Tende quindi ad un individuo sano, armonico, che viva la propria età e sappia riconoscersi ed accettarsi.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Tende quindi ad un individuo sano, armonico, che viva la propria età e sappia riconoscersi ed accettarsi."

Transcript

1 Convention del territorio Pianifichiamo il cambiamento Dr. Barbato Dr.ssa Berta Auditorium Collegio Padri Oblati Rho Cos è la Medicina Estetica? E una branca medica che si occupa di migliorare la qualità della vita di chi vive un disagio per un inestetismo non accettato. Tende quindi ad un individuo sano, armonico, che viva la propria età e sappia riconoscersi ed accettarsi. 1

2 Perché delle linee guida sulla medicina estetica? Il numero sempre maggiore di cittadini Med. Estetica ASL Milano 1, prima fra tutte le aziende sanitarie lombarde, su precisa indicazione del Direttore Generale, in collaborazione con associazioni e scuole presenti da almeno 10 anni sul territorio ad elaborare, deliberare (del.: nr. 769 del 09/12/2015) ed adottare Linee Guida per garantire AL CITTADINO : Qualità del servizio(medico e Presidi) Sicurezza del servizio (Ambulatori) Maggiore conoscenza ed informazione (distribuzione di materiale informativo) brochure 2

3 Chi sono i Medici Estetici Il Medico che si occupa di medicina estetica è: un professionista, ad impronta specialistica, il cui obiettivo principale è quello di mettere in atto procedure mediche di prevenzione, riduzione, correzione o eliminazione di un inestetismo presente nel paziente, ripristinando, dove e quando possibile, uno stato di normalità preferibile che sia in possesso di una formazione pari almeno a quella prevista attualmente dall Ordine dei Medici di Milano e che quindi sia iscritto al Registro dei Medici di Medicina Estetica, consultabile sul sito wwww.omceo.mi.it. Diversa è invece l attività dell operatore esperto in estetica. Questa si limita a trattamenti eseguiti sulla superficie del corpo con lo scopo di attenuare o eliminare le imperfezioni eseguiti al bisogno. Quali sono i trattamenti estetici più comuni a cui posso sottopormi? Trattamenti Medici Trattamenti di tipo topico: Trattamenti di tipo iniettivo : Trattamenti Medici con elettromedicali Tecnologie Laser ed IPL Altre tecnologie 3

4 Trattamenti di tipo topico: PEELING Abrasione dell epidermide o del derma superficiale o medio, mediante l applicazione di un mezzo chimico (ac. Retinoico, ac. Piruvico etc.) allo scopo di ridare vigore ai tessuti sottostanti Trattamenti di tipo iniettivo : RIVITALIZZAZIONE CUTANEA E MESOTERAPIA Metodiche mirata a modificare gli specifici strati nella pelle e a migliorarne la trama e la compattezza senza variare rughe o volumi. I FILLER Sostanza di origine biologica o sintetica di aspetto liquido, gelatinoso o compatto da veicolare mediante procedura iniettiva rispettivamente nell ipoderma (filler di profondità) o nel derma (derma filler), al fine di riempire, sostenere od implementare un area delimitata del corpo TOSSINA BOTULINICA La tossina botulinica è un farmaco che permette di inibire temporaneamente l'azione dei muscoli mimici del volto riducendo la formazione delle rughe di espressione della parte superiore del volto. Trattamenti Medici con elettromedicali TECNOLOGIE ELETTRO FISICHE CAVITAZIONE Trattamento non chirurgico utilizzato per eliminare le adiposità localizzate con l utilizzo di ultrasuoni a bassa frequenza. Esistono due tipi di cavitazione: La cavitazione medica deve essere eseguita dal medico, viene ottenuta con apparecchiatura che emette ultrasuoni bassa frequenza (30-40 MHz) La cavitazione estetica può essere eseguita da personale non medico (estetisti), viene ottenuta da apparecchiature che producono ultrasuoni ad alta frequenza (1 3 MHz). Per questo motivi la zona interessata è la sola pelle senza coinvolgimento del grasso. RADIOFREQUENZA Il concetto su cui si basa è la trasmissione di calore ai tessuti mediante un manipolo. Questo calore trasmesso provoca la contrazione delle fibre di collagene: il risultato sarà un effetto lifting su viso, collo, décolletè per compattamento della cute ed attenuazione/scomparsa di rughe, lassità cutanea e smagliature. TECNOLOGIE ELETTRO OTTICHE LUCE PULSATA Apparecchiatura elettronica comunemente utilizzata per praticare trattamenti di fotodepilazione e fotoringiovanimento. 4

5 Il consenso informato Nessuno può essere sottoposto a trattamenti medici contro la sua volontà (art.32 della Costituzione) e la Legge 145 stabilisce che ogni intervento o terapia (invasiva o no) necessita dell assenso del interessato. Il paziente deve essere prima informato sulle caratteristiche, rischi e finalità del trattamento di cui viene chiesto il consenso scritto. Anche quando il consenso è stato dato il paziente è libero di ritirarlo in qualsiasi momento Trattamento Eseguito Correttamente Consenso Informato Presente Se il trattamento non è eseguito correttamente Se Informativa non presente o Incompleta Il trattamento eseguito senza consenso Responsabilità per danni al medico ed alla struttura Responsabilitaà penale e risarcimento danni 5

6 LE RACCOMANDAZIONI PER IL PAZIENTE DI MEDICINA ESTETICA SONO, ANZITUTTO, DI RIVOLGERSI A UN MEDICO CHE ABBIA COMPETENZA IN MATERIA: «LE COSIDETTE PUNTURINE PUNTURINE, DI SOLITO DIACIDO IALURONICO O BOTULINO, SI POSSONO ESEGUIRE IN AMBULATORIO E NON RICHIEDONO UN PERIODO DI CONVALESCENZA SPIEGA BARTOLETTI-. SPESSO SI PENSA CHE, TRATTANDOSI DI INTERVENTI CHESI ESEGUONO IN AMBULATORIO ED I MATERIALI INIETTATI SONO RIASSORBIBILI, OSSIA CON UNA DURATA LIMITATA NEL TEMPO, NON POSSANO PROVOCARE DANNI TROPPO SERI: NIENTE DI PIÙ SBAGLIATO. 6

7 Attenzione alle offerte low cost e ai prendi due paga uno : se il prezzo è troppo basso a rimetterci è quasi sicuramente la sicurezza del paziente. Inoltre bisogna sempre chiedere al medico il tagliandino del prodotto che è stato iniettato, dove sono riportati numero di serie, lotto, data, sede di produzione e data di scadenza L acido ialuronico poi è il più praticato in assoluto, con 290mila trattamenti eseguiti nel 2013, circa 800 al giorno, secondo l indagine condotta da Aicpe. «Purtroppo anche in questo settore i prodotti contraffatti costituiscono una realtà ed è necessario che sia i medici, sia i pazienti prestino la massima attenzione» afferma Emanuele Bartoletti, consigliere Aicpe e segretario della Società Italiana Medicina Estetica (Sime). ILVOLTO DI CLARA BELLUOMO, DOCENTE DI ANESTESIA E RIANIMAZIONE ALLA SECONDA UNIVERSITÀ DI NAPOLI, ÈRIMASTO DETURPATO DOPO UNA SEDUTA DI PEELING. DENUNCIATO IL CHIRURGO ESTETICO Quanti sono i Medici che si occupano di Medicina estetica nel territorio dell ASL MI1 7

8 REQUISITI ORGANIZZATIVI Le prestazioni di medicina ad indirizzo estetico possono essere erogate negli studi professionali e negli ambulatori a seconda della tipologia delle stesse. Il personale che opera negli ambulatori sarà costituito da: un medico ed eventuale personale non medico (amministrativo con funzioni di segreteria ) inserita in un contesto organizzativo sotto la responsabilità del medico e deve essere strettamente rispettoso della normativa nazionale e regionale vigente Requisiti strutturali STUDIO LO STUDIO MEDICO e la sede presso la quale il sanitario svolge la propria attività professionale. Secondo la D.G.R. 5724del 27/07/2001 considerato che gli studi professionali, dove le prestazioni erogate non determinino procedure diagnostico terapeutiche di particolare complessità o che comportino un rischio per la sicurezza del paziente, rientrano in quella tipologia di attività sanitaria per la quale non è previsto il vincolo normativo dell autorizzazione all esercizio Il vincolo autorizzativoè stato sostituito dalla Comunicazione di inizio dell attività all ASL competente per territorio. 8

9 Requisiti strutturali ambulatorio L AMBULATORIO MEDICO e una struttura sanitaria con individualità e organizzazione propria per la complessità delle prestazioni e per il tipo delle attrezzature impiegate, l ambulatorio è una struttura sanitaria che richiede la presenza di un direttore sanitario. La Legge Regionale 33/09 prevede per le strutture ambulatoriali la Dichiarazione di Inizio Attività DIA. Sempre il lavandino e il lavaggio delle mani 9

10 FARMACI FARMACI INDUSTRIALMENTE PRODOTTI Sono disciplinati dal Decreto Legislativo 24 aprile 2006, n PREPARATI GALENICI Sono disciplinati dalla Legge 94/98 Dispositivi medici I dispositivi medici in genere (Dir. 93/42/CEE Dlg 46/97) I dispositivi medici Impiantabili Attivi (Dir. 90/385/CEE-Dlg 507/92) I dispositivi medici possono essere immessi in commercio nel territorio dell UE previo ottenimento della certificazione CE 10

11 Dispositivi medici contraffatti L allerta arriva direttamente dal Ministero della Salute: sul mercato italiano potrebbe essere stato immesso un filler riassorbibile a base di acido ialuronico contraffatto, proveniente dalla Cina. Le apparecchiature La manutenzione di un apparecchiatura elettromedicale deve far riferimento alle istruzioni fornite dal fabbricante e alle norme tecniche di settore o dalle buone prassi o da linee guida (NORMA CEI EN Apparecchi elettromedicali Parte 2: Norme particolari per la sicurezza degli apparecchi laser terapeutici e diagnostici). 11

12 Le apparecchiature I controlli possono essere periodici con frequenze determinate dal fabbricante o da norme di buona tecnica e in assenza di queste da buone prassi o di tipo straordinario cioè ogni volta che si manifestino modifiche, incidenti, fenomeni naturali o periodi di inattività ovvero ogni volta che siano intervenuti eventi eccezionali che possono avere conseguenze compromettenti la sicurezza dell apparecchiatura elettromedicale. ATTIVITÀ VIGILANZA E CONTROLLOASL MILANO 1 Data l importanza fondamentale che ricopre il luogo dove questi trattamenti vengono svolti e soprattutto quali sono le caratteristica strutturali che devono possedere,ogni anno vengono eseguiti, da parte del personale ASL addetto, controlli presso le strutture autorizzate. Dal 2013 sono state controllate tutte le attività rassicurando i nostri cittadini. 12

13 ATTIVITÀ VIGILANZA E CONTROLLOASL MILANO 1 Nella tabella vengono riportate le specialità dei medici titolari degli ambulatori; dei professionisti vigilati il 62% circa possiede una qualifica congrua all attività di medicina estetica (dermatologi, chirurghi plastici etc.) ATTIVITÀ VIGILANZA E CONTROLLOASL MILANO 1 Le tipologie di prestazione, generalmente svolte, riguardano soprattutto filler (50%), mesoterapia (40%), cavitazione (30%) e luce pulsata (46%); raro è l utilizzo della tossina botulinica (circa il 25%). In tutti gli ambulatori i medici effettuano la visita di valutazione, la pianificazione delle prestazioni, ponendo particolare attenzione alla stesura del consenso informato. Ciò garantisce sia trasparenza dell intervento proposto (con attenta valutazione dei limiti dei risultati), sia la tracciabilità e la sicurezza dei materiali e apparecchiature utilizzate. 13

14 ATTENZIONE Le cosidette punturine, di solito di acido ialuronico o botulino, si possono eseguire in ambulatorio e non richiedono un periodo di convalescenza.si pensa che, trattandosi di interventi che si eseguono in ambulatorio ed i materiali iniettati sono riassorbibili, ossia con una durata limitata nel tempo, non possano provocare danni troppo seri: niente di più sbagliato Attenzione alle offerte low coste ai prendi due paga uno : se il prezzo è troppo basso a rimetterci è quasi sicuramente la sicurezza del paziente. Chiedere sempre al medico il tagliandinodel prodotto che è stato iniettato, dove sono riportati numero di serie, lotto, data, sede di produzione e data di scadenza Nuove tecniche 14

15 ringraziamenti Dr.ssa Lucia Berta Dr. Cesario Barbato Sig. Giuseppe Dragotto Sig.ra Marina Ferrè Sig. Sergio Marchesani Sig. Cosimo Quietato Grazie per l attenzione Buone Feste 15

Studio Roma: V. Pistoia 7/12 Zona S. Giovanni tel. 06 45550031

Studio Roma: V. Pistoia 7/12 Zona S. Giovanni tel. 06 45550031 Dott. Basso DATI ANAGRAFICI Nato a Genova il 27 Giugno 1972 Studio Genova: V. Galata 39/6a - tel 010 5531916 Studio Roma: V. Pistoia 7/12 Zona S. Giovanni tel. 06 45550031 telefono cellulare: 349 1934934

Dettagli

ELENCO TRATTAMENTI TRATTAMENTI DI ESTETICA. Botox o Botulino

ELENCO TRATTAMENTI TRATTAMENTI DI ESTETICA. Botox o Botulino ELENCO TRATTAMENTI Trattamenti mirati per rivitalizzazione e ringiovanimento con peeling per macchie cutanee, acne e smagliature, ridefinizione dei contorni del viso (zigomi, labbra e mento), impianto

Dettagli

MEDICINA DERMOESTETICA Aggiornamento maggio 2012

MEDICINA DERMOESTETICA Aggiornamento maggio 2012 MEDICINA DERMOESTETICA Aggiornamento maggio 2012 a member of GLI ELEMENTI FONDAMENTALI PER TROVARE LA PACE INTERIORE Armonia Bellezza MEDICINA ESTETICA Forza Equilibrio Negli anni è cresciuta per gli uomini

Dettagli

endodermal la soluzione che cercavi.

endodermal la soluzione che cercavi. endodermal la soluzione che cercavi. Scopri tutte le novità Esclusiva endodermal la soluzione che cercavi di serie Vacum Radiofrequenza Ultrasuoni Elettroporazione Musicoterapia (Relax) in aggiunta Multipla

Dettagli

DERMOSMILE. Completa il tuo sorriso con un trattamento antiage per il tuo viso. Radiofrequenza, Peeling, Veicolazione transdermica. Il ringiovanimento

DERMOSMILE. Completa il tuo sorriso con un trattamento antiage per il tuo viso. Radiofrequenza, Peeling, Veicolazione transdermica. Il ringiovanimento Radiofrequenza, Peeling, Veicolazione transdermica. Il ringiovanimento del viso nello studio dentistico. Trattamenti effettuati Completa il tuo sorriso con un trattamento antiage per il tuo viso da medici

Dettagli

comincia in bellezza epilazione a luce pulsata e radiofrequenza

comincia in bellezza epilazione a luce pulsata e radiofrequenza comincia in bellezza epilazione a luce pulsata e radiofrequenza La cura del corpo è il primo passo per sentirsi bene e a proprio agio con se stessi. Seta lo sa e offre, all interno dei suoi centri, una

Dettagli

Dott. Pascal Scioscia. Chirurgia Plastica, Chirurgia Estetica, Medicina Estetica

Dott. Pascal Scioscia. Chirurgia Plastica, Chirurgia Estetica, Medicina Estetica Dott. Pascal Scioscia Chirurgia Plastica, Chirurgia Estetica, Medicina Estetica Trattamenti Filler Chi è il medico estetico Il medico estetico è il medico (ovvero laureato in medicina e chirurgia) che

Dettagli

Company Profile SMILE DERMO ADVANCED AESTHETIC METHOD FOR DENTISTRY

Company Profile SMILE DERMO ADVANCED AESTHETIC METHOD FOR DENTISTRY Company Profile SMILE DERMO ADVANCED AESTHETIC METHOD FOR DENTISTRY Company Profile Mission Dermo Smile è una soluzione ideata da un Team di medici specialisti in medicina estetica, studiata per rispondere

Dettagli

MEDICINA DERMOESTETICA Aggiornamento maggio 2012

MEDICINA DERMOESTETICA Aggiornamento maggio 2012 MEDICINA DERMOESTETICA Aggiornamento maggio 2012 a member of Trattamento VISO-CORPO CRIOLIPOSCULTURA (Criolipolisi selettiva) È un nuovo tipo di trattamento, non invasivo, per eliminare il grasso in eccesso

Dettagli

Indagine di Aicpe sull andamento della chirurgia e medicina estetica in Italia

Indagine di Aicpe sull andamento della chirurgia e medicina estetica in Italia 2013 Indagine di Aicpe sull andamento della chirurgia e medicina estetica in Italia 01.L Associazione Italiana di Chirurgia Plastica Estetica L Associazione Italiana di Chirurgia Plastica Estetica, nata

Dettagli

M E D I C I N A E S T E T I C A MG

M E D I C I N A E S T E T I C A MG MEDICINA ESTETICA MG I FILLERS sono sostanze iniettabili nel derma allo scopo sia di eliminare le rugosità del volto e di aumentare e/o rimodellare il volume delle labbra ma anche di incrementare i volumi

Dettagli

MEDICINA DERMOESTETICA Aggiornamento giugno 2012

MEDICINA DERMOESTETICA Aggiornamento giugno 2012 MEDICINA DERMOESTETICA Aggiornamento giugno 2012 a member of MEDICINA ESTETICA Negli anni è cresciuta per gli uomini e le donne l esigenza di ricercare l armonia estetica. Assolutamente prioritaria anche

Dettagli

Trattamenti al viso con il laser

Trattamenti al viso con il laser Trattamenti al viso con il laser Il laser skin resurfacing, conosciuto anche come Peeling col laser, è una tecnica effettiva di ringiovanimento che ha dei risultati duraturi. Col tempo, fattori quali l

Dettagli

Beauty guide aprile 2010 Le domande più frequenti sui trattamenti mini-invasiviinvasivi 2 Come funziona la Tossina Botulinica? Quanto durano i trattamenti con Tossina Botulinica? Se il risultato non è

Dettagli

PROGRAMMA. ESTETICA PERIORALE DI EZIO COSTA Il primo video percorso formativo di medicina estetica periorale teorico e pratico.

PROGRAMMA. ESTETICA PERIORALE DI EZIO COSTA Il primo video percorso formativo di medicina estetica periorale teorico e pratico. PROGRAMMA ESTETICA PERIORALE DI EZIO COSTA Il primo video percorso formativo di medicina estetica periorale teorico e pratico di Ezio Costa Cosa è: È un percorso formativo rivolto a medici odontoiatri,

Dettagli

La pelle: specchio della salute.

La pelle: specchio della salute. La pelle: specchio della salute. Dott. Patrizia Piersini Martedì Salute Torino, 22 novembre 2011 Al di là della soggettività con cui ognuno di noi percepisce il proprio volto, esiste una obiettività anatomica.

Dettagli

scheda 04.08 Chirurgia Chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica

scheda 04.08 Chirurgia Chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica scheda 04.08 Chirurgia Chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica Cos è Grazie all impegno della comunità scientifica internazionale, negli ultimi anni la Chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica

Dettagli

I SEGRETI DI PALOMAR Quali sono i trattamenti che si possono effettuare? Un laser, molte applicazioni Il protocollo cosa prevede?

I SEGRETI DI PALOMAR Quali sono i trattamenti che si possono effettuare? Un laser, molte applicazioni Il protocollo cosa prevede? } I SEGRETI DI PALOMAR STARLUX 500 LA DR.SSA MICHELA CEMPANARI CI INTRODUCE A UN LASER MEDICALE CHE AIUTA A RINGIOVANIRE IL CORPO E LO SPIRITO U ltimamente, tra le nicchie altamente tecnologiche della

Dettagli

FORMULAZIONE QUESITO SULLA LEGITTIMA ESECUZIONE DA PARTE DEGLI ODONTOIATRI DI TRATTAMENTI DI MEDICINA ESTETICA

FORMULAZIONE QUESITO SULLA LEGITTIMA ESECUZIONE DA PARTE DEGLI ODONTOIATRI DI TRATTAMENTI DI MEDICINA ESTETICA a: Prof. Renato Balduzzi Ministro della Salute Lungotevere Ripa 1-00153 Roma a: Prof. Adelfio Elio Cardinale Sottosegretario Ministero della Salute Lungotevere Ripa 1-00153 Roma segreteria.cardinale@sanita.it

Dettagli

Medicina Estetica. scheda 03.08 Poliambulatorio specialistico

Medicina Estetica. scheda 03.08 Poliambulatorio specialistico Medicina Estetica scheda 03.08 Poliambulatorio specialistico Cos è L approccio al paziente presso l ambulatorio di Medicina Estetica si avvale della definizione di salute stabilita dall OMS (Organizzazione

Dettagli

Le Muse. Centro Medico Medicina Estetica Flebologia Dietoterapia

Le Muse. Centro Medico Medicina Estetica Flebologia Dietoterapia Le Muse Centro Medico Medicina Estetica Flebologia Dietoterapia La medicina dà anni alla vita la medicina estetica dà vita agli anni Le Muse Medicina Estetica È un modo di affrontare la salute e l estetica

Dettagli

CORSO ECM TEORICO PRATICO dedicato a Medici e Odontoiatri. IL RAZIONALE MEDICO della radiofrequenza non ablativa negli studi odontoiatrici

CORSO ECM TEORICO PRATICO dedicato a Medici e Odontoiatri. IL RAZIONALE MEDICO della radiofrequenza non ablativa negli studi odontoiatrici 27 SETTEMBRE 2014 PADOVA CORSO ECM TEORICO PRATICO dedicato a Medici e Odontoiatri ACCREDITATO CON 11 CREDITI ECM IL RAZIONALE MEDICO della radiofrequenza non ablativa negli studi odontoiatrici Data Sabato

Dettagli

Indagine di Aicpe sull andamento della chirurgia e medicina estetica in Italia

Indagine di Aicpe sull andamento della chirurgia e medicina estetica in Italia 2014 Indagine di Aicpe sull andamento della chirurgia e medicina estetica in Italia 01.L Associazione Italiana di Chirurgia Plastica Estetica L Associazione Italiana di Chirurgia Plastica Estetica, nata

Dettagli

Master in Medicina Estetica del Viso

Master in Medicina Estetica del Viso Master in Medicina Estetica del Viso Corso ECM -ALLEGATO A- CALENDARIO DIDATTICO Moduli di studio Modulo 1 24 gennaio 2014 Dr. Luigi Cerbone Dr. Giulio Ferrante Anatomia e fisiologia della cute e delle

Dettagli

Nomina dell Addetto alla Sicurezza Laser Dr.ssa Sara Fabbri IL DIRETTORE GENERALE

Nomina dell Addetto alla Sicurezza Laser Dr.ssa Sara Fabbri IL DIRETTORE GENERALE Delibera n. 19 del 02/02/2016 DIREZIONE GENERALE OGGETTO: Nomina dell Addetto alla Sicurezza Laser Dr.ssa Sara Fabbri IL DIRETTORE GENERALE Vista la proposta di adozione dell atto deliberativo presentata

Dettagli

ISCRIZIONE AL REGISTRO DEI LIBERI-PROFESSIONISTI CHE SVOLGONO ATTIVITA SANITARIE, SOCIO-SANITARIE E SOCIO-EDUCATIVE Legge n.

ISCRIZIONE AL REGISTRO DEI LIBERI-PROFESSIONISTI CHE SVOLGONO ATTIVITA SANITARIE, SOCIO-SANITARIE E SOCIO-EDUCATIVE Legge n. Marca da bollo 10 Spett.le Ufficio del Lavoro SEDE ISCRIZIONE AL REGISTRO DEI LIBERI-PROFESSIONISTI CHE SVOLGONO ATTIVITA SANITARIE, SOCIO-SANITARIE E SOCIO-EDUCATIVE Legge n.28/1991 Il sottoscritto Cod.

Dettagli

REGIONE PIEMONTE AZIENDA SANITARIA LOCALE BI -------------------------------------- Via Marconi, 23 13900 Biella

REGIONE PIEMONTE AZIENDA SANITARIA LOCALE BI -------------------------------------- Via Marconi, 23 13900 Biella REGIONE PIEMONTE AZIENDA SANITARIA LOCALE BI -------------------------------------- Via Marconi, 23 13900 Biella LAVORARE SICURI! Formazione e informazione dei lavoratori per l igiene e la sicurezza sul

Dettagli

R e g i o n e L a z i

R e g i o n e L a z i o R e g i o n e L a z i Titolo del Progetto o del programma: E possibile rendere sicure le sostanze pericolose Identificativo della Linea o delle Linee di intervento generale/i : Prevenzione degli eventi

Dettagli

OPERATORE IMPIANTI ELETTRICI NAUTICA

OPERATORE IMPIANTI ELETTRICI NAUTICA OPERATORE IMPIANTI ELETTRICI NAUTICA L'elettricista impiantista nautico trova impiego all'interno di piccole e medie imprese di impiantistica e di manutenzione elettrica, di aziende che operano nel campo

Dettagli

FASCICOLO n 1 REQUISITI MINIMI STRUTTURALI E TECNOLOGICI GENERALI VERIFICA ASL AI SENSI DEL D.P.R. 14/01/97 E DELLA D.G.R. N.7/5724 DEL 27/07/01

FASCICOLO n 1 REQUISITI MINIMI STRUTTURALI E TECNOLOGICI GENERALI VERIFICA ASL AI SENSI DEL D.P.R. 14/01/97 E DELLA D.G.R. N.7/5724 DEL 27/07/01 FASCICOLO n 1 REQUISITI MINIMI STRUTTURALI E TECNOLOGICI GENERALI VERIFICA ASL AI SENSI DEL D.P.R. 14/01/97 E DELLA D.G.R. N.7/5724 DEL 27/07/01 STRUTTURE DI RICOVERO E CURA, ODONTOIATRICHE MONOSPECIALISTICHE,

Dettagli

1) QUALI BENI MOBILI SONO INTERESSATI DALLA MESSA A NORMA? 2) QUALI SONO LE NORMATIVE DI RIFERIMENTO TECNICO CHE

1) QUALI BENI MOBILI SONO INTERESSATI DALLA MESSA A NORMA? 2) QUALI SONO LE NORMATIVE DI RIFERIMENTO TECNICO CHE 1) QUALI BENI MOBILI SONO INTERESSATI DALLA MESSA A NORMA? 2) QUALI SONO LE NORMATIVE DI RIFERIMENTO TECNICO CHE RIGUARDANO LA VENDITA DEI MACCHINARI? Pagina 1 di 18 Convegno fallimentare - 9 novembre

Dettagli

VERIFICHE ELETTRICHE ED APPARECCHI ELETTROMEDICALI NEGLI STUDI ODONTOIATRICI

VERIFICHE ELETTRICHE ED APPARECCHI ELETTROMEDICALI NEGLI STUDI ODONTOIATRICI VERIFICHE ELETTRICHE ED APPARECCHI ELETTROMEDICALI NEGLI STUDI ODONTOIATRICI Attività soggette Per luoghi ad uso medico la Norma CEI 64/8 intende qualsiasi locale destinato a scopi diagnostici, terapeutici,

Dettagli

La nuova regola tecnica di prevenzione incendi per le strutture sanitarie

La nuova regola tecnica di prevenzione incendi per le strutture sanitarie CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO Comando Provinciale di Lecco La nuova regola tecnica di prevenzione incendi per le strutture sanitarie Lecco, 16 Settembre 2015 La rete ospedaliera, nuovi modelli organizzativi

Dettagli

Comunicazione di inizio attività redatta ai sensi della L.R. 8/2007 per cambio di titolarità in struttura sanitaria privata esistente e dedicata a:

Comunicazione di inizio attività redatta ai sensi della L.R. 8/2007 per cambio di titolarità in struttura sanitaria privata esistente e dedicata a: Alla ASL di Milano Dipartimento di Prevenzione Medico Sc Igiene e Sanità Pubblica SS U.O. Territoriale n... Via Comunicazione di inizio attività redatta ai sensi della L.R. 8/2007 per cambio di titolarità

Dettagli

ove va dei tarmaci r^x Giornal io Do MARIA ALESSANDRA RIZZOTTI DIN!

ove va dei tarmaci r^x Giornal io Do MARIA ALESSANDRA RIZZOTTI DIN! r^x otidiano Giornal izio Trec wm DIN! garantisc CHIRURG1AESTETI MARIA ALESSANDRA RIZZOTTI senza la^biar traccia ove va dei tarmaci V Come nascono, quanto costano e come si distribuiscono i medicinali.

Dettagli

PLASMA FREDDO+ DIATERMIA CAPACITIVA. L unico dispositivo sicuro e indolore per la Rigenerazione Superficiale e Profonda della Cute

PLASMA FREDDO+ DIATERMIA CAPACITIVA. L unico dispositivo sicuro e indolore per la Rigenerazione Superficiale e Profonda della Cute PLASMA FREDDO+ DIATERMIA CAPACITIVA L unico dispositivo sicuro e indolore per la Rigenerazione Superficiale e Profonda della Cute INNOVATIVA ECONOMICA INDOLORE DI FACILE UTILIZZO PORTATILE PLASMA FREDDO

Dettagli

Corso di Formazione per Estetiste Assistente di Studio di Medicina Estetica

Corso di Formazione per Estetiste Assistente di Studio di Medicina Estetica Corso di Formazione per Estetiste Assistente di Studio di Medicina Estetica Accreditato mediante Provider presso la Regione Lazio Direttore del Corso : Prof. Leonardo Tamassia Medico Estetico Titolo di

Dettagli

/HJJLSULQFLSDOLLQWHPDGL VLFXUH]]DGHJOLLPSLDQWLHOHWWULFL

/HJJLSULQFLSDOLLQWHPDGL VLFXUH]]DGHJOLLPSLDQWLHOHWWULFL /HJJLSULQFLSDOLLQWHPDGL VLFXUH]]DGHJOLLPSLDQWLHOHWWULFL DPR n 547/55 1RUPHSHUODSUHYHQ]LRQHGHJOLLQIRUWXQLVXO ODYRUR Legge n 186/68 'LVSRVL]LRQLFRQFHUQHQWLODSURGX]LRQHGL PDWHULDOLDSSDUHFFKLDWXUHPDFFKLQDULLQVWDOOD]LRQLHLPSLDQWL

Dettagli

Più giovane e bella senza bisturi

Più giovane e bella senza bisturi Dalla scrivania della Dott.ssa Stefania Enginoli Per noi donne la bellezza non è solo un fatto puramente estetico ma qualcosa di molto più profondo e significativo. Lo sguardo, il viso e il corpo sono

Dettagli

ringiovanire una scienza

ringiovanire una scienza ringiovanire una scienza Sweden&Martina S.p.A. Via Veneto 10 35020 Due Carrare (Pd) Italy Tel. 049 91.24.300 Fax 049 91.24.290 www.sweden-martina.it Il trascorrere del tempo e l invecchiamento sono processi

Dettagli

operatore del benessere estetica diurno triennale 990 ore

operatore del benessere estetica diurno triennale 990 ore DDIF operatore del benessere estetica diurno triennale 990 ore Il corso forma una figura professionale che opera in un ambito polivalente e che offre prestazioni rivolte alla persona nel suo aspetto fisico

Dettagli

Il Relatore, Flavio Tosi, Assessore alle Politiche Sanitarie, riferisce quanto segue.

Il Relatore, Flavio Tosi, Assessore alle Politiche Sanitarie, riferisce quanto segue. 8^ legislatura Deliberazione della Giunta n. 2420 del 9-08-2005 Presidente V. Presidente Assessori Segretario Giancarlo Luca Renato Giancarlo Marialuisa Oscar Antonio Elena Fabio Massimo Renzo Flavio Stefano

Dettagli

INFORMATIVA AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI E SENSIBILI CON DOSSIER SANITARIO ELETTRONICO (DSE) E/O CON FASCICOLO SANITARIO ELETTRONICO (FSE)

INFORMATIVA AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI E SENSIBILI CON DOSSIER SANITARIO ELETTRONICO (DSE) E/O CON FASCICOLO SANITARIO ELETTRONICO (FSE) Sede legale: Via G. Cusmano, 24 90141 PALERMO C.F. e P. I.V.A.: 05841760829 INFORMATIVA AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI E SENSIBILI CON DOSSIER SANITARIO ELETTRONICO (DSE) E/O CON FASCICOLO SANITARIO

Dettagli

19 - INDICE DELLA MATERIA SICUREZZA ELETTRICA ED ELETTROTECNICA

19 - INDICE DELLA MATERIA SICUREZZA ELETTRICA ED ELETTROTECNICA 19 - INDICE DELLA MATERIA SICUREZZA ELETTRICA ED ELETTROTECNICA D294 Corso teorico-pratico addetti ai lavori elettrici CEI 11-27:2014... pag. 2 D291 Corso di aggiornamento CEI 11-27-2014 per addetti ai

Dettagli

FORMAZIONE SULLA SICUREZZA TESTO UNICO SULLA SICUREZZA D.Lgs. 81/2008

FORMAZIONE SULLA SICUREZZA TESTO UNICO SULLA SICUREZZA D.Lgs. 81/2008 Attività F. e S. D.Lg.81/2008 FORMAZIONE SULLA SICUREZZA TESTO UNICO SULLA SICUREZZA D.Lgs. 81/2008 e D. Lgs. 106/2009 8(orrettivo del D.Lgs. 81/08) IIS Da Vinci Ripamonti Formazione docenti di nuova nomina

Dettagli

INDAGINE STATISTICA 2015

INDAGINE STATISTICA 2015 INDAGINE STATISTICA 2015 1 SOMMARIO: Costanza del trattamento in relazione alla città nella quale lo stesso viene eseguito... 3 La costanza del trattamento nei piccoli centri... 4 Classifica dei trattamenti

Dettagli

Generalità sui prodotti cosmetici, Breve rassegna sulla normativa di riferimento, Cenni sulla composizione dei cosmetici e loro principali alterazioni

Generalità sui prodotti cosmetici, Breve rassegna sulla normativa di riferimento, Cenni sulla composizione dei cosmetici e loro principali alterazioni Generalità sui prodotti cosmetici, Breve rassegna sulla normativa di riferimento, Cenni sulla composizione dei cosmetici e loro principali alterazioni a cura di Sergio Carasi (Responsabile SISP ASL Brescia)

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. L Ambulatorio Monospecialistico è una struttura privata tesa all esercizio dell Odontoiatria.

CARTA DEI SERVIZI. L Ambulatorio Monospecialistico è una struttura privata tesa all esercizio dell Odontoiatria. CARTA DEI SERVIZI Presentazione dello Studio L Ambulatorio Monospecialistico è una struttura privata tesa all esercizio dell Odontoiatria. L Ambulatorio è privo di barriere architettoniche per l'accesso

Dettagli

GUIDA ALLA MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI ELETTRICI

GUIDA ALLA MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI ELETTRICI NORME CEI 0-10 GUIDA ALLA MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI ELETTRICI La guida contiene le indicazioni relative alla manutenzione degli impianti elettrici di bassa tensione allo scopo di favorire il mantenimento

Dettagli

Impianti elettrici in edifici adibiti ad uso medico

Impianti elettrici in edifici adibiti ad uso medico V.I.T.E.S.A. Impianti elettrici in edifici adibiti ad uso medico Dott. Ing. Pietro Antonio SCARPINO Professore a contratto Università di Firenze e Libero Professionista Un po di storia Decreto del Duce

Dettagli

il legale rappresentante Angeli SRL

il legale rappresentante Angeli SRL Pulsazione Portuense Via Pasquale Baffi, 41 ROMA Tel.-+39 0664691833 e-mail: pulsazioneportuense12@gmail.com Oggetto: Proposta Convenzione Spett. le Sig. Ferrante Marcello Ministero della Giustizia Via

Dettagli

RISCHI DERIVANTI DALL USO DI APPARECCHIATURE ELETTRICHE

RISCHI DERIVANTI DALL USO DI APPARECCHIATURE ELETTRICHE Pagina 1 di 5 INDICE Scopo Riferimenti normativi Campo di applicazione Responsabilità ed aggiornamento Rischi derivanti dall uso di apparecchiature a funzionamento elettrico Cautele e misure di prevenzione

Dettagli

Sala Biagi CNA Bologna, 4 aprile 2012 Rossella Ricciardelli Product Manager

Sala Biagi CNA Bologna, 4 aprile 2012 Rossella Ricciardelli Product Manager LA SICUREZZA DELLE MACCHINE Sala Biagi CNA Bologna, 4 aprile 2012 Rossella Ricciardelli Product Manager Le origini della Società CERMET è stato fondato nel 1985 per valorizzare l'immagine dell'azienda

Dettagli

Medici e Pediatri di Famiglia

Medici e Pediatri di Famiglia Medici e Pediatri di Famiglia L assistenza del medico e del pediatra di famiglia Il Medico di Medicina Generale (MMG) ed il Pediatra di Famiglia (PdF) sono le figure di riferimento per ogni problema che

Dettagli

DongBang Medical Group

DongBang Medical Group DongBang Medical Group Nasce a Chung Nam, Korea nel 1987. E il maggiore produttore mondiale di aghi per agopuntura. Gli aghi di alta qualità DongBang sono universalmente conosciuti per la loro punta acuminata,

Dettagli

dermenergy MicroRoll Anti-ageing Rivitalizzazione Cutanea

dermenergy MicroRoll Anti-ageing Rivitalizzazione Cutanea dermenergy MicroRoll Anti-ageing Rivitalizzazione Cutanea Caratteristiche Il Micro-Needling, o Skin-Needling, è un trattamento di bio-rimodellamento meccanico per il ringiovanimento cutaneo e per il miglioramento

Dettagli

AMBULATORIO ODONTOIATRICO

AMBULATORIO ODONTOIATRICO Per ambulatorio odontoiatrico si intende la struttura intra od extraospedaliera nella quale sono eseguite prestazioni odontoiatriche. REQUISITI STRUTTURALI SI NO Ogni ambulatorio odontoiatrico dispone,

Dettagli

Riccardo Di Liberto Struttura Complessa di Fisica Sanitaria Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo -Pavia

Riccardo Di Liberto Struttura Complessa di Fisica Sanitaria Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo -Pavia Effetti biologici derivanti da dall interazione tra fasci laser utilizzati nelle applicazioni industriali ed il corpo umano Riccardo Di Liberto Struttura Complessa di Fisica Sanitaria Fondazione IRCCS

Dettagli

PROPOSTA DI POLIZZA per la copertura della Responsabilità Civile Professionale del Medico e del Dentista

PROPOSTA DI POLIZZA per la copertura della Responsabilità Civile Professionale del Medico e del Dentista Professioni FONDIARIA - SAI S.p.A. Sede Legale Firenze 50129 - Piazza della Libertà, 6 Direzione Torino 10126 - Corso Galileo Galilei, 12 Direzione Firenze 50129 - Via Lorenzo il Magnifico, 1 www.fondiaria-sai.it

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ATTIVITA DI ESTETISTA E DEI TRATTAMENTI DI TATUAGGIO E DI PIERCING.

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ATTIVITA DI ESTETISTA E DEI TRATTAMENTI DI TATUAGGIO E DI PIERCING. CITTA' di GARDONE VAL TROMPIA (Provincia di Brescia) REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ATTIVITA DI ESTETISTA E DEI TRATTAMENTI DI TATUAGGIO E DI PIERCING. Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

Claudia Gistri Giancarlo Caputo CERTIQUALITY

Claudia Gistri Giancarlo Caputo CERTIQUALITY I requisiti per la certificazione del sistema di gestione sicurezza Claudia Gistri Giancarlo Caputo CERTIQUALITY Seminario La gestione ed il controllo del Rischio Industriale Bergamo, 20 dicembre 2005

Dettagli

SGSL UN SISTEMA PER LA GESTIONE DELLA SICUREZZA SUL LAVORO NELLA SCUOLA

SGSL UN SISTEMA PER LA GESTIONE DELLA SICUREZZA SUL LAVORO NELLA SCUOLA SGSL UN SISTEMA PER LA GESTIONE DELLA SICUREZZA SUL LAVORO NELLA SCUOLA COSA È IN PRATICA UN SISTEMA DI GESTIONE? L insieme delle regole e dei processi di funzionamento di un organizzazione. Comprende:

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI

DOCUMENTO DI SINTESI Modulo Relazione audit M_PQ-8-01_03 ed. 3 rev. 00 1 giugno 2010 DOCUMENTO DI SINTESI Modalità di gestione delle registrazioni delle manutenzioni preventive e correttive delle apparecchiature Gennaio 2013

Dettagli

M.D.SERVICE IMPIANTI INDUSTRIALI SERVIZI TECNICI SANITARI TECHNICAL CONSULTING

M.D.SERVICE IMPIANTI INDUSTRIALI SERVIZI TECNICI SANITARI TECHNICAL CONSULTING Spett.le Nominativo/ragione sociale indirizzo CAP, località e provincia Cernusco sul Naviglio, 22 ottobre 2015 Alla cortese attenzione del Dottor Oggetto: Proposta per i seguenti servizi: - esecuzione

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 911. Disciplina dell attività di onicotecnico

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 911. Disciplina dell attività di onicotecnico Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 911 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa dei senatori GRAMAZIO, CIARRAPICO e CALIGIURI COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 16 LUGLIO 2008 Disciplina dell attività di onicotecnico

Dettagli

CITTA DI FINALE LIGURE SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA E SVILUPPO ECONOMICO

CITTA DI FINALE LIGURE SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA E SVILUPPO ECONOMICO R E P U B B L I C A I T A L I A N A CITTA DI FINALE LIGURE SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA E SVILUPPO ECONOMICO Servizio Sportello Unico Attività Produttive REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ATTIVITA DI

Dettagli

PROCEDURA PR03 - Documentazione e Registrazioni del SGQ

PROCEDURA PR03 - Documentazione e Registrazioni del SGQ AZIENDA SANITARIA LOCALE TO1 - SC MEDICINA LEGALE TO1 - OBITORIO CIVICO PROCEDURA PR03 - Documentazione e Registrazioni del SGQ Edizione 2 Approvata dal Direttore della SC Medicina Legale Emessa dal Referente

Dettagli

LA SICUREZZA NELLA MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI E DELLE APPARECCHIATURE ELETTRICHE

LA SICUREZZA NELLA MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI E DELLE APPARECCHIATURE ELETTRICHE LA SICUREZZA NELLA MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI E DELLE APPARECCHIATURE ELETTRICHE Scopo della tesi Questa tesi si propone di fornire una serie di procedure per l esecuzione IN SICUREZZA dei lavori elettrici,

Dettagli

STUDIO PROFESSIONALE MEDICO

STUDIO PROFESSIONALE MEDICO Gli Studi Professionali Medici (SPM) sono strutture nelle quali è esercitata un attività sanitaria in cui il profilo professionale prevale su quello organizzativo. Tale profilo è riscontrabile non solo

Dettagli

CAMPI DI APPLICAZIONE 26/11/2011. Scaricato da www.sunhope.it 1 MALFORMAZIONI CONGENITE TRAUMI TUMORI COLLABORAZIONE CON ALTRE SPECIALITA ESTETICA

CAMPI DI APPLICAZIONE 26/11/2011. Scaricato da www.sunhope.it 1 MALFORMAZIONI CONGENITE TRAUMI TUMORI COLLABORAZIONE CON ALTRE SPECIALITA ESTETICA Seconda Università degli studi di Napoli Cattedra di Chirurgia Plastica e Ricostruttiva Direttore: Prof. Francesco D Andrea Società Italiana di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica segr. Prof.

Dettagli

Corsi di formazione Haccp

Corsi di formazione Haccp Corsi di formazione Haccp La Normativa HACCP o Autocontrollo alimentare disciplina le regole di igiene nei luoghi di lavoro ove si preparano, si immagazzinano o si distribuiscono alimenti o bevande. Il

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE LAVORI ELETTRICI

CORSO DI FORMAZIONE LAVORI ELETTRICI Spettabile cliente Ripristinando una consuetudine, che ci ha caratterizzato per anni, il Ceire organizza presso la sede Finpolo di Cella, un : CORSO DI FORMAZIONE LAVORI ELETTRICI per ottenere la qualifica

Dettagli

Il/La sottoscritto/a. Nato a il residente a in Via domicilio tel. E-Mail

Il/La sottoscritto/a. Nato a il residente a in Via domicilio tel. E-Mail RICHIESTA PUBBLICITA SANITARIA Strutture complesse Marca da Bollo (Solo Regione) AL SIGNOR DIRIGENTE REGIONALE DIREZIONE PER I SERVIZI SOCIO-SANITARI DORSODURO 3493 30123 VENEZIA AL SIG. PRESIDENTE DELL

Dettagli

AREE DI APPLICAZIONE RUGHE E SOLCHI DEL VOLTO CICATRICI IPOPIGMENTATE CICATRICI CONTRATTE SOLCHI CICATRIZIALI POST ACNE SMAGLIATURE VITILIGINE

AREE DI APPLICAZIONE RUGHE E SOLCHI DEL VOLTO CICATRICI IPOPIGMENTATE CICATRICI CONTRATTE SOLCHI CICATRIZIALI POST ACNE SMAGLIATURE VITILIGINE Angela Terlizzi LA STORIA Un pioniere dello Skin Needling e stato il dott. Andre Camirand, chirurgo plastico canadese che fece un importante pubblicazione nel 1997 descrivendo la sua esperienza con questo

Dettagli

DM.9 agosto 2000 LINEE GUIDA PER L ATTUAZIONE DEL SISTEMA DI GESTIONE DELLA SICUREZZA TITOLO I POLITICA DI PREVENZIONE DEGLI INCIDENTI RILEVANTI

DM.9 agosto 2000 LINEE GUIDA PER L ATTUAZIONE DEL SISTEMA DI GESTIONE DELLA SICUREZZA TITOLO I POLITICA DI PREVENZIONE DEGLI INCIDENTI RILEVANTI DM.9 agosto 2000 LINEE GUIDA PER L ATTUAZIONE DEL SISTEMA DI GESTIONE DELLA SICUREZZA TITOLO I POLITICA DI PREVENZIONE DEGLI INCIDENTI RILEVANTI Articolo 1 (Campo di applicazione) Il presente decreto si

Dettagli

DELIBERA n. 11/13 della seduta del 31 luglio 2013

DELIBERA n. 11/13 della seduta del 31 luglio 2013 DELIBERA n. 11/13 della seduta del 31 luglio 2013 Definizione degli indirizzi in materia di certificazione di qualità delle imprese che effettuano trasporti di merci pericolose, di derrate deperibili,

Dettagli

La gestione dei gas medicinali e la formazione degli operatori

La gestione dei gas medicinali e la formazione degli operatori SOCIETA ITALIANA DI FARMACIA OSPEDALIERA E DEI SERVIZI FARMACEUTICI DELLE AZIENDE SANITARIE La gestione dei gas medicinali e la formazione degli operatori 11 giugno 2007 Annamaria Nicchia - U.O.S.C. di

Dettagli

Le guide alla chirurgia estetica del Dott. Eugenio Gandolfi. www.eugeniogandolfi.com. Fraxel

Le guide alla chirurgia estetica del Dott. Eugenio Gandolfi. www.eugeniogandolfi.com. Fraxel Fraxel Perchè fare il trattamento Fraxel da chi l'ha portato in Italia, lavora con i suoi inventori, ha pubblicato lo studio con più casi al mondo e lo insegna ad altri medici. Dott. Eugenio GandolfiTutti

Dettagli

Codice di comportamento delle carrozzerie

Codice di comportamento delle carrozzerie Codice di comportamento delle carrozzerie Articolo 1 Finalità 1. Il presente Codice di comportamento contiene norme finalizzate a qualificare le imprese che esercitano attività di carrozzeria secondo principi

Dettagli

Procedure di lavoro in ambienti confinati Livello specialistico

Procedure di lavoro in ambienti confinati Livello specialistico Procedure di lavoro in ambienti confinati Livello specialistico La formazione riferita a questo modulo formativo intende far acquisire le nozioni relative alla normativa e ai processi operativi che governano

Dettagli

Medici di Famiglia Cislago Via C. Battisti 1451, Cislago Tel. 0296382050 Fax 0296382050. Carta dei servizi

Medici di Famiglia Cislago Via C. Battisti 1451, Cislago Tel. 0296382050 Fax 0296382050. Carta dei servizi Medici di Famiglia Cislago Via C. Battisti 1451, Cislago Tel. 0296382050 Fax 0296382050 Carta dei servizi INFORMAZIONI GENERALI Scopo di questa Carta dei servizi è quello di offrire le informazioni per

Dettagli

DI TERRA DI PROTEZIONE DALLE SCARICHE ATMOSFERICHE ELETTRICO IN LUOGO CON PERICOLO DI ESPLOSIONE (D.M. 22/12/58 TAB. A e B)

DI TERRA DI PROTEZIONE DALLE SCARICHE ATMOSFERICHE ELETTRICO IN LUOGO CON PERICOLO DI ESPLOSIONE (D.M. 22/12/58 TAB. A e B) MODULO DI TRASMISSIONE DELLA DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ PER LA MESSA IN SERVIZIO DELL IMPIANTO (Art. 2, comma 2 e Art. 5, comma 3 del DPR 22 ottobre 2001, n. 462): DI TERRA DI PROTEZIONE DALLE SCARICHE

Dettagli

REGOLAMENTO USCITE DIDATTICHE E VIAGGI DI ISTRUZIONE

REGOLAMENTO USCITE DIDATTICHE E VIAGGI DI ISTRUZIONE REGOLAMENTO USCITE DIDATTICHE E VIAGGI DI ISTRUZIONE Il rispetto delle regole si rende necessario anche all esterno della scuola, in particolare durante le uscite scolastiche che costituiscono per gli

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Tel. Mail Nazionalità Sola Margherita Giuseppina Via Volta 85, Lambrugo, 22045,Como (031607859)

Dettagli

strutture private. Funzioni, compiti e responsabilità del Direttore Sanitario/Tecnico

strutture private. Funzioni, compiti e responsabilità del Direttore Sanitario/Tecnico Corso per Direttori Sanitari di strutture private. Funzioni, compiti e responsabilità del Direttore Sanitario/Tecnico ORDINE PROVINCIALE DEI MEDICI CHIRURGHI E DEGLI ODONTOIATRI MODENA 8 MAGGIO 2007 Dr

Dettagli

Percorso n 3 Convalide e controlli sulle apparecchiature

Percorso n 3 Convalide e controlli sulle apparecchiature Percorso n 3 Convalide e controlli sulle apparecchiature Convalida delle LAVAENDOSCOPI 1 Fulvio Toresani CONVALIDA Convalide e controlli sulle attrezzature Prove di Tipo / Prove di Fabbrica Prerequisiti

Dettagli

Norma CEI EN 50110 Norma CEI 11-27 Corsi di formazione 1A + 2A

Norma CEI EN 50110 Norma CEI 11-27 Corsi di formazione 1A + 2A Norma CEI EN 50110 Norma CEI 11-27 Corsi di formazione 1A + 2A COMITATO ELETTROTECNICO ITALIANO LAVORI IN PROSSIMITÁ DI IMPIANTI ELETTRICI E LAVORI ELETTRICI SOTTO TENSIONE IN BT E FUORI TENSIONE IN AT

Dettagli

COMUNE DI BRESCIA SETTORE SPORTELLI DELL EDILIZIA E DELLE IMPRESE

COMUNE DI BRESCIA SETTORE SPORTELLI DELL EDILIZIA E DELLE IMPRESE COMUNE DI BRESCIA SETTORE SPORTELLI DELL EDILIZIA E DELLE IMPRESE REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ATTIVITA DI ESTETISTA E DEI TRATTAMENTI DI TATUAGGIO E DI PIERCING. Approvato con deliberazione del

Dettagli

LA BELLEZZA NELLO SGUARDO L intervento di blefaroplastica

LA BELLEZZA NELLO SGUARDO L intervento di blefaroplastica LA BELLEZZA NELLO SGUARDO L intervento di blefaroplastica In che cosa consiste l intervento? La blefaroplastica è un intervento mirato a correggere gli eccessi cutanei palpebrali e a eliminare le borse

Dettagli

(Atti legislativi) REGOLAMENTI

(Atti legislativi) REGOLAMENTI 22.12.2010 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 339/1 I (Atti legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (UE) N. 1210/2010 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 15 dicembre 2010 relativo all autenticazione

Dettagli

MANUALE INFORMATIVO IN MATERIA DI SICUREZZA

MANUALE INFORMATIVO IN MATERIA DI SICUREZZA Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO CROCE Via Porrettana, 97 40033 Casalecchio di Reno (BO) Tel.051 598372 fax 051 6192124 e-mail: iccroce@iccroce.org sito web:

Dettagli

Regolamento per lo svolgimento di attività di ispezione in qualità di Organismo di Ispezione di Tipo A.

Regolamento per lo svolgimento di attività di ispezione in qualità di Organismo di Ispezione di Tipo A. Regolamento per lo svolgimento di attività di ispezione in qualità di Organismo di Ispezione di Tipo A. In vigore dal 06. 07. 2011 RINA Via Corsica 12 16128 Genova - Italia tel +39 010 53851 fax +39 010

Dettagli

LISTINO PREZZI TRATTAMENTI ESTETICI

LISTINO PREZZI TRATTAMENTI ESTETICI LISTINO PREZZI TRATTAMENTI ESTETICI 2011 TRATTAMENTI ESTETICI BIO-ENERGETICI METODO CHENOT ESTETICA TRADIZIONALE MASSAGGIO ENERGETICO 115,00 MANICURE (CON SMALTO) 45,00 ( 60,00) TRATTAMENTO ADDOME 115,00

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica N. 1796. Disciplina dell attività di onicotecnico. d iniziativa del senatore GIOVANARDI XVII LEGISLATURA

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica N. 1796. Disciplina dell attività di onicotecnico. d iniziativa del senatore GIOVANARDI XVII LEGISLATURA Senato della Repubblica XVII LEGISLATURA N. 1796 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa del senatore GIOVANARDI COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 4 MARZO 2015 Disciplina dell attività di onicotecnico TIPOGRAFIA DEL

Dettagli

Le strutture Veterinarie nella Regione Marche

Le strutture Veterinarie nella Regione Marche Contributi pratici Roberto Giordani Presidente Ordine di Ancona Matteo Violini Libero Professionista Le strutture Veterinarie nella Regione Marche alla luce della recente normativa L accordo Stato Regioni

Dettagli

SPECIALISTI IN ESTETICA MEDICALE LUMIX LIBERI DAI PELI SUPERFLUI

SPECIALISTI IN ESTETICA MEDICALE LUMIX LIBERI DAI PELI SUPERFLUI M E D I C A L SPECIALISTI IN ESTETICA MEDICALE LUMIX LIBERI DAI PELI SUPERFLUI C L I N I C A L B E A U T Y E Q U I P M E N T LUMIX LIBERI DAI PELI SUPERFLUI CCERTIFIED RENEVE MEDICAL PARTNER ERTIFIED RENEVE

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI ESTETISTA INDICE

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI ESTETISTA INDICE Approvato con deliberazione di C.C. n. 6 del 30.01.2004 Modificato con deliberazione di C.C. n. 81 del 29.11.2004 REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI ESTETISTA INDICE CAPO I Disposizioni generali

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA Approvata con deliberazione C.C. n. 4 del 18.02.1999 integrata con deliberazione C.C. n. 18 del 09.03.1999. ART. 1 FINALITA ART. 2 FUNZIONAMENTO ART. 3 MODALITA

Dettagli

Impianti elettrici negli ambienti medici

Impianti elettrici negli ambienti medici Impianti elettrici negli ambienti medici Un po di storia Panorama Legislativo per la realizzazione degli impianti Decreto del Duce e del Fascismo 29/07/1939 Approvazione per le costruzioni ospedaliere

Dettagli

Servizio Accertamenti a Tutela della Fede Pubblica CCIAA Milano

Servizio Accertamenti a Tutela della Fede Pubblica CCIAA Milano Pubblica CCIAA Milano La competenza Le funzioni di autorità di vigilanza per il controllo della conformità dei giocattoli alle disposizioni del presente decreto legislativo sono svolte dal Ministero dello

Dettagli