LE AREE DI INTERVENTO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LE AREE DI INTERVENTO"

Transcript

1 ATTIVITA ANNO 2013

2 LE AREE DI INTERVENTO SICUREZZA URBANA SICUREZZA STRADALE SICUREZZA DEL TERRITORIO SICUREZZA DEI CONSUMATORI e DEI LAVORATORI.

3 IL CORPO della POLIZIA LOCALE 113 OPERATORI (-1 ) FRA CUI: COMANDANTE 16 UFFICIALI 13 SOTTUFFICIALI 83 AGENTI TURNO H24 RAPPORTO PER KMQ: 3,4 OPERATORI RAPPORTO PER ABITANTI: 1 OPERATORE OGNI RES> PARAGONE CON LA 4^ CITTA : CIRCA 175 OPERATORI NO TURNO H24 RAPPORTO PER KMQ 4,5 RAPPORTO PER ABITANTI 683.

4 SICUREZZA URBANA Bene pubblico da tutelare attraverso attività poste a difesa, nell ambito delle comunità locali, del rispetto delle norme che regolano la vita civile, per migliorare le condizioni di vivibilità nei centri urbani, la convienza civile e la coesione sociale. Tra le attività, la prevenzione ed il contrasto di situazioni che impediscono la fruibilità del patrimonio pubblico e lo scadimento della qualità urbana, situazioni che alterano il decoro urbano, la illecita occupazione degli spazi pubblici, comportamenti che turbano il libero utilizzo degli spazi pubblici o che rendono difficoltoso o pericoloso l accesso ad essi. (Dm Interno 5 agosto 2008).

5 SICUREZZA URBANA VIGILI DI QUARTIERE POLIZIA DI PROSSIMITA L ASCOLTO DEI CITTADINI ED IL GRADIMENTO DEI SERVIZI LA PREVENZIONE DELLE AREE SENSIBILI LA RISPOSTA DINAMICA ALLE NUOVE ISTANZE DEI CITTADINI PRONTO INTERVENTO LA RISPOSTA IMMEDIATA ALLE ISTANZE DEI CITTADINI.

6 SICUREZZA URBANA VIGILI DI QUARTIERE POLIZIA DI PROSSIMITA L ASCOLTO DEI CITTADINI ED IL GRADIMENTO DEI SERVIZI Sono stati intervistati cittadini/city user Circa il gradimento del servizio e le cause di insicurezza e come migliorare la sicurezza: - ha già riferito Assessore - Fra le richieste: Vigile di quartiere anche la sera a s. Fruttuoso (servizio erogato).

7 SICUREZZA URBANA VIGILI DI QUARTIERE POLIZIA DI PROSSIMITA L ASCOLTO DEI CITTADINI ED IL GRADIMENTO DEI SERVIZI (+17%) SERVIZI 219 EX CIRC EX CIRC EX CIRC EX. CIRC EX CIRC CONTROLLI AREE VERDI (+3%) PRESIDI NEI SECURITY POINT (+21) (894) SEGNALAZIONI RICEVUTE DAI CITTADINI E TRASMESSE AGLI UFFICI/ENTI COMPETENTI (+30%) IN COSTANTE CRESCITA, IN PARTICOLARE, IL PRESIDIO NEI SECURITY POINT NEI PARCHI E LUNGO LA PISTA CICLABILE DEL CANALE VILLORESI CON BICI ELETTRICHE.

8 SICUREZZA URBANA LA PREVENZIONE DELLE AREE SENSIBILI LA RISPOSTA ALLE NUOVE ISTANZE DEI CITTADINI UN SERVIZIO DINAMICO DI PRESIDIO DELLE AREE SENSIBILI SERVIZI (-20%) Operatori in sostituzione della c.o. per garantire più pattuglie PIAZZALE STAZIONE, GIARDINI PUBBLICI, PZZA CAMBIAGHI (72 servizi), QUARTIERI.

9 SICUREZZA URBANA PRONTO INTERVENTO LA RISPOSTA IMMEDIATA ALLE ISTANZE DEI CITTADINI (9.198) INTERVENTI SU RICHIESTA PERVENUTA ALLA CENTRALE OPERATIVA (+26%).

10 SICUREZZA URBANA 419 CONTROLLI PER SCHIAMAZZI E VANDALISMI 554 CONTROLLI IN AREE A RISCHIO ABUSIVISMO 96 CONTROLLI IN AREE DISMESSE CON 19 AZIONI DI SGOMBERO 151 CONTROLLI PER PRESENZA DI NOMADI IN AREE NON AUTORIZZATE IL CONTROLLO REMOTO DELLA CITTA CON IL SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA.

11 SICUREZZA URBANA CONTROLLO REMOTO DELLA CITTA H24, 365 GG ANNO 64 TELECAMERE CONDIVISE CON LE SALE OPERATIVE DI POLSTATO E CARABINIERI.

12 SICUREZZA STRADALE PRESIDIO PREVENZIONE CONTROLLO STUDIO.

13 SICUREZZA STRADALE/urbana PREVENZIONE E PRESIDIO 829 (680) PATTUGLIE MOTOMONTATE (+21%) (1470) PATTUGLIE AUTOMONTATE (+1%) (2.915) SERVIZI APPIEDATI (- 5%) 197 SERVIZI ANTI EBBREZZA E STUPEFACENTI (93%) 739 CONDUCENTI SOTTOPOSTI A PRE-TEST (+75%) 738 (334) POSTI DI CONTROLLO (+120%) 1470 SERVIZI DI ASSISTENZA AGLI ALUNNI (+29%) 1877 SERVIZI DI VIABILITA (+75) 570 QUESTUANTI SU STRADA ALLONTANATI (la storia di Jenny) (+229%).

14 SICUREZZA STRADALE IL CONTROLLO (75.179) VIOLAZIONI ACCERTATE (+ 11%) di cui: VIOLAZIONI NORME DI COMPORTAMENTO (5.304) (+ 105%) (10.273) PUNTI PATENTE DECURTATI (-1%) 248 (157) PATENTI RITIRATE (+57%) 304 (121) VEICOLI SEQUESTRATI (+151%) 123 (85) SOTTOPOSTI A FERMO (+44%).

15 SICUREZZA STRADALE VIOLAZIONI DOCUMENTI E VEICOLI 67 (52) GUIDA SENZA PATENTE (+ 28%) 589 (303) PATENTI NON RINNOVATE (+94%) 284 ( % su 2011) MANCANZA ASSNE (+8%) 544 (440) OMESSA REVISIONE (+24%) 793 ( % su 2011) RIMOZIONI (- 46%).

16 SICUREZZA STRADALE LE VIOLAZIONI PIU PERICOLOSE 67 (58) GUIDA IN STATO DI EBBREZZA (+16%) 5 (7) GUIDA IN STATO DI ALTERAZIONE DA DROGHE (-29%) 43 (23) OMISSIONI DI SOCCORSO (+87%).

17 SICUREZZA STRADALE LE VIOLAZIONI PIU PERICOLOSE 333 (352) VELOCITA NON MODERATA (-5%) 189 (9) VELOCITA OLTRE IL LIMITE (2.000%) 298 (260) TELEFONINO (+15%) 275 (234) MANOVRE VIETATE (+18%) 542 (424) VIOLAZIONE DELLA SEGNALETICA (+28%) 232 (198) MANCATA PRECEDENZA (+17%).

18 SICUREZZA STRADALE LE VIOLAZIONI DELLA SOSTA (3254) SUL MARCIAPIEDE (+29%) 1254 (893) SULLE STRISCE PEDONALI (+40%) (1151) ALLE INTERSEZIONI (+24%) 308 (855) SPAZI DISABILI (-63%) 478 (255) PASSI CARRAI (+87%) 238 (376) IN 2^ FILA (-57%) 129 (100) NEGLI SPAZI BUS (+29%) 69 (68) SULLE PISTE CICLABILI (2924) IN ZTL (-190%).

19 SICUREZZA STRADALE INCIDENTALITA STRADALE (1223) INCIDENTI RILEVATI (+2%), FRA CUI: 593 (650) CON SOLO DANNI A COSE (- 9%) 638 (560) CON FERITI (-14%) 3 (7) MORTALI (-57%) *attesa esito polstrada FRA LE ORE 17 E 19 SI VERIFICA IL 15% DEGLI INCIDENTI LA NOTTE (DALLE 02 ALLE 06) IL 3% (2.420) VEICOLI COINVOLTI (3%) FRA CUI: - 70% (70%)AUTO - 8% (7%) MEZZI PESANTI - 7% (9%) MOTOCICLI - 4% (4%) CICLOMNOTORI - 5% (7%) BICILETTE - 6% (4%) altro DALLA RILEVAZIONE ALLO STUDIO DELL INCIDENTALITA STRATEGIA E INFORMAZIONE, PREVENZIONE, CONTROLLO.

20 SICUREZZA STRADALE INCIDENTALITA STRADALE PERSONE COINVOLTE ILLESE 2.183, FERITE 769, DECEDUTE 3 CAUSE: LATERALE FRONTALE LATERALE - 79 FUORIUSCITA STRADA TAMPONAMENTO - 18 SCONTRO FRONTALE INCIDENTALITA PER MESE TOP NOVEMBRE 289/OTTOBRE 274 DOWN AGOSTO 144/LUGLIO 211.

21 SICUREZZA STRADALE EDUCAZIONE STRADALE 732 (540) ORE DI LEZIONE (+35%) 20 SCUOLE FRA CUI: 12 (9) DELL INFANZIA 10 (8) PRIMARIE 5 (3) SECONDARIE DI 1 GRADO.

22 SICUREZZA del TERRITORIO VIGILANZA EDILIZIA ED AMBIENTALE EDILIZIA: 497 (478) CONTROLLI IN CANTIERE (+4%) 35 (30) VIOLAZIONI URBANISTICHE /EDILIZIE ACCERTATE (+17%).

23 SICUREZZA del TERRITORIO VIGILANZA EDILIZIA ED AMBIENTALE AMBIENTE: 241 (338) CONTROLLI ANTI DEGRADO (+2%) 12 (11) VIOLAZIONI PENALI PER GESTIONE ILLECITA/ABBANDONO DI RIFIUTI, IN PARTICOLARE AUTOFFICINE/AUTOTRASPORTI, IMPRESA DI SMALTIMENTO CON GESTIONE ILLECITA (0%) 8 (6) INQUINAMENTO ACUSTICO CON ARPA 18 CASI DI ABBANDONO DI RIFIUTI 82 (184) VEICOLI ABBANDONATI (- 124%) 3 TRASPORTO ILLECITO DI RIFIUTI.

24 SICUREZZA del CONSUMATORE COMMERCIO E SERVIZI COMMERCIO:* AREA PUBBLICA: - 98 (171) ISPEZIONI DELLE ATTIVITA (-42%) (410) SERVIZI ANTIABUSIVISMO (-21%) (152) SEQUESTRI DI MERCE ABUSIVA (+1%) (243) VIOLAZIONI RILEVATE (+13%) COMMERCIO FISSO: (234) ISPEZIONI (-23%) - 30 (55) VIOLAZIONI RILEVATE (-45%) PROGETTO ANTICONTRAFFAZIONE APPROVATO DA ANCI E MINISTERO SVILUPPO ECONOMICO * mobilita respons ufficio, pensionamento 1 sottufficiale.

25 SICUREZZA del CONSUMATORE PUBBLICI ESERCIZI E SERVIZI SOMMINISTRAZIONE: (76) ISPEZIONI (+32%) - 64 (54) VIOLAZIONI (+18%) ATTIVITA ARTIGIANALI: - 89 (61) ISPEZIONI (+45 %) - 36 (40) VERBALI (-10) PRESTAZIONI DI SERVIZI: - 96 (62) CONTROLLI PARRUCCHIERI - 64 (10) CENTRI DI MASSAGGI (+540%) - 12 (8) VIOLAZIONI ALLE NORME DI SETTORE (+%).

26 SICUREZZA del LAVORATORE LAVORATORI EDILI CONTROLLI NEI CANTIERI: 11 (4) CONTROLLI (+175%) LAVORATORI DEL COMMERCIO LAVORATORI IN NERO 6 RISTORANTI CONTROLLATI CON ISPETTORI DIREZ PROVLE DEL LAVORO 4 ATTIVITà CON ISPETTORI INPS.

27 ATTIVITA DI P.G. E l attività investigativa che nasce dalle attività istituzionali nel campo della sicurezza stradale, del territorio, del consumatore ed urbana 355 (264) REATI (+34%): TRA CUI: (113) REATI STRADALI (+23%) - 12 (5) REATI AMBIENTALI (140%) - 35 (30) REATI EDILIZI (+17%) - 19 (22) IMMIGRATI (-14%) IRREGOLARI - 56 (24) FURTI (+92%) - 30 (17) FALSO DOCUMENTALI (+76%) - 7 (11) DANNEGGIAMENTI (-36%) - 21 (9) OCCUPAZIONI ABUSIVE EDIFICI/TERRENI (+33%) - 1 (7) DISTURBO QUIETE PUBBLICA (- 86%) - 3 (7) OMICIDI COLPOSI (-57%) - 52 (54) VEICOLO PROVENIENZA FURTIVA (-4%) (367) RESTITUZIONE/RINVENIMENTO OGGETTI RUBATI/SMARRITI (+17%).

28 REATI E ATTIVITA DI P.G. ATTIVITA : (264) COMUNICAZIONI DI REATO (+34%) - 45 (39) INDAGINI INVESTIGATIVE (+15%) (aggressione bus) - CONTRAFFAZIONE, OMISSIONE DI SOCCORSO) - 30 (29) PERSONE SOTTOPOSTE AD IDENTIFICAZIONE (3%) - 62 (36) DENUNCE/QUERELE RICEVUTE (+72%) - 53 (20) SEQUESTRI (+165%) - 1 ARRESTO (-50%).

29 COLLABORAZIONE CON LE FF.O../ENTI DEPUTATI ALLA FORZE DELL ORDINE: -Polizia -Carabinieri -Guardia di finanza (progetto anticontraffazione) ENTI DEPUTATI ALLA SICUREZZA: -Inail -Asl -Ispetttorato del lavoro -Arpa (controlli ristoranti cinesi) Agenzia delle Entrate (verifiche mercati rionali) SICUREZZA

30 L AUTOMAZIONE DEI PROCESSI - INTERVENTI P.I. sistema di comunicazione dati via radio di ogni inizio e fine intervento consente di misurare le prestazioni di pronto intervento ottimizzando la risorsa umana (operatore c.o.) - RILEVAZIONE INCIDENTI sistema di gestione dei datti per la elaborazione automatica degli atti e studio dell incidentalità.

31 La performance costo carburante per chilometro dei veicoli 0,16 cent -69% - N. operatori/serv quartieri + 37 % - N. operatori/serv secpoint + 22 % - N. operatori/serv aree sens +14 % - N. operatori/serv pi + 21 % - N. rich int/ int svolti + 10 % - N. operatori/serv polstr + 32 % - Posti di controllo + 88 % - Serv autovelox + 71 % - Serv prevenz alcool + 59 % - Conducenti pretest + 82 % - Serv prevenz droghe + 33 % - Conducenti drugtest + 43 % - N. operatori/contr edilizia +79 % - N. operatori/contr ambiente +30% - N. operatori/contr commercio+76 - Educazione stradale + 25 %.

Città di Bra Corpo Polizia Municipale

Città di Bra Corpo Polizia Municipale San Sebastiano 2013 Conferenza Stampa Attività Operativa POLIZIA MUNICIPALE Anno 2012 Bra, 17 gennaio 2013 . Controllo del territorio 1.315 servizi di pattugliamento diurno per un totale di 8.056 ore;

Dettagli

POLIZIA MUNICIPALE RELAZIONE ATTIVITA ANNO 2010 1

POLIZIA MUNICIPALE RELAZIONE ATTIVITA ANNO 2010 1 POLIZIA MUNICIPALE RELAZIONE ATTIVITA ANNO 2010 1 ATTIVITA UNITA SEGRETERIA NOTIFICHE - CONTENZIOSO CODICE DELLA STRADA 2009 2010 VIOLAZIONI ACCERTATE 16.292 16.721 DIVIETI DI SOSTA 15.784 15.679 PARCHEGGI

Dettagli

CERVIA CITTA SICURA. Periodo gennaio settembre 2014 SERVIZIO CENTRALE OPERATIVA - VERBALI

CERVIA CITTA SICURA. Periodo gennaio settembre 2014 SERVIZIO CENTRALE OPERATIVA - VERBALI CERVIA CITTA SICURA Periodo gennaio settembre 2014 SERVIZIO CENTRALE OPERATIVA - VERBALI controlli effettuati per segnalazioni ricevute 3227 veicoli fermati e sottoposti a controllo 1686 posti di controllo

Dettagli

CORPO POLIZIA MUNICIPALE

CORPO POLIZIA MUNICIPALE COMUNE DI GENOVA CORPO POLIZIA MUNICIPALE RELAZIONE SULL ATTIVITÀ ISTITUZIONALE SVOLTA NEL 2013 RGANIZZAZIONE DEL CORPO La ricorrenza del nostro Santo Patrono, San Sebastiano, costituisce anche l'occasione

Dettagli

PROGRAMMA N. 15: SICUREZZA

PROGRAMMA N. 15: SICUREZZA PROGRAMMA N. 15: SICUREZZA 195 196 15. SICUREZZA Progetto 15.1 Polizia Municipale Le attività della Polizia Municipale sono rivolte ad affermare e mantenere la legalità nella società civile, attraverso

Dettagli

CITTA' DI CASTENASO POLIZIA MUNICIPALE

CITTA' DI CASTENASO POLIZIA MUNICIPALE CITTA' DI CASTENASO POLIZIA MUNICIPALE L ATTIVITA' DELLA POLIZIA MUNICIPALE NELL ANNO 2014 1 SOMMARIO: ORGANIZZAZIONE E SERVIZI...3 LA POLIZIA MUNICIPALE...4 SICUREZZA DELLA CIRCOLAZIONE...4 INFORTUNISTICA

Dettagli

Composizione Corpo di Polizia Municipale di Andria

Composizione Corpo di Polizia Municipale di Andria Composizione Corpo di Polizia Municipale di Andria Comandante del Corpo Dirigente del Settore Vigilanza e Protezione Civile Nr.6 Ufficiali Nr.16 Sottufficiali Nr.23 Assistenti Nr. 35 Agenti Nr. 1 Istruttore

Dettagli

COMUNE DI CARDANO AL CAMPO

COMUNE DI CARDANO AL CAMPO COMUNE DI CARDANO AL CAMPO Provincia di Varese COMANDO POLIZIA LOCALE Telefono: 0331-266244 / 348-2665961 - Fax: 0331-266252 e - mail: poliziam@comune.cardanoalcampo.va.it ARTICOLO INFRAZIONE PUNTI IMPORTO/SANZIONE

Dettagli

3.7 La Città per la sicurezza

3.7 La Città per la sicurezza 3.7 La Città per la sicurezza 3.7.1 Gli obiettivi di mandato «Vogliamo una città aperta perché libera e sicura, una città dove la sicurezza non sia rappresentata solo dal controllo del territorio esercitato

Dettagli

ASSESSORATO ALL EDUCAZIONE, SICUREZZA ED INTEGRAZIONE. Claudio Fantinati

ASSESSORATO ALL EDUCAZIONE, SICUREZZA ED INTEGRAZIONE. Claudio Fantinati ASSESSORATO ALL EDUCAZIONE, SICUREZZA ED INTEGRAZIONE Claudio Fantinati 64 E D U C A Z I O N E Obiettivo principale dell attività dell assessorato è quello di mantenere gli standard qualitativi dei servizi

Dettagli

LA POLIZIA MUNICIPALE DI CASTENASO Relazione sull attività svolta nell anno 2010

LA POLIZIA MUNICIPALE DI CASTENASO Relazione sull attività svolta nell anno 2010 LA POLIZIA MUNICIPALE DI CASTENASO Relazione sull attività svolta nell anno 2010 La Polizia Municipale costituisce oggi uno dei più efficaci strumenti per garantire quotidianamente il rispetto autentico

Dettagli

POLIZIA MUNICIPALE RELAZIONE ATTIVITA ANNO 2007 1

POLIZIA MUNICIPALE RELAZIONE ATTIVITA ANNO 2007 1 POLIZIA MUNICIPALE RELAZIONE ATTIVITA ANNO 2007 1 Quest anno la Polizia Municipale di Novara ripropone ciò che quotidianamente viene svolto dal suo personale, con impegno e professionalità. E un lavoro

Dettagli

CHI SIAMO GUIDA AI SERVIZI DELLA POLIZIA MUNICIPALE

CHI SIAMO GUIDA AI SERVIZI DELLA POLIZIA MUNICIPALE CHI SIAMO GUIDA AI SERVIZI DELLA POLIZIA MUNICIPALE In questi ultimi dieci anni profondi mutamenti sociali, culturali ed economici hanno ridisegnato l architettura della nostra città, la composizione della

Dettagli

POLIZIA LOCALE MONZA ATTIVITA 2012

POLIZIA LOCALE MONZA ATTIVITA 2012 POLIZIA LOCALE MONZA ATTIVITA 2012 - L attività dell anno 2012 - LA NUOVA SEDE IL 28 APRILE, dopo anni di attesa, la città di Monza ha finalmente la sede del Comando della Polizia Locale. Municipio, Corso

Dettagli

Ministero dell Interno

Ministero dell Interno Progetto Cofinanziato dall Unione Europea Ministero dell Interno DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA Programma operativo nazionale Sicurezza per lo Sviluppo del Mezzogiorno d Italia Fondo FESR Monitoraggio

Dettagli

Polizia Locale. Catalogo dei corsi 2014. Corsi e Formazione professionale per la

Polizia Locale. Catalogo dei corsi 2014. Corsi e Formazione professionale per la Corsi e Formazione professionale per la Polizia Locale Catalogo dei corsi 2014 "Chiunque smetta di imparare è un vecchio, che abbia 20 anni o 80. Chi continua ad imparare, giorno dopo giorno, resta giovane.

Dettagli

Informazioni personali

Informazioni personali Formato europeo per il curriculum vitae Informazioni personali Nome Claps Paolo Data di nascita 24 febbraio 1965 Indirizzo Comando Polizia Municipale Via dei Mercanti, n. 8, Comacchio (FE) Via dei Mercanti,

Dettagli

GENNAIO Articoli e Comma Tipo N. Violaz. Tot.. 7 Circolava in c.a. in senso contrario a quello consentito dalla segnaletica verticale Verbali 1 41,00

GENNAIO Articoli e Comma Tipo N. Violaz. Tot.. 7 Circolava in c.a. in senso contrario a quello consentito dalla segnaletica verticale Verbali 1 41,00 GENNAIO 7 Alla guida del veicolo non rispettava le prescrizioni imposte dalla segnaletica verticale indicante il senso rotatorio. Verbali 2 82,00 7 In c.a. lasciava in sosta il veicolo nonostante il divieto

Dettagli

Stato della sicurezza stradale in Italia: priorità. utenti deboli

Stato della sicurezza stradale in Italia: priorità. utenti deboli Stato della sicurezza stradale in Italia: priorità delle politiche nazionali e protezione degli utenti deboli LE DIMENSIONI QUANTITATIVE In Italia, nel 2011, si sono registrati 205.638 incidenti stradali.

Dettagli

CAPITOLO 7 SICUREZZA

CAPITOLO 7 SICUREZZA CAPITOLO 7 SICUREZZA COMUNE DI SERIATE ANNUARIO STATISTICO COMUNALE 2007 Attività di prevenzione e controllo Gli agenti di Polizia Locale nel 2007 in servizio diurno sono dodici, cui se ne aggiungono tre

Dettagli

Attività di controllo della Polizia Stradale Anni 2013/2014

Attività di controllo della Polizia Stradale Anni 2013/2014 Commissione per la sicurezza stradale nel settore dell autotrasporto Attività di controllo della Polizia Stradale Anni 2013/2014 18 giugno 2015 Controlli ai veicoli muniti di cronotachigrafo Adempimenti

Dettagli

Report di Gestione e Performance. dal 1.05.2014 al 31.08.2014

Report di Gestione e Performance. dal 1.05.2014 al 31.08.2014 C O M U N E DI R O T T O F R E N O PROVINCIA DI PIACENZA POIZIA MUNICIPAE Report di Gestione e Performance dal 1.05.2014 al 31.08.2014 Macroaree Obiettivi Ordinari Azioni 1. POIZIA MUNICIPAE ATTIVITA ESTERNA

Dettagli

COMUNE DI GELA SETTORE POLIZIA MUNICIPALE CARTA DEI SERVIZI DELLA POLIZIA MUNICIPALE

COMUNE DI GELA SETTORE POLIZIA MUNICIPALE CARTA DEI SERVIZI DELLA POLIZIA MUNICIPALE COMUNE DI GELA SETTORE POLIZIA MUNICIPALE CARTA DEI SERVIZI DELLA POLIZIA MUNICIPALE 1 COMUNE DI GELA SETTORE POLIZIA MUNICIPALE CARTA DEI SERVIZI DELLA POLIZIA MUNICIPALE DI GELA. Introduzione. PREMESSA

Dettagli

VERIFICA DI META ANNO

VERIFICA DI META ANNO : dott. MASSIMILIANO GALLONI Centri di costo: 1... Servizio Intercomunale di Protezione Civile. VERIFICA DI META ANNO CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE RENO GALLIERA : Massimiliano Galloni OBIETTIVI PERMANENTI

Dettagli

DESCRIZIONE DEGLI OBIETTIVI

DESCRIZIONE DEGLI OBIETTIVI PROGRAMMA N. Area VIGILANZA Responsabile Domenico Tenca Ufficio Polizia Locale Viabilità Autorizzazioni al transito e alla sosta annuali e temporanei Autorizzazioni portatori di handicap Autorizzazioni

Dettagli

FAQ - Frequently Asked Questions "per saperne di più"

FAQ - Frequently Asked Questions per saperne di più Ministero dell'istruzione dell'università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto Ufficio Scolastico Provinciale di Padova servizio per la comunicazione FAQ - Frequently Asked Questions

Dettagli

A cura dell'assessore alla Polizia Municipale e Attività Produttive Libero GUIDA

A cura dell'assessore alla Polizia Municipale e Attività Produttive Libero GUIDA CITTA' DI CAPRIATE SAN GERVASIO P.zza della Vittoria, 4-24042 Capriate San Gervasio(BG) C. F. e P. I VA 00325440162 SETTORE VI - Area Polizia Municipale e Sviluppo Economico Responsabile- FERRERI Filippo

Dettagli

5.SEGRATE ANCORA PIU SICURA

5.SEGRATE ANCORA PIU SICURA 5.SEGRATE ANCORA PIU SICURA La sicurezza dei cittadini continuerà a essere una priorità dell Amministrazione. Tra le linee guida per perseguire l obiettivo di una sicurezza a tutto tondo: incremento dell

Dettagli

Tabella dei punti decurtati dalla "patente a punti" secondo il nuovo codice della strada

Tabella dei punti decurtati dalla patente a punti secondo il nuovo codice della strada Tabella dei punti decurtati dalla "patente a punti" secondo il nuovo codice della strada Descrizione Punti Articolo sottratti Art. 141 Comma 9, 2 periodo Gare di velocità con veicoli a motore decise di

Dettagli

descizione attività centro di costo

descizione attività centro di costo PEG 204 AREA ORGANIZZATIVA Polizia Locale CENTRO DI COSTO POLIZIA 3.0 RIF PROGRAMMA RRpp 8.05.0 RESPONSABILE DI SERVIZO Vincenzo Cannarozzo descizione attività centro di costo La Polizia Locale costituisce

Dettagli

Report attività 2014. Comune di Piacenza Corpo Polizia Municipale REPORT ATTIVITÀ 2014

Report attività 2014. Comune di Piacenza Corpo Polizia Municipale REPORT ATTIVITÀ 2014 Report attività 2014 Comune di Piacenza Corpo Polizia Municipale REPORT ATTIVITÀ 2014 20/01/2015 Pagina 2 Organico e dotazioni del Corpo Profili professionali Personale in servizio Dirigente 1 Comandante

Dettagli

La circolazione stradale dei cittadini stranieri. 1. Le sanzioni per le violazioni delle norme del Codice della strada

La circolazione stradale dei cittadini stranieri. 1. Le sanzioni per le violazioni delle norme del Codice della strada La circolazione stradale dei cittadini stranieri 1. Le sanzioni per le violazioni delle norme del Codice della strada Tutti i conducenti di veicoli devono rispettare il Codice della strada in quanto la

Dettagli

Polizia di Stato Compartimento Polizia Stradale Marche Ancona

Polizia di Stato Compartimento Polizia Stradale Marche Ancona Polizia di Stato Compartimento Polizia Stradale Marche Ancona Attività di controllo Dal 1 gennaio al 31 dicembre 2010, la Polizia Stradale delle Marche ha effettuato 21.554 pattuglie di vigilanza stradale

Dettagli

COMANDO TERRITORIALE VALDERA NORD Sede di Buti; piazza Divisione Acqui 56032 Buti (Pisa) Telefono 0587/722509 Fax 0587/722545 Sede di Calcinaia: via

COMANDO TERRITORIALE VALDERA NORD Sede di Buti; piazza Divisione Acqui 56032 Buti (Pisa) Telefono 0587/722509 Fax 0587/722545 Sede di Calcinaia: via COMANDO TERRITORIALE VALDERA NORD Sede di Buti; piazza Divisione Acqui 56032 Buti (Pisa) Telefono 0587/722509 Fax 0587/722545 Sede di Calcinaia: via V.Emanuele 56012 Calcinaia (Pisa) Telefono 0587/489741

Dettagli

Sistema Integrato di Sicurezza Urbana. Progetto integrato per la Sicurezza dei Beni, dei Cittadini e del Territorio Comunale

Sistema Integrato di Sicurezza Urbana. Progetto integrato per la Sicurezza dei Beni, dei Cittadini e del Territorio Comunale Sistema Integrato di Sicurezza Urbana Progetto integrato per la Sicurezza dei Beni, dei Cittadini e del Territorio Comunale L esigenza di Sicurezza nelle nostre Città Dare sicurezza al Cittadino è ormai

Dettagli

Convegno Sicurezza stradale nelle province della costa emiliano romagnola: dalla lettura dei dati alle azioni di promozione

Convegno Sicurezza stradale nelle province della costa emiliano romagnola: dalla lettura dei dati alle azioni di promozione Convegno Sicurezza stradale nelle province della costa emiliano romagnola: dalla lettura dei dati alle azioni di promozione Il ruolo della Polizia Municipale nella sicurezza stradale Dott.ssa Elena Fiore

Dettagli

Domande Domande 1. Sesso F M 2. Età < 10 10-15 15-17 > 17 3. Classe e scuola frequentata 4. In quale zona o frazione abiti? 5. Ti senti sicuro nella città in cui vivi?, sempre Abbastanza Poco

Dettagli

Assicurazione e Responsabilità Civile e Penale

Assicurazione e Responsabilità Civile e Penale Assicurazione e Responsabilità Civile e Penale Pagina 1 La responsabilità civile grava (è): sul conducente; sul proprietario del veicolo in solido. Non grava sul proprietario quando può dimostrare che

Dettagli

Dom. c) Per muoversi in città quale mezzo utilizza principalmente? L auto La moto/ il motorino I mezzi pubblici La bici Va a piedi Altro

Dom. c) Per muoversi in città quale mezzo utilizza principalmente? L auto La moto/ il motorino I mezzi pubblici La bici Va a piedi Altro Dom. a) L area in cui risiede è: Nel centro storico In centro città ma non nel centro storico In altri quartieri Dom. b) Nell area in cui risiede, attualmente: C'è una ZTL (zona a traffico limitato) Non

Dettagli

2. DAL MODELLO TEORICO ALLA REALIZZAZIONE PRATICA

2. DAL MODELLO TEORICO ALLA REALIZZAZIONE PRATICA 2. DAL MODELLO TEORICO ALLA REALIZZAZIONE PRATICA 2.1. Un processo graduale La messa in atto di un sistema di monitoraggio, quale quello sinteticamente delineato nel capitolo precedente, richiede un cambiamento

Dettagli

I nsieme per la C ittà. Polizia Municipale di Imola

I nsieme per la C ittà. Polizia Municipale di Imola I nsieme per la C ittà Polizia Municipale di Imola La Polizia Municipale di Imola cambia sede. Dopo oltre 20 anni si trasferisce dalla sede storica di via Mentana al complesso Sante Zennaro. Nella nuova

Dettagli

PROVINCIA NELL AMBITO DELLA DISCIPLINA STRADALE ANNO 2008

PROVINCIA NELL AMBITO DELLA DISCIPLINA STRADALE ANNO 2008 STATO DI SERVIZIO DELLE FORZE DELL ORDINE NELLA CITTÀ DI MILANO E NELLA PROVINCIA NELL AMBITO DELLA DISCIPLINA STRADALE ANNO 2008 COMPARTIMENTO DELLA POLIZIA STRADALE PER LA LOMBARDIA L attività svolta

Dettagli

Biella - Annuario Statistico. 11 - Polizia Municipale TAV. 11.1 - CONTRASSEGNI Z.T.L. N Contrassegni rilasciati dall'1.1.2003 al 31.12.

Biella - Annuario Statistico. 11 - Polizia Municipale TAV. 11.1 - CONTRASSEGNI Z.T.L. N Contrassegni rilasciati dall'1.1.2003 al 31.12. TAV. 11.1 - CONTRASSEGNI Z.T.L. Categorie N Contrassegni rilasciati dall'1.1.2003 al 31.12.2003 N Contrassegni esistenti al 31.12.2003 Residenti / dimoranti e attività con posto auto (contrassegno A) Residenti

Dettagli

CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA

CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 194/2009 del 25/08/2009 Oggetto: APPROVAZIONE SCHEMA DI PROGETTO FINALIZZATO ALLA PROMOZIONE DELLA LEGALITÀ E DELLA

Dettagli

3. LA BANCA DATI E GLI INDICATORI

3. LA BANCA DATI E GLI INDICATORI 3. LA BANCA DATI E GLI INDICATORI Per descrivere lo stato attuale del sistema della mobilità è stata predisposta una banca dati che ha sistematizzato su supporti informatici condivisi tutte le informazioni

Dettagli

Struttura responsabile: Reparto Segreteria Organizzazione e Programmazione Sala Operativa

Struttura responsabile: Reparto Segreteria Organizzazione e Programmazione Sala Operativa Ambito del Rischio: Videosorveglianza e viabilità Tipologia Procedimento: Carico e scarico delle immagini dal sistema di videosorveglianza Città Sicura, l archiviazione delle stesse e la loro gestione

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Presentazione... pag. 7 Avvertenza...» 8 Premessa alla quinta edizione...» 9 Abbreviazioni...» 13 Enti e sigle...

INDICE SOMMARIO. Presentazione... pag. 7 Avvertenza...» 8 Premessa alla quinta edizione...» 9 Abbreviazioni...» 13 Enti e sigle... INDICE SOMMARIO Presentazione...................... pag. 7 Avvertenza........................» 8 Premessa alla quinta edizione..........» 9 Abbreviazioni......................» 13 Enti e sigle........................»

Dettagli

L INDAGINE DI POLIZIA GIUDIZIARIA SUGLI INFORTUNI PROCEDURA REGIONALE

L INDAGINE DI POLIZIA GIUDIZIARIA SUGLI INFORTUNI PROCEDURA REGIONALE L INDAGINE DI POLIZIA GIUDIZIARIA SUGLI INFORTUNI PROCEDURA REGIONALE 1.PREMESSA L indagine per infortunio viene svolta dallo SPISAL attraverso propri operatori con qualifica di Ufficiale di Polizia Giudiziaria

Dettagli

PRONTUARIO PER IL RILEVAMENTO DI INCIDENTE STRADALE CON SOLI DANNI A COSE

PRONTUARIO PER IL RILEVAMENTO DI INCIDENTE STRADALE CON SOLI DANNI A COSE (Timbro lineare dell ufficio) Prot. N. PRONTUARIO PER IL RILEVAMENTO DI INCIDENTE STRADALE CON SOLI DANNI A COSE Operatori: (qualifica, cognome e nome) DATA: LOCALITÀ: ORARIO: incidente intervento OPERAZIONI

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 89 del 09.11.2010 In vigore dal 7 dicembre 2010 INDICE Art. 1 Oggetto del regolamento pag. 3

Dettagli

Riforma al Codice della Strada. L. 120 del 29 luglio 2010

Riforma al Codice della Strada. L. 120 del 29 luglio 2010 Riforma al Codice della Strada L. 120 del 29 luglio 2010 Automobile Club d Italia Il Club degli automobilisti che fin dai primi anni del 900 si occupa: - di problemi del traffico, delle persone e delle

Dettagli

ARTT. 186/187 C.d.S. - NORMALI CONTROLLI SU STRADA. Cronologico atti da espletare

ARTT. 186/187 C.d.S. - NORMALI CONTROLLI SU STRADA. Cronologico atti da espletare ARTT. 186/187 C.d.S. - NORMALI CONTROLLI SU STRADA Cronologico atti da espletare 1. Fermare i veicoli da sottoporre a controllo nei modi previsti dalla Legge; 2. farsi consegnare i documenti di guida del

Dettagli

Anno. Gli incidenti stradali nella regione Lazio e nella A.S.L.-Rieti: i fattori di rischio e gli interventi di prevenzione

Anno. Gli incidenti stradali nella regione Lazio e nella A.S.L.-Rieti: i fattori di rischio e gli interventi di prevenzione Anno Gli incidenti stradali nella regione Lazio e nella A.S.L.-Rieti: 2013 i fattori di rischio e gli interventi di prevenzione Pubblicazione realizzata da: A.S.L Rieti Medicina Legale - Dip. Prevenzione

Dettagli

Prefettura Ufficio territoriale del Governo di Ascoli Piceno

Prefettura Ufficio territoriale del Governo di Ascoli Piceno PATTO PER LA SICUREZZA TRA LA PREFETTURA - UFFICIO TERRITORIALE DEL GOVERNO DI ASCOLI PICENO E IL COMUNE DI SAN BENEDETTO DEL TRONTO finalizzato alla realizzazione di iniziative per un governo complessivo

Dettagli

Indicatori: A seconda delle caratteristiche di ogni singolo obiettivo si possono individuare

Indicatori: A seconda delle caratteristiche di ogni singolo obiettivo si possono individuare SCHEDA N 16 CENTRO DI RESPONSABILITA SETTORE POLIZIA MUNICIPALE RESPONSABILE GIAN LUIGI BERNARDI PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE Centro di costo e ricavo SERVIZIO POLIZIA MUNICIPALE ESERCIZIO FINANZIARIO 2013

Dettagli

CONCESSIONI DI AREE DI PARCHEGGIO RISERVATE

CONCESSIONI DI AREE DI PARCHEGGIO RISERVATE COMUNE DI MESSINA REGOLAMENTO PER IL RILASCIO DEL CONTRASSEGNO DI PARCHEGGIO PER DISABILI E DELLE CONCESSIONI DI AREE DI PARCHEGGIO RISERVATE 1 INDICE Art. 1 Oggetto del regolamento pag. 3 Art. 2 Obiettivi

Dettagli

Temi per la prova d esame per gli INSEGNANTI di AUTOSCUOLA

Temi per la prova d esame per gli INSEGNANTI di AUTOSCUOLA Temi per la prova d esame per gli INSEGNANTI di AUTOSCUOLA Il D.M. n.17 del 26 gennaio 2011 all art. 3 comma 2 lettera b prevede testualmente: il candidato tratta sinteticamente, per iscritto e nel tempo

Dettagli

La gestione della Polizia Locale in forma associata. A cura di: Alberto Baratto, Comandante P.L.

La gestione della Polizia Locale in forma associata. A cura di: Alberto Baratto, Comandante P.L. tra i comuni di Dolo, Fiesso d Artico e Fossò (VE) La gestione della Polizia Locale in forma associata A cura di: Alberto Baratto, Comandante P.L. Costituzione dell unione Difficoltà dei Comuni Deficit

Dettagli

Questionario sulla sicurezza stradale a Lanciano

Questionario sulla sicurezza stradale a Lanciano Questionario sulla sicurezza stradale a Lanciano Comune di Lanciano Assessorato urbanistica settore IV programmazione urbanistica Progetto messa in sicurezza SP82 VIA per Treglio, incrocio Quartiere S.Rita

Dettagli

PRESENTAZIONE DEL BILANCIO OPERATIVO ANNUALE 2014 DELLA GUARDIA DI FINANZA DI CROTONE.

PRESENTAZIONE DEL BILANCIO OPERATIVO ANNUALE 2014 DELLA GUARDIA DI FINANZA DI CROTONE. COMUNICATO STAMPA Crotone, 14 aprile 2015 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO OPERATIVO ANNUALE 2014 DELLA GUARDIA DI FINANZA DI CROTONE. 1. Contrasto alle frodi fiscali e all economia sommersa. Il contrasto alle

Dettagli

Comune di Monte Argentario ( Provincia di Grosseto ) Piazzale dei Rioni, 8 Porto S. Stefano Tel. 0564-811911

Comune di Monte Argentario ( Provincia di Grosseto ) Piazzale dei Rioni, 8 Porto S. Stefano Tel. 0564-811911 3 settore - LL.PP. Comune di Monte Argentario ( Provincia di Grosseto ) Piazzale dei Rioni, 8 Porto S. Stefano Tel. 0564-811911 ORDINANZA N 7139 IL SINDACO Premesso che durante tutto l anno ma in particolare

Dettagli

Isola Pedonale Navigli

Isola Pedonale Navigli Isola Pedonale Navigli Come Lega Nord stiamo studiando una soluzione condivisa, che concili i desideri e le esigenze di residenti, gestori di locali serali e le varie attività diurne, affinché la realizzazione

Dettagli

Il/la sottoscritto/a... Nato/a il... a... Prov... Codice fiscale

Il/la sottoscritto/a... Nato/a il... a... Prov... Codice fiscale Dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto di notorietà sui requisiti di onorabilità articolo 6 del regolamento (CE) 1071/2009, art. 6 co. 2 DD n. 291/11 Alla PROVINCIA DI TRIESTE AREA AMBIENTE

Dettagli

dei cittadini di un paese terzo dipendenti di un impresa stabilità in uno Stato membro o impiegati presso la stessa.

dei cittadini di un paese terzo dipendenti di un impresa stabilità in uno Stato membro o impiegati presso la stessa. LA CARTA DI QUALIFICAZIONE DEL CONDUCENTE Campi di applicazione, esenzioni, obblighi, corsi di formazione, decorrenze e tutto quello che c è da sapere sulla CQC *Di Franco Medri Con la pubblicazione della

Dettagli

COMUNE DI CHIUSA SCLAFANI Provincia di Palermo

COMUNE DI CHIUSA SCLAFANI Provincia di Palermo COMUNE DI CHIUSA SCLAFANI Provincia di Palermo Regolamento sulla gestione del centro comunale per la raccolta dei rifiuti urbani (CCR) Art. 183, comma 1, lettera c), del D.lgs. 12 aprile 2006 e successive

Dettagli

Autonoleggi Autorizzazioni di polizia Bandiere Beni culturali Caccia Carte di credito Circoli Collocamento pericoloso di cose. Commercio Competizioni

Autonoleggi Autorizzazioni di polizia Bandiere Beni culturali Caccia Carte di credito Circoli Collocamento pericoloso di cose. Commercio Competizioni Prontuario rapido dei controlli di Polizia Rassegna completa delle violazioni penali ed amministrative riscontrabili nell attività di tutte le forze di Polizia Di Ugo Terracciano PROCEDURE E CASI Identificazione

Dettagli

COMUNE DI SERMONETA. Provincia di Latina. Regolamento sulla gestione del Centro Comunale per la raccolta differenziata dei rifiuti urbani

COMUNE DI SERMONETA. Provincia di Latina. Regolamento sulla gestione del Centro Comunale per la raccolta differenziata dei rifiuti urbani COMUNE DI SERMONETA Provincia di Latina Regolamento sulla gestione del Centro Comunale per la raccolta differenziata dei rifiuti urbani Approvato con deliberazione CC. n. 33 del 16/12/2013 Regolamento

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR Indice degli articoli Art. 1 Definizioni...2 Art. 2 Oggetto ed ambito di applicazione...2 Art. 3 Deroghe al divieto di circolazione

Dettagli

OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro

OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro A Sua Eccellenza il Signor Prefetto di Roma OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro Signor Prefetto, come abbiamo concordato nei nostri precedenti incontri, Le scrivo

Dettagli

SETTORE POLIZIA LOCALE

SETTORE POLIZIA LOCALE SETTORE POLIZIA LOCALE UFFICIO AUTORIZZAZIONI PER MANIFESTAZIONI DI PUBBLICO SPETTACOLO UFFICIO AUTORIZZAZIONI E CONCESSIONI STRADALI UFFICIO CASSA E VERBALI SERVIZIO COMANDO: UFFICIO RILASCIO AUTORIZZAZIONI

Dettagli

CORSI E SEMINARI DI FORMAZIONE PIANIFICAZIONE DEL TRAFFICO E TECNICHE DI MODERAZIONE. giovedì 20 novembre 2014 // Centro Studi PIM - Villa Scheibler

CORSI E SEMINARI DI FORMAZIONE PIANIFICAZIONE DEL TRAFFICO E TECNICHE DI MODERAZIONE. giovedì 20 novembre 2014 // Centro Studi PIM - Villa Scheibler CORSI E SEMINARI DI FORMAZIONE PIANIFICAZIONE DEL TRAFFICO E TECNICHE DI MODERAZIONE giovedì 20 novembre 2014 // Centro Studi PIM - Villa Scheibler ATTUAZIONE PIANO NAZIONALE SICUREZZA STRADALE: condizioni

Dettagli

Questura di Bergamo FESTA DELLA POLIZIA 22 MAGGIO 2015 LA SICUREZZA IN CIFRE

Questura di Bergamo FESTA DELLA POLIZIA 22 MAGGIO 2015 LA SICUREZZA IN CIFRE Questura di Bergamo FESTA DELLA POLIZIA 22 MAGGIO 2015 LA SICUREZZA IN CIFRE 2 163 ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELLA POLIZIA DI STATO 3 REATI REGISTRATI NELLA PROVINCIA DI BERGAMO 01/05/2013 30/04/2014

Dettagli

Comune di San Pietro al Tanagro (Provincia di Salerno)

Comune di San Pietro al Tanagro (Provincia di Salerno) Comune di San Pietro al Tanagro (Provincia di Salerno) Regolamento per la disciplina della videosorveglianza 1 INDICE Art. 1 Oggetto del regolamento pag. 3 Art. 2 Definizioni pag 3 e 4 Art. 3 Principi

Dettagli

Polizia Municipale Cervia P.zza Garibaldi n 21 - e mail:pm@comunecervia.it Tel. 0544/979251 - Fax. 0544 970476

Polizia Municipale Cervia P.zza Garibaldi n 21 - e mail:pm@comunecervia.it Tel. 0544/979251 - Fax. 0544 970476 DISCIPLINA PER L ACCESSO E LA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI NELLE ZONE A TRAFFICO LIMITATO E NELLE AREE PEDONALI URBANE PERMANENTI e RILASCIO CONTRASSEGNI (approvato con D.G. nr.95 del 19/06/2012) ART. 1 OGGETTO

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA SUL TERRITORIO COMUNALE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA SUL TERRITORIO COMUNALE REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA SUL TERRITORIO COMUNALE Approvato con approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 22 del 23 marzo 2009. INDICE CAPO I - PRINCIPI GENERALI

Dettagli

La Fondazione ANIA collabora con la Polizia Stradale al progetto ICARO dal 2005

La Fondazione ANIA collabora con la Polizia Stradale al progetto ICARO dal 2005 La Fondazione Ania per la sicurezza stradale La Fondazione Ania per la Sicurezza Stradale nasce nel 2004 per volontà delle Compagnie di assicurazione, al fine di contribuire all impegno assunto da tutti

Dettagli

reato sanzione accessoria sosp.patente e carta circolaz., fermo amm.vo veicolo sospensione imm. manif. sosp. patente, confisca veicolo

reato sanzione accessoria sosp.patente e carta circolaz., fermo amm.vo veicolo sospensione imm. manif. sosp. patente, confisca veicolo CdS art./comma argomento reato sanzione accessoria 6, commi 1,12 e 15 9-bis, comma 1 9-ter, comma 1 10, commi 1 e 18 10, commi 2, lett. a) e 18 10, commi 2, lett. b) e 18 10, commi, lett. a) e 18 10, commi,

Dettagli

ARGOMENTI DA TRATTARE CON I TESTIMONIAL DI 2^ E DI 4^ COME FORZE DELL ORDINE E PERSONALE SANITARIO

ARGOMENTI DA TRATTARE CON I TESTIMONIAL DI 2^ E DI 4^ COME FORZE DELL ORDINE E PERSONALE SANITARIO ARGOMENTI DA TRATTARE CON I TESTIMONIAL DI 2^ E DI 4^ COME FORZE DELL ORDINE E PERSONALE SANITARIO Azione 4 M.F.TEORICO Classe 2^ 1) PREDISPOSIZIONE DELLA SEDE DELL INCONTRO E DELL ACCOGLIENZA (A cura

Dettagli

B.4 ANALISI DI SICUREZZA DI UNA STRADA ESISTENTE IN

B.4 ANALISI DI SICUREZZA DI UNA STRADA ESISTENTE IN B.4 ANALISI DI SICUREZZA DI UNA STRADA ESISTENTE IN AMBITO EXTRAURBANO B.4.1 INTRODUZIONE 1. Questo rapporto descrive un analisi di sicurezza di fase 5 condotta su una strada in esercizio (SS xx Km 78-90).

Dettagli

POLIZIA MUNICIPALE. Carta dei Servizi

POLIZIA MUNICIPALE. Carta dei Servizi COMUNE DI SALERNO POLIZIA MUNICIPALE Carta dei Servizi Guida ai servizi della Polizia Municipale Presentazione La Polizia Municipale sta affrontando negli ultimi anni un percorso per il miglioramento della

Dettagli

I Patti sulla sicurezza Scheda tecnica informativa a cura di Sergio Bontempelli (Dipartimento Nazionale Immigrazione PRC-SE)

I Patti sulla sicurezza Scheda tecnica informativa a cura di Sergio Bontempelli (Dipartimento Nazionale Immigrazione PRC-SE) 1 I Patti sulla sicurezza Scheda tecnica informativa a cura di Sergio Bontempelli (Dipartimento Nazionale Immigrazione PRC-SE) Come nascono i Patti per la sicurezza La legge finanziaria 2007 (Legge 296/2006,

Dettagli

[approvato con deliberazione di C.C. n.142 del 21.12.2010]

[approvato con deliberazione di C.C. n.142 del 21.12.2010] REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA SUL TERRITORIO COMUNALE [approvato con deliberazione di C.C. n.142 del 21.12.2010] INDICE CAPO I PRINCIPI GENERALI Art.1 - Oggetto Art. 2 - Definizioni

Dettagli

vt.it integrazioni, DM

vt.it integrazioni, DM Comune di Marta Provincia di Viterbo Piazza Umberto I n.1 01010 Marta (VT) Tel. 0769187381 Fax 0761873828 Sito web www.comune.marta. vt.it Regolamento sulla gestione dell ecocentro comunale per la raccolta

Dettagli

COMUNITA MONTANA ALTA VALMARECCHIA Novafeltria (RN) SERVIZIO ASSOCIATO DI POLIZIA MUNICIPALE

COMUNITA MONTANA ALTA VALMARECCHIA Novafeltria (RN) SERVIZIO ASSOCIATO DI POLIZIA MUNICIPALE COMUNITA MONTANA ALTA VALMARECCHIA Novafeltria (RN) SERVIZIO ASSOCIATO DI POLIZIA MUNICIPALE Comune di Novafeltria Comune di Talamello Comune di Maiolo QUESTIONARIO SULLA PERCEZIONE DI SICUREZZA a cura

Dettagli

INFO DI GUIDA FRANCIA

INFO DI GUIDA FRANCIA INFO DI GUIDA FRANCIA - Triangolo: obbligatorio, - Estintore: obbligatorio - Valigetta pronto soccorso: obbligatoria - Lampadine di ricambio: obbligatorie Cinture di sicurezza: è obbligatorio indossarle

Dettagli

Carta dei servizi della Polizia Municipale

Carta dei servizi della Polizia Municipale Carta dei servizi della Polizia Municipale EUROPÄISCHE UNION Europäischer Sozialfonds Autonome Provinz Bozen - Südtirol Ufficio di Polizia Municipale UNIONE EUROPEA Fondo sociale europeo Provincia Autonoma

Dettagli

SISTEMI DI VIDEOSORVEGLIANZA

SISTEMI DI VIDEOSORVEGLIANZA L Autorità Garante per la protezione dei dati personali ha varato nuove regole per i soggetti pubblici e privati che intendono installare telecamere e sistemi di videosorveglianza Il nuovo provvedimento

Dettagli

REGOLAMENTO SULLA VIDEOSORVEGLIANZA

REGOLAMENTO SULLA VIDEOSORVEGLIANZA Allegato A alla deliberazione C.C. n. 38 del 3.8.2010. COMUNE DI BORGIO VEREZZI (Prov. di Savona) REGOLAMENTO SULLA VIDEOSORVEGLIANZA CAPO I PRINCIPI GENERALI ART. 1 OGGETTO. Il presente Regolamento disciplina

Dettagli

DISPOSIZIONI GENERALI

DISPOSIZIONI GENERALI F12 CODICE STRADA AGG OTT 2014.qxp_Layout 1 06/10/14 11:43 Pagina 5 TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI.......................................... p. 15 Art. 1 Principi generali......................................................»

Dettagli

Violazioni che comportano la perdita di 5 punti

Violazioni che comportano la perdita di 5 punti Come è ormai noto, alcune e ben precise violazioni del Codice della Strada danno luogo alla sanzione amministrativa ed alla decurtazione dei punti della patente in misura variabile e legata alla gravità

Dettagli

La sicurezza delle Due Ruote nel Comune di Roma. La sicurezza dei veicoli a due ruote nel Comune di Roma

La sicurezza delle Due Ruote nel Comune di Roma. La sicurezza dei veicoli a due ruote nel Comune di Roma La sicurezza dei veicoli a due ruote nel Comune di Roma Novembre 2009 Il progetto di ricerca nasce da una collaborazione Automobile Club d Italia - Reale Automobile Club della Catalogna ed è stato supportato

Dettagli

1828-2010. Comune di Vicenza. Polizia Locale Relazione di attività Anno 2009. Si ringraziano:

1828-2010. Comune di Vicenza. Polizia Locale Relazione di attività Anno 2009. Si ringraziano: Comune di Vicenza Polizia Locale Relazione di attività Anno 29 Si ringraziano: L Ufficio Statistica del Comune di Vicenza, la Stamperia comunale e quanti hanno collaborato alla redazione della presente

Dettagli

normativa in materia di

normativa in materia di Proposte di modifica normativa in materia di mobilità ciclistica Ing. Enrico Chiarini Coordinatore Area Tecnica FIAB Ing. Enrico Chiarini Proposte di modifica normativa in materia di mobilità ciclistica

Dettagli

scuola secondaria di primo grado.

scuola secondaria di primo grado. Progetto di Educazione Stradale rivolto alle scuole : dell infanzia; primaria; scuola secondaria di primo grado. 1 PREMESSA La legge n. 53/03 riconosce alla Scuola Primaria il compito di promuovere lo

Dettagli

Comune di Sanremo Carta dei Servizi della Polizia Municipale

Comune di Sanremo Carta dei Servizi della Polizia Municipale Comune di Sanremo Carta dei Servizi della Polizia Municipale PRESENTAZIONE La Carta dei Servizi della Polizia Municipale, oltre a rappresentare l assolvimento di un obbligo di legge, è uno strumento fondamentale

Dettagli

Politiche per la mobilità ed i trasporti 9.1 Inquadramento strategico

Politiche per la mobilità ed i trasporti 9.1 Inquadramento strategico Politiche per la mobilità ed i trasporti 9.1 Inquadramento strategico Le trasformazioni che hanno investito la forma urbana negli ultimi anni hanno reso necessario riconsiderare le dinamiche territoriali;

Dettagli

COMUNE DI CASTELLANA SICULA PROVINCIA DI PALERMO

COMUNE DI CASTELLANA SICULA PROVINCIA DI PALERMO COMUNE DI CASTELLANA SICULA PROVINCIA DI PALERMO SETTORE TECNICO P.zza Avv. P. Miserendino snc - 90020 tel.: 0921558232 Fax 0921762007 PEC: tecnico@pec.comune.castellana-sicula.pa.it e-mail: pconoscenti@comune.castellana-sicula.pa.it

Dettagli

COMUNE DI AGLIANA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA SUL TERRITORIO COMUNALE

COMUNE DI AGLIANA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA SUL TERRITORIO COMUNALE COMUNE DI AGLIANA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA SUL TERRITORIO COMUNALE (approvato con delibera di C.C. 44 del 30 ottobre 2007 ) INDICE CAPO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto

Dettagli

La patente a punti. All'atto del rilascio della patente viene attribuito al titolare un punteggio di 20 punti (per

La patente a punti. All'atto del rilascio della patente viene attribuito al titolare un punteggio di 20 punti (per La patente a punti Come funziona la patente a punti? All'atto del rilascio della patente viene attribuito al titolare un punteggio di 20 punti (per chi aveva la patente il punteggio è stato attribuito

Dettagli

MODIFICHE ALL ART. 202 DEL CODICE DELLA STRADA

MODIFICHE ALL ART. 202 DEL CODICE DELLA STRADA MODIFICHE ALL ART. 202 DEL CODICE DELLA STRADA Testo vigente dell art. 202, D.Lgs. 4 luglio 2006, n. 223 (Codice della Strada) (a seguito delle modifiche apportate dal D.L. 21 giugno 2013, n. 69, convertito

Dettagli