CERTIFICATO DI ASSICURAZIONE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CERTIFICATO DI ASSICURAZIONE"

Transcript

1 CERTIFICATO DI ASSICURAZIONE Con il presente certificato di assicurazione, la Compagnia Ina Assitalia S.p.a. dichiara che il sottoelencato Segway, si intende assicurato in applicazione alla polizza nr. sottoscritta con la spett.le Human Tecnology Italia S.r.l. Proprietario: Codice Fiscale/Partita IVA: Indirizzo Residenza/Sede Legale: CAP - Citt - Provincia: Modello Segway: Nr. seriale Data acquisto (gg/mm/aaaa): L'assicurazione si intende prestata per un anno solare a decorrere dalla data di acquisto qui sopra indicata. Garanzie prestate dalla polizza convenzione: Responsabilit Civile Terzi: Furto, Incendio e garanzie accessorie: Infortuni: Massimale per evento ,00 fino alla concorrenza del valore del bene capitale assicurato per Invalidit Permanente ,00 Per quanto riguarda le garanzie prestate, i capitali assicurati, le eventuali franchigie e le condizioni di copertura si fa riferimento al testo integrale della polizza Assitalia nr. che si intende qui integralmente richiamata e che potr essere ritirata presso il Concessionario o scaricata dal sito In caso di sinistro chiamare lufficio sinistri di Eurobroker al numero 0471/ fax 0471/ Data e firma per accettazione: Informativa resa all'interessato ai sensi dell'art. 13 del d. lgs. 196/2003 per il trattamento assicurativo dei dati personali comuni e sensibili In conformit a quanto previsto dallart. 13 del DL 196/03 (in seguito denominato il D.Lgs), Vi informiamo che i dati personali/sensibili da Voi forniti alla EUROBROKER Srl verranno trattati con la massima attenzione per quanto concerne gli aspetti di riservatezza e sicurezza. In particolare, Vi informiamo che: Il trattamento a cui saranno sottoposti i dati personali richiesti o acquisiti diretto esclusivamente all'espletamento dell'attivit di cui alla legge 792/84, consistente nella mediazione con imprese di assicurazione o riassicurazione svolta nel Vostro interesse ed a seguito di Vostro incarico scritto o orale, nella collaborazione da noi prestata alla copertura dei rischi, nella nostra assistenza nella determinazione del contenuto dei relativi contratti e nella loro gestione ed esecuzione. Il conferimento di tali dati facoltativo, salvo il caso in cui venga richiesto da specifiche norme di legge (ad esempio la normativa in materia di antiriciclaggio). Leventuale rifiuto di rispondere potr comportare conseguenze nella procedura di copertura dei rischi a Voi riferiti e potrebbe comportare limpossibilit di proseguire il rapporto di cui al precedente punto. Il trattamento dei dati potr essere da noi effettuato anche con l'ausilio di mezzi elettronici o automatizzati e potr consistere in qualunque operazione o complesso di operazioni tra quelle indicate dallart. art. 4, comma 1, lett. a) del D. Lgs I dati personali non sono soggetti a diffusione; tuttavia, per l'espletamento delle attivit di cui al punto 1), potranno essere comunicati ad altri rappresentanti del settore assicurativo, quali, a titolo meramente esemplificativo, compagnie, agenti, coassicuratori, riassicuratori, periti, consulenti, legali, Isvap, Ministero Industria, del Commercio e dellartigianato. In tal caso i dati identificativi dei corrispondenti titolari e dei responsabili potranno essere acquisiti presso il Registro pubblico tenuto dal Garante per la tutela delle persone e degli altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, e presso i suddetti soggetti. I dati personali, inoltre, potranno essere comunicati ad altre Societ del Gruppo (controllanti, controllate e collegate, anche indirettamente, ai sensi delle vigenti disposizioni di legge), nonch a soggetti terzi per la fornitura di servizi informatici o di servizi di archiviazione. Sempre per lespletamento delle attivit di cui al punto 1), i dati potranno essere anche trasferiti al di fuori del territorio nazionale. In ogni momento potrete esercitare i Vs. diritti di controllo, correzione, cancellazione dei Vs. dati e di opposizione al trattamento degli stessi. Il titolare del trattamento Eurobroker srl con sede in Bolzano via Copernico nr. 19 in persona del suo legale rappresentante pro tempore. S, rilascio il consenso per il trattamento dei dati forniti: COPIA PER L'ASSICURAZIONE: inviare questo documento tramite Fax, o posta debitamente compilato e firmato dall'assicurato a , Eurobroker Srl via copernico Bolzano

2 CERTIFICATO DI ASSICURAZIONE COPIA PER L'ASSICURATO Con il presente certificato di assicurazione, la Compagnia Ina Assitalia S.p.a. dichiara che il sottoelencato Segway, si intende assicurato in applicazione alla polizza nr. sottoscritta con la spett.le Human Tecnology Italia S.r.l. Proprietario: Codice Fiscale/Partita IVA: Indirizzo Residenza/Sede Legale: CAP - Citt - Provincia: Modello Segway: Nr. seriale: Data acquisto (gg/mm/aaaa): L'assicurazione si intende prestata per un anno solare a decorrere dalla data di acquisto qui sopra indicata. Garanzie prestate dalla polizza convenzione: Responsabilit Civile Terzi: Furto, Incendio e garanzie accessorie: Infortuni: Massimale per evento ,00 fino alla concorrenza del valore del bene capitale assicurato per Invalidit Permanente ,00 Per quanto riguarda le garanzie prestate, i capitali assicurati, le eventuali franchigie e le condizioni di copertura si fa riferimento al testo integrale della polizza Assitalia nr. che si intende qui integralmente richiamata e che potr essere ritirata presso il Concessionario o scaricata dal sito In caso di sinistro chiamare lufficio sinistri di Eurobroker al numero 0471/ fax 0471/ Data e firma per accettazione: Informativa resa all'interessato ai sensi dell'art. 13 del d. lgs. 196/2003 per il trattamento assicurativo dei dati personali comuni e sensibili In conformit a quanto previsto dallart. 13 del DL 196/03 (in seguito denominato il D.Lgs), Vi informiamo che i dati personali/sensibili da Voi forniti alla EUROBROKER Srl verranno trattati con la massima attenzione per quanto concerne gli aspetti di riservatezza e sicurezza. In particolare, Vi informiamo che: Il trattamento a cui saranno sottoposti i dati personali richiesti o acquisiti diretto esclusivamente all'espletamento dell'attivit di cui alla legge 792/84, consistente nella mediazione con imprese di assicurazione o riassicurazione svolta nel Vostro interesse ed a seguito di Vostro incarico scritto o orale, nella collaborazione da noi prestata alla copertura dei rischi, nella nostra assistenza nella determinazione del contenuto dei relativi contratti e nella loro gestione ed esecuzione. Il conferimento di tali dati facoltativo, salvo il caso in cui venga richiesto da specifiche norme di legge (ad esempio la normativa in materia di antiriciclaggio). Leventuale rifiuto di rispondere potr comportare conseguenze nella procedura di copertura dei rischi a Voi riferiti e potrebbe comportare limpossibilit di proseguire il rapporto di cui al precedente punto. Il trattamento dei dati potr essere da noi effettuato anche con l'ausilio di mezzi elettronici o automatizzati e potr consistere in qualunque operazione o complesso di operazioni tra quelle indicate dallart. art. 4, comma 1, lett. a) del D. Lgs I dati personali non sono soggetti a diffusione; tuttavia, per l'espletamento delle attivit di cui al punto 1), potranno essere comunicati ad altri rappresentanti del settore assicurativo, quali, a titolo meramente esemplificativo, compagnie, agenti, coassicuratori, riassicuratori, periti, consulenti, legali, Isvap, Ministero Industria, del Commercio e dellartigianato. In tal caso i dati identificativi dei corrispondenti titolari e dei responsabili potranno essere acquisiti presso il Registro pubblico tenuto dal Garante per la tutela delle persone e degli altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, e presso i suddetti soggetti. I dati personali, inoltre, potranno essere comunicati ad altre Societ del Gruppo (controllanti, controllate e collegate, anche indirettamente, ai sensi delle vigenti disposizioni di legge), nonch a soggetti terzi per la fornitura di servizi informatici o di servizi di archiviazione. Sempre per lespletamento delle attivit di cui al punto 1), i dati potranno essere anche trasferiti al di fuori del territorio nazionale. In ogni momento potrete esercitare i Vs. diritti di controllo, correzione, cancellazione dei Vs. dati e di opposizione al trattamento degli stessi. Il titolare del trattamento Eurobroker srl con sede in Bolzano via Copernico nr. 19 in persona del suo legale rappresentante pro tempore. S, rilascio il consenso per il trattamento dei dati forniti:

3 DEFINIZIONI Ai fini della presente polizza si intendono : Per ASSICURATO il soggetto il cui interesse è protetto dall'assicurazione. Per CONTRAENTE il soggetto che stipula l'assicurazione Per ESPLOSIONE la deflagrazione per sviluppo di gas o vapori ad alta temperatura o pressione Per ESTORSIONE impossessamento di cose altrui mediante violenza o minaccia alla persona che le detiene tale da indurre la stessa a consegnare le cose Per FRANCHIGIA l importo di ciascun danno indennizzabile che rimane a carico dell'assicurato; Per FURTO impossessamento di cose altrui. Per INCENDIO combustione con fiamma di beni al di fuori di focolare appropriato; Per INCOMBUSTIBILITA' si considerano incombustibili sostanze e prodotti che alla temperatura di 750 C non danno luogo a manifestazioni di fiamma nè a reazione esotermica; Per INDENNIZZO la somma dovuta alla Società in caso di sinistro ; Per INFORTUNIO ogni evento dovuto a causa fortuita, violenta ed esterna, che produca lesioni fisiche oggettivamente constatabili le quali abbiano per conseguenza una invalidità permanente. Per MASSIMALE rappresenta la massima esposizione annua convenuta in polizza fino alla quale l'assicuratore è impegnato a prestare la garanzia assicurativa; Per POLIZZA il documento che prova l'assicurazione; Per PREMIO la somma dovuta alla Società; Per PRIMO RISCHIO ASSOLUTO la rinuncia ad applicare la riduzione proporzionale prevista dall'art.1907 del C.C. cioè a ridurre l'indennizzo qualora la somma assicurata risulti inferiore al valore delle cose assicurate; Per RAPINA sottrazione di cose altrui mediante violenza o minaccia alla persona che la detiene; Per RISCHIO la probabilità che si verifichi il sinistro e l'entità dei danni che possono derivarne; Per SCOPERTO la percentuale dell'importo liquidabile che per ogni sinistro rimane a carico dell'assicurato; Per SCOPPIO il repentino dirompersi di contenitori per eccesso di pressione interna; Per SINISTRO il verificarsi del fatto dannoso per il quale è prestata la garanzia assicurativa; Per SOCIETA' l'impresa assicuratrice; Per VALORI denaro, valori bollati,titoli di credito in genere certificati azionari e obbligazionari, gioielli e preziosi in genere. CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE (valide per tutte le sezioni) Art. 1 - Dichiarazioni relative alle circostanze del rischio Le dichiarazioni inesatte o le reticenze del Contraente e dell'assicurato relative a circostanze che influiscono sulla valutazione del rischio, possono comportare la perdita totale o parziale del diritto all'indennizzo nonché la stessa cessazione dell'assicurazione ai sensi degli artt. 1892, 1893 e 1894 C.C. Art. 2 - Pagamento del premio e decorrenza della garanzia L'assicurazione ha effetto dalle ore 24 del giorno indicato in polizza se il premio o la prima rata di premio sono stati pagati; altrimenti ha effetto dalle ore 24 del giorno del pagamento. I premi devono essere pagati all'agenzia alla quale è assegnata la polizza oppure alla Società. Se il Contraente non paga i premi o le rate di premio successivi, l'assicurazione resta sospesa dalle ore 24 del 30mo giorno dopo quello della scadenza e riprende vigore dalle ore 24 del giorno del pagamento, ferme le successive scadenze ed il diritto della Società al pagamento dei premi scaduti ai sensi dell'art C.C. Art. 3 - Modifiche dell'assicurazione Le eventuali modificazioni dell'assicurazione devono essere provate per iscritto. Art. 4 - Aggravamento del rischio Il Contraente o l'assicurato deve dare comunicazione scritta alla Società di ogni aggravamento del rischio. Gli aggravamenti di rischio non noti o non accettati dalla Società possono comportare la perdita totale o parziale del diritto all'indennizzo nonché la stessa cessazione dell'assicurazione ai sensi dell'articolo 1898 C.C. Art. 5 - Diminuzione del rischio Nel caso di diminuzione del rischio la Società è tenuta a ridurre il premio o le rate di premio successivi alla comunicazione del Contraente o dell'assicurato ai sensi dell'art C.C. e rinuncia al relativo diritto di recesso. Art. 6 - Recesso in caso di sinistro Dopo ogni sinistro e fino al 60 giorno dal pagamento o rifiuto dell'indennizzo, la Società può recedere dall'assicurazione con preavviso di 40 giorni. In tale caso essa, entro quindici giorni dalla data di efficacia del recesso, rimborsa la parte di premio netto relativa al periodo di rischio non corso. Art. 7 - Proroga dell'assicurazione e periodo di assicurazione In mancanza di disdetta, mediante lettera raccomandata spedita almeno tre mesi prima della scadenza, l'assicurazione di durata non inferiore ad un anno è prorogata per un anno e così successivamente. Per i casi nei quali la legge od il contratto si riferiscono al periodo di assicurazione, questo si intende stabilito nella durata di un anno, salvo che l'assicurazione sia stata stipulata per una minore durata nel quale caso esso coincide con la durata del contratto. Art. 8 - Oneri fiscali Gli oneri fiscali relativi all'assicurazione sono a carico del Contraente. Art. 9 - Foro competente Foro competente, a scelta della parte attrice, è esclusivamente quello del luogo di residenza o sede del convenuto, ovvero del luogo ove ha sede l'agenzia cui è assegnata la polizza. Art Rinvio alle norme di legge Per tutto quanto non è qui diversamente regolato, valgono le norme di legge. Art Titolarità dei diritti nascenti dalla polizza Le azioni, le ragioni ed i diritti nascenti dalla polizza non possono essere esercitati che dal Contraente e dalla Società. Spetta in particolare al Contraente compiere gli atti necessari all'accertamento ed alla liquidazione dei danni. L'accertamento e la liquidazione dei danni così effettuati sono vincolanti anche per l'assicurato, restando esclusa ogni sua facoltà di impugnativa. L'indennizzo liquidato a termini di polizza non può tuttavia essere pagato se non nei confronti o con il consenso dei titolari dell'interesse assicurato. Art Ispezione delle cose assicurate La Società ha sempre il diritto di visitare le cose assicurate e l'assicurato ha l'obbligo di fornirle tutte le occorrenti indicazioni ed informazioni. Art Obblighi in caso di sinistro (Non operante per la Sezione III Responsabilità Civile) In caso di sinistro il Contraente o l'assicurato deve: a) fare quanto gli è possibile per evitare o diminuire il danno; le relative spese sono a carico della Società secondo quanto previsto dalla legge ai sensi dell'art C.C.; b) darne avviso all'agenzia alla quale è assegnata la polizza oppure alla Società entro otto giorni da quando ne ha avuto conoscenza ai sensi dell'art C.C. L'inadempimento di uno di tali obblighi può comportare la perdita totale o parziale del diritto all'indennizzo ai sensi dell'art C.C. Il Contraente o l'assicurato deve altresì, pena la decadenza dal diritto all'indennizzo: c) fare, nei cinque giorni successivi, dichiarazione scritta all'autorità Giudiziaria o di Polizia del luogo, precisando, in particolare, il momento dell'inizio del sinistro, la causa presunta del sinistro e l'entità approssimativa del danno. Copia di tale dichiarazione deve essere trasmessa alla Società. d) conservare le tracce ed i residui del sinistro fino a liquidazione del danno senza avere, per questo, diritto ad indennità alcuna; e) predisporre un elenco dettagliato dei danni subiti con riferimento alla qualità, quantità a valore delle cose distrutte o danneggiate, nonché a richiesta, uno stato particolareggiato delle altre cose assicurate esistenti al momento del sinistro con indicazione del rispettivo valore, mettendo comunque a disposizione i suoi registri, conti fatture o qualsiasi documento che possa essere richiesto dalla Società o dai Periti ai fini delle loro indagini e verifiche. A maggior chiarimento si precisa che, qualora il sinistro abbia colpito la partita "Merci", il Contraente o l'assicurato deve in ogni caso presentare la documentazione contabile relativa alla movimentazione di magazzino delle merci distrutte ed inoltre, per le sole aziende industriali, la documentazione analitica del costo delle merci andate distrutte, limitatamente a quelle in corso di lavorazione ed ai prodotti finiti. Art Esagerazione dolosa del danno Il Contraente o l'assicurato che esagera dolosamente l'ammontare del danno, dichiara distrutte cose che non esistevano al momento del sinistro, occulta, sottrae o manomette cose salvate, adopera a giustificazione mezzi o documenti menzogneri o fraudolenti, altera dolosamente le tracce ed i residui del sinistro o facilita il progresso di questo, perde il diritto all'indennizzo. Art Procedura per la valutazione del danno (Non operante per la Sezione III Responsabilità Civile) L'ammontare del danno è concordato dalle Parti, direttamente oppure, a richiesta di una di esse, mediante Periti nominati uno dalla Società ed uno dal Contraente con apposito atto unico. I due Periti devono nominare un terzo quando si verifichi disaccordo fra loro ed anche prima su richiesta di uno di essi. Il terzo Perito interviene soltanto in caso di disaccordo e le decisioni sui punti controversi sono prese a maggioranza. Ciascun Perito ha facoltà di farsi assistere a coadiuvare da altre persone, le quali potranno intervenire nelle operazioni peritali, senza però avere alcun voto deliberativo. Se una delle Parti non provvede alla nomina del proprio Perito o se i Periti non si accordino sulla nomina del Terzo, tali nomine, anche su istanza di una sola delle Parti, sono demandate dal Presidente del Tribunale nella cui giurisdizione il sinistro è avvenuto. Ciascuna delle Parti sostiene le spese del proprio Perito; quelle del terzo Perito sono ripartite a metà. Art Mandato dei Periti (Non operante per la Sezione III Responsabilità Civile) I Periti devono: 1) indagare su circostanze, natura, causa e modalità del sinistro; 2) verificare l'esattezza delle descrizioni e delle dichiarazioni risultanti degli atti contrattuali e riferire se al momento del sinistro esistevano circostanze che avessero aggravato il rischio e non fossero state comunicate, nonché verificare se l'assicurato od il Contraente ha adempiuto agli obblighi previsti; 3) verificare l'esistenza, la qualità e la quantità delle cose assicurate, determinando il valore che le cose medesime avevano al momento del sinistro secondo i criteri di valutazione stabiliti in polizza; 4) procedere alla stima ed alla liquidazione del danno comprese le spese di salvataggio, di demolizione e sgombero. I risultati delle operazioni peritali, concretati dai Periti concordi oppure dalla maggioranza nel caso di perizia collegiale, devono essere raccolti in apposito verbale (con allegate le stime dettagliate) da redigersi in doppio esemplare, uno per ognuna delle Parti. I risultati delle valutazioni di cui ai punti 3 e 4 sono obbligatori per le Parti, le quali rinunciano fin da ore a qualsiasi impegnativa, salvo il caso di dolo, errori, violenza o di violazione dei patti contrattuali, impregiudicata in ogni caso qualsivoglia azione od eccezione inerente all'indennizzabilità dei danni. La perizia collegiale è valida anche se un Perito si rifiuta di sottoscriverla; tale rifiuto deve essere attestato dagli altri Periti nel verbale definitivo di perizia.

4 I Periti sono dispensati dall'osservanza di ogni formalità. Art Regolazione del premio Il premio viene anticipato in via provvisoria nell importo risultante dal conteggio esposto in polizza ed è regolato alla fine di ogni trimestre o della minor durata del contratto, secondo le variazioni intervenute durante lo stesso periodo negli elementi presi come base per il conteggio del premio, fermo il premio minimo stabilito in polizza. A tale scopo entro 60 giorni dalla fine di ogni periodo annuale di assicurazione o della minor durata del contratto, l'assicurato deve fornire per iscritto alla Società i dati necessari e cioè, a seconda del caso, l indicazione: - delle retribuzioni lorde imponibili ai fini contributivi corrisposti ai dipendenti iscritti nei libri obbligatori; - del volume d affari (fatturato con esclusione dell I.V.A.); - degli altri elementi variabili previsti in polizza. Le eventuali differenze attive risultanti dalla regolazione devono essere pagate nei 30 giorni dalla relativa comunicazione da parte della Società. Se l'assicurato non effettua nei termini prescritti la comunicazione dei dati anzidetti o il pagamento della differenza attiva dovuta, la Società fisserà un ulteriore termine non inferiore a 15 giorni, trascorso il quale il premio anticipato in via provvisoria per le rate successive viene considerato in conto o a garanzia di quello relativo al periodo assicurativo annuo per il quale non ha avuto luogo la regolazione o il pagamento della differenza attiva e la garanzia resta sospesa fino alle ore 24.oo del giorno in cui l'assicurato abbia adempiuto ai suoi obblighi, salvo il diritto per la Società di agire giudizialmente o di dichiarare, con lettera raccomandata, la risoluzione del contratto. Per i contratti scaduti, se l'assicurato non adempie agli obblighi relativi alla regolazione del premio la Società, fermo il suo diritto di agire giudizialmente, non è obbligata per i sinistri accaduti nel periodo al quale si riferisce la mancata regolazione. Qualora all'atto delle regolazioni, il consuntivo degli elementi variabili di rischio superi il doppio di quanto preso come base per la determinazione del premio dovuto in via anticipata, quest'ultimo viene rettificato, a partire dalla prima scadenza annua successiva alle comunicazioni trimestrali, sulla base di un'adeguata rivalutazione del preventivo degli elementi variabili. il nuovo importo di questi ultimi non può essere comunque inferiore al 75% di quello dell'ultimo consuntivo. La Società ha diritto di effettuare verifiche e controlli per i quali l'assicurato è tenuto a fornire i chiarimenti e le documentazioni necessari (quali il libro paga prescritto dall art. 20 del D.P.R. 30 giugno 1965 n. 1124, il registro delle fatture o quello dei corrispettivi). Art Assicurazione presso diversi assicuratori Se sulle medesime cose e per il medesimo rischio coesistono più assicurazioni, l'assicurato deve dare a ciascun assicuratore comunicazione degli altri contratti stipulati. In caso di sinistro l'assicurato deve darne avviso a tutti gli assicuratori ed è tenuto a richiedere a ciascuno di essi l'indennizzo dovuto secondo il rispettivo contratto autonomamente considerato. Qualora la somma di tali indennizzi - escluso dal conteggio l'indennizzo dovuto dall'assicuratore insolvente - superi l'ammontare del danno la Società è tenuta a pagare soltanto la quota proporzionale in ragione dell'indennizzo calcolato secondo il proprio contratto, esclusa comunque ogni obbligazione solidale con gli altri assicuratori. Art Limite massimo dell'indennizzo Salvo il caso previsto dall'art del C.C. per nessun titolo la Società potrà essere tenuta a pagare somma maggiore di quella assicurata. Art Pagamento dell'indennizzo Verificata l'operatività della garanzia, valutando il danno e ricevuta la necessaria documentazione, la Società deve provvedere al pagamento dell'indennizzo entro 30 giorni, sempre che non sia stata fatta opposizione. Se è stata aperta una procedura giudiziaria sulla causa del sinistro il pagamento sarà fatto solo quando l'assicurato dimostri che non ricorre alcuno dei casi previsti al capitolo Esclusioni" comma d) della Sezione I - Incendio e comma b) della Sezione III - Furto. NORME CHE REGOLANO LA SEZIONE I INCENDIO OGGETTO DELL ASSICURAZIONE La Società indennizza i danni materiali e diretti causati alle cose assicurate da : - incendio - fulmine - esplosione e scoppio non causati da ordigni esplosivi - caduta di aeromobili, loro parti o cose trasportate. La Società indennizza altresì: - i danni causati alle cose assicurate da sviluppo di fumi, gas, vapori, da mancata od anormale produzione o distribuzione di energia elettrica, termica o idraulica, da mancato od anormale funzionamento di apparecchiature elettroniche, di impianti di riscaldamento o di condizionamento, da colaggio o fuoriuscita di liquidi purchè conseguenti agli eventi di cui sopra che abbiano colpito le cose assicurate oppure enti posti nell ambito di 20 m da esse; - i guasti causati alle cose assicurate per ordine delle Autorità allo scopo di impedire o di arrestare l incendio. ESCLUSIONI Sono esclusi i danni : a) verificatisi in occasione di atti di guerra, di insurrezione, di tumulti popolari, di scioperi, di sommosse, di atti vandalici o dolosi, di atti di terrorismo o di sabotaggio organizzato, di occupazione militare, di invasione, salvo che il Contraente o l'assicurato provi che il sinistro non ebbe alcun rapporto con tali eventi; b) verificatisi in occasione di esplosioni o di emanazione di calore o di radiazioni provenienti da trasmutazioni del nucleo dell'atomo, come pure in occasione di radiazioni provocate dall'accelerazione artificiale di particelle atomiche, salvo che il Contraente o l'assicurato provi che il sinistro non ebbe alcun rapporto con tali eventi; c) causati da atti dolosi di terzi compresi quelli vandalici, di terrorismo o di sabotaggio; d) causati con dolo o colpa grave dell'assicurato o del Contraente, dei rappresentanti legali o dei Soci a responsabilità illimitata; e) causati da terremoti, eruzioni vulcaniche, inondazioni; f) di smarrimento o di furto delle cose assicurate avvenuti in occasione degli eventi per i quali è prestata l'assicurazione; g) alla macchina od all'impianto nel quale si sia verificato uno scoppio se l'evento è determinato da usura, corrosione o difetti di materiali; h) di fenomeno elettrico a macchine ed impianti elettrici ed elettronici, apparecchi e circuiti compresi, a qualunque causa dovuti, anche se conseguenti a fulmine od altri eventi per i quali è prestata l'assicurazione; i) subiti dalle merci in refrigerazione per effetto di mancata od anormale produzione o distribuzione del freddo o di fuoriuscita del fluido frigorigeno, anche se conseguenti ad eventi per i quali è prestata l'assicurazione; l) indiretti quali cambiamenti di costruzione, mancanza di locazione, di godimento o di reddito commerciale o industriale, sospensione di lavoro o qualsiasi danno che non riguardi la materialità delle cose assicurate. Sono altresì escluse le spese di demolizione e sgombero dei residui del sinistro. NORME CHE REGOLANO LA SEZIONE II - FURTO E RAPINA RISCHIO ASSICURATO La Società nei limiti delle somme indicate in scheda a questo titolo, si obbliga a risarcire l Assicurato dei danni materiali e diretti a lui derivanti dal furto e/o rapina o estorsione dei beni assicurati in polizza ovunque ubicati. RECUPERO DELLE COSE RUBATE Se le cose vengono recuperate in tutto od i parte, l Assicurato deve darne avviso alla Società appena ne ha avuto notizia. Le cose recuperate divengono di proprietà della Società, se questa ha risarcito integralmente il danno, salvo che l Assicurato rimborsi alla Società l intero importo riscosso a titolo di indennizzo per le cose medesime. Se invece la Società ha risarcito il danno solo in parte l Assicurato ha facoltà di conservare la proprietà delle cose recuperate previa restituzione dell importo dell indennizzo riscosso dalla Società per le stesse, o di farle vendere, ripartendosi il ricavato delle vendita in misura proporzionale tra la Società e l Assicurato. ASSICURAZIONE PER CONTO DI CHI SPETTA Si intende pienamente operante anche per la Sezione Furto e Rapina la condizione Assicurazione per conto di chi spetta delle Norme che regolano l assicurazione Incendio. NORME CHE REGOLANO LA SEZIONE III RESPONSABILITA CIVILE ART. 1 - OGGETTO DELL ASSICURAZIONE A) L ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITA CIVILE VERSO TERZI (R.C.T.) - La Società si obbliga a tenere indenne l Assicurato di quanto questi sia tenuto a pagare, quale civilmente responsabile ai sensi di legge, a titolo di risarcimento (capitale,interessi e spese) di danni involontariamente cagionati a terzi, per morte, per lesioni personali e per danneggiamenti a cose, in conseguenza di un fatto accidentale verificatosi in relazione ai rischi per i quali è stipulata l assicurazione. L assicurazione vale anche per la responsabilità civile che possa derivare all Assicurato da fatto doloso di persone delle quali debba rispondere. ART. 2) ESTENSIONE TERRITORIALE L assicurazione vale per i danni che avvengano in Europa Occidentale. ART. 3) PERSONE NON CONSIDERATE TERZI Non sono considerati terzi ai fini dell assicurazione R.C.T. : a) il coniuge, i genitori, i figli dell Assicurato, nonchè qualsiasi altro parente od affine con lui convivente; b) quando l Assicurato non sia una persona fisica, il legale rappresentante, il socio a responsabilità illimitata, l amministratore e le persone che si trovino con loro nei rapporti di cui alla lett.a); c) le persone che. essendo in rapporto di dipendenza con l Assicurato, subiscano il danno in occasione di lavoro o di servizio; d) le società le quali, rispetto all Assicurato che non sia una persona fisica, siano qualificabili come controllanti, controllate o collegate ai sensi dell art Codice Civile, nel testo di cui alla legge 7 giugno 1974 n. 216 nonchè gli amministratori delle medesime. ART. 4) ESCLUSIONI - Sono esclusi dall assicurazioni i danni : a) da furto; b) a cose altrui derivanti da incendio di cose dell Assicurato e da lui detenute; c) derivanti dalla proprietà, uso o manutenzione di veicoli, natanti o aeromobili; d) alle cose che l Assicurato detenga a qualsiasi titolo, a quelle trasportate, rimorchiate, caricate o scaricate ed a quelle sulle quali si eseguono i lavori; e) derivanti da lavori di costruzione, ampliamento, demolizione, manutenzione straordinaria di fabbricati e relativi impianti; f) inerenti a responsabilità contrattuali o professionali; g) derivanti dalla detenzione e/o uso di armi da fuoco o di esplosivi; h) derivanti dalla detenzione di sostanze radioattive o conseguenti ad inquinamento del suolo, dell aria e dell acqua; Pagina n. 2

5 i) cagionati da prodotti e cose in genere dopo la consegna a terzi o da installazioni in genere dopo la consegna a terzi o da installazioni in genere dopo l ultimazione dei lavori; j) j) derivanti da interruzioni o sospensioni - totali o parziali - dell utilizzo dei beni, nonchè di attività industriali, commerciali agricole o di servizi; k) da circolazione su strade di uso pubblico o su aree ad esse equiparate di veicoli a motore, nonchè da navigazione di natanti a motore e da impiego di aeromobili, salvo il rischio della circolazione dei Segway assicurati; ART. 5) OBBLIGHI IN CASO DI SINISTRO L Assicurato deve riportare nella denuncia di sinistro alla Società la narrazione del fatto, l indicazione delle conseguenze, il nome dei danneggiati e, possibilmente, dei testimoni, nonchè la data, il luogo e le cause del sinistro. Deve poi far seguire, nel più breve tempo possibile, le notizie, i documenti e gli atti giudiziari relativi al sinistro, adoperandosi alla raccolta degli elementi per la difesa, astenendosi in ogni caso da qualsiasi riconoscimento delle proprie responsabilità. ART. 6) GESTIONE DELLE VERTENZE DI DANNO - SPESE LEGALI La Società assume, fino a quando ne ha interesse, la gestione delle vertenze tanto in sede stragiudiziale che giudiziale, sia civile che penale, a nome dell Assicurato, designando, ove occorra, legali e tecnici ed avvalendosi di tutti i diritti ed azioni spettanti all Assicurato stesso. Sono a carico della Società le spese sostenute per resistere all azione promossa contro l Assicurato e per le spese di giustizia penale, entro il limite di un importo pari al quarto del massimale stabilito in polizza per il danno cui si riferisce la domanda. Qualora la somma dovuta al danneggiato superi detto massimale, le spese vengono ripartite tra Società ed Assicurato in proporzione al rispettivo interesse. La Società non riconosce, peraltro, spese incontrate dall Assicurato per legali o tecnici che non siano da essa designati o approvati e non risponde di multe od ammende. ART. 7 FRANCHIGIA DANNI MATERIALI Resta fra le Parti convenuto che l'assicurazione di cui alla presente polizza deve intendersi prestata limitatamente ad ogni Danno Materiale con una franchigia assoluta di 250,00 nel senso che l'assicurato conserverà a suo carico il risarcimento fino all'importo di 250,00 per ciascun danno e che l'infrascritta Società sarà obbligata a tenerlo indenne soltanto per l'eccedenza rispetto a tale somma. Di conseguenza, s'intendono elevate a tale misura le eventuali franchigie di importo inferiore previste dalle Condizioni Aggiuntive e Particolari, mentre restano ferme le franchigie di importo superiore ivi eventualmente previste. NORME CHE REGOLANO LA SEZIONE IV INFORTUNI Art. 1 - Rischio assicurato L assicurazione vale per gli infortuni che l Assicurato subisca durante la guida e l uso del Segway assicurato nei certificati rilasciati. È considerato infortunio l evento dovuto a causa fortuita, violenta ed esterna, che produca lesioni fisiche oggettivamente constatabili le quali abbiano per conseguenza la morte, una invalidità permanente oppure una inabilità temporanea. Art. 2 - Validità territoriale L assicurazione vale per tutto il mondo. Qualora tuttavia l inabilità temporanea si verifichi al di fuori degli Stati europei o di quelli Africani ed Asiatici del Mediterraneo e del Mar Nero, l indennizzo viene liquidato limitatamente al periodo di ricovero: tale limitazione cessa dalle ore 24 del giorno di rientro nei suddetti Stati. Art. 3 - Rischi esclusi Sono esclusi dall assicurazione gli infortuni causati: h) da ubriachezza, dall uso di allucinogeni, dall uso non terapeutico di stupefacenti o di psicofarmaci; i) da proprie azioni delittuose o da partecipazione ad imprese temerarie; Sono altresì esclusi dall assicurazione: m) le conseguenze dell infortunio che si concretizzino nella sindrome da immunodeficienza acquisita (AIDS); n) le ernie, fatta eccezione per quelle addominali da sforzo regolate dal precedente art. 1; o) gli avvelenamenti, salvo quanto previsto dal precedente art. 1, e le infezioni che non abbiano per causa diretta ed esclusiva una lesione rientrante nella definizione di infortunio, le conseguenze di operazioni chirurgiche o di trattamenti non resi necessari da infortunio; p) le rotture sottocutanee dei tendini derivanti da sforzo; q) gli infarti da qualsiasi causa determinati. r) sono esclusi dall assicurazione gli infortuni derivanti da sostanze radioattive, batteriologice, e/o chimiche quando utilizzate per fini non pacifici Art. 4 - Persone non assicurabili Premesso che la Compagnia, qualora al momento della stipulazione della polizza fosse stata a conoscenza che l Assicurato era affetto da alcolismo, tossicodipendenza, sieropositività HIV o dalle seguenti infermità mentali (sindromi organiche cerebrali, schizofrenia, forme maniaco depressive o stati paranoidei) non avrebbe acconsentito a prestare l assicurazione, resta precisato che, al manifestarsi di tali condizioni nel corso del contratto, l assicurazione stessa cessa contestualmente - indipendentemente dalla concreta valutazione dello stato di salute dell Assicurato - a norma dell art del Codice Civile, senza obbligo della Compagnia di corrispondere l indennizzo. In caso di cessazione dell assicurazione in corso, la Compagnia rimborsa al Contraente, entro 45 giorni dalla cessazione stessa, la parte di premio, al netto dell imposta, già pagata e relativa al tempo che intercorre tra il momento della cessazione del contratto e il termine del periodo di assicurazione per il quale è stato corrisposto il premio stesso. PRESTAZIONI Art. 5 - Invalidità Permanente L indennizzo per il caso di invalidità permanente é dovuto se l invalidità stessa si verifica, anche successivamente alla scadenza dell assicurazione, entro due anni dal giorno dell infortunio. A) Se l infortunio ha come conseguenza la invalidità permanente definitiva totale, la Compagnia corrisponde la somma assicurata. B) Se l infortunio ha come conseguenza una invalidità permanente definitiva parziale, l indennizzo viene calcolato sulla somma assicurata in proporzione al grado di invalidità permanente che va accertato facendo riferimento ai valori delle seguenti menomazioni: Perdita, anatomica o funzionale di: un arto superiore 70% una mano o un avambraccio 60% un pollice 18% un indice 14% un medio 8% un anulare 8% un mignolo12% una falange ungueale del pollice 9% una falange di altro dito della mano /3 del valore del dito Anchilosi: della scapolo omerale con arto in posizione favorevole, con immobilità della scapola 25% del gomito in angolazione compresa fra 120 e 70 con prono-supinazione libera 20% del polso in estensione rettilinea con prono-supinazione libera 10% Paralisi completa: del nervo radiale 35% del nervo ulnare20% Perdita anatomica o funzionale di un arto inferiore: al di sopra della metà della coscia70% al di sotto della metà della coscia ma al di sopra del ginocchio 60% al di sotto del ginocchio, ma al di sopra del terzo medio di gamba 50% Perdita anatomica o funzionale di: un piede 40% ambedue i piedi 100% un alluce 5% un dito del piede diverso dall alluce 1% falange ungueale dell'alluce 2,5% Anchilosi: dell'anca in posizione favorevole 35% del ginocchio in estensione 25% della tibio-tarsica ad angolo retto10% della tibio-tarsica con anchilosi della sotto astragalica15% Paralisi completa del nervo: sciatico popliteo esterno 15% Esiti di frattura scomposta di una costa 1% Esiti di frattura amielica somatica con deformazione a cuneo di: una vertebra cervicale12% una vertebra dorsale 5% 12a dorsale10% una vertebra lombare10% Postumi di trauma distorsivo cervicale con contrattura muscolare e limitazione dei movimenti del capo e del collo 2% Esiti di frattura del sacro 3% Esiti di frattura del coccige con callo deforme 5% Perdita totale, anatomica o funzionale di un occhio 25% ambedue gli occhi100% Sordità completa di: un orecchio 10% ambedue gli orecchi 40% Stenosi nasale assoluta: Pagina n. 3

6 monolaterale 4% bilaterale 10% Perdita anatomica di: un rene15% della milza senza compromissioni significative della crasi ematica 8% C) Se l infortunio ha come conseguenza una invalidità permanente definitiva parziale, non determinabile sulla base dei valori previsti alla lettera B), si farà riferimento ai criteri qui di seguito indicati: nel caso di minorazioni, anziché di perdite di un arto o di un organo e nel caso di menomazioni diverse da quelle elencate alla lettera B), le percentuali sopra indicate sono ridotte in proporzione alla funzionalità perduta; nel caso di menomazioni di uno o più dei distretti anatomici e/o articolari di un singolo arto, si procederà alla valutazione con somma matematica fino a raggiungere al massimo il valore corrispondente alla perdita totale dell'arto stesso; nel caso in cui l invalidità permanente non sia determinabile sulla base dei valori elencati alla lettera B) e ai criteri sopra riportati, la stessa viene determinata in riferimento ai valori ed ai criteri sopra indicati tenendo conto della complessiva diminuzione della capacità dell Assicurato allo svolgimento di un qualsiasi lavoro, indipendentemente dalla sua professione. D) La perdita anatomica o funzionale di più organi, arti o loro parti comporta l'applicazione della percentuale di invalidità calcolata sulla base dei valori indicati alla lettera B) e dei criteri sopra richiamati, pari alla somma delle singole percentuali calcolate per ciascuna menomazione, fino a raggiungere al massimo il valore del 100%; per la valutazione delle menomazioni visive ed uditive si procederà alla quantificazione del grado di invalidità permanente tenendo conto dell'eventuale applicazione di presidi correttivi. Qualora l invalidità permanente sia di grado pari o superiore al 60% della totale, l indennizzo verrà corrisposto nella misura del 100% della somma assicurata, senza deduzione delle franchigie previste dal successivo art. 10. Lo stato dichiarato di coma, documentato e protrattosi per oltre 4 mesi, conseguente ad infortunio garantito in polizza, viene parificato alla Invalidità Permanente definitiva e totale e la Compagnia corrisponde al 100% la somma assicurata, senza deduzione delle franchigie previste dal successivo art. 10. Art. 6 - Indennizzo per invalidità permanente L indennizzo per invalidità permanente viene corrisposto con franchigia fissa del 5% assorbibile dal 15% - sulla somma assicurata non si farà luogo ad alcun indennizzo quando l invalidità permanente sia di grado pari o inferiore al 5% della totale; se esso supera il 5% ma non il 14% della totale, l indennizzo verrà liquidato per la parte eccedente il 5%; - se l invalidità permanente accertata è di grado pari o maggiore del 15%, non si applicherà alcuna franchigia e l indennizzo verrà liquidato applicando la percentuale di invalidità a tutta la somma assicurata. Art. 7 - Criteri di indennizzabilità La Compagnia corrisponde l indennizzo soltanto per le conseguenze dirette, esclusive ed oggettivamente constatabili dell infortunio. Se al momento dell infortunio l Assicurato non è fisicamente integro e sano, sono indennizzabili soltanto le conseguenze che si sarebbero comunque verificate qualora l infortunio avesse colpito una persona fisicamente integra e sana. In caso di perdita anatomica o riduzione funzionale di un organo o di un arto già minorato, le percentuali di cui all art. 9 sono diminuite tenendo conto del grado di invalidità preesistente. DENUNCIA E GESTIONE DEL SINISTRO Art. 8 - Denuncia dell infortunio e obblighi relativi Il Contraente o l Assicurato o, nel caso in cui siano impossibilitati a farlo, i loro familiari devono comunicare per iscritto all Eurobroker S.r.l. via Copernico, Bolzano o alla Compagnia stessa il verificarsi di ogni sinistro, entro tre giorni dal momento in cui ne hanno avuto conoscenza. La denuncia dell infortunio deve contenere l indicazione del luogo, giorno, ora e causa circostanziata dell evento e dev essere corredata da certificato medico. Il decorso delle lesioni dev essere documentato da ulteriori certificati medici. L Assicurato deve consentire alla Compagnia le indagini e gli accertamenti necessari, a tal fine sciogliendo dal segreto professionale i medici che hanno visitato e curato l Assicurato stesso. Art. 9 - Controversie - arbitrato irrituale In caso di controversie di natura medica sulla indennizzabilità del sinistro, le Parti possono conferire, per iscritto, mandato di decidere se ed in quale misura sia dovuto l indennizzo, a norma e nei limiti delle condizioni di polizza, ad un Collegio di tre medici, nominati uno per parte ed il terzo di comune accordo o, in caso contrario, dal Consiglio dell'ordine dei medici avente sede nel luogo dove deve riunirsi il Collegio dei medici. Il Collegio Medico risiede nel comune, sede di Istituto di medicina legale, più vicino al luogo di residenza dell'assicurato. Ciascuna delle Parti sostiene le proprie spese e remunera il medico da essa designato, contribuendo per metà delle spese e competenze per il terzo medico. Le decisioni del Collegio Medico sono prese a maggioranza di voti, con dispensa da ogni formalità di legge, e sono vincolanti per le Parti, le quali rinunciano fin d'ora a qualsiasi impugnativa, salvi i casi di violenza, dolo, errore o violazione di patti contrattuali. I risultati delle operazioni peritali devono essere raccolti in apposito verbale, da redigere in doppio esemplare, uno per ognuna delle Parti. Le decisioni del Collegio Medico sono vincolanti per le Parti anche se uno dei medici rifiuti di firmare il verbale, nel qual caso il rifiuto deve essere attestato nel verbale stesso. Art Pagamento dell indennizzo Ricevuta la necessaria documentazione e compiuti gli accertamenti del caso la Compagnia liquida l indennizzo dovuto, ne dà comunicazione agli interessati e, avuta notizia della loro accettazione, provvede al pagamento. Tutti gli indennizzi, compresi quelli dovuti per rimborso di spese sostenute all estero dall Assicurato, verranno eseguiti in Italia ed in Euro. Art Recesso in caso di sinistro Entro 60 giorni successivi al pagamento o alla contestazione dell indennizzo previsto dalle garanzie prestate in polizza, le Parti possono recedere dall assicurazione a mezzo lettera raccomandata. Il recesso esercitato dalla Compagnia ha effetto dopo 30 giorni dal ricevimento della raccomandata. Il recesso esercitato dal Contraente ha effetto dal giorno stesso del ricevimento della raccomandata. In ogni caso, la Compagnia entro 30 giorni dalla data di efficacia del recesso rimborsa al Contraente la parte di premio al netto dell imposta relativo al periodo di rischio pagato e non goduto. Inoltre, nelle polizze cumulative le Parti, il Contraente e la Compagnia, hanno facoltà di recedere nei tempi e nei modi sopra specificati dall intero contratto oppure di far cessare la garanzia limitatamente alla sola persona a cui si riferisce il sinistro. ALTRE DISPOSIZIONI CONTRATTUALI Art Rinuncia al diritto di surrogazione La Compagnia rinuncia, a favore dell Assicurato e dei suoi aventi diritto, ad ogni azione di surrogazione verso i terzi responsabili dell infortunio per gli indennizzi pagati (art C.C.). Art Assicurazione per conto altrui Qualora l assicurazione sia stipulata per conto altrui, gli obblighi contrattuali possono essere assolti dal Contraente o dall Assicurato, salvo quelli che per loro natura possono essere assolti solo dall Assicurato. ASSICURAZIONI CUMULATIVE Le condizioni che seguono valgono esclusivamente per assicurazioni stipulate in forma cumulativa da Associazioni, Scuole, Aziende, Enti, Imprese, Società in genere. Art Limiti di età Se la Compagnia non è a conoscenza dell età dell Assicurato, per mancata indicazione della medesima in polizza o in eventuali atti di variazione successivi, le garanzie ad esso prestate cessano alla scadenza annuale del premio successiva al compimento del 75 anno di età dell Assicurato. L eventuale incasso dei premi di competenza, scaduti successivamente, dà diritto al Contraente di richiederne la restituzione, con la maggiorazione degli interessi legali, in qualunque momento. Art Variazione delle persone assicurate Le garanzie sono prestate a favore delle persone designate in polizza ed in quanto permanga rispetto ad esse il rapporto in considerazione del quale fu stipulata l assicurazione stessa. Le variazioni delle persone assicurate devono essere comunicate per iscritto alla Compagnia, la quale ne prende atto con appendice di polizza. L assicurazione rispetto alle nuove persone vale dalle ore 24 del giorno del perfezionamento dell appendice, con pagamento del maggior premio che risulti dovuto. La cessazione dei singoli Assicurati, non seguita da sostituzione, dà luogo a corrispondente riduzione di premio a partire dalla scadenza annuale successiva alla data di comunicazione. Art Esonero dal denunciare altre assicurazioni dello stesso rischio Il Contraente è esonerato dall obbligo di denunciare altre eventuali assicurazioni in corso o che venissero stipulate dopo l entrata in vigore della presente, salvo che dette assicurazioni siano da lui stesso stipulate. Art Esonero dal denunciare difetti fisici o mutilazioni Il Contraente è esonerato dalla denuncia di difetti fisici o mutilazioni rilevanti di cui gli Assicurati fossero affetti al momento della stipulazione della presente assicurazione o che dovessero in seguito sopravvenire. CONDIZIONI PARTICOLARI ESTENSIVE Condizioni particolari Responsabilità Civile Terzi - Si intende assicurata la proprietà, la conduzione e l utilizzo dei Segway identificati nei singoli certificati di polizza da chiunque azionato - Massimale RCT per sinistro ,00 - Franchigia fissa per danni a cose 250,00 Condizioni particolari Furto, Incendio e garanzie accessorie Descrizione del rischio: Segway ovunque ubicati sull intero territorio europeo sia in deposito che all aperto La copertura si intende prestata alle condizioni tutte di cui al modello indicato nel certificato di polizza integrate dalle seguenti condizioni estensive: ACQUA PIOVANA La società risponde dei danni materiali e diretti causati agli enti assicurati da acqua piovana. La società non risponde: - dei danni che si verificassero ai Segway a seguito di infiltrazioni di acqua dal terreno; - dei danni causati da fuoriuscita di acqua da canali o condutture di scarico, dagli argini di corsi naturali ed artificiali, da laghi, bacini, dighe anche se derivanti da acqua piovana; - dei danni indiretti, consequenziali o di inattività di qualsiasi genere o specie; - dei danni a cose poste a meno di 12 cm. sul livello del pavimento del locale; - dei danni a cose poste all'aperto. - Il relativo indennizzo verrà liquidato previa detrazione, per singolo sinistro, di una franchigia pari a 250,00 AUTOCOMBUSTIONE La società risponde dei danni prodotti da autocombustione (combustione spontanea senza fiamma) e/o fermentazione alle cose assicurate alle partite tutte. Pagina n. 4

7 CADUTA AEROMOBILI La Società risponde dei danni materiali e diretti causati alle cose assicurate dalla caduta di aeromobili, di velivoli spaziali, satelliti artificiali e/o di loro parti e/o cose da essi trasportate, nonché dalla caduta di corpi celesti e/o meteoriti ESPLOSIONI E SCOPPI ESTERNI La Società risponde dei danni materiali e diretti cagionati agli enti assicurati da esplosioni e scoppi verificatisi per cause indipendenti dall attività in polizza. FENOMENO ELETTRICO A PRIMO RISCHIO ASSOLUTO la Società risponde dei danni materiali e diretti di fenomeno elettrico a macchine ed impianti elettrici ed elettronici, apparecchi e circuiti compresi, per effetto di correnti, scariche od altri fenomeni elettrici da qualsiasi motivo occasionati. Gli Assicuratori non rispondono dei danni: - causati da usura o da carenza di manutenzione; - verificatisi in occasione di montaggi e smontaggi non connessi a lavori di manutenzione o revisione, nonché i danni verificatisi durante le operazioni di collaudo o prova; - dovuti a difetti noti all'assicurato all'atto della stipulazione della polizza nonché quelli dei quali deve rispondere, per legge o contratto, il costruttore o il fornitore. Il pagamento dell'indennizzo sarà effettuato fino all ammontare di 750,00 per singolo sinistro. La presente garanzia è prestata a primo rischio assoluto, e cioè senza l'applicazione del disposto dell'art. XX delle Condizioni Particolari. RICORSO TERZI La società si obbliga a tenere indenne l'assicurato, fino alla concorrenza di ,00, delle somme che egli sia tenuto a corrispondere per capitale, interessi e spese quale civilmente responsabile ai sensi di legge per danni materiali diretti cagionati alle cose di terzi da sinistro indennizzabile a termini di polizza. Ai soli fini della presente garanzia il sinistro si considera indennizzabile anche se causato da colpa grave dell'assicurato. L'assicurazione è estesa ai danni derivanti da interruzioni o sospensioni, totali o parziali, dell'utilizzo di beni, nonché di attività industriali, commerciali, agricole o di servizi, entro il massimale stabilito e sino alla concorrenza del 10% del massimale stesso. L'assicurazione non comprende i danni : - a cose che l'assicurato abbia in consegna o custodia o detenga a qualsiasi titolo, salvo i veicoli dei dipendenti dell'assicurato ed i mezzi di trasporto sotto carico e scarico, ovvero in sosta nell'ambito delle anzidette operazioni, nonché le cose sugli stessi mezzi trasportate; - di qualsiasi natura conseguenti ad inquinamento dell'acqua, dell'aria e del suolo. Non sono comunque considerati terzi : - il coniuge, i genitori, i figli dell'assicurato nonché ogni altro parente e/o affine se con lui convivente; - quando l'assicurato non sia una persona fisica, il legale rappresentante il socio a responsabilità illimitata, l'amministratore e le persone che si trovino con loro nei rapporti di cui al punto precedente; - le Società le quali rispetto all'assicurato, che non sia una persona fisica, siano qualificabili come controllanti, controllate o collegate, a' sensi dell'art del Codice Civile nel testo di cui alla legge 7 giugno 1974 n. 216, nonché gli amministratori delle medesime. L'Assicurato deve immediatamente informare la società delle procedure civili o penali promosse contro di lui, fornendo tutti i documenti e le prove utili alla difesa e la società avrà facoltà di assumere la direzione della causa e la difesa dell'assicurato. L'Assicurato deve astenersi da qualunque transazione o riconoscimento della propria responsabilità senza il consenso della società. Quanto alle spese giudiziali si applica l'art del Codice Civile. CADUTA CORPI CELESTI La Società risponde dei danni materiali e diretti alle cose assicurate dalla caduta di corpi celesti naturali e/o artificiali, loro parti o cose da essi trasportate EVENTI ATMOSFERICI La società risponde dei danni materiali e diretti causati agli enti assicurati da uragani, bufere, tempeste, cicloni, vento e cose da esso trascinate, trombe d'aria, grandine, nubifragi, compresi i danni da incendio, esplosione, implosione e scoppio. Sono esclusi i danni: attribuibili a cedimenti o franamenti del terreno ancorché verificatisi a seguito di precipitazioni atmosferiche. INONDAZIONE, ALLUVIONI, ALLAGAMENTI La Società risponde dei danni materiali e diretti cagionati agli enti assicurati da inondazioni, alluvioni, allagamenti. La Società non risponde: a) dei danni causati da maremoti o maree; b) dei danni cagionati da cedimenti, smottamenti o franamenti di terreno; c) dei danni dovuti a umidità, stillicidio, trasudamento od infiltrazioni; f) dei danni alle merci la cui base è posta all'altezza non inferiore a 12 centimetri dal pavimento. SCIOPERI, TUMULTI, SOMMOSSE la società risponde dei danni materiali e diretti causati agli enti assicurati da: - incendio, esplosione, scoppio, caduta di aeromobili, loro parti o cose da essi trasportate, verificatisi in conseguenza di tumulto popolare, sciopero, sommossa, atti di terrorismo o di sabotaggio organizzato; - degli altri danni materiali e diretti causati agli enti assicurati - anche a mezzo di ordigni esplosivi - da persone (dipendenti o no del Contraente o dell'assicurato) che prendano parte a tumulti popolari, scioperi, sommosse o che compiano, individualmente o in associazione, atti vandalici o dolosi, compresi quelli di terrorismo o sabotaggio. La società non risponde dei danni : - verificatisi in occasione di guerra, insurrezione, occupazione militare ed invasione; - verificatisi in occasione di esplosione o di emanazione di calore o di radiazioni provenienti da trasmutazioni del nucleo dell'atomo; - di rapina, estorsione, saccheggio, o imputabili ad ammanchi di qualsiasi genere; La presente garanzia viene prestata con una franchigia fissa di 500,00 con il massimo indennizzo del 50% della somma assicurata TERREMOTO La Società risponde dei danni materiali e diretti - compresi quelli di incendio, esplosioni, scoppio - subiti dagli enti assicurati per effetto di terremoto intendendosi per tale un sommovimento brusco e repentino della crosta terrestre dovuto a cause endogene. Si conviene inoltre che: le scosse registrate nelle 72 ore successive ad ogni evento che ha dato luogo ad un sinistro indennizzabile sono attribuiti ad un medesimo episodio tellurico ed i relativi danni sono da considerarsi pertanto "singolo sinistro". BUONA FEDE In deroga a quanto stabilito dagli artt e 1898 del Codice Civile e dalle Condizioni Generali ogni errore od omissione che non sia frutto di dolo in cui l'assicurato o il Contraente sia incorso all'atto della stipula e/o durante il corso del contratto non determinerà mai nullità della garanzia prestata, decadenza dal diritto all'indennizzo, applicazione della regola proporzionale. La società ha peraltro il diritto di percepire la differenza di premio corrispondente al maggior rischio a decorrere dal momento in cui la circostanza aggravante si è verificata. CHIUSA ISTRUTTORIA - DEROGA A parziale deroga delle Norme che regolano l assicurazione si precisa che se il pagamento dell indennizzo non è fattibile a causa dell apertura di una procedura giudiziaria, la Società si obbliga, entro 30 giorni dalla data dell atto di liquidazione amichevole del danno, a depositare l importo dell indennizzo presso l istituto di credito UNIPOL, in un conto vincolato a favore dell Assicurato e degli aventi diritto ai quali spetteranno gli interessi maturati fino al rilascio del certificato di chiusura istruttoria COLPA GRAVE DELL'ASSICURATO A parziale deroga di quanto stabilito dalle Condizioni Particolari, la società risponde dei danni derivanti dagli eventi per i quali è prestata la garanzia determinati da colpa grave dell'assicurato e da dolo e/o colpa grave dei dipendenti e/o delle persone di cui l'assicurato deve risponderne a norma di Legge. CONSERVAZIONE DELLE TRACCE DEL SINISTRO - PARZIALE DEROGA A parziale deroga di quanto stabilito delle Condizioni generali, fermo restando l'obbligo della conservazione dei residui e delle macerie, è accordata all'assicurato la facoltà di procedere alla rimozione dei residui e delle macerie stesse nonché al ripristino degli enti danneggiati, in caso di mancato intervento del perito della società entro il decimo giorno dal momento in cui la società ha ricevuto la denuncia. FORO COMPETENTE A deroga di quanto stabilito dall'art. XX delle Condizioni Generali, foro competente è esclusivamente quello del luogo di residenza o sede dell'attore. PARIFICAZIONE DANNI DI INCENDIO A completamento dell'art. xx) delle Condizioni Generali di Assicurazione e con riferimento a quanto previsto dall'art del Codice Civile, sono parificati ai danni di incendio, oltre ai guasti fatti per ordine dell'autorità, anche quelli prodotti dall'assicurato e/o da terzi allo scopo di impedire od arrestare l'evento dannoso sia esso incendio od uno dei rischi accessori assicurati con la presente polizza. RADDOPPIO TERMINI DI MORA A parziale deroga di quanto previsto dall art del Codice Civile, il termine previsto per il pagamento del premio delle arte successive viene prolungato da 15 a 30 giorni RINUNCIA ALLA RIVALSA La società rinuncia, salvo il caso di dolo, al diritto di surroga derivante dall'art, 1916 del Codice civile verso il responsabile del sinistro a condizione che l'assicurato non eserciti egli stesso l'azione di regresso nei confronti del responsabile del sinistro. TRIPLICAZIONE TERMINI PER LA DENUNCIA DEI SINISTRI A parziale deroga di quanto previsto dalle Condizioni generali, i periodi di tempo stabiliti per gli adempimenti relativi alla denuncia dei sinistri si intendono triplicati. FURTO La compagnia risarcisce i danni materiali e diretti subiti dal veicolo assicurato o sue parti in conseguenza di furto, rapina o estorsione, consumati o tentati, compresi quelli verificatisi durante la circolazione successiva a tali reati. La presente garanzia è prestata con uno scoperto del 15%. DOCUMENTAZIONE DA CONSEGNARE IN CASO DI SINISTRO INCENDIO, FURTO O RAPINA L assicurato deve presentare denuncia all autorità competente ed inviarne copia autentica all impresa. Se il sinistro è avvenuto all estero la denuncia dovrà essere reiterata all autorità Italiana. In caso di presunta perdita totale da furto o rapina, deve inoltre consegnare all impresa, pena la non risarcibilità del danno, compatibilmente con le caratteristiche del veicolo ed a proprie spese, la seguente documentazione: 1) Certificazione, da parte di Segway Inc., del numero di chiavi rilasciate al mezzo rubato 2) Tutte le chiavi del mezzo rilasciate 3) autorizzazione al pagamento o dichiarazione di estinzione in caso di vincoli gravanti sul mezzo In caso di rapina l assicurato non è tenuto ad ottemperare ai sopra riportati punti 1) e 2). E facoltà dell impresa richiedere eccezionalmente il certificato di chiusa istruttoria rilasciato dall autorità giudiziale competente nel caso in cui l impresa ritenga opportuno acquisire una più completa documentazione sul fatto e sulle modalità di avvenimento. DETERMINAZIONE DELL AMMONTARE DEL DANNO Pagina n. 5

8 L ammontare del danno è dato dal valore di listino del mezzo al netto di ciò che eventualmente resta dopo il sinistro, senza tener conto delle spese di ricovero, dei danni di mancato godimento od uso di altri eventuali pregiudizi. Non sono indennizzabili le spese per modificazioni, aggiunte o migliorie apportate al veicolo in occasione della riparazione. Non sono indennizzabili le spese per modificazioni, aggiunte o migliorie apportate al veicolo in occasione della riparazione. In caso di sinistro parziale che colpisca il veicolo assicurato non verrà applicato alcun degrado alle parti sinistrate (fatta eccezione per batteria e pneumatici) se il sinistro si verifica entro un anno dalla data di vendita del veicolo. In ogni caso, se il valore del veicolo dichiarato in polizza è inferiore al valore commerciale al momento del sinistro, la liquidazione verrà effettuata secondo quanto disposto dall Art del Codice Civile. In caso di sinistro totale che avvenga entro un anno dalla data di vendita del mezzo assicurato la liquidazione del danno viene effettuata sulla base del costo medio di acquisto del segway in sostituzione senza tener conto del degrado d uso del mezzo o delle sue parti. L indennizzo verrà effettuato alla HT Human Technology Srl che provvederà a consegnare al cliente danneggiato un nuovo mezzo. DURATA DELLA POLIZZA La Compagnia si impegna a mantenere in copertura tutte le applicazione emesse fino alla loro naturale scadenza anche qualora una delle parti dovesse inviare disdetta al presente contratto e lo stesso dovesse cessare. FRANCHIGIA FRONTALE La presente copertura, ove non previsti altri scoperti o franchigie, viene prestata con una franchigia fissa di 500,00 ESCLUSIONE NOLEGGIO Le garanzie prestate dalla presente polizza non saranno operanti qualora l acquirente del Segway abbia adibito il mezzo a noleggio. Condizioni particolari infortuni La presente copertura viene prestata per tutti i conducenti del Segway, fino alla concorrenza del massimale di ,00 euro per invalidità permanente. Responsabilità Civile Del Contraente La Società assicura il Contraente per il caso in cui l Assicurato, non accetti, a completa tacitazione per l infortunio, l'indennizzo liquidato al sensi della presente assicurazione ed avanzino nel confronti dei Contraente stesso maggiori pretese a titolo di responsabilità civile. In tal caso l'indennizzo viene accantonato per essere computato nel risarcimento che il Contraente fosse tenuto a rispondere per sentenza o transazione. Ove l'infortunato, o i beneficiari recedano dal l'azione di responsabilità civile o in essa rimangano soccombenti, l'importo accantonato è pagato sotto deduzione delle spese sostenute per resistere all'azione di danno. La garanzia è prestata per ciascun Assicurato fino a concorrenza di un ulteriore importo pari a quello che sarebbe dovuto secondo la norma di assicurazione a titolo di indennità per l'assicurazione infortuni. L'assicurazione non vale per gli Infortuni che colpiscano: - parenti ed affini del Contraente stabilmente con lui conviventi; - amministratori o soci del Contraente nel caso si tratti di una società a responsabilità limitata, ed i loro parenti od affini con loro conviventi; - persone soggette all assicurazione obbligatoria contro gli Infortuni sul lavoro. Pagina n. 6

POLIZZA DI ASSICURAZIONE RIMPIAZZO E POSA IN OPERA. GARANZIA DI QUALITÀ Mod. RPO-GDQ

POLIZZA DI ASSICURAZIONE RIMPIAZZO E POSA IN OPERA. GARANZIA DI QUALITÀ Mod. RPO-GDQ (impermeabilizzazioni, pavimentazioni, rivestimenti, serramenti, vetri) RISCHI TECNOLOGICI Edizione 01.07.2013 Pagina 1 di 11 Pagina lasciata intenzionalmente bianca Edizione 01.07.2013 Pagina 2 di 11

Dettagli

SINDACATI BANCARI POLIZZA DI RESPONSABILITÀ CIVILE

SINDACATI BANCARI POLIZZA DI RESPONSABILITÀ CIVILE SINDACATI BANCARI POLIZZA DI RESPONSABILITÀ CIVILE COMPAGNIA ASSICURATRICE: MILANO DIVISIONE SASA Numero di polizza Sostituisce la polizza Broker/Agenzia Codice ==== RELA BROKER s.r.l. CONTRAENTE RELA

Dettagli

POOL INQUINAMENTO TESTO DI PURO RIFERIMENTO E DEL TUTTO INDICATIVO LO STESSO PERTANTO PUÒ ESSERE MODIFICATO DALLE SINGOLE IMPRESE

POOL INQUINAMENTO TESTO DI PURO RIFERIMENTO E DEL TUTTO INDICATIVO LO STESSO PERTANTO PUÒ ESSERE MODIFICATO DALLE SINGOLE IMPRESE POOL INQUINAMENTO CONDIZIONI TIPO DI RIFERIMENTO DELLA ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITÀ CIVILE INQUINAMENTO DERIVANTE DALLA COMMITTENZA DEL TRASPORTO DI MERCI PERICOLOSE TESTO DI PURO RIFERIMENTO E DEL

Dettagli

9 $VVLFXUD]LRQH: il contratto di assicurazione; 9 &RQWUDHQWH: il soggetto che stipula l assicurazione;

9 $VVLFXUD]LRQH: il contratto di assicurazione; 9 &RQWUDHQWH: il soggetto che stipula l assicurazione; '(),1,=,21, Nel testo che segue si intendono per: 9 $VVLFXUD]LRQH: il contratto di assicurazione; 9 3ROL]]D: il documento che prova l assicurazione; 9 &RQWUDHQWH: il soggetto che stipula l assicurazione;

Dettagli

RC INQUINAMENTO DEFINIZIONI. Ai seguenti termini, le Parti attribuiscono il significato qui precisato. RELATIVE ALL'ASSICURAZIONE IN GENERALE

RC INQUINAMENTO DEFINIZIONI. Ai seguenti termini, le Parti attribuiscono il significato qui precisato. RELATIVE ALL'ASSICURAZIONE IN GENERALE 13 RC INQUINAMENTO Le norme di seguito riportate annullano e sostituiscono integralmente tutte le condizioni riportate a stampa su moduli della Compagnia assicuratrice, eventualmente allegati alla polizza,

Dettagli

Polizza Incendio a Copertura di Mutuo

Polizza Incendio a Copertura di Mutuo MutuoLiguria Polizza Incendio a Copertura di Mutuo DEFINIZIONI Nel testo si intende: Assicurato: Assicurazione: Contraente: Esplosione: Fabbricato: Incendio: Indennizzo: IVASS o ISVAP: Scoppio: Sinistro:

Dettagli

REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Piazza Unità d Italia, 1 34121 Trieste COPERTURA ASSICURATIVA RESPONSABILITA CIVILE VERSO TERZI

REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Piazza Unità d Italia, 1 34121 Trieste COPERTURA ASSICURATIVA RESPONSABILITA CIVILE VERSO TERZI Capitolato LOTTO 2 REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Piazza Unità d Italia, 1 34121 Trieste COPERTURA ASSICURATIVA RESPONSABILITA CIVILE VERSO TERZI DURATA DELL APPALTO L appalto ha la durata di 3

Dettagli

ASSICURAZIONE TUTELA GIUDIZIARIA DEGLI AMMINISTRATORI, DEI DIRIGENTI E DEI DIPENDENTI DEFINIZIONI

ASSICURAZIONE TUTELA GIUDIZIARIA DEGLI AMMINISTRATORI, DEI DIRIGENTI E DEI DIPENDENTI DEFINIZIONI ASSICURAZIONE TUTELA GIUDIZIARIA DEGLI AMMINISTRATORI, DEI DIRIGENTI E DEI DIPENDENTI DEFINIZIONI Nel testo che segue si intendono: - per Assicurazione : il contratto di assicurazione; - per Polizza :

Dettagli

CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE PER LE SPESE LEGALI E PERITALI NORME CHE REGOLANO L ASSICURAZIONE IN GENERALE

CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE PER LE SPESE LEGALI E PERITALI NORME CHE REGOLANO L ASSICURAZIONE IN GENERALE CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE PER LE SPESE LEGALI E PERITALI DEFINIZIONI Nel testo che segue si intendono: per "assicurazione": il contratto di assicurazione; per "polizza": il documento che prova l'assicurazione;

Dettagli

SEZIONE D) ASSICURAZIONE INFORTUNI DEL CONDUCENTE

SEZIONE D) ASSICURAZIONE INFORTUNI DEL CONDUCENTE Mod. 1222/20/D Pagina D 1 di 8 SEZIONE D) ASSICURAZIONE INFORTUNI DEL CONDUCENTE Sommario Condizioni generali Pag. D 2 Art. D. 1 - Dichiarazioni relative alle circostanze del rischio Art. D. 2 - Aggravamento

Dettagli

POLIZZA APIARI FURTO E ATTI VANDALICI

POLIZZA APIARI FURTO E ATTI VANDALICI POLIZZA APIARI FURTO E ATTI VANDALICI PREMESSA SASA si obbliga, nei termini ed alle condizioni di questo contratto, verso il pagamento anticipato del premio, nei limiti delle somme assicurate, a risarcire

Dettagli

INVALIDITA PERMANENTE DA MALATTIA

INVALIDITA PERMANENTE DA MALATTIA INVALIDITA PERMANENTE DA MALATTIA Condizioni di assicurazione Mod. 237 ed. 3 I N D I C E 1 Definizioni 2 Condizioni generali di assicurazione 3 Condizioni relative alla garanzia Invalidita permanente da

Dettagli

POLIZZA RC FAMIGLIA INDICE DICHIARAZIONI DEL CONTRAENTE O ASSICURATO 2 DEFINIZIONI 2 CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE 3

POLIZZA RC FAMIGLIA INDICE DICHIARAZIONI DEL CONTRAENTE O ASSICURATO 2 DEFINIZIONI 2 CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE 3 POLIZZA RC FAMIGLIA INDICE DICHIARAZIONI DEL CONTRAENTE O ASSICURATO 2 DEFINIZIONI 2 CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE 3 NORME CHE REGOLANO L'ASSICURAZIONE IN GENERALE 5 Il presente fascicolo è redatto

Dettagli

Polizza di Responsabilità Civile Professionale

Polizza di Responsabilità Civile Professionale Liguria Professional Polizza di Responsabilità Civile Professionale dell Amministratore di Stabili DEFINIZIONI Nel testo che segue si intendono per: Contraente Assicurato Società Danni Perdite patrimoniali

Dettagli

LOTTO B CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE RC PATRIMONIALE

LOTTO B CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE RC PATRIMONIALE C O M U N E D I C A N N A R A Provincia di Perugia LOTTO B CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE RC PATRIMONIALE POLIZZA DI ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITA CIVILE PER PERDITE PATRIMONIALI DEFINIZIONI Nel testo

Dettagli

POLIZZA TUTELA GIUDIZIARIA

POLIZZA TUTELA GIUDIZIARIA POLIZZA TUTELA GIUDIZIARIA ISTITUTI SCOLASTICI PARTE A DI POLIZZA Composta da n 13 pagine Contraente: Liceo Classico Alighieri Ist. Mag. M. Di Savoia Ravenna Polizza numero: 2008.7155234613 INDICE Definizioni

Dettagli

LOTTO 7 POLIZZA TUTELA LEGALE QUADRI

LOTTO 7 POLIZZA TUTELA LEGALE QUADRI LOTTO 7 POLIZZA TUTELA LEGALE QUADRI ASF AUTOLINEE SRL Via Asiago 16/18 22100 Como Lotto 7_capitolato Tutela Legale Quadri 1/10 EFFETTO: ore 24 del 31/12/2010 SCADENZA: ore 24 del 31/12/2013 PARAMETRI

Dettagli

POLIZZE ISCRITTI ALLA UILSCUOLA

POLIZZE ISCRITTI ALLA UILSCUOLA UIL-SCUOLA -UDINE SEGRETERIA PROVINCIALE Via G. Chinotto, 3 331OO UDINE Telefax O432 / 509783 - Sito web: POLIZZE ISCRITTI ALLA UILSCUOLA Quanto di seguito espresso costituisce un sunto delle condizioni

Dettagli

Università degli Studi di Roma "Tor-Vergata"

Università degli Studi di Roma Tor-Vergata 3ROL]]DQƒ Agenzia Principale di Albano Laziale Università degli Studi di Roma "Tor-Vergata" 5&3HUVRQDOHGHLVRJJHWWLLQFRQWUDWWRHRDVVHJQR GL&ROODERUD]LRQH'RWWRUDWRGLULFHUFD Soggetti assicurati - Oggetto della

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L Amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. 7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

CONDIZIONI DI POLIZZA RESPONSABILITÀ CIVILE PROFESSIONALE

CONDIZIONI DI POLIZZA RESPONSABILITÀ CIVILE PROFESSIONALE CONDIZIONI DI POLIZZA RESPONSABILITÀ CIVILE PROFESSIONALE (FARMACISTI) COMPAGNIA ITALIANA ASSICURAZIONI EDIZIONE 01/2007 ESTRATTO DELLE CONDIZIONI DI POLIZZA DEFINIZIONI Nel testo che segue, si intendono

Dettagli

RESPONSABILITÀ CIVILE PATRIMONIALE DEGLI AMMINISTRATORI, SEGRETARIO, DIRIGENTE, RESPONSABILE DI SERVIZIO E/O DIPENDENTE IN GENERE ENTI LOCALI

RESPONSABILITÀ CIVILE PATRIMONIALE DEGLI AMMINISTRATORI, SEGRETARIO, DIRIGENTE, RESPONSABILE DI SERVIZIO E/O DIPENDENTE IN GENERE ENTI LOCALI RESPONSABILITÀ CIVILE PATRIMONIALE DEGLI AMMINISTRATORI, SEGRETARIO, DIRIGENTE, RESPONSABILE DI SERVIZIO E/O DIPENDENTE IN GENERE DI ENTI LOCALI ATTIVITA AMMINISTRATIVE E TECNICHE CONTRAENTE: Comune di

Dettagli

POLIZZA DI ASSICURAZIONE INFORTUNI CONDUCENTI

POLIZZA DI ASSICURAZIONE INFORTUNI CONDUCENTI Pagina 1 di 9 POLIZZA DI ASSICURAZIONE INFORTUNI CONDUCENTI La presente polizza è stipulata tra COMUNE DI CASALBORDINO Piazza Umberto I^ 66021 Casalbordino (CH) C.F. 00234500692 e Società Assicuratrice

Dettagli

RESPONSABILITA' CIVILE DELLA FAMIGLIA

RESPONSABILITA' CIVILE DELLA FAMIGLIA RESPONSABILITA' CIVILE DELLA FAMIGLIA POLIZZA NR.: COMPAGNIA: B50/07/0001508 ITALIANA ASSICURAZIONI SPA Soci della Cassa Rurale Alta Vallagarina titolari di conto corrente e loro familiari conviventi MASSIMALI:

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE LOTTO 4 ASSICURAZIONE DANNI ACCIDENTALI ALTRI RISCHI

CAPITOLATO SPECIALE LOTTO 4 ASSICURAZIONE DANNI ACCIDENTALI ALTRI RISCHI CAPITOLATO SPECIALE LOTTO 4 ASSICURAZIONE DANNI ACCIDENTALI ED ALTRI RISCHI 1 DEFINIZIONI Nel testo delle presenti Condizioni di Assicurazione si definiscono con: Contraente Società Broker Assicurato Assicurazione

Dettagli

NOTA INFORMATIVA. Contratto di Assicurazione del Ramo Danni/RC Animale Domestico Più. RC Animale Domestico Più

NOTA INFORMATIVA. Contratto di Assicurazione del Ramo Danni/RC Animale Domestico Più. RC Animale Domestico Più Contratto di Assicurazione del Ramo Danni/RC Animale Domestico Più RC Animale Domestico Più RC Animale Domestico Più edizione 12/2011 Assicurazione del Ramo Danni/RC Animale Domestico Più La presente Nota

Dettagli

DEFINIZIONI NORME CHE REGOLANO L'ASSICURAZIONE IN GENERALE

DEFINIZIONI NORME CHE REGOLANO L'ASSICURAZIONE IN GENERALE CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE RESPONSABILITÀ CIVILE PROFESSIONALE DELL AGENTE IMMOBILIARE DEFINIZIONI Nel testo che segue si intendono per: Contraente Assicurato Società Danni Perdite patrimoniali

Dettagli

FABINFORMA NOTIZIARIO A CURA DEL COORDINAMENTO NAZIONALE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO

FABINFORMA NOTIZIARIO A CURA DEL COORDINAMENTO NAZIONALE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO NOTIZIARIO A CURA DEL COORDINAMENTO ASSICURAZIONE INVALIDITA' PERMANENTE DA MALATTIA Anno 2004 PRESTAZIONI Art. 1 - Assicurati Art. 2 - Prestazioni SOMMARIO DELIMITAZIONE DELL ASSICURAZIONE Art. 3 Limiti

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE RISCHIO KASKO KILOMETRICA AMMINISTRATORI E DIPENDENTI - LOTTO 5 -

CAPITOLATO SPECIALE RISCHIO KASKO KILOMETRICA AMMINISTRATORI E DIPENDENTI - LOTTO 5 - COMUNE DI MONIGA DEL GARDA CAPITOLATO SPECIALE RISCHIO KASKO KILOMETRICA AMMINISTRATORI E DIPENDENTI - LOTTO 5 - stipulata tra il COMUNE DI MONIGA DEL GARDA Piazza S.Martino 1 25080 Moniga del Garda (Brescia)

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE AUTO RISCHI DIVERSI

CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE AUTO RISCHI DIVERSI CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE AUTO RISCHI DIVERSI 1. OGGETTO DELL ASSICURAZIONE La Società si obbliga, fino alla concorrenza degli importi indicati nell allegata scheda e nei limiti ed alle condizioni

Dettagli

PROTEZIONE FURTO - In caso di furto, il denaro sottratto con la carta resta protetto.

PROTEZIONE FURTO - In caso di furto, il denaro sottratto con la carta resta protetto. O PROTEZIONE FURTO - In caso di furto, il denaro sottratto con la carta resta protetto. Cash ESTRATTO DELLE CONDIZIONI DI POLIZZA OFFERTE ESCLUSIVAMENTE AI TITOLARI IMPORTANTE I servizi assicurativi si

Dettagli

Capitolato Speciale LOTTO 5 POLIZZA DI ASSICURAZIONE KASKO DIPENDENTI IN MISSIONE COMUNE DI ACQUI TERME

Capitolato Speciale LOTTO 5 POLIZZA DI ASSICURAZIONE KASKO DIPENDENTI IN MISSIONE COMUNE DI ACQUI TERME Capitolato Speciale LOTTO 5 POLIZZA DI ASSICURAZIONE KASKO DIPENDENTI IN MISSIONE La presente polizza è stipulata tra COMUNE DI ACQUI TERME e Decorrenza ore 24.00 del 31/3/2008 Scadenza ore 24.00 del 31/3/2011

Dettagli

Art. 4 Modifiche dell'assicurazione Le eventuali modificazioni dell'assicurazione devono essere provate per iscritto.

Art. 4 Modifiche dell'assicurazione Le eventuali modificazioni dell'assicurazione devono essere provate per iscritto. DEFINIZIONI Nel testo che segue si intendono: - Per ANEIS : l Associazione Nazionale Esperti Infortunistica Stradale con sede legale in via Dante n 31 (35139) Padova e sede operativa presso lo studio del

Dettagli

I nvalidità P ermanente da M alattia

I nvalidità P ermanente da M alattia I nvalidità P ermanente da M alattia INDICE Definizioni... Oggetto e delimitazione del rischio... Sinistri - Diritti e doveri delle Parti... Altri diritti e doveri delle Parti... PAGINE 2 3 5 8 CONDIZIONI

Dettagli

CAPITOLATO DI POLIZZA KASKO

CAPITOLATO DI POLIZZA KASKO CAPITOLATO DI POLIZZA KASKO Nel testo che segue, si deve intendere per: DEFINIZIONI ASSICURATO ASSICURAZIONE BROKER CONTRAENTE ASSICURATI INDENNIZZO INDENNITÀ LIMITE DI INDENNIZZO PERIODO DI ASSICURAZIONE

Dettagli

CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE DANNI ALLE AUTOVETTURE DEGLI AMMINISTRATORI E DEI DIPENDENTI UTILIZZATE PER CAUSA DI SERVIZIO

CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE DANNI ALLE AUTOVETTURE DEGLI AMMINISTRATORI E DEI DIPENDENTI UTILIZZATE PER CAUSA DI SERVIZIO CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE DANNI ALLE AUTOVETTURE DEGLI AMMINISTRATORI E DEI DIPENDENTI UTILIZZATE PER CAUSA DI SERVIZIO SCHEMATIZZAZIONE RICHIESTA DI OFFERTA Effetto contratto : ore 24,00 del 30.09.2012

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE POLIZZA TUTELA LEGALE COMUNE DI MONSERRATO

CAPITOLATO SPECIALE POLIZZA TUTELA LEGALE COMUNE DI MONSERRATO CAPITOLATO SPECIALE POLIZZA TUTELA LEGALE COMUNE DI MONSERRATO DEFINIZIONI Alle seguenti denominazioni le parti attribuiscono il significato qui precisato: Assicurazione: Polizza: Contraente: Assicurato:

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE

CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE SEZIONE I CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE Art. 1 - Dichiarazioni relative alle circostanze del rischio Le dichiarazioni inesatte o le reticenze dell'assicurato relative a circostanze che influiscano

Dettagli

COMUNE DI MASSA MARITTIMA

COMUNE DI MASSA MARITTIMA COMUNE DI MASSA MARITTIMA COPERTURA ASSICURATIVA CORPO VEICOLI TERRESTRI (INCENDIO, FURTO, KASKO E RISCHI DIVERSI) DURATA DEL CONTRATTO: DALLE ORE 24.00 DEL 31.12.2014 ALLE ORE 24.00 DEL 31.12.2017 SCADENZE

Dettagli

GARANZIE RELATIVE AL PARCO AUTOMEZZI COSMO S.p.A. CAPITOLATO 2

GARANZIE RELATIVE AL PARCO AUTOMEZZI COSMO S.p.A. CAPITOLATO 2 GARANZIE RELATIVE AL PARCO AUTOMEZZI COSMO S.p.A. CAPITOLATO 2 Capitolato di assicurazione C.V.T. per la copertura dei rischi Incendio; Furto; Eventi Naturali; Eventi Sociopolitici; Ricorso Terzi; Cristalli;

Dettagli

POLIZZA VOLONTARIO SICURO

POLIZZA VOLONTARIO SICURO POLIZZA VOLONTARIO SICURO CONDIZIONI PARTICOLARI DI ASSICURAZIONE DEFINIZIONI Nel testo che segue si intendono: per "Legge sul volontariato : la legge-quadro sul volontariato del 11 agosto 1991, n 266;

Dettagli

Condizioni che regolano la denuncia e la liquidazione dei sinistri

Condizioni che regolano la denuncia e la liquidazione dei sinistri 15/18 Condizioni che regolano la denuncia e la liquidazione dei sinistri Art.6. - Incendio e altri danni ai beni al Fabbricato e garanzie aggiuntive A, B e C Per la denuncia e la liquidazione dei sinistri

Dettagli

Polizza di Responsabilità Civile Professionale

Polizza di Responsabilità Civile Professionale Liguria Professional Polizza di Responsabilità Civile Professionale del Commercialista DEFINIZIONI Nel testo che segue si intendono per: Contraente Assicurato Società Danni Perdite patrimoniali Scoperto

Dettagli

AECI AEROCLUB D ITALIA R.C.T. AEROMODELLISTI

AECI AEROCLUB D ITALIA R.C.T. AEROMODELLISTI AECI AEROCLUB D ITALIA R.C.T. AEROMODELLISTI INDICE DEFINIZIONI... 3 NORME CHE REGOLANO L ASSICURAZIONE IN GENERALE... 4 Dichiarazioni relative alle circostanze del rischio... 4 Altre assicurazioni...

Dettagli

COMUNE DI LECCO CAPITOLATO SPECIALE DI POLIZZA RESPONSABILITA CIVILE PROFESSIONALE DEI DIPENDENTI PUBBLICI INCARICATI DELLA PROGETTAZIONE DI LAVORI.

COMUNE DI LECCO CAPITOLATO SPECIALE DI POLIZZA RESPONSABILITA CIVILE PROFESSIONALE DEI DIPENDENTI PUBBLICI INCARICATI DELLA PROGETTAZIONE DI LAVORI. COMUNE DI LECCO CAPITOLATO SPECIALE DI POLIZZA RESPONSABILITA CIVILE PROFESSIONALE DEI DIPENDENTI PUBBLICI INCARICATI DELLA PROGETTAZIONE DI LAVORI. (Garanzia assicurativa ai sensi delle disposizioni della

Dettagli

Tutela Professione POLIZZA DI RESPONSABILITÀ CIVILE PROFESSIONALE

Tutela Professione POLIZZA DI RESPONSABILITÀ CIVILE PROFESSIONALE A r e a P r o t e z i o n e P r o f e s s i o n e Tutela Professione POLIZZA DI RESPONSABILITÀ CIVILE PROFESSIONALE COMMERCIALISTI, AVVOCATI, CONSULENTI DEL LAVORO, NOTAI, AMMINISTRATORI DI STABILI CONDOMINIALI,

Dettagli

Polizza Responsabilità civile della famiglia

Polizza Responsabilità civile della famiglia Polizza Responsabilità civile della famiglia Polizza N. Edizione Febbraio 2001 Pagina lasciata intenzionalmente bianca PB02/09-94 Sommario 1 Definizioni 2 Condizioni Generali di Assicurazione 3 Norme che

Dettagli

I.A.C.P ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI CASERTA Via E. Ruggiero, 134 81100 CASERTA

I.A.C.P ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI CASERTA Via E. Ruggiero, 134 81100 CASERTA Polizza Tutela Giudiziaria I.A.C.P. I.A.C.P ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI CASERTA Via E. Ruggiero, 134 81100 CASERTA Capitolato di polizza di Assicurazione TUTELA LEGALE LOTTO

Dettagli

POLIZZA RESPONSABILITA CIVILE PROFESSIONALE AMMINISTRATORE DI CONDOMINI Appendice n. 1 allegato alla polizza Mod. 2001 ed.

POLIZZA RESPONSABILITA CIVILE PROFESSIONALE AMMINISTRATORE DI CONDOMINI Appendice n. 1 allegato alla polizza Mod. 2001 ed. POLIZZA RESPONSABILITA CIVILE PROFESSIONALE AMMINISTRATORE DI CONDOMINI Appendice n. 1 allegato alla polizza Mod. 2001 ed. 01/03/2008 CONDIZIONI NORMATIVE INDICE 1 Definizioni 2 Integrazioni alla Garanzia

Dettagli

CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE RISCHIO CRISTALLI

CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE RISCHIO CRISTALLI CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE RISCHIO CRISTALLI Si conviene fra le Parti che le norme dattiloscritte qui di seguito annullano e sostituiscono integralmente tutte le condizioni riportate a stampa nella modulistica

Dettagli

Polizza di Assicurazione danni accidentali veicoli dipendenti in missione

Polizza di Assicurazione danni accidentali veicoli dipendenti in missione Polizza di Assicurazione danni accidentali veicoli dipendenti in missione (Compagnia) Terbroker S.r.l. Corso Cerulli, 59 64100 Teramo Tel. 0861 413494 Fax 0861 211786 e-mail: info@terbroker.it DEFINIZIONI

Dettagli

CIRCOLARE N. 17 2014/2015 FIRENZE, 25 SETTEMBRE 2014

CIRCOLARE N. 17 2014/2015 FIRENZE, 25 SETTEMBRE 2014 CIRCOLARE N. 17 2014/2015 FIRENZE, 25 SETTEMBRE 2014 Lega Italiana Calcio Professionistico A tutte le Società di Lega Pro LORO SEDI Assicurazione infortuni ai sensi dell art. 20 Accordo Collettivo Lega

Dettagli

POLIZZA RESPONSABILITA CIVILE PROFESSIONALE AMMINISTRATORE DI CONDOMINI

POLIZZA RESPONSABILITA CIVILE PROFESSIONALE AMMINISTRATORE DI CONDOMINI POLIZZA RESPONSABILITA CIVILE PROFESSIONALE AMMINISTRATORE DI CONDOMINI Appendice n. 1 allegato alla polizza Mod. 2001 ed. 01/03/2008 CONDIZIONI NORMATIVE INDICE 1 Definizioni 2 Integrazioni alla Garanzia

Dettagli

POLO UNIVERSITARIO DELLA PROVINCIA DI AGRIGENTO. Capitolato Polizza di Assicurazione TUTELA LEGALE. Lotto n. 1

POLO UNIVERSITARIO DELLA PROVINCIA DI AGRIGENTO. Capitolato Polizza di Assicurazione TUTELA LEGALE. Lotto n. 1 POLO UNIVERSITARIO DELLA PROVINCIA DI AGRIGENTO Capitolato Polizza di Assicurazione TUTELA LEGALE Lotto n. 1 1 DEFINIZIONI Alle seguenti denominazioni le parti attribuiscono il significato qui precisato:

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI POLIZZA RESPONSABILITA CIVILE A.N.U.S.C.A.

CONDIZIONI GENERALI POLIZZA RESPONSABILITA CIVILE A.N.U.S.C.A. CONDIZIONI GENERALI POLIZZA RESPONSABILITA CIVILE A.N.U.S.C.A. Art. 1 Oggetto dell Assicurazione La Società si obbliga a tenere indenne gli Assicurati,associati di A.N.U.S.C.A., di quanto questi sia tenuti

Dettagli

ESTRATTO CONDIZIONI RC SOCI E DIPENDENTI BANCA DI CESENA

ESTRATTO CONDIZIONI RC SOCI E DIPENDENTI BANCA DI CESENA ESTRATTO CONDIZIONI RC SOCI E DIPENDENTI BANCA DI CESENA La Banca di Cesena ha stipulato polizza convenzione con la Compagnia di assicurazione Bcc Assicurazioni S.p.A. al fine di tutelare i propri Soci

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE ASSICURAZIONE INFORTUNI SINDACO E CONSIGLIO

CAPITOLATO SPECIALE ASSICURAZIONE INFORTUNI SINDACO E CONSIGLIO CAPITOLATO SPECIALE ASSICURAZIONE INFORTUNI SINDACO E CONSIGLIO ENTE CONTRAENTE: COMUNE DI B I B B I E N A Decorrenza: dalle ore 24 del 30 Giugno 2010 Scadenza: alle ore 24 del 30 Giugno 2012 1 DEFINIZIONI

Dettagli

Infortuni Circolazione Nobis

Infortuni Circolazione Nobis Fascicolo Informativo Contratto di assicurazione Infortuni Circolazione Nobis Modello: Infortuni Circolazione Nobis EDIZIONE: Novembre 2010 Versione: 2.10.11 Il presente Fascicolo Informativo, contenente

Dettagli

Capitolato Tecnico. Lotto I. POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE VERSO TERZI n. stipulata tra il. e la

Capitolato Tecnico. Lotto I. POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE VERSO TERZI n. stipulata tra il. e la Capitolato Tecnico Lotto I POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE VERSO TERZI n. stipulata tra il Ministero dell Interno Dipartimento dei Vigili del Fuoco del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile e la Durata

Dettagli

Infortuni Circolazione Nobis

Infortuni Circolazione Nobis Fascicolo Informativo Contratto di assicurazione Infortuni Circolazione Nobis Modello: Infortuni Circolazione Nobis IC.2012.001 EDIZIONE: Giugno 2012 Versione: 3.12.06 Il presente Fascicolo Informativo,

Dettagli

POLIZZA ASSICURATIVA INCENDIO - FURTO - EVENTI SOCIOPOLITICI - EVENTI ATMOSFERICI - KASKO VEICOLI DEI DIPENDENTI

POLIZZA ASSICURATIVA INCENDIO - FURTO - EVENTI SOCIOPOLITICI - EVENTI ATMOSFERICI - KASKO VEICOLI DEI DIPENDENTI POLIZZA ASSICURATIVA INCENDIO - FURTO - EVENTI SOCIOPOLITICI - EVENTI ATMOSFERICI - KASKO VEICOLI DEI DIPENDENTI La presente polizza è stipulata tra COMUNE DI ASSAGO 20090 Assago (MI) PI 04150950154 e

Dettagli

C O M U N E D I C A N N A R A Provincia di Perugia

C O M U N E D I C A N N A R A Provincia di Perugia Cottimo fiduciario per l affidamento dei servizi assicurativi del Comune di Cannara per l anno 2014 LOTTO C CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE KASKO - DIPENDENTI IN MISSIONE CON MEZZI PROPRI C O M U N E D I C

Dettagli

FIBA/CISL ANNO 2014 RESPONSABILITA' CIVILE VERSO TERZI - R.C. CAPOFAMIGLIA DEFINIZIONI: - pag. 1 -

FIBA/CISL ANNO 2014 RESPONSABILITA' CIVILE VERSO TERZI - R.C. CAPOFAMIGLIA DEFINIZIONI: - pag. 1 - FIBA/CISL ANNO 2014 RESPONSABILITA' CIVILE VERSO TERZI - R.C. CAPOFAMIGLIA DEFINIZIONI: - pag. 1 - Nel testo che segue, si intendono: - per Assicurazione: il contratto di assicurazione; - per Polizza:

Dettagli

COMUNE DI MONSUMMANO TERME PROVINCIA DI PISTOIA * * * CAPITOLATO SPECIFICO D ONERI

COMUNE DI MONSUMMANO TERME PROVINCIA DI PISTOIA * * * CAPITOLATO SPECIFICO D ONERI COMUNE DI MONSUMMANO TERME PROVINCIA DI PISTOIA * * * CAPITOLATO SPECIFICO D ONERI ASSICURAZIONE DEI DANNI ACCIDENTALI, INCENDIO, FURTO ED EVENTI SPECIALI AI VEICOLI NON DI PROPRIETÀ DELL'ENTE, UTILIZZATI

Dettagli

Invalidità Permanente da Malattia

Invalidità Permanente da Malattia QUISICURA Salute Condizioni di Assicurazione Invalidità Permanente da Malattia INDICE QuiSicura GARANZIA INVALIDITÀ PERMANENTE DA MALATTIA OGGETTO DELLA GARANZIA Art. 1 Invalidità permanente da malattia

Dettagli

POLIZZA DI ASSICURAZIONE AUTO RISCHI DIVERSI. Condizioni di Assicurazione

POLIZZA DI ASSICURAZIONE AUTO RISCHI DIVERSI. Condizioni di Assicurazione POLIZZA DI ASSICURAZIONE AUTO RISCHI DIVERSI Condizioni di Assicurazione Art. 1 - OGGETTO DELL ASSICURAZIONE La Società si obbliga, fino alla concorrenza degli importi indicati in polizza e nei limiti

Dettagli

Polizza N.3510/7/515201 Programma Assicurativo DEFINIZIONI. Alle seguenti denominazioni le parti attribuiscono il significato qui precisato:

Polizza N.3510/7/515201 Programma Assicurativo DEFINIZIONI. Alle seguenti denominazioni le parti attribuiscono il significato qui precisato: Allegato n. 1 di 6 Il presente contratto è stipulato da CASSA Di RISPARMIO Di CESENA SPA per conto delle banche facenti parte del suo gruppo ed a favore della clientela aventi le caratteristiche indicate

Dettagli

ENTE FORESTE DELLA SARDEGNA CAPITOLATO TUTELA LEGALE DIRIGENTI

ENTE FORESTE DELLA SARDEGNA CAPITOLATO TUTELA LEGALE DIRIGENTI ENTE FORESTE DELLA SARDEGNA CAPITOLATO TUTELA LEGALE DIRIGENTI DEFINIZIONI Nel testo che segue s intendono: per Contraente: per Assicurato: per Società: per Polizza: per Premio: per Rischio: per Sinistro:

Dettagli

FONDO ASSISTENZA PREVIDIR FONDO INTERAZIENDALE DI ASSISTENZA

FONDO ASSISTENZA PREVIDIR FONDO INTERAZIENDALE DI ASSISTENZA FONDO ASSISTENZA PREVIDIR FONDO INTERAZIENDALE DI ASSISTENZA REGOLAMENTO INVALIDITA PERMANENTE DA MALATTIA EDIZIONE 2010-1 - Definizioni - Assistito: la persona a favore della quale viene prestata l assistenza

Dettagli

La presente polizza è stipulata tra. A.S.L. AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI MANTOVA Via Trento 6 46100 Mantova MN P.

La presente polizza è stipulata tra. A.S.L. AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI MANTOVA Via Trento 6 46100 Mantova MN P. La presente polizza è stipulata tra A.S.L. AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI MANTOVA Via Trento 6 46100 Mantova MN P. IVA 01838560207 e Compagnia di Assicurazione Durata del contratto Dalle ore

Dettagli

CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE RC PROFESSIONALE CONDIZIONE SPECIALE

CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE RC PROFESSIONALE CONDIZIONE SPECIALE CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE RC PROFESSIONALE CONDIZIONE SPECIALE I termini e le condizioni della presente polizza sono convenuti in accordo con la Convenzione stipulata fra LIGURIA SOCIETA di ASSICURAZIONI

Dettagli

KASKO Danni accidentali ai veicoli

KASKO Danni accidentali ai veicoli COMUNE di PEDARA Capitolato Polizza di Assicurazione KASKO Danni accidentali ai veicoli LOTTO 5 1 DEFINIZIONI Nel testo che segue si intendono: ASSICURAZIONE: Il contratto di assicurazione; ASSICURATO:

Dettagli

PROVINCIA DI BRINDISI

PROVINCIA DI BRINDISI PROVINCIA DI BRINDISI RESPONSABILITA' CIVILE PATRIMONIALE DI ENTI PUBBLICI SOLO ENTE ASSICURATO I N D I C E DEFINIZIONI pagina 2 NORME CHE REGOLANO L ASSICURAZIONE IN GENERALE Pagina 5 NORME CHE REGOLANO

Dettagli

POLIZZA DI ASSICURAZIONE DI TUTELA GIUDIZIARIA, SPESE LEGALI E PERITALI

POLIZZA DI ASSICURAZIONE DI TUTELA GIUDIZIARIA, SPESE LEGALI E PERITALI POLIZZA DI ASSICURAZIONE DI TUTELA GIUDIZIARIA, SPESE LEGALI E PERITALI stipulata tra la Spettabile Via p. GENERALI, 25 28100 NOVARA C.F.: 00123660037 P.IVA:01651850032 e la (di seguito denominata Società

Dettagli

PROVINCIA DI CAGLIARI ASSICURAZIONE GLOBALE

PROVINCIA DI CAGLIARI ASSICURAZIONE GLOBALE PROVINCIA DI CAGLIARI ASSICURAZIONE GLOBALE POLIZZA N 5 RESPONSABILITA CIVILE DEI DIRIGENTI E DEI FUNZIONARI INCARICATI DI POSIZIONE (GARANZIA PERDITE PATRIMONIALI: pregiudizio economico non conseguente

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER L ASSICURAZIONE AUTO RISCHI DIVERSI CONTRAENTE: COMUNE DI BIBBIENA

CAPITOLATO SPECIALE PER L ASSICURAZIONE AUTO RISCHI DIVERSI CONTRAENTE: COMUNE DI BIBBIENA CAPITOLATO SPECIALE PER L ASSICURAZIONE AUTO RISCHI DIVERSI CONTRAENTE: COMUNE DI BIBBIENA 1 D E F I N I Z I O N I Nel testo che segue si intendono: - per Assicurazione : il contratto di assicurazione

Dettagli

CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE ALL RISKS OPERE D ARTE. C O M U N E D I C A N N A R A Provincia di Perugia

CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE ALL RISKS OPERE D ARTE. C O M U N E D I C A N N A R A Provincia di Perugia CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE ALL RISKS OPERE D ARTE C O M U N E D I C A N N A R A Provincia di Perugia UBICAZIONE DEL RISCHIO: ENTI ASSICURATI: SOMME ASSICURATE: A) COMUNE DI CANNARA Museo Civico B) COLLEMANCIO

Dettagli

LOTTO 6 ASSICURAZIONE KASKO VEICOLI NON DI PROPRIETA DELL ENTE. Comune di Russi Piazza Farini, 1 48026 Russi (RA) Codice Fiscale: 00246880397

LOTTO 6 ASSICURAZIONE KASKO VEICOLI NON DI PROPRIETA DELL ENTE. Comune di Russi Piazza Farini, 1 48026 Russi (RA) Codice Fiscale: 00246880397 LOTTO 6 ASSICURAZIONE KASKO VEICOLI NON DI PROPRIETA DELL ENTE Comune di Russi Piazza Farini, 1 48026 Russi (RA) Codice Fiscale: 00246880397 TABELLA DECORRENZE E PROROGHE Ente Decorrenza Scadenza Comune

Dettagli

Polizza Tut ela legale

Polizza Tut ela legale Polizza Tut ela legale La presente polizza è stipulata tra &RPXQHGL&XVDQR0LODQLQR e &RPSDJQLDGL$VVLFXUD]LRQH Durata del contratto 'DOOHRUHGHO $OOHRUHGHO &RPXQHGL&XVDQR0LODQLQR 1 3ROL]]D7XWHODOHJDOH 'HILQL]LRQL

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA DELLA VALTELLINA E DELLA VALCHIAVENNA

AZIENDA OSPEDALIERA DELLA VALTELLINA E DELLA VALCHIAVENNA AZIENDA OSPEDALIERA DELLA VALTELLINA E DELLA VALCHIAVENNA SONDRIO Lotto n. 3 Capitolato Tecnico Kasko SOMMARIO Definizioni Pag. 3 Definizioni di settore Pag. 3 Caratteristiche del Rischio Pag. 3 Somme

Dettagli

condizioni di assicurazione

condizioni di assicurazione condizioni di assicurazione inf. mal. - MOD. cond. 2 - ED. 01/2010 INDICE DEFINIZIONI... 5 CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE... 7 denuncia e gestione del sinistro... 13 morte per infortunio... 15 Garanzia

Dettagli

REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Piazza Unità d Italia, 1 34121 Trieste

REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Piazza Unità d Italia, 1 34121 Trieste Capitolato lotto 3 REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Piazza Unità d Italia, 1 34121 Trieste COPERTURA ASSICURATIVA DELLA RESPONSABILITÀ PROFESSIONALE DEL PROGETTISTA E DEL VERIFICATORE INTERNI (copertura

Dettagli

Polizza Protezione Infortuni derivanti dalla circolazione di veicoli a motore

Polizza Protezione Infortuni derivanti dalla circolazione di veicoli a motore protezione persona Condizioni di assicurazione Polizza Protezione Infortuni derivanti dalla circolazione di veicoli a motore Mod. 6188/2 sommario sistema di copertura per gli infortuni derivanti dalla

Dettagli

1 CONDIZIONI DELLA CONVENZIONE

1 CONDIZIONI DELLA CONVENZIONE POLIZZA COLLETTIVA APICOLTURA PER I SOCI CO.DI.PR.A. CONSORZIO DIFESA PRODUTTORI AGRICOLI DELLA PROVINCIA DI TRENTO 1 CONDIZIONI DELLA CONVENZIONE 1.1. OGGETTO DELLA ASSICURAZIONE Oggetto della presente

Dettagli

LOTTO N.4 CAPITOLATO ASSICURAZIONE TUTELA LEGALE

LOTTO N.4 CAPITOLATO ASSICURAZIONE TUTELA LEGALE LOTTO N.4 CAPITOLATO ASSICURAZIONE TUTELA LEGALE Le Norme qui di seguito riportate annullano e sostituiscono integralmente tutte le condizioni riportate sui moduli della Compagnia assicuratrice eventualmente

Dettagli

17a - Assicurazioni Polizza Infortuni Soci

17a - Assicurazioni Polizza Infortuni Soci Normativa sulla Trasparenza Bancaria Foglio informativo sulle operazioni e servizi offerti alla clientela 17a - Assicurazioni Polizza Infortuni Soci INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Valconca della

Dettagli

Capitolato di Polizza di Assicurazione

Capitolato di Polizza di Assicurazione Allegato E al disciplinare di gara UNIVERSITA POLITECNICA DELLE MARCHE 60121 ANCONA P.zza Roma 22 LOTTO IV Capitolato di Polizza di Assicurazione Danni Accidentali Automezzi dei dipendenti in missione

Dettagli

PROVINCIA DI CAGLIARI PROVINCIA DE CASTEDDU ASSICURAZIONE GLOBALE CONDIZIONI GENERALI DEL SERVIZIO ASSICURATIVO GLOBALE

PROVINCIA DI CAGLIARI PROVINCIA DE CASTEDDU ASSICURAZIONE GLOBALE CONDIZIONI GENERALI DEL SERVIZIO ASSICURATIVO GLOBALE PROVINCIA DI CAGLIARI PROVINCIA DE CASTEDDU SETTORE ORGANI ISTITUZIONALI E AA.GG. Servizio Provveditorato ASSICURAZIONE GLOBALE CONDIZIONI GENERALI DEL SERVIZIO ASSICURATIVO GLOBALE ART. 1. OGGETTO 1.A.

Dettagli

CONTRAENTE. Comune di Barletta Corso Vittorio Emanuele n.94 76121 Barletta (Bt) C.F. n.00741610729

CONTRAENTE. Comune di Barletta Corso Vittorio Emanuele n.94 76121 Barletta (Bt) C.F. n.00741610729 GARA D'APPALTO SERVIZI ASSICURATIVI LOTTO 5 CAPITOLATO COPERTURA ASSICURATIVA RISCHIO KASKO DEGLI AMMINISTRATORI E DIPENDENTI IN MISSIONE DEL COMUNE DI BARLETTA CONTRAENTE Comune di Barletta Corso Vittorio

Dettagli

POLIZZA DI ASSICURAZIONE SALUTE MEDICI CHIRURGHI

POLIZZA DI ASSICURAZIONE SALUTE MEDICI CHIRURGHI 01/09 02/09 POLIZZA DI ASSICURAZIONE SALUTE MEDICI CHIRURGHI Ed. Gennaio 2010 DEFINIZIONI Nel testo che segue si intende per: - ASSICURAZIONE : il contratto di assicurazione - POLIZZA : il documento che

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE ASSICURAZIONE CONTRO I DANNI DA FURTO. Contraente: COMUNE DI BIBBIENA

CAPITOLATO SPECIALE ASSICURAZIONE CONTRO I DANNI DA FURTO. Contraente: COMUNE DI BIBBIENA CAPITOLATO SPECIALE ASSICURAZIONE CONTRO I DANNI DA FURTO Contraente: COMUNE DI BIBBIENA Durata contrattuale: dalle ore 24 del 30 Giugno 2010 alle ore 24 del 30 Giugno 2012 DEFINIZIONI Assicurazione: Polizza:

Dettagli

KASKO Danni accidentali ai veicoli

KASKO Danni accidentali ai veicoli COMUNE di RAGUSA Capitolato Polizza di Assicurazione KASKO Danni accidentali ai veicoli Lotto 3 1 DEFINIZIONI Nel testo che segue si intendono: ASSICURAZIONE: Il contratto di assicurazione; ASSICURATO:

Dettagli