CURRICULUM VITAE. Santangeli Marilena. Via V. Veneto, 28, AVEZZANO (AQ) Via C. Battisti 101, AVEZZANO (AQ)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CURRICULUM VITAE. Santangeli Marilena. Via V. Veneto, 28, 67051 AVEZZANO (AQ) Via C. Battisti 101, 67051 AVEZZANO (AQ)"

Transcript

1 CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Santangeli Marilena Indirizzo residenza Via V. Veneto, 28, AVEZZANO (AQ) Indirizzo per posta Via C. Battisti 101, AVEZZANO (AQ) Telefono oppure Cellulare Fax oppure oppure Nazionalità Italiana Data di nascita Frosinone, Qualifica Psicologa iscritta all Albo degli Psicologi dal Psicoterapeuta iscritta all Albo degli Psicoterapeuti dal Numero di iscrizione: 5588

2 ISTRUZIONE E FORMAZIONE DI BASE Corso Quadriennale di Formazione in Medicina Psicosomatica, promosso dalla S.I.M.P. Società Italiana di Medicina Psicosomatica Training in Psicoterpia Gestaltica e Bioenergetica, Relazionale e Cognitivo-Comportamentale Qualifica conseguita Psicoterapeuta 27/11/1990 Università degli studi di Roma La Sapienza Laurea in Psicologia, indirizzo applicativo. Tesi di laurea in Psicologia del Lavoro Psicologia del, Sociologia, Sociologia del, Metodologia della ricerca psicosociale, Psicologia sociale, Teoria e Tecnica dei test, Statistica psicometrica, ecc. Qualifica conseguita Psicologo TITOLI ATTINENTI LA FORMAZIONE IN PSICOLOGIA DEL LAVORO Qualifica conseguita / (in corso) ORFEA, Orientamento, Formazione e Assistenza, in collaborazione con IFOA, Istituto Formazione Operatori Aziendali (Centro di Formazione e Servizi delle Camere di Commercio), CE.TRANS (Consorzio fra Università ed Enti Locali, Provincia e Comuni di Forlì e Cesena) INFORMA (Servizi per le Politiche Locali nei settori dell Informazione, del Lavoro, dell Orientamento, della Comunicazione) Progetto Percorsi di alta formazione per operatori di formazione professionale ed orientamento cofinanziato dall Unione Europea FSE Ob. 3 P.O.R. Abruzzo , Misura C1 e approvato con Determinazione Dirigenziale n. 92/DL11 del 20/10/2005 Bilancio di competenze, attività di assessment e formazione relative alla funzione di coordinatore e tutor, al fine di favorire lo sviluppo e la qualità degli organismi formativi e/o orientativi con sede accreditata Attestazione delle competenze ISFOL III Seminario di Formazione Modelli organizzativi e gestionali dei servizi di orientamento nei C.P.I ISFOL II Seminario di Formazione Modelli organizzativi e gestionali dei servizi di orientamento nei C.P.I ISFOL I Seminario di Formazione Modelli organizzativi e gestionali dei servizi di orientamento nei C.P.I

3 Ente Scuola Edile di Latina, cofinanziato Unione Europea Ob. 3 Misura A.2 Corso Transedi azione finalizzata a supportare la mobilità edile attraverso sito web 17-20/2/1992 (32 ore) CEAV - Istituto di Formazione Aziendale Corso di Formazione Corso per Segretarie 3-4/12/1991 (8 ore) CEAV - Istituto di Formazione Aziendale Corso di Formazione Corso per Centralinisti 19-22/11/1991 (32 ore) CEAV - Istituto di Formazione Aziendale Corso di Formazione in Sviluppo delle Capacità Direttive Anno formativo 1990/1991 Centro di Formazione Professionale IAL-CISL Regione Lazio, tenuto dalla società MTA Multi Testing Association (valido ai sensi dell art. 14 della legge-quadro n. 845 del ) Corso di Formazione in Valutazione e sviluppo delle capacità direttive Qualifica conseguita Psicologo per lo sviluppo del personale TITOLI ATTINENTI LA FORMAZIONE NEL SETTORE SOCIALE (32 ore) Distretto Socio-Assistenziale A Comune di Alatri Capofila, con il Patrocinio della Provincia di Frosinone e dell Ordine degli Assistenti Sociali Regione Lazio Corso di Formazione Dalla Legge 328/2000 al Piano di Zona come strumento di empowerment territoriale 2004 AsTRI GALDUS, Milano, c/o il Centro di Aiuto al Bambino Maltrattato e alla Famiglia, Roma Corso Propedeutico al corso triennale di formazione su Diagnosi e terapia nei casi di abuso sessuale all infanzia a.a Università Cattolica del Sacro Cuore A. Gemelli, Roma Corso di Perfezionamento in Aspetti sociali, culturali, psicodinamici e terapeutici delle perversioni, della pedofilia e delle condotte sessuali violente (64 ore) Associazione Bambini nel Tempo in collaborazione con il Centro di Aiuto al Bambino Maltrattato

4 Qualifica conseguita e alla Famiglia Assessorato ai Servizi Sociali del Comune di Roma e promosso dall Associazione dei Comuni dell Alto Frusinate, Acuto, Anagni, Fiuggi, Paliano, Piglio, Serrone, Sgurgola, Trevi nel Lazio Corso di Formazione di II Livello L Affido Familiare come strumento di tutela e il ruolo degli operatori 26/10-24/ (40 ore) Regione Lazio, Assessorato per le Politiche per Famiglia e Servizi Sociali e Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, I.R.C.C.S. Divisione di Neuropsichiatria Infantile, Roma Corso Interregionale di Formazione su Abuso, Violenza e Maltrattamento sui Minori, Fondo Nazionale L. 285/ /8-5/2000 (24 ore) Studio Come S.r.l., Roma, (tenuto dalle dott.sse Ornella Casale e Paola Piva) e promosso dall Ass. dei Comuni dell Alto Frusinate, Acuto, Anagni, Fiuggi, Paliano, Piglio, Serrone, Sgurgola, Trevi nel Lazio Corso di Aggiornamento e Formazione per gli operatori pubblici dei Comuni su Legge Quadro 328/2000 Welfare territoriale per i Comuni dell Alto Frusinate / (64 ore) Associazione Bambini nel Tempo in collaborazione con il Centro di Aiuto al Bambino Maltrattato e alla Famiglia Assessorato ai Servizi Sociali del Comune di Roma e promosso dall Associazione dei Comuni dell Alto Frusinate, Acuto, Anagni, Fiuggi, Paliano, Piglio, Serrone, Sgurgola, Trevi nel Lazio Corso di Aggiornamento e Formazione per gli operatori pubblici dei Comuni su Affido familiare dei minori / Scuola Medica Ospedaliera, Regione Lazio e tenuto presso l Unità Operativa Adolescenza Azienda U.S.L. RM E, Roma Corso di Formazione in Gruppo preventivo e gruppo terapeutico nella psichiatria dell adolescenza Qualifica conseguita Corso valutabile ai sensi dell art. 12, 2 comma della L.R. n. 10 del / (64 ore) Associazione Gestalt Analitica, Roma Corso di Formazione e Supervisione sulla Conduzione di gruppi ad orientamento gestaltico-analitico ALTRI TITOLI 9-10/1994 Università di Padova in collaborazione con il Centro di Formazione Professional Psichology, tenuto dal Prof. Giuseppe Sartori Qualifica conseguita Corso di Formazione in Psicodiagnosi Forense e Assicurativa Idoneità all attività nell ambito della psicodiagnosi forense assicurativa 12/1993 (30 ore) Centro di Ricerca in Psicoterapia e Scienze del comportamento

5 Corso di Formazione in Tecniche di rilassamento e ipnosi 6/1993 (20 ore) Prof. G. Donadio, Presidente del Corso di Formazione in Medicina Psicosomatica e Psicoterapia, organizzato dalla SIMP Società Italiana di Medicina Psicosomatica Seminario ad orientamento gestaltico-analitico / l Università degli Studi di Roma La Sapienza Facoltà di Psicologia Corso di Perfezionamento in Psicologia della Salute 11/1992 (8 ore) SIMP Società di Medicina Psicosomatica, Sezione di Frosinone Corso di Formazione in Psicodiagnosi computerizzata in Medicina Psicosomatica ESPERIENZA PROFESSIONALE INCARICHI PRESSO ENTI PUBBLICI Tipo di impiego dal 2004 a tutt oggi Distretto Socio-Assistenziale A, Provincia di Frosinone, Comune Capofila Alatri Ente locale Consulente esterno Psicologa per la promozione dell affido familiare e psicologa coordinatrice del servizio distrettuale per l affidamento familiare aprile 2003 novembre 2004 Provincia di Frosinone - Centro per l Impiego sede di Frosinone (1 classificata nel Concorso per titoli) Ente locale in qualità di psicologo esperto in tecniche di orientamento: Psicologo esperto in tecniche di orientamento: 1. ha effettuato colloqui di orientamento e accoglienza utenza presso lo Sportello IDO Incontro Domanda-Offerta;

6 2. ha elaborato idonea modulistica per la rilevazione uniforme di dati, Scheda Utente e Scheda Azienda, da utilizzare per la corretta rilevazione della posizione ai fini della pre-selezione; 3. ha effettuato colloqui di orientamento e accoglienza utenza presso lo Sportello IDO Incontro Domanda-Offerta; 4. ha elaborato idonea modulistica per la rilevazione uniforme di dati, Scheda Utente e Scheda Azienda, da utilizzare per la corretta rilevazione della posizione ai fini della pre-selezione; 5. ha svolto attività di progettazione, organizzazione e realizzazione del monitoraggio dell utenza afferente allo Sportello IDO (monitoraggio storico, ovvero dell archivio, e monitoraggio costante a cadenza trimestrale della nuova utenza); 6. ha elaborato un Progetto di Riorganizzazione dell attività svolta nell ambito dello Sportello IDO; 7. ha coordinato l attività di riorganizzazione dell archivio utenza, per una maggiore fruibilità dei dati e velocità nel reperimento degli stessi ai fini della pre-selezione, con relativa informatizzazione dei dati; 8. ha partecipato al progetto di ricerca per l accreditamento delle sedi formative e orientative dei Centri per l Impiego ai sensi del D.M. 166/2001, organizzato dall ISFOL; 9. ha effettuato i colloqui di orientamento e selezione per i destinatari del R.M.I. Reddito Minimo di Inserimento, nei Comuni di Castro dei Volsci, Patrica, Ferentino, Torrice, Frosinone; 10. ha elaborato idonea modulistica per la raccolta uniforme dei dati da utilizzare nei colloqui per il R.M.I. Reddito Minimo di Inserimento; 11. ha collaborato nell azione di sistema Mobilità del e delle imprese sud-nord-sud, realizzato da Italia Lavoro, consistente nell individuazione e selezione dei possibili soggetti destinatari; 12. ha elaborato due Progetti ai sensi della L. 125/91 dal titolo Tempi delle Città e Tempi delle Donne e Donne mentor e donne mentee: una strategia di supporto per il consolidamento delle imprese femminili con particolare riguardo allo sviluppo di nuovi prodotti, servizi e mercati in collaborazione con lo Sportello Donna, presso il Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale; 13. ha elaborato un Progetto per l istituzione di un asilo nido presso il Polo Tessile di Sora, in collaborazione con lo Sportello Donna; 14. ha collaborato alla programmazione di attività per lavoratori edili in mobilità con l Ente Scuola Edile di Sora, in collaborazione con l Ente Scuola Edile di Latina; 15. ha collaborato nelle attività relative a progetti di inserimento per persone svantaggiate con il Dipartimento D3D della ASL di Frosinone; 16. ha svolto attività di tutor per 3 (tre) tirocinanti, 1 post lauream e 2 pre-lauream 1-4/30-6/2001 Comune di Veroli (FR) Ente locale Psicologa coordinatrice: 1. équipe psico-socio-pedagogica per la progettazione di interventi nelle scuole materne, elementari e medie; 2. elaborazione di progetti previsti dal piano socio-sanitario; 3. collaborazione con i servizi pubblici presenti sul territorio; 4. casi segnalati dal Tribunale per i Minorenni; 5. progettazione di interventi di prevenzione nelle situazioni di disagio ed emarginazione sociale anche attraverso il Progetto Ministeriale del Reddito Minimo di Inserimento (RMI) di cui al D. L.vo n. 237 del presa in carico di pratiche di adozione nazionali e internazionali, affidi familiari e tutti i casi segnalati dal Tribunale per i Minorenni 7. elaborazione di un protocollo comunale per l affido familiare Tipo di impiego , incarico quinquennale Associazione dei Comuni di Piglio, Acuto, Paliano, Piglio, Serrone e Trevi Nel Lazio (FR) Ente locale Consulente esterno Componente del Nucleo di Valutazione

7 dal 1999 al 2001 Comune di Serrone (FR) Ente locale Psicologa coordinatrice 1. équipe psico-socio-pedagogica per la progettazione di interventi nelle scuole materne, elementari e medie; 2. consulenza alle famiglie degli alunni e agli insegnanti; 3. progettazione di interventi nei casi di handicap e consulenza; partecipazione ai G.L.H.; 4. presa in carico di persone bisognose, indigenti, anziane e portatori di handicap; 5. gestione del Centro Anziani e del Centro Diurno per Minori; 6. elaborazione di progetti previsti dal piano socio-sanitario; 7. collaborazione con i servizi pubblici presenti sul territorio; 8. gestione della convenzione tra il Comune di Serrone e la cooperativa appaltatrice del Servizio di Assistenza Domiciliare; 9. pratiche di adozione nazionali e internazionali, affidi familiari e tutti i casi segnalati dal Tribunale per i Minorenni; 10. attuazione del progetto ai sensi della L. 285/97 di cui Serrone è Comune Capofila: Campagna di Promozione dell Affidamento Familiare sul territorio dei Comuni dell Associazione Alto Frusinate, Acuto, Anagni, Fiuggi, Paliano, Piglio, Serrone, Sgurgola, Trevi nel Lazio; 11. interventi di prevenzione nelle situazioni di disagio ed emarginazione sociale; 12. membro del Comitato di Gestione della Casa di Pronta Accoglienza, istituita dal Comune di Serrone, Comune Capofila per il Progetto elaborato ai sensi della L. 285/97 sita presso il Comune di Fiuggi (gennaio giugno 2001) al Società Cooperativa Sociale Pegaso appaltatrice della gestione dei Servizi Sociali del Comune di Veroli (FR) Cooperativa sociale Psicologa (psicologa coordinatrice dal 15-9 /30-10/1999) 1996 al 1997 I Circoscrizione, Ufficio Psicologi, Comune di Roma Ente locale Tipo di impiego psicologa volontaria Attività professionale con finalità di prevenzione dell emarginazione e del disadattamento sociale nell ambito del Progetto Gruppi di incontro per adolescenti e giovani 1992 al 1994 A.S.L. FR 4 di Frosinone sanità Tipo di impiego psicologa volontaria Attività professionale: colloqui con utenza (adulti e bambini) e somministrazione test 1991 al 1995 Consultorio Familiare di Ispirazione Cristiana Sistema Famiglia, Anagni (FR) Tipo di impiego psicologa volontaria

8 Attività professionale e organizzazione e conduzione di Gruppi di Preparazione al Parto Anno scolastico 1997/1998. Distretto Scolastico n.30, Direzione Didattica II Circolo di Anagni (FR) Scuola Tipo di impiego psicologa volontaria Progetto quinquennale di Orientamento e Screening diagnostico degli alunni delle scuole materne ed elementari con finalità di prevenzione INCARICHI PRESSO ENTI PUBBLICI/PRIVATI Tipo di impiego 2006 (in corso) Progetto EQUAL P.R.I.S.M.A., Patto Risorse Innovazione Sviluppo Marsica Agroalimentare Partnership geografica (Comune di Avezzano; SMILE, organismo di formazione; CRAB, Centro Ricerche Applicate per le Biotecnologie; Patto Territoriale della Marsica; Sviluppo Italia Abruzzo; CIPA.At, Agenzia di Formazione della Confederazione Italiana Agricoltori Abruzzo; Distretto Agroalimentare della Marsica; Consorzio per il Nucleo Industriale di Avezzano) Consulenza esterna Progetto EQUAL P.R.I.S.M.A., Patto Risorse Innovazione Sviluppo Marsica Agroalimentare. codice identificativo ITG2ABR017. Responsabile Unità di Valutazione e Monitoraggio che svolge attività di definizione e implementazione del manuale e delle procedure di monitoraggio e valutazione; coordinamento e attuazione delle attività di monitoraggio e valutazione; redazione dei rapporti di valutazione intermedi e finali Patto Territoriale della Marsica, Avezzano (AQ) Ente a prevalente partecipazione pubblica nel Progetto Informa Marsica, FSE anno 2001/2002, Azione C.1.3 Interventi Sperimentali per l integrazione dei Sistemi Formativi Consulente esterno in qualità di psicologo: - organizzazione e conduzione di Corsi di Orientamento presso le Scuole Medie Superiori di Avezzano (AQ) - organizzazione e conduzione dei Corsi di Formazione per i funzionari dei Centri per l Impiego della Marsica (AQ) (Avezzano, Carsoli, Celano, Civitella Roveto, Pescina, Tagliacozzo, Trasacco) - partecipazione in qualità di responsabile di organismo di formazione accreditato nel tavolo tecnico degli attori di sistema - coordinatrice in qualità di tecnico esperto nei Gruppi di Lavoro - collaborazione nella stesura del resoconto finale e della rendicontazione finanziaria dell intero progetto a.s COAP, Centro Orientamento e Aggiornamento Professionale, Azienda Speciale della Camera di Commercio di Grosseto Ente locale Tipo di impiego psicologa volontaria Membro dell équipe elaboratrice, organizzatrice e conduttrice del Progetto indagine informatizzata di valutazione del processo evolutivo degli alunni dei bacini territoriali a rischio per la dispersione scolastica da inserire negli interventi per la lotta alla droga: D.L N. 3 - Circolare esplicativa N del , nei Comuni di Manciano, Gavorrano, Massa Marittima, Castiglion della Pescaia, Porto Ercole, Porto S. Stefano, approvato dal

9 Ministero degli Affari Sociali Dal 1991 al 1992 Obiettivo Formazione S.r.l., Roma Servizi Attività professionale in qualità di psicologo per - Organizzazione corsi di formazione per Enti Locali e Aziende Private - Selezione del personale SELEZIONE E VALUTAZIONE DEL PERSONALE giugno 2006 Prael Sistemi S.p.A., Roma (progetto cofinanziato da U.E., Regione Lazio, Provincia di Roma, Min. del Lavoro e Politiche Sociali) Formazione e selezione Membro dell équipe di Selezione per Tecnico Comunicazione Aziendale cod Aprile 2005 Sistemi Gestionali di Angelo Galassi, Avezzano (AQ) Consulenza e servizi aziendali Organizzazione e conduzione della procedura di Selezione per un posto di Segretaria di Direzione Dicembre 2001 VISCOLUBE S.P.A. Stabilimento di Ceccano (FR) Settore energetico (petrolifero) Organizzazione e conduzione della procedura di Selezione per un posto di Segretaria di Direzione Dal 2000 al 2005 Q. Quaternaria S.r.l. e FITA Fed. Industrie e Servizi professionali e Terziario Avanzato, Confindustria, Roma Consulenza e servizi aziendali Responsabile della procedura di valutazione dei partecipanti ai corsi Auditors Sistemi Qualità, Revisori Ambientali/Ecoauditors, Safety Auditors Luglio 2000 COOSP TECNO SERVICE Soc. Coop. a.r.l. e COOPSIA Servizi Informazioni Aziendali, Piccola Società Cooperativa, per il Comune di NEPI Cooperativa sociale Organizzazione e conduzione della procedura di Selezione di Operatori Ecologici

10 Novembre 1999 Cooperativa Sociale La Riabilitazione di Seregno (MI) appaltatrice dei servizi socioassistenziali presso il Comune di Frosinone Cooperativa sociale Membro dell équipe di valutazione nella procedura di Assessment Center Indagine delle competenze professionali: operatori socio-assistenziali 1998/1999 Quaser Consulting S.r.l., Campobasso Servizi Consulenza aziendale, selezione e formazione marzo 1998 Quaser Consulting S.r.l., Campobasso Servizi Organizzazione e conduzione della procedura di Selezione per Auditors Sistemi Qualità ATTIVITA DI FORMAZIONE 2004 Consorzio Acquedottistico Marsicano S.p.a., Avezzano (AQ) S.p.a. a totale partecipazione pubblica Tipo di impiego Collaborazione esterna Organizzazione e conduzione del Corso di Formazione per Responsabili di Settore e Area e Docenza nel modulo La comunicazione 2004 Comune di Alatri (FR) Ente Locale Tipo di impiego Collaborazione esterna Organizzazione e conduzione del Corso di Formazione per Centralinisti 2004 Psiche In Forma, Roma Formazione Tipo di impiego Collaborazione esterna in qualità di docente nel Corso Introduttivo alla Psicoterapia di Gruppo: teorie, esperienza e integrazione corporea Evento accreditato ECM (50 crediti, Det. Comm. del ) Docenza per i seguenti moduli didattici: 1. Fattori terapeutici. Selezione dei pazienti e composizione dei gruppi. 2. Modalità di diverse e loro integrazione. 3. Il sulla separazione. gennaio 2003 a tutt oggi Risorse s.n.c. Centro Formazione e Orientamento, Avezzano (AQ)

11 Tipo di impiego OdF Accreditato Regione Abruzzo Socia Fondatrice Responsabile Risorse Umane, Formazione e Orientamento Febbraio 2002 Cooperativa Sociale EMMAUS, Alatri (FR) Cooperativa Sociale Tipo di impiego Collaborazione esterna in qualità di docente nel Corso di Formazione Professionale per Assistente Domiciliare e dei Servizi Tutelari specializzato nella diagnosi sociale e nella formulazione e realizzazione del Progetto Intervento, Finanziamento Regionale, Obiettivo 3 Docenza per i seguenti moduli didattici: 1. La Motivazione. 2. Il Ruolo. 3. La Comunicazione. Date (da a) Aprile 2001 Nome e indirizzo del datore di EFESO, Ente di Formazione per l Economia Sociale, Bologna, in collaborazione con Agenzia Lazio Lavoro e Regione Lazio Tipo di impiego Collaborazione esterna per attività di docenza e gestione d aula, per un numero complessivo di 15 ore, nel corso di formazione professionale Stage estivi aziendali, Progetto formativo per 800 tirocini di orientamento per studenti degli Istituti Tecnici e Professionali della Regione Lazio, Docup 97/99 Ob. 2, misura 4.1.C, determinazione 1680/99. Docenza per l insegnamento della materia Orientamento 2000 A.N.C.S., Associazione Nazionale Cooperazione Sociale, Roma Servizi Tipo di impiego Collaborazione esterna per attività di formazione di cui al D. lgs.vo 468/97 presso la XIII Comunità Montana Monti Lepini, per un numero complessivo di 40 ore. Docenza per l insegnamento della materia Orientamento 1999 CORUM Consulenti in Organizzazioni e Risorse Umane S.p.A., Modena Servizi Tipo di impiego Collaborazione esterna per attività di formazione di cui al D. lgs.vo 468/97 presso i Comuni di Alatri, Anagni, Ausonia, Boville Ernica, Monte San Giovanni Campano, Piglio, Vallerotonda, Veroli (FR), per un numero complessivo di 139 ore. Docenza per l insegnamento della materia Orientamento Maggio 1999 Ordine degli Psicologi del Lazio, in collaborazione con SIMP - Sezione di Frosinone e AP-SIMP Settore Ricerca, Roma Ordine professionale Docente nel Workshop in Psicoterapia Informatizzata 4 passi nei sentieri, vie e autostrade informatiche della psicodiagnosi 1998 Centro per lo Sviluppo e la Diffusione della Cultura d Impresa S.r.l., Campobasso Servizi Docente nel progetto formativo di iniziativa comunitaria ADAPT Progetto EUROMAP Edile

12 Adattamento delle PMI all apertura dei mercati europei Anno scolastico 1998/1999 Scuola Media Statale di Bova (RC) Scuola Docente nel Corso di Aggiornamento per insegnanti di scuola media sul tema Il collegiale e l attività progettuale della scuola Anno scolastico 1997/1998 Scuola Elementare Statale di Bova (RC) Scuola Docente nel Corso di Aggiornamento per insegnanti di scuola elementare sul tema Il collegiale e l attività progettuale della scuola Luglio 1993 Centro Auxologico Italiano di Piancavallo (PN), in collaborazione con SIMP - Sezione di Frosinone e AP-SIMP Settore Ricerca Docente nel Workshop in Psicoterapia Informatizzata Dicembre 1992 I.F.O.P.S., Roma, in collaborazione con SIMP - Sezione di Frosinone e AP-SIMP Settore Ricerca Docente nel Workshop in Psicoterapia Informatizzata

13 PROGETTAZIONE PER ENTI LOCALI E SCUOLE 2005 Sportello Donna, c/o C.P.I. di Frosinone Ente Locale Elaborazione del Progetto denominato Donne Mentor e Donne Mentee: una strategia di supoprto per il consolidamento delle imprese femminili con particolare riguardo allo sviluppo di nuovi prodotti, servizi e mercati ai sensi della L. 125/91 (Ministero del Lavoro e Previdenza Sociale) 2004 Sportello Donna, c/o C.P.I. di Frosinone Ente Locale Elaborazione del Progetto denominato Tempi delle Città e Tempi delle Donne ai sensi della L. 125/91 (Ministero del Lavoro e Previdenza Sociale) 2002 Comune di Avezzano (AQ) Ente Locale Elaborazione del Progetto denominato Tossicodipendenza: percorsi di recupero ai sensi della L.R. 45/99, Fondo Nazionale di Intervento per la lotta alla droga. Progetto finalizzato al reinserimento lavorativo dei soggetti tossicodipendenti ed extossicodipendenti Anno scolastico Cooperativa Sociale Pegaso, per il Comune di Torrice (FR) Cooperativa sociale/ente Locale Elaborazione del Progetto denominato Assistenza di Base Scolastica per minori portatori di disabilità fisiche, mentali e ambientali frequentanti la scuola dell obbligo, elaborato ai sensi della L. n. 29 Diritto allo Studio. Finanziato 2000 Cooperativa Sociale Pegaso, per il Comune di Ripi, Capofila tra i Comuni di Arnara, Pofi, Ripi e Torrice (FR) Cooperativa sociale/ente Locale Elaborazione del Progetto Intercomunale denominato Assistenza Domiciliare Alle Persone Anziane, elaborato ai sensi della D.G.R. n. 1114/2000. Finanziato 2000 Comune di Veroli (FR) Ente Locale Elaborazione del Progetto denominato Istituzione di un Centro Diurno per portatori di handicap grave, elaborato ai sensi della Legge Regionale 162/98. Finanziato 2000

14 Tipo di impiego Comune di Veroli (FR) Ente Locale Consulente esterno Elaborazione del Progetto denominato Intervento di aiuto personale in favore di portatori di handicap grave, elaborato ai sensi della Legge Regionale 162/98. Finanziato 2000 Cooperativa Sociale Pegaso per il Comune di Fontana Liri, Comune Capofila per la L. 285/97 Distretto C Provincia di Frosinone Cooperativa sociale/ente Locale Elaborazione del Progetto denominato Istituzione di un gruppo appartamento presso il Comune di Fontana Liri, elaborato sensi della L. 285/97. Finanziato 1999 Direzione Didattica di Castro dei Volsci (FR) Scuola Elaborazione del Progetto denominato Sperimentazione per l integrazione dell handicap uditivo per alunni portatori di handicap grave, elaborato ai sensi della dell art. 40, comma 3 della legge n. 449 del Istituto Professionale Statale per i Servizi Sociali di Frosinone Scuola Elaborazione del Progetto denominato Spazio Ascolto Ragazzi per gli alunni iscritti 1999 Cooperativa Sociale Pegaso, per il Comune di Torrice (FR) Cooperativa sociale/ente Locale Elaborazione del Progetto denominato Città dell Accoglienza, elaborato ai sensi della L.R. 24/96. Finanziato 1999 Comune di Veroli (FR) Ente Locale Elaborazione del Progetto denominato Istituzione di un Centro Diurno per portatori di handicap grave, elaborato ai sensi della Legge Regionale 162/98. Finanziato 1999 Comune di Veroli (FR) Ente Locale ALTRE ESPERIENZE LAVORATIVE Elaborazione del Progetto denominato Sperimentazione per l integrazione dell handicap per alunni portatori di handicap grave, elaborato sensi della dell art. 40, comma 3 della legge n. 449 del

15 Tipo di impiego Dal 1993 a tutt oggi Dott.ssa Marilena Santangeli Studio di psicoterapia Libera professionista Psicoterapia individuale e di gruppo 2000 Dott.ssa Marilena Santangeli, in qualità di Responsabile della Sede di Frosinone dell A.G.A. Associazione Gestalt Analitica, con il patrocinio degli Assessorati alla Cultura e alla Sanità del Comune e della Provincia di Frosinone Organizzatrice della manifestazione Iniziative Culturali 2000, convegno su argomenti di carattere psicologico e medico: Psicosomatica Oggi: dalla teoria alla pratica terapeutica ; tenuto presso il Salone di Rappresentanza dell Amministrazione Provinciale di Frosinone 1999 Associazione di Volontariato Erbavoglio, Frosinone Associazione di Volontariato Consulenza e attività professionale 1998/ Dott.ssa Marilena Santangeli, in qualità di Responsabile della Sede di Frosinone dell A.G.A. Associazione Gestalt Analitica, con il patrocinio degli Assessorati alla Cultura e alla Sanità del Comune e della Provincia di Frosinone Organizzatrice della manifestazione Iniziative Culturali , ciclo di cinque seminari su argomenti di carattere psicologico: Il sogno, messaggio dell inconscio ; L abuso sui minori: i maltrattamenti ; L abuso sui minori: la violenza sessuale ; Adolscenza: la terra di mezzo ; Le problematiche psicologiche dell adulto e l efficacia delle tecniche di gruppo ; tenuto presso il Salone di Rappresentanza dell Amministrazione Provinciale di Frosinone Dott.ssa Marilena Santangeli, in qualità di Responsabile della Sede di Frosinone dell A.G.A. Associazione Gestalt Analitica, con il patrocinio degli Assessorati alla Cultura e alla Sanità del Comune e della Provincia di Frosinone Organizzatrice della manifestazione Iniziative Culturali 1997, ciclo di cinque seminari su argomenti di carattere psicologico: Nuova castità e ritrovata verginità: maschi e femmine di fronte agli incerti confini della realtà sessuale ; Cenerentola e il Principe Azzurro: complesso superato o favola attuale? ; Perché la sofferenza? Necessità inevitabile o strumento di crescita e maturazione? ; Genitori e figli: crocevia di incomprensioni, rivalità e amore ; Uno, nessuno e centomila. Tante realtà in ognuno di noi ; tenuto presso il Salone di Rappresentanza dell Amministrazione Provinciale di Frosinone 1993/1996 Centro Italiano Antistress, Frosinone Studio associato di psicologi Tipo di impiego Socia Fondatrice Attività professionale in qualità di Psicologa 1992/1996 S.I.M.P. Società Italiana di Medicina Psicosomatica - Sezione di Frosinone

16 Tipo di impiego Associazione culturale Collaboratrice Attività di collaborazione su progetti di informatizzazione in psicodiagnosi 1992/1996 A.P.-S.I.M.P. Associazione Psicoterapeuti della S.I.M.P. Società Italiana di Medicina Psicosomatica - Settore Ricerca, Frosinone Associazione culturale Tipo di impiego Coordinatrice Attività di coordinamento e collaborazione CONOSCENZE INFORMATICHE CONOSCENZE LINGUISTICHE ottima conoscenza del pacchetto Office conoscenza di base dell inglese

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

p e r i l c u r r i c u l u m

p e r i l c u r r i c u l u m F o r m a t o e u r o p e o p e r i l c u r r i c u l u m v i t a e Informazioni personali Nome Indirizzo Ferraina Caterina Rosaria Località Feudotto compl. AZUR Vibo Valentia Telefono 0963.94428 328/2888930

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

EDUCATRICE ed EDUCATORE PROFESSIONALE

EDUCATRICE ed EDUCATORE PROFESSIONALE EDUCATRICE ed EDUCATORE PROFESSIONALE 1. CARTA D IDENTITÀ...2 2. CHE COSA FA...4 3. DOVE LAVORA...5 4. CONDIZIONI DI LAVORO...6 5. COMPETENZE...7 CHE COSA DEVE ESSERE IN GRADO DI FARE...7 CONOSCENZE...10

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile INFORMAZIONI PERSONALI Nome Attilio Vercelloni Data di nascita 28/01/1960 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio dirigente medico ASL DI VERCELLI Staff - S.C. Neuropsichiatria

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI Nome TARZIA SALVATORE Telefono 0961 857310 Fax 0961 857279 E mail s.tarzia@regcal.it Nazionalità Luogo di Nascita Data di

Dettagli

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C. laformazione che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.M Premessa Di recente i disturbi specifici dell

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo residenza Via Senatore di Giovanni 5 961 00 Siracusa Indirizzo studio VIALE SANTA PANAGIA, 141/C

Dettagli

Vademecum per il sostegno. Pratiche condivise di integrazione all interno del Consiglio di classe

Vademecum per il sostegno. Pratiche condivise di integrazione all interno del Consiglio di classe Vademecum per il sostegno Pratiche condivise di integrazione all interno del Consiglio di classe Gli strumenti della programmazione DIAGNOSI FUNZIONALE: descrive la situazione clinicofunzionale dello stato

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 CRITERI GENERALI PER LA FORMAZIONE DELLE CLASSI La formazione delle classi e l assegnazione delle risorse di organico deve essere coerente: - con gli interventi

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INTRODUZIONE L Ordine degli Psicologi del Friuli Venezia Giulia e l Ufficio Scolastico Regionale, firmatari di un Protocollo d Intesa stipulato

Dettagli

Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara

Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara PROMECO Progettazione e intervento per la prevenzione Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara Aprile 2006 Premessa Punti di forza, obiettivi raggiunti Elementi su cui

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Con il patrocinio di Corso di formazione ECM con metodo Problem Based Learning LE MALFORMAZIONI VASCOLARI CONGENITE: IL SOSPETTO DIAGNOSTICO E LA COMUNICAZIONE

Dettagli

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI A N. 5 POSTI A TEMPO PIENO ED

Dettagli

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi Allegato al Decreto del Direttore Generale n. 53.. del 04/02/14 REGOLAMENTO PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO EX ART. 15 SEPTIES DEL D.LGS. 502/92 AREA DIRIGENZA MEDICA E VETERINARIA E AREA DIRIGENZA

Dettagli

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R.

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. /2007 Sommario PREMESSA COMUNE ALLE SEZIONI A E B...3 SEZIONE A - SERVIZI

Dettagli

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3 Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DI LECCE GIOVANNI Indirizzo Via Lancisi, 137 61121 PESARO (PU) - ITALIA - Telefono Casa: 0721201445 cell. 3396173661 E-mail giangidile@libero.it Cittadinanza

Dettagli

L ECC la sua sperimentazione in Italia. Creare una base comune per il lavoro di cura

L ECC la sua sperimentazione in Italia. Creare una base comune per il lavoro di cura L ECC la sua sperimentazione in Italia Evert-Jan Hoogerwerf (AIAS Bologna onlus) Referente dell ECC per Italia Membro del CD dell ECC Creare una base comune per il lavoro di cura Piano di lavoro 1. Comprensione

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

ACCORDO e Protocollo Operativo per la realizzazione del SERVIZIO INTEGRATO TERRITORIALE su AFFIDO ed ADOZIONE

ACCORDO e Protocollo Operativo per la realizzazione del SERVIZIO INTEGRATO TERRITORIALE su AFFIDO ed ADOZIONE CASARANO COLLEPASSO MATINO PARABITA RUFFANO SUPERSANO TAURISANO AMBITO TERRITORIALE SOCIALE DI CASARANO PROVINCIA di LECCE Assessorato alle Politiche Sociali ACCORDO e Protocollo Operativo per la realizzazione

Dettagli

In questo servizio si svolgeranno le seguenti attività:

In questo servizio si svolgeranno le seguenti attività: Insieme si può Arcigay Pistoia La Fenice dopo le varie attività svolte sul territorio pistoiese e zone limitrofe, ha valutato l opportunità di realizzare un progetto con la collaborazione di personale

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 Repertorio Atti n. 1161 del 22 febbraio 2001 Oggetto: Accordo tra il Ministro della sanità, il Ministro per la solidarietà sociale e le Regioni e Province

Dettagli

2.3.3. Percorso assistenziale rivolto alle donne vittime di violenza, abuso, maltrattamento e ai loro figli/e

2.3.3. Percorso assistenziale rivolto alle donne vittime di violenza, abuso, maltrattamento e ai loro figli/e 2.3.3. Percorso assistenziale rivolto alle donne vittime di violenza, abuso, maltrattamento e ai loro figli/e Gruppo percorsi assistenziali Partecipanti al gruppo - Unità Funzionale Salute Mentale Infanzia

Dettagli

PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI

PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI PIANO DISTRETTUALE DEGLI INTERVENTI del Distretto socio-sanitario di Corigliano Calabro Rif. Decreto Regione Calabria n. 15749 del 29/10/2008 ANALISI DELBISOGNO

Dettagli

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DELPIANO Laura Indirizzo Via Torino n. 112 int. 2 10036 SETTIMO TORINESE Telefono 011.898.26.34 Mobile: 333.10.60.176 Fax 011.898.26.34 E-mail laura.delpiano@cespi-centrostudi.it

Dettagli

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus Carta dei Servizi Famiglie Anziani Infanzia Indice di revisione n. 1 del 1/3/2014 3 INDICE CHI SIAMO IDENTITA E VALORI 4 5 COSA FACCIAMO

Dettagli

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 6 febbraio 2006 e rettificato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE

Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE FAMIGLIA IN COMPAGNIA (allegato n. 2) PREMESSA Il Progetto FAMIGLIA IN COMPAGNIA mette al

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA RIFUGIATI SOMALI

PROGETTO ACCOGLIENZA RIFUGIATI SOMALI ASSOCIAZIONE ROS ACCOGLIENZA ONLUS Piazza del Popolo, 22 Castagneto Carducci (LI) Tel. 0565 765244 FAX 0586 766091 PROGETTO ACCOGLIENZA RIFUGIATI SOMALI Target I beneficiari del progetto saranno circa

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

Protocollo per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali

Protocollo per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali Protocollo per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali L Istituto Leopoldo Pirelli si propone di potenziare la cultura dell inclusione per rispondere in modo efficace alle necessità di

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

Project Work. La campagna di sensibilizzazione sull affido familiare

Project Work. La campagna di sensibilizzazione sull affido familiare Project Work La campagna di sensibilizzazione sull affido familiare Autori Barbara Gastaldin, Elisabetta Niccolai, Federica Lodolini Servizi ASP Seneca Distretto Pianura Ovest, Servizio Sociale Minori

Dettagli

Dr. Maurizio Apicella

Dr. Maurizio Apicella Dr. Maurizio Apicella Nato a Campagna (SA) il 2.2.1962 Residente in Roma Coniugato con 2 figli FORMAZIONE 1985 Laurea in Giurisprudenza, Università di Salerno 1987 Master Formez per Consulenti di Direzione

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

L ADOZIONE NELLA PROVINCIA DI TRENTO: LE PROBLEMATICHE DELLE FAMIGLIE E LE RISPOSTE DEI SERVIZI NEL PERIODO SUCCESSIVO AL PRIMO ANNO POST- ADOTTIVO.

L ADOZIONE NELLA PROVINCIA DI TRENTO: LE PROBLEMATICHE DELLE FAMIGLIE E LE RISPOSTE DEI SERVIZI NEL PERIODO SUCCESSIVO AL PRIMO ANNO POST- ADOTTIVO. L ADOZIONE NELLA PROVINCIA DI TRENTO: LE PROBLEMATICHE DELLE FAMIGLIE E LE RISPOSTE DEI SERVIZI NEL PERIODO SUCCESSIVO AL PRIMO ANNO POST- ADOTTIVO. Ricercatrice: Serena Bezzi Trento, gennaio 2009 - giugno

Dettagli

Prot. n. MIUR AOODRVE.UFF.III/10821/C21 Venezia, 20 luglio 2012. Dirigenti delle scuole statali di ogni ordine e grado

Prot. n. MIUR AOODRVE.UFF.III/10821/C21 Venezia, 20 luglio 2012. Dirigenti delle scuole statali di ogni ordine e grado MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO DIREZIONE GENERALE Riva di Biasio Santa Croce, 1299-30135 VENEZIA Ufficio III Personale della Scuola

Dettagli

A) COMPETENZE DI BASE

A) COMPETENZE DI BASE AVVISO DI PROCEDURA SELETTIVA PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI FORMATORI NELL' AMBITO DEI PERCORSI TRIENNALI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (FORMAZIONE INIZIALE 14-18 ANNI) CUI CONFERIRE,

Dettagli

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO.

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. ALLEGATO A PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. TITOLI ACCADEMICI VOTO DI LAUREA Medici Specialisti ambulatoriali, Odontoiatri,

Dettagli

REGOLAMENTO Autorizzazione al funzionamento e Accreditamento delle strutture, Accreditamento Soggetti erogatori Servizi Sociali

REGOLAMENTO Autorizzazione al funzionamento e Accreditamento delle strutture, Accreditamento Soggetti erogatori Servizi Sociali AMBITO TERRITORIALE DI AGNONE AGNONE BELMONTE DEL SANNIO CAPRACOTTA CAROVILLI CASTEL DEL GIUDICE CASTELVERRINO PESCOPENNATARO PIETRABBONDANTE POGGIO SANNITA SAN PIETRO AVELLANA SANT ANGELO DEL PESCO VASTOGIRARDI

Dettagli

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%.

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%. COMUNE di SASSARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI PROTOCOLLO D INTESA INTERISTITUZIONALE FINALIZZATO ALLA CONOSCENZA DEL FENOMENO DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA E ALLA PRIMA INDIVIDUAZIONE DI MISURE DI

Dettagli

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività:

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività: Idecom è una società nata dal gruppo Ladurner che da anni è specializzato nella progettazione, costruzione e gestione di impianti nel campo dell ecologia e dell ambiente, in particolare in impianti di

Dettagli

IRCCS ASSOCIAZIONE OASI MARIA SS TROINA

IRCCS ASSOCIAZIONE OASI MARIA SS TROINA UFFICIO FORMAZIONE E ECM IRCCS ASSOCIAZIONE OASI MARIA SS TROINA Mod. -0701-08 a Rev. 02 Del 10/07/2011 LA COMUNICAZIONE AUMENTATIVA E ALTERNATIVA: STRATEGIE E STRUMENTI LOW ED HIGH TECH PER LA COMUNICAZIONE,

Dettagli

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione 1 di 11 ID_Candidato 19 Nome Cognome Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione fabrizio di bella Data_Nascita 31/01/1962 Luogo_Nascita Provincia_Nascita Residenza_Comune

Dettagli

Funzioni Strumentali a.s. 2008/09

Funzioni Strumentali a.s. 2008/09 Funzioni Strumentali a.s. 2008/09 Area 1 Gestione P.O.F. Prof.ssa Casertano Brigida Area 1 Monitoraggio e Valutazione del P.O.F. Prof. Spalice Giovanni Area 2 Sostegno alla funzione Docenti Prof. Rocco

Dettagli

Enti Pubblici ASL AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE ROMA G

Enti Pubblici ASL AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE ROMA G Enti Pubblici ASL AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE ROMA G Avviso Avviso pubblico, per titoli e colloquio, per la copertura a tempo determinato di n. 12 posti di Dirigente medico - Area medica e delle specialità

Dettagli

MODULISTICA PER L ESECUZIONE DI PROGETTI. inseriti nel PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA TITOLO

MODULISTICA PER L ESECUZIONE DI PROGETTI. inseriti nel PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA TITOLO Liceo Ginnasio D. A. Azuni Via Rolando, 4 - Sassari Tel 079 235265 Fax 079 2012672 Mail: lcazuni@tin.it Web: http://www.liceoazuni.it MODULISTICA PER L ESECUZIONE DI PROGETTI inseriti nel PIANO DELL OFFERTA

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

LA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO 1

LA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO 1 LA FORMAZIONE PER LA PA FINANZIATA DAL FSE PARTE II - CAPITOLO 2 LA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO 1 LA PROGRAMMAZIONE DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME

Dettagli

GRUPPO DI LAVORO PER L INCLUSIONE DSA/BES/HANDICAP

GRUPPO DI LAVORO PER L INCLUSIONE DSA/BES/HANDICAP SCUOLA PRIMARIA PARITARIA SCUOLA PRIMARIA PARITARIA via Camillo de Lellis, 4 35128 Padova tel. 049/8021667 fax 049/850617 e-mail: primaria@donboscopadova.it website: www.donboscopadova.it GRUPPO DI LAVORO

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli

1. Premessa. 2. Finalità ed obiettivi

1. Premessa. 2. Finalità ed obiettivi Allegato B REGOLAMENTO PER LA PREDISPOSIZIONE E PER IL FINANZIAMENTO DELLE IMPEGNATIVE DI CURA DOMICILIARE PER PERSONE CON GRAVE DISABILITÀ PSICHICA ED INTELLETTIVA (ICDp) 1. Premessa La normativa nazionale

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

Progetto Insieme si può

Progetto Insieme si può Progetto Insieme si può Network dei servizi sociali Lavoro di cura, badanti, politiche dei servizi Milano, 17 aprile 2007 e.mail insieme.roma@libero.it Sito del progetto www.insiemesipuo.net GLI OBIETTIVI

Dettagli

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014 Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE v. 1.6 16 giugno 2014 Indice Indice...2 1. Introduzione...3 1.1 Il debito informativo del Co.Ge.A.P.S....3 1.2 Il debito informativo regionale...3

Dettagli

IL SETTORE DELL ASSISTENZA E DELL AIUTO DOMICILIARE IN ITALIA

IL SETTORE DELL ASSISTENZA E DELL AIUTO DOMICILIARE IN ITALIA IL SETTORE DELL ASSISTENZA E DELL AIUTO DOMICILIARE IN ITALIA Il settore dell assistenza e dell aiuto domiciliare in Italia L assistenza domiciliare. Che cos è In Italia l assistenza domiciliare (A.D.)

Dettagli

L attuazione della Legge 162/98 in Sardegna

L attuazione della Legge 162/98 in Sardegna A cura dell ABC Sardegna, ediz. rivista in ottobre 2005 L attuazione della Legge 162/98 in Sardegna La Legge Nazionale 162/98 ha apportato modifiche alla legge quadro sull handicap L.104/1992, concernenti

Dettagli

PROGETTO PER LA PREVENZIONE DEL MALTRATTAMENTO E ABUSO. UNA STRATEGIA BASATA SULLA TEORIA DELL ATTACCAMENTO. UONPIA Varese, Busto A.

PROGETTO PER LA PREVENZIONE DEL MALTRATTAMENTO E ABUSO. UNA STRATEGIA BASATA SULLA TEORIA DELL ATTACCAMENTO. UONPIA Varese, Busto A. PROGETTO PER LA PREVENZIONE DEL MALTRATTAMENTO E ABUSO. UNA STRATEGIA BASATA SULLA TEORIA DELL ATTACCAMENTO UONPIA Varese, Busto A., Gallarate Mancanza di un sistema di monitoraggio nazionale Nel 201110.985

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE SEDE DI TRENTO A.A. 2012/13 Livello I Durata Annuale CFU 60 (1 anno) ANAGRAFICA DEL CORSO - A Lingua Italiano

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA REGOLAMENTO 16 luglio 2014, n. 6 Regolamento per la formazione continua IL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE nella seduta del 16 luglio 2014 visto l art. 11 della legge 31 dicembre 2012, n. 247, rubricato Formazione

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi La Regione Puglia nel percorso del POAT DAGL Laboratori e sperimentazioni per il miglioramento della qualità della

Dettagli

F.A.Q. SUL SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO REGIONE PIEMONTE

F.A.Q. SUL SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO REGIONE PIEMONTE F.A.Q. SUL SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO REGIONE PIEMONTE PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA 1. Quale è l indirizzo web per la presentazione della domanda di accreditamento? L indirizzo della

Dettagli

Unione Europea Fondo Sociale Europeo

Unione Europea Fondo Sociale Europeo Unione Europea Fondo Sociale Europeo M.P.I. LICEO SCIENTIFICO STATALE G. D Alessandro Via S.Ignazio di Loyola - BAGHERIA www.lsdalessandro.it e-mail liceodalessandro@istruzione.it PEC paps09000v@postacertificata.org

Dettagli

Il certificato nelle attività fisico-sportive in ambito non agonistico, linee guida della F.I.M.P. ad uso del pediatra convenzionato

Il certificato nelle attività fisico-sportive in ambito non agonistico, linee guida della F.I.M.P. ad uso del pediatra convenzionato F.I.M.P. Federazione Italiana Medici Pediatri Regione Veneto Il certificato nelle attività fisico-sportive in ambito non agonistico, linee guida della F.I.M.P. ad uso del pediatra convenzionato Il Codice

Dettagli

Qualità, merito e semplificazione

Qualità, merito e semplificazione Allegato 1 alla D.G.R. nr. del REGIONE ABRUZZO GIUNTA REGIONALE D ABRUZZO DIREZIONE POLITICHE ATTIVE DEL LAVORO, FORMAZIONE, ISTRUZIONE E POLITICHE SOCIALI SERVIZIO POLITICHE DELLA TRANSNAZIONALITÀ DELLA

Dettagli

Disturbi dell Apprendimento

Disturbi dell Apprendimento Master in Disturbi dell Apprendimento in collaborazione con IPS nelle sedi di MILANO ROMA PADOVA BARI CAGLIARI CATANIA RAGUSA Questo modulo d iscrizione, unitamente alla fotocopia della ricevuta del versamento

Dettagli

La scuola in Lombardia

La scuola in Lombardia La scuola in Lombardia Documentazione Anno scolastico 2010/2011 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 1 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 2 INDICE Sezione 1 Le scuole... 5 IL SISTEMA SCOLASTICO LOMBARDO...

Dettagli

LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8

LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8 9306 LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8 Norme per la sicurezza, la qualità e il benessere sul lavoro. IL CONSIGLIO REGIONALE HA APPROVATO IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE:

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

Legge Regionale 23 Novembre 2006, n. 20. Istituzione del fondo regionale per la non autosufficienza. (BUR N. 34 del 9 dicembre 2006)

Legge Regionale 23 Novembre 2006, n. 20. Istituzione del fondo regionale per la non autosufficienza. (BUR N. 34 del 9 dicembre 2006) Legge Regionale 23 Novembre 2006, n. 20. Istituzione del fondo regionale per la non autosufficienza. (BUR N. 34 del 9 dicembre 2006) Art.1 (Oggetto e finalità) 1. La Regione con la presente legge, in armonia

Dettagli

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO DIRITTO ALLO STUDIO I capaci e i meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi. art. 34 Costituzione della Repubblica Italiana Diritto allo studio universitario

Dettagli

Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Autorizzazione e vigilanza

Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Autorizzazione e vigilanza Dipartimento di Sanità Pubblica S a l u t e è S a p e r e Azioni di Prevenzione n. 2 28 Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Indice Presentazione Strutture Sanitarie Introduzione Contesto Risultati

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Sergio dal Maso Viale C.Colombo, 165 Foggia Telefono 328/2775122 Fax 0881/720007 E-mail Nazionalità

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

INFORMAZIONI SUL CONTRAENTE PER LA VALUTAZIONE

INFORMAZIONI SUL CONTRAENTE PER LA VALUTAZIONE INFORMAZIONI SUL CONTRAENTE PER LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO RCT/RCO Parma, ottobre 2013 2 INFORMAZIONI DI CARATTERE GENERALE Ragione sociale Pedemontana Sociale - Azienda Territoriale per i Servizi alla

Dettagli

Formazione a distanza nell Educazione Continua in Medicina

Formazione a distanza nell Educazione Continua in Medicina Formazione a distanza nell Educazione Continua in Medicina UN ESPERIENZA Dott.ssa Stefania Bracci Datré S.r.l via di Vorno 9A/4 Guamo (Lucca) s.bracci@datre.it Sommario In questo contributo presentiamo

Dettagli

Procedura per il riconoscimento della Protezione Internazionale. La fase amministrativa

Procedura per il riconoscimento della Protezione Internazionale. La fase amministrativa Procedura per il riconoscimento della Protezione Internazionale La fase amministrativa Nella prima fase, amministrativa, le autorità competenti in materia di protezione sono la Polizia uffici di frontiera

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI PERSONALIZZATI DI INTEGRAZIONE SOCIALE

REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI PERSONALIZZATI DI INTEGRAZIONE SOCIALE REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI PERSONALIZZATI DI INTEGRAZIONE SOCIALE I Progetti Personalizzati sono rivolti a minori e adulti con disabilità, residenti nel territorio dell Azienda ULSS n.

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE Art. 1 - ISTITUZIONE E istituito presso il Comune di Golfo Aranci, un Centro di Aggregazione

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli