LE ECCELLENZE DEL MADE IN ITALY. Cesenatico

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LE ECCELLENZE DEL MADE IN ITALY. Cesenatico"

Transcript

1 LE ECCELLENZE DEL MADE IN ITALY Cesenatico

2 Investimenti effettuati, inclusi club deals, ~1,4 miliardi di euro Partecipazioni in 9 società leader globali Fatturato aggregato delle partecipate di circa 13 miliardi di euro, con circa dipendenti Ebitda margin medio delle principali partecipate di oltre il 16% Negli ultimi anni il contenuto settoriale è stato*: Tecnologia: lusso / design: Sanità / terza età: Altri settori: liquidità: tra 27% e 41% tra 12% e 29% tra 10% e 17% tra 16% e 26% tra 4% e 17% *Rispetto al valore intrinseco: valutazione analitica degli attivi elaborata basandosi sulle prospettive delle partecipazioni. 2

3 Le partecipate attuali hanno effettuato dal periodo in cui TIP è azionista oltre 60 operazioni di acquisizione Ipotesi in merito a future I.P.O. : AAA ((TIPO) (TIPO)PO) PO): Aut. / Inv Eataly: 2016 / 2017 Roche bobois: 2017 / 2018 TIP esamina circa 150 dossier di equity all anno e oltre 100 di advisory ed ora, con l avvio di TIPO, i numeri stanno aumentando 3

4 - Germania Fusioni e acquisizioni Offerte pubbliche id collocamento (IPO) Offerte pubbliche di acquisto Consulenza Stima e valutazioni - China - Vietnam - India - Thailand - Korea - Taiwan - Hong Kong. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A. - Canada - U.S.A. - Germany - Holland - France - Sweden - Poland - Portugal - U.K. - Spain - Switzerland - India - Brazil - Japan (Lettera di intenti vincolante) Principali investimenti Attività di advisory Leader a livello internazionale Leader a livello Europeo / Italiano 4

5 ~ 55 milioni di euro* dal 2010 ~ 40 milioni di euro * dal 2007 (5 investitori) ~ 10 milioni di euro * dal milioni di euro dal 2014 (19 investitori) ~ 140 milioni di euro dal 2014 (> 40 investitori) ~ 100 milioni di euro Azioni, convertendo ed obbligazioni ~ 30 milioni di euro dal 2013 (5 investitori) ~ 57 milioni di euro * dal 2015 ~ 240 milioni di euro * dal 2010 (3 investitori) ~ 30 milioni di euro * dal 2011 (4 investitori) ~190 milioni di euro * dal 2013 (7 investitori) ~ 390 milioni di euro * dal 2002 (6 investitori iniz.) * Valore di consensus - per le società quotate - riportato su Bloomberg. 5

6 Il total return per gli azionisti al è stato di circa il 31,7% su base annua*, per un totale di circa il ,4%* La volatilità è stata di circa il 19,7% (vs 26,7% del Ftse Mib, 14,4% dell IT Star ed il16 16,6% dell MSCI Eur). Nel 26% dei giorni TIP ha sovraperformato i seguenti indici: Stoxxs Europe index MSCI Europe index MSCI small cap index IT Star Ftse Mib Ftse Italian Small cap *Fonte: stime TIP sulla base dei dati di Bloomberg 6 6

7 3,500 Performance negli ultimi 5 anni 3, ,9% 2,500 2,000 Outperformance e stabilità di medio periodo IT Star +104,9% Stoxx Eur +76,4% MSCI Small Cap +76,0% MSCI Eur +54,0% 1,500 1,000 FTSE MIB +4,8% FTSE Small Cap -14,3% 0,500 Volatilità molto bassa: 19,7% (vs 26,7% FTSE Mib ) Forte solidità contro i downside Considerando buy back e dividendi, TIP ha redistribuito al mercato circa 52 milioni di euro Nello stesso periodo il warrant è cresciuto del 2,157% Fonte: stime TIP sulla base dei dati Bloomberg (al ) 7 7

8 Valore di carico Valore di consensus mln 630 mln 1. Valore di Consensus: include la valutazione analitica di ciascun investimento sulla base delle stime degli analisti (Bloomberg). 8 8

9 Valore intriinseco netto di T.I.P. 1 Ultimi report ( ( per azione) Intermonte (4/3/15) 3,65 > 650 mln Equita (12/3/15) 3,40 Prezzo di mercato Al 27/2/2015 3,17 1. Valore intrinseco netto: valutazione analitica di ogni singolo investimento (al lordo del debito di T.I.P. S.p.A.) elaborata tenendo in considerazione le prospettive a medio termine delle società. 2. Al la capitalizzazione di mercato di T.I.P. era di 454,8 milioni di Euro. 9 9

10 Ricavi da advisory Risultato ante imposte Risultati patrimoniali mln mln mln 9,0 8,0 7,0 6,0 5,0 5,8 5,5 4,7 Media 5,6 4,3 7,7 35,0 30,0 25,0 20,0 Media 17,1 31,7 * 28,9 500,0 400,0 300,0 426,8 402,3 390,3 388,8 360,0 363,3 347,6 354,3 4,0 3,0 2,0 1,0 15,0 10,0 5,0 11,2 3,4 10,1 200,0 100,0 0, , ,0 31/12/13 31/3/14 30/6/14 31/12/14 Patrimonio netto Partecipazioni Proposta all assemblea degli azionisti (aprile 2015) la distribuzione di un dividendo di 0, euro per azione e di nuovi warrant gratuiti con esercizio nei prossimi 5 anni fino ad un massimo di 200 milioni di euro * I risultati 2013 sono significativamente influenzati dalla plusvalenza derivante dalla cessione di Printemps 10 10

11 Con la stessa logica di TIP nel giugno 2014 è stata varata TIPO. TIPO investe in società con fatturato tra 30 e 200 milioni di euro, con un Ebitda margin sopra al 9/10 10% e con una situazione finanziaria solida, che hanno l intenzione di quotarsi in borsa nei prossimi cinque anni Il capitale sottoscritto ad oggi è di 140 mln di euro I primi mesi di TIPO società che rispondono ai criteri ~300 società individuate da approfondire Oltre 110 dossier preparati Il percorso di IPO di AAA a New York è stato posticipato ad Aut. / Inv Circa 60 società già contattate 5 offerte già formulate Firmata lettera di intenti vincolante per entrata in iguzzini Illuminazione Grande possibilità di interazione con banche, professionisti, istituzioni 11 11

12 Non siamo un fondo di investimento e pertanto non «imponiamo» uscite: anzi, perseguendo con determinazione la crescita delle società 1. partecipate, tendiamo ad investire sempre di più e sempre in ottica di lungo termine. I nostri soci sono più interessati ad investire in imprese da valorizzare nel medio/lungo termine rispetto ad «avere indietro» soldi che comunque dovranno essere messi a frutto. Non 2. usiamo soldi pubblici pubblici ma di imprenditori o di investitori professionali che cercano la massima trasparenza tipica di una società quotata in borsa, e veramente «public». Non pretendiamo ruoli né pensiamo di avere competenze da «tuttologi»: accompagniamo realmente i progetti di sviluppo della 3. parte più sana, ambiziosa e coraggiosa dell Italia/Europa industriale. Siamo un team di circa 20 persone, snello, rapido e flessibile. 4. Siamo abituati alle tematiche anche delicate delle famiglie imprenditoriali

13 TIP è una proxy di eccellenze italiane ed europee Filosofia generale: Rimanere concentrati Maggior valore sulle mid caps Punti di forza in tecnologia, sanità e lusso Competenza ad interagire con azionisti, società partecipate e clienti in un progetto industriale organico e coerente Capacità consolidata di attrarre e gestire i fondi di family offices interessati a equity di alta qualità Tutto il team è fortemente incentivato ai risultati Comprovata efficienza operativa e flessibilità Basso livello di rischio, dovuto a: diversificazione settoriale, rilevanza degli investimenti e costante livello di liquidità Il titolo TIP è tra i top performers in Italia e ha anche nel medio periodo performato meglio rispetto a molti indici europei Bassa volatilità e crescita progressiva degli scambi giornalieri 13 13

Il mercato italiano e le opportunità di crescita per le aziende: il modello Tipo S.p.A. 23 ottobre 2014

Il mercato italiano e le opportunità di crescita per le aziende: il modello Tipo S.p.A. 23 ottobre 2014 Il mercato italiano e le opportunità di crescita per le aziende: il modello Tipo S.p.A. Investimenti effettuati: 1,3 miliardi di euro Partecipazioni in: 8 società leader mondiali, più altre Fatturato aggregato

Dettagli

INVESTOR MEETING. 29 gennaio 2014 1. 29 gennaio 2014

INVESTOR MEETING. 29 gennaio 2014 1. 29 gennaio 2014 INVESTOR MEETING 1 Azioni T.I.P. 2,7 Performance di T.I.P.* dal 1.1.2010 al 31.12.2013 2,4 T.I.P. +85,1% 2,1 MSCI SM +57,3% 1,8 1,5 1,2 0,9 0,6 IT STAR +51,4% STOXX EURO SM +49,3% MSCI EUR +26,6% FTSE

Dettagli

LE ECCELLENZE DEL MADE IN ITALY. 13-14 marzo 2014 1. 13-14 marzo 2014

LE ECCELLENZE DEL MADE IN ITALY. 13-14 marzo 2014 1. 13-14 marzo 2014 LE ECCELLENZE DEL MADE IN ITALY 1 Investireste in un Gruppo che: Ha quote attive in 9 leader mondiali* dei rispettivi settori? Negli ultimi 10 anni ha avuto plusvalenze nell 80% circa delle cessioni? Capitalizza

Dettagli

LUGANO SMALL & MID CAP INVESTOR DAY

LUGANO SMALL & MID CAP INVESTOR DAY LUGANO SMALL & MID CAP INVESTOR DAY VI Edizione Hotel Splendide Royal 25 settembre 2015 «Con la reputazione che la finanza si è guadagnata negli ultimi anni dovremmo solo vergognarci, tutti. Ma se riesci

Dettagli

LUGANO SMALL & MID CAP INVESTOR DAY

LUGANO SMALL & MID CAP INVESTOR DAY LUGANO SMALL & MID CAP INVESTOR DAY IV Edizione Hotel Splendide Royal Perché? Chi di voi, un anno fa, presente in questa sala, avesse deciso di comprare azioni T.I.P.: Avrebbe guadagnato il 26% Avrebbe

Dettagli

Marzo 2013 4 marzo 2013

Marzo 2013 4 marzo 2013 Marzo 2013 2010 2011: Il contesto di riferimento 1 2010 2011: Il contesto di riferimento 2 T.I.P. in Dieci Anni Dal 2010 ad oggi T.I.P. ha investito direttamente e tramite club deals complessivamente circa

Dettagli

TIP e le principali società partecipate hanno comunque avuto un buon anno e i dati di fine settembre lo testimoniano con chiarezza.

TIP e le principali società partecipate hanno comunque avuto un buon anno e i dati di fine settembre lo testimoniano con chiarezza. Carissimi azionisti, il 2014 ci ha riservato molte sorprese: petrolio e materie prime che crollano, dollaro che sale, tassi di interesse sempre più bassi, bond che vanno a ruba, spread dell Europa periferica

Dettagli

Bilancio consolidato semestrale al 30 giugno 2015

Bilancio consolidato semestrale al 30 giugno 2015 Bilancio consolidato semestrale al 30 giugno 2015 Utile consolidato ante imposte di 20,3 milioni di euro Patrimonio netto consolidato a 476,6 milioni di euro Il Consiglio di Amministrazione di Tamburi

Dettagli

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A.

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A. LE IMPRESE ITALIANE HANNO BISOGNO DI EQUITY Struttura di finanziamento delle imprese in Italia, Francia, Germania e UK. STRUTTURA FINANZIARIA DELLE IMPRESE 4% 10% 4% 12% 1) ABBIAMO UN SISTEMA 18% 11% 17%

Dettagli

IL CAPITALE DI SVILUPPO E IL MERCATO DEL CAPITALE DI RISCHIO NUOVO CAPITALE E NUOVO APPROCCIO PER LO SVILUPPO DELLE PMI

IL CAPITALE DI SVILUPPO E IL MERCATO DEL CAPITALE DI RISCHIO NUOVO CAPITALE E NUOVO APPROCCIO PER LO SVILUPPO DELLE PMI IL CAPITALE DI SVILUPPO E IL MERCATO DEL CAPITALE DI RISCHIO NUOVO CAPITALE E NUOVO APPROCCIO PER LO SVILUPPO DELLE PMI 10 settembre 2014 RAPPORTO TRA IMPRESE ITALIANE E SISTEMA BANCARIO I prestiti bancari

Dettagli

TERNA: UTILI PER IL PAESE

TERNA: UTILI PER IL PAESE TERNA: UTILI PER IL PAESE Audizione presso la Commissione Industria Senato Atto n. 282 Affare assegnato risultati società partecipate dallo Stato ROMA, 19 marzo 2014 1 Il Gruppo Terna Il Gruppo si compone

Dettagli

Bilancio consolidato semestrale al 30 giugno 2014

Bilancio consolidato semestrale al 30 giugno 2014 Bilancio consolidato semestrale al 30 giugno 2014 Utile netto consolidato 22,7 milioni di euro Patrimonio netto consolidato 347 milioni di euro Liquidita' disponibile oltre 136 milioni di euro Il Consiglio

Dettagli

AIFI. Una finanza per la crescita delle imprese. Le imprese di PE e VC in Italia e le misure per incoraggiarne lo sviluppo.

AIFI. Una finanza per la crescita delle imprese. Le imprese di PE e VC in Italia e le misure per incoraggiarne lo sviluppo. AIFI Una finanza per la crescita delle imprese Le imprese di PE e VC in Italia e le misure per incoraggiarne lo sviluppo Anna Gervasoni 22 febbraio 2013 Il peso del private equity sul PIL a livello internazionale

Dettagli

Comunicato stampa SEMESTRE RECORD PER INTERPUMP GROUP: RICAVI NETTI +35% A 434 MILIARDI L UTILE OPERATIVO CONSOLIDATO CRESCE DEL 29% A 78,1 MILIARDI

Comunicato stampa SEMESTRE RECORD PER INTERPUMP GROUP: RICAVI NETTI +35% A 434 MILIARDI L UTILE OPERATIVO CONSOLIDATO CRESCE DEL 29% A 78,1 MILIARDI Comunicato stampa SEMESTRE RECORD PER INTERPUMP GROUP: RICAVI NETTI +35% A 434 MILIARDI L UTILE OPERATIVO CONSOLIDATO CRESCE DEL 29% A 78,1 MILIARDI FORTE CRESCITA DEL CASH FLOW OPERATIVO (+87%) A 74,3

Dettagli

FIRST CAPITAL 2.0 RISULTATI 2013 E PIANO STRATEGICO 2014-2017. Milano, 3 aprile 2014

FIRST CAPITAL 2.0 RISULTATI 2013 E PIANO STRATEGICO 2014-2017. Milano, 3 aprile 2014 FIRST CAPITAL 2.0 RISULTATI 2013 E PIANO STRATEGICO 2014-2017 Milano, 3 aprile 2014 FIRST CAPITAL OGGI (1/2) First Capital è un operatore italiano specializzato in Private Investment in Public Equity (

Dettagli

Piccole imprese grandi opportunità. Small Cap

Piccole imprese grandi opportunità. Small Cap Small Cap Piccole imprese grandi opportunità. A sei anni dall inizio della crisi finanziaria internazionale, l economia mondiale sembra recuperare, pur in presenza di previsioni di crescita moderata. In

Dettagli

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A.

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A. Milano, 4 giugno 2014 Perché TIPO? 1. Esiste un mercato potenziale interessante 2. Le imprese italiane hanno bisogno di equity 3. Attuale disponibilità di liquidità UNA CHIUSURA PROATTIVA DEL CIRCUITO

Dettagli

COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva il progetto di bilancio di esercizio e il bilancio consolidato al 30 aprile 2013

COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva il progetto di bilancio di esercizio e il bilancio consolidato al 30 aprile 2013 COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva il progetto di bilancio di esercizio e il bilancio consolidato al 30 aprile 2013 Proposto all assemblea un dividendo unitario di 0,45 per azione

Dettagli

Star conference Milano. 25-26 marzo 2014

Star conference Milano. 25-26 marzo 2014 Star conference Milano 25-26 marzo 2014 Il «club deal group» 1,2 miliardi di euro investiti tra quote dirette e club deals Grande diversificazione settoriale Molti leader di mercato, tutte società eccellenti

Dettagli

Newsletter per gli Azionisti 3 Trimestre 2012

Newsletter per gli Azionisti 3 Trimestre 2012 Newsletter per gli Azionisti 3 Trimestre Gentili Azionisti, vi inviamo la newsletter interamente dedicata agli investitori privati di DeA Capital, relativa al terzo trimestre. Vi ricordiamo che siamo sempre

Dettagli

comunicato stampa RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE CONSOLIDATO AL 31 MARZO 2015

comunicato stampa RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE CONSOLIDATO AL 31 MARZO 2015 comunicato stampa RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE CONSOLIDATO AL 31 MARZO 2015 Patrimonio netto oltre 458 milioni di euro (354 milioni al 31 dicembre 2014) Utile consolidato ante imposte trimestrale di

Dettagli

4-nov-11. 4-mag-11. 4-dic-11. 4-ago-11. 4-ott-11. 4-feb-12. 4-lug-11. 4-gen-12. 4-giu-11. 4-set-11

4-nov-11. 4-mag-11. 4-dic-11. 4-ago-11. 4-ott-11. 4-feb-12. 4-lug-11. 4-gen-12. 4-giu-11. 4-set-11 Carissimi azionisti, l anno 2012 si è chiuso, per i mercati finanziari, con una diffusa sensazione di positività che dodici mesi fa non aveva quasi nessuno. I problemi strutturali delle maggiori economie

Dettagli

L operazione per allineare il valore del brand agli investimenti fatti e per cogliere significativi benefici fiscali

L operazione per allineare il valore del brand agli investimenti fatti e per cogliere significativi benefici fiscali Milano 27 marzo 2006 AMPLIFON S.p.A.: rivalutato il marchio a 98 milioni di euro L operazione per allineare il valore del brand agli investimenti fatti e per cogliere significativi benefici fiscali Il

Dettagli

Newsletter per gli Azionisti 1 trimestre 2015

Newsletter per gli Azionisti 1 trimestre 2015 Newsletter per gli Azionisti 1 trimestre 2015 Gentili Azionisti, vi inviamo la newsletter interamente dedicata agli investitori privati di DeA Capital, relativa al primo trimestre 2015. Vi ricordiamo che

Dettagli

Uno sguardo a Financière de l Echiquier

Uno sguardo a Financière de l Echiquier F i n a n c i è re d e l Ec h i q u i e r Uno sguardo a Financière de l Echiquier Società di gestione indipendente leader in Francia 6,7 Miliardi di Euro di AUM 12% Private Privati Clients 39% Institutionals

Dettagli

Private equity e private debt: le nuove sfide della consulenza finanziaria. Philippe Minard Emisys Capital S.G.R.p.A.

Private equity e private debt: le nuove sfide della consulenza finanziaria. Philippe Minard Emisys Capital S.G.R.p.A. Private equity e private debt: le nuove sfide della consulenza finanziaria Philippe Minard Emisys Capital S.G.R.p.A. Disclaimer Il presente documento è stato elaborato unicamente al fine di fornire generiche

Dettagli

utile netto nei nove mesi: 19 milioni di euro circa patrimonio netto oltre 480 milioni di euro attività totali oltre 720 milioni di euro

utile netto nei nove mesi: 19 milioni di euro circa patrimonio netto oltre 480 milioni di euro attività totali oltre 720 milioni di euro RESOCONTO AL 30 SETTEMBRE 2015 utile netto nei nove mesi: 19 milioni di euro circa patrimonio netto oltre 480 milioni di euro attività totali oltre 720 milioni di euro Il Consiglio di Amministrazione di

Dettagli

Newsletter per gli Azionisti 1 trimestre 2012

Newsletter per gli Azionisti 1 trimestre 2012 Newsletter per gli Azionisti 1 trimestre 2012 Gentili Azionisti, vi inviamo la newsletter interamente dedicata agli investitori privati di DeA Capital, relativa al primo trimestre 2012. Vi ricordiamo che

Dettagli

Un confronto tra i risultati di gruppo per variabili strategiche

Un confronto tra i risultati di gruppo per variabili strategiche Un confronto tra i risultati di gruppo per variabili strategiche metriche di borsa (al 15/12/2014) fonte Bloomberg Ranking per market cap (miliardi di euro) rendimento annuale (%)* P/E** market capmiliardi

Dettagli

Snam e i mercati finanziari

Snam e i mercati finanziari Snam e i mercati finanziari Nel corso del 2012 i mercati finanziari europei hanno registrato rialzi generalizzati, sebbene in un contesto di elevata volatilità. Nella prima parte dell anno le quotazioni

Dettagli

Il private equity come asset class strategica per gli investitori previdenziali. Walter Ricciotti Amm. Del. Quadrivio SGR

Il private equity come asset class strategica per gli investitori previdenziali. Walter Ricciotti Amm. Del. Quadrivio SGR Il private equity come asset class strategica per gli investitori previdenziali Walter Ricciotti Amm. Del. Quadrivio SGR PERCHÉ INVESTIRE NEL PRIVATE EQUITY DEDICATO ALLE PMI ITALIANE NEL 2012 / 2013?

Dettagli

Le scelte per la media impresa tra debito e capitale

Le scelte per la media impresa tra debito e capitale IFFI 10 edizione VALORIZZARE L IMPRESA E ATTRARRE GLI INVESTITORI La liquidità dei mercati finanziari per lo sviluppo delle imprese Le scelte per la media impresa tra debito e capitale MILANO, 11 Novembre

Dettagli

CATTOLICA ASSICURAZIONI

CATTOLICA ASSICURAZIONI CATTOLICA ASSICURAZIONI Gruppo Cattolica Risultati 2009 CATTOLICA ASSICURAZIONI Una sana e significativa crescita DANNI e VITA 4,343 Mld VITA 2,812 Mld DANNI 1,531 Mld +20,3% +33,7% +1,7% (*) Premi lavoro

Dettagli

AIFI. Accesso al mercato finanziario: Più Borsa, Progetto Elite e mercato AIM per capitalizzare e far crescere le PMI

AIFI. Accesso al mercato finanziario: Più Borsa, Progetto Elite e mercato AIM per capitalizzare e far crescere le PMI AIFI Accesso al mercato finanziario: Più Borsa, Progetto Elite e mercato AIM per capitalizzare e far crescere le PMI Alessandra Bechi Direttore Ufficio Tax & Legal e Affari Istituzionali Milano, 31 maggio

Dettagli

Top players in Europa. PARVEST Equity Best Selection Euro

Top players in Europa. PARVEST Equity Best Selection Euro Top players in Europa PARVEST Equity Best Selection Euro 5 motivi per investire in PARVEST Equity Best Selection Euro 1 I nostri esperti ritengono che potrebbe essere il momento opportuno per investire

Dettagli

Newsletter per gli Azionisti Sintesi 2013

Newsletter per gli Azionisti Sintesi 2013 Newsletter per gli Azionisti Sintesi 2013 Gentili Azionisti, vi inviamo la newsletter interamente dedicata agli investitori privati di DeA Capital, relativa ai risultati del 2013. Vi ricordiamo che siamo

Dettagli

ECCELLENZA IMPRENDITORIALE: IL VALORE

ECCELLENZA IMPRENDITORIALE: IL VALORE ECCELLENZA IMPRENDITORIALE: IL VALORE DELL INTERNAZIONALIZZAZIONE PER LE IMPRESE ITALIANE Copyright SDA Copyright Bocconi 2008 SDA Bocconi 2008 Alberto Dell Acqua - Leonardo L. Etro SDA Bocconi School

Dettagli

IL MERCATO AZIONARIO: SITUAZIONI E PROSPETTIVE

IL MERCATO AZIONARIO: SITUAZIONI E PROSPETTIVE S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO IL MERCATO AZIONARIO: SITUAZIONI E PROSPETTIVE ANDREA ROTTI ERSEL S.I.M. 22/11/2013 Milano Scenario 2014: premessa Il decennio 2002-2012 è stato decisamente

Dettagli

Linee Guida del Piano Strategico 2016-2019 Conferenza Stampa

Linee Guida del Piano Strategico 2016-2019 Conferenza Stampa Linee Guida del Piano Strategico 2016-2019 Conferenza Stampa Milano, 30 marzo 2016 ore 11,30 Mittel oggi IL GRUPPO MITTEL CONFERMA UNA FORTE SOLIDITÀ PATRIMONIALE REGISTRANDO UN PATRIMONIO NETTO DI CA.

Dettagli

Global Megatrends Conference Milano, 25 Marzo 2015

Global Megatrends Conference Milano, 25 Marzo 2015 Global Megatrends Conference Milano, 25 Marzo 2015 FSI L equity per lo sviluppo GLI OBIETTIVI Crescita dimensionale Aziende da target a consolidatori Aggregazioni Sinergie tra aziende partecipate e filiere

Dettagli

Carta, Editoria, Stampa e Trasformazione: i trend e le proposte per la crescita

Carta, Editoria, Stampa e Trasformazione: i trend e le proposte per la crescita Carta, Editoria, Stampa e Trasformazione: i trend e le proposte per la crescita Alessandro Nova Università L. Bocconi Roma, 18 febbraio 2014 Filiera della carta 2014 - Alessandro Nova 1 La Filiera della

Dettagli

Comunicato Stampa. Il Consiglio di Amministrazione di Ambromobiliare S.p.A. approva la Relazione Finanziaria Semestrale al 30 Giugno 2013

Comunicato Stampa. Il Consiglio di Amministrazione di Ambromobiliare S.p.A. approva la Relazione Finanziaria Semestrale al 30 Giugno 2013 Comunicato Stampa Il Consiglio di Amministrazione di Ambromobiliare S.p.A. approva la Relazione Finanziaria Semestrale al 30 Giugno 2013 Ricavi netti 1.799 migliaia ( 1.641 migliaia al 30 giugno 2012)

Dettagli

Comunicato Stampa. Il consiglio di amministrazione di Investimenti e Sviluppo S.p.A. approva il resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2009

Comunicato Stampa. Il consiglio di amministrazione di Investimenti e Sviluppo S.p.A. approva il resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2009 Comunicato Stampa Il consiglio di amministrazione di Investimenti e Sviluppo S.p.A. approva il resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2009 Risultati consolidati al 31 marzo 2009: Ricavi netti pari

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Interpump Group: risultati del terzo trimestre 2003

COMUNICATO STAMPA. Interpump Group: risultati del terzo trimestre 2003 COMUNICATO STAMPA Interpump Group: risultati del terzo trimestre 2003 Ricavi netti: +1,3% a 106,7 milioni di euro Ricavi netti dei primi nove mesi 2003: +2,6% a 384,5 milioni di euro In ottobre la crescita

Dettagli

126.000 aziende hanno in corso una procedura concorsuale 12 regioni su 20 hanno subito una pesante dinamica recessiva

126.000 aziende hanno in corso una procedura concorsuale 12 regioni su 20 hanno subito una pesante dinamica recessiva È POSSIBILE TROVARE UN ORIZZONTE ALTERNATIVO Nonostante alcuni segnali di ripresa registrati negli ultimi mesi, la situazione macroeconomica del Paese stenta a migliorare e le imprese italiane hanno difficoltà

Dettagli

ISA. svolge attività di supporto al Mipaaf nei procedimenti di erogazione delle agevolazioni relative ai contratti di filiera (L. 289/2002).

ISA. svolge attività di supporto al Mipaaf nei procedimenti di erogazione delle agevolazioni relative ai contratti di filiera (L. 289/2002). Commissione Agricoltura Senato - Roma, 25 Luglio 2013 Presentazione ISA è una società di intermediazione finanziaria, partecipata al 100% dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali (Mipaaf),

Dettagli

Turnaround. Turnaround e ritorno al valore: la provincia di Bologna ed il caso Alta Tecnologia. di Massimo Lazzari (*)

Turnaround. Turnaround e ritorno al valore: la provincia di Bologna ed il caso Alta Tecnologia. di Massimo Lazzari (*) Tecniche Turnaround Turnaround e ritorno al valore: la provincia di Bologna ed il caso Alta Tecnologia Italiana SpA di Massimo Lazzari (*) Prosegue la serie di 10 contributi dedicati al turnaround come

Dettagli

Fondo Zenit Minibond. Fondo Minibond. La finanza italiana al servizio dell economia italiana

Fondo Zenit Minibond. Fondo Minibond. La finanza italiana al servizio dell economia italiana Fondo Minibond Fondo Zenit Minibond Fondo obbligazionario per investire nello sviluppo delle PMI italiane La finanza italiana al servizio dell economia italiana -Zenit SGR, i nostri valori INDIPENDENTI

Dettagli

M U L T I F A M I L Y O F F I C E

M U L T I F A M I L Y O F F I C E MULTI FAMILY OFFICE Un obiettivo senza pianificazione è solamente un desiderio (Antoine de Saint-Exupéry) CHI SIAMO MVC & Partners è una società che offre servizi di Multi Family Office a Clienti dalle

Dettagli

Interpump Group: il CdA approva i risultati dell esercizio 2001

Interpump Group: il CdA approva i risultati dell esercizio 2001 COMUNICATO STAMPA Interpump Group: il CdA approva i risultati dell esercizio 2001 PROPOSTO DIVIDENDO DI 0,10 EURO, + 15% RISPETTO AL 2000 UTILE NETTO: +12,7% A 21,4 MILIONI DI EURO RICAVI NETTI: +3,5%

Dettagli

AIM Italia. La quotazione su AIM Italia come strumento per la crescita

AIM Italia. La quotazione su AIM Italia come strumento per la crescita AIM Italia La quotazione su AIM Italia come strumento per la crescita 5 novembre 2015 Cos è AIM Italia Mercato Alternativo del Capitale è il mercato di Borsa Italiana dedicato alle piccole e medie imprese

Dettagli

Nota stampa. 17 novembre 2009. Nota Stampa Gli ETF FTSE RAFI di Invesco PowerShares.

Nota stampa. 17 novembre 2009. Nota Stampa Gli ETF FTSE RAFI di Invesco PowerShares. Nota stampa Nota Stampa Gli ETF FTSE RAFI di Invesco PowerShares. 17 novembre 2009 Se doveste avventurarvi per un lungo viaggio, scegliereste un automobile del 1957 o una superaccessoriata berlina del

Dettagli

La quotazione sul MAC 15 Novembre 2007

La quotazione sul MAC 15 Novembre 2007 La quotazione sul MAC 15 Novembre 2007 Index La Tessitura Pontelambro 3 Dati finanziari 6 Strategia 9 La scelta del Mac 10 Offerta globale Struttura dell operazione 13 Il risultato 14 L esperienza sul

Dettagli

Assemblea degli azionisti di UnipolSai

Assemblea degli azionisti di UnipolSai Assemblea degli azionisti di UnipolSai Carlo Cimbri Amministratore Delegato Bologna, 17 giugno 2015 Semplificazione, Solidità, Sostenibilità Il 2014 in sintesi 1 Semplificazione della struttura del gruppo

Dettagli

Fondi Demetra. Progetto Private Equity nel settore agro-alimentare

Fondi Demetra. Progetto Private Equity nel settore agro-alimentare Fondi Demetra Progetto Private Equity nel settore agro-alimentare Agenda 1.1 Lo scenario di riferimento 1.2 La Società di Gestione 1.3 La Governance della SGR 1.4 Il Fondo Demetra Demetra: dea greca del

Dettagli

spa-etf.com a 4 Triton Square, Regent s Place, London, NW1 3HG, UK +44 (0)20 7396 3270 f +44 (0)20 7396 3201

spa-etf.com a 4 Triton Square, Regent s Place, London, NW1 3HG, UK +44 (0)20 7396 3270 f +44 (0)20 7396 3201 a 4 Triton Square, Regent s Place, London, NW1 3HG, UK t +44 (0)20 7396 3270 f +44 (0)20 7396 3201 spa-etf.com 2007 SPA ETF Europe Ltd SPA ETF Europe Ltd. is an appointed representative of London & Capital

Dettagli

CON AZIMUT LA CINA È PIÙ VICINA.

CON AZIMUT LA CINA È PIÙ VICINA. MKTBRRMB-09/11 Competenza Azimut ESTIMENTO I INV D I SERVIZI DE ION DICA UZ L TI A LL SO IM PR ES A CIN-CINA.. CIN-CIN Professionisti locali Accordi esclusivi Società in loco L Europa e gli USA sono in

Dettagli

BNP Paribas Investment Partners Una società d investimento responsabile. Ottobre 2015

BNP Paribas Investment Partners Una società d investimento responsabile. Ottobre 2015 BNP Paribas Investment Partners Una società d investimento responsabile Ottobre 2015 2 L impegno di BNP Paribas Investment Partners In un mondo in transizione, essere una Società di gestione leader comporta

Dettagli

COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CDA I DATI AL 30 SETTEMBRE 2007:

COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CDA I DATI AL 30 SETTEMBRE 2007: COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CDA I DATI AL 30 SETTEMBRE 2007: RICAVI AGGREGATI PRO-QUOTA * : 1.071,9 MLN DI EURO (+17%) RISULTATO OPERATIVO COMPRENSIVO DEI PROVENTI DA PARTECIPAZIONI: 164 MLN DI EURO;

Dettagli

Eccellenti risultati nel primo semestre 2011, il migliore di sempre. Crescono il fatturato (+8%), l Ebitda (+16%) e l Utile netto (+11%).

Eccellenti risultati nel primo semestre 2011, il migliore di sempre. Crescono il fatturato (+8%), l Ebitda (+16%) e l Utile netto (+11%). COMUNICATO STAMPA Eccellenti risultati nel primo semestre 2011, il migliore di sempre. Crescono il fatturato (+8%), l Ebitda (+16%) e l Utile netto (+11%). Fatturato: 125,2 milioni di euro (115,6 milioni

Dettagli

LEASEPLAN CORPORATION LEASEPLAN AUTORENTING & LEASEPLAN RENTING

LEASEPLAN CORPORATION LEASEPLAN AUTORENTING & LEASEPLAN RENTING LEASEPLAN CORPORATION LEASEPLAN AUTORENTING & LEASEPLAN RENTING INDICE LeasePlan Corporation in sintesi la storia i numeri nel mondo Il Gruppo LeasePlan in Italia le società la storia Mercato del Noleggio

Dettagli

Newsletter per gli Azionisti 3 Trimestre 2013

Newsletter per gli Azionisti 3 Trimestre 2013 Newsletter per gli Azionisti 3 Trimestre 2013 Gentili Azionisti, vi inviamo la newsletter interamente dedicata agli investitori privati di DeA Capital, relativa al terzo trimestre 2013. Vi ricordiamo che

Dettagli

ANALISI FONDAMENTALE... 3

ANALISI FONDAMENTALE... 3 Marine Harvest (MHG OSLO) Andrea Tironi Andrea Facchini www.moneyriskanalysis.co 25/04/2014 Sommario ANALISI FONDAMENTALE... 3 Descrizione e Storia... 3 Analisi Punti di Forza e Debolezza... 4 Fatturato...

Dettagli

Le iniziative del settore bancario a favore della patrimonializzazione delle imprese

Le iniziative del settore bancario a favore della patrimonializzazione delle imprese II Conferenza regionale sul credito e la finanza per lo sviluppo Le iniziative del settore bancario a favore della patrimonializzazione delle imprese David Sabatini Resp. Ufficio Finanza Il sistema industriale

Dettagli

Workshop Gli investitori incontrano le imprese. --- Gabriele Casati ANTARES AZ I. Mini-Bond Meeting 15 dicembre 2014 ANTARES AZ I

Workshop Gli investitori incontrano le imprese. --- Gabriele Casati ANTARES AZ I. Mini-Bond Meeting 15 dicembre 2014 ANTARES AZ I Workshop Gli investitori incontrano le imprese --- Gabriele Casati Mini-Bond Meeting 15 dicembre 2014 Chi siamo Antares AZ I è un fondo d investimento mobiliare chiuso riservato a Investitori Qualificati

Dettagli

Rapporto ABI 2013 sul settore bancario in Italia. Roma, 21 maggio 2013. Giovanni Sabatini

Rapporto ABI 2013 sul settore bancario in Italia. Roma, 21 maggio 2013. Giovanni Sabatini Rapporto ABI 2013 sul settore bancario in Italia Roma, 21 maggio 2013 Giovanni Sabatini Lo scenario di riferimento macro La dinamica del mercato del credito Risultati 2012 Primo trimestre 2013 Prospettive

Dettagli

COMUNICATO STAMPA RICAVI IN CRESCITA (+15%) NEL PRIMO SEMESTRE RISULTATO OPERATIVO ED EBITDA IN AUMENTO SOLIDA POSIZIONE FINANZIARIA

COMUNICATO STAMPA RICAVI IN CRESCITA (+15%) NEL PRIMO SEMESTRE RISULTATO OPERATIVO ED EBITDA IN AUMENTO SOLIDA POSIZIONE FINANZIARIA COMUNICATO STAMPA GRUPPO RATTI IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI RATTI S.P.A. HA APPROVATO LA RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2012 RICAVI IN CRESCITA (+15%) NEL PRIMO SEMESTRE RISULTATO

Dettagli

Comunicato Stampa. SMI Società Metallurgica Italiana S.p.A cod.abi 107683 www.smi.it BILANCIO DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2002

Comunicato Stampa. SMI Società Metallurgica Italiana S.p.A cod.abi 107683 www.smi.it BILANCIO DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2002 Comunicato Stampa SMI Società Metallurgica Italiana S.p.A cod.abi 107683 www.smi.it BILANCIO DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2002 Il Gruppo: il fatturato consolidato, pari a Euro 2.054,4 milioni,

Dettagli

AIFI Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital

AIFI Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital AIFI Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital Il mercato italiano del venture capital e del private equity. Punti di forza e debolezza Anna Gervasoni Direttore Generale AIFI Roma, 8 giugno

Dettagli

PMI e mercato dei capitali:

PMI e mercato dei capitali: PMI e mercato dei capitali: Focus su AIM Italia e programma ELITE Barbara Lunghi Head of Mid & Small Caps - Primary Markets Borsa Italiana London Stock Exchange Group L offerta di Borsa Italiana per le

Dettagli

Analisi Fondamentale Mediaset

Analisi Fondamentale Mediaset Analisi Fondamentale Mediaset Dati Societari Azioni in circolazione: 1181,228 mln. Pagella Redditività : Solidità : Capitalizzazione: 4.689,48 mln. EURO Crescita : Rischio : Rating : HOLD Profilo Societario

Dettagli

Indice DAL PRIMO MINIBOND ITALIANO AL FONDO PROGETTO MINIBOND ITALIA: IL RUOLO 1 DI ADVISOR DI ADB

Indice DAL PRIMO MINIBOND ITALIANO AL FONDO PROGETTO MINIBOND ITALIA: IL RUOLO 1 DI ADVISOR DI ADB Indice DAL PRIMO MINIBOND ITALIANO AL FONDO PROGETTO MINIBOND ITALIA: IL RUOLO 1 DI ADVISOR DI ADB Chi siamo Consulenza di Investimento ADB Analisi Dati Borsa mette a disposizione dei suoi Clienti il know-how

Dettagli

DAL T.F.R. AL PRIVATE EQUITY condizioni, processi, vincoli e opportunità

DAL T.F.R. AL PRIVATE EQUITY condizioni, processi, vincoli e opportunità Sostituire il TFR: quali effetti sul lavoro e sulle imprese Come prepararsi al 2006 DAL T.F.R. AL PRIVATE EQUITY condizioni, processi, vincoli e opportunità Maggio 2006 1 TFR e Private Equity Trattamento

Dettagli

IL GRUPPO AZIMUT. Aprile 2015

IL GRUPPO AZIMUT. Aprile 2015 IL GRUPPO AZIMUT Aprile 2015 IL GRUPPO AZIMUT Azimut è la più grande realtà finanziaria indipendente attiva nel mercato del risparmio gestito italiano Dal 7 Luglio 2004 è quotata alla Borsa di Milano e

Dettagli

Una nuova asset class per investitori qualificati. Nuovi valori per un rapporto virtuoso tra industria, finanza e investitori

Una nuova asset class per investitori qualificati. Nuovi valori per un rapporto virtuoso tra industria, finanza e investitori Nuovi valori per un rapporto virtuoso tra industria, finanza e investitori Mercato delle fonti energetiche rinnovabili INVESTIMENTI CAPITALE / CREDITO? INVESTITORI QUALIFICATI PLAYER INDUSTRIALI CARATTERIZZATI

Dettagli

Le prospettive dell Albo dei Consulenti finanziari

Le prospettive dell Albo dei Consulenti finanziari Le prospettive dell Albo dei Consulenti finanziari IV Forum Nazionale sulla Consulenza Finanziaria ASCOSIM Relatore: Joe Capobianco Direttore Generale APF Milano, 10 aprile 2014 Agenda o La funzione del

Dettagli

YOOX S.P.A.: L ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI

YOOX S.P.A.: L ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI COMUNICATO STAMPA YOOX S.P.A.: L ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI Parte ordinaria: Approva il Bilancio di esercizio al 31 dicembre 2013 Approva la prima sezione della Relazione sulla Remunerazione Approva il

Dettagli

AIFI. Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital. Il capitale di rischio come strumento di sviluppo per le PMI. Lecco, 23 marzo 2011

AIFI. Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital. Il capitale di rischio come strumento di sviluppo per le PMI. Lecco, 23 marzo 2011 AIFI Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital Il capitale di rischio come strumento di sviluppo per le PMI Lecco, 23 marzo 2011 Anna Gervasoni Direttore Generale AIFI Agenda Il mercato

Dettagli

MAC: UN NUOVO MODO PER FAR CRESCERE L IMPRESA

MAC: UN NUOVO MODO PER FAR CRESCERE L IMPRESA MAC: UN NUOVO MODO PER FAR CRESCERE L IMPRESA www.mercatoalternativocapitale.it Milano, 29 Gennaio 2008 0 MAC: UNA NUOVA SOLUZIONE COSTRUITA SU MISURA PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE Il MAC : Legame con

Dettagli

Investment opportunity

Investment opportunity INVESTOR NEWS N.1-13 Aprile 27 Benvenuto del Presidente Investment opportunity Il modello di business IQ 27: Performance economico-finanziarie 4 maggio: accordo con Barclays FY 26: Risultati a parità di

Dettagli

Le operazioni di Private Equity e l attività di Active Scouting

Le operazioni di Private Equity e l attività di Active Scouting Le operazioni di Private Equity e l attività di Active Scouting 1 I Fondi di Private Equity Natura e Modalità di Intervento 2 NATURA E SCOPI I Fondi di Private Equity sono soggetti che investono in aziende

Dettagli

Opportunità e sfide per gli investitori italiani nei fondi Private Equity Presentazione Borsa Italiana 22 maggio, 2002

Opportunità e sfide per gli investitori italiani nei fondi Private Equity Presentazione Borsa Italiana 22 maggio, 2002 Opportunità e sfide per gli investitori italiani nei fondi Private Equity Presentazione Borsa Italiana 22 maggio, 2002 Tre messaggi di fondo 1. La crescita del Private Equity in Europa è motivata dal potenziale

Dettagli

INDUSTRIA VERDE E ORIZZONTI GLOBALI

INDUSTRIA VERDE E ORIZZONTI GLOBALI INDUSTRIA VERDE E ORIZZONTI GLOBALI Milano, 18 Ottobre 2013 Borsa Italiana, Palazzo Mezzanotte Il mercato dei capitali: risorsa per le imprese italiane per la crescita e l internazionalizzazione Franco

Dettagli

business plan fotovoltaici

business plan fotovoltaici Le best practice AIAF nella redazione di business plan fotovoltaici Associazione Italiana degli Analisti Finanziari AIAF Milano, 26 novembre 2009 Cos é l AIAF L AIAF, Associazione Italiana degli Analisti

Dettagli

La quotazione sul MAC 9 Maggio 2008

La quotazione sul MAC 9 Maggio 2008 La quotazione sul MAC 9 Maggio 2008 Index La Tessitura Pontelambro 3 Dati finanziari 6 Strategia 9 La scelta del Mac 10 Offerta globale Struttura dell operazione 13 Il risultato 14 L esperienza sul MAC

Dettagli

EMU=EBU e la morte del BTP. Lunga vita all'italia

EMU=EBU e la morte del BTP. Lunga vita all'italia IFFI 10 edizione VALORIZZARE L IMPRESA E ATTRARRE GLI INVESTITORI La liquidità dei mercati finanziari per lo sviluppo delle imprese EMU=EBU e la morte del BTP. Lunga vita all'italia MILANO, 11 Novembre

Dettagli

Cementir: il Cda approva i risultati al 31 dicembre 2006

Cementir: il Cda approva i risultati al 31 dicembre 2006 Cementir: il Cda approva i risultati al 31 dicembre Anticipati di due anni target del piano triennale /2008 Ricavi a 1,05 miliardi di euro, +23% Margine operativo lordo a 247,4 milioni di euro, +34% Reddito

Dettagli

AIFI Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital

AIFI Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital Nuove tendenze del venture capital e del private equity per il rafforzamento del capitale di rischio Anna Gervasoni Direttore Generale Roma, 7

Dettagli

Turnaround. Turnaround e ritorno al valore: la provincia di Ferrara ed il caso Sedie Italiane Srl. di Massimo Lazzari (*)

Turnaround. Turnaround e ritorno al valore: la provincia di Ferrara ed il caso Sedie Italiane Srl. di Massimo Lazzari (*) Turnaround Tecniche Turnaround e ritorno al valore: la provincia di Ferrara ed il caso Sedie Italiane Srl di Massimo Lazzari (*) In questo sesto contributo verranno pubblicati i risultati di un osservatorio

Dettagli

CRESCERE IN SICILIA CON PRIVATE EQUITY E MINI BOND: QUALI OPPORTUNITA PER LE IMPRESE

CRESCERE IN SICILIA CON PRIVATE EQUITY E MINI BOND: QUALI OPPORTUNITA PER LE IMPRESE Fabrizio loiacono CRESCERE IN SICILIA CON PRIVATE EQUITY E MINI BOND: QUALI OPPORTUNITA PER LE IMPRESE Selezione, ingresso e gestione del partner nella prospettiva dell imprenditore: un caso di successo

Dettagli

L offerta di Borsa Italiana per le PMI

L offerta di Borsa Italiana per le PMI L offerta di Borsa Italiana per le PMI Paola Fico Responsabile Regolamentazione Emittenti quotati Borsa Italiana London Stock Exchange Group Convegno di studi Università di Macerata 14 Novembre 2014 I

Dettagli

Premessa... 1. Indagine sul processo di pianificazione del business plan... 3. Verifica dell accuratezza storica di budget e piani di sviluppo...

Premessa... 1. Indagine sul processo di pianificazione del business plan... 3. Verifica dell accuratezza storica di budget e piani di sviluppo... Esame e analisi critica di un business plan Premessa... 1 Indagine sul processo di pianificazione del business plan... 3 Verifica dell accuratezza storica di budget e piani di sviluppo... 3 Analisi di

Dettagli

SETTORE PELLETTERIA: PRECONSUNTIVO 2015

SETTORE PELLETTERIA: PRECONSUNTIVO 2015 SETTORE PELLETTERIA: PRECONSUNTIVO 2015 Un ulteriore consolidamento del fatturato estero del settore caratterizza questi primi 8 mesi del 2015: tra gennaio e agosto sono stati esportati prodotti per 4,2

Dettagli

I REITs: asset class globale tra bond ed equity. Bocconi, 10 giugno 2015

I REITs: asset class globale tra bond ed equity. Bocconi, 10 giugno 2015 I REITs: asset class globale tra bond ed equity Bocconi, 10 giugno 2015 I REITS: ASSET GLOBALE TRA BOND ED EQUITY I REITS: STRUMENTO DI INVESTIMENTO GLOBALE 2 Market cap (fine luglio 2012) I REITS: ASSET

Dettagli

Leading the Intelligent ETF Revolution

Leading the Intelligent ETF Revolution Gli ETF Intelligent Index di Invesco PowerShares Il valore della selezione Leading the Intelligent ETF Revolution Il presente documento è destinato esclusivamente agli investitori professionali e non può

Dettagli

AZIONISTI. L importanza di un informazione corretta verso tutti

AZIONISTI. L importanza di un informazione corretta verso tutti L importanza di un informazione corretta verso tutti STRATEGIA Le società del Gruppo sono consapevoli dell importanza che un informazione corretta sulle proprie attività riveste per il mercato finanziario,

Dettagli

RIEPILOGO PORTAFOGLIO COMPLESSIVO

RIEPILOGO PORTAFOGLIO COMPLESSIVO RIEPILOGO PORTAFOGLIO COMPLESSIVO Data report Controvalore investito 13/11/2006 311.023,67 RIPARTIZIONE PER TIPOLOGIA DI STRUMENTO RIPARTIZIONE PER ASSET CLASS 80% 70% 60% 50% 40% 30% 20% 10% 0% 26,27%

Dettagli

SPACE S.P.A. - POLITICA DI INVESTIMENTO AI SENSI DEL REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.P.A.

SPACE S.P.A. - POLITICA DI INVESTIMENTO AI SENSI DEL REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.P.A. SPACE S.P.A. - POLITICA DI INVESTIMENTO AI SENSI DEL REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.P.A. 1. PREMESSE La presente politica di investimento è stata approvata dall assemblea

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli