MANUTENZIONE E RIPARAZIONE AUTO. Come tutelarsi durante il periodo di garanzia legale e dopo la sua scadenza

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MANUTENZIONE E RIPARAZIONE AUTO. Come tutelarsi durante il periodo di garanzia legale e dopo la sua scadenza"

Transcript

1 MANUTENZIONE E RIPARAZIONE AUTO Come tutelarsi durante il periodo di garanzia legale e dopo la sua scadenza

2 SOMMARIO Regolamento 1400/ Premessa 4 Il Regolamento in sintesi 4 Distribuzione Selettiva 5 Distribuzione Esclusiva 5 Flessibilità per i concessionari 6 Servizi Post-Vendita 6 Distribuzione pezzi di ricambio 7 Vantaggi per il consumatore 7 Regolamento 461/ Premessa 8 Regolamento 461/ In sintesi il Regolamento 461/ Ricambi equivalenti all originale 10 La certificazione 11 Opportunità 11 Concessionari e Meccanici Autorizzati 12 Operatori Indipendenti 12 Fornitori di Ricambi 13 Manutenzione e riparazione durante il periodo di garanzia 14 Accesso alle informazioni tecniche 15 La garanzia applicata all auto 16 La Garanzia del costruttore 16 La conformità del contratto 16 Requisiti di conformità 17 L imperfetta installazione 17 Con o senza fornitura di ricambi 18 Garanzie estese 19 Garanzia Auto Usata 20 Esercitare la Garanzia durante il periodo legale Officine Autorizzate 20 Quando L Officina Autorizzata può rifiutare l intervento 20 Manutenzione e Riparazione durante il periodo di Garanzia Officine Indipendenti 21 Conformità del lavoro eseguito 22 Montaggio Impianti/Accessori Aftermarket 23 Il contratto tra Autoriparatore e cliente 24 I diritti del consumatore - Il reclamo 25 Tutele possibili per i clienti 26 Azione di regresso dell Autoriparatore

3 Regolamento 1400/2002 Premessa Distribuzione selettiva Il Regolamento 1400/2002 è stato elaborato dalla Commissione Europea Direzione Generale della Concorrenza per affrontare in modo adeguato i seguenti aspetti del settore automobilistico: La concorrenza tra venditori della stessa marca di automobile. La competitività nei servizi post-vendita. Il rafforzamento della posizione dei venditori rispetto ai produttori di auto. La gestione delle problematiche relative alle vendite transfrontaliere. Tutto questo, al fine di tutelare il consumatore che in mancanza di una regolamentazione, nel mercato della vendita e assistenza delle auto, non è libero di beneficiare di una libera concorrenza come succede, invece, per altri beni di consumo. Il Regolamento 1400/2002, entrato in vigore il 1 ottobre 2002, riguarda dunque la vendita di autoveicoli nuovi (autovetture, veicoli commerciali leggeri, camion e autobus), i servizi post-vendita, e la vendita e fornitura di pezzi di ricambio. La normativa si applica nell Unione Europea. La distribuzione selettiva è un sistema attraverso il quale il concessionario ufficiale di una casa auto può effettuare vendite attive a tutti gli utilizzatori finali, ma non a rivenditori esterni alla rete ufficiale, come per esempio riparatori indipendenti, supermercati, ecc. che agiscono per proprio conto. Il concessionario ufficiale può vendere a intermediari e/o agenti che acquistano per conto del consumatore. La distribuzione selettiva si distingue per due criteri: qualitativo e quantitativo.. Distribuzione selettiva / qualitativa Distribuzione selettiva / quantitativa Il Regolamento in sintesi Il regolamento prevede: Una distribuzione per le auto di tipo selettivo o esclusivo. Migliori condizioni di concorrenza per autoveicoli nuovi. Migliori condizioni di concorrenza per i servizi post-vendita. Il produttore mantiene, comunque, il controllo sulla qualità nella vendita delle proprie auto attraverso il diritto di selezionare i rivenditori, sulla protezione dell immagine di marca, sulla tutela della propria rete di riparatori autorizzati, sulla sicurezza e affidabilità, nonché sulla garanzia. Il produttore di auto che sceglie una distribuzione selettiva, oltre a imporre criteri qualitativi per di carattere selettivo-quantitativo, obbliga il con- Se, invece, il produttore sceglie una distribuzione diventare appartenente alla rete e limitare direttamente il numero dei concessionari, se opta anche massimo di rivenditori per zona, a criteri di fatturacessionario ad acquisti annui minimi, a un numero per un criterio qualitativo, esige specifici parametri per la formazione e la qualifica del personale di to minimi e a parametri di magazzino minimi. vendita, metodi precisi per l esposizione dei prodotti e criteri di spazi adeguati per ciascuna marca nello spazio espositivo. Distribuzione esclusiva Se il produttore sceglie una distribuzione esclusiva al concessionario, si procede con l attribuzione di un territorio definito, al di fuori del quale il concessionario non può cercare attivamente clienti; è autorizzato, comunque, alla vendita a clienti esterni al proprio territorio che lo contattano. Il concessionario può vendere a operatori indipendenti come rivenditori, supermercati, operatori Internet, ecc. 4 5

4 Flessibilità per i concessionari Con il regolamento BER, i concessionari possono specializzarsi nella vendita di veicoli nuovi e demandare i servizi Post-vendita; inoltre, hanno facoltà di rappresentare e vendere più di un marchio anche all interno della stessa struttura, purché in aree vendita separate e che rispettino i criteri di qualità del produttore. Distribuzione pezzi di ricambio Migliora il flusso diretto dai produttori di ricambi ai riparatori autorizzati: così, i consumatori possono scegliere tra pezzi di ricambio originali forniti direttamente dal produttore degli autoveicoli, oppure ricambi originali forniti dal produttore dei ricambi stessi. In alternativa, il consumatore può scegliere i ricambi di qualità equivalente, costruito da un altro produttore di ricambi. I concessionari sono autorizzati, in caso di distribuzione selettiva, ad aprire punti vendita secondari in tutta Europa, mentre per i concessionari in regime di distribuzione esclusiva possono vendere a rivenditori indipendenti. Ricambi Originali forniti dal produttore auto Ricambi Originali forniti dal produttore dei ricambi stessi Ricambi di qualità equivalente Servizi post-vendita Il produttore di auto non può limitare il numero di riparatori autorizzati che soddisfino i criteri qualitativi stabiliti dal produttore stesso; inoltre, le case automobilistiche non possono decidere il luogo di ubicazione del riparatore e nemmeno obbligarli a vendere veicoli nuovi. I riparatori indipendenti, con il Regolamento BER, hanno accesso a tutti i ricambi per la riparazione delle auto, un migliore accesso alle informazioni tecniche, compresa la formazione, le attrezzature e le apparecchiature diagnostiche. Tutto questo non a condizioni discriminatorie e ciò è valido per tutti gli operatori che intervengono nella riparazione formazione e assistenza tecnica come riparatori indipendenti, operatori dell assistenza stradale, editori di informazioni tecniche, rivenditori di ricambi e operatori che offrono formazione. Vantaggi per il consumatore Il consumatore avrà, grazie al regolamento BER, una più ampia scelta all interno del mercato dell Unione Europea, in virtù di una maggiore concorrenza tra rivenditori locali, nazionali e rivenditori di altri Stati membri. Avrà, inoltre, maggiore scelta grazie a rivenditori multimarca che offriranno in unico ambito più marche tra le quali scegliere, con la facoltà di avvalersi di Internet per selezionare ed equiparare più soluzioni di acquisto. Dal punto di vista dell assistenza post-vendita il consumatore avrà migliori condizioni sia dai riparatori autorizzati, sia da quelli indipendenti, e un migliore accesso ai pezzi di ricambio. 6 7

5 Regolamento 461/2010 Premessa Regolamento 461/2010 La Commissione Europea responsabile della politica della concorrenza, dopo un analisi approfondita del settore automobilistico in relazione all applicazione del regolamento 1400/2002, avviata nel giugno del 2006 e terminata nel dicembre del 2009, ha convenuto che: I consumatori europei godono di una forte concorrenza nei mercati di vendita auto. Il mercato dell auto è molto competitivo. Il multi brand esiste presso i concessionari. Il modello di distribuzione monomarca comunque continua a essere quello preferito. Il modello di distribuzione previsto dal regolamento 1400/2002 sarebbe scaduto il 31 dicembre I riparatori indipendenti sono penalizzati rispetto agli autorizzati. Per i riparatori indipendenti si registra un limitato accesso alle informazioni tecniche e ai ricambi. La New BER regola, dunque, i contratti per la distribuzione di autoveicoli a motore e la relativa manutenzione. La normativa contiene importanti disposizioni per il mercato dei ricambi e mira a creare una maggiore concorrenza nelle vendite e nel mercato della manutenzione, così come nei settore della fornitura dei pezzi di ricambio. L obiettivo della Commissione Europea è preservare il diritto dei consumatori di poter fare la manutenzione ordinaria (tagliandi) o straordinaria, nonché le riparazioni necessarie alla propria auto, in un officina di fiducia. Tutto ciò deve poter avvenire a un prezzo definito dalle regole della libera concorrenza. Il Regolamento 1400/2002/EC, entrato in vigore il 1 ottobre 2002 è scaduto il 31 maggio Il nuovo regolamento d esenzione per categoria New BER 461/2010, invece, ha acquisito validità il 1 giugno 2010 e rimarrà in vigore fino al 31 maggio La Commissione, con il nuovo regolamento, intende quindi migliorare le condizioni di libera concorrenza degli operatori indipendenti, consentendo un migliore accesso alle parti di ricambio e alle informazioni tecniche per evitare che questa categoria sia esclusa dal mercato. Ciò si tradurrà in migliori servizi di riparazione, maggiore qualità e prezzi più competitivi a favore dei consumatori. La Commissione porrà la massima attenzione, in modo da far rispettare le regole della concorrenza, e adotterà le misure necessarie per contrastare eventuali gravi violazioni e/o carenze. In sintesi il Regolamento 461/2010 I servizi di riparazione e manutenzione si possono eseguire a partire dal primo giorno di messa su strada (immatricolazione). Gli autoriparatori indipendenti hanno il diritto di eseguire servizi di manutenzione e lavori di riparazione durante il periodo di garanzia legale di un veicolo. Gli autoriparatori hanno il diritto di accedere alle informazioni tecniche. Gli autoriparatori indipendenti, al pari dei meccanici autorizzati, devono ricevere le stesse informazioni tecniche per la manutenzione, l assistenza e la riparazione. Gli autoriparatori possono usare pezzi di ricambio originali e pezzi di ricambio di qualità corrispondente senza che il consumatore perda la garanzia del proprio veicolo. Gli autoriparatori autorizzati e i concessionari hanno il diritto di usare ricambi di qualità corrispondente forniti da distributori indipendenti come canale di approvvigionamento alternativo. I produttori e fornitori di equipaggiamento di 1 impianto possono marchiare i propri ricambi originali con il loro logo, in maniera tale che il consumatore possa venire a conoscenza della vera origine di tali ricambi. 8 9

6 Ricambi equivalenti all originale La certificazione I pezzi di ricambio destinati al settore auto si possono classificare in: Ricambi prodotti internamente dagli stessi costruttori automobilistici. Ricambi fabbricati da produttori indipendenti, che forniscono il costruttore automobilistico e i suoi partner autorizzati. ATTENZIONE: Il costruttore automobilistico può richiedere, o imporre, l uso del proprio logo sui ricambi distribuiti attraverso il suo canale. Il produttore dei pezzi di ricambio ha facoltà, a sua volta, di chiedere l uso del proprio marchio in modo esclusivo o parallelo, come doppio marchio sui ricambi da lui fabbricati e forniti di primo impianto. GARANTITO L autoriparatore indipendente può richiedere al produttore, tramite il proprio venditore, di produrre su richiesta una certificazione (oppure un autocertificazione) attestante la qualità dei loro pezzi di ricambio acquistati. Per l autoriparatore autorizzato, invece, il certificato è indispensabile nel momento in cui il produttore dell auto faccia un ispezione presso l officina: in questo caso, il proprietario può utilizzare i certificati di qualità per dimostrare che i componenti dell Aftermarket indipendente da lui installati corrispondono ai criteri stabiliti dalla BER, senza che ciò violi gli obblighi nei confronti del produttore stesso. Una ulteriore classificazione comprende anche: Ricambi fabbricati da produttori indipendenti, non necessariamente fornitori di primo impianto di una o più case automobilistiche, che siano tecnicamente uguali a quelli impiegati dal costruttore nella produzione dei suoi veicoli e vengano forniti al mercato Aftermarket. ATTENZIONE: Questi ricambi portano solo il marchio del produttore indipendente. In questo caso, il componente viene definito come Ricambio corrispondenti all originale o Ricambio equivalente all originale ; se montato dall Autoriparatore garantisce la conformità e, di conseguenza, non fa perdere la garanzia legale di 2 anni al cliente. Opportunità Informare il consumatore dell esistenza dei ricambi equivalenti all originale è un azione di marketing, capace di portare il cliente a valutare i costi per la manutenzione e riparazione in modo positivo, ovvero fattibile ed economico rispetto alla rete autorizzata

7 Concessionari e meccanici autorizzati In base al regolamento BER i concessionari non sono più obbligati ad avere sia la vendita, sia la riparazione del marchio rappresentato, ma possono in alternativa scegliere se unicamente vendere le auto, o ripararle soltanto, oppure operare in entrambi gli ambiti. I concessionari e i riparatori autorizzati sotto contratto con una o più case auto hanno il diritto di acquistare liberamente pezzi di ricambio originali oppure ricambi di qualità equivalente da distributori indipendenti di ricambi. Se il costruttore vieta di esercitare questo diritto, di fatto vìola la New BER. Il costruttore di auto non può proibire alla sua rete ufficiale di avvalersi di ricambi equivalenti all originale, forniti da distributori indipendenti anche nel caso in cui abbia una linea di ricambi Aftermarket (economica). In questi casi, il concessionario o il riparatore autorizzato hanno facoltà di chiedere il certificato di conformità dei ricambi forniti per la manutenzione e riparazione. Inoltre, i concessionari e gli autoriparatori autorizzati possono richiedere la vendita e/o la riparazione per diversi marchi. Questa possibilità è, in ogni caso, subordinata ai requisiti che la casa madre richiede per poter far parte della rete ufficiale (distribuzione selettiva o esclusiva). Se i requisiti vengono soddisfatti anche in presenza di più marchi, nello stesso ambito, il costruttore non può rifiutarsi di concedere il mandato. Operatori indipendenti Uno dei principali obiettivi del regolamento è creare le condizioni, nell Unione Europea, per un effettiva concorrenza nella riparazione e manutenzione dei veicoli attraverso tutti gli operatori del settore, compresi quelli indipendenti. Quando si creano le condizioni per un effettiva concorrenza, il consumatore può beneficiarne in termini scelta di fornitori, di servizi di riparazione e manutenzione, oltre al possibile risparmio in termini economici. Il regolamento definisce operatori indipendenti le imprese che intervengono, direttamente o indirettamente, nella riparazione e manutenzione dei veicoli. In questa categoria sono compresi gli autoriparatori indipendenti (meccanici, gommisti, carrozzieri, elettrauto), le reti di riparazione rapida, gli operatori di assistenza stradale, così come club automobilistici, distributori di pezzi di ricambio, produttori di attrezzatura o apparecchiature di riparazione, operatori che offrono formazione. Tra gli operatori che intervengono indirettamente nella riparazione e manutenzione sono comprese anche le imprese che pubblicano informazioni tecniche. Fornitori di ricambi I distributori indipendenti possono vendere ricambi equivalenti all originale direttamente a meccanici indipendenti oppure officine autorizzate. Quest ultima possibilità, unita al fatto che i produttori indipendenti di parti originali possono contrassegnare con il proprio marchio i componenti destinati al primo impianto, rappresenta una concreta opportunità per il settore della riparazione, volta a stimolare una reale concorrenza con la rete delle case auto

8 Manutenzione e riparazione durante il periodo di garanzia I meccanici indipendenti possono eseguire manutenzione programmata (tagliandi) e lavori di riparazione durante il periodo di garanzia. Molti costruttori hanno la tendenza a rendere le clausole legali, che regolano la garanzia di un proprietario di automobile, dipendenti dall obbligo di effettuare tutta l assistenza e le riparazioni da un meccanico o da un concessionario autorizzato, oltre dal fatto che debbano essere utilizzati solamente ricambi del costruttore. La New BER afferma che, nel periodo di garanzia legale del veicolo, in caso di difettosità riscontrata sul mezzo stesso il cliente debba recarsi presso la rete autorizzata della casa, sia esso un concessionario o un officina autorizzata, per eseguire i lavori senza alcun costo. In questo caso, il concessionario o l officina autorizzata sono obbligati a usare materiale originale del costruttore. Sempre nel periodo di garanzia legale, nei casi in cui il veicolo venga sottoposto a normale manutenzione periodica e/o riparazione presso un officina indipendente il consumatore non perde i diritti alla riparazione gratuita, se dovessero verificarsi difetti di conformità o azioni di richiamo della casa costruttrice. La Commissione Europea ha espressamente incluso anche le garanzie deliberatamente estese da parte dei costruttori. Inoltre, il costruttore non può negare la garanzia su un componente del veicolo, come per esempio in caso di difetto di un motorino di avviamento, se il tagliando è stato effettuato da un officina indipendente. ATTENZIONE La nuova BER riafferma il diritto di riprogrammazione, inteso come aggiornamento del software originale delle centraline presenti a bordo (azzeramento e ripristino, oppure aggiornamento) ai fini di una riparazione efficace che riporti il veicolo nelle condizioni iniziali dopo aver eseguito vari e differenti interventi di manutenzione e riparazione. Accesso alle informazioni tecniche Gli autoriparatori indipendenti, per competere alla pari con le reti ufficiali delle case, DEVONO ricevere le stesse informazioni tecniche fornite a concessionari e meccanici autorizzati. Essi hanno il diritto di prendere possesso di tutte le informazioni tecniche necessarie per l assistenza, la manutenzione e la riparazione. L accesso alle informazioni deve essere concesso in modo non discriminatorio, rapido e proporzionato, tenendo conto delle esigenze dell operatore indipendente. Inoltre, le informazioni devono essere disponibili in un formato utilizzabile. Il rifiuto equivale ad un abuso della posizione dominante da parte del costruttore, ai sensi dell articolo 82. Il prezzo delle informazioni tecniche non può essere superiore a quello praticato ai riparatori autorizzati e deve tenere conto dell utilizzo che l operatore deve farne: quindi, il costruttore non può obbligare l autoriparatore indipendente ad acquistare interi pacchetti d informazioni quando la necessità è di un singolo dato oppure operazione. Per esempio, se un riparatore ha bisogno delle informazioni di uno specifico modello, non deve essere costretto ad acquistare l intera serie di modelli. Altro caso: se un riparatore richiede una singola informazione, quale uno schema elettrico, non deve essere obbligato a comprare tutte le informazioni di quel modello o tutti gli schemi elettrici. Anche la presenza a bordo del mezzo di dispositivi antifurto non può costituire alcun pretesto per precludere l accesso alle informazioni tecniche. Pertanto, i costruttori devono collaborare per usare le procedure di sicurezza come descritto nel regolamento ISO 15764, al fine di poter permettere ai meccanici di eseguire un corretto ripristino. Gli operatori indipendenti devono aver accesso alle medesime informazioni tecniche a disposizione dei riparatori autorizzati. Le informazioni sono quelle necessarie per eseguire riparazioni e manutenzioni, comprese quelle necessarie all accesso e riparazione di sistemi elettronici di bordo, inclusi i sistemi di diagnostica

9 La garanzia applicata all auto La garanzia del costruttore Il consumatore è protetto al Codice del Consumo quando acquista un automobile, considerata bene di consumo durevole. Per quanto riguarda la garanzia, il costruttore del veicolo si assume la responsabilità del buon funzionamento del veicolo in tutte le sue parti. Oggi, non è più il produttore della casa automobilistica a rispondere direttamente al consumatore tramite la sua rete di assistenza autorizzata, ma è il venditore che deve assicurare la garanzia sulle auto da lui stesso vendute, rispondendo direttamente al consumatore per un periodo di 24 mesi seguenti alla vendita. Sarà poi lo stesso venditore che si rivolgerà alla casa madre per farsi riconoscere i costi della riparazione in garanzia. Se, invece, il cliente è una figura giuridica, cioè ha una partita IVA, potrà avvalersi esclusivamente della garanzia riportata nel contratto di vendita, e comunque di 12 mesi come minimo. La nuova disciplina a tutela del consumatore nella vendita dei beni di consumo ha introdotto il concetto di conformità contrattuale. Pertanto, L AUTO DEVE ESSERE CONFORME AL CONTRATTO DI VENDITA SIA PER UNA VETTURA NUOVA, SIA USATA. Un contratto è conforme se: Requisiti di conformità Il bene è idoneo all uso abituale. Il bene possiede le caratteristiche che il consumatore può ragionevolmente aspettarsi. Ovviamente, quest ultimo concetto deve tener conto della natura del bene e, se del caso, anche delle dichiarazioni pubbliche (es. pubblicità, nell etichettatura) sulle caratteristiche specifiche del bene fatte dal venditore, dal produttore o da un soggetto della filiera di vendita. Il venditore presenta un campione o un modello del bene al consumatore. Quanto poi viene consegnato al cliente deve essere conforme alla descrizione fatta all atto della dimostrazione. Il consumatore si rivolge al venditore per un prodotto che soddisfi una particolare esigenza e non con una richiesta di un prodotto specifico. La conformità del contratto La conformità del contratto introduce, di fatto, un nuovo concetto di valutazione che avvia le tutele previste in favore del consumatore. In pratica, i parametri di valutazione si basano sulle attese del cliente e non più soltanto sulla pubblicità e sulle esigenze che il cliente ha espresso al venditore. L imperfetta installazione L installazione del bene è equiparata al difetto di conformità quando l installazione è compresa nel contratto di vendita ed è stata eseguita dal venditore. Il difetto di conformità si applica anche quando il bene è installato dal consumatore in modo non corretto a causa di una carenza delle istruzioni di installazione. Il venditore può dimostrare la sua non responsabilità nel caso in cui: Il difetto di conformità era conosciuto dal consumatore. La pubblicità del produttore non era a lui nota, né poteva esserlo secondo la normale diligenza. La pubblicità non è stata da lui debitamente corretta al momento dell acquisto

10 Con o senza fornitura di ricambi Garanzie estese 1) L autoriparatore che esegue la manutenzione e/o la riparazione impiegando la sola manodopera, oppure che impiega ricambi forniti direttamente dal proprietario dell auto, non è soggetto all obbligo di fornire la garanzia prevista dal Codice del consumo, poiché non vende alcun bene L autoriparatore è responsabile dell esecuzione del lavoro, che deve essere fatto a regola d arte in base alle norme generali del Codice civile. Nel caso in cui i ricambi montati dall autoriparatore, per conto del cliente, si rivelino difettosi e provochino di conseguenza un danno, anche di entità superiore al solo componente, non può essere addebitata nessuna responsabilità al riparatore stesso. ATTENZIONE Si raccomanda vivamente di mettere per iscritto che i ricambi sono forniti dal cliente prima del montaggio, dichiarando esplicitamente che il proprietario dell auto si assume la responsabilità per i materiali forniti, intendendo con questo, oltre alla garanzia del pezzo, anche l eventualità di ulteriori danni. 2) L autoriparatore che vende e installa i ricambi, deve garantire una garanzia di 24 mesi nei confronti del cliente e, di conseguenza, dovrà rispondere della conformità dei pezzi di ricambio montati e della installazione a regola d arte. Nel caso in cui componente non sia conforme, e sia quindi necessario sostituirlo, il proprietario dell auto non è tenuto in nessun caso al pagamento della manodopera per la sostituzione del componente. nche nel caso in cui vengano installati ricambi rigenerati valgono le stesse regole previste per la garanzia di componenti nuovi. Se i ricambi sono usati, è possibile ridurre la garanzia a un anno con il consenso del cliente. ATTENZIONE Qualsiasi accordo tra l autoriparatore e il cliente che riduca la garanzia, non solo in termini di tempo ma anche di contenuto, non è giuridicamente valida. Nel caso di garanzie estese, ovvero di acquisto di un veicolo con copertura prolungata a 3 o più anni, bisogna prestare attenzione a quanto segue: Il concessionario estende la garanzia di legge di 24 mesi al numero di anni indicati nel contratto, ovviamente appoggiato dalla casa madre. In questo modo, il regolamento 416/2010 si applicherà al numero di anni sottoscritto dalle parti. Importante: se l estensione di garanzia è subordinata all esecuzione della manutenzione presso la rete della Casa auto, di fatto si limitano i diritti del cliente. Questa pratica è contestabile ed espressamente vietata dal regolamento; alla presenza di quest abuso è possibile rivolgersi all Autorità Garante della concorrenza e del mercato per infrazione all art. 101 del Trattato comunitario (pratiche commerciali scorrette). Si ribadisce il concetto che il venditore (concessionario, autorizzato, agente, ecc.) sarà responsabile per l intero periodo. Se il documento di acquisto del veicolo prevede solo la garanzia legale di due anni e l estensione per gli anni successivi è stipulata con un contratto separato, sottoscritto contestualmente all acquisto del veicolo o in un tempo successivo, siamo in presenza di accordo diverso dalla garanzia legale. Pertanto, questa formula può includere lecitamente l obbligo della manutenzione presso la rete della casa. Nel caso in cui sia firmato un contratto separato per l estensione di garanzia con obbligo di manutenzione non ci si può avvalere del regolamento 461/2010 e il cliente è obbligato a far eseguire la manutenzione presso le officine autorizzate, secondo le condizioni pattuite. In genere sono contratti assicurativi, quindi c è di mezzo un ente terzo rispetto al venditore e all acquirente; di conseguenza, la casa madre dopo i due anni non interviene per eventuali difetti di conformità. I rischi di un simile accordo sono le clausole previste dalla garanzia: è bene leggerle attentamente, perché c è tutta una serie di componenti che questo tipo di garanzie estese non prevedono, quali i componenti di usura come, per esempio, l impianto frenante, il cambio di velocità, l impianto di scarico, ecc. Se i contratti con garanzia estesa sono riconducibili a una pubblicità ingannevole per il consumatore, è possibile impugnarli davanti alla commissione del Garante della concorrenza e del mercato (Antitrust)

11 Esercitare la garanzia durante il periodo legale Officine autorizzate In caso di non conformità del veicolo durante il periodo legale di garanzia, il consumatore deve rivolgersi al venditore che gli indicherà, se non lo farà lui stesso, un autoriparatore autorizzato della casa madre, che in ogni caso rappresenta il venditore e non il produttore. L officina autorizzata che opera nell ambito della garanzia per conto della casa madre sarà rimborsata dalla stessa. Per prassi, l officina autorizzata deve accertare la correttezza dei documenti riguardanti la garanzia, verificando di conseguenza, in maniera puntuale, l esecuzione dei tagliandi di manutenzione periodica e la loro regolarità in termini di chilometraggio e/o di periodo. Un tagliando eseguito fuori rete ufficiale da officina indipendente senza le prescritte regole può essere causa di rifiuto di garanzia. Garanzia auto usata La garanzia legale stabilisce che il bene venduto deve essere conforme al contratto, quindi il consumatore è informato puntualmente su ciò che sta comprando e sul fatto che non sta acquistando un bene perfetto. Nel caso si compri un usato, la garanzia non copre la spesa di qualsiasi cosa succeda, ma deve essere determinata la natura, l origine e la causa del guasto, al fine di stabilire se si tratti o meno di un difetto di conformità. Il venditore può integrare la garanzia legale con una estensione convenzionale ulteriore che intervenga a copertura di determinati guasti per specifici organi. Quando l officina autorizzata può rifiutare l intervento L officina autorizzata può rifiutare l intervento nei seguenti casi: La manutenzione periodica (tagliandi) non è stata effettuata alla scadenza prevista. La manutenzione periodica risulta effettuata da officine non della Rete senza seguire le procedure di conformità indicate dalla casa madre. In questo caso, il cliente può legittimamente rivolgersi all autoriparatore che ha eseguito i tagliandi per rivalersi su di lui, rivendicando le norme sul Codice del consumo. Il Libretto di Garanzia non è timbrato correttamente. ATTENZIONE Un ricambio sostituito in garanzia, per esempio il navigatore satellitare, al 10 mese, beneficia ancora di quattordici (14) mesi di garanzia, e non di garanzia biennale. Ricordiamo che la garanzia è di ventiquattro (24) mesi complessivi e si può denunciare al venditore la non conformità nei due mesi successivi dal momento in cui se ha saputo del difetto. Conseguentemente, la copertura arriva fino a 26 mesi. Anche per gli interventi in garanzia il cliente deve avere la fattura o ricevuta degli interventi eseguiti durante tale periodo. Manutenzione e riparazione durante il periodo di garanzia Officine indipendenti. Il consumatore ha il diritto di poter affidare la manutenzione ordinaria e straordinaria a un officina di sua fiducia, così come previsto e sancito dal regolamento 1400/2002 e poi ribadito alla scadenza dal regolamento 461/2010. Tutto questo, senza che la garanzia legale decada. Perché la garanzia del costruttore non venga meno, le officine indipendenti devono osservare precise regole per non danneggiare il consumatore. Queste direttive stabilite dalla Commissione Europea sono: La manutenzione periodica (tagliando) deve essere eseguita secondo le prescrizioni della casa, seguendo le informazioni tecniche di esecuzione. ( I ricambi installati dovranno essere almeno di qualità equivalente all originale, in base a quanto disposto dal Regolamento 461/2010. ( L olio lubrificante dovrà essere della qualità prescritta, rispettando le specifiche e la gradazione termica. Verificare sempre l esistenza o meno di richiami ufficiali sulla vettura sulla quale s intende fare interventi di manutenzione e/o riparazione. Accertare sempre la presenza di codici di errore nella rete diagnostica di bordo. Nel caso in cui durante l esecuzione dei lavori emerga un problema che richiede un intervento in garanzia, l officina indipendente deve informare preventivamente il cliente, al fine di consentirgli di usufruire del diritto di garanzia per il componente evidenziato e, quindi, di recarsi in un officina autorizzata

12 Montaggio impianti/accessori Aftermarket Il montaggio di impianti Aftermarket (come per esempio navigatori satellitari, Hi-fi, antifurto, luci diurne, impianto a Gpl o Metano, ecc.) possono creare problemi nel riconoscimento della garanzia da parte del venditore e della sua rete di officine autorizzate, nonché della casa costruttrice del veicolo. Conformità del lavoro eseguito Ogni volta che il cliente entra in officina per la Manutenzione ordinaria (tagliando) durante il periodo di garanzia legale, è necessario inserire sempre sulla commessa di lavorazione e poi sulla ricevuta fiscale o fattura la dicitura Manutenzione Periodica prevista al KM o entro il secondo quanto previsto dalla casa produttrice ed in conformità al Regolamento 461/2010. L officina indipendente (ma anche autorizzata) deve rilasciare una regolare ricevuta fiscale o fattura, con la descrizione dei lavori e controlli effettuati in conformità alle prescrizioni della casa madre per il modello sottoposto a manutenzione, con la descrizione riguardante la qualità dei ricambi utilizzati e la copia della scheda di accettazione firmata dall officina e dal cliente. Si consiglia di allegare relativa documentazione tecnica ( riguardo a: procedure d intervento quali stacco e riattacco, diagnosi della rete elettrica ed elettronica di bordo, guasti e/o errori memorizzati nelle centraline di gestione dei vari sistemi elettronici, gas di scarico, funzionamento ed efficienza dell impianto frenante, dell illuminazione, delle cinture di sicurezza, ecc. In questo modo, il rapporto contrattuale tra l officina e il cliente è formalmente valido e consente al consumatore stesso di non perdere il diritto alla garanzia. Se il cliente si vedesse negare lecitamente la garanzia, a causa del non perfetto lavoro effettuato dall officina indipendente, potrebbe avere il diritto di richiedere all officina indipendente che si faccia carico del problema, a sua cura e spese, poiché responsabile di un difetto di conformità contrattuale risultante dalla documentazione di cui sopra. Qualunque rifiuto di garanzia da parte della rete ufficiale deve, in ogni caso, essere motivato per iscritto. Solo così il consumatore potrà agire a sua tutela contro chi ha effettuato l intervento di manutenzione ignorando le disposizioni della Casa costruttrice e, comunque, non a regola d arte. Alcuni impianti richiedono un installazione che comprende l integrazione con i dispositivi di fabbrica già presenti sul veicolo e, di conseguenza, alterano la conformità del veicolo stesso e la sua omologazione depositata dal costruttore al Ministero dei Trasporti. Per gli impianti, come per esempio quello a Gpl, è previsto solo il collaudo per la parte sicurezza e non per il montaggio. Da tenere anche in considerazione che il più delle volte l installazione di questi impianti Aftermarket avviene grazie all esperienza dell autoriparatore senza avere informazioni tecniche del costruttore, ma con informazioni date dal produttore dell impianto Aftermarket. È buona regola informare il consumatore prima di installare qualsiasi impianto Aftermarket delle possibili conseguenze. Invitate il cliente a informare per iscritto il venditore (meglio se con raccomandata A/R) sull intenzione di installare un impianto Aftermarket, specificando le caratteristiche dell impianto e l officina che lo installerà. Se il venditore non risponde entro 10 giorni, dalla ricezione, si applica il cosiddetto silenzio assenso. ATTENZIONE La manutenzione ordinaria (tagliando) è sempre a pagamento (fatto salvo apposito contratto stipulato durante o dopo l acquisto con il venditore) ed è distinta dagli interventi in garanzia. Nel caso in cui il cliente non intenda tutelarsi in questo modo, è da tener presente che chi installa l impianto deve fornire una garanzia legale di 24 mesi comprensiva della difettosità di funzionamento e di montaggio dell impianto sul veicolo. Nell eventualità che si verifichi un difetto su una parte del veicolo, attribuibile all impianto Aftermarket installato e in seguito alla messa su strada, la stessa anomalia dovrà essere eliminata a spese dell installatore. La garanzia sui ricambi sostituiti durante la manutenzione ordinaria e, comunque, sempre durante gli interventi di riparazione è di 24 mesi. Da tenere presente che i ricambi soggetti a normale usura di utilizzo rientrano in garanzia soltanto se viene riscontrata un anomalia o difettosità del materiale di costruzione

13 Il contratto tra autoriparatore e cliente Al fine di evitare contestazioni con il cliente, si consiglia di stipulare un accordo, seppur informale, con la commessa di accettazione dei lavori. Così facendo, ci si assicura che l incarico di riparare il veicolo contenga tutte le specifiche del caso. Per scongiurare la possibilità che il proprietario dell auto, al ritiro del veicolo, possa contestare l esecuzione della riparazione per una mancata conformità del lavoro eseguito, è consigliabile porre le domande giuste al cliente. Così facendo, si potranno evitare richieste troppo generiche quali, per esempio, mi dia una controllatina, rivendicate in seguito dal cliente un mancato controllo di un componente, che il meccanico non ha notato. L autoriparatore che assolve a una precisa istruzione del cliente riguardo a un guasto si tutela da eventuali rivalse e un possibile reclamo successivo della stessa anomalia, da parte del consumatore, non rappresenta più un difetto di conformità. In questo caso, dunque, la garanzia di legge potrebbe decadere. I diritti del consumatore: Il reclamo Ripetiamo che, per evitare discussioni, a lavoro terminato è opportuno dichiarare che l esecuzione della manutenzione e/o della riparazione è stata eseguita a regola d arte e in conformità alle prescrizioni della casa produttrice del veicolo. Si consiglia di specificare l origine dei ricambi, precisando anche il tipo di lubrificante motore e, in generale, di tutti i liquidi o lubrificanti utilizzati. La garanzia sul lavoro eseguito decorre dalla data di emissione della ricevuta o della fattura, con i clienti che possono beneficiare di questo diritto per un periodo pari a 24 mesi. Quanto più l autoriparatore sarà accurato nella fase di accoglienza del cliente, tanto più quest ultimo si sentirà sicuro di essere di fronte a un professionista competente e di qualità certificata. ATTENZIONE aver ritirato l auto dall autofficina, l onere della prova, è sempre a carico del cliente. Quest ultimo ha a disposizione 60 (sessanta) giorni da quando scopre il difetto per la contestazione: in pratica, se scopre il difetto al 24 mese ha tempo ancora sessanta giorni per il reclamo. Tuttavia, se il difetto si presenta entro i sei mesi dalla consegna dell auto, è l autoriparatore a dover dimostrare che il difetto di conformità non esisteva al momento del ritiro. Il cliente deve riportare l auto da chi gliel ha riparata: non è riconosciuta nessuna garanzia da parte dell officina che ha eseguito la riparazione, se l operazione di ripristino viene eseguita dal cliente stesso o da un altro operatore del settore. L autofficina, dunque, non è tenuta a rimborsare il cliente che si presenta con una fattura di terzi per il risarcimento. In caso di contestazione, l autoriparatore ha il diritto di verificare la non conformità del lavoro da lui eseguito: se questo viene impedito dal cliente, quest ultimo non può pretendere alcuna garanzia. Nei casi in cui l autoriparatore faccia parte di un network in cui è previsto che il cliente (per esempio, per motivi di distanza) possa avvalersi di un altra officina per la riparazione in garanzia, sarà cura delle due parti interessate, della stessa rete, mettersi in contatto per risolvere il difetto e la conseguente remunerazione, che non deve essere a carico del cliente. I clienti possono richiedere per iscritto se l autofficina dispone delle informazioni tecniche e delle attrezzature per l esecuzione della manutenzione e/o riparazione, in conformità al Regolamento 461/2010. Nel caso in cui un consumatore evidenziasse un malfunzionamento o un difetto di conformità dopo Nel caso in cui sia l autoriparatore a negare la garanzia, il cliente può rivolgersi a un operatore terzo per la risoluzione del difetto. Se quest ultimo dovesse rilasciare la dovuta documentazione attestante che la causa del malfunzionamento è dovuta al lavoro effettuato in precedenza e/o ai ricambi sostituiti, il cliente può esigere il rimborso, avvalendosi della disciplina per la tutela del consumatore

14 Azione di regresso dell autoriparatore L autoriparatore che ha effettuato una riparazione o sostituzione, per un difetto di conformità, evidenziato dal cliente, nell ambito dei ventiquattro (24) mesi, ha il diritto di regresso nei confronti del soggetto responsabile facente parte dell anello della catena del produttore. Questa facoltà può essere esercitata entro un anno dall esecuzione della prestazione. Tutele possibili per i clienti In caso di difetto di conformità, il cliente ha diritto ai seguenti rimedi: Può chiedere la riparazione o sostituzione a sua scelta, senza spese aggiuntive quali manodopera, spedizione, materiali di consumo, ecc. Può richiedere la riduzione di prezzo o la risoluzione del contratto ma soltanto se: La riparazione e la sostituzione del/i pezzo/i è/sono eccessivamente oneroso/i per l autoriparatore. L autoriparatore non può provvedere alla riparazione/sostituzione entro un termine accettabile. La sostituzione/riparazione ha arrecato danni notevoli al consumatore. Infine, se il difetto è lieve, l impossibilità o eccessiva onerosità della riparazione o sostituzione danno diritto alla restituzione del prezzo pagato. Per esempio se un Autoriparatore ha sostituito un fanale di un auto e, nell arco dei ventiquattro (24) mesi, il componente dovesse rivelarsi difettoso, il cliente stesso ha diritto alla sostituzione in garanzia senza alcuna spesa aggiuntiva. Dal canto suo, l autoriparatore potrà rivalersi delle spese sostenute sul venditore del pezzo di ricambio e quest ultimo, a sua volta, a ritroso nella catena fino al produttore. Anche se l autoriparatore deve dare garanzia di ventiquattro (24) mesi al consumatore e lui, a sua volta, ha solo un anno di garanzia nei confronti del venditore dei pezzi di ricambio, può tutelarsi per l anno non coperto dalla garanzia esercitando l azione di regresso. ATTENZIONE Invitiamo gli autoriparatori a rivedere i contratti con i propri fornitori per evitare di sottoscrivere clausole nelle quali si rinuncia al diritto di regresso: il rischio è di doversi sobbarcare tutte le spese di un eventuale difetto di conformità sul lavoro eseguito sull auto di un cliente

15 Autronica S.r.l. - Via Adriatica, Basaldella (UD) - Telefono:

Il nuovo regolamento di esenzione per categoria sugli autoveicoli. Le norme attualmente in vigore e le nuove norme

Il nuovo regolamento di esenzione per categoria sugli autoveicoli. Le norme attualmente in vigore e le nuove norme Il nuovo regolamento di esenzione per categoria sugli autoveicoli Le norme attualmente in vigore e le nuove norme 1 Perché é un nuovo regime specifico? Il regime attuale scade il 30.9.2002 Il regime attuale

Dettagli

(Testo rilevante ai fini del SEE)

(Testo rilevante ai fini del SEE) L 129/52 Gazzetta ufficiale dell Unione europea 28.5.2010 REGOLAMENTO (UE) N. 461/2010 DELLA COMMISSIONE del 27 maggio 2010 relativo all applicazione dell articolo 101, paragrafo 3, del trattato sul funzionamento

Dettagli

GARANZIA LEGALE DI CONFORMITà

GARANZIA LEGALE DI CONFORMITà GARANZIA LEGALE DI CONFORMITà DIRITTI DEL CONSUMATORE IN MATERIA DI GARANZIA LEGALE DI CONFORMITÀ (D.lgs. 206/2005 Codice del Consumo) Gentile Cliente, vogliamo informarti dei tuoi diritti nel caso in

Dettagli

FIGIEFA. Il nuovo regolamento d esenzione per categoria del settore Automobilistico 1400/2002/EC

FIGIEFA. Il nuovo regolamento d esenzione per categoria del settore Automobilistico 1400/2002/EC FIGIEFA FEDERAZIONE INTERNAZIONALE DEI GROSSISTI, IMPORTATORI & ESPORTATORI DI FORNITURE PER AUTOVEICOLI FEDERAZIONE INTERNAZIONALE DEI DISTRIBUTORI DELL AFTERMARKET AUTOMOBILISTICO Il nuovo regolamento

Dettagli

DIRITTI DEL CONSUMATORE IN MATERIA DI GARANZIA LEGALE DI CONFORMITÀ (D.lgs. 206/2005 Codice del Consumo)

DIRITTI DEL CONSUMATORE IN MATERIA DI GARANZIA LEGALE DI CONFORMITÀ (D.lgs. 206/2005 Codice del Consumo) DIRITTI DEL CONSUMATORE IN MATERIA DI GARANZIA LEGALE DI CONFORMITÀ (D.lgs. 206/2005 Codice del Consumo) Gentile Cliente, vogliamo informarti dei tuoi diritti nel caso in cui i prodotti acquistati presso

Dettagli

Libretto di Garanzia e Manutenzione AUTOMOBILI

Libretto di Garanzia e Manutenzione AUTOMOBILI Libretto di Garanzia e Manutenzione AUTOMOBILI TUTELA DEI DATI PERSONALI INFORMATIVA AI SENSI DELL Art. 13 D.Lgs. 196/03 I dati personali acquisiti verranno trattati da Suzuki Italia S.p.A. in forma scritta

Dettagli

GUARDA CHE TI RIGUARDA!

GUARDA CHE TI RIGUARDA! GUARDA CHE TI RIGUARDA! GARANZIE POST-VENDITA Progetto finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico 1 Un po di storia Con l espressione garanzie post-vendita si intende il complesso di tutele che

Dettagli

INVITO SUBITO IN OMAGGIO. a vederci chiaro WATERBELT UNA NOVITÀ ASSOLUTA CHECK-UP VISIBILITÀ GRATUITO 2010

INVITO SUBITO IN OMAGGIO. a vederci chiaro WATERBELT UNA NOVITÀ ASSOLUTA CHECK-UP VISIBILITÀ GRATUITO 2010 direct mark vis:layout 1 22/10/10 11:37 Pagina 1 INVITO a vederci chiaro DIFENDI IL DIRITTO DI SCEGLIERE IL TUO MECCANICO DI FIDUCIA. La legge Europea dà il diritto di scegliere dove effettuare la manutenzione

Dettagli

Prima della entrata in vigore del Regolamento 1400 (Direttiva Monti), il Consumatore doveva sottostare a precisi vincoli per la manutenzione

Prima della entrata in vigore del Regolamento 1400 (Direttiva Monti), il Consumatore doveva sottostare a precisi vincoli per la manutenzione Introduzione Prima della entrata in vigore del Regolamento 1400 (Direttiva Monti), il Consumatore doveva sottostare a precisi vincoli per la manutenzione ordinaria, con costi fissati dalla Casa, al di

Dettagli

Cifra 5 litt. c: Garanzie, servizi d'assistenza gratuiti, revisioni di tutti gli autoveicoli

Cifra 5 litt. c: Garanzie, servizi d'assistenza gratuiti, revisioni di tutti gli autoveicoli Opuscolo esplicativo della Commissione della concorrenza relativo alla Comunicazione riguardante gli accordi verticali nel settore del commercio di autoveicoli La Commissione della concorrenza (in seguito:

Dettagli

Indice generale. Termini e condizioni contrattuali. Introduzione. Accettazione delle condizioni di vendita. Modalità di acquisto

Indice generale. Termini e condizioni contrattuali. Introduzione. Accettazione delle condizioni di vendita. Modalità di acquisto Indice generale Termini e condizioni contrattuali...1 Introduzione...1 Accettazione delle condizioni di vendita...1 Modalità di acquisto...1 Garanzie...2 Garanzia legale...2 Esclusione della garanzia...2

Dettagli

Audi Essential Package, Audi Service Package, Audi Complete Package. La vostra Audi non sentirà mai i segni del tempo.

Audi Essential Package, Audi Service Package, Audi Complete Package. La vostra Audi non sentirà mai i segni del tempo. Audi Essential Package, Audi Service Package, Audi Complete Package. La vostra Audi non sentirà mai i segni del tempo. I pacchetti di manutenzione Audi Essential Package, Audi Service Package ed Audi Complete

Dettagli

periodo di 12 mesi i difetti di conformità, pertanto e nostro obbligo ripristinare con la riparazione i difetti

periodo di 12 mesi i difetti di conformità, pertanto e nostro obbligo ripristinare con la riparazione i difetti INFORMAZIONI CIRCA L APPLICAZIONE DELLA GARANZIA DI CONFORMITA VEICOLO USATO La nostra azienda applica su ogni veicolo usato venduto la Garanzia di conformità prevista dal codice al consumo, la garanzia

Dettagli

AUTO SOSTITUTIVA Responsabilità civili e penali

AUTO SOSTITUTIVA Responsabilità civili e penali AUTO SOSTITUTIVA Responsabilità civili e penali PREMESSA. Un numero sempre maggiore di autoriparatori, offre alla propria clientela il servizio di auto sostitutiva o di cortesia. Si tratta di un servizio

Dettagli

Si osservano in materia le condizioni generali di vendita stabilite direttamente dalle case produttrici.

Si osservano in materia le condizioni generali di vendita stabilite direttamente dalle case produttrici. B) MEZZI DI TRASPORTO AUTO E MOTOVEICOLI NUOVI 626. Condizioni di vendita. Si osservano in materia le condizioni generali di vendita stabilite direttamente dalle case produttrici. AUTO E MOTOVEICOLI USATI

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Acquisto di n. 1 mini escavatore da impiegare nei lavori di manutenzione delle strade SALERNO, 10 ottobre 2012 IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO (ing. Bernardo Saja) Oggetto

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO LEVA SRL

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO LEVA SRL CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO LEVA SRL Le presenti Condizioni Generali di Acquisto rappresentano le Condizioni Generali di Acquisto della ditta Leva s.r.l. (di seguito indicata come Committente ). Esse

Dettagli

LA NUOVA DISTRIBUZIONE DELL AUTOMOBILE AI BLOCCHI DI PARTENZA

LA NUOVA DISTRIBUZIONE DELL AUTOMOBILE AI BLOCCHI DI PARTENZA LA NUOVA DISTRIBUZIONE DELL AUTOMOBILE AI BLOCCHI DI PARTENZA Università degli Studi di Bologna Facoltà di Scienze Statistiche Bologna, 23 settembre 2002 REGOLAMENTO DI ESENZIONE Come dichiarato dalla

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA SATI S.r.l.

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA SATI S.r.l. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA SATI S.r.l. 1. OGGETTO Le presenti condizioni generali di vendita regolano e disciplinano in via esclusiva i rapporti commerciali di compravendita tra SATI S.r.l. e i propri

Dettagli

S T U D I O M I S U R A C A, A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i S t u d i o l e g a l e / L a w F i r m

S T U D I O M I S U R A C A, A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i S t u d i o l e g a l e / L a w F i r m . POLONIA TUTELA DEL CONSUMATORE IN POLONIA di Avv. Francesco Misuraca www.smaf-legal.com Premessa Le fonti della normativa di tutela dei consumatori sono: - Legge del 16 aprile 1993 contro la concorrenza

Dettagli

Acquista Online Auto Km 0

Acquista Online Auto Km 0 Acquista Online Auto Km 0 Prezzo trasparente. Pagamento sicuro. Nessuna sorpresa! Scopri Come: Prezzo Trasparente Tutto Compreso Siamo tra i primi operatori del settore Automotive a presentarti un prezzo

Dettagli

Revisione 26/01/2006 PROGETTO CARROZZERIA TRASPARENTE CARTA DEI SERVIZI

Revisione 26/01/2006 PROGETTO CARROZZERIA TRASPARENTE CARTA DEI SERVIZI Revisione 26/01/2006 PROGETTO CARROZZERIA TRASPARENTE CARTA DEI SERVIZI CARTA DEI SERVIZI FORNITI DALLE CARROZZERIE I servizi, di seguito elencati, sono erogati dalle carrozzerie alla propria clientela

Dettagli

Sintesi dei diritti dei passeggeri che viaggiano in autobus 1

Sintesi dei diritti dei passeggeri che viaggiano in autobus 1 Sintesi dei diritti dei passeggeri che viaggiano in autobus 1 Il regolamento (CE) n. 181/2011 (in appresso il regolamento ) entra in vigore il 1 marzo 2013. Esso prevede una serie minima di diritti dei

Dettagli

Il nuovo quadro normativo per l aftermarket automobilistico

Il nuovo quadro normativo per l aftermarket automobilistico Il nuovo quadro normativo per l aftermarket automobilistico Questo documento è una traduzione libera, non ufficiale della brochure editata da FIGIEFA per conto della Campagna R2RC. L originale in lingua

Dettagli

Quando si acquista un prodotto spesso ci si trova di fronte

Quando si acquista un prodotto spesso ci si trova di fronte Quando si acquista un prodotto spesso ci si trova di fronte ad inconvenienti quali il malfunzionamento o, in alcuni casi, il non-funzionamento del bene in questione. La prima cosa da fare è portare il

Dettagli

Garanzia per lampade GREENLED Industry S.p.A.

Garanzia per lampade GREENLED Industry S.p.A. Garanzia per lampade GREENLED Industry S.p.A. La presente garanzia limitata è fornita dalla società GREENLED Industry SpA (definita di seguito anche semplicemente GREENLED o Venditore ) all Acquirente

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA Premessa : ogni fornitura comprende esclusivamente la merce e i servizi indicati nel relativo ordine d acquisto, nel preventivo e/o nella lettera di conferma d ordine accettati

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI FORNITURA E VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI FORNITURA E VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI FORNITURA E VENDITA PREMESSE Le presenti condizioni generali di fornitura e vendita si applicano integralmente a tutte le offerte di vendita emesse e a tutte le vendite effettuate

Dettagli

LA GARANZIA NEL D. LGS. 206/2005 La garanzia legale e la garanzia commerciale nella vendita di beni di consumo.

LA GARANZIA NEL D. LGS. 206/2005 La garanzia legale e la garanzia commerciale nella vendita di beni di consumo. LA GARANZIA NEL D. LGS. 206/2005 La garanzia legale e la garanzia commerciale nella vendita di beni di consumo. Indice Introduzione pag. 3 La garanzia in Italia pag. 4 Garanzia di conformità pag. 6 Che

Dettagli

JAGUAR APPROVED LA QUALITÀ È CERTIFICATA

JAGUAR APPROVED LA QUALITÀ È CERTIFICATA JAGUAR APPROVED LA QUALITÀ È CERTIFICATA JAGUAR APPROVED IL PROGRAMMA JAGUAR APPROVED Mettersi al volante di una Jaguar è un esperienza veramente entusiasmante e noi vogliamo farla provare al meglio fin

Dettagli

LAND ROVER APPROVED LA QUALITÀ È CERTIFICATA

LAND ROVER APPROVED LA QUALITÀ È CERTIFICATA LAND ROVER APPROVED LA QUALITÀ È CERTIFICATA LAND ROVER APPROVED IL PROGRAMMA LAND ROVER APPROVED Ogni autoveicolo Land Rover Approved è certificato da controlli effettuati con gli standard più elevati,

Dettagli

La garanzia post vendita è legge.

La garanzia post vendita è legge. ******************* Vademecum del consumatore La garanzia post vendita è legge. Vademecum del consumatore Indice pagina 04 IL CODICE DEL CONSUMO TUTELA I TUOI ACQUISTI Lo sapevi che hai una garanzia legale

Dettagli

Guida ai servizi offerti

Guida ai servizi offerti Guida ai servizi offerti Benvenuto! Un mondo di servizi dedicati. Grazie per aver scelto CarFull Service, la soluzione per la manutenzione della Sua auto. In questo opuscolo abbiamo scritto alcune semplici

Dettagli

GARANZIA LEGALE DEL VENDITORE

GARANZIA LEGALE DEL VENDITORE GARANZIA LEGALE DEL VENDITORE Tutti i prodotti che compri da Apple, anche quelli non a marchio Apple, sono coperti dalla garanzia legale di due anni del venditore prevista dal Codice del Consumo (Decreto

Dettagli

Ufficio Provveditorato Economato

Ufficio Provveditorato Economato Comune di MONSERRATO Comunu de PAULI Ufficio Provveditorato Economato CIG: N. 3300696C7E PROCEDURA DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE DEL PARCO AUTO DEL COMUNE DI MONSERRATO A MEZZO

Dettagli

Questa pagina contiene le seguenti informazioni:

Questa pagina contiene le seguenti informazioni: I vantaggi della garanzia limitata Apple si aggiungono ai diritti previsti dalla normativa a tutela del consumatore applicabile nel tuo paese. Ai sensi degli articoli 128 135 del Decreto Legislativo n.

Dettagli

Codice di comportamento delle carrozzerie

Codice di comportamento delle carrozzerie Codice di comportamento delle carrozzerie Articolo 1 Finalità 1. Il presente Codice di comportamento contiene norme finalizzate a qualificare le imprese che esercitano attività di carrozzeria secondo principi

Dettagli

REQUISITI DI FORNITURA

REQUISITI DI FORNITURA Pag. 1 di 8 CONDIZIONI GENERALI DI DELLA BRUNO NESTORE s.r.l. e REQUISITI DI FORNITURA EMESSA e VERIFICATA DA: R.A. P. PALLAVIDINO FIRMA APPROVATA DA: D.G. NESTORE BRUNO FIRMA TEL. 011-8950400 TEL. 011-8950400

Dettagli

La garanzia delle auto

La garanzia delle auto La garanzia delle auto Ne abbiamo parlato tante volte,ma l evoluzione del concetto di garanzia per l auto fa fatica a essere compresa dagli acquirenti e dai Venditori, siano questi Concessionari o Venditori

Dettagli

REGOLAMENTO COMPLETO

REGOLAMENTO COMPLETO REGOLAMENTO COMPLETO Card N. Il sottoscritto/a Proprietario della vettura Volkswagen Nome Cognome M F nato a Provincia Comune il codice fiscale residente cap comune provincia indirizzo nr civico telefono

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI FORNITURA

CONDIZIONI GENERALI DI FORNITURA 1 SCOPO... 1 2 RIFERIMENTI... 1 3 APPLICABILITÀ... 1 4 CLAUSOLE GENERALI... 2 4.1 Accesso allo stabilimento... 2 4.2 Riservatezza... 2 4.3 Sub-fornitura... 2 4.4 Garanzia... 2 5 DISPOSIZIONI IN MATERIA

Dettagli

La Commissione adotta una riforma completa delle norme di concorrenza sulla vendita di autoveicoli e i servizi di assistenza

La Commissione adotta una riforma completa delle norme di concorrenza sulla vendita di autoveicoli e i servizi di assistenza La Commissione adotta una riforma completa delle norme di concorrenza sulla vendita di autoveicoli e i servizi di assistenza Il Commissario Monti, responsabile della concorrenza, ha dichiarato: "Le regole

Dettagli

Condizioni generali di vendita taglio. Termini di garanzia

Condizioni generali di vendita taglio. Termini di garanzia Condizioni generali di vendita taglio Termini di garanzia A UNO TEC S.r.l., di seguito chiamata Costruttore, dichiara che l apparecchiatura non è difettosa e garantisce il suo buon funzionamento, sia per

Dettagli

DIRETTIVA 99/44/CE DIRETTIVA GARANZIE

DIRETTIVA 99/44/CE DIRETTIVA GARANZIE DIRETTIVA 99/44/CE DIRETTIVA GARANZIE RELATORE: ing. Angelo Bernardini amm. del. C.L.L.A.T. spa CHE COSA E UNA DIRETTIVA EUROPEA La Comunità Europea emana delle Direttive per rendere uniformi i comportamenti

Dettagli

1. INTRODUZIONE 2. VALUTAZIONE PRELIMINARE DEL FORNITORE

1. INTRODUZIONE 2. VALUTAZIONE PRELIMINARE DEL FORNITORE PQO.07 Pagina N : 1 Elaborato RESP. UFF. ACQUISTI : N Tot. Pagine: 8 Indice Rev.: 1 Verificato DIRETTORE GENERALE: Data emissione: 01-09-2004 Approvato RESP. ASS. : 1. INTRODUZIONE Nel presente Capitolato

Dettagli

9 Suggerimenti. Per Acquistare l Auto Usata Che Fa Per Voi! By Autostar

9 Suggerimenti. Per Acquistare l Auto Usata Che Fa Per Voi! By Autostar 9 Suggerimenti Per Acquistare l Auto Usata Che Fa Per Voi! By Autostar SEDE DI PIACENZA Via Rodolfo Boselli, 114-29122 Piacenza Telefono: +39 0523 579541 Fax: +39 0523 606840 E-mail: autostar@autostarpc.it

Dettagli

SERVIZI LEGALI E LEGISLATIVI ANNO 2012 pag. 99

SERVIZI LEGALI E LEGISLATIVI ANNO 2012 pag. 99 SERVIZI LEGALI E LEGISLATIVI ANNO 2012 pag. 99 Circolare n. 13 IDR/cg 10 aprile 2012 DIRETTIVA UE N. 2011/83/UE - MODIFI- CHE ALLA DISCIPLINA RELATIVA AI DIRITTI DEI CONSUMATORI Il 25 ottobre 2011 il Parlamento

Dettagli

AUTO USATA E CONGIUNTURA ECONOMICA COME REAGIRA L AUTO USATA ALLE ATTUALI DIFFICOLTA DEL MERCATO AUTO?

AUTO USATA E CONGIUNTURA ECONOMICA COME REAGIRA L AUTO USATA ALLE ATTUALI DIFFICOLTA DEL MERCATO AUTO? AUTO USATA E CONGIUNTURA ECONOMICA COME REAGIRA L AUTO USATA ALLE ATTUALI DIFFICOLTA DEL MERCATO AUTO? INNOVAZIONI NORMATIVE SUL COMMERCIO DELL AUTO USATA EMANUELA PREGNOLATO ANFIA Studi e Statistiche

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA AD ACQUIRENTE AUTOVETTURE VOLKSWAGEN

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA AD ACQUIRENTE AUTOVETTURE VOLKSWAGEN CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA AD ACQUIRENTE AUTOVETTURE VOLKSWAGEN Art. 1 - DEPOSITO CAUZIONALE. Alla sottoscrizione della proposta d acquisto di una autovettura contrassegnata dal marchio Volkswagen

Dettagli

Contratto di vendita di un veicolo usato Per l acquirente

Contratto di vendita di un veicolo usato Per l acquirente Contratto di vendita di un veicolo usato Per l acquirente Proprietario del veicolo Modello Targa del veicolo Numero libretto di circolazione Numero certificato di proprietà prossima revisione (mese/anno)

Dettagli

LA SOSTITUZIONE DEI CERCHIONI DI UN AUTOVEICOLO.

LA SOSTITUZIONE DEI CERCHIONI DI UN AUTOVEICOLO. LA SOSTITUZIONE DEI CERCHIONI DI UN AUTOVEICOLO. Con questo argomento, di grande attualità, iniziamo un percorso informativo mirato alla categoria degli autoriparatori gommisti. Questo primo appuntamento

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Prot. 9770 del 09/11/2012 CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Fornitura in Full Rent di n. 2 autovetture 4x4 SALERNO, 09/11/2012 IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO ing. Bernardo Saja Oggetto dell appalto Qualità

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI (di seguito Condizioni Generali )

CONDIZIONI GENERALI (di seguito Condizioni Generali ) CONDIZIONI GENERALI (di seguito Condizioni Generali ) 1. OGGETTO DEL CONTRATTO 1.1. Sito. Il sito internet www.larimonta.it (di seguito Sito ) è di titolarità di con sede legale in Milano, via Carlo Freguglia

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA ASSOCIAZIONI SPORTELLI CONSUMATORI IN RETE e GRUPPO TUO TORINO

PROTOCOLLO D INTESA TRA ASSOCIAZIONI SPORTELLI CONSUMATORI IN RETE e GRUPPO TUO TORINO PROTOCOLLO D INTESA TRA ASSOCIAZIONI SPORTELLI CONSUMATORI IN RETE e GRUPPO TUO TORINO Il gruppo TUO e ASSOUTENTI e RETE CONSUMATORI ITALIA condividendo la volontà di fornire garanzie reciproche di correttezza

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI AUTOMEZZI DI PROPRIETA DEL MUSEO TRIDENTINO DI SCIENZE NATURALI. Disposizioni generali

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI AUTOMEZZI DI PROPRIETA DEL MUSEO TRIDENTINO DI SCIENZE NATURALI. Disposizioni generali REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI AUTOMEZZI DI PROPRIETA DEL MUSEO TRIDENTINO DI SCIENZE NATURALI Disposizioni generali Art. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina l utilizzo degli automezzi di rappresentanza

Dettagli

Garanzia. ASUS KasKo. Il motivo in più per scegliere ASUS! www.asus.it

Garanzia. ASUS KasKo. Il motivo in più per scegliere ASUS! www.asus.it Garanzia ASUS KasKo Il motivo in più per scegliere ASUS! www.asus.it Caro Cliente, La ringraziamo per aver scelto un prodotto ASUS e ci auguriamo che i nostri sforzi nel mantenere gli standard qualitativi

Dettagli

IL NUOVO SISTEMA DI RECUPERO E SMALTIMENTO DEI PNEUMATICI FUORI USO:

IL NUOVO SISTEMA DI RECUPERO E SMALTIMENTO DEI PNEUMATICI FUORI USO: Servizi alla Comunità AUTORIPARAZIONE IL NUOVO SISTEMA DI RECUPERO E SMALTIMENTO DEI PNEUMATICI FUORI USO: TUTTO QUELLO CHE È NECESSARIO SAPERE IN 16 DOMANDE D 1) Perché è stato istituito il Contributo

Dettagli

REGOLAMENTO SIA/CERSOI

REGOLAMENTO SIA/CERSOI REGOLAMENTO SIA/CERSOI per l Attestazione degli Studi Medici di Andrologia I N D I C E Articolo 1) - Oggetto Articolo 2) - Condizioni generali Articolo 3) - Attivazione iter certificativo, istruzione della

Dettagli

1. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

1. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA Le presenti Condizioni Generali condizionano i contratti di vendita o di fornitura di prodotti del Venditore ( di seguito denominati Prodotti Contrattuali ). A tali contratti

Dettagli

www.elsaweb.it CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DI PRODOTTI E SERVIZI

www.elsaweb.it CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DI PRODOTTI E SERVIZI Imola, 01/01/2013 CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DI PRODOTTI E SERVIZI 1 GENERALITA 1.1 Le seguenti condizioni generali di vendita si intendono valide per qualsiasi Conferma di Ordine (di seguito CdO )

Dettagli

S T U D I O M I S U R A C A, A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i S t u d i o l e g a l e / L a w F i r m

S T U D I O M I S U R A C A, A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i S t u d i o l e g a l e / L a w F i r m . OLANDA TUTELA DEL CONSUMATORE IN OLANDA di Avv. Francesco Misuraca www.smaf-legal.com Premessa La tutela del consumatore in Olanda da attuazione alle seguenti direttive, di contorno alla direttiva n.

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO

CODICE DI COMPORTAMENTO CODICE DI COMPORTAMENTO Per il personale coinvolto nelle attività di distribuzione dell energia elettrica e del gas naturale Rev. 03 del 21/12/2015 Il presente Codice di Comportamento è stato elaborato

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO Art.1 Prescrizioni Generali Le Condizioni Generali d Acquisto costituiscono parte integrante dell ordine d acquisto e vengono applicate come clausole essenziali dello stesso.

Dettagli

GAS PIU DISTRIBUZIONE S.R.L. SEDE OPERATIVA DI ROZZANO PREZZIARIO DELLE PRESTAZIONI ACCESSORIE e OPZIONALI AL SERVIZIO DI DISTRIBUZIONE DEL GAS NATURALE 1 INDICE pag. 2 PREMESSA pag. 3 PRESTAZIONJI TECNICHE

Dettagli

Client Alert. Perché il Regolamento è importante per il settore degli autoveicoli?

Client Alert. Perché il Regolamento è importante per il settore degli autoveicoli? Numero 1040 9 giugno 2010 Client Alert Latham & Watkins Antitrust & Competition Nuova regolamentazione antitrust per il settore automobilistico - Nuove sfide per i produttori di autoveicoli, i concessionari,

Dettagli

COMUNE DI LONDA (Provincia di Firenze)

COMUNE DI LONDA (Provincia di Firenze) 1 COMUNE DI LONDA (Provincia di Firenze) Regolamento per l utilizzo di autoveicoli e macchine operatrici Approvato con atto consiliare n 86 del 30.11.2006 1 2 ART. 1 Norma di carattere generale La gestione

Dettagli

LA RESPONSABILITA CIVILE DEGLI AUTORIPARATORI

LA RESPONSABILITA CIVILE DEGLI AUTORIPARATORI LA RESPONSABILITA CIVILE DEGLI AUTORIPARATORI Avvocato Andrea Valerio Si precisa che la presentazione che segue intende essere una guida operativa, senza pretesa di esaustività di tutte le problematiche

Dettagli

TI OFFRIAMO 5 ANNI DI ASSOLUTA TRANQUILLITÀ

TI OFFRIAMO 5 ANNI DI ASSOLUTA TRANQUILLITÀ TI OFFRIAMO 5 ANNI DI ASSOLUTA TRANQUILLITÀ Alla tua caldaia ci pensiamo noi FORMULA COMFORT GARANZIA5ANNI IMMERGAS LEADER NELLA QUALITÀ DA OLTRE 40 ANNI Consigliandoti una caldaia Immergas, il tuo installatore

Dettagli

DOMANDE FREQUENTI (FAQ) SULL'APPLICAZIONE DELLE NORME ANTITRUST DELL'UE NEL SETTORE AUTOMOBILISTICO

DOMANDE FREQUENTI (FAQ) SULL'APPLICAZIONE DELLE NORME ANTITRUST DELL'UE NEL SETTORE AUTOMOBILISTICO COMMISSIONE EUROPEA DOMANDE FREQUENTI (FAQ) SULL'APPLICAZIONE DELLE NORME ANTITRUST DELL'UE NEL SETTORE AUTOMOBILISTICO 27 agosto 2012 Da quando sono stati adottati il nuovo regolamento di esenzione per

Dettagli

Spettabile COMUNE DI SANLURI VIA CARLO FELICE 09025 SANLURI (VS)

Spettabile COMUNE DI SANLURI VIA CARLO FELICE 09025 SANLURI (VS) Spettabile COMUNE DI SANLURI Gentile COMUNE DI SANLURI, benvenuto! Lei è entrato nel mondo PuntoPro. Il nostro lavoro è rivolto alla Sua totale soddisfazione e per questo vorremmo farle conoscere la Professionalità

Dettagli

Comune di Villafranca Padovana Provincia di Padova

Comune di Villafranca Padovana Provincia di Padova Comune di Villafranca Padovana Provincia di Padova Area I Affari Generali e Servizi demografici e culturali ALLEGATO N. 3 CONTRATTO DI COMODATO di n 1 AUTOVEICOLO appositamente attrezzato per il trasporto

Dettagli

CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO REGIONALE DELLA TOSCANA

CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO REGIONALE DELLA TOSCANA CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO REGIONALE DELLA TOSCANA BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE DEI VEICOLI DEL COMITATO REGIONALE CRI DELLA TOSCANA CIG: 28951999C9

Dettagli

Condizioni generali della Holcim (Svizzera) SA per l acquisto di merci e servizi

Condizioni generali della Holcim (Svizzera) SA per l acquisto di merci e servizi Condizioni generali della Holcim (Svizzera) SA per l acquisto di merci e servizi I. Disposizioni generali 1. Validità Le presenti condizioni generali disciplinano la conclusione, il testo e l esecuzione

Dettagli

Usato Smile e l automobilista ti sorride

Usato Smile e l automobilista ti sorride Usato Smile e l automobilista ti sorride Proponi anche tu Usato Smile e otterrai: Nasce un nuovo servizio che ti offre nuove opportunità L accesso a una flotta potenziale di 2,5 milioni di veicoli questo

Dettagli

Perfezionamento del contratto nel commercio elettronico

Perfezionamento del contratto nel commercio elettronico I. Informativa sulle vendite a distanza e sulla stipula di contratti nel commercio elettronico 1. Contraente Contraente per tutti gli ordini sul sito web www.pneuexperte.ch (ad eccezione degli articoli

Dettagli

A.S.I.S. Salernitana Reti ed Impianti S.p.A. Regolamento per la gestione degli automezzi aziendali

A.S.I.S. Salernitana Reti ed Impianti S.p.A. Regolamento per la gestione degli automezzi aziendali A.S.I.S. Salernitana Reti ed Impianti S.p.A. Regolamento per la gestione degli automezzi aziendali Art. 1 OGGETTO Il presente Regolamento definisce le responsabilità, le modalità per la gestione ed i controlli

Dettagli

Garanzia BEST4BMW / BEST4MINI

Garanzia BEST4BMW / BEST4MINI Garanzia BEST4BMW / BEST4MINI Note introduttive La garanzia BEST4 (BMW-Extra-Service-Treatment) di BMW Italia, prevista per le vetture BMW e MINI distribuite dalla stessa tramite la sua organizzazione

Dettagli

Service Guide. L aiuto per chi è in viaggio. Linea diretta assistenza 24h +41 800 818 418

Service Guide. L aiuto per chi è in viaggio. Linea diretta assistenza 24h +41 800 818 418 Service Guide. L aiuto per chi è in viaggio. Linea diretta assistenza 24h +41 800 818 418 Indice Linea diretta per assistenza 24h pagina 3 Service Card pagina 4 Gestione sinistri pagina 5 Gestione assicurazioni

Dettagli

ALLEGATO B. Capitolato Speciale d Appalto (C.S.A.) relativo a FORNITURA IMBARCAZIONE AD USO DI POLIZIA LOCALE

ALLEGATO B. Capitolato Speciale d Appalto (C.S.A.) relativo a FORNITURA IMBARCAZIONE AD USO DI POLIZIA LOCALE ALLEGATO B Capitolato Speciale d Appalto (C.S.A.) relativo a FORNITURA IMBARCAZIONE AD USO DI POLIZIA LOCALE 1 INDICE ART. 1 ART. 2 ART. 3 ART. 4 ART. 5 ART. 6 ART. 7 ART. 8 ART. 9 ART. 10 ART. 11 ART.

Dettagli

FORNITURA DI PERSONAL COMPUTER DESKTOP 6 SERVIZI IN CONVENZIONE

FORNITURA DI PERSONAL COMPUTER DESKTOP 6 SERVIZI IN CONVENZIONE FORNITURA DI PERSONAL COMPUTER DESKTOP 6 SERVIZI IN CONVENZIONE 1. SERVIZI COMPRESI NEL PREZZO DEI PERSONAL COMPUTER I servizi descritti nel presente paragrafo sono connessi ed accessori alla fornitura

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DEL MARCHIO COLLETTIVO E-COMMERCE CERTIFICATO O.P.P.I.C.

REGOLAMENTO PER L USO DEL MARCHIO COLLETTIVO E-COMMERCE CERTIFICATO O.P.P.I.C. REGOLAMENTO PER L USO DEL MARCHIO COLLETTIVO E-COMMERCE CERTIFICATO O.P.P.I.C. Art. 1 Premessa ed obiettivi 1.1. L Osservatorio pugliese della proprietà intellettuale concorrenza e consumo digitale- associazione

Dettagli

a) direttamente ad un centro di raccolta, qualora iscritto all Albo nazionale dei gestori ambientali

a) direttamente ad un centro di raccolta, qualora iscritto all Albo nazionale dei gestori ambientali Servizi alla Comunità Sede Nazionale 00161 Roma Via G. A. Guattani, 13 Tel (06) 441881 Fax (06) 44249515 Email: servizi.comunita@cna.it Sede di Bruxelles Ufficio Europeo ISB 36-38 Rue Joseph II Tel + 322

Dettagli

Regolamento per la certificazione di imprese che svolgono le attività di cui ai Regolamenti (CE) n. 303/2008, n. 304/2008

Regolamento per la certificazione di imprese che svolgono le attività di cui ai Regolamenti (CE) n. 303/2008, n. 304/2008 Regolamento per la certificazione di imprese che svolgono le attività di cui ai Regolamenti (CE) n. 303/2008, n. 304/2008 In vigore dal 01.01.2013 RINA Services S.p.A. Via Corsica, 12-16128 Genova - Italy

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE ESAME CE DEL TIPO

REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE ESAME CE DEL TIPO REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE ESAME CE DEL TIPO (Direttiva 2006/42/CE Allegato IX punto 16 e 17) INDICE 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE 2. RIFERIMENTI LEGISLATIVI 3. NORME TECNICHE 4. GENERALITÀ 5.

Dettagli

Installazione delle schede SIM e batteria Installazione delle schede SIM1 e SIM2. Al momento dell attivazione del servizio cellulare, il gestore

Installazione delle schede SIM e batteria Installazione delle schede SIM1 e SIM2. Al momento dell attivazione del servizio cellulare, il gestore Installazione delle schede SIM e batteria Installazione delle schede SIM1 e SIM2. Al momento dell attivazione del servizio cellulare, il gestore prescelto fornirà una scheda SIM che contiene le informazioni

Dettagli

Convegno Vendita a distanza: diritti dei consumatori,

Convegno Vendita a distanza: diritti dei consumatori, Convegno Vendita a distanza: diritti dei consumatori, innovazioni e criticità. Cosa cambia dal 13.06.2014 a seguito dell entrata in vigore del D. Lgs 21/2014 Milano, giovedì 17 luglio 2014 Confcommercio

Dettagli

Certificato di garanzia

Certificato di garanzia 1 Certificato di garanzia Dichiarazione di garanzia Compaq per i prodotti Presario La Compaq garantisce il presente prodotto da eventuali difetti nei materiali o nella lavorazione assegnando inoltre allo

Dettagli

IL COLLAUDO NEI LAVORI PUBBLICI

IL COLLAUDO NEI LAVORI PUBBLICI IL COLLAUDO NEI LAVORI PUBBLICI Oggetto del collaudo Il collaudo rappresenta l atto conclusivo della realizzazione di un opera pubblica, mediante il quale viene verificato e certificato che l opera pubblica

Dettagli

Condizioni Generali. GARANZIA LIMITATA PER IL KOBO AURA ereader REGNO UNITO

Condizioni Generali. GARANZIA LIMITATA PER IL KOBO AURA ereader REGNO UNITO Condizioni Generali GARANZIA LIMITATA PER IL KOBO AURA ereader REGNO UNITO La presente Garanzia Limitata viene concessa da Kobo Inc. ("Kobo") e conferisce diritti specifici in relazione al Kobo ereader

Dettagli

CURIOSITÀ E DOMANDE PIÙ FREQUENTI VADEMECUM2012

CURIOSITÀ E DOMANDE PIÙ FREQUENTI VADEMECUM2012 CURIOSITÀ E DOMANDE PIÙ FREQUENTI VADEMECUM2012 CAMBI MERCE: QUANDO E OBBLIGATORIO CAMBIARE LA MERCE E QUANDO E OBBLIGATORIO, INVECE, RESTITUIRE IL PREZZO PAGATO? Preliminarmente il D.LGS. 206/05 (Codice

Dettagli

C I T T À D I C O N E G L I A N O

C I T T À D I C O N E G L I A N O Prot. n. 25391/A.E.P. BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI PER LA DIFFUSIONE DI VEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE 1. Presentazione Il presente bando disciplina le procedure per la presentazione

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI E TERMINI DI UTILIZZO. Art.1 Oggetto dell accordo

CONDIZIONI GENERALI E TERMINI DI UTILIZZO. Art.1 Oggetto dell accordo CONDIZIONI GENERALI E TERMINI DI UTILIZZO Art.1 Oggetto dell accordo a- Le parti stipulano alle condizioni descritte un contratto della durata di un anno per i servizi espressamente scelti dal CLIENTE,

Dettagli

Contratto tra Euroricambi Bus S.r.L., con sede legale in via Ugo Foscolo, 28/30, Vigonza (PD) ITALIA partita IVA e codice fiscale 04253170288

Contratto tra Euroricambi Bus S.r.L., con sede legale in via Ugo Foscolo, 28/30, Vigonza (PD) ITALIA partita IVA e codice fiscale 04253170288 Contratto tra Euroricambi Bus S.r.L., con sede legale in via Ugo Foscolo, 28/30, Vigonza (PD) ITALIA partita IVA e codice fiscale 04253170288 e il cliente che usufruisce del servizio e-commerce. Premesse

Dettagli

CONDIZIONI DELLA GARANZIA. La FANTIC MOTOR si riserva il diritto di rifiutare l adempimento dei diritti di garanzia se:

CONDIZIONI DELLA GARANZIA. La FANTIC MOTOR si riserva il diritto di rifiutare l adempimento dei diritti di garanzia se: GARANZIA La FANTIC MOTOR sarà esentata da ogni responsabilità e dovere previsti da questo accordo, qualora le condizioni della garanzia non siano state completamente rispettate dal cliente. I termini e

Dettagli

Gazzetta ufficiale delle Comunità europee

Gazzetta ufficiale delle Comunità europee L 203/30 1.8.2002 REGOLAMENTO (CE) N. 1400/2002 DELLA COMMISSIONE del 31 luglio 2002 relativo all applicazione dell articolo 81, paragrafo 3, del trattato a categorie di accordi verticali e pratiche concordate

Dettagli

Assitech.Net S.r.l. Assistenza Tecnica Aziendale

Assitech.Net S.r.l. Assistenza Tecnica Aziendale Contratto d assistenza e manutenzione D apparecchiature informatiche tra e la Contratto d assistenza e manutenzione n : Data d inizio del servizio: Ubicazione delle apparecchiature presso: L s impegna

Dettagli

ENTE DI CERTIFICAZIONE DI QUALITA S.O.I. S.r.l. con socio unico REGOLAMENTO CERSOI

ENTE DI CERTIFICAZIONE DI QUALITA S.O.I. S.r.l. con socio unico REGOLAMENTO CERSOI REGOLAMENTO CERSOI per la Certificazione delle strutture di medicina e chirurgia oculistica secondo le norme ISO 9001/2008 I N D I C E Articolo 1) - Oggetto Articolo 2) - Condizioni generali Articolo 3)

Dettagli

Responsabile tecnico

Responsabile tecnico Responsabile tecnico La figura è stata rilevata nei seguenti gruppi di attività economica della classificazione Ateco 91: G 50.2 Manutenzione e riparazione di autoveicoli Figure professionali contigue:

Dettagli

www.casatipuntoauto.com

www.casatipuntoauto.com Certificato di MANUTENZIONE www.casatipuntoauto.com premiati da ERA ORA! TUTTI I TUOI TAGLIANDI MULTIMARCA LI PUOI FARE QUI! Oltre alla possibilità di svolgere i tagliandi multimarca, troverai professionalità,

Dettagli

C I T T À D I C O N E G L I A N O

C I T T À D I C O N E G L I A N O Prot. n. del EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER LA TRASFORMAZIONE DELLE AUTOVETTURE CIRCOLANTI ALIMENTATE A BENZINA NON CATALIZZATE IN ALIMENTAZIONE A GAS METANO/GPL PROTOCOLLO D INTESA tra COMUNE DI CONEGLIANO

Dettagli