Dati Catastali Immobile: Foglio: Sub: Part:

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Dati Catastali Immobile: Foglio: Sub: Part:"

Transcript

1 Dati Catastali Immobile: Foglio: Sub: Part: CLIENTE Cognome e Nome: Nato a: Il: Residente a : C.A.P. In Via: Partita IVA: Codice Fiscale: Il Cliente chiede che le fatture, le ricevute o qualsiasi altra comunicazione siano intestate come segue: Cognome e Nome/Società: Indirizzo di intestazione: C.A.P. Comune: Partita IVA: Codice Fiscale: ed inviate al seguente recapito postale: Cognome e Nome: num. tel: Indirizzo di Spedizione: C.A.P. Comune: TIPO DI FORNITURA Indirizzo di Fornitura: C.A.P. Comune: Utilizzo: Matricola contatore PDR: Importo Cauzione: Codogno, lì. firma

2 Premesso : che il cliente intende ottenere la fornitura del gas metano per l uso sopra descritto, per la propria abitazione/stabilimento/ufficio, nel luogo di fornitura sopra indicato; che la società ASMU Srl intende effettuare la fornitura alle condizioni di cui al presente contratto; che tale fornitura avviene attraverso la rete del gasdotto del Distributore locale; che per quanto non previsto dal presente contratto valgono le prescrizioni contenute nelle delibere dell Autorità per l Energia Elettrica ed il Gas, di seguito chiamata Autorità, e in ogni altra Legge e Norma regolante la materia del presente contratto; Le Parti come meglio sopra indicate stipulano il presente contratto di fornitura e convengono quanto segue: art.1 Oggetto del contratto e sua efficacia Il contratto è concluso per iscritto mediante la sottoscrizione del presente atto. Il Contratto ha per oggetto la somministrazione continua di gas naturale presso il Punto di riconsegna indicato nella prima pagina. L efficacia del contratto e dunque l effettiva somministrazione di Gas metano al Cliente sono subordinate all esistenza di un adeguato punto di riconsegna del gas ubicato nel luogo di fornitura. art. 1.2 diritto di ripensamento - Qualora il contratto sia stipulato fuori dai locali commerciali di ASMU srl il Cliente Domestico può di esercitare il diritto di ripensamento, senza oneri, entro 14 (quattordici) giorni dalla conclusione del Contratto, inviandone comunicazione mediante raccomandata con avviso di ricevimento, eventualmente anticipandola a mezzo fax 0377/ o all indirizzo di posta elettronica art. 1.3 revoca ASMU Srl, all atto di stipula del contratto, si riserva la facoltà di verificare lo stato di morosità del cliente ed eventualmente non dar corso alla richiesta di somministrazione a seguito della ricezione, da parte del Distributore locale, dei documenti di seguito elencati nel caso il PDR risulti sospeso per morosità: - il mercato di provenienza del PDR (mercato libero o servizi di ultima istanza); - le date delle eventuali richieste di sospensione presentate sul PDR nei precedenti 12 mesi; - le date delle eventuali richieste di switch presentate sul PDR nei precedenti 12 mesi; - l accessibilità o meno del PDR. Qualora ASMU Srl eserciti la facoltà di revoca dello switch il presente contratto non diventa esecutivo ed il recesso inoltrato al precedente venditore risulta privo di efficacia. art.2 Fornitura - Uso del gas -L attivazione e/o la disattivazione del misuratore che determinano l inizio e la fine della fornitura, possono essere effettuate solo da operatori incaricati dal Distributore locale. Il Cliente si impegna ad utilizzare il gas metano per l uso e la potenzialità richiesti con il presente contratto e in conformità alle regole di prudenza e sicurezza, ad assumere a proprio carico ogni onere e responsabilità inerente la gestione dell impianto interno a valle del misuratore e specificatamente ad utilizzare il gas per l uso di cui alla presente richiesta, comunicando all ASMU S.r.l. le eventuali variazioni del tipo di consumo, particolarmente quelle che comportino l applicazione di una diversa aliquota IVA od imposte e tariffe diverse, assumendo a proprio carico ogni conseguenza al riguardo, esonerando fin d ora l ASMU S.r.l. da ogni responsabilità nel caso di mancata comunicazione di cui sopra. In caso di variazioni le parti concorderanno le necessarie modifiche contrattuali. Il Cliente non potrà,sotto qualsiasi forma, trasferire o cedere gas a terzi tramite derivazione o altri metodi di consegna. In caso di violazione delle presenti norme il contratto si intende immediatamente risolto. La Società non potrà in alcun caso essere ritenuta responsabile per incidenti e segnatamente per incidenti o esplosioni del gas occorsi al Cliente o a Terzi per la mancata osservanza delle norme di prudenza e sicurezza. art.3 Garanzie -Il Cliente, all atto della sottoscrizione del contratto, si impegna a versare un deposito cauzionale, nella misura e nelle forme previste dalla Del.229/01 e s.m.i. Qualora nel corso della fornitura il Cliente venga a variare l entità dei consumi, importo di detto deposito cauzionale viene adeguato mediante versamento integrativo. Il cliente che recede dal contratto ha diritto alla restituzione della somma versata quale garanzia. La società prevede alla suddetta restituzione in occasione della liquidazione del consumo residuo. Resta salva la restituzione del deposito in caso di successiva attivazione della procedura RID. ASMU Srl si riserva comunque la facoltà di addebitare al Cliente l importo a titolo di deposito cauzionale in qualunque caso la domiciliazione bancaria non venga attivata, venga meno o sia attivata in ritardo. Resta salva la restituzione del deposito in caso di successiva attivazione della procedura SDD. ASMU Srl potrà raddoppiare gli importi di cui sopra ai Clienti che risultino morosi di almeno due fatture, anche non consecutive, nell arco degli ultimi 12 mesi. La mancata prestazione del deposito cauzionale dà facoltà ad ASMU Srl di sospendere la fornitura. art.4 - Misure e Controlli -La lettura dei misuratori viene effettuata tramite persone a ciò incaricate dal Distributore locale, con frequenza non inferiore a quella minima stabilita dall Autorità. Il Cliente si impegna a consentire al personale incaricato il libero accesso ai propri locali per la lettura e permettere ispezioni e controlli tecnici agli impianti e al misuratore. Nel caso in cui il contatore non sia accessibile ed il Distributore non riesca a rilevare la lettura periodica, lo stesso rilascerà una cartolina con la quale il cliente potrà comunicare ad ASMU Srl la propria auto-lettura. Il Cliente può provvedere anche alla auto-lettura del misuratore a mezzo del servizio indicato in bolletta e secondo le modalità ivi specificate. L auto-lettura, salvo il caso di non verosimiglianza statistica del dato comunicato dal Cliente, rispetto ai consumi storici dello stesso, è valida ai fini della fatturazione, anche se a conguaglio.

3 art.5 Fatturazione - Calcolo dei consumi La periodicità di fatturazione è stabilita dall esercente rispettando la normativa prevista in materia dall Autorità. Le fatturazioni sono emesse sulla base dei consumi ( attribuiti su base giornaliera considerando convenzionalmente costante il consumo nel periodo ) rilevati a cura del Distributore Locale o comunicati dal Cliente ( a seguito di auto-lettura ). Fra una lettura o auto-lettura e quella successiva, la fatturazione può avvenire sulla base dei consumi presunti, stimati dalla società, sulla base dei consumi storici del Cliente. La bolletta viene inviata in formato cartaceo. In alternativa il Cliente può richiedere l invio elettronico tramite Posta elettronica, all indirizzo e- mail indicato nel modulo di richiesta allegato. Il pagamento deve aver luogo entro la data di scadenza indicata in bolletta presso gli uffici postali, con addebito diretto sul conto corrente bancario ( procedura SDD ) oppure attraverso canali telematici. Il periodo intercorrente tra la data di emissione e scadenza della bolletta non sarà inferiore a 20 (venti) giorni. art.6 Prezzo I volumi prelevati ai gruppi di misura non dotati di convertitore saranno adeguati mediante l'applicazione del coefficiente di correzione dei volumi misurati per il gas "C", secondo le disposizioni della delibera AEEG ARG/gas 159/08 e s.m.i. Il prezzo del gas viene stabilito in /GJ ed è convertito in /Stm3 adeguandolo al potere calorifico superiore dell'impianto di distribuzione così come pubblicato ogni anno da SNAM Rete Gas sul proprio sito internet. Il prezzo finale del gas naturale è composto di: SERVIZI DI RETE da quote fisse da quote variabili suddivise in scaglioni di consumo SERVIZI DI VENDITA da una quota fissa da una quota variabile, comprensiva delle componenti relative alla commercializzazione all'ingrosso, al dettaglio e aggiuntive, soggetta ad aggiornamento sulla base dell'indice energetico It per ogni trimestre dell'anno solare. IMPOSTE IVA dall'accisa sul gas naturale dall'addizionale regionale sul gas naturale Le accise saranno addebitate sulla base della normativa vigente. Ai fini della loro corretta applicazione, il cliente, si impegna a fornire nei dovuti tempi tutti gli elementi e la documentazione necessaria per la loro determinazione e fatturazione, assumendosi la responsabilità dell'esattezza degli stessi e dei relativi aggiornamenti. Unitamente ai consumi potranno essere fatturati altri importi accessori quali corrispettivi di servizi forniti da ASMU Srl, rimborsi di spese da questa sostenute a favore del Cliente, prestazioni accessorie e specifiche del Distributore o arrotondamenti degli importi fatturati. Esempio : Diritti fissi di attivazione o disattivazione fornitura, interessi moratori, deposito cauzionale, ecc. ASMU Srl, in presenza di disposizione di pagamento SDD attivata e invio elettronico della bolletta, riconoscerà al cliente uno sconto di /pdr/anno 5,40 o di /pdr/anno 12,00 in presenza di fatturazione mensile. Gli elementi di spesa, di cui sopra, saranno riassunti nelle bolletta sintetica. Qualora il Cliente ritenesse opportuno ricevere le informazioni dettagliate relative agli importi fatturati, con l indicazione dei prezzi unitari e delle quantità fatturate può richiedere gli Elementi di Dettaglio presso gli sportelli di ASMU Srl. Tali Elementi di Dettaglio verranno forniti per la prima bolletta di riferimento e per tutte le successive fino a revoca del Cliente. art.7 Pagamento Sospensione della fornitura. Il cliente è tenuto al pagamento delle fatture secondo i termini e nelle modalità riportate sulle fatture stesse. In caso di ritardo o mancato pagamento nel termine sopra indicato è dovuta dal Cliente una penale pari alla corresponsione degli interessi di mora nella misura prevista dalle norme vigenti. In tutti casi di morosità del Cliente nei confronti del Fornitore, ASMU Srl comunica che: trascorsi 20 giorni dalla scadenza di pagamento indicata nei documenti di fatturazione, attiverà le procedure previste in caso di morosità del Cliente; decorsi 20 giorni dall invio della raccomandata di Costituzione di mora del Cliente finale perdurando la morosità, provvederà a richiedere al distributore la chiusura del PDR per sospensione della fornitura; in caso di solleciti di pagamento il Cliente dovrà comunicare l avvenuto pagamento trasmettendo l attestazione del pagamento delle somme con una delle seguenti modalità : Fax ( ), lettera ( ASMU Srl Viale Trieste, Codogno (LO)) o consegna a mano presso i nostri sportelli negli orari indicati in bolletta; ha il diritto di richiedere al Distributore locale, in caso di morosità del Cliente, con riferimento ad un punto di riconsegna disalimentabile, la sospensione della fornitura di gas naturale; ha il diritto, nel caso in cui l intervento di chiusura del punto di riconsegna per sospensione della fornitura per morosità non vada a buon fine, di richiedere al Distributore locale, previa comunicazione raccomandata al Cliente, l interruzione della somministrazione di gas naturale mediante interventi tecnici più complessi; ha il diritto di richiedere al Cliente il pagamento degli oneri relativi alle procedure di sospensione e di riattivazione della fornitura per morosità fermo restando il risarcimento del maggior danno. Il Cliente moroso non potrà pretendere risarcimento di danni causati dalla sospensione della fornitura o dalla risoluzione del contratto. In caso di richiesta di cessazione amministrativa per impossibilità di interruzione del punto di riconsegna, ASMU Srl Srl dovrà trasmettere al Distributore locale: copia fatture non pagate, copia della costituzione di mora, copia della risoluzione del contratto, copia del contratto o dell ultima fattura pagata, documento attestante l ammontare del credito insoluto oltre ad un ulteriore documento idoneo ad evidenza della situazione di morosità.

4 La sospensione della fornitura può essere disposta con effetto immediato e senza necessità di preventiva informazione in caso di prelievo fraudolento. Il Distributore provvederà alla determinazione del consumo prelevato abusivamente ed il Cliente dovrà provvedere al suo pagamento oltre a rispondere di eventuali danni arrecati. art.8 Durata e recesso Il presente contratto è a tempo indeterminato. Il Cliente può recedere dal contratto in qualunque momento senza oneri, inviandone comunicazione scritta ad ASMU Srl. a mezzo raccomandata, per il tramite del nuovo fornitore, con termine di preavviso di un mese Cliente Domestico o tre mesi se Cliente diverso dal Domestico, in conformità a quanto stabilito dall Autorità per l Energia Elettrica ed il Gas con Del. n. 144/07 e successive modifiche e integrazioni. In caso di trasferimento, di cessazione dell attività o di vendita dell immobile, il Cliente ha diritto di recedere dalla fornitura previa disdetta da inviarsi ad ASMU Srl. La richiesta di somministrazione si intenderà risolta a decorrere dal quinto giorno dal ricevimento della disdetta. In tali casi il Cliente dovrà consentire al Distributore locale di effettuare la lettura finale e la chiusura del contatore. A seguito della comunicazione di recesso la società provvede entro cinque giorni lavorativi dalla data di ricevimento della richiesta di disattivazione, alla lettura finale e alla chiusura del misuratore. Fino a detta operazione il Cliente è obbligato al pagamento del consumo del gas e di qualsiasi spesa od onere che dovesse rendersi necessario, oltre al risarcimento degli eventuali danni, anche per tutto il periodo in cui, pur non essendo più il fruitore, continuerà ad essere l intestatario del contratto di fornitura. La richiesta di somministrazione si intenderà comunque risolta anche nel caso in cui, pur in assenza di preventiva disdetta, pervenga ad ASMU Srl. una domanda di somministrazione per lo stesso punto di fornitura da parte di terzi che dimostrino di avere il legittimo possesso dell immobile e che lo stesso risulti non più occupato dal Cliente. art.9 Indennizzi automatici L Autorità prevede la corresponsione al Cliente di un indennizzi automatici per mancato rispetto dei livelli specifici di qualità commerciale sia relativa all attività di vendita del gas naturale secondo quanto stabilito dalla delibera ARG/comm 164/08 e s.m.i. dell AEEG sia relativa all attività di distribuzione del gas naturale secondo quanto stabilito dalla delibera ARG/gas 120/08 e s.m.i. dell AEEG. art.10 Modalità di corresponsione dell indennizzo automatico Gli indennizzi automatici verranno corrisposti al Cliente attraverso detrazione dall importo addebitato nella prima fatturazione utile. Nel caso in cui tale importo sia inferiore all entità dell indennizzo la fatturazione evidenzierà un credito a favore del Cliente che verrà detratto dalle successive fatturazioni fino ad esaurimento del credito, ovvero tramite rimessa diretta. art.11 Cessione del contratto La Società potrà cedere il contratto ad altra impresa autorizzata a fornire gas senza necessità di ottenere in consenso del Cliente o doverlo preventivamente avvertire. In questo caso resta fermo che la cessione non potrà comportare un aggravio dei costi per il Cliente o condizioni meno favorevoli, salva la possibilità per il Cliente di concordare nuove condizioni direttamente con la nuova impresa. art.12 Fallimento In caso di fallimento del Cliente, il contratto è risolto di pieno diritto dalla data di sentenza dichiarativa. Pertanto la Società provvede a richiedere al Distributore la chiusura del misuratore. Qualora gli organi fallimentari intendessero ottenere il proseguimento della fornitura di gas, dovrà essere stabilito un nuovo contratto.. Le spese per la riapertura del misuratore sono a carico del Fallimento richiedente e dovranno essere versate anticipatamente. art.16 Diritto comune e applicazione automatica di condizioni migliorative La Società è responsabile della fornitura gas di cui al presente contratto nei limiti eventualmente imposti dal Distributore. Eventuali variazioni delle presenti condizioni contrattuali, migliorative dei diritti del Cliente, si applicano automaticamente al presente contratto, in sostituzione delle condizioni modificate, portandole a conoscenza del Cliente con comunicazione in bolletta o con altra comunicazione, senza necessità di stipulare un nuovo contratto o di apportare modifiche al presente per iscritto. art. 17 Informazioni, comunicazioni e reclami - ASMU Srl comunica sulla fattura e sul proprio sito internet " i canali di contatto ai quali il Cliente può rivolgersi per richiedere informazioni. Sul sito rende altresì disponibile un modulo, scaricabile, per l'invio di eventuali reclami. E' fatta salva la possibilità del Cliente di inviare a ASMU Srl un reclamo scritto anche senza utilizzare predetto modulo, purché tale comunicazione contenga almeno i seguenti elementi identificativi minimi: nome e cognome, indirizzo di fornitura, indirizzo postale (se diverso dall'indirizzo di fornitura) o telematico n telefono. I reclami possono essere inviati dal Cliente ai canali di contatto indicati in bolletta e sul sito internet suindicato, nonché al seguente recapito: ASMU Srl, Viale Trieste, Codogno (LO).

5 art.18 Spese registrazione contratto Le spese del presente atto sono a carico del Cliente non escluse quelle per la registrazione in caso d uso. ASMU Srl. Il Cliente Il cliente dichiara di avere preso visione di tutte le sopraestese condizioni e di approvare specificatamente ai sensi dell art c.c. le clausole di cui ai seguenti articoli delle Condizioni Generali suddette: art. 1 Oggetto del contratto e sua efficacia - art. 2 - Fornitura-Uso del gas - art. 3 Garanzie - art. 4 Misure e controlli - art. 5 Fatturazioni- Calcolo dei consumi - art. 6 Prezzo - art. 7 Pagamento e sospensione della fornituraart. 8 Durata - art. 9 Indennizzi automatici - art.10 Modalità di corresponsione dell indennizzo automatico - art.11 Cessione del contratto art.12 Fallimento - art.13 Responsabilità art.14 Funzionamento difettoso del contatore art.15 Interruzioni del servizio art.16 Diritto comune e applicazione automatica di condizioni migliorative art.17 Informazioni, comunicazioni e reclami art.18 Spese registrazione contratto Il Cliente. Informativa ex art. 13 comma 1 Decr. Legisl. 196/03 I dati riportati nel presente Contratto costituiranno oggetto di trattamento anche automatizzato finalizzato principalmente all esecuzione del Contratto di fornitura e agli adempimenti ad esso strettamente collegati di natura amministrativa, o connessi a norme civilistiche, fiscali, contabili etc. Il conferimento dei dati per le finalità suddette è obbligatorio per la conclusione e per l esecuzione del Contratto. Si informa altresì il Cliente che gode dei diritti di cui all art.7 Decr. Legisl. 196/03 Firma del Cliente per il consenso... ASSICURAZIONE CLIENTI FINALI Chiunque usi, anche occasionalmente, gas metano o altro tipo di gas fornito tramite reti di distribuzione urbana o reti di trasporto, beneficia in via automatica di una copertura assicurativa contro gli incidenti da gas, ai sensi della deliberazione 191/2013/R/gas dell Autorità per l energia elettrica e il gas. La copertura assicurativa è valida su tutto il territorio nazionale; da essa sono esclusi: a. i clienti finali di gas metano diversi dai clienti domestici o condominiali domestici e dai soggetti che svolgono attività di servizio pubblico, caratterizzati da un consumo annuo superiore a metri cubi alle condizioni standard; b. i consumatori di gas metano per autotrazione.

6 Le garanzie prestate riguardano: la responsabilità civile nei confronti di terzi, gli incendi e gli infortuni, che abbiano origine negli impianti e negli apparecchi a valle del punto di consegna del gas (a valle del contatore). L assicurazione è stipulata dal CIG (Comitato Italiano Gas) per conto dei clienti finali. Per ulteriori dettagli in merito alla copertura assicurativa e alla modulistica da utilizzare per la denuncia di un eventuale sinistro si può contattare lo Sportello per il consumatore di energia al numero verde o con le modalità indicate nel sito internet QUALITA DEL SERVIZIO DI VENDITA Ai sensi del T.I.Q.V. ( Testo integrato della regolazione della qualità dei servizi di vendita di energia elettrica e di gas naturale) di cui alla deliberazione ARG/com 164/08 e successive modifiche ed integrazioni prevede quanto di seguito esposto: - Standard specifici di Qualità Commerciale in vigore della vendita di energia elettrica o di gas naturale Standard specifici Tempo massimo di risposta motivata ai reclami scritti Tempo massimo di rettifica di fatturazione Tempo massimo di rettifica di doppia fatturazione 40 giorni solari 90 giorni solari 20 giorni solari - Standard generali di qualità commerciale della vendita di energia elettrica o di gas naturale Standard generali Percentuale minima di risposte a richieste scritte di informazioni inviate entro il tempo massimo di 30 giorni solari 95% Percentuale minima di risposte motivate a richieste scritte di rettifica di fatturazione di cui all Articolo 8 inviate entro il tempo massimo di 40 giorni solari 95% - Indennizzi automatici previsti in caso di mancato rispetto dei livelli specifici; Indennizzi per mancato rispetto standard specifici Reclami scritti dal 41 all 80 giorno. 20,00 dall 81 al 120 giorno. 40,00 oltre al 120 giorno. 60,00 Rettifica di fatturazione dal 91 al 180 giorno. 20,00 dal 181 al 270 giorno. 40,00 oltre al 270 giorno. 60,00 Rettifica di doppia fatturazione dal 21 al 40 giorno. 20,00 dal 41 al 60 giorno. 40,00 oltre al 61 giorno. 60,00 Livelli specifici generali di qualità commerciale del servizio di distribuzione di gas naturale ed indennizzi L Autorità per l Energia Elettrica ed il Gas con proprio provvedimento ha definito gli standard specifici di qualità commerciale dei servizi di distribuzione di gas naturale a mezzo rete e relativi indennizzi per mancato rispetto dei livelli specifici suddetti: Indicatore Tempo massimo di preventivazione, di cui all Articolo 40, per l esecuzione di lavori semplici Tempo massimo di preventivazione, di cui all Articolo 40, per l esecuzione di lavori complessi Tempo massimo di esecuzione di lavori semplici di cui all Articolo 41 Tempo massimo di attivazione della fornitura di cui all Articolo 43 Tempo massimo di disattivazione della fornitura su richiesta del cliente di cui all Articolo 44 Livello specifico 15 giorni lavorativi 30 giorni lavorativi 10 giorni lavorativi 10 giorni lavorativi 5 giorni lavorativi

7 Tempo massimo di riattivazione della fornitura in seguito a sospensione per morosità di cui all Articolo 45. Tempo massimo di riattivazione della fornitura in seguito a sospensione per situazione di potenziale pericolo per la pubblica incolumità di cui all Articolo 43.5 Tempo massimo di verifica della pressione di fornitura di cui all Articolo 46. Tempo massimo di sostituzione del gruppo di misura guasto di cui all Articolo 47. Tempo massimo di verifica della pressione di fornitura di cui all Articolo 48. Tempo massimo di ripristino del valore conforme della pressione di fornitura di cui all Articolo 49. Fascia di puntualità per appuntamenti di cui all Articolo 52 ( inclusi gli appuntamenti posticipati di cui all Articolo 54). Tempo di raccolta della misura in caso di misuratore accessibile di cui all art giorni feriali 2 giorni feriali 20 giorni lavorativi 5 giorni lavorativi 10 giorni lavorativi 1 giorno solare 2 ore Per tipologia di cliente secondo l articolo14, comma 14.1 del TIVG Indennizzi automatici per mancato rispetto dei livelli specifici di qualità. Clienti finali con gruppo di misura fino alla classe G6 Clienti finali con gruppo di misura fino dalla classe G10 a G25 Clienti finali con gruppo di misura fino alla classe G40 Mancato rispetto del tempo massimo di preventivazione, di cui all Articolo 40, per l esecuzione di lavori semplici Mancato rispetto del tempo massimo di preventivazione, di cui all Articolo 40, per l esecuzione di lavori complessi Mancato rispetto del tempo massimo di esecuzione di lavori semplici di cui all Articolo 41. Mancato rispetto del tempo massimo di attivazione della fornitura di cui all Articolo 43. Mancato rispetto del tempo massimo di disattivazione della fornitura su richiesta del cliente di cui all Articolo 44. Mancato rispetto del tempo massimo di riattivazione della fornitura in seguito a sospensione per morosità di cui all Articolo 45. Mancato rispetto del tempo massimo di riattivazione della fornitura in seguito a sospensione per situazione di potenziale pericolo per la pubblica incolumità di cui all Articolo 43.5 Mancato rispetto del tempo massimo di sostituzione del gruppo di misura guasto di cui all Articolo 47 Mancato rispetto del tempo massimo di verifica della pressione di fornitura di cui all Articolo 48 Mancato rispetto del tempo massimo di ripristino del valore conforme della pressione di fornitura di cui all Articolo 49.

8 Mancato rispetto della fascia di puntualità per appuntamenti di cui all Articolo 44 ( inclusi gli appuntamenti personalizzati di cui Articolo 45) Mancato rispetto del tempo di raccolta della misura in caso di misuratore accessibile di cui all art. 53. Euro 35,00 Bonus Gas A partire dal 15 dicembre sarà possibile presentare presso il proprio Comune di residenza e i CAF convenzionati la domanda per accedere al Bonus Gas. Il Bonus Gas è l'agevolazione della spesa sostenuta dai clienti domestici per la fornitura di gas naturale. La misura è stata introdotta dal Ministero dello Sviluppo economico secondo modalità definite dall'autorità per l'energia elettrica ed il gas ( delibera ARG/gas 88/09) per dare sostegno alcune categorie economicamente disagiate. Potranno accedere al bonus gas (per la fornitura nell'abitazione di residenza) i clienti domestici con indicatore ISEE non superiore a 7.500, nonché le famiglie numerose (4 o più figli a carico) con ISEE non superiore a Il bonus gas potrà essere richiesto anche da coloro che, in presenza dei requisiti ISEE e di residenza indicati, utilizzano impianti di riscaldamento condominiali, ovviamente a gas naturale. Il valore del bonus gas sarà differenziato: per zona climatica (in modo da tener conto delle diverse esigenze di riscaldamento, legate alle diverse condizioni climatiche); per tipologia di utilizzo (solo cottura cibi e acqua calda, o solo riscaldamento, oppure cottura cibi più acqua calda e riscaldamento); per numerosità delle persone residenti nella medesima abitazione. Per tutti i clienti che hanno sottoscritto direttamente un contratto per la fornitura di gas naturale, il bonus sarà riconosciuto come una componente in deduzione nelle bollette; per tutti i clienti che, invece, usufruiscono di impianti centralizzati di riscaldamento e non hanno un contratto diretto di fornitura, il bonus sarà riconosciuto attraverso un bonifico intestato al beneficiario. Il diritto al bonus ha una validità di 12 mesi. Al termine di tale periodo, per ottenere l'eventuale rinnovo, il consumatore dovrà presentare una domanda accompagnata da una certificazione ISEE aggiornata, che attesti il permanere delle condizioni di disagio economico. Per richiedere il bonus sono previsti appositi moduli, tra i quali scegliere a seconda della tipologia d'utenza per la quale si richiede l'agevolazione. Anche per il bonus gas è prevista una portabilità totale e gratuita: infatti esso è riconosciuto indipendentemente dal venditore con cui è attivo un contratto di fornitura; pertanto continua ad essere riconosciuto anche in presenza di un cambio di fornitore, così come di un cambio della residenza del cliente che ha presentato la richiesta. IL BONUS SOCIALE PER LA FORNITURA DI GAS NATURALE DEL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO PER LE FAMIGLIE IN DISAGIO ECONOMICO PUO ESSERE CHIESTO AL PROPRIO COMUNE. PER INFORMAZIONI VISITATE OPPURE OPPURE CHIAMATE IL N. VERDE

Indirizzo di intestazione: TIPO DI FORNITURA Indirizzo di Fornitura: Premesso :

Indirizzo di intestazione: TIPO DI FORNITURA Indirizzo di Fornitura: Premesso : Dati Catastali Immobile: Foglio: Sub: Part: CLIENTE Cognome e Nome: Nato a: Il: Residente in : C.A.P. Comune: Partita IVA: Codice Fiscale: Il Cliente chiede che le fatture, le ricevute o qualsiasi altra

Dettagli

Codice di Condotta Commerciale. per la vendita di energia elettrica ai clienti idonei finali

Codice di Condotta Commerciale. per la vendita di energia elettrica ai clienti idonei finali Codice di Condotta Commerciale per la vendita di energia elettrica ai clienti idonei finali ( Delibera ARG/com 104/10 Versione integrata e modificata dalle deliberazioni ARG/com 196/10 239/10 ) Titolo

Dettagli

Il contratto di fornitura

Il contratto di fornitura Il contratto Il contratto di fornitura Per avere l'energia elettrica bisogna stipulare un contratto con un fornitore che si impegna a fornirla in cambio di denaro Una volta stipulato il contratto, le parti

Dettagli

INDENNIZZI A FAVORE DEI CONSUMATORI PREVISTI DALL AUTORITA PER L ENERGIA

INDENNIZZI A FAVORE DEI CONSUMATORI PREVISTI DALL AUTORITA PER L ENERGIA INDENNIZZI A FAVORE DEI CONSUMATORI PREVISTI DALL AUTORITA PER L ENERGIA Per tutelare i clienti che subiscono interruzioni o disservizi nella fornitura di energia elettrica e gas e per incentivare le società

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas

Autorità per l energia elettrica e il gas Il Codice di condotta commerciale per la vendita di gas naturale Cosa riguarda Quando si applica Con la liberalizzazione del mercato del gas naturale, tutti i clienti del servizio gas hanno la possibilità

Dettagli

Guida alla lettura della bolletta del gas.

Guida alla lettura della bolletta del gas. L'AEEG (Autorità per l'energia elettrica e il gas), con deliberazione ARG/com 202/09, ha predisposto le nuove modalità di armonizzazione e trasparenza per i documenti di fatturazione del consumo di gas

Dettagli

PROCEDURA DI MESSA IN MORA E SOSPENSIONE DELLA FORNITURA:

PROCEDURA DI MESSA IN MORA E SOSPENSIONE DELLA FORNITURA: INFORMATIVA SU TEMPISTICHE E MODALITÀ DI COSTITUZIONE IN MORA SOSPENSIONE DELLA SOMMINISTRAZIONE IN CASO DI RITARDATO PAGAMENTO E INDENNIZZI AUTOMATICI PREVISTI IN CASO DI MANCATO RISPETTO DELLA DISCIPLINA

Dettagli

2013 0000 0000000001025647 107,00

2013 0000 0000000001025647 107,00 VIVIGAS S.p.A. Via Vittorio Emanuele II, 4/28 25030 Roncadelle (BS) Reg. Imprese di Brescia,C. Fiscale e P.IVA 13149000153 R.E.A. di Brescia n. 439186 Capitale Sociale 9.533.414,00 i.v. Soggetta ad attività

Dettagli

Testo coordinato con le integrazioni apportate dalla deliberazione 31 ottobre 2013, 473/2013/R/gas

Testo coordinato con le integrazioni apportate dalla deliberazione 31 ottobre 2013, 473/2013/R/gas Testo coordinato con le integrazioni apportate dalla deliberazione 31 ottobre 2013, 473/2013/R/gas Disposizioni per l assicurazione dei clienti finali contro i rischi derivanti dall uso del gas distribuito

Dettagli

La nuova bolletta Due Energie. Chiara, semplice e facile da consultare.

La nuova bolletta Due Energie. Chiara, semplice e facile da consultare. La nuova bolletta Due Energie. Chiara, semplice e facile da consultare. Nuova linea grafica, chiarezza nei contenuti e facilità di consultazione sono le caratteristiche principali della nuova bolletta

Dettagli

Bolletta sintetica. Descrizione. Elementi minimi obbligatori 1

Bolletta sintetica. Descrizione. Elementi minimi obbligatori 1 Pag. 1 di 5 Bolletta sintetica La bolletta sintetica è il documento di fatturazione, valido ai fini fiscali, che viene reso disponibile periodicamente al cliente finale e che riporta le informazioni relative

Dettagli

CONTRATTO PER VENDITA FUORI DAI LOCALI COMMERCIALI

CONTRATTO PER VENDITA FUORI DAI LOCALI COMMERCIALI CONTRATTO PER VENDITA FUORI DAI LOCALI COMMERCIALI CONTRATTO DI VENDITA DI BENI STIPULATO FUORI DEI LOCALI COMMERCIALI DELL IMPRESA. 1. CONTRAENTI: VENDITORE: DENOMINAZIONE... INDIRIZZO SEDE LEGALE: VIA...

Dettagli

LEGENDA pag. 1. Indirizzo di recapito. Ubicazione e caratteristiche della fornitura

LEGENDA pag. 1. Indirizzo di recapito. Ubicazione e caratteristiche della fornitura pag. 1 Indirizzo di recapito DATI FISCALI EMITTENTE. Qui sono indicati i dati fiscali della Società che ha il contratto con il cliente e che emette la relativa bolletta. INDIRIZZO DI RECAPITO. Qui sono

Dettagli

ELENCO PREZZI PER LE PRESTAZIONI ACCESSORIE AL SERVIZIO DI DISTRIBUZIONE DEL GAS

ELENCO PREZZI PER LE PRESTAZIONI ACCESSORIE AL SERVIZIO DI DISTRIBUZIONE DEL GAS ELENCO PREZZI PER LE PRESTAZIONI ACCESSORIE AL SERVIZIO DI DISTRIBUZIONE DEL GAS Finalità Nelle more dell emanazione da parte dell Autorità per l Energia Elettrica ed il Gas di provvedimenti per la determinazione

Dettagli

Motivo del reclamo (barrare la voce che interessa) Descrizione dell accaduto e motivo del reclamo

Motivo del reclamo (barrare la voce che interessa) Descrizione dell accaduto e motivo del reclamo Via Ammiraglio Gravina 2/e 90139 PALERMO Fax 091 7435463 Call Center: 800 773399 Modulo Reclami (da spedire, inoltrare presso i Punti Clienti o via Fax). E possibile anche effettuare telefonicamente il

Dettagli

BONUS GAS. Famiglie fino a 4 componenti

BONUS GAS. Famiglie fino a 4 componenti BONUS GAS Il Bonus Gas è uno strumento introdotto dal Governo con l obiettivo di sostenere le famiglie in condizione di disagio economico, garantendo loro un risparmio sulla spesa annua per energia elettrica.

Dettagli

Le confermeremo l avvenuta gestione tramite un contatto ai recapiti che ci indicherà nel modulo.

Le confermeremo l avvenuta gestione tramite un contatto ai recapiti che ci indicherà nel modulo. Gentile Cliente, con il presente documento, Lei ha la possibilità di diventare cliente Sorgenia, subentrando al contratto di fornitura in essere di un Nostro cliente, secondo le modalità previste dall

Dettagli

IL BONUS SULLE BOLLETTE DEL GAS: DALL 11 GENNAIO 2010 SI PUÒ INOLTRARE LA DOMANDA AL COMUNE

IL BONUS SULLE BOLLETTE DEL GAS: DALL 11 GENNAIO 2010 SI PUÒ INOLTRARE LA DOMANDA AL COMUNE IL BONUS SULLE BOLLETTE DEL GAS: DALL 11 GENNAIO 2010 SI PUÒ INOLTRARE LA DOMANDA AL COMUNE Dopo il bonus elettrico arriva il bonus gas, un aiuto riservato alle famiglie in difficoltà economica o numerose,

Dettagli

ALLEGATO B - GLOSSARIO PER LA BOLLETTA DELLA FORNITURA DI GAS NATURALE

ALLEGATO B - GLOSSARIO PER LA BOLLETTA DELLA FORNITURA DI GAS NATURALE GLOSSARIO DELLA BOLLETTA PER LA FORNITURA DI GAS NATURALE Bolletta sintetica La bolletta sintetica è il documento di fatturazione, valido ai fini fiscali, che viene reso disponibile periodicamente al cliente

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS DELIBERAZIONE 24 APRILE 2013 173/2013/R/COM MODIFICHE ALLE DISPOSIZIONI DELLA DELIBERAZIONE DELL AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS 67/2013/R/COM IN MATERIA DI COSTITUZIONE IN MORA L AUTORITÀ PER

Dettagli

Allegato 1 CAPITOLATO TECNICO

Allegato 1 CAPITOLATO TECNICO Allegato 1 CAPITOLATO TECNICO PROCEDURA APERTA Fornitura di gas e dei servizi connessi presso gli insediamenti della società Rete Ferroviaria Italiana S.p.A. (di seguito RFI S.p.A. ) Capitolato tecnico

Dettagli

Allegato 1 Disposizioni per l'assicurazione dei clienti finali civili del gas distribuito a mezzo di gasdotti locali e di reti di trasporto

Allegato 1 Disposizioni per l'assicurazione dei clienti finali civili del gas distribuito a mezzo di gasdotti locali e di reti di trasporto Allegato 1 Disposizioni per l'assicurazione dei clienti finali civili del gas distribuito a mezzo di gasdotti locali e di reti di trasporto Articolo 1 Definizioni 1.1 Ai fini del presente provvedimento

Dettagli

Standard di qualità commerciale della vendita. Reclami ed indennizzi automatici. Gestione del rapporto con lo Sportello per il Consumatore.

Standard di qualità commerciale della vendita. Reclami ed indennizzi automatici. Gestione del rapporto con lo Sportello per il Consumatore. Standard di qualità commerciale della vendita. Reclami ed indennizzi automatici. Gestione del rapporto con lo Sportello per il Consumatore. Presentazione 6 ottobre 2011, Roma Questo corso intende approfondire,

Dettagli

AVVISO PRESTITO PERSONALE PRINCIPALI NORME DI TRASPARENZA

AVVISO PRESTITO PERSONALE PRINCIPALI NORME DI TRASPARENZA AVVISO PRESTITO PERSONALE PRINCIPALI NORME DI TRASPARENZA L AVVISO RIGUARDA LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI DISCIPLINATA DAL D.LGS.385/1993 (TESTO UNICO BANCARIO T.U.B.) E DALLE ISTRUZIONI

Dettagli

SERVIZIO DI VENDITA GAS NATURALE COPIA PER IL CLIENTE

SERVIZIO DI VENDITA GAS NATURALE COPIA PER IL CLIENTE SERVIZIO DI VENDITA GAS NATURALE COPIA PER IL CLIENTE CONDIZIONI GENERALI DI FORNITURA Premesso che: - Autorità per l Energia Elettrica ed il Gas (AEEG) è l ente che regola, tramite proprie deliberazioni,

Dettagli

Voce presente in bolletta. Elementi minimi obbligatori. Descrizione

Voce presente in bolletta. Elementi minimi obbligatori. Descrizione GLOSSARIO DELLA BOLLETTA PER LA FORNITURA DI GAS NATURALE Bolletta sintetica La bolletta sintetica è il documento di fatturazione, valido ai fini fiscali, che viene reso disponibile periodicamente al cliente

Dettagli

APPLICAZIONE DEL SERVIZIO DI TUTELA

APPLICAZIONE DEL SERVIZIO DI TUTELA Approvazione del Testo integrato delle attività di vendita al dettaglio di gas naturale e gas diversi da gas naturale distribuiti a mezzo di reti urbane (TIVG) Delibera ARG/gas 64/09 1) APPLICAZIONE DEL

Dettagli

GLOSSARIO Gas Quadro sintetico Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale

GLOSSARIO Gas Quadro sintetico Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale GLOSSARIO Il Glossario è uno strumento rivolto ai clienti finali di energia elettrica (alimentati in Bassa tensione) e di gas (con consumi annui fino a 200.000 Smc) per rendere più comprensibili i termini

Dettagli

OFFERTA AMMAZZA LA BOLLETTA UTENZE DOMESTICHE Gas e Energia Elettrica verde

OFFERTA AMMAZZA LA BOLLETTA UTENZE DOMESTICHE Gas e Energia Elettrica verde OFFERTA AMMAZZA LA BOLLETTA UTENZE DOMESTICHE Gas e Energia Elettrica verde Valida per adesioni entro il 28/02/2016 REQUISITI PER LA FORNITURA DI GAS KILL THE BILL Domestico Dual è l offerta per i siti

Dettagli

Bolletta 2.0 Guida alla lettura delle voci di spesa per i clienti serviti in regime di tutela

Bolletta 2.0 Guida alla lettura delle voci di spesa per i clienti serviti in regime di tutela Guida alla lettura delle voci di spesa per i clienti serviti in regime di tutela Voce di spesa Descrizione del prezzo Componenti incluse Spesa per la materia gas naturale Spesa per il trasporto e la gestione

Dettagli

Argos Energia srl Via Chiara Varotari, 11 35030 Rubano (PD)

Argos Energia srl Via Chiara Varotari, 11 35030 Rubano (PD) DELIBERAZIONE 21 FEBBRAIO 2013 67/2013/R/COM - DISPOSIZIONI PER IL MERCATO DELLA VENDITA AL DETTAGLIO DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE IN MATERIA DI COSTITUZIONE IN MORA L AUTORITÀ PER L ENERGIA

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS DELIBERAZIONE 21 FEBBRAIO 2013 67/2013/R/COM DISPOSIZIONI PER IL MERCATO DELLA VENDITA AL DETTAGLIO DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE IN MATERIA DI COSTITUZIONE IN MORA L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA

Dettagli

VENDITA DI ELETTRODOMESTICI A DOMICILIO

VENDITA DI ELETTRODOMESTICI A DOMICILIO CONTRATTO TIPO di VENDITA DI ELETTRODOMESTICI A DOMICILIO 1 CONTRATTO DI VENDITA DI ELETTRODOMESTICI A DOMICILIO La Società...., con sede legale in, partita IVA. ed iscritta nel Registro delle Imprese

Dettagli

Gas Quadro sintetico Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale Dal 1 gennaio 2003, i clienti

Gas Quadro sintetico Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale Dal 1 gennaio 2003, i clienti Gas Quadro sintetico Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale Mercato libero Dal 1 gennaio 2003, i clienti possono liberamente scegliere da quale fornitore

Dettagli

Gentile Cliente, Il modulo allegato si divide in 4 parti:

Gentile Cliente, Il modulo allegato si divide in 4 parti: Gentile Cliente, compilando il presente documento diventerà cliente Sorgenia, subentrando al contratto di fornitura in essere di un nostro cliente, secondo le modalità previste dall Autorità per l energia

Dettagli

CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTO DI RETE COMUNE PER LA CONNESSIONE. l sig. o la società.,sede legale, persona del legale

CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTO DI RETE COMUNE PER LA CONNESSIONE. l sig. o la società.,sede legale, persona del legale CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTO DI RETE COMUNE PER LA CONNESSIONE Tra: l sig. o la società.,sede legale, persona del legale rappresentante pro-tempore, in proprio nonché quale procuratore di.,

Dettagli

UNIACQUE S.p.A. ALLEGATO A Capitolato Speciale di Appalto

UNIACQUE S.p.A. ALLEGATO A Capitolato Speciale di Appalto UNIACQUE S.p.A. BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA APPALTO PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA PER IL PERIODO 01.01.2013-31.12.2013 PER LE UTENZE DELLA SOCIETA UNIACQUE S.P.A. (ai sensi degli artt. 54

Dettagli

SERVIZIO DISTRIBUZIONE GAS METANO ELENCO PREZZI PRESTAZIONI ACCESSORIE IN VIGORE DAL 01 GENNAIO 2014

SERVIZIO DISTRIBUZIONE GAS METANO ELENCO PREZZI PRESTAZIONI ACCESSORIE IN VIGORE DAL 01 GENNAIO 2014 SERVIZIO DISTRIBUZIONE GAS METANO ELENCO PREZZI PRESTAZIONI ACCESSORIE IN VIGORE DAL 01 GENNAIO 2014 In riferimento al paragrafo 3.2 del Codice di Rete per la Distribuzione del Gas Naturale, redatto dall

Dettagli

ASPM SORESINA SERVIZI

ASPM SORESINA SERVIZI ELENCO PRESTAZIONI Il documento descrive le prestazioni tecniche eseguibili dal Distributore su specifica richiesta del Venditore. Le richieste devono essere formalizzate con la compilazione dell apposita

Dettagli

Allegato A TESTO INTEGRATO MOROSITÀ GAS (TIMG)

Allegato A TESTO INTEGRATO MOROSITÀ GAS (TIMG) TESTO INTEGRATO MOROSITÀ GAS (TIMG) 1 TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI... 4 Articolo 1 Definizioni... 4 Articolo 2 Ambito oggettivo... 6 TITOLO II REGOLAZIONE DEI SERVIZI DI VENDITA E DISTRIBUZIONE NEI CASI

Dettagli

Prestito Personale Private

Prestito Personale Private Modulo n.mefc06 Agg. n. 007 Data aggiornamento 25.02.2015 MODULO INFORMAZIONI PUBBLICITARIE Prestito Personale Private Prodotto venduto da UniCredit SpA tramite le Filiali contraddistinte UniCredit Private

Dettagli

MODULO INFORMAZIONI PUBBLICITARIE Prestito Personale Abitare Bank@Work

MODULO INFORMAZIONI PUBBLICITARIE Prestito Personale Abitare Bank@Work Modulo n. MEUCF221 Agg. n. 007 data aggiornamento 05.10.2015 MODULO INFORMAZIONI PUBBLICITARIE Prestito Personale Abitare Bank@Work Prodotto offerto da UniCredit S.p.A. tramite la rete di Promotori Finanziari,

Dettagli

TESTO INTEGRATO SULLA MOROSITA - DELIBERA ARG/gas 99/11 E SS.MM.II.

TESTO INTEGRATO SULLA MOROSITA - DELIBERA ARG/gas 99/11 E SS.MM.II. 1 TESTO INTEGRATO SULLA MOROSITA - DELIBERA ARG/gas 99/11 E SS.MM.II. 6 novembre 2012, Roma avv. Tiziana Sogari t.sogari@macchi-gangemi.com Deliberazione ARG/gas 99/11 di approvazione del Testo Integrato

Dettagli

L Istituto di Credito con sede in Via iscritto al Registro delle Imprese

L Istituto di Credito con sede in Via iscritto al Registro delle Imprese ALLEGATO 1 CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA tra L Associazione Pistoia Futura Laboratorio per la Programmazione Strategica della Provincia di Pistoia, con sede in Pistoia Piazza San

Dettagli

Bolletta 2.0 Guida alla lettura delle voci di spesa per i clienti serviti in regime di tutela

Bolletta 2.0 Guida alla lettura delle voci di spesa per i clienti serviti in regime di tutela Guida alla lettura delle voci di spesa per i clienti serviti in regime di tutela Voce di spesa Descrizione del prezzo Componenti incluse Spesa per la materia energia Spesa per il trasporto e la gestione

Dettagli

GLOSSARIO BOLLETTE GAS QUADRO SINTETICO

GLOSSARIO BOLLETTE GAS QUADRO SINTETICO GLOSSARIO BOLLETTE GAS Il Glossario è uno strumento rivolto ai clienti finali di gas (con consumi annui fino a 200.000 Smc) che intende rendere più comprensibili i termini utilizzati nelle bollette di

Dettagli

F.I.M.I.A.V. REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DELLE PRESTAZIONI

F.I.M.I.A.V. REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DELLE PRESTAZIONI F.I.M.I.A.V. REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DELLE PRESTAZIONI ART. 1 - LE PRESTAZIONI In base a quanto previsto dall art. 30 e dagli allegati 3 e 4 del CPL operai agricoli e florovivaisti della provincia

Dettagli

Residente in via/piazza n. Città Provincia DELEGO. Preventivo/fattura intestato a: C.F. Part. IVA tel: Indirizzo di spedizione:

Residente in via/piazza n. Città Provincia DELEGO. Preventivo/fattura intestato a: C.F. Part. IVA tel: Indirizzo di spedizione: Io sottoscritto1 Residente in via/piazza n Città Provincia C.I. n 2 DELEGO La società DUFERCO ENERGIA SPA ad effettuare la/e seguenti operazioni4: Preventivo nuovo impianto Colloca contatore con attivazione

Dettagli

REGOLAMENTO RECANTE DISPOSIZIONI A TUTELA DELL UTENZA IN MATERIA DI FORNITURA DI SERVIZI DI COMUNICAZIONE ELETTRONICA MEDIANTE CONTRATTI A DISTANZA

REGOLAMENTO RECANTE DISPOSIZIONI A TUTELA DELL UTENZA IN MATERIA DI FORNITURA DI SERVIZI DI COMUNICAZIONE ELETTRONICA MEDIANTE CONTRATTI A DISTANZA ALLEGATO A Alla delibera n. REGOLAMENTO RECANTE DISPOSIZIONI A TUTELA DELL UTENZA IN MATERIA DI FORNITURA DI SERVIZI DI COMUNICAZIONE ELETTRONICA MEDIANTE CONTRATTI A DISTANZA Art. 1 (Definizioni) 1. 1.

Dettagli

Prestito chirografario a privati a tasso fisso

Prestito chirografario a privati a tasso fisso Modulo n.mepp28 Agg. n. 001 Data aggiornamento 16.12.2013 MODULO INFORMAZIONI PUBBLICITARIE Prestito Chirografario Privati a Tasso Fisso LL.RR. DEL PIEMONTE DEL 7 OTTOBRE 2002 N. 23 AGEVOLAZIONI PER LA

Dettagli

COMUNE DI ADRANO REGOLAMENTO. del Servizio di ILLUMINAZIONE VOTIVA

COMUNE DI ADRANO REGOLAMENTO. del Servizio di ILLUMINAZIONE VOTIVA Pagina 1 di 5 COMUNE DI ADRANO Provincia di Catania REGOLAMENTO del Servizio di ILLUMINAZIONE VOTIVA Approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. 11 del 27/02/2010 Pagina 1 INDICE Pagina 2 di

Dettagli

MODULO INFORMAZIONI PUBBLICITARIE Prestito Finalizzato Auto e Moto

MODULO INFORMAZIONI PUBBLICITARIE Prestito Finalizzato Auto e Moto Modulo n. MEUCF101 Agg. n. 016 Data aggiornamento 22.02.2016 MODULO INFORMAZIONI PUBBLICITARIE Prestito Finalizzato Auto e Moto Prodotto offerto da UniCredit S.p.A. tramite la rete di Rivenditori di beni

Dettagli

Prestito Chirografario Privati. TASSO FISSO Convenzione SISKI

Prestito Chirografario Privati. TASSO FISSO Convenzione SISKI Modulo n.mepp23 Agg. n. 003 Data aggiornamento 01.08.2015 MODULO INFORMAZIONI PUBBLICITARIE Prestito Chirografario Privati TASSO FISSO Convenzione SISKI Il prestito chirografario è venduto da UniCredit

Dettagli

ELENCO PREZZI PER PRESTAZIONI NON COMPRESE NELLA TARIFFA DI DISTRIBUZIONE

ELENCO PREZZI PER PRESTAZIONI NON COMPRESE NELLA TARIFFA DI DISTRIBUZIONE Società uni personale Società soggetta a coordinamento e controllo da parte del Comune di Porto S. Giorgio SERVIZIO DI DISTRIBUZIONE GAS METANO ELENCO PREZZI PER PRESTAZIONI NON COMPRESE NELLA TARIFFA

Dettagli

AMBITO DI APPLICAZIONE

AMBITO DI APPLICAZIONE PROCEDURA OPERATIVA PER L ORGANIZZAZIONE DEL SERVIZIO ALTERNATIVO DI FORNITURA DI GAS TRAMITE CARRO BOMBOLAIO PRESSO I PUNTI DI RICONSEGNA ALLACCIATI ALLA RETE NETENERGY SERVICE SRL OGGETTO La presente

Dettagli

Condizioni generali di vendita Art. 1 Oggetto del contratto Art. 2 Ricevimento dell ordine Art. 3 Esecuzione del contratto e tempi di consegna

Condizioni generali di vendita Art. 1 Oggetto del contratto Art. 2 Ricevimento dell ordine Art. 3 Esecuzione del contratto e tempi di consegna Condizioni generali di vendita Art. 1 Oggetto del contratto Le presenti condizioni generali di vendita si applicano a tutti i contratti stipulati dalla società Ghibli Design srl (d ora innanzi Ghibli)

Dettagli

MODULO A_GAS _FORNITURE INDIVIDUALI_ ISTANZA PER L AMMISSIONE AL REGIME DI COMPENSAZIONE PER LA FORNITURA DI GAS NATURALE

MODULO A_GAS _FORNITURE INDIVIDUALI_ ISTANZA PER L AMMISSIONE AL REGIME DI COMPENSAZIONE PER LA FORNITURA DI GAS NATURALE MODULO A_GAS _FORNITURE INDIVIDUALI_ ISTANZA PER L AMMISSIONE AL REGIME DI COMPENSAZIONE PER LA FORNITURA DI GAS NATURALE (art. 3, comma 9 del decreto-legge n. 185/08, convertito con modificazioni in legge

Dettagli

REGOLAMENTO SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA CIMITERI CAPOLUOGO E FRAZIONE CORTEREGGIO

REGOLAMENTO SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA CIMITERI CAPOLUOGO E FRAZIONE CORTEREGGIO COMUNE DI SAN GIORGIO CANAVESE Provincia di Torino Tel. 0124-32.121 Fax. 0124-32.51.06 e-mail: municipio@comunesangiorgio.it REGOLAMENTO SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA CIMITERI CAPOLUOGO E FRAZIONE CORTEREGGIO

Dettagli

C O M U N E D I T O R R I T A D I S I E N A

C O M U N E D I T O R R I T A D I S I E N A C O M U N E D I T O R R I T A D I S I E N A Provincia di Siena REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA NEI CIMITERI COMUNALI Allegato alla D.C.C. n. 29 del 27/06/2005 1 INDICE ART.1 ART.2 ART.3

Dettagli

CONDIZIONI CONTRATTUALI

CONDIZIONI CONTRATTUALI CONDIZIONI CONTRATTUALI Contratto di capitalizzazione a premio unico e premi integrativi, con rivalutazione annuale del capitale assicurato (tariffa n 357) PARTE I - OGGETTO DEL CONTRATTO Articolo 1 -

Dettagli

ASPM SORESINA SERVIZI

ASPM SORESINA SERVIZI ELENCO PRESTAZIONI Il documento descrive le prestazioni tecniche eseguibili dal Distributore su specifica richiesta del Venditore. Le richieste devono essere formalizzate con la compilazione dell apposita

Dettagli

Guida alla lettura delle voci di spesa per i clienti serviti in regime di mercato libero con l offerta tariffa sicura

Guida alla lettura delle voci di spesa per i clienti serviti in regime di mercato libero con l offerta tariffa sicura Guida alla lettura delle voci di spesa per i clienti serviti in regime di mercato libero con l offerta tariffa sicura Voce di spesa Descrizione del prezzo Componenti incluse Tariffa di vendita (Offerta

Dettagli

NORME E CONDIZIONI OPZIONE PREMIUM

NORME E CONDIZIONI OPZIONE PREMIUM NORME E CONDIZIONI OPZIONE PREMIUM PREMESSA Telepass SpA offre ai propri Clienti che abbiano sottoscritto il contratto Telepass collegato ad un contratto Viacard di conto corrente (di seguito Telepass

Dettagli

MODULO INFORMAZIONI PUBBLICITARIE. Prestito Chirografario Privati TASSO FISSO

MODULO INFORMAZIONI PUBBLICITARIE. Prestito Chirografario Privati TASSO FISSO Modulo n.mepp26 Agg. n. 002 Data aggiornamento 05.02.2015 MODULO INFORMAZIONI PUBBLICITARIE Prestito Chirografario Privati TASSO FISSO Accordo 08 agosto 2012 fra Regione Emilia-Romagna sistema bancario

Dettagli

Codice di condotta commerciale di AEM Torino S.p.A. relativo alla fornitura di energia elettrica ai Clienti del mercato vincolato.

Codice di condotta commerciale di AEM Torino S.p.A. relativo alla fornitura di energia elettrica ai Clienti del mercato vincolato. Codice di condotta commerciale di AEM Torino S.p.A. relativo alla fornitura di energia elettrica ai Clienti del mercato vincolato. PREMESSA Con riferimento all art.4, contenuto nella Deliberazione n.204/99

Dettagli

GLOSSARIO BOLLETTA ENEL SERVIZIO ELETTRICO

GLOSSARIO BOLLETTA ENEL SERVIZIO ELETTRICO GLOSSARIO BOLLETTA ENEL SERVIZIO ELETTRICO INTRODUZIONE Il Glossario è uno strumento rivolto ai Clienti finali di energia elettrica (alimentati in Bassa tensione) per rendere più comprensibili i termini

Dettagli

Art. 2 - Condizioni per il deposito di prestito sociale presso la Cooperativa

Art. 2 - Condizioni per il deposito di prestito sociale presso la Cooperativa REGOLAMENTO DEI PRESTITI SOCIALI Art. 1 - Definizione dei prestiti sociali 1. I depositi in denaro effettuati da soci esclusivamente per il conseguimento dell oggetto sociale con obbligo di rimborso per

Dettagli

MODULO INFORMAZIONI PUBBLICITARIE Prestito Personale FONDO PER LO STUDIO

MODULO INFORMAZIONI PUBBLICITARIE Prestito Personale FONDO PER LO STUDIO Modulo n. MECL63 Agg. n. 005 Data aggiornamento 27.05.2016 MODULO INFORMAZIONI PUBBLICITARIE Prestito Personale FONDO PER LO STUDIO Il prestito personale Fondo per lo studio è venduto da UniCredit S.p.A.

Dettagli

con la presente chiediamo la voltura del contratto per la fornitura sotto specificata a partire dal 01/ /.

con la presente chiediamo la voltura del contratto per la fornitura sotto specificata a partire dal 01/ /. Spett. GALA S.p.A. Via Savoia, 43/47 00198 Roma Oggetto: RICHIESTA VOLTURA Egregi Signori, con la presente chiediamo la voltura del contratto per la fornitura sotto specificata a partire dal 01/ /. N.B.:

Dettagli

pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data 21 dicembre 2005

pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data 21 dicembre 2005 pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data 21 dicembre 2005 Delibera n. 277/05 INTEGRAZIONI E MODIFICHE DELLA DELIBERAZIONE DELL AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS 12 DICEMBRE 2003, N.

Dettagli

VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä

VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä CAPITOLATO D ONERI PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA A MEZZO BUONI PASTO AL PERSONALE DIPENDENTE DEL COMUNE DI MARIGLIANO ART. 1 OGGETTO Il presente

Dettagli

MODULO INFORMAZIONI PUBBLICITARIE CARTA MILES & MORE ORO

MODULO INFORMAZIONI PUBBLICITARIE CARTA MILES & MORE ORO Modulo n. MEUCF218 Agg. n. 004 Data aggiornamento 08.09.2015 MODULO INFORMAZIONI PUBBLICITARIE CARTA MILES & MORE ORO Prodotto offerto da UniCredit S.p.A. tramite la rete di Promotori Finanziari, Agenti

Dettagli

ELENCO PREZZI. Tutti i prezzi indicati devono considerarsi espressi in Euro, IVA esclusa.

ELENCO PREZZI. Tutti i prezzi indicati devono considerarsi espressi in Euro, IVA esclusa. ELENCO PREZZI In riferimento al paragrafo 3.2 del Codice di Rete per la Distribuzione del Gas Naturale, redatto dall Autorità per l Energia Elettrica e il Gas, il presente documento elenca le prestazioni

Dettagli

DIRETTIVA PER L ARMONIZZAZIONE E LA TRASPARENZA DEI DOCUMENTI DI FATTURAZIONE DEI CONSUMI DI ELETTRICITÀ E/O DI GAS DISTRIBUITO A MEZZO DI RETI URBANE

DIRETTIVA PER L ARMONIZZAZIONE E LA TRASPARENZA DEI DOCUMENTI DI FATTURAZIONE DEI CONSUMI DI ELETTRICITÀ E/O DI GAS DISTRIBUITO A MEZZO DI RETI URBANE DIRETTIVA PER L ARMONIZZAZIONE E LA TRASPARENZA DEI DOCUMENTI DI FATTURAZIONE DEI CONSUMI DI ELETTRICITÀ E/O DI GAS DISTRIBUITO A MEZZO DI RETI URBANE TITOLO I Definizioni e ambito di applicazione Articolo

Dettagli

DISPOSIZIONI DELL AUTORITA PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS IN TEMA DI STANDARD DI COMUNICAZIONE

DISPOSIZIONI DELL AUTORITA PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS IN TEMA DI STANDARD DI COMUNICAZIONE Allegato A Allegato A alla deliberazione 18 dicembre 2006, n. 294/06 così come modificata ed integrata con deliberazione 17 dicembre 2008 ARG/gas 185/08 DISPOSIZIONI DELL AUTORITA PER L ENERGIA ELETTRICA

Dettagli

CONSORZIO ASSINDUSTRIA ENERGIA TRENTO ASSOENERGIA

CONSORZIO ASSINDUSTRIA ENERGIA TRENTO ASSOENERGIA CONSORZIO ASSINDUSTRIA ENERGIA TRENTO ASSOENERGIA REGOLAMENTO CONSORTILE PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ENERGIA ELETTRICA Il funzionamento tecnico-amministrativo del Consorzio è retto, oltre che dalle disposizioni

Dettagli

Fattura di energia elettrica. Quadro normativo

Fattura di energia elettrica. Quadro normativo Workshop 1 Quadro normativo Con legge n. 481 del 14 novembre 1995 è stata istituita l Autorità per l Energia Elettrica e il Gas (www.autorita.energia.it) che ha il compito di tutelare gli interessi dei

Dettagli

2. Nella sezione Contatti trovi tutti i riferimenti per comunicare con noi, per ricevere informazioni e assistenza relative alle sue forniture. 4. In quest area trovi il totale da pagare, la data di scadenza

Dettagli

COD.PROMO. Proposta di Contratto per Clienti Domestici SOMMINISTRAZIONE DI GAS NATURALE E ENERGIA ELETTRICA DOCUMENTO D'IDENTITA' * / / FAC-SIMILE

COD.PROMO. Proposta di Contratto per Clienti Domestici SOMMINISTRAZIONE DI GAS NATURALE E ENERGIA ELETTRICA DOCUMENTO D'IDENTITA' * / / FAC-SIMILE CODICE CONVENZIONI CODICE INCARICATO COD.PROMO PER INFORMAZIONI E COMUNICAZIONI SUL CONTRATTO servizio clienti 800 900 700 fax 800 909 962 web eni.com Eni spa - mercato retail g&p, Casella Postale n.71

Dettagli

Condizioni Generali del Servizio TGCOM Traffic

Condizioni Generali del Servizio TGCOM Traffic Condizioni Generali del Servizio TGCOM Traffic Art. 1) Definizioni Ambito di applicazione delle Condizioni Generali 1.1 Si intende per: - Cliente: il soggetto intestatario del numero di telefono per il

Dettagli

schema di CONTRATTO DI LOCAZIONE IMMOBILE AD USO STUDIO MEDICO SABBIONARA, STUDIO MEDICO N. 2

schema di CONTRATTO DI LOCAZIONE IMMOBILE AD USO STUDIO MEDICO SABBIONARA, STUDIO MEDICO N. 2 COMUNE DI AVIO Provincia di Trento Rep. n. - Atti Privati soggetti a registrazione schema di CONTRATTO DI LOCAZIONE IMMOBILE AD USO STUDIO MEDICO SABBIONARA, STUDIO MEDICO N. 2 omissis Tutto ciò premesso

Dettagli

Servizi per l Autopubblicazione in formato digitale Condizioni e Termini per la Prestazione dei Servizi

Servizi per l Autopubblicazione in formato digitale Condizioni e Termini per la Prestazione dei Servizi Servizi per l Autopubblicazione in formato digitale Condizioni e Termini per la Prestazione dei Servizi Nel presente documento sono elencati i termini e le condizioni che disciplinano i rapporti tra 9am,

Dettagli

SERVIZIO DISTRIBUZIONE GAS METANO ELENCO PREZZI PRESTAZIONI ACCESSORIE

SERVIZIO DISTRIBUZIONE GAS METANO ELENCO PREZZI PRESTAZIONI ACCESSORIE SERVIZIO DISTRIBUZIONE GAS METANO ELENCO PREZZI PRESTAZIONI ACCESSORIE IN VIGORE DAL 01 SETTEMBRE 2011 In riferimento al paragrafo 3.2 del Codice di Rete per la Distribuzione del Gas Naturale, redatto

Dettagli

Capitolo 4 - LEASING. Sommario

Capitolo 4 - LEASING. Sommario Capitolo 4 - LEASING Sommario Sezione I Leasing mobiliare Definizione Art. 1 Scelta del fornitore 2 Forma del contratto 3 Ordinazione del bene 4 Consegna del bene 5 Legittimazione attiva dell utilizzatore

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DI UN SOGGETTO CUI AFFIDARE IL SEGUENTE SERVIZIO:

AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DI UN SOGGETTO CUI AFFIDARE IL SEGUENTE SERVIZIO: AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DI UN SOGGETTO CUI AFFIDARE IL SEGUENTE SERVIZIO: REALIZZAZIONE COLLEGAMENTI INTERNET FRA LE SEDI COMUNALI, FRA LE SEDI COMUNALI E SITI ESTERNI OVVERO FRA SITI ESTERNI

Dettagli

Roma, 19/09/2014 Protocollo 611042293906

Roma, 19/09/2014 Protocollo 611042293906 Da restituire al Centro di Verifica di riferimento RACCOMANDATA R h* à 61391728292-2 DIR. DEL GENIO MILITARE PER LA MARINA DI RAMPA L. DA VINCI 1 74100 TARANTO TA Roma, 19/09/2014 Protocollo 611042293906

Dettagli

IL MINISTRO DELLE ATTIVITA PRODUTTIVE

IL MINISTRO DELLE ATTIVITA PRODUTTIVE IL MINISTRO DELLE ATTIVITA PRODUTTIVE VISTO il decreto legislativo 23 maggio 2000, n.164, che all articolo 17, comma 1, stabilisce che, a decorrere dal 1 gennaio 2003, le imprese che intendono svolgere

Dettagli

Corso Conciliatori e Operatori di

Corso Conciliatori e Operatori di PROTOCOLLO CONCILIAZIONE ENI Corso Conciliatori e Operatori di Sportello La liberalizzazione del mercato energetico La tutela del consumatore A CURA DELLE ASSOCIAZIONI DEI CONSUMATORI 1/26 Struttura della

Dettagli

ELENCO PREZZI. Tutti i prezzi indicati devono considerarsi espressi in Euro, IVA esclusa.

ELENCO PREZZI. Tutti i prezzi indicati devono considerarsi espressi in Euro, IVA esclusa. ELENCO PREZZI In riferimento al paragrafo 3.2 del Codice di Rete per la Distribuzione del Gas Naturale, redatto dall Autorità per l Energia Elettrica e il Gas, il presente documento elenca le prestazioni

Dettagli

MODULO INFORMAZIONI PUBBLICITARIE CARTA DI CREDITO BANCA SARA

MODULO INFORMAZIONI PUBBLICITARIE CARTA DI CREDITO BANCA SARA Modulo n. MEUCF112 Agg. n. 002 Data aggiornamento 11.06.2011 MODULO INFORMAZIONI PUBBLICITARIE CARTA DI CREDITO BANCA SARA Prodotto offerto da UniCredit S.p.A tramite la rete di Promotori Finanziari, Mediatori

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA Premessa : ogni fornitura comprende esclusivamente la merce e i servizi indicati nel relativo ordine d acquisto, nel preventivo e/o nella lettera di conferma d ordine accettati

Dettagli

PRESTITO PERSONALE Il presente documento non è personalizzato ed ha la funzione di render note le condizioni dell offerta alla potenziale Clientela

PRESTITO PERSONALE Il presente documento non è personalizzato ed ha la funzione di render note le condizioni dell offerta alla potenziale Clientela PRESTITO PERSONALE Il presente documento non è personalizzato ed ha la funzione di render note le condizioni dell offerta alla potenziale Clientela 1. IDENTITA E CONTATTI DEL FINANZIATORE/INTERMEDIARIO

Dettagli

GUIDA ALLA LETTURA DELLA BOLLETTA DEL GAS NATURALE

GUIDA ALLA LETTURA DELLA BOLLETTA DEL GAS NATURALE 3 5 4 6 1 2 7 8 9 10 11 Pag. 1 di 9 12 13 14 15 16 18 19 Pag. 2 di 9 20 Pag. 3 di 9 21 Pag. 4 di 9 22 Pag. 5 di 9 RIEPILOGO DATI FATTURA 1 INTESTATARIO DELLA FORNITURA: sono i dati che identificano il

Dettagli

COMUNE DI ROBASSOMERO PROVINCIA DI TORINO REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A TITOLO DI PRESTITO D ONORE

COMUNE DI ROBASSOMERO PROVINCIA DI TORINO REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A TITOLO DI PRESTITO D ONORE COMUNE DI ROBASSOMERO PROVINCIA DI TORINO REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A TITOLO DI PRESTITO D ONORE Adottato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 40 del /29.11.2013 INDICE GENERALE

Dettagli

MODULO INFORMAZIONI PUBBLICITARIE Prestito Finalizzato

MODULO INFORMAZIONI PUBBLICITARIE Prestito Finalizzato Modulo n. MEUCF089 Agg. n. 004 Data aggiornamento 13.07.2012 MODULO INFORMAZIONI PUBBLICITARIE Prestito Finalizzato Prodotto offerto da UniCredit S.p.A. tramite la rete di Rivenditori di beni o servizi

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE DELLE LUCI VOTIVE

REGOLAMENTO COMUNALE DELLE LUCI VOTIVE ---- -- - - REGOLAMENTO COMUNALE DELLE LUCI VOTIVE (Appro~l(I con la dcllberft,10:1 COI1IIIi110 Comw1IIIe 1001J) 123 d~1 30 PUf\II'\ Slodaeo On.le AdrilU1a Poli-Bortone A.'~ét'I!iQre rag Ange\o Tondo J)lretto~

Dettagli

Regolamento per l'erogazione Errore. Il segnalibro non è definito. di contributi a titolo di prestito d'onore Errore. Il segnalibro non è definito.

Regolamento per l'erogazione Errore. Il segnalibro non è definito. di contributi a titolo di prestito d'onore Errore. Il segnalibro non è definito. Regolamento per l'erogazione Errore. Il segnalibro non è definito. di contributi a titolo di prestito d'onore Errore. Il segnalibro non è definito. APPROVATO CON DELIBERAZIONE COMUNALE N 46 DEL 11-05-2009

Dettagli

Delibera 167/10 Autorità per l'energia Elettrica e il Gas

Delibera 167/10 Autorità per l'energia Elettrica e il Gas Delibera 167/10 Autorità per l'energia Elettrica e il Gas Quadro sintetico Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale Mercato libero: è il mercato in cui

Dettagli

DELEGAZIONE DI PAGAMENTO

DELEGAZIONE DI PAGAMENTO Copia originale per UNICREDIT INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI DELEGAZIONE DI PAGAMENTO 1. identità e contatti del finanziatore/intermediario DEL CREDITO Finanziatore UniCredit S.p.A.

Dettagli

MODULO DI ADESIONE ALL ACCORDO DI PROGRAMMA E CONVENZIONE

MODULO DI ADESIONE ALL ACCORDO DI PROGRAMMA E CONVENZIONE ALLEGATO 1.A MODULO DI ADESIONE ALL ACCORDO DI PROGRAMMA E CONVENZIONE -------- Dati anagrafici Il sottoscritto. nato a il. residente in via.... n.. cap... del Comune di Prov..... nella qualità di... dell

Dettagli