IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AFFARI GENERALI RENDE NOTO. Consiglio Comunale n. 36 del ;

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AFFARI GENERALI RENDE NOTO. Consiglio Comunale n. 36 del 29.12.2010;"

Transcript

1 COMUNE DI PREDORE - P R O V I N C I A D I B E R G A M O - BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI UNA CAPPELLA GENTILIZIA PRESSO IL CIMITERO DI PREDORE

2 IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AFFARI GENERALI VISTO il Regolamento Comunale di Polizia Mortuaria vigente, approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 36 del ; RENDE NOTO che a far data dal 09 marzo 2015 e fino al 31 marzo 2015 sono aperti i termini per la presentazione delle domande di assegnazione in concessione di n. 1 cappella gentilizia presso il cimitero comunale di Predore. ARTICOLO 1 OGGETTO Il Comune di Predore intende assegnare in concessione per la durata di anni 99 (novantanove) n. 1 cappella gentilizia ubicata nel cimitero comunale. ARTICOLO 2 - REQUISITI PER LA PARTECIPAZIONE AL BANDO Sono ammessi a partecipare: 1. una o più persone per esse esclusivamente; 2. una famiglia con eventuale partecipazione di altre famiglie; 3. enti, fondazioni ed associazioni, aventi sede nel territorio comunale da almeno 5 anni. ARTICOLO 3 - TITOLI PREFERENZIALI La concessione avviene, in via preferenziale, a favore di residenti iscritti all anagrafe del Comune di Predore da almeno cinque anni. Enti, fondazioni ed associazioni richiedenti devono allegare all istanza di concessione opportuna documentazione atta a comprovare la sede nel territorio comunale da almeno 5 anni alla data di apertura del Bando. 2

3 ARTICOLO 4 NATURA E DURATA DELLA CONCESSIONE La concessione ha ad oggetto il diritto d uso di beni patrimoniali del Comune, sottoposti, come tali, al regime dei beni demaniali, lasciando integro il diritto alla nuda proprietà del Comune. La durata della concessione è fissata in 99 anni e, alla scadenza, potrà essere rinnovata. Le concessioni sono strettamente personali ed indivisibili e non possono essere cedute a terzi. Non ha validità nei confronti del Comune di Predore alcun patto o atto testamentario che preveda la cessione a terzi dei diritti d uso sulla concessione. Qualora il titolare sia un ente non sono consentiti in alcun caso trasferimenti o sub ingressi nella titolarità della concessione; L indivisibilità resta ferma anche quando, per effetto di successione legittima, sono devolute a più persone. In tal caso, gli aventi causa sono responsabili in solido per l adempimento degli obblighi derivanti dalla concessione. Ai sensi dell art. 92 del D.P.R. 10 settembre 1990, n. 285 e s.m.i. la concessione assegnata non può essere oggetto di lucro e speculazione. ARTICOLO 5 - DIRITTO DI SEPOLTURA Ai sensi del vigente regolamento di Polizia Mortuaria, nel caso di concessione richiesta da una famiglia, tra gli aventi diritto alla sepoltura sono compresi, ai sensi dell art. 93 del D.P.R. 10 settembre 1990, n. 285 e s.m.i.: a) gli ascendenti ed i discendenti in linea retta di qualunque grado del concessionario; b) i fratelli e le sorelle consanguinei del concessionario ed i relativi coniugi; c) il coniuge ed i conviventi more uxorio del concessionario; Il diritto alla sepoltura è altresì consentito alle persone: a) legate al concessionario da grado di parentela ed affinità secondo quanto regolato e previsto dagli art. 74 e seguenti del codice civile; b) aventi con il concessionario particolari rapporti affettivi o di amicizia risultanti da apposita dichiarazione sottoscritta dal concessionario. Nel caso di concessione richiesta da una o più persone per esse esclusivamente, la stessa si intende rilasciata a favore dei richiedenti, con esclusione di ogni altro. 3

4 Nel caso di richieste congiunte, il richiedente assegnatario dovrà specificare in sede di stipula del contratto la distribuzione dei loculi tra i diversi concessionari. In mancanza di tale specificazione, l intero manufatto verrà considerato oggetto di comunione tra i diversi concessionari. Nel caso di concessione richiesta da enti, associazioni e fondazioni, il diritto di sepoltura è riservato alle persone iscritte o facenti parte dell ente concessionario, secondo le modalità stabilite dai rispettivi ordinamenti. In ogni caso, il diritto di sepoltura si esercita nei limiti della capienza della cappella gentilizia, nella quale, pertanto, non potranno essere tumulate salme in numero superiore a quello previsto nel progetto di costruzione, redatto in conformità con le disposizioni del Regolamento di Polizia Mortuaria e del D.P.R. 10 settembre 1990, n. 285 e s.m.i. ARTICOLO 6 - DESCRIZIONE La cappella è concessa a corpo nello stato di fatto in cui si trova. La cappella è visionabile presso il cimitero comunale. ARTICOLO 7 CORRISPETTIVO Il costo unitario della cappella è fissato a corpo in Euro ,00 (Euro quarantamila/00). La concessione delle cappelle seguirà le sottoindicate modalità di pagamento: a) un acconto pari a Euro (Euro ventimila/00) al momento della richiesta di concessione, da versare presso la Tesoreria del Comune di Predore CREDITO BERGAMASCO - FILIALE DI PREDORE Via B. Ghirardelli PREDORE (BG); b) il saldo pari a Euro (Euro ventimila/00) entro cinque giorni dal ricevimento della comunicazione dell inserimento nella graduatoria di cui all articolo 9, a titolo di accettazione, pena l esclusione dalla stessa. Qualora l assegnatario non effettui in tempo utile il versamento oppure voglia rinunciare alla concessione, perderà l acconto di cui al punto a), previa diffida comunicata a mezzo notifica ovvero lettera raccomandata A/R. Qualora il richiedente non dovesse risultare assegnatario dell area, il Comune di Predore provvederà a restituire l acconto versato entro 30 giorni dall aggiudicazione definitiva. Il pagamento dell intero corrispettivo da parte dell assegnatario è condizione indispensabile e necessaria per la formalizzazione della concessione mediante stipula del relativo atto. 4

5 Nell ipotesi in cui l assegnatario, pur avendo versato l intero prezzo della concessione, non si presenti alla stipula dell atto di concessione, previa diffida comunicata a mezzo notifica ovvero lettera raccomandata A/R, il Comune di Predore, trattenuto l acconto pari al 50%, provvederà a restituire il saldo ed assegnare l area ad altro concessionario. Sono a carico del concessionario tutti gli oneri conseguenti agli adempimenti amministrativi previsti in materia edilizia. Sono altresì a carico del concessionario le spese inerenti alla stipula della concessione. In caso di rinuncia alla concessione già stipulata, la cappella ritornerà nella piena disponibilità del Comune, senza che alcun compenso sia dovuto a titolo di retrocessione al concessionario. ARTICOLO 8 - TERMINI E MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE I soggetti interessati alla concessione della cappella di cui al presente bando dovranno produrre istanza, in carta resa legale, utilizzando la modulistica allegata al presente Bando e comunque disponibile presso l Ufficio Anagrafe e Commercio del Comune di Predore. Le domande, in uno con la ricevuta del versamento di cui di cui alla lettera a) dell articolo 7 del presente Bando, dovranno essere presentate direttamente all Ufficio Protocollo del Comune di Predore, a partire dal 09 marzo 2015 e fino alle ore 12:00 del 31 marzo Il suddetto termine finale è perentorio. Saranno prese in considerazione solo le richieste pervenute nel periodo sopra indicato. Le istanze di concessione pervenute al Comune prima dell apertura dei termini stabiliti dal presente Bando non saranno prese in considerazione. ARTICOLO 9 - ASSEGNAZIONE DELLE AREE Tutte le domande pervenute saranno inserite in una graduatoria che sarà formata tenuto conto della data e dell ora di presentazione delle medesime, come risultante dal Protocollo dell Ente, e del criterio della residenza anagrafica (sede per le persone giuridiche) del richiedente o dei richiedenti, conformemente al titolo di preferenza di cui all art. 3 del presente Bando. Pertanto, nella graduatoria figureranno per primi i residenti/le persone giuridiche con sede nel comune da almeno 5 anni (in ordine di presentazione delle domande al protocollo) e, a seguire, i non residenti ovvero i residenti/le persone giuridiche con sede nel comune da meno 5 anni (in ordine di presentazione delle domande al protocollo). 5

6 Nel caso di una pluralità di richiedenti, viene presa in considerazione quello con residenza (sede) da più tempo nel comune. A seguito dell approvazione da parte dell Amministrazione, la graduatoria, formata con i criteri di cui sopra, sarà pubblicata all Albo Pretorio del Comune. I richiedenti saranno informati dell esito della procedura mediante invio di lettera raccomandata A/R ed invitati ad effettuare, a titolo di accettazione, il versamento a saldo del corrispettivo, entro cinque giorni dalla ricezione di detta comunicazione (copia della ricevuta di versamento dovrà essere fatta pervenire, entro il medesimo termine, all Ufficio Protocollo del Comune). ARTICOLO 10 - TERMINI E MODALITÀ DI ESECUZIONE Le cappella gentilizia deve essere restaurata in conformità alle norme edilizie ed urbanistiche vigenti,. Entro sei mesi dalla stipula dell atto di concessione, il concessionario o i concessionari delle aree dovranno presentare all Ufficio Tecnico del Comune di Predore il progetto esecutivo dell opera al fine di ottenere il rilascio del permesso di costruire, pena la decadenza dalla concessione. I lavori di competenza dei concessionari dovranno eseguirsi con tutta sollecitudine ed essere condotti in modo da non arrecare comunque danni, guasti o ingombri ingiustificati alle immediate adiacenze del cantiere. I lavori dovranno essere ultimati entro il termine di 3 anni decorrente dalla data di stipula dell atto di concessione, salvo proroghe motivate concesse su istanza e giustificate da esigenze tecniche documentabili. Decorso tale termine senza che le opere siano state completate, l area e le opere parziali eventualmente realizzate, torneranno automaticamente nella disponibilità del Comune, senza alcun diritto di rimborso. Tutti i termini indicati sono perentori. L utilizzo delle cappelle gentilizie sarà subordinato alla dichiarazione di agibilità delle stesse. 6

7 ARTICOLO 11 OBBLIGHI DEL CONCESSIONARIO Prima dell avvio dei lavori di restauro, salvo proroghe motivate concesse su istanza e giustificate da esigenze tecniche documentabili, il concessionario dovrà, a propria cura e spese, disporre la traslazione dei resti mortali attualmente presenti nella cappella verso altra sepoltura nel cimitero comunale. I concessionari che intendano traslare nella cappella gentilizia uno o più familiari già aventi sepoltura nel cimitero comunale, dovranno provvedervi entro il termine di 1 anno dall ultimazione dei lavori. A seguito della traslazione dei resti mortali nella cappella gentilizia, i loculi resisi liberi ritornano nella disponibilità del Comune, senza che alcun compenso sia dovuto a titolo di retrocessione al concessionario. Il concessionario o i concessionari delle aree sono obbligati a provvedere alla manutenzione ordinaria e straordinaria della cappella, nonché all esecuzione di tutte le opere che il Comune di Predore ritenga indispensabili per garantire il decoro, la sicurezza e l igiene del sito cimiteriale, limitatamente alle aree ed agli immobili oggetto di concessione. In difetto, potranno sospendersi gli ingressi delle salme, salvo quanto disposto per la decadenza della concessione. ARTICOLO 12 DECADENZA DELLA CONCESSIONE Oltre che per rinuncia del titolare, la decadenza della concessione viene dichiarata nei seguenti casi: a) per inosservanza all autorizzazioni edilizie ed urbanistiche richiamate all art. 10 del presente bando; b) quando la cappella risulti in stato di abbandono per incuria o morte degli aventi titolo al subentro della titolarità o quando non siano osservati gli obblighi relativi alla manutenzione con pregiudizio della stabilità delle opere; c) quando sia accertato che la concessione sia oggetto di lucro o speculazione; d) quando vi sia grave inadempienza ad ogni altro obbligo previsto nell atto di concessione, nel presente Bando e nel Regolamento di Polizia Mortuaria vigente; e) in ogni altro caso previsto dal vigente Regolamento di Polizia Mortuaria. 7

8 La pronuncia di decadenza è adottata previa diffida al concessionario secondo le modalità previste dal vigente Regolamento di Polizia Mortuaria. In caso di pronuncia di decadenza è esclusa qualsiasi forma di rimborso. ARTICOLO 13 PUBBLICITÀ Il presente avviso è pubblicato sul sito internet istituzionale ( ed all Albo Pretorio del Comune di Predore dal 09 marzo 2015 e fino al 31 marzo ARTICOLO 14 NORME FINALI Per tutto quanto non espressamente previsto dal presente Bando valgono le disposizioni di cui al vigente Regolamento Comunale di Polizia Mortuaria e cimiteriale e, in difetto, le disposizioni nazionali e regionali vigenti in materia. Con la presentazione della domanda, il richiedente/concessionario accetta tutte le condizioni del Bando stesso ed autorizza il Comune di Predore a trattare i propri dati personali in relazione al presente procedimento, ai sensi del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 e s.m.i. ARTICOLO 15 RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO Ai sensi della legge 7 agosto 1990, n. 241 e s.m.i., il Responsabile del Procedimento è la sig.ra Listo Rita (per informazioni: tel. 035/ int. 1). Predore addì, 04 marzo 2015 IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AFFARI GENERALI (DOTT. PAOLO BERTAZZOLI) 8

COMUNE DI VILLONGO Provincia di Bergamo

COMUNE DI VILLONGO Provincia di Bergamo Allegato alla determina N. 184 del 08/05/2014 COMUNE DI VILLONGO Provincia di Bergamo BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI N.2 LOTTI PER LA COSTRUZIONE DI CAPPELLA GENTILIZIA NEI CIMITERI COMUNALI DI S. FILASTRO

Dettagli

Prot. 15557 87023, Diamante, li 27/10/2014

Prot. 15557 87023, Diamante, li 27/10/2014 COMUNE DI DIAMANTE (Provincia di Cosenza) SETTORE URBANISTICA- DEMANIO - PATRIMONIO Via Pietro Mancini, 10-87023 Diamante (CS) - Telefono 0985/042347-042333-042348-042277- Fax 0985/81539 Posta certificata

Dettagli

AVVISO DI CONCESSIONE DI AREE PER LA COSTRUZIONE DI TOMBE DI FAMIGLIA NEL CIMITERO COMUNALE DI URGNANO

AVVISO DI CONCESSIONE DI AREE PER LA COSTRUZIONE DI TOMBE DI FAMIGLIA NEL CIMITERO COMUNALE DI URGNANO AVVISO DI CONCESSIONE DI AREE PER LA COSTRUZIONE DI TOMBE DI FAMIGLIA NEL CIMITERO COMUNALE DI URGNANO (Allegato alla Determinazione del Responsabile dell Area Lavori Pubblici n. 21 del 01.03.2012) Il

Dettagli

RENDE NOTO. Prot. n. 12617 del 24.10.2014

RENDE NOTO. Prot. n. 12617 del 24.10.2014 Piazza Roma, 365 0823 759511 759523 0823 759517 C.F. 80004570612 - P. IVA 01299510618 Prot. n. 12617 del 24.10.2014 Sito web : http//www.comunesantamariaavico.it e-mail : gennaro.isoletti@comunesantamariaavico.it

Dettagli

CITTA' DI CASTROVILLARI

CITTA' DI CASTROVILLARI CITTA' DI CASTROVILLARI REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI AREE PER LA COSTRUZIONE DI EDICOLE PRIVATE NEL CIMITERO DI CASTROVILLARI. Approvato con deliberazione di Consiglio comunale n.8 del 23 Marzo 2007

Dettagli

Allegato A alla delibera del c.c. n. 56 del 29/11/2012

Allegato A alla delibera del c.c. n. 56 del 29/11/2012 Allegato A alla delibera del c.c. n. 56 del 29/11/2012 INDICE Art. 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO Art. 2 DISPOSIZIONI GENERALI Art. 3 DURATA DELLE CONCESSIONI Art. 4 MODALITÀ DI ASSEGNAZIONE Art. 5 DIRITTO

Dettagli

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AFFARI GENERALI RENDE NOTO. Consiglio Comunale n. 36 del 29.12.2010;

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AFFARI GENERALI RENDE NOTO. Consiglio Comunale n. 36 del 29.12.2010; COMUNE DI PREDORE - P R O V I N C I A D I B E R G A M O - BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI UNA CAPPELLA GENTILIZIA PRESSO IL CIMITERO DI PREDORE IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AFFARI GENERALI VISTO il

Dettagli

CITTA DI SAN MAURO TORINESE REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI AREE PER SEPOLTURE PRIVATE. Art. 1

CITTA DI SAN MAURO TORINESE REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI AREE PER SEPOLTURE PRIVATE. Art. 1 CITTA DI SAN MAURO TORINESE REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI AREE PER SEPOLTURE PRIVATE Art. 1 La concessione di aree per sepolture private è data in ogni tempo, secondo la disponibilità, previo

Dettagli

COMUNE DI OLMEDO Provincia di Sassari

COMUNE DI OLMEDO Provincia di Sassari COMUNE DI OLMEDO Provincia di Sassari Prot.1293/2015 Olmedo, li 26.02.2015 BANDO PER LA CONCESSIONE DI CAPPELLE FUNERARIE E TOMBE A TERRA NEL CIMITERO DI OLMEDO In attuazione della deliberazione della

Dettagli

REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA

REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA Approvato con deliberazione di C.C. n.10 del 29.02.2000 Modificato con deliberazione di C.C. n. 11 del 29.05.2012 Integrato e modificato con deliberazione di C.C. n. 9

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZAZIONE DI LOCULI E TOMBE NEI CIMITERI COMUNALI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZAZIONE DI LOCULI E TOMBE NEI CIMITERI COMUNALI REGOLAMENTO PER L UTILIZZAZIONE DI LOCULI E TOMBE NEI CIMITERI COMUNALI Approvato con Delibera C.C. n 59 del 28/11/2008 modificato con Delibera C.C. n 45 del 11/09/2012 e modificato con Delibera C.C. n

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE CONCESSIONI DI AREE PER TOMBE DI FAMIGLIA

REGOLAMENTO PER LE CONCESSIONI DI AREE PER TOMBE DI FAMIGLIA COMUNE DI BUDDUSO Provincia di Olbia Tempio REGOLAMENTO PER LE CONCESSIONI DI AREE PER TOMBE DI FAMIGLIA nuovo cimitero Gesù Risorto TESTO COORDINATO - approvato con Deliberazione Consiliare n. 6 del 31.01.2013;

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI LOCULI CIMITERIALI

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI LOCULI CIMITERIALI REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI LOCULI CIMITERIALI Adottato con Delibera di Consiglio Comunale N 60 del 30 luglio 2008 Articolo 1 Oggetto del Regolamento Il presente Regolamento disciplina i

Dettagli

COMUNE DI LIVORNO. alla concessione della cappella denominata ex Fubini, posta all interno del

COMUNE DI LIVORNO. alla concessione della cappella denominata ex Fubini, posta all interno del COMUNE DI LIVORNO N del Repertorio CONVENZIONE ACCESSIVA alla concessione della cappella denominata ex Fubini, posta all interno del Cimitero Comunale La Cigna sul V.le Monumentale. L anno e questo di

Dettagli

Comune di Monte San Vito Provincia di Ancona

Comune di Monte San Vito Provincia di Ancona REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI AREE CIMITERIALI PER LA REALIZZAZIONE DI TOMBE DI FAMIGLIA Approvato con Delibera C.C. n. del REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI AREE CIMITERIALI PER LA REALIZZAZIONE DI

Dettagli

COMUNE DI CAPALBIO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO PER LE CONCESSIONI CIMITERIALI ART. 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO

COMUNE DI CAPALBIO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO PER LE CONCESSIONI CIMITERIALI ART. 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO COMUNE DI CAPALBIO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO PER LE CONCESSIONI CIMITERIALI ART. 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO 1. Il presente regolamento disciplina le concessioni di aree e manufatti destinati alle

Dettagli

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI LOCULI NEL CIMITERO COMUNALE DI BUCCIANO

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI LOCULI NEL CIMITERO COMUNALE DI BUCCIANO RICHIAMATI: BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI LOCULI NEL CIMITERO COMUNALE DI BUCCIANO IL RESPONSABILE DEL SETTORE TECNICO Il vigente regolamento comunale di polizia mortuaria, approvato con delibera Consiliare

Dettagli

COMUNE DI TELGATE PROVINCIA DI BERGAMO

COMUNE DI TELGATE PROVINCIA DI BERGAMO Telgate, lì 10 febbraio 2010 Prot. n. 1146 ASTA PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE IN CONCESSIONE NOVANTANOVENNALE DI n. 2 (DUE) AREE CIMITERIALI PER LA COSTRUZIONE DI CAPPELLE PRIVATE DI FAMIGLIA BANDO DI GARA

Dettagli

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI:

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI: COMUNE DI ESPORLATU PROVINCIA DI SASSARI UFFICIO TECNICO Esporlatu,li 02/10/2008 Prot. 2030 BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI: N. 8 TOMBE DI FAMIGLIA TIPOLOGIA b1 (Tipologia Doppia alternata ) N. 4 TOMBE DI

Dettagli

COMUNE DI LEVANTO PROVINCIA DELLA SPEZIA SETTORE AFFARI FINANZIARI AVVISO DI GARA RENDE NOTO

COMUNE DI LEVANTO PROVINCIA DELLA SPEZIA SETTORE AFFARI FINANZIARI AVVISO DI GARA RENDE NOTO COMUNE DI LEVANTO PROVINCIA DELLA SPEZIA SETTORE AFFARI FINANZIARI AVVISO DI GARA Il Comune di Levanto, Settore Affari Finanziari, Piazza Cavour Levanto; Vista la deliberazione del Consiglio Comunale n.

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LE CONCESSIONI CIMITERIALI

REGOLAMENTO COMUNALE PER LE CONCESSIONI CIMITERIALI REGOLAMENTO COMUNALE PER LE CONCESSIONI CIMITERIALI Approvato con deliberazione del C.C. n. 18 del 08.04.2014 INDICE Art. 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO Art. 2 DISPOSIZIONI GENERALI Art. 3 DURATA DELLE CONCESSIONI

Dettagli

C O M U NE D I P E D A R A

C O M U NE D I P E D A R A C O M U NE D I P E D A R A PROVINCIA DI CATANIA N. di Repertorio C.F. 81002570877 SCHEMA DI CONTRATTO DI CESSIONE DI MQ. 30 DI SUOLO CIMITERIALE AL SIG. PER LA REALIZZAZIONE DI UNA CAPPELLA MONUMENTALE

Dettagli

all. sub. C COMUNE DI ALBIGNASEGO (Provincia di Padova) ATTO DI CONCESSIONE PER ANNI NOVANTANOVE DI UN AREA

all. sub. C COMUNE DI ALBIGNASEGO (Provincia di Padova) ATTO DI CONCESSIONE PER ANNI NOVANTANOVE DI UN AREA all. sub. C Imposta di bollo assolta con le modalità telematiche, ai sensi del D.M. 22 febbraio 2007, mediante Modello Unico Informatico (M.U.I.) per l'importo di 45,00". COMUNE DI ALBIGNASEGO (Provincia

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI MOGGIO UDINESE PROVINCIA DI UDINE CONTRATTO DI CONCESSIONE TOMBA DI FAMIGLIA ART.

REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI MOGGIO UDINESE PROVINCIA DI UDINE CONTRATTO DI CONCESSIONE TOMBA DI FAMIGLIA ART. REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI MOGGIO UDINESE PROVINCIA DI UDINE CONTRATTO DI CONCESSIONE TOMBA DI FAMIGLIA ART. 45 BIS REGOLAMENTO COMUNALE DI POLIZIA MORTUARIA. L anno duemila, il giorno, del mese di,

Dettagli

CONSORZIO CIMITERIALE tra i Comuni di CASORIA ARZANO - CASAVATORE (Provincia di Napoli)

CONSORZIO CIMITERIALE tra i Comuni di CASORIA ARZANO - CASAVATORE (Provincia di Napoli) Bando pubblico per l assegnazione di loculi cimiteriali presso il cimitero consortile dei Comune di Arzano, Casavatore, Casoria. Deliberazione N. 14 del 16/09/2014 - Allegato A L Amministrazione dell Ente

Dettagli

CRITERI DI ASSEGNAZIONE

CRITERI DI ASSEGNAZIONE Allegato 2) CRITERI DI ASSEGNAZIONE Art. 1 - Oggetto Oggetto dell'assegnazione di cui al presente bando sono nr. 24 tombe di famiglia, ricavate all'interno della Galleria nr. 8 del Cimitero II del Capoluogo

Dettagli

Regolamento. dei. contratti. cimiteriali

Regolamento. dei. contratti. cimiteriali COMUNE DI POIRINO Provincia di Torino Regolamento dei contratti cimiteriali Allegato A) alla Deliberazione del Consiglio comunale n. 34 in data 27.11.2002. 1 CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 - Tumulazioni

Dettagli

COMUNE DI VOBBIA Località Vobbia n. 29 16010 VOBBIA tel. 010939311 fax 010931543 servizidemografici@comunedivobbia.com

COMUNE DI VOBBIA Località Vobbia n. 29 16010 VOBBIA tel. 010939311 fax 010931543 servizidemografici@comunedivobbia.com COMUNE DI VOBBIA Località Vobbia n. 29 16010 VOBBIA tel. 010939311 fax 010931543 servizidemografici@comunedivobbia.com SERVIZI DEMOGRAFICI Prot. N. 0002865 lì, 13/11/2014 OGGETTO: BANDO PUBBLICO PER LA

Dettagli

Comune di Caraglio Regolamento comunale di polizia mortuaria Il Presente regolamento di polizia mortuaria sostituisce integralmente il precedente

Comune di Caraglio Regolamento comunale di polizia mortuaria Il Presente regolamento di polizia mortuaria sostituisce integralmente il precedente Comune di Caraglio Regolamento comunale di polizia mortuaria Il Presente regolamento di polizia mortuaria sostituisce integralmente il precedente regolamento approvato con delibera del Consiglio Comunale

Dettagli

Comune di Prazzo Provincia di Cuneo. Regolamento comunale di polizia mortuaria

Comune di Prazzo Provincia di Cuneo. Regolamento comunale di polizia mortuaria Comune di Prazzo Provincia di Cuneo Regolamento comunale di polizia mortuaria Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 15 del 31/05/2012 1 Il presente Regolamento di polizia mortuaria sostituisce

Dettagli

La Electra Sannio Pugliano S.r.l.

La Electra Sannio Pugliano S.r.l. File: Bando Rev. 14 Pag. 1 Comune di Montecorvino Pugliano Provincia di Salerno Società controllata da: SOCIETÀ DI PROGETTO ART. 156 DECRETO LEGISLATIVO 12 APRILE 2006, N. 163 BANDO PER L ASSEGNAZIONE,

Dettagli

COMUNE DI MONTECALVO IN FOGLIA (PU)

COMUNE DI MONTECALVO IN FOGLIA (PU) COMUNE DI MONTECALVO IN FOGLIA (PU) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DEI LOCULI CIMITERIALI CAPO I NORME GENERALI ART.1 Oggetto del regolamento 1-Il presente regolamento disciplina la concessione

Dettagli

COMUNE DI FABRO (Prov. di Terni) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI LOCULI CIMITERIALI

COMUNE DI FABRO (Prov. di Terni) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI LOCULI CIMITERIALI COMUNE DI FABRO (Prov. di Terni) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI LOCULI CIMITERIALI Approvato con deliberazione di C.C. n.75 del 17.11.2000 Modificato l art. 7 con deliberazione di C.C. n. 61

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO (PROVINCIA DI GROSSETO) CONVENZIONE PER CONCESSIONE LOCULO/POSTO A TERRA CIMITERIALE Repertorio n. L anno duemila questo giorno

COMUNE DI ORBETELLO (PROVINCIA DI GROSSETO) CONVENZIONE PER CONCESSIONE LOCULO/POSTO A TERRA CIMITERIALE Repertorio n. L anno duemila questo giorno COMUNE DI ORBETELLO (PROVINCIA DI GROSSETO) CONVENZIONE PER CONCESSIONE LOCULO/POSTO A TERRA CIMITERIALE Repertorio n. L anno duemila questo giorno del mese di in Orbetello, nella sede del Comune ubicata

Dettagli

COMUNE DI SANSEPOLCRO

COMUNE DI SANSEPOLCRO COMUNE DI SANSEPOLCRO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI LOCULI CIMITERIALI (Approvazione originaria Deliberazione del Consiglio Comunale n 76 del 30/05/2000) (Testo coordinato con le modifiche approvate

Dettagli

COMUNE DI BISACQUINO (PROVINCIA REGIONALE DI PALERMO)

COMUNE DI BISACQUINO (PROVINCIA REGIONALE DI PALERMO) COMUNE DI BISACQUINO (PROVINCIA REGIONALE DI PALERMO) AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI LOCULI CIMITERIALI. 1.PREMESSA. È in corso di esecuzione il progetto I stralcio per l importo di euro 267.058,87

Dettagli

COMUNE DI PLOAGHE Provincia di Sassari

COMUNE DI PLOAGHE Provincia di Sassari CONCESSIONE LOCULI CIMITERIALI.doc - 1 - COMUNE DI PLOAGHE Provincia di Sassari REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI LOCULI CIMITERIALI 1. Approvato con deliberazione del C.C. n 36 del 17.04.2003;

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI SEPOLTURE E CONCESSIONI CIMITERIALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI SEPOLTURE E CONCESSIONI CIMITERIALI COMUNE DI CHIANCIANO TERME PROVINCIA DI SIENA REGOLAMENTO IN MATERIA DI SEPOLTURE E CONCESSIONI CIMITERIALI COMUNE DI CHIANCIANO TERME PROVINCIA DI SIENA APPROVAZIONE Delibera Consiglio Comunale n. 70

Dettagli

Su relazione del Dirigente del 7 Settore e proposta dell Assessore ai Servizi Cimiteriali, prof. Paolo Cascavilla:

Su relazione del Dirigente del 7 Settore e proposta dell Assessore ai Servizi Cimiteriali, prof. Paolo Cascavilla: OGGETTO: Loculi della Tomba C della zona di ampliamento cimiteriale assegnati per l immediato seppellimento Stipula atti di concessione. Su relazione del Dirigente del 7 Settore e proposta dell Assessore

Dettagli

Comune di Pula Provincia di Cagliari

Comune di Pula Provincia di Cagliari Comune di Pula Provincia di Cagliari REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI LOCULI CIMITERIALI A POSTI SINGOLI E A POSTI PLURIMI (TOMBE DI FAMIGLIA) E DI COLOMBARI APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO

Dettagli

APPROVAZIONE CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE DI TOMBA DI FAMIGLIA. ACCERTAMENTO SOMME. IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

APPROVAZIONE CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE DI TOMBA DI FAMIGLIA. ACCERTAMENTO SOMME. IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO COMUNE DI MORDANO Provincia di Bologna Cap. 40027, Via Bacchilega n. 6 Tel. 0542/56911 Fax 56900 E-Mail: urp@mordano.provincia.bologna.it Sito Internet: www.comunemordano.it DETERMINAZIONE N. 93 / 2015

Dettagli

Delibera CC 68 del 30-09-1996 Modifica ed Integrazione di alcuni articoli del Regolamento di Polizia Mortuaria

Delibera CC 68 del 30-09-1996 Modifica ed Integrazione di alcuni articoli del Regolamento di Polizia Mortuaria Delibera CC 68 del 30-09-1996 Modifica ed Integrazione di alcuni articoli del Regolamento di Polizia Mortuaria CAPO IV TRASPORTO DEI CADAVERI ART. 24 1. Il trasporto di un cadavere, di resti mortali o

Dettagli

COMUNE DI VEDANO AL LAMBRO Provincia di Monza e Brianza SERVIZIO TECNICO

COMUNE DI VEDANO AL LAMBRO Provincia di Monza e Brianza SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VEDANO AL LAMBRO Provincia di Monza e Brianza SERVIZIO TECNICO ASTA PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE IN CONCESSIONE DI UNA CAPPELLA GENTILIZIA DI FAMIGLIA SITA NEL CIMITERO DI VEDANO AL LAMBRO ASTA

Dettagli

SOCIETA CONCESSIONARIA CAMPI ELISI Società consortile a responsabilità limitata

SOCIETA CONCESSIONARIA CAMPI ELISI Società consortile a responsabilità limitata -~ COMUNE DI NAPOLI?6j2olf Ij,2.t..3/, ~ SOCIETA CONCESSIONARIA CAMPI ELISI Società consortile a responsabilità limitata BANDO PER ASSEGNAZIONE LOCULI E SUOLI PER SEPOLTURE PRIVATE CIMITERO DI CHIAIANO

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE CONCESSIONI DI AREE PER TOMBE DI FAMIGLIA

REGOLAMENTO PER LE CONCESSIONI DI AREE PER TOMBE DI FAMIGLIA COMUNE DI SERRA DE' CONTI Provincia di Ancona REGOLAMENTO PER LE CONCESSIONI DI AREE PER TOMBE DI FAMIGLIA TESTO COORDINATO - approvato con Deliberazione consiliare n. 33 del 31/05/2007; - modificato con

Dettagli

1^ AREA SERVIZI ALLA PERSONA

1^ AREA SERVIZI ALLA PERSONA 1^ AREA SERVIZI ALLA PERSONA SETTORE DEMOGRAFICI Prot. nr 9601 del 30 AGOSTO 2013 Reg. Pubbl. 338 BANDO PUBBLICO PER CONCESSIONE AREE CIMITERIALI PER LA COSTRUZIONE DI TOMBE DI FAMIGLIA NEI CIMITERI DI

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE

REGOLAMENTO COMUNALE C O M U N E D I SOMMA VESUVIANA Provincia di Napoli REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI LOCULI CIMITERIALI APPROVATO DAL CONSIGLIO COMUNALE IL 27/11/2008 CON DELIBERA N. 33 S O M M A R I O Art.

Dettagli

Comune di Marigliano Provincia di Napoli

Comune di Marigliano Provincia di Napoli Comune di Marigliano Provincia di Napoli IL RESPONSABILE SETTORE III SERVIZI CIMITERIALE ALLEGATO A In esecuzione della delibera commissariale n. 48 del 05/12/2013 e della determinazione Settore III n.

Dettagli

Comune di Sant Agata Militello

Comune di Sant Agata Militello Comune di Sant Agata Militello (Provincia di Messina) Approvato con delibera di C.C. n. 167 del 28/12/2010 REGOLAMENTO PER LE CONCESSIONI CIMITERIALI Art. 1 Oggetto 1. Il presente regolamento comunale

Dettagli

LA GIUNTA COMUNALE. Visto l articolo 48 del T.U.E.L. - approvato con Decreto Legislativo in data 18.08.2000 n. 267; D E L I B E R A

LA GIUNTA COMUNALE. Visto l articolo 48 del T.U.E.L. - approvato con Decreto Legislativo in data 18.08.2000 n. 267; D E L I B E R A LA GIUNTA COMUNALE Vista la proposta di deliberazione avanzata dall'ufficio Servizi cimiteriali relativa al seguente oggetto: SERVIZI CIMITERIALI. MODIFICA SCHEMI SCRITTURE PRIVATE PER CONCESSIONI LOCULI

Dettagli

Comune di Castiglione Tinella Provincia di Cuneo

Comune di Castiglione Tinella Provincia di Cuneo Comune di Castiglione Tinella Provincia di Cuneo REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE IN USO DEI LOCULI CIMITERIALI E DELLE CELLETTE OSSARIO. CAPO I - NORME GENERALI Art. 1 - Oggetto del regolamento.

Dettagli

Comune di Sinalunga (Prov. di Siena) REGOLAMENTO COMUNALE CIMITERI

Comune di Sinalunga (Prov. di Siena) REGOLAMENTO COMUNALE CIMITERI Comune di Sinalunga (Prov. di Siena) REGOLAMENTO COMUNALE CIMITERI 1 S O M M A R I O Art. Descrizione Art. Descrizione 1 2 3 CAPO I NORME GENERALI Oggetto del Regolamento Norme applicabili alle concessioni

Dettagli

COMUNE DI RIOLO TERME

COMUNE DI RIOLO TERME Prot. n. 685 del 31/01/2014 COMUNE DI RIOLO TERME AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI UN AREA PER LA REALIZZAZIONE DI UNA TOMBA DI FAMIGLIA NEL CIMITERO DI LIMISANO - RIOLO TERME. PROCEDURA APERTA ai

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE per la concessione di aree e loculi cimiteriali

REGOLAMENTO COMUNALE per la concessione di aree e loculi cimiteriali REGOLAMENTO COMUNALE per la concessione di aree e loculi cimiteriali Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 18 del 22/05/2010 CAPO I - NORME GENERALI Art. 1 - Oggetto del regolamento. Il presente

Dettagli

CITTÀ DI PORTO SANT'ELPIDIO. norme per la regolarizzazione delle concessioni cimiteriali

CITTÀ DI PORTO SANT'ELPIDIO. norme per la regolarizzazione delle concessioni cimiteriali CITTÀ DI PORTO SANT'ELPIDIO norme per la regolarizzazione delle concessioni cimiteriali integrazione al Regolamento Comunale per i servizi di Polizia Mortuaria e del Cimitero APPROVATO CON ATTO DEL CONSIGLIO

Dettagli

Comune di Capo d Orlando

Comune di Capo d Orlando Comune di Capo d Orlando (Provincia di Messina) Approvato con delibera di C.C. n. 17 del 16.11.06 TT.20/8 REGOLAMENTO PER LE CONCESSIONI CIMITERIALI Art. 1 Oggetto 1. Il presente regolamento comunale disciplina

Dettagli

C O M U N E DI CREMENAGA PROVINCIA DI VARESE

C O M U N E DI CREMENAGA PROVINCIA DI VARESE 1 Disciplina generale per la concessione di aree e loculi cimiteriali C O M U N E DI CREMENAGA PROVINCIA DI VARESE DISCIPLINA GENERALE PER LA CONCESSIONE DI AREE E LOCULI CIMITERIALI APPROVATO CON DELIBERAZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE

REGOLAMENTO COMUNALE COMUNE DI FIGLINE VALDARNO Prov. di Firenze Ufficio Economato REGOLAMENTO COMUNALE DELLE CONCESSIONI CIMITERIALI Approvato con deliberazione consiliare N. 41 Del 2.7.2002 PARTE I CONCESSIONI Art. 1 Oggetto

Dettagli

P R O V I N C I A D I T O R I N O V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E D E L L A G I U N T A C O M U N A L E N. 74

P R O V I N C I A D I T O R I N O V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E D E L L A G I U N T A C O M U N A L E N. 74 Estratto web C O M U N E D I C A V A G N O L O P R O V I N C I A D I T O R I N O V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E D E L L A G I U N T A C O M U N A L E N. 74 OGGETTO: RETROCESSIONE DEL LOCULO

Dettagli

COMUNE DI VIGONZA. Provincia di Padova

COMUNE DI VIGONZA. Provincia di Padova COMUNE DI VIGONZA Provincia di Padova REGOLAMENTO per l individuazione dei soggetti aventi accesso e priorità per l acquisto o la locazione degli immobili di edilizia convenzionata. Artt. 17 e 18 del D.P.R.

Dettagli

COMUNE DI PONTOGLIO PROVINCIA DI BRESCIA (Area Tecnica e Gestione del Territorio)

COMUNE DI PONTOGLIO PROVINCIA DI BRESCIA (Area Tecnica e Gestione del Territorio) IL RESPONSABILE DELL AREA TECNICA E GESTIONE DEL TERRITORIO Arch. Cesare Ghilardi RENDE NOTO BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE DI UNO SPAZIO DA DESTINARE A CAPPELLA NEL CIMITERO DEL COMUNE DI PONTOGLIO

Dettagli

COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE PATRIMONIO IMMOBILIARE BANDO PUBBLICO IL DIRETTORE

COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE PATRIMONIO IMMOBILIARE BANDO PUBBLICO IL DIRETTORE COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE PATRIMONIO IMMOBILIARE BANDO PUBBLICO IL DIRETTORE VISTO il Decreto n. 4114 del 25 luglio 2005 con il quale il Dirigente della Direzione Generale Politiche Territoriali e Ambientali

Dettagli

BANDO per l ASSEGNAZIONE di LOTTI DESTINATI alla REALIZZAZIONE di EDICOLE nel CIMITERO di CAPUA (ASTA PUBBLICA)

BANDO per l ASSEGNAZIONE di LOTTI DESTINATI alla REALIZZAZIONE di EDICOLE nel CIMITERO di CAPUA (ASTA PUBBLICA) Prot. n. 7785 del 07.04.2010 COMUNE DI PROVINCIA DI CASERTA CAPUA AREA TECNICA - SETTORE 1 URBANISTICA E SERVIZI CIMITERIALI BANDO per l ASSEGNAZIONE di LOTTI DESTINATI alla REALIZZAZIONE di EDICOLE nel

Dettagli

LEGGE PROVINCIALE 20 giugno 2008, n. 7

LEGGE PROVINCIALE 20 giugno 2008, n. 7 LEGGE PROVINCIALE 20 giugno 2008, n. 7 Disciplina della cremazione e altre disposizioni in materia cimiteriale (b.u. 1 luglio 2008, n. 27, suppl. n. 1) Art. 1 Oggetto e finalità 1. Questa legge, nel rispetto

Dettagli

SCHEMA DI AVVISO RECANTE CRITERI E MODALITA PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER L ACQUISTO DELLA PRIMA CASA A FAVORE DI FAMIGLIE IN DIFFICOLTA

SCHEMA DI AVVISO RECANTE CRITERI E MODALITA PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER L ACQUISTO DELLA PRIMA CASA A FAVORE DI FAMIGLIE IN DIFFICOLTA Allegato A) SCHEMA DI AVVISO RECANTE CRITERI E MODALITA PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER L ACQUISTO DELLA PRIMA CASA A FAVORE DI FAMIGLIE IN DIFFICOLTA In attuazione di quanto disposto dalla Deliberazione

Dettagli

COMUNE DI CASTIGLION FIORENTINO Provincia di Arezzo

COMUNE DI CASTIGLION FIORENTINO Provincia di Arezzo Codice pratica: DET - 302-2015 COMUNE DI CASTIGLION FIORENTINO Provincia di Arezzo Prefettura Arezzo - AR - Prot. Ingresso N.0005500 del 20/04/2015 OGGETTO: DETERMINAZIONE N 285 IN DATA 20-04-2015 DEL

Dettagli

Il sottoscritto... nato a... e residente a... in Via... n... Codice Fiscale..., tel..., cell... email...

Il sottoscritto... nato a... e residente a... in Via... n... Codice Fiscale..., tel..., cell... email... AL COMUNE DI RIMINI - SERVIZI CIMITERIALI P.le Umberto Bartolani n. 1 47921 RIMINI Oggetto: Richiesta di una Tomba di Famiglia a concessione novantanovennale presso il Cimitero di RIMINI - edicola edificata

Dettagli

REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE LAMPADE VOTIVE NEI CIMITERI COMUNALI

REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE LAMPADE VOTIVE NEI CIMITERI COMUNALI REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE LAMPADE VOTIVE NEI CIMITERI COMUNALI Approvato con Deliberazione C.C. n. 21 del 9/6/2011 In vigore dal 3 luglio 2011 1 I N D I C E Art. 1 - Oggetto

Dettagli

COMUNE DI SOMMACAMPAGNA

COMUNE DI SOMMACAMPAGNA COMUNE DI SOMMACAMPAGNA Provincia di Verona REGOLAMENTO COMUNALE PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO SUI MUTUI CONTRATTI PER L ACQUISTO O IL RECUPERO EDILIZIO DELLA PRIMA CASA DI ABITAZIONE

Dettagli

CITTA DI STRESA Provincia del Verbano Cusio Ossola Servizi Demografici e Cimiteriali

CITTA DI STRESA Provincia del Verbano Cusio Ossola Servizi Demografici e Cimiteriali CITTA DI STRESA Provincia del Verbano Cusio Ossola Servizi Demografici e Cimiteriali SERVIZI CIMITERIALI - CONCESSIONE CIMITERIALE DI SEPOLTURA INDIVIDUALE I servizi cimiteriali si occupano di tutti gli

Dettagli

COMUNE DI STEZZANO. Provincia di Bergamo. Settore 2 - Settore servizi territoriali

COMUNE DI STEZZANO. Provincia di Bergamo. Settore 2 - Settore servizi territoriali BANDO DI ASTA PUBBLICA PER LA CONCESSIONE D USO DELL AREA E CAPPELLA CIMITERIALE POSTA ALL INTERNO DEL CIMITERO COMUNALE Presentazione offerte : entro le ore 12.30 del 25.11.2013 Svolgimento gara: ore

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE CONCESSIONI CIMITERIALI

REGOLAMENTO PER LE CONCESSIONI CIMITERIALI COMUNE DI SAN PIETRO IN GUARANO (Prov. di COSENZA) IV SETTORE - SERVIZI CIMITERIALI Largo Municipio n 1 87047 San Pietro in Guarano (CS) Tel./Fax 0984.4725.24/44 E-mail: servizicimiteriali@comune.sanpietroinguarano.cs.it

Dettagli

COMUNE DI GOSALDO Provincia di BELLUNO

COMUNE DI GOSALDO Provincia di BELLUNO COMUNE DI GOSALDO Provincia di BELLUNO REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE E LA FISSAZIONE DEI CANONI DEGLI ALLOGGI DENOMINATI CASETTE DELLA CROCE ROSSA DI PROPRIETÀ DEL COMUNE E NON SOGGETTI ALLA DISCIPLINA

Dettagli

BANDO DISPONIBILITA. 2.629,00

BANDO DISPONIBILITA. 2.629,00 COMUNE DI GONNOSNÒ PROVINCIA DI ORISTANO Ufficio Servizio Sociale Professionale Via Oristano, 30-09090 GONNOSNÒ P.I. 00069670958 E-mail: protocollo@pec.comune.gonnosno.or.it 0783/931678 0783/931679 L.R.

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CESSIONE IN PROPRIETA E CONCESSIONE IN DIRITTO DI SUPERFICIE DI AREE COMPRESE IN PIANI PER L EDILIZIA ECONOMICA E POPOLARE

REGOLAMENTO PER LA CESSIONE IN PROPRIETA E CONCESSIONE IN DIRITTO DI SUPERFICIE DI AREE COMPRESE IN PIANI PER L EDILIZIA ECONOMICA E POPOLARE REGOLAMENTO COMUNALE n. 54 REGOLAMENTO PER LA CESSIONE IN PROPRIETA E CONCESSIONE IN DIRITTO DI SUPERFICIE DI AREE COMPRESE IN PIANI PER L EDILIZIA ECONOMICA E POPOLARE (di cui alla legge 18 Aprile 1962

Dettagli

CONSORZIO PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE L'AQUILA

CONSORZIO PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE L'AQUILA CONSORZIO PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE L'AQUILA Regolamento per l assegnazione e per la gestione delle aree ubicate nel Piano Regolatore Territoriale del Consorzio. SOMMARIO ART. 1 Assegnazione Aree Regime

Dettagli

REGIONE LIGURIA 1. OBIETTIVI E TIPOLOGIA DI AGEVOLAZIONE

REGIONE LIGURIA 1. OBIETTIVI E TIPOLOGIA DI AGEVOLAZIONE REGIONE LIGURIA BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI AGEVOLAZIONI A SOSTEGNO DELLE FAMIGLIE CON ALMENO UN FIGLIO MINORE PER LA RISTRUTTURAZIONE ED ADEGUAMENTO DELLA PRIMA CASA DI ABITAZIONE 1. OBIETTIVI E TIPOLOGIA

Dettagli

COMUNE DI TURATE Provincia di Como Via V. Emanuele 2, CAP 22078 --------------------------------------

COMUNE DI TURATE Provincia di Como Via V. Emanuele 2, CAP 22078 -------------------------------------- Prot. N COMUNE DI TURATE Provincia di Como Via V. Emanuele 2, CAP 22078 -------------------------------------- BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN DIRITTO DI PROPRIETA DEL LOTTO N 1 NELL AMBITO DEL PIANO

Dettagli

Comune di Castellammare del Golfo Provincia Regionale di Trapani

Comune di Castellammare del Golfo Provincia Regionale di Trapani Comune di Castellammare del Golfo Provincia Regionale di Trapani UFFICIO CIMITERIALE AVVISO PUBBLICO N.2 PER L ASSEGNAZIONE DI SEPOLTURE CIMITERIALI DA AFFIDARE IN CONCESSIONE IL RESPONSABILE DEL III SETTORE

Dettagli

95 00146 1.750,00 07456230585 620609 R.E.A. C.F.

95 00146 1.750,00 07456230585 620609 R.E.A. C.F. REGOLAMENTO INTERNO della FUTURHAUS Società Cooperativa Edilizia a r.l. Sede in Roma Lungotevere di Pietra Papa, 95 00146 Capitale Sociale versato e sottoscritto Euro 1.750,00 Iscritta al n. 07456230585

Dettagli

SETTORE SERVIZI AL PATRIMONIO E AL TERRITORIO SERVIZIO AMMINISTRATIVO BANDO DI CONCORSO PER ASSEGNAZIONE LOTTI DI TERRENO IN ZONA

SETTORE SERVIZI AL PATRIMONIO E AL TERRITORIO SERVIZIO AMMINISTRATIVO BANDO DI CONCORSO PER ASSEGNAZIONE LOTTI DI TERRENO IN ZONA SETTORE SERVIZI AL PATRIMONIO E AL TERRITORIO SERVIZIO AMMINISTRATIVO BANDO DI CONCORSO PER ASSEGNAZIONE LOTTI DI TERRENO IN ZONA 67 In esecuzione della Deliberazione di G.C. n. 70 del 4/05/205, esecutiva

Dettagli

COMUNE DI MALETTO. (PROVINCIA REG.LE DI CATANIA) Cod. Fisc. e Partita I.V.A. : 00 445 110877 UFFICIO TECNICO COMUNALE BOZZA

COMUNE DI MALETTO. (PROVINCIA REG.LE DI CATANIA) Cod. Fisc. e Partita I.V.A. : 00 445 110877 UFFICIO TECNICO COMUNALE BOZZA COMUNE DI MALETTO (PROVINCIA REG.LE DI CATANIA) Cod. Fisc. e Partita I.V.A. : 00 445 110877 Tel./ (095)7720618 UFFICIO TECNICO COMUNALE BOZZA REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI AREE PUBBLICHE DA DESTINARE

Dettagli

COMUNE DI CUASSO AL MONTE REGOLAMENTO COMUNALE DI POLIZIA MORTUARIA

COMUNE DI CUASSO AL MONTE REGOLAMENTO COMUNALE DI POLIZIA MORTUARIA COMUNE DI CUASSO AL MONTE Provincia di Varese REGOLAMENTO COMUNALE DI POLIZIA MORTUARIA Approvato con delibera del Consiglio comunale n. in data 1 TITOLO I DISPOSIZIONI DI CARATTERE GENERALE Art. 1 Oggetto

Dettagli

Comune di Ponte dell Olio

Comune di Ponte dell Olio Comune di Ponte dell Olio AVVISO PUBBLICO PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER L ASSEGNAZIONI DI ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIARIA PUBBLICA. Prot. n. 10300 del 26/10/2010 (L.R. 24/01 Regolamento comunale

Dettagli

01avviso. 1 - Requisiti specifici di ammissione:

01avviso. 1 - Requisiti specifici di ammissione: 01avviso AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI N. 1 INCARICO LIBERO PROFESSIONALE DI FARMACISTA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO: NUOVO SISTEMA INFORMATIVO AIFA E ADEMPIMENTI RELATIVI AI REGISTRI. Si

Dettagli

COMUNE DI CASTELVETRO PIACENTINO. - Provincia di Piacenza - CIMITERO POSTO IN FRAZIONE DI SAN GIULIANO SCHEMA ATTO DI CONCESSIONE-CONTRATTO

COMUNE DI CASTELVETRO PIACENTINO. - Provincia di Piacenza - CIMITERO POSTO IN FRAZIONE DI SAN GIULIANO SCHEMA ATTO DI CONCESSIONE-CONTRATTO REPERTORIO N. COMUNE DI CASTELVETRO PIACENTINO - Provincia di Piacenza - CIMITERO POSTO IN FRAZIONE DI SAN GIULIANO SCHEMA ATTO DI CONCESSIONE-CONTRATTO CIMITERIALE LOTTO NUOVE CAPPELLE DI FAMIGLIA Nell

Dettagli

CITTÀ DI AVIGLIANO. (Provincia di Potenza) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. N. 26 del 9 aprile 2011

CITTÀ DI AVIGLIANO. (Provincia di Potenza) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. N. 26 del 9 aprile 2011 CITTÀ DI AVIGLIANO (Provincia di Potenza) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 26 del 9 aprile 2011 OGGETTO: Approvazione convenzione con la Società di Mutuo Soccorso di Avigliano per l utilizzo temporaneo

Dettagli

BANDO DI GARA D I R I G E N T E

BANDO DI GARA D I R I G E N T E CITTA DI MANFREDONIA (Provincia di Foggia) SETTORE 8 - OPERE PUBBLICHE ED ESPROPRIAZIONI SERVIZIO n 2 ****** ASTA PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE IN CONCESSIONE NOVANTANOVENNALE DI n. 7 (SETTE) QUOTE CIMITERIALI

Dettagli

Regolamento Comunale per la concessione dei loculi, delle cellette ossario e cellette cinerarie nel cimitero del capoluogo

Regolamento Comunale per la concessione dei loculi, delle cellette ossario e cellette cinerarie nel cimitero del capoluogo COMUNE DI LIMONE PIEMONTE Provincia di Cuneo Regolamento Comunale per la concessione dei loculi, delle cellette ossario e cellette cinerarie nel cimitero del capoluogo Testo integrato con delibere del

Dettagli

RICHIESTA DI VOLTURA CONCESSIONE CIMITERIALE

RICHIESTA DI VOLTURA CONCESSIONE CIMITERIALE UOC Patrimonio RICHIESTA DI VOLTURA CONCESSIONE CIMITERIALE Marca da bollo da 16,00 Al Comune di Angri Ufficio Gestione loculi cimiteriali Il/la sottoscritto/a nato/a a il residente a via telefono parentela

Dettagli

COMUNE DI SERRA PEDACE (Provincia di Cosenza)

COMUNE DI SERRA PEDACE (Provincia di Cosenza) COMUNE DI SERRA PEDACE (Provincia di Cosenza) Arrea Tecnica Via Roma, 126 87050 Serra Pedace ( CS) REGOLAMENTO Per la locazione e la concessione in uso degli immobili comunali.- (Approvato con deliberazione

Dettagli

COMUNE DI CAMPOFIORITO

COMUNE DI CAMPOFIORITO COMUNE DI CAMPOFIORITO PROVINCIA DI PALERMO ****************** BANDO GENERALE DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI ALLOGGI POPOLARI COSTRUITI NEL COMUNE DI CAMPOFIORITO In esecuzione della deliberazione di

Dettagli

ART. 1 ART. 2. Le operazioni di finanziamento verranno perfezionate alle seguenti condizioni:

ART. 1 ART. 2. Le operazioni di finanziamento verranno perfezionate alle seguenti condizioni: CONVENZIONE TRA L AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI PONZANO VENETO E GLI ISTITUTI DI CREDITO RIGUARDANTE LE MODALITA RELATIVE ALLA CONCESSIONE ED EROGAZIONE DI CONTRIBUTI SU MUTUI PER L ACQUISTO, LA COSTRUZIONE

Dettagli

Regolamento per l assegnazione transitoria e temporanea di alloggi destinati a situazioni di emergenza sociale

Regolamento per l assegnazione transitoria e temporanea di alloggi destinati a situazioni di emergenza sociale COMUNE DI CARNAGO (Provincia di Varese) Regolamento per l assegnazione transitoria e temporanea di alloggi destinati a situazioni di emergenza sociale Approvato con deliberazione di C.C. n. 9 del 30.04.2013

Dettagli

COMUNE DI CIGLIANO Servizi all Urbanistica, Ambiente, Lavori Pubblici Premessa Art. 1 Finalità Art. 2 - Interventi finanziabili

COMUNE DI CIGLIANO Servizi all Urbanistica, Ambiente, Lavori Pubblici Premessa Art. 1 Finalità Art. 2 - Interventi finanziabili BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L INSTALLAZIONE DI IMPIANTI DOMESTICI FOTOVOLTAICI E SOLARI TERMICI Premessa Per raggiungere le finalità dello sviluppo e della diffusione di fonti energetiche

Dettagli

COMUNE DI SANTO STEFANO DI MAGRA. Provincia della Spezia IL SINDACO

COMUNE DI SANTO STEFANO DI MAGRA. Provincia della Spezia IL SINDACO COMUNE DI SANTO STEFANO DI MAGRA Provincia della Spezia ORDINANZA N. 17 Data 17-02-2014 IL SINDACO VISTI gli artt. 82 e 85 del D.P.R. 285/1990 che attribuiscono al Sindaco i compiti di regolazione, in

Dettagli

AZIENDA TERRITORIALE PER L EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA PROVINCIA DI VENEZIA AVVISO

AZIENDA TERRITORIALE PER L EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA PROVINCIA DI VENEZIA AVVISO AZIENDA TERRITORIALE PER L EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA PROVINCIA DI VENEZIA AVVISO AL PUBBLICO PER LA LOCAZIONE DI UNITA IMMOBILIARI AD USO ABITATIVO L ATER, con il presente Avviso, intende assegnare in

Dettagli

COMUNE DI TORREGLIA (Provincia di Padova) **********

COMUNE DI TORREGLIA (Provincia di Padova) ********** COMUNE DI TORREGLIA (Provincia di Padova) ********** REGOLAMENTO COMUNALE PER L ASSEGNAZIONE IN PROPRIETA A GIOVANI COPPIE DI ALLOGGIO DI EDILIZIA CONVENZIONATA DA REALIZZARSI IN VIA ROMANA IN SEGUITO

Dettagli

INDIRIZZI PER IL RILASCIO ED IL RINNOVO DI CONCESSIONI DI PERTINENZE IDRAULICHE DEMANIALI

INDIRIZZI PER IL RILASCIO ED IL RINNOVO DI CONCESSIONI DI PERTINENZE IDRAULICHE DEMANIALI INDIRIZZI PER IL RILASCIO ED IL RINNOVO DI CONCESSIONI DI PERTINENZE IDRAULICHE DEMANIALI Con le presenti direttive si forniscono indirizzi per il rilascio ed il rinnovo delle concessioni di pertinenze

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE

REGOLAMENTO COMUNALE Comune di BUCINE Provincia di Arezzo REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI LOCULI CIMITERIALI S O M M A R I O Art. DESCRIZIONE Art. DESCRIZIONE 1 2 3 4 5 6 CAPO I - NORME GENERALI Oggetto del regolamento

Dettagli