Sessione parallela Energy & Environment

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sessione parallela Energy & Environment"

Transcript

1 Horizon 2020: il Programma Quadro dell Unione Europea per la Ricerca e l Innovazione e le opportunità di partecipazione per le imprese cooperative 24 gennaio 2014 Sessione parallela Energy & Environment Teresa Bagnoli Coordinatrice Piattaforma Costruzioni Stefano Valentini Coordinatore Piattaforma Energia e Ambiente

2 Indice Horizon 2020 Inquadramento/ concetto RTL ENERGY EFFICIENCY LOW CARBON ENERGY ENVIRONMENT PARTENARIATI E STRUMENTI Horizon & Regione Emilia-Romagna RETE Alta Tecnologia per Horizon Chi contattare Suggerimenti 2

3 3

4 Three priorities 32% Excellent science + EIT, JRC, Widening, SwfS 8% 22% Industrial leadership Societal challenges 38% 4

5 Come trovare le call e i topic? HORIZON PILLAR WORK PROGRAMME ESEMPIO CALL Focus Area (opzionale)» TOPIC HORIZON PILLAR: SOCIETAL CHALLANGES WORK PROGRAMME:SECURE, CLEAN AND EFFICIENT ENERGY CALL: ENERGY EFFICIENCY Focus Area: A-Building and Consumers TOPIC: EE 1 MANUFACTURING OF PREFABRICATED MODULES FOR RENOVATION OF BUILDINGS 5

6 ENERGY EFFICIENCY HORIZON PILLAR: Industrial leadership/societal Challanges WORK PROGRAMME: 5-ii -Nanotechnologies,Advanced Materials, Biotechnology and Advanced Manufacturing and Processing 10 -Secure, Clean And Efficient Energy 6

7 7

8 8

9 9

10 10

11 11

12 12

13 13

14 14

15 15

16 16

17 17

18 18

19 19

20 20

21 21

22 22

23 23

24 24

25 25

26 LOW CARBON ENERGY HORIZON PILLAR: Societal Challanges WORK PROGRAMME:10 -Secure, Clean And Efficient Energy CALL: Competitive Low Carbon Energy 26

27 27

28 28

29 29

30 30

31 31

32 32

33 33

34 LCE /2015: Demonstration of renewable electricity and heating/cooling technologies 34

35 LCE /2015: Demonstration of renewable electricity and heating/cooling technologies 35

36 LCE /2015: Demonstration of renewable electricity and heating/cooling technologies Specific Challenges: 2014: Shallow geothermal energy: Improved vertical borehole drilling technologies to enhance safety and reduce costs Further improvement of the efficiency of shallow geothermal systems and reduction of installation costs are needed to increase deployment of these geothermal systems for the heating & cooling market. 2015: Demonstration of solar technologies for residential and nonresidential buildings - The use of solar energy for the production of domestic hot water and for space heating needs to increase to make full use of this renewable energy source. Innovative and cost-effective solutions in terms of components and system design and with a higher share of heating supplied by solar energy need to be demonstrated. Scope: Demonstration of these solutions, accompanied, where appropriate, by supporting research activities and activities targeting market uptake. Indicative budget: contribution from the EU in the range of EUR 5-20 million (73+80 Ml including LCE12) Type of action: Innovation actions Deadline: 10/09/14 03/03/2015 Technology Readiness Levels (TRL): TRL 5-6 to TRL

37 SIE /2015: Stimulating the innovation potential of SMEs for a low carbon and efficient energy system Specific Challenge: SMEs play a crucial role in developing resource-efficient, costeffective and affordable technology solutions to decarbonise and make more efficient the energy system in a sustainable way, in particular with regard to Reducing energy consumption and carbon footprint by smart and sustainable use (including energy-efficient products and services as well as Smart Cities and Communities ), Low-cost, low-carbon electricity supply (including renewable energy as well as CCS and re-use), Alternative fuels and mobile energy sources, A single, smart European electricity grid, New knowledge and technologies, and Robust decision making and public engagement 37

38 SIE /2015: Stimulating the innovation potential of SMEs for a low carbon and efficient energy system Participants can apply to phase 1 with a view to applying to phase 2 at a later date, or directly to phase 2. Phase 1: a feasibility study shall be developed verifying the technological/practical as well as economic viability of an innovation idea/concept with considerable novelty (Euro months) Phase 2: innovation activities such as demonstration, testing, prototyping, piloting, scaling-up, miniaturisation, design, market replication and the like aiming to bring an innovation idea (product, process, service etc) to industrial readiness and maturity for market introduction, but may also include some research (12-24 months) Technology Readiness Level 6 or more Indicative budget: contribution from the EU in the range of EUR million (33.95 ml 3.4 phase phase 2) Type of action: SME instrument Deadline: 1/03/14-18/06/14 phase 1 09/10/14 phase 2 38

39 ENVIRONMENT HORIZON PILLAR: Societal Challanges WORK PROGRAMME: 12 Climate action, environment, resource efficiency and raw materials CALL: WASTE, WATER, GROWING LOW CARBON 39

40 40

41 41

42 42

43 43

44 WASTE : Moving towards a circular economy through industrial symbiosis Specific challenge: eco-innovative solutions and resource-efficient products, processes and services, and their uptake which will be facilitated by new sustainable lifestyles and consumption behavior. Industrial symbiosis, whereby different actors derive mutual benefit from sharing utilities and waste materials, requires large-scale systemic innovation with the aim of turning waste from one industry into useful feedstock for another one. Scope: Proposals should aim to demonstrate that the increase of product life-spans, enable product and material reuse, recycling, and reduce generation of waste. Significant role to SMEs. ICT Indicative budget: contribution from the EU in the range of EUR 8-10 million (44 Ml) Type of action: Innovation actions Deadline: 08/04/14 (first stage) Energia & Ambiente/ AgroFood/ICT/Cost 44

45 WASTE 2_2014: A systems approach for the reduction, recycling and reuse of food WASTE Specific challenge: Technologies for the collection, sorting/grading, stabilisation and valorisation of food waste, by-products and packaging material need improvement or development. The aim is to optimise the performance of the whole food system, including packaging, catering and consumers, and achieve a secure and sustainable food supply, also for the poor. Scope: Proposals should both address approaches to reducing food waste and packaging materials generated at relevant stages of the food system and investigate ways of converting food waste into value-added by-products. (involvment of ICT) Indicative budget: contribution from the EU in the range of EUR 9 million (9Ml) Type of action: Research and innovation actions Deadline: 08/04/14 (first stage) 45

46 WASTE 3_2014: Recycling of raw materials from products and buildings Specific challenge: New solutions for the extraction of the raw materials from more complex products and buildings containing a multitude of minerals and metals, wood-fibre based materials, polymers and plastics Scope: one of the following issues of sustainable recycling and recovery of raw materials: developing innovative technological solutions, for the recovery of minerals and metals (..); developing solutions for a better recovery of raw materials (metals, aggregates, concrete, bricks, plasterboard, glass, polymers and plastics, and wood) from construction and demolition (C&D) waste, particularly from the most promising objects, such as deconstruction of non-residential buildings. Indicative budget: contribution from the EU in the range of EUR 6-8 million (available budget: 14,5 Ml) Type of action: Research and innovation actions Technology Readiness Levels (TRL): 5-6 Deadline: 08/04/14 one stage Interesse RER: Energia & Ambiente/ Cost urban mining 46

47 47

48 48

49 WATER /2015: Bridging the gap: from innovative water solutions to market replication Specific challenge: to accelerate the commercialisation of eco-innovative water solutions with a view to stimulating sustainable economic growth, business and job creation in the water sector Scope 2014: First application and market replication of near-market water solutions, addressing the thematic priorities: water reuse and recycling; water and waste water treatment, including recovery of resources; water and energy integration; flood and drought risk management; ecosystem services in the provision of water related services cross-cutting priorities: water governance; decision support systems and monitoring; and financing for innovation Indicative budget: contribution from the EU in the range of EUR 2-4 million (39 ml) Type of action: Innovation actions Deadline: 08/04/14 (first stage) Participation of SMEs encouraged Involvmento of ICT 49

50 50

51 51

52 SC /2015: Boosting the potential of small businesses for eco-innovation and a sustainable supply of raw materials Specific challenge: targeted at all types of eco-innovative SMEs in all areas addressing the climate action, environment, resource efficiency and raw materials challenge, focusing on SMEs showing a strong ambition to develop, grow and internationalise. All kinds of promising ideas, products, processes, services and business models, notably across sectors and disciplines, for commercialisation both in a business-to-business (B2B) and a business-to-customer (B2C) context, are eligible Participants can apply to phase 1 with a view to applying to phase 2 at a later date, or directly to phase 2. Phase 1: a feasibility study shall be developed verifying the technological/practical as well as economic viability of an innovation idea/concept with considerable novelty (Euro months) Phase 2: innovation activities such as demonstration, testing, prototyping, piloting, scaling-up, miniaturisation, design, market replication and the like aiming to bring an innovation idea (product, process, service etc) to industrial readiness and maturity for market introduction, but may also include some research (12-24 months) Technology Readiness Level 6 or more Indicative budget: contribution from the EU in the range of EUR million (17 ml 1.7 phase phase 2) Type of action: SME instrument Deadline: 18/06/14 phase 1 09/10/14 phase 2 52

53 Information Days PPPs 53

54 Information Days PPPs ENVIRONMENT: https://circabc.europa.eu/faces/jsp/extensio n/wai/navigation/container.jsp 54

55 Information Days PPPs Link utili You can view the recordings of the sessions and download the presentations from the plenary and parallel sessions from the Programme page : 2013_en.html The project idea presentations from the brokerage sessions are published on the websites of the Industry Associations (ECTP E2B): b-brokerage-event-at-2o13-ppp-infodays&catid=75:information&itemid=61 Project ideas Organizations 55

56 56

57 57

58 58

59 59

60 60

61 Consigli per la presentazione 61

62 62

63 63

64 64

65 65

66 66

67 67

68 68

69 I SISTEMI SISTEMI DI INTERESSE STRATEGICO SISTEMI AD ELEVATO POTENZIALE DI CRESCITA Agroalimentare Industrie della salute Edilizia e Costruzioni Industrie culturali e creative Meccatronica e Motoristica 69

70 PRIORITA TECNOLOGICHE Selezionate in modo condiviso dai policy makers e dagli attori dell innovazione locale Ambiziose (in una logica di sviluppo) ma realistiche (concretamente applicabili nel contesto territoriale) In grado di valorizzare gli asset esistenti e di attrarre conoscenza dall esterno Derivanti da una logica convergente bottom-up e top-down Non settoriali ma in grado di operare in una logica di related variety, cioè di connessione domini tecnologici/mercati inaspettati e inusuali Fortemente connessi, allo stesso tempo, ai temi tecnologici (KETs) e sociali (sfide sociali di H2020, social innovation, )

71 71

72 72

73 INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE PER L INTEGRAZIONE DEI PROGRAMMI DI RICERCA DEI LABORATORI DEI TECNOPOLI PER LA REALIZZAZIONE DI STUDI DI FATTIBILITÀ FUNZIONALI ALLA PRESENTAZIONE DI PROGETTI NELL AMBITO DEL PROGRAMMA HORIZON 2020 Obiettivo di realizzare studi di fattibilità finalizzati alla messa a punto di progetti da presentare nell ambito delle prossime call di Horizon 2020, coinvolgendo prioritariamente le imprese della regione A sportello dal 02/02/2014 fino al 30/04/2014 A sportello dal 02/02/2014 fino al 30/04/

74 LA RETE IN CIFRE 6 Piattaforme Tecnologiche 10 Tecnopoli 35 Laboratori 66 Unità Operative di ricerca Investimenti per 246 milioni di euro: 142 dalla Regione, 90 da enti di ricerca e università, 14 dagli Enti locali.

75 LE PIATTAFORME TEMATICHE REGIONALI La Rete Alta Tecnologia è incardinata sulle 6 piattaforme tematiche nate per aggregare le competenze presenti in regione La loro missione : Supportare le aziende dei propri settori acquisendo gli strumenti più opportuni per lo sviluppo Incentivare e indirizzare gli sforzi di innovazione Definire gli scenari internazionali di riferimento e le traiettorie regionali di sviluppo La Rete dell Alta Tecnologia dell Emilia-Romagna 75

76 LABORATORI DI RICERCA INDUSTRIALE RETE ALTA TECNOLOGIA PIATTAFORME COSTRUZIONI ED ENERGIA & AMBIENTE 76

77 Piattaforma Costruzioni Larco Icos LARCO ICOS (RICOS) Laboratorio di ricerca e trasferimento tecnologico per un costruire sicuro, sostenibile ed efficiente Nuovi materiali prodotti e sistemi per involucri performanti Nuove soluzioni integrate involucro-impianto alimentati da FER Sistemi isolamento ad elevate prestazioni infissi innovativi Sistemi innovativi di controllo e gestione a distanza Nuovi strumenti di diagnosi energetica e di monitoraggio Nuovi modelli di valutazione della sostenibilità ambientale e qualificazione ecosostenibile degli interventi Nuove soluzioni per l edilizia sociale e per le persone disabili Occupa 20 Ricercatori di cui 14 a tempo pieno

78 Piattaforma Costruzioni CIRI Edilizia e Costruzioni CIRI EDILIZIA E COSTRUZIONI (Università di Bologna) Fluidodinamica per le applicazioni energetiche ed ambientali Produzione e gestione del patrimonio edilizio: sicurezza, sostenibilità, efficienza energetica Tecnologie innovative applicate al restauro, recupero e riqualificazione del patrimonio costruito (sede di Ravenna) Personale: 85 docenti impegnati a tempo parziale 19 ingegneri/tecnici con contratti triennali (+ 15 dal ) (Wi) flanking transmission (W2) direct transmission (W1) flanking transmission (W2)

79 Piattaforma Costruzioni CIRI Edilizia e Costruzioni CIRI EDILIZIA E COSTRUZIONI (Università di Bologna) UO: Fluidodinamica per le applicazioni energetiche ed ambientali Opere fluviali: supporto alla progettazione e alla Gestione (modelli fisici, rilievi di campo) Energie rinnovabili: mini-hydro (ruote idrauliche) Energia da onda e da vento Reti idriche urbane UO: Produzione e gestione del patrimonio edilizio: sicurezza, sostenibilità, efficienza energetica Sistemi prefabbricati in calcestruzzo armato Tecnologie innovative per sistemi a parete portante Prove dinamiche per il collaudo strutturale Sistemi per il monitoraggio strutturale Vulnerabilità sismica Indagini non distruttive in situ Materiali compositi per il rinforzo strutturale Calcestruzzi speciali: fibrorinforzati e autocompattanti Modellizzazione numerica delle strutture Energetica e Acustica degli edifici UO: Tecnologie innovative applicate al restauro, recupero e riqualificazione del patrimonio costruito (sede di Ravenna) Riqualificazione del patrimonio edilizio Conservazione e diagnostica dei beni culturali

80 Piattaforma Costruzioni Teknehub TEKNEHUB (Università di Ferrara) Metodi e tecnologie del restauro architettonico Strumenti, materiali e tecniche per la museografia e l exhibition design Diagnostica e conservazione Tecnologie per il recupero e la conservazione del patrimonio paleontologico ed archeologico Gestione e valorizzazione del patrimonio culturale Personale: 23 docenti impegnati a tempo parziale 15 ricercatori

81 Piattaforma Costruzioni En&tech Centro interdipartimentale EN&TECH (Università di Modena e Reggio Emilia) Tecnologie Integrate per l Energia sostenibile Strumenti, modelli, metodologie, materiali per il risparmio energetico nelle costruzioni Domotica e Illuminazione Conversione efficiente dell energia Personale: 9 personale dedicato 24 personale a tempo parziale

82 Piattaforma Costruzioni Centro Ceramico CENTRO CERAMICO BOLOGNA Centro di Ricerca e Sperimentazione per l industria ceramica Scienza e tecnologia dei Materiali Ceramici. - Innovazione di prodotto - Innovazione di processo - Valorizzazione e diffusione dei risultati - Sostenibilità e sviluppo sostenibile Innovazione di PROCESSO Consorzio interuniversitario (dal 1976), 2 sedi Bologna e Sassuolo (MO) Innovazione di PRODOTTO Valorizzazione e DIFFUSIONE dei risultati 37 dipendenti (di cui 2 unità di personale universitario); 89% autofinanziamento SOSTENIBILITA e Sviluppo sostenibile

83 Piattaforma Costruzioni ISTEC CNR ISTEC CNR Istituto di Scienza e Tecnologia dei Materiali Ceramici Studio delle proprietà e innovazione dei materiali e dei processi nei diversi settori che richiedono l applicazione di materiali e dispositivi ceramici. Energia e Ambiente High-tech e Nanotecnologie Biomateriali Patrimonio Culturale Personale: 40 dipendenti di ruolo CNR 20 ricercatori / personale temporaneo

84 Piattaforma Costruzioni ISTEC CNR ISTEC CNR Energia e Ambiente Produzione di dispositivi ceramici per applicazioni energetiche, ottiche e sensoristiche High-tech e Nanotecnologie Materiali ceramici per l edilizia e le costruzioni e studio di componenti a funzionalità avanzate Ceramici strutturali ad alte prestazioni per i settori della meccanica, dei trasporti, dell elettronica e dell aerospazio Geopolimeri (isolanti termo-acustici e rivestimenti con procedure a basso impatto ambientale e consumi energetici trascurabili) Sistemi nanoparticellari per applicazioni estetiche e funzionali Biomateriali Settore della medicina rigenerativa (bioceramici e biotecnologie per la medicina) Patrimonio culturale Studi diagnostici e archeometrici Analisi dei meccanismi di degrado per la messa a punto di interventi di restauro mirati e azioni conservative nel tempo del patrimonio ceramico, lapideo e architettonico

85 Piattaforma Costruzioni Certimac CERTIMAC Tecnopolo MITAI Materiali Innovativi e Tecnologie per Applicazioni Industriali Centro di ricerca sui temi dell Eco-efficienza, Sostenibilità, Nuovi Materiali. Ambiti di intervento: Efficienza Energetica Riqualificazione sostenibile Smart Building Nuovi materiali (materiali compositi ceramici e polimerici, materiali innovativi per l eco-efficienza) Sicurezza Superfici funzionalizzate Involucro intelligente Personale: 4 ricercatori strutturati 3 non strutturati

86 Piattaforma Costruzioni Certimac CERTIMAC Tecnopolo MITAI Materiali Innovativi e Tecnologie per Applicazioni Industriali Laboratorio analisi materiali da costruzione, testing di prodotto, certificazione, ricerca e sviluppo, Trasferimento tecnologico. Tra i principali settori di applicazione: Edilizia Energia Ambiente Beni Culturali

87 Energy and Environment LAB description

88 CIRI Energy & Environment Univ. of Bologna Operative Units REACH & Bioenergies (in Bologna) SPECIALIZATION FIELDS: Chemical, bio-toxicological and ecological/environmental research of chemical substances used in production processes aiming at implementing the REACH regulation Dedicated energy crops and residual biomass in agriculture. Technologies for the environment and RES-based applications: process for the production of biofuels, hydrogen, synthetic gas and the use of green house gases; low temperature fuel cells. RES technologies (wind, solar, geothermal,hydro, biomass combustion) MAIN FIELDS OF IMPACT: Any production chain using chemical substances; Agri-food, energy and environmental services businesses; Chemical and energy production businesses; Automotive; Nautical science.

89 CIRI ENA University of Bologna Operative Unit Industrial eco-design, waste recovery and products life cycle (in Rimini) SPECIALIZATION FIELDS: Eco-design, Eco-efficiency and Industrial ecology for economic and environmental sustainability of industrial activities Sustainable managing of waste life cycle, from preventions to re-products Instruments for the validation of process sustainability (LCA) Biological, chemical/physical and mechanical processes for the recovery of chemicals from biomasses (biorefineries) Microproduction of energy at a local level and energy optimization for factories Techniques of soil washing MAIN FIELDS OF IMPACT : Service companies; Public Utilities; Chemical industry; Food sector.

90 CIRI ENA University of Bologna Operative Unit Biomass (in Ravenna) SPECIALIZATION FIELDS: Conventional and non-conventional anaerobic digestion of organic matrices (algae biomass included) Biotechnological processes for the production of algal biomass in an incubated microcosm Production and optimization of anaerobic digestion plants, both lab-scale and pilot MAIN FIELDS OF IMPACT : Biotechnologies; Biogas engines; Biorefineries and industrial biotechnologies.

91 PROAMBIENTE CNR (National Research Council) PROAMBIENTE Laboratory Engineering and development of equipment and services for the environment SPECIALIZATION FIELDS: Development and integration of innovative equipment and sensor arrays for the environmental sector (atmosphere, sea, territory, urban and work environments), including small plants for alternative energy productions (photovoltaic, micro wind power) Environmental modelling and monitoring, including advanced mobile platforms Territory management and sustainable development. MAIN FIELDS OF IMPACT : Environment, Agri-food, Energy, Transports, Tourism, Logistics, Civil Protection, Occupational health

92 CRPA LAB CRPA LAB Characterization, process optimization and valorisation of agri-food waste SPECIALIZATION FIELDS: Production processes innovation for traditional products and of animal origin Valorisation and characterization of products of animal origin, in particular typical and registered designation products Characterization of waste products and implementation of solutions for optimal fermentation (biogas from agri-industrial waste) MAIN FIELDS OF IMPACT : Processing and transformation of meat and fruits and vegetables and dairy products; Agricultural machinery.

93 Terra e Acqua Tech Laboratory Water & water management, soil, territory Terra&Acqua Tech University of Ferrara SPECIALIZATION FIELDS: Water quality, Characterization of ground-water, Environmental health engineering, Water distribution management, Water metallurgy and corrosion, Environmental sensing, Bioindication of water, Bio-geochemistry for the implementation of the nitrates directive Electrochemical methods applied to the environment, Recovery and enhancement of vegetable by-products MAIN FIELDS OF IMPACT : Utility companies; Territory management and Public utilities.

94 LEAP Laboratory Energy and Environment LEAP Laboratory Energy and Environment in Piacenza Politechnic University of Milan SPECIALIZATION FIELDS: Modelling for the renewable energy sector (biomass and waste) Carbon Capture and Storage - CCS Systems for power generation and energy conversion Laboratory for boilers and heat meters certification MAIN FIELDS OF IMPACT : Manufacturers of boilers, Electrical industries and oil companies

95 LECOP & LAERTE ENEA National Agency for Environmental Technology LECOP Laboratory ECO-Planning: air, water and soil SPECIALIZATION FIELDS: Eco-innovation through the application of LCA, ecodesign and green procurement (LEI) methods Technologies for saving, treating, re-cycling and enhancing civil, industrial and agricultural water (IDRA) atmospheric pollution: particulate models and characterisation (QA) FIELDS OF IMPACT: Agroindustry; Timber and furniture; Construction; Mechanics; Chemistry; Logistics; ICT and business related services LAERTE Laboratory Energy efficiency, renewable energy, sustainable mobility, heating systems conversion: research and technology transfer SPECIALIZATION FIELDS: Building efficiency activities, including the use of renewable energy (EDI) Innovative applications for sustainable mobility (MOBI) Heating systems conversion (RSR) MAIN FIELDS OF IMPACT FIELDS OF IMPACT: Any production chain, namely: Constructions, Mechanics, Logistics; Services industry.

96 SUPPORTO ASTER : I CP CP : COORDINATORI DI PIATTAFORMA : organizza e coordina la segreteria della piattaforma tiene i contatti con i laboratori di rete Tiene il collegamento tra rete e imprese Supporta le associazioni e le imprese nella ricerca di collaborazioni di ricerca o di servizio Enzo Bertoldi Stefano Valentini Daniela Sani Teresa Bagnoli Lucia Mazzoni Elisabetta Toschi Cecilia Maini

97 Laboratori Piattaforma Costruzioni e contatti COORD. ASTER Teresa Bagnoli CIRI Edilizia e Costruzioni UNIBO Marco Savoia LARCOICO ICIE Pietro Andreotti TEKNEHUB UNIFE Marcello Balzani EN&TECH - UNIMORE Enrico Radi CENTRO CERAMICO Arturo Salomoni ISTEC CNR Mariarosa Raimondo CERTIMAC Luca Laghi 97

98 Laboratori Piattaforma ENERGIA E AMBIENTE COORD. ASTER Stefano Valentini Daniela Sani CIRI ENA Emilio Tagliavini PROAMBIENTE Fabio Zaffagnini CRPA - LAB Sergio Piccinini TERRA&ACQUA TECH Achille De Battisti LEAP Alberto Sogni LECOP&LAERTE Gabriele Zanini Maria-Anna Segreto 98

99 Consigli per presentazione Horizon 2020 Partire da un progetto e dopo guardare le call Leggere con attenzione tutti i documenti della call Valutare con grande attenzione l IMPATTO (applicazione al mercato) Seguire con attenzione i criteri di valutazione (semplicità ) Attenzione alla completezza della proposta (progetto, partnership, subcontractors, aspetti economici, ) Progetto in 2 steps - 1 fase 15 pag. Progetto completo 60 pag Fare leggere ad un referente esterno Contattare delegati nazionali e NCP Cercare anche altre opportunità (keywords) Pensare al futuro (cercare contatti all estero, creare cordate europee, ) 99

100 Grazie per l attenzione!

Sfide energetico-ambientali ed opportunità di business. Strumenti di gestione e bilanci integrati. Climate-KIC

Sfide energetico-ambientali ed opportunità di business. Strumenti di gestione e bilanci integrati. Climate-KIC Il Progetto Green Industries e le opportunità per le PMI in materia di risparmio energetico e di riqualificazione 24 novembre 2014, Bologna Teresa Bagnoli, ASTER Sfide energetico-ambientali ed opportunità

Dettagli

Strumento per le PMI Horizon 2020

Strumento per le PMI Horizon 2020 Strumento per le PMI Horizon 2020 CHE COSA Vengono finanziate solo le PMI, da sole o in partenariato Possono partecipare anche le reti di impresa se possiedono personalità giuridica e se nell insieme delle

Dettagli

Horizon 2020. Le opportunità per le Piccole e Medie Imprese. Napoli, 9 maggio 2014

Horizon 2020. Le opportunità per le Piccole e Medie Imprese. Napoli, 9 maggio 2014 Horizon 2020 Le opportunità per le Piccole e Medie Imprese Napoli, 9 maggio 2014 Verso Horizon 2020 7 PQ CIP EIT Europa 2020 Innovation Union Horizon 2020 2007-2013 2014-2020 2 Ente di ricerca non profit

Dettagli

Horizon 2020 - Caratteristiche generali Le caratteristiche di una proposta di successo Strumento PMI

Horizon 2020 - Caratteristiche generali Le caratteristiche di una proposta di successo Strumento PMI Horizon 2020 - Caratteristiche generali Le caratteristiche di una proposta di successo Strumento PMI 7 PQ CIP EIT Europa 2020 Innovation Union Horizon 2020 2007-2013 2014-2020 3 1 SINGOLO PROGRAMMA (FP7+CIP+EIT)

Dettagli

Horizon 2020 Lo Strumento PMI ed il Fast Track to Innovation

Horizon 2020 Lo Strumento PMI ed il Fast Track to Innovation Horizon 2020 Lo Strumento PMI ed il Fast Track to Innovation Bologna, 25 febbraio 2015 Struttura H2020 Excellent Science Industrial Leadership Societal Challenges European Research Council Frontier research

Dettagli

Ilaria Re Project manager Consorzio Italbiotec

Ilaria Re Project manager Consorzio Italbiotec Ilaria Re Project manager Consorzio Italbiotec Dal 7 PQ a Horizon 2020 Le principali novità della nuova programmazione 2 Sommario La strategia Europa 2020 Obiettivi e iniziative prioritarie Horizon 2020

Dettagli

CiaoTech S.r.l. (Member of PNO Group)

CiaoTech S.r.l. (Member of PNO Group) CiaoTech S.r.l. (Member of PNO Group) Opportunità di finanziamento europee per la Ricerca e lo Sviluppo - The New EU Framework Programme for Research and Innovation- Horizon 2014-2020 and LIFE opportunities

Dettagli

Newsletter della rete EEN Centro Italia

Newsletter della rete EEN Centro Italia N 8 anno 2014 Newsletter della rete EEN Centro Italia Enterprise Europe Network La rete al servizio delle imprese http://www.enterprise-europe-network-italia.eu/ http://een.ec.europa.eu/ Questo è l ottavo

Dettagli

SME Instrument. Opportunità per le PMI

SME Instrument. Opportunità per le PMI SME Instrument Opportunità per le PMI SME Instrument 25/06/2014 2 Definizione di PMI La definizione di PMI utilizzata dalla Commissione (da 01/01/2005): Impegnata in una attività economica < 250 addetti

Dettagli

Orizzontalità in Horizon 2020:

Orizzontalità in Horizon 2020: Orizzontalità in Horizon 2020: Strumento PMI e Cooperazione Internazionale Giornata Nazionale di Lancio NMP+B Roma, 15 Novembre 2013 Martina Desole - APRE Punto Contatto Nazionale: NMP + B desole@apre.it

Dettagli

Prima Giornata InFormativa Progetto BioTTasa. Area della Ricerca del CNR - Via G. Amendola,122/O Bari, 22 maggio 2014

Prima Giornata InFormativa Progetto BioTTasa. Area della Ricerca del CNR - Via G. Amendola,122/O Bari, 22 maggio 2014 Prima Giornata InFormativa Progetto BioTTasa Area della Ricerca del CNR - Via G. Amendola,122/O Bari, 22 maggio 2014 Il TT nella dimensione europea Francesco S. Donadio Progetto Finanziato dal Ministero

Dettagli

Ilaria Re Project manager Consorzio Italbiotec

Ilaria Re Project manager Consorzio Italbiotec Ilaria Re Project manager Consorzio Italbiotec Sommario Horizon 2020 Dal 7 Programma Quadro a Horizon Le principali novità Le priorità. Temi e caratteristiche Il budget Le proposte progettuali Budget building

Dettagli

in Horizon 2020 La collaborazione tra imprese e Università

in Horizon 2020 La collaborazione tra imprese e Università La collaborazione tra imprese e Università in Horizon 2020 Modena, 28 ottobre 2014 Barbara Rebecchi Ufficio Ricerca e Relazioni internazionali Università di Modena e Reggio Emilia Parola d ordine: rilanciare

Dettagli

Horizon 2020 Le opportunità per le PMI in Horizon 2020

Horizon 2020 Le opportunità per le PMI in Horizon 2020 Horizon 2020 Le opportunità per le PMI in Horizon 2020 Genova, 5 ottobre 2015 Ente di ricerca non profit Nasce come Task Force del Ministero dell Università e della Ricerca. 25 anni di esperienza MISSION

Dettagli

Lo strumento PMI di Horizon 2020

Lo strumento PMI di Horizon 2020 Lo strumento PMI di Horizon 2020 Regole per la sottomissione REGOLE DI PARTECIPAZIONE Il Regolamento EU N. 1290/2013, articolo 53, stabilisce che solo le PMI possono partecipare alle call pubblicate nell

Dettagli

Horizon2020 EUREKA, EUROSTARS. Rovereto, EEN Days-28 Novembre 2013 Aleardo Furlani, Pier Luigi Franceschini

Horizon2020 EUREKA, EUROSTARS. Rovereto, EEN Days-28 Novembre 2013 Aleardo Furlani, Pier Luigi Franceschini Horizon2020 EUREKA, EUROSTARS Rovereto, EEN Days-28 Novembre 2013 Aleardo Furlani, Pier Luigi Franceschini Sommario Cos è Horizon 2020? Struttura del progamma Aspetti pratici Nuovo Strumento per le PMI

Dettagli

TRANSFORMation Dialogue

TRANSFORMation Dialogue TRANSFORMation Dialogue Genova 16 & 17.06.2014 Smart cities Horizon2020 e oltre Simona Costa IL CONTESTO: perché le città? ~70%della popolazione europea ~70%di concentrazione di consumo energetico ~75%gas

Dettagli

SME Instrument. Silvi Serreqi "COSME A1" UNIT EASME

SME Instrument. Silvi Serreqi COSME A1 UNIT EASME SME Instrument Silvi Serreqi "COSME A1" UNIT EASME 1 Obiettivi e approccio Misura specifica dedicata alle PMI nel quadro di H2020 (budget 2014-2020 circa 3mld) Obiettivo: collocare le PMI al centro del

Dettagli

La strategia europea per le Key Enabling Technologies (KETs)

La strategia europea per le Key Enabling Technologies (KETs) AIDIC Workshop HORIZON2020 ROMA, 4 Marzo 2014 La strategia europea per le Key Enabling Technologies (KETs) Luisa TONDELLI Dipar'mento Scienze Chimiche e Tecnologie dei Materiali (DSCTM) Consiglio Nazionale

Dettagli

La Societal Challenge Secure, clean and efficient energy in Horizon 2020. Fuel Cells Hydrogen 2 Joint Udertaking

La Societal Challenge Secure, clean and efficient energy in Horizon 2020. Fuel Cells Hydrogen 2 Joint Udertaking La Societal Challenge Secure, clean and efficient energy in Horizon 2020 Fuel Cells Hydrogen 2 Joint Udertaking Roma, 15 Luglio 2014 Ing. Massimo Borriello APRE borriello@apre.it www.apre.it APRE 2013

Dettagli

HORIZON 2020 Lo Strumento PMI

HORIZON 2020 Lo Strumento PMI HORIZON 2020 Lo Strumento PMI Vicenza, 16 maggio 2014 Verso Horizon 2020 7 PQ CIP EIT Europa 2020 Innovation Union Horizon 2020 2007-2013 2014-2020 2 Ente di ricerca non profit Nasce come Task Force del

Dettagli

Energy Conservation through Energy Storage

Energy Conservation through Energy Storage IEA Implementing Agreement Energy Conservation through Energy Storage Mario Conte, ENEA Giornata Nazionale IEA IA Ricerca Energetica e Innovazione in Edilizia ENEA, Roma, 27 febbraio 2015 Breve storia

Dettagli

HORIZON 2020: in breve

HORIZON 2020: in breve Horizon 2020: struttura e regole di partecipazione Alessandra Borgatti Bologna, 24 gennaio 2014 HORIZON 2020: in breve COS È il nuovo PROGRAMMA QUADRO PER LA RICERCA E L INNOVAZIONE dell Unione Europea

Dettagli

La razionalità economica di una politica dell efficienza energetica

La razionalità economica di una politica dell efficienza energetica La razionalità economica di una politica dell efficienza energetica Arturo Lorenzoni Università degli Studi di Padova Cantiere Efficienza, Padova 17 novembre 2014 DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE

Dettagli

GLI ENTI DI RICERCA A SUPPORTO DELLE PMI PER L UTILIZZO DELLE RISORSE EUROPEE

GLI ENTI DI RICERCA A SUPPORTO DELLE PMI PER L UTILIZZO DELLE RISORSE EUROPEE www.dsctm.cnr.it GLI ENTI DI RICERCA A SUPPORTO DELLE PMI PER L UTILIZZO DELLE RISORSE EUROPEE Luigi Ambrosio Dipartimento di Scienze Chimiche e Tecnologie dei Materiali Consiglio Nazionale delle Ricerche

Dettagli

BANDI & STAGES NEWSLETTER. patriziatoia.it FEBBRAIO 2015. Patrizia Toia. Care e cari tutti,

BANDI & STAGES NEWSLETTER. patriziatoia.it FEBBRAIO 2015. Patrizia Toia. Care e cari tutti, NEWSLETTER FEBBRAIO 2015 patriziatoia.it BANDI & STAGES Care e cari tutti, questa vuole essere una newsletter operativa sulle opportunità europee aperte, sia dal punto di vista di alcuni bandi relativi

Dettagli

Dal 1997 nel settore della consulenza alle imprese

Dal 1997 nel settore della consulenza alle imprese Dal 1997 nel settore della consulenza alle imprese Supporto della realizzazione di investimenti in Ricerca e Sviluppo ed innovazione tecnologica e produttiva Assistenza nella valutazione, elaborazione,

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente ARFINI FILIPPO Matricola: 004535. Insegnamento: 1004423 - ECONOMIA DEI NETWORK AGROALIMENTARI. Anno regolamento: 2012 CFU:

Testi del Syllabus. Docente ARFINI FILIPPO Matricola: 004535. Insegnamento: 1004423 - ECONOMIA DEI NETWORK AGROALIMENTARI. Anno regolamento: 2012 CFU: Testi del Syllabus Docente ARFINI FILIPPO Matricola: 004535 Anno offerta: 2014/2015 Insegnamento: 1004423 - ECONOMIA DEI NETWORK AGROALIMENTARI Corso di studio: 3004 - ECONOMIA E MANAGEMENT Anno regolamento:

Dettagli

Horizon 2020. Regole di Partecipazione Le opportunità per le piccole e medie imprese BRUNO MOURENZA. Horizon 2020 Punto di Contatto Nazionale SALUTE

Horizon 2020. Regole di Partecipazione Le opportunità per le piccole e medie imprese BRUNO MOURENZA. Horizon 2020 Punto di Contatto Nazionale SALUTE Horizon 2020 Regole di Partecipazione Le opportunità per le piccole e medie imprese BRUNO MOURENZA Horizon 2020 Punto di Contatto Nazionale SALUTE Ente di ricerca non profit Nasce come Task Force del Ministero

Dettagli

Orizzontalità in Horizon 2020 e altre opportunità

Orizzontalità in Horizon 2020 e altre opportunità Orizzontalità in Horizon 2020 e altre opportunità Monique Longo Punto di Contatto Nazionale Sfida sociale 6 «Europe in a changing world Inclusive, Innovative and inclusive societies» dal 1989 a supporto

Dettagli

Giada Mennuti. Opportunità della nuova programmazione HORIZON 2020 per le imprese del settore energia. g.mennuti@confindustriatoscanaservizi.

Giada Mennuti. Opportunità della nuova programmazione HORIZON 2020 per le imprese del settore energia. g.mennuti@confindustriatoscanaservizi. Opportunità della nuova programmazione HORIZON 2020 per le imprese del settore energia Giada Mennuti g.mennuti@confindustriatoscanaservizi.it 1 Chi siamo? Confindustria Toscana FEDERAZIONE TRA LE ASSOCIAZIONI

Dettagli

Lo Strumento PMI in Horizon 2020

Lo Strumento PMI in Horizon 2020 Lo Strumento PMI in Horizon 2020 24 novembre 2014 Relatrici: Monica Proto e Carmela Cornacchia CNR-IMAA Sportello APRE Basilicata/TeRN Attenzione alle PMI in Horizon 2020 7 PQ CIP EIT Europa 2020 Innovation

Dettagli

Le esperienze di collaborazione di Telecom Italia con SME in Progetti finanziati dalla Commissione Europea

Le esperienze di collaborazione di Telecom Italia con SME in Progetti finanziati dalla Commissione Europea GRUPPO TELECOM ITALIA Finanziamenti per l Innovazione, la Ricerca e la Crescita Aziendale: Horizon 2020 e COSME Ivrea, 8/9/2014 Le esperienze di collaborazione di Telecom Italia con SME in Progetti finanziati

Dettagli

PILASTRO Societal Challenges

PILASTRO Societal Challenges PILASTRO Societal Challenges Work Program Overview Secure, Clean and Efficient Energy ASuR across H2020 - Energy - 17 Dic 2013 Pagina 1 Area CALL per il WP Secure, Clean and Efficient Energy Introduzione

Dettagli

Horizon 2020. Chiara Pocaterra - APRE Punto Contatto Nazionale Energia pocaterra@apre.it

Horizon 2020. Chiara Pocaterra - APRE Punto Contatto Nazionale Energia pocaterra@apre.it Horizon 2020 Chiara Pocaterra - APRE Punto Contatto Nazionale Energia pocaterra@apre.it Verso un unico programma R&D&I 2007-2013 Innovation Union 2014-2020 R&D 7FP Innovazione CIP R&D&I EIT -European Institute

Dettagli

HORIZON 2020 Padova, 23 maggio 2014

HORIZON 2020 Padova, 23 maggio 2014 Enterprise Europe Network 26 febbraio 2014 HORIZON 2020 Padova, 23 maggio 2014 Verso Horizon 2020 7 PQ CIP EIT Europa 2020 Innovation Union Horizon 2020 2007-2013 2014-2020 2 APRE - Ente di ricerca no

Dettagli

Governance e Indicatori di misurazione della S3 Roma, 25-26 novembre 2013 CONTRIBUTO DELLE REGIONI ALLA MATRICE PNR

Governance e Indicatori di misurazione della S3 Roma, 25-26 novembre 2013 CONTRIBUTO DELLE REGIONI ALLA MATRICE PNR PON GAT 2007-2013 Asse I Obiettivo Operativo I.4 Progetto «Supporto alla definizione e attuazione delle politiche regionali di ricerca e innovazione (Smart Specialisation Strategy Regionali)» Governance

Dettagli

BUSINESS DEVELOPMENT MANAGEMENT

BUSINESS DEVELOPMENT MANAGEMENT BUSINESS DEVELOPMENT MANAGEMENT BUSINESS DEVELOPMENT MANAGEMENT 1 Sviluppare competenze nel Singolo e nel Gruppo 2 Creare Sistemi per la gestione delle attività del Singolo nel Gruppo 3 Innescare dinamiche

Dettagli

HORIZON 2020: le tre Priorità e le Novità rispetto al VIIPQ

HORIZON 2020: le tre Priorità e le Novità rispetto al VIIPQ HORIZON 2020: le tre Priorità e le Novità rispetto al VIIPQ Adele Del Bello Responsabile Ripartizione Ricerca Università degli Studi di Ferrara Giornata annuale dell Internazionalizzazione Seminario Come

Dettagli

HORIZON 2020 WORK PROGRAMME ENERGY

HORIZON 2020 WORK PROGRAMME ENERGY HORIZON 2020 WORK PROGRAMME ENERGY 2014-2015 Per una strategia italiana verso l Europa Riccardo Basosi Università degli Studi di Siena Rappresentante Italiano nel Comitato di Programma H2020 Secure, Clean

Dettagli

I servizi della rete Enterprise Europe Network per l innovazione e lo sviluppo delle imprese piemontesi

I servizi della rete Enterprise Europe Network per l innovazione e lo sviluppo delle imprese piemontesi I servizi della rete Enterprise Europe Network per l innovazione e lo sviluppo delle imprese piemontesi Ing. Paolo Guazzotti Enterprise Europe Network Confindustria Piemonte Torino, 16 novembre 2015 STRUTTURA

Dettagli

Smart Grids come fattore abilitante nello sviluppo delle Smart Cities. Jon Stromsather Pisa, 26 Maggio 2011

Smart Grids come fattore abilitante nello sviluppo delle Smart Cities. Jon Stromsather Pisa, 26 Maggio 2011 Smart Grids come fattore abilitante nello sviluppo delle Smart Cities Jon Stromsather Pisa, 26 Maggio 2011 Uso: Riservato Outline Introduzione Le Smart Grids e Smart Cities Progetti Smart Grids di Enel

Dettagli

HORIZON2020 SMART, GREEN and INTEGRATED TRANSPORT

HORIZON2020 SMART, GREEN and INTEGRATED TRANSPORT HORIZON2020 SMART, GREEN and INTEGRATED TRANSPORT Ing. Giampiero de la Feld www.enco-consulting.it Naples Brussels Rio de Janeiro 1 HORIZON 2020: DI COSA PARLEREMO HORIZON 2020 / TRASPORTI BUDGET TRASPORTI

Dettagli

LA NUOVA PROGRAMMAZIONE EUROPEA 2014 2020

LA NUOVA PROGRAMMAZIONE EUROPEA 2014 2020 LA NUOVA PROGRAMMAZIONE EUROPEA 2014 2020 2020 OPPORTUNITA DI FINANZIAMENTO NEL SETTORE ENERGETICO Como Lecco; 5 Dicembre 2013 Paolo Bonardi, EURODESK Bruxelles Bando per l energia l efficiente EE1 Building

Dettagli

IL PROGRAMMA HORIZON 2020: RICERCA, INNOVAZIONE E INDUSTRIA

IL PROGRAMMA HORIZON 2020: RICERCA, INNOVAZIONE E INDUSTRIA IL PROGRAMMA HORIZON 2020: RICERCA, INNOVAZIONE E INDUSTRIA IL CONTESTO Innovation Union at a glance STRENGTHENING THE KNOWLEDGE BASE 1. Training researchers 2. University ranking system 3. Developing

Dettagli

Risparmio Innovazione Risorse Il Progetto Lumière dell ENEA strumento di sviluppo territoriale

Risparmio Innovazione Risorse Il Progetto Lumière dell ENEA strumento di sviluppo territoriale REGIONE BASILICATA CITTÀ DI MARATEA Risparmio Innovazione Risorse Il Progetto Lumière dell ENEA strumento di sviluppo territoriale Il ruolo dei cittadini ed il risparmio energetico: una proposta attraverso

Dettagli

Le attività di ISPRA nel processo di attuazione della Direttiva Alluvioni verso la scadenza del 2015

Le attività di ISPRA nel processo di attuazione della Direttiva Alluvioni verso la scadenza del 2015 Le attività di ISPRA nel processo di attuazione della Direttiva Alluvioni verso la scadenza del 2015 Giuseppina Monacelli ISPRA Istituto Superiore per la Ricerca e la Protezione Ambientale The Floods Directive

Dettagli

Smart Cities: la via della città sostenibili

Smart Cities: la via della città sostenibili Cities: la via della città sostenibili Mauro Annunziato ENEA Sub-coordinatore European Joint Programme Cities - EERA mauro.annunziato@enea.it City Economy Mobility Governance smart city Environment Living

Dettagli

OTTO CAMERE DI COMMERCIO PER LO SVILUPPO DEL PIEMONTE

OTTO CAMERE DI COMMERCIO PER LO SVILUPPO DEL PIEMONTE OTTO CAMERE DI COMMERCIO PER LO SVILUPPO DEL PIEMONTE La programmazione 2014-2020 Elemento di fondo: Concentrazione sulla realizzazione degli obiettivi della Strategia Europa 2020 Tre priorità fondamentali:

Dettagli

A Solar Energy Storage Pilot Power Plant

A Solar Energy Storage Pilot Power Plant UNIONE DELLA A Solar Energy Storage Pilot Power Plant DELLA Project Main Goal Implement an open pilot plant devoted to make Concentrated Solar Energy both a programmable energy source and a distribution

Dettagli

Il contributo di Enea nello sviluppo delle Cities Stefano Pizzuti ENEA Dipartimento Tecnologie Energetiche Stefano.pizzuti@enea.it City Economy Mobility Governance smart city Environment Living Energy

Dettagli

Opera Pubblica. Protagonisti del cambiamento Europeo. Leaders of a changing face of Europe.

Opera Pubblica. Protagonisti del cambiamento Europeo. Leaders of a changing face of Europe. Opera Pubblica Opera Pubblica Protagonisti del cambiamento Europeo. Leaders of a changing face of Europe. Opera Pubblica Strategia Europa 2020. 20% riduzione del consumo di energia. 20% riduzione delle

Dettagli

L innovazione tecnologica dell industria italiana verso la visione europea del prossimo futuro

L innovazione tecnologica dell industria italiana verso la visione europea del prossimo futuro L innovazione tecnologica dell industria italiana verso la visione europea del prossimo futuro Mercoledì 2 Aprile 2014 Cristina Piai, Intesa Sanpaolo S.p.A. Strumenti finanziari nell ambito di Horizon

Dettagli

AIRI e lo Sviluppo Tecnologico del Paese. Sesto Viticoli

AIRI e lo Sviluppo Tecnologico del Paese. Sesto Viticoli AIRI e lo Sviluppo Tecnologico del Paese Sesto Viticoli Avezzano, 20 novembre 2014 CHI SIAMO AIRI profilo Fondata nel 1974 (Confindustria,IMI, ENEL e CSM), sede a Roma e Ufficio a Milano Focal point per

Dettagli

Le politiche per la ricerca industriale della Regione Emilia-Romagna. Silvano Bertini

Le politiche per la ricerca industriale della Regione Emilia-Romagna. Silvano Bertini Le politiche per la ricerca industriale della Regione Emilia-Romagna Silvano Bertini Un percorso decennale 2001 Nuovo patto consortile per ASTER 2002 Legge Regionale n. 7/02 Promozione del sistema regionale

Dettagli

Le opportunità per le piccole e medie imprese e la finanza di rischio nella programmazione europea 2014-2020. Orizzonte 2020 e PMI

Le opportunità per le piccole e medie imprese e la finanza di rischio nella programmazione europea 2014-2020. Orizzonte 2020 e PMI Le opportunità per le piccole e medie imprese e la finanza di rischio nella programmazione europea 2014-2020 Orizzonte 2020 e PMI Accesso al finanziamento Patrick McCutcheon Commissione Europea - DG Ricerca

Dettagli

IL DISTRETTO AEROSPAZIALE PUGLIESE. Antonio Ficarella antonio.ficarella@unisalento.it

IL DISTRETTO AEROSPAZIALE PUGLIESE. Antonio Ficarella antonio.ficarella@unisalento.it IL DISTRETTO AEROSPAZIALE PUGLIESE Antonio Ficarella antonio.ficarella@unisalento.it 1 OUTLINE PRESENTAZIONE DEL DISTRETTO LA PARTE TECNOLOGICA DEL DISTRETTO ATTIVITA' DI PROSSIMO AVVIO IL PIANO DI SVILUPPO

Dettagli

HeatReCar. Reduced Energy Consumption by Massive Thermoelectric Waste Heat Recovery in Light Duty Trucks

HeatReCar. Reduced Energy Consumption by Massive Thermoelectric Waste Heat Recovery in Light Duty Trucks HeatReCar Reduced Energy Consumption by Massive Thermoelectric Waste Heat Recovery in Light Duty Trucks SST.2007.1.1.2 Vehicle/vessel and infrastructure technologies for optimal use of energy Daniela Magnetto,

Dettagli

Quali e-service per l'azienda e le reti di impresa Progetto Essence. Piattaforma ICT & Design

Quali e-service per l'azienda e le reti di impresa Progetto Essence. Piattaforma ICT & Design Quali e-service per l'azienda e le reti di impresa Progetto Essence Piattaforma ICT & Design IL SISTEMA REGIONALE DELLA RICERCA Università di Bologna Università di Ferrara Università ità di Modena e Reggio

Dettagli

Bologna, 25 febbraio 2015

Bologna, 25 febbraio 2015 Il Programma HORIZON 2020 Alessandra Borgatti Bologna, 25 febbraio 2015 ASTER ASTER è la società regionale che, dal 1985, promuove e supporta: l innovazione del sistema produttivo regionale lo sviluppo

Dettagli

Ruolo del CRA nelle strategie di pianificazione e sviluppo della ricerca in Agricoltura Biologica. Stefano BISOFFI (CRA-DCS)

Ruolo del CRA nelle strategie di pianificazione e sviluppo della ricerca in Agricoltura Biologica. Stefano BISOFFI (CRA-DCS) Ruolo del CRA nelle strategie di pianificazione e sviluppo della ricerca in Agricoltura Biologica Stefano BISOFFI (CRA-DCS) 1 Biologia e produzione vegetale 2 Biologia e produzioni animali 3 Trasformazione

Dettagli

Politiche regionali ed il programma Horizon 2020

Politiche regionali ed il programma Horizon 2020 L INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE NEI MERCATI EUROPEI Il progetto Alterenergy come opportunità per accedere allo sviluppo energetico nell area dei Balcani Politiche regionali ed il programma Horizon

Dettagli

Progetti di innovazione tecnologica nel settore chimico in ambito Europeo

Progetti di innovazione tecnologica nel settore chimico in ambito Europeo Progetti di innovazione tecnologica nel settore chimico in ambito Europeo C. Brunori, F. D Amico Unità Tecnica per le Tecnologie Ambientali ENEA 3 a Conferenza Nazionale sul Regolamento REACH Roma, 14

Dettagli

ESPERIENZE DI POLITICHE DI CLUSTERING IN REGIONE PIEMONTE

ESPERIENZE DI POLITICHE DI CLUSTERING IN REGIONE PIEMONTE 1 ESPERIENZE DI POLITICHE DI CLUSTERING IN REGIONE PIEMONTE Torino, 5 Giugno 2013 Innovation Day Erica Gay Regione Piemonte - Dirigente Settore Innovazione, Ricerca e Competitività 1 I Clusters nelle politiche

Dettagli

Sistemi di gestione dell energia e Green Building:

Sistemi di gestione dell energia e Green Building: Sistemi di gestione dell energia e Green Building: Marzo 2014 Marco Mari I temi trattati 1. Tendenze e orientamenti europei 2. La garanzia per la committenza: UNI CEI 11352:2010 Requisiti per le ESCO 1.

Dettagli

Alcune sfide europee dell innovazione energetica italiana

Alcune sfide europee dell innovazione energetica italiana Alcune sfide europee dell innovazione energetica italiana Prof. Ing. Massimo La Scala Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell Informazione Politecnico di Bari Roma, 22 maggio 2014 Key Enabling Technologies

Dettagli

Horizon 2020 Il Fast Track to Innovation

Horizon 2020 Il Fast Track to Innovation Horizon 2020 Il Fast Track to Innovation Webinar Soci APRE, 4 febbraio 2015 H2020: la strategia Verso Horizon 2020 7 PQ CIP EIT Europa 2020 Innovation Union Horizon 2020 2007-2013 2014-2020 2 Struttura

Dettagli

LEEDer in Ecosustainability

LEEDer in Ecosustainability LEEDer in Ecosustainability Da oggi le cucine Ernestomeda sono conformi al rating system LEED, una certificazione internazionale che valuta e attesta la sostenibilità nell edilizia. Ernestomeda kitchens

Dettagli

GIUSEPPE TOMASONI LAURA BORGESE 18/09/2O14

GIUSEPPE TOMASONI LAURA BORGESE 18/09/2O14 GIUSEPPE TOMASONI LAURA BORGESE 18/09/2O14 2 gruppi di ricerca MED & UNIBS Gruppo di Impianti Industriali Meccanici Laboratorio Chem4Tech Azioni A1 B2 e B9 C1 OPERATIONS MANAGEMENT AND INDUSTRIAL ENGINEERING

Dettagli

Servizi innovativi per la comunicazione Innovative communication services

Servizi innovativi per la comunicazione Innovative communication services Servizi innovativi per la comunicazione Innovative communication services ECCELLENZA NEI RISULTATI. PROGETTUALITÀ E RICERCA CONTINUA DI TECNOLOGIE E MATERIALI INNOVATIVI. WE AIM FOR EXCELLENT RESULTS

Dettagli

SC C1: System Development and Economics CIGRE 2012 Session 44 Palais des Congres Paris, France 26-31 / August / 2012.

SC C1: System Development and Economics CIGRE 2012 Session 44 Palais des Congres Paris, France 26-31 / August / 2012. SC C1: System Development and CIGRE 2012 Session 44 Palais des Congres Paris, France 26-31 / August / 2012 Report di sintesi Membro nazionale italiano: E.M. Carlini/B. Cova (Cesi) enricomaria.carlini@terna.it

Dettagli

POLITECNICO DI TORINO. Un università internazionale per il territorio

POLITECNICO DI TORINO. Un università internazionale per il territorio POLITECNICO DI TORINO Un università internazionale per il territorio I valori Leader nella cultura politecnica Nazionale ed Internazionale Reputazione Eccellenza nell istruzione superiore e la formazione

Dettagli

Smart City: Mauro Annunziato

Smart City: Mauro Annunziato Smart City: la ricerca europea e gli approcci applicativi Mauro Annunziato Coordinatore Smart Cities ed Ecoindustria Smart City : sostenibilità a 360 ECONOMY Development of innovative spirit Ability to

Dettagli

OTTO CAMERE DI COMMERCIO PER LO SVILUPPO DEL PIEMONTE

OTTO CAMERE DI COMMERCIO PER LO SVILUPPO DEL PIEMONTE OTTO CAMERE DI COMMERCIO PER LO SVILUPPO DEL PIEMONTE Chi Siamo L Unione regionale delle Camere di commercio del Piemonte è l associazione composta dalle Camere di commercio di Alessandria, Asti, Biella,

Dettagli

Smart Specialisation e Horizon 2020

Smart Specialisation e Horizon 2020 Smart Specialisation e Horizon 2020 Napoli, 2 Febbraio 2013 Giuseppe Ruotolo DG Ricerca e Innovazione Unità Policy Che relazione tra R&D e crescita? 2 Europa 2020-5 obiettivi OCCUPAZIONE 75% of the population

Dettagli

La posizione dell Università di Trieste sulle grandi tematiche trasversali della ricerca

La posizione dell Università di Trieste sulle grandi tematiche trasversali della ricerca Università degli Studi di Trieste La posizione dell Università di Trieste sulle grandi tematiche trasversali della ricerca WWW.UNITS.IT pipan@units.it Michele Pipan - Delegato alla Ricerca Il Sistema Trieste

Dettagli

Collegare Regione Lombardia all Europa per lo Sviluppo della Bioeconomy

Collegare Regione Lombardia all Europa per lo Sviluppo della Bioeconomy Collegare Regione Lombardia all Europa per lo Sviluppo della Bioeconomy Valentina PINNA Contenuti Presentazione 1. Il Ruolo della delegazione di regione Lombardia a Bruxelles 2. Il lavoro con le reti europee

Dettagli

CERTIFICAZIONI AMBIENTALI PER LA SOSTENIBILITÁ. Dr. Michele CRIVELLARO Divisione Ambiente - CSQA Certificazioni

CERTIFICAZIONI AMBIENTALI PER LA SOSTENIBILITÁ. Dr. Michele CRIVELLARO Divisione Ambiente - CSQA Certificazioni CERTIFICAZIONI AMBIENTALI PER LA SOSTENIBILITÁ Dr. Michele CRIVELLARO Divisione Ambiente - CSQA Certificazioni CONTESTO - SCENARIO STRUMENTI NORMAZIONE E CERTIFICAZIONE 3 FOOD E GHG 4 2001 - LIBRO VERDE

Dettagli

Dalla illuminazione pubblica alla Smart City: Mauro Annunziato

Dalla illuminazione pubblica alla Smart City: Mauro Annunziato Dalla illuminazione pubblica alla Smart City: la ricerca europea e gli approcci applicativi Mauro Annunziato Coordinatore Smart Cities ed Ecoindustria Città sostenibili Energia, Ambiente, Trasporti Società

Dettagli

Workshop Global Compact Network Italia GdL Ambiente 14 Luglio Altran Italia, Roma

Workshop Global Compact Network Italia GdL Ambiente 14 Luglio Altran Italia, Roma Workshop Global Compact Network Italia GdL Ambiente 14 Luglio Altran Italia, Roma Diletta Di Stanio Responsabile Marketing & Sustainability Office Giuseppe Gammariello Responsabile Research & Innovation

Dettagli

GOLDEN GROUP PORTA LE AZIENDE IN EUROPA DIVISIONE EUROPROGETTAZIONE

GOLDEN GROUP PORTA LE AZIENDE IN EUROPA DIVISIONE EUROPROGETTAZIONE GOLDEN GROUP PORTA LE AZIENDE IN EUROPA DIVISIONE EUROPROGETTAZIONE GOLDEN GROUP PORTA LE AZIENDE IN EUROPA Un TEAM di specialisti in progettazione europea assiste le imprese per attivare gli strumenti

Dettagli

Impact Investing & Agribusiness. Claudio Soregaroli 22 giugno 2015

Impact Investing & Agribusiness. Claudio Soregaroli 22 giugno 2015 Impact Investing & Agribusiness Claudio Soregaroli 22 giugno 2015 Chi siamo SMEA Alta Scuola in Management ed Economia Agro-Alimentare La missione è promuovere la conoscenza manageriale ed economica nel

Dettagli

ILLY AND SUSTAINABILITY

ILLY AND SUSTAINABILITY ILLY AND SUSTAINABILITY DARIA ILLY BUSINESS DEVELOPMENT - PORTIONED SYSTEMS DIRECTOR NOVEMBER 14 THE COMPANY Trieste 1 9 3 3, I t a l y R u n b y t h e I l l y f a m i l y D i s t r i b u t e d i n m o

Dettagli

Innovazione per lo sviluppo della filiera geotermica Sara Picone Piattaforma Energia e Ambiente

Innovazione per lo sviluppo della filiera geotermica Sara Picone Piattaforma Energia e Ambiente Innovazione per lo sviluppo della filiera geotermica Sara Picone Piattaforma Energia e Ambiente Geotermia a bassa entalpia: i fattori per lo sviluppo del mercato e della filiera Bologna, 14 novembre 2014

Dettagli

BANDI EUROPEI. Newsletter n. 7 - Novembre 2015

BANDI EUROPEI. Newsletter n. 7 - Novembre 2015 Newsletter n. 7 - Novembre 2015 Acme Lab Srl eredita le competenze e le conoscenze derivanti da una pluriennale esperienza professionale dei propri soci nell ambito della progettazione finanziata, acquisita

Dettagli

di finanziamento Gaia della Rocca

di finanziamento Gaia della Rocca Horizon 2020: ilnuovo programmaeuropeo di finanziamento per laricerca ricerca, lo sviluppoe l innovazione Bologna 26 settembre 2013 Bologna, 26 settembre 2013 Gaia della Rocca VERSO HORIZON 2020 EUROPA

Dettagli

Studio della sostenibilità del PLA mediante il Life Cycle Assessment (LCA)

Studio della sostenibilità del PLA mediante il Life Cycle Assessment (LCA) POLITECNICO DI TORINO Studio della sostenibilità del PLA mediante il Life Cycle Assessment (LCA) Pierluigi Freni Politecnico di Torino Dipartimento di Scienza Applicata e Tecnologia Opportunità Applicative

Dettagli

di Franco Faldini Engineering Service for Energy S.r.l. Sede Legale MILANO (20156) Via Giovanni da Udine, 34

di Franco Faldini Engineering Service for Energy S.r.l. Sede Legale MILANO (20156) Via Giovanni da Udine, 34 IL CONTRIBUTO DELL ESE NELLO SVILUPPO DEGLI IMPIANTI SOLARI A CONCENTRAZONE CON SPECCHI PIANI O QUASI PIANI INVENTATO IN ITALIA di Franco Faldini Engineering Service for Energy S.r.l. Sede Legale MILANO

Dettagli

4th International Conference in Software Engineering for Defence Applications SEDA 2015

4th International Conference in Software Engineering for Defence Applications SEDA 2015 me Ho CALL FOR PAPERS: 4th International Conference in Software Engineering for Defence Applications SEDA 2015 Software Engineering aims at modeling, managing and implementing software development products

Dettagli

L efficienza energetica nel residenziale e nel terziario

L efficienza energetica nel residenziale e nel terziario L efficienza energetica nel residenziale e nel terziario Massimo Gallanti Direttore Dipartimento Sviluppo del Sistema Elettrico Le tecnologie per il Sistema Edificio. Il contributo innovativo delle imprese

Dettagli

Telecontrol systems for renewables: from systems to services

Telecontrol systems for renewables: from systems to services ABB -- Power Systems Division Telecontrol systems for renewables: from systems to Adrian Timbus - ABB Power Systems Division, Switzerland Adrian Domenico Timbus Fortugno ABB - Power ABB Power Systems Systems

Dettagli

PROGRAMMA DOPPIO TITOLO. Università degli Studi di Ferrara (Italia) Cranfield University (United Kingdom)

PROGRAMMA DOPPIO TITOLO. Università degli Studi di Ferrara (Italia) Cranfield University (United Kingdom) PROGRAMMA DOPPIO TITOLO (Italia) Cranfield University (United Kingdom) Il Piano degli Studi del Dipartimento di Ingegneria dell Università degli Studi di Ferrara prevede un programma di doppio titolo con

Dettagli

Il nuovo Strumento per le PMI e i contributi ai progetti «GREEN»

Il nuovo Strumento per le PMI e i contributi ai progetti «GREEN» Il nuovo e i contributi ai progetti «GREEN» 26 giugno 2014 1 Indice Indice Le Pmi in Horizon delle 2 delle Le in Horizon 2020 Obiettivo: stimolare la crescita delle aumentando il livello di innovazione

Dettagli

Energy Management. Certified Energy Service Company (ESCo)

Energy Management. Certified Energy Service Company (ESCo) Energy Management Certified Energy Service Company (ESCo) Ogni attività produttiva ha bisogno di energia per la propria operatività. Le bollette energetiche rappresentano voci di costo rilevanti per un

Dettagli

Il potenziamentodelsistematoscano di ricercae innovazione e le opportunitàeuropee

Il potenziamentodelsistematoscano di ricercae innovazione e le opportunitàeuropee Ufficio di collegamento con le Istituzioni Comunitarie a Bruxelles Convegno Innovazione per la Competitività del Sistema Manifatturiero Toscano Poggibonsi 21 Maggio 2013 Il potenziamentodelsistematoscano

Dettagli

Il Programma CENTRAL EUROPE verso il 2014/2020

Il Programma CENTRAL EUROPE verso il 2014/2020 Convegno internazionale progetto ESSENCE, Bologna, 30 ottobre 2013. Il Programma CENTRAL EUROPE verso il 2014/2020 Benedetta Pricolo Punto di Contatto Nazionale 1. CENTRAL EUROPE: dove siamo? Struttura

Dettagli

"CRM - CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT NELLE AMMINISTRAZIONI"

CRM - CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT NELLE AMMINISTRAZIONI "CRM - CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT NELLE AMMINISTRAZIONI" Marco Beltrami COMPA, Novembre 2004 COMPA Bologna 2004 IBM oggi non solo Information Technology! L ottava società mondiale per dimensione 45%

Dettagli

Istituto di Scienze delle Produzioni Alimentari CNR-ISPA www.ispa.cnr.it. Direttore: Antonio Logrieco

Istituto di Scienze delle Produzioni Alimentari CNR-ISPA www.ispa.cnr.it. Direttore: Antonio Logrieco Istituto di Scienze delle Produzioni Alimentari CNR-ISPA www.ispa.cnr.it Direttore: Antonio Logrieco La ricerca e l innovazione rappresentano il volano per la crescita ecosostenibile del nostro territorio

Dettagli

Il Progetto Smart City del CNR

Il Progetto Smart City del CNR Il Progetto Smart City del CNR Marco Conti Dipartimento di Ingegneria, ICT e Tecnologie per l Energia e i Trasporti (DIITET) Contatti direttore.diitet@cnr.it segreteria.diitet@cnr.it La Città La città

Dettagli

HORIZON 2020. Le opportunità per le imprese nella nuova programmazione 2014-2020

HORIZON 2020. Le opportunità per le imprese nella nuova programmazione 2014-2020 HORIZON 2020 Le opportunità per le imprese nella nuova programmazione 2014-2020 26 giugno 2014 1 Indice Falsi miti e luoghi 2 Falsi miti e luoghi Tutti prendono finanziamenti europei, voglio prenderli

Dettagli