Storia delle tecnologie dell informatica

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Storia delle tecnologie dell informatica"

Transcript

1 1 Storia delle tecnologie dell informatica Evoluzione dei supporti dati Carlo Spinedi 22 dicembre 2014

2 2 Supporti dati permanenti : schede perforate 1889 Herman Hollerith brevetta la codifica dei dati su carta perforata

3 3 Supporti dati permanenti : schede perforate (28 caratteri / cm 3 ) IBM definisce lo standard con 80 caratteri per scheda (buchi rettangolari)

4 4 Supporti dati permanenti : schede perforate (28 caratteri / cm 3 ) Nascono le perforatrici meccaniche e tascabili 1949: IBM 024 e IBM : IBM 029 Video 1 Video 2

5 5 Supporti dati permanenti :schede perforate (28 caratteri / cm 3 ) Nascono i lettori di plichi di schede Video 1

6 6 Supporti dati permanenti : Nastri perforati 1846: Alexander Bain (UK) usa il nastro perforato per trasmettere telegrammi

7 7 Supporti dati permanenti : Nastri perforati (140 caratteri / cm 3 ) 1950: All inizio dell era informatica vengono usati nastri perforati a 5 righe, più tardi a 6, 7 e 8.

8 Supporti dati permanenti : Nastri perforati (140 caratteri / cm 3 ) 8 Il nastro perforato è usato nei minicomputer fino agli anni 70, nelle macchine con controllo numerico anche più tardi, poiché insensibile ai campi magnetici. Nascono lettori e perforatori combinati Video 2: Video 1: Video 2:

9 9 Supporti dati permanenti : Nastri magnetici ( caratteri / cm 3 ) 1928: Inventato in Germania, è usato per memorizzare segnali audio. 1951: Nell informatica è usato per la prima volta sul Computer UNIVAC I Larghezza: ½ inch /12.65 mm, densità: 128 caratteri per inch (8 tracce: 6 dati, 1 parità, 1 clock ), 7200 car/secondo.

10 10 Supporti dati permanenti : Nastri magnetici ( caratteri / cm 3 ) 1964: Nasce lo Standard IBM : nastro a 9 tracce, densità car/inch.

11 11 Supporti dati permanenti : Nastri magnetici ( caratteri / cm 3 ) : Lettori e scrittori sono realizzati con diverse tecnologie Video 1 Video 2 Video 3

12 12 Supporti dati permanenti : Cassette magnetiche 1972 Quarter inch cartridge (QIC) 200 KB 50 GB ( caratteri / cm 3 )

13 13 Supporti dati permanenti : Cassette magnetiche 1984 Digital Linear Tape (DLT) all inizio: 22 tracce. 94 MB 160 GB ( caratteri / cm 3 ) Video 1:

14 14 Supporti dati permanenti : Cassette magnetiche 1987 Data8. (D8) Larghezza 8 mm. 40 GB ( caratteri / cm 3 )

15 15 Supporti dati permanenti : Cassette magnetiche 1997 Digital Audio Tape (DAT) Larghezza 3.8 mm, 1.2 GB (DDS-1) 36 GB (DAT-72) ( caratteri / cm 3 ) Video 1:

16 16 Supporti dati permanenti : Cassette magnetiche 1990 Linear Tape-Open (LTO). Formato standard a partire dal GB 2.5 TB ( caratteri / cm 3 )

17 17 Supporti dati permanenti : Floppy Disk caratteri / cm 3

18 18 Supporti dati permanenti : Floppy Disk 1967: IBM introduce il floppy disk a 8 inch sul Sistema 370

19 19 Supporti dati permanenti : Floppy Disk 1975: il floppy disk a 8 inch impiegato sia nei minicomputer (DEC PDP-8) che nei calcolatori da tavola (Olivetti P6060) ha una capienza di 256 / 512 KB, compie 360 giri /minuto e ha un tempo tempo di accesso ai dati medio di 488 ms.

20 20 Supporti dati permanenti : Floppy Disk 1976: Arriva il floppy disk a 5 inch con diverse formati e capacità: 160 KB (PC IBM), 360 KB (PC XT), 1.2 MB (PC AT) 1982: Sony introduce il floppy disk di 3.5 inch. Si sviluppa in diversi formati e capacità: 360 KB single side, 720 KB DS/DD, 1.4 MB HD (~1985), 2.88 (ED con due fori) 1989: Standard ISO ,2

21 Supporti dati permanenti : Hard Disk caratteri / cm : Memoria magnetiche a tamburo All ETH si costruisce l ERMETH: il tamburo con la memoria pesava 1500 kg, girava a 6000 giri/minuto e conteneva parole di 14 cifre ciascuna Primo hard disk:ibm-ramac (Random Access Method of Accounting and Control) 5 MB, 600 ms, diametro: 61 cm Video 1:

22 22 Supporti dati permanenti : Hard Disk caratteri / cm 3: 1970 Primi dischi removibili 1976: CDC-9762, 300 MB, 30ms, 252 Kg, 1700 W

23 23 Supporti dati permanenti : Hard Disk caratteri / cm 3: 1970 Primi dischi removibili 1974: DEC-RK05, 2.5 MB, 50ms, 170 W, necessitava del Cartridge cleaner Video 1: Video 2: Video 3:

24 24 Supporti dati permanenti : Hard Disk caratteri / cm : dal Giappone una nuova tecnologia (Fujitsu M2312K, 80 MB, 20ms, 67 Kg, 160W) Seagate ST-506, 5MB, 85 ms, diametro 5.25, (codifica MFM), 2.3 kg, 23 W 1983: Arriva il primo disco di diametro 3.5 (Rodime RO352, 10 MB) 1985: La densità dei dati a 5.25 è cresciuta (Maxtor XT4380S,SCSI, 380 MB) Video 1:

25 25 Supporti dati permanenti : Hard Disk caratteri / cm : Nasce il microdrive (HP Kittyhawk, 20 MB, diametro: 1.3, IDE) 1997: L hard disk di diametro 2.5 arriva al GB, (Toshiba HDD2731, 12 ms) 1999: Anche il microdrive raggiunge il GB (IBM-DSCM-11000, 1GB, 1, kg, 0.8 W)

26 26 Supporti dati permanenti : Hard Disk caratteri / cm La densità del microdrive cresce (Seagate ST1, diametro 1, 6 GB 12GB) La densità dei dischi continua a crescere (WD, 2 TB)

27 Supporti dati per memorie primarie caratteri / cm 3: : La prima memoria primaria è un tubo catodico (Williams tube) Nel 1952, l IBM-701, contiene 72 tubi, ognuno con 2048 bit, 12 ms refresh time

28 Supporti dati per memorie primarie caratteri / cm :Si sperimentano le memoria a linee di ritardo Sono usate nel EDSAC (Electronic Delayed Storage Automatic Calculator Nel 1951 sono ancora usate nell UNIVAC I

29 Supporti dati per memorie primarie caratteri / cm : Si inizia a usare la Core memory magnetica (matrice di magneti toroidali): 1958: nell UNIVAC II, 1959: nella CDC : nel PDP 8

30 Supporti dati per memorie primarie caratteri / cm Si introduce la memoria MOS (Metal Oxide Semiconductor) Nei primi anni la DRAM è assai ingombrante (PDP-11/70 fino a 4 MB)

31 31 Supporti dati per memorie primarie caratteri / cm 3: 1983:Tutto diventa più piccolo con le SIMM (Single in-line memory module) 1983: 30 pin SIMM 1990: 72 pin SIMM

32 Supporti dati per memorie primarie caratteri / cm :La SIMM è soppiantata dalla DIMM (Dual In-line Memory Module) dal 1995: - 72, 100, 144, 168, 172, 184, 200, 204, 214, 240, 244 pin DIMM e infine arriva la Double Data Rate Synchronous Dynamic Access Memory (DDR1-, DDR2-, DDR3-SDRAM)

33 Supporti dati 33 Bibliografia

Organizzazione della memoria

Organizzazione della memoria Memorizzazione dati La fase di codifica permette di esprimere qualsiasi informazione (numeri, testo, immagini, ecc) come stringhe di bit: Es: di immagine 00001001100110010010001100110010011001010010100010

Dettagli

Le Memorie interne: RAM, ROM, cache. Appunti per la cl. IV sez. D a cura del prof. Ing. Mario Catalano

Le Memorie interne: RAM, ROM, cache. Appunti per la cl. IV sez. D a cura del prof. Ing. Mario Catalano Le Memorie interne: RAM, ROM, cache Appunti per la cl. IV sez. D a cura del prof. Ing. Mario Catalano 1 Le memorie Cosa vorremmo : una memoria veloce abbastanza grande da contenere tutti i dati e i programmi

Dettagli

Dispositivi di ingresso/uscita (I/O)

Dispositivi di ingresso/uscita (I/O) Dispositivi di ingresso/uscita (I/O) Possono essere i piu svariati: mouse, tastiera, monitor, altoparlanti, stampanti, ecc. Tra essi rivestono un importanza particolare i dispositivi di memorizzazione

Dettagli

ARCHITETTURA DEL CALCOLATORE

ARCHITETTURA DEL CALCOLATORE Orologio di sistema (Clock) UNITÀ UNITÀ DI DI INGRESSO Schema a blocchi di un calcolatore REGISTRI CONTROLLO BUS DEL SISTEMA MEMORIA DI DI MASSA Hard Hard Disk Disk MEMORIA CENTRALE Ram Ram ALU CPU UNITÀ

Dettagli

Hardware interno. Docenti: Dott. Stefano Bordoni Dott. Francesco Guerra. Facoltà di Economia, Università di Modena e Reggio Emilia

Hardware interno. Docenti: Dott. Stefano Bordoni Dott. Francesco Guerra. Facoltà di Economia, Università di Modena e Reggio Emilia Hardware interno Docenti: Dott. Stefano Bordoni Dott. Francesco Guerra Facoltà di Economia, Università di Modena e Reggio Emilia Hardware A prima vista... Alimentazione PC e Monitor Lettore DVD Porte Ps/2

Dettagli

La Memoria d Uso. La Memoria d Uso

La Memoria d Uso. La Memoria d Uso Fondamenti dell Informatica A.A. 2000-2001 La Memoria d Uso Prof. Vincenzo Auletta 1 Fondamenti dell Informatica A.A. 2000-2001 Memorie di Massa Processore CU e ALU Memorie di massa esterne La Memoria

Dettagli

Le Memorie. Il concetto di bit. Indirizzi di memoria. La memoria principale (RAM)

Le Memorie. Il concetto di bit. Indirizzi di memoria. La memoria principale (RAM) Le Memorie Giuseppe Pozzi Impianti di Elaborazione Facoltà di Ingegneria dell'informazione Politecnico di Milano giuseppe.pozzi@polimi.it - versione del 3 settembre 23 - La memoria principale (RAM) Bibliografia:

Dettagli

Architettura dei computer

Architettura dei computer Architettura dei computer In un computer possiamo distinguere quattro unità funzionali: il processore (CPU) la memoria principale (RAM) la memoria secondaria i dispositivi di input/output Il processore

Dettagli

ECDL MODULO 1 Le Memorie. Prof. Michele Barcellona

ECDL MODULO 1 Le Memorie. Prof. Michele Barcellona ECDL MODULO 1 Le Memorie Prof. Michele Barcellona Le memorie servono a memorizzare dati e programmi Memoria Memorie CPU Centrale di massa Periferiche I/O Bus Memoria Centrale E una memoria a semiconduttore

Dettagli

Componenti di base di un computer

Componenti di base di un computer Componenti di base di un computer Architettura Von Neumann, 1952 Unità di INPUT UNITA CENTRALE DI ELABORAZIONE (CPU) MEMORIA CENTRALE Unità di OUTPUT MEMORIE DI MASSA PERIFERICHE DI INPUT/OUTPUT (I/O)

Dettagli

Dal sistema operativo all' hardware

Dal sistema operativo all' hardware Dal sistema operativo all' hardware Di cosa parleremo? Il computer (processore e memoria principale) Cosa avviene all'avvio del computer? Scheda madre Alimentatore Memorie Secondarie (floppy disk, hard

Dettagli

SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI

SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI Prof. Andrea Borghesan venus.unive.it/borg borg@unive.it Ricevimento: Alla fine di ogni lezione Modalità esame: scritto 1 Memorie secondarie o di massa Le memorie secondarie

Dettagli

Abilità Informatiche. Architettura di un elaboratore. Lezione 1

Abilità Informatiche. Architettura di un elaboratore. Lezione 1 Abilità Informatiche Architettura di un elaboratore Lezione 1 Computer, un po di storia. Gli albori dell'era informatica (anni quaranta) una specie di macchina per fare i conti superveloce, la naturale

Dettagli

MEMORIE MAGNETO- OTTICHE

MEMORIE MAGNETO- OTTICHE MEMORIE SECONDARIE I dati e i programmi devono essere conservati su memorie non volatili, di adeguate dimensioni e di costo contenuto. Occorre utilizzare dispositivi di memoria di massa quali ad esempio

Dettagli

Memoria Secondaria o di Massa

Memoria Secondaria o di Massa .. Pacman ha una velocità che dipende dal processore...quindi cambiando computer va più velocemente..sarà poi vero? Memoria Secondaria o di Massa dischi fissi (hard disk), floppy disk, nastri magnetici,

Dettagli

Evoluzione del calcolatore e fondamenti della programmazione

Evoluzione del calcolatore e fondamenti della programmazione Informatica e fondamenti della programmazione Disciplina che si occupa dell informazione e del suo trattamento in modo automatico Mezzi fisici: i computer Mezzi logici: procedimenti di elaborazione, algoritmi

Dettagli

Ferrante Patrizia Ghezzi Nuccia Pagano Salvatore Previtali Ferruccio Russo Francesco. Computer

Ferrante Patrizia Ghezzi Nuccia Pagano Salvatore Previtali Ferruccio Russo Francesco. Computer Computer Il computer, o elaboratore elettronico, è la macchina per la gestione automatica delle informazioni Componenti: Hardware (la parte fisica del computer) Software (la parte intangibile, insieme

Dettagli

Architettura dei calcolatori

Architettura dei calcolatori Università degli Studi di Palermo Dipartimento di Ingegneria Informatica C.I. 3 Modulo Informatica 2 c.f.u. Anno Accademico 2009/2010 Docente: ing. Salvatore Sorce Architettura dei calcolatori II parte

Dettagli

Introduzione all uso del Personal Computer

Introduzione all uso del Personal Computer Introduzione all uso del Personal Computer Cenni di storia dei calcolatori Il Personal Computer: Processo di avvio del computer Sistemi Operativi Il computer, invece, è composto da piccoli rettangoli

Dettagli

INFORMATION TECNOLOGY. a cura di Alessandro Padovani padoale@email.it

INFORMATION TECNOLOGY. a cura di Alessandro Padovani padoale@email.it INFORMATION TECNOLOGY 1 a cura di Alessandro Padovani padoale@email.it 1 IT, HARDWARE E SOFTWARE Information Tecnology (o Informazione automatica): tecnologia hadware e software utilizzata per la progettazione

Dettagli

PC HP 280 G1 Minitower

PC HP 280 G1 Minitower Personal Computer : PC HP 8 G Minitower PC HP 8 G Minitower Affronta il tuo lavoro di tutti i giorni con un PC desktop dal prezzo accessibile: HP 8 G PC. Tutta la potenza di elaborazione di cui hai bisogno

Dettagli

Sistemi Operativi e informatica 1

Sistemi Operativi e informatica 1 1 Dip. Scienze dell Informatica Università degli Studi di Milano, Italia marchi@dsi.unimi.it a.a. 2011/12 1 c 2010-2012 M.Monga R.Paleari M.. Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo 2.5

Dettagli

Breve storia dei sistemi di calcolo

Breve storia dei sistemi di calcolo FONDAMENTI DI INFORMATICA Ing. Davide PIERATTONI Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine Breve storia dei sistemi di calcolo 1 Nota di Copyright Questo insieme di trasparenze (detto nel seguito

Dettagli

Lez. 5 Memorie Secondarie

Lez. 5 Memorie Secondarie Prof. Giovanni Mettivier 1 Dott. Giovanni Mettivier, PhD Dipartimento Scienze Fisiche Università di Napoli Federico II Compl. Univ. Monte S.Angelo Via Cintia, I-80126, Napoli mettivier@na.infn.it +39-081-676137

Dettagli

Legge di Moore (transistor/chip) dal 1970

Legge di Moore (transistor/chip) dal 1970 Testo di riferimento: appunti Le memorie dinamiche 01.c Classificazione Organizzazione Legge di Moore (transistor/chip) dal 1970 1 Scala logaritmica x2 ogni 18 mesi x1000 ogni 15 anni Legge di Moore (memorie

Dettagli

G UI D A AL R E C U P E RO DEI DAT I D A T A R E C O V E R Y d a H A R D D I S K

G UI D A AL R E C U P E RO DEI DAT I D A T A R E C O V E R Y d a H A R D D I S K G UI D A AL R E C U P E RO DEI DAT I D A T A R E C O V E R Y d a H A R D D I S K Recupero dati professionale, software e in camera bianca, da ogni marca e modello Seagate, Maxtor, Hitachi, Toshiba, Western

Dettagli

INFORMATICA, IT e ICT

INFORMATICA, IT e ICT INFORMATICA, IT e ICT Informatica Informazione automatica IT Information Technology ICT Information and Communication Technology Computer Mini Computer Mainframe Super Computer Palmare Laptop o Portatile

Dettagli

DEFINIZIONE 1/2 memoria ad accesso casuale RAM

DEFINIZIONE 1/2 memoria ad accesso casuale RAM CORSO BASE DI TECNICO RIPARATORE HARDWARE RAM Docente: Dott. Ing. Antonio Pagano DEFINIZIONE 1/2 In informatica la memoria ad accesso casuale, acronimo RAM (del corrispondente termine inglese Random-Access

Dettagli

Fondamenti di informatica: un po di storia

Fondamenti di informatica: un po di storia Fondamenti di informatica: un po di storia L idea di utilizzare dispositivi meccanici per effettuare in modo automatico calcoli risale al 600 (Pascal, Leibniz) Nell ottocento vengono realizzati i primi

Dettagli

Corso: Informatica+ Andrea Cremonini. Lezione del 20/10/2014

Corso: Informatica+ Andrea Cremonini. Lezione del 20/10/2014 Corso: Informatica+ Andrea Cremonini Lezione del 20/10/2014 1 Cosa è un computer? Un elaboratore di dati e immagini Uno smartphone Il decoder di Sky Una console di gioco siamo circondati! andrea.cremon

Dettagli

Le infrastrutture Hardware: architettura

Le infrastrutture Hardware: architettura Le infrastrutture Hardware: architettura Corso di Informatica CdL: Chimica Claudia d'amato claudia.damato@di.uniba.it Il calcolatore: modello concettuale 1. Elaborazione 2. Memorizzazione Interconnessione

Dettagli

Componenti del Sistema di Elaborazione

Componenti del Sistema di Elaborazione Componenti del Sistema di Elaborazione Il Sistema di Elaborazione Monitor Tastiera Processore Memoria Centrale (Programmi + Dati) Memorie di massa Altre periferiche Rete Rete a.a. 2002-03 L. Borrelli 2

Dettagli

Esame di INFORMATICA

Esame di INFORMATICA Università di L Aquila Facoltà di Biotecnologie Esame di INFORMATICA Lezione 4 MACCHINA DI VON NEUMANN Anni 40 i dati e i programmi che descrivono come elaborare i dati possono essere codificati nello

Dettagli

MONIA MONTANARI. Appunti di Trattamento Testi. Capitolo 1 Il Computer

MONIA MONTANARI. Appunti di Trattamento Testi. Capitolo 1 Il Computer MONIA MONTANARI Appunti di Trattamento Testi Capitolo 1 Il Computer 1. Introduzione La parola informatica indica la scienza che rileva ed elabora l informazione, infatti : Informatica Informazione Automatica

Dettagli

Recorder digitale per sale focus

Recorder digitale per sale focus Recorder digitale per sale focus La registrazione delle immagini e del suono nelle sale per Focus Group Nelle sale dedicate ai Focus Group è nota la necessità di acquisire le immagini ed il parlato di

Dettagli

Dal sistema operativo all' hardware

Dal sistema operativo all' hardware Dal sistema operativo all' hardware Di cosa parleremo? Il computer (processore e memoria principale) Cosa avviene all'avvio del computer? Scheda madre Alimentatore Memorie Secondarie (floppy disk, hard

Dettagli

Lo schema funzionale di un PC corrisponde ancora oggi a quello della macchina di Von Neumann

Lo schema funzionale di un PC corrisponde ancora oggi a quello della macchina di Von Neumann Lo schema funzionale di un PC corrisponde ancora oggi a quello della macchina di Von Neumann MA lo sviluppo della tecnologia e del software ha permesso la realizzazione di computer sempre più veloci e

Dettagli

Le memorie di massa. Il disco floppy 1

Le memorie di massa. Il disco floppy 1 Le memorie di massa Tutti i sistemi di elaborazione dispongono di alcuni supporti per memorizzare permanentemente le informazioni: le memorie di massa Dischetti o floppy disk Dischi fissi o hard disk CD

Dettagli

Calcolatori Elettronici

Calcolatori Elettronici Calcolatori Elettronici La memoria gerarchica L hard disk Introduzione alla memoria virtuale Scendiamo di un altro livello CPU Banco Cache Memoria principale Memoria secondaria Dimensioni < 1KB < 1 MB

Dettagli

Memorie ad accesso seriale

Memorie ad accesso seriale Memorie ad accesso seriale Matteo Sonza Reorda Politecnico di Torino Dip. di Automatica e Informatica 1 M. Sonza Reorda - a.a. 2001/2002 Sommario Introduzione Memorie a Disco Magnetico Memorie a Nastro

Dettagli

Memorizzazione delle informazioni

Memorizzazione delle informazioni Memorizzazione delle informazioni Parte 1 Definizioni Linguaggio binario Gli odierni calcolatori digitali (o elaboratori, o computer) operano in linguaggio binario Un linguaggio binario è composto da simboli

Dettagli

L evoluzione dei calcolatori

L evoluzione dei calcolatori L evoluzione dei calcolatori Cosa ha influito sull evoluzione dei calcolatori! Processori sempre più veloci! Componenti sempre più piccoli " più vicini " elaborazione più veloce # Ma la velocità è derivata

Dettagli

Concetti di base della Tecnologia dell Informazione Uso del computer e gestione dei file Elaborazione testi Fogli di Calcolo Reti informatiche

Concetti di base della Tecnologia dell Informazione Uso del computer e gestione dei file Elaborazione testi Fogli di Calcolo Reti informatiche Concetti di base della Tecnologia dell Informazione Uso del computer e gestione dei file Elaborazione testi Fogli di Calcolo Reti informatiche Laboratorio di Informatica - CLEF 7 Ci sono due modi per non

Dettagli

Memorie di massa. Dischi magnetici

Memorie di massa. Dischi magnetici Memorie di massa Dischi magnetici Sono costituiti da piatti rigidi (hard disk) o flessibili (Floppy disk) con ciascuna superficie ricoperta da materiale magnetizzabile Sono posti in rotazione a velocità

Dettagli

Struttura del Calcolatore Corso di Abilità Informatiche Laurea in Fisica. prof. Corrado Santoro

Struttura del Calcolatore Corso di Abilità Informatiche Laurea in Fisica. prof. Corrado Santoro Struttura del Calcolatore Corso di Abilità Informatiche Laurea in Fisica prof. Corrado Santoro La prima macchina programmabile Conoscete queste macchine? Telai Jacquard (primi anni del 1800) Macchina per

Dettagli

Lez. 6 Memorie Secondarie. Prof. Pasquale De Michele (Gruppo 2) e Raffaele Farina (Gruppo 1) 1

Lez. 6 Memorie Secondarie. Prof. Pasquale De Michele (Gruppo 2) e Raffaele Farina (Gruppo 1) 1 Lez. 6 Memorie Secondarie Prof. Pasquale De Michele (Gruppo 2) e Raffaele Farina (Gruppo 1) 1 Dott. Pasquale De Michele Dott. Raffaele Farina Dipartimento di Matematica e Applicazioni Università di Napoli

Dettagli

L evoluzione delle CPU

L evoluzione delle CPU L evoluzione delle CPU La storia del computer è legata alla storia di Intel, che con la sua linea di processori economicamente accessibili ha permesso lo sviluppo e l ampia diffusione dei PC. Altri produttori,

Dettagli

Architettura di un PC

Architettura di un PC Architettura di un PC Hardware Insieme di circuiti elettronici ed elettromeccanici che costituiscono un calcolatore Architettura Combinazione delle funzionalità operative delle singole unità hardware del

Dettagli

SISTEMI DI ELABORAZIONE DELLE INFORMAZIONI

SISTEMI DI ELABORAZIONE DELLE INFORMAZIONI SISTEMI DI ELABORAZIONE DELLE INFORMAZIONI Prof. Andrea Borghesan venus.unive.it/borg borg@unive.it Ricevimento: mercoledì, 14.00-15.30. Aula opposta aula 10b Modalità esame: scritto + tesina facoltativa

Dettagli

Parte IV Architettura della CPU Central Processing Unit

Parte IV Architettura della CPU Central Processing Unit Parte IV Architettura della CPU Central Processing Unit IV.1 Struttura della CPU All interno di un processore si identificano in genere due parti principali: l unità di controllo e il data path (percorso

Dettagli

Corso di studi in Ingegneria Elettronica A.A. 2003/2004. Calcolatori Elettronici. Esercitazione n 2. Ing Giovanni Costa

Corso di studi in Ingegneria Elettronica A.A. 2003/2004. Calcolatori Elettronici. Esercitazione n 2. Ing Giovanni Costa Corso di studi in Ingegneria Elettronica A.A. 2003/2004 Calcolatori Elettronici Esercitazione n 2 Ing Giovanni Costa Sommario: Codici a correzione di errori Dispositivi per: Memorizzazione Output Input

Dettagli

La macchina di Von Neumann. Central Processing Unit (CPU) Elementi base. Architettura computer. Bus di sistema MEMORIA CENTRALE PERIFERICHE A B INTR

La macchina di Von Neumann. Central Processing Unit (CPU) Elementi base. Architettura computer. Bus di sistema MEMORIA CENTRALE PERIFERICHE A B INTR Architettura di un computer La macchina di Von Neumann Architettura organizzata secondo il modello della macchina di von Neumann definita nei tardi anni 40 all Institute for Advanced Study di Princeton.

Dettagli

Esempio di Motherboard (Scheda Madre)

Esempio di Motherboard (Scheda Madre) 1:ISA slot 2:PCI slot 3:AGP slot 4:ATX power connector 5:Chipset 6:CPU socket 7:RAM slot 8:IDE connector 9:Floppy disk connector 10:Batteria 11:BIOS chip Esempio di Motherboard (Scheda Madre) La memoria

Dettagli

Centro Iniziative Sociali Municipio III

Centro Iniziative Sociali Municipio III Centro Iniziative Sociali Municipio III C.I.S Municipio III Corso di informatca Roberto Borgheresi C ORSO BASE DI I NFORMATICA Centro Iniziative Sociali Municipio III Coordinatore: Roberto Borgheresi Insegnanti:

Dettagli

Le memorie secondarie. Memoria magnetica. Memoria ottica. Memoria magneto-ottica

Le memorie secondarie. Memoria magnetica. Memoria ottica. Memoria magneto-ottica Le memorie secondarie Memoria magnetica Comprendono due elementi distinti: Il dispositivo ha la funzione di leggere e scrivere i dati Il supporto componente fisico su cui vengono immagazzinati i dati 1)

Dettagli

Gerarchia delle memorie

Gerarchia delle memorie Memorie Gerarchia delle memorie Cache CPU Centrale Massa Distanza Capacità Tempi di accesso Costo 2 1 Le memorie centrali Nella macchina di Von Neumann, le istruzioni e i dati sono contenute in una memoria

Dettagli

Memorie di massa SSD (drive a stato solido) SSD

Memorie di massa SSD (drive a stato solido) SSD Sistemi Gerboni Roberta Memorie di massa SSD (drive a stato solido) Un unità a stato solido o drive a stato solido (SSD) è un dispositivo di archiviazione dati che usa una memoria a stato solido per memorizzare

Dettagli

Corso di Informatica

Corso di Informatica CdLS in Odontoiatria e Protesi Dentarie Corso di Informatica Prof. Crescenzio Gallo crescenzio.gallo@unifg.it La memoria principale 2 izzazione della memoria principale ria principale è organizzata come

Dettagli

Livello logico digitale. bus e memorie

Livello logico digitale. bus e memorie Livello logico digitale bus e memorie Principali tipi di memoria Memoria RAM Memorie ROM RAM (Random Access Memory) SRAM (Static RAM) Basata su FF (4 o 6 transistor MOS) Veloce, costosa, bassa densità

Dettagli

Scuola Secondaria di Primo Grado Anna Frank Nome Cognome classe anno sc. 2008/09 INFORMATICA

Scuola Secondaria di Primo Grado Anna Frank Nome Cognome classe anno sc. 2008/09 INFORMATICA Scuola Secondaria di Primo Grado Anna Frank Nome Cognome classe anno sc. 2008/09 INFORMATICA Il termine informatica riassume due parole, informazione automatica, e si occupa dei sistemi per l elaborazione

Dettagli

La qualità di una memoria dipende da vari parametri: Modo di accesso: tecnica utilizzata per accedere al dato (casuale, sequenziale)

La qualità di una memoria dipende da vari parametri: Modo di accesso: tecnica utilizzata per accedere al dato (casuale, sequenziale) Tipologie di memoria: Elettroniche Magnetiche Ottiche La qualità di una memoria dipende da vari parametri: Modo di accesso: tecnica utilizzata per accedere al dato (casuale, sequenziale) Tempo di accesso:

Dettagli

Pipeline. Esempio pipeline lineare a 5 stadi. Tempificazione S1 S2 S3 S4 S5. Istruzioni. Istruzione 4. Istruzione 3. Istruzione 2. tempo.

Pipeline. Esempio pipeline lineare a 5 stadi. Tempificazione S1 S2 S3 S4 S5. Istruzioni. Istruzione 4. Istruzione 3. Istruzione 2. tempo. Pipeline Esempio pipeline lineare a 5 stadi Istruzioni S1 S2 S3 S4 S5 Tempificazione Istruzione 4 S1 S2 S3 S4 S5 Istruzione 3 S1 S2 S3 S4 S5 Istruzione 2 S1 S2 S3 S4 S5 Istruzione 1 S1 S2 S3 S4 S5 tempo

Dettagli

Modulo 1. Sommario. Dispositivi di memoria. Memoria veloce. Rappresentazione logica di un elaboratore. ROM (Read Only Memory)

Modulo 1. Sommario. Dispositivi di memoria. Memoria veloce. Rappresentazione logica di un elaboratore. ROM (Read Only Memory) Concetti di base della Tecnologia dell Informazione Dispositivi di memoria Concetti di base Hardware Dispositivi di memoria Software Reti informatiche Il computer nella vita di ogni giorno Information

Dettagli

MEMORIA CENTRALE. eseguire o dei dati da elaborare) e scrittura (ad es. dei dati elaborati).

MEMORIA CENTRALE. eseguire o dei dati da elaborare) e scrittura (ad es. dei dati elaborati). MEMORIA CENTRALE Insieme di celle, ciascuna delle quali è individuata da un indirizzo espresso da n bit (n = lunghezza del registro MA). Es. Registro Indirizzi di 32 bit 2 32 celle = 4 Gcelle 4 Gbyte Il

Dettagli

Informatica - A.A. 2010/11

Informatica - A.A. 2010/11 Ripasso lezione precedente Facoltà di Medicina Veterinaria Corso di laurea in Tutela e benessere animale Corso Integrato: Matematica, Statistica e Informatica Modulo: Informatica Esercizio: Convertire

Dettagli

I dischi ottici. Informatica di Base -- R.Gaeta 18

I dischi ottici. Informatica di Base -- R.Gaeta 18 I dischi ottici Le tecnologie dei dischi ottici sono completamente differenti e sono basate sull'uso di raggi laser Il raggio laser è un particolare tipo di raggio luminoso estremamente focalizzato che

Dettagli

MODULO 1. 1.1 Il personal computer. ISIS STRINGHER Corso Serale Anno scolastico 2010/11 Classe 1 Commerciale

MODULO 1. 1.1 Il personal computer. ISIS STRINGHER Corso Serale Anno scolastico 2010/11 Classe 1 Commerciale MODULO 1 1.1 Il personal computer ISIS STRINGHER Corso Serale Anno scolastico 2010/11 Classe 1 Commerciale 1.1 Il personal computer Il PC Hardware e software Classificazioni del software Relazione tra

Dettagli

Notebook G3 HP 250. K3W98EA - Notebook G3 HP 250

Notebook G3 HP 250. K3W98EA - Notebook G3 HP 250 Notebook G3 HP 250 Notebook G3 HP 250 Ottimizzato per gli utenti in viaggio d'affari, questo notebook dall'ottimo rapporto qualità-prezzo è una scelta intelligente per elaborazioni affidabili. Un design

Dettagli

In ogni caso, se di Vs interesse, a fine Agosto sarà ns cura formularvi offerta con eventuali Netbook ancora disponibili.

In ogni caso, se di Vs interesse, a fine Agosto sarà ns cura formularvi offerta con eventuali Netbook ancora disponibili. A:ISTITUTO E. FERMI MANTOVA Da: AGLIETTA MARIO Data: 01/07/13 Ogg.: OFFERTA NETBOOK E NOTEBOOK C.A. DSGA Pag.:6 Prot.407/AM In riferimento alla Vs. gradita richiesta e alla difficoltà di reperire sul mercato

Dettagli

Materiali per il modulo 1 ECDL. Autore: M. Lanino

Materiali per il modulo 1 ECDL. Autore: M. Lanino Materiali per il modulo 1 ECDL Autore: M. Lanino RAM, l'acronimo per "random access memory", ovvero "memoria ad acceso casuale", è la memoria in cui vengono caricati i dati che devono essere utilizzati

Dettagli

Megabyte (MB) = 1024KB 1 milione di Byte (e.g. un immagine di 30MB) Gigabyte (GB) = 1024MB 1 miliardo di Byte (e.g. un hard disk da 80GB)

Megabyte (MB) = 1024KB 1 milione di Byte (e.g. un immagine di 30MB) Gigabyte (GB) = 1024MB 1 miliardo di Byte (e.g. un hard disk da 80GB) Unità di misura per l informatica Un bit (b) rappresenta una cifra binaria. E l unità minima di informazione. Un Byte (B) è costituito da 8 bit. Permette di codificare 256 entità di informazione distinte

Dettagli

Potenze di 10 e il SI

Potenze di 10 e il SI Le potenze di 10 e il SI - 1 Potenze di 10 e il SI Particolare importanza assumono le potenze del numero 10, poiché permettono di semplificare la scrittura di numeri grandissimi e piccolissimi. Tradurre

Dettagli

Cartoline di informatica dello scorso millennio. Fulvio Naldi 3 febbraio 2011

Cartoline di informatica dello scorso millennio. Fulvio Naldi 3 febbraio 2011 Cartoline di informatica dello scorso millennio Fulvio Naldi 3 febbraio 2011 Fine anni 60 Il pensiero e il lessico popolare (ma non troppo ) Cervello Elettronico Donald G. Fink Mente umana e cervelli elettronici

Dettagli

Storia delle tecnologie dell informatica

Storia delle tecnologie dell informatica 1 Storia delle tecnologie dell informatica Gli inizi della grafica computerizzata Carlo Spinedi 18 marzo 2015 2 oggi è la generazione e la manipolazione di immagini per mezzo del computer Wikipedia 3 primi

Dettagli

Computer 2000e di L.G.B. Radano

Computer 2000e di L.G.B. Radano . 230,00 iva esclusa Prodotto: NETBOOK ASUS EEEPC EPC1001PX-BK03X Codice: I24NB1674 Eventuali Ulteriori informazioni: Tipologia: Netbook; Dimensioni schermo: 10 "; Tipo processore: Atom; Sistema operativo:

Dettagli

A parte alcuni dispositivi rudimentali dell'antichità classica, non vi furono progressi tecnologici rilevanti fino a circa il 1650 Per tre secoli,

A parte alcuni dispositivi rudimentali dell'antichità classica, non vi furono progressi tecnologici rilevanti fino a circa il 1650 Per tre secoli, Storia del Calcolatore A parte alcuni dispositivi rudimentali dell'antichità classica, non vi furono progressi tecnologici rilevanti fino a circa il 1650 Per tre secoli, vennero ideati dispositivi meccanici

Dettagli

Modulo 2. Hardware. Corso di Sistemi di elaborazione delle Informazioni - Ing. Maurizio Patanè 1

Modulo 2. Hardware. Corso di Sistemi di elaborazione delle Informazioni - Ing. Maurizio Patanè 1 Modulo 2 Hardware Corso di Sistemi di elaborazione delle Informazioni - Ing. Maurizio Patanè 1 Hardware e software Le componenti fondamentali di un computer sono due: Hardware: è l insieme dei componenti

Dettagli

Elementi di Informatica. Hardware

Elementi di Informatica. Hardware Elementi di Informatica Hardware Scopo della lezione Introduzione alle tecnologie ICT L'hardware Il processore La memoria Tipologie di computer Personal computer Notebook/Laptop Palmare Console da gioco

Dettagli

Obiettivi del corso: Fornire le nozioni di base sull architettura dei sistemi di calcolo Fornire i primi strumenti di descrizione e di analisi dei sistemi digitali Descrivere in modo verticale il funzionamento

Dettagli

INFORMATICA DI BASE CLASSE PRIMA Prof. Eandi Danilo www.da80ea.altervista.org INFORMATICA DI BASE

INFORMATICA DI BASE CLASSE PRIMA Prof. Eandi Danilo www.da80ea.altervista.org INFORMATICA DI BASE INFORMATICA DI BASE CHE COSA È UN COMPUTER Un computer è un elaboratore elettronico, cioè una macchina elettronica programmabile in grado di eseguire automaticamente operazioni logico-aritmetiche sui dati

Dettagli

ORGANIZZAZIONE DEI CALCOLATORI INTRODUZIONE

ORGANIZZAZIONE DEI CALCOLATORI INTRODUZIONE ORGANIZZAZIONE DEI CALCOLATORI INTRODUZIONE Mariagiovanna Sami 1 08-2 - UN PO DI STORIA L idea di calcolatore programmabile risale alla prima metà dell Ottocento - la macchina analitica di Charles Babbage

Dettagli

Input Elaborazione Output. Output. Componenti di elaborazione. Periferiche di. Periferiche di Input

Input Elaborazione Output. Output. Componenti di elaborazione. Periferiche di. Periferiche di Input Hardware e Software Hardware: : Tutti i componenti fisici del sistema di elaborazione (tutto ciò che si può toccare) Software: : Tutti i programmi installati nel nostro sistema di elaborazione Fasi di

Dettagli

Corsi Speciali Abilitanti Indirizzo 2: Fisico-Matematico Modulo Didattico: Elementi di Informatica Classi: 48/A TEST D INGRESSO

Corsi Speciali Abilitanti Indirizzo 2: Fisico-Matematico Modulo Didattico: Elementi di Informatica Classi: 48/A TEST D INGRESSO Corsi Speciali Abilitanti Indirizzo 2: Fisico-Matematico Modulo Didattico: Elementi di Informatica Classi: 48/A TEST D INGRESSO NOME: COGNOME: LAUREA IN: ABILITAZIONI CONSEGUITE: ESPERIENZE DIDATTICHE

Dettagli

SCHEDA PERFORATA SMARTPHONE. Dalla. allo. ( Una veloce sintesi di un secolo di INFORMATICA) Dalla Scheda Perforata allo Smartphone 2013

SCHEDA PERFORATA SMARTPHONE. Dalla. allo. ( Una veloce sintesi di un secolo di INFORMATICA) Dalla Scheda Perforata allo Smartphone 2013 Dalla SCHEDA PERFORATA allo SMARTPHONE ( Una veloce sintesi di un secolo di INFORMATICA) domenico salandra Pagina 1 INFORMATICA: 100 anni di evoluzione 1890 1970 1990 Negli Stati Uniti i calcoli per il

Dettagli

Modulo 1 Le memorie. Si possono raggruppare i sistemi di elaborazione nelle seguenti categorie in base alle possibilità di utilizzazione:

Modulo 1 Le memorie. Si possono raggruppare i sistemi di elaborazione nelle seguenti categorie in base alle possibilità di utilizzazione: Modulo 1 Le memorie Le Memorie 4 ETA Capitolo 1 Struttura di un elaboratore Un elaboratore elettronico è un sistema capace di elaborare dei dati in ingresso seguendo opportune istruzioni e li elabora fornendo

Dettagli

ML310EG8 TV 4C E3-1220V3 4GB NHP LFF SATA B120I DW

ML310EG8 TV 4C E3-1220V3 4GB NHP LFF SATA B120I DW ML310EG8 TV 4C E3-1220V3 4GB NHP LFF SATA B120I DW Codice:470065-796 ML310e Gen8 v2 Intel Xeon processor E3-1220v3 (3.10GHz, 4-core, 8MB Level 3 Cache, 80W), 4GB (1x4GB) Unbuffered PC3-12800E,Non Hot Plug

Dettagli

COME E COMPOSTO IL PC - WWW.DADEPC.IT

COME E COMPOSTO IL PC - WWW.DADEPC.IT Il computer è composto essenzialmente da due componenti L' HARDWARE ed il SOFTWARE COME E COMPOSTO IL PC - WWW.DADEPC.IT FACCIAMO UN PARAGONE Se vogliamo fare una paragone, L' HARDWARE è una stanza o un

Dettagli

Il notebook HP 630 è basato sul microprocessore Intel Celeron Dual Core B800 con frequenza di clock a 1,50 GHz e 2 MB di cache L3.

Il notebook HP 630 è basato sul microprocessore Intel Celeron Dual Core B800 con frequenza di clock a 1,50 GHz e 2 MB di cache L3. Il notebook HP 630 è basato sul microprocessore Intel Celeron Dual Core B800 con frequenza di clock a 1,50 GHz e 2 MB di cache L3. Dispone di 2 GB di memoria SODIMM DDR3 a 1066 MHz espandibile fino ad

Dettagli

CRIAD 1. Corso di Introduzione all Informatica v v v v. Contenuti del Modulo 1. Hardware e Software. Hardware

CRIAD 1. Corso di Introduzione all Informatica v v v v. Contenuti del Modulo 1. Hardware e Software. Hardware Corso di Introduzione all Informatica v v v v Contenuti del Modulo 1 Concetti generali Hardware Software Dispositivi di memoria CRIAD 1 CRIAD 2 Hardware e Software Hardware vil funzionamento di un computer,

Dettagli

Calcolatore: Elaborare: Input: Output: John von Neumann: Device: Embedded: Sistemi programmabili:

Calcolatore: Elaborare: Input: Output: John von Neumann: Device: Embedded: Sistemi programmabili: Autore: Maria Chiara Cavaliere Informatica di base Lezione 1 del 21/3/2016 Il corso di Informatica di base si baserà sulla spiegazione di tre moduli: -Architettura Hardware; -Sistema operativo; Parte teorica

Dettagli

Architettura hardware

Architettura hardware Ricapitolando Architettura hardware la parte che si può prendere a calci Il funzionamento di un elaboratore dipende da due fattori principali 1) dalla capacità di memorizzare i programmi e i dati 2) dalla

Dettagli

I dischi magnetici floppy disk

I dischi magnetici floppy disk I dischi magnetici floppy disk I floppy disk (dischetti flessibili) sono supporti rimovibili Ogni elaboratore è dotato di almeno una unità di lettura-scrittura detta drive, all'interno della quale l'utente

Dettagli

Le Memorie. Prof. Maurizio Naldi A.A. 2015/16

Le Memorie. Prof. Maurizio Naldi A.A. 2015/16 Le Memorie Prof. Maurizio Naldi A.A. 2015/16 Memorie Memoria Principale (centrale) Si accede direttamente dalla CPU non permanente Memoria Secondaria (di massa) Si accede tramite il sottosistema di input/output

Dettagli

Il computer e i suoi sottosistemi

Il computer e i suoi sottosistemi pag.1 Il primo approccio al COMPUTER è 'a scatola nera'. Individuiamo quindi: SCOPO Elaborare informazioni. Eseguire istruzioni INGRESSI Dati da elaborare. Istruzioni USCITE Dati elaborati SCHEMA A BLOCCHI:

Dettagli

Architettura del Personal Computer AUGUSTO GROSSI

Architettura del Personal Computer AUGUSTO GROSSI Il CASE o CABINET è il contenitore in cui vengono montati la scheda scheda madre, uno o più dischi rigidi, la scheda video, la scheda audio e tutti gli altri dispositivi hardware necessari per il funzionamento.

Dettagli

UNITA DI MISURA DI BASE IN INFORMATICA 0 OR 0 = 0 0 OR 1 = 1 1 OR 0 = 1 1 OR 1 = 1

UNITA DI MISURA DI BASE IN INFORMATICA 0 OR 0 = 0 0 OR 1 = 1 1 OR 0 = 1 1 OR 1 = 1 UNITA DI MISURA DI BASE IN INFORMATICA L unità informatica di base è il BIT, che rappresenta una variabile di tipo BOOLEANO, ovvero una variabile che può assumere due soli valori: 0 o 1 (vero o falso,

Dettagli

Pixel Pitch (mm) 0.248x0.248 Peso solo monitor 2,8kg Profondità (mm) 11,9 Colore nero

Pixel Pitch (mm) 0.248x0.248 Peso solo monitor 2,8kg Profondità (mm) 11,9 Colore nero TOPFLEX 222Y 1920x1080 pixel 2x22" www.multimonitortrading.it PREZZO iva inclusa: 690,00 Totale diagonale : 39" Multimonitor con bracci indipendenti -Supporto con piede a Y Opzione Orizzontale Opzione

Dettagli

Personal Computer Rif. Listino 08 2015 - Valido dal: 15.10.2015 KORA K300

Personal Computer Rif. Listino 08 2015 - Valido dal: 15.10.2015 KORA K300 KORA K300 DeskTop minitower Intel J1900, Core i3 - i5 - i7 Kora K300 Alloggiamenti: 1*5,25" e 1*3,5"'esterni, 3 da 3,5" interni. Porte anteriori: Audio Out / Mic In / 2*USB, ventola di raffreddamento aggiuntiva

Dettagli

Architettura dei calcolatori II parte Memorie

Architettura dei calcolatori II parte Memorie Università degli Studi di Palermo Dipartimento di Ingegneria Informatica Informatica ed Elementi di Statistica 3 c.f.u. Anno Accademico 2010/2011 Docente: ing. Salvatore Sorce Architettura dei calcolatori

Dettagli

Zoccolo (slot o socket) per il processore. Slot per le memorie RAM. Slot per le schede di espansione con bus ISA (superato),

Zoccolo (slot o socket) per il processore. Slot per le memorie RAM. Slot per le schede di espansione con bus ISA (superato), DENTRO IL COMPUTER Nei lucidi che seguono esamineremo i principali componenti di un PC. La maggior parte dei PC ha una struttura modulare: sono permesse numerose configurazioni utilizzando componenti di

Dettagli