punto vita, la moda a punto fashion auto da guinness motori ai pratoni del vivaro sport sport intervista abitare il tempo design architettura arte

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "punto vita, la moda a punto fashion auto da guinness motori ai pratoni del vivaro sport sport intervista abitare il tempo design architettura arte"

Transcript

1

2 Insider 2 1 Insider

3 Insider 2 3 Insider

4 Editore Insider Srl Largo Messico, Roma direttore editoriale Mariela A. Gizzi direttore responsabile Francesca d Aloja AMMINISTRAZIONE Raimondo Cappa redazione Laura Pagnini (coordinamento) progetto grafico e impaginazione Insider Srl pubblicità Roma: Viterbo: Tommaso Tammaro hanno collaborato Alberto M. Castagna Alessandra Vittoria Fanelli Alessandro Mei Angelo Troiani Antonella De Santis Antonella Pirolli Carlotta Miceli Picardi Delfina Giannattasio Enrico Tonali Fabrizio Lodi Francesco Mantica Gianluca Castaldi Laura D Ambrosio Laura Mocci Maria Luisa Espanet Maria Laura Perilli Monia Innocenti Paolo Brandimarte Roberto Volterri Valentina Falcinelli stampa Fotolito Moggio distribuzione Clodia Service ANNO 2 - NUMERO 15 Periodicità mensile settembre 2010 S O M M A R I O S E T T E M B R E sguardo regale dall hotel métropole Resort 8 golfo di gaeta paradiso dei velisti sport 34 punto vita, la moda a punto fashion 24 attacchi mondiali ai pratoni del vivaro sport 36 In copertina Hotel Métropole Montecarlo bugatti auto da guinness motori 28 EL HOMBRE DE CUBA JOsè perez intervista 48 Registrazione presso il Tribunale di Roma al n. 58/2009 del 25/2/2009 Iscrizione del marchio presso l Ufficio Italiano Marchi e Brevetti è vietata la riproduzione anche parziale di testi, grafica, immagini e spazi pubblicitari realizzati da: INSIDER Srl Ricerchiamo persone o aziende di elevata professionalità, specializzate nella vendita di spazi pubblicitari I candidati interessati come Agenti o Rappresentanti sono invitati a spedire il proprio curriculum vitae inviando una a Area di lavoro: Roma, Viterbo, Rieti, Frosinone poeta del colore alberto bertuzzi arte 50 Thanks to massimiliano fuksas i progetti architettura 84 verona abitare il tempo design 90 Roma Milano Napoli Via Veneto, Roma Via Natale del Grande, 4 - Roma Corso Italia, 68 - Viterbo Olgiata Verde Shopping Plaza Formello - Zona Industriale Via Cassia, 1801 (La Storta) - Roma Piazza della Balduina, 10 - Roma

5 Insider 6 7 Insider

6 Insider 9 Resort LO SGUARDO REGALE DELL HOTEL MÉTROPOLE SVETTA SULLA CORNICHE DI MONTECARLO di Alessandra Vittoria Fanelli Façade Hotel Metropole Monte Carlo Credit Photo Eric Cuvi Costruito su un terreno che apparteneva a Papa Leone XIII e acquistato nel 1886 dalla società Monte-Carlo Hotel Company, l hotel Métropole sin dalla sua inaugurazione nel 1889 fu méta favorita dai grandi viaggiatori dell élite internazionale, in particolare dall aristocrazia inglese famosa per l eleganza e la passione per i viaggi. Dopo il periodo d oro della Belle Époque, l hotel negli anni Trenta subì una battuta d arresto per la crisi economica mondiale e solo nel 1980 fu acquistato da un facoltoso investitore libanese, già residente nel Principato di Monaco, che dopo un accurato restauro lo fece ritornare allo splendore originario, chiamandolo Métropole Palace. Nel 2003 l hotel fu oggetto di nuovi interventi di ristrutturazione e di rinnovamento finalizzati a farne un hotel al top dell hotellerie per rispondere alle nuove esigenze dei viaggiatori del terzo Millennio: nasce così il nuovo Hotel Métropole Monte-Carlo destinato ad una raffinata ed esclusiva clientela internazionale. L intero progetto di ristrutturazione è stato curato dal noto architetto decoratore francese Jacques Garcia che, recependo ai nuovi concetti di moderna ospitalità e di lusso contemporaneo, ha valorizzato tutti gli spazi dell hotel. Per il giardino che circonda l hotel è stato chiamato Jacques Messin, uno dei paesaggisti del verde più quotati in Francia, che ha scelto solo arbusti e piante della macchia mediterranea.

7 11 Insider Chambre Suite Carré d'or - Credit Photo Eric Cuvillier Piscina Métropole ESPA MC credit photos Il capolavoro dell arte topiaria di Jacques Messin lo si recepisce immediatamente dall ingresso dell hotel grazie al superbo arco in bosso lavorato, alto circa 18 metri, che dà il benvenuto all ospite introducendolo, lungo il viale dei cipressi, nella magica atmosfera del Métropole. Un lato del viale è delimitato dal nuovissimo ristorante giapponese Yoshi, costruito indipendentemente rispetto al corpo centrale dell albergo, e aperto anche ai residenti del Principato. In modo intelligente sono stati impiegati i materiali per i rivestimenti e la pavimentazione interna, come la pietra che richiama lo spirito provenzale del luogo, mentre un autentica fontana in pietra, risalente al XVIII secolo proveniente da un villaggio della Provenza, separa il cortile dal portico d ingresso. Gli interni sono fortemente connotati dalla firma Garcia definito dalla stampa il mago delle atmosfere a cominciare dagli ampi spazi comuni della lobby e del living. Il suo segno stilistico atemporale ha concepito un arredamento sobrio e chic, caldo e prezioso non invasivo, mantenendo uno stile raffinato. Per le camere e le suite l architetto ha scelto le tonalità delle tinte naturali che contribuiscono a connotare gli spazi in modo avvolgente ma altrettanto rilassante: quadri, stampe, oggetti sono stati scelti accuratamente con l obiettivo di trasmettere la sensazione di feeling at home. Anche i bagni sono stati concepiti come spazi dedicati al benessere e alla cura della persona: doppi lavabi, grandi docce con idromassaggio, ampie vasche da bagno e dotati di prodotti per la cura del corpo di altissima qualità. Il fiore all occhiello dell hotel Métropole è senza alcun dubbio la suite Carré d Or, praticamente un appartamento di 140 mq ai quali si aggiungono 110 mq di terrazza. Situata all ultimo piano dell hotel Carré d Or offre una splendida vista sul mare e sulla piazza del Casinò. La suite è stata arredata con mobili di Luigi XVI che si accordano perfettamente con i tessuti di Pierre Frey e Leliévre, nei toni avorio e madreperla: un connubio che ben si integra con i meravigliosi lampadari di Asiatide. Quattro i punti destinati alla ristorazione: il ristorante gourmand Joël Robuchon Monte-Carlo, il già citato ristorante giapponese Yoshi che propone una cucina sana e raffinata realizzata dallo chef giapponese Takéo Yamazaki, il light food e bar della piscina oltre al bar principale, accogliente come un salotto di casa. Un offerta ampia e versatile con proposte di cucina mediterranea e internazionale in grado di soddisfare, 24 ore su 24, le richieste della clientela più esigente. L hotel dispone anche di una grande piscina di acqua di mare (riscaldata nei mesi invernali) circondata da un rigoglioso giardino situata al primo piano da dove si può raggiungere la Espa (salus per aquam) e il centro benessere inaugurati nel La Espa, aperta anche ai clienti esterni all hotel, si estende su una superficie di mq con 8 cabine e 2 suite Vip (individuale e doppia) e propone una gamma di trattamenti personalizzati di aromaterapia, talassoterapia, fitoterapia, tutti finalizzati all equilibrio tra corpo e spirito. Siamo a Montecarlo, esclusiva enclave del Principato, e all Hotel Métropole, che fa parte del circuito The Leading Hotels of the World, l aria regale non solo la si respira ma la si vive intensamente tutti i giorni e in tutte le stagioni: estate, autunno, inverno e primavera senza soluzione di continuità Info:

8 Insider Dimore storiche Insider Dimore storiche IL CASTELLO DI GENAZZANO di Laura Mocci TTra l autostrada per Napoli e quella per l Aquila, a circa 50 chilometri a sud-est di Roma, sorge uno dei più maestosi castelli del Lazio. Costruito dalla famiglia Colonna, titolare del feudo dal XI secolo, il castello oggi domina l abitato di cui è parte integrante. L originale carattere difensivo, legato alla funzione di fortificazione e alla posizione dominante sulla vallata, rimase inalterato fino al XV secolo, quando Ottone Colonna, al secolo papa Martino V, nativo di Genazzano, cominciò gli interventi di trasformazione. I lavori cominciarono dall ala ovest e il carattere di fortilizio lasciò spazio ad un edificio dalla funzione residenziale con l aggiunta di ampie sale illuminate da finestre a croce guelfa. A parte una breve parentesi temporale all inizio del Cinquecento, in cui il castello passò nelle mani della famiglia Borgia, che continuò i lavori sul lato orientale - testimoniati da alcuni stemmi - gli interventi di rinnovamento continuarono per tutto il XVI secolo anche per interessamento di Marcantonio Colonna, il vincitore della battaglia di Lepanto. Nel Seicento, il cardinale Gerolamo Colonna affidò ad Antonio Del Grande il progetto della costruzione dell elegante portico a due ordini nel cortile centrale. Allo stesso architetto si attribuiscono il disegno dello scalone monumentale, il rinnovamento dei saloni interni e del parco retrostante. A protezione del castello, nel Settecento furono aggiunti contrafforti a scarpa sui tre lati orientati verso l esterno, mentre il lato verso il paese venne protetto da un ampio fossato. Oggi un ponte in muratura conduce, attraverso un bel portale sormontato da un elegante camminamento balaustrato, al cortile porticato decorato da una fontana secentesca. L ampio scalone porta ai piani superiori dove una serie di saloni ricordano la grandezza della casata. Unica testimonianza delle perdute decorazioni parietali sono gli affreschi della cappella, già attribuiti agli Zuccari, ma più probabilmente da riportare al pittore Marzio Genassini e quelli quasi illeggibili nel loggiato aperto verso il giardino. Profondamente colpito dal terremoto di Avezzano del 1915, il Castello Colonna subì gravi danni durante la seconda guerra mondiale quando, occupato dai tedeschi, venne bombardato dalla RAF nel Restaurato nel dopoguerra dal Genio Civile, a cui si deve la sostituzione dell antico ponte con uno in cemento armato, il castello passò al comune di Genazzano nel Oggi, dopo importanti restauri, l edificio è divenuto sede del CIAC, Centro Internazionale per la promozione dell Arte Contemporanea, dotato di biblioteca specializzata, archivio storico, sala conferenze, servizio visite guidate, laboratori didattici, tecnologia multimediale, videoteca, biblioteca digitale e cartacea, punti ristoro e vendita. Palazzo Colonna, Piazza S. Nicola 4 - Gennazzano Tel ,

9 Insider 14 Cultura Chichen Itza - Piramide del calendario LA PROFEZIA DEI MAYA Il 2012? Sarà catastrofico. Parola di... Maya di Fabrizio Lodi Se nella vita sognate di fare una cosa di speciale, di visitare qualche posto in particolare, di togliervi un determinato sfizio... Beh cercate di farlo prima del 21 dicembre 2012, per quel giorno infatti, o giù di lì, è annunciata la fine del mondo! È inutile mettere in atto gesti apotropaici, la profezia viene da lontano. Il solito, caro, vecchio Nostradamus? Macché, da molto più lontano: dai Maya e dal loro incredibile calendario. Intrappolare il tempo, dare un senso e un ordine all eterno alternarsi del giorno e della notte, al sorgere e al calare del sole, della luna e degli astri. Sono le molle che hanno spinto l umanità sin dai suoi albori ad elaborare i calendari. Uno dei più originali e articolati è stato proprio quello dei Maya, la complessa civiltà che ebbe le sue radici nella penisola dello Yucatan, nell attuale Messico. Pietra del sole Chichen Itza - Osservatorio PER il popolo dello yucatan IL TEMPO ERA CIRCOLARE I Maya avevano una vera e proprio ossessione per il tempo tanto che i calendari influivano fortemente nel quotidiano. Ogni giorno e ogni fase avevano caratteristiche precise e indicavano il comportamento da tenere, i sacrifici e le offerte per placare o ingraziarsi gli dei.misuravano il tempo con tre calendari che s intrecciavano fra loro: quello religioso, Tzolkin, quello civile, Haab, e un sistema per il conteggio nel lungo periodo. Un sistema complesso e di una precisione sconcertante che per essere decifrato ha messo a dura prova gli archeologi. La loro concezione del tempo non era come per noi lineare bensì circolare. Esistevano ere che, ciclicamente, si ripetevano. E il 21 dicembre 2012 rappresenta la fine della quinta era. Quel giorno finirà il ciclo maggiore ( giorni, circa anni). E in quell occasione dovrebbe, potrebbe? accadere qualche cosa di eccezionale, di sconvolgente. Una profezia che ha scatenato una ridda d ipotesi: quel giorno dovrebbero allinearsi sole, terra e le Pleiadi con il centro della nostra galassia. Oppure: un inversione dei poli terrestri. O anche: un incremento dell attività solare con aumento di vento solare o qualche altra catastrofe... Per i più ottimisti inizierà l età dell Aquario, ovvero l epoca della pace e della concordia universale. E mentre i fogli dei calendari svolazzano inesorabilmente via, non ci resta che sperare che i cari vecchi Maya non abbiano avuto ragione... Fehran XIX sec. Lungotevere Flaminio, 72 - Tel tappeti antichi mille esemplari

10 Insider 16 Locali storici Santarcangelo, angolo di storia nella Romagna Alla scoperta della Sangiovesa, tra muri affrescati e grotte scavate nel tufo: antiche basiliche rupestri o forse catacombe fino alla sorgente di Penelope di Antonella De Santis Si, lo so, vi avevamo promesso incursioni nei locali storici di Roma, al massimo del Lazio e invece vi portiamo dall altra parte d Italia, sulla costa adriatica. L occasione, però, era troppo ghiotta: siamo atterrati nella quiete torrida del pomeriggio romagnolo, un fine settimana dedicato al gran carrozzone del Festival dei Teatri di Santarcangelo, un circo critico di artisti, performance, spettacoli, letture e incontri che per circa 15 giorni ha animato ogni angolo della deliziosa cittadina riminese, incluso il piccolo stadio comunale, in cui lo stralunato quanto divertente radiodramma apocalittico di Teatro Sotterraneo è stato rappresentato in contemporanea con la finale dei campionati del mondo di calcio. Due settimane alla ricerca del nuovo monitorando le vie sempre impervie del teatro, che ha stupito, provocato, emozionato, divertito e obbligato a una riflessione tutti, volenti o nolenti. E girando per le contrade del paese, con la Torre dell Orologio, la vicina rocca Malatestiana, dove la leggenda ambienta la vicenda di Paolo e Francesca, fino agli spazi industriali dei dintorni, impossibile non notare la Sangiovesa, nella piazza della Chiesa Collegiata. Ci si finisce quasi dentro, seguendo la pavimentazione, attirati dai molti disegni di una florida donna romagnola, la Sangiovesa appunto, figura felliniana disegnata proprio dal maestro riminese per il locale. Varcata la soglia ci si trova nella bottega, dove gli scaffali offrono souvenir di sapori e artigianato artistico locali. Continuando si entra in un mondo fatto di memoria e meraviglia, dove ogni muro affrescato, ogni angolo, ogni pietra scheggiata e ogni volta raccontano la storia di questo ritaglio di Romagna. Sale e grotte si inseguono in un labirinto antico. Le grotte, innanzitutto, monumento caratteristico di Santarcangelo, scavato nel tufo, dall origine ancora misteriosa. Per alcuni basiliche rupestri, per altri catacombe o forse cantine, queste opere di architettura antica attraggono al primo sguardo e invitano alla scoperta, metro dopo metro. Si scende fino a incontrare la sorgente intitolata alla leggenda di Penelope. Il punto ultimo della discesa, dove tra tradizioni popolari e continuo stupore si conclude il cammino. Risalendo (noi, per inveterata indole disubbidiente e poco pratica, abbiamo iniziato dalla fine ) si incontrano le molte nicchie che accolgono una collezione di colombaie - casine per uccellini dal gusto naif raccolte in tutta Europa - e poi si arriva alle sale. Sono molte, una decina su piani diversi, ognuna dedicata a un personaggio della storia locale, ognuna diversa dall altra, un labirinto di pietre e mattoni consumati dal tempo, che percorre le viscere del quattrocentesco Palazzo Nadiani e traccia il cammino di Santarcangelo nei secoli, sgranando brandelli di storia: i Malatesta, Papa Clemente XIV (nato Ganganelli), la Gavallotti (tra le prime fotografe nell Italia della metà dell 800), i Montefeltro, gli Acerboli, Paolo e Francesca, nomi di un Italia che non c è più, ma che è possibile ricostruire grazie ai versi antichi e alle testimonianze di oggi, come questa de la Sangiovesa. Qui tutti, nobili e non, si riuniscono in un convivio di grande suggestione, lasciando un posto di primo piano alla poesia e all arte: sono i poeti locali, infatti, ad occupare una sala intera (l Orto dei poeti), con il bel lucernaio di vetri dipinti da Mario Arnaldi su bozzetti di Tonino Guerra, sorta di giardino della memoria che accoglie celebri versi su formelle decorate che parlano dalle pareti. A Tonino Guerra, santarcangiolese doc, si deve in buona parte questo locale, insieme all editore Manlio Maggioli. Suo, col suo gusto sognante e visionario, anche il progetto delle bellissime stufe di ceramica. Opere d arte oltre che d artigianato e ulteriore motivo d attrazione del locale, realizzate dal Gruppo dello Scarabeo (Monelli, Bravura, Araldi) degli allievi dell Accademia di Belle Arti di Ravenna, guidati dal professor Stefano Mazzotti e di Romano Dal Fiume della Cooperativa Ceramica di Imola, su idea dello stesso Guerra, racchiudono un intimo e delicato messaggio d arte: sono la stufa del vecchio autunno, del drappo solare, dei ricordi perduti, dei pianeti sognanti, del tappeto in ombra, della fessura profonda, degli oggetti in ascolto. Quasi ogni sala gode del tocco fantastico e leggero delle grandi stufe e ovunque è possibile immergersi in un atmosfera davvero incredibile. Dimenticavamo: che andiate al ristorante o all osteria, o alla vicina dolce sangiovesa questo è l indirizzo giusto per gustare un bell esempio di cucina romagnola (siamo fatti anche di carne, in fondo). Cassoni e salumi di mora, squacquerone, tagliatelle, raviolacci e tutto il ritornello dei sapori doc, da accompagnare con vini regionali, soprattutto sangiovese che qui è nato La Sangiovesa

11 19 Insider Oolgiata sporting club innovativa soluzione architettonica nel verde Ormai ci siamo. Ad inizio ottobre, dopo due anni di lavori, verrà ufficialmente inaugurato l Olgiata Sporting Club, destinato a diventare un importante polo di servizi e risorse, fino ad oggi totalmente assenti nella zona. L opera rientra nel Programma dei Punti Verdi Qualità del X Dipartimento del Comune di Roma, che prevede la realizzazione di opere su terreni di proprietà comunale da parte di Concessionari privati che, come corrispettivo per i lavori svolti, gestiranno a proprio vantaggio le opere per il periodo di concessione (33 anni). Le società concessionarie sono l Olgiata Verde s.r.l. e l Olgiata Fitness s.r.l. Quest ultima formata da otto soci, provenienti dai più diversi rami di attività, gestirà il complesso sportivo. L iniziativa è merito del Dott. Luigi Barelli, sportivo di rilievo ed oggi affermato imprenditore dello sport, e del Dott. Filippo Leonetti Luparini (Olgiata Verde) che hanno coinvolto sportivi d eccezione come il pilota di formula uno Giancarlo Fisichella, i calciatori Gigi Di Biagio, Paolo Negro, Francesco Dell Anno, gli imprenditori Fabio Roversi, Roberto Fedeli e Fabrizio Greco, quest ultimo premio personalità europea dello sport e docente di organizzazione aziendale dello sport, sarà il Club Manager avendo curato gli aspetti tecnici-organizzativi e progettuali di questa prestigiosa iniziativa. Meritevoli di plauso sono anche le soluzioni architettoniche, decisamente all avanguardia, realizzate dal giovane studio di architettura romano LAD Laboratorio di Architettura e Design, di Simone Lanaro e Francesco Napolitano, nel pieno rispetto della salvaguardia dell ambiente. Siamo l unico circolo a Roma totalmente eco compatibile afferma orgoglioso Fabrizio Greco. Ecco, allora, l utilizzo di energia ottenuta da fonti rinnovabili, come il sistema fotovoltaico e la cogenerazione, mentre l uso del calcestruzzo armato è fortemente limitato. Le sagome degli edifici sono ottenute mediante l utilizzo di un materiale naturale, il legno lamellare, che armonizza il rapporto dei manufatti con il contesto; anche per i rivestimenti non manca l utilizzo di materiali innovativi. La stessa società concessionaria sta provvedendo all allargamento ed al miglioramento dell incrocio stradale Via Cassia/Via Bragaglia ed ha sottoposto agli uffici comunali i progetti di altre opere stradali (ponte di collegamento con Via Tieri) ed idrauliche (bonifica fosso Rimessola) che potrebbero rientrare nella concessione e quindi essere eseguite senza esborso per il Comune. Presso l Olgiata Sporting Club si potranno svolgere le attività del nuoto come la scuola nuoto, syncro, pallanuoto, nuoto neonatale ecc., le attività di fitness, danza (con la direzione artisitca di Gabriella Labate), scherma, beach volley, tennis (con il Maestro Tonino Zugarelli), scuola calcio (sotto la direzione dell allenatore Guerino Gottardi), spinning, sinergy (con Paola Caruana), poligono di tiro con l arco ed anche una parete di arrampicata sportiva e molto altro ancora, su un area di oltre 115 mila metri quadri. Oltre a questo, saranno bonificati circa 8,5 ettari di bosco, con la creazione di percorsi vita e mountain bike. Olgiata Sporting Club Via Cantini snc, Roma Olgiata, tel ,

12 Insider 20 Fashion 21 Insider Ballantyne Furla Lardini Façonnable Lardini Eleganza fatta uomo di Maria Luisa Espanet Ballantyne Giosa L uomo dell autunno è elegante, ma mai azzimato, sempre disinvolto e soprattutto probabile. Guarda allo stile british e alla sartorialità italiana, ma non disdegna le infiltrazioni yankee. Per lui ci sono giacche a quadri nei tessuti della tradizione, principe di Galles, finestrati ecc, con taglio piuttosto aderente. A quadri sono spesso anche i pantaloni e le camicie, in alternativa a quelle in cotone Oxford con polsino da gemello. Per il tempo libero porta maglie a rombi e polo con applicazioni di stemmi. Ha abbastanza ironia da alternare il papillon alla cravatta. Non ama gli eccessi, ma si concede delle sciarpe colorate o a pois abbinate a baschi a righe. Preferisce scarpe stringate, stivaletti compresi. Raffinato nella scelta di borse, cartelle, sacche, è understatement anche con una 24 ore di coccodrillo. Come underwear indossa boxer, meglio se a righe regimental Piazza del Parlamento, Roma Tel\fax Cell

13 Castaldi Gioielli i Diamanti le gemme più desiderate al mondo il tuo gioiello su misura il tuo gioiello su misura La parola diamante deriva dal greco adamas che significa invincibile. Gli antichi non avevano ancora scoperto che solo un diamante può tagliare un altro diamante, essendo l elemento più duro che si trova in natura. I Romani credevano che fosse polvere lunare che veniva alla luce dopo una notte di luna piena. Gli antichi Hindu pensavano che fosse cristallo di rocca trasformato in diamante sotto l azione dei fulmini che colpivano le rocce. Per la sua invicibilità e straordinaria bellezza, si attribuivano al diamante proprietà e poteri di tutti i tipi. Quanto costa un diamante? È come chiedere quanto costa genericamente una casa o un quadro: dipende da molti fattori, il diamante non è un elemento che possa essere oggettivamente valutato o almeno non completamente. Per il diamante: non c è pietra che sia uguale a un altra. Il diamante è unico Universalmente esiste dunque una classificazione dei diamanti che si basa su alcuni parametri, la cui identificabilità sta diventando, grazie alle tecnologie, sempre più precisa e scientifica. Tali criteri di valutazione aiutano a determinare il prezzo di un diamante. Sono le famose 4C: COLOR Colore. Più è incolore la pietra più è alto il suo pregio a causa della sua rarità. Alla fine degli anni 70 il GIA americano, l istituto di certificazione più famoso del mondo, l HRD di Anversa e tutti i maggiori laboratori di analisi gemmologica del mondo hanno cercato di adeguarsi a una denominazione comune. Per convenzione la scala dei colori parte dalla lettera D (diamante) per farla arrivare fino a Z. La D indica il diamante più incolore, senza alcuna sfumatura di colore, il più ricercato. Di seguito abbiamo E ed F, che sono ancora pietre definite extra bianche, bianco eccezionale come scrive HRD nei suoi certificati, senza colore. G ed H sono pietre bianche. I, J, K sono pietre che cominciano ad evidenziare le sfumature di colore visibili ad occhio esperto. L, M, N sono pietre la cui colorazione comincia ad essere evidente anche per una persona non esperta. Dalla O alla Z il colore giallo è decisamente evidente. CLARITY Purezza. Durante il processo di cristallizzazione del carbonio in diamante possono essere presenti altri minerali che rimangono intrappolati all interno dei diamanti, oppure alcuni atomi di carbonio che possono formare delle molecole di grafite. Infine sbalzi di temperatura o di pressione possono formare delle fratture all interno della pietra. A seconda della posizione, grandezza, numero e colore delle cosiddette inclusioni, esiste una scala di qualità del diamante ormai riconosciuta internazionalmente, dettata dal GIA e HRD, che va da IF a I3. IF o LC (IF = Internally Flawless /Internamente senza inclusioni. LC= Loup Clean /Pura alla lente) indicano un diamante che, analizzato con una lente a 10 ingrandimenti, non presenta alcuna inclusione o imperfezione e viene perciò definito puro. I1, I2 e I3 segnalano la circostanza che le inclusioni cominciano ad essere visibili anche ad occhio nudo. CARAT WEIGHT Peso. La parola carato deriva da karatos che era il nome dei semi della pianta del carrubo che sono molto omogenei e simili tra loro. Il karatos pesava circa un quinto di un grammo. Il carato che viene usato oggi come unità di misura è precisamente 0.20 di un grammo ed è diviso in 100 unità o punti. Un diamante di 0.75 carati, può essere indicato anche come un diamante di 75 punti. CUTTING Taglio. Essendo tra le 4C quella più influenzata dall intervento dell uomo, una pietra ben tagliata, a parità di colore, peso e grandezza, risulta in grado di brillare di più rispetto a una pietra il cui taglio sia stato fatto male. Il taglio brillante ha 57 faccette ed è sicuramente il più comune. Anche qui occorre fare una raccomandazione: la qualità del taglio di una pietra viene indicata sempre nei certificati internazionali con una scala che può partire da excellent o very good fino alle definizioni di unusual o poor che indicano pietre di scarso taglio e quindi di valore inferiore. A conclusione di queste poche spiegazioni, il consiglio che vorrei dare a tutti è quello di acquistare sempre un diamante con certificato gemmologico internazionale e di acquistarlo sempre dal proprio gioielliere di fiducia. Ma ricordatevi che, anche se le moderne classificazioni sono sempre più precise e oggettive, ogni diamante è unico, unico come la persona che lo indosserà e questo è il suo fascino e il suo mistero design by Gianluca Castaldi Via Chiana, 55a/55b Roma - Tel w w w. c a s t a l d i g i o i e l l i. i t

14 25 Insider Fashion Punto vita, la moda a punto In nome della femminilità gli stilisti hanno scelto per l autunno il ritorno all abito tradizionale, rivelatore di forme: vita segnata, con uso sapiente delle cinture di Maria Luisa Espanet Louis Vuitton - Cruise Femminilità: è uno dei diktat forti della moda del momento. Inevitabile che il punto vita giocasse un ruolo di primo piano. Il che non corrisponde ad assenza completa di linee morbide e tagli alternativi e neanche di strizzature mozzafiato buone solo per anoressiche o introvabili eredi di Rossella O Hara. Nessun problema, quindi, per chi, e sono le più, ha qualche etto da eliminare proprio lì. Vita segnata vuole dire soprattutto ritorno al concetto di abito tradizionale, rivelatore delle forme. Un compito da anni delegato completamente ai pantaloni. Significa uso sapiente delle cinture, che diventano così accessorio determinante. Sta a significare recupero del piacere di uscire agli inizi dell autunno solo con l abito, per sfoggiare l abbronzatura estiva. Sono molti gli stilisti che hanno proposto questo genere di capo, in materiali consistenti o in tessuti leggeri e fluttuanti da cocktail, completati da giacchine, o personalizzati con cinture a contrasto. Immancabili naturalmente i lunghi da sera, evergreen consolidati per cui la vita segnata è ormai un must con solo qualche concessione negli anni al taglio direttorio. Innumerevoli quindi le sorprese. Se da Versace, Blumarine o Oscar de La Renta, da sempre cultori di un modo di vestire iperfemminile, la vita strizzata non è una novità, per gli stilisti sostenitori di tagli e geometrie inedite può davvero essere una proposta a effetto. Qualche esempio? L intera collezione dell enfant prodige americano Zac Posen, gli abiti in tessuti operati e stropicciati del giovane sperimentatore Gabriele Colangelo. RM by Roland Mouret non tradisce la sua linearità essenziale, ma sull abito in seta scivolata da finta educanda annoda due volte una cintura di pelle per rendere più sinuosa e provocante la silhouette. Krizia ritorna alle geometrie e alle etnie delle origini e personalizza le sue mises con cinture di vario genere. Dalle sottilissime per l abito con gonna a palloncino alle fasce da motociclista per top nude look e gonna a balze, alla rivisitazione dell obi giapponese per l abito con coprispalle di struzzo. Bottega Veneta

15 Insider 26 Fashion Tibi Versus Perfino Miss Sixty, portavoce dell ultracorto glamour, non rinuncia a evidenziare il punto vita. Così nel tubino in seta un po disco, nell abito in lana pied-de-poule ingigantita, nella tutina in denim caratterizzata da un alta fascia di pelle nera. Anche Etro mette delle fasce di seta sui suoi abiti in tessuto da cheomsang. Da Bottega Veneta Tomas Maier punta su rivisitazioni chic e sensuali dello chemisier. La creativa Alessandra Verona, per il suo giovane marchio Gazel, recupera la princesse anni 50 e l attualizza con una fascia in vita dal sapore orientale. Per Tibi, brand americano che sfila a New York, l abito con vita segnata è il protagonista indiscusso delle ultime passerelle. Anche Marc Jacobs per Louis Vuitton ha proposto una serie di abiti che sembravano usciti dal guardaroba della Grace Kelly di La finestra sul cortile. Gonna svasata o godet, vita strettissima, corpino aderente, tessuto tinta unita o fantasia. E propende per gli stessi tagli anche nei freschi abiti della Cruise Collection in uscita a novembre. Solo vita segnata per gli abiti in velluto e raso da cocktail di Versus in colori accesi. Il discorso della vita segnata, per molti stilisti, non sembra limitarsi all abito, ma si espande su altri capi. A cominciare dal trench, ormai insostituibile pezzo forte del guardaroba, fino ad arrivare allo spolverino, al soprabito, al cappotto... E a ben guardare anche per l uomo le giacche tendono a essere più aderenti Miss Sixty

16 Insider Motori 28 BUGATTI, AUTO DA GUINNESS DEI PRIMATI È possibile che ci sia qualcuno disposto a spendere 40 milioni per un automobile? E che ci sia un modello in vendita capace di raggiungere i 430 chilometri orari? La risposta ad entrambe le domande è sì. Ed entrambi i modelli portano un unico vessillo, che di nome fa Bugatti di Francesco Mantica Insider 29 Motori Bugatti Type 57SC Atlantic - ph supercars.net Un auto così storica, così importante e così cara che a comprarla non é stato un privato, bensì un museo. Stiamo parlando dell auto più costosa del mondo. Il record è targato Bugatti: una Type 57SC Atlantic del 1936 è stata battuta all asta in California per un prezzo che la casa d aste Gooding and Company, specializzata nel settore, non ha comunicato con precisione limitandosi a dire che è compreso fra i 30 e i 40 milioni di dollari. Se si pensa che il record precedente era quello di una Ferrari Testa Rossa del 57, pagata 9,5 milioni, si può facilmente capire come questo sia il prezzo più alto mai pagato per una automobile. Numero di telaio 57347, il gioiellino apparteneva a Peter Williamsons, un luminare della neurologia con una grande passione per le auto d epoca, e soprattutto per le Bugatti. Come da tradizione nulla è stato rivelato sull acquirente, ma secondo il Wall Street Journal si tratterebbe di un museo, il Mullin Automotive Museum di Oxnard, in California. La Atlantic del 36 era stata acquistata dal professor Williamsons nel 71 da un collezionista californiano, Bob Oliver. Era stata fatta costruire nel 36 da Lord Philippe de Rotschild, ma Oliver aveva apportato diverse modifiche. Williamsons ha predisposto un restauro durato diversi anni, che ha riportato la vettura al suo aspetto originale. Un operazione tutto sommato molto conveniente, visto che lui l aveva pagata 59 mila dollari. Bugatti Type 57SC Atlantic - ph supercars.net Bugatti Veyron Se l auto più cara del mondo non poteva che essere un modello storico, è invece nella modernità più attuale che possiamo trovare l auto più veloce. Ancora una volta il record appartiene alla Bugatti ed il modello in questione é la Veyron 16.4 Super Sport. l ultima versione della ipersportiva del gruppo Volkswagen ha battuto il record di velocità per automobili di serie, già detenuto dalla stessa Veyron, superando i 431 km/h sulla pista del centro prove di Ehra- Lessien, in Germania, lo scorso 26 giugno tra le ore 14 e le 15 alla presenza di rappresentanti del TÜV e del Guinness Book of Records. Missilistici i dati di accelerazione: i 100 km/h da fermo sono raggiunti in 2,5 secondi, i 200 km/h in 7,3 secondi e 15 secondi bastano per vedere la lancetta del tachimetro toccare la soglia dei 300. Più che piloti, per provarci bisogna essere astronauti. La Bugatti Veyron 16.4 Super Sport ha debuttato ufficialmente ad agosto al concorso di Eleganza di Pebble Beach in California e sarà costruita in soli 30 esemplari disponibili ad un prezzo (tasse escluse) di euro, i primi 5 con l esclusiva livrea in carbonio nudo e arancio dell edizione World Record Edition. Non è un caso che la Bugatti abbia recentemente collezionato questi due record particolari: detenere nella sua scuderia l auto più veloce e quella più costosa del mondo. Fin da quando venne fondata nel 1909 in Alsazia (a quei tempi territorio tedesco, ma per convenzione la casa automobilistica viene da sempre classificata tra quelle francesi essendo l Alsazia ritornata alla Francia dopo il trattato di Versailles) dall italiano Ettore Bugatti, infatti, questa casa automobilistica è nota per le sue vetture sportive ed estreme ma anche per modelli d epoca lussuosi e particolari Bugatti Veyron

17 Insider Motori 30 MONOVOLUME: STORIA DELL AUTO USCITA DAI ROMANZI DI JULES VERNE La storia delle monovolume, multispazio o minivan come siamo soliti chiamarle oggi è antica e variegata e affonda le sue radici nei primi decenni del secolo scorso. Ripercorriamo le tappe dell evoluzione tecnica e stilistica dell automobile più futurista del Novecento di Francesco Mantica Insider 31 Motori Leyat Hélica Dymaxion Correva l anno Era un epoca che viveva il più straordinario sviluppo tecnologico e scientifico dai tempi della rivoluzione industriale e dove le grandi potenze stavano per scontrarsi in quello che fu il primo conflitto mondiale della storia. Era anche l epoca in cui, sull onda di molte invenzioni e scoperte, cominciavano a vedersi i primi prototipi di automobile, alcuni dei quali avevano forme e stili stravaganti e sembravano usciti direttamente dai romanzi di Jules Verne. Fu in quel periodo che il Conte Ricotti chiese al carrozziere Ercole Castagna di Milano un prototipo con una carrozzeria che si ispirasse nella forma alle navicelle dei dirigibili. Un anno dopo prese così luce l Alfa Romeo HP carrozzeria Castagna, una vettura a metà strada fra un auto, un aereo e un missile: era nato il primo monovolume della storia. L idea di realizzare automobili diverse dal comune e con grandi carrozzerie chiuse monovolume (One-box per gli anglofoni) risale all infanzia di questo mezzo di trasporto. Caratterizza fin dal principio questo tipo di automobili la spinta modernista, quasi futurista, che porta alcuni progettisti, inventori e carrozzieri a riprodurre su prototipi a quattro ruote la forma della fusoliera di un aeroplano. Non Alfa Romeo HP ci si deve stupire, perciò, se anche i successivi modelli delle antiche monovolume hanno molti legami con l aeronautica. Ne é un esempio la Leyat Hélica degli anni Venti, dotata di forme altrettanto affusolate e pure di un motore ad elica anteriore che la fa muovere su strada. Fra il 1926 e il 1929 nascono poi altre proposte, sempre allo stadio di prototipi o pezzi unici, come la Claveau 9 CV Autobloc C.I.R. e la Burney Streamliner. Gli anni Trenta portano nei saloni internazionali dell auto alcune proposte basate sui principi dell architettura e del design industriale più evoluti, che prevedono la massimizzazione dello spazio e della luce e assieme una semplificazione delle forme dei veicoli. Ad inaugurare questo nuovo corso è Richard Buckminster Fuller, importante matematico, architetto, designer e inventore statunitense che nel 1933 presenta la Dymaxion, una strana vettura affusolata con due ruote davanti e una dietro. Il principio architettonico della massima abitabilità, delle grandi superfici vetrate e delle forme semplificate ritorna nel progetto Voiture Maximum di Le Corbusier, messo su carta nel 1928 e prima importante base teorica per le future scelte progettuali. Fondamentale nella cronologia delle multispazio è anche la Stout Scarab, un interessante commistione fra l automobile, il pullman e l aereo. Uno degli ultimi esempi aeronautici arriva invece dalla Mercedes-Benz 170H AVA di Karl Schlor, che nel 1939 propone l ennesima sagoma a semi-fuso. La prima monovoume prodotta in serie, anche se piccola, può essere considerata la Renault Juvaquatre Taxi del 1949, che per pochi mesi anticipa la ben più nota e diffusa Volkswagen Type 2. Questo innovativo pulmino vetrato é conosciuto anche con il nome di Bulli o Samba ed è frutto dell inventiva dell importatore VW in Olanda, Ben Pon, che chiese alla casa di Wolfsburg di poter realizzare un mezzo polivalente sulla meccanica del famoso Maggiolino. La Type 2 fungerà successivamente da ispirazione per l italiana Fiat 600 Multipla. Prodotta dal 1956 come monovolume, la Multipla si dimostra perfetta compagna di viaggio per tassisti, agenti di commercio, professionisti vari e automobilisti con famiglie numerose. Nonostante le linee discutibili, la 600 Multipla ha successo e spiana la strada per i più aggraziati pulmini 600T e 850 Familiare, che dal 1962 motorizzano commercianti, ospedali, enti pubblici e persino i Carabinieri. L idea di una vettura multispazio o monovolume comincia Stout Scarab Fiat 600 Multipla così a prendere sempre più piede e nei decenni successivi si susseguono numerosi modelli, alcuni davvero originali. I primi esempi sono quelli delle curiose Ghia Selene, Selene II, Pininfarina PFX, PFY e Vignale Abarth Sperimentale, che fra il 1959 e il 1962 riportano in voga le grandi superfici vetrate e il posto di guida avanzato. Nel 1972 una mostra al MoMa di New York dedicata al design italiano propone la Kar-a-sutra, opera dell architetto Mario Bellini che ipotizza un automobile medio/grande dalla forma squadrata, con parabrezza avanzato e fortemente inclinato, tetto alto e grandi possibilità di movimento a bordo. La paternità della "monovolume moderna" europea viene generalmente attribuita alla Espace, un modello progettato dalla Matra alla fine degli anni settanta, ispirato proprio al concept Kar-a-sutra e prodotto dalla Renault a partire dal Il successo è tale che a partire dagli anni Novanta quasi tutte le case automobilistiche hanno in listino uno o più modelli monovolume. Magari lontani dai dirigibili e prototipi che si ispiravano alle fantasie di Verne, ma comunque con dentro qualcosa che li ricollega, anche idealmente, ai loro gloriosi antenati automobilistici Kar-a-sutra Volkswagen Type 2 Renault Espace

18 Insider 32 Cultura Vignetta Occhio alla palla di Roberto Volterri Old Tom Morris ( ) Giocare a golf, oltre ad essere un affascinante sport, è un arte. La raffinata arte - in un estrema, omeopatica sintesi - di far entrare una pallina in una buca scavata nel terreno colpendola con differenti tipi di bastoni, partendo da un punto prestabilito ed impiegando il minor numero di colpi possibile. È nato in Scozia e da lì si è poi diffuso in tutto il mondo occidentale? Oppure è nato in Olanda alla fine del XIII secolo? O, ancora, viene veramente inventato nel 1413 presso l antichissima Università di Saint Andrews? Forse la verità sta nel mezzo poiché all epoca sono estremamente intensi i traffici commerciali tra i due Paesi e qualsiasi stravaganza, gioco, moda o altro trova ampie possibilità di diffondersi rapidamente. Ma tutto ciò, dopotutto, poco importa e poco importa anche se qualcuno ha messo in giro la voce che la stessa parola Golf sia un acronimo derivante dalle iniziali delle parole inglesi Gentlemen Only Ladies Forbidden, volendo così escludere la donna - l adorabile altra metà del cielo - dalla pratica del distensivo ma anche impegnativo sport. Maliziose insinuazioni di qualche misogino ad oltranza! Sembra invece che Golf derivi dalla parola Kolve, termine di origine medievale e che identifica una sorta di mazza. Quel che appare certo è comunque che le prime, fondamentali regole del Golf vengono stabilite in Scozia dall Honourable Company of Edinburgh Golfers e che in Italia il primo Club dedicato a tale disciplina sportiva vede la luce a Firenze ad opera della locale comunità di sudditi della Perfida Albione. È il lontano Bene ora che (quasi) tutto sappiamo della storia del gioco del Golf, potremmo anche chiederci per quale strano motivo la pallina non sia liscia come quella del ping-pong ma sia completamente costellata di piccole fossette, a volte rotonde a volte esagonali. La colpa - o il merito - di questa curiosa struttura superficiale delle palline da Golf è da imputarsi all ottocentesco fisico Heinrich Gustav Magnus e ai suoi studi sulla variazione della traiettoria di un corpo ruotante in un fluido in movimento. In parole povere - lasciando al loro destino l Equazione di Bernoulli e tutta la Fluidodinamica di questo strano, complesso mondo - le fossette sulla superficie della pallina da Golf fanno sì che si verifichi una complessa interazione con l aria attraversata dalla pallina stessa (il fluido tanto caro al buon professor Magnus), consentendo in tal modo di raggiungere distanze ben maggiori e, con un sapiente colpo di un adeguato bastone, a volte far centro nella buca prestabilita. Il cosiddetto Effetto Magnus - c era da aspettarselo... - crea inoltre grossi imbarazzi ai portieri delle squadre di calcio quando il bomber di turno colpisce il pallone di taglio, imprimendo ad esso una strana rotazione e una traiettoria curvilinea difficilmente prevedibile dall estremo difensore. Ed è goal! Infine, analoghe angosce le prova il tennista vittima di un topspin praticato dall avversario quando questi colpisce la palla dal basso verso l altro, imprimendogli così una rapidissima rotazione su se stessa, facendo passare indimenticabili e bruttissimi momenti al... domenicale Bjorn Borg di turno! Narrano antiche cronache

19 Sulla tavola a vela RS:X c è grande attesa per la sfida femminile che potrebbe vedere in acqua Alessandra Sensini Imbarcazioni della classe Star in regata alle ultime Olimpiadi di Pechino 2008 Golfo di Gaeta, paradiso dei velisti Uno degli angoli preferiti per chi ama la vela e luoghi ricchi di storia: a fine settembre, si disputeranno i campionati italiani classi olimpiche Con 250 atleti che si contenderanno il pass per i Giochi di Londra 2012 di Alessandro Mei Il clima mite e la costante brezza che caratterizzano il golfo di Gaeta hanno da sempre fatto sì che questo tratto del litorale laziale, al confine con la Campania, sia uno dei luoghi preferiti da chi pratica lo sport della vela. I formiani ricordano bene quando agli inizi degli anni 80 a frequentare la città scelta già nel I secolo a.c. da Cicerone come sua dimora estiva fu il team di Azzurra, che nel 1983 portò per la prima volta l Italia a partecipare all evento velico più importante al mondo, la Coppa America. Sono passati poco più di 25 anni, ma questa località è rimasta uno dei luoghi ideali per la pratica degli sport nautici. È qui che dal 23 al 26 settembre si celebreranno i Campionati Italiani Classi Olimpiche, la manifestazione velica più importante a livello nazionale, che vedrà la partecipazione di oltre 250 atleti pronti a contendersi la qualificazione per i Giochi Olimpici di Londra L edizione 2010 passerà anche alla storia per essere la prima che vedrà regatare, nel medesimo periodo, le classi olimpiche assieme alla classe paralimpica 2.4mR. La Federazione Italiana Vela ha demandato l organizzazione al Comitato dei circoli di Formia con la collaborazione della Scuola Nautica della Guardia di Finanza, del Club Nautico di Gaeta e dello Yacht Club Gaeta che ospiteranno proprio nella città a nord di Formia le imbarcazioni a bulbo e quelle per diversamente abili. Sei i campi di regata che verranno posizionati all interno del golfo e appena fuori Punta Stendardo. Nella classe Star, la regina delle classi olimpiche, la sfida vedrà protagonista il finanziere Diego Negri con a prua Enrico Voltolino, suo nuovo prodiere. Nella classe paralimpica, le imbarcazioni con timonieri diversamente abili regateranno assieme ai normodotati, per i quali è prevista una classifica a parte. Sempre presso la base nautica Flavio Gioia di Gaeta saranno ospitate le due imbarcazioni Elliott 6m con le quali verranno disputate le regate match race femminile, su un campo di regata a bastone posizionato a poche centinaia di metri dalla riva. La spiaggia di Vindicio sarà invece la sede ideale per ospitare le tavole RS:X e le imbarcazioni 49er, Laser e Laser radial, mentre il Club Nautico Caposele sarà la base a terra per i doppio 470 e il singolo Finn. Scenderanno in acqua sulla tavola olimpica la giovane Laura Linares, del gruppo sportivo della Marina Militare, che si contenderà l assegnazione del titolo con la finanziera Flavia Tartaglini. Le due giovani ragazze sono destinate a raccogliere l eredità della campionessa Una veduta del golfo di Gaeta Alessandra Sensini che sulla tavola a vela ha vinto quattro medaglie olimpiche. Fra le donne del 470 chi punta al gradino più alto del podio sono Giulia Conti e Giovanna Micol, che a luglio sono salite sul terzo gradino del podio al Campionato del Mondo. Fra gli uomini, il team più accreditato per aggiudicarsi il titolo italiano, e non sarebbe il primo, è quello formato dal romano Gabrio Zandonà, della Marina Militare, con a prua il finanziere Pietro Zucchetti. I fratelli Pietro e Gianfranco Sibello, che in questo Golfo sono di casa in quanto hanno gareggiato con i colori del gruppo sportivo delle Fiamme Gialle, nel 49er potrebbero proseguire la scia di successi che nel 2010 li ha portati ai vertici della ranking list internazionale di classe. Per tutti, i Campionati Italiani Classi Olimpiche rappresenteranno un occasione importante per veleggiare nel Golfo di Gaeta, dove la Federazione Italiana Vela, assieme all amministrazione comunale di Formia, intende dare vita ad un Centro Federale Nazionale dove i grandi della vela avranno l occasione di allenarsi durante tutto l arco dell anno e di incontrare i giovanissimi alle prime armi che fra qualche anno potranno puntare alla conquista di una medaglia olimpica. Incrocio fra due 49er, l imbarcazione olimpica più acrobatica Gaeta, Formia e le ricchezze del golfo Il poeta romano Marco Valerio Marziale in un epigramma dedicato all amico Apollinare riferendosi alla città di Formia afferma O temperate dulce litus (o mite clima del lido di Formia). Un lido che i romani scelsero per realizzare le proprie dimore estive. È nell entroterra del golfo che Cicerone si fece costruire la sua villa ed è proprio a Formia che fu ucciso ad opera dei sicari di Antonio nel dicembre del 43 a.c.. La città fu praticamente rasa al suolo durante la seconda Guerra Mondiale, perdendo così gran parte del suo patrimonio storico e artistico. Nonostante ciò, ancora oggi è possibile ammirare il Castellone medievale che ha mantenuto intatto il suo fascino d un tempo. Delle dodici torri, oggi è possibile ammirarne solamente due, una sulla sommità della antica Rocca romana e la torre cosiddetta dell Orologio, sulla quale ancora oggi è possibile apprezzare un orologio magliolicato risalente al 700. Da vedere anche la chiesa di San Rocco e quella di Sant Anna. Fra i reperti di epoca romana, ancora oggi ben conservati, citiamo la cisterna. Si tratta di una imponente opera idraulica interrata nell Arce, con murature talmente imponenti da sorreggere case e viali che costituiscono il borgo della città. A ridosso del porticciolo Caposele, dove in occasione dei Campionati Italiani Classi Olimpiche verrà allestito il Villaggio vela, si possono ammirare i resti monumentali dei criptoportici, botteghe e magazzini di sontuose ville patrizie. A otto chilometri a nord si trova la città di Gaeta con l imponente Castello Angioino- Aragonese, costituito da due strutture comunicanti realizzate in epoche diverse. Da visitare la cattedrale dei Santi Erasmo e Marciano, risalente al X-XI secolo e costruita sulla presistente chiesa di Santa Maria al Parco, del VII sec. Lungo la Riviera di Ulisse, che da Minturno si estende fino a Gaeta, si possono ammirare la Montagna spaccata, la grotta del Turco, oltre al Mausoleo di Lucio Munazio Planco

20 Insider Sport 36 A scoprirlo fu un barone, un nobile francese che a metà del secolo scorso attraversò le Alpi per amore. Il driver azzurro Cristiano Cividini - che ai mondiali di attacchi dei Pratoni del Vivaro (Rocca di Papa) non ha solo vinto il bronzo ma anche la prima medaglia, per l Italia, di sapore iridato - è un allievo del barone Albert Moyersoen, già ufficiale degli Haras National du Pin, la Versailles del cavallo, allevamento di mille ettari in Normandia creato dal re di Francia ai primi del Settecento. Il nobiluomo è il più esperto intenditore della Penisola di attacchi, disciplina equestre tanto spettacolare quanto poco conosciuta, ma di tradizione millenaria, addirittura olimpica. È la versione moderna della biga da corsa - pur se l attacco di oggi assomiglia più ad una carrozza fine Ottocento - costruito però in metallo, leggero e robusto, spesso impreziosito da rifiniture in legno. È grazie a Moyersoen, esempio non solo di tecnica ma anche di rigore e di stile, se è stato possibile far entrare questa specialità nella Federazione Italiana Sport Equestri. Albert è padre di Filippo, cavaliere azzurro di notevole caratura, tra i migliori della generazione post- D Inzeo. I Mondiali dei Pratoni (20 Paesi, 80 driver di cui 8 italiani, 4 giorni di gare) terminati con il trentottenne Cividini sul podio e l Italia settima (su 19) nella classifica per Nazioni, si sono disputati con un solo cavallo attaccato per ogni concorrente. Quello del driver bergamasco era Tango, un possente sauro bruciato di 8 anni (perciò ancora giovane per gli attacchi) che ha mostrato tutto il suo potenziale nel secondo giorno di gara, dedicato alla maratona con ostacoli, dove Cividini è risalito dal quinto posto del dressage al secondo. In chiusura la prova dei coni - quella della precisione delle traiettorie - con il terzo posto finale. Davanti a lui l emergente tedesco Zarembowicz (ha scalzato il leggendario settantenne olandese Jan van den Broeck, oro uscente) sempre al comando (la Germania ha vinto pure la classifica) e il polacco Kwiatek, autore di una micidiale rimonta. Per Cividini, perito agrario al suo sesto Mondiale, il bronzo era una medaglia annunciata. Professionista, fiancheggiato da sponsor che gli hanno permesso di partecipare a molte trasferte internazionali, il driver azzurro - che si prepara per conto suo, per lo più all estero - aveva sfiorato, quarto, il podio nel 2006 quando le gare iridate già si tennero sui 150 ettari del Vivaro Insider 37 Sport Ultimo Tango ai Pratoni del Vivaro Il possente sauro bruciato fa conquistare la tanto attesa medaglia all azzurro Cristiano Cividini: è bronzo, ai Mondiali di attacchi di Enrico Tonali Una plastica immagine del norvegese Nielsen impegnato nella maratona - Marco Villanti - Plastic Foto Sport Cristiano Cividini e Tango applauditi dal pubblico dei Pratoni del Vivaro - Marco Villanti - Plastic Foto Sport Cividini sul podio con il presidente federale Andrea Paulgross Marco Villanti - Plastic Foto Sport

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

TRIBUTO AL GRAN PREMIO PARCO VALENTINO

TRIBUTO AL GRAN PREMIO PARCO VALENTINO TRIBUTO AL Fai sfilare la tua passione tra le strade di Torino. Iscrivi la tua vettura al DOMENICA, 14 GIUGNO 2015 la parata celebrativa delle automobili più importanti di sempre PARCO VALENTINO - SALONE

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

Ospitalità stagione sportiva 2014-2015

Ospitalità stagione sportiva 2014-2015 Ospitalità STAGIONE SPORTIVA 2014-2015 BENVENUTI A SAN SIRO Il nuovo modo di vivere la partita Amala e colora un emozione di nero e d azzurro. Inter Corporate 2014-15 è l esclusivo programma di Corporate

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

passione coinvolgente

passione coinvolgente passione coinvolgente Arte ed eleganza impreziosiscono gli interni di una villa appena ristrutturata. L arredo moderno incontra la creatività di artisti internazionali. progettazione d interni far arreda

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS

VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS : VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS Un Viaggio indimenticabile attraverso la Storia Venice-Simplon Orient-Express è il treno più famoso del mondo, con una storia ultracentenaria che nasce nel 1864 e prosegue

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia Affronteremo un breve viaggio per scoprire il significato che la volta celeste aveva per i popoli

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Qualche giorno dopo la fine della competizione olimpica di judo è venuto il momento di analizzare quanto successo a Londra. Il mondo del

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino Cantiere Pastiglie Leone Rita Miccoli Cell. 335.80.22.975 r.miccoli@studioimmobiliareregina.it www.studioimmobiliareregina.it Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino RINASCE

Dettagli

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar.

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutto il fascino delle montagne dell Alto Adige, catturato nelle specialità L Alto Adige,

Dettagli

TONNARA di SCOPELLO Comunione Tonnare Scopello & Guzzo

TONNARA di SCOPELLO Comunione Tonnare Scopello & Guzzo Vi preghiamo di tener presente che le sistemazioni offerte sono in linea con lo spirito del luogo, lontane dal comfort e dagli standard delle strutture ricettive. In particolare, alcune abitazioni hanno

Dettagli

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore VOI esprime sia una dedica ai nostri graditissimi ospiti, destinatari delle nostre attenzioni quotidiane, sia l acronimo di VERA OSPITALITÀ ITALIANA,

Dettagli

wewelcomeyou fate la vostra scelta

wewelcomeyou fate la vostra scelta wewelcomeyou fate la vostra scelta State cercando la vostra prossima destinazione per l estate? Volete combinare spiagge splendide con gite in montagna e nella natura? Desiderate un atmosfera familiare

Dettagli

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati VISTO DAI BAMBINI E DAI RAGAZZI ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati in questa sezione riguardano progetti e proposte in aree di verde pubblico. Se il primo lavoro è finalizzato all arredo

Dettagli

ISERNIA. Il ponte ferroviario

ISERNIA. Il ponte ferroviario ISERNIA Caparbia, questo sembra Isernia: quanta determinazione dev essere costato far arrivare il treno nella parte alta della città, quanta opera di convincimento per ottenere un viadotto così grandioso

Dettagli

le più belle ville del Mediterraneo

le più belle ville del Mediterraneo le più belle ville del Mediterraneo le ville più belle del Mediterraneo Istria, Mediterraneo verde Dettaglio della penisola istriana Ricchezza della Tradizione Scoprite gli angoli ancora inesplorati del

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo La storia del museo Il Museo deriva il suo nome da quello delle Muse, personaggi della mitologia greca. Le Muse erano 9 ed erano figlie

Dettagli

- GIOVEDÌ 9 APRILE DOMENICA 19 APRILE 2015 -

- GIOVEDÌ 9 APRILE DOMENICA 19 APRILE 2015 - COMUNICATO STAMPA PRESENTAZIONE DI UN ECCEZIONALE INSIEME DI CREAZIONI DI JEAN PROUVÉ E DI UNA SELEZIONE DI GIOIELLI E OROLOGI DA COLLEZIONE CHE SARANNO PROPOSTI NELLE PROSSIME ASTE. - GIOVEDÌ 9 APRILE

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA I DESTINATION CENTER I Destination Center COS è UN DESTINATION CENTER? SHOPPING SPORT DIVERTIMENTO Un Destination Center e una combinazione di aree tematiche,

Dettagli

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI!

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI! ESTATE 2015 EVENTI LABORATORI ESCURSIONI Con il patrocinio di: In collaborazione con www.sopraesottoilmare.net ESTATE 2015 UNA PROPOSTA INNOVATIVA SOPRA E SOTTO IL MARE PROPONE UN ATTIVITA UNICA IN ITALIA

Dettagli

HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain

HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain Communiqué de presse Octobre 2013 HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain Minimal e asimmetrici, due tavoli firmati Mjiila in HI-MACS Il design, è l arte di progettare degli oggetti per

Dettagli

Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020

Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 La spesa complessiva

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze COMUNICATO STAMPA Torino, 23 maggio 2006 Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze Il turismo in Piemonte continua a crescere. Nel 2005 gli arrivi di turisti che hanno

Dettagli

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp. CATTANEO & Co. - BG SC_I 01/2005 S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.it Realizzare un connubio perfetto fra

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO

SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO Rete di Treviso Integrazione Alunni Stranieri LABORATORIO SUL TRATTAMENTO DEI TESTI DISCIPLINARI SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO TITOLO: IL SISTEMA SOLARE AMBITO DISCIPLINARE: SCIENZE AUTORE: GIANCARLA VOLPATO

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA DI MONTE VIDON COMBATTE CLASSE V INS. VIRGILI MARIA LETIZIA

SCUOLA PRIMARIA DI MONTE VIDON COMBATTE CLASSE V INS. VIRGILI MARIA LETIZIA SCUOLA PRIMARIA DI MONTE VIDON COMBATTE CLASSE V INS. VIRGILI MARIA LETIZIA Regoli di Nepero Moltiplicazioni In tabella Moltiplicazione a gelosia Moltiplicazioni Con i numeri arabi Regoli di Genaille Moltiplicazione

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

FAQ. 4) Si può partecipare ai concorsi avendo delle imperfezioni fisiche? Risposta

FAQ. 4) Si può partecipare ai concorsi avendo delle imperfezioni fisiche? Risposta FAQ 1) Come si entra in Guardia di Finanza? Risposta 2) Quali sono i limiti di età per partecipare ai concorsi? Risposta 3) Quali titoli di studio occorrono per partecipare ai concorsi? Risposta 4) Si

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

PERSIANE FINSTRAL. Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione

PERSIANE FINSTRAL. Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione PERSIANE FINSTRAL Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione PERSIANE 2 Oscuramento e protezione visiva nel rispetto della tradizione Le persiane, oltre al loro ruolo principale di elemento

Dettagli

Come è fatto un giornale?

Come è fatto un giornale? Come è fatto un giornale? 1. Com'è fatto un giornale? 2. Per iniziare o la testata è il titolo del giornale. o le manchette (manichette) sono dei box pubblicitari che le stanno al lato 3. La prima pagina

Dettagli

in evidenza 2013-2014

in evidenza 2013-2014 in evidenza 2013-2014 Liberty of the Seas, la nave più incredibile del Mediterraneo A inaugurare gli imbarchi da Napoli sarà Liberty of the Seas, una nave straordinaria in partenza per la prima volta dall

Dettagli

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini.

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini. A) Le feste italiane Naturalmente la più grande festa per i bambini e gli italiani è Natale. In Italia non mancano mai l albero di Natale, il presepio e molti regalini: la sera della Vigilia, il ventiquattro

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

SCHEMA SETTIMANA TIPO CON TRE SEDUTE DI ALLENAMENTO

SCHEMA SETTIMANA TIPO CON TRE SEDUTE DI ALLENAMENTO U.S. ALESSANDRIA CALCIO 1912 SETTORE GIOVANILE ALLENAMENTO PORTIERI SCHEDA TIPO DELLA SETTIMANA ALLENATORE ANDREA CAROZZO GRUPPO PORTIERI STAGIONE 2009/2010 GIOVANISSIMI NAZIONALI 1995 ALLIEVI REGIONALI

Dettagli

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige)

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) Dott. Huber Josef Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) La pietra dei solstizi di Montevila é un blocco di granito con un volume di ca. 1,3 m³. Ha cinque fori con un diametro di ca. 3 cm

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

HARMADIK MINTAFELADATSOR Emelt szintű szóbeli vizsga. Minta. A vizsgázó példánya (20 perc)

HARMADIK MINTAFELADATSOR Emelt szintű szóbeli vizsga. Minta. A vizsgázó példánya (20 perc) Bemelegítő beszélgetés 1. Vita HARMADIK MINTAFELADATSOR Emelt szintű szóbeli vizsga A vizsgázó példánya (20 perc) E migliore vivere in una casa con giardino in una zona verde che in un appartamento in

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

Che diavolo sono le gare di rally (e altri argomenti interessanti!)?

Che diavolo sono le gare di rally (e altri argomenti interessanti!)? Che diavolo sono le gare di rally (e altri argomenti interessanti!)? Molti di voi avranno sentito parlare di gare in cui i cani concorrono in esercizi di olfatto, come la ricerca, o gare di agility e di

Dettagli

Il paracadute di Leonardo

Il paracadute di Leonardo Davide Russo Il paracadute di Leonardo Il sogno del volo dell'uomo si perde nella notte dei tempi. La storia è piena di miti e leggende di uomini che hanno sognato di librarsi nel cielo imitando il volo

Dettagli

Regolamento Nazionale Specialità "POOL 8-15" ( Buche Strette )

Regolamento Nazionale Specialità POOL 8-15 ( Buche Strette ) Regolamento Nazionale Specialità "POOL 8-15" ( Buche Strette ) SCOPO DEL GIOCO : Questa specialità viene giocata con 15 bilie numerate, dalla n 1 alla n 15 e una bilia bianca (battente). Un giocatore dovrà

Dettagli

Gioielli per ogni occasione

Gioielli per ogni occasione GUIDA REGALO Gioielli per ogni occasione I gioielli di una donna sono generalmente gli oggetti di maggior valore economico che possiede e spesso anche i più cari dal punto di vista affettivo. Oggi sul

Dettagli

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD. LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA UNA STRAORDINARIA MOSTRA CHE AFFRONTA IL TEMA DEL CIBO DAL PUNTO DI VISTA SCIENTIFICO, SVELANDONE TUTTI

Dettagli

Andiamo più a fondo nella conoscenza del Sistema Solare

Andiamo più a fondo nella conoscenza del Sistema Solare Andiamo più a fondo nella conoscenza del Sistema Solare Come abbiamo visto nelle pagine precedenti il Sistema Solare è un insieme di molti corpi celesti, diversi fra loro. La sua forma complessiva è quella

Dettagli

Come scegliere un Diamante:

Come scegliere un Diamante: Come scegliere un Diamante: I diamanti hanno sempre esercitato un grande fascinonegli uomini come nelle donne: per i Romani e gli antichi Greci erano frammenti di stelle o lacrime degli dei cadute sulla

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente?

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Ognuno di noi ha espresso le proprie opinioni, poi la maestra le ha lette ad alta voce. Eravamo proprio curiosi di conoscere le idee ti tutti! Ecco tutti

Dettagli

ALOIS RIEGL (1858-1905)

ALOIS RIEGL (1858-1905) ALOIS RIEGL (1858-1903 DER MODERNE DENKMALKULTUS : IL CULTO MODERNO DEI MONUMENTI ANTICHI... NEGLI ULTIMI ANNI SI E VERIFICATO UN PROFONDO CAMBIAMENTO NELLE NOSTRE CONCEZIONI SULLA NATURA E LE ESIGENZE

Dettagli

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale?

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Copione natalizio in rima per i bambini della Scuola dell Infanzia. Autore: Silvia Di Castro (Bisia) UNA PULCE SULL ALBERO DI BABBO NATALE? 1 Copione natalizio in

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

Quest inverno, ogni sabato ritorna l estate.

Quest inverno, ogni sabato ritorna l estate. VOLO incluso DA MILANO MALPENSA Quest inverno, ogni sabato ritorna l estate. a n t i l l e mar dei caraibi 2 0 1 3-1 4 Un arcipelago di isole di gioia e colore. Viaggia nel cuore delle Antille. Il ritmo

Dettagli

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE novantanove Atelier Castello o- vata- ove alberi ABBIAMO RIDOTTO L AREA PEDONALE DELIMITANDO I BRACCI A FILO DELLE TORRI DEL CASTELLO. IN QUESTO MODO LA PIAZZA CON I

Dettagli

Guida alla sicurezza e alle prestazioni di un impianto frenante

Guida alla sicurezza e alle prestazioni di un impianto frenante trasporto pesante Guida alla sicurezza e alle prestazioni di un impianto frenante www.brembo.com trasporto pesante L i m p i a n t o f r e n a n t e d i u n v e i c ol o pesante per trasporto d i m e r

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust)

Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust) IL TEMPO DI MENTINA Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust) E tempo di occuparci di Mentina, la mia cuginetta che mi somiglia tantissimo; l unica differenza sta nella

Dettagli

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO 1 2. Economia e società nel mondo romano-germanico. ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO mondo romano germanico mondo bizantino mondo arabo Cartina 1 UN MONDO CON MOLTI BOSCHI, POCHI UOMINI E

Dettagli

Ciao!! Un cielo stellato così come lo puoi vedere con i tuoi occhi. Il cielo visto da un potente telescopio molto lontano dalle città

Ciao!! Un cielo stellato così come lo puoi vedere con i tuoi occhi. Il cielo visto da un potente telescopio molto lontano dalle città 1 Ciao!! Quando guardi il cielo ogni volta che si fa buio, se è sereno, vedi tanti piccoli punti luminosi distribuiti nel cielo notturno: le stelle. Oggi si apre l immaginario Osservatorio per guardare...

Dettagli

Tecnologia Facciate continue Finestre e porte a battente V E Finestre e porte in Alluminio-Legno Finestre e porte scorrevoli

Tecnologia Facciate continue Finestre e porte a battente V E Finestre e porte in Alluminio-Legno Finestre e porte scorrevoli www.metrawindows.it PERSIANA SCORREVOLE Sistemi oscuranti METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati METRA

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 Arrivi 2.016.536 Presenze 8.464.905 PROVINCIA IN COMPLESSO Arrivi: superata

Dettagli

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015!

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA L'Archeotour, giunto quest'anno alla sua XI edizione, è un'iniziativa del Rotary Club Cagliari per far conoscere

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design

Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design Dove: Principioattivo Via Melzo 34, 20129 Milano Giorni/Orari apertura: 14/19

Dettagli

PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio

PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio GENER-AZIONI PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio Con il sostegno di Circuito Regionale Danza in Sardegna, Associazione Enti Locali

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

UTILIZZO DELLA PSICOCINETICA NELLA SCUOLA PRIMARIA E IN AMBITO SPORTIVO

UTILIZZO DELLA PSICOCINETICA NELLA SCUOLA PRIMARIA E IN AMBITO SPORTIVO UTILIZZO DELLA PSICOCINETICA NELLA SCUOLA PRIMARIA E IN AMBITO SPORTIVO Le capacità cognitive richieste per far fronte alle infinite modalità di risoluzione dei problemi motori e di azioni di gioco soprattutto

Dettagli