Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download ""

Transcript

1 Via Vizzano Pontecchio Marconi (Bologna) Italy Tel Fax Estero Italia ITALIANO VIP ENERGY MANUALE DI ISTRUZIONE MAN. VIP ENERGY - I - 04/01

2 VIP ENERGY MENU SHORT FORM FUNZIONE function PULSANTI DA USARE pushbuttons to be used MOVIMENTI SULLO STESSO LIVELLO DI MENU moving on the same menu level E/ENTER PASSAGGIO AD UN LIVELLO INFERIORE DI MENU passage to a lower menu level L E (3 sec.) EDITING L + T = T = L = select digit T = change digit change value RITORNO AD UN LIVELLO SUPERIORE DI MENU escape to an upper menu level E/ENTER (for 3 sec.)

3 VIP ENERGY 485 MENU MEA DEMA. T- L V MEAS CALE RS- OPTI L L L L JUMP JUMP JUMP STOP STD SHORT DEL OPT SLID (L+T EDITING) STA OPT 30' SIN OPT V A V V 01.0

4 VIP ENERGY RPQS-485 e ALM-485 MENU MEA DEMA. RELA. T- L V 1. MEAS CALE (NOTE: L L DEL STA SIN W va W V OPT OPT OPT SLID 20' 30' 60' 1' 2' 5' 10' V A V V 01.0

5 1. LOCA (L + T LECTION OF RELAY NUMBER AND REMO RS48 ONLY VIP RELA L PULS RELA ALM * RS- OPTI L L JUMP JUMP JUMP STOP STD 1200 AUTO. PULS. REL (L + T EDITING OF RATIO NUMERATO R AND Wh KWh MWh NEG.. REL NEG.. * NOTA: SOLO MODELLO CON OPTI L. JUMP. CODE. PASS. SHOR JUMP JUMP T T (CO PASS T. CODE. (CODE NO OK)

6 ALARM (ONLY VIP REL T RELA T T RELAY 1 T RELAY RELAY RELA RELA T T T RELAY T (con T si seleziona 1 delle 27 grandezze associabili RELAY RELAY 2 (con L+T si seleziona la soglia di allarme superiore 3 cifre + exp + punto V _ (con L+T si seleziona la soglia di allarme V _ (con T si seleziona l'isteresi in % tra 8 valori selezionabili 00.0% 17.5% step 2.5%) 1._ 1 (con L+T si seleziona il tempo di ritardo di chiusura sec.) DELA V _ V _ 2._ 2 DELA (con L+T si seleziona il tempo di ritardo di apertura sec.) 1 DELA 2 DELA

7 Indice 1 Sicurezza Introduzione Sicurezza degli operatori Simboli Precauzioni in caso di guasti Istruzioni per l'installazione Ispezioni preliminari Istruzioni di sicurezza Messa a terra Tensione di alimentazione Tensione di misura Istruzioni per la pulizia... 2 Presentazione Caratteristiche generali Kit di fornitura Alimentazione e collegamento... 3 Funzioni dello strumento Pulsanti E/ENTER, LECT, T Le funzioni di reset del pulsante T... 4 Collegamento del VIP ENERGY Collegamento Voltmetriche Collegamento Amperometriche... 5 Caratteristiche tecniche Caratteristiche generali Condizioni di servizio e prove Alimentazione Misura delle grandezze primarie. 5.5 Precisione della misura delle grandezze primarie Indicazioni fornite sul display Formule utilizzate per le misure monofasi Formule utilizzate per le misure trifasi... 6 Tipi di analizzatori... Appendice A... A.1 Potenze ed energie positive e negative... A.2 L'Opzione Cogenerazione COG.4... Appendice B. Vedere File allegato in Versione PDF. B.1 Il VIP ENERGY 485 e la rete locale per strumentazione VIPNET B.2 Collegamenti esterni e setup dell'opzione RS B.3 Il ripetitore di segnale REPEATER B.4 La scheda per Personal Computer PC 485-BOARD... B.5 Il convertitore esterno PC 485-BOX... B.6 Caratteristiche del protocollo software di comunicazione seriale Appendice C. Vedere File allegato in Versione PDF. C.1 Convertitori "PC 485 OF-LINK" e "VIP 485 OF-LINK"... C.2 Procedure di preparazione della Fibra Ottica Plastica... C.3 Procedura di pulizia della Fibra Ottica... C.4 Caratteristiche della Fibra Ottica da utilizzare... C.5 Il convertitore "OFP-485 CONVERTER-R... Appendice D Vedere File allegato in Versione PDF.. D.1 Il VIP ENERGY RPQS... D.2 Il VIP ENERGY RPQS Appendice E Vedere File allegato in Versione PDF. E.1 Il VIP ENERGY ALM... E.2 Il VIP ENERGY ALM E.3 Il menu RELAY T-UP... E.4 Diagramma di funzionamento allarmi VIP ENERGY ALM... Appendice F Vedere File allegato in Versione PDF.

8 1SICUREZZA 1.1 Introduzione Questo strumento è stato costruito e collaudato in conformità alle norme IEC 348 classe 1 per tensioni di esercizio inferiori a 650 VACrms, rispettando le norme di isolamento VDE 0110 gruppo C per tensioni di esercizio inferiori o uguali a 500 VACrms, le norme IEC V per installazioni di categoria III e grado di protezione 2 secondo IEC A, ed è uscito dallo stabilimento di produzione in condizioni perfette di sicurezza tecnica. Al fine di mantenere queste condizioni e di garantire un esercizio sicuro, I'utilizzatore deve attenersi alle indicazioni ed ai contrassegni contenuti nelle presenti istruzioni per I'uso. Prima dell'inserimento è necessario verificare che la tensione di esercizio e la tensione di rete impostate coincidano. ll cavo di alimentazione deve essere collegato esclusivamente in una rete con contatto di terra. Il cavo di alimentazione deve essere collegato prima di inserire il circuito di misura e di comando. Durante l'apertura dei coperchi o la rimozione di pezzi, ad eccezione dei casi in cui queste operazioni vengano effettuate manualmente, si può provocare lo spellamento di pezzi sotto tensione. Anche i punti di connessione possono essere in tensione. Prima di qualsiasi compensazione, manutenzione, riparazione o scambio di pezzi, lo strumento deve essere staccato da tutte le sorgenti di tensione, qualora ne risulti necessaria l'apertura. I condensatori all'interno dello strumento possono essere carichi anche dopo aver staccato lo strumento da tutte le sorgenti di tensione. Dopo aver accertato che non è più possibile un esercizio sicuro, lo strumento deve essere messo fuori servizio e assicurato contro un esercizio involontario. Un esercizio sicuro non è più possibile nei seguenti casi: - quando lo strumento presenta danni chiaramente visibili; - quando lo strumento non lavora più; - dopo un prolungato stoccaggio in condizioni sfavorevoli; - dopo gravi danni subiti durante il trasporto. 1.2 Sicurezza degli operatori Leggere attentamente queste pagine prima di installare ed usare lo strumento. Lo strumento descritto in questo manuale è destinato solo a personale opportunamente istruito. Operazioni di manutenzione e/o riparazione a strumento aperto devono essere eseguite esclusivamente da personale qualificato e autorizzato. Per un corretto e sicuro uso dello strumento e per la manutenzione e/o riparazione è essenziale che le persone incaricate della manutenzione e/o riparazione, seguano le normali procedure di sicurezza. 1.3 Simboli Leggere le istruzioni 1.4 Precauzioni in caso di guasti Quando si ha il sospetto che lo strumento non sia più sicuro, per esempio a causa di danni subiti nel trasporto o nella sua utilizzazione, deve essere messo fuori servizio ed è necessario assicurarsi che non venga usato inavvertitamente. Affidarlo a tecnici autorizzati per il controllo ed eventuale riparazione. 1.5 Istruzioni per l'installazione Ispezioni preliminari Al ricevimento dello strumento, controllare che sia integro e non abbia subito danni nel trasporto. Per qualunque problema far riferimento alla rete di servizio ELCONTROL ENERGY, per eventuali riparazioni o sostituzioni.

9 1.6 Istruzioni di sicurezza Messa a terra Prima di effettuare qualsiasi collegamento, lo strumento deve essere collegato a terra Tensione di alimentazione Lo strumento può accettare una tensione di alimentazione di 110V~ ±10% 50/60 Hz oppure 220V~ ±10% 50/60 Hz. Sono disponibili modelli a 24 VDC. Lo strumento non è provvisto di fusibile di protezione sull'alimentazione e deve quindi essere protetto a cura dell'installatore con fusibile da 63 ma tipo T (220V~) o 100 ma tipo T (110V~). Sui cavi di misura voltmetrici utilizzare un fusibile da 100 ma 500V. Trattandosi di apparecchio trifase collegato permanentemente (vedere CEI EN o IEC , ) deve essere previsto, come mezzo di sezionamento, un interruttore o disgiuntore che deve trovarsi in stretta vicinanza dell'apparecchio, essere facilmente raggiungibile da parte dell'operatore ed essere marcato come dispositivo di interruzione dell'apparecchio Tensione di misura Il VIP ENERGY può misurare tensioni fase-fase fino ad un massimo di 550 Vrms. Lo strumento è stato costruito rispettando le norme IEC 348 classe 1 per tensioni inferiori a 650 VACrms, le norme di isolamento VDE 0110 gruppo C per tensioni di esercizio inferiori o uguali a 500 VACrms, le norme IEC V per installazioni di categoria III e grado di polluzione 2 secondo IEC A. 1.7 Istruzioni per la pulizia Sconnesso lo strumento dalla rete di alimentazione, utilizzare esclusivamente un panno morbido inumidito con acqua per detergere la superficie esterna del contenitore. Non usare abrasivi o solventi. Non bagnare i morsetti di collegamento. 2 PRENTAZIONE 2.1Caratteristiche generali Il VIP ENERGY è uno strumento di misura in contenitore 9 moduli a norme DIN che consente di essere fissato direttamente su profilo DIN 35 mm, ed essere quindi inserito in contenitori serie EUROPA. Lo strumento può essere utilizzato su sistemi trifase a 3 o 4 fili (2 voltmetriche e 2 amperometriche oppure 3 voltmetriche e 3 amperometriche) in bassa o (tramite il collegamento a trasformatori voltmetrici) in media ed alta tensione. Fig. 2.1 Le grandezze elettriche misurabili sono: Volt, Amp, Cosø P.F., kw, kva, kvar, Hz, kwh, KVArh, kva Peak, kw Peak, KW media, KVA media, KVAr media, THDF, più Data e Ora. Lo strumento fornisce inoltre i valori di picco di potenza attiva ed apparente su tempo di integrazione di 10, 15, 20, 30, 60, 1, 2, 5 minuti. La ditta ELCONTROL ENERGY fornisce diverse versioni dello strumento VIP ENERGY, e precisamente: VIP ENERGY 485 per connessione in linea seriale RS 485 per reti di monitoraggio di energia elettrica; VIP ENERGY RPQS con uscita ad impulsi proporzionale a potenza attiva, reattiva ed apparente; VIP ENERGY RPQS 485 con uscita seriale RS 485 e possibilità di controllo remoto di 2 carichi da PC; VIP ENERGY ALM con 2 uscite a relè per allarmi di MINIMO e di MASSIMO su 2 misure a sceltra fra 27 di quelle visualizzate; VIP ENERGY ALM 485 con uscita seriale RS 485 e tutte le funzionalità dei modelli ALM ed RPQS 485.

10 2.2 Kit di fornitura Il VIP ENERGY può essere montato a pannello usando il C.VIPD3 (Kit cornice ed accessori Cod. 4AAF2). 2.3 Alimentazione e collegamento Per fissare lo strumento alla guida DIN è sufficiente utilizzare un cacciavite per abbassare il gancio di plastica nera posto sulla base dello strumento ed effettuare l'incastro sul profilato (Fig. 2.1). L'alimentazione dello strumento è prevista per tensioni 110V~ ±10% Hz, oppure 220V~ ±10% Hz inserendo il cavo di alimentazione negli appositi morsetti a vite (sezione cavo max 2,5 mm 2 ) come mostrato in Fig Lo strumento viene fornito previsto per alimentazione a V~. Sono disponibili anche versioni a 24 VDC. 110V~ 220V~ Fig. 2.2 STAR INR DELTA INR VL1 VL2 VL3 L1 L1 L2 L2 L3 L3 N Fig. 2.3b Fig. 2.3a Dopo aver effettuato il collegamento di alimentazione il display visualizza la prima pagina di misura. Per il collegamento della misura di tensione utilizzare gli appositi morsetti, (sezione cavo max 2,5 mm 2 ) come mostrato in Fig.2.3a, 2.3b. Nel caso di inserzione DELTA occorre tenere in considerazione la nota di pag. 38. Il VIP ENERGY può misurare tensioni fase-fase fino ad un massimo di 550 Vrms. Lo strumento è stato costruito rispettando le norme IEC 348 classe 1 per tensioni inferiori a 650 VACrms, le norme di isolamento VDE 0110 gruppo C per tensioni di esercizio inferiori o uguali a 500 VACrms, le norme IEC V per installazioni di categoria III e grado di polluzione 2 secondo IEC A. Per le misure in media ed alta tensione, occorre utilizzare dei trasformatori di misura (vedere paragrafo 4.1). Per la misura di corrente occorre utilizzare gli appositi morsetti (sezione cavo max. 2,5 mm 2 ) come mostrato in Fig L1 (R) L2 (S) P1 P1 P2 P2 P1 P2 STAR INR Fig. 2.4 N.B.: per misure dirette fino a max 5 Amp, si possono far passare i cavi di rete (ved. Fig. 2.4). Per misure indirette è possibile selezionare TA con secondario 1, 2, 2,5 o 5 A fino ad un massimo di A di primario. In questo caso, collegare ai morsetti dei 3 trasformatori amperometrici i secondari dei rispettivi TA (vedi Fig. 4.6). Nel caso di collegamento con 2 amperometriche (solo 2TA) seguire lo schema di Fig. 4.7.

11 3 FUNZIONI DELLO STRUMENTO 3.1Pulsanti E/ENTER, LECT, T All'accensione, il VIP ENERGY presenta una pagina di misure. Premendo il tasto. per 3 secondi si entra nella lista dei menù principali. Premeno il tasto. è possibile sfogliare i menù. MEAS Premendo il tasto L si accede ai menù. MEAS. COUNT DEMAND 15' T-UP ES Dal menù "MEAS. ES", premendo il tasto LECT, si accede alle misure principali, contenute in 11 pagine. Per passare da una pagina all'altra premere il tasto. Per uscire da questo menù premere per 3 secondi il tasto. MENU' "MEAS. ES" V Cos ø P.F Ø A KW Pagina 1: MISURE TRIFA V, A, P.F., W trifasi max 999 kv e ka, 999 GW (MkW) N.B. Volt Fase-Neutro (STAR) Volt fase-fase (DELTA) Pagina 2: MISURE TRIFA VAr, VA, FREQUENZA DELLA FA L1 max 999 GVAr, GVA (MkVAr, MkVA) Pagina 3: MISURE MEDIE TRIFA VAr, VA, Tempo d'integrazione, Watt max 999 GVAr, GVA, GW (MkVAr, MkVA, MKW) KVAr Ø KVA Hz VAr MEM ' 3Ø VA W AC

12 V L1 L L2 AC L1 L L2 A AC Pagina 4: MISURE TENSIONI FA-NEUTRO Volt L1, Volt L2, Volt L3 (STAR) Volt L1-L3, Volt L2-L3, Volt L1-L2 (DELTA) Pagina 5: MISURE CORRENTI DI FA Ampère L1, Ampère L2, Ampère L3 L1 L3 Cosø P.F L2 AC L1 L W 0.85 L2 AC Pagina 6: MISURE FATTORI DI POTENZA DI FA P.F. L1, P.F. L2, P.F. L3 (solo STAR) Pagina 7: MISURE POTENZE ATTIVE DI FA Watt L1, Watt L2, Watt L3 (STAR) Watt L1-L3, Watt L2-L3 (DELTA) L1 VAr L L2 AC L1 L L2 VA AC Pagina 8: MISURE POTENZE REATTIVE DI FA Var L1, Var L2, Var L3 (STAR) Var L1-L3, Var L2-L3 (DELTA) Pagina 9: MISURE POTENZE APPARENTI DI FA VA L1, VA L2, VA L3 (STAR) VA L1-L3, VA L2-L3 (DELTA) L1 L C.F. L2 AC h Pagina 10: MISURE C.F. ( Crest Factor) DI FA C.F. L1, C.F. L2, C.F. L3 (1/THDF) Pagina 11: OROLOGIO CALENDARIO Ultima pagina del menù "MEAS. ES". Per uscire dalle pagine di questo menù e tornare alla lista di menù principali, tenere premuto il tasto. per 3 secondi.

13 MENU' "COUNTS" COUNT Per entrare all'interno di questo menù, premere il tasto LECT. Per uscire dall'interno di questo menù premere per 3 secondi il tasto Contatori trifase di kwh e kvarh (kvah con opzione STD2) Max MWh, Mvarh, (MVAh con opzione STD2). Contatore fase L1 KWh (solo opzione STELLA, no COG4) L KWh Contatore fase L2 kwh (solo opzione STELLA, no COG4). Max MWh. Contatore fase L3 KWh (solo opzione STELLA, no COG4) Solo opzione STAR, COG4 e DELTA. KWh e kvarh negativi (generati). Max MWh, MVArh. Per uscire da questo menù premere il tasto. MENU' "DEMAND 15'" DEMAND 15' Per entrare all'interno di questo menù, premere il tasto LECT, per uscire dall'interno di questo menù premere per 3 secondi il tasto. Picchi trifase delle potenze apparenti ed attive mediati per il tempo d'integrazione impostato nel menù "MEAS. T-UP".

14 Per uscire da questo menù premere per 3 secondi il tasto. MENU' "T-UP ES" T-UP ES Da questa pagina, premendo il tasto LECT, si accede alla lista dei menu di TUP, che comprende: - MEAS. T-UP - CALEND. T-UP - RELAY T-UP (solo modello RPQS) - RS-485 (solo modello 485) - OPTION T-UP Nota: Nei modelli con PASSWORD, qualora essa sia abilitata, occorre digitare il CODE (fisso) e premere il tasto per entrare nelle "TUP ES". modello RPQS modello 485 MEAS. T-UP CALEND. T-UP RELAY T-UP RS-485 T-UP OPTION T-UP MEAS. T-UP Per uscire dall'interno di questo menù, premere in qualsiasi momento il tasto. per 3 secondi C.t. 2.0 A AC Pagina 1: Programmazione rapporto ampero-metrico. Sulla prima riga si scrive il valore del primario usando i tasti LECT per selezionare il digit e T per impostare il valore. Il dato può essere impostato liberamente fra 1A e A. Sulla seconda riga si imposta il valore del secondario, premendo il tasto T, secondo una tabella interna allo strumento che contiene i seguenti valori: 1, 2, 2.5, 5A. V P.t AC Pagina 2: Programmazione rapporto voltmetrico. Sulla prima riga si scrive il valore del primario usando i tasti LECT per selezionare il digit e T per impostare il valore. Il dato può essere impostato liberamente fra 1V e V. Sulla seconda riga si imposta il valore del secondario, premendo il tasto T, secondo una tabella interna allo strumento che contiene i seguenti valori: 57.7, 63.5, 100, 110, 115, 120, 173, 190, 200, 220 V.

15 DELTA INRT STAR INRT OPTION STD. Pagina 3: Programmazione e collegamento misura. Premendo il tasto T si predispone lo strumento per essere collegato a reti elettriche a DELTA o a STELLA. Pagina 4: Programmazione contatori. Premendo il tasto T si predispone lo strumento per avere i contatori STD1 (kwh, kvarth) STD2 (kwh, kvah) o COG4 (kwh, -kwh, kvarh, -kvarh). Nel caso di inserzione DELTA i contatori sono sempre di tipo COG4. DELTA INRT OPTION STD. OPTION COG4 SLID. 15 DEMAND m Pagina 5: Programmazione tempo d'integrazione. Premendo il tasto T si predispone lo strumento per avere un tempo d'integrazione secondo la tabella seguente: 10, 15, 20, 30, 60 1, 2, 5 minuti. MENU' "CALEND T-UP" CALEND T-UP Per entrare in questo menù e programmare l'orologio, premere il tasto LECT. Per uscire dall'interno di questo menù premere per 3 secondi il tasto h Pagina 1: Programmazione ora e data. Sulla prima riga si programma Giorno, Mese e Anno usando il tasto LECT per selezionare il digit e T per impostare il valore. Sulla seconda riga si impostano Ore e Minuti agendo sempre sui tasti LECT e T. Ultima pagina di questo menù, per uscire da questo set-up tenere premuto il tasto. per 3 secondi.

16 MENU' "RELAY T-UP" (solo modello RPQS ed RPQS-485) RELAY T-UP PUL OUTPUT RELAY OUTPUT Premendo il tasto LECT si accede all'interno del menù "RELAY T-UP". Premendo il tasto T si predispongono le 2 uscite a relè dello strumento come 2 uscite impulsive per ilconteggio dell'energia attiva, reattiva, apparente ("PUL OUTPUT") o come due uscite aperto/chiuso (open/close) per il controllo dei carichi ("RELAY OUTPUT") in modo remoto (da RS485) "remote contr" o modo locale (manuale) "local contr". PULS Per entrare all'interno del sottomenù "Pulse Output" e selezionare le Energie Attive, Reattive, Apparenti che si vogliono conteggiare, premere il tasto. Per uscire dall'interno di questo menù premere in qualsiasi momento per 3 secondi il tasto. Tramite i tasti L + T è possibile selezionare diverse frequenze per gli impulsi in uscita: da 1 a 999 impulsi per Wh, kwh, MWh. PULS Wh PULS Wh Se si programma un numero di impulsi maggiore del massimo ammissibile ( impulsi/ora) la scritta PULS e le pagine di misura vengono fatte lampeggiare (vedere anche Appendice D). relay1 kw Confermando la selezione col pulsante., si passa poi alla scelta della grandezza di output per RELAY1. POS relay1 neg relay1 kw kw Mediante il pulsante T si seleziona PPOS, PNEG, QPOS (IND), QNEG (CAP), S.

17 kvar kvar Ind relay1 Cap relay1 relay1 kva Per confermare la selezione fatta e passare al menu RELAY2 premere il tasto. Si ripete la procedura in modo identico per RELAY2. relay2 kw POS relay2 neg relay2 kw kw kvar Ind relay2 kvar Cap relay2 kva relay2 Premendo il tasto T si passa dalla pagina "PUL OUTPUT" alla pagina "RELAY OUTPUT". Per selezionare le 2 uscite a relè come uscite di controllo locale (manuale) o remoto (da RS 485) premere il tasto. Local Contr. Remote Contr. Tramite il tasto T è possibile commutare da controllo dello Stato Aperto/Chiuso (Open/Close) dei 2 relè di uscita LOCALE (manuale) a quello REMOTO (da RS485).

18 1. open Premendo il tasto. dalla pagina "LOCAL Cntrl" si accede alla pagina di controllo locale dei due relè. Tramite il tasto L si seleziona il RELÈ1 o il RELÈ2. Tramite il tasto T si seleziona lo stato Aperto/Chiuso (Open/Close). La conferma si ha premendo il tasto. che riporta alla pagina "RELAY OUTPUT". RS485 TUP (solo modello VIP ENERGY 485) RS-485 Per entrare all'interno di questo menù e programmare la trasmissione seriale RS485, premere il tasto LECT. Per uscire dall'interno di questo menù, premere in qualsiasi momento per 3 secondi il tasto Addr. Pagina 1: Programmazione indirizzo dello strumento. Sulla prima riga si programma l'indirizzo della "485". L'indirizzo può essere impostato da 1 a 247. Con il tasto LECT si seleziona il digit, con il tasto T si imposta il valore BAUD 1200 BAUD Pagina 2: Programmazione velocità di trasmissione. Premendo il tasto T si imposta la velocità di trasmissione, 9600 o 1200 baud. STOP 1 PAR E Pagina 3: Programmazione bit di stop e parità. Premendo il tasto LECT si sceglie tra numero di STOP BIT (1 o 2) e tipo di PARITÀ: no, dispari (odd), pari (even). Premendo il tasto T si imposta il numero di stop bit e il tipo di bit di parità. Ultima pagina di programmazione di questo menù. Per uscire da queste pagine di set-up premere per 3 secondi il tasto.

19 MENU' "OPTION T-UP" Per entrare all'interno di questo menù, premere il tasto LECT, per uscire dall'interno di questo menù premere per 3 secondi il tasto. OPTION T-UP Premendo il tasto T si seleziona il blocco di pagine di misura, a cui il VIP ENERGY salta all'accensione. JUMP MEAS Selezionare "MEAS" se si vuole che il VIP ENERGY visualizzi le pagine delle misure principali dopo il POWER ON. JUMP COUNTS Selezionare "COUNTS" se si vuole che il VIPENERGY visualizzi le pagine dei contatori dopo il POWER ON. Selezionare "DEMAND" se si vuole che il VIP ENERGY visualizzi le pagine dei picchi dopo il POWER ON. Nei modelli dotati di PASSWORD, premendo il tasto, viene visualizzata la pagina di inserzione della PASSWORD. JUMP DEMAND CODE XXXXXX Inserendo il codice (fisso) tramite i tasti L + T e premendo il tasto, si entra nella pagina di Abilitazione/Disabilitazione PASSWORD. Premendo con codice assente o errato si visualizza la pagina CODE ERROR e premendo di nuovo il tasto si torna alla pagina di selezione JUMP. PASS YES PASS NO Tramite il tasto T si abilita e Disabilita la PASSWORD di protezione del RET Contatori, del RET Picchi e del TUP MENU.

20 3.2 Le funzioni di RET del pulsante T Premendo il pulsante nella relativa pagina di misura si azzerano i contatori di energia (kvarh e kwh): sul display vengono visualizzati degli zeri (vedi Fig. 3.1). KVArr Ø KWh Fig. 3.1 Nota: Nei modelli con PASSWORD, qualora essa sia abilitata, occorre digitare il CODE (fisso) e premere il tasto per effettuare il RET. Premendo il pulsante nella relativa pagina di misura si azzerano sia i valori di picco di potenza attiva e apparente media trifase, che il buffer utilizzato per calcolare la media. La misura rimane quindi non valida per un tempo pari al tempo di integrazione programmato. Il display visualizza dei trattini (vedi Fig. 3.2). 3Ø KVA KW Fig. 3.2 Una volta effettuato il reset premere il pulsante E per uscire dall'interno di questo menù. 4 COLLEGAMENTO DEL VIP ENERGY 4.1Collegamento voltmetriche Collegamento diretto su rete trifase col neutro. Collegamento diretto su rete trifase senza neutro. VL1 VL2 VL3 STAR INR 36 DELTA INR L1 L2 L3 N L1 L2 L3 Fig. 4.1 Fig. 4.2

21 Collegamento tramite due trasformatori voltmetrici. Collegamento tramite 3 trasformatori voltmetrici a stella con una fase del secondario posta a terra. DELTA INR DELTA INR L1 L2 L3 Fig. 4.3 L1 L2 L3 N Fig Collegamento amperometriche Collegamento diretto con tre fasi e tre amperometriche. Collegamento con tre fasi e tre TA. L1 L2 L3 L1 (R) L2 (S) L3 (T) Fig. 4.5 Fig. 4.6

22 Collegamento amperometrico utilizzando solo due TA. L1 (R) L2 (S) L3 (T) 5 CARATTERISTICHE TECNICHE 5.1Caratteristiche generali Fig. 4.7 Ingressi Voltmetrici: L1-N, L2-N, L3-N max 550 Vrms (inserzione stella) L1-L3, L2-L3, L1-L2 max 550 Vrms (inserzione triangolo) da 20 a 600 Hz. Amperometrici: 5A da 20 a 600 Hz. Sovraccarico degli ingressi voltmetrici: tensione di picco 2000 Vrms (60 secondi). Sovraccarico degli ingressi amperometrici: 20 volte il valore di Fondo Scala - 1 sec. (con intervento di una protezione ai valori limite). Numero scale: 2 scale di tensione; 3 scale di corrente. Cambio scala automatico: tempo di risposta al cambio scala: 1.2 sec; il passaggio alla scala superiore avviene al 105% della scala inserita; il passaggio alla scala inferiore avviene al 20% della scala inserita. Dimensioni: lung. = mm (9 moduli DIN); alt. = 90 mm; prof. = 73 mm Batteria al litio: 3 V; 200 mah Peso: 1 kg. Grado di protezione: strumento IP20; frontale IP40. Le misure memorizzate sono salvate su di una EEPROM ( write min.) che garantisce 40 anni di ritenzione dati anche in caso di batteria scarica. 5.2 Condizioni di servizio e prove Condizioni ambientali di servizio: range di temperatura ambiente: da -10 C a +60 C; range di umidità relativa (U.R.): dal 20% all'80%. Temperatura di magazzinaggio: da -20 a +70 C. Condensazione: non permessa. Isolamento secondo VDE 0110 gruppo C per tensione di esercizio 500 VAC rms. Resistenza di isolamento ³ 500 Mý tra morsetti di ingresso e involucro esterno. Tensione di isolamento tra i connettori di ingresso: prova a 2000 Vrms a 50 Hz per 60" Tra ciascun connettore ed il contenitore: prova a 3000 Vrms per 60 sec. Norme di riferimento per la sicurezza: IEC 348, VDE 411, classe 1 per tensione di esercizio 650 VAC rms; IEC V. Norme di riferimento EMC: EN , EN , EN 55011, EN

23 5.3 Alimentazione Dimensioni (in mm) A rete: 110/220V~ ±10%, 50/60 Hz Consumo strumento: 8 VA Immunità alle microinterruzioni: 0.1 sec 5.4 Misura delle grandezze primarie Metodo di misura: a campionamento fisso e conversione analogica/digitale Frequenza di campionamento: 1.25 KHz. Numero di campioni per fase: 125 (100 msec). Cadenza di misura: 1.2 sec. Autoregolazione dello zero: ogni 1.2 sec Guida DIN OMEGA da 35 mm 9 Moduli DIN (157.5 x 73 x 90 mm) max 2.5 mm 2 PER CAVO AMPEROMETRICO 5.5 Precisione di misura delle grandezze primarie Errore di misura in ambiente da 18 C a 25 C (dopo 30' di preriscaldo) - vedi le tabelle Errore di misura al di fuori di questo range di temperatura: ± 0.02% F.S. per ogni C fuori range. Sensibilità e precisione nelle misure di tensione: ingresso diretto con max tensione = 550 Vrms a Fondo Scala; fattore di cresta della tensione di ingresso ³1.6; 0.03 VA per ogni fase Indicazioni fornite sul display Volt Ampère Watt VA Var L1 L2 L3 3Ø cosø, PF Crest Factor (A) Picco KW Picco KVA Hz KWh Media KW Media KVA Media Kvar Data Ora Kvarh KWh Import/export Kvarh Import/export Sensibilità, Fondo Scala e precisione della tensione alternata Range Nominale 140 Vrms 550 Vrms Sensibilità 111 mv 480 mv Fondi Scala 140 V 550 V e da 20% F.S. a 100%F.S. VIP ENERGY 0,3%F.S. + 0,3% L.t. 0,3%F.S. + 0,3% L.t. Sensibilità, Fondo Scala e precisione della corrente alternata Range Nominale 0,30 A 1,50 A 5,00 A Sensibilità 0,2 ma 1 ma 3,2 ma Fondi Scala 0,30 A 1,50 A 5,00 A e da 20% F.S. a 100%F.S. VIP ENERGY 0,5%F.S. + 0,5% L.t. 0,3%F.S. + 0,3% L.t. 0,3%F.S. + 0,3% L.t.

24 Sensibilità e precisione nelle misure di corrente. Ingresso diretto con max. 5A a Fondo Scala. Impedenza ingresso 0.07W per ogni trasformatore di corrente. Fattore di cresta della corrente di ingresso ³ 1,6. Precisione nelle misure di tensione e corrente in funzione della frequenza: per frequenze del segnale nella gamma Hz nessun errore oltre a quelli indicati nelle tabelle precedenti. Precisione nella misura delle grandezze secondarie: misure (monofase o trifase) della potenza, del CosØ, dell'energia attiva: Classe 1 secondo IEC Precisione della misura di frequenza: Hz ± 0.1 Hz Hz ± 1 Hz + 0.5% L.t. Misure delle altre grandezze secondarie: l'errore è espresso dalla formula che definisce la grandezza, in funzione di V, I W. 5.7 Formule utilizzate per le misure monofasi 5.8 Formule utilizzate per le misure trifasi Tensione efficace ist. Potenza attiva ist. Fattore di potenza ist. Corrente efficace ist. Potenza apparente ist. V 1N = n 1.Ý(V n 1N ) 2 i n W 1 = 1 n.ý(v ) 1N i 1 cosø 1 = W VA1 A 1 = 1 VA 1 =. V 1N A 1 n 1 1 n.ý(a 1 )2 i 1. (A 1 ) i Tensione V trifase Ý = 3 Potenza reattiva trifase Corrente trifase Potenza attiva trifase VL1+VL2+VL3 STAR VAr Ý = VAr 1 + VAr 2 + VAr 3 A Ý = V Ý = V 12 +V 23 +V 31 3 DELTA VAÝ 3V Ý W Ý = W 1 + W 2 + W 3 Potenza reattiva ist. VAr 1 = (VA 1 ) 2 - (W 1 ) 2 Crest Factor C.F.1= I peak (1/Transformer Harmonic Derating Factor) 2 I RMS Potenza apparente trifase Fattore di potenza trifase VA Ý = 2 2 W Ý + VAr Ý Ý cosø Ý = W VA Ý

25 APPENDICE A A.1Potenze ed energie positive e negative Effettuare una corretta misura di potenza di energia attiva e reattiva con una strumentazione tradizionale richiede molta attenzione e personale specializzato. Occorre infatti che i collegamenti voltmetrici e quelli amperometrici siano nel verso giusto altrimenti la potenza attiva assorbita da un carico generico (positiva per convenzione) presenterà un segno erroneamente negativo. Il contatore di energia corrispondente, che avanza solo per potenza positiva, cioè assorbita, non verrà incrementato ed i consumi risulteranno nulli anche per assorbimenti molto elevati. Lo stesso vale per la potenza reattiva; nel caso di potenza reattiva induttiva (positiva per convenzione), un errato collegamento porterebbe a letture negative e ad un mancato incremento del contatore corrispondente. Perciò, un carico fortemente induttivo, apparirebbe invece perfettamente rifasato con pesanti conseguenze economiche. Il settaggio standard consente all'operatore di non preoccuparsi del verso di collegamento delle pinze, poiché parte dall'ipotesi di effettuare misure su di un carico che assorbe potenza dalla rete e provvede automaticamente a rendere positiva l'indicazione di potenza attiva, modificando conseguentemente il fattore di potenza e la potenza reattiva. A.2 L'Opzione Cogenerazione COG.4 Esiste una serie di applicazioni in cui risulta utile conservare il segno reale della potenza attiva e cioè in tutti i casi in cui è necessario misurare le caratteristiche di un generatore che fornisce energia alla rete. In casi del genere, infatti, il contatore di energia attiva del VIP ENERGY standard avanza sia per potenza assorbita che per potenza generata, determinando un anomalo avanzamento del conteggio. L'utilizzo dell'opzione COG4 (COGENERATION) consente una corretta misura anche in questi casi. È perciò necessario che l'operatore esegua correttamente i collegamenti voltmetrici ed amperometrici, verificandone il verso affinché, misurando un carico, la potenza attiva risulti positiva (e negativa nel caso di un generatore). Nel caso di utilizzazione mista (ad esempio per un ascensore dove in salita c'è assorbimento e in discesa generazione), utilizzando la selezione COG4 è possibile misurare sia l'energia attiva assorbita che quella generata e fornita alla rete (da cui nasce la parola COGENERAZIONE). Nella versione COG4, lo strumento visualizza contemporaneamente nelle due pagine consecutive dei contatori I'energia consumata e l'energia prodotta indicandola rispettivamente con segno positivo e negativo (vedi Fig. A.1). kvarh Ø KWh AC kvarh Ø KWh AC Fig. A.1 In versione COGENERAZIONE è possibile avere anche l'opzione Uscita Impulsi RPQS. In tal caso risulta selezionabile una grandezza in più come uscita impulsiva, e più precisamente: Versione standard Versione COGENERAZIONE P P+ Q+ P- Q- Q+ S Q- S dove: P + = potenza attiva consumata P - = potenza attiva prodotta Q + = potenza reattiva induttiva Q - = potenza reattiva capacitiva NOTA: L'inserzione DELTA è sempre di tipo COG4; è quindi necessario eseguire i collegamenti voltmetrici ed amperometrici come descritto in A.2.

SMART Più MANUALE UTENTE

SMART Più MANUALE UTENTE MANUALE UTENTE 01/2003 INDICE 1. INTRODUZIONE... 1 2. ARCHITETTURA DELLO STRUMENTO... 3 2.1 Linea seriale RS485. Rete fino a 31 analizzatori... 4 2.2 Linea seriale RS485. Rete con più di 31 analizzatori...

Dettagli

TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE

TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE V.00 AGOSTO 2012 CARATTERISTICHE TECNICHE Il modulo TRACER218 485 è un dispositivo con porta di comunicazione RS485 basata su protocollo MODBUS

Dettagli

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 Manuale d'istruzioni Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 382280 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato l'alimentatore DC Programmabile 382280 della Extech.

Dettagli

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo 86-W Sistema integrato compatto di valvole con I/O elettronici Sistemi personalizzati premontati e collaudati per il pilotaggio del

Dettagli

PMVF 20 SISTEMA DI PROTEZIONE DI INTERFACCIA MANUALE OPERATIVO

PMVF 20 SISTEMA DI PROTEZIONE DI INTERFACCIA MANUALE OPERATIVO I354 I 0712 31100174 PMVF 20 SISTEMA DI PROTEZIONE DI INTERFACCIA MANUALE OPERATIVO ATTENZIONE!! Leggere attentamente il manuale prima dell utilizzo e l installazione. Questi apparecchi devono essere installati

Dettagli

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 MANUALE D ISTRUZIONE SEMPLIFICATO La centralina elettronica FAR art. 9600-9612-9613 è adatta all utilizzo su impianti di riscaldamento dotati di valvola

Dettagli

Milliamp Process Clamp Meter

Milliamp Process Clamp Meter 771 Milliamp Process Clamp Meter Foglio di istruzioni Introduzione La pinza amperometrica di processo Fluke 771 ( la pinza ) è uno strumento palmare, alimentato a pile, che serve a misurare valori da 4

Dettagli

Le Armoniche INTRODUZIONE RIFASAMENTO DEI TRASFORMATORI - MT / BT

Le Armoniche INTRODUZIONE RIFASAMENTO DEI TRASFORMATORI - MT / BT Le Armoniche INTRODUZIONE Data una grandezza sinusoidale (fondamentale) si definisce armonica una grandezza sinusoidale di frequenza multipla. L ordine dell armonica è il rapporto tra la sua frequenza

Dettagli

Manuale d Istruzioni. Extech EX820 Pinza Amperometrica 1000 A RMS con Termometro IR

Manuale d Istruzioni. Extech EX820 Pinza Amperometrica 1000 A RMS con Termometro IR Manuale d Istruzioni Extech EX820 Pinza Amperometrica 1000 A RMS con Termometro IR Introduzione Congratulazioni per aver acquistato la Pinza Amperometrica Extech EX820 da 1000 A RMS. Questo strumento misura

Dettagli

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I)

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) 5. MOTORE ELETTRICO 2 Generalità 2 CONFIGURAZIONE PART-WINDING 2 CONFIGURAZIONE STELLA-TRIANGOLO 3 Isolamento del motore elettrico 5 Dispositivi di

Dettagli

Serie 12 - Interruttore orario 16 A. Caratteristiche SERIE 12 12.01 12.11 12.31

Serie 12 - Interruttore orario 16 A. Caratteristiche SERIE 12 12.01 12.11 12.31 Serie - nterruttore orario 16 A SERE Caratteristiche.01.11.31 nterruttore orario elettromeccanico - Giornaliero * - Settimanale ** Tipo.01-1 contatto in scambio 16 A larghezza 35.8 mm Tipo.11-1 contatto

Dettagli

2capitolo. Alimentazione elettrica

2capitolo. Alimentazione elettrica 2capitolo Alimentazione elettrica Regole fondamentali, norme e condotte da seguire per gestire l'interfaccia tra la distribuzione elettrica e la macchina. Presentazione delle funzioni di alimentazione,

Dettagli

Istruzioni per l uso Sartorius

Istruzioni per l uso Sartorius Istruzioni per l uso Sartorius Descrizione dell interfaccia per le bilance Entris, ED, GK e GW Indice Impiego previsto Indice.... 2 Impiego previsto.... 2 Funzionamento.... 2 Uscita dati.... 3 Formato

Dettagli

Ingresso mv c.c. Da 0 a 200 mv 0,01 mv. Uscita di 24 V c.c. Ingresso V c.c. Da 0 a 25 V 0,001 V. Ingresso ma c.c. Da 0 a 24 ma 0,001 ma

Ingresso mv c.c. Da 0 a 200 mv 0,01 mv. Uscita di 24 V c.c. Ingresso V c.c. Da 0 a 25 V 0,001 V. Ingresso ma c.c. Da 0 a 24 ma 0,001 ma 715 Volt/mA Calibrator Istruzioni Introduzione Il calibratore Fluke 715 Volt/mA (Volt/mA Calibrator) è uno strumento di generazione e misura utilizzato per la prova di anelli di corrente da 0 a 24 ma e

Dettagli

Uninterruptible Power Supply ERA LCD 0.65 ERA LCD 0.85 ERA LCD 1.1. Manuale utente

Uninterruptible Power Supply ERA LCD 0.65 ERA LCD 0.85 ERA LCD 1.1. Manuale utente Uninterruptible Power Supply ERA LCD 0.65 ERA LCD 0.85 ERA LCD 1.1 Manuale utente Indice Avvisi di Sicurezza... 2 1 Introduzione... 3 2 Caratteristiche Generali... 3 3 Ricevimento e Collocazione... 4

Dettagli

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700 Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria +24VDC VDC OUTPUT MICROPROCESS. E P IN EXH OUT Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria 7 Trattamento

Dettagli

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE Le apparecchiature di questa serie, sono frutto di una lunga esperienza maturata nel settore dei gruppi di continuità oltre che in questo specifico. La tecnologia on-line doppia conversione, assicura la

Dettagli

Catalogo 2013. Contatori elettronici di energia EQ Meters Una soluzione per ogni esigenza

Catalogo 2013. Contatori elettronici di energia EQ Meters Una soluzione per ogni esigenza Catalogo 2013 Contatori elettronici di energia EQ Meters Una soluzione per ogni esigenza Contatori di energia EQ Meters Raggiungere l equilibrio perfetto I consumi di energia sono in aumento a livello

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

AUDIOSCOPE Mod. 2813-E - Guida all'uso. Rel. 1.0 DESCRIZIONE GENERALE.

AUDIOSCOPE Mod. 2813-E - Guida all'uso. Rel. 1.0 DESCRIZIONE GENERALE. 1 DESCRIZIONE GENERALE. DESCRIZIONE GENERALE. L'analizzatore di spettro Mod. 2813-E consente la visualizzazione, in ampiezza e frequenza, di segnali musicali di frequenza compresa tra 20Hz. e 20KHz. in

Dettagli

Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart. Livelli Soglie Pressione

Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart. Livelli Soglie Pressione Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart Livelli Soglie Pressione 2 VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart Indice Indice 1 Descrizione dell'apparecchio...4 1.1 Struttura...

Dettagli

Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura

Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura Diagramma di selezione VF KEYF VF KEYF1 VF KEYF2 VF KEYF3 VF KEYF7 VF KEYF AZIONATORI UNITA DI CONTATTO 1 2 21 22 2NO+1NC FD FP

Dettagli

DATA: 20/02/2014 DOC.MII11166 REV. 2.21 GUIDA APPLICATIVA PER L ANALIZZATORE DI INTERRUTTORI E MICRO-OHMMETRO MOD. CBA 1000

DATA: 20/02/2014 DOC.MII11166 REV. 2.21 GUIDA APPLICATIVA PER L ANALIZZATORE DI INTERRUTTORI E MICRO-OHMMETRO MOD. CBA 1000 DATA: 20/02/2014 DOC.MII11166 REV. 2.21 GUIDA APPLICATIVA PER L ANALIZZATORE DI INTERRUTTORI E MICRO-OHMMETRO MOD. CBA 1000 Doc. MII11166 Rev. 2.21 Pag. 2 di 138 REVISIONI SOMMARIO VISTO N PAGINE DATA

Dettagli

MODBUS-RTU per. Specifiche protocollo di comunicazione MODBUS-RTU per controllo in rete dispositivi serie. Expert NANO 2ZN

MODBUS-RTU per. Specifiche protocollo di comunicazione MODBUS-RTU per controllo in rete dispositivi serie. Expert NANO 2ZN per Expert NANO 2ZN Specifiche protocollo di comunicazione MODBUS-RTU per controllo in rete dispositivi serie Expert NANO 2ZN Nome documento: MODBUS-RTU_NANO_2ZN_01-12_ITA Software installato: NANO_2ZN.hex

Dettagli

Avviatore d emergenza 12-24 Volts 4500-2250 A

Avviatore d emergenza 12-24 Volts 4500-2250 A 443 00 49960 443 00 49961 443 00 49366 443 00 49630 443 00 49963 443 00 49964 443 00 49965 976-12 V 2250 A AVVIATORE 976 C-CARICATORE AUTOM. 220V/RICAMBIO 918 BATT-BATTERIA 12 V 2250 A/RICAMBIO 955 CAVO

Dettagli

Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16

Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16 Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16 Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo

Dettagli

MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2

MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2 MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2 Pag. 1 / 10 SOMMARIO: 1 INTRODUZIONE... 3 2 PANNELLO DI CONTROLLO... 4 2.1 I TASTI... 4 2.2 IL DISPLAY... 4 3 I MENU... 5 3.1 MODIFICA TERMOSTATO AMBIENTE RADIO...

Dettagli

Centralina Compatta. Manuale d istruzioni. 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che. info@psg-online.de www.psg-online.de

Centralina Compatta. Manuale d istruzioni. 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che. info@psg-online.de www.psg-online.de Centralina Compatta 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che info@psg-online.de www.psg-online.de Manuale d istruzioni Messa in funzione Il regolatore viene fornito con le impostazioni standard pronto

Dettagli

ABB i-bus KNX Accoppiatore di linea LK/S 4.2 Manuale del prodotto

ABB i-bus KNX Accoppiatore di linea LK/S 4.2 Manuale del prodotto Accoppiatore di linea LK/S 4.2 Manuale del prodotto Indice Indice Pagina 1 Generale... 3 1.1 Uso del manuale del prodotto...3 1.1.1 Struttura del manuale del prodotto...3 1.1.2 Note...4 1.2 Panoramica

Dettagli

Interruttori di posizione precablati serie FA

Interruttori di posizione precablati serie FA Interruttori di posizione precablati serie FA Diagramma di selezione 01 08 10 11 1 15 1 0 guarnizione guarnizione esterna in esterna in gomma gomma AZIONATORI 1 51 5 54 55 56 5 leva leva regolabile di

Dettagli

ABB i-bus KNX Modulo di monitoraggio e controllo carichi SE/S 3.16.1 Manuale del prodotto

ABB i-bus KNX Modulo di monitoraggio e controllo carichi SE/S 3.16.1 Manuale del prodotto ABB i-bus KNX Modulo di monitoraggio e controllo carichi SE/S 3.16.1 Manuale del prodotto Indice Indice Pagina 1 Generale... 3 1.1 Uso del manuale del prodotto... 3 1.1.1 Struttura del manuale del prodotto...

Dettagli

XM100GSM SCHEDA GSM PER CENTRALI SERIE XM

XM100GSM SCHEDA GSM PER CENTRALI SERIE XM 1 Stato del combinatore direttamente sul display della Consolle XM Interrogazione credito residuo tramite SMS e inoltro SMS ricevuti Messaggi di allarme pre-registrati Completa integrazione con centrali

Dettagli

Istruzioni per l uso. GEOHM 5 Misuratore di Terra 3-349-418-10 1/6.09

Istruzioni per l uso. GEOHM 5 Misuratore di Terra 3-349-418-10 1/6.09 Istruzioni per l uso GEOHM 5 Misuratore di Terra 3-349-418-10 1/6.09 Significato dei simboli sullo strumento Isolamento continuo doppio o rinforzato Segnalazione di un pericolo, (Attenzione, consultare

Dettagli

CATALOGO 2010 MAS. Nuovi quadri ad uso medico

CATALOGO 2010 MAS. Nuovi quadri ad uso medico CATALOGO 2010 MAS Nuovi quadri ad uso medico INDICE NUOVI QUADRI PER LOCALI AD USO MEDICO 2 TUTTI I VANTAGGI DELLA GAMMA MAS 4 NUOVI SORVEGLIATORI E PANNELLI RIPETITORI 6 CATALOGO 8 INFORMAZIONI TECNICHE

Dettagli

REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA

REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA RTC REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA ALLA RETE DI DISTRIBUZIONE IN BASSA TENSIONE DELL AZIENDA PUBBLISERVIZI BRUNICO INDICE 1. Scopo 3 2. Campo di applicazione

Dettagli

Oscilloscopi serie WaveAce

Oscilloscopi serie WaveAce Oscilloscopi serie WaveAce 60 MHz 300 MHz Il collaudo facile, intelligente ed efficiente GLI STRUMENTI E LE FUNZIONI PER TUTTE LE TUE ESIGENZE DI COLLAUDO CARATTERISTICHE PRINCIPALI Banda analogica da

Dettagli

Strumenti Elettronici Analogici/Numerici

Strumenti Elettronici Analogici/Numerici Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Firenze Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni Strumenti Elettronici Analogici/Numerici Ing. Andrea Zanobini Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni

Dettagli

ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali

ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali /2 Introduzione /5 Norme di riferimento e interruttori magnetotermici /6 Trasformatore d isolamento e di sicurezza / Controllore d isolamento e pannelli di controllo

Dettagli

Caratteristiche principali

Caratteristiche principali Il regolatore semaforico Hydra nasce nel 1998 per iniziativa di CTS Engineering. Ottenute le necessarie certificazioni, già dalla prima installazione Hydra mostra sicurezza ed affidabilità, dando avvio

Dettagli

Manager BM-MA Antifurto 24h/365d per Pannelli Fotovoltaici e Cavi DC

Manager BM-MA Antifurto 24h/365d per Pannelli Fotovoltaici e Cavi DC Manager BM-MA Antifurto 24h/365d per Pannelli Fotovoltaici e Cavi DC SPECIFICHE TECNICHE Il Manager BM-MA è un apparato multifunzione antifurto sia per pannelli fotovoltaici che cassette di parallelo,

Dettagli

Elettrificatori per recinti

Elettrificatori per recinti Elettrificatori per recinti 721 Cod. R315527 Elettri catore multifunzione PASTORELLO SUPER PRO 10.000 Articolo professionale, dotato di rotoregolatore a 3 posizioni per 3 diverse elettroscariche. Può funzionare

Dettagli

MODULO TERMOSTATO A PANNELLO VM148

MODULO TERMOSTATO A PANNELLO VM148 MODULO TERMOSTATO A PANNELLO VM148 Modulo termostato a pannello 4 COLLEGAMENTO 9-12V DC/ 500mA L1 L2 ~ Riscaldatore/Aria condizionata Max. 3A Max. 2m Sensore di temperatura Per prolungare il sensore, utilizzare

Dettagli

Nota di applicazione: impostazione della comunicazione

Nota di applicazione: impostazione della comunicazione Nota di applicazione: impostazione della comunicazione Questa nota di applicazione descrive come installare e impostare la comunicazione tra l'inverter e il server di monitoraggio SolarEdge. Questo documento

Dettagli

IMPIANTI ELETTTRICI parte II

IMPIANTI ELETTTRICI parte II IMPIANTI ELETTTRICI parte II di Delucca Ing. Diego PROTEZIONE DI UN IMPIANTO DAI SOVRACCARICHI E DAI CORTO CIRCUITI Una corrente I che passa in un cavo di sezione S, di portata IZ è chiamata di sovracorrente

Dettagli

IMMS-CI-HW. Interfaccia programmatore (CI) IMMS. Istruzioni per l installazione IMMS. Controller. Interface. AC From Transformer 24 VAC REM 24 VAC SEN

IMMS-CI-HW. Interfaccia programmatore (CI) IMMS. Istruzioni per l installazione IMMS. Controller. Interface. AC From Transformer 24 VAC REM 24 VAC SEN CI 4 Comm. IMMS-CI-HW Interfaccia programmatore (CI) IMMS POWER From Transformer 24 V 24 V Ground To REM Istruzioni per l installazione To SmartPort Sensor 1 Sensor 2 Sensor 3 From Sensors Sensor Common

Dettagli

Progetti reali con ARDUINO

Progetti reali con ARDUINO Progetti reali con ARDUINO Introduzione alla scheda Arduino (parte 2ª) ver. Classe 3BN (elettronica) marzo 22 Giorgio Carpignano I.I.S. Primo LEVI - TORINO Il menù per oggi Lettura dei pulsanti Comunicazione

Dettagli

G722/... G723/... G723H/... G724/... G725/...

G722/... G723/... G723H/... G724/... G725/... F80/MC F80/MCB F80/MMR F80/SG F80/SGB F7FA0AP-0W0 F9H0AP-0W0 = Led indicazione di guasto per cortocircuito = Led Indicazione di guast o verso terra = Pulsante interfaccia utente = Indicazione sezionamento

Dettagli

Interfacce 24 V AC/DC con relé e zoccolo

Interfacce 24 V AC/DC con relé e zoccolo Interfacce V /D con relé e zoccolo ± Interfacce a giorno con comune ingresso negativo o positivo e comune contatti unico odice 0 0 0 0 0 0 0 00 V ± 0% V /D V /D V /D V /D V /D V /D V /D V /D contatti 0

Dettagli

QA-TEMP CONVERTITORE DI TEMPERATURA UNIVERSALE CONVERTITORE DI TEMPERATURA UNIVERSALE. eed quality electronic design

QA-TEMP CONVERTITORE DI TEMPERATURA UNIVERSALE CONVERTITORE DI TEMPERATURA UNIVERSALE. eed quality electronic design Power Fail Rx Tx Dout QEED www.q.it info@q.it CONVERTITORE DI TEMPERATURA UNIVERSALE Isolato a 4 vie - RS485 MODBUS- Datalogger CONVERTITORE DI TEMPERATURA UNIVERSALE Isolato a 4 vie - RS485 MODBUS- Datalogger

Dettagli

MAGIC.SENS rivelatore d'incendio automatico LSN

MAGIC.SENS rivelatore d'incendio automatico LSN Sistemi di Rivelazione Incendio MAGIC.SENS rivelatore d'incendio automatico LSN MAGIC.SENS rivelatore d'incendio automatico LSN Proprietà del rivelatore adatte all'utilizzo in ambienti interni Regolazione

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

feeling feeling rf Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi Instruzioni per l uso Instrucciones de uso Manual de instruções

feeling feeling rf Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi Instruzioni per l uso Instrucciones de uso Manual de instruções feeling feeling rf D GB F E P NL CZ Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi nstruzioni per l uso nstrucciones de uso Manual de instruções Bedieningshandleiding Návod k obsluze 2 42 82 122 162

Dettagli

DPS-Promatic Telecom Control Systems. Famiglia TCS-AWS. Stazioni Metereologiche Autonome. connesse alla rete GSM. Guida rapida all'uso versione 1.

DPS-Promatic Telecom Control Systems. Famiglia TCS-AWS. Stazioni Metereologiche Autonome. connesse alla rete GSM. Guida rapida all'uso versione 1. DPS-Promatic Telecom Control Systems Famiglia TCS-AWS di Stazioni Metereologiche Autonome connesse alla rete GSM (www.dpspro.com) Guida rapida all'uso versione 1.0 Modelli che compongono a famiglia TCS-AWS:

Dettagli

SEGNI GRAFICI PER SCHEMI

SEGNI GRAFICI PER SCHEMI Corrente e Tensioni Corrente continua Trasformatore a due avvolgimenti con schermo trasformatore di isolamento CEI 14-6 Trasformatore di sicurezza CEI 14-6 Polarità positiva e negativa Convertitori di

Dettagli

Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9

Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9 Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9 Interruttori per protezione motore P5M 68 Ausiliari per interruttore P5M 70 Sezionatori-fusibili STI 7 Limitatori di sovratensione di Tipo PRF Master 7 Limitatori

Dettagli

domaqua m Ogni goccia conta! domaqua m - contatori sopraintonaco

domaqua m Ogni goccia conta! domaqua m - contatori sopraintonaco domaqua m Ogni goccia conta! domaqua m - contatori sopraintonaco domaqua m - contatori sopraintonaco domaqua m ista rappresenta l'alternativa economica per molte possibilità applicative. Essendo un contatore

Dettagli

Technical Support Bulletin No. 15 Problemi Strumentazione

Technical Support Bulletin No. 15 Problemi Strumentazione Technical Support Bulletin No. 15 Problemi Strumentazione Sommario! Introduzione! Risoluzione dei problemi di lettura/visualizzazione! Risoluzione dei problemi sugli ingressi digitali! Risoluzione di problemi

Dettagli

MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-1200-SE MBC-300-N MBC-700-N

MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-1200-SE MBC-300-N MBC-700-N GasMultiBloc Combinato per regolazione e sicurezza Servoregolatore di pressione MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-10-SE MBC-300-N MBC-700-N 7.01 Max. pressione di esercizio 3 mbar (36 kpa) forma compatta grande

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Manuale di Istruzioni. HI 931002 Simulatore 4-20 ma

Manuale di Istruzioni. HI 931002 Simulatore 4-20 ma Manuale di Istruzioni HI 931002 Simulatore 4-20 ma w w w. h a n n a. i t Gentile Cliente, grazie di aver scelto un prodotto Hanna Instruments. Legga attentamente questo manuale prima di utilizzare la strumentazione,

Dettagli

Attivatore Telefonico GSM

Attivatore Telefonico GSM Part. U1991B - 10/09-01 PC Attivatore Telefonico GSM art. F462 Istruzioni d uso INFORMAZIONI PER LA SICUREZZA L'impiego dell'attivatore GSM art. F462 in componenti o sistemi per supporto vita non è consentito

Dettagli

Come utilizzare il contatore elettronico trifase. E scoprirne tutti i vantaggi.

Come utilizzare il contatore elettronico trifase. E scoprirne tutti i vantaggi. Come utilizzare il contatore elettronico trifase. E scoprirne tutti i vantaggi. Indice Il contatore elettronico. Un sistema intelligente che lavora con te 2 Un contatore che fa anche bella figura 3 Oltre

Dettagli

FAS-420-TM rivelatori di fumo ad aspirazione LSN improved version

FAS-420-TM rivelatori di fumo ad aspirazione LSN improved version Sistemi di Rivelazione Incendio FAS-420-TM rivelatori di fumo ad FAS-420-TM rivelatori di fumo ad Per il collegamento alle centrali di rivelazione incendio FPA 5000 ed FPA 1200 con tecnologia LSN improved

Dettagli

CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO

CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO VALIDO PER MOD. DTCHARGE E 1000 CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO LEGGERE CON CURA IN OGNI SUA PARTE PRIMA DI ALIMENTARE TOGLIAMO IL COPERCHIO, COSA FARE?? Il DTWind monta alternatori tri fase. Ne consegue

Dettagli

FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali

FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali Sistemi di Rivelazione Incendio FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali Per il collegamento a centrali di rivelazione incendio

Dettagli

Dell Smart-UPS 1500 3000 VA

Dell Smart-UPS 1500 3000 VA Dell Smart-UPS 100 000 VA 0 V Protezione interattiva avanzata dell'alimentazione per server e apparecchiature di rete Affidabile. Razionale. Efficiente. Gestibile. Dell Smart-UPS, è l'ups progettato da

Dettagli

ELCART MANUALE DI ISTRUZIONI MULTIMETRO DIGITALE 9/8220 NI-4100

ELCART MANUALE DI ISTRUZIONI MULTIMETRO DIGITALE 9/8220 NI-4100 ART. 9/8220 PAGINA 1 DI 10 MANUALE DI ISTRUZIONI MULTIMETRO DIGITALE 9/8220 NI-4100 INDICE 1. ISTRUZIONI GENERALI 1.1 Precauzioni di sicurezza 1.1.1 Fasi preliminari 1.1.2 Utilizzo 1.1.3 Simboli 1.1.4

Dettagli

La corrente elettrica

La corrente elettrica La corrente elettrica La corrente elettrica è un movimento di cariche elettriche che hanno tutte lo stesso segno e si muovono nello stesso verso. Si ha corrente quando: 1. Ci sono cariche elettriche; 2.

Dettagli

1. Instruzioni d uso 2

1. Instruzioni d uso 2 1. Instruzioni d uso 2 1.0 Prefazione Leggere attentamente queste instruzione d uso per utilizzare in modo ottimale tutte le funzioni dell interruttore orario. Il progetto di questo interruttore orario

Dettagli

Concetti di base sulla CORRENTE ELETTRICA

Concetti di base sulla CORRENTE ELETTRICA Concetti di base sulla CORRENTE ELETTRICA Argomenti principali Concetti fondamentali sull'atomo, conduttori elettrici, campo elettrico, generatore elettrico Concetto di circuito elettrico (generatore-carico)

Dettagli

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Indice Sistemi di citofonia e videocitofonia - Tecnologia e qualità... - Installazione più facile e rapida... 4 - I sistemi

Dettagli

Videocitofonia a colori con cablaggio a 2 fili

Videocitofonia a colori con cablaggio a 2 fili IT MANUALE TECNICO MT SBC 0 Videocitofonia a colori con cablaggio a fili Assistenza tecnica Italia 046/750090 Commerciale Italia 046/75009 Technical service abroad (+9) 04675009 Export department (+9)

Dettagli

IMPIANTI ELETTRICI CIVILI

IMPIANTI ELETTRICI CIVILI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FIRENZE Facoltà di Architettura Corso di Fisica Tecnica Ambientale Prof. F. Sciurpi - Prof. S. Secchi A.A. A 2011-20122012 IMPIANTI ELETTRICI CIVILI Per. Ind. Luca Baglioni Dott.

Dettagli

Le misure di energia elettrica

Le misure di energia elettrica Le misure di energia elettrica Ing. Marco Laracca Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell Informazione Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale Misure di energia elettrica La misura

Dettagli

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino TITOLO ESPERIENZA: Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino PRODOTTI UTILIZZATI: OBIETTIVO: AUTORE: RINGRAZIAMENTI: Interfacciare e controllare un modello di nastro trasportatore

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI LINEE D INDIRIZZO PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI CORRELATI ALL INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOTAICI SU EDIFICI DESTINATI

Dettagli

Informazione tecnica SUNNY CENTRAL COMMUNICATION CONTROLLER

Informazione tecnica SUNNY CENTRAL COMMUNICATION CONTROLLER Informazione tecnica SUNNY CENTRAL COMMUNICATION CONTROLLER Contenuto Sunny Central Communication Controller è un componente integrale dell inverter centrale che stabilisce il collegamento tra l inverter

Dettagli

Manuale istruzioni. 01942 Comunicatore GSM-BUS

Manuale istruzioni. 01942 Comunicatore GSM-BUS Manuale istruzioni 01942 Comunicatore GSM-BUS Indice 1. Descrizione 2 2. Campo di applicazione 2 3. Contenuto della confezione 2 4. Vista frontale 3 5. Funzione dei tasti e led 4 6. Operazioni preliminari

Dettagli

LATCH E FLIP-FLOP. Fig. 1 D-latch trasparente per ck=1

LATCH E FLIP-FLOP. Fig. 1 D-latch trasparente per ck=1 LATCH E FLIPFLOP. I latch ed i flipflop sono gli elementi fondamentali per la realizzazione di sistemi sequenziali. In entrambi i circuiti la temporizzazione è affidata ad un opportuno segnale di cadenza

Dettagli

TLZ 20 CONTROLLORE ELETTRONICO DIGITALE A MICROPROCESSORE PER UNITA REFRIGERANTI. ISTRUZIONI PER L'USO Vr. 01 (ITA) - cod.

TLZ 20 CONTROLLORE ELETTRONICO DIGITALE A MICROPROCESSORE PER UNITA REFRIGERANTI. ISTRUZIONI PER L'USO Vr. 01 (ITA) - cod. TLZ 20 CTROLLORE ELETTRICO DIGITALE A MICROPROCESSORE PER UNITA REFRIGERANTI ISTRUZII PER L'USO Vr. 0 (ITA) - cod.: ISTR 06280 TECNOLOGIC S.p.A. VIA INDIPENDENZA 6 27029 VIGEVANO (PV) ITALY TEL.: +39 038

Dettagli

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE In questo congelatore possono essere conservati alimenti già congelati ed essere congelati alimenti freschi. Messa in funzione del congelatore Non occorre impostare la

Dettagli

DC AC POWER INVERTERS ONDA SINOSOIDALE PURA AP12-1000NS / AP12-1500NS AP24-1000NS / AP24-1500NS LIBRETTO PER LA MESSA IN SERVIZIO E L UTILIZZO

DC AC POWER INVERTERS ONDA SINOSOIDALE PURA AP12-1000NS / AP12-1500NS AP24-1000NS / AP24-1500NS LIBRETTO PER LA MESSA IN SERVIZIO E L UTILIZZO DC AC POWER INVERTERS ONDA SINOSOIDALE PURA AP12-1000NS / AP12-1500NS AP24-1000NS / AP24-1500NS LIBRETTO PER LA MESSA IN SERVIZIO E L UTILIZZO - PRECAUZIONI DI SICUREZZA - LEGGERE ATTENTAMENTE PRIMA DELL

Dettagli

Altivar Process Variatori di velocità ATV630, ATV650

Altivar Process Variatori di velocità ATV630, ATV650 Altivar Process EAV64310 05/2014 Altivar Process Variatori di velocità ATV630, ATV650 Manuale di installazione 05/2014 EAV64310.01 www.schneider-electric.com Questa documentazione contiene la descrizione

Dettagli

IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO

IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO VIDEO SMA : I SISTEMI OFF GRID LE SOLUZIONI PER LA GESTIONE DELL ENERGIA Sistema per impianti off grid: La soluzione per impianti non connessi alla rete Sistema

Dettagli

MANUALE TECNICO 080406 E SMS

MANUALE TECNICO 080406 E SMS IT MANUALE TECNICO 080406 E SMS MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO INTRODUZIONE. Il combinatore E-SMS offre la possibilità di inviare sms programmabili a numeri telefonici preimpostati e di attivare uscite

Dettagli

DK 5940 Aprile 2007 Ed. 2.2-1/47

DK 5940 Aprile 2007 Ed. 2.2-1/47 Ed. 2.2-1/47 INDICE Pagina 1 SCOPO DELLE PRESCRIZIONI 2 2 CAMPO DI APPLICAZIONE 2 3 NORME E PRESCRIZIONI RICHIAMATE NEL TESTO 2 4 DEFINIZIONI 3 5 CRITERI GENERALI 4 5.1 CRITERI GENERALI DI FUNZIONAMENTO

Dettagli

Esperimentatori: Durata dell esperimento: Data di effettuazione: Materiale a disposizione:

Esperimentatori: Durata dell esperimento: Data di effettuazione: Materiale a disposizione: Misura di resistenza con il metodo voltamperometrico. Esperimentatori: Marco Erculiani (n matricola 454922 v.o.) Noro Ivan (n matricola 458656 v.o.) Durata dell esperimento: 3 ore (dalle ore 9:00 alle

Dettagli

ESCON 70/10. Servocontrollore Numero d'ordine 422969. Manuale di riferimento. ID documento: rel4744

ESCON 70/10. Servocontrollore Numero d'ordine 422969. Manuale di riferimento. ID documento: rel4744 Manuale di riferimento Servocontrollore ESCON Edizione novembre 2014 ESCON 70/10 Servocontrollore Numero d'ordine 422969 Manuale di riferimento ID documento: rel4744 maxon motor ag Brünigstrasse 220 P.O.Box

Dettagli

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES LIMITED WARRANTY PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES Sistem Cube La centrale Sistem Cube è una soluzione geniale per tutti gli spazi ridotti. Compattezza, razionalità e potenza la rendono adatta

Dettagli

Telefono Sirio lassico

Telefono Sirio lassico GUIDA USO Telefono Sirio lassico 46755H Aprile 2013 3 Indice INTRODUZIONE...1 CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI...1 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE...1 INSTALLAZIONE...2 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO...3

Dettagli

TB-SMS. Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso. Ver. 1.6.10 31/07/07

TB-SMS. Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso. Ver. 1.6.10 31/07/07 TB-SMS Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso Ver. 1.6.10 31/07/07 MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO INTRODUZIONE. Il combinatore TB-SMS offre la possibilità di inviare sms programmabili

Dettagli

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE LIMITED WARRANTY EDILIZIA VERTICALE Wolly 2 La centrale che per la sua versatilità di installazione ha rivoluzionato il concetto di aspirapolvere centralizzato, consentendo la sua installazione anche nei

Dettagli

ELEMENTI DI RISCHIO ELETTRICO. Ing. Guido Saule

ELEMENTI DI RISCHIO ELETTRICO. Ing. Guido Saule 1 ELEMENTI DI RISCHIO ELETTRICO Ing. Guido Saule Valori delle tensioni nominali di esercizio delle macchine ed impianti elettrici 2 - sistemi di Categoria 0 (zero), chiamati anche a bassissima tensione,

Dettagli

Guida tecnica N. 6. Guida alle armoniche negli azionamenti in c.a.

Guida tecnica N. 6. Guida alle armoniche negli azionamenti in c.a. Guida tecnica N. 6 Guida alle armoniche negli azionamenti in c.a. 2 Guida tecnica N.6 - Guida alle armoniche negli azionamenti in c.a. Indice 1. Introduzione... 5 2. Nozioni di base sul fenomeno delle

Dettagli

Controllo industriale SE-609

Controllo industriale SE-609 Controllo industriale SE-609 Controllo e visualizzazione uniti come soluzione per l automazione con comandi mediante touch Controlli industriali all avanguardia per impianti per il trattamento termico

Dettagli

UPS Communicator. UPS Communicator - Manuale Italiano Release 1.16 1

UPS Communicator. UPS Communicator - Manuale Italiano Release 1.16 1 UPS Communicator 1 Licenza d uso L'uso del SOFTWARE prodotto da Legrand (il PRODUTTORE) è gratuito. Procedendo di spontanea volontà all'installazione l UTENTE (persona fisica o giuridica) accetta i rischi

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

ATTIVATORE STABILIZZATO PER BOBINE DI SGANCIO A LANCIO DI CORRENTE.

ATTIVATORE STABILIZZATO PER BOBINE DI SGANCIO A LANCIO DI CORRENTE. Compatibilità totale con ogni apparato. Si usa con pulsanti normalmente chiusi. ella linea dei pulsanti c'è il 24Vcc. Insensibile alle interruzioni di rete. Insensibile agli sbalzi di tensione. Realizzazione

Dettagli

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W AC Anywhere Inverter (prodotto di classe II) Manuale utente F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W Leggere attentamente le istruzioni riguardanti l installazione e l utilizzo prima di utilizzare

Dettagli