RELAZIONE ANNUALE SULLA CONDIZIONE GIOVANILE ANNUALITA 2011

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RELAZIONE ANNUALE SULLA CONDIZIONE GIOVANILE ANNUALITA 2011"

Transcript

1 RELAZIONE ANNUALE SULLA CONDIZIONE GIOVANILE ANNUALITA 2011 Consiglio dei Giovani: Fiuggi Data di elezione: 19/12/2010 Numero componenti: 15 Presidente: Eleonora Zangrilli Sede legale: Piazza Trento e Trieste, 1, Fiuggi (FR), 03014, tel fax /339 SEDE OPERATIVA Provincia: Frosinone Sede operativa autonoma presso l'aula n. 3 del II Piano dell'edificio comunale, concessa con DEL. G.M nr. 37 del 13/03/2012 Comune: Fiuggi CAP Via Verghetti, 19, Fiuggi (FR), Telefono: Fax: Cell Sito Internet: Numero di giovani dai 15 ai 25 anni residenti: 1139 Istituti scolastici esistenti nel Comune: Circolo didattico (Infanzia ed elementare) Via Valmadonna, 34 (Fiuggi) - Cap: S.M.S. Leonardo da Vinci Scuola media (secondaria di I grado) Via Val Madonna, 14 - Cap: I.P.S.A.R. Michelangelo Buonarroti e Convitto Annesso Scuola Superiore: Istituto Professionale per i Servizi Alberghieri e Ristorazione Via Giuseppe Garibaldi (Fiuggi Città) - Cap: S.S. Dante Alighieri Fiuggi Scuola Superiore: Liceo Classico - Sezione Associata Via G. Verghetti - Cap: Scuola Materna Nostra Signora del Monte Calvario Scuola materna (dell'infanzia) - Paritaria Via Vecchia Fiuggi, 95 - Cap: Scuola Materna Santa Chiara Città Scuola materna (dell'infanzia) - Paritaria Corso Sorelle Faioli 5 (Fiuggi Città) - Cap: Scuola Materna Santa Chiara Fonte Scuola materna (dell'infanzia) - Paritaria Via Fiume, 46 (Fiuggi Fonte) - Cap: Scuola Materna Sorelle Faioli Scuola materna (dell'infanzia) - Paritaria Via Vecchia Fiuggi, Cap: 03014

2 Il Comune ha l accesso all ADSL: SI X NO Esistono postazioni pubbliche di accesso ad internet? SI X NO E' stato attivato nello scorso mese presso la Biblioteca Comuanle il primo punto di accesso wifi free, in fase di completamento in altre zone della Città. E soddisfacente il servizio di trasporto pubblico? Il servizio di trasporto pubblico urbano è stato affidato lo scorso anno ad un nuovo gestore AGO1, che ha garantito un buon servizio con l'uso di mezzi ecologici a metano sia per il traporto locale sia per il traporto scolastico. Nel 2011 sono state attivate corse verso il Parco Giochi di Valmontone. A seguito della sentenza TAR che ha annullato la gara, è in corso la predisposizione di un nuovo bando di gara per l appalto della gestione del servizio di trasporto pubblico locale integrato al sevizio di trasporto scolastico. Il servizio fornito nel 2011 è stato soddisfacente, ma è sempre necessario un maggior potenziamento delle corse in orari notturni. SI X NO Esistono associazioni giovanili? SI X NO In che settore tematico operano le associazioni giovanili esistenti? Il principale settore di operatività delle associazioni giovanili locali riconosciute e non è quello socio-culturale e sportivo, segue quello del volontariato sociale. Allo scopo di promuovere il mondo associativo, è stato istituito dal Comune di Fiuggi, nel mese di maggio 2010, l'albo delle Associazioni, quale strumento di valorizzazione delle libere forme associative che perseguono interessi collettivi, finalità sociali, culturali e sportive. Il Consiglio dei Giovani da sempre lavora a stretto contatto con le associazioni socio-culturali locali, realizzando eventi e iniziative con la loro collaborazione. Esistono inoltre l associazione Banda Musicale della Città di Fiuggi, il gruppo Majorettes di Fiuggi, l Associazione Fiuggi Folk. Quali attività ha svolto il Consiglio dei giovani nell anno precedente? Adesione all'associazione Generazioni Moderne, che coordina e raccoglie le associazioni giovanili presenti sul territorio regionale. (gennaio 2011) Partecipazione al Progetto Europa in Comune, progetto finanziato dall'agenzia Nazionale Giovani e monitorato dall'associazione Generazioni Moderne che ha previsto la redazione di una relazione sulla valutazione delle politiche giovanili comunali, rispetto ai principi dettati dalla nuova Strategia Europea per i Giovani per il decennio , fissando priorità e proponendo attività di interesse giovanile all'amministrazione, in un proficuo incontro e confronto. In occasione della festività patronale (San Biagio, 3 febbraio 2011) il Consiglio ha ideato e organizzato le

3 seguenti iniziative: (D.G.M n 4 del 17/01/2011) I Trofeo di calcetto di San Biagio in collaborazione con la CSAIN, a cui hanno partecipato ben 6 squadre di giovani tra i 16 e i 25 anni, che per oltre una settimana hanno disputato due incontri giornalieri; nel febbraio 2012 è stata replicata la II edizione in collaborazione con la CSAIN e l'asd di Casavetere con una partecipazione di 8 squadre e oltre 100 ragazzi di età tra i 15 e i 28 anni. Giochi Popolari organizzati per intrattenere e divertire con scherzosi premi i più piccoli; L evento musicale San Biagio Music Contest in collaborazione con l'associazione Comp8, un raduno di giovani band musicali e dj di Fiuggi presso il Foyer del Teatro delle Fonti, che ha avuto un ottimo riscontro in termini di partecipazione giovanile. Partecipazione alla Commissione del Centenario del Comune di Fiuggi, istituita per l organizzazione degli eventi celebrativi del Nome Fiuggi che si sono tenuti nel corso dell anno Partecipazione al 1 Meeting Nazionale Ne.A.R. To Unar, il network giovanile antirazzista dell UNAR che opera nell ambito del Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio Dei Ministri, tenutosi a Roma il 20 e 21 marzo Si è trattato di un momento di incontro e di riflessione con altre Associazioni Giovanili e i Consigli dei Giovani di altre città per riflettere attraverso video, documentari, workshop sul tema della diversità come ricchezza. Animazione per le famiglie e collaborazione nell'organizzazione del 3*Edizione del FIUGGI FAMILY FESTIVAL, il festival cinematografico internazionale dedicato alla Famiglia che si è svolto nel centro storico di Fiuggi nella terza settimana di luglio (2011) Organizzazione Laboratorio di attività manuali con i ragazzi diversamente abili e i giovani volontari dell'unitalsi, in cui si sono realizzati due Alberi del Centenario per le feste natalizie e la scenografia per il laboratorio teatrale. (ottobre-dicembre 2011) Organizzazione Laboratorio teatrale con il direttore Luca Simonelli, che ha visto il coinvolgimento di oltre 30 ragazzi, inclusi 10 ragazzi dell'unitalsi. Lo spettacolo finale intitolato Strenne di Natale e si è svolto il 23 di dicembre 2011 presso il Teatro Comunale di Fiuggi. (dal 15 ottobre al 23 dicembre). Collaborazione con Generazioni Moderne per l'organizzazione dell'evento YOUTH ACTION ON CLIMATE CHANGE sull educazione ambientale dei giovani, finanziato dal Programma Gioventù in Azione, realizzato in collaborazione con l Associazione inglese UK Youth Climate Coalition. L'incontro con il Liceo Scientifico di Fiuggi si svolge il 17 dicembre 2011 presso Teatro Comunale. La consigliera partecipa come relatore con un intervento intitolato Sviluppo sostenibile: dalla Dichiarazione di Rio al Protocollo di Kyoto Organizzazione Concorso Thinking About Music: un concorso musicale di inediti per giovani band a livello provinciale nelle due categorie, musica strumentale e musica cantata. Le band finaliste si sono esibite il 28 dicembre 2011 al Teatro Comunale, insieme alle band fuori concorso in una serata dedicata ai giovani e alla musica. In premio per ogni categoria una demo da incidere di 4 brani. Iniziativa del 3 marzo 2012: dimmi la tua con stand a Piazza Spada per raccolta proposte sulle attività delle politiche giovanili da parte dei ragazzi. Esistono strutture sportive? SI X NO Qual è la loro tipologia e il loro stato di manutenzione? 1) Campo da Golf 18 Buche interamente naturale e di 6000 m di lunghezza. Gestito dalla Terme S.p.a e Golf è in ottimo stato di manutenzione e aperto tutto l anno.

4 2) Centro Sportivo Comunale Capo I Prati comprendente: Stadio con campo da calcio in erba con due tribune da 2200 posti. Campo da calciotto in erba sintetica che necessita di maggiore manutenzione. Impianti di atletica attrezzati a norme F.I.D.A.L. che necessitano di lavori di intervento. Tiro con l arco gestito dall Associazione ASD Arcieri Ernici di FIUGGI Campo da calcio supplementare per allenamenti utilizzato dalla squadra di calcio giovanile locale. Spazio polivalente con struttura geodetica, illuminato e riscaldato con pavimento in pvc impermeabile per pallacanestro, pallavolo, ginnastica e spogliatoi. Impianto di piscina olimpionica, con tribune e doppi spogliatoi, funzionante solo nella stagione estiva. Pista ciclabile Psic Castagneti di Fiuggi che circonda il Campo Sportivo ed è di lunghezza 1.5 Km; pista in buono stato e molto frequentata dai residenti e non. 3) Piscina coperta comunale Via Valmadonna gestita dalla Sport TEAM Aperta tutto l anno e in buono stato di funzionamento con corsi di nuoto e ginnastica in acqua. Corsi gratuiti per ragazzi svantaggiati, secondo la Convenzione stipulata con il Comune di Fiuggi 4) Struttura Sportiva Quartiere Casavetere: 3 Campi di Calcetto rimessi in sesto dalla Cooperativa Sociale Insieme e nel quale l'a.s.d. Casavetere ha organizzato tornei di calcio e corsi di tennis. Ex-mattatoio: stabile ristrutturato con palestra e parete per arrampicata, gestito dall Associazione Aurora Team. 5) All interno delle Terme di Fiuggi sono presenti diverse strutture sportive, fruibili solo nel periodo di apertura delle terme ( aprile ottobre), utilizzate principalmente dai turisti: due campi da tennis in buono stato un minigolf tennis tavolo campi da bocce Esistono Centri giovanili comunali o altre strutture di aggregazione? SI X NO Qual è la loro tipologia, le attività e il loro stato di manutenzione? Scuola Musica Comunale: La Scuola Musica Comunale, sita in Via Garibaldi, è gestita dall Associazione della Banda Musicale di Fiuggi che nel 1995 è stata riconosciuta come associazione di interesse comunale. La scuola accoglie i ragazzi dai 10 anni in su e ne favorisce l inserimento nel corpo della Banda, costituita ad oggi da circa 60 elementi. Molti sono i ragazzi, che avvicinatesi al mondo della musica, hanno proseguito poi i loro studi presso il Conservatorio di Frosinone. La Scuola costituisce un centro di aggregazione giovanile ed è un luogo in cui viene promossa e diffusa la cultura musicale sia attraverso le attività didattiche, sia nell'ideazione e organizzazione di eventi musicali, in occasione di festività e cerimonie istituzionali, stimolanti per gli allievi e per il pubblico. La musica in questo senso costituisce un eccellente veicolo di conoscenza e di incontro fra realtà culturali diverse, favorendo processi di aggregazione e integrazione oltre che formativi. Biblioteca Comunale: La Biblioteca comunale di Fiuggi ha sede in Piazza Trento e Trieste nel cuore del centro storico di Fiuggi. La biblioteca dispone di due ingressi posti su due distinti livelli: Piazza Trento e Trieste e Piazzale Leonardo D' Anticoli. Il servizio è raggiungibile facilmente con mezzi propri e pubbliche autolinee dal momento che le stesse fanno capolinea nel piazzale Leonardo d' Anticoli presso il quale si dispone anche di parcheggio per le autovetture private. Si tratta di un ambiente di studio adeguato e di aggregazione per studenti di ogni ordine

5 di scuola con lo scopo di avvantaggiarli nella loro attività. Dispone di una sala conferenze di oltre 50 posti con accesso wifi free. Esistono sportelli o centri Informagiovani? SI X NO Quali sono i principali servizi degli sportelli o centri Informagiovani? Il Centro Informagiovani del Comune di Fiuggi nasce da un progetto dell' Amministrazione Comunale (Del. Consiliare n 58 del ). Il servizio è stato di recente spostato presso la Palazzina Medica nei pressi della Stazione Bus nel pieno centro turistico della Città, accanto allo sportello URP e Turismo. Il servizio, presente on line all indirizzo è stato ideato ed organizzato per orientare il giovane nel labirinto delle informazioni. Il Centro Informagiovani fornisce un informazione di base e svolge un attività di primo orientamento per rispondere al bisogno pressante dei giovani di disporre ed utilizzare informazioni sulle problematiche di loro interesse quali: scuola e orientamento scolastico lavoro e orientamento professionale educazione permanente salute e vita sociale attività culturali e tempo libero viaggi e vacanze studio e lavoro all'estero sport Si tratta di un servizio agile e flessibile che offre: consulenze personalizzate (orientamento scolastico, universitario, professionale: presso il centro è possibile effettuare iscrizioni universitarie,prenotazione esami, richieste per le borse di studio universitarie) consultazione: (dossier, guide, Gazzetta Ufficiale, offerte di lavoro dei Centri per l Impiego della Provincia di Frosinone, inserzioni di lavoro dei quotidiani locali e nazionali.). bacheche per comunicazioni e messaggi; supporto nella ricerca del lavoro (servizio di stesura curricula, lettere di autocandidatura, servizio di incontro domanda/offerta di lavoro, che consente di incrociare le competenze di chi cerca occupazione con le esigenze delle imprese) punto di tesseramento COTRAL per ottenimento dell agevolazione tariffaria ai sensi della L.R. 30/1998; punto di tesseramento ME LO MERITO della Regione Lazio per il trasporto locale e regionale gratuito; punto tesseramento Carta Giovani della Regione Lazio. Attraverso le relazioni significative istaurate con i ragazzi che lo frequentano, oltre alla principale funzione informativa, l Informagiovani ha svolto in questi anni anche funzioni di ascolto, orientamento, di osservatorio del mondo giovanile, di ricezione dei bisogni e dei desideri dei Giovani sostenendo iniziative e progetti dal Loro promossi. Il servizio,da diversi anni, in collaborazione con il Servizio Socio Assistenziale del Comune, promuove e favorisce in via sistematica anche l inserimento e l integrazione sociale e lavorativa nella società di persone svantaggiate. A tal fine in collaborazione con l Asl territoriale il Centro Informagiovani realizza progetti finalizzati alla formazione e all inserimento lavorativo di persone segnalate dal Centro di Salute Mentale territoriale, attraverso l attivazione di Tirocini Formativi con l obiettivo di favorire l'ingresso o il reinserimento nel mondo del lavoro di soggetti affetti da disturbi psichici gravi, attraverso la ricerca di modalità, metodologie e strumenti che consentano di attuare le finalità previste dalla Legge n. 68/99. Nel 2011 l'informagiovani ha realizzato corsi di informatica e inglese gratuiti e ha ottenuto il finanziamento per il progetto Hub Turistico: proposta giovane del territorio inserito nel bando del Piano Locale Giovani della Provincia di Frosinone.

6 Quali sono state le principali attività e iniziative promosse dal Comune in favore dei giovani nell anno precedente? Il Consiglio dei Giovani ha avuto l'opportunità di proporre e organizzare le iniziative succitate nell'ambito delle politiche giovanili, con una stretta collaborazione con l'assessorato competente. Oltre alle iniziative sopra citate, il Comune ha realizzato: Corsi di nuoto gratuito presso la Piscina Comunale di Via Valmadonna per i ragazzi disagiati, come previsto da Convenzione tra Comune e Associazione Sport team 2000 stipulata nel Il servizio socioassistenziale ogni anno indica i nominativi dei 10 e 12 ragazzi a cui è data la possibilità di frequentare, negli orari indicati dal gestore, i corsi di nuoto. Tale servizio garantisce l attività sportiva di ragazzi che vivono in condizioni disagiate e a basso reddito familiare. Progetti in ambito giovanile: Del. G.M nr 148 del 7/06/2011: Progetto E-MADE in Ciociaria in partnership con la Provincia di Frosinone e la Fondazione Mondo Digitale in risposta al Bando dell'upi Azione Province E Giovani -anno Un progetto a carattere provinciale che si propone di organizzare un concorso - festival che premia i progetti che usano le nuove tecnologie per promuovere il territorio e il turismo sociale. DEL. G.M. N 253 del 29/07/2011 avente per oggetto l'apporvazione del Protocollo d Intesa sottoscritto tra i Comuni di Fiuggi, Trivigliano, Trevi nel Lazio, Filettino e Anagni in data 26/07/2011 per l elaborazione del progetto HUB TURISTICO: PROPOSTA GIOVANE DEL TERRITORIO, attuativo del Piano Locale Giovani 2007/2009 della provincia di Frosinone approvato con deliberazione nr. 172 del 20 marzo 2009 e finanziato con fondi regionali a valere sul fondo nazionale per le politiche giovanili triennio 2007/2009; il progetto è stato ammesso a finanziamento con provvedimento n 5016 del 15/11/2011.Il progetto ancora in corso riguarda la formazione di oltre 33 ragazzi nel marketing territoriale e turistico e la sperimentazione di pacchetti turistici, da loro ideati, attraverso la collaborazione con le Associazioni Giovanili partners del progetto. Obiettivo principale è quello di formare figure professionali in grado di affiancare a partire dal prossimo anno i servizi di accoglienza turistica della Città. Attivazione di tirocini universitari nei servizi socio-assistenziali, socio-culturali e turistici, avviati attraverso convenzioni con le Università di Cassino e Roma La Sapienza. Attivazione del corso MONTIMARK realizzato con l'associazione Seraf sui Comuni di Piglio, Acuto e Fiuggi. Attivazione Corso di Primo Soccorso rivolto ai giovani, in collaborazione con la Croce Rossa di Frosinone presso la sala conferenze della Biblioteca Comunale. Concorso del logo del Centenario della Città rivolto agli studenti delle scuole elementari e medie. Attivazione di corsi di Formazione di inglese di livello base e intermedio e di informatica base presso il Centro della Formaz Work. Scambio culturale con la Città di Helmstedt: gli studenti che hanno ospitato gli amici di Helsmstedt (Germania) in occasione del XXV anniversario del patto di amicizia, visiteranno nel maggio 2012 la Germania. Il Comune, con il patrocinio e il contributo della Presidenza del Consiglio della Regione Lazio, contribuirà notevolmente a sostenere i costi di trasporto dei ragazzi. Quali iniziative e attività in favore dei giovani ha programmato il Comune per l anno in corso? Potenziamento del Servizio Informagiovani e dell'area progettazione al fine di predisporre progetti

7 specifici per le giovani generazioni, puntando principalemnte a favorire la mobilità giovanile e la creatività, in linea con il Piano Triennale della Regione Lazio. organizzazione iniziative sportive, culturali e musicali in coordinamento con le associazioni giovanili presenti sul territorio. creazione di una bacheca lavoro, per fornire informazioni sulle possibilità di lavoro a livello locale e all'estero. Nel sito del Comune di Fiuggi nella pagina Informagiovani è stata realizzata una pagina dedicata ai bandi e ai concorsi per posti di lavoro nel territorio locale, provinciale e regionale, nonchè informazioni per la partecipazione alle borse lavoro indette annualmente dalla Provincia e dalla Regione. monitoraggio costante delle richieste giovanili tramite questionari e sondaggi con incontri nelle scuole sulle tematiche della sicurezza stradale, l alimentazione, il disagio giovanile, educazione ambientale progetti di sostegno all'autoimpiego di molti ragazzi, attraverso le borse lavoro. promuovere incontri interculturali al livello locale per conoscere la cultura Altra e favorire maggiore dialogo e integrazione. Corsi di formazione gratuiti e di orientamento professionale presso la Sala Conferenze della biblioteca rivolti ai giovani. Quanto è stato stanziato nel Bilancio del Comune nell annualità precedente per attività e iniziative rivolte ai giovani? Capitoli specifici per le Politiche Giovanili: Cap Spese per Sportello Informagiovani Importo Totale di 7500 euro impegnate per le seguenti voci di spesa: Costruzione Sito Internet Consiglio dei Giovani ( in fase di completamento) Corso di Formazione per Giovani Amministratori in collaborazione con Generazioni Moderne di Roma e l'ancilazio in due appuntamenti ( dicembre 2011 e il prossimo aprile) Corsi di formazione gratuita: corso di inglese base e intermedio ; corso di informatica base. Cap Servizi per Politiche Giovanili Importo totale di 7000 euro impegnate per le attività del Consiglio dei Giovani Laboratorio Teatrale Acquisto premio Demo musicale per Concorso Thinking About Music Noleggio Pianoforte Costi Siae Costi di grafica e stampa per locandine eventi CDG Buffet per il compleanno Consiglio dei Giovani in occasione dello spettacolo teatrale per disabili Cap Servizi per istituzione e consiglio dei Giovani R.L Importo Totale di 4000 euro impegnate per le attività del Consiglio dei Giovani Costi Siae Costi di Grafica e Stampa

8 Cap Spese libri Biblioteca Importo di 4000 euro per acquisto libri per le scuole per progetto AVVIO ALLA LETURA Cap Contributo Scuola Musicale Scuola Musicale Comunale gestita dall Associazione Banda Musicale, sita in Via Garibaldi. Da circa trenta anni l Associazione della Banda avvicina i ragazzi dai 10 anni in su al mondo della Musica, attraverso l insegnamento e successivo inserimento nel corpo della Banda. Finalità principale della scuola è garantire un offerta formativa musicale di base per tutte le età, a partire dalla prima infanzia. Per il funzionamento della Scuola, oltre la concessione gratuita del locale, il Comune di Fiuggi ha stanziato nel Bilancio 2011 la quota di euro. Spazio per considerazioni, notizie, dati e valutazioni ulteriori Da molti anni a Fiuggi le varie Amministrazioni che si sono susseguite hanno operato netti tagli nel settore socio-culturale e delle politiche giovanili, a causa di serie difficoltà finanziarie, insolvibilità di debiti contratti nei decenni e contenziosi. Le principali attività rivolte ai giovani sono state frutto del mondo associativo o di autonome iniziative scolastiche. Nonostante ciò Fiuggi è stato negli anni 90 il secondo Comune in Italia dopo AULLA, ad aver istituito il Consiglio del Baby Sindaco, organo decaduto alla fine dello stesso decennio. Tutte le strutture sportive comunali presenti nella città, le principali affidate oggi alla gestione di privati o associazioni, sono il frutto di investimenti degli anni 80 e 90. Dal mese di maggio 1997 il Comune ha inaugurato il Centro Informagiovani, che ha costituito un fiore all'occhiello nel resto della Provincia di Frosinone, e ad oggi, nonostante le esigue risorse, continua a fornire un adeguato servizio di assistenza e supporto al mondo giovanile e non solo. Nel marzo 2010 l'attuale Amministrazione ha mostrato la volontà politica di ridare spazio alle esigenze dei Giovani, approvando al primo Consiglio Comunale il regolamento istitutivo del Consiglio Comunale dei Giovani, per dare avvio alla richiesta di finanziamento regionale (L.R. 20/2007). Il regolamento approvato con Del. n. 22 del 22/04/2010 è stato uno dei pochi atti approvati all'unanimità da maggioranza ed opposizione. Nonostante le difficoltà strutturali di bilancio dell'ente, legate a una scarsa liquidità e alle norme più rigide imposte dal Patto di Stabilità, nello scorso 2011 il Consiglio dei Giovani ha funzionato come organo propositivo e deliberativo in materia di politiche giovanili, in stretta collaborazione con l'assessorato preposto. Nonostante il ritardo nello stanziamento in bilancio di risorse comunali e la continua incertezza (che ancora oggi non è stata chiarita) dei fondi regionali della legge 20/2007, il Consigio dei Giovani ha lavorato in modo piu o meno costante sul proprio territorio. Lo scorso mese di marzo è stato realizzato uno stand in piazza per raccogliere idee e critiche per painificare entro aprile il piano di attività. Per il 2012 non abbiamo ancora certezza dell'ammontare delle risorse comunali, probabilmente ridotte rispetto all'anno precedente. Comprendiamo le difficoltà economiche deglli enti preposti, ma rimaniamo dell'idea che fondamentale è lo spazio ai giovani, la creatività dei giovani, la formazione delle nuove generazioni. Pertanto invitiamo il nostro Comune e la Regione in particolare a sostenere con coraggio le attività dei Consigli dei Giovani. Trasmettere via posta con raccomandata A/R al seguente indirizzo: Regione Lazio Dipartimento Territorio Direzione Regionale Protezione Civile - Attività della Presidenza Area Coordinamento Attività di Informazione e Comunicazione Via R. Raimondi Garibaldi, Roma Oppure via fax al seguente numero:

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO Premessa Il Centro Servizi Culturali Santa Chiara propone annualmente una Stagione di Teatro che si compone di differenti

Dettagli

Comune di Bagnacavallo

Comune di Bagnacavallo CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: SETTORE SEGRETERIA RESPONSABILE: GRATTONI ANGELA 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Settore Segreteria 1 SETTORE SEGRETERIA

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

Comune di Fusignano ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa. Sottoreport Comune

Comune di Fusignano ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa. Sottoreport Comune CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA AMMINISTRATIVA RESPONSABILE: GIANGRANDI TIZIANA 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

Comune di Sant'Agata sul Santerno

Comune di Sant'Agata sul Santerno CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA SERVIZI GENERALI RESPONSABILE: RAMBELLI STEFANO 100 Miglioramento e razionalizzazione attività ordinarie Area Servizi Generali 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

Comune di Massa Lombarda

Comune di Massa Lombarda CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA AFFARI GENERALI RESPONSABILE: CANTAGALLI PAOLO 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Affari Generali 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: ANNO RICCO MI CI FICCO SETTORE e Area di Intervento: Settore A: Assistenza Aree: A02 Minori voce 5 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO OBIETTIVI DEL PROGETTO OBIETTIVI GENERALI

Dettagli

Scopriamo insieme il

Scopriamo insieme il Scopriamo insieme il SettemariClub Sol Falcó Durante la visita tecnica della struttura, porta con te questo Mini Book inspection, potrà esserti utile. In molti casi, le notizie contenute nel Mini Book

Dettagli

Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini

Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Servizio Attività del Tempo Libero 1 REALIZZATA A CURA DI: Servizio Attività del Tempo Libero Comune di Bolzano Michela Voltani Elena Bettini Anita Migl COORDINAMENTO PROGETTO Cristina

Dettagli

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%.

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%. COMUNE di SASSARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI PROTOCOLLO D INTESA INTERISTITUZIONALE FINALIZZATO ALLA CONOSCENZA DEL FENOMENO DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA E ALLA PRIMA INDIVIDUAZIONE DI MISURE DI

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI AREA PATRIMONIO AMBIENTE UFFICIO TUTELA DEL PAESAGGIO E SUPPORTO AMMINISTRATIVO ALL AREA SETTORE PATRIMONIO E MANUTENZIONI REGOLAMENTO DI GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI (Approvato con deliberazione

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

Comune di Bagnara di Romagna

Comune di Bagnara di Romagna CdC ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - CDR009 PROGETTO RPP: RESPONSABILE: RESP. SEGRETERIA GENERALE AREA AMMINISTRATIVA (URP E SERVIZI DEMOGRAFICI - UFFICIO SEGRETERIA) CANTAGALLI PAOLO 100 Miglioramento e razionalizzazione

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F.

CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F. ISTITUTO ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Giovanni Caboto GAETA CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F. A.S. 2013-2014 1. Richiesta per accedere alle Funzioni strumentali al P.O.F.

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione Culturale - Codice: E11 Sportelli Informa

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione Culturale - Codice: E11 Sportelli Informa ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO: Inform@lmente SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione Culturale - Codice: E11 Sportelli Informa OBIETTIVI DEL PROGETTO

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI Art. 1 Oggetto. Il Comune di Varedo, nell ottica di garantire una sempre maggiore attenzione alle politiche sportive e ricordando i principi ispiratori del

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo Valutazione Crediti e proposte Progetti Area Turismo a cura di Bruno Turra Questo documento intende affrontare l analisi delle priorità di valutazione nell area turismo individuandone le principali componenti

Dettagli

Linee guida per le Scuole 2.0

Linee guida per le Scuole 2.0 Linee guida per le Scuole 2.0 Premesse Il progetto Scuole 2.0 ha fra i suoi obiettivi principali quello di sperimentare e analizzare, in un numero limitato e controllabile di casi, come l introduzione

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE E LA CONSEGNA DELLE DOMANDE DI ISCRIZIONE ANNO SCOLASTICO 2015/2016

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE E LA CONSEGNA DELLE DOMANDE DI ISCRIZIONE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 ISTITUTO COMPRENSIVO DI PASIAN DI PRATO Pasian di Prato (UD) - Via Leonardo da Vinci, 23 - C.A.P. 33037 tel/fax: 0432 699954 e-mail: ddpasian@tin.it udic856004@istruzione.it udic856004@pec.istruzione.it

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

ATTIVITA 2012 L ORMA. Educazione e Promozione Sociale. Presentazione servizi e attività Anno 2012

ATTIVITA 2012 L ORMA. Educazione e Promozione Sociale. Presentazione servizi e attività Anno 2012 ATTIVITA 2012 L ORMA Educazione e Promozione Sociale Presentazione servizi e attività Anno 2012 L Orma è una realtà che opera da più di 10 anni nel settore dell Educazione e della Promozione Sociale. Tutte

Dettagli

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 CRITERI GENERALI PER LA FORMAZIONE DELLE CLASSI La formazione delle classi e l assegnazione delle risorse di organico deve essere coerente: - con gli interventi

Dettagli

EDUCATRICE ed EDUCATORE PROFESSIONALE

EDUCATRICE ed EDUCATORE PROFESSIONALE EDUCATRICE ed EDUCATORE PROFESSIONALE 1. CARTA D IDENTITÀ...2 2. CHE COSA FA...4 3. DOVE LAVORA...5 4. CONDIZIONI DI LAVORO...6 5. COMPETENZE...7 CHE COSA DEVE ESSERE IN GRADO DI FARE...7 CONOSCENZE...10

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

Il tirocinio extracurriculare. come, quando, dove e perché

Il tirocinio extracurriculare. come, quando, dove e perché Il tirocinio extracurriculare come, quando, dove e perché Contenuti Cos è un tirocinio Le finalità del tirocinio extracurriculare La legislazione che lo regola Come cercare informazioni Prima di iniziare

Dettagli

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R.

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. /2007 Sommario PREMESSA COMUNE ALLE SEZIONI A E B...3 SEZIONE A - SERVIZI

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE Art. 1 - ISTITUZIONE E istituito presso il Comune di Golfo Aranci, un Centro di Aggregazione

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

Convenzione tra. Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA

Convenzione tra. Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA Convenzione tra Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA Convenzione F.I.N. C.N.S. FIAMMA La Federazione Italiana Nuoto (F.I.N.), con sede legale in Roma, rappresentata

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006)

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) Articolo 1 - Ente gestore, denominazione, natura e sede della scuola 1. L Ente Ispettoria Salesiana Lombardo Emiliana, Ente Ecclesiastico

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

Il MERCATO. del LAVORO in LOMBARDIA

Il MERCATO. del LAVORO in LOMBARDIA Il MERCATO Dipartimento Mercato del Lavoro del LAVORO in LOMBARDIA Legge Regionale 22 approvata il 19 settembre 2006 dal Consiglio Regionale Lombardo ll nuovo testo è migliore rispetto al precedente su

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

CSI Varese Corso Allenatori di Calcio

CSI Varese Corso Allenatori di Calcio Lo sport è caratterizzato dalla RICERCA DEL CONTINUO MIGLIORAMENTO dei risultati, e per realizzare questo obiettivo è necessaria una PROGRAMMAZIONE (o piano di lavoro) che comprenda non solo l insieme

Dettagli

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI!

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI! ESTATE 2015 EVENTI LABORATORI ESCURSIONI Con il patrocinio di: In collaborazione con www.sopraesottoilmare.net ESTATE 2015 UNA PROPOSTA INNOVATIVA SOPRA E SOTTO IL MARE PROPONE UN ATTIVITA UNICA IN ITALIA

Dettagli

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI DEGLI UTENTI DELL AZIENDA USL DI PIACENZA - 2003/2006 I Comitati Consultivi Misti degli Utenti dell Azienda USL di Piacenza dal gennaio 2003 al

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI

Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI Approvato con Deliberazione consiliare n 94 del 21 giugno 2004 INDICE Articolo

Dettagli

Il certificato nelle attività fisico-sportive in ambito non agonistico, linee guida della F.I.M.P. ad uso del pediatra convenzionato

Il certificato nelle attività fisico-sportive in ambito non agonistico, linee guida della F.I.M.P. ad uso del pediatra convenzionato F.I.M.P. Federazione Italiana Medici Pediatri Regione Veneto Il certificato nelle attività fisico-sportive in ambito non agonistico, linee guida della F.I.M.P. ad uso del pediatra convenzionato Il Codice

Dettagli

F.A.Q. SUL SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO REGIONE PIEMONTE

F.A.Q. SUL SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO REGIONE PIEMONTE F.A.Q. SUL SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO REGIONE PIEMONTE PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA 1. Quale è l indirizzo web per la presentazione della domanda di accreditamento? L indirizzo della

Dettagli

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati VISTO DAI BAMBINI E DAI RAGAZZI ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati in questa sezione riguardano progetti e proposte in aree di verde pubblico. Se il primo lavoro è finalizzato all arredo

Dettagli

Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020

Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 La spesa complessiva

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA REGOLAMENTO 16 luglio 2014, n. 6 Regolamento per la formazione continua IL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE nella seduta del 16 luglio 2014 visto l art. 11 della legge 31 dicembre 2012, n. 247, rubricato Formazione

Dettagli

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI PREMESSA Nell ambito del Programma Torino e le Alpi, la Compagnia di San Paolo ha promosso dal 12 al 14 settembre 2014,

Dettagli

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Articolo 1 Oggetto 1. Il presente disciplinare regolamenta la concessione e l utilizzo del Marchio La Sardegna Compra Verde.

Dettagli

La scuola in Lombardia

La scuola in Lombardia La scuola in Lombardia Documentazione Anno scolastico 2010/2011 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 1 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 2 INDICE Sezione 1 Le scuole... 5 IL SISTEMA SCOLASTICO LOMBARDO...

Dettagli

Rapporto di Autovalutazione. GUIDA all autovalutazione

Rapporto di Autovalutazione. GUIDA all autovalutazione Rapporto di Autovalutazione GUIDA all autovalutazione Novembre 2014 INDICE Indicazioni per la compilazione del Rapporto di Autovalutazione... 3 Format del Rapporto di Autovalutazione... 5 Dati della scuola...

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

RELAZIONE FINALE PROGETTO IDA VENUTI UN FORMATORE AID NELLA TUA SCUOLA

RELAZIONE FINALE PROGETTO IDA VENUTI UN FORMATORE AID NELLA TUA SCUOLA RELAZIONE FINALE PROGETTO IDA VENUTI UN FORMATORE AID NELLA TUA SCUOLA A CURA DELLA DOTT.SSA MARIANGELA BRUNO (LOGOPEDISTA E FORMATRICE AID) ANNO SCOLASTICO 2011-2012 1 INDICE 1. ARTICOLAZIONE DEL PROGETTO...

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE Diritto all apprendimento permanente

PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE Diritto all apprendimento permanente PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE Diritto all apprendimento permanente Articolo 1 (Principi generali) 1. Ogni persona ha diritto all apprendimento permanente. 2. Per apprendimento permanente si

Dettagli

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 6 febbraio 2006 e rettificato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT SAINT-MARCEL MARCEL Storia di un idea CONVEGNO INTERNAZIONALE Esperienze di turismo in ambiente alpino:

Dettagli

0 m. 15 km Stazione ferroviaria Koper - Capodistria. 50 m P BOUTIQUE HOTEL LOCALITÀ

0 m. 15 km Stazione ferroviaria Koper - Capodistria. 50 m P BOUTIQUE HOTEL LOCALITÀ BOUTIQUE HOTEL NELLE IMMEDIATE VICINANZE DI STRUTTURE SPORTIVE, PISTE CICLISTICE E RICREATIVE ALBERGO CON TRADIZIONE, APERTO TUTTI GIORNI DELL'ANNO PIÙ DI 2400 ORE DI SOLE ANNUALI LOCALITÀ 15 km Stazione

Dettagli

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI Nome TARZIA SALVATORE Telefono 0961 857310 Fax 0961 857279 E mail s.tarzia@regcal.it Nazionalità Luogo di Nascita Data di

Dettagli

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici SOMMARIO SERVIZI ALLE AZIENDE E AGLI ENTI PUBBLICI - accoglienza; - consulenza relativa alle comunicazioni obbligatorie; - servizio

Dettagli

PRESENTAZIONE PROGETTO

PRESENTAZIONE PROGETTO PRESENTAZIONE PROGETTO Serie di attività svolte per sollecitare : Un maggior impegno sociale, Coinvolgimento attivo nella vita cittadina, Crescita della cultura della solidarietà, Dedicazione di parte

Dettagli

VILLAGGI TURISTICI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20

VILLAGGI TURISTICI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20 MOD.COM/VIT COMUNE di VILLAGGI TURISTICI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20 1 SEMESTRE (scrivere a macchina o in stampatello) 2 SEMESTRE 01 Denominazione del Villaggio Turistico

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

MINISTERO DELLA SALUTE

MINISTERO DELLA SALUTE b) unica prova orale su due materie, il cui svolgimento è subordinato al superamento della prova scritta: una prova su deontologia e ordinamento professionale; una prova su una tra le seguenti materie

Dettagli

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 CTI della provincia di Verona Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 Per non perdere nessuno La crisi economica e valoriale che stiamo vivendo entra dapprima nelle famiglie e poi nella scuola. Gli

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI Via Pietro Maroncelli 33 59013 Montemurlo (Prato) tel. +39 0574 683312 fax +39 0574 689194 email pois00300c@istruzione.it pec pois00300c@pec.istruzione.it

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Anche quest anno il tema di E state insieme si pone in continuità con gli anni precedenti! Vi ricordate come si chiamavano e qual era il tema? Velocemente li

Dettagli

p e r i l c u r r i c u l u m

p e r i l c u r r i c u l u m F o r m a t o e u r o p e o p e r i l c u r r i c u l u m v i t a e Informazioni personali Nome Indirizzo Ferraina Caterina Rosaria Località Feudotto compl. AZUR Vibo Valentia Telefono 0963.94428 328/2888930

Dettagli

Bando di Concorso ENERGIOCHI 10

Bando di Concorso ENERGIOCHI 10 REGIONE ABRUZZO Servizio Politica Energetica, Qualità dell aria, SINA Bando di Concorso ENERGIOCHI 10 anno scolastico 2014-2015 1. PREMESSA La Regione Abruzzo - insieme al MIUR (Ministero della Pubblica

Dettagli

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO Premessa L estate per i bambini è il tempo delle vacanze, il momento in cui è possibile esprimersi liberamente, lontano dalle scadenze, dagli impegni, dai compiti, dalle

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001 REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001 Proponente SUSANNA CENNI DIPARTIMENTO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Pubblicita

Dettagli

6. I RISULTATI RELATIVI AGLI ENTI LOCALI

6. I RISULTATI RELATIVI AGLI ENTI LOCALI dell Ambiente del 6. I RISULTATI RELATIVI AGLI ENTI LOCALI In questo capitolo esporremo i risultati che ci sembrano di maggior interesse tra quelli emersi dall elaborazione dei dati restituitici dagli

Dettagli

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI Commento Nel biennio tra le materie di base non compaiono Musica, Geografia, Storia dell Arte, Fisica, Chimica e Diritto, mentre materie come Italiano al Liceo classico, Matematica e Scienze al Liceo scientifico

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

CITTA DI CASARSA DELLA DELIZIA Provincia di Pordenone AVVISO PUBBLICO PER LA GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI PERIODO 01/10/2008 30/09/2009

CITTA DI CASARSA DELLA DELIZIA Provincia di Pordenone AVVISO PUBBLICO PER LA GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI PERIODO 01/10/2008 30/09/2009 CITTA DI CASARSA DELLA DELIZIA Provincia di Pordenone Prot. n. AVVISO PUBBLICO PER LA GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI PERIODO 01/10/2008 30/09/2009 E intendimento dell Amministrazione Comunale,

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Dipartimento della Pubblica Sicurezza Stagione sportiva 2011/2012 Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Determinazione n. 26/2012 del 30 maggio 2012 L Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio - Direzione Generale Ufficio III Coordinamento Regionale del Servizio di Educazione Motoria Fisica e

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA 4 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 162 suppl. del 15-10-2009 PARTE PRIMA Corte Costituzionale LEGGE REGIONALE 7 ottobre 2009, n. 20 Norme per la pianificazione paesaggistica. La seguente

Dettagli

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015 CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 26 marzo 2015 OGGETTO: Articolo 1, comma 154, legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge stabilità 2015) Contributo del cinque per mille dell

Dettagli

LEGGE 8 ottobre 2010, n. 170. Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico. (10G0192)

LEGGE 8 ottobre 2010, n. 170. Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico. (10G0192) Gazzetta Ufficiale N. 244 del 18 Ottobre 2010 LEGGE 8 ottobre 2010, n. 170 Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico. (10G0192) La Camera dei deputati ed il Senato

Dettagli

Progetto NUOTO. Progetto. Progetto PARLAWIKI EDUCAZIONE ALLA SALUTE. Progetto CENTRO SPORTIVO STUDENTESCO

Progetto NUOTO. Progetto. Progetto PARLAWIKI EDUCAZIONE ALLA SALUTE. Progetto CENTRO SPORTIVO STUDENTESCO CENTRO SPORTIVO STUDENTESCO EDUCAZIONE STRADALE GEMELLAGGIO EDUCAZIONE ALLA LEGALITA NUOTO XX CONCORSO LETTERARIO «POESIA A MEOLO» EDUCAZIONE ALLA SALUTE PARLAWIKI LINGUA LATINA CENTRO SPORTIVO STUDENTESCO

Dettagli

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti pubblici ecologici Olbia, 17 maggio 2013 Gli appalti pubblici coprono una quota rilevante del PIL, tra il 15 e il 17%: quindi possono

Dettagli