أھلا وسھلا! ЛАСКАВО ПРОСИМО

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "أھلا وسھلا! ЛАСКАВО ПРОСИМО"

Transcript

1 I.I.S. MARELLI - DUDOVICH Via Livigno - Milano Tel.: Fax: ANNO X - N 1 Benvenuti أھلا وسھلا! ЛАСКАВО ПРОСИМО L appello di Mazzini La nazione è una parte dell umanità UNITA D ITALIA Dopo le campagne napoleoniche Anniversario dei 150 anni Il sogno dell Unità Inno Nazionale Italiano "Fratelli d'italia" COMMEMORAZIONE IL 23 settembre è stata la triste ricorrenza della immatura scomparsa del compianto Prof. Domenico Bologna. In sua memoria, la scuola ha dedicato l aula Magna. e breve biografia dell'autore Goffredo Mameli Educazione e Sicurezza Stradale L angolo dell Arte Inviateci i vostri disegni e saranno pubblicati sul nostro giornalino Potremo dirti di non LOGICA MENTE GIOCHI PER LA MENTE Ti consigliamo vivamente di provare a risolvere i giochi proposti, piuttosto che andare subito a leggere le relative soluzioni, perchè la vera soddisfazione sta proprio nel capire e risolvere gli enigmi da se!

2 P A G I N A 1 UNITA D ITALIA Dopo le campagne napoleoniche, spinte nazionali e nazionalistiche appoggiate dai Savoia, che videro in queste l'opportunità di allargare il proprio Regno di Sardegna, portarono ad una serie di guerre di indipendenza contro l'impero Austro-Ungarico, grazie anche all'appoggio esterno della Francia, della Prussia ed alla complicità della Gran Bretagna. Determinante in questo senso fu la presenza alla guida dell'esecutivo del Regno Sabaudo di Camillo Benso, conte di Cavour che seppe farsi portavoce della borghesia liberale del tempo e di un gran numero di intellettuali che auspicavano il riscatto politico, economico e sociale dell'italia dopo secoli di asservimento alle potenze straniere. Decisiva fu la seconda guerra di indipendenza italiana, che, con la spedizione dei Mille al sud e la conseguente discesa da nord dei Piemontesi, riuscì ad unificare sotto i Savoia gran parte della penisola(1860) ad esclusione del Veneto e della maggior parte del Friuli, che saranno annessi al Regno nel 1866, di Roma, entrata a far parte del Regno nel 1870, del Trentino-Alto Adige e Venezia Giulia che, insieme ad alcune terre irredente del Friuli, saranno incorporati solo dopo la vittoria nella guerra La proclamazione del Regno d'italia avvenne nel Con l'annessione di Roma al Regno d'italia (1870), si venne a determinare una profonda frattura tra Stato italiano e Chiesa, formalmente sanatasi con i Patti Lateranensi del La forma di governo proclamata fu quella di una monarchia costituzionale, con un parlamento eletto a suffragio limitato. A cura della redazione

3 P A G I N A 2 Anniversario dei 150 anni Il sogno dell Unità La storia ha molto da insegnarci Hanno interpretato questo sogno gli uomini di un epoca lontana, dotati di saggezza e lungimiranza. Lo hanno trasmesso a tante generazioni. Lo hanno vivere a comunità grandi e piccole rispettando le differenze. Lo hanno vissuto circoli letterari, ricreativi, politici, religiosi e sportivi. Una realtà lunga 150 anni che ha visto riunite nel tempo generazioni di contadini, operai, insegnanti, politici e letterari, realtà di un territorio che ha saputo esprimere i propri valori nell ambito sociale, politico e religioso. Ogni zona di una grande città ne è rimasta coinvolta perché in ogni zona c è sempre il germe ricreativo che nasce dal cuore della gente. Quest epoca ha visto tante figure accumunate dall amore verso il proprio paese. I circoli culturali sono stati lo scenario del redentissimo italiano che ha portato verso l unità. Le divisioni politiche e religiose hanno agitato da stimolo e non da contrasto. Sono nati i particolarismi territoriali senza creare divisioni. L unità è stata mantenuta. Costumi e realtà diverse si sono affacciati tra di loro per confrontarsi e per mantenere viva l immagine del Paese. L Italia dalle tante storie ha generato l unità d Italia, l Italia del Risorgimento, l Italia dei Padri della Patria, Cavour, Mazzini, Garibaldi e Vittorio Emanuele II. A questa unità ha contribuito anche la cultura. Eravamo nell epoca della Belle Epoque, quell epoca culturale che ha caratterizzato l Europa in quel periodo storico. È stata l epoca che ha visto il fiorire dei circoli e dei caffè letterali, crocevia di tutte le idee di quei tempi. Ne rimase contaminata felicemente anche l Italia. Luoghi di scrittura e di meditazione dove si riuniva gente di ogni derivazione, gente animata da uno spirito liberale pur nelle diverse ideologie. Quell epoca ha visto il sorgere e il morire di movimenti d avanguardia, il surrealismo, il cubismo, il dadaismo e il futurismo. Ha battezzato rivoluzione e fotografato l esistenza quotidiana di uomini comuni e illustri. È stata l epoca che ha visto il fiorire di cenacoli poetici, tribune ideologiche, utopie e mutazioni estetiche dove l audacia dello spirito ha sempre fatto premio sulla pigrizia umana. Quel mondo non esiste più. Esiste solo il silenzio con la sterilità delle idee, dei valori e dei sentimenti. Manca un pensiero libero, capace di volare nel tempo per rappresentare il futuro. Milano e la Lombardia fanno parte dell Unità d Italia. Il Museo del Risorgimento di Milano, nato nel 1885, è un vasto repertorio che testimonia la storia d Italia a partire dalla prima campagna in Italia del generale dell Armèe d Italie, Napoleone Bonaparte fino all ammissione di Roma al Regno d Italia nel Sempre vive sono le 5 giornate di Milano con il manto verde e argento e le insegne reali del Grande Corso, lo stendardo della Legione lombarda Cacciatori a cavallo, il primo Tricolore e una raccolta di armi. Ma è altrettanto viva per l Unità d Italia tutta la Lombardia con Magenta e l Ossario dei caduti, Palestro e il suo Ossario, Castiglione delle Siviere con il Museo internazionale della Croce Rossa, Solforino con la chiesa di San Pietro in Vincoli e il Museo del Risorgimento, San Martino della Battaglia con la Cappella-Ossario e la Torre merlata. Luoghi che fanno della Lombardia la regione dove si sono compiute le battaglie per l Unità d Italia. Le figure dei Padri della Patria primeggiano nella storia e nelle nostre mente accanto ai Presidenti della Repubblica passati e presenti, come Einaudi, Pertini e Napoletano, per essere continuità della luce che fa dell Italia unita un grande Paese. A cura Bacudo Bryan Manobanda Michael 2^MA

4 A NNO X N 1 Uscita scolastica al Lago Maggiore P AGINA 3

5 P A G I N A 4 CULTURA Giovanni Bachelet - corriere della sera LA RIFORMA GELMINI E FALLITA, ECCO DA DOVE RIPARTIRE Come vediamo dalla caotica apertura di questo anno scolastico, la fallimentare politica della Gelmini riguardo al personale, combinata a riduzioni dell offerta formativa ammantate del nome di riforma, ha precluso ogni prospettiva di pianificare, reclutamento e autentica riforma, schiacciando la scuola sull emergenza dei precari, dei continui accorpamenti, delle classi pollaio. Il Forum nazionale politiche dell Istruzione del Pd, negli ultimi 2 anni, ha cercato di non lasciarsi intrappolare da questo drammatico presente e guardare al futuro, in un comune sforzo di approfondimento e progettualità con esperti, associazioni professionali, sindacati, movimenti variamente collegati al mondo della scuola, partiti di opposizione. Attraverso gruppi di lavoro e riunioni plenarie abbiamo affrontato il tema di una seria valutazione dell intero sistema scolastico (luglio 2010) collocandola nel quadro di una futura riscossa della scuola (25-26 settembre 2010) basata su risorse, strutture, valutazioni di rango europeo; su interventi organici di contrasto alla dispersione ed educazione all interculturalità per i cittadini di domani, dalla primissima infanzia al cruciale passaggio delle medie e del primo biennio superiore; e, ultima solo in ordine di elencazione, sulla piena attuazione dell autonomia scolastica e del Titolo V della Costituzione, cui è stata dedicata un apposita sessione plenaria (15-16 gennaio 2011). Questo lavoro ha consentito al Pd di formulare le 10 proposte per scuola di domani approvate dall assemblea sindacale di Varese (Ottobre 2010), confluite nel piano nazionale per le riforme (Aprile 2011). Su queste basi il Pd ha affrontato con critiche puntuali e costruttive (oltre alle doverose proteste) sia l impianto generale delle cosiddette riforme, sia le iniziative propagandistiche messe in campo dal ministro in relazione a problemi reali, come la circolare del 30% del 2010 legata all alta concentrazione di studenti stranieri in una singola classe, o la raffica di conati valutativi del 2011, in cui punti deboli erano il sistematico del finanziamento dell Invalsi, la sua non terzietà rispetto al Ministero, l assenza di un progetto credibile e adeguatamente finanziato di valutazione e sostegno del sistema scolastico nel suo complesso. Il percorso del Forum ha avuto anche in merito di mettere in luce una mancanza altrettanto grave dei tagli e dalla politica del personale, e, insieme, una possibile via d uscita dallo strangolamento economico e organizzativo del duo Tremonti - Gelmini. La mancanza grave è che in 3 anni di governo nessun progresso c è stato né verso il completamento dell autonomia scolastica, né verso l attuazione del titolo V della costituzione: a fronte di chiacchiere e sparate federaliste è anzi corrisposto da parte del MIUR un diluvio di norme circolari centralistiche, che rendevano la vita impossibile a scuola e dirigenti virtuosi senza intaccare, dove ci sono, distorsioni e cattive abitudini. In tempi di ristrettezze economiche e difficoltà a quadrare i conti dello stato (tragicamente peggiorati negli ultimi 3 anni malgrado i tagli selvaggi alla scuola), una via d uscita per il rilancio della scuola potrebbe essere la rimessa in moto dell autonomia scolastica e del titolo V: restituendo alla scuola le risorse imprudentemente sottratte, si, ma non al ministero, bensì agli enti locali e alle scuole autonome. Attraverso un assennata applicazione del principio di sussidiarietà già oggi alcune regioni, province, comuni hanno, con gravi sacrifici, mantenuta un offerta formativa di qualità, mal grado i tremendi tagli. Qui non parliamo del buono scuola, che è servito ad abbattere il costo delle rette hai ricchi e non rientra nell orizzonte del Pd; parliamo invece di un governo locale capace di coinvolgere, sostenere e coordinare, dopo un rigoroso accreditamento, l offerta formativa di tutte le risorse scolastiche presenti sul territorio. In questo spirito del ripristino del modulo alle elementari o del piano nazionale informatica alle superiori potrebbe avvenire rifinanziando o responsabilizzando adeguatamente sia l autonomia scolastica sia gli enti locali, anziché emettendo un nuovo editto ministeriale che, stabilisca di nuovo con infinito dettaglio orari, programmi, curricula uguali per tutti, in barba a un europa che da anni parla di obbiettivi formativi e competenza di uscita. Questa ipotesi ha spinto il Forum ad un approfondimento, appena pubblicata sul sito dei Lep. A cura della classe 2^MA

6 P A G I N A 5 L appello di Mazzini per la globalizzazione dei diritti umani La nazione è una parte dell umanità Nel 1860, quando ormai l'unità nazionale si orienta verso la soluzione monarchica, Mazzini giudica impietosamente la nuova Italia alla stregua di un quadro senza cornice, di una casa senza mobilio. Ri fonde allora una serie di articoli, che ha iniziato a pubblicare sin dal 1841, in un volumetto destina to ad essere tradotto nelle lingue di tutti i continenti perché le sue pagine si ispirano agli ideali della democrazia universale, in cm il sentimento della patria si risolve in quello dell'umanità. Sente, infatti, l'esigenza di riepilogare il suo messag gio politico repubblicano e di indirizzarsi agli o- perai italiani in cui riconosce il solo elemento rivoluzionario capace di raccoglierlo e di portarlo avanti. A centocinquant'anni di distanza, quell'elemento rivoluzionario, da cui dovrebbe originare il cambiamento della società, è rappresentato dai giovani, che sono i deboli egli oppressi dell'italia di oggi, il proletariato del XXI secolo. La sistematica demolizione del Risorgimento nella memoria storica nazionale, e soprattutto la sua sostanziale liquidazione nei manuali scolastici, fanno sì che oggi l'opera mazziniana possa avere per loro il sapore dell'inedito e forse dell'esotico, a comincia re dal titolo, nulla potendosi immaginare di più lontano dall'attuale sensibilità dell'etica dei doveri. Ed invece è proprio in questa scelta originale, che distingue Mazzini da tutti gli altri pensatori del suo tempo, che risiede la possibilità di un riscatto dall'impoverimento spirituale e dalla dittatura dell'effimero. Oggi come allora, i doveri dell'uomo sono i veri protagonisti' del nuovo ordine di cose costruito sulla libertà e la giustizia, sulla responsabilità e sull'associazione. I diritti affermati dalla Rivoluzione francese avevano favorito soltanto il lusso di una minoranza, senza garantire il benessere del popolo, privo dei mezzi necessari ad esercitarli. TI dovere, invece, è un atto positivo in sé e per sé, implica il fare ed il giovare, non il semplice non fare e non nuocere. E l'estrinsecazione della legge morale, per cui si vive non per sé ma per gli altri, dal momento che la felicità consiste nel ren dere se stessi e gli altri migliori. È quindi la condizione per l'emancipazione degli emarginati e dei discriminati, perché l'uomo (ovvero la donna) viene prima del ricco o del potente. Mazzini delinea una vera e propria filosofia della vita in senso antimaterialista, in cui la Patria è l'umanità sono la sola alternativa all'egoismo de gli interessi individualistici oppure nazionalisti ci. La religione del dovere (<<Dio e Popolo») gli offre l'unica via d'uscita rispetto ad una visione politica dominata dalla forza bruta. Non si rasse gna a dover scegliere tra gli estremi dell'anarchia e della tirannide, a cui ritiene ineluttabilmente destinati a pervenire il liberalismo, da un lato, e il comunismo, dall'altro. La coscienza individuale e il consenso dell'umanità si ritrovano invece nella democrazia repubblicana che non sarebbe vera mente popolare se alla maggioranza numerica non si accompagnasse una credenza comune. TI voto, l'educazione, il lavoro sono i tre pilastri della nazione mazziniana, in cui è la libertà morale a fondare il diritto alla libertà politica. Ecco il programma politico di scottante attualità per i giovani: rifondare le basi della democrazia sulla coscienza di sé, sull'educazione, sulla fratellanza che trascende le classi e le nazioni. Non vi è spe ranza per il genere umano se non nel migliora mento universale, anche perché nessun popolo può vivere soltanto dei suoi prodotti. Mazzini invita perciò a desistere dal ricercare un vantaggio per la propria patria se comporta uno svantaggio per l'umanità: «In qualunque terra voi siate, do vunque un uomo combatte pel diritto, pel giusto, pel vero, ivi è un vostro fratello; dovunque un uo mo soffre, tormentato, dall' errore, dall'ingiustizia, dalla tirannide, ivi è un vostro fratello». Non saprei inlmaginare una più coraggiosa pe rorazione per i diritti u mani nell'età della globa lizzazione. «Esistere come nazione per associarsi all'umanità»: ecco l'obiettivo che Mazzini ripropo ne agli italiani che aspirano ad essere europei e, cittadini del mondo. Di MARIO DI NAPOLI Corriere della sera A cura di Eduard e Alessandro 1MB

7 P A G I N A 6 (Prosegue pagina 3) forse perché il disegno di legge che porta il nome dell attuate ministro dell Istituzione ha finito per offrire copertura ai tagli, ma il vero nemico sono i tagli all istruzione ed è molto importante che i giovani facciano finalmente che i giovani facciano finalmente sentire la loro voce. Certo, conta non solo la quantità, ma anche la qualità, della spesa per l istruzione, conta offrire strutture adeguate e premiare il merito. Ecco una proposta per il migliorare quantità e qualità: ripristiniamo lo stesso peso relativo della spesa per l istruzione di prima della crisi, prelevandolo da quel miliardo e più di <<fondi da ripartire>>, discrezionali, aggiuntivi previsti dalla Ragioneria per il Destiniamo queste risorse nell immediato a interventi per garantire edifici scolastici adeguati, in cui non si corra più dal rischio di essere travolti dal crollo di un soffitto e si possano tenere lezioni di materie scientifiche in laboratori adeguati. Si lavori, al contempo, per permettere di attribuire ogni risorsa restituita al fondo di finanziamento ordinario dell università sulla base di criteri di merito, oggettivamente misurati. Sarebbe una vera riforma perchè cambierebbe radicalmente le scelte di reclutamento degli atenei. A proposito: come si fa ad attribuire intenti riformatori a chi per due anni e mezzo non ha portato a termine l anagrafe dell edilizia scolastica e non ha neanche nominato i vertici dell Agenzia di Valutazione della Ricerca senza (Anvur)? Senza valutazione non ci può essere meritocrazia. A cura della classe prima OA Inviateci le vostre foto più curiose e divertenti, le migliori verranno inserite su queste pagine. L amicizia è una cosa straordinaria, non conosce limiti di razze. Writers - graffiti Il confine tra arte e vandalismo racchiude un'infinita gamma di sfumature difficili da distinguere e definire. La parola "graffito non rientra solo nel fastidioso e sterile contenitore di inciviltà in cui è stato collocato da una grande fetta,d'opinione pubblica, ma è un fenomeno variegato che comporta forme di aggregazione e scambi culturali assai preziosi. AFORISMI a cura della redazione 1 Amare è stare tutta la notte con un bambino malato o con un adulto molto in salute. [Forst] 2 Nelle donne ogni cosa è cuore anche la testa [Richter] 3- L amore ti fa fare cose pazze, io per esempio mi sono sposato. [Sorrel] 4- Tutto ciò che merita di essere fatto, merita di essere fatto bene. [Dormer] 5- A parte l uomo tutti gli animali sanno che lo scopo principale della vita è godersela. [Butler] 6- Non prendere la vita troppo sul serio, tanto non ne uscirà vivo. [ Hubbard] 7- Quando la fortuna bussa alla porta tu sei nella vasca da bagno. [Bloch] 8 Un sorriso può aggiungere un filo alla trama brevissima della vita. [Sterne]

8 P A G I N A 7 Patente a punti - Guidare in stato di ebbrezza ( 10 punti) - Guida in condizioni di alterazione fisica e psichica correlata a sostanze stupefacenti (10 punti). Educazione e Sicurezza Stradale Potremo dirti di non correre E DIFFICILE PERCEPIRE LA VELOCITA. ANDARE A SBATTERE A 50 KM/H E COME CA- DERE CON L AUTOMOBILE DAL TERZO PIANO DI UN PALAZZO... I cinque principi della sicurezza per le strade nei pressi delle scuole 1 principio: ridurre la velocità dei veicoli A. frenare Se un bambino attraversa improvvisamente la strada a 12 metri di distanza, se si viaggia a 30 Km/h si ha il tempo di reagire, di frenare e di arrestarsi, ma se la velocità è di 50 km/h si avrà solo il tempo di reagire, non il tempo di frenare, l'urto avverrà ancora a 50 km/h C. Le strade:si possono sistemare le strade in modo da indurre le auto a rallentare, con restringimenti della carreggiata, avanzamenti dei marciapiedi, isole di rifugio centrali, dossi rallentatori. Le segnalazioni fatte con i cartelli producono effetti solo sul bilancio della comunità. - Mancata osservanza allo STOP (6 punti) -Condurre un ciclomotore o un motoveicolo senza casco, con casco irregolare o non allacciato, o trasportare un passeggero senza casco (5 punti) B. L'urto:un investimento a 30 km/h o- rari è mortale nel 15% dei casi, mentre a 50 km/h è mortale nel 60% dei casi. D. La repressione:si deve sollecitare la presenza di agenti che siano attivi non solo sul passaggio pedonale della scuola, ma nel tratto stradale che precede la scuola. Essi devono intervenire per multare quanti non rallentano. - Circolare in autostrada o sulle strade e- xtraurbane principali sulle corsie di emergenza (10punti) Dal sito A cura della redazione

9 P A G I N A 8 SUDOKU Il BENVENUTO nelle diverse lingue in russo ДОБРО ПОЖАЛОВАТЬ In inglese Welcome! in ucraino ЛАСКАВО In Cinese (buxiè) In arabo: أھلا وسھلا! Ahlan wa sahlan! In spagnolo Bienvenidos In portoghese " Bemvindo" In Albania Mirë se vjen In Romania Fiţi bineveniţi! In Bangladesh s গতম In Moldavo Bun venit! Bine ai venit!

10 P A G I N A 9 Scuole superiori: E straniero uno studente su dieci. Gli immigrati scelgono l'istituto tecnico I presidi: servono risorse per i corsi di italiano Nelle scuole superiori più di uno studente su dieci è straniero. Negli ultimi cinque anni la quota dei ragazzi non italiani iscritti a licei e, soprattutto, istituti tecnici di Milano e provincia è passata dal 7,5% al 1'11,2, il numero degli iscritti alle paritarie invece non è cambiato, anzi è sceso da 2,6% a 2,5%. I dirigenti scolastici fanno i conti con i tagli e un numero sempre crescente di studenti da seguire con parti colare attenzione, servono do centi per fare lezione di italiano ai ragazzi arrivati da poco in Italia che devono comun que essere inseriti nelle classi dei coetanei. Un aiuto arriva con i fondi del progetto di in tegrazione degli studenti stranieri «Non uno di meno», promosso dalla Provincia e sostenuto con un finanziamento Fei dell'unione Europea e dal Ministero degli Interni: 340 mila euro per 46 scuole, ventotto in città. Vengono utilizza ti anche per la formazione dei docenti, per sportelli di consu lenza alle famiglie e per mediazione linguistica e culturale. ROMA - Qualche novità e tanti problemi. Nella maggior parte delle regioni italiane le scuole riaprono oggi. Dopo le tante riforme degli anni passati stavolta il suono della campanella non porterà una rivoluzione ma solo qualche aggiustamento. La nuova organizzazione delle superiore con il liceo musicale e lo scientifico senza il latino viene estesa anche al secondo anno,come previsto. ci sarà un esame in più, volontario, dopo la maturità per vincere delle borse di studio che consentiranno di frequente un università lontano da casa e saranno assegnate solo sulla base del merito, senza far differenza tra ricchi e poveri (almeno a guardare le dichiarazioni dei redditi delle famiglie di provenienza ). Vengono estesi anche alla maturità, informa sperimentale, i test invalsi quelli uguali per tutti e contestati l esame di tersa media che pure attende da anni una semplificazione, visto che ormai ha più prove della maturità. e restano uguali, purtroppo, anche i problemi che accompagnano da sempre la riapertura delle scuole e che negli ultime anni, dopo i tagli decisi nel 200-8, sono diventati sempre più evidenti: classe affollate, tempo pieno che non basta mai, insegnanti che mancano ( anche se quest anno c è stata la stabilizzazione record di persone), perché proprio adesso scatta la.terza «Gli stranieri sono in costante aumento e il problema è per quelli di prima alfabetizzazione che non Parlano la nostra lingua ma dobbiamo comunque metterli nella classe corrispondente all'età - spiega Silvia Ferrari, dirigente dell Istituto Tecnico Torricelli -. Con questi fondi riusciamo a garantire due ore di lezione la settimana per rinforzare l'ita liano ma servirebbero almeno due docenti dedicati per forni re trenta ore settimanali. E poi alle superiori sarebbe opportuno organizzare classi ponte o almeno un "periodo ponte"». Per la preside dell'itis Feltrinelli, Annamaria Indinimeo, il contributo del progetto della Provincia è prezioso ma insufficiente. << noi arrivano circa cinquèmila euro quindi neces sariamente integriamo con fondi della scuola. C'è bisogno di aiuto sulla lingua, dall'inizio dell'anno abbiamo già organizzato lezioni per 90 ore» 2^MA A cura dell alunno Tripiedi Corriere della sera del 2011 Istruzione Quiz Invalsi, sperimentazione anche per la Maturità. Il sondaggio :2 studenti su 3 insoddisfatti dei programmi. BORSE DI STUDIO E TEST, LA NUOVA SCUOLA tranche dei tagli previsti dalla prima finanziaria del governo Berlusconi. Già per oggi si annunciano le prime proteste. Davanti al ministero dell istruzione manifesterà l italia dei valori perché, dice Antonio Di Pietro, la <<Gelmini>> sta portando la scuola verso il baratro. Annunciano battaglia anche i ragazzi che con la rete, degli studenti medi, si raduneranno oggi all ingresso delle scuole che si danno appuntamento al 7 ottobre per una grande manifestazione di piazza. Alla vigilia del primo giorno, come sempre, fioccano pure i sondaggi: secondo comunicazione per bene a due studenti su tre la scuola non piace. Da Repubblica 2011 Scritto da Echevarria - Mantisi 2^A

11 P A G I N A 1 0 Tagli agli insegnanti e più alunni nel 2012 a cura di alunni della 1MA dal giornale Repubblica Roma diminuiranno gli insegnanti ma aumenteranno gli alunni nel prossimo anno scolastico. Ad anticiparlo, in un incontro con i sindacati, è stato il ministero dell istruzione, che ha illustrato come intende raggiungere gli obiettivi fissati dalla legge 133: riducendo gli organici di docenti e di 15mila ausiliari, tecnici e amministrativi. Tagli che saranno attuati anche attraverso l affollamento e tenendo conto che si prevede un incremento di circa alunni. Una notizia che arriva a ridosso della consegna delle pagelle del primo quadrimestre nelle oltre scuole italiane. Istituti e insegnati non sono gli unici a valutare, perché sotto esame c è anche la scuola, che ne esce con orecchie da somaro a causa del sovraffollamento delle classi, della mancanza di docenti e degli orari di lezione fantasiosi. Classi pollaio Affollamento quest anno ci sono 1556 classi in meno ma gli alunni sono 5106 in più. Il risultato? Classi-pollaio molto affollate. Sulla questione si è pronunciato anche il tar del Lazio, accogliendo una class action del CODACONS: per i giudici sono a rischio la salubrità e la sicurezza Insegnati Troppo pochi a causa dei tagli gli insegnati sono troppo pochi: si lamenta la mancanza di quelli di sostegno e l esiguità del corpo docente provoca un orariospezzatino. Per coprire, per e- sempio, le 30 di lezioni, scelte dal maggior numero di famiglie, ci sono dai due ai sei insegnanti Halloween Tempo pieno aumentano le classi a tempo pieno e di classi a tempo pieno e diminuiscono quelle normali. Pero le risorse dello stato coprono solo 27 ore : per arrivare alle 30 o 40, ricorrono agli scampoli di disponibilità dei docenti. Inoltre il costo delle mense in alcune città, tra cui Roma, è quasi raddoppiato. Halloween i san ancient Celtic festival; it is celebrated on October 31st. It is very popular with British and American children and with Italian young people. The word Halloween comes from Holy Evening. The symbols of this festival are: pumpkins, witches, owls, skeletons bats. On this day the children wear scary costumes and masks (witches, wizards, monsters, aliens, vampires) People make lanterns with pumpkins and candles and put the pumpkins on the window sills to frighten witches. In the evening children go from house to house with their lanterns and say trick or treat? people give them some fruit or sweets. Halloween is similar to El dia de los Muertos, an ancient Aztec Festival, it is very popular in South America, celebrated on November 2 nd, the tradition says that on this day the dead visit their living relatives, people decorate church altars with offerings of food and drink. The differences between the two festivals are the origins, the rites and the atmosphere: The Celts lived in Ireland and Scotland while The Aztecs lived in Mexico; Halloween creates atmosphere of horror and fear while El dia de los muertos creates atmospheres of happiness and enjoyment. The traditional colours are black and oranges for Halloween and red, yellow, blue and green for El Dia de los Muertos

12 P A G I N A 1 1 Il telecomando diventa una tastiera Abraha e Tassone 2^A Il telecomando di domani per la Tv di oggi. È questo lo slogan di Togle, il progetto del gruppo Carbon Design che trasforma un piccolo touchpad, elegante e sottile, in un controller universale, in grado di trasformarsi da telecomando canonico a tastiera qwerty, e da mouse per la navigazione Internet a joystick. Basta farci scivolare sopra la mano. Il suo scopo è facilitare l utilizzo dei moderni televisori, che offrono servizi web e giochi, difficili però da usare con telecomandi in commercio. Non è nota la data d inizio produzione in serie (www.carbondesign.com). L ipad diventa un videogioco da montare come un mobile Il primo aprile 2010 il sito americano ThinkGreek presentò in anteprima un accessorio di legno per trasformare l ipad in un piccolo cabinato da sala giochi anni 80. Era un pesce d aprile, ma diecimila lettere di protesta convinsero gli amministratori del sito a realizzare davvero il piccolo arcade con la Ipn Audio. Oggi icade è reperibile in rete a un costo accessibile: si monta in pochi minuti come un piccolo mobile Ikea, con il classico joystick dalla pallina rossa, otto pulsanti e persino la finta fessura illuminata per le monetine. Senza fili, si collega l ipad con tecnologia bluetooth. Per iniziare basta appoggiare l ipad nell incavo dedicao allo schermo e scaricare dall AppStore un videogioco, tra cui la notevole collezione dei vecchi successi di Atari. MASSIMO TRIULZI pro: design vintage contro: montato non è facilmente trasportabile. Morningstar portafogli ai raggi X Morningstar Italy, leader nell analisi e nella valutazione degli strumenti di investimento, compie dieci anni e presenta Morningstar.it Premium, il nuovo servizio lanciato in Europa per dare agli investitori più evoluti strumenti avanzati. Un insieme di meccanismi ondine, tra cui Instant X-Ray e asset allocator, che permettono di analizzare nel dettaglio le caratteristiche del portafoglio, compresa l esposizione ai mercati. Il servizio dà accesso alla ricerca indipendente su fondi. Etf ed azioni (queste ultime a partire da ottobre), realizzata dal team di oltre 200 analisti nel mondo. Dieci anni fa, nessuna società di gestione italiana comunicava i dati su tutti i titoli in portafoglio. Oggi, Morningstar ha una copertura del 97,3% per i fondi domestici e del 96,7% per quelli autorizzati alla vendita in Italia. Anche la frequenza di aggiornamento è aumentata: il 54% delle sgr italiane fornisce i dati ogni mese e solo il 20% con intervalli superiori al trimestre (per gli esteri, la media è quattro mesi). Il servizio è a pagamento e può essere sottoscritto sul sito (www.morningstar.it) con abbonamenti da un mese a tre anni. Se è vero che i mercati volatili piacciono ai trader, l autunno offre agli appassionati della negoziazione via internet diverse opportunità di ampliare e perfezionare le proprie conoscenze. A proporre una serie di corsi gratuiti riservati al trading ondine è Banca Sella (www.sella.it) con appuntamenti a Udine, Torino, Napoli, Roma e Milano. La banca biellese, titolare di una piattaforma di trading tra le più usate, organizza quattro corsi che si rivolgono sia ai principianti sia ai più esperti. Chi vuole iscriversi trova tutti i dettagli sullo spazio web di Banca Sella, ciccando la finestra del trading ondine. Autunno educational anche da Banca Fineco (www.fineco.it) che propone corsi base ed evoluti anche attraverso il sistema webinary che permette allo studente di collegarsi direttamente al computer del docente e di intervenire via cha. All indirizzo https://welcome.fineco.it/ bancaonline/corsi-ed-eventi si trova l elenco delle sessioni. In alcuni casi è richiesto un contributo di 50 euro.

13 P A G I N A 1 2 L angolo dell Arte "Si usa uno specchio di vetro per guardare il viso e si usano le opere d'arte per guardare la propria a- nima" George Bernard J. Molina COSE UTILI Unità di misura

14 P A G I N A 1 3 Rubrica giochi ELEMENTI CHIMICI Litio Calcio Platino Sodio Tantalio Tecnezio Potassio Rutenio Renio Ittrio Iridio Piombo Tel.: LOGICA MENTE - Due orologi Lo zio in salotto ha due orologi. Un orologio perde 1 minuto all'ora, mentre l'altro guadagna L A H H A P L A T I N U I N E T U R Fax: I I A S D I R S T R O N T I B O U Y minuti all'ora. Mi chiedo: quando differiranno T A T U T O Z X U B U O N I J T S O I U M I N M P L A T I N O J E E R A tra loro di 2 ore? I S E N O B T A N T A I Redazione L N O C A N S A S W Q O T U H K L H I J C N N I R D E J A T U E T A O O C A A E I O La lumaca H F G O R E U Q T A I T L I L T B I Una lumaca, che di giorno D I S A L K S N S O D I O C E N N cerca di raggiungere la O R D E R T A A S A T U U O I C O B sommità di un palo di 12 I I G P O T A S S I O I I M D N I U metri, sale ogni giorno N D O V M O I P I P O S C U F E D D di 3 metri, ma ogni notte O I M I T N A S J U E N H M I Z D M mentre dorme scivola di 2 M O K I N O S C U N K K I O K I I I metri. I O C C L A C A C H A D O I I O R L Quanto tempo impiegherà T C E B H K I T C A L C I O V N I A per raggiungere la cima N E S E C I J E H G D U B N I I E P del palo? A S U B O I R T T I U O I R T I O R Trovare la uscita del labirinto la entrata e dalla parte sinistra 7 fiammiferi Disponiamo 7 fiammiferi sul tavolo, come in figura: SULOZIONI: DUE OROLOGI: dopo 40 ore! LA LUMACA: 10 giorni (e 9 notti)! Spostando 2 dei 7 fiammiferi si possono ottenere una identità o un'uguaglianza.

15 P A G I N A 1 4 Inno Nazionale Italiano Fratelli d'italia, L'Italia s'é desta, Dell'elmo di Scipio S'è cinta la testa. Dov'è la vittoria? Le porga la chioma, Che schiava di Roma Iddio la creó. Stringiamoci a coorte, siam pronti alla morte. Siam pronti alla morte, l'italia chiamó. Noi fummo da secoli Calpesti, derisi, Perché non siam popolo, Perché siam divisi. Raccolgaci un'unica Bandiera, una speme Di fonderci insieme Già l'ora suonò. Stringiamoci a coorte, siam pronti alla morte. Siam pronti alla morte, l'italia chiamó. Uniamoci, amiamoci; L'unione e l'amore Rivelano ai popoli Le vie del Signore. Giuriamo far libero Il suolo natio: Uniti per Dio, Chi vincer ci può? Stringiamoci a coorte, siam pronti alla morte. Siam pronti alla morte, l'italia chiamó. Dall'Alpe a Sicilia, Dovunque è Legnano; Ogn'uom di Ferruccio Ha il core e la mano; I bimbi d'italia Si chiaman Balilla; Il suon d'ogni squilla I Vespri suonò. Stringiamoci a coorte, siam pronti alla morte. Siam pronti alla morte, l'italia chiamó. Son giunchi che piegano Le spade vendute; Già l'aquila d'austria Le penne ha perdute. Il sangue d'italia E il sangue Polacco Bevé col Cosacco, Ma il cor le bruciò Stringiamoci a coorte, siam pronti alla morte. Siam pronti alla morte, l'italia chiamó. Breve storia dell'inno di Mameli L'Inno di Mameli, scritto nel 1847 dal poeta e patriota Goffredo Mameli (Genova Roma 1849) e messo in musica 2 mesi dopo da Michele Novaro (Genova 1822-ivi 18-85), accompagnò le iniziative unitarie italiane a partire dai moti del 1848, ai quali partecipò lo stesso Mameli. Il fervore patriottico che lo contraddistingue lo rese l'inno più amato del Risorgimento italiano, tanto che il primo biografo di Cavour e Vittorio Emanuele II, Giuseppe Massari, lo definì il vero e proprio Inno Nazionale; Giuseppe Verdi doveva evidentemente essere della stessa opinione quando lo inserì, a rappresentanza dell'italia, nell'inno delle Nazioni da lui composto in occasione dell'esposizione Universale di Londra del Il 12 ottobre 1946 l'inno di Mameli, soppiantando la Marcia Reale, divenne l'inno Nazionale della Repubblica Italiana. A cura della redazione Dal sito

16 P A G I N A 1 5 LA COSTITUZIONE ITALIANA Art. 2. La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell'uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede l'adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale. مادة رقم 2 الجمھوریھ تعترف و تضمن حقوق الا نسان المحوظھ, إن كان للفرد او للمجموعات الا جتماعیھ حیث یمارس كیانھ, ویطلب إحترام الواجبات السیاسیھ, الا قتطادیھ و الا جتماعیھ. Art. 2 The Republic recognizes and guarantees the inviolable rights of man, as an individual and in social groups where human personality, and requires the fulfillment of the mandatory duties of political solidarity, economic and social development. Art. 2 La República reconoce y garantiza los derechos inviolables del hombre, como individuo y en los grupos sociales donde la personalidad humana, y exige el cumplimiento de los deberes obligatorios de solidaridad política, desarrollo económico y social. La redazione Referente il prof. Hajj Ali,. Gli alunni sono: Tripiedi, Abraha, Antony, Birago, Chen, Simoni Ringraziamo tutti gli altri collaboratori che hanno partecipato e invitiamo calorosamente chiunque voglia far parte della redazione Versus, o voglia inviarci materiale, a rivolgersi ai professori sopra indicati.

IL RISORGIMENTO LE SOCIETÀ SEGRETE

IL RISORGIMENTO LE SOCIETÀ SEGRETE IL RISORGIMENTO LE SOCIETÀ SEGRETE Gli Italiani vogliono essere indipendenti. Gli Italiani cercano di liberarsi dagli austriaci e dagli amici degli austriaci. Questo periodo si chiama RISORGIMENTO. Gli

Dettagli

Il Risorgimento. Com era l Italia dopo il Congresso di Vienna, ossia prima del Risorgimento?

Il Risorgimento. Com era l Italia dopo il Congresso di Vienna, ossia prima del Risorgimento? Il Risorgimento Risorgimento (una definizione semplice): Si chiama Risorgimento la serie di avvenimenti che portano l Italia, nel corso dell Ottocento, all unità e all indipendenza. L Italia diventa un

Dettagli

Risorgimento e Unità d'italia

Risorgimento e Unità d'italia Risorgimento e Unità d'italia Il Risorgimento è il periodo in cui i territori italiani ottengono nuovamente l'unità nazionale che l'italia aveva perso con la caduta dell'impero romano. Durante il Risorgimento

Dettagli

Discorso Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza Inaugurazione anno scolastico 2013/2014 Palazzo del Quirinale

Discorso Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza Inaugurazione anno scolastico 2013/2014 Palazzo del Quirinale Discorso Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza Inaugurazione anno scolastico 2013/2014 Palazzo del Quirinale Signor Presidente della Repubblica, gentili Autorità, cari dirigenti scolastici, cari insegnanti,

Dettagli

La politica economica degli stati e la nascita dell economia come scienza. Fisiocrazia e liberismo.

La politica economica degli stati e la nascita dell economia come scienza. Fisiocrazia e liberismo. PROGRAMMA SVOLTO DI STORIA CLASSE IV B geo A.S. 2010-2011 DOCENTE: CRISTINA FORNARO L antica aspirazione alla riforma della Chiesa. La riforma di Lutero. La diffusione della riforma in Germania e in Europa.

Dettagli

SCUOLA MATERNA PARITARIA DI ISPIRAZIONE CATTOLICA ASILO VITTORIA RONCADE. Signore, aiutaci a sognare in grande la vita dei nostri bambini

SCUOLA MATERNA PARITARIA DI ISPIRAZIONE CATTOLICA ASILO VITTORIA RONCADE. Signore, aiutaci a sognare in grande la vita dei nostri bambini SCUOLA MATERNA PARITARIA DI ISPIRAZIONE CATTOLICA ASILO VITTORIA RONCADE Signore, aiutaci a sognare in grande la vita dei nostri bambini PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO DIDATTICA A.S.2010/2011 APPROVATA NEL COLLEGIO

Dettagli

LA RIVOLUZIONE FRANCESE

LA RIVOLUZIONE FRANCESE LA RIVOLUZIONE FRANCESE LA SOCIETÀ FRANCESE NEL 1700 In Francia, nel 1700, il re Luigi XVI ha tutti i poteri. I nobili sono amici del re. I nobili hanno molti privilegi. Anche il clero (vescovi e cardinali)

Dettagli

Il processo di unificazione (1849-1861)

Il processo di unificazione (1849-1861) Il processo di unificazione (1849-1861) Il Piemonte dopo il 48 Il Regno di Sardegna è l unico stato italiano che mantiene lo Statuto. Crisi tra il re Vittorio Emanuele II e il suo ministro D Azeglio e

Dettagli

Percorso didattico Cittadinanza e Costituzione Rosa Sergi

Percorso didattico Cittadinanza e Costituzione Rosa Sergi A SCUOLA DI COSTITUZIONE COLORA IL TITOLO BIANCO, ROSSO E VERDE. PER VIVERE BENE IN CLASSE ABBIAMO BISOGNO DELLE DIRITTI REGOLE DOVE VI SONO DEI DIRITTI E DEI DOVERI SENZA LEGGI e REGOLE DA RISPETTARE

Dettagli

LA RIVOLUZIONE FRANCESE. Nobiltà e clero godono di privilegi, non pagano tasse. Il terzo stato comprende varie categorie di persone :

LA RIVOLUZIONE FRANCESE. Nobiltà e clero godono di privilegi, non pagano tasse. Il terzo stato comprende varie categorie di persone : LA RIVOLUZIONE FRANCESE In Francia la società è divisa in tre ordini o stati: 1) Nobiltà 2) Clero 3) Terzo Stato Nobiltà e clero godono di privilegi, non pagano tasse. Il terzo stato comprende varie categorie

Dettagli

Ricerca di gruppo della classe V A Plesso Trionfale: I grandi personaggi che hanno contribuito alla nascita dello Stato italiano

Ricerca di gruppo della classe V A Plesso Trionfale: I grandi personaggi che hanno contribuito alla nascita dello Stato italiano Ricerca di gruppo della classe V A Plesso Trionfale: I grandi personaggi che hanno contribuito alla nascita dello Stato italiano 1 2 3 Il periodo della storia dell'italia in cui l'affermarsi di una coscienza

Dettagli

PROGRAMMA ANNUALE: ANNO SCOLASTICO 2014-2015 ISTITUTO TECNICO SETTORE TECNOLOGICO INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI CLASSE: IV MATERIA: STORIA

PROGRAMMA ANNUALE: ANNO SCOLASTICO 2014-2015 ISTITUTO TECNICO SETTORE TECNOLOGICO INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI CLASSE: IV MATERIA: STORIA PROGRAMMA ANNUALE: ANNO SCOLASTICO 2014-2015 ISTITUTO TECNICO SETTORE TECNOLOGICO INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI CLASSE: IV MATERIA: STORIA Modulo n 1 : Il seicento tra rivolte, rivoluzioni e depressione

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO Anno scolastico 2007-2008 STORIA. Argomenti svolti con l uso degli appunti dell insegnante e del manuale in adozione:

PROGRAMMA SVOLTO Anno scolastico 2007-2008 STORIA. Argomenti svolti con l uso degli appunti dell insegnante e del manuale in adozione: Liceo T.L.Caro Cittadella (PD) PROGRAMMA SVOLTO Anno scolastico 2007-2008 STORIA CLASSE IV BSO Insegnante:Guastella Egizia Argomenti svolti con l uso degli appunti dell insegnante e del manuale in adozione:

Dettagli

Breve corso di educazione stradale per i ragazzi

Breve corso di educazione stradale per i ragazzi Breve corso di educazione stradale per i ragazzi L importanza delle regole Perché esistono le regole? Perché se non esistessero regnerebbe il caos totale. Le regole sono necessarie perché senza esse nulla

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

S cuele A tive V ierte E ducative PROPOSTE EDUCATIVE DEL LUDOBUS - LUDOTECA. per l anno scolastico 2013/2014

S cuele A tive V ierte E ducative PROPOSTE EDUCATIVE DEL LUDOBUS - LUDOTECA. per l anno scolastico 2013/2014 S cuele A tive V ierte E ducative IMPARARE GIOCANDO PROPOSTE EDUCATIVE DEL LUDOBUS - LUDOTECA per l anno scolastico 2013/2014 IMPARARE GIOCANDO L U.O. Ludobus propone per l anno scolastico 2013-2014 percorsi

Dettagli

L immagine di Roma capitale tra giornalismo e letteratura (1870)

L immagine di Roma capitale tra giornalismo e letteratura (1870) L immagine di Roma capitale tra giornalismo e letteratura (1870) Maria Grazia Bianchi Eger, 13 febbraio 2012 1 L immagine di Roma classica «Roma, 1 novembre 1786 [ ] non osavo quasi confessare a me stesso

Dettagli

LE TAPPE DELLE UNIFICAZIONI ITALIANA E TEDESCA

LE TAPPE DELLE UNIFICAZIONI ITALIANA E TEDESCA LE TAPPE DELLE UNIFICAZIONI ITALIANA E TEDESCA 1848-1849 La Prima Guerra d Indipendenza Nel 1848 un ondata rivoluzionaria investì quasi tutta l Europa. La ribellione scoppiò anche nel Veneto e nella Lombardia,

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

La Santa Sede PELLEGRINAGGIO APOSTOLICO IN AUSTRALIA DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II AL «WILLSON TRAINING CENTRE» Hobart (Australia), 27 novembre 1986

La Santa Sede PELLEGRINAGGIO APOSTOLICO IN AUSTRALIA DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II AL «WILLSON TRAINING CENTRE» Hobart (Australia), 27 novembre 1986 La Santa Sede PELLEGRINAGGIO APOSTOLICO IN AUSTRALIA DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II AL «WILLSON TRAINING CENTRE» Hobart (Australia), 27 novembre 1986 Cari, amici, cari abitanti della Tasmania. 1. La mia

Dettagli

INTEGRAZIONE. Tante diversità. Uguali diritti. Interventi a favore degli alunni stranieri e per l educazione interculturale

INTEGRAZIONE. Tante diversità. Uguali diritti. Interventi a favore degli alunni stranieri e per l educazione interculturale Tante diversità. Uguali diritti INTEGRAZIONE Interventi a favore degli alunni stranieri e per l educazione interculturale MIUR MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

PROGRAMMA STORIA CLASSE IV H A.S. 2014 / 2015 PROF.SSA MARINA LORENZOTTI

PROGRAMMA STORIA CLASSE IV H A.S. 2014 / 2015 PROF.SSA MARINA LORENZOTTI PROGRAMMA STORIA CLASSE IV H A.S. 2014 / 2015 PROF.SSA MARINA LORENZOTTI MODULO 1 DALL ANTICO REGIME ALL ILLUMINISMO Unità 1 La Francia di Luigi XIV 1.1 Dal governo di Mazzarino al regno di Luigi XIV Mazzarino

Dettagli

Care ragazze, cari ragazzi,

Care ragazze, cari ragazzi, Care ragazze, cari ragazzi, sono particolarmente felice che abbiate oggi la possibilità di visitare il Senato della Repubblica, apprenderne la storia, percorrerne i corridoi, ammirare le sue bellezze artistiche

Dettagli

2 giugno 1946: nasce la Repubblica Italiana

2 giugno 1946: nasce la Repubblica Italiana Biblioteca Nazionale Braidense presenta: DOMANI AVVENNE 2 giugno 1946: nasce la Repubblica Italiana Sala Microfilm 30 maggio - 30 giugno 2009 1 Rassegna DOMANI AVVENNE : ciclo di mostre documentarie di

Dettagli

La rivoluzione Francese: cade la Bastiglia, crollano feudalesimo e assolutismo dei re. Guglielmo Spampinato

La rivoluzione Francese: cade la Bastiglia, crollano feudalesimo e assolutismo dei re. Guglielmo Spampinato La rivoluzione Francese: cade la Bastiglia, crollano feudalesimo e assolutismo dei re. Guglielmo Spampinato Data l indecisione sul metodo della votazione ( per stato o per testa) il terzo stato si riunì

Dettagli

Autonomia e parità in altri paesi: alcuni esempi

Autonomia e parità in altri paesi: alcuni esempi Autonomia e parità in altri paesi: alcuni esempi 1 FRANCIA Le Scuole sous contrat d association In Francia il sistema è centralistico con un Ministero forte che regola ogni aspetto. Ci sono tre tipologie

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo adolescenti

Livello CILS A2 Modulo adolescenti Livello CILS A2 Modulo adolescenti MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

NASCE UN NUOVO POPOLO: I GRECI

NASCE UN NUOVO POPOLO: I GRECI NASCE UN NUOVO POPOLO: I GRECI Intorno al 1200 a.c. nuovi popoli arrivano in Grecia. Questi popoli partono dal Nord dell'asia e dal Nord dell'europa. Queste persone diventano i nuovi padroni del territorio.

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Tanti luoghi, tanta storia, tanti volti nella memoria

Tanti luoghi, tanta storia, tanti volti nella memoria Tanti luoghi, tanta storia, tanti volti nella memoria 4 ottobre 2015 Giornata delle famiglie al Museo PROGETTO: Liliana Costamagna Progetto Grafico: Roberta Margaira Questo album ti accompagna a scoprire

Dettagli

Scuola dell infanzia di Ponte Ronca via Risorgimento 217

Scuola dell infanzia di Ponte Ronca via Risorgimento 217 ISTITUTO COMPRENSIVO di ZOLA PREDOSA segreteria: Via Albergati 30 40069 Zola Predosa (BO) Tel. 051/755355 755455 - Fax 051/753754 E-mail: BOIC86400N@istruzione.it Pec : boic86400n@pec.istruzione.it sito

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO. Progettazioni didattiche disciplinari per gli alunni della classe II Disciplina: STORIA

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO. Progettazioni didattiche disciplinari per gli alunni della classe II Disciplina: STORIA UNITÀ DI APPRENDIMENTO n 1 UNA NUOVA VISIONE DEL MONDO Durata prevista: SETTEMBRE - OTTOBRE Individuare e definire i caratteri fondamentali del nuovo periodo storico che ha inizio con l Umanesimo Cogliere

Dettagli

AI GENITORI STRANIERI Com è oggi la scuola in Italia

AI GENITORI STRANIERI Com è oggi la scuola in Italia Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo A. Da Rosciate via Codussi, 7 414 Bergamo Tel 03543373 Fax: 0357033- www.darosciate.it e-mail: segreteria@darosciate.it -

Dettagli

Liceo Primo Levi Liceo Primo Levi Mont n e t belluna

Liceo Primo Levi Liceo Primo Levi Mont n e t belluna Liceo Primo Levi Liceo Primo Levi Montebelluna LICEO PRIMO LEVI MONTEBELLUNA I CORSI PRESENTI NELLA NOSTRA SCUOLA QUALCHE DATO SULLA SCUOLA ALCUNI DEI PROGETTI REALIZZATI IN ISTITUTO PROGETTO PILOTA (0000)

Dettagli

La cultura manageriale per il rilancio del Paese Roma, 18 novembre 2013

La cultura manageriale per il rilancio del Paese Roma, 18 novembre 2013 Relazione dei Presidente CIDA, Silvestre Bertolini La cultura manageriale per il rilancio del Paese Roma, 18 novembre 2013 Prima di iniziare, vorrei ringraziare le autorità presenti in sala, che è sempre

Dettagli

La società francese. Nobiltà

La società francese. Nobiltà 1. Nuovi ideali e crisi economica demoliscono l antico regime La Rivoluzione francese, insieme a quella americana, è giustamente considerata uno dei momenti essenziali della nostra storia e della nostra

Dettagli

STORIA DEGLI STATI UNITI D AMERICA (U.S.A.)

STORIA DEGLI STATI UNITI D AMERICA (U.S.A.) STORIA DEGLI STATI UNITI D AMERICA (U.S.A.) OGGI Oggi gli Stati Uniti d America (U.S.A.) comprendono 50 stati. La capitale è Washington. Oggi la città di New York, negli Stati Uniti d America, è come la

Dettagli

CONVERSAZIONE CLINICA. Classe VA

CONVERSAZIONE CLINICA. Classe VA CONVERSAZIONE CLINICA Classe VA 1) Che cosa ti fa venire in mente la parola ''volontariato''? -Una persona che aiuta qualcuno in difficoltà. (Vittoria) -Una persona che si offre per aiutare e stare con

Dettagli

PROGRAMMA DI STORIA PER IL DOPPIO RILASCIO DEL DIPLOMA: ESAME DI STATO BACCALAURÉAT

PROGRAMMA DI STORIA PER IL DOPPIO RILASCIO DEL DIPLOMA: ESAME DI STATO BACCALAURÉAT ALLEGATO 3 PROGRAMMA DI STORIA PER IL DOPPIO RILASCIO DEL DIPLOMA: ESAME DI STATO BACCALAURÉAT Il programma comune di storia del dispositivo per il doppio rilascio del diploma di Baccalauréat e d Esame

Dettagli

La Rivoluzione Inglese

La Rivoluzione Inglese Programma di storia A.S. 2014/2015 Classe IV F In corsivo letture, approfondimenti o fotocopie La Rivoluzione Inglese 1. L Inghilterra prima della Rivoluzione - Lo sviluppo di Londra e del commercio -

Dettagli

PAOLO COLOSSO LE MIE ESPERIENZE CON IL PERSONAL COMPUTER COME RAGAZZO DIVERSAMENTE ABILE - 1 -

PAOLO COLOSSO LE MIE ESPERIENZE CON IL PERSONAL COMPUTER COME RAGAZZO DIVERSAMENTE ABILE - 1 - PAOLO COLOSSO LE MIE ESPERIENZE CON IL PERSONAL COMPUTER COME RAGAZZO DIVERSAMENTE ABILE - 1 - Indice: 1. Presentazione di me stesso. 2. Come ho imparato ad usare il p. c. 3. Che programmi ci sono nel

Dettagli

INTERVENTO del card. Giuseppe BETORI

INTERVENTO del card. Giuseppe BETORI Convegno Regionale FISM Toscana 2014 LE SCUOLE PARITARIE E IL MODELLO TOSCANO. LAVORI IN CORSO! Novità, impegni e progetti per un sistema scolastico realmente integrato e paritario Firenze, Convitto della

Dettagli

Vocabolario Scelte corrette.../20 Data...

Vocabolario Scelte corrette.../20 Data... UNITÀ Vocabolario Scelte corrette.../0 Data... Completa il dialogo con le parole: dimmi, ci vediamo, ciao, pronto, ti ringrazio..., Pronto parlo con casa Marini? Sì Marco, sono Andrea che cosa vuoi?...,

Dettagli

Sussidiarietà orizzontale nelle politiche regionali in materia di parità scolastica. (a cura del prof. Bruno Bordignon)

Sussidiarietà orizzontale nelle politiche regionali in materia di parità scolastica. (a cura del prof. Bruno Bordignon) Sussidiarietà orizzontale nelle politiche regionali in materia di parità scolastica (a cura del prof. Bruno Bordignon) 1 ABRUZZO 1 BASILICATA BOLZANO (Provincia Autonoma di) A livello di normativa sono

Dettagli

Il quadro internazionale

Il quadro internazionale Per una politica dell insegnamento delle lingue RAGONAMENT 31 D UGO PANETTA l quadro internazionale n Europa l attenzione all importanza dello studio delle lingue si è affermata da lungo tempo. Già il

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Ottavia Ferrannini Supervisione di Chiara

Dettagli

PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA

PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA Cari figli, la strada sarà breve per colui che verrà con il desiderio di fare un lungo cammino. Sappiate, voi tutti, che il fuoco si diffonderà in varie nazioni,

Dettagli

apre lavora parti parla chiude prende torno vive

apre lavora parti parla chiude prende torno vive 1. Completa con la desinenza della 1 a (io) e della 2 a (tu) persona singolare dei verbi. 1. - Cosa guard...? - Guardo un film di Fellini. 2. - Dove abiti? - Abit... a Milano. 3. - Cosa ascolt...? - Ascolto

Dettagli

Piera De Giorgi, insieme ad alcune riflessioni di due studenti del Canudo : Simone Ungaro e Tiziano D Ambrosio

Piera De Giorgi, insieme ad alcune riflessioni di due studenti del Canudo : Simone Ungaro e Tiziano D Ambrosio Al termine del progetto Comenius che ha portato a Gioia studenti e docenti provenienti dalla Turchia, si torna tutti alla solita routine, ma con tanti bei ricordi e nuovi amici. Di seguito un breve resoconto

Dettagli

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE "ALBERT EINSTEIN" ELETTRONICA E TELECOMUNICAZIONI e SCIENTIFICO TECNOLOGICO PERFEZIONAMENTO ENERGETICO-AMBIENTALE CORSO SERALE e EDUCAZIONE PER ADULTI 00168 ROMA -

Dettagli

VALORE VACANZA 2012 I RISULTATI DELL INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION

VALORE VACANZA 2012 I RISULTATI DELL INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION VALORE VACANZA 2012 I RISULTATI DELL INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION Il presente report sintetizza i risultati dell indagine di customer satisfaction, condotta dall Ufficio II della Direzione Centrale

Dettagli

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese Canti per i funerali Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese SYMBOLUM 77 (84) 1. Tu sei la mia vita, altro io non ho Tu sei la mia strada, la mia verità Nella tua parola io camminerò

Dettagli

La terra non ci è stata lasciata in eredità dai nostri padri, ma ci è stata data in prestito dai nostri figli

La terra non ci è stata lasciata in eredità dai nostri padri, ma ci è stata data in prestito dai nostri figli La terra non ci è stata lasciata in eredità dai nostri padri, ma ci è stata data in prestito dai nostri figli Numero 1 News dal PD Cortona NewsDem Cortona: un filo diretto P A G. 2 Regolamento Urbanistico

Dettagli

MINE. ENGLISH EDITION WORLD IS THE PROGETTO. per informazioni A.S. 2016-2017 WWW.FONDAZIONEMANZIANA.IT. segreteria@fondazionemanziana.

MINE. ENGLISH EDITION WORLD IS THE PROGETTO. per informazioni A.S. 2016-2017 WWW.FONDAZIONEMANZIANA.IT. segreteria@fondazionemanziana. S C U O L E D I O C E S A N E THE WORLD IS MINE. PROGETTO EDITION A.S. 0607 per informazioni 0757 segreteria@fondazionemanziana.it WWW.FONDAZIONEMANZIANA.IT scuole dell'infanzia scuole primarie secondaria

Dettagli

«Andemm all Domm» Milano 13 aprile 2013

«Andemm all Domm» Milano 13 aprile 2013 «Andemm all Domm» Milano 13 aprile 2013 Eminenza, Signore e Signori rappresentanti delle autorità pubbliche, Signore e Signori membri e protagonisti delle comunità educative delle Scuole Cattoliche e di

Dettagli

PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014

PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014 PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014 Introduzione unitaria: «Ecco ora il momento favorevole» (2Cor 6,2) Santi nel quotidiano Orientamenti per il triennio

Dettagli

il Senato presenta viaggiatori del tempo alla scoperta del Senato buon compleanno Italia numero sei

il Senato presenta viaggiatori del tempo alla scoperta del Senato buon compleanno Italia numero sei il Senato presenta viaggiatori del tempo alla scoperta del Senato buon compleanno Italia numero sei Senato della Repubblica Ufficio comunicazione istituzionale www.senato.it infopoint@senato.it Il fumetto

Dettagli

Presentazione dell Istituto Culturale e di Documentazione Lazzerini del Comune di Prato

Presentazione dell Istituto Culturale e di Documentazione Lazzerini del Comune di Prato Presentazione dell Istituto Culturale e di Documentazione Lazzerini del Comune di Prato La nuova biblioteca pubblica della città di Prato, l Istituto Culturale e di Documentazione Lazzerini, è situata

Dettagli

MADRE ANNUNCIATA COCCHETTI IL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

MADRE ANNUNCIATA COCCHETTI IL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA SCUOLA PARITARIA dell INFANZIA e PRIMARIA MADRE ANNUNCIATA COCCHETTI IL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Chi è chiamato ad educare e ad animare educazione, deve offrire nutrimento, nascondendo la mano che

Dettagli

Federalismo, spesa e investimenti nel sistema di istruzione II parte di Franco De Anna

Federalismo, spesa e investimenti nel sistema di istruzione II parte di Franco De Anna Federalismo, spesa e investimenti nel sistema di istruzione II parte di Franco De Anna LEP e politiche di spesa Ovviamente il finanziamento a prestazione non è certamente esauriente per il funzionamento

Dettagli

PROGRAMMA DI STORIA PER IL DOPPIO RILASCIO DEL DIPLOMA: ESAME DI STATO BACCALAURÉAT

PROGRAMMA DI STORIA PER IL DOPPIO RILASCIO DEL DIPLOMA: ESAME DI STATO BACCALAURÉAT PROGRAMMA DI STORIA PER IL DOPPIO RILASCIO DEL DIPLOMA: ESAME DI STATO BACCALAURÉAT Il programma comune di storia del dispositivo per il doppio rilascio del diploma di Baccalauréat e d Esame di Stato ha

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

La vita quotidiana. Le Schede:

La vita quotidiana. Le Schede: Civiltà La vita Italia quotidiana Le Schede: 1 La scuola italiana 2 A scuola con gli immigrati 3 Il giovane volontario 4 Il giovane consumatore 5 Il giovane lettore 6 I giovani innamorati 7 I ragazzi e

Dettagli

PROGETTO STRANIERI STORIA

PROGETTO STRANIERI STORIA Scuola Secondaria di 1 Grado Via MAFFUCCI-PAVONI Via Maffucci 60 Milano PROGETTO STRANIERI STORIA 11 IL RISORGIMENTO A cura di Maurizio Cesca Il congresso di Vienna... 1 Le idee liberali... 2 Le società

Dettagli

Storia Geografia* Cittadinanza e Costituzione

Storia Geografia* Cittadinanza e Costituzione ISTITUTO ALLE STIMATE VERONA PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Secondaria di primo grado 1. QUADRO ORARIO SETTIMANALE A seguito delle ultime indicazioni ministeriali, l insegnamento di Lettere (che comprende

Dettagli

ECLIPSE: TEST DELLE CONOSCENZE (post) Marzo 2014

ECLIPSE: TEST DELLE CONOSCENZE (post) Marzo 2014 ECLIPSE: TEST DELLE CONOSCENZE (post) Marzo 2014 Età Sesso M F Classe In questo test ti chiediamo di indicare con una X la risposta che secondo te è corretta (solo una) a) Responsabilità e diritti umani

Dettagli

PROGETTI PER IL FUTURO

PROGETTI PER IL FUTURO PROGETTI PER IL FUTURO 77 LA NOSTRA ANTOLOGIA La mia vita la vivo io Oggi mi sento integrato molto bene qui perché ho perso le paure che avevo, ho cambiato molti pensieri: adesso non ho più paura di quello

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

!"#!#$%& * $ %+,-.,-/ ! " # $ % & ' ( ) *+!,-+ #! $ $ %%& $ '$$ ' ( ) ***

!#!#$%& * $ %+,-.,-/ !  # $ % & ' ( ) *+!,-+ #! $ $ %%& $ '$$ ' ( ) *** n.14 ottobre 2005 a cura del Comitato Genitori del Liceo Classico e Scientifico Giulio Casiraghi del Parco Nord Milano!" #! $ $ %%& $ '$$ ' ( ) *** "!"#!#$%& '(! " # $ )&! % & ' ( ) *+!,-+!.*/,)## ""(0-1222

Dettagli

Imprese in Libia: quando sarà possibile ricominciare?

Imprese in Libia: quando sarà possibile ricominciare? Imprese in Libia: quando sarà possibile ricominciare? di Alessandra Repetto Se la Camera di Commercio di Genova continua a svolgere il ruolo di osservatore sui mercati esteri è anche e soprattutto per

Dettagli

La radio a scuola: l esperienza lombarda della trasmissione La porta accanto Marie Pierre Bartesaghi, Atelier Radio

La radio a scuola: l esperienza lombarda della trasmissione La porta accanto Marie Pierre Bartesaghi, Atelier Radio La radio a scuola: l esperienza lombarda della trasmissione La porta accanto Marie Pierre Bartesaghi, Atelier Radio La storia di questo tipo d esperimento risale all inizio degli anni 80 quando, in Francia,

Dettagli

Fate che chiunque venga a voi se ne vada sentendosi meglio e più felice. (Madre Teresa di Calcutta)

Fate che chiunque venga a voi se ne vada sentendosi meglio e più felice. (Madre Teresa di Calcutta) Fate che chiunque venga a voi se ne vada sentendosi meglio e più felice. (Madre Teresa di Calcutta) FIABA ONLUS FIABA si propone di abbattere tutte le barriere, da quelle architettoniche a quelle culturali,

Dettagli

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO Credo che nella vita sia capitato a tutti di pensare a come gestire al meglio i propri guadagni cercando di pianificare entrate ed uscite per capire se, tolti i soldi per vivere, ne rimanessero abbastanza

Dettagli

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo L utopia dell educazione L educazione è un mezzo prezioso e indispensabile che

Dettagli

Il caso della Classe di concorso A052

Il caso della Classe di concorso A052 Riceviamo e volentieri pubblichiamo Il caso della Classe di concorso A052 L APEF sostiene la specificità professionale dei docenti, contro una flessibilità selvaggia che danneggerà la qualità dell istruzione.

Dettagli

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video)

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) TNT IV Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) Al fine di aiutare la comprensione delle principali tecniche di Joe, soprattutto quelle spiegate nelle appendici del libro che

Dettagli

Assemblea dei Soci A.P.I.Bi.M.I. onlus

Assemblea dei Soci A.P.I.Bi.M.I. onlus Assemblea dei Soci A.P.I.Bi.M.I. onlus Rovereto, 20 aprile 2012 RELAZIONE PRESIDENTE Cari amici, grazie per la vostra presenza alla nostra assemblea che quest anno abbiamo programmato in un giorno settimanale,

Dettagli

QUESTIONARIO ALUNNI PRIMARIA (CLASSE II) 67/110 (Pitta 19 Padre Pio 72 Torelli 19) Collodi 24/40

QUESTIONARIO ALUNNI PRIMARIA (CLASSE II) 67/110 (Pitta 19 Padre Pio 72 Torelli 19) Collodi 24/40 QUESTIONARIO ALUNNI PRIMARIA (CLASSE II) 67/110 (Pitta 19 Padre Pio 72 Torelli 19) Collodi 24/40 Vieni volentieri a Scuola? Sì 76 In parte 8 No 5 Sì, perché? Imparo cose Faccio nuove Soddisfo la nuove

Dettagli

Il crollo dello stato liberale e l avvento del fascismo

Il crollo dello stato liberale e l avvento del fascismo L Italia fascista Il crollo dello stato liberale e l avvento del fascismo La nascita e l affermazione del Fascismo La prima riunione del movimento dei fasci di combattimento si tenne a Milano nel 1919.

Dettagli

Roberto Denti. La mia resistenza. con la postfazione di Antonio Faeti

Roberto Denti. La mia resistenza. con la postfazione di Antonio Faeti Roberto Denti La mia resistenza con la postfazione di Antonio Faeti 2010 RCS Libri S.p.A., Milano Prima edizione Rizzoli Narrativa novembre 2010 Prima edizione BestBUR marzo 2014 ISBN 978-88-17-07369-1

Dettagli

Lezione 1: come si descrive la posizione dei corpi

Lezione 1: come si descrive la posizione dei corpi Lezione 1 - pag.1 Lezione 1: come si descrive la posizione dei corpi 1.1. Tutto si muove Tutto intorno a noi si muove. Le nuvole nel cielo, l acqua negli oceani e nei fiumi, il vento che gonfia le vele

Dettagli

MATRICOLA SCUOLA NAZIONALITA 14 LUGLIO 2014 - TEST D ITALIANO LIVELLO A1

MATRICOLA SCUOLA NAZIONALITA 14 LUGLIO 2014 - TEST D ITALIANO LIVELLO A1 ANNO ACCADEMICO 2013-2014 COGNOME NOME MATRICOLA SCUOLA NAZIONALITA 14 LUGLIO 2014 - TEST D ITALIANO TEMPO MASSIMO PER LA CONSEGNA DELLA PROVA: 90 MINUTI 1.Inserisci gli articoli determinativi corretti.

Dettagli

Presentazione del Progetto Scuole Anno Scolastico 2010/11

Presentazione del Progetto Scuole Anno Scolastico 2010/11 Presentazione del Progetto Scuole Anno Scolastico 2010/11 DC.DP.00.33 1. PRESENTAZIONE DELLA FONDAZIONE aiutare i bambini ONLUS "aiutare i bambini" è una fondazione italiana, laica e indipendente, nata

Dettagli

Capitolo 3. L amministrazione verso i cittadini e le imprese

Capitolo 3. L amministrazione verso i cittadini e le imprese Capitolo 3 L amministrazione verso i cittadini e le imprese Capitolo 3 L amministrazione verso i cittadini e le imprese 3.1 La comunicazione istituzionale Il Dipartimento della Funzione Pubblica si propone

Dettagli

APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987-

APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987- APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987- Anguera, 05 giugno 2010 Ciò che vi ho rivelato qui non l ho mai rivelato prima in nessuna delle mie apparizioni nel mondo. Solo in questa terra

Dettagli

Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016

Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016 Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016 La valigia delle idee Progetti e percorsi formativi per gli studenti delle scuole dell infanzia, primarie e secondarie di primo grado di Sesto Fiorentino 1

Dettagli

La scuola che cambia, cambia l Italia

La scuola che cambia, cambia l Italia Dip.to Scuola Università e Ricerca La scuola che cambia, cambia l Italia 1. Investire nel capitale umano per essere una superpotenza culturale La buona scuola in Italia esiste già, grazie a tanti docenti,

Dettagli

I ROMANI Testo semplificato per studenti della classe 5 - scuola primaria, livello linguistico A2/B1

I ROMANI Testo semplificato per studenti della classe 5 - scuola primaria, livello linguistico A2/B1 Fondo europeo per l'integrazione di cittadini di paesi terzi 2007-2013 Annualità 2011 Azione 3 Convenzione di Sovvenzione N. 2011/FEI/PROG-100430 CUP: F33D12000380008 I ROMANI Testo semplificato per studenti

Dettagli

ANNO SCOLASTICO CINA 2016 2017

ANNO SCOLASTICO CINA 2016 2017 DESCRIZIONE DEL PROGRAMMA Un semestre o anno scolastico all'estero è un'esperienza unica, di grande crescita personale che cambia decisamente il corso della vita futura dei ragazzi e contribuisce fortemente

Dettagli

PREGHIERA PER IL SINODO

PREGHIERA PER IL SINODO PREGHIERA PER IL SINODO Sac. Il Signore sia con voi Tutti: E con il tuo spirito Voce Guida: siamo qui radunati, come papa Francesco ha chiesto a tutti i fedeli, per accompagnare con la nostra preghiera

Dettagli

www.flcgilromaelazio.it

www.flcgilromaelazio.it Per chi suona la campanella? La situazione delle classi di concorso a Roma e Provincia a.s. 2013/14 Lo schema comparativo che presentiamo in questo documento mette a confronto i nuovi Tfa che saranno attivati

Dettagli

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Roma CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Castel Sant Angelo Sala Paolina Mostra su Giuseppe Garibaldi Tutt altra

Dettagli

La redazione giornalistica di Oggimedia ha l'incredibile onore e sorpresa di poter intervistare Anna Frank.

La redazione giornalistica di Oggimedia ha l'incredibile onore e sorpresa di poter intervistare Anna Frank. Anna Frank era una ragazza ebrea-tedesca, oggi divenuto simbolo dell'olocausto, ovvero dello sterminio degli Ebrei per mano della Germania nazista e dai suoi alleati ai tempi della seconda guerra mondiale.

Dettagli

PROGETTO STRANIERI STORIA

PROGETTO STRANIERI STORIA Scuola Secondaria di 1 Grado Via MAFFUCCI-PAVONI Via Maffucci 60 Milano PROGETTO STRANIERI STORIA 9 1600-1700 A cura di Maurizio Cesca PROGETTO STRANIERI SMS Maffucci-Pavoni Milano pag. 1 L Europa dal

Dettagli

Al nostro Paese e a Roma serve una Buona Scuola 1

Al nostro Paese e a Roma serve una Buona Scuola 1 Al nostro Paese e a Roma serve una Buona Scuola 1 Dal 15 settembre al 15 novembre si è svolta una grande consultazione pubblica sul documento del Governo la buona scuola in cui si delineano le linee programmatiche

Dettagli

Infrastrutture e legge urbanistica, le novità preparate dal governo 06-04 - 2014

Infrastrutture e legge urbanistica, le novità preparate dal governo 06-04 - 2014 Segreteria Ordine Architetti L'Aquila Da: Segreteria Ordine Architetti L'Aquila [infolaquila@archiworld.it] Inviato: lunedì 7 aprile 2014 10:21 A: 'arch.m.bruno@virgilio.it' Oggetto: I: [Inu - Istituto

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. Preambolo

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. Preambolo Il 10 dicembre 1948, l'assemblea Generale delle Nazioni Unite approvò e proclamò la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, il cui testo completo è stampato nelle pagine seguenti. Dopo questa solenne

Dettagli

SCUOLA DELLA COMUNITÀ E PER LA COMUNITÀ IDEE PRATICHE PER UNA BUONA INTEGRAZIONE NAVIGANDO IN UN MARE DI CULTURE

SCUOLA DELLA COMUNITÀ E PER LA COMUNITÀ IDEE PRATICHE PER UNA BUONA INTEGRAZIONE NAVIGANDO IN UN MARE DI CULTURE SCUOLA DELLA COMUNITÀ E PER LA COMUNITÀ IDEE PRATICHE PER UNA BUONA INTEGRAZIONE NAVIGANDO IN UN MARE DI CULTURE Dirigente Scolastico Daniela Simoncelli L ISTITUTO DON MILANI CONTESTO Utenza molto eterogenee,

Dettagli

Diversi da chi? a cura dell Osservatorio nazionale per l integrazione degli alunni stranieri e per l intercultura del Miur

Diversi da chi? a cura dell Osservatorio nazionale per l integrazione degli alunni stranieri e per l intercultura del Miur Diversi da chi? a cura dell Osservatorio nazionale per l integrazione degli alunni stranieri e per l intercultura del Miur 1. Nella scuola: esercizi di mondo Una buona scuola è una scuola buona per tutti

Dettagli