106572, CUP F83G

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "106572, CUP F83G14000400007"

Transcript

1 Data pubblicazione: 16 gennaio 2015 Viterbo Lotto CIG Z6612C5B57 Rieti Lotto CIG ZCD12C5BA6 Latina Lotto CIG Z4B12C5BE8 Frosinone 1 Lotto CIG ZE512C5C3C Frosinone 2 Lotto CIG Z4E12C60A3 Roma 1 Lotto CIG Z3512C60C3 Roma 2 Lotto CIG Z3212C60EF Roma 3Lotto CIG Z1912C610F Roma 4 Lotto CIG Z6D12C6126 Roma 5 Lotto CIG Z4912C6140 Roma 6 Lotto CIG Z6E12C616B Progetto F.E.I. Programma annuale 2013 Azione 1 PRILS LAZIO Piano regionale d integrazione linguistica e sociale degli stranieri nel Lazio PROG. n , CUP F83G Invito a presentare proposta progettuale corredata da preventivo di spesa e tempi di esecuzione per l attivazione nel Lazio di presìdi operativi territoriali e servizi di mediazione interculturale in coordinamento con A.S.A.P. CPV (Servizi per programmi di formazione). I PRESENTAZIONE DEL PROGETTO PRILS, DEI PARTNER E DI A.S.A.P. Il progetto PRILS LAZIO - Piano Regionale d'integrazione linguistica e sociale degli stranieri nel Lazio, promosso dalla Direzione Regionale del Lazio Politiche Sociali, Autonomie, Sicurezza e Sport e finanziato dal Ministero dell Interno e dalla Unione Europea nel quadro del Programma Annuale 2013 del Fondo Europeo per l Integrazione di cittadini di Paesi terzi (FEI), ha come obiettivo generale di contribuire al consolidamento dell azione di sistema per l attuazione del Piano Regionale di formazione linguistica, culturale e civica dei cittadini di Paesi terzi, al fine di favorirne l integrazione sociale. Per il raggiungimento degli obiettivi saranno realizzati: percorsi formativi per gli stranieri, corsi di formazione per docenti e mediatori interculturali, materiali didattici, distribuzione di

2 materiali informativi, attività di comunicazione sul territorio, servizi di informazione e orientamento per gli stranieri e servizi tecnici per la gestione e il monitoraggio del progetto. Oltre alla Regione Lazio Direzione Regionale Politiche Sociali, Autonomie, Sicurezza e Sport (capofila), al progetto partecipano, in qualità di partner, l Ufficio Scolastico Regionale del Lazio, il Centro Territoriale Permanente per la formazione degli adulti C.T.P. n. 16 di Pomezia, A.S.A.P. Agenzia per lo Sviluppo delle Amministrazioni Pubbliche e l Università degli Studi Roma Tre. Nell ambito del progetto, A.S.A.P. ricopre il ruolo di assistenza tecnica per le relazioni con i soggetti istituzionali e del territorio, per le attività gestionali, il monitoraggio, la rendicontazione e la valutazione generale di progetto e di attuatore delle azioni di informazione, disseminazione e servizi di mediazione. II OGGETTO DELL AFFIDAMENTO E PROPOSTA PROGETTUALE DEI CANDIDATI Finalità dell azione FEI è incrementare i servizi Formativi e Mirati erogati dai CTP del Lazio, al fine di facilitare da parte degli stranieri l adempimento degli obblighi previsti dalla sottoscrizione dell Accordo di integrazione. Il Progetto intende quindi: - incentivare la diffusione dell informazione circa le opportunità formative a disposizione dei cittadini dei Paesi terzi (mediante incontri sul territorio e la distribuzione di materiali informativi) e incrementare la frequenza ai Corsi gratuiti di Lingua, Cultura e Civiltà Italiana presso i CTP; - accrescere negli stranieri di primo ingresso la conoscenza circa gli adempimenti dell Accordo di integrazione e i servizi offerti dalle amministrazioni pubbliche a sostegno della loro integrazione sociale (mediante la presenza di mediatori e la distribuzione di materiali informativi nei SUI), raggiungendo la massima distribuzione sul territorio e il maggior numero di stranieri; - migliorare i servizi formativi svolti dai CTP (mediante la presenza di mediatori interculturali nell attività didattica e l utilizzo di sussidi didattici innovativi). Per realizzare tali obiettivi si ritiene necessario attivare nel Lazio presìdi operativi territoriali e servizi di mediazione interculturale, in coordinamento con A.S.A.P. Chiunque fosse interessato, può far pervenire la propria proposta nei termini e secondo le modalità indicate al paragrafo IV del presente avviso/invito. La proposta deve illustrare

3 analiticamente e chiaramente il contenuto progettuale/tecnico ed essere corredata da un preventivo di spesa da redigere secondo le indicazioni che seguono: a) Proposta tecnica Oggetto dell incarico è l attivazione nel Lazio di presìdi operativi territoriali e di servizi di mediazione interculturale, in coordinamento con A.S.A.P. 1. Attività dei presìdi I presìdi sono stabiliti su base territoriale limitata (anche non afferente ad una unica provincia) e comprendono il territorio dove sono localizzati 3 o 4 CTP e, in alcuni casi, il SUI provinciale. La scelta di limitare gli ambiti territoriali intende favorire la selezione di enti in possesso della massima conoscenza della zona e delle reti locali, nonché ridurre gli spostamenti e i relativi costi. I presìdi dovranno: - assicurare la circolazione di informazioni inerenti il progetto e l Accordo di integrazione, la diffusione capillare dei materiali informativi prodotti dal PRILS, il contatto con gli altri operatori del territorio; - organizzare iniziative (minimo 5 per ciascun lotto) con cittadini immigrati di Paesi terzi (es. riunioni con almeno 10 stranieri e/o occasioni di contatto, quali banchetti, stand, feste, ritrovi, ecc..) presso i luoghi maggiormente frequentati (es. punti di accesso e informativi, luoghi di aggregazione sociale e religiosa, centri di volontariato, ecc. ) per illustrare l offerta formativa, raccogliere le iscrizioni ai corsi di lingua e distribuire i materiali informativi; - organizzare incontri (minimo 2 per ciascun lotto) con operatori di uffici pubblici locali per presentare e consegnare per la distribuzione agli stranieri i materiali informativi realizzati dal PRILS (depliant e guida); - prestare servizio di informazione agli stranieri presso i SUI, mettendo a disposizione mediatori interculturali, circa il servizio formativo pubblico attivo presso i CTP (corsi di lingua, cultura e civiltà italiana) nonché sul sistema di acquisizione dei crediti previsto dall Accordo di integrazione, raccogliere le iscrizioni ai corsi di lingua e distribuire i materiali informativi; - supportare i SUI nella gestione delle pratiche relative alla sottoscrizione dell Accordo di Integrazione;

4 - supportare il corpo docente dei CTP nella realizzazione dei Servizi Mirati (accoglienza, orientamento e servizi complementari) e nell attività di formazione linguistica e civica e svolgere attività di codocenza, mettendo a disposizione mediatori interculturali; - svolgere attività di tutoraggio per gli stranieri durante la frequenza dei corsi (es. accompagnamento nelle visite esterne, attività di socializzazione, ecc ); - svolgere nei CTP attività per gli stranieri di orientamento ai servizi sul territorio (anche tramite l utilizzo della guida), mettendo a disposizione mediatori interculturali; - raccogliere documenti, dati e buone pratiche locali, secondo le metodologie e i format indicati da A.S.A.P.; - collaborare alla redazione del documento finale di progetto sulla valutazione dell impatto sul territorio delle azioni realizzate dal progetto FEI PRILS 2013, secondo le metodologie e i format indicati da A.S.A.P. Si precisa che il numero di incontri indicato come minimo rappresenta una prestazione essenziale del servizio. 1.1 In particolare: i servizi di mediazione interculturale Per le attività dei mediatori interculturali l Ente dovrà assicurare: - la disponibilità di mediatori interculturali professionalmente qualificati in relazione alle lingue e ai requisiti richiesti; - la presentazione dei mediatori presso i SUI (Sportelli Unici per l Immigrazione) prima della messa in servizio per l acquisizione obbligatoria del gradimento; - la formazione dei mediatori e l accompagnamento al loro inserimento; - l erogazione del servizio, concordato con CTP e SUI sulla base delle effettive esigenze (lingue, giorni, orari); - il coordinamento, il monitoraggio e la valutazione del servizio di mediazione. Il servizio di mediazione è così quantificato: - monte ore medio di n. 60 ore di mediazione per ogni pacchetto formativo attuato dai CTP nelle lingue richieste; - monte ore medio di n. 240 ore di mediazione per il SUI di Rieti nelle lingue richieste; - monte ore medio di n. 800 ore di mediazione per il SUI di Viterbo nelle lingue richieste; - monte ore medio di n. 190 ore di mediazione per il SUI di Frosinone nelle lingue richieste.

5 All interno di ogni lotto le ore di mediazione potranno essere attribuite ai singoli CTP o al Sui sulla base delle esigenze. Tutte le attività di cui ai precedenti punti 1 e 1.1 dovranno essere documentate. A tal fine, l A.S.A.P. fornirà indicazioni, format e strumenti (es. fogli firma, verbali, specifiche della documentazione fotografica, moduli di iscrizione ai corsi, altro) che dovranno essere obbligatoriamente utilizzati e consegnati in originale a fine progetto. Le attività (iniziative con stranieri e mediazione) dovranno essere attivate entro i 15 giorni successivi alla stipula del contratto. In caso di mancato inizio delle attività entro tale termine, il contratto sarà risolto di diritto e l incarico revocato. 2. Ambiti territoriali. Saranno attivati n. 11 presìdi operativi, relativi ai seguenti ambiti territoriali: - Viterbo (CTP 37 Viterbo, SUI VT) Lotto CIG Z6612C5B57 - Rieti (CTP 36 Rieti, SUI RI) Lotto CIG ZCD12C5BA6 - Latina (CTP 32 Latina, CTP 35 Terracina) Lotto CIG Z4B12C5BE8 - Frosinone 1 (CTP 27 Frosinone, CTP 28 Anagni, SUI FR) Lotto CIG ZE512C5C3C - Frosinone 2 (CTP 29 Cassino, CTP 30 Pontecorvo, CTP 34 Formia) Lotto CIG Z4E12C60A3 - Roma 1 (CTP 2 Roma, CTP 4 Roma, CTP 5 Roma, CTP 20 Roma) Lotto CIG Z3512C60C3 - Roma 2 (CTP 3 Roma, CTP 13 Guidonia, CTP 19 Monterotondo, CTP 24 Subiaco,) Lotto CIG Z3212C60EF - Roma 3 (CTP 1 Roma, CTP 11 Roma, CTP 21 Roma) Lotto CIG Z1912C610F - Roma 4 (CTP 8 Roma, CTP 9 Fiumicino, CTP 12 Civitavecchia, CTP 23 Ladispoli) Lotto CIG Z6D12C Roma 5 (CTP 14 Frascati, CTP 15 Velletri, CTP 17 Albano, CTP 26 Ciampino) Lotto CIG Z4912C Roma 6 (CTP 16 Pomezia, CTP 18 Nettuno, CTP 33 Aprilia) Lotto CIG Z6E12C616B 2.1 In particolare, per i servizi di mediazione interculturale I lotti hanno le seguenti caratteristiche: lotto Lingue Ore Viterbo Cingalese, Arabo, Russo, Inglese, Spagnolo, Cinese 920 Rieti Arabo, Inglese, Francese 300 Latina Arabo, Bengalese, Hindi, Inglese 120

6 Frosinone 1 Arabo, Inglese, Bengalese, Urdu, Spagnolo, Francese 310 Frosinone 2 Arabo, Inglese 300 Roma 1 Arabo, Cinese, Bengalese, Inglese 240 Roma 2 Inglese, Cingalese, Arabo, Cinese, Bengalese, Albanese, Yoruba 360 Roma 3 Cinese, Bengalese, Russo, Urdu, Panjabi, Arabo, Inglese 360 Roma 4 Arabo, Hindi, Bengalese, Urdu, Panjabi, Inglese 240 Roma 5 Cingalese, Inglese, Bengalese, Panjabi, Cingalese, Arabo 240 Roma 6 Panjabi, Hindi, Arabo, Urdu, Arabo, Francese, Spagnolo, Inglese 480 Si precisa che le ore di mediazione effettivamente erogate potranno subire una variazione fino al 5% del totale. Le variazioni oltre il 5% (ad esempio, per annullamento dei pacchetti formativi da parte dei CTP e dei SUI) daranno luogo ad adeguamento del corrispettivo in misura proporzionale. 3. Presentazione delle proposte e responsabile del presidio territoriale Possono essere presentate proposte per più di un ambito territoriale. L Ente candidato deve disporre, a qualunque titolo, di almeno una sede operativa localizzata nell ambito/i territoriale/i per il quale presenta la candidatura. Gli ambiti saranno affidati secondo graduatoria; ciascun Ente può essere affidatario di più ambiti territoriali, fino ad un massimo di 2 (due). Nel caso in cui non dovesse pervenire alcuna proposta o alcuna proposta congrua per uno o più lotti, A.S.A.P. si riserva di non assegnare detti lotti e di procedere, successivamente, mediante affidamento diretto. In caso di parità tra due o più proposte presentate da Enti distinti per un medesimo lotto, questo verrà assegnato mediante estrazione a sorte. Nel caso di presentazione di proposte per più ambiti territoriali dovranno essere presentate una proposta tecnica ed una proposta economica per ciascun ambito, redatte secondo gli allegati 1 e 2; mentre dovrà essere presentata un unica dichiarazione di possesso dei requisiti, redatta secondo l allegato 3. Per ciascuna proposta i candidati devono individuare un responsabile del presìdio territoriale che sarà altresì il referente di A.S.A.P. In caso di più ambiti, dovrà essere individuato un responsabile diverso per ciascun presìdio. L attività del presìdio sarà svolta in coordinamento con A.S.A.P. concordando il piano di lavoro, le modalità di collaborazione e gli strumenti metodologici.

7 4. Contenuto della proposta tecnica La proposta tecnica deve essere redatta secondo l allegato 1 al presente avviso. Per ogni proposta l Ente candidato deve indicare: - nominativo, qualifica ed esperienza del responsabile del presìdio che sarà il referente di A.S.A.P. (curriculum); - nominativi, qualifiche ed esperienze dei membri del gruppo di lavoro che compone il presìdio; - nominativi, qualifiche ed esperienze dei mediatori interculturali (in possesso di esperienza presso SUI, CTP o uffici pubblici del territorio di riferimento) che saranno coinvolti nel servizio in relazione alle lingue di erogazione richieste per l ambito territoriale per il quale si presenta la candidatura (curricula); - breve descrizione del contesto territoriale e sociale e delle modalità realizzative del servizio (scheda di max 5 pagine) contenente: presenza di cittadini di Paesi terzi (tipologie, localizzazione, numerosità), reti territoriali attive (reti/comitati/organismi/soggetti che si occupano di immigrati presenti nell ambito territoriale di riferimento), uffici pubblici e servizi per gli stranieri presenti nell ambito territoriale, contatti attivi dell Ente da coinvolgere nelle varie iniziative/incontri (lettere di adesione di soggetti nel territorio, quali comunità di stranieri, ASL, CTP, uffici pubblici, enti del volontariato, ecc ), proposta delle iniziative e del piano di distribuzione dei materiali informativi, criteri di selezione, formazione e sistemi di monitoraggio e valutazione dei mediatori. b) Proposta economica La proposta economica consiste in un preventivo di spesa. Il costo base, da sottoporre a ribasso, è per i diversi presìdi così determinato: - Lotto di Viterbo: euro 5.600,00 (cinquemilaseicento/00) per il presìdio e euro ,00 (venticinquemilacentosessanta/00) per il servizio di mediazione. Totale del lotto euro ,00 (trentamilasettecentosessanta/00) oneri inclusi. L importo si intende altresì comprensivo di IVA, se dovuta;

8 - Lotto di Rieti: euro 5.600,00 (cinquemilaseicento/00) per il presìdio e euro ,00 (diecimilanovecento/00) per il servizio di mediazione. Totale del lotto euro ,00 (sedicimilacinquecento/00) oneri inclusi. L importo si intende altresì comprensivo di IVA, se dovuta; - Lotto di Latina: euro 5.600,00 (cinquemilaseicento/00) per il presìdio e euro 6.760,00 (seimilasettecentosessanta/00) per il servizio di mediazione. Totale del lotto euro ,00 (dodicimilatrecentosessanta/00) oneri inclusi. L importo si intende altresì comprensivo di IVA, se dovuta; - Lotto di Frosinone 1: euro 5.600,00 (cinquemilaseicento/00) per il presìdio e euro ,00 (undicimilacentotrenta/00) per il servizio di mediazione. Totale del lotto euro ,00 (sedicimilasettecentotrenta/00) oneri inclusi. L importo si intende altresì comprensivo di IVA, se dovuta; - Lotto di Frosinone 2: euro 5.600,00 (cinquemilaseicento/00) per il presìdio e euro ,00 (diecimilanovecento/00) per il servizio di mediazione. Totale del lotto euro ,00 (sedicimilacinquecento/00) oneri inclusi. L importo si intende altresì comprensivo di IVA, se dovuta; - Lotto di Roma 1: euro 5.600,00 (cinquemilaseicento/00) per il presìdio e euro 9.520,00 (novemilacinquecentoventi/00) per il servizio di mediazione. Totale del lotto euro ,00 (quindicimilacentoventi/00) oneri inclusi. L importo si intende altresì comprensivo di IVA, se dovuta; - Lotto di Roma 2: euro 5.600,00 (cinquemilaseicento/00) per il presìdio e euro ,00 (dodicimiladuecentottanta/00) per il servizio di mediazione. Totale del lotto euro ,00 (diciassettemilaottocentottanta/00) oneri inclusi. L importo si intende altresì comprensivo di IVA, se dovuta; - Lotto di Roma 3: euro 5.600,00 (cinquemilaseicento/00) per il presìdio e euro ,00 (dodicimiladuecentottanta/00) per il servizio di mediazione. Totale del lotto euro ,00 (diciassettemilaottocentottanta/00) oneri inclusi. L importo si intende altresì comprensivo di IVA, se dovuta; - Lotto di Roma 4: euro 5.600,00 (cinquemilaseicento/00) per il presìdio e euro 9.520,00 (novemilacinquecentoventi/00) per il servizio di mediazione. Totale del lotto euro ,00 (quindicimilacentoventi/00) oneri inclusi. L importo si intende altresì comprensivo di IVA, se dovuta;

9 - Lotto di Roma 5: euro 5.600,00 (cinquemilaseicento/00) per il presìdio e euro 9.520,00 (novemilacinquecentoventi/00) per il servizio di mediazione. Totale del lotto euro ,00 (quindicimilacentoventi/00) oneri inclusi. L importo si intende altresì comprensivo di IVA, se dovuta; - Lotto di Roma 6: euro 5.600,00 (cinquemilaseicento/00) per il presìdio e euro ,00 (quindicimilatrecentoquaranta/00) per il servizio di mediazione. Totale del lotto euro euro ,00 (ventimilanovecentoquaranta/00) oneri inclusi. L importo si intende altresì comprensivo di IVA, se dovuta. Non saranno prese in considerazione proposte il cui preventivo superi il costo base. c) Tempi di realizzazione L incarico deve essere svolto a partire dalla data di assegnazione e fino al 20 giugno 2015, salvo eventuale proroga in relazione alle esigenze di progetto. III REQUISITI DI AMMISSIONE Sono ammessi a partecipare alla procedura i soggetti: - in possesso dei requisiti di ordine generale di cui all art. 38, d.lgs. n.163/2006; in caso di mancanza, incompletezza o irregolarità essenziale degli elementi e delle dichiarazioni sostitutive relative al possesso dei requisiti di ordine generale ex art. 38, d.lgs. n.163/2006, al concorrente sarà comminata una sanzione pecuniaria di Euro 250,00; è assegnato un termine, non superiore a dieci giorni, perché siano rese, integrate o regolarizzate le dichiarazioni necessarie. In caso di inutile decorso di detto termine, il concorrente sarà escluso dalla gara; - che abbiano almeno due anni di comprovata esperienza nello svolgimento di attività a favore di stranieri immigrati e in mediazione interculturale e che partecipino attivamente a reti territoriali che operano a favore degli stranieri del territorio per il quale si propone la candidatura; - che dispongano, a qualunque titolo, di almeno una sede operativa, localizzata nell ambito (o luogo) relativamente al quale si presenta la proposta (una sede operativa per ogni ambito territoriale di candidatura); - che risultino iscritti, sulla base di quanto da ultimo disposto con Determinazione n. G18676 del 23 dicembre 2014 della Direzione Regionale per le Politiche sociali, al Registro Regionale del Lazio delle Associazioni, enti e organismi che operano a favore

10 dei cittadini stranieri immigrati (ex L.R. 14 luglio 2008, n. 10 e DGR 213/2010) e/o che, alla data di pubblicazione del presente avviso, risultino iscritti alla prima sezione del Registro di cui all'art. 42 del Testo Unico sull'immigrazione - D. Lgs n. 286; - che dispongano di mediatori interculturali con esperienza c/o SUI, CTP o uffici amministrativi analoghi. Il possesso dei suddetti requisiti dovrà essere attestato a pena di esclusione mediante dichiarazione redatta in base al modello di cui all allegato 3 al presente avviso. Tutti i mediatori indicati dall Ente nell allegato 1 dovranno rendere, a pena di esclusione, la dichiarazione relativa all insussistenza di provvedimenti penali di condanna definitivi, ivi compresi quelli per i quali abbiano beneficiato della non menzione sul casellario giudiziale penale. La dichiarazione sarà resa da ogni mediatore secondo il modello di cui all allegato 4. A.S.A.P. si riserva comunque la facoltà di effettuare ogni ulteriore verifica che sarà richiesta dalle Prefetture per accertare l idoneità morale dei mediatori designati. IV TERMINI E MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE PROPOSTE Le proposte dovranno essere firmate dal legale rappresentante dell Ente proponente e contenere il consenso al trattamento dei propri dati ai sensi del d.lgs. n. 196/2003 per le esigenze e le finalità di cui al presente avviso. Le proposte saranno valide per 180 giorni dal momento della presentazione. Il proponente dovrà dichiarare, nella propria proposta, di assumere a suo carico tutti gli oneri assicurativi e previdenziali di legge, di osservare le norme vigenti in materia di sicurezza sul lavoro e di retribuzione dei lavoratori dipendenti, nonché di accettare le condizioni contrattuali e le penalità ivi dedotte. Le proposte, corredate delle dichiarazioni di possesso dei requisiti di ammissione di cui all allegato 3, devono pervenire ad A.S.A.P. entro il termine perentorio delle ore del giorno 13 febbraio 2015 con la seguente modalità: - in un plico sigillato e adeguatamente contrassegnato, recante la seguente dicitura: PRILS LAZIO 2013: presìdi territoriali e servizi di mediazione interculturale ; - è indispensabile indicare il riferimento al/i lotto/i per il quale/i si presenta la candidatura specificando l ambito/i territoriale/i e il/i corrispondente codice CIG (vedi pag.1). (Esempio: in caso di candidatura per gli ambiti territoriali di Viterbo e di Roma 4,

11 la dicitura da apporre sul plico sigillato dovrà essere la seguente: PRILS LAZIO 2013: presìdi territoriali. Lotto di Viterbo CIG Z6612C5B57 e Lotto di Roma 4 CIG Z6D12C6126 ); - all interno del plico dovranno essere inserite quattro buste separate, sigillate e contrassegnate, rispettivamente, dalla dicitura Proposta tecnica (contenente la/le proposta/e tecnica/e redatta secondo l allegato 1 e relativi allegati), Proposta economica (contenente il preventivo redatto in base all allegato 2), Dichiarazione di possesso dei requisiti (contenente la dichiarazione redatta secondo l allegato 3) e Dichiarazione del mediatore (contenente le dichiarazioni redatte da ciascun mediatore secondo l allegato 4); - il plico può essere consegnato a mano o inviato con raccomandata A.R. presso la sede operativa di A.S.A.P. al seguente indirizzo: Via della Mercede, , Roma, oppure tramite posta elettronica certificata all indirizzo Nel caso di utilizzo del servizio postale, non farà fede la data di spedizione bensì quella di ricezione del plico, attestata dal protocollo di A.S.A.P. Il recapito del plico rimane ad esclusivo rischio del mittente, per cui A.S.A.P. non assumerà responsabilità alcuna qualora, per qualsiasi motivo, il plico medesimo non venga recapitato in tempo utile dal servizio postale o non giunga integro a destinazione. Si precisa che gli uffici dell A.S.A.P. sono aperti dal lunedì al venerdì e osservano il seguente orario: dalle ore alle ore I plichi verranno aperti in seduta pubblica, che si fissa sin d ora per il giorno 16 febbraio 2015 alle ore 10,00 presso la sede operativa dell A.S.A.P. sita in Via della Mercede 52, Roma. Eventuali modifiche od ulteriori sedute relative alla procedura saranno comunicate sul sito V CRITERI PER L AFFIDAMENTO Il criterio di aggiudicazione è quello dell offerta economicamente più vantaggiosa, ai sensi della Decisione 2008/457/CE. Le proposte pervenute saranno valutate in base ai seguenti parametri, individuati in ordine decrescente di importanza: 1. valore tecnico della proposta progettuale redatta secondo le indicazioni di cui al precedente sub II.a) (85 pt.), da determinare in base a:

12 - esperienza dell Ente in attività a favore di stranieri immigrati e nella mediazione interculturale e partecipazione nel territorio di riferimento a reti/comitati/organismi e/o collaborazione con altri enti/istituti che si occupano di stranieri (max 10 punti); - capacità professionale dell Ente individuato come responsabile del presìdio e composizione e qualificazione del gruppo di lavoro (max 10 punti); - competenza ed esperienza dei mediatori interculturali presso SUI, CTP e uffici pubblici del territorio e rispondenza alle lingue di erogazione richieste (max 20 punti); - conoscenza del contesto sociale e istituzionale dell ambito di riferimento (max 15 punti); - analiticità e completezza del piano di relazioni e contatti che si intendono attivare per la realizzazione delle attività di divulgazione del progetto e di diffusione dei materiali informativi per gli stranieri (max 20 punti); - modalità realizzative del servizio (descrizione dei criteri di selezione adottati per la scelta dei mediatori, delle attività di formazione per i mediatori previste prima dell attivazione del servizio, delle modalità di monitoraggio e dei fattori che saranno utilizzati per la valutazione finale del servizio) (max 10 punti); 2. prezzo (max 15 pt.): sarà preso in considerazione il ribasso offerto sui valori base indicati al precedente sub II.b). A.S.A.P. si riserva la possibilità di convocare i singoli proponenti per un colloquio finalizzato al chiarimento/miglioramento della propria proposta. VI ALTRE INFORMAZIONI UTILI a. Oltre a quanto esposto ai singoli punti precedenti, saranno dichiarate inammissibili le offerte: - pervenute ad A.S.A.P. dopo la scadenza del termine perentorio previsto dal precedente punto IV; - trasmesse con modalità tali da non assicurare: (i) l esatto momento della loro ricezione ovvero (ii) la segretezza delle informazioni di carattere tecnico o economico contenute nella proposta; - prive del documento Allegato 3 recante dichiarazione sul possesso dei requisiti ovvero provenienti da soggetti privi dei suddetti requisiti di ammissione; - prive della proposta tecnica e/o del preventivo, ovvero che contengano informazioni non veritiere, ovvero che non rispettino requisiti minimi;

13 - prive dei documenti Allegato 4 rilasciati dai mediatori; - che prevedano un prezzo superiore ai massimi previsti. b. Si precisa che il contratto prevede la facoltà di riutilizzo dei documenti prodotti e raccolti per finalità istituzionali di A.S.A.P. o degli altri enti coinvolti nel progetto PRILS. c. A.S.A.P. si riserva il potere di disporre l esecuzione d urgenza dei servizi aggiudicati ai sensi dell art. 11, co. 9 del d.lgs. n. 163/2006. d. Ai sensi del Manuale delle spese ammissibili e del Vademecum di attuazione dei progetti del FEI non è consentito il subappalto delle attività. e. A.S.A.P. si riserva la facoltà di procedere ad aggiudicazione anche nel caso di una sola offerta valida, purché ritenuta congrua. Nel caso in cui non dovesse pervenire alcuna proposta o alcuna proposta congrua per uno o più lotti, A.S.A.P. si riserva di non assegnare detti lotti e di procedere successivamente mediante affidamento diretto. f. L affidatario di ambiti territoriali il cui valore complessivo superi euro ,00 al netto dell IVA, dovrà prestare una garanzia del 10 per cento dell importo contrattuale, a copertura degli oneri per il mancato od inesatto adempimento, propedeutica alla sottoscrizione del contratto. La predetta garanzia potrà essere prestata mediante cauzione o fideiussione, a scelta del proponente. La cauzione può essere costituita, a scelta del proponente, in contanti o in titoli del debito pubblico garantiti dallo Stato al corso del giorno del deposito, presso una sezione di tesoreria provinciale o presso le aziende autorizzate, a titolo di pegno a favore dell amministrazione aggiudicatrice. La fideiussione, a scelta dell'offerente, può essere bancaria o assicurativa o rilasciata dagli intermediari iscritti nell'albo di cui all'art. 106, d.lgs. n. 385/1993. La garanzia deve prevedere: (i) la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale; (ii) la rinuncia all'eccezione di cui all'articolo 1957, comma 2, del codice civile; (iii) l'operatività della garanzia medesima entro quindici giorni, a semplice richiesta scritta di A.S.A.P.; g. Poiché non sono stati riscontrati rischi da interferenza nell esecuzione del servizio in questione, non è necessario provvedere alla redazione del DUVRI. Non sussistono conseguentemente costi per la sicurezza. h. Il proponente selezionato per l incarico dovrà produrre, entro il termine fissato da A.S.A.P., una dichiarazione attestante gli estremi identificativi del conto corrente dedicato, anche non in via esclusiva, al presente servizio, nonché le generalità e il codice fiscale delle persone delegate ad operare su detto conto, comunicando altresì ogni modifica relativa ai dati trasmessi, in adempimento a quanto previsto dall art. 3, co. 7, L. n. 136/2010. Si ricorda

14 che l'omessa, tardiva o incompleta comunicazione degli elementi informativi di cui all'articolo 3, comma 7, L. n. 136/2010 comporta, a carico del soggetto inadempiente, l'applicazione di una sanzione amministrativa pecuniaria da 500 a euro (art. 6, comma 4, L. n. 136/2010). Il pagamento dei corrispettivi, conformemente alle regole dei progetti FEI, sarà liquidato entro il termine massimo del 31 agosto 2015 e potrà prevedere un anticipo ad avvio attività. i. Ai fini della pubblicità, il presente avviso invito viene pubblicato sul sito e j. Gli esiti della selezione saranno pubblicati sul sito k. Ai sensi e per gli effetti dell art. 10 d.lgs. 163/2006, Responsabile del Procedimento è il dott. Nicola Maria Apollonj Ghetti

106572, CUP F83G14000400007

106572, CUP F83G14000400007 Data pubblicazione: 23 gennaio 2015 SUI di Roma Lotto CIG Z8012DFB34 SUI di Latina Lotto CIG Z8B12DFB3A Comune di S. Elia Fiume Rapido (FR) Lotto CIG Z3B12DFB3C Comune di Cave (RM) Lotto CIG Z6E12DFB41

Dettagli

ASSICURAZIONE DELLA. Servizio Sanitario REGIONE SARDEGNA

ASSICURAZIONE DELLA. Servizio Sanitario REGIONE SARDEGNA DISCI PLINARE AMMINISTRATIVO ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILI TÀ CIVI LE VERSO TERZI E VERSO I P RESTATORI DI LAVORO Timbro e Firma: 1 INDICE Art. 1 Oggetto pag. 3 Art. 2 Requisiti di partecipazione pag.

Dettagli

Prot. Uscita n. _5326/C6_ CODICE C.U.P. F83J13000450007 CODICE CIG 55334603A5

Prot. Uscita n. _5326/C6_ CODICE C.U.P. F83J13000450007 CODICE CIG 55334603A5 37 C.T.P. c/o Istituto Comprensivo P. Vanni Via C. Cattaneo 9-01100 Viterbo Tel. 0761/304871 E-mail vtic83200d@istruzione.it PEC vtic83200d@pec.istruzione.it BENEFICIARIO CAPOFILA REGIONE LAZIO DIREZIONE

Dettagli

PROCEDURA NEGOZIATA SENZA PUBBLICAZIONE DEL BANDO DI GARA

PROCEDURA NEGOZIATA SENZA PUBBLICAZIONE DEL BANDO DI GARA COMUNE DI POMARANCE Prov. di Pisa SETTORE GESTIONE DEL TERRITORIO P.za S. Anna n 1 56045 - Pomarance (PI) - Tel.0588/62311 Fax 0588/65470 Prot. N. VI/5/ Pomarance, lì Spett.le Impresa PROCEDURA NEGOZIATA

Dettagli

_ uxüé VÉÇáÉÜé É VÉÅâÇtÄx w gütñtç

_ uxüé VÉÇáÉÜé É VÉÅâÇtÄx w gütñtç _ uxüé VÉÇáÉÜé É VÉÅâÇtÄx w gütñtç EX ART. 1 L.R. N. 8 DEL 24/3/2014 già Provincia Regionale di Trapani Settore n. 1 Servizio n. 8 Gare e Contratti A V V I S O Procedura negoziata ad evidenza pubblica

Dettagli

Nello specifico, la Regione Lazio rappresenta la 'cabina di regia' di un sistema nel quale gli

Nello specifico, la Regione Lazio rappresenta la 'cabina di regia' di un sistema nel quale gli BENEFICIARIO CAPOFILA REGIONE LAZIO DIREZIONE POLITICHE SOCIALI, AUTONOMIA, SICUREZZA E SPORT FEI 2013 AZIONE 1 PROG. N. 106572- C.U.P. F83G14000400007 PRILS LAZIO - Piano Regionale d'integrazione linguistica

Dettagli

Prot. n Spett.le. Cod. Comm: MAT 111 Cod. Prog.: MATTM/GAS/1/FSE/5.5./11015/001

Prot. n Spett.le. Cod. Comm: MAT 111 Cod. Prog.: MATTM/GAS/1/FSE/5.5./11015/001 Cod. Comm: MAT 111 Cod. Prog.: MATTM/GAS/1/FSE/5.5./11015/001 Prot. n Spett.le Raccomandata A/R Anticipata via fax al n.. Oggetto: Affidamento ai sensi dell art. 125, comma 11, ultimo periodo, del D. Lgs.

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLE REGIONI LAZIO E TOSCANA DISCIPLINARE DI GARA Procedura negoziata di cottimo fiduciario per l affidamento della fornitura biennale di gas speciali e azoto liquido

Dettagli

Prot. 5015 Lì, 30.05.2015

Prot. 5015 Lì, 30.05.2015 ASSOCIAZIONE INTERCOMUNALE TRA I COMUNI DI MUZZANA DEL TURGNANO, PALAZZOLO DELLO STELLA, POCENIA e PRECENICCO (Provincia di Udine) STAZIONE UNICA APPALTANTE con funzione di Centrale Unica di Committenza

Dettagli

Servizio di brokeraggio assicurativo

Servizio di brokeraggio assicurativo Servizio di brokeraggio assicurativo DISCIPLINARE DI GARA CIG Z01092E626 PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO PREMESSA Molise Acque ha indetto gara a procedura aperta

Dettagli

AVVISO PUBBLICO REALIZZAZIONE DELLE ATTIVITA GESTIONALI DEL PROGETTO HOME CARE PREMIUM 2014

AVVISO PUBBLICO REALIZZAZIONE DELLE ATTIVITA GESTIONALI DEL PROGETTO HOME CARE PREMIUM 2014 Municipio IX U.O. SECS Servizio Sociale AVVISO PUBBLICO REALIZZAZIONE DELLE ATTIVITA GESTIONALI DEL PROGETTO HOME CARE PREMIUM 2014 Il Municipio Roma IX ha aderito (Atto di Adesione prot. n.109791 del

Dettagli

importo complessivo di 39.920,00 di cui.1.920,00 per oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso.

importo complessivo di 39.920,00 di cui.1.920,00 per oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso. COMUNE DI POMARANCE Prov. di Pisa SETTORE GESTIONE DEL TERRITORIO Prot. n. del Spett.le Società PROCEDURA DI COTTIMO FIDUCIARIO CIG. Z36145B8CB CUP. F67H15000370004 1 OGGETTO DELL APPALTO E IMPORTO A BASE

Dettagli

Via Roma 20 21047 Saronno (VA) Tel. 02.962.88.220 Fax 02.962.48.896 www.saronnoservizi.it CIG: ZD1100E36D

Via Roma 20 21047 Saronno (VA) Tel. 02.962.88.220 Fax 02.962.48.896 www.saronnoservizi.it CIG: ZD1100E36D Saronno, 07 luglio 2014 Prot. 1666 / 2014 OGGETTO: Invito alla procedura negoziata per la messa in sicurezza definitiva del pozzo dismesso Amendola e trasformazione in piezometro del pozzo ad uso potabile

Dettagli

Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta

Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta Servizio Provveditorato TEL.0823/445189 - FAX 0823/279581 AVVISO DI GARA CIG: LOTTO N. 1 CIG 5758272460 LOTTO N. 2 CIG 57582870C2 Questa ASL di Caserta indice procedura

Dettagli

BANDO DI GARA PER L'AFFIDAMENTO, MEDIANTE PROCEDURA APERTA, DELLA FORNITURA DI PRODOTTI VENDIBILI IN FARMACIA

BANDO DI GARA PER L'AFFIDAMENTO, MEDIANTE PROCEDURA APERTA, DELLA FORNITURA DI PRODOTTI VENDIBILI IN FARMACIA BANDO DI GARA PER L'AFFIDAMENTO, MEDIANTE PROCEDURA APERTA, DELLA FORNITURA DI PRODOTTI VENDIBILI IN FARMACIA 1. STAZIONE APPALTANTE: AMEA SpA che gestisce la Farmacia Comunale di Paliano. La Stazione

Dettagli

PROCEDURA DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI PULIZIA UFFICI

PROCEDURA DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI PULIZIA UFFICI PROCEDURA DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI PULIZIA UFFICI CIG 545647164F BANDO E DISCIPLINARE DI GARA PREMESSA Il presente disciplinare di gara ha per oggetto l affidamento del servizio di pulizia

Dettagli

BUSTA A: chiusa e sigillata con scritto Documentazione amministrativa : 1) da fac simile allegato; 2) 3)

BUSTA A: chiusa e sigillata con scritto Documentazione amministrativa : 1) da fac simile allegato; 2) 3) 89900 - Vibo Valentia - Piazza Martiri d Ungheria - P.I. 00302030796 Telefono 0963/599111 - Telefax 0963/43877 DISCIPLINARE DI GARA INFORMALE Procedura per l individuazione di una ditta cui affidare il

Dettagli

REGIONE PUGLIA DISCIPLINARE DI GARA

REGIONE PUGLIA DISCIPLINARE DI GARA REGIONE PUGLIA DISCIPLINARE DI GARA OGGETTO: PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA ASSICURATIVA ( BROKERAGGIO ) A FAVORE DELLA REGIONE PUGLIA ART.1 Oggetto dell Appalto

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI N. 3 AUTOMEZZI DI SERVIZIO E CONTESTUALE RITIRO DI N. 4 VETTURE USATE DISCIPLINARE DI GARA

PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI N. 3 AUTOMEZZI DI SERVIZIO E CONTESTUALE RITIRO DI N. 4 VETTURE USATE DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI N. 3 AUTOMEZZI DI SERVIZIO E CONTESTUALE RITIRO DI N. 4 VETTURE USATE DISCIPLINARE DI GARA I N D I C E Art. 1 Premessa Art. 2 Condizioni di ammissione alla gara Art.

Dettagli

OGGETTO: BANDO AD EVIDENZA PUBBLICA PER L AFFIDAMENTO IN GESTIONE DELLA TENDA

OGGETTO: BANDO AD EVIDENZA PUBBLICA PER L AFFIDAMENTO IN GESTIONE DELLA TENDA OGGETTO: BANDO AD EVIDENZA PUBBLICA PER L AFFIDAMENTO IN GESTIONE DELLA TENDA In esecuzione alla determinazione del Dirigente Responsabile Settore Cultura, Sport e Politiche Giovanili, Prot. Gen. n. 109117

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO

DISCIPLINARE DI GARA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO DISCIPLINARE DI GARA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO ART. 1 - OGGETTO DEL SERVIZIO Napoli Sociale S.p.A. di seguito più semplicemente Azienda, ha indetto gara, a mezzo procedura aperta ai sensi del D.lgs.

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DI INCARICO DI DUE DILIGENCE

AVVISO DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DI INCARICO DI DUE DILIGENCE AVVISO DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DI INCARICO DI DUE DILIGENCE IL DIRIGENTE DEL SETTORE ATTIVITÀ DI CONTROLLO PARTECIPAZIONI SOCIETARIE SISTEMA INFORMATIVO PREMESSO che la Provincia di Imperia intende

Dettagli

BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO E CONSULENZA ASSICURATIVA

BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO E CONSULENZA ASSICURATIVA COMUNE DI CORSICO Provincia di Milano BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO E CONSULENZA ASSICURATIVA AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE: COMUNE DI CORSICO (Prov. Di

Dettagli

COMUNE DI GENZANO DI ROMA

COMUNE DI GENZANO DI ROMA Lì, Spett.le OGGETTO: invito a formulare offerta per l affidamento ex art. 125 comma 11,del D.Lgs. 163/2006 del SERVIZIO DI GESTIONE DEI SINISTRI DERIVANTI DA RESPONSABILITÀ CIVILE E VERSO PRESTATORI D

Dettagli

Disciplinare di gara. Il plico contenente la domanda di partecipazione unitamente alle offerte, pena l esclusione dalla

Disciplinare di gara. Il plico contenente la domanda di partecipazione unitamente alle offerte, pena l esclusione dalla PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI LAVAGGIO E SISTEMAZIONE DELLA VETRERIA E DEI MATERIALI DI LABORATORIO, PULIZIA DELLA STRUMENTAZIONE E DELLE SUPPELLETTILI DI LABORATORIO DELL AGENZIA

Dettagli

Prefettura Ufficio territoriale del Governo di Bologna

Prefettura Ufficio territoriale del Governo di Bologna A V V I S O P U B B L I C O PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEL CENTRO DI IDENTIFICAZIONE ED ESPULSIONE DI BOLOGNA. (Art. 27 del Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163 e ss.mm.ii.) 1. ENTE APPALTANTE

Dettagli

Comune di San Giustino Provincia di Perugia

Comune di San Giustino Provincia di Perugia Comune di San Giustino Provincia di Perugia BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEL PALAZZETTO DELLO SPORT DI SAN GIUSTINO CAPOLUOGO - C.I.G. n. Z8D09C286B. 1. Ente proponente: Comune di San

Dettagli

1. STAZIONE APPALTANTE Milanosport S.p.A. viale Tunisia n. 35-20124 Milano - tel. 02-62345110/07 - fax 02/62345191.

1. STAZIONE APPALTANTE Milanosport S.p.A. viale Tunisia n. 35-20124 Milano - tel. 02-62345110/07 - fax 02/62345191. PROCEDURA APERTA PER LA CONCESSIONE D USO DI IMPIANTI PUBBLICITARI INSISTENTI PRESSO I CENTRI SPORTIVI DI PROPRIETÀ DEL COMUNE DI MILANO ED IN GESTIONE A MILANOSPORT S.p.A. - APPALTO REP. 3/2014 - CIG

Dettagli

Indice: art. 1 Oggetto

Indice: art. 1 Oggetto REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA DIREZIONE CENTRALE LAVORO, FORMAZIONE, COMMERCIO E PARI OPPORTUNITA. SERVIZIO PROGRAMMAZIONE E GESTIONE INTERVENTI FORMATIVI via San Francesco, 37 34133 TRIESTE Telefono

Dettagli

Città di T rapani P rovincia di T rapani

Città di T rapani P rovincia di T rapani Prot. n. del RACCOMANDATA A.R. Fax Oggetto: Spett. PROCEDURA NEGOZIATA SENZA PREVIA PUBBLICAZIONE DI UN BANDO DI GARA, AI SENSI DELL'ART. 57, C.2., LETT. A), D.LGS. N. 163/06, PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO

Dettagli

71037 Monte Sant Angelo Piazza Roma n. 2 Telefono 0884/566242-0884/566244 0884/566220 Telefax 0884/566212

71037 Monte Sant Angelo Piazza Roma n. 2 Telefono 0884/566242-0884/566244 0884/566220 Telefax 0884/566212 71037 Monte Sant Angelo Piazza Roma n. 2 Telefono 0884/566242-0884/566244 0884/566220 Telefax 0884/566212 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Procedura aperta ai sensi degli artt. 3 c. 37, 54, 55 ed

Dettagli

COMUNE DI MARRADI PROVINCIA DI FIRENZE

COMUNE DI MARRADI PROVINCIA DI FIRENZE COMUNE DI MARRADI PROVINCIA DI FIRENZE AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO PER IL SERVIZIO DI INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE DEL COMUNE DI MARRADI. VISTE le seguenti

Dettagli

Pagina 1 di 9 REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO PRESIDENZA GIUNTA PROCEDURA APERTA PER L AGGIUDICAZIONE DELLA FORNITURA DI N.

Pagina 1 di 9 REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO PRESIDENZA GIUNTA PROCEDURA APERTA PER L AGGIUDICAZIONE DELLA FORNITURA DI N. REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO PRESIDENZA GIUNTA PROCEDURA APERTA PER L AGGIUDICAZIONE DELLA FORNITURA DI N. 3 FUORISTRADA CAPITOLATO D ONERI Pagina 1 di 9 SOMMARIO 1. DEFINIZIONI...3 2. OGGETTO...3 3.

Dettagli

PROVINCIA DI PISTOIA DISCIPLINARE DI GARA

PROVINCIA DI PISTOIA DISCIPLINARE DI GARA PROVINCIA DI PISTOIA DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI UNA APPARECCHIATURA DI STORAGE AREA NETWORK (SAN) PER L IMPLEMENTAZIONE ED IL POTENZIAMENTO DELLA INFRASTRUTTURA TECNOLOGICA

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA COMUNE DI USMATE VELATE PROVINCIA DI MILANO Corso Italia n. 22-20040 USMATE VELATE Tel. 039.6757039 P.I. 00714670965 - C.F. 01482570155 AREA TERRITORIO E AMBIENTE sito internet: www.comune.usmatevelate.mi.it

Dettagli

PROVINCIA DI TARANTO

PROVINCIA DI TARANTO PROVINCIA DI TARANTO Codice Fiscale 80004930733 AVVISO DI MOBILITA ESTERNA AI SENSI DELL ART. 30 DEL D.LGS. N. 165/2001 PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI FUNZIONARIO AMMINISTRATIVO CAPO UFFICIO STAMPA

Dettagli

Procedura aperta. ai sensi del D.Lgs. 12 aprile 2006, n. 163. per l affidamento del servizio di cassa, per il quadriennio 2015-2018,

Procedura aperta. ai sensi del D.Lgs. 12 aprile 2006, n. 163. per l affidamento del servizio di cassa, per il quadriennio 2015-2018, Prot. n. 1814/c14 Maniago, 01/04/2015 Procedura aperta ai sensi del D.Lgs. 12 aprile 2006, n. 163 per l affidamento del servizio di cassa, per il quadriennio 2015-2018, dell Istituzione scolastica I.I.S.

Dettagli

Alto Calore Servizi s.p.a.

Alto Calore Servizi s.p.a. Alto Calore Servizi s.p.a. Corso Europa, 41 83100 Avellino C.F. e P.I. 00080810641 Tel. 0825-7941 fax 0825-31105 - http://www.altocalore.it DISCIPLINARE DI GARA Oggetto dell appalto: La presente procedura

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER LA FORNITURA DI GAS METANO PER AUTOTRAZIONE CIG. 60347701BF

DISCIPLINARE DI GARA PER LA FORNITURA DI GAS METANO PER AUTOTRAZIONE CIG. 60347701BF DISCIPLINARE DI GARA PER LA FORNITURA DI GAS METANO PER AUTOTRAZIONE CIG. 60347701BF 1 1) OGGETTO DELL APPALTO Il presente appalto ha per oggetto la fornitura di gas metano per autotrazione per il fabbisogno

Dettagli

DISCIPLINARE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO

DISCIPLINARE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO DISCIPLINARE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO ART. 1 STAZIONE APPALTANTE Comune di Scandicci (Provincia di Firenze) Piazzale della Resistenza n. 1 50018 SCANDICCI Tel.

Dettagli

AEROPORTI DI ROMA Società per Azioni

AEROPORTI DI ROMA Società per Azioni AEROPORTI DI ROMA Società per Azioni Fornitura di energia elettrica sul mercato libero nell anno 2005 presso tre punti di prelievo ubicati nell aeroporto L. da Vinci di Fiumicino e un punto di prelievo

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA Allegato n.1 DISCIPLINARE DI GARA Modalità di presentazione e criteri di ammissibilità delle offerte I plichi contenenti l offerta e le documentazioni, pena l esclusione dalla gara, devono pervenire, a

Dettagli

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010 BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010 ENTE APPALTANTE: Comune di Cusano Milanino Piazza Martiri di

Dettagli

FORNITURA DI UN BIOTRITURATORE A SERVIZIO DELL IMPIANTO DI SELEZIONE RSU E COMPOSTAGGIO DI COLDIANU.

FORNITURA DI UN BIOTRITURATORE A SERVIZIO DELL IMPIANTO DI SELEZIONE RSU E COMPOSTAGGIO DI COLDIANU. FORNITURA DI UN BIOTRITURATORE A SERVIZIO DELL IMPIANTO DI SELEZIONE RSU E COMPOSTAGGIO DI COLDIANU. (CIG 6282065C06) DISCIPLINARE DI GARA Il RUP Ing. Fabrizio Cioccolo 1. STAZIONE APPALTANTE Consorzio

Dettagli

Procedura negoziata per l appalto DEL SERVIZIO DI POTATURE DI ALBERI E ARBUSTI LUNGO LA STRADA COMUNALE DELLA SASSA.

Procedura negoziata per l appalto DEL SERVIZIO DI POTATURE DI ALBERI E ARBUSTI LUNGO LA STRADA COMUNALE DELLA SASSA. COMUNE DI MONTECATINI VAL DI CECINA PROVINCIA DI PISA P.Iva/C.F. 00344340500 AREA TECNICA Ufficio Gare Urp e Suap Tel. 0588/31625 Fax 0588/31615 E.mail: utc@comune.montecatini.pi.it comune.montecatini.vdc@

Dettagli

PROCEDURA DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI ELABORAZIONE, STAMPA, IMBUSTAMENTO E POSTALIZZAZIONE 2015/2016

PROCEDURA DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI ELABORAZIONE, STAMPA, IMBUSTAMENTO E POSTALIZZAZIONE 2015/2016 PROCEDURA DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI ELABORAZIONE, STAMPA, IMBUSTAMENTO E POSTALIZZAZIONE 2015/2016 CIG 615956382E BANDO E DISCIPLINARE DI GARA PREMESSA Il presente disciplinare di gara ha

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE E PER LA GESTIONE DEI SERVIZI CONNESSI

DISCIPLINARE DI GARA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE E PER LA GESTIONE DEI SERVIZI CONNESSI DISCIPLINARE DI GARA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE E PER LA GESTIONE DEI SERVIZI CONNESSI 1. ENTE APPALTANTE: COMUNE DI CASTEL DI SANGRO (AQ) C.so Vittorio Emanuele, 10 tel.0864/82421

Dettagli

Il Direttore Generale

Il Direttore Generale AVVISO PUBBLICO PER L AFFIDAMENTO DI INCARICO DI COLLABORAZIONE DA ATTIVARE PRESSO VENETO PROMOZIONE S.c.p.A. FINALIZZATO ALL ATTUAZIONE DEL PROGETTO DELLA REGIONE DEL VENETO PER EXPOniamo IL VENETO 2015

Dettagli

125, 11 163/2006 332 207/2010, 17/2010 2007-13 SOLUM

125, 11 163/2006 332 207/2010, 17/2010 2007-13 SOLUM DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura negoziata mediante cottimo fiduciario, ai sensi dell art. 125, comma 11 del D. Lgs. 163/2006 e dell art. 332 del D.P.R. n. 207/2010, nonché del Regolamento per l

Dettagli

FORNITURA DI GAS NATURALE DISCIPLINARE

FORNITURA DI GAS NATURALE DISCIPLINARE FORNITURA DI GAS NATURALE DISCIPLINARE Agosto 2015 A. PREMESSA Il presente appalto ha per oggetto la fornitura di beni affidati da soggetto rientrante nell ambito dei settori speciali, di importo inferiore

Dettagli

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA CIG. N. 483514470C BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA 1) STAZIONE APPALTANTE: Città di Mesagne Servizio Affari generali Appalti e Contratti - Via Roma n. 4-72023 Mesagne (BR), tel. 0831 732241 0831 732253,

Dettagli

COMUNE DI MANOCALZATI Provincia Avellino

COMUNE DI MANOCALZATI Provincia Avellino COMUNE DI MANOCALZATI Provincia Avellino Prot. n. 2275 BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA OGGETTO: procedura aperta con il criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa per l affidamento del servizio

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE PROGRAMMAZIONE FINANZIARIA E TRIBUTI Tel.081 8853222 Fax 081 8858336 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE PROGRAMMAZIONE FINANZIARIA E TRIBUTI Tel.081 8853222 Fax 081 8858336 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE PROGRAMMAZIONE FINANZIARIA E TRIBUTI Tel.081 8853222 Fax 081 8858336 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso

Dettagli

Le condizioni alle quali dovrà rispondere il servizio sono riportate:

Le condizioni alle quali dovrà rispondere il servizio sono riportate: Spett.le... Raccomandata a.r. Oggetto: Invito a presentare offerta per il servizio di pulizia e sanificazione dei locali della sede dell Automobile Club Pordenone e della sede di Sacile. Procedura in economia

Dettagli

COMUNE DI LORETO. (Provincia di Ancona) Settore III. Loreto, 30/05/2014

COMUNE DI LORETO. (Provincia di Ancona) Settore III. Loreto, 30/05/2014 COMUNE DI LORETO (Provincia di Ancona) Settore III Loreto, 30/05/2014 AVVISO PUBBLICO BANDO PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLA PALESTRA COMUNALE SITA IN VIA BERSAGLIERI D ITALIA Articolo

Dettagli

Roma, Prot. n. Ing... Raccomandata A/R Anticipata via fax al n.

Roma, Prot. n. Ing... Raccomandata A/R Anticipata via fax al n. Roma, Prot. n. Codici Commesse: COM 207-212-244-252 Ing... Raccomandata A/R Anticipata via fax al n. Oggetto: Affidamento ai sensi del combinato disposto degli artt. 252, 267, comma 10, del D.P.R. n. 207/2010

Dettagli

BANDO DI GARA VENDITA, CON LA PROCEDURA AD ECONOMIA, DI AUTOVETTURE DEL CORPO DICHIARATE FUORI USO PER CAUSE TECNICHE E VETUSTA ED USURA.

BANDO DI GARA VENDITA, CON LA PROCEDURA AD ECONOMIA, DI AUTOVETTURE DEL CORPO DICHIARATE FUORI USO PER CAUSE TECNICHE E VETUSTA ED USURA. GUARDIA DI FINANZA REPARTO TECNICO LOGISTICO AMMINISTRATIVO ABRUZZO Ufficio Amministrazione - Sez. Acquisti - Via R. Paolucci, 04-67100 L Aquila - Tel. 0862/34961- Fax 0862/3496515 BANDO DI GARA VENDITA,

Dettagli

IL PRESIDENTE. l assenza di personale interno in possesso dei requisiti richiesti o disponibile all incarico; RENDE NOTO

IL PRESIDENTE. l assenza di personale interno in possesso dei requisiti richiesti o disponibile all incarico; RENDE NOTO Prot. n. 4789/C17 Trieste, 24 novembre 2014 CIG: ZF011DE020 BANDO PER CONFERIMENTO DI INCARICO QUALE RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (RSPP) AI SENSI DEL TESTO UNICO SULLA SICUREZZA

Dettagli

Dipartimento Promozione dei Servizi Sociali e della Salute

Dipartimento Promozione dei Servizi Sociali e della Salute Dipartimento Promozione dei Servizi Sociali e della Salute AVVISO PUBBLICO Criteri e modalità per selezione e finanziamento per l esecuzione di un progetto di comunicazione finalizzato alla valorizzazione

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DELL INCARICO DI CONSULENTE ECONOMICO FINANZIARIO DELL I.A.C.P. DI CASERTA

AVVISO DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DELL INCARICO DI CONSULENTE ECONOMICO FINANZIARIO DELL I.A.C.P. DI CASERTA AVVISO DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DELL INCARICO DI CONSULENTE ECONOMICO FINANZIARIO DELL I.A.C.P. DI CASERTA SCADENZA PRESENTAZIONE DOMANDE: ORE 12,00 DEL 27 GENNAIO 2014 OGGETTO L Istituto Autonomo

Dettagli

Agenzia Regionale per i Rifiuti e le Acque

Agenzia Regionale per i Rifiuti e le Acque Agenzia Regionale per i Rifiuti e le Acque 1 Settore Regolazione delle Acque GARA PER LA FORNITURA CONTINUA DI GAS NATURALE (METANO) A SERVIZIO DELL IMPIANTO DI DISSALAZIONE E POTABILIZZAZIONE DELL ACQUA

Dettagli

REGIONE TOSCANA Consiglio Regionale

REGIONE TOSCANA Consiglio Regionale REGIONE TOSCANA Consiglio Regionale Direzione di Area Organizzazione e risorse Settore Bilancio e finanze P.O. Gestione inventario beni mobili e magazzino Via Cavour 18-50129 Firenze Tel. 055-23871 Fax

Dettagli

C I T T À DI A L T A M U R A Provincia di Bari

C I T T À DI A L T A M U R A Provincia di Bari C I T T À DI A L T A M U R A Provincia di Bari BANDO DI PROCEDURA APERTA 1) ENTE APPALTANTE: Comune di Altamura Piazza Municipio, 2-70022 Altamura - BAtel. 0803107111 - telefax 0803107204 Indirizzo internet:

Dettagli

Articolo 1 Requisiti per l ammissione. Sono ammessi a partecipare alla procedura di mobilità i candidati in possesso dei seguenti requisiti:

Articolo 1 Requisiti per l ammissione. Sono ammessi a partecipare alla procedura di mobilità i candidati in possesso dei seguenti requisiti: Bando di mobilità esterna volontaria per la copertura, mediante passaggio diretto tra Pubbliche Amministrazioni, ai sensi dell art. 30 del D.Lgs. 30.3.2001 n. 165, di un posto di Dirigente a tempo indeterminato

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER L'AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI N. 40 COMPOSTIERE DA 660 L.

DISCIPLINARE DI GARA PER L'AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI N. 40 COMPOSTIERE DA 660 L. DISCIPLINARE DI GARA PER L'AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI N. 40 COMPOSTIERE DA 660 L. Premessa Il presente Disciplinare di gara, allegato al capitolato di gara di cui costituisce parte integrale e sostanziale,

Dettagli

SERVIZIO SANITARIO AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA (SS) DISCIPLINARE DI GARA

SERVIZIO SANITARIO AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA (SS) DISCIPLINARE DI GARA SERVIZIO SANITARIO AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA (SS) DISCIPLINARE DI GARA LAVORI DI MANUTENZIONE EDILIZIA ED IMPIANTISTICA SUGLI IMMOBILI IN POSSESSO DELL ASL N. 2 DI OLBIA 1. Modalità di presentazione

Dettagli

BANDO DI GARA Gara d appalto per la fornitura di energia elettrica (CIG: 534907118)

BANDO DI GARA Gara d appalto per la fornitura di energia elettrica (CIG: 534907118) BANDO DI GARA Gara d appalto per la fornitura di energia elettrica (CIG: 534907118) I AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Società appaltante: TALETE S.p.A. Indirizzo

Dettagli

PSL NEO AVLACI GAL Area Grecanica AVVISO PUBBLICO

PSL NEO AVLACI GAL Area Grecanica AVVISO PUBBLICO PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE CALABRIA 2007-2013 PSL NEO AVLACI GAL Area Grecanica MISURA 413 AZIONE 313 INCENTIVAZIONE DI ATTIVITÀ TURISTICHE AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE DI UN ESPERTO PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE (SAD) Codice C.I.G. 0469648DC6

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE (SAD) Codice C.I.G. 0469648DC6 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE (SAD) Codice C.I.G. 0469648DC6 1. STAZIONE APPALTANTE: Comune di Larino Comune capofila dell Ambito Territoriale di Larino Piazza

Dettagli

COMUNE di NOVARA Via F.lli Rosselli n. 1

COMUNE di NOVARA Via F.lli Rosselli n. 1 COMUNE di NOVARA Via F.lli Rosselli n. 1 Prot. N. 40900 RI 14/ 1100 Novara, 23/06/2015 INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI SOGGETTI INTERESSATI ALL ORGANIZZAZIONE DI UNA RASSEGNA CINEMATOGRAFICA

Dettagli

DURATA DEL SERVIZIO: Anni uno con inizio il 01 gennaio 2015 e termine il 31 dicembre 2015.

DURATA DEL SERVIZIO: Anni uno con inizio il 01 gennaio 2015 e termine il 31 dicembre 2015. Spett.li COMPAGNIE -LORO SEDI- Prot. n. 0004567 del 14/11/2014 Casale Monf.to, li 14/11/2014 OGGETTO: AVVISO DI PROCEDURA NEGOZIATA PER L'AFFIDAMENTO DELLA COPERTURA ASSICURATIVA R.C.A./A.R.D. A LIBRO

Dettagli

Obiettivo cooperazione territoriale europea. Programma per la Cooperazione Transfrontaliera Italia-Slovenia 2007-2013.

Obiettivo cooperazione territoriale europea. Programma per la Cooperazione Transfrontaliera Italia-Slovenia 2007-2013. Obiettivo cooperazione territoriale europea. Programma per la Cooperazione Transfrontaliera Italia-Slovenia 2007-2013. Progetto EnergyViLLab Rif. AF n. 70, bando per la presentazione di progetti standard

Dettagli

Provincia di Pordenone MEDAGLIA D ORO AL V.M.

Provincia di Pordenone MEDAGLIA D ORO AL V.M. Alla Ditta RACCOMANDATA A.R. OGGETTO: procedura negoziata per il servizio di archiviazione cartacea e gestione Documentale. Cod. Ditta è invitata a partecipare alla gara ufficiosa, ai sensi del Codice

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

AVVISO A PRESENTARE OFFERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DI UFFICI E IMPIANTI CON UTILIZZO DI PRODOTTI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE

AVVISO A PRESENTARE OFFERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DI UFFICI E IMPIANTI CON UTILIZZO DI PRODOTTI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE AVVISO A PRESENTARE OFFERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DI UFFICI E IMPIANTI CON UTILIZZO DI PRODOTTI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE CIG 63723158AF L Azienda Servizi Integrati S.p.A., con sede

Dettagli

COMUNE di MONGUZZO. (Regione Lombardia - Provincia di Como) Protocollo n. 2604/IM Monguzzo, 01 agosto 2007.

COMUNE di MONGUZZO. (Regione Lombardia - Provincia di Como) Protocollo n. 2604/IM Monguzzo, 01 agosto 2007. Protocollo n. 2604/IM Monguzzo, 01 agosto 2007. Oggetto: Bando di gara per appalto fornitura pasti per refezione scolastica per gli anni scolastici 2007/08 2008/09 2009/2010. BANDO DI GARA Si rende noto

Dettagli

COMUNE DI SELARGIUS Provincia di Cagliari

COMUNE DI SELARGIUS Provincia di Cagliari Prot. Del Spett.le Ditta OGGETTO: Invito a procedura negoziata per l affidamento del servizio di pulizia dei locali comunali. - Codice CIG: 60666749C0. Il Comune di Selargius deve procedere all affidamento

Dettagli

BANDO DI GARA. Sede: via Battistero n 4, 13900 Biella (BI)

BANDO DI GARA. Sede: via Battistero n 4, 13900 Biella (BI) BANDO DI GARA Appalto mediante procedura aperta per l affidamento quinquennale del servizio di consulenza e brokeraggio assicurativo. Codice CIG: 62817919EA 1) ENTE APPALTANTE Comune di Biella Sede: via

Dettagli

COMUNE DI BARLASSINA BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN CORSO MILANO 39

COMUNE DI BARLASSINA BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN CORSO MILANO 39 COMUNE DI BARLASSINA Prot. 13057 (PROVINCIA DI MONZA E BRIANZA) BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN CORSO MILANO 39 1. ENTE LOCATORE Comune di Barlassina

Dettagli

COMUNE DI PONTE DELL OLIO Provincia di Piacenza Centrale Unica di Committenza Comuni di Ponte dell Olio Bettola Farini Ferriere Gropparello Vigolzone

COMUNE DI PONTE DELL OLIO Provincia di Piacenza Centrale Unica di Committenza Comuni di Ponte dell Olio Bettola Farini Ferriere Gropparello Vigolzone COMUNE DI PONTE DELL OLIO Provincia di Piacenza Centrale Unica di Committenza Comuni di Ponte dell Olio Bettola Farini Ferriere Gropparello Vigolzone DISCIPLINARE GARA procedura aperta per l affidamento

Dettagli

BANDO PUBBLICO PER LOCAZIONE DI UN IMMOBILE AD USO COMMERCIALE DI PROPRIETA COMUNALE POSTO IN PIAZZA CAVOUR PIANO TERRA

BANDO PUBBLICO PER LOCAZIONE DI UN IMMOBILE AD USO COMMERCIALE DI PROPRIETA COMUNALE POSTO IN PIAZZA CAVOUR PIANO TERRA BANDO PUBBLICO PER LOCAZIONE DI UN IMMOBILE AD USO COMMERCIALE DI PROPRIETA COMUNALE POSTO IN PIAZZA CAVOUR PIANO TERRA L Amministrazione Comunale di Levanto intende concedere in locazione una unità immobiliare

Dettagli

ParmaInfanzia S.p.A.

ParmaInfanzia S.p.A. Sede Legale: via Tonale n. 6, 43100 Parma - Tel. 0521/709511; Sede Amministrativa: via Colorno n. 63, 43100 Parma; Tel. 0521/600611, Fax 0521/606260; Bando di gara mediante Pubblico Incanto per la gestione

Dettagli

RENDE NOTO QUANTO SEGUE:

RENDE NOTO QUANTO SEGUE: AVVISO PUBBLICO DI PROCEDURA COMPARATIVA CON VALUTAZIONE DI CURRICULA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO PROFESSIONALE PER L'AFFIDAMENTO DEL RUOLO DI RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE

Dettagli

COMUNE DI CISTERNA DI LATINA

COMUNE DI CISTERNA DI LATINA COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Medaglia d Argento al Valor Civile BANDO DI GARA Per l affidamento, mediante procedura aperta, della fornitura di materiali medicinali ed altri generi alla Farmacia Comunale

Dettagli

SCHEMA LETTERA INVITO PER COTTIMO FIDUCIARIO AI SENSI DELL ART. 125 del D.lgs. 163/2006 e ss.mm.ii.

SCHEMA LETTERA INVITO PER COTTIMO FIDUCIARIO AI SENSI DELL ART. 125 del D.lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. SCHEMA LETTERA INVITO PER COTTIMO FIDUCIARIO AI SENSI DELL ART. 125 del D.lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. COMUNE DI MONTECASTRILLI Viale della Resistenza,8 05026 Montecastrilli ( TR ) - Tel. 0744/94791 - Fax.

Dettagli

AUTOMOBILE CLUB LECCO Corso Matteotti 5B 23900 LECCO Tel. 0341 357907 Fax 0341 357990 www.lecco.aci.it pec: automobileclublecco@pec.aci.

AUTOMOBILE CLUB LECCO Corso Matteotti 5B 23900 LECCO Tel. 0341 357907 Fax 0341 357990 www.lecco.aci.it pec: automobileclublecco@pec.aci. AUTOMOBILE CLUB LECCO Corso Matteotti 5B 23900 LECCO Tel. 0341 357907 Fax 0341 357990 www.lecco.aci.it pec: automobileclublecco@pec.aci.it BANDO DI GARA PROCEDURA RISTRET TA DI CESSIONE DEL RAMO DI AZIENDA

Dettagli

Non saranno ammesse offerte in aumento rispetto al prezzo posto a base di gara, né offerte contenenti riserve o condizionate.

Non saranno ammesse offerte in aumento rispetto al prezzo posto a base di gara, né offerte contenenti riserve o condizionate. All. alla determina n. 191 del 16.5.2014 COMUNE DI NONE Piazza Cavour 9 Cod. Fis. cf 85003190015 Tel. 0119990811 FAX 0119863053 E-mail protocollo@comune.none.to.it BANDO PER L AFFIDAMENTO, MEDIANTE PROCEDURA

Dettagli

ECONOMIA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO

ECONOMIA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO BANDO PROCEDURA IN ECONOMIA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ORGANIZZAZIONE EVENTI DI PROMOZIONE DELL IMMAGINE DELLA CAMERA DI COMMERCIO IN OCCASIONE DEL BICENTENARIO DALLA FONDAZIONE (CIG 2541477D27)

Dettagli

COMUNE DI CISLIANO. Provincia di Milano. Spett.le

COMUNE DI CISLIANO. Provincia di Milano. Spett.le COMUNE DI CISLIANO Provincia di Milano Settore Finanziario PROT. 6057 del 07/11/2013 Spett.le Cisliano, 7 novembre 2013 OGGETTO: Invito a partecipare alla procedura di cottimo fiduciario per l'affidamento

Dettagli

COMUNE DI FIRENZE Direzione Sicurezza Sociale

COMUNE DI FIRENZE Direzione Sicurezza Sociale COMUNE DI FIRENZE Direzione Sicurezza Sociale AVVISO DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI RELATIVI ALLO SPORTELLO IMMIGRAZIONE DEL COMUNE DI FIRENZE Determinazione a contrattare n. 5037 del 29 aprile

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA SENESE. Strada delle Scotte n. 15 53100 Siena P.IVA 00388300527. Bando di gara

AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA SENESE. Strada delle Scotte n. 15 53100 Siena P.IVA 00388300527. Bando di gara AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA SENESE Strada delle Scotte n. 15 53100 Siena P.IVA 00388300527 Bando di gara 1. Stazione appaltante: Azienda Ospedaliera Universitaria Senese (AOUS), telefono 0577/585010

Dettagli

Comune di Pelago AVVISO PUBBLICO DI PROCEDURA DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELL IMMOBILE EX SCUOLA ELEMENTARE DELLA CONSUMA

Comune di Pelago AVVISO PUBBLICO DI PROCEDURA DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELL IMMOBILE EX SCUOLA ELEMENTARE DELLA CONSUMA Comune di Pelago AVVISO PUBBLICO DI PROCEDURA DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELL IMMOBILE EX SCUOLA ELEMENTARE DELLA CONSUMA Il Responsabile del Servizio Affari Generali del Comune di Pelago

Dettagli

INVITO A PARTECIPARE ALLA PROCEDURA DI GARA

INVITO A PARTECIPARE ALLA PROCEDURA DI GARA INVITO A PARTECIPARE ALLA PROCEDURA DI GARA Oggetto: Gara d appalto con procedura aperta per la gestione in loco del Centro stampa dell Istituto Universitario Europeo. Ref: OP/EUI/REFS/2015/005 1. Informazioni

Dettagli

REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI SACCHE PER RACCOLTA SANGUE DA CORDONE

REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI SACCHE PER RACCOLTA SANGUE DA CORDONE REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI SACCHE PER RACCOLTA SANGUE DA CORDONE OMBELICALE E SACCHE PER CONGELAMENTO E STOCCAGGIO DI CELLULE STAMINALI PERIFERICHE * * * * * * PROCEDURA

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI GAS NATURALE PER IL PERIODO. 1 Dicembre 2014-30 Settembre 2015

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI GAS NATURALE PER IL PERIODO. 1 Dicembre 2014-30 Settembre 2015 DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI GAS NATURALE PER IL PERIODO 1 Dicembre 2014-30 Settembre 2015 da espletarsi con procedura aperta, ai sensi dell art. 3 c. 37 e art.55 c. 5 del

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI ASSICURAZIONE A FAVORE DEL CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO DISCIPLINARE DI GARA Art 1. OGGETTO Il Consiglio regionale del Veneto ha bandito, in esecuzione

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 56 DEL 4 DICEMBRE 2006

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 56 DEL 4 DICEMBRE 2006 COMUNE DI NAPOLI - Servizio Gare d Appalto - Bando di gara per lavori di manutenzione straordinaria di urgenza - Risanamento Statico - Conservativo della Collettrice di Via R.M. Imbriani e nodo Fognario

Dettagli

COMUNITA' MONTANA DEL VELINO VI ZONA PROVINCIA DI RIETI

COMUNITA' MONTANA DEL VELINO VI ZONA PROVINCIA DI RIETI COMUNITA' MONTANA DEL VELINO VI ZONA PROVINCIA DI RIETI VIA ROMA 103 02019 POSTA (RI) www. velino.it info@velino.it - Tel 074 951402 Fax 0746 951403 UFFICIO SERVIZI SOCIALI AVVISO DI GARA CON LA MODALITA

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO DISCIPLINARE DI GARA

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO DISCIPLINARE DI GARA Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo - Milano C.F.- P.IVA 11385730152 PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO DISCIPLINARE DI GARA Le Imprese che intendono

Dettagli

prot. 2015/558 Brindisi, 24.07.2015

prot. 2015/558 Brindisi, 24.07.2015 prot. 2015/558 Brindisi, 24.07.2015 Al sito web della Fondazione All Albo della Fondazione Alle Ditte interessate Oggetto: P.O. PUGLIA F.S.E. 2007/2013 - Avviso Pubblico n.3/2015 Progetti di rafforzamento

Dettagli