CAPITOLATO D ONERI RIGUARDANTE IL SERVIZIO DI MANUTENZIONE STRADALE E DELLA PICCOLA MANUTENZIONE DEGLI EDIFICI DI PROPRIETA COMUNALE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CAPITOLATO D ONERI RIGUARDANTE IL SERVIZIO DI MANUTENZIONE STRADALE E DELLA PICCOLA MANUTENZIONE DEGLI EDIFICI DI PROPRIETA COMUNALE"

Transcript

1 CAPITOLATO D ONERI RIGUARDANTE IL SERVIZIO DI MANUTENZIONE STRADALE E DELLA PICCOLA MANUTENZIONE DEGLI EDIFICI DI PROPRIETA COMUNALE

2 Indice : Art.1 (Oggetto dell'appalto) Art.2 (Tipologia e quantificazione degli interventi relativi al servizio di manutenzione) Art.3 (Durata e svolgimento del servizio ) Art.4 (Canone annuo e pagamenti) Art.5 (Ritardo dei pagamenti) Art. 6 (Garanzie e coperture assicurative) Art. 7 (Osservanza di norme e regolamenti) Art. 8 (Reperibilità per pronto intervento, urgenza e somma urgenza) Art. 9 (Innovazioni) Art.10 (Anticipazioni dell'appaltatore) Art.11 (Registro degli interventi) Art.12 (Ispezioni e verifiche) Art. 13 (Personale della ditta) Art.14 (Addetti ai servizi) Art.15 (Oneri previdenziali e assicurativi) Art.16 ( Vigilanza e controllo delle attività) Art.17 (Penali) Art.18 (Sanzioni pecuniarie e provvedimenti in caso di inadempienze) Art.19 (Esecuzione dei lavori in danno) Art.20 (Risoluzione del contratto) Art.21 (Comunicazioni) Art.22 (Elezione domicilio e foro competente) Art.23 (Subappalto) Art.24 (Spese di contratto) Art.25 (Termini e comminatorie)

3 Art.1 (Oggetto dell'appalto) 1) L'appalto ha per oggetto il servizio di manutenzione come di seguito articolato: - manutenzione stradale dell'intero territorio comunale; - manutenzione di tutti gli edifici di proprietà comunale, comprese le scuole; 2) Tale servizio é considerato di pubblico interesse ad ogni effetto e, come tale, non potrà essere sospeso o abbandonato durante la gestione dell'appalto. Art.2 (Tipologia e quantificazione degli interventi relativi al servizio di manutenzione) Lo svolgimento del servizio di manutenzione che l'appaltatore dovrà assicurare comprende: per la manutenzione stradale: 1. il ripristino delle pavimentazioni in basolato e/o in porfido, con eventuali parti di pavimentazione mancante o irrimediabilmente deteriorata fornite dall'amministrazione _ fino a 100 mq./anno; 2. la riparazione di depressioni stradali, previa ricarica con idoneo materiale di riempimento, con materiale bituminoso, quest'ultimo a carico del Comune _ fino a 250mq./anno; 3. lo scasso e ripristino per la riparazione di eventuali condotte fognarie interrate fino alla lunghezza di 10,00 ml. x 1,00 ml. di larghezza e 1,20 di profondità, con l'onere del costo della tubazione, dei pezzi speciali a carico del Comune; 4. la disostruzione di condotti fognari e pozzetti mediante l'utilizzo di semplice strumentazione (barre metalliche) fino a 15 interventi/anno; 5. la pulizia delle caditoie stradali 4 volte all'anno; 6. il ripristino e riparazione di scalinate, di parapetti di qualsiasi tipo, posti a protezione delle strade fino a 100 ml./anno; 7. la verniciatura di ringhiere, panchine e paletti in ferro, con materiali di consumo a carico del Comune una volta all'anno; 8. l'installazione di paline, dissuasori stradali, segnaletica verticale e cartellonistica stradale, forniti dall'amministrazione, previa verniciatura (vernice fornita dal Comune); 9. la sistemazione nei luoghi indicati dalla P.M. di segnaletica mobile e transenne in occasione di manifestazioni ed alla successiva riposizione nei depositi comunali; per la piccola manutenzione degli edifici di proprietà comunale e delle scuole: 10) la spicconatura di parti di intonaco su superfici interne e/o esterne _ fino a 100 mq./anno; 11) il rifacimento di parti di intonaco su superfici interne e/o esterne (materiali forniti dall Amministrazione) _fino a 100 mq./anno; 12) la tinteggiatura superfici interne, previa raschiatura e applicazione di stucco ove occorre (materiali forniti dall Amministrazione) _ fino a 500 mq/anno; 13) la tinteggiatura superfici esterne (materiali forniti dall Amministrazione) _ fino a 200 mq/anno; 14) la rimozione e posa in opera di rivestimenti murari interni e/o esterni (materiale fornito dall'amministrazione) _ fino a 100 mq./anno; 15) la rimozione e posa in opera di massetti e/o pavimentazioni interne e/o esterne (pavimenti e materiali forniti dall'amministrazione ) _ fino a 150 mq./anno; 16) l'assistenza all'idraulico comunale per rimozione e montaggio arredo per servizi igienici _ secondo le esigenze; 17) la rimozione e posa in opera di tegole (materiali forniti dall Amministrazione) _ fino a 50 mq./anno;

4 18) la rimozione e posa in opera di manti impermeabili forniti dall'amministrazione (materiali forniti dall Amministrazione) _ fino a 50 mq./anno; 19) l'esecuzione di "tracce" in murature di qualsiasi tipo, idonee al passaggio di cavie/o tubazioni per impianti tecnologici _ fino a 100 ml./anno; 20) lo smontaggio e/o montaggio di pluviali e/o gronde, forniti dall'amministrazione, per la raccolta e smaltimento dell'acqua piovana _ fino a 50 ml. Gli edifici di proprietà comunale per i quali è prevista la manutenzione muraria sono i seguenti: Casa Comunale in Piazza Cantilena; Nuovo edificio comunale alla via Lama - Scuola Media; Scuola Elementare Via Lama; Scuola Materna Via Lama. Eventuali ulteriori lavori diversi e/o in aumento rispetto alle quantità previste nel presente articolo, commi , potranno essere richiesti alla ditta appaltatrice che si obbliga ad eseguirli al prezzo scaturente dalla contabilizzazione effettuata dal personale dell'u.t.c. mediante l'applicazione dei prezzi desunti, per quanto possibile, dal tariffario opere edili della Regione Campania, vigente all'atto dell'esecuzione delle opere. Per i lavori non contemplati nel predetto tariffario saranno effettuate analisi di nuovi prezzi. Tutti i mezzi necessari, gli attrezzi, e quant'altro occorre per la completa esecuzione del servizio sono a carico dell'appaltatore. I materiali di consumo, nonché l' impiego di eventuale impalcatura, necessari per l'esecuzione dei lavori e delle opere previsti al presente articolo, sono a carico della ditta appaltatrice del servizio, se non diversamente specificato. Art.3 (Durata e svolgimento del servizio ) 1) L'appalto avrà la durata di anni 2 ( due), con decorrenza dal. al....e dovrà essere svolto dal lunedì al venerdi di ogni settimana, tra le ore 8,00-12,00 e le ore 14,00 17,00; Art.4 (Canone annuo e pagamenti) 1) Il canone annuo d'appalto relativo ad entrambi i servizi è fissato in Euro., oltre Iva come per legge, di cui circa l 80% è relativo alla manutenzione stradale, mentre la restante quota di circa il 20% riguarda la piccola manutenzione degli edifici di proprietà comunale. Con tale corrispettivo l'appaltatore si intende compensato ogni suo avere, senza alcun diritto a nuovi o maggiori compensi, essendo il tutto soddisfatto dal Comune con il pagamento del canone. 2) Il Comune pagherà il canone a rate mensili posticipate, entro il giorno cinque di ogni mese, a semplice presentazione di fattura che il responsabile del servizio dovrà vistare a testimonianza del servizio reso. 3) L'appaltatore avrà diritto all'interesse legale per ritardato pagamento. Art.5 (Ritardo dei pagamenti) 1) In caso di ritardato pagamento delle somme di cui al precedente articolo, i primi trenta giorni di ritardo saranno infruttiferi d interessi, dal trentunesimo giorno dovranno essere corrisposti alla Ditta anche gli interessi di mora nella misura pari al 75% del tasso ufficiale di sconto.

5 Art.6 (Garanzie e coperture assicurative) 1) A garanzia degli obblighi contrattuali la ditta esecutrice del servizio dovrà costituire un deposito cauzionale definitivo, per tutta la durata dell'appalto, corrispondente al 10% dell'importo contrattuale, mediante polizza fidejussoria bancaria o assicurativa che dovrà prevedere espressamente la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale e la sua operatività entro 15 giorni a semplice richiesta scritta della stazione appaltante. 2) L'appaltatore dovrà, inoltre, rispondere dei danni alle persone ed alle cose che fossero causati dagli impianti e dai propri agenti, obbligandosi a tenere il Comune ed i suoi funzionari esonerati da qualsiasi azione o molestia di terzi, che abbia per causa il funzionamento dell'impianto. A tal proposito l'appaltatore dovrà stipulare, obbligatoriamente, una polizza assicurativa che preveda anche una garanzia di responsabilità civile, non inferiore a euro, per danni a terzi derivanti dall'esecuzione del servizio, valida fino a tutta la durata del servizio. Art.7 (Osservanza di norme e regolamenti) 1) L'appaltatore dovrà attenersi a tutte le norme di legge e regolamenti vigenti in materia di appalto di servizi, alle norme sulla sicurezza, alle ordinanze attinenti i servizi regolati dal presente disciplinare. In caso di circostanze eccezionali, l Amministrazione, o chi altro ne ha competenza, potrà emanare norme speciali sul funzionamento dei servizi regolati dal presente atto che l'appaltatore si obbliga ad osservare. Art.8 (Reperibilità per pronto intervento, urgenza e somma urgenza) 1) Per ogni intervento, ritenuto, a insindacabile giudizio dell Amministrazione, indifferibile ed urgente, l'appaltatore interverrà prontamente, con proprio personale, entro e non oltre 60 minuti dalla richiesta effettuata anche telefonicamente. L appaltatore dovrà comunicare all Amministrazione, all atto dell avvio del servizio, i numeri telefonici a cui rivolgersi nell arco delle 24 ore per fronteggiare situazioni di somma urgenza. Art.9 (Innovazioni) 1) Di iniziativa dell'amministrazione potranno essere richieste lavorazioni che comportino soluzioni atte a rendere gli impianti più efficienti, o tesi a ridurre i costi di gestione, oppure integrazioni alle reti. Tali procedure possono essere attivate anche dalla ditta appaltatrice. Le soluzioni saranno vagliate dallo Ufficio Tecnico comunale e dovranno essere approvate dall'amministrazione. 2) I lavori dovranno essere eseguiti sulla scorta di apposito progetto che computi a misura le opere a farsi e che costituisca la base forfettaria per il successivo affidamento. Art.10 (Anticipazioni dell'appaltatore) 1) Nella eventualità di interventi che necessitano dell impiego di materiali e/o dispositivi non immediatamente acquistabili dall Amministrazione, l'appaltatore è tenuto a fornire tutti i materiali e/ o dispositivi necessari per il compimento dell intervento, trasmettendo all Amministrazione, nel più breve tempo possibile, la nota dei materiali e/o dispositivi impiegati e del prezzo degli stessi. Tale nota, dopo la verifica di congruità dei prezzi da parte dell'ufficio Tecnico Comunale, potrà, a scelta dell'amministrazione, essere liquidata previa presentazione di fattura o potrà essere disposta la restituzione dei materiali e/o dei dispositivi impiegati. Art.11 (Registro degli interventi) 1) L'appaltatore si impegna ad istituire e compilare, per ogni intervento effettuato, sia sulle vie che

6 sugli immobili di proprietà comunale il Registro degli interventi relativi al servizio di manutenzione, composto da pagine numerate e bollate a cura dell Amministrazione. A termine dell'appalto il registro dovrà essere consegnato all'amministrazione Comunale. Art.12 (Ispezioni e verifiche) 1) Il Comune si riserva la facoltà di procedere, a mezzo di propri incaricati, ad ispezioni e verifiche, in contraddittorio con la Ditta, per l accertamento del rispetto di tutti gli obblighi contrattuali inerenti lo svolgimento del servizio di che trattasi. Art. 13 (Personale della ditta) 1) L'appaltatore dovrà provvedere alla gestione dei servizi affidati con personale tecnico idoneo e di provate capacità, adeguato numericamente alle necessità. 2) Il personale specializzato deve essere perfettamente edotto di tutte le norme di sicurezza, ed antinfortunistiche, riguardanti gli impianti oggetto del presente capitolato 3) L'appaltatore deve depositare i mandati del suo eventuale rappresentante ed i nominativi del personale presso l'amministrazione notificandoli per iscritto anche all'ufficio Tecnico comunale. Art.14 (Addetti ai servizi) L'appaltatore dovrà assicurare il servizio con un numero di operatori sufficiente a garantire la perfetta e sollecita esecuzione dei servizi. Art.15 (Oneri previdenziali e assicurativi) Tutti gli obblighi e gli oneri assicurativi, previdenziali, antinfortunistici, assistenziali e previdenziali sono a carico dell'appaltatore, il quale ne è il solo responsabile, anche in deroga alle norme legislative che disponessero l'obbligo del pagamento e l'onere a carico del Comune o in solido con il Comune, con esclusione di qualsiasi rivalsa nei confronti del Comune medesimo, Art.16 ( Vigilanza e controllo delle attività) 1) Il personale dell'u.t.c., di concerto con la Polizia Municipale, effettuerà la vigilanza ed il controllo dei servizi di cui al presente disciplinare. 2) Nel "registro degli interventi e delle manutenzioni" che la ditta appaltatrice dovrà obbligatoriamente istituire dal momento in cui ha inizio il servizio, dovranno essere annotati, a cura della ditta, entro i due giorni successivi a quelli dell'intervento, tutti gli interventi manutentivi effettuati con le relative quantità. Art.17 (Penali) 1) Ciascun inadempienza agli obblighi ed alle direttive previste nel presente disciplinare, sarà contestata all'appaltatore attraverso la trasmissione di apposito verbale rispetto a cui lo stesso potrà presentare, nei successivi tre giorni dalla data di ricezione, le proprie deduzioni o provvedere sollecitamente alla eliminazione degli inconvenienti contestati. 2) Per ogni inadempienza accertata, che non sia stata immediatamente e completamente rimossa, sarà applicata una penale di 100 Euro, da trattenere sulla rata mensile del canone da corrispondere alla ditta. 3) E' previsto, inoltre, previa contestazione delle inadempienze e deliberazione della Giunta Comunale, l'addebito all'appaltatore delle eventuali spese che il Comune di Minori dovesse sostenere per l'esecuzione d'ufficio dei lavori non effettuati o male effettuati.

7 Art. 18 (Sanzioni pecuniarie e provvedimenti in caso di inadempienze) 1) Per ciascuna lieve inadempienza, non riconducibile ai casi di seguito elencati, accertata e contestata per iscritto alla ditta appaltatrice del servizio, sarà applicata una sanzione pecuniaria di 50,00 euro (cinquantaeuro), da trattenere sul canone mensile. 2) Per ogni giorno di ritardo sul pronto intervento, da calcolarsi dal giorno e ora in cui l'appaltatore ha ricevuto la segnalazione, si applicherà la sanzione di 100,00 euro (centoeuro). Art.19 (Esecuzione dei lavori in danno) 1) Ove mai, malgrado la contestazione di cui al precedente articolo, la ditta non provveda o provveda solo parzialmente, nel termine assegnatole, ad eliminare l'inconveniente segnalato, l'amministrazione potrà eseguire d'ufficio i lavori necessari, addebitando il relativo onere a carico della ditta inadempiente, procedendo, quindi, all'incameramento della polizza fidejussoria prestata a garanzia del contratto, nella misura tale da soddisfare le spese sostenute dall'amministrazione. 2) Qualora ricorrano circostanze particolari, tali da poter compromettere la continuità del servizio, l'igiene o la sicurezza pubblica, l Amministrazione potrà adottare gli stessi provvedimenti di cui al precedente comma. 3) L'appaltatore dovrà, conseguentemente all'esecuzione in danno delle opere, reintegrare la cauzione fino a riportarla al valore di cui all'art.6, comma 1), entro e non oltre 15 giorni dalla comunicazione scritta dell Amministrazione, pena la risoluzione del Contratto. Art.20 (Risoluzione del contratto) 1) L'amministrazione potrà attivare la procedura di risoluzione del contratto in danno dell'impresa esecutrice del servizio nei casi di cui agli artt. 135 e 136 del D.L.vo 163/2006 ; 2) Per gravi inadempienze, come l'abbandono del servizio o la costante insufficienza nello svolgimento dello stesso, saranno adottati i provvedimenti di cui al comma 1) del presente articolo, previa contestazione per iscritto degli addebiti, rispetto alle quali la ditta appaltatrice dei servizi potrà presentare le proprie controdeduzioni rispetto alle quali la Giunta Comunale si esprimerà attraverso apposito atto deliberativo. 3) Prima di attivare la procedura di risoluzione del contratto per grave inadempienza, l Amministrazione Comunale, a mezzo di regolare diffida, è tenuta a concedere all'appaltatore un congruo termine per rimuovere le irregolarità riscontrate, se trattasi di irregolarità a cui è possibile porre rimedio. 4) Le conseguenze della rescissione saranno addebitate all'appaltatore e l Amministrazione avrà facoltà di attingere alla cauzione per la rifusione di spese, oneri e danni subiti. Art.21 (Comunicazioni) 1) Ogni comunicazione, relativa alle prestazioni riguardanti i servizi di cui al presente capitolato, deve essere reciprocamente trasmessa per iscritto e presso il domicilio di cui al successivo articolo Art.22 (Elezione domicilio e foro competente) 1) Per qualsiasi comunicazione le parti eleggono domicilio: per la Ditta appaltatrice... Via... per il Comune: Ufficio Manutenzione Comunale c/o sede Comunale - Piazza Cantilena Minori 2) Qualsiasi controversia derivante dallo svolgimento dei servizi oggetto del presente capitolato sarà deferita alla magistratura ordinaria - Foro di Salerno. 3) E' escluso il ricorso all'arbitrato.

8 Art.23 (Subappalto) 1) E' fatto divieto all'appaltatore di cedere o subappaltare i servizi senza il preventivo consenso scritto dell'amministrazione, pena l'immediata risoluzione del contratto ed il risarcimento dei danni e delle spese causati all'amministrazione. Art.24 (Spese di contratto) 1) Le spese di contratto e di registrazione, nessuna eccettuata o esclusa, saranno ad esclusivo carico della Impresa assuntrice del servizio, con rinuncia al diritto di rivalsa, comunque derivantegli, nei confronti del comune. Art.25 (Termini e comminatorie) 1) Tutti i termini e le comminatorie afferenti il servizio regolato dal presente disciplinare operano senza obbligo da parte del Comune della costituzione in mora dell'appaltatore.

COMUNE DI SAN BENEDETTO VAL DI SAMBRO (Provincia di Bologna)

COMUNE DI SAN BENEDETTO VAL DI SAMBRO (Provincia di Bologna) COMUNE DI SAN BENEDETTO VAL DI SAMBRO (Provincia di Bologna) Via Roma, 39-40048 S.BENEDETTO V.S. ( BO) Tel. 0534 / 95026 - FAX 0534.95595 Email : santarini@comune.sanbenedettovaldisambro.bo.it CAPITOLATO

Dettagli

COMUNE DI LAURO. (Provincia di Avellino) CAPITOLATO SPECIALE. Art. 1 Oggetto del contratto

COMUNE DI LAURO. (Provincia di Avellino) CAPITOLATO SPECIALE. Art. 1 Oggetto del contratto COMUNE DI LAURO (Provincia di Avellino) CAPITOLATO SPECIALE Art. 1 Oggetto del contratto 1) Il contratto ha per oggetto il servizio di trasporto con uno scuolabus di proprietà comunale che viene assegnato

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SEVIZIO DI GESTIONE, CONTROLLO E REVISIONE DEGLI ESTINTORI NEGLI IMMOBILI COMUNALI. Via Libertà n 74 C.F. 00337180905 Tel. 0789612911-13 pasquale.caboni@tiscali.it 1 ARTICOLO

Dettagli

SERVIZIO DI RITIRO CARTA E CARTONE PROVENIENTI DA RACCOLTA DIFFERENZIATA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

SERVIZIO DI RITIRO CARTA E CARTONE PROVENIENTI DA RACCOLTA DIFFERENZIATA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZIO DI RITIRO CARTA E CARTONE PROVENIENTI DA RACCOLTA DIFFERENZIATA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SOMMARIO Titolo I DISPOSIZIONI GENERALI... 3 Art. 1 - Oggetto dell'appalto, stima quantitativi e importo

Dettagli

SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO AA.SS. 2009 2010, 2010-2011 e 2011-2012 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO AA.SS. 2009 2010, 2010-2011 e 2011-2012 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO AA.SS. 2009 2010, 2010-2011 e 2011-2012 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO ALUNNI SCUOLA DELL INFANZIA E DELLA SCUOLA PRIMARIA DI CRVICO

Dettagli

COMUNE di MONTALENGHE Provincia di Torino Determinazione del Responsabile del Servizio Tecnico

COMUNE di MONTALENGHE Provincia di Torino Determinazione del Responsabile del Servizio Tecnico [ ] ORIGINALE [ ] COPIA COMUNE di MONTALENGHE Provincia di Torino Determinazione del Responsabile del Servizio Tecnico n. 31.3 Oggetto: PULIZIA STRADE ED AREE PUBBLICHE, SERVIZIO DA CANTONIERE/OPERATORE

Dettagli

CAPITOLATO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA E SPURGO CADITOIE. ART. l

CAPITOLATO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA E SPURGO CADITOIE. ART. l CAPITOLATO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA E SPURGO CADITOIE C.I.G. Z9610DE3E7 OGGETTO DEL CAPITOLATO ART. l Il servizio aggetto del presente capitolato prevede le seguenti attività: Pulizia, disinfezione e

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA SPORTIVA COMUNALI DI V.LE RIMEMBRANZE.

SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA SPORTIVA COMUNALI DI V.LE RIMEMBRANZE. SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA SPORTIVA COMUNALI DI V.LE RIMEMBRANZE. Art. 1 - OGGETTO E DURATA 1. La presente convenzione ha per oggetto la concessione dell uso

Dettagli

CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE DELLA GESTIONE DEL LIDO - PISCINA COMUNALE DI SUNA

CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE DELLA GESTIONE DEL LIDO - PISCINA COMUNALE DI SUNA CITTÀ DI VERBANIA Provincia del Verbano Cusio Ossola CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE DELLA GESTIONE DEL LIDO - PISCINA COMUNALE DI SUNA CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE DELLA GESTIONE DEL LIDO PISCINA COMUNALE

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA CAREGGI V.LE PIERACCINI, 17 50139 - FIRENZE U.O. LOGISTICA

AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA CAREGGI V.LE PIERACCINI, 17 50139 - FIRENZE U.O. LOGISTICA AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA CAREGGI V.LE PIERACCINI, 17 50139 - FIRENZE U.O. LOGISTICA OGGETTO: Manutenzione, conduzione e gestione degli impianti di climatizzazione degli edifici dell Azienda Ospedaliero-Universitaria

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. n.7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER LA FORNITURA DI ARREDI PER GLI ASILI NIDO COMUNALI DI PALERMO

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER LA FORNITURA DI ARREDI PER GLI ASILI NIDO COMUNALI DI PALERMO C O M U N E D I P A L E R M O PUBBLICA ISTRUZIONE CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER LA FORNITURA DI ARREDI PER GLI ASILI NIDO COMUNALI DI PALERMO Pagina 1 di 7 CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER LA FORNITURA

Dettagli

CIMITERO COMUNALE Servizi Cimiteriali TRIENNIO 2009 2012

CIMITERO COMUNALE Servizi Cimiteriali TRIENNIO 2009 2012 COMUNE DI PRAIANO Provincia di Salerno CIMITERO COMUNALE Servizi Cimiteriali TRIENNIO 2009 2012 CAPITOLATO D ONERI ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO La ditta aggiudicataria dei servizi di seppellimento, di custodia

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO CONTRATTO APPALTO SERVIZIO DI NOLEGGIO, INSTALLAZIONE, MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA DI NUMERO

SCHEMA DI CONTRATTO CONTRATTO APPALTO SERVIZIO DI NOLEGGIO, INSTALLAZIONE, MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA DI NUMERO SCHEMA DI CONTRATTO CONTRATTO APPALTO SERVIZIO DI NOLEGGIO, INSTALLAZIONE, MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA DI NUMERO QUATTRO POSTAZIONI DI CONTROLLO CON IMPIANTI FISSI OMOLOGATI PER IL RILEVAMENTO

Dettagli

COMUNE DI TRAPPETO ----------

COMUNE DI TRAPPETO ---------- COMUNE DI TRAPPETO LIBERO CONSORZIO COMUNALE DI PALERMO ---------- CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PROLUNGAMENTO SERVIZIO DI PULIZIA SPIAGGE COMUNALI ANNO 2015 Il Responsabile del Servizio Dott. Agr. Giuseppe

Dettagli

COMUNE DI CASTEL SANT ELIA (Provincia di Viterbo)

COMUNE DI CASTEL SANT ELIA (Provincia di Viterbo) COMUNE DI CASTEL SANT ELIA (Provincia di Viterbo) SCHEMA Concessione in esclusiva, dell uso di spazi pubblicitari su elementi di arredo urbano e segnaletica direzionale privata e pubblica nel territorio

Dettagli

CITTÀ DI SAN VITO DEI NORMANNI

CITTÀ DI SAN VITO DEI NORMANNI CITTÀ DI SAN VITO DEI NORMANNI (Provincia di Brindisi) Assessorato ai Servizi Sociali Via De Gasperi - Tel. 0831-955400 Fax 0831-955429 Allegato determina n.101 /SS-2015 CAPITOLATO SPECIALE PER L APPALTO

Dettagli

COMUNE DI LANCIANO. Città Medaglia D Oro al V.M. Provincia di Chieti Settore Tutela Ambiente C.A.P. 66034 P.IVA 00091240697

COMUNE DI LANCIANO. Città Medaglia D Oro al V.M. Provincia di Chieti Settore Tutela Ambiente C.A.P. 66034 P.IVA 00091240697 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Servizi di disinfestazione e derattizzazione del territorio del Comune di Lanciano 1 TITOLO 1 PARTE GENERALE Art. 1 Oggetto L appalto ha ad oggetto i servizi di disinfestazione

Dettagli

CAPITOLATO CONTRATTUALE

CAPITOLATO CONTRATTUALE COMUNE DI PRATO CAPITOLATO CONTRATTUALE SERVIZIO DI NOLEGGIO CON MANUTENZIONE DI MACCHINE FOTOCOPIATRICI PER GLI UFFICI COMUNALI Area Risorse Finanziarie Servizio Patrimonio Amministrativo Via Del Ceppo

Dettagli

Allegato1. Area Educazione Università e Ricerca Servizi Educativi Integrati per l Infanzia, i Giovani e la Famiglia Prot. corr. n.

Allegato1. Area Educazione Università e Ricerca Servizi Educativi Integrati per l Infanzia, i Giovani e la Famiglia Prot. corr. n. Allegato1 Area Educazione Università e Ricerca Servizi Educativi Integrati per l Infanzia, i Giovani e la Famiglia Prot. corr. n.16-13/2-4/07- CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO per l affidamento mediante asta

Dettagli

COMUNE DI PISA. Capitolato speciale d appalto per la fornitura e posa in opera di arredi per l asilo nido di Via Puglia in Pisa

COMUNE DI PISA. Capitolato speciale d appalto per la fornitura e posa in opera di arredi per l asilo nido di Via Puglia in Pisa COMUNE DI PISA Direzione Finanze e Politiche Tributarie Ufficio Economato-Provveditorato U.O. Provveditorato Capitolato speciale d appalto per la fornitura e posa in opera di arredi per l asilo nido di

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO SUB A 2 SETTORE: RAGIONERIA-FINANZA-PROVVEDITORATO CED SERVIZIO ECONOMATO-PROVVEDITORATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO SERVIZIO DI MANUTENZIONE, VERIFICA E RICARICA DEL PARCO ESTINTORI INSTALLATI NEGLI

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO ARTICOLO N.1 Oggetto Il presente Capitolato speciale concerne la prestazione del servizio di reception alla Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati di Trieste, da

Dettagli

COMUNE DI VALPELLINE

COMUNE DI VALPELLINE COMUNE DI VALPELLINE c/o Municipio: Loc. Les Prailles, 7 11010 Valpelline (AO) - Tel. 0165/73227 CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFITTO LOCALI DEL BAR RISTORANTE DI PROPRIETÀ COMUNALE, SITO IN FRAZ. LES PRAILLES

Dettagli

OPERA PIA PUBBLICA ASSISTENZA 05100 TERNI P.zza S. Pietro, 4 Tel. E Fax 0744 428150 421403 e-mail oppaterni@libero.it

OPERA PIA PUBBLICA ASSISTENZA 05100 TERNI P.zza S. Pietro, 4 Tel. E Fax 0744 428150 421403 e-mail oppaterni@libero.it OPERA PIA PUBBLICA ASSISTENZA 05100 TERNI P.zza S. Pietro, 4 Tel. E Fax 0744 428150 421403 e-mail oppaterni@libero.it www.oppaterni.com P.IVA 00526840558 cod. fisc. 80000070559 CAPITOLATO TECNICO Art.

Dettagli

PARTE TERZA - SCHEMA DI CONTRATTO Tra la Provincia di Pavia (di seguito Stazione Appaltante o Committente ) e [ ] (di seguito la Società o il

PARTE TERZA - SCHEMA DI CONTRATTO Tra la Provincia di Pavia (di seguito Stazione Appaltante o Committente ) e [ ] (di seguito la Società o il PARTE TERZA - SCHEMA DI CONTRATTO Tra la Provincia di Pavia (di seguito Stazione Appaltante o Committente ) e [ ] (di seguito la Società o il Fornitore ) Si conviene e si stipula quanto segue: 1. OGGETTO

Dettagli

Allegato C COMUNE DI PISA

Allegato C COMUNE DI PISA Allegato C COMUNE DI PISA CAPITOLATO D'ONERI PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI INSTALLAZIONE, MANUTENZIONE E GESTIONE DI IMPIANTI PUBBLICITARI A MESSAGGIO VARIABILE O MAXISCHERMI SU AREE DI PROPRIETA DEL COMUNE

Dettagli

COMUNE DI FIAMIGNANO P.ZZA G. D Annunzion. 2, Fiamignano (RI)

COMUNE DI FIAMIGNANO P.ZZA G. D Annunzion. 2, Fiamignano (RI) COMUNE DI FIAMIGNANO P.ZZA G. D Annunzion. 2, Fiamignano (RI) CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO OGGETTO: Procedura aperta per la progettazione, fornitura e installazione di impianti solari termici e fotovoltaici,

Dettagli

CAPITOLATO DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN LOCAZIONE DI UN LOCALE POSTO IN VIA AGRETTI. Articolo 2 Scopo della locazione

CAPITOLATO DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN LOCAZIONE DI UN LOCALE POSTO IN VIA AGRETTI. Articolo 2 Scopo della locazione C O M U N E D E L L A S P E Z I A C.d.R. PATRIMONIO CAPITOLATO DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN LOCAZIONE DI UN LOCALE POSTO IN VIA AGRETTI ARTICOLO 1 OGGETTO DELLA LOCAZIONE Oggetto della locazione è il locale

Dettagli

CAPITOLATO D ONERI SERVIZIO DI ESPURGO FOSSE BIOLOGICHE DEL FABBRICATO SEDE DELLA STRUTTURA PER ANZIANI DI VIA MAZZINI, 81 DI FORMIGINE

CAPITOLATO D ONERI SERVIZIO DI ESPURGO FOSSE BIOLOGICHE DEL FABBRICATO SEDE DELLA STRUTTURA PER ANZIANI DI VIA MAZZINI, 81 DI FORMIGINE CAPITOLATO D ONERI SERVIZIO DI ESPURGO FOSSE BIOLOGICHE DEL FABBRICATO SEDE DELLA STRUTTURA PER ANZIANI DI VIA MAZZINI, 81 DI FORMIGINE Bando di gara codice CIG: Z08153D144 Art. 1 - Definizioni Col nome

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE COMMERCIALE DESTINATO ALLA VENDITA DI PRODOTTI FARMACEUTICI

CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE COMMERCIALE DESTINATO ALLA VENDITA DI PRODOTTI FARMACEUTICI Allegato E (schema contratto di locazione) CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE COMMERCIALE DESTINATO ALLA VENDITA DI PRODOTTI FARMACEUTICI TRA - Il Comune di Bernareggio (codice fiscale 87001490157), con

Dettagli

CAPITOLATO AMMINISTRATIVO PER LA FORNITURA DI PRODOTTI SURGELATI

CAPITOLATO AMMINISTRATIVO PER LA FORNITURA DI PRODOTTI SURGELATI ART.1 OGGETTO DELL APPALTO Oggetto del presente documento sono le clausole amministrative relative al contratto di appalto per la fornitura di prodotti alimentari surgelati per le esigenze delle mense

Dettagli

LA GIUNTA COMUNALE. Vista la proposta di Capitolato predisposta dal competente ufficio comunale e che allegato alla presente ne fa parte integrante;

LA GIUNTA COMUNALE. Vista la proposta di Capitolato predisposta dal competente ufficio comunale e che allegato alla presente ne fa parte integrante; LA GIUNTA COMUNALE Premesso: - che il comune di Mese è proprietario di un area sportiva sita in via Vanoni, all interno della quale c è una pizzeria; - che il citato centro sportivo e la pizzeria sono

Dettagli

COMUNE DI AGRIGENTO. la nostra civiltà contro il pizzo e l usura. Settore III - Servizi Socio-assistenziali CAPITOLATO D ONERI

COMUNE DI AGRIGENTO. la nostra civiltà contro il pizzo e l usura. Settore III - Servizi Socio-assistenziali CAPITOLATO D ONERI COMUNE DI AGRIGENTO Settore III - Servizi Socio-assistenziali la nostra civiltà contro il pizzo e l usura CAPITOLATO D ONERI Relativo all affidamento del servizio di assistenza igienico-personale ai soggetti

Dettagli

AREA RISORSE FINANZIARIE DIREZIONE SERVIZI A RETE E PATRIMONIO Servizio Patrimonio P.zza Matteotti n. 3-24121 Bergamo Tel. 035.399412 / fax 035.

AREA RISORSE FINANZIARIE DIREZIONE SERVIZI A RETE E PATRIMONIO Servizio Patrimonio P.zza Matteotti n. 3-24121 Bergamo Tel. 035.399412 / fax 035. AREA RISORSE FINANZIARIE DIREZIONE SERVIZI A RETE E PATRIMONIO Servizio Patrimonio P.zza Matteotti n. 3-24121 Bergamo Tel. 035.399412 / fax 035.399050 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI GESTIONE

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI COMUNE DI NOVARA AREA PROGRAMMAZIONE E SVILUPPO DELLA CITTÀ Servizio Lavori Pubblici CAPITOLATO SPECIALE D ONERI MANUTENZIONE AUTOMEZZI COMUNALI ANNO 2013 Agosto 2012 Aggiornamento. Novembre FUNZIONARIO

Dettagli

Allegato 4 CAPITOLATO D ONERI PER LA CATALOGAZIONE DEI DOCUMENTI DELLE BIBLIOTECHE MANTOVANE

Allegato 4 CAPITOLATO D ONERI PER LA CATALOGAZIONE DEI DOCUMENTI DELLE BIBLIOTECHE MANTOVANE Allegato 4 CAPITOLATO D ONERI PER LA CATALOGAZIONE DEI DOCUMENTI DELLE BIBLIOTECHE MANTOVANE DETERMINAZIONE NUMERO 07/08 DEL 3 gennaio 2007 PREMESSA La Provincia di Mantova intende procedere alla catalogazione

Dettagli

COMUNE DI BRACIGLIANO PROVINCIA DI SALERNO

COMUNE DI BRACIGLIANO PROVINCIA DI SALERNO COMUNE DI BRACIGLIANO PROVINCIA DI SALERNO Servizio di manutenzione dell impianto di pubblica illuminazione CAPITOLATO D ONERI Art. 1) OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha per oggetto l affidamento del servizio

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO INCARICO DI ESPLETAMENTO DEGLI ADEMPIMENTI OBBLIGATORI CONNESSI ALLA GESTIONE DEL PERSONALE E DEI COLLABORATORI PER IL PERIODO 1/1/2012-31/12/2013 CIG Z990278489 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO ART. 1 -

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI USSASSAI PROVINCIA OGLIASTRA. Oggetto: CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO

REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI USSASSAI PROVINCIA OGLIASTRA. Oggetto: CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI USSASSAI PROVINCIA OGLIASTRA Oggetto: CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO TRIENNALE DI MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA DEGLI IMPIANTI DI RISCALDAMENTO DELLE

Dettagli

COMUNI DI CARVICO E VILLA D ADDA

COMUNI DI CARVICO E VILLA D ADDA COMUNI DI CARVICO E VILLA D ADDA (Provincia di Bergamo) Gestione associata COMUNE DI VILLA D ADDA Provincia di Bergamo COMUNE DI CARVICO Provincia di Bergamo CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA GESTIONE DEI SERVIZI DI TRASPORTO DISABILI

CAPITOLATO SPECIALE PER LA GESTIONE DEI SERVIZI DI TRASPORTO DISABILI CAPITOLATO SPECIALE PER LA GESTIONE DEI SERVIZI DI TRASPORTO DISABILI ART. 1 MODALITA DI SVOLGIMENTO L'intervento, dovrà essere realizzato attraverso l'espletamento della seguente attività: - Servizio

Dettagli

(Provincia di Reggio Calabria)

(Provincia di Reggio Calabria) CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER SERVIZIO PUBBLICHE AFFISSIONI Art. 1 Oggetto dell appalto Costituisce oggetto del presente appalto l affidamento dell affissione di manifesti, avvisi e fotografie, di

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO ARTICOLO N.1 - Oggetto Il servizio consiste nella sorveglianza delle sedi della S.I.S.S.A. di Via Beirut n.2-4 e relativo ampliamento (di seguito denominato Via Beirut n.0),

Dettagli

COMUNE DI MONTEROTONDO. Provincia di Roma CONTRATTO PER LA GESTIONE DEL PROGETTO SPAZIO GIOVANI

COMUNE DI MONTEROTONDO. Provincia di Roma CONTRATTO PER LA GESTIONE DEL PROGETTO SPAZIO GIOVANI COMUNE DI MONTEROTONDO Provincia di Roma CONTRATTO PER LA GESTIONE DEL PROGETTO SPAZIO GIOVANI Nell anno 2012 il giorno 28 del mese di Dicembre, nella sede del Comune di Monterotondo (RM) TRA - ANTONELLI

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

CITTÀ DI FRATTAMAGGIORE PROVINCIA DI NAPOLI

CITTÀ DI FRATTAMAGGIORE PROVINCIA DI NAPOLI CITTÀ DI FRATTAMAGGIORE PROVINCIA DI NAPOLI C.A.P. 80027 - Tel. 081/8890111 - Fax 081/8346616 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VIGILANZA, PER MESI 24, DEGLI EDIFICI PUBBLICI

Dettagli

PROVINCIA DI BENEVENTO

PROVINCIA DI BENEVENTO PROVINCIA DI BENEVENTO CAPITOLATO SPECIALE PER LA CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLA PISTA CICLABILE DI C.DA ACQUAFREDDA ART. 1 - OGGETTO DELLA CONCESSIONE La concessione ha per oggetto la gestione della

Dettagli

FRA 1 - OGGETTO DEL SERVIZIO

FRA 1 - OGGETTO DEL SERVIZIO CONTRATTO PER LA FORNITURA DI SERVIZI DI MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI ELETTRICI DELLA CCIAA DI LODI PER IL PERIODO - 01/01/2011-31/12/2013 CIG 06218796C7 FRA Camera di Commercio di Lodi, P.IVA 11125130150

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI TREVIGNANO ROMANO. (Provincia di Roma)

REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI TREVIGNANO ROMANO. (Provincia di Roma) Repertorio n. REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI TREVIGNANO ROMANO (Provincia di Roma) CONTRATTO D APPALTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA SOCIALE E DOMICILIARE DESTINATO AI MINORI, DISABILI, ANZIANI RESIDENTI NEL

Dettagli

====================================================================

==================================================================== Sito internet: www.comune.platania.cz.it Comune di Platania Provincia di Catanzaro Via Roma, 18 Tel. 0968/205010-405051 - Fax 0968/205910 Servizio 4: Appalti-Contratti-Espropri E-mail - comune.platania@tiscali.it

Dettagli

R E G I O N E B A S I L I C A T A Dipartimento Salute, Sicurezza e Solidarietà Sociale, Servizi alla Persona e alla Comunità

R E G I O N E B A S I L I C A T A Dipartimento Salute, Sicurezza e Solidarietà Sociale, Servizi alla Persona e alla Comunità D.G.R. N. CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI MANUTENZIONE ED IMPLEMENTAZIONE SOFTWARE, ASSISTENZA E CONSULENZA DEL NODO REGIONALE DELLA BANCA DATI BOVINA INFORMATIZZATA DI CUI AL REGOLAMENTO CE

Dettagli

COMUNE DI CAGNO Provincia di COMO Piazza Italia, 1 22070 Cagno (CO) Tel. 031/806050 Fax 031/807288

COMUNE DI CAGNO Provincia di COMO Piazza Italia, 1 22070 Cagno (CO) Tel. 031/806050 Fax 031/807288 COMUNE DI CAGNO Provincia di COMO Piazza Italia, 1 22070 Cagno (CO) Tel. 031/806050 Fax 031/807288 CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER LA CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI ACCERTAMENTO E RISCOSSIONE DELL IMPOSTA

Dettagli

ALLEGATO 2 al Prot. 35373 del 02 settembre 2008 CAPITOLATO TECNICO

ALLEGATO 2 al Prot. 35373 del 02 settembre 2008 CAPITOLATO TECNICO Direzione Regionale del Veneto Settore Gestione Risorse Ufficio Risorse Materiali ALLEGATO 2 al Prot. 35373 del 02 settembre 2008 CAPITOLATO TECNICO PER IL SERVIZIO DI MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI ANTINTRUSIONE

Dettagli

Art. 1 Oggetto. Art. 2 Durata e canone. Modalità di aggiudicazione.

Art. 1 Oggetto. Art. 2 Durata e canone. Modalità di aggiudicazione. QUADERNO D ONERI PER I SERVIZI DI SORVEGLIANZA ARMATA E DI TELESORVEGLIANZA MEDIANTE COLLEGAMENTO AL SISTEMA D ALLARME DEL MUSEO G. FATTORI PRESSO VILLA MIMBELLI E DELLA STRUTTURA ESPOSITIVA ATTIGUA EX

Dettagli

AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA, GARANZIA, MANUTENZIONE E GESTIONE IN MODALITA HOSTING DELL ALBO PRETORIO ON-LINE DEL COMUNE DI TRIESTE

AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA, GARANZIA, MANUTENZIONE E GESTIONE IN MODALITA HOSTING DELL ALBO PRETORIO ON-LINE DEL COMUNE DI TRIESTE SCHEMA DI CONTRATTO per L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA, GARANZIA, MANUTENZIONE E GESTIONE IN MODALITA HOSTING DELL ALBO PRETORIO ON-LINE DEL COMUNE DI TRIESTE OGGETTO: Affidamento del servizio

Dettagli

C O M U N E D I B O L O G N A SETTORE ENTRATE

C O M U N E D I B O L O G N A SETTORE ENTRATE C O M U N E D I B O L O G N A SETTORE ENTRATE CAPITOLATO SPECIALE D ONERI RELATIVO ALLA CONCESSIONE D USO DI SPAZI PUBBLICI PER L INSTALLAZIONE DI IMPIANTI PUBBLICITARI AFFISSIVI, DELLE DIMENSIONI UTILI

Dettagli

COMUNE DI TREMESTIERI ETNEO

COMUNE DI TREMESTIERI ETNEO COMUNE DI TREMESTIERI ETNEO PROVINCIA DI CATANIA 6^ DIREZIONE UFFICI TECNICI COMUNALI SERVIZIO DI MANUTENZIONE ORDINARIA DEGLI IMMOBILI COMUNALI E SCOLASTICI DI COMPETENZA COMUNALE, DELLE STRADE E DELLA

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO REPUBBLICA ITALIANA

SCHEMA DI CONTRATTO REPUBBLICA ITALIANA SCHEMA DI CONTRATTO OGGETTO: CONTRATTO APPALTO PER RACCOLTA, TRASPORTO E SMALTIMENTO DEGLI RSU E SERVIZI CONNESSI E LA GESTIONE DELLA DISCARICA COMUNALE DI LOCALITA LA SILVA DEL COMUNE DI CASSANO ALL IONIO.

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO SERVIZIO DI PULIZIA DEI FABBRICATI DEL PATRIMONIO COMUNALE PER GLI ANNI 2013-2014

CAPITOLATO D APPALTO SERVIZIO DI PULIZIA DEI FABBRICATI DEL PATRIMONIO COMUNALE PER GLI ANNI 2013-2014 CAPITOLATO D APPALTO SERVIZIO DI PULIZIA DEI FABBRICATI DEL PATRIMONIO COMUNALE PER GLI ANNI 2013-2014 Articolo 1 Oggetto dell appalto Il presente capitolato riguarda il servizio di pulizia dei fabbricati

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO SERVIZIO DI VIGILANZA DEGLI UFFICI GIUDIZIARI DI LANUSEI.

CAPITOLATO D APPALTO SERVIZIO DI VIGILANZA DEGLI UFFICI GIUDIZIARI DI LANUSEI. COMUNE DI LANUSEI Provincia dell Ogliastra CAPITOLATO D APPALTO SERVIZIO DI VIGILANZA DEGLI UFFICI GIUDIZIARI DI LANUSEI. Durata dall aggiudicazione dell appalto fino al 31/12/2014 INDICE Pagina. TITOLO

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA MANUTENZIONE PROGRAMMATA E STRAORDINARIA DEGLI AUTOMEZZI SOCIETARI ART.1 OGGETTO ART.2 - MANUTENZIONE PROGRAMMATA

CAPITOLATO SPECIALE PER LA MANUTENZIONE PROGRAMMATA E STRAORDINARIA DEGLI AUTOMEZZI SOCIETARI ART.1 OGGETTO ART.2 - MANUTENZIONE PROGRAMMATA CAPITOLATO SPECIALE PER LA MANUTENZIONE PROGRAMMATA E STRAORDINARIA DEGLI AUTOMEZZI SOCIETARI ART.1 OGGETTO L appalto ha per oggetto l affidamento del servizio di manutenzione programmata e straordinaria

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. L anno addì del mese di in. [Comune], presso gli Uffici Comunali, ubicati in

REPUBBLICA ITALIANA. L anno addì del mese di in. [Comune], presso gli Uffici Comunali, ubicati in CONTRATTO DI AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI PUBBLICA ILLUMINAZIONE PER IL PERIODO DI 15 ANNI + 5, DEGLI IMPIANTI DI PUBBLICA ILLUMINAZIONE RICADENTI NEL TERRITORIO DI BELLA

Dettagli

SCHEMA CONTRATTO Di CONCESSIONE DEI SERVIZI DI PUBBLICA ILLUMINAZIONE E DEGLI IMPIANTI SEMAFORCI ALL INTERNO DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI RHO (MI)

SCHEMA CONTRATTO Di CONCESSIONE DEI SERVIZI DI PUBBLICA ILLUMINAZIONE E DEGLI IMPIANTI SEMAFORCI ALL INTERNO DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI RHO (MI) SCHEMA CONTRATTO Di CONCESSIONE DEI SERVIZI DI PUBBLICA ILLUMINAZIONE E DEGLI IMPIANTI SEMAFORCI ALL INTERNO DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI RHO (MI) Tra il Comune di RHO (di seguito, Comune ), in persona

Dettagli

CAPITOLATO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE NEL COMUNE DI VILLADOSE

CAPITOLATO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE NEL COMUNE DI VILLADOSE CAPITOLATO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE NEL COMUNE DI VILLADOSE ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha per oggetto il SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE (d ora in avanti: SAD)

Dettagli

FORNITURA DI PIETRE TOMBALI IN MARMO BIANCO DEL TIPO CRISTAL PER IL NUOVO CORPO LOCULI DENOMINATO 6 LOTTO NEL CIMITERO COMUNALE DI MONDOLFO

FORNITURA DI PIETRE TOMBALI IN MARMO BIANCO DEL TIPO CRISTAL PER IL NUOVO CORPO LOCULI DENOMINATO 6 LOTTO NEL CIMITERO COMUNALE DI MONDOLFO FORNITURA DI PIETRE TOMBALI IN MARMO BIANCO DEL TIPO CRISTAL PER IL NUOVO CORPO LOCULI DENOMINATO 6 LOTTO NEL CIMITERO COMUNALE DI MONDOLFO FOGLIO DI PATTI E CONDIZIONI elaborato 4 Data: IL TECNICO COMUNALE

Dettagli

COMUNE DI VOLLA Provincia di Napoli

COMUNE DI VOLLA Provincia di Napoli COMUNE DI VOLLA Provincia di Napoli SETTORE AFFARI GENERALI ED ISTITUZIONALI CAPITOLATO D ONERI PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI COMUNALI ART. 1 MANSIONARIO DELLE PULIZIE E CONTROLLI La

Dettagli

Allegato 8- S.P. REP. N. Comune di Martellago Provincia di Venezia CONTRATTO DI LOCAZIONE

Allegato 8- S.P. REP. N. Comune di Martellago Provincia di Venezia CONTRATTO DI LOCAZIONE Allegato 8- S.P. REP. N. Comune di Martellago Provincia di Venezia CONTRATTO DI LOCAZIONE il giorno./2012, presso la sede municipale in Piazza Vittoria, 1, Premesso che: -con Deliberazione di Giunta Comunale

Dettagli

COMUNE DI GAVIRATE Provincia di Varese

COMUNE DI GAVIRATE Provincia di Varese COMUNE DI GAVIRATE Provincia di Varese CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI MANUTENZIONE DEGLI IMMOBILI E DELLE RETI DI PROPRIETA COMUNALE OPERE DA IMPRENDITORE EDILE ANNI 2010 2011-2012 UFFICIO

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Consorzio per lo Sviluppo Industriale della Provincia di Potenza Centro Direzionale Zona Industriale 85050 TITO SCALO (PZ) Tel.0971/659111 Fax 0971/485881 Sito internet: www.consorzioasipz.it E-mail: asi@consorzioasipz.it

Dettagli

SERVIZIO DI RICOVERO, CUSTODIA E MANTENIMENTO DI CANI CATTURATI O PER I QUALI NON E POSSIBILE LA RESTITUZIONE AI PROPRIETARI O L AFFIDAMENTO

SERVIZIO DI RICOVERO, CUSTODIA E MANTENIMENTO DI CANI CATTURATI O PER I QUALI NON E POSSIBILE LA RESTITUZIONE AI PROPRIETARI O L AFFIDAMENTO SERVIZIO DI RICOVERO, CUSTODIA E MANTENIMENTO DI CANI CATTURATI O PER I QUALI NON E POSSIBILE LA RESTITUZIONE AI PROPRIETARI O L AFFIDAMENTO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Canile_Capitolato_rev2.doc Pagina

Dettagli

CITTA DI GRAVINA IN PUGLIA

CITTA DI GRAVINA IN PUGLIA CITTA DI GRAVINA IN PUGLIA Provincia di Bari COMANDO POLIZIA MUNICIPALE Servizio: Randagismo -Iigiene Urbana- Verde Pubblico Via Tagliamento - tel. 080/3267463 - Fax :080/3267672 CAPITOLATO SPECIALE D

Dettagli

Comune di Galatina. Provincia di Lecce *********** GESTIONE DEL SERVIZIO DI AFFISSIONE MANIFESTI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI GALATINA E FRAZIONI

Comune di Galatina. Provincia di Lecce *********** GESTIONE DEL SERVIZIO DI AFFISSIONE MANIFESTI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI GALATINA E FRAZIONI GESTIONE DEL SERVIZIO DI AFFISSIONE MANIFESTI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI GALATINA E FRAZIONI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO Oggetto dell Appalto è il Servizio di affissione

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO ex art. 2, comma 1, l. 09.12.1998, n. 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO ex art. 2, comma 1, l. 09.12.1998, n. 431 A) LOCATORE CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO ex art. 2, comma 1, l. 09.12.1998, n. 431 COGNOME E NOME, nato a Luogo (CO) in data data e residente in Luogo(CO), Indirizzo e n. civico, C.F. Se società:

Dettagli

SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO PERIODO: 7 GENNAIO 11 GIUGNO 2015 CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO

SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO PERIODO: 7 GENNAIO 11 GIUGNO 2015 CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO COMUNE DI VIBO VALENTIA SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO PERIODO: 7 GENNAIO 11 GIUGNO 2015 CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO ART. 1 L'appalto ha per oggetto il servizio di trasporto scolastico per gli alunni

Dettagli

C O M U N E D I F R A T T A M A G G I O R E - provincia di Napoli - U F F I C I O T E C N I C O

C O M U N E D I F R A T T A M A G G I O R E - provincia di Napoli - U F F I C I O T E C N I C O C O M U N E D I F R A T T A M A G G I O R E - provincia di Napoli - U F F I C I O T E C N I C O MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA DELL IMPIANTO DI PUBBLICA ILLUMINAZIORE PER UN PERIODO DI UN ANNO

Dettagli

SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO DEI LAVORI DI RIFACIMENTO RECINZIONE METALLICA INTERNA CAMPO DI REPUBBLICA ITALIANA

SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO DEI LAVORI DI RIFACIMENTO RECINZIONE METALLICA INTERNA CAMPO DI REPUBBLICA ITALIANA SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO DEI LAVORI DI RIFACIMENTO RECINZIONE METALLICA INTERNA CAMPO DI CALCIO COMUNALE. REPUBBLICA ITALIANA L anno duemilaotto (2010) il giorno ( ) del mese di In Gonzaga, presso la

Dettagli

AVVISO. Nessuna responsabilità potrà essere ascritta alla Cassa ove l offerta non pervenisse in tempo utile per eventuali disguidi postali.

AVVISO. Nessuna responsabilità potrà essere ascritta alla Cassa ove l offerta non pervenisse in tempo utile per eventuali disguidi postali. Cassa Nazionale di Previdenza e Assistenza a favore dei Dottori Commercialisti Via Mantova, 1 00198 Roma Tel.: 06 47486.1 Fax: 06 4820322 http://www.cnpadc.it AVVISO La Cassa Nazionale di Previdenza e

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE APPALTO DI SERVIZI DI CONFERIMENTO RIFIUTI CER 200108

CAPITOLATO SPECIALE APPALTO DI SERVIZI DI CONFERIMENTO RIFIUTI CER 200108 CAPITOLATO SPECIALE APPALTO DI SERVIZI DI CONFERIMENTO RIFIUTI CER 200108 CAPITOLO I Natura ed oggetto dell appalto Art. 1 - Oggetto dell appalto L appalto ha per oggetto il conferimento ad idonei impianti

Dettagli

COMUNE DI TRIGOLO Provincia di Cremona

COMUNE DI TRIGOLO Provincia di Cremona COMUNE DI TRIGOLO Provincia di Cremona Allegato alla determina del R.F. n. 63 del 02.11.2009 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO OGGETTO: Fornitura del servizio di pulizie degli uffici e della palestra comunali

Dettagli

Azienda Ospedaliera Brotzu. Servizio Provveditorato Ospedale di rilievo nazionale e alta. Piazzale Ricchi 1, 09134 Cagliari

Azienda Ospedaliera Brotzu. Servizio Provveditorato Ospedale di rilievo nazionale e alta. Piazzale Ricchi 1, 09134 Cagliari Dipartimento Amministrativo Capitolato Speciale d appalto Procedura Aperta per la fornitura di G.P.L. da riscaldamento con comodato d uso gratuito del serbatoio, per i corpi separati dell Azienda Ospedaliera

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE DI GESTIONE PALESTRA DI ARRAMPICATA SPORTIVA TRA IL COMUNE DI FARA SAN MARTINO E, PER ANNI TRE

SCHEMA DI CONVENZIONE DI GESTIONE PALESTRA DI ARRAMPICATA SPORTIVA TRA IL COMUNE DI FARA SAN MARTINO E, PER ANNI TRE SCHEMA DI CONVENZIONE DI GESTIONE PALESTRA DI ARRAMPICATA SPORTIVA TRA IL COMUNE DI FARA SAN MARTINO E, PER ANNI TRE Con la presente convenzione, tra le sottoscritte parti: o Comune di FARA SAN MARTINO,

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER I SERVIZI DI PULIZIA E GUARDIANIA DEI LOCALI DEL MUSEO DEL TESSUTO DURANTE LA MOSTRA LO STILE DELLO ZAR.

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER I SERVIZI DI PULIZIA E GUARDIANIA DEI LOCALI DEL MUSEO DEL TESSUTO DURANTE LA MOSTRA LO STILE DELLO ZAR. ALLEGATO 1 PROVINCIA DI PRATO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER I SERVIZI DI PULIZIA E GUARDIANIA DEI LOCALI DEL MUSEO DEL TESSUTO DURANTE LA MOSTRA LO STILE DELLO ZAR. Pag. 1/7 PROVINCIA DI PRATO CAPITOLATO

Dettagli

SETTORE POLIZIA MUNICIPALE E AMBIENTE Ufficio Polizia Amministrativa Piazza V. Veneto, 23 Tel. 080/4628300 Fax 080/4681139

SETTORE POLIZIA MUNICIPALE E AMBIENTE Ufficio Polizia Amministrativa Piazza V. Veneto, 23 Tel. 080/4628300 Fax 080/4681139 Comune di Triggiano SETTORE POLIZIA MUNICIPALE E AMBIENTE Ufficio Polizia Amministrativa Piazza V. Veneto, 23 Tel. 080/4628300 Fax 080/4681139 CAPITOLATO D ONERI PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MANTENIMENTO,

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO PER L'AFFIDAMENTO AREA DIVERSABILI TRASPORTO SOCIALE AI CENTRI DI RIABILITAZIONE.

CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO PER L'AFFIDAMENTO AREA DIVERSABILI TRASPORTO SOCIALE AI CENTRI DI RIABILITAZIONE. CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO PER L'AFFIDAMENTO AREA DIVERSABILI TRASPORTO SOCIALE AI CENTRI DI RIABILITAZIONE. Art. l - PRINCIPI GENERALI Il presente capitolato ha per oggetto la gestione del servizio

Dettagli

FORNITURA MATERIALE ELETTRICO

FORNITURA MATERIALE ELETTRICO S.C. TECNICO PROGETTI INTEGRATI A ALLEGATO 1) FORNITURA MATERIALE ELETTRICO REDATTO DALL ASSISTENTE TECNICO SORANZO LORIS VISTO: IL DIRETTORE S.C. TECNICO PROGETTI INTEGRATI A Arch. Antonietta PASTORE

Dettagli

COMUNE DI SAN FELICE A CANCELLO. Provincia di Caserta

COMUNE DI SAN FELICE A CANCELLO. Provincia di Caserta COMUNE DI SAN FELICE A CANCELLO www.comune.sanfeliceacancello.ce.it Provincia di Caserta Settore 1 Affari Generali CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI COMUNALI Pagina 1 di 10 I N D

Dettagli

CARATTERISTICHE DEL SERVIZIO Art. 1 Oggetto

CARATTERISTICHE DEL SERVIZIO Art. 1 Oggetto COMUNE DI MONZA CAPITOLATO D ONERI PER L'AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI RIPRISTINO DELLE CONDIZIONI DI SICUREZZA E DI VIABILITÀ STRADALE E DELLE ORIGINI AMBIENTALI MEDIANTE PULITURA DELLE STRADE

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE DELL'EX MERCATO COPERTO. TRA IL COMUNE DI POLISTENA:

CONTRATTO DI LOCAZIONE DELL'EX MERCATO COPERTO. TRA IL COMUNE DI POLISTENA: CONTRATTO DI LOCAZIONE DELL'EX MERCATO COPERTO. TRA IL COMUNE DI POLISTENA: - Sede legale: 89024 Polistena (RC), via G. Lombardi - Cod.Fisc. 00232920801 P.IVA: 00232920801 - rappresentato da:, nato a il,

Dettagli

FOGLIO PATTI E CONDIZIONI

FOGLIO PATTI E CONDIZIONI COMUNE DI RESCALDINA Provincia di Milano Piazza della chiesa n. 15 tel 0331 467811 fax 0331 464755 E-mail lavoripubblici@comunedirescaldina.it SETTORE LAVORI PUBBLICI SERVIZIO DI MANUTENZIONE ORDINARIA

Dettagli

COMUNE DI COMABBIO PROVINCIA DI VARESE CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

COMUNE DI COMABBIO PROVINCIA DI VARESE CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO COMUNE DI COMABBIO PROVINCIA DI VARESE Piazza Marconi, 1/1-21020 COMABBIO - P. IVA 00261830129 Tel. 0331.968.572 int.6 - fax. 0331.968.808 e- mail: poliziamunicipale@comune.comabbio.va.it CAPITOLATO SPECIALE

Dettagli

CAPITOLATO D ONERI PER IL SERVIZIO DI RIMOZIONE NEVE E SPARGIMENTO SABBIA E SALE NELL ABITATO DI SOMAGLIA E NELLA FRAZIONE DI SAN MARTINO PIZZOLANO

CAPITOLATO D ONERI PER IL SERVIZIO DI RIMOZIONE NEVE E SPARGIMENTO SABBIA E SALE NELL ABITATO DI SOMAGLIA E NELLA FRAZIONE DI SAN MARTINO PIZZOLANO CAPITOLATO D ONERI PER IL SERVIZIO DI RIMOZIONE NEVE E SPARGIMENTO SABBIA E SALE NELL ABITATO DI SOMAGLIA E NELLA FRAZIONE DI SAN MARTINO PIZZOLANO ART. 1 OGGETTO DELL'APPALTO L'appalto ha per oggetto

Dettagli

C o m u n e d i L u v i n a t e

C o m u n e d i L u v i n a t e C o m u n e d i L u v i n a t e PROVINCIA DI VARESE CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha per oggetto l esecuzione dei lavori di rimozione della neve e di spargimento di

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA FORNITURA DI DISPOSITIVI MEDICI UROLOGICI PER L U.O. UROLOGIA E PER L U.O. CHIRURGIA PEDIATRICA

CAPITOLATO SPECIALE PER LA FORNITURA DI DISPOSITIVI MEDICI UROLOGICI PER L U.O. UROLOGIA E PER L U.O. CHIRURGIA PEDIATRICA CAPITOLATO SPECIALE PER LA FORNITURA DI DISPOSITIVI MEDICI UROLOGICI PER L U.O. UROLOGIA E PER L U.O. CHIRURGIA PEDIATRICA Atti 1517/2006 all.10 $%&' I N D I C E Art. 1 Oggetto del capitolato Art. 2 Durata

Dettagli

BENICOMUNI SRL CONCESSIONE COMMERCIALE. - con atto notaio Federico Tassinari n. 51415/2012 il Comune di Imola ha conferito

BENICOMUNI SRL CONCESSIONE COMMERCIALE. - con atto notaio Federico Tassinari n. 51415/2012 il Comune di Imola ha conferito BENICOMUNI SRL Società soggetta all'attività di direzione e coordinamento da parte del Comune di Imola CONCESSIONE COMMERCIALE Atto n. del Premesso che: - con atto notaio Federico Tassinari n. 51415/2012

Dettagli

COMUNE DI LUCOLI. (Provincia di L Aquila) CONTRATTO DI CONCESSIONE IN USO DEL TERRENO (LOTTO N. ) DI

COMUNE DI LUCOLI. (Provincia di L Aquila) CONTRATTO DI CONCESSIONE IN USO DEL TERRENO (LOTTO N. ) DI SCHEMA CONTRATTO DI CONCESSIONE ALLEGATO - C COMUNE DI LUCOLI (Provincia di L Aquila) CONTRATTO DI CONCESSIONE IN USO DEL TERRENO (LOTTO N. ) DI PROPRIETÀ COMUNALE PER L'INSTALLAZIONE DI STRUTTURE MOBILI

Dettagli

COMUNE DI CASIER CAPITOLATO D ONERI. per il servizio di noleggio full service di macchine fotocopiatrici digitali per gli Uffici comunali

COMUNE DI CASIER CAPITOLATO D ONERI. per il servizio di noleggio full service di macchine fotocopiatrici digitali per gli Uffici comunali COMUNE DI CAER CAPITOLATO D ONERI per il servizio di noleggio full service di macchine fotocopiatrici digitali per gli Uffici comunali Art. 1 Oggetto dell appalto L appalto ha per oggetto il noleggio full-service

Dettagli

Art. 1 Oggetto. Art. 2 Durata e canone. Modalità di aggiudicazione.

Art. 1 Oggetto. Art. 2 Durata e canone. Modalità di aggiudicazione. QUADERNO D ONERI PER I SERVIZI DI SORVEGLIANZA ARMATA E DI TELESORVEGLIANZA MEDIANTE COLLEGAMENTO AL SISTEMA D ALLARME DEL MUSEO G. FATTORI PRESSO VILLA MIMBELLI E DELLA STRUTTURA ESPOSITIVA ATTIGUA EX

Dettagli

====================================================================

==================================================================== Sito internet: www.comune.platania.cz.it Comune di Platania Provincia di Catanzaro Via Roma, 18 Tel. 0968/205010-405051 - Fax 0968/205910 Servizio 4: Appalti-Contratti-Espropri E-mail - comune.platania@tiscali.it

Dettagli