Circolare n. 178 del 28 Maggio Ai Docenti della Scuola dell Infanzia, della Scuola Primaria e Secondaria di I Grado Al D.S.G.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Circolare n. 178 del 28 Maggio 2015. Ai Docenti della Scuola dell Infanzia, della Scuola Primaria e Secondaria di I Grado Al D.S.G."

Transcript

1 Circolare n. 178 del 28 Maggio 2015 Ai Docenti della Scuola dell Infanzia, della Scuola Primaria e Secondaria di I Grado Al D.S.G.A Oggetto: Adempimenti conclusivi dell'anno scolastico 2014/15 LORO SEDI Nel ricordare che le lezioni termineranno il giorno 10 Giugno nella Scuola Primaria e Secondaria di I Grado e il giorno 30 Giugno nella Scuola dell Infanzia, al fine di garantire regolarità e funzionalità alle operazioni di chiusura dell'anno scolastico, si inviano le seguenti comunicazioni e le necessarie disposizioni di servizio. VALUTAZIONE e STRUMENTI SCUOLA PRIMARIA E DELL INFANZIA Si riportano sinteticamente i punti essenziali del processo di valutazione. Sono oggetto di valutazione gli apprendimenti e il comportamento dell'alunno. Gli apprendimenti sono i livelli che gli alunni raggiungono nelle conoscenze e nelle abilità. Le conoscenze e le abilità sono desunte dagli obiettivi specifici di apprendimento delle Indicazioni Nazionali. Le conoscenze e le abilità acquisite dagli alunni, se adeguatamente utilizzate nei vari contesti di apprendimento - di esperienza e di vita costituiscono le competenze. Sono le competenze I'oggetto della certificazione finale che si configura come momento conclusivo della valutazione. La valutazione finale degli apprendimenti degli alunni e la certificazione delle competenze vanno espresse con voto in decimi (riportato in lettere sulla scheda di valutazione) e illustrate con giudizio analitico sul livello globale di maturazione raggiunto dall'alunno. La valutazione relativa all insegnamento della religione cattolica è espressa con giudizio. Sono strumenti della valutazione: Il documento di valutazione dell'alunno I'attestato finale (facente parte integrante del documento di valutazione) la certificazione delle competenze in uscita per gli alunni delle classi V della scuola primaria. Affinché tutti gli alunni frequentanti la nostra istituzione scolastica possano essere valutati con imparzialità e omogeneità, il collegio dei docenti ha deliberato i criteri che i consigli di classe devono seguire per lo svolgimento degli scrutini nell'attività di valutazione, presenti nel POF. II giudizio finale di ammissione o non ammissione alla classe successiva viene certificato con I'apposito attestato inserito nella scheda di valutazione. Al termine della scuola primaria all'alunno, che viene ammesso al primo anno della scuola secondaria di 1 grado, viene rilasciata una certificazione delle competenze acquisite. CONSIGLIO DI INTERCLASSE Il giorno 12 giugno dalle ore 08,30 alle ore 12,30 presso i locali della scuola primaria di Castelsardo in via Colombo, si svolgeranno i Consigli di Interclasse per le scuole primarie di Castelsardo, Lu Bagnu, Sedini e Tergu con il seguente OdG: 1) Verifica e valutazione II quadrimestre.

2 SCRUTINI Per effetto del nuovo ordinamento della scuola primaria sono soggette agli scrutini finali tutte le classi. Le operazioni di scrutinio si svolgeranno, come detto sopra, presso la Sede Centrale per tutti i Plessi di Scuola Primaria, dalle ore 08,30 alle ore 12,30. Gli insegnanti di ciascuna classe opereranno collegialmente. Sono corresponsabilmente tenuti alle operazioni, per gli alunni di ciascuna classe considerata, oltre ai docenti di tipologia comune: gli insegnanti di sostegno (competenti per tutti gli alunni di ciascuna classe in cui siano titolari ); gli insegnanti di religione cattolica (competenti, invece, per i soli alunni che si sono avvalsi dell IrC ); gli insegnanti di lingua inglese (competenti per ciascuna classe su cui hanno operato); I risultati dello scrutinio (una copia per gli atti e una copia da affiggere all'albo) dovranno essere pubblicati entro le ore del 13 giugno 2015 all albo dei singoli plessi mediante affissione degli elenchi degli alunni/e ammessi/e e non ammessi/e alla classe successiva o al successivo grado di istruzione, sottofirmati da tutti i docenti che operano in quella classe. I genitori degli alunni non ammessi dovranno essere preventivamente informati dai docenti di classe, in via riservata, dell'esito negativo dello scrutinio, prima della pubblicazione dei risultati. Terminate le operazioni di scrutinio, il prospetto con i risultati di ciascuna classe (una copia per gli atti e una copia da affiggere all'albo) verrà consegnata entro le del 13 giugno in Segreteria. CONSEGNA DEGLI ATTI I docenti sono invitati a consegnare tutti i documenti ai referenti di plesso che avranno cura di controllarne la completezza entro la giornata prevista per la consegna delle schede alle famiglie per tutte le classi. Nel giorno in cui il/la docente consegnerà i materiali avrà cura di provvedere di riordinare i materiali presenti nelle aule in cui presta servizio eliminando il superfluo. REGISTRO DELLA CLASSE Deve recare la data di chiusura del e deve essere sottoscritto da tutti gli insegnanti che operano in ciascuna classe, essendone corresponsabili della tenuta e della compilazione. Tutti i predetti docenti devono sottoscrivere anche il documento di valutazione. Insieme al registro di classe devono essere consegnati anche i giornali dell'insegnante completati e firmati in ogni loro parte. I VERBALI DEGLI SCRUTINI Devono recare la data del 12/06/2015. Il 18/06/2015 dalle ore alle ore nei singoli plessi di scuola primaria avverrà la consegna dei documenti di valutazione. I Responsabili di plesso avranno cura di apporre all ingresso della scuola un cartello con l indicazione di cui sopra al fine di informare adeguatamente i genitori. Inoltre ritireranno in Segreteria le schede personali degli alunni e le distribuiranno ai docenti di plesso, tutti coinvolti nella consegna. I genitori firmeranno, per ricevuta dei documenti citati, sull'apposita lista firme, che deve essere restituita alla Segreteria insieme ai documenti non ritirati dai genitori.

3 PRIVACY Al fine di garantire il diritto alla riservatezza, raccogliere nel registro di classe, in un'apposita busta chiusa apposta nell'ultima pagina di tale registro quei documenti contenenti dati sensibili, come: i certificati medici che vengono utilizzati per giustificare le assenze; i certificati medici di avvenuta guarigione; eventuali giustificazioni di assenze dovute a festività religiose non cattoliche; certificati medici con diagnosi per esonero dalle attività motorie; documentazione per I'integrazione degli alunni disabili; eventuali dati giudiziari (es. affido, separazione dei genitori, ecc.); eventuali dati riguardanti le origini razziali o etniche. Inoltre, si raccomanda di non lasciare incustoditi dischetti, cartelle, registri e quant'altro possa rivelare dati riservati. LIBRI DELLA BIBLIOTECA E SUSSIDI DIDATTICI Ciascun insegnante che ne abbia avuto la disponibilità nel corso dell'anno dovrà riconsegnare i libri alla biblioteca del plesso. Gli armadietti così pure gli scaffali dovranno essere accuratamente messi in ordine, cosi come saranno rimosse carte geografiche, cartelloni e quant'altro per consentire, eventualmente, agli operai del Comune di procedere ai lavori di tinteggiatura e di manutenzione durante l estate. Per quanto possibile, curare, d intesa con il personale collaboratore scolastico, eventuali traslochi di materiale in aule diverse in previsione della sistemazione nel prossimo anno scolastico. E da evitare I'accumulo di materiali inutili/inservibili che devono essere cestinati e/o affidati ai collaboratori scolastici per la raccolta differenziata. MANUTENZIONE EDIFICI SCOLASTICI I responsabili di plesso, avvalendosi della collaborazione di tutti i docenti e collaboratori scolastici, prima della pausa estiva, consegneranno alla segreteria un pro-memoria scritto contenente l elenco di eventuali opere di manutenzione ordinaria e pulizie straordinarie che richiedano intervento durante la pausa estiva e necessità di fornitura arredi (banchi, sedie, tavoli per refezione, ecc) per il regolare avvio del prossimo anno nel proprio plesso e ogni altra segnalazione che riterranno utile. COLLEGIO Si ricorda di concordare gli incontri tra i docenti delle classi terminali dell Infanzia e quelli della Scuola Primaria e fra gli Insegnanti delle classi quinte della Scuola primaria e quelli della Scuola secondaria di primo grado per la formazione delle future classi prime. Con la proposta delle classi occorre consegnare al Dirigente approfondita relazione contenente i dati relativi agli alunni e i criteri utilizzati per la formazione delle classi. Il Collegio dei docenti conclusivo dell anno scolastico è attualmente previsto per Martedì 30 giugno alle ore Il Collegio Docenti di inizio anno scolastico 2015/2016 è fissato per il giorno 1 settembre 2015 alle ore presso la sede della scuola secondaria di primo grado.

4 CONSEGNA DOCUMENTI PER L ACCESSO AL FONDO DELL ISTITUZIONE SCOLASTICA Si invita a consegnare entro il 18 giugno la documentazione relativa alle attività svolte nel corrente anno che danno diritto al fondo d Istituto. Occorre presentare relazione scritta di ogni attività, commissione, intervento che dia atto a retribuzione con il F.I.S. Si ricorda che i compensi accessori saranno retribuiti direttamente sul cedolino unico. Occorre pertanto che sia inviata in tempo utile tutta la documentazione relativa. RICHIESTA FERIE Entro il 18 giugno, deve essere presentata in Segreteria la richiesta delle ferie da fruire entro il (30 giorni nei primi tre anni di servizio e successivamente 32 giorni cui si aggiungono in entrambi i casi quattro giornate per le festività soppresse) utilizzando il modulo distribuito dalla segreteria. I docenti che hanno già fruito di ferie nel corso dell anno detrarranno tali giorni dalla richiesta da effettuare. Attraverso lo stesso modulo i docenti comunicheranno l indirizzo dove possono essere rintracciati in caso di necessità. Se non venisse indicato alcun recapito si farà riferimento al domicilio depositato. RIUNIONE COMITATO PER LA VALUTAZIONE DEL SERVIZIO DEI DOCENTI Il giorno 30 giugno 2015 alle ore si riunisce il Comitato per la valutazione del servizio per la discussione delle relazioni dei docenti che effettuano l anno di formazione ai fini della conferma in ruolo.

5 SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO Scrutinio Nell intento di facilitare le operazioni connesse agli scrutini, all Esame di Stato ed alla conclusione dell a.s. 2014/2015, fornendo a tutti indicazioni comuni, si riporta di seguito un promemoria sui tempi e i termini precisi degli adempimenti di norma. ADEMPIMENTI DI FINE ANNO SCRUTINI FINALI La valutazione finale degli alunni di Scuola Secondaria di 1 Grado scrutini finali ed Esame di Stato è disciplinata dalla C.M. n. 46 del che richiama la C.M. n. 49 del , dalla legge 169/2008, dall O.M. n. 90 del , dalla c.m.28/2007 e dal D.P.R. del In sede di scrutinio finale vengono ammessi dal Consiglio di Classe alla classe successiva gli alunni che hanno conseguito: la validità di frequenza delle lezioni; un voto non inferiore a 6/10 (sei decimi) in ogni disciplina di studio; un voto non inferiore a 6/10 (sei decimi) nel comportamento (art. 3 comma 3 e art.2 comma 3 della legge 169/2008. L eventuale non ammissione alla classe successiva è deliberata a maggioranza dal Consiglio di Classe. Gli scrutini finali avvengono alla presenza dei docenti della classe. I docenti di sostegno partecipano alla valutazione di tutti gli alunni; i docenti incaricati dell insegnamento della religione cattolica partecipano esclusivamente alla valutazione degli alunni che si sono avvalsi del loro insegnamento. La valutazione dell insegnamento della Religione Cattolica viene espressa con un giudizio. Il regolamento sulla valutazione prevede, a fronte dell eventuale non compiuto raggiungimento di tutti gli obiettivi previsti da parte di alcuni allievi, che la scuola provveda ad inserire una specifica nota al riguardo nel documento di valutazione e a trasmettere quest ultimo alla famiglia. AMMISSIONE AGLI ESAMI DI STATO DI FINE CICLO L ammissione all esame degli alunni interni è disposta, previo accertamento della prescritta frequenza ai fini della validità dell anno scolastico, con decisione assunta a maggioranza dal Consiglio di Classe, nei confronti dell alunno che ha conseguito una votazione non inferiore a 6/10 (sei decimi) in ciascuna di disciplina o gruppo di discipline (valutata questa con un unico voto) e un voto di comportamento non inferiore a 6/10 (sei decimi). Il giudizio di idoneità è espresso dal Consiglio di Classe in decimi, considerando il percorso scolastico compiuto dall allievo nella Scuola Secondaria di Primo Grado, sulla base di quanto deliberato dal Collegio Docenti. In caso di valutazione negativa, viene espresso un giudizio di non ammissione all esame medesimo. In tal caso il voto non è riportato sul tabellone che viene esposto. Gli scrutini finali avvengono alla presenza dei docenti della classe. I docenti di sostegno partecipano alla valutazione di tutti gli alunni; i docenti incaricati dell insegnamento di religione partecipano alla valutazione solo degli alunni che si sono avvalsi del loro insegnamento. In sede di scrutinio il Consiglio di Classe può anche compilare un documento per la certificazione dei crediti in quanto lo stesso potrebbe certificare e costituire uno strumento per certificare l impegno profuso dal candidato nella partecipazione ad attività di ampliamento dell offerta formativa e ad attività in extra-scuola, anche ai fini della valutazione delle competenze al termine dell esame.

6 PUBBLICAZIONE DEGLI ESITI DEGLI SCRUTINI Il giorno seguente le operazioni di scrutinio saranno affissi in ogni Plesso i tabelloni contenenti tutti i risultati. Si ricorda ai coordinatori di classe di avvertire puntualmente la segreteria in caso di non ammissione dell alunno alla classe successiva o agli esami, affinché si provveda a comunicare l esito alle famiglie; tale comunicazione avverrà, se possibile, con un colloquio personalizzato, altrimenti con forme più rapide, quali la telefonata, ove lo richieda la situazione. Qualora una famiglia non sia stata debitamente informata il coordinatore si accerterà che non si affigga il quadro relativo a quella classe. I docenti coordinatori sono pregati di controllare che i documenti di valutazione siano stati compilati in ogni parte e che ad ognuno sia apposta la data, che dovrà essere quella dello scrutinio. ESAME DI STATO All esito dell Esame di Stato concorrono gli esiti delle prove scritte e orali, ivi compresa la prova nazionale INVALSI e il giudizio di idoneità all ammissione. Il voto finale è costituito dalla media dei voti i decimi ottenuti nelle singole prove e nel giudizio di idoneità, arrotondata all unità superiore per frazione pari o superiore a 0,5. Conseguono il diploma gli studenti con una valutazione complessiva non inferiore a 6/10 (sei decimi). A coloro che conseguono un punteggio di 10/10 (dieci decimi) può essere conferita la lode da parte della Commissione esaminatrice con decisione assunta all unanimità. L esito dell esame conclusivo del 1 ciclo è illustrato con una certificazione analitica dei traguardi di competenza con un voto espresso in decimi e del livello globale di maturazione raggiunto dall alunno. L esito finale dell esame con l indicazione del voto conseguito è affisso all albo della scuola. In caso di mancato superamento dell esame, l esito di questo è pubblicato con la sola indicazione NON LICENZIATO. In merito allo svolgimento degli esami per gli alunni con disabilità, si fa riferimento all art. 9 del D.P.R. n. 122 del e alla C.M. n. 46 del che richiama la C.M. n. 49 del CALENDARIO ESAME DI STATO CONCLUSIVO DEL 1 CICLO DI ISTRUZIONE Si faccia riferimento alla Circolare n. 161 del 12/05/2015 DOCENTI IMPEGNATI NEGLI ESAMI DI STATO Lo scrutinio finale riguarderà la formale validazione dell anno scolastico e la valutazione degli apprendimenti. Gli insegnanti di Italiano e Matematica forniranno chiare e puntuali informazioni agli alunni che affronteranno l Esame di Stato circa la prova nazionale. Gli insegnanti di sostegno collegialmente predisporranno esempi di prove per gli alunni diversamente abili. I Consigli dovranno così provvedere: alla stesura della relazione finale di presentazione generale della classe; alla stesura delle relazioni disciplinari; alla presentazione dei programmi disciplinari (n. 2 copie firmate da almeno 2 alunni) alla trascrizione sul tabellone dei risultati finali; Si ricorda che la relazione finale di presentazione della classe al Presidente di commissione d esame, nell intento di evidenziare l unità operativa del Consiglio di classe, dovrà indicare la composizione numerica, totale e suddivisa per sesso, la eventuale presenza di ripetenti e di alunni diversamente abili, evidenzierà particolari situazioni socio-ambientali, la situazione culturale di partenza; illustrerà la strutturazione del rapporto pedagogico instaurato dal Consiglio nel triennio, con particolare riferimento alla programmazione, alla metodologia, alle attività di laboratorio, ai criteri didattici, agli strumenti di verifica, agli interventi di sostegno, recupero e sviluppo adottati

7 collegialmente, nonché la necessità di provvedere a prove differenziate. Dovrà essere firmata da tutti i componenti del Consiglio. Altresì dovranno essere indicati i criteri per la conduzione del colloquio e per la correzione degli elaborati, già concordati in sede di Collegio Docenti. I coordinatori avranno cura di raccogliere entro e non oltre il giorno dello scrutinio le singole relazioni disciplinari con i relativi programmi, che contengano la presentazione delle metodologie, dei criteri pedagogici attuati e dei programmi svolti da ogni disciplina, delle conoscenze, competenze e comportamenti acquisiti nel triennio dagli alunni, anche attraverso attività di laboratorio. Sugli statini d esame oltre al giudizio di idoneità sarà registrato anche il consiglio orientativo. Si fa presente inoltre che l art. 8 comma 1 del D.P.R n. 122 stabilisce la certificazione delle competenze accompagnata anche da valutazione in decimi, ai sensi dell art. 3 commi 1 e 2 del decreto legge. I coordinatori avranno cura di predisporre i modelli (disponibili nell Ufficio di Segreteria) per le certificazioni relative alle competenze acquisite dagli alunni. TUTTI I DOCENTI entro il 12 Giugno dovranno aver compilato il registro elettronico in ogni sua parte ed entro il 18 Giugno dovranno consegnare alla Segreteria: i compiti, le esercitazioni, le prove grafiche le relazioni, gli esercizi fatti svolgere nel corso dell anno scolastico; Il registro dei verbali dei Consigli di classe dovrà essere consegnato dai coordinatori, debitamente controllato e compilato, in Presidenza. CONSEGNA DOCUMENTI ALLE FAMIGLIE Le schede di valutazione saranno redatte in duplice copia, ovvero fotocopiate nei plessi, rispettando la riservatezza delle informazioni contenute. I documenti dovranno essere firmati dal Dirigente scolastico o da un suo delegato. I docenti consegneranno il documento di valutazione alle famiglie di tutte le classi durante la riunione del 18 giugno dalle ore alle ore I genitori all atto del ritiro dovranno firmare anche la fotocopia del documento, che gli insegnanti restituiranno in Segreteria. Le schede non ritirate dai genitori saranno riconsegnate in Segreteria. AVVISO AI GENITORI I docenti sono tenuti a dare comunicazione scritta alle famiglie degli alunni di tutte le scadenze che interessano i genitori. ACCESSO AI DOCUMENTI SCOLASTICI Si ricorda che tutti gli atti e i documenti scolastici relativi alla carriera degli alunni, sono oggetto del diritto di accesso da parte di chi vi abbia interesse. Si ricorda pertanto l importanza del rigoroso rispetto delle procedure indicate, indispensabili in caso di ricorsi, ecc. SUSSIDI DIDATTICI Si invita a riconsegnare per tempo agli incaricati e comunque entro il 30 giugno tutto il materiale in uso (libri, sussidi, ecc.) I sub - consegnatari dei beni inventariati, ritirando il materiale didattico e i libri della biblioteca, controlleranno lo stato di efficienza e segnaleranno in Segreteria, per iscritto, la necessità di riparazioni e manutenzioni o eventuali smarrimenti.

8 MANUTENZIONI ISTITUTO COMPRENSIVO E opportuno, prima della fine delle lezioni, segnalare per iscritto, tramite i collaboratori, la necessità di riparazioni e manutenzioni. ARMADI E CATTEDRE Armadi e cattedre dovranno essere lasciate vuoti per le pulizie. Il materiale può essere lasciato in scatoloni o sacchi con la chiara indicazione della classe o dell insegnante. COLLEGIO Si ricorda di concordare gli incontri tra i docenti delle classi terminali dell Infanzia e quelli della Scuola Primaria e fra gli Insegnanti delle classi quinte della Scuola primaria e quelli della Scuola secondaria di primo grado per la formazione delle future classi prime. Con la proposta delle classi occorre consegnare al Dirigente approfondita relazione contenente i dati relativi agli alunni e i criteri utilizzati per la formazione delle classi. Il Collegio dei docenti conclusivo dell anno scolastico è attualmente previsto per Martedì 30 giugno alle ore Il Collegio Docenti di inizio anno scolastico 2015/2016 è fissato per il giorno 1 settembre 2015 alle ore presso la sede della scuola secondaria di primo grado. CONSEGNA DOCUMENTI PER L ACCESSO AL FONDO DELL ISTITUZIONE SCOLASTICA Si invita a consegnare entro il 18 giugno la documentazione relativa alle attività svolte nel corrente anno che danno diritto al fondo d Istituto. Occorre presentare relazione scritta di ogni attività, commissione, intervento che dia atto a retribuzione con il F.I.S. Si ricorda che i compensi accessori saranno retribuiti direttamente sul cedolino unico. Occorre pertanto che sia inviata in tempo utile tutta la documentazione relativa. RICHIESTA FERIE Entro il 18 giugno, deve essere presentata in Segreteria la richiesta delle ferie da fruire entro il (30 giorni nei primi tre anni di servizio e successivamente 32 giorni cui si aggiungono in entrambi i casi quattro giornate per le festività soppresse) utilizzando il modulo distribuito dalla segreteria. I docenti che hanno già fruito di ferie nel corso dell anno detrarranno tali giorni dalla richiesta da effettuare. Attraverso lo stesso modulo i docenti comunicheranno l indirizzo dove possono essere rintracciati in caso di necessità. Se non venisse indicato alcun recapito si farà riferimento al domicilio depositato. RIUNIONE COMITATO PER LA VALUTAZIONE DEL SERVIZIO DEI DOCENTI Il giorno 30 giugno 2015 alle ore si riunisce il Comitato per la valutazione del servizio per la discussione delle relazioni dei docenti che effettuano l anno di formazione ai fini della conferma in ruolo. Il Dirigente Scolastico Prof. Paolo Carta Paolo Carta

Prot. n 2669 C/48 Pietrelcina, 27maggio 2014

Prot. n 2669 C/48 Pietrelcina, 27maggio 2014 ISTITUTO COMPRENSIVO di Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di I grado San Pio da PIETRELCINA Viale Cappuccini 114, 82020 Pietrelcina - Tel. 0824.991221 - fax 0824.991221-48 e-mail: bnic82300p@istruzione.it;

Dettagli

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

IL DIRIGENTE SCOLASTICO 47 DISTRETTO SCOLASTICO ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE FOSCOLO - OBERDAN Cod. MPI NAIC8E900C - Piazza del Gesù Nuovo, 2-80134 - NAPOLI tel. e fax 081/5524731; www.scuolafoscoloberdan.gov.it ; naic8e900c@istruzione.it;

Dettagli

Circ. n.223 - Allegato Porto Cesareo, 02/06/2015

Circ. n.223 - Allegato Porto Cesareo, 02/06/2015 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE PORTO CESAREO Via Piccinni, 10 Tel. e Fax 0833-569105 C.F. 91012680756 mail leic831006@istruzione.it mail certificata leic831006@pec.istruzione.it sito: www.icportocesareo.gov.it

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Ponte (Bn) Scuola dell Infanzia Primaria Secondaria primo grado con sezioni associate Comuni di Paupisi e Torrecuso

Istituto Comprensivo Statale Ponte (Bn) Scuola dell Infanzia Primaria Secondaria primo grado con sezioni associate Comuni di Paupisi e Torrecuso Prot.n. 2099/B24 Ponte, 30/05/2016 A tutti i docenti dell I.C. Ponte Al D.S.G.A. e al personale A.T.A. Atti Albo plessi Sito web Oggetto: Adempimenti di fine anno scolastico 2015/16 Con la presente, si

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA DELL INFANZIA PRIMARIA E SECONDARIA DI I GRADO VIA FOSSA DELLA NEVE 90038 PRIZZI (PA)

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA DELL INFANZIA PRIMARIA E SECONDARIA DI I GRADO VIA FOSSA DELLA NEVE 90038 PRIZZI (PA) ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA DELL INFANZIA PRIMARIA E SECONDARIA DI I GRADO VIA FOSSA DELLA NEVE 90038 PRIZZI (PA) Prot. n. 2686/A1 Prizzi, 05/06/2015 C.I. n. 196 Ai docenti Al DSGA Al sito web OGGETTO:

Dettagli

LA VALUTAZIONE DEGLI ALUNNI

LA VALUTAZIONE DEGLI ALUNNI LA VALUTAZIONE DEGLI ALUNNI Regolamento (D.P.R. 22 giugno 2009, n. 122) Testo in vigore dal 20.08.2009 1 Art. 1 Oggetto del regolamento Finalità e caratteri della valutazione 2. La valutazione è espressione

Dettagli

In vista degli impegni finali, si ritiene opportuno fornire alcune indicazioni. SINTESI ADEMPIMENTI DI FINE ANNO SCOLASTICO E RELATIVE SCADENZE

In vista degli impegni finali, si ritiene opportuno fornire alcune indicazioni. SINTESI ADEMPIMENTI DI FINE ANNO SCOLASTICO E RELATIVE SCADENZE Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO DANTE ALIGHIERI Via Aldo Moro, 9-20872 CORNATE D ADDA (MB) Codice Fiscale 87004930159 Codice meccanografico MIIC8CM00V Tel.

Dettagli

ESAME DI STATO CONCLUSIVO DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE - ANNO SCOLASTICO 2009/2010

ESAME DI STATO CONCLUSIVO DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE - ANNO SCOLASTICO 2009/2010 ESAME DI STATO CONCLUSIVO DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE - ANNO SCOLASTICO 2009/2010 Il presente documento fornisce, in forma schematica, sintetiche indicazioni relative alle sequenza dei principali adempimenti

Dettagli

Prot. n. 1035/c2 Nocera Superiore, 14/05/2014

Prot. n. 1035/c2 Nocera Superiore, 14/05/2014 Distretto Scolastico N 53 Nocera Inferiore (SA) Scuola Secondaria di 1 grado FRESA - PASCOLI Viale Europa ~ 84015 Nocera Superiore (SA) 081 933111 Telefax: 081 936230 C.F.: 94041550651 Cod: Mecc.: SAMM28800N

Dettagli

ALLEGATO 1. Art. 1. Oggetto del regolamento - finalità' e caratteri della valutazione

ALLEGATO 1. Art. 1. Oggetto del regolamento - finalità' e caratteri della valutazione ALLEGATO 1 La scuola analizza gli aspetti salienti del documento riguardante il Regolamento recante coordinamento delle norme vigenti per la valutazione degli alunni e ulteriori modalità' applicative in

Dettagli

art. 28, comma 4, CCNL/(2007)

art. 28, comma 4, CCNL/(2007) PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA'' DELL ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE N.. INGANNAMORTE art. 28, comma 4, CCNL/(2007) Il Dirigente Scolastico, prima dell'inizio delle lezioni, ha sottoposto all approvazione

Dettagli

VALUTAZIONE FORMATIVA

VALUTAZIONE FORMATIVA VALUTAZIONE FORMATIVA SETTEMBRE PROVE DI INGRESSO Le prove d ingresso, mirate e funzionali, saranno comuni a tutte le classi prime della scuola secondaria di primo grado dell Istituto Comprensivo e correlate

Dettagli

Prot. n 3462/A19 Marano di Napoli, 25/05/2015

Prot. n 3462/A19 Marano di Napoli, 25/05/2015 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE AMANZIO RANUCCI -ALFIERI P.zza Trieste e Trento n 1 Tel. 081/7426247 - Fax 081/7420440 (sede centrale) 80016 - MARANO DI NAPOLI (NA) C.M. NAIC8FU00X C.F 95186760633 Email:

Dettagli

Prot. n. 1666/C1 CRITERI DI CONDUZIONE DEGLI SCRUTINI FINALI approvato dal Collegio Docenti del 19.05.2014

Prot. n. 1666/C1 CRITERI DI CONDUZIONE DEGLI SCRUTINI FINALI approvato dal Collegio Docenti del 19.05.2014 Prot. n. 1666/C1 CRITERI DI CONDUZIONE DEGLI SCRUTINI FINALI approvato dal Collegio Docenti del 19.05.2014 Visto il R.D. 4.5.1925, n. 653, contenente disposizioni sugli alunni, esami e tasse negli istituti

Dettagli

ESAME DI STATO CONCLUSIVO DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE

ESAME DI STATO CONCLUSIVO DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE ESAME DI STATO CONCLUSIVO DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE A.S. 2012/2013 Gruppo di lavoro: C. Lonardi, G. Piccoli, S. Spinelli, M. Squarzoni 1 Azioni che precedono gli esami di Stato Entro il 30 aprile 2013

Dettagli

Circolare n. 132 Borghetto Lodigiano, 25 maggio 2015 OGGETTO: ADEMPIMENTI SCRUTINI E SCADENZE DI FINE ANNO SCOLASTICO 2014/2015

Circolare n. 132 Borghetto Lodigiano, 25 maggio 2015 OGGETTO: ADEMPIMENTI SCRUTINI E SCADENZE DI FINE ANNO SCOLASTICO 2014/2015 Circolare n. 132 Borghetto Lodigiano, 25 maggio 2015 A TUTTI I DOCENTI Scuola Secondaria di I Grado Al Personale ATA I. C. Borghetto Lodigiano All Albo OGGETTO: ADEMPIMENTI SCRUTINI E SCADENZE DI FINE

Dettagli

OGGETTO: Disposizioni DS in vista della conclusione dell anno scolastico 2015/2016 Calendarizzazione impegni scolastici mese di giugno

OGGETTO: Disposizioni DS in vista della conclusione dell anno scolastico 2015/2016 Calendarizzazione impegni scolastici mese di giugno Prot. n.2521/1.1.h Avellino, 1 giugno 2016 Ai Sigg. Docenti delle Scuole Primarie e dell Infanzia LORO SEDI Al DSGA per l organizzazione del servizio A Tutto il Personale ATA Al Sito Web del Circolo All

Dettagli

CALENDARIO DELLE OPERAZIONI DI FINE ANNO

CALENDARIO DELLE OPERAZIONI DI FINE ANNO Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto Comprensivo Statale Giovanni Pascoli Via Rasori n.19-20145 Milano Telefono 02 88444571 02 435787 - Fax 02 88444572 Codice Meccanografico:

Dettagli

CALENDARIO IMPEGNI COLLEGIALI A.S. 2014-2015 (ottobre 2014 - agosto 2015)

CALENDARIO IMPEGNI COLLEGIALI A.S. 2014-2015 (ottobre 2014 - agosto 2015) MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA LOMBARDIA ISTITUTO COMPRENSIVO CREMONA TRE Via San Lorenzo, 4-26100 Cremona Tel. 0372 27786 - Fax 0372 534835 e-mail: CRIC82000X@ISTRUZIONE.IT

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Alfonso M. de Liguori

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Alfonso M. de Liguori ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Alfonso M. de Liguori Con sezioni di: ISTITUTO TECNICO settore ECONOMICO e TECNOLOGICO LICEO SCIENTIFICO LICEO LINGUISTICO - LICEO CLASSICO Via S. Antonio Abate,

Dettagli

Adempimenti di fine anno scolastico a.s. 2010/2011 CALENDARIO DELLE OPERAZIONI DI FINE ANNO SCOLASTICO

Adempimenti di fine anno scolastico a.s. 2010/2011 CALENDARIO DELLE OPERAZIONI DI FINE ANNO SCOLASTICO 2 CIRCOLO DIDATTICO DI GRAGNANO Via Vittorio Veneto, 18 80054 Gragnano Tel 081/8012921 Fax 081/8736317 Adempimenti di fine anno scolastico a.s. 2010/2011 Mod. Pag. 1 di 1 Ediz. 01 Data Prot. Gragnano,

Dettagli

CRITERI SCRUTINI E VALUTAZIONI FINALI

CRITERI SCRUTINI E VALUTAZIONI FINALI CRITERI SCRUTINI E VALUTAZIONI FINALI 1 Criteri specifici per lo scrutinio finale Sulla base delle deliberazioni degli anni precedenti, in base alla normativa vigente, tenuto conto che il voto di condotta

Dettagli

PROPOSTE DI VOTO 1. Ogni docente definisce la propria PROPOSTA DI VOTO per ciascuna delle discipline insegnate e per il voto di condotta:

PROPOSTE DI VOTO 1. Ogni docente definisce la propria PROPOSTA DI VOTO per ciascuna delle discipline insegnate e per il voto di condotta: CRITERI DI VALUTAZIONE SCRUTINIO FINALE PROPOSTE DI VOTO 1. Ogni docente definisce la propria PROPOSTA DI VOTO per ciascuna delle discipline insegnate e per il voto di condotta: Partendo dalla media matematica

Dettagli

VERBALE n. SCRUTINIO FINALE

VERBALE n. SCRUTINIO FINALE VERBALE n. SCRUTINIO FINALE (CLASSI PRIME E SECONDE del triennio ) Il giorno del mese di dell anno alle ore, nei locali del, si riunisce il Consiglio della Classe, con la sola presenza dei docenti, per

Dettagli

Prot. n. 3880/C29 Belvedere M.mo, 27/05/2015. Oggetto: Scrutini e adempimenti di fine anno scolastico 2014/2015 - Scuola Primaria

Prot. n. 3880/C29 Belvedere M.mo, 27/05/2015. Oggetto: Scrutini e adempimenti di fine anno scolastico 2014/2015 - Scuola Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Scuola Infanzia Scuola Primaria Scuola Secondaria di 1 Grado Padre Giuseppe Puglisi ad indirizzo musicale VIA G. FORTUNATO, 10 87021 BELVEDERE MARITTIMO (CS) tel. e fax 0985/82923

Dettagli

Prot.n. 2301 A34 Cigliano, 20/05/2013 COMUNICAZIONE N. 59. Ai docenti

Prot.n. 2301 A34 Cigliano, 20/05/2013 COMUNICAZIONE N. 59. Ai docenti MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL PIEMONTE ISTITUTO COMPRENSIVO Don Evasio Ferraris SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO - PRIMARIA - INFANZIA Piazza

Dettagli

Prot.n.2170 /C27 Mesoraca 15/05/2015

Prot.n.2170 /C27 Mesoraca 15/05/2015 Prot.n.2170 /C27 Mesoraca 15/05/ Ai Docenti della Scuola Secondaria I Grado Oggetto: Adempimenti di fine anno Si comunicano ai Docenti gli adempimenti di fine anno: CONSIGLI DI CLASSE: Pag. 1 VALIDAZIONE

Dettagli

INDICAZIONI PER IL CONSIGLIO DI CLASSE E L'INSEGNANTE DI SOSTEGNO

INDICAZIONI PER IL CONSIGLIO DI CLASSE E L'INSEGNANTE DI SOSTEGNO INDICAZIONI PER IL CONSIGLIO DI CLASSE E L'INSEGNANTE DI SOSTEGNO SCOPO Definire le attività, le responsabilità, le modalità, i tempi, la documentazione alla quale i docenti di sostegno devono attenersi.

Dettagli

ISTITUTO ESAME DI STATO a.s Calendario dei lavori Commissione Commissione ad indirizzo scientifico

ISTITUTO ESAME DI STATO a.s Calendario dei lavori Commissione Commissione ad indirizzo scientifico 21 giugno N. 1 (duplice copia) 21 giugno N. 2 (duplice copia) 21 giugno N. 3-4 ISTITUTO ESAME DI STATO a.s Calendario dei lavori Commissione Commissione ad indirizzo scientifico CLASSE 8:00-8:15 Consegna

Dettagli

CIRCOLARE N. 188. Santa Maria di Licodia, 25 Maggio 2015 Al DSGA All Albo

CIRCOLARE N. 188. Santa Maria di Licodia, 25 Maggio 2015 Al DSGA All Albo CIRCOLARE N. 188 Santa Maria di Licodia, 25 Maggio 2015 A Tutti i Docenti Al DSGA All Albo Oggetto : Termine delle lezioni, adempimenti, scrutini ed esami. Le lezioni della Scuola Primaria e Secondaria

Dettagli

VADEMECUM PER ESAMI DI STATO ALUNNI DSA

VADEMECUM PER ESAMI DI STATO ALUNNI DSA I.I.S.S. Maxwell - Settembrini Milano VADEMECUM PER ESAMI DI STATO ALUNNI DSA Sommario 1. Indicazioni generali per Coordinatori di classe e Docenti 2. Normativa esami di Stato alunni DSA D.P.R. 22 giugno

Dettagli

VALUTAZIONE scuola primaria valutazione periodica ed annuale degli apprendimenti degli alunni

VALUTAZIONE scuola primaria valutazione periodica ed annuale degli apprendimenti degli alunni VALUTAZIONE In base all art. 3 del decreto legge del 30 ottobre 2008, n.169, dall'anno scolastico 2008/09, nella scuola primaria la valutazione periodica ed annuale degli apprendimenti degli alunni è espressa

Dettagli

OrizzonteScuola.it 2012

OrizzonteScuola.it 2012 SCUOLA DI I E II GRADO 1. In sede di scrutinio finale a chi compete la valutazione degli allievi? Il riferimento normativo è il DPR n. 122/2009. Art 2/1: La valutazione, periodica e finale, degli apprendimenti

Dettagli

Criteri ed indicazioni per la valutazione degli alunni

Criteri ed indicazioni per la valutazione degli alunni Criteri ed indicazioni per la valutazione degli alunni La verifica degli apprendimenti, momento importante del processo formativo, servirà ai docenti per modificare o integrare gli obiettivi, i metodi

Dettagli

Istituto Comprensivo " E. Mattei"

Istituto Comprensivo  E. Mattei delle classi prime e seconde MATELICA I risultati finali saranno pubblicati lunedì 16 giugno 2014 e affissi all interno della scuola. Le schede di valutazione saranno consegnate ai Genitori SABATO 21 GIUGNO

Dettagli

CALENDARI DELLE OPERAZIONI

CALENDARI DELLE OPERAZIONI Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo n. 3 Via Amiterno, 150 66100 Chieti tel. 0871 563494 PEC:chic83600e@pec.istruzione.it C.F. 93048760693 e mail: chic83600e@istruzione.it

Dettagli

Presiede la riunione: Il Dirigente Scolastico Il Collaboratore Vicario Il Docente Delegato prof.

Presiede la riunione: Il Dirigente Scolastico Il Collaboratore Vicario Il Docente Delegato prof. VERBALE DELLA RIUNIONE DEL CONSIGLIO DELLA CLASSE SEZIONE SPECIALIZZAZIONE PER LE OPERAZIONI DI SCRUTINIO DEL 1 QUADRIMESTRE E LA COMUNICAZIONE ALLE FAMIGLIE. Oggi alle ore, nell aula si è riunito il Consiglio

Dettagli

Istituto Comprensivo ex S.M. F. Torraca

Istituto Comprensivo ex S.M. F. Torraca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo ex S.M. F. Torraca Via A. Moro n. 6 75100 Matera - tel. e fax 0835-333201 Cod. Fisc. 93051580772 - Cod. Mecc. MTIC82500P

Dettagli

TERMINE DELLE LEZIONI

TERMINE DELLE LEZIONI REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIA DIREZIONE DIDATTICA STATALE 1 CIRCOLO CARMINE Largo Peculio n 25 Tel. e fax 0935/646220 94014 N I C O S I A e-mail:enee061006@istruzione.it - pec:enee061006@pec.istruzione.it

Dettagli

QUADRI DEI MODULI PREVISTI Titoli dei corsi e breve descrizione

QUADRI DEI MODULI PREVISTI Titoli dei corsi e breve descrizione 1 All albo dell Istituto - SEDE Al sito web d Istituto - SEDE Prot. N 938/C4 Del 13/ 02/2015 OGGETTO: Avviso Pubblico per il reclutamento di esperti per il PON Programmazione dei Fondi Strutturali Europei

Dettagli

PREGASI COMUNICARE AI GENITORI DEGLI ALUNNI, TRAMITE AVVISO SCRITTO, LE DATE DI INTERESSE. SCRUTINI FINALI

PREGASI COMUNICARE AI GENITORI DEGLI ALUNNI, TRAMITE AVVISO SCRITTO, LE DATE DI INTERESSE. SCRUTINI FINALI Circ. n 145 3 CIRCOLO ADRANO San Nicolo Politi Via dei Diritti del Fanciullo, 45 CAP. 95031 - ADRANO (CT) TEL/FAX 095/7695676 - C.F. 93067380878 C.M. CTEE09000V PEC: CTEE09000V@PEC.ISTRUZIONE.IT email

Dettagli

Interventi didattico - educativi di recupero nel corso dell anno scolastico (ottobre - giugno)

Interventi didattico - educativi di recupero nel corso dell anno scolastico (ottobre - giugno) LICEO SCIENTIFICO SAN BENEDETTO SCUOLA SECONDARIA 2 GRADO PARITARIA dec. N. 158 del 28/08/2001 43121 - PARMA - P.le S. Benedetto, 5 0521381411 e-mail sssbened@scuole.pr.it fax: 0521206085 sito web: www.salesianiparma.it

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE PIAZZALE DELLA CIVILTA 84069-ROCCADASPIDE (SA)- Tel.Fax. 0828 / 941197 C.F.91050670651 E-mail dirdirocca@tiscali.it C.M. SAIC8AH00L SAIC8AH00L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.istitutocomprensivoroccadaspide.gov.it

Dettagli

I S T I T U T O C O M P R E N S I V O S T A T A L E Villafranca Padovana. Collegio dei docenti. Regolamento Valutazione alunni Scuola Primaria

I S T I T U T O C O M P R E N S I V O S T A T A L E Villafranca Padovana. Collegio dei docenti. Regolamento Valutazione alunni Scuola Primaria I S T I T U T O C O M P R E N S I V O S T A T A L E Villafranca Padovana Collegio dei docenti Regolamento Valutazione alunni Scuola Primaria Approvato nella seduta del Collegio del 17 gennaio 2013 Prima

Dettagli

A livello generale, in base alla Normativa di riferimento, la valutazione degli alunni BES deve:

A livello generale, in base alla Normativa di riferimento, la valutazione degli alunni BES deve: ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI QUINTO DI TREVISO SCUOLA PRIMARIA e SECONDARIA di I GRADO Via Donatori del Sangue, 1-31055 Quinto di Treviso - Tel. 0422/379357 - Fax 0422/479476 e-mail: segreteria@icquintotv.gov.

Dettagli

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE P. HENSEMBERGER. Oggetto : Informazioni e disposizioni sulla vita della scuola.

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE P. HENSEMBERGER. Oggetto : Informazioni e disposizioni sulla vita della scuola. ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE P. HENSEMBERGER ISTITUTO TECNICO : Elettrotecnica, Informatica, Meccanica e Meccatronica LICEO SCIENTIFICO SCIENZE APPLICATE Via Berchet 2-20900 Monza 039324607 - Fax 039322122

Dettagli

PORTALE KK 2.0 DESCRIZIONE

PORTALE KK 2.0 DESCRIZIONE PORTALE KK 2.0 DESCRIZIONE Il Portale KK 2.0 nasce dall esperienza decennale di Know K. nei registri elettronici e portali per le scuole, soluzioni completamente web. Il Portale KK 2.0 è un servizio che

Dettagli

IPS S. D Acquisto Bagheria

IPS S. D Acquisto Bagheria IPS S. D Acquisto Bagheria Anno scolastico 2015 2016 PIANO DELLE ATTIVITÀ COLLEGIALI DEI DOCENTI CON RELATIVI IMPEGNI AL PERSONALE DOCENTE AGLI ALUNNI E LORO GENITORI AL DSGA INIZIO ANNO SCOLASTICO CLASSI

Dettagli

- I docenti consegnano le prove scritte o grafiche delle singole discipline, che devono essere rese disponibili in sede di scrutinio.

- I docenti consegnano le prove scritte o grafiche delle singole discipline, che devono essere rese disponibili in sede di scrutinio. Codice Ministeriale TEIS00700T Codice Fiscale 80003970672 E-Mail: teis00700t@istruzione.it Sede centrale: Istituto Tecnico per Geometri C. Forti Via Cona, 180/182 64100 TERAMO Tel.Pres. 0861/248261 Centr.

Dettagli

Circ. Int. n. 54 Scuola Primaria di Basiano Masate, 29 gennaio 2014 Scuola Primaria di Masate. Loro Sedi

Circ. Int. n. 54 Scuola Primaria di Basiano Masate, 29 gennaio 2014 Scuola Primaria di Masate. Loro Sedi Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO BASIANO 20060 Masate (MI) Via Monte Grappa, 16 Tel.0295760871 fax 0295761411 miic8ck007@istruzione.it miic8ck007@pec.istruzione.it

Dettagli

Ministero dell Istruzione, Università e Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE DELLA SARDEGNA DIREZIONE REGIONALE

Ministero dell Istruzione, Università e Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE DELLA SARDEGNA DIREZIONE REGIONALE Ministero dell Istruzione, Università e Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE DELLA SARDEGNA DIREZIONE REGIONALE Ufficio 5 - Ambito Territoriale per la Provincia di Cagliari MIURAOOUSPCA Prot. n 14118 Cagliari,

Dettagli

OGGETTO: Calendario del Piano Annuale delle Attività A.S. 2015/16

OGGETTO: Calendario del Piano Annuale delle Attività A.S. 2015/16 ISTITUTO COMPRENSIVO DI SAN MARCELLINO A tutto il personale docente Al D.S.G.A. OGGETTO: Calendario del Piano Annuale delle Attività A.S. 2015/16 Consigli di classe/ Riunioni èquipe pedagogiche - Collegi

Dettagli

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

IL DIRIGENTE SCOLASTICO LICEO SCIENTIFICO STATALE GUGLIELMO OBERDAN Via P.Veronese, 1-34144 Trieste tel. 040309406-040309078 fax 0403798964 C.F. 80020630325 e.mail: tsps03000b@istruzione.it posta elettronica certificata liceo-oberdan@pec.istruzione.it

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO di Scuola primaria e secondaria di I grado Predazzo-Tesero-Panchià-Ziano

ISTITUTO COMPRENSIVO di Scuola primaria e secondaria di I grado Predazzo-Tesero-Panchià-Ziano ESAME DI LICENZA PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE Che cosa prescrive la legge Con l esame di licenza l alunno conclude il primo ciclo di istruzione. È un occasione utile, per accertare le sue competenze nell

Dettagli

PROTOCOLLO D'ACCOGLIENZA PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DELL'APPRENDIMENTO

PROTOCOLLO D'ACCOGLIENZA PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DELL'APPRENDIMENTO ITIS "LEONARDO DA VINCI" PISA a.s. 2012-2013 PROTOCOLLO D'ACCOGLIENZA PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DELL'APPRENDIMENTO Sezioni del documento Finalità Piano Didattico Personalizzato Indicazioni per

Dettagli

Oggetto: CONFERMA E NUOVE ADOZIONI DEI LIBRI DI TESTO NELLA SCUOLA PRIMARIA per L ANNO SCOLASTICO 2015/2016.

Oggetto: CONFERMA E NUOVE ADOZIONI DEI LIBRI DI TESTO NELLA SCUOLA PRIMARIA per L ANNO SCOLASTICO 2015/2016. DIREZIONE DIDATTICA DI CUORGNE Via XXIV Maggio, 3 Tel. : 0124/65 72 59 Fax: 0124/65 16 98 e-mail: ddcuorgn@eurexnet.it - toee108001@istruzione.it 10082 - CUORGNE (TO) Prot.n. 1195 B 17 c CIRC. N. 70 Cuorgnè,

Dettagli

INFORMATIVA: VALUTAZIONE, CREDITI VALIDITÀ ANNO SCOLASTICO E VALORIZZAZIONE DELLE ECCELLENZE

INFORMATIVA: VALUTAZIONE, CREDITI VALIDITÀ ANNO SCOLASTICO E VALORIZZAZIONE DELLE ECCELLENZE I.T.I. «G. MARCONI» - PADOVA Via Manzoni, 80 35126 Padova Tel.: 049/8040211 Fax 49/8040277 e-mail: marconi@provincia.padova.it - pdtf02000e@pec.istruzione.it pdtf02000e@istruzione.it Istituto Tecnico per

Dettagli

ISTITUTO SCOLASTICO COMPRENSIVO DELLA VALLE VERSA

ISTITUTO SCOLASTICO COMPRENSIVO DELLA VALLE VERSA ISTITUTO SCOLASTICO COMPRENSIVO DELLA VALLE VERSA COMMISSIONE INTERCULTURA Revisione Protocollo a.s. 2010/2011 1 PRESENTAZIONE: Il Protocollo di accoglienza viene predisposto dalla Commissione Intercultura

Dettagli

Riconoscimenti alla ex Direzione Didattica di Occhiobello:

Riconoscimenti alla ex Direzione Didattica di Occhiobello: ISTITUTO COMPRENSIVO DI OCCHIOBELLO Via M.L. King, 3 45030 S.M. Maddalena Occhiobello (RO) Tel 0425-757513; fax: 0425769322 Email: nicola.marchetti@istruzione.it roic803002@istruzione.it Sito web: www.ic-occhiobello.gov.it

Dettagli

Oggetto: C a lendario scrutini finali, adempimenti di fine anno e ultimo Collegio docenti

Oggetto: C a lendario scrutini finali, adempimenti di fine anno e ultimo Collegio docenti LICEO SCIENTIFICO E LINGUISTICO STATALE O.TEDONE VIA A. VOLTA N. 13 70037 RUVO DI PUGLIA (BA) C.F. 80017660723 Tel./Fax: 080/3601414-080/3601415 Codice M.P.I. BAPS09000R sito: www.liceotedone.gov.it CIRCOLARE

Dettagli

OGGETTO : Comunicato impegni inizio settembre 2015.

OGGETTO : Comunicato impegni inizio settembre 2015. Prot. N 4024/C23 Ariano Irpino 26/08/2015 A tutti i docenti dell IISS Ruggero II Loro sedi Per quanto di competenza alla DSGA Al personale ATA Al sito internet dell Istituto OGGETTO : Comunicato impegni

Dettagli

Al personale docente Atti Albo sito web

Al personale docente Atti Albo sito web ISTITUTO SUPERIORE BRUNO MUNARI ACERRA (NA) Codice: NAIS069007 ISA Munari ACERRA Via Diaz Armando, 43-80011 ACERRA (Napoli)) Codice: NASD069014 LIC. SOCIOPS. Munari ACERRA Via Campanella, 80011 ACERRA

Dettagli

LICEO ARTISTICO DI VERONA CORSO SERALE

LICEO ARTISTICO DI VERONA CORSO SERALE LICEO ARTISTICO DI VERONA CORSO SERALE Premessa Il CORSO SERALE del Liceo Artistico statale di Verona Nani Boccioni, che prende avvio nell a.s. 2014/15, intende rispondere ai bisogni di un utenza particolare,

Dettagli

Istituto Comprensivo di Grotte di Castro

Istituto Comprensivo di Grotte di Castro Istituto Comprensivo di Grotte di Castro Piano annuale delle attivita specificamente connesse con l attivita didattica e con il funzionamento della scuola inclusa la programmazione educativa e didattica

Dettagli

Prot. n. 575/B 21 c Cremona, 1 febbraio 2014

Prot. n. 575/B 21 c Cremona, 1 febbraio 2014 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE CREMONA UNO SCUOLA DELL INFANZIA, SCUOLA PRIMARIA E SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO Via Gioconda, n. 1-26100 CREMONA

Dettagli

Protocollo 459 - C41 Andria 9 febbraio 2012 CIRCOLARE N. 71 ESAMI DI QUALIFICA ANNO SCOLASTICO 2011/12

Protocollo 459 - C41 Andria 9 febbraio 2012 CIRCOLARE N. 71 ESAMI DI QUALIFICA ANNO SCOLASTICO 2011/12 Protocollo 459 - C41 Andria 9 febbraio 2012 CIRCOLARE N. 71 ESAMI DI QUALIFICA ANNO SCOLASTICO 2011/12 Ai docenti delle classi terze Agli studenti delle classi terze Ai proff. Di Bari - De Rosa Alle FFSS

Dettagli

Protocollo accoglienza alunni BES-DSA

Protocollo accoglienza alunni BES-DSA Protocollo accoglienza alunni BES-DSA Accogliere gli alunni con BES o DSA significa fare in modo che essi siano parte integrante del contesto scolastico assieme agli altri alunni; significa assicurare

Dettagli

6. LA VALUTAZIONE. Liceo Classico Dante Alighieri Latina P.O.F. Pagina 26

6. LA VALUTAZIONE. Liceo Classico Dante Alighieri Latina P.O.F. Pagina 26 6. LA VALUTAZIONE La valutazione è momento centrale nella pratica educativa e nel processo di apprendimento degli studenti, e riguarda molti aspetti della vita scolastica. Il Collegio dei Docenti indica

Dettagli

Portale KK non solo registro elettronico

Portale KK non solo registro elettronico Portale KK non solo registro elettronico Unica videata per il Docente per compilare il Registro Personale e il Registro di Classe Associazione della Programmazione annuale all attività giornaliera del

Dettagli

ESAMI DI QUALIFICA PROFESSIONALE

ESAMI DI QUALIFICA PROFESSIONALE ESAMI DI QUALIFICA PROFESSIONALE La procedura per lo svolgimento degli esami di qualifica professionale, per le classi terze inizia nel primo Consiglio di classe successivo agli scrutini di febbraio, con

Dettagli

ESAMI DI STATO SECONDARIA DI PRIMO GRADO 2011-2012 ISTRUZIONI PER L USO

ESAMI DI STATO SECONDARIA DI PRIMO GRADO 2011-2012 ISTRUZIONI PER L USO ESAMI DI STATO SECONDARIA DI PRIMO GRADO 2011-2012 ISTRUZIONI PER L USO La valutazione finale è, per la scuola, una verifica dell efficacia delle azioni messe in atto per favorire il raggiungimento di

Dettagli

ATTIVITA DI SOSTEGNO E RECUPERO E CRITERI PER L AMMISSIONE ALLA CLASSE SUCCESSIVA. Il Consiglio d Istituto nella seduta del 18 Dicembre 2014

ATTIVITA DI SOSTEGNO E RECUPERO E CRITERI PER L AMMISSIONE ALLA CLASSE SUCCESSIVA. Il Consiglio d Istituto nella seduta del 18 Dicembre 2014 LICEO SCIENTIFICO STATALE R. Donatelli B. Pascal 20133 MILANO Viale Campania, 6 e Via A. Corti, 16 Tel. 02.70126738 e 02.2360306 - Fax 02.70106474 e 02.2666487 Email: mips37000t@istruzione.it - Pec: mips37000t@pec.istruzione.it

Dettagli

DISTRETTO SCOLASTICO N.

DISTRETTO SCOLASTICO N. DISTRETTO SCOLASTICO N. 27 DIREZIONE DIDATTICA STATALE 1 CIRCOLO 80024 CARDITO (NA) Via Prampolini Tel. 081.831.33.17 Scuola di qualità norma UNI EN ISO 9004:2009 COD. MECC. NAEE118005 INDIRIZZO POSTA

Dettagli

Si comunica che gli scrutini delle classi I-II-III-IV-V si effettueranno presso ogni sede scolastica, con il seguente

Si comunica che gli scrutini delle classi I-II-III-IV-V si effettueranno presso ogni sede scolastica, con il seguente Prot. n. 3346 /A19 Arcevia, 31 maggio 2013 Comunicazione n. 216 Oggetto: Scrutini a.s. 2012/13 e adempimenti di fine anno scolastico. 1) Scrutini a.s. 2012/13 Ai docenti della scuola primaria LORO SEDI

Dettagli

PROGETTAZIONE PIANO DI PROGETTO

PROGETTAZIONE PIANO DI PROGETTO PROGETTO RESPONSABILE PIANO DI PROGETTO Accoglienza e riorientamento Fucile Ornella (in collaborazione con Dario D'Andrea - dirigente scolastico) STUDENTI CLASSI PRIME; STUDENTI PROVENIENTI DA ALTRI PERCORSI

Dettagli

LA NORMATIVA MINISTERIALE E LE PROCEDURE DELL ISTITUTO TORNO PER LA VALUTAZIONE FINALE

LA NORMATIVA MINISTERIALE E LE PROCEDURE DELL ISTITUTO TORNO PER LA VALUTAZIONE FINALE ISTITUTO D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE G. TORNO Indirizzi Tecnici Settore Economico e Tecnologico Indirizzi Liceali Scientifico e Scienze Umane LA NORMATIVA MINISTERIALE E LE PROCEDURE DELL ISTITUTO

Dettagli

Prot. n 8401/A19 Augusta, 29 ottobre 2015

Prot. n 8401/A19 Augusta, 29 ottobre 2015 Prot. n 8401/A19 Augusta, 29 ottobre 2015 Ai docenti Al DSGA Atti Albo Oggetto: Delibera del Collegio dei docenti riunitosi in data 28 ottobre 2015 su convocazione prot. n 8150/A19 del 20 ottobre 2015

Dettagli

Vademecum dell Insegnante di Sostegno

Vademecum dell Insegnante di Sostegno Fermo, li 14.04.2014 Prot.n. 3189/A36 ISTITUTO COMPRENSIVO DA VINCI -UNGARETTI SCUOLA INFANZIA PRIMARIA SECONDARIA 1 GRADO Sede Operativa del Centro Territoriale Permanente Educazione Adulti per l Obbligo

Dettagli

Regolamento didattico del corso di laurea triennale in Giurista dell Impresa e dell Amministrazione. Parte generale

Regolamento didattico del corso di laurea triennale in Giurista dell Impresa e dell Amministrazione. Parte generale Regolamento didattico del corso di laurea triennale in Giurista dell Impresa e dell Amministrazione Capo I. Disposizioni generali Parte generale Art. 1. Ambito di competenza 1. Il presente Regolamento

Dettagli

In merito all oggetto si comunica che SCUOLA DELL'INFANZIA

In merito all oggetto si comunica che SCUOLA DELL'INFANZIA Prot. n. 3815 A/4 Casal Di Principe, venerdì 22 maggio 2015 Atti Al DSGA Al Personale Docente Al Personale ATA Al sito della scuola WWW.ICSPIRITOSANTODD1.IT OGGETTO: Adempimenti di fine anno scolastico

Dettagli

Esame di Stato anno scolastico 2011/2012. Ufficio XII Ambito territoriale di Modena

Esame di Stato anno scolastico 2011/2012. Ufficio XII Ambito territoriale di Modena Esame di Stato anno scolastico 2011/2012 Ufficio XII Ambito territoriale di Modena L. 425/1997 e DPR 323/1998 L.1/2007 (disposizioni riforma Esami Stato) L. 176/2007 (ammissione all Esame Stato) DPR 122/2009

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE A. LUNARDI BRESCIA

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE A. LUNARDI BRESCIA ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE A. LUNARDI BRESCIA REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE DEGLI INTERVENTI DI RECUPERO/SOSTEGNO E SALDO DEBITI FORMATIVI (O.M. 92/ 7, D.M. 80/ 07, DPR 122/2009, art. 4.6)) Pagina 1

Dettagli

Facoltà di Giurisprudenza REGOLAMENTO

Facoltà di Giurisprudenza REGOLAMENTO REGOLAMENTO del Corso di Laurea magistrale a ciclo Unico in Giurisprudenza ( Classe LMG /01 ) Anno Accademico di istituzione: 2006/2007 Art. 1. Organizzazione del corso di studio 1. È istituito presso

Dettagli

Regolamento Civica Scuola di Lingue

Regolamento Civica Scuola di Lingue Regolamento Civica Scuola di Lingue Approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. xx del xx.xx.xxxx In vigore dal xxxxxxxxx I 20099 Sesto San Giovanni (MI), Piazza della Resistenza, 20 A cura del

Dettagli

Prot. n 2677/C29 Circ. n 305 Cagliari, 30 Aprile 2015. Ai Docenti delle Classi Quinte Ai Coordinatori delle Classi Quinte Sito Web LORO SEDI

Prot. n 2677/C29 Circ. n 305 Cagliari, 30 Aprile 2015. Ai Docenti delle Classi Quinte Ai Coordinatori delle Classi Quinte Sito Web LORO SEDI LICEO SCIENTIFICO STATALE MICHELANGELO Via Dei Donoratico 09131 CAGLIARI c.f. 80010550921 Tel. 070/41917-Fax 070/42482 e-mail: caps04000l@istruzione.it - caps04000l@pec.istruzione.it - sito web: www.liceomichelangelo.it

Dettagli

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

IL DIRIGENTE SCOLASTICO Afragola, 29/04/2015 prot.2185/a7 IL DIRIGENTE SCOLASTICO il decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297, con cui è stato approvato il testo unico delle disposizioni legislative vigenti in materia di istruzione;

Dettagli

Rapporto con persone e con l istituzione scolastica, rispetto del Regolamento d Istituto

Rapporto con persone e con l istituzione scolastica, rispetto del Regolamento d Istituto Indicatori e descrittori per l attribuzione del voto relativo al comportamento di ciascuno studente VOTO 10 9 8 7 6 5 Rapporto con persone e con l istituzione scolastica, rispetto del Regolamento d Istituto

Dettagli

Esami di qualifica professionale Anno scolastico 2013/14

Esami di qualifica professionale Anno scolastico 2013/14 Anno scolastico 2013/14 Circolare dell'usr Puglia del 16 aprile 2014 Deliberazione della Giunta Regionale del 4 marzo 2014, n. 379 pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 4 del 25/03/2014

Dettagli

Istituto d Istruzione Secondaria Superiore F. Ferrara. di Palermo. Via G. Sgarlata, 11-90133 Palermo - 091 332721-091 32 1818

Istituto d Istruzione Secondaria Superiore F. Ferrara. di Palermo. Via G. Sgarlata, 11-90133 Palermo - 091 332721-091 32 1818 Istituto d Istruzione Secondaria Superiore F. Ferrara di Palermo Via G. Sgarlata, 11-90133 Palermo - 091 332721-091 32 1818 Circ.n. Prot.n. Del 12 maggio 2011 Ai docenti Agli alunni Ai genitori degli alunni

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE "A. CAFFARO"

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE A. CAFFARO ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE "A. CAFFARO" Scuola dell infanzia Scuola primaria e scuola secondaria di primo grado Via C. Bollea,3-10060 BRICHERASIO (TO) - Tel. 0121-59168 Fax 0121-349717 E-mail: TOIC84200D@istruzione.it

Dettagli

REGOLAMENTO DEL GRUPPO H

REGOLAMENTO DEL GRUPPO H ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE CAULONIA SCUOLA: dell infanzia - primaria secondaria di 1 grado via Corrado Alvaro, 2-89040 CAULONIA (RC) - Tel. 0964/82039 C.M. RCIC826001 C.F. 90011460806 Email: rcic826001@istruzione.it

Dettagli

Prot. n. 4746 Conversano, 15/10/2015

Prot. n. 4746 Conversano, 15/10/2015 Prot. n. 4746 Conversano, 15/10/2015 All USR BARI direzione-puglia@istruzione.it All USP BARI Ufficio III usp.ba@istruzione.it Ai Dirigenti degli Istituti Scolastici della Provincia All Università degli

Dettagli

DOCUMENTO SULLA VALUTAZIONE

DOCUMENTO SULLA VALUTAZIONE Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca Istituto d'istruzione Superiore Statale Balilla Pinchetti via Monte Padrio, 12 23037 Tirano (SO) Indirizzo di PEC: sois008005@pec.istruzione.it-

Dettagli

ISTRUZIONE OPERATIVA CORSI DI RECUPERO

ISTRUZIONE OPERATIVA CORSI DI RECUPERO Pag 1 di 7 1. SCOPO Scopo di questa IO è descrivere le modalità, i tempi e le responsabilità nell erogazione delle attività di recupero che vede l Istituto in relazione sia con le famiglie che con gli

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DELLA SCUOLA (art.2 D.P.C.M. 7 giugno 1995)

CARTA DEI SERVIZI DELLA SCUOLA (art.2 D.P.C.M. 7 giugno 1995) CARTA DEI SERVIZI DELLA SCUOLA (art.2 D.P.C.M. 7 giugno 1995) La Carta dei servizi è il documento, espressione dell autonomia progettuale della scuola, che definisce e rende noti all utenza le finalità,

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI (emanato con Decreto Rettorale N. 645 del 12/03/2003) ART. 1 - Ambito di applicazione... 2 ART. 2 - Titoli per l accesso...

Dettagli

I.C. Paolo Stefanelli

I.C. Paolo Stefanelli I.C. Paolo Stefanelli VADEMECUM DSA ( in ottemperanza delle leggi e direttive vigenti) ( referente DSA Pompei Claudia) a.s.2014/15 1) La diagnosi dei DSA... e' comunicata dalla famiglia alla scuola ( L

Dettagli

(Collegio Docenti del / /2012)

(Collegio Docenti del / /2012) Codice Fiscale: 80014050357 CM: CMRETD02000L Vìa Prati, 2 42015 Correggio (RE) Tel. 0522 693271 Fax 0522 632119 Sito Web: www.einaudicorreggio.gov.it e mail: info@einaudicorreggio.gov.it e mail certificata:

Dettagli

Piano Annuale delle Attività a.s. 2015/2016 predisposto ai sensi dell art. 28, comma 4, CCNL 2006/09

Piano Annuale delle Attività a.s. 2015/2016 predisposto ai sensi dell art. 28, comma 4, CCNL 2006/09 Piano Annuale delle Attività a.s. 2015/2016 predisposto ai sensi dell art. 28, comma 4, CCNL 2006/09 14 settembre 2015 (inizio delle lezioni) 08 giugno 2016 (fine delle lezioni) 30 giugno 2016 (fine delle

Dettagli

Circolare Ministeriale 15 gennaio 2008, n. 9 Adozione dei libri di testo per l'anno scolastico 2008/2009

Circolare Ministeriale 15 gennaio 2008, n. 9 Adozione dei libri di testo per l'anno scolastico 2008/2009 Dipartimento per l Istruzione Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici Circolare Ministeriale 15 gennaio 2008, n. 9 Adozione dei libri di testo per l'anno scolastico 2008/2009 www.gildanapoli.it

Dettagli