Introduzione p. 2. Domenico Strangio e l interesse per la Cina p. 4. Attività svolte da Domenico Strangio negli anni trascorsi a Milano p.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Introduzione p. 2. Domenico Strangio e l interesse per la Cina p. 4. Attività svolte da Domenico Strangio negli anni trascorsi a Milano p."

Transcript

1 Indice Introduzione p. 2 Domenico Strangio e l interesse per la Cina p. 4 Attività svolte da Domenico Strangio negli anni trascorsi a Milano p. 9 La mostra dei manifesti del 1976 p. 19 La mostra su Mao (1993) p. 20 La tavola rotonda in occasione dei festeggiamenti per il ritorno di Hong Kong alla Cina (luglio 1997) p. 24 Interlocutori: p. 24 Il rapporto tra Domenico Strangio e la sinologia del suo tempo p. 24 La comunità cinese di Milano p. 32 Descrizione del fondo p. 34 Eventi organizzati intorno al fondo p. 47 Contatti con le istituzioni di Bologna p. 52 La comunità cinese di Prato p. 53 Conclusioni p. 54 Bibliografia p. 56

2 Introduzione La mia tesi descrive il fondo librario conservato a Vado, in provincia di Bologna, una massiccia collezione di materiale cinese e sulla Cina, che arricchisce la biblioteca comunale ed è a disposizione di tutti. L Archivio Fiume Giallo, come è stato chiamato dalla sua fondatrice, Elisabetta Monti, è davvero importante per quantità e qualità del materiale raccolto, e sorprende trovarlo nella biblioteca di questo angolo dell Appennino tosco-emiliano. La persona che ha iniziato questa importante collezione è Domenico Strangio, appassionato di Cina, personaggio poco noto soprattutto nel territorio bolognese (Strangio ha operato perlopiù a Milano), e l obiettivo di questo mio lavoro è proprio quello di rendergli il merito di avere messo in piedi un opera così imponente, attraverso la ricostruzione del materiale che è andato poi a formare l Archivio, e delle attività che sono state organizzate intorno ad esso in questi anni. La tesi si divide in due parti principali: nella prima si parla delle attività svolte da Strangio a Milano e non solo e alcune di queste, ritenute più significative, sono trattate in modo più dettagliato; si focalizza quindi l attenzione sul rapporto di Strangio con la sinologia del suo tempo e con la comunità cinese di Milano; nella seconda parte si trova la descrizione del fondo e degli eventi organizzati intorno ad esso. Questo fondo rappresenta un esempio di come una passione possa nel tempo costituire qualcosa di importante, e di come la sua condivisione, resa possibile dalla donazione, possa arricchire tutti gli interessati. La donazione è ancora in corso, in questo momento molti libri e tutto il restante materiale si trovano presso la moglie di Strangio, Elisabetta Monti, ed occupano un intero piano della sua casa a Loiano. 2

3 Fino ad ora del materiale del fondo hanno usufruito circa 200 persone tra studenti universitari, popolazione locale interessata per vari motivi alla Cina e anche alcuni cinesi che hanno trovato qui qualcosa del loro paese d origine. Il materiale del fondo copre argomenti che spaziano dalla condizione della donna in Cina alla poesia, all arte, alla lingua e al suo studio, alla storia e a varie curiosità culturali. Il materiale comprende riviste in cinese, in italiano, in francese e in inglese, libri su molti argomenti riguardanti la Cina, dizionari, guide fotografiche alle pareti della biblioteca sono appesi manifesti della propaganda cinese provenienti della collezione di Strangio, dalla quale si è attinto per organizzare mostre più specifiche e avvenimenti 3

4 Domenico Strangio e l interesse per la Cina Domenico Strangio ( ) nacque a Scido (RC), nella Calabria dell Aspromonte. Figlio di contadini poveri, nella sua infanzia e giovinezza assorbì un senso di profonda ingiustizia sociale contro la quale voleva ribellarsi. Ad appassionare Strangio alla Cina fu fin da subito la figura di Mao Zedong. In Mao Strangio ammirò il rivoluzionario capace di liberare i contadini cinesi. Attraverso la rivoluzione contadina di Mao, Strangio vide il riscatto sociale della sua stessa vita. Strangio frequentò le scuole fino alla quinta elementare nel suo paese di nascita a Scido, poi abbandonò gli studi contro il parere dei genitori. Nonostante questo, Strangio sfruttò i pochi canali cui aveva accesso per leggere tutto ciò che riguardava la Cina: giornali, riviste e libri sull'argomento. Alla domanda Quanto e cosa si conosceva allora della Cina e quali erano le fonti a cui si attingeva per ottenere informazioni? Giuseppe Regis rispondeva che Allora su Mao e sulla Cina si conosceva molto poco. I sinologi accademici continuavano ad occuparsi della vecchia Cina, nessun corrispondente dei giornali italiani aveva seguito gli Snow, le Smedley, i Belden durante la guerra di Liberazione e nei primi anni del potere popolare. Solo l Unità ebbe dei corrispondenti: Velio Spano che coprì il periodo finale della guerra di Liberazione e poi Emilio Sarzi Amadé all epoca della nostra permanenza (in Cina). Per il resto, come oggi, notizie ritagliate dalle agenzie reazionarie di Hong Kong, americane e inglesi. Fu per questo che fondammo, insieme ad altri compagni e amici le Edizioni Oriente con l intento di presentare nel nostro paese quanto di più vivo appariva sulla stampa cinese. Iniziammo con la pubblicazione dei nove editoriali del sulle divergenze nel movimento comunista internazionale. Dal 1965 al 1979, con l aiuto di Filippo Coccia e di Mireille De 4

5 Gouville, pubblicammo la rivista quadrimestrale Vento dell Est che riproduceva documenti, resoconti di viaggio, inchieste e articoli tradotti dalla lingua cinese, sugli sviluppi della Cina. Dal 1966 al 1978 pubblicammo anche il mensile Quaderni della stampa cinese con la traduzione di Grazia Cherchi degli articoli pubblicati dall Agenzia Xinhua. Infine pubblicammo diversi volumi delle opere di Mao e su vari altri argomenti. Inoltre organizzammo ogni anno viaggi d inchiesta in Cina, dibattiti e conferenze ed eravamo i principali distributori delle pubblicazioni cinesi in Italia. 1 Per Strangio fu in particolare la rivista "La Cina", che dal 1965 cominciò ad essere pubblicata anche in lingua italiana, a farlo appassionare a questo paese. Il libro che Strangio lesse e rilesse fu Stella rossa sulla Cina, l'intervista che fece Edgard Snow a Mao a Yenan, al termine della Lunga Marcia e la cui versione italiana fu curata da Enrica Collotti Pischel, che Strangio avrebbe in seguito conosciuto. Con La Cina Strangio si tenne aggiornato sugli avvenimenti cinesi e fondò al paese dove si era trasferita la sua famiglia, Oppido Mamertina (RC), un circolo di appassionati coi quali discutere e approfondire ogni notizia, soprattutto politica, proveniente dalla Cina di Mao. Ma l'aria "mafiosa" che si respirava in Calabria spinse Strangio, compiuti i 18 anni, a lasciarla e ad emigrare a Milano dove, nonostante le difficoltà iniziali di ambientazione (il dialetto diverso - l'ostilità di molta gente verso i meridionali - il clima freddo e nebbioso), riuscì a trovare amici disposti ad aiutarlo. Appena giunto in città, l'amore per Mao e la Cina lo portò a contattare l'associazione Italia-Cina di Roma, che era nata nel 1965, e ad attivarsi per fondare il circolo di Milano. Dunque Strangio fu tra i soci fondatori del Circolo 1 Intervista a cura di Roberto Niccolai pubblicata sul testo Parlando di rivoluzioni, edita dal Centro di Documentazione di Pistoia, 1998, pp Da 5

6 e fu sempre un membro del Direttivo. Nel 1980 riuscì a farsi dare dal Comune di Milano la sede di via Bagutta 24, dove l'associazione rimase fino ai primi anni del 2000, per poi trasferirsi in piazza IV Novembre fino alla totale chiusura del Dal 1970 al 1980 Strangio gestì la Libreria Proletaria, in via Spallanzani, porta Venezia, luogo d'incontro di tutti gli amici della Cina: italiani, studenti, insegnanti, sinologi, studiosi, curiosi e moltissimi cinesi. La Libreria Proletaria fu una libreria cinese "ufficiale", cioè riconosciuta dal governo cinese come uno dei tanti punti vendita in Europa della sua stampa ufficiale: fu la Casa Editrice in Lingue Estere di Pechino a mandare a Strangio direttamente libri, riviste, manifesti e artigianato cinesi. Inoltre questo rapporto privilegiato con Pechino permise a Strangio di organizzare viaggi in Cina anche in un periodo in cui era difficile per gli occidentali andare a visitarla. Durante gli anni Settanta e Ottanta Strangio grazie alle attività messe in piedi intorno alla libreria, organizzò viaggi in Cina in collaborazione con la 6

7 Zhongguo lüxingshi, l'ente ufficiale cinese dei viaggi in Cina. Chi voleva andare in Cina negli anni Settanta doveva far parte di una delegazione ufficiale che veniva invitata nel paese per lo scambio di esperienze e per approfondire l'amicizia tra il popolo cinese e il popolo italiano. L'autorizzazione era data in Italia dall'associazione Italia-Cina e in Cina dall'agenzia Zhongguo lüxingshi. Strangio compì viaggi negli anni Settanta con delegazioni che portarono in Cina intellettuali e politici interessati a conoscere a fondo questo paese, come ad esempio Franco Basaglia, psichiatra e promotore della riforma psichiatrica in Italia con la legge 180/13 maggio 1978; Sergio Segre, esponente del Partito Comunista Italiano e parlamentare europeo; Maurizio Rebuzzini, fotografo milanese. Il primo viaggio fu nel 1972, da Pechino a Nanchino, Shanghai, Tianjin, Hangzhou e Wuxi. Nel 1973 ancora Pechino e Shanghai. Nel 1975 Canton, Foshan, Shanghai, Pechino, Shenyang, Changchun. Nel 1978 Pechino, Nanchang, Lushan, Shanghai, Hangzhou e Canton. Nel 1982 un'estate a Pechino al Waiguoyu Xuexiao, Suzhou jie, a studiare cinese con visite a Chengde, Datong, Xi'an e Huhehot in Mongolia. Dal 1981 al 1986 con un gruppo di amici Strangio creò a Milano, in viale Montenero, la cooperativa di consumo "Centofiori", specializzata in vendita di prodotti alimentari, con un primo punto vendita in Viale Montenero e un secondo punto vendita aperto successivamente al Mercato Comunale del Giambellino, sempre a Milano. Strangio lasciò la cooperativa Centofiori nel 1986 per contrasti con gli altri soci sulla gestione dei negozi, ma nel 1996 la cooperativa sponsorizzò la realizzazione del CD-rom La Cina di Mao (con testo introduttivo firmato da Giuseppe Regis) che fu presentato al pubblico nel novembre Dal 1987 fino al 1999 Strangio lavorò a China Trading, una ditta di import-export con la Cina, di proprietà di Luigi Sun, suo amico storico. 7

8 Nel 1999, anno della pensione, Strangio si trasferì con la moglie a Loiano, per stare vicino agli anziani genitori di lei, portando con sé da Milano tutto il materiale sulla Cina raccolto nel corso della sua vita. Domenico Strangio morì nel 2003, all età di 64 anni. Nel 2006, in aprile, Elisabetta Monti contattò la biblioteca di Monzuno per donare tutto il materiale. Era appena stata costruita la biblioteca di Vado dove l'amministrazione decise di collocarlo e iniziò così la collaborazione col Comune di Monzuno-Vado. Dal 2007 il materiale raccolto da Domenico Strangio costituì l Archivio Fiume Giallo, inaugurato l'11 novembre

9 Attività svolte da Domenico Strangio negli anni trascorsi a Milano Alcune attività, come le mostre dei manifesti che si sono tenute negli anni Settanta, la mostra di carte ritagliate, la mostra dei dipinti su carta di riso, la mostra per il centenario della nascita di Mao, la mostra sul pittore P.T. Shen, il CD-rom La Cina di Mao, furono attività che pensò Strangio e che attuò con la collaborazione di sinologi e di enti che si possono vedere nelle locandine. Le altre attività furono realizzate in collaborazione con l'associazione Italia-Cina: Strangio fu sempre presente mettendo a disposizione la propria forza lavoro, oltre che il materiale quando si trattava di libri, manifesti, carte ritagliate, ciò che costituiva la sua collezione. PRIMA MOSTRA IN ITALIA DEI PITTORI CONTADINI DI HUXIAN, 1975 Associazione Italia-Cina per i rapporti culturali e di amicizia con la Repubblica Popolare Cinese 2 FILM CINESI con traduzione in italiano, 1976 L ORIENTE E ROSSO (1976) I PIONIERI (1975) Cinema Popolare d Essai - Società Umanitaria - Via Daverio 7 Milano A cura di ISMEO e Associazione Italia Cina - Cso Buenos Aires 2 Milano MOSTRA DI RUBBINGS CINESI CALCHI SU CARTA DI RISO DA BASSORILIEVI, 1976 Associazione Italia-Cina per i rapporti culturali e di amicizia con la Repubblica Popolare Cinese 9

10 MOSTRA DI OPERE GRAFICHE ORIGINALI DI BAMBINI DELLA REPUBBLICA POPOLARE CINESE, 1976 Questa mostra rappresenta una parte della grande mostra di opere pittoriche di bambini e ragazzi tenuta a Pechino nell'ottobre 1975 e comprendente oltre quattrocento opere. Sono disegni, acquarelli, tempere, pitture ad olio, xilografie, carte ritagliate, collages originali di bambini e ragazzi dai 5-6 anni ai anni, di tutte le regioni della Cina. Presentazione di Anna Bujatti Associazione Italia-Cina MOSTRA IL MANIFESTO CINESE ROTONDA DI VIA BESANA / GIUGNO - LUGLIO 1976 COMUNE DI MILANO RIPARTIZIONE CULTURA E SPETTACOLO Realizzazione a cura di Maria Luisa Simone e Domenico Strangio Centro di Cultura Popolare; Libreria Proletaria; Comitato degli Artisti di "Realismo" Organizzazione: Comune di Milano Ripartizione cultura e spettacolo MOSTRA DEL MANIFESTO CINESE MONZA GALLERIA CIVICA VIA CAMPERIO 29 APRILE - 14 MAGGIO 1978 Organizzazione: Comune di Monza, Biblioteca Comunale, Associazione Italia-Cina I manifesti forniti dalla Libreria Proletaria di Milano MOSTRA DEL MANIFESTO CINESE LUGANO - SALA DEI SINDACATI 8-17 Aprile 1977 A cura di Giuseppe Meroni - Domenico Strangio - Ettore De Lorenzi Milano C. E. D. P. Cooperativa Editrice Distributrice Proletaria 10

11 MOSTRA DEL MANIFESTO CINESE VARESE - BIBLIOTECA CIVICA 25 Gennaio - 10 Febbraio 1979 Assessorato alla Cultura del Comune di Varese e Associazione Italia-Cina di Milano La Tipografica Varese A cura di Corrado Gavinelli e Domenico Strangio. Traduzione dei titoli a cura di Paolo Butteri MOSTRA I DIPINTI DELL'ANNO NUOVO IN CINA Museo Nazionale delle arti e tradizioni popolari A cura dell'associazione Italia-Cina MOSTRA DELLA CARTA RITAGLIATA CINESE BIBLIOTECA COMUNALE DI BOVISIO MASCIAGO A cura del Comune di Bovisio Masciago e del Centro dell'amicizia di Milano 22 Maggio - 5 Giugno

12 INCONTRO CON LA CINA BIBLIOTECA COMUNALE COMUNE DI CORNAREDO Assessorato alla Cultura in collaborazione con il Circolo di Milano dell'associazione Italia-Cina 19 maggio - 6 giugno 1985 MOSTRA FOTOGRAFICA E MOSTRA DEI DIPINTI DEI CONTADINI DI HUXIAN CONFERENZE: LA CINA OGGI di Enrica Collotti Pischel LA CULTURA CINESE di Edoarda Masi L'ANTICA SCIENZA MEDICA CINESE di Roberto Garavaglia DIAPOSITIVE "UNO SGUARDO SULLA CINA" di Mario Cannella CONCERTO DI MUSICA CINESE FESTA CINESE con PRANZO - TORNEO DI SCACCHI - TAI CHI CHUAN- PING-PONG MOSTRA MERCATO DI ARTIGIANATO CINESE di Domenico Strangio ed Elisabetta Monti MOSTRA MERCATO DI OGGETTI DI ARTIGIANATO CINESE CASCINE ROSSE DI ABBIATEGRASSO MILANO ESTATE 1986 RICORDARE MAO TSE-TUNG MILANO NOVEMBRE 1986 CINEMA PARIS - CORSO GARIBALDI 99 12

13 FESTA DEL CAPODANNO CINESE DOMENICA 25 GENNAIO 1987 DANZA DEL DRAGO E DEI LEONI QUARTIERE CINESE VIA PAOLO SARPI MILANO E' ORA DI CINA A CURA DI COOP E ASSOCIAZIONE ITALIA-CINA, 1987 CINA L'IMPERO DI MEZZO PROGRAMMA VIAGGI KUONI E ASSOCIAZIONE ITALIA CINA 9 MARZO 1987 MOSTRA FOTOGRAFICA CINA OGGI CIRCOLO CARDUCCI VIA BERTINI 19 MILANO 6-11 APRILE 1987 Circolo di Milano dell'associazione Italia- Cina 13

14 MOSTRA DI ACQUARELLI DI LO MEI HING LA TAZZA DEL TE' CIRCOLO CARDUCCI VIA BERTINI 19 MILANO APRILE 1987 ASSOCIAZIONE FRANCIA CINA LIBRERIA LE PHENIX 72, Boulevard Sébastopol - Paris Estate 1987 Strangio prese contatti con l'associazione FRANCE-CHINE a Parigi MOSTRA I BRONZI DEL REGNO DI DIAN PALAZZO VENEZIA ROMA Associazione Italia Cina e Coop 15 OTTOBRE - 15 NOVEMBRE 1987 MOSTRA I DIPINTI DEL NUOVO ANNO DELLA SCUOLA DI YANGLIUQING CENTRO LAVORO ARTE Via Canonica MILANO Associazione Italia Cina Milano 21 GENNAIO - 3 FEBBRAIO

15 PRESENTAZIONE DEL LIBRO MACROBIOTICA Una dieta sempre valida? di Michio Kushi Intervengono la sinologa Enrica Collotti Pischel e la pittrice e scultrice Lo Mei Hing CASA DELLA CULTURA Via Borgogna 3 MILANO 19 NOVEMBRE 1988 CAPODANNO CINESE ANNO DEL CAVALLO 5 FEBBRAIO 1990 A cura della Comunità cinese di Milano Associazione Italia Cina Associazione Milano Giovane MOSTRA DI DIPINTI DI CAPODANNO SU CARTA DI RISO Associazione Italia Cina Via Bagutta 24 MILANO FEBBRAIO 1990 MOSTRA DI LIBRI E ARTIGIANATO CINESI UMANITARIA MILANO PRIMAVERA 1990 MANIFESTAZIONE DEDICATA ALLE DIVERSE COMUNITA' ETNICHE PRESENTI A MILANO 15

16 CENA SOCIALE 18 DICEMBRE 1990 RISTORANTE ORIENTE DI MILANO ROBERTO BORGONOVI, PRESIDENTE DEL CIRCOLO DI MILANO DELL'ASSOCIAZIONE ITALIA CINA, CONSEGNO A STRANGIO UNA TARGA RICORDO A NOME DI TUTTI GLI AMICI DELL'ASSOCIAZIONE. CAPODANNO CINESE 3 FEBBRAIO 1992 ANNO DELLA SCIMMIA A cura della Comunità Cinese - Suzi-Wan Associazione Italia Cina CINEMA ORFEO Viale Coni Zugna 50 MILANO MOSTRA PER RICORDARE UN AMICO VITA DI UN PITTORE CINESE P. T. SHEN Associazione Italia Cina Via Bagutta 24 MILANO 5-25 MAGGIO 1992 MOSTRA DEDICATA AL CENTENARIO DELLA NASCITA DI MAO ZEDONG Associazione Italia Cina Via Bagutta 24 MILANO DAL 9 NOVEMBRE 1993 AL 23 DICEMBRE

17 INCONTRI CON LA CULTURA UN CENTENARIO NELLA STORIA DELLA CINA MAO ZEDONG: LA POESIA E LA REALTA' COMUNE DI MILANO 3-6 APRILE 1994 Aula Magna Liceo Carducci Via Beroldo 9 MILANO CINA INCONTRI CON ENRICA COLLOTTI PISCHEL E RENATA PISU CONCERTO DI MUSICA TRADIZIONALE CINESE MOSTRA FOTOGRAFICA "LA CINA ALLO SPECCHIO" COMUNE DI VARESE LA CASTELLANZA Associazione Italia Cina Circolo di Milano APRILE 1994 CIRCOLO DI BOSTO Varese MOSTRA MERCATO QUADRI NAIF CINESI DELLA REGIONE DELLO SHANXI Vicolo dei Fiori GALLARATE DICEMBRE 1994 Associazione Italia Cina Circolo di Milano 17

18 MOSTRA GIUGNO 1996 MISTERI ANTICHI OPERE DEL PITTORE CINESE LIU SHUOHAI IPERSPAZIO Via Albricci 10 Milano Associazione Italia Cina Milano ALTRE CULTURE: CINA COMUNE DI ROZZANO MILANO MOSTRA DI ARTE CINESE CALLIGRAFIE TAI CHI CHUAN CUCINA CINESE APRILE - MAGGIO 1997 ASSESSORATO ALLA CULTURA Associazione Italia Cina Circolo di Milano FESTEGGIAMENTI PER IL RITORNO DI HONG KONG ALLA CINA LUGLIO 1997 MOSTRA DI PITTURA E CALLIGRAFIA DI TRE FAMOSI ARTISTI CINESI MOSTRA FOTOGRAFICA "HONG KONG TODAY" TAVOLA ROTONDA SU "IL MONDO CINESE IN MOVIMENTO DALLA GUERRA DELL'OPPIO AL RICONGIUNGIMENTO DI HONG KONG ALLA CINA" MOSTRA DELLE PITTRICI LO MEI HING E ZHENG RONG 18

19 CAPODANNO CINESE 1998 ANNO DELLA TIGRE Associazione Italia Cina Circolo di Milano CDROM LA CINA DI MAO A CURA DELLA COOPERATIVA CENTOFIORI IN COLLABORAZIONE CON ASSOCIAZIONE ITALIA CINA MILANO E COOPERATIVA TENSIONI CREATIVE MILANO PRESENTAZIONE ALLA CASA DELLA CULTURA Via Borgogna 3 Milano 28 NOVEMBRE 1998 La mostra dei manifesti del 1976 Molto del materiale in possesso di Strangio, che oggi costituisce il fondo Archivio Fiume Giallo, provenendo dalla Casa Editrice in Lingue Estere di Pechino, aveva un chiaro orientamento politico. Ne sono un esempio i manifesti esposti nella mostra del 1976, dei quali il critico d arte Raffaele de Grada ci dice che [ ] gli oltre cento manifesti esposti dimostrano come il popolo cinese abbia seguito, anche nel settore figurativo, la nuova «lunga marcia» verso la costruzione del socialismo. Sono quindi da leggere in una chiave che per noi è piuttosto politica che artistica, se non considerassimo che lo stesso concetto della valutazione artistica ha preso oggi un diverso significato. I manifesti esposti si dividono infatti in alcuni gruppi che non hanno una collocazione estetica: contare sulle proprie forze; la lotta ideologica; la scuola, la medicina e l'arte al servizio del popolo; l'esercito e il popolo; l'internazionalismo. Come si vede sono i grandi temi della costruzione della 19

20 società socialista in Cina; sono i temi stessi sui quali si muove la propaganda e l'azione politica del grande popolo cinese. [ ] Il fatto è che questi manifesti non sono né «artistici», nel nostro senso, né «pubblicitari», così come noi li potremmo interpretare. Sono invece «propagandistici» nel senso autentico del termine cioè quello di chi vuol propagare un'idea a mezzo dell'immagine piuttosto che della parola, credendo all'efficacia dell'immagine. La mostra su Mao (1993) La mostra per il centenario della nascita del Presidente Mao Zedong si tenne dal 9 novembre 1993 al 23 dicembre 1993, presso l'associazione Italia- Cina di Milano, nella sede di Via Bagutta 24. Durante il periodo della mostra fu organizzato un ciclo di conferenze sulla figura di Mao Zedong. Gli argomenti delle conferenze furono i seguenti: IL GIOVANE MAO fu tenuta da Enrica Collotti Pischel; LA CORRUZIONE DELLA SOCIETA CINESE AL TEMPO DEL GIOVANE MAO: DROGA, PROSTITUZIONE E GIOCO D AZZARDO NEGLI ANNI VENTI E TRENTA, fu tenuta dallo storico Francesco Montessoro; MAO RIVOLUZIONARIO fu tenuta da Enrica Collotti Pischel; MAO E LA COSTRUZIONE DI UN ECONOMIA SOCIALISTA, fu tenuta dall economista Giuseppe Regis; MAO POETA, fu tenuta da Renata Pisu; MAO E LA SCRITTURA: FRA TRADIZIONE E RINNOVAMENTO, fu tenuta da Alessandra Lavagnino. 20

21 Gli articoli scritti in occasione della mostra furono quello del Corriere della Sera del 20 novembre 1993: E quello del Renmin Ribao, del 14 dicembre 1993, del quale ecco la traduzione in italiano: FANS DELLA CINA XU YUMIN Renmin Ribao Quotidiano del popolo 14 dicembre 1993 Non molto tempo fa, il Circolo di Milano dell Associazione Italia-Cina mi ha invitato a visitare la mostra da loro sponsorizzata "Ricordo del centenario della nascita di Mao Zedong". Appena entrata nelle sale della mostra sono 21

22 rimasta affascinata: sul muro, dentro a vetrinette, sugli scaffali, sono esposte numerose fotografie, quadri, opere, dischi, ritratti di gesso, distintivi commemorativi. La scena è così viva che si potrebbe per un momento dimenticare che questo è un luogo lontano da casa, in un paese straniero. Finito di visitare, ho chiesto: "Così tanto materiale della mostra da dove viene?" La segretaria dell Associazione, Maddalena, mi spiega che è di Domenico. A questo punto mi viene in mente che è quel signore sui 50 anni che ho conosciuto all incontro di Natale dell anno scorso, dal naso ben alto, dalle sopracciglia folte, dagli occhi brillanti; mi viene in mente l aspetto del signor Domenico che è tutto un sorriso; inoltre mi nasce un interesse verso di lui e verso gli oggetti commemorativi della sua collezione. Nella sala della mostra in Associazione, prima ho incontrato la moglie di Domenico, la signora Ailian (Elisabetta) che è capace di parlare cinese e parla volentieri con me. Lei mi informa che il suo nome gliel'ha dato un professore cinese e a lei piace molto questo nome cinese. Inoltre mi dice che lei è già stata due volte in Cina, la prima volta nel 1978, la seconda volta nel 1982 e nel 1982 ha studiato cinese per 2 mesi all Istituto di lingue straniere di Pechino. Io le chiedo se è difficile studiare cinese. Lei ridendo risponde: "Molto molto difficile, ma molto interessante, amo molto la lingua cinese e amo molto la Cina, anche adesso continuo a studiare cinese". Cambiando discorso sui prodotti esposti nelle due sale dell'esposizione, la signora Ailian mi dice che ci sono persone a cui piace collezionare francobolli o altre cose, Domenico ama particolarmente collezionare oggetti riguardanti la Cina e Mao Zedong. Gli oggetti della collezione di Domenico in totale sono circa un migliaio di pezzi, quelli che sono esposti qui sono soltanto una parte. Intanto che parliamo, entra tutto sorridente il signor Domenico. Dopo che ci siamo stretti gentilmente la mano, in modo coscienzioso e con molto interesse comincia a spiegarmi: "Questo è il ritratto di Mao Zedong, il più grande della mia collezione (io avevo già guardato il ricamo sotto a questo ritratto: Cina, 22

23 Hangzhou, la fabbrica Oriente Rosso rispettosamente fabbricò, 129x189 cm), L'ho comprato io nel 1979, la seconda volta che sono andato in Cina". Indicandomi inoltre 2 immagini incorniciate appese al muro dice: "Queste 2 pitture a olio sono dipinti del periodo giovanile di Mao Zedong, questo è Mao Zedong con Yang Kaihui, il titolo di questo quadro è "Compagni d arme"; questo di Mao seduto su una sedia di vimini che si esercita a scrivere veloce col pennello rappresenta Mao Zedong caporedattore di una pubblicazione settimanale politica a Canton nel 1925, l'ho comprato nel 1987 quando sono andato a Parigi all Associazione Francia-Cina, lo tengo appeso nella mia camera". Senza interrompersi egli continua a spiegarmi, questo è Mao Zedong insieme a Chu Enlai, quella è la Cina che riunifica tutto il paese dopo la vittoria, Mao Zedong assieme ai maestri... io ascolto che ogni fotografia della collezione di Domenico ha una piccola storia. Oltre ai quadri e alle fotografie, ci sono anche numerosi libri sugli scaffali, ciò che soprattutto colpisce la vista sono le traduzioni in Italiano, Indi, Iraniano, Indonesiano, Nepalese, Polacco, Rumeno, Thailandese, Spagnolo, Arabo e numerose altre lingue, delle "Citazioni del Presidente Mao". Domenico ancora mi dice: "E da 30 anni che ho iniziato a collezionare le cose riguardanti la Cina e Mao Zedong, a quel tempo i nostri 2 paesi non avevano ancora stabilito relazioni diplomatiche, collezionare materiale in questo senso era relativamente difficile, ma io ho pensato ad ogni mezzo per la collezione. Dal 1968 al 1980 io da solo, sempre a Milano, ho gestito una libreria cinese, specializzata nella vendita di libri e riviste di ogni tipo riguardanti la Cina. Adesso ogni anno faccio l'abbonamento a numerose riviste cinesi, circa 22 titoli diversi ogni anno. Io e mia moglie amiamo molto la Cina, desideriamo sempre di più conoscere la Cina". Le persone che assomigliano al signor Domenico e alla signora Ailian, che amano così la Cina, io penso che possono essere chiamate "fans della Cina". 23

24 La tavola rotonda in occasione dei festeggiamenti per il ritorno di Hong Kong alla Cina (luglio 1997) Questa tavola rotonda, su "Il mondo cinese in movimento dalla guerra dell oppio al ricongiungimento di Hong Kong alla Cina", dimostra ancora una volta la competenza, circa i temi trattati, dei relatori invitati alle attività dell Associazione Italia-Cina, in questo caso insieme alla Provincia di Milano, al Comune di Milano e al consolato generale della R.P. di Cina in Milano. Intervennero infatti: Angela Alfarano, Renzo Cavalieri, ricercatore di diritto comparato a Pavia, Enrica Collotti Pischel, asiatista, Gianni Modella, Edoarda Masi, saggista specializzata nella cultura della Cina e nella lingua cinese, Francesco Montessoro, ricercatore presso l'istituto di Diritto e politica internazionale di Milano, Antonio Pollio Salimbeni autore con Lina Tamburrino del libro Il Drago: Hong Kong, la Cina e l Occidente alla vigilia del nuovo millennio, Donzelli Editore. Moderatore Roberto Borgonovi dell Associazione Italia-Cina. Interlocutori: Il rapporto tra Domenico Strangio e la sinologia del suo tempo Possiamo definire Domenico Strangio un sinologo? A questo proposito Lionello Lanciotti ci dice che [ ] in congressi di studi sinologici si è discusso se i termini sinologo e sinologia fossero effettivamente validi per indicare una scienza od una disciplina a sé stante. Esistono termini analoghi per indicare gli specialisti di altre discipline, ma, in genere, il campo di ricerca di questi specialisti si presenta un po più limitato e circoscritto. Un americanista od un africanista è, generalmente, o uno studioso di linguistica od un etnografo. Un indologo è, essenzialmente, un filologo specializzato in sanscrito od in pali. 24

25 Sinologo è chiunque si occupi di qualsiasi problema riguardante la Cina, e i problemi cinesi sono davvero numerosi, in quanto si riferiscono a tre millenni di storia politica, culturale, scientifica. Cosa diremmo noi se sentissimo definire italianista, non già secondo l accezione corrente solamente il cultore di lingua e letteratura italiana, ma chiunque si occupi di cultura o di storia, di arte o diritto, di scienze o di musica del nostro paese? Ciononostante il termine sinologo ha una sua validità, perché sta ad indicare tutti coloro che, partendo da una base comune, che è poi la conoscenza della lingua cinese, se ne servono per meglio interpretare i fatti culturali, storici, economici e scientifici della Cina di ieri e di oggi. Condizione prima ed indispensabile, dunque, è una notevole conoscenza della lingua, senza di cui non si potrà mai dare un contributo scientifico originale e nuovo, ma ci si limiterà a fare opera di dilettantismo magari dotto o a riecheggiare idee, e talvolta errori, di precedenti studiosi. La sinologia, quindi, non può prescindere dalla conoscenza della lingua cinese e, chi non arriverà a possederla, potrà al massimo essere definito un sinofilo, per riprendere un termine caro agli inglesi del 1700, ma non certamente un sinologo. 2 Strangio fu interessato soprattutto alla dimensione ed alla descrizione antropologica del popolo cinese e non ne padroneggiò mai la lingua. Lo studio della Cina di Strangio fu senza una metodologia scientifica di ricerca, ma rigorosamente secondo la linea ideologica della rivoluzione contadina di Mao. D altra parte fu proprio questa sua linea ideologica che lo portò a contatti con sinologi che la comprendevano e in parte la condividevano: Enrica Collotti Pischel, Edoarda Masi, Emilio Sarzi Amadè, e Giuseppe Regis. Strangio invitava questi sinologi alle sue iniziative milanesi perché essi potessero dare il loro contributo professionale. Così Strangio fu un divulgatore di questa sinologia del suo tempo, ed anche un innovatore portando all attenzione di essa 2 Lanciotti, L. Note introduttive alla ricerca sinologica, <<Cina>>, 11 (1974), pp

26 del materiale fino ad allora trascurato, come i dipinti di capodanno e i manifesti dei contadini di Huxian. Dunque, pur da sinofilo, Strangio descrisse la Cina. A tale proposito Anita Capozzi e Patrizia Galli affermano che per descrivere la Cina e il suo popolo, come del resto per ogni altra cultura, non basta la frequentazione superficiale, anche se prolungata negli anni non per questo diviene profonda, occorre molta pazienza e umiltà. E necessario passare al vaglio molte delle categorie del pensiero occidentale, perché alcune possono essere utili ed altre fuorvianti. Avvicinarsi alla cultura cinese è come entrare in un gioco di scatole, ne apri una e trovi che ne contiene tante altre. Ognuna delle quali ne contiene a sua volta altre ancora. Non esiste una visione unificante se non all inizio e alla fine del percorso, ma chissà dov è la fine! Questo spiega perché ai principianti tutto sembra più chiaro, mentre per chi cerca di capire dall interno, secondo una prospettiva più sinocentrica, è facile perdersi in problemi marginali o particolari, che solo dopo anni e spesso per caso e all improvviso svelano il loro rapporto di relazione col tutto. 3 Sia Lanciotti ( le ricerche dei sinologi italiani vertono oggi perlopiù della Cina moderna, ma alcuni studiosi continuano ad interessarsi della Cina antica, senza una conoscenza approfondita della quale sarà vano cercare di comprendere la Cina d oggi 4 ) che De Giorgi e Samarani insistono poi sull importanza della conoscenza storica, dopo quella della lingua, per gli studi sinologici e non solo: la storia della Cina in età moderna e contemporanea rappresenta una disciplina fondamentale per chiunque inizi a dedicarsi ai cosiddetti studi sinologici, in Italia ancora confinati a livello universitario, ma attira l interesse anche di chi si trova, per motivi di lavoro o di viaggio, a entrare in contatto con la realtà cinese contemporanea. La conoscenza storica, infatti, può essere ritenuta uno degli strumenti più importanti per comprendere la Cina 3 Capozzi, A. Galli, P. Appunti dalla Cina, Bologna, Serendipità Editrice, 2008, p Lanciotti, L. I compiti attuali dei sinologi italiani, <<Mondo Cinese>>, 24 (1978), p

Per studiare, dallo Shandong alla Toscana

Per studiare, dallo Shandong alla Toscana Per studiare, dallo Shandong alla Toscana È iniziato tutto con l invito alla festa Karaoke organizzata dall Associazione degli Studenti Cinesi di Firenze. Nella grande sala al piano terra della Casa dello

Dettagli

nel nel giardino del gigante...

nel nel giardino del gigante... nel nel giardino del del gigante... Scuola dell infanzia Scuola dell infanzia - Scuola primaria classi 1^ 2^ 3^ Scuola primaria classi 4^ 5^ - Scuola secondaria di I grado Visita autogestita al Giardino

Dettagli

Intervista telematica a Sonia Grineva

Intervista telematica a Sonia Grineva BTA Bollettino Telematico dell'arte ISSN 1127-4883 Fondato nel 1994 Plurisettimanale Reg. Trib. di Roma n. 300/2000 dell'11 Luglio 2000 1 Gennaio 2010, n. 549 http://www.bta.it/txt/a0/05/bta00549.html

Dettagli

Jolanda Conti e Angelo Dragone fidanzati, 1942

Jolanda Conti e Angelo Dragone fidanzati, 1942 Jolanda Conti e Angelo Dragone fidanzati, 1942 foto Mauro Raffini Per tutta la Loro vita, ancora prima del matrimonio, Jolanda e Angelo Dragone, hanno raccolto con cura e metodo libri, lettere, fotografie

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

riportare quindi il centro del nostro mondo tra le mura della nostra città.

riportare quindi il centro del nostro mondo tra le mura della nostra città. magazine free press Firenze Urban Lifestyle è un magazine freepress che nasce dalla volontà di dare energia alla forza intrinseca della città di Firenze. La nostra redazione vuole dar voce a realtà e situazioni

Dettagli

CAPITOLO 4 LE PREPOSIZIONI LE PREPOSIZIONI SEMPLICI A. COMPLETARE CON LA PREPOSIZIONE SEMPLICE:

CAPITOLO 4 LE PREPOSIZIONI LE PREPOSIZIONI SEMPLICI A. COMPLETARE CON LA PREPOSIZIONE SEMPLICE: CAPITOLO 4 LE PREPOSIZIONI LE PREPOSIZIONI SEMPLICI A. COMPLETARE CON LA PREPOSIZIONE SEMPLICE: 1. dove sei? Sono Milano 2. Dove abiti? Abito Italia. 3. Come vai all'università? Vado bicicletta. 4. Vieni

Dettagli

Scopri con noi cosa abbiamo in Comune

Scopri con noi cosa abbiamo in Comune Scopri con noi cosa abbiamo in Comune Piccoli cittadini crescono Lidia Tonelli, Scuola Primaria Calvisano INPUT: L Assessorato alla Pubblica Istruzione propone alle classi quinte un percorso di educazione

Dettagli

Presentazione dell Istituto Culturale e di Documentazione Lazzerini del Comune di Prato

Presentazione dell Istituto Culturale e di Documentazione Lazzerini del Comune di Prato Presentazione dell Istituto Culturale e di Documentazione Lazzerini del Comune di Prato La nuova biblioteca pubblica della città di Prato, l Istituto Culturale e di Documentazione Lazzerini, è situata

Dettagli

Associazione Culturale LA SCOSSA PRESENTA. Il Cammino Della Musica

Associazione Culturale LA SCOSSA PRESENTA. Il Cammino Della Musica Associazione Culturale LA SCOSSA PRESENTA Il Cammino Della Musica a cura di Andrea Zuin www.ilcamminodellamusica.it Mentre camminavo per l America Latina in cerca di musica (vedi la pagina web), ho conosciuto

Dettagli

EDOARDO RICCI Il 15 settembre scorso, a seguito di una grave malattia, è mancato Edoardo Ricci, che era nato a Genova l 8 luglio 1936, di ascendenze

EDOARDO RICCI Il 15 settembre scorso, a seguito di una grave malattia, è mancato Edoardo Ricci, che era nato a Genova l 8 luglio 1936, di ascendenze EDOARDO RICCI Il 15 settembre scorso, a seguito di una grave malattia, è mancato Edoardo Ricci, che era nato a Genova l 8 luglio 1936, di ascendenze toscane. Allievo di Enrico Tullio Liebman, subito dopo

Dettagli

MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITÀ CULTURALI

MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITÀ CULTURALI MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITÀ CULTURALI Direzione Generale per i Beni Librari, gli Istituti Culturali ed il Diritto d'autore Comitato Nazionale per le celebrazioni del 750 anniversario della nascita

Dettagli

NEWSLETTER BIBLIOTECA

NEWSLETTER BIBLIOTECA 1 di 5 02/02/2013 10.31 LA NEWSLETTER MENSILE DELLA BIBLIOTECA PROVINCIALE PASQUALE ALBINO DI CAMPOBASSO NEWSLETTER BIBLIOTECA Novembre 2012 - numero 9 Raccolta firme presso la Biblioteca Albino per l'intitolazione

Dettagli

Il fumetto tra i banchi di scuola

Il fumetto tra i banchi di scuola Il fumetto tra i banchi di scuola Claudio Masciopinto IL FUMETTO TRA I BANCHI DI SCUOLA saggio A Pupa e Angelo Tutte le immagini sono Copyright dei loro autori, dei loro rappresentanti o di chi comunque

Dettagli

Apocalittico. 1 Metapontino: la zona pianeggiante della Basilicata che si affaccia sul Mar Ionio

Apocalittico. 1 Metapontino: la zona pianeggiante della Basilicata che si affaccia sul Mar Ionio Intervistato: Angelo Cotugno, Segretario Generale della CGIL della Provincia di Matera Soggetto: Matera (sviluppo urbanistico, condizioni di vita fino agli anni 50, sua storia personale di vita nei Sassi,

Dettagli

Mettere l articolo determinativo e l articolo indeterminativo.

Mettere l articolo determinativo e l articolo indeterminativo. Mettere l articolo determinativo e l articolo indeterminativo. 1. stadio 2. ristorante 3. cinema 4. stazione 5. biblioteca 6. monumento 7. palazzo 8. fiume 9. _ catena di montagne 10. isola 11. casa 12.

Dettagli

apre lavora parti parla chiude prende torno vive

apre lavora parti parla chiude prende torno vive 1. Completa con la desinenza della 1 a (io) e della 2 a (tu) persona singolare dei verbi. 1. - Cosa guard...? - Guardo un film di Fellini. 2. - Dove abiti? - Abit... a Milano. 3. - Cosa ascolt...? - Ascolto

Dettagli

Un giornale può essere di carattere politico, economico, scientifico, sportivo, di attualità, di moda e di vita femminile, di costume ed altro.

Un giornale può essere di carattere politico, economico, scientifico, sportivo, di attualità, di moda e di vita femminile, di costume ed altro. Normalmente si usa la parola giornale per una pubblicazione quotidiana dove si trovano le notizie del giorno. In un senso più largo però, questa parola si usa anche per pubblicazioni settimanali, quindicinali

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

Leopoldo Metlicovitz ANNIVERSARIO. Pittore, cartellonista, illustratore e scenografo teatrale. Con il patrocinio e il contributo di:

Leopoldo Metlicovitz ANNIVERSARIO. Pittore, cartellonista, illustratore e scenografo teatrale. Con il patrocinio e il contributo di: Con il patrocinio e il contributo di: PROVINCIA DI COMO COMUNE DI PONTE LAMBRO in collaborazione con il Comitato Organizzatore per il 140 ANNIVERSARIO della nascita di Leopoldo Metlicovitz Leopoldo Metlicovitz

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Le schede sono suddivise nei seguenti argomenti, secondo l età dei possibili destinatari e le due aree museali: ANNI 5 11 ANNI 11 16

Le schede sono suddivise nei seguenti argomenti, secondo l età dei possibili destinatari e le due aree museali: ANNI 5 11 ANNI 11 16 Gentile insegnante, preparare una visita al Museo e Villaggio Africano significa affrontare in una prospettiva interdisciplinare qualsiasi aspetto della realtà, dai gesti del corpo ai rapporti familiari,

Dettagli

Maurizio Albanese DONARE È AMARE!

Maurizio Albanese DONARE È AMARE! Donare è amare! Maurizio Albanese DONARE È AMARE! raccolta di poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Maurizio Albanese Tutti i diritti riservati Ai miei genitori Santo e Maria L associazione Angeli

Dettagli

POESIA NELLA CITTÀ. foto di Andrea Ulivi

POESIA NELLA CITTÀ. foto di Andrea Ulivi POESIA NELLA CITTÀ VERSILIADANZA EDIZIONI DELLA MERIDIANA in collaborazione con COMITATO del CENTENARIO MARIO LUZI 1914-2014 con il sostegno del COMUNE DI FIRENZE - ESTATE FIORENTINA 2014 foto di Andrea

Dettagli

Paola, Diario dal Cameroon

Paola, Diario dal Cameroon Paola, Diario dal Cameroon Ciao, sono Paola, una ragazza di 21 anni che ha trascorso uno dei mesi più belli della sua vita in Camerun. Un mese di volontariato in un paese straniero può spaventare tanto,

Dettagli

La lunga strada per tornare a casa

La lunga strada per tornare a casa Saroo Brierley con Larry Buttrose La lunga strada per tornare a casa Traduzione di Anita Taroni Proprietà letteraria riservata Copyright Saroo Brierley 2013 2014 RCS Libri S.p.A., Milano Titolo originale

Dettagli

Nuovi pensieri e ricordi. Forse aforismi

Nuovi pensieri e ricordi. Forse aforismi Nuovi pensieri e ricordi Forse aforismi Ogni riferimento a fatti realmente accaduti o luoghi e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Mauro Baldassini NUOVI PENSIERI E RICORDI

Dettagli

Lucio Battisti - E penso a te

Lucio Battisti - E penso a te Lucio Battisti - E penso a te Contenuti: lessico, tempo presente indicativo. Livello QCER: A2/ B1 (consolidamento presente indicativo) Tempo: 1h, 10' Sicuramente il periodo degli anni Settanta è per l'italia

Dettagli

BIBLIOTECA CIVICA DI FRAMURA

BIBLIOTECA CIVICA DI FRAMURA BIBLIOTECA CIVICA DI FRAMURA Parliamo di biblioteca DI MARIA TERESA RIPAMONTI Quando si entra in biblioteca per la prima volta si rimane sorpresi e ci si chiede come si possa trovare qualcosa di speciale

Dettagli

5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010 9:45 Pagina 1

5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010 9:45 Pagina 1 5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010 9:45 Pagina 1 Giugno 2010 5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010 9:45 Pagina 2 5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010

Dettagli

Al fine di focalizzare l'attenzione sui problemi della traduzione e di incoraggiare nel Mondo Arabo l attività di traduzione in arabo, il progetto

Al fine di focalizzare l'attenzione sui problemi della traduzione e di incoraggiare nel Mondo Arabo l attività di traduzione in arabo, il progetto Al fine di focalizzare l'attenzione sui problemi della traduzione e di incoraggiare nel Mondo Arabo l attività di traduzione in arabo, il progetto Kalima (Parola) si propone di stringere una serie di accordi

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

LABORATORIO TEATRALE PER LA SCUOLA ELEMENTARE E SCUOLA DELL INFANZIA PROGETTO: LA FIABA

LABORATORIO TEATRALE PER LA SCUOLA ELEMENTARE E SCUOLA DELL INFANZIA PROGETTO: LA FIABA LABORATORIO TEATRALE PER LA SCUOLA ELEMENTARE E SCUOLA DELL INFANZIA PROGETTO: LA FIABA L obbiettivo di questo laboratorio è quello di rielaborare ed interpretare un antica fiaba usando i significati profondi

Dettagli

ALKEOS Associazione per Fini Sociali ONLUS Alkeos_onlus@yahoo.it

ALKEOS Associazione per Fini Sociali ONLUS Alkeos_onlus@yahoo.it Razionale del progetto Si tratta del primo appuntamento di portata internazionale di una lunga serie di eventi che si apre con il 2005, in sintonia con l importante progetto realizzato dall Associazione

Dettagli

Lucia Baldini immagini

Lucia Baldini immagini Lucia Baldini immagini www.luciabaldini.it MUSEI FIORENTINI Questo lavoro fotografico ha come soggetto uno sguardo in bianco e nero ai Musei Fiorentini. E stato un lavoro molto coinvolgente e appassionante

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Dettato. DEVI SCRIVERE IL TESTO NEL FOGLIO DELL ASCOLTO PROVA N.1 - DETTATO. 2 Ascolto Prova n. 2 Ascolta il testo: è un dialogo tra due ragazzi

Dettagli

Venezia: dal presente al passato. Da Giorgione e Cima da Conegliano alle novità dell arte contemporanea. Dal 19 al 21 marzo 2010

Venezia: dal presente al passato. Da Giorgione e Cima da Conegliano alle novità dell arte contemporanea. Dal 19 al 21 marzo 2010 Venezia: dal presente al passato. Da Giorgione e Cima da Conegliano alle novità dell arte contemporanea. PROGRAMMA (soggetto a modifiche per gli orari di apertura dei siti da visitare) Direzione culturale:

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Un pinguino in seconda A o forse più di uno?

Un pinguino in seconda A o forse più di uno? Un pinguino in seconda A o forse più di uno? Immaginiamo, per un momento, che una cicogna un po distratta voli con un fagotto tra le zampe. Nel fagotto c è un pinguino. Un delizioso, buffo e tenero pinguino.

Dettagli

Progetto AZIONI PER UNA CITTADINANZA ATTIVA di Marilena Zanella

Progetto AZIONI PER UNA CITTADINANZA ATTIVA di Marilena Zanella Progetto AZIONI PER UNA CITTADINANZA ATTIVA di Marilena Zanella Da vari anni nel territorio della città di Roma e provincia stiamo cercando di realizzare un progetto, cominciato quasi 10 anni fa da alcuni

Dettagli

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi.

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO B1.1 (Medio 1) 1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Es. Ieri sera non ti (noi-chiamare) abbiamo chiamato

Dettagli

LA NEWSLETTER DEI RAGAZZI DELL ODA

LA NEWSLETTER DEI RAGAZZI DELL ODA LA NEWSLETTER DEI RAGAZZI DELL ODA Edizione Nr. 5 uscita del 13 febbraio 2015 All interno trovi Curiosità Racconti personali Tante fotografie Le nostre attività Informazioni ed eventi E tanto altro Via

Dettagli

MIGRANTI. La classe I B. incontra la professoressa Giovanna Cipollari (CVM) docente referente: prof.ssa Patrizia Monetti. Progetto di intercultura

MIGRANTI. La classe I B. incontra la professoressa Giovanna Cipollari (CVM) docente referente: prof.ssa Patrizia Monetti. Progetto di intercultura MIGRANTI La classe I B incontra la professoressa Giovanna Cipollari (CVM) docente referente: prof.ssa Patrizia Monetti Progetto di intercultura Essere giovani nella società globale: in viaggio da me a

Dettagli

CULTURA ITALIANA. (5 minuti di proiezione del film)

CULTURA ITALIANA. (5 minuti di proiezione del film) CULTURA ITALIANA Introduzione Bologna è una città medievale, dove la bellezza è nascosta, bisogna scoprirla. Ma ha anche dei segreti, per esempio la qualità della cucina. Il tortellino è il principe della

Dettagli

Maria ha mandato una lettera a sua madre.

Maria ha mandato una lettera a sua madre. GRAMMATICA LE PREPOSIZIONI Osservate: Carlo ha regalato un mazzo di fiori a Maria per il suo compleanno. Vivo a Roma. La lezione inizia alle 9:00. Sono ritornata a casa alle 22:00. Ho comprato una macchina

Dettagli

PIANO DI ETTURA Dai 9 anni

PIANO DI ETTURA Dai 9 anni PIANO DI ETTURA Dai 9 anni Le arance di Michele Vichi De Marchi Illustrazioni di Vanna Vinci Grandi Storie Pagine: 208 Codice: 566-3270-5 Anno di pubblicazione: 2013 l autrice Vichi De Marchi è giornalista

Dettagli

Elaborazione generale dei risultati dei questionari sulla lettura. Prime riflessioni

Elaborazione generale dei risultati dei questionari sulla lettura. Prime riflessioni Elaborazione generale dei risultati dei questionari sulla lettura. Prime riflessioni Coordinamento di Feljeu : Caterina Colonna, Anna Cornacchia, Annalisa Divincenzo Finalità della ricerca Il sondaggio

Dettagli

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché?

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? unità 8: una casa nuova lezione 15: cercare casa 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? palazzo attico 1. Guarda la fotografia e leggi la descrizione. Questa è

Dettagli

Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO

Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO SETTEMBRE: Quando sono arrivata a Coimbra la prima sistemazione che ho trovato è stato un Ostello molto simpatico in pieno centro, vicino a Piazza della Repubblica.(http://www.grandehostelcoimbra.com/).

Dettagli

18 / 19 settembre 2014

18 / 19 settembre 2014 Convegno Nazionale 18 / 19 settembre 2014 GALATINA Palazzo della Cultura Piazza Alighieri n. 51 Assessorato alla Cultura e Polo Biblio-Museale Il convegno nazionale Pietro e Cesira Siciliani: filosofia

Dettagli

FONDO PAOLO TONIOLATTI CENSIMENTO 1968-1981, con documentazione dal 1956

FONDO PAOLO TONIOLATTI CENSIMENTO 1968-1981, con documentazione dal 1956 FONDO PAOLO TONIOLATTI CENSIMENTO 1968-1981, con documentazione dal 1956 a cura di Marco Giovanella Il fondo di Paolo Toniolatti (Trento 1941- ) è pervenuto al Centro di documentazione «Mauro Rostagno»

Dettagli

Spettacoli, attività didattiche e laboratori, percorsi, formazione docenti. per i bambini

Spettacoli, attività didattiche e laboratori, percorsi, formazione docenti. per i bambini 20 15 16 Spettacoli, attività didattiche e laboratori, percorsi, formazione docenti per i bambini Gentili Insegnanti, per la seconda volta il nostro programma si presenta in una veste grafica snella e

Dettagli

ASSOCIAZIONE CULTURALE ITALO GIAPPONESE FUJI TAVOLA ROTONDA

ASSOCIAZIONE CULTURALE ITALO GIAPPONESE FUJI TAVOLA ROTONDA TAVOLA ROTONDA Lo stato attuale degli scambi culturali,economici e turistici fra Italia e Giappone. Il caso Brescia. Apertura lavori e moderatore: ROSARIO MANISERA Presidente Associazione Fuji Intervengono:

Dettagli

Un racconto di Guido Quarzo. Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA

Un racconto di Guido Quarzo. Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA Un racconto di Guido Quarzo Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA Una gita in Un racconto di Guido Quarzo è una bella fortuna che la scuola dove Paolo e Lucia frequentano la seconda elementare, ospiti

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi. In quale luogo puoi ascoltare i dialoghi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. DEVI SCRIVERE LE TUE

Dettagli

Esercizi pronomi accoppiati

Esercizi pronomi accoppiati Esercizi pronomi accoppiati 1. Rispondete secondo il modello: È vero che regali una casa a Marina?! (il suo compleanno) Sì, gliela regalo per il suo compleanno. 1. È vero che regali un orologio a Ruggero?

Dettagli

DA GRANDE ITALIA A IL MONDO IN SCALA WORKSHOP STUDENTI di Micol Metzinger e Antonella Panico

DA GRANDE ITALIA A IL MONDO IN SCALA WORKSHOP STUDENTI di Micol Metzinger e Antonella Panico DA GRANDE ITALIA A IL MONDO IN SCALA WORKSHOP STUDENTI di Micol Metzinger e Antonella Panico il primo giorno era un po strano tra noi ragazzi c era molto silenzio poi la situazione è migliorata penso che

Dettagli

stelle, perle e mistero

stelle, perle e mistero C A P I T O L O 01 In questo capitolo si parla di un piccolo paese sul mare. Elenca una serie di parole che hanno relazione con il mare. Elencate una serie di parole che hanno relazione con il mare. Poi,

Dettagli

PROGETTI DI ALTERNANZA SCUOLA / LAVORO. Anno scolastico 2015/2016

PROGETTI DI ALTERNANZA SCUOLA / LAVORO. Anno scolastico 2015/2016 PROGETTI DI ALTERNANZA SCUOLA / LAVORO Anno scolastico 2015/2016 Le recenti disposizioni in materia di alternanza scuola / lavoro sono state una preziosa opportunità per sviluppare nuovi progetti di collaborazione

Dettagli

1 Complete the sentences using the presente indicativo of the verbs given. 2 Complete the question or answer with the verbs andare or venire.

1 Complete the sentences using the presente indicativo of the verbs given. 2 Complete the question or answer with the verbs andare or venire. 1 Complete the sentences using the presente indicativo of the verbs given. 1. andare Io... spesso a mangiare al ristorante. 2. venire Domani Maria e Bruno... a casa mia. 3. andare Antonio e Sergio... in

Dettagli

AfrikaSì / Emergency DIRITTI NEGATI Testimonianze dalle ingiustizie del mondo di oggi

AfrikaSì / Emergency DIRITTI NEGATI Testimonianze dalle ingiustizie del mondo di oggi AfrikaSì / Emergency DIRITTI NEGATI Testimonianze dalle ingiustizie del mondo di oggi Afrikasì ed Emergency hanno deciso di promuovere insieme una due giorni, il 14 e il 15 maggio 2014, avente come filo

Dettagli

Le biblioteche raccontate a mia fi glia

Le biblioteche raccontate a mia fi glia La collana Conoscere la biblioteca si rivolge direttamente agli utenti delle biblioteche per spiegare, con un linguaggio semplice, il ruolo e i diversi aspetti di questo servizio. Per tali caratteristiche

Dettagli

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Gruppo G.R.E.M Piemonte e Valle d Aosta Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Il kit, pensato per l animazione di bambini, ragazzi e adulti sul tema famiglia è così composto: - 1 gioco

Dettagli

Presentazione A bituati oggi alle guide turistiche con belle immagini colorate, dal ricco corredo informativo sia culturale che pratico, ritrovarsi tra le mani questa ristampa anastatica di una guida di

Dettagli

Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016

Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016 Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016 La valigia delle idee Progetti e percorsi formativi per gli studenti delle scuole dell infanzia, primarie e secondarie di primo grado di Sesto Fiorentino 1

Dettagli

BIBLIOTECA VAGABONDA

BIBLIOTECA VAGABONDA BIBLIOTECA VAGABONDA OSSERVAZIONI E VALUTAZIONI PROGETTO PEDAGOGICO per le SCUOLE SPECIALI promosso da Media e Ragazzi Ticino e Grigioni italiano a cura di Valentina Petrini 1 - Descrizione del progetto

Dettagli

Stelio Mattioni Lo scrittore perduto

Stelio Mattioni Lo scrittore perduto Stelio Mattioni Lo scrittore perduto Intervista a Maria Mattioni Oblique Studio 2010 Stelio Mattioni. Lo scrittore perduto. Intervista a Maria Mattioni di Annalisa Bizzarri Oblique Studio 2010 La signora

Dettagli

Le traduzioni italiane di letteratura danese, una breve storia

Le traduzioni italiane di letteratura danese, una breve storia Le traduzioni italiane di letteratura danese, una breve storia Prima di affrontare questa storia molto concisa delle traduzioni italiane di letteratura danese va fatta una precisazione: per letteratura

Dettagli

QUESTIONARIO STUDENTI

QUESTIONARIO STUDENTI Ministero della Pubblica Istruzione CEDE Centro Europeo Dell Educazione Italia Italiano QUESTIONARIO STUDENTI Nome della scuola Codice studente Data di nascita / / 198 Mese Giorno Anno Consorzio internazionale

Dettagli

Le Giornate FAI di Primavera

Le Giornate FAI di Primavera 1 Le Giornate FAI di Primavera Sono la principale manifestazione istituzionale di raccolta iscrizioni, e si svolgono di norma durante il primo fine settimana di primavera. Realizzate grazie all enorme

Dettagli

Relazione al bilancio di previsione. Antonella Ferrari Assessore alla Cultura, Tempo libero Pubblica Istruzione, Servizi informativi Comunicazione

Relazione al bilancio di previsione. Antonella Ferrari Assessore alla Cultura, Tempo libero Pubblica Istruzione, Servizi informativi Comunicazione Relazione al bilancio di previsione Antonella Ferrari Assessore alla Cultura, Tempo libero Pubblica Istruzione, Servizi informativi Comunicazione Anno 2013 Pubblica Istruzione Dimensionamento Scolastico

Dettagli

ERNEST ET CÉLESTINE Francia, Belgio, Lussemburgo 2012

ERNEST ET CÉLESTINE Francia, Belgio, Lussemburgo 2012 ERNEST ET CÉLESTINE Francia, Belgio, Lussemburgo 2012 regia: Benjamin Renner, Vincent Patar, Stéphane Aubier sceneggiatura: Daniel Pennac scenografia: Zaza e Zyk montaggio: Fabienne Albarez-Giro musica:

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ, ΔΙΑ ΒΙΟΥ ΜΑΘΗΣΗΣ ΚΑΙ ΘΡΗΣΚΕΥΜΑΤΩΝ ΙΤΑΛΙΚΗ ΓΛΩΣΣΑ

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ, ΔΙΑ ΒΙΟΥ ΜΑΘΗΣΗΣ ΚΑΙ ΘΡΗΣΚΕΥΜΑΤΩΝ ΙΤΑΛΙΚΗ ΓΛΩΣΣΑ ΑΡΧΗ 1ΗΣ ΣΕΛΙΔΑΣ ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ, ΔΙΑ ΒΙΟΥ ΜΑΘΗΣΗΣ ΚΑΙ ΘΡΗΣΚΕΥΜΑΤΩΝ ΠΑΝΕΛΛΗΝΙΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ ΕΙΣΑΓΩΓΗΣ ΣΤΗΝ ΤΡΙΤΟΒΑΘΜΙΑ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗ ΕΞΕΤΑΣΗ ΕΙΔΙΚΟΥ ΜΑΘΗΜΑΤΟΣ ΞΕΝΗΣ ΓΛΩΣΣΑΣ ΚΕΙΜΕΝΟ PERCHÉ LEGGERE I CLASSICI

Dettagli

IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE.

IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE. IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE Istituto ROSMINI DOMANDA 1 Che cosa ti ha portato a scegliere la scuola superiore

Dettagli

VALLAURIS MUSEO NAZIONALE PICASSO LA GUERRA E LA PACE

VALLAURIS MUSEO NAZIONALE PICASSO LA GUERRA E LA PACE VALLAURIS MUSEO NAZIONALE PICASSO LA GUERRA E LA PACE 18 PABLO PICASSO Nasce a Malaga in Spagna nel 1881. figlio di un professore di disegno. Dopo aver brillantemente compiuto gli studi presso l accademia

Dettagli

Novate: raccontare una città

Novate: raccontare una città La conoscenza delle origini e della storia della propria La conoscenza delle origini e della storia della propria comunità e la valorizzazione del patrimonio artistico e comunità e la valorizzazione del

Dettagli

Racconti visioni e libri per rospi da baciare

Racconti visioni e libri per rospi da baciare febbraio 2008 Cari bambini e ragazzi che verrete al festival chiamato AIUTO, STO CAMBIANDO! Racconti visioni e libri per rospi da baciare a Cagliari dall 8 all 11 ottobre 2009 NOTA: questa la lettera originale,

Dettagli

INTERVISTA ALLA SCRITTRICE

INTERVISTA ALLA SCRITTRICE Tratto da: M. Cecconi, La morte raccontata ai bambini: il ciclo della vita. Intervista ad Angela Nanetti, Il Pepeverde n. 10, 2001, pp. 10 11. Copyright INTERVISTA ALLA SCRITTRICE ANGELA NANETTI LA MORTE

Dettagli

Alessandro mendini parliamone insieme

Alessandro mendini parliamone insieme Alessandro mendini parliamone insieme collezione gori Alessandro Mendini parliamone insieme collezione gori fotografie Serge Domingie pp. 15, 17, 18, 26-27, 46-47, 54-55, 59 Carlo Fei pp. 11, 19, 24-25,

Dettagli

Progetto Guggenheim: Arte segni e parole. I.C. Spinea 1 Scuola Vivaldi classe seconda a.s. 2012-2013 ins. N.Paterno S. Salici

Progetto Guggenheim: Arte segni e parole. I.C. Spinea 1 Scuola Vivaldi classe seconda a.s. 2012-2013 ins. N.Paterno S. Salici Progetto Guggenheim: Arte segni e parole I.C. Spinea 1 Scuola Vivaldi classe seconda a.s. 2012-2013 ins. N.Paterno S. Salici Composizione di segni Prove di scrittura Disegnare parole e frasi Coltivare

Dettagli

Ivano Sonzogni. Ivanus Sonzogni totus noster. Ivano Sonzogni ci appartiene, Ivano Sonzogni è anche nostro.

Ivano Sonzogni. Ivanus Sonzogni totus noster. Ivano Sonzogni ci appartiene, Ivano Sonzogni è anche nostro. Ivano Sonzogni Ivanus Sonzogni totus noster Ivano Sonzogni ci appartiene, Ivano Sonzogni è anche nostro. Diciamo nostro con orgoglio, perché Ivano è un intellettuale di prim ordine che noi docenti abbiamo

Dettagli

narrazione percorso Espressivo creativo Scuola Primaria M.S. Tiozzo Classi quarte

narrazione percorso Espressivo creativo Scuola Primaria M.S. Tiozzo Classi quarte QUANDO LE ARTI SI INCONTRANO INCONTRANO Musica, arte, Musica arte narrazione sii intrecciano i t i i un in p percorso Espressivo creativo Scuola Primaria M.S. Tiozzo Classi quarte Senti, senti.. le note

Dettagli

LAURA, IN CINA TRA KUNG FU E CANTI TRADIZIONALI (Come un estate in 中 国 ha cambiato la mia vita)

LAURA, IN CINA TRA KUNG FU E CANTI TRADIZIONALI (Come un estate in 中 国 ha cambiato la mia vita) LAURA, IN CINA TRA KUNG FU E CANTI TRADIZIONALI (Come un estate in 中 国 ha cambiato la mia vita) Credevo di essere pronta a questa esperienza. Credevo di essere pronta a passare un intero mese dall altra

Dettagli

UNITA DI APPRENDIMENTO

UNITA DI APPRENDIMENTO UNITA DI APPRENDIMENTO Io racconto, tu mi ascolti. Noi ci conosciamo Istituto comprensivo n.8 ( Fe ) SCUOLA PRIMARIA DI BAURA Classe seconda Ins: Anna Maria Faggioli, Marcello Gumina, Stefania Guiducci.

Dettagli

Guida didattica all unità 15 Un compleanno importante

Guida didattica all unità 15 Un compleanno importante Guida didattica all unità 15 Un compleanno importante 1. Proposta di articolazione dell unità Presentiamo qui di seguito un ipotesi di articolazione dell unità 15, indicando una possibile scansione delle

Dettagli

In piazza s impara pillole di lingua a Porta Palazzo

In piazza s impara pillole di lingua a Porta Palazzo In piazza s impara pillole di lingua a Porta Palazzo Hanno contribuito alla realizzazione delle 6 edizioni di In piazza s impara Tutto questo serve a capire che le lingue sono per tutti e capirsi è più

Dettagli

Scrivere o digitare? Questo è il problema

Scrivere o digitare? Questo è il problema Scrivere o digitare? Questo è il problema Alla carta stampata si è affiancato un fedele compagno: il web. Libro ed E-Book, lettera ed e-mail: la loro sarà convivenza o antagonismo? 1 / 6 Tempo addietro,

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTE: VIALE ELVIRA

ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTE: VIALE ELVIRA ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTE: VIALE ELVIRA DOPO LE OSSERVAZIONI FATTE DALLE MAESTRE DURANTE I NOSTRI GIOCHI CON IL MATERIALE DESTRUTTURATO SI SONO FORMATI QUATTRO GRUPPI PER INTERESSE DI GIOCO.

Dettagli

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN 1 SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN Aprile 2013 ESAME FINALE LIVELLO 3 Nome: Cognome: E-mail & numero di telefono: Numero tessera: 1 2 1. Perché Maria ha bisogno di un lavoro? PROVA DI ASCOLTO

Dettagli

Modulo 1 Unità 1. Santa Teresa Civitavecchia Roma Olbia. Q1. Completa le frasi con le parole della lista.

Modulo 1 Unità 1. Santa Teresa Civitavecchia Roma Olbia. Q1. Completa le frasi con le parole della lista. Andare a gonfie vele Q1. Completa le frasi con le parole della lista. Roma vele Islanda Olbia vacanza quarantenne Sardegna Sicilia In traghetto Fabio è stato in con la famiglia a Santa Teresa, che si trova

Dettagli

La cultura globalizzata. Chiedigli la marca.

La cultura globalizzata. Chiedigli la marca. La cultura globalizzata. Chiedigli la marca. Uno degli aspetti più evidenti della cosiddetta globalizzazione è la diffusione di culture, mode, modi di vivere e pensare, oggetti uguali in tutto il mondo.

Dettagli

La vita quotidiana. Le Schede:

La vita quotidiana. Le Schede: Civiltà La vita Italia quotidiana Le Schede: 1 La scuola italiana 2 A scuola con gli immigrati 3 Il giovane volontario 4 Il giovane consumatore 5 Il giovane lettore 6 I giovani innamorati 7 I ragazzi e

Dettagli

LE BANCHE PER LA CULTURA

LE BANCHE PER LA CULTURA LE BANCHE PER LA CULTURA PIANO D AZIONE 2014-2015 II AGGIORNAMENTO L OBIETTVO: VALORIZZARE L IMPEGNO NELLA CULTURA DELLE IMPRESE BANCARIE ABI, con la collaborazione degli Associati, promuove un azione

Dettagli

Una vita a tappe...ricominciare

Una vita a tappe...ricominciare Una vita a tappe...ricominciare Ciao io sono AN DONG, in italiano ANTONIO, sono un ragazzo cinese di 12 anni abito a Terzigno, e frequento la 2 media. Sono nato a Sarno 12 anni fa, ma all'età di quattro

Dettagli

Fondo Elio Quercioli. Serie: CORRISPONDENZA, COMUNICAZIONI. Busta 1 fasc. 1 Lettere varie cc. 410 Date: 10/11/1974 2/03/2000 altre carte sd.

Fondo Elio Quercioli. Serie: CORRISPONDENZA, COMUNICAZIONI. Busta 1 fasc. 1 Lettere varie cc. 410 Date: 10/11/1974 2/03/2000 altre carte sd. Fondo Elio Quercioli Buste 15 fascicoli 61 Elio Quercioli (1926-2000), giornalista. Partecipa alla Resistenza. Direttore del giornale «Voce comunista». È membro della Segreteria della Federazione milanese

Dettagli

NOTIZIE DALL INTERNO

NOTIZIE DALL INTERNO Istituto Comprensivo Cantù2 Scuola Primaria di Fecchio Anno 7. Numero 3 Giugno 2012 SCUOLA IN...FORMA Pag. 2 NOTIZIE DALL INTERNO (CURIOSANDO NELLA SCUOLA) A CURA DI ALICE, TABATA, MATTEO CAMESASCA (QUINTA)

Dettagli

COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B

COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B 08/06/2015 COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B - Grammatica: svolgi tutti gli esercizi da p. 3 a p. 19 (tranne l es. 6 p. 19) + leggi p. 24-25 (ripasso del verbo) e svolgi gli es. da 1

Dettagli

PROGETTI PER IL FUTURO

PROGETTI PER IL FUTURO PROGETTI PER IL FUTURO 77 LA NOSTRA ANTOLOGIA La mia vita la vivo io Oggi mi sento integrato molto bene qui perché ho perso le paure che avevo, ho cambiato molti pensieri: adesso non ho più paura di quello

Dettagli

Personale in pellegrinaggio a Roma per l Anno Santo, 1950

Personale in pellegrinaggio a Roma per l Anno Santo, 1950 Personale in pellegrinaggio a Roma per l Anno Santo, 1950 «VITA NOSTRA» Il periodico «Vita Nostra» venne istituito, con delibera del Consiglio di amministrazione, per celebrare il 60 anniversario della

Dettagli

BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!!

BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!! Test your Italian This is the entrance test. Please copy and paste it in a mail and send it to info@scuola-toscana.com Thank you! BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!! TEST DI INGRESSO Data di inizio del corso...

Dettagli