Introduzione p. 2. Domenico Strangio e l interesse per la Cina p. 4. Attività svolte da Domenico Strangio negli anni trascorsi a Milano p.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Introduzione p. 2. Domenico Strangio e l interesse per la Cina p. 4. Attività svolte da Domenico Strangio negli anni trascorsi a Milano p."

Transcript

1 Indice Introduzione p. 2 Domenico Strangio e l interesse per la Cina p. 4 Attività svolte da Domenico Strangio negli anni trascorsi a Milano p. 9 La mostra dei manifesti del 1976 p. 19 La mostra su Mao (1993) p. 20 La tavola rotonda in occasione dei festeggiamenti per il ritorno di Hong Kong alla Cina (luglio 1997) p. 24 Interlocutori: p. 24 Il rapporto tra Domenico Strangio e la sinologia del suo tempo p. 24 La comunità cinese di Milano p. 32 Descrizione del fondo p. 34 Eventi organizzati intorno al fondo p. 47 Contatti con le istituzioni di Bologna p. 52 La comunità cinese di Prato p. 53 Conclusioni p. 54 Bibliografia p. 56

2 Introduzione La mia tesi descrive il fondo librario conservato a Vado, in provincia di Bologna, una massiccia collezione di materiale cinese e sulla Cina, che arricchisce la biblioteca comunale ed è a disposizione di tutti. L Archivio Fiume Giallo, come è stato chiamato dalla sua fondatrice, Elisabetta Monti, è davvero importante per quantità e qualità del materiale raccolto, e sorprende trovarlo nella biblioteca di questo angolo dell Appennino tosco-emiliano. La persona che ha iniziato questa importante collezione è Domenico Strangio, appassionato di Cina, personaggio poco noto soprattutto nel territorio bolognese (Strangio ha operato perlopiù a Milano), e l obiettivo di questo mio lavoro è proprio quello di rendergli il merito di avere messo in piedi un opera così imponente, attraverso la ricostruzione del materiale che è andato poi a formare l Archivio, e delle attività che sono state organizzate intorno ad esso in questi anni. La tesi si divide in due parti principali: nella prima si parla delle attività svolte da Strangio a Milano e non solo e alcune di queste, ritenute più significative, sono trattate in modo più dettagliato; si focalizza quindi l attenzione sul rapporto di Strangio con la sinologia del suo tempo e con la comunità cinese di Milano; nella seconda parte si trova la descrizione del fondo e degli eventi organizzati intorno ad esso. Questo fondo rappresenta un esempio di come una passione possa nel tempo costituire qualcosa di importante, e di come la sua condivisione, resa possibile dalla donazione, possa arricchire tutti gli interessati. La donazione è ancora in corso, in questo momento molti libri e tutto il restante materiale si trovano presso la moglie di Strangio, Elisabetta Monti, ed occupano un intero piano della sua casa a Loiano. 2

3 Fino ad ora del materiale del fondo hanno usufruito circa 200 persone tra studenti universitari, popolazione locale interessata per vari motivi alla Cina e anche alcuni cinesi che hanno trovato qui qualcosa del loro paese d origine. Il materiale del fondo copre argomenti che spaziano dalla condizione della donna in Cina alla poesia, all arte, alla lingua e al suo studio, alla storia e a varie curiosità culturali. Il materiale comprende riviste in cinese, in italiano, in francese e in inglese, libri su molti argomenti riguardanti la Cina, dizionari, guide fotografiche alle pareti della biblioteca sono appesi manifesti della propaganda cinese provenienti della collezione di Strangio, dalla quale si è attinto per organizzare mostre più specifiche e avvenimenti 3

4 Domenico Strangio e l interesse per la Cina Domenico Strangio ( ) nacque a Scido (RC), nella Calabria dell Aspromonte. Figlio di contadini poveri, nella sua infanzia e giovinezza assorbì un senso di profonda ingiustizia sociale contro la quale voleva ribellarsi. Ad appassionare Strangio alla Cina fu fin da subito la figura di Mao Zedong. In Mao Strangio ammirò il rivoluzionario capace di liberare i contadini cinesi. Attraverso la rivoluzione contadina di Mao, Strangio vide il riscatto sociale della sua stessa vita. Strangio frequentò le scuole fino alla quinta elementare nel suo paese di nascita a Scido, poi abbandonò gli studi contro il parere dei genitori. Nonostante questo, Strangio sfruttò i pochi canali cui aveva accesso per leggere tutto ciò che riguardava la Cina: giornali, riviste e libri sull'argomento. Alla domanda Quanto e cosa si conosceva allora della Cina e quali erano le fonti a cui si attingeva per ottenere informazioni? Giuseppe Regis rispondeva che Allora su Mao e sulla Cina si conosceva molto poco. I sinologi accademici continuavano ad occuparsi della vecchia Cina, nessun corrispondente dei giornali italiani aveva seguito gli Snow, le Smedley, i Belden durante la guerra di Liberazione e nei primi anni del potere popolare. Solo l Unità ebbe dei corrispondenti: Velio Spano che coprì il periodo finale della guerra di Liberazione e poi Emilio Sarzi Amadé all epoca della nostra permanenza (in Cina). Per il resto, come oggi, notizie ritagliate dalle agenzie reazionarie di Hong Kong, americane e inglesi. Fu per questo che fondammo, insieme ad altri compagni e amici le Edizioni Oriente con l intento di presentare nel nostro paese quanto di più vivo appariva sulla stampa cinese. Iniziammo con la pubblicazione dei nove editoriali del sulle divergenze nel movimento comunista internazionale. Dal 1965 al 1979, con l aiuto di Filippo Coccia e di Mireille De 4

5 Gouville, pubblicammo la rivista quadrimestrale Vento dell Est che riproduceva documenti, resoconti di viaggio, inchieste e articoli tradotti dalla lingua cinese, sugli sviluppi della Cina. Dal 1966 al 1978 pubblicammo anche il mensile Quaderni della stampa cinese con la traduzione di Grazia Cherchi degli articoli pubblicati dall Agenzia Xinhua. Infine pubblicammo diversi volumi delle opere di Mao e su vari altri argomenti. Inoltre organizzammo ogni anno viaggi d inchiesta in Cina, dibattiti e conferenze ed eravamo i principali distributori delle pubblicazioni cinesi in Italia. 1 Per Strangio fu in particolare la rivista "La Cina", che dal 1965 cominciò ad essere pubblicata anche in lingua italiana, a farlo appassionare a questo paese. Il libro che Strangio lesse e rilesse fu Stella rossa sulla Cina, l'intervista che fece Edgard Snow a Mao a Yenan, al termine della Lunga Marcia e la cui versione italiana fu curata da Enrica Collotti Pischel, che Strangio avrebbe in seguito conosciuto. Con La Cina Strangio si tenne aggiornato sugli avvenimenti cinesi e fondò al paese dove si era trasferita la sua famiglia, Oppido Mamertina (RC), un circolo di appassionati coi quali discutere e approfondire ogni notizia, soprattutto politica, proveniente dalla Cina di Mao. Ma l'aria "mafiosa" che si respirava in Calabria spinse Strangio, compiuti i 18 anni, a lasciarla e ad emigrare a Milano dove, nonostante le difficoltà iniziali di ambientazione (il dialetto diverso - l'ostilità di molta gente verso i meridionali - il clima freddo e nebbioso), riuscì a trovare amici disposti ad aiutarlo. Appena giunto in città, l'amore per Mao e la Cina lo portò a contattare l'associazione Italia-Cina di Roma, che era nata nel 1965, e ad attivarsi per fondare il circolo di Milano. Dunque Strangio fu tra i soci fondatori del Circolo 1 Intervista a cura di Roberto Niccolai pubblicata sul testo Parlando di rivoluzioni, edita dal Centro di Documentazione di Pistoia, 1998, pp Da 5

6 e fu sempre un membro del Direttivo. Nel 1980 riuscì a farsi dare dal Comune di Milano la sede di via Bagutta 24, dove l'associazione rimase fino ai primi anni del 2000, per poi trasferirsi in piazza IV Novembre fino alla totale chiusura del Dal 1970 al 1980 Strangio gestì la Libreria Proletaria, in via Spallanzani, porta Venezia, luogo d'incontro di tutti gli amici della Cina: italiani, studenti, insegnanti, sinologi, studiosi, curiosi e moltissimi cinesi. La Libreria Proletaria fu una libreria cinese "ufficiale", cioè riconosciuta dal governo cinese come uno dei tanti punti vendita in Europa della sua stampa ufficiale: fu la Casa Editrice in Lingue Estere di Pechino a mandare a Strangio direttamente libri, riviste, manifesti e artigianato cinesi. Inoltre questo rapporto privilegiato con Pechino permise a Strangio di organizzare viaggi in Cina anche in un periodo in cui era difficile per gli occidentali andare a visitarla. Durante gli anni Settanta e Ottanta Strangio grazie alle attività messe in piedi intorno alla libreria, organizzò viaggi in Cina in collaborazione con la 6

7 Zhongguo lüxingshi, l'ente ufficiale cinese dei viaggi in Cina. Chi voleva andare in Cina negli anni Settanta doveva far parte di una delegazione ufficiale che veniva invitata nel paese per lo scambio di esperienze e per approfondire l'amicizia tra il popolo cinese e il popolo italiano. L'autorizzazione era data in Italia dall'associazione Italia-Cina e in Cina dall'agenzia Zhongguo lüxingshi. Strangio compì viaggi negli anni Settanta con delegazioni che portarono in Cina intellettuali e politici interessati a conoscere a fondo questo paese, come ad esempio Franco Basaglia, psichiatra e promotore della riforma psichiatrica in Italia con la legge 180/13 maggio 1978; Sergio Segre, esponente del Partito Comunista Italiano e parlamentare europeo; Maurizio Rebuzzini, fotografo milanese. Il primo viaggio fu nel 1972, da Pechino a Nanchino, Shanghai, Tianjin, Hangzhou e Wuxi. Nel 1973 ancora Pechino e Shanghai. Nel 1975 Canton, Foshan, Shanghai, Pechino, Shenyang, Changchun. Nel 1978 Pechino, Nanchang, Lushan, Shanghai, Hangzhou e Canton. Nel 1982 un'estate a Pechino al Waiguoyu Xuexiao, Suzhou jie, a studiare cinese con visite a Chengde, Datong, Xi'an e Huhehot in Mongolia. Dal 1981 al 1986 con un gruppo di amici Strangio creò a Milano, in viale Montenero, la cooperativa di consumo "Centofiori", specializzata in vendita di prodotti alimentari, con un primo punto vendita in Viale Montenero e un secondo punto vendita aperto successivamente al Mercato Comunale del Giambellino, sempre a Milano. Strangio lasciò la cooperativa Centofiori nel 1986 per contrasti con gli altri soci sulla gestione dei negozi, ma nel 1996 la cooperativa sponsorizzò la realizzazione del CD-rom La Cina di Mao (con testo introduttivo firmato da Giuseppe Regis) che fu presentato al pubblico nel novembre Dal 1987 fino al 1999 Strangio lavorò a China Trading, una ditta di import-export con la Cina, di proprietà di Luigi Sun, suo amico storico. 7

8 Nel 1999, anno della pensione, Strangio si trasferì con la moglie a Loiano, per stare vicino agli anziani genitori di lei, portando con sé da Milano tutto il materiale sulla Cina raccolto nel corso della sua vita. Domenico Strangio morì nel 2003, all età di 64 anni. Nel 2006, in aprile, Elisabetta Monti contattò la biblioteca di Monzuno per donare tutto il materiale. Era appena stata costruita la biblioteca di Vado dove l'amministrazione decise di collocarlo e iniziò così la collaborazione col Comune di Monzuno-Vado. Dal 2007 il materiale raccolto da Domenico Strangio costituì l Archivio Fiume Giallo, inaugurato l'11 novembre

9 Attività svolte da Domenico Strangio negli anni trascorsi a Milano Alcune attività, come le mostre dei manifesti che si sono tenute negli anni Settanta, la mostra di carte ritagliate, la mostra dei dipinti su carta di riso, la mostra per il centenario della nascita di Mao, la mostra sul pittore P.T. Shen, il CD-rom La Cina di Mao, furono attività che pensò Strangio e che attuò con la collaborazione di sinologi e di enti che si possono vedere nelle locandine. Le altre attività furono realizzate in collaborazione con l'associazione Italia-Cina: Strangio fu sempre presente mettendo a disposizione la propria forza lavoro, oltre che il materiale quando si trattava di libri, manifesti, carte ritagliate, ciò che costituiva la sua collezione. PRIMA MOSTRA IN ITALIA DEI PITTORI CONTADINI DI HUXIAN, 1975 Associazione Italia-Cina per i rapporti culturali e di amicizia con la Repubblica Popolare Cinese 2 FILM CINESI con traduzione in italiano, 1976 L ORIENTE E ROSSO (1976) I PIONIERI (1975) Cinema Popolare d Essai - Società Umanitaria - Via Daverio 7 Milano A cura di ISMEO e Associazione Italia Cina - Cso Buenos Aires 2 Milano MOSTRA DI RUBBINGS CINESI CALCHI SU CARTA DI RISO DA BASSORILIEVI, 1976 Associazione Italia-Cina per i rapporti culturali e di amicizia con la Repubblica Popolare Cinese 9

10 MOSTRA DI OPERE GRAFICHE ORIGINALI DI BAMBINI DELLA REPUBBLICA POPOLARE CINESE, 1976 Questa mostra rappresenta una parte della grande mostra di opere pittoriche di bambini e ragazzi tenuta a Pechino nell'ottobre 1975 e comprendente oltre quattrocento opere. Sono disegni, acquarelli, tempere, pitture ad olio, xilografie, carte ritagliate, collages originali di bambini e ragazzi dai 5-6 anni ai anni, di tutte le regioni della Cina. Presentazione di Anna Bujatti Associazione Italia-Cina MOSTRA IL MANIFESTO CINESE ROTONDA DI VIA BESANA / GIUGNO - LUGLIO 1976 COMUNE DI MILANO RIPARTIZIONE CULTURA E SPETTACOLO Realizzazione a cura di Maria Luisa Simone e Domenico Strangio Centro di Cultura Popolare; Libreria Proletaria; Comitato degli Artisti di "Realismo" Organizzazione: Comune di Milano Ripartizione cultura e spettacolo MOSTRA DEL MANIFESTO CINESE MONZA GALLERIA CIVICA VIA CAMPERIO 29 APRILE - 14 MAGGIO 1978 Organizzazione: Comune di Monza, Biblioteca Comunale, Associazione Italia-Cina I manifesti forniti dalla Libreria Proletaria di Milano MOSTRA DEL MANIFESTO CINESE LUGANO - SALA DEI SINDACATI 8-17 Aprile 1977 A cura di Giuseppe Meroni - Domenico Strangio - Ettore De Lorenzi Milano C. E. D. P. Cooperativa Editrice Distributrice Proletaria 10

11 MOSTRA DEL MANIFESTO CINESE VARESE - BIBLIOTECA CIVICA 25 Gennaio - 10 Febbraio 1979 Assessorato alla Cultura del Comune di Varese e Associazione Italia-Cina di Milano La Tipografica Varese A cura di Corrado Gavinelli e Domenico Strangio. Traduzione dei titoli a cura di Paolo Butteri MOSTRA I DIPINTI DELL'ANNO NUOVO IN CINA Museo Nazionale delle arti e tradizioni popolari A cura dell'associazione Italia-Cina MOSTRA DELLA CARTA RITAGLIATA CINESE BIBLIOTECA COMUNALE DI BOVISIO MASCIAGO A cura del Comune di Bovisio Masciago e del Centro dell'amicizia di Milano 22 Maggio - 5 Giugno

12 INCONTRO CON LA CINA BIBLIOTECA COMUNALE COMUNE DI CORNAREDO Assessorato alla Cultura in collaborazione con il Circolo di Milano dell'associazione Italia-Cina 19 maggio - 6 giugno 1985 MOSTRA FOTOGRAFICA E MOSTRA DEI DIPINTI DEI CONTADINI DI HUXIAN CONFERENZE: LA CINA OGGI di Enrica Collotti Pischel LA CULTURA CINESE di Edoarda Masi L'ANTICA SCIENZA MEDICA CINESE di Roberto Garavaglia DIAPOSITIVE "UNO SGUARDO SULLA CINA" di Mario Cannella CONCERTO DI MUSICA CINESE FESTA CINESE con PRANZO - TORNEO DI SCACCHI - TAI CHI CHUAN- PING-PONG MOSTRA MERCATO DI ARTIGIANATO CINESE di Domenico Strangio ed Elisabetta Monti MOSTRA MERCATO DI OGGETTI DI ARTIGIANATO CINESE CASCINE ROSSE DI ABBIATEGRASSO MILANO ESTATE 1986 RICORDARE MAO TSE-TUNG MILANO NOVEMBRE 1986 CINEMA PARIS - CORSO GARIBALDI 99 12

13 FESTA DEL CAPODANNO CINESE DOMENICA 25 GENNAIO 1987 DANZA DEL DRAGO E DEI LEONI QUARTIERE CINESE VIA PAOLO SARPI MILANO E' ORA DI CINA A CURA DI COOP E ASSOCIAZIONE ITALIA-CINA, 1987 CINA L'IMPERO DI MEZZO PROGRAMMA VIAGGI KUONI E ASSOCIAZIONE ITALIA CINA 9 MARZO 1987 MOSTRA FOTOGRAFICA CINA OGGI CIRCOLO CARDUCCI VIA BERTINI 19 MILANO 6-11 APRILE 1987 Circolo di Milano dell'associazione Italia- Cina 13

14 MOSTRA DI ACQUARELLI DI LO MEI HING LA TAZZA DEL TE' CIRCOLO CARDUCCI VIA BERTINI 19 MILANO APRILE 1987 ASSOCIAZIONE FRANCIA CINA LIBRERIA LE PHENIX 72, Boulevard Sébastopol - Paris Estate 1987 Strangio prese contatti con l'associazione FRANCE-CHINE a Parigi MOSTRA I BRONZI DEL REGNO DI DIAN PALAZZO VENEZIA ROMA Associazione Italia Cina e Coop 15 OTTOBRE - 15 NOVEMBRE 1987 MOSTRA I DIPINTI DEL NUOVO ANNO DELLA SCUOLA DI YANGLIUQING CENTRO LAVORO ARTE Via Canonica MILANO Associazione Italia Cina Milano 21 GENNAIO - 3 FEBBRAIO

15 PRESENTAZIONE DEL LIBRO MACROBIOTICA Una dieta sempre valida? di Michio Kushi Intervengono la sinologa Enrica Collotti Pischel e la pittrice e scultrice Lo Mei Hing CASA DELLA CULTURA Via Borgogna 3 MILANO 19 NOVEMBRE 1988 CAPODANNO CINESE ANNO DEL CAVALLO 5 FEBBRAIO 1990 A cura della Comunità cinese di Milano Associazione Italia Cina Associazione Milano Giovane MOSTRA DI DIPINTI DI CAPODANNO SU CARTA DI RISO Associazione Italia Cina Via Bagutta 24 MILANO FEBBRAIO 1990 MOSTRA DI LIBRI E ARTIGIANATO CINESI UMANITARIA MILANO PRIMAVERA 1990 MANIFESTAZIONE DEDICATA ALLE DIVERSE COMUNITA' ETNICHE PRESENTI A MILANO 15

16 CENA SOCIALE 18 DICEMBRE 1990 RISTORANTE ORIENTE DI MILANO ROBERTO BORGONOVI, PRESIDENTE DEL CIRCOLO DI MILANO DELL'ASSOCIAZIONE ITALIA CINA, CONSEGNO A STRANGIO UNA TARGA RICORDO A NOME DI TUTTI GLI AMICI DELL'ASSOCIAZIONE. CAPODANNO CINESE 3 FEBBRAIO 1992 ANNO DELLA SCIMMIA A cura della Comunità Cinese - Suzi-Wan Associazione Italia Cina CINEMA ORFEO Viale Coni Zugna 50 MILANO MOSTRA PER RICORDARE UN AMICO VITA DI UN PITTORE CINESE P. T. SHEN Associazione Italia Cina Via Bagutta 24 MILANO 5-25 MAGGIO 1992 MOSTRA DEDICATA AL CENTENARIO DELLA NASCITA DI MAO ZEDONG Associazione Italia Cina Via Bagutta 24 MILANO DAL 9 NOVEMBRE 1993 AL 23 DICEMBRE

17 INCONTRI CON LA CULTURA UN CENTENARIO NELLA STORIA DELLA CINA MAO ZEDONG: LA POESIA E LA REALTA' COMUNE DI MILANO 3-6 APRILE 1994 Aula Magna Liceo Carducci Via Beroldo 9 MILANO CINA INCONTRI CON ENRICA COLLOTTI PISCHEL E RENATA PISU CONCERTO DI MUSICA TRADIZIONALE CINESE MOSTRA FOTOGRAFICA "LA CINA ALLO SPECCHIO" COMUNE DI VARESE LA CASTELLANZA Associazione Italia Cina Circolo di Milano APRILE 1994 CIRCOLO DI BOSTO Varese MOSTRA MERCATO QUADRI NAIF CINESI DELLA REGIONE DELLO SHANXI Vicolo dei Fiori GALLARATE DICEMBRE 1994 Associazione Italia Cina Circolo di Milano 17

18 MOSTRA GIUGNO 1996 MISTERI ANTICHI OPERE DEL PITTORE CINESE LIU SHUOHAI IPERSPAZIO Via Albricci 10 Milano Associazione Italia Cina Milano ALTRE CULTURE: CINA COMUNE DI ROZZANO MILANO MOSTRA DI ARTE CINESE CALLIGRAFIE TAI CHI CHUAN CUCINA CINESE APRILE - MAGGIO 1997 ASSESSORATO ALLA CULTURA Associazione Italia Cina Circolo di Milano FESTEGGIAMENTI PER IL RITORNO DI HONG KONG ALLA CINA LUGLIO 1997 MOSTRA DI PITTURA E CALLIGRAFIA DI TRE FAMOSI ARTISTI CINESI MOSTRA FOTOGRAFICA "HONG KONG TODAY" TAVOLA ROTONDA SU "IL MONDO CINESE IN MOVIMENTO DALLA GUERRA DELL'OPPIO AL RICONGIUNGIMENTO DI HONG KONG ALLA CINA" MOSTRA DELLE PITTRICI LO MEI HING E ZHENG RONG 18

19 CAPODANNO CINESE 1998 ANNO DELLA TIGRE Associazione Italia Cina Circolo di Milano CDROM LA CINA DI MAO A CURA DELLA COOPERATIVA CENTOFIORI IN COLLABORAZIONE CON ASSOCIAZIONE ITALIA CINA MILANO E COOPERATIVA TENSIONI CREATIVE MILANO PRESENTAZIONE ALLA CASA DELLA CULTURA Via Borgogna 3 Milano 28 NOVEMBRE 1998 La mostra dei manifesti del 1976 Molto del materiale in possesso di Strangio, che oggi costituisce il fondo Archivio Fiume Giallo, provenendo dalla Casa Editrice in Lingue Estere di Pechino, aveva un chiaro orientamento politico. Ne sono un esempio i manifesti esposti nella mostra del 1976, dei quali il critico d arte Raffaele de Grada ci dice che [ ] gli oltre cento manifesti esposti dimostrano come il popolo cinese abbia seguito, anche nel settore figurativo, la nuova «lunga marcia» verso la costruzione del socialismo. Sono quindi da leggere in una chiave che per noi è piuttosto politica che artistica, se non considerassimo che lo stesso concetto della valutazione artistica ha preso oggi un diverso significato. I manifesti esposti si dividono infatti in alcuni gruppi che non hanno una collocazione estetica: contare sulle proprie forze; la lotta ideologica; la scuola, la medicina e l'arte al servizio del popolo; l'esercito e il popolo; l'internazionalismo. Come si vede sono i grandi temi della costruzione della 19

20 società socialista in Cina; sono i temi stessi sui quali si muove la propaganda e l'azione politica del grande popolo cinese. [ ] Il fatto è che questi manifesti non sono né «artistici», nel nostro senso, né «pubblicitari», così come noi li potremmo interpretare. Sono invece «propagandistici» nel senso autentico del termine cioè quello di chi vuol propagare un'idea a mezzo dell'immagine piuttosto che della parola, credendo all'efficacia dell'immagine. La mostra su Mao (1993) La mostra per il centenario della nascita del Presidente Mao Zedong si tenne dal 9 novembre 1993 al 23 dicembre 1993, presso l'associazione Italia- Cina di Milano, nella sede di Via Bagutta 24. Durante il periodo della mostra fu organizzato un ciclo di conferenze sulla figura di Mao Zedong. Gli argomenti delle conferenze furono i seguenti: IL GIOVANE MAO fu tenuta da Enrica Collotti Pischel; LA CORRUZIONE DELLA SOCIETA CINESE AL TEMPO DEL GIOVANE MAO: DROGA, PROSTITUZIONE E GIOCO D AZZARDO NEGLI ANNI VENTI E TRENTA, fu tenuta dallo storico Francesco Montessoro; MAO RIVOLUZIONARIO fu tenuta da Enrica Collotti Pischel; MAO E LA COSTRUZIONE DI UN ECONOMIA SOCIALISTA, fu tenuta dall economista Giuseppe Regis; MAO POETA, fu tenuta da Renata Pisu; MAO E LA SCRITTURA: FRA TRADIZIONE E RINNOVAMENTO, fu tenuta da Alessandra Lavagnino. 20

21 Gli articoli scritti in occasione della mostra furono quello del Corriere della Sera del 20 novembre 1993: E quello del Renmin Ribao, del 14 dicembre 1993, del quale ecco la traduzione in italiano: FANS DELLA CINA XU YUMIN Renmin Ribao Quotidiano del popolo 14 dicembre 1993 Non molto tempo fa, il Circolo di Milano dell Associazione Italia-Cina mi ha invitato a visitare la mostra da loro sponsorizzata "Ricordo del centenario della nascita di Mao Zedong". Appena entrata nelle sale della mostra sono 21

22 rimasta affascinata: sul muro, dentro a vetrinette, sugli scaffali, sono esposte numerose fotografie, quadri, opere, dischi, ritratti di gesso, distintivi commemorativi. La scena è così viva che si potrebbe per un momento dimenticare che questo è un luogo lontano da casa, in un paese straniero. Finito di visitare, ho chiesto: "Così tanto materiale della mostra da dove viene?" La segretaria dell Associazione, Maddalena, mi spiega che è di Domenico. A questo punto mi viene in mente che è quel signore sui 50 anni che ho conosciuto all incontro di Natale dell anno scorso, dal naso ben alto, dalle sopracciglia folte, dagli occhi brillanti; mi viene in mente l aspetto del signor Domenico che è tutto un sorriso; inoltre mi nasce un interesse verso di lui e verso gli oggetti commemorativi della sua collezione. Nella sala della mostra in Associazione, prima ho incontrato la moglie di Domenico, la signora Ailian (Elisabetta) che è capace di parlare cinese e parla volentieri con me. Lei mi informa che il suo nome gliel'ha dato un professore cinese e a lei piace molto questo nome cinese. Inoltre mi dice che lei è già stata due volte in Cina, la prima volta nel 1978, la seconda volta nel 1982 e nel 1982 ha studiato cinese per 2 mesi all Istituto di lingue straniere di Pechino. Io le chiedo se è difficile studiare cinese. Lei ridendo risponde: "Molto molto difficile, ma molto interessante, amo molto la lingua cinese e amo molto la Cina, anche adesso continuo a studiare cinese". Cambiando discorso sui prodotti esposti nelle due sale dell'esposizione, la signora Ailian mi dice che ci sono persone a cui piace collezionare francobolli o altre cose, Domenico ama particolarmente collezionare oggetti riguardanti la Cina e Mao Zedong. Gli oggetti della collezione di Domenico in totale sono circa un migliaio di pezzi, quelli che sono esposti qui sono soltanto una parte. Intanto che parliamo, entra tutto sorridente il signor Domenico. Dopo che ci siamo stretti gentilmente la mano, in modo coscienzioso e con molto interesse comincia a spiegarmi: "Questo è il ritratto di Mao Zedong, il più grande della mia collezione (io avevo già guardato il ricamo sotto a questo ritratto: Cina, 22

23 Hangzhou, la fabbrica Oriente Rosso rispettosamente fabbricò, 129x189 cm), L'ho comprato io nel 1979, la seconda volta che sono andato in Cina". Indicandomi inoltre 2 immagini incorniciate appese al muro dice: "Queste 2 pitture a olio sono dipinti del periodo giovanile di Mao Zedong, questo è Mao Zedong con Yang Kaihui, il titolo di questo quadro è "Compagni d arme"; questo di Mao seduto su una sedia di vimini che si esercita a scrivere veloce col pennello rappresenta Mao Zedong caporedattore di una pubblicazione settimanale politica a Canton nel 1925, l'ho comprato nel 1987 quando sono andato a Parigi all Associazione Francia-Cina, lo tengo appeso nella mia camera". Senza interrompersi egli continua a spiegarmi, questo è Mao Zedong insieme a Chu Enlai, quella è la Cina che riunifica tutto il paese dopo la vittoria, Mao Zedong assieme ai maestri... io ascolto che ogni fotografia della collezione di Domenico ha una piccola storia. Oltre ai quadri e alle fotografie, ci sono anche numerosi libri sugli scaffali, ciò che soprattutto colpisce la vista sono le traduzioni in Italiano, Indi, Iraniano, Indonesiano, Nepalese, Polacco, Rumeno, Thailandese, Spagnolo, Arabo e numerose altre lingue, delle "Citazioni del Presidente Mao". Domenico ancora mi dice: "E da 30 anni che ho iniziato a collezionare le cose riguardanti la Cina e Mao Zedong, a quel tempo i nostri 2 paesi non avevano ancora stabilito relazioni diplomatiche, collezionare materiale in questo senso era relativamente difficile, ma io ho pensato ad ogni mezzo per la collezione. Dal 1968 al 1980 io da solo, sempre a Milano, ho gestito una libreria cinese, specializzata nella vendita di libri e riviste di ogni tipo riguardanti la Cina. Adesso ogni anno faccio l'abbonamento a numerose riviste cinesi, circa 22 titoli diversi ogni anno. Io e mia moglie amiamo molto la Cina, desideriamo sempre di più conoscere la Cina". Le persone che assomigliano al signor Domenico e alla signora Ailian, che amano così la Cina, io penso che possono essere chiamate "fans della Cina". 23

24 La tavola rotonda in occasione dei festeggiamenti per il ritorno di Hong Kong alla Cina (luglio 1997) Questa tavola rotonda, su "Il mondo cinese in movimento dalla guerra dell oppio al ricongiungimento di Hong Kong alla Cina", dimostra ancora una volta la competenza, circa i temi trattati, dei relatori invitati alle attività dell Associazione Italia-Cina, in questo caso insieme alla Provincia di Milano, al Comune di Milano e al consolato generale della R.P. di Cina in Milano. Intervennero infatti: Angela Alfarano, Renzo Cavalieri, ricercatore di diritto comparato a Pavia, Enrica Collotti Pischel, asiatista, Gianni Modella, Edoarda Masi, saggista specializzata nella cultura della Cina e nella lingua cinese, Francesco Montessoro, ricercatore presso l'istituto di Diritto e politica internazionale di Milano, Antonio Pollio Salimbeni autore con Lina Tamburrino del libro Il Drago: Hong Kong, la Cina e l Occidente alla vigilia del nuovo millennio, Donzelli Editore. Moderatore Roberto Borgonovi dell Associazione Italia-Cina. Interlocutori: Il rapporto tra Domenico Strangio e la sinologia del suo tempo Possiamo definire Domenico Strangio un sinologo? A questo proposito Lionello Lanciotti ci dice che [ ] in congressi di studi sinologici si è discusso se i termini sinologo e sinologia fossero effettivamente validi per indicare una scienza od una disciplina a sé stante. Esistono termini analoghi per indicare gli specialisti di altre discipline, ma, in genere, il campo di ricerca di questi specialisti si presenta un po più limitato e circoscritto. Un americanista od un africanista è, generalmente, o uno studioso di linguistica od un etnografo. Un indologo è, essenzialmente, un filologo specializzato in sanscrito od in pali. 24

25 Sinologo è chiunque si occupi di qualsiasi problema riguardante la Cina, e i problemi cinesi sono davvero numerosi, in quanto si riferiscono a tre millenni di storia politica, culturale, scientifica. Cosa diremmo noi se sentissimo definire italianista, non già secondo l accezione corrente solamente il cultore di lingua e letteratura italiana, ma chiunque si occupi di cultura o di storia, di arte o diritto, di scienze o di musica del nostro paese? Ciononostante il termine sinologo ha una sua validità, perché sta ad indicare tutti coloro che, partendo da una base comune, che è poi la conoscenza della lingua cinese, se ne servono per meglio interpretare i fatti culturali, storici, economici e scientifici della Cina di ieri e di oggi. Condizione prima ed indispensabile, dunque, è una notevole conoscenza della lingua, senza di cui non si potrà mai dare un contributo scientifico originale e nuovo, ma ci si limiterà a fare opera di dilettantismo magari dotto o a riecheggiare idee, e talvolta errori, di precedenti studiosi. La sinologia, quindi, non può prescindere dalla conoscenza della lingua cinese e, chi non arriverà a possederla, potrà al massimo essere definito un sinofilo, per riprendere un termine caro agli inglesi del 1700, ma non certamente un sinologo. 2 Strangio fu interessato soprattutto alla dimensione ed alla descrizione antropologica del popolo cinese e non ne padroneggiò mai la lingua. Lo studio della Cina di Strangio fu senza una metodologia scientifica di ricerca, ma rigorosamente secondo la linea ideologica della rivoluzione contadina di Mao. D altra parte fu proprio questa sua linea ideologica che lo portò a contatti con sinologi che la comprendevano e in parte la condividevano: Enrica Collotti Pischel, Edoarda Masi, Emilio Sarzi Amadè, e Giuseppe Regis. Strangio invitava questi sinologi alle sue iniziative milanesi perché essi potessero dare il loro contributo professionale. Così Strangio fu un divulgatore di questa sinologia del suo tempo, ed anche un innovatore portando all attenzione di essa 2 Lanciotti, L. Note introduttive alla ricerca sinologica, <<Cina>>, 11 (1974), pp

26 del materiale fino ad allora trascurato, come i dipinti di capodanno e i manifesti dei contadini di Huxian. Dunque, pur da sinofilo, Strangio descrisse la Cina. A tale proposito Anita Capozzi e Patrizia Galli affermano che per descrivere la Cina e il suo popolo, come del resto per ogni altra cultura, non basta la frequentazione superficiale, anche se prolungata negli anni non per questo diviene profonda, occorre molta pazienza e umiltà. E necessario passare al vaglio molte delle categorie del pensiero occidentale, perché alcune possono essere utili ed altre fuorvianti. Avvicinarsi alla cultura cinese è come entrare in un gioco di scatole, ne apri una e trovi che ne contiene tante altre. Ognuna delle quali ne contiene a sua volta altre ancora. Non esiste una visione unificante se non all inizio e alla fine del percorso, ma chissà dov è la fine! Questo spiega perché ai principianti tutto sembra più chiaro, mentre per chi cerca di capire dall interno, secondo una prospettiva più sinocentrica, è facile perdersi in problemi marginali o particolari, che solo dopo anni e spesso per caso e all improvviso svelano il loro rapporto di relazione col tutto. 3 Sia Lanciotti ( le ricerche dei sinologi italiani vertono oggi perlopiù della Cina moderna, ma alcuni studiosi continuano ad interessarsi della Cina antica, senza una conoscenza approfondita della quale sarà vano cercare di comprendere la Cina d oggi 4 ) che De Giorgi e Samarani insistono poi sull importanza della conoscenza storica, dopo quella della lingua, per gli studi sinologici e non solo: la storia della Cina in età moderna e contemporanea rappresenta una disciplina fondamentale per chiunque inizi a dedicarsi ai cosiddetti studi sinologici, in Italia ancora confinati a livello universitario, ma attira l interesse anche di chi si trova, per motivi di lavoro o di viaggio, a entrare in contatto con la realtà cinese contemporanea. La conoscenza storica, infatti, può essere ritenuta uno degli strumenti più importanti per comprendere la Cina 3 Capozzi, A. Galli, P. Appunti dalla Cina, Bologna, Serendipità Editrice, 2008, p Lanciotti, L. I compiti attuali dei sinologi italiani, <<Mondo Cinese>>, 24 (1978), p

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

«Questo matrimonio s ha da fare»

«Questo matrimonio s ha da fare» «Questo matrimonio s ha da fare» Italiano e matematica nella scuola del terzo millennio Convegno 25 giugno 2015 Teatro di Locarno e Dipartimento formazione e apprendimento Contro i luoghi comuni Simone

Dettagli

Oltre che alla grande visibilità pubblica degli avvisi murali scritti, dei manifesti e

Oltre che alla grande visibilità pubblica degli avvisi murali scritti, dei manifesti e Piccola ma efficace 134 L ALtrA réclame: CArtOLINE, CALENDArIEttI, FIGUrINE, OPUSCOLI Nella pagina a fronte, dall alto in senso orario: blocco per annotazioni e corrispondenza delle Generali destinato

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA Progetto in rete degli Istituti Comprensivi di: Fumane, Negrar, Peri, Pescantina, S. Ambrogio di Valpolicella, S. Pietro in Cariano. Circolo Didattico

Dettagli

Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe

Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe Anno Scolastico 2013-2014 PERSONE IN CAMMINO OLTRE LE FRONTIERE PER RICONQUISTARE IL FUTURO Premessa Il Concorso Sulle vie dell Europa è promosso

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo La storia del museo Il Museo deriva il suo nome da quello delle Muse, personaggi della mitologia greca. Le Muse erano 9 ed erano figlie

Dettagli

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA AL LAVORO 25 maggio 2015 San Michele all Adige 3 e 4 giugno 2015 Rovereto Progetto dell associazione culturale Artea di Rovereto in collaborazione con

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia Patrizia Toia Patrizia Toia (born on 17 March 1950 in Pogliano Milanese) is an Italian politician and Member of the European Parliament for North-West with the Margherita Party, part of the Alliance of

Dettagli

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Roma CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Castel Sant Angelo Sala Paolina Mostra su Giuseppe Garibaldi Tutt altra

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Nella prima parte dell anno scolastico 2014-2015 alcune classi del

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira Sardegna Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas Su Balente e sa Emina con Michelangelo Pira presentazione di Bachisio Bandinu Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia 3) Heidegger: dall esistenza all ontologia Vita e opere Martin Heidegger (1889-1976) frequentò la facoltà di teologia dell Università di Friburgo. Nel 1919 divenne assistente e in seguito successore di

Dettagli

LUPI DIETRO GLI ALBERI

LUPI DIETRO GLI ALBERI dai 7 anni LUPI DIETRO GLI ALBERI Roberta Grazzani Illustrazioni di Franca Trabacchi Serie Azzurra n 133 Pagine: 176 Codice: 978-88-566-2952-1 Anno di pubblicazione: 2014 L Autrice Scrittrice milanese

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE

Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE COMUNICATO STAMPA 17.10.2007 Con cortese preghiera di diffusione Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE -Incontro pubblico

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Come è fatto un giornale?

Come è fatto un giornale? Come è fatto un giornale? 1. Com'è fatto un giornale? 2. Per iniziare o la testata è il titolo del giornale. o le manchette (manichette) sono dei box pubblicitari che le stanno al lato 3. La prima pagina

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

ISERNIA. Il ponte ferroviario

ISERNIA. Il ponte ferroviario ISERNIA Caparbia, questo sembra Isernia: quanta determinazione dev essere costato far arrivare il treno nella parte alta della città, quanta opera di convincimento per ottenere un viadotto così grandioso

Dettagli

STORIA DELL USO DELL ENERGIA IN ITALIA Cesare Silvi Presidente GSES

STORIA DELL USO DELL ENERGIA IN ITALIA Cesare Silvi Presidente GSES STORIA DELL USO DELL ENERGIA IN ITALIA Cesare Silvi Presidente GSES NEW LIGHT ON ROME, ROMA, MERCATI DI TRAIANO, 2000 ARTISTA PETER ERSKINE Gruppo per la storia dell'energia solare (GSES) www.gses.it

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM Tra differenza e identità. Percorso di formazione sulla storia e la cultura delle donne Costituito con Decreto del Rettore il 22 gennaio 2003, «al fine di avviare

Dettagli

Poco tempo dopo la sua costituzione, promossa dalle Generali nel 1890, l Anonima

Poco tempo dopo la sua costituzione, promossa dalle Generali nel 1890, l Anonima Boccasile e altri 110 L ANONImA GrANDINE NEGLI ANNI trenta Nella pagina a fronte, dall alto in senso orario: manifesto con disegno di Ballerio (1935); calendario murale e manifesto con illustrazione di

Dettagli

El lugar de las fresas

El lugar de las fresas El lugar de las fresas Il luogo delle fragole Un anziana contadina italiana dedita al lavoro, un immigrato marrocchino appena arrivato in Italia, una giovane cineasta spagnola; Da un incontro casuale al

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto Provincia di Ravenna Album fotografico UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto CONSIGLI/CONSULTE DEI COMUNI PARTECIPANTI SCUOLA Consulta ragazzi di Alfonsine Michelacci Andrea Scuola Primaria "Matteotti

Dettagli

Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto

Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto La Milano che (non) vorrei... 13 aprile 2014 Anche per oggi suona la campanella che annuncia la fine delle lezioni! Insieme ai miei compagni di

Dettagli

Il mondo in cui viviamo

Il mondo in cui viviamo Il mondo in cui viviamo Il modo in cui lo vediamo/ conosciamo Dalle esperienze alle idee Dalle idee alla comunicazione delle idee Quando sono curioso di una cosa, matematica o no, io le faccio delle domande.

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO Comune di Trino Assessorato Istruzione e Cultura Settore Extrascolastico-Culturale Istituto Comprensivo di Trino Scuola dell Infanzia e Scuola Primaria Asl 21 di Casale Dipartimento di Prevenzione Servizio

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE La Sala consultazione della Biblioteca Provinciale P. Albino è organizzata secondo il principio dell accesso diretto da parte dell utenza al materiale

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

Come si fa un giornale

Come si fa un giornale Come si fa un giornale COME SI FA UN GIORNALE dall idea alla distribuzione Un giornale è una struttura complessa composta da un gruppo di persone che lavorano insieme che chiameremo LA REDAZIONE Al vertice

Dettagli

NEL 1600. Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra dei Trent'anni. combattuta dal 1618 al 1648

NEL 1600. Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra dei Trent'anni. combattuta dal 1618 al 1648 NEL 1600 1. c'erano Stati che avevano perso importanza = SPAGNA ITALIA- GERMANIA 2. altri che stavano acquisendo importanza = OLANDA INGHILTERRA FRANCIA Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra

Dettagli

GUIDA AL DEPOSITO E ALLA REGISTRAZIONE DELLE OPERE NEL REGISTRO PUBBLICO GENERALE DELLE OPERE PROTETTE (R.P.G.)

GUIDA AL DEPOSITO E ALLA REGISTRAZIONE DELLE OPERE NEL REGISTRO PUBBLICO GENERALE DELLE OPERE PROTETTE (R.P.G.) GUIDA AL DEPOSITO E ALLA REGISTRAZIONE DELLE OPERE NEL REGISTRO PUBBLICO GENERALE DELLE OPERE PROTETTE (R.P.G.) (A cura di Barbara Limonta e Giulia Scacco) INDICE Introduzione pag. 3 Efficacia della registrazione

Dettagli

What Is A Kahuna? Cos'è un Kahuna? By Serge Kahili King. Traduzione a cura di Josaya http://www.josaya.com/

What Is A Kahuna? Cos'è un Kahuna? By Serge Kahili King. Traduzione a cura di Josaya http://www.josaya.com/ What Is A Kahuna? Cos'è un Kahuna? By Serge Kahili King Traduzione a cura di Josaya http://www.josaya.com/ Esistono ancora moltissimi malintesi circa cos è un kahuna hawaiano. Scrivo questo articolo per

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Soli eravamo e senza alcun sospetto... La psicoterapia della coppia e i suoi percorsi affettivi

Soli eravamo e senza alcun sospetto... La psicoterapia della coppia e i suoi percorsi affettivi ISIPSÉ Istituto di Specializzazione Scuola di Psicoterapia in Psicologia Psicoanalitica del Sé e Psicoanalisi Relazionale presenta il convegno internazionale Soli eravamo e senza alcun sospetto... La psicoterapia

Dettagli

Come va? Come stanno queste persone? Guarda le immagini e ascolta. Cosa dici quando chiedi a qualcuno come sta? Con il Lei Con il tu

Come va? Come stanno queste persone? Guarda le immagini e ascolta. Cosa dici quando chiedi a qualcuno come sta? Con il Lei Con il tu Io e gli altri T CD 1 1 Come va? Come stanno queste persone? Guarda le immagini e ascolta. Cosa dici quando chiedi a qualcuno come sta? Con il Lei Con il tu Scrivi le risposte nell ordine giusto, dalla

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

Durc online: dal 1 luglio nuova procedura di verifica della regolarita' contributiva

Durc online: dal 1 luglio nuova procedura di verifica della regolarita' contributiva RASSEGNA STAMPA UNISANNIO 02/07/2015 Indice Il Sannio Quotidiano 1 Unisannio Atenei campani, il rettore Filippo de Rossi al vertice Il Mattino 2 Unisannio Coordinamento atenei campani: de Rossi al vertice

Dettagli

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO Che cos è la Convenzione Onu sui diritti dei bambini? La Convenzione sui diritti dei bambini è un accordo delle

Dettagli

COSCIENZA COSMICA. FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto Comprensivo Statale PETRITOLI

COSCIENZA COSMICA. FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto Comprensivo Statale PETRITOLI COSCIENZA COSMICA FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? Dati identificativi ANNO SCOLASTICO periodo SCUOLA DOCENTI COINVOLTI ORDINE SCUOLA DESTINATARI FORMATRICI 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto

Dettagli

Humana comoedia. Una riflessione sulla condizione umana oggi

Humana comoedia. Una riflessione sulla condizione umana oggi Humana comoedia Una riflessione sulla condizione umana oggi Biagio Pittaro HUMANA COMOEDIA Una riflessione sulla condizione umana oggi saggio www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Biagio Pittaro Tutti

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

Il Mobile Significante 2015 XII edizione

Il Mobile Significante 2015 XII edizione Internazionale Fondazione Aldo Morelato sull arte applicata nel mobile. Il Mobile Significante XII edizione I Luoghi del relax 2.0 oggetti d arredo per il relax domestico Art. 1 Tema del concorso Lo spazio

Dettagli

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche:

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche: PREMESSA Insignita della Medaglia d Argento al Valor Militare della Resistenza, Pistoia, al pari di altre città toscane, è stata teatro di avvenimenti tragici, la maggior parte dei quali intercorsi tra

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

IL DIRIGENTE DI SERVIZIO

IL DIRIGENTE DI SERVIZIO Pag. 1 / 6 comune di trieste piazza Unità d Italia 4 34121 Trieste www.comune.trieste.it partita iva 00210240321 AREA CULTURA E SPORT SERVIZIO MUSEO ARTE MODERNA REVOLTELLA REG. DET. DIR. N. 5164 / 2011

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI Commento Nel biennio tra le materie di base non compaiono Musica, Geografia, Storia dell Arte, Fisica, Chimica e Diritto, mentre materie come Italiano al Liceo classico, Matematica e Scienze al Liceo scientifico

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

Istituto Comprensivo E. De Filippo

Istituto Comprensivo E. De Filippo Istituto Comprensivo E. De Filippo Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di primo grado Via degli Italici, 33 - tel. 0824-956054 fax 0824-957003 Morcone Bn (seconda annualità) Il tempo per leggere,

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI Via Pietro Maroncelli 33 59013 Montemurlo (Prato) tel. +39 0574 683312 fax +39 0574 689194 email pois00300c@istruzione.it pec pois00300c@pec.istruzione.it

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e DIAGNOSTIC TEST - ITALIAN General Courses Level 1-6 This is a purely diagnostic test. Please only answer the questions that you are sure about. Since this is not an exam, please do not guess. Please stop

Dettagli

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio.

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio, recita un noto proverbio africano. Perché la famiglia

Dettagli