Notizie, idee, opinioni, iniziative della Scuola Secondaria di I grado Statale F.lli Pizzigotti Castel S. Pietro Terme

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Notizie, idee, opinioni, iniziative della Scuola Secondaria di I grado Statale F.lli Pizzigotti Castel S. Pietro Terme"

Transcript

1 Oggixdomani CONSEGNA SCHEDE DI VALUTAZIONE LUNEDI 10 GIUGNO DALLE ALLE 18 Sotto un titolo volutamente provocatorio si nascondono almeno 2 verità: questo è (banalmente) l ultimo numero dell anno scolastico in corso ed è anche l ultimo numero del giornalino che verrà distribuito in forma cartacea. La decisione di rendere questo strumento di comunicazione scuolafamiglia consultabile online dal sito della scuola deriva da varie considerazioni, alcune di natura economica, altre potremmo chiamarle di natura politica. Notizie, idee, opinioni, iniziative della Scuola Secondaria di I grado Statale F.lli Pizzigotti Castel S. Pietro Terme Redazione:via XVII Aprile 1 Castel S.Pietro Terme (Tel. 051/941127) RESPONSABILE AI SENSI DI LEGGE GIAN MARIA GHETTI Ultimo numero? Sicuramente non è secondario che in questo periodo, caratterizzato dalla scarsità di fondi destinati alle scuole, il fatto di non stampare più il giornalino costituisca un risparmio sia in termini di materiali (carta, fotocopie), sia in termini di ore di lavoro per l impaginazione e la realizzazione dei fascicoli. Però la motivazione economica, più pressante e concreta, non deve far dimenticare le ragioni più alte, ideali e di principio: quest anno scolastico è stato caratterizzato dalle iscrizioni online, nel prossimo ci saranno pagelle su Internet e registri Da lunedì 3 a giovedì 6 giugno 2013 le lezioni terminano per tutti alle ore 13 LA SCUOLA FINISCE VENERDì 7 GIUGNO alle ore 14 BUONE VACANZE SI RICOMINCIA LUNEDì 16 SETTEMBRE 2013 elettronici, poteva il nostro glorioso organo di stampa rimanere indietro? Quindi il giornalino accompagnerà ancora a lungo la scuola, anzi la forma non più cartacea darà maggior respiro e libertà alle idee, senza vincoli né limiti di spesa, parallelamente a un sito più dinamico e interattivo. Appuntamento al prossimo anno, dunque, con il futuro della Scuola F.lli Pizzigotti. Gian Maria Ghetti Dirigente Scolastico maggio 2013 Anno 13 Num.5 Ogni volta che impariamo qualcosa di nuovo, noi stessi diventiamo qualcosa di nuovo. Sommario NOTIZIE SU- GLI ESAMI NOTIZIE PER FUTURE PRI- ME UN NUOVO PINOCCHIO NOTIZIE IN BREVE NOTIZIE DA- GLI SCAMBI VARIE 10 LO DICO AL PRESIDE Leo Buscaglia 11

2 Comunicazioni sugli esami di terza Pagina 2 L ammissione all esame sarà comunicata in data 10 giugno alle ore 16 con l affissione dei tabelloni. Il Consiglio di Classe attribuirà un voto di ammissione che valuta TUTTI E TRE GLI ANNI del percorso. Il voto di ammissione potrebbe essere diverso dal voto finale. Durante le prove d esame sarà attribuito un voto ad ogni prova scritta (italiano, matematica, inglese, seconda lingua straniera, prova nazionale INVALSI) ed un voto alla prova orale. IL VOTO FINALE SARA LA MEDIA ARITMETICA DEI VOTI di ammissione, degli scritti e dell orale, arrotondata per decimali pari o superiori a 0,5 al voto superiore o, per decimali inferiori, al voto inferiore. La Commissione poi potrà attribuire a quanti hanno preso 10, solo se tutti sono d - accordo, la LODE. Le prove d esame NON SONO DISPONIBILI DOPO L ESAME PER ESSERE VISTE DA ALUNNI E GENITORI in quanto vengono sigillate, esse possono essere visionate SOLO in caso di ricorso per gravi irregolarità. Saranno ammessi all interno dei locali SOLO i candidati che devono essere esaminati all ora prevista e quelli immediatamente successivi, potranno essere ammessi ad assistere agli esami quanti ne abbiano interesse ma senza arrecare disturbo alle operazioni. La campana di ingresso suona alle ore LE PROVE AVRANNO INIZIO ALLE 8.00 AL TERMINE DELLE PROVE GLI ALUNNI USCIRANNO DA SOLI! Il Calendario previsto per gli esami per ora è questo, ma potrebbe subire variazioni: Mercoledì 12 giugno alle ore 8.00 prova scritta di Italiano (ore ) Giovedì 13 giugno alle ore 8.00 prova scritta di Matematica (ore ) Venerdì 14 giugno alle ore 8.00 prova scritta di Inglese (ore ) Sabato 15 giugno alle ore 8.00 prova scritta di seconda lingua straniera (ore ) Il candidato può avere con sé solo penna, dizionario, tavole numeriche, materiale tecnico (riga, squadra, goniometro ecc ), calcolatrice. Non è possibile uscire dall aula prima che sia trascorsa almeno la metà del tempo messo a disposizione. Ogni materiale non scolastico deve essere lasciato all Insegnante (telefonino, effetti personali ecc ); L USO DEL TELEFONINO COMPORTA L ESCLUSIONE DALL ESAME. Il 17 giugno, a partire dalle ore 8, ci sarà una prova nazionale in tutta Italia. La prova consiste nel rispondere a specifici quesiti di italiano e matematica simili a prove che i ragazzi hanno già sperimentato, durerà due ore e mezza, tra le due prove ci sarà un intervallo. Non saranno ammessi né il vocabolario né la calcolatrice. Gli orali cominceranno il 18 giugno secondo il calendario che sarà reso noto giovedì 13 giugno al termine delle prova scritta di Matematica, il calendario sarà affisso alle due entrate dell edificio. Le prove orali si svolgeranno mattina e pomeriggio dei seguenti giorni (sempre salvo modifiche): 18 e 19 giugno H e L; 19 e 20 giugno I e O; 21 e 24 giugno N; 24 e 25 giugno M e P; 26 e 27 giugno K. I tabelloni con i risultati saranno in visione, appesi alle porte esterne della rampa di accesso disabili, dalle ore del 28/06/2012. I certificati dell esame conclusivo del I ciclo e i certificati delle competenze da consegnare alla Scuola Secondaria di II grado per la conferma dell iscrizione, saranno distribuiti VENER- Dì 28 GIUGNO dalle ore 10,30 alle ore 13. Per qualsiasi ulteriore informazione tel. 051/ Sig.ra ROBERTA

3 Notizie per le future prime Pagina 3 TUTTI I MATERIALI E LE NOTIZIE SARANNO PUBBLICATI SUL SITO INTERNET Nei giorni lunedì 1, giovedì 4, venerdì 5 e sabato 6 luglio 2013 dalle 8.30 alle e martedì 2 luglio 2012 dalle ore alle (o in orari diversi previo appuntamento) la Segreteria (tel. 051/941127) della Scuola F.lli Pizzigotti è aperta ai genitori i quali dovranno: - Confermare l avvenuta promozione del figlio/a alla classe 1^ della Scuola Secondaria - Ritirare l elenco dei libri di testo - Consegnare 3 foto formato tessera - Consegnare la quota di 25 quale contributo volontario al funzionamento della scuola e per progetti didattici e copertura assicurativa - Ritirare l elenco del materiale di Ed. Fisica (la maglietta si acquista presso la scuola a prezzo di 8.00) - Ritirare e firmare il libretto delle giustificazioni - Prendere visione della composizione delle classi (sarà pubblicata anche sul sito) LE FAMIGLIE CHE INTENDONO USUFRUIRE DEL SERVIZIO MENSA IL MARTEDI ED IL GIOVEDI DOVRANNO CON- SEGNARE LA RICEVUTA DEL PAGAMENTO CON BOLLETTINO POSTALE INTESTATO A ISTITUTO COM- PRENSIVO DI CASTEL SAN PIETRO TERME DI EURO 70 CON CAUSALE VIGILANZA MENSA 2013/2014;IL PAGA- MENTO VA EFFETTUATO TRA IL 10 E IL 30 GIUGNO Nelle giornate sotto indicate il Dirigente Scolastico riceve i genitori che vorranno esporgli questioni riguardanti i propri figli in materia di rendimento scolastico, problemi personali e riservati, mentre non è possibile invece indicare preferenze riguardo ad insegnanti o sezioni: VENERDI 7 GIUGNO DALLE 14 ALLE 20 e LUNEDI 10 GIUGNO DALLE 9 ALLE Per fissare un appuntamento telefonare al n. 051/ e chiedere della Sig.ra Roberta o inviare una e- mail a (le giornate sopra sono indicative e sarà possibile, previo appuntamento, essere ricevuti in altri giorni e/o orari) Per l a.s. 2013/2014, le iscrizioni alla classe prima sono state 185, non sappiamo ancora se avremo 7 oppure 8 classi prime, comunque la seconda lingua per alcuni alunni sarà assegnata tramite sorteggio in quanto il numero di domande non coincide con il numero di posti disponibili per le varie lingue straniere. IL SORTEGGIO PER LA SECONDA LINGUA AVVERRA ALLE ORE 10 DI LUNEDI 10 GIUGNO, REGOLAMENTO SORTEGGIO AL SORTEGGIO NON SARANNO AMMESSI GLI ALUNNI. 1)All apertura della seduta verranno letti i nomi degli alunni oggetto del sorteggio; 2) Sono esclusi dal sorteggio gli alunni di madrelingua, con un genitore o un affine entro il primo grado di nazionalità spagnola e gli alunni in situazione di handicap; 3) ad ogni alunno sarà assegnato un numero progressivo; 4) saranno messi in un sacchetto i numeri corrispondenti; 5) verrà chiesta la disponibilità di due genitori presenti per controllare la regolarità dell operazione; 6) saranno estratti i numeri necessari distinti per maschi e femmine al fine di formare classi equilibrate per genere. QUALORA SI RENDESSERO DISPONIBILI ULTERIORI POSTI PRIMA DELL INIZIO DELLA SCUOLA GLI STESSI POSTI SARANNO OFFERTI AI SORTEGGIATI PARTENDO DALL ULTIMO ESTRATTO GIOVEDI 12 SETTEMBRE 2013 ALLE ORE 17 PRESSO LA PALESTRA DELLA SCUOLA PIZZIGOTTI SI TERRA LA PRIMA RIUNIONE PER TUTTI I NUOVI ISCRITTI ALLE CLASSI PRIME

4 Pagina 4 VENERDì 17 MAGGIO 2013 ORE GRANDE SERATA IN DISCOTECA AL CLUB BATUCADA RISERVATA AD ALUNNE E ALUNNI DELLE PIZZIGOT- TI CON LA GRADITA PRESENZA DEGLI OSPITI FRANCESI E INGLESI DIFENDIAMO PINOCCHIO! DAVANTI ALLA SCUOLA C E UN NUOVO PI- NOCCHIO, CHE SOSTITUISCE IL PRECEDEN- TE, VANDALIZZATO A PIU RIPRESE. RINGRAZIAMO L ARTISTA GIANNI BONFIGLIO- LI PER LA SPLENDIDA OPERA. LA SCULTURA DI PINOCCHIO FA PARTE DEL- LA STORIA DELLA SCUOLA F.LLI PIZZIGOTTI E DOVREMMO FARE IN MODO CHE RIMANGA INTEGRO PERCHE E PATRIMONIO DI TUTTI. SABATO 18 MAGGIO 2013 PREMIAZIONE DEL CONCORSO CAVAZZA DEL LIONS CLUB AL TE- ATRO CASSERO DALLE CON ESIBIZIONI MUSICALI E REPLICA DELLO SPET- TACOLO TEATRALE ANONIMI SHAKESPEARIANI

5 Notizie in breve Pagina 5 CONSEGNA SCHEDE DI VALUTAZIONE LE SCHEDE DI VALUTAZIONE SARANNO CONSEGNATE NEL GIORNO 10 GIUGNO 2013 DALLE ALLE 18 (I TABELLONI SARANNO ESPOSTI ALLE 16 DELLO STESSO GIORNO NELLA PORTA DEL VANO ASCENSORE). I GENITORI CHE NON POTESSERO RITIRARE LA SCHEDA IL GIORNO PREVISTO, PO- TRANNO FARLO NEI GIORNI SEGUENTI, AL MATTINO DALLE 9 ALLE 13 (SABATO E- SCLUSO), PRESSO LA SEGRETERIA. SERVIZIO MENSA PER L ANNO PROSSIMO ATTENZIONE: COME GIA COMUNICATO, LE FAMIGLIE CHE VOLESSERO UTILIZZARE LA MEN- SA IL MARTEDI ED IL GIOVEDI DOVRANNO CONSEGNARE LA RICEVUTA DEL PAGAMENTO CON BOLLETTINO POSTALE INTESTATO A ISTITUTO COMPRENSIVO DI CASTEL SAN PIETRO TERME DI EURO 70 CON CAUSALE VIGILANZA MENSA 2012/2013 ENTRO IL 30 GIUGNO. IL PAGAMENTO ANTICIPATO, DA EFFETTUARSI TRA IL 10 E IL 30 GIUGNO, SI RENDE NECESSA- RIO PER POTER PREDISPORRE I CONTRATTI CON GLI INSEGNANTI CHE SI OCCUPERANNO DEL SERVIZIO, CONTRATTI CHE, ESSENDO ANNUALI, RICHIEDONO LA COPERTURA PREVENTI- VA. OPZIONE INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA I GENITORI CHE VOLESSERO CAMBIARE L OPZIONE DI INSEGNAMENTO DELLA RE- LIGIONE CATTOLICA O DELLE ATTIVITA ALTERNATIVE SONO PREGATI DI RIVOL- GERSI IN SEGRETERIA ENTRO IL MESE DI GIUGNO. L OPZIONE RESTA VALIDA UN ANNO. CHI NON VUOLE CAMBIARE AVRA AUTOMATICAMENTE LA RICONFERMA DELL OPZIONE DI QUEST ANNO. RICEVIMENTI INDIVIDUALI SI RICORDA CHE DA LUNEDì 27 MAGGIO 2013 FINO ALLA FINE DELL ANNO SCOLASTICO, I RICEVIMENTI DEGLI INSEGNANTI SONO SOSPESI. POTREMMO FARE UN MERCATINO CON GLI OGGETTI E GLI INDUMENTI ABBANDONATI IN PALESTRA, CONTROLLATE SE QUALCOSA E VOSTRO CHIEDEN- DO ALLA PORTINERIA. ENTRO IL 30 MAGGIO 2013 VANNO RICONSEGNATE LE CHIAVI DEGLI ARMADIETTI, UN INCARICATO IN OGNI CLASSE LE RACCOGLIERA E PASSERANNO NEI GIORNI SUCCESSIVI I COLLABORATORI A RITI- RARLE.

6 Reportage dalla Germania Pagina 6 Ragazzi con la valigia Nel solco già fieramente tracciato da gloriosi pionieri, anche quest anno ci siamo messi in viaggio. Il viaggio ha sempre l aspetto di una parentesi, di una sospensione dalla routine ordinaria. Quando si parte, l eccitazione allegerisce i bagagli, ci spinge a nuovi incontri, a conoscere luoghi, situazioni e persone, che nella vita ordinaria non avrebbero posto. Se poi il viaggio s inserisce nel quadro di uno scambio, ha un tocco miracoloso: può trasformare un adolescente timido e riservato in un teenager entusiasta. Lo scambio ha il potere di disegnare un sorriso costante sul viso di quella stessa persona che fino al giorno prima parlava in tedesco solo sotto tortura e che invece di colpo dispensa saluti ai nuovi amici, manda messaggi a ritmo continuo ed è persino disposta a interloquire con i passanti. Come giustamente scrive Greta nel suo reportage, ci siamo anche acculturati. Nel castello di Gotha abbiamo imparato che nel 700 esisteva un vero e proprio linguaggio non verbale, un codice, che le dame usavano normalmente per comunicare con i loro spasimanti in occasione di balli e feste, che sfruttava il ventaglio per chattare e i nei sul viso per mandare SMS. E sulle volte dei saloni, tra gli dei dell Olimpo, abbiamo riconosciuto Nike, che non è una griffe, ma la dea della vittoria. Abbiamo poi scoperto che Martin Luther non è un attivista americano con un grande sogno, ma un monaco ispirato dalla visione di una rosa bianca. A Francoforte ci siamo chiesti se per caso gli antichi Franchi non siano passati di là, dando il loro nome alla città, prima di conquistare la Gallia romana. Di Francoforte ci piace tutto ma, in particolare, lo skyline di mille colori che di notte si riflette sulle acque del grande fiume che attraversa la città. E poi c è il silenzio di Buchenwald che tutti noi, nessuno escluso, ci portiamo dentro, insieme a una frase: Jedem das Seine, forgiata in ferro battuto nella nostra memoria. Buchenwald, come tutti gli altri KZ, si trova al centro di una foresta, inaccessibile per i civili in tempo di guerra, così come resta inacessibibile per la nostra comprensione ora. Durante la nostra visita continua a nevicare e sul sentiero, che a fatica si intravede, raggiungiamo i forni crematori ancora intatti, tra candele accese, sassolini, foto ingiallite e fiori sciupati, a memoria di coloro che qui sono stati derubati della speranza e della dignità. Poi procediamo verso il museo memoriale del KZ, dove ognuno si aggira in ordine sparso. I ragazzi tedeschi si siedono davanti a un grande monitor e ascoltano attoniti le testimonianze dei sopravvissuti, commentate da filosofi, mentre i ragazzi italiani osservano le vetrine con i ricordi dei bambini morti a Buchenwald. In mezzo a tanti oggetti c e un paio di scarpette rosse: C è un paio di scarpette rosse numero ventiquattro quasi nuove: sulla suola interna si vede ancora la marca di fabbrica Schulze Monaco c è un paio di scarpette rosse in cima a un mucchio di scarpette infantili a Buchenwald più in là c è un mucchio di riccioli biondi di ciocche nere e castane a Buchenwald c è un paio di scarpette rosse per la domenica a Buchenwald erano di un bimbo di tre anni forse di tre anni e mezzo.. i suoi piedini li possiamo immaginare scarpa numero ventiquattro per l eternità perché i piedini dei bambini morti non crescono c è un paio di scarpette rosse a Buchenwald quasi nuove perché i piedini dei bambini morti non consumano le suole. ( di Joyce Lussu) Con gratitudine e affetto alle ragazze e ai ragazzi che sono stati miei compagni di viaggio. Mara Camporeale - Deutschlehrerin

7 Racconti di viaggio: scambio Italia Germania 2013 Pagina 7 In Germania ci siamo divertiti molto!! Oltre ai viaggi, nell'internato (dove eravamo ospitati) abbiamo riso tantissimo, dato che alcune parole non le riuscivamo a capire e chiedendo di tradurre in Inglese la Prof. Camporeale si "arrabbiava". La sera guardavamo dei film, facevamo foto e video. Quando abbiamo lasciato la scuola eravamo un po tristi, ma a Francoforte senza i ragazzi tedeschi ci siamo divertiti lo stesso. C'erano tantissimi negozi e io ho quasi svaligiato un grande magazzino intero! Questa esperienza è stata divertente e da ripetere assolutamente. Beatrice Faioli Classe 3 N Sabato 16 marzo siamo partiti per la Germania. È stata un'esperienza molto bella, che mi ha fatto conoscere un altro paese. La parte che mi è piaciuta di più è stata visitare Francoforte, che è una città bellissima. Mi è piaciuta anche Erfurt. Nonostante il cibo tedesco, mi è piaciuto tutto, e penso che lo scambio mi sia servito molto per il tedesco, ma anche per conoscere nuova gente. Maria Chiara Saibene Classe 3 N La gita in Germania è stata molto bella, certo ci siamo stancati molto!!!!! I posti che siamo andati a visitare sono: il Museo e la casa di Johann Sebastian Bach, il Monastero di Martin Luther, il campo di concentramento di Buchenwald, Francoforte e tante altre cose. Il cibo non è buono come quello italiano, e questo è l'unico difetto della Germania. Come se non bastasse, si deve bere l' acqua frizzante, perché là non c'è l' acqua naturale. Tutto sommato è stato divertente e anche molto interessante. Per me la cosa più interessante è stata la visita al campo di concentramento nel silenzio di un paesaggio tutto coperto di neve. Tommaso Cappelletti Classe 3 I Da una partenza che per me è stata un po tribolata (siccome era la mia prima volta che prendevo l'aereo), arrivati in Germania dove faceva un gran freddo, mi sono accorto di quanto fossero affascinanti i paesaggi innevati (50 cm per la cronaca). Le città che ho preferito sono state: Weimar e Gotha. I ragazzi erano cordiali come mai, la stessa cosa vale per gli educatori e i prof. L' esperienza è stata a dir poco favolosa: la conoscenza più approfondita della lingua sia scritta sia parlata; fare amicizia con ragazzi e ragazze stranieri (che per mia sfortuna non rivedrò mai più), l'aiutarsi l'un l altro in caso di difficoltà. Le uniche cose di cui mi lamento sono l ostello dove siamo andati gli ultimi due giorni (meglio non approfondire sulle cose che ho trovato sui muri, letti e bagni); e l'altra cosa per cui sono stato contento di tornare in Italia era il cibo (in Germania si mangia solo carne e formaggio a gogo e la "pasta al Curry, fredda e scotta). Comunque un'esperienza da ripetere, grazie mille alla professoressa di tedesco che è stata capace di tenerci a bada anche all'estero. Consiglio a tutti di provare tale esperienza, perché ci si diverte moltissimo. Riccardo Buttazzi Classe 3 N Durante la settimana A.C.U.T.A con la proff.ssa Camporeale e alcuni compagni di tedesco siamo andati in Turingia per il soggiorno in un college, insieme ai partner tedeschi che la settimana prima erano stati in Italia. Grazie a questa esperienza abbiamo potuto osservare le cose più belle che offriva la Germania, nonostante il poco tempo, e abbiamo visto come si comportano e come sono le abitudini dei tedeschi. Ma oltre al fatto culturale, è stata anche un'occasione per dimostrare quanto possiamo essere responsabili delle nostre azioni nella vita sociale confrontandoci anche con i ragazzi tedeschi che, secondo me, sono un ottimo e- sempio di disciplina. In fine un grazie a tutte le persone che hanno reso possibile questa gita. Francesca Piazzi Classe 3 I Bellissimo!!! Tutto bello a parte il cibo tedesco che non faceva inpazzire, tutti i giorni un posto nuovo che non avevamo mai visto e che mi è sempre piaciuto.. poi il ricordo più bello è stato quando eravamo a Erfurt e un nostro compagno ha rotto in un negozio delle cose di cristallo che naturalmente ha dovuto pagare... poverino... però dopo io e gli altri abbiamo dovuto pagare per lui ogni cosa che voleva... Il giorno dopo però basta risate perchè siamo andati in un campo di concentramento dove molti anni fa i tedeschi hanno rinchiuso e ucciso gli oppositori politici, i malati psichici e gli ebrei... Comunque questa è stata la vacanza più bella che abbia mai fatto!!! Grazie Prof. Camporeale! Lorenzo Rubbi Classe 3 N Quest anno ho partecipato allo scambio con la Germania e devo dire che mi sono divertito molto. Innanzitutto ho constatato che i tedeschi sono persone molto educate e discrete. Un secondo aspetto dello scambio che mi è piaciuto molto sono state le escursioni alle città della Turingia ed ai loro monumenti principali. Peccato che, per vari motivi, non abbiamo potuto farle con calma. La visita che mi ha soddisfatto e fatto imparare di più è stata quella al campo di concentramento di Buchenwald. Ciò che mi ha colpito di più è stata la sala operatoria, dove i prigionieri entravano per non uscire mai più e poi i cadaveri venivano bruciati in ampi forni crematori. Purtroppo la visita è stata un po frettolosa perché quel giorno nevicava forte e faceva molto freddo. Una critica però alla Germania la devo fare: cucinare bene e la Germania sono due mondi che distano fra loro anni lce. Ma c è da dire che il viaggiatore si deve sempre adattare! Varani Enrico Classe 3 I In Germania, a Schnepfenthal e a Francoforte, mi sono divertita tantissimo perchè sia i ragazzi italiani con cui ci sono andata che i ragazzi tedeschi erano simpaticissimi, anche se questi ultimi erano un po' timidini rispetto a noi ma sempre gentilissimi e cordiali. Questa è un' esperienza che vorrei ovviamente rifare perchè ci siamo acculturati ma allo stesso tempo divertiti, abbiamo fatto molte gite in vari musei e castelli ma non ci siamo mai annoiati, inoltre dobbiamo anche ringraziare la prof. Camporeale che ha avuto molta pazienza e ci ha fatto stare bene. Per me i giorni più belli sono stati quelli a Francoforte che è una città bellissima e che di notte assomiglia un po' a New York. Per me è un grande peccato che delle gite così belle si facciano in poche scuole medie ed è per questo che mi ritengo molto privilegiata ad aver partecipato a uno scambio culturale all'estero in terza media. Se potessi la rifarei anche domani! Greta Falconi Classe 3 I

8 Lo scambio in Inghilterra è stato per i ragazzi un'esperienza unica, forte e coinvolgente. Dopo aver lavorato con impegno per prepararsi a questa avventura, alla partenza i ragazzi erano tutti carichi di aspettative, ma allo stesso tempo un po' preoccupati: per l'ambiente, per la famiglia, per la lingua, per il partner, per la lontananza da casa e (perché no?) anche per il cibo! Ebbene: i ragazzi hanno raccolto ciò che hanno seminato con la loro disponibilità ed il loro impegno, e dai loro commenti è evidente il loro entusiasmo. Ci auguriamo di aver loro solamente aperto una porta sul mondo, e che questo viaggio sia stato il primo di una lunga serie Prof. Biancoli, Rota, Turrini Storie e opinioni dallo scambio con l Inghilterra Pagina 8 Credo che questa esperienza sia veramente unica. Una intera settimana all'estero, da sola, in una famiglia che a malapena conoscevo mi ha reso molto più indipendente. Anche il mio bagaglio culturale è migliorato grazie alla visita di città quali Londra, Bath, Winchester e Oxford e ho scoperto nuovi modi di vivere e nuovi sapori di cucina. Sembrava impossibile farsi capire, ma è servito anche a aumentare la mia autostima: non avrei mai pensato di sapere così bene l'inglese!!!!!!!!!! Isabella Ege 3 Ipazia Vivendo con una famiglia inglese ho conosciuto le abitudini,gli usi e i costumi dal vivo. Mi sono trovata molto bene nella famiglia che mi ospitava e dopo essermi ambientata,sono riuscita a comunicare bene con loro. Il cibo è un po' diverso dal nostro ma mi è piaciuto e una volta tornata in Italia ho continuato a cucinare piatti inglesi. Lo scambio mi ha arricchita e mi permesso di conoscere nuovi amici. Non vedo l'ora di tornare in Inghilterra! Un Grazie alle prof. per averci fatto vivere dei momenti indimenticabili! Veronica Carli 3I Lo scambio in Inghilterra è stata una bellissima esperienza da ripetere. I primi giorni sono stati un po difficili da affrontare, per lontananza da casa e le abitudini così diverse dalle nostre. E stata una settimana molto faticosa ma allo stesso tempo molto divertente. Abbiamo visitato molti luoghi interessanti, e soprattutto bellissimi, come Londra, Winchester, Oxford, Bath. Durante la visita in questi posti avevamo sempre qualche ora per girare da soli e divertirci senza il controllo delle professoresse. Consiglio a tutti i ragazzi (che ne avranno la possibilità), di partecipare a questi scambi, perché sono esperienze uniche che aiutano a crescere e a mettere in gioco la propria autonomia. Chi magari è meno pronto e maturo non deve scoraggiarsi, perché di possibilità in futuro di andare all estero ne avrà molte altre. Serena Cevolani, Emily Gregorio 3 M Quando ho saputo di poter partecipare allo scambio sono stato molto felice perché avrei potuto non solo studiare come faccio a scuola una lingua che mi servirà molto in futuro, ma mettermi alla prova cercando di capire e di farmi capire da una famiglia inglese. Ero felice anche perché avrei fatto nuove amicizie come alla fine è successo, non solo con il mio corrispondente. Ho conosciuto la realtà scolastica inglese che è molto differente dalla nostra, ho vissuto in una famiglia con abitudini molto diverse dalla mia, abitudini che ho apprezzato e che mi hanno arricchito. Mi è piaciuto molto visitare città che non conoscevo e svolgere attività di gruppo in giro per le strade entrando in contatto con persone del luogo. Ora non vedo l'ora di ospitare il mio partner e di farlo sentire a suo agio con noi. Sono sicuro che la nostra amicizia continuerà a lungo nel tempo. Emanuele Romoli 3 P Lo scambio culturale è una bellissima esperienza in qualunque Paese si vada ed è una grande occasione per acquistare maggiore sicurezza nell'uso di una lingua straniera. Per me è stato molto utile mettermi alla prova e applicare realmente tutto ciò che ho imparato in questi anni di studio dell'inglese. Prima di incontrare la famiglia che mi ha ospitato ero un po' preoccupato di non capire o di non riuscire ad esprimermi correttamente. Invece mi sono trovato veramente bene col mio partner e la sua famiglia: erano tutti gentili,disponibili e ospitali e con me si esprimevano in maniera molto chiara per farmi sentire il più possibile a mio agio. Durante lo scambio, con le nostre insegnanti abbiamo visitato alcuni luoghi molto famosi dal punto di vista culturale e storico ad esempio Bath, Oxford e Winchester e abbiamo fatto attività interessanti che ci hanno dato spunti per scrivere il diario ogni sera Filippo Romoli 3 L

9 Dall Inghilterra: continua... Pagina 9 Quest'anno dal 16 al 23 marzo ho partecipato allo scambio culturale in Inghilterra. Ho trovato questa esperienza molto interessante e utile, sono riuscita a migliorare il mio inglese e ad avere meno timore a parlare davanti ad altre persone in un'altra lingua. Con la mia partner mi sono trovata bene poiché avevamo alcuni interessi in comune. Con le professoresse di inglese abbiamo visitato alcune rinomate città come Londra, Oxford e Bath. Durante lo scambio ho incontrato alcune difficoltà: una di queste è stata sicuramente quella di abituarmi a vivere in una casa con persone estranee di una cultura differente dalla mia. Difficoltà con la lingua ne ho incontrare soprattutto all'inizio: avevo l'impressione che tutti avessero un accento così strano e inusuale! Nonostante ciò mi sono divertita molto e consiglio a tutti di svolgere un'esperienza simile alla mia. Beatrice Selice 3L Non credevo che gli scambi linguistici fossero così belli. Non ero molto sicura di soggiornare in casa di persone che non conoscevo ed oltretutto in un altro paese, ma è stata una delle esperienze più belle della mia vita e spero di rifare un altro scambio linguistico. Non realizzo ancora di essere stata in città famose come Londra, Bath e Oxford. Con la mia partner è nata una bellissima amicizia e spero che durerà a lungo per rivedersi anche in estate, sarebbe magnifico! Matilda Morroia 3K Finalmente anche lo scambio con la Francia! È stata un'esperienza molto positiva sia per gli alunni che per noi insegnanti. I commenti di alcuni ragazzi parlano da sé. Vorremmo solo aggiungere che è stato n piacere condividere questa avventura con i nostri alunni che si sono rivelati aperti, disponibili ed entusiasti. Prof. Fabrizio Lo scambio è stato a dir poco favoloso! questo però lo dico ora,dopo essere tornato, prima di partire ero totalmente terrorizzato! Pensavo di non capire la lingua.di non ambientarmi bene e di tornare deluso, ma così non è stato. Grégoire,il mio partner, era molto cordiale, così come la sua famiglia per la lingua. Problemi grossi non ce ne sono stati:certo,grégoire a volte mi aiutava e i tre anni di studio dal francese hanno fruttato i risultati sperati. Insomma lo rifarei,ritornerei a Mentone anche adesso! Volete un consiglio? Assecondate per un attimo i vostri timori e fatelo!non ve ne pentirete... ( Bolognesi Giovanni 3 L) Il primo scambio con la Francia Lo scambio è stata una delle esperienze più divertenti. E' stato molto utile vivere con una famiglia che non si conosce e che parla una lingua diversa dalla nostra perchè ho avuto modo di miglorare il mio francese. Mi ha colpito molto la città di Mentone e i ragazzi francesi che sono molto amichevoli...(zanardi Carlotta 3 O) Nell'esperienza dello scambio culturale ciò che mi ha colpito di più sono stati la scuola e i suoi alunni, in particolare i francesi che sono stati molto gentili,simpatici e comprensivi. Questa esperienza è stata molto utile e divertente e questa avventura mi fatto migliorare il mio francese e mi ha fatto fare nuove amicizie. Quindi se dovessi descriverlo solo con una parola direi"fantastico"...(di Palma Lorenzo 3 O) Penso che lo scambio con la Francia sia stato divertente e anche istruttivo perchè,oltre a passare del tempo con i nostri compagni. Abbiamo visitato musei e comunque luoghi di cultura sempre però facendo attività di istruzione... Abbiamo passato molto tempo a scuola e abbiamo avuto anche lì l'occasione di imparare. Ci hanno lasciati abbastanza liberi ma controllandoci costantemente (purtroppo ):)...Bacchilega Angelica 3K La mia esperienza in Francia è stata un'ottima opportunità per conoscere e confrontarmi con gente di altri paesi. Lilian,il mio partner, è un ragazzo molto simpatico e vivace,pertanto mi sono trovato subito bene con lui.con questa esperienza ho vissuto la realtà dei ragazzi della mia età in Francia. E' sicuramente un'esperienza da ripetere e da non perdere...(rossi Tommaso 3K). Durante la settimana trascorsa in Francia mi sono divertita molto,ho imparato molte cose e molti vocaboli nuovi: La famiglia della mia partner è molto simpatica ed è stata molto disponibile nei miei confronti. Mi è piaciuta particolarmente la visita di Montecarlo, il" Casino" e il museo Oceanografico. E' stata un'esperienza molto bella e spero di poterla ripetere anche gli anni prossimi...(cernera Noemi 3P)

10 L ultima settimana di scuola Pagina 10 L ultima settimana di scuola, mercoledì 5 giugno sarà una giornata speciale, nella quale si svolgeranno attività particolari. Con l aggettivo particolari non vogliamo intendere sicuramente meno importanti, ma appunto speciali, degne di nota, tanto che ci sarà un dispiegamento di forze non indifferente per metterle in atto. Per le classi prime sono previste visite didattiche sul territorio (musei, università, monumenti ). Le classi seconde effettueranno un attività legata all integrazione gestito dalle Associazioni Camminando Insieme, Pace adesso e da alcuni insegnanti della scuola esperti del tema; parallelamente ad un percorso di sensibilizzazione alla legalità e alla sicurezza, con la collaborazione di esperti esterni. Per le classi terze sono previsti i tornei di Pallavolo e Pallacanestro, tra la palestra della scuola e il palazzetto dello sport. Giovedì 6 giugno 2013 presso il Teatro Comunale Cassero alle ore 9, è previsto uno spettacolo intitolato l Odissea, a termine di un laboratorio teatrale realizzato dalla classe 1 C e coordinato dalla Prof.ssa Marchionno con la collaborazione di alcuni docenti del Consiglio di Classe. Durante l ultimo giorno di scuola, venerdì 7 giugno 2013, si terranno le premiazioni dei tornei effettuati nell anno scolastico per tutte le classi e si svolgeranno attività ricreative a sorpresa, durante le quali si potrà vedere che effetto fanno i soliti prof visti da un angolazione diversa... La voce delle ragazze e dei ragazzi: un saluto dalla 3 I a tutti gli insegnanti presenti e passati LA BALLATA DEI PROF C'era una volta la regina LOBOZZO che aveva un figlio che, pur avendo molti RICCI, non era molto BELLUCCIO. Per trovargli una sposa, la regina inviò in missione un gruppo di SOLDATI. Essi partirono e dovettero attraversare il pericoloso CAMPOREALE,terribilmente infestato da VIPERINI e FIORINI velenosi. Finalmente arrivarono al castello CASTELLARI, dove viveva la principessa DANELLA. I soldati chiesero la mano della principessa, ma lei rifiutò. Per poco non scoppiò la GUERRA. Tristi, i soldati tornarono a casa. Il giorno dopo, però, arrivò una lettera: la principessa aveva cambiato idea! Subito fu organizzata una gran festa e un pranzo prelibato: fu servito struzzo STRAZZARI cotto in molti FORNARINI. Che bontà!

11 Pagina 11 Anno 13 Num.5 lo dico al Preside Gentile Preside, sono la madre di un alunno della sua scuola e le scrivo per esprimerle tutto il mio apprezzamento riguardo al progetto di scambio linguistico/culturale che lei e i docenti state svolgendo. Mio figlio, che frequenta quest anno la terza media, sta partecipando allo scambio linguistico e posso dirle che l esperienza del viaggio è servita moltissimo a migliorarlo e non parlo solo della lingua! E tornato più aperto verso il mondo, anche più sicuro di sé e ritengo tutto ciò un vero cambiamento. Mi fa molto piacere ringraziarla perché credo che il suo Istituto sia uno dei pochi, se non l unico, ad attivare un progetto così innovativo e coraggioso. Sono contenta che a farlo sia la scuola pubblica dimostrando così, nonostante i tagli e il preoccupante disinteresse dello Stato, di possedere ancora alta qualità grazie alle competenze ed alla volontà di chi quotidianamente ci lavora, pur fra mille ostacoli. Voglio ringraziare i docenti che si occupano delle attività dello scambio, a partire dal Prof. Fabrizio e dalla Prof.ssa Biancoli con cui ho avuto i contatti diretti, perché oltre a impegnarsi tanto per il viaggio hanno saputo motivare così bene i ragazzi. Mio figlio aveva molti dubbi a partecipare ed è stato proprio grazie al rapporto con i proff ed alla vostra capacità di trasmettere la fiducia necessaria che è riuscito a superare le proprie paure. Sono sicura che mio figlio porterà con sé questo insegnamento nel tempo, oltre allo studio delle varie materie. Non vorrei sembrare retorica, voglio semplicemente dire a lei, e a tutti i docenti che ho incontrato in questi anni nella sua Scuola, che il vostro impegno si è dimostrato sempre un contributo estremamente prezioso e anche per questo voglio ringraziarvi. Un cordiale saluto e buon lavoro! Lettera firmata Gent.ma, la sua lettera non richiede nessun commento, semplicemente costituisce una ventata di ottimismo che ci ripaga del lavoro svolto e devo dire che nel caso degli scambi linguistici il lavoro è davvero tanto, non certo del sottoscritto ovviamente, ma in particolare di tutti i docenti di lingue straniere. Non so se, come dice lei, siamo l unica scuola ad attivare un progetto simile, non credo, anche se 3 scambi con l estero in contemporanea costituiscono un bel traguardo; sicuramente è un progetto sul quale puntiamo molto e che ci riempie di soddisfazione. Per nostra soddisfazione intendo non (solo) quella derivata dal sentirci dire quanto siamo bravi (anche se fa sempre piacere), ma quella dovuta alla felicità tangibile delle nostre alunne e dei nostri alunni che partecipano alle attività degli scambi, il poter avvertire concretamente quanto questa sia stata e sia un esperienza formativa significativa per loro. Quindi mi unisco anch io a quanti, a parole o per iscritto hanno espresso il loro apprezzamento per le attività di scambio linguistico, nel ringraziare sicuramente i docenti di lingue, ma anche tutto il resto del personale della scuola senza il cui supporto un progetto così ampio non si potrebbe attivare. Gian Maria Ghetti TAGLIANDO DA RICONSEGNARE agli insegnanti di classe : IL SOTTOSCRITTO GENITORE DI CLASSE SEZ DICHIARA DI AVER RICEVUTO IL NUM 5 DEL GIORNALINO OGGIXDOMANI CONTENENTE INFORMAZIONI SU- GLI ESAMI DI STATO CONCLUSIVI DEL I CICLO E SULLE ISCRIZIONI ALLA SCUOLA SECONDARIA. DATA FIRMA

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

"UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE

UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE GREST 2015 L estate ormai si avvicina e l Unità Pastorale Madre Teresa di Calcutta, organizza e propone il GrEst (Oratorio estivo), rivolto ai ragazzi delle classi elementari e medie delle nostre parrocchie.

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

Consigli di lettura alla Libreria "Rinascita"

Consigli di lettura alla Libreria Rinascita Consigli di lettura alla Libreria "Rinascita" Pagine d Estate: proposte di letture per l estate 2014 Quest'iniziativa vuole incentivare il gusto per la lettura e avvicinare i preadolescenti ai testi di

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

COME UNO SPARTITO MUSICALE Intervista a Mario Lodi

COME UNO SPARTITO MUSICALE Intervista a Mario Lodi COME UNO SPARTITO MUSICALE Intervista a Mario Lodi L'equilibrio tra libertà e regole nella formazione dei bambini Incontro Mario Lodi nella cascina ristrutturata a Drizzona, nella campagna tra Cremona

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

15. Provvedere ad una programmazione puntuale e coordinata dell attività didattica ed in particolare delle prove di valutazione scritta ed orale.

15. Provvedere ad una programmazione puntuale e coordinata dell attività didattica ed in particolare delle prove di valutazione scritta ed orale. PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA NORME DI COMPORTAMENTO DOCENTI: I docenti si impegnano a: 1. Fornire con il comportamento in classe esempio di buona condotta ed esercizio di virtù. 2. Curare la chiarezza

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio Scuola aperta 2015 Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio alla scoperta dell Asilo di Follina... l Asilo di Follina: LINEE PEDAGOGICO EDUCATIVE IL PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO. Il curricolo della scuola

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale L. d Vinci Via L. Da Vinci,73 20812 Limbiate (MB) - Tel. 02-99.05.59.08 - Fax. 02-99.05.57.57

Istituto Comprensivo Statale L. d Vinci Via L. Da Vinci,73 20812 Limbiate (MB) - Tel. 02-99.05.59.08 - Fax. 02-99.05.57.57 DOMANDA DI ISCRIZIONE Al Dirigente Scolastico Istituto Comprensivo Statale L. d Vinci Via L. Da Vinci,73 20812 Limbiate (MB) - Tel. 02-99.05.59.08 - Fax. 02-99.05.57.57 _l_ sottoscritt in qualità di padre

Dettagli

AUTOVALUTAZIONE: RISULTATI DEI QUESTIONARI GENITORI-ALUNNI ALUNNI- DOCENTI. COMMISSIONE AUTOVALUTAZIONE Catalani-Ginesi

AUTOVALUTAZIONE: RISULTATI DEI QUESTIONARI GENITORI-ALUNNI ALUNNI- DOCENTI. COMMISSIONE AUTOVALUTAZIONE Catalani-Ginesi Ministero della Pubblica Istruzione Istituto Comprensivo Statale C. Carminati Via Dante, 4-2115 Lonate Pozzolo (Va) AUTOVALUTAZIONE: RISULTATI DEI QUESTIONARI GENITORI-ALUNNI ALUNNI- DOCENTI COMMISSIONE

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Anche quest anno il tema di E state insieme si pone in continuità con gli anni precedenti! Vi ricordate come si chiamavano e qual era il tema? Velocemente li

Dettagli

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO Che cos è la Convenzione Onu sui diritti dei bambini? La Convenzione sui diritti dei bambini è un accordo delle

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

CIRCOLARE N. 9 Ravenna, 13 settembre 2014. Si trasmette, in allegato, il piano delle attività per l a. s. 2014-2015.

CIRCOLARE N. 9 Ravenna, 13 settembre 2014. Si trasmette, in allegato, il piano delle attività per l a. s. 2014-2015. CIRCOLARE N. 9 Ravenna, 13 settembre 2014 Ai Docenti Agli Studenti Al Personale A.T.A. Alle Famiglie Al D.S.G.A. Oggetto: Piano delle attività a.s. 2014-2015 Si trasmette, in allegato, il piano delle attività

Dettagli

VIAGGIANDO CON LA NATURA

VIAGGIANDO CON LA NATURA VIAGGIANDO CON LA NATURA Il progetto intende, attraverso l esplorazione del mondo naturale (terra, acqua, aria e fuoco) sistematizzare le conoscenze per comprendere l organizzazione dell ecosistema naturale.

Dettagli

Carnacina Bardolino. Indagine anno scolastico 2005-06 Genitori 1

Carnacina Bardolino. Indagine anno scolastico 2005-06 Genitori 1 Conosce il regolamento scolastico che suo figlio deve rispettare? Conosce il regolamento scolastico che suo figlio deve rispettare? 12% molto 29% 20% molto 34% abbastanz a 59% abbastanz a 46% Conosce il

Dettagli

Giacinto Bonanome. Scuola dell Infanzia Asilo Nido Integrato

Giacinto Bonanome. Scuola dell Infanzia Asilo Nido Integrato Centro d Infanzia Giacinto Bonanome Via San Marco 217 37050 Isola Rizza (Vr) Asilo Nido Integrato Progetto psicopedagogico DELLA SEZIONE API Anno scolastico 2013/2014 Centro d Infanzia Giacinto Bonanome

Dettagli

"Ogni persona, indipendentemente dal grado di. disabilità, ha il diritto fondamentale di influenzare

Ogni persona, indipendentemente dal grado di. disabilità, ha il diritto fondamentale di influenzare "Ogni persona, indipendentemente dal grado di disabilità, ha il diritto fondamentale di influenzare mediante la comunicazione le condizioni della sua vita". Questo è l'incipit della Carta dei Diritti della

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA RISULTANZE MONITORAGGIO GENITORI A.S. 2012-13

SCUOLA DELL INFANZIA RISULTANZE MONITORAGGIO GENITORI A.S. 2012-13 SCUOLA DELL INFANZIA RISULTANZE MONITORAGGIO GENITORI A.S. 2012-13 STRUTTURE PULIZIA AMBIENTI 12 10 8 6 4 2 servizio di pulizia efficiente 10 0,0 AMBIENTI ADEGUATI ALLA FUNZIONE 10 9 8 7 6 5 4 3 2 1 AMBIENTI

Dettagli

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA ANNO ACCADEMICO 2013/2014 BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA Sono aperte le immatricolazioni per l anno accademico 2013/2014 ai corsi di laurea in

Dettagli

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e DIAGNOSTIC TEST - ITALIAN General Courses Level 1-6 This is a purely diagnostic test. Please only answer the questions that you are sure about. Since this is not an exam, please do not guess. Please stop

Dettagli

SCHEDA RILEVAZIONE DELLE ATTIVITÀ

SCHEDA RILEVAZIONE DELLE ATTIVITÀ SCHEDA RILEVAZIONE DELLE ATTIVITÀ Cognome Nome: Data: P a g i n a 2 MODALITA DI CONDUZIONE DELL INTERVISTA La rilevazione delle attività dichiarate dall intervistato/a in merito alla professione dell assistente

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato L amicizia tra uomo e donna. Questo tipo di relazione può esistere? Che rischi comporta?quali sono invece i lati positivi? L amicizia tra uomini e donne è possibile solo in età giovanile o anche dopo?

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA AL LAVORO 25 maggio 2015 San Michele all Adige 3 e 4 giugno 2015 Rovereto Progetto dell associazione culturale Artea di Rovereto in collaborazione con

Dettagli

Tip #2: Come siriconosceun leader?

Tip #2: Come siriconosceun leader? Un saluto alla Federazione Italiana Tennis, all Istituto Superiore di Formazione e a tutti gli insegnanti che saranno presenti al SimposioInternazionalechesiterràilprossimo10 maggio al ForoItalico. Durante

Dettagli

unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano?

unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano? unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano? 1. Sofia ha appena ricevuto un e-mail con questo titolo: Se mi dai una mano, arrivo! Secondo te, di che cosa parla il messaggio? Discutine con un compagno.

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO PORDENONE CENTRO PORDENONE 33170 PORDENONE - Via Gaspare Gozzi, 4 SEGRETERIA - PRESIDENZA: 0434520104 0434520089

ISTITUTO COMPRENSIVO PORDENONE CENTRO PORDENONE 33170 PORDENONE - Via Gaspare Gozzi, 4 SEGRETERIA - PRESIDENZA: 0434520104 0434520089 ISTITUTO COMPRENSIVO PORDENONE CENTRO PORDENONE 33170 PORDENONE - Via Gaspare Gozzi, 4 SEGRETERIA - PRESIDENZA: 04345204 0434520089 PROT. n. 199/B19 Pordenone, 15 gennaio 2014 Ai Sigg. Genitori Oggetto:

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

COMUNE DI SAN SPERATE Provincia di Cagliari Cap. 09026 UFFICIO SERVIZI SOCIALI P.I. CULTURA SPORT

COMUNE DI SAN SPERATE Provincia di Cagliari Cap. 09026 UFFICIO SERVIZI SOCIALI P.I. CULTURA SPORT COMUNE DI SAN SPERATE Provincia di Cagliari Cap. 9 UFFICIO SERVIZI SOCIALI P.I. CULTURA SPORT Prot. del.. QUESTIONARIO SU GRADO DI SODDISFAZIONE DEGLI UTENTI RELAZIONE Nell anno il Comune di San Sperate

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Nella prima parte dell anno scolastico 2014-2015 alcune classi del

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career Il successo sin dai primi passi Consigli per il vostro colloquio di presentazione Adecco Career Adecco: al vostro fianco per la vostra carriera. Da oltre 50 anni Adecco opera nei servizi del personale

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni PIANO DI L ETTURA IL LUNEDÌ SCOMPARSO Silvia Roncaglia Dai 5 anni Illustrazioni di Simone Frasca Serie Arcobaleno n 5 Pagine: 34 (+ 5 di giochi) Codice: 978-88-384-7624-1 Anno di pubblicazione: 2006 L

Dettagli

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Strumenti per la didattica, l educazione, la riabilitazione, il recupero e il sostegno Collana diretta da Dario Ianes Rossana Colli e Cosetta Zanotti Giro,

Dettagli

La/Il sottoscritta/o.. (cognome e nome) madre padre.. dell alunna/o.. (cognome e nome) CHIEDE L iscrizione dell... stess alunn per l a.s.

La/Il sottoscritta/o.. (cognome e nome) madre padre.. dell alunna/o.. (cognome e nome) CHIEDE L iscrizione dell... stess alunn per l a.s. n..reg.iscriz. n..matr. MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO Liceo Classico e Linguistico Statale ARISTOFANE 00139 ROMA - VIA MONTE RESEGONE, 3 068181809 - FAX

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Contenuti: competenza lessicale: espressioni lessicali e metaforiche; competenza grammaticale: ripresa dei pronomi diretti e indiretti; competenza pragmatica:

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Elaborazione grafica dei dati desunti dai questionari di valutazione -FASE FINALE-

Elaborazione grafica dei dati desunti dai questionari di valutazione -FASE FINALE- 13 ISTITUTO COMPRENSIVO "Albino LUCIANI" RIONE GAZZI FUCILE - 98147 MESSINA (ME) Codice Fiscale 80007440839 - Codice Meccanografico MEIC86100G Telefono 090687511 - Fax 090680598 - E-Mail: meic86100g@istruzione.it

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli