Comunicazioni Obbligatorie. Dominio transitorio

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Comunicazioni Obbligatorie. Dominio transitorio"

Transcript

1 Comunicazioni Obbligatorie Sistema informatico CO Dominio transitorio Manuale Utente Centro per l Impiego Versione manuale 2.4

2 Indice 1. Indice 1. Indice Introduzione Obbligo di trasmissione informatica Registrazione dei soggetti obbligati ed abilitati Accesso al sistema Login Funzionalità dell interfaccia Legenda delle icone Ricerca Comunicazioni Visualizzazione CO di competenza Report giornaliero UNILAV (Unificato Lav) Datore di lavoro Lavoratore Lavoratore co-obbligato Tipo comunicazione Inizio rapporto di lavoro Proroga Trasformazione Cessazione Dati di invio Dati di invio errati o mancanti Ricerche Comunicazioni non protocollate Comunicazioni protocollate Annullamento Rettifica Cessazione Trasformazione Proroga Utenti Gestione: Ricerca utenti Gestione: Creazione nuovi utenti Creazione di un nuovo utente Credenziali di accesso al sistema Dati del datore di lavoro/oggetto abilitato Referente Stato della registrazione Delegati Ricerca di un delegato Creazione di un nuovo delegato Altro Home Manuale Logout

3 Introduzione 2. Introduzione L articolo 4-bis del D.Lgs. n. 181/2000, così come modificato dall art. 1, comma 1184 della L. 296/2006, prevede che i datori di lavoro pubblici e privati effettuino le comunicazioni di instaurazione, proroga, trasformazione e cessazione dei rapporti di lavoro, avvalendosi dei servizi informatici messi a disposizione dai servizi competenti. Viene, pertanto, istituito il Servizio informatico C.O., che si basa sulla interoperabilità dei sistemi locali realizzati dalle Regioni e dalle Province Autonome di Trento e Bolzano, secondo gli standard tecnologici definiti con il decreto previsto dal citato art. 1 comma 1184, della Legge Finanziaria Scopo del presente documento è quello di specificare le regole d uso del sistema, con riguardo ai singoli aspetti procedurali e tecnici. 2.1 Obbligo di trasmissione informatica La trasmissione dei dati avviene per via telematica, attraverso i servizi informatici messi a disposizione dai servizi competenti secondo le modalità stabilite da ciascuna Regione e Provincia Autonoma. Le Regioni e Province Autonome devono in ogni caso assicurare che i soggetti obbligati ed abilitati accedano ai servizi informatici da un unico punto di accesso in ciascuna regione e provincia autonoma. Il Ministero del lavoro e della previdenza sociale pubblica sul proprio sito l elenco ufficiale e l indirizzo dei servizi informatici. L obbligo di trasmissione telematica non si applica ai datori di lavoro domestico, i quali possono trasmettere i moduli anche con modalità diverse. In questo ultimo caso la comunicazione va indirizzata direttamente al servizio competente ove è ubicata la sede di lavoro, ovvero inviata al fax server messo a disposizione dal Ministero del lavoro e della previdenza sociale o dalle Regioni, che provvederanno ad inoltrarla al servizio competente. Nel caso di malfunzionamento di un servizio informatico regionale, ovvero del servizio informatico dell utente, la comunicazione può essere inviata in forma sintetica al servizio fax server messo a disposizione dal Ministero del lavoro e della previdenza sociale o dalle Regioni, fermo restando l obbligo di effettuare la comunicazione informatica nel primo giorno utile. 2.2 Registrazione dei soggetti obbligati ed abilitati I principali utenti del Servizio Informatico C.O. sono i soggetti obbligati e i soggetti abilitati identificati nelle Note Circolari del Ministero del lavoro e della Previdenza sociale n. 13/SEGR/ del e n. 13/SEGR/ del Soggetti obbligati: Datori di lavoro privati Enti pubblici economici Pubbliche amministrazioni Agenzie di somministrazione Soggetti abilitati: Datore di lavoro direttamente Committente lavoro autonomo Preponente contratto di agenzia Soggetto ospitante tirocinio Agenzia di somministrazione direttamente Consulenti del lavoro Avvocati e procuratori legali,dottori commercialisti,ragionieri e periti commerciali Servizi istituiti presso le Associazioni di categoria - 2 -

4 Accesso al sistema Associazioni datori di lavoro agricolo Agenzie per il lavoro Per usufruire dei servizi informatici, tali soggetti devono registrarsi ai fini del riconoscimento, con le modalità indicate da ciascuna Regione e Provincia Autonoma ove è ubicata la sede di lavoro. La registrazione è necessaria per poter adempiere agli obblighi di comunicazione. Il portale del Ministero del lavoro e della previdenza sociale contiene una sezione specifica nella quale sono pubblicati gli indirizzi dei servizi informatici di C.O., nonché ogni informazione utile sulle diverse modalità di accreditamento ai servizi medesimi. Le informazioni sulle modalità di accreditamento saranno rese note altresì dai servizi delle Regioni e Province Autonome. 3. Accesso al sistema 3.1 Login Per accedere al servizio è necessario effettuato l accesso al sito dopo avere selezionato il link: Vai alla Pagina di accesso,inserire: La Login identificativa. La Password per l accesso al sito, unica per ogni utente

5 Accesso al sistema Questi dati, forniti al momento della registrazione, permettono di diversificare le operazioni a seconda della categoria di appartenenza ed escludere eventuali violazioni e/o modifiche non permesse. Al primo accesso l utente dovrà modificare la password assegnatagli inserendo nell apposito form prima la vecchia password e poi la nuova. Una volta eseguita questa operazione l utente potrà accedere al menù principale composto dalle seguenti sezioni: - 4 -

6 Funzionalità dell interfaccia Comunicazioni: Visualizzazione CO di competenza Report Giornaliero UNILAV lavoro domestico: Assunzione Proroga Utenti: Trasformazione Cessazione Ricerche Gestione Delegati Altro: Home Manuale LogOut L operatore ha la possibilità di rimanere connesso al sistema per periodi di tempo molto lunghi, in modo da effettuare con agio le operazioni necessarie. Tuttavia, per aumentare la sicurezza, nel caso si dovesse protrarre un periodo di inattività del calcolatore (nessuna attività registrata, nessuna pressione sui tasti, nessun movimento del mouse), scadrà la sessione e sarà necessario reinserire la propria Login e Password. 4. Funzionalità dell interfaccia Il manuale dell applicazione, relativa alla trasmissione delle Comunicazioni obbligatorie, è riservato al profilo utente Centro per l impiego. L operatore Centro per l impiego ha il compito di accreditamento e gestione degli utenti. 4.1 Legenda delle icone La legenda di seguito riportata descrive le principali funzionalità delle icone presenti nell interfaccia del servizio. Fornisce un suggerimento per la compilazione del campo Permette di effettuare una ricerca Permette di procedere nella funzionalità Permette di inserire nuovi dati Permette la visualizzazione per la stampa - 5 -

7 Funzionalità dell interfaccia 4.2 Ricerca Per compilare i campi seguiti dalla icona memorizzati in archivio. è necessario selezionare il dato all interno di un elenco di valori Prendendo come esempio il caso della compilazione del campo Comune sede di lavoro*. E possibile procedere nel modo seguente: Indicare nell apposito campo almeno due caratteri della località (es: ro ) e premere sull'icona : Compariranno i comuni presenti in archivio che contengono la radice indicata. Da questo elenco potremo selezionare la voce che ci interessa (es: Roma ): La voce selezionata verrà copiata nel campo corrispondente: In alternativa la voce interessata può essere cercata direttamente attraverso il pulsante senza inserire nulla nel corrispondente campo.in questo caso il sistema visualizza un elenco dei comuni disposti in ordine alfabetico. NB: Non verranno riconosciuti i valori inseriti manualmente (non scrivere direttamente Roma )

8 Comunicazioni 5. Comunicazioni 5.1 Visualizzazione CO di competenza I Centri per l impiego possono accedere a tutte le comunicazioni dell XML Repository che coinvolgano: un lavoratore (eventualmente co-obbligato) domiciliato sul territorio provinciale di competenza del centro per l impiego. oppure una sede (di lavoro, di distacco, di trasferimento) situata sul territorio provinciale di competenza del centro per l impiego. Cliccando su Cerca si ottiene l elenco di comunicazioni di interesse. Per una ricerca di tipo avanzato è possibile inserire dei filtri di ricerca nella sezione +Ricerca avanzata. All interno di tale schermata è possibile impostare filtri di ricerca quali: Codice comunicazione: Inserire per intero il codice della comunicazione. Data inizio/data fine: Inserire una data inizio/fine per la effettuare la ricerca di comunicazioni inviate in un determinato periodo temporale. Modulo: Selezionare attraverso il menù a tendina il tipo di modulo. Azione: Selezionare dal menù a tendina il tipo di azione oggetto della comunicazione

9 Comunicazioni Comunicazione: selezionare dal menù a tendina il tipo di comunicazione (a seguito di urgenza, obbligatoria, ecc..). Ruolo: Selezionare dal menù a tendina il ruolo. CF azienda: Inserire il codice fiscale completo dell azienda. CF lavoratore: Inserire il codice fiscale completo del lavoratore. Svuota campi: Questo tasto permette di svuotare i campi presenti, per effettuare una nuova ricerca. Impostati i dati da filtrare premere il tasto Cerca per avviare la ricerca. Il risultato che si otterrà è un elenco contenente le comunicazioni rispondenti alle specifiche precedentemente indicate. Il tasto posto accanto ad ogni comunicazione consente di visualizzare la relativa ricevuta del protocollo. 5.2 Report giornaliero Da Protocollo-> report giornaliero è possibile ottenere il report dei protocolli inviati in un determinato giorno. Inserendo la data nel campo data il sistema restituisce un file in pdf che è possibile scaricare cliccando sull apposito link

10 UNILAV (Unificato Lav) 6. UNILAV (Unificato Lav) E il modulo mediante il quale è possibile adempiere all obbligo di comunicazione d assunzione di un lavoratore domestico, della proroga, trasformazione e cessazione dei relativi rapporti di lavoro. Il modulo consente la gestione delle comunicazioni inerenti: Instaurazione di rapporto di lavoro ; Proroga di rapporto di lavoro; Trasformazione di rapporto di lavoro; Trasferimento di un lavoratore Cessazione del rapporto di lavoro. Ogni modulo è suddiviso in 5 sezioni contenenti rispettivamente: 1. Sezione: datore di lavoro 2. Sezione lavoratore 3. Sezione lavoratore co-obbligato (Non Contemplato) 4. Sezione inizio rapporto di lavoro/trasformazione/proroga/cessazione 5. Sezione dati di invio Le sezioni: 1. Datore di lavoro 2. Lavoratore 3. Dati invio vengono sempre compilate, indipendentemente dal tipo di comunicazione obbligatoria

11 UNILAV (Unificato Lav) 6.1 Datore di lavoro In questa sezione vengono indicati i dati identificativi del datore di lavoro, (ossia del soggetto che assume), e del luogo di lavoro. Nel dettaglio: Dati del datore di lavoro: In questa sezione vanno riportati i dati identificativi del soggetto che deve comunicare la comunicazione obbligatoria. Codice fiscale: Inserire il codice fiscale del soggetto che instaura il rapporto di lavoro domestico. Denominazione datore di lavoro: Inserire gli estremi del datore di lavoro,( ovvero il cognome e il nome del soggetto che instaura il rapporto di lavoro domestico) Settore: Inserire il settore merceologico selezionando un codice dalla tabella ATECOFIN tramite il pulsante. Si ricorda che per i privati che comunicano un rapporto di lavoro domestico svolto da famiglie e convivenze il settore da indicare risulta essere: Attività di datore di lavoro per personale domestico svolto da famiglie e convivenze Dati della sede legale e dati della sede di lavoro: In entrambe le sezioni vanno inseriti i dati di localizzazione del luogo ove si svolge la prestazione di lavoro. Per la comunicazione di instaurazione, proroga, trasformazione e cessazione del rapporto di lavoro, i dati, si riferiscono alla sede di lavoro assegnata all atto della comunicazione. Comune sede legale: Inserire il comune in cui è localizzata la sede legale. CAP sede legale: Tale campo è compilato in automatico al momento dell inserimento del comune della sede legale. Indirizzo sede legale: Inserire l indirizzo della sede legale

12 UNILAV (Unificato Lav) Inserire almeno una delle seguenti informazioni: Telefono: Inserire il numero di telefono della sede legale. Indirizzo di posta elettronica: Inserire l indirizzo di posta elettronica della sede legale. Fax: Inserire il numero di fax della sede legale. NB: Si ricorda che per i privati che comunicano un rapporto di lavoro le informazioni relative alla sede di lavoro devono essere uguali a quelle riportate per la sede legale. 6.2 Lavoratore Questa sezione contiene le informazioni da inserire riguardanti i dati anagrafici del lavoratore domestico Nello specifico i dati da inserire sono: Codice fiscale: Inserire il codice fiscale del lavoratore anche nei casi in cui lo stesso viene rilasciato in via provvisoria. In questi ultimi casi esso è composto da 11 caratteri numerici Inserire le informazioni anagrafiche del lavoratore. I campi relativi al sesso e comune o stato estero di nascita vengono selezionati dalle tabelle di riferimento. Sesso: Inserire il sesso del lavoratore dall elenco selezionando la voce dal menu a tendina. Cognome: Inserire il cognome del lavoratore. Nome: Inserire il nome del lavoratore. Comune o in alternativa stato straniero di nascita: Inserire il comune o lo stato straniero di nascita del lavoratore utilizzando il pulsante. Cittadinanza: Indicare la cittadinanza del lavoratore utilizzando il tasto. N.B. I seguenti campi, da compilare obbligatoriamente, si visualizzano solamente per i lavoratori che hanno una cittadinanza extracomunitaria o neo comunitaria in regime transitorio

13 UNILAV (Unificato Lav) Tipo documento: Selezionare dal menù a tendina la tipologia di documento identificativi. La voce in rinnovo indica il possesso di un documento scaduto per il quale è stata avanzata richiesta di rinnovo non ancora evasa Numero documento: Inserire il numero del documento identificativo Motivo del permesso: Selezionare dal menù a tendina il motivo del permesso Scadenza del permesso: Indicare la data di scadenza del permesso, per facilitare l operazione è possibile usare il tasto. Si ricorda che per coloro che sono in attesa del documento di soggiorno è necessario indicare la voce In rinnovo Data di nascita: Inserire la data di nascita del lavoratore, per facilitare l operazione è possibile usare il tasto. Comune di domicilio: Inserire il comune di domicilio del lavoratore utilizzando il tasto, selezionando il comune in automatico verrà inserito il codice cui è associato. Tale campo identifica il servizio competente nel cui elenco anagrafico va inserito il lavoratore. CAP: Tale campo è compilato in automatico al momento dell inserimento del comune di domicilio. Indirizzo di domicilio: Inserire l indirizzo di domicilio del lavoratore. Livello di istruzione: Indicare il livello di istruzione utilizzando il pulsante. Qualora il titolo di studio non fosse disponibile, indicare NESSUN TITOLO DI STUDIO Lavoratore co-obbligato In questa sezione vengono indicati i dati identificativi del lavoratore coobbligato, si avverte però che la sezione Lavoratore coobbligato non va compilata compilare, in quanto non contemplata in caso lavoro domestico. 6.3 Tipo comunicazione Tale sezione si differenzia in base al tipo di comunicazione da effettuare. In particolare: In caso di assunzione, sarà necessaria la compilazione della sezione Inizio Rapporto di Lavoro. In caso di Proroga, viene dato accesso alla sezione Proroga. In caso di trasformazioni e trasferimento dei rapporti di lavoro, viene attivata la sezione Trasformazione. In caso di comunicazione di cessazione del rapporto di lavoro, viene abilitata la sezione Cessazione Inizio rapporto di lavoro Attraverso questa sezione è possibile compilare i dati riguardanti la tipologia e la durata del contratto che si vuole inviare

14 UNILAV (Unificato Lav) I dati sono i seguenti: Data inizio: Inserire la data di inizio del rapporto di lavoro, per facilitare l operazione è possibile usare il tasto. Data fine: Inserire la data di fine rapporto per i contratti diversi da quelli a tempo indeterminato. Per facilitare l operazione è possibile usare il tasto. Ente previdenziale: Inserire l Ente Previdenziale al quale vengono versati i contributi previdenziali a favore del lavoratore tramite il pulsante la comunicazione.. Il campo identifica l Ente Previdenziale a cui trasferire Codice ente previdenziale: Inserire il codice rilasciato dall Ente Previdenziale (esempio matricola INPS) indicato al campo precedente, ove esistente. PAT INAIL: Inserire la Posizione Assicurativa Territoriale. Relativamente all assunzione di Colf il codice da inserire risulta essere: Codice agevolazioni: Inserire il codice agevolazione selezionandolo dalla tabella agevolazioni, secondo la codifica INPS per il versamento agevolato dei contributi previdenziali utilizzando il tasto Socio lavoratore: Inserire sempre NO. Qualifica professionale ISTAT: Inserire la qualifica professionale selezionandola utilizzando il comando. Nel caso in cui la qualifica, non rispondesse alle mansioni svolte, indicare il profilo professionale che più si avvicina. Tipo orario: Inserire la tipologia di orario a cui il lavoratore sarà soggetto selezionando una voce dal menu a tendina. Ore settimanali medie: Inserire il numero di ore medio settimanale nel caso di rapporto di lavoro a tempo parziale, arrotondando gli eventuali decimali sempre per eccesso. Tipologia contrattuale: Selezionare dal menù a tendina la tipologia di contratto che regola il rapporto di lavoro tra: o Lavoro domestico a tempo determinato o Lavoro domestico a tempo indeterminato

15 UNILAV (Unificato Lav) Legge 68 data nulla osta/convenzione: Inserire la data del nulla osta di avviamento rilasciato dal servizio competente, ovvero la data della convenzione stipulata con il medesimo servizio, nel caso in cui l assunzione è computabile ai sensi della legge n 68 del 12 Marzo Legge 68 numero atto: Inserire il numero dell atto di cui al campo precedente. Contratto collettivo applicato: Inserire, utilizzando il tasto, il contratto collettivo applicato al rapporto di lavoro, selezionando dalla tabella CCNL. Si ricorda che per l assunzione di lavoratori domestici il Contratto Collettivo Nazionale da inserire risulta essere: Lavoro domestico recante il codice identificativo 208 Livello di inquadramento: Inserire il livello di inquadramento così come previsto dal sistema di classificazione professionale del CCNL applicato al rapporto di lavoro. Si ricorda che per l assunzione di lavoratori domestici il Contratto Collettivo Nazionale da inserire risulta essere: Lavoro domestico recante il codice identificativo 208 Retribuzione/compenso: Compilare solo per i rapporti di lavoro ai quali non si applica alcun CCNL. Inserire il compenso lordo annuo. Giornate lavorative previste: Da Inserire, per le sole comunicazioni riferite agli operai agricoli a tempo determinato, le giornate lavorative presunte. La comunicazione delle giornate effettive non è oggetto del modulo Unificato Lav. Tipo lavorazione: Compilazione non prevista per l assunzione di lavoratori domestici ma solamente per la lavorazione di tipo agricolo Proroga Questa sezione viene compilata solo se il rapporto di lavoro è a termine o comunque di durata temporanea, allorché lo stesso venga prorogato oltre il termine stabilito inizialmente, senza una trasformazione del rapporto stesso. I campi da compilare sono:

16 UNILAV (Unificato Lav) Data fine proroga: Inserire la data del nuovo termine del rapporto di lavoro a seguito della proroga, per facilitare l operazione è possibile usare il tasto. Data inizio rapporto: Inserire la data di inizio del rapporto di lavoro originario, per facilitare l operazione è possibile usare il tasto. Ente previdenziale: Inserire l Ente Previdenziale, al quale vengono versati i contributi previdenziali a favore del lavoratore tramite il pulsante la comunicazione.. Il campo identifica l Ente Previdenziale a cui trasferire Codice ente previdenziale: Inserire il codice rilasciato dall Ente Previdenziale (esempio matricola INPS) indicato al campo precedente, ove esistente. Tale codice coincide con quello rilasciato dall INPS alle Aziende agricole a seguito della Denuncia di Aziende (DA). PAT INAIL Inserire la Posizione Assicurativa Territoriale. Relativamente all assunzione di Colf il codice da inserire risulta essere: Codice agevolazioni: Inserire il codice agevolazione selezionandolo dalla tabella agevolazioni, secondo la codifica INPS per il versamento agevolato dei contributi previdenziali utilizzando il tasto Socio lavoratore: Inserire sempre NO. Qualifica professionale ISTAT: Inserire la qualifica professionale selezionandola utilizzando il comando. Nel caso in cui la qualifica, non rispondesse alle mansioni svolte, indicare il profilo professionale che più si avvicina. Tipo orario: Inserire la tipologia di orario a cui il lavoratore sarà soggetto selezionando una voce dal menu a tendina. Ore settimanali medie: Inserire il numero di ore medio settimanale nel caso di rapporto di lavoro a tempo parziale, arrotondando gli eventuali decimali sempre per eccesso. Tipologia contrattuale: Selezionare dal menù a tendina la tipologia di contratto che regola il rapporto di lavoro tra: o Lavoro domestico a tempo determinato o Lavoro domestico a tempo indeterminato Legge 68 data nulla osta/convenzione: Inserire la data del nulla osta di avviamento rilasciato dal servizio competente, ovvero la data della convenzione stipulata con il medesimo servizio, nel caso in cui l assunzione è computabile ai sensi della legge n 68 del 12 Marzo Legge 68 numero atto: Inserire il numero dell atto di cui al campo precedente. Contratto collettivo applicato: Inserire, utilizzando il tasto, il contratto collettivo applicato al rapporto di lavoro, selezionando dalla tabella CCNL. Si ricorda che per l assunzione di lavoratori domestici il Contratto Collettivo Nazionale da inserire risulta essere: Lavoro domestico recante il codice identificativo 208 Livello di inquadramento: Inserire il livello di inquadramento così come previsto dal sistema di classificazione professionale del CCNL applicato al rapporto di lavoro. Si ricorda che per l assunzione di lavoratori domestici il Contratto Collettivo Nazionale da inserire risulta essere: Lavoro domestico recante il codice identificativo 208 Retribuzione/compenso: Compilare solo per i rapporti di lavoro ai quali non si applica alcun CCNL. Inserire il compenso lordo annuo. Giornate lavorative previste: Inserire, per le sole comunicazioni riferite agli operai agricoli a tempo determinato, le giornate lavorative presunte. La comunicazione delle giornate effettive non è oggetto del modulo Unificato Lav. Tipo lavorazione: Compilazione non prevista per l assunzione di lavoratori domestici ma solamente per la lavorazione di tipo agricolo

17 UNILAV (Unificato Lav) Nel caso in cui tale tipo di comunicazione venga inoltrata a seguito di una comunicazione di UNILAV assunzione gia presente sul sistema, attraverso Gestione ->Ricerche-> ricerca comunicazione protocollata, tutti i campi, ad eccezione della data fine proroga, saranno precompilati con i dati relativi alla comunicazione di partenza Trasformazione Questa sezione viene compilata solamente nei casi di trasformazione del rapporto di lavoro e trasferimento della sede lavorativa. Nel caso in cui il rapporto di lavoro è oggetto di più tipologie di trasformazione (esempio trasformazione contestuale del rapporto di lavoro da tempo determinato parziale a tempo indeterminato pieno), il modulo deve essere compilato ed inviato per ogni singola tipologia di trasformazione. NB: Ad eccezione del campo data inizio tutti i campi si riferiscono al rapporto di lavoro dopo la sua trasformazione. I campi da compilare sono: Data trasformazione: Inserire la data in cui ha inizio il rapporto di lavoro trasformato, per facilitare l operazione è possibile usare il tasto. Codice trasformazione: Selezionare dal menù a tendina la tipologia della trasformazione. Nel dettaglio risulta possibile scegliere tra: o Trasformazione da tempo determinato a tempo indeterminato

18 UNILAV (Unificato Lav) o Trasformazione da tempo parziale a tempo pieno o Trasformazione da tempo pieno a tempo parziale o Trasferimento del lavoratore N.B. LE VARIAZIONI DI ORARIO DI LAVORO NON SONO SOGGETTE AD OBBLIGO DI COMUNICAZIONE Data inizio rapporto: Inserire la data in cui ha avuto inizio il rapporto di lavoro originario oggetto della trasformazione, per facilitare l operazione è possibile usare il tasto. Data fine rapporto: Inserire la data di fine rapporto del contratto trasformato, eccetto i casi in cui la trasformazione è a tempo indeterminato.per facilitare l operazione è possibile usare il tasto. Ente previdenziale: Inserire l Ente Previdenziale, al quale vengono versati i contributi previdenziali a favore del lavoratore tramite il pulsante la comunicazione.. Il campo identifica l Ente Previdenziale a cui trasferire Codice ente previdenziale: Inserire il codice rilasciato dall Ente Previdenziale (esempio matricola INPS) indicato al campo precedente, ove esistente. Tale codice coincide con quello rilasciato dall INPS alle Aziende agricole a seguito della Denuncia di Aziende (DA). PAT INAIL: Inserire la Posizione Assicurativa Territoriale. Relativamente all assunzione di Colf il codice da inserire risulta essere: Codice agevolazioni: Inserire il codice agevolazione selezionandolo dalla tabella agevolazioni, secondo la codifica INPS per il versamento agevolato dei contributi previdenziali utilizzando il tasto Socio lavoratore: Inserire sempre NO. Qualifica professionale ISTAT: Inserire la qualifica professionale selezionandola utilizzando il comando. Nel caso in cui la qualifica, non rispondesse alle mansioni svolte, indicare il profilo professionale che più si avvicina. Tipo orario: Inserire la tipologia di orario a cui il lavoratore sarà soggetto selezionando una voce dal menu a tendina. Ore settimanali medie: Inserire il numero di ore medio settimanale nel caso di rapporto di lavoro a tempo parziale, arrotondando gli eventuali decimali sempre per eccesso. Tipologia contrattuale: Selezionare dal menù a tendina la tipologia di contratto che regola il rapporto di lavoro tra: o Lavoro domestico a tempo determinato o Lavoro domestico a tempo indeterminato Legge 68 data nulla osta/convenzione: Inserire la data del nulla osta di avviamento rilasciato dal servizio competente, ovvero la data della convenzione stipulata con il medesimo servizio, nel caso in cui l assunzione è computabile ai sensi della legge n 68 del 12 Marzo Legge 68 numero atto: Inserire il numero dell atto di cui al campo precedente. Contratto collettivo applicato: Inserire, utilizzando il tasto, il contratto collettivo applicato al rapporto di lavoro, selezionando dalla tabella CCNL. Si ricorda che per l assunzione di lavoratori domestici il Contratto Collettivo Nazionale da inserire risulta essere: Lavoro domestico recante il codice identificativo 208 Livello di inquadramento: Inserire il livello di inquadramento così come previsto dal sistema di classificazione professionale del CCNL applicato al rapporto di lavoro. Si ricorda che per l assunzione di lavoratori domestici il Contratto Collettivo Nazionale da inserire risulta essere: Lavoro domestico recante il codice identificativo 208 Retribuzione/compenso: Compilare solo per i rapporti di lavoro ai quali non si applica alcun CCNL. Inserire il compenso lordo annuo

19 UNILAV (Unificato Lav) Giornate lavorative previste: Inserire, per le sole comunicazioni riferite agli operai agricoli a tempo determinato, le giornate lavorative presunte. La comunicazione delle giornate effettive non è oggetto del modulo Unificato Lav. Tipo lavorazione: Compilazione non prevista per l assunzione di lavoratori domestici ma solamente per la lavorazione di tipo agricolo Nel caso in cui tale tipo di comunicazione venga inoltrata a seguito di una comunicazione di UNILAV assunzione gia presente sul sistema, attraverso Gestione ->Ricerche-> ricerca comunicazione protocollata, tutti i campi, ad eccezione della data fine proroga, saranno precompilati con i dati relativi alla comunicazione di partenza Campi aggiuntivi per trasferimento del lavoratore Questi campi si riferiscono alla tipologia trasferimento del lavoratore, vale a dire allorché si verifica l assegnazione definitiva del lavoratore da una sede ad altra sede di lavoro dello stesso datore di lavoro. Comune sede di lavoro precedente: Inserire il Comune della sede di lavoro assegnata al lavoratore prima del trasferimento, selezionandolo dalla tabella comuni e stati esteri utilizzando il tasto per effettuare la ricerca all interno dell elenco. Indirizzo sede di lavoro precedente: Inserire l indirizzo della sede di lavoro indicata al campo precedente Campi aggiuntivi in caso di Distacco N.B. La sezione Campi aggiuntivi in caso di distacco risulta da non compilare Cessazione Questa sezione viene compilata per comunicare la cessazione di un rapporto di lavoro a tempo indeterminato. Viene altresì compilata per comunicare la cessazione di un rapporto di lavoro temporaneo, allorché la cessazione avviene in data antecedente a quella originariamente comunicata al momento dell instaurazione del rapporto di lavoro, o della sua proroga, o della sua trasformazione. Viene inoltre compilata in caso di cessazione di un rapporto di lavoro a tempo determinato in data successiva a quella originariamente comunicata nelle ipotesi di prosecuzione di fatto ovvero allorché la data effettiva di cessazione sia successiva a quella presunta comunicata originariamente. Analogamente, questa sezione viene compilata qualora intervengano sospensioni legali del rapporto che fanno slittare il termine finale precedentemente comunicato all atto dell assunzione (esempio malattia di lungo periodo). NB: Ad eccezione del campo data inizio e data fine rapporto tutti i campi si riferiscono al rapporto di lavoro al momento della cessazione

20 UNILAV (Unificato Lav) I campi da compilare sono: Data cessazione: Inserire la data in cui termina il rapporto di lavoro oggetto della comunicazione, per facilitare l operazione è possibile usare il tasto. Codice causa: Selezionare dal menù a tendina il motivo della cessazione. Data inizio rapporto: Inserire la data di inizio del rapporto di lavoro al momento dell instaurazione anche se lo stesso è stato successivamente prorogato o trasformato, per facilitare l operazione è possibile usare il tasto. Data fine rapporto: Inserire la data di fine rapporto comunicata al momento dell instaurazione, ovvero della proroga o trasformazione del rapporto di lavoro, per tutti i contratti diversi da quelli a tempo indeterminato. Nel caso di cessazione di un rapporto di lavoro a tempo indeterminato il campo non va compilato. Ente previdenziale: Inserire l Ente Previdenziale, al quale vengono versati i contributi previdenziali a favore del lavoratore tramite il pulsante la comunicazione.. Il campo identifica l Ente Previdenziale a cui trasferire Codice ente previdenziale: Inserire il codice rilasciato dall Ente Previdenziale (esempio matricola INPS) indicato al campo precedente, ove esistente. Tale codice coincide con quello rilasciato dall INPS alle Aziende agricole a seguito della Denuncia di Aziende (DA). PAT INAIL: Inserire la Posizione Assicurativa Territoriale. Relativamente all assunzione di Colf il codice da inserire risulta essere: Codice agevolazioni: Inserire il codice agevolazione selezionandolo dalla tabella agevolazioni, secondo la codifica INPS per il versamento agevolato dei contributi previdenziali utilizzando il tasto. Socio lavoratore: Inserire sempre NO. Qualifica professionale ISTAT: Inserire la qualifica professionale DOMESTICO selezionandola utilizzando il comando. Nel caso in cui la qualifica Domestico, non rispondesse alle mansioni svolte, indicare il profilo professionale che più si avvicina

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

Progetto SINTESI. Dominio Provinciale. Guida alla compilazione del form di Accreditamento. -Versione Giugno 2013-

Progetto SINTESI. Dominio Provinciale. Guida alla compilazione del form di Accreditamento. -Versione Giugno 2013- Progetto SINTESI Dominio Provinciale Guida alla compilazione del form di Accreditamento -Versione Giugno 2013- - 1 - Di seguito vengono riportate le indicazioni utili per la compilazione del form di accreditamento

Dettagli

Il programma è articolato in due parti.

Il programma è articolato in due parti. 1 Il programma è articolato in due parti. La prima parte: illustra il sistema per la gestione dell anagrafica delle persone fisiche, con particolare riferimento all inserimento a sistema di una persona

Dettagli

Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente

Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente CONTRATTO DI SOGGIORNO (Art. 5 bis del D.lvo n. 286/98 e successive modifiche)

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie [COB] Import massivo XML. ver. 1.0 del 14.05.2008 (ver. COB 3.13.01)

SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie [COB] Import massivo XML. ver. 1.0 del 14.05.2008 (ver. COB 3.13.01) SINTESI Comunicazioni Obbligatorie [COB] XML ver. 1.0 del 14.05.2008 (ver. COB 3.13.01) Questo documento è una guida alla importazione delle Comunicazioni Obbligatorie: funzionalità che consente di importare

Dettagli

Accesso all Area di Lavoro

Accesso all Area di Lavoro Accesso all Area di Lavoro Una volta che l Utente ha attivato le sue credenziali d accesso Username e Password può effettuare il login e quindi avere accesso alla propria Area di Lavoro. Gli apparirà la

Dettagli

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet Lavoro Occasionale Accessorio Internet 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo del documento... 3 1.2 Normativa... 3 1.3 Attori del Processo... 4 1.4 Accesso Internet... 5 1.4.1 Accesso Internet da Informazioni...

Dettagli

Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente

Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Allegato Mod. R CONTRATTO DI SOGGIORNO (Art. 5 bis del D.lvo n. 286/98 e successive modifiche)

Dettagli

nota Istat prot. 912/2014/P del 15/01/2014 Responsabile della toponomastica addetto alla toponomastica Responsabile del servizio

nota Istat prot. 912/2014/P del 15/01/2014 Responsabile della toponomastica addetto alla toponomastica Responsabile del servizio A B C delle attività iniziali per accedere alle funzioni di Gestione della toponomastica Come indicato nella nota Istat prot. 912/2014/P del 15/01/2014 per le attività legate alla gestione della toponomastica

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

PROCEDURA CAMBIO ANNO SCOLASTICO IN AREA ALUNNI

PROCEDURA CAMBIO ANNO SCOLASTICO IN AREA ALUNNI PROCEDURA CAMBIO ANNO SCOLASTICO IN AREA ALUNNI GENERAZIONE ARCHIVI Per generazione archivi si intende il riportare nel nuovo anno scolastico tutta una serie di informazioni necessarie a preparare il lavoro

Dettagli

Portale Unico dei Servizi NoiPA

Portale Unico dei Servizi NoiPA Portale Unico dei Servizi NoiPA Guida all accesso al portale e ai servizi self service Versione del 10/12/14 INDICE pag. 1 INTRODUZIONE... 3 2 MODALITÀ DI PRIMO ACCESSO... 3 2.1 LA CONVALIDA DELL INDIRIZZO

Dettagli

Guida alla compilazione

Guida alla compilazione Guida alla compilazione 1 Guida alla compilazione... 1 PARTE I REGISTRAZIONE ORGANIZZAZIONE... 5 LA PRIMA REGISTRAZIONE... 5 ACCESSO AREA RISERVATA (LOGIN)...11 ANAGRAFICA ORGANIZZAZIONE...12 ANAGRAFICA

Dettagli

BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti Erogatori di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio

BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti Erogatori di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio Aprile 2011 INDICE 1. ACCESSO ALLA PROCEDURA... 1 2. INSERIMENTO DATI...

Dettagli

Sistema per il monitoraggio della Spesa Sanitaria

Sistema per il monitoraggio della Spesa Sanitaria Sistema per il monitoraggio della Spesa Sanitaria Sistema per il monitoraggio della Spesa Sanitaria MANUALE D USO 1 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2.... 4 3. INVIO CERTIFICATO DI MALATTIA... 4 3.1 SELEZIONE...

Dettagli

Guida ai servizi online della Provincia di Milano

Guida ai servizi online della Provincia di Milano Guida ai servizi online della Provincia di Milano - 1 - Il servizio CPI On line consente a tutti gli iscritti ai Centri per l impiego della Provincia di Milano di visualizzare, modificare e stampare alcune

Dettagli

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Pagina 1 di 9 Indice generale 1 Accesso alla raccolta... 3 2 Il pannello di controllo della raccolta e attivazione delle maschere...

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line 09 aprile 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

Guida al portale produttori

Guida al portale produttori GUIDA AL PORTALE PRODUTTORI 1. SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 2. DEFINIZIONI... 3 3. GENERALITA... 4 3.1 CREAZIONE E STAMPA DOCUMENTI ALLEGATI... 5 3.2 INOLTRO AL DISTRIBUTORE... 7 4. REGISTRAZIONE AL PORTALE...

Dettagli

SCUOLANET UTENTE DOCENTE

SCUOLANET UTENTE DOCENTE 1 ACCESSO A SCUOLANET Si accede al servizio Scuolanet della scuola mediante l'indirizzo www.xxx.scuolanet.info (dove a xxx corrisponde al codice meccanografico della scuola). ISTRUZIONI PER IL PRIMO ACCESSO

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2011 Progetto Istanze On Line 21 febbraio 2011 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 PROGETTO ISTANZE ON LINE... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Guida all utilizzo del Portaltermico per i privati che installano un sistema di riscaldamento a biomassa

Guida all utilizzo del Portaltermico per i privati che installano un sistema di riscaldamento a biomassa Guida all utilizzo del Portaltermico per i privati che installano un sistema di riscaldamento a biomassa (intervento 2.B - art. 4, comma 2, lettera b) D.M. 28 dicembre 2012 Agosto 2013 AIEL Annalisa Paniz

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di supporto

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA PER CHI E PREDISPOSTA COSA OCCORRE PER VISUALIZZARLA QUANDO E ONLINE I DATI PRESENTI NELLA DICHIARAZIONE MODIFICA E PRESENTAZIONE I VANTAGGI DEL MODELLO PRECOMPILATO Direzione

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2013 Progetto Istanze On Line ESAMI DI STATO ACQUISIZIONE MODELLO ES-1 ON-LINE 18 Febbraio 2013 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 COMPILAZIONE DEL MODULO

Dettagli

Informazioni generali

Informazioni generali Modulo VA : Domanda di verifica della sussistenza di una quota per lavoro subordinato ai sensi degli artt. 14 comma 6 e 39 comma 9 del DPR. n. 394/99 e successive modifiche ed integrazioni Informazioni

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero

Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero 1 Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero sistema e sui servizi a disposizione sia in qualità

Dettagli

ECM Educazione Continua in Medicina Accreditamento Provider MANUALE UTENTE

ECM Educazione Continua in Medicina Accreditamento Provider MANUALE UTENTE ECM Educazione Continua in MANUALE UTENTE Ver. 3.0 Pagina 1 di 40 Sommario 1. Introduzione... 3 2. Informazioni relative al prodotto e al suo utilizzo... 3 2.1 Accesso al sistema... 3 3. Accreditamento

Dettagli

FAQ sul prestito locale, interbibliotecario (ILL) e intersistemico (ISS) in SOL

FAQ sul prestito locale, interbibliotecario (ILL) e intersistemico (ISS) in SOL FAQ sul prestito locale, interbibliotecario (ILL) e intersistemico (ISS) in SOL PRESTITO LOCALE 1. Dove posso trovare informazioni dettagliate sul prestito locale e sulla gestione dei lettori? 2. Come

Dettagli

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Il presente documento applica il Regolamento sulla gestione delle segnalazioni e dei reclami

Dettagli

Banche Dati del Portale della Trasparenza. Manuale del sistema di gestione. Versione 2.4

Banche Dati del Portale della Trasparenza. Manuale del sistema di gestione. Versione 2.4 Banche Dati del Portale della Trasparenza Manuale del sistema di gestione Versione 2.4 Sommario Introduzione e definizioni principali... 3 Albero dei contenuti del sistema Banche Dati Trasparenza... 3

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA Approvato il 3 agosto 2011 Indice Disposizioni generali Art. 1 Oggetto del Regolamento Art. 2 Requisiti, obbligatorietà e modalità di iscrizione Art. 3 Casi particolari di prosecuzione

Dettagli

Procedura Import tracciato ministeriale

Procedura Import tracciato ministeriale Progetto SINTESI Dominio Provinciale Modulo Applicativo:COB Procedura Import tracciato ministeriale 1 INDICE 1 INTRODUZIONE... 3 2 LETTURA DEL FILE... 4 3 IMPORT DEI FILE... 10 4 VERIFICA DELLE BOZZE E

Dettagli

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it COLF E BADANTI Lo sportello Colf e Badanti del Caf Cisl nasce per fornire alle famiglie tutta l assistenza necessaria per la gestione del rapporto di lavoro di colf, assistenti familiari, baby sitter,

Dettagli

Ministero del Lavoro e della Previdenza. Sociale

Ministero del Lavoro e della Previdenza. Sociale Partenza - Roma, 14/02/2007 Prot. 13 / SEGR / 0004746 Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale Oggetto: Adempimenti connessi alla instaurazione, trasformazione e cessazione dei rapporti di lavoro

Dettagli

JOBS ACT: DISPOSIZIONI LEGGE N. 78 DEL 16/05/2014 DI CONVERSIONE DEL D.L. N. 34 DEL 20/03/2014

JOBS ACT: DISPOSIZIONI LEGGE N. 78 DEL 16/05/2014 DI CONVERSIONE DEL D.L. N. 34 DEL 20/03/2014 Tipologia: LAVORO Protocollo: 2006614 Data: 26 maggio 2014 Oggetto: Jobs Act: disposizioni Legge n. 78 del 16/05/2014 di conversione del D.L. n. 34 del 20/03/2014 Allegati: No JOBS ACT: DISPOSIZIONI LEGGE

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

ALBO FORNITORI GTT - DOMANDA DI AMMISSIONE

ALBO FORNITORI GTT - DOMANDA DI AMMISSIONE Allegato 1 - Domanda di ammissione ALBO FORNITORI GTT - DOMANDA DI AMMISSIONE DICHIARAZIONE (da rendere da parte dei soggetti a ciò tenuti e accompagnata dalla copia di un documento di identità personale

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

GUIDA ALLA CORREZIONE EGLI ERRORI

GUIDA ALLA CORREZIONE EGLI ERRORI GUIDA ALLA CORREZIONE EGLI ERRORI Cosa è un Emens/Uniemens Errato e il Codice Errore Pag. 6 Consultazione del rendiconto Individuale Pag. 8 Eliminazione Emens Pag. 11 Eliminazione Uniemens Pag. 13 Elementi

Dettagli

Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali. Informazioni generali

Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali. Informazioni generali Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali Informazioni generali Il Ministero dell'interno, Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione, ha

Dettagli

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015)

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015) Procedura relativa alla gestione delle adesioni contrattuali e delle contribuzioni contrattuali a Prevedi ex art. 97 del CCNL edili-industria del 1 luglio 2014 e ex art. 92 del CCNL edili-artigianato del

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

TESTO AGGIORNATO DEL DECRETO-LEGGE 20 marzo 2014, n. 34

TESTO AGGIORNATO DEL DECRETO-LEGGE 20 marzo 2014, n. 34 Pagina 1 di 7 TESTO AGGIORNATO DEL DECRETO-LEGGE 20 marzo 2014, n. 34 Testo del decreto-legge 20 marzo 2014, n. 34 (in Gazzetta Ufficiale - serie generale - n. 66 del 20 marzo 2014), coordinato con la

Dettagli

RICEZIONE AUTOMATICA DEI CERTIFICATI DI MALATTIA 1.1. MALATTIE GESTIONE IMPORT AUTOMATICO 1.2. ATTIVAZIONE DELLA RICEZIONE DEL FILE CON L INPS

RICEZIONE AUTOMATICA DEI CERTIFICATI DI MALATTIA 1.1. MALATTIE GESTIONE IMPORT AUTOMATICO 1.2. ATTIVAZIONE DELLA RICEZIONE DEL FILE CON L INPS RICEZIONE AUTOMATICA DEI CERTIFICATI DI MALATTIA 1.1. MALATTIE GESTIONE IMPORT AUTOMATICO Abbiamo predisposto il programma di studio Web per la ricezione automatica dei certificati di malattia direttamente

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

INTERMITTENTI GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL FORM WEB

INTERMITTENTI GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL FORM WEB INTERMITTENTI GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL FORM WEB 1. Introduzione Attraverso la funzionalità Gestione chiamate intermittenti le aziende e i consulenti interessati potranno inviare il modulo di chiamata

Dettagli

MANUALE D USO G.ALI.LE.O GALILEO. Manuale d uso. Versione 1.1.0. [OFR] - Progetto GALILEO - Manuale d uso

MANUALE D USO G.ALI.LE.O GALILEO. Manuale d uso. Versione 1.1.0. [OFR] - Progetto GALILEO - Manuale d uso [OFR] - - G.ALI.LE.O Versione 1.1.0 MANUALE D USO pag. 1 di 85 [OFR] - - pag. 2 di 85 [OFR] - - Sommario 1 - Introduzione... 6 2 - Gestione ALbI digitale Ordini (G.ALI.LE.O.)... 7 2.1 - Schema di principio...

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE Guida d uso per la registrazione e l accesso Ver 3.0 del 22/11/2013 Pag. 1 di 16 Sommario 1. Registrazione sul portale GSE... 3 2. Accesso al Portale... 8 2.1 Accesso alle

Dettagli

Guida al sistema Bando GiovaniSì

Guida al sistema Bando GiovaniSì Guida al sistema Bando GiovaniSì 1di23 Sommario La pagina iniziale Richiesta account Accesso al sistema Richiesta nuova password Registrazione soggetto Accesso alla compilazione Compilazione progetto integrato

Dettagli

FAQ 2015 I) CHI DEVE INVIARE LA COMUNICAZIONE... 3

FAQ 2015 I) CHI DEVE INVIARE LA COMUNICAZIONE... 3 FAQ 2015 Flusso telematico dei modelli 730-4 D.M. 31 maggio 1999, n. 164 Comunicazione dei sostituti d imposta per la ricezione telematica, tramite l Agenzia delle entrate, dei dati dei 730-4 relativi

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente 1 Sommario 1 Introduzione... 3 1.1 Accesso al Self Care Web di Rete Unica... 4 2 Servizi Aziendali... 6 2.1 Centralino - Numero

Dettagli

Regolamento tecnico interno

Regolamento tecnico interno Regolamento tecnico interno CAPO I Strumenti informatici e ambito legale Articolo 1. (Strumenti) 1. Ai sensi dell articolo 2, comma 5 e dell articolo 6, comma 1, l associazione si dota di una piattaforma

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE

GUIDA ALLA COMPILAZIONE GUIDA ALLA COMPILAZIONE 1. L istanza di riconoscimento dei CFP, deve essere presentata esclusivamente al CNI mediante una compilazione online di apposito modulo disponibile sulla piattaforma della formazione

Dettagli

NUOVE REGOLE IN MATERIA DI STATO DI DISOCCUPAZIONE DAL 1 GENNAIO 2014

NUOVE REGOLE IN MATERIA DI STATO DI DISOCCUPAZIONE DAL 1 GENNAIO 2014 NUOVE REGOLE IN MATERIA DI STATO DI DISOCCUPAZIONE DAL 1 GENNAIO 2014 COME ACQUISIRE LO STATO DI DISOCCUPAZIONE Lo stato di disoccupazione si compone di un elemento oggettivo (lo stato di privo di lavoro),

Dettagli

Guida al programma 1

Guida al programma 1 Guida al programma 1 Vicenza, 08 gennaio 2006 MENU FILE FILE Cambia utente: da questa funzione è possibile effettuare la connessione al programma con un altro utente senza uscire dalla procedura. Uscita:

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2012 Progetto Istanze On Line MOBILITÀ IN ORGANICO DI DIRITTO PRESENTAZIONE DOMANDE PER LA SCUOLA SEC. DI I GRADO ON-LINE 13 Febbraio 2012 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI

Dettagli

REP_Guidawlg-SE-061113-TRIO

REP_Guidawlg-SE-061113-TRIO REP_Guidawlg-SE-061113-TRIO Istruzioni per l accesso e il completamento dei corsi TRIO per gli utenti di un Web Learning Group 06 novembre 2013 Servizio A TRIO Versione Destinatari: referenti e utenti

Dettagli

LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PROCEDURA CON VOUCHER TELEMATICO

LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PROCEDURA CON VOUCHER TELEMATICO Istituto Nazionale Previdenza Sociale Aggiornato al 05 novembre 2012 LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PROCEDURA CON VOUCHER TELEMATICO Registrazione committente Il committente si registra presso l

Dettagli

Il lavoro subordinato

Il lavoro subordinato Il lavoro subordinato Aggiornato a luglio 2012 1 CHE COS È? Il contratto di lavoro subordinato è un contratto con il quale un lavoratore si impegna a svolgere una determinata attività lavorativa alle dipendenze

Dettagli

MANUALE PER LO STUDENTE

MANUALE PER LO STUDENTE Università di Bologna Domanda di ammissione alla prova finale laurea MANUALE PER LO STUDENTE In caso di problemi informatici durante la compilazione della domanda on line, manda una mail a help.almawelcome@unibo.it

Dettagli

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014 Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE Versione 1.0 24 Giugno 2014 1 Indice Indice... 2 Indice delle figure... 3 Indice delle tabelle... 4 Obiettivi del documento...

Dettagli

Guida al primo accesso sul SIAN

Guida al primo accesso sul SIAN Guida al primo accesso sul SIAN Il presente documento illustra le modalità operative per il primo accesso al sian e l attivazione dell utenza per poter fruire dei servizi presenti nella parte privata del

Dettagli

JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE

JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE Lavoro Modena, 02 agosto 2014 JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE Legge n. 78 del 16 maggio 2014 di conversione, con modificazioni, del DL n. 34/2014 Ministero del Lavoro, Circolare n. 18

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

Domanda di congedo straordinario per assistere il coniuge disabile in situazione di gravità

Domanda di congedo straordinario per assistere il coniuge disabile in situazione di gravità Hand 6 - COD.SR64 coniuge disabile in situazione di gravità (art. 42 comma 5 T.U. sulla maternità e paternità - decreto legislativo n. 151/2001, come modificato dalla legge n. 350/2003) Per ottenere i

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di

Dettagli

Testo Unico dell apprendistato

Testo Unico dell apprendistato Testo Unico dell apprendistato Art. 1 Definizione 1. L apprendistato è un contratto di lavoro a tempo indeterminato finalizzato alla formazione e alla occupazione dei giovani. 2. Il contratto di apprendistato

Dettagli

GUIDA ALLA REGISTRAZIONE

GUIDA ALLA REGISTRAZIONE PIATTAFORMA PER LA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI GUIDA ALLA REGISTRAZIONE PER LE AMMINISTRAZIONI E GLI ENTI PUBBLICI Versione 1.1 del 06/12/2013 Sommario Premessa... 3 Passo 1 - Registrazione dell Amministrazione/Ente...

Dettagli

Protocollo Informatico Manuale Utente ver. 3.8.0

Protocollo Informatico Manuale Utente ver. 3.8.0 - 1 - - Protocollo Informatico Pubblica Amministrazione Protocollo Informatico Manuale Utente ver. 3.8.0 Manuale utente - 1 - Proteus PA - 2 - - Protocollo Informatico Pubblica Amministrazione Indice 1

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA CORRETTA REGISTRAZIONE AL SITO PER POTER ACCEDERE ALL'AREA PRIVATA E PER L INSERIMENTO DELLE ISCRIZIONI.

ISTRUZIONI PER LA CORRETTA REGISTRAZIONE AL SITO PER POTER ACCEDERE ALL'AREA PRIVATA E PER L INSERIMENTO DELLE ISCRIZIONI. ISTRUZIONI PER LA CORRETTA REGISTRAZIONE AL SITO PER POTER ACCEDERE ALL'AREA PRIVATA E PER L INSERIMENTO DELLE ISCRIZIONI. REGISTRAZIONE: Cliccare su Registrati La procedura di registrazione prevede tre

Dettagli

Figura 1 - Schermata principale di Login

Figura 1 - Schermata principale di Login MONITOR ON LINE Infracom Italia ha realizzato uno strumento a disposizione dei Clienti che permette a questi di avere sotto controllo in maniera semplice e veloce tutti i dati relativi alla spesa del traffico

Dettagli

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici SOMMARIO SERVIZI ALLE AZIENDE E AGLI ENTI PUBBLICI - accoglienza; - consulenza relativa alle comunicazioni obbligatorie; - servizio

Dettagli

Procedura per la Pre-registrazione, registrazione e l iscrizione delle imprese nell Albo Fornitori della Società Aeroporto Toscano G. Galilei S.p.A.

Procedura per la Pre-registrazione, registrazione e l iscrizione delle imprese nell Albo Fornitori della Società Aeroporto Toscano G. Galilei S.p.A. Procedura per la Pre-registrazione, registrazione e l iscrizione delle imprese nell Albo Fornitori della Società Aeroporto Toscano G. Galilei S.p.A. I passi necessari per completare la procedura sono:

Dettagli

L'applicazione RLI-Web deve essere utilizzata, in relazione ai seguenti adempimenti:

L'applicazione RLI-Web deve essere utilizzata, in relazione ai seguenti adempimenti: Benvenuto su RLI WEB L'applicazione RLI-Web deve essere utilizzata, in relazione ai seguenti adempimenti: richieste di registrazione dei contratti di locazione di beni immobili e affitto fondi rustici;

Dettagli

Differenze tra il trattamento di mobilità in deroga annualità 2012 e annualità 2013

Differenze tra il trattamento di mobilità in deroga annualità 2012 e annualità 2013 Vademecum per la gestione del trattamento di mobilità in deroga Annualità 2013 Istruzioni per la compilazione della domanda di mobilità in deroga e informazioni generali sul trattamento. Differenze tra

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto)

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO DI ISTITUZIONE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE Art. 1 - Area delle posizione organizzative 1. Nel rispetto dei criteri generali contenuti nelle disposizioni

Dettagli

ACQUISTI DI BENI E SERVIZI IN MEPA E CONSIP

ACQUISTI DI BENI E SERVIZI IN MEPA E CONSIP ACQUISTI DI BENI E SERVIZI IN MEPA E CONSIP Vista la Legge N 228 del 24/12/2012 (entrata in vigore il 01/01/2013) e la circolare n 18/2013 Prot. N. 11054, nell ottica di procedere in modo uniforme all

Dettagli

Specifiche tecniche per la trasmissione telematica della certificazione Unica 2015

Specifiche tecniche per la trasmissione telematica della certificazione Unica 2015 ALLEGATO A Specifiche tecniche per la trasmissione telematica della certificazione Unica 2015 per i redditi di lavoro dipendente/assimilati e di lavoro autonomo/provvigioni e diversi Specifiche tecniche

Dettagli

Manuale CIG Vers. 2012-09 IT

Manuale CIG Vers. 2012-09 IT Informationssystem für Öffentliche Verträge Manuale CIG Vers. 2012-09 IT AUTONOME PROVINZ BOZEN - SÜDTIROL PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO ADIGE PROVINZIA AUTONOMA DE BULSAN - SÜDTIROL Informationssystem

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI

GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI ESSE3 VERBALIZZAZIONE ONLINE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI URBINO CARLO BO SERVIZIO FRONT OFFICE GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI ESSE3 VERBALIZZAZIONE

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

ECM Educazione Continua in Medicina Accreditamento Provider Eventi definitivi MANUALE UTENTE

ECM Educazione Continua in Medicina Accreditamento Provider Eventi definitivi MANUALE UTENTE ECM Educazione Continua Eventi definitivi MANUALE UTENTE Ver. 3.0 Pagina 1 di 18 Sommario 1. Introduzione... 3 2. Informazioni relative al prodotto e al suo utilizzo... 3 2.1 Accesso al sistema... 3 3.

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI A N. 5 POSTI A TEMPO PIENO ED

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

OrizzonteScuola.it. riproduzione riservata

OrizzonteScuola.it. riproduzione riservata GUIDA ALLA NAVIGAZIONE SU ISTANZE ON LINE A) Credenziali d accesso - B) Dati personali - C) Codice personale - D) Telefono cellulare E) Posta Elettronica Certificata (PEC) - F) Indirizzo e-mail privato

Dettagli