COMUNE DI TERNI. Cod. Fisc./ Part. IVA RELAZIONE ISTRUTTORIA (ALLEGATO FACENTE PARTE INTEGRANTE DEL PROVVEDIMENTO FINALE)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI TERNI. Cod. Fisc./ Part. IVA 00175660554 RELAZIONE ISTRUTTORIA (ALLEGATO FACENTE PARTE INTEGRANTE DEL PROVVEDIMENTO FINALE)"

Transcript

1 _ COMUNE DI TERNI DIREZIONE SERVIZI DECENTRATI E SERVIZI A RETE Sede Distaccata di Via Fratini n TERNI Telefono fisso 0744/ Fax / on pages:www.comune.terni.it RISPOSTA A NOTA PROT. GEN.LE N : PROTOCOLLO GENERALE N (da citare nella risposta): PROTOCOLLO INTERNO N : Cod. Fisc./ Part. IVA RELAZIONE ISTRUTTORIA TERNI, (ALLEGATO FACENTE PARTE INTEGRANTE DEL PROVVEDIMENTO FINALE) _ Vista la L. 241/90, il Responsabile del Procedimento, Preso atto: - Che con Delibera di G.C. n. 544 del avente per oggetto La consistenza delle strade private d uso pubblico all interno e all esterno dei centri abitati: monitoraggio, definizione dell uso pubblico, acquisizione al demanio, classificazione amministrativa è stato approvato l atto d indirizzo relativo anche all accorpamento al demanio di strade vicinali utilizzate ininterrottamente da oltre venti anni con le procedure di cui all art. 31 comma 21 e 22 della L. 448/98; - Che la Giunta Comunale con atto deliberativo n. 334 del ha approvato un proprio atto d indirizzo e di controllo politico-amministrativo che prende atto della necessità di accorpare al demanio stradale, le strade urbane private d uso pubblico presso la IV Circoscrizione Colleluna e precisamente in Loc. Borgo Rivo e Campitelli, dove si è esteso il centro abitato e dove esiste quasi la totalità di strade di tale natura. Tale necessità è sentita nel territorio da tutti i residenti ed utenti delle strade tanto che il Consiglio della 4^ Circoscrizione con propria Delibera n. 39 del ha approvato l atto avente per oggetto: Riclassificazione delle strade site nel territorio dell IV Circoscrizione da private ad uso pubblico a strade comunali ; - Che le strade d uso pubblico in Loc. Borgo Rivo e Campitelli hanno tale destinazione finalistica da oltre 20 anni per cui si potrà procedere all accorpamento al demanio stradale con l adesione preventiva dei proprietari prevista con lo strumento della revisione catastale ex art. 31 comma 21 e 22 della L. 448/98; - Che nell atto d indirizzo fu approvato che per le strade i cui requisiti sono sufficienti a considerarle soddisfacenti per l interesse della collettività occorre valutare se può sorgere o meno uno specifico interesse dell amministrazione comunale ad acquisirne l esclusiva proprietà, acquisizione che avrebbe come conseguenza l assunzione completa di tutti gli oneri relativi. Le attivazioni delle procedure relative debbono, quindi, avvenire con il principio del giudizio di convenienza per l interesse della collettività. Per tale scopo l acquisizione delle strade può avvenire sono a mezzo di regolari negozi giuridici con le parti interessate, fissando di volta in volta le condizioni ed i termini per attivare l azione amministrativa, tenendo conto dell esercizio discrezionale di cui è titolare la P.A:, legittimato e giustificato dall interesse collettivo e comunque perseguendo l atteggiamento volto ad evitare anche possibili danni all erario;

2 Considerato: - Che il Servizio Manutenzione delle strade ed Infrastrutture a rete del Comune di Terni in data comunicava ai vari soggetti proprietari delle aree destinate ad uso pubblico di transito da oltre 20 anni (VIA DEL LARICE-CEDRO) l avvio del procedimento amministrativo ai sensi della L. 241/90, chiedeva il consenso ai fini della demanializzazione delle aree private ex art. 31 comma 21 e 22 della L. 448/98, comunicava in via semplificata che avrebbe considerato acquisito il consenso dei proprietari, qualora, trascorsi 15 giorni dal ricevimento della raccomandata a/r, non avesse ricevuto formale nota di dissenso all accorpamento tra le strade comunali o non avesse ricevuto altre osservazioni o richieste. Si avvisava che trascorso il termine indicato il Comune avrebbe avviato le procedure previste per Legge; - Che si ritiene acquisito il consenso dei proprietari delle aree destinate ad uso pubblico di transito come strada urbana ex art. 2 comma 7 D.Lgs. 285/92, come risulta dal prospetto che segue: PROPRIETARIO IDENTIFICATIVO IMMOBILE PROTOCOLLO DELL ATTO DI CONSENSO (art. 31 comma 21 L. 448/98) MARCONI BRUNO (C.F. MRCBRN43D23045E SPARAMONTI SANTA (C.F. SPRSNT19R66A045S) MARCONI BRUNO (C.F. MRCBRN43D23045E SPARAMONTI SANTA (C.F. SPRSNT19R66A045S ) MARCONI FRANCO (C.F. MRCFNC46R22L117W) MANNI GINA (C.F. MNNGNI23C41L117B) MANNI CATERINA (C.F. MNNCRN74D47L117W) MANNI CINZIA (C.F. MNNCNZ65M47L117E) MORETTI ADELE (C.F. MRTDLA29T69M082H) STEFANINI CARLA (C.F. STFCRL67M66L117Z) STAFANINI GIAMPIERO (C.F. STFGPR51S24L117G) STEFANINI ORIANO (C.F. STFRNO53M11L117D) CRUCIANI MAURO (C.F. CRCMRA62H12L117M) CRUCIANI ROSANGELA (C.F. CRCRNG55A42L188G) CRUCIANI WALTER (C.F. CRWTR59T16L188O) VESCARELLI GIULIANA (C.F. VSCGL130D58A045D) DE SANTIS FABIO (C.F. DSNFBA70D25L117O) DESANTIS SANDRO (C.F. DSNSDR65R16L117E) FOGLIO 66 MAPPALE ,00) FOGLIO 66 MAPPALE ,00) FOGLIO 66 MAPPALE ,00) FOGLIO 66 MAPPALE 372 Comune di Terni (mq. 450,00) FOGLIO 66 MAPPALE ,00) FOGLIO 66 MAPPALE ,00) prot. del (data notifica: ) prot del prot del trascorsi 15 giorni dagli avvisi: prot del del data notifica del data notifica del data notifica del prot del Prot del Prot del Prot del data notifica : prot del

3 CIRIBUCHI GIULIANA (C.F. CRBGLN40L45L118J) MANNI VITTORIO (C.F. MNNVTR36C07A045A) CIRIBUCO MARINO (C.F. CRBMRN25S13L188T) MANNI NELLA (C.F. MNNNLL28H70A045F) LAZZARINI RAFFAELA (C.F. LZZRFL77P55L117L) ROSETTI NICO (C.F. RSTNC172P13L117V) LISTANTI ANNA RITA (C.F. LSTNRT38H47L117C) VENTURI LEONELLO (C.F. VNTLLL30R06A262F) PANI CORRADO (C.F.PNACRD74T19L117M) GODOY ELENA DE LAS MERCEDES (C.F. GDYLDL75M69Z603D) LATINI MASSIMILIANO (C.F. LTNMSM71M16A262R) ROSELLI CARLO (C.F. RSLCRL53M27L117D) TOCCACELI RIDIO (C.F. TCCRDI48P21L117A) TOCCACELI RINA (C.F. TCCRNI52D51L117S) PIO SODALIZIO DELLE RIPARATRICI DEL S. VOLTO DEL NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO ( FOGLIO 66 MAPPALE ,00) FOGLIO 66 MAPPALE 387 del catasto dei Terreni del 613,00) FOGLIO 66 MAPPALE ,00) FOGLIO 66 MAPPALE 124 del catasto dei Terreni del 560,00 Prot del data notifica prot del prot del prot del Prot del Prot del Prot del Prot del Prot del Prot del prot del Data notifica: Che le particelle catastali indicate nella tabella precedente sono adibite ad uso pubblico di transito da oltre 20 anni, in quanto poste all interno del centro abitato di Terni; - Che ai sensi del disposto ex art. 22 della L (allegato F), secondo la quale fanno parte delle strade comunali le piazze, gli spazi ed i vicoli ad essi adiacenti aperti sul suolo pubblico, restando ferme le consuetudini, le convenzioni esistenti ed i diritti acquisiti, il Comune di Terni ha sempre ritenuto presente una presunzione iuris tantum di appartenenza al demanio comunale dell area adibita a strada, poiché ricadente nel territorio urbano, inserita nel complesso viario del Comune e perché costituisce parte integrante dell agglomerato urbano; - Che la presunzione di demanialità di un area adibita a viabilità d uso pubblico non può che avere carattere relativo e, come tale, è destinata a cadere di fronte all esistenza di elementi probatori che sono idonei a dimostrare il carattere privato dello spazio. Nel caso specifico, seppur tenendo conto della destinazione e della finalità pubblicistica consolidata. La tratta di VIA DEL LARICE VIA DEL CEDRO oggetto del procedimento non presenta l elemento oggettivo della proprietà in capo al Comune di Terni, in quanto i proprietari dei singoli immobili hanno espressamente evidenziato la mancata costituzione della demanialità su una

4 porzione di strada proprio con la propria dichiarazione di volontà per la cessione del diritto di proprietà e formale consenso ai fini dell accorpamento di tale area al demanio stradale comunale; - Che la giurisprudenza, rifiutando il principio della demanialità ipso iure e senza indennizzo, è pacifica nell affermare che una strada privata non diventa pubblica per il semplice fatto che risulti aperta al pubblico transito o che i proprietari di essa tollerino tale uso, ma è necessario che la p.a. acquisti comunque la proprietà della strada; - Che al fine che un area privata venga a far parte del demanio stradale ed assuma, quindi, la natura di strada pubblica, non basta né che vi si esplichi di fatto il transito del pubblico, con la sua concreta effettiva ed attuale destinazione al pubblico transito e l occupazione sine titulo dell area da parte della pubblica amministrazione, né la mera previsione programmatica della sua destinazione a strada pubblica, né l intervento di atti di riconoscimento da parte del Comune di Terni circa la funzione assolta, ma è necessario che la strada risulti di proprietà del Comune di Terni in base ad un atto idoneo a trasferire il dominio e che essa continui ad essere destinata all uso pubblico; - Che per le aree di cui ci occupiamo, sono state compiuti tutti gli apprezzamenti soggettivi del caso, accertato l uso pubblico ed è stato concluso un giudizio di convenienza per l interesse della collettività ad accorparle al demanio stradale comunale con lo strumento della straordinaria revisione catastale. Sulla base del giudizio di convenienza sono stati fissate le modalità per attivare l azione amministrativa, tenendo conto dell esercizio discrezionale di cui è titolare la P.A:, legittimato e giustificato dall interesse collettivo e comunque perseguendo l atteggiamento volto ad evitare anche possibili danni all erario; - Che le aree oggetto del procedimento vanno accorpata al demanio e successivamente classificate tra le strade comunali per effetto del disposto delle disposizioni contenute nell art. 2 comma 7 del D.Lgs. 285/92 (Codice della Strada) che definisce le strade urbane anche di tipo locale sempre comunali quando siano situate all interno dei centri abitati; - Di prendere atto che la strada va classificata comunale per effetto disposto di cui all art. 2 comma 7 del D.Lgs. 285/92 (Codice della Strada) e quindi accorpata al demanio stradale; - L adozione del provvedimento ai sensi e per gli effetti di cui all art. 31 comma 21 e 22 della L. 448/98 con la quale le aree private destinate a strada d uso pubblico da oltre 20 anni, vengano accorpate al demanio delle strade comunali, prendendo atto del consenso alla cessione da parte dei proprietari; - Di dichiarare,subordinatamente all adozione del provvedimento di cui all art. 31 comma 21 e 22 della L.448/98, il carattere demaniale delle aree destinate a strada di pubblico transito, poiché sono presenti gli elementi costitutivi della demanialità, ovvero: l appartenenza della Strada al Comune di Terni (elemento soggettivo) e la sua destinazione ad una funzione pubblica (elemento finalistico); - Di richiedere la registrazione e la trascrizione del provvedimento presso la Conservatoria dei Registri Immobiliari a completo titolo gratuito come disposto dal comma 21 dell art. 31 della Legge 23 dicembre 1998, n. 448; - Di procedere alla classificazione della strada tra le strade comunali con le procedure previste dal D.Lgs. 285/92 s.m.i e dalla L.R. 46/97, una volta accorpate al demanio stradale anche le aree che sono ancora da frazionare; - Di incaricare la Direzione Servizi Decentrati e Servizi a Rete: Servizio manutenzione delle strade ed infrastrutture a rete del Comune di Terni ad all esecuzione del provvedimento e alla registrazione e trascrizione del provvedimento a titolo gratuito e di attivare le procedure per la classificazione a comunale della strada con le procedure di cui D. L.vo n 285/92 (Codice della Strada ) e L.R. n 46/97; - Di dichiarare il provvedimento immediatamente eseguibile, ai sensi dell art. 134, 4 comma del D.Lgs. n. 267 del ; Si ritiene conclusa l attività istruttoria necessaria al fine di approvare il provvedimento finale di competenza del Consiglio Comunale che prenda atto della presente relazione

5 istruttoria che farà parte del provvedimento finale con le seguenti ulteriori considerazioni: - Che la strada va classificata comunale per effetto disposto di cui all art. 2 comma 7 del D.Lgs. 285/92 (Codice della Strada) e quindi accorpata al demanio stradale; - Che è necessario adottare il provvedimento ai sensi e per gli effetti di cui all art. 31 comma 21 e 22 della L. 448/98 con la quale le aree private destinate a strada d uso pubblico da oltre 20 anni, vengano accorpate al demanio delle strade comunali, prendendo atto del consenso alla cessione da parte dei proprietari; - Che è necessario dichiarare,subordinatamente all adozione del provvedimento di cui all art. 31 comma 21 e 22 della L.448/98, il carattere demaniale delle aree destinate a strada di pubblico transito, poiché sono presenti gli elementi costitutivi della demanialità, ovvero: l appartenenza della Strada al Comune di Terni (elemento soggettivo) e la sua destinazione ad una funzione pubblica (elemento finalistico); - Che è necessaria la registrazione e la trascrizione del provvedimento presso la Conservatoria dei Registri Immobiliari a completo titolo gratuito come disposto dal comma 21 dell art. 31 della Legge 23 dicembre 1998, n. 448; - Che è necessaria la classificazione della strada tra le strade comunali con le procedure previste dal D.Lgs. 285/92 s.m.i e dalla L.R. 46/97, una volta accorpate al demanio stradale anche le aree che sono ancora da frazionare; IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO (Geom. Fausto Marrocolo)

C O M U N E D I D E R U T A

C O M U N E D I D E R U T A C O M U N E D I D E R U T A PROVINCIA DI PERUGIA OGGETTO: Piano Attuativo di iniziativa privata in Variante al PRG Parte Operativa, sensi e per gli effetti della L.R. 11/2005, riguardante l ambito urbano

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE COPIA N 43 del 04/08/2014 OGGETTO: Strada vicinale "Di Valli" in loc. Cerbaiola, Capoluogo - Diversa classificazione da strada vicinale a strada comunale.

Dettagli

OGGETTO: Polo Integrato nel campo della moda (PIUSS). Affidamento incarico per frazionamento aree di cantiere e da assoggettare a diritto di passo.

OGGETTO: Polo Integrato nel campo della moda (PIUSS). Affidamento incarico per frazionamento aree di cantiere e da assoggettare a diritto di passo. SETTORE RISORSE E INNOVAZIONE SERVIZIO PATRIMONIO IMMOBILIARE E STIME DETERMINAZIONE N. 58 DEL 22-02-2012 OGGETTO: Polo Integrato nel campo della moda (PIUSS). Affidamento incarico per frazionamento aree

Dettagli

P.I. Modelli documentazione. All. NTO 03. Provincia di Verona. Elaborato

P.I. Modelli documentazione. All. NTO 03. Provincia di Verona. Elaborato Comune di Rivoli Veronese Provincia di Verona P.I. Elaborato All. NTO 03 Modelli documentazione GRUPPO DI LAVORO Progettisti Incaricati Ing. Mario Medici Arch. Nicola Grazioli Arch. Emanuela Volta Collaboratore:

Dettagli

COMUNE DI BIBBIENA (Provincia di Arezzo)

COMUNE DI BIBBIENA (Provincia di Arezzo) SERVIZIO: U.O. N. 6 TECNICO LL.PP. (allegato 1) COMUNE DI BIBBIENA (Provincia di Arezzo) Protocollo n. 7572 del 14/04/2015 allegati n.: (da citare eventualmente nella corrispondenza) Responsabile del procedimento:

Dettagli

CONVENZIONE in attuazione della delibera del Consiglio comunale di Spinea n. 32 del 25/05/2012

CONVENZIONE in attuazione della delibera del Consiglio comunale di Spinea n. 32 del 25/05/2012 CONVENZIONE in attuazione della delibera del Consiglio comunale di Spinea n. 32 del 25/05/2012 fra il COMUNE DI SPINEA, cf. 82005610272, rappresentato in questo atto dall arch. Fiorenza Dal Zotto nata

Dettagli

(Provincia di Parma) Piazza Libertà n 1 - Telefono 0521/669611 fax 0521/669669 (C.A.P. 43058)

(Provincia di Parma) Piazza Libertà n 1 - Telefono 0521/669611 fax 0521/669669 (C.A.P. 43058) (Provincia di Parma) Piazza Libertà n 1 - Telefono 0521/669611 fax 0521/669669 (C.A.P. 43058) Proposta n 193/2009 DETERMINAZIONE N 175 IN DATA 02.09.2009 SERVIZIO ASSETTO ED USO DEL TERRITORIO, SVILUPPO

Dettagli

Prima iscrizione degli immobili al CEU (estensione procedure di cui alla circ. n.1/2009) e controlli sulle titolarità

Prima iscrizione degli immobili al CEU (estensione procedure di cui alla circ. n.1/2009) e controlli sulle titolarità Direzione Centrale Catasto e Cartografia Modalità di aggiornamento relative alle intestazioni catastali presenti nelle dichiarazioni di DOCFA e nelle Domande di Volture Prima iscrizione degli immobili

Dettagli

Superficie commerciale: Mq. 73,00. Canone annuo: unità immobiliare non locata. Condominio: Si

Superficie commerciale: Mq. 73,00. Canone annuo: unità immobiliare non locata. Condominio: Si STUDIO TECNICO GEOMETRA MICHELE COSTANZO COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA RELAZIONE TECNICA del 26-09-2012 Settore Ambiente e Patrimonio Ufficio Patrimonio Codice Elenco Patrimonio Comunale: n. Provincia:

Dettagli

1. Dati del dichiarante IL SOTTOSCRITTO

1. Dati del dichiarante IL SOTTOSCRITTO Spazio per apporre il timbro di protocollo Spazio per la vidimazione Data L addetto alla ricezione N.B: Il presente documento è privo di validità in assenza di vidimazione da parte del SUAP. La vidimazione

Dettagli

Premesso che: - con decreto del Direttore regionale delle foreste e dei parchi, ora Direzione centrale risorse rurali, agroalimentari e forestali, n.

Premesso che: - con decreto del Direttore regionale delle foreste e dei parchi, ora Direzione centrale risorse rurali, agroalimentari e forestali, n. Premesso che: - con decreto del Direttore regionale delle foreste e dei parchi, ora Direzione centrale risorse rurali, agroalimentari e forestali, n. 613 di data 12 novembre 1992 è stata affidata in concessione

Dettagli

C O M U N E D I C A S T E N A S O Provincia di Bologna VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

C O M U N E D I C A S T E N A S O Provincia di Bologna VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Pubblicato all Albo Pretorio di questo Comune dal 26/05/2008 al 10/06/2008 Numero di registro 317 L incaricato della pubblicazione C O M U N E D I C A S T E N A S O Provincia di Bologna VERBALE DI DELIBERAZIONE

Dettagli

COMUNE DI FINALE EMILIA

COMUNE DI FINALE EMILIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA C O P I A APPROVAZIONE CONTRATTO DI LOCAZIONE CON DOTT.SSA STEFANIA MAINI PER L'UTILIZZO DELL'AMBULATORIO C/O LA DELEGAZIONE

Dettagli

ACCORDO. (ex art. 6 della L.R. n. 11/2004) tra IL COMUNE DI CASALEONE

ACCORDO. (ex art. 6 della L.R. n. 11/2004) tra IL COMUNE DI CASALEONE ACCORDO (ex art. 6 della L.R. n. 11/2004) tra IL COMUNE DI CASALEONE e AMBROSI NERINO, AMBROSI FABIO, AMBROSI ROBERTO I sottoscritti AMBROSI NERINO nato a Casaleone il 05.02.1965, residente in Casaleone

Dettagli

COMUNE DI CASTELLO DI SERRAVALLE. - Provincia di Bologna - REPUBBLICA ITALIANA ACCORDO PRELIMINARE AI SENSI DELL ART. 18 DELLA LEGGE DELLA

COMUNE DI CASTELLO DI SERRAVALLE. - Provincia di Bologna - REPUBBLICA ITALIANA ACCORDO PRELIMINARE AI SENSI DELL ART. 18 DELLA LEGGE DELLA COMUNE DI CASTELLO DI SERRAVALLE - Provincia di Bologna - Repertorio n.. REPUBBLICA ITALIANA ACCORDO PRELIMINARE AI SENSI DELL ART. 18 DELLA LEGGE DELLA REGIONALE 24 MARZO 2000, N. 20 E ART. 11 LEGGE N.

Dettagli

COMUNE DI LARI Provincia di Pisa

COMUNE DI LARI Provincia di Pisa COMUNE DI LARI Provincia di Pisa DETERMINAZIONE N. 519 Numerazione servizio 201 Data di registrazione 17/12/2009 COPIA Oggetto : DECRETO DI ESPROPRIO RELATIVO A PROCEDIMENTO ESPROPRIATIVO PER PUBBLICA

Dettagli

C O N S O R Z I O A T T I V I T A' P R O D U T T I V E - A R E E E S E R V I Z I -

C O N S O R Z I O A T T I V I T A' P R O D U T T I V E - A R E E E S E R V I Z I - C O N S O R Z I O A T T I V I T A' P R O D U T T I V E - A R E E E S E R V I Z I - OGGETTO N. 85: Società EURO BAR Srl, proprietaria superficiaria del lotto di terreno, relativo al fabbricato ubicato nel

Dettagli

BENI IMMOBILI DEMANIALI

BENI IMMOBILI DEMANIALI COMUNE DI LUISAGO PROVINCIA DI COMO INVENTARIO BENI COMUNALI ANN0 2013 BENI IMMOBILI DEMANIALI - TERRENI - Decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267 "Testo unico delle leggi sull'ordinamento degli Enti

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 30 DEL 10 LUGLIO 2006

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 30 DEL 10 LUGLIO 2006 CITTA DI MONDRAGONE - (Provincia di Caserta) - Estratto del decreto relativo al deposito, presso la Cassa Depositi e Prestiti - Direzione Provinciale del Tesoro di Caserta - Servizio Cassa Depositi e Prestiti,

Dettagli

COMUNE DI BIELLA Provincia di Biella REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLE STRADE VICINALI DI USO PUBBLICO

COMUNE DI BIELLA Provincia di Biella REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLE STRADE VICINALI DI USO PUBBLICO COMUNE DI BIELLA Provincia di Biella REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLE STRADE VICINALI DI USO PUBBLICO Approvato con Deliberazione C.C. n. 155 del 20.12.2011 PREMESSA Il presente regolamento disciplina

Dettagli

PIANO DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI IMMOBILIARI (art. 58 del D.L. n. 112/2008, convertito con modificazioni dalla L. 6.8.2008 n.

PIANO DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI IMMOBILIARI (art. 58 del D.L. n. 112/2008, convertito con modificazioni dalla L. 6.8.2008 n. PIANO DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI IMMOBILIARI (art. 58 del D.L. n. 112/2008, convertito con modificazioni dalla L. 6.8.2008 n. 133) approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 20 dell'11.3.2011

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Copia COMUNE DI VANZAGHELLO C.C. 25 01/08/2008 oggetto: Adozione di Programma Integrato d'intervento "immobiliare Monica" ai sensi dell'art. 87 e segg. L.R. 12/2005 in variante al Piano di Governo del

Dettagli

(ALLEGATO SUB A) COMUNE DI RUBIERA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REPUBBLICA ITALIANA

(ALLEGATO SUB A) COMUNE DI RUBIERA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REPUBBLICA ITALIANA (ALLEGATO SUB A) COMUNE DI RUBIERA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REPUBBLICA ITALIANA Accordo con privato, a sensi dell art. 11 della legge n. 241/1990 e s.m., nonché dell art. 20 della legge reg. E. R. n.

Dettagli

Riepilogo beni immobili in Concessione/locazione a lungo termine

Riepilogo beni immobili in Concessione/locazione a lungo termine ALLEGATO A Riepilogo beni immobili in alienazione IMMOBILE UBICAZIONE VALORE di stima VALORE inventario 1) Terreno inutilizzato in loc. Mazzetta 2) Ex area stradale in loc. Mazzetta(Questura) 3) Frastagli

Dettagli

REGIONE MARCHE 1 ASSEMBLEA LEGISLATIVA IX LEGISLATURA DOCUMENTI PROPOSTE DI LEGGE E DI ATTO AMMINISTRATIVO RELAZIONI

REGIONE MARCHE 1 ASSEMBLEA LEGISLATIVA IX LEGISLATURA DOCUMENTI PROPOSTE DI LEGGE E DI ATTO AMMINISTRATIVO RELAZIONI REGIONE MARCHE 1 ASSEMBLEA LEGISLATIVA Relazione della I Commissione permanente AFFARI ISTITUZIONALI; AFFARI GENERALI; CIRCOSCRIZIONI COMUNALI; POLIZIA LOCALE, URBANA E RURALE; ENTI LOCALI; ORDINAMENTO

Dettagli

AREA TECNICA-AMBIENTE-TERRITORIO. SERVIZIO: Lavori Pubblici

AREA TECNICA-AMBIENTE-TERRITORIO. SERVIZIO: Lavori Pubblici COMUNE DI SANT EGIDIO ALLA VIBRATA (Provincia di Teramo) Tel. 0861/846511 Fax 0861/840203 Part. IVA:00196900674 e-mail:info@comune.santegidioallavibrata.te.it AREA TECNICA-AMBIENTE-TERRITORIO SERVIZIO:

Dettagli

STIMA DEL PIU PROBABILE VALORE DI MERCATO DI UN BENE IMMOBILIARE DI PROPRIETA REGIONALE. Comune di Cagliari - Magazzino in via Caprera, 8

STIMA DEL PIU PROBABILE VALORE DI MERCATO DI UN BENE IMMOBILIARE DI PROPRIETA REGIONALE. Comune di Cagliari - Magazzino in via Caprera, 8 STIMA DEL PIU PROBABILE VALORE DI MERCATO DI UN BENE IMMOBILIARE DI PROPRIETA REGIONALE Comune di Cagliari - Magazzino in via Caprera, 8 Ottobre 2007 Pagina 1 di 15 Contenuto della stima. Capo 1 1.1 Introduzione

Dettagli

Sede amministrativa 30027 SAN DONA DI PIAVE Piazza A. de Gasperi, 5. Foglio 49 mappale 620 foglio 49 mappale 422 sub 17,39

Sede amministrativa 30027 SAN DONA DI PIAVE Piazza A. de Gasperi, 5. Foglio 49 mappale 620 foglio 49 mappale 422 sub 17,39 CENSIMENTO IMMOBILI_GIUGNO 2013 INDICE Sede amministrativa San Donà di Piave_1 Ospedale San Donà di Piave_2 Distretto n.1 Basso Piave San Donà di Piave_3 SERD San Donà di Piave_4 Morgue ospedale San Donà

Dettagli

DIREZIONE GENERALE 2013 01210/115 Direzione Servizi Tributari, Catasto e Suolo Pubblico Servizio Arredo Urbano FE 0/B CITTÀ DI TORINO

DIREZIONE GENERALE 2013 01210/115 Direzione Servizi Tributari, Catasto e Suolo Pubblico Servizio Arredo Urbano FE 0/B CITTÀ DI TORINO DIREZIONE GENERALE 2013 01210/115 Direzione Servizi Tributari, Catasto e Suolo Pubblico Servizio Arredo Urbano FE 0/B CITTÀ DI TORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE 19 marzo 2013 Convocata la Giunta

Dettagli

Contratto-tipo preliminare di compravendita immobiliare

Contratto-tipo preliminare di compravendita immobiliare Contratto-tipo preliminare di compravendita immobiliare Con la presente scrittura privata, da valere a ogni effetto di legge, i signori: - (Tizio) nato a il giorno, residente a, via n., codice fiscale,

Dettagli

SOGGETTI PARTECIPANTI AL P.I.I. DI VIA MILANO n.227 (comparto ARE 6) che sottoscrivono la proposta di convenzione:

SOGGETTI PARTECIPANTI AL P.I.I. DI VIA MILANO n.227 (comparto ARE 6) che sottoscrivono la proposta di convenzione: INDICE SOGGETTI PARTECIPANTI AL P.I.I. PAG. 1 INTERVENTI PREVISTI PAG. 1 PROIEZIONE COSTI COMPLESSIVI AI FINI DELL ATTUAZIONE DEL P.I.I. A CURA DEL SOGGETTO ATTUATORE PAG. 2 QUANTIFICAZIONE DELLE CONVENIENZE

Dettagli

Comune di Alliste Provincia di Lecce PIANO DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI IMMOBILIARI 2013-2015

Comune di Alliste Provincia di Lecce PIANO DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI IMMOBILIARI 2013-2015 Comune di Alliste Provincia di Lecce PIANO DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI IMMOBILIARI 2013-2015 DECRETO-LEGGE 25/06/2008 n. 112, G.U. n. 147 del 25/06/2008 Disposizioni urgenti per lo sviluppo economico,

Dettagli

D1 11 PROGETTO PRELIMINARE DOCUMENTAZIONE CATASTALE ED ATTO DI COMPRAVENDITA

D1 11 PROGETTO PRELIMINARE DOCUMENTAZIONE CATASTALE ED ATTO DI COMPRAVENDITA 5 4 3 2 1 AGG. DATA AGGIORNAMENTO PROVINCIA DI BELLUNO COMUNE DI LIMANA PROGETTO DI RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA demolizione e ricostruzione in sito per la realizzazione di un complesso residenziale PROGETTO

Dettagli

TRIBUNALE DI LANCIANO RELAZIONE DI PERIZIA

TRIBUNALE DI LANCIANO RELAZIONE DI PERIZIA TRIBUNALE DI LANCIANO CONSULENZA TECNICA D UFFICIO NELLA PROCEDURA ESECUTIVA N 42/00 R.G.E. RELAZIONE DI PERIZIA STRALCIO Lanciano, 20/01/2004 Il Consulente Tecnico geom. Pino Cicalini pag. 2 INDICE 1.INCARICO

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO IMMEDIATAMENTE ESEGUIBILE Deliberazione n. 217 del 14/11/2013 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO CESSIONE IN PROPRIETÀ DI AREA GIÀ CONCESSA IN DIRITTO DI SUPERFICIE NELL AMBITO DEL

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E L ALIENAZIONE DEI TERRENI DI PROPRIETA DEL COMUNE

REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E L ALIENAZIONE DEI TERRENI DI PROPRIETA DEL COMUNE REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E L ALIENAZIONE DEI TERRENI DI PROPRIETA DEL COMUNE Deliberazione consiliare n. 87 dd. 9 ottobre 2008 divenuta esecutiva in data 1 novembre 2008 2 REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE

Dettagli

Provvedimento n 020 del 24/04/2015

Provvedimento n 020 del 24/04/2015 UNIONE MONTANA ALTA VALLE DEL METAURO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE SUAP - GESTIONE ASSOCIATA Provvedimento n 020 del 24/04/2015 Oggetto: TITOLO UNICO DIGITALE PER: RICHIESTA DI TITOLO UNICO

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI

INFORMAZIONI PERSONALI Formato europeo P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo POLATO CARLO Telefono 0429/656108 VIA VITTORIO 33/A 35040 PONSO PD Fax 0429/95014 E-mail edilizia pubblica@comune.ponso.pd.it

Dettagli

COMUNE DI SILEA ( Provincia di Treviso )

COMUNE DI SILEA ( Provincia di Treviso ) COMUNE DI SILEA ( Provincia di Treviso ) Via Don. G. Minzoni, 12 31057 Silea Tel. 0422/365731 Fax 0422/460483 e-mail: urbanistica@comune.silea.tv.it- sito internet: www.comune.silea.tv.it AREA 4^ - GESTIONE

Dettagli

Guida pratica sulle principali fasi della procedura espropriativa per l esecuzione di opere di pubblica utilità.

Guida pratica sulle principali fasi della procedura espropriativa per l esecuzione di opere di pubblica utilità. Guida pratica sulle principali fasi della procedura espropriativa per l esecuzione di opere di pubblica utilità. CAP.1: Presupposti per l avvio della procedura espropriativa. La presente guida si riferisce

Dettagli

COMUNE DI CAIVANO (NA)

COMUNE DI CAIVANO (NA) COMUNE DI CAIVANO (NA) U F F I C I O T E C N I C O S E T T O R E X U R B A N I S T I C A SERVIZIO PIANIFICAZIONE TERRITORIO- EDILIZIA PRIVATA ABUSIVISMO EDILIZIO Via Marzano, n 19 te.l 081 8800653 fax

Dettagli

COMUNE DI CASTIGLIONE DEI PEPOLI

COMUNE DI CASTIGLIONE DEI PEPOLI COMUNE DI CASTIGLIONE DEI PEPOLI DELIBERAZIONE N. 100 C O P I A VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Oggetto: COSTITUZIONE VINCOLO DESTINAZIONE DI STRUTTURA SOCIO-ASSISTENZIALE (CASA PROTETTA)

Dettagli

COMUNE DI CAPANNORI SERVIZIO SVILUPPO LOCALE CONVENZIONE CARRAIA GRUPPO DI PROGETTAZIONE: arch. Giulio Balistreri. arch. Daniele Galliani.

COMUNE DI CAPANNORI SERVIZIO SVILUPPO LOCALE CONVENZIONE CARRAIA GRUPPO DI PROGETTAZIONE: arch. Giulio Balistreri. arch. Daniele Galliani. COMUNE DI CAPANNORI SERVIZIO SVILUPPO LOCALE oggetto: ubicazione: CONVENZIONE CARRAIA GRUPPO DI PROGETTAZIONE: progettista: progetto viabilità di scorrimento: indagini geologiche: rilievi: collaborazione:

Dettagli

Studio Tecnico Pogliano geom. Domenico P.I. 09141070012

Studio Tecnico Pogliano geom. Domenico P.I. 09141070012 OGGETTO : Collaborazione Tecnica La presente per informarvi sulla mia disponibilità ad eseguire una collaborazione tecnica per il disbrigo di pratiche edilizie/catastali e quant altro. La mia struttura

Dettagli

Piano degli Interventi Comune di Zimella -VR- Registro dei crediti edilizi

Piano degli Interventi Comune di Zimella -VR- Registro dei crediti edilizi Comune di ZIMELLA Provincia di Verona P.I. 2^ fase Elaborato N.T.O. Scala Registro dei Crediti Edilizi di cui all'art.17 comma 5 della LRV n 11/2004 GRUPPO DI LAVORO Ufficio Tecnico Comunale Geom. Claudio

Dettagli

CONFERIMENTO DI DIRITTI PATRIMONIALI SU IMMOBILI DI CIVICA PROPRIETA ALLA FONDAZIONE TEATRO CARLO FELICE

CONFERIMENTO DI DIRITTI PATRIMONIALI SU IMMOBILI DI CIVICA PROPRIETA ALLA FONDAZIONE TEATRO CARLO FELICE 133 2 0 - DIREZIONE PATRIMONIO, DEMANIO E IMPIANTISTICA SPORTIVA - SETTORE AMMINISTRATIVO E DEMANIO Proposta di Deliberazione N. 2015-DL-245 del 22/07/2015 CONFERIMENTO DI DIRITTI PATRIMONIALI SU IMMOBILI

Dettagli

1. Dati del tecnico incaricato del collaudo IL SOTTOSCRITTO

1. Dati del tecnico incaricato del collaudo IL SOTTOSCRITTO Spazio per apporre il timbro di protocollo Spazio per la vidimazione Data Perseguito L addetto alla ricezione Spett.le Sportello Unico per le Attività Produttive Comune di Castellammare del Golfo Verbale

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO DIVERSO. La Sig.ra FAVERIO dott.ssa ALICE, che interviene al presente atto in qualità

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO DIVERSO. La Sig.ra FAVERIO dott.ssa ALICE, che interviene al presente atto in qualità CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO DIVERSO La Sig.ra FAVERIO dott.ssa ALICE, che interviene al presente atto in qualità di Responsabile dell Area amministrativa finanziaria del COMUNE DI FINO MORNASCO, C.F./P.IVA

Dettagli

Schema di convenzione di Lottizzazione

Schema di convenzione di Lottizzazione Schema di convenzione di Lottizzazione per piani con volumetria superiore a 10.000 mc approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 13 del 11.03.2002 modificato con deliberazione di Consiglio Comunale

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA PREMESSO

REPUBBLICA ITALIANA PREMESSO 1 REPERTORIO N.... RACCOLTA N... CONVENZIONE TRA COMUNE DI TERNO D'ISOLA E PARROCCHIA SAN VITTORE MARTIRE DEL 08/05/2008 rep. 726 MODIFICA DELL ALLEGATO REGOLAMENTO D'USO DELL'AREA PARCHEGGIO DI VIA MILANO

Dettagli

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI PER IMPIANTI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA RINNOVABILE (CIL)

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI PER IMPIANTI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA RINNOVABILE (CIL) COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI PER IMPIANTI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA RINNOVABILE (CIL) COMUNE DI GENOVA ALLO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA Via di Francia, 1 16149 GENOVA RISERVATO AL PROTOCOLLO QUADRO

Dettagli

BENI IMMOBILI DEMANIALI

BENI IMMOBILI DEMANIALI Comune di Melfi PROVINCIA DI POTENZA INVENTARIO BENI COMUNALI ANN0 2012 BENI IMMOBILI DEMANIALI - REGISTRO RIEPILOGATIVO - Decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267 "Testo unico delle leggi sull'ordinamento

Dettagli

PRESTAZIONI DI SERVIZI CON ALIQUOTA 4%, INERENTI NUOVE COSTRUZIONI DI:

PRESTAZIONI DI SERVIZI CON ALIQUOTA 4%, INERENTI NUOVE COSTRUZIONI DI: PRESTAZIONI DI SERVIZI CON ALIQUOTA, INERENTI NUOVE COSTRUZIONI DI: Fabbricati Tupini svolte nei confronti di imprese costruttrici; Fabbricati Tupini svolte nei confronti di cooperative edilizie e loro

Dettagli

«Il riclassamento delle Unità Immobiliari di Roma»

«Il riclassamento delle Unità Immobiliari di Roma» «Il riclassamento delle Unità Immobiliari di Roma» Arch. Daniela Proietti Consigliere Ordine Architetti Pianificatori e Paesaggisti di Roma e Provincia Indice degli argomenti: 1) ACCERTAMENTO CATASTALE

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

Repertorio n. CONVENZIONE PER LA CESSIONE IN PROPRIETA DI AREA P.E.E.P. GIA CONCESSA IN DIRITTO DI SUPERFICIE REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI ROCCASTRADA (Provincia di Grosseto) L anno duemila il giorno

Dettagli

Spazio per l ufficio protocollo (si prega di verificare in accettazione la presenza degli allegati indicati nell allegato II pagina 4)

Spazio per l ufficio protocollo (si prega di verificare in accettazione la presenza degli allegati indicati nell allegato II pagina 4) Apporre contrassegno telematico (marca da bollo) da 14.62 Spazio per l ufficio protocollo (si prega di verificare in accettazione la presenza degli allegati indicati nell allegato II pagina 4) Avvertenze

Dettagli

Visura per immobile Visura n.: T14719 Pag: 1 Situazione degli atti informatizzati al 21/08/2013

Visura per immobile Visura n.: T14719 Pag: 1 Situazione degli atti informatizzati al 21/08/2013 Data: 21/08/2013 - Ora: 09.25.18 Visura per immobile Visura n.: T14719 Pag: 1 Catasto Terreni Foglio: 28 Particella: 394 N. DATI IDENTIFICATIVI DATI CLASSAMENTO 1 28 394 - BOSCO 1 57 00 Euro 5,89 Euro

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 11 febbraio 2013 n. 40

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 11 febbraio 2013 n. 40 8600 16-3-2013 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CALABRIA - Parti I e II - n. 6 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 11 febbraio 2013 n. 40 Approvazione Piano delle valorizzazioni ed alienazioni immobiliari

Dettagli

CONTRATTO LOCAZIONE AD USO NON ABITATIVO

CONTRATTO LOCAZIONE AD USO NON ABITATIVO CONTRATTO LOCAZIONE AD USO NON ABITATIVO Stipulato oggi, in Piancastagnaio Municipale, in Piancastagnaio, ****** presso la Residenza t r a Il Sig. Pietro Basta, nato a Roma il 16.12.1964, in qualità del

Dettagli

C O M U N E D I M I R A Provincia di Venezia

C O M U N E D I M I R A Provincia di Venezia ORIGINALE C O M U N E D I M I R A Provincia di Venezia Lavori Pubblici\\Patrimonio ed Espropri DETERMINAZIONE DI IMPEGNO N 477 Del 07/03/2013 Oggetto: Incarico al Geom. Alessandro Pettenà per pratica di

Dettagli

CITTA DI ALCAMO Provincia di Trapani. Settore Servizi tecnici Manutentivi e Ambientali

CITTA DI ALCAMO Provincia di Trapani. Settore Servizi tecnici Manutentivi e Ambientali Registro Determinazione n. 31 del 18/02/2015 CITTA DI ALCAMO Provincia di Trapani Settore Servizi tecnici Manutentivi e Ambientali DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE DI IMPEGNO DI SPESA N. 00291 DEL 25/02/2015

Dettagli

ALLEGATO B ALLA DELIB. C.C. 32/2009

ALLEGATO B ALLA DELIB. C.C. 32/2009 ALLEGATO B ALLA DELIB. C.C. 32/2009 SCHEMA DI CONVENZIONE IN APPLICAZIONE DELL'ART. 31 DELLA LEGGE 23.12.1998 N. 448, PER LA CESSIONE IN DIRITTO DI PROPRIETÀ DI AREE COMPRESE NEI PIANI DI ZONA EX LEGGE

Dettagli

T R I B U N A L E D I N A P O L I

T R I B U N A L E D I N A P O L I T R I B U N A L E D I N A P O L I REPARTO ESECUZIONI IMMOBILIARI RELAZIONE TECNICA D'UFFICIO NEL PROCEDIMENTO DI ESPROPRIAZIONE IMMOBILIARE VENETO BANCA / OMISSIS G.E. DOTT. POSTERARO - n 987/07 R.G.E..

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

COD. PRATICA: 2013-001-163 MODULO DG1. Regione Umbria. Giunta Regionale DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE N. 158 DEL 25/02/2013

COD. PRATICA: 2013-001-163 MODULO DG1. Regione Umbria. Giunta Regionale DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE N. 158 DEL 25/02/2013 Regione Umbria Giunta Regionale DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE N. 158 DEL 25/02/2013 OGGETTO: Patrimonio immobiliare regionale ex presidio ospedaliero "San Florido" di Citt0 di Castello. Approvazione

Dettagli

DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE PER INSTALLAZIONE DI IMPIANTI PUBBLICITARI (ESCLUSE INSEGNE/TENDE/TARGHE/VETROFANIE)

DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE PER INSTALLAZIONE DI IMPIANTI PUBBLICITARI (ESCLUSE INSEGNE/TENDE/TARGHE/VETROFANIE) DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE PER INSTALLAZIONE DI IMPIANTI PUBBLICITARI (ESCLUSE INSEGNE/TENDE/TARGHE/VETROFANIE) [ ] NUOVA INSTALLAZIONE [ ] SOSTITUZIONE [ ] MANTENIMENTO IN OPERA [ ] CESSAZIONE [ ] Marca

Dettagli

Redazione della dichiarazione di successione (Tavolare)

Redazione della dichiarazione di successione (Tavolare) Standard di qualità ai fini della qualificazione professionale della categoria dei geometri Specifica P13 Estimo e attività peritale Redazione della dichiarazione di successione (Tavolare) Sommario Il

Dettagli

COMUNE DI CASTELPIZZUTO Provincia di Isernia

COMUNE DI CASTELPIZZUTO Provincia di Isernia Repubblica Italiana COMUNE DI CASTELPIZZUTO Provincia di Isernia DELIBERAZIONE di GIUNTA MUNICIPALE COPIA n. 16 del 30-03-2015 OGGETTO: LOCAZIONE ALLA DITTA CENTRO ALLARME MOLISE CON SEDE IN FERRAZZANO

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO NON ABITATIVO. - Pila S.p.a. (di seguito, per brevità, anche solo PILA ), con sede legale in Frazione Pila n.

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO NON ABITATIVO. - Pila S.p.a. (di seguito, per brevità, anche solo PILA ), con sede legale in Frazione Pila n. CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO NON ABITATIVO Tra: - Pila S.p.a. (di seguito, per brevità, anche solo PILA ), con sede legale in Frazione Pila n. 16 11020 Gressan (AO), codice fiscale, partita I.V.A. e numero

Dettagli

C I T T A D I M O L F E T T A PROVINCIA DI BARI SPORTELLO UNICO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

C I T T A D I M O L F E T T A PROVINCIA DI BARI SPORTELLO UNICO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE C I T T A D I M O L F E T T A PROVINCIA DI BARI SPORTELLO UNICO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE OGGETTO: Approvazione schema di convenzione da stipularsi per la trasformazione del diritto di superficie in

Dettagli

N. 65770 di Rep. N. 17887 di Racc. COMPRAVENDITA REPUBBLICA ITALIANA 2 8-2011. Avanti a me dr. GIUSEPPE CALAFIORI, Notaio residente in Milano,

N. 65770 di Rep. N. 17887 di Racc. COMPRAVENDITA REPUBBLICA ITALIANA 2 8-2011. Avanti a me dr. GIUSEPPE CALAFIORI, Notaio residente in Milano, N. 65770 di Rep. N. 17887 di Racc. COMPRAVENDITA REPUBBLICA ITALIANA L anno duemilaundici, questo giorno due del due di agosto. 2 8-2011 In Milano, nel mio studio in Piazza San Babila n. 3. Avanti a me

Dettagli

PROVINCIA DI FOGGIA. ( codice fiscale n 00374200715) Contratto di compravendita del terreno sito in agro di Biccari lungo

PROVINCIA DI FOGGIA. ( codice fiscale n 00374200715) Contratto di compravendita del terreno sito in agro di Biccari lungo Repertorio n. Raccolta n. PROVINCIA DI FOGGIA ( codice fiscale n 00374200715) Contratto di compravendita del terreno sito in agro di Biccari lungo la strada comunale Via Giardino, ex S.P. Lucera Biccari-

Dettagli

COMUNE DI CARINARO PROVINCIA DI CASERTA ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI CARINARO PROVINCIA DI CASERTA ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI CARINARO PROVINCIA DI CASERTA ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 2014-135 Data 02-12-2014 OGGETTO: FORMALIZZAZIONE DI UN NUOVO CONTRATTO CON LA SOCIETÀ TELECOM ITALIA S.P.A.,

Dettagli

DELIBERAZIONE n 220 del 07/03/2011 IL COMMISSARIO

DELIBERAZIONE n 220 del 07/03/2011 IL COMMISSARIO DELIBERAZIONE n 220 del 07/03/2011 OGGETTO: Presa d atto del verbale di inventario redatto a cura del Tribunale di Nuoro, concernente i beni ricevuti dall ASL in eredità dal de cuius. Francesco Deledda

Dettagli

meglio descritte nella relazione tecnica allegata

meglio descritte nella relazione tecnica allegata Modello 05: Spazio riservato all Ufficio Protocollo Marca da bollo 14,62 Al Dirigente del Settore II Comune di Roccapalumba Oggetto: l sottoscritt nat a ( ) il / / residente a ( ) in via n. C.F. in qualità

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE

BANDO PER LA CONCESSIONE BANDO PER LA CONCESSIONE Dl CONTRIBUTI PER LA BONIFICA, RIMOZIONE E SMALTIMENTO DI COPERTURE IN AMIANTO DA FABBRICATI ED EDIFICI AD USO CIVILE, PRODUTTIVO, COMMERCIALE, TERZIARIO ED AGRICOLO. ANNO 2015

Dettagli

CAORLE PATRIMONIO s.r.l. Socio Unico soggetta ad attività di direzione e coordinamento da parte del Comune. di Caorle

CAORLE PATRIMONIO s.r.l. Socio Unico soggetta ad attività di direzione e coordinamento da parte del Comune. di Caorle Allegato E CAORLE PATRIMONIO s.r.l. Socio Unico soggetta ad attività di direzione e coordinamento da parte del Comune di Caorle (Provincia di Venezia) LOCAZIONE STRUTTURA IMPIANTO DISTRIBUZIONE CARBURANTI

Dettagli

COMUNE DI SCARNAFIGI PROVINCIA DI CUNEO

COMUNE DI SCARNAFIGI PROVINCIA DI CUNEO COMUNE DI SCARNAFIGI PROVINCIA DI CUNEO OGGETTO : PIANO ESECUTIVO CONVENZIONATO PER L AREA D1 DELLA ZONA P1.8 DEL P.R.G.C. RIF. CATASTALI : FOGLIO 26 MAPP.NN.232(ex36/a), 233(ex37/a, 112, 130, 136, 171,

Dettagli

COMUNE DI MATTIE Provincia di Torino

COMUNE DI MATTIE Provincia di Torino COPIA COMUNE DI MATTIE Provincia di Torino VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 15 OGGETTO : Rinnovo incarico di consulenza assicurativa (attività di Brokeraggio) alla Società G.P.A. ASSIPAROS

Dettagli

Se persona fisica Il/la sottoscritto/a nato/a a il codice fiscale e residente in via/piazza CAP comune prov. telefono fax e-mail

Se persona fisica Il/la sottoscritto/a nato/a a il codice fiscale e residente in via/piazza CAP comune prov. telefono fax e-mail RICHIESTA Autorizzazioni paesistiche. Provincia di Milano Settore Agricoltura, parchi, caccia e pesca Viale Piceno, 60 20129 MILANO DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA PER INTERVENTI IN AREA BOSCATA

Dettagli

S T U D I O N O T A R I L E B U S A N I

S T U D I O N O T A R I L E B U S A N I S T U D I O N O T A R I L E B U S A N I T. +39 02 36.53.75.85 - F. +39 02 36.53.75.86 - M. +39 335.7209257 C.F. BSN NGL 60R04 G337M - P. IVA 01681340343 www.notaio-busani.it - busani@notaio-busani.it Certificazione

Dettagli

AL DIRIGENTE DEL SETTORE PIANIFICAZIONE URBANISTICA E GESTIONE DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI AGRIGENTO. Il sottoscritto cod. fisc.

AL DIRIGENTE DEL SETTORE PIANIFICAZIONE URBANISTICA E GESTIONE DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI AGRIGENTO. Il sottoscritto cod. fisc. AL DIRIGENTE DEL SETTORE PIANIFICAZIONE URBANISTICA E GESTIONE DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI AGRIGENTO N. Prot. OGGETTO: COMUNICAZIONE ATTIVITA EDILIZIA LIBERA Istallazione di un impianto fotovoltaico (Art.

Dettagli

COMUNE DI VERBANIA. PROVINCIA DEL V.C.O. 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197 ****** LAVORI PUBBLICI (S) MANUTENZIONI

COMUNE DI VERBANIA. PROVINCIA DEL V.C.O. 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197 ****** LAVORI PUBBLICI (S) MANUTENZIONI COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197 ****** LAVORI PUBBLICI (S) MANUTENZIONI DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 1149 / 2014 OGGETTO: CIG. Z12106FADB MESSA IN

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO NON ABITATIVO

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO NON ABITATIVO CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO NON ABITATIVO tra, in persona del legale rappresentante pro tempore Dr., con sede legale in Roma, alla Via, numero di iscrizione al Registro delle Imprese e Codice Fiscale

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE USO NON ABITATIVO. Con la presente scrittura privata redatta in 3 (tre) originali, uno per ciascuna. tra

CONTRATTO DI LOCAZIONE USO NON ABITATIVO. Con la presente scrittura privata redatta in 3 (tre) originali, uno per ciascuna. tra CONTRATTO DI LOCAZIONE USO NON ABITATIVO Con la presente scrittura privata redatta in 3 (tre) originali, uno per ciascuna delle parti contraenti, ed uno per l Ufficio del Registro, tra il Comune di Verbania

Dettagli

COMUNE di AZZATE PROVINCIA di VARESE

COMUNE di AZZATE PROVINCIA di VARESE Responsabile del Servizio: Geom. Lucio GORNO Responsabile del Procedimento: Prot.n. del Class. 6/3 COMUNE di AZZATE PROVINCIA di VARESE SERVIZIO TECNICO MANUTENTIVO L A V O R I P U B B L I C I RICOGNIZIONE

Dettagli

RELAZIONE TECNICA OGGETTO: ANALISI DELLA VIABILITA DI ACCESSO ALL AREA ESTRATTIVA.

RELAZIONE TECNICA OGGETTO: ANALISI DELLA VIABILITA DI ACCESSO ALL AREA ESTRATTIVA. Loc. Ponticino via Nazionale n 212/D 52020 Laterina (AR) Tel/Fax 0575/898447 P.Iva 02046860512 www.edilconsulting.info E-mail: info@edilconsulting.info RELAZIONE TECNICA OGGETTO: ANALISI DELLA VIABILITA

Dettagli

OSSERVATORIO SULLA GIUSTIZIA CIVILE DI BOLOGNA

OSSERVATORIO SULLA GIUSTIZIA CIVILE DI BOLOGNA OSSERVATORIO SULLA GIUSTIZIA CIVILE DI BOLOGNA PROTOCOLLO PER I PROCEDIMENTI IN MATERIA DI FAMIGLIA E PERSONE in particolare, procedimenti in materia di: separazione e divorzio (compresi i giudizi di revisione,

Dettagli

Opere Pie d Onigo - Pederobba (Treviso)

Opere Pie d Onigo - Pederobba (Treviso) Opere Pie d Onigo - Pederobba (Treviso) Istituzione Pubblica di Assistenza e Beneficenza sede amministrativa in Via Roma n 77/a 31040 PEDEROBBA TV Tel. 0423/694715-1-9 Fax 0423/694710 utec@operepiedionigo.it

Dettagli

Saggio estratto da pag.175

Saggio estratto da pag.175 Saggio estratto da pag.175 Saggio estratto da pag.175 Il sistema catastale e dei registri pubblici immobiliari in Cina. Avv. Raffaele Covelli L argomento trattato nel presente contributo è stato oggetto

Dettagli

IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI

IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI DICHIARAZIONE DI VARIAZIONE ANNO CONTRIBUENTE AL COMUNE di RIVE D ARCANO Ufficio Tributi I.C.I. 33030 RIVE D ARCANO UD COG... (ovvero Denominazione o Ragione Sociale e natura

Dettagli

COMUNE DI BUCCIANO PROVINCIA DI BENEVENTO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA

COMUNE DI BUCCIANO PROVINCIA DI BENEVENTO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA MARCA DA BOLLO COMUNE DI BUCCIANO PROVINCIA DI BENEVENTO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA Riservato all Ufficio ESTREMI DI RIFERIMENTO ARCHIVIAZIONE: Pratica Edilizia: n. Prot. gen. del / / RICHIESTA DI

Dettagli

Tribunale di Ascoli Piceno

Tribunale di Ascoli Piceno Tribunale di Ascoli Piceno Procedimento di Esecuzione Immobiliare n. 55/08 Creditore procedente : -------------------------------------------------------. Convenuto: - -------------------------------------------------------------------

Dettagli

PIANO PARTICELLARE DI ESPROPRIO

PIANO PARTICELLARE DI ESPROPRIO STAZIONE DI CAPODICHINO PIANO PARTICELLARE DI ESPROPRIO 1. PREMESSA 2. MAPPA CATASTALE 3. LA GEOREFERENZIAZIONE 4. LE TAVOLE GRAFICHE DEL PIANO PARTICELLARE 4.1. LA SIMBOLOGIA DEI TITOLI DI OCCUPAZIONE

Dettagli

Repubblica Italiana Comune di Ciampino (Provincia di Roma) CONVENZIONE SCHEMA CONVENZIONE RELATIVA AL PIANO DI LOTTIZZAZIONE CONVENZIONATA

Repubblica Italiana Comune di Ciampino (Provincia di Roma) CONVENZIONE SCHEMA CONVENZIONE RELATIVA AL PIANO DI LOTTIZZAZIONE CONVENZIONATA RELATIVA AL PIANO DI LOTTIZZAZIONE CONVENZIONATA CONVENZIONE Repubblica Italiana Comune di Ciampino (Provincia di Roma) Prot. n pag. i - che il progetto del Piano di Loffizzazione Convenzionata presentato

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE PIANO DI RECUPERO

SCHEMA DI CONVENZIONE PIANO DI RECUPERO N. 11 SCHEMA DI CONVENZIONE PIANO DI RECUPERO L anno del mese di del giorno. dinanzi a me Dott. Notaio in, iscritto presso il Collegio Notarile dei Distretti di.. si costituiscono: da una parte: il Comune

Dettagli

(Comuni di Rosora, Cupramontana, Maiolati Spontini) STRALCIO FUNZIONALE LAVORI CONSOLIDAMENTO ARGINE A PROTEZIONE ZONA PIP COMUNE DI ROSORA

(Comuni di Rosora, Cupramontana, Maiolati Spontini) STRALCIO FUNZIONALE LAVORI CONSOLIDAMENTO ARGINE A PROTEZIONE ZONA PIP COMUNE DI ROSORA Committenti: Oggetto: Ing. Stefano Leonori (responsabile) Geol. Fabrizio Pontoni (responsabile) Ing. Floresita Pascucci Geol. Franco Pontoni Geom. Mariano Perugini (Comuni di Rosora, Cupramontana, Maiolati

Dettagli

Atti immobiliari PARTI

Atti immobiliari PARTI Atti immobiliari PARTI Fotocopia di un documento di identità e del codice fiscale N.B. qualora i dati relativi alla residenza o alla professione non fossero aggiornati, indicare i nuovi dati sulla fotocopia.

Dettagli

ALLEGATO 9 SCHEMA DI CONTRATTO PRELIMINARE PER IL FINANZIAMENTO DEI LAVORI DI COSTRUZIONE DI * * * L anno duemila (20 ) il giorno,

ALLEGATO 9 SCHEMA DI CONTRATTO PRELIMINARE PER IL FINANZIAMENTO DEI LAVORI DI COSTRUZIONE DI * * * L anno duemila (20 ) il giorno, ALLEGATO 9 SCHEMA DI CONTRATTO PRELIMINARE DI VENDITA DI IMMOBILI DI PROPRIETA DEL COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO PER IL FINANZIAMENTO DEI LAVORI DI COSTRUZIONE DI N.5 FABBRICATI IN LOCALITA CADELVERZO 1^

Dettagli