!&'()*!"#!$% XIII. 3 Capitolo 1 Introduzione alle lavorazioni non convenzionali di Michele Monno

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "!&'()*!"#!$% XIII. 3 Capitolo 1 Introduzione alle lavorazioni non convenzionali di Michele Monno"

Transcript

1 !"#!$% XI XIII XV Premessa Autori Notazioni e simboli 3 Capitolo 1 Introduzione alle lavorazioni non convenzionali di Michele Monno Lavorazioni a ultrasuoni Lavorazioni water jet e abrasive water jet Lavorazioni Chimiche Tranciatura fotochimica, p Lavorazioni elettrochimiche Elettroerosione Elettroerosione a filo, p Lavorazioni Laser Lavorazioni con fascio di elettroni o di ioni Lavorazioni ad arco plasma 20 Bibliografia 21 Capitolo 2 Processi termici: modellazione Meccanismi di scambio termico Conduzione, p Convezione, p Irraggiamento, p Principio di conservazione dell energia, p Equazione di Fourier Sorgenti di calore, p Condizioni al contorno, p Metodi risolutivi dell equazione di Fourier Sorgente stazionaria, p Sorgente estesa: fase di spegnimento, p Il metodo delle immagini, p Sorgente in movimento, p Bibliografia 49 Capitolo 3 Processi termici: fondamenti di laser La natura duale della luce

2 +!!&'()* La luce come campo elettromagnetico: le onde elettromagnetiche, p La natura corpuscolare della luce: i fotoni, p I fenomeni fisici alla base del processo Inversione della popolazione, p Emissione stimolata, p Risonanza, p Proprietà del fascio laser Monocromaticità, p Collimazione, p Coerenza, p Brillanza, p Fluenza, p Irradianza, p Profilo spaziale Diametro del fascio, p Modo elettromagnetico trasversale (TEM), p Profilo temporale Polarizzazione Efficienza Efficienza quantica, p Efficienza, esempi, p Bibliografia 75 Capitolo 4 Processi termici: la tecnologia laser Il processo tecnologico Il principio fisico di base, p Interazioni Laser-Materiale, p Assorbimento interno, p Effetti termici sul materiale, p Classificazione delle lavorazioni, p Parametri di processo, p Impianti Componenti di un sistema laser industriale, p Sorgenti laser, p Sistemi per il trasporto del laser, p Sistemi di focalizzazione del fascio, p Sistemi di movimentazione, p Sistemi ausiliari, p Sicurezza degli impianti, p Applicazioni Taglio, p Effetto dei parametri di processo sulla qualità di taglio, p Qualità del taglio, p Saldatura, p Effetto dei parametri di processo sulla qualità della saldatura, p Altre applicazioni, p Bibliografia 173 Capitolo 5 Processi termici: lavorazioni ad arco plasma di Michele Monno, Barbara Previtali, Matteo Strano Il processo tecnologico Il principio fisico di base, p Lo stato di plasma, p Funzionamento della torcia, p I parametri di processo, p Impianti Sistema ad alta definizione (HDP), p Componenti del sistema di taglio plasma, p Applicazioni Saldatura, p Deposizioni tramite plasma, p Sintesi di polveri sottili mediante plasma, p Decomposizione tramite plasma, p Applicazioni metallurgiche, p Taglio, p Qualità del taglio, p Bibliografia 221 Capitolo 6 Processi termici: lavorazioni mediante elettroerosione (EDM) di Michele Monno, Matteo Strano, Massimiliano Annoni Il processo tecnologico

3 +!! Il principio fisico di base, p Circuiti per la generazione degli impulsi-circuito di Lazarenko, p Parametri di processo, p Impianti Dielettrico, p Elettrodi, p Applicazioni Qualità, p Elettroerosione a filo, p Confronto con altre tecnologie, p Bibliografia 241 Capitolo 7 Processi termici: lavorazioni mediante fascio ionico (EBM) di Michele Monno Il processo tecnologico Il principio fisico di base, p Parametri di processo, p Impianti Sistema di generazione del fascio elettronico, p Sistema di alimentazione, p Applicazioni Qualità 251 Bibliografia 253 Capitolo 8 Processi meccanici: la tecnologia water jet / abrasive water jet (WJ /AWJ) di Michele Monno, Massimiliano Annoni, Francesco Arleo, Alessandra Pighi Il processo tecnologico Il principio fisico di base, p Modellazione del solco di taglio, p I parametri di processo, p Le relazioni tra i parametri del processo WJ /AWJ, p Impianti Classificazione dei getti d acqua, p Componenti di un impianto AWJ, p L impianto di trattamento dell acqua, p Circuito idraulico, p Sistema di pompaggio, p Sistema di adduzione dell abrasivo, p Testa di taglio, p Sistema di movimentazione e vasca di raccolta, p Applicazioni Applicazioni speciali, p Applicazioni innovative, p Taglio, p Potenzialità e limiti dell applicazione di taglio, p Qualità del taglio, p Modellazione del processo di taglio, p Bibliografia 329 Capitolo 9 Costi, usura e ottimizzazione del processo di taglio AWJ di Michele Monno, Matteo Strano, Massimiliano Annoni, Alessandra Pighi Definizione dei dati tecnologici del problema Definizione dei dati economici Un modello di costo, p Ulteriori ipotesi sul modello di costo, p Modello di usura dell ugello focalizzatore Analisi del fenomeno di usura dell ugello focalizzatore, p Parametri di influenza sull usura dell ugello, p Modelli di usura per la stima della vita utile dell ugello, p Esempi di ottimizzazione Minimizzazione del costo con vincolo stringente di rugosità, p Minimizzazione del costo con vincolo stringente di conicità, p Rugosità e conicità imposte, p Minimizzazione del costo con conicità e rugosità vincolate a intervalli di accettabilità, p Bibliografia

4 +!!!!&'()* 353 Capitolo 10 Processi meccanici: idroformatura di tubi (THF) di Matteo Strano Processo tecnologico Il principio fisico di base, p Classificazione dei processi THF, p Idroformabilità del componente, p Impianti Pressa, p Sistema di intensificazione, p Utensili, p Applicazioni Qualità, p Idroformatura di lamiere, p Bibliografia 377 Capitolo 11 Processi meccanici: tecnologie di lavorazione a ultrasuoni (USM) di Michele Monno, Matteo Strano, Massimiliano Annoni Processo tecnologico Il principio fisico di base, p Rotative Ultrasonic Machining (RUM), p Parametri di processo, p Impianti Generatore, p Trasduttore, p Il booster, p Sonotrodo, p Utensili, p Applicazioni degli ultrasuoni Lavaggio a ultrasuoni, p Foratura e fresatura a ultrasuoni, p Taglio a ultrasuoni, p Sinterizzazione a ultrasuoni, p La saldatura a ultrasuoni (UltraSonic Metal Welding - USMW) Architettura del sistema USMW, p Parametri del processo USMW, p Bibliografia 403 Capitolo 12 Processi meccanici: lavorazioni micro di Barbara Previtali, Massimiliano Annoni, Lara Rebaioli Basi fisiche delle microlavorazioni meccaniche Effetto di scala, p Effetto del minimo spessore di truciolo, p Presenza di difetti nel materiale in lavorazione, p Effetti microstrutturali, p Forze di taglio in microfresatura, p Impianti per microfresatura Applicazioni Feature realizzabili dalle microlavorazioni meccaniche, p Bibliografia 427 Capitolo 13 Processi elettrochimici: electrochemical machining (ECM) di Michele Monno, Massimiliano Annoni Il processo tecnologico Il principio fisico di base, p Cinetica della lavorazione, p I parametri di processo, p Impianti L utensile, p L elettrolita, p Applicazioni Rimozione di bave, p Foratura, p Full-Form Shaping, p Rettificatura elettrochimica, p Qualità, p Confronto con altre tecnologie, p. 448

5 !, 450 Bibliografia 451 Appendice A Ausili alla comprensione dei modelli termici 451 A.1 Funzione degli errori 452 A.2 Funzioni di Bessel 454 Bibliografia 455 Appendice B Cenni di fisica dei plasmi 455 B.1 Lo stato di plasma 456 B.2 La temperatura nei plasmi 458 B.3 Equilibrio termico locale 460 B.4 Classificazione dei plasmi B.4.1 Plasmi termici, p. 461 B.4.2 Plasmi non termici, p B.5 La neutralità elettrica 465 Bibliografia 467 Appendice C Cenni di elettrochimica di Michele Monno, Massimiliano Annoni 467 C.1 Celle galvaniche C.1.1 Caratteristiche delle pile chimiche, p C.2 Termodinamica della reazione 473 C.3 Potenziali di cella C.3.1 Definizione di potenziale di un semielemento, p. 473 C.3.2 Potenziale standard: semielemento di idrogeno, p C.4 Elettrolisi C.4.1 Il meccanismo di elettrolisi nella cella elettrolitica, p C.5 Leggi di Faraday 481 C.6 Definizioni 482 Bibliografia 483 Indice analitico

Elettroerosione Macchina per elettroerosione

Elettroerosione Macchina per elettroerosione Elettroerosione 1 Macchina per elettroerosione 2 Politecnico di Torino 1 Il processo di elettroerosione Viene generato un campo elettrico tra elettrodo e pezzo Si forma un canale ionizzato tra elettrodo

Dettagli

Tecnologie non convenzionali

Tecnologie non convenzionali Tecnologie non convenzionali Sezione Tecnologie Meccaniche e Produzione 1 Tecnologia Meccanica Sommario Processi tecnologici per asportazione di truciolo Perché Tecnologie Non Convenzionali? Classificazione

Dettagli

LAVORAZIONI NON CONVENZINALI I.T.S.T J.F. KENNEDY - PN

LAVORAZIONI NON CONVENZINALI I.T.S.T J.F. KENNEDY - PN LAVORAZIONI NON CONVENZINALI I.T.S.T J.F. KENNEDY - PN DEFINIZIONE Le Lavorazioni Non Convenzionali (LNC) sono quei processi che utilizzano tecniche di rimozione del materiale per via meccanica, elettrica,

Dettagli

Corso di Tecnologia Meccanica

Corso di Tecnologia Meccanica Corso di Tecnologia Meccanica Modulo 5.2 Lavorazioni non convenzionali LIUC - Ingegneria Gestionale 1 Classificazione Lavorazioni non convenzionali Energia meccanica Energia elettrochimica Energia chimica

Dettagli

Indice Prefazione XIII 1 Introduzione alle tecnologie di fabbricazione 2 Principi fondamentali della produzione per fonderia

Indice Prefazione XIII 1 Introduzione alle tecnologie di fabbricazione 2 Principi fondamentali della produzione per fonderia Indice Prefazione XIII 1 Introduzione alle tecnologie di fabbricazione 1 Introduzione 1 1.1 Processi tecnologici di trasformazione 2 1.1.1 Precisione nelle trasformazioni 5 1.2 Attributi geometrici dei

Dettagli

Introduzione alle tecnologie di fabbricazione Introduzione 1.1 Processi tecnologici di trasformazione 1.2 Attributi geometrici dei prodotti

Introduzione alle tecnologie di fabbricazione Introduzione 1.1 Processi tecnologici di trasformazione 1.2 Attributi geometrici dei prodotti Indice PREFAZIONE RINGRAZIAMENTI DELL EDITORE GUIDA ALLA LETTURA XIII XIV XV 1 Introduzione alle tecnologie di fabbricazione 1 Introduzione 1 1.1 Processi tecnologici di trasformazione 1 1.1.1 Precisione

Dettagli

ASPORTAZIONE DI MATERIALE: PRINCIPALI METODI TRADIZIONALI E INNOVATIVI DI LAVORAZIONE

ASPORTAZIONE DI MATERIALE: PRINCIPALI METODI TRADIZIONALI E INNOVATIVI DI LAVORAZIONE ASPORTAZIONE DI MATERIALE: PRINCIPALI METODI TRADIZIONALI E INNOVATIVI DI LAVORAZIONE (A CURA DI M. MONNO) Componenti e parti meccaniche realizzate mediante processi tecnologici primari (tecniche fusorie,

Dettagli

Corso di Laurea in TECNICHE DI RADIOLOGIA MEDICA, PER IMMAGINI E RADIOTERAPIA

Corso di Laurea in TECNICHE DI RADIOLOGIA MEDICA, PER IMMAGINI E RADIOTERAPIA Corso di Laurea in TECNICHE DI RADIOLOGIA MEDICA, PER IMMAGINI E RADIOTERAPIA Anno: 1 Semestre: 1 Corso integrato: MATEMATICA, FISICA, STATISTICA ED INFORMATICA Disciplina: FISICA MEDICA Docente: Prof.

Dettagli

Tecnologie di saldatura per fusione

Tecnologie di saldatura per fusione La saldatura laser Tecnologie di saldatura per fusione saldatura ad arco (MIG, TIG, SAW, Plasma ecc.) saldatura a gas (ossiacetilenica, ossidrica ecc.) saldatura ad elettroscoria saldatura alluminotermica

Dettagli

= 103.8 10 2 5 = = 1

= 103.8 10 2 5 = = 1 = = π 10 2 = 103.8 10 2 5 = = 1 π =3.2 10 3.810 = 1 5 π = µ = = π = = Industriali: taglio, saldatura, trattamenti di materiali, Misure di distanze e velocità, giroscopi laser Sensori, attuatori a distanza

Dettagli

TAKE CARE HAVE A COATING RIVESTIMENTO STAMPI PER LAVORAZIONI A FREDDO

TAKE CARE HAVE A COATING RIVESTIMENTO STAMPI PER LAVORAZIONI A FREDDO TAKE CARE HAVE A COATING RIVESTIMENTO STAMPI IL RIVESTIMENTO PVD RIVESTIMENTI HDP BREVI CENNI SULLA TECNOLOGIA DI DEPOSIZIONE PVD I trattamenti superficiali possono dividersi in due grandi categorie: trattamenti

Dettagli

Università degli Studi di Bologna

Università degli Studi di Bologna Università degli Studi di Bologna DIEM Dipartimento di Ingegneria delle Costruzioni Meccaniche Nucleari Aeronautiche e di Metallurgia Scuola di Dottorato in Ingegneria Industriale Corso di Dottorato in

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ( modulo redatto da prof. A. Rossi)

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ( modulo redatto da prof. A. Rossi) DISCIPLINA: TECNOLOGIA MECCANICA A.S. 2012/2013 di dipartimento individuale del/i docente/i...... per la/e classe/i 4^ TIM 1) PREREQUISITI Possedere conoscenze relative alle proprietà chimico-strutturali,

Dettagli

CAPITOLO 15 CAP. 15 - TECNOLOGIE SOTTRATTIVE NON CONVENZIONALI. Sinossi. 15.1 Processi sottrattivi non convenzionali

CAPITOLO 15 CAP. 15 - TECNOLOGIE SOTTRATTIVE NON CONVENZIONALI. Sinossi. 15.1 Processi sottrattivi non convenzionali CAPITOLO 15 15 TECNOLOGIE SOTTRATTIVE NON CONVENZIONALI Sinossi L e metodologie produttive illustrate nel capitolo precedente (le tecnologie sottrattive convenzionali) sono estremamente potenti e flessibili

Dettagli

TECNOLOGIE E DIAGNOSTICA PER LA CONSERVAZIONE E IL RESTAURO PERCORSO FORMATIVO DISCIPLINARE DI FISICA A.A. 2015/2016

TECNOLOGIE E DIAGNOSTICA PER LA CONSERVAZIONE E IL RESTAURO PERCORSO FORMATIVO DISCIPLINARE DI FISICA A.A. 2015/2016 TECNOLOGIE E DIAGNOSTICA PER LA CONSERVAZIONE E IL RESTAURO PERCORSO FORMATIVO DISCIPLINARE DI FISICA A.A. 2015/2016 Docente: GASPARRINI FABIO Testo di riferimento: D. Halliday, R. Resnick, J. Walker,

Dettagli

Lavorazioni Meccaniche

Lavorazioni Meccaniche Short Master Lavorazioni Meccaniche 1 Edizione Modena, 18 marzo - 15 aprile 2015 Destinatari Area Industriale e Ricerca e Sviluppo (Manufacturing, Engineering, Pre Series Planning e Progettazione) in collaborazione

Dettagli

Sommario INTRODUZIONE 1. Capitolo 1. 1.1 grandezze fisiche 1 1.2 UNITà DI MISURA 1

Sommario INTRODUZIONE 1. Capitolo 1. 1.1 grandezze fisiche 1 1.2 UNITà DI MISURA 1 Sommario Capitolo 1 INTRODUZIONE 1 1.1 grandezze fisiche 1 1.2 UNITà DI MISURA 1 1.2.1 Unità di misura fondamentali 2 1.2.2 Unità derivate 3 1.2.3 Unità supplementari 4 1.3 SISTEMI 7 1.4 STATO DI UN SISTEMA

Dettagli

L ultima operazione è quella che ci permette di trasformare il nostro linguaggio di disegno in linguaggio macchina, cioè, grazie a dei programmi

L ultima operazione è quella che ci permette di trasformare il nostro linguaggio di disegno in linguaggio macchina, cioè, grazie a dei programmi MODULO 9 Introduzione a un progetto: realizzazione dei disegni meccanici con l ausilio di programmi CAD-CAM. Concetti di base su programmazione su macchine utensili a CNC: tornio, fresatrici ed elettroerosione.

Dettagli

Obiettivi di apprendiment 2/7

Obiettivi di apprendiment 2/7 TIM - TECNICO DELLE INDUSTRIE MECCANICHE --- Programmi MINISTERIALI di insegnamento delle discipline Area di indirizzo corso TIM (approvati con DM 15 aprile 1994 e pubblicati sulla GU dell 1-7-1994 - Supplemento

Dettagli

Facoltà di Medicina e Chirurgia - Corso di Laurea Magistrale a Ciclo Unico in Odontoiatria e Protesi Dentaria. Università degli Studi dell Insubria

Facoltà di Medicina e Chirurgia - Corso di Laurea Magistrale a Ciclo Unico in Odontoiatria e Protesi Dentaria. Università degli Studi dell Insubria Università degli Studi dell Insubria Corso integrato: FISICA E STATISTICA Disciplina: FISICA MEDICA Docente: Dott. Raffaele NOVARIO Recapito: raffaele.novario@uninsubria.it Orario ricevimento: Da concordare

Dettagli

Programmazione Modulare

Programmazione Modulare Indirizzo: BIENNIO Programmazione Modulare Disciplina: FISICA Classe: 2 a D Ore settimanali previste: (2 ore Teoria 1 ora Laboratorio) Prerequisiti per l'accesso alla PARTE D: Effetti delle forze. Scomposizione

Dettagli

Corrente elettrica. Esempio LA CORRENTE ELETTRICA CONTINUA. Cos è la corrente elettrica? Definizione di intensità di corrente elettrica

Corrente elettrica. Esempio LA CORRENTE ELETTRICA CONTINUA. Cos è la corrente elettrica? Definizione di intensità di corrente elettrica Corrente elettrica LA CORRENTE ELETTRICA CONTINUA Cos è la corrente elettrica? La corrente elettrica è un flusso di elettroni che si spostano dentro un conduttore dal polo negativo verso il polo positivo

Dettagli

Lo Stato Superficiale dei Pezzi Meccanici

Lo Stato Superficiale dei Pezzi Meccanici Lo Stato Superficiale dei Pezzi Meccanici Superfici Reali e Nominali Ing. Alessandro Carandina Disegno Tecnico Industriale per Ingegneria Meccanica Disegno tecnico Informazioni qualitative (i vari tipi

Dettagli

ISTITUTO TECNICO NAUTICO "L. GIOVANNI LIZZIO PROF. SALVATORE GRASSO PROGRAMMA SVOLTO MODULO 0 : "RICHIAMI RELATIVI AL PRIMO ANNO"

ISTITUTO TECNICO NAUTICO L. GIOVANNI LIZZIO PROF. SALVATORE GRASSO PROGRAMMA SVOLTO MODULO 0 : RICHIAMI RELATIVI AL PRIMO ANNO 1 ISTITUTO TECNICO NAUTICO "L. RIZZO" - RIPOSTO ------------------------------------ ANNO SCOLASTICO : 2014-2015 CLASSE : SECONDA SEZIONE : D MATERIA D'INSEGNAMENTO : FISICA E LABORATORIO DOCENTI : PROF.

Dettagli

finalizzate allo sviluppo di film sottili con proprietà antiusura e anticorrosione Federico Cartasegna Environment Park S.p.A.

finalizzate allo sviluppo di film sottili con proprietà antiusura e anticorrosione Federico Cartasegna Environment Park S.p.A. PVD - Applicazioni del plasma finalizzate allo sviluppo di film sottili con proprietà antiusura e anticorrosione i Federico Cartasegna Environment Park S.p.A. I processi PVD Proprietà dei rivestimenti

Dettagli

IL LASER. Principio di funzionamento.

IL LASER. Principio di funzionamento. IL LASER Acronimo di Light Amplification by Stimulated Emission of Radiation (amplificazione di luce per mezzo di emissione stimolata di radiazione), è un amplificatore coerente di fotoni, cioè un dispositivo

Dettagli

quale agisce una forza e viceversa. situazioni. applicate a due corpi che interagiscono. Determinare la forza centripeta di un

quale agisce una forza e viceversa. situazioni. applicate a due corpi che interagiscono. Determinare la forza centripeta di un CLASSE Seconda DISCIPLINA Fisica ORE SETTIMANALI 3 TIPO DI PROVA PER GIUDIZIO SOSPESO Test a risposta multipla MODULO U.D Conoscenze Abilità Competenze Enunciato del primo principio della Calcolare l accelerazione

Dettagli

Il Protocollo Aggiuntivo Allegati 1 e 2: Attività ed apparecchiature. Ing. Giuseppe Sedda

Il Protocollo Aggiuntivo Allegati 1 e 2: Attività ed apparecchiature. Ing. Giuseppe Sedda Il Protocollo Aggiuntivo Allegati 1 e 2: Attività ed apparecchiature Ing. Giuseppe Sedda Allegato I: Attività di cui all articolo 2, lettera a, punto iv Ciascuno Stato rilascia all Agenzia.: iv) una descrizione

Dettagli

Storia dei generatori di tensione e della corrente elettrica

Storia dei generatori di tensione e della corrente elettrica Storia dei generatori di tensione e della corrente elettrica Prof. Daniele Ippolito Liceo Scientifico Amedeo di Savoia di Pistoia 1778 Alessandro Volta, in analogia al potenziale gravitazionale definito

Dettagli

Saldatura ad arco Generalità

Saldatura ad arco Generalità Saldatura ad arco Saldatura ad arco Generalità Marchio CE: il passaporto qualità, conformità, sicurezza degli utenti 2 direttive europee Direttiva 89/336/CEE del 03 maggio 1989 applicabile dall 01/01/96.

Dettagli

La saldatura è un processo molto importante per garantire un prodotto finito di alta qualità.

La saldatura è un processo molto importante per garantire un prodotto finito di alta qualità. Saldatura 1 La saldatura è un processo molto importante per garantire un prodotto finito di alta qualità. TIPOLOGIE DI SALDATURA: - saldatura manuale MIG - saldatura manuale TIG - saldatura OSSICETILENICA

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II FONDO SOCIALE EUROPEO - F.S.E.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II FONDO SOCIALE EUROPEO - F.S.E. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II FONDO SOCIALE EUROPEO F.S.E. Programma Operativo Nazionale 2000/2006 Ricerca Scientifica, Sviluppo Tecnologico, Alta Formazione Misura III.4 Formazione Superiore

Dettagli

Dipartimento di Fisica Programmazione classi seconde Anno scolastico2010-2011

Dipartimento di Fisica Programmazione classi seconde Anno scolastico2010-2011 Liceo Tecnico Chimica Industriale Meccanica Elettrotecnica e Automazione Elettronica e Telecomunicazioni Istituto Tecnico Industriale Statale Alessandro Volta Via Assisana, 40/E - loc. Piscille - 06087

Dettagli

LICEO STATALE A.VOLTA COLLE DI VAL D ELSA PROGRAMMA DI FISICA SVOLTO NELLA CLASSE VA ANNO SCOLASTICO 2014/2015

LICEO STATALE A.VOLTA COLLE DI VAL D ELSA PROGRAMMA DI FISICA SVOLTO NELLA CLASSE VA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 LICEO STATALE A.VOLTA COLLE DI VAL D ELSA PROGRAMMA DI FISICA SVOLTO NELLA CLASSE VA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 Insegnante: LUCIA CERVELLI Testo in uso: Claudio Romeni FISICA E REALTA Zanichelli Su alcuni

Dettagli

L azienda. La società è stata creata per realizzare e gestire il Parco Scientifico e Tecnologico, con il supporto di Fondi EU FESR 2081/93

L azienda. La società è stata creata per realizzare e gestire il Parco Scientifico e Tecnologico, con il supporto di Fondi EU FESR 2081/93 Tecnologie innovative per il settore biomedicale 23 maggio 2014 dr. Domenico D Angelo Senior Specialist SMART CITY 2014 L azienda Environment Park è una società privata con soci pubblici. Fondata a Torino

Dettagli

MECCANICA E MACCHINE

MECCANICA E MACCHINE PROGRAMMAZIONE DIDATTICA MODULI RELATIVI ALLE COMPETENZE STCW ISTITUTO :ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE BUCCARI-MARCONI INDIRIZZO: ISTITUTO TECNICO A INDIRIZZO TRASPORTI E LOGISTICA ARTICOLAZIONE: CONDUZIONE

Dettagli

1 Le equazioni di Maxwell e le relazioni costitutive 1 1.1 Introduzione... 1 1.2 Richiami sugli operatori differenziali...... 4 1.2.1 Il gradiente di uno scalare... 4 1.2.2 La divergenza di un vettore...

Dettagli

inchiesta IDEE PER PRODURRE

inchiesta IDEE PER PRODURRE inchiesta IDEE PER PRODURRE L elettroerosione è una tecnologia avanzata che prevede ancora ampie potenzialità di sviluppo. La domanda, da parte dei consumatori finali, di prodotti ecosostenibili e orientati

Dettagli

TAGLIO PLASMA HT: MODELLI ANALITICI E RISULTATI SPERIMENTALI

TAGLIO PLASMA HT: MODELLI ANALITICI E RISULTATI SPERIMENTALI Dottorato di Ricerca in TECNOLOGIE E SISTEMI DI LAVORAZIONE XIII CICLO Politecnico di Milano Università degli Studi di Brescia Università degli Studi di Pavia Università degli Studi di Lecce TAGLIO PLASMA

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ( modulo redatto da prof. A. Rossi)

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ( modulo redatto da prof. A. Rossi) DISCIPLINA...IMPIANTI TERMOTECNICI... A.S. 2012/2013 di dipartimento individuale del/i docente/i...... per la/e classe/i 4^ TSE 1) PREREQUISITI Saper eseguire dei semplici calcoli matematici. Saper invertire

Dettagli

ELECTRO DISCHARGE MACHINING o ELECTRIC DISCHARGE MACHINING (EDM) ELETTROEROSIONE. G. Fantoni Università di Pisa

ELECTRO DISCHARGE MACHINING o ELECTRIC DISCHARGE MACHINING (EDM) ELETTROEROSIONE. G. Fantoni Università di Pisa ELECTRO DISCHARGE MACHINING o ELECTRIC DISCHARGE MACHINING (EDM) o ELETTROEROSIONE G. Fantoni Università di Pisa Lavorazione per elettroerosione Esempi di pezzi realizzati per elettrosione Esempi di pezzi

Dettagli

Tecnologia avanzata per il cladding

Tecnologia avanzata per il cladding Tecnologia avanzata per il cladding Oil and Gas www.commersald.com Via Labriola,42 41123 Modena - Italy Tel.+ 39 059 822374 Fax+ 39 059 333099 Aumentano le esigenze Nuove richieste relative alla quota

Dettagli

CUT 20 P CUT 30 P GFAC_CUT 20P_30P_Brochure.indd 1 17.9.2009 9:29:45

CUT 20 P CUT 30 P GFAC_CUT 20P_30P_Brochure.indd 1 17.9.2009 9:29:45 CUT 20 P CUT 30 P UNA SOLUZIONE COMPLETA PRONTA ALL USO 2 Sommario Highlights Struttura meccanica Sistema filo Generatore e Tecnologia Unità di comando GF AgieCharmilles 4 6 8 12 16 18 CUT 20 P CUT 30

Dettagli

Utilizzo dei metodi termici per la diagnosi non distruttiva di materiali compositi

Utilizzo dei metodi termici per la diagnosi non distruttiva di materiali compositi Utilizzo dei metodi termici per la diagnosi non distruttiva di materiali compositi Ing. Davide Palumbo Prof. Ing. Umberto Galietti Politecnico di Bari, Dipartimento di Meccanica, Matematica e Management

Dettagli

Pin-on-Disk. Caratteristiche: Forza 0 10 kn Velocità 0 420 mm/s Temperatura 20 300 C 20 C (usura) Tipo di prove: Misura d attrito Prove d usura

Pin-on-Disk. Caratteristiche: Forza 0 10 kn Velocità 0 420 mm/s Temperatura 20 300 C 20 C (usura) Tipo di prove: Misura d attrito Prove d usura Pin-on-Disk Tipo di prove: Misura d attrito Prove d usura Caratteristiche: Forza 0 10 kn Velocità 0 420 mm/s Temperatura 20 300 C 20 C (usura) - Valutazione dell attrito nelle operazioni di stampaggio

Dettagli

LASER è l acronimo di

LASER è l acronimo di LASER è l acronimo di ovvero: amplificazione luminosa per mezzo di emissione stimolata di radiazioni. LASER Il fenomeno fisico sul quale si base il suo funzionamento è quello dell'emissione stimolata,

Dettagli

funzionamento degli accumulatori al piombo/acido.

funzionamento degli accumulatori al piombo/acido. Il triangolo dell Incendio Possibili cause d incendio: I carrelli elevatori Particolare attenzione nella individuazione delle cause di un incendio va posta ai carrelli elevatori, normalmente presenti nelle

Dettagli

Temperatura. V(t) = Vo (1+at) Strumento di misura: termometro

Temperatura. V(t) = Vo (1+at) Strumento di misura: termometro I FENOMENI TERMICI Temperatura Calore Trasformazioni termodinamiche Gas perfetti Temperatura assoluta Gas reali Principi della Termodinamica Trasmissione del calore Termoregolazione del corpo umano Temperatura

Dettagli

PROTEZIONE DEI LAVORATORI DAI RISCHI DI ESPOSIZIONE ALLE RADIAZIONI OTTICHE ARTIFICIALI

PROTEZIONE DEI LAVORATORI DAI RISCHI DI ESPOSIZIONE ALLE RADIAZIONI OTTICHE ARTIFICIALI PROTEZIONE DEI LAVORATORI DAI RISCHI DI ESPOSIZIONE ALLE RADIAZIONI OTTICHE ARTIFICIALI LASER Dr.ssa L. Ferrero DEPOSITO AVOGADRO S.r.l. Centro di Radioprotezione LASER Acronimo di Light Amplification

Dettagli

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2.1 Principio del processo La saldatura a resistenza a pressione si fonda sulla produzione di una giunzione intima, per effetto dell energia termica e meccanica. L energia

Dettagli

DIAGNOSTIC ENGINEERING SOLUTIONS. www.desinnovation.com

DIAGNOSTIC ENGINEERING SOLUTIONS. www.desinnovation.com DIAGNOSTIC ENGINEERING SOLUTIONS CONTROLLI NON DISTRUTTIVI SU MATERIALI COMPOSITI Tecniche NDT La tecniche termografiche per i controlli non distruttivi (NDT) sono basate sulla misura di anomalie termiche

Dettagli

LA GAMMA DEGLI IMPIANTI PER SALDATURA TIG

LA GAMMA DEGLI IMPIANTI PER SALDATURA TIG LA GAMMA DEGLI IMPIANTI PER SALDATURA TIG I migliori generatori per saldatura TIG con tecnologia a inverter per soddisfare le richieste di saldatura più esigenti 1794-031 www.oerlikon.it Saldatura TIG

Dettagli

Inizia presentazione

Inizia presentazione Inizia presentazione Che si misura in ampère può essere generata In simboli A da pile dal movimento di spire conduttrici all interno di campi magnetici come per esempio nelle dinamo e negli alternatori

Dettagli

DI LUCE SEGNALI. FUTURi. di John Borell, Stephen Lee (*) (*)John Borell lavora alla Steel Art Company, costruttore Americano di insegne luminose.

DI LUCE SEGNALI. FUTURi. di John Borell, Stephen Lee (*) (*)John Borell lavora alla Steel Art Company, costruttore Americano di insegne luminose. FUTURi SEGNALI DI LUCE I SISTEMI PER TAGLIO LASER OFFRONO IMPORTANTI VANTAGGI RISPETTO ALLE TECNICHE TRADIZIONALI NELLA LAVORAZIONE DI MATERIALI ACRILICI CON CUI VENGONO REALIZZATE GRAN PARTE DELLE MODERNE

Dettagli

< EFFiciEnza senza limiti

< EFFiciEnza senza limiti FORM 200 FORM 400 < Efficienza senza limiti 2 Panoramica Efficienza senza limiti Costruzione meccanica Il dispositivo di comando 2 4 6 Il generatore Autonomia e flessibilità GF AgieCharmilles 10 12 14

Dettagli

L ENERGIA. L energia si trasforma. L energia compie lavoro. A cura di M. Aliberti

L ENERGIA. L energia si trasforma. L energia compie lavoro. A cura di M. Aliberti A cura di M. Aliberti L ENERGIA Spunti per la ricerca Che cos è l energia? Come si manifesta concretamente l energia? Quali forme può assumere? E possibile passare da una forma di energia all altra? Con

Dettagli

Pile e accumulatori. Approfondimento. "" Pile e vita quotidiana. Capitolo. elettrolisi e le leggi di Faraday

Pile e accumulatori. Approfondimento.  Pile e vita quotidiana. Capitolo. elettrolisi e le leggi di Faraday Capitolo Approfondimento elettrochimiche elettrolisi e le leggi di Faraday 14Le3. Ltrasformazioni Pile e accumulatori Pile e vita quotidiana Un applicazione importante delle celle elettrochimiche è il

Dettagli

LA FORZA DELLE IDEE. Bosch Rexroth

LA FORZA DELLE IDEE. Bosch Rexroth Funzionario Diffusione : 5000 Pagina 226 : Per realizzare sistemi efficienti e affidabili nell ambito delle lavorazioni meccaniche è necessario utilizzare componenti di qualità che ne garantiscano le prestazioni

Dettagli

PRINCIPI DI TRASMISSIONE DEL CALORE

PRINCIPI DI TRASMISSIONE DEL CALORE PRINCIPI DI TRASMISSIONE DEL CALORE La trasmissione del calore può avvenire attraverso tre meccanismi: - Conduzione; - Convezione; - Irraggiamento; Nella conduzione la trasmissione del calore è riconducibile

Dettagli

CROMATURA PEVD SOTTOVUOTO

CROMATURA PEVD SOTTOVUOTO CROMATURA PEVD SOTTOVUOTO Causa i ben noti problemi legati ai processi di cromatura galvanica, da alcuni anni ormai si parla di procedimenti alternativi con basso impatto ambientale e ridotti consumi energetici.

Dettagli

MATERIALI E PROCESSI INNOVATIVI

MATERIALI E PROCESSI INNOVATIVI MATERIALI E PROCESSI INNOVATIVI 1.Processi Fisici Innovativi 2.Nanotecnologie e Materiali a Memoria di Forma 3.Processi Chimici Innovativi 4.Prototipazione Rapida e Attrezzaggio Rapido ITI M. Faraday prof.

Dettagli

ISTITUTI TECNICI SETTORE TECNOLOGICO. Indirizzo Meccanica, Meccatronica ed Energia

ISTITUTI TECNICI SETTORE TECNOLOGICO. Indirizzo Meccanica, Meccatronica ed Energia ISTITUTI TECNICI SETTORE TECNOLOGICO Indirizzo Meccanica, Meccatronica ed Energia L indirizzo Meccanica, meccatronica ed energia ha lo scopo di far acquisire allo studente, a conclusione del percorso quinquennale,

Dettagli

CNC COSTANTINO PER MACCHINE

CNC COSTANTINO PER MACCHINE CATALOGO APPLICAZIONI CNC COSTANTINO PER MACCHINE CON TAGLIO LASER, PLASMA ED OXY FUEL Versione 1.0 07/05/2014 ISAC S.r.l. CAPITALE SOCIALE 100.000,00 C.F. e P.I. 01252870504 VIA MAESTRI DEL LAVORO, 30

Dettagli

SSL: Laboratorio di fisica

SSL: Laboratorio di fisica Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento Tecnologie Innovative SSL SSL: Laboratorio di fisica Resistenza nel vuoto Massimo Maiolo & Stefano Camozzi Giugno 2006 (Doc. SSL-060618

Dettagli

Le Saldature. Corso di Tecnologie Meccaniche A.A. 2001-02

Le Saldature. Corso di Tecnologie Meccaniche A.A. 2001-02 Le Saldature Corso di Tecnologie Meccaniche A.A. 2001-02 Tipologie di Saldatura Fusione Ad arco (arc welding) A fascio di energia (energy beam welding) A stato solido Brasatura Incollaggio Saldatura ad

Dettagli

Combustione energia termica trasmissione del calore

Combustione energia termica trasmissione del calore Scheda riassuntiva 6 capitoli 3-4 Combustione energia termica trasmissione del calore Combustibili e combustione Combustione Reazione chimica rapida e con forte produzione di energia termica (esotermica)

Dettagli

Prodotti Siderurgici 18. LAVORAZIONI: IL TAGLIO LASER 3D PER I PROFILI STRUTTURALI

Prodotti Siderurgici 18. LAVORAZIONI: IL TAGLIO LASER 3D PER I PROFILI STRUTTURALI Prodotti Siderurgici 18. LAVORAZIONI: IL TAGLIO LASER 3D PER I PROFILI STRUTTURALI Generalità Lavorazioni: il taglio laser 3D per i profili strutturali Il L.A.S.E.R. - Light Amplification by Stimulated

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI L.T.E.

PROGRAMMAZIONE DI L.T.E. PROGRAMMAZIONE DI L.T.E. (LABORATORI TECNOLOGICI ED ESERCITAZIONI ) CLASSE II Note: - le classi prime, durante l'anno scolastico, svolgeranno, a rotazione, le lezioni nei laboratori e con i docenti specifici

Dettagli

DIAGNOSI ENERGETICA DEGLI IMMOBILI E DETRAZIONI DEL 55%

DIAGNOSI ENERGETICA DEGLI IMMOBILI E DETRAZIONI DEL 55% CESARE CARAMAZZA MARIO BUTERA DIAGNOSI ENERGETICA DEGLI IMMOBILI E DETRAZIONI DEL 55% GUIDA PRATICA @ SERVIZI GRATUITI ON LINE Questo libro dispone dei seguenti servizi gratuiti disponibili on line: filodiretto

Dettagli

Highlights Meccanica Guida del filo Cambio filo automatico CUT 2000 CUT 3000

Highlights Meccanica Guida del filo Cambio filo automatico CUT 2000 CUT 3000 CUT 2000 CUT 3000 2 < Sommario Highlights Meccanica Guida del filo Cambio filo automatico 4 6 8 12 Generatore digitale IPG CNC Vision 5 Autonomia e automazione GF AgieCharmilles 13 14 16 18 CUT 2000 CUT

Dettagli

QUALITÀ E TRATTAMENTO DELL ACQUA DEL CIRCUITO CHIUSO

QUALITÀ E TRATTAMENTO DELL ACQUA DEL CIRCUITO CHIUSO QUALITÀ E TRATTAMENTO DELL ACQUA DEL CIRCUITO CHIUSO (PARTE 1) FOCUS TECNICO Gli impianti di riscaldamento sono spesso soggetti a inconvenienti quali depositi e incrostazioni, perdita di efficienza nello

Dettagli

CPM 400-450 NERTAJET HP 150 / HP 300

CPM 400-450 NERTAJET HP 150 / HP 300 CPM 00-50 HP 50 / HP 00 Polivalenza Qualità di taglio Minori costi di taglio Ergonomia della torcia Facilità di messa in opera www.airliquidewelding.it CPM 00-50 HP 50 / HP 00 Dedicato a tutti coloro la

Dettagli

Istituto Superiore Vincenzo Cardarelli Istituto Tecnico per Geometri Liceo Artistico A.S. 2014 2015

Istituto Superiore Vincenzo Cardarelli Istituto Tecnico per Geometri Liceo Artistico A.S. 2014 2015 Istituto Superiore Vincenzo Cardarelli Istituto Tecnico per Geometri Liceo Artistico A.S. 2014 2015 Piano di lavoro annuale Materia : Fisica Classi Quinte Blocchi tematici Competenze Traguardi formativi

Dettagli

IMPIANTI SOLARI TERMICI

IMPIANTI SOLARI TERMICI IMPIANTI SOLARI TERMICI 27 Aprile 2007 Lavinia Chiara Tagliabue IL COLLETTORE SOLARE Un collettore solare trasforma la radiazione solare in calore che può essere utilizzato: 1. per produrre aria calda

Dettagli

Guida rapida al servizio conto terzi di taglio laser 2D

Guida rapida al servizio conto terzi di taglio laser 2D Guida rapida al servizio conto terzi di taglio laser 2D 1. IMPIANTO DI TAGLIO LASER - Macchina base: Trumpf Trumatic TC L 3030S, con sistema di cambio pallet automatico - Sorgente laser: Laser a CO 2 con

Dettagli

Progetto macchina con tetto fotovoltaico

Progetto macchina con tetto fotovoltaico ITIS A.PACINOTTI Via Montaione 15 Progetto macchina con tetto fotovoltaico Classe 2 C Informatica Docente referente: Prof.ssa Leccesi Progetto: Educarsi al futuro Premessa Motivazione per la partecipazione

Dettagli

PROGRAMMA DEL CORSO DI FORMAZIONEPER IL LIVELLO DIRETTIVO PER DIRETTORE DI MACCHINA E 1 UFFICIALE DI MACCHINA

PROGRAMMA DEL CORSO DI FORMAZIONEPER IL LIVELLO DIRETTIVO PER DIRETTORE DI MACCHINA E 1 UFFICIALE DI MACCHINA A LLEGATO B PROGRAMMA DEL CORSO DI FORMAZIONEPER IL LIVELLO DIRETTIVO PER DIRETTORE DI MACCHINA E 1 UFFICIALE DI MACCHINA FUNZIONE 1: MECCANICA NAVALE A LIVELLO DIRETTIVO Gestisce il funzionamento dell

Dettagli

SEMINARI Le applicazioni del plasma quale strumento di innovazione per le PMI piemontesi 27 maggio 2014 dr.ssa Elisa Aimo Boot INTRDUZNE SUL PLASMA E SULLE SRGENTI DEL PLASMA Cos è il plasma Energia Energia

Dettagli

Riccardo Di Liberto Struttura Complessa di Fisica Sanitaria Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo -Pavia

Riccardo Di Liberto Struttura Complessa di Fisica Sanitaria Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo -Pavia Effetti biologici derivanti da dall interazione tra fasci laser utilizzati nelle applicazioni industriali ed il corpo umano Riccardo Di Liberto Struttura Complessa di Fisica Sanitaria Fondazione IRCCS

Dettagli

TRASMISSIONE DEL CALORE PER IRRAGGIAMENTO

TRASMISSIONE DEL CALORE PER IRRAGGIAMENTO TRASMISSIONE DEL CALORE PER IRRAGGIAMENTO Scambio termico per irraggiamento L irraggiamento, dopo la conduzione e la convezione, è il terzo modo in cui i corpi possono scambiare calore. Tale fenomeno non

Dettagli

Informazioni Tecniche

Informazioni Tecniche Informazioni Tecniche Principi di Risparmio Energetico Principio della restituzione dell energia persa per resistenza sotto forma di energia efficace 01 Elettroni di scambio da vibrazioni del reticolo

Dettagli

CORRENTE E TENSIONE ELETTRICA LA CORRENTE ELETTRICA

CORRENTE E TENSIONE ELETTRICA LA CORRENTE ELETTRICA CORRENTE E TENSIONE ELETTRICA La conoscenza delle grandezze elettriche fondamentali (corrente e tensione) è indispensabile per definire lo stato di un circuito elettrico. LA CORRENTE ELETTRICA DEFINIZIONE:

Dettagli

DIDATTICA PROGRAMMATA A.A. 2015/2016 REGOLAMENTO DIDATTICO PARTE SPECIALE COORTE 2015/2018 INGEGNERIA MECCANICA L-9 SP

DIDATTICA PROGRAMMATA A.A. 2015/2016 REGOLAMENTO DIDATTICO PARTE SPECIALE COORTE 2015/2018 INGEGNERIA MECCANICA L-9 SP DIDATTICA PROGRAMMATA A.A. 2015/2016 REGOLAMENTO DIDATTICO PARTE SPECIALE COORTE 2015/2018 INGEGNERIA MECCANICA 32846 LINGUA INGLESE (CDL) 3 VER. CONOSC. LINGUA STRANIERA Per la Conoscenza di Almeno Una

Dettagli

Corso di Metallurgia I Tutorato didattico a.a.2010-2011. Strumenti e tecniche di indagine metallografica. Ing. Chiara Soffritti

Corso di Metallurgia I Tutorato didattico a.a.2010-2011. Strumenti e tecniche di indagine metallografica. Ing. Chiara Soffritti Corso di Metallurgia I Tutorato didattico a.a.2010-2011 Strumenti e tecniche di indagine metallografica Ing. Chiara Soffritti Strumenti di indagine metallografica Finalità della metallografia: METALLOGRAFIA

Dettagli

vosges di Moreno Beggio

vosges di Moreno Beggio vosges di Moreno Beggio tel. 0444-387119 r.a. Divisione acceleratori ionici telefax 0444-264228 Via Roma, 133 mail : commerciale@vosges-italia.it 36040 - TORRI DI QUARTESOLO - (VI) http://www.vosges-italia.it

Dettagli

Unioni saldate. (filo continuo)

Unioni saldate. (filo continuo) Unioni saldate aglio alla fiamma Cannello ossiacetilenico o ossipropilenico getto di ossigeno reazione isotermica aglio al plasma (gas ionizzati) Procedimenti di saldatura Si differenziano per sorgente

Dettagli

La corrente elettrica

La corrente elettrica PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE Fondo Sociale Europeo "Competenze per lo Sviluppo" Obiettivo C-Azione C1: Dall esperienza alla legge: la Fisica in Laboratorio La corrente elettrica Sommario 1) Corrente elettrica

Dettagli

ACQUEDOTTI. Luigi Da Deppo, Claudio Dolei, Virgilio FioroHo e Paolo Salandin. LIBRERIA l NTERNAZI ONALE CORTINA PADOVA TERZA EDIZIONE

ACQUEDOTTI. Luigi Da Deppo, Claudio Dolei, Virgilio FioroHo e Paolo Salandin. LIBRERIA l NTERNAZI ONALE CORTINA PADOVA TERZA EDIZIONE UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PADOVA DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA IDRAULICA, MARITI! MA, AMBIENTALE E GEOTECNICA Luigi Da Deppo, Claudio Dolei, Virgilio FioroHo e Paolo Salandin ACQUEDOTTI LIBRERIA l NTERNAZI

Dettagli

La combustione ed i combustibili

La combustione ed i combustibili La combustione ed i combustibili Concetti di base Potere calorifico Aria teorica di combustione Fumi: volume e composizione Temperatura teorica di combustione Perdita al camino Combustibili Gassosi Solidi

Dettagli

/ * " 6 7 -" 1< " *,Ê ½, /, "6, /, Ê, 9Ê -" 1/ " - ÜÜÜ Ìi «V Ì

/ *  6 7 - 1<  *,Ê ½, /, 6, /, Ê, 9Ê - 1/  - ÜÜÜ Ìi «V Ì LA TRASMISSIONE DEL CALORE GENERALITÀ 16a Allorché si abbiano due corpi a differenti temperature, la temperatura del corpo più caldo diminuisce, mentre la temperatura di quello più freddo aumenta. La progressiva

Dettagli

Chimica. Ingegneria Meccanica, Elettrica e Civile Simulazione d'esame

Chimica. Ingegneria Meccanica, Elettrica e Civile Simulazione d'esame Viene qui riportata la prova scritta di simulazione dell'esame di Chimica (per meccanici, elettrici e civili) proposta agli studenti alla fine di ogni tutoraggio di Chimica. Si allega inoltre un estratto

Dettagli

Centro d Esame BVI Strutture Civili di Vimercate (MB)

Centro d Esame BVI Strutture Civili di Vimercate (MB) Corso di formazione ed addestramento per il personale tecnico addetto ai Controlli non distruttivi sulle Strutture Civili e sui Beni Culturali ed Architettonici nel seguente campo di applicazione: L indagine

Dettagli

PROPRIETÁ CHIMICHE, ELETTRICHE E MAGNETICHE DELL ACQUA

PROPRIETÁ CHIMICHE, ELETTRICHE E MAGNETICHE DELL ACQUA Se si considera l equilibrio alla traslazione verticale tra la tensione superficiale e la forza peso del volume di acqua contenuta in un vaso capillare, si perviene all espressione della quota h che può

Dettagli

Celle a combustibile per un'energia nel rispetto dell'ambiente: sfida o realtà?

Celle a combustibile per un'energia nel rispetto dell'ambiente: sfida o realtà? Celle a combustibile per un'energia nel rispetto dell'ambiente: sfida o realtà? Prof. Paolo Spinelli POLITECNICO DI TORINO Dipartimento di Scienza dei Materiali e Ingegneria Chimica 13 Ottobre 2008, Cuorgnè

Dettagli

FAPIB Piazza IV Novembre 4 20124 Milano - Tel. 02-671 658 081 - Fax. 02-58019698 - info@fapib.it

FAPIB Piazza IV Novembre 4 20124 Milano - Tel. 02-671 658 081 - Fax. 02-58019698 - info@fapib.it FAPIB Piazza IV Novembre 4 20124 Milano - Tel. 02-671 658 081 - Fax. 02-58019698 - info@fapib.it 1 La Legge n.1/1990 e Decreto n.110/2011 L associazione FAPIB, che riunisce i fornitori di apparecchi per

Dettagli

OSSIDORIDUZIONI N H H. H ammoniaca. acido nitroso N = + 3. acido nitrico N = + 5

OSSIDORIDUZIONI N H H. H ammoniaca. acido nitroso N = + 3. acido nitrico N = + 5 OSSIDORIDUZIONI Le reazioni acido-base sono quelle in cui viene scambiato, fra due specie reagenti, un H. Come si è visto, esistono casi di reazioni acido-base in cui ciò non avviene (definizione di Lewis),

Dettagli

Istituto Superiore Cigna Baruffi Garelli, MONDOVI. PROGRAMMA SVOLTO DI FISICA - CLASSE 2^ A EE - Anno scolastico 2014/15

Istituto Superiore Cigna Baruffi Garelli, MONDOVI. PROGRAMMA SVOLTO DI FISICA - CLASSE 2^ A EE - Anno scolastico 2014/15 Istituto Superiore Cigna Baruffi Garelli, MONDOVI PROGRAMMA SVOLTO DI FISICA - CLASSE 2^ A EE - Anno scolastico 2014/15 INSEGNANTI: Massimo Morandini () - Renato Griseri () Testo adottato: "Dentro la fisica,

Dettagli

Reazioni di combustione

Reazioni di combustione Forni Vengono utilizzati nei casi sia necessario riscaldare il fluido ad una temperatura molto alta non raggiungibile con gli scambiatori di calore convenzionali. Reazioni di combustione La reazione di

Dettagli

PIANO DIDATTICO SCIENZA DEI MATERIALI PER LA CONVERSIONE FOTOVOLTAICA

PIANO DIDATTICO SCIENZA DEI MATERIALI PER LA CONVERSIONE FOTOVOLTAICA PIANO DIDATTICO SCIENZA DEI MATERIALI PER LA CONVERSIONE FOTOVOLTAICA Celle solari: dai mirtilli agli spaghetti CONVERSIONE FOTOVOLTAICA: L ENERGIA DEL FUTURO v Energia inesauribile e rinnovabile v Non

Dettagli

Spettrofotometria. Le onde luminose consistono in campi magnetici e campi elettrici oscillanti, fra loro perpendicolari.

Spettrofotometria. Le onde luminose consistono in campi magnetici e campi elettrici oscillanti, fra loro perpendicolari. Spettrofotometria. Con questo termine si intende l utilizzo della luce nella misura delle concentrazioni chimiche. Per affrontare questo argomento dovremo conoscere: Natura e proprietà della luce. Cosa

Dettagli