione di dubbi. Le singole unità aziendali possono redigere linee guida più dettagliate per regolare l accettazione di pasti, svaghi e ospitalità da parte dei propri interni, a patto che rispettino le indicazioni ricevute e sottopongano le decisioni al vaglio dell ufficio Etica e conformità e all approvazione del presidente dell unità aziendale. RIMBORSO DELLE SPESE DI VIAGGIO In diverse occasioni i dipendenti di UL hanno l opportunità di viaggiare per partecipare a riunioni ed eventi. In linea di massima, se la partecipazione a tali eventi avviene nell interesse dell azienda, UL si assume il costo del viaggio e dell alloggio per l evento. Se lo sponsor dell evento desidera sostenere i costi in prima persona, è auspicabile che Copyright UL LLC. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione senza le specifiche autorizzazioni. Questo è un documento controllato emesso

11 Pagina 11 di 26 rimborsi UL in un secondo momento. Se, tuttavia, viene stabilito che l evento non riveste per UL un interesse sufficiente a procedere al pagamento delle spese di viaggio, è molto improbabile che si possa considerare accettabile l assenso del dipendente a farsi offrire viaggio e alloggio. Qualsiasi eccezione a queste linee guida deve essere approvata dai dirigenti senior e dall ufficio Etica e conformità. Copyright UL LLC. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione senza le specifiche autorizzazioni. Questo è un documento controllato emesso

12 Pagina 12 di 26 ONORARI L onorario è un pagamento in denaro, in beni equivalenti o in altri regali per un singolo dipendente in cambio di servizi forniti per conto di UL o in qualche modo associati alla nostra azienda. Tali servizi possono includere, a puro titolo esemplificativo, interventi e presentazioni e redazione, correzione o altri contributi per una pubblicazione. Accettare regali o pagamenti in denaro per servizi forniti per conto di UL o in qualche modo associati alla nostra azienda può far sorgere dubbi sulla nostra indipendenza e integrità. Noi singoli dipendenti non siamo autorizzati ad accettare onorari superiori a un valore nominale, sia sotto forma di regali materiali che di denaro. Se si fa una presentazione o ci si presta per qualsiasi altro contributo pubblico per conto di UL o in qualche modo associato alla nostra azienda e si riceve un onorario superiore a un valore nominale (fissato ai fini dei presenti criteri in un valore superiore a 50 USD), l onorario percepito dal dipendente deve essere rimesso al proprio responsabile o al dirigente supervisore. L ufficio Etica e conformità provvederà a: (1) restituire l onorario all offerente; (2) devolvere l onorario in beneficenza; (3) restituire eventuali piccoli regali materiali al dipendente; (4) eseguire altre azioni appropriate. Gli onorari non comprendono le somme confacentemente pagate all azienda per knowledge solution, formazione o altri servizi professionali. Tali pagamenti devono essere effettuati a nome di UL e verranno trattati come entrate aziendali. In caso di dubbi o domande sui criteri o se non si ha la certezza che un regalo o un offerta rappresenti una violazione di tali criteri, è possibile contattare una delle risorse indicate nella sezione Richiesta di consigli e comunicazione di dubbi sopra riportata. OFFERTA DI REGALI DIVIETO DI ACCETTARE TANGENTI, BUSTARELLE, PAGAMENTI DISONESTI E ALTRE PRATICHE DI CORRUZIONE UL rispetta i più elevati standard etici per ogni transazione commerciale in tutto il mondo. Se da una parte siamo costantemente impegnati a rispettare le normative doganali locali e le pratiche di mercato, dall altra non avalliamo o prendiamo parte a pratiche commerciali corrotte. Tutti i dipendenti devono attenersi ai criteri di UL e alle leggi anti-tangenti e anticorruzione in vigore negli Stati Uniti o negli altri paesi in cui lavorano, assegnando priorità a quelli più severi. I criteri di UL, così come numerose leggi in tutto il mondo, proibiscono ai dipendenti di UL, e a chiunque lavori per o per conto di UL, di offrire o pagare, in modo diretto o indiretto, tangenti, bustarelle e altre somme disoneste sotto qualsiasi forma, sia in contanti che come oggetti di valore. I pagamenti di o per conto di UL devono sempre essere corrisposti per servizi resi, pagati all organizzazione o al singolo individuo che offre il servizio, per un importo ragionevole e standardizzato. Se vi viene richiesto il pagamento di una tangente, dovete opporre il vostro rifiuto e segnalare immediatamente l accaduto al vostro responsabile o a una delle risorse indicate nella sezione Richiesta di consigli e comunicazione di dubbi. Per ulteriori indicazioni, consultate i Criteri anti-tangenti e anticorruzione di UL. Copyright UL LLC. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione senza le specifiche autorizzazioni. Questo è un documento controllato emesso

13 Pagina 13 di 26 CONDIVISIONE DI SVAGHI E OSPITALITÀ O RIMBORSO DELLE SPESE DI VIAGGIO Vi sono, naturalmente, molte occasioni in cui noi dipendenti di UL siamo tenuti a offrire ospitalità a clienti esistenti o potenziali e ad altre persone. Allo stesso modo, potremmo decidere di voler distribuire articoli promozionali o oggetti commemorativi o impegnarci in altre attività promozionali e di marketing che prevedono un ammontare ragionevole di spese per cibo, bevande e svaghi. Il consolidarsi di rapporti commerciali corretti attraverso questo tipo di attività e dimostrazioni di apprezzamento è accettabile e deve essere auspicabile e incoraggiato in modo ragionevole. Di tanto in tanto, può essere garantito anche il rimborso di spese di viaggio ragionevoli per introduzione di nuovi servizi, formazione o altre attività promozionali. Queste sono le nostre linee guida: Innanzitutto, l ospitalità, il regalo, lo svago o il rimborso delle spese di viaggio che vorreste offrire è qualcosa che potreste accettare anche voi nel rispetto dei criteri di UL se vi venisse offerto? Se la risposta è probabilmente no, allora valutate bene quello che state facendo. Se ritenete che la spesa non sia giustificata dalle circostanze, discutete la questione con i dirigenti senior e l ufficio Etica e conformità di UL. In secondo luogo, chiedetevi: La spesa è destinata al pagamento di un funzionario pubblico o andrà comunque a suo vantaggio? In casi del genere, fate riferimento ai criteri descritti nella sezione successiva. La spesa rappresenta un costo legittimo e ragionevole per migliorare l immagine di UL, presentare meglio i suoi servizi e mantenere adeguate relazioni cordiali o verrà percepita come uno spreco nelle circostanze in questione? Il regalo o l ospitalità sono commisurati alle usuali pratiche commerciali locali? La spesa può essere interpretata come una tangente o una bustarella o come offerta in cambio di una prestazione impropria o di un vantaggio commerciale? Potrebbe mettere in imbarazzo UL se venisse portata all attenzione del pubblico? Rappresenta una violazione della legge o, che voi sappiate, dei criteri dell organizzazione del beneficiario? Se non siete più che certi delle risposte a queste domande, non procedete. Se ancora ritenete che il regalo, lo svago o la spesa in questione siano appropriati, portate la questione all attenzione dei dirigenti senior e informate l ufficio Etica e conformità. Le singole unità aziendali possono redigere linee guida più dettagliate per regolare l estensione di ospitalità e svaghi, l offerta di regali promozionali non monetari o di oggetti commemorativi e l impegno in altre attività promozionali e di marketing simili con funzionari non pubblici, dirigenti e dipendenti dei potenziali clienti, a patto che rispettino le indicazioni ricevute e sottopongano le decisioni al vaglio dell ufficio Etica e conformità e all approvazione del presidente dell unità aziendale. Copyright UL LLC. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione senza le specifiche autorizzazioni. Questo è un documento controllato emesso

14 Pagina 14 di 26 Infine, è importante ricordare che le regole e le norme vengono modificate. Se una pratica è stata accettata in passato, questo non significa necessariamente che la stessa pratica verrà ritenuta accettabile anche in futuro. In caso di dubbi, rivolgetevi ai dirigenti senior o all ufficio Etica e conformità. OFFERTA DI REGALI O SVAGHI A FUNZIONARI PUBBLICI Il governo degli Stati Uniti e quello di molti altri paesi del mondo hanno fissato regole severe per proibire o limitare l offerta di regali, pasti, favori, promesse o altri vantaggi a dipendenti e funzionari pubblici. Sulla base di queste regole e di questi Standard di condotta aziendali, non offrite o consegnate mai un regalo o una gratifica di qualsiasi tipo a un dipendente statale e non provvedete a eventuali svaghi, trasporti o altri rimborsi spese, a meno che non abbiate precedentemente ricevuto l approvazione dei dirigenti senior di UL e informato l ufficio Etica e conformità. Per funzionario pubblico si intende qualsiasi funzionario eletto o designato, candidato a una carica pubblica, consulente di enti governativi o controllati dal governo, dirigente di partiti politici o chiunque altro agisca per conto di un organizzazione pubblica internazionale (come le Nazioni Unite). PAGAMENTI AGEVOLATORI I pagamenti agevolatori o acceleratori sono piccoli pagamenti effettuati in alcuni paesi a favore di funzionari governativi di basso livello per accelerare o garantire il sicuro svolgersi di operazioni governative di routine sulle quali il funzionario in questione non ha poteri (permessi, licenze, visti, ordini di servizio, protezione delle forze dell ordine, servizi di posta, servizi telefonici, energia, acqua, spedizioni cargo o ispezioni). UL non tollera pagamenti agevolatori o acceleratori in nessuna circostanza. Per ulteriori informazioni sui divieti in materia di tangenti, bustarelle, pagamenti disonesti e altre pratiche di corruzione, consultate i Criteri anti-tangenti e anti-corruzione di UL. DONAZIONI IN BENEFICENZA Le donazioni in beneficenza a organizzazioni straniere (non statunitensi) possono rappresentare una maniera per violare le leggi anti-corruzione, anti-terrorismo e altre norme. UL deve avere la certezza che le donazioni a enti di beneficenza non celino pagamenti illeciti a funzionari pubblici e deve confermare che l ente in questione non agisca come veicolo di sovvenzione per attività illegali, violando le leggi anti-riciclaggio degli Stati Uniti e internazionali. Per indicazioni sulle donazioni conformi alle procedure e alle Linee guida per le donazioni aziendali di UL, contattate l ufficio Etica e conformità. Copyright UL LLC. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione senza le specifiche autorizzazioni. Questo è un documento controllato emesso

15 Pagina 15 di 26 CONTRATTI CON TERZI Può accadere che UL lavori con persone o organizzazioni esterne durante lo svolgimento delle proprie attività. Può trattarsi di agenti, rappresentanti, consulenti, subappaltatori, appaltatori indipendenti o fornitori. In questo ambito, i criteri di UL sono chiari: nessun dirigente, dipendente, agente, fornitore, appaltatore o consulente o chiunque altro agisca per conto di UL può pagare, offrirsi o promettere di pagare, o autorizzare un pagamento in denaro o equivalente, un regalo o qualsiasi altro gesto di un certo valore, per qualsiasi importo, a qualunque persona o azienda, che si tratti di funzionario pubblico o persona o azienda privata, per assicurarsi impropriamente o mantenere una relazione commerciale o per ottenere, mantenere o garantirsi un vantaggio commerciale improprio per UL. Parimenti, queste persone non possono sollecitare o accettare denaro o altro equivalente di valore in relazione alla fornitura di servizi per conto di UL, salvo i casi in cui gli importi di tariffe e spese siano stati stabiliti per contratto. Non si deve inoltre permettere a intermediari terzi di compiere queste operazioni per conto di UL. UL non si impegnerà a lavorare con terzi che non assicurano di svolgere la loro attività senza distribuire tangenti. Se terzi che lavorano con noi dovessero agire in modo illegale o non etico, UL potrebbe dover gestire ripercussioni legali o danni alla reputazione. Di conseguenza, dobbiamo prestare un attenzione particolare per garantire che queste persone e organizzazioni siano rispettabili, qualificate e non vittime di conflitti di interessi reali, potenziali o percepiti. Quando possibile, prima di selezionare qualcuno per una collaborazione, dobbiamo verificare l idoneità delle pratiche e dei comportamenti aziendali. Nel decidere se instaurare o meno un rapporto professionale con terzi, è necessario valutare eventuali violazioni passate delle leggi. Fornitori: il personale addetto all approvvigionamento globale o all approvvigionamento locale autorizzato deve valutare e approvare i fornitori secondo i Criteri di approvvigionamento globale di UL prima di acquistare qualsiasi materiale, componente, prodotto o servizio. Agenti e rappresentanti: poiché agenti e rappresentanti possono prendere impegni vincolanti per UL, tutti i contratti che li riguardano devono essere approvati dall ufficio legale di UL. Appaltatori, consulenti e subappaltatori indipendenti: in linea generale, gli appaltatori indipendenti hanno standard aziendali propri. Sebbene UL non possa controllare i loro comportamenti, non continueremo a fare affari con persone e organizzazioni coinvolte in attività illegali o non etiche, che potrebbero provare danni all attività e alla reputazione di UL. Il responsabile/dirigente generale locale e l ufficio Approvvigionamento globale hanno il compito di approvare tutti gli appaltatori indipendenti. L ufficio legale di UL deve approvare tutti i contratti con gli appaltatori indipendenti. Per dettagli sulla revisione, il controllo e la corretta documentazione delle qualifiche e del background di fornitori, agenti, rappresentanti e appaltatori indipendenti, consultate i Criteri anti-tangenti e anti-corruzione di UL. Le parti terze sono tenute a fornire informazioni e compilare la documentazione indicata nei criteri. Per ulteriori informazioni e dettagli sui contratti con terzi, contattate l ufficio Approvvigionamento globale o l ufficio Etica e conformità. Copyright UL LLC. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione senza le specifiche autorizzazioni. Questo è un documento controllato emesso

16 Pagina 16 di 26 INFORMAZIONI RISERVATE Le informazioni riservate sono di vitale importanza per UL e i suoi clienti. Si tratta di tutte quelle informazioni non di dominio pubblico e non accessibili a esterni e di proprietà di UL o dei suoi clienti. Tali informazioni possono riguardare business plan e piani di marketing, informazioni finanziarie, record e rapporti di prova, stato del collaudo dei prodotti, informazioni sui clienti, disegni o schemi dei clienti, corrispondenza aziendale interna, piani per acquisire o creare partnership o alleanze con altre aziende, piani per prodotti o servizi nuovi e/o esistenti e/o presentazione di criteri riservati al governo degli Stati Uniti. Poiché la diffusione di informazioni riservate al di fuori di UL potrebbe danneggiare UL stessa o i suoi clienti, le informazioni riservate devono essere utilizzate solo per svolgere le attività lavorative che le richiedono all interno di UL. Non diffondere le informazioni riservate a persone al di fuori di UL, a meno che UL non abbia firmato un contratto specifico di non divulgazione con la persona o l azienda in questione. Se non si è in possesso di permesso scritto del cliente, non discutere delle informazioni riservate di un cliente con persone diverse dai dipendenti di UL che devono essere al corrente di tali informazioni o dai rappresentanti autorizzati del cliente. Le informazioni riservate di UL devono essere: Conservate in un luogo sicuro, a cui possono accedere solo i dipendenti autorizzati. Chiaramente contrassegnate con la dicitura riservate. Distrutte quando non sono più necessarie, a meno che non sia necessario conservarle in base ai Criteri sui record globali di UL. Anche in seguito alla cessazione del vostro rapporto di lavoro con UL, dovrete continuare a proteggere la riservatezza di queste informazioni. Nel momento in cui lasciate il vostro posto di lavoro presso UL, avete l obbligo di restituire tutte le copie di documenti riservati in vostro possesso. Per maggiori informazioni, consultate i Criteri sulle informazioni riservate e sui segreti commerciali di UL. COMUNICAZIONI Tutti i sistemi di comunicazione di UL posta elettronica, intranet, Internet, telefono, casella vocale ed altri eventuali mezzi di comunicazione devono essere utilizzati in modo corretto e responsabile. Tutte le informazioni devono essere precise, complete e coerenti con i criteri UL e devono essere utilizzate unicamente per scopi leciti. Per ulteriori informazioni, fate riferimento ai criteri sulla documentazione elettronica di UL descritti nel manuale dei dipendenti locale. Quando effettuate comunicazioni per conto di UL: Agite sempre in conformità ai valori e ai criteri etici contenuti nei presenti Standard. Garantite la trasparenza sulla vostra identità e su chi rappresentate e comportatevi con integrità. Copyright UL LLC. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione senza le specifiche autorizzazioni. Questo è un documento controllato emesso

17 Pagina 17 di 26 Prestate molta attenzione a proteggere voi stessi, la vostra privacy e le informazioni riservate di UL e divulgate solo le informazioni disponibili al pubblico riguardo a posizioni, strategie, criteri, procedure e opinioni di UL. Parlate solo di ciò che conoscete. Se parlate in qualità di esperti del settore su un determinato argomento o problema, dovete essere i portavoce designati da UL in quel particolare ambito. Non sostenete prodotti o servizi di un cliente o fornitore e non fate riferimento o pubblicate informazioni su clienti, partner, fornitori o dipendenti di UL esistenti o potenziali senza aver prima ottenuto la loro approvazione. Non offrite il vostro appoggio a partiti o ruoli politici, a candidati o a gruppi. Se ricevete richieste dai media, rispondete che non potete rilasciare commenti e informate immediatamente il vostro responsabile, l ufficio Relazioni con i media di UL o l ufficio Comunicazioni locale. Per ulteriori informazioni sulle richieste delle relazioni con i media, visitate il sito web del Centro risorse comunicazioni. Se venite contattati da un rappresentante governativo o normativo che vi chiede di fornire informazioni (non disponibili al pubblico) o vuole eseguire un ispezione, dovete immediatamente indirizzare il rappresentante al Direttore dell ufficio legale di UL, al Responsabile generale locale o all ufficio per gli affari governativi senza fare ulteriori dichiarazioni. Se ricevete una richiesta governativa relativa a un accertamento fiscale, dovete immediatamente indirizzare il rappresentante governativo al Direttore dell ufficio legale di UL senza fare ulteriori dichiarazioni. Prima di pubblicare informazioni ufficiali riguardo a UL o ai marchi di UL, è necessario ricevere l autorizzazione del Comitato consultivo sui social media o dell ufficio legale. VERIDICITÀ, PRECISIONE E COMPLETEZZA DEI RAPPORTI DI PROVA E ALTRO Affinché UL possa compiere la sua missione di sicurezza pubblica e operare come azienda, deve avere la certezza che i suoi documenti siano precisi e affidabili. Per soddisfare i requisiti legali e normativi e supportare le nostre attività di prova, certificazione, ispezione e altre necessità aziendali, dobbiamo garantire la precisione e la veridicità dei documenti e dei record. Ognuno di noi è responsabile dell integrità e della precisione dei documenti, dei record e delle informazioni aziendali di UL. I documenti e i record che creiamo sotto qualsiasi forma (cartacea o elettronica) devono essere precisi e veritieri. È vietato falsificare documenti, record o informazioni aziendali, come rapporti di prova, procedure e notifiche di autorizzazione, per utilizzare il marchio UL, i record del personale o altre comunicazioni interne o esterne. In caso di dubbi o domande sulla precisione delle informazioni aziendali di UL, è possibile contattare una delle risorse indicate nella sezione Richiesta di consigli e comunicazione di dubbi. Copyright UL LLC. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione senza le specifiche autorizzazioni. Questo è un documento controllato emesso

18 Pagina 18 di 26 GESTIONE, CONSERVAZIONE E ARCHIVIAZIONE DEI RECORD Conserviamo i record aziendali solo per il periodo di tempo in cui vengono utilizzati attivamente, fatta eccezione per i casi in cui le leggi o le esigenze aziendali stabiliscano una durata di conservazione maggiore o i record siano soggetti a fermo legale (una richiesta formale dell ufficio legale per conservare documenti potenzialmente importanti per un azione legale). I Criteri sui record globali di UL definiscono i requisiti per individuare, curare, conservare, controllare e mettere a disposizione tutti i record necessari per fornire prove di conformità ai requisiti e dimostrare l efficace funzionamento del sistema di gestione di UL. Se avete la responsabilità di curare i record aziendali di UL, è vostro compito di acquisire dimestichezza con i periodi di conservazione che si applicano a tali record e garantire che i record vengano eliminati al termine del periodo di conservazione, a meno che non si verifichi una delle eccezioni sopra descritte. Dovete inoltre ricordare che sono state fissate regole per l elaborazione e la gestione dei dati dei clienti, compresi la raccolta, l archiviazione, l utilizzo, la diffusione e la distruzione di tali dati, e che tali regole devono essere assolutamente rispettate. Per ulteriori informazioni, consultate le sezioni Criteri sui record globali e Informazioni riservate sopra riportate. LEGGI ANTITRUST E SULLA CONCORRENZA LEALE UL si batte perché venga sempre garantita una concorrenza libera e aperta. È nel migliore interesse di UL che promuoviamo una forte concorrenza in un mercato libero. Noi di UL, prendiamo le nostre decisioni aziendali senza creare intese o accordi con i concorrenti o fornitori che potrebbero limitare la concorrenza, determinare o stabilire prezzi o ripartire clienti, territori o mercati. Le leggi antitrust e sulla concorrenza leale sono estremamente tecniche e variano da paese a paese. La violazione di tali leggi può comportare responsabilità civili e sanzioni penali per UL e i suoi dipendenti. Dobbiamo assolutamente evitare situazioni che violano i principi della concorrenza leale o le leggi in vigore. Ecco alcune linee guida generali: Trattate clienti, concorrenti e fornitori in modo oggettivo, onesto e leale. Non create mai accordi o intese con i concorrenti, direttamente o tramite terzi, per determinare prezzi, ripartire clienti, territori o mercati o limitare le vendite. Non discutete di prezzi, costi, produzione, mercati o strategie aziendali con i concorrenti. Evitate pratiche aziendali che potrebbero essere definite ingannevoli o ingiuste. Una concorrenza agguerrita è normale, ma i dipendenti UL non devono mai agire in modi che possono essere percepiti come tentativi di cospirazione per escludere concorrenti esistenti o potenziali dal mercato. Siate molto cauti quando interagite con i concorrenti alle fiere e durante altri tipi di eventi. Se un concorrente avvia una discussione sui prezzi, interrompete immediatamente la conversazione e riferite l incidente al vostro responsabile. Per ulteriori informazioni e dettagli sulle leggi antitrust e sulla concorrenza leale, è possibile consultare la Guida alla conformità antitrust di UL. Copyright UL LLC. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione senza le specifiche autorizzazioni. Questo è un documento controllato emesso

19 Pagina 19 di 26 CONTABILITÀ, CONTROLLI INTERNI E PRATICHE DI REVISIONE UL ha un sistema di controlli interni e meccanismi di generazione rapporti, un ufficio di revisione interno e un revisore dei conti indipendente esterno, per tutelare al meglio i beni e le operazioni di UL e per fornire al Consiglio di Amministrazione e ai dirigenti di UL informazioni precise, veritiere e tempestive. Ai dipendenti viene chiesto di dimostrarsi all altezza delle disposizioni e dello spirito del sistema di controllo interno di UL e di collaborare senza riserve a ogni revisione o indagine. Tutte le voci inserite nei sistemi, nei libri e nei record aziendali devono riflettere minuziosamente le transazioni e gli eventi in buona fede ed essere conformi ai principi di contabilità generalmente riconosciuti come validi (Generally Accepted Accounting Principles, GAAP) e ai principi interni applicabili. Non sono ammessi fondi, beni, responsabilità o spese non rivelati o non registrati. Non può mai essere considerato accettabile presentare falsi reclami per un rapporto di spesa o un modulo di orario, registrare false entrate o registrare in anticipo, sottovalutare o sopravvalutare responsabilità e beni noti, gestire fondi non rivelati o non registrati o beni fuori libro o rinviare la registrazione di beni che devono essere inseriti nelle spese. Non possono essere inserite voci per manipolare le relazioni finanziarie o nascondere o mascherare intenzionalmente la vera natura di una qualsiasi transazione. APPROPRIAZIONE PERSONALE DI OPPORTUNITÀ COMMERCIALI In ogni interazione commerciale, lavoriamo sempre per i migliori interessi di UL. Non ci appropriamo personalmente di nessuna opportunità commerciale che: UL è finanziariamente in grado di gestire e per sua natura è legata all attività di UL. Qualsiasi eccezione a questi criteri deve essere approvata dal responsabile o dal supervisore diretto e dal Direttore dell ufficio legale, in accordo con il Presidente e l Amministratore Delegato. DIVIETO DI INSIDER TRADING Quando si lavora per conto di UL, si può venire a conoscenza di informazioni materiali non pubbliche sull azienda o su altre aziende con cui trattiamo affari. Le informazioni materiali non pubbliche (dette anche informazioni interne ) sono informazioni su un azienda che non vengono diffuse al pubblico e che un investitore ragionevole considererebbe importanti per decidere se acquistare, vendere o conservare i titoli dell azienda in questione. Acquistare o vendere i titoli di un azienda basandosi su informazioni interne (processo detto insider trading ) è un reato penale in molti paesi ed è proibiti dai presenti criteri. In caso di dubbi su una potenziale transazione di titoli, consultate l ufficio legale. Non eseguite operazioni sui titoli di un azienda se l ufficio legale non rilascia la sua approvazione. Qualora riveliate informazioni interne a qualcuno, compresi i membri della vostra famiglia o persone conviventi, e questa persona acquista o vende titoli sulla base di quanto ha appreso, Copyright UL LLC. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione senza le specifiche autorizzazioni. Questo è un documento controllato emesso

20 Pagina 20 di 26 potreste essere accusati di tipping. Questo anche se voi non eseguite direttamente le operazioni basandovi sulle informazioni raccolte. Le informazioni riservate interne comprendono anche le informazioni relative alle organizzazioni con cui UL sta considerando di effettuare un acquisizione, una joint venture o una transazione simile. La possibilità e i termini di tali transazioni devono restare riservati e svelati solo in ragionevoli casi di necessità all interno di UL. INTELLIGENZA COMPETITIVA È fondamentale raccogliere informazioni relative alla concorrenza: punti di forza, punti deboli e capacità. In materia di informazioni competitive, così come in tutti gli altri settori della nostra attività, UL si impegna ad adottare soltanto le procedure conformi ai più elevati standard giuridici ed etici. Per quanto possano essere importanti le informazioni sulla concorrenza, la nostra reputazione aziendale in materia di integrità e la rigorosa conformità alla legge hanno più importanza. Per contribuire alla raccolta delle informazioni relative al mercato su cui opera UL, comprese le informazioni sulla concorrenza e sui relativi prodotti e servizi, in maniera conforme ai criteri e ai valori di UL, consultate i Criteri sull intelligenza competitiva di UL. PRATICHE PUBBLICITARIE E DI VENDITA Con i nostri clienti, fornitori, concorrenti, consumatori, ecc. facciamo affari onestamente. Non ci approfittiamo ingiustamente di nessuno tramite manipolazione, occultamento, abuso di informazioni privilegiate, violazione dei diritti di proprietà intellettuale, falsa dichiarazione dei fatti materiali, pubblicità falsa, concorrenza sleale o altre pratiche aziendali scorrette. Descriviamo onestamente i nostri servizi e prodotti. È necessario che pubblicità, etichetta, documentazione e dichiarazioni pubbliche siano vere. Non siamo tenuti a esporre i fatti in modo inesatto né a creare delle impressioni ingannevoli. Quando affermiamo qualcosa riguardo ai servizi e ai prodotti UL, siamo tenuti a suffragare le nostre dichiarazioni. UL compete in base al valore dei nostri servizi. Vendiamo l integrità e la qualità dei nostri servizi. Non screditiamo né critichiamo ingiustamente la concorrenza né i loro prodotti e servizi. In alcuni paesi, negli spot pubblicitari non è permesso fare confronti o affermazioni critiche sulla concorrenza e sui relativi prodotti e servizi. Per ottenere informazioni sulle leggi vigenti, contattate l ufficio legale di UL. CONFORMITÀ AMBIENTALE Conduciamo la nostra attività a rispetto e tutela dell ambiente. Rispettiamo tutte le leggi e le normative ambientali vigenti nei paesi in cui facciamo affari. Siamo tenuti a conoscere l impatto del nostro lavoro sull ambiente, a rispettare i requisiti relativi alla corretta manipolazione dei materiali pericolosi e a informare i responsabili nel caso in cui i materiali pericolosi vengano in contatto con l ambiente o siano manipolati o smaltiti in maniera impropria. Per ulteriori informazioni sulla conformità ambientale, consultate il Manuale di sicurezza globale di UL. Copyright UL LLC. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione senza le specifiche autorizzazioni. Questo è un documento controllato emesso

POLITICA ANTI-CORRUZIONE DI DANAHER CORPORATION

POLITICA ANTI-CORRUZIONE DI DANAHER CORPORATION I. SCOPO POLITICA ANTI-CORRUZIONE DI DANAHER CORPORATION La corruzione è proibita dalle leggi di quasi tutte le giurisdizioni al mondo. Danaher Corporation ( Danaher ) si impegna a rispettare le leggi

Dettagli

«Ogni società, grande o piccola che sia, ha bisogno di una serie di standard di guida che ne regolino i comportamenti interni ed esterni.

«Ogni società, grande o piccola che sia, ha bisogno di una serie di standard di guida che ne regolino i comportamenti interni ed esterni. «Ogni società, grande o piccola che sia, ha bisogno di una serie di standard di guida che ne regolino i comportamenti interni ed esterni.» Code of Conduct Comunicazione del CEO «Ogni società, grande o

Dettagli

Ambiente di lavoro improntato al rispetto

Ambiente di lavoro improntato al rispetto Principio: Tutti hanno diritto a un trattamento rispettoso nell ambiente di lavoro 3M. Essere rispettati significa essere trattati in maniera onesta e professionale, valorizzando il talento unico, le esperienze

Dettagli

CODICE ETICO SOMMARIO. Premessa Principi generali. pag. 2 pag. 2 pag. 3 pag. 3 pag. 4 pag. 4 pag. 5 pag. 7 pag. 7 pag. 7 pag. 8 pag. 8 pag.

CODICE ETICO SOMMARIO. Premessa Principi generali. pag. 2 pag. 2 pag. 3 pag. 3 pag. 4 pag. 4 pag. 5 pag. 7 pag. 7 pag. 7 pag. 8 pag. 8 pag. CODICE ETICO SOMMARIO Premessa Principi generali Art. I Responsabilità Art. II Lealtà aziendale Art. III Segretezza Art. IV Ambiente di Lavoro, sicurezza Art. V Rapporti commerciali Art. VI Rapporti con

Dettagli

Se avete domande in merito al Codice IDEX di condotta ed etica aziendale o se avete episodi da segnalare, seguite le procedure indicate nel Codice.

Se avete domande in merito al Codice IDEX di condotta ed etica aziendale o se avete episodi da segnalare, seguite le procedure indicate nel Codice. A tutti i dipendenti, dirigenti e direttori IDEX: Al fine di soddisfare e superare le esigenze dei nostri clienti, fornitori, dipendenti e azionisti sono essenziali criteri di comportamento elevati e coerenti,

Dettagli

CODICE ETICO DI CEDAM ITALIA S.R.L.

CODICE ETICO DI CEDAM ITALIA S.R.L. CODICE ETICO DI CEDAM ITALIA S.R.L. Il presente codice etico (di seguito il Codice Etico ) è stato redatto al fine di assicurare che i principi etici in base ai quali opera Cedam Italia S.r.l. (di seguito

Dettagli

Linee guida di condotta aziendale

Linee guida di condotta aziendale Linee guida di condotta aziendale INTEGRITÀ RISPETTO FIDUCIA RICERCA DELL ECCELLENZA CLIENTI DIPENDENTI PARTNER COMMERCIALI FORNITORI AZIONISTI COMMUNITÀ AMBIENTE SOMMARIO Linee guida di condotta aziendale

Dettagli

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Codice di Comportamento Genesi Uno Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Caro Collaboratore, vorrei sollecitare la tua attenzione sulle linee guida ed i valori di integrità e trasparenza che

Dettagli

:-) Fare la cosa giusta! Inizia con il leggere la cosa giusta. Philips General Business Principles, La tua guida per agire con integrità

:-) Fare la cosa giusta! Inizia con il leggere la cosa giusta. Philips General Business Principles, La tua guida per agire con integrità General Business Principles Fare la cosa giusta! Inizia con il leggere la cosa giusta :-) Philips General Business Principles, La tua guida per agire con integrità pww.gbp.philips.com June 2014 Abbiamo

Dettagli

Principi d Azione. www.airliquide.it

Principi d Azione. www.airliquide.it Principi d Azione Codice Etico www.airliquide.it Il bene scaturisce dall'onestà; l'onestà ha in sè la sua origine: quello che è un bene avrebbe potuto essere un male, ciò che è onesto, non potrebbe essere

Dettagli

OMAGGI, PRANZI, INTRATTENIMENTO, VIAGGI SPONSORIZZATI E ALTRI ATTI DI CORTESIA

OMAGGI, PRANZI, INTRATTENIMENTO, VIAGGI SPONSORIZZATI E ALTRI ATTI DI CORTESIA OMAGGI, PRANZI, INTRATTENIMENTO, VIAGGI SPONSORIZZATI E ALTRI ATTI DI CORTESIA Le presenti Linee Guida si applicano ad ogni amministratore, direttore, dipendente a tempo pieno o parziale, docente, esterno

Dettagli

Gruppo PRADA. Codice etico

Gruppo PRADA. Codice etico Gruppo PRADA Codice etico Indice Introduzione 2 1. Ambito di applicazione e destinatari 3 2. Principi etici 3 2.1 Applicazione dei Principi etici: obblighi dei Destinatari 4 2.2 Valore della persona e

Dettagli

DICHIARAZIONE ANTICONCUSSIONE E CORRUZIONE RIEPILOGO DELLA POLITICA ANTICONCUSSIONE E CORRUZIONE DI JOHNSON MATTHEY

DICHIARAZIONE ANTICONCUSSIONE E CORRUZIONE RIEPILOGO DELLA POLITICA ANTICONCUSSIONE E CORRUZIONE DI JOHNSON MATTHEY DICHIARAZIONE ANTICONCUSSIONE E CORRUZIONE E RIEPILOGO DELLA POLITICA ANTICONCUSSIONE E CORRUZIONE DI JOHNSON MATTHEY Johnson Matthey ha assunto alcuni impegni contro la concussione e la corruzione che

Dettagli

CODICE ETICO. Sommario 1. Premessa Pag. 2 2. Principi Pag. 2

CODICE ETICO. Sommario 1. Premessa Pag. 2 2. Principi Pag. 2 Sommario 1. Premessa Pag. 2 2. Principi Pag. 2 2.1 Principi generali Pag. 2 2.2. Principi di condotta Pag. 2 2.3 Comportamenti non etici Pag. 3 2.3. Principi di trasparenza Pag. 4 3 Relazioni can il personale

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

Note e informazioni legali

Note e informazioni legali Note e informazioni legali Proprietà del sito; accettazione delle condizioni d uso I presenti termini e condizioni di utilizzo ( Condizioni d uso ) si applicano al sito web di Italiana Audion pubblicato

Dettagli

NORME GENERALI PRINCIPI ETICI REGOLAMENTO INTERNO 2013 1

NORME GENERALI PRINCIPI ETICI REGOLAMENTO INTERNO 2013 1 REGOLAMENTO INTERNO 2013 1 NORME GENERALI Art. 1 Validità del regolamento interno Il presente regolamento, derivante dai principi espressi dallo Statuto da cui discende, rappresenta le regole e le concrete

Dettagli

Consorzio per le AUTOSTRADE SICILIANE

Consorzio per le AUTOSTRADE SICILIANE Consorzio per le AUTOSTRADE SICILIANE CODICE ETICO E COMPORTAMENTALE PREMESSA Il Consorzio Autostrade Siciliane (CAS), costruisce e gestisce le tratte autostradali nell'ambito regionale siciliano, svolgendo

Dettagli

Associazione Italiana Brokers di Assicurazioni e Riassicurazioni

Associazione Italiana Brokers di Assicurazioni e Riassicurazioni Associazione Italiana Brokers di Assicurazioni e Riassicurazioni Codice Etico Rev. 03 Versione del 21/01/2013 Approvato della Giunta Esecutiva del 18/02/2013 Ratificato del Consiglio Direttivo entro il

Dettagli

Codice Etico e di Condotta Aziendale. Noi. ci impegnamo

Codice Etico e di Condotta Aziendale. Noi. ci impegnamo Codice Etico e di Condotta Aziendale Noi ci impegnamo La Missione di Bombardier La nostra missione è essere leader mondiali nella produzione di aerei e treni. Ci impegniamo a fornire ai nostri clienti

Dettagli

Accordo d Uso (settembre 2014)

Accordo d Uso (settembre 2014) Accordo d Uso (settembre 2014) Il seguente Accordo d uso, di seguito Accordo, disciplina l utilizzo del Servizio on line 4GUEST, di seguito Servizio, che prevede, la creazione di Viaggi, Itinerari, Percorsi,

Dettagli

Dichiarazione dei diritti dell uomo

Dichiarazione dei diritti dell uomo Dichiarazione dei diritti dell uomo Politica dei diritti sul posto di lavoro Per noi è importante il rapporto che abbiamo con i nostri dipendenti. Il successo della nostra azienda dipende da ogni singolo

Dettagli

Gruppo Roche. Policy sull Occupazione

Gruppo Roche. Policy sull Occupazione Gruppo Roche Policy sull Occupazione 2 I Principi Aziendali di Roche esprimono la nostra convinzione che il successo del Gruppo dipenda dal talento e dai risultati di persone coscienziose e impegnate nel

Dettagli

CODICE ETICO. Valori. Visione etica dell impresa-valore aggiunto. Orientamento al cliente. Sviluppo delle persone. Qualità.

CODICE ETICO. Valori. Visione etica dell impresa-valore aggiunto. Orientamento al cliente. Sviluppo delle persone. Qualità. CODICE ETICO Premessa Il presente Codice Etico (di seguito, anche il Codice ) definisce un modello comportamentale i cui principi ispirano ogni attività posta in essere da e nei confronti di Starhotels

Dettagli

VimpelCom Ltd. Group. Codice di Condotta

VimpelCom Ltd. Group. Codice di Condotta Group Codice di Condotta Il di VimpelCom delinea le regole di condotta aziendali di VimpelCom unitamente a linee-guida per spiegare come esse si applichino nella pratica a ciascun dipendente VimpelCom.

Dettagli

Preambolo. (La Sotto-Commissione*,)

Preambolo. (La Sotto-Commissione*,) Norme sulle Responsabilità delle Compagnie Transnazionali ed Altre Imprese Riguardo ai Diritti Umani, Doc. Nazioni Unite E/CN.4/Sub.2/2003/12/Rev. 2 (2003).* Preambolo (La Sotto-Commissione*,) Tenendo

Dettagli

CERVED RATING AGENCY. Politica in materia di conflitti di interesse

CERVED RATING AGENCY. Politica in materia di conflitti di interesse CERVED RATING AGENCY Politica in materia di conflitti di interesse maggio 2014 1 Cerved Rating Agency S.p.A. è specializzata nella valutazione del merito creditizio di imprese non finanziarie di grandi,

Dettagli

SER 1 S.p.A. CODICE ETICO ex D. Lgs. 231/2001

SER 1 S.p.A. CODICE ETICO ex D. Lgs. 231/2001 SER 1 S.p.A. CODICE ETICO ex D. Lgs. 231/2001 PREMESSA... 4 DISPOSIZIONI GENERALI... 5 Articolo 1... 5 Ambito di applicazione e Destinatari... 5 Articolo 2... 5 Comunicazione... 5 Articolo 3... 6 Responsabilità...

Dettagli

Approvato dal CdA del 27.06.12

Approvato dal CdA del 27.06.12 CODICE ETICO Approvato dal CdA del 27.06.12 1 1. INTRODUZIONE...4 1.1 La Missione di BIC Lazio SpA...4 1.2 Principi generali...4 1.3 Struttura e adeguamento del Codice Etico...5 2. DESTINATARI DEL CODICE...5

Dettagli

Termini di servizio di Comunicherete

Termini di servizio di Comunicherete Termini di servizio di Comunicherete I Servizi sono forniti da 10Q Srls con sede in Roma, Viale Marx n. 198 ed Ancitel Spa, con sede in Roma, Via Arco di Travertino n. 11. L utilizzo o l accesso ai Servizi

Dettagli

Vivere nel rispetto dei nostri valori. Il nostro Codice di condotta. Il nostro Codice di condotta 1

Vivere nel rispetto dei nostri valori. Il nostro Codice di condotta. Il nostro Codice di condotta 1 Vivere nel rispetto dei nostri valori Il nostro Codice di condotta Il nostro Codice di condotta 1 La promessa di GSK Mettere i nostri valori al centro di ogni decisione che prendiamo Tutti insieme, noi

Dettagli

Programma di Compliance Antitrust. Allegato B al Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D. LGS. 231/2001

Programma di Compliance Antitrust. Allegato B al Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D. LGS. 231/2001 Programma di Compliance Antitrust Allegato B al Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D. LGS. 231/2001 Approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 19 febbraio 2015 Rev 0 del 19 febbraio

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI UTILIZZO

TERMINI E CONDIZIONI DI UTILIZZO Informazioni Societarie Fondazione Prada Largo Isarco 2 20139 Milano, Italia P.IVA e codice fiscale 08963760965 telefono +39.02.56662611 fax +39.02.56662601 email: amministrazione@fondazioneprada.org TERMINI

Dettagli

Codice di Condotta Aziendale ed Etica. Luglio 2009

Codice di Condotta Aziendale ed Etica. Luglio 2009 Codice di Condotta Aziendale ed Etica Luglio 2009 Contenuto 3 Messaggio dell'amministratore Delegato di Flextronics 4 La Cultura di Flextronics 5 Introduzione 5 Approvazioni, emendamenti e deroghe 6 Rapida

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO 1. Il presente Codice di Comportamento integrativo definisce, in applicazione dell'art. 54 del DLgs. n. 165/2001 come riformulato dall'art.1, comma

Dettagli

Termini e condizioni generali di acquisto

Termini e condizioni generali di acquisto TERMINI E CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1. CONDIZIONI DEL CONTRATTO L ordine di acquisto o il contratto, insieme con questi Termini e Condizioni Generali ( TCG ) e gli eventuali documenti allegati e

Dettagli

Codice Deontologico degli psicologi italiani

Codice Deontologico degli psicologi italiani Codice Deontologico degli psicologi italiani Testo approvato dal Consiglio Nazionale dell Ordine nell adunanza del 27-28 giugno 1997 Capo I - Principi generali Articolo 1 Le regole del presente Codice

Dettagli

Note legali. Termini e condizioni di utilizzo. Modifiche dei Termini e Condizioni di Utilizzo. Accettazione dei Termini e Condizioni

Note legali. Termini e condizioni di utilizzo. Modifiche dei Termini e Condizioni di Utilizzo. Accettazione dei Termini e Condizioni Note legali Termini e condizioni di utilizzo Accettazione dei Termini e Condizioni L'accettazione puntuale dei termini, delle condizioni e delle avvertenze contenute in questo sito Web e negli altri siti

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI E AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI E AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI E AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI Premessa L accesso agli atti ed ai documenti amministrativi, introdotto nel nostro ordinamento dalla Legge 7 agosto 1990, n. 241, costituisce

Dettagli

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI)

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI) Pag. 1 di 16 PROCEDURE DEL MODELLO Pag. 2 di 16 Indice PROCEDURE DEL MODELLO... 1 PCI 01 - VENDITA DI SERVIZI... 3 PCI 02 PROCEDIMENTI GIUDIZIALI ED ARBITRALI... 5 PCI 03 AUTORIZZAZIONI E RAPPORTI CON

Dettagli

COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari

COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari UFFICIO DEL SEGRETARIO GENERALE Responsabile Settore Affari del Personale-Anticorruzione-Trasparenza CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO Il

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Informazione sul prodotto e condizioni contrattuali Edizione 2010 La vostra sicurezza ci sta a cuore. 2 Informazione

Dettagli

Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del 2 maggio 2013 nella sua interezza.

Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del 2 maggio 2013 nella sua interezza. Condizioni di utilizzo aggiuntive di Acrobat.com Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del 2 maggio 2013 nella sua interezza. SERVIZI ONLINE ADOBE RESI DISPONIBILI SU

Dettagli

LO STANDARD SA8000 ALPHAITALIA GENERALITA. S.p.A.

LO STANDARD SA8000 ALPHAITALIA GENERALITA. S.p.A. GENERALITA ALPHAITALIA Spa ha deciso di adottare, integrare nel proprio sistema di gestione (insieme agli aspetti dell assicurazione qualità, della gestione ambientale e della sicurezza sul luogo di lavoro)

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI TRENTO (Approvato con delibera del Consiglio in data 12 gennaio

Dettagli

1. non intraprendere trattative di affari con operatori senza prima aver raccolto informazioni sull esistenza e l affidabilita della controparte;

1. non intraprendere trattative di affari con operatori senza prima aver raccolto informazioni sull esistenza e l affidabilita della controparte; CAUTELE NELLE TRATTATIVE CON OPERATORI CINESI La Cina rappresenta in genere un partner commerciale ottimo ed affidabile come dimostrato dagli straordinari dati di interscambio di questo Paese con il resto

Dettagli

Modello di organizzazione, gestione e controllo D.Lgs. 231/01 e norme correlate di Nuova Orli S.r.l. CODICE ETICO. Versione n. 1 del 31 maggio 2013

Modello di organizzazione, gestione e controllo D.Lgs. 231/01 e norme correlate di Nuova Orli S.r.l. CODICE ETICO. Versione n. 1 del 31 maggio 2013 Modello di organizzazione, gestione e controllo D.Lgs. 231/01 e norme correlate di Nuova Orli S.r.l. Versione n. 1 del 31 maggio 2013 A tutti i dipendenti e collaboratori Oggetto: diffusione del Codice

Dettagli

CONTRATTO DI CERTIFICAZIONE

CONTRATTO DI CERTIFICAZIONE CONTRATTO DI CERTIFICAZIONE tra FLO-CERT GMBH E RAGIONE SOCIALE DEL CLIENTE PARTI (1) FLO-CERT GmbH, società legalmente costituita e registrata a Bonn, Germania con il numero 12937, con sede legale in

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI Art. 1 - Oggetto del Regolamento Il presente documento regolamenta l esercizio del diritto di accesso ai documenti amministrativi in conformità a quanto

Dettagli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli 008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari applicabili all esecuzione di transazioni su titoli Indice Preambolo... 3 A Direttive generali... 4 Art. Base legale... 4 Art. Oggetto... 5 B

Dettagli

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano REGOLAMENTO PER IL DIRITTO ALL INFORMAZIONE E ALL ACCESSO AGLI ATTI E DOCUMENTI AMMINISTRATIVI Approvato dal Consiglio Comunale con atto n. 8 in data 9/2/1995 Annullato

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI SCUOLA SECONDARIA STATALE DI PRIMO GRADO IGNAZIO VIAN Via Stampini 25-10148 TORINO - Tel 011/2266565 Fax 011/2261406 Succursale: via Destefanis 20 10148 TORINO Tel/Fax 011-2260982 E-mail: TOMM073006@istruzione.it

Dettagli

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Preambolo La Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale è il documento che definisce i valori e i princìpi condivisi da tutte le organizzazioni

Dettagli

PROGETTO DI ARTICOLI SULLA RESPONSABILITÀ DELLO STATO DELLA COMMISSIONE DEL DIRITTO INTERNAZIONALE

PROGETTO DI ARTICOLI SULLA RESPONSABILITÀ DELLO STATO DELLA COMMISSIONE DEL DIRITTO INTERNAZIONALE PROGETTO DI ARTICOLI SULLA RESPONSABILITÀ DELLO STATO DELLA COMMISSIONE DEL DIRITTO INTERNAZIONALE (2001) PARTE I L ATTO INTERNAZIONALMENTE ILLECITO DI UNO STATO CAPITOLO I PRINCIPI GENERALI Articolo 1

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1. CAMPO DI APPLICAZIONE 1.1 Le presenti Condizioni Generali di Acquisto ("GPC") si applicano all acquisto di materiali, articoli, prodotti, componenti, software ed i relativi

Dettagli

8 ottobre 2013 LA PONTIFICIA COMMISSIONE PER LO STATO DELLA CITTA DEL VATICANO

8 ottobre 2013 LA PONTIFICIA COMMISSIONE PER LO STATO DELLA CITTA DEL VATICANO N. XVIII LEGGE DI CONFERMA DEL DECRETO N. XI DEL PRESIDENTE DEL GOVERNATORATO, RECANTE NORME IN MATERIA DI TRASPARENZA, VIGILANZA ED INFORMAZIONE FINANZIARIA, DELL 8 AGOSTO 2013 8 ottobre 2013 LA PONTIFICIA

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 PREAMBOLO Considerato che il riconoscimento della dignità inerente a tutti i membri della famiglia umana, e dei loro diritti, uguali ed inalienabili,

Dettagli

PARTE PRIMA ATTI DELLA REGIONE

PARTE PRIMA ATTI DELLA REGIONE BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 41 DEL 5 SETTEMBRE 2006 1 PARTE PRIMA ATTI DELLA REGIONE REGOLAMENTI DELLA GIUNTA REGIONALE REGOLAMENTO N. 2 del 31 luglio 2006 Regolamento per l accesso

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI. (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011)

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI. (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011) REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011) Art. 1 Fonti 1. Il presente regolamento, adottato in attuazione dello Statuto, disciplina

Dettagli

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1)

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1) 1.6.1.1 Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) (del 9 marzo 1987) IL GRAN CONSIGLIO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO visto il messaggio 2 ottobre 1985 n. 2975 del Consiglio di Stato, decreta:

Dettagli

Corte Europea dei Diritti dell Uomo. Domande e Risposte

Corte Europea dei Diritti dell Uomo. Domande e Risposte Corte Europea dei Diritti dell Uomo Domande e Risposte Domande e Risposte COS È LA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL UOMO? Queste domande e le relative risposte sono state preparate dalla cancelleria e non

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DI GETYOURHERO PER GLI UTENTI

CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DI GETYOURHERO PER GLI UTENTI CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DI GETYOURHERO PER GLI UTENTI GetYourHero S.L., con sede legale in Calle Aragón 264, 5-1, 08007 Barcellona, Spagna, numero di identificazione fiscale ES-B66356767, rappresentata

Dettagli

Codice deontologico dell Assistente Sociale

Codice deontologico dell Assistente Sociale Codice deontologico dell Assistente Sociale Approvato dal Consiglio Nazionale dell Ordine Roma, 6 aprile 2002 TITOLO I Definizione e potestà disciplinare 1. Il presente Codice è costituito dai principi

Dettagli

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE.

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE. CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DEL PROGRAMMA ONEMINUTESITE 1. PREMESSA L allegato tecnico contenuto nella pagina web relativa al programma ONEMINUTESITE(d ora in avanti: PROGRAMMA, o SERVIZIO O SERVIZI)

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E CONSIGLIO NAZIONALE DEI RAGIONIERI

CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E CONSIGLIO NAZIONALE DEI RAGIONIERI CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E CONSIGLIO NAZIONALE DEI RAGIONIERI COMMISSIONE PARITETICA PER I PRINCIPI DI REVISIONE LA COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI

Dettagli

FARE IN MODO EHE SI REALIZZI. Guida Allo Sviluppo Dei Progetti Di Club

FARE IN MODO EHE SI REALIZZI. Guida Allo Sviluppo Dei Progetti Di Club FARE IN MODO EHE SI REALIZZI Guida Allo Sviluppo Dei Progetti Di Club FARLO ACCADERE! I Lions clubs che organizzano progetti di servizio utili alla comunità hanno un impatto considerevole sulle persone

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CONCORSO A PREMI DENOMINATO #DAI UN BACIO

REGOLAMENTO DEL CONCORSO A PREMI DENOMINATO #DAI UN BACIO REGOLAMENTO DEL CONCORSO A PREMI DENOMINATO #DAI UN BACIO SOGGETTO PROMOTORE Società R.T.I. SpA, con sede legale a Roma, Largo del Nazareno 8 e con sede amministrativa in Cologno Monzese (MI) viale Europa

Dettagli

Il Ministro della Pubblica Istruzione

Il Ministro della Pubblica Istruzione Prot. n. 30/dip./segr. Roma, 15 marzo 2007 Ai Direttori Generali Regionali Loro Sedi Ai Dirigenti degli Uffici scolastici provinciali Loro Sedi Al Sovrintendente Scolastico per la Provincia di Bolzano

Dettagli

Divieto di percepire o dare indebitamente denaro o altre utilità

Divieto di percepire o dare indebitamente denaro o altre utilità Divieto di percepire o dare indebitamente denaro o altre utilità Global Policy Funzione Competente: Compliance Data: Dicembre 2014 Unit: Global AML Versione: 3 Indice 1 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE...

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. Preambolo

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. Preambolo Il 10 dicembre 1948, l'assemblea Generale delle Nazioni Unite approvò e proclamò la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, il cui testo completo è stampato nelle pagine seguenti. Dopo questa solenne

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 24.12.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 352/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (UE) N. 1407/2013 DELLA COMMISSIONE del 18 dicembre 2013 relativo all applicazione degli articoli

Dettagli

PROCEDURA DI AUDIT AI TEST CENTER AICA

PROCEDURA DI AUDIT AI TEST CENTER AICA Pag. 1 di 14 PROCEDURA DI AUDIT REVISIONI 1 19/12/2002 Prima revisione 2 07/01/2004 Seconda revisione 3 11/01/2005 Terza revisione 4 12/01/2006 Quarta revisione 5 09/12/2013 Quinta revisione Adeguamenti

Dettagli

Smartphone Innovations S.r.l. gestisce il sito www.stonexone.com ( Sito ). Smartphone Innovations S.r.l.

Smartphone Innovations S.r.l. gestisce il sito www.stonexone.com ( Sito ). Smartphone Innovations S.r.l. TERMINI E CONDIZIONI Smartphone Innovations S.r.l. gestisce il sito www.stonexone.com ( Sito ). Smartphone Innovations S.r.l. ha predisposto le seguenti Condizioni generali per l utilizzo del Servizio

Dettagli

L esperienza irlandese: affrontare l abuso agli anziani

L esperienza irlandese: affrontare l abuso agli anziani L esperienza irlandese: affrontare l abuso agli anziani 2011 Censite 535,595 2021Stimate 909,000 Età 80+ 2.7% della popolazione nel 2011 14% dal 2006 2041-1397,000 7.3% della popolazione nel 2041 La maggior

Dettagli

MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI

MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI Mod. 7A COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI CONFRONTI DEI CONTRAENTI La preghiamo di leggere con attenzione il

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

CODICE DI CONDOTTA AGIRE CON INTEGRITÀ

CODICE DI CONDOTTA AGIRE CON INTEGRITÀ CODICE DI CONDOTTA AGIRE CON INTEGRITÀ PREMESSA GTECH S.p.A. è un'azienda che opera a livello mondiale in un ambiente commerciale complesso e altamente regolamentato. I propri dipendenti vivono e lavorano

Dettagli

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE Premessa Impresa in azione è il programma didattico dedicato agli studenti degli ultimi anni della Scuola Superiore e pensato per valorizzare la creatività e lo spirito imprenditoriale

Dettagli

Ente aderente. Ente aderente. Ente aderente

Ente aderente. Ente aderente. Ente aderente STAZIONE UNICA APPALTANTE GUIDA ALLA CONVENZIONE AMBITO DI OPERATIVITA La si occupa dei seguenti appalti: lavori pubblici di importo pari o superiore ad 150.000,00 forniture e servizi di importo pari o

Dettagli

di seguito verrà utilizzato il termine ENTE per Certification International UK (Ltd) e SEDE LOCALE per Divulgazione e Accreditamento DeA S.r.l.

di seguito verrà utilizzato il termine ENTE per Certification International UK (Ltd) e SEDE LOCALE per Divulgazione e Accreditamento DeA S.r.l. Certification International (UK) Limited [CI UK] è un Organismo di Certificazione accreditato UKAS che fornisce i propri servizi di certificazione attraverso una rete di uffici di rappresentanza in tutto

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE = = = = = = REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE Adottato con deliberazioni consiliari n. 56 dell 08.11.95 e n. 6 del 24.01.96 INDICE Art. 1 Oggetto e finalità

Dettagli

Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del febbraio 17, 2012 nella sua interezza.

Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del febbraio 17, 2012 nella sua interezza. Termini d uso aggiuntivi di Business Catalyst Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del febbraio 17, 2012 nella sua interezza. L uso dei Servizi Business Catalyst è soggetto

Dettagli

LA CARTA ITALIANA DEI CRITERI DEL COMMERCIO EQUO E SOLIDALE

LA CARTA ITALIANA DEI CRITERI DEL COMMERCIO EQUO E SOLIDALE LA CARTA ITALIANA DEI CRITERI DEL COMMERCIO EQUO E SOLIDALE 1. Definizione del Commercio Equo e Solidale Il Commercio Equo e Solidale e' un approccio alternativo al commercio convenzionale; esso promuove

Dettagli

Lottare contro la discriminazione sul posto di lavoro è nell interesse di tutti

Lottare contro la discriminazione sul posto di lavoro è nell interesse di tutti Lottare contro la discriminazione sul posto di lavoro è nell interesse di tutti Discriminazione sul posto di lavoro Quando una persona viene esclusa o trattata peggio delle altre a causa del sesso, della

Dettagli

CODICE DEI DIRITTI ONLINE VIGENTI NELL UE

CODICE DEI DIRITTI ONLINE VIGENTI NELL UE CODICE DEI DIRITTI ONLINE VIGENTI NELL UE Un agenda digitale europea RISERVA COMPLEMENTARE Né la Commissione europea né alcuna persona operante a nome della Commissione è responsabile dell uso che possa

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

1. Premessa. Il contesto generale.

1. Premessa. Il contesto generale. Linee di indirizzo del Comitato interministeriale (d.p.c.m. 16 gennaio 2013) per la predisposizione, da parte del Dipartimento della funzione pubblica, del PIANO NAZIONALE ANTICORRUZIONE di cui alla legge

Dettagli

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE STATUTO CIRCOLO TBLUE Art. 1 COSTITUZIONE - SEDE E costituito, come associazione culturale ricreativa non riconosciuta ai sensi dell art 36 e ss. Codice Civile ed art. 148 comma 3 D.P.R. 917/1986 (T.U.I.R.),

Dettagli

Regolamento sulla disciplina del diritto di accesso agli atti ai sensi della legge 241/1990 e successive modifiche e integrazioni.

Regolamento sulla disciplina del diritto di accesso agli atti ai sensi della legge 241/1990 e successive modifiche e integrazioni. Regolamento sulla disciplina del diritto di accesso agli atti ai sensi della legge 241/1990 e successive modifiche e integrazioni. Il DIRETTORE DELL AGENZIA DEL DEMANIO Vista la legge 7 agosto 1990, n.

Dettagli

REGOLE DI CONDOTTA AMWAY

REGOLE DI CONDOTTA AMWAY REGOLE DI CONDOTTA AMWAY Indice Sezione 1: Introduzione 4 Sezione 2: Glossario dei termini 4 Sezione 3: Diventare un Incaricato 6 Sezione 4: Responsabilità generali degli Incaricati 8 Sezione 5: Ulteriori

Dettagli

PARTE SPECIALE 3 Altri reati

PARTE SPECIALE 3 Altri reati MODELLO ORGANIZZATIVO ai sensi del D.Lgs. 231/2001 PAGINA 1 DI 13 - SOMMARIO 1. TIPOLOGIA DI REATI... 3 1.1 DELITTI CONTRO LA PERSONALITA INDIVIDUALE... 3 1.2 SICUREZZA SUL LAVORO... 3 1.3 RICETTAZIONE,

Dettagli

CONTRATTO PER LA LICENZA D USO DEL SOFTWARE GESTIONE AFFITTI

CONTRATTO PER LA LICENZA D USO DEL SOFTWARE GESTIONE AFFITTI CONTRATTO PER LA LICENZA D USO DEL SOFTWARE GESTIONE AFFITTI IMPORTANTE: il presente documento è un contratto ("CONTRATTO") tra l'utente (persona fisica o giuridica) e DATOS DI Marin de la Cruz Rafael

Dettagli

Manifesto dei diritti dell infanzia

Manifesto dei diritti dell infanzia Manifesto dei diritti dell infanzia I bambini costituiscono la metà della popolazione nei paesi in via di sviluppo. Circa 100 milioni di bambini vivono nell Unione europea. Le politiche, la legislazione

Dettagli

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO RELATIVE ALL ACQUISTO DI DIRITTI DI UTILIZZAZIONE DELLE IMMAGINI DELL ARCHIVIO FOTOGRAFICO ON-LINE DEL SISTEMA MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE Premesso che La Sovrintendenza

Dettagli

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali.

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali. Come utilizziamo i suoi dati è un prodotto di ULTRONEO SRL INFORMAZIONI GENERALI Ultroneo S.r.l. rispetta il Suo diritto alla privacy nel mondo di internet quando Lei utilizza i nostri siti web e comunica

Dettagli

La revisione dell accertamento doganale

La revisione dell accertamento doganale Adempimenti La revisione dell accertamento doganale di Marina Zanga L accertamento doganale delle merci L accertamento delle merci dichiarate in dogana nell ambito delle operazioni di import/ export da

Dettagli

Sistema di certificazione del processo di Kimberley

Sistema di certificazione del processo di Kimberley Traduzione 1 Sistema di certificazione del processo di Kimberley Preambolo I partecipanti, riconoscendo che il commercio dei diamanti insanguinati è un grave problema internazionale, che può contribuire

Dettagli