PMI E UN OPPORTUNITÀ PER SENSIBILIZZARE LE IMPRESE VERSO LA SICUREZZA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PMI E UN OPPORTUNITÀ PER SENSIBILIZZARE LE IMPRESE VERSO LA SICUREZZA"

Transcript

1 Fondazione FORMIT* EBUSINESS COMPETENCE INDEX: UNA METODOLOGIA PER LA DIAGNOSI DELLA MATURITÀ TECNOLOGICA DELLE PMI E UN OPPORTUNITÀ PER SENSIBILIZZARE LE IMPRESE VERSO LA SICUREZZA (EBUSINESS COMPETENCE INDEX: A METHODOLOGY TO ASSESS THE SME S TECHNOLOGY MATURITY AND AN OPPORTUNITY TO INCREASE COMPANIES AWARENESS TOWARDS SECURITY ISSUES) Sommario Il seguente articolo mira a illustrare una metodologia per la valutazione della capacità tecnologica delle PMI e, in particolare, propone l ebusiness Competence Index (EBCI) e i suoi 4 indicatori come strumento a disposizione di ogni impresa per giudicare e comparare la propria maturità nell adozione di soluzioni ebusiness. Tale metodologia, sviluppata all interno del progetto ebusiness Solutions and Services Benchmarking Project realizzato da Fraunhofer IAO e Fondazione FORMIT per la DG Impresa and Industria della Commissione Europea e per l European ebusiness Support Network (ebsn), rappresenta la parte funzionale della guida on-line per soluzioni ebusiness 1 L indice EBCI permette alle imprese che compilano un questionario on-line di valutare la loro maturità in termini di soluzioni ebusiness e di compararla con quella di tutte le altre imprese che hanno inserito in precedenza le proprie informazioni. L indice EBCI rappresenta quindi una preziosa base informativa per suggerire alle imprese europee soluzioni ebusiness per migliorare la produttività grazie all adozione di nuove tecnologie in grado di controllare e gestire il proprio processo produttivo. Le crescenti minacce del cyber spazio negli ultimi anni impongono però l applicazione in parallelo di un attenta valutazione dei rischi insiti nelle applicazioni per garantire un adeguato grado di sicurezza ICT a livello aziendale. Abstract The present article aims at illustrating a methodology to assess the technological capability of SMEs and, in particular, suggests the ebusiness Competence Index (EBCI) and its 4 indicators as an effective tool to evaluate and compare the ebusiness maturity of enterprises. This methodology, developed within the project ebusiness Solutions and Services Benchmarking Project carried out by Fraunhofer IAO and Fondazione FORMIT for the DG Enterprise and Industry of the European Commission and for the European ebusiness Support Network (ebsn) is the most effective part of the on-line guide for the ebusiness solutions 1. The EBCI allows the enterprises filling the on-line questionnaire to assess their ebusiness compentence and to compare it with that of all the other enterprises that enter their information in the tool. Furthermore, the EBCI represents a valuable informative basis to suggest to the European enterprises the ebusiness solutions to improve productivity through the new technology adoption. In the last years the increasing threat of the cybercrime has imposed, in parallel, a careful evaluation of the ICT security risk of the ebusiness solutions implemented in the enterprise. 1. Il ruolo dell ebusiness nel contesto Europeo All interno del contesto industriale Europeo, in cui le PMI rappresentano la componente maggior- mente strategica del mondo produttivo, un adeguata adozione tecnologica potrebbe rivelarsi uno strumento efficace per incrementare la produttività e, di conseguenza, per favorire la crescita economica. Accademici, industriali e istituzioni sono concordi * Fondazione FORMIT (http://www.formit.org/), Roma, Napoli, Bari, Caltanisetta, Bruxelles. 1 Speciale Sicurezza ICT 35

2 sull efficacia delle tecnologie informatiche nel migliorare la performance economica, come dimostrato dall eccezionale crescita dell economia statunitense negli anni Novanta (Adekola, Sergi, 2008). I vantaggi competitivi ottenuti dagli Stati Uniti in ambito industriale, hanno indotto i policy maker europei a implementare misure strutturali per lo sviluppo e l innovazione, quale la Strategia di Lisbona nel 2000, al fine di migliorare la crescita sociale ed economica mediante una più vasta adozione dell information technology, in special modo nel mondo produttivo. Dal punto di vista microeconomico, l impresa che adotta e utilizza soluzioni ICT ha come obiettivo l aumento della produttività del lavoro per migliorare la propria della competitività. Dal punto di vista macroeconomico, l adozione di soluzioni di ebusiness da parte delle imprese è da considerare come uno dei fattori cruciali per il raggiungimento degli obiettivi della Strategia di Lisbona. Il punto dell Action Plan eeurope , indica l impegno esplicito a un vasto impiego delle tecnologie informatiche e delle comunicazioni nelle attività di business: l obiettivo è la promozione di un dinamico ambiente per l ebusiness capace di promuovere la domanda di ebusiness con l obiettivo di aumentare la competitività delle imprese europee e d incrementare la produttività e la crescita tramite l investimento in tecnologie informatiche e delle comunicazioni, risorse umane (specialmente e-skills) e nuovi modelli di business 3. Secondo la definizione ufficiale fornita dalla Commissione Europea 4, l ebusiness è l utilizzo produttivo delle tecnologie informatiche e delle comunicazioni (ICT) per sostenere i processi di business sia interni sia esterni (dell impresa). [ ] Ma solo se accompagnati e supportati da cambiamenti organizzativi 5. Ancor più precisa è la definizione proposta in Adapting ebusiness policies in a changing environment: The lessons of the Go Digital initiative and the challenges ahead 6 che sottolinea la differenza tra e-commerce and ebusiness (Figura 1). L ecommerce riguarda tutte le applicazioni ICT collegate ai processi esterni di business, Figura 1 Definizioni di ebusiness e di ecommerce precisamente e-purchase e attività di e-selling. L ebusiness racchiude l e-commerce, ma comprende anche l integrazione dell ICT nel processo di business. 2. Le soluzioni di ebusiness e le piccole e medie imprese L ostacolo principale all adozione di soluzioni ebusiness in Europa è senza dubbio dovuto alla piccola dimensione delle imprese. Le Piccole e Medie Imprese (PMI) 7 rappresentano l elemento fondante dell economia europea: nel 2002, il 93% di tutte le imprese europee aveva meno di 10 dipendenti e il numero medio di dipendenti di una impresa europea è 6 (OECD, 2002). Secondo i dati dell ebusiness Index e i relativi quattro sottoindici prodotti dall EBSN, è evidente la minore propensione delle PMI europee all adozione di soluzioni ebusiness rispetto alle grandi imprese (GI). Paragonando i valori normalizzati (a 100) per le imprese più grandi e i risultati per le altre categorie d impresa, è possibile trarre alcune interessanti con- 2Appoggiato dal Consiglio Europeo di Siviglia nel giugno In originale "A dynamic ebusiness environment" capace to promote take-up of ebusiness with the aim of increasing the competitiveness of European enterprises and raising productivity and growth through investment in information and communication technologies, human resources (notably e-skills) and new business models. 4Sul sito web relativo a Measurement and economic analysis of ebusiness in Europe (http://ec.europa.eu/enterprise/ict/policy/econanal/index.htm). 5In originale the productive use of information and communication technologies (ICT) to support (enterprise) both internal and external business processes. [ ] But only if accompanied and supported by organisational changes. 6Comunicazione della Commissione al Consiglio, al Parlamento Europeo, al Comitato Economico e Sociale Europeo e al Comitato delle Regioni [COM(2003)148 final]. 36 Speciale Sicurezza ICT

3 EBUSINESS COMPETENCE INDEX: UNA METODOLOGIA PER LA DIAGNOSI DELLA MATURITÀ TECNOLOGICA DELLE PMI E UN OPPORTUNITÀ PER SENSIBILIZZARE LE IMPRESEVERSO LA SICUREZZA (EBUSINESS COMPETENCE INDEX: A METHODOLOGY TO ASSESS THE SME S TECHNOLOGY MATURITY AND AN OPPORTUNITY TO INCREASE COMPANIES AWARENESS TOWARDS SECURITY ISSUES) Dall altro, ci si può domandare se le piccole imprese abbiano davvero bisogno delle stesse potenti soluzioni delle grandi imprese per ottenere i medesimi benefici. In una piccola impresa, la gestione delle informazioni (information management) e l ebusiness possono essere forse anche conseguiti in maniera efficace ed efficiente tramite l uso di sistemi meno sofisticati e meno costosi. 8 Fonte: ebusiness 2006 Figura 2 ebusiness Index e sottoindici prodotti dall EBSN siderazioni riguardo al gap tecnologico delle PMI: nelle imprese più piccole il campo maggiormente sviluppato è quello delle reti ICT, mentre quello meno sviluppato è l integrazione informatica dei processi interni (Figura 2). Il gap tra PMI e GI indica che ci sono potenziali opportunità per lo sviluppo ICT nella piccola impresa, ma è necessario considerare un probabile tasso naturale di adozione ICT per le PMI strutturalmente inferiore a quello delle GI. Nell edizione 2006/07 di The European ebusiness Report: a portrait of ebusiness in 10 sectors of the EU economy, la questione della crescita dell adozione potenziale dell ICT nelle PMI è ben motivata: le implicazioni ICT per le PMI sono ambivalenti. Da un lato, l ICT potrebbe offrire vantaggiose economie di scala. Le grandi imprese possono permettersi importanti sistemi ICT a un costo proporzionalmente inferiore di quello che le PMI devono affrontare per la loro infrastruttura relativamente semplice. L ebusiness Index 2006 conferma che la diffusione di sistemi ICT per l integrazione dei processi interni ed esterni cresce con una tendenza lineare secondo la dimensione dell impresa. In tale prospettiva, uno strumento per raccogliere informazioni sull efficace adozione di soluzioni di ebusiness diventa essenziale per comprendere le opportunità per le piccole e medie imprese europee al fine di ridurre qualsiasi forma di distorsione che potrebbe potenzialmente impedire l accesso delle PMI a soluzioni ebusiness. 3. L EBCI: uno strumento per sostenere l adozione di soluzioni ebusiness e valutare la capacità tecnologica delle PMI All interno del progetto ebusiness Solutions and Services Benchmarking Project realizzato per la DG Impresa e Industria della Commissione Europea e per l European ebusiness Support Network (ebsn), Fraunhofer IAO e Fondazione FORMIT hanno implementato all interno della guida on-line per soluzioni ebusiness (http://ec.europa.eu/enterprise/ebsn/ebusiness-solutions-guide/welcome.do) uno strumento capace di valutare la capacità tecnologica delle imprese europee e supportarne l adozione di soluzioni ebusiness. La guida on-line, oltre a fornire informazioni e riferimenti sulle soluzioni ebusiness più recenti per Stato Membro, per settore economico, per dimensione d impresa e per funzionalità della soluzione 7La definizione di PMI riportata in e adottata dall Unione Europea usa tre criteri: numero di dipendenti, turnover annuale e stato patrimoniale annuale. In particolare, mentre è obbligatorio rispettare le soglie del numero dei dipendenti, non è necessario soddisfare i requisiti di turnover e bilancio. Guardando alle soglie, la categoria delle micro, piccole e medie imprese comprende imprese che impiegano meno di 250 persone e che hanno o un turnover annuale non superiore ai 50 milioni di euro o un totale dello stato patrimoniale annuale non superiore ai 43 milioni di euro. Le piccole imprese impiegano meno di 50 persone e hanno un turnover annuale o uno stato patrimoniale annuale che non supera i 10 milioni d euro. Le micro imprese sono definite come imprese che impiegano meno di 10 persone e il cui turnover annuale o il totale dello stato patrimoniale non supera i 2 milioni di euro. 8 The ICT implications for SMEs are ambivalent. On the one hand, ICT may offer increased economies of scale. Large enterprises can afford powerful ICT systems at proportionally lower cost than SMEs have to meet for their comparatively simple infrastructure. The ebusiness Index 2006 confirms that the diffusion of ICT systems for internal and external process integration increases in a linear fashion according to firm size. On the other hand, it is debatable whether small companies really need the same powerful solutions as large firms in order to achieve the same benefits. In a small company, information management and ebusiness can possibly also be effectively and efficiently achieved by the use of less sophisticated and less expensive systems. Speciale Sicurezza ICT 37

4 ebusiness, permette a ciascuna impresa che risponde ad un semplice questionario on line di fare una diagnosi della propria maturità tecnologica. Tale funzionalità consente alle micro, piccole e medie imprese europee di acquisire consapevolezza della capacità d informatizzare i processi di business. A tale scopo, una sezione del sito web permette alle PMI di calcolare il loro ebusiness Capability Index (EBCI) come misura del grado di adozione di prodotti e servizi ebusiness. Il questionario on-line (Figura 3) sulla dotazione ICT, composto da 16 domande divise in quattro sezioni, raccoglie le risposte dell impresa per determinarne l indice EBCI. Le variabili dell EBCI Le 16 variabili che costituisco l ebusiness Capability Index fanno riferimento a: 1. connettività LAN (Local Area Network) tra i computer dell impresa 2. connettività internet a banda larga 3. presenza di accesso remoto alla rete aziendale 4. accesso al VPN (Virtual Private Network) 5. presenza d intranet 6. uso della tecnologia per monitorare le ore di lavoro e/o il tempo di produzione 7. impiego di sistemi EDM (Enterprise Document Management system ) 8. impiego di sistemi ERP (Enterprise Resource Planning System) 9. acquisto on-line (almeno 5% del volume d acquisto totale) 10. utilizzo di specifiche soluzioni ICT per l e-procurement 11. impiego di sistemi SCM (Supply Chain Management System) 12. gestione on-line della capacità e dell inventario 13. CMS (Content Management System - Sistema di Gestione Contenuti) per il sito web 14. uso di sistemi software CMS (Customer Relationship Management System) 15.vendita on-line (almeno 5% del volume totale di vendita) 16. impiego di specifiche soluzioni ICT per i processi di marketing e vendita. La tipologia delle variabili utilizzate è analoga a quella dell ebusiness Index dell EBSN. La differenza sostanziale è nei quattro possibili gradi di adozione che possono aver implementato le imprese per ciascuna soluzione (vedi Figura 3): mai considerata in pianificazione in realizzazione già implementata Le informazioni di ciascuna sezione del questionario sono sintetizzate da un indicatore. L indice EBCI si compone infatti di 4 indicatori ottenuti dalla combinazione ponderata di 16 variabili derivanti dalle 16 domande (vedi box). Più precisamente, gli indicatori sono: l indicatore ICT infrastructure and Basic Connectivity Indicator (ICTBCI) composto dalle variabili 1, 2, 3 e 4; l indicatore Internal business Process Automation Indicator (IBPAI) composto dalle variabili 5, 6, 7 e 8; l indicatore Procurement and Supply Chain integration Indicator (PSCII) composto dalle variabili 9, 10, 11 e 12; l indicatore Marketing and Sales Processes Indicator (MSPI) composto dalle variabili 13, 14, 15 e 16. Nel caso di soluzione ICT già adottata dall impresa, il valore della variabile è 0,25, mentre nel caso di soluzione ICT mai considerata il valore è 0. In tal modo, tutti i 4 indicatori variano da 0 a 1. in cui: I j = uno dei 4 indicatori V i = una delle 4 variabili che compongono ciascun indicatore L ebusiness capability index è, a sua volta, composto da tutti i 4 indicatori che recano il medesimo peso (0,25). in cui: I j = uno dei 4 indicatori. con j=1 4 L ebusiness Competence Index (EBCI), come somma ponderata dei 4 indicatori, varia da 0 (PMI prive di ebusiness Competence) a 1 (PMI con massima ebusiness Competence). In base ai risultati dell EBCI, micro, piccole e medie imprese possono essere raggruppate in 3 categorie utilizzando le seguenti soglie: Imprese con basso livello di capacità ebusiness (Indice EBCI da 0 a 0,333). Imprese con medio livello di capacità ebusiness (Indice EBCI da 0,334 a 0,666). Imprese con alto livello di capacità ebusiness 38 Speciale Sicurezza ICT

5 EBUSINESS COMPETENCE INDEX: UNA METODOLOGIA PER LA DIAGNOSI DELLA MATURITÀ TECNOLOGICA DELLE PMI E UN OPPORTUNITÀ PER SENSIBILIZZARE LE IMPRESEVERSO LA SICUREZZA (EBUSINESS COMPETENCE INDEX: A METHODOLOGY TO ASSESS THE SME S TECHNOLOGY MATURITY AND AN OPPORTUNITY TO INCREASE COMPANIES AWARENESS TOWARDS SECURITY ISSUES) Figura 3 Form del questionario per l elaborazione dell ebusiness Competence Index (Indice EBCI da 0,667 a 1). Le imprese caratterizzate da un basso livello di ebusiness Competence non sono generalmente in possesso di una struttura ICT ben configurata e sono dotate di una connettività elementare. Si tratta d imprese con un adozione limitata di soluzioni ebusiness per la gestione dei processi interni e che non impiegano servizi on-line per l acquisto o la vendita. Tutte queste caratteristiche sono tipiche di imprese che operano sui mercati locali in settori tradizionali. La categoria delle imprese con un livello di ebusiness Competence medio comprende quelle imprese con, almeno, connettività internet a banda larga, alcune procedure automatiche per la produzione e la gestione amministrativa e una minima struttura per l e-commerce. Ciò implica anche una struttura interna ben definita per la gestione della dotazione ICT. La categoria con maggiore ebusiness Competence include le imprese che gestiscono una parte importante del business sfruttando le opportunità ICT. Questo significa un buon livello di connettività (LAN, banda larga, ect.), automazione dei processi di business più importanti, a seconda del settore di appartenenza, reale importanza dell e-selling nella strategia di marketing e ruolo strategico dell e-procurement nella gestione della supply chain. Per la determinazione dell ebusiness Competence Index e delle relative categorie di maturità delle imprese sono prese in considerazione le stesse variabili impiegate da ebusiness per la costruzione dell ebusiness Index, ma rispetto a quest ultimo l indice EBCI ha 2 punti di forza: fornisce una misura assoluta (variabile da 0 a 1) della maturità in termini di ebusiness di un impresa; fornisce una misura relativa della maturità in termini di ebusiness di un impresa rispetto alle imprese che hanno completato il questionario, comparando il risultato della medesima impresa con il valore medio e i risultati delle imprese della medesima dimensione e dello stesso settore industriale (Figura 4 e Figura 5). 4. Maturità in termini di soluzioni ebusiness e sicurezza ICT La valutazione tramite l EBCI, che mette in luce la maturità tecnologica delle imprese, deve però essere necessariamente complementare ad un anlaisi delle minacce e le vulnerabilità generate dall implementazione di tali soluzioni di ebusiness. Se da un lato le soluzioni di ebusiness accrescono la maturità tecnologica dell impresa con consistente impatto sulla sua produttività, dall altro mettono a rischio proprio quest ultima se non accompagnate da un impiego di misure di sicurezza ICT adeguate che permettano di garantire la funzionalità dei processi, la sicurezza dei dati e la tracciabilità delle comunicazioni. La sicurezza deve necessariamente diventare una componente essenziale di ogni scelta di implementazione di soluzioni di ebusiness. Le moderne strategie aziendali prevedono l'accessibilità a reti e applicazioni da parte di una comunità di utenti sempre più estesa con un conseguente incremento dei rischi e dei problemi di sicurezza. Un livello di protezione adeguato delle reti e dei loro componenti deve incorporare il grado di maturità tecnologica e il grado di Speciale Sicurezza ICT 39

6 Figura 4 Esempio di ebusiness Competence Index secondo le risposte fornite al questionario di un impresa Figura 5 Esempio del confronto dei 4 indicatori secondo le risposte fornite al questionario da un impresa complessità delle loro strutture. A tal fine l utilizzo di una misurazione quantitativa del grado di sicurezza rispetto alle soluzioni ebusiness implementate rappresenta un elemento complementare all EBCI e indispensabile considerando l evoluzione dello scenario tecnologico attualmente in corso. Analogamente all EBCI, il grado di sicurezza ICT può essere misurato attraverso l ebusiness Security Index (EBSI) 9 che include i seguenti cinque aspetti in termini di sicurezza ICT: 9 La costruzione di indicatori connessi alla sicurezza informatica e alle performance economiche è una delle attività di ricerca di Fondazione FORMIT in tema di Economics of Security. 40 Speciale Sicurezza ICT

7 EBUSINESS COMPETENCE INDEX: UNA METODOLOGIA PER LA DIAGNOSI DELLA MATURITÀ TECNOLOGICA DELLE PMI E UN OPPORTUNITÀ PER SENSIBILIZZARE LE IMPRESEVERSO LA SICUREZZA (EBUSINESS COMPETENCE INDEX: A METHODOLOGY TO ASSESS THE SME S TECHNOLOGY MATURITY AND AN OPPORTUNITY TO INCREASE COMPANIES AWARENESS TOWARDS SECURITY ISSUES) 1. Sicurezza Infrastrutture. Tale aspetto misura la sicurezza fisica e le modalità di accesso ai locali dove si trovano server e computer dedicati all amministrazione del sistema. Elementi essenziali da considerare sono la gestione del back up, le capacità di sostituzione dei componenti hardware, la presenza di soluzioni per la continuità, le modalità di istallazione e gestione dei componenti software (Firewall, network port, ecc.) 2. Salvataggio dati. Tale aspetto valuta le modalità di salvataggio dati con particolare attenzione alle informazioni personali e sensibili. Elementi essenziali sono il repository di tali dati, le modalità di accesso a tale repository, l utilizzo della crittografia, il tempo di detenzione delle diverse tipologie di informazione. 3. Trasmissione dati. Tale aspetto analizza le modalità di trasmissione dati, l utilizzo di per l invio di informazioni sensibili e riservate, l utilizzo di specifiche modalità di crittografia. 4. Strumenti di Amministrazione del sistema. Tale aspetto include la valutazione della gestione degli user da parte dell amministrator e il loro monitoraggio, le modalità di autenticazione e di gestione password, i diversi livelli di privilegi di sistema, i meccanismi di aggiornamento antivirus, l esistenza di disaster recovery e business contingency plan. 5. Utilizzo applicazioni. Tale aspetto valuta le procedure per il download, l installazione e l utilizzo di software (potenzialmente malicious), il grado di sicurezza intrinseco dei software commerciali, le procedure di utilizzo della posta elettronica. Come evidente dai 5 aspetti appena indicati per definire l ebusiness Security di un impresa, la complessità della valutazione è superiore a quella dell analisi della sua maturità tecnologica e deve necessariamente essere combinata con quest ultima. Una ridotta ebusiness Security può indicare per un impresa con basso livello di capacità ebusiness un certo grado di adeguatezza delle misure di protezione, mentre per un impresa con alto livello di capacità ebusiness un eccessiva esposizione alle minacce del cyberattack. 5. Conclusioni Secondo l ipotesi per cui l adozione delle nuove tecnologie all interno del contesto produttivo svolge un ruolo chiave nello stimolare la crescita economica, una chiara panoramica sull adozione delle soluzioni ebusiness da parte delle imprese è essenziale per definire azioni di policy volte a promuovere gli effetti positivi dell impiego dell ICT. In aggiunta, una crescente consapevolezza della propria ebusiness competence può stimolare ogni impresa ad un adozione di soluzioni ebusiness, e di conseguenza, ad un miglioramento in termini di produttività. A tale scopo, l indice EBCI rappresenta un efficace metodologia di valutazione a disposizione di policy makers nazionali ed europei e delle stesse imprese. Visti i recenti sviluppi dello scenario tecnologico e la crescente minaccia del cyber crime, la dotazione di soluzioni di ebusiness se non accompagnata da adeguate misure di sicurezza non rappresenta più una condizione sufficiente per il miglioramento della produttività aziendale. Una valutazione quantitativa della sicurezza relativa alle soluzioni ebusiness diventa uno strumento essenziale se integrato alla misurazione della maturità tecnologica aziendale che permette una riflessione sulle misure di sicurezza necessarie per non condizionare il potenziale di miglioramento della produttività offerto dalle soluzioni di ebusiness. Speciale Sicurezza ICT 41

8 Riferimenti bibliografici Adekola, A., Sergi, B. S., (2008), Particulars of US Information Technology and productivity: lessons for Europe, International Journal of Trade and Global Markets, Volume 1, Number 2, pp DG Enterprise and Industry, (2009), ebusinesses guide helps SMEs to self-diagnose their competences, ebusiness (2006), The European ebusiness Report: a portrait of ebusiness in 10 sectors of the EU economy, 2006/07 edition, 5th Synthesis Report, European Commission (2005), Measurement and economic analysis of ebusiness in Europe, European Commission (2005), The new SME definition - User guide and model declaration, Enterprise and Industry Publications. European Commission (2008), ebusiness Guide for SMEs ebusiness Software and Services in the European Market, realised by Fraunhofer IAO and Fondazione FORMIT, European Commission, (2003), Adapting e-business policies in a changing environment: The lessons of the Go Digital initiative and the challenges ahead, Communication from the Commission to the Council, the European Parliament, the European Economic and Social Committee and the Committee of the Regions, COM(2003)148 final European ebusiness Guide for SMEs - European e-business Support Network (ebsn) - Eurostat - Lisbon Strategy - OECD, (2002), Main results from the 2002 Observatory of European SMEs, 42 Speciale Sicurezza ICT

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria IT Plant Solutions IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria s Industrial Solutions and Services Your Success is Our Goal Soluzioni MES e IT per integrare e sincronizzare i processi Prendi

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi 18 ottobre 2012 Il business risk reporting: lo strumento essenziale per la gestione continua dei rischi Stefano Oddone, EPM Sales Consulting Senior Manager di Oracle 1 AGENDA L importanza di misurare Business

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

Guida per Auto Valutazione Secondo l EFQM GUIDA PER L APPLICAZIONE IONE DELLA METODOLOGIA DI AUTO VALUTAZIONE EFQM NEL PARTENARIATO

Guida per Auto Valutazione Secondo l EFQM GUIDA PER L APPLICAZIONE IONE DELLA METODOLOGIA DI AUTO VALUTAZIONE EFQM NEL PARTENARIATO GUIDA PER L APPLICAZIONE IONE DELLA METODOLOGIA DI AUTO VALUTAZIONE EFQM NEL PARTENARIATO 1 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. LA METODOLOGIA EFQM E IL QUESTIONARIO DI AUTO VALUTAZIONE... 4 3. LA METODOLOGIA

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55 Gestione della Manutenzione e compliance con gli standard di sicurezza: evoluzione verso l Asset Management secondo le linee guida della PAS 55, introduzione della normativa ISO 55000 Legame fra manutenzione

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi.

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. I modelli di sourcing Il mercato offre una varietà di modelli di sourcing, ispirati

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of study and research according the Information System for

Dettagli

UMB Power Day. 15-11-2012 Lugano-Paradiso

UMB Power Day. 15-11-2012 Lugano-Paradiso UMB Power Day 15-11-2012 Lugano-Paradiso Mission Competenza e flessibilità al fianco delle imprese che necessitano di esperienza nel gestire il cambiamento. Soluzioni specifiche, studiate per migliorare

Dettagli

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte Mariano Ammirabile Cloud Computing Sales Leader - aprile 2011 2011 IBM Corporation Evoluzione dei modelli di computing negli anni Cloud Client-Server

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

Indicizzazione terza parte e modello booleano

Indicizzazione terza parte e modello booleano Reperimento dell informazione (IR) - aa 2014-2015 Indicizzazione terza parte e modello booleano Gruppo di ricerca su Sistemi di Gestione delle Informazioni (IMS) Dipartimento di Ingegneria dell Informazione

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

Proteggere le informazioni in tempo di crisi: si può essere sicuri con investimenti contenuti? Lino Fornaro Net1 sas Giovanni Giovannelli - Sophos

Proteggere le informazioni in tempo di crisi: si può essere sicuri con investimenti contenuti? Lino Fornaro Net1 sas Giovanni Giovannelli - Sophos Proteggere le informazioni in tempo di crisi: si può essere sicuri con investimenti contenuti? Lino Fornaro Net1 sas Giovanni Giovannelli - Sophos L Autore Lino Fornaro, Security Consultant Amministratore

Dettagli

COME FRODE. la possibilità propri dati. brevissimo. Reply www.reply.eu

COME FRODE. la possibilità propri dati. brevissimo. Reply www.reply.eu FRAUD MANAGEMENT. COME IDENTIFICARE E COMB BATTERE FRODI PRIMA CHE ACCADANO LE Con una visione sia sui processi di business, sia sui sistemi, Reply è pronta ad offrire soluzioni innovative di Fraud Management,

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007 Security Governance Chief Security Advisor Microsoft Italia feliciano.intini@microsoft.com http://blogs.technet.com/feliciano_intini

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix IT Service secondo ITIL Il valore aggiunto dell Open Source Servizi IT Hanno lo scopo di

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE???

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Opportunità di lavoro: ICT - Information and Communication Technology in Azienda Vendite Acquisti Produzione Logistica AFM SIA ICT

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

Progetto BPR: Business Process Reengineering

Progetto BPR: Business Process Reengineering Progetto BPR: Business Process Reengineering Riflessioni frutto di esperienze concrete PER LA CORRETTA INTERPRETAZIONE DELLE PAGINE SEGUENTI SI DEVE TENERE CONTO DI QUANTO ILLUSTRATO ORALMENTE Obiettivo

Dettagli

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com http://www.sinedi.com ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1 L estrema competitività dei mercati e i rapidi e continui cambiamenti degli scenari in cui operano le imprese impongono ai

Dettagli

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO Lo Spallanzani (2007) 21: 5-10 C. Beggi e Al. Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO IL GRADIMENTO DEI DISCENTI, INDICATORE DI SODDISFAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

Dettagli

Process automation Grazie a oltre trent anni di presenza nel settore e all esperienza maturata in ambito nazionale e internazionale, Elsag Datamat ha acquisito un profondo know-how dei processi industriali,

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Balance GRC. Referenze di Progetto. Settembre 2013. Pag 1 di 18 Vers. 1.0. BALANCE GRC S.r.l.

Balance GRC. Referenze di Progetto. Settembre 2013. Pag 1 di 18 Vers. 1.0. BALANCE GRC S.r.l. Balance GRC Referenze di Progetto Settembre 2013 Pag 1 di 18 Vers. 1.0 Project Management Anno: 2012 Cliente: ACEA SpA Roma Durata: 1 anno Intervento: Gestione dei progetti riguardanti l implementazione

Dettagli

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969 Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI Nome FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN Nazionalità Italiana Data di nascita 28 gennaio 1969 Titolo di studio Laurea in Ingegneria Elettronica conseguita presso il politecnico

Dettagli

INFRASTRUCTURE LICENSING WINDOWS SERVER. Microsoft licensing in ambienti virtualizzati. Acronimi

INFRASTRUCTURE LICENSING WINDOWS SERVER. Microsoft licensing in ambienti virtualizzati. Acronimi Microsoft licensing in ambienti virtualizzati Luca De Angelis Product marketing manager Luca.deangelis@microsoft.com Acronimi E Operating System Environment ML Management License CAL Client Access License

Dettagli

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 sviluppo risorse per l azienda CISITA PARMA IMPRESE Executive TOOLS STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 IN COLLABORAZIONE CON Executive TOOLS Executive Tools - Strumenti

Dettagli

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine Portfolio Network Data Center Desktop & MDM ServiceDesk & Asset Active Directory Log &

Dettagli

Vodafone Case Study Pulitalia

Vodafone Case Study Pulitalia Quello con Vodafone e un vero è proprio matrimonio: un lungo rapporto di fiducia reciproca con un partner veramente attento alle nostre esigenze e con un account manager di grande professionalità. 1 Il

Dettagli

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Il primo bando del programma Interreg CENTRAL EUROPE, Verona, 20.02.2015 Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Benedetta Pricolo, Punto di contatto nazionale, Regione del Veneto INFORMAZIONI DI BASE 246

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

USO DELLE RISORSE E FLUSSI DI MATERIA

USO DELLE RISORSE E FLUSSI DI MATERIA CAPITOLO 11 USO DELLE RISORSE E FLUSSI DI MATERIA Introduzione La conoscenza delle quantità di risorse utilizzate in un dato sistema socio-economico e più in generale di quelle necessarie al suo funzionamento

Dettagli

Energy risk management

Energy risk management Il sistema di supporto alle tue decisioni Energy risk management Un approccio orientato agli attori M.B.I. Srl, Via Francesco Squartini 7-56121 Pisa, Italia - tel. 050 3870888 - fax. 050 3870808 www.powerschedo.it

Dettagli

Sistemi di Asset Management per la gestione delle Facilities: il caso Ariete Soc. Coop.

Sistemi di Asset Management per la gestione delle Facilities: il caso Ariete Soc. Coop. Sistemi di Asset Management per la gestione delle Facilities: il caso Ariete Soc. Coop. Sottotitolo : Soluzioni di Asset Management al servizio delle attività di Facility Management Avanzato Ing. Sandro

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software Siemens PLM Software Monitoraggio e reporting delle prestazioni di prodotti e programmi Sfruttare le funzionalità di reporting e analisi delle soluzioni PLM per gestire in modo più efficace i complessi

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE FISICHE E NATURALI CORSO DI LAUREA IN INFORMATICA Prova Finale GESTIONE DELLA TRANSIZIONE SECONDO LO STANDARD ITIL ITIL SERVICE TRANSITION

Dettagli

www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict

www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict 01NET NETWORK www.01net.it Pag 2 Dati di traffico 01net Network Totale

Dettagli

E INNOVAZIONE EFFICIENZA AND INNOVATION EFFICIENCY PER CRESCERE IN EDEFFICACIA TO GROW IN AND EFFECTIVENESS

E INNOVAZIONE EFFICIENZA AND INNOVATION EFFICIENCY PER CRESCERE IN EDEFFICACIA TO GROW IN AND EFFECTIVENESS Una società certificata di qualità UNI EN ISO 9001-2000 per: Progettazione ed erogazione di servizi di consulenza per l accesso ai programmi di finanziamento europei, nazionali e regionali. FIT Consulting

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Servizi High. Value Audit. Aree di intervento per aumentare il valore delle attività di Internal Audit

Servizi High. Value Audit. Aree di intervento per aumentare il valore delle attività di Internal Audit Protiviti s High Value Audits are a series of audits programs that provide you with better information for decision-making regarding the systems and processes that drive technology, compliance or operational

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Polizza CyberEdge - questionario

Polizza CyberEdge - questionario Note per il proponente La compilazione e/o la sottoscrizione del presente questionario non vincola la Proponente, o ogni altro individuo o società che la rappresenti all'acquisto della polizza. Vi preghiamo

Dettagli

Process mining & Optimization Un approccio matematico al problema

Process mining & Optimization Un approccio matematico al problema Res User Meeting 2014 con la partecipazione di Scriviamo insieme il futuro Paolo Ferrandi Responsabile Tecnico Research for Enterprise Systems Federico Bonelli Engineer Process mining & Optimization Un

Dettagli

Non solo benchmark: le prospettive nei modelli gestionali. Stefania Luzi Mefop Roma, 3 luglio 2013

Non solo benchmark: le prospettive nei modelli gestionali. Stefania Luzi Mefop Roma, 3 luglio 2013 Non solo benchmark: le prospettive nei modelli gestionali Stefania Luzi Mefop Roma, 3 luglio 2013 La cronistoria Pre 2009 Modello a benchmark basato su: Pesi delle asset class Benchmark costituito da indici

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

Titolo: La Sicurezza dei Cittadini nelle Aree Metropolitane

Titolo: La Sicurezza dei Cittadini nelle Aree Metropolitane Titolo: La Sicurezza dei Cittadini nelle Aree Metropolitane L esperienza di ATM Il Sistema di Sicurezza nell ambito del Trasporto Pubblico Locale Claudio Pantaleo Direttore Sistemi e Tecnologie Protezione

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE SOMMARIO 1 POLITICHE DELLA SICUREZZA INFORMATICA...3 2 ORGANIZZAZIONE PER LA SICUREZZA...3 3 SICUREZZA DEL PERSONALE...3 4 SICUREZZA MATERIALE E AMBIENTALE...4 5 GESTIONE

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Costruire uno Spin-Off di Successo. Non fidarsi mai dei professori

Costruire uno Spin-Off di Successo. Non fidarsi mai dei professori Costruire uno Spin-Off di Successo Non fidarsi mai dei professori Spin-Off da Università: Definizione Lo Spin-Off da Università è in generale un processo che, partendo da una tecnologia disruptiva sviluppata

Dettagli

L organizzazione di un Project Management Office (PMO) innovativo per la gestione del valore dell azienda. a cura di. Ing. Michele Maritato, PMP

L organizzazione di un Project Management Office (PMO) innovativo per la gestione del valore dell azienda. a cura di. Ing. Michele Maritato, PMP L organizzazione di un Project Management Office (PMO) innovativo per la gestione del valore dell azienda a cura di Ing. Michele Maritato, PMP Il presente documento è stato redatto dall ing. Michele Maritato

Dettagli

La gestione avanzata della forza vendita: mobile e off-line, ma integrata nei processi aziendali.

La gestione avanzata della forza vendita: mobile e off-line, ma integrata nei processi aziendali. La gestione avanzata della forza vendita: mobile e off-line, ma integrata nei processi aziendali. Gabriele Ottaviani product manager - mobile solutions - Capgemini BS Spa premesse...dovute soluzione off-line...ma

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli