5th Fair Trade International Symposium

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "5th Fair Trade International Symposium"

Transcript

1 5th Fair Trade International Symposium Critically Developing the Fair Trade Movement: Trade justice in food, fashion and craft Maggio Politecnico di Milano, Italia In seguito allo sviluppo di un attiva comunità internazionale di accademici e practitioners interessati alle attività del Fair Trade International Symposiums (FTIS organizzati a Montreal nel 2002 e nel 2006, Montpellier nel 2008 e Liverpool nel2012), l International Steering Committee ha il piacere di annunciare la 5 Edizione del FTIS che sarà organizzata a Milano dal 29 al 31 Maggio Pensato in relazione alla volontà di facilitare la relazione tra ricercatori, policy makers e practitioners, emersa durante il FTIS 2012, questa 5 edizione sarà organizzata congiuntamentesia con la conferenza biennale World Fair Trade Organisation che con la Worl Fair Trade Week (Milano, Maggio 2015) ed in parallelo con Expo 2015, Feeding the Planet: Energy for Life. La quinta edizione del Fair Trade International Symposium 2015, Critically Developing the Fair Trade Movement: Trade justice in food, fashion and craft, si concentra su una critica analisi del movimento Fair Trade rispetto a differenti contesti chiave. La scelta di questi temi è in linea con la volontà sia di connettere il Fair Trade con Expo 2015 sia di favorire la ricerca su temi ancora inesplorati del Fair Trade movement. Call for papers La traditione del FTIS series è finalizzata a promuovere la diffusione di pratiche organizzative, oltre la tradizionali discussion di tipo accademico, tipiche delle conferenze. Grazie alla circolazione di informazioni tra le diverse comunità, accademiche, di practitioner e policy makers, questa edizione del FTIS ha ricevuto diversi e stimolanti input per la definizione della sua agenda e dei topic da affrontare durante il Symposium. Per l organizzazione del FTIS 2015, l International Steering Committee ha richiesto suggerimenti ed idee a diverse organizzazioni Fairness UK e Fairness Fr (due networks che rappresentano sia accademici che practitioners di diversi paesi), l European Fair Trade Advocacy Office ed AGICES. Il Symposium verrò organizzato dal Politecnico di Milano, che metterà a disposizione i propri spazi e le proprie tecnologie nei giorni del FTIS Vengono di seguito descritti i temi che saranno affrontati nei giorni del Symposum, con relativa indicazione di specifiche domande a cui il Symposium vuole rispondere. Tali domande non sono restrittive e tutti potenziali partecipanti posso spaziare all interno di essere, ma sempre in coerenza con l overall theme del Symposium. In aggiunta, i temi sono sovrapponibili ed i potenziali partecipanti sono chiamati a scegliere il tema più in linea con il proprio contributo. 1. Prospettive critiche rispetto alla Fair Trade Governance e all approccio della certificazione 1

2 Una delle pratiche più rilevanti all interno delmovimento Fair Trade fa riferimento alla definizione di specifici approcci di governance relativi alle pratiche Fair Trade. Molti di questi fanno riferimento a certificazione thirdparty o a first-party internal operating frameworks. Tuttavia, in seguito allo sviluppo di un crescente numero di approcci, è rilevante, oggi più che mai, adottare una prospettiva critica. Punti chiave di questa track fanno riferimento a: o Quali sono gli svilupi empirici relative alle pratiche Fair Trade (sviluppo di Small Producers Symbol, divisione del Fair Trade USA, creazione del Fairtrade Sourcing Programme, sviluppo dell IMO Fair for Life e del WFTO s Guarentee System)? o Come possono essere definiti, a livello normative, tali sistemi e quali conclusioni possono essere avanzate? E necessario che il Fair Trade movement definisca standard e procedure per legittimizzare tali operazioni oppure un approccio differente potrebbe facilitare il mantenimento di approcci più ristretti? o Quali relazioni esistono tra il Fair Trade ed altri approcci sostenibili e strutture di governance per facilitare un commercio internazionale che comporti maggiori benefici sociali? o Quali sono le sinergie e le tensioni tra il Fair Trade ed i sistemi locali come Farmers Markets o Community Supported Agriculture che talvolta vengono anche identificati come local fair trade? o Qual è il ruolo dello Stato e delle istituzioni statali nelle pratiche di governance del Fair Trade? o E possibile individuare delle best practices che favoriscano la definizione di politiche pubbliche per il Fair Trade? o Come è possibile assicurare che la definizione e la gestione del Fair Trade resti all interno del movimento stesso ed evitare l omologazione normative e legislative? 2. Quali cambiamenti, in tema di produzione e commercio, sono stati favoriti dal Fair Trade? Le pratiche Fair Trade sono, ad un livello basilare, finalizzate a promuovere l equità ed impazrialità nel sistema di scambi internazionale e dagli outcome che da tali pratiche derivano. Tuttavia, l obiettivo specifico del Fair Trade è talvolta controverso. In questa sessione particolare attenzione è riservata ai seguenti aspetti: o Quali cambiamenti, volontari e involontari, sono stati realmente favoriti dalle differenti pratiche Fair Trade e quali sono le aree ed I confine in cui gli impatti del Fair Trade sono visibili? E possibile sostenere realmente le critiche mosse sugli impatti inaspettati della Fair Trade governance? o Quale relazione esiste tra il movimento Fair Trade ed I produttori più poveri dei paesi sotto sviluppati ed in via di sviluppo e come può essere modificata tale relazione? Qual è il ruolo del Fair Trade nei paesi che vivono una situazione di conflitto o post-bellica? o E possibile identificare della variabili o degli aspetti rilevanti relativi all outcome del Fair Trade sia all interno che all esterno delle reti Fai Trade? Come queste variabili posso favorire uno sviluppo delle pratiche Fair Trade? o Qual è la relazione tra Fair Trade e l ambiente esterno? 3. Qual è la relazione esistente tra le pratiche di Fair Trade ed i consumatori? I consumatori, nonostante non abbiamo un ruolo attivo nella definizione di pratiche Fair Trade, hanno un ruolo chiave nel facilitarne il successo. In questa track, l obiettivo è quello di comprendere i seguenti aspetti: o Quali sono i problemi attuali in tema di circolazione di informazioni? Qual è la soluzione ottimale per superare tali problemi? o Qual è la concezione dei consumatori rispetto al Fair Trade ed altre iniziative sostenibili? o Come possiamo capire e colmare il gap esistente tra l attitudine favorevole ed il reale Fair Trade comportamento dei consumatori? o Come differiscono le motivazioni ed I comportamenti dei consumatori tra il sud ed il nord del pianeta? 4. Fair Trade Business, Networks, Organizzazioni e luoghi 2

3 Un altro punto central del Fair Trade movement è costituito dale organizzazioni, dale imprese e dai luoghi (paesi, città) in cui il Fair Trade prende piede. A questo proposito, la ricerca si è focalizzata sul capire le pratiche di commercio solidale e sul quale propongono alcune riflessioni critiche. Aspetti cruciali riguardano le seguenti tematiche: o Qual è l influenza del Fair Trade sulle nelle pratiche di business? Il Fair trade movement ha faciltato la diffusione di criteri più equi nell economia internazionale? o Com è possibile favorire lo sviluppo di capacity building sia all interno che all esterno del Fair Tarde? Come possono essere valutate? o Che dinamiche esistono tra le pratiche di commercio solidale e le strutture di governance per la sostenibilità nel nord e nel sud del pianeta? Esistono tensioni o sinergie tra le due? o Le organizzazioni Fair Trade sono realmente differenti rispetto alle tradizionali organizzazioni commerciali in termini di pratiche empiriche e di outcome? 5. Il ruolo di un appropriate tecnologia nel Fair Trade e nell innovazione dell agricoltura (focus specific sul cambiamento climatico e sulle misure di adattamento) Il 4 FTIS, organizzato in collaborazione con L unione Europea e con il progetto GeoFairTrade project, era finalizzato ad analizzare ed identificare un approccio tecnologico sostenibile per la gestione e la commercializzazione di beni equo-solidali. Nella presente edizione, particolare attenzione è destinata ai seguenti aspetti: o Quali innovazioni tecnologiche possono favorire e diffondere il Fair Trade? o La tecnologia e lo sviluppo tecnologico hanno un ruolo fondamentale nella produzione di beni. E possibile identificare come tecnologia ed innovazione tecnologica possano sia favorire la produzione che, allo stesso tempo, ridurre il consumo di acqua e l emissione di gas serra? Come può l agricolutra, adattarsi ad un rapido cambiamento climatico? 6. Cross Cutting Theme: Onnovazioni metodologiche e di approccio Durante la precdente edizione del FTIS has showcased much substantive knowledge on the theme of Fair Trade. In questa 5 edizione, la Steering Committee internazionale invita la sottmissione di paper che espressamente afrrontano questioni di carattere metodologico ed approcci di ricerca innovative. Procedure per la sottomissione di paper e poster Ricercatori e practitioners che hanno piacere a presentare un paper sono pregati di sottomettere un extended abstract (5 pagine) ento il 15 January I partecipanti possono anche sottomottere un breve abstract (1 pagina) relativo alla presentazione di un poster. Tutti gli abstract saranno sottoposti ad un processo di doubleblind peer review. La notifica dell eventuale accettazione del paper verrà inviata agli autori non più tardi del 15 Febbraio. I reviewers potranno formulare proposte o spunti di miglioramento, che verranno successivamente considerate per l accettazione del full paper. I partecipanti possono inoltre sottomettere un breve abstract per la presentazione di un poster. L inglese rappresenta la lingua ufficiale della conferenza, ma nonostante ciò, è possibile sottomettere abstract anche in italiano, francese o spagnolo. L abstract deve specificare il contenuto del lavoro e la tematica di ricerca (selezionando tra una delle 6 track proposte), la teoria di riferimento e l approccio metodologico utilizzato, I risultati ottenuti ed una bibliografia di riferimento. Gli asbatrc non devono contenere nessun riferimento agli autori. Gli abstract che violano tale condizioni non saranno selezionati per il processo di revisione. Gli autori possono sottomettere il proprio abstract direttamente dal sito della conferenza https://www.eko.polimi.it/index.php/ftis2015/ftis2015/author/submit?requiresauthor=1 In caso di problem o richieste, inviare una mail a 3

4 Informazioni generali Il quinto Fair Trade International Symposium verrà ospitato dal Politecnico di Milano, Campus di Leonardo Campus (ulteriori informazioni sul Campus sono disponibili al link Informazioni ulteriori sugli edifici nel quale si svolgerà la conferenza verranno forniti successivamente. Il Symposium è organizzato in sessioni plenarie, sessioni parallele, presentazione dei poster e tavole rotonde. La lingua ufficiale sarà la lingua inglese, anche se un numero ristretto di workshop saranno organizzati in lingua italiana, spagnolo e francese. La registrazione alla conferenza è aperta ed è possibile registrarsi al sito dedicato: https://www.eko.polimi.it/index.php/ftis2015 Il costo di partecipazione el FTIS 2015 è pari di 300 euros per i soci ordinari di 200 euro per i soci. Informazioni sull hotel verranno fornite prossimamente direttamente sul sito della conferenza. Steering committee Irene Bengo, Politecnico di Milano Martina Dal Molin, Politecnico di Milano Sergi Corbalan, Fair Trade Advocacy Office Giorgio Dal Fiume, AGICES Bob Doherty, University of York Christine Gent, World Fair Trade Organization Asia Ronan Le Velly, Montpellier SupAgro & Fairness Fr Alastair Smith, Cardiff University & Fairness UK International scientific committee Fadeke Ayoola, Climate Disclosure Standards Board, UK Matthew Anderson, University of Portsmouth, UK Valéry Bezençon, University of Neuchâtel, Switzerland Sara Balestri, Università Cattolica, Italy Gaelle Balineau, Agence Française de Dévelopment, France Irene Bengo, Politecnico di Milano, Italy Filip Brkovic, University of Warwick - Université Libre de Bruxelles, UK - Belgium Aurélie Carimentrand, Université Bordeaux Montaigne, France Giorgio Dal Fiume, AGICES, Italy Eileen Davenport, Royal Roads University, Victoria, Canada Bob Doherty, University of York, UK Christine Gent, WFTO Asia Benjamin Huybrechts, Université de Liège, Belgium Ronan Le Velly, Montpellier SupAgro, France Will Low, Royal Roads University, Victoria, Canada Geoff Moore, Durham University Business School, UK Benoit Petitpretre, CNAM Paris, France Marie-Christine Renard, Universidad Autónoma Chapingo, Mexico Laura Raynolds, Colorado State University, USA Darryl Reed, York University, Canada Lucie Sirieix, Montpellier SupAgro, France Alastair Smith, Cardiff University, UK Alex Nicholls, University of Oxford and Said Business School, UK Shannon Sutton, International Development Research Centre, Canada 4

5 Anne Tallontire, University of Leeds, UK Isabelle Vagneron, CIRAD, France John Wilkinson, Universidade Federal Rural di Rio de Janeiro, Brasil Matteo Zanchi, Politecnico di Milano, Italy.e molti altri ancora da annunciare. In collaborazione con Politecnico di Milano organizzazione ospitante Agices WFTO Asia WFTO Europe ISF Milano Fairness, Research Network on Fair Trade Plate-Forme pour le Commerce Equiable World Fair Trade Week The FTIS 2015 has the Patronage of Expo Milano

CALL FOR PAPERS. X Conferenza internazionale International Society for Third Sector Research (ISTR)

CALL FOR PAPERS. X Conferenza internazionale International Society for Third Sector Research (ISTR) CALL FOR PAPERS X Conferenza internazionale International Society for Third Sector Research (ISTR) Fondazione Scuola di Alta Formazione per il Terzo Settore (ForTeS) Siena ( Italy) 10 13 luglio 2012 Democratizzazione,

Dettagli

FIERA MONDIALE DEL COMMERCIO EQUO E SOLIDALE 28-31 MAGGIO 2015 - FABBRICA DEL VAPORE - MILANO

FIERA MONDIALE DEL COMMERCIO EQUO E SOLIDALE 28-31 MAGGIO 2015 - FABBRICA DEL VAPORE - MILANO FIERA MONDIALE DEL COMMERCIO EQUO E SOLIDALE 28-31 MAGGIO 2015 - FABBRICA DEL VAPORE - MILANO organizzato da World Fair Trade Organisation e Agices-Equo Garantito nell ambito della World Fair Trade Week

Dettagli

EFFICIENT CIRCULAR INDUSTRY (aggiornato al 23 maggio 2016)

EFFICIENT CIRCULAR INDUSTRY (aggiornato al 23 maggio 2016) ECI - 1 8 novembre Sala Cedro Hall ovest 14.00-17.30 Carbon footprint, favorirne il calcolo e la riduzione nelle organizzazioni italiane A cura di: ENEA ed Ecoinnovazione CALL FOR PAPERS INVITO A SOTTOPORRE

Dettagli

Per essere utili, ovunque

Per essere utili, ovunque MASTER IN ECONOMIA DELLO SVILUPPO E COOPERAZIONE INTERNAZIONALE ANNO ACCADEMICO 2013-2014 In collaborazione con Con il patrocinio del Per essere utili, ovunque LINK CAMPUS UNIVERSITY VIA NOMENTANA 335

Dettagli

EXPO BANDO. entaree. per. 1 di 8

EXPO BANDO. entaree. per. 1 di 8 EXPO MILANO 201 5 BANDO Buone Pratiche di Sviluppo Sostenibile per la Sicurezza Alime entaree 1 di 8 1. PREMESSA Lo Sviluppo Sostenibile è un processo di cambiamento tale per cui lo sfruttamento delle

Dettagli

PARTECIPAZIONE ALLA INAUGURAL INCU GLOBAL CONFERENCE 2014 "TRADE FACILITATION POST-BALI: PUTTING POLICY INTO PRACTICE"

PARTECIPAZIONE ALLA INAUGURAL INCU GLOBAL CONFERENCE 2014 TRADE FACILITATION POST-BALI: PUTTING POLICY INTO PRACTICE PARTECIPAZIONE ALLA INAUGURAL INCU GLOBAL CONFERENCE 2014 "TRADE FACILITATION POST-BALI: PUTTING POLICY INTO PRACTICE" Baku ha ospitato, dal 20 al 23 maggio, la prima conferenza mondiale della Rete Internazionale

Dettagli

The role of the Green Economy. and Green Business

The role of the Green Economy. and Green Business INTERNATIONAL WORKSHOP Sviluppo Sostenibile: prodotti, consumo, promozione e marketing territoriale The role of the Green Economy in promoting a new model of Development and Green Business Edoardo Croci

Dettagli

Per essere utili, ovunque

Per essere utili, ovunque MASTER IN ECONOMIA DELLO SVILUPPO E COOPERAZIONE INTERNAZIONALE ANNO ACCADEMICO 2013-2014 In collaborazione con Per essere utili, ovunque LINK CAMPUS UNIVERSITY VIA NOMENTANA, 335 00162 Roma Tel: + 39

Dettagli

Notiziario settimanale per i Soci APRE

Notiziario settimanale per i Soci APRE Notiziario settimanale per i Soci SOMMARIO INIZIATIVE Pag. 1 - Verso l VIII Programma Quadro, consultazione Soci INFO Pag. 2 - Bozza Programma di Lavoro AMBIENTE 2011 - FP7-PEOPLE-2010-ITN: primi risultati

Dettagli

Linee guida per la proposta degli Abstract*

Linee guida per la proposta degli Abstract* 3 rd International Congress of Coaching Psychology, 2013 - Italy Rome, 16-17 May Linee guida per la proposta degli Abstract* Dopo aver preso visione del documento si prega di completare il modulo di proposta

Dettagli

PROPOSTA DI MANDATO PER IL GRUPPO DI LAVORO TURISMO SOSTENIBILE per il periodo 2015-2016

PROPOSTA DI MANDATO PER IL GRUPPO DI LAVORO TURISMO SOSTENIBILE per il periodo 2015-2016 PROPOSTA DI MANDATO PER IL GRUPPO DI LAVORO TURISMO SOSTENIBILE per il periodo 2015-2016 1. Istituzione del gruppo di lavoro Decisione della Conferenza delle Alpi in merito all istituzione del Gruppo di

Dettagli

EXPO MILANO 2015 BANDO Buone Pratiche di Sviluppo Sostenibile per la Sicurezza Alimentare

EXPO MILANO 2015 BANDO Buone Pratiche di Sviluppo Sostenibile per la Sicurezza Alimentare EXPO MILANO 2015 BANDO Buone Pratiche di Sviluppo Sostenibile per la Sicurezza Alimentare Domanda di candidatura offline Il racconto è uno strumento semplice, immediato ed efficace per condividere esperienze,

Dettagli

La Carta di Bangkok per la Promozione della Salute in un Mondo Globalizzato

La Carta di Bangkok per la Promozione della Salute in un Mondo Globalizzato Introduzione La Carta di Bangkok per la Promozione della Salute in un Mondo Globalizzato Finalità La Carta di Bangkok definisce azioni e impegni necessari per agire sui determinanti di salute in un mondo

Dettagli

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Maggio 2015 Scusi presidente, ma il commercio equo e solidale è profit o non profit? La

Dettagli

www.osservatori.net - CHI SIAMO

www.osservatori.net - CHI SIAMO Virtual Workspace ed Enterprise 2.0: prospettive e barriere di una rivoluzione annunciata Mariano Corso Politecnico di Milano www.osservatori.net - CHI SIAMO Nati nel 1998, gli Osservatori ICT della School

Dettagli

MASTER IN HOSPITALITY MANAGEMENT. The International Business School for the 21 st Century

MASTER IN HOSPITALITY MANAGEMENT. The International Business School for the 21 st Century MASTER IN HOSPITALITY MANAGEMENT The International Business School for the 21 st Century EUROPEAN SCHOOL OF ECONOMICS HOSPITALITY MANAGEMENT Rinnovando il successo delle precedenti edizioni di ESE Madrid

Dettagli

Promuovere la salute e ridurre le iniquità di salute: L azione sui determinanti sociali

Promuovere la salute e ridurre le iniquità di salute: L azione sui determinanti sociali Promuovere la salute e ridurre le iniquità di salute: L azione sui determinanti sociali Workshop e Know-how exchange OMS-Regioni Venezia, 21 giugno 2012 Questo workshop si inserisce nel contesto della

Dettagli

La storia del commercio equo e solidale

La storia del commercio equo e solidale Pagina 1 di 5 La storia del commercio equo e solidale 60 anni di fair trade: breve storia del movimento del commercio equo e solidale (versione ufficiale di IFAT scritta nel Gennaio 2004 ed aggiornata

Dettagli

IEEE Computer Society Italy Chapter. @ Universita di S. Marino Settembre 2008

IEEE Computer Society Italy Chapter. @ Universita di S. Marino Settembre 2008 IEEE Computer Society Italy Chapter @ Universita di S. Marino Settembre 2008 Cos e l IEEE Fondata nel 1884, l IEEE è una organizzazione no-profit con oltre 370.000 soci in 150 nazioni del mondo. L appartenenza

Dettagli

CONCEPT NOTE. Global Renewable Energy Forum Scaling Up Renewable Energy. 7 9 October 2009 León, Guanajuato, Mexico. Project

CONCEPT NOTE. Global Renewable Energy Forum Scaling Up Renewable Energy. 7 9 October 2009 León, Guanajuato, Mexico. Project CONCEPT NOTE Project Global Renewable Energy Forum Scaling Up Renewable Energy 7 9 October 2009 León, Guanajuato, Mexico BREVE INTRODUZIONE Il Ministero dell Energia del Messico (SENER) e l Organizzazione

Dettagli

DAStU_Laboratorio Cooperazione Internazionale

DAStU_Laboratorio Cooperazione Internazionale Proposta di un ciclo di workshops sulla resilienza urbana Urban resilience: a conceptual reframing and action instruments resilienza urbana: letture teoriche e strumenti per l azione Contenuti 1_ aspetti

Dettagli

IFW2010 Interiors Forum World 2010 2 nd International Conference Interior Wor[l]ds Politecnico di Milano, Italy. www.interiorforumworld.

IFW2010 Interiors Forum World 2010 2 nd International Conference Interior Wor[l]ds Politecnico di Milano, Italy. www.interiorforumworld. IFW2010 Interiors Forum World 2010 2 nd International Conference Interior Wor[l]ds Politecnico di Milano, Italy www.interiorforumworld.net 5-6 Ottobre 2010 INTERIOR WOR[L]DS Call for Papers / Call for

Dettagli

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO LA NOSTRA VISIONE COMUNE Noi, governi locali europei, sostenitori della Campagna delle Città Europee Sostenibili, riuniti alla conferenza di Aalborg+10, confermiamo la nostra

Dettagli

A cura di: arch. Patrizia Bertocchi Comune di Milano Direzione Centrale Attività Produttive e Marketing Territoriale Settore Politiche del Turismo e

A cura di: arch. Patrizia Bertocchi Comune di Milano Direzione Centrale Attività Produttive e Marketing Territoriale Settore Politiche del Turismo e A cura di: arch. Patrizia Bertocchi Comune di Milano Direzione Centrale Attività Produttive e Marketing Territoriale Settore Politiche del Turismo e Marketing Territoriale FACEBOOK E TWITTER: INQUADRAMENTO

Dettagli

Osservatorio sulla Green Economy

Osservatorio sulla Green Economy Osservatorio sulla Green Economy Progetto delle attività 2014-2015 1. Premessa Il tema della green economy è al centro del dibattito internazionale, europeo e nazionale. La Conferenza delle Nazioni Unite

Dettagli

Contributo per la Carta di Milano

Contributo per la Carta di Milano Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Direzione Generale della Cooperazione allo Sviluppo (MAECI-DGCS) Contributo per la Carta di Milano Contributo n 72 Sezione tematica di

Dettagli

Relazione finale. International Symposium on International Migration and Development

Relazione finale. International Symposium on International Migration and Development Relazione finale International Symposium on International Migration and Development Politecnico di Torino 8-0 giugno 006 Lo scorso giugno, dal 8 al 0, si è svolto presso la sede del Politecnico di Torino,

Dettagli

La Gestionale Ambientale in Enel

La Gestionale Ambientale in Enel La Gestionale Ambientale in Enel Il contesto della Gestione Ambientale Politiche, Regolazione e principi internazionali Corporations Impatti sugli ecosistemi locali Impatti sull ecosistema globale Movimenti

Dettagli

Modelli e strumenti per un economia verde

Modelli e strumenti per un economia verde Modelli e strumenti per un economia verde Marco Frey, GCIN Chairman e Direttore dell Istituto di Management Scuola Superiore Sant Anna di Pisa FORUM DELLA SOCIETÀ CIVILE L ITALIA VERSO RIO+20 Buone pratiche,

Dettagli

Intervista a Giorgio Dal Fiume rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Presidente di World Fair Trade Organization Europe

Intervista a Giorgio Dal Fiume rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Presidente di World Fair Trade Organization Europe Intervista a Giorgio Dal Fiume rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Presidente di World Fair Trade Organization Europe Maggio 2015 L Europa è la culla del Fair Trade: come e quanto è diffuso?

Dettagli

AGENDA LIFEGATE I FEEL FOOD

AGENDA LIFEGATE I FEEL FOOD AGENDA LIFEGATE 1 2 I FEEL FOOD 2 1 1.1 Chi siamo 1.2 Punti di forza 1.3 Cosa facciamo LIFEGATE Il punto di riferimento per lo sviluppo sostenibile. LIFEGATE CHI SIAMO PUNTI DI FORZA COSA FACCIAMO LifeGate,

Dettagli

Enterprise Europe Network 26 febbraio 2014 I FINANZIAMENTI UE PER IL SETTORE AGROALIMENTARE/TURISMO

Enterprise Europe Network 26 febbraio 2014 I FINANZIAMENTI UE PER IL SETTORE AGROALIMENTARE/TURISMO I FINANZIAMENTI UE PER IL SETTORE AGROALIMENTARE/TURISMO PROGRAMMA PER L INNOVAZIONE IN EUROPA 2014-2020. HORIZON 2020 AREA AGROALIMENTARE La Commissione Europea si propone di favorire l innovazione nel

Dettagli

FOCUS SUI CITTADINI: UNA PARTECIPAZIONE AMPIA PER POLITICHE E SERVIZI MIGLIORI. Abstract

FOCUS SUI CITTADINI: UNA PARTECIPAZIONE AMPIA PER POLITICHE E SERVIZI MIGLIORI. Abstract www.qualitapa.gov.it FOCUS SUI CITTADINI: UNA PARTECIPAZIONE AMPIA PER POLITICHE E SERVIZI MIGLIORI Abstract L importanza di un processo di policy making trasparente e inclusivo è largamente condivisa

Dettagli

Quale modello PEI nelle Regioni italiane?

Quale modello PEI nelle Regioni italiane? Le sfide dell innovazione nel periodo 2014-2020: il partenariato per l innovazione agricoltura sostenibile nel programma di sviluppo rurale Bari - 19 settembre 2013 Quale modello PEI nelle Regioni italiane?

Dettagli

TRA RICERCA ED IMPRESE: VERSO HORIZON 2020

TRA RICERCA ED IMPRESE: VERSO HORIZON 2020 Bologna, 12 Giugno 2014 Verso EXPO 2015 IL CONTRIBUTO DELLA RICERCA PER UNA AGRICOLTURA SOSTENIBILE ED UNA ALIMENTAZIONE SALUBRE TRA RICERCA ED IMPRESE: VERSO HORIZON 2020 Alvaro Crociani, Direzione CRPV

Dettagli

IT PURCHASING BUSINESS PRACTICES: un analisi delle prassi correnti, con un occhio al lungo periodo

IT PURCHASING BUSINESS PRACTICES: un analisi delle prassi correnti, con un occhio al lungo periodo IT PURCHASING BUSINESS PRACTICES: un analisi delle prassi correnti, con un occhio al lungo periodo 07/07/2011 Sommario Verbale... 3 Presentation: IT PURCHASING BUSINESS PRACTICES : un analisi delle prassi

Dettagli

The Social Doctrine Opening Session

The Social Doctrine Opening Session Thursday 24 th June 2010 Pontifical Lateran University The Social Doctrine Opening Session h. 9.00 a.m. Prayer and welcome: H.E.Msg.LuigiMORETTI Vice-Director of the Diocese of Rome Introduction: Msg.LorenzoLEUZZI

Dettagli

- Settore sviluppo -

- Settore sviluppo - Presidenza italiana dell Unione Europea - Settore sviluppo - «The World we Want, the Europe we Want» TEMI Agenda Post 2015 PPP & Sviluppo Migrazione & Sviluppo Expo 2015 OBIETTIVI Definire una posizione

Dettagli

Collana dell Istituto di Teoria e Tecniche dell Informazione Giuridica del Consiglio Nazionale delle Ricerche

Collana dell Istituto di Teoria e Tecniche dell Informazione Giuridica del Consiglio Nazionale delle Ricerche Collana dell Istituto di Teoria e Tecniche dell Informazione Giuridica del Consiglio Nazionale delle Ricerche diretta da Costantino Ciampi (direttore dell ITTIG) Serie «Studi e documenti», n. 9 Indice

Dettagli

Business & Marketing School ESIC

Business & Marketing School ESIC PROGRAMMA SUMMER SESSION 2015 Si tratta di corsi accademici organizzati da alcune università partner, in genere della durata variabile, tra metà giugno e fine agosto. COPENHAGEN BUSINESS SCHOOL La DBS

Dettagli

Policy in materia di salute, sicurezza e ambiente

Policy in materia di salute, sicurezza e ambiente Policy in materia di salute, sicurezza e ambiente Policy globale di Novartis 1 marzo 2014 Versione HSE 001.V2.IT 1. Introduzione Il nostro obiettivo in Novartis è essere all'avanguardia nei temi della

Dettagli

Forum Internazionale Lo sviluppo delle Smart Cities e dei Green Ports nell area mediterranea

Forum Internazionale Lo sviluppo delle Smart Cities e dei Green Ports nell area mediterranea 1 Forum Internazionale Lo sviluppo delle Smart Cities e dei Green Ports nell area mediterranea CONVEGNI E WORKSHOP della manifestazione programma preliminare 12 e 13 Novembre 2012 Palazzo di Ateneo e Centro

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2003-2016 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

Progetto BIOREGIONE FONDAZIONE CARIPLO

Progetto BIOREGIONE FONDAZIONE CARIPLO Progetto BIOREGIONE Promuovere uno sviluppo locale sostenibile mediante l organizzazione territoriale della domanda e dell offerta di prodotti alimentari attraverso il sistema dei consumi collettivi FONDAZIONE

Dettagli

UNIDO ITPO ITALY. Programma Energia e Ambiente

UNIDO ITPO ITALY. Programma Energia e Ambiente UNIDO ITPO ITALY Programma Energia e Ambiente Promozione degli Investimenti Privati per uno Sviluppo Sostenibile Fiera del Levante Bari, 16 Settembre 2009 1 United Nations Industrial Development Organization

Dettagli

FOCUS ON: Horizon 2020 e la sfida sociale interventi per clima, ambiente, efficienza delle risorse e materie prime

FOCUS ON: Horizon 2020 e la sfida sociale interventi per clima, ambiente, efficienza delle risorse e materie prime Questo mese parliamo di: L economia circolare 1-3 FOCUS ON: Horizon 2020 e la sfida sociale interventi per il clima, ambiente, efficienza delle risorse per le materie prime L economia circolare, una spiegazione

Dettagli

PROGETTO DI LEGGE N. 0242

PROGETTO DI LEGGE N. 0242 REGIONE LOMBARDIA X LEGISLATURA CONSIGLIO REGIONALE ATTI 8485 PROGETTO DI LEGGE N. 0242 di iniziativa dei Consiglieri regionali: Ciocca, Alloni, Baldini, Barboni, Brambilla, Buffagni, Busi, Del Gobbo,

Dettagli

Inaugurazione 149 anno accademico 11 12. Il Politecnico per una crescita sostenibile del Paese Prof. Giovanni Azzone, Rettore

Inaugurazione 149 anno accademico 11 12. Il Politecnico per una crescita sostenibile del Paese Prof. Giovanni Azzone, Rettore Inaugurazione 149 anno accademico 11 12 Il Politecnico per una crescita sostenibile del Paese Prof., Rettore Indice 1. Formazione, ricerca e innovazione per una crescita sostenibile del Paese 2. Il nostro

Dettagli

Un settore in movimento

Un settore in movimento Meccatronica, automazione e trasmissione di potenza Milano, 16-17 giugno 2015 Piano di comunicazione Un settore in movimento Meccatronica, automazione e trasmissione di potenza Feeding Technology Energy

Dettagli

Local Fairtrade I diritti nel cibo

Local Fairtrade I diritti nel cibo Local Fairtrade I diritti nel cibo di Guido Mosca e Andrea Nicolello Rossi Padova, 23 Ottobre 2014 PREMESSA FAIRTRADE ITALIA: certificazione equo-solidale cooperazione internazionale ambientaliste finanza

Dettagli

Webinar: Questo Matrimonio s ha da fare!

Webinar: Questo Matrimonio s ha da fare! The Swirl logo is a trade mark of AXELOS Limited The PRINCE2 Accredited Training Organization logo is a trade mark of AXELOS Limited Webinar: Questo Matrimonio s ha da fare! 19 Settembre / 13.00-14.00

Dettagli

Forum parallelo al Vertice mondiale sulla Sicurezza Alimentare Chiediamo: Sovranità alimentare subito! Roma 13-17 novembre 2009

Forum parallelo al Vertice mondiale sulla Sicurezza Alimentare Chiediamo: Sovranità alimentare subito! Roma 13-17 novembre 2009 Appello ad unirsi ai Movimenti sociali, alle Organizzazioni non governative (ONG) e alle Organizzazioni della società civile (OSC) Forum parallelo al Vertice mondiale sulla Sicurezza Alimentare Chiediamo:

Dettagli

POLITECNICO DI MILANO SCHOOL OF MANAGEMENT

POLITECNICO DI MILANO SCHOOL OF MANAGEMENT POLITECNICO DI MILANO SCHOOL OF MANAGEMENT INDICE Chi Siamo Risk Management e Risk Governance per il Valore d Impresa Lo Scenario Italiano Le Attività Il Portale Insurance Academy A Chi ci rivolgiamo Contatti

Dettagli

XXVII Convegno annuale di Sinergie

XXVII Convegno annuale di Sinergie Università degli Studi del Molise sede di Termoli 9-10 luglio 2015 Heritage, management e impresa: quali sinergie? CALL FOR PAPER DEADLINE Paper submission 15 aprile 2015 Comunicazione agli autori sull

Dettagli

Un anno dopo Rio+20 Rilanciare la crescita con la Green Economy Edoardo Croci edoardo.croci@unibocconi.it Milano, 16 settembre 2013

Un anno dopo Rio+20 Rilanciare la crescita con la Green Economy Edoardo Croci edoardo.croci@unibocconi.it Milano, 16 settembre 2013 Un anno dopo Rio+20 Rilanciare la crescita con la Green Economy Edoardo Croci edoardo.croci@unibocconi.it Milano, 16 settembre 2013 Relazione fra ambiente e sistema economico Principali cause dell insostenibilità

Dettagli

Lucio Lombardo Radice

Lucio Lombardo Radice Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio ISTITUTO TECNICO STATALE COMMERCIALE CON SEZIONE LICEO LINGUISTICO Lucio Lombardo Radice CIRCOLARE N

Dettagli

Le idee di Expo verso la Carta di Milano, Report tavolo tematico 3. La nostra madre terra. Contributo n 30

Le idee di Expo verso la Carta di Milano, Report tavolo tematico 3. La nostra madre terra. Contributo n 30 Le idee di Expo verso la Carta di Milano, Report tavolo tematico 3 La nostra madre terra Contributo n 30 LE IDEE DI EXPO 2015 VERSO LA CARTA DI MILANO Milano, 7 febbraio 2015 TAVOLO N 3 Tavolo di Lavoro:

Dettagli

Proposta di Legge 20 dicembre 2013, n. 303 Disposizioni per il sostegno e la diffusione del commercio equo e solidale.

Proposta di Legge 20 dicembre 2013, n. 303 Disposizioni per il sostegno e la diffusione del commercio equo e solidale. Proposta di Legge 20 dicembre 2013, n. 303 Disposizioni per il sostegno e la diffusione del commercio equo e solidale. Art. 1 Oggetto e finalità 1. La Regione, in coerenza con i principi internazionali

Dettagli

1. Perché è importante il Commercio Equo e Solidale?

1. Perché è importante il Commercio Equo e Solidale? 1 1. Perché è importante il Commercio Equo e Solidale? Perché rafforza il ruolo e migliora la condizione delle donne nella società Circa il 70% del miliardo e 300 milioni di persone che vivono sotto la

Dettagli

This project is co-- financed by the European Regional Development Fund and made possible by the INTERREG IVC programme

This project is co-- financed by the European Regional Development Fund and made possible by the INTERREG IVC programme This project is co-- financed by the European Regional Development Fund and made possible by the INTERREG IVC programme Obiettivi dell incontro Il percorso Cosa è stato fatto Opportunità di visibilità

Dettagli

Documenti internazionali sulla mobilità, la sicurezza stradale e lo sviluppo sostenibile Raccolta curata dal sito web mobilita&sicurezzastradale

Documenti internazionali sulla mobilità, la sicurezza stradale e lo sviluppo sostenibile Raccolta curata dal sito web mobilita&sicurezzastradale ACCORDO di BRISTOL Incontro informale tra i Ministri europei della Politica Urbana CREARE delle COMUNITA SOSTENIBILI in EUROPA Conclusioni della Presidenza Britannica dell UE BRISTOL Dicembre 2005 Meeting

Dettagli

Prospetto dei campi dell online application form

Prospetto dei campi dell online application form Prospetto dei campi dell online application form Fin dall antichità la narrazione ha rivestito un ruolo fondamentale nella trasmissione del sapere grazie alle possibilità che offre di condividere e interpretare

Dettagli

Data Network for better European organic market information. Rete europea di dati per una migliore informazione sul Mercato dei prodotti biologici

Data Network for better European organic market information. Rete europea di dati per una migliore informazione sul Mercato dei prodotti biologici Data Network for better European organic market information Rete europea di dati per una migliore informazione sul Mercato dei prodotti biologici Informazioni di base sul progetto Fonte di finanziamento:

Dettagli

Lo sviluppo del know-how e la collaborazione con il mondo accademico a supporto della crescita del business di eni.

Lo sviluppo del know-how e la collaborazione con il mondo accademico a supporto della crescita del business di eni. Lo sviluppo del know-how e la collaborazione con il mondo accademico a supporto della crescita del business di eni Salvatore Sardo Cerimonia di inaugurazione della "eni chair in energy markets" presso

Dettagli

Convegno internazionale CeTAmb. Sezione parallela Sostenibilità e nuovi partenariati nei progetti di cooperazione allo sviluppo

Convegno internazionale CeTAmb. Sezione parallela Sostenibilità e nuovi partenariati nei progetti di cooperazione allo sviluppo Convegno internazionale CeTAmb Sostenibilità dei progetti ambientali di cooperazione allo sviluppo Brescia - 20 dicembre 2013 Sezione parallela Sostenibilità e nuovi partenariati nei progetti di cooperazione

Dettagli

PROGETTO SCUOLA EXPO MILANO 2015. Vademecum Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia Settembre 2014

PROGETTO SCUOLA EXPO MILANO 2015. Vademecum Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia Settembre 2014 PROGETTO SCUOLA EXPO MILANO 2015 Vademecum Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia Settembre 2014 1. Premessa L Esposizione Universale del 2015, che avrà come tema centrale Nutrire il Pianeta, Energia

Dettagli

I tempi turbolenti richiedono una leadership efficace e creativa. Sviluppa il tuo potenziale.

I tempi turbolenti richiedono una leadership efficace e creativa. Sviluppa il tuo potenziale. I tempi turbolenti richiedono una leadership efficace e creativa. Sviluppa il tuo potenziale. I tempi turbolenti richiedono una leadership efficace e creativa. Sviluppa il tuo potenziale Ovunque nel mondo

Dettagli

LESCO Reinforcing the links between education and working life and improving students career orientation

LESCO Reinforcing the links between education and working life and improving students career orientation Reinforcing the links between education and working life and improving students career orientation Dott.ssa Maria Teresa Miletta Project Manager Ufficio Relazioni Internazionali Università degli Studi

Dettagli

Materiale didattico slides cap. 1 Costa Gianecchini pagg. 3-13 Marchiori M. Le persone nelle imprese. Gli approcci di governo

Materiale didattico slides cap. 1 Costa Gianecchini pagg. 3-13 Marchiori M. Le persone nelle imprese. Gli approcci di governo Gestione e Sviluppo delle Risorse Umane Terza lezione 15102014 Le origini storico- teoriche: I debi2 nei cfr delle teorie dell impresa Le relazioni tra ambiente- strategia- stru;ura- ges2one risorse umane

Dettagli

Inaugurazione 149 anno accademico 11 12. Il Politecnico per una crescita sostenibile del Paese Prof. Giovanni Azzone, Rettore

Inaugurazione 149 anno accademico 11 12. Il Politecnico per una crescita sostenibile del Paese Prof. Giovanni Azzone, Rettore Inaugurazione 149 anno accademico 11 12 Il Politecnico per una crescita sostenibile del Paese Prof., Rettore Indice 1. Formazione, ricerca e innovazione per una crescita sostenibile del Paese 2. Il nostro

Dettagli

L agronomo al centro dello sviluppo rurale per una consulenza qualificata

L agronomo al centro dello sviluppo rurale per una consulenza qualificata PROGRAMMA XI CONFERENZA CEDIA Bruxelles 10 e 11 Novembre 2014 Square Brussels Meeting Center Rue Mont des Arts B Glass Entrance -1000 Brussels L agronomo al centro dello sviluppo rurale per una consulenza

Dettagli

Metodologie e vantaggi. Ing. Matteo Locati Responsabile Servizi Sostenibilità Certiquality

Metodologie e vantaggi. Ing. Matteo Locati Responsabile Servizi Sostenibilità Certiquality GLI STRUMENTI VOLONTARI DI RENDICONTAZIONE DELLE EMISSIONI DI GAS A EFFETTO SERRA (GHG) Lo standard ISO 14064 Metodologie e vantaggi Ing. Matteo Locati Responsabile Servizi Sostenibilità Certiquality VERSO

Dettagli

IL PROGETTO emarketservices

IL PROGETTO emarketservices Centro Studi SCiNT IL PROGETTO emarketservices Otranto, 14 giugno 2003 emarket Services Italia 5^modulo d.ssa S. Mussolino (ICE) Scaletta intervento 1. Cos è il progetto emarket Services 2. Ruolo degli

Dettagli

L attività di ricerca nel triennio 2011-2014 si è articolata nei seguenti filoni:

L attività di ricerca nel triennio 2011-2014 si è articolata nei seguenti filoni: Relazioni triennali - Prima sessione 2014 Relazioni triennali - Prima sessione 2014 Data Chiusura 16/05/2014 Cognome Nome Qualifica Dipartimento Ha usufruito di un periodo di congedo per motivi di studio

Dettagli

Breve Curriculum Vitae et Studiorum

Breve Curriculum Vitae et Studiorum Breve Curriculum Vitae et Studiorum Giuseppe Coco, PhD Professore associato in Economia Politica, Università di Bari nato a Metz (Francia) il 29/ 07/ 1965 Recapito: Dipartimento Affari Economici, Presidenza

Dettagli

PROGRAMMA. Docente: Prof. Mario Pianta (Università Urbino Economia) Periodo: 06 Novembre 2008 Orario: 10:00-13:00; 14:00-17:00 Durata: 6 ore

PROGRAMMA. Docente: Prof. Mario Pianta (Università Urbino Economia) Periodo: 06 Novembre 2008 Orario: 10:00-13:00; 14:00-17:00 Durata: 6 ore PROGRAMMA Modulo 1) Economia dello sviluppo: teorie economiche prevalenti, istituzioni e ruolo del commercio internazionale nello sviluppo economico a livello locale. Docente: Prof. Mario Pianta (Università

Dettagli

Prendiamo le misure: Tecnologie e Metriche verso il domani

Prendiamo le misure: Tecnologie e Metriche verso il domani TOP EMPLOYERS HR CONFERENCE Prendiamo le misure: Tecnologie e Metriche verso il domani Un incontro operativo, una giornata di studio e confronto, scambio di esperienze, opinioni e ricerche. Un palcoscenico

Dettagli

Eventi estremi: il costo dei cambiamenti climatici PARTE 1: gli eventi estremi e vari concetti

Eventi estremi: il costo dei cambiamenti climatici PARTE 1: gli eventi estremi e vari concetti Eventi estremi: il costo dei cambiamenti climatici PARTE 1: gli eventi estremi e vari concetti Sergio Castellari Centro Euro-Mediterraneo per i Cambiamenti Climatici (CMCC) Istituto Nazionale di Geofisica

Dettagli

Il progetto Nexus dell UNECE per il bacino idrografico dell Isonzo/Soca

Il progetto Nexus dell UNECE per il bacino idrografico dell Isonzo/Soca Gorizia 14 Ottobre 2014 Il progetto Nexus dell UNECE per il bacino idrografico dell Isonzo/Soca Stato dell arte e prospettive sul possibile caso di studio nato dalla cooperazione fra Convenzione delle

Dettagli

http://renatocursi.wordpress.com

http://renatocursi.wordpress.com Renato Cursi Dati Personali Nato a Roma, Italia 5 Settembre1988 Residente in Roma, Italia Via dei Gelsi, 47 00171 (RM) Nazionalità Italiana Telefono (0039) 3407282088 E-mail Sito Internet renato.cursi@blumail.org

Dettagli

PRIMI STATI GENERALI DEL MARKETING TERRITORIALE. 22.01.2013 Manuela de Carlo

PRIMI STATI GENERALI DEL MARKETING TERRITORIALE. 22.01.2013 Manuela de Carlo PRIMI STATI GENERALI DEL MARKETING TERRITORIALE SESSIONE 3: STRATEGIA DI MARKETING TERRITORIALE "Attori e politiche per lo sviluppo della destinazione Lombardia nel contesto internazionale" 22.01.2013

Dettagli

European Conference on Information Literacy 2013. 22-25 ottobre, Istanbul Le finalità, i temi trattati, i partecipanti

European Conference on Information Literacy 2013. 22-25 ottobre, Istanbul Le finalità, i temi trattati, i partecipanti European Conference on Information Literacy 2013 22-25 ottobre, Istanbul Le finalità, i temi trattati, i partecipanti Finalità ECIL 2013 ha voluto riunire ricercatori, professionisti dell informazione,

Dettagli

Definizione di una policy per l archivio istituzionale ISS

Definizione di una policy per l archivio istituzionale ISS CONFERENCE Institutional archives for research: experiences and projects in open access Istituto Superiore di Sanità Rome, 30/11-1/12 2006 Definizione di una policy per l archivio istituzionale ISS Paola

Dettagli

E possibile attrarre capitale umano in Italia? Ipotesi per il rinnovamento dell Università e per la competitività del sistema-paese

E possibile attrarre capitale umano in Italia? Ipotesi per il rinnovamento dell Università e per la competitività del sistema-paese E possibile attrarre capitale umano in Italia? Ipotesi per il rinnovamento dell Università e per la competitività del sistema-paese Carmelo Mazza Paolo Quattrone Sommario Lo stato dell arte : situazione

Dettagli

Fame nel mondo e sicurezza alimentare: l agricoltura familiare come garanzia di sostenibilità sociale ed ambientale

Fame nel mondo e sicurezza alimentare: l agricoltura familiare come garanzia di sostenibilità sociale ed ambientale Fame nel mondo e sicurezza alimentare: l agricoltura familiare come garanzia di sostenibilità sociale ed ambientale WORLD FOOD DAY 2014 Roma - 29 Ottobre Palazzetto Mattei in Villa Celimontana Il ruolo

Dettagli

Il progetto LAIKA. Milano, 25 settembre 2013 Final Conference Progetto LAIKA. Comune di Milano Settore Politiche Ambientali, ing.

Il progetto LAIKA. Milano, 25 settembre 2013 Final Conference Progetto LAIKA. Comune di Milano Settore Politiche Ambientali, ing. Il progetto LAIKA Milano, 25 settembre 2013 Final Conference Progetto LAIKA Comune di Milano Settore Politiche Ambientali, ing. Caterina Padovani LAIKA Local Authorities Improving Kyoto Actions Il progetto

Dettagli

Il ruolo del controller @ POLIMI

Il ruolo del controller @ POLIMI Il ruolo del controller @ POLIMI 22 Novembre 2012 MARIKA ARENA DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA GESTIONALE - POLITECNICO DI MILANO Agenda 2 L evoluzione del contesto competitivo L evoluzione del controllo di

Dettagli

Esperienze di integrated reporting in Italia e nel mondo

Esperienze di integrated reporting in Italia e nel mondo Esperienze di integrated reporting in Italia e nel mondo Riccardo Stacchezzini Professore Associato di Economia aziendale nell Università degli Studi di Verona Gaia Melloni Dottoranda di Ricerca in Economia

Dettagli

YEPP International Resource Centre (YEPP IRC)

YEPP International Resource Centre (YEPP IRC) YEPP International Resource Centre (YEPP IRC) Introduzione Il termine YEPP si riferisce all approccio e al metodo, riguardanti l empowerment dei giovani e lo sviluppo di comunità, che sono stati sviluppati

Dettagli

Workshop Global Compact Network Italia GdL Ambiente 14 Luglio Altran Italia, Roma

Workshop Global Compact Network Italia GdL Ambiente 14 Luglio Altran Italia, Roma Workshop Global Compact Network Italia GdL Ambiente 14 Luglio Altran Italia, Roma Diletta Di Stanio Responsabile Marketing & Sustainability Office Giuseppe Gammariello Responsabile Research & Innovation

Dettagli

La sicurezza dell approvvigionamento energetico

La sicurezza dell approvvigionamento energetico La sicurezza dell approvvigionamento energetico * L urgenza di un azione comune e coordinata Durante il programma europeo di ricerca sulla sicurezza dell approvvigionamento energetico, Coordinating Energy

Dettagli

1. Cambiamenti climatici e sovranità alimentare..p. 2 2. L impronta carbonica degli alimenti. p. 4. Stefano Caserini. Politecnico di Milano

1. Cambiamenti climatici e sovranità alimentare..p. 2 2. L impronta carbonica degli alimenti. p. 4. Stefano Caserini. Politecnico di Milano 1. Cambiamenti climatici e sovranità alimentare..p. 2 2. L impronta carbonica degli alimenti. p. 4 Stefano Caserini Politecnico di Milano 1 Cambiamenti climatici e sovranità alimentare Prof. Stefano Caserini,

Dettagli

Strategia e Piano di comunicazione, disseminazione e Capacity building

Strategia e Piano di comunicazione, disseminazione e Capacity building Strategia e Piano di comunicazione, disseminazione e Capacity building MARTE/IEE/13/465 Deliverable 5.1 Autori: Simona Agger Cinzia Colangelo Daniela Pedrini Marzo 2015- FINAL_ IT Livello disseminazione

Dettagli

scadenza per l'invio delle proposte (o contributi): 25 Novembre 2007 (mezzanotte UT)

scadenza per l'invio delle proposte (o contributi): 25 Novembre 2007 (mezzanotte UT) CALL FOR PAPERS Alliance of Digital Humanities Organizations DIGITAL HUMANITIES 2008 ospitato da Università di Oulu, Finlandia 25-29 Giugno, 2008 http://www.ekl.oulu.fi/dh2008/ scadenza per l'invio delle

Dettagli

Progetto AURELIA: la via verso il miglioramento dei processi IT

Progetto AURELIA: la via verso il miglioramento dei processi IT Progetto AURELIA: la via verso il miglioramento dei processi IT Maurizio Coluccia Agenda BNL - BNP Paribas: IT Convergence Projects Il programma Il progetto Aurelia Il perimetro del progetto e le interfacce

Dettagli

7 - Lezione. Urbanizzazione e sovraurbanizzazione

7 - Lezione. Urbanizzazione e sovraurbanizzazione 7 - Lezione Urbanizzazione e sovraurbanizzazione Contenuti 1. L evidenza del fenomeno dell inurbamento nei PVS 2. Le interpretazioni del fenomeno: urbanizzazione e sovraurbanizzazione 1. Il fenomeno dell

Dettagli

Corso di Formazione per Giovani Amministratori della Sardegna. Progettazione europea e politiche comunitarie per gli enti locali.

Corso di Formazione per Giovani Amministratori della Sardegna. Progettazione europea e politiche comunitarie per gli enti locali. Corso di Formazione per Giovani Amministratori della Sardegna Progettazione europea e politiche comunitarie per gli enti locali Report finale 1. Premessa Il Corso di formazione, voluto e promosso dal Consiglio

Dettagli

Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento ambiente costruzioni e design. Corso di laurea in Architettura

Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento ambiente costruzioni e design. Corso di laurea in Architettura Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento ambiente costruzioni e design Corso di laurea in Architettura Dipartimento ambiente costruzioni e design Il Dipartimento ambiente

Dettagli

Eugenio Pomarici. Miilano, 15 dicembre 2014

Eugenio Pomarici. Miilano, 15 dicembre 2014 Business International Italian Excellence in Wine Mercato del vino e Expo Eugenio Pomarici Dip.to di Agraria Sezione di scienze della vite e del vino Università degli Studi di Napoli Federico II pomarici@unina.it

Dettagli